19 ALTO BELICE CORLEONESE PA

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "19 ALTO BELICE CORLEONESE PA"

Transcript

1 PIT N TITOLO DEL PIT PROVINCIA 19 ALTO BELICE CORLEONESE PA IDEA FORZA Caratteristiche Tra natura e prodotti tipici, un grande parco per il turismo e il tempo libero, indica una possibilità suggestiva. L idea forza del PIT riguarda la realizzazione di un sistema di offerta integrata prodotti e sistema ospitale per la fruizione compatibile del territorio, in un ottica di integrazione amministrativa e di concertazione, favorendo le possibilità di crescita e di formazione di imprese di produzione legate alle tipicità locali e di servizi turistici. Il Progetto Integrato Territoriale promuove la realizzazione di azioni ed interventi, secondo una logica di integrazione, per infrastrutture, funzioni e servizi destinati a segmenti specifici della domanda di fruizione del territorio. Il Progetto interviene nel territorio per valorizzare e mettere a sistema risorse e beni disponibili, costituiti dal ricco patrimonio di aree di pregio naturalistico, dai siti archeologici e dalle emergenze monumentali, dall articolato sistema delle produzioni locali. Il PIT, pertanto, opera per valorizzare le risorse fisiche e umane del territorio. Obiettivi Migliorare la qualità ambientale attraverso il completamento dei servizi a rete, l adeguamento dei livelli di sicurezza fisica degli insediamenti residenziali, produttivi e infrastrutturali, il recupero di qualità dei sistemi naturali Valorizzare il patrimonio naturale, recuperare i beni monumentali, migliorare la qualità dell offerta di beni e servizi ambientali e culturali, entro un ottica di tutela e salvaguardia, aumentando il livello di fruizione, di integrazione con le comunità locali, di promozione delle attività connesse, anche realizzando un sistema di offerta turistica con servizi e attrezzature per lo sport e il tempo libero Promuovere le pari opportunità per l accesso al mercato del lavoro, favorire la formazione continua, aiutare la qualificazione e il rafforzamento del capitale umano al fine di realizzare nel contesto locale una forza lavoro qualificata, competente e adattabile, disponibile all innovazione Favorire la crescita di nuove realtà produttive, migliorare la struttura di filiera dei sistemi agricoli e agro-industriali, sostenere le attività orientate alla valorizzazione innovativa di risorse e prodotti tradizionali entro un quadro di promozione della competitività locale e di aumento di produzioni e consumi turistici Promuovere il territorio attraverso azioni relative alla diffusione della società dell informazione, al sostegno delle imprese locali rispetto a nuovi contesti e mercati, a migliorare la fiducia sociale, a sviluppare la cultura della legalità PIT19 Pagina 1

2 DATI PIT ALTOFONTE, BELMONTE MEZZAGNO, BISACQUINO, CAMPOFIORITO, CAMPOREALE, CEFALA DIANA, CHIUSA SCLAFANI, CONTESSA ENTELLINA, CORLEONE, GIULIANA, GODRANO, MARINEO, MEZZOJUSO, MONREALE, PALAZZO ADRIANO, PIANA DEGLI ALBANESI, PRIZZI, ROCCAMENA, SAN CIPIRELLO, SAN GIUSEPPE JATO, SANTA CRISTINA GELA, VILLAFRATI. Comuni Totale Abitanti Importo N interventi Asse ,00 33 Asse ,00 4 Asse ,00 7 Asse ,00 7 Asse 5 0,00 0 Asse ,00 1 totale generale ,00 52 MODELLO DI GESTIONE Il modello di attuazione e gestione proposto è il Consorzio. In attesa della costituzione del consorzio il PIT sarà gestito da un UFFICIO COMUNE del PIT, presso il comune di Piana degli Albanesi, capofila e rappresentante dei promotori del PIT. PIT19 Pagina 2

3 ELENCO INTERVENTI ASSE 1 Rif.scheda TITOLO INTERVENTO COMUNI DIPARTIMENTO MISURA Sottomisura IMPORTO ESSENZIALITA' 1/1 1/2 1/3 1/4 1/5 2/1 Progetto dei lavori di Comune di Campofiorito costruzione dell impianto di depurazione e dei collettori principali Progetto di realizzazione della Comune di Corleone rete fognante e dell impianto di depurazione nella Frazione Ficuzza Progetto di adeguamento ed Comune di Giuliana ampliamento dell impianto di depurazione nel Comune di Giuliana Progetto per l ampliamento Comuni di Villafrati e Cefalà Diana dell impianto di depurazione comunale e realizzazione della condotta di allacciamento e degli scarichi comunali di Cefalà Diana Lavori di realizzazione Comune di Roccamena dell impianto di depurazione e relativa rete fognaria principale Comune di Camporeale Interventi di protezione e consolidamento di tratti in frana della viabilità di accesso al casale arabo di Curbici (località Monte Pietroso) 1.04 b ,00 F 1.04 b ,00 F 1.04 b ,00 F 1.04 b ,00 F 1.04 b ,00 P ,00 F 2/2 Lavori di consolidamento della C.da Chiarello a valle del centro abitato - 1 intervento Comune di Contessa Entellina ,00 F 2/3 2/4 2/5 2/6 4/1 Consolidamento a valle della Comune di Mezzojuso piazza Umberto I (zona Fusci centro abitato) Intervento di protezione dei Comune di S. Giuseppe Jato sistemi di accesso all'area archeologica di Monte Jato Bonifica, restauro ambientale Comune di Altofonte e monumentale del Vallonaccio Recupero e fruibilità del Comune di Belmonte Mezzagno patrimonio ambientale del torrente e valle Landro Comune di Piana degli Albanesi fruizione del sito di importanza comunitaria (SIC) Lago di Piana degli Albanesi ,00 F ,00 F ,00 F ,00 F ,00 P1 PIT19 Pagina 3

4 ASSE 1 Rif.scheda TITOLO INTERVENTO COMUNI DIPARTIMENTO MISURA Sottomisura IMPORTO 4/2 Comune di Contessa Entellina integrale di Grotta di Entella ,00 P1 4/3 4/4 Comuni Di Villafrati e Cefala Diana dei Bagni di Cefalà Diana e Chiaristella Comuni di Piana degli Albanesi e Monreale di Serra della Pizzuta ,00 P ,00 P1 4/5 4/6 Comune di Contessa Entellina di Monte Genoardo e Santa Maria del Bosco Comuni di Marineo, Monreale, Godrano, Corleone e Mezzojuso del Bosco della Ficuzza ,00 P ,00 P1 4/7 Comune di Prizzi orientata di Monte Carcaci ,00 P1 4/8 4/9 4/10 Comuni di Palazzo Adriano e di Chiusa Sclafani dei Monti di Palazzo Adriano e Valle del Sosio Intervento di riqualificazione Comune di Corleone ambientale nell area Gole del Torrente Corleone e delle Due Rocche (parco fluviale) - Cascata delle Due Rocche Opere di sistemazione ed arredo degli spazi di accesso della zona archeologica (SIC) di Montagna dei Cavalli Comune di Prizzi ,00 P ,00 P ,00 P2 4/11 30/1 Progetto di riqualificazione Comune di Godrano urbana e ambientale dell area di connessione tra il centro abitato e la Riserva Bosco di Ficuzza Provincia di Palermo Riconversione a uso ciclabile delle linee ferroviarie dismesse a scartamento ridotto ,00 P ,00 P2 PIT19 Pagina 4

