Serie SOPHO is3000. Versione 3.x. Caratteristiche principali

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Serie SOPHO is3000. Versione Call@Net 3.x. Caratteristiche principali"

Transcript

1 Serie SOPHO is3000 Versione 3.x Caratteristiche principali Sistemi e reti in tecnologia VoIP, TDM e ibrida Serie di sistemi ISPBX scalabili, per facilitare lo sviluppo futuro Architettura hardware modulare per semplificare la configurazione del sistema Piattaforma software flessible, che consente di aggiungere applicazioni quando richiesto Aperto agli standard di comunicazione per facilitare l integrazione con applicazioni esterne Gestione locale o remota Tempi rapidi di caricamento e riavviamento Massima disponibilità del sistema Design compatto e minimo ingombro Disponibile versione a Rack 19" Consumo di energia limitato Non richiede raffreddamento forzato Certificato per connessione alla rete di Telecom Italia La Serie SOPHO is3000 è studiata per rispondere alle esigenze di comunicazione di piccole e grandi aziende. Questa serie di sistemi ibridi IP/TDM comprende cinque modelli, che sono stati ottimizzati per aziende di ogni dimensione, da 20 a utenti, sia analogici che digitali o VoIP. is3010/is3030s: fino a 96 numeri interni is3030: fino a 288 numeri interni is3030/2: fino a 1216 numeri interni is3050: fino a 1216 numeri interni is3070: fino a 3300 numeri interni is3090: fino a numeri interni Possono essere collegati in rete fino a 14 nodi is3070 e/o is3090, per creare un unico grande sistema distribuito con capacità fino a utenti. L introduzione della nuova versione software 3.x fornisce ai sistemi SOPHO is3000 prestazioni del tutto innovative: Gateway Integrato (ISG) per connessione in rete VoIP Totale trasparenza ai servizi per i telefoni IP Accesso alle applicazioni WEB SOPHO Supporto di tutte le funzionalità del protocollo di rete QSIG L architettura software di base è migrata verso ambienti e Sistemi Operativi standard, che rendono la serie SOPHO is3000 completamente integrabile negli ambienti convergenti delle telecomunicazioni in continua evoluzione.

2 3.x, soluzioni VoIP Con l'introduzione della versione 3.x, la Serie is3000 è stata profondamente rinnovata rendendo disponibile da subito la tecnologia a commutazione di pacchetto. Tutti i sistemi sono infatti dotati di interfaccia Ethernet nativa per la gestione del protocollo TCP/IP e possono essere equipaggiati con opportune interfacce per gestire la commutazione della voce a pacchetto (VoIP). Con 3.x è infatti possibile realizzare sistemi misti "circuito" / "pacchetto" (cioè ISDN/IP) che siano però totalmente integrati dal punto di vista funzionale. Questo rivoluzionario approccio garantisce ai clienti una sicura ed economica migrazione a VoIP nei tempi e nei modi prescelti. Architettura Generale L architettura hardware di tipo uniforme e la piattaforma software comune rendono disponibile un sistema scalabile che può essere dimensionato su misura per le specifiche esigenze di ogni azienda, attraverso la semplice aggiunta di applicazioni. Tale piattaforma hardware è basata su un architettura distribuita che divide la piattaforma in tre moduli funzionali: Modulo processore Centrale (CM): controlla il funzionamento generale del sistema, la memorizzazione dei dati utente, e fornisce l accesso centrale alle applicazioni esterne Modulo rete di commutazione (SM): crea percorsi di trasmissione a 64 kbit/s tra gli utenti attraverso una matrice di commutazione PCM/TDM non bloccante monostadio; Modulo commutazione VoIP basato su gateway integrato ISG gestisce la registrazione e la connessione dei derivati VoIP e il trunking VoIP tra sistemi SOPHO. Modulo Periferico (PM): ospita le schede plug-in per interfacciare i terminali d utente. Un PM può accedere fino a 320 porte della matrice di commutazione e può accogliere fino a 18 schede. I sistemi più grandi possono essere ampliati con l aggiunta di tutti i moduli periferici necessari (fino ad un massimo di 31). Questa architettura distribuita rileva il modulo centrale dai compiti di gestione dei terminali d utente normalmente onerosi e dispendiosi in termini di tempo, e consente di migliorare l affidabilità generale del sistema suddiviso così in vari moduli. MODULO PROCESSORE CENTRALE (CM) I Moduli Processore Centrale (CM) della Serie is3000 sono costruiti sulla famiglia di microprocessori Motorola MC68000 a 32 bits. Le diverse esigenze dei cinque modelli in termini di potenza di elaborazione, capacità di memoria, tolleranza ai guasti e numero di porte sono soddisfatte grazie a due diverse piattaforme. Un Sistema Operativo comune fornisce una piattaforma software uniforme per l elaborazione delle chiamate, la manutenzione operativa, e le varie applicazioni end-user. Porte I/O configurabili liberamente consentono la connessione centrale di applicazioni esterne, come il sistema di gestione e la documentazione addebiti, il terminale per la manutenzione, una stampante, il supervisore ACD, oppure un centro di assistenza o di gestione remoto. La configurazione iniziale del sistema ed i successivi aggiornamenti software di tutti i modelli is3000 possono essere eseguiti attraverso il down-loading del software del sistema e dei dati utente da un PC di Manutenzione Operativa, sia localmente sia da remoto. Unità di Elaborazione Centrale CPU 3000 I sistemi SOPHO is3010/is3030 Small, is3030 e is3050 condividono lo stesso elaboratore centrale, la CPU3000. Essa contiene un modulo DRAM (Dynamic Random Access Memory) a 16 Mbytes, (che può essere ampliato a 32 Mbytes) per la memorizzazione dei dati dinamici e l esecuzione dei pacchetti software. Sono disponibili inoltre 8 Mbytes (espandibili fino a 32 Mbytes) di memoria Flash EPROM non volatile, utilizzata per memorizzare i pacchetti software (fino a 2 contemporaneamente), la configurazione del PBX e tutti quei dati che devono essere preservati in caso di mancanza di alimentazione. E inoltre disponibile il Modulo Acceleratore, opzionale, AM3000, che viene installato sulla scheda CPU3000 allo scopo di aumentare le prestazioni del processore da BHCA a BHCA. Il modulo acceleratore AM3000

3 è indispensabile qualora il PBX venga collegato ad un applicativo Call Center. La scheda CPU3000 è dotata di serie di interfaccia Ethernet 10 base T utilizzabile per diverse applicazioni come: link CTI connessione ad alta velocità per sessioni di manutenzione e per scaricare il nuovo sw di sistema (protocollo FTP) interfaccia per instradare la segnalazione PVN su rete IP Fault-Tolerant Central Control Slice (CCS) I sistemi is3070 e is3090 usano un Modulo Centrale fault-tolerant per garantire la massima disponibilità del sistema. Quattro identiche schede CCS funzionano in parallelo secondo il concetto brevettato Philips 4/2. I 4 processori eseguono in modo sincronizzato le stesse istruzioni, che sono verificate continuamente da un algoritmo automatico per il rilevamento degli errori. Questo algoritmo è implementato a livello hardware e fa sì che il sistema possa rilevare un errore di bit singolo o doppio e persino un errore relativo ad un intera istruzione, in modo tale che l errore possa essere corretto senza alcuna interruzione del sistema. Questo processo continuo di verifica dell hardware garantisce che qualsiasi errore di memoria, guasto del processore, o perfino il blocco totale di una scheda CCS possa essere risolto istantaneamente senza necessità di complessi software di diagnostica. Da un punto di vista software, le 4 schede CCS agiscono come un unica CPU centrale Fault-tolerant con memoria RAM fino a 16Mbytes (is3070) o 32 Mbytes (is3090) per gestire il software di sistema e mantenere i dati utente. Inoltre l alimentazione distribuita sulle schede consente di ridurre al minimo la possibilità di un guasto. BACKUP E SISTEMA I/O PER SOPHO IS3070/3090 Queste due funzioni sono implementate in un Modulo di Back-up e I/O (BIM) che si colloca su rete Ethernet all elaboratore centrale (CIE). Il modulo BIM, fornito su hardware PC con sistema operativo W2000, contiene un disco fisso per il software di sistema ed il back-up dei dati utente, e fornisce varie porte I/O per l accesso centrale alle applicazioni esterne. Queste porte possono essere configurate separatamente per consentire la connessione di applicazioni esterne miste. Una configurazione tipica contiene 6 porte V.24 (max. 24) ed un modem incorporato per manutenzione remota. Il modulo BIM può essere opzionalmente equipaggiato con una seconda scheda Ethernet 10 base T utilizzabile per diverse applicazioni come: link CTI connessione ad alta velocità per sessioni di manutenzione e per scaricare il nuovo sw di sistema (protocollo FTP) interfaccia per instradare la segnalazione PVN su rete IP Layout versione 19

