Metti un Report su Bergamo Nel mirino l'ospedale nuovo e l'indagine sui vertici CdO

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Metti un Report su Bergamo Nel mirino l'ospedale nuovo e l'indagine sui vertici CdO"

Transcript

1 Edizione BERGAMO o,ido_sera D... nic NOIIombNt2012 Su RalTre Stasera in onda una lunga inchiesta sul Governatore e i suoi mondi di riferimento Milena Gabanelll Cronache I 5 - Di Pieh'o-Formigoni «Ai giornalisti il lavoro non manca» U cantiere L'""pedal~ n"""o d0\le\l3 es_e foper;o modello della ~"" In telta berwomasca ma I wsd si =0 raddoppiati e I tempi alung3t1 a tll punto che ancora oggi non si... quandoawerrà rlnaugur.tdone Metti un Report su Bergamo Nel mirino l'ospedale nuovo e l'indagine sui vertici CdO..Abbiamo scattato la fotografia di una città, Bergamo, cht appare bloccata dentro un sistema di potere che in fondo oembra fan: comodo a tutti Non ho intravisto, nei tanti incontri che ho avuto, una rcok altemativu. Alberto Nera:zzini è hutore dell"mchiesta di Rcport eh: questi SC'N (aue 21.:JO.., RaITro.) mccont.ri., con lo dile vivace dd team guidato da Mil.... CabanelIi,..n papa re», il f. nomeno Formigoni a tutto tondo, aooeoa e caduta dell'uomo me ha incartlll\l:l il pot..., in Lombardia negli ultimi vent'anni d'ropm inda ~ndo sul suo M ema, anche se lui nqfll che esiota, Biamo alpitati a Bergamo - ~ota l'inviato - una =dtii pxo raccontata a livello nazionale, Una città ricca, con banche e industrie importanti, con una Chiesa molto forte e una sisttma d.ll'inforrrurzione a lungo mollopolistico, Dove 8tmbra tutto perfetto, ma non lo è>o. L'inchiesta, nel suo opc'don. orobico, parte proprio da un'opelll che Jta mettendo a dura prova il mito dell'ei'i'icienza lombarda: l'o.pedale nlklvo,,j: I"mtervmlo simbolo del potere formigoniano, Lui lba voluto e ci ha IDI:S"" la faccia, garantendo che""", in.ngurato entro l'anno, Peccaln che il costo sia raddoppiato e il ritardo arcnmulalo I protagonisti Roberto Formigoni 1 L'inchiesta in onda questa sera si intitola.dl papa re» ed è dedicata al sistema di potere di Roberto FOl111igoni sia di anni Qui di el'l'icitnte non c'è propri:> nun... Il giornalista di ~port poi si ooffemlo... i protagonisti dell'universo formigoniano in temo bergamasca, Con 1'",, <hlo disin""ntato di chi viene Rossano Breno 2 L'inviato di Report intervista Rossano Breno, dimessosi dalla CdO, dopo rapertura di un'inchiesta La fotografia L'inviato Nerazzini: città poco raccontata, do.'e tutto pare perfetto Pierluca Locatelli Rinettori accesi anche su Pierluca Locatelli, l'imprenditore arrestato per aver pagato una tangente r da mori, N=ini si.offer IIUI su un e"enlo: l'inaugurazio... dena nuova pateotru 1Idla IIalola lmiberg...mi h. colpito vedere un impegnatissimo presidente di ~gione "" correre a tagliare il nastro, con il rodw:zo di tutte k wtorit;" di una palestra di DD ficcoj.a Jalola privatl Quel giorno c'erano tutti, anche esponenti del <Yntrosinistn.",,., Ma la lueina ros8a dolla te I... me'" si aa:mde ""(rai1utto sulle irnflieott che hanno coinvolto, a vario titolo, l'imprenditore Picrluca Loatelli, il president. (poi dirne...,si) della Compagnia delle Opere g"""""" Breno, l'ei asse""",", n:gionale ~~no, Rairno"! dl No-"I'" Jruel1Sce le VI ~nde bergamasche n ~1 più ampio conte.to del sinema formigoniano e le lega ""IDI: in un fil rouge, Con una ""ttolineatura conclu.iva:..:non ho colto una grande opposizione, Sì, qualche proteita formale ma non molto di più, Tant'è che dopo aver intervi ~tato un eopon ~ nte del Pd non l'ho nemmeno inserito ""l momaggio.,..., Cesare Zapperi Q:ursta nra R~port pr". porrà un'al tra II'K'hiesta, de' dicota Robtrto Pornùgonl dal tltolo.ignlncatil'o (<<Il P"P" ""), d~ "rolnett~ df fa. re rut.ore..onoi siamo partiti dalla cronaca, noci cimu~ alcnn inten:ssc politico, l': un an.., che non SI parla d'altro che della Lombardiae di F~ni A/). biamo aa:e!io i riflettori ou Wl siotema rodato, D presidente della Rogion. è 5tatO eletto lu Lombardin quattro volte, ha concentnto ci siamo ndl.... mani un(:derccnorme, Supmore, addirittn"" a concentrati qudlo drl presidente del Cons iglio. l': ron una su IIn sistema rocjato discrczionaliti. nelle decit.ionl praticamente lc1lza limiti;o, Con le ' ost.e t.j~mere "".te ",csso l pledl nel plati'".e un tentativo di approfondimenm cht non è detto cbe porti l risultati che ci si... petla, Pu... ltate noi meccanismi di potere non è facile, I tempi ddl'informorzlono non ' =pre ti ]!C,mettono di oawarc com. si ~urcbbo>, s"gurndo il ilio dl F""mlgOllI.!de approdati IInCM a Jl;rrgan>o, ili avet. un ospedale in rostruzione che ~ stato indicato a mod.uo, ma che, come ben sapete, ha visto una fone lievitazione dci costl e un auungamrnto dei tempi, Questi.ono farti cbe meritano una rifles&ione in una regione che si pone come e!lcmpio di d'l'ici...,., Le vostre lnchlcotr ronrermano,.., ",al cr ne rosoe bisogno, quanto;' Impo<1an tt il ruolo.wll 'inrormazjo. "e,.dobbiamo essett, come"; di"" in America, il cane da guardia. l': non limitard ailt qu.stioni di rilievo penale, lliil tutto ciò che ha ancb. Wl rilievo etico e moraloo, Pare che cl sia,..,[0 l'lmbaral.zo della... lta? «in un pa:se cbe ha questo livello di corruziono non ci dom:bl>ero ~ giomali<li dis"""'pati», c.iap,

2 L'OSPEDALE DI BERGAMO MEZZO MILIARDO DI -RAGIONI PER UNO SPRECO d i Vittorio Feltri Stasera Milena Gabanelli si occupa a Report del nuovo ospedale di Bergamo. Ci sarà da ridere, perché la vicenda di questa struttura è paradigmatica del nostro sistema senza eguali al mondo per capacità di sprecare denaro pubblico, cioè dei cittadini. Basti pensare che la città da quasi mezzo secolo disponeva (dispone) di un gioiello sanitario e architettonico. Quindi? Qualcuno un po' superficiale ha pensato di dismetterlo ovvero di utilizzarlo per altri scopi. Opzioni: un polo universitario oppure un bel quartiere residenziale da affidare, ma - ' gari, a un eccellente speculatore nel ramo cementizio. Detto fatto. Dato che lo Stato è in bolletta marcia, sono stati spesi 500 milioni di euro per erigere un colosso di cui non si sentiva la mancanza. Vano (... ) segue a pagina 15

3 ca 4 novembre 2012 il Giornale CRONACHE I 15 LO SCANDALO DELL'OSPEDALE DI BERGAMO Mezzo miliardo di ragioni per uno spreco dalla prima pagina (... ) ogni tentativo da parte di varie persone sagge di fermare le escavatrici conia seguente proposta: amm'oderniamo il vecchio ospedale, che è situato in una buona posizione, funziona alla grande e ha un parcheggio idoneoi così ci risparmieremo almeno due terzi della somma stanziata per edificare quello nuovo. Discorso sensato, e subito respinto con perdita. Tutto questo avveniva negli anni N ovanta, quando in Italia le cose cominciavano già ad andare male, ma i politici -locali e nazionali -non se n'erano accorti causa cecità. Eccitati all'idea di avere un nosocomio avveniristico, gli amministratori si gettarono a capofitto nella realizzazione dell' opera. Si trattava di identificare un' area adatta. Dopo lunghi studi, essi scelsero la peggiore: la Trucca, estrema periferia, un luogo storic~mente deputato all'amore automobilistico (camporella), praticamente una palude. Motivo? Nessuno avrebbe comprato un metro di quel terreno acquitrinoso, pertanto fu giudicato adeguato. E avanti coilavori, spesso interrotti perché costruire sull' acqua non è facile. Un particolare. La gara d'appalto fu vintadaun'impresadibari,nonostantesiaarcinoto che i bergamaschi sono riconosciuti muratori provetti, diinarrivabile bravura. Non importa. È invece importante sapere che!' ospedale, secondo pianirigorosamente prestabiliti, si sarebbe dovuto inaugurare nel Figuriamoci. Siamo alla fine del2012 e il taglio del nastro è ancoralontano. In compenso è stato tagliato l'apparato sanitario: aboliti alcuni primariati, ridotti gli organici infermi eristici eccetera. N egli ultimi giorni è stata strombazzata la notizia: i battenti si apriranno il 17 novembre. Ullallà! Sarà vero? Campa cavallo. Traslocherà il personale amministrativo' tanto per fare un po' di scena. Quanto ai pazienti, portino pazienza, altrimenti che pazienti sono? Presto o tardi arriverà il loro turno e anche quello dei medici. Con calma, però. Infatti il nuovo ospedale è al momento privo di centrale di sterilizzazione, che tuttavia funziona perfettamente in.quello vecchio. E allora? Situazione grottesca. L'unica certezza è che l'operazione è costata mezzo miliardo di euro. Quanto denaro potrà essere recuperato con la vendita della struttura che sarà abbandonata (quando?). Non esiste una stima seria. È stata annunciata un' asta. Chi è ilfesso che compra un' area tanto vasta ma sprovvista di destinazione d'uso? Qui sorgo no una ventina (minimo) di padiglioni, edifici mastodontici (310mila metri quadrati), di cui si ignora il futuro e perfino il presente. Non solo. Se la centrale di sterilizzazione non sarà trasferita nel nuovo ospedale (320mila metri), perché un impresario dovrebbe acquistare quello vecchio, ancora (parzialmente) attivo? Evidentemente la «linea della palma» (Sciascia docet) è salita al Nord e ha raggiunto i bricchi orobici. Beppe Grillo ringrazia. Farà il pieno di voti anche a Bergamo, senza fatica, come in Sicilia e altrove. Vittorio Feltri

4 Dopo ReportjL'EX PM CONTRO CROllA DJ Pietro sulla graticola E i sindaci lo scaricano ROMA U na lettera accorata a Maurizio Crozza dopo che anche il comico lo ha preso in giro per le tante case acquistate dalla sua famiglia, un annuncio generalizzato di querela e l'intenzione di non fare quel «passo indietro» che in tanti nel suo partito adesso gli chiedono. Anii, «mi batterò a viso aperto», dice Antonio Di Pietro. Ma dopo la fronda parlamentare riunita dal capogruppo alla camera Massimo Donadi, adesso contro il padre padrone dell'italia dei Valori ci sono anche i due sindaci di Napoli e Palermo, figure eccentriche rispetto al partito, eppure assai in vista. Per Luigi ANELLO (MQ) Zona Orti ovembre.00 ello organizzano stegno de fesfo 181 Franco Antonello Beniamino De Magistris Di Pietro deve fare «un passo di lato» visto che «si è fatto affiancare da persone di scarso livello politico, culturale, anche morale». Serve dire basta «alla gestione padrop.aledell'idw e nel partito <<ilon ci sono margini per un rinnovamento interno». Meno diretto ma non meno caustico Leoluca Orlando, «non mi interessa il futuro politico di Tonino», dice. Quanto all'idv, il sindaco di Paler-. mo taglia corto: «È morto, come tutti i partiti». Di Pietro reagiste, aggiorna il dossier pubblicato su internet per rispondere alle accuse di Report, roba vecchia spiega, che è costata già condanne ai suoi detrattori. Le case non sono 56 ma solo 11, giura l'ex pm, che a Crozza dice: «Se persino una persona come te, che alle logiche faziose non ha mai obbedito, contribuisce a divulgare,. in perfetta buona fede, le bugie che sono state dette in questi giorni, è segno che la campagna di disinformazione e calunnia ha raggiunto livelli molto allarmanti». «Quando cercano di ottenere con. le campagne scandalistiche quello che non possono ottenere altrimenti, cioè la resa mia e dell'italia dei Valori - aggiunge Di Pietro - non ci si piega ma si combatte a viso >aperto, sapendo che presto o tardi la verità avrà la meglio». Martedì ci sarà una riunione decisiva di parlamentari. Donadi insiste «Di Pietro faccia due passi di lato». Il senatore Luigi Li Gotti invece sta con Tonino, e assicura «Orlando è entusiasta del nostro progetto di rivitalizzazione. Qualcuno ha paura perché un po' di pulizia la faremo».

