C u r r i c u l u m V i t a e

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "C u r r i c u l u m V i t a e"

Transcript

1 INFORMAZIONI PERSONALI Nome CARMELA SCHILLACI Indirizzo Viale Ionio, Catania Telefono 095/ cell Nazionalità Italiana Data di nascita Catania, 11 Ottobre 1958 ESPERIENZA LAVORATIVA Professore Ordinario in Economia e Gestione delle Imprese - Università degli Studi di Catania-Facoltà di Economia, si occupa prevalentemente di imprenditorialità, processi di governance, Internazionalizzazione, Marketing Territoriale, sviluppo dei cluster territoriali (micro-elettronica, turistica, agro-alimentare). Ha approfondito, tra gli altri, i temi dell high tech, dei network imprenditoriali, dei fattori di sviluppo dell'imprenditorialità, delle capacità imprenditoriali, della transizione del potere imprenditoriale, dei rapporti proprietà e management, delle alleanze interaziendali. Docente di Economia e gestione delle imprese, Nuove Imprese e Business Planning, International Marketing Management. Esperto per l innovazione tecnologica, Ministero Sviluppo Economico Responsabile Scientifico di OCSI - Osservatorio Competitività e Sviluppo Imprenditoriale Dipartimento Imprese, Cultura e Società dell Università di Catania, in collaborazione con Banca d Italia, Camera di Commercio, Confindustria e Provincia Regionale di Catania. 2013, Consigliere di Amministrazione- Officina del Merito-Fondazione. 2012, Componente Comitato Scientifico Concorso La tua idea per il Paese - Italia Camp 2012, Consulente Organismo Monocratico di Vigilanza l. 231 SAC Catania 2011, Componente Comitato Scientifico Rapporto Annuale Venture Capital 2011, Componente Comitato Scientifico Fondazione Tregua Onlus 2011, Componente Commissione MIUR Valutazione dei Piani di sviluppo strategico e degli studi di fattibilità PON 2007/ , Esperto Gruppo Confindustria - Federmanager Manifesto Cultura d Impresa p. 1

2 , Componente del Collegio dei Docenti del Dottorato in Economia Aziendale Università degli Studi di Catania 2009 ad Aprile 2011, Amministratore Delegato Distretto Tecnologico Sicilia Micro e Nano Sistemi del Ministero della Istruzione, Università e della Ricerca 2010, Esperto Gruppo Confindustria-Federmanager Manifesto Cultura d Impresa 2009, Componente Nucleo d Ateneo per i rapporti Università Confindustria 2009 ad oggi Responsabile Centro Next Generation, Dipartimento Imprese, Cultura e Società dell Università di Catania 2009, Presidente WE- Women House for Business Innovation 2009, Componente Comitato Scientifico Scuola Cerisdi Ena Responsabile Progetto Strategie tecnologiche e attività brevettali per le nanotecnologie applicate alla scienza della vita, Dip. DICS, Facoltà di Economia, Università di Catania Responsabile Progetto Technological Strategies and knowledge transfer in high-tech firms, PRIN, progetto cofinanziato dal Miur, Università di Catania, Università Bocconi, Università di Bologna, Università della Calabria. 2008, Responsabile progetto ISMETT Start-up Nuove Imprese Settore Biotech, University of Pittsburg Medical Center , Responsabile Progetto ISMETT, Strategic Vision and Value Creation in the regenerative medicine. A case study inthe Mediterranean Area, Dipartimento DICS, Facoltà di Economia, 2007, Componente del Consiglio Superiore della Fondazione del Banco di Sicilia (Commissione Ricerca e sviluppo) 2007 Esperto per l innovazione tecnologica, Albo del Ministero Sviluppo Economico 2007, Responsabile Scientifico di OCSI Osservatorio Competitività e Sviluppo Imprenditoriale Dipartimento Imprese, Cultura e Società dell Università di Catania, in collaborazione con Banca d Italia, Camera di Commercio, Confindustria e Provincia Regionale di Catania , Assessore allo Sviluppo Economico, Esternalizzazioni, Aziende e Partecipazioni Comunali del Comune di Catania; 2006 al 2007 Delegato d Ateneo per i Rapporti tra Università e Territorio e Responsabile dell Industrial Liason Office dell Università degli Studi di Catania 2006 al 2007 Presidente del Consorzio Etna Hi-Tech (33 imprese consorziate) 2006 Coordinatrice del progetto: Strategie tecnologiche e combinazione p. 2

3 delle conoscenze nelle imprese high-tech, Dip. DICS, Facoltà di Economia, Università di Catania, Università Bocconi di Milano, Università di Bologna Coordinatrice del progetto: Strategie brevettuali nelle imprese Hightech, Progetto di ricerca di Ateneo, Università degli Studi di Catania Coordinatrice del progetto: Il commercio al dettaglio in Sicilia, Dipartimento DICS, Facoltà di Economia, Università di Catania -Carrefour Italia Responsabile Scientifico del Master Logistica integrata e intermodalità della Scuola Superiore dell università degli Studi di Catania 2004 al 2007 Consigliere delegato Med-Spin, Consorzio Università degli Studi di Catania, Sviluppo Italia Sicilia Coordinatrice del progetto di marketing territoriale sullo Val d Ippari e Governance territoriale per lo sviluppo delle filiere viti-vinicola, ortofrutticola e turistica, Protocollo con i comuni di Vittoria, Comiso, Acate, Chiaramonte Gulfi Coordinatrice del progetto interprovinciale di marketing territoriale sullo viluppo dello logistica-integrata a supporto del sistema turisticoproduttivo nel bacino Corona degli Erei Protocollo con i comuni di Catenanuova, Centuripe, Regalbuto, Agira, Castel di Iudica, Raddusa 2004 Coorrdinatrice scientifica dei 3 Tavoli La strategia, La logistica, le specializzazioni produttive - Fiera Dell Etna, Etnapolis, Provincia di Catania, Enna, con 40 Comuni aderenti 2003 Responsabile Progetto Vincitore Min.Att.Prod. Bando Laboratorio per lo spin off accademico nelle tecnologie avanzate (Spin Lab)- Università degli Studi di Catania 2003 Presidente del Comitato tecnico-scientifico Università di Catania, Assessorato alle attività produttive, innovazione e internazionalizzazione Comune di Catania per Sviluppo e valorizzazione del territorio Novembre 2002 Preside della Facoltà di Economia dell Università degli Studi di Catania Anno Acc Responsabile Scientifico del Master Università di Catania in Management Turistico 2002 Responsabile del Progetto Stati Generali sull High Tech a Catania Univ.diCatania., Dip.Imprese Culture e Società Responsabile Progetto Analisi della Rispondenza tra sbocchi occupazionali dei laureati e formazione universitaria ricevuta ; Comitato Nazionale per la valutazione del sistema universitario-miur A.A , Responsabile Scientifico del Master Scuola di Eccellenza Università degli Studi di Catania in E-Business Luglio2000-Nov.2002 Direttore del Dipartimento Impresa, Culture e p. 3

4 Società, Università degli Studi di Catania. Nov.2000 Nov.2002 Presidente Corso di Laurea in Economia Aziendale, Università degli Studi di Catania Responsabile scientifico del Progetto Microelettronica ed Imprenditorialità, Analisi del Contributo della STMicroelectronics allo sviluppo dell imprenditorialità nel bacino catanese-convenzione con STMicroelecntronics Responsabile del progetto della delegazione italiana presentato alla Conferenza Interministeriale sulla Società dell Informazione e della Conoscenza, Lisbona, Aprile, 2000, su Catania s Area as a Microelectronics District Responsabile del settore Economico-Sociale del Piano Territoriale della Provincia Regionale di Catania Coordinatore tecnico-scientifico del Comitato di Progetto locale Sistemi formativi Confindustria: Formazione Imprenditorialità nel Mezzogiorno Giugno1999-Nov.2002 Presidente D.U.in Economia e Amministrazione delle Imprese, 2 corso universitario italiano certificato norme di qualità, ISO 9001, DNV Coordinatore di settore, progetto Innovazione tecnologica e nuove opportunità di business, Convenzione AEGI (Area di Economia e Gestione delle Imprese/Università di Catania)-Parco Scientifico e Tecnologico di Sicilia Responsabile scientifico progetto Processi di cambiamento assetti proprietari nel governo delle piccole e medie imprese familiari operanti in Sicilia, ex programma operativo contrib. ex cap del bilancio della Regione Sicilia 1999 Responsabile progetto di Innovazione didattica Sperimentazione di un sistema di certificazione qualità ISO 9000 per il Corso D.U. in Economia e Amministrazione delle Imprese, Facoltà di Economia, Università di Catania. Novembre 1999 Vincitore del Concorso Nazionale Universitario 1 Fascia: Professore Straordinario di Tecnica Industriale e Commerciale Dal 1999 al 2002 Rappresentante della Facoltà di Economia per il Progetto CAMPUS Modelli innovativi di Valutazione Universitaria, coordinato dalla Conferenza dei Rettori Universitari Italiani (CRUI) Dal 1999 al 2003 Componente del Nucleo di valutazione del Policlinico Facoltà di Medicina Università degli Studi di Catania Anni Acc Componente della Commissione di Ateneo per la valutazione dei progetti di ricerca Area Scientifica 13: Scienze Economiche e Statistiche 1998 Responsabile Scientifico Convenzione ST Microeletronics AEGI (Area di Economia e Gestione delle Imprese, Università di Catania) per la realizzazione di attività di ricerca sui temi della Creazione e sviluppo di p. 4

