COMPRENSORIO ALPINO TO1 Valli Pellice, Chisone e Germanasca

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "COMPRENSORIO ALPINO TO1 Valli Pellice, Chisone e Germanasca"

Transcript

1 COMPRENSORIO ALPINO TO1 Valli Pellice, Chisone e Germanasca CRITERI PER L ORGANIZZAZIONE DEL CORSO DI ABILITAZIONE PER LA ALLA CACCIA DI SELEZIONE AGLI UNGULATI ANNO PREMESSA Il Corso di abilitazione per la caccia di selezione agli ungulati viene organizzato, anche per l anno 2015, in accordo tra la Città Metropolitana di Torino e gli Ambiti Territoriali di Caccia e Comprensori Alpini del territorio provinciale. La funzione di stazione appaltante per l anno 2015 è svolta dal Comprensorio Alpino TO1 Valli Pellice, Chisone e Germanasca al quale compete l onere di definire i rapporti contrattuali con i Docenti e il recupero delle quote di partecipazione dei cacciatori partecipanti. La Città Metropolitana di Torino, oltre all approvazione del programma secondo i disposti della D.G.R. n del e all azione di controllo che le compete, garantisce la disponibilità di personale per la vigilanza durante teoriche e gli esami, la stampa di eventuali dispense da distribuire agli iscritti al corso e il rilascio degli attestati finali. 2. PROGRAMMA Il programma (All. 1), secondo i disposti regionali, si articola in 62 ore: - parte generale (ecologia, censimenti, etc.), per complessive 8 ore - parte speciale sugli ungulati ruminanti, 7 ore per singola specie - tecniche di prelievo (metodologie, balistica, recuperi, etc.), 8 ore - esercitazioni di campo (trattamento carcasse, maneggio armi), 11 ore Il corso è organizzato su due moduli: Modulo 1, con la parte speciale che comprende lezioni su tutte le specie oggetto di prelievo selettivo in Piemonte (camoscio, capriolo, cervo, daino e muflone) per un ammontare complessivo di 62 ore di lezione Modulo 2, con la parte speciale che si limita alla sola specie capriolo, per un ammontare complessivo di 34 ore di lezione. La verifica finale articolata per prova scritta a quiz (tempo 60 ) e prova orale (tempo 15 per candidato) viene organizzata su due giorni consecutivi. Possono accedere alla prova orale solo i candidati che superano prima la prova a quiz. Ai sensi delle disposizioni regionali, per poter sostenere l esame finale è necessario aver frequentato almeno il 75% delle ore di lezione e di esercitazione relative al modulo prescelto.

2 3. ISCRIZIONI Le iscrizioni vanno presentate direttamente, da parte dei cacciatori interessati, al CATO1 Valli Pellice, Chisone e Germanasca utilizzando il modulo in allegato (All. 2), entro venerdì 8 Maggio Il modulo può essere consegnato personalmente o da persona incaricata o inviato via posta, fax o . La domanda può anche essere presentata per il tramite dell'ufficio dell'atc o del CA di appartenenza. Possono iscriversi al corso anche cacciatori soci di ATC e CA di altre Province. Il soggetto organizzatore si riserva la facoltà di accettare ulteriori iscrizioni presentate dopo la scadenza stabilita. Per ragioni di costo, in mancanza di almeno 30 iscritti il corso non potrà essere tenuto. 4. PROSPETTO DEI COSTI Con riferimento al costo orario riconosciuto dalla Regione Piemonte per lezioni ai corsi di formazione G.E.V. (61,00 /ora ca.), incrementato forfettariamente per il rimborso delle spese di trasferta, l ora di lezione o di esercitazione viene computata in 75,00 onnicomprensive. Per le verifiche finali, tenuto conto del minore impegno dei docenti e dell orario maggiormente concentrato, si computa in misura di 50,00 /ora onnicomprensive. Questi costi sono invariati rispetto agli anni passati. Oltre a questi c'è il costo della Sala Convegni della Cascina de Le Vallere nella misura di 50,00 per giornata per 11 giornate di lezioni e 2 di esami. Tale costo era sostenuto in passato dall'allora Provincia di Torino che però quest'anno non può più accollarsi tale onere. La scelta di continuare a organizzare il corso in questa sede, nonostante questo costo aggiuntivo, è dettata dalla posizione centrale rispetto all'intero territorio provinciale e alla comodità di accesso. L'ipotesi di scegliere una sede diversa (es. sede del CA organizzatore) è stata vagliata, ma, non avendo le stesse caratteristiche, avrebbe potuto influenzare negativamente il numero di partecipanti, vanificando di fatto il risparmio economico. Pertanto, la spesa complessiva per lezioni, esercitazioni ed esami, ammonta a: TIPOLOGIA /ORA ORE COSTO ( ) LEZIONE ED ESERCITAZIONE (un docente ora) ,00 ESAME (tre docenti ora: 9 x 3) ,00 AFFITTO SALONE 650,00 TOTALE 6.650,00 Il costo poligono per l esercitazione e la prova di tiro è definito in 30,50 per cacciatore. Il costo complessivo del corso ( 6.650,00 + n. di iscritti x 30,50) potrà essere computato e ripartito, per singolo iscritto, dopo l inizio del corso stesso, solo quando sarà accertato il numero effettivo dei partecipanti.

3 La ripartizione del costo complessivo per il numero degli iscritti sarà calcolata come segue: N. iscritti modulo 1 X 62*X = n. ore lezione mod.1/iscritto N. iscritti modulo 2 Y 34*Y = n. ore lezione mod.2/iscritto Totale X +Y 62*X + 34*Y = Tot. ore Costo/ora lezione per iscritto 4.650/Tot ore Costo esami per iscritto 1.350/(X+Y) Costo salone per iscritto 650/(X+Y) Costo poligono per iscritto 30,50 Costo Modulo 1 per iscritto Costo Modulo 2 per iscritto (Costo/ora lezione *62)+costo esami+costo salone +costo poligono (Costo/ora lezione *34)+costo esami+costo salone+costo poligono Per ridurre il costo pro-capite del corso, i comitati di gestione degli ATC e dei CA provinciali saranno invitati a partecipare economicamente al costo dell'affitto del salone (650,00 ), che potrà essere ripartito fra gli ambiti provinciali con almeno un socio iscritto al corso, in misura proporzionale al numero di partecipanti soci di ciascun ambito. La ripartizione di tale costo fra gli ambiti sarà effettuata solamente in caso di disponibilità da parte di tutti i comitati di gestione in tal senso, altrimenti sarà ripartito, come sopra indicato, sui singoli partecipanti. Il CATO1 comunicherà direttamente ai cacciatori partecipanti il costo effettivo del corso durante le prime lezioni. La quota di partecipazione dovrà essere regolata da ciascun partecipante entro 15 gg dalla comunicazone dell'importo mediante bollettino di c/c postale o bonifico bancario e comunque prima della data degli esami. In assenza di pagamento dell'ammontare dovuto, il parcecipante debitore non potrà sostenere gli esami. La quota va pagata anche dai partecipanti che non raggiungono la soglia di frequenza necessaria per poter sostenere l'esame. Gli ATC e i CA che intendono partecipare economicamente al costo del corso possono prevedere il rimborso parziale della quota economica da effettuarsi direttamente nei confronti dei partecipanti, loro associati, secondo la misura e le condizioni che riterranno più opportune. 5. PROVA DI TIRO Per effettuare la prova di tiro è necessario essere muniti di porto d'armi in corso di validità e di assicurazione. Chi fosse in attesa di rilascio o rinnovo della licenza potrà sostenere la prova in altra data, da concordarsi con il soggetto organizzatore del corso (CATO1) e con il responsabile del poligono. Per coloro che non possiedono una carabina, il poligono mette in prestito arma e munizioni al costo di 15,00 da pagare direttamente al responsabile del poligono, il giorno della prova. La prova di tiro consiste nello sparo di 5 colpi in appoggio sul banco su bersaglio fisso a 100 m. La prova è superata se il bersaglio è colpito nell area centrale (15 cm di diametro)

4 con almeno 4 tiri. 6. DOCENTI In un'ottica di continuità con i corsi realizzati negli anni precedenti, il corpo docenti è il medesimo degli ultimi anni. Trattasi di tecnici faunistici o medici veterinari, con titolo di studio idoneo e documentata professionalità, dipendenti dei Comprensori Alpini provinciali o liberi professionisti: Nome BONAGURA Paolo BORGO Carlo CENNI Marco DOTTA Renato GARIGLIO Corrado GIOVO Marco OGLIASTRO Fabio Titolo Tecnico Faunistico, dipendente CATO5 Tecnico Faunistico, dipendente CATO3 Responsabile del Poligono di Tiro di Pian Neiretto Tecnico Faunistico, libero professionista, consulente CATO4 Tecnico Faunistico, libero professionista Tecnico Faunistico, dipendente CATO1 Medico veterinario, libero professionista, conduttore abilitato di cane da traccia 6. SEDI DELLE LEZIONI, DELLE ESERCITAZIONI E DEGLI ESAMI La sede delle lezioni teoriche, delle esercitazioni e degli esami è la Sala Convegni della Cascina Le Vallere, in Corso Trieste 98, a Moncalieri (TO). La sede della lezione e dell'esercitazione di sabato 27/6 è la sede del CATO3, via Trattenero 13, a San Giorio di Susa (TO). La sede dell'esercitazione e della prova di tiro di domenica 12/7 è il Poligono di tiro di Pian Neiretto a Coazze (TO).

