E evidente come tutte queste frasi siano strutturate intorno a due elementi fondamentali:

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "E evidente come tutte queste frasi siano strutturate intorno a due elementi fondamentali:"

Transcript

1 ELEMENTI FONDAMENTALI DELLA FRASE DIARIO DI VIAGGIO Per Angelo e Stella, vissuti per un anno sull isola della grammatica, la gioiosa vitalità del mercato è affascinante e, in qualche modo, contagiosa. Voci, suoni e colori avvolgono i nostri due amici in un turbine di emozioni, tra richiami, proposte invitanti e convincenti descrizioni dei prodotti: il luogo ideale per fare una conoscenza più approfondita della frase. Gianni vi vende bellissime banane e succosi ananas! ( questi ) Sono vestiti bellissimi, un vero affare! (disegni) Le torte sono state preparate solo con farina e uova! E evidente come tutte queste frasi siano strutturate intorno a due elementi fondamentali: vende sono :verbi che hanno la funzione di trasmettere un informazione (predicati) sono state preparate Gianni questi torte : ciò di cui parla il verbo (soggetti) Conosciamoli meglio! IL PREDICATO In analisi logica, il verbo che ha la funzione di dire (predicare) ciò che il soggetto è, fa o subisce, si dice predicato ed è l elemento attorno al quale si costruisce la frase. Stella è felice! (La nostra amica è nella condizione di essere felice) Angelo cammina tra la gente che affolla il mercato (Angelo compie l azione di camminare tra la gente) (disegni) Angelo è stato chiamato da Stella (Ancora lui subisce l azione di essere chiamato dalla sua amica) Il predicato ha quindi la capacità di legare a sé gli elementi della frase che completano, in questo modo, la comunicazione. Potremo così avere:

2 verbo + 0 elementi = Nevica! (il predicato ha senso compiuto da solo) verbo + 1 elemento = Stella cammina 1 (disegni) (il predicato è completato dalla presenza del soggetto) 1 2 verbo + 2 elementi = Angelo ha mangiato una banana (oltre al soggetto, che compie l azione, è presente ciò che la subisce) In questi casi abbiamo definito dei nuclei fondamentali della frase che potremo, facoltativamente, ampliare inserendo ulteriori elementi che assumeranno il ruolo di espansioni della frase verbo con 3 o più elementi = Oggi, con gusto, Angelo ha mangiato una banana sul molo (disegno) nucleo espansioni Posizionando le espansioni in modo diverso all interno della frase, possiamo determinare sfumature di significato: Angelo, con gusto, ha mangiato oggi una banana sul molo Oggi, sul molo, Angelo ha mangiato, con gusto, una banana Attenzione! Gli elementi del nucleo difficilmente possono variare la loro disposizione se non si vuole incorrere in spiacevoli deformazioni della comunicazione: Una banana ha mangiato (!?!) Angelo (disegno di una banana enorme che insegue Angelo con forchetta e coltello)

3 QUANDO NON C E IL VERBO ( Ti auguro) Buon compleanno! (Sono) TUTTI SALVI I PASSEGGERI DEL VOLO 632 Le due frasi proposte esprimono entrambe, con chiarezza ed efficacia, il loro senso compiuto pur essendo prive di verbo che cosa è successo? Il verbo è stato volutamente nascosto per rendere più immediata la comunicazione! E abituale, infatti, riscontrare casi simili nei titoli dei giornali, nei testi pubblicitari,nelle frasi convenzionali, nelle espressioni di saluto e nei proverbi: sono le frasi nominali; il verbo è inespresso, ma chiaramente determinabile dal senso stesso della frase, come abbiamo indicato tra parentesi, nei due esempi. DUE GRANDI FAMIGLIE DI PREDICATI: VERBALI e NOMINALI Stella canta una dolcissima melodia Stella è una brava cantante (disegno) Le due frasi proposte risultano chiare, efficaci e presentano sensi compiuti persino simili o complementari che cosa le distingue e differenzia? Proviamo ad eliminare le espansioni riducendole ai soli elementi essenziali: soggetto+predicato Stella canta Stella è E evidente che mentre la prima frase, pur minima, mantiene un senso compiuto e molto simile all originale, il secondo esempio non è più in grado di fornire una comunicazione specifica ed efficace può vivere solo se è unita all espansione una brava cantante Canta, in questo caso, appartiene alla famiglia dei predicati verbali, rappresentati da verbi di senso compiuto, in forma attiva, passiva o riflessiva e di genere transitivo o intransitivo È, invece, rientra nella famiglia dei predicati nominali, rappresentata unicamente dal verbo essere accompagnato da un aggettivo o un nome; il verbo essere assume il nome di copula mentre il nome o l aggettivo viene denominato nome del predicato Predicato verbale Tarzan passeggia soggetto pred. verbale con Stella al mercato espansioni Gruppo del predicato Predicato nominale Il simpatico Arcobaleno è un pappagallo dal piumaggio coloratissimo espansione soggetto copula nome del pred. espansioni predicato nominale Gruppo del soggetto gruppo del predicato

4 Attenzione! Vi sono verbi (sembrare, parere, stare, diventare, risultare, nascere, crescere, vivere, morire, etc.) che presentano una costruzione molto simile al verbo essere in funzione di copula, unendo il soggetto ad un nome o a un aggettivo: sono i verbi copulativi. Se noi avessimo scritto Stella sembra una brava cantante avremmo riproposto, fondamentalmente, un predicato nominale. In questo caso l unica differenza è che il verbo usato ha, al contrario del verbo essere, un significato proprio e conseguentemente l espansione una brava cantante si definisce complemento predicativo del soggetto IL SOGGETTO Il predicato, come abbiamo visto, si riferisce sempre ad un elemento, il soggetto, che può: compiere l azione : Tarzan mangia la banana subire l azione: Righello è inseguito da un bambino (disegni) possedere una qualità o trovarsi in una condizione : Arcobaleno è coloratissimo Normalmente il soggetto è rappresentato da un nome o un pronome, anche se può essere un qualsiasi altro elemento grammaticale usato in funzione di sostantivo: Tu compri Angelo osserva pronome nome Il divertente deve ancora venire Il male non paga Viaggiare è bello avverbio verbo aggettivo Tra e fra hanno lo stesso significato Un ahi di dolore sfuggì ad Angelo Il, lo, gli sono articoli maschili I suoi ma mi infastidiscono preposizione esclamazione articolo congiunzione Attenzione! In alcuni casi di verbi impersonali o usati in forma impersonale, il soggetto potrà essere identificato in una frase : (?) Si dice che sia arrivato ieri Frase/soggetto Verbo usato in forma impersonale In questo caso la Frase/soggetto prenderà il nome di soggettiva (Vedi a pag.)

5 COME RICONOSCERE IL SOGGETTO Mi comprate le caramelle? Compra a Gianni queste caramelle! (disegni) Le caramelle sono buone Sono state comprate da voi le caramelle? Avete riconosciuto i soggetti delle quattro frasi proposte? Verifichiamolo insieme! Nel primo caso il soggetto è sottinteso e corrisponde al pronome Voi Chi compra le caramelle a me(mi)? Voi comprate, naturalmente! Così come nel secondo caso dove il soggetto, ancora sottinteso, è Tu Chi compra le caramelle a Gianni? Tu, evidentemente! La condizione di essere buone è direttamente legata alle caramelle Che cosa è buono? Le caramelle, non si discute! In ultimo, il verbo sono state comprate, chiaramente passivo, si riferisce alle caramelle Che cosa è stato comprato? Le caramelle, ovvio! Il soggetto, allora, non rispetta sistematicamente posizioni (anteriore o comunque vicino al verbo) e ruoli morfologici (nome proprio o pronome), ma è l elemento della frase che, funzionalmente, si trova in una condizione oppure compie o subisce l azione espressa dal verbo. Attenzione! Il soggetto concorda sempre, per numero e genere, con il verbo: Angelo e Stella sbarcarono al mattino Stella è andata al mercato Angelo è salito sul molo LA POSIZIONE DEL SOGGETTO La sua posizione più comune è prima del verbo: Angelo e Stella hanno attraversato l Isola della Grammatica ma vi sono alcuni casi in cui, per esprimere particolari sfumature del messaggio, potremo avere collocazioni diverse: L ha sempre detto, Stella, che sarebbero sbarcati sulla terra ferma (per dare rilevanza al soggetto) (disegni) Oggi arriva la frutta fresca Dove passa Righello è un fuggi fuggi generale (con frasi introdotte da avverbi di tempo e di luogo) Saranno mature le pesche? Come sono buone queste fragole! (con frasi interrogative ed esclamative)

6 QUANDO NON C E IL SOGGETTO Tarzan si è arrampicato sulla bancarella,(?) ha preso due pere e (?) le ha mangiate in un boccone (?) Avete visto Arcobaleno? (?) Sta piovendo e Righello si è riparato sotto una cassetta di banane. (disegni) Nelle tre frasi che avete letto, alcuni soggetti sono scomparsi: che cosa è successo? Nel primo caso il soggetto Tarzan compie diverse azioni e per evitare inutili ripetizioni è stato indicato solo con il verbo arrampicare. Chi prende le pere e le mangia, non ci sono dubbi, è sempre la simpatica scimmietta e in questi casi il soggetto non è espresso. Anche nel secondo caso il soggetto, il pronome voi, non è indicato e quindi sottinteso; la frase risulta comunque chiara, efficace e sicuramente più immediata. Diverso, invece, il terzo caso che presenta un verbo impersonale: sta piovendo. Come avete già visto, studiando la Morfologia (vedi a pag..) i verbi impersonali, lo dice il nome, non prevedono le persone e quindi non è possibile indicare il soggetto. IL SOGGETTO FUORI REGOLA I soggetti non possono essere preceduti da preposizioni (vedremo in seguito che quest ultime introducono sempre i complementi), ma vi è un eccezione: il soggetto partitivo. Delle bellissime mele rosse attirarono l attenzione di Angelo e Stella (disegno) In questo caso la preposizione articolata delle ha la funzione di articolo partitivo (vedi Morfologia a pag.)e indica una quantità generica : alcune mele, un po di mele, etc

