CITTA DI CIPINO PROVINCIA DI ROMA

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "CITTA DI CIPINO PROVINCIA DI ROMA"

Transcript

1 Cimitero Protezione CITTA DI CIPINO PROVINCIA DI ROMA Settore V Ufficio Ambiente Civile Tel. 06/ Fax. 06/ Settore V Ufficlo Ambiente Prot. n del 28/11! 2013 N. GARA CIG : PROCEDURA APERTA Al SENSI DELL ART 55 D.Lvo 163/ PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI DISINFESTAZIONE E DERATrIZZAZIONE DEL TERRITORIO DEL COMUNE DI CIAMPINO CAP1TOLATO SPECIALE Appiovato con Determinazione Dirigenziale V Settore n. 375 del 19/11/2013 Denominazione Indirizzi Punti di contatto Denominazione ufficiale: aria DI CIAMPINO - Prov. di Roma Territono. V Settore Gestione del Indirizzo postale: L.go F. Armati, CIAMPINO (RM) II Dirigente del V Settore ing. Marco Vona II Responsabile Unico del Geom. Adolfo Aceti Procedimento ( Tel: ) Indirizzi internet: Le offerte vanno inviate a: Ufficio Protocollo Generale Ciampino (RM) entro le ore del 13/12/2013 Comune di Ciampino, L.go F. Armati, 1 1 (-i3 (atpn Rin Larg Fdtc Acmatt. I v\s Cndi ai 55Sci I U III I 1009

2 Art. 1 - Oggetto deij appalto L appalto ha per oggetto i seguenti servizi: - disinfesta.zione adulticicla da zanzare e zanzara tigre in tufto ii territorio comunale; - interventi di disinfestazione antilarvale contro Ia zarizara e zanzara tigre nel territorio comunale con particolare attenzione alle flisce a ridosso dei fossi, parchi, giardini, depuratori, cimitero e plessi scolastici; - derattizzazione del territorio comunale; - derattizzazione e disinfestazione dei plessi scolastici e comunali; - Disinfestazione contro rnsetti volanti e non; - deblattazione; - Interventi urgenti a chiamata di derattizzazione, di disinfesta.zione e nmozione carogne ratti nel territorio comunale; Art. 2- Ammontare dell appalto e modaliti di gara. L importo annuo base d asta del servizio è di euro ,00 oltre I.V.A. da esperirsi mediante pubblico mcanto ai sensi dell art. 82, del D. L. n. 163/06 e s.m.i., mediante prezzo pin basso, per un importo complessivo di ,00 (novantamilal00) WA esciusa. Art. 3- Caratteri del servizio e responsabilità ditta appaltatrice. I servizi oggetto del presente capitolato sono ad ogm effetto servizi di pubblica utilità e per nessuna ragione potranno essere sospesi o abbandonati. In caso di sospensione o abbandono del servizio, ii Comune potrà sostituirsi alla ditta per l esecuzione d ufficio, addebitando alla ditta stessa tutti gil oneri conseguenti. La ditta aggiudicataria risponderã direttamente dei danni alle persone ed aile cose, comunque provocati nello svolgimento del servizio, restando a suo completo ed esclusivo carico qualsiasi risarcimento, senza diritto di rivalsa o di compensi. La ditta è responsabile del corretto svolgimento del servizio datole in gestione. La vigilanza sul suo operato sara effettuato da personale dell Ufficio Ambiente ed eventuali contestazioni saranno effettuate in forma scritta. Tutti gli interventi dovranno essere effettuati rispettando le modalitã di impiego dei presidi medico - chirurgici utilizzati come da schede tecniche di utilizzo, nel rispetto delle norme vigenti in materia e delle schede di sicurezza. Art. 4- durata dell appalto. L appalto avri la durata di anrn tre. II servizio avrà inizio a partire dal 01 gennaio 2014, anche nelle more della stipula del contratto. E facoltã dell Amministrazione Comunale di rinnovare ii presente appalto per anni 1. Al riguardo Ia ditta appaltatrice, sottoscrivendo ii presente capitolato ed ii contratto d appalto, si impegna a garantire l eventuale prosecuzione del servizio agli stessi patti, prezzi e condizioni. 2

3 Art. 5- modalità di svolgimento del servizio A) dismfestazione adulticida: L.a disinfestazione adulticida sara ripartita in numero 08 interventi annui nel periodo maggio - settembre da effettuare nel territorio comunale. Gil interventi dovranno essere effettuati con un cannone nebulizzatore montato su idoneo mezzo adatto a! fuoristrada e veicolato da n. 2 unità; nel corso dell intervento ii mezzo non dovrà superare Ia velocità di 20 km/h, fatti salvi i tratti stradali necessari allo spostamento fra le diverse zone di intervento. L intervento dovrà essere effettuato di norma nella fascia oraria II Comune provvederà a dare necessaria informazione aila cittadinanza a mezzo comunicati stampa e manifesti nei quali saranno indicati gli orari e luoghi da trattare, nonché le norme precauzionale da seguire. Dovranno essere usati prodotti a bassissima tossicitâ a base acquosa e privi di solventi oleosi, sintetici e simili. Eventuali danni saranno a totale carico della ditta appaltatrice. La ditta dovrà indicare i prodotti e i principi attivi contenuti e le modalità d uso previste. Sono indicati i seguenti principi attivi in associazione: CIPERMETRINA + TETRAMETR1NA + PIPERONYL BUTOSSIDO DELTAMETRINA + ESBIOTRINA + PIPERONYL BUTOSSIDO PERMETRINA + ESBIOTRINA + P1PERONYL BUTOSSIDO Eventuali combmazioni differenti o contenenti principi attivi differenti dovranno essere accettati dalla stazione appaltante. B) Disinfestazione antilarvale: La disinfestazione antilarvale sara articolata in numero 12 interventi annui da effettuare nel periodo aprile - ottobre nel territorio comunale con particolare attenzione ai depuratori, parchi, giardmi, caditoie, zone liniitrofe ai fossi, agli edifici scolastici, cimitero; gli interventi saranno svolti a secondo delle esigenze manualmente o con cannone nebulizzatore montato su idonco mezzo. Entro ii giugno di ogni anno Ia ditta vincitrice dell appalto è tenuta a fornire a! Comune una mappatura su planimetria, dei focolai potenziali di infestazione dalla zanzara tigre. La ditta procederà alla installazione di trappole per ovodeposizione sul territorio comunale; mensilmente nel periodo 01/04-3 1/10 di ogni anno Ia ditta è tenuta alla verifica delle trappole e al loro stato di conservazione ed inviare un rapporto a! Comune sull andamento della infestazione. Devono essere usate soluzioni larvicide di tipo biologico, selettive e non tossiche per i marnmiferi, i pesci e gli uccelli. La ditta dovrà indicare i prodotti e i principi attivi contenuti e le modalità d uso previste. Sono indicati i seguenti principi attivi in associazione: DIFLUBENZURON, BACILLUS THURINGIENSIS Utilizzati in soluzione acquosa ed in compresse Eventuali combinazioni differenti o contenenti principi attivi differenti dovranno essere accettati dalla stazione appaltante. 3

4 C) Derattizzazione sul temtorio: L.a derattizzazione sara articolata su n. 12 mterventi nel corso deil anno, da effettuarsi net territorio comunale, sulle zone potenzialmente a rischio infestativo come aree mercatali, depuratori, giardini, parchi, cimitero, caditoie della fete fognante. L.a derattizzazione viene condotta attraverso l identificazione delle specie presenti, lo studio dci luoghi e I applicazione dei prodotti derattizzanti. Le esche debbono essere confezionate in una forma adeguata alle caratteristiche delle zone d intervento (paraffinate, in candelotti, in bustine, in sfarinato). Sul territorio dovranno essere posizionati n. 35 contenitori speciali di sicurezza per l erogazione di esche rodenticide, inamovibili, in materiale plastico o di metallo in punti strategici del territorio e le posizioni, riportate a cura della ditta aggiudicataria, su apposita mappa o schede, costituiranno un sistema di mappatura e controllo dell andamento della campagna di derattizzazione; mensilmente dowà essere redatto dalla ditta appaltatrice, un rapporto suil andamento del servizio, supportato dai dati riportati sulle schede di mappatura e rilevamento. Ad ogni intervento Ia ditta è tenuta al ripristino dde esche all interno dci contenitori di sicurezza e, qualora si accerti Ia scomparsa del contenitore, alla sostituzione dello stesso; su ogni contenitore dovrà essere apposta idonea avvertenza circa Ia finalitã del contenitore ed i rischi connessi ad un loro improprio maneggio da parte di personale non autorizzato. Le esche nei luoghi di pubblica fruizione dovranno essere collocate in posti nascosti e difficilmente accessibili, la ditta appaltatrice è Ia sola responsabile di eventuali incidenti derivanti da una inadeguata applicazione delle norme precauzionali. I prodotti utilizzati dovranno essere tutti registrati del Ministero della Salute ed autorizzati per lo specifico impiego. Nd momento della presentazione dell offerta Ia ditta dovrà indicare i prodotti e i principi attivi contenuti e Ic modalità d uso previste. Sono indicati i seguenti principi attivi: CLOROPHACINONE + DENATONIIJM BENZOATE BROMADIOLONE + DENATONIUM BENZOATE DIFENACOUM + DENATONIUM BENZOATE BRODIFACOUM + DENATONIIJM BENZOATE fermo restando che al momento dell intervento, la Ditta vincitrice dovrã comunicare al competente Ufficio Ambiente la denominazione del prodotto effettivamente utiizzato. Ad ogni intervento di derattizzazione Ia ditta dovrà, nelle aree soggette ad intervento, affiggere appositi avvisi di zona derattizzata. D) Derattizzazione e dismfestazione plessi scolastici ed edifici comunali La derattizzazione sara ripartita su n. 12 interventi nd corso dell anno negli edifici comunali e scuole di cui all allegato A) ed articolata in due fasi: la prima da effettuarsi riguarderá ii posizionamento dci contenitori di sicurezza ail interno degli edifici, in ragione di uno ogni 3 locali, mentre Ia seconda fase da effettuarsi riguarderã it controllo dci contenitori con integrazione delle esehe mancanti e registrazione dell esito dell intervento a distanza di alcuni giorni dalla prima. La ditta è tenuta a prestare Ia massirna attenzione negli interventi svolti ed è la sola responsabile di eventuali incidenti derivanti da una inadeguata applicazione delle norme precauzionali. Inoltre Ia ditta effettuerà un intervento di disinfestazione ail interno dci locali dci plessi scolastici, tra it ed ii e durante Ic festivitã natalizie di ogni anno. La Ditta dovrã, nei plessi scolastici e negli edifici comunali, affiggere appositi avvisi di zona derattizzata. 4