4 Armadio is3010 Armadi is3030/is3030 small Armadi is3050/is3070/is3090 MODULO RETE DI COMMUTAZIONE TDM (SM) E VoIP (ISG) Un Modulo di rete di commutazione non bloccante (Switching Network Module - SM) fa parte di tutti i modelli is3000. Il modulo SM comprende una matrice di commutazione PCM/TDM monostadio e può essere collegata a diversi Moduli Periferici (PM) attraverso connessioni multiple a 2 Mbytes. Le schede SNS, 2 per SOPHO is3070 e fino a 6 per SOPHO is3090, sono disposte a coppie affinchè una possa essere di back-up all altra senza alcuna interruzione del sistema. Questo principio di fall-back garantisce che in caso di guasto di una SNS aumenti solo la probabilità di blocco del sistema, senza pregiudicarne il funzionamento generale. La scheda In-System Gateway (ISG) gestisce la comunicazione IP. La scheda ISG consente il collegamento su rete dati IP di più sistemi SOPHO is3000 ed il collegamento di derivati IP. La scheda ISG consente di realizzare fino a 30 connesioni contemporanee. Ogni sistema SOPHO is3000 può essere equipaggiato fino ad un massimo di 10 schede ISG mentre la capacità massima per ogni sistema is3000 è di 1000 telefoni IP

5 MODULO PERIFERICO (PM) Il Modulo Periferico equipaggia le schede plug-in che interfacciano le apparecchiature d utente finale. Il numero di posizioni in un ripiano dipende dal modello is3000. Ogni coppia di posizioni condivide 32 time-slots della rete di commutazione mediante un bus dorsale dedicato a 2 Mbit/s. Alcune posizioni particolari possono accedere direttamente ad un collegamento a 2 Mbit/s. I diversi tipi di schede plug-in possono essere installate liberamente nelle posizioni disponibili. Una scheda può essere inserita in una posizione libera senza dover scollegare l alimentazione elettrica o riavviare il sistema. Ogni PM dispone del proprio alimentatore (Power Supply Unit - PSU) AC/DC per minimizzare il rischio di guasto dell intero sistema. Il Controllore del Modulo Periferico (Peripheral Module Controller - PMC) oltre a gestire le risorse di ripiano svolge le funzioni di: rete di commutazione locale 32 toni di invio 4 ricevitori ad impulsi 6 ricevitori multifrequenza 10 circuiti per conferenza a tre Il software del PMC risiede in flash EPROM a bordo del PMC stesso. Questo software svolge il processo di elaborazione chiamate e conversione fra i protocolli di segnalazione. MODULO PERIFERICO REMOTO (RPM) Per economizzare i cablaggi all interno di palazzi, uffici e campus, i moduli periferici possono essere installati remotamente dall armadio centrale, come concentratori remoti. La connessione avviene mediante 1-4 connessioni a 2 Mbit/s. LINK CTI SU Ethernet (islink) La serie SOPHO is3000, grazie all interfaccia Ethernet disponibile su tutti i sistemi, supporta la connessione CTI su Ethernet 10 base T. La capacità elaborativa nell ordine dei BHCA in combinazione con le prestazioni fornite dal link CTI su Ethernet, consentono l integrazione dei sistemi SOPHO is3000 con qualsiasi tipologia di applicativi Call Center. Philips tuttavia garantisce l interoperabilità di islink esclusivamente con Call Center preventivamente certificati con i sistemi SOPHO is3000. Gli applicativi attualmente certificati sono di seguito elencati: SOPHO 250 IFM Phones Dialogic CT Connect Genesys SCHEDE PERIFERICHE E disponibilie una vasta gamma di schede per interfacciare un sisterna is3000 con tutti i principali tipi di telefoni analogici, digitali, telefoni IP, telefoni business, linee pubbliche, linee dedicate private, microtelefoni cordless, risponditori integrati, sistemi cerca-persone, consolle di operatore, sistemi di elaborazione voce e apparecchiature front/back office. Ogni scheda è stata accuratamente studiata per supportare un numero di circuiti (da 4 a 32), in funzione del tipo di interfaccia e della complessità dello schema di cablaggio. Sono fornite schede multifunzione per facilitare e ottimizzare la configurazione del sistema. Questo si applica in particolare alle schede per accessi base ISDN che possono essere configurate a seconda delle esigenze come interno, linea esterna o linea dedicata. Interfacce L elenco che segue fornisce una panoramica generale di tutti i tipi di interfaccia supportati dalle diverse schede plug-in della Serie is3000. utente analogico (scheda ALC-G): selezione decadica/multifrequenza richiamata con terra, flash, cifra 1 utente digitale (schede DTX-I): 2B+D Up (2 fili, Philips) 2B+D S0 (4 fili, ISDN NET3) 2B+D S0 remotizzato su 2 fili con interfaccia 2B1Q ECHO cancelling UK0. Il bus S0 viene rigenerato mediante opportuno terminatore di linea PNT-L utente cordless (scheda DCC-8): DECT (standard GAP/E2) linee esterne analogiche (scheda ATU-G): segnalazione utente selezione passante entrante/uscente a impulsi, MFC, DTMF rilevamento polarità rilevamento scatti (50Hz, 12/16 khz) contatti di emergenza in caso di fermo macchina (ESU) linee digitali: ETSI ISDN (scheda DTU-PH): - NET3 (2B+D) - NET5 (30B+D) Canale associato (2Mbps scheda DTU-PU) - MFE, MFC, ALS70D Linee dedicate analogiche: E&M (2/4 fili) (ATU-EM) Cailho (a, b, terra) (ATU-CH) APNSS loop disconnect batteria locale richiamata di terra linee dedicate digitali (schede DTX-I e DTU-PH): 2B+D o 30B+D con: - ETSI QSIG - FTZ 1TR6 - BT DPNSS

6 VoIP Scheda ISG: Algoritmi di compressione utilizzati: G.711 (A-law)[ITU G.711] G.729/B/AB[ITU G.729] Soppressione echo in accordo con G.165/G.168 Supporto QoS Layer 2 e 3 Supporto Fax G.711 Max 30 connessioni contemporanee per scheda Interfaccia CSTA Connessione 10 Mb Ethernet ICP/IP (ECMA-179 servizi CSTA Fax 1) RISPONDITORE INTEGRATO DI CORTESIA Il Risponditore Integrato (IAS) è stato appositamente ideato a complemento della gamma di ISPBX SOPHO per l'integrazione di funzioni di annuncio e musica su attesa. La scheda IAS, offre annunci sincronizzati totalmente digitali ed è in grado di memorizzare e riprodurre fino a 255 diversi annunci per 30 utenti contemporaneamente. Gli annunci possono essere registrati da qualsiasi apparecchio telefonico mediante il software di gestione AMM. L interfaccia user friendly in ambiente Windows, facilita il controllo delle funzioni di registrazione, riproduzione, back-up e ripristino degli annunci su e da disco rigido del PC. Le principali caratteristiche del risponditore integrato di cortesia (IAS) sono di seguito riassunte: Qualità audio estremamente nitida grazie alla memorizzazione digitale della voce Memorizza fino a 255 annunci Inizio e fine messaggi sincronizzati Pacchetto SW facile da utilizzare per la gestione e la manutenzione dei messaggi da PC Memoria vocale espandibile fino a 25 minuti Configurabile a 14 oppure 30 porte in base alle esigenze Il Software consente di installare più schede IAS sullo stesso sistema, per aumentare il numero di messaggi riprodotti contemporaneamente. CAPACITA DEL SISTEMA Alloggiamento Gli armadi della Serie is3000 sono stati studiati per ridurre il tempo di installazione e minimizzare l ingombro. Gli armadi sono disponibili in varie versioni, per contenere i diversi tipi di sistema, permutatori (Main Distribution Frames - MDF) opzionali e moduli periferici remoti (Remote Peripheral Modules - RPM). Tutti gli armadi sono dotati di pannello frontale rimovibile, per accedere direttamente a tutte le schede equipaggiate. I locali dove vengono installati gli armadi devono essere conformi agli standard ETS classe 3.2, che si applica ad ambienti a temperatura parzialmente controllata. Questo significa che in queste sale non sono richiesti sistemi di riscaldamento, refrigerazione, ventilazione forzata o is3010 is3030s Rack 19 is3030 is3050 is3070 is3090 numero massimo di armadi numero massimo di moduli periferici (PM) numero massimo di moduli periferici remoti (RPM) 0 0 / 1 (2) 2 (3) numero massimo di porte (4) (1) (1) numero massimo numeri interni numero massimo di stazioni base cordless (DECT) numero massimo di linee esterne e/o linee dedicate numero massimo di operatori (1) max porte in una configurazione ISPBX distribuita fino a 14 nodi. (2) max. numero di PM + RPM = 2 (3) max. numero di PM + RPM = 4 (4) disponibili 5 posizioni scheda CAPACITA PERMUTATORE (MDF) Armadio MDF umidificazione. Un armadio standard a pavimento ospita i modelli più grandi della Serie is3000. Questo armadio è dotato di quattro ruote girevoli per agevolare il trasporto sul posto e di otto piedini regolabili. Ogni armadio può contenere quattro ripiani PM. Gli armadi possono essere montati contrapposti oppure affiancati e fissati mediante staffe di montaggio per realizzare configurazioni più grandi. Gli armadi per is3010 e is3030 possono essere montati a parete oppure appoggiati sul pavimento su uno stativo opzionale. Entrambi gli armadi contengono un PM con una configurazione ed una dimensione ottimizzate. connessioni interne/esterne Armadio is /200 Armadio is3030small/is /400 MDF interno is3050/is /1090 Armadio MDF is3050/1s3070/1s /2080 MDF Patch panel per is3010/3030s mod.rack 19" 4U/HE 16 slot con moduli da 8 x RJ45

