Retrospect 8 per Windows Appendice alla Guida per l'utente

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Retrospect 8 per Windows Appendice alla Guida per l'utente"

Transcript

1 Retrospect 8 per Windows Appendice alla Guida per l'utente

2 2 Appendice alla Guida per l'utente di Retrospect Retrospect Inc. Tutti i diritti riservati. Guida per l'utente di Retrospect 8, prima edizione. L'utilizzo di questo prodotto (il "Software") è soggetto all'accettazione del contratto di licenza contenuto nel programma di installazione. È vietato installare, copiare o altrimenti utilizzare il Software in modo diverso da quello indicato nel contratto di licenza. Retrospect è un marchio registrato di Retrospect, Inc. negli Stati Uniti e/o in altre giurisdizioni. Tutti gli altri marchi citati appartengono ai rispettivi proprietari.

3 Introduzione 3 Introduzione Questa appendice alla Guida per l'utente di Retrospect descrive le nuove funzionalità introdotte dopo l'ultima revisione della guida stessa. Si presuppone che l'utente conosca già il funzionamento di Retrospect in generale, nonché i sistemi di elaborazione protetti da Retrospect. Per una descrizione più completa di come utilizzare Retrospect, consultare la Guida per l'utente di Retrospect. Nella presente guida Nuovo software Retrospect Client Backup e ripristini avviati dall'utente Preferenze client migliorate Blocco di funzioni e preferenze del client Recupero di emergenza Utilizzo del disco Retrospect Emergency Recovery Sistema avviabile su hardware diverso Protezione delle macchine virtuali con Retrospect e VMWare Consolidated Backup Altri miglioramenti

4 4 Appendice alla Guida per l'utente di Retrospect 8 Nuovo software Retrospect Client Il software Retrospect Client consente a singoli utenti di controllare aspetti del backup e ripristinare operazioni eseguite sui loro computer. Il software client è stato riprogettato per Windows e Mac OS. Le modifiche includono: Un'interfaccia utente aggiornata con l'integrazione della barra delle applicazioni di Windows e della barra dei menu di Mac Backup e ripristini avviati dall'utente Pannelli delle preferenze meglio organizzati con opzioni ottimizzate Crittografia potente dei collegamenti con standard AES-256 Nota: l'amministratore di sistema di Retrospect ha la possibilità di limitare l'accesso ad alcune di queste funzioni. Per ulteriori informazioni, vedere Blocco di funzioni e preferenze del client a pagina 8. Backup e ripristini avviati dall'utente Gli utenti hanno ora la possibilità di ripristinare i file e richiedere i backup direttamente dal loro desktop. Quando il software Retrospect Client è installato, è aggiunta un'icona Retrospect alla barra delle applicazioni di Windows e alla barra dei menu di Mac OS. Fare clic sull'icona per aprire un menu che è possibile utilizzare per avviare un'operazione di backup o ripristino. Backup avviati dall'utente Questo metodo di backup è la soluzione ottimale per proteggere rapidamente un file o una cartella specifici. Non intende essere un sostituto di backup regolari e non può essere utilizzato per eseguire un backup completo del sistema. Per eseguire un backup avviato dall'utente: 1 Fare clic sull'icona Retrospect nella barra delle applicazioni di Windows o nella barra dei menu di Mac OS. 2 Selezionare Esegui il backup ora. 3 Utilizzare la finestra di dialogo Esegui il backup di file e cartelle per selezionare gli elementi di cui eseguire il backup. 4 Fare clic su Esegui il backup.

5 Introduzione Backup e ripristini avviati dall'utente 5 Note sui backup avviati dall'utente: Le voci del menu Esegui il backup ora e Ripristina file sono inattive finché il computer client non effettua l'accesso a un server Retrospect in cui queste opzioni sono attivate. Per impostazione predefinita, i file e le cartelle sono memorizzati in un Set di backup scelto dall'amministratore di sistema nelle preferenze di Retrospect Client. Il Set di backup è selezionato utilizzando l'elenco pop-up Esegui il backup su richiesta su. Ripristini avviati dall'utente I ripristini possono essere avviati dalla barra dei menu o dalla barra delle applicazioni del computer client o, ancora, facendo clic sul pulsante Ripristina nella scheda Cronologia del pannello delle preferenze di Retrospect Client. Per ulteriori informazioni, vedere Preferenze Cronologia a pagina 6. Per eseguire un ripristino avviato dall'utente: 1 Fare clic sull'icona Retrospect nella barra dei menu o nella barra delle applicazioni del computer client. 2 Selezionare Ripristina file. 3 Nella finestra Ripristina file e cartelle, selezionare un backup dal menu che contiene i file che si desidera ripristinare. Retrospect recupererà quindi l'elenco dei file contenuti nel backup selezionato. Il caricamento dell'elenco potrebbe richiedere qualche istante. 4 Selezionare i file da ripristinare. 5 Fare clic su Ripristina. Se si è in procinto di ripristinare i file in una posizione già esistente, è visualizzata una finestra di dialogo di conferma. 6 Per scegliere una posizione diversa, fare clic su Sfoglia. Per continuare, fare clic su Ripristina. Preferenze client migliorate Per aprire il pannello di controllo di Retrospect Client in Windows: Fare clic su Start > Programmi (o Tutti i programmi) > Retrospect > Retrospect Client. Dalla barra delle applicazioni di Windows, fare clic sull'icona Retrospect Client e selezionare Apri Preferenze client Retrospect.

6 6 Appendice alla Guida per l'utente di Retrospect 8 Impostazione delle preferenze del client Le preferenze sono raggruppate nelle seguenti categorie: Stato, Cronologia, Notifiche, Privacy e Pianificazione. Fare clic su uno dei pulsanti delle categorie per accedere alle impostazioni. Preferenze Stato Protetto da Retrospect Server: utilizzare questa opzione per disabilitare l'accesso al client dal computer di backup. Nome client: qui sono visualizzati il nome e l'indirizzo IP del client utilizzato da Retrospect. Area di Stato: qui sono visualizzate le informazioni sui backup più recenti e successivi. Se un backup è in esecuzione, è visualizzata una barra di avanzamento. Preferenze Cronologia Area Cronologia: qui sono elencati i backup basati su disco. In ogni riga, sono visualizzate informazioni sul backup e un pulsante Ripristina. Un'icona verde indica che il backup è stato completato correttamente. Un'icona gialla indica che si è verificato un problema con uno o più file nel backup. Un'icona rossa indica che il backup non è riuscito. Per avviare un'operazione di ripristino utilizzando uno di questi backup, fare clic sul pulsante Ripristina corrispondente. Preferenze Notifiche Notifica dopo backup: visualizza un messaggio dopo il completamento di un backup o di un'altra operazione. Notifica se nessun backup presente tra N giorni: visualizza un messaggio se non è stato eseguito il backup del client entro il numero di giorni specificato nella casella di inserimento. Comunica errori S.M.A.R.T.: richiede un backup immediato da Proactive Backup (se applicabile) quando Retrospect viene a conoscenza di errori sui volumi del disco rigido SMART del client. Per impostazione predefinita, questa funzione è disattivata.

7 Introduzione Backup e ripristini avviati dall'utente 7 Preferenze Privacy Area Privacy: quest'area visualizza tutti i file e tutte le cartelle indicati come Privati. I file privati non sono visibili sul server Retrospect e non sono sottoposti a backup. Trascinare volumi, file o cartelle in questo pannello per contrassegnarli come Privati. Pulsanti Aggiungi/Rimuovi: per aggiungere file o cartelle all'elenco Privacy, fare clic sul pulsante Aggiungi e selezionare i file e le cartelle che si desidera aggiungere. Per rimuovere un elemento dall'elenco, selezionarlo nell'area Escludi e fare clic sul pulsante Rimuovi. Consenti a Retrospect di modificare i file sul mio sistema (obbligatorio per il ripristino): quando questa opzione è deselezionata, è possibile eseguire il backup del client ma il computer di backup non può ripristinare, modificare o eliminare i file sul client. Per impostazione predefinita, questa funzione è attivata. Preferenze Pianificazione Ritarda backup proattivi fino a dopo [data e ora]: impedisce che il computer di backup esegua il backup del computer client prima della data e dell'ora specificate, fino a una settimana dal momento presente. Fare clic sulla data e sull'ora oppure sulle frecce per apportare modifiche.

