PROFIBUS: THE LONG RUN. Profibus FMS (Fieldbus Message Specification), 1991

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "PROFIBUS: THE LONG RUN. Profibus FMS (Fieldbus Message Specification), 1991"

Transcript

1 PROFIBUS: THE LONG RUN Profibus FMS (Fieldbus Message Specification), 1991 ISO-OSI levels 1,2,7 PLC-PLC, PLC-SCADA, PLC-Field device (complex, obsolete) Profibus DP (Device Peripheral), 1994 Simpler than FMS, normally 1 master (PLC), several slaves (field devices) Market leader Profibus PA (Process Automation), 1995 Different and more robust physical layer (IEC ) Profinet, 1991 Different from Profibus, integrated with ICT IEC 61158/61784 Type 3 1

2 PROFIBUS: THE LONG RUN IEC 61158/61784 Type 3 2

3 PROFIBUS: THE LONG RUN OS OS Internet PROFIBUS on Ethernet/TCP-IP PLC Manufacturing IPC Process RS 485 or FO PROFIBUS DP RS 485-IS or MBP-IS PROFIBUS DP/PA AS-Interface 3

4 PROFIBUS: ACTORS 4

5 PROFIBUS: DPM1 5

6 PROFIBUS: NORMALLY NOT MULTI-MASTER Multimaster by token ring Not-selected master can appear as a slave of the master with token Multimaster by gateway coupler- (not really multi-master) Combination of two fast monomaster systems (up to 244 byte of mailbox) From siemens 6

7 PROFIBUS: HIDDEN FOR MASTER PROGRAMMER PROFIBUS DP: interfaccia DP sui master Nel master girano due processi: l applicazione di automazione e il task di comunicazione. Questi processi sono separati. Dunque, generalmente, il Ciclo Applicazione e il Ciclo DP non sono sincronizzati. MASTER (PLC,DCS) APPLICAZIONE Download Tool di programmazione Ciclo Applicazione programma applicativo Immagine INPUT Immagine OUTPUT INTERFACCIA DP Ciclo DP Download configurazione PROFIBUS DP Tool di configurazione 7

8 PROFIBUS: UP TO 124 SLAVES 0 Servizi di diagnosi, programmazione 1 Master (di classe 1) Riservato, non assegnare agli slave Slave (max 124 salve diversi) 126 Indirizzo per il servizio Set slave address Riservato, non assegnare agli slave 127 Indirizzo broadcast Riservato, non assegnare agli slave 8

9 PROFIBUS: THE PHYSICAL LAYER Mezzi trasmissivi: Caratteristiche RS 485 Doppino twistato e schermato Baudrate compresi tra 9.6 kbit/s e 12 Mbit/s 32 dispositivi per segmento Distanza = Mbit/s ( kbit/s). La distanza può essere estesa per mezzo di repeater MBP-IS (automazione di processo, zone a rischio esplosione) Doppino twistato e schermato Baudrate fisso a kbit/s Alimentazione dal bus e sicurezza intrinseca opzionale Da 10 a 32 dispositivi per segmento Distanza fino a 1900 m per segmento Fibra ottica (insensibilità ai disturbi) Fibre Monomodali, Multimodali, Plastiche o PCS/HCS Baudrate compresi tra 9.6 kbit/s e 12 Mbit/s Distanza con può essere estesa con repeater fino a 100 km NB: Dipendono dal consumo e dalla classe Ex 9

10 PROFIBUS: THE PHYSICAL LAYER RS485 / RS485-IS Cavo a 2 fili per applicazioni generiche Three media allowed FOC Cavo a fibre ottiche (Protezione EMC, Lunghe distanze) MBP / MBP-IS Cavo a 2 fili, autoalimentato per applicazioni a sicurezza intrinseca Accopp. FO Accopp. FO MBP = Manchester Bus Powered IS = Intrinsecally Safe 10

11 PROFIBUS: THE PHYSICAL LAYER, RS485 RS 485: La tecnologia di base Dispositivo Max 32 dispositivi Resistenze rx in parallelo Dispositivo La ricezione avviene su un impedenza RX TX RX TX Il bus deve essere terminato + 5 V + 5 V 390 I I 390 B B 220 V bus diff 220 A A 390 GND La trasmissione avviene per mezzo di una corrente La tensione differenziale minima èdi ±200 mv (solitamente 4-5V) La rete di terminazione deve essere alimentata (corrente di polarizzazione) GND

12 PROFIBUS: THE PHYSICAL LAYER, RS485 RS 485: waveforms Line B Line A Differential voltage B-A 12

13 PROFIBUS: THE PHYSICAL LAYER, RS485 DB9 connectors (or M12 if vibrations) Pin Nome segnale Descrizione 1 Schermo Schermo, terra, calza del cavo 2 M24 Massa per l uscita a 24 V 3 Linea B RXD-TXD (ricezione trasmissione) positivo 4 CNTR-P Segnale di controllo direzione per repeater (RTS) 5 DGND Massa digitale (per la terminazione) 6 VP Alimentazione 5 V (per la terminazione) 7 P24 Alimentazione a 24 V 8 Linea A RXD-TXD (ricezione trasmissione) negativo 9 CNTR-N Massa segnale di controllo direzione device stub 13

14 PROFIBUS: THE PHYSICAL LAYER, RS485 Everything is under control TXD-P or Line B (red) TXD-N or Line A (green) 14

15 PROFIBUS: THE PHYSICAL LAYER, RS485 RS 485: Topologia Nel collegare i dispositivi l uno all altro bisogna tenere gli stub (derivazioni) più corti possibile (la max. lunghezza degli stub dipende dal baud rate) Ogni dispositivo deve avere la propria fonte di alimentazione Se si usano baud rate uguali o superiori a 1.5Mbit/s bisogna tenere i cavi sempre più lunghi di 1 metro Le terminazioni devono essere sempre alimentate Max 32 stazioni Connettore con terminazione attivata Connettore con terminazione disattivata Alim. Alim. Alim. Alim. 15

16 PROFIBUS: THE PHYSICAL LAYER, RS485 RS 485: the termination problem Le terminazioni sono attivate solo agli estremi Tre terminazioni attivate Questo segmento è sconnesso 16

17 PROFIBUS: THE PHYSICAL LAYER, RS485 Active terminations solve the problem of turn-off a node Terminazione attiva Terminazione attiva ON ON Alim. Alim. Master 17

18 PROFIBUS: FDL (FieldBus Data Link) Note: SD3 practically unused 18

19 PROFIBUS: FDL (FieldBus Data Link) PROFIBUS FDL: Message SD2 (data exchange) SD2 LE LEr SD2 DA SA FC DATA UNIT FCS ED L SD2 Start Delimiter (68H) LE Information length (from 4 to 249) LEr Information length repeated (Hamming distance = 4) DA Destination address SA Source address FC Frame Control DATA UNIT Data field (max length 246) FCS Frame Check Sequence ED End Delimiter (16H) L Information length (L = from 4 to 249) 19

