PROVINCIA DI UDINE DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO PROVINCIALE

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "PROVINCIA DI UDINE DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO PROVINCIALE"

Transcript

1 PROVINCIA DI UDINE DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO PROVINCIALE adottata nella seduta del giorno 23 APRILE 2012 Presidente del Consiglio p.i. Marco QUAI - Segretario Generale dott. Stefano NEN - Consiglieri Provinciali: 1) ANTONELLI Renato Pres. 17) MOSCHIONI Daniele Pres. 2) BASSI p.a. Sandro Pres. 18) PERESSON Massimo Ass. 3) BURTULO prof. Maria Letizia Pres. 19) PIASENTE Matteo Pres. 4) CARLANTONI dott. Renato Ass. 20) PIUZZI Adriano Pres. 5) DELLA PIETRA rag. Stefano Pres. 21) POLESELLO arch. G. Battista Pres. 6) FONTANINI on. Pietro Pres. 22) QUAI p.i. Marco Pres. 7) GALETTI Silvano Pres. 23) SCARABELLI geom. Arnaldo Pres. 8) GERUSSI arch. Maurizio Pres. 24) SCHIRATTI prof. Paola Pres. 9) GOVETTO prof. Beppino Pres. 25) SHAURLI dott. Cristiano Pres. 10) LERUSSI Andrea Simone Pres. 26) STECCATI Mauro Pres. 11) LIZZI rag. Elena Pres. 27) TAVERNA Ermilio Pres. 12) MACORIG dott. Daniele Pres. 28) TEGHIL geom. Stefano Pres. 13) MARCHETTI dott. Fabio Ass. 29) TRAVAN avv. Diego Pres. 14) MARCUZZO p.i. Luca Pres. 30) VERONA geom. Massimiliano Pres. 15) MARTINES dott. Francesco Pres. 31) VUERLI Maurizio Pres. 16) MILESI dott. Massimo Pres. N 17 d'ordine OGGETTO: APPROVAZIONE REGOLAMENTO PROVINCIALE PER LA CONCESSIONE DEI CONTRIBUTI A SOGGETTI PRIVATI PER L INCENTIVAZIONE ALLA RIMOZIONE E SMALTIMENTO DELL AMIANTO.

2 IL CONSIGLIO PROVINCIALE VISTO il T.U.E.L. approvato con D.Lgs. n. 267 del ed in particolare le funzioni di competenza provinciale individuate all art co. 1; RICORDATO che con L.R. 24/2006 art. 16 la Regione Friuli Venezia Giulia ha conferito alle Province funzioni amministrative relative alla concessione dei contributi ad Enti pubblici per la rimozione e lo smaltimento dell amianto da edifici pubblici e/o locali aperti al pubblico e di utilizzazione collettiva, ai sensi dell art. 16 della L.R n. 13; RICORDATO che dal 2007 ad oggi la Provincia di Udine ha dato riscontro a tutti gli enti pubblici che hanno presentato domanda di contributo per la rimozione e lo smaltimento dell amianto da edifici aventi i requisiti previsti dall apposito regolamento provinciale, favorendo in tal modo la bonifica di un numero consistente di edifici pubblici; RICHIAMATA la legge 257/1992 Norme relative alla cessazione dell'impiego dell'amianto che vieta l estrazione, l importazione, l esportazione, la commercializzazione e la produzione di amianto, di prodotti di amianto o di prodotti contenenti amianto ; RICORDATO che la medesima legge, all art. 12 c. 6, qualifica i rifiuti di amianto tra i rifiuti speciali, tossici e nocivi; CONSIDERATO: che l amianto è stato usato in passato in maniera diffusa, sia da parte di soggetti pubblici che di privati, soprattutto in campo edilizio, prima che ne venisse riconosciuta la pericolosità; i potenziali rischi per la salute pubblica e per l ambiente rappresentati dalla presenza di manufatti contenenti amianto sul territorio; che gli elevati costi di rimozione e smaltimento dei materiali contenenti amianto possono costituire un ostacolo alla bonifica da parte di soggetti privati; RITENUTO opportuno un intervento della Provincia volto ad incentivare i privati alla bonifica dell amianto sul territorio per le seguenti ragioni: - minimizzare i rischi legati alla presenza dell amianto su manufatti detenuti da privati, spesso caratterizzati da elevata friabilità e quindi altamente pericolosi per la salute; - evitare che la rimozione sia effettuata in modo improprio, aggravando i rischi per la salute e di inquinamento per l ambiente legato anche a fenomeni di abbandono sul territorio; - favorire l adozione di corrette procedure di rimozione e smaltimento mediante il ricorso a ditte specializzate del settore che siano in grado di assicurare adeguati standard di sicurezza nelle operazioni di bonifica; - favorire in tal modo il corretto smaltimento del materiale contenente amianto in discariche autorizzate, nel rispetto di quanto previsto dalla normativa vigente; VISTO che con atto n. 26 del , nella seduta del , la Giunta provinciale ha dato l indirizzo agli Uffici di procedere all erogazione di contributi ai privati per la rimozione e lo smaltimento dell amianto mediante l utilizzo dei residui delle assegnazioni di cui alla L.R. 24/2006; 2

3 VISTA la direttiva di Giunta n. 37 del , con cui, nella seduta del , è stata approvata la bozza di regolamento provinciale per la concessione di contributi a soggetti privati per l incentivazione alla rimozione e smaltimento dell amianto; VISTE le note della Regione Friuli Venezia Giulia prot. n del ns. prot.n / e prot. n del ns. prot. n. 8911/2012, laddove, in relazione ai fondi trasferiti per quanto previsto alla L.R. 24/2006, nella prima veniva evidenziata la necessità di mantenere le stesse finalità previste dalla legge e nella seconda si consente l utilizzo di tali assegnazioni a copertura di spese diverse da quelle connesse con le funzioni di cui alla L.R. 24/2006, in relazione alle priorità e necessità specifiche dell Amministrazione locale, valutate in sede di bilancio ovvero di sue motivate variazioni in corso d esercizio; VISTA la variazione apportata agli strumenti di programmazione con delibera di Consiglio Provinciale n. 12 del , e richiamata, in particolare, la Relazione Previsionale e Programmatica 2012/2014, ove al programma Programma Servizi di Tutela e Valorizzazione Ambientale, Linea Programmatica 7 L ambiente e la promozione della qualità della vita, Obiettivo Strategico 7.A Utilizzo ragionato delle risorse naturali, è stato previsto l Obiettivo operativo Contributi ai privati per la rimozione e smaltimento dell amianto ; RICHIAMATI e fatti propri i contenuti della direttiva di Giunta n. 26 del ; RITENUTO, per ragioni di sicurezza della salute pubblica e di tutela dell ambiente, di incentivare i privati alla bonifica dell amianto mediante l erogazione di contributi a fondo perduto, impiegando a bilancio i residui dei trasferimenti regionali di cui alla L.R. 24/2006; RITENUTO di disciplinare tali contributi con apposito regolamento provinciale che si approva e che costituisce parte integrante e sostanziale del presente atto; RITENUTO di demandare ai successivi bandi ed agli atti del Dirigente competente per materia ulteriori disposizioni procedurali, compresi gli atti di concessione dei contributi, la fissazione dei termini per la presentazione della documentazione istruttoria, per la rendicontazione della spesa e per eventuali proroghe dei termini di rendicontazione, qualora ritenuti necessari; RICHIAMATO il Regolamento provinciale per la concessione dei contributi e l attribuzione di vantaggi economici di qualunque genere a persone ed enti pubblici e privati, che troverà applicazione per quanto non disposto dal Regolamento che si approva e dai successivi bandi; VISTO il vigente Regolamento per la pubblicità degli atti, approvato dal Consiglio Provinciale nella seduta del con deliberazione n. 30 d ordine; CONSTATATO che il presente atto non rientra nei casi di esclusione di cui all art. 4, co. 1 del citato Regolamento; RITENUTO per quanto previsto all art. 2 del Regolamento in parola di diffondere il presente atto tramite i siti Internet ed Intranet della Provincia di Udine; VISTO il parere favorevole in ordine alla regolarità tecnica, di cui all art. 49, comma 1 del D.Lgs. 267/2000 e s.m.i.; 3

