Ansaldo Sistemi Industriali s Technology Matters. Quarterly Newsletter for Customers and Community Members

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Ansaldo Sistemi Industriali s Technology Matters. Quarterly Newsletter for Customers and Community Members"

Transcript

1 Year 2 September/December 2010 Ansaldo Sistemi Industriali s Technology Matters Quarterly Newsletter for Customers and Community Members

2 CONTENTS INDICE INNOVATION Development of an innovative Fabio Luise Sviluppo di un prototipo innovativo wind generator prototype di generatore eolico Quick work Maurizio Delucchi Un intervento in corsa INTEGRITY A message is meaningless unless it can be delivered to the person it was intended to reach. This newsletter is a new effort to reach our customers and community, to improve awareness of who we are, not only as a company but also as a unique group of individuals who work together. It is our hope that this newsletter will stimulate a vital dialogue within our community of customers, colleagues and friends fostering a positive exchange of ideas for the mutual benefit of all involved. The Corporate Marketing Team Day of reflection for Market Kaila Haines Giornata di riflessione Development unit per l ente Sviluppo Mercato The recovery of steel sector P. Paganini, S. Peron, F. Punghellini La ripresa del settore siderurgico Save Me Stefano Ostoni Salvami Ansaldo Sistemi Industriali Elena Ercoli Ansaldo Sistemi Industriali at Science Festival al Festival della Scienza 888 plants narrate the evolution Kaila Haines 888 impianti raccontano l evoluzione of technology in the Metals industry tecnologica al servizio della siderurgia Il significato di un messaggio ha valore soltanto se percepito correttamente dal destinatario a cui era rivolto. Indirizzata ai nostri clienti e alla società in generale, questa newsletter si pone l obiettivo di farci conoscere meglio non solo come azienda ma anche come un gruppo affiatato di persone che lavorano insieme. Vorremmo che questa newsletter diventi veicolo di comunicazione che stimoli il dialogo tra i nostri clienti, colleghi ed amici e promuova uno scambio positivo e proficuo di idee. Marketing Corporate INTELLECT The italian maritime republics: Kaila Haines Le repubbliche marinare italiane: Genoa The Proud Genova, la Superba SMM Hamburg Enrico Sconnio e Fabio Marchesi SMM Amburgo IEAS Bucharest Doru Cirnaru e Corrado Dato IEAS Bucarest Brain Challenge Keep training with... Giochi per la mente

3 Fabio Luise Development of an innovative wind generator prototype In the last decade the wind energy sector has experienced steady growth (Fig.1), and the installed power and related investments are essentially increasing notwithstanding the global financial crisis. In particular, the global wind energy market represented a 45 Bn per year turnover in 2009, with an increasing contribution from Asian countries according to Market Forecast by the GWEC That same report indicated that offshore installations cover 2.8% of wind energy production, with a projection for offshore installations expected to exceed 17% by 2020 (Source: Pure Power, EWEA 2009). 80,000 70,000 60,000 50,000 40,000 30,000 20,000 10, ,453 2,497 3,476 4, After Germany and Spain, France, Italy, the UK and Portugal are considered a second wave of stable markets which should close 2010 with a 42% share of new EU wind power installed capacity (Fig.2). This market is strongly correlated to available technology: the market share among the principal players is reported in Fig.3, each player adopting his own proprietary electromechanical conversion technology. It is worth underlining that there are a number of different technical solutions presently adopted for wind energy production. Skipping the details, the statistically prevailing solution is based on fast, doubly-fed induction generators with gear- INNOVATION ,887 9, , ,098 24, , , , , , ,767 Fig 1. Cumulative wind power installed in the EU, MW (Wind in Power, EWEA 2010) Fig 1. Potenza eolica cumulativa installata in UE, MW (Vento in Potenza, EWEA 2010) 2009 Germany 34% Spain 26% Italy 6% France 6% U.K. 5% Portugal 5% Denmak 5% Netherlands 3% Sweden 2% Ireland 2% Poland 1% Other 5% Fig 2. EU wind power share for installed capacity (2009) Fig 2. Suddivisione della Potenza eolica in UE in funzione della capacità installata (2009) Fig 3. Italian market share (2007) Fig 3. Suddivisione del mercato italiano (2007) Vestas 49,2& Gamesa 20,1% Enercon 12,7% Repowe 5,3% GE 4,5% Other 8,2% boxes: thanks to a long-standing worldwide policy of market competition and cost reduction on these comparatively simple electromechanical devices, such systems are now characterised by the lowest installation costs (the average turnkey investment in 2007 was 1.23 M / MW and today is targeting 1M / MW). On the other hand this solution is not completely immune from major drawbacks, including the intrinsic need of a multi-stage multiplication gearbox, limited operation flexibility and some restrictions related to grid dynamic behaviour (flicker, voltage dip ride-through response). So, although the majority of the installations to date have been based on these popular doubly-fed induction generators, the increasing connection of wind farms to power grids (7% coming from wind in 2005, targeting 12% in 2020) have evidenced stability and power quality issues that are heavily impacted by such low cost solutions. Re- Sviluppo di un prototipo innovativo di generatore eolico Nell ultimo decennio il settore dell energia eolica, nonostante la crisi finanziaria globale, è cresciuto in maniera costante (Fig.1); ne sono prova evidente l aumento della potenza installata ed i relativi investimenti. In particolare, secondo le previsioni di mercato indicate nel rapporto GWEC 2010, il mercato globale dell energia eolica ha raggiunto un fatturato annuale di 45 miliardi di Euro nel 2009, con un crescente contributo da parte dei paesi Asiatici. Quello stesso rapporto ha inoltre evidenziato che le installazioni offshore coprono il 2,8% della produzione di energia eolica, con una proiezione attesa per le installazioni offshore di oltre il 17% dal 2020 (fonte: Pure Power, EWEA 2009). Dopo Germania e Spagna, anche Francia, Italia, Regno Unito e Portogallo sono considerati nuove aree dove poter far crescere mercati stabili. Questi paesi, infatti, dovrebbero chiudere il 2010 con una quota pari al 42% della nuova capacità di potenza eolica installata in UE (Fig.2). Questo mercato è rigidamente correlato alla tecnologia disponibile: la suddivisione del mercato tra i principali paesi in gioco è riportata in Fig.3, considerando che ciascuno di questi adotta la propria tecnologia di conversione elettromeccanica. Vale la pena sottolineare che, attualmente, ci sono differenti soluzioni tecniche adottate per la produzione di energia eolica. Tralasciando i dettagli, la soluzione statisticamente più utilizzata si basa su generatori ad induzione a doppia alimentazione con moltiplicatore di giri. Grazie ad una stabile politica mondiale di concorrenza e di riduzione dei costi su questi componenti elettromeccanici relativamente semplici, tali sistemi sono attualmente caratterizzati dai più bassi costi di installazione (l investimento medio per un chiavi in mano nel 2007 era 1,23M /MW e l obiettivo di oggi è 1M / MW). D altra parte, questa soluzione non è completamente immune da importanti svantaggi, quali il bisogno intrinseco di un moltiplicatore di giri multistadio, limitata flessibilità operativa ed alcune restrizioni relative al comportamento dinamico in rete (risposta a buchi di tensione). Quindi, sebbene, fino ad ora la maggior parte delle installazioni si siano basate su questi generatori ad induzione a doppia alimentazione, l incremento delle connessioni di centrali eoliche alla rete elettrica (7% proveniente dal vento nel 2005 con obiettivo del 12% nel 2020) ha evidenziato problemi di stabilità e qualità dell energia, che subiscono il pesante impatto di queste soluzioni a basso costo. Regolamenti internazionali di recente diffusione hanno sottolineato quali siano le esigenze attuali e future affinché i sistemi di generazione distribuita possano dimostrare controllabilità, flessibilità e adeguate caratteristiche di qualità dell energia. 2 3

4 Fabio Luise cent international regulations underline present and future needs for distributed generating systems to exhibit improved control, flexibility and power quality characteristics. It is a fact that practically every major player on the market has already developed (or is developing) a permanent-magnet-generator-based conversion system, using high, low or medium speed according to their proprietary mechanical philosophy. This switch in technology is changing the shape of the market and opening the door to an application where Ansaldo Sistemi Industriali can add real value. Permanent magnet equipment in the MW range is a relatively recent technology: showing superior characteristics, it introduces new or enhanced features which promise to solve the present system limits. The design flexibility of permanent magnet machines and their naturally higher efficiency (rotor losses are negligible) fits the special application of wind energy conversion very well. This is true regardless of whether the generator nominal speed is high (~1500rpm), medium (~150rpm, so called hybrid drive ) or very low (~15rpm direct drive ). Since the PM machine a synchronous machine, a fullsized AC-DC-AC converter is always necessary for operation; the benefit being that with this converter the conversion system permits a wider operating range and the best efficiency also at partial load operation. One of the most technically challenging applications is the direct-drive configuration, which is based on the adoption of a generator directly connected to the wind turbine rotor, eliminating gear boxes with their related drawbacks. Since limited historic data is available, the constraints and benefits of this technology are still a subject of discussion. In particular, the applicability of this solution for off-shore plants is controversially considered: turnkey costs are estimated to be from 1.2 up to 2 M /MW (Junginger 2005, ECN 2004). For such systems, even using permanent magnet technology, comparatively large electric machines are needed, to manage the enormous torque amounts (in the order of thousands of knm at peak speed as low as 13 rpm). These machines are characterised by an extremely high number of poles (80 200) thus they cannot be easily supplied with traditional induction or wound synchronous technologies. Producers of these wind turbines must carefully evaluate the trade-off between heavier, bulkier size and weight against higher reliability. When Ansaldo Sistemi Industriali first approached the development of their high polarity permanent magnet machine we were interested in the solution not only for wind farms but also for direct marine propulsion applications which have similar requirements, and, in our opinion, shipbuilders are slowly but steadily starting to take an interest in this solution as an improved alternative to standard rigid propulsion solutions. Several of our main competitors had already launched high polarity PM machines on the market but we were convinced there was still space for improvement. When we started our research project our principal goal was to understand the full potential and limits of this technology, in particular based on the much trendy wound tooth air cooled stator configuration (a solution ASI had no experience with). We also wished to manufacture a prototype incorporating features that we believed added market value for our customers applications. In both wind and marine applications, efficiency and reliability are very important. In offshore wind for example it is evident the huge impact on costs of both energy production downtime and repair activities that can be aggravated by the relative insurance costs (some downtimes statistics are reported in Fig.4). Our prototype had to address these issues and undergo a full test campaign to demonstrate performance. Since we wanted to achieve aggressive cost and delivery time targets as well as performance we needed to conduct the project with a transversal team using Lean Manufacturing techniques. The new concept we introduced is rotor and stator modularity, allowing a quasi-fault-tolerant construc- Gears 19,4% Sensors 5,4% Drive train 2,4% Control system 18,3% Electric system 14,3% Generator 9% Blades 9,4% Entire unit 1,7% Structure 1,2% Yaw system 13,3% Hydraulics 4,4% Brakes 1,2% Fig 4. Percentage of downtime per component in Sweden in (J.Ribrant et. Al, IEEE Transactions on Energy Conversion, March 2007) Fig 4. Percentuale di inattività per componente in Svezia nel (J.Ribrant et. Al, IEEE Transazioni sulla Conversione di Energia, Marzo 2007). INNOVATION tion: this system has no gears and when a stator failure happens (for example induced by a lightning strike), servicing by a single operator allows quick production restart with reduced power. In this way the gears and generator downtimes shown in Fig.4 is practically reduced to zero, improving the availability by 28% in comparison to a doubly fed induction system. In this partial power condition the system can run indefinitely: later (when convenient) the replacement of the damaged sector can be performed with extremely limited logistic requirements, impact on the production, tooling and parts needs. Specifically, the stator can be serviced without extracting the entire rotor. These advantages are even more attractive for off-shore applications due to operating costs and plant access availability (lower accessibility due to stormy weather and/or limited means of transportation). We selected a radial IPM wound tooth configuration: theoretically, with natural air cooling, this solution grants smooth rotation at such a low speed (low ripple torque) and the higher possible polarity (allowing a lower mass and lower additional costs). Ripple torque control is a fundamental aspect since there is no gearbox and every torque pulsation represents direct fatigue stress component on the composite turbine blades, affecting the durable life cycle of both the blades and other parts. Shortly into the project we realized that a totally new calculation approach was needed if we wanted to match optimized electromagnetic performance with our other design targets. Thus we developed a hybrid FE-analytical software tool enabling us to determine the expected -and fearsomemagnetic field sub-harmonics eddy current effects on the rotating parts. Then we launched a comprehensive calculation campaign to identify the pole-tooth combinations which best promised to minimize these effects (the so called magic couples search ). Finally, we looked into the magic couples best fitting our final design target and started designing the machine details from there using traditional FE methods. Our manufacturing team found itself actively involved in the design process since we wanted to identify a solution that could be manufactured in high quantities like a standard off-the-shelf item with the lowest possible manufacturing lead time and cost. The biggest challenge was identifying an inexpensive method of forming the AC wound coils, and to manage the unknown sector assembly and other huge parts dimensional tolerances within comparatively strict constraints. The workshop thus conducted a series of test activities to provide critical indications on the construction alternatives È provato che praticamente ogni principale attore sul mercato ha già sviluppato (o sta sviluppando) un sistema di conversione basato su generatore a magneti permanenti, ad alta, media o bassa velocità secondo la propria filosofia meccanica. Questo rinnovamento tecnologico sta cambiando la struttura del mercato e sta aprendo la porta ad una applicazione dove Ansaldo Sistemi Industriali può aggiungere un valore reale. Le applicazioni delle macchine a magnete permanente nel campo di potenze dei MW rivela una tecnologia relativamente recente. Sono dimostrate non solo caratteristiche superiori, ma anche l introduzione di funzioni nuove o migliorate che promettono di risolvere gli attuali limiti di sistema. La flessibilità di progetto delle macchine a magneti permanenti e la loro efficienza palesemente più elevata (perdite rotoriche trascurabili) si adatta molto bene alla speciale applicazione della conversione di energia eolica. Questo è vero indipendentemente che la velocità nominale del generatore sia alta (~1500 giri/min), media (~150 giri/min, trasmissione ibrida ) o molto bassa (~15 giri/min, trasmissione diretta ). Dal momento che la macchina a MP è una macchina sincrona, è sempre necessario per il suo funzionamento utilizzare un convertitore CA-CC-CA a piena potenza. Di conseguenza il sistema di conversione permette di sfruttare l intero campo di velocità disponibile e di raggiungere la migliore efficienza anche a carico parziale. Una delle applicazioni tecnicamente più problematiche è la configurazione a trasmissione diretta, la quale è basata sull adozione di un generatore direttamente connesso al rotore della turbina eolica, eliminando i riduttori ed i relativi inconvenienti. Dal momento che sono disponibili limitati dati storici, i vincoli ed i benefici di questa tecnologia sono tutt ora oggetto di discussione. In particolare l applicabilità di questa soluzione per impianti off-shore è considerata in maniera controversa; si stima che i costi per un prodotto chiavi in mano vadano da 1,2 fino a 2 M /MW (Junginger 2005, ECN 2004). Per tali sistemi, anche utilizzando la tecnologia a magneti permanenti, sono necessarie macchine elettriche relativamente grandi per gestire l enorme coppia della turbina (milioni di Nm a velocità di rotazione bassissime, anche di soli 14 giri/min). Queste macchine sono caratterizzate da un numero di poli estremamente elevato (80 200), e non possono essere facilmente fornite con tecnologie sincrone o ad induzione tradizionali. I produttori di queste turbine eoliche devono valutare attentamente il compromesso tra avere maggiori ingombri e pesi e una maggiore affidabilità. Quando Ansaldo Sistemi Industriali ha iniziato a studiare lo sviluppo delle macchine a magneti permanenti ad alta polarità, il nostro interesse si è rivolto non solo allo studio delle problematiche dei sistemi eolici, ma anche a quelle delle applicazioni di propulsione navale, che hanno requisiti similari. È nostra opinione che i costruttori navali stiano lentamente ma stabilmente iniziando ad avere interesse in questa soluzione in quanto alternativa migliorativa alle rigide soluzioni propulsive standard. 4 5