20 PROFIBUS: FDL (FieldBus Data Link) PROFIBUS FDL: Message SD1 (data request or Ack) SD1 DA SA FC FCS ED L SD1 Start Delimiter (10H) DA Destination address SA Source address FC Frame Control FCS Frame Check Sequence ED End Delimiter (16H) L Information length (L = 3) 20

21 PROFIBUS: FDL (FieldBus Data Link) PROFIBUS FDL: Message SD4 (token transfer) SD4 DA SA SD4 DA SA Start Delimiter (DCH) Destination address Source address PROFIBUS FDL: Message SC (short Ack) SC SC Short acknowledgment (E5H) 21

22 PROFIBUS: RULE OF THUMB How to easily estimate the cycle time of data exchange Max. performance at 12 Mbaud (Tbit=83ns, Tbyte=11Tbit=0.917μs ~ 1μs) Slaves are cyclically polled Each slave takes a time Tmc equal to the sum of time taken by the request message from master to that slave and the response message Tmc ~ 28 μs + TdataI/O Tcycle ~ Nslave(28 μs + TdataI/O) Es. Nslave = 32, TdataI/O = 4 byte, Tcycle = 32*32 μs ~ 1 ms 22

23 PROFIBUS: DIRECT DATA LINK MAPPER 23

24 PROFIBUS: THE SLAVE 24

25 PROFIBUS: THE GSD FILE 25

26 PROFIBUS: PROFILE 26

I FIELDBUS PROFIBUS. ITS Meccatronico Reti per l automazione 1

I FIELDBUS PROFIBUS. ITS Meccatronico Reti per l automazione 1 I FIELDBUS PROFIBUS ITS Meccatronico Reti per l automazione 1 SOMMARIO Architettura di Profibus Data Link Layer FDL Application Layer FMS Profibus DP ITS Meccatronico Reti per l automazione 2 Un po di

Dettagli

L importanza della diagnostica e della ricerca guasti per l efficienza nella gestione di reti Profibus

L importanza della diagnostica e della ricerca guasti per l efficienza nella gestione di reti Profibus L importanza della diagnostica e della ricerca guasti per l efficienza nella gestione di reti Profibus «Competitività e Sostenibilità. Progetti e tecnologie al servizio delle reti di pubblica utilità»

Dettagli

5.2 ETHERNET Versione 2.0

5.2 ETHERNET Versione 2.0 61 5.2 ETHERNET Versione 2.0 Lo standard Ethernet si colloca nei primi due livelli della pila OSI senza seguire gli standard IEEE 802 ed in particolare senza adottare il protocollo IEEE 802.2 LLC. La differenza

Dettagli

ARCHITETTURA TRADIZIONALE DI UN SISTEMA DI CONTROLLO AUTOMATICO/1

ARCHITETTURA TRADIZIONALE DI UN SISTEMA DI CONTROLLO AUTOMATICO/1 ARCHITETTURA TRADIZIONALE DI UN SISTEMA DI CONTROLLO AUTOMATICO/1 Ogni sensore/attuatore è collegato direttamente al PLC Cablaggi relativamente semplici da eseguire Difficoltà a espandere l impianto Informazioni

Dettagli

Configurazione & Programmazione Profibus DP. in Ambiente Siemens TIA Portal

Configurazione & Programmazione Profibus DP. in Ambiente Siemens TIA Portal Configurazione & Programmazione Profibus DP in Ambiente Siemens TIA Portal Configurazione Optional: Aggiungere File GSD Inserire Masters e Slaves Inserire Sottorete Profibus DP e collegare tutte le interfacce

Dettagli

TECNICO SUPERIORE PER L AUTOMAZIONE INDUSTRIALE. Reti industriali. Parte II ELEMENTI DI INFORMATICA UFC_05

TECNICO SUPERIORE PER L AUTOMAZIONE INDUSTRIALE. Reti industriali. Parte II ELEMENTI DI INFORMATICA UFC_05 Reti industriali Parte II ELEMENTI DI INFORMATICA UFC_05 1 Scenario Industriale ELEMENTI DI INFORMATICA UFC_05 2 Bus di campo (FieldBus) Utilizzati per la comunicazione a livello di cella e al livello

Dettagli

Sistemi per l automazione industriale

Sistemi per l automazione industriale Corso: Sistemi per l automazione industriale PROFIBUS Ing.. Stefano Maggi Dottore di Ricerca Dipartimento di Elettrotecnica giovedì 19 gennaio 2006 Le famiglie di PROFIBUS PROFIBUS: PROcess FIeld BUS Profibus-DP

Dettagli

POSICHRON - Sensore di posizione con custodia in profilo quadrato. Grado di protezione

POSICHRON - Sensore di posizione con custodia in profilo quadrato. Grado di protezione PCQA23 Custodia in profilo quadrato con uscita Profibus POSICHRON - Sensore di posizione con custodia in profilo quadrato Grado di protezione IP64 Campo di misura 0... 100 fino a 0... 5750 mm Misura di

Dettagli

Profibus vs WorldFIP WorldFip centralizzato e basato sulla schedulazione

Profibus vs WorldFIP WorldFip centralizzato e basato sulla schedulazione Il Profibus PROcess FIeld BUS (PROFIBUS) è un sistema di comunicazione nato per connettere dispositivi di campo digitali diversi e/o elementi con prestazioni di basso livello, come trasmettitori, attuatori,

Dettagli

Integrazione di rete di campo PROFIBUS in reti di fabbrica di tipo Ethernet

Integrazione di rete di campo PROFIBUS in reti di fabbrica di tipo Ethernet 1 Integrazione di rete di campo PROFIBUS in reti di fabbrica di tipo Ethernet Paolo Ferrari Dipartimento di Ingegneria dell Informazione, Università di Brescia Via Branze 38-25123 Brescia (Italy) CSMT

Dettagli

Guida all utilizzo del modulo MPI BrainChild

Guida all utilizzo del modulo MPI BrainChild Document version: 1.0 easitec S.r.l. Viale Martiri della Benedicta, 102 15069 Serravalle Scrivia (AL) - Italy Phone +39.0143.686023 - Fax +39.0143.634777 info@easitec.it - www.easitec.it Revision History

Dettagli

Fieldbus. Introduzione terminologia. Industrial network systems. A short introduction to fieldbus for industrial applications. Systems interconnection

