Horizon 2020 IL NUOVO FRAMEWORK IN RICERCA E INNOVAZIONE FOCUS SU MARIE SKLODOWSKA-CURIE (MSCA)

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Horizon 2020 IL NUOVO FRAMEWORK IN RICERCA E INNOVAZIONE FOCUS SU MARIE SKLODOWSKA-CURIE (MSCA)"

Transcript

1 Università degli Studi Mediterranea di Reggio Calabria 10 dicembre 2013 Horizon 2020 IL NUOVO FRAMEWORK IN RICERCA E INNOVAZIONE FOCUS SU MARIE SKLODOWSKA-CURIE (MSCA)

2 Agenda Che cos è APRE? Il contesto politico e strategico verso Horizon 2020: Europa 2020 e Innovation Union L architettura di Horizon 2020 Horizon Regole di Partecipazione Focus su Marie Skłodowska-Curie (MSCA) : Struttura e regole di partecipazione Innovative Training Networks (ITN) Research and Innovation Staff Exchange (RISE) Co-funding of regional, national and international programmes (COFUND) Individual Fellowships (IF) 2

3 Ente di ricerca non profit nasce come Task Force del Ministero dell Università e della Ricerca. 23 anni di esperienza MISSION Promuovere e Supportare la Partecipazione Italiana ai programmi europei di ricerca su sviluppo e innovazione Migliorare la Qualità della partecipazione italiana nei programmi europei di ricerca su sviluppo e innovazione. [COSA è APRE?] 3

4 [SERVIZI APRE] 4

5 Una rete di oltre 100 Soci Finanza Associazioni industriali Camere di Commercio 54 Università 37 Enti di Ricerca Pubblici / Privati APRE 4 Finanza 4 Organismi del Sistema Camerale Enti pubblici Parchi Scientifici 7 Pubblica Amministrazione Enti Locali 5 Associazioni di Categoria Centri di ricerca Università [INTERLOCUTORI] 5

6 Collaborazione con il MIUR Capo di Gabinetto MINISTRO Cons. diplom. STRATEGIA ESP ad hoc EPR APRE NCPs UNIV AS RPUE REG DG Research Impres e Technical Secretariat Operational coordiantion (task force) D1 D2 D3 D 13 D 14 DELEGATI NCP1 APRE ESP1a ESP1b ESP1c NCP14 APRE ESP14a ESP14b ESP14c Source: MIUR 6

7 Verso un unico programma R&D&I Innovation Union R&D 7FP Innovazione CIP R&D&I EIT -European Institute For Innovation and Technology HORIZON

8 TOTAL BUDGET 53 miliardi Programmi Specifici Cooperation Capacities People Ideas

9 Cooperation Approccio top down Ricerca del topic di interesse Consorzio transnazionale Capacities Approccio bottom - up Proprio tema di ricerca Consorzio transnazionale People Approccio bottom up Azioni Marie Curie Mobilità dei ricercatori Ideas Approccio bottom - up Eccellenza unico criterio Ricercatori individuali

10 STRUTTURA 7PQ - PROGRAMMI SPECIFICI 4 programmi specifici JRC Cooperazione Ricerca su temi specifici Idee Ricerca di frontiera Persone Formazione e mobilità Capacità Ricerca ed Innovazione Centro Comune di Ricerca (non-nucleare) Eura tom Euratom per ricerca nucleare e attività di formazione 2.751

11 FP7 in Key Figures Applications ( evaluated proposals) Participants in evaluated proposals Proposals retained Participants in proposals retained 45% Universities 26% Industry (17% SME) 25% Research Organisation 32.8 Billions uro --> EU funding 170 Countries participating Sixth FP7 Monitoring Report, 07/08/2013

12

13

14

15

16

17 Europa 2020 Innovation Union Strategia per una crescita intelligente, sostenibile e inclusiva Iniziativa faro di sostegno alla ricerca e all innovazione Horizon 2020 Quadro strategico comune su ricerca e innovazione ( ) 17

18 "Innovation Union and Horizon 2020: ways to excellence in science, competitive industries and a better society" Máire Geoghegan-Quinn European Commissioner for Research, Innovation and Science Febbraio

19 Europa obiettivi OCCUPAZIONE 75% of the population aged should be employed R & INNOVAZIONE 3% del PIL dei Paesi EU investito in R&D A reduction of CO2 emissions by 20% CLIMA / ENERGIA A share of renewable energies up to 20% An increase in energy efficiency by 20% FORMAZIONE The share of early school leavers should be under 10% At least 40% of the younger generation should have a degree or diploma POVERTA 20 million fewer people should be at risk of poverty 19

20 Le 7 Flagship Initiatives Smart Growth Sustainable Growth Inclusive Growth Innovation «Innovation Union» Climate, energy and mobility «Resource efficient Europe» Employment and skills «An agenda for new skills and jobs» Education «Youth on the move» Digital society «A digital agenda for Europe» Competitiveness «An industrial policy for the globalisation era» Fighting poverty «European platform against poverty» 20

21 La Innovation Union/1 1. Training researchers 2. University ranking system 3. Developing new curricula 4. ERA Framework 5. European Research infrastructures 6. Programmes focusing on EU Involvement of SMEs in R&I 8. Forum on Forward Looking Activities 9. EIT to expand its activities 10. New financial instruments for private finance 11. Free Venture Capital funds 12. Cross-border matching of innovative firms 13. Review of State aid R&D&I 14. EU Patent 15. Screening of key regulatory frameworks 16. Modernise standard-setting 17. Precommercial and public procurements 18. Ecoinnovation action plan 19. European Design Board 20. Open access 21. Knowledge transfer 22. European market for patents and licensing 23. Safeguard of IPRs 24. Smart Specialisation 25. Focus on Innovation in the next Structural Funds 26. European Social innovation pilot 27. Research programmes on public sector and social innovation 28. Partners consultation on knowledge economy 29. European Innovation Partnerships 30. Policies for researchers to reside in Europe 31. Scientific cooperation with third countries 32. International agreements on research infrastructures 33. MS to carry out self assessments 34. New indicator for fast-growing companies and monitoring 21

22 La Innovation Union/2 RAFFORZARE LA BASE DI CONOSCENZE E RIDURNE LA FRAMMENTAZIONE PORTARE LE BUONE IDEE AL MERCATO Promuovere l'eccellenza nel campo dell'istruzione e dello sviluppo delle competenze Costruire lo Spazio europeo della ricerca Concentrare gli strumenti di finanziamento dell'unione sugli obiettivi prioritari dell'unione dell'innovazione Promuovere l'istituto europeo di innovazione e tecnologia (EIT) in quanto modello per la gestione dell'innovazione in Europa Potenziare l'accesso ai finanziamenti per le imprese innovative Realizzare un mercato unico per l'innovazione Promuovere l'apertura e trarre vantaggio dal potenziale creativo europeo 22

23 23

24 Stati membri UE: innovation performance Indicatore generale composto da 24 indicatori valori compresi tra 0 e 1 *Innovation Union Scoreboard

25 Indicatori «Innovation Union Scoreboard» 25

26 Cosa condividono gli innovation leaders? ottime performance in spese correlate a Business R&D Spese ottime performance in altri indicatori legati ad attività di business Business punteggi alti in copubblicazioni scientifiche sia pubbliche che private per milione di abitanti (= correlazione tra scienza e impresa) Pubblicazioni ottima commercializzazione del loro know-how tecnologico (es. indicatore License and patent revenues from abroad) Know-how sistema nazionale di ricerca e innovazione ben bilanciato (= solo piccole variazioni nelle performance relative alle varie dimensioni dell'innovazione) Sistema R&I 26

27 Che relazione tra R&D e crescita? Average R&D Investment, GDP growth,

28 Il passaggio tra FP7 e H2020 Horizon PQ

29 Misure di semplificazione* Wider acceptance of average personnel costs Flat rate for SME owners and natural persons without a salary Research Clearing Committee Interest on pre-financing Research Participant Portal *

30 Un progetto in Horizon 2020 Development Innovation Excellent Science Industrial leadership Research Societal challenges a stronger, clear focus 30

31 Struttura del programma Excellent Science European Research Council Frontier research by the best individual teams Future and Emerging Technologies Collaborative research to open new fields of innovation Marie Skłodowska Curie actions Opportunities for training and career development Research infrastructures (including e-infrastructure) Ensuring access to world-class facilities Industrial Technologies Leadership in enabling and industrial technologies ICT, nanotechnologies, materials, biotechnology, manufacturing, space Access to risk finance Leveraging private finance and venture capital for research and innovation Innovation in SMEs Fostering all forms of innovation in all types of SMEs Societal Challenges Health, demographic change and wellbeing Food security, sustainable agriculture, marine and maritime research & the bioeconomy Secure, clean and efficient energy Smart, green and integrated transport Climate action, resource efficiency and raw materials Inclusive, innovative and reflective societies Security society European Institute of Innovation and Technology (EIT) Spreading Excellence and Widening Participation Science with and for society Joint Research Center (JRC) 31