7 Posti Operatore SuperVisors Per soddisfare le esigenze di diverse utenze, è disponibile una gamma di tre consolle di operatore: SV25, SV35 e SV60E (disponibile in tre versioni). Le consolle operatore SuperVisor 25/35, sono ottimizzate per operatori part-time o reception. Sono terminali desktop dal design compatto e moderno, dotati di uno schermo LCD di grandi dimensioni e di una interfaccia utente grafica ad icone. La funzione dei tasti di gestione chiamate è esplicata mediante pittogrammi. Le due consolle sono dotate di: Altoparlante incorporato Controllo volume (microtelefono/cuffia e altoparlante) Sintesi vocale per istruzione/demo (solo SV 35) Sintesi vocale per operatori non vedenti (solo SV 25) Supporto per microtelefono Unità Braille opzionale (solo SV35) Schermo LCD di grandi dimensioni (640 x 200 punti), che consente la visualizzazione di informazioni su: - chiamate entranti - stato di chiamata parte A - stato di chiamata parte B - elenco elettronico - campo lampade occupato (100 utenti per SV25 e 600 per SV35) - lunghezza code - risultati del conteggio scatti - messaggi di testo (solo SV 35) - tasti a funzione variabile - stato allarmi di sistema - manutenzione operativa - data e ora. L angolo tra il display e la tastiera è regolabile meccanicamente, mentre il contrasto dei display LCD è regolabile elettronicamente. Il modello SV35 rende inoltre disponibile un elenco nominativo elettronico di circa 1000 inserimenti, dinamicamente allocati per un massimo di caratteri La ricerca è possibile a partire da nome, reparto e numero. L elenco contiene: numero (fino a 20 cifre) nome (fino a 21 caratteri) reparto (fino a 15 caratteri) numero alternativo (fino a 20 cifre) L elenco non è condiviso tra più PO SV35. SuperVisor 60E è una workstation multimediale per l operatore. Dispone di un interfaccia grafica facile da usare e da apprendere, icone di immediata comprensione, un elenco dei nominativi ampio e flessibile e diverse opzioni per la gestione dei messaggi. Le capacità multitasking consentono all operatore di combinare la gestione delle chiamate con altre applicazioni per l ufficio. SuperVisor 60E dispone di un database ampio e flessibile per l elenco dei nominativi e dei messaggi. Alcuni campi specifici sono già identificati, quali nome, cognome, titolo, ufficio, nome della segretaria, cognome e numero di telefono, numeri alternativi, indirizzo e- SuperVisor 25 mail. La visualizzazione di questi campi può essere adattata alle esigenze specifiche dell operatore. Le informazioni nel database possono essere importate, manipolate e stampate. SuperVisor 60E è dotato di un campo lampade che offre una vista d insieme immediata dello stato (libero o occupato) di un massimo di 600 interni e linee, dando all operatore un controllo ancora maggiore sull infrastruttura di comunicazione. SuperVisor 60E può essere opzionalmente dotato di barra braille e/o sintesi vocale e software ingrandente per ipovedenti. SV60E è disponibile in tre versioni: Base (non gestisce elenchi) Express (max 200 nomi negli elenchi) Full (nessun limite di nomi) DATI TECNICI PO SUPERVISOR Interfaccia di linea digitale ISDN a 4 fili, max 800 metri (Bus So). Il PC per Sv 60E deve essere basato su Windows SuperVisor 60E SuperVisor 35 con Braille

8 Specifiche Tecniche SPECIFICHE DEGLI ARMADI Tipo di armadio is3010 sistema is3010 / 3030S sistema 3030 sistema is3050/is3070/is3090 is3030 small Rack 19 12U/HE MDF is3030 MDF is3050/is3070/is3090 RPM Compatto RPM Grande altezza 740 mm 740 mm 534 mm 740 mm mm larghezza 440 mm 440 mm 483 mm 440 mm 950 mm profondità 220 mm 440 mm 150 mm 440 mm 525 mm peso a installazione completa Kg kg 3.1 kg kg kg massima pressione a pavimento 0,2 Kg/cm kg/ cm 2 / 0.30 kg/ cm kg/cm 2 Dati e servizi soggetti a variazione senza preavviso PBC - 3AI-DS / ALIMENTAZIONE ELETTRICA Tutti i modelli e le versioni RPM, ad eccezione dei sistemi più grossi is3070 e is3090, possono essere alimentati direttamente dalla rete elettrica. Può essere installata una batteria opzionale o Alimentatore Continuo (Uninterrupted Power Supply - UPS) per garantire il funzionamento continuo in caso di mancanza di corrente. I sistemi SOPHO is3070 e SOPHO is3090 sono alimentati da una fonte esterna di corrente continua, che può essere installata, se necessario, in un armadio standard. Rete elettrica: 230 Volt AC (+10%,-15%);40-60 Hz classe di sicurezza 2 (CEI 950) Batteria: 42-60V DC CONSUMO DI ENERGIA Grazie alla tecnologia CMOS a 3 Volt, il consumo di energia elettrica è estremamente basso. Valori tipici di consumo di energia elettrica sono: fisso 70 W per ogni ripiano PM 0.7 per ogni interno analogico 180 W per CM/SM di is3070/is3090. Per gli utenti analogici questi valori dipendono dai terminali collegati. Ogni porta digitale può alimentare da uno a più terminali ISDN secondo lo standard ETS (max. 4 W). PRESTAZIONI is3070/is3090: Busy Hour Call Attempts (BHCA) is3010/is3030/is3030 small/is3050: 45,000 Busy Hour Call Attempts (BHCA) 90,000 BHCA, se dotato di modulo acceleratore AM3000 opzionale I dati di prestazione sono in funzione della configurazione del sistema e della release software. TRAFFICO is3070/is3090: Erlang is3010/is3030/is3050: 600 Erlang. DISPONIBILITA DEL SISTEMA Tutti i modelli della Serie is3000 sono costruiti secondo una tecnologia allo stato dell arte per ridurre al minimo il numero di schede di sistema che possono causare guasti. I modelli più grandi sono dotati di architettura fault-tolerant. Disponibilità del sistema: is3070/is3090: > % is3010/is3030 small/is3030/is3050: > 99.97% Mean Time Between (Fatal) Failure: (Tempo medio tra guasti fatali): is3070/is3090: > 250 anni is3010/is3030 small/1s3030/is3050: > 7.5 anni I dati di cui sopra presumono un tempo medio di riparazione di due giorni. INTERFACCE EUROPEE OMOLOGATE Secondo le direttive europee 91/263/CEE: ICTR4 ISDN Primary Rate ICTR43 ISDN Basic Rate ICTR6/10 DECT ICTR2/14 Digital Leased Lines Unrestr. 64kbits/s QUALITA Conforme a ISO9001, compresa certificazione software TickIT. COMPATIBILITA ELETTROMAGNETICA E SICUREZZA Conforme alla direttiva Europea 89/336/CEE: EN55022 Classe B EN EN EN Conforme alla direttiva Europea 73/23/CEE: EN60950 EN41003 (Capitolo 6) CONDIZIONI AMBIENTALI Conforme a ETS300019: magazzinaggio classe 1.2 classe di trasporto 2.3 uso stazionario classe 3.1 Temperatura: da -5 C a 45 C Umidità: da 10% a 85% Servizio clienti Questo prodotto/applicazione è totalmente supportato dal programma Philips Customer Services, un portfolio di servizi a valore aggiunto che garantisce un supporto continuo per integrare, gestire ed ottimizzare i nostri prodotti e per formare gli utilizzatori ad ottenerne la miglior resa. Per ulteriori informazioni: Expert Services - Servizio Assistenza Clienti: tel fax Philips Business Communications Monza - Milano Via G. Casati, 23 Tel.: Fax: Bari - Via Papalia, 16 Tel.: Fax: Genova/Voltri Via Porrata, 73 Tel.: Fax: Roma Via G. Cervi, 40 Tel.: Fax: Rubano (PD) Via Rossi, 1 Tel.: Fax:

Sistema di telecomunicazione per le piccole e medie imprese.

Sistema di telecomunicazione per le piccole e medie imprese. Sistema di telecomunicazione per le piccole e medie imprese. Sistema di telecomunicazione Promelit ipecs MG. Descrizione del Sistema: L azienda di oggi deve saper anche essere estesa : non confinata in

Dettagli

Le telecamere Installate verranno connesse ad Unità di elaborazione multiplexer per la gestione e la verifica di gruppi omogenei di 4-8-16-32-48-64

Le telecamere Installate verranno connesse ad Unità di elaborazione multiplexer per la gestione e la verifica di gruppi omogenei di 4-8-16-32-48-64 Le telecamere Installate verranno connesse ad Unità di elaborazione multiplexer per la gestione e la verifica di gruppi omogenei di 4-8-16-32-48-64 telecamere. I sistemi di acquisizione ed archiviazione

Dettagli

SOCCORRITORE IN CORRENTE CONTINUA Rev. 1 Serie SE

SOCCORRITORE IN CORRENTE CONTINUA Rev. 1 Serie SE Le apparecchiature di questa serie, sono frutto di una lunga esperienza maturata nel settore dei gruppi di continuità oltre che in questo specifico. La tecnologia on-line doppia conversione, assicura la

Dettagli

Soluzioni per la comunicazione al pubblico Plena Un approccio flessibile per la gestione audio

Soluzioni per la comunicazione al pubblico Plena Un approccio flessibile per la gestione audio Soluzioni per la comunicazione al pubblico Plena Un approccio flessibile per la gestione audio 2 Soluzioni per la comunicazione al pubblico Plena Il vostro sistema per la comunicazione al pubblico di facile

Dettagli

VIRTUALIZE IT. www.digibyte.it - digibyte@digibyte.it

VIRTUALIZE IT. www.digibyte.it - digibyte@digibyte.it il server? virtualizzalo!! Se ti stai domandando: ma cosa stanno dicendo? ancora non sai che la virtualizzazione è una tecnologia software, oggi ormai consolidata, che sta progressivamente modificando

Dettagli

Soluzioni multifunzionali, ideali per gestire ogni flusso di lavoro

Soluzioni multifunzionali, ideali per gestire ogni flusso di lavoro Soluzioni multifunzionali, ideali per gestire ogni flusso di lavoro Sistemi digitali per l ufficio sempre più efficienti e facili da usare Ottenere massima efficienza ed elevata professionalità, pur mantenendo

Dettagli

Dispositivi di comunicazione

Dispositivi di comunicazione Dispositivi di comunicazione Dati, messaggi, informazioni su vettori multipli: Telefono, GSM, Rete, Stampante. Le comunicazioni Axitel-X I dispositivi di comunicazione servono alla centrale per inviare

Dettagli

Architettura di un sistema informatico 1 CONCETTI GENERALI

Architettura di un sistema informatico 1 CONCETTI GENERALI Architettura di un sistema informatico Realizzata dal Dott. Dino Feragalli 1 CONCETTI GENERALI 1.1 Obiettivi Il seguente progetto vuole descrivere l amministrazione dell ITC (Information Tecnology end

Dettagli

Cos è un protocollo? Ciao. Ciao 2:00. tempo. Un protocollo umano e un protocollo di reti di computer:

Cos è un protocollo? Ciao. Ciao 2:00. <file> tempo. Un protocollo umano e un protocollo di reti di computer: Cos è un protocollo? Un protocollo umano e un protocollo di reti di computer: Ciao Ciao Hai l ora? 2:00 tempo TCP connection request TCP connection reply. Get http://www.di.unito.it/index.htm Domanda:

Dettagli

12.5 UDP (User Datagram Protocol)

12.5 UDP (User Datagram Protocol) CAPITOLO 12. SUITE DI PROTOCOLLI TCP/IP 88 12.5 UDP (User Datagram Protocol) L UDP (User Datagram Protocol) é uno dei due protocolli del livello di trasporto. Come l IP, é un protocollo inaffidabile, che

Dettagli

Telefono Sirio lassico

Telefono Sirio lassico GUIDA USO Telefono Sirio lassico 46755H Aprile 2013 3 Indice INTRODUZIONE...1 CARATTERISTICHE TECNICHE E FUNZIONALI...1 CONTENUTO DELLA CONFEZIONE...1 INSTALLAZIONE...2 DESCRIZIONE DELL APPARECCHIO...3

Dettagli

Modello OSI e architettura TCP/IP

Modello OSI e architettura TCP/IP Modello OSI e architettura TCP/IP Differenza tra modello e architettura - Modello: è puramente teorico, definisce relazioni e caratteristiche dei livelli ma non i protocolli effettivi - Architettura: è

Dettagli

Elementi di rete che permettono lo scambio dei messaggi di segnalazione

Elementi di rete che permettono lo scambio dei messaggi di segnalazione SEGNALAZIONE Segnalazione e sistemi di segnalazione Segnalazione Messaggi tra elementi di una rete a commutazione di circuito (apparecchi di utente e centrali o fra le varie centrali) che permettono la

Dettagli

Oscilloscopi serie WaveAce

Oscilloscopi serie WaveAce Oscilloscopi serie WaveAce 60 MHz 300 MHz Il collaudo facile, intelligente ed efficiente GLI STRUMENTI E LE FUNZIONI PER TUTTE LE TUE ESIGENZE DI COLLAUDO CARATTERISTICHE PRINCIPALI Banda analogica da

Dettagli

Caratteristiche principali

Caratteristiche principali Il regolatore semaforico Hydra nasce nel 1998 per iniziativa di CTS Engineering. Ottenute le necessarie certificazioni, già dalla prima installazione Hydra mostra sicurezza ed affidabilità, dando avvio

Dettagli

Guida Dell di base all'acquisto dei server

Guida Dell di base all'acquisto dei server Guida Dell di base all'acquisto dei server Per le piccole aziende che dispongono di più computer è opportuno investire in un server che aiuti a garantire la sicurezza e l'organizzazione dei dati, consentendo

Dettagli

Altre novità della nostra ampia gamma di strumenti!