5 LA STAMPA 6 I Primo Piano I DOME NICA4 NOVE MBRE 2012 I VERSO li-a 2013 I POLI SI RIDI SEGNANO D Il leader dell'ldv Antonio Di Pietro Replica alle accuse rilanciate da «Report» sull'uso dei fondi per il partito, parla di (bugie), «calunnie», (ckilleraggio)), da parte di media e anche programmi comici Di Pietro contrattacca E l'idv processa Donadi "Cont-.ro di me solo calunnie". Ma anche De Magistris si smarca FABIO MARTINI ROMA Antonio Di Pietro continua la sua rimonta. Dopo l'endorsement di Beppe Grillo che lo ha candidato - sia pure simbolicamente - al Quirinale. Dopo lo schierarsi lapidario del "Fatto quotidiano", che oltre agli editoriali di un opi Dion maker come Marco Travaglio, è arrivato a pubblica- re una inchiesta "pro-tonino". Dopo il giudizio severo su Report di Michele Santoro che ha definito «cose che già si sapevano) immagini e notizie che, in verità, in 12 anni mai si erano viste nelle sue trasmissioni. Dopo questo "soccorso rosso" da parte dei personaggi più carismatici dell'area indignata, anche dentro l'ldv l'iniziale sbandamento dei parlamentari si sta ricomponendo e, uno dopo l'altro, proseguono i riallineamenti di personaggi che nei giorni scorsi sembravano tra color che son sospesi. E così, è molto probabile che la assemblea di deputati e senatori dell'italia dei Valori, convocata per martedì, si trasformi in un «processo)) nei confronti di Massimo Donadi, il presidente dei deputati che nei giorni scorsi non aveva usato mezzi termini per esprimere il suo sconcerto per le notizie, le immagini di Report e il conseguente discredito caduto sull'ldv. Ma dopo Report (che risale a domenica scorsa), le successive dieci ore di riunione dell'ufficio di presidenza dell'ldv e la plateale crisi personale di Antonio Di Pietro, per riequilibrare il quadro, tre giorni fa era venuto allo scoperto un progetto che evidentemente era restato sotto traccia: il patto elettorale tra il Movimento Cinque Stelle e l'italia dei Valori, tra Beppe Grllio e Antonio Di Pietro. E' di questa clamorosa novità politica che, secondo Donadi, allontana l'ldv dal centrosinistra, dovrebbe discutere l'assemblea intergrup- Martedì "assemblea attaccherà ìl «ribelle» che contesta il Capo Difeso dal mondo-grillo po di dopodomani. Ma Donadi, personaggio inattaccabile dal punto di vista personale, è già nel mirino dei suoi parlamentari: «Si sta comportando come uno sciacallo», dice di lui Zazzera Un clima che difficilmente sarà ricomponibile. Lo stesso Donadi nei giorni scorsi aveva usato espressioni molto hard, accostando Di Pietro a Berlusconi e soprattutto etichettando come «balbettante" il Tonino molto esitante che ra apparso a Report. Donadi, il cui seguito tra i parlamentari si _ Berlusconi sfida la Lega ~dl 1 non rinuncerà alla Lombardia~ _ «È impossibile che il Popolo della libertà possa rinunciare anche alla Lombardia. Deciderà l'ufficio di presidenza del nostro movimento, ma la Lega ha già la presidenza di due Regioni importantissime)). L'affermazione di Silvio Berlusconi, contenuta nelle anticipazioni del nuovo libro di Bruno Vespa <di Palazzo e la Piazza. Crisi, consenso e potere da Mussolini a Seppe Gril Io>~, ha subito scatenato le reazioni leghiste. «I cittadini di Lombardia non hanno padrini né padroni, sanno scegliere (e votare) con la loro testa - ha scritto su Facebook il segretario della Lega Lombarda, Matteo Salvini -. Forse i Formigoni, i formighini e i berluschini non la pensano così, ma faremo tutto il possibile perché Maroni Presidente li riporti sulla terra». Poco dopo interviene lo stesso segretario del Carroccio, «1 nostri ideali non sono in vendita, e alla fine ride bene chi ride ultimo)) scrive su Facebook Roberto Maroni sulle parole di Silvio Berlusconi. Maroni, inoltre, si dice eed'accordo con Marco» Reguzzoni secondo cui il Cavaliere «sbaglia perché ne fa una questione di poltrone e non di ideali» sta riducendo ai minimi termini (a questo punto solo Pancho Pardi ne condivide Jlimpostazione) potrebbe essere indotto ad uscire dall'idv, un partito che a questo punto Di Pietro non sembra più intenzionato a sciogliere, anche perché questa indeterminatezza di prospettive aveva allarmato diversi parlamentari. Certo, un'eventuale uscita di Donadi e di qualche altro esponente per creare un nuovo soggetto, a questo punto alleato organico del Pd, finirebbe in un'orbita diversa da quella del sindaco di Napoli Luigi de Magistris, anche lui in rotta di collisione con Di Pietro: «Non vorrei dire che debba fare un passo indietro, ma uno laterale, sì. L'Idv è colpito dalla questione morale,basta con la concezione padronale del partito». E quanto a Di Pietro, la sua controffensiva dentro e fuori il partito, è stata segnata ieri da una iniziativa originale: un attacco al comico Maurizio Crozza, che proprio per la sua professione, non è mai stato attaccato direttamente da personaggi della politica, anche quelli presi più duramente di mira dalla sua satira. Significativi anche i toni "complici" usati da Di Pietro, quasi che Crozza appartenesse alla sua stessa squadra: «Se persino una persona come te, che a quelle logiche faziose non ha mai obbedito, contribuisce a divulgare, in perfetta buona fede bugie è segno che la campagna di calunnia ha raggiunto livelli molto allarmanth). Contro media e satira «In Italia non sono solo i politici faziosi, ma anche conduttori e persino uomini di spettacolo» La causa degli attacchi «Hanno paura di una possibile alleanza del fronte dei non allineati a Monti e al governo della finanza»

6 he Di Pietro fosse il classico demagogo all'italiana, un personaggio insincero, che tirava a potere e solidità patrimoniale, scavando da piacione nella vena inesauribiledellalottaallacorruzione,fingendosiunprocuratoreincrociata, un giansenista e moralista con le scarpe grosse da contadino e molti peccadillos da farsi perdonare, che avesse famiglia alla Longanesi e anzi fosse il prototipo stesso dell'italiano che ha famiglia, lo sapevamo tutti. Da subito. Poi è arrivata la commissa - Ìia Gabanelli, con il finale gesto del maramaldo, e l'ha seppellito finq alla ultima zolla, cioè la beffa di Grillo, un altro Di Pietro in fila per uno, che lo ha proposto per il Quirinale. Milano è unvillaggio. Tutti sapevano tutto (... ) segue a pagina 3 ALLARME CONSUMI Ora l'inflazione ci «scippa» 50 euro dalla tredicesima lacopo Granzotto L'inflazione, cresciuta più del doppio rispetto agli au retributivimedi (+3,1 % a fronte di un incremento di stip di 1,4 punti), ci mangerà fino a50 euro di tredicesima.èil, lo fatto dalla Cgia di Mestre, che lancia un altro allarm consumi mentre si avvicina Natale. A questo punto provvedimento per ridurre le trattenute sulle tredices' apa

7 ILFATTO ' '4"'" il fa" i.i d i Giuliano Ferrara dalla prima pagina (,.. ) di tutti. Lui arrestava, istruiva processi-bomba, percorreva in favore di telecamere corridoi fatali accompagnato da avvocaticchi coni quali concordava l' uscita degli arrestati dalle camere di sicurezzain cuisiriscuotevaconla paura del carcere la confessione, ma già si sapeva tutto di quel coraggioso magistrato in carriera politica. Si sapeva che non era uno stinco di santo, che le sue cadute di stile erano piuttosto pesanti, che 11 tout Milan era pieno di gente di denari che aveva avuto rapporti spuri con l'ex poliziotto laureato di fretta e messo n a fare da battistrada dei professorini dell' anticorruzione del pool, si sapeva quel che è venuto fuori pubblicamente dopo, e cioè che aveva avuto rapporti inconfessabili con un pezzetto dei servizi diplomatici (e altro) americani, che la sua storia di pm antipartito era la stotiastessa di come veniva calando la cortina di ferro della guerra fredda. Si sapeva che era uncoraggioso molto particolare, perché quando Bettino Craxilo sfidò in televisione, con tutto che lui era il vincente e Craxi un candidato alla latitanza e a svariate condanne, Di Pietro si mise sull' attenti e quasi non pronunciò verbo, e per questo fu disprezzato da noi pochi e sgridato dai generali in poltiona che dalla tolda delle redazioni speculavano sulle sue inchiesteperabbatterelarepubblica dei partiti, senza sapere che un Le ombre su Tonino erano note a tutti: ora evitiamoci Beppe Si sapeva che l'ex pm non era uno stinco di santo.' eppure e stato amato da molti. Adesso bisogna stare attenti a nuovifurbetti della politica certo Berlusconi avrebbe poi tol- - tolorolavoglia di fare straniesperimenti conia storia bistrattandoli per quasi vent' amii. Si sapeva che voleva solo fare politica, entrare in Parlamento; diventare ministro e uomo di partito al posto di quelli che c'erano prima: loro a capo di partitimarcitinella corruzione magloriosamente fondatori di una Repubblica, lui signor nessuno, molto ignorante fin dalla lingua che parlava, il classico bifolco inurbato orgoglioso dellepropriecattive malliere. Di Tonino si sapeva tutto, compresa la scatoladascarpechecontenevai contanti restituiti senza interesse al prestatore di ultima istanza del suo distretto giudiziario, il fornitore di Mercedes da rivendere Giancarlo Gorrini. Si sapeva di appartamenti a sbafo, di rapporti spuri con!'indagato di Tahgentopoli che «stava un gradino sotto Dio». Eppure gli italiani lo amavano o fingevano di amarlo.. Gli italiani di establishment, avvocati e giornalisti e altri opportunisti della Milano da spolpare, e gli italiani del popolo, poveri illusi dei processi televisivi di ungiomo in pretura, erano anche loro incantati da lui, il vendicatore dei torti. Ricordo gli ultimi giorni piovosi di campagna elettorale nel Mugello, e mi rivedo piccolo kamikaze tignoso in viaggio tra quei palazzoni del collegio dove ogni finestra era un voto per Di Pietro, a Sesto Fiorentino, poco dopo comizisurreali in cui io, comunista di scuola togliatliana e difamiglia, poi anticomunista per scelta, spiegavo aicomunistifiorentiniemugellani che stavano per votare Di Pietro, molto a malincuore, che tipo fosse il beniamino scelto per loro da D'Alema e da Pro di, e dovevo farlo con il palchetto in piazza scortato e protetto dai fascisti che dadecenninonavevanofattosentire la loro voce in quei quartieri di bestiale e radicale egemonia politica cooperativa, socialista e comunista. - Mi annoia la vittoria scontata e postumasulfantasmadiquelmalaccorto furbacchione. Sono anche contento che sia toccato ai controinquisitori di sinistra della Raitreilcompitononpropriogradevole di bastonare il cane in acqua. Uno del gruppo della Gabanelli, Bernardo Iovene gran razza di cronista, venne nel Mugello ne11996 e fece un bel documentario' e ha aspettato quasi quindici anni per avere ragione del fantasma di politico demagogo che aveva girato mentre era all'opera, e scappava, nell'ambiente blindato della Toscana rossa. Se la rievoco, questa brutta storia italiana, è solo permettere in guardia da nuove apparenti vittorie di nuovi furbacchioni. La politica è anche avventura ma non sveltina. O hai qualcosa di solido da proporre oppure la tua traversata dello stretto è d~stinata a rivelarsi per quel che è, una e~cogitazione solipsista per ingannare il popolo, così pronto a farsi turlupinare, per passione, per rabbia, per gola, per totale ignoranza delle regole del gioco pubblico.

