North Sails Magazine n. 1/ Copia Omaggio. BORN TO SAIL Inside America's Cup story. TOYS Smartwatch: the battle is on. Provence: Classic Beauties

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "North Sails Magazine n. 1/2015 - Copia Omaggio. BORN TO SAIL Inside America's Cup story. TOYS Smartwatch: the battle is on. Provence: Classic Beauties"

Transcript

1 North Sails Magazine n. 1/ Copia Omaggio BORN TO SAIL Inside America's Cup story Classics Provence: Classic Beauties TOYS Smartwatch: the battle is on

2 Tigers of Lowell North Tomasoni Topsail S.p.A. Magazine Biannual Year 4 Number 1 Editorial Design: Zero Starting Ideas, Milano Editor-in-Chief: Andrea Brambilla Contributors for this issue: Bianca Ascenti, Alessandra Carù, Patrizia Coggiola, Paola Corini, Filippo La Bruna, Marco Lugato, Meloria comunicazione, Federico Repetto, Paolo Summa Photos: Carlo Borlenghi, Chris Cameron, Luca De Santis, Cesare Medri, Gianluca Moscoloni, North Sails Print: Amilcare Pizzi, Cinisello Balsamo, MI 4 Tigers Terry Kohler 8 Paint my tought 14 Born to sail Inside America's Cup story 22 Fit in style 28 Low tide 34 No ordinary roads Provence: classic beauties 42 North Sails people Saint Tropez: the place to be for sailing enthusiasts 44 Blue your days 50 Our challenge your #LIFEISACROSSING 52 Classics Benzina, sudore e lacrime Gasoline, sweat and tears 58 Traveler's picks Provence 60 Blackstage 66 Design Slow active: sports with a new morphing 72 Toys Smartwatch: the battle is on l dialogo con un lettore ha le sue regole. O forse no. I Sui quotidiani, ogni giorno, ritroviamo freschi bouquet di analisi, di approfondimenti, dissertazioni, politica, esteri, cronaca, sport, localismi, cultura. Manca solo la notizia, quella non c è più. è fuggita da un pezzo sulla rete, dove il dialogo si fa più dinamico, basato sulle affinità di visione, sulle vicinanze ideologiche, sugli aggettivi, sul giudizio, anche immediato. Aperto e aggiornabile. Il quotidiano è un vecchio amico, lo si vede con piacere ogni giorno e con lui si passano volentieri alcune decine di minuti. Se ce li hai. Poi ci sono gli amici che vedi ogni tanto, gli amici degli amici, i conoscenti, i parenti lontani. I settimanali, i mensili, ma anche le newsletter. E i magazine. Già, il magazine. Ce le ha le regole, un magazine? Dipende. Da chi scrive; ma soprattutto da chi legge. L avete notato? è entrato in scena un punto e virgola. Una pausa che si colloca a metà strada tra il punto e la virgola. Li contiene entrambi, ne è il Cupido. Come lui, in disuso. Dimenticato. Quando si usa il punto e virgola? Quando cambia il soggetto, all interno della stessa frase. Un azione che continua ma con un nuovo protagonista, dalla scrittura alla lettura. Ma non siamo nel tempo delle azioni che continuano, siamo più per i frammenti, le spezzettature, la scrittura sincopata. Per cogliere il cenno e ottenere mille stimoli. Le regole, dicevamo. Un po di radici del brand, o di heritage come dicono quelli a trazione anteriore. Quindi ecco il ruggito della tigre: in fondo è a questa tigre e alle sue simili che dobbiamo il nostro nome. Velisti, velai, tigri. Tutte storie. Ve lo ricordate? Sarebbe bene, perché chi nasce dal vento andrà sempre più veloce o - invece - farà enormemente più fatica. Dipende da che parte è girato. Ma non sarà mai neutro. Non sarà mai un acqua cheta. Come chete è bene che non siano le acque della prossima America s Cup. The show must go on. Ma come gira il vento? Sulla nostra rosa dei venti si parla di benzina, sudore e lacrime che scorrono lungo le gole del Verdon. Ma anche di un contest social, espressione delle traversate della nostra vita. Si parla di Provenza vista mare e di nostra gente vis à vis. Di slow e di running. Insomma, di quelle contraddizioni che sono il senso della vita. T he dialogue with a reader has its own rules. Or perhaps not. In newspapers, every day, we find fresh bunches of analyses, insights, dissertations, politics, foreign affairs, news, sports, localism, and culture. The only thing that is missing is the news. The news has left the building. It left a while ago: it snuck off to the Web, where the dialogue is more dynamic, based on similarities of vision, ideological affinities, adjectives, and judgments in real time. Open and updatable. The newspaper is an old friend; you look forward to meeting up with it every day and enjoying the half hour or so that you spend with it. If you can spare it. Then there are the friends that you see every now and then, friends of friends, acquaintances, distant relatives. The weeklies, the monthlies, as well as newsletters. And the magazines. Of course, magazines. Do magazines have rules? It depends. On the writer; but above all on the reader. Have you noticed? A semicolon has appeared on stage. A pause that is half way between a period and a comma. It contains them both, it is their Cupid. Like him, disused. Forgotten. When do you use the semicolon? When the subject changes within the same sentence. The action continues but with a new protagonist, from the writing to the reading. But this is no longer the time of actions that continue, we prefer fragments, bites, syncopated writing. To make myriad meanings out of a mention. We were discussing rules. A little about the roots of the brand, or its heritage, as the posh guys say. So here is the roar of the tiger: after all, it is to this tiger and others like it that we owe our name. "Sailors, sailmakers, tigers. All stories." Do you remember? It would be useful, because he who is born from the wind will always go faster or, alternatively, will find the going much tougher. Depending on which way he faces. But he will never be neutral. You would never compare him to still waters.talking of which, the waters of the next America's Cup should not be still. The show must go on. But how stands the wind? Our wind-rose shows gasoline, sweat and tears flowing along the Verdon gorges. But also a social contest, the expression of the crossings that are our lives. We talk of sea-view Provence and our people vis à vis. Of going slow and of running. In short, of those contradictions that are the meaning of life. Registrazione al Tribunale N. 113 del 03/04/2013 2_TIgers_ _TIgers_3