5 ottobre E) Disinfestazione contro insetti volanti e non La ditta appaltatrice si impegna ad effettuare entro 24 ore dalla richiesta via fax e/o , da parte dell Ufficio Ambiente, intervento di disinfestazione da insetti e animali infestanti quali vespe, calabroni, pulci, blatte, zecche, ccc nel territorio comunale, fino ad un massimo di n. 15 rnterventi annui. F) Deblattazione Numero 02 mterventi, da eseguire net sistema fognario comunale, in particolare in corrispondenza di tombini, caditoie, pozzetti ccc, da eseguirsi, previo accordo con ii competente ufficio comunale, net periodo aprile di ogni anno. L intervento dovrã essere eseguito mediante irrorazione con motopompe a pressione e lance con apparecchiature termo-nebbiogene. Dovranno altresi essere impiegati gli stessi principi attivi richiesti per disinfestazione adulticida, ovvero prodotti specifici opportunamente certificati ed utilizzati secondo Ic norme vigenti in materia, comunque sempre a bassa tossicità. G) Interventi urenti La ditta appaltatrice si impegna ad effettuare entro 24 ore dalla richiesta via fax , da parte dell Ufficio Ambiente, interventi urgenti di disinfestazione,derattizzazione e, rimozione carogne ratti net territorio comunale fino ad un massimo di n. 15 interventi annui. Art. 6 Relazione tecniche e studio del territorio La ditta appattatrice dovrà elaborare, alla fine di ogni anno, una relazione tecnica dettagliata sugli interventi eseguiti, contenete: Descrizione dettagliata degli interventi effettuati con la descrizione della metodologia di studio prescelta; Valutazione dell efficacia degli interventi in termini di riduzione degli agenti infestanti; Studio sui luoghi di maggior probabilitã di infestazione sul territorio comunale, diviso per specie infestanti, alla luce dei dati rilevati dalla ditta durante gli interventi svotti Eventuali proposte migliorative del servizio at fine di una maggiore efficacia di rntervento contro gti agenti mfestanti. do Art. 7- Personale e attrezzature Tutto il personale impiegato per t effettuazione del servizio, dovrà essere regolarmente assunto ed in regola con Ic norme vigenti sulla sicurezza. Dovrà essere quatificato e dotato della esperienza necessaria netla esecuzione di campagne di derattizzazione e disinfestazione. Detto personale verrà organizzato e coordinato da tecnici specializzati. II personale dovrà essere fornito di mezzi attrezzati secondo le norme vigenti per la effettuazione dci servizi citati e con idonei segni di riconoscimento della ditta che effettua ii lavoro. Inoltre dovrà essere comunicato at competente Ufficio Ambiente Comunale, l elenco dci mezzi e del loro specifico utilizzo. 5

6 Art. 8 - Assicurazioni e contro danni a terzi. La ditta affidataria del servizio avrà l obbligo di stipulare idonea polizza assicurativa contro eventuali danni a terzi e responsabilitã civile nell esecuzione del servizio in ogni sua parte, tale polizza dovrà avere una durata di almeno sei mesi oltre Ia durata effettiva del servizio affidato, con un massimale non inferiore ad euro ,00 (unmilione) per ogni rischio assicurato. Art. 9- divieto di cessione e subappalto del contratto. E vietato alla ditta affidataria del servizio Ia cessione del contratto di cui al presente capitolato pena Ia immediata rescissione del contratto, e risarcimento danni. E altresi vietato ii subappalto di tutto o parte del servizio. Art. 10- pagamenti. Ii pagamento sara effettuato con cadenza mensile posticipato a! prezzo di cui all offerta, previa fafturazione dei servizi espletati, nella fàttura dovranno essere obbligatoriamente allegate le schede di ciascun intervento svolto nel mese precedente. In mancanza della suddetta documentazione allegata, Ia fattura si intenderà incompleta e sospesa Ia liquidazione fmo ad integrazione della documentazione mancante. Art madempienze e penalità. Eventuali inadempienze nella gestione del servizio che si protraggano nel tempo do dopo tre contestazioni scritte non consecutive, costituiscono risoluzione del contratto. La ditta aggiudicataria è responsabile verso il Comune del regolare svolgimento del servizio, di cui si assume tutto ii conseguente rischio economico. La Ditta e moltre l unica responsabile riguardo l adempimento degli obblighi assicurativi, assistenziali e previdenziali del personale contributi per Ic assicuraziom sociali sono a carico della ditta impegnato nd servizio. Tutti i appakatrice con esclusione di qualsiasi rivalsa nei confronti del Comune. Qualora la ditta aggiudicataria non provveda al corretto svolgimento del servizio, salvo caso di comprovata forza maggiore che comunque dovrà essere comunicata immediatamente a! Comune, le saranno applicate le seguenti sanzioni a titolo di penale: a) per mancato invio dci rapporti riepiogativi entro i termini previsti euro 150,00 + euro 2,00 per 0gm ulteriore giorno di ritardo (data accettazione protocollo generale); b) mefficacia dell intervento per impiego errato dei prodotti, eccessiva diluizione degli stessi, uso di metodologie non corrette: euro 500,00 ogni infrazione oltre, all obbligo di ripetere l intervento senza nessun onere aggiuntivo a carico dell Amministrazione comunale. c) per ritardo ingiustilicato nell intervento previsto: euro 300,00 per ogni giorno di ritardo; d) per ritardo mgiustificato nell intervento di cui ai punti E), G) art. 5 del presente capitolato: 500,00 per ogni giorno di ritardo; e) nd caso di inadempienze alle disposizioni sui mezzi e prodotti, si applicherà una penale cia 750,00 a 1.500,00 secondo Ia gravitã dell adempimento, previa comumcazione scritta della contestazione e del! mvito ad adempiere; I) mancata consegna delle attesta.ziom relative a! pagamento dci contributi ai dipendenti (ritardo di oltre 15 giorni dalla richiesta o dalla data prevista) euro 700,00 per ogni infrazione; 6

7 Le penali saranno applicate dal Dirigente V settore tramite atto notificato alla ditta appaltatrice, Ia quale avrã Ia facoltã di produrre, osservazioni e giustificazioni in merito entro cinque giorni lavorativi dalla notifica deli atto. Ii Dirigente a suo insindacabile giudizio puô decidere l accoglimento parziale o totale delle giustificazioni addotte o procedere al diniego. La sanzione sara applicata a riduzione dell importo sulla fattura previa comunicazione scritta alla ditta da parte del Dirigente. L inosservanza delle prescnzioni di cui al presente capitolato o Ia non corretta esecuzione del servizio sono causa di risoluzione del contratto. La ditta non puô rescindere anticipatamente ii contratto. Art. 12- controversie Ogni questione che dovesse insorgere tra ii Comune e la ditta aggiudicataria sia di natura tecnica, che amministrativa o giuridica, sara competente, in caso di mancato accordo tra le parti, ii Foro di Velletri Art. 13- spese di contratto e di gara. Tutte Ic spese relative e conseguente ii contratto, nessuna esclusa o eccettuata, sono a carico completo della ditta aggiudicataria che si assume anche il carico di tutte le imposte e tasse comunque ad essa derivanti con rinuncia al diritto di rivalsa nei confronti del Comune appaltante e di tufte le coperture assicurative eventualmente necessarie per lo svolgimento del servizio appaltato. Art.14 - comunicazioni di inconvenienti. L.a ditta ha l obbligo di avvertire con la massima urgenza l Ufficio Ambiente comunale degli inconvenienti che essa od ii suo personale avessero riscontrato e che impediscono ii regolare fimzionamento del servizio benché Ia ditta debba adoperarsi, per quanto possibile, affinché ii servizio abbia ii suo regolare espletamento. L impresa non potrà pretendere compensi od indennizzi di sorta per intralci o ritardi al suo servizio derivanti da lavori di qualsiasi natura effettuati sul suolo pubblico. Art. 15- norme sulla sicurezza dci lavoratori osservanza contratti collettivi. La ditta aggiudicataria si impegna ad adottare nei confronti dei suoi lavoratori le norme di sicurezza del lavoro previste dalle leggi vigenti in materia. La ditta appaltatrice si impegna a rispettare le norme vigenti sulle coperture previdenziali e assicurative dci lavoratori; si impegna altresi a consegnare ii DURC, in corso di validitã, ogni qualvolta emetta fattura inerente ii corrispettivo d appalto. La ditta appaltatrice è tenuta alla esatta osservanza di tutte le leggi, regolamenti e normative vigenti in materia di personale ed all applicazione integrale di tutte Ic norme contenute nel Contratto collettivo nazionale. Art. 16 Garanzie. A garanzia degli obblighi assunti, la ditta aggiudicataria deve prestare fldeiussione bancaria o assicurativa nelle forme di legge e nella misura pan al I O% dell ammontare dell importo di 7