8 2 VERSO LE ELEZIONI domenica 4 novembre 2012 l'unità Di Pietro cestina l'idv Pronta la lista «Basta!» Una delle ipotesi di simbolo deua nuova lista di Antonio Di Pietro Donadi e i ribelli SI preparano alla separazione Mercoledì riunione dei parlamentari D capogruppo: «Se si rottama Idv, nuova lista aiieata con il Pd» A.C. ROMA Per la scissione nell'ldv ormai sembra questione di giorni. Mercoledì 7 potrebbe già essere il "D day" per il parti to di Anronio Di Pietro. Dopo il certificato di morte stilato il l novembre sul Fatto dal fondatore. e lo tsunami che ne è seguito. mercoledì ci sarà una riunione congiunta dei gruppi parlamentari. Che già si annuncia come una durissima resa dei conti, fo rse un walzer degli addii. Sulla carta l'ex prn può contare sulla larga maggioranza dei gruppi parlamentari, in tutto una trentina tra deputati e senatori. l ribelli guidati da Massimo Donarli, che comprendono anche Nello Formisano e Pancho Pardi. non superano, per ora, le 5-6 unità, ma possono contare sull'appoggio di molti dirigenti locali, a partire da un gruppo di consiglieri regionali che da anni governano o fanno opposizione fianco a fianco con Pd e SeI. E che,come ha ricordato ieri Formisano, «non hanno alcuna voglia di inseguire Grillo)}. In particolare, i ribe lli possono contare su regioni come Piemonte, Veneto, Lombardia, Toscana e Campania. La riunione di mercoledì sarà il primo di quei «passaggi interni»> che i ribelli intendono consumare prima dello strappo definitivo. L'atmosfera è già surriscaldata. Prima Francesco Barbato (che però è un cane sciolto) e ieri il fedelissimo di Tonino Pierfelice Zazzera hanno chiesto le dimissioni di Donadi dalla guida del gruppo alla Ca mera. «Si sta comportando come uno sciacallo», è il giudizio del deputato pugliese. All'incontro sarà presente anche Di Pietro. Che però non sem bra più di tanto interessato a fare il pompiere. Certamente Donadi gli chiederà di fa re «almeno due passi di lato),. Dunque lo scontro si annuncia bollente, e anche la conta che ne seguirà. E se Tonino dovesse insistere con l'ipotesi di uno scioglimento dell'idv, o anche con l'idea di un'alleanza con Grillo, e ottenere su questo il consenso della maggioranza, la scissione potrebbe scattare già questa settimana. «Se dovesse passare la linea della rottamazione del partito, o se!'idv decidesse di rompere l'asse col centrosinistra - spiega Donadi a l'unità - ci sarà comunque una lista che porterà avanti i valori dell'idv dentro il centrosinistra.). Una nuova lista con un nuovo nome, dunque, perché il simbolo dell'ldv è di pro prietà di Di Pietro. Molto dipenderà da quali saranno i pesi delle due fazio ~ ni. Tra i ribelli nessuno si illude di poter fare troppi proseliti tra i parlamentari. Ma è vero che anche tra quelli schierati con Tonino c'è fibrillazione, perché non sanno quale sarà il loro futuro nel nuovo contenitore m ovi men t i ~ sta che dovrebbe sostituire l'idv "rottamanda". Alcuni rumors raccontano di un patto già siglato da Donadi col Pd per avere dieci seggi garantiti nelle liste dei democratici. Un'ipotesi che il capo gruppo, per ora, non conferma: «Il nostro obiettivo è di far soprawivere nel centrosinistra una lista con i valori dell'ldv". Molto dipenderà dalla legge elettorale. A sinistra del Pd continua a muoversi anche il sindaco di Napoli Luigi De Magistris, che da giorni bastona Tonino sulla questione morale e che ritiene la crisi Idv ormai irreversibile. «Non vedo margini per un rinnovamento interno". Ieri De Magistris ha invitato Di Pietro "a fa re un passo indietro» e far confluire quel che resta dell'idv nella lista arancione che lo stesso sindaco lancerà «entro metà dicembre». Con un messaggio chiaro: «Deve farsi da parte per consentire a questo nostro movimento di andare più forte». E una postilla: «Noi vogliamo. lanciare una proposta di governo col centrosinistra. non siamo come Grillo che si considera l'unto del Signore... ". Difficile che Tonino acceni la proposta di De Magistris. E, in questa fase. sembra assai improbabile anche che la lista arancione possa ospitare i ribelli dell'idv. Ma Luigi non se ne cura, e conta sulla rete che sta costruendo con Michele Emiliano, Giuliano Pisa pia e gli altri primi cittadini che pensano all'utilità di un contenitore civico «in grado di arginare i grillini». De Magistris: «Tonino faccia un passo indietro e il partito confluisca nella mia lista arancione» Asse col Movimento 5 Stelle e Rifondazione comunista L'ipotesi di una candidatura Ingroia ANDREA CARUGATI ROMA Un bozzetto contenuto in una cartellina. Che a un certo punto, durante la riunione fiume dei verti~ ci Idv tra martedì e mercoledì scorsi, Tonino Di Pietro ha aperto davanti a tutri, In quella cartellina, un simbolo elettorale: un cerchio con una grande scritta bianca «BA STA" su sfondo viola. Gli altri dirigenti seduti al tavolo della sede Idv dietro la galleria Alberto Sordi chiedono spiegazioni. Lui, imbarazzato, chiude frettolosamente la cartellina e taglia corto: «Nulla di importante,), Questo il racconto di uno dei dieci presenti, sotto garanzia dell'anonimato. E alla luce di quel che è successo dopo, l'intervista al Fano in cui Tonino ha dichiarato la morte di Idvei\ tifo per Grillo, le parole di elogio del leader 5 stelle e \'implosione dell'ldv, quel bozzetto sembra molto eloquente. Come il colore viola, simbolo delle piazze anti-berl usconi degli ultimi anni. Forse una prova del fatto che Di Pietro stava già pensando a un modo per rottamare il suo partito, per scaricare i suoi notabili ormai divenuti un peso e potersi così presentare all'appuntamento elettorale con "Beppe" con una nuova verginità politica, «Insieme arrivano al 25-30%», titolava ieri con entusiasmo il Fatto, citando i più autorevoli sondaggisti. E Nicola Piepoli spiegava: "Grillo può inventarsi alleanze con chiunque, basta che non sia gente che ricorda la Casta». Certo, come per i molteplici nomi del nuovo Pdl ipotizzati e testati da Berlusconi, e poi cestinati, anche «Basta» potrebbe su bire lo stesso destino. L'entourage dell'ex pm, del resto, continua a smentire una rottamazione dell'idv. La tesi dei fedelissimi, sostenuta in particolare dal senatore avvocato Luigi Li Gotti, è che. nell'intervista al Fatto Tonino abbia solo affermato che «questa Idv è mediaticamente morta, che ne debba risorgere un'altra». S'intende, con nuove regole inteme, nuovi criteri di selezione dei candidati (via web, molto simili a quelli dei gril lini). L'idea di Li Gotti è che Donadi, Par' di e gli altri che si sono scatenati contro il leader.. abbiano letto male... E che, agio chi fatti, Di Pietro non si sia spostato di un millimetro dalle conclusioni dell'ufficio di. presidenza, che aveva previsto una gran de assemblea per dicembre e il congresso a primavera Tonino, che in questi giorni sta raccogliendo le olive nel buen retiro di Montenero di Bisaccia, non sembra pili di tanto curarsi del terremoto in corso nell'idv. Ccr sa pensi dei dissidenti, «saloni, nominati e ricic1ati che se la stanno facendo sotto.., lo ha già chiarito in un post indirizzato all'amico Beppe. L'unico tema cui ufficialmente si sta dedicando è smontare, con la meticolosità delle requisitorie dei tempi d'oro, l'inchiesta di Report che lo ha.. kilie rato». Così ha fatto ieri con un lungo post dedicato a Maurizio Crozza, reo di aver ripreso in tv le «bugie» di Report sulle proprietà della Famiglia. Tonino, visure alla mano, cita il caso dell'appartamento di Bergamo regalato ai figli Anna e Totò e poi diviso in due. ~ In quell'agguato travestito da inchiesta sono state fatte passare per mie proprietà marciapiedi, svincoli, strade di accesso e giardinetti... ). Stesso discorso per la masseria, dove sono stati contati come immobili anche le stalle. Risolto l'equivoco immobiliare, è evidente che Tonino sta pensando alla politica. E che l'ipotesi di una nuova lista sulle ceneri deu'idv è tun'altro che campata in aria. Una lista che sia perno di un fronte dei «non allineati a Monti.. che comprenda i 5 stelle, ma anche Rifondazione e Ver~ LA POLEMICA di. In fondo è la stessa idea lanciata a luglio scorso, e che ricevette subito il no di Vendola. L'auspicio massimo di Di Pietro è quello di coinvolgere anche la Fiom nel progetto. Ma, al di là della simpatia di al cuni dirigenti locali legati a Maurizio Zipponi (ex Fiom ora in ldv), l'organizzaz ione guidata da Maurizio Landini pare disinteressata. La lista «Basta» è già più di un'idea. Le parole di ieri di Li Gotti sono chiarissime: «Se il Pd non dovesse accettarci prenderemo altre strade. Magari andremo da soli. Grillo? È gente che vuole fare politica, con cui noi parliamo.). Una delle ipotesi è quella di candidare a premier il pro palermitano Antonio Ingroia. L'idea sarebbe partita dal guru dei 5 stelle Gianroberto Casaleggio e condivisa da Grillo, ma il magistrato, che tra pochi giorni lascerà l'ufficio di procuratore aggiunto a Palermo, non avrebbe ancora dato il via libera. Ma ieri ha spiegato: «Abbiamo bisogno di cittadini che si appassionino alla politica e forse davvero qualcosa si potrà cambiare. Ma un mio impegno non è realistico». Della partita sembra essere anche il sindaco di Palermo Leoluca Orlando, che spiega alla Stampa: «L'Idv è morto come tutti i partiti. Ora deve fare un salto di qualità, diventare un lievito. Serve un movimento di democrazia costituzionale che prenda ed esempio le cinà. E i candidati vanno scelti con la Rete». La lista ~Basta» dovrebbe rappresentare rutto questo. Radicata nella società civile, con facce nuove e un buon reclutamento nelle fabbriche. Oltre alla facce nuove, Tonino vuole portare con sé i fedelissimi. Ma farli digerire ai grillini non sarà una passeggiata... L'ex pm a Crozza: «Killeraggio contro di me» {(Se persino una persona come te, che a quelle logiche faziose non ha mai obbedito, contribuisce a divulgare, in perfetta buona fede, le bugie che sono state dette in questi giorni, è segno che la campagna di disinformazione e calunnia ha raggiunto dawero livelli molto allarmantb>. Antonio Di Pietro si rivolge, sul suo blog, a Maurizio Crozza per criticare il «killeraggio mediatico» che si è scatenato contro di lui. «Sul mio conto, anzi sui miei conti, a te, come a milioni di altri italiani, sono state raccontate grandissime e sfacciate bugie. Ma, come ben sappiamo, una bugia ripetuta mille volte, amplificata da giornali e televisioni compiacenti, diventa una verità». AI comico, che lo aveva messo messo al centro di alcune sue gag, il ~r Idv ricorda che «in Italia, come sai, non solo i politici rispondono agli interessi di fazione ma anche giornalisti, conduttori e persino uomini e donne di spettacolo si prestano spesso a operazioni di kllleraggio per conto del padrino politico di'tumon. Le primarie spaccano la Fds Rottura a sinistra Diliberto, Patta e Salvi lasciano Ferrera Alleanza con il Pd e sì a Bersani nei gazebo SIMONE COLLINI ROMA La Federazione della sinistra si spacca sulle primarie e su come andare alle eiezioni del Rifondazione comunista dice no a qualunque ipotesi di accordo col centrosinistra perché, spiega Paolo Ferrera, «si deve andare al voto sulla base di un indirizzo politico che rovesci le politiche che hanno prodotto la crisi e che ora la stanno aggravando, mentre nella carta d'intenti dei progressisti si dice che gli accordi internazionali, compreso il Fiscal compact, vanno rispettati>. Il segretario del Prc si trova però isolato nel corso della discussione avviata al consiglio nazionale della Fds. Il leader del Pdci Oliviero Diliberto, Ces'!.re Salvi per Socialismo 2000 e Gian Paolo Patta per Lavoro-Solidarietà chiedono infatti di avviare un confronto con il centrosin i stra in vista delle prossime elezioni. E, come primo passo, spingono per parteci pare alla sfida ai gazebo del 25 novem bre. Il Pdci c le due associazioni presentano un ordine del giorno in questo senso, il Prc prova a stoppare "operazione proponendo un referendum tra gli iscritti alla federazione, incassando però un rifiuto da parte degli altri. Alla fine gli equilibri venutisi a creare sono piuttosto chiari e si decide di non mettere ai voti i diversi documenti. «Abbiamo preso atto che le strade si dividono», racconta Salvi. Che ora, così come Diliberto e Patta, aderirà alla carta d'intenti «Italia bene comune» e voterà alle primarie. Per chi, è quasi inutile dirlo: «Non c'era neanche bisogno di farle, il candidato premier deve essere il segretario del par tito più forte", spiega, Dice anche Patta: «Se Bersani non vince, e bene, non riusciremo neanche a costruire la coalizione dei progressisti e democratici. E se im piode il centrosinistra, il quadro politico italiano sarà drammatico. Allora sì che l'italia sarà commissariata». Contatti, tra il coordinatore di Lavoro Solidarietà (emanazione dell'area programmatica de lla Cgil Lavoro e Società), quello di Socialismo 2000 e diri genti del Pd ci sono già stati nei giorni scorsi. E ora proseguiranno per capire il contributo che le due assoçiazioni po' tranno dare alla sfida ai gazebo. Anche tra Diliberto e i vertici del Pd contatti non sono finora mancati. Il segretarie del Pdci ha deciso di rompere con Rifoll' dazione comunista guardando al «lavo rì o.~ in atto «per impedire che il centrasi nistra vinca approfittando della crisi del le destre ): «Bersani, oggettivamente, ha ridato un segno laburista e socialdemo cratico al Pd. Almeno nelle sue intenzio ni per il futuro. Vuoi provare ad archivia re la fase del governo Monti e con esso la stagione fallita del neoliberismo». Illeader dei Comunisti italiani guarda anche con interesse alla candidatura di Vendo la, che "potrebbe riaprire la questione dell'unità e dell'utilità rlella sinistra pel sostenere le ragioni del lavoro».

9 ''''''''' per Primo Piano Do""",' *" Howt'lilb CW,Lt..~ iitliii io.. I partiti L'!dv «Crozza fa killeraggio» Ora Di Pietro è contro tutti La polemica sulle case. L'ex pm al comico: credi alle bugie """"'- lino okrtdlindi gcw> e uni reazione veemonte. Antonio DI Pietro contro Maurizio CrolzL il leader idv prulde oplllio..,1""" blog per rcpu<1n aue accuoe-b.ttute dclcomkn &g=: oancho giornalisti, axtdurlori e persino u0- mini e don... di spettacolo &i pre.tano "pe""" operazioni di killenoggio per conto dci padrino po~tico di turnojo, IICrive l'or pm.. L'antefatto rioaje a ve. nrnlì licla,... Lo7, nd <:OOi(I di Crcu.a Dd liaesedclk meravi glie lo showman l.igure la odntide con il""" monologo e locea, olin ai griuini,. Formigoni e agli altri protagoru.ti deua cronaca politica, ""che I1dv e il CHIO soli""", da R<p<>rt...:I. le prewnte.50 CUlO di proprielì di Antonio Di Pietro. Prima CrO'!2a improvvi.. un finto dialogo tra l'or pm e l'eoponentc idv Massimo Donadi, <'OD un Di Pietro ""mpre Irreperibile p... via dci numcrosl rogiti, poi, l. ",,,,,,,,,la: «Lui l'uomo giusto per U Qillinale? _ &i ddede ".,nkamcnle il comlco ~ Con tutte le CaiC cbe Cb L"'. Un ato<x:o che crid:o:nludc/ite ha laocialo il segno c che bo provocato la rcptica di Di Pietro..se persino una peni01ui """"'te, che aquclle logkhc fa :uou non ha mai obbedito, contribuii;"" a divulgare, in perfetti buona t.:de, le bugie che..",o rnak dette in quo.tl giorni - afferma l'or pm.... ~ segno che la campagno di di- slntonnarlone e calw1dii h. ragglumo davvero livelli mollo ailarmmth. ~Sul mio conto, arrz.i... 1 mid conti, I I~, come I milioni di altri ita~ani, """,o "'at~ raccontate grandissime e sfocdate bugie - continua Ma, come ben.. ppiamo, uni bugia ripetuta mille volte, amplitlalfada giornau e te]m.ioni compiacen1i, diventa UlIII verità,.. <do - ",rive anco.. Di Pietro _ IIOn ho a disposizione teievioioni e conduttori, an <be perché i1ialia dd valori è l'unico partito che bo rinullcioto. posti nel cda Rai, "",ne reti Rai e nei tg, mentre lutti gli altri lotilizlvano a m.., bai... Ho 0010 la for7.a della verità e dd.la ~te. che ci ptilik!ttc di in<:iinan: quclmodopolio dci- MCH1tana SU Twittor Il direttore del 18 di la? su T witter. «Impossibile sostenere che la nuova macchina del fango è guidata da Gabanelli e Craua» In ti! Il mcoologo di Maurizio CrtliZZa su La7, dietro di lui un'lmmaglne di Antonio DI Pil'tro l'informaz.ione graie al quale erano 0010 i padroni dci lik!dia I decidere """. cm vero ~ COOI. fabo. funque, ho gli. ini:<iato mettere in Rete una puntiglio "" documcm... ione. Se hai un attimo, verifica di prnona...:i mio.it"". n lcaderidv pai prova a chiarire JUl """" liqiort:..ho m". OD. disposizi... di chiunque i documenti cbe <Iimn:oIranoco mc in quc1j'~ tra.vestito da inchieota SIano gtate fatte F 2 mic propn:tii marciapiedi,."inco.li, made di ao CC080 e penoino giardinetti. pub bli<:bo. E conclude:.. Cl sono """" sioni in cui bioogna, invece, non arretrare di un milllmctro. Quando ti calunniano perso nohtm'nte per loglierti. di m",,- 10 FOliticamcnle, quando cc... cano di ottenere con le campagne oc:andalloticbe quello cht non po.. ono ottcncn altrimenti, ciol; la resa mia c del l1taua dci valori, non ci si picga!dii si combatte a viso ape. lo~. Da Cr=a n...",. rcpiicafi- 110 a tarda sera. olie parole di Di Pietro, ma II ndilia dcua polemica medi3tica Ira. U leader Idv c lo Abowman f. il giro dci web e impazza sui.odal nctwolk...jmpoosibi.ie..,otmere cbe la nuova maocbi.n. del bngo è guidata da GabanelU e erooz.: questo è: il problema fin qui im.olto di Di Pietro,., chio.. Enrico Mentana su Twitl... Anohe l'ex ronsigliere Rai Nino Rino Nervo conrorda:.àr:cusare MiIcna Gaboncl ti, Rcport e Crozza di lrille..gglo mediatico mi sembro proprio un autogot.. À pwiare p... ora. oono gli 1IiCOIti: JI punlata «incriminata» ha conquistmo "1.483JX1Otdt:speU.ori, FUi 01-1'8,95'» di.han::, record stagio nale del programml Emanuele Buzzi t -_a