3 Terry Kohler Terry Kohler e la moglie Mary a bordo di un Citation W. Terry Kohler and his wife Mary aboard a Citation W. Immaginate un ragazzo della provincia americana, con l amore per la vela, che comincia a navigare con un Herreshoff 16 sul lago Michigan a Pentwater, dove la famiglia materna possiede un cottage estivo. Un ragazzo che guarda il lago con la voglia di allargare il proprio orizzonte. Sembra finta la storia di Terry Kohler. Così densa da incuriosire e meravigliare anche chi non fa parte del mondo velico. è la vicenda di un uomo indomito, spinta da una passione talmente radicata e testarda, che ha saputo spiegare le ali e realizzare un vero sogno. Terry frequenta una scuola di surf e nei weekend va E sono anche i momenti in cui si radica nel cuore di Terry una certezza: la sua vita avrà a che fare con l acqua, il vento e le vele. a vela a Key Largo con la madre e il patrigno. Bellissimi ricordi d infanzia, li definisce ricordando quel periodo. E sono anche i momenti in cui si radica nel cuore di Terry una certezza: la sua vita avrà a che fare con l acqua, il vento e le vele. Passano gli anni e Terry Kohler diventa pilota dei bombardieri B47, ma è per terra che vuole mettere i piedi. Si butta a capofitto negli studi e realizza il primo incredibile gioiello di determinazione e talento: riesce a laurearsi al prestigioso MIT (Massachussetts Institute of Technology) in 3 anni e 9 mesi, ossia in due terzi del tempo impiegato normalmente. Quel programma di studi ha come obiettivo quello di creare il manager ideale, combinando lo studio di ingegneria con quello di amministrazione. Terry si mette in mente di farcela. E velocemente. Nell Air Force facevo una media di 70 ore alla settimana. Così valutai che, se avessi mantenuto quella media, sarei stato in grado di finire in un tempo minore degli altri, e così feci. Detto fatto. Un calcolo semplice, svolto con una volontà di ferro. North Sails, intanto, è già un importante veleria, destinata a diventare la più grande e importante del mondo. Dagli anni 80 diventa la più attiva in ogni Coppa America, fornisce vele a sfidanti e difensori; le vele North Sails vinceranno più medaglie olimpiche e campionati monotipi di quelle di ogni altra veleria. Nel 1961 Kohler comincia a lavorare alla Vollrath Co. e, dato il carattere deciso e il talento per il business, ne diventa presidente e amministratore delegato in poco tempo. Basti pensare che, quando Terry entra in azienda, la compagnia ha un fatturato di 11 milioni di dollari; nel 1997, sotto la sua direzione, raggiunge ben 250 milioni di dollari. Un periodo che vede anche Terry in corsa per il Senato degli Stati Uniti (1980). Correrà come candidato repubblicano anche per la nomina a governatore nel Ma ciò che fa svoltare in un colpo solo il destino di un uomo e le sorti di un azienda, è la passione per le regate. Una passione che affonda le sue radici nel lontano 1949, quando Terry intraprende la sua prima regata nella Chicago-Mackinac su Sabre, uno sloop di classe M disegnato e realizzato da Herrenshoff. Nel 1992, a bordo del suo Cynosure, Kohler arriva primo, primo assoluto e primo della sua classe. Nel 1978 difende la Coppa del Canada su Agape, perdendo 4 a 3 contro Evergreen del canadese Donald Green, insieme a Lowell North e Tim Stearn, il costruttore dell albero. è un amore importante, quello di Kohler per le vele, e naturalmente North Sails è la sua azienda di fiducia. Nel 1983, la svolta. Kohler viene avvicinato da Peter Barrett, anche lui del Wisconsin, che gli chiede se fosse interessato ad acquistare la North Sails. Tu stai ovviamente scherzando, gli risponde Kohler. Ma nessuno scherza. 4_TIgers_ _TIgers_5

4 Terry Kohler timona la sua Great Lakes 70 Evolution con Tom Whidden. Terry Kohler at the helm of his Great Lakes 70 Evolution with Tom Whidden. Imagine a boy from rural America who learns to sail on a Herreshoff 16, on Lake Michigan, in Pentwater, where his mother s family owns a summer cottage. He falls in love with sailing. The youth gazes at the lake and yearns to expand his horizons. Terry Kohler s story is so intriguing it sounds like fiction and amazes even those who are not part of the sailing world. It is the story of an indomitable man, driven by a passion so strong and steadfast that it enabled him to spread his wings and realize his dream. Terry attended a surf school and on weekends went sailing at Key Largo with his mother and stepfather. "Beautiful childhood memories", he would later define them, recalling that time. That was also the time when a certainty took root in his heart: his life would be connected to water, wind and sails. Years pass and Terry Kohler becomes a pilot flying B47 Bombers. But his heart is not in flying. Instead he devotes himself wholeheartedly to his studies and obtains his first incredible achievement: through determination and talent he graduates from the prestigious MIT (Massachusetts Institute That was also the time when a certainty took root in his heart: his life would be connected to water, wind and sails. of Technology) in 3 years and 9 months, i.e. in two-thirds of the time it normally takes. The university curriculum is aimed at creating the ideal manager, combining the study of engineering and of administration. Kohler commits to the course, and to completing it at top speed. During my stint in the Air Force I flew an average of 70 hours per week. So I estimated that if I kept up the same level of commitment I would be able to finish in far less time than the others, and so I did." As easy as 1, 2, 3. A simple calculation, executed with an iron will. Meanwhile, North Sails, already an important sails manufacturer, was set to become the largest and most important in the world. In the 80s it became the most active sailmaker in every America s Cup, providing sails to both champions and challengers. North Sails would win more Olympic medals and monotype championships than any other sailmaker. In 1961 Kohler began working at Vollrath Co. and, given his strong character and talent for business, quickly became its President and CEO. Suffice it to say that, when he joined the company, sales were in the order of $11 million; in 1997, under his direction, sales reached $250 million. This period also saw Terry Kohler run for the US Senate in 1980, and as the Republican candidate for the nomination for governor in But the one crucial factor that changed both the destiny of a man and the fate of a company was Terry Kohler s passion for regattas. A passion that was born in 1949, when he competed in his first Chicago- Mackinac regatta on Sabre, an M-class sloop designed and built by Herrenshoff. In 1992, aboard his Cynosure, Kohler finished first: overall first and first in his class. In 1978 he defended the Canada Cup on Agape, losing 4 to 3 against Evergreen, owned by the Canadian Donald Green, along with Lowell North and Tim Stearn, the manufacturer of the boat s mast. Kohler is passionate about sails and of course North Sails is his most trusted provider. In 1983, the turning point. Kohler was approached by Peter Barrett, also of Wisconsin, who asked him if he was interested in buying North Sails. You're kidding of course, replied Kohler. But it was no joke. 6_TIgers_ _TIgers_7

5 paint my tought Ci sono capi che servono per vestirsi e altri che ti accompagnano nella vita. Some garments are used for getting dressed, others accompany you through life. 8_TIgers_ _TIgers_9

6 Mentre attraversi la tempesta o il traffico cittadino, ci sono capi a cui ti affidi per liberare le tue ambizioni. Tratteggiando il profilo delle tue giornate. As you walk through a storm or city traffic, there are garments you rely on to release your ambitions. Outlining the shape of your days. 10_TIgers_ _TIgers_11

7 Ne riconosci l'importanza e il valore, dai dettagli tecnici, dalle chiusure ragionate, dai tagli pensati per chi ha ancora molte sfide da immaginare. You recognize their importance and value: the technical details, the practical fastenings, the cuts designed for those who are still dreaming up challenges. 12_TIgers_ _TIgers_13

8 Born to sail Per chi la pratica, per chi la ama. Spieghiamo la vela per vedere quanto ci porta lontano. For those who sail and for those who love sailing, let us hoist sail and see how far it takes us. Tips by Bianca Ascenti, journalist Inside America's Cup story 01.15_TIgers_15