5 COMPRENSORIO ALPINO TO1 Valli Pellice, Chisone e Germanasca CRITERI PER L ORGANIZZAZIONE DEL CORSO DI ABILITAZIONE PER LA ALLA CACCIA DI SELEZIONE AGLI UNGULATI ANNO PREMESSA Il Corso di abilitazione per la caccia di selezione agli ungulati viene organizzato, anche per l anno 2015, in accordo tra la Città Metropolitana di Torino e gli Ambiti Territoriali di Caccia e Comprensori Alpini del territorio provinciale. La funzione di stazione appaltante per l anno 2015 è svolta dal Comprensorio Alpino TO1 Valli Pellice, Chisone e Germanasca al quale compete l onere di definire i rapporti contrattuali con i Docenti e il recupero delle quote di partecipazione dei cacciatori partecipanti. La Città Metropolitana di Torino, oltre all approvazione del programma secondo i disposti della D.G.R. n del e all azione di controllo che le compete, garantisce la disponibilità di personale per la vigilanza durante teoriche e gli esami, la stampa di eventuali dispense da distribuire agli iscritti al corso e il rilascio degli attestati finali. 2. PROGRAMMA Il programma (All. 1), secondo i disposti regionali, si articola in 62 ore: - parte generale (ecologia, censimenti, etc.), per complessive 8 ore - parte speciale sugli ungulati ruminanti, 7 ore per singola specie - tecniche di prelievo (metodologie, balistica, recuperi, etc.), 8 ore - esercitazioni di campo (trattamento carcasse, maneggio armi), 11 ore Il corso è organizzato su due moduli: Modulo 1, con la parte speciale che comprende lezioni su tutte le specie oggetto di prelievo selettivo in Piemonte (camoscio, capriolo, cervo, daino e muflone) per un ammontare complessivo di 62 ore di lezione Modulo 2, con la parte speciale che si limita alla sola specie capriolo, per un ammontare complessivo di 34 ore di lezione. La verifica finale articolata per prova scritta a quiz (tempo 60 ) e prova orale (tempo 15 per candidato) viene organizzata su due giorni consecutivi. Possono accedere alla prova orale solo i candidati che superano prima la prova a quiz. Ai sensi delle disposizioni regionali, per poter sostenere l esame finale è necessario aver frequentato almeno il 75% delle ore di lezione e di esercitazione relative al modulo prescelto.

6 3. ISCRIZIONI Le iscrizioni vanno presentate direttamente, da parte dei cacciatori interessati, al CATO1 Valli Pellice, Chisone e Germanasca utilizzando il modulo in allegato (All. 2), entro venerdì 8 Maggio Il modulo può essere consegnato personalmente o da persona incaricata o inviato via posta, fax o . La domanda può anche essere presentata per il tramite dell'ufficio dell'atc o del CA di appartenenza. Possono iscriversi al corso anche cacciatori soci di ATC e CA di altre Province. Il soggetto organizzatore si riserva la facoltà di accettare ulteriori iscrizioni presentate dopo la scadenza stabilita. Per ragioni di costo, in mancanza di almeno 30 iscritti il corso non potrà essere tenuto. 4. PROSPETTO DEI COSTI Con riferimento al costo orario riconosciuto dalla Regione Piemonte per lezioni ai corsi di formazione G.E.V. (61,00 /ora ca.), incrementato forfettariamente per il rimborso delle spese di trasferta, l ora di lezione o di esercitazione viene computata in 75,00 onnicomprensive. Per le verifiche finali, tenuto conto del minore impegno dei docenti e dell orario maggiormente concentrato, si computa in misura di 50,00 /ora onnicomprensive. Questi costi sono invariati rispetto agli anni passati. Oltre a questi c'è il costo della Sala Convegni della Cascina de Le Vallere nella misura di 50,00 per giornata per 11 giornate di lezioni e 2 di esami. Tale costo era sostenuto in passato dall'allora Provincia di Torino che però quest'anno non può più accollarsi tale onere. La scelta di continuare a organizzare il corso in questa sede, nonostante questo costo aggiuntivo, è dettata dalla posizione centrale rispetto all'intero territorio provinciale e alla comodità di accesso. L'ipotesi di scegliere una sede diversa (es. sede del CA organizzatore) è stata vagliata, ma, non avendo le stesse caratteristiche, avrebbe potuto influenzare negativamente il numero di partecipanti, vanificando di fatto il risparmio economico. Pertanto, la spesa complessiva per lezioni, esercitazioni ed esami, ammonta a: TIPOLOGIA /ORA ORE COSTO ( ) LEZIONE ED ESERCITAZIONE (un docente ora) ,00 ESAME (tre docenti ora: 9 x 3) ,00 AFFITTO SALONE 650,00 TOTALE 6.650,00 Il costo poligono per l esercitazione e la prova di tiro è definito in 30,50 per cacciatore. Il costo complessivo del corso ( 6.650,00 + n. di iscritti x 30,50) potrà essere computato e ripartito, per singolo iscritto, dopo l inizio del corso stesso, solo quando sarà accertato il numero effettivo dei partecipanti.

7 La ripartizione del costo complessivo per il numero degli iscritti sarà calcolata come segue: N. iscritti modulo 1 X 62*X = n. ore lezione mod.1/iscritto N. iscritti modulo 2 Y 34*Y = n. ore lezione mod.2/iscritto Totale X +Y 62*X + 34*Y = Tot. ore Costo/ora lezione per iscritto 4.650/Tot ore Costo esami per iscritto 1.350/(X+Y) Costo salone per iscritto 650/(X+Y) Costo poligono per iscritto 30,50 Costo Modulo 1 per iscritto Costo Modulo 2 per iscritto (Costo/ora lezione *62)+costo esami+costo salone +costo poligono (Costo/ora lezione *34)+costo esami+costo salone+costo poligono Per ridurre il costo pro-capite del corso, i comitati di gestione degli ATC e dei CA provinciali saranno invitati a partecipare economicamente al costo dell'affitto del salone (650,00 ), che potrà essere ripartito fra gli ambiti provinciali con almeno un socio iscritto al corso, in misura proporzionale al numero di partecipanti soci di ciascun ambito. La ripartizione di tale costo fra gli ambiti sarà effettuata solamente in caso di disponibilità da parte di tutti i comitati di gestione in tal senso, altrimenti sarà ripartito, come sopra indicato, sui singoli partecipanti. Il CATO1 comunicherà direttamente ai cacciatori partecipanti il costo effettivo del corso durante le prime lezioni. La quota di partecipazione dovrà essere regolata da ciascun partecipante entro 15 gg dalla comunicazone dell'importo mediante bollettino di c/c postale o bonifico bancario e comunque prima della data degli esami. In assenza di pagamento dell'ammontare dovuto, il parcecipante debitore non potrà sostenere gli esami. La quota va pagata anche dai partecipanti che non raggiungono la soglia di frequenza necessaria per poter sostenere l'esame. Gli ATC e i CA che intendono partecipare economicamente al costo del corso possono prevedere il rimborso parziale della quota economica da effettuarsi direttamente nei confronti dei partecipanti, loro associati, secondo la misura e le condizioni che riterranno più opportune. 5. PROVA DI TIRO Per effettuare la prova di tiro è necessario essere muniti di porto d'armi in corso di validità e di assicurazione. Chi fosse in attesa di rilascio o rinnovo della licenza potrà sostenere la prova in altra data, da concordarsi con il soggetto organizzatore del corso (CATO1) e con il responsabile del poligono. Per coloro che non possiedono una carabina, il poligono mette in prestito arma e munizioni al costo di 15,00 da pagare direttamente al responsabile del poligono, il giorno della prova. La prova di tiro consiste nello sparo di 5 colpi in appoggio sul banco su bersaglio fisso a 100 m. La prova è superata se il bersaglio è colpito nell area centrale (15 cm di diametro)