5 ASSE 1 Rif.scheda TITOLO INTERVENTO COMUNI DIPARTIMENTO MISURA Sottomisura IMPORTO 30/2 30/3 30/4 Restauro ex caselli ferroviari Comune di Campofiorito (Lavori di ristrutturazione di ex edificio viaggiatori delle FF.SS di proprietà co-munale a servizio dell'impianto sportivoricreativo co-stituito dalla pista ciclabile). 1 intervento casello c.da Ridocco Lavori di ristrutturazione di ex Comune di Chiusa Scla-fani Edificio Viaggiatori delle FF.SS. di proprietà comunale a servizio dell'impianto sportivo-ricreativo costituito dalla pista ciclabile Comune di Chiusa Scla-fani Lavori di ristrutturazione dell'ex edificio viaggiatori delle FF.SS. S. Carlo proprietà comunale a servizio dell'impianto sportivo-ricreativo costituito dalla pista ciclabile ,00 P ,00 P ,00 P1 30/5 Lavori di ristrutturazione dell'ex Edificio Viaggiatori delle FF.SS. di proprietà comunale a servizio dell'im-pianto sportivo-ricreativo costituito dalla pista ciclabile Comune di Bisacquino ,00 P2 PIT19 Pagina 5

6 ASSE 1 Rif.scheda TITOLO INTERVENTO COMUNI DIPARTIMENTO MISURA Sottomisura IMPORTO 30/6 30/8 30/9 Lavori di ristrutturazione di ex Edificio Viaggiatori delle FF.SS. di proprietà comunale a servizio dell'impianto sportivo-ricreativo costituito dalla pista ciclabile Lavori di ristrutturazione di ex Edificio Viaggiatori delle FF.SS. di proprietà comunale a servizio dell'impianto sportivo-ricreativo costituito dalla pista ciclabile Lavori di sistemazione degli ex caselli ferroviari di proprietà dell Amministrazione Comunale. Comune di Godrano Comune di Palazzo Adriano Comune di Piana degli Albanesi ,00 P ,00 P ,00 P2 30/10 5/1 6/2 Interventi integrati per il miglioramento dell offerta di strutture sportive e ricreative del comune di Piana de-gli Albanesi Fruizione Turistica delle Riserve Bonifica dell ex discarica provvisoria (R.S.U. ex art. 21) in C.da Scarpa Comune di Piana degli Albanesi Comune di Villafrati Struttura Emergenza Rifiuti ,00 F ,00 F ,00 F totale importo 1.01 totale importo 1.02 totale importo 1.03 totale importo ,00 totale importo 1.05 totale importo 1.06 totale importo ,00 totale importo 1.08 totale importo 1.09 totale importo 1.10 totale importo ,00 totale importo 1.12 totale importo ,00 totale importo 1.14 totale importo ,00 totale importo 1.16 totale importo 1.17 TOTALE ASSE ,00 PIT19 Pagina 6

7 ASSE 2 Rif.scheda TITOLO INTERVENTO COMUNI DIPARTIMENTO MISURA Sottomisura IMPORTO ESSENZIALITA' 7/1 7/2 10/5 Ristrutturazione dell'immobile denominato lo "Stagnone" da destinare a museo Restauro e consolidamento dell Ex Convento Cappuccini da adibire a museo Progetto per la riqualificazione e sistemazione dei percorsi urbani di accesso ai beni monumentali e archeologici. Comune di Belmonte Mezzagno Comune di Bisacquino Comune di Cefalà Diana Beni Culturali Beni Culturali Beni Culturali ,00 P a ,00 P c ,00 P1 10/8 Intervento di riqualificazione di Comune di Marineo Piazza Castello Turismo 2.01 f ,00 P2 totale importo ,00 totale importo 2.02 totale importo 2.03 totale importo 2.04 TOTALE ASSE ,00 ASSE 3 Rif.scheda TITOLO INTERVENTO COMUNI DIPARTIMENTO MISURA Sottomisura IMPORTO ESSENZIALITA' 14/1 15/1 Aiuti, alla creazione d impresa e all autoimpiego dei soggetti svantaggiati superiore ed universitaria 16/1 per gli occupati 17/1 18/1 19/1 20/1 Adeguare le professionalità dei funzionari degli enti locali Informazione, orientamento e formazione per l imprenditorialità femminile Borse di studio e diffusione dell innovazione Reti per lo sviluppo della ricerca scientifica Pubblica Istruzione Industria ,00 F 3.07 a ,00 F ,00 F ,00 F ,00 F ,00 F ,00 F totale importo 3.01 totale importo 3.02 totale importo 3.03 totale importo ,00 totale importo 3.05 totale importo 3.06 totale importo ,00 totale importo 3.08 totale importo ,00 totale importo ,00 totale importo 3.11 totale importo ,00 totale importo ,00 totale importo 3.14 totale importo ,00 TOTALE ASSE ,00 PIT19 Pagina 7

8 ASSE 4 Rif.scheda TITOLO INTERVENTO COMUNI DIPARTIMENTO MISURA Sottomisura IMPORTO ESSENZIALITA' 26/1 27/1 28/1 Trasformazione e commercializzazione prodotti agri-coli Consorzi per la creazione, il riconoscimento ed il con-trollo di prodotti di qualità Diversificazione delle attività e degli investimenti per attività turistiche ed artigianali Interventi Strutturali in Agricoltura Interventi Strutturali in Agricoltura Interventi Strutturali in Agricoltura 29/1 Potenziamento offerta turistica Turismo 21/1 Aiuti per gli investimenti delle pmi Industria 23/1 Aiuti al commercio ed all artigianato Industria 24/1 Nuova imprenditorialità giovanile e femminile Industria ,00 P b ,00 P ,00 P a ,00 P a ,00 F 4.01d d ,00 F 4.03 b ,00 F totale importo ,00 totale importo 4.02 totale importo ,00 totale importo 4.04 totale importo 4.05 totale importo 4.06 totale importo 4.07 totale importo 4.08 totale importo ,00 totale importo 4.10 totale importo 4.11 totale importo 4.12 totale importo ,00 totale importo 4.14 totale importo ,00 totale importo 4.16 totale importo 4.17 totale importo 4.18 totale importo ,00 totale importo 4.20 TOTALE ASSE ,00 PIT19 Pagina 8

9 ASSE 5 Rif.scheda TITOLO INTERVENTO COMUNI DIPARTIMENTO MISURA Sottomisura IMPORTO totale importo 5.01 totale importo 5.02 totale importo 5.03 totale importo 5.04 totale importo 5.05 TOTALE ASSE 5 0,00 ASSE 6 Rif.scheda TITOLO INTERVENTO COMUNI DIPARTIMENTO MISURA Sottomisura IMPORTO ESSENZIALITA' 35/1 Patto per la legalità e la sicurezza Pubblica Istruzione 6.08 b ,00 P1 totale importo 6.01 totale importo 6.02 totale importo 6.03 totale importo 6.04 totale importo ,00 totale importo ,00 totale importo 6.07 totale importo ,00 TOTALE ASSE ,00 PIT19 Pagina 9

IL PATTO TERRITORIALE PER L OCCUPAZIONE ALTO BELICE CORLEONESE

IL PATTO TERRITORIALE PER L OCCUPAZIONE ALTO BELICE CORLEONESE IL PATTO TERRITORIALE PER L OCCUPAZIONE ALTO BELICE CORLEONESE UN PO DI STORIA Il gruppo promotore del Patto territoriale si è costituito l 11 ottobre 1995. Al termine di una prima fase d analisi economica

Dettagli

32 VALLE ALCANTARA PIT N TITOLO DEL PIT PROVINCIA IDEA FORZA. Caratteristiche. Obiettivi Recuperare e riqualificare il patrimonio ambientale

32 VALLE ALCANTARA PIT N TITOLO DEL PIT PROVINCIA IDEA FORZA. Caratteristiche. Obiettivi Recuperare e riqualificare il patrimonio ambientale PIT N TITOLO DEL PIT PROVINCIA 32 VALLE ALCANTARA ME IDEA FORZA Caratteristiche L idea forza è incentrata sulla valorizzazione, riqualificazione e fruizione del territorio della valle Alcantara e mira