7 ANALISI LOGICA I nostri amici sono quasi inebriati dalla multiforme realtà che si è presentata ai loro occhi, in queste prime ore di permanenza, nella città di Gaia. Il porto, le navi, le gru, il mercato con le sue bancarelle,le strade, le case e mille altre realtà hanno sollecitato la fantasia di Angelo e Stella. Il mondo naturale dell isola è stato sostituito da un complesso ambiente costruito dall uomo, plasmato, pezzo dopo pezzo, dall ingegno e dall intuizione degli abitanti della città. Così come l isola rappresentava il mondo degli elementi nel loro stato primitivo ed essenziale (MORFOLOGIA), la città è il luogo del loro utilizzo e della loro applicazione logica e funzionale (SINTASSI LOGICA). Il desiderio di apprendere questi meccanismi di costruzione logica della comunicazione sono, evidentemente, fortissimi in Angelo e Stella che, come tutti voi, hanno portato con sé i pezzi morfologici; vogliamo imparare con loro? COSTRUIRE, SMONTARE E RIASSEMBLARE UNA FRASE : L ANALISI LOGICA Con le prossime attività, presenti al termine di questa Unità, vi potrete cimentare in divertenti percorsi di montaggio e smontaggio della frase; un primo passo importante per impratichirsi con la logica. Con questa prima scheda di analisi e quelle che seguiranno, però, vorremmo darvi le indicazioni per definire un processo di analisi logica strutturato e funzionale. Questa scheda vi fornirà, per esempio, le indicazioni essenziali per una prima analisi del soggetto e del predicato. 1) Il primo passo per smontare efficacemente una frase sarà quello di individuare il predicato. Domani, di prima mattina, con il mio caro amico Giovanni andrò in gita al mare Attenzione! Alcuni predicati possono essere costituiti da più forme verbali: Marco ha parlato (verbi composti) Marco deve arrivare (verbi servili) Marco finisce di studiare (verbi fraseologici) Predicato verbale In caso di copula, il predicato nominale si considera come un unico elemento: Marco è simpatico L avverbio non va unito al verbo cui si riferisce: Marco non arriva 2) Identificato il predicato sarà quasi automatico individuare il corrispettivo soggetto che svolge o subisce l azione espressa. Domani, di prima mattina, con il mio caro amico Giovanni (?) andrò in gita al mare Attenzione! Con i verbi impersonali non esiste il soggetto Domani nevica. (il soggetto non è domani e neppure lui) Gli articoli fanno parte integrante del soggetto Un bambino giocava in cortile (io) soggetto sottinteso 3) A questo punto potrete riassemblare la frase anteponendo il soggetto al predicato e successivamente le diverse espansioni che analizzeremo in seguito: (Io) andrò domani, di prima mattina, con il mio caro amico Giovanni in gita al mare soggetto predicato espansioni

8 I nostri amici si sentono ormai parte integrante del mercato. Passeggiano tra le bancarelle, osservano, provano e assaggiano in un esplosione di suoni e colori. Proviamo anche noi ad assaporare queste prime emozioni della logica, giocando con queste brevi attività: la città si sta aprendo davanti a noi, prepariamoci alla sua conoscenza! 1) Primi passi di verifica Come spesso accade, cercando gli oggetti sulle bancarelle, tutto ci appare in disordine anche se poi, in verità, è solo apparenza. La disposizione della merce segue una precisa logica commerciale e sta a noi cogliere il prodotto utile o l offerta interessante. Tra le frasi che vi proponiamo individuate, allora, prima il predicato, che inserirete nell ovale e di seguito soggetto (se esiste) che inserirete nel rettangolo. A questo punto potrete riordinare, mantenendo il senso della frase, le espansioni. Fatto? Bene! Ora non dovrete che completare la tabella, seguendo l esempio proposto, crocettando per ogni frase le corrette indicazioni relative al soggetto e al predicato. Buona spesa! 1- Da sempre a Luisa piacciono le paste Le paste piacciono a Luisa da sempre 2- E sano camminare tutti i giorni 3- Il cucciolo è stato chiamato Pongo dal piccolo Gigi.. 4- Mi sembra grave il problema ma risolvibile. 5- Nella palestra, oggi, è stato ritrovato un orologio 6- Da un mese piove ininterrottamente 7- Questa notte ho sognato mia zia Francesca. 8- Per la vittoria si deve perseverare negli allenamenti. 9- L ho contattato per posta elettronica. Il soggetto compie l azione Il soggetto subisce Il soggetto è Predicato verbale Predicato nominale Soggetto espresso 1 X X X Soggetto sottinteso o inespresso

9 2) Laboratorio Camminando tra le bancarelle, Angelo e Stella non possono fare a meno di sentire gli squillanti o melodici inviti urlati dagli ambulanti: frutta fresca a poco prezzo! Gonne e pantaloni di tutte le taglie e colori! Per ogni acquisto si regalano un paio di ciabatte! Strane queste frasi, sembra quasi che manchi qualcosa Certo, per dare maggiore effetto alle loro proposte i nostri amici ambulanti hanno tagliato qualcosa di importante: i soggetti o i verbi, in alcuni casi entrambi. Sono frasi nominali che con pochi aggiustamenti potremo trasformare: Noi vendiamo frutta fresca a poco prezzo Voi troverete gonne e pantaloni di tutte le taglie e colori! Per ogni acquisto noi vi regaliamo un paio di ciabatte! Volete provare anche voi? Eccovi alcune frasi nominali, tra queste ci sono evidentemente dei titoli di giornale, a voi il compito di trasformarle in frasi complete di soggetto e predicato. a- Verdura meno cara questo Settembre.. b- Nevicherà sopra i mille metri.. c- Il Barcellona 1^ in classifica.. d- Tutti gli Italiani al mare in Agosto.. e- Vasco Rossi: strepitoso successo all Olimpico f- Domani elezioni in Danimarca.. g- Meglio un uovo oggi che una gallina domani Operazione riuscita? Benissimo, allora potrete cimentarvi, adesso, nell operazione inversa e da perfetti giornalisti trasformate le successive frasi in brevi, incisivi e diretti titoli di giornale ( frasi nominali): h- Inter e Milan pareggiano una deludente partita i- Si prevede per domani la visita del Presidente Mac Arthur in Argentina j- Le previsioni meteorologiche indicano pioggia per il prossimo fine settimana k- Sono stati premiati gli allievi della 2^ B che hanno partecipato al concorso letterario Grinzane Cavour l- Dopo tre giorni di impegno e fatica gli scalatori italiani hanno conquistato la cima del K2 m- Il volo AZ 433 ha dovuto effettuare un atterraggio di emergenza all aeroporto di Linate n- Un pubblico entusiasta ha decretato il trionfo dell ultimo album di Giorgia 1h-. 1i-. 1J-. 1k-. 1l-. 1m-. 1n-. Se avete ancora del tempo, prima del cambio dell ora, potreste organizzare una piccola gara a squadre. Ogni squadra, di quattro o cinque elementi, dovrà prendere un foglio di un quotidiano e, in un tempo stabilito, individuare più frasi nominali; per ognuna dovrete indicare il soggetto e il predicato mancanti. Vince la squadra con il maggior numero di frasi rintracciate e debitamente corrette. Edizione straordinariaaaaa!!!

10 3) Scrivere, leggere, parlare Entrando nel cuore del mercato si rischia di farsi sommergere da una vitalità totale; la folla è tale che si è letteralmente trasportati tra le bancarelle e quasi ci assale un pizzico di angoscia. E forse la stessa sensazione che si insinua, piano piano, nella mente di chi, per la prima volta, cerca di districarsi tra le frasi di un brano alla ricerca di soggetti e predicati. Noi, però, che abbiamo accompagnato Angelo e Stella tra i meandri più insidiosi dell Isola della Grammatica, non ci faremo cogliere certo dal panico. Leggete attentamente il brano che vi proponiamo; individuati i predicati cerchiateli e sottolineate i rispettivi soggetti che, se saranno sottintesi, indicherete a fianco del predicato. A questo punto, individuate tutte le coppie soggetto/predicato o i predicati privi di soggetto, provate a scrivere con le stesse delle nuove frasi complesse o, se vi sentite particolarmente ispirati, un breve brano di senso compiuto. [ ] I ragazzi rimasti per ultimi si infilano le loro cose per tornare a casa poiché la festa è finita. Questo è l ultimo omnibus. Gli ossuti cavalli rossicci lo sanno e scrollano le campanelle nella notte limpida, come avvertimento. Il bigliettaio parla con il conducente; tutti e due accennano spesso col capo alla luce verde del fanale. Non c è nessuno vicino. Sembriamo in ascolto, io sul gradino più alto e lei sul più basso. Diverse volte, fra una frase e l altra, lei sale sul mio gradino e ridiscende, e un paio di volte mi rimane accanto, dimenticandosi di ridiscendere e poi scende di nuovo [ ] [ ] Nuvole grevi hanno coperto il cielo. All incrocio di tre strade, davanti a un greto paludoso, è sdraiato un grosso cane. Di quando in quando alza il muso al cielo ed emette un lungo ululato doloroso. La gente si ferma a guardarlo e poi prosegue; alcuni sostano, trattenuti, forse, da quel lamento in cui credono di udire l espressione del loro stesso dolore che un tempo ebbe voce ma che ora è muto, servo della fatica quotidiana. Comincia a piovere [ ] J. Joyce, Epifanie, in Prose e prose, tr.g.melchiori, Mondadori 1992 Esempio 1) I ragazzi del campeggio si infilano sotto le tende

