POOL VIGEVANO MAGAZINEANNO 2011 N 1 lo sport è vita

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "POOL VIGEVANO MAGAZINEANNO 2011 N 1 lo sport è vita"

Transcript

1 POOL VIGEVANO MAGAZINEANNO 2011 N 1 lo sport è vita

2 1 Intervista del mese Editoriale In questo numero... L attività sportiva, si sa, abbatte tutte le barriere che gli essere umani si autoimpongono da millenni: sociali, politiche, antropologiche, di confine, di genere, religiose e chi più ne ha più ne metta. Forse più del pensiero filosofico, più dello sviluppo etico/scientifico è lo Sport il collante che entra in gioco ogni qual volta ci si trova all interno di un campo sportivo, di qualunque tipo esso sia e permette alla Razza Umana di sentirsi tale, senza differenze. Intervista all assessore allo Sport del Comune di Vigevano Brunella Avalle a pag. 2 Lo Sport a Scuola a pag Divertirsi, sfogarsi, sentirsi beati e soddisfatti nell attività fisica, sono solo alcuni dei pilastri che fanno da supporto all universo sportivo, tra questi vi sono inoltre certamente l unità e l amore per gli altri, come ci insegnano i volontari de I Quadrifogli di Vigevano, l associazione onlus che promuove attività motoria e riabilitativa per persone con disabilità fisica, mentale e disagio sociale o quella innumerevole miriade di persone (insegnanti didattici e sportivi, senza dimenticare gli organizzatori ed i burocrati necessari) che con serietà, bontà ed esperienza si premurano affinché giovani e giovanissimi possano avere un dolce rapporto iniziatico con l attività sportiva in genere e tramite essa sorridere e svagarsi. Per questo ed altri nobili motivi va a loro il nostro caloroso plauso ed i più sentiti ringraziamenti, anche e soprattutto per il vostro impegno lo Sport è Vita. Scarpa d Oro e Half Marathon a pag Bowling e Quadrifogli a pag. 13 Golf Santa Martretta a pag Sport e televisione a pag. 14

3 Intervista a Pool Vigevano Magazine 2 Brunella Avalle Assessore allo Sport di Vigevano Intervista all assessore vigevanese con delega allo Sport, ai Servizi educativi ed alle politiche giovanili, Fiorella Avalle. Nata a Lecco nel 1956, è stata per vent anni dirigente dell Associazione sportiva italiana Florens di vigevano, nonché consigliere provinciale della Federazione Italiana Pallavolo e referente provinciale di Pavia scuola e promozione. Dal 1978 è dipendente dell Agenzia delle Entrate Direzione provinciale di Pavia ufficio territoriale di Vigevano con la qualifica di funzionario. 1) Conosce già il Pool Vigevano Magazine? Ho avuto il piacere di parlarne direttamente con il presidente del Pool Vigevano Sport, Oscar Campari, ma per ora non mi sono addentrata dettagliatamente nel progetto anche perché il mio utilizzo dii internet e del computer è legato strettamente al mio lavoro di assessore. Però da ora mi interesserò e cercherò di approfondire le mie conoscenze. 2) Cosa ne pensa del Pool Vigevano Sport? È una realtà che già conosco in quanto sono stata dirigente della Florens (squadra di pallavolo ducale) e devo ammettere che ricopre un ruolo molto importante nella nostra città dato che permette di integrare o di fare quello che il Comune ed il mio assessorato non riuscirebbero a svolgere per svariati motivi. Tant è che dall inizio del mio mandato sto tentando di realizzare, attraverso vari colloqui e relazioni periodiche con i diversi responsabili del Pool, oltre che partecipando ai direttivi dello stesso, una sempre maggiore collaborazione alle loro attività ed iniziative. Brunella Avalle Assessore allo Sport 3) Cosa ne pensa del progetto Pool Vigevano Magazine? È certamente un iniziativa che mantiene il passo con i tempi odierni e decisamente adatta ai giovani, anche perché ritengo vi sia una forte necessità di informare i ragazzi che spesso invece informati non lo sono, a mio parere, anche perché c è una forte mancanza di prodotti che possano coinvolgerli. Oltre a questo, è rilevante secondo me anche la possibilità data agli sportivi vigevanesi di poter leggere il proprio nome e le proprie attività su di un giornale, a loro totalmente dedi cato pur rimanendo on-line. 4) Qual è il futuro dello sport cittadino? Come assessorato abbiamo deciso di puntare molto sulle attività giovanili con inoltre l incentivazione dei vari sport tra i ragazzi, dai più piccoli agli adolescenti, ritenendo l attività sportiva un motivo di cultura, un momento di socializzazione e un luogo di ugualianza tra tutti i partecipanti.. 5) Qual è il primo passo da compiere per mettere in condizione i giovani di aver accesso a questo mondo? Purtroppo le possibilità di aiutare le società sportive sono minime a causa del basso budget di cui dispongono il Comune e di conseguenza il mio assessorato ma per ovviare a questo problema abbiamo iniziato, già dallo scorso anno, a consentire le ristrutturazioni degli impianti da parte delle stesse società che li hanno in gestione, dando così la possibilità di effettuare i lavori occorrenti nell immediato e di gestire in autonomia il problema. Un esempio di questo modus operandi è la palestra Carducci (o Palabasletta) che ha sostenuto a proprio carico le spese di ristrutturazione dell edificio trattenendoli poi dalle quote di locazione dovute periodicamente al comune. Ci auguriamo che in futuro la situazione economica possa migliorare per poter garantire maggiori aiuti alle varie società.

4 3 Una realtà importante: lo sport a scuola Gioco Un impegno per il Nella nostra città, ormai da tredici anni a questa parte, è in atto un programma, che prende il nome di Gioco Sport, nasce dalla collaborazione tra le scuole primarie, il Pool Vigevano Sport e il Comune di Vigevano che finanzia completamente il progetto. L attività consiste nell affiancamento, da parte del personale Pool, agli insegnanti ordinari delle scuole elementari, alternandosi tra loro per otto lezioni. L obiettivo è sviluppare le capacità motorie e coordinative dei bambini, per permettere loro di avere le basi per una futura carriera sportiva. Tutti gli sport che vengono toccati durante le lezioni sono, quindi, solo funzionali allo sviluppo di tutte le potenzialità motorie, senza mirare ad uno sviluppo agonistico. Solitamente si considera lo sport della palla mano come prima attività di apprendimento, perché comprende tutte le fasi fondamentali e necessarie al progetto, cioè: corsa, palleggio, presa al volo e lancio della palla. Il progetto impegna un totale di ventiquattro gruppi di ragazzi, che verranno seguiti per quattro o cinque anni consecutivi, in modo da rendere completo l apprendimento degli schemi motori su un ciclo che va dalle scuole primarie alle scuole secondarie. Gli insegnanti del Pool Vigevano Sport, che coprono tutte le scuole primarie cittadine e da sei anni anche le scuole dell infanzia (scuole materne di una volta), sono tutti laureati o laureandi in Scienze Motorie. Essi mettono le loro abilità e conoscenze a disposizione dei bambini per sviluppare una cultura dello sport a 360 e più. Queste attività mirano all apprendimento e sviluppo degli schemi percettivi e motori di base, per predisporre il corpo a uno sviluppo corretto e costante, basi che serviranno durante la fase più importante della crescita biologica del corpo umano che avviene tra i quattordici e i diciotto anni. Questo tipo di attività servirà anche a sviluppare il futuro fisico dello sportivo. Per quel che riguarda le scuole dell infanzia queste hanno alcuni punti differenti dalle altre, per esempio non è previsto nessun tipo di test finale, e nessun tipo di competizione agonistica si cerca soprattutto di promuove l attività fisica come un gioco e un momento di divertimento. Gli incontri si svolgono su due cicli di lezioni: il primo ciclo è compreso tra i mesi di Ottobre e Gennaio, il secondo invece si snoda tra i mesi di Febbraio e Aprile. Tutte le lezioni di ogni ciclo, sono otto, e

5 Pool Vigevano Magazine 4 Sport futuro dei giovani vengono suddivise in quattro lezione con il tecnico specializzato e quattro con l insegnante della scuola primaria, cercando di alternare le 2 presenze cioè non avere mai consecutivamente solo il tecnico o solo l insegnante. Ogni lezione, ha la durata di un ora e si suddivide in quattro parti che consistono in: gioco iniziale, gioco a terra, gioco a confronto e gioco finale. Quest ultimo corrisponde alla sintesi dei quattro obiettivi della lezione, cioè: obiettivo Primario, obiettivo Secondario, Metodo e Attrezzatura utilizzata. In questo particolare momento sia l insegnate che il tecnico specializzato del Pool devono verificare che i ragazzi abbiano appreso e messo in pratica tutto quello che gli è stato insegnato, non solo nella lezione attuale, ma anche nelle varie lezioni precedenti. Le attività di verifica del Gioco Sport sono divise in Trofeo Pensa, Trofeo Dante Merlo e Festa finale dello Sport che si tiene il 2 giugno (festa della Repubblica Italiana). La verifica avviene tramite l attuazione di questi tre momenti che serviranno non solo ad avvicinare i ragazzi allo sport ma a fargli conoscere delle realtà ben precise, infatti, i primi due possono rientrare tranquillamente nell ambito dell Atletica Leggera sia come Cross (corsa campestre) che come gare in pista di velocità e resistenza e con-corsi (salti e lanci). Il terzo e ultimo momento di gioco-verifica si promuove tramite una serie di percorsi ad ostacoli che i bambini dovranno affrontare. Queste attività serviranno a verificare gli insegnamenti e le capacità acquisite durante le lezioni svolte nelle palestre delle scuole. La preparazione delle lezioni avviene in maniera trasversale, attuando una standardizzazione dei programmi per fornire una preparazione migliore e omogenea ai ragazzi, anche di scuole differenti, che usufruiscono di questo servizio. Per questo motivo il servizio è esteso, gratuitamente, anche alle scuole secondarie inferiori e superiori con una formula differente che prevede la possibilità per gli studenti di utilizzare le strutture cittadine e i tecnici delle varie discipline. Staff: Aiello Rossana, Altieri Luca, Baccosi Federico, Bognetti Rosalba, Damaschi Michele, De Sanctis Cesare, Fagnani Davide, Gibin Luca, Motta Elisabetta, Scalfi Davide, Scaglia Fabiola, Vallin Paolo. Coordinatori: Andolfo Fabio, Della Porta Luca, Tagliavini Marco.

