PS ALBAN BERG-ACCADEMIA MUSICALE Provvedimento n

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "PS8982 - ALBAN BERG-ACCADEMIA MUSICALE Provvedimento n. 24702"

Transcript

1 PS ALBAN BERG-ACCADEMIA MUSICALE Provvedimento n L AUTORITÀ GARANTE DELLA CONCORRENZA E DEL MERCATO NELLA SUA ADUNANZA del 10 dicembre 2013; SENTITO il Relatore Professor Piero Barucci; VISTA la Parte II, Titolo III, del Decreto Legislativo 6 settembre 2005, n. 206, recante Codice del Consumo e successive modificazioni (di seguito, Codice del Consumo); VISTO l articolo 23, comma 12-quinquiesdecies, del D.L. 6 luglio 2012, n. 95, come modificato dalla legge 7 agosto 2012, n. 135, che ha aumentato il massimo edittale della sanzione a euro; VISTO il Regolamento sulle procedure istruttorie in materia di pubblicità ingannevole e comparativa, pratiche commerciali scorrette, clausole vessatorie (di seguito, Regolamento), adottato dall Autorità con delibera dell 8 agosto 2012; VISTI gli atti del procedimento; I. LA PARTE 1. Accademia Alban Berg Libero Conservatorio di Musica (di seguito, anche LICON ) in qualità di professionista ai sensi dell articolo 18, lettera b), del Codice del Consumo. LICON, con sede a Pescara, è attiva nel settore dei corsi di musica. Costituita nel 2012, al 31 dicembre di quell anno LICON non ha realizzato alcun fatturato. II. LA PRATICA COMMERCIALE 2. Il procedimento concerne il comportamento posto in essere dal professionista a partire dal mese di giugno 2012, consistente nella diffusione, attraverso i siti internet e di informazioni idonee a indurre in errore i destinatari in ordine ai servizi offerti, con specifico riferimento al prospettato rilascio di titoli accademici legalmente riconosciuti. 3. In particolare LICON, pur non risultando inserito tra le istituzioni AFAM ossia tra quelle facenti parti del sistema dell alta formazione artistica musicale e coreutica del MIUR, né tra quelle accreditate ex articolo 11 D.P.R. 212/2005, si sarebbe qualificato sul proprio sito internet con il termine Conservatorio ed avrebbe promosso i propri corsi formativi come corsi triennali di primo livello, corsi biennali di secondo livello e master, omettendo adeguate informazioni circa le caratteristiche dei servizi offerti, il valore dei titoli rilasciati e le relative opportunità in termini di sbocchi professionali. III. LE RISULTANZE DEL PROCEDIMENTO 1) L iter del procedimento 4. In relazione alla condotta sopra descritta, in data 6 settembre è stato comunicato alla Parte l avvio del procedimento istruttorio n. PS8982 per possibile violazione degli articoli 20, 21 e 22 del Codice del Consumo. 5. In tale sede, veniva in particolare ipotizzata l ingannevolezza delle informazioni diffuse tramite il sito internet del professionista relativamente ai servizi offerti, alla natura e alle finalità del LICON nonché alle caratteristiche dei corsi promossi e al valore legale dei titoli rilasciati. 6. Contestualmente alla comunicazione di avvio del procedimento è stato richiesto al professionista di fornire alcune informazioni utili alla valutazione della pratica commerciale in esame e, ai sensi dell articolo 27, comma 5, del Codice del Consumo, e dell articolo 15, del Regolamento, di fornire prove sull esattezza materiale dei dati di fatto connessi alla pratica commerciale oggetto di istruttoria. 7. In data 23 settembre 2013 è pervenuta, da parte del professionista, una nota di risposta alla richiesta di informazioni formulata nella comunicazione di avvio del procedimento. 8. In data 30 ottobre 2013 è stata comunicata alla Parte la data di conclusione della fase istruttoria ai sensi dell articolo 16, comma 1, del Regolamento. 9. In data 13 novembre 2013, il professionista ha presentato un ulteriore memoria difensiva. 2) Le evidenze acquisite 10. Dalla segnalazione del 12 aprile 2013 da parte del Conservatorio L. D'annunzio di Pescara e dalle rilevazioni effettuate d ufficio in data 27 maggio 2013 è emerso che nella homepage del sito internet 1 [In precedenza, due tentativi di comunicazione dell avvio del procedimento, rispettivamente in data 16 luglio 2013 (all indirizzo presente sul sito internet) e in data 13 agosto 2013 (al nuovo indirizzo apparso online sul sito del professionista) non sono andati a buon fine. ]

2 si trova la sezione Corsi accademici che informa sono aperte le iscrizioni (fino al 31 maggio 2013) ai corsi triennali di primo livello, ai corsi biennali di secondo livello e ai master... I docenti sono esclusivamente quelli abilitati ai corsi di Alta Formazione. Di seguito, sono illustrate le modalità di iscrizione ai corsi, le modalità di pagamento e le opportunità di borse di studio. 11. Anche dai siti internet e è possibile accedere all offerta formativa del LICON attraverso le varie sezioni Corsi di base, Corsi accademici, Concorsi e Certificati DISM. 12. In particolare, nella sezione del sito dedicata all offerta formativa è riportata la seguente informativa: in seguito all approvazione del DDL 1693 del 30 Novembre 2011, i diplomi di primo e secondo livello sono equipollenti ai diplomi di laurea della stessa classe di appartenenza. Cliccando su tale dicitura è possibile accedere, attraverso collegamento ipertestuale, alla pagina web contenente la riproduzione del disegno di legge approvato dal Senato nel 2011 dal titolo Valorizzazione del sistema dell alta formazione e specializzazione artistica e musicale che all articolo 1, relativo alla validità dei titoli, afferma I diplomi accademici di primo livello rilasciati dalle Accademie di belle arti, dall Accademia nazionale di danza, dall Accademia nazionale di arte drammatica, dagli Istituti superiori per le industrie artistiche, nonché dai Conservatori di musica e dagli Istituti musicali pareggiati sono equipollenti alle lauree triennali appartenenti alle classi di laurea L3 ( ). I diplomi accademici di secondo livello rilasciati dall Accademia di belle arti, nonché dai Conservatori di musica sono equipollenti alle lauree magistrali Sul sito del professionista si afferma inoltre che Nell area dell Alta Formazione rilasciamo i seguenti certificati cui segue l offerta formativa del LICON con l elenco dei Corsi Accademici, tra i quali i corsi triennali di primo livello, quelli triennali professionali e i corsi biennali di secondo livello 3, oltre ai master che rilasciano certificati di specializzazione specifici. In particolare, nella sezione del sito dedicata all Alta Formazione - Corsi Triennali è riportato che il Triennio di primo livello è la prima parte è la prima parte del nuovo percorso formativo dei Conservatori di musica italiani, parallelo alla laurea triennale dell'università. È autorizzato e riconosciuto dal Ministero dell'università come sperimentazione degli ordinamenti previsti dalla legge di riforma dei Conservatori (508/99) e rientra nell'alta Formazione Artistica e Musicale. Il Triennio ( ) si conclude con il conseguimento del diploma accademico di I livello (sottolineature aggiunte). 14. Inoltre, si afferma che Il voto del diploma quindi non è determinato solo dalla prova finale, come accadeva nel "vecchio" ordinamento, ma anche dal profitto complessivo dello studente lungo l'arco del Triennio. Alla prova finale si accede con il voto determinato dalla media ponderata in cento decimi. Analogamente, alla sezione Alta Formazione Corsi Biennali il LICON precisa che il Biennio è la parte superiore del nuovo percorso formativo, parallelo alla Laurea magistrale dell'università e che È previsto il riconoscimento di crediti e l'attribuzione di debiti in base al percorso formativo compiuto in precedenza (enfasi aggiunte). 15. L offerta formativa relativa ai master viene presentata usando le espressioni master class, ossia corsi di Alta Formazione in diverse classi, e master Pro, ossia corsi intensivi annuali riservati a studenti in possesso di un diploma biennale o una laurea magistrale che, stante il numero chiuso del Master, prevedono una selezione consistente in un audizione del costo di 50 euro presso la sede del LICON. Il termine Master viene presentato attraverso la seguente precisazione Il Master annuale riconosce ai partecipanti effettivi 60 ECTS 4, e associato alla dicitura I nostri allievi in possesso dei certificati vengono accreditati nel circuito ReTe con regolari contratti per un immediato inserimento nel mondo del lavoro (enfasi aggiunta). 16. Nella sezione Corsi Accademici rinvenibile nel sopracitato sito, il professionista indica anche che il Ciclo Triennale richiede 180 ECTS e il Ciclo Biennale richiede 120 ECTS, cui segue un informativa in merito al sistema dei crediti ECTS, caratteristico delle istituzioni universitarie. 17. Accedendo alla sezione Corsi accademici, appare poi l affermazione Per denominare i nostri certificati abbiamo scelto il più antico e nobile titolo onorifico utilizzato negli ambienti musicali, quel Maestro usato tante volte a sproposito ma così ricco di storia e di prestigio. Il titolo di Diploma d arte viene conferito ai certificati del ciclo triennale nonché I termini Diploma d arte e Maestro utilizzati come titoli di studio sono creazioni intellettuali e come tali tutelate dal diritto d autore in base alle norme vigenti nella legislazione nazionale (sottolineature aggiunte). 18. Infine, nella sezione Partnership del sito internet in questione è indicato che Il LIBERO CONSERVATORIO DI MUSICA è l unico conservatorio privato (enfasi non aggiunta) esistente in Italia e che Il LIBERO CONSERVATORIO DI MUSICA opera sotto la stessa normativa di base dei conservatori statali con il vantaggio di non dover sottostare a 2 [Il testo approvato dal Senato in data 30 novembre 2011 è riprodotto alla pagina web 3 [Tra i corsi triennali di primo livello si possono annoverare il Diploma d Arte in Musica Antica, il Diploma d'arte in Musica Barocca, il Diploma d'arte in Musica Classica, il Diploma d'arte in Musica Moderna e Jazz e il Diploma d'arte in Musica Contemporanea mentre l offerta formativa relativa ai corsi triennali professionali prevede i corsi di Audioterapia e Medicina del Suono, Biblioteconomia e Archivistica Musicale, Etnomusicologia, Economia e Management Musicale, Musica Cinematografica e Televisiva, Pedagogia musicale, Regia Teatrale Musicale. I corsi biennali, di secondo livello, rilasciano il titolo di Maestro in Musica Antica, Maestro in Musica Barocca, Maestro in Musica Classica, Maestro in Musica Moderna e Jazz, Maestro in Musica Contemporanea, Maestro in Informatica Musicale, Maestro in Musicologia, Maestro in Teoria e Composizione Musicale.] 4 [L ECTS o European Credit Transfer and Accumulation System è il sistema dei crediti che descrive un programma di studi attribuendo dei crediti alle sue componenti, sistema incentrato sul carico di lavoro richiesto ad uno studente per raggiungere gli obiettivi di un corso di studio.]

