Espressioni utilizzate nel manuale Definizione dei termini e delle abbreviazioni

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Espressioni utilizzate nel manuale Definizione dei termini e delle abbreviazioni"

Transcript

1 INDICE GENERALE Espressioni utilizzate nel manuale Definizione dei termini e delle abbreviazioni xi xii Sezione INTRODUZIONE (Ed. 10/06) Generalità 1 Nome 1 Destinazione d uso 1 Controindicazioni 1 Caratteristiche generali 1 Filosofia di sicurezza 3 Simboli sull apparecchiatura 5 Responsabilità del costruttore 6 Smaltimento 8 Codice prodotto ATTENZIONI, AVVERTENZE E NOTE DI SICUREZZA (Ed. 10/06) Attenzioni 1 Avvertenze 3 Note 4 Avvertenze e note relative all accessorio bilancia Formula INSTALLAZIONE (Ed. 10/06) Attenzioni 1 Collegamento elettrico ed idraulico 2 Requisiti acqua per emodialisi 2 Collegamento di tipo seriale 3 Gruppo di continuità con batteria 3 Sconnessione apparecchiatura 5 Sezione DESCRIZIONE DELL APPARECCHIATURA E DEI SUOI COMPONENTI (Ed. 10/06) Pannello anteriore (fig. 1) 1 Pannello anteriore: descrizione 2 Pannello anteriore (fig. 2-3) 3 Supporto dializzatore (fig. 4) 4 Pannello posteriore (fig. 5) 6 Pannello posteriore : descrizione INTERFACCIA OPERATORE (Ed. 10/06) Generalità 1 Guida in linea 4 Strumenti grafici e modifica delle variabili relative 6 ITA Ed. 10/06 Versione sw. 5.7 Indice generale - i di xiv

2 Sezione FORMULA DOMUS (HOME CARE SYSTEM) APPARECCHIATURA PER DIALISI DOMICILIARE (Ed. 10/06) 1 Controindicazioni 1 Pannello anteriore 2 Regolazione del monitor 3 Attenzioni 4 Sezione CONFIGURAZIONE (Ed. 10/06) 1 Sezione PREPARAZIONE ALLA DIALISI (Ed. 10/06) Condizioni preliminari 1 Accensione manuale 1 Accensione automatica 2 Test MONTAGGIO MATERIALI MONOUSO (Ed. 10/06) Montaggio linee 1 Linea arteriosa in Ago doppio (AD), Ago singolo singola pompa (ASsp), Ago singolo doppia pompa (ASdp) ed Emodiafiltrazione (HDF) 1 Linea venosa in Ago doppio (AD), Ago singolo singola pompa (ASsp) 3 Linea venosa in Ago singolo doppia pompa (ASdp) 4 Linea venosa/infusione in Emodiafiltrazione (HDF) 5 Caricamento semiautomatico dello spezzone pompa 7 Apertura automatica della clamp 8 Montaggio dializzatore 8 Montaggio sacche di soluzione per priming SEZIONE BAGNO DI DIALISI (Ed. 10/06) Preparazione del bagno con bicarbonato (liquido o in polvere) o acetato 1 Montaggio cartuccia Bidry 5 Montaggio cartuccia a perforazione 6 Cambio tipo di soluzione concentrato 8 Attacco al dializzatore RIEMPIMENTO CIRCUITO EXTRACORPOREO (Ed. 10/06) Scelta della modalità di trattamento 1 Riempimento linee in Ago Doppio (AD) 3 Riempimento linee in Ago Singolo Singola Pompa (ASsp) 3 Riempimento linee in Ago Singolo Doppia Pompa (ASdp) 4 Riempimento linee in Emodiafiltrazione (HDF) 5 ii di xiv - Indice generale Versione sw. 5.7 ITA Ed. 10/06

3 Sezione INIZIO DIALISI (Ed. 10/06) Impostazione dei parametri di ultrafiltrazione 1 Connessione paziente ed inizio trattamento: Dialisi Ago Doppio (AD) 2 Connessione paziente ed inizio trattamento: Ago Singolo Singola Pompa (ASsp) 3 Connessione paziente ed inizio trattamento: Ago Singolo Doppia Pompa (ASdp) 3 Connessione paziente ed inizio trattamento: Emodiafiltrazione (HDF) 5 Passaggio da Ago Doppio ad Ago Singolo Singola Pompa 6 Ultrafiltrazione isolata 7 Test del sistema di ultrafiltrazione 8 Allarme test del sistema di ultrafiltrazione fallito STACCO PAZIENTE (Ed. 10/06) Stacco paziente in Ago Doppio, Ago Singolo Singola Pompa ed Emodiafiltrazione 1 Stacco paziente in Ago Singolo Doppia Pompa (ASdp) 4 Sezione EPARINA (Ed. 10/06) Montaggio siringa 1 Impostazione/modifica capacità siringa 2 Impostazione/modifica infusione eparina 2 Impostazione/modifica pre-stop eparina 2 Visualizzazione totale eparina infusa 3 Attivazione del programma di eparina 4 Riempimento siringa durante il trattamento 5 Boli di eparina 5 Sezione FUNZIONAMENTO IN EMODIAFILTRAZIONE CON INFUSIONE DI LIQUIDO DI DIALISI - PHF (Ed. 10/06) Indicazioni 1 Controindicazioni 1 Descrizione 1 Montaggio dei materiali monouso 3 Dializzatore 3 Linee 3 Linea infusione 5 Linea arteriosa 7 Linea venosa 9 Riempimento linee 10 Riempimento linee con sacche di fisiologica 11 Riempimento linee con liquido di dialisi ultrapuro 13 Preparazione del bagno, impostazione del programma di UF e funzionamento in PHF 14 Test integrità filtro PHF 15 Boli di infusione 16 Stacco paziente (con fisiologica o aria) 16 Stacco paziente con dialisato ultrapuro 17 Allarmi e segnalazioni 20 Allarme fine infusione 20 Allarme pressione di infusione fuori limite 20 ITA Ed. 10/06 Versione sw. 5.7 Indice generale - iii di xiv

4 Allarme tempo scaduto per priming linea infusione /test filtro PHF 21 Allarme linea infusione non in sede 21 Allarme coperchio pompa infusione 22 Allarme infusione dialisato non corretta 22 Segnalazione errore linea tastatore BLD 23 Segnalazione errore linea bilancia 23 Segnalazione flusso infusione nullo 23 Segnalazione priming infusione incompleto VALIDAZIONE MICROBIOLOGICA SISTEMA PHF (Ed. 10/06) Introduzione 1 Determinazioni microbiologiche 1 Preparazione di formula Materiali monouso PROCEDURE DI SANITIZZAZIONE PER LE APPARECCHIATURE FORMULA 2000 CHE ESEGUONO IL TRATTAMENTO PHF (Ed. 10/06) Procedura di disinfezione di avvio per apparecchiature formula 2000 in trattamento PHF 1 Sanitizzazione di mantenimento per apparecchiature formula 2000 in trattamento PHF 2 Sezione FUNZIONAMENTO IN EMODIAFILTRAZIONE ON-LINE CON REINFUSIONE ENDOGENA DELL ULTRAFILTRATO HFR (Ed. 10/06) Indicazioni 1 Controindicazioni 1 Descrizione 1 Montaggio dei materiali monouso 3 Dializzatore 3 Cartuccia adsorbente 3 Linee 3 Linea arteriosa 4 Linea venosa 5 Linea ultrafiltrazione/infusione 6 Selezione del riempimento linee 8 Riempimento linee con cartuccia Selecta Plus 9 Riempimento linee con cartuccia Selecta 10 Preparazione del bagno, impostazione del programma di UF e funzionamento in HFR 13 Regolazione del flusso di UF/infusione 13 Stacco paziente 14 Allarmi e segnalazioni 15 Allarme fine infusione 15 Allarme pressione di infusione fuori limite 15 Allarme tempo scaduto per il priming linea infusione 16 Allarme linea infusione non in sede 16 Allarme coperchio pompa infusione 16 Allarme rottura emofiltro 17 Allarme flusso di UF/infusione troppo elevato 17 Allarme pressione di transmembrana HFR fuori limite 18 Segnalazione errore linea tastatore BLD 18 iv di xiv - Indice generale Versione sw. 5.7 ITA Ed. 10/06

5 Segnalazione errore linea bilancia 18 Segnalazione flusso infusione nullo 19 Segnalazione priming HFR incompleto 19 Sezione PROFILI (Ed. 10/06) Indicazioni 1 I profili 1 Avvertenze 2 I profili standard 3 Impostazione di un profilo standard 7 Modifica di un profilo standard 11 Salvataggio di un profilo standard come profilo utente 11 Disabilitazione di un profilo standard 12 I profili utente 14 Configurazione dei profili utente 14 Curva risultante e variabili di simulazione 20 Le caselle rosse 21 Utilizzo dei profili utente 22 Profili utente: modifica dei parametri dialitici 24 Disabilitazione di un profilo utente 24 Cambio di un profilo utente 25 L avviso Verifica profilo 25 Visualizzazione profilo 26 Fine UF PROFILER (Ed. 10/06) Indicazioni 1 Impostazione dei profili 1 Visualizzazione dei parametri 5 Disabilitazione Profiler 7 Sezione I SENSORI DI FORMULA PLUS (Ed. 10/06) Generalità ed avvertenze 1 Controindicazioni 1 Visualizzazione grafica dei parametri 2 Test sensori 4 Segnalazione test sensori Formula Plus non superato 4 Montaggio linee 5 Linea arteriosa 5 Linea venosa 7 Linea ultrafiltrazione/infusione 8 SPHYGMO 11 Caratteristiche 11 Precauzioni per l uso 11 Funzionamento 11 Segnalazioni 14 Errore misura Sphygmo 14 ITA Ed. 10/06 Versione sw. 5.7 Indice generale - v di xiv