6 5 Fotocronaca Scarpa d Oro Internazionale Alcune foto dei bamb ini impegnati nelle attività di gioco Sport e di verific deglli insegnamenti ricevuti nelle ore del progetto Giocosport

7 Pool Vigevano Magazine Correre nella Storia 6 Una storia fatta di atleti, di tifosi, di ciottoli, di centro storico Vigevanese, di dirette Rai, di acqua ma soprattutto di sport. Sport con la S maiuscola, fatto da atleti come Sebastian Coe (nella foto sopra), e altri illustri protagonisti che per 27 anni hanno corso sulle strade della città Ducale regalando emozioni. Atleti che, ricorda Gianni Merlo presidente dell Atletica Vigevano, hanno aperto per la prima volta le porte del Castello Sforzesco e hanno portato in vetrina nazionale Vigevano.

8 7 Fotocronaca Scarpa d Oro Internazionale Il primo dominatore fu Sebastian Coe che la sera prima della gara fece cambiare il percorso per paura di rovinare muscoli o tendini sul pavè del percorso del centro storico. Ma Coe non è solo il primo vincitore, è anche colui che ha dato l imput a Dante e Gianni Merlo per creare questa meravigliosa realtà. Dietro l inarrivabile atleta inglese salgono sul podio Marco Marchei e Alberto Cova, che saranno continueranno ad essere protagonisti della Scarpa d Oro. Il secondo anno è Steve Ovett (nella foto sopra) a sminare di prepotenza, sotto l acqua, la gara lasciandosi alle spalle Alberto Cova. Per la terza edizione De castella sale sul gradino più alto del podio, ma non è italiano è australiano e al secondo posto ritroviamo instancabile e sempre più agguerrito Alberto Cova. Questa edizione è la prima femminile che vede primeggiare Agnese Possamai torna Coe e vince, ma si trova a lottare fino all ingresso in piazza con un agguerrito Gelindo Bordin che si piazza meritatamente al secondo posto. Prima vittoria di un italiano, Alberto Cova (nella foto) sale sul gradino più alto del podio dopo un lungo testa a testa con Roger Hakney. La quinta edizione vanta be due importanti novità: la gara passa per la prima volta all interno del Castello Sforzesco e della Strada Coperta che apre così ufficialmente le porte al pubblico e gode della sponsorizzazione di Swarovski. Steve Ovett torna e raggiunge Coe a quota due, lasciandosi alle spalle un arrembante Panetta. Peculiarità l entrata nella macchina organizzativa delle forze produttive cittadine. Bis di Alberto Cova che vince la 7 edizione di forza liberandosi in 2 soli giri degli avversari compreso Stefano Mei che presto sarà nuovamente partecipe della kermesse vigevanese. Gelindo Bordin (nella foto sopra) vince nel 1987 e entra nell albo d Oro da cui era rimasto fuori per un soffio tre anni prima. Ecco che nel 1988 Stefano Mei, campione europeo sui metri, vince e dopo la gara dichiara : «La Scarpa d Oro ha un significato veramente unico tra le corse su strada mondiali». La decima edizione della gara vede primeggiare John Ngugi (nella foto sopra) che da un ritmo impressionante alla gara, staccando gli inseguitori dopo appena un giro. Il primo italiano, Jenny di Napoli, si piazza terzo. Ma l anno seguente Di Napoli (nella foto sopra) si ripresenta, non da favorito ma da outsider e sotto una pioggia battente riesce a strappare in volata il favorito Salvatore Antibo Di Napoli calza le stesse scarpe dell edizione precedente per bissare, ma non bastano perchè Moeses Stanui al secondo giro stacca il gruppo e taglia solitario il traguardo stabilendo il nuovo record della gara. John Ngugi invece è il dominatore dell edizione n. tredici doppiando il successo ottenuto nel 89, lasciandosi alle spalle un agguerritissimo Genny Di Napoli nuovamente secondo. L acqua che ha accompagnato tante edizioni della Scarpa D Oro, bagan fredda ed inesorabile la vittoria di Francesco Panetta (nella foto sopra) che detta il ritmo già dallo sparo, ma solo all ultimo giro riesce a staccare Genny Di Napoli quel tanto che basta al napo milanese di batterlo in volata.

9 Pool Vigevano Magazine 8 2 Aprile 1994 Paul Tergat (nella foto sopra) impostando una gara tattica stacca il gruppo al quinto giro, salendo così sul gradino più alto del podio. Alle sue spalle troviamo Francesco Bannici. Grande delusione per l ennesimo secondo posto di Di Napoli, battuto da uno strepitoso Paolo Donati (nella foto sopra) che si aggiudica la sedicesima edizione della scarpetta. 8 aprile 1996, si torna al lunedì dell angelo propizio a David Chelule per entrare nell albo d oro della classica di primavera. La diciottesima edizione ha come primatista il marocchino Salah Hissou che dopo solo poche centinaia di metri uccide lo spettacolo lasciando sul posto gli avversari. Mitico ritorno del campionissimo Paul Tergat, che vince illudendo Goffi e D Ambrosio per sei giri sui sette totali, staccandoli in Via Del Popolo. Importante novità introduzione del monte premi per la classifica italiana Tergat replica e vincendo per la terza volta si auto-incorona re assoluto della Scarpa D Oro. L ultima edizione del vecchio millennio vede come protagonista Mohammed Mourhit belga di adozione, ma marocchino di nascita. Bianco, biondo, occhi chiari, ucraino. Sergey Lebid si aggiudica la prima Scarpa D Oro del primo italiano, che si piazza sesto eguagliando il tempo di Cova e Di Napoli crono mai più ottenuto da un atleta italiano. Benson Barus veterano delle cosre su strada, mette la sua firma alla venticinquesima edizione della passerella Ducale, sfiorando il record della gara. A distanza di un anno, nel 2005, l ucraino cinque volte campione del mondo Sergey Lebid, (nella foto sopra) torna a vincere sui ciotoli vigevanesi. Con la vittoria Paul Kimayo Kimugul si cala il sipario sull ultima edizione della Scarpa D Oro internazionale. Aprendo il palco scenico alla nuova gara cittadina Scarapa D Oro Half Maraton giunta oggi alla sua sesta edizione John Yuda (nella foto sopra) con due soli anni di attività podistica vince e stabilisce il nuovo record della gara, imbattuto dal 1991, chiudendo gli 8 Km in 22 minuti e 46 secondi. Seconda vittoriosa Presnza per Yuda che chiude la ventiquattresima edizione con una micidiale progressione partita all inizio del penultimo giro. Nota di merito a Gabriele De Nard, In memoria a Dante Merlo, nella foto 8

10 9 Scarpa d Oro Half Marathon Vigevano Finalmente il sole sulla Mezza Ducale V edizione della Scarpa d Oro Half Marathon, con Scarpa d Oro in Rosa nata da un idea dell Assessorato alle Pari Opportunità del Comune di Vigevano, con l obiettivo di avvicinare sempre più donne al mondo del running non solo in forma agonistica ma anche e soprattutto come mezzo di socializzazione e salute. Come madrina d eccezione della non competitiva al femminile non poteva esserci testimonial migliore di Giusy Versace, atleta para-olimpica campionessa italiana in carica dei 100 metri e dei 60 metri indoor ma soprattutto un grande esempio di tenacia, entusiasmo e simpatia al femminile. In occasione della gara, sono stati fatti anche dei piccoli festeggiamenti per i 150 anni dall Unità d Italia con l inno nazionale primas della partenza. L artista Sara Soattini, ha donato alla Scarpa d Oro Half Marathon due opere pittoriche della sua nuova collezione Logoland raffiguranti due personaggi iconici legati all Unità d Italia come Garibaldi e Mazzini dati come premio al primo uomo italiano e alla prima donna italiana. Dal punto di vista tecnico gara molto avvincente per i tempi ma la gara è stata decisa già nei primi chilometri con Hicham Abou El Abbas che ha imposto da subito un ritmo impressionante rientrando solitario alla Stadio Dante Merlo in 1:04:34 con circa otto minuti di vantaggio sul gruppetto degli inseguitori. Tempo con cui l atleta marocchino ha stabilito il nuovo record della gara. La partenza di Scarpa d Oro Half Marathon, Scarpa d Oro in Rosa e Stracittadina è stata scaldata da un timido sole primaverile,tanto atteso dagli organizzatori e dagli atleti che ha permesso di godere del magnifico spettacolo offerto dalla mhalf Marathon e dalle due non competitive che sono usciti dallo stadio in un unico serpentone colorato. La Scarpa d Oro Half Marathon come ogni anno ha goduto del magnifico centro storico interamente chiuso al traffico grazie al prezioso aiuto dei volontari e del rapporto di collaborazione con le auorità locali, che ha permesso ai podisti di attraversare la strada sopraelevata cinquecentesca del Castello Sforzesco e di passare nella splendida Piazza Ducale per poi sfogarsi nella campagna cittadina, immersi nella natura protetta dal Parco del Ticino. Al termine della gara, risottata a ripagare le fatiche degli atleti, curata quest anno dagli autorevoli rappresentanti della Confraternita del Risotto. La grande novità di quest anno riguarda lo sponsor tecnico, con l entrata in anteprima assoluta di Jaked nel mondo della corsa. Il brand, nato a Vigevano e che, grazie alla ricerca e all innovazione ha già annoverati successi internazionali nel campo del nuoto e del ghiaccio. Importantissimi anche gli altri Sponsor quali Gruppo Stav, Moreschi, Mavrefin, Dow, Portmoka, Pasticceria Villani e AWS Corriere Espresso. Peculiarità della Scarpa d Oro Half Marathon 2011 Remo Andreolli che con 1h31 25 ha stabilito il nuovo record italiano Master MM75. Nelle foto passaggi in Piazza Ducale della Scarpa d Oro Half Marathon

11 Pool Vigevano Magazine 10 Uscita dalla Strada coperta edizione 2010

12 11 Golf Club Vigevano Storia, arte, tradizione e natura circondano Vigevano: questa terra che profuma di epoche antiche, di personaggi illustri e di famose gesta fa da cornice al Golf Club. Il Golf è uno sport dalle nobili origini, si pensa che sia nato in Scozia nel tredicesimo secolo e che da lì si sia diffuso prima in tutte le isole britanniche, per poi raggiungere il continente europeo, fino ad arrivare alle porte della nostra piccola cittadina. Il Golf Club Santa Martretta viene fondato nel 1973 e detiene il primato di primo circolo sportivo per la pratica del golf nella provincia di Pavia, contando più di quattrocento iscritti. Oggi, è un punto di riferimento nel circuito golfistico nazionale. Il Club possiede un ampio percorso a diciotto buche, di notevole interesse, che si alternano tra complicate e non, con moltissimi elementi distintivi ed ostacoli come: pozze d acqua, collinette, buche di sabbia e cespugli, il tutto immerso all interno del Parco del Ticino. Tra la città e il circolo vige un rapporto stretto e collaborativo che negli anni si è consolidato. Il golf richiama, infatti, un turismo sportivo e importante che d numeroso interes quanto le bellezz a svelare: il centr reggiabile Piazza con le sue Scuder vicina Sforzesca, pagna di Ludovi che Vigevano ha sul campo. Una p l occasione ideal antico feudo 11deg