8 con almeno 4 tiri. 6. DOCENTI In un'ottica di continuità con i corsi realizzati negli anni precedenti, il corpo docenti è il medesimo degli ultimi anni. Trattasi di tecnici faunistici o medici veterinari, con titolo di studio idoneo e documentata professionalità, dipendenti dei Comprensori Alpini provinciali o liberi professionisti: Nome BONAGURA Paolo BORGO Carlo CENNI Marco DOTTA Renato GARIGLIO Corrado GIOVO Marco OGLIASTRO Fabio Titolo Tecnico Faunistico, dipendente CATO5 Tecnico Faunistico, dipendente CATO3 Responsabile del Poligono di Tiro di Pian Neiretto Tecnico Faunistico, libero professionista, consulente CATO4 Tecnico Faunistico, libero professionista Tecnico Faunistico, dipendente CATO1 Medico veterinario, libero professionista, conduttore abilitato di cane da traccia 6. SEDI DELLE LEZIONI, DELLE ESERCITAZIONI E DEGLI ESAMI La sede delle lezioni teoriche, delle esercitazioni e degli esami è la Sala Convegni della Cascina Le Vallere, in Corso Trieste 98, a Moncalieri (TO). La sede della lezione e dell'esercitazione di sabato 27/6 è la sede del CATO3, via Trattenero 13, a San Giorio di Susa (TO). La sede dell'esercitazione e della prova di tiro di domenica 12/7 è il Poligono di tiro di Pian Neiretto a Coazze (TO).

30-APRILE/03 MAGGIO-2015.

30-APRILE/03 MAGGIO-2015. INFORMAZIONI GENERALI Il corso ISA 2015 DISCIPLINE OLIMPICHE è un corso formativo ed evolutivo relativamente alle discipline della Fossa Olimpica Skeet Double Trap, e viene organizzato per la 1 volta in

Dettagli

Titolo 1 - DISPOSIZIONI GENERALI. Art. 01 - Finalità

Titolo 1 - DISPOSIZIONI GENERALI. Art. 01 - Finalità Legge Regionale 12 gennaio 1994, n. 3 Recepimento della Legge 11 febbraio 1992, n. 157 "Norme per la protezione della fauna selvatica omeoterma e per il prelievo venatorio". Bollettino Ufficiale n. 4,

Dettagli

Campo di Tiro Le Macchie Regolamento

Campo di Tiro Le Macchie Regolamento Campo di Tiro Le Macchie Regolamento Allo scopo di garantire al Tiro sportivo con armi da fuoco un crescente sviluppo anche all interno del Nostro poligono e che i sacrifici di chi si è prodigato perché

Dettagli

Codice IBAN: IT 52 H 07601 03200 001013078355

Codice IBAN: IT 52 H 07601 03200 001013078355 Pagamenti Per iscriversi a uno dei corsi di lingua italiana della Scuola Romit è necessario il pagamento della tassa di iscrizione di 50 euro più l importo equivalente al 20% del totale costo del corso,

Dettagli

Management delle Strutture di Prossimità e delle Forme Associative nell Assistenza Territoriale

Management delle Strutture di Prossimità e delle Forme Associative nell Assistenza Territoriale - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - AREA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE, SANITÀ E NON

Dettagli

ESAMI DEL SANGUE GIORNI DEI PRELIEVI DISTRETTO SEDE MODALITÀ

ESAMI DEL SANGUE GIORNI DEI PRELIEVI DISTRETTO SEDE MODALITÀ ESAMI DEL SANGUE Per sottoporsi agli esami del sangue non è in genere necessaria la prenotazione (salvo dove diversamente indicato). Per eseguire gli esami è possibile recarsi, con la ricetta del medico

Dettagli

MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO MARKETING E ORGANIZZAZIONE DEGLI EVENTI

MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO MARKETING E ORGANIZZAZIONE DEGLI EVENTI MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO Anno Accademico 2014 2015 X Edizione MARKETING E ORGANIZZAZIONE DEGLI EVENTI In collaborazione con Federazione Relazioni Pubbliche Italiana DIRETTORE: Prof. Gennaro Iasevoli

Dettagli

RECAPITO a mezzo raccomandata/telegramma (se diverso dalla residenza, indicare qui sotto):

RECAPITO a mezzo raccomandata/telegramma (se diverso dalla residenza, indicare qui sotto): Prot. n. di data Riservato all Ufficio Al Direttore Generale dell'università degli Studi di Trieste Ripartizione Reclutamento e Formazione Piazzale Europa, 1-34127 Trieste Il/la sottoscritto/a chiede di

Dettagli

-AUDAX 24h- 18-19 luglio 2015

-AUDAX 24h- 18-19 luglio 2015 -AUDAX 24h- 18-19 luglio 2015 Arcore 26/03/2015 REGOLAMENTO Art. 1 - ORGANIZZAZIONE Il GILERA CLUB ARCORE con sede in Arcore via N. Sauro 12 (mail : motoclubarcore@gmail.com) e il MOTO CLUB BIASSONO con

Dettagli

Data inizio : 2014-01-01 Prezzo per partecipante : 400 EUR Località : Da definire

Data inizio : 2014-01-01 Prezzo per partecipante : 400 EUR Località : Da definire Data inizio : 2014-01-01 Prezzo per partecipante : 400 EUR Località : Da definire DATE, ORARI E SEDI Il corso sarà attivato al raggiungimento del numero minimo di partecipanti con date, orari e sedi DA

Dettagli

IL CONTROLLO SULL ATTUAZIONE DELLE ATTIVITA DI APPRENDISTATO 2012-2014 A UCS

IL CONTROLLO SULL ATTUAZIONE DELLE ATTIVITA DI APPRENDISTATO 2012-2014 A UCS IL CONTROLLO SULL ATTUAZIONE DELLE ATTIVITA DI APPRENDISTATO 2012-2014 A UCS Le attività formative svolte sono riconoscibili e pertanto possono essere oggetto di domanda di rimborso a condizione che: -

Dettagli

CORSO SULLE STRATEGIE DI COMUNICAZIONE AUMENTATIVA E ALTERNATIVA: DAL GIOCO ALL AUSILIO

CORSO SULLE STRATEGIE DI COMUNICAZIONE AUMENTATIVA E ALTERNATIVA: DAL GIOCO ALL AUSILIO Rif. Organizzatore 8568-10035201 IN COLLABORAZIONE CON ISTITUTO «LEONARDA VACCARI» PER LA RIEDUCAZIONE DEI FANCIULLI MINORATI PSICO - FISICI CORSO ECM CORSO SULLE STRATEGIE DI COMUNICAZIONE AUMENTATIVA

Dettagli

Classe di abilitazione C032 Calendario e modalità di svolgimento delle prove

Classe di abilitazione C032 Calendario e modalità di svolgimento delle prove Classe di abilitazione C032 Calendario e modalità di delle prove Per lo degli esami sono previste più date in tre diversi periodi (maggio/giugno 2015, luglio 2015, gennaio 2016) con la possibilità per

Dettagli

GESTIONE DEI CONFLITTI AZIENDALI E DELLE RELAZIONI SINDACALI MASTER PART TIME. When you have to be right

GESTIONE DEI CONFLITTI AZIENDALI E DELLE RELAZIONI SINDACALI MASTER PART TIME. When you have to be right MASTER PART TIME GESTIONE DEI CONFLITTI AZIENDALI E DELLE RELAZIONI SINDACALI 2 0 1 4 TERZA EDIZIONE R E G G I O E M I L I A When you have to be right LA SCUOLA DI FORMAZIONE IPSOA La Scuola di Formazione

