TRIBUNALE DI MILANO Sezione II Fallimentare. Fallimento n. 903/2012 PayTec S.p.a. Giudice Delegato: Dott.ssa Caterina Macchi

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "TRIBUNALE DI MILANO Sezione II Fallimentare. Fallimento n. 903/2012 PayTec S.p.a. Giudice Delegato: Dott.ssa Caterina Macchi"

Transcript

1 TRIBUNALE DI MILANO Sezione II Fallimentare Fallimento n. 903/2012 PayTec S.p.a. Giudice Delegato: Dott.ssa Caterina Macchi Perito Estimatore: Dott. Ing. Pierangelo Adinolfi RELAZIONE

2 INDICE 1.0 L INCARICO DESCRIZIONE DEI LUOGHI CRITERIO DI STIMA STIMA DEI BENI MOBILI E STRUMENTALI: PIANO TERRA STANZA A SALA RICEVIMENTO STANZA B SALA D ATTESA STANZA C EX RECEPTION ORA SPAZIO ESPOSITIVO STANZA D LOCALE SERVER STANZA E OFFICINA STANZA F CARICO E SCARICO STANZA G MAGAZZINO PRODOTTI FINITI STANZA H ASSISTENZA TECNICA TOTALE STIMA DEI BENI MOBILI E STRUMENTALI DEI LOCALI AL PIANO TERRA STIMA DEI BENI MOBILI E STRUMENTALI: PRIMO PIANO STANZA A UFFICIO STANZA B UFFICIO STANZA C UFFICIO COMMERCIALE STANZA D SALA RIUNIONI CORRIDOIO DISIMPEGNO STANZA E UFFICIO STANZA F UFFICIO SCHEDARIO STANZA G SCHEDARIO STANZA H UFFICIO ACQUISTI STANZA I MAGAZZINO MATERIE PRIME STANZA L REPARTO RICERCA E SVILUPPO (R&D) STANZA M MENSA E SPOGLIATOI STANZA N INFERMERIA STANZA O SALA PROVE STANZA P REPARTO PRODUTTIVO TOTALE STIMA BENI MOBILI E STRUMENTALI DEI LOCALI AL PRIMO PIANO TOTALE STIMA BENI MOBILI E STRUMENTALI STIMA DEL MAGAZZINO DELLA PAYTEC S.P.A STAMPI DI PROPRIETÀ DELLA PAYTEC S.P.A AUTOMEZZI QUADRO DI SINTESI Pagina 2 di 77

3 1.0 L INCARICO In data 4 dicembre 2012 l Avv. Paola Pagini incaricava il sottoscritto Ing. Pierangelo Adinolfi di eseguire la valutazione dei beni materiali di proprietà del Fallimento n. 903/2012 PayTec S.p.a., inventariati presso gli uffici e i laboratori ubicati all interno del capannone industriale, sito in Rovellasca (CO), Via XX Settembre n DESCRIZIONE DEI LUOGHI La seguente fotografia mostra l ubicazione della società PayTec Spa. Figura 1. Sede operativa della PayTec S.p.a. Pagina 3 di 77

4 Nei giorni 16, 20, 24, 29, 30 novembre e 3 dicembre 2012, il sottoscritto si recava con i propri collaboratori presso i luoghi sopra indicati per eseguire le operazioni di inventario e prendere visione dei beni della PayTec S.p.a. Lo stabilimento dove ha sede la PayTec S.p.a. è costituito da un capannone a due piani all interno dei quali era presente sia l attività produttiva sia la gestionale/amministrativa dell azienda. L immobile non è di proprietà. Al piano terra del capannone (Figura 2) si trovano i seguenti locali: reception/spazio espositivo; sala d attesa; sala ricevimento; laboratorio di assistenza tecnica con annesso locale server. Adiacenti a tali ambienti, sempre al piano terra, si trovano: officina magazzino prodotti finiti area di carico e scarico Il primo piano dello stabilimento (Figura 3) è suddiviso in due aree: 1. uffici amministrativi e commerciali; 2. reparto produttivo. Il collegamento tra queste due aree avviene per mezzo degli locali chiamati schedario e ufficio schedario (Figura 3). L accesso al secondo piano avviene per mezzo di due diverse rampe di scale: la prima si trova in corrispondenza dell ingresso a piano terra dell edificio, la seconda rampa, si trova invece tra la sala d attesa e l ingresso al locale dell assistenza tecnica, e permette l accesso diretto al reparto produttivo. Pagina 4 di 77

5 A E F B C H D G Figura 2. Piano terra dello stabilimento PayTec S.p.a. Con la linea rossa tratteggiata è indicato l area in cui ricadono i beni stimati al piano terra. A) Sala ricevimento; B) Sala d attesa; C) Ex reception ora spazio espositivo; D) Locale server; E) Officina; F) Carico e scarico; G) Magazzino prodotti finiti; H) Assistenza tecnica. Al primo piano si trovano i seguenti ambienti: area uffici: o tre locali; o ufficio commerciale; o sala riunioni; o schedario; o ufficio schedario; Pagina 5 di 77

6 nel reparto produttivo: o ufficio acquisti; o magazzino materie prime; o infermeria; o reparto ricerca e sviluppo (nel seguito anche R&D); o sala prove; o reparto produttivo vero e proprio F H N L G C E D I O P A B M Figura 3. Primo piano dello stabilimento della PayTec S.p.a. Con la linea rossa tratteggiata è indicato l area in cui ricadono i beni stimati al primo piano; la linea tratteggiata azzurra indica il perimetro dell area degli uffici amministrativi e commerciali; la linea tratteggiata verde indica il perimetro del reparto produttivo. A) Ufficio; B) Ufficio; C)Ufficio commerciale; D) Sala riunioni; E) Ufficio; F) Ufficio schedario; G) Schedario; H) Ufficio acquisti; I) Magazzino materie prime; L) Reparto ricerca e sviluppo (R&D); M) Mensa e spogliatoio; N) Infermeria; O) Sala prove; P) Reparto produttivo. Il punto arancione indica invece l ubicazione del locale definito nel seguito come Disimpegno. Pagina 6 di 77

7 3.0 CRITERIO DI STIMA La stima dei beni materiali della PayTec S.p.a. è stata suddivisa nei seguenti gruppi: 1. Arredi, attrezzature, macchinari e veicoli Si è eseguita la stima puntuale del valore dei beni mobili e strumentali appartenenti al gruppo. Tali beni sono stati catalogati seguendo un criterio geografico, ovvero elencandoli per appartenenza al locale in cui si trovavano al momento del sopralluogo. Il capannone è stato suddiviso in Piano Terra e Piano Primo e ad ogni locale è stato assegnato un identificativo alfabetico. La stima di questi beni mobili e strumentali è riportata nei capitoli 2, 3, 4 della presente relazione. 2. Magazzini Gli articoli presenti nei magazzini sono stati oggetto di un controllo a campione : si è verificata la corrispondenza tra quanto presente nei registri di magazzino della società e quanto realmente presente all interno degli stessi magazzini. La stima del magazzino della PayTec S.p.a. è riportata al capitolo 5 della presente relazione. 3. Stampi Dopo una prima verifica dei 24 stampi di proprietà della PayTec S.p.a presenti presso la ditta Plastimat, sita in Casorate Primo (PV), è stata eseguita la stima di tutti gli altri stampi proprietà di PayTec S.p.a. presenti presso gli stabilimenti di terzi (..) su base documentale. Pagina 7 di 77

8 4.0 STIMA DEI BENI MOBILI E STRUMENTALI: PIANO TERRA 4.1 STANZA A SALA RICEVIMENTO Figura 4. Planimetria del piano terra. Tratteggio rosso: Stanza A. La sala ricevimento si trova sulla sinistra, subito dopo l ingresso a pian terreno dello stabilimento della PayTec S.p.a. L ambiente è utilizzato per l accoglienza dei Clienti, la presentazione dei prodotti, ovvero come sala conferenza. Pagina 8 di 77

9 Figura 5. Vista d'insieme della sala ricevimento. I beni di cui consta la sala ricevimento con la relativa stima sono riportati nella tabella seguente. PIANO TERRA STANZA A - Sala ricevimento Bene Quantità P.U. Valore Note Sedie di colore azzurro (con tavolinetto) 16 20,00 320,00 Sedie girevoli di colore azzzurro 4 15,00 60,00 Tavolo in legno color ciliegio 1 20,00 20,00 Appendiabiti 1 5,00 5,00 Armadietto di colore bianco a 2 ante 1 60,00 60,00 Schermo TV LG 42LC2RR 1 220,00 220,00 Totale Stanza A 685,00 Pagina 9 di 77

10 4.2 STANZA B SALA D ATTESA 1. Figura 6. Planimetria del piano terra. Tratteggio rosso: Stanza B. La sala d attesa si trova in corrispondenza dell ampio atrio d ingresso (Stanza C Ex reception ora spazio espositivo) dello stabilimento, ed è adibito all accoglienza. Figura 7. Vista d'insieme della sala d'attesa. Pagina 10 di 77

11 I beni di cui consta la sala d attesa con la relativa stima sono riportati nella tabella seguente. PIANO TERRA STANZA B - Sala d'attesa Bene Quantità P.U. Valore Note Appendiabiti 1 5,00 5,00 Tavolo rotondo di colore bianco 1 20,00 20,00 Sedie di colore azzurro 5 12,00 60,00 Totale Stanza B 85, STANZA C EX RECEPTION ORA SPAZIO ESPOSITIVO Figura 8. Planimetria del piano terra. Tratteggio rosso: Stanza C. Con Stanza C è indicato l atrio d ingresso dello stabilimento che ha la funzione di reception per l accoglienza e come spazio espositivo e illustrativo dei prodotti PayTec S.p.a. I beni di cui consta la reception e lo spazio espositivo con la relativa stima sono riportati nella tabella seguente. Pagina 11 di 77

12 PIANO TERRA STANZA C - Ex reception ora spazio espositivo Bene Quantità P.U. Valore Note Segnapresenze Gold 1 50,00 50,00 Mobiletti a 2 ante di colore bianco 2 30,00 60,00 Mobiletto 4 ante di colore bianco 1 30,00 30,00 Espositori per campioni di prodotti 5 1,00 5,00 Appendiabiti 1 5,00 5,00 Espositore depliant 1 3,00 3,00 Macchinetta distributore cialde BALTO 1 30,00 30,00 Macchinetta caffè LAVAZZA 1 50,00 50,00 Totale Stanza C 233, STANZA D LOCALE SERVER Figura 9. Planimetria del piano terra. Tratteggio rosso: Stanza D. Il locale server è un ambiente annesso al reparto assistenza tecnica. Al suo interno sono presenti prevalentemente apparecchiature elettroniche e informatiche. Pagina 12 di 77