Fieldbus. Introduzione terminologia. Industrial network systems. A short introduction to fieldbus for industrial applications. Systems interconnection Fieldbus Industrial network systems A short introduction to fieldbus for industrial applications Introduzione terminologia Systems interconnection Es. The OSI model (not mandatory) LAYER FUNCTION EXAMPLES

Dettagli

Protocollo PROFIBUS. Prof. Salvatore CAVALIERI. Protocollo PROFIBUS 1

Protocollo PROFIBUS. Prof. Salvatore CAVALIERI. Protocollo PROFIBUS 1 Protocollo PROFIBUS Dai lucidi Prof. Salvatore CAVALIERI Università di CATANIA Protocollo PROFIBUS 1 Protocollo PROFIBUS 2 PROcess FIeld BUS (PROFIBUS) Standard Tedesco DIN 19245 Standard Europeo CENELEC

Dettagli

Integrazione di rete di campo PROFIBUS in reti di fabbrica di tipo Ethernet

Integrazione di rete di campo PROFIBUS in reti di fabbrica di tipo Ethernet 1 Integrazione di rete di campo in reti di fabbrica di tipo Ethernet Paolo Ferrari Dipartimento di Ingegneria dell Informazione, Università di Brescia Via Branze 38-25123 Brescia (Italy) Centro di Competenza

Dettagli

!!!"! ARTECO MOTION TECH SpA - Via Mengolina, 22 48018 Faenza (RA) Italy Tel. +39 0546 645777 Fax +39 0546 645750 info@arteco.it - www.arteco-cnc.

!!!! ARTECO MOTION TECH SpA - Via Mengolina, 22 48018 Faenza (RA) Italy Tel. +39 0546 645777 Fax +39 0546 645750 info@arteco.it - www.arteco-cnc. !!!"! #$% &'() (*+,$---'() *))) # Copyright Arteco Motion Tech S.p.A. 2003 Le informazioni contenute in questo manuale sono di proprietà della Arteco Motion Tech SpA e non possono essere riprodotte né

Dettagli

Reti di comunicazione industriali

Reti di comunicazione industriali Reti di comunicazione industriali S. Vitturi IEIIT-CNR Dipartimento di Ingegneria dell Informazione Università di Padova Via Gradenigo 6/B 35131 Padova vitturi@dei.unipd.it s. vitturi corso azionamenti

Dettagli

Micaela Caserza Magro Università degli Studi di Genova

Micaela Caserza Magro Università degli Studi di Genova Micaela Caserza Magro Università degli Studi di Genova La SAFETY è la protezione contro i malfunzionamenti di componenti e sistemi in un impianto E necessario considerare i rischi in modo globale in modo

Dettagli

SERCOS. Dipartimento di Ingegneria Elettrica. SERCOS Benzi 1

SERCOS. Dipartimento di Ingegneria Elettrica. SERCOS Benzi 1 SERCOS SErial Real-Time COmmunication System Francesco Benzi Dipartimento di Ingegneria Elettrica Università di Pavia SERCOS Benzi 1 SERCOS Benzi 2 SERCOS Serial Real-Time Communication System Nasce negli

Dettagli

2CSG445013D0901 M2M PROFIBUS. Manuale interfaccia Profibus DP M2M ABB

2CSG445013D0901 M2M PROFIBUS. Manuale interfaccia Profibus DP M2M ABB 2CSG445013D0901 Manuale interfaccia Profibus DP M2M 1 INTRODUZIONE PROFIBUS 4 1.1 DESCRIZIONE GENERALE...4 1.2 METODO DI TRASMISSIONE...7 1.2.1 TERMINAZIONI RS485...7 1.2.2 CARATTERISTICHE RETE PROFIBUS...10

Dettagli

PROFIBUS: bus standard per industria e building automation

PROFIBUS: bus standard per industria e building automation PROFIBUS: bus standard per industria e building automation Luca ing. Marani Softing Industrial Solutions Italia Via Sesini 20 37138 Verona Sommario Il bus di campo Profibus, si adatta perfettamente ad

Dettagli

Profibus. Decentralized Perifery (DP) Fast data exchange. Process Automation (PA) Intrinsicaly safe environment. Fieldbus Messaging System (FMS)

Profibus. Decentralized Perifery (DP) Fast data exchange. Process Automation (PA) Intrinsicaly safe environment. Fieldbus Messaging System (FMS) Profibus Decentralized Perifery (DP) Fast data exchange Process Automation (PA) Intrinsicaly safe environment Fieldbus Messaging System (FMS) Peer to peer communications Stefano Panzieri Profibus - 1 Tecnologia

Dettagli

Le reti Ethernet e IEEE 802.3

Le reti Ethernet e IEEE 802.3 Le reti Ethernet e IEEE 802.3 Mario Baldi Politecnico di Torino mario.baldi[at]polito.it http://staff.polito.it/mario.baldi Pietro Nicoletti Studio Reti nicoletti[at]studioreti.it http://www.studioreti.it

Dettagli

Rev 3.0. S I N A P S I S. r. l. V i a d e l l e q u e r c e 1 1 / 1 3

Rev 3.0. S I N A P S I S. r. l. V i a d e l l e q u e r c e 1 1 / 1 3 S I N A P S I S. r. l. V i a d e l l e q u e r c e 1 1 / 1 3 0 6 0 8 3 B a s t i a U m b r a ( P G ) I t a l y T. + 3 9. 0 7 5. 8 0 1 1 6 0 4 F. + 3 9. 0 7 5. 8 0 1 4 6 0 2 Rev 3.0 1 INDICE 1. M-BUS OVERVIEW...

Dettagli

DUCA-LCD96 PROFI MANUALE INTERFACCIA PROFIBUS DP

DUCA-LCD96 PROFI MANUALE INTERFACCIA PROFIBUS DP DUCA-LCD96 PROFI MANUALE INTERFACCIA PROFIBUS DP Vers. v0rb FileName: Man_Profibus_Ita_DUCA-LCD96_v0rB Pag.1 di 30 REVISIONI VER. Rev. DATA MOTIVO 0 A 27/09/11 Prima emissione 0 B 15/10/11 Aggiunti chiarimenti

Dettagli

SIMATIC PCS 7. PCS 7: PROFINET per Process Automation

SIMATIC PCS 7. PCS 7: PROFINET per Process Automation SIMATIC PCS 7 PCS 7: PROFINET per Process Automation Page 2 L automazione industriale nelle diverse industrie PCS Processo 7 Discreto Step 7 Industrie di processo Industrie ibride Industrie manifatturiere

Dettagli

Fast Ethernet. Caratteristiche generali

Fast Ethernet. Caratteristiche generali Fast Ethernet Caratteristiche generali Nascita di Fast Ethernet La rapida crescita delle reti locali e lo sviluppo crescenti di applicazioni e servizi multimediali ha portato all'esigenza di realizzare