5 Fabio Luise feasibility operating on cut-and-try samples, supplying valuable feedback on the best effective mounting sequences and on the allowable dimensional tolerances to be achieved. Both the design team and the manufacturing team found themselves working within an extremely tight timetable to meet project deadlines and budget constraints with outstanding results. The results of this project were made possible by the joint efforts of the research team and of the senior mechanical designers in the Monfalcone plant; the competencies of our passionate colleagues span the field of mechanics, electromagnetics and fluid dynamics, with strong computer and data analysis capabilities. The development of the software programming and computer calculation took more than 6 months and involved resources both from ASI and the University of Trieste. On the manufacturing side, important innovations were made possible thanks to the strong dedication of different competencies of the manufacturing and construction technology department. In particular. the coil and sectors forming solutions were identified by a committed team of workers both from the DC and AC motor lines, that provided constructive feedback and the path forward on several open design points. From mechanical engineering drafting to the finished prototype took about one year; a photo of the prototype construction is reported in Fig.5. The entire project was completed in eighteen months as foreseen. The discussions which took place during the design Fig 5. Non-magnetized rotor manipulation in the workbench; it is evident the high polarity in comparison to standard synchronous constructions. Fig 5. Manipolazione sul banco di lavoro del rotore non magnetizzato; è evidente l alta polarità in confronto alle soluzioni sincrone tradizionali phase lead to several other minor new solutions worth noting: the integral laminated backlack pressure plates with the magnetic circuit and the NdFeB magnets with custom corrosion protection. These solutions will certainly be used again in future PM machines. The choice was to build a full-scale diameter but axially shorter machine than the market target 2MW generator; nevertheless the prototype represents the slowest speed, biggest diameter highest torque machine ever produced at Monfalcone. Turn numbers and insulating system are directly for 3.3kV, even if due to the shorter axial length in the test campaign the prototype is managed with a couple of low-voltage GT3000 (690V) inverters, see Fig.6. Fig 6. Prototype and converter test lay-out. Fig 6. Configurazione del prototipo ed del convertitore Since the torque values are extremely high, to reach the full load testing an inner back-to-back configuration was set up using two different converters: half of the machine is operated as a motor and the symmetrical remaining side as a generator. In this way, apart from the system losses, the main power flows through a common DC bus. Thus the machine rotates but no additional external load or driving motor are required. This is the first time that a similar test procedure has been used at the Monfalcone facility. The test campaign was successfully completed in May 2010; main construction data and test results are reported in the table below and confirm the targeted features. Conclusions and future developments Ansaldo Sistemi Industriali plans to continue testing on the prototype and has already identified important time and cost-cutting simplifications in coil manufac- Alcuni nostri concorrenti avevano già lanciato sul mercato le macchine MP ad alta polarità, ma noi eravamo convinti che ci fosse ancora spazio di miglioramento. Quando abbiamo iniziato il progetto di ricerca, il nostro principale obiettivo era di valutare le piene potenzialità ed i limiti della tecnologia basata sulla soluzione con statore a dente avvolto raffreddato ad aria (soluzione in cui ASI non aveva esperienza). In particolare desideravamo costruire un prototipo che incorporasse caratteristiche che avrebbero potuto dare un valore aggiunto sul mercato per le applicazioni dei nostri clienti. In entrambe le applicazioni -marina ed eolicaefficienza ed affidabilità sono molto importanti; nelle applicazioni eoliche off-shore, ad esempio, è evidente l enorme impatto sui costi sia dei periodi di mancata produzione sia delle attività di riparazione, che possono inoltre essere pesantemente aggravate dai relativi costi assicurativi (alcune statistiche di periodi di inattività sono riportate in Fig.4). Il nostro prototipo doveva rispettare questi requisiti ed essere sottoposto ad una campagna di test completa per dimostrare le sue prestazioni. Decidemmo che, se volevamo ottenere prestazioni, costi aggressivi e gli obiettivi dei tempi di consegna avevamo bisogno di gestire il progetto con una squadra trasversale utilizzando tecniche di Lean Manufacturing. Il nuovo concetto introdotto riguarda la modularità rotore e statore che ha permesso una costruzione parzialmente tollerante ai guasti. Questo sistema non possiede ingranaggi e, nel caso di guasto allo statore (indotto ad esempio da una fulminazione), la manutenzione tramite un singolo operatore permette un rapido riavvio a potenza ridotta. In questo modo i tempi di indisponibilità associati agli ingranaggi e al generatore sono minimizzati (figura 4), con aumento della disponibilità del 28% rispetto ad un sistema ad induzione a doppia alimentazione. In questa condizione di funzionamento a potenza parziale il sistema può funzionare indefinitamente: successivamente quando conveniente la sostituzione del settore danneggiato può avvenire con requisiti logistici, impatto sulla produzione, necessità di attrezzature e componenti estremamente modesti. Ad esempio nel caso specifico la manutenzione dello statore avviene senza estrarre l intero rotore. Questi vantaggi sono maggiormente apprezzabili nel caso di applicazioni off-shore per gli evidenti costi delle relative operazioni e la possibilità di accesso agli impianti, non sempre facilmente raggiungibili a causa del maltempo e/o della scarsità dei mezzi di intervento. Abbiamo selezionato una topologia a flusso radiale a magnete interno e dente avvolto: teoricamente -nel caso di raffreddamento ad aria- questa soluzione garantisce una rotazione regolare ad una velocità estremamente bassa, inoltre permette lo sfruttamento della polarità più alta possibile (ovvero una massa attiva inferiore e costi addizionali più contenuti). A proposito della regolarità di rotazione, l ampiezza dell ondulazione di coppia è un aspetto fondamentale poiché non essendovi il riduttore ogni pulsazione di coppia rappresenta una componente di sollecitazione diretta a fatica sulle pale della turbina, che va a incidere sul ciclo di vita sia del materiale composito delle pale sia di altre strutture. Subito nello sviluppo del lavoro abbiamo compreso che era necessario un approccio di calcolo completamente nuovo per puntare ad ottimizzare le prestazioni elettromagnetiche e raggiungere gli altri obiettivi progettuali. Abbiamo quindi sviluppato ad hoc un software di calcolo ibrido FEM analitico che ci ha permesso di valutare gli indesiderati effetti esercitati sulle parti rotanti dalle sub-armoniche di campo magnetico congeniti alla configurazione scelta. Tramite questo strumento abbiamo portato avanti una campagna di calcolo volta a identificare le combinazioni di poli e cave che meglio riescono a mitigare i suddetti effetti nella cosiddetta ricerca delle coppie magiche. Alla fine abbiamo preso in considerazione le coppie magiche che meglio corrispondevano alle nostre esigenze progettuali complessive ed abbiamo iniziato a progettare i dettagli del macchinario usando metodi FEM più standard. Il gruppo di lavoro dedicato alla fabbricazione si è trovato esso stesso coinvolto nella fase progettuale: infatti era necessario un suo coinvolgimento fin da subito per identificare una soluzione che potenzialmente potesse essere prodotta praticamente in serie, e che usufruisse quindi di tempi di consegna ridotti e costi contenuti. Una sfida significativa ha riguardato anche l identificazione di un metodo economico per formare le bobine in piattina per media tensione alternata avvolte di costa, e per gestire la costruzione e l assemblaggio dei settori e dei componenti voluminosi con tolleranze dimensionali entro limiti molto stretti. Il laboratorio ha quindi effettuato una serie di test per fornire indicazioni critiche sulla fattibilità di costruzioni alternative agendo per tentativi su diversi campioni e fornendo valutazioni attendibili sulle migliori sequenze di montaggio dei subcomponenti e sulle tolleranze dimensionali da raggiungere. Entrambi i gruppi di lavoro, progettazione e produzione, hanno ottenuto risultati ragguardevoli nonostante i limiti nei tempi di esecuzione del progetto e nella distribuzione delle risorse economiche. I risultati teorici di questo progetto sono stati resi possibili grazie al gruppo di ricerca dello stabilimento di Monfalcone. Le competenze dei nostri giovani e appassionati colleghi hanno permesso di ampliare le nostre conoscenze nel campo dell elettromagnetismo, della meccanica e della fluidodinamica attraverso l uso di approcci innovativi all elaborazione di computer potenti; queste competenze si sono INNOVATION 6 7

6 Fabio Luise Rated rotation speed 14 rpm Rated generating power 700 kw Rotation speed range 0-20 rpm Cooling system air natural convection Voltage* naturally born 3.3 kv Pole number 136 Stator winding wound tooth Rotor configuration IPM (internal permanent magnet) Construction modular: replaceable rotor and stator sectors Rated torque 480 knm Energy efficiency** η 96% + good partial load Fault tolerant P = 350 kw Cogging torque 0.02% Ripple torque < 2% Mass 32 ton Active parts diameter 4 mt Grid interface all international rules ok Off-shore ready corrosion resistant materials and solutions Easy to transport highway normalized special shipping * most of the competition is limited to 690V construction with bulky cabling ** 96% is the highest value declared by the competition on this type of machines. turing that could optimize lead times and manufacturing costs even further. As a system specialist, we are also studying a new control system strategy: in fact when a sensorless algorithm for anisotropic structures is available, the exploitation of the full machine capabilities will be possible. The introduction of a modular design represents one of the most interesting innovations emerging from this project. Since the fault tolerance capability allowed by the separation of the machine s active parts into sectors has been successfully proven, one of the most promising future challenges is related to the application of this concept to faster, form wound double layer winding PM constructions (hybrid drive generator). However the positive and strongly innovative results gained now allow ASI a higher degree of confidence in facing this challenge. Beyond the very important technical innovation gained, an important lesson learnt is that teamwork and cooperation between departments -however difficult it can be- is the key to share know-how and ideas that enable the achievement of such demanding results. The Lean Manufacturing philosophy approach helped in keeping the pace with an extremely strict timetable, and staying focused on the right targets during the syncopated design development. Velocità di rotazione nominale 14 giri/min Potenza di generazione nominale 700 kw Intervallo di velocità di Rotazione 0-20 giri/min Sistema di raffreddamento convezione naturale con aria Tensione* naturalmente prodotta 3.3 kv Numero di poli 136 Avvolgimento Statorico wound tooth (dente ferito) Configurazione rotorica MPI (magneti permanenti interna) Costruzione modulare: settori statorici e rotorici sostituibili Coppia nominale 480 knm Rendimento energetico** η 96% + buon carico parziale Tolleranza avarie P = 350 kw Coppia di sbozzatura 0.02% Oscillazione di coppia < 2% Massa 32 tonnellate Diametro Parti attive 4 metri Interfaccia in rete ok tutte le regole internazionali Predisposizione per Off-shore Soluzioni e materiali resistenti alla corrosione Facilità di trasporto Carico speciale normalizzato in autostrada * la maggior parte della concorrenza è limitata a costruzioni a 690 V con cablaggi ingombranti ** il 96% è il valore più alto dichiarato dalla concorrenza su questo tipo di macchine The experience on this complex project with its wide kaizen team effectiveness is already been used as a starting point for our future developments in this field. Customers come to us for our engineering know-how and experience. A wind turbine manufacturer wanting to make the switch to permanent magnet technology, wishing to increase turbine size or tackle the challenges of far offshore wind, needs to know he can rely on us to reduce the technological and economical risks involved in this type of development. This project has demonstrated ASI capabilities on several levels. The prototype was developed with large scale production in mind. The early involvement of the manufacturing team in the design phase of the project meant that there were few surprises in the factory during the manufacture of the machine. Innovations to reduce lead times and material costs were also identified early on and incorporated into the design of the machine. Furthermore, the project was carried out within the time frame and allocated costs. This is a clear demonstration of the commitment of ASI team. The innovative modular solution we introduced to allow partial load operation for installations in hard to reach areas, particularly for offshore applications, is also a clear example of our will to meet Customers needs. positivamente sposate con la conoscenza dei nostri progettisti meccanici più esperti. Lo sviluppo di software e calcoli computerizzati è durato più di sei mesi e ha coinvolto risorse di ASI e dell Università di Trieste; dalle bozze di calcolo iniziali al prototipo finito è trascorso circa un anno. Da un punto di vista produttivo, innovazioni importanti sono state rese possibili grazie alla dedizione di differenti competenze provenienti dal dipartimento di tecnologie della costruzione e della produzione. In particolare, le soluzioni riguardanti la formazione della bobina e dei settori sono state identificate da un gruppo di lavoro dedicato proveniente dalla linea dei motori in CC, che ha fornito valutazioni costruttive nonché linee guida per alcuni punti progettuali in sospeso; assemblaggio e montaggio finale sono stati invece a carico della linea CA. L intero progetto è stato completato in diciotto mesi come previsto; una foto del rotore del prototipo è visibile in Fig.5. Le discussioni e gli sviluppi che ci sono stati durante la fase di progettazione hanno introdotto anche altre soluzioni degne di nota: flange di pressione laminate integrali con il circuito magnetico e i magneti NdFeB incapsulati con protezione integrale alla corrosione. E già previsto che queste soluzioni siano adottate in future macchine a magneti permanenti. La scelta è stata di costruire una macchina a diametro naturale, ma assialmente più corta rispetto al generatore 2MW presente sul mercato; tuttavia il prototipo presenta la velocità più bassa, il diametro più grande e i valori di coppia più elevati di qualsiasi altra macchina fino ad ora prodotta a Monfalcone. I numeri di giri ed il sistema isolante sono adatti per i 3.3kV, anche se, a causa della lunghezza assiale inferiore, nella campagna di test il prototipo ha agito con una coppia di invertitori a bassa tensione GT3000 (690V), cfr. Fig.6. Dal momento che i valori di coppia sono estremamente alti, per poter effettuare test a pieno carico, è stata allestita una configurazione ad asse elettrico interno, usando due differenti convertitori con condivisione del DC bus. In questo modo, una metà della macchina ha operato come motore e la parte simmetrica rimanente come generatore. Così facendo -a parte le perdite di sistema- il flusso di potenza principale passa attraverso il bus in continua, quindi il macchinario ruota senza richiesta di ulteriori carichi esterni o motori elettrici. Questa è la prima volta che una simile procedura di test è stata usata presso i laboratori di Monfalcone. La campagna di test si è conclusa con successo a maggio 2010; i principali dati sulle caratteristiche di costruzione e sui risultati dei test sono riportati nella tabella di seguito e confermano il raggiungimento degli obiettivi progettuali. Conclusioni e futuri sviluppi Ansaldo Sistemi Industriali ha intenzione di continuare a testare il prototipo e ha già identificato importanti semplificazioni nella tempistica, nella distribuzione dei costi da sostenere nella produzione della bobina che potrebbero ulteriormente ottimizzare i tempi di consegna e i costi di produzione. I nostri specialisti dei sistemi di controllo stanno anche studiando una strategia per un nuovo algoritmo di controllo: quando sarà disponibile un algoritmo sensorless per strutture anisotrope, sarà possibile lo sfruttamento completo di tutte le potenzialità della macchina. L introduzione di un progetto modulare rappresenta una delle innovazioni più interessanti emerse da questo studio. Visto che è stata testata con successo la capacità di tollerare i guasti (permessa dalla separazione in settori delle parti attive della macchina), la sfida che abbiamo già raccolto riguarda l applicazione del medesimo concetto a macchine MP più veloci con ad avvolgimento embricato a doppio strato. Senza dubbio i risultati dell innovazione raggiunti permettono ad ASI di affrontare la suddetta sfida in modo più confidente. Il raggiungimento dei risultati tecnici importanti raggiunti ci ha fatto sperimentare l importanza della cooperazione sia all interno dello stesso gruppo di lavoro sia nella condivisione trasversale di competenze e conoscenze. La filosofia di Lean Manufacturing ci ha permesso di stare al passo con i tempi stretti previsti dalle scadenze progettuali e di focalizzare l attenzione sui reali obiettivi da raggiungere durante le concitate fasi dello sviluppo. Di fatto l esperienza maturata nel corso di questo complesso progetto -attraverso il wide kaizen team - è già la base attuale delle attività in corso in settori simili. I clienti vengono da noi per la competenza ingegneristica e l esperienza nel settore. Un costruttore di generatori eolici che vuole usare la tecnologia dei magneti permanenti e che desidera aumentare la dimensione del generatore o affrontare le sfide del vento in spazi aperti, può affidarsi alla queste esperienze nel ridurre i rischi tecnologici ed economici. Questo progetto ha dimostrato le capacità di ASI in diversi aspetti: il prototipo è stato costruito in vista di una produzione su ampia scala; il preventivo coinvolgimento della manifattura dalla fase iniziale di elaborazione del progetto ha evitato il rischio di spiacevoli sorprese durante la fase di costruzione del macchinario, e in questo modo innovazioni significative sono state utilizzate già nella fase progettuale. Non da trascurare, il progetto è stato condotto nell ambito dei tempi previsti e dei costi allocati. Questa è una chiara dimostrazione della professionalità e dell impegno di tutto il personale ASI coinvolto. INNOVATION 8 9

7 Maurizio Delucchi Quick Work Ansaldo Sistemi Industriali S.p.A. has extended and adapted the substation which supplies power to the entire QATAR STEEL plant in the industrial zone of Mesaieed in QATAR, achieving a complete reorganization of the 66kV Electrical Power Supply. The special feature of the work was the extremely limited time available for work on site due to the fact that updating of the substation required the complete shut-down of the plant. This article describes the solutions, precautions and work methods adopted which enabled the steelworks to return to production early compared to the already tight schedule for works on site. QATAR STEEL required a complete reorganization of the distribution network inside its steelworks in the industrial zone of Mesaieed on the outskirts of Doha Qatar. The electrical power supply for the plant was provided by a 66kV double connection supplied by Kaharama (the electricity distribution body in Qatar). The receiving substation, originally built by the Japanese in the 1970s, had been subject to various extensions and rebuilds. It is an air-insulated substation, installed in an industrial shed where every circuit has its counterpart in an insulated bay in the relevant cell. Above each cell, suspended from the roof by insulators, run the main busbars made of tubular aluminium designed to handle 2000 A and 25 ka of short circuit current. (Fig. 1 section) The work had multiple aims as indicated below: 1. To separate the electrical loads subject to rapid and frequent variations (the so-called dirty loads) from the stable ones ( clean loads). 2. To change the connection of the TAs of the EF2R furnace which, over the course of various modifications, had become configured incorrectly. 3. To replace the old electromechanical bar protection, which covered only part of the main busbar system, with modern and functional differential digital busbar protection. To carry out the work described in point 1 above it was necessary to move the power supply for 2 circuits (Gasal and RM2) from the QS no. 1 substation, connecting it to the receiving substation (busbars with clean loads) where there was only one free cell. The solution adopted had therefore to take into account the limited space available for the extension of the receiving substation and still give preference to solutions which ensured a minimum shut-down time. The order for the turnkey installation was awarded, following an international tender process, to Ansaldo Sistemi Industriali S.p.A. which in 12 months has planned and completed the work. The solution adopted included the following solutions: For the extension of the 66kV bays, hybrid system technology was used, installing 2 bays with equipment insulated with Gas SF6 inside the only cell available (Fig 2), while the main busbar was extended with air insulation as in the existing solution. For the modification of the existing ammeter circuit, various solutions were evaluated because the limited space and the specific layout of the existing plant would not allow the TAs to be moved; thus it was preferred to modify the existing busbar, adopting a solution using bars insulated with resin (Duresca ) which allowed the circuits to be correctly connected in spite of the limited space available. (Fig 3) The most critical work, however, was that relating to the extension and replacement of the existing busbar protection. The old busbar protection consisted of electromechanical protection dating from the 1970s, which covered the existing 10 feeders and was composed of four independent relays for the protection of phases R, Y, B and the homopolar circuit. This last relay is indispensable for detecting faults in the grounding which is limited to 100 A by an impedance placed on the neutral of the 66kV system. A differential protection was added to the above relay, installed when the system was being extended to construct the second furnace (EF2R), covering both the transformer for the furnace and a portion of the busbar attached to it. This reflected the need to cover the whole busbar with a single protection by adopting a new form of protection. This replacement involved the following risks: the need to interface with 40 year-old equipment and circuitry the need to work under total shut-down conditions, because the work was on the busbar for the sole energy receiving substation for the entire plant. The solution adopted had to take account of the above requirements, so it was decided to make new panels for the busbar protection containing, in line with the existing philosophy, 4 Busbar Protection SEL 487B. The new panels were built and tested in ASI s Montebello factory taking into account that these were then to be installed and tested in the control room next to the existing busbar protection. (Fig. 4,5) To minimize the time needed for the work, it was decided to keep the existing connections in the field in action up to the support terminal board inside the existing panels already located in the control room; while the circuits from the support terminal board up to the new protection were produced and fully tested before the shut-down. Un intervento in corsa Ansaldo Sistemi Industriali S.p.A. ha realizzato l estensione e l adeguamento della sottostazione che alimenta l intero stabilimento di Qatar Steel nella zona industriale di Mesaieed in Qatar realizzando una completa riorganizzazione del Electrical Power Supply a 66kV. Caratteristica particolare dell intervento è stata la tempistica di realizzazione in sito estremamente ridotta in quanto l adeguamento della sottostazione ha richiesto il fuori servizio generale dello stabilimento. L articolo descrive le soluzioni, gli accorgimenti e le modalità di intervento adottati che hanno permesso all impianto siderurgico di tornare in produzione in anticipo rispetto al già ridotto programma delle attività in sito. Qatar Steel ha previsto una riorganizzazione completa della rete di distribuzione interna allo stabilimento siderurgico ubicato nella zona industriale di Mesaieed alla periferia di Doha Qatar. L alimentazione elettrica allo stabilimento avviene a mezzo di una doppia connessione a 66 kv fornita da Kaharama (Ente distributore elettrico del Qatar) La sottostazione ricevente, costruita originariamente dai Giapponesi negli anni 70, è stata oggetto di diverse estensione e rifacimenti. Trattasi di una sottostazione isolata in aria, installata in capannone industriale dove ogni circuito trova riscontro in una baia segregata in apposita cella. Al di sopra di ogni cella si estendono, sospese al tetto tramite isolatori, le barrature principali in alluminio tubolare da 2000 A, 25 ka di corto circuito. Lo scopo dell intervento è stato molteplice come di seguito indicato: 1. Realizzare la separazione dei carichi elettrici soggetti a rapide e frequenti variazioni (i cosidetti carichi sporchi ) da quelli stabili (carichi puliti ). 2. Modificare il collegamento dei TA del forno EF2R che nel corso delle varie modifiche avevano assunto una configurazione non corretta. 3. Rimpiazzare la vecchia protezione di sbarra elettromeccanica che copriva solo parte del sistema sbarra principale tramite una moderna e funzionale protezione digitale differenziale di sbarra. Per effettuare l intervento di cui al punto 1 precedente occorreva spostare l alimentazione di n 2 circuiti (Gasal e RM2) dalla QS substation n 1 collegandoli alla sottostazione ricevente (sbarre con carichi puliti ) dove era disponibile una sola cella libera. La soluzione adottata doveva pertanto tenere conto degli spazi ridotti per l estensione della sottostazione ricevente e comunque privilegiare le soluzioni che garantissero un tempo di fuori servizio minimo. La commessa per la realizzazione chiavi in mano dell intervento è stata affidata, tramite gara internazionale, ad Ansaldo Sistemi Industriali S.p.A. che in 12 mesi ha progettato e realizzato l intervento. 10 INNOVATION La soluzione adottata ha previsto le seguenti soluzioni: Per l estensione delle baie a 66 kv è stata adottata la tecnologia dell impianto Ibrido installando n 2 baie con apparecchiature isolate in Gas SF6 all interno dell unica cella disponibile (Fig 2), mentre la barratura principale è stata estesa con isolamento in aria in analogia con la soluzione esistente. Per la modifica del circuito Amperometrico esistente sono state valutate varie soluzioni in quanto gli spazi ristretti ed il 11