8 aggiudicazione, a! netto dell IVA. La fideiussione deve contenere espressa rinuncia all escussione del debitore principale cx art. l994 CC. ed esecuzione entro 15 giorni a semplice richiesta dell Amministrazione comunale. Art. 17- rinvio a disposizioni di legge e regolamenti. Per quanto non espressamente previsto o dettagliatamente esposto net presente capitolato, si fa riferimento alle disposizioni del Codice Civile, del Codice della Strada ed alle normative vigenti in materia salute pubblica e impiego di presidi medico - chirurgici. Art. 18- dichiarazioni. La ditta aggiudicataria deve fomire idonea dichiarazione, a firma autenticata, del titolare o legale rappresentante della ditta, con Ia quale si attesti: di avere preso visione del presente capitolato di oneri, di avere preso visione dei luoghi e rete stradale dove devono essere eseguiti gli interventi e di aver quindi preso conoscenza delle condizioni locali, nonché di tutte le circostanze che possono aver influito sulla determmazione del prezzo, comprensivo delle spese contrattuali. La ditta aggiudicataria è tenuta a fomire ii nominativo del tecnico responsabile della direzione degli interventi indicandone ii titolo. Art. 19 adeguamento contratto Le parti danno atto che, se i parametri delle convenzioni CONSIP, stipulate ai sensi dell art. 26, comma 1, della legge n. 488 del 23/12/1999, successivamente a! presente atto, sono migliori rispetto a quelli del contratto e nel caso in cui l appaltatore non acconsenta all adeguamento del contratto stesso alle suddette convenzioni CONSIP, si procederà ai sensi del comma 13 dell art. I del D.L. n. 95/2012 (convertito in Legge n. 135/2012), alla rescissione del contratto di fomitura di beni o di servizi in essere. Art. 20- tracciabilità L Affidataria assume gli obblighi di tracciabilità dei flussi fmanziari, come previsto dall Art. 3 comma 8 della Legge n. 136 del 13 agosto 2010 e successive modifiche ed integrazioni. All adempimento di tali obblighi sono tenuti anche eventuali subappaltatori, ai sensi del comma 9 della suddetta Legge. II contratto, nonché i contratti stipulati con eventuali subappaltatori, si risolveranno di diritto in tutti i casi in cui le transazioni siano state eseguite senza avvalersi dello strumento del bonifico bancario o postale, ovvero di aftri strumenti di pagamento idonei a consentire la piena tracciabilità delle operazioni. ii presente eapitolato è composto dan. 08 pagine en. 20 artieoli 8

COMUNE DI NISCEMI PROVINCIA DI CALTANISSETTA Ripartizione Lavori Pubblici e Ambiente

COMUNE DI NISCEMI PROVINCIA DI CALTANISSETTA Ripartizione Lavori Pubblici e Ambiente COMUNE DI NISCEMI PROVINCIA DI CALTANISSETTA Ripartizione Lavori Pubblici e Ambiente OGGETTO: SERVIZIO DI DISINFESTAZIONE E DERATTIZZAZIONE IN TUTTO IL TERRITORIO COMUNALE, NELLE SCUOLE E EDIFICI PUBBLICI

Dettagli

Periodo: 1.3.2011 28.2.2014

Periodo: 1.3.2011 28.2.2014 PROCEDURA IN ECONOMIA ex art. 125 del D. Lgs. n. 63/2006 per l affidamento del servizio di CONTROLLO INTEGRATO DELLE INFESTAZIONI ENTOMATICHE E MURINE PRESSO LE STRUTTURE UNIVERSITARIE Periodo: 1.3.2011

Dettagli

CAPITOLATO SPECIALE TECNICO PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI DERATIZZAZIONE E DISINFESTAZIONE SULLE AREE PUBBLICHE COMUNALI

CAPITOLATO SPECIALE TECNICO PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI DERATIZZAZIONE E DISINFESTAZIONE SULLE AREE PUBBLICHE COMUNALI Provincia di Salerno Area Tecnica Assetto ed Utilizzazione del Territorio CAPITOLATO SPECIALE TECNICO PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI DERATIZZAZIONE E DISINFESTAZIONE SULLE AREE PUBBLICHE COMUNALI ART.1

Dettagli

REPUBBLICA ITALIANA SERVIZIO DI MANUTENZIONE AREE VERDE PUBBLICO 1.1.2016 31.12.2018. CIG

REPUBBLICA ITALIANA SERVIZIO DI MANUTENZIONE AREE VERDE PUBBLICO 1.1.2016 31.12.2018. CIG REPUBBLICA ITALIANA COMUNE DI LOMAGNA (Prov. di Lecco) Contratto Rep. n. del SERVIZIO DI MANUTENZIONE AREE VERDE PUBBLICO 1.1.2016 31.12.2018. CIG 6170496661 L anno duemilaquindici addì del mese di presso

Dettagli

VIT S.R.L. CAPITOLATO SPECIALE PER L'AFFIDAMENTO DELLA GESTIONE DELLA STRUTTURA POLIFUNZIONALE DENOMINATA CHALET PINETA IN COMUNE DI CEVO (BS)

VIT S.R.L. CAPITOLATO SPECIALE PER L'AFFIDAMENTO DELLA GESTIONE DELLA STRUTTURA POLIFUNZIONALE DENOMINATA CHALET PINETA IN COMUNE DI CEVO (BS) VIT S.R.L. CAPITOLATO SPECIALE PER L'AFFIDAMENTO DELLA GESTIONE DELLA STRUTTURA POLIFUNZIONALE DENOMINATA CHALET PINETA IN COMUNE DI CEVO (BS) Art. 1 - Oggetto dell affidamento L oggetto dell affidamento

Dettagli

ama S.p.A. L AQUILA servizio acquisti e contratti Azienda della Mobilità Aquilana OGGETTO: locazione spazi pubblicitari.

ama S.p.A. L AQUILA servizio acquisti e contratti Azienda della Mobilità Aquilana OGGETTO: locazione spazi pubblicitari. servizio acquisti e contratti L Aquila 14 luglio 2014 Prot. 924 acq./dnc Spett.le Lotto CIG: Z111026FC0 OGGETTO: locazione spazi pubblicitari. Questa azienda intende locare gli spazi, utilizzabili a fini

Dettagli

COMUNE DI BOLOGNA Settore Salute, Sport e Città Sana

COMUNE DI BOLOGNA Settore Salute, Sport e Città Sana COMUNE DI BOLOGNA Settore Salute, Sport e Città Sana SERVIZIO PER GLI INTERVENTI LARVICIDI ED ADULTICIDI PER LA LOTTA ALLA ZANZARA TIGRE, DERATTIZZAZIONE E DISINFESTAZIONE CONTRO ALTRI INFESTANTI, IN AREE

Dettagli

9. Le disposizioni di cui al presente articolo non comportano aumenti di spesa a carico del bilancio regionale.

9. Le disposizioni di cui al presente articolo non comportano aumenti di spesa a carico del bilancio regionale. 9. Le disposizioni di cui al presente articolo non comportano aumenti di spesa a carico del bilancio regionale. Art. 27 Adeguamento della legge regionale n.3/2007 alla normativa nazionale 1. Alla legge

Dettagli

1)La Fondazione Arena di Verona, con sede in Verona (Italia), Via. Roma 7/d (in seguito denominata Fondazione) telefono 045

1)La Fondazione Arena di Verona, con sede in Verona (Italia), Via. Roma 7/d (in seguito denominata Fondazione) telefono 045 BANDO DI GARA CON PROCEDURA APERTA 1)La Fondazione Arena di Verona, con sede in Verona (Italia), Via Roma 7/d (in seguito denominata Fondazione) telefono 045 8051811 fax 045 8011566 - sito internet www.arena.it

Dettagli

MODELLO-BASE CONVENZIONE-CONTRATTO PER LA REALIZZAZIONE DELL INTERVENTO NUOVI PERCHORSI

MODELLO-BASE CONVENZIONE-CONTRATTO PER LA REALIZZAZIONE DELL INTERVENTO NUOVI PERCHORSI Assessorato alla f amiglia, all Educazione ed ai Giov ani Municipio Roma III U.O. Serv izi Sociali, Educativ i e Scolastici Allegato n. 3 al Bando d Istruttoria Pubblica per l intervento Nuovi PercHorsi