9 Alla 35ma edizione di America s Cup mancano ancora due anni e tante risposte, l'unica certezza è che nel 2017 si correrà con l AC 62, catamarano di 19 metri con ala rigida e foil. Non è casuale che si parta sempre dalla barca, perché è lì, nell'incastro dei tre elementi base - scafo, albero, vele - che si decide la partita, ieri come oggi. In 166 anni, infatti, sono cambiati yacht, uomini e tecnologia, ma non la legge che governa questo gioco: vince la barca più veloce. È stato così anche nel 1851, quando la goletta America spiazzò i concorrenti inglesi alla Coppa delle Cento Ghinee vincendo la regata che da allora porta il suo nome. Eppure si trattava del fiore all'occhiello della flotta britannica, principalmente costituita da cutter, yacht molto immersi, stretti e armati con un solo albero e bompresso. Molto diverso era lo schooner nero che attraversò l'atlantico per sfidarli. America, infatti, era una goletta larga e poco profonda, con prua a clipper e fasciame in quercia su ordinate di cedro e rovere. Era veloce e maneggevole e i suoi due alberi, inclinati verso poppa, avevano vele di cotone americano tessute a macchina a strati verticali, superiori a quelle di lino delle imbarcazioni britanniche. Furono questi soli elementi a consentirle di sbaragliare gli avversari, vincendo con un margine di otto minuti? Sicuramente no, ma contribuirono a mutare per sempre il design delle barche di Coppa, in una corsa al futuro che non si è ancora arrestata. Se i giganteschi catamarani ad ala rigida che sfrecciano a 40 nodi vi hanno impressionato, pensate allo shock che hanno rappresentato Thistle, Pilgrim, Jubilee o Reliance, a cavallo dell Ottocento: dopo le primissime sfide, caratterizzate da una certa disomogeneità nella flotta, infatti, la situazione si regolarizza intorno al 1880, con l avvento dei cutter e del match race (uno contro uno). È in questo periodo che la sperimentazione fa un balzo in avanti, testando nuove tecniche e materiali. Thistle, il cutter disegnato da George Lennox Watson per la Coppa del 1887, ad esempio, era "figlio" delle prime sperimentazioni in vasca navale, mentre Pilgrim e Jubilee erano fin-keel a dislocamento leggero ante litteram, con chiglia a bulbo e timone separato. Niente male, considerando che parliamo del 1893! Ma la barca-icona del passato rimane Reliance, defender progettato da Nathanael Herreshoff nel 1903: a quell epoca l unica misura obbligatoria era la lunghezza al galleggiamento che non poteva superare i 27,43 metri. Herreshoff disegnò allora uno scafo piatto e poco profondo, con enormi slanci di prua (6,70 m) e di poppa (7,92 m) cosicché, navigando di bolina, la lunghezza al galleggiamento aumentava a quasi quaranta metri, generando un incredibile velocità! Inoltre aveva una superficie velica immensa per l epoca (1.501 mq) e soluzioni "futuriste": scafo di bronzo al tobino, albero formato da sezioni di acciaio saldate con un topmast telescopico, verricelli a due velocità, scotte che correvano sotto il ponte in alluminio rivestito di sughero, e una pala del timone che poteva essere riempita d acqua o svuotata, per migliorarne la sensibilità. Nel 1930, con l'adozione della Universal Rule, si assiste a un altro salto di qualità : si corre in tempo reale e si stabiliscono misure ben precise come la lunghezza al galleggiamento deve essere compresa tra i 76 e gli 87 piedi, mentre fuori tutto si arriva a 120. Americani e inglesi - nonostante il crollo di Wall Street del spendono fortune per realizzare barche molto avanzate: Enterprise, defender della prima sfida (1930) disegnato da Starling Burgess, aveva l'albero in alluminio e l'equipaggio sotto coperta a girare i verricelli, mentre il challenger Endeavour nel 1934 vantava un anemometro, winch a quattro velocità e un nuovo tipo di fiocco quadrangolare. Ma fu Ranger, defender del 1937 disegnato da Burgess, il principale interprete di quest epoca: per la prima volta, infatti, una barca di quelle dimensioni utilizzava l'alluminio per albero, boma e tangone, il rayon (sintetico) per il fiocco quadrangolare e la bakelite trasparente per gli oblò. La guerra fermò l America s Cup per vent anni e quando, nel 1958, si tornò a parlare di regate, lo si fece con i più piccoli ed economici 12 Metri Stazza Internazionale. Lunghi 21 metri fuori tutto e 14 al galleggiamento (il Rating indica una categoria di appartenenza e non la lunghezza), i Dodici erano gli eredi naturali (in miniatura) dei J-Class e portatori di altrettante novità: nell arco di trent anni lo scafo passa dal fasciame di mogano al lamellare, poi all alluminio (1974), quindi alla vetroresina e ai materiali compositi, nel La Classe piacque molto, al punto che, nel 1970, ci furono così tanti sfidanti, che si organizzarono le prime regate di selezione dei challenger. Le barche simbolo di questa generazione sono Intrepid (1967) e Australia II (1983). La prima, progettata da Olin Stephens, aveva lo scafo foderato di tessuto di terilene, chiglia con timone separato e trimmer, e coperta su due livelli (gli uomini ai coffee grinder stavano sotto). 16_TIgers_01.15

