La 1^ A (coordinata dai docenti Pezzotta e Dumassi) Vi invita a un tour (virtuale) nella Scuola Secondaria di 1 Grado Giovanni XXIII di Castelveccana

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "La 1^ A (coordinata dai docenti Pezzotta e Dumassi) Vi invita a un tour (virtuale) nella Scuola Secondaria di 1 Grado Giovanni XXIII di Castelveccana"

Transcript

1 La 1^ A (coordinata dai docenti Pezzotta e Dumassi) Vi invita a un tour (virtuale) nella Scuola Secondaria di 1 Grado Giovanni XXIII di Castelveccana Anno scolastico 2013/2014

2 La vecchia targa all ingresso della Scuola

3 Il cortile della nostra scuola è molto grande, infatti l autobus che ci porta a scuola entra in cortile e fa manovra. Una parte è asfaltata l altra, più grande, ha l erba. Lo utilizziamo anche per le attività di Scienze motorie e nelle belle giornate anche per fare gli intervalli. C è anche il posto per lasciare le bici e il contenitore a forma di batteria dove si buttano le pile scariche.

4 Il portone d ingresso

5 Per eventuali disabili c è una rampa che permette l ingresso con una carrozzina e, appena entrati, c è un montascale

6 La sicurezza Nella nostra Scuola ci sono degli accorgimenti per garantire la sicurezza. Per esempio le uscite di sicurezza sono indicate con gli appositi cartelli. Ci sono delle scale antincendio e diversi estintori (a polvere e ad anidride carbonica).

7 Nell atrio oltre quella d ingresso, ci sono due grandi porte che servono da uscite di sicurezza. Nell atrio, ci sono tre targhe: una ricorda i caduti delle due guerre mondiali, un altra ricorda Bruno Granelli il figlio della persona che ha fatto costruire la Scuola; una terza targa ricorda la donazione della signora Mara Granelli che ha permesso di fare molti miglioramenti alla nostra scuola.

8 Le scale che, dall atrio, portano al piano superiore

9 In entrambi i piani ci sono due corridoi. Ci sono ampie finestre che li rendono molto luminosi. Quando, non facciamo gli intervalli in cortile li facciamo nei corridoi quindi ci sono i contenitori per la raccolta differenziata, plastica, carta, vetro, perché nella nostra Scuola siamo molto attenti all ambiente (in cortile avete già visto il contenitore per le batterie scariche). In corridoio ci sono i bagni maschili e femminili.

10 In fondo al corridoio del primo piano è stato ricavato un piccolo spazio, a volte utilizzato, per attività di recupero e/o sostegno

11 I contenitori per la raccolta differenziata

12 L ex presidenza è utilizzata per colloqui con genitori e per custodire le prove di verifica, ci sono telefono e fax, una cassaforte e un armadio di sicurezza dove vengono conservati documenti importanti. Vi si accede dal locale fotocopie dove, ovviamente, c è la fotocopiatrice.

13 In sala insegnanti si sono un grande tavolo con delle sedie e un tavolo da lavoro con un PC. Lungo una parete ci sono le cassettiere riservate agli insegnanti e sull altra ci sono degli armadi a vetri con diversi libri. Su questi armadi sono esposte alcune delle numerose coppe vinte dalla nostra scuola in varie manifestazioni sportive.

14 Alcune delle coppe vinte dalla nostra Scuola

15 Le aule sono molto simili. In ogni classe ci sono tre grandi finestre, un armadio a muro, banchi cattedra e lavagna (in alcune classi ci sono sia la tradizionale lavagna nera che quella bianca sulla quale si scrive con i pennarelli). Alle pareti spesso appendiamo i nostri lavori.

16 L aula informatica si trova al secondo piano, è molto luminosa (ci sono due porte finestre e tre grandi finestre). Oltre ai computer, ci sono una lavagna bianca e tre armadi di metallo dove si conservano Cd, cartucce per stampanti, software, ecc.

17 L aula video/lim è al secondo piano. Ci sono la TV la LIM (lavagna interattiva multimediale) due armadi dove conserviamo videocassette e DVD. Le sedie sono dotate di un tavolinetto ribaltabile per prendere appunti.

18 L aula di arte si trova al primo piano. All interno ci sono dei banchi speciali, molto grandi col piano inclinabile e gli sgabelli sono ad altezza regolabile (vedi foto). C è anche un armadio a muro per conservare materiali didattici vari. Non mancano la lavagna e la cattedra. uno dei banchi da disegno

19 Un simpatico lavoro eseguito nelle ore di Arte e Immagine. Si aprono le persiane e

20 Un lavoro eseguito dal prof. Adorato, insegnante di Arte e Immagine

21 La palestra è separata dagli altri locali della Scuola e per raggiungeerla bisogna attraversare il cortile. Il pavimento è rivestito di materiale plastico di colore azzurro con righe gialle e bianche per a delineare i campi di pallavolo, pallacanestro e pallamano. Ci sono i canestri da basket; un quadro svedese e altri attrezzi ginnici. Lungo il lato destro ci sono gli ingressi per i due spogliatoi nei quali ci sono: delle panchine, degli attaccapanni, i servizi igienici. In un locale sono conservate altre attrezzature sportive: palloni, materassi, ostacoli, aste per il salto in alto, ecc.

22 Una spalliera Uno dei canestri

23 QUALCHE NOTIZIA STORICA La nostra Scuola è stata costruita negli anni 20 del secolo scorso dal signor Granelli che voleva ricordare il figlio Bruno morto in un incidente sul lago Maggiore. All inizio era solo scuola elementare (infatti la Scuola Primaria di Castelveccana si chiama ancora Bruno Granelli ). Poi i locali hanno ospitato anche la scuola Media ed oggi, che la scuola Primaria ha una nuova sede, c è solo la nostra.

24 Il vecchio ingresso (ora utilizziamo quello al quale si accede dal cortile)

25 Fine Per le fotografie si ringraziano Debora D. e Gaia V. della classe 3^ A

Locarno, 11 luglio 2008. Al Consiglio Comunale. Locarno. Signori Presidente e Consiglieri Comunali, Premessa

Locarno, 11 luglio 2008. Al Consiglio Comunale. Locarno. Signori Presidente e Consiglieri Comunali, Premessa M.M. no. 7 riguardante la richiesta di un credito di fr. 73'000.-- per l arredamento relativo all ampliamento della scuola elementare sede di Locarno_Monti Locarno, 11 luglio 2008 Al Consiglio Comunale

Dettagli

Capitolo 3 EDIFICIO ED IMPIANTI TECNOLOGICI

Capitolo 3 EDIFICIO ED IMPIANTI TECNOLOGICI Capitolo 3 EDIFICIO ED IMPIANTI TECNOLOGICI 3.1. Descrizione dell edificio 3.2. Descrizione delle vie di esodo 3.3. Impianto elettrico 3.3.1. Impianto di illuminazione 3.3.2. Impianto di illuminazione