Dettagli

13 Dal TURISMO TRADIZIONALE ad un Sistema TURISTICO LOCALE INTEGRATO

13 Dal TURISMO TRADIZIONALE ad un Sistema TURISTICO LOCALE INTEGRATO PIT N TITOLO DEL PIT PROVINCIA 13 Dal TURISMO TRADIZIONALE ad un Sistema TURISTICO LOCALE INTEGRATO ME IDEA FORZA Caratteristiche L idea forza del PIT riguarda la creazione di un sistema turistico integrato,

Dettagli

9 ECOMUSEO del MEDITERRANEO SR

9 ECOMUSEO del MEDITERRANEO SR PIT N TITOLO DEL PIT PROVINCIA 9 ECOMUSEO del MEDITERRANEO SR IDEA FORZA Caratteristiche L idea forza che sottende il Progetto Integrato Territoriale Ecomuseo del Mediterraneo si concretizza nel rafforzamento

Dettagli

23 MAGAZZOLO PLATANI SICANI DELL AGRIGENTINO AG

23 MAGAZZOLO PLATANI SICANI DELL AGRIGENTINO AG PIT N TITOLO DEL PIT PROVINCIA 23 MAGAZZOLO PLATANI SICANI DELL AGRIGENTINO AG IDEA FORZA Caratteristiche L idea forza è rappresentata da un progetto di marketing territoriale basato sulla comunicazione

Dettagli

Aree a tutela speciale. SIC Siti di Interesse Comunitario. ZPS Zone di Protezione Speciale

Aree a tutela speciale. SIC Siti di Interesse Comunitario. ZPS Zone di Protezione Speciale Siti di Interesse Comunitario e Zone a Protezione Speciale Sette i siti d interesse comunitario e cinque le zone a protezione speciale per la tutela dell habitat altobelicino Seven sites of community interest

Dettagli

PIT 20 - Aspromonte DENOMINAZIONE INTERVENTO

PIT 20 - Aspromonte DENOMINAZIONE INTERVENTO PIT 20 - Aspromonte MISURA FONDO TIPOLOGIA DENOMINAZIONE 3.13.d FSE F Rete dei Servizi. Creazione di lavoro autonomo e nuova imprenditorialità femminile. Incentivi economici alle persone per il lavoro

Dettagli

Valori Agricoli Medi della provincia. Annualità 2012

Valori Agricoli Medi della provincia. Annualità 2012 REGIONE AGRARIA N : 1 REGIONE AGRARIA N : 2 MONTAGNA INTERNA - MONTAGNA DI CORLEONE Comuni di: CORLEONE, GODRANO, PALAZZO ADRIANO, PRIZZI MONTAGNA INTERNA- MADONIE OCCIDENTALI Comuni di: ALIA, CASTRONUOVO

Dettagli

MISURA 4.14 SUPPORTO ALLA COMPETITIVITA, ALL INNOVAZIONE DELLE IMPRESE E DEI SISTEMI DI IMPRESE TURISTICHE.

MISURA 4.14 SUPPORTO ALLA COMPETITIVITA, ALL INNOVAZIONE DELLE IMPRESE E DEI SISTEMI DI IMPRESE TURISTICHE. MISURA 4.14 SUPPORTO ALLA COMPETITIVITA, ALL INNOVAZIONE DELLE IMPRESE E DEI SISTEMI DI IMPRESE TURISTICHE. Programma di riferimento: POR Puglia 2000-2006 area obiettivo 1. Ambito di intervento: Sviluppo

Dettagli

3. Tendenze del contesto socio-economico (tabelle e grafici)

3. Tendenze del contesto socio-economico (tabelle e grafici) Project Work Tecniche Tecniche di analisi (Analisi di contesto) Tecniche di progettazione territoriale e implementazione di politiche locali Temi di progetto Caso Rigenerazione urbana (centro storico di

Dettagli

REGIONE BASILICATA QUOTE DI STANZIAMENTI E DI IMPEGNI FINANZIATE DA MUTUO SUDDIVISE PER CAPITOLI ANNO 2010

REGIONE BASILICATA QUOTE DI STANZIAMENTI E DI IMPEGNI FINANZIATE DA MUTUO SUDDIVISE PER CAPITOLI ANNO 2010 QUOTE DI STANZIAMENTI E DI IMPEGNI FINANZIATE DA SUDDIVISE PER CAPITOLI ANNO 2010 0134.05 0134.07 0421.10 ACQUISIZIONE DI BENI MOBILI ED IMMOBILI capitale MANUTENZIONE STRAORDINARIA BENI REGIONALI capitale

Dettagli

UNIONE EUROPEA REGIONE CALABRIA REPUBBLICA ITALIANA ; ; Revisione di metà periodo

UNIONE EUROPEA REGIONE CALABRIA REPUBBLICA ITALIANA ; ; Revisione di metà periodo - UNIONE EUROPEA REGIONE CALABRIA REPUBBLICA ITALIANA REGIIONE CALABRIIA Fondii Sttrrutttturrallii 2000 -- 2006 Programma Operativo Regionale NN 11 99 99 99 I TT 11 66 11 PP OO 00 00 66 DD e c i i s i

Dettagli

IL PROGRAMMA DI SVILUPPO RURALE DELLA LOMBARDIA MILANO 1 APRILE 2014

IL PROGRAMMA DI SVILUPPO RURALE DELLA LOMBARDIA MILANO 1 APRILE 2014 IL PROGRAMMA DI SVILUPPO RURALE 2014 2020 DELLA LOMBARDIA MILANO 1 APRILE 2014 LA STRATEGIA E stata costruita in base a: gli orientamenti per le politiche di sviluppo rurale della Commissione gli strumenti

Dettagli

Coerenza con il PSR: le Misure, le Azioni.

Coerenza con il PSR: le Misure, le Azioni. Programma di Sviluppo Rurale 2007-2013 Asse 4 Attuazione dell approccio Leader Coerenza con il PSR: le Misure, le Azioni. Macomer 27 febbraio 2009 Misura 311 Diversificazione verso attività non agricole

Dettagli

La Rete Natura 2000 in Sicilia: tra tutela e sviluppo PALERMO, 28 NOVEMBRE 2007

La Rete Natura 2000 in Sicilia: tra tutela e sviluppo PALERMO, 28 NOVEMBRE 2007 La Rete Natura 2000 in Sicilia: tra tutela e sviluppo PALERMO, 28 NOVEMBRE 2007 La Rete Natura 2000 nel nuovo ciclo di programmazione 2007-2013: quali opportunità? Il Programma Operativo FESR dott.ssa

Dettagli

INTESA PER L INTEGRAZIONE DELLE POLITICHE TERRITORIALI. Conferenza di presentazione

INTESA PER L INTEGRAZIONE DELLE POLITICHE TERRITORIALI. Conferenza di presentazione INTESA PER L INTEGRAZIONE DELLE POLITICHE TERRITORIALI Conferenza di presentazione Parma, 16 aprile 2009 Il DUP e la Politica Regionale Unitaria 2007-2013 Una sintesi di diverse programmazioni: europee,

Dettagli

VERBALE DI DELIBERAZIONE ASSEMBLEA DEI SOCI N. 4 del 25.06.2014

VERBALE DI DELIBERAZIONE ASSEMBLEA DEI SOCI N. 4 del 25.06.2014 Società per la Regolamentazione del Servizio di gestione Rifiuti Palermo Provincia Ovest Società consortile per azioni S.R.R. PALERMO PROVINCIA OVEST S.C.P.A. VERBALE DI DELIBERAZIONE ASSEMBLEA DEI SOCI