8 Maurizio Delucchi Particular attention was paid during the design and construction to carrying out all the preliminary activities which could help to reduce downtime and the risks arising from the interface with the existing plant. The work schedule, including the resulting plant shutdown time, was subjected to in-depth analysis in a series of constructive discussions with the customer until a detailed work timetable had been defined, setting, with about 6 months advance warning, the date when the plant would shut down. The schedule agreed with the customer provided for a total shut-down of 5 days plus a period of 3 days to energize the GASAL and RM2 circuits. Coinciding with the work in question, the customer s Maintenance Unit arranged for other ordinary and extraordinary maintenance work to take place involving other subcontractors, thus creating a schedule which it would be very difficult to deviate from. Work on-site Before the period agreed for the work all the components and materials needed were collected on site and those which would not interfere with production activity (the GIS hybrid, parts of the 66Dv cabling, protection panels, control panels, auxiliary equipment and BT interconnection cables) were assembled. In addition all the pre-commissioning activities which it was possible to carry out with the plant still energized were completed, such as checking of all the BT cables already attached to the side of the new equipment, pre-commissioning tests on the hybrid system and the feeder protection panels etc. The schedule provided for double shift work involving the presence on site of various work teams doubled up both in terms of specialists and workmen to provide the necessary assistance for the specialists. The work groups operated on the following fronts: one group worked on the physical modification of the busbar one group worked on the 66kV connection to the GIS hybrid one group worked on cabling and testing for the busbar protection and the new feeders one group worked on the 66kV cables. Particular attention was paid to coordination and safety, taking into account that some activities would, by their nature, interfere with others. In particular all the voltage tests at industrial frequency were performed, during which it was obviously not possible to work near the parts subject to testing. The following were high voltage tested, at the industrial frequency testing voltage required by the regulations: GIS hybrid (before the shutdown) 66kV cable towards the RM2 66kV cable towards the GASAL Duresca busbar. In order to test the stability of the busbar protection, the primary injections were carried out on all the circuits, taking care not to interfere with the industrial frequency tests and avoiding work on the portions of the busbar where the extension work was under way. In this way a complete check of the ammeter circuits, both new and existing, was carried out, including checking that the existing TAs were in good condition (check on connections and polarity). The opportunity was also taken to rationalize an existing marshalling kiosk where cabling was repaired and rationalized. The total on site work (assembly, cabling, testing and commissioning) involved a shut-down time of five days, at the end of which all the certificates for the tests carried out were delivered to the Kaharama Electricity Authority; this allowed the whole plant to be re-energized from the sixth day, that is, 2 days early with respect to the overall schedule agreed with the Customer. This exceptional result was possible thanks to the commitment of all the personnel of Ansaldo Sistemi Industriali S.p.A., all the specialists who worked on site and also to the availability and willingness of the Qatar Steel Maintenance Service which did all it could, using all its staff, to help the contractor with his work and to enable, in the common interest, this great performance to be achieved. a partire dal sesto giorno ovvero con un anticipo di 2 giorni rispetto al programma complessivo concordato con il Cliente. L eccezionale risultato di cui sopra è stato possibile grazie all impegno di tutto il personale Ansaldo Sistemi Industriali S.p.A., di tutti gli specialisti intervenuti in sito e grazie anche alla disponibilità del Servizio Manutenzione di Qatar Steel che si è prodigato con tutto il suo personale per assistere il contrattista nel suo lavoro e facilitare, nell interesse comune, la realizzazione di questa importante performance. particolare layout dell impianto esistente non consentivano di spostare i TA; pertanto si è preferito modificare la barratura esistente adottando una soluzione con barre isolate in resina (Duresca ) che ha consentito di realizzare la corretta connessione di circuiti pur negli angusti spazi a disposizione. L intervento più critico è stato comunque quello relativo alla estensione e sostituzione dell esistente protezione di sbarra. La vecchia protezione di sbarra era costituita da una protezione elettromeccanica degli anni 70 che copriva gli esistenti n 10 feeders ed era costituita da quattro relè indipendenti per la protezione delle fasi R,Y,B e del circuito omopolare. Quest ultimo relè risulta indispensabile per poter rilevare il guasto a terra che è limitato a 100 A da una impedenza posta sul neutro del sistema a 66 kv. Ai sopraccitati relè si aggiungeva una protezione differenziale installata in fase di estensione per realizzazione del forno 2 (EF2R) che copriva sia il trasformatore del forno sia la porzione di sbarra afferente a quest ultimo. Ne derivava l esigenza di coprire con un unica protezione la completa barratura adottando una protezione nuova. Tale sostituzione comportava i seguenti rischi: necessità di interfacciarsi con equipaggiamenti e circuiteria vecchi di 40 anni necessità di operare in regime di totale fuori servizio in quanto si interveniva sulla sbarra della sola stazione ricevente energia per l intero stabilimento. La soluzione adottata ha dovuto tenere conto delle esigenze di cui sopra, si è pertanto deciso di realizzare nuovi pannelli per la protezione di sbarra contenenti, in analogia con la filosofia esistente, n 4 Busbar Protection SEL 487B. I nuovi pannelli sono stati costruiti e provati presso la fabbrica ASI di Montebello considerando che gli stessi andavano poi installati e provati ubicandoli in sala controllo a fianco del quadro esistente di protezione di sbarra. (Fig. 4,5) Per minimizzare i tempi di intervento si è deciso di mantenere attivi i collegamenti esistenti dal campo fino alle morsettiere di appoggio all interno dei quadri esistenti già ubicati in sala controllo; mentre i circuiti dalla morsettiera di appoggio fino alle nuove protezioni sono stati realizzati e completamente testati prima della realizzazione del fuori servizio. Particolare attenzione è stata posta durante tutta la progettazione e realizzazione dell opera a predisporre tutte le attività preliminari che potevano contribuire alla riduzione dei tempi di fuori servizio e dei rischi derivanti dall interfaccia con l esistente. Il programma di intervento con conseguente fermo dello stabilimento è stato oggetto di approfondite analisi a confronti costruttivi con il Cliente fino alla definizione di una tempistica dettagliata di intervento che ha fissato con circa 6 mesi di anticipo la data in cui lo stabilimento si sarebbe fermato. Il programma concordato con il Cliente prevedeva un fuori servizio totale di 5 giorni più un periodo di 3 giorni per l energizzazione dei circuiti GASAL e RM2. In concomitanza con l intervento in oggetto, il Gruppo di Manutenzione del Cliente ha fissato altre attività di manutenzione ordinaria e straordinaria che coinvolgevano altri subappaltatori, creando così una programmazione per la quale sarebbe stato molto difficile gestire qualsiasi variazione. Attività in sito Prima del periodo fissato tutti i componenti e materiali oggetto della realizzazione sono stati radunati in sito e sono stati montati quelli che non interferivano con le attività produttive (GIS ibrido, parte dei cavi 66 kv, pannelli protezione, pannelli controllo, ausiliari, cavi BT di intercollegamento ). Sono state inoltre completate tutte le attività di precommissioning che è stato possibile sviluppare con l impianto esistente energizzato, quali ad esempio il controllo di tutti i cavi BT già cablati lato nuove apparecchiature, le prove di precommisioning dell ibrido, dei quadri protezione di feeder, ecc. Il programma ha previsto di lavorare su doppio turno comportando la presenza in sito di diversi team di lavoro ridondati sia nelle figure specialistiche che nella mano d opera per la necessaria assistenza agli specialisti. I gruppi di lavoro hanno operato sui seguenti fronti: un gruppo ha operato sulla modifica fisica della barrature un gruppo ha operato per la realizzazione delle connessioni a 66 kv al GIS ibrido un gruppo ha operato ai cablaggi e prove per le protezioni di sbarra e di nuovi feeder un gruppo ha operato sui cavi 66 kv Particolare attenzione è stata posta al coordinamento e alla sicurezza considerato che alcune attività hanno avuto, per loro natura, interferenze con altre. In particolare sono state effettuate tutte le prove di tensione applicata a frequenza industriale durante le quali ovviamente non è stato possibile operare nelle vicinanze degli organi soggetti a prova. Sono stati provati in alta tensione, alla tensione di prova a frequenza industriale prevista dalla normativa: GIS ibrido (prima del fuori servizio). Cavo a 66 kv verso RM2 Cavo a 66 kv verso GASAL Condotto sbarre Duresca Per la prova di stabilità della protezione di sbarra sono state effettuate le iniezioni primarie su tutti i circuiti avendo cura di non interferire con le prove a frequenza industriale ed evitando di operare sulle porzioni di sbarra dove era in corso l estensione delle stesse. In tal modo è stata fatta una completa verifica dei circuiti amperometrici sia esistenti che nuovi inclusa la verifica di buono stato dei TA esistenti (verificati i rapporti, le polarità). Con l occasione è stato anche razionalizzata una marshalling kiosk esistente dove sono stati rifatti e razionalizzati alcuni cablaggi. In totale l intervento in sito (montaggio, cablaggio, prove e commissioning) ha comportato un fuori servizio di cinque giorni al temine del quale sono stati consegnati all Ente Elettrico Kaharama tutti i certificati delle prove effettuate; questo fatto ha permesso di rienergizzare l intero impianto INNOVATION 12 13

9 Kaila Haines Day of reflection for the Market Development unit Customer Proximity is a vision which has roots way back in the company s history. As far back as the Nineties, when the company was called Ansaldo Industria, an overseas expansion project was started to acquire a series of companies which could add value due to their proximity to customers in certain strategic markets. We can point to Hill Graham in England, Ross Hill in the United States and Loire Automation, which at that time was little more than a shed. Today that shed is called Ansaldo Sistemi Industriali SA and is one of the jewels in the crown of our Customer Proximity strategy, making a real contribution to the growth of our company both in terms of turnover and EBITDA. This is the model to aim for and which all of you, the men and women of the market development unit, should keep in mind because it represents your Mission: to strengthen our commercial presence in the market, in line with company strategies. This summarizes the introductory speech of our Managing Director Claudio Andrea Gemme for the day on Market Development, a period of reflection created with the aim of identifying and sharing a series of actions targeted at increasing the effectiveness of the Market & Business Development unit in relation to both the Market and the Business Units. The day, led by Giuseppe D Amico, Director of Market & Business Development, had two cardinal points: in primis, a detailed examination of the mission and tasks assigned to the various professional roles within the unit (Area Manager, Deputy, Marketing and Agent Network) from which we broke off on several occasions to examine concepts in greater depth, using real examples taken from everyday operations. This comparison between words and actions led to the emergence of several valid suggestions for the final version of the company Organizational Provisions, official documents containing the Mission and responsibilities of each company unit. The second salient point of the day was the discussion of the strategic plan, during which reference was made several times to the important role of the Market and Business Development unit in collecting Market Intelligence and identifying growth opportunities. My hope... emphasized Dr. Gemme,... is that these moments of reflection on the company strategy plan do not represent for you a one off exercise in form filling, but instead became a habit of continuous dialogue on the strategies to be implemented. It is by debating with colleagues and sharing our experience and knowledge that we grow, both as individuals and as a group. In a global marketplace, like that in which we live today, we cannot allow ourselves to think as sealed compartments. The right approach requires a proactive commitment to communication. We need to have the intellectual curiosity to ask questions, find out more, and go in search of information, if necessary. I know the competences and skills of almost all my employees. From my position as Managing Director I have a privileged view of our company; but you also need to make an effort to find out more about the skills which exist inside our company,because it is only by doing so that you will succeed in presenting our company accurately to the outside world. Communication was the leitmotiv of the day and the area on which greater work was requested for During the day, actions were identified to strengthen communication and improve the information tools available to us, and some important themes were identified which will be developed further at a later stage using ad hoc sessions. Our target, underlined Giuseppe D Amico, is to achieve turnover of a thousand million by I am convinced that this objective is achievable with the commitment of all of us, provided that we remain focused. The strategic plan serves to direct our effects and supplies the required elements to size the budget of the Business Units. It is during the budget drafting process that the Business Units will indicate to us what they are capable of: this information will be used to define our activities within the market (Market Action Plan) to establish time-lines and to identify the resources available. This means we have to take greater responsibility for financial and cost elements and requires an open dialogue with the Business Units on the objectives to be achieved. Dr. Gemme concluded as follows: The Market and Business Unit is our specialized assault force. It is not the front line infantry. Growth to a thousand million by 2020 implies the acquisition of a company and/or the creation of a company in loco. It is from this contingent here in this room that we will seek to choose the managers for the new local firm. It s up to you to be ready to accept the challenge. Giornata di riflessione per l ente Sviluppo Mercato La Customer Proximity è una visione che nasce da lontano. Già negli anni Novanta, quando la società si chiamava Ansaldo Industria, venne avviato un progetto di espansione all estero per acquisire una serie di società dotate di valore aggiunto proprio per la loro vicinanza ai clienti in alcuni mercati strategici. Possiamo citare Hill Graham in Inghilterra, Ross Hill negli Stati Uniti e Loire Automation che a quell epoca era poco più di un capannone. Oggi quel capannone si chiama Ansaldo Sistemi Industriali SA e rappresenta uno dei fiori all occhiello della nostra strategia di Customer Proximity, contribuendo in modo concreto alla crescita della nostra società sia in termini di fatturato che di EBITDA. Questo è il modello a cui tendere e la visione che tutti voi, uomini e donne dello sviluppo mercato, dovete avere ben presente perché rappresenta la vostra Missione: assicurare la nostra presenza commerciale sui mercati, in linea con le strategie aziendali. Queste parole riassumono l intervento introduttivo dell Amministratore Delegato Claudio Andrea Gemme alla giornata dedicata allo Sviluppo Mercato, un momento di riflessione nato con l obiettivo di individuare e condividere una serie di azioni volte a rendere più efficace l operatività della struttura di Market & Business Development verso il Mercato e le Business Unit. Due sono stati i punti cardinali della giornata condotta da Giuseppe D Amico Direttore Market & Business Development: in primis, un esame dettagliato della missione e dei compiti assegnati alle varie figure professionali all interno dell ente (Area Manager, Deputy, Marketing e Rete Agenti) durante il quale ci si è soffermati più volte per approfondire i concetti con esempi concreti presi dall operatività quotidiana. Da questo confronto tra parole scritte e attività sono emersi suggerimenti validi per la messa a punto delle Disposizioni Organizzative aziendali, documenti ufficiali contenenti la Mission e le responsabilità di ciascun ente aziendale. Il secondo punto saliente della giornata è stato la discussione del piano strategico, durante la quale è stato più volte ribadito l importante ruolo dell ente Market & Business Development per la raccolta di Market Intelligence e l individuazione delle opportunità di crescita. Quello che auspico enfatizza il dottor Gemme è che i momenti di riflessione sul piano strategico aziendale non siano per voi un esercizio del momento tanto per riempire le tabelle, ma che diventino un abitudine al dialogo costante sulle strategie da implementare. E confrontandosi con i colleghi, mettendo a fattore comune le proprie esperienze e conoscenze che si cresce, sia come persone che come gruppo. In un mercato globale, come quello nel quale viviamo oggi, non possiamo permetterci di pensare a compartimenti stagni. 14 INTEGRITY Questo tipo di approccio richiede un impegno proattivo verso la comunicazione. Occorre avere la curiosità intellettuale di chiedere, approfondire, andare alla ricerca delle informazioni, se necessario. Conosco le competenze di quasi tutti i miei dipendenti. 15