3 nessun tipo di approvazione dei suoi corsi da parte del MIUR in quanto economicamente indipendente ( ) e conferente titoli di studio unici e tutelati dal diritto d autore (diplomi accademici di primo e secondo livello, Master, ecc. ormai equiparati a diplomi di laurea DDL 1693 del 30 novembre 2011). 3) L onere della prova ai sensi dell articolo 27, comma 5, del Codice del Consumo e dell articolo 15 del Regolamento 19. Contestualmente alla comunicazione di avvio del procedimento è stato richiesto al professionista, ai sensi dell articolo 27, comma 5, del Codice del Consumo e dell articolo 15 del Regolamento, di esibire prove sull esattezza materiale dei dati di fatto connessi alla pratica commerciale oggetto di istruttoria, con particolare riferimento a: - l inserimento dell Accademia Alban Berg Libero Conservatorio di Musica tra le istituzioni facenti parte del sistema dell Alta Formazione artistica, musicale e coreutica (AFAM) o tra quelle accreditate ex articolo 11 D.P.R. n. 212/05; - l utilizzo del termine Conservatorio riferito al LICON, fornendo idonea documentazione attestante l eventuale accreditamento e/o riconoscimento del LICON da parte di istituzioni italiane (es. autorizzazioni amministrative, decreti ministeriali, ) e l eventuale richiesta di accreditamento; - l effettiva equiparazione dei relativi titoli rilasciati dal LICON a quelli rilasciati dal Conservatorio, fornendo documentazione attestante l equipollenza tra detto titolo ed una laurea italiana; - numero di studenti che, avendo conseguito i titoli di diploma di primo livello, diploma di secondo livello e master rilasciati dal professionista, ne hanno ottenuto l equipollenza a una laurea italiana. 20. In esito all attribuzione dell onere della prova, il professionista si è limitato a depositare il 23 settembre 2013 una memoria difensiva in cui ha rappresentato che il LICON non è inserito, e non lo sarà mai perché non è assolutamente nostra intenzione richiederlo, tra le istituzioni AFAM e ( ) siamo particolarmente orgogliosi di non essere inclusi tra le istituzioni accreditate ex articolo 11 D.P.R. 212/2005 e che è assolutamente legittimo l uso del nome conservatorio non esistendo una legge che stabilisca definizione, ruolo e prerogative del nome, occorre riferirsi a quanto riportato dal vocabolario. 21. Il professionista non ha fornito, né in sede di risposta alla richiesta di informazioni formulata in sede di avvio del procedimento né di riscontro dell onere della prova, alcun documento da cui risulti l inserimento del LICON nel sistema dell Alta Formazione e specializzazione artistica e musicale o documentazione attestante il suo accreditamento e/o riconoscimento da parte di istituzioni italiane al fine di rilasciare titoli aventi valore legale. 4) Le argomentazioni difensive del professionista 22. Nella memoria predisposta dalla Parte, quest ultima ritiene di aver assolto all onere della prova avendo, a suo giudizio, evidenziato e specificato la natura e tipologia dell attività esercitata nonché la caratteristiche dei corsi promossi. 23. In particolare, il professionista ha affermato di: - ritenere assolutamente legittimo l uso del termine conservatorio, non esistendo in Italia una legge che definisca esattamente ed inequivocabilmente cosa sia un conservatorio né, tantomeno, un conservatorio di musica e che, per tali motivi, occorre riferirsi a quanto riportato dai comuni dizionari; - non aver richiesto né richiederà mai alcun tipo di accreditamento, ribadendo la completa estraneità del LICON al sistema AFAM, manifestando il desiderio di distinguersi nettamente dai diplomifici dei conservatori statali che rilasciano titoli aventi valore legale senza alcun controllo di qualità né di merito e sottolineando che se per molti istituti l accostamento alle scuole statali e/o riconosciute è motivo di vanto ( ), per noi qualsiasi parvenza di similitudine con esse è solo fonte di disonore e discredito tanto da essere particolarmente orgogliosi di non essere inclusi tra le istituzioni accreditate ex articolo 11 D.P.R. 212/2005 ; - applicare facoltativamente, in quanto istituto universitario, le leggi sui conservatori in quanto liberi di seguire o ignorare quelle a nostro favore cercando di sopperire alle numerose lacune introdotte dai legislatori in merito; - di essere il più importante istituto musicale italiano privato con centinaia di corsi accademici la cui qualità non può essere minimamente messa in discussione e di rilasciare diplomi di primo e di secondo livello oltre ai master. IV. PARERE DELL AUTORITÀ PER LE GARANZIE NELLE COMUNICAZIONI 24. Poiché la pratica commerciale oggetto del presente provvedimento è stata diffusa attraverso mezzi di telecomunicazione, in data 11 novembre 2013 è stato richiesto il parere all Autorità per le Garanzie nelle Comunicazioni, ai sensi dell articolo 27, comma 6, del Codice del Consumo. L Autorità per le Garanzie nelle Comunicazioni non ha comunicato il proprio parere entro il termine di trenta giorni dal ricevimento della richiesta e non ha rappresentato ulteriori esigenze istruttorie. V. VALUTAZIONI CONCLUSIVE 25. La pratica commerciale contestata a LICON consiste nella diffusione, tramite i siti internet e di messaggi pubblicitari finalizzati a promuovere un offerta formativa consistente in corsi

4 accademici, di tipo triennale e biennale, oltre ai Master, in relazione ai quali si asserisce che sono legalmente riconosciuti in Italia ed equipollenti ai diplomi di laurea in quanto paralleli alla laurea triennale dell'università e alla laurea magistrale, omettendo adeguate informazioni circa le caratteristiche dei servizi offerti, l effettivo valore dei titoli rilasciati e le opportunità, in termini di sbocchi professionali, derivanti dal loro conseguimento. 26. L uso di termini quali corsi accademici, diploma triennale di primo livello, corsi biennali e master è in grado di indurre in errore i destinatari in relazione alla caratteristiche dei servizi pubblicizzati, con particolare riferimento al valore del titolo di studio rilasciato dal professionista. Inoltre, l utilizzo ripetuto, all interno delle varie sezioni del sito internet, di locuzioni e denominazioni quali conservatorio, alta formazione musicale, anno accademico, crediti formativi, è improprio e suscettibile di ingenerare nei consumatori l erroneo convincimento che LICON sia un istituzione universitaria riconosciuta e accreditata. 27. LICON, infatti, diversamente da quanto propagandato, non rientra nel sistema dell alta formazione e specializzazione artistica e musicale e non è compresa tra le istituzioni, trasformate dalla legge 21 dicembre 1999, n in istituti superiori di studi musicali e coreutici, le quali sulla base di apposite convenzioni possono rilasciare [i diplomi accademici], anche congiuntamente ad altre istituzioni italiane e straniere di corrispondente livello, abilitate a rilasciare titoli di studio riconosciuti nell ordinamento italiano secondo la disciplina di diritto comunitario ed internazionale Per quanto riguarda i siti internet del professionista attualmente in diffusione, si osserva che permangono i profili di decettività rilevati nella comunicazione di avvio del procedimento. In particolare, il professionista afferma che al termine dei corsi triennali o biennali tenuti presso LICON viene rilasciato il titolo di Maestro e un Diploma d arte che non può essere legittimamente qualificato laurea ai sensi della vigente normativa italiana e non può essere conferito da soggetti diversi dalle istituzioni universitarie riconosciute La successiva equiparazione alla laurea universitaria dei titoli accademici conseguiti nel sistema artistico e musicale italiano, sia ai fini di un concorso pubblico, sia per il riconoscimento dei crediti formativi, spendibili in entrambi i sistemi 8, intervenuta con la legge 22 novembre 2002, n. 268, non modifica i termini della presente valutazione, visto che LICON è estranea a tale sistema formativo. 30. Pertanto, i messaggi presenti sul sito del professionista contengono delle affermazioni ingannevoli anche in ordine alla natura dell istituzione che rilascia i titoli finali, come peraltro ribadito nella memoria della Parte, che definisce LICON un Conservatorio equivalente a una libera Università oltre che un istituto di Alta Formazione Artistica e Musicale pur non facendo parte dell alta formazione del MIUR del quale non condivide totalmente modalità operative e finalità istituzionali. 31. In tale contesto, la presenza sui siti internet in esame di numerosi riferimenti ai crediti formativi e al sistema dei crediti ECTS, caratteristico delle istituzioni universitarie, il contenuto della sezione Certificazioni internazionali che descrive le modalità per ottenere il diploma internazionale di studi musicali rilasciato da LICON, nonché la dicitura Albo Ufficiale contribuiscono ad amplificare l effetto decettivo dei messaggi in esame. 32. L ingannevolezza dei messaggi oggetto del presente procedimento si apprezza, da ultimo, nelle reali opportunità professionali offerte dalla frequenza dei corsi pubblicizzati, dal momento che il titolo rilasciato da LICON viene presentato come idoneo a permettere un immediato inserimento nel mondo del lavoro. A tale proposito, il tono assertivo del claim contrasta con la completa omissione di informazioni in merito all effettiva spendibilità del titolo rilasciato, con particolare riferimento ai possibili sbocchi professionali, informazioni necessarie per il consumatore medio per assumere una decisione consapevole di natura commerciale. 5 [Cfr. Legge 21 dicembre 1999, n. 508, recante Riforma delle Accademie di belle arti, dell Accademia nazionale di danza, degli Istituti superiori per le industrie artistiche, dei Conservatori di musica e degli Istituti musicali pareggiati, che ha introdotto la riforma delle istituzioni artistiche e musicali italiane e ha innovato i contenuti dell offerta formativa di queste istituzioni. Le Accademie di belle arti, l Accademia nazionale di arte drammatica e gli Istituti superiori per le industrie artistiche (ISIA), nonché i Conservatori di musica, l Accademia nazionale di danza e gli Istituti musicali pareggiati istituzioni, queste ultime, trasformate in Istituti superiori di studi musicali e coreutici realizzano il sistema nazionale dell alta formazione e specializzazione artistica e musicale.] 6 [Articolo 3, comma 8, del D.P.R. 8 luglio 2005, n. 212 Regolamento recante disciplina per la definizione degli ordinamenti didattici delle Istituzioni di alta formazione artistica, musicale e coreutica, a norma dell'articolo 2 della L. 21 dicembre 1999, n. 508.] 7 [Secondo la vigente disciplina, infatti, i titoli di studio universitari e le qualifiche accademiche sono soltanto quelli previsti dalla legge, ai sensi dell articolo 1 della legge 19 novembre 1990, n. 341, recante Riforma degli ordinamenti didattici universitari e dell articolo 1 della legge 13 marzo 1958, n. 262, recante Conferimento ed uso di titoli accademici, professionali e simili, e possono essere conferiti, con le modalità e nei casi indicati dalla legge stessa, esclusivamente dalle istituzioni universitarie statali e non statali autorizzate a rilasciare titoli aventi valore legale (articolo 2 della legge n. 262/58)] 8 [L articolo 6 della legge 22 novembre 2002, n. 268, recante Misure urgenti per la scuola, l università e la ricerca scientifica e tecnologica e l alta formazione artistica e musicale ha modificato l articolo 4 Validità dei diplomi della legge n. 508/99. Il D.P.R. 8 luglio 2005, n. 212 emanato ai sensi dell articolo 2, commi 7 e 8 della legge n. 508/1999 ribadisce e rinforza i predetti concetti prevedendo, all articolo 3, che le istituzioni di alta formazione artistica rilasciano, al termine dei rispettivi corsi, diplomi accademici di primo e secondo livello, di specializzazione, di formazione alla ricerca e di perfezionamento, con requisiti di ammissione (articolo 7) e durata (articolo 8) che coincidono con i corsi e diplomi di laurea, di laurea magistrale, di specializzazione, di dottorato, di ricerca e perfezionamento previsti dalle norme generali sull ordinamento didattico delle università di cui al D.M. 22 ottobre 2004, n. 270 (articoli 3, 6 e 8).]

