Città di Acquapendente. Acquapendente, città dei Pugnaloni. La Via Francigena. in Acquapendente VITER. Guida del pellegrino

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Città di Acquapendente. Acquapendente, città dei Pugnaloni. La Via Francigena. in Acquapendente VITER. Guida del pellegrino"

Transcript

1 Città di Acquapendente Acquapendente, città dei Pugnaloni La Via Francigena in Acquapendente MON ACQU AP PROC ENO TEFIA ENDE S. LOR NTE ENZO NUOV BOLS O ENA SCON E VITER BO Guida del pellegrino

2 Caro pellegrino benvenuto ad Acquapendente. In queste poche pagine, abbiamo cercato di condensare tutte le informazioni utili che ti potranno servire per muoverti ad Acquapendente e trovare le strutture di cui potresti aver bisogno. Non esitare a segnalarci carenze o inesattezze. Potranno essere utili a tutti i pellegrini che verranno dopo di te. Buona permanenza! La Via Francigena ha sempre rappresentato per Acquapendente una straordinaria risorsa dal punto di vista spirituale come opportunità di arricchimento della persona, dal punto di vista culturale come momento di incontro con persone provenienti da paesi diversi, dal punto di vista commerciale come occasione di scambio di merci e prodotti di tutta Europa. Lo stesso sviluppo urbanistico della città è stato ampiamente influenzato dal passaggio dell antica direttrice che ha visto nascere nei secoli pievi, abbazie, ospizi e locande proprio lungo il suo tracciato. Originariamente il tratto urbano della Via Francigena non corrispondeva all attuale. I pellegrini, infatti, entrando da Porta della Ripa, percorrevano quella che è l attuale via Rugarella per ritrovarsi sull odierna piazza principale, intitolata al chirurgo e anatomista aquesiano Girolamo Fabrizi, coetaneo e INDICE dove alloggiare pag. 4 dove mangiare pag. 5 i luoghi della fede pag. 6 carta della città pag. 8 orario S. Messe e apertura chiese pag da visitare in città pag. 12 informazioni utili e credenziali pag da visitare nei dintorni pag. 14 principali eventi anno 2011 pag. 15 amico di Galileo Galilei. Proseguivano poi lungo quella che oggi è via XV Maggio, passando di fronte alla pieve di Santa Vittoria e ancora verso il complesso della cattedrale del Santo Sepolcro, un tempo abbazia benedettina. Di qui, uscivano da Porta Romana, situata nell area che oggi è occupata dalla Torre Julia de Jacopo, in direzione Roma. Nel corso degli anni, il tracciato urbano ha subito delle variazioni, tanto che oggi i moderni pellegrini entrano in città per lo più da Porta Fiorentina e da qui scendendo lungo via Malintoppa, raggiungono via Cesare Battisti e di seguito via Roma, fino alla cattedrale. È interessante notare che le architetture civili e religiose di maggior pregio sorgono tutte lungo questo tratto e che il pellegrino moderno che si trova a passare lungo queste vie non può che restare affascinato dai numerosi luoghi sacri che testimoniano la spiritualità di questa città e dai pregevoli edifici civili che rappresentano importanti vestigia del passato. 3

3 ...dove alloggiare...dove mangiare Ospitalità povera La casa del pellegrino Via Roma, 51 Cell Casa di Lazzaro Convento dei Cappuccini Via dei Cappuccini, 23 Tel Alberghi Aquila d Oro Strada Statale Cassia km. 133 Tel Tel La Ripa Via Cesare Battisti, 161 Tel Tel Toscana P.zza N. Sauro, 5 Tel Tel Il Borgo Via Porta Sant Angelo, 3-1/A Tel Tel Cell Buonumore S. S. Cassia Km. 130 Tel Al Pugnalone Via Cantorrivo, 8 Tel mercoledì chiuso Aquila d Oro S.S. Cassia km 133 Tel giovedì chiuso Il Borgo Via Porta Sant Angelo, 3-1/A Tel Tel Cell La Ripa Via C. Battisti, 61 Tel Tel giovedì sera chiuso Osteria La Quintaluna Via Grotte d Ambrogio, 1 Tel lunedì chiuso Tel domenica sera chiuso La Fraschettina Il Becco Fino Via Marconi, 100 Cell Lo Scarabeo Via Marconi, 28 Tel martedì chiuso Franco Marlo Via Roma, 103 Tel La Rustica Via Cesare Battisti, 53 Tel Seri Bar Pizzeria Piazza della Costituente, 4 Tel A tutta pizza Via Cesare Battisti, 19 Tel Da Willy Via Valle Fossata, 28 Cell dall Aldina P.zza N. Sauro, 5 Tel

4 i luoghi della fede CHIESA DI S. FRANCESCO Originariamente intitolata a S. Maria, venne consacrata nel 1149 da Aldobrandino vescovo di Orvieto. Nel 1253 l abate del S. Sepolcro la concesse ai frati minori conventuali in sostituzione della chiesetta di S. Croce, fuori Porta della Ripa, oramai scomparsa. L edificio, in origine a forme gotiche, venne poi rimaneggiato secondo canoni barocchi. Il campanile fu realizzato tra il 1506 e il 1534 su progetto di Raffaele da Prato. All interno, nel secondo altare di destra, si conserva un crocefisso in legno del XIII secolo attribuito a Lorenzo Maitani mentre, nel secondo altare di sinistra, c è una statua dell Assunta opera del fiammingo Carlos Duames della fine del 600. Nel coro si osserva un ciclo di affreschi raffiguranti la gloria del paradiso con l incoronazione dell Assunta; sul fondo, la canonizzazione di S. Antonio da Padova sulla destra e i funerali del santo sulla sinistra. Il ciclo è firmato F.I.L.A cioè Frater Julius Leonardus Aquipendi, tuttavia è da attribuire a Francesco Nasini che firma altre opere, compresi gli affreschi del chiostro. Dislocate lungo il perimetro della navata si trovano quattordici statue lignee realizzate nel 1751 da Giovanni Bulgarini da Piancastagnaio che rappresentano i dodici apostoli, S. Giuseppe e S. Giovanni Battista. Chiesa di San Francesco affreschi dell abside CHIESA DI S. AGOSTINO La chiesa con il vicino convento furono fondati nel Le antiche forme medioevali sono ancora leggibili sul lato rivolto verso Via Roma, dove muri di tamponatura chiudono le aperture con archi a sesto acuto. L edificio attuale è il risultato di trasformazioni secondo canoni barocchi, avvenute a seguito di un incendio, che lo distrusse completamente l 8 novembre L interno è frutto di recenti restauri e tutte le opere ivi conservate sono successive al disastroso incendio. Il campanile è un rifacimento del XIX secolo. Il convento annesso è stato sede prima di un comando militare poi, dai primi anni del 900, ospita la scuola elementare. BASILICA del S. SEPOLCRO Secondo la leggenda, la fondazione della chiesa avvenne per volere di Matilde di Westfalia ( ). Originariamente a forme medievali, venne ristrutturata durante il XVIII secolo quando, secondo lo stile del barocco settecentesco, vennero interamente ristrutturate la facciata e la navata centrale. Infine, dopo i bombardamenti della seconda guerra mondiale, 6 i lavori di recupero e di restauro le hanno conferito l aspetto odierno. La chiesa presenta una pianta a croce latina, divisa in tre navate da due file di pilastri che differiscono nella forma e nel numero (quattro a sinistra e tre a destra). Sul lato sinistro della navata centrale, sei pannelli di terracotta bronzata, rappresentano i momenti salienti della storia della basilica. In fondo alla navata centrale è collocato un fonte battesimale in travertino, raffigurante i dodici apostoli, datato al XIV secolo e proveniente dalla chiesa di S. Vittoria. Sulla facciata, una grande nicchia accoglie una copia del busto di Innocenzo X il cui originale, opera di Alessandro Algardi risalente al 1652, è conservato presso il Museo della Città. Ai lati della scalinata centrale che conduce al livello superiore dell altare, si trovano due amboni decorati con bassorilievi: quello di sinistra, raffigura l Arcangelo S. Michele in piedi sul drago sconfitto, quello di destra, rappre- Basilica del Santo Sepolcro senta la scena in cui S. Raffaele Arcangelo conduce il piccolo Tobia dal padre cieco per guarirlo. L attribuzione potrebbe indirizzarsi verso Agostino di Duccio ( ). Sul muro di destra, al livello superiore, è possibile ammirare una pala d altare in terracotta invetriata di Jacopo Parissi da Benevento del CRIPTA del S. SEPOLCRO Occupa lo spazio sottostante il transetto e l abside dell omonima cattedrale e presenta una pianta a T divisa da 24 colonne in nove piccole navate. Le deco- Cripta del Santo Sepolcro 7