4 RITENUTO di dichiarare il presente atto immediatamente eseguibile, stante l urgenza di provvedere; RICHIAMATO l emendamento al presente Regolamento, sottoscritto dal Cons. Ermilio Taverna, acquisito al prot. N dd ; ATTESO che il Pres. Quai ha dato lettura del parere tecnico favorevole al predetto emendamento espresso dalla Dirigente Dott.ssa Fracarossi (in sostituzione del Dirigente Dott. Casasola); DATO ATTO della discussione registrata agli atti, che qui si intende integralmente richiamata, all inizio della quale l Ass. Decorte ha illustrato l argomento e, successivamente, sono intervenuti i Cons. Taverna (che ha illustrato l emendamento proposto), Verona, Gerussi, Della Pietra, ai quali è seguita la replica finale dell Ass. Decorte; PRESO ATTO che il Pres. Quai ha aperto le dichiarazioni di voto; CONSTATATA l uscita dall aula dell Ass. Macorig; VISTA la richiesta di sospensione formulata dal Cons. Martines, posta al voto da parte del Pres. Quai A voti palesi ed unanimi, resi per alzata di mano (N 27 presenti) di sospendere la seduta alle h D E L I B E R A ******************** Constatata la ripresa dei lavori alle h , all appello nominale risultano presenti n 26 Consiglieri (assenti Macorig, Marchetti, Peresson, Carlantoni, Polesello); A voti espressi in forma palese resi per alzata di mano n 10 favorevoli e n 16 contrari (Fontanini, Piuzzi, Marcuzzo, Quai, Lizzi, Teghil, Vuerli, Steccati, Galetti, Della Pietra, Bassi, Milesi, Gerussi, Piasente, Govetto, Moschioni) D E L I B E R A di non accogliere l emendamento a firma del Cons. Taverna, prot. N 52270/12 ******************* 4

5 Ritenuto quindi di sottoporre alla votazione la proposta di deliberazione; A voti espressi in forma palese resi per alzata di mano n 16 favorevoli e n 10 astenuti (Antonelli, Travan, Taverna, Scarabelli, Martines, Shaurli, Burtulo, Lerussi, Verona, Schiratti) D E L I B E R A 1) di confermare e far proprio quanto espresso nelle premesse; 2) di approvare l allegato Regolamento provinciale per la concessione di contributi a soggetti privati per l incentivazione alla rimozione e smaltimento dell amianto che forma parte integrante e sostanziale del presente provvedimento; 3) di diffondere il presente atto tramite i siti Internet ed Intranet della Provincia di Udine. ******************* Infine, per quanto concerne l immediata eseguibilità, a voti espressi in forma palese resi per alzata di mano n 16 favorevoli e n 10 astenuti (Antonelli, Travan, Taverna, Scarabelli, Martines, Shaurli, Burtulo, Lerussi, Verona, Schiratti) D E L I B E R A di dichiarare, per le ragioni espresse in premessa, la presente delibera immediatamente eseguibile. PARERE FAVOREVOLE (Regolarità tecnica): PARERE FAVOREVOLE (Regolarità contabile): Dott. Marco Casasola Dott.ssa Nilla Patrizia Miorin IL PRESIDENTE (p.i. Marco QUAI) IL SEGRETARIO GENERALE (dott. Stefano NEN) 5

6 ALLEGATO B REGOLAMENTO PROVINCIALE PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI A SOGGETTI PRIVATI PER L INCENTIVAZIONE ALLA RIMOZIONE E SMALTIMENTO DELL AMIANTO Art. 1 - Finalità e interventi ammissibili Il presente Regolamento disciplina le procedure dirette alla concessione ed erogazione di contributi in conto capitale a fondo perduto a beneficio di soggetti privati che intendano effettuare interventi volti alla rimozione e smaltimento di coperture contenenti amianto di edifici ad uso civile e loro pertinenze, esclusi quelli adibiti ad attività imprenditoriali, ubicati nel territorio della Provincia di Udine, al fine di promuovere il risanamento e la salvaguardia dell ambiente e di garantire la tutela della salute pubblica. Gli incentivi riguarderanno interventi di bonifica non superiori a 50 mq. Non sono ammessi a contributo gli interventi di inertizzazione/incapsulazione. Art. 2 - Soggetti beneficiari Possono accedere agli incentivi i proprietari di edifici civili e loro pertinenze, esclusi quelli adibiti ad attività imprenditoriali, o gli amministratori di condominio, per interventi di rimozione di coperture contenenti amianto. I manufatti dovranno essere ubicati sul territorio della Provincia di Udine, essere in regola con le disposizioni urbanistico-edilizie ed aver ottenuto, se richiesto, il provvedimento autorizzativo all esecuzione dell intervento (D.I.A., ecc.). Art. 3 - Entità del contributo I contributi sono riconosciuti nella misura del 75%, al netto dell I.V.A., della spesa ammessa a contributo; nel caso in cui la spesa preventivata superi 2.000,00, l ammontare del contributo non potrà in ogni caso superare l importo di 1.500,00 (I.V.A. esclusa). Le spese finanziate da contributo riguarderanno la redazione del piano di lavoro, gli interventi di rimozione, trasporto e smaltimento dei materiali contenenti amianto. Art. 4 Norme di accesso Per l assegnazione degli incentivi, l Amministrazione provinciale adotta appositi bandi e li rende pubblici mediante pubblicazione nel proprio sito internet. Le domande dovranno essere presentate nei termini previsti dal bando. Art. 5 - Modalità di presentazione delle domande Le domande di ammissione al contributo, in competente bollo, debitamente compilate e sottoscritte dal proprietario o amministratore di condominio, dovranno essere spedite alla Provincia di Udine tramite raccomandata con ricevuta di ritorno; la ricevuta di spedizione rilasciata dall ufficio postale dovrà essere conservata con lo scopo di comprovare la data e l ora di tale operazione. Il richiedente dovrà impiegare il modello di domanda e relativi allegati pubblicati sul sito della Provincia di Udine. La domanda dovrà essere corredata dalla seguente documentazione:

7 a) preventivo di spesa relativo all intervento di rimozione redatto da ditta iscritta all Albo Nazionale dei Gestori Ambientali alla Categoria 10 Bonifica dei beni contenenti amianto e sottoscritto dal legale rappresentante della ditta; b) documentazione fotografica del manufatto che consenta sia una visione di dettaglio dello stato di conservazione del manufatto stesso, sia una visione d insieme del sito di ubicazione; c) dichiarazione sostitutiva di atto notorio attestante la proprietà dell immobile, la conformità dell immobile alla normativa urbanistico-edilizia vigente; dichiarazione di non aver ricevuto altri finanziamenti per il medesimo intervento e di impegno a pagare la ditta incaricata mediante bonifico bancario o postale; d) fotocopia di documento di identità in corso di validità del richiedente; e) dichiarazione sostitutiva di atto notorio della ditta incaricata relativa all iscrizione all Albo dei Gestori ambientali; dichiarazione circa la gratuità del preventivo e di impegno a consegnare al beneficiario del contributo copia del formulario di trasporto dei rifiuti a smaltimento come da modello predisposto dalla Provincia di Udine corredata da fotocopia di un documento d identità del legale rappresentante della ditta; f) in caso di condominio, oltre all istanza dell Amministratore, elenco dei proprietari che costituiscono il condominio ed eventuale copia del verbale approvante l esecuzione dei lavori. La Provincia di Udine si riserva, comunque, di richiedere ulteriore documentazione aggiuntiva, se necessaria ai fini dell istruttoria. Art. 6 - Criteri di priorità Le domande di contributo saranno accolte con il metodo a sportello, ossia secondo l ordine cronologico di presentazione delle domande (data e ora). A parità di data, l ordine sarà definito in base all ora di presentazione; per tale verifica si farà riferimento all ora di inoltro all ufficio postale del plico contenente la domanda di contributo e suoi allegati e certificata dal tagliando di ricevuta rilasciato dalla posta, copia del quale i richiedenti possono essere chiamati ad esibire all atto della formazione della priorità; contrariamente saranno considerati ultimi per la data in questione. L ennesima domanda che superi l ammontare del finanziamento risulterà la prima esclusa. In caso di ricevimento di più istanze in di pari data per le quali non sia possibile identificare l ora di presentazione, costituirà titolo di precedenza l ordine di arrivo al protocollo della Provincia. Nel caso in cui non sia possibile identificare il giorno di presentazione della domanda, farà fede la data indicata sulla cartolina A/R e, in caso di impossibilità di prendere visione della cartolina A/R da parte degli Uffici, dal timbro apposto dall Ufficio del Protocollo della Provincia di Udine. I beneficiari del contributo riceveranno comunicazione dell avvenuta ammissione a finanziamento e potranno esprimere la non accettazione del contributo entro 15 giorni da tale comunicazione. Con l assegnazione del finanziamento, il beneficiario ha l obbligo di rispettare scadenze, prescrizioni e modalità di rendicontazione previste nel bando e nella lettera di concessione del contributo. Ulteriori modalità procedurali verranno definite dal relativo bando. Art. 7 - Domande inammissibili od incomplete Non saranno considerate ammissibili le domande di contributo mancanti di uno dei seguenti elementi: - firma in originale; - indicazione delle generalità del richiedente e dei dati di individuazione dell immobile interessato dalle opere; 2