Altre novità della nostra ampia gamma di strumenti! L innovazione ad un prezzo interessante Altre novità della nostra ampia gamma di strumenti! Exacta+Optech Labcenter SpA Via Bosco n.21 41030 San Prospero (MO) Italia Tel: 059-808101 Fax: 059-908556 Mail:

Dettagli

idee per essere migliori SISTEMA ANTINTRUSIONE

idee per essere migliori SISTEMA ANTINTRUSIONE idee per essere migliori SISTEMA ANTINTRUSIONE UN SISTEMA INTEGRATO COMUNICAZIONE VERSO L ESTERNO Istituti di vigilanza Invio allarmi con protocollo CONTACT ID Comunicatore PSTN Espansione GSM Telefono

Dettagli

Manuale tecnico Stazione Meteo Eolo Davis

Manuale tecnico Stazione Meteo Eolo Davis Descrizione Generale Manuale tecnico Stazione Meteo Eolo Davis EOLO DAVIS rappresenta una soluzione wireless di stazione meteorologica, basata su sensoristica Davis Instruments, con possibilità di mettere

Dettagli

Bus di sistema. Bus di sistema

Bus di sistema. Bus di sistema Bus di sistema Permette la comunicazione (scambio di dati) tra i diversi dispositivi che costituiscono il calcolatore E costituito da un insieme di fili metallici che danno luogo ad un collegamento aperto

Dettagli

Articolo. Dieci buoni motivi per acquistare una telecamere di rete Ovvero, quello che il vostro fornitore di telecamere analogiche non vi dirà mai

Articolo. Dieci buoni motivi per acquistare una telecamere di rete Ovvero, quello che il vostro fornitore di telecamere analogiche non vi dirà mai Articolo Dieci buoni motivi per acquistare una telecamere di rete Ovvero, quello che il vostro fornitore di telecamere analogiche non vi dirà mai INDICE Introduzione 3 Dieci cose che il vostro fornitore

Dettagli

> MULTI TASKING > MULTI PROCESS > MULTI CORE

> MULTI TASKING > MULTI PROCESS > MULTI CORE > MULTI TASKING > MULTI PROCESS > MULTI CORE WorkNC V21 multicore 64 bits : Benefici di WorkNC Aumento generale della produttività, grazie alle nuove tecnologie multi-core, 64 bit e Windows 7 Calcolo di

Dettagli

FIRESHOP.NET. Gestione Utility & Configurazioni. Rev. 2014.3.1 www.firesoft.it

FIRESHOP.NET. Gestione Utility & Configurazioni. Rev. 2014.3.1 www.firesoft.it FIRESHOP.NET Gestione Utility & Configurazioni Rev. 2014.3.1 www.firesoft.it Sommario SOMMARIO Introduzione... 4 Impostare i dati della propria azienda... 5 Aggiornare il programma... 6 Controllare l integrità

Dettagli

Configurazioni Mobile Connect

Configurazioni Mobile Connect Mailconnect Mail.2 L EVOLUZIONE DELLA POSTA ELETTRONICA Configurazioni Mobile Connect iphone MOBILE CONNECT CONFIGURAZIONE MOBILE CONNECT PER IPHONE CONFIGURAZIONE IMAP PER IPHONE RUBRICA CONTATTI E IPHONE

Dettagli

Dal punto di vista organizzativo sono possibili due soluzioni per il sistema di rete.

Dal punto di vista organizzativo sono possibili due soluzioni per il sistema di rete. Premessa. La traccia di questo anno integra richieste che possono essere ricondotte a due tipi di prove, informatica sistemi, senza lasciare spazio ad opzioni facoltative. Alcuni quesiti vanno oltre le

Dettagli

TeamViewer 8 Manuale Meeting

TeamViewer 8 Manuale Meeting TeamViewer 8 Manuale Meeting Rev 8.0-12/2012 TeamViewer GmbH Kuhnbergstraße 16 D-73037 Göppingen www.teamviewer.com Indice 1 Informazioni su TeamViewer... 5 1.1 Informazioni sul software... 5 1.2 Informazioni

Dettagli

MISURARE CON INTELLIGENZA BARRIERA OPTOELETTRONICA DI MISURAZIONE LGM

MISURARE CON INTELLIGENZA BARRIERA OPTOELETTRONICA DI MISURAZIONE LGM MISURARE CON INTELLIGENZA BARRIERA OPTOELETTRONICA DI MISURAZIONE LGM Barriera optoelettronica di misurazione LGM Misurare con intelligenza - nuove dei materiali in tutti i mercati La nuova Serie LGM di

Dettagli

Controllo industriale SE-609

Controllo industriale SE-609 Controllo industriale SE-609 Controllo e visualizzazione uniti come soluzione per l automazione con comandi mediante touch Controlli industriali all avanguardia per impianti per il trattamento termico

Dettagli

SOFTWARE GESTIONE SMS DA INTERFACCE CL MANUALE D INSTALLAZIONE ED USO

SOFTWARE GESTIONE SMS DA INTERFACCE CL MANUALE D INSTALLAZIONE ED USO CLSMS SOFTWARE GESTIONE SMS DA INTERFACCE CL MANUALE D INSTALLAZIONE ED USO Sommario e introduzione CLSMS SOMMARIO INSTALLAZIONE E CONFIGURAZIONE... 3 Parametri di configurazione... 4 Attivazione Software...

Dettagli

SOHO IP-PBX - ETERNITY NE La nuova generazione di IP-PBX per le piccole imprese

SOHO IP-PBX - ETERNITY NE La nuova generazione di IP-PBX per le piccole imprese SOHO IP-PBX - NE 1 NE Oggi, per competere, anche le piccole imprese devono dotarsi di sistemi di telecomunicazione evoluti, che riducano i costi telefonici, accrescano produttività e qualità del servizio.

Dettagli

Sistema AirLINE per il pilotaggio ed il Controllo Remoto del Processo WAGO INGRESSI/USCITE remoti e Fieldbus

Sistema AirLINE per il pilotaggio ed il Controllo Remoto del Processo WAGO INGRESSI/USCITE remoti e Fieldbus Sistema AirLINE per il pilotaggio ed il Controllo Remoto del Processo 86-W Sistema integrato compatto di valvole con I/O elettronici Sistemi personalizzati premontati e collaudati per il pilotaggio del

Dettagli

SISTEMA DI CONTROLLO DISTRIBUITO DI UN IMPIANTO DI PRODUZIONE DI ENERGIA ELETTRICA DA RIFIUTI NON PERICOLOSI

SISTEMA DI CONTROLLO DISTRIBUITO DI UN IMPIANTO DI PRODUZIONE DI ENERGIA ELETTRICA DA RIFIUTI NON PERICOLOSI SISTEMA DI CONTROLLO DISTRIBUITO DI UN IMPIANTO DI PRODUZIONE DI ENERGIA ELETTRICA DA RIFIUTI NON PERICOLOSI s.d.i. automazione industriale ha fornito e messo in servizio nell anno 2003 il sistema di controllo

Dettagli

Avena 135/135 Duo. T elefono cordless analogico DECT. Istruzioni per l uso

Avena 135/135 Duo. T elefono cordless analogico DECT. Istruzioni per l uso Avena 135/135 Duo T elefono cordless analogico DECT Istruzioni per l uso Attenzione: istruzioni per l uso con avvertenze di sicurezza! Leggerle attentamente prima di mettere in funzione l apparecchio e

Dettagli

V11. Release 1. New Devices. New Features. More Flexibility.

V11. Release 1. New Devices. New Features. More Flexibility. V11 Release 1 New Devices. New Features. Highlights dell innovaphone PBX Versione 11 Release 1 (11r1) Con il software Versione 11 dell innovaphone PBX la soluzione di telefonia IP e Unified Communications

Dettagli

HM 10 16 25 Hybrid Meter. Smart metering commerciale Smart Gas Meter 2004/22/EC (MID)

HM 10 16 25 Hybrid Meter. Smart metering commerciale Smart Gas Meter 2004/22/EC (MID) HM 10 16 25 Hybrid Meter Smart metering commerciale Smart Gas Meter 2004/22/EC (MID) SMART GAS METER HM series G10 G16 G25 HyMeter è un contatore per uso commerciale a tecnologia ibrida. Combina le caratteristiche

Dettagli

Mod. 4: L architettura TCP/ IP Classe 5 I ITIS G. Ferraris a.s. 2011 / 2012 Marcianise (CE) Prof. M. Simone

Mod. 4: L architettura TCP/ IP Classe 5 I ITIS G. Ferraris a.s. 2011 / 2012 Marcianise (CE) Prof. M. Simone Paragrafo 1 Prerequisiti Definizione di applicazione server Essa è un servizio che è in esecuzione su un server 1 al fine di essere disponibile per tutti gli host che lo richiedono. Esempi sono: il servizio

Dettagli

MPLS è una tecnologia ad alte prestazioni per l instradamento di pacchetti IP attraverso una rete condivisa

MPLS è una tecnologia ad alte prestazioni per l instradamento di pacchetti IP attraverso una rete condivisa Cosa è MPLS MPLS è una tecnologia ad alte prestazioni per l instradamento di pacchetti IP attraverso una rete condivisa L idea di base consiste nell associare a ciascun pacchetto un breve identificativo