5 33. Alla luce delle precedenti considerazioni, il comportamento posto in essere dal professionista risulta in maniera evidente non conforme alla diligenza professionale ragionevolmente esigibile, tenuto anche conto dell asimmetria informativa esistente tra consumatori e professionista nel settore in cui questi opera e del vigente quadro normativo. 34. Pertanto, la pratica commerciale in esame, costituita dalla diffusione dei messaggi pubblicitari descritti al punto II, deve ritenersi scorretta ai sensi degli articoli 20, 21 e 22 del Codice del Consumo in quanto contraria alla diligenza professionale e idonea a falsare in misura apprezzabile il comportamento economico del consumatore medio in relazione alla natura e alle caratteristiche del LICON, alla validità dei titoli pubblicizzati e alle relative opportunità in termini di sbocchi professionali. VI. QUANTIFICAZIONE DELLA SANZIONE 35. Ai sensi del combinato disposto dell articolo 27, comma 9, del Codice del Consumo e dell'articolo 23, comma 12- quinquiesdecies, del D.L. 6 luglio 2012, n. 95, come modificato dalla legge 7 agosto 2012, n. 135, con il provvedimento che vieta la pratica commerciale scorretta, l Autorità dispone l applicazione di una sanzione amministrativa pecuniaria da a euro, tenuto conto della gravità e della durata della violazione. 36. In ordine alla quantificazione della sanzione deve tenersi conto, in quanto applicabili, dei criteri individuati dall articolo 11 della legge n. 689/81, in virtù del richiamo previsto all articolo 27, comma 13, del Codice del Consumo: in particolare, della gravità della violazione, dell opera svolta dall impresa per eliminare o attenuare l infrazione, della personalità dell agente, nonché delle condizioni economiche dell impresa stessa. 37. Considerati tali criteri, si ritiene congruo determinare l importo della sanzione amministrativa pecuniaria applicabile all Accademia Alban Berg Libero Conservatorio di Musica, nella misura del minimo edittale. RITENUTO, pertanto, sulla base delle considerazioni suesposte, che la pratica commerciale in esame risulta scorretta ai sensi degli artt. 20, 21 e 22 del Codice del Consumo in quanto contraria alla diligenza professionale e idonea a falsare in misura apprezzabile il comportamento economico del consumatore medio in relazione alla natura dei servizi offerti dal professionista; DELIBERA a) che la pratica commerciale descritta al punto II del presente provvedimento, posta in essere dall Accademia Alban Berg Libero Conservatorio di Musica, costituisce, per le ragioni e nei limiti esposti in motivazione, una pratica commerciale scorretta ai sensi degli artt. 20, 21 e 22 del Codice del Consumo, e ne vieta la diffusione o continuazione; b) di irrogare all Accademia Alban Berg Libero Conservatorio di Musica una sanzione amministrativa pecuniaria di (cinquemila euro); c) che il professionista comunichi all Autorità, entro il termine di novanta giorni dalla notifica del presente provvedimento, le iniziative assunte in ottemperanza alla diffida di cui al punto a). La sanzione amministrativa di cui alla precedente lettera a) deve essere pagata entro il termine di trenta giorni dalla notificazione del presente provvedimento, utilizzando l'allegato modello F24 con elementi identificativi, di cui al Decreto Legislativo n. 241/1997. Tale modello può essere presentato in formato cartaceo presso gli sportelli delle banche, di Poste Italiane S.p.A. e degli Agenti della Riscossione. In alternativa, il modello può essere presentato telematicamente, con addebito sul proprio conto corrente bancario o postale, attraverso i servizi di home-banking e CBI messi a disposizione dalle banche o da Poste Italiane S.p.A., ovvero utilizzando i servizi telematici dell'agenzia delle Entrate, disponibili sul sito internet Ai sensi dell'articolo 37, comma 49, del decreto-legge n. 223/2006, i soggetti titolari di partita IVA, sono obbligati a presentare il modello F24 con modalità telematiche. Decorso il predetto termine, per il periodo di ritardo inferiore a un semestre, devono essere corrisposti gli interessi di mora nella misura del tasso legale a decorrere dal giorno successivo alla scadenza del termine del pagamento e sino alla data del pagamento. In caso di ulteriore ritardo nell adempimento, ai sensi dell articolo 27, comma 6, della legge n. 689/81, la somma dovuta per la sanzione irrogata è maggiorata di un decimo per ogni semestre a decorrere dal giorno successivo alla scadenza del termine del pagamento e sino a quello in cui il ruolo è trasmesso al concessionario per la riscossione; in tal caso la maggiorazione assorbe gli interessi di mora maturati nel medesimo periodo. Dell avvenuto pagamento deve essere data immediata comunicazione all Autorità attraverso l invio di copia del modello attestante il versamento effettuato. Il presente provvedimento verrà notificato ai soggetti interessati e pubblicato nel Bollettino dell'autorità Garante della Concorrenza e del Mercato.

6 Ai sensi del combinato disposto dell articolo 27, comma 12, del Codice del Consumo e dell articolo 23, comma 12- quinquiesdecies, del D.L. 6 luglio 2012, n. 95, come modificato dalla legge 7 agosto 2012, n. 135, in caso di inottemperanza al provvedimento l'autorità applica la sanzione amministrativa pecuniaria da a euro. Nei casi di reiterata inottemperanza l'autorità può disporre la sospensione dell'attività di impresa per un periodo non superiore a trenta giorni. Avverso il presente provvedimento può essere presentato ricorso al TAR del Lazio, ai sensi dell'articolo 135, comma 1, lettera b), del Codice del processo amministrativo (Decreto Legislativo 2 luglio 2010, n. 104), entro sessanta giorni dalla data di notificazione del provvedimento stesso, fatti salvi i maggiori termini di cui all articolo 41, comma 5, del Codice del processo amministrativo, ovvero può essere proposto ricorso straordinario al Presidente della Repubblica ai sensi dell articolo 8 del Decreto del Presidente della Repubblica 24 novembre 1971, n entro il termine di centoventi giorni dalla data di notificazione del provvedimento stesso. IL SEGRETARIO GENERALE Roberto Chieppa IL PRESIDENTE Giovanni Pitruzzella

PS7450 - BNC CREDIT-MANCATA INDICAZIONE TAN E TAEG Provvedimento n. 23108

PS7450 - BNC CREDIT-MANCATA INDICAZIONE TAN E TAEG Provvedimento n. 23108 306 PS7450 - BNC CREDIT-MANCATA INDICAZIONE TAN E TAEG Provvedimento n. 23108 L AUTORITÀ GARANTE DELLA CONCORRENZA E DEL MERCATO NELLA SUA ADUNANZA del 14 dicembre 2011; SENTITO il Relatore Professore

Dettagli

2. Associazione Difesa Consumatori e Ambiente (Adiconsum) di Pistoia, in qualità di segnalante.

2. Associazione Difesa Consumatori e Ambiente (Adiconsum) di Pistoia, in qualità di segnalante. PS6548 - PROJECT97-PUBBLICITÀ FINANZIAMENTI Provvedimento n. 22676 L AUTORITÀ GARANTE DELLA CONCORRENZA E DEL MERCATO NELLA SUA ADUNANZA del 4 agosto 2011; SENTITO il Relatore Professor Piero Barucci;

Dettagli

Provvedimento PI6462 - OMOGENEIZZATI AL PROSCIUTTO DELLA NESTLÉ. Chiusura istruttoria. numero 18021. data 13/02/2008 PUBBLICAZIONE

Provvedimento PI6462 - OMOGENEIZZATI AL PROSCIUTTO DELLA NESTLÉ. Chiusura istruttoria. numero 18021. data 13/02/2008 PUBBLICAZIONE Provvedimento PI6462 - OMOGENEIZZATI AL PROSCIUTTO DELLA NESTLÉ tipo Chiusura istruttoria numero 18021 data 13/02/2008 PUBBLICAZIONE Bollettino n. 6/2008 Procedimento collegato (esito) - Ingannevole Testo

Dettagli

PB791 - GMUNERIS.COM-MODULISTICA FONDI COMUNITARI Provvedimento n. 25437 L AUTORITÀ GARANTE DELLA CONCORRENZA E DEL MERCATO

PB791 - GMUNERIS.COM-MODULISTICA FONDI COMUNITARI Provvedimento n. 25437 L AUTORITÀ GARANTE DELLA CONCORRENZA E DEL MERCATO PB791 - GMUNERIS.COM-MODULISTICA FONDI COMUNITARI Provvedimento n. 25437 L AUTORITÀ GARANTE DELLA CONCORRENZA E DEL MERCATO NELLA SUA ADUNANZA del 22 aprile 2015; SENTITO il Relatore Dottor Salvatore Rebecchini;