Dettagli

e p.c. Ai Docenti referenti per le Politiche Giovanili e la Partecipazione Studentesca LORO SEDI

e p.c. Ai Docenti referenti per le Politiche Giovanili e la Partecipazione Studentesca LORO SEDI Prot. Nr 11636 Vicenza, 25 settembre 2013 Cat.E8 Ai Sigg. Dirigenti Scolastici degli Istituti Superiori di II grado Statali e Paritari della Provincia di Vicenza e p.c. Ai Docenti referenti per le Politiche

Dettagli

AGGIORNAMENTO ON LINE LA LIQUIDAZIONE DEI DANNI ALLA PERSONA

AGGIORNAMENTO ON LINE LA LIQUIDAZIONE DEI DANNI ALLA PERSONA AGGIORNAMENTO ON LINE LA LIQUIDAZIONE DEI DANNI ALLA PERSONA 24 ottobre 2013 WEB CONFERENCE LEZIONE LIVE IN VIDEOCONFERENZA PROGRAMMA La partecipazione è valevole ai fini IVASS per l aggiornamento professionale

Dettagli

Croce Rossa Italiana Comitato Regionale Lazio

Croce Rossa Italiana Comitato Regionale Lazio Croce Rossa Italiana Campagna Soci Ordinari CAMPAGNA SOCI ORDINARI Pagina 1 di 12 SOMMARIO 1. Premessa... 3 2. Quali sono gli obiettivi della Campagna Soci Ordinari... 4 3. Cosa vuol dire essere Soci Ordinari

Dettagli

MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN ESPERTI IN INTERNAZIONALIZZAZIONE DELLE PICCOLE E MEDIE IMPRESE

MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN ESPERTI IN INTERNAZIONALIZZAZIONE DELLE PICCOLE E MEDIE IMPRESE D.R. n.1035/2015 Università degli Studi Internazionali di Roma - UNINT In collaborazione con CONFAPI MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN ESPERTI IN INTERNAZIONALIZZAZIONE DELLE PICCOLE E MEDIE IMPRESE

Dettagli

Classe di abilitazione A019 Calendario e modalità di svolgimento delle prove

Classe di abilitazione A019 Calendario e modalità di svolgimento delle prove Classe di abilitazione A019 Calendario e modalità di delle prove Per lo degli esami sono previste più date in tre diversi periodi (maggio/giugno 2015, luglio 2015, gennaio 2016) con la possibilità per

Dettagli

ECOPED 2011. Corso di Perfezionamento in Ecografia Pediatrica. PISTOIA 27-30 Giugno 2011

ECOPED 2011. Corso di Perfezionamento in Ecografia Pediatrica. PISTOIA 27-30 Giugno 2011 Gruppo di Studio di Ecografia Pediatrica Società Italiana di Pediatria Corso di Perfezionamento in Ecografia Pediatrica ECOPED 2011 PISTOIA 27-30 Giugno 2011 PROGRAMMA DOCENTI E TUTORS Giuseppe Atti Carlo

Dettagli

Paghe. La retribuzione delle ore di viaggio Fabio Pappalardo - Consulente del lavoro

Paghe. La retribuzione delle ore di viaggio Fabio Pappalardo - Consulente del lavoro La retribuzione delle ore di viaggio Fabio Pappalardo - Consulente del lavoro Il luogo della prestazione lavorativa è un elemento fondamentale del contratto di lavoro subordinato. Per quanto nella maggior

Dettagli

CONTRIBUTI PER IL DIRITTO ALLO STUDIO PRESENTAZIONE DELLE DOMANDE A TORINO

CONTRIBUTI PER IL DIRITTO ALLO STUDIO PRESENTAZIONE DELLE DOMANDE A TORINO CONTRIBUTI PER IL DIRITTO ALLO STUDIO PRESENTAZIONE DELLE DOMANDE A TORINO Fino al 6 maggio 2011 è possibile presentare la domanda per accedere ai contributi a sostegno delle famiglie per le spese di istruzione

Dettagli

Articolo 55 D.Lgs. 18 agosto 2000, n. 267 Elettorato passivo

Articolo 55 D.Lgs. 18 agosto 2000, n. 267 Elettorato passivo ALL. 1) Articolo 55 D.Lgs. 18 agosto 2000, n. 267 Elettorato passivo 1. Sono eleggibili a sindaco, presidente della provincia, consigliere comunale, provinciale e circoscrizionale gli elettori di un qualsiasi

Dettagli

Prefettura - U.T.G. di Roma Bando di Gara Procedura ristretta. Determina. Sezione I: Amministrazione Aggiudicatrice: I.1) Prefettura di Roma UTG - Via

Prefettura - U.T.G. di Roma Bando di Gara Procedura ristretta. Determina. Sezione I: Amministrazione Aggiudicatrice: I.1) Prefettura di Roma UTG - Via Prefettura - U.T.G. di Roma Bando di Gara Procedura ristretta. Determina 2707/09. Sezione I: Amministrazione Aggiudicatrice: I.1) Prefettura di Roma UTG - Via IV Novembre 119/A- 00187 Roma (Italia) Punti

Dettagli

Centro per l Impiego Carta dei servizi alle Aziende e agli Enti pubblici

Centro per l Impiego Carta dei servizi alle Aziende e agli Enti pubblici Centro per l Impiego Carta dei servizi alle Aziende e agli Enti pubblici SOMMARIO SERVIZI ALLE AZIENDE E AGLI ENTI PUBBLICI - accoglienza; - consulenza relativa alle comunicazioni obbligatorie; - servizio

Dettagli

PAGARE IL CONTRIBUTO UNFICATO E MARCA DA BOLLO ONLINE È POSSIBILE E CONSENTE LA COMPLETA REALIZZAZIONE DEL PROCESSO CIVILE TELEMATICO

PAGARE IL CONTRIBUTO UNFICATO E MARCA DA BOLLO ONLINE È POSSIBILE E CONSENTE LA COMPLETA REALIZZAZIONE DEL PROCESSO CIVILE TELEMATICO Pagamento contributo telematico, versione 2.2 del 30/1/2015, SABE SOFT pag. 1 PAGARE IL CONTRIBUTO UNFICATO E MARCA DA BOLLO ONLINE È POSSIBILE E CONSENTE LA COMPLETA REALIZZAZIONE DEL PROCESSO CIVILE

Dettagli

ACCORDO DI RINNOVO 5 DICEMBRE 2012

ACCORDO DI RINNOVO 5 DICEMBRE 2012 ACCORDO DI RINNOVO 5 DICEMBRE 2012 MINIMI ED ALTRI ISTITUTI ECONOMICI 130 euro al 5 livello; 112 euro al 3 livello; 132 euro in media Tranche: 1/1/ 13 35 euro; 1/1/ 14 45 euro; 1/1/ 15 50 euro Conglobamento

Dettagli

GUIDA OPERATIVA. Comparto Sanità (aree dirigenziali e personale dei livelli) Permessi retribuiti e non retribuiti

GUIDA OPERATIVA. Comparto Sanità (aree dirigenziali e personale dei livelli) Permessi retribuiti e non retribuiti GUIDA OPERATIVA Comparto Sanità (aree dirigenziali e personale dei livelli) Permessi retribuiti e non retribuiti Dicembre 2014 INDICE INTRODUZIONE... 2 PERMESSI PER CONCORSI, ESAMI, AGGIORNAMENTO... 3

Dettagli

COMUNE DI COLLESANO. Provincia di Palermo AREA TECNICO - MANUTENTIVA

COMUNE DI COLLESANO. Provincia di Palermo AREA TECNICO - MANUTENTIVA COMUNE DI COLLESANO Provincia di Palermo AREA TECNICO - MANUTENTIVA DETERMINAZIONE N. _791_ DEL _16.12.2013 (n int. _299_ del _16.12.2013_) OGGETTO: Lavori di Riqualificazione Quartiere Bagherino-Stazzone

Dettagli

9. Le disposizioni di cui al presente articolo non comportano aumenti di spesa a carico del bilancio regionale.

9. Le disposizioni di cui al presente articolo non comportano aumenti di spesa a carico del bilancio regionale. 9. Le disposizioni di cui al presente articolo non comportano aumenti di spesa a carico del bilancio regionale. Art. 27 Adeguamento della legge regionale n.3/2007 alla normativa nazionale 1. Alla legge

Dettagli

Test d ingresso per i curricula in lingua inglese Coloro che intendono iscriversi ai curricula in lingua inglese Economics of Financial and Insurance

