Un inquadramento sulla legislazione in materia di autotrasporto con focus sulle responsabilità del Committente

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Un inquadramento sulla legislazione in materia di autotrasporto con focus sulle responsabilità del Committente"

Transcript

1 Un inquadramento sulla legislazione in materia di autotrasporto con focus sulle responsabilità del Committente Francesca Belinghieri 13 maggio 2013 Andamento e modalità del trasporto delle merci in Italia, nel tkm x 10 9 % di tkm per modalità Ferrovie 8,6 Pipeline 5,1 Aereo 0, Vie d'acqua 26,6 Strada 59, Secondo Eurostat la percentuale è del 69% Fonte: ISTAT; Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti. 1

2 Riferimenti legislativi La normativa che disciplina l autotrasporto ha subito modifiche rilevanti negli ultimi anni. Si sono susseguiti una serie di provvedimenti che talvolta hanno stravolto le logiche dei precedenti! I principali riferimenti legislativi attualmente in vigore sono: - D. Lgs. 286/2005: «Disposizioni per il riassetto normativo in materia di liberalizzazione regolata dell esercizio dell attività di autotrasportatore» e s.m.i. - L. 133/2008 di conversione, con modificazioni, del D.L. 25 giugno 2008, n. 112 (art. 83-bis «Tutela della sicurezza stradale e della regolarità del mercato dell autotrasporto di cose per conto di terzi») e s.m.i. D. Lgs. 286/2005: Principali novità introdotte Libera contrattazione dei prezzi di trasporto, mediante l abolizione del precedente sistema obbligatorio delle tariffe a forcella; Previsione, di regola, della forma scritta per i contratti di trasporto; Sistema di responsabilità condivisa di: - Vettore; Committente; Caricatore; Proprietario delle merci per violazioni alle disposizioni sulla circolazione stradale e sulla sicurezza sociale; Previsione di accordi volontari per settori merceologici, redatti in forma scritta, delle Associazioni di categoria dei Vettori e dei Committenti; Limite di risarcibilità del Vettore per perdita o avaria della merce trasportata, non imputabile a dolo o colpa grave di quest ultimo, ad euro 1 per kg di peso lordo di merce per tutti i trasporti nazionali (8,33 DSP/kg peso lordo per i trasporti internazionali); Certificazione di qualità per specifiche categorie di trasporto. 2

3 Con le modifiche al D. Lgs. 286/2005 e l introduzione dell art. 83-bis Elementi da riconsiderare 1. Costi minimi di sicurezza: annullata la liberalizzazione, costi euro/km per portata del veicolo, classe merceologica e tratta km. Il mancato rispetto comporta sanzioni amministrative pecuniarie pesanti. Non sono applicabili per tratte inferiori ai 100 km. 2. Forma scritta dei contratti: nuovi elementi obbligatori 3. Termini di pagamento: sessanta giorni dalla data di emissione della fattura. Termine derogabile solo con accordi di settore. 4. Tempi di attesa carico e scarico: dopo le due ore di attesa, deve essere riconosciuta una franchigia pari a 40 euro/ora 5. Scheda di trasporto: nuovo documento a bordo del veicolo 6. Responsabilità/Sicurezza stradale e sociale: nuovi profili 7. Azione diretta del Sub-Vettore fino al Committente per pagamento corrispettivo 8. Gestione pallet e imballaggi: restituzione al mittente prestazione accessoria a titolo oneroso D. Lgs. 286/ Art. 6 «Forma dei contratti» L art. 6 del D.Lgs. 286/2005 stabilisce che il Contratto di Trasporto è stipulato, di regola, in forma scritta, e con data certa per favorire la correttezza e la trasparenza dei rapporti fra i contraenti. Le Parti sono quindi libere di adottare lo strumento contrattuale (verbale o scritto) in funzione delle politiche aziendali. Tuttavia, è consigliabile adottare la forma scritta al fine di avere maggiori tutele nei confronti delle imprese vettoriali ovvero nei confronti delle Istituzioni. 3

4 D. Lgs. 286/ Art. 6 «Forma dei contratti» Elementi essenziali dei contratti stipulati in forma scritta sono: a) nome e sede del vettore e del committente e, se diverso, del caricatore; b) numero di iscrizione del vettore all'albo nazionale degli autotrasportatori di cose per conto di terzi; c) tipologia e quantità della merce oggetto del trasporto, nel rispetto delle indicazioni contenute nella carta di circolazione dei veicoli adibiti al trasporto stesso; d) corrispettivo del servizio di trasporto e modalità di pagamento; e) luoghi di presa in consegna della merce da parte del vettore e di riconsegna della stessa al destinatario. e-bis) i tempi massimi per il carico e lo scarico della merce trasportata Elementi eventuali dei contratti stipulati in forma scritta sono: a) termini temporali per la riconsegna della merce; b) istruzioni aggiuntive del committente o dei soggetti di cui alla lettera a) del comma In assenza di anche uno degli elementi indicati, il contratto di trasporto si considera non stipulato in forma scritta. Le più importanti modifiche intervenute in tema di responsabilità riguardano: 1. la revisione della disciplina sulla responsabilità condivisa fra tutti gli attori della filiera logistica; 2. la scheda di trasporto; 3. la procedura di accertamento della responsabilità in caso di incidenti gravi da parte dell Autorità Competente; 4. le disposizioni in materia di azione diretta del Sub- Vettore al Committente. 4

5 1. la revisione della disciplina sulla responsabilità condivisa fra tutti gli attori della filiera logistica Art. 7. D.Lgs. 286/ Responsabilità del vettore, del committente del caricatore e del proprietario della merce. 1. Nell'effettuazione dei servizi di trasporto di merci su strada, il Vettore è tenuto al rispetto delle disposizioni legislative e regolamentari poste a tutela della sicurezza della circolazione stradale e della sicurezza sociale, e risponde della violazione di tali disposizioni. 3. In presenza di un contratto di trasporto di merci su strada stipulato in forma scritta, laddove il conducente abbia violato le norme sulla sicurezza della circolazione stradale,, il vettore, il committente, nonché il caricatore ed il proprietario delle merci oggetto del trasporto che abbiano fornito istruzioni al Conducente in merito alla riconsegna delle stesse, sono obbligati in concorso con lo stesso conducente, qualora le modalità di esecuzione della prestazione, previste nella documentazione contrattuale, risultino incompatibili con il rispetto, da parte del conducente, delle norme sulla sicurezza della circolazione stradale violate, e la loro responsabilità,.., sia accertata dagli organi preposti all'espletamento dei servizi di polizia stradale.. 1. la revisione della disciplina sulla responsabilità condivisa fra tutti gli attori della filiera logistica Art. 7 D.Lgs. 286/ Quando il Contratto di Trasporto non sia stato stipulato in forma scritta gli organi di polizia stradale che hanno accertato la violazione, da parte del Conducente del veicolo con cui è stato effettuato il trasporto, dei limiti di velocità o la mancata osservanza dei tempi di guida e di riposo..verificano la compatibilità delle istruzioni scritte fornite al Vettore, con il rispetto della disposizione di cui è stata contestata la violazione. Le istruzioni devono trovarsi a bordo del veicolo e possono essere contenute nella Scheda di Trasporto o nella documentazione equivalente ovvero allegate alla documentazione equipollente di cui all'articolo 7-bis. 5