Dettagli

SCUOLA PRIMARIA CAROLI STEZZANO. ALLEGATO DOCUMENTO DI VALUTAZIONE DEI RISCHI Anno scolastico 2014/2015

SCUOLA PRIMARIA CAROLI STEZZANO. ALLEGATO DOCUMENTO DI VALUTAZIONE DEI RISCHI Anno scolastico 2014/2015 M i n i s t e r o d e l l I s t r u z i o n e, d e l l a R i c e r c a e d e l l U n i v e r s i t à Istituto Comprensivo CAROLI Via Vallini n. 23 24040 STEZZANO (BG) Tel: 035 591529 - Fax: 035 592335

Dettagli

3_DESCRIZIONE DELLE SCUOLE DI CADEO

3_DESCRIZIONE DELLE SCUOLE DI CADEO 3_DESCRIZIONE DELLE SCUOLE DI CADEO PLESSI ORARI SERVIZI DOTAZIONI BIBLIOTECHE SCUOLA DELL INFANZIA DI ROVELETO Via Liberazione, 4 Roveleto di Cadeo (PC) 0523 509796 INGRESSO dalle ore 8 alle ore 9 USCITA

Dettagli

Scuola secondaria di 1 grado (SEDE CENTRALE)

Scuola secondaria di 1 grado (SEDE CENTRALE) 4. IL NOSTRO ISTITUTO L Istituto Comprensivo Giovanni XXIII nasce nell anno scolastico 2012/13 dall unione della Scuola secondaria di 1 grado Giovanni XXIII con le scuole dell Infanzia e della Primaria

Dettagli

PLESSI ORARI SERVIZI DOTAZIONI BIBLIOTECHE

PLESSI ORARI SERVIZI DOTAZIONI BIBLIOTECHE 3_DESCRIZIONE SCUOLE DI CADEO PLESSI ORARI SERVIZI DOTAZIONI BIBLIOTECHE SCUOLA DELL INFANZIA DI ROVELETO Via Liberazione, 4 0523 509796 INGRESSO dalle ore 8 alle ore 9 USCITA La scuola prevede tre fasce

Dettagli

Ha accolto negli anni ottanta le classi della scuola media che erano ospitate, dal loro nascere, presso l'oratorio "San Giovanni Bosco".

Ha accolto negli anni ottanta le classi della scuola media che erano ospitate, dal loro nascere, presso l'oratorio San Giovanni Bosco. SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO - CREMENO La sede centrale, dell Istituto Comprensivo Statale San Giovanni Bosco, che ospita la Scuola Secondaria di Primo grado, si trova vicino a una pineta in una zona

Dettagli

Laboratori e strutture didattiche dell Istituto Geometri

Laboratori e strutture didattiche dell Istituto Geometri Laboratori e strutture didattiche dell Istituto Geometri Risorse materiali: 1) Laboratorio di Costruzioni, allestito in apposito edificio esterno al corpo principale (ampio m2 120) dotato di macchine informatizzate

Dettagli

siamo felici di potervi salutare dopo le vacanze estive nel nuovo anno scolastico 2013/14 presso la Scuola Germanica Roma.

siamo felici di potervi salutare dopo le vacanze estive nel nuovo anno scolastico 2013/14 presso la Scuola Germanica Roma. Roma, settembre 2013 Cari genitori, cari membri, siamo felici di potervi salutare dopo le vacanze estive nel nuovo anno scolastico 2013/14 presso la Scuola Germanica Roma. Le calde giornate della chiusura

Dettagli

Informazione e Formazione. Regolamento sull uso e conservazione dei

Informazione e Formazione. Regolamento sull uso e conservazione dei Regolamento sull uso e conservazione dei prodotti di pulizia Il presente Regolamento si prefigge di fornire utili indicazioni ai collaboratori scolastici: sulla prevenzione contro il rischio chimico derivante

Dettagli

MODALITA DI PULIZIA E SANIFICAZIONE DEGLI AMBIENTI E DEGLI ARREDI SCOLASTICI

MODALITA DI PULIZIA E SANIFICAZIONE DEGLI AMBIENTI E DEGLI ARREDI SCOLASTICI Data 30-11-2009 Rev. N. 01 Pagina 1 di 5 MODALITA DI PULIZIA E SANIFICAZIONE DEGLI AMBIENTI E DEGLI ARREDI SCOLASTICI Ddl RSPP RLS INDICE ISTITUTO MAGISTRALE STATALE LEONARDO DA VINCI Data 30-11-2009 Rev.

Dettagli

Rilievo condizioni di pulizia

Rilievo condizioni di pulizia SCHEDA DI VALUTAZIONE AULA DIDATTICA DATA:... UNITA :... banchi sedie arredi vari lavagna armadi scaffalature tende........ UFFICIO UNITA :... banchi sedie arredi vari lavagna armadi scaffalature tende

Dettagli

NORME GENERALI DI COMPORTAMENTO

NORME GENERALI DI COMPORTAMENTO NORME GENERALI DI COMPORTAMENTO Il comportamento corretto e prudente di ognuno è il miglior modo di prevenzione contro ogni genere di infortunio - Non correre nei corridoi, scale, laboratori, ecc. - Non

Dettagli

Oggetto: organizzazione chiusura anno scolastico 2013/14 ed Esami di Stato

Oggetto: organizzazione chiusura anno scolastico 2013/14 ed Esami di Stato Carate Brianza, 21/05/2014 Circ. interna n.443 Al PERSONALE ATA Oggetto: organizzazione chiusura anno scolastico 2013/14 ed Esami di Stato La presente circolare ha lo scopo di portare a conoscenza di tutto

Dettagli

Capitolo 5 AULE DIDATTICHE, UFFICI ED AMBIENTI DIVERSI

Capitolo 5 AULE DIDATTICHE, UFFICI ED AMBIENTI DIVERSI Capitolo 5 AULE DIDATTICHE, UFFICI ED AMBIENTI DIVERSI 5.1. Ambienti didattici 5.2. Aree per attività fisiche 5.3. Laboratori 5.4. Uffici Capitolo 5 - Rev. 02 26/09/2014 - pag. 1 di 5 5.1. AMBIENTI DIDATTICI

Dettagli

che NON HANNO SUPERATO LA VALUTAZIONE DI FATTIBILITÀ

che NON HANNO SUPERATO LA VALUTAZIONE DI FATTIBILITÀ AUTORITÀ PER LA PARTECIPAZIONE DELLA TOSCANA Progetto SCUOLA di PARTECIPAZIONE Azioni Bilancio Partecipativo emerse in occasione del WORLD CAFÉ del 2 gennaio 203 che NON HANNO SUPERATO LA VALUTAZIONE DI

Dettagli

PIANO OFFERTA FORMATIVA A.S. 2015/2016

PIANO OFFERTA FORMATIVA A.S. 2015/2016 ISTITUTO COMPRENSIVO di ROCCAPIEMONTE Via Pigno 84086 Roccapiemonte (SA) e Fax 081-931587-Codice Fiscale: 94065920657 e-mail: saic8bd00x@istruzione.it Sito Web: www.istitutocomprensivoroccapiemonte.gov.it