13 Figura 10. Vista d'insieme del locale server. I beni presenti nel locale server con la relativa stima sono riportati nella tabella seguente. PIANO TERRA STANZA D - Locale server Bene Quantità P.U. Valore Note Server IBM AS/ ,00 200,00 IBM MT ,00 100,00 IBM SYSTEM X Series ,00 100,00 IBM SYSTEM ,00 200,00 HD D Sequenze QNAP 1 100,00 100,00 UPS Riello 1 100,00 100,00 Monitor terminali IBM 2 40,00 80,00 UPM IBS Guasto Armadio in ferro contenente apparecchi di rete 1 50,00 50,00 Switched TRECOM 4 30,00 120,00 Switched D-LINK 1 30,00 30,00 Modem Donatello 1 30,00 30,00 Cassaforte PHONIX ,00 200,00 Armadio in legno da ufficio e costituito da 2 ante 1 in legno e vetro 20,00 20,00 Scrivania in legno di colore bianco 1,6 m larg. X 1 0,60 m prof. 30,00 30,00 Sedia girevole di colore azzurro 1 15,00 15,00 PC HP L 35/ ,00 100,00 Server HP 1 200,00 200,00 Totale Stanza D 1.675,00 Pagina 13 di 77

14 4.5 STANZA E OFFICINA Figura 11. Planimetria del piano terra. Tratteggio rosso: Stanza E. Il locale denominato Stanza E è l officina posta in corrispondenza dell area di carico e scarico immediatamente a ridosso del magazzino semilavorati e prodotti finiti. Figura 12. Vista d'insieme dell'officina. Pagina 14 di 77

15 I beni di cui consta l officina con la relativa stima sono riportati nella tabella seguente. PIANO TERRA STANZA E - Officina Bene Quantità P.U. Valore Note Cassettiera verde in plastica da 30 cassettini 1 3,00 3,00 Armadio di metallo a 2 ante h 2 m 1 50,00 50,00 Scale metalliche 2 30,00 60,00 Scaffale metallico a 4 ripiani h 2 m contenente 1 vari utensili da lavoro 50,00 50,00 Flessibile Bosch GWS ,00 60,00 Carrello in metallo contenete cavi vari 1 10,00 10,00 Banco da lavoro con utensileria varia (trapani, 1 cavi, cacciaviti) 40,00 40,00 Lavagna 1 3,00 3,00 Carrello blu con utensileria varia 1 10,00 10,00 Cassetta attrezzi rossa contnente attrezzi 1 80,00 80,00 Carrello metallico giallo e verde 1 10,00 10,00 Carrello metallico grigio 1 10,00 10,00 Bancale da lavoro con piano in legno contenente utensileria varia 1 40,00 Cassetta infermeria 1 25,00 Mensola 1 10,00 Porta rotoli di carta 1 3,00 Trapano a colonna LFT CE TB-340 Mont con supporto metallico 1 240,00 Fresatrice matr con motorino di avviamento 1 400,00 Doppia mola Tomagini e Bonet LN ,00 Morsetto metallico regolabile 1 15,00 Taglia tubi artigianale verde 1 60,00 Pressa verde 1 40,00 Lampade modulari 6 78,00 Totale Stanza E 1.392,00 Pagina 15 di 77

16 4.6 STANZA F CARICO E SCARICO Figura 13. Planimetria del piano terra. Tratteggio rosso: Stanza F. L area di carico e scarico è un ampio atrio posto tra il magazzino dei semilavorati e dei prodotti finiti, che si affaccia sul parcheggio e piazzale esterno dello stabilimento. Figura 14. Particolare dell area carico e scarico. Pagina 16 di 77

17 I beni di cui consta l area di carico e scarico con la relativa stima sono riportati nella tabella seguente. PIANO TERRA STANZA F - Carico e scarico Bene Quantità P.U. Valore Note Cesta metallica m 1 x ,00 20,00 Contenitori di plastica blu 4 3,00 12,00 Contenitori plastica verdi 5 3,00 15,00 Contenitore di plastica giallo 1 3,00 3,00 Sedia azzurra girevole 1 15,00 15,00 Vario materiale elettrico da rottamare - Rifiuti Scatole di cartone contenenti materiale vario (resti plastica, elettronica o di sicurezza) 18 - Rifiuti Pallet contenente materiale ancora imballato da consegnare a Mosca Muletto BKS rosso dotato del suo carica batterie , ,00 Totale Stanza F 1.465, STANZA G MAGAZZINO PRODOTTI FINITI Figura 15. Planimetria del piano terra. Tratteggio rosso: Stanza G. Pagina 17 di 77

18 Il magazzino dei prodotti finiti è un ampio salone che accoglie al suo interno le merci PayTec S.p.a. e i semilavorati in uso presso l azienda. Figura 16. Viste d'insieme del magazzino prodotti finiti. I beni presenti nel magazzino prodotti finiti con la relativa stima sono riportati nella tabella seguente. PIANO TERRA STANZA G - Magazzino prodotti finiti Bene Quantità P.U. Valore Note Armadio di h m ,00 70,00 Rullo verde per fasciatura pacchi a mano 1 10,00 10,00 Rullo per fasciatura pacchi meccanico 1 200,00 200,00 Macchina per imballatura bancali con rulli in cellofan trasparente e nero Robopack , ,00 Struttura metallica porta pluriball h 1,95 m circa a due supporti 1 100,00 100,00 Carrello metallico verde 1 10,00 10,00 Carrelli metallici blu 2 10,00 20,00 Scaffalatura modulare in metallo a due ripiani h 2 m x 2 m larg. x 1 m prof. (m lineari) 26 50, ,00 Pagina 18 di 77

19 Scaffalatura modulare in metallo a tre ripiani h 2 m x 2 m larg. x 1 m prof. (m lineari) Scaffalatura modulare in metallo a quattro ripiani h 1,70 m x 1,80 m larg. x 0,50 m prof. (m lineari) Scaffalatura modulare in metallo a tre ripiani h 1,70 m x 1,80 m larg. x 0,50 m prof. (m lineari) Scaffalatura modulare in metallo a sei ripiani h 2 m x 1 m larg. x 0,50 m prof. (m lineari) Scaffalatura modulare in metallo a cinque ripiani h 2 m x 1 m larg. x 0,50 m prof. (m linaeari) Scaffalatura modulare in metallo a quattro ripiani h 2 m x 1 m larg. x 0,50 m prof. (m lineari) 2 100, ,00 3,6 180, , , ,00 Transpallet 1 200,00 Scala in metallo 1 30,00 Carrello di metallo blu a quattro ripiani in legno 1 10,00 Carrelli per pulizie 2 20,00 40,00 Carrello in metallo grigio a tre ripiani 1 10,00 10,00 Armadio a due ante h 2 m circa 1 60,00 60,00 Carrello di metallo blu a due ripiani 2 10,00 20,00 Appendiabiti 1 5,00 5,00 Sedia grigia 1 12,00 12,00 Sedia azzurra girevole 1 12,00 12,00 Pistola spara graffette 1 20,00 20,00 Porta carta per mani 1 3,00 3,00 Scrivnia grigia con mensola 1 30,00 30,00 Porta cabinet in metallo blu 1 30,00 30,00 Monitor LG Flatron L1 7305F 1 40,00 40,00 Tastiera Milox 1 20,00 20,00 Mouse 1 15,00 15,00 Cabinet LG 1 100,00 100,00 Stampante Laser Jet ,00 80,00 Mobiletto scorrevole a tre ripiani in legno 1 30,00 30,00 Scrivania in legno m 2 circa 1 30,00 30,00 Pagina 19 di 77

20 Aspirapolvere Aleatec 1 40,00 40,00 Bilancia per pacchi Colombi Milano matr. C ,00 33,00 Modulo di lampade a neon 24 13,00 312,00 Sgabello 1 10,00 10,00 Carrello con piano in legno 2 10,00 20,00 Postazione da lavoro grigia con due mensole e un cassetto 1 40,00 40,00 Carrellino blu 1 10,00 10,00 Scaffalatura modulare in metallo a due ripiani h 1 m x 0,50 m larg.x 0,50 m prof. 0,5 50,00 25,00 Mobiletto a due ant3 grigio 1 30,00 30,00 Tavolino grigio 1 15,00 15,00 Bilancia pesa bancali Metler Tolero mod. SC05 matr. S ,00 800,00 Bilancia pesa pacchi 1 25,00 25,00 Carrelli 4 10,00 40,00 Orologio 1 5,00 5,00 Totale Stanza G 6.942, STANZA H ASSISTENZA TECNICA Figura 17. Planimetria del piano terra. Tratteggio rosso: Stanza H. Pagina 20 di 77

21 La Stanza H è adibita all assistenza e alle prove tecniche. Vi si accede tramite un corridoio dall atrio di ingresso. I beni presenti nei locali di assistenza tecnica con la relativa stima sono riportati nella tabella seguente. PIANO TERRA STANZA H - Assistenza tecnica Bene Quantità P.U. Valore Note Bancone reception angolare 1 20,00 20,00 Tavolo da lavoro 10 40,00 400,00 Sedie girevoli di colore azzzurro 6 15,00 90,00 Cassettiere a 4 cassetti 7 30,00 210,00 Cassettiera a 3 cassetti in metallo 1 30,00 30,00 Armadi in metallo 3 50,00 150,00 Armadio a 4 ante in legno 1 120,00 120,00 Scaffale piccolo in legno a 4 ripiani 1 32,00 32,00 Appendiabiti 3 5,00 15,00 Scala a quattro gradini in ferro 1 30,00 30,00 Carrello a un rpiano in legno 1 10,00 10,00 Carrello a treripiani in ferro 1 10,00 10,00 Porta rotolo per carta in rotoli 1 3,00 3,00 Cestini portarifiuti 5 8,00 40,00 Ceste grigie in plastica porta materiale 50 8,00 400,00 Ceste gialle in plastica 10 8,00 80,00 Scaffale in ferro a 7 campate 1 50,00 50,00 PC Dell Optilex ,00 100,00 PC Acer Veritron 7900 Pro 1 100,00 100,00 PC Acer Power F ,00 100,00 PC assemblato 1 100,00 100,00 Monitor Samsung 720F 1 40,00 40,00 Monitor Samsung 171 con affiance PC assemlate 1 40,00 40,00 Monitor Acer AL ,00 40,00 Monitor LG Platron L1730S 1 40,00 40,00 Monitor Philips 150S 1 40,00 40,00 Mensole porta attrezzi da tavolo 2 10,00 20,00 Pagina 21 di 77