6 Pressione sistolica fuori limite 14 Pressione diastolica fuori limite 14 Dati tecnici sfigmomanometro 15 PULSAR 16 Caratteristiche 16 Indicazioni 16 Funzionamento 17 Segnalazioni 18 Frequenza cardiaca fuori limite 18 Dati tecnici Pulsar 18 HEMOX 19 Caratteristiche 19 Indicazioni 19 Funzionamento 20 Segnalazioni 21 Ematocrito fuori limite 21 Saturazione di ossigeno fuori limite 21 Calo volume percentuale fuori limite 21 Dati tecnici Hemox 22 NATRIUM 23 Caratteristiche 23 Funzionamento 24 Dati tecnici Natrium 24 BILANCIO TERMICO 25 CARDIUM 26 Segnalazioni 28 Frequenza cardiaca fuori limite assoluto 28 Frequenza cardiaca fuori limite percentuale 28 Frequenza cardiaca fuori limite derivativo 28 Sezione DISINFEZIONE/PULIZIA (Ed. 10/06) Generalità 1 Attenzioni ed avvertenze 2 Gestione rettangolo avvenuta disinfezione/pulizia 3 Disinfezione/pulizia chimica 4 Parametri disinfezione/pulizia chimica 4 Disinfezione/pulizia chimica completa 5 Parametri disinfezione/pulizia chimica completa 5 Disinfezione/pulizia chimica a caldo 6 Parametri disinfezione/pulizia chimica a caldo 7 Disinfezione termica 7 Kit predisposizione termica centralizzata 7 Disinfezione/pulizia centralizzata 8 Centralizzata chimica /chimica speciale 8 Centralizzata lavaggio termico /lavaggio termico speciale 9 Centralizzata disinfezione termica /termica speciale 9 Impostazione manuale 9 Procedura di disinfezione/pulizia 10 vi di xiv - Indice generale Versione sw. 5.7 ITA Ed. 10/06

7 Agente chimico utente 13 Utilizzo degli ultrafiltri Forclean DISINFEZIONE/PULIZIA SETTIMANALE (Ed. 10/06) Generalità 1 Procedura di disinfezione/pulizia 2 Annullamento della disinfezione/pulizia programmata 4 Sezione ALLARMI E SEGNALAZIONI : GENERALITA (Ed. 10/06) Allarmi silenziabili durante priming e stacco 2 Lista allarmi-segnalazioni 3 Errori macchina 7 Allarme Errore ALLARMI E SEGNALAZIONI SEZIONE DIALISATO (Ed. 10/06) ALLARMI Allarme conducibilità parziale 1 Allarme conducibilità totale 2 Allarme connettori concentrato 2 Allarme connettori dializzatore 3 Allarme connettore disinfettante 3 Allarme errore concentrati 3 Allarme idraulico 4 Allarme mancanza acqua 4 Allarme pressione di transmembrana 4 Allarme pressione di ultrafiltrazione 5 Allarme riempimento Bidry 5 Allarme temperatura 5 Allarme di ultrafiltrazione inversa 6 Allarme errore connettore 6 Allarme batteria 6 Allarme test sistema di ultrafiltrazione fallito 7 SEGNALAZIONI Segnalazione acqua non idonea 8 Segnalazione di backfiltration 8 Segnalazione di esclusione filtro 8 Segnalazione disinfezione 9 Segnalazione di fine UF 9 Segnalazione giri pompe concentrato 9 Segnalazione mancato assorbimento disinfettante 10 Segnalazione di mancata temperatura 10 Segnalazione sistema pronto 10 Segnalazione di UF minima 11 Segnalazione di UF non attiva 11 Segnalazione di UF non impostata 11 Segnalazione di attesa risciacquo 12 Segnalazione di verifica profilo 12 ITA Ed. 10/06 Versione sw. 5.7 Indice generale - vii di xiv

8 13. 3 ALLARMI E SEGNALAZIONI SEZIONE EMATICA (Ed. 10/06) ALLARMI Allarme apertura clamp 1 Allarme BLD 1 Allarme coperchio pompa arteriosa 1 Allarme fine eparina 2 Allarme giri arteria 2 Allarme linea arteriosa 2 Allarme livello camera venosa 3 Allarme pressione arteriosa fuori limite 3 Allarme pressione arteriosa fuori limite assoluto 3 Allarme pressione arteriosa prefiltro fuori limite 4 Allarme pompa ferma 4 Allarme pressione commutazione errata 5 Allarme presenza aria 6 Allarme pressione venosa fuori limite 7 Allarme pressione venosa fuori limite assoluto 7 Allarme tempo aspirazione scaduto 8 Allarme tempo reinfusione scaduto 8 Allarme volume sangue 9 Allarme fine infusione 9 Allarme peso bilancia eccessivo 10 Allarme peso bilancia insufficiente 10 Allarme peso bilancia modificato 10 Allarme peso bilancia instabile 11 Allarme peso bilancia anomalo 11 Allarme errore infusione 11 Allarme infusione eccessiva 12 Allarme infusione insufficiente 12 Allarme infusione inversa 12 Allarme coperchio pompa infusione 13 Allarme giri infusione 13 Allarme pressione venosa massima 13 Allarme coperchio pompa venosa 14 Allarme giri pompa venosa 14 Allarme spezzone venoso 14 SEGNALAZIONI Segnalazione eparina non attiva 15 Segnalazione eparina non impostata 15 Segnalazione flusso sangue a zero 15 Segnalazione flusso inadeguato 16 Segnalazione modifica flusso arteria 16 Segnalazione presenza sangue 16 Segnalazione pressione arteriosa 17 Segnalazione di attenzione svuotamento 17 Segnalazione errore linea 17 Segnalazione errore linea tastatore BLD 18 Segnalazione flusso infusione nullo 18 Segnalazione di rendimento 18 Segnalazione pressione di commutazione 19 viii di xiv - Indice generale Versione sw. 5.7 ITA Ed. 10/06

9 Sezione RISOLUZIONE PROBLEMI (Ed. 10/06) Il monitor rimane spento all accensione 1 Il monitor si spegne durante il trattamento 1 Procedura di riavvio 1 La pompa sangue è ferma 1 Reinfusione manuale del paziente 2 Cambio filtro di dialisi 2 Sostituzione della linea arteriosa in dialisi 3 Impossibile passare dalla fase di reinfusione a quella di lavaggio 4 Il gocciolatore venoso è troppo pieno o non raggiunge il livello 4 Assenza tensione di rete 4 L apparecchiatura viene spenta con l interruttore generale durante una disinfezione/pulizia 5 Accensione manuale dell apparecchiatura durante lo stazionamento dell agente chimico 5 Peso paziente non conforme al programma impostato 5 Riempimento e cambio cartuccia di bicarbonato in polvere 6 Il paziente è stato collegato alle linee sangue nonostante l apparecchiatura sia ancora in disinfezione 7 Sostituzione del tappo in isoprene nella valvola di prelievo perforabile di Formula 7 Sezione PULIZIA E MANUTENZIONE (Ed. 10/06) Pulizia 1 Scocca portante 1 Pompe sangue 2 Manutenzione periodica (a cura del tecnico) 2 Manutenzione ordinaria (a cura dell operatore) 2 Disincrostazione GESTIONE ULTRAFILTRI E FILTRO MULTIPURE (Ed. 10/06) Lector: sensore per il riconoscimento dell ultrafiltro Forclean I 1 Allarmi e segnalazioni 3 Allarme cambio Forclean 3 Allarme assenza Forclean 3 Segnalazione cambio Forclean 3 Segnalazione assenza Forclean 4 Sostituzione ultrafiltro 5 Dati tecnici Lector 6 Filtro Multipure 7 Segnalazione cambio Multipure 7 Sostituzione filtro Multipure 8 ITA Ed. 10/06 Versione sw. 5.7 Indice generale - ix di xiv

10 Sezione AGGIORNAMENTI (Ed. 10/06) Tavolino portaoggetti 1 Disinfettante a bordo 2 Funzionamento 3 Cambio tipo di disinfettante/disincrostante 4 Utilizzo cartuccia di bicarbonato in polvere a perforazione: riempimento in pressione 5 Sezione MATERIALI MONOUSO ED ACCESSORI (Ed. 10/06) Dializzatori 1 Linee sangue 4 Concentrati 7 Filtro ingresso acqua 8 Accessori 8 Sezione CARATTERISTICHE TECNICHE (Ed. 10/06) 1 Requisiti norma IEC : x di xiv - Indice generale Versione sw. 5.7 ITA Ed. 10/06

11 ESPRESSIONI UTILIZZATE NEL MANUALE ATTENZIONE Si avvisa l operatore di non intraprendere particolari azioni o procedure in grado di causare rischi potenziali che, se ignorati, possono produrre lesioni gravi per il paziente e/o l utilizzatore. AVVERTENZA Si riferisce a procedure e condizioni operative che, se non intraprese, possono avere effetti avversi sul paziente o sull apparecchiatura. NOTA Si riferisce a procedure e condizioni operative importanti. Il presente manuale costituisce parte integrante ed essenziale della apparecchiatura. Il fabbricante si riserva di apportare eventuali modifiche al manuale ed alla apparecchiatura senza obbligo di preavviso. Qualora vengano rilevati errori tipografici o di altro genere, le correzioni saranno incluse nelle successive versioni/edizioni del manuale. Proprietà riservata Riproduzione vietata senza il consenso preventivo del fabbricante. L azienda tutela i propri diritti sui disegni e sulle immagini a termini di legge. ITA Ed. 10/06 Versione sw. 5.7 Indice generale - xi di xiv

12 DEFINIZIONE DEI TERMINI E DELLE ABBREVIAZIONI I termini specifici utilizzati in questo manuale d uso sono di seguito spiegati. AD Identifica il trattamento Ago Doppio. ASsp ASdp HDF PHF HFR Identifica il trattamento Ago Singolo Singola Pompa. Identifica il trattamento Ago Singolo Doppia Pompa. Identifica il trattamento di emodiafiltrazione. Identifica il trattamento di emodiafiltrazione on-line con infusione del liquido di dialisi. Identifica il trattamento di emodiafiltrazione on-line con reinfusione endogena dell ultrafiltrato. Apparecchio di Classe I Classificazione derivante dalla norma EN Apparecchio nel quale la protezione contro i contatti diretti e indiretti non consiste soltanto nell isolamento fondamentale, ma anche in una misura supplementare di sicurezza per il collegamento dell apparecchio al conduttore di protezione all interno dell impianto elettrico fisso in modo tale che le parti conduttrici accessibili non possano andare sotto tensione per un guasto dell isolamento fondamentale. Apparecchio di Tipo B Classificazione derivante dalla norma EN Apparecchio avente uno specifico grado di protezione contro i pericoli elettrici con particolare riguardo alle correnti di dispersione ammissibili e all affidabilità del collegamento di terra (se presente). By-pass Liquido di dialisi Elettropinza Fase arteriosa o ciclo arterioso (FA) Dispositivo per deviare il dialisato non al dializzatore ma allo scarico. Fluido di scambio utilizzato durante l emodialisi. Può essere definito anche come fluido dializzante, dialisato, soluzione o bagno di dialisi. Dispositivo per occludere automaticamente le linee sangue per es. in conseguenza di un allarme. In Ago singolo è la fase di prelievo sangue dal paziente con pompa arteriosa in movimento e clamp venosa chiusa Fase venosa venoso (FV) o ciclo In Ago singolo è la fase di restituzione sangue al paziente con pompa arteriosa ferma e clamp venosa aperta. Pressione arteriosa Pressione misurata nel circuito extracorporeo tra il paziente e la pompa di sangue arterioso. xii di xiv - Indice generale Versione sw. 5.7 ITA Ed. 10/06