10 Il.E." DOI.I ENCA. NO.'9.IBRE SCELTE DEI PARTITI Idv, Di Pietro va al contrattacco "Cal 'ee' eraggiosudime" e sul blogmette le carte sulle case Poi se la prende con Crozza: "Persino tu... " GIOYAInIA C... nllo ROMA - Di f'ietro conlmuocc,," Dalla su:> casa con stalla. Montenero di Bisaccio Oe mi vi,,,,,, cataotali """"... suo~. posta;'- ri una... ra a J><Tta al comico Monrizio Crorza. Comincia con un IÌmI'fO"'ro (& pe""'" una pe=jna pet be... come te contribui""" a di",ig:are. in perf<tta buonafede. le bugie dette in_,ti giorni... l. e P"""1l'l" demmciando lo carni"'!!"" odi di,infocmazjooe" di calunnia eh< ho raggiunto 1i\...tU auarmonti.. Parla. l'.. pm. di.uoeraggi<> poiitiroo. Un'abitudine eh". n... uno """,'o Ilffiuoron;' ho spm.ato. e me ora.ha fotto oruoi... Dopo le IICCU>< deoa tr.lsmissione tv RRpor!...oe "'" prnunt".j>emlorioni immobiliari con i ooidi. del pan;'o. Di P1etrolUlnunciaq... - l< e una battaglia..,-i>o apenoo. ~I.. te una. puntigli... 00rumentazion~ sul blog. petche ocartacanta.. u, battute di Cron.ao in tv (.Di Pietro <Iov=o cambiare l'italia ~ id~ ha "",,_o un sacro di """,,) avr\"ajlo f.. touo rea><d di BiCOllo. Di Pietro""" grndisce.si difende d... «>Iacciot. bugie """""ppon..,do al pot... tejev;,;""(.id.;, l'unico parti toche abbia nnuncì01o. pooti nel cda!!ai.... Oe...,,; Rai e 00; tg.l la. forza<le! lo.. riti.deih Re..,.. È auademo- una.,,,1imana deci5i\". Merro- ledi ci 5arlIo l' ~blea dei gruppi!"'rlam..,tari Idv. Barbato."laz U<3 hanno chies!o le dimissioni di Donadi. Sciogli... il partito l''''".trnsform:ulo. io ~o M",imento ò la p<opo<ta di Di Pietro. In seguono molti fedelissimi. (j Gotti... tiene:, I; Iin~<> ilwcffiio mo- dello dei partiti. e ci affrettiamo. f:une uno ouo\'o con re-goiedi.. r Ileo. Pancho Pardi. ",... t,...dipie- Maravigie'. ~. baltuteche!\anno lil!to _O _.M -~o. ""ta ed ex leader dei Girotondi. però dà I alt. fusioru con GriDo:.sarebbe... oggou... EGriIol Su tvritter. esul bjog. rilancia uo J>OOI del blogge-r ~ Di Cori Modiglioni sulla.\"1deocmm <>ppia=1. doli< oiigarch;'" [là ragio... a1gurudel Mo\""".,, to 5St<lIe. oon'''''ato dai grillini.. essi l''''" la frnse sul "punto G" e 1'0rgawN> da talk 5how con cui "'"eolo boccllettato lo ~era di Bologna. FedericoSaisi. Dibatti.o oru;oe sul in MOO"'. la tena di Di Pi. Im. L... tra i due potrebbe partire da qui. Sui blog di GriDo. di Di PIe<ro pioggia. di rommenti. M ohi q""oi f...",eyo ~ ali' ex pm 1"""""'" mes>oonline l< _irie Mille II< case deò tie fogli....ne due... e (più staiial. '" cinque dolio ~e oniine. R... da chiarire la ponedo; soldi di J dv.. _. DiPielro =~ = ''' ~,- ~. dell'naia del - Mel'Coledi sbowdownnel p<uttto. PardI: non cl assoggettianao a. Beppe GriDo crnzio dello R.. e che l'h l''''-.imbolo di Mani pulite. si apl"'0a. L'_ con GrilIo"aM5Sò... ibtti: non 0010 perch<! Grillo ha lanciato Di Pietro al Quirinale licìando immaginore uo ti<ùt nel 2<113 - ma anche 0<110.lmtegio di oomunicazioo.e t>oiiti"" eh< è queib.ti>diato da Casaleggio. A guidar< le """"'" no; suoi conrro.:.ti."""",do Di J>;etro. c... o me lo patii" di UM poo»bile alle"""" del fronte dei non allin.. ti Monti eal govemod<lla finaru.a edeilinanzìeri-. I ""pe""" implodendo. (])e a!""iì'o sia. mono lo dioo<jo i.00- <bei Orlando e o. Magi<tri. (peril quale Di f'ietro doorebb< funi da panel. D CIIl"'S"Jppo. Monteritorio. M_o Donadi hoaperto la sfida e prevede una licissione me ho in t>alio il 'marchio' Idv. Vale,.. - lino ai IIOOdaggi pr' liclu"o<!:lii dipiebfui nel ~. io liguria e in Emilia - almeno J1! l''''",,,,oto. n partitoè poi finito io picdli:ota. con un leadet «reditato proprio sul piano mornie. r.. questo Di Pietro im. dopo una m:min:na a raccogl.;'re oli '''''''''' con la sorella Conc..- '" (le ho intitolato uo altro p<»<j. ho deciso di opezr.ar.l'...tio:.son arretro>. No; >Wli p<ogctti c'è I. tr.tsform:wone di Idv in uo M"","""otone. che rnccolga 1m l'altro le.iml"'oe delb FiOTIL M..mzioZiI'P""Ì ci... Jarorando da t=po. La r=i dei ronti non è più nn".bile e do domani inizia

11 IL MESSAGGERO DOMENICA 4 NOVEMBRE 2012 LA POLITICA A le QUESTIONI APERTE LA POLEMICA Bagarre nel partito. De Magistris chiede all'ex pm un passo indietro I sindaci dell'id v in rivolta e Di Pietro attacca Cromi li leader: pure tu fai killeraggio. Leoluca Orlando: il partito è morto di CLAUDIO MARINCOLA ROMA - È pronto ad allcarsi con Grillo ma attacca Crozza. Messa così sembrerebbe una disputa da avanspettacolo. tra comici in disaccordo per il camerino: è in\ '(,~cc il traslucido all'l'esco di uno scontro tutto politico. Di Pictro che dal suo blogsi scaglia-quasi fisicamente - contro Crozza ritenendosi vitt ima di un «killeraggio mcòiat ieo)). Galeotta fu la punt::lladi Report, ampiamente ripresa c eh iosata da «C rozza nel paese dellc m erav iglie~> l'altra sera, in cui si elencavano le proprietà dell'ex magistrato. Il quale. a un certo punto. quasi a voler derubricare il suo piccolo imjx:ro immobiliare,dinanzi alle foto dei suoi terreni e dei suoi caseggiati chicdealla giornalista: L'Italia dei Valori,., Fondazione l!!!!!!!i 1998 n Presidente W Antonio Di Pietro così ALLE ELEZIONI «Ma lei, scusi, non ce l'ha la campagna?». L'ldv è ormai una pentola in ebollizione. I sindaci d i Palermo. Leoluca Orlando, c di Napoli. Lui gi De Magistris, in due distinte in terviste ma con perfetta scella di tempo tracciano il grofìco della febhre interna. Una l'ebbre che sale. Di Pictro si rivolge a Crozza (pcr una volta senza minacciare querele). Dice: «Se persino unapcrsona come le che a quelle logiche faliose non ha mai obbedito. contribuiscea divulgare. in perfetta buona fedc, le bugie chc SO llostatl' dettc in questi giorn i. è segno che la campagna di d isinl<xmalione l:! cnlunnia ha raggiunto livelli molto allarm:1i1ti». L'accusa rivolta alla trasmissione della Gabanell;, c quindi a Crolla. è di ;:lser messo insieme una serie di nolizil: già usc i te c averne fatto un dossier. An icoli pubblicati in passato cheai giolllai i \'icini a Berlusconi sono già costat i centina ia di migliaia di curo di risarcimento. L'cx magistrato. che ormai I NUMERI Dl 20 Deputati Cifre in % (per politiche dati Camera) ~ 12 Senatori 8,0 iniziaa parlare lo stesso linguag giù 2.0 di Grillo, annuncia d i aver «messo in Rete una punti gliosa documentazion e»). I gruppi parlamentari del suo partito non potrà però affrontarli sul web ma dc visu. Li ha convocati per martedì. E sarà quel che sarà. «Questa volla ci sa rò anch'io a lla riunionepromette battaglia Elio Lannutti - ma così come stanno le cose mi sembra inevitabile pensa re a un nuovo soggetto pol itico». Brucia troppo la collera di Di Pietro costretto ieri «per impegni» ad annullare tutti gli appuntamenti che aveva preso nel suo Molise. L'ex magistrato è pronto a sostenere - visure catastali ana mano-che contro di lui è stata orchest rata «una Il 5 Europarlamentari DIPIETRO ftauadei VALORI POLITICHE 2006 POLITICHE 2008 EUROPEE 2009 COMUNALI 2012 ANSA-CENTIMETRI Maurizo Crozza IL COLLOQUIO 1- campagnadi bugie»,«ull modesto appartamento - scrive a Crozza - diviso in due e da me regalati nel 2008 ai miei figli AnnaeTotò, a Milano. è di ventato 15 case). Intorno al leader continua a tirare però una brutta aria. Leoluca Orlando ha certificato la fine dell' ldv, «l11orto come tulli gli altri partiti». Quattro mesi fa il sindaco era stato eietto con oltre il 60% dei voti mentredomcnica l'id, ha racimolato a fatica il 3 e mezzo per cento. Un malessere che sembra aver contagiato anche De Magistris. Che ieri ha preso le d istanze. «Quello che è accaduto nell 'ldv noi1 credo si risolva con la mediazione al ribasso politico - ha spiegato a Repubblica- Si deve aprire Wla stagione nuova: basta con la concezione padronale del partito». Tradotto vuoi dire: Di Pietro si faccia da parte. AI leader si rimprovera la spiccata propensione a circondarsi di faccendieri; La disinvoltura con Ant onio Di Piet ro cui si è affidato ai Di Domenico. agli Scicchitano e ai Maruccio. Chi si chiama fuori è invece il procuratore aggiunto di Palermo Antonio Ingroia. Il magistrato spiega che «per ora)) «non è realist ico)) considerarlo un possibile candidato prcmier di un fut uro ticket Di Pietro-Grillo. E qualcuno scendc in campo anche perdifcndere il «capo))3sserragliato nel suo fortino dagli attacchi che giornalmente gli porta Massimo Donadi, dato ormai come molto vicino al Pd. «Donadi ha dimenticato di essere il capogruppo? - insorge Pierfelice Zazzera - faccia chiarezza per farci capire a quale progetto sta lavorando». OIW'!lOOUZIONEN$fIlVATA ~-- Veltri: 100 milioni di fmanziamenti fmo al è tempo che Tonino chiarisca come li ha spesi di CLAUDIA GUASCO MILANO - Alla fin e, tra la Lega di Bossi e l' ldv di Di Pietro non c'è una grande differenza. «Quando non ci sono controlli, quando un segretario ha poterc assoluto sulle candidature csullacassa. è così chevaa fin ire. Entrambi sono part i ti personal i, con Ulla grande caratteri zzazione da parte del leadem. Elio vch ri, una laurea in medicinaechirurgia, primo sindaco d'europa a chi udere il Etio Veltri con Antonio centro storico dcl- Di Pi etro nel la sua città (Pavia), se ne andò sbattendo la porta dal Psi ncl e vent'anni dopo ha fatto lo stesso con l'italia dei valori, di cui è stato londatore. Pcrciò ora può dire: «Di Pietro è finito e llii lo sm). A travolgcrel'ex magistratoditangentopoli è ta gestione dei finanziamenti pubblici e le proprietà intestate a lui, alla moglie e ai figl i. «In tempi non sospetti gli consigliai di convocare una con ferenza stampa e portare tutti i documenti, avrebbe risolto la questione in mezz'ora. Àdesso deve spiegare per ciascun immobile, terreno O cantina che sia, come li abbia ottenuth). Non solo: deve anche raccontare come sono stati spesi i soldi dei rimborsi cletlorali che passavano attraverso l'associazione costituita da llo stesso Di Pietro, da sua moglie Susanna Mazzoleni c dalla tesoriera e dcputata Silvana Mura. «Di Pietro sostiene che associazione e partito sono la stessa cosa, in realtà sono entità distinte)), afferma Veltri. «Fino al 'Idv ha incassato 100 milioni di euro in rimborsi e nessuno può dire che la maggior parte non sia finita al partito. Ma perché allora. nell'interesse dello stesso leader. non fare ch iarezla subito?)). Ora. sostiene l'ex vicepresidentc del movimento. 11 tempo è scad uto. «Di Pietro è in Ca ltijx1 da vent'anni, è giusto uscire di scena in questo momentq)~. DirTercnze tra il magistrato di allora e il politico di oggi? «Non vogl io dare giudizi. Dico solo che se avessl: ascoltato almcno la metà dei miei suggerimenti, non sarebbe arrivato a questo punto. Non mi piaceva la gente che cntrava nell'italia dei valori. Tu volevi un partito di duri e puri, mi diceva scherzando. Lui invece ha spatancato le porte a persone di modeste capacità o ad avventurieri, a gente che capiva che il movimento avrebbe avuto successo e cercava una sua Parla il cofondatore del movimento dipietrista collocazione. Di Pietro è stato il capo dell'inchiesta Mani pulite. aveva un patrimonio di credib ilità nazionale e internazionale da difendere»). L'alleanza con il Movimento SStcl Ic può salvarlo politicamente? «Grillo prima non ha voluto Di Pietro come allealo, poi mette sul piatto una proposta irrealizzabile come la presidenza dclla Rcpubblica. In realtà vuolc solo portargli via i vot i. Di Pietro è in diflicoltà, ma non è certo fessq)) ti L'INTEF Orlando: un ~ voler candic di CLAUDIA TEA ROMA - Onorevole Andrea OrlaI le alleanza trii Grillo e Di Pietr «M i sembra un'ipotesi singolare eh peggior trasformismo, i cui effetti ij9co questa fase politica. Oltretuttt giustizia alla storia di Di Pietro». Che poteva essere un alleato del <<A questo punto le intenzioni di Di fondo. E stupisce che l'abbraccio dopo l'attacco sferrato da Report.l \ iberarsi in fretta della sua esperiel giudicare». Quindi, Di Pietro avrebbe sce una scorciatoia per e,i tare di mi mrsi all'interno del suo pat1ito? «Proprio così. Evita le cri tiche e s scia una struttura consolidata persç sare l'impalpabili tà di Grillo e la t( secondo la q uale tutti i partiti SOl uguali e colpevoli». Una bella fuga dalle responsabilitll «FrancamentesL Invece di mettere i: discussione la concezione leaderistic del partito e il sistema di selezion, dellaclasse di rigente, preferiscecaval care lo spirito populista di chl si erge I interprete del disagio della gente, qua lunque esso siro). E dire che Di. Pietro ba sempr raccomandato a Berlusconi di sott(j porsi serenamente al giudizio deu magistrntura, <<Appunto. Sarebbe la sua ennesim giravolta. Associandosi alle grida ( Grillo contro il sistema si ripete qual to è accaduto ail'epùcadi Manipulit, tutti cotpevoti, nessun colpevole. I questo modo, si rischia di assolv( colpe». Come responsabile giustizia del I ~md i dare il giudice Ingroia a pa «Mi sembra un'altra aberrazione. 5 rebbc l'csperienza di Ingroia che difeso con passione la Costituzioo< Grillo della nostra Carta e delle no, come sia difficile per un magistrati quclla candidatura».