13 Golf Club Vigevano Pool Vigevano Magazine 1 2 potremmo affermare che è la struttura sportiva più grande di tutta la zona..a Vigevano, Santa Martretta è il luogo ideale dove mettere in campo la propria passione per il golf o avvicinarsi a questo magnifica disciplina: grazie ad un itinerario interessante composto da oltre 18 percorsi o cosiddette buche, alla cura per l ammodernamento delle strutture e delle dotazioni tecnologiche, il Golf Club è un centro sportivo dinamico e completo che offre anche ai non appassionati soluzioni di relax e benessere come la sua nuova piscina di recente costruzione e il fantastico ristorante che permette a tutti gli associati di vivere un ambiente caldo e confortevole. Il Club House di Santa Martretta, ristrutturata ai tempi della progettazione del campo, ha le sicure e familiari fattezze del classico cascinotto lombardo, le cui linee architettoniche si inseriscono perfettamente nel ambiente estetico del campo. i anno in anno si fa sempre più sato nella conoscenza del luogo e che il nostro territorio riesce o storico della città con l impa- Ducale e il maestoso Castello ie e la Cavallerizza, e ancora la rinascimentale dimora di camco il Moro, sono alcune mete da offrire dopo una giornata artita a golf a Santa Martretta è e per conoscere la città ducale, li Sforza. Il Golf Club realizza ancora oggi, durante tutto l arco dell anno, tempo dopo la sua apertura, eventi sportivi e manifestazioni uniche nel loro genere. La questione rimane tutt oggi sempre al primo posto fra gli obiettivi. Infatti, gli ideatori confidavano, con la costruzione del campo e delle sue strutture, di garantire a Vigevano una tradizione golfistica importante e di dare alla città un nuovo motivo di merito. In questo la realizzazione del campo ha portato un elemento di spicco nella città a livello di impianto sportivo, ancora più confermato dopo il suo ampliamento nel 1995 tanto che, ALCUNE REGOLE: riuscire a far entrare una pallina in una buca nel terreno colpendola il minor numero di volte possibile con una mazza.la pallina una volta piantata a terra non dovrà più essere toccata con le mani fino al suo arrivo in buca, colpendola in qualsiasi posizione e luogo si trovi.il golf è l unico sport (con la palla) dove non esiste un area ben definita in cui operare, non essondoci perimetri da non oltrepassare.il primo colpo viene eseguito da tutti i giocatori dallo stesso punto, chiamato tee di partenza. Solo nel caso del primo colpo è possibile usare un sostegno per la pallina.

14 13 Una realtà importante: lo sport a scuola Bowling e Quadrifogli I ragazzi dei Quadrifogli di Vigevano con al centro il Gabibbo. Il bowling è uno di quegli sport che molti in Italia conoscono più attraverso film e cartoni animati che per averlo praticato in prima persona, come non ricordare Homer Simpson ed il suo gruppo di amici beoni, i quali si ritrovano spesso sulla pista per abbattere il maggior numero di birilli per volta o Fred Flistone, forte giocatore impegnato in diversi tornei preistorici e ancora il protagonista de Il grande Lebowski, tale Drugo, che in questo film dei fratelli Coen, oltre alle peripezie in cui è immischiato si ritrova, anch egli con i suoi compagni, sulle piste da bowling. Questa attività sportiva, che ha il suo scopo nell abbattimento del maggior numero dei dieci birilli dalla famosa e particolare forma, posti in fondo alla lucida pista con una boccia (o palla) di 7,6 kg come peso massimo e provvista di tre fori per afferrarla, nei dieci turni a disposizione e per il raggiungimento del tetto massimo dei punti (300), è infatti pratica ben più diffusa negli Stati Uniti che da noi, anche se in Europa il numero degli estimatori e dei campioni in tale disciplina va sempre in crescendo di anno in anno e nel nostro Paese ha una federazione, la FISB (Federazione Italiana Sport Bowling), legata ufficialmente al CONI (Comitato Olimpico Nazionale Italiano). A Vigevano è possibile cimentarsi per diletto nella pratica dello strike (abbattimento di tutti i birilli) e dello spare (abbattimento parziale dei birilli) allo Young Bowl di viale Artigianato, in cui una serata per sfidare i propri amici può essere ricca ivertimento. Nella nostra cittadina esiste anche un associazione onlus, I Quadrifogli, che promuove l attività motoria e riabilitativa per persone con disabilità fisica, mentale e di disagio sociale. Nata nel 1999 e prima nel suo genere in tutta la provincia di Pavia tale associazione, tra le diverse attività sportive presenti nel suo programma che vanno dal nuoto, al calcio, passando per l atletica leggera, il tennis, il judo e altre ancora, ha anche il bowling ed un gruppo di atleti ad esso legato. Recentemente, il 29 gennaio, la squadra di bowling dell associazione I Quadrifogli ha partecipato a Nerviano, comune in provincia di Milano, ad un Meeting regionale nel quale tutti gli atleti si sono classificati con onore ed ognuno di loro ha inoltre migliorato il proprio tempo personale. Il Team era composto dagli atleti: Migliavacca, Bovolenta, Savini, Sensini, Merlotti, Sanclemente, Correzzola, Pelle, Vinci, Boscolo, Pellegrini, Pignatti e Tarantola Franchi; Correzzola classificandosi primo assoluto su 50 atleti presenti al Meeting, partirà con la Nazionale Italiana il prossimo giugno per Atene, dove si disputeranno i Giochi Mondiali Estivi Special Olympics, con la disciplina del bowling ed insieme a lui vestiranno i colori italiani per difendere l onore sportivo del Bel Paese anche Savini, per la ginnastica artistica, Bassi per il calcio e Brunello come tecnico nazionale di equitazione. L associazione I Quadrifogli è un esempio di come lo Sport possa essere un importante mezzo per favorire crescita personale, autonomia e piena integrazione delle persone con disabilità, orgoglio cittadino.

15 Pool Vigevano Magazine Sport individuale di squadra o da lcd? 14 Non ho ancora provato la gioia della paternità, ma mi domando come si comporti oggi un genitore nel momento in cui si trovi a scegliere insieme ai propri figli un attività sportiva. Le possibilità aumentano a dismisura, oggigiorno. Poco tempo fa ci bastava la convinzione dell ovvia ma non trascurabile suddivisione tra sport individuale e sport di squadra, oggi ci vediamo costretti ad aggiungere una terza categoria, in evoluzione quotidiana e destinata al primato: lo sport da lcd. Conoscere i propri figli, ascoltarli, zione solitario come un mezzofondista. Ma se tutto ciò non dovesse più essere sufficiente, oggi, per un genitore? In fondo di fronte allo schermo piatto di una televisione, specie se di molti pollici, un bambino o una bambina possono trovare tutto l agonismo che cercano: il tutto dentro le mura di casa, al sicuro. Possono lanciare frecce, colpire brandendo una spada, giocare a tennis, a pallavolo. Non possono ancora correre, ma c è tempo, grazie a madre tecnologia. lasciarli liberi di esprimersi, molto spesso porta ad una scelta dello sport semplice, senza cambi di direzione. Talvolta qualche esperienza diversa, la curiosità e la voglia di cambiare porta un giovane a nuotare, poi tirare a canestro, poi eseguire un Kata, e poi chissà cos altro ancora. Un genitore, partecipando o meno alla vita del figlio, lascia che si sporchi, che fatichi. Vuole vederlo fiorire con e nello sport, da leader della squadra di calcio, o da animale da competi Sudano di meno, evitando raffreddori. Non si sporcano. Non devono essere accompagnati. Passano da una partita a golf alla minestra calda nel tempo di un pulsante. E un bene enorme che i famigerati videogiochi, colpevoli ormai di più di una generazione obesa e antisportiva, sociopatica e schizofrenica, assecondino le necessità di movimento del nostro corpo. Ma non che ne diventino l alternativa. Io ero perfettamente in armonia con lo sport che scelsi, dopo una pessima figura in una squadra di calcio ed un amore platonico per la solitudine di una piscina. Introverso, silenzioso a meno che non interpellato, nello sport, per me individuale, trovavo insieme linfa e sfogo di tutto ciò che ero. Uno dei miei migliori amici, di un carisma e una forza che ricordo avere già da bambino, passò anni da capitano della squadra in cui militava. La domenica pomeriggio camminavamo e parlavamo, condividendo la maggior parte di noi stessi e del piacere che ci veniva dal faticare fino al traguardo o nel servire il passaggio decisivo per la vittoria. E i nostri genitori? Felici di vederci partecipare, sudare e lottare. Delle trasferte, delle pozzanghere fangose che ti lavano da testa a piedi. Si stava meglio quando si stava peggio, dirà qualcuno con sarcasmo retorico. Direi semplicemente che si stava meglio quando si stava fuori. E non di fronte allo schermo piatto, anche se di molti e molti pollici.