Dettagli

Guida alla scansione su FTP

Guida alla scansione su FTP Guida alla scansione su FTP Per ottenere informazioni di base sulla rete e sulle funzionalità di rete avanzate della macchina Brother, consultare la uu Guida dell'utente in rete. Per ottenere informazioni

Dettagli

Introduzione ai protocolli di rete Il protocollo NetBEUI Il protocollo AppleTalk Il protocollo DLC Il protocollo NWLink Il protocollo TCP/IP

Introduzione ai protocolli di rete Il protocollo NetBEUI Il protocollo AppleTalk Il protocollo DLC Il protocollo NWLink Il protocollo TCP/IP Protocolli di rete Sommario Introduzione ai protocolli di rete Il protocollo NetBEUI Il protocollo AppleTalk Il protocollo DLC Il protocollo NWLink Il protocollo TCP/IP Configurazione statica e dinamica

Dettagli

Caratteristiche raccomandate del Network in un progetto di Home Automation

Caratteristiche raccomandate del Network in un progetto di Home Automation Caratteristiche raccomandate del Network in un progetto di Home Automation Uno degli aspetti progettuali più importanti di un sistema Control4 è la rete. Una rete mal progettata, in molti casi, si tradurrà

Dettagli

Trasmissione Seriale e Parallela. Interfacce di Comunicazione. Esempio di Decodifica del Segnale. Ricezione e Decodifica. Prof.

Trasmissione Seriale e Parallela. Interfacce di Comunicazione. Esempio di Decodifica del Segnale. Ricezione e Decodifica. Prof. Interfacce di Comunicazione Università degli studi di Salerno Laurea in Informatica I semestre 03/04 Prof. Vincenzo Auletta auletta@dia.unisa.it http://www.dia.unisa.it/professori/auletta/ 2 Trasmissione

Dettagli

INDICE Listino aggiornato al 25/05/2015

INDICE Listino aggiornato al 25/05/2015 INDICE Listino aggiornato al 25/05/2015 NethSecurity Firewall UTM 3 NethService Unified Communication & Collaboration 6 NethVoice Centralino VoIP e CTI 9 NethMonitor ICT Proactive Monitoring 11 NethAccessRecorder

Dettagli

2capitolo. Alimentazione elettrica

2capitolo. Alimentazione elettrica 2capitolo Alimentazione elettrica Regole fondamentali, norme e condotte da seguire per gestire l'interfaccia tra la distribuzione elettrica e la macchina. Presentazione delle funzioni di alimentazione,

Dettagli

Mai più offline. viprinet. Multichannel VPN Router Multichannel VPN Hub

Mai più offline. viprinet. Multichannel VPN Router Multichannel VPN Hub viprinet Mai più offline. Multichannel VPN Router Multichannel VPN Hub Adatti per la connettività Internet e reti VPN Site-to-Site Bounding effettivo delle connessioni WAN (fino a sei) Design modulare

Dettagli

Ambienti supportati. Configurazione della stampante di rete. Stampa. Gestione della carta. Manutenzione. Risoluzione dei problemi.

Ambienti supportati. Configurazione della stampante di rete. Stampa. Gestione della carta. Manutenzione. Risoluzione dei problemi. I server di stampa vengono utilizzati per collegare le stampanti alle reti. In tal modo, più utenti possono accedere alle stampanti dalle proprie workstation, condividendo sofisticate e costose risorse.

Dettagli

Manuale di installazione. Data Protector Express. Hewlett-Packard Company

Manuale di installazione. Data Protector Express. Hewlett-Packard Company Manuale di installazione Data Protector Express Hewlett-Packard Company ii Manuale di installazione di Data Protector Express. Copyright Marchi Copyright 2005 Hewlett-Packard Limited. Ottobre 2005 Numero

Dettagli

Informatica. Scopo della lezione

Informatica. Scopo della lezione 1 Informatica per laurea diarea non informatica LEZIONE 1 - Cos è l informatica 2 Scopo della lezione Introdurre le nozioni base della materia Definire le differenze tra hardware e software Individuare

Dettagli

User guide Conference phone Konftel 100

User guide Conference phone Konftel 100 User guide Conference phone Konftel 100 Dansk I Deutsch I English I Español I Français I Norsk Suomi I Svenska Conference phones for every situation Sommario Descrizione Connessioni, accessoires, ricambi

Dettagli

XM100GSM SCHEDA GSM PER CENTRALI SERIE XM

XM100GSM SCHEDA GSM PER CENTRALI SERIE XM 1 Stato del combinatore direttamente sul display della Consolle XM Interrogazione credito residuo tramite SMS e inoltro SMS ricevuti Messaggi di allarme pre-registrati Completa integrazione con centrali

Dettagli

Serie 12 - Interruttore orario 16 A. Caratteristiche SERIE 12 12.01 12.11 12.31

Serie 12 - Interruttore orario 16 A. Caratteristiche SERIE 12 12.01 12.11 12.31 Serie - nterruttore orario 16 A SERE Caratteristiche.01.11.31 nterruttore orario elettromeccanico - Giornaliero * - Settimanale ** Tipo.01-1 contatto in scambio 16 A larghezza 35.8 mm Tipo.11-1 contatto

Dettagli

CARATTERISTICHE DELLE CRYPTO BOX

CARATTERISTICHE DELLE CRYPTO BOX Secure Stream PANORAMICA Il sistema Secure Stream è costituito da due appliance (Crypto BOX) in grado di stabilire tra loro un collegamento sicuro. Le Crypto BOX sono dei veri e propri router in grado

Dettagli

Introduzione alle applicazioni di rete

Introduzione alle applicazioni di rete Introduzione alle applicazioni di rete Definizioni base Modelli client-server e peer-to-peer Socket API Scelta del tipo di servizio Indirizzamento dei processi Identificazione di un servizio Concorrenza

Dettagli

Guida ai Servizi Voce per il Referente. Guida ai Servizi Voce per il Referente

Guida ai Servizi Voce per il Referente. Guida ai Servizi Voce per il Referente Guida ai Servizi Voce per il Referente Guida ai Servizi Voce per il Referente 1 Sommario 1 Introduzione... 3 1.1 Accesso al Self Care Web di Rete Unica... 4 2 Servizi Aziendali... 6 2.1 Centralino - Numero

Dettagli

I componenti di un Sistema di elaborazione. CPU (central process unit)

I componenti di un Sistema di elaborazione. CPU (central process unit) I componenti di un Sistema di elaborazione. CPU (central process unit) I componenti di un Sistema di elaborazione. CPU (central process unit) La C.P.U. è il dispositivo che esegue materialmente gli ALGORITMI.

Dettagli

Agilent OpenLAB Chromatography Data System (CDS)

Agilent OpenLAB Chromatography Data System (CDS) Agilent OpenLAB Chromatography Data System (CDS) EZChrom Edition e ChemStation Edition Requisiti hardware e software Agilent Technologies Informazioni legali Agilent Technologies, Inc. 2013 Nessuna parte

Dettagli

Descrizione del prodotto

Descrizione del prodotto Dati tecnici 2CDC501067D0901 ABB i-bus KNX Descrizione del prodotto Gli alimentatori di linea KNX con bobina integrata generano e controllano la tensione del sistema KNX (SELV). Con la bobina integrata

Dettagli

1. DESCRIZIONE BLACK VOICE... 2 2. COME EFFETTUARE LE CHIAMATE... 4 3. COME TRASFERIRE UNA CHIAMATA ALL'INTERNO DELL'AZIENDA... 4

1. DESCRIZIONE BLACK VOICE... 2 2. COME EFFETTUARE LE CHIAMATE... 4 3. COME TRASFERIRE UNA CHIAMATA ALL'INTERNO DELL'AZIENDA... 4 INDICE GENERALE 1. DESCRIZIONE BLACK VOICE... 2 2. COME EFFETTUARE LE CHIAMATE... 4 3. COME TRASFERIRE UNA CHIAMATA ALL'INTERNO DELL'AZIENDA... 4 4. COME DEVIARE LE CHIAMATE SU UN ALTRO APPARECCHIO...