5 network tra imprese innovative; realizzazione di processi di gemmazione di nuove attività di impresa, promozione e diffusione di nuova imprenditorialità nel territorio Coordinatrice operativa progetto E.T.N.A. (Entrepreneurship for a High Technology Network in the South Area of Italy) tra AEGI/Università di Catania, ST Microelectronics e Consorzio ATHENA Unità Operativa del Progetto Accordi, transazioni, assetti organizzativi. La natura dell'impresa rivisitata coordinato dall Università di Bologna - Sottoprogetto Cooperazioni, relazioni, territorio - Network e spin off tecnologici" Componente del Comitato Scientifico Rivista The Journal of Governance, Kluwer Editore Accademia Italiana di Economia Aziendale. Anno Acc Componente della Commissione Nazionale per il Concorso libero a Professore Associato- Raggruppamento P02B-Economia e Gestione delle Imprese Anno Acc Responsabile Scientifico del Corso MASTER per Junior- Export Manager Progetto speciale ICE e Ministero del Commercio Estero organizzato dall Università di Catania per giovani laureati residenti nei Paesi NIC e PVS. Dal Componente del Collegio dei Docenti del Dottorato in Economia Aziendale Consorzio Università di Catania Responsabile di sede per il Progetto Dinamiche congiunturali sfavorevoli e processi di redesigning organizzativo coordinato dalla Facoltà di Economia dell Università di Bologna Responsabile scientifica per la progettazione dello storyboard e per la scrittura dei testi del CB multimediale L imprenditorialità femminile Le Argonaute Progetto Unione Europea NOW; Partners: Italia, Francia, Spagna Coordinatrice del Progetto di ricerca fondi MURST 60% Assetti di governo, vantaggio competitivo e dinamiche strategiche nelle imprese familiari italiane" Coordinatrice scientifica progetto Catania Imprenditorialità diffusa Assessorato alle Attività Produttive del Comune di Catania/I.G. (Società per l Imprenditorialità Giovanile - Roma). Creatrice e responsabile del Bureau Vulcano di Idee, oggi sportello InvestiaCatania Responsabile unità operativa della ricerca coordinata dalla Facoltà di Economia, Università di Bologna: Dinamiche congiunturali sfavorevoli e processi di redesigning organizzativo Unità operativa del gruppo di ricerca: Università di Catania-Bocconi- CREA/Formez su Offerta di servizi alla comunicazione nelle imprese meridionali Unità operativa ricerca del gruppo di ricerca: Università di Bologna e Logica/Formez Aspetti valutativi dell imprenditorialità meridionale nel settore metalmeccanico. p. 5

6 1991 Vincitrice del Concorso nazionale libero a Professore Associato Gruppo P02B Tecnica Industriale e Commerciale Unità operativa del Progetto Università MIT (Massachussets Institute of Technology) Sloan School of Management su: Investing the Organization of 21st century (Ideare le imprese del 21esimo secolo). A.A Attività didattica presso la Cattedra di Tecnica Industriale e Commerciale A.A attività di tutorship nei programmi di visite aziendali. Attività di assistenza ai lavori di tesi e di ricevimento studenti. 1987Coordinatore gruppo di ricerca CNR su Imprenditorialità nelle imprese meridionali Componente gruppo di ricerca internazionale sul tema Fattori che incentivano o ostacolano i processi di formazione di nuove imprese. Un confronto internazionale - Coordinamento New York University-Graduate Business School, Center for Entrepreneurial Studies. A.A Vincitrice Borsa Formez Studio e Perfezionamento all Estero utilizzatapresso la New York University Graduate Business School Center for Enterpreneurial Studies (Centro di Studi per l Imprenditorialità). Frequenza corsi: Entrepreneurial Activity and new business "Intrapreneurship and Diversification for a Large Firm" presso la Graduate Business School New York University- New York. A.A Frequenza Corso Annuale di Analisi e pianificazione Strategica COPAS Scuola di Direzione Aziendale Università Bocconi Milano Vincitrice Concorso libero per Ricercatore Universitario Università di Catania, Cattedra di Tecnica Industriale e Commerciale. Anni Acc Docente nei seguenti corsi della Facoltà di Economia Università di Catania: Marketing Internazionale, Economia e Gestione delle imprese commerciali, Tecnica Industriale e Commerciale, Economia e Gestione delle imprese. Attività di ricerca e operativa , responsabile scientifico del progetto del Dipartimento DEI della misura HPM Health Care Process Management, Marzo Agosto 2013 (durata 18 mesi), Società capofila Carmide s.r.l , responsabile scientifico del progetto del Dipartimento DEI della misura PRO.MANA., Aprile 2012 Ottobre 2013 (durata 18 mesi), Società capofila Centro Catanese Medicina e Chirurgia spa , responsabile scientifico del progetto del Dipartimento DEI p. 6

7 della misura Formulazione di prodotti salutistici nutrizionali a base di miele destinati al consumo alimentare, Marzo Settembre 2013 (durata 18 mesi), Società capofila Perla Alimentare s.r.l , responsabile scientifico del progetto del Dipartimento DEI della misura PYTHIA - Sistema software collaborativo di competitive intelligence per l'industria dell'ospitalità nei distretti turistici, Febbraio 2012 Luglio 2013 (durata 18 mesi), Società capofila Evols s.r.l. 2011, Responsabile Strategico e Organizzativo del progetto Tecnologie per l Energia e l Efficienza Energetica (ENERGETIC). Energetic si focalizza su quattro ambiti applicativi: tecnologie innovative per la generazione dell energia per via fotovoltaica; nuovi processi ed architetture per Transistor di potenza; Sistemi hardware per l efficienza energetica; Sistemi software per la gestione dell efficienza energetica in building e campus, e per la modellizzazione dell'operazione di reti locali in isola energeticamente autosufficiente 2011, Responsabile Strategico e Organizzativo del progetto Sviluppo di Micro e Nano-tecnologie e Sistemi Avanzati per la salute dell uomo (Hippocrates). HIPPOCRATES indirizza le seguenti linee di ricerca: sviluppo di biosensori di marker diagnostici/prognostici basati su acidi nucleici e proteine; Sviluppo di metodologie di drug delivery per rendere più efficace e mirate le terapie farmacologiche riducendo la tossicita del farmaco e migliorando la compliance del paziente; Messa a punto di tecnologie integrate e complete di soluzioni informatiche che rappresentano il primo passo nella direzione di cominciare a costruire l approccio di paziente-centrico 2011, Responsabile Strategico e Organizzativo del progetto Laboratorio pubblico privato per lo sviluppo di tecnologie di processo e dimostratori di circuiti elettronici ad alte prestazioni a basso costo di fabbricazione realizzati su substrati plastici (Plast_Ics) , Responsabile Scientifico del progetto Promozione di nuovi processi di morfogenesi imprenditoriale eco-sostenibile nelle aree ad elevato rischio di crisi ambientale in tema di programmazione ed attuazione di interventi finalizzati alla riqualificazione della qualità ambientale e allo sviluppo socioeconomico del territorio -Accordo Quadro Dipartimento, Impresa, Culture e Società e Regione Siciliana, settembre settembre , vincitrice bando per esperto a selezione Innovazione e ICT del Nucleo di valutazione e verifica degli investimenti pubblici in Sicilia, Dipartimento della Programmazione, Regione Siciliana, Maggio Settembre 2012 p. 7

8 2009, Componente del gruppo di ricerca coordinato dall Università Bocconi e da CERGAS (Centro di Ricerche sulla Gestione dell assistenza Sanitaria Sociale), Governance e Atti Aziendali nella Sanità 2009, Componente gruppo GSA (Creazione di imprese e spirito imprenditoriale), AIDEA Accademia Italiana Economia Aziendale. 2009, Responsabile del progetto di Ricerca di Ateneo (PRA) Attraverso le generazioni, crisi e nuove traiettorie di sviluppo manageriale per le imprese familiari , Responsabile Scientifico del progetto Supporto alla Regione Siciliana per innovare il sistema delle aziende sanitarie, Ricerca intervento del CERGAS-Centro di ricerca sulla gestione dell assistenza sanitaria e sociale - Università Bocconi, Milano, dall Aprile 2009 al Settembre , Responsabile Scientifico del progetto di ricerca Analisi dei modelli di business per lo sviluppo imprenditoriale e l internazionalizzazione di un cluster tecnologico di imprese knowledge-based, Distretto Produttivo della Meccanica Siciliana (P.O. FESR 2007/2013 Regione Siciliana), , Responsabile Scientifico del gruppo di lavoro Trasformazione del Patto di Distretto Etna Valley in Fondazione di Partecipazione per l attivazione di leve di sviluppo del territorio, in qualità di Componente del Comitato Tecnico del Distretto Etna Valley (P.O. FESR 2007/2013 Regione Siciliana), ; 2009 ad oggi, Responsabile Scientifico del progetto NEXT Generation Centre, Dipartimento Impresa, Culture e Società, Università di Catania, dal 2009 ad oggi 2008, Responsabile Scientifico del progetto Attraverso le generazioni: crisi e nuove traiettorie di sviluppo manageriale per le imprese familiari, progetto di ricerca di Ateneo, Università degli Studi di Catania, , Responsabile del progetto Technological Strategies and knowledge transfer in high-tech firms, PRIN, progetto cofinanziato dal Miur, Università di Catania, Università Bocconi, Università di Bologna, Università della Calabria , Responsabile Scientifico del progetto ST Microelectronics- ISMETT-UNICT, trasferimento tecnologico attraverso il collegamento, l adattamento e la ricombinazione dei flussi di conoscenza: collaborazione e svolgimento congiunto di attività di ricerca e sviluppo nel campo della biomedicina, Dipartimento Imprese, Cultura e Società, Facoltà di Economia, Università di Catania - ISMETT- STMicroelectronics, p. 8