Dettagli

3. I Sistemi Distribuiti

3. I Sistemi Distribuiti Sistemi Logico Programmabili Cap. 3 3. I Sistemi Distribuiti 3.1 Dai sistemi centralizzati a quelli distribuiti L uso dei calcolatori è nel bel mezzo di una rivoluzione. Dal 1945, quando cominciò l era

Dettagli

RETI DI CALCOLATORI E APPLICAZIONI TELEMATICHE

RETI DI CALCOLATORI E APPLICAZIONI TELEMATICHE RETI DI CALCOLATORI E APPLICAZIONI TELEMATICHE Prof. PIER LUCA MONTESSORO Facoltà di Ingegneria Università degli Studi di Udine 1999 Pier Luca Montessoro (si veda la nota a pagina 2) 1 Nota di Copyright

Dettagli

SIMATIC NET. Manuale di rete PROFIBUS. Reti PROFIBUS 1. Topologie delle reti SIMATIC NET PROFIBUS. Progettazione di rete 3. Componenti attivi 4

SIMATIC NET. Manuale di rete PROFIBUS. Reti PROFIBUS 1. Topologie delle reti SIMATIC NET PROFIBUS. Progettazione di rete 3. Componenti attivi 4 Reti PROFIBUS 1 Topologie delle reti SIMATIC NET PROFIBUS 2 SIMATIC NET Manuale di sistema Progettazione di rete 3 Componenti attivi 4 Cavi per reti PROFIBUS RS 485 5 Connettori di bus e cavi confezionati

Dettagli

Periferica CPTM-Bus. Vers 1 Rev A

Periferica CPTM-Bus. Vers 1 Rev A Periferica CPTM-Bus Vers 1 Rev B L apparecchiatura CPTM-Bus è un periferica che permette di leggere tutta la strumentazione in architettura M-Bus standard, in modo stand alone, tramite le periferiche Computherm

Dettagli

Corso di Reti di Calcolatori Il PROFIBUS Prof. Orazio Mirabella. Profibus

Corso di Reti di Calcolatori Il PROFIBUS Prof. Orazio Mirabella. Profibus Profibus Introduzione Il PROcess FIeld BUS (PROFIBUS) è un sistema di comunicazione nato per connettere dispositivi di campo digitali diversi e/o elementi con prestazioni di basso livello, come trasmettitori,

Dettagli

OPEN DRIVE OPEN DRIVE

OPEN DRIVE OPEN DRIVE OPEN DRIVE INDICE 1. Configurazione applicazione... 2 1.1. Configurazione del nodo... 2 2. Servizi gestiti... 3 2.1. Descrizione messaggio Profibus... 3 2.1.1. Dati di parametrizzazione: PKW... 3 2.1.2.

Dettagli

Interfacciamento DCREG via PROFIBUS- DP

Interfacciamento DCREG via PROFIBUS- DP 16B0221A3 Interfacciamento via PROFIBUS- DP Agg. 03/05/04 R.00 Versione D3.09 Italiano Il presente manuale costituisce parte integrante ed essenziale del prodotto. Leggere attentamente le avvertenze contenute

Dettagli

Esempio LA CONFIGURAZIONE E PROGRAMMAZIONE DELLA COMUNICAZIONE PROFIBUS-DP IN AMBIENTE SIEMENS STEP 7. Corso su

Esempio LA CONFIGURAZIONE E PROGRAMMAZIONE DELLA COMUNICAZIONE PROFIBUS-DP IN AMBIENTE SIEMENS STEP 7. Corso su Corso su LA CONFIGURAZIONE E PROGRAMMAZIONE DELLA COMUNICAZIONE PROFIBUS-DP IN AMBIENTE SIEMENS STEP 7 creato in esclusiva per Associazione PLC Forum www.plcforum.it versione 1.0 Prof.Ing.Salvatore Cavalieri

Dettagli

COMPONENTI PER L ELETTRONICA INDUSTRIALE E IL CONTROLLO DI PROCESSO. Misuratori ed indicatori digitali da pannello DAT9550, DAT8050 e SERIE DAT700

COMPONENTI PER L ELETTRONICA INDUSTRIALE E IL CONTROLLO DI PROCESSO. Misuratori ed indicatori digitali da pannello DAT9550, DAT8050 e SERIE DAT700 COMPONENTI PER L ELETTRONICA INDUSTRIALE E IL CONTROLLO DI PROCESSO Misuratori ed indicatori digitali da pannello DAT9550, DAT8050 e SERIE DAT700 La serie di misuratori e indicatori digitali è costituita

Dettagli

RETI DI CALCOLATORI E APPLICAZIONI TELEMATICHE

RETI DI CALCOLATORI E APPLICAZIONI TELEMATICHE RETI DI CALCOLATORI E APPLICAZIONI TELEMATICHE Prof. PIER LUCA MONTESSORO Facoltà di Ingegneria Università degli Studi di Udine 1999 Pier Luca Montessoro (si veda la nota a pagina 2) 1 Nota di Copyright

Dettagli

Le reti Ethernet e IEEE 802.3

Le reti Ethernet e IEEE 802.3 Le reti Ethernet e IEEE 802.3 Mario Baldi Politecnico di Torino mario.baldi@polito.it staff.polito.it/mario.baldi Pietro Nicoletti Studio Reti nicoletti@studioreti.it www.studioreti.it Basato sul capitolo

Dettagli

Fieldbus Foundation H1

Fieldbus Foundation H1 Fieldbus Foundation H1 Stefano Panzieri FF-H1-1 User Application Blocks Ci sono tre categorie di blocchi funzione: Resources Block: descrive le caratteristiche del dispositivo, come il nome ed il numero

Dettagli

SFERA srl Controllore assi MC6 Manuale di riferimento hardware

SFERA srl Controllore assi MC6 Manuale di riferimento hardware SFERA srl Controllore assi MC6 Manuale di riferimento hardware versione 1.0.0 Copyright (c) SFERA srl 2009 Il contenuto di questo documento è di proprietà di SFERA srl. Tutti i diritti sono riservati.