11 SOGGETTO E PREDICATO IL PREDICATO Il verbo, o predicato, è l elemento fondamentale della frase e ha la funzione di dire, predicare ciò che si dice del soggetto il gatto è salito sull albero il gatto è inseguito dal cane il gatto è grigio I predicati dicono ciò che il soggetto fa, subisce o ciò che è Il predicato, a volte, da solo trasmette un informazione completa fioriscono, sogna, mangiano altre volte ha bisogno di unirsi a un nome o a un aggettivo per dare un senso alla frase sembrano vere, sono facili L insieme delle parole che arricchiscono e completano il predicato costituiscono il gruppo del predicato Riccardo è un bel bambino La piccola Giulia ha gli occhi azzurri soggetto gruppo del predicato soggetto gruppo del predicato Lo stesso avviene con il soggetto e gli eventuali elementi aggiuntivi che costituiscono il gruppo del soggetto: La giovane amica di mia sorella si chiama Francesca gruppo del soggetto gruppo del predicato ll predicato può essere sottointeso. In questo caso la frase si dice ellittica del predicato buona notte (ti auguro buona notte) si tratta di frasi nominali utilizzate soprattutto nel linguaggio parlato o in quello giornalistico In vacanza tutti gli studenti italiani dall otto giugno!

12 Esistono due tipi di predicato il predicato verbale e il predicato nominale PREDICATO VERBALE Il verbo che ha la funzione di dire (predicare) ciò che il soggetto è, fa o subisce si dice predicato ed è l elemento attorno al quale si costruisce la frase. Il predicato verbale può essere costituito da: - verbi attivi, passivi e riflessivi in tutti i tempi semplici o composti Filippo ha studiato Donatella si prepara per la festa - verbi uniti ai verbi servili (dovere, potere, volere) Isa è dovuta intervenire - verbi uniti ai verbi fraseologici (stare per, finire di.) Lorenzo stava per arrabbiarsi - verbi essere e avere quando hanno la funzione di ausiliari Marco e Giovanna hanno raccolto tanti funghi Livio è andato da Piero Sono parti integranti del verbo: - l avverbio di negazione NON Non voglio vedere Elisa - il SI passivante Si chiamano Aldo e Tiziana In genere i verbi predicativi hanno un soggetto che può essere espresso o sottinteso. Con i verbi impersonali però la frase può essere formata dal solo verbo Il cane abbaia (Io) ho sete Piove soggetto soggetto verbo espresso sottinteso impersonale Il verbo predicativo, per sua definizione, dovrebbe avere un senso compiuto ci sono tuttavia alcuni verbi che, per esprimere un significato autonomo, hanno bisogno di altri elementi: Giovanni sorseggia una bibita Mara utilizza la macchina tutti i giorni

13 PREDICATO NOMINALE Il predicato nominale è composto dal verbo essere (copula dal latino unire) o da verbi copulativi seguiti da un nome o da un aggettivo. La parte non verbale viene chiamata parte nominale o nome del predicato Francesco è simpatico soggeto copula nome del predicato Altre parti del discorso possono avere la funzione di nome del predicato La mia risposta è sì I miei regali sono questi L importante è partecipare (sì = avverbio) (questi = pronome) (partecipare = verbo all infinito) Il verbo ESSERE non è sempre copula. Ha la funzione di predicato verbale quando è utilizzato: - come ausiliare nei tempi composti dei verbi intransitivi e nelle forme riflessive e passive Lucia è tornata Gianni si è pettinato Franco è stato derubato verbo verbo verbo composto riflessivo passivo - con significato di stare, appartenere, trovarsi, esistere. Giovanna era in casa Siete in pericolo era = stava siete = vi trovate - nelle locuzioni temporali come è presto, è tardi, è sera.. Domani è tardi I VERBI COPULATIVI sono quei verbi che, come il verbo essere, non sempre hanno un significato compiuto. In questi casi devono appoggiarsi ad una parte nominale per indicare una qualità o una condizione del soggetto. L operazione risulta esatta L operazione è esatta verbo complemento copula nome copulativo predicativo dell oggetto del predicato

14 Con i verbi copulativi la parte nominale è chiamata complemento predicativo del soggetto. Questo complemento è un nome o un aggettivo che si riferisce al soggetto e completa il significato di un verbo. Sono copulativi: - alcuni verbi intransitivi quando esprimono particolari condizioni del soggetto come sembrare, parere, divenire, nascere, morire, rimanere Roberto è diventato saggio - le forme passive di alcuni verbi fra cui: VERBI APPELLATIVI: chiamare, dire, soprannominare. E soprannominato aquila VERBI ESTIMATIVI: stimare, ritenere, credere, giudicare, considerare Sono stati giudicati innocenti VERBI ELETTIVI: eleggere, proclamare, dichiarare. E stato eletto senatore VERBI EFFETTIVI: fare, ridurre, rendere, essere reso L arma è stata resa inservibile Il complemento predicativo del soggetto può essere introdotto: - da un articolo E nato un bambino - dalle preposizioni da, in, di La macchina era rimasta in panne - dalle locuzioni in funzione di, in qualità di, nella veste di E stato assunto in qualità di funzionario - dalla congiunzione come E stato ingaggiato come mozzo Il complemento predicativo del soggetto può essere presente anche con altri tipi di verbi non solo i copulativi. Normalmente si tratta di aggettivi con un valore accessorio riferiti al verbo e al soggetto Franco tornò da scuola raffreddato (comp. predic. soggetto) Le macchine corrono veloci (comp. predic. soggetto) sul circuito

15 Il predicato verbale e la copula concordano con il soggetto nel numero e nella persona Lucia ed Edoardo corrono Edoardo corre Nel predicato nominale la parte nominale, che segue la copula, si accorda con il soggetto anche nel genere Francesca è simpatica Francesca e Maria sono simpatiche Francesca e Paolo sono simpatici Se l ausiliare è essere il participio concorda con il genere e il numero del soggetto Marco è andato a Firenze Marco e Matteo sono andati a Firenze Donatella e Margherita sono andate a Firenze Se si tratta di un verbo composto il participio passato non varia se l ausiliare è avere Luca ha chiamato Paolo Lucia e Livio hanno chiamato Paolo IL SOGGETTO Il soggetto è ciò di cui parla il predicato Il soggetto può: - compiere l azione (con verbi transitivi attivi e intransitivi) Aldo beve una bibita Franca gioca - subire l azione (verbi passivi) Marco è stato lodato - compiere e subire contestualmente l azione (verbi riflessivi) Giovanni si veste - possedere una qualità o trovarsi in una condizione (con verbo essere e verbi copulativi seguiti da nome o aggettivo ) Franca è simpatica Giulio e Maria sono stati al parco giochi Normalmente il soggetto è rappresentato da un nome o un pronome anche se può essere un qualsiasi altro elemento grammaticale usato in funzione di sostantivo: Io mangio Stella corre I giusti saranno premiati Il troppo storpia Mangiare male è dannoso Tra si scrive senza accento Un hurrà salì dalla folla La è un articolo Ma segue sempre la virgola pronome nome aggettivo avverbio verbo preposizione interiezione articolo congiunzione

16 Anche una frase può assumere valore di soggetto con certi verbi impersonali o usati in forma impersonale: Mi diverte andare a passeggiare in montagna verbo soggetto Normalmente il soggetto precede il predicato ma vi possono essere casi in cui si trova dopo o alla fine della frase: - quando si vuole dare rilevanza al soggetto E arrivato il Presidente - nelle frasi introdotte da avverbi di tempo o di luogo Domani mi telefonerà Giulia Lì sotto crescono i funghi - nelle frasi interrogative ed esclamative Cosa ti ha riferito Lucia? Com è gentile Paolo! Il soggetto viene sottinteso: IL SOGGETTO SOTTINTESO - quando è un pronome personale Se vado in bicicletta cerco di essere il più prudente possibile - quando è ricavabile dal conteso Giovanna oggi si è svegliata tardi. E saltata giù dal letto e non ha fatto la colazione IL SOGGETTO NON ESPRESSO In alcuni casi invece il soggetto può mancare del tutto: - con i verbi impersonali piove, nevica - con si + verbo intransitivo o usato in modo intransitivo In questo ristorante si mangia bene Con il si passivante il soggetto è presente Si narrano vicende straordinarie sui cavalieri erranti ( = vicende straordinarie vengono narrate) Quando il soggetto è inespresso la frase si definisce ellittica del soggetto SOGGETTO PARTITIVO Il soggetto partitivo è sempre introdotto dall articolo partitivo (morfologia pag.) E necessaria della cioccolata per decorare la torta (della = un po di)

Test di Ingresso. Italiano classi prime

Test di Ingresso. Italiano classi prime Test di Ingresso Italiano classi prime 1. Inserisci nella frase il termine corretto: da, dà, da a. Ho fatto una lunga camminata casa al mare b. Non mi mai la mano c. il vestito a tua sorella 2. In quale

Dettagli

HA - A. Domani andrò pranzo dalla zia, invece stasera resterò casa. cena perchè la mamma preparato la torta per dolce.