Dettagli

PI6247 - UNIVERSITÀ POPOLARE SAN TOMMASO - CAMPUS SICILIA Provvedimento n. 17989

PI6247 - UNIVERSITÀ POPOLARE SAN TOMMASO - CAMPUS SICILIA Provvedimento n. 17989 PI6247 - UNIVERSITÀ POPOLARE SAN TOMMASO - CAMPUS SICILIA Provvedimento n. 17989 L AUTORITÀ GARANTE DELLA CONCORRENZA E DEL MERCATO NELLA SUA ADUNANZA del 7 febbraio 2008; SENTITO il Relatore Giorgio Guazzaloca;

Dettagli

PS5491 - BCC DI BEDIZZOLE TURANO VALVESTINO-VARIAZIONE UNILATERALE TASSO Provvedimento n. 22789

PS5491 - BCC DI BEDIZZOLE TURANO VALVESTINO-VARIAZIONE UNILATERALE TASSO Provvedimento n. 22789 PS5491 - BCC DI BEDIZZOLE TURANO VALVESTINO-VARIAZIONE UNILATERALE TASSO Provvedimento n. 22789 L AUTORITÀ GARANTE DELLA CONCORRENZA E DEL MERCATO NELLA SUA ADUNANZA del 14 settembre 2011; SENTITO il Relatore

Dettagli

3. CRCU Centro di Ricerca e tutela dei consumatori e degli utenti Sede provinciale di Trento, in qualità di segnalante.

3. CRCU Centro di Ricerca e tutela dei consumatori e degli utenti Sede provinciale di Trento, in qualità di segnalante. PS9368 - NEW UNIVERSAL-IMPIANTO FOTOVOLTAICO Provvedimento n. 25062 L AUTORITÀ GARANTE DELLA CONCORRENZA E DEL MERCATO NELLA SUA ADUNANZA del 1 agosto 2014; SENTITO il Relatore Dottor Salvatore Rebecchini;

Dettagli

PS7388 - FAMILY CREDIT-PUBBLICITÀ FINANZIAMENTI Provvedimento n. 23043

PS7388 - FAMILY CREDIT-PUBBLICITÀ FINANZIAMENTI Provvedimento n. 23043 BOLLETTINO N. 48 DEL 19 DICEMBRE 2011 211 PS7388 - FAMILY CREDIT-PUBBLICITÀ FINANZIAMENTI Provvedimento n. 23043 L AUTORITÀ GARANTE DELLA CONCORRENZA E DEL MERCATO NELLA SUA ADUNANZA del 30 novembre 2011;

Dettagli

VISTO il Regolamento sulle procedure istruttorie in materia di pubblicità ingannevole e comparativa, di cui al D.P.R. 11 luglio 2003, n.

VISTO il Regolamento sulle procedure istruttorie in materia di pubblicità ingannevole e comparativa, di cui al D.P.R. 11 luglio 2003, n. Provvedimento PI5990 - SALVA RATE IBL DI IBL BANCA tipo Chiusura istruttoria numero 17586 data 08/11/2007 PUBBLICAZIONE Bollettino n. 42/2007 PI5990 - SALVA RATE IBL DI IBL BANCA Provvedimento n. 17586

Dettagli

PS5701 - SALERNO FORMAZIONE-CORSO PER AGENTE IMMOBILIARE Provvedimento n. 22531 L AUTORITÀ GARANTE DELLA CONCORRENZA E DEL MERCATO

PS5701 - SALERNO FORMAZIONE-CORSO PER AGENTE IMMOBILIARE Provvedimento n. 22531 L AUTORITÀ GARANTE DELLA CONCORRENZA E DEL MERCATO PS5701 - SALERNO FORMAZIONE-CORSO PER AGENTE IMMOBILIARE Provvedimento n. 22531 L AUTORITÀ GARANTE DELLA CONCORRENZA E DEL MERCATO NELLA SUA ADUNANZA del 22 giugno 2011 (*) ; SENTITO il Relatore Dottor

Dettagli

PS185 - UNITOMMASO-CORSI DI LAUREA Provvedimento n. 19345

PS185 - UNITOMMASO-CORSI DI LAUREA Provvedimento n. 19345 PS185 - UNITOMMASO-CORSI DI LAUREA Provvedimento n. 19345 L AUTORITÀ GARANTE DELLA CONCORRENZA E DEL MERCATO NELLA SUA ADUNANZA del 23 dicembre 2008; SENTITO il Relatore Professor Piero Barucci; VISTO

Dettagli

L AUTORITÀ GARANTE DELLA CONCORRENZA E DEL MERCATO. SENTITO il Relatore Dottor Salvatore Rebecchini;

L AUTORITÀ GARANTE DELLA CONCORRENZA E DEL MERCATO. SENTITO il Relatore Dottor Salvatore Rebecchini; L AUTORITÀ GARANTE DELLA CONCORRENZA E DEL MERCATO NELLA SUA ADUNANZA del 19 marzo 2014; SENTITO il Relatore Dottor Salvatore Rebecchini; VISTA la Parte II, Titolo III, del Decreto Legislativo 6 settembre

Dettagli

PS1875 - OPEL ITALIA Provvedimento n. 24585

PS1875 - OPEL ITALIA Provvedimento n. 24585 PS1875 - OPEL ITALIA Provvedimento n. 24585 L AUTORITÀ GARANTE DELLA CONCORRENZA E DEL MERCATO NELLA SUA ADUNANZA del 29 ottobre 2013; SENTITO il Relatore Dottor Salvatore Rebecchini; VISTA la Parte II,

Dettagli

2. Un segnalante, in qualità di consumatore ai sensi dell articolo 18, lettera a), del Codice del Consumo.

2. Un segnalante, in qualità di consumatore ai sensi dell articolo 18, lettera a), del Codice del Consumo. PS7253 - ALLIANZ-POLIZZE ASSICURATIVE VITA Provvedimento n. 23042 L AUTORITÀ GARANTE DELLA CONCORRENZA E DEL MERCATO NELLA SUA ADUNANZA del 30 novembre 2011; SENTITO il Relatore Dottor Salvatore Rebecchini;

Dettagli

PS5313 - INTESA SANPAOLO-TEMPISTICA SURROGA Provvedimento n. 21989

PS5313 - INTESA SANPAOLO-TEMPISTICA SURROGA Provvedimento n. 21989 PS5313 - INTESA SANPAOLO-TEMPISTICA SURROGA Provvedimento n. 21989 L AUTORITÀ GARANTE DELLA CONCORRENZA E DEL MERCATO NELLA SUA ADUNANZA del 5 gennaio 2011; SENTITO il Relatore Professore Carla Bedogni

Dettagli

L AUTORITÀ GARANTE DELLA CONCORRENZA E DEL MERCATO. SENTITO il Relatore Dottoressa Gabriella Muscolo;

L AUTORITÀ GARANTE DELLA CONCORRENZA E DEL MERCATO. SENTITO il Relatore Dottoressa Gabriella Muscolo; L AUTORITÀ GARANTE DELLA CONCORRENZA E DEL MERCATO NELLA SUA ADUNANZA del 30 aprile 2015; SENTITO il Relatore Dottoressa Gabriella Muscolo; VISTA la Parte II, Titolo III, del Decreto Legislativo 6 settembre

Dettagli

PS8151 VENDITA FARMACI ON LINE Provvedimento n. 23632

PS8151 VENDITA FARMACI ON LINE Provvedimento n. 23632 PS8151 VENDITA FARMACI ON LINE Provvedimento n. 23632 L AUTORITÀ GARANTE DELLA CONCORRENZA E DEL MERCATO NELLA SUA ADUNANZA del 19 giugno 2012; SENTITO il Relatore Professor Piero Barucci; VISTA la Parte

Dettagli

PS7023 - POSTE ITALIANE-PACCOCELERE INTERNAZIONALE Provvedimento n. 24133

PS7023 - POSTE ITALIANE-PACCOCELERE INTERNAZIONALE Provvedimento n. 24133 PS7023 - POSTE ITALIANE-PACCOCELERE INTERNAZIONALE Provvedimento n. 24133 L AUTORITÀ GARANTE DELLA CONCORRENZA E DEL MERCATO NELLA SUA ADUNANZA del 19 dicembre 2012; SENTITO il Relatore Professore Carla

Dettagli

Bollettino. Settimanale. Anno XXII - n. 27

Bollettino. Settimanale. Anno XXII - n. 27 Bollettino Settimanale Anno XXII - n. 27 Pubblicato sul sito www.agcm.it il 23 luglio 2012 BOLLETTINO N. 27 DEL 23 LUGLIO 2012 49 PS2480 - BNL-SPESE ISTRUTTORIE FIDO Provvedimento n. 23710 L AUTORITÀ GARANTE

Dettagli

Linee Guida di cui all articolo 13, comma 1-quinquies del decreto legge 31 gennaio 2007, n. 7, convertito dalla legge 2 aprile 2007, n.

Linee Guida di cui all articolo 13, comma 1-quinquies del decreto legge 31 gennaio 2007, n. 7, convertito dalla legge 2 aprile 2007, n. Linee Guida di cui all articolo 13, comma 1-quinquies del decreto legge 31 gennaio 2007, n. 7, convertito dalla legge 2 aprile 2007, n. 40 Premessa Il presente documento contiene indicazioni e orientamenti

Dettagli

PS8151 - VENDITA FARMACI ON LINE Provvedimento n. 24116

PS8151 - VENDITA FARMACI ON LINE Provvedimento n. 24116 PS8151 - VENDITA FARMACI ON LINE Provvedimento n. 24116 L AUTORITÀ GARANTE DELLA CONCORRENZA E DEL MERCATO NELLA SUA ADUNANZA del 12 dicembre 2012; SENTITO il Relatore Professor Piero Barucci; VISTA la

Dettagli

PS6123 - B.M.F. MUTUI E FINANZIAMENTI PER LA CASA Provvedimento n. 22171

PS6123 - B.M.F. MUTUI E FINANZIAMENTI PER LA CASA Provvedimento n. 22171 PS6123 - B.M.F. MUTUI E FINANZIAMENTI PER LA CASA Provvedimento n. 22171 L AUTORITÀ GARANTE DELLA CONCORRENZA E DEL MERCATO NELLA SUA ADUNANZA del 2 marzo 2011; SENTITO il Relatore Professor Piero Barucci;

Dettagli

L AUTORITÀ PER L ENERGIA ELETTRICA E IL GAS

L AUTORITÀ PER L ENERGIA ELETTRICA E IL GAS Deliberazione 4 agosto 2008 VIS 74/08 Adozione di un provvedimento ai sensi dell articolo 2, comma 20, lettera c), della legge 14 novembre 1995, n. 481 nei confronti della società Bergamo Energia S.p.A.