9 p , Responsabile del progetto Strategie tecnologiche e attività brevettali per le nanotecnologie applicate alla scienza della vita, Dip. DICS, Facoltà di Economia, Università di Catania , Responsabile Scientifico del progetto Gruppo Salute Sicilia, analisi delle problematiche organizzative ed individuazione di modelli di corporate governance delle imprese familiari, Dipartimento Imprese, Cultura e Società, Facoltà di Economia, Università di Catania, , Responsabile Scientifico del progetto Strategie tecnologiche e attività brevettali per le nanotecnologie applicate alla scienza della vita, Progetto di ricerca di Ateneo, Università degli Studi di Catania, , Responsabile Scientifico del progetto ISMETT, Visione Strategica e Creazione di Valore nel Campo della Medicina Rigenerativa. Un Modello di Sperimentazione Gestionale nel Mediterraneo, Dipartimento Imprese, Cultura e Società, Facoltà di Economia, Università di Catania, ad oggi, Responsabile Scientifico del progetto OCSI - Osservatorio Competitività e Sviluppo Imprenditoriale, Dipartimento Impresa, culture e società, Università di Catania, in collaborazione con Banca d Italia, Camera di Commercio, Confindustria e Provincia Regionale di Catania dal 2007 ad oggi 2006, Responsabile Scientifico del progetto per Carrefour Italia Il commercio al dettaglio in Sicilia, Dipartimento Imprese, Cultura e Società, Facoltà di Economia, Università di Catania, Coordinatrice del progetto: Strategie tecnologiche e combinazione delle conoscenze nelle imprese high-tech, Dip. DICS, Facoltà di Economia, Università di Catania, Università Bocconi di Milano, Università di Bologna Coordinatrice del progetto: Strategie brevettuali nelle imprese High-tech, Progetto di ricerca di Ateneo, Università degli Studi di Catania Coordinatrice del progetto: Il commercio al dettaglio in Sicilia, Dipartimento DICS, Facoltà di Economia, Università di Catania - Carrefour Italia. Ottobre Componente Comitato Scientifico Parco Scientifico e tecnologico - Sicilia Ottobre Presidente Consorzio Etna Hitech Coordinatrice del progetto di marketing territoriale sullo Val d Ippari e Governance territoriale per lo sviluppo delle filiere viti-vinicola,

10 ortofrutticola e turistica, Protocollo con i comuni di Vittoria, Comiso, Acate, Chiaramonte Gulfi Coordinatrice del progetto interrovinciale di marketing territoriale sullo viluppo dello logistica-integrata a supporto del sistema turisticoproduttivo nel bacino Corona degli Erei Protocollo con i comuni di Catenanuova, Centuripe, Regalbuto, Agira, Castel di Iudica, Raddusa 2004 Coorrdinatrice scientifica dei 3 Tavoli La strategia, La logistica, le specializzazioni produttive - Fiera Dell Etna, Etnapolis, Provincia di Catania, Enna, con 40 Comuni aderenti 2003 Responsabile Progetto Vincitore Min.Att.Prod. Bando Laboratorio per lo spin off accademico nelle tecnologie avanzate (Spin Lab)- Università degli Studi di Catania 2003 Presidente del Comitato tecnico-scientifico Università di Catania, Assessorato alle attività produttive, innovazione e internazionalizzazione Comune di Catania per Sviluppo e valorizzazione del territorio 2002 Responsabile del Progetto Stati Generali sull High Tech a Catania Univ.diCatania., Dip.Imprese Culture e Società Responsabile Progetto Analisi della Rispondenza tra sbocchi occupazionali dei laureati e formazione universitaria ricevuta ; Comitato Nazionale per la valutazione del sistema universitario-miur Responsabile scientifico del Progetto Microelettronica ed Imprenditorialità, Analisi del Contributo della STMicroelectronics allo sviluppo dell imprenditorialità nel bacino catanese-convenzione con STMicroelecntronics Responsabile del progetto della delegazione italiana presentato alla Conferenza Interministeriale sulla Società dell Informazione e della Conoscenza, Lisbona, Aprile, 2000, su Catania.s Area as A Microelectronics District Responsabile, del settore Economico-Sociale del Piano Territoriale della Provincia Regionale di Catania Coordinatore tecnico- scientifico del Comitato di Progetto locale Sistemi formativi Confindustria: Formazione Imprenditorialità nel Mezzogiorno 1999 Coordinatore di settore, progetto Innovazione tecnologica e nuove opportunità di business, Convenzione AEGI (Area di Economia e Gestione delle Imprese/Università di Catania)-Parco Scientifico e Tecnologico di Sicilia Responsabile scientifico progetto Processi di cambiamento assetti proprietari nel governo delle piccole e medie imprese familiari operanti in Sicilia, ex programma operativo contrib. ex cap del bilancio della Regione Sicilia 1999 Responsabile progetto di Innovazione didattica Sperimentazione di un sistema di certificazione qualità ISO 9000 per il Corso D.U. in Economia e Amministrazione delle Imprese, Facoltà di Economia, Università di Catania. p. 10

11 1998 Responsabile Scientifico Convenzione ST Microeletronics AEGI (Area di Economia e Gestione delle Imprese, Università di Catania) per la realizzazione di attività di ricerca sui temi della Creazione e sviluppo di network tra imprese innovative; realizzazione di processi di gemmazione di nuove attività di impresa, promozione e diffusione di nuova imprenditorialità nel territorio Coordinatrice operativa progetto E.T.N.A. (Entrepreneurship for a High Technology Network in the South Area of Italy) tra AEGI/Università di Catania, ST Microelectronics e Consorzio ATHENA Unità Operativa del Progetto Accordi, transazioni, assetti organizzativi. La natura dell'impresa rivisitata coordinato dall Università di Bologna - Sottoprogetto Cooperazioni, relazioni, territorio - Network e spin off tecnologici" Componente del Comitato Scientifico Rivista The Journal of Governance, Kluwer Editore Accademia Italiana di Economia Aziendale Responsabile di sede per il Progetto Dinamiche congiunturali sfavorevoli e processi di redesigning organizzativo coordinato dalla Facoltà di Economia dell Università di Bologna Responsabile scientifica per la progettazione dello storyboard e per la scrittura dei testi del CB multimediale L imprenditorialità femminile Le Argonaute Progetto Unione Europea NOW; Partners: Italia, Francia, Spagna Coordinatrice del Progetto di ricerca fondi MURST 60% Assetti di governo, vantaggio competitivo e dinamiche strategiche nelle imprese familiari italiane" Coordinatrice scientifica progetto Catania Imprenditorialità diffusa Assessorato alle Attività Produttive del Comune di Catania/I.G. (Società per l Imprenditorialità Giovanile - Roma). Creatrice e responsabile del Bureau Vulcano di Idee, oggi sportello InvestiaCatania Responsabile unità operativa della ricerca coordinata dalla Facoltà di Economia, Università di Bologna: Dinamiche congiunturali sfavorevoli e processi di redesigning organizzativo Unità operativa del gruppo di ricerca: Università di Catania-Bocconi- CREA/Formez su Offerta di servizi alla comunicazione nelle imprese meridionali Unità operativa ricerca del gruppo di ricerca: Università di Bologna e Logica/Formez Aspetti valutativi dell imprenditorialità meridionale nel settore metalmeccanico Unità operativa del Progetto Università MIT (Massachussets Institute of Technology) Sloan School of Management su: Investing the Organization of 21st century (Ideare le imprese del 21esimo secolo). 1987Coordinatore gruppo di ricerca CNR su Imprenditorialità nelle imprese meridionali. p. 11

12 1986 Componente gruppo di ricerca internazionale sul tema Fattori che incentivano o ostacolano i processi di formazione di nuove imprese. Un confronto internazionale - Coordinamento New York University-Graduate Business School, Center for Entrepreneurial Studies. ISTRUZIONE E FORMAZIONE Date (da a) Nome e tipo di istituto di istruzione o formazione Principali materie / abilità professionali oggetto dello studio Qualifica conseguita Livello nella classificazione nazionale (se pertinente) Novembre 1980 Laurea in Economia e Commercio Università di Catania Votazione riportata: 110/110 e la Lode. CAPACITÀ E COMPETENZE PERSONALI Prima lingua Altre lingue Patente o patenti Altre capacità e competenze Competenze non precedentemente indicate ULTERIORI INFORMAZIONI Ottima conoscenza della lingua Inglese scritta e parlata Patente auto Ottima conoscenza di Windows XP, Internet Explorer e Netscape e dei maggiori pacchetti applicativi in ambiente Windows (es. Word, Excel, Power Point, Access etc.) Schillaci C.E., Romano M., Nicotra M., Family foundations and family business sustainability: an empirical analysis of their relationship, Journal of Innovation and Entrepreneurship; Schillaci C.E., Romano M., Nicotra M., Accelerating next generation entrepreneurship: the contribution of science parks in a hostile ecosystem, p , Milano, McGraw-Hill Education; Schillaci C.E., Romano M., Le Fondazioni tra mito di famiglia e sostenibilità intergenerazionale, McGraw-Hill Education, Milano; Schillaci C.E., Romano M., Nicotra M., Science Parks and Entrepreneurship: Enhancing Territorial Absorptive Capacity in a Hostile Region, in: Essays in Managament, Economics and Ethics, Mc Graw Hill, Milano; Schillaci C.E., Romano M., Nicotra M., Family Business and Family Office: a Co-evolution Perspective. Contributo in International Conference "Research, Production and Management 2012" - Sixth Edition Conference Proceedings Book. European Scientific Press, Ottobre 2012, Naples; Schillaci C.E., Romano M., Nicotra M., contributo in volume in: Spirito imprenditoriale e formazione d'impresa. I risultati di un'indagine empirica nazionale, Il Mulino Editore, Bologna; p. 12

13 p Contributo in Atti di Convegno Schillaci C.E., Romano M., Nicotra M.. Science Parks and Territorial Governance: Enhancing Absorptive Capacity in a Hostile Region. In: 12 EURAM Conference. 6-8 June 2012; Contributo in Atti di Convegno Schillaci C.E., Romano M., Nicotra M.. Absorptive Capacity and Science Parks: Enhancing Entrepreneurship in a Hostile Region. In: Entrepreneurship as an European Experience. Milano, ottobre 2012; Schillaci C.E., Romano M., Nicotra M., Family business and family office: a co-evolution perspective, paper presentato a EURAM, Tallin, Estonia; Schillaci C.E., Nicotra M., Rowing Against the Tide: The struggle to Enhance Entrepreneurship in a Hostile Region, in Dossena G. Entrepreneurship today, McGraw-Hill; Schillaci C.E., Longo M.C., Territori Imprenditoriali, Nuovi scenari di competitività etica, Rubbettino Editore, Cosenza; Schillaci C.E., Leonardi A., Remare controcorrente: il riposizionamento strategico di Etna Valley, Fondazione RES, Istituto di Ricerca su Economia e Società in Sicilia; Schillaci C.E., Romano M., Longo M.C., Hybrid Organizational Forms and Academic Entrepreneurahip. The Evolution of Italian University Incubators, Giappichelli, Torino; Schillaci C.E., Lazerson M., Lorenzoni G., Modica Chocolate Won t Melt under the Sicilian Sun: Creating a Market for Conquistador Chocolate, Paper presentato a Egos 2009, Barcellona, Spagna; Schillaci C.E., Romano M., Longo M.C., Visione strategica e creazione di valore nel campo della medicina rigenerativa. ISMETT: un modello di sperimentazione gestionale nel mediterraneo, Giappichelli, Torino; Schillaci C.E., Famiglia, impresa e paradosso co-evolutivo. Una diversa prospettiva di indagine sul family business AIDEA, Il mulino, Bologna; Schillaci C.E., Romano M., Longo M.C., Academic Entrepreneurship, Università Incubator and Corporate Governance, in rivista Sinergie, vol. 75; Schillaci C.E., Romano M., Longo M.C., Academic Entrepreneurship in International Markets: the Challenge of Italian University Incubators, Paper accettato a SMS-Strategy Management Society Conference, San Diego, California, Ottobre; 2007 Schillaci C.E., Romano M., Longo M.C., Academic Entrepreneurship in International Markets: the Challange of Italian University Incubators, paper accettato e da presentare a 2007 SMS Strategic Management Society Conference, San Diego, California, ottobre.