10 Inoltre aveva il boma, flessibile, in titanio come la parte superiore dell'albero, e sartiame in tondino di acciaio a forma ellittica. Australia II, la prima che riuscì a battere gli americani (eh sì, ci vollero 132 anni), presentava invece le ormai leggendarie "alette" nella chiglia disegnate da Ben Lexcen. Queste, insieme a un dislocamento ridotto al minimo, come immersione e lunghezza al galleggiamento, portarono gli australiani a vincere la Coppa. Ma non a difenderla. Nel 1987, infatti, l americano Dennis Conner la riconquista trasferendola a San Diego e qui nel 1988 si assiste alla sfida folle e al debutto di un multiscafo: sfruttando un "buco" nel regolamento, i neozelandesi si appellano al Deed of Gift (che governa la Coppa dal 1857) e ottengono di poter sfidare il defender con una barca "qualsiasi" purché lunga massimo 90 piedi. Ma il loro monoscafo di 40,5 metri, sarà sconfitto dall agile catamarano di 18 metri con albero alare di Conner. Per evitare situazioni simili, per la Coppa del 1992 si adotta l'international America s Cup Class, una "box rule" che fissa sì dei paletti, ma dà contemporaneamente al progettista la libertà di sbizzarrirsi alla ricerca della forma migliore. Il risultato è una barca in composito, leggera, grande e molto invelata con un equipaggio di 16 persone più un passeggero. Nel 1995 Team New Zealand vince l America s Cup e la porta ad Auckland, dove rimane sino al Quell anno lo svizzero Ernesto Bertarelli, armatore di Alinghi, gliela strappa di mano e decide, sia di difenderla (per la prima volta) in Europa (Valencia, Spagna), sia di adottare la Version 5 della Classe. L'equipaggio passa da 16 a 17 elementi più il passeggero e le vele sono in 3DL, nuovo tessuto a sandwich brevettato dalla North Sail America. Nel 2007, seppur con margini risicati, Alinghi difende il trofeo, ma nel 2012, gli americani di Oracle contestano il suo Challenger of Record e chiedono alla Corte di NY, vincendo la causa, di poter sfidare il defender. Così nel febbraio del 2010 a Valencia si corre la 33ma edizione dell America s Cup come ai vecchi tempi, tra due soli team: entrambi scelgono un multiscafo al limite della lunghezza massima consentita (90 piedi), ma mentre Alinghi mette in acqua un catamarano armato in maniera tradizionale, Oracle vara un gigantesco trimarano ad ala rigida di derivazione aerospaziale. E non gli lascia scampo. Nel 2013 il team Usa, forte del suo know how, sceglie di difendere la Coppa a San Francisco con un catamarano di 22 metri con wing; una barca estrema, capace di navigare con soli 5 nodi di vento e di superare i 45 di velocità è largo 14 metri, ha un'ala di 40 metri e porta 11 velisti. Anche se l'opera viva si dimostrerà "fondamentale" per l'esito delle regate, grazie ai foil che consentono di sollevarsi sull'acqua inizialmente è l'ala a focalizzare l'attenzione: di derivazione aerospaziale, si compone di due elementi principali più un terzo più un piccolo, e di numerosi flap per regolarla. La Coppa del 2013 è spettacolare, ma lascia cicatrici profonde: le barche sono troppo pericolose (a causa di un ribaltamento un velista muore in allenamento), costose e complesse da gestire, a terra e in mare. Così, per il 2017 Oracle, che è riuscito a mantenere l America s Cup per il rotto della cuffia, trova un compromesso: la nuova Classe degli AC 62 sarà una versione ridotta ma evoluta 19 metri ft con baglio di 11,75 metri, e nasce già con i foil, che nella precedente edizione furono "escogitati" dai kiwi in corso d'opera, e peserà tra i e i kg. Più leggera e quindi soggetta a minori carichi, vedrà un risparmio del 50% sui costi di costruzione. E di personale, dato che l equipaggio scenderà da undici a otto velisti. Fantascienza? No, America s Cup Still two years to go and many questions to answer before the next, 35th, edition of the America's Cup. The only certainty is that in 2017 it will be run with the 19 meter AC 62 catamaran with rigid wing and foil. It is no coincidence that you always start from the boat, because it is exactly the balance of three basic elements, the hull, mast and sails, that decide the winner. As ever. For the past 166 years, in fact, yachts, men, and technologies have changed but not the law that governs the game: the fastest boat wins. This was so also back in 1851, when the schooner America beat the British competitors in the Hundred Guinea Cup, winning the race that since then bears her name. Yet these boats were the pride of the British fleet, mainly consisting of cutters, deep-set yachts, narrow and fitted with a single mast and bowsprit. Very different was the black schooner that crossed the Atlantic to challenge them. America, in fact, was a wide and shallow schooner, with a "clipper" shaped bow and oak planking on cedar and oak supports. She was fast and easy to handle and her two masts, slanting towards the stern, had sails of American cotton, machine woven in vertical layers, far better than the linen sails on the British boats. Were these the only elements that enabled the schooner to beat all opponents, winning by a margin of eight minutes? Surely not, but they did help to change the design of the Cup boats forever, in a race for the future that has never stopped. If the gigantic, rigid-wing catamarans whizzing along at 40 knots have impressed you, think of the shock waves that Thistle, Pilgrim, Jubilee and Reliance must have caused at the turn of the nineteenth century: after the first few challenges, characterized by a certain lack of homogeneity in the fleet, the situation regained a certain balance in the 1880s, with the advent of the cutter and the match race (one on one). It is in this period that experimentation leaps ahead, testing new techniques and materials. For instance Thistle, the cutter designed by George Lennox Watson for the 1887 Cup, is the result of initial experiments in the towing tank, while Pilgrim and Jubilee are "ante litteram" fin-keel light displacement models, with a bulb 18_TIgers_ _TIgers_19

11 keel and separate rudder. Not bad, considering that we are talking about 1893! But the old-timer icon-vessel remains Reliance, the defender designed by Nathanael Herreshoff in 1903: at that time the only compulsory measure is waterline length not exceeding 27,43 m. Herreshoff consequently draws a flat, shallow hull, with hugely extended bow (6,70 m) and stern (7,92 m) so that, sailing upwind, the relative waterline length increases to almost forty meters, generating an incredible speed! For its time it is also distinguished by an incredibly large sail (1501 m 2 ) and several futuristic solutions, like the tobin bronze hull, or the mast formed by sections of welded steel with a telescopic topmast, two-speed winches, sheets running under the bridge in aluminum coated cork, and a rudder blade that can be filled with water or emptied, for improved sensitivity. In 1930, with the adoption of the Universal Rule, another "quality leap" is achieved. The race takes place in real time and rules envisage precise guidelines, such as the waterline length, which must be between 76 and 87 feet, while the overall length can reach 120 feet. The Americans and British, despite the Wall Street crash of 1929, spend fortunes building very advanced boats: the defender, Enterprise, winner of the first challenge (1930), designed by Starling Burgess, has an aluminum mast with the crew stationed below deck, to turn the winches, while the challenger Endeavour in 1934 boasts an anemometer, a four-speed winch and a new type of quadrangular jib. But it is Ranger, the 1937 defender, designed by Burgess, which becomes the symbol of this era: for the first time, in fact, a boat of that size uses aluminum for mast, boom and spinnaker pole, rayon (synthetic) for the quadrangular jib and transparent bakelite for the portholes The war halts the America's Cup for two decades and when, in 1958, it is again time to talk about the Cup, the smaller, more economical 12 Meters International Class is adopted. 21 m in length and 14 at the waterline (the Rating indicates the category, not the length), the Twelve Class are the natural heirs (in miniature) of the J-Class and bearers of many innovations. In thirty years the hull passes from mahogany planking to laminate and then aluminum (1974), followed by fiberglass and composite materials, in The Class becomes very popular, to the point that, in 1970, there are so many challengers, that an initial selection is necessary. These are the first ever challenger regattas. The boats best symbolizing this generation are Intrepid (1967) and Australia II (1983). The first, designed by Olin Stephens, has the hull lined in terylene fabric, the keel with separate rudder and trimmer, and two decks (the crew on the winches below). They also use a flexible boom - in titanium, also used for the top of the mast and steel rod elliptical core rigging. Australia II, the first to beat the Americans (yes, it took 132 years), instead has the now legendary "wings" designed by Ben Lexcen, fitted to the keel. These, along with a displacement reduced to a minimum - as immersion and waterline length - lead the Australians to win the Cup. But not to defend it. In 1987, in fact, the American Dennis Conner regains it, transferring the Cup back to San Diego. Here, in 1988 we witness some crazy challenges and the debut of a multihull vessel. Indeed, taking advantage of a "flaw" in the Regulation, the New Zealanders appeal to the "Deed of Gift" (which has governed the Cup since 1857) and obtain permission to challenge the defender with "any boat, provided that it is no more than 90 feet long. But their 40,5 m monohull is finally defeated by Connor s agile 18 m wing-masted catamaran. To avoid similar situations, in 1992 the International America's Cup Class adopts a "box rule" with fixed standards but allowing the designer the freedom to indulge in seeking the best design. The result is a large, lightweight boat of composite materials, with large sails and a crew of 16 plus one passenger. In 1995, Team New Zealand wins the America's Cup and the pass to Auckland, where they remain until That year the Italo-Swiss, Ernesto Bertarelli, Alinghi owner, seizes the cup and decides both to defend it (for the first time) in Europe (Valencia, Spain) and to use Version 5 of the Class. The crew is increased from 16 to 17 plus a passenger and the sails are in 3DL, a new sandwich fabric patented by North Sail America. In 2007, albeit with a meagre margin, Alinghi defends the trophy. However, in 2012, after a victorious NYC court action, the Oracle Team is declared Challenger of Record. So in February 2010 in Valencia the 33rd Cup is fought by only two competing boats, as in the old times: both are 90-foot multihulls, but while Alinghi is a traditionally armed catamaran, Oracle launches a giant rigid wing trimaran inspired by USA aerospace industry. Against Oracle, Alinghi had no chance of winning. In 2013 the USA team, exploiting its know-how, chooses to defend the Cup in San Francisco with a 22 m winged catamaran. A really innovative vessel able to sail with only 5 knots of wind and exceed 45 knots top speed The cat is 14 m wide, has a 40-meter wing and carries a crew of 11. Although the hull will prove "crucial" for the outcome of the races, thanks to the foils that allow the boat to rise above the waterline, initially it is the wing that attracts attention: inspired by the aerospace industry, it is composed of two main elements plus a third smaller one, and is controlled by numerous flaps. The 2013 Cup is spectacular, but it leaves deep traumas: the boats are too dangerous (after capsizing one sailor died in training); they are extravagantly costly and complex to manage both on land and at sea. So, for 2017 the Oracle Team, who managed to keep the America's Cup by the skin of their teeth, envisage a compromise: the new Class AC 62 will be a smaller 19 m evolved version, with a 11,75 m beam and born with the foils, which in the previous edition were "devised" by the Kiwis during construction, and will weigh between 4,100 and 4,300 kg. Lighter and therefore subject to lower loads, the yacht will save 50% in construction costs. And in crew, which will drop from eleven to eight. Science Fiction? No, simply the America's Cup 20_TIgers_ _TIgers_21