16 15 Un pò di storia: Pietro Buscaglia Di Martino sul tetto d Europa a 201 cm Parigi, palezzetto di Bercy, Campionati europie indoor 2011 di atletica leggera, ultima giornata, domenica, la più corta. Inizio gare ore 15:20 conclusione ore 18:00 circa, ma non per questo meno entusiasmante, essendo ricca di finali anzi in tutta la giornata sul programma sono presenti solo loro. Per la nazionale italiana si rivela un pomeriggio strepitoso, iniziando con il salto in alto femminile, Antonietta Di Martino parte da favorita e come da pronostico dopo una lunga serie di salti perfetti si aggiudica il primo posto superando l asticella all altezza di 199 cm, dopo che le le altre due concorrenti sono bloccate alla misura di 196 cm. Antonietta prova ad osare i 201 cm che gli riescono al secondo tentativo, ma non le basta vuole volare alto sempre più in alto e fa alzare l asticella a 203 cm, ma a suo malgrado le sue ali non sono abbastanza forti e si deve accontentare dell ottima misura precendete, questo è un buonissimo risultato perchè è il suo primo oro a livello internazionale. Antonietta Di Martino Parigi 2011 Marzo 2011, Anno 1 - Numero 1 Redazione e direzione : Edoardo Mornacchi Fabrizio Baraldo Francesco Perboni Luca Paulato Matteo Mangiarotti Simone Satta Info: Tel V.le Monte Grappa, 24 Vigevano La giornata non finisce qua, dopo pochi minuti un altra rivelazione sempre italiana arriva dal saltro triplo maschile dove Fabrizio Donato con la misura di 17,73 m si aggiudica la medaglia d argento, ma non solo questa misura risulta essere record italiano, è anche terza misura nel 2011 e dodicesima misura al mondo al coperto di sempre. Ottima giornata pure per le ragazze della staffetta 4x400 m che, anche arrivando quarte, migliorano il record italiano con il risultato di migliorando il precedente che rimaneva intoccato da anni. Un evento particolare che lascia quasi senza parole gli esperti del settore è la finale dei 60m maschile, dove il bianco piu veloce di sempre, Christophe Lemaitre (6.58), è battuto da Obikwelu (6.53) vecchia gloria dell atletica portoghese e Chambers (6.54) mai dato come favorito. Piccola delusione arriva dal quarto posto di Emanuele di Gregorio lasciato ai piedi del podio per solo un centesimo.

17 Pool Vigevano Magazine 16 Un vigevanese in nazionale: Piero Buscaglia Un primo capitolo di storia del calcio Ducale, che nel bene o nel male ha sempre dato e darà grandi emozioni ai sui tifosi. Non possiamo quindi dimenticare chi ha saputo rendere grande la nostra città e i colori della nostra squadra. Parleremo oggi di Piero Buscaglia, l unico ragazzo partorito dalla rosa Bianco-Celeste ad aver indossato la maglia Azzurra della nazionale a cui dedichiamo una pagina in occasione del centenario della sua nascita. Si rischia di essere accusati di dire il falso quando si sostiene che Piero Buscaglia è stato l unico vigevanese ad indossare la maglia azzurra della Nazionale di calcio. Nulla da preoccuparsi. Sulla genia vigevanese è lo stesso Piero a togliere ogni ragionevole dubbio. Ho cominciato commentò Piero in un intervista - a tirare calci ad un pallone all età di setteotto anni sul sagrato della chiesa di San Carlo. I miei abitavano in Griona Alta (adesso via Cavallotti). Piero Buscaglia è vigevanese. Dubbi non ce ne sono. Diverso, invece, il problema della presenza di Buscaglia in Nazionale. Una sola. Durata 90 e i due goal con i quali l Italia ha battuto l Ungheria nella Coppa Internazionale non sono stati segnati da Buscaglia. Ma tutto questo non cancella dal tabellino statistico la casellina delle presenze in nazionale. Inquadrato il personaggio accendiamo i riflettori. La carriera calcistica di Piero Buscaglia è cominciata, parlando di calcio professionistico, proprio dove inevitabilmente, è finita: a Vigevano, formazione nella quale Buscaglia ha giocato all inizio nella stagione Al termine della seconda giornata di ritorno del campionato di serie B per il ragazzo cresciuto con la maglia biancoceleste è arrivata la cartolina precetto: iniziale destinazione Zara nei bersaglieri poi trasformata con l assegnazione alla Farnesina di Roma dove arriva l ingaggio per giocare nella Lazio. E con questa maglia che Buscaglia esordisce in serie A: la data del battesimo nella massima serie è il 9 ottobre 1932, la partita è Bari - Lazio e finisce 0 a 0. La presenza nella Lazio si sintetizza con 35 partite giocate in due stagioni con 5 goal. Dalla Lazio a Torino, squadra che vede militare Buscaglia per quattro stagioni consecutive, da quella del a quella del : le presenze sono state 80 infiorate da 35 goal. Con il Torino Piero Buscaglia vince anche una Coppa Italia e si impadronisce di un record che oggi, a distanza di così tanto tempo, è ancora lì da battere ovvero il record di numero di goal messi a segno da parte di un unico giocatore in una sola partita, nel match di Coppa contro il Catania, finita 8 a 2 a favore del Torino dove Piero si prese la licenza di mettere a segno sei goal!. L altra quota significativa della carriera di Buscaglia vede il nostro difendere i colori del Milan (società con la quale gioca dal 1937 al 1941). Savona, Abbiategrasso e Vigevano (cioè là da dove era partito) sono le ultime tappe prima di attaccare le scarpe al chiodo come calciatore e svolgere una dignitosa carriera di allenatore prima della pensione e della scomparsa che il 12 luglio 1997 ha lasciato un vuoto pressoché impossibile da colmare. E con questo chiudiamo questa prima pagina dei ricordi. Un grande giocatore, un grande uomo, ma soprattutto un personaggio che ha potuto rendere grande la nostra città: Vigevano.

18 Associazione di Associazioni Sportive Pool Vigevano Sport Attività Attività in collaborazione e convenzione con l Amministrazione Comunale di Vigevano Aderente al Progetto Insieme sul Territorio del Comitato Provinciale CONI. Elenco sintetico attività svolta: Attività motoria nelle Scuole Materne Gioco - Sport - attività motoria nelle Scuole Primarie cittadine Sport a Scuola in collaborazione con scuole secondarie superiori di primo e secondo grado Attività di integrazione sportiva motoria nell ambito della disabilità e integrazione all interno delle nostre società sportive Sezione Danza Pool Vigevano Sport Gestione Impianti Sportivi Organizzazione della Festa dello Sport Vigevanese l 11 dicembre 2010, 10 edizione Sport Exibithion Collaborazione con il Liceo Linguistico ad indirizzo Sportivo Collaborazione con la rassegna Vigevano E Collaborazione e strutturazione sportiva del Progetto Crescere Insieme per Crescere Tutti per i giovani dai 14 ai 30 anni Creazione della La Fondazione dello Sport - Insieme per lo Sport Attuazione della Brochure illustrativa attività sportiva a Vigevano distribuita agli alunni/e delle Scuole Primarie e Medie Inferiori a cinquemila copie Carta dei Servizi: opportunità ed agevolazioni a tutte le società ed ai propri tesserati facenti parte del Pool Vigevano Sport. Operativa già dal Ben seimila giovani tesserati delle società sportive aderenti hanno ricevuto una tessera con allegata Carta dei Servizi con ottime agevolazioni. Esistono anche servizi diretti per le società sportive. Dal 2005 nuovo partner importante per la Carta: la Fondazione di Piacenza e Vigevano La Carta, appena ultimata, ha validità per i prossimi tre anni da gennaio 2010 a gennaio 2013 Pool Vigevano Magazine In fase di attuazione rivista on line accessibile dal sito che parla delle società sportive cittadine.

CLUB Il Tennis Club Ca del Moro nasce, nel 1976, al Lido di Venezia, vicino a Malamocco, per l iniziativa di un privato. .01.02

CLUB Il Tennis Club Ca del Moro nasce, nel 1976, al Lido di Venezia, vicino a Malamocco, per l iniziativa di un privato. .01.02 dal 1976 CLUB Il Tennis Club Ca del Moro nasce, nel 1976, al Lido di Venezia, vicino a Malamocco, per l iniziativa di un privato. Situato a due passi dal mare, tra la vegetazione tipica dell isola e gli

Dettagli

fun and play, divertimento e gioco

fun and play, divertimento e gioco Ci sono due parole chiave nella missione della U.S Kids: fun and play, divertimento e gioco. La ricerca nell'ambito dello sviluppo nel mondo dei bambini ha dimostrato che quando il gioco del golf diventa

Dettagli

CORSO ALLENATORI 2 livello. Fare sport: tra tradizione e innovazione

CORSO ALLENATORI 2 livello. Fare sport: tra tradizione e innovazione Fare sport: tra tradizione e innovazione Lo sai papa, che quasi mi mettevo a piangere dalla rabbia, quando ti sei arrampicato alla rete di recinzione, urlando contro l arbitro? Io non ti avevo mai visto

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO DI SCUOLA MEDIA E SUPERIORE DI TRIVENTO

ISTITUTO COMPRENSIVO DI SCUOLA MEDIA E SUPERIORE DI TRIVENTO ISTITUTO COMPRENSIVO DI SCUOLA MEDIA E SUPERIORE DI TRIVENTO PROGETTO RELATIVO AI GIOCHI SPORTIVI STUDENTESCHI ANNO SCOLASTICO 2007/2008 Nell ambito dell organizzazione dei giochi sportivi studenteschi,

Dettagli

IL CALCIO È UN GIOCO PER TUTTI; IL CALCIO DEVE POTER ESSERE PRATICATO DOVUNQUE; IL CALCIO È CREATIVITÀ; IL CALCIO È DINAMICITÀ; IL CALCIO È ONESTÀ;

IL CALCIO È UN GIOCO PER TUTTI; IL CALCIO DEVE POTER ESSERE PRATICATO DOVUNQUE; IL CALCIO È CREATIVITÀ; IL CALCIO È DINAMICITÀ; IL CALCIO È ONESTÀ; IL CALCIO È UN GIOCO PER TUTTI; IL CALCIO DEVE POTER ESSERE PRATICATO DOVUNQUE; IL CALCIO È CREATIVITÀ; IL CALCIO È DINAMICITÀ; IL CALCIO È ONESTÀ; IL CALCIO È SEMPLICITÀ; IL CALCIO DEVE ESSERE SVOLTO

Dettagli

L INTERVISTA ESCLUSIVA CON LAURA BRUNO, A TU PER TU CON LA FORTE LATERALE DELLA FUTSAL P5.