8 - fotocopia di documento di identità in corso di validità del richiedente - preventivo di spesa relativo all intervento di rimozione redatto da ditta iscritta all Albo Nazionale dei Gestori Ambientali alla categoria 10, firmato dal legale rappresentante della ditta. Per gli altri casi di incompletezza si dovrà procedere alla integrazione entro il termine stabilito da apposita comunicazione del competente Ufficio provinciale, pena l esclusione dal procedimento. Non sono ammessi più finanziamenti per uno stesso intervento, anche se richiesti da soggetti diversi. I contributi del presente regolamento, pena l esclusione dalle graduatorie, non sono cumulabili con altri contributi a fondo perduto derivanti da altri enti e finalizzati al medesimo intervento. Art. 8 - Erogazione del contributo Entro il termine stabilito dalla lettera di concessione del contributo deve pervenire apposita rendicontazione ai fini della liquidazione del finanziamento spettante. La rendicontazione dovrà essere prodotta sui moduli predisposti dall Amministrazione provinciale e disponibili sul sito internet della stessa. La rendicontazione sarà costituita da: - modello di rendicontazione predisposto dalla Provincia di Udine compilato e sottoscritto dal beneficiario del contributo; - copia della fattura quietanzata emessa dalla ditta incaricata attestante le spese effettivamente sostenute e copia del bonifico bancario o postale che dovrà riportare nella causale il numero e la data della fattura di riferimento e come dati dell ordinante il nominativo del beneficiario del contributo; - copia del piano di lavoro predisposto dalla ditta che ha eseguito l intervento, con evidenza del timbro dell Azienda per i Servizi Sanitari; - dichiarazione sostitutiva di atto notorio dell avvenuto smaltimento dei materiali in conformità alla normativa vigente da parte della ditta incaricata dei lavori di bonifica, contenente l indirizzo del luogo di prelievo, l indicazione dei mq bonificati e del peso conferito, e allegata copia del formulario di trasporto dei rifiuti stessi all impianto autorizzato di destinazione. Il contributo verrà erogato in un unica soluzione entro 90 giorni dal ricevimento della completa documentazione di rendiconto. Eventuali variazioni in aumento del costo indicato nel preventivo di spesa degli interventi non incideranno sull ammontare del contributo riconosciuto. In caso di diminuzione delle spese effettivamente fatturate rispetto a quanto preventivato, il contributo riconosciuto sarà ridotto in misura proporzionale. Art. 9 - Ispezioni e controlli La Provincia potrà effettuare in qualsiasi momento ispezioni e controlli al fine di verificare lo stato di attuazione del piano di rimozione e smaltimento e la correttezza delle procedure e delle dichiarazioni prodotte. Art Decadenza Il verificarsi di una delle fattispecie sotto indicate comporterà la decadenza dall assegnazione del contributo: a) accertamento in sede di verifica dell ufficio competente della produzione di falsa dichiarazione e/o falsa documentazione; b) accertamento dell esecuzione dei lavori da parte di una ditta non iscritta all Albo Nazionale dei Gestori Ambientali alla Categoria 10; c) mancata presentazione del piano di lavoro di cui al D.Lgs. 81/2008 art. 256, con il timbro dell Azienda per i Servizi Sanitari; 3

9 d) accertamento di esecuzione dei lavori in modo difforme dal piano di lavoro approvato e dalle modalità di rimozione e di smaltimento dei rifiuti contenenti amianto indicate e/o prescritte (violazione art. 34, L. 277/1991); e) mancata presentazione del modello di rendicontazione predisposto dalla Provincia di Udine compilato e sottoscritto dal beneficiario del contributo; f) mancata presentazione di copia della fattura quietanzata delle spese effettivamente sostenute e del relativo pagamento mediante bonifico bancario o postale con relativa causale; g) mancata dichiarazione sostitutiva di atto notorio dell avvenuto smaltimento dei materiali in conformità alla normativa vigente da parte della ditta incaricata dei lavori di bonifica, contenente l indirizzo del luogo di prelievo, l indicazione dei mq bonificati e del peso conferito, con allegata copia del formulario di trasporto dei rifiuti stessi all impianto autorizzato di destinazione. Nel caso in cui si verifichi una delle fattispecie contemplate ai precedenti punti, verrà disposta la revoca del contributo. Per gli altri casi di incompletezza si dovrà procedere all integrazione entro il termine indicato con apposita comunicazione. Art Disposizioni di rinvio Per quanto non disposto dal presente regolamento e dall apposito bando trovano applicazione le disposizioni contenute nel Regolamento provinciale per la concessione dei contributi e l attribuzione di vantaggi economici di qualunque genere a persone ed enti pubblici e privati. 4

10

11

Art. 1 - Finalità. Art. 2 - Interventi ammissibili

Art. 1 - Finalità. Art. 2 - Interventi ammissibili BANDO PER L ASSEGNAZIONE DI CONTRIBUTI A FONDO PERDUTO FINALIZZATI ALL INCENTIVAZIONE DI INTERVENTI DI BONIFICA, RIMOZIONE E SMALTIMENTO DELL AMIANTO DA MANUFATTI, FABBRICATI ED EDIFICI CIVILI SUL TERRITORIO

Dettagli

CITTÀ DI TEVEROLA. Provincia di Caserta. Assessorato all Ambiente

CITTÀ DI TEVEROLA. Provincia di Caserta. Assessorato all Ambiente CITTÀ DI TEVEROLA Provincia di Caserta Assessorato all Ambiente CAPITOLATO PER L ASSEGNAZIONE DI CONTRIBUTI A FONDO PERDUTO FINALIZZATI ALL INCENTIVAZIONE DI INTERVENTI DI RIMOZIONE E SMALTIMENTO DI PICCOLE

Dettagli

BANDO PUBBLICO PER L ASSEGNAZIONE DI CONTRIBUTO A FONDO PERDUTO FINALIZZATO ALL INCENTIVAZIONE DI INTERVENTI DI

BANDO PUBBLICO PER L ASSEGNAZIONE DI CONTRIBUTO A FONDO PERDUTO FINALIZZATO ALL INCENTIVAZIONE DI INTERVENTI DI BANDO PUBBLICO PER L ASSEGNAZIONE DI CONTRIBUTO A FONDO PERDUTO FINALIZZATO ALL INCENTIVAZIONE DI INTERVENTI DI RIMOZIONE E SMALTIMENTO DELL AMIANTO DA FABBRICATI ED EDIFICI CIVILI, PRODUTTIVI, COMMERCIALI/TERZIARI,

Dettagli

PROVINCIA DI GORIZIA

PROVINCIA DI GORIZIA PROVINCIA DI GORIZIA Direzione sviluppo territoriale ed ambiente BANDO PER IL PROGETTO MICRORACCOLTA E SMALTIMENTO AMIANTO NELLA PROVINCIA DI GORIZIA PER L ANNO 2014 Progetto previsto dal Programma 12

Dettagli

PROVINCIA DI GORIZIA

PROVINCIA DI GORIZIA PROVINCIA DI GORIZIA Direzione sviluppo territoriale ed ambiente SCHEMA DEL BANDO PER IL PROGETTO MICRORACCOLTA E SMALTIMENTO AMIANTO NELLA PROVINCIA DI GORIZIA PER L ANNO 2015 Progetto previsto dal Programma

Dettagli

ANNUALITA 2009. Art. 1 Finalità

ANNUALITA 2009. Art. 1 Finalità BANDO PER L ASSEGNAZIONE DI CONTRIBUTI A FONDO PERDUTO FINALIZZATI ALLA RIMOZIONE E SMALTIMENTO DELL AMIANTO DA MANUFATTI, FABBRICATI ED EDIFICI CIVILI, PRODUTTIVI, COMMERCIALI E TERZIARI SUL TERRITORIO

Dettagli

GRAZIE AL COFINANZIAMENTO DEL COMUNE DI CASTELFRANCO VENETO ORA PUOI SMALTIRE L AMIANTO! COMUNE DI CASTELFRANCO VENETO

GRAZIE AL COFINANZIAMENTO DEL COMUNE DI CASTELFRANCO VENETO ORA PUOI SMALTIRE L AMIANTO! COMUNE DI CASTELFRANCO VENETO COMUNE DI CASTELFRANCO VENETO GRAZIE AL COFINANZIAMENTO DEL COMUNE DI CASTELFRANCO VENETO ORA PUOI SMALTIRE L AMIANTO! Leggi il bando per sapere come fare Per informazioni: Comune di Castelfranco Veneto

Dettagli

C I T T A DI M ATINO

C I T T A DI M ATINO C I T T A DI M ATINO PROVINCIA DI LECCE S E T T O R E S E R V I Z I A L L A C I T T A AVVISO PUBBLICO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI PER LA RIMOZIONE E LO SMALTIMENTO DEI MANUFATTI CONTENENTI AMIANTO

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI PER LA RIMOZIONE E SMALTIMENTO DELL AMIANTO

REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI PER LA RIMOZIONE E SMALTIMENTO DELL AMIANTO REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI PER LA RIMOZIONE E SMALTIMENTO DELL AMIANTO Art. 1 Finalità Il presente regolamento ha lo scopo di promuovere il risanamento e la salvaguardia dell ambiente

Dettagli

(approvato con delib. del C.C. n. del )

(approvato con delib. del C.C. n. del ) REGOLAMENTO COMUNALE PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI ECONOMICI PER LO SMALTIMENTO DI MATERIALI CONTENENTI AMIANTO PRESSO IMMOBILI AD USO CIVILE ABITAZIONE E RELATIVE PERTINENZE (approvato con delib. del

Dettagli

COMUNE di MAGNAGO. Provincia di Milano

COMUNE di MAGNAGO. Provincia di Milano COMUNE di MAGNAGO Provincia di Milano REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI ECONOMICI PER IL RIFACIMENTO DELLE COPERTURE IN CEMENTO AMIANTO DEGLI EDIFICI AD USO CIVILE, PRODUTTIVO, COMMERCIALE,

Dettagli

CITTÀ DI LEGNAGO AVVISO PUBBLICO LINEE GUIDA seguendo l'ordine cronologico delle richieste fino ad esaurimento.