14 2007 Lorenzoni G., Schillaci C.E., Social Entrepreneurship. Exploiting Modica Chocolate opportunities, paper accettato e presentato ad 2007 Special SMS Strategic Management Society Conference, Catania, maggio Schillaci C.E., Romano M., Longo M.C., Academic entrepreneurship, university incubator and corporate governance, paper accettato e presentato ad SMS (Strategic Management Society) Special Conference, Catania, maggio Schillaci C.E., Romano M., Longo M.C., The Role of University Incubator in the Corporate Governance of Academic Start-up, paper accettato e presentato ad EURAM 06 Conference, Oslo, 2006 ed a 2006 SMS Strategic Management Society Conference, Vienna, ottobrenovembre Schillaci C.E. (a cura di), Specificità Locali e Fabbisogni di Professionalità: Percorsi di Sviluppo nella Provincia di Catania, Giappichelli, Torino Schillaci, Cirelli, pugliese. Territorio e nuovi modelli di consumo. L affermazione del format centro commerciale, FrancoAngeli Editore, Milano Schillaci, Erbicella, Competizione e Territorio. Nuovi modelli di governance e di sviluppo locale. Ipotesi e nuovi paradigmi in Sicilia. Franco Angeli Editore 2005 Schillaci (a cura di) Specificità locali e fabbisogni di professionalità: percorsi di sviluppo nella Provincia di Catania, Giappichelli Schillaci, Longo, Formazione Universitaria e fabbisogni di professionalità: un analisi tra Atenei e territorio, Giappichelli Schillaci, Le relazioni strategiche tra multinazionali e imprese locali: Analisi empirica di un sistema locale di imprese nel settore microelettronico, Economia e politica industriale, n Romeo del Castello, Schillaci, La sfida del vino made in Sicily,Strategie di crescita del settore e del territorio, Giappichelli 2004 Schillaci, Virgillito, Catania e ICT, Le ragioni di un successo, in L impresa, Ottobre 2004 Schillaci, Technologies de l information et developpement economique local, Isprom Publisud 2003 Buttà, Schillaci (a cura di), Microelettronica & saperi locali, Giappichelli Editore, Torino Schillaci, Radicamento delle multinazionali e impatto sulle imprese locali, in Sinergie, Verona, 4 trimestre. p. 14

15 2003 Schillaci, Faraci, D allura, Mutamenti organizzativi dell impresa familiare in Italia: il caso dell apertura del capitale di rischio agli investitori istituzionali, Working Paper Di Guardo, Schillaci, Le prospettive di sviluppo di un aggregato territoriale high-tech: il caso di Catania, in F. Cesaroni, A.Piccaluga (a cura di), Distretti Industriali e distretti tecnologici, Franco Angeli, Milano 2002 Schillaci, Faraci, D Allura, L Impresa familiare aperta: il ruolo degli investitori istituzionali, Working paper Schillaci, Faraci, Managerializzazione del governo d impresa e ruolo degli investitori istituzionali nell accellerazione dello sviluppo delle imprese familiari italiane, in Sinergie n.55, Verona 2001 Schillaci, Di Gesù, Di Guardo, Microelettronica e imprenditorialità: verso la creazione di un polo hi-tech nell area catanese, Economia & Management, n Schillaci, Faraci, The Institutional Transition in Family-Owned SMEs. Ownership structure, corporate governance mechanisms and decisionmaking processes, 44 th ICBS World Conference, Napoli Giugno Schillaci, Faraci, Transizioni istituzionali e meccanismi di accelerazione dello sviluppo nelle piccole e medie imprese familiari italiane. Managerializzazione del governo d impresa e ruolo degli investitori istituzionali nel mercato del private equity, Working paper, Università di Catania, Aprile Schillaci, Faraci, I processi di transizione istituzionale nel governo delle piccole e medie imprese familiari, in Piccola Impresa n Schillaci, Faraci, Private Equity Managers and Family Owned Firms in Italy: Introducing New Corporate Performance Objectives and Techniques of Value Management, Strategic Management Society, 19 th Annual International Conference, Berlin, October 3-6, Schillaci, Faraci, Nuove modalità di governo e processo strategico delle imprese minori italiane di tipo familiare. Primi risultati di una verifica empirica, presentato al II Workshop di Piccola Impresa/Small Business, Urbino Maggio, in corso di pubblicazione sulla rivista Small Business, n Schillaci, Management e Proprietà. Fondamenti economico-aziendali della partecipazione del management al capitale di rischio delle imprese, Edizioni Giappichelli, Torino Schillaci, Aspetti strategici e operativi del pricing nelle imprese commerciali, in Baccarani C. (a cura di), Imprese commerciali e sistema distributivo, G. Giappichelli, Torino Schillaci, Identificazione e misurazione della capacità imprenditoriale. Primi risultati di un indagine empirica, Sinergie, n. 36/37. p. 15

16 1993 Schillaci, Innovazione e transizione del potere imprenditoriale, in AA.VV., I Processi Innovativi nelle Piccole Imprese, Edizione Lint Trieste Schillaci, I collegamenti interpersonali e la loro rilevanza ai fini della nascita di una nuova impresa, in Sinergie, Verona, n Schillaci, Cultura della qualità ed analisi degli errori, in Sinergie, Verona, n Schillaci, Dubini, L influsso delle variabili ambientali nella decisione di avviare una nuova impresa, in G.Lorenzoni, A.Zanoni (a cura di), Gli studi sull imprenditorialità in Italia, Bulzoni Editore, Torino Schillaci, I Processi di transizione imprenditoriale del potere imprenditoriale nelle imprese familiari, Edizioni Giappichelli, Torino Un campione di aziende di successo operanti in Sicilia: il caso A.I.D., in AA.VV., Piccole e medie imprese e sistemi di direzione, Giuffrè Editore, Milano Schillaci, Profili economico-aziendali della formula joint venture. Giuffrè Editore, Milano Schillaci, Joint Ventures as Responces to Strategic Needs - Working Paper, March 87 New York University Schillaci, Designing Successfull Joint Ventures, in The Journal of Business Strategies, vol.8, N.2. New York Schillaci, La nozione di responsabilità sociale dell impresa e sua evoluzione in relazione ai valori imprenditoriali, in AA.VV., Valori imprenditoriali e successo aziendale, Giuffrè, Milano. Autorizzo il trattamento dei dati personali, ivi compresi quelli sensibili, ai sensi e per gli effetti del decreto legge 196/2003. Prof.ssa Carmela Schillaci p. 16

F O R M A T O E U R O P E O

F O R M A T O E U R O P E O F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome Indirizzo residenza Via Senatore di Giovanni 5 961 00 Siracusa Indirizzo studio VIALE SANTA PANAGIA, 141/C

Dettagli

CURRICULUM VITAE ET STUDIORUM. Cavarretta Giuseppe Alfredo Via R. Sanzio 48/A 0984 33768

CURRICULUM VITAE ET STUDIORUM. Cavarretta Giuseppe Alfredo Via R. Sanzio 48/A 0984 33768 CURRICULUM VITAE ET STUDIORUM Cavarretta Giuseppe Alfredo Via R. Sanzio 48/A 0984 33768 DATI ANAGRAFICI Cavarretta Giuseppe Alfredo Nato a CROTONE (KR) il 16/02/1954 Residente a 87036 RENDE (CS) Via R.

Dettagli

Avviso di selezione per n. 4 contratti di collaborazione a progetto della Fondazione Bologna Business School.

Avviso di selezione per n. 4 contratti di collaborazione a progetto della Fondazione Bologna Business School. Avviso 2014C-01 del 30/12/2014 Avviso di selezione per n. 4 contratti di collaborazione a progetto della Fondazione Bologna Business School. La Fondazione Bologna University Business School (d ora in poi

Dettagli

Villa Favorita via Zuccarini 15 60131 Ancona tel. 071 2137011 fax 071 2901017 fax 071 2900953 informa@istao.it www.istao.it

Villa Favorita via Zuccarini 15 60131 Ancona tel. 071 2137011 fax 071 2901017 fax 071 2900953 informa@istao.it www.istao.it Master in 2013 10a edizione 18 febbraio 2013 MANAGEMENT internazionale Villa Favorita via Zuccarini 15 60131 Ancona tel. 071 2137011 fax 071 2901017 fax 071 2900953 informa@istao.it www.istao.it Durata

Dettagli

Dr. Maurizio Apicella

Dr. Maurizio Apicella Dr. Maurizio Apicella Nato a Campagna (SA) il 2.2.1962 Residente in Roma Coniugato con 2 figli FORMAZIONE 1985 Laurea in Giurisprudenza, Università di Salerno 1987 Master Formez per Consulenti di Direzione

Dettagli

Gianluca Nardone curriculum vitae 12 luglio 2013. 0. Profilo Sintetico... 2. I. Precedenti esperienze didattiche (ultimi 5 anni)...

Gianluca Nardone curriculum vitae 12 luglio 2013. 0. Profilo Sintetico... 2. I. Precedenti esperienze didattiche (ultimi 5 anni)... INDICE 0. Profilo Sintetico... 2 I. Precedenti esperienze didattiche (ultimi 5 anni)... 3 II. Titoli scientifici o di progettazione (ultimi 5 anni)... 4 III. Titoli di formazione post- laurea... 6 IV.