10 Kaila Haines Dalla mia posizione di Amministratore Delegato ho una visione privilegiata della nostra società; ma anche voi dovete darvi da fare per conoscere meglio le competenze che esistono all interno dell azienda perché è soltanto così che riuscirete a rappresentare correttamente la nostra società nel mondo. La comunicazione è stata il leitmotiv della giornata e sulla quale viene chiesto un maggior impegno per il Durante la giornata sono state individuate alcune azioni per rafforzare la comunicazione, migliorando anche gli strumenti informatici a nostra disposizione, e sono stati individuati alcuni temi importanti che verranno successivamente approfonditi con sessioni ad hoc. Il nostro traguardo, sottolinea Giuseppe D Amico, è quello di raggiungere 1 miliardo di fatturato entro il Sono convinto che questo obiettivo sia raggiungibile con l impegno di tutti purché rimaniamo focalizzati. Il piano strategico serve per indirizzare gli sforzi e fornisce gli elementi necessari a dimensionare i budget delle unità di Business. E durante l elaborazione dei budget che le unità di Business ci indicheranno cosa sono in grado di fare: queste informazioni servono per la definizione delle nostre azioni sul mercato (Market Action Plan), per stabilire i tempi ed individuare le risorse a disposizione. Questo implica una maggiore responsabilità da parte nostra sugli aspetti economici e sui costi e richiede un dialogo aperto con le unità di Business sugli obiettivi da raggiungere. Il dottor Gemme chiude con queste parole L ente Market & Business Development è il nostro contingente di uomini d assalto qualificati. Non è la fanteria della prima linea. La crescita ad un miliardo entro 2020 implica l acquisizione di società e/o la costituzione di società in loco. Sarà da questo contingente di persone qui in questa stanza che potremo scegliere i responsabili per le nuove realtà locali. Toccherà a voi essere pronti ad accogliere questa sfida. INTEGRITY 16 17

11 P. Paganini, S. Peron, F. Punghellini The recovery of the steel sector some plants are in fact new and will require considerable design effort, above all in those areas subject to the recent coming into force of new safety regulations; other plants are already in existence and therefore require modernization together with new equipment. In all these cases our integrated ARTICS automation platform offers the best solution and one which is adaptable to every type of need. La ripresa del settore siderurgico Il terzo quadrimestre del 2010 si sta chiudendo con una netta inversione di tendenza nel settore degli ordini per il business siderurgico di Ansaldo Sistemi Industriali Spa (ASI) registrando l acquisizione di ordini molto importanti. Riportiamo qui di seguito alcuni esempi a testimonianza di quanto dichiarato. Per i laminatoi a caldo per prodotti lunghi, l unità ASI di Montebello ha ricevuto nuovi ordini per la fornitura di quadri di potenza, motori e automazione. I clienti di ASI sono OEMs, ma la destinazione finale è relativa gli impianti del gruppo Arcelor Mittal. Ci sono molte ragioni per essere soddisfatti di questi risultati, non solo per il valore dei contratti acquisiti. Innanzitutto, Arcelor Mittal è il più grande produttore al mondo di acciaio (circa 80 milioni di tonnellate) e la decisione di riprendere gli investimenti dopo un periodo di sofferenza è un segnale che viene recepito da tutto il mercato. The third four month period of 2010 is closing with a clear inversion of the trend in orders for the steel business of Ansaldo Sistemi Industriali Spa (ASI), with the acquisition of many significant orders being recorded. Below we give some examples as evidence of this trend. For hot rolling mills for long products, the ASI unit in Montebello has received new orders for the supply of power panels, motors and automation systems. ASI s customers are OEMs (Original Equipment Manufacturers), but the final destination is for plants in the Arcelor Mittal group. There are many reasons to be satisfied with these results, not only because of the value of the contracts obtained. First of all, Arcelor Mittal is the biggest producer of steel in the world (around 80 million tons) and its decision to invest again after a downturn is a signal which will be noted throughout the market. The plant orders acquired by ASI are destined for geographical areas where ASI has not had recent significant orders for long products: Germany, Romania and Brazil. These orders were acquired from different OEMs such as SMS Meer in Germany, SMS Meer in Italy and Lagun Artea in Spain. Although ASI s customer is not Arcelor Mittal, the approval of Arcelor Mittal was necessary for each of the projects, bearing witness to the positive image of ASI held by this lead customer in the steel sector. ASI has worked hard on these projects, employing its engineering talent on several fronts to fully satisfy the requirements of the customer. One of the reasons for the success obtained is the flexibility and willingness which ASI demonstrated, in changing its technical and commercial offer each time the OEM responsible for mechanical construction was forced to review its own offer, in order to make the overall supply more competitive and technically valid. The cooperative behaviour shown by ASI was much appreciated. Each of these projects has different characteristics, while maintaining similarities in terms of electricity supply: The contribution of our colleagues working abroad, in particular in our bases in Germany and Romania, has been fundamental and is the fruit of close cooperation, a strong team spirit and strong cohesion based on company principles. Our efforts will undoubtedly have a positive effect on other projects throughout the world, giving us important market references and allowing us to widen our horizons as we have done in Algeria and South Africa, where the production units of Genoa and Montebello have been working together with our Area Manager, with Marthinusen & Coutts (M&C), our Gli impianti acquisiti da ASI sono destinati ad aree geografiche dove ASI non aveva referenze recenti significative nei prodotti lunghi: Germania, Romania, Brasile. Questi ordini sono stati acquisiti da OEMs differenti quali per esempio SMS Meer Germania, SMS Meer Italia, Lagun Artea Spagna. Nonostante il cliente di ASI non sia Arcelor Mittal, per ognuno dei progetti è stata necessaria l approvazione di Arcelor Mittal, a testimonianza della buona immagine di ASI presso questo cliente leader nel settore siderurgico. ASI ha lavorato a lungo su questi progetti impegnando su più fronti la propria ingegneria per soddisfare pienamente le esigenze del cliente. Una delle ragioni del successo ottenuto è riconducibile alla flessibilità e alla disponibilità che ASI ha dimostrato nel cambiare velocemente l offerta tecnica e commerciale ogni volta che il costruttore meccanico OEM era costretto a rivedere la propria proposta per rendere più competitiva e tecnicamente valida la fornitura completa. Questo atteggiamento così collaborativo di ASI è stato molto apprezzato. Ognuno di questi progetti ha caratteristiche diverse, seppur mantengono similitudini nella fornitura elettrica: alcuni impianti infatti sono nuovi e richiederanno un notevole sforzo di progettazione, soprattutto in quelle aree soggette alla recente entrata in vigore di nuove normative sulla sicurezza; altri impianti invece sono già esistenti e necessiteranno quindi di una modernizzazione integrata da nuove apparecchiature. In tutti questi casi l automazione del nostro sistema integrato ARTICS rappresenterà la soluzione ottimale e adattabile ad ogni esigenza. INTEGRITY Il contributo dei colleghi che operano all estero in particolare dalla nostra sede in Germania e Romania, è stato determinante e frutto di una stretta collaborazione, di un forte spirito di gruppo e di una grande coesione dei principi aziendali

12 P. Paganini, S. Peron, F. Punghellini partner in South Africa and with our colleague operating as a liaison officer inside M&C. Another important example relates to the order for the supply of 4 rectifier transformer systems and 2 static compensation systems obtained from SMS SIEMAG for the Kazchrome project, which includes the production of new DC arc furnaces to replace now obsolete furnaces for the annual production of t of ferrochromium with a high carbon content. DC arc furnaces were first used in the 70s thanks to the technology of the high power thyristor rectifier and were well received from the start, compared to the AC arc furnace, mainly, but not only, due to the lower electrode consumption, the higher current per electrode and the absence of arc repulsion and hot spots. Over the course of the last few decades and with some exceptions (such as in Japan, where a 420 ton DC arc furnace has recently been built) this technology has fallen into disuse due to the limited availability of the DC electrodes and the limitations of the DC output voltage. According to the information provided by SIEMAG SMS, to enable TNK Kazchrome to use their mineral without resorting to further investment in an agglomeration phase to enrich the mineral, SMS offered its proven technology for the DC arc furnace (known as the Submerged Arc Furnace - SAF) which allows the mineral to be directly loaded and used in the furnace without passing through a preparation phase. SMS SIEMAG issued its own request for bids for the supply of an electrical package (consisting of 2 SVC systems each of 150MVAr of capacitive power and 85MVAr of inductive power (TCR) and 4 rectifier transformer systems, each with 110kAcc and 1200Vcc maximum capacity) last February, during the negotiations with TNK Kazchrome and, once it had secured the order with final customer last July, started the final negotiations for the award of the contract for the electrical package. With its technical and commercial bid, ASI supported SMS SIEMAG right from the start and was thus inserted in the TNK Kazchrome list of approved suppliers. The purchase order was assigned to ASI in mid August, following negotiations during which all the technical and commercial questioned were discussed in detail and agreed with SMS SIEMAG. The systems offered by ASI are based on two product lines known by the names of SilcoVAR and SilcoMAX, for which ASI can give references to cover the power, voltage and current required for the project. Due to the specific process of the SAF oven, the SVC systems (one system for every two SAFs) were dimensioned in excess of capacitive reactive power, which may be compensated through the Thyristor Controlled Reactor (TCR) over a range of MVAr. Each SVC system is connected to a 35kV board which feeds the transformers for the two SAF furnaces. Each rectifier transformer system consists of an assembly of two MT/BT (2x59MVA) transformers, placed inside a single case, with a Yy0d1 winding connection scheme. Each secondary winding of the transformer feeds a high current bridge rectifier with hexa-phase reaction, with a rated current of 55kA, housed in an appropriate container made of nonmagnetic material. The two containers will be placed in the two sides of the transformer case. Due to the extreme environmental conditions, each rectifier transformer unit will be located inside a dedicated closed room. Each system will come complete with a reactance series and system of negative and positive bars. The control system for both the SVAR and the SMAX will be based on the ARTICS platform, produced by ASI. The current control for the SMAX and the control for the furnace electrodes will be integrated in a common H/W platform with dedicated software for each specific task, but with interaction via predictive signals in order to optimize the operation of the SAF. ASI s scope of supply will include basic and precision engineering for the systems supplied, on-site supervision during the assembly and complete commissioning and performance verification. Here again the contribution of the ASI office in Germany was of primary importance for the acquisition of the order. The entire project is expected to be completed in Sicuramente questi nostri sforzi avranno un effetto positivo su altri progetti nel mondo dandoci delle importanti referenze sul mercato e permettendoci di ampliare i nostri orizzonti come in Algeria e in Sud Africa, dove l unità produttiva di Genova e di Montebello collaborano da tempo con il nostro Area Manager, con Marthinusen & Coutts (M&C), nostro partner in Sud Africa e con il nostro collega che opera come liason officer all interno di M&C. Un altro importante esempio riguarda l ordine per la fornitura di 4 sistemi trasformatore-raddrizzatore e 2 sistemi di compensazione statica ottenuti da SMS SIEMAG per il progetto Kazchrome che prevede la realizzazione di nuovi forni ad arco in corrente per la produzione annua di t di ferrocromo ad alto tenore di carbonio, in sostituzione di forni ormai obsoleti. I forni ad arco a corrente continua hanno iniziato la loro attività negli anni '70 grazie alla tecnologia del raddrizzatore a tiristori ad alta potenza e sono stati fin dall inizio apprezzati, rispetto al forno ad arco in corrente alternata, principalmente ma non solo, per consumi più bassi degli elettrodi, per la più elevata corrente di elettrodo e per l'assenza del fenomeno di repulsione dell arco ed hot spot. Nel corso degli ultimi decenni e con alcune eccezioni (come in Giappone, dove è stato recentemente costruito un forno ad arco in corrente continua di 420 ton) questa tecnologia è andata in disuso a causa della limitata disponibilità degli elettrodi a corrente continua e la limitazione della tensione di uscita in corrente continua. Secondo le informazioni fornite da SIEMAG SMS, al fine di permettere a TNK Kazchrome di essere in grado di utilizzare il loro minerale senza ricorrere ad ulteriori investimenti per realizzare la fase di agglomerazione per l arricchimento del minerale, SMS ha offerto la sua comprovata tecnologia del forno ad arco in corrente continua (noto come Forno ad Arco Sommerso - SAF), che consente al forno il carico diretto e l utilizzo del minerale senza dover passare attraverso una fase di preparazione. SMS SIEMAG ha emesso la propria richiesta di offerta per la fornitura del pacchetto elettrico (consistente in 2 sistemi SVC ciascuno da 150MVAr di potenza capacitiva e 85MVAr di potenza induttiva (TCR) e 4 sistemi trasformatore-raddrizzatore, ciascuno con 110kAcc e 1200Vcc di capacità massima) nel febbraio scorso, durante la fase di negoziazione con TNK Kazchrome e, dopo essersi assicurato l'ordine con il cliente finale nel luglio scorso, è iniziata la trattativa finale per l assegnazione del pacchetto elettrico. Con le sue offerte tecniche e commerciali, ASI ha sostenuto SMS SIEMAG sin dalla fase iniziale ed è stata così inserita nella lista dei fornitori approvati da TNK Kazchrome. L'ordine di acquisto è stato assegnato ad ASI a metà agosto, a seguito di una trattativa durante la quale tutte le questioni tecniche e commerciali sono state discusse in dettaglio e concordate con SMS SIEMAG. I sistemi offerti da ASI sono basati sulle due linee di prodotto conosciute con il nome di SilcoVAR e SilcoMAX, per le quali ASI può vantare referenze che coprono la potenza, le tensioni e le correnti richieste dal progetto. A causa del particolare processo del forno SAF, i sistemi SVC (un sistema ogni due SAF) sono stati dimensionati in eccesso di potenza reattiva capacitiva, che può essere compensata attraverso il Thyristor Controlled Reactor (TCR) in un range di MVAr. Ciascun sistema SVC è collegato ad un quadro a 35kV da dove i trasformatori dei due forni SAF sono alimentati. Ogni sistema trasformatore - raddrizzatore è costituito da un assieme di due trasformatori MT/BT (2x59MVA) posti all interno di una unica cassa, con schema di connessione degli avvolgimenti Yy0d1. Ogni avvolgimento secondario del trasformatore alimenta un ponte di raddrizzamento ad alta corrente, a reazione esafase, di corrente nominale pari a 55kA, alloggiato in un apposito container realizzato in materiale amagnetico. I due container saranno collocati ai due lati della cassa del trasformatore. A causa delle condizioni ambientali estreme, ogni unità trasformatore-raddrizzatori verrà posizionata all'interno di una locale chiuso e dedicata. Ogni sistema sarà completato da una reattanze serie e dal sistema di sbarre negativa e positiva. Il sistema di controllo sia del SVAR che del SMAX sarà basato sulla piattaforma ARTICS, prodotta da ASI. Il controllo in corrente del SMAX e il controllo elettrodi del forno saranno integrati in una comune piattaforma H/W con un software dedicato per ciascun compito specifico, ma con un interazione attraverso segnali predittivi al fine di ottimizzare il funzionamento del SAF. Lo scopo di fornitura di ASI comprende l'ingegneria di base e di dettaglio dei sistemi forniti, la supervisione in sito durante il montaggio e la loro completa messa in servizio e verifica prestazionale. Anche in questo caso il contributo della sede ASI in Germania è stato di primaria importanza per l acquisizione dell ordine. Il completamento dell'intero progetto è previsto per il INTEGRITY 20 21

13 What can I say, it s certainly true that sometimes it doesn t take much to obtain a success, like the one I had recently and which will be developed further. Now let s REWIND, and I ll tell you what I m talking about. Some months ago I registered on the RAI site at the New Talents link to vote for a friend to take part in the Recommended show. Stefano Ostoni Save Me In mid April of this year I received an from RAI inviting all those registered on the site to take part in a competition organized together with INAIL called SAVE THE TALENT, with the aim of giving a prize to and transmitting the best communicated message on the subject of prevention of accidents at work, using the web as a means of taking part. At first I did not take much notice of this missive, but after a few days, rereading it, it sparked my interest and I decided to have a go. Straight away I thought: I can bring together my enthusiasm for music and the knowledge which I have built up over the years on the subject of safety and prevention at work. No sooner said than done; I found out about the competition requirements and, from the 3 categories available, chose to compete in the Video clip section, composed of a text, a piece INTEGRITY of music and a video produced either on a mobile phone or with a videocamera. And so I started to Feel... The first step was to write a text in song form identifying 4 types of risk and thus creating strophe with this sequence: 1. The risk of falls, which often occur on building sites 2. The risk of noise, above all for those working in situations with a high level of noise pollution such as printworks 3. The risk of loss of sight experienced for example by those who work with wire welders all the time and always have pins in their eyes in the evening and can only see black spots. 4. The risk of electric shock; how many times do people die because they touch the force that you cannot see, but only feel. Then I started to write a refrain, thinking thereby to give hope to everyone. Save me because in life there is a job which cannot finish me. Save me because in life there is a company in which together we will win. The title came naturally: SAVE ME intended as a cry for help from someone who no longer wants to work to die, but to work to live. The second step was to write a musical melody to be sung along with the relevant accompaniment chords. Here I wanted to create a melodic line with a suffering, imploring cadence, using minor chords for the strophe, while the refrain gives an almost fairy tale impression, very simple, with a happy cadence, using major chords to convey a positive feeling. At this point the text was written, the music composed... there was just the video left. Not being a cinematographer but only an enthusiast for filming things, it took me a few days to find the right idea. At first I thought of filming men at work, building sites, factories, and skyscrapers, but these images would not convey the concepts which were clearly expressed in the text and in the music. So I said to myself Why not join the text and the music to some real time animation? The idea convinced me straight way and I started to draft some designs (on various pages of a notebook) to be integrated in real time, taking care to observe the song time (two full minutes). After trying various positions for the telecamera on the table in my house and several notebooks later, I managed to bring the various elements together. I then recorded the musical Salvami Che dire, è sicuramente vero che a volte basta un niente per far sì che arrivino dei risultati importanti, come quello che ho conseguito di recente e che avrà ulteriori sviluppi. Ora facciamo un bel REWIND, così vi racconto di cosa sto parlando. Alcuni mesi fa mi iscrivo sul sito RAI al link Nuovi talenti per poter votare un amica affinché possa essere selezionata per partecipare alla trasmissione I Raccomandati. A metà aprile di quest anno mi arriva una mail da parte della RAI che invita tutti gli iscritti al sito a partecipare ad un concorso organizzato insieme all INAIL chiamato SAVE THE TALENT, allo scopo di premiare e veicolare il miglior messaggio comunicativo sul tema della prevenzione degli infortuni nel mondo del lavoro utilizzando il web come metodo di partecipazione. In un primo momento non bado troppo a questa missiva, ma qualche giorno dopo, rileggendola, mi scocca la scintilla e decido di provarci. Ho subito pensato: potrei abbinare la mia passione per lo studio della musica e la sensibilità che ho maturato in questi anni sui temi della sicurezza e la prevenzione nell ambito del lavoro. Detto fatto, mi informo sulle modalità del concorso e tra le 3 categorie disponibili, scelgo di gareggiare per la sezione dei Videoclip composta da un testo, una musica, un video realizzato tramite cellulare o videocamera. Così ho iniziato a Sentire Il primo passo è stato quello di scrivere un testo sotto forma di canzone individuando 4 tipologie di rischio e creando così delle strofe con questa sequenza: 1. Il rischio di caduta, che spesso si verifica nei cantieri edili. 2. Il rischio del rumore, subìto da chi lavora nelle situazioni di alto inquinamento acustico come per esempio le stamperie. 3. Il rischio della perdita della vista sentito per esempio da chi lavora sempre con saldatrici a filo e che la sera ha sempre gli spilli negli occhi e vede solo punti neri. 4. Il rischio da folgorazione, quante volte si muore perché si tocca quella forza che non si vede, ma si sente. In seguito ho iniziato a scrivere un ritornello, pensando così di dare una speranza a tutto ciò. Salvami perché, nella vita c è, un lavoro che può non finire me. Salvami perché, nella vita c è, una società che insieme vincerà. Il titolo è venuto da sé: SALVAMI, inteso come quel grido d aiuto di chi non vuole più morire per lavorare, ma lavorare per vivere. Il secondo passo è stato quello di scrivere una melodia musicale da cantare con i rispettivi accordi di accompagnamento. Qui ho voluto creare una linea melodica con una cadenza di sofferenza e di implorazione utilizzando accordi in tonalità minori da inserire nelle strofe,mentre per il ritornello ho dato un impronta quasi da filastrocca fanciullesca, molto facile, con una cadenza gioiosa, utilizzando accordi in tonalità maggiori per poter trasferire una sensazione di positività