12 Tonino da ridere Tragicomico Di Pietro si umilia e prega Crozza di MARIO GIORDANO Caro erozza, ti scrivo. Di Pietro alla fine rompe il silenzio. InterpeUa il presidente deua Repubblica? Interviene in direna!v? Organizza una manifestazione pubblica nella sua Campobasso? Macché: si rivolge a un comico. L'ultimo numero, nel triste circo dei Valori, è malinconico come un domatore di pulci imbalsamate: tutto il giorno il leader si nega ai microfoni, alle television.i, alle telefonate, persino ai suoi fedelissimi che lo (... ) segue a pagina 13

13 IL_ib-,-,e-,-r...:..o.J... L- 1 im~.oqmt=itid~ ia]n~:!~ Capi al capolinea TONINO AFFONDATO Di Pietro è ridotto al dibattito coi comici L'ex magistrato scrive a Crozza per lamentarsi delle battute sugli affari immobiliari e accusa: «Questo è killeraggio ::: segue dalla prima MARIO GIORDANO C..) aspenavano nei gazebo del Molise. L'unico posto in cui si presenta è sul suo sito. Per litigare contro il nemico che avanza sono fonna di sketch televisivo, Chi l'avrebbe deno? L'uomo che ha fano tremare Craxi, il pm che ha abbattuta l'impero Dc, l' eroe che ha sfidato i poteri forti, arrivato alla sua ultima sfida sceglie come awersario Matuizio Croz za, cioè poco più che un guino, È un po' come se l'ex WilIer facesse il duello fi nale con Pisellino, come se Diabolik andasse a rubare le caramelle all'asilo ni do. Crozza ha preso in giro il leader Idv per i suoi investim enti immobiliari, riprendendo l'inchiesta della Gabanelli che riprendeva le inchieste di Libero e del Giornale. «Doveva cambiare il Paese, invece ha solo cambiato Wl sacco di case», è stata la banuta più urticante, Figuriamoci. Umorismo da serie B, Tonino, però, non ha gradito. E cosl, chiuso nel suo muto dolore, lontano da tutti, tranne che dalla sua sofferenza, ha preso spunto dallo show di Crozza per menere giù una web-sbrodolata un po' lagnosa, all'insegna di «tu quoque, Maurizio mio»: «Persino una persona come te partecipa alla campagna di killeraggio», scrive, allungando poi la lista degli elogi per il comico, definito persona sempre (Iin perfetta buona fede)) (ma va là) e che «alle logiche faziose non hai mai obbedito» (ma va là due volte). AI che viene un dubbio: ma prima d'ora Di Pietro l'ha mai sentito uno sketch di Crozza? Povero Tonino: prima l'anacco di Report, Raitre, poi quello di Crozza su La7, lui che era sempre stato coccolato dalla sinistra radical chic evidentemente s'è sentito abbandonato. Ma come? Finché vi servivo mi facevate le moine e ora mi sbertucciate? Ecco che le inchieste della GabaneliL all'improwiso, si trasfonnano in ((caluruua» e!'ironia di Crozza di venta «killeraggio». Fino a ieri erano li bero giornalismo e satira indipendente, Adesso no, non più. Ricordate? Di Pietro avrà riso decine di volte nel salotto di Ba/farò mentre sentiva le battute del guino, Ma solo perché quelle battute non riguardavano lui, Ora invece è proprio lui nel mirino, e non c'è pitl niente da ridere. Per questo si rivolge a un comico. Strano no? Fra l'altro fa dawero riflenere il destino di quest'uomo che è emerso dalla tragedia della prima Repubblica e rischia di scomparire neua farsa deua seconda. Povero Di Pietro tra Grillo e Crozza, un conuco che gli dà l'abbraccio mortale e l'alrro che gli dà la puntura letale, e lui, che ha sempre avuto l'umorismo di una zucca di Montenero, ridono a far la corte a un satiro e a polemizzare con Wl gttitto, lanciando proclanli roboanti: ((combatterò a viso aperto», (mon arretrerò di un millimetro» e forse anche spezzeremo le reni alla calunnia. Considerato il contesto, si fa fatica a prendere sul serio queste sparate. Anzi, paradossalmente, onengono l'effetto opposto, quello di mostrare alla fme di un percorso politico discutibile ma ricco di una sua fierezza contadina, che i ruoli si sono improvvisamente rovesciati: i comici gli statmo soffiando seriamente il ruolo politico mentre lui, che è sempre stato seriamente in politica, all'improwiso sembra su «oggi le comiche». Perché, diciamoci la verità, quelle battute di Crozza non facevano mica ridere. Di Pietro, invece, sì. Doveva cambiare il Paese, invece = ha solo cambiato un sacco di case, anzi se le è comprate Grillo ha detto che Di Pietro è l'uomo giusto per il Quirinale. Ma con tutte le case che ha gli vuoi dare anche il Quirinale? MAURIZIO CROZZA La rivincita di Domenico Scilipoti Caro Crozza, se persino una persona come te, che a quelle logiche faziose non ha mai obbedito, contribuisce a divulgare, in perfetta buona fede, le bugie che sono state dette in questi giorni, è segno che la campagna di disinformazione e calunnia ha raggiu.nto davvero livelli molto allarmanti ANfONIO DI pumlo «Che pena i miei ex colleghi dell'ldv La storia dà ragione a me su Tonino» ::: TOMMASO MONTESANO ROMA Domenico Scilipoti legge i giornali con i resoconti delle disawenlure, politiche e non, di Antonio Di Pietro e gongola: «lo queste cose If ho denwlciate ne12010, Adesso vedo chesi è svegliatoanche MOIssimo Donadi, Maallora dov'era? Perché non è intervenuto prima? Dov'era l'ufficio di presidenza' E dire che due anni fa sono andati pure a spulciare tra i miei conti correnù per ccrcare la prova che mi fossi venduto»). Poi ci arriviamo al l4 dicembre 20 IO, quando il suo voto contribul a far restare, perun altro anno, Silvio Berlusconi a Palazzo ehigi. (U na scelta che rifarei anche oggi senza esitazione». Prima parliamo, però, di quello che sta accadendo al suo ex partito, l'italia dei valori. «Nessuna sorpresa, L'ldv, per quanto mi riguarda, non è in questa situazione da adesso». Edaquando? «lo lo denuncio da due anni lo spostamento verso Grillo e l'estrema sinistra. Perché Donadi protesta solo ora?», Scusi, onorevole, ma ridv non è mai stata moderata.. (Sulle questioni etiche, come la commercializzazione della pillola Ru486, il testamento biologico e l'eutanasia, le posizioni erano altre. Poi sono cambiate. Senza alcuna obiezione»). Lei è medico, d'accordo. Mo,su altre questioni il (<I11ovimentismo») deu'idv non è mai venuto meno. (L'Idv doveva essere un grande contenilore di culnue politiche diverse: Luigi Li Goni è un ex magistrato di destra, Pancho Pardi è un attivista della società civile, Fabio Evangelisti è un ex comunista, io ero n come socialdemocratico ). Poi cos'è successo? «Che a forla di rincorrere gli elenori, Di Pietro si è posizionaw all'estrema sinistra. Ancora mc lo ricordo un comizio a piazza San Giovmmi con Sabina Guz zanti in ci fluono offese non solo per Berlusconi e Napolitano, ma perfino perii Papa)). Adesso Di Pietro si affida al Movimento 5 stelle. «lia capito che Grillo sta togliendo consensi all'ldv. Così lui, c quelli che gli stanno intomo, pensano di aver trovato la nuova strada per restare in Parla mento». Unabuonastrada? (Se puntano solo alla salvezza personale, sì. Ma la politica è un'altra cosa, 11 M5s è solo protesta, senza alcuna pro posta. Un'ottima àncora eli salvezza, che però certifica il fallùnento dell'ldv». Grillo non le piace proprio. «Suwia, chi pensa che il comico possa rimenere in sesto l' Italia non capisce di politica. La sua è una strada senza usci ta». Grillo ha candidato DiPietro al Quirinale. Favorevole? «li ruolo di presidente della Repubblica richiede 5<lggezza e capacità di media zione. ll capo dello St" to è un po' il papà degli italiani, Certo ['i Pietro non possiede queste caratteristiche». Che ne pensa degli scandali che stanno investendo l'idv? '<Atteggiamenti e componamenti non chiari ne ho riscontrati anch'io»). In che circostanza? «Quando ero dirigente locale in Sicilia. Avevamo difficoltà a mantenere le no stre stnltture a Messina e mi dicevano sempre che non c'erano fondi. Ho dovuto sborsate perfino l4mila euro per l'allìtto della sede colpita da sfratto. E,identemente quello che doveva essere investito per il partito era speso in altri I PROTAGONISTI Sopra, da sinistra: Antonio Di Pietro, leader 1dvi il oomico Maurizio Crozza LaPresse campin, Adesso che accadràadi Pietro, lascerà Wl successore? (Successore? Di Pietro non ha mai avu to voglia di far crescere tma classe diri gentenell'ldv, Lui ha sempre avuto l'at teggiarnento del padre padrone». Donadi ha detto: «Di Pietro è come Bet lusconi»). (Berlusconi è un uomo di grande eqw librio la cui esperienza sarebbe ancor utile al Paesel). n Cav, dopo quella contestata 6duci nel 20 l O, le è rimasto nel cuore. «Mi hanno dato del venduto, ma pian piano, come si vede, si sta cruarend rutto}). Le elezioni si awicinano: Scilipoti eh fa, si ricandida? «lo penso che dopo due legislantre, debba (Ornare alle proprie attività,). Elei quante legislature ha alle spalle? «Una. Quindi la seconda la potrei pur fare ). Con chi? <di mio movimento, il Movimentocti re sponsabilità nazionale, è di ispirazion socialdemocratica e quindi ancorato;: centrodestra)). A proposito: che ne dice dede primari delpdl? «Non era il momento di farle. Bisogna va insistere nel chiedere a Berlusconi ( restare. La sua presenza è troppo im portante e avrebbe rappresentato tu punto di coagulo per tutti»,

14 .) ilcaso Idv in crisi: Di Pietro 'furioso, i suoi smdaci lo mollano ROMA. Un comico genovese, Seppe Grillo, sta mettendo nei guai, politicamente pariando,i'ldv; un altro comico genovese, Maurizio Crozza, ne fa le spese, sia pure solo verbalmente. Un Antonio Di Pietro accerchiato - e con il partito nella bufera che rischia di scappargli di mano -,si difende con le unghie e non gradisce la satira del mattatore del "Paese delle meraviglie", che lo ha ha messo al centro di alcune sue gag, L:ex pm risponde' con tono tutt'altro che divertito dal blog: «Se persino una persona come te, che a quelle logiche faziose non ha mai obbedito, contribuisce a divulgare, in perfetta buona fede, le bugie che sono state dette in questi giorni, è segno che la campagna di disinformazione e calunnia ha raggiunto davvero livelli molto aliarmanti».ai centro c'è la vicenda delle oltre 50 unità immobiliari intestate alla famiglia Di Pietro, sollevata dal programma giornalistico.report. Nel post in cui si rivolge a Crozza l'uomo politico molisano ricorda, perciò, di aver messo a disposizione rispondono agli interessi di fazione, ma anche giornalisti, conduttori e persino uomini e donne di. spettacolo si prestano spesso a operazioni di killeraggio per conto del padrino politico di documenti nervi tesi turno». Ma i catastali che colpi 'che hanno spiegano tutto, gli h indebolito il e annuncia L ex -prn si sca. a anc e leader del querele, contro il comico Crozza partito hanno ammonendo. scatenato I.a che non De Magistris: dimettiti guerra intestina arretrerà di fronte a quella che giudica una campagna orchestrata contro di lui, basandosi su vecchie accuse. Insomma parla a nuora-crozza, perché intendano varie suocere mediati che e politiche, e lo fa dicendo all'indirizzo del comico che «in Italia, come sai, non solo i politici I che covava da tempo. Dopo Leoluca Orlando, sindaco di Palermo, che da giorni dà l'ldv per morta (come tutti i partiti), anche il primo cittadino di Napoli, Luigi De Magistris, da tempo controcanto del leader, si fa avanti. Ed è molto più tranchant. Dice senza mezzi termini a Di Pietro, via "Repubblica", di farsi da parte.a tenere banco poi sono le due anime, una vicina al capogruppo Massimo Donadi e filo-pd, che ieri ha chiesto a Di Pietro di fare «due passi di lato». E l'altra finora fedele a Di Pietro, ritenuta però sensibile alle sirene del Movimento 5Stelle. Pierfelice Zazzera dà dello «sciacallo» a Donadi e gli chiede le dimissioni. <<Abbiamo cose più importanti da fare», replica gelido l'interessato. Pancho Pardi chiede pulizia interna, ma teme di «assoggettarsi» a Grillo. Lo ritiene, al contrario, un interlocutore Luigi Li Gotti, se il Pd non volesse allearsi con i dipetristi (e pare sia proprio coso. Infine, il capogruppo al Senato Fefice Selisario ostenta ottimismo: «La scommessa è superare questa fase con nuovo slancio». (G.San.) o RlPfIOOUZIONE FlSERVATA

la riorganizzazione della dev essere affrontata in Consiglio TORTONA. SE NE PARLERA IN UNA SEDUTA AD HOC: L HA DECISO IL SINDACO

la riorganizzazione della dev essere affrontata in Consiglio TORTONA. SE NE PARLERA IN UNA SEDUTA AD HOC: L HA DECISO IL SINDACO TORTONA. SE NE PARLERA IN UNA SEDUTA AD HOC: L HA DECISO IL SINDACO La riorganizzazione dell ospedale dev essere affrontata in Consiglio In Consiglio comunale si parlerà ancora di riorganizzazione ospedaliera.