8 8 Appendice alla Guida per l'utente di Retrospect 8 Blocco di funzioni e preferenze del client L'amministratore del sistema Retrospect ha la possibilità di impedire agli utenti di modificare alcune impostazioni del client. Ad esempio, si potrebbe impedire agli utenti di bloccare il backup dei loro computer. Il flusso di lavoro più efficiente per un amministratore di sistema è definire un insieme di preferenze di blocco standard, quindi apportare le personalizzazioni eventualmente desiderate client per client. I passaggi riportati di seguito spiegano come eseguire questa operazione. Per impostare le preferenze di blocco predefinite: 1 I controlli di blocco si trovano nella console di Retrospect. Scegliere Configura > Preferenze > Consenti ai client di nella barra laterale della console di Retrospect. 2 Nella sezione Consenti ai client di, modificare una o più delle seguenti preferenze: Disattiva il software Client Retrospect: se selezionata, questa preferenza consente agli utenti di nascondere il proprio client dal server Retrospect. Tutte le comunicazioni fra il server e il client saranno interrotte. Eventuali backup pianificati per l'esecuzione mentre il client è spento saranno ignorati. Interrompi l'esecuzione di backup: se selezionata, questa preferenza consente agli utenti client di interrompere le operazioni in corso. Escludi degli elementi dai backup: se selezionata, questa preferenza consente agli utenti di contrassegnare file, cartelle e volumi come Privati, rendendoli invisibili a Retrospect. Imposta solo accesso lettura: se selezionata, questa preferenza consente ai client di impedire a Retrospect di scrivere sui file nel loro computer o di eliminare gli stessi. Esegui il backup su richiesta su: se selezionata, questa preferenza consente ai client di avviare backup su richiesta nel Set di backup selezionato. Fare clic su Seleziona set di backup... per scegliere un Set di backup. Ripristina su richiesta: se selezionata, questa preferenza consente ai client di avviare ripristini su richiesta dai Set di backup disponibili. Per personalizzare queste preferenze predefinite per un singolo client: 1 Selezionare Configura > Client nella barra laterale di Retrospect. 2 Selezionare un client dall'elenco. 3 Fare clic su Proprietà. 4 Modificare le impostazioni delle preferenze come desiderato per questo client. 5 Ripetere Passaggio 1 - Passaggio 4 per ciascun client da personalizzare.

9 Introduzione Recupero di emergenza 9 Recupero di emergenza Per ripristinare correttamente un computer che non si avvia, è necessario prima di tutto disporre di un backup completo Retrospect del volume di avvio del computer e di tutti gli altri dischi che si desidera ripristinare. Inoltre, è necessario disporre dell'accesso al supporto di storage del Set di backup contenente il backup, nonché del file di catalogo corrispondente al Set di backup medesimo. Una strategia di backup completa deve comprendere la realizzazione di copie dei file di catalogo di Retrospect su un supporto distinto, ad esempio un volume di rete o un altro computer. Esistono due metodi per ripristinare un computer che non si avvia: Avviare il computer da un disco Retrospect Emergency Recovery ed eseguire un ripristino completo (il metodo più veloce). Installare un sistema operativo Windows e l'applicazione Retrospect o il software Retrospect Client, quindi eseguire un ripristino completo come descritto in "Ripristino da un backup completo" a pagina 207 della Guida per l'utente di Retrospect. Creazione di un disco Retrospect Emergency Recovery Il Recupero guidato di emergenza consente di creare un'immagine ISO che può essere masterizzata su un disco e, quindi, utilizzata per avviare il computer e ripristinare lo stesso a uno stato precedente in caso di emergenza, ad esempio a fronte di un guasto hardware (ad esempio, un guasto nel disco rigido). Per proteggere completamente il sistema e i programmi e i dati in esso presenti, si consiglia vivamente di attenersi alla procedura descritta di seguito per creare quanto prima un disco di avvio. Prima di creare un'immagine ISO, assicurarsi di disporre dei seguenti elementi: Microsoft Windows Automated Installation Kit (Windows AIK) installato sul computer scelto per l'esecuzione del Recupero guidato di emergenza. Retrospect consentirà di scaricare Windows AIK durante la procedura. Eventuali driver o pacchetti (ad esempio, package.cab) che si desidera aggiungere all'immagine ISO devono essere posizionati nella directory seguente prima della creazione dell'immagine ISO. <applicazione retrospect>/drsupp/drivers Un disco ottico vuoto

10 10 Appendice alla Guida per l'utente di Retrospect 8 Per creare un disco di avvio: 1 Dalla barra di navigazione di Retrospect, accedere a Backup > Recupero di emergenza. 2 Fare clic su Avanti. All'utente è quindi richiesto il software Windows AIK. Retrospect utilizza il software AIK per creare un disco Emergency Recovery. 3 Fare clic sul collegamento Scaricare l'immagine di Microsoft Windows AIK o, se il software è stato già scaricato e installato, fare clic su Sfoglia...

11 Introduzione Recupero di emergenza 11 4 Per individuare il software Windows AIK installato, selezionare la cartella appropriata, quindi fare clic su Apri. È quindi richiesto di confermare la posizione del file di immagine CD-R del recupero di emergenza. 5 Confermare la posizione predefinita facendo clic su Avanti o fare clic su Sfoglia... per specificare una posizione alternativa.

12 12 Appendice alla Guida per l'utente di Retrospect 8 La preparazione del recupero di emergenza è ora completata. 6 Masterizzare il file di immagine ISO su un disco ottico e conservare lo stesso in un luogo sicuro. Nota: se sono stati visualizzati errori durante la creazione dell'immagine del recupero di emergenza (ad esempio, spazio su disco insufficiente per l'immagine), fare clic su Apri registro per visualizzare il file di registro delle operazioni di Retrospect. Utilizzo del disco Retrospect Emergency Recovery Una volta eseguito l'avvio di un computer Windows dal disco Retrospect Emergency Recovery, è possibile eseguire la partizione e la formattazione dei relativi dischi rigidi, nonché il ripristino locale, utilizzando l'applicazione Retrospect con supporti di storage connessi contenenti il backup o un server Retrospect in rete mediante il software Retrospect Client. Nota: il disco Retrospect Emergency Restore e la procedura di ripristino di Retrospect sono stati progettati per eseguire il ripristino su hardware simile a quello in cui è stato eseguito il backup, ad esempio quando è sostituito un disco rigido ma non quando il computer di destinazione è completamente diverso dal computer di origine. Il modulo aggiuntivo Ripristino su hardware diverso Retrospect consente di eseguire un ripristino completo su sistemi hardware differenti, ad esempio durante la sostituzione di un computer guasto o perso con uno di un produttore diverso. Per ulteriori informazioni, vedere Sistema avviabile su hardware diverso a pagina 22.

13 Introduzione Recupero di emergenza 13 Operazioni preliminari Per ripristinare correttamente un computer che non si avvia, è necessario prima di tutto disporre di un backup completo Retrospect del volume di avvio del computer e di tutti gli altri dischi che si desidera ripristinare. Inoltre, è necessario disporre dell'accesso al supporto di storage del Set di backup contenente il backup, nonché del file di catalogo corrispondente al Set di backup medesimo. Una strategia di backup completa deve comprendere la realizzazione di copie dei file di catalogo di Retrospect su un supporto distinto, ad esempio un volume di rete o un altro computer. Nota: se non si dispone di una copia del file di catalogo del Set di backup, è possibile ricreare la stessa dal supporto, anche se tale operazione aumenterà il tempo necessario per completare il ripristino. Nota: se si esegue il ripristino di un disco su cui è stato installato Windows Vista, Windows 7, Windows 8, Windows Server 2008, Windows Server 2008 R2 o Windows Server 2012, il disco rigido fisico di destinazione deve avere dimensioni uguali o superiori all'unità fisica da sostituire. Questo requisito è necessario per garantire un ripristino corretto delle partizioni nascoste, ad esempio una partizione di ripristino presente nel disco di origine. Guida introduttiva Se il computer del quale si esegue il ripristino e di cui non è possibile eseguire l'avvio è lo stesso computer su cui è in esecuzione Retrospect, è eseguito il ripristino locale utilizzando l'applicazione Retrospect. Se il computer di cui si esegue il ripristino è solitamente sottoposto a backup come client su un altro computer in rete che esegue l'applicazione Retrospect, è eseguito il ripristino utilizzando il metodo Retrospect Client. Inserire il disco Retrospect Emergency Recovery nell'unità ottica del computer da ripristinare, accenderlo ed eseguire l'avvio dal disco. Nota: potrebbe essere necessario modificare l'ordine di avvio nelle impostazioni del BIOS del computer per eseguire l'avvio da un disco. Consultare la documentazione relativa al modello di computer specifico per istruzioni su come modificare le impostazioni del BIOS durante il processo di avvio.