5 direz. Siena N Informazioni e credenziali Ospitalità per il pellegrino 2. Via Malintoppa Via C. Battisti Chiese o edifici religiosi Edifici storici Fontanelle per il rifornimento d acqua Via Cassia Via Poggio Graziano Via G. Marconi Via Rugarella Via Cantorrivo 5. Piazza G. Fabrizio C.so T. Salimbeni Via Roma 5 Parco Pineta Chiesa e Monastero di Santa Chiara 7. Torrente Quintaluna 2. Chiesa di San Lorenzo 3. Ospedale civile 4. Chiesa di San Francesco 5. Chiesa di San Giuseppe 6. Palazzo Comunale 7. Chiesa di Santo Stefano 8. Chiesa di Santa Vittoria 9. Chiesa di Sant Agostino 10. Casa del Pellegrino Via XV maggio Via G. Matteotti Via del fiore Via XV maggio Via Cassia 13. Via Roma Piazza del Duomo direz. Roma 11. Chiesa di Santa Caterina 12. Convento dei Cappuccini Via dei Cappuccini 13. Palazzo Vescovile - Museo della Città Via Onanese 14. Cattedrale e Cripta del Santo Sepolcro 15. Centro Visite Torre Julia de Jacopo 16. Teatro Boni Convento dei Cappuccini 12.

6 razioni dei capitelli conservano ancora la barbara espressività tipica dell arte romanica e sono dominate da figure zoomorfe che si alternano con grandi varietà di soggetti e forme: uccelli, composizioni vegetali, teste d ariete e volti umani. Il contrasto dei materiali impiegati (tufo e pietra dura), le proporzioni non sempre costanti tra volta e colonne, sembrerebbero suggerire l ipotesi di una costruzione protrattasi nel tempo (X XII secolo ). Al lato della scalinata di accesso, sono visibili resti di affreschi del XIII - XV secolo. Sono riconoscibili una Natività e le figure di S. Caterina d Alessandria e S. Michele Arcangelo. Al centro della cripta, una doppia scalinata scavata nella roccia, permette di raggiungere il sacello che riproduce nelle forme il S. Sepolcro di Gerusalemme. Al suo interno sono custodite alcune piccole pietre incastonate in una lastra di marmo che, secondo la tradizione, sarebbero state bagnate dal sangue di Cristo durante la Passione, come attesta anche l iscrizione sul muro di fronte all apertura del sacello. Statua lignea dedicata alla Madonna del Fiore CHIESA DI S. VITTORIA Ricordata nei documenti dell archivio dell Abbazia di S. Salvatore al monte Amiata a partire dalla metà del IX secolo, come pieve presso il vico Arisa, nel 1588 S. Vittoria figura ancora come chiesa priorale appartenente alla diocesi di Orvieto. Il titolo restò fino al 1649, quando la basilica del S. Sepolcro fu elevata a cattedrale e dichiarata quindi centro di diocesi. L edificio a tre navate presenta una facciata a capanna di ordine tuscanico gigante. L abside, in posizione più elevata, ospita la statua lignea della Madonna del Fiore scolpita da Giovanni Bulgarini di Piancastagnaio. La tradizione vuole che sia costruita col legno del ciliegio miracoloso che fiorì nel lontano Maggio del MONASTERO DI S. CHIARA Sul lato sinistro della strada, l antica cinta muraria nasconde il monastero di clausura di S. Chiara, posto sulla sommità del colle anticamente denominato poggio del Massaro, che ospitava una fortezza a difesa della città. La località veniva infatti chiamata La Cittadella. Nel 1333, l autorità pontificia concesse a fra Tommaso d Acquapendente, padre provinciale dei Minori Conventuali, la facoltà di costruire sul predetto colle un monastero che venne poi destinato a sede della comunità religiosa delle clarisse. CHIESA DI S. LORENZO La chiesa di S. Lorenzo è caratterizzata da due ampie scalinate laterali, che fanno arretrare l edificio di qualche metro Monastero di Santa Chiara rispetto ai caseggiati vicini, nascondendone in parte l odierna facciata e il solenne portale in pietra. In principio l ingresso si trovava sul lato destro dell edificio, dove oggi si apre una piazzetta. Nel 1877 la chiesa fu demolita per essere poi ricostruita su progetto di Guglielmo Meluzzi, l architetto che curò la risistemazione e la costruzione di diversi edifici pubblici del centro storico. L interno della chiesa, ha subito, nel corso degli anni, numerosi restauri, specie in seguito ai bombardamenti della II guerra mondiale. orari s. messe e aperture chiese dal lunedì al venerdì sabato domenica ore 7,30 chiesa di Santa Chiara (apertura: solo per la messa) ore 10,00 chiesa di S. Stefano (apertura: 9-19) ore 18,30 chiesa di S. Stefano ore 7,30 chiesa di Santa Chiara ore 10,00 chiesa di S. Stefano ore 16,00 chiesa di S. Giuseppe (Casa di riposo) ore 18,30 chiesa di S. Agostino (apertura: 9-19) ore 7,30 chiesa di Santa Chiara ore 9,00 chiesa di S. Francesco (apertura: 9-12) ore 10,00* chiesa di S. Agostino ore 11,00 cattedrale (apertura: 9-16) ore 12,00 chiesa di S. Agostino ore 18,30 chiesa di S. Lorenzo (apertura: 9-19) Adorazione eucaristica e confessioni: ogni venerdì ore 16,30 18,30 chiesa di S. Stefano Rosario Madonna di Lourdes: 11 di ogni mese chiesa di S. Lorenzo *dal 1 maggio la messa viene celebrata nella chiesa di S. Vittoria 10 11