Dettagli

Camar Elettronica s.r.l. Via Mulini Esterna n CARPI (Modena) ITALY. 2 Temperature Pt100 - Collegamento 3 fili

Camar Elettronica s.r.l. Via Mulini Esterna n CARPI (Modena) ITALY. 2 Temperature Pt100 - Collegamento 3 fili CM88-2R Microprocessore con 2 ingressi a Pt100 Il CM88-2R è uno strumento a microprocessore multicanale che accetta al suo ingresso 2 sonde a Pt100. La logica di funzionamento dello strumento è personalizzabile

Dettagli

SIMATIC NET. Reti PROFIBUS A B C D E F G H I J. Manuale 6GK1970 5CA20 0AA4. Glossario, indice. C79000 G8972 C124 05/2000 Edizione 2 RETI PROFIBUS

SIMATIC NET. Reti PROFIBUS A B C D E F G H I J. Manuale 6GK1970 5CA20 0AA4. Glossario, indice. C79000 G8972 C124 05/2000 Edizione 2 RETI PROFIBUS SIMATIC NET Reti PROFIBUS Manuale 6GK1970 5CA20 0AA4 RETI PROFIBUS Topologie delle reti SIMATIC NET PROFIBUS 2 Progettazione di reti Componenti passivi per reti RS 485 Componenti attivi per reti RS 485

Dettagli

PROFIBUS-DP/INTERBUS-S CAN-OPEN DEVICE-NET PER MULTIMACH

PROFIBUS-DP/INTERBUS-S CAN-OPEN DEVICE-NET PER MULTIMACH PROFIBUSDP/INTERBUSS CANOPEN DEVICENET PER MULTIMACH Gli slaves modulari espandibili per Multimach seguono la stessa filosofia applicativa della modularità totale che caratterizza il sistema Multimach.E

Dettagli

Camar Elettronica s.r.l. Via Mulini Esterna n CARPI (Modena) ITALY

Camar Elettronica s.r.l. Via Mulini Esterna n CARPI (Modena) ITALY CM88-23OPTO Microprocessore con 23 ingressi digitali optoisolati Il CM88-23OPTO è uno strumento a microprocessore multicanale che accetta 23 ingressi digitali. La logica di funzionamento dello strumento

Dettagli

Il protocollo RS Introduzione. 1.2 Lo Standard RS-232

Il protocollo RS Introduzione. 1.2 Lo Standard RS-232 1 Il protocollo RS232 1.1 Introduzione Come noto un dispositivo di interfaccia permette la comunicazione tra la struttura hardware di un calcolatore e uno o più dispositivi esterni. Uno degli obiettivi

Dettagli

Bus RS-232. Ing. Gianfranco Miele April 28, 2011

Bus RS-232. Ing. Gianfranco Miele  April 28, 2011 Ing. Gianfranco Miele (g.miele@unicas.it) http://www.docente.unicas.it/gianfranco_miele April 28, 2011 Alcune definizioni Comunicazione seriale Bit trasmessi in sequenza Basta una sola linea Più lenta

Dettagli

Unità CAN slave a relè

Unità CAN slave a relè ISTRUZIONI Unità CAN slave a relè Datasheet 1 ISTRUZIONI Sommario 1. INTRODUZIONE... 3 2. SCHEDA CAN RELAY... 4 3. HARDWARE... 5 4. MAPPA MESSAGGI... 6 4.1 Messaggio di controllo... 6 4.2 Messaggio di

Dettagli

Misura di livello e di pressione. Istruzioni d uso. Uscita del segnale Profibus DP VEGASCAN 850. Profibus DP. out

Misura di livello e di pressione. Istruzioni d uso. Uscita del segnale Profibus DP VEGASCAN 850. Profibus DP. out Misura di livello e di pressione Istruzioni d uso Uscita del segnale Profibus DP VEGASCAN 850 0100110010100 Profibus DP in out Informazioni per la sicurezza Informazioni per la sicurezza La messa in servizio

Dettagli

PLC. I/O Analogici. www.webalice.it/s.pollini

PLC. I/O Analogici. www.webalice.it/s.pollini PLC I/O Analogici 1 I/O Analogici Acquisizione e gestione di segnali fisici variabili nel tempo da un valore minimo ad un valore massimo 2 I/O Analogici Trasduttori: attivi - passivi 3 I/O Analogici Trasduttori:

Dettagli

Configurazione & Programmazione Profibus DP. in Ambiente Siemens TIA Portal

Configurazione & Programmazione Profibus DP. in Ambiente Siemens TIA Portal Configurazione & Programmazione Profibus DP in Ambiente Siemens TIA Portal Configurazione Optional: Aggiungere File GSD Inserire Masters e Slaves Inserire Sottorete Profibus DP e collegare tutte le interfacce

Dettagli

WIN 3 / PROFIBUS. Amplificatore digitale per celle di carico con interfaccia PROFIBUS DP-V1... ITALIANO [Pag. 2-3]

WIN 3 / PROFIBUS. Amplificatore digitale per celle di carico con interfaccia PROFIBUS DP-V1... ITALIANO [Pag. 2-3] WIN / PROFIBUS Amplificatore digitale per celle di carico con interfaccia PROFIBUS DP-V1... ITALIANO [Pag. -] Load cells digital amplifier with PROFIBUS DP-V1 interface... ENGLISH [Pag. 4-5] Display di

Dettagli

USO INTERNO. Digital factory. 2016/1.4/44 Data: PLC: DP. Nuovi moduli ET200SP. Sono disponibili alla vendita nuovi moduli per l ET200SP.

USO INTERNO. Digital factory. 2016/1.4/44 Data: PLC: DP. Nuovi moduli ET200SP. Sono disponibili alla vendita nuovi moduli per l ET200SP. Digital factory USO INTERNO 2016/1.4/44 Data: 15.1.16 PLC: DP Nuovi moduli ET200SP Sono disponibili alla vendita nuovi moduli per l ET200SP. Breve descrizione delle funzionalità dei nuovi moduli inseriti

Dettagli

Le reti Ethernet e IEEE 802.3

Le reti Ethernet e IEEE 802.3 Le reti Ethernet e IEEE 802.3 Mario Baldi Politecnico di Torino mario.baldi@polito.it staff.polito.it/mario.baldi Pietro Nicoletti Studio Reti nicoletti@studioreti.it www.studioreti.it Basato sul capitolo

Dettagli

TASTIERE TF DATI TECNICI

TASTIERE TF DATI TECNICI TASTIERE TF Tastiere FIELDBUS Principali applicazioni Tastiere per la gestione della movimentazione di macchine nei settori: - Plastica - Imballaggio - Legno - Lavorazione metalli Principali caratteristiche

Dettagli

Il livello fisico, responsabile della trasmissione del segnale nei diversi mezzi fisici:

Il livello fisico, responsabile della trasmissione del segnale nei diversi mezzi fisici: Il livello fisico, responsabile della trasmissione del segnale nei diversi mezzi fisici: -lo spettro elettromagnetico; -la modulazione - il teorema di Shannon -la trasmissione guidata Lo spettro elettromagnetico

Dettagli

Reti di Comunicazione Orientate all'automazione Industriale

Reti di Comunicazione Orientate all'automazione Industriale Reti di Comunicazione Orientate all'automazione Industriale Sono sistemi di comunicazione tipicamente basati su trasmissione digitale seriale (RS-485) A volte possono integrare anche standard analogico

Dettagli

Il modo più semplice per imbottigliare una mela!