22 Mensole in legno fissaggio a muro 3 10,00 30,00 Stampante Epson M ,00 80,00 Stampante Fax Brother MFC ,00 30,00 Saldatori a stagno JBC AD ,00 240,00 Saldatori a stagno JBC AD ,00 80,00 Saldatore a stagno Weller VS ,00 80,00 Saldatore a stagno Weller WECP ,00 80,00 Saldatore a stagno Weller WTCPS 1 80,00 80,00 Saldatore a stagno Pace ST ,00 80,00 Stazione dissaldante ad aria calda JBC JT ,00 100,00 Stazione dissaldante a pistola Hakko ,00 100,00 Visore ottico Vision mod. Mantis , ,00 Sigillatrice sacchetti elettrica MEC ME-300H 1 50,00 50,00 Oscilloscopio elettrico TEK Tronic TDS ,00 200,00 Oscilloscopio elettrico TEK Tronic TDS ,00 200,00 Oscilloscopio elettrico Hitachi V ,00 200,00 Oscilloscopio elettrico Hitachi V ,00 200,00 Oscilloscopio elettrico Hitachi V 1100A 1 200,00 200,00 Oscilloscopio digitale HP 54603B 1 200,00 200,00 Alimentatore elettronico Lytron NG ,00 25,00 Alimentatore elettronico Isotec IPS ,00 25,00 Oscilloscopio Philips PM3320A 1 200,00 200,00 Telefono Master 1 20,00 20,00 TelefonoTelecom Sirio 1 20,00 20,00 Siemens mobile 1 22,00 22,00 Alcatel Lucent 1 20,00 20,00 Simulatore di distributori automatici da banco 6 70,00 420,00 Simulatori generici di sistemi a pagamento 3 70,00 210,00 Programmatore elettronico di chiavi fage P ,00 50,00 Programmatore elettronico di chiavi Giotto Programmer 1 50,00 50,00 Progemmatore elettronico di chiavi Oscar Programmer 1 50,00 50,00 Switch linee seriali per PC 5 30,00 150,00 Monitor Haca ,00 40,00 Palmari + Dock station Psion 3 50,00 150,00 Pagina 22 di 77

23 Caricabatterie da banco Fage 1 30,00 30,00 Apparecchi di collaudo per schede elettroniche Saeco 1 50,00 50,00 Simulatore distributore automatico Saeco 1 70,00 70,00 Tastiere (2 Acer, 1 Hp, 1 Dell e 1 BTC) 5 20,00 100,00 Mouse Aglier, Dell, Microsoft, Milox, Acer 5 40,00 200,00 Cesto portarifiuti in plastica nero grande 1 8,00 8,00 Moduli di lampada 32 13,00 416,00 Materiale di cancelleria vario - 30,00 Distributori automatici in esposizione 1OTR, 1 Rubbini, 1 Gelierico ICT, 1 CNSton TG35T 4 800, ,00 Distributore Easy cash JCM 1 400,00 400,00 Lampada da tavolo 1 15,00 15,00 Armadietto a 4 ante h 1,5 m 1 120,00 120,00 Armadietti a 3 ante con supporto 3 30,00 90,00 Lavagna 1 3,00 3,00 Orologio 1 5,00 5,00 Cassettiera da tavolo in plastica 3 cassetti 1 3,00 3,00 Scaffalatura modulare ad angolo a 4 ripiani h 2 m x 1,2 m larg. x 0,5 m prof. 5 50,00 250,00 Mobiletto in legno a 5 ripiani h 2 m x 2,5 m larg x 0,5 m prof 1 30,00 30,00 Cassettine portaoggetti verdi 50 3,00 150,00 Cassettine portaoggetti grigie 12 3,00 36,00 Scaffalatura modulare in metallo a 6 ripiani h 3 m x 1 m larg x 0,5 m prof 6 50,00 300,00 scaffalatura modulare in metallo a 6 ripiani h 2,5 m x 1,2 m larg x 0,5 m prof 7,2 50,00 360,00 Scaffalatura modulare in metallo a 7 ripiani h 4 m x 1,2 m larg x 0,5 m prof 8,4 50,00 420,00 Scaffalatura modulare in metallo a 5 ripiani h 4 m x 1,2 m larg x 0,5 m prof. 6 50,00 300,00 Scaffalatura modulare in metallo a 3 ripiani h 1,5 m x 1,2 m larg x 0,5 m prof 3,6 50,00 180,00 Scaffalatura modulare in metallo a 2 ripiani h 4 m x 1,2 m larg x 0,5 m prof 2,4 50,00 120,00 Totale Stanza H ,00 Pagina 23 di 77

24 4.9 TOTALE STIMA DEI BENI MOBILI E STRUMENTALI DEI LOCALI AL PIANO TERRA Il valore complessivo dei beni mobili e strumentali presenti nei locali e ambienti del piano terra dello stabilimento della PayTec S.p.a. è dato dalla somma dei totali delle singole stanze. Valore complessivo dei beni mobili e strumentali Ambiente Stanza A - Sala ricevimento Stanza B - Sala d'attesa Stanza C - Ex reception ora spazio espositivo Valore complessivo 685,00 85,00 233,00 Stanza D - Locale server 1.675,00 Stanza E - Officina 1.442,00 Stanza F - Carico e scarico 1.465,00 Stanza G - Magazzino prodotti finiti 6.942,00 Stanza H - Assistenza tecnica ,00 Totale ,00 Pagina 24 di 77

25 5.0 STIMA DEI BENI MOBILI E STRUMENTALI: PRIMO PIANO 5.1 STANZA A UFFICIO Figura 18. Planimetria del primo piano. Tratteggio rosso: Stanza A. Sono stati indicati con la dicitura Stanza A Ufficio e Stanza B Ufficio due ambienti ricavati dalla suddivisione di un locale che, al momento della realizzazione della planimetria del primo piano riportata in Fig. 3, costituivano un unico ufficio. I beni presenti nel locale Stanza A Ufficio con la relativa stima sono riportati nella tabella seguente. Fallimento n 619/2011 Pagina 25 di 37 Revisione 01 Ottobre 2011

26 PRIMO PIANO STANZA A - Ufficio Bene Quantità P.U. Valore Note Scrivania modulare con penisola di colore bianco e azzurro 1 40,00 40,00 Cassettiera bianca a 3 cassetti 1 30,00 30,00 Mobile/armadietto bianco a 4 ante e 8 cassetti 1 150,00 150,00 Mobile/armadietto bianco a 2 ante e 4 cassetti 1 90,00 90,00 Tavolo di colore bianco 1 20,00 20,00 Poltrone girevoli di colore azzurro 3 20,00 60,00 Sedia di colore azzurro 1 12,00 12,00 Appendiabiti 1 5,00 5,00 Fax-stampante Brother MFC ,00 30,00 Telefono-centralino Alcatel ,00 20,00 Quadri con stampe 2 5,00 10,00 Lampada da tavolo 1 15,00 15,00 Lampada da soffitto a 4 moduli 4 13,00 52,00 Totale Stanza A 534, STANZA B UFFICIO Figura 19. Planimetria del primo piano. Tratteggio rosso: Stanza B. Pagina 26 di 77

27 I beni presenti nel locale Stanza B Ufficio con la relativa stima sono riportati nella tabella seguente. PRIMO PIANO STANZA B - Ufficio Bene Quantità P.U. Valore Note Tavolo scrivania con penisola di colore bianco 1 40,00 40,00 Armadio h 2 m circa con 4 ante di colore bianco, 2 cassetti di colore bianco e 6 antine 1 70,00 70,00 in vetro fumé Armadio h 2 m circa con 2 ante di colore bianco e 2 antine fumé 1 70,00 70,00 Appendiabiti 1 5,00 5,00 Cassettiera a 3 cassetti di colore nero 1 30,00 30,00 Poltrone girevoli di colore azzurro 2 20,00 40,00 Sedie girevoli di colore azzzurro 2 15,00 30,00 Telefono -centralino Alcatel ,00 20,00 Computer portatile SONY VAIO PCG 6P1M 1 150,00 150,00 Monitor Philips ,00 Quadro con stampa 1 5,00 5,00 Lampada da soffitto a 4 moduli 4 13,00 52,00 Totale Stanza B 552, STANZA C UFFICIO COMMERCIALE Figura 20. Planimetria del primo piano. Tratteggio rosso: Stanza C. Pagina 27 di 77

28 L ufficio commerciale è un ampio ambiente prospiciente ai due ambienti descritti sopra e fiancheggiato dal corridoio che conduce all archivio e alla sala riunioni. Figura 21. Particolare dell'ufficio commerciale. I beni presenti nell ufficio commerciale con la relativa stima sono riportati nella tabella seguente. PRIMO PIANO STANZA C - Ufficio commerciale Bene Quantità P.U. Valore Note Scrivanie modulari di colore bianco e azzurro cotituite da 2 postazioni, ciascuna dotata di un separé, e di due cassettiere di colore bianco a 3 cassetti 2 40,00 80,00 Cassettiere a 3 cassetti di colore bianco 4 30,00 120,00 Supporti per computer 3 10,00 30,00 Cassettiera a 4 cassetti di colore marrone e nero 1 30,00 30,00 Cassettiera di metallo a 4 cassetti di colore nero 1 30,00 30,00 Schedario in plastica a 10 cassetti 1 50,00 50,00 Mobiletti a 2 ante di colore bianco (diversi modelli) 3 30,00 90,00 Pagina 28 di 77

29 Armadio h 2 m circa di colore bianco e nero 1 70,00 70,00 con 8 cassetti e 12 vani/scaffale a giorno Mobiletto di colore bianco con 8 cassetti e 2 ante 1 90,00 90,00 Armadio di colore bianco e nero con 2 cassetti e 2 ripiani a giorno 1 70,00 70,00 Appendiabiti 2 5,00 10,00 Poltrone girevoli di colore azzurro 4 20,00 80,00 Sedia di colore azzurro 1 12,00 12,00 Telefono cordless Siemens Gigaset A ,00 22,00 Telefono cordless Siemens Gigaset A ,00 22,00 Monitor BENQ Q7C3 1 40,00 40,00 Tastiere Acer 2 20,00 40,00 Mouse Logitech 1 15,00 15,00 Computer tower Acer Veritron 7900 Pro 2 100,00 200,00 Stampante Hp Laser Jet P2105 DN 1 80,00 80,00 Telefono Master 1 20,00 20,00 Monitor Acer 2 40,00 80,00 Tastiera Logitech 1 20,00 20,00 Mouse IBM 1 15,00 15,00 Telefono Telecom Sirio 2000View 1 20,00 20,00 Switch Green Ethernet D-Link 1 30,00 30,00 Mouse Dell 1 15,00 15,00 Centrale telefonica Alcatel Lucent ,00 20,00 Video-citofono Comellt 1 70,00 70,00 Compute tower Acer Power 1 100,00 100,00 Rooter D-Link 10/100 Fast Ethernet 1 30,00 30,00 Lavagna magnetica 1 3,00 3,00 Lavagna in sughero 1 3,00 3,00 Lampade da soffitto di cui una da 5 moduli e una da 3 moduli 8 13,00 104,00 Rilegatore per spirali 1 15,00 15,00 Tavolo di colore bianco 1 20,00 20,00 Mobile con vano a giorno di colore bianco 1 30,00 30,00 Totale Stanza C 1.776,00 Pagina 29 di 77