Dettagli

DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N. 760 DEL 08/07/2014

DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N. 760 DEL 08/07/2014 DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N. 760 DEL 08/07/2014 SETTORE SEGRETARIO GENERALE SERVIZIO ELABORAZIONE DATI OGGETTO: 97.404,80 I.C. SERVIZIO DI ASSISTENZA TECNICA INTEGRALE E FORNITURA DI MATERIALE CONSUMABILE

Dettagli

Art. 1 Oggetto del servizio

Art. 1 Oggetto del servizio CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO TRASLOCHI NEGLI ISTITUTI SCOLASTICI, NEI CENTRI SCOLASTICI, NEI CENTRI DI FORMAZIONE PROFESSIONALE E NEGLI UFFICI DI COMPETENZA PROVINCIALE

Dettagli

COMUNE DI TERRALBA. (Provincia di Oristano) Via Baccelli n 1 09098 Terralba Tel. 078385301 Fax 078383341 P.IVA 00063150957

COMUNE DI TERRALBA. (Provincia di Oristano) Via Baccelli n 1 09098 Terralba Tel. 078385301 Fax 078383341 P.IVA 00063150957 COMUNE DI TERRALBA (Provincia di Oristano) Via Baccelli n 1 09098 Terralba Tel. 078385301 Fax 078383341 P.IVA 00063150957 Ordinanza Sindacale n. 41/2012 Prot. n. 12292 ORDINANZA SINDACALE (Adozione misure

Dettagli

GUARDIA DI FINANZA QUARTIER GENERALE BANDO DI GARA SEZIONE I: AMMINISTRAZIONE AGGIUDICATRICE I.1)DENOMINAZIONE, INDIRIZZI E PUNTI DI CONTATTO

GUARDIA DI FINANZA QUARTIER GENERALE BANDO DI GARA SEZIONE I: AMMINISTRAZIONE AGGIUDICATRICE I.1)DENOMINAZIONE, INDIRIZZI E PUNTI DI CONTATTO GUARDIA DI FINANZA QUARTIER GENERALE BANDO DI GARA SEZIONE I: AMMINISTRAZIONE AGGIUDICATRICE I.1)DENOMINAZIONE, INDIRIZZI E PUNTI DI CONTATTO Denominazione ufficiale: Quartier Generale della Guardia di

Dettagli

PUBBLICO INCANTO. TRASLOCO della BIBLIOTECA NAZIONALE Sagarriga Visconti Volpi di BARI Capitolato d oneri

PUBBLICO INCANTO. TRASLOCO della BIBLIOTECA NAZIONALE Sagarriga Visconti Volpi di BARI Capitolato d oneri Ministero per i Beni e le Attività Culturali DIPARTIMENTO PER I BENI ARCHIVISTICI E LIBRARI DIREZIONE GENERALE PER I BENI LIBRARI E GLI ISTITUTI CULTURALI PUBBLICO INCANTO TRASLOCO della BIBLIOTECA NAZIONALE

Dettagli

Modello n. 1) Spett.le Comune di Schio Settore 04 Servizio Amministrativo di Settore Ufficio Appalti e Assicurazioni Via Pasini n. 33 36015 S C H I O

Modello n. 1) Spett.le Comune di Schio Settore 04 Servizio Amministrativo di Settore Ufficio Appalti e Assicurazioni Via Pasini n. 33 36015 S C H I O Modello n. 1) Spett.le Comune di Schio Settore 04 Servizio Amministrativo di Settore Ufficio Appalti e Assicurazioni Via Pasini n. 33 36015 S C H I O AUTODICHIARAZIONE Oggetto: Appalto n. FNN2012/0003

Dettagli

Provincia di Sassari. C.A.P. 07010 Via A. Mariani n 1 tel. 079 80 50 68 Fax 079 80 53 20

Provincia di Sassari. C.A.P. 07010 Via A. Mariani n 1 tel. 079 80 50 68 Fax 079 80 53 20 C O M U N E D I M A R A Provincia di Sassari C.A.P. 07010 Via A. Mariani n 1 tel. 079 80 50 68 Fax 079 80 53 20 Email: protocollo@comune.mara.ss.it Pec: protocollo@pec.comune.mara.ss.it SERVIZIO AFFARI

Dettagli

Contratto d appalto per servizi di facchinaggio, trasporto e trasloco per le. sedi di alcune Direzioni Regionali dell Agenzia delle Entrate (Lotto.

Contratto d appalto per servizi di facchinaggio, trasporto e trasloco per le. sedi di alcune Direzioni Regionali dell Agenzia delle Entrate (Lotto. Rep. n. Prot. n. 2009/ Contratto d appalto per servizi di facchinaggio, trasporto e trasloco per le sedi di alcune Direzioni Regionali dell Agenzia delle Entrate (Lotto.) REPUBBLICA ITALIANA Il giorno..

Dettagli

Azienda Unità Locale Socio Sanitaria

Azienda Unità Locale Socio Sanitaria Regione del Veneto Azienda Unità Locale Socio Sanitaria OVEST VICENTINO Servizio: UOA APPROVVIGIONAMENTI Data: 29 dicembre 2010 Spett.le Ditta Prot. n.: 46520 da citare nella risposta Vs. rif.: Oggetto:

Dettagli

Capitolato Tecnico. Pagina 1

Capitolato Tecnico. Pagina 1 Gara a procedura aperta per l affidamento dei servizi di facchinaggio della sede di SACE sita in Roma Piazza Poli 37/42 - CIG 5778360584 Pagina 1 1 PREMESSA 3 2 Oggetto dell Appalto 3 3 Durata dell Appalto

Dettagli

COMUNE DI COLLESANO. Provincia di Palermo AREA TECNICO - MANUTENTIVA

COMUNE DI COLLESANO. Provincia di Palermo AREA TECNICO - MANUTENTIVA COMUNE DI COLLESANO Provincia di Palermo AREA TECNICO - MANUTENTIVA DETERMINAZIONE N. _791_ DEL _16.12.2013 (n int. _299_ del _16.12.2013_) OGGETTO: Lavori di Riqualificazione Quartiere Bagherino-Stazzone

Dettagli

Condizioni generali di fornitura

Condizioni generali di fornitura Condizioni generali di fornitura 1) Responsabilità di trasporto Resa e imballo a ns. carico. 2) Custodia dopo consegna in cantiere Dopo la posa da parte ns. del materiale / macchine in cantiere la responsabilità

Dettagli

CAPITOLATO D ONERI Allegato A2 (composto da n. 17 pagine) PARTE I CONDIZIONI GENERALI

CAPITOLATO D ONERI Allegato A2 (composto da n. 17 pagine) PARTE I CONDIZIONI GENERALI PROVINCIA REGIONALE DI ENNA denominata Libero Consorzio Comunale ai sensi della L.R. 8/2014 C.F. 80000810863 TEL. +390935521111 Fax +390935500429 Piazza Garibaldi, 2 SETTORE VI Territorio Pianificazione

Dettagli

SCHEMA DI CONTRATTO. L'anno duemila..., il giorno del mese di...in Roma

SCHEMA DI CONTRATTO. L'anno duemila..., il giorno del mese di...in Roma SCHEMA DI CONTRATTO L'anno duemila..., il giorno del mese di.....in Roma TRA Lottomatica Group S.p.A. con sede in Roma, Viale del Campo Boario n. 56/d - 00154 Codice Fiscale e Partita IVA n. 08028081001,

Dettagli

BANDO DI GARA PER LA VENDITA MEDIANTE ASTA PUBBLICA DEL FABBRICATO EX SEDE DELLA SCUOLA ELEMENTARE SOARZA IL RESPONSABILE DEL SERVIZIO TECNICO

BANDO DI GARA PER LA VENDITA MEDIANTE ASTA PUBBLICA DEL FABBRICATO EX SEDE DELLA SCUOLA ELEMENTARE SOARZA IL RESPONSABILE DEL SERVIZIO TECNICO COMUNE DI VILLANOVA SULL ARDA PROVINCIA DI PIACENZA ---------------------- Tel. 0523/837927 (n. 3 linee a ric. autom.) Codice Fiscale 00215750332 Fax 0523/837757 Partita IVA 00215750332 Prot. n 2868 BANDO

Dettagli

COMUNE DI ALCAMO PROVINCIA Dl TRAPANI

COMUNE DI ALCAMO PROVINCIA Dl TRAPANI Allegato 1 COMUNE DI ALCAMO PROVINCIA Dl TRAPANI REGOLAMENTO PER LA DOTAZIONE FINANZIARIA COMUNALE PER INTERVENTI DI MANUTENZIONE ORDINARIA E DI FUNZIONAMENTO IN FAVORE DEGLI ISTITUTI DI ISTRUZIONE PRIMARIA

Dettagli

CONSORZIO VALLE CRATI

CONSORZIO VALLE CRATI CONSORZIO VALLE CRATI ART. 31 Dlgs 267/2000 87036 RENDE (CS) Nr. 17 DETERMINAZIONE DELL UFFICIO TECNICO Del 16.10.2014 Prot. nr. 1833 OGGETTO: Gestione tecnica, operativa ed amministrativa di manutenzione

Dettagli

COMUNE DI CAMPORGIANO

COMUNE DI CAMPORGIANO COMUNE DI CAMPORGIANO PROVINCIA DI LUCCA Piazza Roma n. 1 Tel. 0583/618888 Fax. 0583/618433 C.F. 00398710467 E-mail : demografico@comune.camporgiano.lu.it CAPITOLATO D APPALTO AFFIDAMENTO MEDIANTE PROCEDURA

Dettagli

CONTRATTO DI LOCAZIONE AD USO ABITATIVO. Ai sensi dell art. 1, comma 2, lett. A) della legge 9 dicembre 1998 n 431

CONTRATTO DI LOCAZIONE AD USO ABITATIVO. Ai sensi dell art. 1, comma 2, lett. A) della legge 9 dicembre 1998 n 431 CONTRATTO DI LOCAZIONE AD USO ABITATIVO Ai sensi dell art. 1, comma 2, lett. A) della legge 9 dicembre 1998 n 431 e degli artt. 1571 e seguenti del codice civile. CON LA PRESENTE SCRITTURA PRIVATA la CAMERA

Dettagli

Ente Appaltante: Istituto Comprensivo Statale GIOVANNI FALCONE - VIA PISA - P.ZZA GIOVANNI XXIII - 95037 - SAN GIOVANNI LA PUNTA (PROV.