Dettagli

IP177 - TITEL E SOCIETÀ COLLEGATE-CORSO DI INFORMATICA Provvedimento n. 24443

IP177 - TITEL E SOCIETÀ COLLEGATE-CORSO DI INFORMATICA Provvedimento n. 24443 IP177 - TITEL E SOCIETÀ COLLEGATE-CORSO DI INFORMATICA Provvedimento n. 24443 L AUTORITÀ GARANTE DELLA CONCORRENZA E DEL MERCATO NELLA SUA ADUNANZA del 10 luglio 2013; SENTITO il Relatore Dottor Salvatore

Dettagli

PS7045 - PROFUMERIE LIMONI-10 SCONTO IMMEDIATO Provvedimento n. 22938

PS7045 - PROFUMERIE LIMONI-10 SCONTO IMMEDIATO Provvedimento n. 22938 PS7045 - PROFUMERIE LIMONI-10 SCONTO IMMEDIATO Provvedimento n. 22938 L AUTORITÀ GARANTE DELLA CONCORRENZA E DEL MERCATO NELLA SUA ADUNANZA del 3 novembre 2011; SENTITO il Relatore Professor Piero Barucci;

Dettagli

L AUTORITÀ GARANTE DELLA CONCORRENZA E DEL MERCATO

L AUTORITÀ GARANTE DELLA CONCORRENZA E DEL MERCATO L AUTORITÀ GARANTE DELLA CONCORRENZA E DEL MERCATO NELLA SUA ADUNANZA del 19 novembre 2014; SENTITO il Relatore Dottor Salvatore Rebecchini; VISTA la Parte II, Titolo III, del Decreto Legislativo 6 settembre

Dettagli

VISTO il Titolo III, Capo II, del Decreto Legislativo 6 settembre 2005, n. 206, recante Codice del consumo;

VISTO il Titolo III, Capo II, del Decreto Legislativo 6 settembre 2005, n. 206, recante Codice del consumo; Provvedimento PI5591 - FASTWEB-TUTTO GRATIS FINO A NATALE tipo Chiusura istruttoria numero 16759 data 18/04/2007 PUBBLICAZIONE Bollettino n. 16/2007 Procedimento collegato (esito) - Ingannevole Testo Provvedimento

Dettagli

IP180 - VUELING AIRLINES-COMMISSIONI PAGAMENTO CON CARTA DI CREDITO Provvedimento n. 24314

IP180 - VUELING AIRLINES-COMMISSIONI PAGAMENTO CON CARTA DI CREDITO Provvedimento n. 24314 IP180 - VUELING AIRLINES-COMMISSIONI PAGAMENTO CON CARTA DI CREDITO Provvedimento n. 24314 L AUTORITÀ GARANTE DELLA CONCORRENZA E DEL MERCATO NELLA SUA ADUNANZA del 17 aprile 2013; SENTITO il Relatore

Dettagli

PS9694 - CARIGE ASSICURAZIONI-SOLLECITI DI PAGAMENTO Provvedimento n. 25586 L AUTORITÀ GARANTE DELLA CONCORRENZA E DEL MERCATO

PS9694 - CARIGE ASSICURAZIONI-SOLLECITI DI PAGAMENTO Provvedimento n. 25586 L AUTORITÀ GARANTE DELLA CONCORRENZA E DEL MERCATO PS9694 - CARIGE ASSICURAZIONI-SOLLECITI DI PAGAMENTO Provvedimento n. 25586 L AUTORITÀ GARANTE DELLA CONCORRENZA E DEL MERCATO NELLA SUA ADUNANZA del 29 luglio 2015; SENTITO il Relatore Dott.ssa Gabriella

Dettagli

PS6291 - LA FORTUNATA-PUBBLICITÀ FINANZIAMENTI Provvedimento n. 22955

PS6291 - LA FORTUNATA-PUBBLICITÀ FINANZIAMENTI Provvedimento n. 22955 PS6291 - LA FORTUNATA-PUBBLICITÀ FINANZIAMENTI Provvedimento n. 22955 L AUTORITÀ GARANTE DELLA CONCORRENZA E DEL MERCATO NELLA SUA ADUNANZA del 9 novembre 2011; SENTITO il Relatore Dottor Salvatore Rebecchini;

Dettagli

Bollettino. Settimanale. Anno XXIII - n. 32

Bollettino. Settimanale. Anno XXIII - n. 32 Bollettino Settimanale Anno XXIII - n. 32 Pubblicato sul sito www.agcm.it 19 agosto 2013 SOMMARIO INTESE E ABUSO DI POSIZIONE DOMINANTE 5 A407C - CONTO TV/SKY ITALIA Provvedimento n. 24474 5 A446 - (QG1)

Dettagli

PS4729 - MERCEDES-CLASSE A Provvedimento n. 23449

PS4729 - MERCEDES-CLASSE A Provvedimento n. 23449 PS4729 - MERCEDES-CLASSE A Provvedimento n. 23449 L AUTORITÀ GARANTE DELLA CONCORRENZA E DEL MERCATO NELLA SUA ADUNANZA del 28 marzo 2012; SENTITO il Relatore Dottor Salvatore Rebecchini; VISTA la Parte

Dettagli

PS9052 - TRIPSTA-PRENOTAZIONE VOLI E CCS Provvedimento n. 24826 L AUTORITÀ GARANTE DELLA CONCORRENZA E DEL MERCATO

PS9052 - TRIPSTA-PRENOTAZIONE VOLI E CCS Provvedimento n. 24826 L AUTORITÀ GARANTE DELLA CONCORRENZA E DEL MERCATO PS9052 - TRIPSTA-PRENOTAZIONE VOLI E CCS Provvedimento n. 24826 L AUTORITÀ GARANTE DELLA CONCORRENZA E DEL MERCATO NELLA SUA ADUNANZA del 27 febbraio 2014; SENTITO il Relatore Dottor Salvatore Rebecchini;

Dettagli

PB793 - ODM-UFFICIO REGISTRO DEI MARCHI Provvedimento n. 25536 L AUTORITÀ GARANTE DELLA CONCORRENZA E DEL MERCATO

PB793 - ODM-UFFICIO REGISTRO DEI MARCHI Provvedimento n. 25536 L AUTORITÀ GARANTE DELLA CONCORRENZA E DEL MERCATO PB793 - ODM-UFFICIO REGISTRO DEI MARCHI Provvedimento n. 25536 L AUTORITÀ GARANTE DELLA CONCORRENZA E DEL MERCATO NELLA SUA ADUNANZA del 1 luglio 2015; SENTITO il Relatore Dottoressa Gabriella Muscolo;

Dettagli

LA COMMISSIONE NAZIONALE PER LE SOCIETÀ E LA BORSA

LA COMMISSIONE NAZIONALE PER LE SOCIETÀ E LA BORSA Delibera n. 19302 Applicazione di sanzioni amministrative pecuniarie nei confronti del sig. Simone Di Sabato per violazioni dell art. 101, comma 2 e 4, del d.lgs. n. 58/98 LA COMMISSIONE NAZIONALE PER

Dettagli

PS9009 - MONDIAL RELAX Provvedimento n. 24854

PS9009 - MONDIAL RELAX Provvedimento n. 24854 PS9009 - MONDIAL RELAX Provvedimento n. 24854 L AUTORITÀ GARANTE DELLA CONCORRENZA E DEL MERCATO NELLA SUA ADUNANZA del 27 marzo 2014; SENTITO il Relatore Dottor Salvatore Rebecchini; VISTA la Parte II,

Dettagli

PB782 - SVILUPPO IMPRESE-CONSULENZE PER FINANZIAMENTI Provvedimento n. 25394 L AUTORITÀ GARANTE DELLA CONCORRENZA E DEL MERCATO

PB782 - SVILUPPO IMPRESE-CONSULENZE PER FINANZIAMENTI Provvedimento n. 25394 L AUTORITÀ GARANTE DELLA CONCORRENZA E DEL MERCATO PB782 - SVILUPPO IMPRESE-CONSULENZE PER FINANZIAMENTI Provvedimento n. 25394 L AUTORITÀ GARANTE DELLA CONCORRENZA E DEL MERCATO NELLA SUA ADUNANZA del 18 marzo 2015; SENTITO il Relatore Dottoressa Gabriella

Dettagli

PS3802 - EDU ITALIA-DOTTORATI E LAUREE Provvedimento n. 21949

PS3802 - EDU ITALIA-DOTTORATI E LAUREE Provvedimento n. 21949 PS3802 - EDU ITALIA-DOTTORATI E LAUREE Provvedimento n. 21949 L AUTORITÀ GARANTE DELLA CONCORRENZA E DEL MERCATO NELLA SUA ADUNANZA del 22 dicembre 2010; SENTITO il Relatore Professore Carla Bedogni Rabitti;

Dettagli

L AUTORITÀ PER L ENERGIA ELETTRICA E IL GAS

L AUTORITÀ PER L ENERGIA ELETTRICA E IL GAS DELIBERAZIONE 22 MAGGIO 2013 221/2013/S/GAS IRROGAZIONE DI UNA SANZIONE AMMINISTRATIVA PECUNIARIA PER VIOLAZIONI IN MATERIA DI PRONTO INTERVENTO GAS L AUTORITÀ PER L ENERGIA ELETTRICA E IL GAS Nella riunione

Dettagli

PS4467 - H3G-SMS PREMIUM Provvedimento n. 22750

PS4467 - H3G-SMS PREMIUM Provvedimento n. 22750 PS4467 - H3G-SMS PREMIUM Provvedimento n. 22750 L AUTORITÀ GARANTE DELLA CONCORRENZA E DEL MERCATO NELLA SUA ADUNANZA del 7 settembre 2011; SENTITO il Relatore Dottor Salvatore Rebecchini; VISTO il Titolo

Dettagli

DIPARTIMENTO DELLA FUNZIONE PUBBLICA. Ufficio per il personale delle pubbliche amministrazioni