32 Simplified Access International Cooperation Europe 2020 Priorities European Research Area Shared Objectives and Principles Coherent with other EU and MS Actions Common Rules, Toolkit of Funding Schemes 32

33 Caratteristiche Un singolo programma che riunisce tre iniziative fino ad ora separate Value chain che va dalla ricerca di frontiera, allo sviluppo tecnologico, dimostrazione, valorizzazione dei risultati e innovazione Innovazione, in tutte le sue forme Focus su societal challenges Accesso semplificato per le imprese, le università, etc in tutti gli stati europei Sinergie con i Fondi Strutturali 33

34 Cosa cambia? 7PQ Linear thematic calls Research plan Focus on R&D Quantity driven Resource intensive Linear approach (project design) Focus on output Challenge based calls (inter-pillars) Business plan Horizon 2020 Focus on added value of Innovation Demand/value driven Brain intensive (engineering) Synergistic approach (programme engineering -SF) Focus on outcome THEMATIC BASED NEW CONCEPT CHALLENGE BASED - SYSTEMIC 34

35 Budget proposto Commissione Europea 80 miliardi Parlamento Europeo 100 miliardi Consiglio Europeo 70 miliardi 35

36 Accordo sul Budget *28 Giugno ,2 Miliardi di (incluso EURATOM) Quadro finanziario pluriennale 2013/ MFF. 36

37 Budget da FP1 a Horizon 2020 Programmi Quadro quadriennali e quinquennali Programmi Quadro settennali.

38 Budget: past & present Billion

39 Il processo di adozione 39

40 Fonte: Parlamento Europeo 40

41 41

42 42

43 43

44 44

45 CALENDARIO TIMING Proposta Commissione sul Quadro Finanziario Pluriennale Link 6 Luglio 2011 SOGGETTI COINVOLTI Proposta Commissione su Horizon 2020 Regolamento che istituisce il Programma Quadro di R&I - Horizon 2020 Link 30 Novembre 2011 Regole di partecipazione e di diffusione Link Programma specifico recante attuazione di Horizon 2020 Link Partial General Approach del Consiglio sul Programma Quadro Link Maggio 2012 Partial General Approach del Consiglio sulle regole di partecipazione e di diffusione Link Ottobre 2012 Voto al Parlamento Europeo del Comitato ITRE (documento del Trilogo) Link Novembre 2012 Partial General Approach del Consiglio sul Programma Specifico Link Dicembre 2012 Consiglio Europeo sul Quadro Finanziario Pluriennale Link 7-8 febbraio 2013 Voto in plenaria del PE sul Quadro Finanziario Pluriennale Link marzo 2013 Voto in plenaria del PE su H2020 * interrogazioni giugno 2013 Adozione della posizione comune del Consiglio sul Quadro Finanziario Pluriennale giugno 2013 Conciliazione tra PE e Consiglio sul regolamento di H Luglio 2013 Parlamento Europeo: adozione del regolamento di H2020 Settembre/ Ottobre 2013 Consiglio Europeo formale: adozione del regolamento di H Settembre 2013 Lancio di H2020 e dei primi bandi Fine 2013/ Inizio

46 COMMISSIONE INDUSTRIA, RICERCA E ENERGIA ITRE Per preparare il lavoro del Parlamento europeo in Aula, i deputati si suddividono in commissioni permanenti, ciascuna delle quali è specializzata in determinati settori. Esaminano le proposte della Commissione e del Consiglio e redigono le relazioni che saranno presentate in Aula. La commissione ITRE del Parlamento europeo esamina le proposte legislative della Commissione Europea concernenti : la politica industriale dell'unione, comprese le misure relative alle PMI; la politica dell'unione nel campo della ricerca e innovazione; la politica spaziale; la politica energetica; Euratom; la tecnologia dell'informazione. PARTIAL GENERAL APPROACH - ORIENTAMENTO GENERALE PARZIALE Accordo politico raggiunto in sede di Consiglio in attesa della posizione in prima lettura del Parlamento europeo. Un orientamento generale è detto parziale se copre solo parti dell'atto legislativo proposto. QUADRO FINANZIARIO PLURIENNALE Il Quadro finanziario pluriennale fissa gli importi annuali massimi che l'unione europea può spendere nei vari settori d'intervento in un determinato periodo. Le parti che partecipano ai negoziati sul QFP sono la Commissione europea, il Consiglio e il Parlamento europeo. L approvazione da parte del Parlamento europeo rappresenta un passaggio necessario per l entrata in vigore del QFP per il settennato TRILOGO Negoziazione informale tra il Consiglio, il Parlamento europeo e la Commissione (DG Ricerca & Innovazione per Horizon 2020) avviata tra la prima lettura del testo legislativo al Parlamento e l'adozione da parte del Consiglio della propria posizione. I triloghi consentono di identificare i punti essenziali di divergenza tra il Parlamento e il Consiglio e di effettuare così una prima valutazione della possibilità di giungere un accordo sul testo in prima lettura. 46

47 Ripartizione finanziaria EIT 3% Widening.. Science.. 1% 1% JRC 2% Societal Challenges 39% Excellent Science 32% Industrial Leadership 22% * proposta del Trilogo del

48 Il budget per le attività Excellent Science 10% 25% 54% 11% European Research Council Future and Emerging Technologies Marie Skłodowska Curie Actions 16% 4% Industrial Leadership 80% Leadership in enabling and industrial technologies Access to risk finance European Research Infrastructures (including einfrastructures) Innovation in SMEs Health, demographic change and wellbeing Societal challenges 10% 5% 6% 25% Food security, sustainable agriculture and forestry, marine and maritime and inland water research and the bioeconomy: Secure, clean and efficient energy Smart, green and integrated transport 21% 20% 13% Climate action, environment, resource efficiency and raw materials inclusive, innovative and reflective Societies Secure Societies

49 Il budget per le attività /2 Compromise % Million ( ) I. Excellent Science, of which: 31,73% ERC 17,00% FET 3,50% MS Curie Actions 8,00% Research Infrastructures 3,23% II. Industrial Leadership, of which: 22,09% Leadership in Enabling and Industrial Technologies 17,60% Access to Risk Finance 3,69% Innovation in SME s 0,80% 544,81 II.I Societal Challenges, of which: 38,53% Health, demographic change and well being 9,70% Food security, sustainable agriculture, marine and maritime research & the bio economy 5,00% Secure, clean and efficient energy 7,70% Smart, green and integrated transport 8,23% Climate action, resource efficiency and raw materials 4,00% Europe in a changing world Inclusive, innovative and reflective society 1,70% Secure societies Protecting freedom and security of Europe and its citizens 2,20% Spreading Excellence and Widening Participation 1,06% 722 Science with and for society 0,60% 409 European Institute of Innovation and Technology - EIT 3,52% JRC Non-nuclear 2,47% EURATOM Total 100,00% [1] Il calcolo del budget per programma è stato elaborato da APRE sulla base delle percentuali stabilite durante il Consiglio 49

50 1 PILLAR EXCELLENT SCIENCE 50

51 Excellent Science European Research Council Frontier research by the best individual teams Future and Emerging Technologies Collaborative research to open new fields of innovation Marie Skłodowska Curie actions Opportunities for training and career development Research infrastructures (including e-infrastructure) Ensuring access to world-class facilities Industrial Technologies Leadership in enabling and industrial technologies ICT, nanotechnologies, materials, biotechnology, manufacturing, space Access to risk finance Leveraging private finance and venture capital for research and innovation Innovation in SMEs Fostering all forms of innovation in all types of SMEs Societal Challenges Health, demographic change and wellbeing Food security, sustainable agriculture, marine and maritime research & the bioeconomy Secure, clean and efficient energy Smart, green and integrated transport Climate action, resource efficiency and raw materials Inclusive, innovative and reflective societies Security society European Institute of Innovation and Technology (EIT) Spreading Excellence and Widening Participation Science with and for society Joint Research Center (JRC) 51

52 H2020 FP7 EXCELLENT SCIENCE EUROPEAN RESEARCH COUNCIL MARIE SKŁODOWSKA-CURIE ACTIONS FET* RESEARCH INFRASTRUCTURES IDEAS - ERC PEOPLE MC Actions COOPERATION - ICT CAPACITIES RESEARCH INFRASTRUCTURES *Le FET, che nell FP7 riguardavano solo ICT, in H2020 saranno trasversali ad altre tematiche.