Dettagli

PROVA DI ITALIANO - Scuola Primaria - Classe Seconda

PROVA DI ITALIANO - Scuola Primaria - Classe Seconda Rilevazione degli apprendimenti PROVA DI ITALIANO - Scuola Primaria - Classe Seconda Anno Scolastico 2011 2012 PROVA DI ITALIANO Scuola Primaria Classe Seconda Spazio per l etichetta autoadesiva ISTRUZIONI

Dettagli

Milano, Corso di Porta Ticinese, 18. Terzo piano, interno 7.

Milano, Corso di Porta Ticinese, 18. Terzo piano, interno 7. 2 Dov è Piero Ferrari e perché non arriva E P I S O D I O 25 Milano, Corso di Porta Ticinese, 18. Terzo piano, interno 7. 1 Leggi più volte il testo e segna le risposte corrette. 1. Piero abita in un appartamento

Dettagli

RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA. Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli

RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA. Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli Siamo abituati a pensare al Natale come una festa statica, di pace, tranquillità, davanti

Dettagli

Via del Fagutale? Adesso ne possiamo parlare

Via del Fagutale? Adesso ne possiamo parlare Via del Fagutale? Adesso ne possiamo parlare 1 Via del Fagutale? Adesso ne possiamo parlare.. 1. LA RAPPRESENTAZIONE DEI MEDIA Dal 23 aprile 2010 dai mezzi di comunicazione italiani, tramite: Agenzie stampa;

Dettagli

Per una città governabile. Nuove metodologie di lavoro per gestire la complessità e la partecipazione.

Per una città governabile. Nuove metodologie di lavoro per gestire la complessità e la partecipazione. Per una città governabile. Nuove metodologie di lavoro per gestire la complessità e la partecipazione. MICHELE EMILIANO Sindaco del Comune di Bari 12 maggio 2006 Innanzitutto benvenuti a tutti i nostri

Dettagli

Pasta per due. Capitolo 1. Una mattina, Libero si sveglia e accende il computer C È POSTA PER TE! e trova un nuovo messaggio della sua amica:

Pasta per due. Capitolo 1. Una mattina, Libero si sveglia e accende il computer C È POSTA PER TE! e trova un nuovo messaggio della sua amica: Pasta per due 5 Capitolo 1 Libero Belmondo è un uomo di 35 anni. Vive a Roma. Da qualche mese Libero accende il computer tutti i giorni e controlla le e-mail. Minni è una ragazza di 28 anni. Vive a Bangkok.

Dettagli

2 GIUGNO 2013 FESTA DELLA REPUBBLICA

2 GIUGNO 2013 FESTA DELLA REPUBBLICA 2 GIUGNO 2013 FESTA DELLA REPUBBLICA Discorso del Prefetto Angelo Tranfaglia Piazza Maggiore Bologna, 2 giugno 2013 Autorità, cittadini tutti di Bologna e della sua provincia, un cordiale saluto a tutti.

Dettagli

7ª tappa È il Signore che apre i cuori

7ª tappa È il Signore che apre i cuori Centro Missionario Diocesano Como 7 incontro di formazione per commissioni, gruppi e associazioni missionarie 3 anno Aprile 2009 Paolo: la Parola di Dio non è incatenata 7ª tappa È il Signore che apre

Dettagli

COME ALLENERO QUEST ANNO?

COME ALLENERO QUEST ANNO? COME ALLENERO QUEST ANNO? Io sono fatto così!!! Io ho questo carattere!!! Io sono sempre stato abituato così!!!! Io ho sempre fatto così!!!!!! Per me va bene così!!!!! Io la penso così!!! Quando si inizia

Dettagli

PERCHÉ IL MONDO SIA SALVATO PER MEZZO DI LUI

PERCHÉ IL MONDO SIA SALVATO PER MEZZO DI LUI PERCHÉ IL MONDO SIA SALVATO PER MEZZO DI LUI (Gv 3, 17b) Ufficio Liturgico Diocesano proposta di Celebrazione Penitenziale comunitaria nel tempo della Quaresima 12 1 2 11 nella lode perenne del tuo nome

Dettagli

IL SENSO DELLA CARITATIVA

IL SENSO DELLA CARITATIVA IL SENSO DELLA CARITATIVA SCOPO I Innanzitutto la natura nostra ci dà l'esigenza di interessarci degli altri. Quando c'è qualcosa di bello in noi, noi ci sentiamo spinti a comunicarlo agli altri. Quando

Dettagli

I Militari possono far politica?

I Militari possono far politica? I Militari possono far politica? Il personale in servizio attivo delle Forze Armate (Esercito, Marina, Aeronautica, Arma dei Carabinieri e Guardia di Finanza) può fare politica? Siccome ci sono tanti mestatori,

Dettagli

rancore Vita libera, abbastanza libera, e quindi restituita, nostra unica occasione finalmente afferrata. Una vita libera dal rancore.

rancore Vita libera, abbastanza libera, e quindi restituita, nostra unica occasione finalmente afferrata. Una vita libera dal rancore. Commozione Si commuove il corpo. A sorpresa, prima che l opportunità, la ragionevolezza, la buona educazione, la paura, la fretta, il decoro, la dignità, l egoismo possano alzare il muro. Si commuove a

Dettagli

Destinatari: adulti/giovani adulti di diversa provenienza linguistica e culturale che imparano l italiano in contesto L2 o LS

Destinatari: adulti/giovani adulti di diversa provenienza linguistica e culturale che imparano l italiano in contesto L2 o LS MA IL CIELO È SEMPRE PIÙ BLU di Rino Gaetano Didattizzazione di Greta Mazzocato Univerisità Ca Foscari di Venezia Destinatari: adulti/giovani adulti di diversa provenienza linguistica e culturale che imparano

Dettagli

33. Dora perdona il suo pessimo padre

33. Dora perdona il suo pessimo padre 33. Dora perdona il suo pessimo padre Central do Brasil (1998) di Walter Salles Il film racconta la storia di una donna cinica e spietata che grazie all affetto di un bambino ritrova la capacità di amare

Dettagli

Proposta per un Nuovo Stile di Vita.

Proposta per un Nuovo Stile di Vita. UNA BUONA NOTIZIA. I L M O N D O S I P U ò C A M B I A R E Proposta per un Nuovo Stile di Vita. Noi giovani abbiamo tra le mani le potenzialità per cambiare questo mondo oppresso da ingiustizie, abusi,

Dettagli

Ci relazioniamo dunque siamo

Ci relazioniamo dunque siamo 7_CECCHI.N 17-03-2008 10:12 Pagina 57 CONNESSIONI Ci relazioniamo dunque siamo Curiosità e trappole dell osservatore... siete voi gli insegnanti, mi insegnate voi, come fate in questa catastrofe, con il

Dettagli

La bolla finanziaria del cibo Emanuela Citterio: Non demonizziamo i mercati finanziari, chiediamo solo una regolamentazione

La bolla finanziaria del cibo Emanuela Citterio: Non demonizziamo i mercati finanziari, chiediamo solo una regolamentazione Economia > News > Italia - mercoledì 16 aprile 2014, 12:00 www.lindro.it Sulla fame non si spreca La bolla finanziaria del cibo Emanuela Citterio: Non demonizziamo i mercati finanziari, chiediamo solo

Dettagli

VENDI QUELLO CHE HAI E SEGUIMI. Commento al Vangelo di p. Alberto Maggi OSM

VENDI QUELLO CHE HAI E SEGUIMI. Commento al Vangelo di p. Alberto Maggi OSM XXVIII TEMPO ORDINARIO 11 ottobre 2009 VENDI QUELLO CHE HAI E SEGUIMI Commento al Vangelo di p. Alberto Maggi OSM Mc 10, 17-30 [In quel tempo], mentre Gesù andava per la strada, un tale gli corse incontro

Dettagli

LA TEORIA DEL CUCCHIAIO

LA TEORIA DEL CUCCHIAIO 90 ICARO MAGGIO 2011 LA TEORIA DEL CUCCHIAIO di Christine Miserandino Per tutti/e quelli/e che hanno la vita "condizionata" da qualcosa che non è stato voluto. La mia migliore amica ed io eravamo nella

Dettagli

Un abbraccio a tutti voi Ornella e Enrico

Un abbraccio a tutti voi Ornella e Enrico SASHA La nostra storia é molto molto recente ed é stata fin da subito un piccolo "miracolo" perche' quando abbiamo contattato l' Associazione nel mese di Novembre ci é stato detto che ormai era troppo

Dettagli

Tutto iniziò quando il mio capo mi chiese di trascorrere in America tre lunghissime

Tutto iniziò quando il mio capo mi chiese di trascorrere in America tre lunghissime Indice Introduzione 7 La storia delle rose: quando la mamma parte 9 Il bruco e la lumaca: quando i genitori si separano 23 La campana grande e quella piccola: quando nasce il fratellino 41 La favola del

Dettagli

CON MARIA PREPARIAMOCI AD ACCOGLIERE IL SIGNORE

CON MARIA PREPARIAMOCI AD ACCOGLIERE IL SIGNORE AzioneCattolicaItaliana ACR dell ArcidiocesidiBologna duegiornidispiritualitàinavvento CONMARIA PREPARIAMOCIADACCOGLIEREILSIGNORE Tutta l Azione Cattolica ha come tema dell anno l accoglienza. Anche la

Dettagli

Civilewww.edurisk.it. Care bambine, cari bambini,

Civilewww.edurisk.it. Care bambine, cari bambini, Cari bambini, Civile questo libretto che vi viene oggi proposto vi aiuterà a conoscere i rischi e ad imparare come difendervi, in particolare dai rischi legati al terremoto. Questo come tutti sapete è

Dettagli

Il colore dei miei pensieri. Pierluigi De Rosa

Il colore dei miei pensieri. Pierluigi De Rosa Il colore dei miei pensieri Pierluigi De Rosa Il colore dei miei pensieri Pierluigi De Rosa 2007 Scrivere.info Tutti i diritti di riproduzione, con qualsiasi mezzo, sono riservati. In copertina: Yacht

Dettagli

TELEFONO AZZURRO. dedicato ai bambini COS E IL BULLISMO? IL BULLISMO?

TELEFONO AZZURRO. dedicato ai bambini COS E IL BULLISMO? IL BULLISMO? COS E IL BULLISMO? IL BULLISMO? 1 Ehi, ti e mai capitato di assistere o essere coinvolto in situazioni di prepotenza?... lo sai cos e il bullismo? Prova a leggere queste pagine. Ti potranno essere utili.

Dettagli

Università per Stranieri di Siena. Centro. Certificazione CILS. Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Dicembre 2012 Livello: A1

Università per Stranieri di Siena. Centro. Certificazione CILS. Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Dicembre 2012 Livello: A1 Università per Stranieri di Siena Centro CILS Sessione: Dicembre 2012 Test di ascolto Numero delle prove 2 Ascolto - Prova n. 1 Ascolta i testi: sono brevi dialoghi e annunci. Poi completa le frasi.

Dettagli

Alcolismo: anche la famiglia e gli amici sono coinvolti

Alcolismo: anche la famiglia e gli amici sono coinvolti Alcolismo: anche la famiglia e gli amici sono coinvolti Informazioni e consigli per chi vive accanto ad una persona con problemi di alcol L alcolismo è una malattia che colpisce anche il contesto famigliare

Dettagli

23 APRILE 2015 L IDEA

23 APRILE 2015 L IDEA IL PROGETTO 23 APRILE 2015 L IDEA Il 23 aprile è la Giornata mondiale del libro e del diritto d autore, è il giorno di San Giorgio a Barcellona, è il giorno della World Book Night in Inghilterra, è il

Dettagli

O r a r e, e s s e r e a m i c i di c h i d a v v e r o c i a m a

O r a r e, e s s e r e a m i c i di c h i d a v v e r o c i a m a O r a r e, e s s e r e a m i c i di c h i d a v v e r o c i a m a Ci situiamo Probabilmente alla tua età inizi ad avere chiaro chi sono i tuoi amici, non sempre è facile da discernere. Però una volta chiaro,

Dettagli

DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso

DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso LIBERI PENSIERI PER LIBERI SENTIMENTI La riflessione circa In viaggio verso l incontro come ci è stato proposto, nasce attorno alla lettura del romanzo : C è nessuno?