DIPARTIMENTO DELLA FUNZIONE PUBBLICA. Ufficio per il personale delle pubbliche amministrazioni DIPARTIMENTO DELLA FUNZIONE PUBBLICA Ufficio per il personale delle pubbliche amministrazioni Circolare n.4/2005 8 novembre 2005 Alla Presidenza del Consiglio dei Ministri A tutti i Ministeri - Gabinetto

Dettagli

Ministero dell istruzione, dell università e della ricerca

Ministero dell istruzione, dell università e della ricerca DECRETO MINISTERIALE N. 91 Requisiti dei componenti delle commissioni giudicatrici dei concorsi per titoli ed esami per l accesso ai ruoli del personale docente della scuola dell infanzia, primaria, secondaria

Dettagli

PS9248 - TELKOM-INDEBITO RECUPERO CREDITI Provvedimento n. 25260

PS9248 - TELKOM-INDEBITO RECUPERO CREDITI Provvedimento n. 25260 PS9248 - TELKOM-INDEBITO RECUPERO CREDITI Provvedimento n. 25260 L AUTORITÀ GARANTE DELLA CONCORRENZA E DEL MERCATO NELLA SUA ADUNANZA dell 8 gennaio 2015; SENTITO il Relatore Dottoressa Gabriella Muscolo;

Dettagli

L AUTORITÀ GARANTE DELLA CONCORRENZA E DEL MERCATO. SENTITO il Relatore Dottoressa Gabriella Muscolo;

L AUTORITÀ GARANTE DELLA CONCORRENZA E DEL MERCATO. SENTITO il Relatore Dottoressa Gabriella Muscolo; L AUTORITÀ GARANTE DELLA CONCORRENZA E DEL MERCATO NELLA SUA ADUNANZA del 14 ottobre 2015; SENTITO il Relatore Dottoressa Gabriella Muscolo; VISTA la Parte II, Titolo III, del Decreto Legislativo 6 settembre

Dettagli

150.000 rata 532. 180.000 rata 638

150.000 rata 532. 180.000 rata 638 PS5822 - PROMOFIN ITALIA-MANCATA INDICAZIONE TAN E TAEG Provvedimento n. 22059 L AUTORITÀ GARANTE DELLA CONCORRENZA E DEL MERCATO NELLA SUA ADUNANZA del 26 gennaio 2011; SENTITO il Relatore Dottor Antonio

Dettagli

Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca

Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Tabella dei titoli valutabili nei concorsi per titoli ed esami per l accesso ai ruoli del personale docente della scuola dell infanzia, primaria, secondaria di primo e secondo grado e ripartizione dei

Dettagli

L AUTORITÀ GARANTE DELLA CONCORRENZA E DEL MERCATO

L AUTORITÀ GARANTE DELLA CONCORRENZA E DEL MERCATO L AUTORITÀ GARANTE DELLA CONCORRENZA E DEL MERCATO NELLA SUA ADUNANZA del 29 luglio 2015; SENTITO il Relatore Dott.ssa Gabriella Muscolo; VISTA la Parte II, Titolo III, del Decreto Legislativo 6 settembre

Dettagli

Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Dipartimento per l Istruzione Direzione Generale per il personale scolastico

Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Dipartimento per l Istruzione Direzione Generale per il personale scolastico Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Dipartimento per l Istruzione Direzione Generale per il personale scolastico Decreto n. 58 IL DIRETTORE GENERALE VISTA VISTA VISTA La Legge 19

Dettagli

PS8857 - OTTICA AVANZI-2X1 OCCHIALE IN REGALO Provvedimento n. 24534 L AUTORITÀ GARANTE DELLA CONCORRENZA E DEL MERCATO

PS8857 - OTTICA AVANZI-2X1 OCCHIALE IN REGALO Provvedimento n. 24534 L AUTORITÀ GARANTE DELLA CONCORRENZA E DEL MERCATO PS8857 - OTTICA AVANZI-2X1 OCCHIALE IN REGALO Provvedimento n. 24534 L AUTORITÀ GARANTE DELLA CONCORRENZA E DEL MERCATO NELLA SUA ADUNANZA del 2 ottobre 2013; SENTITO il Relatore Professor Piero Barucci;

Dettagli

IlMinistro dell Istruzione, dell Università e d ellaricerca. Il Ministro per i Beni e le Attività Culturali. di concerto con

IlMinistro dell Istruzione, dell Università e d ellaricerca. Il Ministro per i Beni e le Attività Culturali. di concerto con IlMinistro dell Istruzione, dell Università e d ellaricerca di concerto con Il Ministro per i Beni e le Attività Culturali VISTA la legge 9 maggio 1989, n. 168; VISTO l'articolo 17, comma 95, della legge

Dettagli

REGOLAMENTO DEI CORSI DI STUDI ACCADEMICI TRIENNALI E BIENNALI DIPARTIMENTO DEGLI STRUMENTI AD ARCO E A CORDA

REGOLAMENTO DEI CORSI DI STUDI ACCADEMICI TRIENNALI E BIENNALI DIPARTIMENTO DEGLI STRUMENTI AD ARCO E A CORDA REGOLAMENTO DEI CORSI DI STUDI ACCADEMICI TRIENNALI E BIENNALI DIPARTIMENTO DEGLI STRUMENTI AD ARCO E A CORDA Art. 1 - Fonti normative Legge n. 508 del 21 dicembre 1999 Riforma delle Accademie di Belle

Dettagli

PS8757 - GUCCI-SITI CONTRAFFATTI Provvedimento n. 24469

PS8757 - GUCCI-SITI CONTRAFFATTI Provvedimento n. 24469 PS8757 - GUCCI-SITI CONTRAFFATTI Provvedimento n. 24469 L AUTORITÀ GARANTE DELLA CONCORRENZA E DEL MERCATO NELLA SUA ADUNANZA del 31 luglio 2013; SENTITO il Relatore Professore Carla Rabitti Bedogni; VISTA

Dettagli

PS9219 - ENERGY SAVER-RIDUZIONE CONSUMO ELETTRICO Provvedimento n. 25060

PS9219 - ENERGY SAVER-RIDUZIONE CONSUMO ELETTRICO Provvedimento n. 25060 68 PS9219 - ENERGY SAVER-RIDUZIONE CONSUMO ELETTRICO Provvedimento n. 25060 L AUTORITÀ GARANTE DELLA CONCORRENZA E DEL MERCATO NELLA SUA ADUNANZA del 1 agosto 2014; SENTITO il Relatore Dottor Salvatore

Dettagli

AUTORITA GARANTE DELLA CONCORRENZA E DEL MERCATO Provvedimento 31 luglio 2008 n. 18698 Presidente e Relatore Catricalà

AUTORITA GARANTE DELLA CONCORRENZA E DEL MERCATO Provvedimento 31 luglio 2008 n. 18698 Presidente e Relatore Catricalà Il blocco della funzionalità dell apparecchio di telefonia mobile dopo il periodo di utilizzo esclusivo a favore dell operatore venditore integra limitazione dei diritti contrattuali dell utente, in dispregio

Dettagli

L AUTORITÀ PER L ENERGIA ELETTRICA IL GAS E IL SISTEMA IDRICO

L AUTORITÀ PER L ENERGIA ELETTRICA IL GAS E IL SISTEMA IDRICO DELIBERAZIONE 30 OTTOBRE 2014 526/2014/S/GAS AVVIO DI UN PROCEDIMENTO SANZIONATORIO PER VIOLAZIONI IN MATERIA DI CONDIZIONI CONTRATTUALI DI FORNITURA DI GAS AI CLIENTI FINALI DEL SERVIZIO DI TUTELA E CONTESTUALE

Dettagli

PS9249 - CATTOLICA ASSICURAZIONI-INDEBITO RECUPERO CREDITI Provvedimento n. 25642

PS9249 - CATTOLICA ASSICURAZIONI-INDEBITO RECUPERO CREDITI Provvedimento n. 25642 28 BOLLETTINO N. 36 DEL 12 OTTOBRE 2015 PS9249 - CATTOLICA ASSICURAZIONI-INDEBITO RECUPERO CREDITI Provvedimento n. 25642 L AUTORITÀ GARANTE DELLA CONCORRENZA E DEL MERCATO NELLA SUA ADUNANZA del 7 ottobre

Dettagli

REGOLAMENTO PER L ATTIVAZIONE E L ORGANIZZAZIONE DEI MASTER UNIVERSITARI E DEI CORSI DI PERFEZIONAMENTO. (Emanato con D.R. n. 409 in data 07/04/2011)

REGOLAMENTO PER L ATTIVAZIONE E L ORGANIZZAZIONE DEI MASTER UNIVERSITARI E DEI CORSI DI PERFEZIONAMENTO. (Emanato con D.R. n. 409 in data 07/04/2011) REGOLAMENTO PER L ATTIVAZIONE E L ORGANIZZAZIONE DEI MASTER UNIVERSITARI E DEI CORSI DI PERFEZIONAMENTO (Emanato con D.R. n. 409 in data 07/04/2011) TITOLO I MASTER UNIVERSITARI DI PRIMO E DI SECONDO LIVELLO

Dettagli

PS7380 - UBI BANCA-3% SPOSACI PER INTERESSE Provvedimento n. 23724

PS7380 - UBI BANCA-3% SPOSACI PER INTERESSE Provvedimento n. 23724 PS7380 - UBI BANCA-3% SPOSACI PER INTERESSE Provvedimento n. 23724 L AUTORITÀ GARANTE DELLA CONCORRENZA E DEL MERCATO NELLA SUA ADUNANZA dell 11 luglio 2012; SENTITO il Relatore Professor Piero Barucci;

Dettagli

Riordinamento delle scuole dirette ai fini speciali, delle scuole di specializzazione e dei corsi di perfezionamento

Riordinamento delle scuole dirette ai fini speciali, delle scuole di specializzazione e dei corsi di perfezionamento Testo aggiornato al 9 dicembre 2005 Decreto del Presidente della Repubblica 10 marzo 1982, n. 162 Gazzetta Ufficiale 17 aprile 1982, n. 105 Riordinamento delle scuole dirette ai fini speciali, delle scuole

Dettagli

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI PAVIA Divisione Personale Docente Ufficio Professori Ordinari e Associati

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI PAVIA Divisione Personale Docente Ufficio Professori Ordinari e Associati Decreto Rettorale n. 1/2007 OGGETTO: Regolamento d Ateneo sulle modalità di trasferimento, mobilità interna, cambiamento di Settore Scientifico Disciplinare e chiamata degli idonei per posti di Professore

Dettagli

L AUTORITÀ PER L ENERGIA ELETTRICA IL GAS E IL SISTEMA IDRICO

L AUTORITÀ PER L ENERGIA ELETTRICA IL GAS E IL SISTEMA IDRICO DELIBERAZIONE 24 APRILE 2014 188/2014/S/GAS IRROGAZIONE DI UNA SANZIONE AMMINISTRATIVA PECUNIARIA PER VIOLAZIONI IN MATERIA DI SERVIZIO DI BILANCIAMENTO DEL GAS NATURALE L AUTORITÀ PER L ENERGIA ELETTRICA

Dettagli

REGOLAMENTO PER L ISTITUZIONE E IL FUNZIONAMENTO DEI CORSI DI MASTER UNIVERSITARI

REGOLAMENTO PER L ISTITUZIONE E IL FUNZIONAMENTO DEI CORSI DI MASTER UNIVERSITARI REGOLAMENTO PER L ISTITUZIONE E IL FUNZIONAMENTO DEI CORSI DI MASTER UNIVERSITARI (emanato con Decreto Rettorale N. 645 del 12/03/2003) ART. 1 - Ambito di applicazione... 2 ART. 2 - Titoli per l accesso...