Il modo più semplice per imbottigliare una mela! Sistema I/O MASI68 Il modo più semplice per imbottigliare una mela! Rapidità di installazione Flessibilità di impiego Tecnologia efficiente Struttura robusta 02 03 Easy è meglio: i molti vantaggi di MASI68

Dettagli

STRUMENTO ELETTRONICO DI PESATURA

STRUMENTO ELETTRONICO DI PESATURA STRUMENTO ELETTRONICO DI PESATURA WST MANUALE D INSTALLAZIONE.Pag. 2 MANUALE OPERATIVO.Pag. 10 CODICE SOFTWARE: PWST01 VERSIONE: Rev.0.7 Alimentazione Assorbimento Isolamento Categoria d installazione

Dettagli

Convertitori/Ripetitori in FIBRA OTTICA

Convertitori/Ripetitori in FIBRA OTTICA FUNZIONALITA ED AFFIDABILITA I convertitori in fibra ottica danno la possibilità di estendere su fibra ottica qualsiasi tipo di rete/bus (LAN/Ethernet, CAN o seriale) anche contemporaneamente e garantiscono

Dettagli

-EPS-PROG/X- Z B ON SW

-EPS-PROG/X- Z B ON SW Scheda programmatore Matricola D E A N EPS-180 Rev.1 CPU M 2 4 1 3 U V Z B 8 7 6 5 4 3 2 1 ON SW F T G H I L O Larghezza (l) 165 mm Altezza (h) 250 mm Tensione di alimentazione 24 Vac Assorbimento 650

Dettagli

Reti e Protocolli rassegna (II)

Reti e Protocolli rassegna (II) Reti e Protocolli rassegna (II) Francesco Dalla Libera francesco@dallalibera.org Prestazioni di un sistema di comunicazione: metriche Throughput (larghezza di banda) analogico: range di frequenze ammissibili

Dettagli

IST-1395.CS01.01/A CE395CS / Istruzioni d uso Pag. 2/6

IST-1395.CS01.01/A CE395CS / Istruzioni d uso Pag. 2/6 IT IST-1395.CS01.01/A File: IST-1395.CS01.01-A_CE395CS-IT_Convertitore RS232-RS422.docx CONVERTITORE SERIALE RS232-RS485 CE395CS ISTRUZIONI D USO TECNOCONTROL S.r.l. Via Miglioli, 4720090 SEGRATE (MI)

Dettagli

Università degli Studi di Bergamo

Università degli Studi di Bergamo Università degli Studi di Bergamo Facoltà di Ingegneria 3 Reti locali.1 Architetture Prof. Filippini 2 Le reti locali (Local Area Networks-LAN) sono reti di telecomunicazione pensate e ottimizzate per

Dettagli

XTR SE 2,4 Manuale d uso

XTR SE 2,4 Manuale d uso Descrizione generale Modulo ricetrasmettitore sulla banda ISM 2.4GHz per la gestione della costa wireless. Il modulo è configurabile in modalità master (parte mobile dell automazione) o slave (parte fissa

Dettagli

PXG80-W. Siemens Building Technologies Building Automation. DESIGO PX Controllore Web. con porta modem

PXG80-W. Siemens Building Technologies Building Automation. DESIGO PX Controllore Web. con porta modem 9 232 DESIGO PX Controllore Web con porta modem PXG80-W Per remotizzare le operazioni e la visualizzazione di uno o più DESIGO PX tramite un Internet browser standard.? Operazioni e visualizzazione delle

Dettagli

COMPONENTI PER L ELETTRONICA INDUSTRIALE E IL CONTROLLO DI PROCESSO. Moduli di acquisizione e controllo, unità intelligenti SERIE DAT9000

COMPONENTI PER L ELETTRONICA INDUSTRIALE E IL CONTROLLO DI PROCESSO. Moduli di acquisizione e controllo, unità intelligenti SERIE DAT9000 COMPONENTI PER L ELETTRONICA INDUSTRIALE E IL CONTROLLO DI PROCESSO Moduli di acquisizione e controllo, unità intelligenti Le unità intelligenti della serie DAT9000, sono state ideate da DATEXEL per offrire

Dettagli

SIMATIC Innovations. Siemens AG All Rights Reserved.

SIMATIC Innovations. Siemens AG All Rights Reserved. SIMATIC Innovations SIMATIC S7-300 Prestazioni Differenze di prestazioni tra V2.x e V3.x Fattore 6 5 V2.x V3.x +64% 5,90 4 3,60 3 +145% 2 +800% +555% +664% +809% 1,86 1 0 0,54 0,72 0,06 0,11 312 313 0,84

Dettagli

PROGETTO E REALIZZAZIONE DI UN INTERFACCIA SLAVE WIRELESS PER PROFIBUS-DP

PROGETTO E REALIZZAZIONE DI UN INTERFACCIA SLAVE WIRELESS PER PROFIBUS-DP UNIVERSITA DEGLI STUDI DI BRESCIA FACOLTA DI INGEGNERIA CORSO DI LAUREA IN INGEGNERIA ELETTRONICA DIPARTIMENTO DI ELETTRONICA PER L AUTOMAZIONE PROGETTO E REALIZZAZIONE DI UN INTERFACCIA SLAVE WIRELESS

Dettagli

XPSMC Configuratore di sicurezza

XPSMC Configuratore di sicurezza XPSMC Configuratore di sicurezza Modifiche apportate al manuale utilizzatore 10/2005 33003643.00 2 Modifiche apportate al manuale d uso Tutto il manuale Pagina 30 In tutto il manuale la specifica TSXPCX3033

Dettagli

Schede di espansione per Hi-drive: Profibus. Expansion cards for Hi-drive: Profibus

Schede di espansione per Hi-drive: Profibus. Expansion cards for Hi-drive: Profibus Schede di espansione per Hi-drive: Profibus Expansion cards for Hi-drive: Profibus Rev.0.0 Settembre 2005 Rev.0.0 October 2005 1.SCHEDE DI ESPANSIONE Dal firmware Rev.4 (micro + FPGA_200) è prevista la

Dettagli

http://mottatommaso.altervista.org

http://mottatommaso.altervista.org Standard IEEE 802 per reti LAN http://mottatommaso.altervista.org T. Motta Rete locale Rete LAN: rete di computer di dimensione limitata e senza attraversamento di suolo pubblico Sono di diversi tipi:

Dettagli

Safety e Security nelle reti PROFIBUS e PROFINET

Safety e Security nelle reti PROFIBUS e PROFINET Safety e Security nelle reti PROIBUS e PROINET Paolo errari Dipartimento di ingegneria dell informazione, Università di Via Brianze, 38 25123 (Italy) Centro di Competenza PROIBUS e PROINET, CSMT Gestione