Dettagli

_il Piano Strategico di Fabriano. 1

_il Piano Strategico di Fabriano. 1 _il Piano Strategico di Fabriano 1 terzo forum pubblico F a b r i a n o 18_novembre_2006 Contenuti _il metodo _la sintesi dei risultati: il quadro sinottico _le 10 Vocazioni _le 10 Linee Strategiche _Azioni,

Dettagli

declino delle forme di agricoltura tradizionale valorizzazione delle tipicità produttive e delle produzioni biologicamente controllate

declino delle forme di agricoltura tradizionale valorizzazione delle tipicità produttive e delle produzioni biologicamente controllate Il concetto di sviluppo rurale declino delle forme di agricoltura tradizionale valorizzazione delle tipicità produttive e delle produzioni biologicamente controllate necessità/opportunità di integrare

Dettagli

TITOLO I - NORME GENERALI

TITOLO I - NORME GENERALI TITOLO I - NORME GENERALI - CAPO I - GENERALITÀ Art. 1 - Natura, scopi, contenuti e riferimenti del PRG pag. 1 Art. 2 - Modalità generali di attuazione, piani attuativi pag. 1 Art. 3 - Effetti e cogenza

Dettagli

Altavilla Altofonte. AST da Bagheria

Altavilla Altofonte. AST da Bagheria DESTINAZIONE Alia Alimena Aliminusa Altavilla Altofonte Aspra Bagheria Balestrate Baucina Belmonte Mezzagno Bisaquino Blufi Bolognetta Bompietro Borgetto Caccamo Caltavuturo Campofelice Fitalia Campofelice

Dettagli

AZIONE Sintesi Piano di Sviluppo Locale Gal GardaValsabbia

AZIONE Sintesi Piano di Sviluppo Locale Gal GardaValsabbia AZIONE 2020 Sintesi Piano di Sviluppo Locale 2014 2020 Gal GardaValsabbia Il Programma di Sviluppo Rurale 2014 2020 di Regione Lombardia è il principale strumento di programmazione e finanziamento degli

Dettagli

fonte:

fonte: Asse 1 1.1 - INCREMENTO DELL ATTIVITÀ DI INNOVAZIONE DELLE IMPRESE 171.124.326,67 DIP 54 - DIPARTIMENTO DELL ISTRUZIONE, DELLA RICERCA, DEL LAVORO, DELLE POLITICHE CULTURALI E DELLE POLITICHE SOCIALI 1.2

Dettagli

Fare impresa nel turismo. a cura di Prof. Matteo Caroli mcaroli@luiss.it

Fare impresa nel turismo. a cura di Prof. Matteo Caroli mcaroli@luiss.it Fare impresa nel turismo a cura di Prof. Matteo Caroli mcaroli@luiss.it Il tavolo ha l obiettivo di identificare le strategie e gli strumenti per accrescere la competitività, qualità e produttività del

Dettagli

Regione Autonoma della Sardegna

Regione Autonoma della Sardegna Repubblica Italiana Unione Europea Regione Autonoma della Sardegna PROGRAMMA OPERATIVO REGIONALE Versione del 10 novembre 2004 N 1999 IT 16 1 PO 010 1 INDICE Indice...1 1 Analisi della situazione di partenza...8

Dettagli

1. Collegamenti fra i siti d'interesse presenti nel parco e nelle vicinanze

1. Collegamenti fra i siti d'interesse presenti nel parco e nelle vicinanze 1. Collegamenti fra i siti d'interesse presenti nel parco e nelle vicinanze Referente o soggetto esecutore: Enti pubblici, associazioni Turismo, sport e servizi; Innovazione nella gestione delle risorse

Dettagli

La distribuzione dei Progetti Integrati Territoriali in Sicilia

La distribuzione dei Progetti Integrati Territoriali in Sicilia La distribuzione dei Progetti Integrati Territoriali in Sicilia Il contesto del Pit Nebrodi 21 comuni più occidentali della provincia di Messina(1.192 kmq, 60.000 abitanti) 1 Il contesto del Pit Nebrodi:

Dettagli

Tema Progettuale Fondi Riferimenti al POR Sicilia

Tema Progettuale Fondi Riferimenti al POR Sicilia PROGRAMMA FINANZIARIO DEGLI INTERVENTI Tema Progettuale Fondi 2007-2013 Riferimenti al POR Sicilia 2007-2013 PARCO DEI BOSCHI EREI CIRCUITO NATURALISTICO DEGLI EREI IPPOVIA DELLA MONTAGNA PARCO DEI LAGHI

Dettagli

7 Bollettino PSR Pag. 1

7 Bollettino PSR Pag. 1 7 Bollettino PSR 2014-2020 Pag. 1 7. Servizi di base e rinnovamento dei villaggi nelle zone rurali SOTTOMISURA 7.2. INVESTIMENTI FINALIZZATI ALLA CREAZIONE, AL MIGLIORAMENTO E ALL ESPANSIONE DI OGNI TIPO

Dettagli

RAFFORZAMENTO DELLE COMPETENZE STRATEGICHE E MANAGERIALI DELLE PUBBLICHE AMMINISTRAZIONI LOCALI IN MATERIA DI PROGETTAZIONE INTEGRATA TERRITORIALE

RAFFORZAMENTO DELLE COMPETENZE STRATEGICHE E MANAGERIALI DELLE PUBBLICHE AMMINISTRAZIONI LOCALI IN MATERIA DI PROGETTAZIONE INTEGRATA TERRITORIALE PROGETTO PIT-AGORA RAFFORZAMENTO DELLE COMPETENZE STRATEGICHE E MANAGERIALI DELLE PUBBLICHE AMMINISTRAZIONI LOCALI IN MATERIA DI PROGETTAZIONE INTEGRATA TERRITORIALE Forum PA - Roma, 13 maggio 2005 STRUMENTI

Dettagli

TITOLO I - NORME GENERALI

TITOLO I - NORME GENERALI TITOLO I - NORME GENERALI - CAPO I - GENERALITÀ Art. 1 - Natura, scopi, contenuti e riferimenti del PRG pag. 1 Art. 2 - Modalità generali di attuazione, piani attuativi pag. 1 Art. 3 - Effetti e cogenza

Dettagli

Il quadro delle scelte strategiche della programmazione operativa

Il quadro delle scelte strategiche della programmazione operativa Il quadro delle scelte strategiche della programmazione operativa 2014-2020 1 La Strategia Europa 2020 COMUNICAZIONE DELLA COMMISSIONE EUROPA 2020 Una strategia per una crescita intelligente, sostenibile

Dettagli

CRP - Sardegna FESR , , ,00 l adozione di soluzioni innovative

CRP - Sardegna FESR , , ,00 l adozione di soluzioni innovative PRS: Creare opportunità di lavoro favorendo la competitività delle imprese Allegato alla Delib. G.R. n 18/13 del 11.4. 3.1 Il sistema regionale dello sviluppo tecnologico e dell innovazione 3.1.1 Sostegno

Dettagli

19 novembre 2014 al 23 settembre 2015

19 novembre 2014 al 23 settembre 2015 FORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI Nome Indirizzo Telefono GUARINO LUCIO 49 VIA NOTARBARTOLO, 90143 PALERMO ITALIA E-mail Nazionalità lucio_gu69@tin.it Italiana Luogo e Data

Dettagli

La strategia del Piano di Sviluppo Rurale

La strategia del Piano di Sviluppo Rurale La strategia del Piano di Sviluppo Rurale Identificare gli obiettivi di fondo degli interventi di sviluppo rurale a livello regionale: - in coerenza con le linee indicate nel Piano Agricolo triennale regionale;

Dettagli

P.S.R REGIONE PUGLIA

P.S.R REGIONE PUGLIA P.S.R. 2014 2020 REGIONE PUGLIA VERSO il PAL PIANO di AZIONE LOCALE 2014 2020 PAL 2014 2020 1 Dott. Pasquale Lorusso Direttore Gal Terre di Murgia GAL PSR 2014 2020 Il PSR prevede che per la definizione