CITTÀ DI LEGNAGO AVVISO PUBBLICO LINEE GUIDA seguendo l'ordine cronologico delle richieste fino ad esaurimento. CITTÀ DI LEGNAGO ALLEGATO 1 AVVISO PUBBLICO ASSEGNAZIONE DI CONTRIBUTI PER INTERVENTI DI RIMOZIONE E SMALTIMENTO DI MATERIALE CONTENENTE AMIANTO PROVENIENTE DA FABBRICATI RESIDENZIALI E LORO PERTINENZE

Dettagli

REGOLAMENTO COMUNALE

REGOLAMENTO COMUNALE REGOLAMENTO COMUNALE PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI ECONOMICI PER LO SMALTIMENTO DI MATERIALI CONTENENTI AMIANTO PRESSO IMMOBILI AD USO CIVILE ABITAZIONE E RELATIVE PERTINENZE - Testo licenziato dalla

Dettagli

REGOLAMENTO PER L'ASSEGNAZIONE DI CONTRIBUTO A FONDO PERDUTO

REGOLAMENTO PER L'ASSEGNAZIONE DI CONTRIBUTO A FONDO PERDUTO REGOLAMENTO PER L'ASSEGNAZIONE DI CONTRIBUTO A FONDO PERDUTO PER INTERVENTI DI RIMOZIONE E SMALTIMENTO DELL'AMIANTO DI MANUFATTI ED EDIFICI PRIVATI NEL TERRITORIO DELLA PROVINCIA DEL MEDIO CAMPIDANO PAG.1

Dettagli

BANDO PUBBLICO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI ECONOMICI PER LO SMALTIMENTO DI MATERIALI CONTENENTI AMIANTO PRESSO IMMOBILI SITI NEL COMUNE DI DERVIO

BANDO PUBBLICO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI ECONOMICI PER LO SMALTIMENTO DI MATERIALI CONTENENTI AMIANTO PRESSO IMMOBILI SITI NEL COMUNE DI DERVIO BANDO PUBBLICO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI ECONOMICI PER LO SMALTIMENTO DI MATERIALI CONTENENTI AMIANTO PRESSO IMMOBILI SITI NEL COMUNE DI DERVIO. Art. 1 Oggetto e finalità del bando Il Comune di

Dettagli

Criteri e modalità per la concessione dei contributi per la rimozione con smaltimento di coperture in cemento amianto

Criteri e modalità per la concessione dei contributi per la rimozione con smaltimento di coperture in cemento amianto Allegato parte integrante ALLEGATO 1) Criteri e modalità per la concessione dei contributi per la rimozione con smaltimento di coperture in cemento amianto Articolo 1 Finalità e soggetti beneficiari 1.

Dettagli

COMUNE DI ERBA AREA SERVIZI AL TERRITORIO

COMUNE DI ERBA AREA SERVIZI AL TERRITORIO COMUNE di ERBA Piazza Prepositurale n 1 22036 Erba (CO) tel. : 031/615111 fax : 031/615201 www.comune.erba.co.it SCHEMA COMUNE DI ERBA AREA SERVIZI AL TERRITORIO BANDO PUBBLICO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI

Dettagli

COMUNE DI TAURISANO Provincia di Lecce

COMUNE DI TAURISANO Provincia di Lecce COMUNE DI TAURISANO Provincia di Lecce EROGAZIONE Dl CONTRIBUTI ECONOMICI A FONDO PERDUTO PER LA RIMOZIONE E LO SMALTIMENTO Dl M.C.A. (MATERIALI CONTENENTI AMIANTO) PRESENTI NEL TERRITORIO DEL COMUNE DI

Dettagli

PROVINCIA DI CAGLIARI - PROVINCIA DE CASTEDDU Assessorato Pubblica Istruzione Settore Edilizia Scolastica

PROVINCIA DI CAGLIARI - PROVINCIA DE CASTEDDU Assessorato Pubblica Istruzione Settore Edilizia Scolastica PROVINCIA DI CAGLIARI - PROVINCIA DE CASTEDDU Assessorato Pubblica Istruzione Settore Edilizia Scolastica BANDO PUBBLICO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI AGLI ENTILOCALI E LORO CONSORZI PER LA BONIFICA

Dettagli

BANDO PUBBLICO. COMUNE DI CARRARA Decorato di Medaglia d Oro al Merito Civile Settore Ambiente

BANDO PUBBLICO. COMUNE DI CARRARA Decorato di Medaglia d Oro al Merito Civile Settore Ambiente BANDO PUBBLICO PER L ASSEGNAZIONE DI CONTRIBUTO A FONDO PERDUTO PER LA PROMOZIONE DI INTERVENTI DI RIMOZIONE E SMALTIMENTO DELL AMIANTO DA MANUFATTI, FABBRICATI ED EDIFICI CIVILI, PRODUTTIVI, COMMERCIALI/TERZIARI

Dettagli

COMUNE DI UDINE Dipartimento Gestione del Territorio, delle Infrastrutture e dell Ambiente Servizio Edilizia Privata e Ambiente

COMUNE DI UDINE Dipartimento Gestione del Territorio, delle Infrastrutture e dell Ambiente Servizio Edilizia Privata e Ambiente Allegato 1 Udine, COMUNE DI UDINE Dipartimento Gestione del Territorio, delle Infrastrutture e dell Ambiente Servizio Edilizia Privata e Ambiente REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI A FAVORE DI

Dettagli

COMUNE DI CRISPIANO Provincia di Taranto ASSESSORATO ALL AMBIENTE

COMUNE DI CRISPIANO Provincia di Taranto ASSESSORATO ALL AMBIENTE COMUNE DI CRISPIANO Provincia di Taranto ASSESSORATO ALL AMBIENTE PREMESSO che il Comune di Crispiano è risultato beneficiario, giusta istanza di accesso al contributo presentata in data 11/04/2014 all

Dettagli

AVVISO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI PER LA RIMOZIONE E LO SMALTIMENTO DEI MANUFATTI CONTENENTI AMIANTO NEGLI EDIFICI PRIVATI SI RENDE NOTO CHE

AVVISO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI PER LA RIMOZIONE E LO SMALTIMENTO DEI MANUFATTI CONTENENTI AMIANTO NEGLI EDIFICI PRIVATI SI RENDE NOTO CHE COMUNE DI ARNESANO PROVINCIA DI LECCE Servizio LL.PP.- Urbanistica - Ambiente Via De Amicis C.A.P. 73010 -ARNESANO- Tel 0832-323813 Fax. 0832-323283 e-mail: ufficio.tecnico@comune.arnesano.le.it AVVISO

Dettagli

BANDO PER L'EROGAZIONE DI CONTRIBUTI A FAVORE DEI SOGGETTI PRIVATI

BANDO PER L'EROGAZIONE DI CONTRIBUTI A FAVORE DEI SOGGETTI PRIVATI Area V - Gestione del territorio Servizio Politiche Ambientali Via A. Costa n. 12 40062 Molinella (Bo) Tel. 051/690.68.62-77 Fax 051/690.03.46 ambiente@comune.molinella.bo.it Indice ART. 1 (FINALITÀ)..........