Dettagli

controlli di livello capacitivi capacitive levels controls

controlli di livello capacitivi capacitive levels controls controlli di livello capacitivi capacitive levels controls SENSORI CAPACITIVI ALTA TEMPERATURA SC18M-HT/SC30M-HT HIGH TEMPERATURE CAPACITIVE SENSORS SC18M-HT/SC30M-HT MODELS GENERALITÀ GENERAL DETAILS

Dettagli

Ethernet Truncated Binary Exponential Back-off (TBEB)

Ethernet Truncated Binary Exponential Back-off (TBEB) Reti di Telecomunicazioni R. Bolla, L. Caviglione, F. Davoli Standard IEEE 802 Ethernet Truncated Binary Exponential Back-off (TBEB) IEEE 802.3 20.2 Livello di Rete LLC MAC 802.3 802.2 Logical Link Control

Dettagli

L importanza della diagnostica e della ricerca guasti per l efficienza nella gestione di reti Profibus

L importanza della diagnostica e della ricerca guasti per l efficienza nella gestione di reti Profibus L importanza della diagnostica e della ricerca guasti per l efficienza nella gestione di reti Profibus Micaela Caserza Magro Genoa Fieldbus Competence Centre srl Via Greto di Cornigliano 6r/38 16152 Genova

Dettagli

Autore: Bandiera Roberto 2017

Autore: Bandiera Roberto 2017 Corso CISCO CCNA Routing & Switching Introduction to Networks versione 5.1 Capitolo 4 - Network Access = Livello Fisico + Livello Data Link Livello 1 Physical Layer Si occupa della trasmissione di BIT

Dettagli

I I Field Bus sono sistemi di di comunicazione industriale per lo lo

I I Field Bus sono sistemi di di comunicazione industriale per lo lo I I Field Bus sono sistemi di di comunicazione industriale per lo lo scambio di di informazioni tra tra sistemi di di automazione e dispositivi di di campo distribuiti. Con questa nuova tecnologia è possibile

Dettagli

Sistema Profibus-DP Documento Tecnico rev.3.0

Sistema Profibus-DP Documento Tecnico rev.3.0 Sistema Profibus-DP Manuale di installazione rev. 3.0 pagina 1 di 10 Sistema Profibus-DP Documento Tecnico rev.3.0 TENSIONE DI ALIMENTAZIONE: 24 V ± 10 % TEMPERATURA DI FUNZIONAMENTO: 0 50 C UMIDITÀ RELATIVA:

Dettagli

Gestione Energia. Analizzatore di potenza. Modello WM14-96 Profibus DP. Descrizione prodotto. Come ordinare WM14-96 AV5 3 H DGX.

Gestione Energia. Analizzatore di potenza. Modello WM14-96 Profibus DP. Descrizione prodotto. Come ordinare WM14-96 AV5 3 H DGX. Gestione Energia Analizzatore di potenza Modello WM14-96 Profibus DP Grado di protezione frontale: IP65 Dimensioni frontali: 96x96mm Classe 1 (energia attiva) Classe 2 (energia reattiva) Precisione ±0,5

Dettagli

DENEB KNX. KNX RF S-Mode USB gateway interface / Interfaccia USB Gateway KNX RF S-Mode

DENEB KNX. KNX RF S-Mode USB gateway interface / Interfaccia USB Gateway KNX RF S-Mode DENEB KNX KNX RF S-Mode USB gateway interface / Interfaccia USB Gateway KNX RF S-Mode 275 DATASHEET / SCHEDE TECNICHE DENEB KNX KNX RF S-Mode USB gateway interface / Interfaccia USB Gateway KNX RF S-Mode

Dettagli

PXG80-WN. Siemens Building Technologies Building Automation. DESIGO PX Controllore Web. con porta Ethernet

PXG80-WN. Siemens Building Technologies Building Automation. DESIGO PX Controllore Web. con porta Ethernet 9 233 DESIGO PX Controllore Web con porta Ethernet PXG80-WN Per remotizzare le operazioni e la visualizzazione di uno o più DESIGO PX tramite un Internet browser standard.? Operazioni e visualizzazione

Dettagli

Manuale di Installazione Installationshandbuch / Manual de Instalación V _E_SmartKEY_160914_v2.2

Manuale di Installazione Installationshandbuch / Manual de Instalación V _E_SmartKEY_160914_v2.2 SmartKEY Manuale di Installazione Installation manual / Notice technique Installationshandbuch / Manual de Instalación V.. 90050_E_SmartKEY_6094_v. PRINCIPIO DI FUNZIONAMENTO OPERATING PRINCIPLE Centralina

Dettagli

HD 48/49. Trasmettitori attivi o passivi di temperatura, umidità relativa, temperatura e umidità relativa, temperatura e punto di rugiada

HD 48/49. Trasmettitori attivi o passivi di temperatura, umidità relativa, temperatura e umidità relativa, temperatura e punto di rugiada HD 48/49 TRASMETTITORI UMIDITÀ Trasmettitori attivi o passivi di temperatura, umidità relativa, temperatura e umidità relativa, temperatura e punto di rugiada HD 4807T, HD 48V07T, HD 48S07T, HD 4801T...,

Dettagli

100 Modbus Fancoil Controller Igor Milani. Specifiche del protocollo per la comunicazione con l espansione, basata sullo standard ModBus.

100 Modbus Fancoil Controller Igor Milani. Specifiche del protocollo per la comunicazione con l espansione, basata sullo standard ModBus. MFC-100 100 Modbus Fancoil Controller Igor Milani Specifiche del protocollo per la comunicazione con l espansione, basata sullo standard ModBus. M.IG. Electronics Via Andrea Barbazza 122 00168 Roma info@mig-electronics.com

Dettagli

Performance e flessibilità nelle architetture di rete PROFINET

Performance e flessibilità nelle architetture di rete PROFINET 1 Performance e flessibilità nelle architetture di rete PROFINET Paolo Ferrari Dipartimento di Ingegneria dell Informazione, Università di Brescia Via Branze 38-25123 Brescia (Italy) CSMT Gestione Scarl

Dettagli

Tensione 0, V Tensione 0,5... 4,5 V Corrente ma ±15... ±180 per 1 asse o ±60 per 2 assi Risoluzione 0,05 Linearità ±0,5 U8 I1

Tensione 0, V Tensione 0,5... 4,5 V Corrente ma ±15... ±180 per 1 asse o ±60 per 2 assi Risoluzione 0,05 Linearità ±0,5 U8 I1 PTAM2 Sensore di inclinazione robusto con uscita analogica Sensore di inclinazione analogico per 1 o 2 assi con tecnologia MEMS Campo di misura ±180 per 1 asse o ±60 per 2 assi Grado di protezione IP67