Test d ingresso per i curricula in lingua inglese Coloro che intendono iscriversi ai curricula in lingua inglese Economics of Financial and Insurance Note e istruzioni per i test di ingresso ai Corsi di Studio del Dipartimento di Scienze Economiche, Aziendali, Matematiche e Statistiche (DEAMS) a.a. 2013/2014 Gli insegnamenti relativi ai Corsi di Laurea

Dettagli

Tirocinio indiretto. per la classe di abilitazione 91A e 92A Piano organizzativo

Tirocinio indiretto. per la classe di abilitazione 91A e 92A Piano organizzativo Tirocinio indiretto per la classe di abilitazione 91A e 92A Piano organizzativo Studentesse/Studenti senza riduzione oraria: 75 ore indiretto, di queste 15 ore dedicate all inclusione Studentesse/Studenti

Dettagli

REGOLAMENTO COMUNALE PER LA GESTIONE DEL PART-TIME

REGOLAMENTO COMUNALE PER LA GESTIONE DEL PART-TIME REGOLAMENTO COMUNALE PER LA GESTIONE DEL PART-TIME ART. 1 Oggetto Il presente regolamento disciplina le procedure per la trasformazione dei rapporti di lavoro da tempo pieno a tempo parziale dei dipendenti

Dettagli

ANTIRICICLAGGIO: LE NOVITÀ DELLA IV DIRETTIVA E LA POSSIBILE EVOLUZIONE DELLA NORMATIVA NAZIONALE.

ANTIRICICLAGGIO: LE NOVITÀ DELLA IV DIRETTIVA E LA POSSIBILE EVOLUZIONE DELLA NORMATIVA NAZIONALE. ANTIRICICLAGGIO: LE NOVITÀ DELLA IV DIRETTIVA E LA POSSIBILE EVOLUZIONE DELLA NORMATIVA NAZIONALE. Casi pratici sulla corretta registrazione delle operazioni attinenti la gestione collettiva del risparmio

Dettagli

SCHEDA REQUISITI PER LA QUALIFICAZIONE DEL CORSO PER GENERAL MANAGER DI IMPRESE DI RECUPERO CREDITI

SCHEDA REQUISITI PER LA QUALIFICAZIONE DEL CORSO PER GENERAL MANAGER DI IMPRESE DI RECUPERO CREDITI Viale di Val Fiorita, 90-00144 Roma Tel. 065915373 - Fax: 065915374 E-mail: corsi@cepas.it Sito internet: www.cepas.eu sigla: SH66 Pag. 1 di 7 SCHEDA REQUISITI PER LA QUALIFICAZIONE DEL CORSO PER GENERAL

Dettagli

Legge 7.3.1986, n. 65 Legge quadro sull ordinamento della Polizia Municipale. Art. 1 Servizio di Polizia Municipale

Legge 7.3.1986, n. 65 Legge quadro sull ordinamento della Polizia Municipale. Art. 1 Servizio di Polizia Municipale Legge 7.3.1986, n. 65 Legge quadro sull ordinamento della Polizia Municipale Art. 1 Servizio di Polizia Municipale 1. I comuni svolgono le funzioni di polizia locale. A tal fine, può essere appositamente

Dettagli

Periodo: 1.3.2011 28.2.2014

Periodo: 1.3.2011 28.2.2014 PROCEDURA IN ECONOMIA ex art. 125 del D. Lgs. n. 63/2006 per l affidamento del servizio di CONTROLLO INTEGRATO DELLE INFESTAZIONI ENTOMATICHE E MURINE PRESSO LE STRUTTURE UNIVERSITARIE Periodo: 1.3.2011

Dettagli

I CONTROLLI, pertanto, sono OBBLIGATORI, così come le procedure secondo le quali devono essere svolti.

I CONTROLLI, pertanto, sono OBBLIGATORI, così come le procedure secondo le quali devono essere svolti. INDICE Informazioni per i cittadini - 3 Campagna di controllo degli impianti termici - 3 Responsabile dell impianto termico - 4 La manutenzione degli impianti: frequenze temporali delle operazioni - 4

Dettagli

Area Vigilanza AVVISA

Area Vigilanza AVVISA COMUNE DI VILLASOR Provincia di Cagliari Area Vigilanza P.zza Matteotti, 1 - C.A.P. 09034 Part. IVA 00530500925 Tel 070 9648023 - Fax 070 9647331 www.comune.villasor.ca.it C.F: 82002160925 MANIFESTAZIONE

Dettagli

Dal 1 ottobre 2014 nuove regole per i pagamenti con modello F24

Dal 1 ottobre 2014 nuove regole per i pagamenti con modello F24 A cura di Raffaella Pompei, dottore commercialista, funzionario dell Ufficio fiscale Dal 1 ottobre 2014 nuove regole per i pagamenti con modello F24 Il Decreto Renzi ha ampliato i casi in cui è necessario

Dettagli

Oggetto: Rinnovo tesseramenti 2011.

Oggetto: Rinnovo tesseramenti 2011. Alle Compagnie Ai Comitati Regionali Loro Sedi Rif.: 049/2010. Milano, 1 ottobre 2010. Oggetto: Rinnovo tesseramenti 2011. Gentile Presidente, con il rinnovo del tesseramento per il 2011, colgo l'occasione

Dettagli

AVVISO PUBBLICO BANDO 2014

AVVISO PUBBLICO BANDO 2014 ALLEGATO "A" Dipartimento politiche Abitative Direzione Interventi Alloggiativi AVVISO PUBBLICO Concessione del contributo integrativo di cui all art. 11 della legge 9 dicembre 1998, n. 431 e successive

Dettagli

L. 10 dicembre 1993, n. 515. Disciplina delle campagne elettorali per l'elezione alla Camera dei deputati e al Senato della Repubblica.

L. 10 dicembre 1993, n. 515. Disciplina delle campagne elettorali per l'elezione alla Camera dei deputati e al Senato della Repubblica. L. 10 dicembre 1993, n. 515. Disciplina delle campagne elettorali per l'elezione alla Camera dei deputati e al Senato della Repubblica. 1. Accesso ai mezzi di informazione. 1. Non oltre il quinto giorno

Dettagli

MONITORAGGIO stato avanzamento lavori relativo alle amministrazioni comunali della provincia di Torino

MONITORAGGIO stato avanzamento lavori relativo alle amministrazioni comunali della provincia di Torino Torino A.N.A.S. 1 0 0 0 1 1.700.000 0 0 0 1.700.000 Torino A.R.P.A. 1 0 0 0 1 284.000 0 0 0 284.000 Torino Ala di Stura 5 3 0 2 0 362.500 310.000 0 52.500 0 Torino Angrogna 10 1 4 5 0 2.314.000 400.000

Dettagli

FOGLIO INFORMATIVO. 4g - Altri finanziamenti non cambiari a privati

FOGLIO INFORMATIVO. 4g - Altri finanziamenti non cambiari a privati Pagina 1/8 FOGLIO INFORMATIVO 4g - Altri finanziamenti non cambiari a privati INFORMAZIONI SULLA BANCA CASSA DI RISPARMIO DI VOLTERRA S.p.A. Sede Legale: Piazza dei Priori, 16/18 56048 Volterra (PI) Tel.:

Dettagli

Foglio informativo n. 178/003. Prestito personale Viaggia con Me.