30 5.4 STANZA D SALA RIUNIONI 1. Figura 22. Planimetria del primo piano. Tratteggio rosso: Stanza D. I beni presenti nella sala riunioni con la relativa stima sono riportati nella tabella seguente. PRIMO PIANO STANZA D - Sala riunioni Bene Quantità P.U. Valore Note Tavolo modulare da riunioni di colore bianco e forma ovale 1 60,00 60,00 Poltrone girevoli di colore azzurro 12 20,00 240,00 Sedie di colore azzurro 2 12,00 24,00 Lavagna magnetica 1 3,00 3,00 Computer portatile Acer XTENSA ,00 150,00 Mouse 1 15,00 15,00 Rooter D-Link DAP ,00 30,00 Totale Stanza D 522,00 Pagina 30 di 77

31 5.5 CORRIDOIO DISIMPEGNO Figura 23. Planimetria del primo piano. Punto arancione: Corridoio - disimpegno. È stato indicato come corridoio - disimpegno l angolo formato dal corridoio che dalla scala conduce alla zona della sala riunioni e alle Stanze A, B, e C. I beni presenti nel Corridoio - disimpegno con la relativa stima sono riportati nella tabella seguente. PRIMO PIANO Corridoio - disimpegno Bene Quantità P.U. Valore Note Fotocopiatrice Toshiba E.STUDIO Leasing Distributore acqua ACQUA BLU Comodato d'uso Armadietto 1 60,00 60,00 Totale Corridoio - disimpegno 60,00 Pagina 31 di 77

32 5.6 STANZA E UFFICIO Figura 24. Planimetria del primo piano. Tratteggio rosso: Stanza E. Trattasi del locale prospiciente alla Stanza G Schedario, che si affaccia sul corridoio che conduce, da una parte, alle scale di accesso al piano terra e, dall altra, alla zona degli uffici e della sala riunioni. I beni presenti nella Stanza E Ufficio con la relativa stima sono riportati nella tabella seguente. PRIMO PIANO Stanza E - Ufficio Bene Quantità P.U. Valore Note Tavolo di colore beige 1 20,00 20,00 Sedie di colore azzurro 3 12,00 36,00 Poltrone girevoli di colore azzurro 2 20,00 40,00 Cassettiera di metallo di colore nero a 3 casstti 1 30,00 30,00 Cassettiera di colore bianco a 3 cassetti 1 30,00 30,00 Appendiabiti 1 5,00 5,00 Mobiletto/scaffale a un ripiano 1 30,00 30,00 Armadio h 2 m circa di colore bianco e nero a 4 ante e 6 vani a giorno 1 70,00 70,00 Pagina 32 di 77

33 Armadio h 2 m circa di colore bianco e nero a 2 ante, 2 cassetti e 6 vani a giorno 1 70,00 70,00 Calcolatrice Olivetti Logos ,00 12,00 Telefoni Telecom Sirio 2000 view 2 20,00 40,00 Monitor Philips 170S 1 40,00 40,00 Monitor Acer ,00 40,00 Computer tower Lenovo/IBM 1 100,00 100,00 Tastiera Sweex 1 20,00 20,00 Mouse Logitech 1 15,00 15,00 Stampante Epson Aculaser M ,00 80,00 Distruggi-documenti Fellowrs 5899C 1 25,00 25,00 Tastiera Acer 1 20,00 20,00 Mouse Acer 1 15,00 15,00 Calcolatrice Olivetti Logos ,00 12,00 Computer tower Acer 7900-Pro 1 100,00 100,00 Quadro con stampa 1 5,00 5,00 Lampade da soffitto di cui una costituita da 2 moduli e 1 da un modulo 3 13,00 39,00 Totale Stanza E 894, STANZA F UFFICIO SCHEDARIO Figura 25. Planimetria del primo piano. Tratteggio rosso: Stanza F. Pagina 33 di 77

34 L accesso all ufficio schedario avviene attraverso la Stanza G Schedario, a sua volta in collegamento con la zona degli uffici e della sala riunioni, oppure tramite il corridoio che mette in comunicazione il magazzino delle materie prime con il reparto ricerca e sviluppo. Figura 26. Particolare ufficio schedario. I beni presenti nell ufficio schedario con la relativa stima sono riportati nella tabella seguente. PRIMO PIANO Stanza F - Ufficio schedario Bene Quantità P.U. Valore Note Scrivania bianca 1 30,00 30,00 Mobiletto di colore bianco a 2 ante e 4 cassetti 1 90,00 90,00 Armadio modulare di colore bianco e nero h 2 m circa a 8 ante, 6 cassetti e 21 vani a giorno 1 200,00 200,00 Armadio di colore bianco e nero h 2 m circa a 4 cassetti e 6 vani a giorno Armadio in metallo di colore grigio h 2,10 m circa a 2 ante con serratura 1 70,00 70, ,00 50,00 Pagina 34 di 77

35 Cassettiera in metallo a 3 cassetti con serratura 1 30,00 30,00 Sedie di colore azzurro 3 12,00 36,00 Telefono Master 1 20,00 20,00 Lamapada da soffitto costituita da 10 moduli 10 13,00 130,00 Affrancatore automatico Ecomail by Frama Comodato d'uso Totale Stanza F 656, STANZA G SCHEDARIO Figura 27. Planimetria del primo piano. Tratteggio rosso: Stanza G. Lo schedario è un ambiente in collegamento sia con l ufficio schedario descritto al punto precedente, che con l area degli uffici e della sala riunioni. I beni presenti nel locale schedario con la relativa stima sono riportati nella tabella seguente. Pagina 35 di 77

U.D.: LABORATORIO ELETTRICITA

U.D.: LABORATORIO ELETTRICITA U.D.: LABORATORIO ELETTRICITA 1 ATTREZZI MATERIALI 2 Tavoletta compensato Misure: 30cmx20-30 cm spellafili punteruolo cacciavite Nastro isolante Metro da falegname e matita Lampadine da 4,5V o 1,5V pinza

Dettagli

Capitolato Tecnico. Pagina 1

Capitolato Tecnico. Pagina 1 Gara a procedura aperta per l affidamento dei servizi di facchinaggio della sede di SACE sita in Roma Piazza Poli 37/42 - CIG 5778360584 Pagina 1 1 PREMESSA 3 2 Oggetto dell Appalto 3 3 Durata dell Appalto

Dettagli

DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE

DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE Servizio Sanitario Nazionale - Regione dell Umbria AZIENDA UNITA SANITARIA LOCALE UMBRIA N. 2 Sede Legale Provvisoria: Viale Donato Bramante 37 Terni Codice Fiscale e Partita IVA 01499590550 DETERMINAZIONE

Dettagli

ATTREZZATURE A TEMPERATURA POSITIVA

ATTREZZATURE A TEMPERATURA POSITIVA ANUGA COLONIA 05-09 OTTOBRE 2013 Ragione Sociale Inviare a : all'attenzione di : Padiglione Koelnmesse Srl Giulia Falchetti/Alessandra Cola Viale Sarca 336 F tel. 02/86961336 Stand 20126 Milano fax 02/89095134

Dettagli

Modello: C147X01 - VENEZIA NESTLE' - INSTANT - 220 VOLT - 50 HZ - November 2004 - Europe Aggiornamento: November 2004

Modello: C147X01 - VENEZIA NESTLE' - INSTANT - 220 VOLT - 50 HZ - November 2004 - Europe Aggiornamento: November 2004 Tavola :01 - Porta, lato esterno Pag.: 1 Tavola :01 - Porta, lato esterno 1 0V1790 PORTA EXEC. NESTLE'VENEZIA (I) SOLO ITALIA 2 0V1791 PORTA FRONTALE NESTLE' VENEZIA VERSIONE FRONTALE 3 0V1936 PORTA EXEC.

Dettagli

NE FLUSS 24 EL CE LISTA PEZZI DI RICAMBIO SPARE PART LIST ERSATZSTEILE LISTE PIECES DETACHES LISTA PIEZAS DE REPUESTO CODICE EDIZIONE MERCATO VISTO

NE FLUSS 24 EL CE LISTA PEZZI DI RICAMBIO SPARE PART LIST ERSATZSTEILE LISTE PIECES DETACHES LISTA PIEZAS DE REPUESTO CODICE EDIZIONE MERCATO VISTO LISTA PEZZI DI RICAMBIO SPARE PART LIST ERSATZSTEILE LISTE PIECES DETACHES LISTA PIEZAS DE REPUESTO Appr. nr. B94.01 A - CE 0063 AQ 2150 CODICE EDIZIONE MERCATO VISTO... 30R0032/0... 02-99... IT... MANTELLATURA

Dettagli

Raccolta differenziata dei rifiuti nel Quartiere 1 Centro

Raccolta differenziata dei rifiuti nel Quartiere 1 Centro Comune di Padova Assessorato all Ambiente AcegasAps Raccolta differenziata dei rifiuti nel Quartiere 1 Centro Le 3 Zone di raccolta nel Quartiere 1 Centro Tipo di Rifiuto Cosa conferire Cosa non conferire

Dettagli

ADVANCE Easy Moving. Il pellet diventa facile! Il primo SISTEMA COMPLETO per l alimentazione di caldaie a combustibile derivato da biomasse

ADVANCE Easy Moving. Il pellet diventa facile! Il primo SISTEMA COMPLETO per l alimentazione di caldaie a combustibile derivato da biomasse ADVANCE Easy Moving www.advanceeasymoving.com Il pellet diventa facile! Caldaia sempre alimentata... senza pensarci! Il primo SISTEMA COMPLETO per l alimentazione di caldaie a combustibile derivato da

Dettagli

Previsione di impatto acustico relativa a:

Previsione di impatto acustico relativa a: PROVINCIA DI MODENA COMUNE DI FIORANO M. Previsione di impatto acustico relativa a: nuovo capannone uso deposito ditta Atlas Concorde Spa ubicato in Via Viazza I Tronco - Fiorano M. (MO) Settembre 2012

Dettagli

NE FLUSS 20 EL PN CE

NE FLUSS 20 EL PN CE LISTA PEZZI DI RICAMBIO SPARE PART LIST ERSATZSTEILE LISTE PIECES DETACHES LISTA PIEZAS DE REPUESTO Appr. nr. B94.02 A - CE 0063 AQ 2150 MANTELLATURA 7 3 1 102 52 101 99-97 83 84-64 63 90 139 93 98 4 5

Dettagli

F10101 Autovetture Compresi ricambi e materiali di consumo. F10201 Veicoli Commerciali Pesanti (autotelaio) Compresi ricambi e materiali di consumo

F10101 Autovetture Compresi ricambi e materiali di consumo. F10201 Veicoli Commerciali Pesanti (autotelaio) Compresi ricambi e materiali di consumo BARRARE CATEGORIA DI INTERESSE CATEGORIA ISCRIZIONE DESCRIZIONE NOTE VEICOLI F10101 Autovetture F10201 Veicoli Commerciali Pesanti (autotelaio) F10301 Veicoli Commerciali Leggeri (autotelaio) F10501 Macchine