14 14 Appendice alla Guida per l'utente di Retrospect 8 Una volta eseguito l'avvio dal disco Retrospect Emergency Recovery e accettati gli avvisi legali, è visualizzata la schermata principale del Recupero guidato di emergenza. Questa schermata consente di accedere a tutti gli strumenti necessari per ripristinare il computer. Consente di eseguire la partizione e la formattazione del disco rigido, installare i driver per i componenti necessari per accedere ai dispositivi di storage o di rete e mappare un'unità di rete. Una volta configurato l'ambiente con gli strumenti precedenti, è possibile scegliere se eseguire un ripristino locale utilizzando l'applicazione Retrospect o ripristinare come client da un server Retrospect in rete. Configurazione del disco rigido per il recupero In alcuni casi, potrebbe essere necessario eseguire la partizione o la formattazione del disco rigido del computer prima di continuare con il recupero di emergenza. Questa è una procedura comune, sopratutto se si sostituisce un'unità più piccola con una più grande. Il recupero di emergenza Retrospect è destinato a computer basati su Windows ed è limitato ai sistemi operativi e ai file system supportati da Windows AIK. Per ulteriori esempi sugli elementi supportati, fare riferimento alla seguente tabella: Azione Ripristino dei file system RAID Partizionamento di base Partizionamento dinamico Creazione di partizioni GUID Creazione ed eliminazione di partizioni Ridimensionamento delle partizioni Supportata in questa versione? No Sì No No Sì No

15 Introduzione Recupero di emergenza 15 Per eseguire la partizione e la formattazione di un disco rigido: 1 Fare clic su Configura disco rigido prima del ripristino dalla schermata principale del Recupero guidato di emergenza. Nota: un'unità deve disporre di almeno una partizione attiva prima che sia possibile eseguire il ripristino. È visualizzata la schermata principale di configurazione del disco rigido.

16 16 Appendice alla Guida per l'utente di Retrospect 8 2 Selezionare un disco o una partizione dall'elenco sul lato sinistro della finestra di dialogo e scegliere tra le opzioni a destra. Le opzioni a destra cambieranno a seconda della partizione o del disco selezionato sul lato sinistro della finestra di dialogo. Avvertenza: il partizionamento o la formattazione di un disco rigido implicano l'eliminazione dei dati memorizzati sullo stesso. Procedere solo se si è certi di aver eseguito correttamente il backup dei dati sul disco. Avvertenza: se l'unità su cui si esegue il ripristino dispone di una partizione di ripristino nascosta, la procedura di recupero di emergenza Retrospect ricreerà lo stesso schema di partizionamento presente al momento della creazione del backup. Questa procedura eliminerà tutti i dati presenti nell'unità.

17 Introduzione Recupero di emergenza 17 Caricamento dei driver Se il computer di cui si esegue il ripristino dispone di una scheda di rete o di una scheda bus host di storage non riconosciute dal sistema di recupero di emergenza Retrospect e, tuttavia, necessarie per il ripristino, potrebbe essere indispensabile caricare un driver Windows per la scheda suddetta. Per installare un driver: 1 Verificare che il driver sia memorizzato in un supporto accessibile dal computer. Nota: il driver deve trovarsi in rete, su un disco ottico (il disco Retrospect Emergency Recovery è caricato nella RAM, quindi è possibile espellerlo senza influire sulla procedura di recupero) o anche su un'unità Flash USB. 2 Fare clic su Carica driver per schede di rete o di storage dalla schermata principale del Recupero guidato di emergenza. È visualizzata una finestra di dialogo che consente di sfogliare i file di Windows. 3 Individuare la posizione del file.inf, quindi eseguire l'installazione.

18 18 Appendice alla Guida per l'utente di Retrospect 8 Mapping di un'unità di rete Se è necessario accedere a una condivisione di rete per completare il processo di recupero, è disponibile una procedura guidata che consente di digitare il percorso e la lettera di unità al fine di mappare il volume corrispondente. Per mappare un'unità di rete: 1 Fare clic su Mappa unità di rete dalla schermata principale del Recupero guidato di emergenza. È visualizzata la procedura guidata Mappa unità di rete. 2 Digitare il percorso UNC della condivisione, assegnare una lettera di unità, quindi immettere le credenziali di accesso appropriate negli spazi forniti.

19 Introduzione Recupero di emergenza 19 Ripristino locale Se il computer di cui si esegue il recupero era in precedenza il computer di backup Retrospect, è necessario utilizzare l'applicazione Retrospect su questo computer per eseguire il ripristino da un Set di backup memorizzato su un dispositivo collegato localmente, ad esempio un disco rigido USB o un'unità nastro SCSI o, ancora, un volume di rete. Per eseguire il ripristino locale: 1 Fare clic su Ripristina localmente dalla schermata principale del Recupero guidato di emergenza, quindi utilizzare Retrospect per ripristinare il computer come descritto nella sezione Ripristino del Capitolo 4 "Operazioni immediate" della Guida per l'utente di Retrospect. Nota: quando si esegue il ripristino del volume di avvio, selezionare un'opzione di ripristino che includa il registro e le informazioni sullo stato del sistema. In caso contrario, il computer potrebbe non avviarsi e il recupero di emergenza di Retrospect dovrà essere ripetuto.

20 20 Appendice alla Guida per l'utente di Retrospect 8 Ripristino come client Se il computer di cui si esegue il ripristino è stato sottoposto a backup come client su un server Retrospect in rete, l'impostazione client sarà preservata. Per eseguire il ripristino come client: 1 Fare clic su Ripristina come client dalla schermata principale del Recupero guidato di emergenza per avviare la modalità Retrospect Client. È visualizzata una schermata contenente l'indirizzo IP da utilizzare per consentire l'accesso del computer al server Retrospect, come descritto nella sezione Funzionamento con i client del Capitolo 7 "Client in rete" della Guida per l'utente di Retrospect.

21 Introduzione Recupero di emergenza 21 2 Una volta consentito l'accesso del computer come client al server Retrospect, procedere con il ripristino del computer come descritto nella sezione Ripristino del Capitolo 4 "Operazioni immediate" della Guida per l'utente di Retrospect, selezionando i volumi del client come destinazioni di ripristino. Nota: quando si esegue il ripristino del volume di avvio, selezionare un'opzione di ripristino che includa il registro e le informazioni sullo stato del sistema. In caso contrario, il computer potrebbe non avviarsi e il recupero di emergenza di Retrospect dovrà essere ripetuto. Fasi finali Nota: se è stato creato il disco di recupero Retrospect da un'applicazione Retrospect concessa in licenza per il modulo aggiuntivo Ripristino su hardware diverso, è ora possibile configurare il sistema ripristinato in modo da supportare il nuovo hardware. Non chiudere il Recupero guidato di emergenza. Invece, attenersi alla procedura descritta nella sezione Sistema avviabile su hardware diverso a pagina 22. Al termine del ripristino, chiudere Retrospect (in caso di ripristino locale), rimuovere il disco Retrospect Emergency Recovery, quindi fare clic sul pulsante Fine nel Recupero guidato di emergenza per riavviare il computer. In alcuni casi potrebbe essere necessario un secondo riavvio. Se sul computer di cui si esegue il recupero era in esecuzione Windows 7, Windows 8, Windows Server 2008 o Windows Server 2012 ed era presente una partizione di ripristino nascosta quando è stato eseguito il backup precedente, il recupero di emergenza di Retrospect esegue automaticamente la ripartizione del disco di avvio in modo che corrisponda al layout della partizione originale durante il ripristino. Questa fase è necessaria affinché il computer sia in grado di avviarsi correttamente dopo il ripristino. Se era presente una partizione di ripristino recuperata da Retrospect, potrebbe essere necessario modificare le dimensioni della partizione del disco rigido dopo il normale avvio del computer. Questa necessità si verifica quando si utilizza un disco rigido più grande in sostituzione di un disco rigido più piccolo guasto o pieno. Poiché Retrospect deve ricreare lo stesso schema di partizionamento sulla nuova unità, la capacità eccedente della nuova unità non sarà disponibile per l'uso finché non si procederà all'estensione di una partizione esistente o alla creazione di una nuova partizione. Entrambe queste operazioni possono essere eseguite utilizzando lo strumento Gestione disco di Windows 7, Windows 8, Windows Server 2008 o Windows Server 2012.