14 Stefano Ostoni parts with my multitone synthesizer and recorded my voice on the PC (certainly, in an amateurish way) and finally did the editing and synchronization with the video. At the end of the work, I uploaded everything onto the SAVE THE TALENT site... I don t need to tell you that I jumped for joy when they phoned me from Rome to tell me of my victory, following a selection process involving more than 200 competitors. Three prizes were awarded, one for each category: 1. Short film (awarded to two young film directors who also work for RadioDue and who addressed the subject of minimum risk hazard) 2. Video clip, the category in which I distinguished myself. 3. Project (prize given to a no profit Text of the song SAVE ME association, as none of the material received was fit to win) On the day of the award ceremony, held in Rome on 22 July at the RAI sports club and attended by the director of RAI NEW MEDIA Dr. Piero Gaffuri and Dr. Antonella Onofri in her capacity as the Head of Central Communication for INAIL, the winners were presented with the prizes: high definition (HD) videocameras. On this occasion the winning films were shown as well as the pictures taken by the jury during the judging to illustrate the pile of material which had been received (240 films). Although this competition was born on the web, it will receive ample coverage on the television too: in fact in the autumn a space will be devoted in the RAI One TV program Mattina (Morning) to presenting the SAVE THE TALENT project with the participation of the winners. Finally I would like to thank my music teacher who helped me to discover my passion for music, my work colleagues who elected me as RLS (Local Safety Representative), the union which helped me with my safety training and the Company which, with the Heads of the Protection and Prevention Service (RSPP), has contributed to increasing awareness of health and safety. Awareness which we all need, to be able to say not SAVE ME any longer but SAVED. Enjoy working safely. Stefano Ostoni N.B. For those who wish to do so, it is possible to see all the work performed on the site: A questo punto il testo era scritto, la musica composta..mancava il video. Non essendo un cineasta ma un appassionato di ripresa, ho impiegato qualche giorno per trovare l idea giusta. Inizialmente ho pensato di filmare uomini al lavoro, cantieri, fabbriche, grattacieli, ma tali immagini non riuscivano a trasmettermi quei concetti che invece erano ben espressi dal testo e dalla musica. Così mi son detto: perché non unire il testo e la musica con delle animazioni in real time? L idea mi ha convinto subito ed ho iniziato ad elaborare alcuni disegni (su pagine diverse di un quaderno) da integrare in tempo reale facendo attenzione a rispettare i tempi della canzone (2 minuti abbondanti). Dopo aver provato diversi posizionamenti della telecamera sul tavolo di casa mia e dopo diversi quaderni sono riuscito a far coincidere i vari elementi. Ho quindi registrato le parti musicali con il mio sintetizzatore multitimbrico ed ho registrato la mia voce nel PC (certo, in modo amatoriale), infine ho eseguito il montaggio e la sincronizzazione con il video. A lavoro terminato, ho caricato il tutto sul sito di SAVE THE TALENT.. Non vi dico i salti di gioia quando mi hanno telefonato da Roma per comunicarmi la mia vittoria dopo una selezione di più di 200 partecipanti. Sono stati assegnati 3 premi, uno per ciascuna categoria : 1. cortometraggio (assegnato a due giovani registi che lavorano anche su RadioDue e che hanno affrontato il tema del pericolo del rischio minimo). 2. videoclip categoria nella quale mi sono contraddistinto. 3. progettuale (premio devoluto ad una associazione no profit, in quanto nessuno dei materiali pervenuti era idoneo alla vittoria). Durante la giornata della premiazione, svoltasi a Roma il 22 Luglio presso il circolo sportivo della RAI alla presenza del direttore di RAI NEW MEDIA Dr. Piero Gaffuri e della Dott.ssa Antonella Onofri in qualità di responsabile della Direzione Centrale Comunicazione INAIL, sono stati consegnati i premi ai vincitori: una videocamera ad alta definizione (HD). In quell occasione sono stati proiettati i filmati vincenti e le riprese effettuate alla giuria durante le fasi di giudizio per illustrare la mole di materiale arrivato (240 filmati). Nonostante questo concorso sia nato sul web riceverà ampio spazio anche in televisione: infatti nel palinsesto autunnale della trasmissione RAI Uno Mattina verrà dedicato uno spazio per presentare il progetto SAVE THE TALENT con la partecipazione dei vincitori. Save me from these building worker s hands Hands tired enough to fall down in the dark Save me from this head which knows no silence With this noise so loud it destroys my senses Save me because in life there is a job which cannot finish me Save me from these colours in my eyes These bright white lights which dazzle me Save me from that force I cannot see That shock which shakes me but is no emotion Save me because in life there is a company in which together we will win Save me because in life there is a job which cannot finish me Save me because Per finire vorrei ringraziare la mia insegnante di musica che mi ha dato la possibilità di scoprire questa mia passione per la musica, i miei compagni di lavoro che mi hanno eletto come RLS, la struttura sindacale che mi ha aiutato nella formazione alla sicurezza, l Azienda che con le figure preposte (RSPP) ha contribuito ad accrescere la sensibilità del fare salute e sicurezza. Sensibilità alla quale tutti noi siamo chiamati per poter dire non più SALVAMI ma SALVATI. Buona sicurezza a tutti. Stefano Ostoni N.B. Per chi volesse, si può visionare tutto il lavoro svolto sul sito Testo della canzone SALVAMI Salvami queste mani da cantiere che lavorano Mani così stanche di cadere giù nel buio Salvami questa testa che è lontana dal silenzio Da quel suono così forte che ti spacca il sentimento Salvami perché nella vita c è Un lavoro che può non finire me Salvami per vedere con i miei occhi i colori Quei colori sempre bianchi di una luce abbagliante Salvami per non sentire quella forza che non vedi Quella scossa che dà tremore ma non è un emozione Salvami perché nella vita c è Una società che insieme vincerà Salvami perché nella vita c è Un lavoro che può non finire me Salvami perché. INTEGRITY 24 25

15 Elena Ercoli Ansaldo Sistemi Industriali at Science Festival Ansaldo Sistemi Industriali (ASI) organized an exhibition for the Science Festival called Electric-City which took place in Genoa between October and November 2010 at Palazzo Ducale. The Science Festival is an international point of reference for the popularization of scientific knowledge and for this reason ASI decided to be sponsor of this edition and presented its ideas for the city of the future based on energy efficiency and clean energy. The leitmotif of this edition of the Science Festival was New Horizons. Through role-play exercise, the exhibition invites visitors to compare with the different lifestyle and different scenarios of the city that will be real in a future where energy will be managed by the smart grid networks. In the future, in fact, the distinction between producer and consumer of energy will become increasingly blurred. The main grid will be divided into user nodes interconnected by new control systems capable of managing energy flows between the node and the national network. Depending on your current needs you can take energy from the network or sell the excess of energy produced by renewable energy installations, placing its surplus available to other users. The citizens of Electric-City must save as much energy as possible, making choices related to their daily habits, which have an impact on energy available to the entire community. Each choice corresponds to a profile that is printed at the end of the game to show the success rate of its sustainable behavior. The game helps to demonstrate the INTEGRITY complexity of managing information which is not always predictable. The software that manages the flow of energy into the power grid will indeed be able to respond in real time to users' needs and the availability of energy. At the end of the game the results will be analysed: players will receive their own bill, that is, the final score for energy consumed, an index of their behaviour in relation to sustainable development. In this way ASI will present its solution for sustainable development, the ZEUS (Zero Emissions Urban Solutions) project, aimed at creating a new form of urban development based on an optimized infrastructure, balanced between production and energy consumption in order to contribute to the reduction in CO2 and to limit costs. Using its own technology and products, ASI has the capacity to move forward on 3 of the most important challenges linked to the development of an all-electric infrastructure: modernization and design of plant, components and electrical systems for industrial enterprises from an energy saving point of view. design of electrical systems for urban transport to reduce harmful emissions of CO 2 and NOX introduction of new sources of renewable energy into the local network in order to reduce dependence on traditional sources of energy, reduce costs and improve environmental conditions. In this situation it is important to underline the changing relationship between the citizen and the electricity network : while in the past the citizen was merely a passive consumer with regard to the national grid, he now has the potential to become an active player, introducing into the network energy produced and not used. No longer just a consumer, therefore, but also a producer. Efficient implementation of the smart grid (intelligent energy man- Ansaldo Sistemi Industriali al Festival della Scienza Nell'ambito degli eventi del Festival della Scienza di Genova, Ansaldo Sistemi Industriali Spa (ASI) ha realizzato la mostra Elettri-città allestita nel sottoporticato di Palazzo Ducale ed inaugurata lo scorso 29 ottobre. Come ogni anno il Festival della Scienza è il punto di riferimento internazionale per la divulgazione scientifica per questo ASI ha deciso di collaborare all iniziativa in qualità di sponsor. La mostra presenta una città del futuro basata su efficienza energetica ottenuta in maniera pulita: Nuovi Orizzonti infatti è il filo conduttore di tutti gli eventi del Festival di quest anno. Attraverso un gioco di ruolo, la mostra invita i visitatori a confrontarsi con il diverso stile di vita e i diversi scenari della città che si profilano in un futuro in cui l energia sarà gestita dalle smart grid (reti intelligenti per la gestione dell energia). In futuro, infatti, la distinzione tra produttore e consumatore di energia elettrica sarà sempre più sfumata. La rete energetica sarà suddivisa in nodi di utenza interconnessi tra di loro da nuovi sistemi di controllo atti a gestire i flussi di energia tra la rete nazionale e il nodo di utenza. In base alle proprie esigenze del momento, quindi, l utente richiederà energia dalla rete o cederà gli eccessi di energia prodotti da impianti da fonti rinnovabili, mettendo il proprio surplus a disposizione di altri utenti. I cittadini-giocatori devono risparmiare più energia possibile, facendo delle scelte legate alle proprie abitudini quotidiane, che hanno un impatto sull energia a disposizione dell intera comunità. A ogni scelta corrisponde un profilo che alla fine del gioco viene stampato per mostrare l indice di successo del proprio comportamento sostenibile. Il gioco aiuta a dimostrare quanto sia complesso gestire informazioni non sempre prevedibili. Il software che gestirà i flussi di energia nella rete elettrica del futuro dovrà infatti essere in grado di rispondere in tempo reale alle esigenze degli utenti e alla disponibilità di energia. Alla fine del gioco, viene presentata la soluzione di Ansaldo Sistemi Industriali per la gestione di tutte queste dinamiche cittadine e per uno sviluppo sostenibile: il progetto ZEUS (Zero Emissions Urban Solutions) volto alla costituzione di un nuovo sviluppo urbano basato su un infrastruttura ottimizzata e bilanciata tra produzione e consumo energetico per contribuire all abbattimento del CO2 e con costi contenuti. Con la propria tecnologia e i suoi prodotti, ASI è in grado di portare avanti 3 delle più importanti sfide legate allo sviluppo di infrastrutture all-electric: ammodernamento e progettazione di impianti, componenti e sistemi elettrici per realtà industriali in un ottica di risparmio energetico. progettazione di sistemi elettrici per trasporti urbani per ridurre le emissioni nocive di CO2 e NOX immissione di nuove fonti di energia rinnovabile nella rete locale allo scopo di ridurre la dipendenza energetica da fonti tradizionali e i costi e di migliorare le condizioni ambientali

16 Elena Ercoli agement network) will require the involvement of individual citizens and a change in their habits in relation to energy consumption. To make the younger generation aware of this new horizon, Ansaldo Sistemi Industriali will welcome the public, represented mainly by secondary school children, into its city of the future, set up in the main room. pact of the proposed technologies to be illustrated. A cloud passes over a photovoltaic system, the simultaneous activation of washing machines or the network connection of electric cars in different parts of the city are predictable elements, but not in time and in conjunction, these are some cases where the software is called upon to make decisions in real time. Throughout the period, the exhibition has had a great turnout of both primary and secondary schools and adults who were protagonists of our role play exercise. Visitors were accompanied by leaders who with fun and technical expertise have been able to explain some difficult concepts and have answered all the questions, including the most curious ones. Visitors fell in love with some characters which gained their affection and now have a dedicated page to some very popular social network. The Science Festival closed its eighth edition last November 7th confirming the presence of more than 200,000 visitors accompanied visits by over 700 leaders and becoming more and more important occasion to study and love science. In questa situazione è importante sottolineare il mutamento di relazione tra il cittadino e la rete elettrica: mentre nel passato il cittadino era passivo e mero consumatore rispetto alla rete pubblica oggi diventa parte attiva e protagonista, immettendo nella rete l energia prodotta e non utilizzata. Quindi, non più solo consumatore ma anche produttore. L efficacia dell implementazione di smart grid richiederà il coinvolgimento dei singoli cittadini e un cambiamento delle proprie abitudini in relazione al consumo energetico. A fine percorso, per capire meglio la soluzione ZEUS è stata realizzata una simulazione con tecniche di realtà virtuale 3D su uno schermo gigante. Lo scenario virtuale consente di esplorare la città da vicino e di illustrare l'impatto ambientale delle tecnologie proposte. Una nuvola che passa sopra un impianto fotovoltaico, l'accensione simultanea delle lavatrici o la connessione alla rete di autovetture elettriche in punti diversi della città sono elementi prevedibili, ma non nella tempistica e nella concomitanza; si tratta di alcuni casi in cui il software è chiamato a fare delle scelte in tempo reale. Durante tutto il periodo, la mostra ha avuto una grande affluenza sia di scuole medie e superiori sia di adulti che si sono divertiti a rappresentare un personaggio di Elettri-città accompagnati dagli animatori che con la loro simpatia e competenza tecnica hanno saputo spiegare anche i concetti più difficili e hanno risposto a tutte le domande, comprese le più curiose. Alcuni personaggi di Elettri-città sono entrati nel cuore dei visitatori guadagnando la loro simpatia e l affetto; tant è che tuttora godono di una pagina dedicata su alcuni social network molto conosciuti. Il Festival della Scienza ha chiuso le porte della sua ottava edizione lo scorso 7 novembre, confermando la presenza di più di visitatori accompagnati nelle visite da oltre 700 animatori e affermandosi sempre di più come luogo fondamentale per approfondire e amare la scienza. Without a doubt many will have consumed more energy than they should have done. At this point the following question will be posed to them: Is it possible to find a solution to this waste of energy? And they will be shown the solution represented by ZEUS (Zero Emissions Urban Solutions) project from ASI. A virtual 3D simulation of a futuristic city will be projected onto a giant screen, enabling the visitors to become familiar with the ZEUS project, the solution proposed by Ansaldo Sistemi Industriali to enable sustainable development. The virtual scenario will allow the city to be explored from close-up and the environmental im- INTEGRITY 28 29