7 Archivio Coop. L ape Regina...da visitare in città TEATRO BONI Costruito nel 1802 dalle famiglie Poschini, Taurelli e Cerri, fu chiamato Teatro dell Orto poiché, a quei tempi, nella piazza antistante si trovava un orto di proprietà del vicino convento di Sant Agostino. L interno aveva una galleria e tre ordini di palchi per un totale di trentanove palchetti. Rimase in attività fino al 12 marzo 1869 quando fu dichiarato inagibile per il deterioramento della struttura portante. Nel 1895, su iniziativa del nuovo proprietario Tommaso Boni, il teatro dell Orto venne ristrutturato. L inaugurazione avvenne nel 1897 con la Favorita di G. Donizetti. MUSEO DELLA CITTÀ Collocato in tre sedi espositive, il museo è così articolato. Palazzo Vescovile: collezioni di ceramiche medioevali e rinascimentali rinvenute durante gli scavi di recupero effettuati dalla locale sezione dell Archeoclub d Italia; paramenti sacri risalenti ai secoli XVII XVIII e opere d arte appartenenti a varie chiese locali. All ultimo piano, di recente apertura, una nuova sezione dedicata interamente alla Via Francigena. Torre Julia de Jacopo: raccolta di maiolica arcaica. Chiostro di San Francesco: quadri che vanno dal XV al XIX secolo, dipinti da artisti quali Sano di Pietro e Francesco Nasini, oltre suppellettili sacre. BIBLIOTECA COMUNALE Ospita all interno l Archivio Storico del Comune e dell Ospedale di Acquapendente. Qui è possibile acquistare o visionare testi e guide sulla Via Francigena. La troverete aperta con i seguenti orari: invernale: tutti i pomeriggi dalle ore 15 alle ore 19,30: mercoledì e venerdì anche dalle ore 10 alle ore 13 (sabato ore 9-13) estivo: tutte le mattine dalle ore 10 alle ore 13; martedì e giovedì anche il pomeriggio dalle ore 16 alle ore informazioni utili e credenziali Comune P.zza G. Fabrizio, 17 Tel Fax Corpo Forestale dello Stato Via del Carmine Tel Ospedale Civile, 68 Via C. Battisti, Tel Carabinieri Via del Campo Boario, 8 Tel Farmacia Catocci Via G. Marconi 6, Tel Farmacia Saccarelli Corso T. Salimbeni, 1 Tel Ufficio Postale e sportello bancomat Via Roma, 140 Tel Banca di Credito Cooperativo di Pitigliano - sportello bancomat Via del Fiore, 6 Tel Unicredit Banca di Roma sportello bancomat Via Roma, 142 Tel Monte dei Paschi di Siena sportello bancomat Piazza Oberdan, 2 Tel Banco di Brescia sportello bancomat Via del Rivo, 34 Tel Cassa di Risparmio della Provincia di Viterbo - Banca Intesa sportello bancomat Piazza N. Sauro, 6 Tel CREDENZIALI Centro Visite Riserva Naturale Monte Rufeno e Comune di Acquapendente Torre Julia de Jacopo (ingresso sud della città) Num. verde Ufficio turismo del Comune P.zza G. Fabrizio, 17 referente Sergio Pieri Tel Cell Polizia locale Piazza G. Fabrizio, 9 Tel

8 ...da visitare nei dintorni Torre Alfina (fraz. di Acquapendente) Situato a circa 12 Km dal capoluogo, il borgo si sviluppa intorno al castello da cui ha avuto origine. Da vedere: la pittoresca chiesa di S. Maria Assunta e la chiesa della Madonna del S. Amore; nelle vicinanze anche il bosco del Sasseto. Archivio Museo del Fiore Archivio Riserva Naturale Monte Rufeno Trevinano (fraz. di Acquapendente) Situato a circa 15 Km a nord del capoluogo, è un piccolo centro di probabile origine etrusca. I principali monumenti sono il castello, la chiesa parrocchiale e la chiesa della Madonna della Quercia. Riserva Naturale Monte Rufeno 2892 ettari di natura incontaminata dove poter ammirare splendidi esemplari di uccelli (sono presenti diverse specie di rapaci diurni e notturni) e mammiferi, oltre ad una ricca varietà di fiori e piante. La Riserva è aperta al pubblico e visitabile. Museo del Fiore Situato all interno della Riserva Naturale Monte Rufeno (casale Giardino, fraz. Torre Alfina), è il luogo ideale dove scoprire il mondo del fiore, in un ambiente stimolante e ricco di suggestioni. L ampio parco all esterno renderà ancora più piacevole la visita al Museo. Maggiori info sul sito: 14 Tutti i diritti riservati cartografia: Graphisphaera fotografie: Graphisphaera dove non diversamente indicato testi: sito - Anna Caprasecca per Cooperativa L Ape Regina 15

9 CENTENO graphi phaera Ufficio Turismo Comune di Acquapendente tel Per maggiori informazioni visita il sito

Comunità montana Alta Valtellina - Comune di Sondalo

Comunità montana Alta Valtellina - Comune di Sondalo Comunità montana Alta Valtellina - Comune di Sondalo Sondalo, in Valtellina, 940 metri sul livello del mare, si trova a pochi passi dai grandi centri turistiche dell'alta valle e sorge ai piedi del Parco

Dettagli

COMUNE DI FORESTO SPARSO

COMUNE DI FORESTO SPARSO 1 CHIESA PARROCCHIALE S. MARCO EVANGELISTA Via Roma Ente pubblico Privato X X Adeguata X Libera X Edificata su un precedente edificio religioso (risalente circa al 1337). La nuova chiesa, consacrata nel

Dettagli

Il centro storico di Castellaneta

Il centro storico di Castellaneta Il centro storico di Castellaneta La parte più antica di Castellaneta si trova sul punto più alto, il colle Archinto (241 metri s. l. m.) ed è circondato da due lati dalla gravina. Il centro storico mantiene

Dettagli

Montemagno: cenni storici

Montemagno: cenni storici Montemagno: cenni storici Il paese di Montemagno ha molto probabilmente origini romane piuché si conoscce l esistenza di un villaggio, Manius, presente su questo territorio. Le prime testimonianze scritte

Dettagli

La Facciata. 64 Orvieto. Il Duomo 65

La Facciata. 64 Orvieto. Il Duomo 65 La Facciata Ci vollero tre secoli per scolpire nella pietra, modellare nel bronzo e figurare con tessere di mosaico il volto del Duomo, delineandolo attraverso un articolato programma narrativo incentrato

Dettagli

INFORMAZIONI CLIENTI PRO-TOURIST. Tabella di sconto per l'acquisto di piu' escursioni a persona. Tabella prezzi escursioni e pranzo

INFORMAZIONI CLIENTI PRO-TOURIST. Tabella di sconto per l'acquisto di piu' escursioni a persona. Tabella prezzi escursioni e pranzo INFORMAZIONI CLIENTI PRO-TOURIST Tabella di sconto per l'acquisto di piu' escursioni a persona n ESCURSIONI SCONTO PREZZO FINALE 1-15,00 2 10% 27,00 3 15% 38,00 4 20% 48,00 5 20% 60,00 6 20% 70,00 7 30%

Dettagli

XX GIORNATA FAI DI PRIMAVERA Da 20 anni, ogni volta un Italia mai vista 24 25 marzo 2012 I BENI APERTI NEL MOLISE

XX GIORNATA FAI DI PRIMAVERA Da 20 anni, ogni volta un Italia mai vista 24 25 marzo 2012 I BENI APERTI NEL MOLISE XX GIORNATA FAI DI PRIMAVERA Da 20 anni, ogni volta un Italia mai vista 24 25 marzo 2012 I BENI APERTI NEL MOLISE Con il Patrocinio di:» Le Delegazioni FAI della Regione Molise ringraziano Controllare

Dettagli

CONOSCI LA TUA CITTÀ ANNO SCOLASTICO 2012/13

CONOSCI LA TUA CITTÀ ANNO SCOLASTICO 2012/13 CONOSCI LA TUA CITTÀ ANNO SCOLASTICO 2012/13 NAVATA DI DESTRA IL GARGOYLE IL TIBURIO S. ANDREA BASILICA DI SANT ANDREA IN PIAZZA ROMA Fu edificata tra il 1219 e il 1227 per volere del cardinale Guala Bicchieri.