12 Fit in style

13 Le polo di cotone con grafiche a stampa termica e cuciture nastrate: una sola scelta e hai sempre ciò che si adatta perfettamente al tuo stile. The cotton polo shirts with thermal graphic printing and taped seams: only one choice, rewarding you with what always fits in perfectly with your style. 24_TIgers_ _TIgers_25

14 26_TIgers_ _TIgers_27

15 LOW tide Alla fine torno sempre lì, alla semplicità naturale di ciò che mi fa sentire veramente a posto. In the end I always go back there, to the natural simplicity of what makes me feel perfectly at ease _TIgers_29

16 30_TIgers_01.15

17 01.15_TIgers_33

18 No ordinary roads Intorno a Saint Tropez, Marsiglia e il Var. Around Saint Tropez, Marseilles and Var. Sera d'estate sulla mozzafiato route des Crêtes tra Cassis e La Ciotat. Et alitem repuda vero idio officim porenisquias. Tips by Paola Corini, Meraviglia Paper Provence: classic beauties

19 L 'haute couture delle navi a vela si ritrova nel Golfo di Saint Tropez in una domenica d estate. Lo yacht blu notte, maestoso come una balena grigia, lucido a specchio, elegantissimo. Il rame smagliante dei dettagli di Shamrock V, il veliero da regata degli anni Trenta, trentasette metri di bellezza classica. La sagoma delle vele gonfie, bianche traslucide, sull'orizzonte blu sbiadito dalla calura. Arrivano al Vieux Port al tramonto e i team in bermuda cachi e polo bianca lavano il teak, lustrano l'alluminio, o semplicemente restano sdraiati sul ponte in gruppo. Mettono in scena uno spettacolo naturale e unico per chi siede in prima fila all'iconico café rosso (il Sénéquier) a guardare questa grande bellezza. Le scarpe estive abbandonate sulla banchina durante cene private a piedi nudi sui deck di legno superbo. Gli alberi alti come sottili palazzi sul mare. La Dolce Vita accade ancora e noi per qualche giorno ne facciamo parte. Nella Riviera Francese si viene e si torna per ritrovare i passatempi e gli stereotipi irrinunciabili di una vacanza in puro stile anni Sessanta. Le bocce argento sui campi di terra battuta, la lunga baguette incartata sotto braccio, la giacca impeccabile di lino blu, la zuppiera bianca e la sua bouillabaisse sui tavoli all'aperto, il profumo di sapone e di erbe aromatiche nei borghi ocra, la mania delle righe marinare a ogni età, i foulard di seta su auto d'epoca americane color pastello, la foto in bianco e nero di una Brigitte Bardot sorridente in una stanza d'hotel, les nuits Tropéziennes. In questo viaggio l'occhio è sempre rivolto all'acqua. Cerchiamo il mare dalle curve disegnate sulla mozzafiato route des Crêtes tra Cassis e La Ciotat. Tra le chiome verdi, tagliate dal sole. Oltre le panche del porticciolo di Sanary con le magnifiche Pointus centenarie dai mille colori. Nella caletta appartata di Morgiu, la più bella delle calanques marsigliesi. Cerchiamo il mare negli occhi di Marie, 85 anni, che vende il pesce al porto antico di Marsiglia da 67 ed è nata là, nell'eglise St.-Laurent, in pieno Panier, dove i santonieri dipingono a mano piccole figure e mestieri. Oggi Marie è in piedi davanti a stelle e cavallucci di mare e li presenta ai forestieri, "sono porte-bonheur" (portafortuna), dice. Nel Sud della Francia si sta bene. Nella Provenza affacciata sul blu Mediterraneo fino a dentro, nella macchia odorosa della Vallée Intérieure del corso medio del Var, dove la sera arriva in forma di una ghirlanda di lampadine colorate appese ai grandi castagni, di un lungo apéritif e di fragorose risate d'estate. Se c'è un leitmotiv di questa regione per noi è la sintesi desiderabile di eleganza e sportività, di rétro e moderno, di azzurro e verde. Faro del porticciolo di Cassis e Pointus centenarie nel porticciolo di Sanary. Et alitem repuda vero idio officim porenisquia a vero idio officim porenisquia L'azzurra lucente baia di Saint Tropez e le sue vele. Et alitem repuda vero idio officim porenisquias unt orecest es Marsiglia, geometrie a confronto: la Cathédrale de la Major e il MuCEM Lindau old city centre. Et alitem repuda vero idio officim porenisquia Et alitem repuda vero idio offici 01.15_TIgers_37