17 Elena Ercoli INTEGRITY 30 31

18 Kaila Haines 888 plants narrate the evolution of technology in the Metals industry ASTRO is a unique simulator in that it uses the actual hardware and software used in a cold rolling mill control room which dialogues with a software simulating the mechanical movement of the plant. The journey through the 888 plants supplied by Ansaldo began sixty years ago in Genoa giving rise today to an extraordinary partnership in Quatong (Three Gorge Dam region) where their customer is in the process of developing the largest center for cold rolling and processing in the world. ASI is currently supplying nine cold rolling mills and six processing lines. One of these, tandem mill number four, is the 888th plant. The 888 plants celebrated in our exhibit testimony the daily commitment of generations of workers commented Claudio Andrea Gemme, CEO, the development of technology from the dawn of automation to the challenges we face today illustrate the company s vocation to innovate, the long term vision. I am certain that these values, which have always characterized Ansaldo Sistemi Industriali, will remain a constant in our future and act as an inspiration for the next generations. Lynn Tilton, President of ASI, underlined the fact that The faith I placed in this company and its management has proven it was well founded: thanks to a much more solid patrimonial and financial position ASI was able to strengthen its competitive position, conquering market share internationally and diversifying into new markets obtaining positive financial results regardless of the current economic crisis. 888 impianti raccontano l evoluzione tecnologica al servizio della siderurgia Una mostra allestita da Ansaldo Sistemi Industriali a Genova nel novembre scorso ha ripercorso le tappe dello sviluppo dell automazione di processo e della componentistica per la siderurgia dal secondo dopoguerra ai giorni nostri. L impianto n. 888 dell Ansaldo riguarda un grande laminatoio in fase di realizzazione in Cina, nell ambito di una partnership in atto da tempo con la società Quantong. È stata inaugurata il 16 novembre scorso a Genova nel Sottoporticato del Palazzo Ducale alla presenza del Viceministro Roberto Castelli, del Sindaco di Genova Marta Vincenzi e di numerose personalità istituzionali e imprenditoriali locali, la Mostra 888 Impianti raccontano l evoluzione tecnologica al servizio della siderurgia, organizzata da Ansaldo Sistemi Industriali (ASI) con il patrocinio del Comune di Genova, della Provincia di Genova e della Regione Liguria. La mostra ha inteso ripercorrere le tappe dello sviluppo dell automazione di processo e della componentistica per la siderurgia dal secondo dopoguerra ai giorni nostri: un percorso iniziato da Ansaldo, partito da Genova e approdato in ogni Paese del mondo la cui crescita economica aveva la siderurgia come punto di partenza. Di grande interesse la postazione del simulatore Astro (ASI Simulator Rolling Mill), basato sulla piattaforma di automazione Artics (una tecnologia proprietaria di ASI) dove si mostrava come l operatore di un impianto presiede e governa le operazioni di laminazione attraverso un computer. An exhibition prepared by Ansaldo Sistemi Industriali in Genova opened its doors in November with the aim of tracing the evolution of process automation from post WWII to modern times. The 888th plant supplied by Ansaldo Sistmei Industriali is a rolling mill in China, part of a long standing relationship with a company in Quatong. On the 16th of November, in Genoa, at the suggestive Ducal Palace, with Vice Minister Roberto Castelli, Mayor Marta Vincenzi and numerous other representatives from local institutions and businesses present, the exhibition 888 plants narrate the evolution of technology in the Metals industry, organized by Ansaldo Sistemi Industriali (ASI) with support from the City of Genoa, the Province of Genoa and the Liguria Region, opened its doors. The exhibit traced the development of process automation in the Metals industry from post WWII to the present: a path initiated by Ansaldo, that took off from Genoa to cover the globe,supporting the growth of the Metals industry wherever needed. The ASTRO Simulator (rolling mill simulator), based on ASI s proprietary AR- TICS automation platform occupied a prime position and demonstrations of how plant operators manage rolling mill procedures generated significant interest in the visiting public. Astro utilizzava il reale software e hardware installato in un laminatoio a freddo, mentre un software di simulazione riproduceva le parti meccaniche dell impianto. Il viaggio attraverso gli 888 impianti per i quali Ansaldo ha fornito l impianto elettrico e di automazione, parte 60 anni fa proprio da Genova e approda nel cuore della Cina, nella regione della Diga delle Tre Gole, dove si stabilisce uno straordinario rapporto di partnership tecnologica con la società Quantong, che sta realizzando il più grande centro di lavorazione e trattamento a freddo dell acciaio. ASI sta realizzando nove impianti di laminazione a freddo e sei linee di trattamento dei rotoli. Uno di questi, il laminatoio tandem n. 4 è proprio l impianto n Gli 888 Impianti celebrati dalla nostra Mostra testimoniano l impegno quotidiano di generazioni di lavoratori, ha commentato Claudio Andrea Gemme, Amministratore Delegato di ASI, gli sviluppi della tecnologia dagli albori dell automazione alle sfide di oggi, la vocazione a innovare, le scelte strategiche lungimiranti. Sono certo che questi valori, che da sempre caratterizzano Ansaldo Sistemi Industriali, rimarranno un elemento costante del nostro futuro e un punto di partenza per il lavoro delle nuove generazioni. 32 INTEGRITY Lynn Tilton, Presidente di ASI ha sottolineato come La fiducia che ho tributato all azienda e al suo management italiano non ha tardato a dare i suoi frutti: grazie alla maggiore solidità patrimoniale e finanziaria ASI ha rafforzato la competitività, ha puntato sull internazionalizzazione e sulla diversificazione di mercato, ottenendo un risultato economico positivo malgrado la difficile congiuntura economica. 33

19 Kaila Haines THE ITALIAN MARITIME REPUBLICS: GENOA THE PROUD In this third article on the Maritime Republics, we analyse Genoa. As in previous articles, it will not be possible to do justice to the rich history of this city, but we will focus on selected aspects of its history which may help us in our reflections on globalization and the factors which contribute to the success and prosperity of local enterprises. Looking through the history of Genoa, it is almost impossible to clearly define the exact period occupied by the Maritime Republic. Whereas the maritime activities of Venice, Amalfi and Pisa developed at a very precise historical point in time, Genoa has always had a very close relationship with the sea. In fact during the 11th century it became known as The Proud or the Ruler of the Seas. In addition to a significant presence in the Orient and in the Black Sea, Genoa had a monopoly of trade in the Western Mediterranean. At its point of maximum expansion, its territory included Corsica, Sardinia, the Crimea, Tabarca in Tunisia, Cyprus, Crete (for a very short period) and various other islands in the Aegean, including important settlements within the Byzantine Empire, such as the Galata quarter of Constantinople. The birth of the Genoese Republic is traditionally identified with its breakaway from the Holy Roman Empire in around 1096 to form a free commune. It was officially named a Republic in 1528 under the protection of Admiral Andrea Doria and the city and its territories remained an independent republic until the time of Napoleon. Its life of over eight centuries offers many opportunities for reflection but for this series of articles on globalization I have chosen to highlight just two aspects: identity and financial system. Identity The name The Proud dates from the start of the Middle Ages as a tribute to the reputation of the Genoese which was at the time well known throughout the Mediterranean. Known as the lords of the sea, skilled merchants and warriors, capable, when required, of unprecedented ferocity, they were respected for their commercial gifts. In spite of continual wars and confrontations with the other Maritime Republics, especially with Venice and Pisa, the Genoese enjoyed a reputation based on diplomacy and neutrality; in short they were considered to be ferocious but fair, and not necessarily seen as aggressors. This reputation undoubtedly dates back to their enterprise during the First Crusade, an event which not only defined their reputation but also marked the beginning of their good fortune. Their participation led to the acquisition of great privileges for the Genoese community throughout the Mediterranean. We must remember that Genoa, like the other maritime republics, had its community scattered across the various countries with which it traded. We will come back to this aspect later on. Le repubbliche marinare italiane: Genova, la Superba In questa terza puntata sulle Repubbliche Marinare, analizzeremo Genova. Come nelle puntate precedenti non sarà possibile fare giustizia alla ricchissima storia di questa città, ma ci focalizzeremo su alcuni aspetti tratti dalla sua storia che possono aiutarci nella nostra riflessione sulla globalizzazione e sui fattori che possono contribuire al successo e alla prosperità delle imprese. Nel percorrere la storia di Genova è quasi impossibile delineare il periodo circoscritto alle Repubbliche Marinare. Mentre Venezia, Amalfi e Pisa hanno avuto un momento storico di sviluppo ben preciso delle loro attività marittime, Genova ha sempre vissuto un strettissimo rapporto con il mare. Tanto è vero che già nel X secolo venne riconosciuta come La Superba o La Dominante dei Mari. Oltre ad una presenza significativa in Oriente e nel Mar Nero, Genova aveva il monopolio dei commerci nel Mediterraneo Occidentale. Nella sua massima espansione territoriale giunse a comprendere Corsica, Sardegna, Crimea, Tabarca in Tunisia, Cipro, Creta (per un brevissimo periodo) e diverse altre isole dell Egeo, compresi importanti insediamenti nell Impero bizantino, come il quartiere di Galata di Costantinopoli. La nascita della Repubblica di Genova viene convenzionalmente individuata con il suo distacco dal Sacro Romano Impero intorno al 1096 come Libero Comune. La denominazione Repubblica fu ufficializzata nel 1528 sotto la tutela dell ammiraglio Andrea Doria e la città con i suoi territori rimase una Repubblica indipendente fino ai tempi di Napoleone. Una vita di oltre otto secoli offre tantissimi spunti per riflessione ma per questa serie di articoli sulla globalizzazione ho scelto soltanto due aspetti da mettere in evidenza: l identità e il sistema finanziario. L identità L appellativo La Superba nasce agli inizi del medioevo come tributo alla reputazione dei genovesi che già all epoca era ben nota in tutto il mediterraneo. Conosciuti come i signori del mare, mercanti e guerrieri capaci, e se necessario, di inaudita ferocia, furono rispettati per le loro doti di commercio. 34 INTELLECT Nonostante le guerre e gli scontri continui con le altre Repubbliche marinari, specialmente con Venezia e Pisa, i genovesi godettero di una reputazione basata sulla diplomazia e sulla neutralità; in poche parole feroci ma giusti, non necessariamente aggressori. Questa reputazione indubbiamente risale alle loro imprese durante la prima crociata, evento che definì non soltanto la loro reputazione ma segnò anche l inizio della loro fortuna. 35

20 Kaila Haines The double nature of the Genoese identity also derived from the work of its powerful fleet, which had both a military and a merchant role. As proof of its reputation, in 1190 England asked for and obtained the right to use the Genoese flag (the St. George s cross - a red cross on a white field) on its ships to benefit from the protection and respect enjoyed by the Genoese fleet. With the help of this strategy, it saved itself from numerous pirate attacks. Like the able businessmen they were, the Genoese drew up an agreement and the English monarch paid the Doge of the republic of Genoa an annual tribute for this privilege. The Genoese reputation also contributed to the spread of its currency and the growth of its banking system. The Republic s wealth was such that it was able to finance the Spanish monarchy in the sixteenth century, thereby making enormous profits. Close attention to legal and financial aspects The Genoese are nowadays famous for being thrifty: it is no surprise to find that this aspect of their character comes from way back in their history. The Genoese colonial strategy did not include the military occupation of vast areas of territory, but aimed at obtaining the concession of the more commercially and strategically significant areas of the cities involved. This low impact doctrine was dictated by two factors: by the economic ambitions of the Genoese families and by the impossibility of constantly protecting vast areas with military resources. Keeping resources on the ground to defend the colonies would have meant having fewer men available for navigation and trade. The colonies generally consisted of an area of the city filled with wooden houses of one or two storeys, strategically positioned in relation to the port; the craftsmen had their workshops lining the main road (Ruga Genuensium) which ran down to the sea. It is interesting to note that this layout still exists in the lanes and alleyways of the Old Town of Genoa as it is now. A wharf was reserved for them in the port and closed with a movable chain, immediately after which came the customs house where the taxes imposed by the colony had to be paid (the colony was La loro partecipazione procurò l acquisizione di grandi privilegi per le comunità genovesi in tutto il mediterraneo. Ricordiamo che Genova, come le altre Repubbliche marinare, aveva delle comunità proprie sparse nei vari paesi con i quali mercanteggiava. Torneremo su questo aspetto in seguito. La duplice natura dell identità genovese derivava anche dall operato della sua imponente flotta, al tempo stesso militare e mercantile. In testimonianza alla sua reputazione, nel 1190 l Inghilterra chiese e ottenne la possibilità di utilizzare sulle proprie navi la bandiera crociata genovese, per avere la protezione ed il rispetto di cui la flotta genovese godeva. Con questo stratagemma si sottrasse ai numerosi attacchi di pirateria. Abili commercianti che erano, stipularono un accordo e per questo privilegio il monarca inglese corrispondeva al Doge della repubblica di Genova un tributo annuale. La reputazione genovese contribuì anche alla diffusione della sua moneta e alla crescita del suo sistema bancario. La ricchezza della repubblica fu tale che furono in grado di finanziare la monarchia spagnola nel cinquecento, ricavandone enormi profitti. Attenzione agli aspetti legali ed finanziari I genovesi odierni godono della fama di essere parsimoniosi: non dovrebbe sorprendere che questo aspetto del loro carattere deriva da lontano. La strategia coloniale genovese non prevedeva l occupazione militare di ampi territori, ma mirava ad ottenere in concessione alcuni quartieri delle città commercialmente e strategicamente più importanti. Questa dottrina di basso impatto viene dettata da due fattori: dalle ambizioni economiche delle famiglie genovesi e dall impossibilità di proteggere costantemente ampie aree con risorse militari. Tenere le risorse a terra, a difesa delle colonie, significava meno uomini disponibili per la navigazione ed il commercio. Le colonie generalmente si componevano di un quartiere della città dotato di case in legno ad uno o due piani, strategicamente posizionato rispetto al porto; gli artigiani avevano le botteghe allineate nella strada principale (Ruga Genuensium) che dirigeva verso il mare (E molto interessante notare che questa impostazione si ritrova anche nei vicoli dell attuale centro storico di Genova). In porto una banchina era a loro riservata ed era chiusa con una catena mobile, subito dopo vi era la dogana dove si pagavano le tasse imposte dalla colonia (solitamente la colonia era esente dai tributi locali). Se la colonia era più grande godeva di una piazza dove si trovavano gli edifici pubblici in pietra e mattoni: tipicamente la Loggia Comune e la Chiesa. In sostanza, la colonia era un punto d appoggio per i mercanti. All interno di tale quartiere si viveva come in patria. Le colonie avevano larga autonomia politica, ecclesiastica, giurisdizionale e fiscale ma sempre sottostando alla legislazione penale e commerciale in vigore a Genova. Con l andar del tempo, le colonie presero a seguire sempre di più le leggi della madrepatria. Un tale dominio, frammentario ma solido, si appoggiava su un fatto di diritto (con una serie di contratti più che sull occupazione militare) e forse per tale motivo durò più a lungo delle altre repubbliche. Lezione per la globalizzazione Quale lezione possiamo trarre da questa descrizione? Indubbiamente la salvaguardia della reputazione è un elemento chiave. Il comportamento degli uomini nelle colonie rispecchiava il comportamento della Repubblica. Se così non fosse stato, difficilmente il commercio sarebbe durato a lungo. Questo fu possibile grazie alla stipulazione di contratti chiari tra patria e colonia; contratti che venivano rispettati e, con l andar del tempo rafforzati. Crescendo, le colonie adottavano sempre di più le leggi della madrepatria. Le colonie inoltre avevano chiare regole governanti i rapporti economici, la dogana svolgeva un ruolo chiave nel garantire il rispetto delle regole tra commercianti e colonie. Nel suo intervento durante la giornata dedicata allo sviluppo mercato, il Dottor Gemme ha toccato questi argomenti ricordando all ente Market & Business Development il dovere di portare avanti la tradizione Ansaldo nel mondo e far sì che il nostro logotipo, la nostra A, ci identifichi ovunque ci troviamo. Ha anche parlato delle nostre consociate estere, le nostre colonie nel mondo. Le nostre consociate devono crescere, acquistare autonomia sul mercato, essere in grado di prendere e gestire ordini, tutto però in pieno rispetto delle regole aziendali. Gli Area Manager dovranno svolgere il ruolo di console, garantendo l implementazione e la gestione della nostra presenza commerciale nelle aree a loro affidate. Per oltre quattrocento anni Genova ha dominato il commercio europeo. E auspicabile che un azienda con chiare radici genovesi riesce a fare altre tanto. INTELLECT 36 37

PRESENTAZIONE AZIENDALE ATTIVITA E SERVIZI TECNOLOGIE PERSONALE OBIETTIVI ESPERIENZE

PRESENTAZIONE AZIENDALE ATTIVITA E SERVIZI TECNOLOGIE PERSONALE OBIETTIVI ESPERIENZE PRESENTAZIONE AZIENDALE ABOUT US ATTIVITA E SERVIZI ACTIVITY AND SERVICES TECNOLOGIE TECHNOLOGIES PERSONALE TEAM OBIETTIVI OBJECTIVI ESPERIENZE PRESENTAZIONE AZIENDALE B&G s.r.l. è una società di progettazione

Dettagli

RPS TL System. Soluzioni per l energia solare Solutions for solar energy

RPS TL System. Soluzioni per l energia solare Solutions for solar energy Soluzioni per l energia solare Solutions for solar energy RPS TL da 280 kwp a 1460 kwp RPS TL from 280 kwp to 1460 kwp RPS TL System L elevata affidabilità e la modularità della costruzione sono solo alcuni

Dettagli

Solutions in motion.