Dettagli

PROVINCIA DI CARBONIA IGLESIAS

PROVINCIA DI CARBONIA IGLESIAS PROVINCIA DI CARBONIA IGLESIAS AREA DEI SERVIZI AMBIENTALI BANDO PUBBLICO PER L'EROGAZIONE DI CONTRIBUTI A BENEFICIO DI ENTI LOCALI E LORO CONSORZI PER INTERVENTI DI BONIFICA DI MANUFATTI CONTENENTI AMIANTO

Dettagli

REGOLAMENTO PER L ASSEGNAZIONE DI CONTRIBUTI RELATIVI ALLA RIMOZIONE DI MATERIALI CONTENENTI AMIANTO

REGOLAMENTO PER L ASSEGNAZIONE DI CONTRIBUTI RELATIVI ALLA RIMOZIONE DI MATERIALI CONTENENTI AMIANTO REGOLAMENTO PER L ASSEGNAZIONE DI CONTRIBUTI RELATIVI ALLA RIMOZIONE DI MATERIALI CONTENENTI AMIANTO Approvato con deliberazione del Consiglio Comunale n. 21del 19.04.2002 Modificato con deliberazione

Dettagli

cap. 73059 Provincia di Lecce

cap. 73059 Provincia di Lecce C o m u n e d i U g e n t o cap. 73059 Provincia di Lecce tel. (0833) 555091 - fax (0833) 556496 www.comune.ugento.le.it EROGAZIONE Dl RIMBORSI SPESE PER LA RIMOZIONE E LO SMALTIMENTO Dl MANUFATTI CONTENENTI

Dettagli

ALL ART. 3 LETTERA A)

ALL ART. 3 LETTERA A) BANDO ANNO 2015 DI AMMISSIONE AL CONTRIBUTO A FONDO PERDUTO PER LO SMALTIMENTO DI MATERIALE E/O MANUFATTI CONTENENTI AMIANTO PRESENTI NEL TERRITORIO COMUNALE. Art. 1 Finalità L Amministrazione Comunale

Dettagli

COMUNE DI MERONE REGIONE LOMBARDIA PROVINCIA DI COMO UFFICIO TECNICO COMUNALE

COMUNE DI MERONE REGIONE LOMBARDIA PROVINCIA DI COMO UFFICIO TECNICO COMUNALE 1 Lorenzo Domenico Parillo: e-mail: urbanistica@comune.merone.co.it COMUNE DI MERONE REGIONE LOMBARDIA PROVINCIA DI COMO UFFICIO TECNICO COMUNALE C.Fisc./ P. I.V.A.: 00549420131 Tel.: 031/650000 Fax: 031/651549

Dettagli

COMUNE DI ERBA AREA SERVIZI AL TERRITORIO

COMUNE DI ERBA AREA SERVIZI AL TERRITORIO COMUNE DI ERBA AREA SERVIZI AL TERRITORIO REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI PER LA RIMOZIONE E SMALTIMENTO DELL AMIANTO E PER L INSTALLAZIONE DI PANNELLI SOLARI TERMICI O IMPIANTI FOTOVOLTAICI

Dettagli

COMUNE di MADONE. Provincia di Bergamo

COMUNE di MADONE. Provincia di Bergamo COMUNE di MADONE Provincia di Bergamo Regolamento comunale n. 87 REGOLAMENTO PER LO STANZIAMENTO DI CONTRIBUTI VOLTI ALLA RIMOZIONE E ALLO SMALTIMENTO DI MATERIALI IN FIBROCEMENTO E CONTENENTI AMIANTO

Dettagli

Settore Ambiente - Agricoltura - Polizia Provinciale

Settore Ambiente - Agricoltura - Polizia Provinciale PROVINCIA DI NUORO Settore Ambiente - Agricoltura - Polizia Provinciale Piazza Italia, 22 08100 NUORO - tel +39 0784 238600 - fax + 39 0784 230399 - protocollo@pec.provincia.nuoro.it Allegato alla Determinazione

Dettagli

BANDO PER LA CONCESSIONE

BANDO PER LA CONCESSIONE BANDO PER LA CONCESSIONE Dl CONTRIBUTI PER LA BONIFICA, RIMOZIONE E SMALTIMENTO DI COPERTURE IN AMIANTO DA FABBRICATI ED EDIFICI AD USO CIVILE, PRODUTTIVO, COMMERCIALE, TERZIARIO ED AGRICOLO. ANNO 2015

Dettagli

COMUNE DI GENURI UFFICIO TECNICO PROVINCIA DEL MEDIO CAMPIDANO. P.zza San Giuliano n. 3, 09020 Tel. 070/9365128 Fax 070/9365010

COMUNE DI GENURI UFFICIO TECNICO PROVINCIA DEL MEDIO CAMPIDANO. P.zza San Giuliano n. 3, 09020 Tel. 070/9365128 Fax 070/9365010 COMUNE DI GENURI PROVINCIA DEL MEDIO CAMPIDANO UFFICIO TECNICO P.zza San Giuliano n. 3, 09020 Tel. 070/9365128 Fax 070/9365010 email ut.genuri@alice.it BANDO PUBBLICO PER L'EROGAZIONE DI CONTRIBUTI PER

Dettagli

P.zza Martiri della Libertà, 19 21050 Tel.0331.617768 - fax 0331.618186. PEC: utc.gorlamaggiore@legalmail.it. e.mail: utc@gorlamaggiore.

P.zza Martiri della Libertà, 19 21050 Tel.0331.617768 - fax 0331.618186. PEC: utc.gorlamaggiore@legalmail.it. e.mail: utc@gorlamaggiore. COMUNE DI GORLA MAGGIORE Provincia di Varese UFFICIO GESTIONE DEL TERRITORIO PROTEZIONE CIVILE P.zza Martiri della Libertà, 19 21050 Tel.0331.617768 - fax 0331.618186 e.mail: utc@gorlamaggiore.org BANDO

Dettagli

PROVINCIA DI UDINE DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA PROVINCIALE

PROVINCIA DI UDINE DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA PROVINCIALE PROVINCIA DI UDINE DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA PROVINCIALE SEDUTA DEL GIORNO 01 SETTEMBRE 2014 Presente Assente FONTANINI PIETRO Presidente X MATTIUSSI FRANCO Vicepresidente X BARBERIO LEONARDO Assessore

Dettagli

COMUNE DI CAMIGLIANO

COMUNE DI CAMIGLIANO VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE n. 100 del 04.12.2014 avente ad oggetto: Campagna per l erogazione di contributi per la bonifica di manufatti contenenti amianto. L'anno duemilaquattordici,

Dettagli

COMUNE DI PRESEZZO PRESEZZO IN SALUTE

COMUNE DI PRESEZZO PRESEZZO IN SALUTE COMUNE DI PRESEZZO Provincia di Bergamo Via Vittorio Veneto n. 1049 - C.a.p. 24030 c.f. 8200 3210 166 part.i.v.a. 0175 7940 166 Tel. 035 464660 Fax 035 464699 Ufficio TRIBUTI e-mail: comune@presezzo.net

Dettagli

Comune di Laterza Provincia di Taranto

Comune di Laterza Provincia di Taranto Comune di Laterza Provincia di Taranto Settore 5 Urbanistica, Ambiente e Igiene Urbana AVVISO PUBBLICO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI PER LA RIMOZIONE E LO SMALTIMENTO DEI MANUFATTI CONTENENTI AMIANTO

Dettagli

COMUNE DI GONNOSCODINA PROVINCIA DI ORISTANO

COMUNE DI GONNOSCODINA PROVINCIA DI ORISTANO LLEGTO alla delibera C.C. n. 024 del 05.09.2011 Pagina 1 di 6 COMUNE DI GONNOSCODIN PROVINCI DI ORISTNO REGOLMENTO PER L SSEGNZIONE DI CONTRIBUTI FONDO PERDUTO PER INTERVENTI DI RIMOZIONE E SMLTIMENTO

Dettagli

REGOLAMENTO PER L EROGAZIONE DI INCENTIVI PER L INSTALLAZIONE DI PANNELLI SOLARI FOTOVOLTAICI.

REGOLAMENTO PER L EROGAZIONE DI INCENTIVI PER L INSTALLAZIONE DI PANNELLI SOLARI FOTOVOLTAICI. Comune di Caltagirone Provincia di Catania Servizio Politiche Energetiche Via S.Maria di Gesù,90 95041 Caltagirone (CT) 0933 41410-41448 fax 0933 41461 REGOLAMENTO PER L EROGAZIONE DI INCENTIVI PER L INSTALLAZIONE

Dettagli

BANDO PUBBLICO PER L'EROGAZIONE DI CONTRIBUTI A BENEFICIO

BANDO PUBBLICO PER L'EROGAZIONE DI CONTRIBUTI A BENEFICIO BANDO PUBBLICO PER L'EROGAZIONE DI CONTRIBUTI A BENEFICIO DI PRIVATI PER INTERVENTI DI BONIFICA DI MANUFATTI CONTENENTI AMIANTO (L.R. N. 22/2005, DELIB. G.R. N. 32/5 DEL 04.06.2008) - ANNUALITÀ 2009 PAG.1

Dettagli

BANDO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI ALLE IMPRESE PER LA REALIZZAZIONE DEL PRIMO SITO INTERNET

BANDO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI ALLE IMPRESE PER LA REALIZZAZIONE DEL PRIMO SITO INTERNET PAG. 1 1 trimestre 2012 BANDO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI ALLE IMPRESE PER LA REALIZZAZIONE DEL PRIMO SITO INTERNET Il presente bando è adottato con determinazione del Segretario Generale n. 355 del