L INTERVISTA ESCLUSIVA CON LAURA BRUNO, A TU PER TU CON LA FORTE LATERALE DELLA FUTSAL P5. L INTERVISTA ESCLUSIVA CON LAURA BRUNO, A TU PER TU CON LA FORTE LATERALE DELLA FUTSAL P5. 1) Ciao Laura e ben trovata, parliamo del Campionato appena terminato, un ottimo risultato della vostra squadra

Dettagli

Per compiere grandi passi non dobbiamo solo agire, ma anche sognare, non solo pianificare, ma anche credere nelle nostre idee

Per compiere grandi passi non dobbiamo solo agire, ma anche sognare, non solo pianificare, ma anche credere nelle nostre idee Per compiere grandi passi non dobbiamo solo agire, ma anche sognare, non solo pianificare, ma anche credere nelle nostre idee PROGETTO VOLARE VOLLEY 2013/2014 INSIEME per VOLARE 1983-2013: 30 anni di Pallavolo

Dettagli

Cos è il FootGolf. A.S.D. FootGolf Brianza. Giocare a golf con i piedi! Il FootGolf nel Mondo. Il FootGolf in Italia

Cos è il FootGolf. A.S.D. FootGolf Brianza. Giocare a golf con i piedi! Il FootGolf nel Mondo. Il FootGolf in Italia Cos è il FootGolf Giocare a golf con i piedi! Il FootGolf è una disciplina nata in Olanda dall incrocio tra il gioco del calcio e quello del golf. Lo scopo del gioco è calciare il proprio pallone da calcio

Dettagli

REGOLAMENTO MINIVOLLEY TOUR PROVINCIALE MANTOVA

REGOLAMENTO MINIVOLLEY TOUR PROVINCIALE MANTOVA REGOLAMENTO MINIVOLLEY TOUR PROVINCIALE MANTOVA CI IMPEGNAMO PER Orientare l attività a tutela dei diritti del bambino atleta. Attraverso le sue esperienze e le opportunità che gli verranno offerte potrà

Dettagli

La ricetta del campione

La ricetta del campione La ricetta del campione INGREDIENTI Passione Coraggio Forza di volontà Grinta Onestà Impegno Costanza Sacrificio Umiltà Tenacia Gioia Temperamento Unione Sportività Sicurezza Astuzia Amicizia Rispetto

Dettagli

A.S.D. Pallacanestro Piovese I O V E S E. Fai canestro con Noi!

A.S.D. Pallacanestro Piovese I O V E S E. Fai canestro con Noi! A.S.D. Pallacanestro Piovese A.S.D. PALLACANESTRO P I O V E S E Fai canestro con Noi! La nostra storia La pallacanestro a Piove di Sacco conta oramai quasi 80 anni di presenza, essendosi avventurati i

Dettagli

PALLAMANO. Un po di storia

PALLAMANO. Un po di storia PALLAMANO Un po di storia La pallamano è un gioco bello e dinamico, inventato in Germania alla fine dell Ottocento. Sembra che tragga origine da un gioco denominato Pallaporta. E nata come sport da giocarsi

Dettagli

1 TORNEO MASCHILE DI MINIVOLLEY DELLA SCUOLA DI PALLAVOLO LUBE

1 TORNEO MASCHILE DI MINIVOLLEY DELLA SCUOLA DI PALLAVOLO LUBE 1 TORNEO MASCHILE DI MINIVOLLEY DELLA SCUOLA DI PALLAVOLO LUBE La manifestazione si svolgerà presso il PALASPORT FONTESCODELLA DI MACERATA DOMENICA 7 NOVEMBRE 2010 Il ritrovo è fissato alle ore 13:15 Lo

Dettagli

Minivolley: un età d oro per sviluppare, con i giochi, l entusiasmo di stare con gli amici in palestra

Minivolley: un età d oro per sviluppare, con i giochi, l entusiasmo di stare con gli amici in palestra 1 Minivolley: un età d oro per sviluppare, con i giochi, l entusiasmo di stare con gli amici in palestra Giochi di motricità generale con l utilizzo della palla. Dopo aver organizzato la palestra in tanti

Dettagli

Livello CILS A2 Modulo bambini

Livello CILS A2 Modulo bambini Livello CILS A2 Modulo bambini MAGGIO 2012 Test di ascolto numero delle prove 3 Ascolto Prova n. 1 Ascolta il testo. Completa il testo e scrivi le parole che mancano. Alla fine del test di ascolto, DEVI

Dettagli

As roma nuoto. stagione 2015-16 WWW.ROMANUOTO.COM

As roma nuoto. stagione 2015-16 WWW.ROMANUOTO.COM As roma nuoto stagione 2015-16 WWW.ROMANUOTO.COM migliorare ogni giorno È il nostro motto. È il principio che ci ispira nel lavoro quotidiano e che ha permesso al nostro progetto, la Roma Nuoto, di diventare

Dettagli

13 Caracciolo Gold Run

13 Caracciolo Gold Run 13 Caracciolo Gold Run 27-29 Settembre 2013 Come sempre, agonismo, fitness, musica, cultura, divertimento e solidarietà rappresentano i momenti rappresentativi della Caracciolo Gold Run, una manifestazione

Dettagli

Amore in Paradiso. Capitolo I

Amore in Paradiso. Capitolo I 4 Amore in Paradiso Capitolo I Paradiso. Ufficio dei desideri. Tanti angeli vanno e vengono nella stanza. Arriva un fax. Lo ha mandato qualcuno dalla Terra, un uomo. Quando gli uomini vogliono qualcosa,

Dettagli

PERO-CERCHIATE ATLETICA CALCIO PODISMO TENNIS. All altezza dei Bambini

PERO-CERCHIATE ATLETICA CALCIO PODISMO TENNIS. All altezza dei Bambini All altezza dei Bambini LA PAROLA AL PRESIDENTE Maggio, il mese più bello dell anno per lo sport. Tornei in corso, manifestazioni e tanto tanto altro. Per prima cosa devo fare un plauso a tutto lo staff

Dettagli

I giochi tradizionali adatti alla pallavolo. Gli esercizi sul palleggio, bagher e battuta nel Minivolley

I giochi tradizionali adatti alla pallavolo. Gli esercizi sul palleggio, bagher e battuta nel Minivolley I giochi tradizionali adatti alla pallavolo e Gli esercizi sul palleggio, bagher e battuta nel Minivolley ricerca e composizione di: Rosario Ravalli docente regionale allenatori FIPAV Foggia Questo piccolo

Dettagli

Numero 3 Maggio 2008. A cura di Giuseppe Prencipe

Numero 3 Maggio 2008. A cura di Giuseppe Prencipe Numero 3 Maggio 2008 A cura di Giuseppe Prencipe Il nostro campione Meggiorini Riccardo nazionalità: Italia nato a: Isola Della Scala (VR) il: 4 Settembre 1985 altezza: 183 cm peso: 75 kg Società di appartenenza:

Dettagli

UNITÀ APPRENDIMENTO Scuola Primaria di Bellano / classi 4ª A 4ª B a.s. 2014/15

UNITÀ APPRENDIMENTO Scuola Primaria di Bellano / classi 4ª A 4ª B a.s. 2014/15 OBIETTIVI GENERALI APPROFONDIRE LA CONOSCENZA DELLE PRINCIPALI NORME DI ALIMENTAZIONE, IGIENE E SICUREZZA PERSONALE - Conoscere le modalità d uso d attrezzi, strumenti e ambienti in cui si vive e le norme

Dettagli

C.N. POSILLIPO Giovedì, 24 settembre 2015

C.N. POSILLIPO Giovedì, 24 settembre 2015 Giovedì, 24 settembre 2015 Giovedì, 24 settembre 2015 24/09/2015 Corriere del Mezzogiorno Pagina 24 «Dei Mille 16», l' indirizzo giusto per gli amanti del fitness 1 24/09/2015 ROSARIO MAZZITELLI "Amici

Dettagli

FEDERAZIONE ITALIANA GOLF

FEDERAZIONE ITALIANA GOLF FEDERAZIONE ITALIANA GOLF Manuale azzurro: allegato C La formazione degli atleti La formazione degli atleti è svolta prevalentemente nel circolo di appartenenza, e tenendo conto delle differenze dovute

Dettagli

1. LA MOTIVAZIONE. Imparare è una necessità umana

1. LA MOTIVAZIONE. Imparare è una necessità umana 1. LA MOTIVAZIONE Imparare è una necessità umana La parola studiare spesso ha un retrogusto amaro e richiama alla memoria lunghe ore passate a ripassare i vocaboli di latino o a fare dei calcoli dei quali

Dettagli

Silvio Trivelloni, maratoneta: la testa è il vero motore del nostro corpo

Silvio Trivelloni, maratoneta: la testa è il vero motore del nostro corpo Silvio Trivelloni, maratoneta: la testa è il vero motore del nostro corpo Matteo SIMONE Silvio Trivelloni sceglie l Atletica Leggera alla scuola media con il Concorso Esercito Scuola e poi diventa un Atleta

Dettagli

INTRODUZIONE. Perché abbiamo stilato questo Codice?

INTRODUZIONE. Perché abbiamo stilato questo Codice? INTRODUZIONE Perché abbiamo stilato questo Codice? Con questo insieme di regole la società GSD MontecatiniMurialdo vuole avvicinarsi ai propri giovani calciatori, cercando di insegnare loro le fondamentali

Dettagli

NORME ATTIVITA' PROMOZIONALE 2013

NORME ATTIVITA' PROMOZIONALE 2013 NORME ATTIVITA' PROMOZIONALE 2013 ESORDIENTI M/F (6-11 anni) NORME GENERALI Gli Esordienti sono suddivisi in tre fasce d età secondo il seguente schema: Esordienti C 6-7 anni (nati negli anni 2007-2006)

Dettagli

EASY BASKEY : DALLA SCUOLA AL MINIBASKET UN NUOVO PROGETTO PER CRESCERE INSIEME

EASY BASKEY : DALLA SCUOLA AL MINIBASKET UN NUOVO PROGETTO PER CRESCERE INSIEME SETTORE GIOVANILE E MINIBASKET EASY BASKEY : DALLA SCUOLA AL MINIBASKET UN NUOVO PROGETTO PER CRESCERE INSIEME 1 CI RICORDIAMO I PRINCIPI FONDANTI DELL EASY BASKET. IL GIOCO CRITERI BASE PARTECIPAZIONE

Dettagli

In quanti modi posso lanciare ed afferrare la palla? Chi riesce a?