20 L'haute couture dei velieri da regata al Vieux Port di Saint Tropez. Lindau old city centre idio officim porenisquia

PRESENT SIMPLE. Indicativo Presente = Presente Abituale. Tom s everyday life

PRESENT SIMPLE. Indicativo Presente = Presente Abituale. Tom s everyday life PRESENT SIMPLE Indicativo Presente = Presente Abituale Prerequisiti: - Pronomi personali soggetto e complemento - Aggettivi possessivi - Esprimere l ora - Presente indicativo dei verbi essere ed avere

Dettagli

Present Perfect SCUOLA SECONDARIA I GRADO LORENZO GHIBERTI ISTITUTO COMPRENSIVO DI PELAGO CLASSI III C/D

Present Perfect SCUOLA SECONDARIA I GRADO LORENZO GHIBERTI ISTITUTO COMPRENSIVO DI PELAGO CLASSI III C/D SCUOLA SECONDARIA I GRADO LORENZO GHIBERTI ISTITUTO COMPRENSIVO DI PELAGO CLASSI III C/D Present Perfect Affirmative Forma intera I have played we have played you have played you have played he has played

Dettagli

Materia: INGLESE Data: 24/10/2004

Materia: INGLESE Data: 24/10/2004 ! VERBI CHE TERMINANO IN... COME COSTRUIRE IL SIMPLE PAST ESEMPIO e aggiungere -d live - lived date - dated consonante + y 1 vocale + 1 consonante (ma non w o y) cambiare y in i, poi aggiungere -ed raddoppiare

Dettagli

COMINCIAMO A SENTIRCI UNA FAMIGLIA

COMINCIAMO A SENTIRCI UNA FAMIGLIA COMINCIAMO A SENTIRCI UNA FAMIGLIA IL PRIMO GIORNO CON LA FAMIGLIA OSPITANTE FIRST DAY WITH THE HOST FAMILY Questa serie di domande, a cui gli studenti risponderanno insieme alle loro famiglie, vuole aiutare

Dettagli

e-spare Parts User Manual Peg Perego Service Site Peg Perego [Dicembre 2011]

e-spare Parts User Manual Peg Perego Service Site Peg Perego [Dicembre 2011] Peg Perego Service Site Peg Perego [Dicembre 2011] 2 Esegui il login: ecco la nuova Home page per il portale servizi. Log in: welcome to the new Peg Perego Service site. Scegli il servizio selezionando

Dettagli

I was not you were not he was not she was not it was not we were not you were not they were not. Was I not? Were you not? Was she not?

I was not you were not he was not she was not it was not we were not you were not they were not. Was I not? Were you not? Was she not? Il passato Grammar File 12 Past simple Il past simple inglese corrisponde al passato prossimo, al passato remoto e, in alcuni casi, all imperfetto italiano. Con l eccezione del verbo be, la forma del past

Dettagli

Gi-Gi Art. 859 - User's Guide Istruzioni d'uso

Gi-Gi Art. 859 - User's Guide Istruzioni d'uso doc.4.12-06/03 Gi-Gi Art. 859 - User's Guide Istruzioni d'uso A belaying plate that can be used in many different conditions Una piastrina d'assicurazione che può essere utilizzata in condizioni diverse.

Dettagli

LEZIONE 4: PRESENT SIMPLE / PRESENT CONTINUOUS

LEZIONE 4: PRESENT SIMPLE / PRESENT CONTINUOUS LEZIONE 4: PRESENT SIMPLE / PRESENT CONTINUOUS TEMPO PRESENTE In italiano non vi sono differenze particolari tra le due frasi: MANGIO UNA MELA e STO MANGIANDO UNA MELA Entrambe le frasi si possono riferire

Dettagli

Informazioni su questo libro

Informazioni su questo libro Informazioni su questo libro Si tratta della copia digitale di un libro che per generazioni è stato conservata negli scaffali di una biblioteca prima di essere digitalizzato da Google nell ambito del progetto

Dettagli

Lavorazione artigianale Italiana Handmade in Italy. da noi ogni sapone è unico. Authentically Made in Italy Florence

Lavorazione artigianale Italiana Handmade in Italy. da noi ogni sapone è unico. Authentically Made in Italy Florence Lavorazione artigianale Italiana Handmade in Italy da noi ogni sapone è unico alveare soap gori 1919 soap factory lavorazione artigianale italiana Handmade in Italy I nostri saponi sono il frutto di un

Dettagli

LICEO DELLE SCIENZE UMANE LICEO ECONOMICO SOCIALE. PROGRAMMA ESAMI INTEGRATIVI/IDONEITA' DI INGLESE (1, 2, 3 e 4 anno) CLASSE PRIMA

LICEO DELLE SCIENZE UMANE LICEO ECONOMICO SOCIALE. PROGRAMMA ESAMI INTEGRATIVI/IDONEITA' DI INGLESE (1, 2, 3 e 4 anno) CLASSE PRIMA (1, 2, 3 e 4 anno) CLASSE PRIMA Simple del verbo to be in tutte le sue forme Il Present Simple del verbo to have (got) in tutte le sue forme I pronomi soggetto e complemento Gli aggettivi e pronomi possessivi

Dettagli

PRESENT PERFECT CONTINUOS

PRESENT PERFECT CONTINUOS PRESENT PERFECT CONTINUOS 1. Si usa il Present Perfect Continuous per esprimere un'azione che è appena terminata, che si è prolungata per un certo tempo e la cui conseguenza è evidente in questo momento.

Dettagli

Castello di San Donato in Perano Matrimoni nel Chianti Weddings in Chianti

Castello di San Donato in Perano Matrimoni nel Chianti Weddings in Chianti Castello di San Donato in Perano Matrimoni nel Chianti Weddings in Chianti Sede di Rappresentanza: Castello di San Donato in Perano 53013 Gaiole in Chianti (Si) Tel. 0577-744121 Fax 0577-745024 www.castellosandonato.it

Dettagli

Data Alignment and (Geo)Referencing (sometimes Registration process)

Data Alignment and (Geo)Referencing (sometimes Registration process) Data Alignment and (Geo)Referencing (sometimes Registration process) All data aquired from a scan position are refered to an intrinsic reference system (even if more than one scan has been performed) Data

Dettagli

MODULO DI ISCRIZIONE - ENROLMENT FORM

MODULO DI ISCRIZIONE - ENROLMENT FORM Under the Patronage of Comune di Portofino Regione Liguria 1ST INTERNATIONAL OPERA SINGING COMPETITION OF PORTOFINO from 27th to 31st July 2015 MODULO DI ISCRIZIONE - ENROLMENT FORM Direzione artistica

Dettagli

Catalogo Trattamento dell Aria - Collezione 2009

Catalogo Trattamento dell Aria - Collezione 2009 Catalogo Trattamento dell Aria - Collezione 2009 SECCOTECH & S 8 SeccoTech & Secco Tecnologia al servizio della deumidificazione Technology at dehumidification's service Potenti ed armoniosi Seccotech