Dettagli

AREE AD INTERVENTO GARE NAZIONALI

AREE AD INTERVENTO GARE NAZIONALI Allegato F Gara tipo B Monza, agosto 2014 Gare Nazionali di medio livello AREE AD INTERVENTO GARE NAZIONALI ELENCO ZONE DI INTERVENTO gara tipo B 1. TRIBUNA D ONORE 2. CENTRO MEDICO 3. TENDA VERIFICHE

Dettagli

Organizzazione del laboratorio:

Organizzazione del laboratorio: PROGETTI DI SERVIZIO CIVILE PROVINCIALE UN ANNO PER ES.SER.CI. Denominazione Ente: ISTITUTO COMPRENSIVO TRENTO 5 Piazza Raffaello Sanzio 2 38122 Trento tel. 0461/233896 SEDE DI ATTUAZIONE DEL PROGETTO:

Dettagli

PRESENTAZIONE DELLA SCUOLA DELL INFANZIA

PRESENTAZIONE DELLA SCUOLA DELL INFANZIA PRESENTAZIONE DELLA SCUOLA DELL INFANZIA FINALITA La scuola dell infanzia promuove l educazione armonica e integrale dei bambini da 3 a 6 anni ( REGOLAMENTO Titolo I art.2- art.4), proponendosi come ambiente

Dettagli

La nostra scuola: ieri e oggi

La nostra scuola: ieri e oggi Istituto Comprensivo Arbe-Zara Scuola Fabbri V.le Zara 96 Milano Dirigente Dott.GabrieleMarognoli La nostra scuola: ieri e oggi Esperienza didattica di ricerca storica e scientifica svolta da tutte le

Dettagli

Anno scolastico 2013-2014 PROGETTO

Anno scolastico 2013-2014 PROGETTO SCUOLA PRIMARIA DI FOEN Anno scolastico 2013-2014 PROGETTO SCUOLA PRIMARIA DI FOEN Denominazione scuola Scuola Primaria Gino Allegri Foen di Feltre Anno scolastico di attuazione del progetto Anno scolastico

Dettagli

COMUNE DI CISLIANO Provincia di Milano

COMUNE DI CISLIANO Provincia di Milano COMUNE DI CISLIANO Provincia di Milano SERVIZIO DI PULIZIA IMMOBILI COMUNALI ALLEGATO C SCHEDE IMMOBILI 1 1 2 Piano RESP. UFFICIO TECNICO Marmette m 2 11,76 Infissi Porte tamburate m 2 3,2 Superfici vetrate

Dettagli

SCUOLA SICURA RAPPORTO SUI DATI RACCOLTI NELL INDAGINE SULLA SICUREZZA DEGLI EDIFICI SCOLASTICI anno scolastico 2001-2002

SCUOLA SICURA RAPPORTO SUI DATI RACCOLTI NELL INDAGINE SULLA SICUREZZA DEGLI EDIFICI SCOLASTICI anno scolastico 2001-2002 Scuola di cittadinanza attiva SCUOLA SICURA RAPPORTO SUI DATI RACCOLTI NELL INDAGINE SULLA SICUREZZA DEGLI EDIFICI SCOLASTICI anno scolastico 2001-2002 settembre 2002 1 PREMESSA Poiché il tema della sicurezza

Dettagli

Le Scuole si presentano SCUOLA PRIMARIA LAZZARO SPALLANZANI

Le Scuole si presentano SCUOLA PRIMARIA LAZZARO SPALLANZANI Le Scuole si presentano SCUOLA PRIMARIA LAZZARO SPALLANZANI V.le della Rocca,8 - Scandiano (RE) - Tel.fax 0522-857593 E-mail: reee06200b@istruzione.it 71 La Scuola Primaria L. Spallanzani si trova vicino

Dettagli

PARTE TERZA Strutture e aree attrezzate. Biblioteca

PARTE TERZA Strutture e aree attrezzate. Biblioteca PARTE TERZA Strutture e aree attrezzate Biblioteca La Biblioteca d Istituto è dotata di un consistente patrimonio librario (circa 13.000 volumi), incrementato annualmente, secondo le esigenze didattiche

Dettagli

LINEE GUIDA SCUOLA DELL INFANZIA, SCUOLA PRIMARIA, SCUOLA SECONDARIA DI I GRADO

LINEE GUIDA SCUOLA DELL INFANZIA, SCUOLA PRIMARIA, SCUOLA SECONDARIA DI I GRADO LINEE GUIDA SCUOLA DELL INFANZIA, SCUOLA PRIMARIA, SCUOLA SECONDARIA DI I GRADO Classi coinvolte - Gruppo 4/5 anni Scuola dell Infanzia; IVA/IVC Scuola Primaria; IA/IC/IIA Scuola Sec.I Grado N.totale ragazzi

Dettagli

LA SCUOLA E LE PERSONE

LA SCUOLA E LE PERSONE LA SCUOLA E LE PERSONE SEZIONE ETA MASCHI FEMMINE TOTALE PERSONALE A 5/6 18 14 32 gialla B blu C rossa grandi 4/5 medi 3/4 11 12 23 9 15 24 DOCENTE: 7 Insegnanti su posto comune, 1 Insegnante di religione

Dettagli

PROGETTO CONTINUITÀ SCUOLA DELL INFANZIA G. PASCOLI - SCUOLA PRIMARIA L. DA VINCI

PROGETTO CONTINUITÀ SCUOLA DELL INFANZIA G. PASCOLI - SCUOLA PRIMARIA L. DA VINCI PROGETTO CONTINUITÀ SCUOLA DELL INFANZIA G. PASCOLI - SCUOLA PRIMARIA L. DA VINCI INSEGNANTI DELLA SEZIONE 5 ANNI G. PASCOLI INSEGNANTI DELLE CLASSI 1ª E 5ª DELLA SCUOLA PRIMARIA L. DA VINCI ANNO SCOLASTICO

Dettagli

1934: Amerigo Belloni: La nuova sede del liceo ginnasio Giuseppe Parini da Milano - Rivista mensile del Comune, febbraio 1934, pagg.

1934: Amerigo Belloni: La nuova sede del liceo ginnasio Giuseppe Parini da Milano - Rivista mensile del Comune, febbraio 1934, pagg. http://emeroteca.braidense.it/ 1934: Amerigo Belloni: La nuova sede del liceo ginnasio Giuseppe Parini da Milano - Rivista mensile del Comune, febbraio 1934, pagg. 63-66 Elaborazione digitale e trascrizione

Dettagli

-SCHEDE SCUOLE -STRUTTURE EDILIZIE

-SCHEDE SCUOLE -STRUTTURE EDILIZIE Allegato 1 al POF Istituto Comprensivo N.Tommaseo di Conselve a.scol. 2012-13 -SCHEDE SCUOLE -STRUTTURE EDILIZIE CONSELVE SCUOLA DELL INFANZIA STATALE GIRASOLE Via L.Traverso, 3 e 2 (sez.staccata -ala

Dettagli

STIMA PER LE OPERE DI ADEGUAMENTO 45.000,00

STIMA PER LE OPERE DI ADEGUAMENTO 45.000,00 SP1-2/1 Abb. barriere architettoniche installazione montascale 5.000,00 realizzazione bagni disabili al p. terra e p. primo 10.000,00 Altro trasformazione e attrezzatura di palestra per le attività 20.000,00

Dettagli

Organizzazione del plesso

Organizzazione del plesso Istituto Comprensivo statale di Malo Scuola Primaria E. De Amicis Case di Malo Organizzazione del plesso Anno scolastico 2014/2015 PROGRAMMAZIONE ORGANIZZATIVA DI PLESSO CASE DI MALO A.S. 2014/2015 1.