Dettagli

Patrimonio dell' Umanità dell'unesco SOFIA SILVIA ZAIN TIZIANO

Patrimonio dell' Umanità dell'unesco SOFIA SILVIA ZAIN TIZIANO Patrimonio dell' Umanità dell'unesco SOFIA SILVIA ZAIN TIZIANO Patrimonio dell' Unesco quando e perché Firenze è la città artistica per eccellenza, patria di molti personaggi che hanno fatto la storia

Dettagli

Il Medioevo delle Torri e lo splendore dei Palazzi di Bologna. Dal 6 all 8 novembre 2009

Il Medioevo delle Torri e lo splendore dei Palazzi di Bologna. Dal 6 all 8 novembre 2009 Il Medioevo delle Torri e lo splendore dei Palazzi di Bologna Dal 6 all 8 novembre 2009 PROGRAMMA (soggetto a modifiche per gli orari di apertura dei siti da visitare) Direzione culturale: Prof. Valter

Dettagli

Architettura plateresca

Architettura plateresca SALAMANCA Geografia e storia Geografia 800 m s.l.m. 190.000 abitanti ca. Regione della Castilla y Leon Sulle rive del fiume Tormes È stata colonia romana (rimane il ponte) 712 invasa dagli Arabi e riconquistata

Dettagli

La chiesa, edificio di ieri e di oggi

La chiesa, edificio di ieri e di oggi La chiesa, edificio di ieri e di oggi Verso il III secolo l Ecclesiae domestica si trasforma in Domus Ecclesiae. L edificio ha la forma di un abitazione romana con il piano superiore destinato agli alloggi

Dettagli

La Chiesa Dei Santi Tommaso E Benedetto Bosco Chiesanuova

La Chiesa Dei Santi Tommaso E Benedetto Bosco Chiesanuova La Chiesa Dei Santi Tommaso E Benedetto Bosco Chiesanuova Salienti pietra Facciata Campanile Pietra bianca Bifore vetro Rosone Pietra bianca e vetro Contrafforti pietra rossa chiara Lunetta affresco Portale

Dettagli

150.000,00. Rif 0348. Vecchia Cantina in vendita. www.villecasalirealestate.com/immobile/348/vecchia-cantina-in-vendita

150.000,00. Rif 0348. Vecchia Cantina in vendita. www.villecasalirealestate.com/immobile/348/vecchia-cantina-in-vendita Rif 0348 Vecchia Cantina in vendita www.villecasalirealestate.com/immobile/348/vecchia-cantina-in-vendita 150.000,00 Area Comune Provincia Regione Nazione Torrita di Siena Siena Toscana Italia Superficie

Dettagli

Arezzo, nel susseguirsi naturale delle sue strade, presenta Il

Arezzo, nel susseguirsi naturale delle sue strade, presenta Il Il Cammino del Sacro Arezzo, nel susseguirsi naturale delle sue strade, presenta Il Cammino del Sacro: il Museo diocesano, il Duomo e le altre chiese monumentali della città, tutti straordinariamente ricchi

Dettagli

Centro Storico di Caltanissetta

Centro Storico di Caltanissetta Centro Storico di Caltanissetta L antica città sicana, Caltanissetta, ha il suo centro in Piazza Garibaldi, prima dell Unità d Italia Piazza Ferdinandea in onore al Re Ferdinando II di Borbone È qui che

Dettagli

LA BASILICA DI SAN CESARIO AL SUO INTERNO

LA BASILICA DI SAN CESARIO AL SUO INTERNO LA BASILICA DI SAN CESARIO AL SUO INTERNO L interno della chiesa è di stile basilicale ed è molto suggestivo anche per lo stile spoglio ed essenziale che invita al silenzio e al raccoglimento. La chiesa

Dettagli

CARTA DEI SERVIZI Museo della Città

CARTA DEI SERVIZI Museo della Città CARTA DEI SERVIZI Museo della Città Si costituisce questa carta dei servizi per fornire una corretta informazione a riguardo dei servizi offerti nel rispetto dell'esigenza dell'utenza. Questa carta, ha

Dettagli

ALLEGATO 3. Elemento architettonico: la prospettiva dal Battistero alla Cattedrale nel suo intrecciarsi di linee e percorsi.

ALLEGATO 3. Elemento architettonico: la prospettiva dal Battistero alla Cattedrale nel suo intrecciarsi di linee e percorsi. Elemento architettonico: la prospettiva dal Battistero alla Cattedrale nel suo intrecciarsi di linee e percorsi. 1 2 3 La Cattedrale di Padova La Cattedrale rappresenta il cuore e l espressione più viva

Dettagli

ALLEGATO FOTOGRAFICO DEI BENI CULTURALI

ALLEGATO FOTOGRAFICO DEI BENI CULTURALI - APPROVATO - Progettista: Commissario ad Acta Segretario Comunale: Adottato dal C.C. con delibera n 01 del 29.01.2015 Provvedimento di compatibilità con il PTCP n 20656 del 14.05.2015 Approvato dal Commissario

Dettagli

L'ANGOLO D'ITALIA PIENZA: la città ideale. di Paolo Castellani. febbraio 2011 - GEOMONDO - 19

L'ANGOLO D'ITALIA PIENZA: la città ideale. di Paolo Castellani. febbraio 2011 - GEOMONDO - 19 PIENZA: la città ideale di Paolo Castellani febbraio 2011 - GEOMONDO - 19 Su una collina allungata a dominio della Val d Orcia, persa in una sinfonia di colli dolcissimi e di bianchi calanchi, tra file

Dettagli

Centro Culturale Vita e Pace. Quaderno del volontariato culturale

Centro Culturale Vita e Pace. Quaderno del volontariato culturale Centro Culturale Vita e Pace 97 98 Quindicesimo anniversario della fondazione (1999-2014) Domenica 19 ottobre 2014 nella Chiesa di Santa Maria Maggiore in Borgo Vecchio di Avigliana è stato celebrato il

Dettagli

Calendario delle visite guidate Pavia, da febbraio a dicembre 2014

Calendario delle visite guidate Pavia, da febbraio a dicembre 2014 Calendario delle visite guidate Pavia, da febbraio a dicembre 2014 FEBBRAIO Sabato 15, ore 16 - Ponte coperto (lato città) MARZO Sabato 8, ore 16 - piazza S. Michele (basilica) PAVIA, CAPITALE DI REGNO

Dettagli

ANDRANO PATRIMONIO CULTURALE TERRITORIALE. Si richiede di verificare la bontà delle informazioni e di suggerire eventuali beni

ANDRANO PATRIMONIO CULTURALE TERRITORIALE. Si richiede di verificare la bontà delle informazioni e di suggerire eventuali beni ANDRANO PATRIMONIO CULTURALE TERRITORIALE Si richiede di verificare la bontà delle informazioni e di suggerire eventuali beni territoriali che fossero sfuggiti al censimento. Cripta dello Spirito Santo

Dettagli

La pala di Michele Desubleo con la Madonna del Carmine prima e dopo il restauro del 2012-2013 laboratorio Adele Pompili, Bologna

La pala di Michele Desubleo con la Madonna del Carmine prima e dopo il restauro del 2012-2013 laboratorio Adele Pompili, Bologna La pala di Michele Desubleo con la Madonna del Carmine prima e dopo il restauro del 2012-2013 laboratorio Adele Pompili, Bologna Bologna, Ritiro di San Pellegrino Benedetto Gennari, Ritratto di gentildonna

Dettagli

Cercemaggiore (Santuario della Madonna della Libera) Vinghiaturo

Cercemaggiore (Santuario della Madonna della Libera) Vinghiaturo la Famiglia ATO Puglia approda a Cercemaggiore (CB) alla ricerca di spiritualità e felicità interiore ma sopratutto a scoperto una bellissima storia che ha confortati i cuori dei partecipanti. Si ringrazia

Dettagli

Lingua e Storia dell'arte

Lingua e Storia dell'arte Lingua e Storia dell'arte Una completa immersione nella lingua italiana, nell'arte, nella storia e nella cultura italiana Il corso completo si articola in due settimane: la prima sarà dedicata al Medioevo,

Dettagli

L arma per l Arte. Arte romana Urna cineraria

L arma per l Arte. Arte romana Urna cineraria 1 Arte romana Urna cineraria Fine sec. I d.c. Marmo di Carrara Città del Vaticano, Musei Vaticani, coperchio inv. n. 9183, cassa inv. n. 9184 5 Niccolò di Segna (Siena, documentato dal 1331 al 1348) Madonna