6 2. la scheda di trasporto (art. 7-bis D.Lgs. 286/2005, D.M. 30 giugno 2009); Le finalità della Scheda di Trasporto sono quelle di conseguire maggiori livelli di sicurezza stradale e favorire le verifiche sul corretto esercizio dell'attività di autotrasporto di merci per conto di terzi in ambito nazionale. La Scheda di Trasporto risulta uno strumento molto importante per specificare le istruzioni al Vettore ai fini della corretta individuazione ed accertamento delle responsabilità tra la figura del Committente e quella del Vettore stesso. In tema di responsabilità condivisa (violazioni rilevanti) Art. 7 D.Lgs. 286/ Ai fini dell'accertamento della responsabilità di cui ai commi da 1 a 5, sono rilevanti le violazioni : a) articolo 61 (sagoma limite); b) articolo 62 (massa limite); c) articolo 142 (limiti di velocita); d) articolo 164 (sistemazione del carico sui veicoli); e) articolo 167 (trasporto di cose su veicoli a motore e sui rimorchi), anche nei casi diversi da quello di cui al comma 9 dello stesso articolo; f) articolo 174 (durata della guida degli autoveicoli adibiti al trasporto di persone e cose). Il Caricatore è in ogni caso responsabile.. Attenzione: introduzione riferimento norma EN nell ADR 6

7 3. la procedura di accertamento della responsabilità in caso di incidenti gravi da parte dell Autorità Competente. Secondo l Art. 7, comma 7bis del D.Lgs. 286/2005 introdotto con L. 29 luglio 2010, n. 120, qualora dalle violazioni di disposizioni del Codice della Strada derivino la morte delle persone o lesioni personali gravi o gravissime (secondo la definizione dell art. 583 del Codice Penale) e le suddette violazioni siano state commesse alla guida di uno dei veicoli per i quali è richiesta la patente di guida C o C + E, è disposta la verifica presso il vettore e gli altri soggetti della filiera (committente, caricatore e proprietario della merce) del rispetto delle norme sulla sicurezza della circolazione stradale, con esplicito riferimento all art. 7, D.Lgs. 286/2005 e all art. 83-bis, Legge 133/2008 (costi minimi). 4. le disposizioni in materia di azione diretta del Sub- Vettore al Committente(art. 7-ter d.lgs. 286/2005) Il Sub-Vettore ha azione diretta per il pagamento del corrispettivo direttamente nei confronti di tutti coloro che hanno ordinato il trasporto. I soggetti a monte della filiera sono obbligati in solido nei limiti delle prestazioni ricevute e della quota di corrispettivo pattuita, fatta salva l azione di rivalsa di ciascuno nei confronti della propria controparte contrattuale. 7

8 La subvezione Il Committente, per la tutela della sicurezza del trasporto e della propria figura, deve predisporre, nella definizione di accordi contrattuali con il Vettore, specifici accorgimenti atti a garantire che siano estese anche al Sub-Vettore le identiche responsabilità ed i medesimi obblighi/diritti sottoscritti dal Vettore. Nell ambito delle responsabilità condivise tra gli attori della filiera del trasporto, l impiego di Sub-Vettori non può condizionare le caratteristiche di sicurezza del trasporto. RISULTA FONDAMENTALE: - Un attento processo di selezione e valutazione dei fornitori; - Applicare clausole contrattuali cautelative nei contratti di trasporto (es. incarico solo a Sub-Vettori con contratto scritto; fideiussione bancaria o assicurativa; clausole di manleva per inesatta esecuzione dei contratti di subvezione). Alcuni Documenti di riferimento Nota di Aggiornamento «Attuazione delle Disposizioni della L. 127/2010 sui servizi di autotrasporto» CONFINDUSTRIA (anno 2011) Linea Guida sulla stipulazione dei Contratti di Trasporto su strada in forma scritta Collana Editoriale del Comitato Logistica e del Comitato Affari Legali di Federchimica marzo 2012 Grazie per l attenzione Contatti: Francesca Belinghieri Tel

Incontro informativo. Le novità ADR 2011

Incontro informativo. Le novità ADR 2011 ISO 9001 : 2000 Certificato n. 97039 Settore Territorio, Ambiente, Energia Incontro informativo Le novità ADR 2011 Presentazione Francesca Belinghieri Federchimica Documentazione di viaggio Autotrasporto

Dettagli

- TRASPORTO MERCI CONTO TERZI - LA RESPONSABILITA CONCORSUALE INTRODOTTA DAL DECRETO LEGISLATIVO 21/11/2005 N.

- TRASPORTO MERCI CONTO TERZI - LA RESPONSABILITA CONCORSUALE INTRODOTTA DAL DECRETO LEGISLATIVO 21/11/2005 N. - TRASPORTO MERCI CONTO TERZI - LA RESPONSABILITA CONCORSUALE INTRODOTTA DAL DECRETO LEGISLATIVO 21/11/2005 N. 286 di Franco MEDRI* e Maurizio PIRAINO** Con l entrata in vigore del Decreto Legislativo

Dettagli

Leoncini & Associati Srl BROKER DI ASSICURAZIONI

Leoncini & Associati Srl BROKER DI ASSICURAZIONI CIRCOLARE INFORMATIVA Alla Clientela Collaboratori Soggetti interessati Autotrasporto - Liberalizzazione tariffaria Decreto Legislativo 21.11.2005, n. 286, su G.U. n. 6 del 9.1.2006. Sulla Gazzetta Ufficiale

Dettagli

ASSOLOGISTICA PACENGO DI LAZISE (VR) 12.11.2014 GLOBAL SUMMIT - LOGISTICS & MANUFACTURING

ASSOLOGISTICA PACENGO DI LAZISE (VR) 12.11.2014 GLOBAL SUMMIT - LOGISTICS & MANUFACTURING ASSOLOGISTICA PACENGO DI LAZISE (VR) 12.11.2014 GLOBAL SUMMIT - LOGISTICS & MANUFACTURING La responsabilità del Committente in relazione ai costi minimi di esercizio dell autotrasporto RELAZIONE DI ROSADA

Dettagli

Contrattualistica del trasporto Applicazione del D.Lgs. 286/2005 e s.m.i.

Contrattualistica del trasporto Applicazione del D.Lgs. 286/2005 e s.m.i. Spettabile CLIENTE e FORNITORE Sua Sede Rif.: 001-2011 C&F SICDT Milano, 10-01-2011 Oggetto: Contrattualistica del trasporto Applicazione del D.Lgs. 286/2005 e s.m.i. Egregi Signori e Gentili Signore,

Dettagli

La riforma dell autotrasporto per conto terzi

La riforma dell autotrasporto per conto terzi La riforma dell autotrasporto per conto terzi Milano, 11 luglio 2007, Hotel dei Cavalieri dott. Paolo Stella I decreti attuativi che completano la riforma prevista dal D.Lgs. 286/2005 Con il decreto dirigenziale

Dettagli

Fiscal News La circolare di aggiornamento professionale

Fiscal News La circolare di aggiornamento professionale Fiscal News La circolare di aggiornamento professionale N. 26 27.01.2015 1 Le novità in tema di autotrasporto Le novità introdotte dallo Sblocca Italia e della Legge di Stabilità 2015 Categoria: Autotrasportatori

Dettagli

IL DIRITTO CHE CAMBIA: FORME CONTRATTUALI E RESPONSABILITA DELLA FILIERA. (vettore, committente, caricatore e proprietario della merce)

IL DIRITTO CHE CAMBIA: FORME CONTRATTUALI E RESPONSABILITA DELLA FILIERA. (vettore, committente, caricatore e proprietario della merce) IL DIRITTO CHE CAMBIA: FORME CONTRATTUALI E RESPONSABILITA DELLA FILIERA (vettore, committente, caricatore e proprietario della merce) - Soggetti, elementi e modelli ministeriali del contratto scritto

Dettagli

* * * del 13 dicembre 2013 del 13 dicembre 2013 - ALLE QUESTURE DELLA REPUBBLICA LORO SEDI - AI COMPARTIMENTI DELLA POLIZIA STRADALE LORO SEDI