Dettagli

Progetti di rapido avvio

Progetti di rapido avvio Capitolo Progetti di rapido avvio I Progetti di rapido avvio rappresentano gran parte di quello sforzo progettuale e finanziario che ogni comunità ha prodotto per ricercare percorsi di sviluppo in una

Dettagli

La coerenza del PSS con la programmazione territoriale

La coerenza del PSS con la programmazione territoriale PROGETTO STRATEGICO SPECIALE (PSS) VALLE DEL FIUME PO Moncalieri, 10 ottobre 2008 La coerenza del PSS con la Mariella Olivier Direzione Programmazione Strategica, Politiche Territoriali ed Edilizia PSS

Dettagli

Stato di avanzamento degli interventi infrastrutturali al 31/12/2007 PIT 8 - Serre Cosentine

Stato di avanzamento degli interventi infrastrutturali al 31/12/2007 PIT 8 - Serre Cosentine Stato di avanzamento degli interventi infrastrutturali al 31/12/2007 PIT 8 Serre Cosentine 8 FESR 1.10 a Comune di Castrolibero Parco fluviale e tematico del Torrente Campagnano nel comune di Castrolibero

Dettagli

OGLIASTRA COMUNE DI TORTOLÌ PROVINCIA DELL OGLIASTRA BANDO PROGETTI DI QUALITÀ 2005/2006 MISURA 5.1 TORTOLÌ PORTA DELL OGLIASTRA

OGLIASTRA COMUNE DI TORTOLÌ PROVINCIA DELL OGLIASTRA BANDO PROGETTI DI QUALITÀ 2005/2006 MISURA 5.1 TORTOLÌ PORTA DELL OGLIASTRA COMUNE DI TORTOLÌ PROVINCIA DELL OGLIASTRA BANDO PROGETTI DI QUALITÀ 2005/2006 MISURA 5.1 OGLIASTRA QUADRO TERRITORIALE URBANO DI RIFERIMENTO CONTESTO URBANO E STRATEGICO DEL PROGETTO PLANIMETRIE GENERALI

Dettagli

Economia sociale e crescita condivisa L esperienza di Milano Metropoli Agenzia di Sviluppo

Economia sociale e crescita condivisa L esperienza di Milano Metropoli Agenzia di Sviluppo Economia sociale e crescita condivisa L esperienza di Milano Metropoli Agenzia di Sviluppo Renato Galliano Direttore Generale Milano Metropoli Agenzia di Sviluppo LA MISSIONE Marketing territoriale promozione

Dettagli

FERMO STRATEGIA DI SVILUPPO URBANO INTEGRATA SOSTENIBILE DELLA CITTA DI FERMO. Comune di Fermo

FERMO STRATEGIA DI SVILUPPO URBANO INTEGRATA SOSTENIBILE DELLA CITTA DI FERMO. Comune di Fermo Comune di Fermo FERMO 0-99+ STRATEGIA DI SVILUPPO URBANO INTEGRATA SOSTENIBILE DELLA CITTA DI FERMO Palazzo dei Priori Sala dei Ritratti 25 Marzo 2016 DATI STATISTICI DI INQUADRAMENTO STRATEGIA DI SVILUPPO

Dettagli

Paestum - Velia. Infrastruttura

Paestum - Velia. Infrastruttura Paestum - Velia Infrastruttura I ASC ASC 003 Sistemazione di accoglienza ASCEA 2.1 0,00 750.000,00 0,00 750.000,00 ed organizzazione degli accessi all'area archeologica I ASC ASC 013 Riqualificazione Viale

Dettagli

PROGRAMMA DI SVILUPPO PARCO PROGETTI. del DISTRETTO AGROALIMENTARE DI QUALITA JONICO SALENTINO

PROGRAMMA DI SVILUPPO PARCO PROGETTI. del DISTRETTO AGROALIMENTARE DI QUALITA JONICO SALENTINO DISTRETTO AGROALIMENTARE DI QUALITA JONICO SALENTINO REGIONE PUGLIA PROGRAMMA DI SVILUPPO ai sensi Linee Guida applicative della Legge Regionale 3 agosto 2007 n.23 Pagina 1 di 6 Pagina 2 di 6 DISTRETTO

Dettagli

PIANO DI AZIONE LOCALE Il Quadro Logico della Strategia di Sviluppo Locale

PIANO DI AZIONE LOCALE Il Quadro Logico della Strategia di Sviluppo Locale PIANO DI AZIONE LOCALE 2014-2020 Il Quadro Logico della Strategia di Sviluppo Locale TEMATISMO Valorizzazione e gestione delle risorse ambientali e naturali F01 Presidio e tutela delle risorse ambientali

Dettagli

PROGRAMMA DI SVILUPPO RURALE DELLA REGIONE FVG: LE MISURE A FAVORE DELL AGRICOLTURA SOCIALE

PROGRAMMA DI SVILUPPO RURALE DELLA REGIONE FVG: LE MISURE A FAVORE DELL AGRICOLTURA SOCIALE PROGRAMMA DI SVILUPPO RURALE 2014-2020 DELLA REGIONE FVG: LE MISURE A FAVORE DELL AGRICOLTURA SOCIALE Adottato con decisione della Commissione C(2015) 6589 final del 24 settembre 2015 Convegno Lo sviluppo

Dettagli

1. Il Tevere navigabile: corridoio ecologico e infrastruttura

1. Il Tevere navigabile: corridoio ecologico e infrastruttura 1. Il Tevere navigabile: corridoio ecologico e infrastruttura turistica Referente o soggetto esecutore: Enti pubblici, operatori turistici Linea strategica: Turismo sport e servizi; Innovazione nella gestione

Dettagli

Il Polo Innovativo nella Cittadella dell Economia

Il Polo Innovativo nella Cittadella dell Economia Comune di Campobasso Il Polo Innovativo nella Cittadella dell Economia XVI Settimana della Cultura Scientifica e Tecnologica Incontro del 15 marzo 2006 Nuova stagione di programmazione Nuovi scenari Sostegno

Dettagli

PATTO TERRITORIALE PER L AGRICOLTURA ED IL TURISMO RURALE DELLA PROVINCIA DI BRINDISI

PATTO TERRITORIALE PER L AGRICOLTURA ED IL TURISMO RURALE DELLA PROVINCIA DI BRINDISI PATTO TERRITORIALE PER L AGRICOLTURA ED IL TURISMO RURALE DELLA PROVINCIA DI BRINDISI CHI CON CHI FA CHE COSA COME DOCUMENTAZIONE Denominazione soggetto CHI PATTO TERRITORIALE PER L AGRICOLTURA ED IL TURISMO

Dettagli

Elenco per priorità di categoria

Elenco per priorità di categoria Comune di Isola Delle Femmine Elenco per priorità di categoria Triennio di riferimento 2009-2011 Lista in ordine di categoria Approvvigionamento idrico Potenziamento dei serbatoi idrici comunali Gen. 47

Dettagli

PROGRAMMI INTEGRATI DI SVILUPPO URBANO PUC3 destinati ai Comuni con popolazione non superiore a abitanti

PROGRAMMI INTEGRATI DI SVILUPPO URBANO PUC3 destinati ai Comuni con popolazione non superiore a abitanti REGIONE UMBRIA GIUNTA REGIONALE DIREZIONE PROGRAMMAZIONE INNOVAZIONE COMPETITIVITA DELL UMBRIA SERVIZIO POLITICHE DELLA CASA E RIQUALIFICAZIONE URBANA SEZIONE RIQUALIFICAZIONE URBANA PROGRAMMI INTEGRATI