13 Pressione di commutazione Pressione di ultrafiltrazione Pressione di transmembrana Pressione utilizzata per stabilire il passaggio dalla fase venosa alla fase arteriosa e per segnalare anomalie nelle suddette fasi. Pressione misurata all uscita del dialisato dal dializzatore prima della pompa di UF. E la differenza di pressione idrostatica all interno del dializzatore attraverso la membrana dal lato sangue al lato dialisato. In Ago doppio, HDF, HFR, PHF : TMP = PV (Pdout + 30 mmhg) In Ago Singolo: TMP = (P.comm.max+P.comm.min /2) (Pdout + 30 mmhg) dove: PV = pressione venosa Pdout = pressione dialisato misurata all uscita del dializzatore P.comm = pressione di commutazione in Ago Singolo 30 mmhg = perdita di carico comparto dialisato Pressione venosa di rientro Stroke Trattamento ago singolo con singola pompa Ultrafiltrazione Ultrafiltrazione isolata Pressione misurata nel circuito extracorporeo tra l uscita del dializzatore e il ritorno al paziente. Volume di sangue movimentato durante il ciclo in Ago singolo. Tecnica utilizzata per pazienti con accessi vascolari particolari. Viene effettuata con un unico punto di prelievo tramite una linea con set a Y ed una unica pompa sangue. Processo di rimozione del fluido dal sangue del paziente mediante un dializzatore. L ultrafiltrazione oraria corrisponde al calo peso orario del paziente in Ago Singolo e Ago Doppio. Ultrafiltrazione senza il passaggio di liquido di dialisi attraverso il dializzatore, pertanto la rimozione dei fluidi avviene senza variare la composizione dei soluti del sangue. Accessorio Classificazione derivante dalla direttiva MDD 93/42 Prodotto che, pur non essendo un dispositivo, sia destinato in modo specifico dal fabbricante ad essere utilizzato con un dispositivo per consentirne l utilizzazione prevista dal fabbricante stesso. Lavaggio Disincrostazione Disinfezione Processo fisico che utilizza acqua al fine di rimuovere eventuali depositi presenti nel circuito idraulico. Processo che intende rimuovere gli eventuali depositi inorganici normalmente depositati dalle soluzioni utilizzate nei circuiti idraulici dei monitors di dialisi. Processo chimico o fisico che ha effetto sui microrganismi viventi, con possibilità di sopravvivenza di alcune forme vegetative (spore). ITA Ed. 10/06 Versione sw. 5.7 Indice generale - xiii di xiv

14 Disinfezione/pulizia Nel manuale e nell interfaccia operatore indichiamo genericamente in questo modo un processo di pulizia dell apparecchiatura, che può consistere in una disinfezione, una disincrostazione o un lavaggio. xiv di xiv - Indice generale Versione sw. 5.7 ITA Ed. 10/06

15 1. 1 INTRODUZIONE GENERALITA NOME formula Per convenienza, se non diversamente specificato, si utilizzerà il nome formula per indicare i modelli formula, formula 2000, formula plus e formula 2000 plus. DESTINAZIONE D USO Sistema per emodialisi ed emodiafiltrazione, per trattamenti con acetato o bicarbonato in pazienti con insufficienza renale cronica. Può essere utilizzato sia in ambito ospedaliero sia domiciliare. ATTENZIONE L informazione e l assistenza al paziente, durante la terapia dialitica nella dialisi domiciliare, devono essere eseguiti sotto la direzione e la supervisione del medico che prescrive il trattamento. Il fabbricante non si assume alcuna responsabilità in merito all educazione del paziente all uso di formula, la quale deve essere esclusivamente del medico responsabile. CONTROINDICAZIONI Il sistema formula non è progettato, commercializzato o inteso per una destinazione d uso diversa da quella specificata. Non deve inoltre essere utilizzato al di fuori delle specifiche e dei valori di funzionamento indicati dal fabbricante. Il sistema formula non è destinato ad essere utilizzato su neonati. Ipotensione, nausea, vomito e crampi possono verificarsi durante i trattamenti di emodialisi. CARATTERISTICHE GENERALI Il sistema di dialisi formula viene prodotto nei seguenti modelli : formula (monopompa) formula 2000 (doppia pompa) formula plus (monopompa) formula 2000 plus (doppia pompa) Rispetto al modello base, formula 2000 prevede una seconda pompa per infusione per effettuare i trattamenti emodiafiltrativi ed alcuni sensori per il monitoraggio del circuito di infusione. formula plus/ formula 2000 plus invece consistono in una apparecchiatura arricchita di una sensoristica evoluta (conducimetro, ematocrimetro, cardiofrequenzimetro, identificatore ultrafiltro ITA Ed. 10/06 cap Introduzione - 1 di 10

16 dialisato, sfigmomanometro) in grado di verificare l andamento della dialisi e la sua dose, di monitorare il paziente e di prevenire l insorgere di eventuali complicazioni. Il sistema di dialisi formula permette di eseguire le seguenti modalità di trattamento: emodialisi con concentrato acetato emodialisi con concentrato bicarbonato liquido emodialisi con concentrato bicarbonato in polvere emodialisi con circolazione extracorporea in doppio ago emodialisi con circolazione extracorporea in ago singolo con pompa singola (ASsp) emodialisi sequenziale con ultrafiltrazione isolata. emodialisi con circolazione extracorporea in ago singolo con doppia pompa (ASdp) (formula 2000 e formula 2000 plus) emodiafiltrazione (HDF) (formula 2000 e formula 2000 plus ) con accessorio bilancia. emodiafiltrazione con infusione di liquido di dialisi (PHF) (formula 2000 e formula 2000 plus). emodiafiltrazione on line con reinfusione endogena dell ultrafiltrato (HFR) (formula 2000 e formula 2000 plus). formula viene prodotta anche in una configurazione specificatamente studiata per i trattamenti dialitici eseguiti in ambito domiciliare in quanto consente di posizionare display, tastiera e potenziometri a diverse altezze dal pavimento e con diverse inclinazioni. formula ha una architettura elettronica multiprocessore composta da microprocessori di controllo e protezione, che gestiscono il funzionamento di tutti gli attuatori/rilevatori/trasduttori, e un personal computer che sovrintende a tutte le funzioni operative e facilita l interattività operatore/macchina rendendo l approccio gestionale alla dialisi immediato e sicuro. L architettura a multiprocessore di formula permette di utilizzare un software ad alto livello; l operatore può colloquiare con formula in modo flessibile e semplice. Messaggi guida visualizzati sul display rendono facilmente comprensibili all operatore tutte le funzioni operative. I dati rilevanti per la conduzione della seduta dialitica sono visualizzati sull interfaccia operatore, sia in termini numerici sia con ideogrammi per facilitarne la lettura. Il circuito idraulico di formula è ottimizzato nei volumi, ed è rigorosamente in single pass in qualunque stato operativo. Per il controllo dell ultrafiltrazione utilizza il flussimetro di Coriolis, in grado di misurare la massa dei fluidi che attraversano il circuito senza interrompere il trattamento. Ne consegue che il rapporto durata/efficacia del trattamento depurativo non risulta essere ridotto da tempi morti e interruzioni. La precisione dell ultrafiltrazione risulta indipendente dalla pressione di UF. Il tempo di trattamento registrato dal sistema è effettivamente quello in cui si dializza il paziente. L impiego del filtro antibatterico Multipure, posto sul ramo di alimentazione idrica della macchina, e dell ultrafiltro per la rimozione di endotossine, posto sul ramo di alimentazione del dialisato, consente di disporre di una soluzione dializzante di elevata qualità microbiologica e migliora la biocompatibilità del trattamento emodialitico somministrato da formula. Il circuito idraulico è completamente disinfettabile. Brevi cicli automatici di lavaggio ad alto flusso, garantiscono la rimozione per via meccanica degli eventuali depositi di sali, prima della disinfezione. La disinfezione, anch essa in single pass, si adatta a qualunque protocollo in uso nel centro dialisi grazie all ampia gamma di scelta di agenti disinfettanti, modalità, sequenze. 2 di 10 - cap Introduzione ITA Ed. 10/06