HA - A. Domani andrò pranzo dalla zia, invece stasera resterò casa. cena perchè la mamma preparato la torta per dolce. HA - A Ricorda: HA verbo indica possedere, agire o sentire A preposizione risponde alle domande A chi? A fare cosa? Dove? Come? Quando? Completa le frasi con HA oppure con A Domani andrò pranzo dalla zia,

Dettagli

1) Quali sono i verbi che, per avere senso compiuto, devono unirsi ad un aggettivo o sostantivo?

1) Quali sono i verbi che, per avere senso compiuto, devono unirsi ad un aggettivo o sostantivo? grammatica Cultura Generale GRAMMATICA ITALIANA 1) Quali sono i verbi che, per avere senso compiuto, devono unirsi ad un aggettivo o sostantivo? A) Copulativi B) Anomali C) Intransitivi D) Predicativi

Dettagli

http://www.sprachkurse-hochschule.de

http://www.sprachkurse-hochschule.de Lingua: Italiana Livello: A1/A2 1. Buongiorno, sono Sandra, sono di Monaco. (a) Buongiorno, sono Sandra, sono da Monaco. Buongiorno, sono Sandra, sono in Monaco. 2. Mia sorella chiama Kerstin. (a) Mia

Dettagli

PROVE DI VERIFICA DI ITALIANO CLASSE III II QUADRIMESTRE DIREZIONE DIDATTICA STATALE A. D ANDRADE PAVONE CANAVESE SCUOLA PRIMARIA STATALE DI

PROVE DI VERIFICA DI ITALIANO CLASSE III II QUADRIMESTRE DIREZIONE DIDATTICA STATALE A. D ANDRADE PAVONE CANAVESE SCUOLA PRIMARIA STATALE DI DIREZIONE DIDATTICA STATALE A. D ANDRADE PAVONE CANAVESE SCUOLA PRIMARIA STATALE DI PROVE DI VERIFICA DI ITALIANO CLASSE III ANNO SCOLASTICO II QUADRIMESTRE ALUNNO/A PROVE DI VERIFICA PERIODO: SECONDO

Dettagli

Mi presento 1. CIAO, MI CHIAMO 2. SONO UN RAGAZZO UNA RAGAZZA 3. HO ANNI 4. VENGO DA 5. SONO IN ITALIA DA 1 MESE 3 MESI 6 MESI 1 ANNO PIU DI UN ANNO

Mi presento 1. CIAO, MI CHIAMO 2. SONO UN RAGAZZO UNA RAGAZZA 3. HO ANNI 4. VENGO DA 5. SONO IN ITALIA DA 1 MESE 3 MESI 6 MESI 1 ANNO PIU DI UN ANNO Mi presento 1. CIAO, MI CHIAMO 2. SONO UN RAGAZZO UNA RAGAZZA 3. HO ANNI 4. VENGO DA 5. SONO IN ITALIA DA 1 MESE 3 MESI 6 MESI 1 ANNO PIU DI UN ANNO 6. ABITO A 7. QUESTA E LA MIA FAMIGLIA: 1 8. A CASA

Dettagli

Le funzioni del Sintagma Nominale:

Le funzioni del Sintagma Nominale: Le funzioni del Sintagma Nominale: 1) Soggetto 2) Apposizione 3) Compl. Oggetto 4) Compl. Predicativo del Soggetto e dell Oggetto 5) Compl. di Vocazione 6) Compl. di Misura 1) SN-Soggetto: Anna gioca a

Dettagli

1 Consiglio. Esercizi 1 1

1 Consiglio. Esercizi 1 1 1 Consiglio Prima di andare a dormire scrivi cinque parole italiane che ti interessano. La mattina dopo, prima di alzarti, cerca di ricordarti le parole scritte la sera prima. 1 Animali Fai il cruciverba.

Dettagli

Milano, Corso di Porta Ticinese, 18. Terzo piano, interno 7.

Milano, Corso di Porta Ticinese, 18. Terzo piano, interno 7. 2 Dov è Piero Ferrari e perché non arriva E P I S O D I O 25 Milano, Corso di Porta Ticinese, 18. Terzo piano, interno 7. 1 Leggi più volte il testo e segna le risposte corrette. 1. Piero abita in un appartamento

Dettagli

ΤΠΟΤΡΓΔΙΟ ΠΑΙΓΔΙΑ ΚΑΙ ΠΟΛΙΣΙΜΟΤ ΓΙΔΤΘΤΝΗ ΜΔΗ ΔΚΠΑΙΓΔΤΗ ΚΡΑΣΙΚΑ ΙΝΣΙΣΟΤΣΑ ΔΠΙΜΟΡΦΩΗ ΣΕΛΙΚΕ ΕΝΙΑΙΕ ΓΡΑΠΣΕ ΕΞΕΣΑΕΙ ΥΟΛΙΚΗ ΥΡΟΝΙΑ 2010-2011

ΤΠΟΤΡΓΔΙΟ ΠΑΙΓΔΙΑ ΚΑΙ ΠΟΛΙΣΙΜΟΤ ΓΙΔΤΘΤΝΗ ΜΔΗ ΔΚΠΑΙΓΔΤΗ ΚΡΑΣΙΚΑ ΙΝΣΙΣΟΤΣΑ ΔΠΙΜΟΡΦΩΗ ΣΕΛΙΚΕ ΕΝΙΑΙΕ ΓΡΑΠΣΕ ΕΞΕΣΑΕΙ ΥΟΛΙΚΗ ΥΡΟΝΙΑ 2010-2011 ΤΠΟΤΡΓΔΙΟ ΠΑΙΓΔΙΑ ΚΑΙ ΠΟΛΙΣΙΜΟΤ ΓΙΔΤΘΤΝΗ ΜΔΗ ΔΚΠΑΙΓΔΤΗ ΚΡΑΣΙΚΑ ΙΝΣΙΣΟΤΣΑ ΔΠΙΜΟΡΦΩΗ ΣΕΛΙΚΕ ΕΝΙΑΙΕ ΓΡΑΠΣΕ ΕΞΕΣΑΕΙ ΥΟΛΙΚΗ ΥΡΟΝΙΑ 2010-2011 Μάθημα: Ιταλικά Δπίπεδο: 2 Γιάρκεια: 2 ώρες Ημερομηνία: 23 Μαΐοσ

Dettagli

INTRODUZIONE ALLO STUDIO DEL LINGUAGGIO

INTRODUZIONE ALLO STUDIO DEL LINGUAGGIO INTRODUZIONE ALLO STUDIO DEL LINGUAGGIO ANALISI GRAMMATICALE E ANALISI LOGICA Analisi grammaticale: procedimento che ha la funzione di associare ad ogni parola presente all'interno di una frase la propria

Dettagli

1. Usa le parole per creare i superlativi relativi. Attenzione alle concordanze. Es.: Gatti/animali/agile/terra.

1. Usa le parole per creare i superlativi relativi. Attenzione alle concordanze. Es.: Gatti/animali/agile/terra. 1. Usa le parole per creare i superlativi relativi. Attenzione alle concordanze. Es.: Gatti/animali/agile/terra. I gatti sono gli animali più agili della terra. 1. Gianni/bambino/bravo/classe 2. Barbara/ragazza/

Dettagli

I PRONOMI PERSONALI. Prima persona io noi Seconda persona tu voi Terza persona lui, lei (egli, ella, esso, essa) loro (essi, esse)

I PRONOMI PERSONALI. Prima persona io noi Seconda persona tu voi Terza persona lui, lei (egli, ella, esso, essa) loro (essi, esse) I PRONOMI PERSONALI PRONOMI PERSONALI SOGGETTO Prima persona io noi Seconda persona tu voi Terza persona lui, lei (egli, ella, esso, essa) loro (essi, esse) Ella, esso, essa sono forme antiquate. Esso,

Dettagli

pomeriggio sms voglia cellulare giro acqua suoi foto a. dalla mattina alla sera. b. un caldo terribile. c. entrando in acqua.

pomeriggio sms voglia cellulare giro acqua suoi foto a. dalla mattina alla sera. b. un caldo terribile. c. entrando in acqua. sanze che trovi u Paese che vai, Q1. Completa le frasi con le parole della lista. pomeriggio sms voglia cellulare giro acqua suoi foto a. Mentre Manuele e Carlo sono seduti su una panchina, suona il di

Dettagli

La famiglia. La famiglia fa notizia Collega le foto all articolo corrispondente. Donne in carriera l ora del dietrofront

La famiglia. La famiglia fa notizia Collega le foto all articolo corrispondente. Donne in carriera l ora del dietrofront La famiglia La famiglia fa notizia Collega le foto all articolo corrispondente. b. a. c. d. f. e. Nonni a scuola dai nipoti oggi lezione di Internet Nove scuole, 900 anziani, 900 ragazzi Obiettivo: creare

Dettagli

Maschere a Venezia CAP I

Maschere a Venezia CAP I Maschere a Venezia 7 CAP I In un pomeriggio di fine marzo Altiero Ranelli, un giovane giornalista de Il Gazzettino di Venezia, entra nell ufficio del direttore. - Ho una grande notizia. - grida contento.