Dettagli

Management delle Strutture di Prossimità e delle Forme Associative nell Assistenza Territoriale

Management delle Strutture di Prossimità e delle Forme Associative nell Assistenza Territoriale - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - AREA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE, SANITÀ E NON

Dettagli

BUSINESS INTELLIGENCE & PERFORMANCE MANAGEMENT

BUSINESS INTELLIGENCE & PERFORMANCE MANAGEMENT BUSINESS INTELLIGENCE & PERFORMANCE MANAGEMENT BOLOGNA BUSINESS school Dal 1088, studenti da tutto il mondo vengono a studiare a Bologna dove scienza, cultura e tecnologia si uniscono a valori, stile di

Dettagli

MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN ESPERTI IN INTERNAZIONALIZZAZIONE DELLE PICCOLE E MEDIE IMPRESE

MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN ESPERTI IN INTERNAZIONALIZZAZIONE DELLE PICCOLE E MEDIE IMPRESE D.R. n.1035/2015 Università degli Studi Internazionali di Roma - UNINT In collaborazione con CONFAPI MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN ESPERTI IN INTERNAZIONALIZZAZIONE DELLE PICCOLE E MEDIE IMPRESE

Dettagli

F O R M A T O E U R O P E O

F O R M A T O E U R O P E O F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome Indirizzo Laura Bacci, PMP Via Tezze, 36 46100 MANTOVA Telefono (+39) 348 6947997 Fax (+39) 0376 1810801

Dettagli

IT GOVERNANCE & MANAGEMENT

IT GOVERNANCE & MANAGEMENT IT GOVERNANCE & MANAGEMENT BOLOGNA BUSINESS school Dal 1088, studenti da tutto il mondo vengono a studiare a Bologna dove scienza, cultura e tecnologia si uniscono a valori, stile di vita, imprenditorialità.

Dettagli

UNIVERSITA per Stranieri Dante Alighieri Reggio di Calabria

UNIVERSITA per Stranieri Dante Alighieri Reggio di Calabria di UNIVERSITA per Stranieri Dante Alighieri Reggio di Calabria Master di I livello in Manager delle imprese sociali e delle organizzazioni non lucrative di utilità sociale Indirizzi: - Manager delle Imprese

Dettagli

Master of Business Administration Programma MBA Collège des Ingénieurs Italia

Master of Business Administration Programma MBA Collège des Ingénieurs Italia Master of Business Administration Programma MBA Collège des Ingénieurs Italia NetworkNetwor erpreneurship Enterpreneu Network L Enterpreneurship Passion Leadership Istituzione indipendente per la formazione

Dettagli

Il master è in collaborazione con

Il master è in collaborazione con Il Master in Turismo Sostenibile e Responsabile - Imprenditorialità e Management ideato dal Centro Studi CTS, giunto alla XII edizione, in collaborazione con Scuola di Comunicazione IULM e AITR - Associazione

Dettagli

Informazioni personali

Informazioni personali Informazioni personali Nome e cognome Alessandro Melchionna Laurea Scienze Statistiche Presetaie Le mie esperienze professionali e le competenze acquisite gravitano in diversi domini, quali quello del

Dettagli

MASTER UNIVERSITARIO IN MANAGEMENT DELLE ISTITUZIONI SCOLASTICHE E FORMATIVE

MASTER UNIVERSITARIO IN MANAGEMENT DELLE ISTITUZIONI SCOLASTICHE E FORMATIVE MASTER UNIVERSITARIO IN MANAGEMENT DELLE ISTITUZIONI SCOLASTICHE E FORMATIVE Master MES - Management of Education and School 4 a EDIZIONE APRILE 2015 - NOVEMBRE 2016 partner MASTER UNIVERSITARIO IN MANAGEMENT

Dettagli

Il Progetto People: talent management e succession planning nel Gruppo Generali

Il Progetto People: talent management e succession planning nel Gruppo Generali 1 Il Progetto People: talent management e succession planning nel Gruppo Generali CRISTIANA D AGOSTINI Milano, 17 maggio 2012 Il Gruppo Generali nel mondo 2 Oltre 60 paesi nel mondo in 5 continenti 65

Dettagli

Istituto Tecnico Commerciale Indirizzo AFM articolazione SIA PERCHE???

Istituto Tecnico Commerciale Indirizzo AFM articolazione SIA PERCHE??? Istituto Tecnico Commerciale Indirizzo AFM articolazione SIA PERCHE??? Opportunità di lavoro: ICT - Information and Communication Technology in Azienda Vendite Acquisti Produzione Logistica AFM SIA ICT

Dettagli

Norme varie relative al Nucleo di Valutazione e alle sue funzioni

Norme varie relative al Nucleo di Valutazione e alle sue funzioni Norme varie relative al Nucleo di Valutazione e alle sue funzioni! Statuto del Politecnico di Torino TITOLO 2 - ORGANI DI GOVERNO DEL POLITECNICO Art. 2.3 - Senato Accademico 1. Il Senato Accademico è

Dettagli

Copyright Università degli Studi di Torino, Progetto Atlante delle Professioni 2009 IT PROCESS EXPERT

Copyright Università degli Studi di Torino, Progetto Atlante delle Professioni 2009 IT PROCESS EXPERT IT PROCESS EXPERT 1. CARTA D IDENTITÀ... 2 2. CHE COSA FA... 3 3. DOVE LAVORA... 4 4. CONDIZIONI DI LAVORO... 5 5. COMPETENZE... 6 Quali competenze sono necessarie... 6 Conoscenze... 8 Abilità... 9 Comportamenti

Dettagli

2 EDIZIONE Master in Export Management (MEM) AGRI FOOD BEVERAGE 9 MESI: 6 DI AULA E 3 DI STAGE. Main Supporter

2 EDIZIONE Master in Export Management (MEM) AGRI FOOD BEVERAGE 9 MESI: 6 DI AULA E 3 DI STAGE. Main Supporter 2 EDIZIONE Master in Export Management (MEM) AGRI FOOD BEVERAGE 9 MESI: 6 DI AULA E 3 DI STAGE Main Supporter MASTER IN EXPORT MANAGEMENT (MEM) AGRI FOOD BEVERAGE (II Edizione) 9 MESI: 6 DI AULA E 3 DI

Dettagli

Curriculum Vitae di ENRICO NARDELLI

Curriculum Vitae di ENRICO NARDELLI Curriculum Vitae di ENRICO NARDELLI (Versione Abbreviata) Ultimo Aggiornamento: 24 Febbraio 2011 1 Posizioni Enrico Nardelli si è laureato nel 1983 in Ingegneria Elettronica (110/110 con lode) presso l

Dettagli

F ORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE

F ORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE F ORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI Nome SCALA UMBERTO Nazionalità Italiana Data di nascita 28/02/1956 ESPERIENZA LAVORATIVA ATTUALE Dal 01-05-2003 a tutt oggi Indirizzo sede

Dettagli

I FONDI IMMOBILIARI IN ITALIA E ALL ESTERO RAPPORTO 2010 I RELATORI

I FONDI IMMOBILIARI IN ITALIA E ALL ESTERO RAPPORTO 2010 I RELATORI I FONDI IMMOBILIARI IN ITALIA E ALL ESTERO RAPPORTO 2010 I RELATORI ALBERTO AGAZZI GENERALI IMMOBILIARE ITALIA Alberto Agazzi è nato a Milano il 18/06/1977 ed laureato in Ingegneria Edile presso il Politecnico

Dettagli

DIRETTORE UOC SIA (Sistema Informativo Aziendale) Numero telefonico dell ufficio 07346252922 Fax dell Ufficio 07346252811 E-mail istituzionale

DIRETTORE UOC SIA (Sistema Informativo Aziendale) Numero telefonico dell ufficio 07346252922 Fax dell Ufficio 07346252811 E-mail istituzionale INFORMAZIONI PERSONALI Cognome Nome INTORBIDA STEFANO Data di Nascita 15/01/1962 Qualifica Dirigente Ingegnere Amministrazione ASUR - AREA VASTA N. 4 Incarico attuale DIRETTORE UOC SIA (Sistema Informativo

Dettagli

Master in Fundraising e Project Management

Master in Fundraising e Project Management Master in Fundraising e Project Management Il Master in Fundraising e Project Management, in collaborazione con l Università degli Studi di Roma Tor Vergata, è volto a formare esperti di raccolta fondi

Dettagli

Marco Galvagno. ALTRE POSIZIONI Responsabile formazione del Contamination Lab dell Università degli Studi di Catania

Marco Galvagno. ALTRE POSIZIONI Responsabile formazione del Contamination Lab dell Università degli Studi di Catania Marco Galvagno Dipartimento di Economia e Impresa Università degli Studi di Catania Corso Italia, 55-95129 Catania tel. 095 7537644 fax. 095 7537510 email: mgalvagno@unict.it www.marcogalvagno.com POSIZIONE

Dettagli

giuseppe.marziali@gmail.com giuseppe.marziali@sanita.marche.it 03/04/1956 Porto Sant Elpidio (FM) MRZGPP56D03G921O Febbraio 2010 ad oggi

giuseppe.marziali@gmail.com giuseppe.marziali@sanita.marche.it 03/04/1956 Porto Sant Elpidio (FM) MRZGPP56D03G921O Febbraio 2010 ad oggi F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome Qualifica Professionale MARZIALI GIUSEPPE Medico Chirurgo, Specialista in Malattie dell Apparato Cardiovascolare,

Dettagli

TARZIA SALVATORE. s.tarzia@regcal.it

TARZIA SALVATORE. s.tarzia@regcal.it C U R R I C U L U M V I T A E F O R M A T O E U R O P E O INFORMAZIONI PERSONALI Nome TARZIA SALVATORE Telefono 0961 857310 Fax 0961 857279 E mail s.tarzia@regcal.it Nazionalità Luogo di Nascita Data di

Dettagli

MEMIT. Master in Economia e management dei trasporti, della logistica e delle infrastrutture. X Edizione. Università Commerciale.