53 Excellent Science /1 Budget proposto (milioni di ) M EC EP Compromise European Research Council Future and Emerging Technologies Marie Skłodowska-Curie Actions Research Infrastructures

54 Excellent Science /2 European Research Council: progetti di ricerca di frontiera Per sostenere le migliori idee e sviluppare competenze, per fare dell Europa un polo di attrazione per i migliori ricercatori mondiali Future and Emerging Technologies: ricerca nelle aree più promettenti nel campo delle tecnologie di domani; (Science) Azioni Marie Skłodowska-Curie per attrarre e sostenere ricercatori e la loro mobilità; Infrastrutture di Ricerca adeguate, meno care e diffuse in Europa. 54

55 Consiglio Europeo della Ricerca Nella proposta non sono evidenziati gli schemi di finanziamento ERC organo indipendente Schemi FP7 ERC Starting ERC Consolidator ERC Advanced ERC Sinergy ERC Proof of Concept Eleggibilità 2-7 anni dal phd 7-12 anni dal phd Almeno 10 anni di esperienza on ricerca Da due a quattro PI transdisciplinarietà Per grantees finanziati 55

56 FET Future and Emerging Technologies Expanded from ICT to be used as cross-cutting instrument Supports frontier research: alternative ideas, concepts or paradigms of risky or nonconventional nature FET Open fostering novel ideas. Collaborative research for embryonic, high risk visionary science and technology FET Proactive Nurturing emerging themes and communities FET Flagship Tackling grand interdisciplinary science and technology challenges

57 MARIE SKŁODOWSKA-CURIE ACTIONS - MSCA ITN (including EID and IDP) IEF IOF IIF CIG IAPP IRSES COFUND Innovative Training Networks (ITN) Individual Fellowships (IF) R&I Staff Exchange (RISE) COFUND Doctoral and initial training of researchers proposed by international networks of organisations from public and private sectors Individual fellowships for most promising experienced researchers to develop their skills through international or inter-sector mobility International and inter-sector cooperation through the exchange of research and innovation staff Co-funding of regional, national and international programmes 57

58 Research Infrastructures Three main objectives Developing the European research infrastructures for 2020 and beyond Fostering the innovation potential of research infrastructures and their human capital Reinforcing the European research infrastructure policy and international co-operation 58

59 2 PILLAR INDUSTRIAL LEADERSHIP 59

60 Struttura del programma Excellent Science European Research Council Frontier research by the best individual teams Future and Emerging Technologies Collaborative research to open new fields of innovation Marie Skłodowska Curie actions Opportunities for training and career development Research infrastructures (including e-infrastructure) Ensuring access to world-class facilities Industrial Technologies Leadership in enabling and industrial technologies ICT, nanotechnologies, materials, biotechnology, manufacturing, space Access to risk finance Leveraging private finance and venture capital for research and innovation Innovation in SMEs Fostering all forms of innovation in all types of SMEs Societal Challenges Health, demographic change and wellbeing Food security, sustainable agriculture, marine and maritime research & the bioeconomy Secure, clean and efficient energy Smart, green and integrated transport Climate action, resource efficiency and raw materials Inclusive, innovative and reflective societies Security society European Institute of Innovation and Technology (EIT) Spreading Excellence and Widening Participation Science with and for society Joint Research Center (JRC) 60

61 H2020 INDUSTRIAL LEADERSHIP ICT NANOTECHNOLOGIES ADVANCED MATERIALS MANUFACTURING BIOTECHNOLOGY FP7 COOPERATION - ICT COOPERATION - NMP COOPERATION - HEALTH COOPERATION - KBBE COOPERATION - SPACE SPACE

62 Industrial Leadership/1 Budget proposto (milioni di ) M EC EP Compromise Leadership in enabling and industrial technologies (ICT, nanotechnologies, materials, biotechnology, manufacturing, space) Access to risk finance Leveraging private finance and venture capital for research and innovation Innovation in SMEs Fostering all forms of innovation in all types of SMEs ,

63 Industrial Leadership/2 Per incoraggiare investimenti in R&I in Europa, promovendo alcune priorità per ogni forma di business Leadership in enabling and industrial technologies - soprattutto Key enabling technologies (Information and Communication Technologies (ICT), Nanotechnologies, Advanced materials, Biotechnology, Advanced Manufacturing and Processing) & Space; Access to finance per aziende innovative, strumenti finanziari in partenariato con l European Investment Bank; Debt instrument & Equity instrument Innovation in SME Support to innovative SMEs 63

64 COSA SONO LE KET? Key Enabling Technologies Tecnologie "ad alta intensità di conoscenza e associate ad elevata intensità di R & S, a cicli d'innovazione rapidi, a consistenti spese di investimento e a posti di lavoro altamente qualificati. Rendono possibile l'innovazione nei processi, nei beni e nei servizi in tutti i settori economici e hanno quindi rilevanza sistemica. Sono multidisciplinari, interessano tecnologie di diversi settori e tendono a convergere e a integrarsi. Possono aiutare i leader nelle tecnologie di altri settori a trarre il massimo vantaggio dalle loro attività di ricerca Photonics Manufacturing Biotechnology Advanced Materials Micro/Nanoelectronics Nanotechnologies *Current situation of key enabling technologies in Europe, SEC (2009)

65 Nanotechnologies Next generation nanomaterials, -devices, -nanosystems Ensuring safe development & application + societal dimension Efficient synthesis and manufacturing of nanomaterials, - systems Developing capacity-enhancing techniques, measuring methods M Advanced Materials Materials development & transformation Mgmt of materials components Materials for sustainable and for creative industries Metrology, characterisation, standardisation, quality control Optimisation of the use / substitution of materials Advanced Manufacturing & Processing Factories of the future Energy-efficient buildings Sustainable technologies in energy-intensive process industries New, sustainable business models * Area attività: Proposta Commissione Europea 65

66 7.027 M ICT New generation components & systems Next generation computing Future internet Content technologies & information mgmt Advanced interfaces and robots 470 M Biotechnology Boosting cutting-edge biotech as future innovation drivers Biotechnology-based industrial processes Innovative and competitive platform technologies M Space Enabling European competitiveness & independence in space activities Enabling future space missions Enabling exploitation of space data Enable European participation in global space endeavours * Area attività: Proposta Commissione Europea 66

67 Access to Finance Per aziende innovative Strumenti finanziari in partenariato con l European Investment Bank Debt instrument & Equity instrument M Innovation in SME Eurostars EEN Azioni di coordinamento e supporto 561 M 67

68 SME instrument SME instrument phases? Concept & Feasibility Assessment Innovation R&D activities Pre-commercial procurement Commercialisation SME window EU financial facilities IDEA Business Coaching through out the project MARKET

69 SME instrument Phase 1: Valutazione e fattibilità Le PMI beneficeranno di finanziamenti per esaminare la fattibilità scientifica o tecnica e il potenziale commerciale di una idea nuova (proof of concept) al fine di sviluppare un progetto di innovazione. In caso di esito positivo di tale valutazione, il finanziamento proseguirà anche nella o nelle fasi successive. Phase 2: R&S, dimostrazione, prima applicazione commerciale La ricerca e lo sviluppo beneficeranno di un sostegno incentrato in particolare sulle attività dimostrazione (prove, prototipi, studi di ampliamento di scala, progetti pilota di processi, prodotti e servizi innovativi, verifica delle prestazioni ecc.) e la prima applicazione commerciale. Roma, 17 giugno Phase 3: commercializzazione Questa fase mira a facilitare l'accesso al capitale privato e ad ambienti propizi all'innovazione. Sono previsti collegamenti con gli strumenti finanziari (cfr. parte II, sezione "Accesso al capitale di rischio del presente allegato") ad esempio accordando alle PMI che hanno superato le fasi 1 e/o 2 priorità nell'ambito di una dotazione finanziaria riservata. Le PMI beneficeranno inoltre di misure di sostegno come messa in rete, formazione, tutorato e consulenza. Inoltre questa fase può comportare misure di incentivazione degli appalti precommerciali e degli appalti per soluzioni innovative)

70 3 PILLAR SOCIETAL CHALLENGES 70

71 Struttura del programma Excellent Science European Research Council Frontier research by the best individual teams Future and Emerging Technologies Collaborative research to open new fields of innovation Marie Skłodowska Curie actions Opportunities for training and career development Research infrastructures (including e-infrastructure) Ensuring access to world-class facilities Industrial Technologies Leadership in enabling and industrial technologies ICT, nanotechnologies, materials, biotechnology, manufacturing, space Access to risk finance Leveraging private finance and venture capital for research and innovation Innovation in SMEs Fostering all forms of innovation in all types of SMEs Societal Challenges Health, demographic change and wellbeing Food security, sustainable agriculture, marine and maritime research & the bioeconomy Secure, clean and efficient energy Smart, green and integrated transport Climate action, resource efficiency and raw materials Inclusive, innovative and reflective societies Security society European Institute of Innovation and Technology (EIT) Spreading Excellence and Widening Participation Science with and for society Joint Research Center (JRC) 71

72 H2020 Health, Demographic Change and Wellbeing; Food Security, Sustainable Agricolture, Marine and Maritime Research & the Bioeconomy; Secure, Clean and Efficient Energy; Smart, Green and Integrated Transport; Climate Action, Resource Efficiency and Raw Materials; Inclusive, Innovative and Reflective Societies; Secure Societies. SOCIETAL CHALLANGES FP7 COOPERATION HEALTH KBBE ENERGY TRANSPORT ENVIRONMENT SSH SECURITY INTERNATIONAL COOPERATION