Dettagli

1. Completa le frasi con l imperfetto e il passato prossimo dei verbi tra parentesi.

1. Completa le frasi con l imperfetto e il passato prossimo dei verbi tra parentesi. Nome studente Data TEST DI AMMISSIONE AL LIVELLO B1.1 (Medio 1) 1. Completa le frasi con l imperfetto e il passato prossimo dei verbi tra parentesi. Es. Ieri sera non ti (noi-chiamare) abbiamo chiamato

Dettagli

STUDIO RAGIONATO USI DELLA VIRGOLA

STUDIO RAGIONATO USI DELLA VIRGOLA STUDIO RAGIONATO USI DELLA VIRGOLA 1 ) Funzione segmentatrice per separare il GERUNDIO o il PARTICIPIO PASSATO ad inizio frase = PROP. SUBORDINATE IMPLICITE ( TEMPORALI = quando / mentre / dopo che ; CAUSALI

Dettagli

Test di ascolto Numero delle prove 3

Test di ascolto Numero delle prove 3 Test di ascolto Numero delle prove 3 Ascolto Prova n. 1 Ascolta il testo. Completa il testo e scrivi le parole che mancano. Alla fine del test di ascolto, DEVI SCRIVERE LE RISPOSTE NEL FOGLIO DELLE RISPOSTE.

Dettagli

Soluzioni esercizi Prove Invalsi di italiano

Soluzioni esercizi Prove Invalsi di italiano 512 sezione e - strumenti per l insegnante soluzioni Soluzioni esercizi Prove Invalsi di italiano prova 1 - Cliccare non significa imparare Testo narrativo Comprensione del testo A1 Competenza testuale

Dettagli

Arrivederci! 1 Unità 4 Tempo libero

Arrivederci! 1 Unità 4 Tempo libero Chi è? Indicazioni per l insegnante Obiettivi didattici porre semplici domande su una persona i verbi essere e avere i numeri il genere (dei nomi e dei sostantivi) Svolgimento L insegnante distribuisce

Dettagli

Forma Passiva - Esercizi. Trasforma le frasi dalla forma attiva alla forma passiva.

Forma Passiva - Esercizi. Trasforma le frasi dalla forma attiva alla forma passiva. Forma Passiva - Esercizi Trasforma le frasi dalla forma attiva alla forma passiva. Trasforma le frasi dalla forma attiva alla forma passiva. 1. I bambini guardano la televisione. 2. Gli invitati hanno

Dettagli

Trasformazione attivo-passivo

Trasformazione attivo-passivo Trasformazione attivo-passivo E possibile trasformare una frase attiva in passiva quando: 1. il verbo è transitivo 2. il verbo è seguito dal complemento oggetto. Si procede in questo modo: 1. il soggetto

Dettagli

un nuovo lavoro 3 Le parole dell attività 2 fanno parte di un dialogo fra due ragazze. Secondo voi, di quale inizio parlano?

un nuovo lavoro 3 Le parole dell attività 2 fanno parte di un dialogo fra due ragazze. Secondo voi, di quale inizio parlano? Per cominciare... 1 Osservate le foto e spiegate, nella vostra lingua, quale inizio è più importante per voi. Perché? una nuova casa un nuovo corso un nuovo lavoro 2 Quali di queste parole conoscete o

Dettagli

TEST D INGRESSO DI ITALIANO. Cognome...Nome...Classe IV...

TEST D INGRESSO DI ITALIANO. Cognome...Nome...Classe IV... TEST D INGRESSO DI ITALIANO Cognome...Nome...Classe IV... PUNTEGGIO FINALE.../50 VOTO ORTOGRAFIA Scegli l'alternativa corretta tra quelle proposte, barrando la lettera corrispondente. (1 punto in meno

Dettagli

Corso ITALIANO Prof.ssa S. DOTTI Liv. 3

Corso ITALIANO Prof.ssa S. DOTTI Liv. 3 24 CHE invariabile senza preposizioni PRONOMI RELATIVI CHE = Il quale - i quali masch. La quale -le quali femm. Es. Le persone, che vedi, sono i miei amici = Le persone, le quali vedi, sono i miei amici

Dettagli

TABELLA DEI COMPLEMENTI

TABELLA DEI COMPLEMENTI TABELLA DEI COMPLEMENTI REALIZZATA CON LA COLLABORAZIONE DELLA CLASSE II B DELLA SCUOLA SECONDARIA DALLA CHIESA E RUSSO DI BUSNAGO (MB) A. s. 2011/ 12 COMPLEMENTO DOMANDA A CUI RISPONDE ESEMPIO OGGETTO

Dettagli

BENVENUTI ALLA SCUOLA T OSCANA!!!

BENVENUTI ALLA SCUOLA T OSCANA!!! Test your Italian This is the entrance test. Please copy and paste it in a mail and send it to info@scuola-toscana.com Thank you! BENVENUTI ALLA SCUOLA T OSCANA!!! TEST DI INGRESSO Data di inizio del corso...

Dettagli

..conoscere il Servizio Volontario Europeo

..conoscere il Servizio Volontario Europeo ..conoscere il Servizio Volontario Europeo 1. LʼEDITORIALE 1. LʼEDITORIALE Cari amici, il tempo dell estate è un tempo che chiede necessariamente voglia di leggerezza. Proprio di questa abbiamo bisogno

Dettagli

apre lavora parti parla chiude prende torno vive

apre lavora parti parla chiude prende torno vive 1. Completa con la desinenza della 1 a (io) e della 2 a (tu) persona singolare dei verbi. 1. - Cosa guard...? - Guardo un film di Fellini. 2. - Dove abiti? - Abit... a Milano. 3. - Cosa ascolt...? - Ascolto

Dettagli

MATRICOLA SCUOLA NAZIONALITA 14 LUGLIO 2014 - TEST D ITALIANO LIVELLO A1

MATRICOLA SCUOLA NAZIONALITA 14 LUGLIO 2014 - TEST D ITALIANO LIVELLO A1 ANNO ACCADEMICO 2013-2014 COGNOME NOME MATRICOLA SCUOLA NAZIONALITA 14 LUGLIO 2014 - TEST D ITALIANO TEMPO MASSIMO PER LA CONSEGNA DELLA PROVA: 90 MINUTI 1.Inserisci gli articoli determinativi corretti.

Dettagli

IL PASSATO PROSSIMO. sono andato. ho mangiato. Formazione del participio passato regolare PARL-ARE PARL-ATO VED- ERE VED-UTO FIN-IRE FIN- ITO

IL PASSATO PROSSIMO. sono andato. ho mangiato. Formazione del participio passato regolare PARL-ARE PARL-ATO VED- ERE VED-UTO FIN-IRE FIN- ITO IL PASSATO PROSSIMO Il passato prossimo in italiano è un tempo composto. Si forma con le forme del presente di ESSERE o AVERE (verbi ausiliari) più il participio passato del verbo principale: sono andato

Dettagli

Unità 4 ESERCIZI. 1 Cameriere. U4, A e B:

Unità 4 ESERCIZI. 1 Cameriere. U4, A e B: Unità 4 ESERCIZI U4, A e B: 1 Prenotare un tavolo al ristorante. Secondo te, che cosa dice questo cameriere quando risponde al telefono? Scrivi la prima frase. Poi rimetti in ordine la telefonata tra il

Dettagli

Test di ascolto Numero delle prove 3

Test di ascolto Numero delle prove 3 Test di ascolto Numero delle prove 3 Ascolto Prova n. 1 Dettato. DEVI SCRIVERE IL TESTO NEL FOGLIO DELL ASCOLTO PROVA N.1 - DETTATO. 2 Ascolto Prova n. 2 Ascolta il testo: è un dialogo tra due ragazzi

Dettagli

Università per Stranieri di Siena Livello B1

Università per Stranieri di Siena Livello B1 Unità 4 Fare la spesa al mercato In questa unità imparerai: a capire testi che danno informazioni e consigli su come fare la spesa al mercato e risparmiare parole relative agli acquisti e ai consumi gli

Dettagli

Livello CILS A2 Modulo bambini

Livello CILS A2 Modulo bambini Livello CILS A2 Modulo bambini MAGGIO 2012 Test di ascolto numero delle prove 3 Ascolto Prova n. 1 Ascolta il testo. Completa il testo e scrivi le parole che mancano. Alla fine del test di ascolto, DEVI

Dettagli

Acca sì acca no. 1 - Prova a farti le seguenti domande. Se hai risposto sì ad una di queste domande allora metti l'h. domandarti:

Acca sì acca no. 1 - Prova a farti le seguenti domande. Se hai risposto sì ad una di queste domande allora metti l'h. domandarti: Acca sì acca no Per capire meglio... 1 - Prova a farti le seguenti domande Significa possedere? Significa provare sentire qualcosa? Significa aver eseguito o fatto qualcosa? Se hai risposto sì ad una di

Dettagli

TEST di italiano. Completa con le preposizioni semplici mancanti: Completa il brano con i seguenti pronomi possessivi:

TEST di italiano. Completa con le preposizioni semplici mancanti: Completa il brano con i seguenti pronomi possessivi: TEST di italiano Verifica il tuo livello! Copia e incolla il test, completa le frasi e invialo a info@linguaincorso.com (Non ti preoccupare se non riesci a completare tutti gli esercizi!!!!) Completa con

Dettagli

Ad A ol o esce c n e t n i t Anno 2008

Ad A ol o esce c n e t n i t Anno 2008 nno 2008 dolescenti Prova di Comprensione della Lettura CELI 1 dolescenti 2008 PRTE PROV DI COMPRENSIONE DELL LETTUR.1 Leggere i messaggi da 1 a 4. Guardare le illustrazioni sotto i messaggi. Solo una

Dettagli

TEST LIVELLO B1 QCE COMPRENSIONE ORALE DETTATO ASCOLTA IL DIALOGO E POI SCEGLI LA RISPOSTA.