Dettagli

I.R.E. srl per il Piano di Valorizzazione Territoriale - Progetto Leggere Trame

I.R.E. srl per il Piano di Valorizzazione Territoriale - Progetto Leggere Trame 2.5 Pontestura PATRIMONI INDIVIDUATI 1: PALAZZO MUNICIPALE, ARCHIVIO STORICO E DEPOSITO MUSEALE ENRICO COLOMBOTTO ROSSO Il Palazzo, edificato a fine 800, è stato donato al Comune dopo la metà degli anni

Dettagli

La voce de "Gli Amici"

La voce de Gli Amici Gli Amici La voce de "Gli Amici" domenica 11 agosto 2002 La domenica con Gesù Tempo ordinario Domenica 11 agosto 2002 Gesù si ritira a pregare L'artista della settimana Carmela Parente La scuola della

Dettagli

Ritrovo ore 14,30 Piazza S. Croce sotto statua Dante / Durata visita circa ore 2,00

Ritrovo ore 14,30 Piazza S. Croce sotto statua Dante / Durata visita circa ore 2,00 Cari amici, Vi proponiamo un nuovo programma di visite guidate a Chiese e Musei nei prossimi Mesi di Gennaio-Febbraio e Marzo 2016, con la Guida di Giampiero Graziani. Costo di iscrizione e partecipazione

Dettagli

San Paolo Albanese. di: Salvatore Sebaste Foto Bellini (Bernalda - MT) Fig. 1

San Paolo Albanese. di: Salvatore Sebaste Foto Bellini (Bernalda - MT) Fig. 1 di: Salvatore Sebaste Foto Bellini (Bernalda - MT) San Paolo Albanese Le sue origini sono antiche. Dominio dello stato di Noia (l odierna Noepoli) per molto tempo, tra il 1526 e il 1534 fu popolato dai

Dettagli

Tesori Sacri 2005. Esito del bando

Tesori Sacri 2005. Esito del bando Tesori Sacri 2005 Esito del bando Al bando Tesori Sacri 2005 hanno aderito 127 progetti, di cui 105 dal Piemonte e 22 dalla Liguria. A conclusione delle procedure di valutazione effettuate dagli Uffici,

Dettagli

SANTA RITA DA CASCIA - LA VITA E I LUOGHI SANTA RITA DA CASCIA LA VITA E I LUOGHI

SANTA RITA DA CASCIA - LA VITA E I LUOGHI SANTA RITA DA CASCIA LA VITA E I LUOGHI 5-09-2011 12:05 Pagina 1 SANTA RITA DA CASCIA - LA VITA E I LUOGHI Cope S.Rita175DORSO:Layout 4 SANTA RITA DA CASCIA LA VITA E I LUOGHI PRESENTAZIONE Le oltre 300 pagine della guida hanno come obiettivo

Dettagli

La posizione dei nostri monumenti

La posizione dei nostri monumenti Foro romano Autori: Luca Gray Beltrano, Irene Bielli, Luca Borgia, Alessandra Caldani e Martina Capitani Anno: 2013, classe: 1 N Professoressa: Francesca Giani La posizione dei nostri monumenti Tempio

Dettagli

La Cella di Talamello

La Cella di Talamello La Cella di Talamello Posta a metà strada fra la residenza vescovile di campagna e quella entro le mura, la Cella venne eretta e decorata per volontà del vescovo di Montefeltro mons. Giovanni Seclani frate

Dettagli

PER I PIÙ ALLENATI CHE VOLESSERO PROSEGUIRE IL CAMMINO,

PER I PIÙ ALLENATI CHE VOLESSERO PROSEGUIRE IL CAMMINO, La Greenway 7. PER I PIÙ ALLENATI CHE VOLESSERO PROSEGUIRE IL CAMMINO, DA COPERSITO È POSSIBILE RAGGIUNGERE LA CHIESA DELL ACQUA SANTA. LA STRADA, CHE CORRE TRA CAMPI, VIGNETI E ULIVETI, NEL PRIMO TRATTO

Dettagli

Proposta di restauro ex-convento domenicano di San Clemente in Brescia

Proposta di restauro ex-convento domenicano di San Clemente in Brescia Proposta di restauro ex-convento domenicano di San Clemente in Brescia Chiesa san Clemente Chiostro piccolo Cortile e Loggia dei frati Chiostro grande Situazione oggi Progetto del chiostro grande Associazione

Dettagli

UMBRIA. Viaggio d Istruzione. Salve Umbria verde. e TU del puro fonte nume Clitumno!

UMBRIA. Viaggio d Istruzione. Salve Umbria verde. e TU del puro fonte nume Clitumno! UMBRIA Viaggio d Istruzione Salve Umbria verde e TU del puro fonte nume Clitumno! Sento in cuor l antica patria e aleggiarmi su l accesa fronte gl itali iddii. (Giosuè Carducci) Dal 14 al 16 maggio 2014

Dettagli

La chiesa della Madonna di Campagna a Pallanza

La chiesa della Madonna di Campagna a Pallanza La chiesa della Madonna di Campagna a Pallanza A nord di Pallanza, in posizione comoda da raggiungere anche dalle località di Suna e Intra, ai piedi del Monte Rosso, sorge la celebre e bella struttura

Dettagli

UN ESEMPIO DI TURISMO RELIGIOSO: LA VIA FRANCIGENA

UN ESEMPIO DI TURISMO RELIGIOSO: LA VIA FRANCIGENA UN ESEMPIO DI TURISMO RELIGIOSO: LA VIA FRANCIGENA Nei tempi antichi i pellegrini partivano per i pellegrinaggi con una lettera del parroco o del vescovo che attestava la loro intenzione di compiere un

Dettagli

L ARCHITETTURA GOTICA

L ARCHITETTURA GOTICA L ARCHITETTURA GOTICA LE ORIGINI DEL GOTICO Per architettura gotica si intende quell architettura nata in Francia, poi sviluppatasi in Germania e diffusasi in tutto il continente europeo, a partire dal

Dettagli

Tre casi per l elaborazione di una metodologia: strategie progettuali

Tre casi per l elaborazione di una metodologia: strategie progettuali 9. Scheda Cavriana 125-137.qxp:00+01-ok+okGM 28-11-2011 0:18 Pagina 125 Parte seconda Tre casi per l elaborazione di una metodologia: strategie progettuali 9. Scheda Cavriana 125-137.qxp:00+01-ok+okGM

Dettagli

EDILIZIA PER RISTRUTTURAZIONI E RESTAURI

EDILIZIA PER RISTRUTTURAZIONI E RESTAURI EDILIZIA PER RISTRUTTURAZIONI E RESTAURI Chiesa del Suffragio - Forlì Manutenzione straordinaria, restauro e risanamento conservativo della Chiesa del Suffragio Costruita a partire dal 1723 su progetto

Dettagli

La basilica di San Zeno è senza dubbio una delle più

La basilica di San Zeno è senza dubbio una delle più LA BASILICA DI SAN ZENO La basilica di San Zeno è senza dubbio una delle più belle chiese romaniche esistenti in Italia. L intenso cromatismo, dato dall impiego della pietra di tufo usata sola o alternata

Dettagli

L impegno della Compagnia a favore del patrimonio artistico della provincia di Cuneo

L impegno della Compagnia a favore del patrimonio artistico della provincia di Cuneo Comunicato stampa L impegno della Compagnia a favore del patrimonio artistico della provincia di Cuneo Tra il 2002 e il 2006 realizzate 63 iniziative per uno stanziamento complessivo di oltre 6 milioni