Ente Appaltante: Istituto Comprensivo Statale GIOVANNI FALCONE - VIA PISA - P.ZZA GIOVANNI XXIII - 95037 - SAN GIOVANNI LA PUNTA (PROV. All. 2) al Disciplinare di gara Spett.le Istituto Comprensivo Statale GIOVANNI FALCONE Via Pisa - P.zza Giovanni XXIII 95037 - San Giovanni La Punta Oggetto: GARA PER L AFFIDAMENTO DEI LAVORI RELATIVI

Dettagli

Area Vigilanza AVVISA

Area Vigilanza AVVISA COMUNE DI VILLASOR Provincia di Cagliari Area Vigilanza P.zza Matteotti, 1 - C.A.P. 09034 Part. IVA 00530500925 Tel 070 9648023 - Fax 070 9647331 www.comune.villasor.ca.it C.F: 82002160925 MANIFESTAZIONE

Dettagli

cüéä Çv t w atñéä SETTORE POLIZIA MUNICIPALE Tel.081 8851605 Fax 081 8852867 BANDO DI GARA D'APPALTO - PROCEDURA APERTA

cüéä Çv t w atñéä SETTORE POLIZIA MUNICIPALE Tel.081 8851605 Fax 081 8852867 BANDO DI GARA D'APPALTO - PROCEDURA APERTA VÉÅâÇx w MARIGLIANO cüéä Çv t w atñéä SETTORE POLIZIA MUNICIPALE Tel.081 8851605 Fax 081 8852867 BANDO DI GARA D'APPALTO - PROCEDURA APERTA ENTE APPALTANTE: Comune di Marigliano Corso Umberto 1-80034 Marigliano

Dettagli

COMUNE DI CIVITAVECCHIA Provincia di Roma SERVIZIO LAVORI PUBBLICI

COMUNE DI CIVITAVECCHIA Provincia di Roma SERVIZIO LAVORI PUBBLICI COMUNE DI CIVITAVECCHIA Provincia di Roma SERVIZIO LAVORI PUBBLICI AVVISO PUBBLICO PER L USO TEMPORANEO E SUPERFICIARIO DI UN AREA PUBBLICA SITA NEL PZ9 POLIGONO DEL GENIO Vista: IL DIRIGENTE la presenza

Dettagli

OGGETTO: invito alla procedura di gara per l affidamento del servizio annuale di facchinaggio e traslochi.

OGGETTO: invito alla procedura di gara per l affidamento del servizio annuale di facchinaggio e traslochi. Allegato alla determinazione n. 42/APPR del 27/11/2014 composto da n. 29 fogli (fronte/retro) Spett.le ditta OGGETTO: invito alla procedura di gara per l affidamento del servizio annuale di facchinaggio

Dettagli

DISCIPLINARE DI GARA

DISCIPLINARE DI GARA DISCIPLINARE DI GARA Oggetto: procedura aperta indetta ai sensi dell'art. 124 del D.Lgs 163/2006 e s.m.i. per l'affidamento del servizio di pulizia della sede della Fondazione E.N.P.A.I.A. di viale Beethoven,

Dettagli

Allegato H SCHEMA DI CONTRATTO

Allegato H SCHEMA DI CONTRATTO Allegato H SCHEMA DI CONTRATTO AFFIDAMENTO ANNUALE DELLA GESTIONE DELLA CASA FAMIGLIA PER DISABILI ADULTI SITA IN LARGO FRATELLI LUMIERE, 36, NONCHÉ QUELLA DEL CENTRO DIURNO SE FINANZIATO DA ROMA CAPITALE

Dettagli

DISCIPLINARE CIG: 5153273767

DISCIPLINARE CIG: 5153273767 DISCIPLINARE GARA A PROCEDURA APERTA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI PULIZIA DEI LOCALI DOVE HANNO SEDE GLI UFFICI DELLA CASSA NAZIONALE DEL NOTARIATO CIG: 5153273767 1. NORME PER LA PARTECIPAZIONE ALLA

Dettagli

Settori. Personale qualificato. Chi siamo

Settori. Personale qualificato. Chi siamo Settori Pubblico Pulizia di edifici di Pubbliche amministrazioni seguendo le richieste indicate nei capitolati d oneri, controllate inoltre delle specifiche norme UNI EN ISO 9001 e SA8000. Privato personalizzati

Dettagli

PIEMONTE SERVIZI DI TRASLOCO E FACCHINAGGIO PRESSO LE SEDI DELL EDISU PIEMONTE CIG 0143309652 DISCIPLINARE DI GARA

PIEMONTE SERVIZI DI TRASLOCO E FACCHINAGGIO PRESSO LE SEDI DELL EDISU PIEMONTE CIG 0143309652 DISCIPLINARE DI GARA PIEMONTE SERVIZI DI TRASLOCO E FACCHINAGGIO PRESSO LE SEDI DELL EDISU PIEMONTE CIG 0143309652 DISCIPLINARE DI GARA 1 Art. 1 Premessa Il presente disciplinare costituisce, con il bando e il capitolato speciale

Dettagli

Contratto-tipo di cui all articolo 28, comma 1, lettera e), del Decreto legislativo n. 28/2011

Contratto-tipo di cui all articolo 28, comma 1, lettera e), del Decreto legislativo n. 28/2011 Contratto-tipo di cui all articolo 28, comma 1, lettera e), del Decreto legislativo n. 28/2011 Codice identificativo n. [numero progressivo da sistema] CONTRATTO per il riconoscimento degli incentivi per

Dettagli

Servizio Amministrativo di Supporto alle Autorità Indipendenti Via Michele Iacobucci, 4 L Aquila

Servizio Amministrativo di Supporto alle Autorità Indipendenti Via Michele Iacobucci, 4 L Aquila Modello B) REGIONE ABRUZZO CONSIGLIO REGIONALE Servizio Amministrativo di Supporto alle Autorità Indipendenti Via Michele Iacobucci, 4 L Aquila acquisito di materiale di cancelleria per l Ufficio amministrativo

Dettagli

COMUNE DI ACQUAVIVA PLATANI Provincia Regionale di Caltanissetta

COMUNE DI ACQUAVIVA PLATANI Provincia Regionale di Caltanissetta COMUNE DI ACQUAVIVA PLATANI Provincia Regionale di Caltanissetta PIAZZA MUNICIPIO C.F.81000730853 P.IVA. 01556350856 BANDO DI GARA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI TESORERIA COMUNALE (periodo dall 01/01/2011

Dettagli

AFFIDAMENTO DEI SERVIZI DI RECEPTION, CENTRALINO E FATTORINAGGIO ESTERNO PER GLI UFFICI DELLA SOGESID S.P.A. VIA CALABRIA, 35 E VIA CALABRIA 56 ROMA.

AFFIDAMENTO DEI SERVIZI DI RECEPTION, CENTRALINO E FATTORINAGGIO ESTERNO PER GLI UFFICI DELLA SOGESID S.P.A. VIA CALABRIA, 35 E VIA CALABRIA 56 ROMA. AFFIDAMENTO DEI SERVIZI DI RECEPTION, CENTRALINO E FATTORINAGGIO ESTERNO PER GLI UFFICI DELLA SOGESID S.P.A. VIA CALABRIA, 35 E VIA CALABRIA 56 ROMA. CIG: 5066492974 Quesito 1 Domanda: Nel Capitolato Tecnico

Dettagli

PROVINCIA DI CROTONE STAZIONE UNICA APPALTANTE

PROVINCIA DI CROTONE STAZIONE UNICA APPALTANTE PROVINCIA DI CROTONE STAZIONE UNICA APPALTANTE AZIENDA SANITARIA PROVINCIALE DI CROTONE Prot. n. 25161 del 21/05/2012 BANDO DI GARA MEDIANTE PROCEDURA APERTA Fornitura di Prodotti Disinfestanti e Derattizzanti

Dettagli

REGOLAMENTO PER L ESECUZIONE

REGOLAMENTO PER L ESECUZIONE COMUNE DI FAENZA SETTORE LAVORI PUBBLICI REGOLAMENTO PER L ESECUZIONE DI LAVORI DI SCAVO SU SUOLO PUBBLICO Regolamento approvato con atto C.C. verbale n. 275 del 15/11/2010 - prot. n. 44926 del 19/11/2010