Dettagli

Informatica Applicata

Informatica Applicata Ing. Irina Trubitsyna Concetti Introduttivi Programma del corso Obiettivi: Il corso di illustra i principi fondamentali della programmazione con riferimento al linguaggio C. In particolare privilegia gli

Dettagli

Termometri portatili. Temp 16 RTD Basic. Temp 10 K Basic Per sonde a termocoppia K. Temp 6 Basic

Termometri portatili. Temp 16 RTD Basic. Temp 10 K Basic Per sonde a termocoppia K. Temp 6 Basic Temp 360 Professional Datalogger, per sonde Pt100 RTD - 0,01 C Temp 300 Professional Datalogger, a doppio canale, per sonde a termocoppia K, T, J, B, R, E, S, N Temp 16 RTD Basic Per sonde Pt100 RTD Temp

Dettagli

Schema Tipologia a Stella

Schema Tipologia a Stella Cos'e' esattamente una rete! Una LAN (Local Area Network) è un insieme di dispositivi informatici collegati fra loro, che utilizzano un linguaggio che consente a ciascuno di essi di scambiare informazioni.

Dettagli

Elementi di Informatica e Programmazione

Elementi di Informatica e Programmazione Elementi di Informatica e Programmazione Le Reti di Calcolatori (parte 2) Corsi di Laurea in: Ingegneria Civile Ingegneria per l Ambiente e il Territorio Università degli Studi di Brescia Docente: Daniela

Dettagli

Manuale d Uso. Ref: 04061

Manuale d Uso. Ref: 04061 Manuale d Uso Ref: 04061 1 Grazie per aver acquistato il lettore digitale ENERGY SISTEM INNGENIO 2000. Questo manuale fornisce istruzioni operative dettagliate e spiegazioni delle funzioni per godere al

Dettagli

minor costo delle chiamate, su nazionali e internazionali

minor costo delle chiamate, su nazionali e internazionali Il Voice Over IP è una tecnologia che permette di effettuare una conversazione telefonica sfruttando la connessione ad internet piuttosto che la rete telefonica tradizionale. Con le soluzioni VOIP potete

Dettagli

progettiamo e realizziamo architetture informatiche Company Profile

progettiamo e realizziamo architetture informatiche Company Profile Company Profile Chi siamo Kammatech Consulting S.r.l. nasce nel 2000 con l'obiettivo di operare nel settore I.C.T., fornendo servizi di progettazione, realizzazione e manutenzione di reti aziendali. Nel

Dettagli

DEFENDER HYBRID. Sistema antintrusione ibrido wireless e filare. fracarro.com

DEFENDER HYBRID. Sistema antintrusione ibrido wireless e filare. fracarro.com DEFENDER HYBRID Sistema antintrusione ibrido wireless e filare Il sistema Un sistema completamente nuovo e flessibile Impianto filare o wireless? Da oggi Defender Hybrid Defender Hybrid rivoluziona il modo

Dettagli

Architettura dei Calcolatori

Architettura dei Calcolatori Architettura dei Calcolatori Sistema di memoria parte prima Ing. dell Automazione A.A. 2011/12 Gabriele Cecchetti Sistema di memoria parte prima Sommario: Banco di registri Generalità sulla memoria Tecnologie

Dettagli

CONDIZIONATORI DI PRECISIONE AD ESPANSIONE DIRETTA E ACQUA REFRIGERATA PER CENTRALI TELEFONICHE CON SISTEMA FREE-COOLING

CONDIZIONATORI DI PRECISIONE AD ESPANSIONE DIRETTA E ACQUA REFRIGERATA PER CENTRALI TELEFONICHE CON SISTEMA FREE-COOLING CONDIZIONATORI DI PRECISIONE AD ESPANSIONE DIRETTA E ACQUA REFRIGERATA PER CENTRALI TELEFONICHE CON SISTEMA FREE-COOLING POTENZA FRIGORIFERA DA 4 A 26,8 kw ED.P 161 SF E K 98 FC La gamma di condizionatori

Dettagli

FileMaker Server 12. Guida introduttiva

FileMaker Server 12. Guida introduttiva FileMaker Server 12 Guida introduttiva 2007 2012 FileMaker, Inc. Tutti i diritti riservati. FileMaker, Inc. 5201 Patrick Henry Drive Santa Clara, California 95054 FileMaker e Bento sono marchi di FileMaker,

Dettagli

Corso di Alfabetizzazione Informatica

Corso di Alfabetizzazione Informatica Corso di Alfabetizzazione Informatica Scopo di questo corso, vuole essere quello di fornire ad ognuno dei partecipanti, indipendentemente dalle loro precedenti conoscenze informatiche, l apprendimento

Dettagli

MATRICE DELLE FUNZIONI DI DRAGON NATURALLYSPEAKING 12 CONFRONTO TRA EDIZIONI DEL PRODOTTO

MATRICE DELLE FUNZIONI DI DRAGON NATURALLYSPEAKING 12 CONFRONTO TRA EDIZIONI DEL PRODOTTO MATRICE DELLE FUNZIONI DI DRAGON NATURALLYSPEAKING 12 CONFRONTO TRA EDIZIONI DEL PRODOTTO Precisione del riconoscimento Velocità di riconoscimento Configurazione del sistema Correzione Regolazione della

Dettagli

Firewall. Generalità. Un firewall può essere sia un apparato hardware sia un programma software.

Firewall. Generalità. Un firewall può essere sia un apparato hardware sia un programma software. Generalità Definizione Un firewall è un sistema che protegge i computer connessi in rete da attacchi intenzionali mirati a compromettere il funzionamento del sistema, alterare i dati ivi memorizzati, accedere

Dettagli

Progettazione di sistemi Embedded

Progettazione di sistemi Embedded Progettazione di sistemi Embedded Corso introduttivo di progettazione di sistemi embedded A.S. 2013/2014 proff. Nicola Masarone e Stefano Salvatori Eccetto dove diversamente specificato, i contenuti di

Dettagli

Analisi dei requisiti e casi d uso

Analisi dei requisiti e casi d uso Analisi dei requisiti e casi d uso Indice 1 Introduzione 2 1.1 Terminologia........................... 2 2 Modello della Web Application 5 3 Struttura della web Application 6 4 Casi di utilizzo della Web

Dettagli

TELECAMERA SUBACQUEA MINI DV RD31 DIVERS

TELECAMERA SUBACQUEA MINI DV RD31 DIVERS www.gmshopping.it TELECAMERA SUBACQUEA MINI DV RD31 DIVERS MANUALE UTENTE Questo documento è di proprietà di Ciro Fusco ( Cfu 2010 ) e protetto dalle leggi italiane sul diritto d autore (L. 633 del 22/04/1941

Dettagli

AMICO CI SENTO. Manuale di istruzioni - Italiano

AMICO CI SENTO. Manuale di istruzioni - Italiano AMICO CI SENTO Manuale di istruzioni - Italiano 1. Per iniziare 1.1 Batteria 1.1.1 Installare la batteria Rimuovere il coperchio della batteria. Allineare i contatti dorati della batteria con i relativi

Dettagli

FAS-420-TM rivelatori di fumo ad aspirazione LSN improved version

FAS-420-TM rivelatori di fumo ad aspirazione LSN improved version Sistemi di Rivelazione Incendio FAS-420-TM rivelatori di fumo ad FAS-420-TM rivelatori di fumo ad Per il collegamento alle centrali di rivelazione incendio FPA 5000 ed FPA 1200 con tecnologia LSN improved

Dettagli

Citofono senza fili. Installazione. ed uso. (fascicolo staccabile all interno)

Citofono senza fili. Installazione. ed uso. (fascicolo staccabile all interno) Citofono senza fili Installazione ed uso (fascicolo staccabile all interno) Sommario Presentazione... 3 Descrizione... 4 La postazione esterna... 4 La placca esterna... 4 Il quadro elettronico... 4 La

Dettagli

Guida rapida all uso di ECM Titanium

Guida rapida all uso di ECM Titanium Guida rapida all uso di ECM Titanium Introduzione Questa guida contiene una spiegazione semplificata del funzionamento del software per Chiputilizzare al meglio il Tuning ECM Titanium ed include tutte

Dettagli

I nomi dei prodotti menzionati in questo documento possono essere marchi di fabbrica e/o marchi depositati delle rispettive aziende.