17 La struttura a sviluppo verticale (di tipo monolitico) di formula consente la facile pulizia delle superfici esterne, e grazie ai pannelli laterali, apribili e ruotabili di 180 gradi, migliora l accessibilità alla componentistica interna facilitando le operazioni di manutenzione/riparazione. formula ha quattro ruote piroettanti, di cui le anteriori bloccabili singolarmente, che ne consentono la trasportabilità e il posizionamento in modo sicuro in qualsiasi ambiente operativo. formula ottimizza i consumi di : energia elettrica: è provvista di scambiatore di calore ad alta efficienza che consente di innalzare la temperatura dell acqua in ingresso per conduzione, recuperando parte del calore emesso dal liquido di dialisi indirizzato allo scarico, con conseguente riduzione del fabbisogno energetico dell apparecchiatura. concentrati: sia in fase di attesa paziente, sia durante la modalità dialitica con ultrafiltrazione isolata, formula riduce il flusso del liquido di dialisi al minimo alimentazione idrica: in tutte le fasi di attesa durante il lavaggio, formula riduce il flusso dell acqua in ingresso al minimo. FILOSOFIA DI SICUREZZA formula è realizzata con architettura multiprocessore e garantisce la sicurezza del paziente anche in condizione di singolo guasto (first failure proof IEC 513). I test di autodiagnostica eseguiti in automatico all accensione e all inizio di ogni dialisi permettono di verificare il corretto funzionamento dei componenti; l eventuale individuazione di un anomalia funzionale durante i test impedisce l inizio del trattamento. L interfaccia operatore prevede la gestione dei comandi tramite procedura a doppia conferma e garantisce l effettiva intenzionalità dell operatore. formula trasferisce con immediatezza all operatore ogni situazione di allarme evidenziandola in modo visivo, ottico e acustico: visivo: scritte e/o ideogrammi sul video in colore rosso vivo, ottico: lampada lampeggiante di colore rosso collocata sul punto più alto dello stativo acustico: avvisatore acustico con frequenza differenziata a seconda di una scala di priorità dell intervento. Tasti ad accesso immediato permettono all operatore di gestire la situazione di allarme. formula unisce innovazioni tecnologiche e tradizione mantenendo le manopole potenziometriche ad accesso immediato per il controllo delle pompe della circolazione extracorporea; qualunque situazione critica può essere gestita semplicemente portando a zero il flusso ruotando le manopole. formula è dotata di trasduttori di misura non invasivi, privi di punti di ristagno e non soggetti a contaminazioni perché tutti percorsi dal liquido dializzante ad alta velocità. I trasduttori sono dotati di sistemi di autodiagnosi che ne verificano la funzionalità prima di ogni trattamento e non necessitano di particolari calibrazioni, se non in fase di manutenzione. ITA Ed. 10/06 cap Introduzione - 3 di 10

18 formula segnala all operatore alcune anomalie che possono influenzare l efficienza del trattamento dialitico: flusso del dialisato inferiore ad una soglia adeguata scorretta connessione paziente/apparecchiatura qualità dell acqua in ingresso scorretto completamento dei programmi di disinfezione. 4 di 10 - cap Introduzione ITA Ed. 10/06

19 SIMBOLI SULL APPARECCHIATURA I simboli sotto elencati sono presenti sull apparecchiatura o sulla targa di identificazione: Indica che l'apparecchio è di tipo B, (rif. CEI EN ). Ciò significa che esso consente un adeguato livello di protezione contro pericoli elettrici, con particolare riguardo alle correnti di dispersione ammissibili. IPX1 A prova di gocciolamento. Anno di fabbricazione. Apparecchio alimentato con corrente alternata. Spento (fuori tensione) Acceso (in tensione) ATTENZIONE. Consultare il manuale Terra di protezione Scarico Ingresso acqua Allarme remoto Attacco per tastiera ausiliaria Connettori per porte seriali Conformità alla direttiva 93/42/EEC relativa ai dispositivi medici. Organismo Notificato: TÜV Product Service - Monaco (D) ITA Ed. 10/06 cap Introduzione - 5 di 10

20 Connettore per il collegamento di Pulsar Connettore per il collegamento di Hemox. RESPONSABILITA' DEL COSTRUTTORE Il fabbricante si ritiene responsabile della sicurezza, dell affidabilità e del corretto funzionamento di formula solo nel caso in cui l'impianto elettrico della sala dialisi sia conforme alle normative vigenti, l apparecchiatura sia utilizzata in accordo a quanto indicato nel manuale d'uso e qualsiasi intervento di manutenzione sia eseguito da personale tecnico autorizzato. Il corretto funzionamento di formula è garantito solo se l apparecchiatura è utilizzata e manutentata in accordo alle istruzioni fornite dal fabbricante. Ogni responsabilità del costruttore decade a seguito di un uso scorretto o improprio dell apparecchiatura, come pure in caso di errori da parte del personale del Centro Emodialisi. Tutti gli interventi di manutenzione o riparazione e i controlli periodici devono essere eseguiti esclusivamente o da tecnici opportunamente addestrati ed autorizzati dal fabbricante in accordo a quanto specificato sul manuale tecnico. SORIN GROUP ITALIA è una azienda certificata secondo la norma ISO 13485: 2003 formula è stata progettata e costruita nel rispetto delle normative nazionali, europee ed internazionali inerenti alla sicurezza delle apparecchiature elettromedicali: EN CEI EN EN CEI EN EN CEI EN EN CEI EN Apparecchi elettromedicali. Parte 1: Norme generali per la sicurezza. Apparecchi elettromedicali. Parte 1: Norme generali per la sicurezza. 1. Norma Collaterale: Prescrizioni di sicurezza per sistemi elettromedicali. Apparecchi elettromedicali. Parte 1: Norme generali per la sicurezza. 2. Norma collaterale: Compatibilità elettromagnetica - Prescrizioni e prove. Apparecchi elettromedicali. Parte 1: Norme generali per la sicurezza. 4. Norma Collaterale: sistemi elettromedicali programmabili. EN CEI EN EN CEI EN Apparecchi elettromedicali. Parte 2: Norme particolari per la sicurezza per apparecchi per emodialisi, emofiltrazione ed emodiafiltrazione Apparecchi elettromedicali. Parte 2: Norma particolare per la sicurezza, comprese le prestazioni essenziali degli apparecchi di monitoraggio della pressione del sangue in modo non invasivo, automatico e periodico. 6 di 10 - cap Introduzione ITA Ed. 10/06

DISEQUILIBRIO IDRO- ELETTROLITICO.

DISEQUILIBRIO IDRO- ELETTROLITICO. CAPITOLATO TECNICO PER LA FORNITURA IN SERVICE DI SISTEMI COMPLETI PER EMODIALISI IN UNIONE D ACQUISTO FRA LE AZIENDE SANITARIE ASSOCIATE ALL AREA VASTA EMILIA NORD LOTTO 1 TRATTAMENTI DIALISI EXTRACORPOREA

Dettagli

CAPITOLATO TECNICO. PER ACCETTAZIONE Timbro della ditta e firma del Legale Rappresentante

CAPITOLATO TECNICO. PER ACCETTAZIONE Timbro della ditta e firma del Legale Rappresentante CAPITOLATO TECNICO GARA A PROCEDURA APERTA PER LA FORNITURA IN NOLEGGIO DI APPARECCHIATURE PER EMODIALISI E FORNITURA DEL RELATIVO MATERIALE DI CONSUMO 1 CARATTERISTICHE TECNICHE DELLE APPARECCHIATURE

Dettagli

Sistema per Acuti. Ci-Ca La via per una sicura anticoagulazione con citrato

Sistema per Acuti. Ci-Ca La via per una sicura anticoagulazione con citrato Sistema per Acuti Ci-Ca La via per una sicura anticoagulazione con citrato La terapia Ci-Ca Citrato Dialisato Ci-Ca Calcio Modulo Ci-Ca Il sistema Ci-Ca con gestione integrata del citrato e calcio: La

Dettagli

Priming Avvio Mantenimento - Stop

Priming Avvio Mantenimento - Stop TERAPIA SOSTITUTIVA RENALE CONTINUA Priming Avvio Mantenimento - Stop N. Lanfranconi Terapia Intensiva OEI Genova Premessa Le tecniche di CRRT prevedono l utilizzo di circuiti ematici extracorporei e sotto

Dettagli

MOD. 11 / 02-2006Excel

MOD. 11 / 02-2006Excel IM A N U A L E S E R I E d i I S T R U Z I O N E MOD. 11 / 02-2006Excel 2 Indice I N D I C E Avvertenze di sicurezza 3 Introduzione 4 Descrizione prodotto - Serie Excel 4 Contenuti dei kit 6 Installazione

Dettagli

DS1 SL MANUALE DI INSTALLAZIONE HOME SECURITY SYSTEM HOME SECURITY SYSTEM

DS1 SL MANUALE DI INSTALLAZIONE HOME SECURITY SYSTEM HOME SECURITY SYSTEM DS1 SL MANUALE DI INSTALLAZIONE HOME SECURITY SYSTEM HOME SECURITY SYSTEM Introduzione Grazie per aver preferito il nostro prodotto. La centrale wireless DS1 SL è uno dei migliori antifurti disponibili

Dettagli

POWER ROD 1365 GENERATORE art. 252

POWER ROD 1365 GENERATORE art. 252 CEBORA S.p.A. 1 POWER ROD 1365 GENERATORE art. 252 MANUALE DI SERVIZIO CEBORA S.p.A. 2 SOMMARIO 1 - INFORMAZIONI GENERALI... 3 1.1 - Introduzione... 3 1.2 - Filosofia generale d assistenza.... 3 1.3 -

Dettagli

MANUALE D USO E MANUTENZIONE

MANUALE D USO E MANUTENZIONE MANUALE D USO E MANUTENZIONE CENTRALINE DI DOSAGGIO DA 1000T È UN ASSOCIATO DAV TECH SAS Via S. Pio X 6/a 36077 Altavilla Vicentina (VI) - ITALIA Tel. 0039 0444 574510 Fax 0039 0444 574324 davtech@davtech.it

Dettagli

ISTRUZIONI PER L INSTALLAZIONE E L UTILIZZO GRUPPO IDRAULICO per SOLAR SYSTEM (COD. A00.650053)

ISTRUZIONI PER L INSTALLAZIONE E L UTILIZZO GRUPPO IDRAULICO per SOLAR SYSTEM (COD. A00.650053) DATA: 07.11.08 PAG: 1 DI: 12 Il Gruppo idraulico racchiude tutti gli elementi idraulici necessari al funzionamento del circuito solare (circolatore, valvola di sicurezza a 6 bar, misuratore e regolatore

Dettagli

AVVISO URGENTE DI SICUREZZA DEL PRODOTTO

AVVISO URGENTE DI SICUREZZA DEL PRODOTTO AVVISO URGENTE DI SICUREZZA DEL PRODOTTO 29 ottobre 2015 Per l apparecchiatura di emodialisi NxStage System One S Catalogo n. NX1000-3 / NX1000-3-A Gentile Dottore, NxStage ha rilevato un errore del software

Dettagli

Indice del manuale: Grazie per aver scelto un prodotto Rinnai.