Solutions in motion. Solutions in motion. Solutions in motion. SIPRO SIPRO presente sul mercato da quasi trent anni si colloca quale leader italiano nella progettazione e produzione di soluzioni per il motion control. Porsi

Dettagli

ijliii МЯ ЬМЗЫЭЬ MOTORI ETTRICI

ijliii МЯ ЬМЗЫЭЬ MOTORI ETTRICI ijliii МЯ ЬМЗЫЭЬ MOTORI ETTRICI La nostra azienda opera da oltre 25 anni sul mercato della tranciatura lamierini magnetid e pressofusione rotori per motori elettrici: un lungo arco di tempo che ci ha visto

Dettagli

THINKING DIGITAL SYNCHRONIZING WITH THE FUTURE PENSIERO DIGITALE: SINCRONIZZARSI COL FUTURO

THINKING DIGITAL SYNCHRONIZING WITH THE FUTURE PENSIERO DIGITALE: SINCRONIZZARSI COL FUTURO THINKING DIGITAL SYNCHRONIZING WITH THE FUTURE PENSIERO DIGITALE: SINCRONIZZARSI COL FUTURO A STEP FORWARD IN THE EVOLUTION Projecta Engineering developed in Sassuolo, in constant contact with the most

Dettagli

ISAC. Company Profile

ISAC. Company Profile ISAC Company Profile ISAC, all that technology can do. L azienda ISAC nasce nel 1994, quando professionisti con una grande esperienza nel settore si uniscono, e creano un team di lavoro con l obiettivo

Dettagli

COMPANY PROFILE. tecnomulipast.com

COMPANY PROFILE. tecnomulipast.com COMPANY PROFILE tecnomulipast.com PROGETTAZIONE E REALIZZAZIONE IMPIANTI INDUSTRIALI DAL 1999 Design and manufacture of industrial systems since 1999 Keep the faith on progress that is always right even

Dettagli

Combinazioni serie IL-MIL + MOT

Combinazioni serie IL-MIL + MOT Combinazioni tra riduttori serie IL-MIL e MOT Combined series IL-MIL + MOT reduction units Combinazioni serie IL-MIL + MOT Sono disponibili varie combinazioni tra riduttori a vite senza fine con limitatore

Dettagli

Telecontrol systems for renewables: from systems to services

Telecontrol systems for renewables: from systems to services ABB -- Power Systems Division Telecontrol systems for renewables: from systems to Adrian Timbus - ABB Power Systems Division, Switzerland Adrian Domenico Timbus Fortugno ABB - Power ABB Power Systems Systems

Dettagli

INDUSTRIAL AUTOMATION

INDUSTRIAL AUTOMATION INDUSTRIAL AUTOMATION INDUSTRIAL AUTOMATION PRELIMINARY VERIFICATION DESIGN CONSTRUCTION INSTALLATIONS START SYSTEM INDUSTRIAL AUTOMATION Gli impianti industriali di produzione sono completati da apparecchiature

Dettagli

LA STORIA STORY THE COMPANY ITI IMPRESA GENERALE SPA

LA STORIA STORY THE COMPANY ITI IMPRESA GENERALE SPA LA STORIA ITI IMPRESA GENERALE SPA nasce nel 1981 col nome di ITI IMPIANTI occupandosi prevalentemente della progettazione e realizzazione di grandi impianti tecnologici (termotecnici ed elettrici) in

Dettagli

SOLUZIONI PER IL FUTURO

SOLUZIONI PER IL FUTURO SOLUZIONI PER IL FUTURO Alta tecnologia al vostro servizio Alta affidabilità e Sicurezza Sede legale e operativa: Via Bologna, 9 04012 CISTERNA DI LATINA Tel. 06/96871088 Fax 06/96884109 www.mariniimpianti.it

Dettagli

MOTORI COPPIA TORQUE MOTORS. Motori sincroni 3-fase raffreddati a liquido. 3-phase synchronous liquid cooled motors. Serie LTS

MOTORI COPPIA TORQUE MOTORS. Motori sincroni 3-fase raffreddati a liquido. 3-phase synchronous liquid cooled motors. Serie LTS MOTORI COPPIA Motori sincroni 3-fase raffreddati a liquido TORQUE MOTORS 3-phase synchronous liquid cooled motors Serie LTS I NUOVI MOTORI SINCRONI a magneti permanenti della serie LTS SINCROVERT, sono

Dettagli

LABORATORIO ELETTROFISICO YOUR MAGNETIC PARTNER SINCE 1959

LABORATORIO ELETTROFISICO YOUR MAGNETIC PARTNER SINCE 1959 FINITE ELEMENT ANALYSIS (F.E.A.) IN THE DESIGN OF MAGNETIZING COILS How does it works? the Customer s samples are needed! (0 days time) FEA calculation the Customer s drawings are of great help! (3 days

Dettagli

Made in Italy. Motori elettrici standard monofase Single-phase standard electric motors

Made in Italy. Motori elettrici standard monofase Single-phase standard electric motors ade in taly otori elettrici standard monofase Single-phase standard electric motors otori monofase > Single phase motors motori asincroni monofase della serie 1 sono del tipo chiuso, raffreddati con ventilazione

Dettagli

SUNWAY M PLUS. Inverter solare monofase con trasformatore. Single-phase solar inverter with transformer

SUNWAY M PLUS. Inverter solare monofase con trasformatore. Single-phase solar inverter with transformer Inverter solare monofase con trasformatore ngle-phase solar inverter with transformer La soluzione migliore nel caso in cui esigenze normative o funzionali di modulo, d impianto o di rete, richiedano la

Dettagli

The distribution energy resources impact

The distribution energy resources impact LO STORAGE DI ELETTRICITÀ E L INTEGRAZIONE DELLE RINNOVABILI NEL SISTEMA ELETTRICO. I BATTERY INVERTERS Fiera Milano 8 maggio 2014 Il ruolo dell accumulo visto da una società di distribuzione ENEL Distribuzione

Dettagli

TECNOROBOT. Official Integrator FANUC Robotics A NEW DIMENSION IN INDUSTRIAL ROBOTICS

TECNOROBOT. Official Integrator FANUC Robotics A NEW DIMENSION IN INDUSTRIAL ROBOTICS TECNOROBOT Official Integrator FANUC Robotics A NEW DIMENSION IN INDUSTRIAL ROBOTICS 2 la società / the company Tecnorobot è una moderna società attiva dal 1993, nella ricerca, sviluppo, produzione e vendita

Dettagli

up date basic medium plus UPDATE

up date basic medium plus UPDATE up date basic medium plus UPDATE Se si potesse racchiudere il senso del XXI secolo in una parola, questa sarebbe AGGIORNAMENTO, continuo, costante, veloce. Con UpDate abbiamo connesso questa parola all

Dettagli

ITALTRONIC SUPPORT XT SUPPORT XT

ITALTRONIC SUPPORT XT SUPPORT XT SUPPORT XT 289 CARATTERISTICHE GENERALI Norme EN 60715 Materiale Blend (PC/ABS) autoestinguente GENERAL FEATURES Standard EN 60715 Material self-extinguishing Blend (PC/ABS) Supporti modulari per schede

Dettagli

GESTIONE IMMOBILIARE REAL ESTATE

GESTIONE IMMOBILIARE REAL ESTATE CONOSCENZA Il Gruppo SCAI ha maturato una lunga esperienza nell ambito della gestione immobiliare. Il know-how acquisito nei differenti segmenti di mercato, ci ha permesso di diventare un riferimento importante

Dettagli

RPS TL. Solutions for solar energy Soluzioni per l energia solare

RPS TL. Solutions for solar energy Soluzioni per l energia solare Solutions for solar energy Soluzioni per l energia solare RPS TL from 280 kwp to 1580 kwp RPS TL da 280 kwp a 1580 kwp RPS TL. The excellent productivity level and system availability of Bonfiglioli s

Dettagli

La Sua banca dovrá registrare il mandato di addebito nei propri sistemi prima di poter iniziare o attivare qualsiasi transazione

La Sua banca dovrá registrare il mandato di addebito nei propri sistemi prima di poter iniziare o attivare qualsiasi transazione To: Agenti che partecipano al BSP Italia Date: 28 Ottobre 2015 Explore Our Products Subject: Addebito diretto SEPA B2B Informazione importante sulla procedura Gentili Agenti, Con riferimento alla procedura

Dettagli

Hydraulic Hose & Tubing Processing Equipment

Hydraulic Hose & Tubing Processing Equipment Hydraulic Hose & Tubing Processing Equipment General Catalogue Edition 2013-2014 www.op-srl.it 100%in UNA REALTÀ DINAMICA UN GRUPPO AFFIATATO Produttore da oltre trent anni di attrezzature per le condotte

Dettagli

Quasi mezzo secolo di allestimenti ci hanno reso il partner ideale per il vostro stand. Ecco perchè:

Quasi mezzo secolo di allestimenti ci hanno reso il partner ideale per il vostro stand. Ecco perchè: Quasi mezzo secolo di allestimenti ci hanno reso il partner ideale per il vostro stand. Ecco perchè: Nearly half a century of productions have made us the ideal partner for your booth.that s way: 45 anni

Dettagli

Ingegneria del Software Testing. Corso di Ingegneria del Software Anno Accademico 2012/2013

Ingegneria del Software Testing. Corso di Ingegneria del Software Anno Accademico 2012/2013 Ingegneria del Software Testing Corso di Ingegneria del Software Anno Accademico 2012/2013 1 Definizione IEEE Software testing is the process of analyzing a software item to detect the differences between

Dettagli

pacorini forwarding spa

pacorini forwarding spa pacorini forwarding spa Pacorini Silocaf of New Orleans Inc. Pacorini Forwarding Spa nasce a Genova nel 2003 come punto di riferimento dell area forwarding e general cargo all interno del Gruppo Pacorini.

Dettagli

We take care of your buildings

We take care of your buildings We take care of your buildings Che cos è il Building Management Il Building Management è una disciplina di derivazione anglosassone, che individua un edificio come un entità che necessita di un insieme

Dettagli

Sistemi di connessione Distribox e Spiderbox

Sistemi di connessione Distribox e Spiderbox Distribox and Spiderbox connectivity systems Very small and available in several variants to optimize use of available installation space. Robust design. Available working voltage: 12V, 24V, 110V or 240V;

Dettagli

ITALTRONIC CBOX CBOX

ITALTRONIC CBOX CBOX 61 Contenitori per la Building Automation Materiale: PC/ABS autoestinguente Colore: Grigio scuro È un nuovo sistema PER L EQUIPAGGIAMENTO DI APPARECCHIATURE ELETTRONICHE su scatole elettriche a parete

Dettagli

Rinnova la tua Energia. Renew your Energy.

Rinnova la tua Energia. Renew your Energy. Rinnova la tua Energia. Renew your Energy. Dai vita ad un nuovo Futuro. Create a New Future. Tampieri Alfredo - 1934 Dal 1928 sosteniamo l ambiente con passione. Amore e rispetto per il territorio. Una

Dettagli

AIR CONDITIONING & HEATING FOR HEAVY-DUTY EQUIPMENT

AIR CONDITIONING & HEATING FOR HEAVY-DUTY EQUIPMENT AIR CONDITIONING & HEATING FOR HEAVY-DUTY EQUIPMENT Company Profile S.E.A. specializes in air conditioning for a wide range of applications, such as construction vehicles, agricultural vehicles, military

Dettagli

Calcolo efficienza energetica secondo Regolamento UE n. 327/2011 Energy efficiency calculation according to EU Regulation no.

Calcolo efficienza energetica secondo Regolamento UE n. 327/2011 Energy efficiency calculation according to EU Regulation no. Calcolo efficienza energetica secondo Regolamento UE n. 327/2011 Energy efficiency calculation according to EU Regulation no. 327/2011 In base alla direttiva ErP e al regolamento UE n. 327/2011, si impone

Dettagli

A Solar Energy Storage Pilot Power Plant

A Solar Energy Storage Pilot Power Plant UNIONE DELLA A Solar Energy Storage Pilot Power Plant DELLA Project Main Goal Implement an open pilot plant devoted to make Concentrated Solar Energy both a programmable energy source and a distribution

Dettagli

ELCART. Manuale di istruzioni/scheda tecnica SPECIFICATION

ELCART. Manuale di istruzioni/scheda tecnica SPECIFICATION PAGINA 1 DI 7 SPECIFICATION Customer : ELCART Applied To : Product Name : Piezo Buzzer Model Name : : Compliance with ROHS PAGINA 2 DI 7 2/7 CONTENTS 1. Scope 2. General 3. Maximum Rating 4. Electrical

Dettagli

La passione per il proprio lavoro, la passione per l'innovazione e la ricerca

La passione per il proprio lavoro, la passione per l'innovazione e la ricerca La passione per il proprio lavoro, la passione per l'innovazione e la ricerca tecnologica insieme all'attenzione per il cliente, alla ricerca della qualità e alla volontà di mostrare e di far toccar con

Dettagli

Energia pulita. da reflui zootecnici e biomasse Clean energy from zootechnical sewage and biomasses

Energia pulita. da reflui zootecnici e biomasse Clean energy from zootechnical sewage and biomasses Energia pulita da reflui zootecnici e biomasse Clean energy from zootechnical sewage and biomasses Biogengas si propone come società primaria nella progettazione e realizzazione di impianti per la produzione

Dettagli

Permanent Magnetic Couplings GMDO Giunti a magneti permanenti GMDO

Permanent Magnetic Couplings GMDO Giunti a magneti permanenti GMDO GMDO Giunti a magneti permanenti GMDO made in Metau General information - informazioni generali Magnets Magneti Bicchiere di separazione Rotore esterno Rotore interno External rotor Internal rotor Magnets

Dettagli

Estendere Lean e Operational Excellence a tutta la Supply Chain

Estendere Lean e Operational Excellence a tutta la Supply Chain Estendere Lean e Operational Excellence a tutta la Supply Chain Prof. Alberto Portioli Staudacher www.lean-excellence.it Dipartimento Ing. Gestionale Politecnico di Milano alberto.portioli@polimi.it Lean

Dettagli

motori asincroni per applicazione con inverter serie ASM asynchronous motors for inverter application ASM series

motori asincroni per applicazione con inverter serie ASM asynchronous motors for inverter application ASM series motori asincroni per applicazione con inverter serie ASM asynchronous motors for inverter application ASM series generalità general features I motori asincroni serie ASM sono adatti per applicazioni a

Dettagli

Participatory Budgeting in Regione Lazio

Participatory Budgeting in Regione Lazio Participatory Budgeting in Regione Lazio Participation The Government of Regione Lazio believes that the Participatory Budgeting it is not just an exercise to share information with local communities and

Dettagli

Mod. 1067 INTERFACCIA USB/KEY USB/KEY INTERFACE. Sch./Ref.1067/003

Mod. 1067 INTERFACCIA USB/KEY USB/KEY INTERFACE. Sch./Ref.1067/003 Mod. 1067 DS1067-019 LBT8388 INTERFACCIA USB/KEY USB/KEY INTERFACE Sch./Ref.1067/003 ITALIANO DESCRIZIONE GENERALE L interfaccia 1067/003 consente di collegare alla Centrale 1067/032 o 1067/042 (ver. 2.00

Dettagli

Energia libera s.r.l via Sergente Luigi Cosentino,1 95049 Vizzini (CT) Italy Tel./Fax +39 0933067103 info@solargroupcostruzioni.it

Energia libera s.r.l via Sergente Luigi Cosentino,1 95049 Vizzini (CT) Italy Tel./Fax +39 0933067103 info@solargroupcostruzioni.it IL SOLE è IL NOSTRO FUTURO La passione per lo sviluppo e la diffusione delle energie rinnovabili, a favore di una migliore qualità della vita, ci guida nel nostro cammino. Il nostro desiderio è quello

Dettagli

Claudio Carbonaro c.carbonaro@jmac.it

Claudio Carbonaro c.carbonaro@jmac.it Kart Factory uno strumento a supporto delle trasformazioni Lean Claudio Carbonaro c.carbonaro@jmac.it Kart Factory - Background Originariamente, il Lean Management Practical Training Programme è stato

Dettagli

mediplast machinery srl mediplast machinery srl

mediplast machinery srl mediplast machinery srl CE ISO9001:2000 1 2 mediplast machinery srl L Azienda La Mediplast Machinery SRL inizia la sua attività nel settore dello stampaggio di materie plastiche per conto proprio e per conto terzi. L esperienza

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI TORINO. Instructions to apply for exams ONLINE Version 01 updated on 17/11/2014

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI TORINO. Instructions to apply for exams ONLINE Version 01 updated on 17/11/2014 Instructions to apply for exams ONLINE Version 01 updated on 17/11/2014 Didactic offer Incoming students 2014/2015 can take exams of courses scheduled in the a.y. 2014/2015 and offered by the Department

Dettagli

Ccoffeecolours. numero 49 marzo / aprile 2011. edizione italiano /english. t h e i t a l i a n c o f f e e m a g a z i n e

Ccoffeecolours. numero 49 marzo / aprile 2011. edizione italiano /english. t h e i t a l i a n c o f f e e m a g a z i n e Ccoffeecolours t h e i t a l i a n c o f f e e m a g a z i n e numero 49 marzo / aprile 2011 edizione italiano /english P r o f e s s i o n i s t i d e l c a f f e Sirai e Fluid-o-Tech: l eccellenza italiana

Dettagli

ECVUSBO MANUALE DEL PRODOTTO DEVICE MANUAL

ECVUSBO MANUALE DEL PRODOTTO DEVICE MANUAL ECVUSBO MANUALE DEL PRODOTTO DEVICE MANUAL INDICE TABLE OF CONTENTS 1. Introduzione... pag. 3 1. Introduction... pag. 3 2. Requisiti di sistema... pag. 3 1. System requirements... pag. 3 3. Installazione...

Dettagli

brand implementation

brand implementation brand implementation brand implementation Underline expertise in reliable project management reflects the skills of its personnel. We know how to accomplish projects at an international level and these

Dettagli

L incremento di efficienza nei motori elettrici La generazione elettrica da fonte eolica e idrica

L incremento di efficienza nei motori elettrici La generazione elettrica da fonte eolica e idrica L incremento di efficienza nei motori elettrici La generazione elettrica da fonte eolica e idrica Alberto Tessarolo Sesto, 25 giugno 2014 F O N T I E N E R G E T I C H E GEN. VETTORE - ELETTRICITA TRASPORTO

Dettagli

CI PRENDIAMO C URA DEI TUOI SOGNI.

CI PRENDIAMO C URA DEI TUOI SOGNI. CI PRENDIAMO C URA DEI TUOI SOGNI. We take care of your dreams. Il cuore della nostra attività è la progettazione: per dare vita ai tuoi desideri, formuliamo varie proposte di arredamento su disegni 3D

Dettagli

Servizi innovativi per la comunicazione Innovative communication services

Servizi innovativi per la comunicazione Innovative communication services Servizi innovativi per la comunicazione Innovative communication services ECCELLENZA NEI RISULTATI. PROGETTUALITÀ E RICERCA CONTINUA DI TECNOLOGIE E MATERIALI INNOVATIVI. WE AIM FOR EXCELLENT RESULTS

Dettagli

User Guide Guglielmo SmartClient

User Guide Guglielmo SmartClient User Guide Guglielmo SmartClient User Guide - Guglielmo SmartClient Version: 1.0 Guglielmo All rights reserved. All trademarks and logos referenced herein belong to their respective companies. -2- 1. Introduction

Dettagli

ENVIRONMENTAL CONTROL & LEAK DETECTION SYSTEM

ENVIRONMENTAL CONTROL & LEAK DETECTION SYSTEM ENVIRONMENTAL CONTROL & LEAK DETECTION SYSTEM YEAR: 2011 CUSTOMER: THE PROJECT Il Progetto S.E.I.C. developed the Environmental Control & Leak Detection System (ecolds) for Ferrera - Cremona Pipeline which

Dettagli

1004652 - AZIONAMENTI ELETTRICI PER L'AUTOMAZIONE + LABORATORIO (1 MODULO)

1004652 - AZIONAMENTI ELETTRICI PER L'AUTOMAZIONE + LABORATORIO (1 MODULO) Testi del Syllabus Docente CONCARI CARLO Matricola: 207095 Anno offerta: 2014/2015 Insegnamento: 1004652 - AZIONAMENTI ELETTRICI PER L'AUTOMAZIONE + LABORATORIO (1 MODULO) Corso di studio: 5013 - INGEGNERIA

Dettagli

BVBA POMAC-LUB-SERVICES SPRLKorte Bruggestraat 28 B-8970 Poperinge Tel. 057/33 48 36 Fax 057/33 61 27 info@pomac.be internet: www.pomac.