* * * del 13 dicembre 2013 del 13 dicembre 2013 - ALLE QUESTURE DELLA REPUBBLICA LORO SEDI - AI COMPARTIMENTI DELLA POLIZIA STRADALE LORO SEDI Ministero dell Interno Dipartimento della Pubblica Sicurezza DIREZIONE CENTRALE PER LA POLIZIA STRADALE, FERROVIARIA, DELLE COMUNICAZIONI E PER I REPARTI SPECIALI DELLA POLIZIA DI STATO Ministero delle

Dettagli

Merci per conto terzi: la nuova «scheda di trasporto»

Merci per conto terzi: la nuova «scheda di trasporto» Trasporti internazionali Merci per conto terzi: la nuova «scheda di trasporto» di Maria Giulia Furlanetto (*) Dal 19 luglio 2009, è divenuta a tutti gli effetti obbligatoria la scheda di trasporto documento

Dettagli

SVELIAMO I CONTENUTI DELLA SCHEDA DI TRASPORTO

SVELIAMO I CONTENUTI DELLA SCHEDA DI TRASPORTO SVELIAMO I CONTENUTI DELLA SCHEDA DI TRASPORTO Che cos'è. Si tratta di un documento che permette di risalire in modo certo ai diversi soggetti della filiera del trasporto, cui sono imputabili le responsabilità

Dettagli

ASPETTI LEGALI NELLA RESPONSABILITÀ CONCORSUALE DEL TRASPORTO DI MERCI SU STRADA. Sabato 22 ottobre 2011. Quadro normativo

ASPETTI LEGALI NELLA RESPONSABILITÀ CONCORSUALE DEL TRASPORTO DI MERCI SU STRADA. Sabato 22 ottobre 2011. Quadro normativo ASPETTI LEGALI NELLA RESPONSABILITÀ CONCORSUALE DEL TRASPORTO DI MERCI SU STRADA Sabato 22 ottobre 2011 avv. Stefano Benzi Quadro normativo D.Lgs. 21.11.2005 n. 286 Disposizioni per il riassetto normativo

Dettagli

TRASPORTO MERCI IN CONTO TERZI - LE ISTRUZIONI SCRITTE DEL COMMITTENTE - * di Franco MEDRI

TRASPORTO MERCI IN CONTO TERZI - LE ISTRUZIONI SCRITTE DEL COMMITTENTE - * di Franco MEDRI TRASPORTO MERCI IN CONTO TERZI - LE ISTRUZIONI SCRITTE DEL COMMITTENTE - * di Franco MEDRI L art. 7, comma 4, del D. Lgs n. 286/05 prescrive che, qualora il contratto di trasporto non sia stipulato in

Dettagli

1. LE NOVITÀ SALIENTI DELLA RIFORMA DELL AUTOTRASPORTO DI COSE IN CONTO TERZI

1. LE NOVITÀ SALIENTI DELLA RIFORMA DELL AUTOTRASPORTO DI COSE IN CONTO TERZI TRASPORTO MERCI Roma, 14 luglio 2006 Circ. del Ministero dell'interno N. 300/A/1/52609/108/13/7 Il Decreto Legislativo 21.11.05, n. 286, pubblicato nella Gazzetta Ufficiale del 9.1.06 n. 6, dando attuazione

Dettagli

Art. 83-bis (Tutela della sicurezza stradale e della regolarita' del mercato dell'autotrasporto di cose per conto di terzi)

Art. 83-bis (Tutela della sicurezza stradale e della regolarita' del mercato dell'autotrasporto di cose per conto di terzi) Testo in vigore dal: 15-8-2012 Decreto-Legge 25 giugno 2008, n. 112, convertito, con modificazioni, dalla Legge 6 agosto 2008, n. 133 Modificato dalla L.127/2010, dalla L.10/2011, dalla L.148/2011 e dalla

Dettagli

* * * - ALLE DIREZIONI GENERALI TERRITORIALI DEL DIPARTIMENTO PER I TRASPORTI, LA NAVIGAZIONE

* * * - ALLE DIREZIONI GENERALI TERRITORIALI DEL DIPARTIMENTO PER I TRASPORTI, LA NAVIGAZIONE - ALLE QUESTURE DELLA REPUBBLICA LORO SEDI - AI COMPARTIMENTI DELLA POLIZIA STRADALE LORO SEDI - ALLE ZONE POLIZIA DI FRONTIERA LORO SEDI - AI COMPARTIMENTI DELLA POLIZIA FERROVIARIA LORO SEDI - AI COMPARTIMENTI

Dettagli

INDICE PARTE I IL CONTRATTO DI TRASPORTO DI COSE

INDICE PARTE I IL CONTRATTO DI TRASPORTO DI COSE INDICE Prefazione.... xi PARTE I IL CONTRATTO DI TRASPORTO DI COSE Capitolo I ANTECEDENTI STORICI E CRITERI ISPIRATORI DELLA DISCIPLINA CODICISTICA DEL CONTRATTO DI TRASPORTO DI COSE 1. Il diritto romano...

Dettagli

SCROVEGNI PARTNERS S.R.L.

SCROVEGNI PARTNERS S.R.L. CIRCOLARE Padova, 19 luglio 2009 Spettabili CLIENTI LORO SEDI Scheda di trasporto Dal 19 luglio 2009 è obbligatoria la "scheda di trasporto da compilare a cura del committente e conservare a bordo del

Dettagli

La scheda di trasporto : le istruzioni rese con la circolare dei Ministeri dei Trasporti e dell Interno del 17 luglio 2009

La scheda di trasporto : le istruzioni rese con la circolare dei Ministeri dei Trasporti e dell Interno del 17 luglio 2009 ACERBI & ASSOCIATI CONSULENZA TRIBUTARIA, AZIENDALE, SOCIETARIA E LEGALE NAZIONALE E INTERNAZIONALE CIRCOLARE N. 11 6 AGOSTO 2009 La scheda di trasporto : le istruzioni rese con la circolare dei Ministeri

Dettagli

SPECIALE AUTOTRASPORTI C/TERZI: COSA HA CAMBIATO LA LEGGE DI STABILITÀ 2015

SPECIALE AUTOTRASPORTI C/TERZI: COSA HA CAMBIATO LA LEGGE DI STABILITÀ 2015 SPECIALE AUTOTRASPORTI C/TERZI: COSA HA CAMBIATO LA LEGGE DI STABILITÀ 2015 Sul Supplemento ordinario n. 99 alla Gazzetta Ufficiale n. 300 del 29 Dicembre scorso, è stata pubblicata la Legge 190 del 23

Dettagli

LA RIFORMA DEL SISTEMA NORMATIVO IN MATERIA DI TRASPORTO TERRESTRE DI MERCI

LA RIFORMA DEL SISTEMA NORMATIVO IN MATERIA DI TRASPORTO TERRESTRE DI MERCI LA RIFORMA DEL SISTEMA NORMATIVO IN MATERIA DI TRASPORTO TERRESTRE DI MERCI (D.Lgs. 22.12.2008, n. 214 e D.M. 20 aprile 2012 nella G.U.R.I. 18 giugno 2012 n. 140 di attuazione da parte del Ministero delle

Dettagli

TRASPORTO MERCI CONTO TERZI LE PRESCRIZIONI DELLA SCHEDA DI TRASPORTO

TRASPORTO MERCI CONTO TERZI LE PRESCRIZIONI DELLA SCHEDA DI TRASPORTO TRASPORTO MERCI CONTO TERZI LE PRESCRIZIONI DELLA SCHEDA DI TRASPORTO Uno speciale di 12 pagine per i soci ASAPS di Franco MEDRI * e Maurizio PIRAINO ** 1 a circolare interministeriale prot. n. 300/A/8980/09/108/44

Dettagli

Costo del carburante in fattura

Costo del carburante in fattura Periodico informativo n. 84/2010 Costo del carburante in fattura Gentile cliente, con la stesura del presente documento informativo intendiamo metterla a conoscenza di come avviene l indicazione in fattura

Dettagli

PLURALITÀ DI PRESTAZIONI DA PARTE DI SUB-VETTORE.