MEMIT. Master in Economia e management dei trasporti, della logistica e delle infrastrutture. X Edizione. Università Commerciale. Università Commerciale Luigi Bocconi Graduate School MEMIT Master in Economia e management dei trasporti, della logistica e delle infrastrutture X Edizione 2013-2014 MEMIT Master in Economia e management

Dettagli

MEA MASTER IN MANAGEMENT DELL ENERGIA E DELL AMBIENTE II LIVELLO XIII edizione A.A. 2014/2015

MEA MASTER IN MANAGEMENT DELL ENERGIA E DELL AMBIENTE II LIVELLO XIII edizione A.A. 2014/2015 MEA MASTER IN MANAGEMENT DELL ENERGIA E DELL AMBIENTE II LIVELLO XIII edizione A.A. 2014/2015 Il Master MEA Management dell Energia e dell Ambiente è organizzato dall Università degli Studi Guglielmo Marconi

Dettagli

Master Universitario di I livello

Master Universitario di I livello Master Universitario di I livello In Obiettivi e sbocchi professionali: Il nostro obiettivo è quello di fornire ai partecipanti, gli strumenti adatti per gestire con efficacia progetti nel settore delle

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI BRESCIA

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI BRESCIA Bando di ammissione al Master di II livello in BIM-BASED CONSTRUCTION PROJECT MANAGEMENT (VISUAL PM) ANNO ACCADEMICO 2014/2015 Ai sensi del comma 9 dell art. 7 del D.M. 270/99 e del Regolamento d Ateneo

Dettagli

STS. Profilo della società

STS. Profilo della società STS Profilo della società STS, Your ICT Partner Con un solido background accademico, regolari confronti con il mondo della ricerca ed esperienza sia nel settore pubblico che privato, STS è da oltre 20

Dettagli

THE FUND RAISING SCHOOL. www.fundraisingschool.it. Calendario Corsi 2015

THE FUND RAISING SCHOOL. www.fundraisingschool.it. Calendario Corsi 2015 THE FUND RAISING SCHOOL Calendario Corsi 2015 www.fundraisingschool.it LA PRIMA SCUOLA ITALIANA DI RACCOLTA FONDI Nata nel 1999 The Fund Raising School è la prima scuola di formazione italiana dedicata

Dettagli

MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO MARKETING E ORGANIZZAZIONE DEGLI EVENTI

MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO MARKETING E ORGANIZZAZIONE DEGLI EVENTI MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO Anno Accademico 2014 2015 X Edizione MARKETING E ORGANIZZAZIONE DEGLI EVENTI In collaborazione con Federazione Relazioni Pubbliche Italiana DIRETTORE: Prof. Gennaro Iasevoli

Dettagli

29, 19 30 2010, 240 24 2014, 478) INDICE

29, 19 30 2010, 240 24 2014, 478) INDICE Regolamento per l attribuzione a professori e ricercatori dell incentivo di cui all art. 29, comma 19 della legge 30 dicembre 2010, n. 240 (emanato con decreto rettorale 24 ottobre 2014, n. 478) INDICE

Dettagli

84, via Angelica Balabanoff,00155, Roma

84, via Angelica Balabanoff,00155, Roma F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome Indirizzo Franco Leccese 84, via Angelica Balabanoff,00155, Roma Telefono 3461722196 Fax Email Nazionalità

Dettagli

MANAGEMENT DEI BENI E DELLE ATTIVITÀ CULTURALI LIVELLO II - EDIZIONE IX A.A. 2015-2016

MANAGEMENT DEI BENI E DELLE ATTIVITÀ CULTURALI LIVELLO II - EDIZIONE IX A.A. 2015-2016 MANAGEMENT DEI BENI E DELLE ATTIVITÀ CULTURALI LIVELLO II - EDIZIONE IX A.A. 2015-2016 Presentazione L'Università Ca' Foscari Venezia e l'escp Europe hanno ideato il Doppio Master universitario in Management

Dettagli

I laureati magistrali in Scienze Statistiche

I laureati magistrali in Scienze Statistiche http://www.safs.unifi.it I laureati magistrali in Scienze Statistiche I nostri testimonial Nota: la Laurea Magistrale in Statistica, Scienze Attuariali e Finanziarie è stata attivata nell a.a. 2012/2013

Dettagli

MASTER IN PROJECT MANAGEMENT (VII EDIZIONE) A.A. 2010-2011

MASTER IN PROJECT MANAGEMENT (VII EDIZIONE) A.A. 2010-2011 Livello: I CFU: 60 MASTER IN PROJECT MANAGEMENT (VII EDIZIONE) A.A. 2010-2011 Direttore del corso: Comitato Scientifico: Cognome Nome Qualifica SSD Università/Facoltà/ Dipartimento Roveda Alberto Ric.

Dettagli

Università degli Studi di Roma Tor Vergata

Università degli Studi di Roma Tor Vergata Università degli Studi di Roma Tor Vergata DIPARTIMENTO DI ECONOMIA E FINANZA MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN ECONOMIA DELLA CULTURA: POLITICHE, GOVERNO E GESTIONE modalità didattica mista presenza/distanza

Dettagli

Parere in ordine all attivazione per l a.a. 2010/2011 dei corsi di studio istituiti ex DM 270/2004

Parere in ordine all attivazione per l a.a. 2010/2011 dei corsi di studio istituiti ex DM 270/2004 Parere in ordine all attivazione per l a.a. 2010/2011 dei corsi di studio istituiti ex DM 270/2004 - MAGGIO 2010 - DOC 05/10 Il NdV ha esaminato le caratteristiche dei corsi di studio istituiti sulla base

Dettagli

DECRETA. ART. 1 Caratteristiche del Master

DECRETA. ART. 1 Caratteristiche del Master Il Rettore Decreto Rep. n 2185 Prot. n 25890 Data 30.06.2014 Titolo III Classe V UOR SOFPL VISTO lo Statuto del Politecnico di Milano; VISTO il D.M. 3.11.1999, n.509; VISTO Il D.M. 22.10.2004, n. 270;

Dettagli

VERBALE DELLA RIUNIONE DEL NUCLEO DI VALUTAZIONE DELL UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI BERGAMO. Verbale n. 1/2012

VERBALE DELLA RIUNIONE DEL NUCLEO DI VALUTAZIONE DELL UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI BERGAMO. Verbale n. 1/2012 VERBALE DELLA RIUNIONE DEL NUCLEO DI VALUTAZIONE DELL UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI BERGAMO Verbale n. 1/2012 Il giorno 20 marzo 2012 alle ore 15.00 presso la sede universitaria di Via dei Caniana n. 2, si

Dettagli

Al Direttore Generale per l Università, lo Studente ed il Diritto allo studio universitario del Ministero Istruzione, Università e Ricerca

Al Direttore Generale per l Università, lo Studente ed il Diritto allo studio universitario del Ministero Istruzione, Università e Ricerca Parere n. 5 del 22/6/2011 Al Direttore Generale per l Università, lo Studente ed il Diritto allo studio universitario del Ministero Istruzione, Università e Ricerca Oggetto: Programmazione nazionale dei

Dettagli

ISTRUZIONE SUPERIORE Qualifications Framework for the European Higher Education Area

ISTRUZIONE SUPERIORE Qualifications Framework for the European Higher Education Area Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Dipartimento per l università, l alta formazione artistica, musicale e coreutica e per la ricerca ISTRUZIONE SUPERIORE Qualifications Framework

Dettagli

DECRETA. ART. 1 Caratteristiche del Master

DECRETA. ART. 1 Caratteristiche del Master Il Rettore Decreto Rep. n 1339 Prot. n 13549 Data 29.04.2014 Titolo III Classe V UOR SOFPL VISTO lo Statuto del Politecnico di Milano; VISTO il D.M. 3.11.1999, n.509; VISTO Il D.M. 22.10.2004, n. 270;

Dettagli

Urban Farming: Second Use of Public Spaces. Sviluppare progetti per il recupero urbano Entrepreneurial thinking. Scheda progetto

Urban Farming: Second Use of Public Spaces. Sviluppare progetti per il recupero urbano Entrepreneurial thinking. Scheda progetto Urban Farming: Second Use of Public Spaces Sviluppare progetti per il recupero urbano Entrepreneurial thinking Scheda progetto CSAVRI - Centro Servizi di Ateneo per la Valorizzazione della Ricerca e Incubatore

Dettagli

F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E

F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome E-mail PEC rdallanese@liuc.it raffaella.dallanese@odcecmilano.it Nazionalità Italiana Data di nascita 07,

Dettagli

Area Didattica e Servizi agli Studenti Ufficio Convenzioni, Innovazione e Qualità della Didattica. Il Rettore

Area Didattica e Servizi agli Studenti Ufficio Convenzioni, Innovazione e Qualità della Didattica. Il Rettore Area Didattica e Servizi agli Studenti Ufficio Convenzioni, Innovazione e Qualità della Didattica Il Rettore Decreto n. 122549 (1147) Anno _2012 VISTO l art. 3, comma 9, del D.M. 22 ottobre 2004, n. 270

Dettagli

IL PROGETTO MINDSH@RE

IL PROGETTO MINDSH@RE IL PROGETTO MINDSH@RE Gruppo Finmeccanica Attilio Di Giovanni V.P.Technology Innovation & IP Mngt L'innovazione e la Ricerca sono due dei punti di eccellenza di Finmeccanica. Lo scorso anno il Gruppo ha

Dettagli

Dar da mangiare agli affamati. Le eccedenze alimentari come opportunità

Dar da mangiare agli affamati. Le eccedenze alimentari come opportunità Dar da mangiare agli affamati. Le eccedenze alimentari come opportunità Paola Garrone, Marco Melacini e Alessandro Perego Politecnico di Milano Indagine realizzata da Fondazione per la Sussidiarietà e

Dettagli

Candidato a Direttore Amministativo Dati anagrafici e Domanda di Iscrizione

Candidato a Direttore Amministativo Dati anagrafici e Domanda di Iscrizione 1 di 11 ID_Candidato 19 Nome Cognome Candidato a Direttore Amministativo Dati anagrafici e Domanda di Iscrizione fabrizio di bella Data_Nascita 31/01/1962 Luogo_Nascita Provincia_Nascita Residenza_Comune