Dettagli

PIT 4 - Alto Ionio Cosentino DENOMINAZIONE INTERVENTO

PIT 4 - Alto Ionio Cosentino DENOMINAZIONE INTERVENTO PIT 4 - Alto Ionio Cosentino MISURA FONDO TIPOLOGIA 3.14 FSE F Programma di Formazione "Accoglienza e Qualità dei servizi del Sistema locale di Offerta Turistica dell'alto Jonio Cosentino" 1.338.000,00

Dettagli

MATERA - 19 LUGLIO 2016

MATERA - 19 LUGLIO 2016 Incentivi per la nascita e la crescita di MPMI, anche del terzo settore, della filiera culturale. MATERA - 19 LUGLIO 2016 Museo Nazionale d Arte Medievale e Moderna della Basilicata Palazzo Lanfranchi

Dettagli

GUARINO LUCIO 49 VIA NOTARBARTOLO, PALERMO ITALIA Palermo (I) 22/05/1969

GUARINO LUCIO 49 VIA NOTARBARTOLO, PALERMO ITALIA Palermo (I) 22/05/1969 FORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUMVITAE ~ ~ INFORMAZIONI PERSONALI Nome Indirizzo Telefono GUARINO LUCIO 49 VIA NOTARBARTOLO, 90143 PALERMO ITALIA 3204317839 E-mail Nazionalità Luogo e Data di nascita lucio_gu69@tin.it

Dettagli

REGIONE SICILIANA Assessorato Turismo Dipartimento Turismo, Sport e Spettacolo

REGIONE SICILIANA Assessorato Turismo Dipartimento Turismo, Sport e Spettacolo La prima vera legge organica sullo sport approvata dal Governo regionale che ha segnato una effettiva svolta storica ampliando gli orientamenti generali in funzione di una visione moderna dello sport Legge

Dettagli

Accordo Territoriale. Bologna, 18 Luglio Comune di Bologna. Comune di Bologna

Accordo Territoriale. Bologna, 18 Luglio Comune di Bologna. Comune di Bologna Accordo Territoriale relativo agli assetti territoriali, urbanistici, infrastrutturali della Nuova Stazione Ferroviaria di Bologna ai sensi dell art. 15. L.R. 20/2000 Bologna, 18 Luglio 2006 Obiettivi

Dettagli

TOTALE Spese per incremento attività finanziarie. Concessione crediti di breve termine. Investimenti fissi lordi e acquisto di terreni

TOTALE Spese per incremento attività finanziarie. Concessione crediti di breve termine. Investimenti fissi lordi e acquisto di terreni SPESE PER MISSIONI, PROGRAMMI E MACROAGGREGATI SPESE IN CONTO CAPITALE E SPESE PER INCREMENTO DI ATTIVITA' FINANZIARIE - PREVISIONI DI COMPETENZA Esercizio finanziario 2016 MISSIONI E PROGRAMMI \ MACROAGGREGATI

Dettagli

Turismo e ricettività sostenibili nella programmazione di Regione Lombardia

Turismo e ricettività sostenibili nella programmazione di Regione Lombardia Turismo e ricettività sostenibili nella programmazione di Regione Lombardia Il concetto di sostenibilità nel turismo SOSTENIBILITA Sociale Ambientale Economica Sviluppo attrattività e competitività turistica

Dettagli

Re-tour nei Campi Flegrei.

Re-tour nei Campi Flegrei. nei Campi Flegrei. un Itinerario in cantiere IDEA FORZA: 1) Strutturazione di un itinerario di visita architettonico - archeologico - paesistico di valenza internazionale, costituito da alcuni grandi poli

Dettagli

Allegato 7 Elenco dei Soggetti Proponenti Pubblici e Privati PRUSST :

Allegato 7 Elenco dei Soggetti Proponenti Pubblici e Privati PRUSST : PRUSST : 1 SISTEMAZIONE FIUME ESINO E FOSSO ACQUATICCIO. Sub2: Sistemazione Fosso Acquaticcio 1 SISTEMAZIONE FIUME ESINO E FOSSO ACQUATICCIO. Sub1: Sistemazione fiume Esino. 2 SISTEMAZIONE IDRAULICA DEL

Dettagli

ANIMAZIONE TERRITORIALE verso il nuovo PIANO DI SVILUPPO LOCALE PSR

ANIMAZIONE TERRITORIALE verso il nuovo PIANO DI SVILUPPO LOCALE PSR GAL LAGHI E MONTI DEL VCO Domodossola, Giovedì 15 Ottobre 2015 ore 21:00 ANIMAZIONE TERRITORIALE AMBITI TEMATICI PRIORITARI Alcuni ambiti tematici proposti dall Accordo di Partenariato si adattano maggiormente

Dettagli

Quali opportunità per l agriturismo e la vendita diretta. 15 luglio 2010 d.ssa Agr..Valeria Sonvico Area Ambiente e Territorio - Coldiretti Lombardia

Quali opportunità per l agriturismo e la vendita diretta. 15 luglio 2010 d.ssa Agr..Valeria Sonvico Area Ambiente e Territorio - Coldiretti Lombardia Quali opportunità per l agriturismo e la vendita diretta 15 luglio 2010 d.ssa Agr..Valeria Sonvico Area Ambiente e Territorio - Coldiretti Lombardia Le richieste della Commissione Europea Tutelare e garantire

Dettagli

ASE.1.1 ANALISI SWOT. Piano di Assetto Naturalistico della Riserva Guidata "Borsacchio" Comune di Giulianova. Regione Abruzzo

ASE.1.1 ANALISI SWOT. Piano di Assetto Naturalistico della Riserva Guidata Borsacchio Comune di Giulianova. Regione Abruzzo Regione Abruzzo Comune di Roseto degli Abruzzi Comune di Giulianova Piano di Assetto Naturalistico della Riserva Guidata "Borsacchio" ASE.1.1 ANALISI SWOT Maggio 2008 Analisi SWOT L analisi delle variabili

Dettagli

Comune di Calatafimi Segesta P.I C.F

Comune di Calatafimi Segesta P.I C.F SPESE CAPITALI E SPESE PER PER 01 MISSIONE 01 - Servizi istituzionali e generali, di gestione 01 Organi istituzionali 1.00 1.00 02 Segreteria generale 03 Gestione economica, finanziaria, programmazione,

Dettagli

Gal Terre Astigiane nelle Colline patrimonio dell Umanità Programmazione Leader

Gal Terre Astigiane nelle Colline patrimonio dell Umanità Programmazione Leader Gal Terre Astigiane nelle Colline patrimonio dell Umanità Programmazione Leader 2014-2020 Costigliole d Asti, Calamandrana 23 marzo 2016 I contenuti del PSL 2014-2020 POPOLAZIONE Popolazione ammissibile:

Dettagli

Regione Campania Programma Operativo FESR Asse 6 Obiettivo Operativo 6.1 Programma PIU Europa

Regione Campania Programma Operativo FESR Asse 6 Obiettivo Operativo 6.1 Programma PIU Europa Allegato G Regione Campania Programma Operativo FESR 20072013 Asse 6 Obiettivo Operativo 6.1 Programma PIU Europa SCHEDA DI SINTESI INTERVENTI AUTORITÀ CITTADINA DI ERCOLANO Lavori di Riqualificazione

Dettagli

LAVORI PER OPERE PUBBLICHE:

LAVORI PER OPERE PUBBLICHE: ATTIVITA LAVORATIVA Dal novembre 2004, anno di iscrizione all Ordine degli Ingegneri della Provincia di Caserta, svolge attività di libero Professionista, con incarichi di Progettazione, Direzione dei

Dettagli

REGIONE LAZIO COMPLEMENTO DI PROGRAMMAZIONE DOCUP OBIETTIVO

REGIONE LAZIO COMPLEMENTO DI PROGRAMMAZIONE DOCUP OBIETTIVO REGIONE LAZIO COMPLEMENTO DI PROGRAMMAZIONE DOCUP OBIETTIVO 2 2000-06 4 dicembre 2001 PARTE GENERALE... 3 LA STRATEGIA DEL DOCUP: DAGLI OBIETTIVI GENERALI AGLI OBIETTIVI SPECIFICI... 4 LE MISURE PREVISTE