PLURALITÀ DI PRESTAZIONI DA PARTE DI SUB-VETTORE. CONTRATTO DI TRASPORTO DI MERCI SU STRADA PER PRESTAZIONE SINGOLA O PLURALITÀ DI PRESTAZIONI DA PARTE DI SUB-VETTORE. Art. 1. Identificazione delle Parti Con la presente scrittura privata da valere ad

Dettagli

Istruzioni fornite al vettore dai soggetti facenti parte della filiera

Istruzioni fornite al vettore dai soggetti facenti parte della filiera FITA Unione Nazionale Imprese di Trasporto Sede Provinciale 27100 PAVIA Viale Montegrappa 15 Tel (0382) 433111 Fax (0382) 578504 E Mail : m.carvani@cnapavia.it OGGETTO: Scheda di Trasporto DM 30.06.2009

Dettagli

Art. 83-bis. - Tutela della sicurezza stradale e della regolarità del mercato dell'autotrasporto di cose per conto di terzi [1]

Art. 83-bis. - Tutela della sicurezza stradale e della regolarità del mercato dell'autotrasporto di cose per conto di terzi [1] Art. 83-bis. - Tutela della sicurezza stradale e della regolarità del mercato dell'autotrasporto di cose per conto di terzi [1] 1. L'Osservatorio sulle attività di autotrasporto di cui all'articolo 9 del

Dettagli

2. Interventi in materia di abusivismo nel settore dell'autotrasporto di merci commesso da veicoli stranieri.

2. Interventi in materia di abusivismo nel settore dell'autotrasporto di merci commesso da veicoli stranieri. Ministero dell'interno e Ministero delle infrastrutture e dei trasporti (Circolare n. 300/A/10/108/13/1 e Prot. n. 74491 del 15 settembre 2010) Legge 29 luglio 2010, n.120, recante "Disposizioni in materia

Dettagli

LA CONTRATTUALISTICA NELLA MOVIMENTAZIONE DELLA MERCE CON I TERZISTI

LA CONTRATTUALISTICA NELLA MOVIMENTAZIONE DELLA MERCE CON I TERZISTI Carlo Mosca LA CONTRATTUALISTICA NELLA MOVIMENTAZIONE DELLA MERCE CON I TERZISTI Simposi della relazione al convegno Rischi dell imprenditore nella movimentazione delle merci organizzato da Morgan & Morgan

Dettagli

STUDIO DPM COMMERCIALISTI ASSOCIATI

STUDIO DPM COMMERCIALISTI ASSOCIATI STUDIO DPM COMMERCIALISTI ASSOCIATI DR. MATTEO DUROLA DR. BRUNO PARI DR.SSA CHIARA MACCHETTO Gentili Clienti Loro sedi Oggetto: istituzione della scheda di trasporto. Premesse, riferimenti normativi e

Dettagli

QUESITI - Programma merci Serie MAN - Elementi di diritto civile - Nazionale

QUESITI - Programma merci Serie MAN - Elementi di diritto civile - Nazionale QUESITI - Programma merci Serie MAN - Elementi di diritto civile - Nazionale MAN001 Nel trasporto cumulativo, per l'esecuzione del contratto risponde A il primo vettore F B l'ultimo vettore F C tutti i

Dettagli

BALIN & ASSOCIATI. Autotrasporto: istituita la scheda di trasporto. Padova, 30 luglio 2009. Ai Clienti dello Studio LORO SEDI. Circolare n.

BALIN & ASSOCIATI. Autotrasporto: istituita la scheda di trasporto. Padova, 30 luglio 2009. Ai Clienti dello Studio LORO SEDI. Circolare n. BALIN & ASSOCIATI Umberto Balin Margherita Cabianca Enrico Cecchinato Consulente del Lavoro Francesca Gardellin Viviana Pigal Raffaella Martellani Massimo Coppola Dott.ssa Diana Pérez Corradini Dott. Alberto

Dettagli

Prontuario. Studio Zunarelli Associati LA CONCLUSIONE DI CONTRATTI DI TRASPORTO E L EFFETTUAZIONE DELLE ATTIVITÀ CONNESSE

Prontuario. Studio Zunarelli Associati LA CONCLUSIONE DI CONTRATTI DI TRASPORTO E L EFFETTUAZIONE DELLE ATTIVITÀ CONNESSE Prontuario LA CONCLUSIONE DI CONTRATTI DI TRASPORTO E L EFFETTUAZIONE DELLE ATTIVITÀ CONNESSE ALLA LUCE DEL D. LGS. N. 286 DEL 21.11.2005 Marzo 2006 Realizzazione Studio Zunarelli Associati Indice Introduzione

Dettagli

STUDIO GIAMPAOLI Gall. Dei Fonditori 3 PESARO

STUDIO GIAMPAOLI Gall. Dei Fonditori 3 PESARO STUDIO GIAMPAOLI Gall. Dei Fonditori 3 PESARO Pesaro, lì 30 luglio 2009 A TUTTI I SIGNORI CLIENTI LORO SEDI CIRCOLARE n. 07/2009 1 Proroga di ferragosto; 2 Autotrasporto di merci per Conto Terzi: Obbligo

Dettagli

SCHEDA DI TRASPORTO. Settembre 2009

SCHEDA DI TRASPORTO. Settembre 2009 Settembre 2009 SCHEDA DI TRASPORTO Supplemento a Polimerica Reg Tribunale MI 710 del 11/10/2004 Direttore responsabile: Michele Latorre Editore: Cronoart Srl - Milano Tutti i diritti riservati www.trasportoeuropa.it

Dettagli

Dopo l'articolo 83, inserire i seguenti:

Dopo l'articolo 83, inserire i seguenti: Dopo l'articolo 83, inserire i seguenti: Art. 83-bis. (Tutela della sicurezza stradale e della regolarità del mercato dell'autotrasporto di cose per conto di terzi). 1. L'Osservatorio sulle attività di

Dettagli

I CONTRATTI. DI merci. avv. prof. Maurizio Riguzzi

I CONTRATTI. DI merci. avv. prof. Maurizio Riguzzi I CONTRATTI NELL autotrasporto DI merci avv. prof. Maurizio Riguzzi 532 CONTRATTO DI TRASPORTO DELLE MERCI E OBBLIGAZIONI DELLA FILIERA Sommario: 532.0 QUADRO GENERALE 532.1 CONTRATTO DI TRASPORTO DI

Dettagli

SCHEDA DI TRASPORTO. Luglio 2009

SCHEDA DI TRASPORTO. Luglio 2009 Luglio 2009 SCHEDA DI TRASPORTO Supplemento a Polimerica Reg Tribunale MI 710 del 11/10/2004 Direttore responsabile: Michele Latorre Editore: Cronoart Srl - Milano Tutti i diritti riservati www.trasportoeuropa.it

Dettagli

Periodico informativo n. 164/2014. Trasporto merci. Pagamento solo con strumenti tracciabili

Periodico informativo n. 164/2014. Trasporto merci. Pagamento solo con strumenti tracciabili Periodico informativo n. 164/2014 Trasporto merci. Pagamento solo con strumenti tracciabili Gentile Cliente, con la stesura del presente documento informativo intendiamo metterla a conoscenza che, con