Foglio informativo n. 178/003. Prestito personale Viaggia con Me. Informazioni sulla banca. Foglio informativo n. 178/003. Prestito personale Viaggia con Me. Intesa Sanpaolo S.p.A. Sede legale e amministrativa: Piazza San Carlo 156-10121 Torino. Tel.: 800.303.306 (Privati),

Dettagli

REGOLAMENTO OPERAZIONE A PREMI denominata Mini collection Q8easy

REGOLAMENTO OPERAZIONE A PREMI denominata Mini collection Q8easy Kuwait Petroleum Italia SPA OO144 Roma, Viale dell oceano Indiano,13 Telefono 06 5208 81 Telex 621090 Fax 06 5208 8655 REGOLAMENTO OPERAZIONE A PREMI denominata Mini collection Q8easy 1. SOCIETA PROMOTRICE

Dettagli

Disturbi dell Apprendimento

Disturbi dell Apprendimento Master in Disturbi dell Apprendimento in collaborazione con IPS nelle sedi di MILANO ROMA PADOVA BARI CAGLIARI CATANIA RAGUSA Questo modulo d iscrizione, unitamente alla fotocopia della ricevuta del versamento

Dettagli

Le società di capitali. Società Per Azioni Società in accomandita per azioni Società a responsabilità limitata

Le società di capitali. Società Per Azioni Società in accomandita per azioni Società a responsabilità limitata Le società di capitali Società Per Azioni Società in accomandita per azioni Società a responsabilità limitata Le Società per azioni Art. 2325. Responsabilità. Nella societa' per azioni per le obbligazioni

Dettagli

IL D I R I G E N T E

IL D I R I G E N T E IL D I R I G E N T E PREMESSO CHE: Con la Deliberazione n. 38-11131 del 30/03/2009 la Giunta regionale ha approvato le Misure e le linee di intervento per la valorizzazione del commercio urbano e per il

Dettagli

Classe di abilitazione C110 Calendario e modalità di svolgimento delle prove

Classe di abilitazione C110 Calendario e modalità di svolgimento delle prove Classe di abilitazione C110 Calendario e modalità di delle prove Per lo degli esami sono previste più date in tre diversi periodi (maggio/giugno 2015, luglio 2015, gennaio 2016) con la possibilità per

Dettagli

FOGLIO INFORMATIVO Apertura di credito per finanziamenti a fronte di certificati/dichiarazioni di conformità di autoveicoli

FOGLIO INFORMATIVO Apertura di credito per finanziamenti a fronte di certificati/dichiarazioni di conformità di autoveicoli FOGLIO INFORMATIVO Apertura di credito per finanziamenti a fronte di certificati/dichiarazioni di conformità di autoveicoli INFORMAZIONI SULLA BANCA Denominazione Credito Emiliano SpA Iscrizione in albi

Dettagli

ISTITUTO REGIONALE COMPETITOR, VIA MARCONI 92 RECALE (CE) 81020 Tel. 0823.1541534 oppure cell. 3317278344 info@altaformazionecompetitor.

ISTITUTO REGIONALE COMPETITOR, VIA MARCONI 92 RECALE (CE) 81020 Tel. 0823.1541534 oppure cell. 3317278344 info@altaformazionecompetitor. In collaborazione con ssociazione dei edici legali e delle ssicurazioni remessa:: Il aster intende fornire ai partecipanti strumenti, tecniche e competenze per operare come consulenti nell ampio settore

Dettagli

FORMAZIONE PROFESSIONALE

FORMAZIONE PROFESSIONALE FORMAZIONE PROFESSIONALE Le coperture a tutela dell impresa EDIZIONE 21 maggio 2014 DOCENZA IN WEBCONFERENCE PROGRAMMA La partecipazione è valevole ai fini IVASS per il conseguimento della formazione professionale

Dettagli

F.A.Q. SUL SISTEMA DI ACCREDITAMENTO PER I SERVIZI AL LAVORO REGIONE PIEMONTE

F.A.Q. SUL SISTEMA DI ACCREDITAMENTO PER I SERVIZI AL LAVORO REGIONE PIEMONTE F.A.Q. SUL SISTEMA DI ACCREDITAMENTO PER I SERVIZI AL LAVORO REGIONE PIEMONTE PRESENTAZIONE DELLA DOMANDA 1. Quale è l indirizzo web per la presentazione della domanda di accreditamento? L indirizzo della

Dettagli

412.106.16 Regolamento del Consiglio dello IUFFP concernente gli emolumenti dell Istituto universitario federale per la formazione professionale

412.106.16 Regolamento del Consiglio dello IUFFP concernente gli emolumenti dell Istituto universitario federale per la formazione professionale Regolamento del Consiglio dello IUFFP concernente gli emolumenti dell Istituto universitario federale per la formazione professionale (Regolamento degli emolumenti IUFFP) del 17 febbraio 2011 (Stato 1

Dettagli

Paghe. Lavoro part-time: il minimale ai fini contributivi Fabio Licari - Consulente del lavoro

Paghe. Lavoro part-time: il minimale ai fini contributivi Fabio Licari - Consulente del lavoro Lavoro part-time: il minimale ai fini contributivi Fabio Licari - Consulente del lavoro Obblighi contributivi Calcolo dei contributi Con l instaurazione del rapporto di lavoro, sorge anche l obbligazione

Dettagli

Consiglio Nazionale del Notariato

Consiglio Nazionale del Notariato Consiglio Nazionale del Notariato REGOLAMENTO DEL FONDO DI GARANZIA DI CUI AGLI ARTT. 21 E 22 DELLA LEGGE 16 FEBBRAIO 1913, N. 89 E SUCCESSIVE MODIFICAZIONI Capo I Istituzione e finalità del Fondo di garanzia

Dettagli

COSTO SERVIZI EROGATI - ANNO 2013

COSTO SERVIZI EROGATI - ANNO 2013 - ANNO 2013 TIPOLOGIA DEI A DEI (*) PERSONA LE A STAFF 1 - GIURICO ISTITUZIONALE Servizio sportello per il cittadino Organizzazione e guida alle opere d'arte presenti nelle sale della sede. Concessione

Dettagli

STUDIO E REALIZZAZIONE DI UN PROGRAMMA DI GESTIONE INTEGRATO DEI COLOMBI DI CITTÀ

STUDIO E REALIZZAZIONE DI UN PROGRAMMA DI GESTIONE INTEGRATO DEI COLOMBI DI CITTÀ Il 6 e 7 novembre 2014 INFFU organizza a Roma il I corso nazionale di Igiene Urbana: STUDIO E REALIZZAZIONE DI UN PROGRAMMA DI GESTIONE INTEGRATO DEI COLOMBI DI CITTÀ Accreditato ECM dall Istituto Zooprofilattico

Dettagli

Avviso Pubblico Giovani Attivi

Avviso Pubblico Giovani Attivi All. A Avviso Pubblico Giovani Attivi P.O.R. Campania FSE 2007-2013 Asse III Obiettivo Specifico: g) Sviluppare percorsi di integrazione e migliorare il (re)inserimento lavorativo dei soggetti svantaggiati

Dettagli

REPUBBLICA ITALIANA LA CORTE DEI CONTI IN SEZIONE REGIONALE DI CONTROLLO PER LA LOMBARDIA

REPUBBLICA ITALIANA LA CORTE DEI CONTI IN SEZIONE REGIONALE DI CONTROLLO PER LA LOMBARDIA Lombardia 300/2014/PAR REPUBBLICA ITALIANA LA CORTE DEI CONTI IN SEZIONE REGIONALE DI CONTROLLO PER LA LOMBARDIA composta dai magistrati: dott. Gianluca Braghò dott. Donato Centrone dott. Andrea Luberti

Dettagli

Classe di abilitazione - A076 Trattamento Testi, Calcolo, Contabilità elettronica ed applicazioni industriali

Classe di abilitazione - A076 Trattamento Testi, Calcolo, Contabilità elettronica ed applicazioni industriali Classe di abilitazione - A076 Trattamento elettronica ed applicazioni industriali Calendario e modalità di delle prove Per lo degli esami sono previste più date in tre diversi periodi (maggio/giugno 2015,

Dettagli

Premiato nel 2008 dalla FIS e FISI come miglior sci club d Italia Riconosciuto nel 2010 dalla FIS tra i migliori 8 sci club al mondo

Premiato nel 2008 dalla FIS e FISI come miglior sci club d Italia Riconosciuto nel 2010 dalla FIS tra i migliori 8 sci club al mondo I corsi del C.A.S. in collaborazione con le Scuole Sci Monte Pora, Spiazzi, Vareno, 90 Foppolo e Alta Valle Brembana Stagione 2010-2011 Formula Località Giorno e Orario Livelli Età bus (*) White M. Pora

Dettagli

FAQ Domande più frequenti sugli esami di Stato per la professione di Dottore commercialista e di Esperto contabile

FAQ Domande più frequenti sugli esami di Stato per la professione di Dottore commercialista e di Esperto contabile FAQ Domande più frequenti sugli esami di Stato per la professione di Dottore commercialista e di Esperto contabile Quante volte l anno si svolgono gli esami di Stato? Sono previste due sessioni d esame

Dettagli

Guida all iscrizione al TOLC Test On Line CISIA

Guida all iscrizione al TOLC Test On Line CISIA Guida all iscrizione al TOLC Test On Line CISIA Modalità di iscrizione al TOLC Per iscriversi al TOLC è necessario compiere le seguenti operazioni: 1. Registrazione nella sezione TOLC del portale CISIA