Dettagli

L AUTORITÀ PER L ENERGIA ELETTRICA E IL GAS

L AUTORITÀ PER L ENERGIA ELETTRICA E IL GAS Deliberazione 27 aprile 2009 - VIS 42/09 Adozione di provvedimenti ai sensi dell articolo 2, comma 20, lettere c) e d), della legge 14 novembre 1995, n. 481, nei confronti della società Undis S.p.A. L

Dettagli

PS9249 - CATTOLICA ASSICURAZIONI-INDEBITO RECUPERO CREDITI Provvedimento n. 25642 L AUTORITÀ GARANTE DELLA CONCORRENZA E DEL MERCATO

PS9249 - CATTOLICA ASSICURAZIONI-INDEBITO RECUPERO CREDITI Provvedimento n. 25642 L AUTORITÀ GARANTE DELLA CONCORRENZA E DEL MERCATO PS9249 - CATTOLICA ASSICURAZIONI-INDEBITO RECUPERO CREDITI Provvedimento n. 25642 L AUTORITÀ GARANTE DELLA CONCORRENZA E DEL MERCATO NELLA SUA ADUNANZA del 7 ottobre 2015; SENTITO il Relatore Dottor Salvatore

Dettagli

Il Ministro dell Istruzione, dell Università e della Ricerca

Il Ministro dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Il Ministro dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Decreto n. 85 del 18 novembre 2005 VISTO VISTO VISTO VISTA VISTO Il decreto legislativo 16 aprile 1994, n. 297, con il quale è stato approvato

Dettagli

L AUTORITÀ GARANTE DELLA CONCORRENZA E DEL MERCATO. SENTITO il Relatore Dottor Salvatore Rebecchini;

L AUTORITÀ GARANTE DELLA CONCORRENZA E DEL MERCATO. SENTITO il Relatore Dottor Salvatore Rebecchini; L AUTORITÀ GARANTE DELLA CONCORRENZA E DEL MERCATO NELLA SUA ADUNANZA del 7 ottobre 2015; SENTITO il Relatore Dottor Salvatore Rebecchini; VISTA la Parte II, Titolo III del Decreto Legislativo 6 settembre

Dettagli

Autorità Nazionale Anticorruzione Presidente

Autorità Nazionale Anticorruzione Presidente Autorità Nazionale Anticorruzione Presidente Regolamento in materia di esercizio del potere sanzionatorio dell Autorità Nazionale Anticorruzione per l omessa adozione dei Piani triennali di prevenzione

Dettagli

PS7471 - HYUNDAI-GARANZIA 5 ANNI Provvedimento n. 23079

PS7471 - HYUNDAI-GARANZIA 5 ANNI Provvedimento n. 23079 PS7471 - HYUNDAI-GARANZIA 5 ANNI Provvedimento n. 23079 L AUTORITÀ GARANTE DELLA CONCORRENZA E DEL MERCATO NELLA SUA ADUNANZA del 7 dicembre 2011; SENTITO il Relatore Dottor Antonio Pilati; VISTA la Parte

Dettagli

REGOLAMENTO IN MATERIA DI CORSI DI MASTER UNIVERSITARI E DEI CORSI DI ALTA FORMAZIONE, CORSI DI FORMAZIONE PERMANENTE E SUMMER / WINTER SCHOOL

REGOLAMENTO IN MATERIA DI CORSI DI MASTER UNIVERSITARI E DEI CORSI DI ALTA FORMAZIONE, CORSI DI FORMAZIONE PERMANENTE E SUMMER / WINTER SCHOOL REGOLAMENTO IN MATERIA DI CORSI DI MASTER UNIVERSITARI E DEI CORSI DI ALTA FORMAZIONE, CORSI DI FORMAZIONE PERMANENTE E SUMMER / WINTER SCHOOL Art.1 Ambito di applicazione 1.Il presente regolamento, emanato

Dettagli

Il Ministro dell Università e della Ricerca

Il Ministro dell Università e della Ricerca VISTO l'articolo 17, comma 95, della legge 15 maggio 1997, n. 127 e successive modificazioni; VISTO l'articolo 11, commi 1 e 2, della legge 19 novembre 1990, n. 341; VISTI gli articoli 2 e 3 del decreto

Dettagli

Applicazione di sanzioni amministrative nei confronti del Sig. Alan Chapman, per una violazione dell art. 94, comma 1, del d.lgs. n.

Applicazione di sanzioni amministrative nei confronti del Sig. Alan Chapman, per una violazione dell art. 94, comma 1, del d.lgs. n. Delibera n. 19204 Applicazione di sanzioni amministrative nei confronti del Sig. Alan Chapman, per una violazione dell art. 94, comma 1, del d.lgs. n. 58/1998 LA COMMISSIONE NAZIONALE PER LE SOCIETÀ E

Dettagli

Regolamento recante norme concernenti l autonomia didattica degli atenei

Regolamento recante norme concernenti l autonomia didattica degli atenei Testo aggiornato al 13 gennaio 2006 Decreto ministeriale 3 novembre 1999, n. 509 Gazzetta Ufficiale 4 gennaio 2000, n. 2 Regolamento recante norme concernenti l autonomia didattica degli atenei IL MINISTRO

Dettagli

PS8866 - TEKNOSOL-IMPIANTO FOTOVOLTAICO Provvedimento n. 24866 L AUTORITÀ GARANTE DELLA CONCORRENZA E DEL MERCATO

PS8866 - TEKNOSOL-IMPIANTO FOTOVOLTAICO Provvedimento n. 24866 L AUTORITÀ GARANTE DELLA CONCORRENZA E DEL MERCATO PS8866 - TEKNOSOL-IMPIANTO FOTOVOLTAICO Provvedimento n. 24866 L AUTORITÀ GARANTE DELLA CONCORRENZA E DEL MERCATO NELLA SUA ADUNANZA del 3 aprile 2014; SENTITO il Relatore Dottor Salvatore Rebecchini;

Dettagli

Il Ministro dell Università e della Ricerca

Il Ministro dell Università e della Ricerca VISTO l'articolo 17, comma 95, della legge 15 maggio 1997, n. 127 e successive modificazioni; VISTO l'articolo 11, commi 1 e 2, della legge 19 novembre 1990, n. 341; VISTI gli articoli 2 e 3 del decreto

Dettagli

Articolo 1 (Definizioni)

Articolo 1 (Definizioni) REGOLAMENTO IN MATERIA DI CORSI PROFESSIONALIZZANTI: MASTER UNIVERSITARI, CORSI DI ALTA FORMAZIONE, CORSI DI FORMAZIONE PERMANENTE E SUMMER / WINTER SCHOOL Articolo 1 (Definizioni) Ai sensi del presente

Dettagli

PRATICHE COMMERCIALI SCORRETTE

PRATICHE COMMERCIALI SCORRETTE 74 PRATICHE COMMERCIALI SCORRETTE PS7366 - COMPASS-CARTA DI CREDITO NON RICHIESTA Provvedimento n. 24009 L AUTORITÀ GARANTE DELLA CONCORRENZA E DEL MERCATO NELLA SUA ADUNANZA del 23 ottobre 2012; SENTITO

Dettagli

L AUTORITÀ PER L ENERGIA ELETTRICA IL GAS E IL SISTEMA IDRICO

L AUTORITÀ PER L ENERGIA ELETTRICA IL GAS E IL SISTEMA IDRICO DELIBERAZIONE 27 NOVEMBRE 2014 583/2014/S/COM AVVIO DI PROCEDIMENTO SANZIONATORIO PER VIOLAZIONE DI OBBLIGHI INFORMATIVI IN MATERIA DI ANAGRAFICA DEGLI OPERATORI E DI RECLAMI PRESENTATI ALLO SPORTELLO

Dettagli

PS1129 - WWI-CORSO DI LINGUA GRATUITO Provvedimento n. 22396

PS1129 - WWI-CORSO DI LINGUA GRATUITO Provvedimento n. 22396 PS1129 - WWI-CORSO DI LINGUA GRATUITO Provvedimento n. 22396 L AUTORITÀ GARANTE DELLA CONCORRENZA E DEL MERCATO NELLA SUA ADUNANZA dell 11 maggio 2011; SENTITO il Relatore Dottor Antonio Pilati; VISTO

Dettagli

degli incentivi all' occupazione e della normativa che disciplina l' INAIL, nonche' disposizioni per il riordino degli enti previdenziali"

degli incentivi all' occupazione e della normativa che disciplina l' INAIL, nonche' disposizioni per il riordino degli enti previdenziali SCHEDA SINTETICA ARTICOL0 68 - Obbligo di frequenza di attivita' formative - ARTICOLO 69 - Istruzione e formazione tecnica superiore - Legge 17 maggio 1999, n. 144 "Misure in materia di investimenti, delega

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DEGLI INCARICHI DI INSEGNAMENTO

REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DEGLI INCARICHI DI INSEGNAMENTO REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DEGLI INCARICHI DI INSEGNAMENTO Emanato con D.R. n. 128 del 06/05/2013 Modificato con D.R. n. 107 del 28/02/2014. TITOLO I DISPOSIZIONI GENERALI Art. 1 (Oggetto) 1. Il presente

Dettagli

IL MINISTRO DELL ECONOMIA E DELLE FINANZE

IL MINISTRO DELL ECONOMIA E DELLE FINANZE D.Lvo 39/2010 - Artt. 5 Parere: CONSOB Concerto NO Regolamento sulla formazione continua dei revisori BOZZA Regolamento del Ministro dell economia e delle finanze concernente le modalità del perfezionamento