Dettagli

Circolare Ministeriale prato

Circolare Ministeriale prato \. LEADER IN SEMPLICITA' Circolare Ministeriale prato 300jAj8980j09jl08j44 Roma, 17 luglio 2009 MINISTERO DELL'INTERNO Dipartimento della Pubblica Sicurezza MINISTERO DELLE INFRASTRUTTURE E DEI TRASPORTI

Dettagli

Autotrasportatori: per la scheda di trasporto giungono alcune semplificazioni

Autotrasportatori: per la scheda di trasporto giungono alcune semplificazioni Dicembre 2009 Autotrasportatori: per la scheda di trasporto giungono alcune semplificazioni Gentile cliente, con la presente desideriamo informarla di alcune precisazioni giunte dal Ministero dei Trasporti

Dettagli

Limiti di dimensione e di massa nel trasporto cose Limiti di dimensione Sagoma limite. Le dimensioni massime che un veicolo può raggiungere compreso il suo carico. Sagoma del veicolo Le dimensioni di ogni

Dettagli

MODIFICHE ALL ART. 202 DEL CODICE DELLA STRADA

MODIFICHE ALL ART. 202 DEL CODICE DELLA STRADA MODIFICHE ALL ART. 202 DEL CODICE DELLA STRADA Testo vigente dell art. 202, D.Lgs. 4 luglio 2006, n. 223 (Codice della Strada) (a seguito delle modifiche apportate dal D.L. 21 giugno 2013, n. 69, convertito

Dettagli

COGNIZIONE DEI PRINCIPI APPLICABILI IN MATERIA DI ASSICURAZIONE, CONTABILITA COMMERCIALE, REGIME DELLE TARIFFE PREZZI E CONDIZIONI DI TRASPORTO.

COGNIZIONE DEI PRINCIPI APPLICABILI IN MATERIA DI ASSICURAZIONE, CONTABILITA COMMERCIALE, REGIME DELLE TARIFFE PREZZI E CONDIZIONI DI TRASPORTO. COGNIZIONE DEI PRINCIPI APPLICABILI IN MATERIA DI ASSICURAZIONE, CONTABILITA COMMERCIALE, REGIME DELLE TARIFFE PREZZI E CONDIZIONI DI TRASPORTO. C C 1 Qual è la formula assicurativa R.C.A. che premia l

Dettagli

Speciale Asaps TUTTO SU IL SOVRACCARICO Il calcolo, le sanzioni e i punti da decurtare * di Franco MEDRI

Speciale Asaps TUTTO SU IL SOVRACCARICO Il calcolo, le sanzioni e i punti da decurtare * di Franco MEDRI Speciale Asaps TUTTO SU IL SOVRACCARICO Il calcolo, le sanzioni e i punti da decurtare * di Franco MEDRI Due profili identificano l applicazione dell articolo 167 (Trasporto di cose su veicoli a motore

Dettagli

CAPITOLO PRIMO DEFINIZIONE GENERALE DELL AUTOTRASPORTO DI MERCI

CAPITOLO PRIMO DEFINIZIONE GENERALE DELL AUTOTRASPORTO DI MERCI INDICE SOMMARIO Prefazione pag. XXXIX CAPITOLO PRIMO DEFINIZIONE GENERALE DELL AUTOTRASPORTO DI MERCI L autotrasporto nazionale di merci pag. 3 1. Introduzione 3 2. Importanza dell autotrasporto di merci

Dettagli

costo carburante per km incidenza = ------------------------------------------------------------- x 100 altri costi + costo carburante per km

costo carburante per km incidenza = ------------------------------------------------------------- x 100 altri costi + costo carburante per km Costi di esercizio dell impresa di autotrasporto per conto di terzi costi minimi di esercizio che garantiscano il rispetto dei parametri di sicurezza (Articolo 83 bis, commi 1 e 2, commi 4 e 4-bis della

Dettagli

- ALLE DIREZIONI GENERALI TERRITORIALI DEL DIPARTIMENTO PER I TRASPORTI, LA NAVIGAZIONE ED I SISTEMI INFORMATIVI E STATISTICI

- ALLE DIREZIONI GENERALI TERRITORIALI DEL DIPARTIMENTO PER I TRASPORTI, LA NAVIGAZIONE ED I SISTEMI INFORMATIVI E STATISTICI - ALLE QUESTURE DELLA REPUBBLICA LORO SEDI - AI COMPARTIMENTI DELLA POLIZIA STRADALE LORO SEDI - ALLE ZONE POLIZIA DI FRONTIERA LORO SEDI - AI COMPARTIMENTI DELLA POLIZIA FERROVIARIA LORO SEDI - AI COMPARTIMENTI

Dettagli

Circolare 2014 Pinerolo, 23 dicembre 2014

Circolare 2014 Pinerolo, 23 dicembre 2014 Circolare 2014 Pinerolo, 23 dicembre 2014 DL 12.9.2014 n. 133 conv. L. 11.11.2014 n. 164 (c.d. Sblocca Italia ) - Principali novità INDICE 1 Premessa... 2 2 Accordo di riduzione del canone di locazione

Dettagli

Il contributo Il comma 150 della Legge di Stabilità autorizza la spesa di 250 milioni di euro annui a decorrere dall'anno. Premessa.

Il contributo Il comma 150 della Legge di Stabilità autorizza la spesa di 250 milioni di euro annui a decorrere dall'anno. Premessa. 2 di 9 23/01/2015 11.02 LINK UTILI Carrelli usati Jungheinrich "I Magazzini Automatici" GRATIS Sommario Premessa Il contributo L eliminazione della scheda di trasporto Superamento dei costi minimi di esercizio

Dettagli

SCHEDA DI TRASPORTO. Premessa. Contenuto della scheda di trasporto

SCHEDA DI TRASPORTO. Premessa. Contenuto della scheda di trasporto SCHEDA DI TRASPORTO Premessa Dal 19/07/2009 è entrato in vigore il D.M. 30/06/2009, pubblicato sulla G.U. n 153 del 04/07/2009, che ha istituito l obbligo della Scheda di trasporto. Sono obbligati alla

Dettagli

CONTRATTO DI AUTOTRASPORTO. Tra

CONTRATTO DI AUTOTRASPORTO. Tra CONTRATTO DI AUTOTRASPORTO Tra Società XXXXXXXXXXXXXXXXX, in persona del suo legale rappresentante XXXXXXXXXXX, con sede legale in XXXXXXXXXXXXXX C.F. XXXXXXXXXXXX Committente e Società YYYYYYYYYYYYYY,

Dettagli

ANVU ASSOCIAZIONE PROFESSIONALE POLIZIA LOCALE D ITALIA

ANVU ASSOCIAZIONE PROFESSIONALE POLIZIA LOCALE D ITALIA ANVU ASSOCIAZIONE PROFESSIONALE POLIZIA LOCALE D ITALIA "Art. 202 Pagamento in misura ridotta 1. Per le violazioni per le quali il presente codice stabilisce una sanzione amministrativa pecuniaria, ferma

Dettagli

TRASPORTO MERCI IN CONTO PROPRIO E DICHIARAZIONE DELLE COSE TRASPORTATE

TRASPORTO MERCI IN CONTO PROPRIO E DICHIARAZIONE DELLE COSE TRASPORTATE Attenzione: la Guida che state stampando è aggiornata al 30/06/2008. I file allegati con estensione.doc,.xls,.pdf,.rtf, etc. non verranno stampati automaticamente; per averne copia cartacea è necessario

Dettagli

La vettura noleggiata è dotata delle seguenti coperture assicurativa incluse nel prezzo di noleggio e riportate sul contratto di noleggio.