Dettagli

QUOTA STANZIATA 10.000,00

QUOTA STANZIATA 10.000,00 BANDO PUBBLICO PER L ASSEGNAZIONE DI CONTRIBUTO A FONDO PERDUTO PER LA RIMOZIONE E LO SMALTIMENTO DI LASTRE IN CEMENTO AMIANTO IN FABBRICATI ED EDIFICI AD USO RESIDENZIALE E PERTINENZE QUOTA STANZIATA

Dettagli

Art 1 Finalità del Bando. Art 2 Quadro normativo di riferimento. Art. 3 Beneficiari. Art. 4 Interventi finanziabili

Art 1 Finalità del Bando. Art 2 Quadro normativo di riferimento. Art. 3 Beneficiari. Art. 4 Interventi finanziabili Bando per il finanziamento di interventi edilizi da realizzare su strutture a sostegno dei centri di aggregazione giovanile. Art. 24 della legge regionale 22 marzo 2012 n. 5 (Legge per l autonomia dei

Dettagli

deve pervenire in originale, consegnata a mano, entro il termine di 30 giorni

deve pervenire in originale, consegnata a mano, entro il termine di 30 giorni Bando per il finanziamento di interventi edilizi da realizzare su strutture a sostegno dei centri di aggregazione giovanile. Art. 24 della legge regionale 22 marzo 2012 n. 5 (Legge per l autonomia dei

Dettagli

Direzione Ambiente Igiene ed Energia

Direzione Ambiente Igiene ed Energia Direzione Ambiente Igiene ed Energia CONCESSIONE DI CONTRIBUTI PER LA REALIZZAZIONE DI INTERVENTI PER RISPARMIO ENERGETICO E PER IL MIGLIORAMENTO DELLA QUALITA DELL ARIA: ACQUISTO ED INSTALLAZIONE DI SISTEMI

Dettagli

Bando pubblico per l'assegnazione di contributo a. fondo perduto per interventi di rimozione e. smaltimento dell'amianto da fabbricati ed edifici di

Bando pubblico per l'assegnazione di contributo a. fondo perduto per interventi di rimozione e. smaltimento dell'amianto da fabbricati ed edifici di COMUNE DI TORTOLI' () - Codice AOO: - Reg. nr.0023056/2011 del 18/10/2011 Provincia dell Ogliastra Servizio Ambiente, Rifiuti e Energia Bando pubblico per l'assegnazione di contributo a fondo perduto per

Dettagli

CITTÀ DI LAMEZIA TERME

CITTÀ DI LAMEZIA TERME BANDO PER L'EROGAZIONE DI CONTRIBUTI A PRIVATI PER L'ESECUZIONE DI INTERVENTI DI BONIFICA DA AMIANTO Art. 1 Finalità Il presente bando disciplina le procedure dirette alla concessione ed erogazione di

Dettagli

Articolo 1 (Finalità ed ambito di applicazione)

Articolo 1 (Finalità ed ambito di applicazione) Regolamento contenente criteri e modalità per la concessione di contributi a favore degli apicoltori, singoli o associati che risiedono sul territorio della Provincia e ivi esercitano l'attività apistica,

Dettagli

Comune di Pozzuolo del Friuli

Comune di Pozzuolo del Friuli Comune di Pozzuolo del Friuli INTERNET sito web: www.comune.pozzuolo.udine.it e-mail: protocollo@com-pozzuolo-del-friuli.regione.fvg.it Via XX Settembre, 31 33050 POZZUOLO DEL FRIULI (UD) C.F.: 80010530303

Dettagli

C I T T À D I C O N E G L I A N O

C I T T À D I C O N E G L I A N O Prot. n. 47660/AEP del 15/09/06 BANDO PER L ASSEGNAZIONE DI CONTRIBUTI PER FAVORIRE L ALLACCIAMENTO ALLA RETE DI DISTRIBUZIONE DEL GAS METANO PER LA TRASFORMAZIONE A GAS NATURALE DEGLI IMPIANTI PER RISCALDAMENTO

Dettagli

Bando Attività di Vicinato

Bando Attività di Vicinato COMUNE DI FERRARA Città Patrimonio dell Umanità Servizio Attività Produttive, Commercio e Turismo ALLEGATO B alla Delibera di Giunta Comunale P.G. 87807/06 BANDO ATTUATIVO DI CONCESSIONE CONTRIBUTI ANNO

Dettagli

COMUNE DI CIGLIANO Servizi all Urbanistica, Ambiente, Lavori Pubblici Premessa Art. 1 Finalità Art. 2 - Interventi finanziabili

COMUNE DI CIGLIANO Servizi all Urbanistica, Ambiente, Lavori Pubblici Premessa Art. 1 Finalità Art. 2 - Interventi finanziabili BANDO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI PER L INSTALLAZIONE DI IMPIANTI DOMESTICI FOTOVOLTAICI E SOLARI TERMICI Premessa Per raggiungere le finalità dello sviluppo e della diffusione di fonti energetiche

Dettagli

ASSESSORADU DE S INDÚSTRIA ASSESSORATO DELL INDUSTRIA

ASSESSORADU DE S INDÚSTRIA ASSESSORATO DELL INDUSTRIA BANDO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI A FAVORE DI PERSONE FISICHE E SOGGETTI GIURIDICI PRIVATI DIVERSI DALLE IMPRESE PER L INSTALLAZIONE DI IMPIANTI FOTOVOLTAICI ART. 4 COMMA 21 L.R. 15.03.2012, N. 6

Dettagli

AREA ATTIVITÀ PRODUTTIVE E SVILUPPO DEL TERRITORIO Funzione Trasporti ed Infrastrutture

AREA ATTIVITÀ PRODUTTIVE E SVILUPPO DEL TERRITORIO Funzione Trasporti ed Infrastrutture AREA ATTIVITÀ PRODUTTIVE E SVILUPPO DEL TERRITORIO Funzione Trasporti ed Infrastrutture REGOLAMENTO PROVINCIALE PER LA DISCIPLINA DEI CRITERI E DELLE MODALITÀ DI CONCESSIONE DI CONTRIBUTI IN CONTO CAPITALE

Dettagli

Provincia Regionale di Ragusa Assessorato Sviluppo Economico e Sociale BANDO

Provincia Regionale di Ragusa Assessorato Sviluppo Economico e Sociale BANDO Provincia Regionale di Ragusa Assessorato Sviluppo Economico e Sociale BANDO per l assegnazione di contributi alle piccole imprese del commercio in sede fissa operanti in provincia di Ragusa che provvedono

Dettagli

Articolo 1 (Finalità ed ambito di applicazione)

Articolo 1 (Finalità ed ambito di applicazione) Regolamento relativo alle modalità di finanziamento da parte della Provincia dei programmi di attività elaborati dagli organismi associativi tra apicoltori per promuovere la produzione di prodotti apistici

Dettagli

ART. 2 SOGGETTI BENEFICIARI

ART. 2 SOGGETTI BENEFICIARI REGOLAMENTO PER L EROGAZIONE DI CONTRIBUTI PER LA RIMOZIONE E LO SMALTIMENTO DI MATERIALI CONTENENTI AMIANTO SUL TERRITORIO COMUNALE DI PREGNANA MILANESE ART. 1 OBIETTIVI 1. Il presente regolamento intende

Dettagli

COMUNE DI DOLIANOVA PROVINCIA DI CAGLIARI PIAZZA BRIGATA SASSARI UFFICIO TECNICO SETTORE URBANISTICO-MANUTENTIVO

COMUNE DI DOLIANOVA PROVINCIA DI CAGLIARI PIAZZA BRIGATA SASSARI UFFICIO TECNICO SETTORE URBANISTICO-MANUTENTIVO COMUNE DI DOLIANOVA PROVINCIA DI CAGLIARI PIAZZA BRIGATA SASSARI UFFICIO TECNICO SETTORE URBANISTICO-MANUTENTIVO TEL. 070 7449324 C.A.P. 09041 P.I. 01331060929 FAX 070 7449325 www.comune.dolianova.ca.it

Dettagli

COMUNE DI CALVELLO. Provincia di Potenza BANDO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI FINALIZZATI ALLA PROMOZIONE DELL E-COMMERCE

COMUNE DI CALVELLO. Provincia di Potenza BANDO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI FINALIZZATI ALLA PROMOZIONE DELL E-COMMERCE COMUNE DI CALVELLO Provincia di Potenza BANDO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI FINALIZZATI ALLA PROMOZIONE DELL E-COMMERCE SCADENZA PRESENTAZIONE DOMANDE 27/02/2016 IL SEGRETARIO COMUNALE QUALE RESPONSABILE

Dettagli

FONDO SPERIMENTALE PER IMPIANTI A BIOMASSA PER LE FAMIGLIE DELLA PROVINCIA DI UDINE FSB3 CRITERI DI DETTAGLIO PER L EROGAZIONE DEI CONTRIBUTI