Dettagli

CODICE FISCALE: DNG LDA 65R17 F205S PARTITA IVA: 12131140159 Corso Matteotti, 56 20081 ABBIATEGRASSO (MI) Tel/Fax: 02.94.60.85.56

CODICE FISCALE: DNG LDA 65R17 F205S PARTITA IVA: 12131140159 Corso Matteotti, 56 20081 ABBIATEGRASSO (MI) Tel/Fax: 02.94.60.85.56 Cosa devo fare per quanto riguarda la sicurezza sul lavoro se assumo il primo dipendente/collaboratore? Come datore di lavoro devo: 1. valutare i rischi a cui andrà incontro questa persona compiendo il

Dettagli

PROVINCIA DI REGGIO EMILIA

PROVINCIA DI REGGIO EMILIA PROVINCIA DI REGGIO EMILIA REGOLAMENTO PER IL CONSEGUIMENTO DELL IDONEITA PROFESSIONALE PER L ESERCIZIO DELL ATTIVITA DI CONSULENZA PER LA CIRCOLAZIONE DEI MEZZI DI TRASPORTO - Approvato con deliberazione

Dettagli

DECRETO 28 maggio 2001, n.295. Regolamento recante criteri e modalità di concessione degli incentivi a favore dell autoimpiego

DECRETO 28 maggio 2001, n.295. Regolamento recante criteri e modalità di concessione degli incentivi a favore dell autoimpiego DECRETO 28 maggio 2001, n.295 Regolamento recante criteri e modalità di concessione degli incentivi a favore dell autoimpiego Capo I Art. 1 Definizioni 1. Nel presente regolamento l'espressione: a)

Dettagli

Modulo di richiesta chiusura conto corrente BancoPosta Persone Fisiche

Modulo di richiesta chiusura conto corrente BancoPosta Persone Fisiche Modulo di richiesta chiusura conto corrente BancoPosta Persone Fisiche Il presente modulo, sottoscritto e corredato della documentazione necessaria, può essere: consegnato in un qualunque Ufficio Postale

Dettagli

Art. 1 (Modifiche alla legge regionale n. 69/2012)

Art. 1 (Modifiche alla legge regionale n. 69/2012) Legge regionale 16 ottobre 2014, n. 20 Modifiche ed integrazioni alle leggi regionali 30 ottobre 2012, n. 48, 8 luglio 2002, n. 24, 12 ottobre 2012, n. 45, 7 marzo 2000, n. 10, 17 maggio 1996, n. 9. (BUR

Dettagli

ICEC CPP Corsi di Perfezionamento Professionale. Corsi di Perfezionamento Professionale

ICEC CPP Corsi di Perfezionamento Professionale. Corsi di Perfezionamento Professionale Corsi di Perfezionamento Professionale I Corsi di Perfezionamento Professionale costituiscono una struttura creata per fornire determinati servizi centrali all ICEC (Istituto cantonale di economia e commercio)

Dettagli

SEZIONE I LEGGI E REGOLAMENTI REGIONALI 12.4.2006 - BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE TOSCANA - N. 11

SEZIONE I LEGGI E REGOLAMENTI REGIONALI 12.4.2006 - BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE TOSCANA - N. 11 SEZIONE I 12.4.2006 - BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE TOSCANA - N. 11 LEGGI E REGOLAMENTI REGIONALI LEGGE REGIONALE 3 aprile 2006, n. 12 Norme in materia di polizia comunale. IL CONSIGLIO REGIONALE

Dettagli

RISPOSTE A QUESITI (21.01.2014) 1) DOMANDA

RISPOSTE A QUESITI (21.01.2014) 1) DOMANDA RISPOSTE A QUESITI (21.01.2014) 1) DOMANDA Poiché risulta che alla gara possono partecipare anche imprese in possesso di attestazione SOA per la sola costruzione indicando i progettisti si chiede quale

Dettagli

Bando regionale per il sostegno di:

Bando regionale per il sostegno di: Bando regionale per il sostegno di: Programma Operativo Regionale Competitività regionale e occupazione F.E.S.R. 2007/2013 Asse 1 Innovazione e transizione produttiva Attività I.3.2 Adozione delle tecnologie

Dettagli

DICHIARAZIONE DEI REDDITI 730/2015 Campagna Fiscale dal 15/04 al 05/07

DICHIARAZIONE DEI REDDITI 730/2015 Campagna Fiscale dal 15/04 al 05/07 DICHIARAZIONE DEI REDDITI 730/2015 Campagna Fiscale dal 15/04 al 05/07 Bonus IRPEF 80 euro Nel nuovo modello 730/2015 trova spazio il bonus IRPEF 80 euro ricevuto nel 2014, essendo previsto l obbligo di

Dettagli

UNIONE TERRED ACQUA IL RESPONSABILE P.O.

UNIONE TERRED ACQUA IL RESPONSABILE P.O. SERVIZIO PERSONALE SCADENZA 13/08/2015 AVVISO DI MOBILITA PER EVENTUALE ASSUNZIONE A TEMPO INDETERMINATO E TEMPO PIENO, DI N. 1 POSTO DI ISTRUTTORE DIRETTIVO AMMINISTRATIVO CAT. GIUR. D1, DEL COMUNE DI

Dettagli

IL FUNZIONARIO RESPONSABILE

IL FUNZIONARIO RESPONSABILE IL FUNZIONARIO RESPONSABILE Vista la vigente normativa in materia, applicabile all'imposta Comunale sugli Immobili e richiamata nel presente atto, AVVISA il contribuente, Coce Fiscale, residente in - (

Dettagli

hol~e; A--fç, ttgr (.. \ g.4 SAPIENZA UNIVERSITÀ DI ROMA 1 7 FEB. 2015 È assente giustificato: sig. Domenico Di Simone. ... OMISSIS...

hol~e; A--fç, ttgr (.. \ g.4 SAPIENZA UNIVERSITÀ DI ROMA 1 7 FEB. 2015 È assente giustificato: sig. Domenico Di Simone. ... OMISSIS... SAPIENZA 1 7 FEB. 2015 Nell'anno duemilaquindici, addì 17 febbraio alle ore 16.00, presso il Salone di rappresentanza, si è riunito il, convocato con nota rettorale prot. n. 0009903 del 12.02.2015, per

Dettagli

IL DIRETTORE DELL AREA RISORSE UMANE, ORGANIZZAZIONE E INNOVAZIONE

IL DIRETTORE DELL AREA RISORSE UMANE, ORGANIZZAZIONE E INNOVAZIONE SELEZIONE PUBBLICA PER ESAMI, PER LA FORMAZIONE DI UNA GRADUATORIA PER ASSUNZIONI A TEMPO DETERMINATO DI ASSISTENTE AI SERVIZI AMMINISTRATIVI E CONTABILI CAT. C1. IL DIRETTORE DELL AREA RISORSE UMANE,

Dettagli

La Guida di. La banca multicanale. In collaborazione con: ADICONSUM

La Guida di. La banca multicanale. In collaborazione con: ADICONSUM La Guida di & La banca multicanale ADICONSUM In collaborazione con: 33% Diffusione internet 84% Paesi Bassi Grecia Italia 38% Spagna Svezia Francia 80% Germania Gran Bretagna 52% 72% 72% 63% 77% Diffusione

Dettagli

PROFESSIONALE ORDINE DEGLI INGEGNERI DI TREVISO

PROFESSIONALE ORDINE DEGLI INGEGNERI DI TREVISO CONVENZIONE POLIZZA DI RESPONSABILITA CIVILE PROFESSIONALE ORDINE DEGLI INGEGNERI DI TREVISO FOR INSURANCE BROKER SRL, Società di Brokeraggio con sede principale a Castelfranco V.to, Ha stipulato con i

Dettagli

INFO. BORSA DI STUDIO E SERVIZIO ABITATIVO ANNO ACCADEMICO 2013/14 Step By Step ANNI SUCCESSIVI

INFO. BORSA DI STUDIO E SERVIZIO ABITATIVO ANNO ACCADEMICO 2013/14 Step By Step ANNI SUCCESSIVI INFO BORSA DI STUDIO E SERVIZIO ABITATIVO ANNO ACCADEMICO 2013/14 Step By Step ANNI SUCCESSIVI Le informazioni contenute in questo documento non vanno in alcun modo a sostituire i contenuti dei bandi e