Dettagli

Parte IV Area personale ATA

Parte IV Area personale ATA Sommario PARTE IV AREA PERSONALE ATA... 1 Art. 29 Norme di comportamento comuni a tutto il Personale A.T.A.... 1 Art. 30 - Norme di comportamento specifiche del Personale amministrativo agli sportelli

Dettagli

5.1. OBIETTIVI EDUCATIVI GENERALI

5.1. OBIETTIVI EDUCATIVI GENERALI PARTE SECONDA 5. LA SCUOLA PRIMARIA DELL'ISTITUTO 5.1. OBIETTIVI EDUCATIVI GENERALI La scuola Primaria promuove il benessere dei bambini e si impegna ad educarli tenendo conto delle diverse dimensioni

Dettagli

ISTITUTO PROFESSIONALE STATALE CIRO POLLINI - MORTARA La sicurezza nella scuola

ISTITUTO PROFESSIONALE STATALE CIRO POLLINI - MORTARA La sicurezza nella scuola ISTITUTO PROFESSIONALE STATALE CIRO POLLINI - MORTARA La sicurezza nella scuola Opuscolo informativo per gli studenti Strumento d informazione ai sensi del D. Lgs. 81/2008. L utente è tenuto a conoscerne

Dettagli

UNITÀ APPRENDIMENTO Scuola Primaria di Bellano / classi 4ª A 4ª B a.s. 2014/15

UNITÀ APPRENDIMENTO Scuola Primaria di Bellano / classi 4ª A 4ª B a.s. 2014/15 OBIETTIVI GENERALI APPROFONDIRE LA CONOSCENZA DELLE PRINCIPALI NORME DI ALIMENTAZIONE, IGIENE E SICUREZZA PERSONALE - Conoscere le modalità d uso d attrezzi, strumenti e ambienti in cui si vive e le norme

Dettagli

Capitolo 3 EDIFICIO ED IMPIANTI TECNOLOGICI

Capitolo 3 EDIFICIO ED IMPIANTI TECNOLOGICI Capitolo 3 EDIFICIO ED IMPIANTI TECNOLOGICI 3.1. Descrizione dell edificio 3.2. Descrizione delle vie di esodo 3.3. Impianto elettrico 3.3.1. Impianto di illuminazione 3.3.2. Impianto di illuminazione

Dettagli

Università a Lodz, Polonia ISTRUZIONE 3 ISTRUZIONE 3 UNIVERSITA A LODZ, POLONIA. Progetto finanziato dalla DG Lavoro e Affari Sociali 2004-2006 43

Università a Lodz, Polonia ISTRUZIONE 3 ISTRUZIONE 3 UNIVERSITA A LODZ, POLONIA. Progetto finanziato dalla DG Lavoro e Affari Sociali 2004-2006 43 ISTRUZIONE 3 UNIVERSITA A LODZ, POLONIA Progetto finanziato dalla DG Lavoro e Affari Sociali 2004-2006 43 ISTRUZIONE 3 Università a Lodz, Polonia 1. DESCRIZIONE DELL'EDIFICIO Tipologia Nome Edificio multifunzionale

Dettagli

LE NOSTRE SCUOLE. Scuola dell Infanzia di Via Vallicula Via Vallicula n. 11 tel. 040 417393

LE NOSTRE SCUOLE. Scuola dell Infanzia di Via Vallicula Via Vallicula n. 11 tel. 040 417393 LE NOSTRE SCUOLE Scuola dell Infanzia di Via Vallicula Via Vallicula n. 11 tel. 040 417393 Organizzazione: la scuola è situata nel rione di Barcola ed è formata da due sezioni, composte ciascuna da bambini

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO "TORRI DI QUARTESOLO SCUOLA PRIMARIA STATALE "CAP. P. LORENZI" DI MAROLA PROGRAMMAZIONE ANNUALE DI PLESSO

ISTITUTO COMPRENSIVO TORRI DI QUARTESOLO SCUOLA PRIMARIA STATALE CAP. P. LORENZI DI MAROLA PROGRAMMAZIONE ANNUALE DI PLESSO ISTITUTO COMPRENSIVO "TORRI DI QUARTESOLO SCUOLA PRIMARIA STATALE "CAP. P. LORENZI" DI MAROLA PROGRAMMAZIONE ANNUALE DI PLESSO Anno Scolastico 2013-2014 ISTITUTO COMPRENSIVO "TORRI DI QUARTESOLO" SCUOLA

Dettagli

Il contributo volontario delle famiglie

Il contributo volontario delle famiglie Il contributo volontario delle famiglie Il contributo delle famiglie sostiene l offerta formativa dell istituto. Si descrive l offerta formativa della scuola e come sono stati usati i contributi dello

Dettagli

ispiratiricercaprogetta ricercaprogettaispirati progettaispiratiricercaispi ratiricercaprogetta progettaispiratiricercaispi ratiricercaprogetta

ispiratiricercaprogetta ricercaprogettaispirati progettaispiratiricercaispi ratiricercaprogetta progettaispiratiricercaispi ratiricercaprogetta ispiratiricercaprogetta ratiricercaprogetta ratiricercaprogetta ratiricercaprogetta ratiricercaprogetta ratiricercaprogetta MOD MY [ORDINARY] DESIGN Signor Müller 6900 Lugano Svizzera STATO DI FATTO

Dettagli

Grotte Santo Stefano Celleno Vitorchiano Graffignano Sipicciano. Sezioni n 3 Sezioni n 2 Sezioni n 6 Sezioni n 1 Sezioni n 2

Grotte Santo Stefano Celleno Vitorchiano Graffignano Sipicciano. Sezioni n 3 Sezioni n 2 Sezioni n 6 Sezioni n 1 Sezioni n 2 INFANZIA Grotte Santo Stefano Celleno Vitorchiano Graffignano Sipicciano Sezioni n 3 Sezioni n 2 Sezioni n 6 Sezioni n 1 Sezioni n 2 Alunni n 80 Alunni n 50 Alunni n 155 Alunni n 24 Alunni n 34 di cui

Dettagli

PIANO DI LAVORO INDIVIDUALE

PIANO DI LAVORO INDIVIDUALE PIANO DI LAVORO INDIVIDUALE Anno scolastico: 2015/2016 Prof. /ssa ROZZA MORENA Disciplina: SCIENZE MOTORIE E SPORTIVE Classe: 1ª F 1 Livelli di partenza rilevati Livello numero alunni A ottimo 7 B- Discreto

Dettagli

Aula Digitale per Tutti

Aula Digitale per Tutti Premessa Progetto Aula digitale per tutti Il progetto si inserisce nella fase attuale di introduzione delle Lavagne Interattive Multimediali nelle scuole. Con la sua attuazione intende promuovere interventi

Dettagli

I S T I T U T O D I S T R U Z I O N E S U P E R I O R E G. F O R T U N A T O L. I. M.