FONDO SPERIMENTALE PER IMPIANTI A BIOMASSA PER LE FAMIGLIE DELLA PROVINCIA DI UDINE FSB3 CRITERI DI DETTAGLIO PER L EROGAZIONE DEI CONTRIBUTI FONDO SPERIMENTALE PER IMPIANTI A BIOMASSA PER LE FAMIGLIE DELLA PROVINCIA DI UDINE FSB3 CRITERI DI DETTAGLIO PER L EROGAZIONE DEI CONTRIBUTI art. 1 Finalità 1. Il presente testo disciplina le procedure

Dettagli

REGIONE LIGURIA 1. OBIETTIVI E TIPOLOGIA DI AGEVOLAZIONE

REGIONE LIGURIA 1. OBIETTIVI E TIPOLOGIA DI AGEVOLAZIONE REGIONE LIGURIA BANDO PER L ASSEGNAZIONE DI AGEVOLAZIONI A SOSTEGNO DELLE FAMIGLIE CON ALMENO UN FIGLIO MINORE PER LA RISTRUTTURAZIONE ED ADEGUAMENTO DELLA PRIMA CASA DI ABITAZIONE 1. OBIETTIVI E TIPOLOGIA

Dettagli

Art. 1 Finalità. Art. 2 Requisiti di ammissibilità al contributo

Art. 1 Finalità. Art. 2 Requisiti di ammissibilità al contributo Il presente bando vige in regime de minimis (ex Reg.CE 1998/2006, Reg. CE 15353/2007 ereg. CE 75/2007 ) 1 Art. 1 Finalità 1. La Camera di Commercio di Pistoia, anche al fine di sostenere il mantenimento

Dettagli

BANDO PUBBLICO PER L'EROGAZIONE DI CONTRIBUTI A BENEFICIO

BANDO PUBBLICO PER L'EROGAZIONE DI CONTRIBUTI A BENEFICIO BANDO PUBBLICO PER L'EROGAZIONE DI CONTRIBUTI A BENEFICIO DI PRIVATI PER INTERVENTI DI BONIFICA DI MANUFATTI CONTENENTI AMIANTO (L.R. N. 22/2005, DELIB. G.R. N. 32/5 DEL 04.06.2008) - ANNUALITÀ 2012 mod.

Dettagli

( L.R. 7 ottobre 2002, n. 23 e successive modificazioni ed integrazioni) PRESENTAZIONE DELLE DOMANDE dal 1 marzo 2007

( L.R. 7 ottobre 2002, n. 23 e successive modificazioni ed integrazioni) PRESENTAZIONE DELLE DOMANDE dal 1 marzo 2007 BANDO DIRETTO ALLA CONCESSIONE DI UN CONTRIBUTO IN CONTO INTERESSE PER L INCENTIVAZIONE DI INTERVENTI IN MATERIA DI RISPARMIO ENERGETICO E DI RIDUZIONE DELLE EMISSIONI IN ATMOSFERA ( L.R. 7 ottobre 2002,

Dettagli

DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA PROVINCIALE

DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA PROVINCIALE PROVINCIA DI UDINE DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA PROVINCIALE SEDUTA DEL GIORNO 19 GENNAIO 2015 Presente Assente FONTANINI PIETRO Presidente X MATTIUSSI FRANCO Vicepresidente X BARBERIO LEONARDO Assessore

Dettagli

Bando pubblico per l erogazione di contributi a. beneficio di privati per interventi di bonifica di. manufatti contenenti amianto presenti sul

Bando pubblico per l erogazione di contributi a. beneficio di privati per interventi di bonifica di. manufatti contenenti amianto presenti sul COMUNE DI TORTOLI' () - Codice AOO: - Reg. nr.0027294/2012 del 11/12/2012 PROVINCIA DELL OGLIASTRA Bando pubblico per l erogazione di contributi a beneficio di privati per interventi di bonifica di manufatti

Dettagli

BANDO 2012 ASSEGNAZIONE CONTRIBUTI PER LA MICRORACCOLTA DI RIFIUTI CONTENENTI AMIANTO (RCA) EFFETTUATA DAL SINGOLO CITTADINO DEL COMUNE DI CAVAGNOLO

BANDO 2012 ASSEGNAZIONE CONTRIBUTI PER LA MICRORACCOLTA DI RIFIUTI CONTENENTI AMIANTO (RCA) EFFETTUATA DAL SINGOLO CITTADINO DEL COMUNE DI CAVAGNOLO BANDO 2012 ASSEGNAZIONE CONTRIBUTI PER LA MICRORACCOLTA DI RIFIUTI CONTENENTI AMIANTO (RCA) EFFETTUATA DAL SINGOLO CITTADINO DEL COMUNE DI CAVAGNOLO Il Comune di Cavagnolo intende incentivare con un contributo

Dettagli

Giunta Regionale della Campania

Giunta Regionale della Campania Bollettino Ufficiale della Regione Campania n 60 del 02 dicembre 2002 PROVINCIA DI NAPOLI - Città Metropolitana Area Attività Produttive Ufficio di Coordinamento Via Don Bosco 4/f - 80144 Napoli - Tel.

Dettagli

Oggetto BANDO PER L EROGAZIONE DI CONTRIBUTI PER LO SMALTIMENTO DI MATERIALI

Oggetto BANDO PER L EROGAZIONE DI CONTRIBUTI PER LO SMALTIMENTO DI MATERIALI COMUNE DI LEGNARO Provincia di Padova Piazza Costituzione 16 - c.a.p. 35020 C.F. 80013460284 P.I. 00982430282 tel. 049/8838952 fax 049/790940 e-mail personale@comune.legnaro.pd.it Oggetto BANDO PER L EROGAZIONE

Dettagli

Art. l (Finalità) Art. 2 (Oggetto dell Avviso Pubblico)

Art. l (Finalità) Art. 2 (Oggetto dell Avviso Pubblico) ALLEGATO A REGIONE LAZIO Dipartimento Programmazione Economica e Sociale Direzione Regionale Politiche Sociali, Autonomie, Sicurezza e Sport Area Interventi per lo Sport Avviso Pubblico per la presentazione

Dettagli

SCHEMA DI DOMANDA (Allegato1)

SCHEMA DI DOMANDA (Allegato1) CONTRIBUTI PER L ACQUISTO DI MACCHINARI, MEZZI E ATTREZZATURE TESTO DEL REGOLAMENTO(in vigore dal 1 ottobre 2001) SCHEMA DI DOMANDA (Allegato1) SCHEMA DELLA RELAZIONE SUGLI INVESTIMENTI EFFETTUATI (Allegato2)

Dettagli

L.R. 20/2015, art. 4, c. 16, 17, 18, 19 B.U.R. 12/10/2015, S.O. n. 38. DECRETO DEL PRESIDENTE DELLA REGIONE 6 ottobre 2015, n. 0207/Pres.

L.R. 20/2015, art. 4, c. 16, 17, 18, 19 B.U.R. 12/10/2015, S.O. n. 38. DECRETO DEL PRESIDENTE DELLA REGIONE 6 ottobre 2015, n. 0207/Pres. L.R. 20/2015, art. 4, c. 16, 17, 18, 19 B.U.R. 12/10/2015, S.O. n. 38 DECRETO DEL PRESIDENTE DELLA REGIONE 6 ottobre 2015, n. 0207/Pres. Regolamento recante i criteri e le modalità per la concessione dei

Dettagli

REGIONE LIGURIA. Assessorato Politiche Abitative ed Edilizia, Lavori Pubblici

REGIONE LIGURIA. Assessorato Politiche Abitative ed Edilizia, Lavori Pubblici REGIONE LIGURIA Assessorato Politiche Abitative ed Edilizia, Lavori Pubblici Dipartimento Programmi Regionali, Porti, Trasporti, Lavori Pubblici ed Edilizia BANDO CONTRIBUTI PER PROMUOVERE LA SICUREZZA

Dettagli

N. Registro Proroga Bando anno 2010 per il 2011/2012 Richiesta Contributo incentivazione alla rimozione dell'amianto domestico e al suo smaltimento

N. Registro Proroga Bando anno 2010 per il 2011/2012 Richiesta Contributo incentivazione alla rimozione dell'amianto domestico e al suo smaltimento Riservato all ufficio N. Registro Proroga Bando anno 2010 per il 2011/2012 Richiesta Contributo incentivazione alla rimozione dell'amianto domestico e al suo smaltimento Il/la sottoscritto/a COGNOME E

Dettagli

ART. 1 FINALITÀ E AMBITO DI APPLICAZIONE

ART. 1 FINALITÀ E AMBITO DI APPLICAZIONE BANDO PER L EROGAZIONE DI CONTRIBUTI IN CONTO CAPITALE PER LA REALIZZAZIONE DI IMPIANTI SOLARI TERMICI PRESSO ABITAZIONI PRIVATE NELLA PROVINCIA DI GORIZIA ANNO 2013 ART. 1 FINALITÀ E AMBITO DI APPLICAZIONE

Dettagli

BANDO ROTTAMAZIONE CALDAIE 2008/09. Premessa

BANDO ROTTAMAZIONE CALDAIE 2008/09. Premessa DIREZIONE PARCHI, TERRITORIO, AMBIENTE, ENERGIA UFFICIO ATTIVITÀ TECNICHE ECOLOGICHE Servizio Politica Energetica Qualità dell Aria Inquinamento Acustico ed Elettromagnetico Rischio Ambiente SINA Via Passolanciano,

Dettagli

PROVINCIA DI UDINE DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO PROVINCIALE adottata nella seduta del giorno 28 NOVEMBRE 2014

PROVINCIA DI UDINE DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO PROVINCIALE adottata nella seduta del giorno 28 NOVEMBRE 2014 PROVINCIA DI UDINE DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO PROVINCIALE adottata nella seduta del giorno 28 NOVEMBRE 2014 Sotto la Presidenza del sig. Fabrizio PITTON con l assistenza del Segretario Generale dott.