73 Societal challenges/1 Budget proposto (milioni di ) 26,240 M Compromise EC EP Health, demographic change and wellbeing Food security, sustainable agriculture, marine and maritime research & the bioeconomy Secure, clean and efficient energy Smart, green and integrated transport Climate action, resource efficiency and raw materials Inclusive, Innovative and Reflective Societies Secure Societies

74 1. Health, Demographic Change And Wellbeing 1.1. Understanding health, wellbeing and disease 1.2. Preventing disease 1.3. Treating and managing disease 1.4. Active ageing and self-management of health 1.5. Methods and data 1.6. Health care provision and integrated care * Area attività: Proposta Commissione Europea 74

75 2. Food Security, Sustainable Agriculture, Marine And Maritime Research And The Bio-economy 2.1. Sustainable agriculture & forestry 2.2. Sustainable and competitive agri-food sector for a safe and healthy diet 2.3 Unlocking the potential of aquatic living resources 2.4 Sustainable and competitive bio-based industries and supporting the development of a European bio-economy * Area attività: Proposta Commissione Europea 75

76 3. Secure, Clean And Efficient Energy 3.1. Reducing energy consumption and carbon footprint by smart and sustainable use 3.2. Low cost, low carbon electricity supply 3.3. Alternative fuels and mobile energy sources 3.4. A single, smart European electricity grid 3.5. New knowledge and technologies 3.6. Robust decision making and public engagement 3.7 Market uptake of energy innovation * Area attività: Proposta Commissione Europea 76

77 4. Smart, Green and Integrated Transport 4.1 Resource efficient transport that respects the environment 4.2. Better mobility, less congestion, more safety and security 4.3. Global leadership for the European transport industry 4.4 Socio-economic and behavioural research and forward looking activities for policy making * Area attività: Proposta Commissione Europea 77

78 5. Climate Action, Resource Efficiency and Raw Materials 5.1. Fighting and adapting to climate change 5.2.Protecting the environment, sustainably managing natural resources, water, biodiversity and ecosystems 5.3. Ensuring sustainable supply of non-energy & non-agricultural raw materials 5.4. Enabling the transition towards a green economy and society through eco-innovation 5.5 Developing comprehensive and sustained global environmental observation and information systems * Area attività: Proposta Commissione Europea 78

Il programma Interreg CENTRAL EUROPE

Il programma Interreg CENTRAL EUROPE Il primo bando del programma Interreg CENTRAL EUROPE, Verona, 20.02.2015 Il programma Interreg CENTRAL EUROPE Benedetta Pricolo, Punto di contatto nazionale, Regione del Veneto INFORMAZIONI DI BASE 246

Dettagli

Ministero della Salute Direzione Generale della Ricerca Scientifica e Tecnologica Bando Giovani Ricercatori - 2007 FULL PROJECT FORM

Ministero della Salute Direzione Generale della Ricerca Scientifica e Tecnologica Bando Giovani Ricercatori - 2007 FULL PROJECT FORM ALLEGATO 2 FULL PROJECT FORM FORM 1 FORM 1 General information about the project PROJECT SCIENTIFIC COORDINATOR TITLE OF THE PROJECT (max 90 characters) TOTAL BUDGET OF THE PROJECT FUNDING REQUIRED TO

Dettagli

Il Form C cartaceo ed elettronico

Il Form C cartaceo ed elettronico Il Form C cartaceo ed elettronico Giusy Lo Grasso Roma, 9 luglio 2012 Reporting DURANTE IL PROGETTO VENGONO RICHIESTI PERIODIC REPORT entro 60 giorni dalla fine del periodo indicato all Art 4 del GA DELIVERABLES

Dettagli

Proposition for a case-study identification process. 6/7 May 2008 Helsinki

Proposition for a case-study identification process. 6/7 May 2008 Helsinki Conférence des Régions Périphériques Maritimes d Europe Conference of Peripheral Maritime Regions of Europe ANALYSIS PARTICIPATION TO THE FP THROUGH A TERRITORIAL AND REGIONAL PERSPECTIVE MEETING WITH

Dettagli

Training Seminars Cooperate for an intelligent, sustainable and inclusive growth Trasform opportunities into projects

Training Seminars Cooperate for an intelligent, sustainable and inclusive growth Trasform opportunities into projects Training Seminars Cooperate for an intelligent, sustainable and inclusive growth Trasform opportunities into projects PRESENTATION Innovation plays a key role within the European political agenda and impacts

Dettagli

IT Service Management, le best practice per la gestione dei servizi

IT Service Management, le best practice per la gestione dei servizi Il Framework ITIL e gli Standard di PMI : : possibili sinergie Milano, Venerdì, 11 Luglio 2008 IT Service Management, le best practice per la gestione dei servizi Maxime Sottini Slide 1 Agenda Introduzione

Dettagli

General Taxonomy of Planology [Tassonomia generale della Planologia] (TAXOCODE) Reduced form [Forma ridotta] Classification Code for all sectors of

General Taxonomy of Planology [Tassonomia generale della Planologia] (TAXOCODE) Reduced form [Forma ridotta] Classification Code for all sectors of General Taxonomy of Planology [Tassonomia generale della Planologia] (TAXOCODE) Reduced form [Forma ridotta] Classification Code for all sectors of study and research according the Information System for

Dettagli

Smart Specialisation Strategy della Provincia Autonoma di Trento. Esempi e strumenti di attuazione. A. A Beccara I. Pilati Trento RISE

Smart Specialisation Strategy della Provincia Autonoma di Trento. Esempi e strumenti di attuazione. A. A Beccara I. Pilati Trento RISE Smart Specialisation Strategy della Provincia Autonoma di Trento Esempi e strumenti di attuazione A. A Beccara I. Pilati Trento RISE S3 PAT ICT Micro nano-elett. Qualità della vita Agrifood Nanotech. Fotonica

Dettagli

La disseminazione dei progetti europei

La disseminazione dei progetti europei La disseminazione dei progetti europei Indice 1. La disseminazione nel 7PQ: un obbligo! 2. Comunicare nei progetti europei 3. Target audience e Key Message 4. Sviluppare un dissemination plan 5. Message

Dettagli

Sistemi di gestione dei dati e dei processi aziendali. Information Technology General Controls

Sistemi di gestione dei dati e dei processi aziendali. Information Technology General Controls Information Technology General Controls Indice degli argomenti Introduzione agli ITGC ITGC e altre componenti del COSO Framework Sviluppo e manutenzione degli applicativi Gestione operativa delle infrastrutture

Dettagli

CMMI-Dev V1.3. Capability Maturity Model Integration for Software Development, Version 1.3. Roma, 2012 Ercole Colonese

CMMI-Dev V1.3. Capability Maturity Model Integration for Software Development, Version 1.3. Roma, 2012 Ercole Colonese CMMI-Dev V1.3 Capability Maturity Model Integration for Software Development, Version 1.3 Roma, 2012 Agenda Che cos è il CMMI Costellazione di modelli Approccio staged e continuous Aree di processo Goals

Dettagli

1. Che cos è. 2. A che cosa serve

1. Che cos è. 2. A che cosa serve 1. Che cos è Il Supplemento al diploma è una certificazione integrativa del titolo ufficiale conseguito al termine di un corso di studi in una università o in un istituto di istruzione superiore corrisponde

Dettagli

Guida ai Parametri di negoziazione dei mercati regolamentati organizzati e gestiti da Borsa Italiana

Guida ai Parametri di negoziazione dei mercati regolamentati organizzati e gestiti da Borsa Italiana Guida ai Parametri di negoziazione dei mercati regolamentati organizzati e gestiti da Borsa Italiana Versione 04 1/28 INTRODUZIONE La Guida ai Parametri contiene la disciplina relativa ai limiti di variazione

Dettagli

APPLICATION FORM 1. YOUR MOTIVATION/ LA TUA MOTIVAZIONE

APPLICATION FORM 1. YOUR MOTIVATION/ LA TUA MOTIVAZIONE APPLICATION FORM Thank you for your interest in our project. We would like to understand better your motivation in taking part in this specific project. So please, read carefully the form, answer the questions

Dettagli

Profilo Aziendale ISO 9001: 2008. METISOFT spa - p.iva 00702470675 - www.metisoft.it - info@metisoft.it

Profilo Aziendale ISO 9001: 2008. METISOFT spa - p.iva 00702470675 - www.metisoft.it - info@metisoft.it ISO 9001: 2008 Profilo Aziendale METISOFT spa - p.iva 00702470675 - www.metisoft.it - info@metisoft.it Sede legale: * Viale Brodolini, 117-60044 - Fabriano (AN) - Tel. 0732.251856 Sede amministrativa:

Dettagli

group HIGH CURRENT MULTIPLEX NODE

group HIGH CURRENT MULTIPLEX NODE HIGH CURRENT MULTIPLEX NODE edizione/edition 04-2010 HIGH CURRENT MULTIPLEX NODE DESCRIZIONE GENERALE GENERAL DESCRIPTION L'unità di controllo COBO è una centralina elettronica Multiplex Slave ; la sua

Dettagli

Scheda informativa La gestione della PI in Horizon 2020: in fase di proposta

Scheda informativa La gestione della PI in Horizon 2020: in fase di proposta European IPR Helpdesk Scheda informativa La gestione della PI in Horizon 2020: in fase di proposta Lo European IPR Helpdesk è gestito dall Agenzia Esecutiva per le Piccole e Medie imprese della Commissione

Dettagli

Struttura dei Programmi Operativi 2014-2020 Risultati attesi, realizzazioni, indicatori. Oriana Cuccu, Simona De Luca, DPS-UVAL

Struttura dei Programmi Operativi 2014-2020 Risultati attesi, realizzazioni, indicatori. Oriana Cuccu, Simona De Luca, DPS-UVAL Struttura dei Programmi Operativi 2014-2020 Risultati attesi, realizzazioni, indicatori, DPS-UVAL Struttura dei Programmi Operativi Innovazioni di metodo Risultati attesi Risultati Azioni attesi Tempi

Dettagli

PROGETTAZIONE EUROPEA:

PROGETTAZIONE EUROPEA: PROGETTAZIONE EUROPEA: SUGGERIMENTI PER LA STESURA DI PROGETTI DI RICERCA EUROPEI A cura di: Dott.ssa Federica Fasolato Divisione Ricerca Sezione Internazionale e Nazionale ricerca@unive.it Per ulteriori

Dettagli

LA GESTIONE DEI PROGETTI DI RICERCA NEI PROGRAMMI QUADRO EUROPEI

LA GESTIONE DEI PROGETTI DI RICERCA NEI PROGRAMMI QUADRO EUROPEI LA GESTIONE DEI PROGETTI DI RICERCA NEI PROGRAMMI QUADRO EUROPEI UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI MILANO LUGLIO 2012 Informazione in ordine alle raccomandazioni della Commissione Europea sui progetti finanziati

Dettagli

La collaborazione come strumento per l'innovazione.

La collaborazione come strumento per l'innovazione. La collaborazione come strumento per l'innovazione. Gabriele Peroni Manager of IBM Integrated Communication Services 1 La collaborazione come strumento per l'innovazione. I Drivers del Cambiamento: Le

Dettagli

UNIVERSITA DI PALERMO

UNIVERSITA DI PALERMO PILLAR OBIETTIVO SPECIFICO MASTER CALL CALL INDUSTRIAL LEADERSHIP LEADERSHIP IN ENABLING AND INDUSTRIAL TECHNOLOGIES (LEIT) H2020-SPIRE-2014-2015 - CALL FOR SPIRE - SUSTAINABLE PROCESS INDUSTRIES H2020-SPIRE-2014

Dettagli

Il business risk reporting: lo. gestione continua dei rischi

Il business risk reporting: lo. gestione continua dei rischi 18 ottobre 2012 Il business risk reporting: lo strumento essenziale per la gestione continua dei rischi Stefano Oddone, EPM Sales Consulting Senior Manager di Oracle 1 AGENDA L importanza di misurare Business

Dettagli

Legame fra manutenzione e sicurezza. La PAS 55

Legame fra manutenzione e sicurezza. La PAS 55 Gestione della Manutenzione e compliance con gli standard di sicurezza: evoluzione verso l Asset Management secondo le linee guida della PAS 55, introduzione della normativa ISO 55000 Legame fra manutenzione

Dettagli

Rilascio dei Permessi Volo

Rilascio dei Permessi Volo R E P U B L I C O F S A N M A R I N O C I V I L A V I A T I O N A U T H O R I T Y SAN MARINO CIVIL AVIATION REGULATION Rilascio dei Permessi Volo SM-CAR PART 5 Approvazione: Ing. Marco Conti official of

Dettagli

Virtualizzazione con Microsoft Tecnologie e Licensing

Virtualizzazione con Microsoft Tecnologie e Licensing Microsoft Virtualizzazione con Microsoft Tecnologie e Licensing Profile Redirezione dei documenti Offline files Server Presentation Management Desktop Windows Vista Enterprise Centralized Desktop Application

Dettagli

MS OFFICE COMMUNICATIONS SERVER 2007 IMPLEMENTING AND MAINTAINING AUDIO/VISUAL CONFERENCING AND WEB CONFERENCING

MS OFFICE COMMUNICATIONS SERVER 2007 IMPLEMENTING AND MAINTAINING AUDIO/VISUAL CONFERENCING AND WEB CONFERENCING MS OFFICE COMMUNICATIONS SERVER 2007 IMPLEMENTING AND MAINTAINING AUDIO/VISUAL CONFERENCING AND WEB CONFERENCING UN BUON MOTIVO PER [cod. E603] L obiettivo del corso è fornire le competenze e conoscenze

Dettagli

Process automation Grazie a oltre trent anni di presenza nel settore e all esperienza maturata in ambito nazionale e internazionale, Elsag Datamat ha acquisito un profondo know-how dei processi industriali,

Dettagli

MASTER MAGPA Argomenti Project Work

MASTER MAGPA Argomenti Project Work MASTER MAGPA Argomenti Project Work MODULO I LA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE: PROFILO STORICO E SFIDE FUTURE Nome Relatore: Dott.ssa Ricciardelli (ricciardelli@lum.it) 1. Dal modello burocratico al New Public

Dettagli

PMI. Management Maturity Model, OPM3 Second Edition 2008

PMI. Management Maturity Model, OPM3 Second Edition 2008 Nuovi standard PMI, certificazioni professionali e non solo Milano, 20 marzo 2009 PMI Organizational Project Management Maturity Model, OPM3 Second Edition 2008 Andrea Caccamese, PMP Prince2 Practitioner

Dettagli

IL 7 PQ in breve Come partecipare al Settimo programma quadro per la ricerca

IL 7 PQ in breve Come partecipare al Settimo programma quadro per la ricerca Ricerca comunitaria idee cooperazione persone euratom capacità IL 7 PQ in breve Come partecipare al Settimo programma quadro per la ricerca Guida tascabile per i nuovi partecipanti Europe Direct è un servizio

Dettagli

LE NOVITÀ DELL EDIZIONE 2011 DELLO STANDARD ISO/IEC 20000-1 E LE CORRELAZIONI CON IL FRAMEWORK ITIL

LE NOVITÀ DELL EDIZIONE 2011 DELLO STANDARD ISO/IEC 20000-1 E LE CORRELAZIONI CON IL FRAMEWORK ITIL Care Colleghe, Cari Colleghi, prosegue la nuova serie di Newsletter legata agli Schemi di Certificazione di AICQ SICEV. Questa volta la pillola formativa si riferisce alle novità dell edizione 2011 dello

Dettagli

E INNOVAZIONE EFFICIENZA AND INNOVATION EFFICIENCY PER CRESCERE IN EDEFFICACIA TO GROW IN AND EFFECTIVENESS

E INNOVAZIONE EFFICIENZA AND INNOVATION EFFICIENCY PER CRESCERE IN EDEFFICACIA TO GROW IN AND EFFECTIVENESS Una società certificata di qualità UNI EN ISO 9001-2000 per: Progettazione ed erogazione di servizi di consulenza per l accesso ai programmi di finanziamento europei, nazionali e regionali. FIT Consulting

Dettagli

Managed Services e Unified Communication & Collaboration: verso il paradigma del Cloud Computing

Managed Services e Unified Communication & Collaboration: verso il paradigma del Cloud Computing Managed Services e Unified Communication & Collaboration: verso il paradigma del Cloud Computing Claudio Chiarenza (General Manager and Chief Strategy Officer) Italtel, Italtel logo and imss (Italtel Multi-Service

Dettagli

EUROPA 2020 - FAR CONOSCERE I FONDI EUROPEI AI COMMERCIALISTI

EUROPA 2020 - FAR CONOSCERE I FONDI EUROPEI AI COMMERCIALISTI EUROPA 2020 - FAR CONOSCERE I FONDI EUROPEI AI COMMERCIALISTI di Giulia Caminiti Sommario: 1. Premessa. 2. La politica di coesione. 3. Fondi a gestione diretta. 4. Fondi a gestione indiretta. 5. Conclusioni.