Indice del manuale: Grazie per aver scelto un prodotto Rinnai. Unità di ricircolo Istruzioni per l uso Modello del prodotto: RCD-XH Codice prodotto: RCD-XH(F) Indice del manuale: Grazie per aver scelto un prodotto Rinnai. Componenti... 1 Modalità di utilizzo... 2

Dettagli

RTW System. Ricircolatore automatico d acqua calda sanitaria a comando touch. Compact TS / TSD. Manuale uso e manutenzione

RTW System. Ricircolatore automatico d acqua calda sanitaria a comando touch. Compact TS / TSD. Manuale uso e manutenzione RTW System Ricircolatore automatico d acqua calda sanitaria a comando touch Compact TS / TSD Manuale uso e manutenzione L acqua, culla ed essenza della vita, rispettarla è segno di grande civiltà, salvaguardarla

Dettagli

CAPITOLATO TECNICO D'APPALTO

CAPITOLATO TECNICO D'APPALTO CAPITOLATO TECNICO D'APPALTO Fornitura triennale di dispositivi medici per la preparazione e la somministrazione di farmaci antiblastici Criteri aggiudicazione 50 punti qualità 50 punti prezzo Punteggio

Dettagli

MANUALE D USO LIVELLA LASER CON INCLINOMETRO E GONIOMETRO DIGITALI TECNIX MULTI-DIGIT-PRO

MANUALE D USO LIVELLA LASER CON INCLINOMETRO E GONIOMETRO DIGITALI TECNIX MULTI-DIGIT-PRO MANUALE D USO LIVELLA LASER CON INCLINOMETRO E GONIOMETRO DIGITALI TECNIX MULTI-DIGIT-PRO 1. AVVERTENZE Utilizzate lo strumento seguendo scrupolosamente le istruzioni riportate nel presente manuale. Non

Dettagli

USER MANUAL HT-6050/6060

USER MANUAL HT-6050/6060 USER MANUAL HT-6050/6060 HT-6050/6060 MANUALE DI ISTRUZIONI Catalogue Istruzioni per la sicurezza 1 Introduzione Operazioni 3 Risoluzione dei problemi 6 Manutenzione 7 Specifiche 8 Istruzioni per la sicurezza

Dettagli

Manuale d uso. Pag. 1. Sentinel è un prodotto importato da Skynet Italia srl www.skynetitalia.net INFORMAZIONI AGLI UTENTI

Manuale d uso. Pag. 1. Sentinel è un prodotto importato da Skynet Italia srl www.skynetitalia.net INFORMAZIONI AGLI UTENTI Manuale d uso Grazie per aver scelto il Sentinel, il sistema definitivo per la protezione della vostra casa o della vostra attività. Prima dell uso vi invitiamo a leggere attentamente le istruzioni INFORMAZIONI

Dettagli

MANUALE PER L UTENTE

MANUALE PER L UTENTE MANUALE PER L UTENTE Modello n. PM65 PM65E PM65HG CONSERVARE LE PRESENTI ISTRUZIONI La legge federale degli Stati Uniti autorizza la vendita di questo dispositivo solo a medici o su prescrizione medica.

Dettagli

Mod:KCGD1/AS. Production code:kev/1

Mod:KCGD1/AS. Production code:kev/1 02/200 Mod:KCGD1/AS Production code:kev/1 Sommario I. SCHEMA DI INSTALLAZIONE...... 4 II. III. IV. SCHEMA ELETTRICO....... 1. Schema elettrico AC 230 50/0 Hz.. CARATTERISTICHE GENERALI...... 1. Descrizione

Dettagli

BWT SOLAR PUMPE. Gruppo di caricamento e lavaggio per impianti solari, geotermici e di riscaldamento tradizionali MANUTENZIONE ORDINARIA

BWT SOLAR PUMPE. Gruppo di caricamento e lavaggio per impianti solari, geotermici e di riscaldamento tradizionali MANUTENZIONE ORDINARIA BWT SOLAR PUMPE Gruppo di caricamento e lavaggio per impianti solari, geotermici e di riscaldamento tradizionali NOTE GENERALI DATI TECNICI INSTALLAZIONE AVVIAMENTO MANUTENZIONE ORDINARIA INTERVENTI STRAORDINARI

Dettagli

E-TECH W Mobile Caldaia elettrica 09 Mono 15 Tri 22 Tri. Istruzioni d installazione, uso e manutenzione

E-TECH W Mobile Caldaia elettrica 09 Mono 15 Tri 22 Tri. Istruzioni d installazione, uso e manutenzione E-TECH W Mobile Caldaia elettrica 09 Mono 15 Tri 22 Tri Istruzioni d installazione, uso e manutenzione ATTENZIONE! Eseguire accuratamente lo SFIATO DELL ARIA dell impianto secondo quanto riportato nel

Dettagli

Gruppi di continuità UPS Line Interactive. PC Star EA

Gruppi di continuità UPS Line Interactive. PC Star EA Gruppi di continuità UPS Line Interactive PC Star EA Modelli: 650VA ~ 1500VA MANUALE D USO Rev. 01-121009 Pagina 1 di 8 SOMMARIO Note sulla sicurezza... 1 Principi di funzionamento... 2 In modalità presenza

Dettagli

SERIE DU Manuale d uso

SERIE DU Manuale d uso SERIE DU Manuale d uso 0 Indice Pag 2 Introduzione Pag 2 Avvertenze Pag 3 Descrizione DU-32, DU-45, DU-65 AND DU-100 Pag 3 Istruzioni per l uso Pag 4 Applicazioni Pag 5 Specifiche Pag 5 Processi di pulizia

Dettagli

AVVERTENZE IMPORTANTI

AVVERTENZE IMPORTANTI AVVERTENZE IMPORTANTI Leggere attentamente il presente manuale di istruzioni prima di utilizzare la macchina per la prima volta. Non utilizzare la macchina senza acqua; l utilizzo senza acqua danneggerà

Dettagli

AROMA 1500 DIGIT O R Q P T S B D E J. Fig.1 Fig.2 Fig.3. Fig.4 Fig.5 Fig.6. Fig.7 ITALIANO

AROMA 1500 DIGIT O R Q P T S B D E J. Fig.1 Fig.2 Fig.3. Fig.4 Fig.5 Fig.6. Fig.7 ITALIANO AROMA 1500 DIGIT K B D E J L J1 M A O R Q N U V P T S C F G I Fig.1 Fig.2 Fig.3 6 3 Fig.4 Fig.5 Fig.6 Fig.7 LEGENDA A) Coperchio raccoglitore B) Raccoglitore C) Caldaia D) Filtro a disco E) Guarnizione

Dettagli

E-WALL. SENSORE DOPPIA TECNOLOGIA a TENDA da ESTERNO. Manuale di installazione ed uso. Versione 3.1.1

E-WALL. SENSORE DOPPIA TECNOLOGIA a TENDA da ESTERNO. Manuale di installazione ed uso. Versione 3.1.1 E-WALL SENSORE DOPPIA TECNOLOGIA a TENDA da ESTERNO Manuale di installazione ed uso Versione 3.1.1 [SMD] [Serie 100] [48bit] [SPV] [AN] [Revisione HW: 3] Questo apparecchio elettronico è conforme ai requisiti

Dettagli

ABE_1500 ANALIZZATORE PORTATILE PER BIOGAS

ABE_1500 ANALIZZATORE PORTATILE PER BIOGAS ABE_1500 ANALIZZATORE PORTATILE PER BIOGAS BROCHURE Pagina 1 di 9 Brochure ABE_1500 Caratteristiche principali ABE_1500 analizzatore per Metano (CH4), Biossido di carbonio (CO2), Monossido di carbonio

Dettagli

Manuale d istruzioni

Manuale d istruzioni Kummert CompactPlus Manuale d istruzioni vers. 04/04/203 . Operazioni iniziali Equipaggiamento protettivo: guanti di protezione NOTA BENE Danni materiali a causa di procedure o utilizzo errati! Una messa

Dettagli

Manuale Operativo Il piacere di fare il bagno e di godersi la vita. Sollevatore da bagno Modello: BLV 5 ARUBA

Manuale Operativo Il piacere di fare il bagno e di godersi la vita. Sollevatore da bagno Modello: BLV 5 ARUBA Manuale Operativo Il piacere di fare il bagno e di godersi la vita Sollevatore da bagno Modello: BLV 5 ARUBA Manuale Operativo Pagina 2 Modello: BLV 5 A tutti gli stimati clienti che hanno scelto di acquistare

Dettagli

Manuale utente RSA 28 /25. per il modello

Manuale utente RSA 28 /25. per il modello Manuale utente per il modello RSA 28 /25 Caldaia murale a camera stagna con accumulo CE 0694 RSA 28.25 - RAD - ITA - MAN.UT - 1304.1 - DIGITECH TR - MIAH6 Documentazione Tecnica RADIANT BRUCIATORI S.p.A.

Dettagli

MANUALE D USO E MANUTENZIONE STIRATRICE EASY IRON

MANUALE D USO E MANUTENZIONE STIRATRICE EASY IRON MANUALE D USO E MANUTENZIONE STIRATRICE EASY IRON IMESA S.p.A. Via degli Olmi 22 31040 Cessalto (TV), Italia tel. +39.0421.468011 fax +39.0421.468000 www.imesa.it Indice AVVERTENZE 3 1. Descrizione dell'apparecchio

Dettagli

SEMINARIO TECNICO. Sistemi fissi di rivelazione automatica. La nuova normativa UNI9795. Il suo presente e futuro e TS EN54-14. Ing. Sergio Sanfratello

SEMINARIO TECNICO. Sistemi fissi di rivelazione automatica. La nuova normativa UNI9795. Il suo presente e futuro e TS EN54-14. Ing. Sergio Sanfratello SEMINARIO TECNICO Sistemi fissi di rivelazione automatica. La nuova normativa UNI9795. Il suo presente e futuro e TS EN54-14 Ing. Sergio Sanfratello Scopo e campo di applicazione La presente Norma descrive

Dettagli

< Apparecchiatura di controllo di fiamma > RIVELAZIONE FIAMMA BI ELETTRODO. SAITEK srl

< Apparecchiatura di controllo di fiamma > RIVELAZIONE FIAMMA BI ELETTRODO. SAITEK srl Serie CF3q < Apparecchiatura di controllo di fiamma > SAITEK srl www.saitek.it info@saitek.it Casalgrande (RE) ITALY Tel. +39 0522 848211 Fax +39 0522 849070 CONTROLLO DI FIAMMA SERIE C F 3 Q pag. 1 di