BVBA POMAC-LUB-SERVICES SPRLKorte Bruggestraat 28 B-8970 Poperinge Tel. 057/33 48 36 Fax 057/33 61 27 info@pomac.be internet: www.pomac. BVBA POMAC-LUB-SERVICES SPRLKorte Bruggestraat 28 B-8970 Poperinge UNITA LUBETOOL MC-EL-3P-4P-5P-6P-7P, MC-EL-3M-4M-5M-6M-7M, MC-EL-2P E MC- EL-2M Sono forniti completi di scatola di protezione metallica

Dettagli

HIGH PRECISION BALLS. 80 Years

HIGH PRECISION BALLS. 80 Years HIGH PRECISION BALLS 80 Years 80 ANNI DI ATTIVITÀ 80 YEARS EXPERIENCE ARTICOLI SPECIALI SPECIAL ITEMS The choice to look ahead. TECNOLOGIE SOFISTICATE SOPHISTICATED TECHNOLOGIES HIGH PRECISION ALTISSIMA

Dettagli

/ < " DI MANAGEMENT C RTI ICA ISTEM )3/ )3/ ä - "

/ <  DI MANAGEMENT C RTI ICA ISTEM )3/ )3/ ä - 64B ATTUATORE ELETTRICO - ELECTRIC ACTUATOR VERSIONE STANDARD 0-90 ( 0-180 - 0-270 ) STANDARD VERSION 0-90 (ON REQUEST 0-180 - 0-270 ) 110V AC 220V AC 100-240 AC CODICE - CODE 85H10001 85H20001 85H00003

Dettagli

MACCHINE FERROVIARIE - RAILWAY MACHINES. Progettazione Costruzione Riparazione Revisione Design Construction Repair Review. www.lafalco.

MACCHINE FERROVIARIE - RAILWAY MACHINES. Progettazione Costruzione Riparazione Revisione Design Construction Repair Review. www.lafalco. MACCHINE FERROVIARIE - RAILWAY MACHINES Progettazione Costruzione Riparazione Revisione Design Construction Repair Review www.lafalco.it Dal 1977 Since 1977 Fondata da Enzo Giuberti, LA FALCO s.r.l. è

Dettagli

Naturalmente Energia.

Naturalmente Energia. Naturalmente Energia. Produced by Gli aerogeneratori SWAN sono stati studiati e sviluppati principalmente per ottimizzare le caratteristiche ambientali del territorio Italiano, ponendo particolare attenzione

Dettagli

Customer satisfaction and the development of commercial services

Customer satisfaction and the development of commercial services Customer satisfaction and the development of commercial services Survey 2014 Federica Crudeli San Donato Milanese, 27 May 2014 snamretegas.it Shippers day Snam Rete Gas meets the market 2 Agenda Customer

Dettagli

RED RESOURCES ENGINEERING DESIGN

RED RESOURCES ENGINEERING DESIGN RED RESOURCES ENGINEERING DESIGN Per affrontare al meglio le problematiche relative al settore delle costruzioni, abbiamo ritenuto più sicura e affidabile la soluzione di costituire un consorzio stabile

Dettagli

Engineering & technology solutions

Engineering & technology solutions Engineering & technology solutions www.aerresrl.it AERRE ENGINEERING & TECHNOLOGY SOLUTIONS Aerre rappresenta l evoluzione di una grande esperienza quarantennale, nel settore dell oleodinamica e della

Dettagli

star Antighiaccio - Antifrost PATENT PENDING

star Antighiaccio - Antifrost PATENT PENDING Antighiaccio - Antifrost il rubinetto d erogazione a sfera ha riscosso un successo a livello internazionale grazie agli indubbi vantaggi tecnici qualitativi proposti rispetto ai modelli tradizionali. Successo

Dettagli

L AZIENDA FILOSOFIA MISSIONE POSSIBILE THE COMPANY PHILOSOPHY MISSION

L AZIENDA FILOSOFIA MISSIONE POSSIBILE THE COMPANY PHILOSOPHY MISSION L AZIENDA Oltre 30 anni di esperienza maturata nell elettronica di potenza, con importanti applicazioni nei più diversi settori industriali, passando per la conversione di energia elettrica da varie fonti

Dettagli

GstarCAD 2010 Features

GstarCAD 2010 Features GstarCAD 2010 Features Unrivaled Compatibility with AutoCAD-Without data loss&re-learning cost Support AutoCAD R2.5~2010 GstarCAD 2010 uses the latest ODA library and can open AutoCAD R2.5~2010 DWG file.

Dettagli

Table 1: Transfer capacity definition Transfer capacity Italy Greece Greece Italy Long-term (April 1 December 31, 2003)

Table 1: Transfer capacity definition Transfer capacity Italy Greece Greece Italy Long-term (April 1 December 31, 2003) Allegato A Draft agreement between Autorità per l energia elettrica e il gas and Regulatory Authority for Energy of Greece on the allocation of the electricity transfer capacity for the year 2003 (April

Dettagli

Painting with the palette knife

Painting with the palette knife T h e O r i g i n a l P a i n t i n g K n i v e s Dipingere con la spatola Painting with the palette knife Made in Italy I t a l i a n M a n u f a c t u r e r La ditta RGM prende il nome dal fondatore

Dettagli

ENERBOX ENERBOX. SEGNALAZIONI Grazie al GSM integrato, in caso di black-out od anomalie, Enerbox invia

ENERBOX ENERBOX. SEGNALAZIONI Grazie al GSM integrato, in caso di black-out od anomalie, Enerbox invia ENERBOX ENERBOX COS È ENERBOX è un inverter di tensione che converte la bassa tensione delle batterie in tensione monofase 230V alternata e stabilizzata. In presenza di rete o fonte d energia alternativa,

Dettagli

INDICE nuovi prodotti abbigliamento pelletteria new products clothing leather

INDICE nuovi prodotti abbigliamento pelletteria new products clothing leather Catalogo generale Le chiusure, sono presenti sul mercato della pelletteria dalla nascita del prodotto e sono contraddistinte dalla famosa scatola marrone. Il marchio e la qualità, non necessitano di particolare

Dettagli

su efficienza ed etichettatura dei prodotti ErP e Labelling - guida ai regolamenti UE on EU efficiency and product labelling

su efficienza ed etichettatura dei prodotti ErP e Labelling - guida ai regolamenti UE on EU efficiency and product labelling ErP e Labelling - guida ai regolamenti UE su efficienza ed etichettatura dei prodotti ErP and Labelling - quick guide on EU efficiency and product labelling Settembre 2015 September 2015 2015 ErP/EcoDesign

Dettagli

Nuova camera di prova ventilatori in accordo agli standard EN ISO 5801 e AMCA 210 New test chamber according standards EN ISO 5801 and AMCA 210

Nuova camera di prova ventilatori in accordo agli standard EN ISO 5801 e AMCA 210 New test chamber according standards EN ISO 5801 and AMCA 210 Nuova camera di prova ventilatori in accordo agli standard EN ISO 5801 e AMCA 210 New test chamber according standards EN ISO 5801 and AMCA 210 La ha costruito una nuova camera di prova per il collaudo

Dettagli

HOLCROFT POWER GENERATOR FOR QUENCHING FURNACE

HOLCROFT POWER GENERATOR FOR QUENCHING FURNACE OEM SALES AND HOLCROFT POWER GENERATOR FOR QUENCHING FURNACE FOR SALE Monfalcone, September 15 th 2015 Page 1 of 7 OEM SALES AND MAIN TECHNICAL DATA OF UNIVERSAL HOLCROFT POWER GENERATOR FOR ATMOSPHERE

Dettagli

4th International Conference in Software Engineering for Defence Applications SEDA 2015

4th International Conference in Software Engineering for Defence Applications SEDA 2015 me Ho CALL FOR PAPERS: 4th International Conference in Software Engineering for Defence Applications SEDA 2015 Software Engineering aims at modeling, managing and implementing software development products

Dettagli

CONTATORI INTELLIGENTI E LORO EVOLUZIONI: L ATTUALE CONTESTO DI SVILUPPO IN EUROPA

CONTATORI INTELLIGENTI E LORO EVOLUZIONI: L ATTUALE CONTESTO DI SVILUPPO IN EUROPA CONTATORI INTELLIGENTI E LORO EVOLUZIONI: L ATTUALE CONTESTO DI SVILUPPO IN EUROPA Giuseppe Mauri Marco Baron Agenda Il progetto Europeo Meter-ON Soluzioni Tecnologiche adottate in Europa Protocolli di

Dettagli

Progettazione e analisi strutturale di un generatore solare d'alta potenza per veicoli spaziali UNIVERSITÀ DI PISA. Facoltà di Ingegneria

Progettazione e analisi strutturale di un generatore solare d'alta potenza per veicoli spaziali UNIVERSITÀ DI PISA. Facoltà di Ingegneria UNIVERSITÀ DI PISA Facoltà di Ingegneria Corso di Laurea Specialistica in Ingegneria Aerospaziale Tesi di laurea Specialistica Progettazione e analisi strutturale di un generatore solare d'alta potenza

Dettagli

Il Lean Thinking, un applicazione pratica nella produzione su commessa

Il Lean Thinking, un applicazione pratica nella produzione su commessa FACOLTÀ DI INGEGNERIA RELAZIONE PER IL CONSEGUIMENTO DELLA LAUREA SPECIALISTICA IN INGEGNERIA GESTIONALE Il Lean Thinking, un applicazione pratica nella produzione su commessa RELATORI IL CANDIDATO Prof.

Dettagli

NORME E GUIDE TECNICHE PROGRAMMA DI LAVORO PER INCHIESTE PRELIMINARI TECHNICAL STANDARDS AND GUIDES PROGRAMME OF WORKS FOR PRELIMINAR ENQUIRY

NORME E GUIDE TECNICHE PROGRAMMA DI LAVORO PER INCHIESTE PRELIMINARI TECHNICAL STANDARDS AND GUIDES PROGRAMME OF WORKS FOR PRELIMINAR ENQUIRY NORME E GUIDE TECNICHE PROGRAMMA DI LAVORO PER INCHIESTE PRELIMINARI TECHNICAL STANDARDS AND GUIDES PROGRAMME OF WORKS FOR PRELIMINAR ENQUIRY Il presente documento viene diffuso attraverso il sito del

Dettagli

Ingegneria del Software

Ingegneria del Software Università di Bergamo Facoltà di Ingegneria INGEGNERIA DEL SOFTWARE Paolo Salvaneschi A1_1 V2.2 Ingegneria del Software Il contesto industriale del software Il contenuto del documento è liberamente utilizzabile

Dettagli

ATTESTATO DELL ATTIVITÀ DI VOLONTARIATO CERTIFICATE OF VOLUNTARY ACTIVITIES

ATTESTATO DELL ATTIVITÀ DI VOLONTARIATO CERTIFICATE OF VOLUNTARY ACTIVITIES ASSOCIAZIONE CONSORTI DIPENDENTI MINISTERO AFFARI ESTERI ATTESTATO DELL ATTIVITÀ DI VOLONTARIATO CERTIFICATE OF VOLUNTARY ACTIVITIES ASSOCIAZIONE CONSORT I DIPENDENTI MINISTE RO AFFARI ESTER I ATTESTATO

Dettagli

TANTI STILI UNA PASSIONE - SEVERAL STYLES ONE PASSION. Company Profi le

TANTI STILI UNA PASSIONE - SEVERAL STYLES ONE PASSION. Company Profi le TANTI STILI UNA PASSIONE - SEVERAL STYLES ONE PASSION Company Profi le DAL 1969 Since 1969 La Spaziale S.p.A. è stata fondata nel 1969 da persone con una esperienza realizzata sin dal 1947 nel settore

Dettagli

Environment Park Torino

Environment Park Torino Environment Park Hydrogen and FC Technologies Environment Park Torino Environment Park A joint initiative of the Piedmont Region, the Turin District, the City of Turin and the European Union The primary

Dettagli

COMUNICATO STAMPA. Conversano, 10 luglio 2014. Prosegue Windows of the World, la rubrica di Master ideata per

COMUNICATO STAMPA. Conversano, 10 luglio 2014. Prosegue Windows of the World, la rubrica di Master ideata per COMUNICATO STAMPA Conversano, 10 luglio 2014 Dott. Pietro D Onghia Ufficio Stampa Master m. 328 4259547 t 080 4959823 f 080 4959030 www.masteritaly.com ufficiostampa@masteritaly.com Master s.r.l. Master

Dettagli

NEWS 68. Valves and Solenoid valves Poppet system N776 Series

NEWS 68. Valves and Solenoid valves Poppet system N776 Series NEWS 68 Components for pneumatic automation Valves and Solenoid valves Poppet system N776 Series www.pneumaxspa.com Valves and solenoid valves Poppet system 2/2-3/2 for compressed air and Vacuum - G1 1/2"

Dettagli

I T A L I A N ITG 090

I T A L I A N ITG 090 I T A L I A N ITG 090 I T A L I A N Duty table ITG 090 - Tavola delle prestazioni ITG 090 DIFFERENZE DI TIRO (Kg) - OUT OF BALANCE LOADS (Kg) POTENZA POWER 1,1 Kw MOTORE 1500 (giri/min.) MOTOR 1500 (r.p.m.)

Dettagli

ASSEMBLED CABLES ISO 9001. n 9110.COMP

ASSEMBLED CABLES ISO 9001. n 9110.COMP ASSEMBLED ISO 9001 n 9110.COMP INDICE INFORMAZIONI GENERALI CAVETTI SEMIRIGIDI CAVETTI CONFORMABILI A MANO CAVETTI FLESSIBILI A BASSA PERDITA CAVETTI COASSIALI TRADIZIONALI Pag. 1 Pag. 2, 3, 4 Pag. 5 Pag.

Dettagli

Load < Span = >od?@ab Standard Cange

Load < Span = >od?@ab Standard Cange GAMMA RANGE PORTATA / LUCE DI PRESA - GAMMA STANDARD LOAD V SPAN CHART Load - MODULIFT v Span SPREADER Chart BEAM - STANDARD Modulift RANGE Spreader Beam Standard Range 100 Load < Span = >od?@ab Standard

Dettagli

2" GAS 2" GAS 2" GAS 2-1/2" GAS 2-1/2" GAS 85 (1P) 150 (1P) 150 (1P) 190 (1P) 250 (1P)

2 GAS 2 GAS 2 GAS 2-1/2 GAS 2-1/2 GAS 85 (1P) 150 (1P) 150 (1P) 190 (1P) 250 (1P) RACA PLUS ENERGY Le unità RACA PLUS ENERGY sono studiate per soddisfare in modo completo qualunque esigenza ed applicativa grazie ad una gamma completa di modelli e configurazioni. Sono disponibili con

Dettagli

Luigi Scordamaglia Inalca Jbs CEO

Luigi Scordamaglia Inalca Jbs CEO Luigi Scordamaglia Inalca Jbs CEO Group s overview CREMONINI SPA Fatturato consolidato al 31/12/2007: 2.482,4 mln LEADERSHIP DI MERCATO 40%* Produzione 1.041,2 mln 42%* Distribuzione 1.064,7 mln 1 nelle

Dettagli

C.B.Ferrari Via Stazione, 116-21020 Mornago (VA) Tel. 0331 903524 Fax. 0331 903642 e-mail cbferrari@cbferrari.com 1. Cause di squilibrio a) Asimmetrie di carattere geometrico per necessità di progetto

Dettagli

THETIS Water Management System for Settignano acqueduct (Firenze, Italy) Water Management System for Settignano aqueduct (Firenze, Italy)

THETIS Water Management System for Settignano acqueduct (Firenze, Italy) Water Management System for Settignano aqueduct (Firenze, Italy) THETIS for Settignano aqueduct (Firenze, Italy) YEAR: 2003 CUSTOMERS: S.E.I.C. Srl developed the Water Monitoring System for the distribution network of Settignano Municipality Aqueduct. THE PROJECT Il

Dettagli

Pura Tecnologia per alte precisioni Pure Technology for high accuracy

Pura Tecnologia per alte precisioni Pure Technology for high accuracy Italian Grinding Machine Retticatrici a portale con traversa mobile con mandrino orizzontale e universale Gantry Grinding machine with adjustable levelling rail with Horizontal and Universal spindle Pura

Dettagli

Sistema modulare per visualizzazione prezzi carburanti.

Sistema modulare per visualizzazione prezzi carburanti. Sistema modulare per visualizzazione prezzi carburanti. La gamma NAUTILUS, nata dall esperienza maturata dalla nostra azienda in oltre 36 anni di attività nella progettazione e produzione di sistemi di

Dettagli

textile laser solutions

textile laser solutions - textile laser solutions - OT-LAS sviluppa da oltre 25 anni soluzioni laser specializzate, volte a soddisfare ogni esigenza produttiva. L esperienza di OT-LAS nel settore della marcatura, decorazione

Dettagli

ACCESSORI MODA IN PELLE

ACCESSORI MODA IN PELLE ACCESSORI MODA IN PELLE LEMIE S.p.a. Azienda - Company Produzione - Manufacturing Stile - Style Prodotto - Product Marchi - Brands 5 9 13 15 17 AZIENDA - COMPANY LEMIE nasce negli anni settanta come

Dettagli

LA SOLUZIONE PER I VOSTRI PROBLEMI

LA SOLUZIONE PER I VOSTRI PROBLEMI Conservatori serie MULTIPLUS I MULTIPLUS sono impianti studiati e realizzati da ACF per soddisfare l esigenza di quegli operatori che desiderino effettuare sia il ciclo di abbattimento-surgelazione sia

Dettagli

F ondazione Diritti Genetici. Biotecnologie tra scienza e società

F ondazione Diritti Genetici. Biotecnologie tra scienza e società F ondazione Diritti Genetici Biotecnologie tra scienza e società Fondazione Diritti Genetici La Fondazione Diritti Genetici è un organismo di ricerca e comunicazione sulle biotecnologie. Nata nel 2007

Dettagli

no. SIC04053.03 Rev. 00 Dated 2008.10.02

no. SIC04053.03 Rev. 00 Dated 2008.10.02 TECHNICAL REPORT RAPPORTO TECNICO no. SIC04053.03 Rev. 00 Dated 2008.10.02 This technical report may only be quoted in full. Any use for advertising purposes must be granted in writing. This report is

Dettagli

Eolicar Energy & Facility management

Eolicar Energy & Facility management E20kW AZIENDA Eolicar è specializzata nella produzione di aerogeneratori minieolici. L azienda coniuga la grande esperienza in ambito energetico del Gruppo Olicar, leader italiano nel settore dell Energy

Dettagli

AUTOMAZIONI PER PORTE BATTENTI

AUTOMAZIONI PER PORTE BATTENTI AUTOMAZIONI PER PORTE BATTENTI AUTOMATIONS FOR SWING DOORS Modernità, compattezza ed affidabilità: tre semplici concetti che riassumono al meglio le automazioni per porte battenti myone. Se a queste caratteristiche

Dettagli