Dettagli

Progetti significativi suddivisi per asse

Progetti significativi suddivisi per asse Progetti significativi suddivisi per asse Asse 1 - Innovazione ed economia della conoscenza PROGRAMMA: POR CRO FESR 2007-2013 ASSE 1: Innovazione ed economia della conoscenza LINEA DI INTERVENTO 1.1: Ricerca,

Dettagli

PRESIDENZA DELLA GIUNTA REGIONALE

PRESIDENZA DELLA GIUNTA REGIONALE MASTERPLAN ABRUZZO PATTO PER IL SUD Allegato 1 alla Deliberazione di Giunta Regionale n. 229 del 19 aprile 2016 con integrazioni concordate con P.Chigi e Ministeri PRESIDENZA DELLA GIUNTA REGIONALE RIEPILOGO

Dettagli

Come finanziare la sostenibilità in agricoltura? Fabrizio Adriano Dagostin Responsabile Servizio Agricoltura della Provincia Autonoma di Trento

Come finanziare la sostenibilità in agricoltura? Fabrizio Adriano Dagostin Responsabile Servizio Agricoltura della Provincia Autonoma di Trento COLTIVARE LA SOSTENIBILITÀ I valori della cooperazione e la sostenibilità d impresa SALA DELLA COOPERAZIONE GIOVEDÌ 11 FEBBRAIO 2016 Come finanziare la sostenibilità in agricoltura? Fabrizio Adriano Dagostin

Dettagli

PROGRAMMA DI SVILUPPO RURALE MISURA 19 L.E.A.D.E.R. FASE PREPARATORIA DEFINIZIONE DELLA STRATEGIA SLTP CEMBRA 17 MARZO 2016

PROGRAMMA DI SVILUPPO RURALE MISURA 19 L.E.A.D.E.R. FASE PREPARATORIA DEFINIZIONE DELLA STRATEGIA SLTP CEMBRA 17 MARZO 2016 PROGRAMMA DI SVILUPPO RURALE 2014-2020 MISURA 19 L.E.A.D.E.R. FASE PREPARATORIA DEFINIZIONE DELLA STRATEGIA SLTP CEMBRA 17 MARZO 2016 OBIETTIVI INCONTRO 1) PRESENTAZIONE OPPORTUNITA E VINCOLI DELLA MISURA

Dettagli

P.S.R REGIONE MOLISE

P.S.R REGIONE MOLISE P.S.R. 2014-2020 REGIONE MOLISE MISURA 19 APPROCCIO LEADER PSL -PIANO di SVILUPPO LOCALE Gal «Molise Rurale» ASSEMBLEA SOCI 03/11/2016 ISERNIA 03 NOVEMBRE 2016 1 SI PARTE DALLA SSL APPROVATA in Regione

Dettagli

MISURE ATTIVE. Programma Operativo per lo Sviluppo Regionale (POR) Periodo di presentazione delle domande di finanziamento Misure attive

MISURE ATTIVE. Programma Operativo per lo Sviluppo Regionale (POR) Periodo di presentazione delle domande di finanziamento Misure attive MISURE ATTIVE Programma Operativo per lo Sviluppo Regionale (POR) domande di Dal finanziamento al 2 dicembre 2008 8 dicembre 2008 28 gennaio 2008 31 ottobre 2007 25 aprile 2008 25 aprile 2008 14 marzo

Dettagli

Comune di Zavattarello

Comune di Zavattarello ALLEGATO I - MISSIONI, PROGRAMMI E MACROAGGREGATI E - PREVISIONI DI COMPETENZA (Anno 2017) in breve 01 MISSIONE 1 - Servizi istituzionali, generali e di gestione 01 Organi istituzionali 02 Segreteria generale

Dettagli

Stato di avanzamento degli interventi infrastrutturali al 31/12/2007 PIT 22 - Stretto

Stato di avanzamento degli interventi infrastrutturali al 31/12/2007 PIT 22 - Stretto Stato di avanzamento degli interventi infrastrutturali al 31/12/2007 PIT 22 Stretto Comune di Villa S. Percorso Naturalistico: SIC Costa Viola (sentieri Croce e Palombari) Laboratorio territoriale Mediterraneo

Dettagli

Agenzia investimenti FVG per le imprese - Rodolfo Martina-

Agenzia investimenti FVG per le imprese - Rodolfo Martina- Direzione centrale attività produttive, turismo e cooperazione Competitività e occupazione: leve di sviluppo in FVG Strumenti regionali a sostegno delle imprese Agenzia investimenti FVG per le imprese

Dettagli

Allegato 4 REGIONE BASILICATA. Bilancio di Previsione - Uscite 2017 Elenco dei Capitoli finanziati con il ricorso all'indebitamento (Mutui Regione)

Allegato 4 REGIONE BASILICATA. Bilancio di Previsione - Uscite 2017 Elenco dei Capitoli finanziati con il ricorso all'indebitamento (Mutui Regione) REGIONE BASILICATA Elenco dei Capitoli finanziati con il ricorso all'indebitamento (Mutui Regione) Descrizione 01/05 Gestione dei beni demaniali e patrimoniali U05085 Realizzazione Immobile da adibire

Dettagli

Altri trasferimenti in conto capitale. Altre spese in. conto capitale

Altri trasferimenti in conto capitale. Altre spese in. conto capitale SPESE CAPITALI E SPESE PER ESERCIZIO FINANZIARIO 5 Pagina 1/5 in di breve 01 MISSIONE 01 - Servizi istituzionali e generali, di gestione e di controllo 01 Organi istituzionali 02 Segreteria generale 03

Dettagli

CONSIGLIO REGIONALE DEL VENETO

CONSIGLIO REGIONALE DEL VENETO CONSIGLIO REGIONALE DEL VENETO X LEGISLATURA ALLEGATI ALLA LEGGE REGIONALE RELATIVA A: LEGGE DI STABILITÀ REGIONALE 2016 Allegato 1 "Rifinanziamento delle leggi di spesa regionali con esclusione delle

Dettagli

REGIONE LAZIO COMPLEMENTO DI PROGRAMMAZIONE DOCUP OBIETTIVO

REGIONE LAZIO COMPLEMENTO DI PROGRAMMAZIONE DOCUP OBIETTIVO REGIONE LAZIO COMPLEMENTO DI PROGRAMMAZIONE DOCUP OBIETTIVO 2 2000-06 4 dicembre 2001 modificato dal CdS del 18 giugno 2007 PARTE GENERALE... 3 LA STRATEGIA DEL DOCUP: DAGLI OBIETTIVI GENERALI AGLI OBIETTIVI

Dettagli

ELEZIONI AMMINISTRATIVE 2016 RIANO, 5 GIUGNO

ELEZIONI AMMINISTRATIVE 2016 RIANO, 5 GIUGNO ELEZIONI AMMINISTRATIVE 2016 RIANO, 5 GIUGNO PROGRAMMA ELETTORALE LISTA Riano ci piace CANDIDATO SINDACO MARINELLA RICCERI IL COMUNE PER I CITTADINI: COMUNICAZIONE, EFFICIENZA E TRASPARENZA Prosecuzione

Dettagli

FESR PUGLIA ASSE I - Promozione, valorizzazione e diffusione della ricerca e dell innovazione per la competitività

FESR PUGLIA ASSE I - Promozione, valorizzazione e diffusione della ricerca e dell innovazione per la competitività Newsletter n.69 Novembre 2009 Approfondimento_7 FESR PUGLIA 2007-2013 ASSE I - Promozione, valorizzazione e diffusione della ricerca e dell innovazione per la competitività Linee di intervento, azioni