In quanti modi posso lanciare ed afferrare la palla? Chi riesce a? CARATTERISTICHE GENERALI DEI GIOCHI INDIVIDUALI CON UN ATTREZZO Gioco con l attrezzo Manipolazioni, da solo: lanciare, afferrare, Per riuscire a gestire far rotolare, l attrezzo. calciare. Per riuscire

Dettagli

Roberto Ghiretti Presidente Studio Ghiretti & Associati

Roberto Ghiretti Presidente Studio Ghiretti & Associati Roberto Ghiretti Presidente Studio Ghiretti & Associati 1 Lo Sport come strumento educativo Lo sport per i bambini e ragazzi rappresenta una straordinaria opportunità di crescita. Grazie all attività motoria,

Dettagli

FEDERAZIONE ITALIANA GOLF

FEDERAZIONE ITALIANA GOLF Manuale Azzurro allegato D FEDERAZIONE ITALIANA GOLF Modello per la creazione e gestione di un Club dei Giovani Il modello, tratto dall esperienza maturata nei Circoli che hanno svolto con successo l Attività

Dettagli

Circuito regionale Aquagol 2014

Circuito regionale Aquagol 2014 Federazione Italiana Nuoto EDIZIONE 2014 SETTORE PROPAGANDA nati 2003-2004-2005 e seguenti (m/f) Circuito regionale Aquagol 2014 Definizione di categoria: il Circuito Aquagol viene svolto dal all interno

Dettagli

La prima mezza maratona

La prima mezza maratona Allenamento/ passo successivo La prima mezza maratona A cura della redazione Foto: Michele Tusino Siete ormai in grado di correre per un ora. E adesso? Quanti chilometri riuscite a percorrere in questi

Dettagli

PROGETTO CLASSI IN...MOVIMENTO SCUOLA ELEMENTARE VALLICELLI DI VILLAFRANCA ATTIVITA DI GIOCO-SPORT ANNO SCOLASTICO 2007/08

PROGETTO CLASSI IN...MOVIMENTO SCUOLA ELEMENTARE VALLICELLI DI VILLAFRANCA ATTIVITA DI GIOCO-SPORT ANNO SCOLASTICO 2007/08 PROGETTO CLASSI IN...MOVIMENTO SCUOLA ELEMENTARE VALLICELLI DI VILLAFRANCA ATTIVITA DI GIOCO-SPORT ANNO SCOLASTICO 2007/08 PALLAVOLO BASKET ATLETICA SCHERMA TAMBURELLO ORIENTAMENTO CLASSI IV e V Insegnante

Dettagli

BROCHURE DI PRESENTAZIONE Official fan page zonapontina tornei calcio a 5 latina Lontano dai lustrini e dalle paillettes degli stadi di serie A, dentro ai più polverosi campi di periferia nasce Zonapontina.com.

Dettagli

- Cassinetto - Scuola Addestramento Tennis

- Cassinetto - Scuola Addestramento Tennis - Cassinetto - Scuola Addestramento Tennis Il Tennis e la preparazione mentale Progetto per la Stagione sportiva 2011/2012 Agosto 2011 Project Leader: Chiara Valdata Obiettivi del Progetto: Il progetto

Dettagli

LJ VOLLEY SCHOOL: INIZIA A PALLEGGIARE CON NOI

LJ VOLLEY SCHOOL: INIZIA A PALLEGGIARE CON NOI PROGETTO PER LE SCUOLE LJ VOLLEY SCHOOL: INIZIA A PALLEGGIARE CON NOI PRESENTAZIONE. Nell intento di favorire lo sviluppo della pratica sportiva, intesa come sana consuetudine di vita volta al miglioramento

Dettagli

Sport. area news. Not izi ar i o. 26 luglio 2011

Sport. area news. Not izi ar i o. 26 luglio 2011 26 luglio 2011 L' IDROSCALO DI MILANO SI AGGIUDICA I CAMPIONATI DI SCI NAUTICO DEL 2013 PER DISABILI E I CAMPIONATI DEL MONDO DI DISCIPLINE CLASSICHE DEL 2015 Un altro importante riconoscimento internazionale

Dettagli

PROJECT MANAGER BRESCIA CALCIO Giorgio Abeni e Lillo De Grazia. COORDINATORE PUNTI BRESCIA Valentino Cristofalo

PROJECT MANAGER BRESCIA CALCIO Giorgio Abeni e Lillo De Grazia. COORDINATORE PUNTI BRESCIA Valentino Cristofalo Il Progetto Punti Brescia Centro Sud Italia e Malta continua il suo percorso tecnico formativo e dopo tre stagioni sportive si afferma quale esempio di eccellenza nazionale e internazionale nell ambito

Dettagli

DINO MENEGHIN. Udine. 22 settembre 08 ore 19.30. il monumento del basket nazionale BOTTA E RISPOSTA

DINO MENEGHIN. Udine. 22 settembre 08 ore 19.30. il monumento del basket nazionale BOTTA E RISPOSTA DINO MENEGHIN il monumento del basket nazionale BOTTA E RISPOSTA con la partecipazione di FRANCO MONTORRO Udine 22 settembre 08 ore 19.30 INGRESSO GRATUITO PROVINCIA DI UDINE - Sala del Consiglio - Piazza

Dettagli

ex chiesa gesuiti nuovo spazio teatrale Via Melchiorre Gioia, 20 - Piacenza

ex chiesa gesuiti nuovo spazio teatrale Via Melchiorre Gioia, 20 - Piacenza ex chiesa gesuiti nuovo spazio teatrale Via Melchiorre Gioia, 20 - Piacenza presentazione a cura di Fondazione di Piacenza e Vigevano Dopo 26 anni dall apertura del Teatro San Matteo, Teatro Gioco Vita

Dettagli

Ai DIRIGENTI SCOLASTICI degli Istituti Comprensivi

Ai DIRIGENTI SCOLASTICI degli Istituti Comprensivi Prot. n. 178_2011 Pisa, 22 settembre 2011 Giochi della Gioventù Progetto Ai DIRIGENTI SCOLASTICI degli Istituti Comprensivi e p.c. Agli Insegnanti Elementari Agli Insegnanti di Educazione Fisica All Ufficio

Dettagli

Anno 8 Numero 05 14 febbraio 11

Anno 8 Numero 05 14 febbraio 11 Anno 8 Numero 05 14 febbraio 11 ATLETICA LAMBRO: Ritrovo AFGP Centro Padre Piamarta -Via Pusiano, 52 Milano Indirizzo e-mail: info@atleticalambro.it Il nostro sito lo trovi su www.atleticalambro.it Gli

Dettagli

IL BAMBINO (centralità)

IL BAMBINO (centralità) Il Vero soggetto della Nostra proposta educativa SOCIETA di CALCIO Personalità Scuola Dirigente Educatore Sportivo Allenatore Preparatore Motorio Medico Psicologo IL BAMBINO (centralità) EVOLUZIONE (crescita)

Dettagli

NEWSLETTER N.20. I n q u e s t o n u m e r o : A CURA DELLA SEZIONE ATLETICA DELL US PRIMIERO. D a l m o n d o d e l l e g a r e

NEWSLETTER N.20. I n q u e s t o n u m e r o : A CURA DELLA SEZIONE ATLETICA DELL US PRIMIERO. D a l m o n d o d e l l e g a r e NEWSLETTER N.20 A CURA DELLA SEZIONE ATLETICA DELL US PRIMIERO I n q u e s t o n u m e r o : D a l m o n d o d e l l e g a r e L e d i t o r i a l e d e l p r e s i d e n t e L a n g o l o t e c n i c

Dettagli

SUMMER SPORT CAMP 2014 PROGETTO DI CAMPO ESTIVO SPORTIVO E DI POTENZIAMENTO DELLA LINGUA INGLESE DESTINATO AGLI STUDENTI dai 7 ai 14 anni

SUMMER SPORT CAMP 2014 PROGETTO DI CAMPO ESTIVO SPORTIVO E DI POTENZIAMENTO DELLA LINGUA INGLESE DESTINATO AGLI STUDENTI dai 7 ai 14 anni SUMMER SPORT CAMP 2014 PROGETTO DI CAMPO ESTIVO SPORTIVO E DI POTENZIAMENTO DELLA LINGUA INGLESE DESTINATO AGLI STUDENTI dai 7 ai 14 anni La Società Cooperativa Sociale Kairos, organizza nella prossima

Dettagli

CLASSI PRIME PSICOMOTRICITA'(Lami Andrea)

CLASSI PRIME PSICOMOTRICITA'(Lami Andrea) Comune di Pavullo nel Frignano Provincia di Modena Assessorato Servizi Sociali Scolastici e Promozione della Salute Via Giardini, 16-41026 Pavullo nel Frignano (MO) Ufficio 0536/29912 - Fax 0536/29976

Dettagli

Livello CILS A1 Modulo adolescenti

Livello CILS A1 Modulo adolescenti Livello CILS A1 Modulo adolescenti MAGGIO 2012 Test di ascolto numero delle prove 3 Ascolto Prova n. 1 Ascolta il testo. Completa il testo e scrivi le parole che mancano. Alla fine del test di ascolto,

Dettagli

PROMOZIONE SPONSOR 2014 Scuola Ciclismo DESTRO PROMOZIONE SPONSOR 2014 Scuola Ciclismo DESTRO NOI, VOI. STESSA STRADA, STESSO SUCCESSO Pubblicità o sponsorizzazioni? Ti stai chiedendo cosa dovresti guadagnarci

Dettagli

FUORICLASSE CUP 2007/2008 SINTESI DEL PROGRAMMA

FUORICLASSE CUP 2007/2008 SINTESI DEL PROGRAMMA FUORICLASSE CUP 2007/2008 SINTESI DEL PROGRAMMA FIGC Settore Giovanile e Scolastico e Coca-Cola presentano la 6^ edizione di FUORICLASSE CUP Fuoriclasse Cup è il programma didattico-sportivo promosso ed

Dettagli

IL MINIBASKET in ITALIA :

IL MINIBASKET in ITALIA : IL MINIBASKET in ITALIA : l Emozione, la Scoperta e il Gioco. I primi intervento per l angolo tecnico del nostro sito li voglio prendere da una delle esperienze professionalmente più gratificanti della

Dettagli

Circolo Canottieri Lazio waterpolo

Circolo Canottieri Lazio waterpolo Luigi Palma Presidente del Circolo Canottieri Lazio waterpolo - premiato dal C.O.N.I. come Dirigente dell anno 200 atleti, 1 scuola pallanuoto 6 squadre, 4 tecnici, 4 dirigenti. Campo di gioco, Foro Italico,

Dettagli

LICEO CLASSICO E LICEO LINGUISTICO C. SYLOS BITONTO PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE PER COMPETENZE ANNO SCOLASTICO 2015-16 CLASSE 4 B L

LICEO CLASSICO E LICEO LINGUISTICO C. SYLOS BITONTO PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE PER COMPETENZE ANNO SCOLASTICO 2015-16 CLASSE 4 B L LICEO CLASSICO E LICEO LINGUISTICO C. SYLOS BITONTO PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE PER COMPETENZE ANNO SCOLASTICO 2015-16 CLASSE 4 B L DISCIPLINA_ SCIENZE MOTORIE DOCENTE Moramarco Pasquale QUADRO ORARIO

Dettagli

Compeed Golden Gala 2012 Progetto Formativo A lezione di Atletica. Stadio Olimpico - Roma, 31.05.2012