Dettagli

Manuale di istruzioni

Manuale di istruzioni Bagnomaria 1002-1013 Manuale di istruzioni Rev.02 Prima di effettuare l installazione, verificare che l intero contenuto dell imballo sia completo e in buone condizioni. Se viene riscontrato un danno o

Dettagli

Recipiente di coltura UniVessel SU

Recipiente di coltura UniVessel SU Recipiente di coltura UniVessel SU DUO002LL-SS01--V 85037-540-40 85037-540-40 Visione d insieme 15 14 13 12 11 10 1 2 3 4 5 9 6 8 7 Pos. Denominazione 1 Aria in uscita, tubo flessibile in silicone con

Dettagli

MOD. ACL BILANCIA DIGITALE. Manuale istruzioni

MOD. ACL BILANCIA DIGITALE. Manuale istruzioni www.wunder.it BILANCIA DIGITALE MOD. ACL Manuale istruzioni INDICE 1. INTRODUZIONE PAG. 2 2. AVVERTENZE PAG. 2 3. SPECIFICHE TECNICHE PAG. 2 4. DESCRIZIONE PAG. 2 5. INSTALLAZIONE PAG. 3 6. ISTRUZIONI

Dettagli

2000-3000 VA MANUALE D'USO

2000-3000 VA MANUALE D'USO Gruppi di continuità UPS Line Interactive EA SIN 2000-3000 VA MANUALE D'USO Rev. 01-130111 Pagina 1 di 8 SOMMARIO Note sulla sicurezza...1 Principi di funzionamento...2 Caratteristiche principali...3 Funzione

Dettagli

Analizzatore d ossigeno GOX100 T Manuale d istruzioni miscele di gas per immersione V1.0

Analizzatore d ossigeno GOX100 T Manuale d istruzioni miscele di gas per immersione V1.0 Analizzatore d ossigeno GOX100 T Manuale d istruzioni miscele di gas per immersione V1.0 Pag. 2 di 8 Indice 1 Uso... 2 2 Osservazioni generali... 2 3 Smaltimento... 2 4 Sicurezza... 3 5 Note di funzionamento

Dettagli

S180-22I S181-22I. Rivelatore a doppio infrarosso antimascheramento per protezione di varchi, porte e finestre. Manuale di installazione.

S180-22I S181-22I. Rivelatore a doppio infrarosso antimascheramento per protezione di varchi, porte e finestre. Manuale di installazione. IT Manuale di installazione Rivelatore a doppio infrarosso antimascheramento per protezione di varchi, porte e finestre S180-22I bianco S181-22I marrone Sommario 1. Presentazione...2 2. Preparazione...4

Dettagli

Modello: TPS 080 TPS 150 TPS 250 TPS 450

Modello: TPS 080 TPS 150 TPS 250 TPS 450 Modello: TPS 080 TPS 150 TPS 250 TPS 450 AVVERTENZE GENERALI Il manuale d installazione, d uso e manutenzione costituisce parte integrante ed essenziale della centrale aspirante monofase e deve essere

Dettagli

Simulatore per iniezioni intramuscolari

Simulatore per iniezioni intramuscolari P55 Simulatore per iniezioni intramuscolari Italiano Grazie di aver scelto questo prodotto 3B Scientific. Prima di mettere in funzione l apparecchio vi preghiamo di leggere con attenzione le istruzioni

Dettagli

Lampada frontale Keeler K-L.E.D.

Lampada frontale Keeler K-L.E.D. Lampada frontale Keeler K-L.E.D. Istruzioni per l uso Introduzione Vi ringraziamo di aver acquistato la lampada frontale Keeler K-L.E.D. Questo prodotto è stato progettato e fabbricato in modo da assicurare

Dettagli

TERMOMETRO DIGITALE MODELLO TE01B MANUALE D USO. Leggere attentamente le istruzioni prima dell utilizzo o conservarle per consultazioni future.

TERMOMETRO DIGITALE MODELLO TE01B MANUALE D USO. Leggere attentamente le istruzioni prima dell utilizzo o conservarle per consultazioni future. TERMOMETRO DIGITALE MODELLO TE01B MANUALE D USO Leggere attentamente le istruzioni prima dell utilizzo o conservarle per consultazioni future. ATTENZIONE: Utilizzare il prodotto solo per l uso al quale

Dettagli

Manuale Termostato. Simbologia: Attenzione! Pericolo. Nota. La sezione contrassegnata con questo simbolo contiene informazioni aggiuntive importanti.

Manuale Termostato. Simbologia: Attenzione! Pericolo. Nota. La sezione contrassegnata con questo simbolo contiene informazioni aggiuntive importanti. Manuale Termostato 1. Informazioni sul manuale Leggere attentamente il presente manuale prima di usare il dispositivo. Il manuale contiene importanti informazioni sull uso previsto per il dispositivo.

Dettagli

ALKON SLIM SCT. 00333398-2 a edizione - 11/2010 ISTRUZIONI D USO PER L UTENTE

ALKON SLIM SCT. 00333398-2 a edizione - 11/2010 ISTRUZIONI D USO PER L UTENTE ALKON SLIM SCT 00333398-2 a edizione - 11/2010 ISTRUZIONI D USO PER L UTENTE IT Indice INDICE 1 Simbologia utilizzata nel manuale... 3 2 Uso conforme dell apparecchio... 3 3 Trattamento dell acqua... 3

Dettagli

Pair Tracer Kit 6 Kit generatore sonda cerca coppie e -cavi

Pair Tracer Kit 6 Kit generatore sonda cerca coppie e -cavi Pair Tracer Kit 6 Kit generatore sonda cerca coppie e -cavi Istruzioni d uso Pagina intenzionalmente vuota Pagina 2 Indice Figura 1 PT6 Visione frontale... 4 Figura 2 TG6 Visione frontale... 4 1. Informazioni

Dettagli

DAV Tech sas Via San Pio X 6/A 36077 Altavilla Vicentina (VI) Italia Tel. 0039 0444 574510 Fax 0039 0444 574324 www.davtech.it davtech@davtech.

DAV Tech sas Via San Pio X 6/A 36077 Altavilla Vicentina (VI) Italia Tel. 0039 0444 574510 Fax 0039 0444 574324 www.davtech.it davtech@davtech. CENTRALINE DI DOSAGGIO serie DAV Tech sas Via San Pio X 6/A 36077 Altavilla Vicentina (VI) Italia Tel. 0039 0444 574510 Fax 0039 0444 574324 www.davtech.it davtech@davtech.it AD 15/01/07 Ita DA1000 V1

Dettagli

Manuale di installazione e d uso. Leggere attentamente questo manuale prima dell uso

Manuale di installazione e d uso. Leggere attentamente questo manuale prima dell uso DISPOSITIVO DI GESTIONE APERTURE VARCHI SU RETE GSM MANUALE DI INSTALLAZIONE E USO Leggere attentamente questo manuale prima dell uso 1 INFORMAZIONI GENERALI Manuale d installazione ed uso Il presente

Dettagli

Modell 1256 03.0/2011. www.viega.com. Art.-Nr.

Modell 1256 03.0/2011. www.viega.com. Art.-Nr. Modell 1256 03.0/2011 Art.-Nr. 684112 560725 Fonterra Kleinflächenregelstation A 2 Fonterra Kleinflächenregelstation B C D E F G 3 Istruzioni per l uso della stazione di regolazione per superfici ridotte

Dettagli

Manuale utente per il modello

Manuale utente per il modello Manuale utente per il modello RBS 24 Elite Caldaia murale istantanea con scambiatore integrato CE 0694 Documentazione Tecnica RADIANT BRUCIATORI S.p.A. Montelabbate (PU) ITALY RBS 24 - RAD - ITA - MAN.UT

Dettagli

La sicurezza personale e altrui è estremamente importante.

La sicurezza personale e altrui è estremamente importante. ISTRUZIONI DEL BOLLITORE ELETTRICO Sommario SICUREZZA DEL BOLLITORE ELETTRICO Precauzioni importanti... 5 Requisiti elettrici... 7 Smaltimento dell apparecchiatura elettrica... 7 COMPONENTI E FUNZIONI

Dettagli

ISTRUZIONI D USO PER L UTENTE ITALIANO

ISTRUZIONI D USO PER L UTENTE ITALIANO ISTRUZIONI D USO PER L UTENTE ITALIANO 2 AVVERTENZE PER LA SICUREZZA Attenzione! L apparecchio non puo essere utilizzato da bambini. L apparecchio puo essere utilizzato da persone adulte e solo dopo avere

Dettagli

Istruzioni D Uso Tau Steril 2000 Automatic

Istruzioni D Uso Tau Steril 2000 Automatic Pag. 1 di 6 Istruzioni D Uso Tau Steril 2000 Automatic CEE 0426 DIRETTICTIVA 93/42 DISPOSITIVI MEDICI Pag. 2 di 6 INDICE Numero Titolo Pagina 1 Avvertenze 3 2 Introduzione 3 2.1 Riferimenti Normativi 3

Dettagli

sedia a rotella elettrica

sedia a rotella elettrica ARTICOLI & APPARECCHI PER MEDICINA Gima S.p.A. - Via Marconi, 1-20060 Gessate (MI) Italy Italia: tel. 199 400 401 - fax 199 400 403 Export: tel. +39 02 953854209/221/225 fax +39 08 95380056 gima@gimaitaly.com

Dettagli

Misuratore della pressione a colonna digitale UM-101

Misuratore della pressione a colonna digitale UM-101 Via della Pace, 21 20098 S. Giuliano Milanese (MI) Tel. +39 0298248016 Fax +39 0298247361 - +39 029841545 www.intermeditalia.it info@intermeditalia.it Pagina 1 Misuratore della pressione a colonna digitale

Dettagli

Manuale dell operatore. Kangaroo TM. Pompa per nutrizione enterale e lavaggio con morsetto per asta Epump, Programmabile

Manuale dell operatore. Kangaroo TM. Pompa per nutrizione enterale e lavaggio con morsetto per asta Epump, Programmabile Manuale dell operatore Kangaroo TM Pompa per nutrizione enterale e lavaggio con morsetto per asta Epump, Programmabile it Grazie per aver acquistato la pompa per nutrizione enterale e lavaggio con morsetto

Dettagli

MODULO IMMISSIONE ARIA FAM 6000-I 400-3+N-50 Hz. Manuale per l uso e la manutenzione