Dettagli

Narrare i gruppi. Rivista semestrale pubblicata on-line dal 2006 Indirizzo web: www.narrareigruppi.it - Direttore responsabile: Giuseppe Licari

Narrare i gruppi. Rivista semestrale pubblicata on-line dal 2006 Indirizzo web: www.narrareigruppi.it - Direttore responsabile: Giuseppe Licari Narrare i gruppi Etnografia dell interazione quotidiana Prospettive cliniche e sociali ISSN: 2281-8960 Narrare i gruppi. Etnografia dell'interazione quotidiana. Prospettive cliniche e sociali è una Rivista

Dettagli

Business Process Management

Business Process Management Business Process Management Come si organizza un progetto di BPM 1 INDICE Organizzazione di un progetto di Business Process Management Tipo di intervento Struttura del progetto BPM Process Performance

Dettagli

2.0 DAL WEB. social. tecnologico, 2006. Reply www.reply.eu

2.0 DAL WEB. social. tecnologico, 2006. Reply www.reply.eu ALL INTERNO DEL FIREWALL: ENI 2.0 Il modo di lavorare è soggetto a rapidi cambiamenti; pertanto le aziende che adottano nuovi tool che consentono uno scambio di informazioni contestuale, rapido e semplificato

Dettagli

Real Consultant Srl Company Profile

Real Consultant Srl Company Profile Ooooo Real Consultant Srl Company Profile a company Regulated by RICS (The Royal Institution of Chartered Surveyors) Aprile, 2013 Indice REAL CONSULTANT - COMPANY PROFILE REAL CONSULTANT IL NOSTRO PROFILO

Dettagli

HTA: PRINCIPI, LOGICHE OPERATIVE ED ESPERIENZE. Cosa è l HTA?

HTA: PRINCIPI, LOGICHE OPERATIVE ED ESPERIENZE. Cosa è l HTA? HTA: PRINCIPI, LOGICHE OPERATIVE ED ESPERIENZE Cosa è l HTA? Marco Marchetti Unità di Valutazione delle Tecnologie Policlinico Universitario "Agostino Gemelli Università Cattolica del Sacro Cuore L Health

Dettagli

Procedure di presentazione e di valutazione delle Proposte in FP7: cosa c é di nuovo?

Procedure di presentazione e di valutazione delle Proposte in FP7: cosa c é di nuovo? Procedure di presentazione e di valutazione delle Proposte in FP7: cosa c é di nuovo? Mario Catizzone RTD: I/1 Valutazione delle proposte di ricerca in FP7 il processo di valutazione ha raggiunto uno standard

Dettagli

INFRASTRUCTURE LICENSING WINDOWS SERVER. Microsoft licensing in ambienti virtualizzati. Acronimi

INFRASTRUCTURE LICENSING WINDOWS SERVER. Microsoft licensing in ambienti virtualizzati. Acronimi Microsoft licensing in ambienti virtualizzati Luca De Angelis Product marketing manager Luca.deangelis@microsoft.com Acronimi E Operating System Environment ML Management License CAL Client Access License

Dettagli

VADEMECUM Finanziamenti diretti europei. Come redigere un progetto di successo

VADEMECUM Finanziamenti diretti europei. Come redigere un progetto di successo VADEMECUM Finanziamenti diretti europei Come redigere un progetto di successo redazione: Petra Sevvi, Renata Tomi Info Point Europa della Provincia autonoma di Bolzano Alto Adige Ripartizione Europa Ufficio

Dettagli

MODULO DI ISCRIZIONE - ENROLMENT FORM

MODULO DI ISCRIZIONE - ENROLMENT FORM Under the Patronage of Comune di Portofino Regione Liguria 1ST INTERNATIONAL OPERA SINGING COMPETITION OF PORTOFINO from 27th to 31st July 2015 MODULO DI ISCRIZIONE - ENROLMENT FORM Direzione artistica

Dettagli

LA VIOLENZA NEI LUOGHI DI LAVORO. CLAUDIO CORTESI cld.cortesi@gmail.com

LA VIOLENZA NEI LUOGHI DI LAVORO. CLAUDIO CORTESI cld.cortesi@gmail.com LA VIOLENZA NEI LUOGHI DI LAVORO CLAUDIO CORTESI cld.cortesi@gmail.com VIOLENZE NEI LUOGHI DI LAVORO: COSA SONO? any action, incident or behaviour, that departs from reasonable conduct in which a person

Dettagli

IBM Cloud Computing - esperienze e servizi seconda parte

IBM Cloud Computing - esperienze e servizi seconda parte IBM Cloud Computing - esperienze e servizi seconda parte Mariano Ammirabile Cloud Computing Sales Leader - aprile 2011 2011 IBM Corporation Evoluzione dei modelli di computing negli anni Cloud Client-Server

Dettagli

Progettare, sviluppare e gestire seguendo la Think it easy philosophy

Progettare, sviluppare e gestire seguendo la Think it easy philosophy Progettare, sviluppare e gestire seguendo la Think it easy philosophy CST Consulting è una azienda di Consulenza IT, System Integration & Technology e Servizi alle Imprese di respiro internazionale. E

Dettagli

Costruire uno Spin-Off di Successo. Non fidarsi mai dei professori

Costruire uno Spin-Off di Successo. Non fidarsi mai dei professori Costruire uno Spin-Off di Successo Non fidarsi mai dei professori Spin-Off da Università: Definizione Lo Spin-Off da Università è in generale un processo che, partendo da una tecnologia disruptiva sviluppata

Dettagli

Gi-Gi Art. 859 - User's Guide Istruzioni d'uso

Gi-Gi Art. 859 - User's Guide Istruzioni d'uso doc.4.12-06/03 Gi-Gi Art. 859 - User's Guide Istruzioni d'uso A belaying plate that can be used in many different conditions Una piastrina d'assicurazione che può essere utilizzata in condizioni diverse.

Dettagli

La ISA nasce nel 1994 DIGITAL SOLUTION

La ISA nasce nel 1994 DIGITAL SOLUTION digitale La ISA nasce nel 1994 Si pone sul mercato come network indipendente di servizi di consulenza ICT alle organizzazioni nell'ottica di migliorare la qualità e il valore dei servizi IT attraverso

Dettagli

IT Service Management: il Framework ITIL. Dalmine, 20 Gennaio 2012 Deborah Meoli, Senior Consultant Quint Italy

IT Service Management: il Framework ITIL. Dalmine, 20 Gennaio 2012 Deborah Meoli, Senior Consultant Quint Italy IT Service Management: il Framework ITIL Dalmine, 20 Gennaio 2012 Deborah Meoli, Senior Consultant Quint Italy Quint Wellington Redwood 2007 Agenda Quint Wellington Redwood Italia IT Service Management

Dettagli

IT Service Management

IT Service Management IT Service Management L'importanza dell'analisi dei processi nelle grandi e medie realtà italiane Evento Business Strategy 2.0 Firenze 25 settembre 2012 Giovanni Sadun Agenda ITSM: Contesto di riferimento

Dettagli

Intalio. Leader nei Sistemi Open Source per il Business Process Management. Andrea Calcagno Amministratore Delegato

Intalio. Leader nei Sistemi Open Source per il Business Process Management. Andrea Calcagno Amministratore Delegato Intalio Convegno Open Source per la Pubblica Amministrazione Leader nei Sistemi Open Source per il Business Process Management Navacchio 4 Dicembre 2008 Andrea Calcagno Amministratore Delegato 20081129-1

Dettagli

Il test valuta la capacità di pensare?

Il test valuta la capacità di pensare? Il test valuta la capacità di pensare? Per favore compili il seguente questionario senza farsi aiutare da altri. Cognome e Nome Data di Nascita / / Quanti anni scolastici ha frequentato? Maschio Femmina

Dettagli

Informazioni su questo libro

Informazioni su questo libro Informazioni su questo libro Si tratta della copia digitale di un libro che per generazioni è stato conservata negli scaffali di una biblioteca prima di essere digitalizzato da Google nell ambito del progetto

Dettagli

Lezione 20: Strutture di controllo di robot. avanzati

Lezione 20: Strutture di controllo di robot. avanzati Robotica Mobile Lezione 20: Strutture di controllo di robot Come costruire un architettura BARCS L architettura BARCS Behavioural Architecture Robot Control System Strategie Strategie Obiettivi Obiettivi

Dettagli

ELENA. European Local Energy Assistance

ELENA. European Local Energy Assistance ELENA European Local Energy Assistance SOMMARIO 1. Obiettivo 2. Budget 3. Beneficiari 4. Azioni finanziabili 5. Come partecipare 6. Criteri di selezione 7. Contatti OBIETTIVI La Commissione europea e la

Dettagli

Milano, Settembre 2009 BIOSS Consulting

Milano, Settembre 2009 BIOSS Consulting Milano, Settembre 2009 BIOSS Consulting Presentazione della società Agenda Chi siamo 3 Cosa facciamo 4-13 San Donato Milanese, 26 maggio 2008 Come lo facciamo 14-20 Case Studies 21-28 Prodotti utilizzati

Dettagli

IT Service Management

IT Service Management IT Service Management ITIL: I concetti chiave ed il livello di adozione nelle aziende italiane Matteo De Angelis, itsmf Italia (I) 1 Chi è itsmf italia 12 th May 2011 - Bolzano itsmf (IT Service Management

Dettagli

FORMAZIONE IN INGRESSO PER DOCENTI NEOASSUNTI IN ANNO DI PROVA ANNO SCOLASTICO 2014-15 AVVIO PERCORSO FORMATIVO

FORMAZIONE IN INGRESSO PER DOCENTI NEOASSUNTI IN ANNO DI PROVA ANNO SCOLASTICO 2014-15 AVVIO PERCORSO FORMATIVO FORMAZIONE IN INGRESSO PER DOCENTI NEOASSUNTI IN ANNO DI PROVA ANNO SCOLASTICO 2014-15 AVVIO PERCORSO FORMATIVO VERSO UN CODICE DEONTOLOGICO DEL DOCENTE Paolo Rigo paolo.rigo@istruzione.it ALCUNE SEMPLICI

Dettagli

Istruzione N. Versione. Ultima. modifica. Funzione. Data 18/12/2009. Firma. Approvato da: ASSEMBLAGGIO COLLAUDO TRAINING IMBALLO. service 07.