Dettagli

REGOLAMENTO PER IL SERVIZIO DI ECONOMATO

REGOLAMENTO PER IL SERVIZIO DI ECONOMATO COMUNE DI CISTERNA DI LATINA Medaglia d argento al Valor Civile REGOLAMENTO PER IL SERVIZIO DI ECONOMATO Approvato con Deliberazione di Consiglio Comunale n. 52 del 11.05.2009 a cura di : Dott. Bruno Lorello

Dettagli

2) RESPONSABILE DEL PROCEDIMENTO: Ins. Maria Lorizio Istruttore Direttivo Amm.vo

2) RESPONSABILE DEL PROCEDIMENTO: Ins. Maria Lorizio Istruttore Direttivo Amm.vo COMUNE DI PUTIGNANO BANDO DI GARA CON PROCEDURA APERTA PER IL SERVIZIO DI FACCHINAGGIO E DI POSIZIONAMENTO, TENUTA IN EFFICIENZA E RIMOZIONE TRANSENNE E SEGNALETICA MOBILE. Allegato A alla determina dirigenziale

Dettagli

REGOLAMENTO PER L ANTICIPAZIONE DEL TRATTAMENTO DI FINE RAPPORTO DI LAVORO (LEGGE 29 MAGGIO 1982, N. 297)

REGOLAMENTO PER L ANTICIPAZIONE DEL TRATTAMENTO DI FINE RAPPORTO DI LAVORO (LEGGE 29 MAGGIO 1982, N. 297) REGOLAMENTO PER L ANTICIPAZIONE DEL TRATTAMENTO DI FINE RAPPORTO DI LAVORO (LEGGE 29 MAGGIO 1982, N. 297) 1) Beneficiari Hanno titolo a richiedere l anticipazione i lavoratori che abbiano maturato almeno

Dettagli

LETTERA D INVITO SI INVITA. codesta Ditta a partecipare alla procedura di gara in oggetto, secondo le modalità di seguito indicate.

LETTERA D INVITO SI INVITA. codesta Ditta a partecipare alla procedura di gara in oggetto, secondo le modalità di seguito indicate. Roma, 5 marzo 2010 AREA COORDINAMENTO AFFARI AMMINISTRATIVI Ufficio Affari Amministrativi Contabilità e Bilancio Prot. UAA-AIFA F.3./a.23734/P OGGETTO: Gara d appalto mediante cottimo fiduciario per l

Dettagli

TERMINI E CONDIZIONI DI ACQUISTO STANDARD

TERMINI E CONDIZIONI DI ACQUISTO STANDARD TERMINI E CONDIZIONI DI ACQUISTO STANDARD Le presenti condizioni generali di acquisto disciplinano il rapporto tra il Fornitore di beni, opere o servizi, descritti nelle pagine del presente Ordine e nella

Dettagli

PROCEDURA APERTA SUDDIVISA IN 5 LOTTI PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI DIDATTICA PRESSO IL SISTEMA DEI MUSEI CIVICI DI ROMA CAPITALE

PROCEDURA APERTA SUDDIVISA IN 5 LOTTI PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI DIDATTICA PRESSO IL SISTEMA DEI MUSEI CIVICI DI ROMA CAPITALE CAPITOLATO D ONERI PROCEDURA APERTA SUDDIVISA IN 5 LOTTI PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI DIDATTICA PRESSO IL SISTEMA DEI MUSEI CIVICI DI ROMA CAPITALE 2 PREMESSA Zètema, in virtù del Contratto di Servizio

Dettagli

ALLEGATO C FACSIMILE DICHIARAZIONE RILASCIATA ANCHE AI SENSI DEGLI ARTT. 46 E 47 DEL D.P.R. 445/2000

ALLEGATO C FACSIMILE DICHIARAZIONE RILASCIATA ANCHE AI SENSI DEGLI ARTT. 46 E 47 DEL D.P.R. 445/2000 ALLEGATO C FACSIMILE DICHIARAZIONE RILASCIATA ANCHE AI SENSI DEGLI ARTT. 46 E 47 DEL D.P.R. 445/2000 (N.B. la presente dichiarazione deve essere prodotta unitamente a copia fotostatica non autenticata

Dettagli

ENEA - Ente per le Nuove tecnologie, l'energia e l'ambiente BANDO DI GARA. I.1) Denominazione, indirizzi e punti di contatto: ENEA - Ente per le Nuove

ENEA - Ente per le Nuove tecnologie, l'energia e l'ambiente BANDO DI GARA. I.1) Denominazione, indirizzi e punti di contatto: ENEA - Ente per le Nuove ENEA - Ente per le Nuove tecnologie, l'energia e l'ambiente BANDO DI GARA I.1) Denominazione, indirizzi e punti di contatto: ENEA - Ente per le Nuove tecnologie, l Energia e l Ambiente - indirizzo postale:

Dettagli

DISCIPLINARE D INCARICO PER L ESPLETAMENTO DEL SERVIZIO DI VERIFICA FINALIZZATA ALLA VALIDAZIONE DEI PROGETTI ESECUTIVI DEI NUOVI OSPEDALI TOSCANI DI

DISCIPLINARE D INCARICO PER L ESPLETAMENTO DEL SERVIZIO DI VERIFICA FINALIZZATA ALLA VALIDAZIONE DEI PROGETTI ESECUTIVI DEI NUOVI OSPEDALI TOSCANI DI DISCIPLINARE D INCARICO PER L ESPLETAMENTO DEL SERVIZIO DI VERIFICA FINALIZZATA ALLA VALIDAZIONE DEI PROGETTI ESECUTIVI DEI NUOVI OSPEDALI TOSCANI DI PRATO, PISTOIA, LUCCA, E DELLE APUANE, AI SENSI DELL

Dettagli

CONDIZIONI GENERALI DI ACQUISTO

CONDIZIONI GENERALI DI ACQUISTO CONDIZIONI GENERALI DI ACQUISTO 1. CAMPO DI APPLICAZIONE 1.1 Le presenti Condizioni Generali di Acquisto ("GPC") si applicano all acquisto di materiali, articoli, prodotti, componenti, software ed i relativi

Dettagli

DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA DEI REQUISITI GENERALI DI CUI ALL ART. 38, C. 1 DEL D.LGS. N. 163/06

DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA DEI REQUISITI GENERALI DI CUI ALL ART. 38, C. 1 DEL D.LGS. N. 163/06 PROCEDURA APERTA, AI SENSI DELL ART. 124 DEL D.LGS. 163/2006 E DELL ART. 326 DEL DPR 207/2010, PER L AFFIDAMENTO QUADRIENNALE DEL SERVIZIO DI CONSULENZA E BROKERAGGIO ASSICURATIVO. CIG: 30590339E1 DICHIARAZIONE

Dettagli

ALLEGATO 4. Allegato 5 Schema di Contratto Pag. 1 di 24

ALLEGATO 4. Allegato 5 Schema di Contratto Pag. 1 di 24 ALLEGATO 4 SCHEMA DI CONTRATTO PER I SERVIZI DI DISINFESTAZIONE, DISINFEZIONE, DERATTIZZAZIONE, SANIFICAZIONE E CURA DEL VERDE DA EFFETTUARSI NEL TERRITORIO DEL COMUNE DI ROMA. Lotto Allegato 5 Schema

Dettagli

L anno, il giorno del mese di in, con la presente scrittura privata valida a tutti gli effetti di legge TRA

L anno, il giorno del mese di in, con la presente scrittura privata valida a tutti gli effetti di legge TRA Allegato n.3 Schema di contratto per il comodato d uso gratuito di n. 3 autoveicoli appositamente attrezzati per il trasporto di persone con disabilità e n. 2 autoveicoli per le attività istituzionali

Dettagli

FEDERAZIONE MEDICO SPORTIVA ITALIANA Viale Tiziano n. 70-00196 Roma C.F. 97015300581 - P. IVA 06454831006

FEDERAZIONE MEDICO SPORTIVA ITALIANA Viale Tiziano n. 70-00196 Roma C.F. 97015300581 - P. IVA 06454831006 FEDERAZIONE MEDICO SPORTIVA ITALIANA Viale Tiziano n. 70-00196 Roma C.F. 97015300581 - P. IVA 06454831006 Disciplinare di gara pubblica per l affidamento dei servizi di trasporto funzionali all espletamento

Dettagli

COMUNE DI SORAGA COMUN DE SORAGA BANDO DI CONCORSO PER LA REALIZZAZIONE DI UN OPERA D ARTE PER L ABBELLIMENTO DE LA GRAN CIASA NEL COMUNE DI SORAGA

COMUNE DI SORAGA COMUN DE SORAGA BANDO DI CONCORSO PER LA REALIZZAZIONE DI UN OPERA D ARTE PER L ABBELLIMENTO DE LA GRAN CIASA NEL COMUNE DI SORAGA BANDO DI CONCORSO PER LA REALIZZAZIONE DI UN OPERA D ARTE PER L ABBELLIMENTO DE LA GRAN CIASA NEL COMUNE DI SORAGA ai sensi dell art. 20 della L.P. 3 gennaio 1983 n.2 e s.m. e i. e del relativo Regolamento

Dettagli

Le novità per gli appalti pubblici

Le novità per gli appalti pubblici Le novità per gli appalti pubblici La legge 98/2013 contiene disposizioni urgenti per il rilancio dell economia del Paese e, fra queste, assumono particolare rilievo quelle in materia di appalti pubblici.