Dettagli

ALLEGATO II. 1) Titoli di studio:

ALLEGATO II. 1) Titoli di studio: ALLEGATO II TABELLA DI RIPARTIZIONE DEL PUNTEGGIO DEI TITOLI VALUTABILI NEI CONCORSI PER L'ACCESSO AI RUOLI DEL PERSONALE DOCENTE DELLA SCUOLA MATERNA, ELEMENTARE, SECONDARIA, DEI LICEI ARTISTICI E DEGLI

Dettagli

CAMERA DEI DEPUTATI PROPOSTA DI LEGGE

CAMERA DEI DEPUTATI PROPOSTA DI LEGGE Atti Parlamentari 1 Camera dei Deputati CAMERA DEI DEPUTATI N. 1343 PROPOSTA DI LEGGE D INIZIATIVA DEI DEPUTATI RODEGHIERO, ALBORGHETTI, APOLLONI, BAGLIANI, BAL- LAMAN, BALOCCHI, BIANCHI CLERICI, CE, FAUSTINELLI,

Dettagli

Gazzetta Ufficiale N. 98 del 28 Aprile 2006

Gazzetta Ufficiale N. 98 del 28 Aprile 2006 Gazzetta Ufficiale N. 98 del 28 Aprile 2006 MINISTERO DELL'ISTRUZIONE DELL'UNIVERSITA' E DELLA RICERCA DECRETO 12 aprile 2006 Definizione, modalita' e contenuti delle prove di ammissione alle scuole di

Dettagli

SENATO DELLA REPUBBLICA XIV LEGISLATURA

SENATO DELLA REPUBBLICA XIV LEGISLATURA SENATO DELLA REPUBBLICA XIV LEGISLATURA N. 2216 DISEGNO DI LEGGE d iniziativa del senatore ASCIUTTI COMUNICATO ALLA PRESIDENZA IL 18 APRILE 2003 Modifica alla legge 21 dicembre 1999, n. 508, in materia

Dettagli

AREA PERSONE E ORGANIZZAZIONE SETTORE PERSONALE DOCENTE. Regolamento di Ateneo per la disciplina dei contratti di insegnamento e di tutorato

AREA PERSONE E ORGANIZZAZIONE SETTORE PERSONALE DOCENTE. Regolamento di Ateneo per la disciplina dei contratti di insegnamento e di tutorato AREA PERSONE E ORGANIZZAZIONE SETTORE PERSONALE DOCENTE Regolamento di Ateneo per la disciplina dei contratti di insegnamento e di tutorato Art. 1 - Definizioni 1. Ai fini del presente regolamento si intende:

Dettagli

IP109 - BAKKER ITALIA Provvedimento n. 22667

IP109 - BAKKER ITALIA Provvedimento n. 22667 IP109 - BAKKER ITALIA Provvedimento n. 22667 L AUTORITÀ GARANTE DELLA CONCORRENZA E DEL MERCATO NELLA SUA ADUNANZA del 4 agosto 2011; SENTITO il Relatore Dottor Antonio Pilati; VISTO il Titolo III del

Dettagli

Regolamento della Formazione Continua Obbligatoria

Regolamento della Formazione Continua Obbligatoria Regolamento della Formazione Continua Obbligatoria REGOLAMENTO DELLA FORMAZIONE CONTINUA OBBLIGATORIA approvato con modifiche e integrazioni il 24 luglio 2009. REGOLAMENTO RECANTE LE DISPOSIZIONI SULLA

Dettagli

PS5866 - PUMA AUTOMOTIVE-CILINDRATA MOTOCICLO Provvedimento n. 22035

PS5866 - PUMA AUTOMOTIVE-CILINDRATA MOTOCICLO Provvedimento n. 22035 PS5866 - PUMA AUTOMOTIVE-CILINDRATA MOTOCICLO Provvedimento n. 22035 L AUTORITÀ GARANTE DELLA CONCORRENZA E DEL MERCATO NELLA SUA ADUNANZA del 19 gennaio 2011; SENTITO il Relatore Dottor Antonio Pilati;

Dettagli

Autorità per le Garanzie nelle Comunicazioni

Autorità per le Garanzie nelle Comunicazioni DELIBERA N. ORDINANZA INGIUNZIONE ALLA SOCIETÀ IN. FORMA S.R.L. (SERVIZIO DI MEDIA AUDIOVISIVO IN AMBITO LOCALE RETEVERSILIA) PER LA VIOLAZIONE DELLE DISPOSIZIONI CONTENUTE NELL ART. 8, COMMA 2, DELLA

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DEI CORSI PER MASTER UNIVERSITARI E DEI CORSI DI PERFEZIONAMENTO E DI AGGIORNAMENTO PROFESSIONALE

REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DEI CORSI PER MASTER UNIVERSITARI E DEI CORSI DI PERFEZIONAMENTO E DI AGGIORNAMENTO PROFESSIONALE REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DEI CORSI PER MASTER UNIVERSITARI E DEI CORSI DI PERFEZIONAMENTO E DI AGGIORNAMENTO PROFESSIONALE (integrato con modifiche apportate dal Senato Accademico con delibera n 994

Dettagli

CONVENZIONE. valevole per gli anni accademici 2015-2016, 2016-2017 e 2017-2018 in

CONVENZIONE. valevole per gli anni accademici 2015-2016, 2016-2017 e 2017-2018 in CONVENZIONE valevole per gli anni accademici 2015-2016, 2016-2017 e 2017-2018 in merito al versamento della tassa regionale per il diritto allo studio universitario Il giorno 15 del mese di maggio dell

Dettagli

IRROGAZIONE DI UNA SANZIONE AMMINISTRATIVA PECUNIARIA IN MATERIA DI OBBLIGHI DI SICUREZZA DEL SERVIZIO DI DISTRIBUZIONE DEL GAS NATURALE

IRROGAZIONE DI UNA SANZIONE AMMINISTRATIVA PECUNIARIA IN MATERIA DI OBBLIGHI DI SICUREZZA DEL SERVIZIO DI DISTRIBUZIONE DEL GAS NATURALE DELIBERAZIONE 21 MAGGIO 2015 234/2015/S/GAS IRROGAZIONE DI UNA SANZIONE AMMINISTRATIVA PECUNIARIA IN MATERIA DI OBBLIGHI DI SICUREZZA DEL SERVIZIO DI DISTRIBUZIONE DEL GAS NATURALE L AUTORITÀ PER L ENERGIA

Dettagli

REGOLAMENTO DELL ATTIVITA DI ESTETISTA

REGOLAMENTO DELL ATTIVITA DI ESTETISTA REGOLAMENTO DELL ATTIVITA DI ESTETISTA approvato con D.C.C. n. 15 del 10/03/2014 INDICE Art. 1 Definizione Art. 2 Abilitazione professionale e requisiti Art. 3 Luogo di svolgimento dell attività Art. 4

Dettagli

PB792 - IPT REGISTRATION - UFFICIO REGISTRO DEI MARCHI Provvedimento n. 25535 L AUTORITÀ GARANTE DELLA CONCORRENZA E DEL MERCATO

PB792 - IPT REGISTRATION - UFFICIO REGISTRO DEI MARCHI Provvedimento n. 25535 L AUTORITÀ GARANTE DELLA CONCORRENZA E DEL MERCATO PB792 - IPT REGISTRATION - UFFICIO REGISTRO DEI MARCHI Provvedimento n. 25535 L AUTORITÀ GARANTE DELLA CONCORRENZA E DEL MERCATO NELLA SUA ADUNANZA del 1 luglio 2015; SENTITO il Relatore Dottoressa Gabriella

Dettagli

L AUTORITÀ GARANTE DELLA CONCORRENZA E DEL MERCATO

L AUTORITÀ GARANTE DELLA CONCORRENZA E DEL MERCATO L AUTORITÀ GARANTE DELLA CONCORRENZA E DEL MERCATO NELLA SUA ADUNANZA del 13 gennaio 2015; SENTITO il Relatore Dottoressa Gabriella Muscolo; VISTA la Parte II, Titolo III, del Decreto Legislativo 6 settembre

Dettagli

REGOLAMENTO PER IL CONFERIMENTO DELLE BORSE DI STUDIO PER STUDENTI DEL PERCORSO FORMATIVO COMUNE DEL CORSO DI LAUREA MAGISTRALE IN MATEMATICA

REGOLAMENTO PER IL CONFERIMENTO DELLE BORSE DI STUDIO PER STUDENTI DEL PERCORSO FORMATIVO COMUNE DEL CORSO DI LAUREA MAGISTRALE IN MATEMATICA REGOLAMENTO PER IL CONFERIMENTO DELLE BORSE DI STUDIO PER STUDENTI DEL PERCORSO FORMATIVO COMUNE DEL CORSO DI LAUREA MAGISTRALE IN MATEMATICA Art. 1 - Finalità, durata, e modalità di assegnazione 1. La

Dettagli

ART.182 COMMI: 1-sexies. Nelle more dell'attuazione dell'articolo 29, comma 10, acquisisce la qualifica di collaboratore restauratore di beni

ART.182 COMMI: 1-sexies. Nelle more dell'attuazione dell'articolo 29, comma 10, acquisisce la qualifica di collaboratore restauratore di beni ART.182 COMMI: 1-sexies. Nelle more dell'attuazione dell'articolo 29, comma 10, acquisisce la qualifica di collaboratore restauratore di beni culturali, in esito ad apposita procedura di selezione pubblica

Dettagli

Possono iscriversi i laureati o gli studenti che conseguiranno la laurea entro il 30 novembre 2015.

Possono iscriversi i laureati o gli studenti che conseguiranno la laurea entro il 30 novembre 2015. Scuola di Economia e Scienze Politiche Avviso di ammissione, anno accademico 2015-2016 Corso di Laurea Magistrale in lingua inglese Human Rights and Multi-level Governance - Classe LM-52 - Classe delle

Dettagli

VISTO il Titolo III, Capo II, del Decreto Legislativo 6 settembre 2005, n. 206, recante Codice del consumo;

VISTO il Titolo III, Capo II, del Decreto Legislativo 6 settembre 2005, n. 206, recante Codice del consumo; Provvedimento PI5459 - PROMOZIONE FIAT FIVE tipo Chiusura istruttoria numero 16407 data 25/01/2007 PUBBLICAZIONE Bollettino n. 4/2007 Procedimento collegato (esito) - Ingannevole Testo Provvedimento PI5459

Dettagli