Dettagli

Descrizione caratteristiche cilindri elettrici serie ECC+

Descrizione caratteristiche cilindri elettrici serie ECC+ Descrizione caratteristiche cilindri elettrici serie ECC+ Tipologie e potenzialità nuovo cilindro elettrico in cc 12/24V della famiglia EASY tipo ECC + Caratteristiche generali del sistema: Alimentazione

Dettagli

Serie CP2. Nodo Fieldbus PROFIBUS-DP. Manuale di funzionamento elettrico. Conforme alla normativa IEC 61158/61784

Serie CP2. Nodo Fieldbus PROFIBUS-DP. Manuale di funzionamento elettrico. Conforme alla normativa IEC 61158/61784 pagina 1/40 Serie CP2 Manuale di funzionamento elettrico Nodo Fieldbus PROFIBUS-DP Conforme alla normativa IEC 61158/61784 pagina 2/40 Istruzioni di sicurezza Per usare questo prodotto in modo sicuro,

Dettagli

Ethernet e la famiglia di protocolli IEEE 802

Ethernet e la famiglia di protocolli IEEE 802 Ethernet e la famiglia di protocolli IEEE 802 Davide Quaglia Local Area Network (LAN) Apparecchiature indipendenti Canale ad alta capacita ma condiviso da piu stazioni Basso tasso di errore nel caso di

Dettagli

LO LH BUSREP. 1 2 3 Jp2. Jp1 BUSREP. Ripetitore di linea seriale RS 485 Manuale d installazione RS 485 Serial Line Repeater Instruction Manual

LO LH BUSREP. 1 2 3 Jp2. Jp1 BUSREP. Ripetitore di linea seriale RS 485 Manuale d installazione RS 485 Serial Line Repeater Instruction Manual Jp MS 4 LINEA 4 MS MS LINEA LINEA Tx4 Tx Tx Tx BUSREP S Jp Jp LINEA GND +,8 Jp4 BUSREP Ripetitore di linea seriale RS 485 Manuale d installazione RS 485 Serial Line Repeater Instruction Manual Edizione/Edition.

Dettagli

La Comunicazione Digitale

La Comunicazione Digitale La Facoltà di Ingegneria, Università degli Studi di Bologna DIEM - Dipartimento di Ingegneria delle Costruzioni Meccaniche, Nucleari, Aeronautiche e di Metallurgia Slide 1 Qualche domanda a cui dare risposta

Dettagli

TRASMISSIONE DATI tra PC e CN (nozioni teoriche essenziali)

TRASMISSIONE DATI tra PC e CN (nozioni teoriche essenziali) TRASMISSIONE DATI tra PC e CN (nozioni teoriche essenziali) (versione Dicembre 2002) Appunti ad esclusivo uso interno ITIS VARESE - specializzazione meccanici. Sistema binario: sistema numerico costituito

Dettagli

La migliore soluzione Ethernet per l automazione!

La migliore soluzione Ethernet per l automazione! PROFINET La migliore soluzione Ethernet per l automazione! Unrestricted Siemens AG 2014 All rights reserved. Siemens.it/packteam PROFINET è la soluzione ideale per ogni applicazione PROFINET NON TEME CONFRONTI!

Dettagli

I BUS DI CAMPO ISOCRONI PROFIBUS DP-V2 E PROFINET I/O Versione 0.9. Francesco Venturini

I BUS DI CAMPO ISOCRONI PROFIBUS DP-V2 E PROFINET I/O Versione 0.9. Francesco Venturini I BUS DI CAMPO ISOCRONI PROFIBUS DP-V2 E PROFINET I/O Versione 0.9 Francesco Venturini INDICE Indice Capitolo 1... 1 Introduzione... 1 1.1 I BUS DI CAMPO... 2 1.1.1 VANTAGGI INTRODOTTI DAL BUS DI CAMPO...

Dettagli

Sch ed e Ser ie RD7 7

Sch ed e Ser ie RD7 7 Sch ed e Ser ie RD7 7 Manuale di installazione ed uso. 1) Descrizione generale 2) Installazione 3) Configurazione 4) Programmazione 5) Caratteristiche elettriche @ 2001 sas Corso Kennedy 32/21-10098 Rivoli

Dettagli

Registratore a display

Registratore a display Registratore a display cf PR 70063 I cf Registratore a display con un nuovo supporto di memorizzazione CompactFlash card in versione industriale Alta affidabilità e integrità dei dati Temperatura di lavoro

Dettagli

Gateways AS-i 3.0, PROFIsafe sulla PROFINET o PROFIBUS

Gateways AS-i 3.0, PROFIsafe sulla PROFINET o PROFIBUS safe sulla o Gateways AS-i 3.0, safe sulla o 2 / 1 master, slave / Slave ingresso AS-i sulla safe avvisare Slave uscita AS-i sulla safe azionare A 32 circuiti di abilitazione fino a 6 circuiti di abilitazione

Dettagli

EFA Automazione S.r.l. SB3Conf Help V1.00 (01 ITA).doc pag. 1 / 10

EFA Automazione S.r.l. SB3Conf Help V1.00 (01 ITA).doc pag. 1 / 10 EFA Automazione S.r.l. SB3Conf Help V1.00 (01 ITA).doc pag. 1 / 10 SOMMARIO Requisiti software pag. 2 Istruzioni per l installazione pag. 2 Avvio del Configuratore pag. 2 Creazione di un nuovo progetto

Dettagli

Guida rapida. Centrali Premier International

Guida rapida. Centrali Premier International Centrali Premier International PREMIER 412 (cod. TXP412) PREMIER 412M (cod. TXP412M) PREMIER 816 (cod. TXP816) PREMIER 816M (cod. TXP816M) PREMIER 816P (cod. TXP816P) PREMIER 816PM (cod. TXP816PM) PREMIER

Dettagli

Reti SWITCHED LAN FULL DUPLEX (IEEE 802.3x)

Reti SWITCHED LAN FULL DUPLEX (IEEE 802.3x) Reti SWITCHED LAN FULL DUPLEX (IEEE 02.3x) Docente: Vincenzo Eramo La Rete Logica/Fisica End Station I terminali della rete so deminati End Station I di di commutazione so deminati Page 1 E senza connessione

Dettagli

Manuale per il collegamento e l uso Installation and operation manual

Manuale per il collegamento e l uso Installation and operation manual Manuale per il collegamento e l uso Installation and operation manual Ripetitore per extender kit HD-SDI HD-SDI repeater for extender kit 1. Introduzione Il prodotto è un dispositivo per il segnale HD-SDI

Dettagli