Dettagli

che serve Corso base sui Disturbi Specifici dell Apprendimento Direttore: Dr. Marco Leonardi 26 ottobre 2013 CEFPAS Caltanissetta 6 CREDITI E.C.

che serve Corso base sui Disturbi Specifici dell Apprendimento Direttore: Dr. Marco Leonardi 26 ottobre 2013 CEFPAS Caltanissetta 6 CREDITI E.C. laformazione che serve Corso base sui Disturbi Specifici dell Apprendimento Direttore: Dr. Marco Leonardi 26 ottobre 2013 CEFPAS Caltanissetta 6 CREDITI E.C.M Premessa Di recente i disturbi specifici dell

Dettagli

Convenzione tra. Federazione Italiana Nuoto F.I.N. e Centro Nazionale Sportivo FIAMMA C.N.S.FIAMMA

Convenzione tra. Federazione Italiana Nuoto F.I.N. e Centro Nazionale Sportivo FIAMMA C.N.S.FIAMMA Convenzione tra Federazione Italiana Nuoto F.I.N. e Centro Nazionale Sportivo FIAMMA C.N.S.FIAMMA Convenzione F.I.N. C.N.S. FIAMMA La Federazione Italiana Nuoto (F.I.N.), con sede legale in Roma, rappresentata

Dettagli

Le schede di Sapere anche poco è già cambiare

Le schede di Sapere anche poco è già cambiare Le schede di Sapere anche poco è già cambiare LE LISTE CIVETTA Premessa lo spirito della riforma elettorale del 1993 Con le leggi 276/1993 e 277/1993 si sono modificate in modo significativo le normative

Dettagli

CENTO ANNI FA: LA GRANDE GUERRA

CENTO ANNI FA: LA GRANDE GUERRA Collegno, 17 novembre 2014 CENTO ANNI FA: LA GRANDE GUERRA PROPOSTA DI TRENO STORICO RIEVOCATIVO DA TORINO A UDINE progetto per la realizzazione di una tradotta militare rievocativa, da Torino a Udine

Dettagli

SINTESI NORMATIVA EFFETTUAZIONE E LIQUIDAZIONE ORE ECCEDENTI ED ATTIVITA AGGIUNTIVE DI INSEGNAMENTO

SINTESI NORMATIVA EFFETTUAZIONE E LIQUIDAZIONE ORE ECCEDENTI ED ATTIVITA AGGIUNTIVE DI INSEGNAMENTO Ufficio VI -Area amministrazione e gestione delle risorse finanziarie Corso Ferrucci n. 3 10138 Torino SINTESI NORMATIVA EFFETTUAZIONE E LIQUIDAZIONE ORE ECCEDENTI ED ATTIVITA AGGIUNTIVE DI INSEGNAMENTO

Dettagli

REGOLAMENTO PER IL RECLUTAMENTO DEI RICERCATORI A TEMPO DETERMINATO

REGOLAMENTO PER IL RECLUTAMENTO DEI RICERCATORI A TEMPO DETERMINATO Art. 1 - Finalità e ambito di applicazione Il presente Regolamento, emanato ai sensi della legge 9 maggio 1989, n. 168, disciplina, in armonia con i principi generali stabiliti dalla Carta Europea dei

Dettagli

L Offerta di cui al presente Prospetto è stata depositata in CONSOB in data 31 gennaio 2008 ed è valida dal 1 febbraio 2008.

L Offerta di cui al presente Prospetto è stata depositata in CONSOB in data 31 gennaio 2008 ed è valida dal 1 febbraio 2008. Offerta pubblica di sottoscrizione di CAPITALE SICURO prodotto finanziario di capitalizzazione (Codice Prodotto CF900) Il presente Prospetto Informativo completo si compone delle seguenti parti: Parte

Dettagli

procedura conforme all art. 34 del D.I. n.44 del 01/02/01

procedura conforme all art. 34 del D.I. n.44 del 01/02/01 ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE 3 SAN BERNARDINO BORGO TRENTO Scuola dell Infanzia Scuola Primaria Scuola Secondaria di Primo Grado Centro Territoriale Permanente Via G. Camozzini, 5 37126 Verona (VR) Tel.

Dettagli

Prot. 604 SCADENZA 10 giugno 2011

Prot. 604 SCADENZA 10 giugno 2011 Prot. 604 SCADENZA 10 giugno 2011 Unione dei Comuni dell Anglona e della Bassa Valle del Coghinas Bulzi - Chiaramonti Erula Laerru Martis Nulvi - Perfugas S.M. Coghinas Sedini - Tergu - Valledoria - Viddalba

Dettagli

ISPRA - Istituto Superiore per la Protezione e la Ricerca Ambientale Via Vitaliano Brancati, 48 00144 Roma www.isprambiente.gov.it

ISPRA - Istituto Superiore per la Protezione e la Ricerca Ambientale Via Vitaliano Brancati, 48 00144 Roma www.isprambiente.gov.it 1 Informazioni legali L istituto Superiore per la Protezione e la Ricerca Ambientale (ISPRA) e le persone che agiscono per conto dell Istituto non sono responsabili per l uso che può essere fatto delle

Dettagli

PROTOCOLLO D INTESA RELATIVO ALLE MODALITA E TEMPI DI RIVERSAMENTO DEL TRIBUTO PER L ESERCIZIO DELLE FUNZIONI AMBIENTALI (TEFA) TRA

PROTOCOLLO D INTESA RELATIVO ALLE MODALITA E TEMPI DI RIVERSAMENTO DEL TRIBUTO PER L ESERCIZIO DELLE FUNZIONI AMBIENTALI (TEFA) TRA PROTOCOLLO D INTESA RELATIVO ALLE MODALITA E TEMPI DI RIVERSAMENTO DEL TRIBUTO PER L ESERCIZIO DELLE FUNZIONI AMBIENTALI (TEFA) TRA L Amministrazione Città metropolitana di Roma Capitale, con sede in Roma,

Dettagli

Il conto corrente in parole semplici

Il conto corrente in parole semplici LE GUIDE DELLA BANCA D ITALIA Il conto corrente in parole semplici La SCELTA e i COSTI I DIRITTI del cliente I CONTATTI utili Il conto corrente dalla A alla Z conto corrente Il conto corrente bancario

Dettagli

CORSI AGGIORNAMENTO UNIVERSITARIO BANDO INPS GESTIONE E DIPENDENTI PUBBLICI - INFORMAZIONI INTEGRATIVE TIVE - A.A. 2013/2014

CORSI AGGIORNAMENTO UNIVERSITARIO BANDO INPS GESTIONE E DIPENDENTI PUBBLICI - INFORMAZIONI INTEGRATIVE TIVE - A.A. 2013/2014 CORSI AGGIORNAMENTO UNIVERSITARIO A.A. 2013/2014 BANDO INPS GESTIONE E DIPENDENTI PUBBLICI - INFORMAZIONI INTEGRATIVE TIVE - In data 10 febbraio 2014, l INPS ha pubblicato il bando che mette a concorso

Dettagli

ELEMENTI ESSENZIALI DEL PROGETTO

ELEMENTI ESSENZIALI DEL PROGETTO ALLEGATO 6 TITOLO DEL PROGETTO: ANNO RICCO MI CI FICCO SETTORE e Area di Intervento: Settore A: Assistenza Aree: A02 Minori voce 5 ELEMENTI ESSENZIALI DEL PROGETTO OBIETTIVI DEL PROGETTO OBIETTIVI GENERALI

Dettagli

Allegato sub. A alla Determinazione n. del. Rep. CONVENZIONE

Allegato sub. A alla Determinazione n. del. Rep. CONVENZIONE Allegato sub. A alla Determinazione n. del Rep. C O M U N E D I T R E B A S E L E G H E P R O V I N C I A D I P A D O V A CONVENZIONE INCARICO PER LA PROGETTAZIONE DEFINITIVA - ESECUTIVA, DIREZIONE LAVORI,

Dettagli

CODICE DELLE LEGGI ANTIMAFIA

CODICE DELLE LEGGI ANTIMAFIA CODICE DELLE LEGGI ANTIMAFIA [D.Lgs. 6 settembre 2011, n. 159 e ss.mm.ii. (di seguito Codice)] Entrata in vigore delle ultime modifiche (D.Lgs. n. 153/2014): 26 novembre 2014 D.P.C.M. n. 193/2014 Regolamento

Dettagli