Dettagli

Regolamento di Accesso agli atti amministrativi

Regolamento di Accesso agli atti amministrativi ISTITUTO COMPRENSIVO DANTE ALIGHIERI 20027 RESCALDINA (Milano) Via Matteotti, 2 - (0331) 57.61.34 - Fax (0331) 57.91.63 - E-MAIL ic.alighieri@libero.it - Sito Web : www.alighierirescaldina.it Regolamento

Dettagli

CONTRATTO DI PRESTAZIONE IN REGIME DI COLLABORAZIONE COORDINATA E CONTINUATIVA

CONTRATTO DI PRESTAZIONE IN REGIME DI COLLABORAZIONE COORDINATA E CONTINUATIVA CONTRATTO DI PRESTAZIONE IN REGIME DI COLLABORAZIONE COORDINATA E CONTINUATIVA L'Università degli Studi di Parma con sede in Parma, via Università n. 12 codice fiscale n. 00308780345 rappresentata dal

Dettagli

COMUNE DI ORBETELLO PROVINCIA DI GROSSETO Piazza del Plebiscito, 1 58015 Orbetello (GR)

COMUNE DI ORBETELLO PROVINCIA DI GROSSETO Piazza del Plebiscito, 1 58015 Orbetello (GR) COMUNE DI ORBETELLO PROVINCIA DI GROSSETO Piazza del Plebiscito, 1 58015 Orbetello (GR) Tel. 0564 861111 Fax 0564 860648 C.F. 82001470531 P.I. 00105110530 DETERMINAZIONE N 722 DEL 27/10/2011 U.O. Politiche

Dettagli

AUTORITA' DI BACINO DEL FIUME TEVERE

AUTORITA' DI BACINO DEL FIUME TEVERE Allegato alla determinazione dirigenziale n. 1/2011 AUTORITA' DI BACINO DEL FIUME TEVERE Ufficio di Segreteria Giuridico-Amministrativa U.O. Affari Generali, Giuridici e di Raccordo Istituzionale Via V.

Dettagli

COMUNE DI CALCIANO Provincia di Matera

COMUNE DI CALCIANO Provincia di Matera COMUNE DI CALCIANO Provincia di Matera Cap. 75010 Via Sandro Pertini, 11 Tel. 0835672016 Fax 0835672039 Cod. fiscale 80001220773 REGOLAMENTO COMUNALE RECANTE NORME PER LA RIPARTIZIONE DELL INCENTIVO DI

Dettagli

CAPITOLATO/DISCIPLINARE

CAPITOLATO/DISCIPLINARE CAPITOLATO/DISCIPLINARE Il presente bando è finalizzato all acquisto di nr. 1 trattore stradale usato per traino semirimorchi da utilizzare per il servizio di trasporto RSU prodotti nel territorio del

Dettagli

SETTORE ATTIVITA' INTERFUNZIONALI - SERVIZI AMMINISTRATIVI ED ESPROPRI PROGRAMMAZIONE CONTROLLO

SETTORE ATTIVITA' INTERFUNZIONALI - SERVIZI AMMINISTRATIVI ED ESPROPRI PROGRAMMAZIONE CONTROLLO SETTORE ATTIVITA' INTERFUNZIONALI - SERVIZI AMMINISTRATIVI ED ESPROPRI PROGRAMMAZIONE CONTROLLO AP/ap Determinazione n. DD-2015-391 esecutiva dal 06/03/2015 Protocollo Generale n. PG-2015-22551 del 05/03/2015

Dettagli

00185 Roma Via Castelfidardo, 41

00185 Roma Via Castelfidardo, 41 CAPITOLATO SPECIALE DI APPALTO PER IL SERVIZIO DI PULIZIA DEI LOCALI SEDE DEGLI UFFICI DELL ENTE NAZIONALE DI PREVIDENZA ED ASSISTENZA DEI VETERINARI (VIA CASTELFIDARDO, 41), DELLE PARTI COMUNI DELL IMMOBILE

Dettagli

Direzione Infrastrutture e Mobilità 2015 01608/033 Servizio Suolo e Parcheggi CITTÀ DI TORINO DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE

Direzione Infrastrutture e Mobilità 2015 01608/033 Servizio Suolo e Parcheggi CITTÀ DI TORINO DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE Direzione Infrastrutture e Mobilità 2015 01608/033 Servizio Suolo e Parcheggi CITTÀ DI TORINO DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N. Cronologico 252 approvata il 15 aprile 2015 DETERMINAZIONE: ACQUISTO DI N. 42

Dettagli

Regione Autonoma della Sardegna. Direzione Generale dei Beni Culturali, Informazione, Spettacolo e Sport

Regione Autonoma della Sardegna. Direzione Generale dei Beni Culturali, Informazione, Spettacolo e Sport Servizio Spettacolo, Sport, Editoria e Inform azione GARA A PROCEDURA APERTA PER L AFFIDAMENTO DI ATTIV ITA E SERV IZ I PER LA SARDEGNA FILM COMMISSION CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO Regione Autonoma della

Dettagli

Ente aderente. Ente aderente. Ente aderente

Ente aderente. Ente aderente. Ente aderente STAZIONE UNICA APPALTANTE GUIDA ALLA CONVENZIONE AMBITO DI OPERATIVITA La si occupa dei seguenti appalti: lavori pubblici di importo pari o superiore ad 150.000,00 forniture e servizi di importo pari o

Dettagli

per l affidamento del servizio di pulizia degli uffici comunali.

per l affidamento del servizio di pulizia degli uffici comunali. SERVIZIO SEGRETERIA AA.GG. CAPITOLATO SPECIALE D ONERI per l affidamento del servizio di pulizia degli uffici comunali. Pontecagnano Faiano,lì 28.07.2005 (Aggiornamento 4.08.2005) INDICE ART.1 NORME DI

Dettagli

PROGETTO DEL SERVIZIO

PROGETTO DEL SERVIZIO GISEC S.p.A. a Socio Unico Gestione Impianti e Servizi Ecologici Casertani Società soggetta ad attività di Direzione e Coordinamento da parte della Provincia di Caserta Sede Legale in Corso Trieste, 133

Dettagli

Il Consiglio. VISTO il Decreto Legislativo 12 aprile 2006, n. 163;

Il Consiglio. VISTO il Decreto Legislativo 12 aprile 2006, n. 163; Regolamento unico in materia di esercizio del potere sanzionatorio da parte dell Autorità per la vigilanza sui contratti pubblici di lavori, servizi e forniture di cui all art 8, comma 4, del D.Lgs. 12

Dettagli

AVVISO SELEZIONE PUBBLICA PER L ASSEGNAZIONE DELL INCARICO DI CONSULENTE ARTISTICO

AVVISO SELEZIONE PUBBLICA PER L ASSEGNAZIONE DELL INCARICO DI CONSULENTE ARTISTICO AVVISO SELEZIONE PUBBLICA PER L ASSEGNAZIONE DELL INCARICO DI CONSULENTE ARTISTICO Premessa Il Centro Servizi Culturali Santa Chiara propone annualmente una Stagione di Teatro che si compone di differenti

Dettagli

ed attesta numero iscrizione del forma giuridica

ed attesta numero iscrizione del forma giuridica . (FAC-SIMILE ISTANZA DI PARTEZIPAZIONE) AL COMUNE DI PIANA DEGLI ALBANESI DIREZIONE A.E.S. LAVORI PUBBLICI E PROGETTAZIONE VIA P. TOGLIATTI, 2 90037 PIANA DEGLI ALBANESI (PA) Il sottoscritto.... nato

Dettagli

Note relative al controllo delle blatte

Note relative al controllo delle blatte Estratto dal sito www.disinfestanti.it Note relative al controllo delle blatte La lotta alle blatte è estremamente diffusa perchè questi insetti possono fungere da veicolo per svariati microrganismi patogeni

Dettagli

chiede l ammissione dell impresa medesima alla gara indetta per l affidamento del servizio in oggetto. Al proposito

chiede l ammissione dell impresa medesima alla gara indetta per l affidamento del servizio in oggetto. Al proposito ALLEGATO 1 Via A. Picco Oggetto: istanza di ammissione alla gara relativa servizio di manutenzione ordinaria e straordinaria delle macchine operatrici di ACAM Ambiente s.p.a.. Il sottoscritto...., nato

Dettagli

REGOLAMENTO PER IL DIRITTO DI ACCESSO AGLI ATTI DELL AMMINISTRAZIONE COMUNALE

REGOLAMENTO PER IL DIRITTO DI ACCESSO AGLI ATTI DELL AMMINISTRAZIONE COMUNALE = = = = = = REGOLAMENTO PER IL DIRITTO DI ACCESSO AGLI ATTI DELL AMMINISTRAZIONE COMUNALE Adottato con deliberazioni consiliari n. 56 dell 08.11.95 e n. 6 del 24.01.96 INDICE Art. 1 Oggetto e finalità

Dettagli

Comune di Grado Provincia di Gorizia

Comune di Grado Provincia di Gorizia Comune di Grado Provincia di Gorizia REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DEGLI INCENTIVI PER LA PROGETTAZIONE E LA REALIZZAZIONE DI LAVORI PUBBLICI, AI SENSI DELL ART.11 DELLA LEGGE REGIONALE 31 MAGGIO 2002,

Dettagli

Quadro legislativo: Quali sono le leggi che regolamentano gli appalti pubblici?