Dettagli

AVVISO PUBBLICO PER L ISCRIZIONE ALL ALBO FORNITORI

AVVISO PUBBLICO PER L ISCRIZIONE ALL ALBO FORNITORI AVVISO PUBBLICO PER L ISCRIZIONE ALL ALBO FORNITORI In base alla Deliberazione del Direttore Generale n. 312 del 18 ottobre 2012 si è provveduto all istituzione e disciplina dell Albo dei Fornitori dell

Dettagli

RN_COM_RIMINI MONOGRAFIA COM

RN_COM_RIMINI MONOGRAFIA COM RN_COM_RIMINI MONOGRAFIA COM Ubicazione dell edificio sede del COM: Comune di : RIMINI Località : Padulli Indirizzo : Via Marecchiese n.193/195 Dati Generali Stralcio C.T.R.: 256113 Coordinate (lat. long.):

Dettagli

Codice Identificativo Gara, CIG: 03154838CC

Codice Identificativo Gara, CIG: 03154838CC ACCORDO QUADRO BIENNALE PER I SERVIZI DI TRASLOCO E FACCHINAGGIO DI MOBILI, MACCHINE ED ARREDI PER UFFICIO, APPARECCHIATURE INFORMATICHE ED ELETTRONICHE, DOCUMENTAZIONE CARTACEA DA TRASFERIRE NELLA NUOVA

Dettagli

COMUNE DI SASSARI. Provincia di Sassari

COMUNE DI SASSARI. Provincia di Sassari COMUNE DI SASSARI Provincia di Sassari Azienda ISTITUTO COMPRENSIVO MONTE ROSELLO ALTO VIA MANZONI N. 1/A 07100 SASSARI TEL 079/244074 FAX 079/2590926 Email: ssic84900t@istruzione.it Datore di Lavoro Dott.

Dettagli

Wolly 2 EDILIZIA VERTICALE

Wolly 2 EDILIZIA VERTICALE LIMITED WARRANTY EDILIZIA VERTICALE Wolly 2 La centrale che per la sua versatilità di installazione ha rivoluzionato il concetto di aspirapolvere centralizzato, consentendo la sua installazione anche nei

Dettagli

*'ffis. bk# crrrà DI AcIREALE COMPUTO METRICO ESTIMATIVO. in opera di attrezzature.

*'ffis. bk# crrrà DI AcIREALE COMPUTO METRICO ESTIMATIVO. in opera di attrezzature. \w *'ffis bk# crrrà D AcREALE SETTORE PROTEZONE CVLE --ooooooo Automatizzazione del parcheggio a pagamento di via Galatea - Fornitura e posa in opera di attrezzature. COMPUTO METRCO ESTMATVO., ':. \ r

Dettagli

passione coinvolgente

passione coinvolgente passione coinvolgente Arte ed eleganza impreziosiscono gli interni di una villa appena ristrutturata. L arredo moderno incontra la creatività di artisti internazionali. progettazione d interni far arreda

Dettagli

Catalogo Tecnico 2012 OLA 20

Catalogo Tecnico 2012 OLA 20 Catalogo Tecnico 2012 OLA 20 Catalogo Tecnico 2012 OLA 20 CATALOGO TECNICO SCARICATO DA WWW.SNAIDEROPARTNERS.COM IL CATALOGO È SOGGETTO AD AGGIORNAMENTI PERIODICI SEGNALATI ALL INTERNO DI EXTRANET: PRIMA

Dettagli

ESEMPI APPLICATIVI. esempi di progettazione ed installazione

ESEMPI APPLICATIVI. esempi di progettazione ed installazione lighting management ESEMPI APPLICATIVI esempi di progettazione ed installazione 2 INDICE LIGHTING MANAGEMENT ESEMPI APPLICATIVI 04 L offerta di BTICINO 05 ORGANIZZAZIONE DELLA GUIDA CONTROLLO LOCALE -

Dettagli

GESTIONE ATTREZZATURE

GESTIONE ATTREZZATURE SOLUZIONE COMPLETA PER LA GESTIONE DELLE ATTREZZATURE AZIENDALI SWSQ - Solution Web Safety Quality srl Via Mons. Giulio Ratti, 2-26100 Cremona (CR) P. Iva/C.F. 06777700961 - Cap. Soc. 10.000,00 I.V. -

Dettagli

V I V E R E L ' E C C E L L E N Z A

V I V E R E L ' E C C E L L E N Z A VIVERE L'ECCELLENZA L'ECCELLENZA PLURIMA Le domande, come le risposte, cambiano. Gli obiettivi restano, quelli dell eccellenza. 1995-2015 Venti anni di successi dal primo contratto sottoscritto con l Istituto

Dettagli

Scatole da incasso. Scatole da incasso per pareti in muratura - CARATTERISTICHE TECNICHE

Scatole da incasso. Scatole da incasso per pareti in muratura - CARATTERISTICHE TECNICHE Scatole da incasso Scatole da incasso per pareti in muratura - CARATTERISTICHE TECNICHE Principali caratteristiche tecnopolimero ad alta resistenza e indeformabilità temperatura durante l installazione

Dettagli

NE FLUSS 20 CE LISTA PEZZI DI RICAMBIO SPARE PART LIST ERSATZSTEILE LISTE PIECES DETACHES LISTA PIEZAS DE REPUESTO CODICE EDIZIONE MERCATO VISTO

NE FLUSS 20 CE LISTA PEZZI DI RICAMBIO SPARE PART LIST ERSATZSTEILE LISTE PIECES DETACHES LISTA PIEZAS DE REPUESTO CODICE EDIZIONE MERCATO VISTO LISTA PEZZI DI RICAMBIO SPARE PART LIST ERSATZSTEILE LISTE PIECES DETACHES LISTA PIEZAS DE REPUESTO Appr. nr. B94.02 T - CE 0063 AQ 2150 Appr. nr. B95.03 T - CE 0063 AQ 2150 CODICE EDIZIONE MERCATO VISTO...

Dettagli

L ECO-UFFICIO. Buone pratiche per l efficienza energetica in ufficio

L ECO-UFFICIO. Buone pratiche per l efficienza energetica in ufficio Comune di Udine L ECO-UFFICIO Buone pratiche per l efficienza energetica in ufficio Efficienza energetica: di necessità virtù L efficienza energetica non è semplice risparmio: è riduzione del consumo di

Dettagli

prodotto italiano SOLUZIONI E SISTEMI PER L ETICHETTATURA LA STAMPA LA MARCATURA LA CODIFICA L IDENTIFICAZIONE www.progetsistem.

prodotto italiano SOLUZIONI E SISTEMI PER L ETICHETTATURA LA STAMPA LA MARCATURA LA CODIFICA L IDENTIFICAZIONE www.progetsistem. www.progetsistem.com prodotto italiano ETICHETTATURA, STAMPA, MARCATURA, CODIFICA, IDENTIFICAZIONE. SOLUZIONI E SISTEMI PER L ETICHETTATURA LA STAMPA LA MARCATURA LA CODIFICA L IDENTIFICAZIONE Etichettatrici

Dettagli

Tondo 20. Tondo 20 SISTEMI SCORREVOLI STRAPPO 198 TERMINALI 206 SUPPORTI 207 COMPONENTI 208

Tondo 20. Tondo 20 SISTEMI SCORREVOLI STRAPPO 198 TERMINALI 206 SUPPORTI 207 COMPONENTI 208 59 Alluminio Alluminio Bianco Nero opaco Bianco opaco Solo su richiesta 61 194 211 Avorio Solo su richiesta SISTEMI SCORREVOLI STRAPPO 198 TERMINALI 206 SUPPORTI 207 COMPONENTI 208 SISTEMI SCORREVOLI

Dettagli

Caratteristiche esteriori dell apparecchio SPECIFICHE: TESTATINA SENZA LUCI CROMATA (Opzionale) TESTATINA SENZA LUCI VERNICIATA (Opzionale)

Caratteristiche esteriori dell apparecchio SPECIFICHE: TESTATINA SENZA LUCI CROMATA (Opzionale) TESTATINA SENZA LUCI VERNICIATA (Opzionale) Caratteristiche esteriori dell apparecchio TIPOLOGIA: PRODUTTORE: MODELLO: MOBILE Cristaltec S.p.A. ROXI SPECIFICHE: Larghezza: Profondità: Altezza: Peso: 47 cm 43 cm 180 cm 75 Kg TESTATINA SENZA LUCI

Dettagli

La movimentazione dei materiali (material handling)

La movimentazione dei materiali (material handling) La movimentazione dei materiali (material handling) Movimentazione e stoccaggio 1 Obiettivo generale La movimentazione e stoccaggio dei materiali (material handling MH) ha lo scopo di rendere disponibile,

Dettagli

CAPITOLATO DI APPALTO PER IL SERVIZIO DI PULIZIA DEGLI UFFICI DI ROMA ENTRATE SPA E FORNITURA DEL MATERIALE PER I RELATIVI SERVIZI IGIENICI

CAPITOLATO DI APPALTO PER IL SERVIZIO DI PULIZIA DEGLI UFFICI DI ROMA ENTRATE SPA E FORNITURA DEL MATERIALE PER I RELATIVI SERVIZI IGIENICI CAPITOLATO DI APPALTO PER IL SERVIZIO DI PULIZIA DEGLI UFFICI DI ROMA ENTRATE SPA E FORNITURA DEL MATERIALE PER I RELATIVI SERVIZI IGIENICI Art. 1 Oggetto del capitolato Il presente appalto prevede: la

Dettagli

RELAZIONE SINTETICA DI STIMA ELETTRO 33 S.P.A. Procedura N 89/2013. Giudice Delegato: Dott. Vito FEBBRARO. Curatore Dott.