Dettagli

Per i primi tempi era davvero stridente la differenza tra una grande città affollata come Milano, e la

Per i primi tempi era davvero stridente la differenza tra una grande città affollata come Milano, e la Ci sono molti ricordi che rimangono impressi nella memoria, quegli eventi che rappresentano una parte importante della propria vita e di cui non ci si dimentica mai. Tra i miei c è questo viaggio, che

Dettagli

APPLICATION FORM 1. YOUR MOTIVATION/ LA TUA MOTIVAZIONE

APPLICATION FORM 1. YOUR MOTIVATION/ LA TUA MOTIVAZIONE APPLICATION FORM Thank you for your interest in our project. We would like to understand better your motivation in taking part in this specific project. So please, read carefully the form, answer the questions

Dettagli

5 cabins (1 main deck+ 4 lower deck) Legno: essenza di rovere naturale Rigatino Wood: striped oak

5 cabins (1 main deck+ 4 lower deck) Legno: essenza di rovere naturale Rigatino Wood: striped oak Tipo: Type: 5 cabine (1 main deck+ 4 lower deck) 5 cabins (1 main deck+ 4 lower deck) Legno: essenza di rovere naturale Rigatino Wood: striped oak Tessuti: Dedar Fanfara, Paola Lenti Fabrics: Dedar Fanfara,

Dettagli

Presentazioni multimediali relative al senso del tatto DIMENSIONI LIVELLO INIZIALE LIVELLO INTERMEDIO LIVELLO AVANZATO

Presentazioni multimediali relative al senso del tatto DIMENSIONI LIVELLO INIZIALE LIVELLO INTERMEDIO LIVELLO AVANZATO PERCORSO DI INSEGNAMENTO/APPRENDIMENTO TIPO DI UdP: SEMPLICE (monodisciplinare) ARTICOLATO (pluridisciplinare) Progetto didattico N. 1 Titolo : Let s investigate the world with our touch! Durata: Annuale

Dettagli

Il vostro sogno diventa realtà... Your dream comes true... Close to Volterra,portions for sale of "typical tuscan"

Il vostro sogno diventa realtà... Your dream comes true... Close to Volterra,portions for sale of typical tuscan Il vostro sogno diventa realtà... Vicinanze di Volterra vendita di porzione di fabbricato "tipico Toscano" realizzate da recupero di casolare in bellissima posizione panoramica. Your dream comes true...

Dettagli

TAL LIVELLO A2. Test scritto in 5 parti ( 50 minuti) Prova d ascolto (10 minuti) PARTE I: Comprensione del testo. PARTE II: Cloze test

TAL LIVELLO A2. Test scritto in 5 parti ( 50 minuti) Prova d ascolto (10 minuti) PARTE I: Comprensione del testo. PARTE II: Cloze test TAL LIVELLO A2 Test scritto in 5 parti ( 50 minuti) Prova d ascolto (10 minuti) PARTE I: Comprensione del testo PARTE II: Cloze test PARTE III: Grammatica PARTE IV: Scrittura guidata PARTE V: Scrittura

Dettagli

L OPPORTUNITÀ DEL RECUPERO DI EFFICIENZA OPERATIVA PUÒ NASCONDERSI NEI DATI DELLA TUA AZIENDA?

L OPPORTUNITÀ DEL RECUPERO DI EFFICIENZA OPERATIVA PUÒ NASCONDERSI NEI DATI DELLA TUA AZIENDA? OSSERVATORIO IT GOVERNANCE L OPPORTUNITÀ DEL RECUPERO DI EFFICIENZA OPERATIVA PUÒ NASCONDERSI NEI DATI DELLA TUA AZIENDA? A cura del Professor Marcello La Rosa, Direttore Accademico (corporate programs

Dettagli

Bambini vecchiette signori e signore venite a giocare con tutti i colori (2 volte)

Bambini vecchiette signori e signore venite a giocare con tutti i colori (2 volte) La canzone dei colori Rosso rosso il cane che salta il fosso giallo giallo il gallo che va a cavallo blu blu la barca che va su e giù blu blu la barca che va su e giù Arancio arancio il grosso cappello

Dettagli

il materiale e Le forme evocano direttamente il corpo celeste, lo riproducono in ogni venatura. Proprio come avere una piccola luna tutta per sé.

il materiale e Le forme evocano direttamente il corpo celeste, lo riproducono in ogni venatura. Proprio come avere una piccola luna tutta per sé. il materiale e Le forme evocano direttamente il corpo celeste, lo riproducono in ogni venatura. Proprio come avere una piccola luna tutta per sé. COLLECTION luna material and shapes evoke the celestial

Dettagli

1. SIMPLE PRESENT. Il Simple Present viene anche detto presente abituale in quanto l azione viene compiuta abitualmente.

1. SIMPLE PRESENT. Il Simple Present viene anche detto presente abituale in quanto l azione viene compiuta abitualmente. 1. SIMPLE PRESENT 1. Quando si usa? Il Simple Present viene anche detto presente abituale in quanto l azione viene compiuta abitualmente. Quanto abitualmente? Questo ci viene spesso detto dalla presenza

Dettagli

LA STORIA DEL VECCHIO F di Patrizia Toia

LA STORIA DEL VECCHIO F di Patrizia Toia Patrizia Toia Patrizia Toia (born on 17 March 1950 in Pogliano Milanese) is an Italian politician and Member of the European Parliament for North-West with the Margherita Party, part of the Alliance of

Dettagli

PROVA DI ITALIANO - Scuola Primaria - Classe Seconda

PROVA DI ITALIANO - Scuola Primaria - Classe Seconda Rilevazione degli apprendimenti PROVA DI ITALIANO - Scuola Primaria - Classe Seconda Anno Scolastico 2011 2012 PROVA DI ITALIANO Scuola Primaria Classe Seconda Spazio per l etichetta autoadesiva ISTRUZIONI

Dettagli

Conjugate: prendere ammirare camminare entrare visitare sedersi divertirsi

Conjugate: prendere ammirare camminare entrare visitare sedersi divertirsi The IMPERFECT is used to express an action that took place in the past but whose duration cannot be specified. Its endings are identical in all three conjugations. io tu lui/lei noi voi loro -vo -vi -va

Dettagli

Principali prove meccaniche su materiali polimerici

Principali prove meccaniche su materiali polimerici modulo: Proprietà viscoelastiche e proprietà meccaniche dei polimeri Principali prove meccaniche su materiali polimerici R. Pantani Scheda tecnica di un materiale polimerico Standard per prove meccaniche

Dettagli

LICEO STATALE Carlo Montanari

LICEO STATALE Carlo Montanari Classe 1 Simple del verbo to be in tutte le sue forme Il Present Simple del verbo to have (got) in tutte le sue forme Gli aggettivi e pronomi possessivi Gli articoli a/an, the Il caso possessivo dei sostantivi