Dettagli

IT FINANCIAL MANAGEMENT

IT FINANCIAL MANAGEMENT IT FINANCIAL MANAGEMENT L IT Financial Management è una disciplina per la pianificazione e il controllo economico-finanziario, di carattere sia strategico sia operativo, basata su un ampio insieme di metodologie

Dettagli

Master Universitario di II livello in PROJECT MANAGEMENT: MANAGING COMPLEXITY a.a. 2014/2015 MANIFESTO DEGLI STUDI

Master Universitario di II livello in PROJECT MANAGEMENT: MANAGING COMPLEXITY a.a. 2014/2015 MANIFESTO DEGLI STUDI Master Universitario di II livello in PROJECT MANAGEMENT: MANAGING COMPLEXITY a.a. 201/2015 MANIFESTO DEGLI STUDI Art. 1 - Attivazione e scopo del Master 1 E' attivato per l'a.a. 201/2015 presso l'università

Dettagli

CORSI AGGIORNAMENTO UNIVERSITARIO BANDO INPS GESTIONE E DIPENDENTI PUBBLICI - INFORMAZIONI INTEGRATIVE TIVE - A.A. 2013/2014

CORSI AGGIORNAMENTO UNIVERSITARIO BANDO INPS GESTIONE E DIPENDENTI PUBBLICI - INFORMAZIONI INTEGRATIVE TIVE - A.A. 2013/2014 CORSI AGGIORNAMENTO UNIVERSITARIO A.A. 2013/2014 BANDO INPS GESTIONE E DIPENDENTI PUBBLICI - INFORMAZIONI INTEGRATIVE TIVE - In data 10 febbraio 2014, l INPS ha pubblicato il bando che mette a concorso

Dettagli

Bando di concorso Master di II Livello A.A. 2015/2016

Bando di concorso Master di II Livello A.A. 2015/2016 Bando di concorso Master di II Livello A.A. 2015/2016 Art. 1 - Attivazione Master di II livello L Istituto di MANAGEMENT ha attivato presso la Scuola Superiore Sant Anna di Pisa, ai sensi dell art. 3 dello

Dettagli

Real Consultant Srl Company Profile

Real Consultant Srl Company Profile Ooooo Real Consultant Srl Company Profile a company Regulated by RICS (The Royal Institution of Chartered Surveyors) Aprile, 2013 Indice REAL CONSULTANT - COMPANY PROFILE REAL CONSULTANT IL NOSTRO PROFILO

Dettagli

Informazioni generali: Ha conseguito il Diploma di maturità scientifica presso il Liceo Scientifico Statale "G.

Informazioni generali: Ha conseguito il Diploma di maturità scientifica presso il Liceo Scientifico Statale G. CURRICULUM VITAE ET STUDIORUM FRANCO FRATTOLILLO Informazioni generali: Ha conseguito il Diploma di maturità scientifica presso il Liceo Scientifico Statale "G. Rummo" di Benevento, con votazione 60/60.

Dettagli

INNO-TAL Talenti per l innovazione globale e la professionalizzazione

INNO-TAL Talenti per l innovazione globale e la professionalizzazione INNO-TAL Talenti per l innovazione globale e la professionalizzazione Bando Fondazione Cariplo Promuovere la Formazione di Capitale Umano di Eccellenza 2012-2014 soggetti coinvolti Libera Università di

Dettagli

Sistema Qualità di Ateneo Modello di Ateneo MODELLO DI ATENEO PER L ACCREDITAMENTO INTERNO IN QUALITÀ DEI CORSI DI STUDIO UNIVERSITARI

Sistema Qualità di Ateneo Modello di Ateneo MODELLO DI ATENEO PER L ACCREDITAMENTO INTERNO IN QUALITÀ DEI CORSI DI STUDIO UNIVERSITARI MODELLO DI ATENEO PER L ACCREDITAMENTO INTERNO IN QUALITÀ DEI CORSI DI STUDIO UNIVERSITARI Requisiti di valutazione per un percorso di Ateneo finalizzato all accreditamento in qualità dei Corsi di Studio:

Dettagli

GIUGNO 2009 A TUTT OGGI Consorzio Regionale Parco Valle Lambro, Via Vittorio Veneto, 19 20050 TRIUGGIO

GIUGNO 2009 A TUTT OGGI Consorzio Regionale Parco Valle Lambro, Via Vittorio Veneto, 19 20050 TRIUGGIO F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome Indirizzo Nazionalità 23, VIA GIOVANNI PAOLO II, 23861, CESANA BRIANZA, LC ITALIANA Data di nascita 09/02/1979

Dettagli

CURRICULUM VITAE DI FRANCESCA MARIA CESARONI

CURRICULUM VITAE DI FRANCESCA MARIA CESARONI CURRICULUM VITAE DI FRANCESCA MARIA CESARONI PERSONAL Francesca Maria Cesaroni - Urbino, 8 Marzo 1964 Personal Address: Via del Domenichino, 17A, Fano (PU), 61032, Italy Cod.Fisc. CSR FNC 64C48 L500A EDUCATION

Dettagli

Indice. BEST in Europa 3. BEST Rome Tor Vergata 4. ibec 7. Le Giornate 8. Contatti 9

Indice. BEST in Europa 3. BEST Rome Tor Vergata 4. ibec 7. Le Giornate 8. Contatti 9 Indice BEST in Europa 3 BEST Rome Tor Vergata 4 ibec 7 Le Giornate 8 Contatti 9 Chi Siamo BEST è un network studentesco europeo senza fini di lucro, di stampo volontario ed apolitico. Gli obiettivi dell

Dettagli

Panoramica su ITIL V3 ed esempio di implementazione del Service Design

Panoramica su ITIL V3 ed esempio di implementazione del Service Design Master Universitario di II livello in Interoperabilità Per la Pubblica Amministrazione e Le Imprese Panoramica su ITIL V3 ed esempio di implementazione del Service Design Lavoro pratico II Periodo didattico

Dettagli

Master Universitario Online in Management delle Cure primarie e Territoriali: il Professionista Specialista

Master Universitario Online in Management delle Cure primarie e Territoriali: il Professionista Specialista Master Universitario Online in Management delle Cure primarie e Territoriali: il Professionista Specialista Master Universitario Online di I Livello 60 Crediti Formativi (CFU) 1. Premesse Le ragioni della

Dettagli

REGOLAMENTO DEI DIPARTIMENTI AD ATTIVITA INTEGRATA (DAI) DELL'AZIENDA OSPEDALIERA - UNIVERSITA' DI PADOVA. Premessa

REGOLAMENTO DEI DIPARTIMENTI AD ATTIVITA INTEGRATA (DAI) DELL'AZIENDA OSPEDALIERA - UNIVERSITA' DI PADOVA. Premessa REGOLAMENTO DEI DIPARTIMENTI AD ATTIVITA INTEGRATA (DAI) DELL'AZIENDA OSPEDALIERA - UNIVERSITA' DI PADOVA Premessa La struttura dipartimentale rappresenta il modello ordinario di gestione operativa delle

Dettagli

SOGGETTI AMMISSIBILI E CARATTERISTICHE DEI PROGETTI

SOGGETTI AMMISSIBILI E CARATTERISTICHE DEI PROGETTI BANDO SVILUPPO DI RETI LUNGHE PER LA RICERCA E L INNOVAZIONE DELLE FILIERE TECNOLOGICHE CAMPANE - FAQ Frequent Asked Question : Azioni di sistema per l internazionalizzazione della filiera tecnologica

Dettagli

LINEE GUIDA per la compilazione della Scheda Unica Annuale della Ricerca Dipartimentale (SUA-RD)

LINEE GUIDA per la compilazione della Scheda Unica Annuale della Ricerca Dipartimentale (SUA-RD) LINEE GUIDA per la compilazione della Scheda Unica Annuale della Ricerca Dipartimentale (SUA-RD) Indice 1. Le basi normative e aspetti generali 2. Parte I: obiettivi, risorse e gestione del Dipartimento

Dettagli

Soggetto proponente (docente, gruppo di docenti e struttura didattica) Facoltà di Pianificazione del Territorio, prof.

Soggetto proponente (docente, gruppo di docenti e struttura didattica) Facoltà di Pianificazione del Territorio, prof. Soggetto proponente (docente, gruppo di docenti e struttura didattica) Facoltà di Pianificazione del Territorio, prof. Luigi Di Prinzio Titolo del master Informazione Ambientale e Nuove Tecnologie II livello

Dettagli

AIM Italia. Il mercato di Borsa Italiana per i leader di domani

AIM Italia. Il mercato di Borsa Italiana per i leader di domani AIM Italia Il mercato di Borsa Italiana per i leader di domani Perché AIM Italia I mercati di Borsa Italiana AIM Italia si aggiunge all offerta di mercati regolamentati di Borsa Italiana MTA MTF 3 Perché

Dettagli

SUA-RD Sperimentazione anno 2013

SUA-RD Sperimentazione anno 2013 Firenze 21 Gennaio 2015 Sperimentazione anno 2013 La Scheda Unica Annuale della Ricerca Dipartimentale (SUA-RD) è strutturata in 3 parti Parte I Obiettivi, risorse e gestione del Dipartimento Parte II:

Dettagli

Numero 2 del 29 febbraio 2012 PROGETTO CESIPE

Numero 2 del 29 febbraio 2012 PROGETTO CESIPE Numero 2 del 29 febbraio 2012 PROGETTO CESIPE Lo scorso 8 febbraio nella sede del Comitato Consultivo, il Direttore Generale dell Azienda "Policlinico-Vittorio Emanuele", Armando Giacalone, il Direttore

Dettagli

IT Service Management, le best practice per la gestione dei servizi

IT Service Management, le best practice per la gestione dei servizi Il Framework ITIL e gli Standard di PMI : : possibili sinergie Milano, Venerdì, 11 Luglio 2008 IT Service Management, le best practice per la gestione dei servizi Maxime Sottini Slide 1 Agenda Introduzione

Dettagli

Schema Professionista della Security Profilo Senior Security Manager - III Livello