RELAZIONE SINTETICA DI STIMA ELETTRO 33 S.P.A. Procedura N 89/2013. Giudice Delegato: Dott. Vito FEBBRARO. Curatore Dott. RELAZIONE SINTETICA DI STIMA ELETTRO 33 S.P.A. Procedura N 89/2013 Giudice Delegato: Dott. Vito FEBBRARO Curatore Dott.ssa Elena MOGNONI Facciamo seguito all incarico conferitoci dalla Dott.ssa Elena MOGNONI

Dettagli

HO SCELTO IL SOFTWARE GESTIONALE CHE SI ADATTA A TUTTE LE MIE ESIGENZE. GRUPPO BUFFETTI S.p.A. - DIVISIONE RISTORAZIONE

HO SCELTO IL SOFTWARE GESTIONALE CHE SI ADATTA A TUTTE LE MIE ESIGENZE. GRUPPO BUFFETTI S.p.A. - DIVISIONE RISTORAZIONE HO SCELTO IL SOFTWARE GESTIONALE CHE SI ADATTA A TUTTE LE MIE ESIGENZE GRUPPO BUFFETTI S.p.A. - DIVISIONE RISTORAZIONE FACILITÀ TECNOLOGIA DISPONIBILITÀ ASSISTENZA D USO WI-FI IN 8 LINGUE TECNICA Collegamento

Dettagli

POWER BANK CON TORCIA LED. Batteria di Emergenza Slim con Torcia LED. mah

POWER BANK CON TORCIA LED. Batteria di Emergenza Slim con Torcia LED. mah POWER BANK Batteria di Emergenza Slim con Torcia LED mah 2800 CON TORCIA LED Batteria Supplementare Universale per ricaricare tutti i dispositivi portatili di utlima generazione Manuale d uso SPE006-MCAL

Dettagli

DALLA TEORIA ALLA PRATICA

DALLA TEORIA ALLA PRATICA DALLA TEORIA ALLA PRATICA Comunicare a distanza: il telefono a filo La prima esperienza di telecomunicazione (dal greco tele = distante) si realizza con due piccoli contenitori di plastica, cartone o metallo,

Dettagli

GUIDA ALLA REALIZZAZIONE DEI VANI TECNICI PER ASCENSORI E PIATTAFORME ELEVATRICI

GUIDA ALLA REALIZZAZIONE DEI VANI TECNICI PER ASCENSORI E PIATTAFORME ELEVATRICI GUIDA ALLA REALIZZAZIONE DEI VANI TECNICI PER ASCENSORI E PIATTAFORME ELEVATRICI Introduzione Le dimensioni delle cabine degli ascensori debbono rispettare valori minimi stabiliti dalle normative vigenti,

Dettagli

La Raccolta differenziata: Ogni cosa al suo posto!

La Raccolta differenziata: Ogni cosa al suo posto! La Raccolta differenziata: Ogni cosa al suo posto! Umido Plastica e Lattine Carta e Cartone Secco non riciclabile Vetro (bianco e colorato) Farmaci scaduti Pile Legno Umido I rifiuti umidi vanno conferiti

Dettagli

Termometri portatili. Temp 16 RTD Basic. Temp 10 K Basic Per sonde a termocoppia K. Temp 6 Basic

Termometri portatili. Temp 16 RTD Basic. Temp 10 K Basic Per sonde a termocoppia K. Temp 6 Basic Temp 360 Professional Datalogger, per sonde Pt100 RTD - 0,01 C Temp 300 Professional Datalogger, a doppio canale, per sonde a termocoppia K, T, J, B, R, E, S, N Temp 16 RTD Basic Per sonde Pt100 RTD Temp

Dettagli

Questo dispositivo, inoltre, è modulare; è quindi possibile scegliere i moduli e personalizzare la configurazione più adatta per le proprie esigenze.

Questo dispositivo, inoltre, è modulare; è quindi possibile scegliere i moduli e personalizzare la configurazione più adatta per le proprie esigenze. MONITOR DEFIBRILLATORE LIFEPAK 12 Il Monitor Defibrillatore LIFEPAK 12 è un dispositivo medicale che nasce per l emergenza e resiste ad urti, vibrazioni, cadute, polvere, pioggia e a tutte quelle naturali

Dettagli

Background (sfondo): Finestra: Una finestra serve a mostrare il contenuto di un disco o di una cartella -, chiamata anche directory.

Background (sfondo): Finestra: Una finestra serve a mostrare il contenuto di un disco o di una cartella -, chiamata anche directory. @ PC (Personal computer): Questa sigla identificò il primo personal IBM del 1981 a cura di R.Mangini Archiviazione: Il sistema operativo si occupa di archiviare i file. Background (sfondo): Cursore: Nei

Dettagli

Altre novità della nostra ampia gamma di strumenti!

Altre novità della nostra ampia gamma di strumenti! L innovazione ad un prezzo interessante Altre novità della nostra ampia gamma di strumenti! Exacta+Optech Labcenter SpA Via Bosco n.21 41030 San Prospero (MO) Italia Tel: 059-808101 Fax: 059-908556 Mail:

Dettagli

DUE FILI PLUS. Con Due Fili Plus la videocitofonia può arrivare molto lontano.

DUE FILI PLUS. Con Due Fili Plus la videocitofonia può arrivare molto lontano. DUE FILI PLUS Con Due Fili Plus la videocitofonia può arrivare molto lontano. Abbiamo aumentato le performance, le distanze, le possibilità di dialogo. Da oggi con la nuova tecnologia Due Fili Plus si

Dettagli

FAR s.r.l. ELETTRONICA ELETTROTECNICA TELECOMUNICAZIONI. Attrezzo di connessione unificato per strisce IDC centrali Matr. TELECOM 61116.

FAR s.r.l. ELETTRONICA ELETTROTECNICA TELECOMUNICAZIONI. Attrezzo di connessione unificato per strisce IDC centrali Matr. TELECOM 61116. Attrezzo di connessione unificato per strisce IDC centrali Matr. TELECOM 61116.0 Attrezzo N di connesssione moduli terminazioni. esterne IDC con testina in metallo Matr. TELECOM 31429.4 Attrezzo Inserzione

Dettagli

SERIE TK20 MANUALE DI ASSEMBLAGGIO Italiano

SERIE TK20 MANUALE DI ASSEMBLAGGIO Italiano SERIE MANUALE DI ASSEMBLAGGIO Italiano PAG. 1 ESPLOSO ANTA MOBILE VISTA LATO AUTOMATISMO PAG. 2 MONTAGGIO GUARNIZIONE SU VETRO (ANTA MOBILE E ANTA FISSA) Attrezzi e materiali da utilizzare per il montaggio:

Dettagli

5.2. Esempio di procedura per l attività di ufficio

5.2. Esempio di procedura per l attività di ufficio 5.2. Esempio di procedura per l attività di ufficio Pag. 1 di 36 DOCUMENTO DI VALUTAZIONE DEI RISCHI PER LA SALUTE E LA SICUREZZA NEGLI AMBIENTI DI LAVORO ai sensi degli artt. 17, 28 e 29 del D.lgs 81/08

Dettagli

Grazie al calore, le quattro mura si trasformano in un luogo di. comfort e di sogni. Le stanze da bagno oggi, sono sempre più un`area di Wellness.

Grazie al calore, le quattro mura si trasformano in un luogo di. comfort e di sogni. Le stanze da bagno oggi, sono sempre più un`area di Wellness. I radiatori da bagno della Systec Therm sono molto più di un semplice distributore di calore. Il design moderno e individuale, come anche la lavorazione accurata, caratterizzano qualsiasi bagno. Radiatori

Dettagli

PT-27. Torcia per il taglio con arco al plasma. Manuale di istruzioni (IT)

PT-27. Torcia per il taglio con arco al plasma. Manuale di istruzioni (IT) PT-27 Torcia per il taglio con arco al plasma Manuale di istruzioni (IT) 0558005270 186 INDICE Sezione/Titolo Pagina 1.0 Precauzioni per la sicurezza........................................................................

Dettagli

ITALIANO SANO Liftkar SAL 2006 RZ.indd 1 SANO Liftkar SAL 2006 RZ.indd 1 04.07.2006 9:56:34 Uhr 04.07.2006 9:56:34 Uhr

ITALIANO SANO Liftkar SAL 2006 RZ.indd 1 SANO Liftkar SAL 2006 RZ.indd 1 04.07.2006 9:56:34 Uhr 04.07.2006 9:56:34 Uhr ITALIANO SANO Liftkar SAL 2006 RZ.indd 1 04.07.2006 9:56:34 Uhr 1 LIFTKAR, il carrello motorizzato saliscale e MODULKAR, il carrello manuale. 2 3 Caratteristiche principali: 1) Tubolare in Alluminio in

Dettagli

CONDIZIONATORI DI PRECISIONE AD ESPANSIONE DIRETTA E ACQUA REFRIGERATA PER CENTRALI TELEFONICHE CON SISTEMA FREE-COOLING

CONDIZIONATORI DI PRECISIONE AD ESPANSIONE DIRETTA E ACQUA REFRIGERATA PER CENTRALI TELEFONICHE CON SISTEMA FREE-COOLING CONDIZIONATORI DI PRECISIONE AD ESPANSIONE DIRETTA E ACQUA REFRIGERATA PER CENTRALI TELEFONICHE CON SISTEMA FREE-COOLING POTENZA FRIGORIFERA DA 4 A 26,8 kw ED.P 161 SF E K 98 FC La gamma di condizionatori

Dettagli

Elettrificatori per recinti

Elettrificatori per recinti Elettrificatori per recinti 721 Cod. R315527 Elettri catore multifunzione PASTORELLO SUPER PRO 10.000 Articolo professionale, dotato di rotoregolatore a 3 posizioni per 3 diverse elettroscariche. Può funzionare

Dettagli

Guide Guide su rotelle, guide su sfera Quadro, e sistema di estrazione portatastiere

Guide Guide su rotelle, guide su sfera Quadro, e sistema di estrazione portatastiere Guide Guide su rotelle, guide su sfera Quadro, e sistema di estrazione portatastiere Sommario Kit di assemblaggio InnoTech 2-3 Guida Quadro 6-7 Guide su sfere 8-11 Guide su rotelle 12-13 Portatastiere

Dettagli

TECNOLOGIA LCD e CRT:

TECNOLOGIA LCD e CRT: TECNOLOGIA LCD e CRT: Domande più Frequenti FAQ_Screen Technology_ita.doc Page 1 / 6 MARPOSS, il logo Marposs ed i nomi dei prodotti Marposs indicati o rappresentati in questa pubblicazione sono marchi

Dettagli

FAC SIMILE PER LA NOTIFICA AI SENSI ART.67 DEL D.LGS.R DEL 09/04/2008 N. 81

FAC SIMILE PER LA NOTIFICA AI SENSI ART.67 DEL D.LGS.R DEL 09/04/2008 N. 81 CARTA SEMPLICE FAC SIMILE PER LA NOTIFICA AI SENSI ART.67 DEL D.LGS.R DEL 09/04/2008 N. 81 ALL A.S.L. N. CN2 ALBA BRA DIPARTIMENTO DI PREVENZIONE Servizio Prevenzione Sicurezza Ambienti di Lavoro Via Vida

Dettagli

E SE IL TUO SMARTPHONE INDOSSASSE GLI OCCHIALI?