Dettagli

ORARI MUSEI - PRIMAVERA 2012

ORARI MUSEI - PRIMAVERA 2012 ORARI MUSEI - PRIMAVERA 2012 Per informazioni turistiche e per ricevere materiale informativo sul Mugello rivolgersi a: Ufficio Promozione Turistica Villa Pecori Giraldi tel. 055 84527185/6 - turismo@cm-mugello.fi.it

Dettagli

Isola di Ortigia. Storia dell Isola di Ortigia

Isola di Ortigia. Storia dell Isola di Ortigia Isola di Ortigia Isola di Ortigia costituisce la parte più antica della città di Siracusa. Il suo nome deriva dal greco antico ortyx che significa quaglia. È il cuore della città, la prima ad essere abitata

Dettagli

L assistenza tecnica è fornita da

L assistenza tecnica è fornita da L assistenza tecnica è fornita da Ai margini del mondo latino, tra vecchi monasteri con i santi, castelli con conti e vampiri, in una natura ancora incontaminata: la Romania una nazione antica alle porte

Dettagli

Disse messere Orlando a santo Francesco: «Io ho in Toscana uno monte divotissimo il quale si chiama il monte della Vernia, lo quale è molto solitario

Disse messere Orlando a santo Francesco: «Io ho in Toscana uno monte divotissimo il quale si chiama il monte della Vernia, lo quale è molto solitario Itinerario Disse messere Orlando a santo Francesco: «Io ho in Toscana uno monte divotissimo il quale si chiama il monte della Vernia, lo quale è molto solitario e salvatico ed è troppo bene atto a chi

Dettagli

42. Camera degli Sposi Scena di Corte - Andrea Mantenga affreschi - XV sec. Castello di S. Giorgio - Palazzo Ducale - Mantova Interventi conservativi di consolidamento, pulitura e reintegrazione pittorica

Dettagli

IL CALENDARIO DELLA COMUNITÀ

IL CALENDARIO DELLA COMUNITÀ Carissimi, A TUTTE LE FAMIGLIE DI POGGIO - GAIANA e SANTUARIO SETTEMBRE - OTTOBRE 2015 tutte le nostre feste comunitarie in questo tempo ci invitano a innalzare lo sguardo alla Madonna: al Santuario per

Dettagli

La Chiesa di S. Giovanni a Carbonara

La Chiesa di S. Giovanni a Carbonara La Chiesa di S. Giovanni a Carbonara La Chiesa di S. Giovanni a Carbonara è ubicata nell'omonima strada del centro storico, così chiamata in quanto era destinata in epoca medievale a luogo di scarico dei

Dettagli

PROGRAMMA DIVINA PASTORA MARATòN 16-19 Novembre 2012. Venerdì 16 Novembre 2012 h 10:00 h 15:00 h 17:00 h 19:10 h 21:50 h 23:10 h 00:05

PROGRAMMA DIVINA PASTORA MARATòN 16-19 Novembre 2012. Venerdì 16 Novembre 2012 h 10:00 h 15:00 h 17:00 h 19:10 h 21:50 h 23:10 h 00:05 PROGRAMMA DIVINA PASTORA MARATòN 16-19 Novembre 2012 Venerdì 16 Novembre 2012 h 10:00 h 15:00 h 17:00 h 19:10 h 21:50 h 23:10 h 00:05 Partenza da Potenza per Roma Arrivo all aeroporto di Roma Fiumicino

Dettagli

VIII-2, Mattia Preti (Taverna 1613-Malta 1699) Apoteosi di San Pietro Celestino Matita nera su carta mm.247x190 ca.1656-58 Museo Civico, Sala Mattia

VIII-2, Mattia Preti (Taverna 1613-Malta 1699) Apoteosi di San Pietro Celestino Matita nera su carta mm.247x190 ca.1656-58 Museo Civico, Sala Mattia VIII-2, Mattia Preti (Taverna 1613-Malta 1699) Apoteosi di San Pietro Celestino Matita nera su carta mm.247x190 ca.1656-58 Museo Civico, Sala Mattia Preti. 1 IX-12, Mattia Preti (Taverna 1613-Malta 1699)

Dettagli

CANTIERE CULTURA: dal dire al fare pubblico e privato. ricerca e tecnologia. turismo.

CANTIERE CULTURA: dal dire al fare pubblico e privato. ricerca e tecnologia. turismo. CANTIERE CULTURA: dal dire al fare pubblico e privato. ricerca e tecnologia. turismo. Nuove opportunità di lavoro. innovazione per le smart cities Recupero, conservazione e prevenzione. Il caso del complesso

Dettagli

Vendrogno e le sue 13 chiese

Vendrogno e le sue 13 chiese Vendrogno e le sue 13 chiese Sono ben 13 le chiese nel territorio del comune di Vendrogno. Partendo dal nucleo del paese e seguendo un itinerario che si snoda attraverso tutte le frazioni, si possono incontrare

Dettagli

FERRARA. Città d arte e della bicicletta. Hotel da Pippi www.hoteldapippi.com

FERRARA. Città d arte e della bicicletta. Hotel da Pippi www.hoteldapippi.com FERRARA Città d arte e della bicicletta. BATTAGLIE STORICHE Ferrara, per la sua posizione strategica è stata coinvolta in molte battaglie, famosa rimane la guerra di Ferrara ( del 1308 ) tra la repubblica

Dettagli

Elenco schedatura Beni mobili

Elenco schedatura Beni mobili Il Marketing dei beni culturali del Veneto Orientale Elenco schedatura Beni mobili ANNONE VENETO 1. Affresco Madonna della Pera Antica Chiesa di S. Vitale 2. Altare maggiore/candeliere marmoreo/tabernacolo/copia

Dettagli

Liceo Scientifico Via P. Sette, 3 Tel Fax 0803039751. Prot. 223 C/37A Santeramo in Colle li 15 gennaio 2014

Liceo Scientifico Via P. Sette, 3 Tel Fax 0803039751. Prot. 223 C/37A Santeramo in Colle li 15 gennaio 2014 Istituto di Istruzione Secondaria Superiore PIETRO SETTE C.F. 91053080726 Ufficio di Presidenza 080/3036201 Fax 080/3036973 Via F.lli Kennedy, 7 70029 SANTERAMO IN COLLE - BARI ipsiaerasmus@tin.it www.ipsiasanteramo.it

Dettagli

Conservazione e valorizzazione dei monumenti allo stato di rudere della Costiera amalfitana I

Conservazione e valorizzazione dei monumenti allo stato di rudere della Costiera amalfitana I Seconda Università degli Studi di Napoli Dipartimento di Architettura e Disegno Industriale «L. Vanvitelli» Corso di Caratteri costruttivi dell edilizia storica A.A. 2012/2013 Prof. arch. Francesco Miraglia

Dettagli

Web Content Manager Short Travel redazione@short-travel.it

Web Content Manager Short Travel redazione@short-travel.it 1 Il progetto Short Travel è in continuo e costante miglioramento. I contenuti di questo documento sono ricavati da informazioni di pubblico dominio e in quanto tali possono contenere inesattezze o non

Dettagli

Ponte Ognissanti Matera e la Basilicata (30 ottobre 02 novembre)

Ponte Ognissanti Matera e la Basilicata (30 ottobre 02 novembre) Ponte Ognissanti Matera e la Basilicata (30 ottobre 02 novembre) 30 ottobre (sabato) Partenza del gruppo da - Destinazione MATERA. Arrivo c/o hotel 3* sup - 4* - check in e pranzo in hotel anticipato da

Dettagli

ESITO DEL BANDO. Compagnia di San Paolo

ESITO DEL BANDO. Compagnia di San Paolo ESITO DEL BANDO Nella seduta del 14 marzo il Comitato di Gestione della Compagnia ha deliberato il sostegno a 50 iniziative tra quelle pervenute alla Compagnia nell ambito del bando Tesori Sacri 2010.