MODULO IMMISSIONE ARIA FAM 6000-I 400-3+N-50 Hz. Manuale per l uso e la manutenzione MODULO IMMISSIONE ARIA FAM 6000-I 400-3+N-50 Hz Manuale per l uso e la manutenzione PRESENTAZIONE Questo manuale riporta le informazioni e quanto ritenuto necessario per la conoscenza, il buon uso e la

Dettagli

Centrale di rilevazione incendio analogica-indirizzabile

Centrale di rilevazione incendio analogica-indirizzabile Centrale di rilevazione incendio analogica-indirizzabile Rivelatori analogici HFA-2000 Centrale incendio analogica-indirizzabile Progettata per funzionare esclusivamente con i rivelatori incendio Serie

Dettagli

XR9DT. SENSORE DOPPIA TECNOLOGIA a TENDA da ESTERNO VIA RADIO. Manuale di installazione ed uso. Versione 2.1. [Revisione HW: 3]

XR9DT. SENSORE DOPPIA TECNOLOGIA a TENDA da ESTERNO VIA RADIO. Manuale di installazione ed uso. Versione 2.1. [Revisione HW: 3] XR9DT SENSORE DOPPIA TECNOLOGIA a TENDA da ESTERNO VIA RADIO Manuale di installazione ed uso Versione 2.1 [Revisione HW: 3] Questo apparecchio elettronico è conforme ai requisiti delle direttive R&TTE

Dettagli

0. Manuale di installazione rapida del server SGI 1450

0. Manuale di installazione rapida del server SGI 1450 0. Manuale di installazione rapida del server SGI 1450 Questa guida fornisce le informazioni di base per la configurazione del sistema, dall'apertura della confezione all'avvio del Server SGI 1450, nel

Dettagli

OM3 - EPI 2 Modulo Interfaccia Locale Manuale di istruzione e manutenzione. Importante. Importante. Avvertenza. Avvertenza. Avvertenza.

OM3 - EPI 2 Modulo Interfaccia Locale Manuale di istruzione e manutenzione. Importante. Importante. Avvertenza. Avvertenza. Avvertenza. KEYSTONE Il presente manuale è parte integrante del Manuale di istruzioni e funzionamento dell attuatore EPI 2 base (riferimento documento EBPRM-0091-IT). Indice 1 Modulo Opzionale OM3: Modulo Interfaccia

Dettagli

+ Italiano + 1. Avvertenze di sicurezza

+ Italiano + 1. Avvertenze di sicurezza 1. Avvertenze di sicurezza Leggere attentamente le presenti avvertenze di sicurezza prima di impiegare l apparecchio. Impiegare l apparecchio di pulitura ad ultrasuoni esclusivamente per la pulitura a

Dettagli

BOLLITORI PENSILI CON SCAMBIATORE SPIROIDALE FISSO (Art. DE) ISTRUZIONI TECNICHE 1

BOLLITORI PENSILI CON SCAMBIATORE SPIROIDALE FISSO (Art. DE) ISTRUZIONI TECNICHE 1 BOLLITORI PENSILI CON SCAMBIATORE SPIROIDALE FISSO (Art. DE) Tutti i dati e le dimensioni riportati nel presente libretto non sono da considerarsi vincolanti, O.M.B. Srl si riserva la facoltà di apportare

Dettagli

EASYREMOTE. Manuale di Istruzioni controllo remoto EASYREMOTE - RAD - ITA - MAN.INST - 1010B - 40-00017

EASYREMOTE. Manuale di Istruzioni controllo remoto EASYREMOTE - RAD - ITA - MAN.INST - 1010B - 40-00017 Manuale di Istruzioni controllo remoto EASYREMOTE EASYREMOTE - RAD - ITA - MAN.INST - 1010B - 40-00017 Documentazione Tecnica RADIANT BRUCIATORI S.p.A. Montelabbate (PU) ITALY INFORMAZIONI GENERALI Caratteristiche

Dettagli

PowerMust Office Gruppo di continuità

PowerMust Office Gruppo di continuità MANUALE DELL UTENTE IT PowerMust Office Gruppo di continuità IMPORTANTI ISTRUZIONI PER LA SICUREZZA CONSERVARE QUESTE ISTRUZIONI Questo manuale contiene importanti istruzioni per l installazione e la manutenzione

Dettagli

MANUALE DI ISTRUZIONE IDRAFLOW2 GRUPPO PER LAVAGGIO IMPIANTI TERMICI

MANUALE DI ISTRUZIONE IDRAFLOW2 GRUPPO PER LAVAGGIO IMPIANTI TERMICI MANUALE DI ISTRUZIONE IDRAFLOW2 GRUPPO PER LAVAGGIO IMPIANTI TERMICI PRECAUZIONI PRELIMINARI Assicurarsi che l apparecchio non abbia subito danneggiamenti durante il trasporto; alla consegna, estrarre

Dettagli

Art.S001-S002 MODULO SOLARE CON ATTACCHI DI MANDATA E RITORNO

Art.S001-S002 MODULO SOLARE CON ATTACCHI DI MANDATA E RITORNO Art.S001-S002 MODULO SOLARE CON ATTACCHI DI MANDATA E RITORNO FUNZIONE I gruppi di circolazione serie S001- S002, vengono applicati sul circuito primario degli impianti solari e presiedono alla gestione

Dettagli

LIBRETTO INSTALLAZIONE, USO E MANUTENZIONE. Vasca IDROMASSAGGIO. Note importanti: Manuale uso e manutenzione box doccia

LIBRETTO INSTALLAZIONE, USO E MANUTENZIONE. Vasca IDROMASSAGGIO. Note importanti: Manuale uso e manutenzione box doccia LIBRETTO INSTALLAZIONE, USO E MANUTENZIONE Vasca IDROMASSAGGIO Note importanti: L installazione deve eseguita da personale qualificato, la ditta importatrice declina ogni responsabilità in merito alla

Dettagli

MANUALE PER L OPERATORE

MANUALE PER L OPERATORE MANUALE PER L OPERATORE ISMI - Ed. 12/12/2008 CSN Industrie Srl via Aquileja 43/B, 20092 Cinisello Balsamo MI tel. 02.6186111 - fax 02.618611250 e-mail: csn@csn-industrie.it 1 Indice 1 Descrizione 3 1.1

Dettagli

Protection, safety, reliability. And more.

Protection, safety, reliability. And more. Blowing in Faster. Protection, safety, reliability. And more. ULTRA -LOW F REEZER Ultracongelatori verticali e orizzontali S La nuova frontiera del freddo ü l'ingombro minimo della categoria: solo 0,7

Dettagli

DUA plus. 00332912-1 a edizione - 06/2008 ISTRUZIONI D USO PER L UTENTE

DUA plus. 00332912-1 a edizione - 06/2008 ISTRUZIONI D USO PER L UTENTE DUA plus 00332912-1 a edizione - 06/2008 ISTRUZIONI D USO PER L UTENTE IT INDICE Indice 1 Simbologia utilizzata nel manuale... 2 2 Uso conforme dell apparecchio... 2 3 Trattamento dell acqua... 2 4 Informazioni

Dettagli

SCAMBIATORI DI CALORE PER PISCINE. Per l impiego con caldaie, pannelli solari e pompe di calore. Guida all installazione, uso e manutenzione

SCAMBIATORI DI CALORE PER PISCINE. Per l impiego con caldaie, pannelli solari e pompe di calore. Guida all installazione, uso e manutenzione SCAMBIATORI DI CALORE PER PISCINE Per l impiego con caldaie, pannelli solari e pompe di calore Guida all installazione, uso e manutenzione SCAMBIATORI DI CALORE PER PISCINE Guida all installazione, uso

Dettagli

Manuale utente per il modello

Manuale utente per il modello Manuale utente per il modello RK 55 Generatore termico premiscelato a condensazione CE 0694 RK 55 - RAD IT.INT - MAN.UT 1311.1 - DIGITECH CS MIAH4 Documentazione Tecnica RADIANT BRUCIATORI S.p.A. Montelabbate

Dettagli

mini hair dryer LOVELY ISTRUZIONI PER L USO MACOM Art.: 221

mini hair dryer LOVELY ISTRUZIONI PER L USO MACOM Art.: 221 LOVELY mini hair dryer MACOM ISTRUZIONI PER L USO Art.: 221 Prima di utilizzare questo apparecchio leggere attentamente le istruzioni e conservarle per consultazioni future. Assicurarsi che il voltaggio

Dettagli

ISTRUZIONI PER L USO. 8C.52.59.00/09.09 Modifiche riservate.

ISTRUZIONI PER L USO. 8C.52.59.00/09.09 Modifiche riservate. ISTRUZIONI PER L USO 8C.52.59.00/09.09 Modifiche riservate. Sommario 1 Introduzione...3 2 Sicurezza...4 3 Descrizione della caldaia...5 4 Display e tasti...6 4.1 Tasto Reset...6 4.2 Impostazione della

Dettagli

E-WALL. SENSORE DOPPIA TECNOLOGIA a TENDA da ESTERNO SENSORE DOPPIO INFRAROSSO a TENDA da ESTERNO. Manuale di installazione ed uso. Versione 1.