Quadro legislativo: Quali sono le leggi che regolamentano gli appalti pubblici? Quadro legislativo: Quali sono le leggi che regolamentano gli appalti pubblici? Quali regolamenti si applicano per gli appalti sopra soglia? Il decreto legislativo n. 163 del 12 aprile 2006, Codice dei

Dettagli

AVVISO PUBBLICO DI TRATTATIVA PRIVATA PER LA CESSIONE DELLA FARMACIA COMUNALE IN LOCALITA BUSTA

AVVISO PUBBLICO DI TRATTATIVA PRIVATA PER LA CESSIONE DELLA FARMACIA COMUNALE IN LOCALITA BUSTA AVVISO PUBBLICO DI TRATTATIVA PRIVATA PER LA CESSIONE DELLA FARMACIA COMUNALE IN LOCALITA BUSTA In esecuzione della deliberazione di Giunta Comunale n. 17 del 14.02.2011 è indetta trattativa privata per

Dettagli

DISCIPLINA IVA NEL SUBAPPALTO

DISCIPLINA IVA NEL SUBAPPALTO DISCIPLINA IVA NEL SUBAPPALTO L articolo 35, comma 5, D.L. n. 223/2006 ha aggiunto il seguente comma all articolo 17, D.P.R. n. 633/72: Le disposizioni di cui al comma precedente si applicano anche alle

Dettagli

Termini e Condizioni di Prenotazione Valide da Aprile 2015

Termini e Condizioni di Prenotazione Valide da Aprile 2015 Termini e Condizioni di Prenotazione Valide da Aprile 2015 1 CONDIZIONI GENERALI DI NOLEGGIO Termini e Condizioni di Prenotazione I servizi di noleggio di veicoli Europcar in Italia sono erogati da Europcar

Dettagli

AVVISO DI SELEZIONE PUBBLICA

AVVISO DI SELEZIONE PUBBLICA Viabilità Via Frà Guittone, 10 52100 Arezzo Telefono +39 0575 3354272 Fax +39 0575 3354289 E-Mail rbuffoni@provincia.arezzo.it Sito web www.provincia.arezzo.it C.F. 80000610511 P.IVA 00850580515 AVVISO

Dettagli

VIA. C.F. P.I.:.it DI DEI. tutte le Data firma

VIA. C.F. P.I.:.it DI DEI. tutte le Data firma AZIENDA SANITARIA LOCALE AVELLINO VIA DEGLI IMBIMBO,10-12 83100 AVELLINO C.F. P.I.: 02600160648 www.aslavellino..it CAPITOLATO SPECIALE PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI BONIFICA AMBIENTALE CON ATTUAZIONE

Dettagli

DA PARTE DI CIASCUN COMPONENTE IL RTI.

DA PARTE DI CIASCUN COMPONENTE IL RTI. MODULO PER DICHIARAZIONI REQUISITI TECNICI/ECONOMICI E DI IDONEITÀ MORALE DA COMPILARSI DA PARTE DI CIASCUN COMPONENTE IL RTI. OGGETTO: Gara per l affidamento del servizio di pulizia delle sedi del Ministero

Dettagli

PROFESSIONALE ORDINE DEGLI INGEGNERI DI TREVISO

PROFESSIONALE ORDINE DEGLI INGEGNERI DI TREVISO CONVENZIONE POLIZZA DI RESPONSABILITA CIVILE PROFESSIONALE ORDINE DEGLI INGEGNERI DI TREVISO FOR INSURANCE BROKER SRL, Società di Brokeraggio con sede principale a Castelfranco V.to, Ha stipulato con i

Dettagli

IL DIRETTORE. Data 20.03.2015. Protocollo 7481-VII.1. Rep. DDIP n. 169. Settore Amministrazione e contabilità. Oggetto 1/10

IL DIRETTORE. Data 20.03.2015. Protocollo 7481-VII.1. Rep. DDIP n. 169. Settore Amministrazione e contabilità. Oggetto 1/10 Protocollo 7481-VII.1 Data 20.03.2015 Rep. DDIP n. 169 Settore Amministrazione e contabilità Responsabile Maria De Benedittis Oggetto Procedura selettiva pubblica per titoli e colloquio per la stipula

Dettagli

CIRCOLARE N. 40/E. OGGETTO: Articolo 13-ter del DL n. 83 del 2012 - Disposizioni in materia di responsabilità solidale dell appaltatore - Chiarimenti

CIRCOLARE N. 40/E. OGGETTO: Articolo 13-ter del DL n. 83 del 2012 - Disposizioni in materia di responsabilità solidale dell appaltatore - Chiarimenti CIRCOLARE N. 40/E Direzione Centrale Normativa Roma, 8 ottobre 2012 OGGETTO: Articolo 13-ter del DL n. 83 del 2012 - Disposizioni in materia di responsabilità solidale dell appaltatore - Chiarimenti Premessa

Dettagli

PROCEDURA APERTA AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI TRASPORTO SCOLASTICO DEI COMUNI DI VOLTERRA E CASTELNUOVO VAL DI CECINA A.S. 2012/2013 2013/2014

PROCEDURA APERTA AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI TRASPORTO SCOLASTICO DEI COMUNI DI VOLTERRA E CASTELNUOVO VAL DI CECINA A.S. 2012/2013 2013/2014 PROCEDURA APERTA AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI TRASPORTO SCOLASTICO DEI COMUNI DI VOLTERRA E CASTELNUOVO VAL DI CECINA A.S. 2012/2013 2013/2014 (CIG ) (CPV ) Io sottoscritto... nato a... il...... nella mia

Dettagli

Task-Force e Servizi Integrati di accompagnamento sulle attività negoziali

Task-Force e Servizi Integrati di accompagnamento sulle attività negoziali Task-Force e Servizi Integrati di accompagnamento sulle attività negoziali FESR-ASSE II- Qualità degli ambienti scolastici (Avviso prot. AOODGAI n. 7667/15-06-2010) MANUALE DELLE PROCEDURE PER L ESECUZIONE

Dettagli

Verbale consegna lavori in via d urgenza

Verbale consegna lavori in via d urgenza Mod. ATE.03.03 Pag.1 di pag 5 AZIENDA TERRITORIALE PER L EDILIZIA RESIDENZIALE DELLA PROVINCIA DI VERONA Finanziamento: Lavori: per la realizzazione di....in Comune di Importo lavori di appalto: Affidamento

Dettagli

ALLEGATO 2 CAPITOLATO SPECIALE POI CATEGORIA: IMPIANTI SOLARI TERMICI E SERVIZI CONNESSI

ALLEGATO 2 CAPITOLATO SPECIALE POI CATEGORIA: IMPIANTI SOLARI TERMICI E SERVIZI CONNESSI ALLEGATO 2 CAPITOLATO SPECIALE POI CATEGORIA: IMPIANTI SOLARI TERMICI E SERVIZI CONNESSI PRODOTTO: POI ENERGIA/CSE 2015 - IMPIANTO SOLARE TERMICO ACS PER UFFICI PRODOTTO: POI ENERGIA/CSE 2015 - IMPIANTO

Dettagli

Allegato sub. A alla Determinazione n. del. Rep. CONVENZIONE

Allegato sub. A alla Determinazione n. del. Rep. CONVENZIONE Allegato sub. A alla Determinazione n. del Rep. C O M U N E D I T R E B A S E L E G H E P R O V I N C I A D I P A D O V A CONVENZIONE INCARICO PER LA PROGETTAZIONE DEFINITIVA - ESECUTIVA, DIREZIONE LAVORI,

Dettagli

La Consegna dei Lavori

La Consegna dei Lavori La Consegna dei Lavori Il contratto viene posto in esecuzione dall Amministrazione con La consegna dei lavori. Si tratta, complessivamente, di una serie di atti di carattere giuridico e di operazioni materiali,

Dettagli

COMUNE DI DIGNANO REGOLAMENTO PER IL SERVIZIO DI ECONOMATO

COMUNE DI DIGNANO REGOLAMENTO PER IL SERVIZIO DI ECONOMATO COMUNE DI DIGNANO Provincia di UDINE REGOLAMENTO PER IL SERVIZIO DI ECONOMATO *** Testo coordinato Allegato alla deliberazione C.C. n 10 del 21-02-2011 SOMMARIO Art. 1 - Istituzione del servizio Art. 2

Dettagli

Il Consiglio di Istituto

Il Consiglio di Istituto Prot. n. 442/C10a del 03/02/2015 Regolamento per la Disciplina degli incarichi agli Esperti Esterni approvato con delibera n.7 del 9 ottobre 2013- verbale n.2 Visti gli artt.8 e 9 del DPR n275 del 8/3/99

Dettagli

Il programma per la razionalizzazione degli acquisti nella P.A.

Il programma per la razionalizzazione degli acquisti nella P.A. Il programma per la razionalizzazione degli acquisti nella P.A. Firenze, 27 novembre 2013 Classificazione Consip Public indice Il Programma per la razionalizzazione degli acquisti Focus: Convenzione per

Dettagli