La vettura noleggiata è dotata delle seguenti coperture assicurativa incluse nel prezzo di noleggio e riportate sul contratto di noleggio. CONDIZIONI GENERALI DI NOLEGGIO 1.QUALIFICAZIONE RICHIESTA PER IL NOLEGGIO - Ogni guidatore deve presentare la sua patente di guida (patente categoria B in corso di validità) valida per il paese in cui

Dettagli

DELIBERA n. 11/13 della seduta del 31 luglio 2013

DELIBERA n. 11/13 della seduta del 31 luglio 2013 DELIBERA n. 11/13 della seduta del 31 luglio 2013 Definizione degli indirizzi in materia di certificazione di qualità delle imprese che effettuano trasporti di merci pericolose, di derrate deperibili,

Dettagli

Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti

Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti DIPARTIMENTO PER I TRASPORTI, LA NAVIGAZIONE, GLI AFFARI GENERALI ED IL PERSONALE Direzione Generale per il trasporto stradale e per l intermodalità Pubblicazione

Dettagli

ART. 1. (Disposizioni in materia di assicurazione r.c. auto)

ART. 1. (Disposizioni in materia di assicurazione r.c. auto) SCHEMA DI DISEGNO DI LEGGE RECANTE DISPOSIZIONI IN MATERIA DI ASSICURAZIONE R.C. AUTO ART. 1 (Disposizioni in materia di assicurazione r.c. auto) 1. Al decreto legislativo 7 settembre 2005, n. 209, e successive

Dettagli

NOLEGGIO CON CONDUCENTE (NCC) Tutte le regole per autovetture, autobus e taxi a cura di Franco Medri*

NOLEGGIO CON CONDUCENTE (NCC) Tutte le regole per autovetture, autobus e taxi a cura di Franco Medri* NOLEGGIO CON CONDUCENTE (NCC) Tutte le regole per autovetture, autobus e taxi a cura di Franco Medri* Premessa: le parti evidenziate in rosso non sono ancora entrate in vigore se non dopo la pubblicazione

Dettagli

L ordinazione fatta senza precisare la data di effettuazione, si intende da eseguirsi il giorno lavorativo successivo, se effettuato in Provincia.

L ordinazione fatta senza precisare la data di effettuazione, si intende da eseguirsi il giorno lavorativo successivo, se effettuato in Provincia. Capitolo V USI NEI TRASPORTI TERRESTRI TRASPORTI A MEZZO AUTOCARRI 1050. Ordinazione. L ordinazione fatta senza precisare la data di effettuazione, si intende da eseguirsi il giorno lavorativo successivo,

Dettagli

Attività di controllo della Polizia Stradale Anni 2013/2014

Attività di controllo della Polizia Stradale Anni 2013/2014 Commissione per la sicurezza stradale nel settore dell autotrasporto Attività di controllo della Polizia Stradale Anni 2013/2014 18 giugno 2015 Controlli ai veicoli muniti di cronotachigrafo Adempimenti

Dettagli

* * * - ALLE DIREZIONI GENERALI TERRITORIALI DEL DIPARTIMENTO PER I TRASPORTI, LA NAVIGAZIONE

* * * - ALLE DIREZIONI GENERALI TERRITORIALI DEL DIPARTIMENTO PER I TRASPORTI, LA NAVIGAZIONE - ALLE QUESTURE DELLA REPUBBLICA LORO SEDI - AI COMPARTIMENTI DELLA POLIZIA STRADALE LORO SEDI - ALLE ZONE POLIZIA DI FRONTIERA LORO SEDI - AI COMPARTIMENTI DELLA POLIZIA FERROVIARIA LORO SEDI - AI COMPARTIMENTI

Dettagli

Circolare di informazione sui temi della salute e sicurezza del lavoro, dell ambiente e della qualità

Circolare di informazione sui temi della salute e sicurezza del lavoro, dell ambiente e della qualità Circolare di informazione sui temi della salute e sicurezza del lavoro, dell ambiente e della qualità N 34 Settembre 2009 In questo numero: RIFIUTI: la scheda di trasporto per le merci e la sua applicabilità

Dettagli

L AUTOTRASPORTO DI MERCI IN ITALIA DA PARTE DI IMPRESE STABILITE ALL ESTERO Il trasporto di merci su strada per conto terzi su territorio italiano

L AUTOTRASPORTO DI MERCI IN ITALIA DA PARTE DI IMPRESE STABILITE ALL ESTERO Il trasporto di merci su strada per conto terzi su territorio italiano L AUTOTRASPORTO DI MERCI IN ITALIA DA PARTE DI IMPRESE STABILITE ALL ESTERO Il trasporto di merci su strada per conto terzi su territorio italiano può essere effettuato anche da imprese di autotrasporti

Dettagli

Decreto Legislativo 21 novembre 2005, n. 286

Decreto Legislativo 21 novembre 2005, n. 286 Decreto Legislativo 21 novembre 2005, n. 286 "Disposizioni per il riassetto normativo in materia di liberalizzazione regolata dell'esercizio dell'attività di autotrasportatore" pubblicato nella Gazzetta

Dettagli

Corpo di Polizia Locale di Viterbo Di MAZZI Giorgio

Corpo di Polizia Locale di Viterbo Di MAZZI Giorgio 1 Corpo di Polizia Locale di Viterbo Di MAZZI Giorgio Studio sul Trasporto Merci Il trasporto merci su strada è una materia molto complessa, che fa riferimento alla Legge numero 298 del 06.06.1974 ancora

Dettagli

STUDIO VENOS SNC PORDENONE LISTA DI CONTROLLO DEI VEICOLI SU STRADA

STUDIO VENOS SNC PORDENONE LISTA DI CONTROLLO DEI VEICOLI SU STRADA LISTA DI CONTROLLO DEI VEICOLI SU STRADA Allegato I al DD 22.2.2006 AUTOTRASPORTO NAZIONALE Contrassegno assicurativo Certificato assicurativo Contratto di noleggio [3] Regolarità agganciamento [4] Cronotachigrafo

Dettagli

Il controllo stradale dell autotrasporto merci in conto terzi

Il controllo stradale dell autotrasporto merci in conto terzi I-XII Prime pag - IL CONTROLLO STR 23-04-2007 11:52 Pagina III Dr. Salvatore La Fata Il controllo stradale dell autotrasporto merci in conto terzi Prefazione di Giorgio Squinzi Presidente di Federchimica

Dettagli

http://alca.intra.infocamere.it/esam/esamiquestservlet

http://alca.intra.infocamere.it/esam/esamiquestservlet Pagina 1 di 6 NORME DI COMPORTAMENTO TAXI ED AUTONOLEGGIO CON CONDUCENTE 1) Qual è la formula assicurativa R.C.A. che premia l'assicurato che nel corso dell'anno non ha provocato danni a terzi? A [*] Bonus-Malus

Dettagli

Novità in materia di responsabilità solidale committente appaltatore subappaltatore in ambito fiscale (D.l. 83/2012)

Novità in materia di responsabilità solidale committente appaltatore subappaltatore in ambito fiscale (D.l. 83/2012) Novità in materia di responsabilità solidale committente appaltatore subappaltatore in ambito fiscale (D.l. 83/2012) Avv. Lucia Secchiaroli lucia.secchiaroli@studiopirola.com Novità normative Art. 13 ter

Dettagli

I rischi del trasporto multimodale: il carico e l impresa "groupage" i

I rischi del trasporto multimodale: il carico e l impresa groupage i I rischi del trasporto multimodale: il carico e l impresa "groupage" i 1 Il termine "groupage" nel commercio internazionale indica un particolare tipo di spedizione che consiste nel riunire e raggruppare

Dettagli

Contratto-tipo DI TRASLOCO. di arredi ed effetti personali. in ambito locale e nazionale