Istruzione N. Versione. Ultima. modifica. Funzione. Data 18/12/2009. Firma. Approvato da: ASSEMBLAGGIO COLLAUDO TRAINING IMBALLO. service 07. Istruzione N 62 Data creazione 18/ 12/2009 Versione N 00 Ultima modifica TIPO ISTRUZIONE ASSEMBLAGGIO COLLAUDO TRAINING MODIFICA TEST FUNZIONALE RIPARAZIONE/SOSTITUZIONE IMBALLO TITOLO DELL ISTRUZIONE

Dettagli

Università di Camerino

Università di Camerino Università di Camerino FONDO DI ATENEO PER LA RICERCA Bando per il finanziamento di Progetti di Ricerca di Ateneo Anno 2014-2015 1. Oggetto del bando L Università di Camerino intende sostenere e sviluppare,

Dettagli

GUIDA AI FINANZIAMENTI EUROPEI 2014

GUIDA AI FINANZIAMENTI EUROPEI 2014 GUIDA AI FINANZIAMENTI EUROPEI 2014 A CURA DI Gian Angelo Bellati, Francesco Pareti, Roberta Lazzari, Marco Boscolo SOMMARIO 1. Introduzione a cura del Presidente di Unioncamere del Veneto - Eurosportello

Dettagli

Luca Mambella Disaster recovery: dalle soluzioni tradizionali al cloud, come far evolvere le soluzioni contenendone i costi.

Luca Mambella Disaster recovery: dalle soluzioni tradizionali al cloud, come far evolvere le soluzioni contenendone i costi. Luca Mambella Disaster recovery: dalle soluzioni tradizionali al cloud, come far evolvere le soluzioni contenendone i costi. I modelli di sourcing Il mercato offre una varietà di modelli di sourcing, ispirati

Dettagli

LE RISORSE ENERGETICHE FOSSILI LORO EVOLUZIONE A LIVELLO MONDIALE

LE RISORSE ENERGETICHE FOSSILI LORO EVOLUZIONE A LIVELLO MONDIALE LE RISORSE ENERGETICHE FOSSILI LORO EVOLUZIONE A LIVELLO MONDIALE Alessandro Clerici Chairman Gruppo di Studio WEC «World Energy Resources» Senior Corporate Advisor - CESI S.p.A. ATI--MEGALIA Conferenza

Dettagli

INFORMATIVA EMITTENTI N. 22/2015

INFORMATIVA EMITTENTI N. 22/2015 INFORMATIVA EMITTENTI N. 22/2015 Data: 23/04/2015 Ora: 17:45 Mittente: UniCredit S.p.A. Oggetto: Pioneer Investments e Santander Asset Management: unite per creare un leader globale nell asset management

Dettagli

IT FINANCIAL MANAGEMENT

IT FINANCIAL MANAGEMENT IT FINANCIAL MANAGEMENT L IT Financial Management è una disciplina per la pianificazione e il controllo economico-finanziario, di carattere sia strategico sia operativo, basata su un ampio insieme di metodologie

Dettagli

Excellence Programs executive. Renaissance management

Excellence Programs executive. Renaissance management Excellence Programs executive Renaissance management Renaissance Management: Positive leaders in action! toscana 24.25.26 maggio 2012 Renaissance Management: positive leaders in action! Il mondo delle

Dettagli

Data Alignment and (Geo)Referencing (sometimes Registration process)

Data Alignment and (Geo)Referencing (sometimes Registration process) Data Alignment and (Geo)Referencing (sometimes Registration process) All data aquired from a scan position are refered to an intrinsic reference system (even if more than one scan has been performed) Data

Dettagli

Elementi di progettazione europea

Elementi di progettazione europea Elementi di progettazione europea Il partenariato internazionale Maria Gina Mussini - Project Manager Progetto Europa - Europe Direct - Comune di Modena La trasnazionalità dei progetti europei Ogni progetto

Dettagli

Master of Business Administration Programma MBA Collège des Ingénieurs Italia

Master of Business Administration Programma MBA Collège des Ingénieurs Italia Master of Business Administration Programma MBA Collège des Ingénieurs Italia NetworkNetwor erpreneurship Enterpreneu Network L Enterpreneurship Passion Leadership Istituzione indipendente per la formazione

Dettagli

Il Project management in IS&T L esperienza Alstom

Il Project management in IS&T L esperienza Alstom Il Project management in IS&T L esperienza Alstom Agata Landi Convegno ANIMP 11 Aprile 2014 IL GRUPPO ALSTOM Project management in IS&T L esperienza Alstom 11/4/2014 P 2 Il gruppo Alstom Alstom Thermal

Dettagli

Panorama della ricerca in edilizia nell IEA ETN

Panorama della ricerca in edilizia nell IEA ETN Panorama della ricerca in edilizia nell IEA ETN Ezilda Costanzo, ENEA IEA EUWP building vice-chair Giornata Nazionale IEA IA Ricerca Energetica e Innovazione in Edilizia ENEA Roma, 27 febbraio 2015 Gli

Dettagli

IL RUOLO E LE COMPETENZE DEL SERVICE MANAGER

IL RUOLO E LE COMPETENZE DEL SERVICE MANAGER IL RUOLO E LE COMPETENZE DEL SERVICE MANAGER Alessio Cuppari Presidente itsmf Italia itsmf International 6000 Aziende - 40000 Individui itsmf Italia Comunità di Soci Base di conoscenze e di risorse Forum

Dettagli

Villa Favorita via Zuccarini 15 60131 Ancona tel. 071 2137011 fax 071 2901017 fax 071 2900953 informa@istao.it www.istao.it

Villa Favorita via Zuccarini 15 60131 Ancona tel. 071 2137011 fax 071 2901017 fax 071 2900953 informa@istao.it www.istao.it Master in 2013 10a edizione 18 febbraio 2013 MANAGEMENT internazionale Villa Favorita via Zuccarini 15 60131 Ancona tel. 071 2137011 fax 071 2901017 fax 071 2900953 informa@istao.it www.istao.it Durata

Dettagli

SHORT MASTER: FROM ZERO TO HERO Dal project management al business modeling. settembre dicembre 2014 OBIETTIVI

SHORT MASTER: FROM ZERO TO HERO Dal project management al business modeling. settembre dicembre 2014 OBIETTIVI Organizzato da Impact Hub Rovereto in collaborazione con TrentunoTre con la supervisione scientifica di ISIPM SHORT MASTER: FROM ZERO TO HERO Dal project management al business modeling settembre dicembre

Dettagli

Culture Programme. Nuoro, 9 Novembre 2010. Marzia Santone-CCP Italy

Culture Programme. Nuoro, 9 Novembre 2010. Marzia Santone-CCP Italy Culture Programme 2007- -2013 Nuoro, 9 Novembre 2010 Marzia Santone-CCP Italy Intro From a cultural point of view Perché l UE si interessa alla cultura? Fattori simbolici L Unità nella Diversità L UE caratterizzata

Dettagli

Lo Standard EUCIP e le competenze per la Business Intelligence

Lo Standard EUCIP e le competenze per la Business Intelligence Lo Stard UCIP e le competenze per la Business Intelligence Competenze per l innovazione digitale Roberto Ferreri r.ferreri@aicanet.it Genova, 20 maggio 2008 0 AICA per lo sviluppo delle competenze digitali

Dettagli

DICHIARAZIONE DEI DIRITTI SESSUALI

DICHIARAZIONE DEI DIRITTI SESSUALI DICHIARAZIONE DEI DIRITTI SESSUALI Riconoscendo che i diritti sessuali sono essenziali per l ottenimento del miglior standard di salute sessuale raggiungibile, la World Association for Sexual Health (WAS):

Dettagli

3. LO STAGE INTERNAZIONALE

3. LO STAGE INTERNAZIONALE 3. LO STAGE INTERNAZIONALE 3.1. IL CONCETTO La formazione professionale deve essere considerata un mezzo per fornire ai giovani la conoscenza teorica e pratica richiesta per rispondere in maniera flessibile

Dettagli

Problem Management proattivo di sicurezza secondo ITIL: attività di Etichal Hacking