Dettagli

LAGO D ISEO PONTE DI OGNISSANTI IN CAMPER - SULZANO - ISOLA DI MONTEISOLA - PIRAMIDI DI ZONA - 30 31 ottobre 01 novembre 2010

LAGO D ISEO PONTE DI OGNISSANTI IN CAMPER - SULZANO - ISOLA DI MONTEISOLA - PIRAMIDI DI ZONA - 30 31 ottobre 01 novembre 2010 PONTE DI OGNISSANTI IN CAMPER 30 31 ottobre 01 novembre 2010 LAGO D ISEO - SULZANO - ISOLA DI MONTEISOLA - PIRAMIDI DI ZONA - By Adriano Lago d Iseo 2010 1 PROPOSTA DI VIAGGIO SABATO 30 OTTOBRE: Partenza

Dettagli

V i a g g i o P a r r o c c h i a l e 2 0 1 6 Viterbo e i suoi splendidi dintorni

V i a g g i o P a r r o c c h i a l e 2 0 1 6 Viterbo e i suoi splendidi dintorni V i a g g i o P a r r o c c h i a l e 2 0 1 6 Viterbo e i suoi splendidi dintorni 26 30 aprile [partenza puntuale da Piazza Tommaseo alle ore 8.00] 1 Viterbo è definita da secoli la città dei Papi, il

Dettagli

Turismo Adulti. l incanto degli antichi Borghi

Turismo Adulti. l incanto degli antichi Borghi Turismo Adulti l incanto degli antichi Borghi Massa Marittima Città d arte adagiata tra le Colline Metallifere, antico feudo vescovile, ricca di bellezze storiche ed architettoniche che narrano un illustre

Dettagli

CEFALA DIANA. Le Terme Arabe

CEFALA DIANA. Le Terme Arabe CEFALA DIANA Cefalà Diana è un centro abitato sito a Km 36 da Palermo, raggiungibile dalla strada statale 121 Palermo Agrigento, adagiato sulle pendici orientali del Massiccio di Rocca Busambra, fra i

Dettagli

PROPOSTE PER GRUPPI DI CATECHISMO E ORATORI

PROPOSTE PER GRUPPI DI CATECHISMO E ORATORI Per gruppi di catechismo e oratori PROPOSTE PER GRUPPI DI CATECHISMO E ORATORI Il, inaugurato nel novembre 2001, sorge nei Chiostri di Sant Eustorgio, uno dei luoghi più significativi della città per quanto

Dettagli

L abitato di Velate ai piedi del Monte S. Francesco e del massiccio del Campo dei Fiori (foto Adriano Sandri)

L abitato di Velate ai piedi del Monte S. Francesco e del massiccio del Campo dei Fiori (foto Adriano Sandri) L abitato di Velate ai piedi del Monte S. Francesco e del massiccio del Campo dei Fiori (foto Adriano Sandri) Aspetti della vegetazione nei dintorni di Velate: -bosco misto con affioramenti calcarei; -faggeto

Dettagli

18 Motoincontro Internazionale. 6 7-8 giugno 2014 Isola Polvese Lago Trasimeno (PG) Italia

18 Motoincontro Internazionale. 6 7-8 giugno 2014 Isola Polvese Lago Trasimeno (PG) Italia 6 7-8 giugno 2014 Isola Polvese Lago Trasimeno (PG) Italia Organizzato dal Moto Club Jarno Saarinen di Petrignano d Assisi Perugia (Italia) In occasione di questo grande appuntamento di Amicizia Internazionale,

Dettagli

PIERO DELLA FRANCESCA: NEL CUORE DELL ITALIA RINASCIMENTALE

PIERO DELLA FRANCESCA: NEL CUORE DELL ITALIA RINASCIMENTALE PIERO DELLA FRANCESCA: NEL CUORE DELL ITALIA RINASCIMENTALE TOUR 3 GIORNI 2 NOTTI: Primo giorno: Rimini / Urbino Arrivo a Rimini con mezzi propri. Nel primo pomeriggio, incontro con guida locale parlante

Dettagli

Web Content Manager Short Travel redazione@short-travel.it

Web Content Manager Short Travel redazione@short-travel.it 1 Il progetto Short Travel è in continuo e costante miglioramento. I contenuti di questo documento sono ricavati da informazioni di pubblico dominio e in quanto tali possono contenere inesattezze o non

Dettagli

TORRE CELERI TORRE MAGNONI TORRE FEDERICI

TORRE CELERI TORRE MAGNONI TORRE FEDERICI Il paese di Malonno si trova a cavallo della media e alta Valle Camonica, dista 92 Km da Brescia e sorge a596 m. s.l.m. Le popolazione, che consiste in 3350 abitanti è dislocata, oltre che nel capoluogo,

Dettagli

A.C.V. associazione per la tutela del patrimonio culturale verzuolese GUIDA AI LUOGHI D INTERESSE DI VERZUOLO

A.C.V. associazione per la tutela del patrimonio culturale verzuolese GUIDA AI LUOGHI D INTERESSE DI VERZUOLO A.C.V. associazione per la tutela del patrimonio culturale verzuolese GUIDA AI LUOGHI D INTERESSE DI VERZUOLO Municipio Dal 1962 ospita, in modo più efficiente ed in sito più centrale rispetto allo sviluppo

Dettagli

web: www.umbriatours.weebly.com Tel: +39 366 3081321 E-Mail: fabriziourbani@yahoo.com

web: www.umbriatours.weebly.com Tel: +39 366 3081321 E-Mail: fabriziourbani@yahoo.com web: www.umbriatours.weebly.com Tel: +39 366 3081321 E-Mail: fabriziourbani@yahoo.com TOUR DEL GUSTO,VINO E CIOCCOLATO 2 PERSONE 229 EURO 3 PERSONE 329 EURO 4 PERSONE 429 EURO 5 PERSONE 559 EURO Da 6 a

Dettagli

DESCRIZIONE STORICO-ARTISTICA

DESCRIZIONE STORICO-ARTISTICA LA CHIESA PARROCCHIALE DI SAN CARLO DESCRIZIONE STORICO-ARTISTICA EDIFICIO CHIESA Consacrato il 15 novembre 1941 dal Beato Cardinale Alfredo Ildefonso Schuster Arcivescovo di Milano. Sorto in quattro tempi

Dettagli

ITINERARIO A Dal Trecento al Cinquecento

ITINERARIO A Dal Trecento al Cinquecento IL PROGETTO L Amministrazione comunale di Lovere ha tra i suoi obiettivi la promozione turistica della cittadina, con particolare attenzione al turismo scolastico: Lovere, infatti, offre bellezze artistiche

Dettagli

La chiesa di S. Giovanni ai campi conserva sulla muratura esterna e all interno una serie di affreschi di notevole valore storico-artistico

La chiesa di S. Giovanni ai campi conserva sulla muratura esterna e all interno una serie di affreschi di notevole valore storico-artistico Gli affreschi La chiesa di S. Giovanni ai campi conserva sulla muratura esterna e all interno una serie di affreschi di notevole valore storico-artistico Affreschi dell abside maggiore Entro una mandorla,

Dettagli

LA FACCIATA DELLA CATTEDRALE DI ANDRIA.