I S T I T U T O D I S T R U Z I O N E S U P E R I O R E G. F O R T U N A T O L. I. M. I S T I T U T O D I S T R U Z I O N E S U P E R I O R E G. F O R T U N A T O L. I. M. Lavagna Interattiva Multimediale ovvero essere autonomi nella scuola dell autonomia 1^ PARTE Cos'è una LIM E' un dispositivo

Dettagli

RELAZIONE RELATIVA AI SOPRALLUOGHI ESEGUITI SULLE SCUOLE PER LA VERIFICA DELLE CONDIZIONI DI SICUREZZA

RELAZIONE RELATIVA AI SOPRALLUOGHI ESEGUITI SULLE SCUOLE PER LA VERIFICA DELLE CONDIZIONI DI SICUREZZA ISTITUTO COMPRENSIVO DI PREGANZIOL SCUOLA DELL INFANZIA, SCUOLA PRIMARIA E SCUOLA SECONDARIA DI I GRADO VIA A. MANZONI, 1 PREGANZIOL (TV) RELAZIONE RELATIVA AI SOPRALLUOGHI ESEGUITI SULLE SCUOLE PER LA

Dettagli

Laboratorio Linguistico multimediale

Laboratorio Linguistico multimediale Laboratorio Linguistico multimediale CARATTERISTICHE INNOVATIVE Il Laboratorio linguistico multimediale Intralab si contraddistingue per le seguenti caratteristiche: Si presenta come un laboratorio informatico,

Dettagli

DIRIGENTE SCOLASTICO DOTT. SSA PROF.SSA MARIA TERESA STATILE

DIRIGENTE SCOLASTICO DOTT. SSA PROF.SSA MARIA TERESA STATILE ORGANIGRAMMA DIRIGENTE SCOLASTICO DOTT. SSA PROF.SSA MARIA TERESA STATILE STAFF DI DIREZIONE Prof.ssa Anna Rochira (docente vicaria) Prof. Rosaria Conte (docente secondo collaboratore) Funzioni Strumentali:Proff.

Dettagli

Aggiornamento RSPP Scuola LA GESTIONE DELLE ATTREZZATURE DELLA PALESTRA

Aggiornamento RSPP Scuola LA GESTIONE DELLE ATTREZZATURE DELLA PALESTRA DIPARTIMENTO SANITA PUBBLICA REGGIO EMILIA SERVIZIO PREVENZIONE E SICUREZZA AMBIENTI DI LAVORO Aggiornamento RSPP Scuola LA GESTIONE DELLE ATTREZZATURE DELLA PALESTRA TdP Lia Gallinari - Ing. Daniela Malvolti

Dettagli

r.berardi ELEMENTI DI ANALISI DEGLI AMBIENTI ABITATIVI

r.berardi ELEMENTI DI ANALISI DEGLI AMBIENTI ABITATIVI r.berardi ELEMENTI DI ANALISI DEGLI AMBIENTI ABITATIVI ANALISI AMBIENTI ABITATIVI Indici dell edilizia Pag. 1 Schizzo di ambiente Pag. 11 scolastica abitativo Simbologia edilizia Pag.. 2 Analisi spazi

Dettagli

Progetto di sviluppo delle residenze dell Università di Milano-Bicocca. Milano - Monza - Cinisello Balsamo

Progetto di sviluppo delle residenze dell Università di Milano-Bicocca. Milano - Monza - Cinisello Balsamo Progetto di sviluppo delle residenze dell Università di Milano-Bicocca Milano - Monza - Cinisello Balsamo Residenza Universitaria denominata U10.2 Piazza dell Ateneo Nuovo, 2 Milano Superficie totale Alloggi

Dettagli

LISTA AUTOCONTROLLO APERTURA EDIFICIO

LISTA AUTOCONTROLLO APERTURA EDIFICIO LISTA AUTOCONTROLLO APERTURA EDIFICIO APERTURA CANCELLO APERTURA EDIFICIO ISPEZIONE EDIFICIO FINE ATTIVITA SCOLASTICA ACCENSIONE LUCI REGISTRAZIONE ENTRATA DIPENDENTE DIVISA CARTELLINO CHIUSURA PORTE/FINESTRE

Dettagli

1) E previsto un trasferimento adattato per il trasporto dei clienti con mobilità ridotta? SI NO A richiesta a

1) E previsto un trasferimento adattato per il trasporto dei clienti con mobilità ridotta? SI NO A richiesta a NOME STRUTTURA Hotel Domina Cassia LOCALITA Roma TELEFONO 0039 063035931 E-MAIL romacassia@domina.it DATA 11/02/2006 RESPONSABILE STRUTTURA SITO WEB www.dominaromacassia.com RILEVATORE Passetto L. LA STRUTTURA

Dettagli

La scuola d infanzia statale Villaggio Ina si presenta.

La scuola d infanzia statale Villaggio Ina si presenta. La scuola d infanzia statale Villaggio Ina si presenta. La scuola d infanzia statale Villaggio Ina fa parte dell Istituto Comprensivo di Pontelagoscuro.. E situata nel quartiere di Barco, nello stesso

Dettagli

Scuola primaria classe.. Referente DSA o coordinatore di classe

Scuola primaria classe.. Referente DSA o coordinatore di classe Istituzione scolastica. Modello di PIANO DIDATTICO PERSONALIZZATO Anno Scolastico Scuola primaria classe.. Referente DSA o coordinatore di classe 1.DATI RELATIVI ALL ALUNNO Cognome e nome Data e luogo

Dettagli

Luoghi di lavoro Art. 62 D. Lgs n. 81/08

Luoghi di lavoro Art. 62 D. Lgs n. 81/08 1 Luoghi di lavoro Art. 62 D. Lgs n. 81/08 DEFINIZIONE Luoghi destinati a ospitare posti di lavoro, ubicati all interno dell azienda o dell unità produttiva, nonché ogni altro luogo di pertinenza dell'azienda

Dettagli

PROGETTO ACCOGLIENZA: programma delle attività

PROGETTO ACCOGLIENZA: programma delle attività CIRCOLARE n. 7 CREMA, 10.09.2015 Modalità di Pubblicazione: - Albo elettronico - Albo cartaceo Destinatari: A TUTTI I DOCENTI DELLE CLASSI PRIME ALLE FAMIGLIE DEGLI STUDENTI DELLE CLASSI PRIME PROGETTO