Dettagli

PARTE IV TABELLE FINANZIARIE ANNO 2012

PARTE IV TABELLE FINANZIARIE ANNO 2012 PARTE IV TABELLE FINANZIARIE ANNO 2012 TAVOLA SINOTTICA PER ASSI, CATEGORIE DI SPESA, ATTIVITA, AZIONI PROGRAMMATE, CARATTERISTICHE INIZIATIVE,TARGET DI UTENZA E RELATIVI COSTI ASSE I - ADATTABILITÀ Categoria

Dettagli

SPESE PER MISSIONI, PROGRAMMI E MACROAGGREGATI SPESE IN CONTO CAPITALE E SPESE PER INCREMENTO DI ATTIVITA' FINANZIARIE PREVISIONI DI COMPETENZA

SPESE PER MISSIONI, PROGRAMMI E MACROAGGREGATI SPESE IN CONTO CAPITALE E SPESE PER INCREMENTO DI ATTIVITA' FINANZIARIE PREVISIONI DI COMPETENZA MISSIONI, PROGRAMMI E MACROAGGREGATI E di 01 MISSIONE 01 - Servizi istituzionali, generali e di gestione 01 Organi istituzionali 02 Segreteria generale 03 Gestione economica, finanziaria, programmazione

Dettagli

Sezione I Identificazione della misura

Sezione I Identificazione della misura Sezione I Identificazione della misura 1. Misura 1.10 - Sostegno allo sviluppo di micro-imprenditorialità nei parchi regionali e nazionali 2. Fondo strutturale interessato FESR 3. Asse prioritario di riferimento

Dettagli

CHI PARTECIPA CONDIVIDE!

CHI PARTECIPA CONDIVIDE! 30.07 2016 10,30 CHI PARTECIPA CONDIVIDE! Ciclo di Incontri Presentazione della Strategia di Sviluppo Locale AltoCasertano 2020 Consorzio di Bonifica del SannioAlifano Viale della Libertà n.75 Piedimonte

Dettagli

COMUNE DI STRA Prov.VE

COMUNE DI STRA Prov.VE SPESE MISSIONI, PROGRAMMI E E SPESE 1 MISSIONE 1 - Servizi istituzionali, generali e di gestione 1 Organi istituzionali 2 Segreteria generale 3 Gestione economica, finanziaria, programmazione, provveditorato

Dettagli

La Tariffa del Servizio Idrico Integrato

La Tariffa del Servizio Idrico Integrato La Tariffa del Servizio Idrico Integrato LA TARIFFA: Convenzione di gestione ATO1 Palermo 14-06-2007 Ai sensi dell articolo n.18 della Convenzione di Gestione: a) La tariffa costituisce il corrispettivo

Dettagli

L IMPORTANZA DI ESSERE EUROPA 28 STATI, UNA REALTÀ

L IMPORTANZA DI ESSERE EUROPA 28 STATI, UNA REALTÀ L IMPORTANZA DI ESSERE EUROPA 28 STATI, UNA REALTÀ POLITICA DI COESIONE STORIA L Unione europea (UE) comprende 28 Stati membri che costituiscono una comunità e un mercato unico di 503 milioni di cittadini.

Dettagli

Bilancio Altre spese in conto capitale. Altri trasferimenti in conto capitale

Bilancio Altre spese in conto capitale. Altri trasferimenti in conto capitale REGIONE LAZIO Bilancio 2015-2017 Prospetto delle Spese di bilancio per missioni, programmi e macroaggregati Spese in e spese per Legge di bilancio Missione e Programmi \ Macroaggregati - lungo 01 Missione

Dettagli

COMUNE DI MONTECORICE

COMUNE DI MONTECORICE Questionario n. 1 Famiglie e Cittadini 1 COMUNE DI MONTECORICE PIANO URBANISTICO COMUNALE CONSULTAZIONI PER LA DEFINIZIONE CONDIVISA DEGLI OBIETTIVI E DELLE SCELTE STRATEGICHE DELLA PIANIFICAZIONE PER

Dettagli

Verso una legge regionale per lo sviluppo del settore musicale

Verso una legge regionale per lo sviluppo del settore musicale Verso una legge regionale per lo sviluppo del settore musicale 12 giugno 2017 Confronto con gli operatori Le imprese musicali in Emilia-Romagna: 398* Suddivisione delle imprese musicali per tipologia di

Dettagli

ALLEGATO 4. Anno Altri trasferimenti in conto capitale. Altre spese in conto capitale

ALLEGATO 4. Anno Altri trasferimenti in conto capitale. Altre spese in conto capitale SPESE MISSIONI, PROGRAMMI E E SPESE breve 1 MISSIONE 1 - Servizi istituzionali, generali e di gestione 1 Organi istituzionali 2 Segreteria generale 3 Gestione economica, finanziaria, 1.068.00 1.068.00

Dettagli

ALLEGATO 5. Anno Altri trasferimenti in conto capitale. Altre spese in conto capitale

ALLEGATO 5. Anno Altri trasferimenti in conto capitale. Altre spese in conto capitale SPESE MISSIONI, PROGRAMMI E E SPESE breve 1 MISSIONE 1 - Servizi istituzionali, generali e di gestione 1 Organi istituzionali 2 Segreteria generale 3 Gestione economica, finanziaria, 848.00 848.00 programmazione,

Dettagli

La Campania investe nelle Aree Parco

La Campania investe nelle Aree Parco PSR Campania 2007 20132013 La Campania investe nelle Aree Parco Programmazione 2007 2013 PSR si compone di 38 Misure, articolate in 4 Assi: ASSE 1 Competitività dell agroalimentare e del settore forestale;

Dettagli

GAL quattro Parchi a Lecco Valorizzare la tradizione agricola locale unendo tradizione ed innovazione, lavoro e ambiente, turismo e sostenibilità

GAL quattro Parchi a Lecco Valorizzare la tradizione agricola locale unendo tradizione ed innovazione, lavoro e ambiente, turismo e sostenibilità FEARS Programma di Sviluppo Rurale 2014-2020 Reg. (UE) n. 1303/2013 e 1305/2013 del 13 dicembre 2013 FEASR D.G. Agricoltura - D.d.u.o. 31 luglio 2015 - n. 6547 Programma di sviluppo rurale 2014 2020 della

Dettagli

Scheda PASL Azioni di valorizzazione dei Centri Commerciali Naturali

Scheda PASL Azioni di valorizzazione dei Centri Commerciali Naturali Scheda PASL 1.2.3.1 - Azioni di valorizzazione dei Centri Commerciali Naturali ASSE STRATEGICO DI INTERVENTO DEL PROTOCOLLO D INTESA Asse 1 Sistema delle imprese, dell'innovazione e dei beni culturali;

Dettagli

PIT N. 2 AREA NORD BARESE

PIT N. 2 AREA NORD BARESE PIT N. 2 AREA NORD BARESE CHI CON CHI FA CHE COSA COME DOCUMENTAZIONE SCHEDA DI INTERVENTO PIT 2 Denominazione soggetto Ambito territoriale Anno di inizio attività Soggetto gestore CHI PIT n. 2 Area Nord

Dettagli

Allegato A Ob. 9: COMUNI CON POPOLAZIONE INFERIORE A ABITANTI INTERVENTI PRIORITARI - PARTE I

Allegato A Ob. 9: COMUNI CON POPOLAZIONE INFERIORE A ABITANTI INTERVENTI PRIORITARI - PARTE I Allegato A Ob. 9: COMUNI CON POPOLAZIONE INFERIORE A 5.000 ABITANTI INTERVENTI PRIORITARI - PARTE I STRALCIO ATTUATIVO Codice CUP Costo stralcio locali DUP/RER Montescudo Riqualificazione accessi al centro

Dettagli