Compeed Golden Gala 2012 Progetto Formativo A lezione di Atletica. Stadio Olimpico - Roma, 31.05.2012 Compeed Golden Gala 2012 Progetto Formativo A lezione di Atletica Stadio Olimpico - Roma, 31.05.2012 Il Compeed Golden Gala : Verso Londra 2012 Atletica: la disciplina sportiva per eccellenza, regina delle

Dettagli

MODALITA DI GIOCO CATEGORIE DI BASE

MODALITA DI GIOCO CATEGORIE DI BASE Allegato 1 Pag. 1 di 12 FEDERAZIONE ITALIANA GIUOCO CALCIO Settore Giovanile e Scolastico MODALITA DI GIOCO CATEGORIE DI BASE Stagione sportiva 2013/2014 Di seguito si illustrano nel dettaglio le attività

Dettagli

Esito del sit test Maschi Femmine

Esito del sit test Maschi Femmine TC 1 Test dell accovacciamento (sit test) È una prova estremamente semplice da eseguire, ma che richiede buona coordinazione e un perfetto equilibrio muscolare tra estensori e flessori del ginocchio. Dove

Dettagli

SCUOLA NUOTO BUSTESE TANTA ATTIVITA' MOTORIA UN VERO CORSO DI NUOTO

SCUOLA NUOTO BUSTESE TANTA ATTIVITA' MOTORIA UN VERO CORSO DI NUOTO SCUOLA NUOTO BUSTESE Viale Piemonte 67 21053 Castellanza telefono: 0331-329946 www.piscinabustese.it Organizza: settimanale nei mesi di Giugno Luglio e Settembre 2015 per i Bimbi e Ragazzi dai 6 ai 14

Dettagli

IL NOSTRO ENTUSIASMO PER IL TUO BUSINESS

IL NOSTRO ENTUSIASMO PER IL TUO BUSINESS IL NOSTRO ENTUSIASMO PER IL TUO BUSINESS L UNIONE SPORTIVA TORRI, LA SUA STORIA, I SUOI OBIETTIVI L Unione Sportiva Torri è attualmente una cooperativa sportiva dilettantistica a responsabilità limitata,

Dettagli

ANGELI CHE POSSONO VOLARE SENZA LE ALI

ANGELI CHE POSSONO VOLARE SENZA LE ALI ANGELI CHE POSSONO VOLARE SENZA LE ALI Se dovesse capitarvi di vedere un corpo muoversi con grazia femminile alternando movimenti di danza ad altri di velocità e di potenza e se facilmente potreste comprendere

Dettagli

FOOTVOLLEY PRESENTAZIONE

FOOTVOLLEY PRESENTAZIONE 1 IL Il Footvolley, sport emergente di origini brasiliane si colloca tra il calcio in quanto viene giocato senza l utilizzo delle mani e delle braccia e il beach volley in quanto oltre ad essere praticato

Dettagli

ALCUNE PROPOSTE PER INSEGNARLO

ALCUNE PROPOSTE PER INSEGNARLO I primi Giochi Easy : Il Palleggio ALCUNE PROPOSTE PER INSEGNARLO Insalata Mista. (stimolare l abitudine all utilizzo del palleggio) Dal palleggio in libertà tuttocampo dei bambini, dividere il campo in

Dettagli

EBOOK GIAN PAOLO MONTALI CREDERE NEL GIOCO DI SQUADRA. www.forumeccellenze.it

EBOOK GIAN PAOLO MONTALI CREDERE NEL GIOCO DI SQUADRA. www.forumeccellenze.it EBOOK GIAN PAOLO MONTALI CREDERE NEL GIOCO DI SQUADRA. www.forumeccellenze.it 1. Del sogno dell essere sognatore Il primo dovere di un buon Capo è non accontentarsi, essere il più esigente possibile nella

Dettagli

Socio/relazionale: partecipazione attiva al gioco, in forma agonistica, collaborando con gli altri

Socio/relazionale: partecipazione attiva al gioco, in forma agonistica, collaborando con gli altri Federazione Italiana Pallacanestro Settore Giovanile Minibasket e Scuola Lezioni Integrate Minibasket I Fondamentali con palla Traguardi di Competenza. Partiamo dalle linee guida: Motorio/funzionale padronanza,

Dettagli

Cos è il FootGolf. FootGolf Brianza. Giocare a golf con i piedi! Il FootGolf nel Mondo. Il FootGolf in Italia

Cos è il FootGolf. FootGolf Brianza. Giocare a golf con i piedi! Il FootGolf nel Mondo. Il FootGolf in Italia Cos è il FootGolf Giocare a golf con i piedi! Il FootGolf è una disciplina nata in Olanda dall incrocio tra il gioco del calcio e quello del golf. Lo scopo del gioco è calciare il proprio pallone da calcio

Dettagli

SCUOLA SECONDARIA STATALE DI I GRADO "G. PIUMATI CRAVERI DALLA CHIESA" BRA. anno scolastico 2012/2013. Piano di lavoro di Scienze Motorie

SCUOLA SECONDARIA STATALE DI I GRADO G. PIUMATI CRAVERI DALLA CHIESA BRA. anno scolastico 2012/2013. Piano di lavoro di Scienze Motorie SCUOLA SECONDARIA STATALE DI I GRADO "G. PIUMATI CRAVERI DALLA CHIESA" BRA anno scolastico 2012/2013 Piano di lavoro di Scienze Motorie Insegnanti: ENZO ROSANO FLAVIA GALLO SANTO ANNA-FILIPPONE GAETANO

Dettagli

PluSport-Tag 5 luglio 2015. Invito. plusport.ch

PluSport-Tag 5 luglio 2015. Invito. plusport.ch PluSport-Tag 5 luglio 2015 Invito plusport.ch Una giornata ricca di gioia del movimento e dello sport! La giornata PluSport è fantastica grazie a voi partecipanti! Anche quest anno aspettiamo tantissimi

Dettagli

Sostegno a Distanza. Scuola San José Honduras

Sostegno a Distanza. Scuola San José Honduras Sostegno a Distanza Scuola San José Honduras COMUNICAZIONE GENERALE 2010 222 I.- INTRODUZIONE- Cari amici, con la presente comunicazione desideriamo raccontarvi le attività realizzate grazie al sostegno

Dettagli

CASE HISTORY ed.2014 GIRO D ITALIA DI HANDBIKE

CASE HISTORY ed.2014 GIRO D ITALIA DI HANDBIKE CASE HISTORY ed.2014 GIRO D ITALIA DI HANDBIKE www.girohandbike.it flickr PREMESSA Il Comitato Organizzatore del Giro d Italia di HandBike è un Associazione Sportiva Dilettantistica non a fini di lucro

Dettagli

il Dribbling MAINI DANIELE Corso CONI-FIGC per Istruttori Scuola Calcio Piacenza 2005 Lezione ideata da

il Dribbling MAINI DANIELE Corso CONI-FIGC per Istruttori Scuola Calcio Piacenza 2005 Lezione ideata da Corso CONI-FIGC per Istruttori Scuola Calcio Piacenza 2005 il Dribbling Lezione ideata da MAINI DANIELE Si ringraziano Gli Esordienti dell U.S.D. BORGONOVESE In collaborazione con BERNINI GIANNI RATAZZI

Dettagli

Nuovo Sito AL Più corsa per tutti

Nuovo Sito AL Più corsa per tutti Anno 8 Numero 06 21 febbraio 11 ATLETICA LAMBRO: Ritrovo AFGP Centro Padre Piamarta -Via Pusiano, 52 Milano Indirizzo e-mail: info@atleticalambro.it Il nostro sito lo trovi su www.atleticalambro.it Gli

Dettagli

Liceo Scientifico N. Copernico. Indirizzo Scienze Motorie e Sportive

Liceo Scientifico N. Copernico. Indirizzo Scienze Motorie e Sportive Liceo Scientifico N. Copernico Indirizzo Scienze Motorie e Sportive Perché candidarsi? Il liceo Copernico vanta un' ottima tradizione sportiva con eccellenti risultati raggiunti negli anni dalle rappresentative

Dettagli

progetto educativo per uno stile di vita sano, attivo e sostenibile

progetto educativo per uno stile di vita sano, attivo e sostenibile progetto educativo per uno stile di vita sano, attivo e sostenibile. anno scolastico 2013 2014 Il programma Coca-Cola Cup propone alle prime due classi delle scuole secondarie di secondo grado un articolata

Dettagli

B.S.R. GRUGLIASCO e SMART GOAL PROGETTO SCUOLA VOLLEY E CALCIO ESTIVA

B.S.R. GRUGLIASCO e SMART GOAL PROGETTO SCUOLA VOLLEY E CALCIO ESTIVA B.S.R. GRUGLIASCO e SMART GOAL PROGETTO SCUOLA VOLLEY E CALCIO ESTIVA L iniziativa La società B.S.R. Grugliasco e SMART Goal, sotto l egida della FIPAV e della FIGC organizzano per l estate prossima la

Dettagli

AMA TE STESSO PUOI GUARIRE LA TUA VITA

AMA TE STESSO PUOI GUARIRE LA TUA VITA AMA TE STESSO PUOI GUARIRE LA TUA VITA HEAL YOUR LIFE WORKSHOP 4/5 OTTOBRE 2014 PRESSO CENTRO ESTETICO ERIKA TEMPIO D IGEA 1 E il corso dei due giorni ideato negli anni 80 da Louise Hay per insegnare il

Dettagli

8/9/10 Maggio 2015 Piazza Università, Catania

8/9/10 Maggio 2015 Piazza Università, Catania 8/9/10 Maggio 2015 Piazza Università, Catania Catania corre per Catania Corri Catania è una corsa-camminata non competitiva di solidarietà aperta a tutti che dal 2009 coniuga sport, emozioni, divertimento

Dettagli

CONVENZIONE FERRAGAMO SERVIZI 2014

CONVENZIONE FERRAGAMO SERVIZI 2014 CONVENZIONE FERRAGAMO SERVIZI 2014 Lo Sporting Club Ugolino è lieto di fornirvi una serie di servizi convenzionati al fine di agevolare le aziende e i suoi dipendenti o collaboratori. In questi ultimi

Dettagli

TRAVERSATA A NUOTO. 230 km senza interruzioni

TRAVERSATA A NUOTO. 230 km senza interruzioni TRAVERSATA A NUOTO 230 km senza interruzioni Il Progetto Olbia Ostia a nuoto per un mondo senza barriere è un progetto senza fine di lucro che si propone di effettuare la traversata del Mar Tirreno a nuoto,