Dettagli

BANDO DI CONTRIBUTI PER INTERVENTI INNOVATIVI SULLE TEMATICHE SICUREZZA SUL LAVORO, ENERGIA ED AMBIENTE

BANDO DI CONTRIBUTI PER INTERVENTI INNOVATIVI SULLE TEMATICHE SICUREZZA SUL LAVORO, ENERGIA ED AMBIENTE BANDO DI CONTRIBUTI PER INTERVENTI INNOVATIVI SULLE TEMATICHE SICUREZZA SUL LAVORO, ENERGIA ED AMBIENTE Art. 1- DESCRIZIONE E FINALITA DELL INIZIATIVA La Camera di Commercio di Avellino con il presente

Dettagli

Club Alpino Italiano Fondo Stabile Pro Rifugi Bando 2015

Club Alpino Italiano Fondo Stabile Pro Rifugi Bando 2015 FONDO STABILE PRO RIFUGI (Istituito dall Assemblea dei Delegati di Varese 2006) BANDO 2015 (*) Importo presunto per il 2015: euro _751.000,00 SOMMARIO 1 Finalità 2 Soggetti beneficiari (requisiti soggettivi

Dettagli

CITTA DI PARABITA C.A.P. 73052 PROVINCIA DI LECCE

CITTA DI PARABITA C.A.P. 73052 PROVINCIA DI LECCE CITTA DI PARABITA C.A.P. 73052 PROVINCIA DI LECCE ORIGINALE DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N. 29 della Deliberazione DEL 07/02/2013 OGGETTO: BANDO CONCESONE CONTRIBUTI FINALIZZATI ALLA REALIZZAZIONE

Dettagli

Data di ri-pubblicazione bando: 25/01/2008

Data di ri-pubblicazione bando: 25/01/2008 Data di ri-pubblicazione bando: 25/01/2008 BANDO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI PER L ACQUISTO DI AUTOVEICOLI A BASSO IMPATTO AMBIENTALE E PER LA CONVERSIONE DEI SISTEMI DI ALIMENTAZIONE. 1 Oggetto e

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI IN CONTO CAPITALE PER L INSTALLAZIONE DI PANNELLI SOLARI FOTOVOLTAICI

REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI IN CONTO CAPITALE PER L INSTALLAZIONE DI PANNELLI SOLARI FOTOVOLTAICI CITTÀ DI MINERBIO PROVINCIA DI BOLOGNA REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI IN CONTO CAPITALE PER L INSTALLAZIONE DI PANNELLI SOLARI FOTOVOLTAICI Approvato con deliberazione di C.C. n. 51 del 29/09/2008

Dettagli

C I T T À D I C O N E G L I A N O

C I T T À D I C O N E G L I A N O Prot. n. 21300/AEP del 24.04.2008 BANDO PER L ASSEGNAZIONE DI CONTRIBUTI ECONOMICI PER IL MIGLIORAMENTO DELLA QUALITA DELL ARIA Presentazione Il Comune di Conegliano promuove le iniziative per la riduzione

Dettagli

PREMESSO ART. 1 SOGGETTI BENEFICIARI

PREMESSO ART. 1 SOGGETTI BENEFICIARI Prot. n. Budrio, BANDO PER L EROGAZIONE DI CONTRIBUTI, A FRONTE DI SPESE SOSTENUTE, AD IMPRESE ARTIGIANE CON SEDE LEGALE E/O OPERATIVA IN BUDRIO E COMUNQUE OPERANTI SUL TERRITORIO COMUNALE- ANNO 2010.

Dettagli

Regolamento Comunale per l istituzione e la gestione del Fondo Speciale destinato alla creazione di nuove imprese e di nuova occupazione.

Regolamento Comunale per l istituzione e la gestione del Fondo Speciale destinato alla creazione di nuove imprese e di nuova occupazione. CITTA DI OMEGNA PROVINCIA DEL VERBANO-CUSIO-OSSOLA Regolamento Comunale per l istituzione e la gestione del Fondo Speciale destinato alla creazione di nuove imprese e di nuova occupazione. (approvato con

Dettagli

BANDO PER L'EROGAZIONE DI CONTRIBUTI PER INVESTIMENTI RELATIVI ALLA REALIZZAZIONE DI SISTEMI DI SICUREZZA ANNO 2011. Art. 1 - Oggetto e finalità

BANDO PER L'EROGAZIONE DI CONTRIBUTI PER INVESTIMENTI RELATIVI ALLA REALIZZAZIONE DI SISTEMI DI SICUREZZA ANNO 2011. Art. 1 - Oggetto e finalità BANDO PER L'EROGAZIONE DI CONTRIBUTI PER INVESTIMENTI RELATIVI ALLA REALIZZAZIONE DI SISTEMI DI SICUREZZA ANNO 2011 Art. 1 - Oggetto e finalità La Camera di Commercio Industria, Artigianato e Agricoltura

Dettagli

COMUNE DI FAVIGNANA (Provincia Regionale di Trapani)

COMUNE DI FAVIGNANA (Provincia Regionale di Trapani) BANDO PER LA MOBILITÀ SOSTENIBILE: EROGAZIONE DI INCENTIVI PER L ACQUISTO DI BICICLETTE E MEZZI ELETTRICI Approvato con Determinazione settoriale n. 71 del 15/06/2015 1. Finalità e dotazione finanziaria

Dettagli

COMUNE DI MONTE ARGENTARIO Provincia di Grosseto Piazzale dei Rioni, 8 58019 Porto S. Stefano Tel. 0564-811908 Fax 0564-810650 C.F.

COMUNE DI MONTE ARGENTARIO Provincia di Grosseto Piazzale dei Rioni, 8 58019 Porto S. Stefano Tel. 0564-811908 Fax 0564-810650 C.F. COMUNE DI MONTE ARGENTARIO Provincia di Grosseto Piazzale dei Rioni, 8 58019 Porto S. Stefano Tel. 0564-811908 Fax 0564-810650 C.F. 00124360538 Bando per l assegnazione di contributi ad integrazione dei

Dettagli

CITTA DI CASTELFRANCO VENETO

CITTA DI CASTELFRANCO VENETO Allegato alla deliberazione della G.C. n. 327 del 12/12/2013 BANDO DIRETTO ALLA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI PER LA REALIZZAZIONE DI INTERVENTI FINALIZZATI AL RISPARMIO ENERGETICO E ALLA TUTELA DELL ATMOSFERA

Dettagli

PROVINCIA DI CARBONIA IGLESIAS

PROVINCIA DI CARBONIA IGLESIAS PROVINCIA DI CARBONIA IGLESIAS AREA DEI SERVIZI AMBIENTALI BANDO PUBBLICO PER L'EROGAZIONE DI CONTRIBUTI A BENEFICIO DI PRIVATI PER INTERVENTI DI BONIFICA DI MANUFATTI CONTENENTI AMIANTO (L. R. N. 22/2005,

Dettagli

Regolamento CAPO I ARTICOLAZIONE DEL PROCEDIMENTO CONTRIBUTIVO. Articolo 1 (Finalità, ambito di applicazione e regime di incentivazione)

Regolamento CAPO I ARTICOLAZIONE DEL PROCEDIMENTO CONTRIBUTIVO. Articolo 1 (Finalità, ambito di applicazione e regime di incentivazione) Regolamento-APPROVATO Regolamento recante requisiti, criteri e modalità in materia di concessione di contributi assegnati dalle Province per sostenere le spese di attività organizzate e svolte nelle fattorie

Dettagli

VOUCHER PER LA PROMOZIONE DELL INTERNAZIONALIZZAZIONE DELLE PMI DELLA PROVINCIA DI UDINE

VOUCHER PER LA PROMOZIONE DELL INTERNAZIONALIZZAZIONE DELLE PMI DELLA PROVINCIA DI UDINE VOUCHER PER LA PROMOZIONE DELL INTERNAZIONALIZZAZIONE DELLE PMI DELLA PROVINCIA DI UDINE (Approvato dalla Giunta della Camera di Commercio di Udine con deliberazione n. 198 del 30/11/2012) Art. 1 - FINALITÀ

Dettagli