Contratto-tipo DI TRASLOCO. di arredi ed effetti personali. in ambito locale e nazionale Contratto-tipo di DI TRASLOCO di arredi ed effetti personali in ambito locale e nazionale CONTRATTO PER SERVIZI DI TRASLOCO DI ARREDI ED EFFETTI PERSONALI IN AMBITO LOCALE E NAZIONALE TRA Il/La cliente

Dettagli

1. Le novità introdotte alla disciplina del trasporto merci su strada con la legge di stabilità 2015: profili assicurativi

1. Le novità introdotte alla disciplina del trasporto merci su strada con la legge di stabilità 2015: profili assicurativi 1. Le novità introdotte alla disciplina del trasporto merci su strada con la legge di stabilità 2015: profili assicurativi La legge di stabilità 2015 (L. 190 del 2014) ha introdotto (con le previsioni

Dettagli

CONTRATTO TIPO PER SERVIZI DI TRASLOCO DI ARREDI ED EFFETTI PERSONALI IN AMBITO LOCALE E NAZIONALE

CONTRATTO TIPO PER SERVIZI DI TRASLOCO DI ARREDI ED EFFETTI PERSONALI IN AMBITO LOCALE E NAZIONALE CONTRATTO TIPO PER SERVIZI DI TRASLOCO DI ARREDI ED EFFETTI PERSONALI IN AMBITO LOCALE E NAZIONALE CONTRATTO PER SERVIZI DI TRASLOCO DI ARREDI ED EFFETTI PERSONALI IN AMBITO LOCALE E NAZIONALE TRA Il/La

Dettagli

COMUNE DI CASTELLANA SICULA PROVINCIA DI PALERMO

COMUNE DI CASTELLANA SICULA PROVINCIA DI PALERMO COMUNE DI CASTELLANA SICULA PROVINCIA DI PALERMO SETTORE TECNICO P.zza Avv. P. Miserendino snc - 90020 tel.: 0921558232 Fax 0921762007 PEC: tecnico@pec.comune.castellana-sicula.pa.it e-mail: pconoscenti@comune.castellana-sicula.pa.it

Dettagli

Disciplina dell orario di lavoro e dei tempi di guida nell autotrasporto

Disciplina dell orario di lavoro e dei tempi di guida nell autotrasporto Disciplina dell orario di lavoro e dei tempi di guida nell autotrasporto CRONOLOGIA DELLE NORME EUROPEE Regolamento n. 543/69/CE (G.U.C.E. n. L 77 del 29 marzo 1969); Accordo Europeo 1 luglio 1970 (AETR);

Dettagli

UTILIZZAZIONE DI AUTOCARRI PRESI IN COMODATO D USO GRATUITO SENZA CONDUCENTE di Maurizio PIRAINO *

UTILIZZAZIONE DI AUTOCARRI PRESI IN COMODATO D USO GRATUITO SENZA CONDUCENTE di Maurizio PIRAINO * UTILIZZAZIONE DI AUTOCARRI PRESI IN COMODATO D USO GRATUITO SENZA CONDUCENTE di Maurizio PIRAINO * Ai sensi dell art. 1803 del codice civile, approvato con R.D. 16 marzo 1942, n. 262, «il comodato è il

Dettagli

linea SOLUTIO Protection Medici SCHEDA PRODOTTO Nome del prodotto:

linea SOLUTIO Protection Medici SCHEDA PRODOTTO Nome del prodotto: linea SOLUTIO SCHEDA PRODOTTO Nome del prodotto: Protection Medici Tipologia di prodotto: Protection Medici è un prodotto assicurativo a contraenza collettiva e individuale dedicato al libero professionista

Dettagli

CITTA' DI SAN GIORGIO A CREMANO SETTORE POLIZIA MUNICIPALE

CITTA' DI SAN GIORGIO A CREMANO SETTORE POLIZIA MUNICIPALE CITTA' DI SAN GIORGIO A CREMANO SETTORE POLIZIA MUNICIPALE Al Responsabile S.O.T. Funz. Attilio De Vita Al Responsabile S.O.S. Funz. Fabiana Briganti Al Responsabile Servizio Polizia Mortuaria Funz. Enrico

Dettagli

Articolo Cinquantatré

Articolo Cinquantatré Articolo Cinquantatré Tutti sono tenuti a concorrere alle spese pubbliche in ragione della loro capacità contributiva ARGOMENTO I controlli di polizia stradale nell ottica del contrasto all evasione fiscale

Dettagli

PROVINCIA DI COMO COMANDO POLIZIA LOCALE. Pagamento delle sanzioni in misura ridotta del 30%

PROVINCIA DI COMO COMANDO POLIZIA LOCALE. Pagamento delle sanzioni in misura ridotta del 30% COMANDO POLIZIA LOCALE Chi può beneficiare della riduzione Pagamento delle sanzioni in misura ridotta del 30% Il trasgressore, il proprietario del veicolo o qualsiasi altro obbligato in solido può pagare

Dettagli

AVVISO OGGETTO: INDAGINE DI MERCATO PER AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO ASSICURATIVO DI RESPONSABILITA CIVILE AUTO FORMA LIBRO MATRICOLA.

AVVISO OGGETTO: INDAGINE DI MERCATO PER AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO ASSICURATIVO DI RESPONSABILITA CIVILE AUTO FORMA LIBRO MATRICOLA. Prot. n. 11512 del 24 marzo 2014 AVVISO OGGETTO: INDAGINE DI MERCATO PER AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO ASSICURATIVO DI RESPONSABILITA CIVILE AUTO FORMA LIBRO MATRICOLA. CIG 56747285AF Questa Azienda ULSS N.

Dettagli

CAPITOLATO SPECIALE PER LA POLIZZA DI RESPONSABILITA CIVILE DERIVANTE DALLA CIRCOLAZIONE DEI VEICOLI A MOTORE E NATANTI

CAPITOLATO SPECIALE PER LA POLIZZA DI RESPONSABILITA CIVILE DERIVANTE DALLA CIRCOLAZIONE DEI VEICOLI A MOTORE E NATANTI CAPITOLATO SPECIALE PER LA POLIZZA DI RESPONSABILITA CIVILE DERIVANTE DALLA CIRCOLAZIONE DEI VEICOLI A MOTORE E NATANTI CONTRAENTE: COMUNE DI BIBBIENA ASSICURAZIONE NELLA FORMA LIBRO MATRICOLA 1 SEZ. 1

Dettagli

RICCIONE ASPETTI CRITICI IN MATERIA DI PAGAMENTO DEL MINIMO EDITTALE RIDOTTO DEL 30% 20 SETTEMBRE 2013. Giuseppe Carmagnini

RICCIONE ASPETTI CRITICI IN MATERIA DI PAGAMENTO DEL MINIMO EDITTALE RIDOTTO DEL 30% 20 SETTEMBRE 2013. Giuseppe Carmagnini RICCIONE 20 SETTEMBRE 2013 ASPETTI CRITICI IN MATERIA DI PAGAMENTO DEL MINIMO EDITTALE RIDOTTO DEL 30% Giuseppe Carmagnini Per le violazioni per le quali il presente codice stabilisce una sanzione amministrativa

Dettagli

Periodico informativo n. 67/2012. R.c. auto nel D.L. liberalizzazione

Periodico informativo n. 67/2012. R.c. auto nel D.L. liberalizzazione Periodico informativo n. 67/2012 R.c. auto nel D.L. liberalizzazione Gentile cliente, con la stesura del presente documento informativo intendiamo metterla a conoscenza che il decreto liberalizzazione

Dettagli

TITOLO VI ALTRI USI TITOLO VI

TITOLO VI ALTRI USI TITOLO VI TITOLO VI 167 Capitolo primo PRESTAZIONI D OPERA VARIE E DI SERVIZIO (nessun uso accertato) Capitolo secondo USI MARITTIMI (nessun uso accertato) 169 Capitolo terzo USI NEI TRASPORTI TERRESTRI TRASPORTI