Dettagli

99^ GIRO D ITALIA: PRESENTATE A MILANO LE MAGLIE 2016 E LA NUOVA MADRINA, GIORGIA PALMAS

99^ GIRO D ITALIA: PRESENTATE A MILANO LE MAGLIE 2016 E LA NUOVA MADRINA, GIORGIA PALMAS 99^ GIRO D ITALIA: PRESENTATE A MILANO LE MAGLIE 2016 E LA NUOVA MADRINA, GIORGIA PALMAS Presenti al vernissage anche Giacomo Nizzolo (vincitore della Maglia Rossa al Giro 2015), il pilota di moto Marco

Dettagli

DAL 9 GIUGNO AL 4 SETTEMBRE. in un ambiente sano ed educativo DA 3 A 12 ANNI SPORT CREATIVITA MUSICA LABORATORI DIDATTICI

DAL 9 GIUGNO AL 4 SETTEMBRE. in un ambiente sano ed educativo DA 3 A 12 ANNI SPORT CREATIVITA MUSICA LABORATORI DIDATTICI DAL 9 GIUGNO AL 4 SETTEMBRE in un ambiente sano ed educativo DA 3 A 12 ANNI SPORT CREATIVITA MUSICA LABORATORI DIDATTICI Una nuova esperienza all insegna del divertimento e dell apprendimento di uno stile

Dettagli

Settore Giovanile Giochi ed esercizi nel MiniVolley

Settore Giovanile Giochi ed esercizi nel MiniVolley Giochi tradizionali adatti alla pallavolo ASINO Si può giocare in un numero imprecisato di bambini che si mettono in cerchio; si tira la palla a colui che lo precede e così via. Quando si sbaglia (la palla

Dettagli

FEDERAZIONE ITALIANA PALLACANESTRO Settore Giovanile. P sico lo g ia e

FEDERAZIONE ITALIANA PALLACANESTRO Settore Giovanile. P sico lo g ia e FEDERAZIONE ITALIANA PALLACANESTRO Settore Giovanile Anna Fallco P sico lo g ia e B a sk et Presentazione La dottoressa Anna Falco è entrata a far parte dello staff della Squadra Nazionale A maschile nel

Dettagli

F.I.G.C. - Settore Giovanile e Scolastico CARTA DEI DIRITTI DEI BAMBINI E DEI DOVERI DEGLI ADULTI

F.I.G.C. - Settore Giovanile e Scolastico CARTA DEI DIRITTI DEI BAMBINI E DEI DOVERI DEGLI ADULTI F.I.G.C. - Settore Giovanile e Scolastico CARTA DEI DIRITTI DEI BAMBINI E DEI DOVERI DEGLI ADULTI In tutti gli atti relativi ai bambini, siano essi compiuti da autorità pubbliche o da istituzioni private,

Dettagli

rivolte ai minori per la promozione dello Sport

rivolte ai minori per la promozione dello Sport COMUNE DI RODENGO SAIANO Assessorato allo sport rivolte ai minori per la promozione dello Sport PRESENTAZIONE Finalmente inizia una nuova stagione sportiva. Questo semplice opuscolo vuole essere una sorta

Dettagli

unità 01 un intervista Attività di pre-ascolto Abbinate le parti della colonna A a quelle della colonna B.

unità 01 un intervista Attività di pre-ascolto Abbinate le parti della colonna A a quelle della colonna B. A. Ignone - M. Pichiassi unità 01 un intervista Attività di pre-ascolto Abbinate le parti della colonna A a quelle della colonna B. A B 1. È un sogno a) vuol dire fare da grande quello che hai sempre sognato

Dettagli

ATTIVITA INVERNALE 2010

ATTIVITA INVERNALE 2010 ATTIVITA INVERNALE 2010 CORSA CAMPESTRE CAMPIONATI FEDERALI REGIONALI C.d.S Assoluti : 7 febbraio Cameri (NO) C.d.S. Giovani: 24 gennaio - Gaglianico (BI) C.I. Cadetti- Ragazzi : 21 febbraio - Volpiano

Dettagli

La scuola Calcio Barcellona

La scuola Calcio Barcellona La scuola Calcio Barcellona di Raffaele Barra Istruttore CONI FIGC, laureando in Comunicazione, dopo varie esperienze in altre società (nelle categorie pulcini ed esordienti) da 2 anni milita nel Sottomarina

Dettagli

PIANO DI LAVORO PERSONALE MATERIA: SC MOTORIE E SPORTIVE

PIANO DI LAVORO PERSONALE MATERIA: SC MOTORIE E SPORTIVE OBIETTIVI GENERALI DELLA DISCIPLINA NEL BIENNIO/TRIENNIO Premessa Il seguente piano di lavoro è stato redatto ai i fini dell adempimento dell obbligo di istruzione, tenendo conto delle competenze di cittadinanza,

Dettagli

LICEO CLASSICO E LICEO LINGUISTICO C. SYLOS BITONTO PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE PER COMPETENZE ANNO SCOLASTICO 2014-15

LICEO CLASSICO E LICEO LINGUISTICO C. SYLOS BITONTO PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE PER COMPETENZE ANNO SCOLASTICO 2014-15 LICEO CLASSICO E LICEO LINGUISTICO C. SYLOS BITONTO PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE PER COMPETENZE ANNO SCOLASTICO 2014-15 CLASSE 2 ^ SEZIONE B L DISCIPLINA: SCIENZE MOTORIE DOCENTE MORAMARCO PASQUALE QUADRO

Dettagli

CSI Varese Corso Allenatori di Calcio

CSI Varese Corso Allenatori di Calcio Lo sport è caratterizzato dalla RICERCA DEL CONTINUO MIGLIORAMENTO dei risultati, e per realizzare questo obiettivo è necessaria una PROGRAMMAZIONE (o piano di lavoro) che comprenda non solo l insieme

Dettagli

EASY BASKET - IL MINIBASKET FACILE PER LA SCUOLA PRIMARIA E SECONDARIA DI 1 GRADO

EASY BASKET - IL MINIBASKET FACILE PER LA SCUOLA PRIMARIA E SECONDARIA DI 1 GRADO EASY BASKET - IL MINIBASKET FACILE PER LA SCUOLA PRIMARIA E SECONDARIA DI 1 GRADO EASY BASKET : FINALITÀ DEL GIOCO La proposta Easy Basket nasce con l intento di facilitare l approccio al Giocosport Minibasket

Dettagli

CENTRO SPORTIVO SCOLASTICO

CENTRO SPORTIVO SCOLASTICO MINISTERO DELL ISTRUZIONE, DELL UNIVERSITA E DELLA RICERCA UFFICIO SCOLASTICO REGIONALE PER IL LAZIO ISTITUTO COMPRENSIVO ANZIO III Via Machiavelli s.n.c. tel.06/9873212 - Fax 06/9873540 rmic8c700e@istruzione.it

Dettagli

PROGETTO AREA SCUOLA Giochi Nazionali Estivi Special Olympics Italia. Biella 18-25 Giugno 2012

PROGETTO AREA SCUOLA Giochi Nazionali Estivi Special Olympics Italia. Biella 18-25 Giugno 2012 PROGETTO AREA SCUOLA Giochi Nazionali Estivi Special Olympics Italia Biella 18-25 Giugno 2012 In occasione dei XXVIII Giochi Nazionali Estivi Special Olympics che si terranno a Biella dal 18 al 25 Giugno

Dettagli

IL TIRO IN PORTA. Corso CONI FIGC stagione 2011 Melegnano 02 Dicembre 2011. Rubiu Stefano

IL TIRO IN PORTA. Corso CONI FIGC stagione 2011 Melegnano 02 Dicembre 2011. Rubiu Stefano Rubiu Stefano Corso CONI FIGC stagione 2011 Melegnano 02 Dicembre 2011 IL TIRO IN PORTA Il tiro in porta rappresenta l azione conclusiva delle varie strategie di gioco, al fine di raggiungere l obiettivo

Dettagli

Progetto di attività motoria e sportiva per le Scuole Primarie di Modena

Progetto di attività motoria e sportiva per le Scuole Primarie di Modena Progetto di attività motoria e sportiva per le Scuole Primarie di Modena Anno Scolastico 2014/2015 Finalità Il progetto Scuola-Sport, da molti anni in vigore in tutte le scuole primaria del Comune di Modena,

Dettagli

CSI Varese Corso Allenatori di Calcio

CSI Varese Corso Allenatori di Calcio obiettivo del corso Informazioni Un altro modo di vedere il calcio Un modo per ri-ordinare le informazioni Un metodo, base per costruire il vostro Motivazioni (vostra e nostra) Il QUADRATO Quanti quadrati

Dettagli

Dalle aspirazioni giovanili al mondo dei mestieri e delle professioni: le aspettative e la realtà

Dalle aspirazioni giovanili al mondo dei mestieri e delle professioni: le aspettative e la realtà Dalle aspirazioni giovanili al mondo dei mestieri e delle professioni: le aspettative e la realtà Numero del Questionario Completato Attenzione! Ogni questionario completato deve riportare il numero progressivo

Dettagli

UN VIAGGIO NEL VOLONTARIATO

UN VIAGGIO NEL VOLONTARIATO Associazione di Volontariato per la Qualità dell Educazione UN VIAGGIO NEL VOLONTARIATO Esplora con noi il mondo del volontariato! con il contributo della con il patrocinio Comune di Prepotto Club UNESCO

Dettagli

FEDERAZIONE ITALIANA GIOCO CALCIO Settore Giovanile e Scolastico Ufficio del Coordinatore Federale Regionale - Puglia REGOLAMENTO UFFICIALE PUGLIA

FEDERAZIONE ITALIANA GIOCO CALCIO Settore Giovanile e Scolastico Ufficio del Coordinatore Federale Regionale - Puglia REGOLAMENTO UFFICIALE PUGLIA FEDERAZIONE ITALIANA GIOCO CALCIO Settore Giovanile e Scolastico Ufficio del Coordinatore Federale Regionale - Puglia REGOLAMENTO UFFICIALE PUGLIA "Sei Bravo a... Scuola di Calcio" - 2010 "4c4: un gioco

Dettagli

Io tifo positivo nel segno di Candido

Io tifo positivo nel segno di Candido BRUGHERIO Io tifo positivo nel segno di Candido La PROPOSTA parte da un lavoro che ha visto in questi anni coinvolti circa 10000 ragazzi delle scuole primarie e secondarie di molti comuni della provincia

Dettagli