Problem Management proattivo di sicurezza secondo ITIL: attività di Etichal Hacking Seminario associazioni: Seminario a cura di itsmf Italia Problem Management proattivo di sicurezza secondo ITIL: attività di Etichal Hacking Andrea Praitano Agenda Struttura dei processi ITIL v3; Il Problem

Dettagli

Corso Base ITIL V3 2008

Corso Base ITIL V3 2008 Corso Base ITIL V3 2008 PROXYMA Contrà San Silvestro, 14 36100 Vicenza Tel. 0444 544522 Fax 0444 234400 Email: proxyma@proxyma.it L informazione come risorsa strategica Nelle aziende moderne l informazione

Dettagli

ITIL v3, il nuovo framework per l ITSM

ITIL v3, il nuovo framework per l ITSM ITIL v3, il nuovo framework per l ITSM ( a cura di Stefania Renna ITIL - IBM) Pag. 1 Alcune immagini contenute in questo documento fanno riferimento a documentazione prodotta da ITIL Intl che ne detiene

Dettagli

COMUNICATO STAMPA. Terni, 12 Marzo 20115

COMUNICATO STAMPA. Terni, 12 Marzo 20115 COMUNICATO STAMPA Terni, 2 Marzo 205 TERNIENERGIA: Il CDA della controllata Free Energia approva il progetto di bilancio al 3 Dicembre 204 Il CEO Stefano Neri premiato a Hong Kong per la sostenibilità

Dettagli

Guida per Auto Valutazione Secondo l EFQM GUIDA PER L APPLICAZIONE IONE DELLA METODOLOGIA DI AUTO VALUTAZIONE EFQM NEL PARTENARIATO

Guida per Auto Valutazione Secondo l EFQM GUIDA PER L APPLICAZIONE IONE DELLA METODOLOGIA DI AUTO VALUTAZIONE EFQM NEL PARTENARIATO GUIDA PER L APPLICAZIONE IONE DELLA METODOLOGIA DI AUTO VALUTAZIONE EFQM NEL PARTENARIATO 1 INDICE 1. INTRODUZIONE... 3 2. LA METODOLOGIA EFQM E IL QUESTIONARIO DI AUTO VALUTAZIONE... 4 3. LA METODOLOGIA

Dettagli

L Health Technology Assessment: tutti ne parlano, non. conoscono. Marco Marchetti

L Health Technology Assessment: tutti ne parlano, non. conoscono. Marco Marchetti L Health Technology Assessment: tutti ne parlano, non tutti lo conoscono Marco Marchetti L Health Technology Assessment La valutazione delle tecnologie sanitarie, è la complessiva e sistematica valutazione

Dettagli

Curriculum Vitae INFORMAZIONI PERSONALI FARHANG DAREHSHURI, NUSHIN ESPERIENZA LAVORATIVA. Nome. Data di nascita 28 gennaio 1969

Curriculum Vitae INFORMAZIONI PERSONALI FARHANG DAREHSHURI, NUSHIN ESPERIENZA LAVORATIVA. Nome. Data di nascita 28 gennaio 1969 Curriculum Vitae INFORMAZIONI PERSONALI Nome FARHANG DAREHSHURI, NUSHIN Nazionalità Italiana Data di nascita 28 gennaio 1969 Titolo di studio Laurea in Ingegneria Elettronica conseguita presso il politecnico

Dettagli

AGLI OPERATORI DELLA STAMPA E attiva la procedura di accredito alle Serie WSK 2014. La richiesta di accredito deve pervenire entro il 9 febbraio 2014

AGLI OPERATORI DELLA STAMPA E attiva la procedura di accredito alle Serie WSK 2014. La richiesta di accredito deve pervenire entro il 9 febbraio 2014 AGLI OPERATORI DELLA STAMPA E attiva la procedura di accredito alle Serie WSK 2014. La richiesta di accredito deve pervenire entro il 9 febbraio 2014 Per la richiesta di accredito alla singola gara, le

Dettagli

Metodologie e strumenti per la presentazione, il monitoraggio e la valutazione di progetti secondo l'approccio comunitario.

Metodologie e strumenti per la presentazione, il monitoraggio e la valutazione di progetti secondo l'approccio comunitario. Metodologie e strumenti per la presentazione, il monitoraggio e la valutazione di progetti secondo l'approccio comunitario Nunzia Cito Le metodologie e gli strumenti per la presentazione ed il monitoraggio

Dettagli

IT GOVERNANCE & MANAGEMENT

IT GOVERNANCE & MANAGEMENT IT GOVERNANCE & MANAGEMENT BOLOGNA BUSINESS school Dal 1088, studenti da tutto il mondo vengono a studiare a Bologna dove scienza, cultura e tecnologia si uniscono a valori, stile di vita, imprenditorialità.

Dettagli

www.01net.it Il primo portale italiano per i professionisti dell Ict, per il trade e per le piccole e medie imprese utenti di Ict

www.01net.it Il primo portale italiano per i professionisti dell Ict, per il trade e per le piccole e medie imprese utenti di Ict www.01net.it Il primo portale italiano per i professionisti dell Ict, per il trade e per le piccole e medie imprese utenti di Ict 01NET NETWORK www.01net.it Pag 2 Dati di traffico 01net Network Totale

Dettagli

Percorsi di qualità e trasparenza nell organizzazione, la gestione e il controllo interno delle ONG

Percorsi di qualità e trasparenza nell organizzazione, la gestione e il controllo interno delle ONG Lotta alla povertà, cooperazione allo sviluppo e interventi umanitari Percorsi di qualità e trasparenza nell organizzazione, la gestione e il controllo interno delle ONG Con il contributo del Ministero

Dettagli

Workshop sulla revisione della Direttiva MIFID 11 giugno 2014

Workshop sulla revisione della Direttiva MIFID 11 giugno 2014 Workshop sulla revisione della Direttiva MIFID 11 giugno 2014 Plateroti Fabrizio Head of Regulation and Post Trading Page 1 Elenco dei temi La nuova architettura dei mercati MR, MTF e OTF Algo e high frequency

Dettagli

DTT : DECODER, SWITCH- OFF PROCESS, CNID. Roberto de Martino Contents and Multimedia Department RAK/AGCOM

DTT : DECODER, SWITCH- OFF PROCESS, CNID. Roberto de Martino Contents and Multimedia Department RAK/AGCOM DTT : DECODER, SWITCH- OFF PROCESS, CNID Roberto de Martino Contents and Multimedia Department RAK/AGCOM List of contents 1. Introduction 2. Decoder 3. Switch-off process 4. CNID Introduction 1. Introduction

Dettagli

ENGINEERING SARDEGNA AGENZIA FORMATIVA LA PROPOSTA DI ENGINEERING SARDEGNA AGENZIA FORMATIVA

ENGINEERING SARDEGNA AGENZIA FORMATIVA LA PROPOSTA DI ENGINEERING SARDEGNA AGENZIA FORMATIVA LA PROPOSTA DI ENGINEERING SARDEGNA AGENZIA FORMATIVA Carlo Carta Responsabile Commerciale ENGINEERING SARDEGNA e IL GRUPPO ENGINEERING La prima realtà IT italiana. oltre 7.000 DIPENDENTI 7% del mercato

Dettagli

LA TEMATICA. Questa situazione si traduce facilmente:

LA TEMATICA. Questa situazione si traduce facilmente: IDENTITY AND ACCESS MANAGEMENT: LA DEFINIZIONE DI UN MODELLO PROCEDURALE ED ORGANIZZATIVO CHE, SUPPORTATO DALLE INFRASTRUTTURE, SIA IN GRADO DI CREARE, GESTIRE ED UTILIZZARE LE IDENTITÀ DIGITALI SECONDO

Dettagli

THUN con ARIS: dall'ottimizzazione dei processi verso l enterprise SOA

THUN con ARIS: dall'ottimizzazione dei processi verso l enterprise SOA SAP World Tour 2007 - Milano 11-12 Luglio 2007 THUN con ARIS: dall'ottimizzazione dei processi verso l enterprise SOA Agenda Presentazione Derga Consulting Enterprise SOA Allineamento Processi & IT Il

Dettagli

RAPPORTO ANNUALE EFFICIENZA ENERGETICA

RAPPORTO ANNUALE EFFICIENZA ENERGETICA Il Rapporto Annuale sull Efficienza Energetica è stato curato dall Unità Tecnica Efficienza Energetica dell ENEA sulla base delle informazioni e dei dati disponibili al 30 aprile 2015. Supervisione: Roberto

Dettagli

Evoluzione dei servizi di incasso e pagamento per il mercato italiano

Evoluzione dei servizi di incasso e pagamento per il mercato italiano www.pwc.com/it Evoluzione dei servizi di incasso e pagamento per il mercato italiano giugno 2013 Sommario Il contesto di riferimento 4 Un modello di evoluzione dei servizi di incasso e pagamento per il

Dettagli