22 22 Appendice alla Guida per l'utente di Retrospect 8 Sistema avviabile su hardware diverso Dopo il ripristino per il recupero di emergenza, è possibile rendere il sistema avviabile su hardware diverso utilizzando la Configurazione guidata del sistema operativo Retrospect. Nota: questa opzione è presente solo se è stato creato il disco Retrospect Emergency Recovery con una versione di Retrospect concessa in licenza per il modulo aggiuntivo Ripristino su hardware diverso. Prima di iniziare, verificare che siano soddisfatte le condizioni seguenti: Si dispone di driver per il nuovo hardware pronti da utilizzare e non compressi o localizzati in file.exe. Il sistema operativo si trova nel nuovo computer, non in un'immagine di backup. Per rendere un sistema Windows avviabile su hardware diverso: Nota: se è stato eseguito il ripristino completo localmente utilizzando l'applicazione Retrospect, chiudere Retrospect adesso. Se è stato eseguito il ripristino utilizzando Retrospect Client, fare clic sul pulsante Indietro. Oppure, se il Recupero guidato di emergenza Retrospect è stato già chiuso, riavviare il computer dal disco Retrospect Emergency Recovery. 1 Fare clic su Corregi i driver per supportare il nuovo hardware per avviare la Configurazione guidata del sistema operativo Retrospect. 2 Nella pagina di benvenuto della procedura guidata, fare clic sul pulsante Avanti.

23 Introduzione Recupero di emergenza 23 3 Dall'elenco di tutti i sistemi Windows trovati (qualora superiori a uno), selezionare il sistema che è necessario configurare in base al nuovo hardware. Se si desidera configurare tutti i sistemi, riavviare questa procedura guidata per ciascun sistema Windows. 4 Selezionare Imposta automaticamente il sistema operativo sul nuovo hardware se non si intende impostare manualmente i parametri per la configurazione del sistema operativo. Per impostare manualmente tali parametri, vedere Specifiche di scenario avanzate a pagina 25 per istruzioni sull'utilizzo della modalità avanzata. Quando si seleziona Imposta automaticamente il sistema operativo sul nuovo hardware, la procedura guidata inizia automaticamente a eseguire la configurazione ed è visualizzata una barra di avanzamento. Nota: se la procedura guidata non riesce a individuare un repository di driver aggiuntivo, si potrebbe richiedere all'utente di specificare il percorso di alcuni driver critici per l'avvio nel repository Windows incorporato. I driver hardware di diversi sistemi operativi si trovano generalmente su supporti rimovibili (CD o DVD) inclusi nella confezione dell'hardware. Raccogliere tutti i driver in una cartella in modo che la procedura guidata selezioni e installi automaticamente quelli richiesti per il proprio sistema operativo. 5 Selezionare Ricerca driver in una cartella specifica. 6 Fare clic sul collegamento Dispositivi senza driver nella parte inferiore della finestra di dialogo per verificare se il dispositivo critico per l'avvio non richiede driver. La procedura guidata nomina tutti i dispositivi in base alla loro descrizione di modello. Attenzione: si consiglia vivamente di NON selezionare l'opzione Sì, continua a configurare il sistema operativo senza inserire driver per tali dispositivi. Se si sceglie questa opzione, è probabile che non sarà possibile avviare Windows nel nuovo hardware.

Boot Camp Guida di installazione e configurazione

Boot Camp Guida di installazione e configurazione Boot Camp Guida di installazione e configurazione Indice 3 Introduzione 4 Panoramica dell'installazione 4 Passo 1: Verificare la presenza di aggiornamenti 4 Passo 2: Per preparare il Mac per Windows 4

Dettagli

Guida al ripristino e alla risoluzione dei problemi. Creare i dischi di ripristino subito dopo l'impostazione.

Guida al ripristino e alla risoluzione dei problemi. Creare i dischi di ripristino subito dopo l'impostazione. Guida al ripristino e alla risoluzione dei problemi Creare i dischi di ripristino subito dopo l'impostazione. Indice Trovare le informazioni necessarie... 3 Ripristino e backup... 4 Cos'è il ripristino

Dettagli

Acronis Backup & Recovery 10 Advanced Server Virtual Edition. Guida introduttiva

Acronis Backup & Recovery 10 Advanced Server Virtual Edition. Guida introduttiva Acronis Backup & Recovery 10 Advanced Server Virtual Edition Guida introduttiva Questo documento descrive come installare e iniziare a utilizzare Acronis Backup & Recovery 10 Advanced Server Virtual Edition.

Dettagli

Guida dell'utente di Norton Save and Restore

Guida dell'utente di Norton Save and Restore Guida dell'utente Guida dell'utente di Norton Save and Restore Il software descritto in questo manuale viene fornito con contratto di licenza e può essere utilizzato solo in conformità con i termini del

Dettagli

Creare e ripristinare immagine di sistema con Windows 8

Creare e ripristinare immagine di sistema con Windows 8 Creare e ripristinare immagine di con Windows 8 La versione Pro di Windows 8 offre un interessante strumento per il backup del computer: la possibilità di creare un immagine completa del, ovvero la copia

Dettagli

FIRESHOP.NET. Gestione Utility & Configurazioni. Rev. 2014.3.1 www.firesoft.it

FIRESHOP.NET. Gestione Utility & Configurazioni. Rev. 2014.3.1 www.firesoft.it FIRESHOP.NET Gestione Utility & Configurazioni Rev. 2014.3.1 www.firesoft.it Sommario SOMMARIO Introduzione... 4 Impostare i dati della propria azienda... 5 Aggiornare il programma... 6 Controllare l integrità

Dettagli

2014 Electronics For Imaging. Per questo prodotto, il trattamento delle informazioni contenute nella presente pubblicazione è regolato da quanto

2014 Electronics For Imaging. Per questo prodotto, il trattamento delle informazioni contenute nella presente pubblicazione è regolato da quanto 2014 Electronics For Imaging. Per questo prodotto, il trattamento delle informazioni contenute nella presente pubblicazione è regolato da quanto previsto in Avvisi legali. 23 giugno 2014 Indice 3 Indice...5

Dettagli

Boot Camp Guida all installazione e alla configurazione

Boot Camp Guida all installazione e alla configurazione Boot Camp Guida all installazione e alla configurazione Indice 4 Introduzione 5 Cosa ti occorre 6 Panoramica dell installazione 6 Passo 1: verifica la presenza di aggiornamenti. 6 Passo 2: apri Assistente

Dettagli

FileMaker Server 12. Guida introduttiva

FileMaker Server 12. Guida introduttiva FileMaker Server 12 Guida introduttiva 2007 2012 FileMaker, Inc. Tutti i diritti riservati. FileMaker, Inc. 5201 Patrick Henry Drive Santa Clara, California 95054 FileMaker e Bento sono marchi di FileMaker,

Dettagli

Manuale dell'utente di Symantec Backup Exec System Recovery Granular Restore Option

Manuale dell'utente di Symantec Backup Exec System Recovery Granular Restore Option Manuale dell'utente di Symantec Backup Exec System Recovery Granular Restore Option Manuale dell'utente di Symantec Backup Exec System Recovery Granular Restore Option Il software descritto nel presente

Dettagli

FileMaker Server 13. Guida introduttiva

FileMaker Server 13. Guida introduttiva FileMaker Server 13 Guida introduttiva 2007-2013 FileMaker, Inc. Tutti i diritti riservati. FileMaker, Inc. 5201 Patrick Henry Drive Santa Clara, California 95054 Stati Uniti FileMaker e Bento sono marchi

Dettagli

Per Iniziare con Parallels Desktop 10

Per Iniziare con Parallels Desktop 10 Per Iniziare con Parallels Desktop 10 Copyright 1999-2014 Parallels IP Holdings GmbH e i suoi affiliati. Tutti i diritti riservati. Parallels IP Holdings GmbH Vordergasse 59 8200 Schaffhausen Svizzera

Dettagli

Virtualizzazione e installazione Linux

Virtualizzazione e installazione Linux Virtualizzazione e installazione Linux Federico De Meo, Davide Quaglia, Simone Bronuzzi Lo scopo di questa esercitazione è quello di introdurre il concetto di virtualizzazione, di creare un ambiente virtuale

Dettagli

Manuale Utente. S e m p l i c e m e n t e D a t i M i g l i o r i!