LA FACCIATA DELLA CATTEDRALE DI ANDRIA. Vincenzo Zito LA FACCIATA DELLA CATTEDRALE DI ANDRIA. Appunti storici di resistenza Fascicolo 1 Novembre 2014 Il presente opuscolo raccoglie una serie di appunti sul tema pubblicati sul sito Facebook Andria

Dettagli

LA QUOTA COMPRENDE: LA QUOTA NON COMPRENDE: - Mance ed extra di carattere personale - Tutto quanto non specificato né la quota comprende

LA QUOTA COMPRENDE: LA QUOTA NON COMPRENDE: - Mance ed extra di carattere personale - Tutto quanto non specificato né la quota comprende 1 GIORNO: partenza dalla Vostra sede alla volta di Pisa, città conosciuta già nel Medioevo grazie alle sue navi che intrattenevano rapporti commerciali con Africa settentrionale, Spagna e Oriente. Incontro

Dettagli

Basilica Santa Maria della Sanità

Basilica Santa Maria della Sanità Basilica Santa Maria della Sanità Di Jose Maria Gonzalez Spinola vesuvioweb 2014 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 La chiesa di Santa Maria della Sanità Il complesso di Santa Maria della

Dettagli

VIAGGIO NEI LUOGHI DI CIMA DA CONEGLIANO

VIAGGIO NEI LUOGHI DI CIMA DA CONEGLIANO VIAGGIO NEI LUOGHI DI CIMA DA CONEGLIANO 20 22 I portici del Duomo, Conegliano Il Duomo di Conegliano 25 L innominabile diceva che il Veneto è la vena rossa d Italia, ma nella provincia di Treviso, direi,

Dettagli

Ci hanno impressionato le grandi fosse rotondeggianti dove i romani facevano la calce: le calcare.

Ci hanno impressionato le grandi fosse rotondeggianti dove i romani facevano la calce: le calcare. Secondo noi le cose significative della zona archeologica di Villa Clelia sono molte: innanzitutto la cappella di San Cassiano, di cui oggi restano solo le fondamenta in sassi arrotondati, di forma quadrata.

Dettagli

Web Content Manager Short Travel redazione@short-travel.it

Web Content Manager Short Travel redazione@short-travel.it 1 Il progetto Short Travel è in continuo e costante miglioramento. I contenuti di questo documento sono ricavati da informazioni di pubblico dominio e in quanto tali possono contenere inesattezze o non

Dettagli

Morano Calabro Chiesa di San Bernardino

Morano Calabro Chiesa di San Bernardino Itinerario stampabile scaricato dal sito Morano Calabro Morano Calabro Chiesa di San Bernardino La chiesa di San Bernardino da Siena e l annesso convento sono un importante esempio di architettura francescana

Dettagli

CHIESE E ORATORI DI RASSA. Chiesa parrocchiale

CHIESE E ORATORI DI RASSA. Chiesa parrocchiale CHIESE E ORATORI DI RASSA Chiesa parrocchiale La parrocchiale anticamente non era che una semplice chiesuola dedicata a S. Maiolo, o direm meglio, questa chiesuola era dove si facevano i divini officii,

Dettagli

Cercando i riusi 01. www.archeologiametodologie.com. Nelle immagini seguenti, gli esempi trovati dagli studenti del corso 2009-2010:

Cercando i riusi 01. www.archeologiametodologie.com. Nelle immagini seguenti, gli esempi trovati dagli studenti del corso 2009-2010: Cercando i riusi 01 Nelle immagini seguenti, gli esempi trovati dagli studenti del corso 2009-2010: 2010: Nicoletta Balistreri SAN SALVATORE A SIRMIONE (BS) UN CIPPO REIMPIEGATO COME BLOCCO NELLA FONDAZIONE

Dettagli

penisola sorrentina capri cava dei tirreni escursione di dom 17 giugno lun 18 giugno con la MUFASA VIAGGI

penisola sorrentina capri cava dei tirreni escursione di dom 17 giugno lun 18 giugno con la MUFASA VIAGGI penisola sorrentina capri cava dei tirreni escursione di dom 17 giugno lun 18 giugno con la MUFASA VIAGGI Partiremo in pullman G.T. alle 05:00/05:15 di dom. 17 giugno da Campora ed Amantea. La mattinata

Dettagli

Milano Monumenti ed edifici storici

Milano Monumenti ed edifici storici Milano Monumenti ed edifici storici Legenda dei punti riportati sulla mappa A Basilica Sant'Ambrogio Piazza Sant'Ambrogio La Basilica di sant'ambrogio è un bellissimo esempio di basilica romanica dedicata

Dettagli

PERCORSO CRISTIANO (3 ore circa) -Museo della Cattedrale Piazza Duomo Chiusi. -Cattedrale di S. Secondiano Piazza Duomo Chiusi

PERCORSO CRISTIANO (3 ore circa) -Museo della Cattedrale Piazza Duomo Chiusi. -Cattedrale di S. Secondiano Piazza Duomo Chiusi PERCORSO CRISTIANO (3 ore circa) -Museo della Cattedrale Ingresso: 2,00, 1,50 per gruppi 1,00 scuole Partendo da Piazza Baldini, già, è possibile visitare il Museo della Cattedrale, inaugurato nel 1984,

Dettagli

Esempi di restauro architettonico. Francesco Morante

Esempi di restauro architettonico. Francesco Morante Esempi di restauro architettonico Francesco Morante L Arco di Tito L Arco di Tito è uno dei primi e più famosi restauri archeologici effettuati in Italia nel XIX secolo. L arco era stato costruito nel

Dettagli

Principali Concerti e Manifestazioni del Coro Polifonico Cantate Domino

Principali Concerti e Manifestazioni del Coro Polifonico Cantate Domino Principali Concerti e Manifestazioni del Coro Polifonico Cantate Domino e Anno 1988-1989 e Reggio Calabria, sabato 3 settembre 1988, chiesa S. Maria di Loreto. Crotone, 25 aprile 1989, Cattedrale (IX Convegno

Dettagli

23 24 25 26 27 settembre 2016

23 24 25 26 27 settembre 2016 Associazione culturale Bareggese Via Don Biella 2 Bareggio (MI) P. IVA : 07178300963 www.numtuccinsema.it Castelli Romani e Speciale Roma TOUR DI CINQUE GIORNI 23 24 25 26 27 settembre 2016 Venerdì 23

Dettagli

S. Maria del Carmine Carlo I promosse anche la chiesa in piazza del Carmine. Alla costruzione collaborò anche con generose elargizioni Elisabetta di

S. Maria del Carmine Carlo I promosse anche la chiesa in piazza del Carmine. Alla costruzione collaborò anche con generose elargizioni Elisabetta di S. Maria del Carmine Carlo I promosse anche la chiesa in piazza del Carmine. Alla costruzione collaborò anche con generose elargizioni Elisabetta di Baviera, madre di Corradino di Svevia decapitato proprio

Dettagli

ZONA MATERA. Parrocchia Cattedrale in Maria SS. della Bruna. (Celebrazioni sospese per lavori in corso)

ZONA MATERA. Parrocchia Cattedrale in Maria SS. della Bruna. (Celebrazioni sospese per lavori in corso) (Celebrazioni sospese per lavori in corso) Chiesa S. Francesco d'assisi 19.00 11.00 19.30 19.30 Chiesa S. Lucia 19.00 8.30 8.30 8.30 8.30 19.00 19.30 19.30 20.00 Chiesa S. Chiara ZONA MATERA Parrocchia

Dettagli

L incanto italiano: Puglia e Basilicata

L incanto italiano: Puglia e Basilicata L incanto italiano: Puglia e Basilicata Località: Puglia, Salento, Valle d'itria, Basilicata, Terra di Bari Città: Castel del Monte, Trani, Alberobello, Ostuni, Castellana Grotte, Matera, Lecce, Otranto,

Dettagli

LA FORTEZZA DI CONFINE ALTFINSTERMÜNZ di Hans Thöni

LA FORTEZZA DI CONFINE ALTFINSTERMÜNZ di Hans Thöni LA FORTEZZA DI CONFINE ALTFINSTERMÜNZ di Hans Thöni La fortezza di confine Altfinstermünz si trova in una gola del fiume Inn, sotto la strada di Resia, presso la localitá di Hochfinstermünz. In questo

Dettagli