Dettagli

PIANO DI EVACUAZIONE MODALITA DI GESTIONE DELLE EMERGENZE

PIANO DI EVACUAZIONE MODALITA DI GESTIONE DELLE EMERGENZE PIANO DI EVACUAZIONE MODALITA DI GESTIONE DELLE EMERGENZE 2012/ 2013 Il piano di evacuazione nasce dalla necessità di gestire le emergenze che possono insorgere durante l orario di lezione. Le emergenze

Dettagli

CLASSI 1 2 A/B SCUOLA C. COLLODI A. S. 2006/2007-2007/2008 Insegnante Berselli Anna

CLASSI 1 2 A/B SCUOLA C. COLLODI A. S. 2006/2007-2007/2008 Insegnante Berselli Anna CLASSI 1 2 A/B SCUOLA C. COLLODI A. S. 2006/2007-2007/2008 Insegnante Berselli Anna MI PRESENTO SONO QUEST ANNO HO INIZIATO LA SCUOLA ELEMENTARE. FREQUENTO LA CLASSE 1 A/B DELLA SCUOLA PRIMARIA ELEMENTARE

Dettagli

Conto del consegnatario ANNO 2012

Conto del consegnatario ANNO 2012 Pag. 1 H00001 UNITA' CENTRALE COMPUTER E 1 1 H00002 VIDEO PER COMPUTER E 1 1 H00003 TASTIERA PER COMPUTER E 1 1 H00004 CASSE ACUSTICHE PER PERSONAL COMPUTER E 1 1 H00005 STAMPANTE PER COMPUTER E 1 1 H00006

Dettagli

PROGETTO DEFINITIVO-ESECUTIVO

PROGETTO DEFINITIVO-ESECUTIVO SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO ELVIRA E AMALIA PICCOLI DI CIVIDALE DEL FRIULI (UD) PROGETTO DEFINITIVO-ESECUTIVO RILIEVO FOTOGRAFICO Oggetto Committente RUP Intervento di miglioramento e messa in sicurezza,

Dettagli

PIANO DI EMERGENZA E DI EVACUAZIONE Scuola primaria G.Leopardi Via Crivelli a.s. 2012/13

PIANO DI EMERGENZA E DI EVACUAZIONE Scuola primaria G.Leopardi Via Crivelli a.s. 2012/13 PIANO DI EMERGENZA E DI EVACUAZIONE Scuola primaria G.Leopardi Via Crivelli a.s. 2012/13 IL REFERENTE DEL S.P.P. Corato Patrizia Assegnazione incarichi per emergenza Emanazione ordine di evacuazione e

Dettagli

1992 DM 26/08/92 Norme di prevenzione incendi per l edilizia scolastica Legge 11/01/96 n. 23 Norme per l edilizia scolastica

1992 DM 26/08/92 Norme di prevenzione incendi per l edilizia scolastica Legge 11/01/96 n. 23 Norme per l edilizia scolastica 1. Premessa La presente relazione è parte integrante del progetto preliminare dei Lavori di adeguamento per la divisione del plesso scolastico di via Segni in due parti: scuola per l'infanzia al piano

Dettagli

SCUOLA PRIMARIA OTON ŽUPANČIČ

SCUOLA PRIMARIA OTON ŽUPANČIČ SCUOLA PRIMARIA OTON ŽUPANČIČ DOVE SIAMO Scuola primaria»oton Župančič«Via Caravaggio, 4 Trieste 040 567459 oszupancic@libero.it 1 CALLENDARIO SCOLASTICO Inizio delle lezioni: 9 settembre 2015 Termine

Dettagli

Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Istituto d Istruzione Superiore Statale "Giuseppe Parini"

Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Istituto d Istruzione Superiore Statale Giuseppe Parini Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Istituto d Istruzione Superiore Statale "Giuseppe Parini" Sede : Via Badoni, 2-23900 LECCO - Tel. (0341) 362430 / 362460 -Fax (0341) 365101 Cod.fisc.

Dettagli

TITOLO VII : REGOLAMENTO DEI LABORATORI DI INFORMATICA

TITOLO VII : REGOLAMENTO DEI LABORATORI DI INFORMATICA TITOLO VI : REGOLAMENTO DELLA BIBLIOTECA Art.71 (Norme generali).la biblioteca è luogo finalizzato alla consultazione e al prestito dei testi, all uso didattico con sussidi multimediali e di rete, allo

Dettagli

A cura del Prof. Pasquale Vastola. Iscrizione alla piattaforma virtuale MOODLE FASE 1. 1) Accedere al seguente indirizzo internet :

A cura del Prof. Pasquale Vastola. Iscrizione alla piattaforma virtuale MOODLE FASE 1. 1) Accedere al seguente indirizzo internet : Iscrizione alla piattaforma virtuale MOODLE FASE 1 1) Accedere al seguente indirizzo internet : 2) Cliccare in alto a destra ( Login ) della pagina visualizzata come di seguito riportato 3) Cliccando su

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO 18 BOLOGNA. SCUOLA SECONDARIA 1 grado F. DE ANDRÉ. Piano di emergenza Anno scolastico 2015 / 2016

ISTITUTO COMPRENSIVO 18 BOLOGNA. SCUOLA SECONDARIA 1 grado F. DE ANDRÉ. Piano di emergenza Anno scolastico 2015 / 2016 ISTITUTO COMPRENSIVO 18 BOLOGNA SCUOLA SECONDARIA 1 grado F. DE ANDRÉ Prot. 4409 del 17 settembre 2015 Piano di emergenza Anno scolastico 2015 / 2016 Per assicurare lo svolgimento dell abbandono dell edificio

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO DON ANGELI REGOLAMENTO LABORATORIO INFORMATICO SECONDARIA MICHELANGELO Parte prima Accesso al laboratorio 1.

ISTITUTO COMPRENSIVO DON ANGELI REGOLAMENTO LABORATORIO INFORMATICO SECONDARIA MICHELANGELO Parte prima Accesso al laboratorio 1. ISTITUTO COMPRENSIVO DON ANGELI REGOLAMENTO LABORATORIO INFORMATICO SECONDARIA MICHELANGELO Parte prima Accesso al laboratorio 1. L accesso al laboratorio e l uso delle attrezzature multimediali è riservato

Dettagli

Regolamento interno recante disposizioni sulle modalita di svolgimento delle operazioni di pulizia

Regolamento interno recante disposizioni sulle modalita di svolgimento delle operazioni di pulizia Istituto di Istruzione Superiore Morcone Piazza Manente 82026 Morcone (BN) - Tel. 0824956423 - Fax 0824955688 C.F. 92029100622 - Codice Meccanografico bnis01200c - e-mail bnis01200c@ istruzione.it Sez.