Manuale Utente. S e m p l i c e m e n t e D a t i M i g l i o r i! Manuale Utente S e m p l i c e m e n t e D a t i M i g l i o r i! INDICE INDICE... 3 INTRODUZIONE... 3 Riguardo questo manuale...3 Informazioni su VOLT 3 Destinatari 3 Software Richiesto 3 Novità su Volt...3

Dettagli

Acronis Backup & Recovery 10 Server for Windows Acronis Backup & Recovery 10 Workstation

Acronis Backup & Recovery 10 Server for Windows Acronis Backup & Recovery 10 Workstation Acronis Backup & Recovery 10 Server for Windows Acronis Backup & Recovery 10 Workstation Guida introduttiva 1 Informazioni sul documento Questo documento descrive come installare e iniziare ad utilizzare

Dettagli

ApplicationServer XG Versione 11. Ultimo aggiornamento: 10.09.2013

ApplicationServer XG Versione 11. Ultimo aggiornamento: 10.09.2013 ApplicationServer XG Versione 11 Ultimo aggiornamento: 10.09.2013 Indice Indice... i Introduzione a 2X ApplicationServer... 1 Cos'è 2X ApplicationServer?... 1 Come funziona?... 1 Su questo documento...

Dettagli

Talento LAB 4.1 - UTILIZZARE FTP (FILE TRANSFER PROTOCOL) L'UTILIZZO DI ALTRI SERVIZI INTERNET. In questa lezione imparerete a:

Talento LAB 4.1 - UTILIZZARE FTP (FILE TRANSFER PROTOCOL) L'UTILIZZO DI ALTRI SERVIZI INTERNET. In questa lezione imparerete a: Lab 4.1 Utilizzare FTP (File Tranfer Protocol) LAB 4.1 - UTILIZZARE FTP (FILE TRANSFER PROTOCOL) In questa lezione imparerete a: Utilizzare altri servizi Internet, Collegarsi al servizio Telnet, Accedere

Dettagli

Arcserve Replication and High Availability

Arcserve Replication and High Availability Arcserve Replication and High Availability Guida operativa per Oracle Server per Windows r16.5 La presente documentazione, che include il sistema di guida in linea integrato e materiale distribuibile elettronicamente

Dettagli

Seagate Access per Personal Cloud Manuale utente

Seagate Access per Personal Cloud Manuale utente Seagate Access per Personal Cloud Manuale utente 2015 Seagate Technology LLC. Tutti i diritti riservati. Seagate, Seagate Technology, il logo Wave e FreeAgent sono marchi depositati o marchi registrati

Dettagli

Per iniziare con Parallels Desktop 9

Per iniziare con Parallels Desktop 9 Per iniziare con Parallels Desktop 9 Copyright 1999-2013 Parallels Holdings, Ltd. and its affiliates. All rights reserved. Parallels IP Holdings GmbH. Vordergasse 59 CH8200 Schaffhausen Switzerland Tel:

Dettagli

Manuale installazione DiKe Util

Manuale installazione DiKe Util Manuale installazione DiKe Util Andare sul sito Internet: www.firma.infocert.it Cliccare su software nella sezione rossa INSTALLAZIONE: comparirà la seguente pagina 1 Selezionare, nel menu di sinistra,

Dettagli

FileMaker Server 13. Guida di FileMaker Server

FileMaker Server 13. Guida di FileMaker Server FileMaker Server 13 Guida di FileMaker Server 2010-2013 FileMaker, Inc. Tutti i diritti riservati. FileMaker, Inc. 5201 Patrick Henry Drive Santa Clara, California 95054 Stati Uniti FileMaker e Bento sono

Dettagli

Manuale di installazione. Data Protector Express. Hewlett-Packard Company

Manuale di installazione. Data Protector Express. Hewlett-Packard Company Manuale di installazione Data Protector Express Hewlett-Packard Company ii Manuale di installazione di Data Protector Express. Copyright Marchi Copyright 2005 Hewlett-Packard Limited. Ottobre 2005 Numero

Dettagli

iphone in azienda Guida alla configurazione per gli utenti

iphone in azienda Guida alla configurazione per gli utenti iphone in azienda Guida alla configurazione per gli utenti iphone è pronto per le aziende. Supporta Microsoft Exchange ActiveSync, così come servizi basati su standard, invio e ricezione di e-mail, calendari

Dettagli

HORIZON SQL CONFIGURAZIONE DI RETE

HORIZON SQL CONFIGURAZIONE DI RETE 1-1/9 HORIZON SQL CONFIGURAZIONE DI RETE 1 CARATTERISTICHE DI UN DATABASE SQL...1-2 Considerazioni generali... 1-2 Concetto di Server... 1-2 Concetto di Client... 1-2 Concetto di database SQL... 1-2 Vantaggi...

Dettagli

Testi della Guida introduttiva a cura di Martin Ley. Revisione e controllo qualità: Cristina Bachmann, Heiko Bischoff, Marion Bröer, Sabine Pfeifer,

Testi della Guida introduttiva a cura di Martin Ley. Revisione e controllo qualità: Cristina Bachmann, Heiko Bischoff, Marion Bröer, Sabine Pfeifer, Guida Introduttiva Testi della Guida introduttiva a cura di Martin Ley. Revisione e controllo qualità: Cristina Bachmann, Heiko Bischoff, Marion Bröer, Sabine Pfeifer, Heike Schilling. Data di rilascio:

Dettagli

Acronis Compute with Confidence, Acronis Startup Recovery Manager, Acronis Active Restore ed il logo Acronis sono marchi di proprietà di Acronis, Inc.

Acronis Compute with Confidence, Acronis Startup Recovery Manager, Acronis Active Restore ed il logo Acronis sono marchi di proprietà di Acronis, Inc. Copyright Acronis, Inc., 2000-2011.Tutti i diritti riservati. Acronis e Acronis Secure Zone sono marchi registrati di Acronis, Inc. Acronis Compute with Confidence, Acronis Startup Recovery Manager, Acronis

Dettagli

Manuale - TeamViewer 6.0

Manuale - TeamViewer 6.0 Manuale - TeamViewer 6.0 Revision TeamViewer 6.0 9947c Indice Indice 1 Ambito di applicazione... 1 1.1 Informazioni su TeamViewer... 1 1.2 Le nuove funzionalità della Versione 6.0... 1 1.3 Funzioni delle

Dettagli

MEGA Process. Manuale introduttivo

MEGA Process. Manuale introduttivo MEGA Process Manuale introduttivo MEGA 2009 SP4 1ª edizione (giugno 2010) Le informazioni contenute nel presente documento possono essere modificate senza preavviso e non costituiscono in alcun modo un

Dettagli

SISSI IN RETE. Quick Reference guide guida di riferimento rapido

SISSI IN RETE. Quick Reference guide guida di riferimento rapido SISSI IN RETE Quick Reference guide guida di riferimento rapido Indice generale Sissi in rete...3 Introduzione...3 Architettura Software...3 Installazione di SISSI in rete...3 Utilizzo di SISSI in Rete...4

Dettagli

Strumenti 3D per SMART Notebook 11.1. Manuale dell'utente

Strumenti 3D per SMART Notebook 11.1. Manuale dell'utente Strumenti 3D per SMART Notebook 11.1 Manuale dell'utente Registrazione del prodotto Se si registra il prodotto SMART, si verrà informati delle nuove funzionalità e aggiornamenti software disponibili. Registrazione

Dettagli

Introduzione a Puppy Linux: installazione su una chiavetta USB

Introduzione a Puppy Linux: installazione su una chiavetta USB Introduzione a Puppy Linux: installazione su una chiavetta USB Alex Gotev 1 Contenuti Che cos'è Puppy Linux? Come posso averlo? Come si avvia? Che programmi include? Installazione su Chiavetta USB Domande

Dettagli

1 Stampanti HP Deskjet 6500 series

1 Stampanti HP Deskjet 6500 series 1 Stampanti HP Deskjet 6500 series Per trovare la risposta a una domanda, fare clic su uno dei seguenti argomenti: HP Deskjet 6540-50 series Avvisi Funzioni speciali Introduzione Collegamento alla stampante