I nomi dei prodotti menzionati in questo documento possono essere marchi di fabbrica e/o marchi depositati delle rispettive aziende. Ed. 01 COPYRIGHT Il presente manuale è esclusivo della SAMSUNG Electronics Italia S.p.A. ed è protetto da copyright. Nessuna delle informazione presenti in questo manuale può essere copiata, tradotta,

Dettagli

Manuale d'uso per Nokia Image Viewer SU-5. 9356197 Edizione 1

Manuale d'uso per Nokia Image Viewer SU-5. 9356197 Edizione 1 Manuale d'uso per Nokia Image Viewer SU-5 9356197 Edizione 1 DICHIARAZIONE DI CONFORMITÀ Noi, NOKIA CORPORATION, dichiariamo sotto la nostra esclusiva responsabilità che il prodotto SU-5 è conforme alle

Dettagli

TeamViewer 7 Manuale Controllo remoto

TeamViewer 7 Manuale Controllo remoto TeamViewer 7 Manuale Controllo remoto TeamViewer GmbH Kuhnbergstraße 16 D-73037 Göppingen teamviewer.com Indice 1 Informazioni su TeamViewer... 5 1.1 Informazioni sul software... 5 1.2 Informazioni sul

Dettagli

TRASMISSIONE DATI SU RETE TELEFONICA. 1 Fondamenti Segnali e Trasmissione

TRASMISSIONE DATI SU RETE TELEFONICA. 1 Fondamenti Segnali e Trasmissione TRASMISSIONE DATI SU RETE TELEFONICA Fondamenti Segnali e Trasmissione Trasmissione dati su rete telefonica rete telefonica analogica ISP (Internet Service Provider) connesso alla WWW (World Wide Web)

Dettagli

Background (sfondo): Finestra: Una finestra serve a mostrare il contenuto di un disco o di una cartella -, chiamata anche directory.

Background (sfondo): Finestra: Una finestra serve a mostrare il contenuto di un disco o di una cartella -, chiamata anche directory. @ PC (Personal computer): Questa sigla identificò il primo personal IBM del 1981 a cura di R.Mangini Archiviazione: Il sistema operativo si occupa di archiviare i file. Background (sfondo): Cursore: Nei

Dettagli

SOHO IP-PBX - ETERNITY GE IP-PBX per mobilità senza confini e connettività universale

SOHO IP-PBX - ETERNITY GE IP-PBX per mobilità senza confini e connettività universale SOHO IP-PBX - ETERNITY GE 1 ETERNITY GE è un sistema di comunicazione avanzato e flessibile, che offre servizi e funzionalità utili alle grandi imprese, in linea con le loro richieste. La sua affidabile

Dettagli

SIMATIC FM 351. Getting Started Edizione 02/2000

SIMATIC FM 351. Getting Started Edizione 02/2000 SIATIC F 351 Getting Started Edizione 02/2000 Le presenti informazioni guidano l utente, sulla base di un esempio concreto articolato in cinque fasi, nell esecuzione della messa in servizio fino ad ottenere

Dettagli

The Future Starts Now. Termometri portatili

The Future Starts Now. Termometri portatili Termometri portatili Temp 70 RTD Professional Datalogger, per sonde Pt100 RTD 0,01 C da -99,99 a +99,99 C 0,1 C da -200,0 a +999,9 C Temp 7 RTD Basic Per sonde Pt100 RTD 0,1 C da -99,9 a +199,9 C 1 C da

Dettagli

Manuale di utilizzo centrale ST-V

Manuale di utilizzo centrale ST-V Accessori 1 Capitolo I : Introduzione 2 1.1 Funzioni 2 1.2 Pannello_ 5 1.3 I CON 5 Capitolo II : Installazione e connessione 6 2.1 Apertura della confezione 6 2.2 Installazione del pannello_ 6 2.3 Cablaggio

Dettagli

Boot Camp Guida all installazione e alla configurazione

Boot Camp Guida all installazione e alla configurazione Boot Camp Guida all installazione e alla configurazione Indice 4 Introduzione 5 Cosa ti occorre 6 Panoramica dell installazione 6 Passo 1: verifica la presenza di aggiornamenti. 6 Passo 2: apri Assistente

Dettagli

Funzioni nuove e modificate

Funzioni nuove e modificate Gigaset S675 IP, S685 IP, C470 IP, C475 IP: Funzioni nuove e modificate Questo documento integra il manuale di istruzioni dei telefoni VoIP Gigaset: Gigaset C470 IP, Gigaset C475 IP, Gigaset S675 IP e

Dettagli

Sistemi di citofonia e videocitofonia Posti interni Zenith Posti esterni Musa

Sistemi di citofonia e videocitofonia Posti interni Zenith Posti esterni Musa Sistemi di citofonia e videocitofonia Posti interni Zenith Posti esterni Musa Indice Sistemi di citofonia e videocitofonia - Tecnologia e qualità... - Installazione più facile e rapida... 4 - I sistemi

Dettagli

Galaxy Dimension. Manuale di installazione. Honeywell Security

Galaxy Dimension. Manuale di installazione. Honeywell Security Galaxy Dimension Manuale di installazione Honeywell Security Sommario Sommario INTRODUZIONE... 1-1 Varianti disponibili... 1-1 SEZIONE 1: CONFIGURAZIONE RAPIDA... 1-3 SEZIONE 2: ARCHITETTURA DI SISTEMA...

Dettagli

RETI DI CALCOLATORI E APPLICAZIONI TELEMATICHE

RETI DI CALCOLATORI E APPLICAZIONI TELEMATICHE RETI DI CALCOLATORI E APPLICAZIONI TELEMATICHE Prof. PIER LUCA MONTESSORO Facoltà di Ingegneria Università degli Studi di Udine 1999 Pier Luca Montessoro (si veda la nota a pagina 2) 1 Nota di Copyright

Dettagli

Guida. Vista Live. Controllo. Riproduzione su 24 ore. Ricerca avanz. Le icone includono: Mod. uscita. Icona. Un sensore di allarme.

Guida. Vista Live. Controllo. Riproduzione su 24 ore. Ricerca avanz. Le icone includono: Mod. uscita. Icona. Un sensore di allarme. Guida operatore del registratore TruVision Vista Live Sull immagine live dello schermo vengono visualizzati laa data e l ora corrente, il nome della telecamera e viene indicato se è in corso la registrazione.

Dettagli

Interruttori di posizione precablati serie FA

Interruttori di posizione precablati serie FA Interruttori di posizione precablati serie FA Diagramma di selezione 01 08 10 11 1 15 1 0 guarnizione guarnizione esterna in esterna in gomma gomma AZIONATORI 1 51 5 54 55 56 5 leva leva regolabile di

Dettagli

Dell Smart-UPS 1500 3000 VA

Dell Smart-UPS 1500 3000 VA Dell Smart-UPS 100 000 VA 0 V Protezione interattiva avanzata dell'alimentazione per server e apparecchiature di rete Affidabile. Razionale. Efficiente. Gestibile. Dell Smart-UPS, è l'ups progettato da

Dettagli

ABB i-bus KNX Accoppiatore di linea LK/S 4.2 Manuale del prodotto

ABB i-bus KNX Accoppiatore di linea LK/S 4.2 Manuale del prodotto Accoppiatore di linea LK/S 4.2 Manuale del prodotto Indice Indice Pagina 1 Generale... 3 1.1 Uso del manuale del prodotto...3 1.1.1 Struttura del manuale del prodotto...3 1.1.2 Note...4 1.2 Panoramica

Dettagli

Manuale di Remote Desktop Connection. Brad Hards Urs Wolfer Traduzione: Luciano Montanaro Traduzione: Daniele Micci

Manuale di Remote Desktop Connection. Brad Hards Urs Wolfer Traduzione: Luciano Montanaro Traduzione: Daniele Micci Manuale di Remote Desktop Connection Brad Hards Urs Wolfer Traduzione: Luciano Montanaro Traduzione: Daniele Micci 2 Indice 1 Introduzione 5 2 Il protocollo Remote Frame Buffer 6 3 Uso di Remote Desktop

Dettagli

Lezione n.19 Processori RISC e CISC

Lezione n.19 Processori RISC e CISC Lezione n.19 Processori RISC e CISC 1 Processori RISC e Superscalari Motivazioni che hanno portato alla realizzazione di queste architetture Sommario: Confronto tra le architetture CISC e RISC Prestazioni

Dettagli

Uninterruptible Power Supply ERA LCD 0.65 ERA LCD 0.85 ERA LCD 1.1. Manuale utente

Uninterruptible Power Supply ERA LCD 0.65 ERA LCD 0.85 ERA LCD 1.1. Manuale utente Uninterruptible Power Supply ERA LCD 0.65 ERA LCD 0.85 ERA LCD 1.1 Manuale utente Indice Avvisi di Sicurezza... 2 1 Introduzione... 3 2 Caratteristiche Generali... 3 3 Ricevimento e Collocazione... 4

Dettagli