TEST LIVELLO B1 QCE COMPRENSIONE ORALE DETTATO ASCOLTA IL DIALOGO E POI SCEGLI LA RISPOSTA. TEST LIVELLO B1 QCE NOME COGNOME. CLASSE.. DATA.. COMPRENSIONE ORALE DETTATO. ASCOLTA IL DIALOGO E POI SCEGLI LA RISPOSTA. 1.. Fabio e Barbara si incontrano A) alla stazione di Pisa. B) all aeroporto di

Dettagli

PROGETTI PER IL FUTURO

PROGETTI PER IL FUTURO PROGETTI PER IL FUTURO 77 LA NOSTRA ANTOLOGIA La mia vita la vivo io Oggi mi sento integrato molto bene qui perché ho perso le paure che avevo, ho cambiato molti pensieri: adesso non ho più paura di quello

Dettagli

PROVE DI VERIFICA FINE ANNO SCOLASTICO

PROVE DI VERIFICA FINE ANNO SCOLASTICO ANNO SCOLASTICO 2010-2011 CLASSE TERZA PROVE DI VERIFICA FINE ANNO SCOLASTICO Le prove saranno somministrate negli ultimi quindici giorni di Maggio. 1 Nome... data Pippi festeggia il suo compleanno Un

Dettagli

CORSO DI ITALIANO PER STRANIERI VIGEVANO I CIRCOLO A.S.2011-2012

CORSO DI ITALIANO PER STRANIERI VIGEVANO I CIRCOLO A.S.2011-2012 CORSO DI ITALIANO PER STRANIERI VIGEVANO I CIRCOLO A.S.2011-2012 GRAMMATICA ITALIANA BASE ALFABETO: A B C D E F G H I K L M N O P Q R S T U V Z a b c d e f g h i k l m n o p q r s t u v z PRONOMI PERSONALI

Dettagli

Università degli Studi di Genova Anno Accademico 2011/12. Livello A1

Università degli Studi di Genova Anno Accademico 2011/12. Livello A1 Università degli Studi di Genova Anno Accademico 2011/12 COGNOME NOME NAZIONALITA NUMERO DI MATRICOLA FACOLTÀ Completa con gli articoli (il, lo, la, l, i, gli, le) TEST Di ITALIANO (75 MINUTI) 30 gennaio

Dettagli

MATRICOLA SCUOLA NAZIONALITA 2 SETTEMBRE 2014 - TEST DI LINGUA ITALIANA LIVELLO A1

MATRICOLA SCUOLA NAZIONALITA 2 SETTEMBRE 2014 - TEST DI LINGUA ITALIANA LIVELLO A1 COGNOME NOME MATRICOLA SCUOLA NAZIONALITA 2 SETTEMBRE 2014 - TEST DI LINGUA ITALIANA TEMPO MASSIMO PER LA CONSEGNA: 90 MINUTI LIVELLO A1 1.Inserisci gli articoli determinativi corretti 1. zio di Martina

Dettagli

Briciola e la pulce: recensioni V B scuola Quasimodo

Briciola e la pulce: recensioni V B scuola Quasimodo Briciola e la pulce: recensioni V B scuola Quasimodo Apro gli occhi e mi accorgo si essere sdraiata su un letto. [ ] La prima cosa che mi viene in mente di chiedere è come mi chiamo e quanti anni ho. È

Dettagli

Test di ascolto Numero delle prove 2

Test di ascolto Numero delle prove 2 Test di ascolto Numero delle prove 2 Ascolto Prova n. 1 Ascolta i testi: sono brevi dialoghi e messaggi. In quale luogo puoi ascoltare i testi? Scegli una delle tre proposte che ti diamo. Alla fine del

Dettagli

Scuola Primaria Pisani Dossi. Istituto Comprensivo Erasmo da Rotterdam ALBAIRATE

Scuola Primaria Pisani Dossi. Istituto Comprensivo Erasmo da Rotterdam ALBAIRATE Scuola Primaria Pisani Dossi Istituto Comprensivo Erasmo da Rotterdam ALBAIRATE Autori: alunni 3^B Anno scolastico 2012-2013 Il 10 maggio abbiamo incominciato questa esperienza. Ci sono 4 materie: italiano,

Dettagli

www.scuolaitalianatehran.com

www.scuolaitalianatehran.com щ1 SCUOLA ITALIANA PIETRO DELLA VALLE TEHRAN Corso Settembre - Dicembre 2006 ESAME FINALE LIVELLO 2 щ Nome: Cognome: Numero tessera: щ1 щ2 Leggi il testo e completa il riassunto (15 punti) Italiani in

Dettagli

Unità 0 Pronti? Via! COMUNICAZIONE GRAMMATICA LESSICO

Unità 0 Pronti? Via! COMUNICAZIONE GRAMMATICA LESSICO Di seguito proponiamo la lista degli esercizi interattivi per ogni lezione di Parla con me 1 al fine di renderne più facile l uso sia per gli studenti che per gli insegnanti. È infatti possibile eseguire

Dettagli

Secondo anno seconda metà d anno. Grammatica. Il futuro semplice

Secondo anno seconda metà d anno. Grammatica. Il futuro semplice Secondo anno seconda metà d anno Grammatica Il futuro semplice Scegliere la parola giusta fra le parentesi :- 1- Nel concorso di domani ogni scuola ------- un gruppo musicale. ( manderò manderà manderanno

Dettagli

Livello CILS A1 Modulo bambini

Livello CILS A1 Modulo bambini Livello CILS A1 Modulo bambini MAGGIO 2012 Test di ascolto numero delle prove 3 Ascolto Prova n. 1 Ascolta il testo. Completa il testo e scrivi le parole che mancano. Alla fine del test di ascolto, DEVI

Dettagli

PRONOMI DIRETTI (oggetto)

PRONOMI DIRETTI (oggetto) PRONOMI DIRETTI (oggetto) - mi - ti - lo - la - La - ci - vi - li - le La è la forma di cortesia. Io li incontro spesso. (gli amici). Non ti sopporta più. (te) Lo legge tutti i giorni. (il giornale). La

Dettagli

a. la collana b. le chiavi c. le foto d. gli occhiali da sole e. il caffè f. i soldi

a. la collana b. le chiavi c. le foto d. gli occhiali da sole e. il caffè f. i soldi 1. Collega le frasi con l oggetto corrispondente. a. la collana b. le chiavi c. le foto d. gli occhiali da sole e. il caffè f. i soldi 1. Ve le lascio sul tavolo della cucina. 2. Te li presta mia sorella,

Dettagli

Progetto italiano Junior 1- Test di progresso

Progetto italiano Junior 1- Test di progresso TEST DI PROGRESSO (Unità introduttiva) 1) Trasforma al plurale i seguenti sostantivi: a) pizza b) spaghetto c) chiave d) cane e) casa 2) Completa il mini dialogo correttamente. Buongiorno Laura, (1)...

Dettagli

Unità 15. Muoversi nel territorio. Lavoriamo sulla comprensione. Università per Stranieri di Siena Livello A2. In questa unità imparerai:

Unità 15. Muoversi nel territorio. Lavoriamo sulla comprensione. Università per Stranieri di Siena Livello A2. In questa unità imparerai: Unità 15 Muoversi nel territorio In questa unità imparerai: a comprendere testi che danno informazioni sui servizi relativi al trasporto urbano parole relative all uso dei trasporti urbani ed agli strumenti

Dettagli

TEST D INGRESSO DI ITALIANO. Cognome...Nome...Classe IV...

TEST D INGRESSO DI ITALIANO. Cognome...Nome...Classe IV... TEST D INGRESSO DI ITALIANO Cognome...Nome...Classe IV... PUNTEGGIO FINALE.../50 VOTO ORTOGRAFIA Scegli l'alternativa corretta tra quelle proposte, barrando la lettera corrispondente. (1 punto in meno

Dettagli

PROVA DI ITALIANO - Scuola Primaria - Classe Seconda

PROVA DI ITALIANO - Scuola Primaria - Classe Seconda Rilevazione degli apprendimenti PROVA DI ITALIANO - Scuola Primaria - Classe Seconda Anno Scolastico 2011 2012 PROVA DI ITALIANO Scuola Primaria Classe Seconda Spazio per l etichetta autoadesiva ISTRUZIONI

Dettagli

Corso ITALIANO Prof.ssa S. DOTTI Liv. 2

Corso ITALIANO Prof.ssa S. DOTTI Liv. 2 SPEDIRE UNA LETTERA A.: Con queste telefonate internazionali spendo un sacco di soldi. B.: A.: B.: A.: B.: A.: B.: Perché non scrivi una lettera? Così hai la possibilità di dire tutto quello che vuoi.