Dettagli

L IMPEGNO DELLA PROVINCIA PER LE SCUOLE SUPERIORI

L IMPEGNO DELLA PROVINCIA PER LE SCUOLE SUPERIORI Assessorato Infrastrutture, Mobilità sostenibile, Patrimonio ed Edilizia Assessorato Scuola, Università, Ricerca e Formazione professionale L IMPEGNO DELLA PROVINCIA PER LE SCUOLE SUPERIORI Interventi,

Dettagli

AREA EDILIZIA SERVIZIO EDILIZIA SCOLASTICA 1

AREA EDILIZIA SERVIZIO EDILIZIA SCOLASTICA 1 HCA_Testalin_DOC.rev00.doc AREA EDILIZIA SERVIZIO EDILIZIA SCOLASTICA 1 PALESTRE I.T.A. DALMASSO Via Claviere n. 10 - Pianezza Interventi di adeguamento funzionale e messa a norma finalizzati allo sviluppo

Dettagli

ANNO SCOLASTICO 2014/2015

ANNO SCOLASTICO 2014/2015 ANNO SCOLASTICO 2014/2015 SCUOLA PRIMARIA E. DE AMICIS VIA GRAMSCI, 4 MASSA FISCAGLIA (FE) PIANO DI EMERGENZA ALUNNI E PERSONALE RELATIVAMENTE ALL'ANNO SCOLASTICO 2014/2015 Classi: 2a 3a 4a 5a Alunni:

Dettagli

DOCUMENTO DI VALUTAZIONE DEI RISCHI Realizzato secondo le procedure standardizzate ai sensi degli artt. 17, 28, 29 del D.Lgs. 81/08 e s.m.i.

DOCUMENTO DI VALUTAZIONE DEI RISCHI Realizzato secondo le procedure standardizzate ai sensi degli artt. 17, 28, 29 del D.Lgs. 81/08 e s.m.i. Viene presentato un Esempio di Realizzazione di Documento di Valutazione dei Rischi secondo le Procedure Standardizzate. Per maggiori informazioni sul nostro servizio a basso costo vi invitiamo a contattarci:

Dettagli

Progetto Lingue 2000

Progetto Lingue 2000 MINISTERO DELL'ISTRUZIONE DELL'UNIVERSITÀ E DELLA RICERCA Ufficio Scolastico Regionale Progetto Lingue 2000 Monitoraggio Locale Scheda Dirigente / Docente Referente Lingue 2000 1 DATI ANAGRAFICI DELL ISTITUZIONE

Dettagli

OGGETTO: Adempimenti previsti dal D.Lgs. n. 81/2008 in materia di sicurezza e salute durante il lavoro.

OGGETTO: Adempimenti previsti dal D.Lgs. n. 81/2008 in materia di sicurezza e salute durante il lavoro. CIRCOLARE N 3 Prot. n.2882 del 05 settembre 2013 Al Sig.Sindaco del Comune di Dragoni OGGETTO: Adempimenti previsti dal D.Lgs. n. 81/2008 in materia di sicurezza e salute durante il lavoro. Il sottoscritto

Dettagli

ALLEGATO 1 SCHEDA DESCRITTIVA DEI BENI

ALLEGATO 1 SCHEDA DESCRITTIVA DEI BENI ALLEGATO 1 SCHEDA DESCRITTIVA DEI BENI 1. IMMOBILE IN VIA SANTA MARIA 50, PIANO TERRA 2. APPARTAMENTO IN VIA SANTA MARIA 50, PIANO PRIMO LATO SX 3. APPARTAMENTO IN VIA SANTA MARIA N. 50, PRIMO PIANO LATO

Dettagli

DOCUMENTO di VALUTAZIONE DEI RISCHI E MISURE DI PREVENZIONE E PROTEZIONE (D. L.gvo n. 81/2008 e D.Lgs.106/2009) ISIS Carducci -Dante SEDE DI VIA

DOCUMENTO di VALUTAZIONE DEI RISCHI E MISURE DI PREVENZIONE E PROTEZIONE (D. L.gvo n. 81/2008 e D.Lgs.106/2009) ISIS Carducci -Dante SEDE DI VIA Prot. n. 840/A20i DOCUMENTO di VALUTAZIONE DEI RISCHI E MISURE DI PREVENZIONE E PROTEZIONE (D. L.gvo n. 81/2008 e D.Lgs.106/2009) ISIS Carducci -Dante SEDE DI VIA VIA CORSI, 1- R.S.P.P. prof. Federico

Dettagli

PROVINCIA DI CREMONA c.f. 80002130195

PROVINCIA DI CREMONA c.f. 80002130195 PROVINCIA DI CREMONA c.f. 80002130195 UFFICIO TECNICO SETTORE DELL EDILIZIA Via Bella Rocca, 7-26100 CREMONA - tel. 4061 - fax n 0372/406474 e-mail: edilizia@provincia.cremona.it ITIS G. GALILEI CREMA.

Dettagli

LISTINO PREZZI. Banchi. codice Azienda. codice Intercent- ER. prezzo unitario IVA esclusa. quantità tre anni. ER produttrice definizione misure anni

LISTINO PREZZI. Banchi. codice Azienda. codice Intercent- ER. prezzo unitario IVA esclusa. quantità tre anni. ER produttrice definizione misure anni b1 1132 b2 1132 b3 1143 Banchi LISTINO PREZZI sottopiano 65x65x59h 150 sottopiano 65x65x64h 300 sottopiano 70x50x64h 450 b4 1132 banco monoposto con sottopiano 65x65x71h 60 b5 1132 sottopiano 65x65x71h

Dettagli

ISTITUTO PARITARIO SALESIANO MARIA MAZZARELLO

ISTITUTO PARITARIO SALESIANO MARIA MAZZARELLO ISTITUTO PARITARIO SALESIANO MARIA MAZZARELLO sede mezzi di trasporto Accessibilità studenti disabili presentazione scuola Via L. Vicuña, 1 20092 Cinisello Balsamo tel. 02 66070211 fax 02 66070203 segreteria@mazzarello.org

Dettagli

CARTA DEI SERVIZI DELL ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE VIA CIALDINI VIA GAGARIN 2-20036 MEDA (MILANO)

CARTA DEI SERVIZI DELL ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE VIA CIALDINI VIA GAGARIN 2-20036 MEDA (MILANO) ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE VIA CIALDINI di scuola dell infanzia, di scuola primaria, di scuola secondaria di primo grado Tel. 036272147 - Fax 0362333550 - E-mail: info@icviacialdini.it - Cod. fisc. 83010500151

Dettagli

SCUOLA PRIMARIA F. S. FINŽGAR

SCUOLA PRIMARIA F. S. FINŽGAR SCUOLA PRIMARIA F. S. FINŽGAR DOVE SIAMO Scuola primaria»fran Saleški Finžgar«Via del Cerreto,19 Barcola 040 43015 finzgar@libero.it 1 CALLENDARIO SCOLASTICO Inizio delle lezioni: 9 settembre 2015 Termine

Dettagli

La sicurezza. Informativa art. 36 TU 81/08 Lunedì 7 e mercoledì 9 settembre 2015

La sicurezza. Informativa art. 36 TU 81/08 Lunedì 7 e mercoledì 9 settembre 2015 La sicurezza Informativa art. 36 TU 81/08 Lunedì 7 e mercoledì 9 settembre 2015 La gestione delle situazioni di emergenza nella scuola, che possono nascere da un incendio, da un terremoto, o da altri pericoli