Dettagli

Porto di mare senz'acqua

Porto di mare senz'acqua Settembre 2014 Porto di mare senz'acqua Nella comunità di Piquiá passa un onda di ospiti lunga alcuni mesi Qualcuno se ne è già andato. Altri restano a tempo indeterminato D a qualche tempo a questa parte,

Dettagli

storia dell umanità sarebbe veramente molto triste.

storia dell umanità sarebbe veramente molto triste. FIGLI DI DIO Cosa significa essere un figlio di Dio? E importante essere figli di Dio? Se sono figlio di Dio che differenza fa nella mia vita quotidiana? Queste sono questioni importanti ed è fondamentale

Dettagli

Livello CILS A2. Test di ascolto

Livello CILS A2. Test di ascolto Livello CILS A2 GIUGNO 2012 Test di ascolto numero delle prove 2 Ascolto Prova n. 1 Ascolta i testi. Poi completa le frasi. Scegli una delle tre proposte di completamento. Alla fine del test di ascolto,

Dettagli

Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna...

Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna molto probabilmente avrei un comportamento diverso. Il mio andamento scolastico non è dei migliori forse a causa dei miei interessi (calcio,videogiochi, wrestling ) e forse mi applicherei

Dettagli

BIANCOENERO EDIZIONI

BIANCOENERO EDIZIONI RACCONTAMI BIANCOENERO EDIZIONI Titolo originale: The Strange Case of Dr. Jekyll and Mr. Hyde, 1886 Ringraziamo Giulio Scarpati che ha prestato la sua voce per questo progetto. Consulenza scientifica al

Dettagli

Celebrazione del 50 anniversario di matrimonio di

Celebrazione del 50 anniversario di matrimonio di 1 Celebrazione del 50 anniversario di matrimonio di N. e N. 2 Celebrare un anniversario non significa rievocare in modo nostalgico una avvenimento del passato, ma celebrare nella lode e nel rendimento

Dettagli

CI INTERESSA visione, strategia, politiche

CI INTERESSA visione, strategia, politiche CI INTERESSA visione, strategia, politiche 45 Convegno Santa Margherita Ligure Grand Hotel Miramare 5 6 giugno 2015 La politica e le politiche sono cose molto diverse. La prima troppo spesso sembra attenta

Dettagli

INTERVENTI DELL ON. RENATO BRUNETTA E DELL ON. LAURA RAVETTO

INTERVENTI DELL ON. RENATO BRUNETTA E DELL ON. LAURA RAVETTO 916 INTERVENTI DELL ON. RENATO BRUNETTA E DELL ON. LAURA RAVETTO Comunicazioni del presidente del Consiglio dei Ministri in vista del Consiglio europeo straordinario del 23 aprile 2015 22 aprile 2015 a

Dettagli

AZIONE CATTOLICA ADOLESCENTI ITINERARIO FORMATIVO SKYSCRAPER SECOND GUIDA PER L EDUCATORE

AZIONE CATTOLICA ADOLESCENTI ITINERARIO FORMATIVO SKYSCRAPER SECOND GUIDA PER L EDUCATORE AZIONE CATTOLICA ADOLESCENTI ITINERARIO FORMATIVO SKYSCRAPER SECOND GUIDA PER L EDUCATORE Presentazione La guida dell educatore vuole essere uno strumento agile per preparare gli incontri con i ragazzi.

Dettagli

DA CHE PARTE STARE. dagli 11 anni ALBERTO MELIS

DA CHE PARTE STARE. dagli 11 anni ALBERTO MELIS PIANO DI LETTURA dagli 11 anni DA CHE PARTE STARE ALBERTO MELIS Illustrazioni di Paolo D Altan Serie Rossa n 78 Pagine: 144 Codice: 566-3117-3 Anno di pubblicazione: 2013 L AUTORE Alberto Melis, insegnante,

Dettagli

Sono gocce, ma scavano il marmo

Sono gocce, ma scavano il marmo Sono gocce, ma scavano il marmo di Alberto Spampinato G occiola un liquido lurido e appiccicoso. Cade a gocce. A gocce piccole, a volte a goccioloni. Può cadere una sola goccia in due giorni. Possono caderne

Dettagli

GLI ITALIANI E LO STATO

GLI ITALIANI E LO STATO GLI ITALIANI E LO STATO Rapporto 2014 NOTA INFORMATIVA Il sondaggio è stato condotto da Demetra (sistema CATI) nel periodo 15 19 dicembre 2014. Il campione nazionale intervistato è tratto dall elenco di

Dettagli

SE IO FOSSI UN ALBERO E INVENTASSI UNA STORIA DAL MIO DISEGNO...TI RACCONTEREI CHE...

SE IO FOSSI UN ALBERO E INVENTASSI UNA STORIA DAL MIO DISEGNO...TI RACCONTEREI CHE... SE IO FOSSI UN ALBERO E INVENTASSI UNA STORIA DAL MIO DISEGNO...TI RACCONTEREI CHE... Una volta si fece la festa degli alberi nel bosco e io e una bimba, che non lo sapevo chi era, giocavamo con gli alberi

Dettagli

A tu per tu con il Mister del Pavia Massimo Morgia: l allenamento di rifinitura del sabato pomeriggio.

A tu per tu con il Mister del Pavia Massimo Morgia: l allenamento di rifinitura del sabato pomeriggio. articolo N.40 MARZO 2007 RIVISTA ELETTRONICA DELLA CASA EDITRICE WWW.ALLENATORE.NET REG. TRIBUNALE DI LUCCA N 785 DEL 15/07/03 DIRETTORE RESPONSABILE: FERRARI FABRIZIO COORDINATORE TECNICO: LUCCHESI MASSIMO

Dettagli

LA NAZIONE LIVORNO mer, 8 apr 2015 ROSIGNANO LE DOMANDE DOVRANNO ESSER PRESENTATE ENTRO IL 14 APRILE Bollette dell'acqua: un contributo dal Comuneper

LA NAZIONE LIVORNO mer, 8 apr 2015 ROSIGNANO LE DOMANDE DOVRANNO ESSER PRESENTATE ENTRO IL 14 APRILE Bollette dell'acqua: un contributo dal Comuneper LA NAZIONE LIVORNO mer, 8 apr 2015 ROSIGNANO LE DOMANDE DOVRANNO ESSER PRESENTATE ENTRO IL 14 APRILE Bollette dell'acqua: un contributo dal Comuneper le famiglie in condizioni economiche precarie ROSIGNANO

Dettagli

PRONOMI DIRETTI (oggetto)

PRONOMI DIRETTI (oggetto) PRONOMI DIRETTI (oggetto) - mi - ti - lo - la - La - ci - vi - li - le La è la forma di cortesia. Io li incontro spesso. (gli amici). Non ti sopporta più. (te) Lo legge tutti i giorni. (il giornale). La

Dettagli

ACCENDI UNA LUCE IN FAMIGLIA Preghiera nella comunità domestica in comunione con Papa Francesco

ACCENDI UNA LUCE IN FAMIGLIA Preghiera nella comunità domestica in comunione con Papa Francesco ACCENDI UNA LUCE IN FAMIGLIA Preghiera nella comunità domestica in comunione con Papa Francesco Sul far della sera la famiglia si riunisce in casa per la preghiera. Ove fosse possibile si suggerisce di

Dettagli

OSSIGENO. Perché un ennesimo osservatorio

OSSIGENO. Perché un ennesimo osservatorio OSSIGENO Osservatorio Fnsi-Ordine Giornalisti su I CRONISTI SOTTO SCORTA E LE NOTIZIE OSCURATE Perché un ennesimo osservatorio Alberto Spampinato* Il caso dei cronisti italiani minacciati, costretti a

Dettagli

Q84 A1073 K92 J65 VALENTINO DOMINI

Q84 A1073 K92 J65 VALENTINO DOMINI VALENTINO DOMINI L attacco iniziale, prima azione di affrancamento della coppia controgiocante, è un privilegio e una responsabilità: molti contratti vengono battuti o realizzati proprio in rapporto a

Dettagli

1 Decidi come finisce la frase.

1 Decidi come finisce la frase. No mamma no A1/A2 anno di produzione: 1993 durata: 18 genere: commedia regia: Cecilia Calvi sceneggiatura: Cecilia Calvi fotografia: Franco Lecca montaggio: Valentina Migliaccio interpreti: Isa Barsizza,

Dettagli

IndICe. 18 anni... in Comune! I tuoi passi verso la cittadinanza ItalIana

IndICe. 18 anni... in Comune! I tuoi passi verso la cittadinanza ItalIana IndICe prefazione 3 Buon compleanno!! 5 chi è cittadino italiano per la legge? 6 cosa significa diventare cittadino italiano? 7 come muoverti? 8 senza cittadinanza 9 devi sapere 11 Prefazione Cari ragazzi,

Dettagli

DISCORSO DEL SANTO PADRE FRANCESCO AI PARTECIPANTI AL CONGRESSO INTERNAZIONALE SULLA CATECHESI. Aula Paolo VI Venerdì, 27 settembre 2013

DISCORSO DEL SANTO PADRE FRANCESCO AI PARTECIPANTI AL CONGRESSO INTERNAZIONALE SULLA CATECHESI. Aula Paolo VI Venerdì, 27 settembre 2013 DISCORSO DEL SANTO PADRE FRANCESCO AI PARTECIPANTI AL CONGRESSO INTERNAZIONALE SULLA CATECHESI Aula Paolo VI Venerdì, 27 settembre 2013 Cari catechisti, buonasera! Mi piace che nell Anno della fede ci

Dettagli

Sala Consilina, 20 settembre 2013 Prot. n. 13249/2013

Sala Consilina, 20 settembre 2013 Prot. n. 13249/2013 Sala Consilina, 20 settembre 2013 Prot. n. 13249/2013 E, P.C. EGREGIO DOTT. MATTEO CLAUDIO ZARRELLA PRESIDENTE DEL TRIBUNALE DI LAGONEGRO Via Lagonegro - 85042 LAGONEGRO (Pz) Trasmissione al telefax 0973.2333115

Dettagli

Natale del Signore: annuncio di unità e di pace su tutta la terra: tempo di buone opere e di intensa carità. Papa Giovanni XXIII (28 dicembre 1958)

Natale del Signore: annuncio di unità e di pace su tutta la terra: tempo di buone opere e di intensa carità. Papa Giovanni XXIII (28 dicembre 1958) NOTIZIARIO PARROCCHIALE Anno XC - N 8 dicembre 2012 - L Angelo in Famiglia Pubbl. mens. - Sped. abb. post. 50% Bergamo Natale del Signore: annuncio di unità e di pace su tutta la terra: tempo di buone

Dettagli

Gioco d Azzardo Patologico (GAP): anche la famiglia e gli amici sono coinvolti

Gioco d Azzardo Patologico (GAP): anche la famiglia e gli amici sono coinvolti Gioco d Azzardo Patologico (GAP): anche la famiglia e gli amici sono coinvolti Informazioni e consigli per chi vive accanto ad una persona con problemi di gioco d azzardo patologico Testo redatto sulla

Dettagli

Le regole essenziali per raccogliere le firme per i referendum

Le regole essenziali per raccogliere le firme per i referendum Le regole essenziali per raccogliere le firme per i referendum La prima operazione da fare, una volta ricevuti i moduli per la raccolta, è quella della Vidimazione. La vidimazione. Viene effettuata dal

Dettagli

SCUOLA DELL INFANZIA ANDERSEN SPINEA I CIRCOLO ANNO SCOLASTICO 2006/07. Documentazione a cura di Quaglietta Marica

SCUOLA DELL INFANZIA ANDERSEN SPINEA I CIRCOLO ANNO SCOLASTICO 2006/07. Documentazione a cura di Quaglietta Marica SCUOLA DELL INFANZIA ANDERSEN SPINEA I CIRCOLO ANNO SCOLASTICO 2006/07 GRUPPO ANNI 3 Novembre- maggio Documentazione a cura di Quaglietta Marica Per sviluppare Pensiero creativo e divergente Per divenire

Dettagli

Il ciclo di Arcabas LUNGO LA STRADA

Il ciclo di Arcabas LUNGO LA STRADA Il ciclo di Arcabas Arcabas è lo pseudonimo dell artista francese Jean Marie Pirot, nato nel 1926. Nella chiesa della Risurrezione a Torre de Roveri (BG) negli anni 1993-1994 ha realizzato un ciclo di

Dettagli

Sommario Rassegna Stampa

Sommario Rassegna Stampa Sommario Rassegna Stampa Pagina Testata Data Titolo Pag. Rubrica Edilizia 38 Il Sole 24 Ore 23/01/2015 IN BREVE - EDILIZIA 3 Rubrica Lavori pubblici 36 Il Messaggero - Cronaca di Roma 23/01/2015 DAL MUSEO

Dettagli

NATALE SARA. Come sempre Natale sarà una festa, una grande magia, per svegliare la tua fantasia giù dal cielo un bel sogno verrà.

NATALE SARA. Come sempre Natale sarà una festa, una grande magia, per svegliare la tua fantasia giù dal cielo un bel sogno verrà. NATALE SARA Su nel cielo che gran movimento, su tra gli angeli del firmamento: quelli addetti agli effetti speciali si rimboccano tutti le ali. C'è chi pensa ai fiocchetti di neve, chi compone una musica

Dettagli

NOSTRO SIGNORE. Is 45, 1 7 Sal 146 (145) At 2, 29 36 Gv 21, 5 7

NOSTRO SIGNORE. Is 45, 1 7 Sal 146 (145) At 2, 29 36 Gv 21, 5 7 NOSTROSIGNORE Is45,1 7 Sal146(145) At2,29 36 Gv21,5 7 Tra gli elementi costitutivi dell'esistenza umana, la dipendenza dell'uomo daun'autoritàè unfattoincontrovertibile. L'aggettivosostantivatokyriossignifica:

Dettagli

Concorso "La Fiorentina che vorrei". Chiara Portone (2^D) partecipa con questo bellissimo testo.

Concorso La Fiorentina che vorrei. Chiara Portone (2^D) partecipa con questo bellissimo testo. Concorso "La Fiorentina che vorrei". Chiara Portone (2^D) partecipa con questo bellissimo testo. Mi chiamo Chiara abito a Sesto Fiorentino e per iniziare voglio fare una premessa. Io di calcio ci capisco

Dettagli

MEGLIO COSÌ: TRE EVENTI PER CELEBRARE CIÒ CHE CI UNISCE

MEGLIO COSÌ: TRE EVENTI PER CELEBRARE CIÒ CHE CI UNISCE 66 Bologna, 11 febbraio 2015 MEGLIO COSÌ: TRE EVENTI PER CELEBRARE CIÒ CHE CI UNISCE Per dare feste non serve sempre un motivo. Ma quelle di Meglio Così, il ciclo di eventi che si terrà a Bologna tra febbraio

Dettagli

Favole per bambini grandi.