Dettagli

Italiano Test d ingresso

Italiano Test d ingresso Nome: Nazione: Nr. di telefono / E-mail : Come é venuto/a a conoscenza della F+U? Italiano Test d ingresso 1. Rispondere alle domande Come si chiama?. Di che nazionalità è?.. Ha già studiato l italiano?...

Dettagli

Sperimentazione tratta dalla tesi di Gaia Olivero dal titolo:

Sperimentazione tratta dalla tesi di Gaia Olivero dal titolo: Sperimentazione tratta dalla tesi di Gaia Olivero dal titolo: ACCESSO AI CODICI MATEMATICI NELLA SCUOLA DELL INFANZIA ATTRAVERSO UNA DIDATTICA INCLUSIVA CENTRATA SUCAMPI DI ESPERIENZA E GIOCO. Anno accademico

Dettagli

La scatola dei pensieri sparsi

La scatola dei pensieri sparsi La scatola dei pensieri sparsi In tutte le classi prime di scuola secondaria e, dunque, non solo in quella sperimentale, e stata proposta la creazione de La scatola dei pensieri sparsi(strumento anonimo).

Dettagli

Pasta per due. Capitolo 1. Una mattina, Libero si sveglia e accende il computer C È POSTA PER TE! e trova un nuovo messaggio della sua amica:

Pasta per due. Capitolo 1. Una mattina, Libero si sveglia e accende il computer C È POSTA PER TE! e trova un nuovo messaggio della sua amica: Pasta per due 5 Capitolo 1 Libero Belmondo è un uomo di 35 anni. Vive a Roma. Da qualche mese Libero accende il computer tutti i giorni e controlla le e-mail. Minni è una ragazza di 28 anni. Vive a Bangkok.

Dettagli

inclinazione del terreno ostacoli voluminosi

inclinazione del terreno ostacoli voluminosi Unità 7 Macchine agricole e infortuni CHIAVI In questa unità imparerai: a comprendere testi scritti sulla sicurezza in agricoltura le parole relative alla sicurezza in agricoltura e all uso delle macchine

Dettagli

C eraunavoltaunalbumdifotoscolorite

C eraunavoltaunalbumdifotoscolorite C eraunavoltaunalbumdifotoscolorite C era una volta un album di foto scolorite. Un vecchio album di nome Sansone. Sansone era stato acquistato nel 1973 in un mercatino di Parigi da una certa signora Loudville.

Dettagli

Progetto Con Muu Muu a scuola di alimentazione. Classe 2 A Scuola Primaria di Serravalle Sesia

Progetto Con Muu Muu a scuola di alimentazione. Classe 2 A Scuola Primaria di Serravalle Sesia Progetto Con Muu Muu a scuola di alimentazione Classe 2 A Scuola Primaria di Serravalle Sesia Un viaggio veramente speciale La nostra amica Muu Muu, decide di andare in vacanza con i suoi amici, Quatto

Dettagli

Le scarpe nuove di Kathryn Jackson e Richard Scarry

Le scarpe nuove di Kathryn Jackson e Richard Scarry I NONNI Obiettivo: riconoscere il sentimento che ci lega ai nonni. Attività: ascolto e comprensione di racconti, conversazioni guidate. Le scarpe nuove di Kathryn Jackson e Richard Scarry Quando Roberto

Dettagli

Le tecnologie moderne rappresentano enormi vantaggi per tutta la gente. PREPARAZIONE A CASA E DA PORTARE IL GIORNO DEL DIBATTITO :

Le tecnologie moderne rappresentano enormi vantaggi per tutta la gente. PREPARAZIONE A CASA E DA PORTARE IL GIORNO DEL DIBATTITO : Progetto finale :Dibattito Le tecnologie moderne rappresentano enormi vantaggi per tutta la gente. PREPARAZIONE A CASA E DA PORTARE IL GIORNO DEL DIBATTITO : cercare argomenti pro e contro documenti, cifre,

Dettagli

Italian Beginners (Section I Listening) Transcript

Italian Beginners (Section I Listening) Transcript 2013 H I G H E R S C H O O L C E R T I F I C A T E E X A M I N A T I O N Italian Beginners (Section I Listening) Transcript Familiarisation Text MARINO: RENATA: MARINO: RENATA: MARINO: RENATA: Ciao Renata.

Dettagli

CARLOS E SARA VANNO A BASKET

CARLOS E SARA VANNO A BASKET CARLOS E SARA VANNO A BASKET Io comincio subito a fare i compiti perché storia, per me, è un po difficile Ciao Fatima, dove vai? Vado a casa a studiare. E tu? Io e Carlos andiamo a giocare a basket. Lui

Dettagli

Sintassi 1. (1) Sintassi: si occupa della combinazione di parole in frasi e della struttura delle frasi stesse.

Sintassi 1. (1) Sintassi: si occupa della combinazione di parole in frasi e della struttura delle frasi stesse. LINGUISTICA GENERALE, Linguistica di base D, a.a 2010/11, Ada alentini Mat. 8 Sintassi 1 (1) Sintassi: si occupa della combinazione di parole in frasi e della struttura delle frasi stesse. A. Il livello

Dettagli

ΤΠΟΤΡΓΕΙΟ ΠΑΙΔΕΙΑ ΚΑΙ ΠΟΛΙΣΙΜΟΤ ΔΙΕΤΘΤΝΗ ΑΝΩΣΕΡΗ ΚΑΙ ΑΝΩΣΑΣΗ ΕΚΠΑΙΔΕΤΗ ΤΠΗΡΕΙΑ ΕΞΕΣΑΕΩΝ ΠΑΓΚΤΠΡΙΕ ΕΞΕΣΑΕΙ 2012. 11:00π.μ. 14:15π.μ.

ΤΠΟΤΡΓΕΙΟ ΠΑΙΔΕΙΑ ΚΑΙ ΠΟΛΙΣΙΜΟΤ ΔΙΕΤΘΤΝΗ ΑΝΩΣΕΡΗ ΚΑΙ ΑΝΩΣΑΣΗ ΕΚΠΑΙΔΕΤΗ ΤΠΗΡΕΙΑ ΕΞΕΣΑΕΩΝ ΠΑΓΚΤΠΡΙΕ ΕΞΕΣΑΕΙ 2012. 11:00π.μ. 14:15π.μ. Μάθημα: ΙΣΑΛΙΚΑ ΤΠΟΤΡΓΕΙΟ ΠΑΙΔΕΙΑ ΚΑΙ ΠΟΛΙΣΙΜΟΤ ΔΙΕΤΘΤΝΗ ΑΝΩΣΕΡΗ ΚΑΙ ΑΝΩΣΑΣΗ ΕΚΠΑΙΔΕΤΗ ΤΠΗΡΕΙΑ ΕΞΕΣΑΕΩΝ ΠΑΓΚΤΠΡΙΕ ΕΞΕΣΑΕΙ 2012 Ημεπομηνία και ώπα εξέτασηρ : Δεςτέπα, 21 Μαϊος 2012 11:00π.μ. 14:15π.μ. ΣΟ

Dettagli

INTRODUZIONE. La ragazza

INTRODUZIONE. La ragazza 5 INTRODUZIONE La ragazza Il braccio era vicino al telefono. Forse la ragazza aveva cercato di chiamare qualcuno, ma poi non aveva avuto il tempo di farlo. I lunghi capelli neri scendevano sul viso e coprivano

Dettagli

Livello A2. Unità 6. Ricerca del lavoro. In questa unità imparerai:

Livello A2. Unità 6. Ricerca del lavoro. In questa unità imparerai: Livello A2 Unità 6 Ricerca del lavoro In questa unità imparerai: a leggere un testo informativo su un servizio per il lavoro offerto dalla Provincia di Firenze nuove parole del campo del lavoro l uso dei

Dettagli

SUSSIDIO DI ITALIANO PER LA PREPARAZIONE AL PRIMO ANNO DI CORSO DI TUTTI GLI INDIRIZZI DI STUDIO

SUSSIDIO DI ITALIANO PER LA PREPARAZIONE AL PRIMO ANNO DI CORSO DI TUTTI GLI INDIRIZZI DI STUDIO Liceo Classico Dante Alighieri Percorsi di studio: Classico, Economico-Sociale, Linguistico, Scienze Umane Piazza Anita Garibaldi 2, 48121 RAVENNA tel 0544 213553 fax 0544 213869 lcalighieri@racine.ra.it

Dettagli

ANNIVERSARIO IN ARRIVO?

ANNIVERSARIO IN ARRIVO? ANNIVERSARIO IN ARRIVO? Scopri chi può aiutarti a sorprenderla! 1 CON QUESTA GUIDA SCOPRIRAI: > Perché festeggiare un anniversario di nozze > Quali sono le coppie più felici > I momenti che ricorderai

Dettagli

Tutto iniziò quando il mio capo mi chiese di trascorrere in America tre lunghissime

Tutto iniziò quando il mio capo mi chiese di trascorrere in America tre lunghissime Indice Introduzione 7 La storia delle rose: quando la mamma parte 9 Il bruco e la lumaca: quando i genitori si separano 23 La campana grande e quella piccola: quando nasce il fratellino 41 La favola del

Dettagli

Corso d italiano L2 a cura di Paola Sguazza

Corso d italiano L2 a cura di Paola Sguazza Corso d italiano L2 a cura di Paola Sguazza elementare 1 Presentarsi Ciao! Mi chiamo John e sono senegalese. Il mio Paese è il Senegal. Il Senegal è uno Stato dell Africa. Ho 17 anni e vivo in Italia,

Dettagli

SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO"G. CAVALCANTI " LIBRIAMOCI Venerdì 31 ottobre 2014!

SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADOG. CAVALCANTI  LIBRIAMOCI Venerdì 31 ottobre 2014! SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO"G. CAVALCANTI " LIBRIAMOCI Venerdì 31 ottobre 2014! Giornata della lettura nella scuola Cavalcanti RESPONSABILE DEL PROGETTO: Docente bibliotecaria Donatella Di Nardo ORARIO

Dettagli

ENCICLOPEDIA DELLA FAVOLA. Fiabe di tutto il mondo per 365 giorni. Raccolte da Vladislav Stanovsky e Jan Vladislav

ENCICLOPEDIA DELLA FAVOLA. Fiabe di tutto il mondo per 365 giorni. Raccolte da Vladislav Stanovsky e Jan Vladislav Matite italiane ENCICLOPEDIA DELLA FAVOLA Fiabe di tutto il mondo per 365 giorni Raccolte da Vladislav Stanovsky e Jan Vladislav Edizione italiana a cura di Gianni Rodari Editori Riuniti I edizione in

Dettagli

GAIA: sono andata sotto nel mare e ho visto i pesciolini: sono stata molto sott acqua

GAIA: sono andata sotto nel mare e ho visto i pesciolini: sono stata molto sott acqua Questo progetto è rivolto al gruppo di bambini di cinque anni ed è finalizzato a creare un filo conduttore tra il tempo dell estate che si è conclusa e il ritorno a scuola. Un tempo quindi unico, non frammentato,

Dettagli

Curricolo verticale: coordinazione e subordinazione per ASLI scuola 7.4.2014. Daniela Notarbartolo

Curricolo verticale: coordinazione e subordinazione per ASLI scuola 7.4.2014. Daniela Notarbartolo Curricolo verticale: coordinazione e subordinazione per ASLI scuola 7.4.2014 Daniela Notarbartolo Collocazione Nella pratica didattica ordinaria questo argomento si colloca o all interno della morfologia

Dettagli

DAL MEDICO UNITÁ 9. pagina 94

DAL MEDICO UNITÁ 9. pagina 94 DAL MEDICO A: Buongiorno, dottore. B: Buongiorno. A: Sono il signor El Assani. Lei è il dottor Cannavale? B: Si, piacere. Sono il dottor Cannavale. A: Dottore, da qualche giorno non mi sento bene. B: Che

Dettagli

Livello Principiante. Grammatica. Lessico. Civiltà. Fonologia. Funzioni. Grammatica. Lessico Numeri da O a 20. Civiltà. Fonologia.

Livello Principiante. Grammatica. Lessico. Civiltà. Fonologia. Funzioni. Grammatica. Lessico Numeri da O a 20. Civiltà. Fonologia. Livello Principiante Unità 1 in viaggio Affermare. Negare. Salutare. Presentarsi. Chiedere e dire la nazionalità e la provenienza. Chiedere e dire il nome. Chiedere e dire come si scrive una parola. Ringraziare.

Dettagli

Discussione e confronti

Discussione e confronti farescuola Elena Troglia Discussione e confronti I bambini imparano proponendo problemi, discutendone, cercando soluzioni argomentative. La discussione diviene un importante strumento didattico: i ragazzi

Dettagli

ITALIANO: corso multimediale d'italiano Per stranieri. Percorso

ITALIANO: corso multimediale d'italiano Per stranieri. Percorso unità 7 - quattro chiacchiere con gli amici lezione 13: un tè in compagnia 64-66 lezione 14: al telefono 67-69 vita italiana 70 approfondimenti 71 unità 8 - una casa nuova lezione 15: cercare casa 72-74

Dettagli

ESERCITAZIONI. Prova n. 1 Individuazione di informazioni, chiusa, l'infinito dei verbi, analisi delle strutture della comunicazione

ESERCITAZIONI. Prova n. 1 Individuazione di informazioni, chiusa, l'infinito dei verbi, analisi delle strutture della comunicazione IO PARLO ITALIANO Corso di Italiano per Immigrati Lezione 1 Puntata 3 ESERCITAZIONI Prova n. 1 Individuazione di informazioni, chiusa, l'infinito dei verbi, analisi delle strutture della comunicazione

Dettagli

Corso ITALIANO Prof.ssa S. DOTTI Liv. 2

Corso ITALIANO Prof.ssa S. DOTTI Liv. 2 IN GIRO PER ACQUISTI Signora Rossi: Voglio vedere una camicia per mio figlio. Commessa : Di che colore? Signora Rossi: Non so.. Commessa : Le consiglio il colore rosa. Se Suo figlio segue la moda, gli

Dettagli

HIGHER SCHOOL CERTIFICATE EXAMINATION. Italian Beginners. (Section I Listening) Transcript

HIGHER SCHOOL CERTIFICATE EXAMINATION. Italian Beginners. (Section I Listening) Transcript 2014 HIGHER SCHOOL CERTIFICATE EXAMINATION Italian Beginners (Section I Listening) Transcript Familiarisation Text MALE: FEMALE: MALE: FEMALE: Ciao Roberta! Da quanto tempo che non ci vediamo Dove vai?

Dettagli

Lezione 10. Tema: La comunicazione interculturale. Parte II.

Lezione 10. Tema: La comunicazione interculturale. Parte II. Lezione 10 Intervista con la professoressa Elisabetta Pavan, docente di lingua inglese, traduzione e comunicazione interculturale dell Università Ca Foscari Venezia e dell Università di Padova. Tema: La

Dettagli

Italian Continuers (Section I Listening and Responding) Transcript

Italian Continuers (Section I Listening and Responding) Transcript 2013 H I G H E R S C H O O L C E R T I F I C A T E E X A M I N A T I O N Italian Continuers (Section I Listening and Responding) Transcript Familiarisation Text SILVIO: FLAVIA: SILVIO: FLAVIA: SILVIO:

Dettagli

Mafia, amore & polizia

Mafia, amore & polizia 20 Mafia, amore & polizia -Ah sì, ora ricordo... Lei è la signorina... -Francesca Affatato. -Sì... Sì... Francesca Affatato... Certo... Mi ricordo... Lei è italiana, non è vero? -No, mio padre è italiano.

Dettagli

Che cosa fai di solito?

Che cosa fai di solito? Funzioni comunicative Lessico Morfosintassi Descrivere la propria giornata e le proprie abitudini Parlare dei propri hobby e passatempi Comprendere e scrivere un messaggio di posta elettronica Avverbi

Dettagli

VIAGGI NELLE STORIE. Frammenti di cinema. per narrare. L incontro. Percorso di italiano L2 per donne straniere

VIAGGI NELLE STORIE. Frammenti di cinema. per narrare. L incontro. Percorso di italiano L2 per donne straniere VIAGGI NELLE STORIE Frammenti di cinema per narrare L incontro Percorso di italiano L2 per donne straniere Claudia Barlassina e Marilena Del Vecchio Aprile Maggio 2009 VIAGGI NELLE STORIE I PARTE GUARDA

Dettagli

Test d Italiano T-1 Italian Introductory test T-1

Test d Italiano T-1 Italian Introductory test T-1 Inserisci il tuo nome- Your Name: E-Mail: Data : Puoi dare questa pagina al tuo insegnante per la valutazione del livello raggiunto Select correct answer and give these pages to your teacher. Adesso scegli

Dettagli

Soluzioni delle autoverifiche

Soluzioni delle autoverifiche Soluzioni delle autoverifiche IL PREDICATO In teoria Il predicato predica,, cioè dice,, il nucleo del messaggio della frase, ossia l azione o la con- dizione oggetto del messaggio stesso. / Esistono il

Dettagli

Dalla lettura di una poesia del libro di testo. Un ponte tra i cuori

Dalla lettura di una poesia del libro di testo. Un ponte tra i cuori 1 Dalla lettura di una poesia del libro di testo Un ponte tra i cuori Manca un ponte tra i cuori, fra i cuori degli uomini lontani, fra i cuori vicini, fra i cuori delle genti, che vivono sui monti e sui

Dettagli

CHIAVI DEGLI ESERCIZI

CHIAVI DEGLI ESERCIZI Lycée Blaise-Cendrars / sr + cr febbraio 2012 CHIAVI DEGLI ESERCIZI Unità 23 : 1. Metti le proposizioni articolate : 1. sull albero. 2. al cinema. 3. del bambino. 4. dalla Germania. 5. nel pomeriggio.

Dettagli

E tu, cosa hai fatto? 6

E tu, cosa hai fatto? 6 E tu, cosa hai fatto? 6 In questa lezione impari a: * capire un testo semplice su eventi passati * raccontare attività ed eventi passati 1 Per iniziare Dove sono queste persone? Che cosa fanno? Parlane

Dettagli

TEMPI PASSATI PASSATO PROSSIMO. italianolinguadue.altervista.org franca.riccardi@me.com 1

TEMPI PASSATI PASSATO PROSSIMO. italianolinguadue.altervista.org franca.riccardi@me.com 1 TEMPI PASSATI PASSATO PROSSIMO italianolinguadue.altervista.org franca.riccardi@me.com 1 L ausiliare del passato prossimo può essere il tempo presente di avere, oppure di essere (vedremo dopo quando si

Dettagli