Dettagli

GUIDA DELL UTENTE IN RETE

GUIDA DELL UTENTE IN RETE GUIDA DELL UTENTE IN RETE Memorizza registro di stampa in rete Versione 0 ITA Definizione delle note Nella presente Guida dell'utente viene utilizzata la seguente icona: Le note spiegano come intervenire

Dettagli

MANUALE Gest-L VERSIONE 3.2.3

MANUALE Gest-L VERSIONE 3.2.3 MANUALE Gest-L VERSIONE 3.2.3 Installazione GEST-L 4 Versione per Mac - Download da www.system-i.it 4 Versione per Mac - Download da Mac App Store 4 Versione per Windows 4 Prima apertura del programma

Dettagli

TeamViewer 7 Manuale Controllo remoto

TeamViewer 7 Manuale Controllo remoto TeamViewer 7 Manuale Controllo remoto TeamViewer GmbH Kuhnbergstraße 16 D-73037 Göppingen teamviewer.com Indice 1 Informazioni su TeamViewer... 5 1.1 Informazioni sul software... 5 1.2 Informazioni sul

Dettagli

minilector/usb Risoluzione dei problemi più comuni di malfunzionamento

minilector/usb Risoluzione dei problemi più comuni di malfunzionamento minilector/usb minilector/usb...1 Risoluzione dei problemi più comuni di malfunzionamento...1 1. La segnalazione luminosa (led) su minilector lampeggia?... 1 2. Inserendo una smartcard il led si accende

Dettagli

Se il corso non si avvia

Se il corso non si avvia Se il corso non si avvia Ci sono quattro possibili motivi per cui questo corso potrebbe non avviarsi correttamente. 1. I popup Il corso parte all'interno di una finestra di popup attivata da questa finestra

Dettagli

Ambienti supportati. Configurazione della stampante di rete. Stampa. Gestione della carta. Manutenzione. Risoluzione dei problemi.

Ambienti supportati. Configurazione della stampante di rete. Stampa. Gestione della carta. Manutenzione. Risoluzione dei problemi. I server di stampa vengono utilizzati per collegare le stampanti alle reti. In tal modo, più utenti possono accedere alle stampanti dalle proprie workstation, condividendo sofisticate e costose risorse.

Dettagli

Guida del client per Symantec Endpoint Protection e Symantec Network Access Control

Guida del client per Symantec Endpoint Protection e Symantec Network Access Control Guida del client per Symantec Endpoint Protection e Symantec Network Access Control Guida del client per Symantec Endpoint Protection e Symantec Network Access Control Il software descritto nel presente

Dettagli

Guida all'installazione rapida di scansione su e-mail

Guida all'installazione rapida di scansione su e-mail Xerox WorkCentre M118i Guida all'installazione rapida di scansione su e-mail 701P42705 Questa guida fornisce un riferimento rapido per l'impostazione della funzione Scansione su e-mail su Xerox WorkCentre

Dettagli

GFI Product Manual. Manuale per il client fax

GFI Product Manual. Manuale per il client fax GFI Product Manual Manuale per il client fax http://www.gfi.com info@gfi.com Le informazioni contenute nel presente documento sono soggette a modifiche senza preavviso. Le società, i nomi e i dati utilizzati

Dettagli

Installazione di GFI Network Server Monitor

Installazione di GFI Network Server Monitor Installazione di GFI Network Server Monitor Requisiti di sistema I computer che eseguono GFI Network Server Monitor richiedono: i sistemi operativi Windows 2000 (SP4 o superiore), 2003 o XP Pro Windows

Dettagli

TeamViewer 8 Manuale Controllo remoto

TeamViewer 8 Manuale Controllo remoto TeamViewer 8 Manuale Controllo remoto Rev 8.0-12/2012 TeamViewer GmbH Kuhnbergstraße 16 D-73037 Göppingen www.teamviewer.com Indice 1 Informazioni su TeamViewer... 6 1.1 Informazioni sul software... 6

Dettagli

Uso della Guida Informazioni sulle funzioni della Guida incorporate Uso della Guida Uso della finestra Come fare per Uso di altre funzioni di supporto

Uso della Guida Informazioni sulle funzioni della Guida incorporate Uso della Guida Uso della finestra Come fare per Uso di altre funzioni di supporto Uso della Guida Informazioni sulle funzioni della Guida incorporate Uso della Guida Uso della finestra Come fare per Uso di altre funzioni di supporto Informazioni sulle funzioni della Guida incorporate

Dettagli

Guida rapida Vodafone Internet Key K4607-Z. Progettata da Vodafone

Guida rapida Vodafone Internet Key K4607-Z. Progettata da Vodafone Guida rapida Vodafone Internet Key K4607-Z Progettata da Vodafone Benvenuti nel mondo della comunicazione in mobilità 1 Benvenuti 2 Impostazione della Vodafone Internet Key 4 Windows 7, Windows Vista,

Dettagli

Cross Software ltd Malta Pro.Sy.T Srl. Il gestionale come l'avete sempre sognato... Pag. 1

Cross Software ltd Malta Pro.Sy.T Srl. Il gestionale come l'avete sempre sognato... Pag. 1 Il gestionale come l'avete sempre sognato... Pag. 1 Le funzionalità di X-Cross La sofisticata tecnologia di CrossModel, oltre a permettere di lavorare in Internet come nel proprio ufficio e ad avere una

Dettagli

Installare e configurare Easy Peasy (Ubuntu Eee) su Asus Eee PC mini howto

Installare e configurare Easy Peasy (Ubuntu Eee) su Asus Eee PC mini howto Installare e configurare Easy Peasy (Ubuntu Eee) su Asus Eee PC mini howto Augusto Scatolini (webmaster@comunecampagnano.it) Ver. 1.0 (marzo 2009) ultimo aggiornamento aprile 2009 Easy Peasy è una distribuzione

Dettagli

IMPOSTARE UNA MASCHERA CHE SI APRE AUTOMATICAMENTE

IMPOSTARE UNA MASCHERA CHE SI APRE AUTOMATICAMENTE IMPOSTARE UNA MASCHERA CHE SI APRE AUTOMATICAMENTE Access permette di specificare una maschera che deve essere visualizzata automaticamente all'apertura di un file. Vediamo come creare una maschera di

Dettagli

Guida pratica di base

Guida pratica di base Adolfo Catelli Guida pratica di base Windows XP Professional Dicembre 2008 Sommario Accedere a Windows XP 4 Avviare Windows XP 4 Uscire da Windows XP 5 L interfaccia utente di Windows XP 6 Il desktop di

Dettagli

Corso di Alfabetizzazione Informatica

Corso di Alfabetizzazione Informatica Corso di Alfabetizzazione Informatica Scopo di questo corso, vuole essere quello di fornire ad ognuno dei partecipanti, indipendentemente dalle loro precedenti conoscenze informatiche, l apprendimento

Dettagli

NAS 208 WebDAV Un'alternativa sicura per la condivisione di file su FTP

NAS 208 WebDAV Un'alternativa sicura per la condivisione di file su FTP NAS 208 WebDAV Un'alternativa sicura per la condivisione di file su FTP Eseguire il collegamento al NAS tramite WebDAV A S U S T O R C O L L E G E OBIETTIVI DEL CORSO Al termine di questo corso si dovrebbe

Dettagli

Samsung Data Migration v2.6 Introduzione e Guida all'installazione

Samsung Data Migration v2.6 Introduzione e Guida all'installazione Samsung Data Migration v2.6 Introduzione e Guida all'installazione 2013. 12 (Revisione 2.6.) Esclusione di responsabilità legale SAMSUNG ELECTRONICS SI RISERVA IL DIRITTO DI MODIFICARE I PRODOTTI, LE INFORMAZIONI

Dettagli

MANUALE UTENTE DEL SOFTWARE DI GESTIONE DEGLI ART. SDVR040A/SDVR080A/SDVR160A

MANUALE UTENTE DEL SOFTWARE DI GESTIONE DEGLI ART. SDVR040A/SDVR080A/SDVR160A MANUALE UTENTE DEL SOFTWARE DI GESTIONE DEGLI ART. SDVR040A/SDVR080A/SDVR160A Leggere attentamente questo manuale prima dell utilizzo e conservarlo per consultazioni future Via Don Arrigoni, 5 24020 Rovetta