Favole per bambini grandi. Favole per bambini grandi. d. & d' Davide Del Vecchio Daria Gatti Questa opera e distribuita sotto licenza Creative Commons Attribuzione Non commerciale 2.5 Italia http://creativecommons.org/licenses/by-nc/2.5/it/

Dettagli

ENCICLOPEDIA DELLA FAVOLA. Fiabe di tutto il mondo per 365 giorni. Raccolte da Vladislav Stanovsky e Jan Vladislav

ENCICLOPEDIA DELLA FAVOLA. Fiabe di tutto il mondo per 365 giorni. Raccolte da Vladislav Stanovsky e Jan Vladislav Matite italiane ENCICLOPEDIA DELLA FAVOLA Fiabe di tutto il mondo per 365 giorni Raccolte da Vladislav Stanovsky e Jan Vladislav Edizione italiana a cura di Gianni Rodari Editori Riuniti I edizione in

Dettagli

LEGGE 25 gennaio 1962, n. 20

LEGGE 25 gennaio 1962, n. 20 LEGGE 25 gennaio 1962, n. 20 Norme sui procedimenti e giudizi di accusa (Gazzetta Ufficiale 13 febbraio 1962, n. 39) Artt. 1-16 1 1 Articoli abrogati dall art. 9 della legge 10 maggio 1978, n. 170. Si

Dettagli

Commento al Vangelo. Domenica 1 giugno 2014 - Ascensione. fra Luca Minuto. Parrocchia Madonna di Loreto Chivasso

Commento al Vangelo. Domenica 1 giugno 2014 - Ascensione. fra Luca Minuto. Parrocchia Madonna di Loreto Chivasso Commento al Vangelo Domenica 1 giugno 2014 - Ascensione fra Luca Minuto Parrocchia Madonna di Loreto Chivasso Dal Vangelo secondo Matteo In quel tempo, gli undici discepoli andarono in Galilea, sul monte

Dettagli

DIOCESI DI TORTONA Ufficio Catechistico. L avventora!!! Sussidio per l accompagnamento di bambini e ragazzi nel tempo d Avvento.

DIOCESI DI TORTONA Ufficio Catechistico. L avventora!!! Sussidio per l accompagnamento di bambini e ragazzi nel tempo d Avvento. DIOCESI DI TORTONA Ufficio Catechistico L avventora!!! Sussidio per l accompagnamento di bambini e ragazzi nel tempo d Avvento Anno 2014 (B) E nato per tutti; è nato per avvolgere il mondo in un abbraccio

Dettagli

La cooperativa Fai compie 30 anni

La cooperativa Fai compie 30 anni Anziani e assistenza La cooperativa Fai compie 30 anni TRENTO Fai, la prima cooperativa sociale che si occupa di assistenza domiciliare in Trentino, si prepara a festeggiare ben 30 anni di attività. Sabato

Dettagli

Regole per un buon Animatore

Regole per un buon Animatore Regole per un buon Animatore ORATORIO - GROSOTTO Libretto Animatori Oratorio - Grosotto Pag. 1 1. Convinzione personale: fare l animatore è una scelta di generoso servizio ai ragazzi per aiutarli a crescere.

Dettagli

Un gioco da brividi per 8 24 giocatori, da 8 anni in su. Contenuto. (Prima della prima partita rimuovete con cura i segnalini dalle fustelle.

Un gioco da brividi per 8 24 giocatori, da 8 anni in su. Contenuto. (Prima della prima partita rimuovete con cura i segnalini dalle fustelle. Un gioco da brividi per 8 24 giocatori, da 8 anni in su Nello sperduto villaggio di Tabula, alcuni abitanti sono affetti da licantropia. Ogni notte diventano lupi mannari e, per placare i loro istinti,

Dettagli

Dal lato della strada

Dal lato della strada Dal lato della strada Quando ero piccolo, e andavo a scuola insieme a mio fratello, mia madre mi diceva di tenerlo per mano, e questo mi sembrava giusto e anche responsabile. Quello che non capivo è perché

Dettagli

Che cosa fai di solito?

Che cosa fai di solito? Che cosa fai di solito? 2 1 Ascolta la canzone La mia giornata, ritaglia e incolla al posto giusto le immagini di pagina 125. 10 dieci Edizioni Edilingua unità 1 2 Leggi. lindylindy@forte.it ciao Cara

Dettagli

Discorso diretto e indiretto

Discorso diretto e indiretto PERCORSI DIDATTICI di: Mavale Discorso diretto e indiretto scuola: Cremona area tematica: Lingua italiana pensato per: 8-11 anni scheda n : 1 OBIETTIVO DIDATTICO: Saper riconoscere ed usare il discorso

Dettagli

Come trovare clienti e ottenere contatti profilati e ordini in 24 ore!

Come trovare clienti e ottenere contatti profilati e ordini in 24 ore! Come trovare clienti e ottenere contatti profilati e ordini in 24 ore! oppure La Pubblicità su Google Come funziona? Sergio Minozzi Imprenditore di informatica da più di 20 anni. Per 12 anni ha lavorato

Dettagli

5ª tappa L annuncio ai Giudei

5ª tappa L annuncio ai Giudei Centro Missionario Diocesano Como 5 incontro di formazione per commissioni, gruppi e associazioni missionarie 3 anno Febbraio 09 Paolo: la Parola di Dio non è incatenata 5ª tappa L annuncio ai Giudei Pagina

Dettagli

Perché andare a votare? Quando? Con quali regole? Qual è la posta in gioco?

Perché andare a votare? Quando? Con quali regole? Qual è la posta in gioco? Perché andare a votare? Quando? Con quali regole? Qual è la posta in gioco? Le elezioni per il prossimo Parlamento europeo sono state fissate per il 22-25 maggio 2014. Fra pochi mesi quindi i popoli europei

Dettagli

PRUEBA COMÚN PRUEBA 201

PRUEBA COMÚN PRUEBA 201 PRUEBA DE ACCESO A LA UNIVERSIDAD MAYORES DE 25 Y 45 AÑOS PRUEBA COMÚN PRUEBA 201 PRUEBA 2013ko MAIATZA MAYO 2013 L incontro con Guido Dorso Conobbi Dorso quando ero quasi un ragazzo. Ricordo che un amico

Dettagli

Francesco Villa Liceo Scientifico Statale Vittorio Veneto

Francesco Villa Liceo Scientifico Statale Vittorio Veneto Francesco Villa Liceo Scientifico Statale Vittorio Veneto La Milano che (non) vorrei... 13 aprile 2014 Anche per oggi suona la campanella che annuncia la fine delle lezioni! Insieme ai miei compagni di

Dettagli

Un esame del DdL n. 1385 e connessi non può esimersi dal considerare il contesto in cui tale disegno è nato e i vincoli che esso incontra:

Un esame del DdL n. 1385 e connessi non può esimersi dal considerare il contesto in cui tale disegno è nato e i vincoli che esso incontra: Un esame del DdL n. 1385 e connessi non può esimersi dal considerare il contesto in cui tale disegno è nato e i vincoli che esso incontra: Un primo vincolo è rappresentato dalla sentenza della Corte Costituzionale

Dettagli

risparmio, dove lo metto ora? le risposte alle domande che i risparmiatori si pongono sul mondo dei fondi

risparmio, dove lo metto ora? le risposte alle domande che i risparmiatori si pongono sul mondo dei fondi il risparmio, dove lo ora? metto le risposte alle domande che i risparmiatori si pongono sul mondo dei fondi Vademecum del risparmiatore le principali domande emerse da una recente ricerca di mercato 1

Dettagli

REGOLAMENTO. Articolo 1 Natura e Sede 3. Articolo 2 Durata. 3. Articolo 3 - Contrassegno 3. Articolo 4 Oggetto e finalità 3

REGOLAMENTO. Articolo 1 Natura e Sede 3. Articolo 2 Durata. 3. Articolo 3 - Contrassegno 3. Articolo 4 Oggetto e finalità 3 non statuto REGOLAMENTO pagina 2 di 5 Articolo 1 Natura e Sede 3 Articolo 2 Durata. 3 Articolo 3 - Contrassegno 3 Articolo 4 Oggetto e finalità 3 Articolo 5 Adesione al MoVimento 4 Articolo 6 Finanziamento

Dettagli

libro primo 7 grazie, farò del mio meglio per non arrecarti altro disturbo. E appena ho provato a reagire, mi hai bloccata, sei passato a discorsi

libro primo 7 grazie, farò del mio meglio per non arrecarti altro disturbo. E appena ho provato a reagire, mi hai bloccata, sei passato a discorsi Capitolo primo 1. Se tu te ne sei scordato, egregio signore, te lo ricordo io: sono tua moglie. Lo so che questo una volta ti piaceva e adesso, all improvviso, ti dà fastidio. Lo so che fai finta che non

Dettagli

La par condicio. Sintesi dei principali adempimenti per l emittenza radiotelevisiva locale

La par condicio. Sintesi dei principali adempimenti per l emittenza radiotelevisiva locale La par condicio Sintesi dei principali adempimenti per l emittenza radiotelevisiva locale Par condicio fonti normative Legge 515/93 (Disciplina delle campagne elettorali per l elezione alla Camera dei

Dettagli

al via 1 Percorsi guidati per le vacanze di matematica e scienze UNITÀ CAMPIONE Edizioni del Quadrifoglio Evelina De Gregori Alessandra Rotondi

al via 1 Percorsi guidati per le vacanze di matematica e scienze UNITÀ CAMPIONE Edizioni del Quadrifoglio Evelina De Gregori Alessandra Rotondi Evelina De Gregori Alessandra Rotondi al via 1 Percorsi guidati per le vacanze di matematica e scienze per la Scuola secondaria di primo grado UNITÀ CAMPIONE Edizioni del Quadrifoglio Test d'ingresso NUMERI

Dettagli

Meno male che c è Lucky!!! La missione del W.F.P. in Madagascar. Classe IV. Maestre: Cristina Iorio M. Emanuela Coscia

Meno male che c è Lucky!!! La missione del W.F.P. in Madagascar. Classe IV. Maestre: Cristina Iorio M. Emanuela Coscia Scuola Primaria Istituto Casa San Giuseppe Suore Vocazioniste Meno male che c è Lucky!!! La missione del W.F.P. in Madagascar Classe IV Maestre: Cristina Iorio M. Emanuela Coscia È il 19 febbraio 2011

Dettagli

CHE COS E L EUTANASIA?

CHE COS E L EUTANASIA? CHE COS E L EUTANASIA? Che cosa si intende per eutanasia? Il termine eutanasia deriva dal greco: eu=buono, e thanatos=morte. Interpretato letteralmente quindi, esso significa: buona morte. Nel significato

Dettagli

Bambini vecchiette signori e signore venite a giocare con tutti i colori (2 volte)

Bambini vecchiette signori e signore venite a giocare con tutti i colori (2 volte) La canzone dei colori Rosso rosso il cane che salta il fosso giallo giallo il gallo che va a cavallo blu blu la barca che va su e giù blu blu la barca che va su e giù Arancio arancio il grosso cappello

Dettagli

N on discuterò qui l idea di Patria in sé. Non mi piacciono queste

N on discuterò qui l idea di Patria in sé. Non mi piacciono queste L obbedienza non è più una virtù di Lorenzo Milani lavorare per la pace leggere scrivere TESTO INFORMATIVO- ESPOSITIVO livello di difficoltà Lorenzo Milani (Firenze, 1923-1967) Sacerdote ed educatore,

Dettagli

Flame of Hope maggio 2015

Flame of Hope maggio 2015 Flame of Hope maggio 2015 Cari amici, Quand è che si apprezza maggiormente la vita e si è consapevoli di essere vivi e ne siamo grati? Quando quel dono prezioso è minacciato e poi si apprezza la vita il

Dettagli

1 di 2 04/10/2012 10:12

1 di 2 04/10/2012 10:12 http://fe-mn-andi.mag-news.it/nl/n.jsp?6o.vp.a.a.a.a 1 di 2 04/10/2012 10:12 Numero 4 - Novembre 2010 Il potere degli eletti : come lo interpretano alcuni e cosa ne penso io. Uno dei temi che sicuramente

Dettagli

I nonni di oggi: com è cambiato il loro ruolo?

I nonni di oggi: com è cambiato il loro ruolo? I nonni di oggi: com è cambiato il loro ruolo? In Italia, secondo valutazioni ISTAT, i nonni sono circa undici milioni e cinquecento mila, pari al 33,3% dei cittadini che hanno dai 35 anni in su. Le donne

Dettagli

COME SI PASSA DALL AFFIDAMENTO ALL ADOZIONE?

COME SI PASSA DALL AFFIDAMENTO ALL ADOZIONE? COME SI PASSA DALL AFFIDAMENTO ALL ADOZIONE? Storia narrata da Teresa Carbé Da oltre 10 anni, con mio marito e i miei figli, abbiamo deciso di aprirci all affidamento familiare, e ciò ci ha permesso di

Dettagli

Amare e far AMARE GESÙ. Borrelli. Truffelli. Approfondimento su Incontriamo Gesù. Orientamenti per l annuncio e la catechesi in Italia ANNA TERESA

Amare e far AMARE GESÙ. Borrelli. Truffelli. Approfondimento su Incontriamo Gesù. Orientamenti per l annuncio e la catechesi in Italia ANNA TERESA EDUCARE OGGI/9 A CURA DI ANNA TERESA Borrelli PREFAZIONE DI MATTEO Truffelli Amare e far AMARE GESÙ CONTRIBUTI DI: Marco Ghiazza Luca Marcelli Paolo e Rita Seghedoni Marcello Semeraro Lucio Soravito De

Dettagli

GLI ITALIANI, IL DISAGIO EMOTIVO E LA SOLITUDINE

GLI ITALIANI, IL DISAGIO EMOTIVO E LA SOLITUDINE GLI ITALIANI, IL DISAGIO EMOTIVO E LA SOLITUDINE un indagine demoscopica svolta da Astra Ricerche per Telefono Amico Italia con il contributo di Nokia Qui di seguito vengono presentati i principali risultati

Dettagli

La convenzione internazionale sui diritti dell infanzia riscritta dai bambini. Comune di OSNAGO. Associazione ALE G. dalla parte dei bambini

La convenzione internazionale sui diritti dell infanzia riscritta dai bambini. Comune di OSNAGO. Associazione ALE G. dalla parte dei bambini La convenzione internazionale sui diritti dell infanzia riscritta dai bambini Associazione ALE G. dalla parte dei bambini Comune di OSNAGO AI BAMBINI E ALLE BAMBINE Il 20 novembre 1989 è entrata in vigore

Dettagli