E-WALL. SENSORE DOPPIA TECNOLOGIA a TENDA da ESTERNO SENSORE DOPPIO INFRAROSSO a TENDA da ESTERNO. Manuale di installazione ed uso. Versione 1. E-WALL SENSORE DOPPIA TECNOLOGIA a TENDA da ESTERNO SENSORE DOPPIO INFRAROSSO a TENDA da ESTERNO Manuale di installazione ed uso Versione 1.0 Questo apparecchio elettronico è conforme ai requisiti delle

Dettagli

KG137 KM137 KX137 Rivelatori di gas a relè

KG137 KM137 KX137 Rivelatori di gas a relè BPT Spa PREVENZIONE FURTO INCENDIO GAS Centro direzionale e Sede legale Via Cornia, 1/b 33079 Sesto al Reghena (PN) - Italia http://www.bpt.it mailto:info@bpt.it KG137 KM137 KX137 Rivelatori di gas a relè

Dettagli

ITALIANO Espresso 2000

ITALIANO Espresso 2000 9 2 3 6 4 5 12 7 8 11 13 10 1 15 16 17 14 ITALIANO Espresso 2000 1) Interruttore generale 2) Spia ON: macchina accesa 3) Spia mancanza acqua 4) Interruttore erogazione caffè 5) Interruttore preparazione

Dettagli

TELESALVALAVITA BEGHELLI COMBINATORE TELEFONICO A SINTESI VOCALE, PER L'INVIO TELEFONICO DI UN MESSAGGIO DI SOCCORSO E PER COLLOQUIO A VIVAVOCE

TELESALVALAVITA BEGHELLI COMBINATORE TELEFONICO A SINTESI VOCALE, PER L'INVIO TELEFONICO DI UN MESSAGGIO DI SOCCORSO E PER COLLOQUIO A VIVAVOCE TELESALVALAVITA BEGHELLI COMBINATORE TELEFONICO A SINTESI VOCALE, PER L'INVIO TELEFONICO DI UN MESSAGGIO DI SOCCORSO E PER COLLOQUIO A VIVAVOCE 4.98.225 B Telesalvalavita Beghelli è un sofisticato dispositivo

Dettagli

CARATTERISTICHE TECNICHE

CARATTERISTICHE TECNICHE MODELLO OFWM 19 Stazione per la produzione istantanea dell' acqua calda sanitaria tramite scambiatore di calore. Attivazione del circolatore tramite flussostato. Riduzione del calcare tramite la valvola

Dettagli

MANUALE D INSTALLAZIONE E MANUTENZIONE BLITZ FMCX_

MANUALE D INSTALLAZIONE E MANUTENZIONE BLITZ FMCX_ MANUALE D INSTALLAZIONE E MANUTENZIONE IST 03 F 035-01 BLITZ FMCX_ Radiatori elettrici IT Gentile Cliente: Ringraziandola per la preferenza da Lei espressa e prima di installare e/o utilizzare il prodotto

Dettagli

Laminatrice MANUALE D USO E MANUTENZIONE. Modello: DCPL 200. N serie: 4206_XXXX_XX

Laminatrice MANUALE D USO E MANUTENZIONE. Modello: DCPL 200. N serie: 4206_XXXX_XX MANUALE D USO E MANUTENZIONE Laminatrice Modello: DCPL 200 N serie: 4206_XXXX_XX Driven Cards Srl IX Strada N 2 95121 Catania Versione italiana Revisione 6 del 22/01/14 Sommario INTRODUZIONE... 3 SICUREZZA...

Dettagli

Manuale utente RSF 20 /S. per il modello. Caldaia murale istantanea a gas a camera stagna CE 0694 RSF 20_S - RAD - ITA - MAN.UT - 0113.

Manuale utente RSF 20 /S. per il modello. Caldaia murale istantanea a gas a camera stagna CE 0694 RSF 20_S - RAD - ITA - MAN.UT - 0113. Manuale utente per il modello RSF 20 /S Caldaia murale istantanea a gas a camera stagna CE 0694 RSF 20_S - RAD - ITA - MAN.UT - 0113.1-40-00068 Documentazione Tecnica RADIANT BRUCIATORI S.p.A. Montelabbate

Dettagli

Espresso 3000 - Cod. M0S04159 - Edizione 1H10

Espresso 3000 - Cod. M0S04159 - Edizione 1H10 10 2 3 6 4 5 15 8 7 9 14 16 11 12 1 13 18 17 19 20 Espresso 3000 - Cod. M0S04159 - Edizione 1H10 ITALIANO Espresso 3000 1) Interruttore generale 2) Spia ON: macchina accesa 3) Spia mancanza acqua 4) Interruttore

Dettagli

MANUALE DI ISTRUZIONI per l installazione, l uso e la manutenzione

MANUALE DI ISTRUZIONI per l installazione, l uso e la manutenzione MANUALE DI ISTRUZIONI per l installazione, l uso e la manutenzione MODELLI B70 B70 R B70T B70T R 62403031 - R07 SOMMARIO PRESENTAZIONE... 3 PRINCIPALI COMPONENTI MODELLI B70... 4 PRINCIPALI COMPONENTI

Dettagli

VDLPROM2 SET LUCI DISCO MANUALE UTENTE

VDLPROM2 SET LUCI DISCO MANUALE UTENTE VDLPROM2 SET LUCI DISCO MANUALE UTENTE 1. Introduzione MANUALE UTENTE A tutti i residenti nell Unione Europea Importanti informazioni ambientali relative a questo prodotto Questo simbolo riportato sul

Dettagli

POMPA per VUOTO MANUALE OPERATIVO

POMPA per VUOTO MANUALE OPERATIVO POMPA per VUOTO MANUALE OPERATIVO 1. Componenti 2. Manuale operativo Tutti i motori sono stati progettati per operate ad un voltaggio del 10% inferiore o superiore rispetto alla tensione standard. I motori

Dettagli

PRECAUZIONI E SUGGERIMENTI GENERALI

PRECAUZIONI E SUGGERIMENTI GENERALI ISTRUZIONI PER L USO PRIMA DI USARE LA CAPPA CONSIGLI PER LA SALVAGUARDIA DELL AMBIENTE PRECAUZIONI E SUGGERIMENTI GENERALI COME USARE LA CAPPA MANUTENZIONE E PULIZIA GUIDA RICERCA GUASTI SERVIZIO ASSISTENZA

Dettagli

PURIFICATORE DI GASOLIO MECCANICO PER PULIZIA CISTERNE FB 800

PURIFICATORE DI GASOLIO MECCANICO PER PULIZIA CISTERNE FB 800 PURIFICATORE DI GASOLIO MECCANICO PER PULIZIA CISTERNE FB 800 FB 800 SPECIFICHE TECNICHE Alimentazione: 220 V Frequenza: 50 Hz Max. Variazioni: tensione: + / - 5% del valore nominale Frequenza: + / -2%

Dettagli

1- Attività 2 2- Uso Separatore cellulare MCS+ Haemonetics 2 3- Uso Separatore cellulare AUTOAPHERESIS-C 11 3- Responsabilità 20

1- Attività 2 2- Uso Separatore cellulare MCS+ Haemonetics 2 3- Uso Separatore cellulare AUTOAPHERESIS-C 11 3- Responsabilità 20 1 Prima Stesura Data: 14-11-13 Redattori: Gabriele Mandarello SIMT-IO 038 Uso dei Separatori Cellulari Indice 1- Attività 2 2- Uso Separatore cellulare MCS+ Haemonetics 2 3- Uso Separatore cellulare AUTOAPHERESIS-C

Dettagli

Istruzioni per l uso AQUALTIS LAVASCIUGA. Sommario AQGMD 149

Istruzioni per l uso AQUALTIS LAVASCIUGA. Sommario AQGMD 149 struzioni per l uso LAVASCUGA taliano,1 GB English,15 F Français,29 Sommario nstallazione, 2-3 Disimballo e livellamento Collegamenti idraulici ed elettrici Dati tecnici DE Deutsch,43 Descrizione della

Dettagli

sedia a rotelle elettrica

sedia a rotelle elettrica sedia a rotelle elettrica Manuale d uso attenzione: Gli operatori devono leggere e capire completamente questo manuale prima di utilizzare il prodotto. M27729-I-Rev.0-07.11 1 I. PRESENTAZIONE DEL PRODOTTO

Dettagli

DIAG26AVX / DIAG27AVX

DIAG26AVX / DIAG27AVX MANUALE D INSTALLAZIONE RIVELATORE A DOPPIO RAGGIO INFRAROSSO AD EFFETTO TENDA DIAG26AVX / DIAG27AVX Sommario 1. Presentazione... 2 2. Preparazione... 3 3. Apprendimento... 6 4. Fissaggio... 8 4.1 Precauzioni

Dettagli

AED Defibtech Apparecchiatura da addestramento

AED Defibtech Apparecchiatura da addestramento AED Defibtech Apparecchiatura da addestramento - Dispositivo autonomo da addestramento su AED - Kit con software e batteria da addestramento - Versione semiautomatica e completamente automatica Manuale

Dettagli

Caldaie murali ad alta ef ficienza da 24, 28 e 32 kw. La migliore ef ficienza in un design innovativo e in dimensioni compatte

Caldaie murali ad alta ef ficienza da 24, 28 e 32 kw. La migliore ef ficienza in un design innovativo e in dimensioni compatte Inovia Caldaie murali ad alta ef ficienza da 24, 28 e 32 kw. La migliore ef ficienza in un design innovativo e in dimensioni compatte CALDAIE MURALI Inovia Inovia è la nuova gamma BIASI di caldaie murali

Dettagli

MANUALE D USO INSTALLAZIONE E MANUTENZIONE

MANUALE D USO INSTALLAZIONE E MANUTENZIONE WC007 L arma vincente contro gli odori del tuo water MANUALE D USO INSTALLAZIONE E MANUTENZIONE Modelli: WC007-IC Modello adatto a wc con cassetta da incasso BREVETTO ITALIANO MADE IN ITALY Manuale WC007-IC

Dettagli

Per l'utilizzatore. Istruzioni per l'uso. Stazione di acqua dolce. Produzione di acqua calda in base al fabbisogno

Per l'utilizzatore. Istruzioni per l'uso. Stazione di acqua dolce. Produzione di acqua calda in base al fabbisogno Per l'utilizzatore Istruzioni per l'uso Stazione di acqua dolce Produzione di acqua calda in base al fabbisogno IT Indice Indice 1 Avvertenze sulla documentazione... 3 1.1 Documentazione complementare...

Dettagli

Istruzioni per l utente Caldaia murale a condensazione

Istruzioni per l utente Caldaia murale a condensazione Istruzioni per l utente Caldaia murale a condensazione LADY A CONDENSING 25 S La caldaia LADY A CONDENSING 25 S è conforme ai requisiti essenziali delle seguenti Direttive: - Direttiva gas 2009/142/CE

Dettagli

MANUALE D ISTRUZIONI MOTORE PER CANCELLO SCORREVOLE

MANUALE D ISTRUZIONI MOTORE PER CANCELLO SCORREVOLE MANUALE D ISTRUZIONI MOTORE PER CANCELLO SCORREVOLE BM_500B-7 BM_500M-7 Indice 1. Dotazione. 2 2. Funzioni. 3 3. Installazione. 3 4. Programmazione. 9 5. Specifiche tecniche. 13 6. Manutenzione. 13 7.

Dettagli