Dettagli

I.Stat Guida utente Versione 1.7 Dicembre 2010

I.Stat Guida utente Versione 1.7 Dicembre 2010 I.Stat Guida utente Versione 1.7 Dicembre 2010 1 Sommario INTRODUZIONE 3 I concetti principali di I.Stat 4 Organizzazione dei dati 4 Ricerca 5 GUIDA UTENTE 6 Per iniziare 6 Selezione della lingua 7 Individuazione

Dettagli

Guida utente di Seagate Central

Guida utente di Seagate Central Guida utente di Seagate Central Modello SRN01C Guida utente di Seagate Central 2014 Seagate Technology LLC. Tutti i diritti riservati. Seagate, Seagate Technology, il logo Wave e Seagate Media sono marchi

Dettagli

TeamViewer 8 Manuale Meeting

TeamViewer 8 Manuale Meeting TeamViewer 8 Manuale Meeting Rev 8.0-12/2012 TeamViewer GmbH Kuhnbergstraße 16 D-73037 Göppingen www.teamviewer.com Indice 1 Informazioni su TeamViewer... 5 1.1 Informazioni sul software... 5 1.2 Informazioni

Dettagli

Gestione posta elettronica (versione 1.1)

Gestione posta elettronica (versione 1.1) Gestione posta elettronica (versione 1.1) Premessa La presente guida illustra le fasi da seguire per una corretta gestione della posta elettronica ai fini della protocollazione in entrata delle mail (o

Dettagli

SOLUZIONI PER ANOMALIE RISCONTRATE NELL USO DELLA PROCEDURA ON-LINE IMPOSSIBILITA DI ACCEDERE NELLA PROCEDURA ON-LINE

SOLUZIONI PER ANOMALIE RISCONTRATE NELL USO DELLA PROCEDURA ON-LINE IMPOSSIBILITA DI ACCEDERE NELLA PROCEDURA ON-LINE SOLUZIONI PER ANOMALIE RISCONTRATE NELL USO DELLA PROCEDURA ON-LINE IMPOSSIBILITA DI ACCEDERE NELLA PROCEDURA ON-LINE ESEGUIRE: MENU STRUMENTI ---- OPZIONI INTERNET --- ELIMINA FILE TEMPORANEI --- SPUNTARE

Dettagli

Bitdefender Total Security 2015 Manuale d'uso

Bitdefender Total Security 2015 Manuale d'uso MANUALE D'USO Bitdefender Total Security 2015 Manuale d'uso Data di pubblicazione 20/10/2014 Diritto d'autore 2014 Bitdefender Avvertenze legali Tutti i diritti riservati. Nessuna parte di questo manuale

Dettagli

Access Point WiFi Powerline 500 XWNB5201 - Guida all installazione

Access Point WiFi Powerline 500 XWNB5201 - Guida all installazione Access Point WiFi Powerline 500 XWNB5201 - Guida all installazione Assistenza tecnica Grazie per aver scelto i prodotti NETGEAR. Una volta completata l'installazione del dispositivo, individuare il numero

Dettagli

WINDOWS - Comandi rapidi da tastiera più utilizzati.

WINDOWS - Comandi rapidi da tastiera più utilizzati. WINDOWS - Comandi rapidi da tastiera più utilizzati. La prima colonna indica il tasto da premere singolarmente e poi rilasciare. La seconda e terza colonna rappresenta la combinazione dei i tasti da premere

Dettagli

Guida alla scansione su FTP

Guida alla scansione su FTP Guida alla scansione su FTP Per ottenere informazioni di base sulla rete e sulle funzionalità di rete avanzate della macchina Brother, consultare la uu Guida dell'utente in rete. Per ottenere informazioni

Dettagli

Schema Tipologia a Stella

Schema Tipologia a Stella Cos'e' esattamente una rete! Una LAN (Local Area Network) è un insieme di dispositivi informatici collegati fra loro, che utilizzano un linguaggio che consente a ciascuno di essi di scambiare informazioni.

Dettagli

Acronis Backup & Recovery 11. Affidabilità dei dati un requisito essenziale

Acronis Backup & Recovery 11. Affidabilità dei dati un requisito essenziale Protezio Protezione Protezione Protezione di tutti i dati in ogni momento Acronis Backup & Recovery 11 Affidabilità dei dati un requisito essenziale I dati sono molto più che una serie di uno e zero. Sono

Dettagli

Istruzioni per l uso Guida software

Istruzioni per l uso Guida software Istruzioni per l uso Guida software Leggere subito Manuali per questa stampante...8 Preparazione per la stampa Installazione rapida...9 Conferma del metodo di connessione...11 Connessione di rete...11

Dettagli

Come installare e configurare il software FileZilla

Come installare e configurare il software FileZilla Come utilizzare FileZilla per accedere ad un server FTP Con questo tutorial verrà mostrato come installare, configurare il software e accedere ad un server FTP, come ad esempio quello dedicato ai siti

Dettagli

CA Process Automation

CA Process Automation CA Process Automation Glossario Release 04.2.00 La presente documentazione, che include il sistema di guida in linea integrato e materiale distribuibile elettronicamente (d'ora in avanti indicata come

Dettagli

Uso del computer e gestione dei file

Uso del computer e gestione dei file 1 di 1 Uso del computer e gestione dei file Argomenti trattati: Sistema operativo Microsoft Windows: interfaccia grafica e suoi elementi di base Avvio e chiusura di Windows Le FINESTRE e la loro gestione:

Dettagli

Database Manager Guida utente DMAN-IT-01/09/10

Database Manager Guida utente DMAN-IT-01/09/10 Database Manager Guida utente DMAN-IT-01/09/10 Le informazioni contenute in questo manuale di documentazione non sono contrattuali e possono essere modificate senza preavviso. La fornitura del software

Dettagli

PROVINCIA AUTONOMA DI TRENTO

PROVINCIA AUTONOMA DI TRENTO PROVINCIA AUTONOMA DI TRENTO Microsoft Windows 30/10/2014 Questo manuale fornisce le istruzioni per l'utilizzo della Carta Provinciale dei Servizi e del lettore di smart card Smarty sui sistemi operativi

Dettagli

Calc è il programma per la gestione di fogli di calcolo della suite OpenOffice.org.

Calc è il programma per la gestione di fogli di calcolo della suite OpenOffice.org. Calc è il programma per la gestione di fogli di calcolo della suite OpenOffice.org. Nuovo documento Anteprima di stampa Annulla Galleria Apri Controllo ortografico Ripristina Sorgente dati Salva Controllo

Dettagli

ATLAS 2.X IL MANAGER NON SI AVVIA

ATLAS 2.X IL MANAGER NON SI AVVIA ATLAS 2.X IL MANAGER NON SI AVVIA Avvio di Atlas 2.x sul server CONTESTO La macchina deve rispecchiare le seguenti caratteristiche MINIME di sistema: Valori MINIMI per Server di TC con 10 postazioni d'esame

Dettagli

SERVER VIDEO 1-PORTA H.264

SERVER VIDEO 1-PORTA H.264 SERVER VIDEO 1-PORTA H.264 MANUALE UTENTE DN-16100 SALVAGUARDIA IMPORTANTE Tutti i prodotti senza piombo offerti dall'azienda sono a norma con i requisiti della legge Europea sulla restrizione per l'uso

Dettagli

Invio di SMS con FOCUS 10

Invio di SMS con FOCUS 10 Sommario I Sommario 1 1 2 Attivazione del servizio 1 3 Server e-service 3 4 Scheda anagrafica 4 4.1 Occhiale... pronto 7 4.2 Fornitura... LAC pronta 9 4.3 Invio SMS... da Carico diretto 10 5 Videoscrittura

Dettagli

AGGIORNAMENTO PROTOCOLLO VERSIONE 3.9.0

AGGIORNAMENTO PROTOCOLLO VERSIONE 3.9.0 AGGIORNAMENTO PROTOCOLLO VERSIONE 3.9.0 Con questo aggiornamento sono state implementate una serie di funzionalità concernenti il tema della dematerializzazione e della gestione informatica dei documenti,

Dettagli

Introduzione ad Access

Introduzione ad Access Introduzione ad Access Luca Bortolussi Dipartimento di Matematica e Informatica Università degli studi di Trieste Access E un programma di gestione di database (DBMS) Access offre: un supporto transazionale