E SE IL TUO SMARTPHONE INDOSSASSE GLI OCCHIALI? E SE IL TUO SMARTPHONE INDOSSASSE GLI OCCHIALI? Buona Caccia e Buon Volo, giovani amici di Eureka! Siete tra gli eletti che hanno deciso di passare al livello successivo: site pronti? Questo mese vi proponiamo

Dettagli

Il campionato Catania nail design2014 unghie è suddiviso in specialità :

Il campionato Catania nail design2014 unghie è suddiviso in specialità : Il campionato Catania nail design2014 unghie è suddiviso in specialità : 1. Stiletto in gel ed in acrilico ; 2. Scultura/ Tip pink & white in Gel/acrilico Principianti ; 3. Scultura/ Tip pink & white in

Dettagli

StandBandiere. Personalizza ADESIVI. EspositoriSTRISCIONI. Tavoli accoglienza. la tua presenza con. Tappeti. GAZEBORealizzazione grafica

StandBandiere. Personalizza ADESIVI. EspositoriSTRISCIONI. Tavoli accoglienza. la tua presenza con. Tappeti. GAZEBORealizzazione grafica Personalizza la tua presenza con PARTNER UFFICIAE StandBandiere EspositoriSTRISCIONI DG Idea S.r.l. Via Vercelli, 35/A 13030 Caresanablot (VC) A soli 50 metri da VercelliFiere Tel. e Fax 0161-232945 Tappeti

Dettagli

1. IMBALLAGGIO E CONFEZIONAMENTO

1. IMBALLAGGIO E CONFEZIONAMENTO GUIDA AL CONFEZIONAMENTO 1. IMBALLAGGIO E CONFEZIONAMENTO Si devono rispettare i limiti massimi di dimensioni e peso indicati nella tabella: prodotto limite massimo di peso dimensioni massime Pacco ordinario

Dettagli

RICHIESTA RILASCIO LICENZA PER MANIFESTAZIONI TEMPORANEE DI PUBBLICO SPETTACOLO

RICHIESTA RILASCIO LICENZA PER MANIFESTAZIONI TEMPORANEE DI PUBBLICO SPETTACOLO C O M U N E D I R O V E R B E L L A Via Solferino e San Martino, 1 46048 Roverbella Tel. 0376/6918220 Fax 0376/694515 PEC PROTOCOLLO : roverbella.mn@legalmail.it RICHIESTA RILASCIO LICENZA PER MANIFESTAZIONI

Dettagli

Nuova detrazione IRPEF del 50% per l acquisto di mobili ed elettrodomestici - Chiarimenti dell Agenzia delle Entrate

Nuova detrazione IRPEF del 50% per l acquisto di mobili ed elettrodomestici - Chiarimenti dell Agenzia delle Entrate Informativa ONB Nuova detrazione IRPEF del 50% per l acquisto di mobili ed elettrodomestici - Chiarimenti dell Agenzia delle Entrate INDICE 1 Premessa... 2 2 Soggetti beneficiari... 2 3 Ambito oggettivo

Dettagli

Bus di sistema. Bus di sistema

Bus di sistema. Bus di sistema Bus di sistema Permette la comunicazione (scambio di dati) tra i diversi dispositivi che costituiscono il calcolatore E costituito da un insieme di fili metallici che danno luogo ad un collegamento aperto

Dettagli

Guida alla scelta di motori a corrente continua

Guida alla scelta di motori a corrente continua Motori Motori in in corrente corrente continua continua 5 Guida alla scelta di motori a corrente continua Riddutore Coppia massima (Nm)! Tipo di riduttore!,5, 8 8 8 Potenza utile (W) Motore diretto (Nm)

Dettagli

Dal punto di vista organizzativo sono possibili due soluzioni per il sistema di rete.

Dal punto di vista organizzativo sono possibili due soluzioni per il sistema di rete. Premessa. La traccia di questo anno integra richieste che possono essere ricondotte a due tipi di prove, informatica sistemi, senza lasciare spazio ad opzioni facoltative. Alcuni quesiti vanno oltre le

Dettagli

IMPIANTI ELETTRICI CIVILI

IMPIANTI ELETTRICI CIVILI UNIVERSITA DEGLI STUDI DI FIRENZE Facoltà di Architettura Corso di Fisica Tecnica Ambientale Prof. F. Sciurpi - Prof. S. Secchi A.A. A 2011-20122012 IMPIANTI ELETTRICI CIVILI Per. Ind. Luca Baglioni Dott.

Dettagli

Sistemi di citofonia e videocitofonia Posti interni Zenith Posti esterni Musa

Sistemi di citofonia e videocitofonia Posti interni Zenith Posti esterni Musa Sistemi di citofonia e videocitofonia Posti interni Zenith Posti esterni Musa Indice Sistemi di citofonia e videocitofonia - Tecnologia e qualità... - Installazione più facile e rapida... 4 - I sistemi

Dettagli

PROFILO AZIENDALE. Dal 1995 Lips Vago conferisce l incarico in esclusiva anche per la regione Marche.

PROFILO AZIENDALE. Dal 1995 Lips Vago conferisce l incarico in esclusiva anche per la regione Marche. ARCAE s.a.s. di Galli Patrizio & C. - Viale A. Silvani, 10/G - 40122 BOLOGNA Tel. 051 55 44 50 - Fax 051 52 02 54 E - mail: info@arcae.it - Internet: www.arcae.it Partita IVA: 04169300375 - C.C.I.A.A.

Dettagli

SISTEMA DI CONTROLLO DISTRIBUITO DI UN IMPIANTO DI PRODUZIONE DI ENERGIA ELETTRICA DA RIFIUTI NON PERICOLOSI

SISTEMA DI CONTROLLO DISTRIBUITO DI UN IMPIANTO DI PRODUZIONE DI ENERGIA ELETTRICA DA RIFIUTI NON PERICOLOSI SISTEMA DI CONTROLLO DISTRIBUITO DI UN IMPIANTO DI PRODUZIONE DI ENERGIA ELETTRICA DA RIFIUTI NON PERICOLOSI s.d.i. automazione industriale ha fornito e messo in servizio nell anno 2003 il sistema di controllo

Dettagli

DESCRIZIONE. Elettrodi per rilevazione acqua. Dimensioni contenitore ca.: 71 (L) x 71 (H) x 30 (P) mm. (Da abbinare a modulo sonda art.

DESCRIZIONE. Elettrodi per rilevazione acqua. Dimensioni contenitore ca.: 71 (L) x 71 (H) x 30 (P) mm. (Da abbinare a modulo sonda art. 1009/001 1009/002D 1009/002S 1009/005D 1009/005S Frontale piatto da 25 mm per serratura e maniglia Personal Lock Frontale destro da 40 mm per serratura e maniglia Personal Lock Frontale sinistro da 40

Dettagli

Ingresso mv c.c. Da 0 a 200 mv 0,01 mv. Uscita di 24 V c.c. Ingresso V c.c. Da 0 a 25 V 0,001 V. Ingresso ma c.c. Da 0 a 24 ma 0,001 ma

Ingresso mv c.c. Da 0 a 200 mv 0,01 mv. Uscita di 24 V c.c. Ingresso V c.c. Da 0 a 25 V 0,001 V. Ingresso ma c.c. Da 0 a 24 ma 0,001 ma 715 Volt/mA Calibrator Istruzioni Introduzione Il calibratore Fluke 715 Volt/mA (Volt/mA Calibrator) è uno strumento di generazione e misura utilizzato per la prova di anelli di corrente da 0 a 24 ma e

Dettagli

MINI GUIDA SINTETICA per l uso della lavagna interattiva multimediale

MINI GUIDA SINTETICA per l uso della lavagna interattiva multimediale MINI GUIDA SINTETICA per l uso della lavagna interattiva multimediale InterWrite SchoolBoard è un software per lavagna elettronica di facile utilizzo. Può essere adoperata anche da studenti diversamente

Dettagli

E.P. VIT s.r.l. 004 02 048 025 ZB FINITURA LUNGHEZZA DIAMETRO MATERIALE TIPOLOGIA PRODOTTO

E.P. VIT s.r.l. 004 02 048 025 ZB FINITURA LUNGHEZZA DIAMETRO MATERIALE TIPOLOGIA PRODOTTO LISTINO PREZZI E.P. VIT s.r.l. opera da oltre un decennio nel mercato della commercializzazione di VITERIA, BULLONERIA E SISTEMI DI FISSAGGIO MECCANICI. L azienda si pone quale obiettivo l offerta di prodotti

Dettagli

Batterie per recinti. Batteria alcalina a secco 9 V. Batteria a secco 9 V zinco-carbonio

Batterie per recinti. Batteria alcalina a secco 9 V. Batteria a secco 9 V zinco-carbonio Batterie per recinti Batteria alcalina a secco 9 V Le batterie alcaline AKO 9 V mantengo un alto voltaggio costante per tutta la loro durata. Questo permette al recinto di mantenere un andamento costante

Dettagli

MODULO SOLARE A DUE VIE PER IMPIANTI SVUOTAMENTO

MODULO SOLARE A DUE VIE PER IMPIANTI SVUOTAMENTO Schede tecniche Moduli Solari MODULO SOLARE A DUE VIE PER IMPIANTI SVUOTAMENTO Il gruppo con circolatore solare da 1 (180 mm), completamente montato e collaudato, consiste di: RITORNO: Misuratore regolatore

Dettagli

Alimentatore tuttofare da 10 A

Alimentatore tuttofare da 10 A IK0RKS - Francesco Silvi, v. Col di Lana, 88 00043 - Ciampino (RM) E_Mail : francescosilvi@libero.it Alimentatore tuttofare da 10 A E questa la costruzione di un alimentatore portatile che accompagna i

Dettagli

Qualificare i fornitori attraverso un sistema analitico di rating

Qualificare i fornitori attraverso un sistema analitico di rating articolo n. 3 giugno 2014 Qualificare i fornitori attraverso un sistema analitico di rating MASSIMILIANO MARI Responsabile Acquisti, SCANDOLARA s.p.a. Realizzare un sistema di rating costituisce un attività

Dettagli

Avviatore d emergenza 12-24 Volts 4500-2250 A

Avviatore d emergenza 12-24 Volts 4500-2250 A 443 00 49960 443 00 49961 443 00 49366 443 00 49630 443 00 49963 443 00 49964 443 00 49965 976-12 V 2250 A AVVIATORE 976 C-CARICATORE AUTOM. 220V/RICAMBIO 918 BATT-BATTERIA 12 V 2250 A/RICAMBIO 955 CAVO

Dettagli

User guide Conference phone Konftel 100

User guide Conference phone Konftel 100 User guide Conference phone Konftel 100 Dansk I Deutsch I English I Español I Français I Norsk Suomi I Svenska Conference phones for every situation Sommario Descrizione Connessioni, accessoires, ricambi

Dettagli

Veniamo al dunque, per prima cosa recuperiamo il materiale necessario:

Veniamo al dunque, per prima cosa recuperiamo il materiale necessario: Probabilmente questo problema è stato già affrontato da altri, ma volevo portare la mia esperienza diretta, riguardo alla realizzazione di un alimentatore per il caricabatterie 12 volt, ottenuto trasformando

Dettagli

Misura di livello Microondo guidate Descrizione del prodotto VEGAFLEX 61 4 20 ma/hart. Livelli Soglie Pressione

Misura di livello Microondo guidate Descrizione del prodotto VEGAFLEX 61 4 20 ma/hart. Livelli Soglie Pressione Misura di livello Microondo guidate Descrizione del prodotto VEGAFLEX 61 4 20 ma/hart Livelli Soglie Pressione 2 VEGAFLEX 61 4 20 ma/hart Indice Indice 1 Descrizione dell'apparecchio...4 1.1 Struttura...