Dettagli

Gruppo Buffetti S.p.A. Via F. Antolisei 10-00173 Roma

Gruppo Buffetti S.p.A. Via F. Antolisei 10-00173 Roma SOMMARIO VERSIONI CONTENUTE NEL PRESENTE CD... 2 MODALITA DI AGGIORNAMENTO... 2 AVVERTENZE... 2 ADEGUAMENTO ARCHIVI... 2 INTERVENTI EFFETTUATI CON L UPD 004_2009 DI LINEA AZIENDA... 3 SCHEDA DI TRASPORTO

Dettagli

COMUNE DI MONTEROTONDO Provincia di Roma REGOLAMENTO PER IL SERVIZIO DI NOLEGGIO CON CONDUCENTE SVOLTO MEDIANTE AUTOVETTURA

COMUNE DI MONTEROTONDO Provincia di Roma REGOLAMENTO PER IL SERVIZIO DI NOLEGGIO CON CONDUCENTE SVOLTO MEDIANTE AUTOVETTURA COMUNE DI MONTEROTONDO Provincia di Roma REGOLAMENTO PER IL SERVIZIO DI NOLEGGIO CON CONDUCENTE SVOLTO MEDIANTE AUTOVETTURA approvato con deliberazione del Consiglio Comunale n. 24 del 11.03.2003 COMUNE

Dettagli

http://www.assind.vi.it/notiziario/guideschede.nsf/p/guida_176

http://www.assind.vi.it/notiziario/guideschede.nsf/p/guida_176 Page 1 of 8 Attenzione: la Guida che state stampando è aggiornata al 30/09/2005. I file allegati con estensione.doc,.xls,.pdf,.rtf, etc. non verranno stampati automaticamente; per averne copia cartacea

Dettagli

LE NUOVE REGOLE DELLA CARTA DI QUALIFICAZIONE DEL CONDUCENTE E SISTEMA SANZIONATORIO

LE NUOVE REGOLE DELLA CARTA DI QUALIFICAZIONE DEL CONDUCENTE E SISTEMA SANZIONATORIO LE NUOVE REGOLE DELLA CARTA DI QUALIFICAZIONE DEL CONDUCENTE E SISTEMA SANZIONATORIO di Franco MEDRI * Con la sostanziale modifica del Decreto Legislativo 21 novembre 2005, n. 286 (vedasi D. Lgs. 16 gennaio

Dettagli

Ministero dell Interno

Ministero dell Interno CIRCOLARE N. 35/07 Prot. n. M/6326/50-17 (All. n. 5) Roma, 21 settembre 2007 - AI SIGG. PREFETTI LORO SEDI - AL SIG. COMMISSARIO DI GOVERNO PER LA PROVINCIA DI TRENTO - AL SIG. COMMISSARIO DI GOVERNO PER

Dettagli

PRONTUARIO PER MINI CORSO

PRONTUARIO PER MINI CORSO PRONTUARIO PER MINI CORSO TEMPI DI GUIDA E DI RIPOSO CON ALLEGATA RELATIVA TABELLA SIA PER TEMPI CHE PER INFRAZIONI Art. 174 del Codice della Strada modificato dalla Legge 120 del 29/07/2010 in vigore

Dettagli

Art. 10 (*) (Decreto legislativo 30.4.1992, n. 285 - Codice della strada) Veicoli eccezionali e trasporti in condizioni di eccezionalità (1)

Art. 10 (*) (Decreto legislativo 30.4.1992, n. 285 - Codice della strada) Veicoli eccezionali e trasporti in condizioni di eccezionalità (1) Art. 10 (*) (Decreto legislativo 30.4.1992, n. 285 - Codice della strada) Veicoli eccezionali e trasporti in condizioni di eccezionalità (1) 1. È eccezionale il veicolo che nella propria configurazione

Dettagli

Condizioni Generali per l utilizzo di carri merci privati di TRANSWAGGON 15. novembre 2011

Condizioni Generali per l utilizzo di carri merci privati di TRANSWAGGON 15. novembre 2011 1 Generalità 1.1 TRANSWAGGON fornisce carri merci privati per l effettuazione di trasporti nazionali e internazionali. 1.2 La stipula, il contenuto e l adempimento dei contratti, così come qualsiasi uso

Dettagli

Logistica Sinny Magic

Logistica Sinny Magic Logistica Sinny Magic Tariffe applicate Dal 11/03/2013 al 31/12/2013 Preventivo Trasporto n --- A.C. Attenzione: Sig.: Ditta: OFFERTA DI DISTRIBUZIONE ITALIA Sommario: 1. Messaggeria 2. La Vostra Sede

Dettagli

www.plinforma.com la rivista on line gratuita della polizia locale

www.plinforma.com la rivista on line gratuita della polizia locale www.plinforma.com la rivista on line gratuita della polizia locale SEGRETERIA PROVINCIALE LUCCA www.plinforma.com LUCCA auditorium S. Girolamo MERCOLEDI 30 GENNAIO 2013 GIORNATA DI AGGIORNAMENTO PROFESSIONALE

Dettagli

IL CONTRATTO TIPO SUI SERVIZI DI TRASLOCO DI ARREDI ED EFFETTI PERSONALI IN AMBITO INTERNAZIONALE

IL CONTRATTO TIPO SUI SERVIZI DI TRASLOCO DI ARREDI ED EFFETTI PERSONALI IN AMBITO INTERNAZIONALE IL CONTRATTO TIPO SUI SERVIZI DI TRASLOCO DI ARREDI ED EFFETTI PERSONALI IN AMBITO INTERNAZIONALE TRA Il/La Sig./Sig,ra................................................ Residente in.................................................

Dettagli

POLIZZA R.C. DEL VETTORE NORME DA SEGUIRE

POLIZZA R.C. DEL VETTORE NORME DA SEGUIRE POLIZZA R.C. DEL VETTORE NORME DA SEGUIRE In caso di perdita od avaria delle merci trasportate Fermo restando quanto previsto dalle condizioni di polizza al fine di una più agevole e tempestiva liquidazione

Dettagli

Dichiarazioni CIG 5806770A2F.

Dichiarazioni CIG 5806770A2F. Dichiarazioni CIG 5806770A2F. Il sottoscritto Nato il a In qualità di Dell Impresa Con sede legale in Tel. n. Fax n. Con codice fiscale n Con partita IVA n ai sensi degli articoli 46 e 47 del D.P.R. 28

Dettagli

POLIZZA PER L ASSICURAZIONE DELLA RESPONSABILITÀ CIVILE AUTO LIBRO MATRICOLA

POLIZZA PER L ASSICURAZIONE DELLA RESPONSABILITÀ CIVILE AUTO LIBRO MATRICOLA Contraente / Ente POLIZZA PER L ASSICURAZIONE DELLA RESPONSABILITÀ CIVILE AUTO LIBRO MATRICOLA Partita I.V.A. COMUNE DI GUALTIERI 00440630358 sede legale c.a.p. Località Piazza Bentivoglio 26 42044 GUALTIERI

Dettagli

HAI UN VEICOLO IBRIDO? DA ORA PUOI CARICARE DI PIU!!!

HAI UN VEICOLO IBRIDO? DA ORA PUOI CARICARE DI PIU!!! HAI UN VEICOLO IBRIDO? DA ORA PUOI CARICARE DI PIU!!! 1000 kg veicolo ad alimentazione esclusiva o doppia a metano, GPL, elettrica e ibrida e dotato di controllo elettronico della stabilità NUOVE MODIFICHE

Dettagli