Dettagli

Scuola Secondaria I grado VITTORIA COLONNA a.s 2014/2015 PROGETTO ACCOGLIENZA PERCORSO DI ACCOGLIENZA CLASSI PRIME

Scuola Secondaria I grado VITTORIA COLONNA a.s 2014/2015 PROGETTO ACCOGLIENZA PERCORSO DI ACCOGLIENZA CLASSI PRIME Scuola Secondaria I grado VITTORIA COLONNA a.s 2014/2015 PROGETTO ACCOGLIENZA PERCORSO DI ACCOGLIENZA CLASSI PRIME Premessa Il progetto accoglienza è un momento fondamentale per l'inserimento dei nuovi

Dettagli

LISTINO AULE E SERVIZI

LISTINO AULE E SERVIZI Centro congressi LISTINO AULE E SERVIZI Piazzale Rodolfo Morandi, 2 20121 Milano tel. 02.77790304 fax 02.782485 email: fast@fast.mi.it (validità 31-12-2015) Le sale AULA MAGGIORE piano terra 238 posti

Dettagli

ALLEGATO H MISURE DI MIGLIORAMENTO

ALLEGATO H MISURE DI MIGLIORAMENTO Pagina 1 di 5 ALLEGATO H Il Datore di Lavoro Il R.S.P.P: visto l R.L.S. Prof.ssa Margherita Ventura Geom. Gabriele Sbaragli Ins. Nadia Capezzali Pagina 2 di 5 In via generale per tutti i plessi scolastici.

Dettagli

ANALISI DEL CICLO LAVORATIVO PER MANSIONI SPECIFICHE SCUOLE: ITIS MARCONI

ANALISI DEL CICLO LAVORATIVO PER MANSIONI SPECIFICHE SCUOLE: ITIS MARCONI ANALISI DEL CICLO LAVORATIVO PER MANSIONI SPECIFICHE SCUOLE: ITIS MARCONI Premessa L Attività aziendale dei lavoratori si concretizza in Cicli Lavorativi. Per Ciclo lavorativo si intende l insieme delle

Dettagli

REGOLAMENTO D USO AMBIENTI SCOLASTICI

REGOLAMENTO D USO AMBIENTI SCOLASTICI REGOLAMENTO D USO AMBIENTI SCOLASTICI IN TUTTI I LOCALI SCOLASTICI E obbligo per tutto il personale: attenersi e far attenere gli alunni alle disposizioni ai fini della prevenzione e protezione individuale

Dettagli

TEATRO TOR BELLA MONACA Via Bruno Cirino angolo via Duilio Cambellotti, 00133 Roma

TEATRO TOR BELLA MONACA Via Bruno Cirino angolo via Duilio Cambellotti, 00133 Roma TEATRO TOR BELLA MONACA Via Bruno Cirino angolo via Duilio Cambellotti, 00133 Roma SCHEDA TECNICA SALA GRANDE SPAZIO SCENICO sala grande Dimensioni palcoscenico larghezza boccascena 9,00 m. altezza del

Dettagli

Inquadramento territoriale 2 NOTE STORICHE 3 LO STATO DEI LUOGHI 5 INTERVENTI DI PROGETTO 6. Allegato 1 - DOCUMENTAZIONE FOTOGRAFICA

Inquadramento territoriale 2 NOTE STORICHE 3 LO STATO DEI LUOGHI 5 INTERVENTI DI PROGETTO 6. Allegato 1 - DOCUMENTAZIONE FOTOGRAFICA INDICE Inquadramento territoriale 2 NOTE STORICHE 3 LO STATO DEI LUOGHI 5 INTERVENTI DI PROGETTO 6 Allegato 1 - DOCUMENTAZIONE FOTOGRAFICA Inquadramento territoriale NOTE STORICHE Il monastero benedettino

Dettagli

Gita alla scoperta di un impianto di raccolta e smistamento Rifiuti

Gita alla scoperta di un impianto di raccolta e smistamento Rifiuti Gita alla scoperta di un impianto di raccolta e smistamento Rifiuti Consorzio Cerea S.p.a. in collaborazione con CEA Legambiente Verona Il 31 Marzo 2014, i bambini della scuola dell'infanzia "Agazzi" ed

Dettagli

IL FERMI SI FA IN 4, ANZI IN 5.

IL FERMI SI FA IN 4, ANZI IN 5. LICEO SCIENTIFICO STATALE ENRICO FERMI SEDE CENTRALE: VIA MAZZINI 176/2 BOLOGNA TEL.051 4298 511 - FAX 051/392318 SEDE ASSOCIATA VIA NAZIONALE TOSCANA 1 S.LAZZARO SAVENA Telefono: 051/470141 - Fax: 051/478966

Dettagli

INIZIATIVE RELATIVE ALLA DISLESSIA

INIZIATIVE RELATIVE ALLA DISLESSIA ISTITUTO COMPRENSIVO dott. NICOLA D APOLITO CAGNANO VARANO (FG) INIZIATIVE RELATIVE ALLA DISLESSIA TUTTI UGUALI TUTTI DIVERSI PIANO DIDATTICO PERSONALIZZATO SCUOLA PRIMARIA 1 ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE

Dettagli

COLLEGAMENTI CON I MEZZI PUBBLICI

COLLEGAMENTI CON I MEZZI PUBBLICI La scuola COLLEGAMENTI CON I MEZZI PUBBLICI Linee AMAT V.le del Fante: 615, 645, 837 Via Resuttana/S.Lorenzo: 628, 619 V.le Strasburgo: 544, 614, 644, 662, 667, 704 P.zza A. De Gasperi: 101, 106, 107,

Dettagli

MODALITA DI ACCESSO E DI UTILIZZAZIONE DEI LABORATORI DI INFORMATICA DELLA SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO E DELLA SCUOLA PRIMARIA

MODALITA DI ACCESSO E DI UTILIZZAZIONE DEI LABORATORI DI INFORMATICA DELLA SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO E DELLA SCUOLA PRIMARIA ISTITUTO COMPRENSIVO OLGA ROVERE DI RIGNANO FLAMINIO (RM) A.S. 2011-2012 MODALITA DI ACCESSO E DI UTILIZZAZIONE DEI LABORATORI DI INFORMATICA DELLA SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO E DELLA SCUOLA PRIMARIA

Dettagli

Allegato 2 descrizione fisica dei locali e delle loro caratteristiche di rischio per gli archivi ivi conservati

Allegato 2 descrizione fisica dei locali e delle loro caratteristiche di rischio per gli archivi ivi conservati Allegato 2 descrizione fisica dei locali e delle loro caratteristiche di rischio per gli archivi ivi conservati Nella scuola sono attive in totale n. 44 classi, per un totale di 1128 alunni. La scuola

Dettagli

PIANO DIDATTICO PERSONALIZZATO

PIANO DIDATTICO PERSONALIZZATO ALLEGATO 5 PIANO DIDATTICO PERSONALIZZATO Anno Scolastico Scuola secondaria. Indirizzo di studio.. Classe.. Sezione. Referente DSA o coordinatore di classe 1. DATI RELATIVI ALL ALUNNO Cognome e nome Data

Dettagli