Schema Professionista della Security Profilo Senior Security Manager - III Livello STATO DELLE REVISIONI rev. n SINTESI DELLA MODIFICA DATA 0 05-05-2015 VERIFICA Direttore Qualità & Industrializzazione Maria Anzilotta APPROVAZIONE Direttore Generale Giampiero Belcredi rev. 0 del 2015-05-05

Dettagli

IL MINISTRO DELL UNIVERSITA E DELLA RICERCA

IL MINISTRO DELL UNIVERSITA E DELLA RICERCA ALLEGATO I parametri e i criteri, definiti mediante indicatori quali-quantitativi (nel seguito denominati Indicatori), per il monitoraggio e la valutazione (ex post) dei risultati dell attuazione dei programmi

Dettagli

Mario Fabio Polidoro. Curriculum vitae analitico

Mario Fabio Polidoro. Curriculum vitae analitico Mario Fabio Polidoro Curriculum vitae analitico Roma, Aprile 2013 1 DATI ANAGRAFICI: Mario Fabio Polidoro Nato a Roma il 30/05/1959 Email: f.polidoro@unimercatorum.it TITOLI ACCADEMICI e FORMAZIONE: Laurea

Dettagli

Perché AIM Italia? (1/2)

Perché AIM Italia? (1/2) AIM Italia Perché AIM Italia? (1/2) AIM Italia si ispira ad un esperienza di successo già presente sul mercato londinese Numero di società quotate su AIM: 1,597 Di cui internazionali: 329 Quotazioni su

Dettagli

1. Che cos è. 2. A che cosa serve

1. Che cos è. 2. A che cosa serve 1. Che cos è Il Supplemento al diploma è una certificazione integrativa del titolo ufficiale conseguito al termine di un corso di studi in una università o in un istituto di istruzione superiore corrisponde

Dettagli

Quante sono le matricole?

Quante sono le matricole? Matricole fuori corso laureati i numeri dell Universita Quante sono le matricole? Sono poco più di 307 mila i giovani che nell'anno accademico 2007/08 si sono iscritti per la prima volta all università,

Dettagli

CenTer - SCHEDA DOCUMENTO

CenTer - SCHEDA DOCUMENTO CenTer - SCHEDA DOCUMENTO N 2467 TIPO DI DOCUMENTO: PROGRAMMA CORSO DI FORMAZIONE TIPOLOGIA CORSO: Corso universitario TIPO DI CORSO: Master di 1 Livello TITOLO: Gestione Integrata dei Patrimoni Immobiliari

Dettagli

Modena, 10 Febbraio 2015. quale meccanica per nutrire il pianeta_ concept_imprese_studenti_2015 02 10 rev.doc 1

Modena, 10 Febbraio 2015. quale meccanica per nutrire il pianeta_ concept_imprese_studenti_2015 02 10 rev.doc 1 Nutrire il pianeta: qual è il contributo delle tecnologie, e in particolare di quelle meccaniche, elettroniche, digitali realizzate in Emilia-Romagna? Idee per un progetto di ricerca economica sui sistemi

Dettagli

Iniziativa : "Sessione di Studio" a Vicenza. Vicenza, venerdì 24 novembre 2006, ore 9.00-13.30

Iniziativa : Sessione di Studio a Vicenza. Vicenza, venerdì 24 novembre 2006, ore 9.00-13.30 Iniziativa : "Sessione di Studio" a Vicenza Gentili Associati, Il Consiglio Direttivo è lieto di informarvi che, proseguendo nell attuazione delle iniziative promosse dall' volte al processo di miglioramento,

Dettagli

Scheda Unica Annuale del Corso di Studio (SUA-CdS) Le informazioni relative agli elementi asteriscati non sono pubbliche

Scheda Unica Annuale del Corso di Studio (SUA-CdS) Le informazioni relative agli elementi asteriscati non sono pubbliche Scheda Unica Annuale del Corso di Studio (SUA-CdS) Le informazioni relative agli elementi asteriscati non sono pubbliche I.a. Presentazione del Corso di Studio Denominazione del Corso di Studio Denominazione

Dettagli

Ninja Master Online STRATEGIE DI MARKETING & E-COMMERCE GENNAIO-MARZO

Ninja Master Online STRATEGIE DI MARKETING & E-COMMERCE GENNAIO-MARZO Ninja Master Online STRATEGIE DI MARKETING & 2013 GENNAIO-MARZO 9 CORSI: MARKETING STRATEGY BRANDING & VIRAL-DNA CONTENT STRATEGY DESIGN & USABILITY WEB MARKETING CUSTOMER RELATIONSHIP MANAGEMENT SOCIAL

Dettagli

Master Universitario Online in Management e Coordinamento delle Professioni Sanitarie

Master Universitario Online in Management e Coordinamento delle Professioni Sanitarie Master Universitario Online in Management e Coordinamento delle Professioni Sanitarie Master Universitario Online di I Livello 60 Crediti Formativi (CFU) 1. Premesse In base al dato riportato dal Sole

Dettagli

Torino, 03 Gennaio 1963 Cod. Fisc. DLPLRA63A43L219E

Torino, 03 Gennaio 1963 Cod. Fisc. DLPLRA63A43L219E Curriculum Vitae Informazioni personali Cognome Nome DELPIANO Laura Indirizzo Via Torino n. 112 int. 2 10036 SETTIMO TORINESE Telefono 011.898.26.34 Mobile: 333.10.60.176 Fax 011.898.26.34 E-mail laura.delpiano@cespi-centrostudi.it

Dettagli

1.Obiettivi. Il Master è, inoltre, finalizzato a:

1.Obiettivi. Il Master è, inoltre, finalizzato a: 1 1.Obiettivi Il master ha l obiettivo di favorire lo sviluppo delle competenze manageriali nelle Aziende Sanitarie e Ospedaliere, negli IRCCS, nei Policlinici e nelle strutture di cura private approfondendo,

Dettagli

F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E

F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E 1 F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome TELATTIN PIERLUIGI Indirizzo V.le Stadio 24/a 23100- SONDRIO (Italy) Telefono 0039/0342/201666; 0039/338/6421337

Dettagli

SICUREZZA & INGEGNERIA

SICUREZZA & INGEGNERIA SICUREZZA & INGEGNERIA Centro Formazione AiFOS A707 MA.CI - S.R.L. AGENZIA FORMATIVA E SERVIZI PROFESSIONALI PER LE IMPRESE Organismo accreditato dalla Regione Toscana PI0769 C.F./Partita IVA 01965420506

Dettagli

Dipendente pubblico tempo indeterminato - Settore Sanità - Tecnico Sanitario di Radiologia Medica Cat. D - R 3

Dipendente pubblico tempo indeterminato - Settore Sanità - Tecnico Sanitario di Radiologia Medica Cat. D - R 3 Curriculum Vitae Informazioni personali Cognome Nome DI LECCE GIOVANNI Indirizzo Via Lancisi, 137 61121 PESARO (PU) - ITALIA - Telefono Casa: 0721201445 cell. 3396173661 E-mail giangidile@libero.it Cittadinanza

Dettagli

MINISTERO DELLA SALUTE

MINISTERO DELLA SALUTE b) unica prova orale su due materie, il cui svolgimento è subordinato al superamento della prova scritta: una prova su deontologia e ordinamento professionale; una prova su una tra le seguenti materie

Dettagli

Excellence Programs executive. Renaissance management

Excellence Programs executive. Renaissance management Excellence Programs executive Renaissance management Renaissance Management: Positive leaders in action! toscana 24.25.26 maggio 2012 Renaissance Management: positive leaders in action! Il mondo delle

Dettagli

Consulenza tecnologica globale

Consulenza tecnologica globale Orientamento al cliente Innovazione Spirito di squadra Flessibilità Un gruppo di professionisti dedicati alle imprese di ogni settore merceologico e dimensione, capaci di supportare il Cliente nella scelta

Dettagli

LA CONOSCENZA PER LO SVILUPPO

LA CONOSCENZA PER LO SVILUPPO + DIREZIONE GENERALE PER LA COOPERAZIONE ALLO SVILUPPO Coordinamento Cooperazione Universitaria LA CONOSCENZA PER LO SVILUPPO Criteri di orientamento e linee prioritarie per la cooperazione allo sviluppo

Dettagli

LA TECHNOLOGY TRANSFER PRESENTA SUZANNE ROBERTSON MASTERING THE REQUIREMENTS PROCESS COME COSTRUIRE IL SISTEMA CHE IL VOSTRO UTENTE DESIDERA

LA TECHNOLOGY TRANSFER PRESENTA SUZANNE ROBERTSON MASTERING THE REQUIREMENTS PROCESS COME COSTRUIRE IL SISTEMA CHE IL VOSTRO UTENTE DESIDERA LA TECHNOLOGY TRANSFER PRESENTA SUZANNE ROBERTSON MASTERING THE REQUIREMENTS PROCESS COME COSTRUIRE IL SISTEMA CHE IL VOSTRO UTENTE DESIDERA ROMA 20-22 OTTOBRE 2014 RESIDENZA DI RIPETTA - VIA DI RIPETTA,

Dettagli

REGOLAMENTO IMPRESA IN AZIONE

REGOLAMENTO IMPRESA IN AZIONE REGOLAMENTO IMPRESA IN AZIONE Premessa Impresa in azione è il programma didattico dedicato agli studenti degli ultimi anni della Scuola Superiore e pensato per valorizzare la creatività e lo spirito imprenditoriale

Dettagli

SUA-RD. Presidio Qualità Ateneo Università di Ferrara. 8 Gennaio 2015 Presidio Qualità Ateneo 1

SUA-RD. Presidio Qualità Ateneo Università di Ferrara. 8 Gennaio 2015 Presidio Qualità Ateneo 1 SUA-RD Presidio Qualità Ateneo Università di Ferrara 8 Gennaio 2015 Presidio Qualità Ateneo 1 Finalità della presentazione Questa presentazione ha lo scopo di esaminare le modalità di compilazione della

Dettagli

Una Crescita Possibile

Una Crescita Possibile Accordo 2014/2015 Intesa Sanpaolo e Confindustria Piccola Industria Una Crescita Possibile INTESA SANPAOLO S.p.A. in seguito denominata Intesa Sanpaolo o "Banca" con sede in Torino, Piazza San Carlo 156,

Dettagli