Dettagli

ISTITUTO ZOOPROFILATTICO SPERIMENTALE DELLE REGIONI LAZIO E TOSCANA ROMA

ISTITUTO ZOOPROFILATTICO SPERIMENTALE DELLE REGIONI LAZIO E TOSCANA ROMA ISTITUTO ZOOPROFILATTICO SPERIMENTALE DELLE REGIONI LAZIO E TOSCANA ROMA DELIBERAZIONE DEL DIRETTORE GENERALE n..243. del 21.05.2013 OGGETTO: Elenco dei fornitori e dei prestatori di servizi di fiducia

Dettagli

Negli UFFICI. 28 settembre 2010

Negli UFFICI. 28 settembre 2010 Negli UFFICI Come si fa 28 settembre 2010 Dai suggerimenti ai benefici Alcuni sono di facile attuazione, altri sono complessi o/e onerosi economicamente. Ovviamente non è necessario adottarli tutti e subito

Dettagli

idee per essere migliori SISTEMA ANTINTRUSIONE

idee per essere migliori SISTEMA ANTINTRUSIONE idee per essere migliori SISTEMA ANTINTRUSIONE UN SISTEMA INTEGRATO COMUNICAZIONE VERSO L ESTERNO Istituti di vigilanza Invio allarmi con protocollo CONTACT ID Comunicatore PSTN Espansione GSM Telefono

Dettagli

APPROFONDIMENTI SUGLI IMPIANTI DI CONDIZIONAMENTO

APPROFONDIMENTI SUGLI IMPIANTI DI CONDIZIONAMENTO APPENDICE 2 APPROFONDIMENTI SUGLI IMPIANTI DI CONDIZIONAMENTO ( a cura Ing. Emiliano Bronzino) CALCOLO DEI CARICHI TERMICI A titolo di esempio verrà presentato il calcolo automatico dei carichi termici

Dettagli

Telefono Sirio lassico

Telefono Sirio lassico GUIDA USO Telefono Sirio lassico 46755H Aprile 2013 3 Indice INTRODUZIONE...1 CARATTERISTICHE TECNICHE E FUNZIONALI...1 CONTENUTO DELLA CONFEZIONE...1 INSTALLAZIONE...2 DESCRIZIONE DELL APPARECCHIO...3

Dettagli

Sistemi e attrezzature per la sicurezza

Sistemi e attrezzature per la sicurezza SISTEMI E ATTREZZATURE PER LA SICUREZZA Cavalletti di segnalazione...85 Segnalatore di sicurezza fisso...85 Over-The-Spill System...85 Coni di sicurezza e accessori...86 Barriere mobili...87 Segnalatore

Dettagli

AUTOLIVELLI (orizzontalità ottenuta in maniera automatica); LIVELLI DIGITALI (orizzontalità e lettura alla stadia ottenute in maniera automatica).

AUTOLIVELLI (orizzontalità ottenuta in maniera automatica); LIVELLI DIGITALI (orizzontalità e lettura alla stadia ottenute in maniera automatica). 3.4. I LIVELLI I livelli sono strumenti a cannocchiale orizzontale, con i quali si realizza una linea di mira orizzontale. Vengono utilizzati per misurare dislivelli con la tecnica di livellazione geometrica

Dettagli

L apparecchio è costituito dai seguenti elementi hardware NON SENSIBILI e COMPATIBILI ACME SRL LCD SLOT ACME SRL FLASH SLOT AMS SRL LUCKY CABINET

L apparecchio è costituito dai seguenti elementi hardware NON SENSIBILI e COMPATIBILI ACME SRL LCD SLOT ACME SRL FLASH SLOT AMS SRL LUCKY CABINET 2.d CARATTERISTICHE TECNICHE DELL APPARECCHIO, DELLE MODALITÀ DI FUNZIONAMENTO E DI DISTRIBUZIONE DELLE VINCITE 2.d.1 CARATTERISTICHE TECNICHE DELL APPARECCHIO: DEGLI ELEMENTI COMPATIBILI E DEI COMPONENTI

Dettagli

MINI-ESCAVATORE. ViO20-4. 2230/2335 kg. Call for Yanmar solutions

MINI-ESCAVATORE. ViO20-4. 2230/2335 kg. Call for Yanmar solutions MINI-ESCAVATORE 2230/2335 kg Call for Yanmar solutions COMPATTEZZA Il è un mini-escavatore con sporgenza posteriore realmente nulla. Il contrappeso e la parte posteriore del telaio superiore della macchina

Dettagli

IMMS-CI-HW. Interfaccia programmatore (CI) IMMS. Istruzioni per l installazione IMMS. Controller. Interface. AC From Transformer 24 VAC REM 24 VAC SEN

IMMS-CI-HW. Interfaccia programmatore (CI) IMMS. Istruzioni per l installazione IMMS. Controller. Interface. AC From Transformer 24 VAC REM 24 VAC SEN CI 4 Comm. IMMS-CI-HW Interfaccia programmatore (CI) IMMS POWER From Transformer 24 V 24 V Ground To REM Istruzioni per l installazione To SmartPort Sensor 1 Sensor 2 Sensor 3 From Sensors Sensor Common

Dettagli

TELECAMERA SUBACQUEA MINI DV RD31 DIVERS

TELECAMERA SUBACQUEA MINI DV RD31 DIVERS www.gmshopping.it TELECAMERA SUBACQUEA MINI DV RD31 DIVERS MANUALE UTENTE Questo documento è di proprietà di Ciro Fusco ( Cfu 2010 ) e protetto dalle leggi italiane sul diritto d autore (L. 633 del 22/04/1941

Dettagli

FATTI FURBO... DIFFERENZIA

FATTI FURBO... DIFFERENZIA Per i comuni del Consorzio Canavesano Ambiente Guida alla raccolta differenziata... FATTI FURBO... DIFFERENZIA anche fatti tu furbo...!!!... e al rispetto dell ambiente DIFFERENZIA ANCHE TU!!! Bastano

Dettagli

ALLEGATO al verbale della riunione del 3 Settembre 2010, del Dipartimento di Elettrotecnica e Automazione.

ALLEGATO al verbale della riunione del 3 Settembre 2010, del Dipartimento di Elettrotecnica e Automazione. ALLEGATO al verbale della riunione del 3 Settembre 2010, del Dipartimento di Elettrotecnica e Automazione. COMPETENZE MINIME- INDIRIZZO : ELETTROTECNICA ED AUTOMAZIONE 1) CORSO ORDINARIO Disciplina: ELETTROTECNICA

Dettagli

CATALOGO LINEA PRODOTTI 2013/2014 ED. SETTEMBRE 2013

CATALOGO LINEA PRODOTTI 2013/2014 ED. SETTEMBRE 2013 CATALOGO LINEA PRODOTTI 2013/2014 ED. SETTEMBRE 2013 2 ELETTRIFICATORI PORTATILI 0615200 *0615200* FENCELINE B200 STD CON PICCHETTO MASSA, CONNESSIONE LINEA E TERRA 9V: 0,16J (12V: 0,21J) 0615202 *0615202*

Dettagli

GUIDA ALLE SOLUZIONI

GUIDA ALLE SOLUZIONI La caratteristica delle trasmissioni digitali è " tutto o niente ": o il segnale è sufficiente, e quindi si riceve l'immagine, oppure è insufficiente, e allora l'immagine non c'è affatto. Non c'è quel

Dettagli

Interruttori di posizione precablati serie FA

Interruttori di posizione precablati serie FA Interruttori di posizione precablati serie FA Diagramma di selezione 01 08 10 11 1 15 1 0 guarnizione guarnizione esterna in esterna in gomma gomma AZIONATORI 1 51 5 54 55 56 5 leva leva regolabile di

Dettagli

BONUS MOBILI ED ELETTRODOMESTICI

BONUS MOBILI ED ELETTRODOMESTICI BONUS MOBILI ED ELETTRODOMESTICI Gli aggiornamenti più recenti Proroga dell agevolazione al 31 dicembre 2015 I quesiti più frequenti aggiornamento aprile 2015 ACQUISTI AGEVOLATI IMPORTO DETRAIBILE MODALITA

Dettagli

Configurazioni Mobile Connect

Configurazioni Mobile Connect Mailconnect Mail.2 L EVOLUZIONE DELLA POSTA ELETTRONICA Configurazioni Mobile Connect iphone MOBILE CONNECT CONFIGURAZIONE MOBILE CONNECT PER IPHONE CONFIGURAZIONE IMAP PER IPHONE RUBRICA CONTATTI E IPHONE

Dettagli

Dispositivi di comunicazione

Dispositivi di comunicazione Dispositivi di comunicazione Dati, messaggi, informazioni su vettori multipli: Telefono, GSM, Rete, Stampante. Le comunicazioni Axitel-X I dispositivi di comunicazione servono alla centrale per inviare

Dettagli

IL SEGRETO DI UN BUON RIPARTITORE

IL SEGRETO DI UN BUON RIPARTITORE FOCUS TECNICO IL SEGRETO DI UN BUON RIPARTITORE ADEGUAMENTO ALLE NORMATIVE DETRAZIONI FISCALI SUDDIVISIONE PIÙ EQUA DELLE SPESE RISPARMIO IN BOLLETTA MINOR CONSUMO GLOBALE DI TUTTO IL CONDOMINIO COSTO

Dettagli

TERMODINAMICA DI UNA REAZIONE DI CELLA

TERMODINAMICA DI UNA REAZIONE DI CELLA TERMODINAMICA DI UNA REAZIONE DI CELLA INTRODUZIONE Lo scopo dell esperienza è ricavare le grandezze termodinamiche per la reazione che avviene in una cella galvanica, attraverso misure di f.e.m. effettuate

Dettagli

APPARECCHIO da TAVOLO o da PAVIMENTO

APPARECCHIO da TAVOLO o da PAVIMENTO APPARECCHI DA TAVOLO E DA PAVIMENTO SERIE: CILINDRO QI 220 Volt Tri APPARECCHIO da TAVOLO o da PAVIMENTO VERSIONI, ACCESSORI e DIMENSIONI CILINDRO.QI 220 Volt Tri Piccolo apparecchio in ottone da porre

Dettagli

Costruire una pila in classe

Costruire una pila in classe Costruire una pila in classe Angela Turricchia, Grazia Zini e Leopoldo Benacchio Considerazioni iniziali Attualmente, numerosi giocattoli utilizzano delle pile. I bambini hanno l abitudine di acquistarle,

Dettagli