Dettagli

Advanced Features Guide

Advanced Features Guide Phaser 8560 color printer Advanced Features Guide Guide des Fonctions Avancées Guida alle Funzioni Avanzate Handbuch zu Erweiterten Funktionen Guía de Características Avanzadas Guia de Recursos Avançados

Dettagli

CA Asset Portfolio Management

CA Asset Portfolio Management CA Asset Portfolio Management Guida all'implementazione Versione 12.8 La presente documentazione, che include il sistema di guida in linea integrato e materiale distribuibile elettronicamente (d'ora in

Dettagli

Installazione ed attivazione della "SUITE OFFIS" versione SERVER

Installazione ed attivazione della SUITE OFFIS versione SERVER Installazione ed attivazione della "SUITE OFFIS" versione SERVER Premessa La versione server di OFFIS può essere installata e utilizzata indifferentemente da PC/Win o Mac/Osx e consente l'accesso contemporaneo

Dettagli

Guida Dell di base all'acquisto dei server

Guida Dell di base all'acquisto dei server Guida Dell di base all'acquisto dei server Per le piccole aziende che dispongono di più computer è opportuno investire in un server che aiuti a garantire la sicurezza e l'organizzazione dei dati, consentendo

Dettagli

Configurazione Zimbra mail per accedere alla propria casella di posta tramite il browser.

Configurazione Zimbra mail per accedere alla propria casella di posta tramite il browser. Configurazione Zimbra mail per accedere alla propria casella di posta tramite il browser. Se vogliamo accedere alla nostra casella di posta elettronica unipg.it senza usare un client di posta (eudora,

Dettagli

Client di Posta Elettronica PECMailer

Client di Posta Elettronica PECMailer Client di Posta Elettronica PECMailer PECMailer è un semplice ma completo client di posta elettronica, ovvero un programma che consente di gestire la composizione, la trasmissione, la ricezione e l'organizzazione

Dettagli

Garmin Dash Cam 10/20 Manuale Utente

Garmin Dash Cam 10/20 Manuale Utente Garmin Dash Cam 10/20 Manuale Utente Dicembre 2013 190-01711-31_0A Stampato a Taiwan Tutti i diritti riservati. Ai sensi delle norme sul copyright, non è consentito copiare integralmente o parzialmente

Dettagli

C O M E I N I Z I A R E A U S A R E U N T A B L E T A N D R O I D

C O M E I N I Z I A R E A U S A R E U N T A B L E T A N D R O I D C O M E I N I Z I A R E A U S A R E U N T A B L E T A N D R O I D Se avete un tablet android, ma non avete la minima idea di come accenderlo, usarlo e avviarlo, seguite queste nostre indicazioni 1. ATTIVAZIONE

Dettagli

File Leggimi relativo a Quark Licensing Administrator 4.5.0.2

File Leggimi relativo a Quark Licensing Administrator 4.5.0.2 File Leggimi relativo a Quark Licensing Administrator 4.5.0.2 INDICE Indice File Leggimi relativo a Quark Licensing Administrator 4.5.0.2...4 Requisiti di sistema: QLA Server...5 Requisiti di sistema:

Dettagli

GESTIONE DELLA E-MAIL

GESTIONE DELLA E-MAIL GESTIONE DELLA E-MAIL Esistono due metodologie, completamente diverse tra loro, in grado di consentire la gestione di più caselle di Posta Elettronica: 1. tramite un'interfaccia Web Mail; 2. tramite alcuni

Dettagli

Forerunner. 10 Manuale Utente. Luglio 2013 190-01472-31_0C Stampato a Taiwan

Forerunner. 10 Manuale Utente. Luglio 2013 190-01472-31_0C Stampato a Taiwan Forerunner 10 Manuale Utente Luglio 2013 190-01472-31_0C Stampato a Taiwan Tutti i diritti riservati. Ai sensi delle norme sul copyright, non è consentito copiare integralmente o parzialmente il presente

Dettagli

Guida alla gestione dei File in Aulaweb 2.0

Guida alla gestione dei File in Aulaweb 2.0 Guida alla gestione dei File in Aulaweb 2.0 Università degli Studi di Genova Versione 1 Come gestire i file in Moodle 2 Nella precedente versione di Aulaweb, basata sul software Moodle 1.9, tutti i file

Dettagli

FileMaker Server 13. Pubblicazione Web personalizzata con PHP

FileMaker Server 13. Pubblicazione Web personalizzata con PHP FileMaker Server 13 Pubblicazione Web personalizzata con PHP 2007-2013 FileMaker, Inc. Tutti i diritti riservati. FileMaker, Inc. 5201 Patrick Henry Drive Santa Clara, California 95054 Stati Uniti FileMaker

Dettagli

La procedura di registrazione prevede cinque fasi: Fase 4 Conferma

La procedura di registrazione prevede cinque fasi: Fase 4 Conferma Guida Categoria alla registrazione StockPlan Connect Il sito web StockPlan Connect di Morgan Stanley consente di accedere e di gestire online i piani di investimento azionario. Questa guida offre istruzioni

Dettagli

Funzioni di base. Manualino OE6. Outlook Express 6

Funzioni di base. Manualino OE6. Outlook Express 6 Manualino OE6 Microsoft Outlook Express 6 Outlook Express 6 è un programma, incluso nel browser di Microsoft Internet Explorer, che ci permette di inviare e ricevere messaggi di posta elettronica. È gratuito,

Dettagli

Le novità di QuarkXPress 10

Le novità di QuarkXPress 10 Le novità di QuarkXPress 10 INDICE Indice Le novità di QuarkXPress 10...3 Motore grafico Xenon...4 Interfaccia utente moderna e ottimizzata...6 Potenziamento della produttività...7 Altre nuove funzionalità...10

Dettagli

MATRICE DELLE FUNZIONI DI DRAGON NATURALLYSPEAKING 12 CONFRONTO TRA EDIZIONI DEL PRODOTTO

MATRICE DELLE FUNZIONI DI DRAGON NATURALLYSPEAKING 12 CONFRONTO TRA EDIZIONI DEL PRODOTTO MATRICE DELLE FUNZIONI DI DRAGON NATURALLYSPEAKING 12 CONFRONTO TRA EDIZIONI DEL PRODOTTO Precisione del riconoscimento Velocità di riconoscimento Configurazione del sistema Correzione Regolazione della

Dettagli

MINI GUIDA SINTETICA per l uso della lavagna interattiva multimediale

MINI GUIDA SINTETICA per l uso della lavagna interattiva multimediale MINI GUIDA SINTETICA per l uso della lavagna interattiva multimediale InterWrite SchoolBoard è un software per lavagna elettronica di facile utilizzo. Può essere adoperata anche da studenti diversamente

Dettagli

Manuale dell'amministratore

Manuale dell'amministratore Manuale dell'amministratore di LapLink Host 2 Introduzione a LapLink Host 4 Requisiti per LapLink Host 6 Esecuzione dell'installazione silent di LapLink Host 8 Modifica del file di procedura per l'installazione

Dettagli

POLAR WEBSYNC PER UTENTI POLARPERSONALTRAINER.COM

POLAR WEBSYNC PER UTENTI POLARPERSONALTRAINER.COM POLAR WEBSYNC PER UTENTI POLARPERSONALTRAINER.COM È possibile trasferire i dati tra il training computer e il servizio web polarpersonaltrainer.com web con il software Polar WebSync 2.x e l'unità di trasferimento

Dettagli

MANUALE GESTIONE DELLE UTENZE - PORTALE ARGO (VERS. 2.1.0)

MANUALE GESTIONE DELLE UTENZE - PORTALE ARGO (VERS. 2.1.0) Indice generale PREMESSA... 2 ACCESSO... 2 GESTIONE DELLE UTENZE... 3 DATI DELLA SCUOLA... 6 UTENTI...7 LISTA UTENTI... 8 CREA NUOVO UTENTE...8 ABILITAZIONI UTENTE...9 ORARI D'ACCESSO... 11 DETTAGLIO UTENTE...

Dettagli

HP Deskjet 3070 B611 All-in-One series

HP Deskjet 3070 B611 All-in-One series HP Deskjet 3070 B611 All-in-One series Sommario 1 Procedure...3 2 Conoscere l'unità HP All-in-One Parti della stampante...5 Funzioni del pannello di controllo...6 Impostazioni wireless...6 Spie di stato...7

Dettagli