Dettagli

CatalogoItalianBuffalo210x245esec_Layout 1 24/04/15 17.55 Pagina 1

CatalogoItalianBuffalo210x245esec_Layout 1 24/04/15 17.55 Pagina 1 CatalogoItalianBuffalo210x245esec_Layout 1 24/04/15 17.55 Pagina 1 CatalogoItalianBuffalo210x245esec_Layout 1 24/04/15 17.55 Pagina 2 BUFALO MEDITERRANEO ITALIANO Mediterranean Italian Buffalo RICONOSCIUTO

Dettagli

40 motivi per cui le puttane sono le mie eroine

40 motivi per cui le puttane sono le mie eroine 40 motivi per cui le puttane sono le mie eroine Le puttane sanno condividere le parti più private e delicate del corpo con perfetti sconosciuti. Le puttane hanno accesso a luoghi inaccessibili. Le puttane

Dettagli

WWW.TINYLOC.COM CUSTOMER SERVICE GPS/ RADIOTRACKING DOG COLLAR. T. (+34) 937 907 971 F. (+34) 937 571 329 sales@tinyloc.com

WWW.TINYLOC.COM CUSTOMER SERVICE GPS/ RADIOTRACKING DOG COLLAR. T. (+34) 937 907 971 F. (+34) 937 571 329 sales@tinyloc.com WWW.TINYLOC.COM CUSTOMER SERVICE T. (+34) 937 907 971 F. (+34) 937 571 329 sales@tinyloc.com GPS/ RADIOTRACKING DOG COLLAR MANUALE DI ISTRUZIONI ACCENSIONE / SPEGNERE DEL TAG HOUND Finder GPS Il TAG HOUND

Dettagli

group HIGH CURRENT MULTIPLEX NODE

group HIGH CURRENT MULTIPLEX NODE HIGH CURRENT MULTIPLEX NODE edizione/edition 04-2010 HIGH CURRENT MULTIPLEX NODE DESCRIZIONE GENERALE GENERAL DESCRIPTION L'unità di controllo COBO è una centralina elettronica Multiplex Slave ; la sua

Dettagli

Il colore dei miei pensieri. Pierluigi De Rosa

Il colore dei miei pensieri. Pierluigi De Rosa Il colore dei miei pensieri Pierluigi De Rosa Il colore dei miei pensieri Pierluigi De Rosa 2007 Scrivere.info Tutti i diritti di riproduzione, con qualsiasi mezzo, sono riservati. In copertina: Yacht

Dettagli

PANNELLO FRONTALE: QUERCIA STYLE CANNELLA PROFILO: PINO NERO PIANO DI SERVIZIO E ZOCCOLO: AGGLOMERATO MEROPE

PANNELLO FRONTALE: QUERCIA STYLE CANNELLA PROFILO: PINO NERO PIANO DI SERVIZIO E ZOCCOLO: AGGLOMERATO MEROPE Una proposta dall estetica esclusiva, in cui tutti gli elementi compositivi sono ispirati dalla geometria più pura e dalla massima essenzialità del disegno per un progetto caratterizzato da semplicità

Dettagli

ISAF REGULATION 20 CODICE PER LA PUBBLICITÀ

ISAF REGULATION 20 CODICE PER LA PUBBLICITÀ ISAF REGULATION 20 CODICE PER LA PUBBLICITÀ Questo documento deve essere letto congiuntamente all allegato estratto del Regolamento delle attrezzature per lo sport della vela nel quale sono definiti alcuni

Dettagli

UN BUON VIAGGIO INIZIA PRIMA DI PARTIRE 3 SERVIZI ALITALIA. SEMPRE DI PIÙ, PER TE.

UN BUON VIAGGIO INIZIA PRIMA DI PARTIRE 3 SERVIZI ALITALIA. SEMPRE DI PIÙ, PER TE. UN BUON VIAGGIO INIZIA PRIMA DI PARTIR 3 RVIZI ALITALIA. MPR DI PIÙ, PR T. FAT TRACK. DDICATO A CHI NON AMA PRDR TMPO. La pazienza è una grande virtù. Ma è anche vero che ogni minuto è prezioso. Per questo

Dettagli

CATENE E COMPONENTI DI GRADO 8-10-INOX, BRACHE DI POLIESTERE E ANCORAGGI, BRACHE DI FUNE

CATENE E COMPONENTI DI GRADO 8-10-INOX, BRACHE DI POLIESTERE E ANCORAGGI, BRACHE DI FUNE CATENE E COMPONENTI DI GRADO 8-10-INOX, BRACHE DI POLIESTERE E ANCORAGGI, BRACHE DI FUNE L esperienza e la passione per l ingegneria sono determinanti per la definizione della nostra politica di prodotto,

Dettagli

wood 8.1 Una collezione racconta il mondo. Passioni, impulsi e sogni di chi la disegna, di chi la possiede. Alcune durano una stagione, altre una vita intera. Ma una collezione di arredi inventa uno stile,

Dettagli

PerformAzioni International Workshop Festival 22nd February 3rd May 2013 LIV Performing Arts Centre Bologna, Italy APPLICATION FORM AND BANK DETAILS

PerformAzioni International Workshop Festival 22nd February 3rd May 2013 LIV Performing Arts Centre Bologna, Italy APPLICATION FORM AND BANK DETAILS PerformAzioni International Workshop Festival 22nd February 3rd May 2013 LIV Performing Arts Centre Bologna, Italy APPLICATION FORM AND BANK DETAILS La domanda di partecipazione deve essere compilata e

Dettagli

Come si prepara una presentazione

Come si prepara una presentazione Analisi Critica della Letteratura Scientifica 1 Come si prepara una presentazione Perché? 2 Esperienza: Si vedono spesso presentazioni di scarsa qualità Evidenza: Un lavoro ottimo, presentato in modo pessimo,

Dettagli

È un progetto di Project by Comune di Numana Ideazione

È un progetto di Project by Comune di Numana Ideazione LA CALETTA È proprio nell ambito del progetto NetCet che si è deciso di realizzare qui, in uno dei tratti di costa più belli della Riviera del Conero, un area di riabilitazione o pre-rilascio denominata

Dettagli

in evidenza 2013-2014

in evidenza 2013-2014 in evidenza 2013-2014 Liberty of the Seas, la nave più incredibile del Mediterraneo A inaugurare gli imbarchi da Napoli sarà Liberty of the Seas, una nave straordinaria in partenza per la prima volta dall

Dettagli

CALDO SGUARDO GRECO PDF

CALDO SGUARDO GRECO PDF CALDO SGUARDO GRECO PDF ==> Download: CALDO SGUARDO GRECO PDF CALDO SGUARDO GRECO PDF - Are you searching for Caldo Sguardo Greco Books? Now, you will be happy that at this time Caldo Sguardo Greco PDF

Dettagli

La nostra storia, il vostro futuro.

La nostra storia, il vostro futuro. La nostra storia, il vostro futuro. JPMorgan Funds - Corporate La nostra storia, il vostro futuro. W were e wer La nostra tradizione, la vostra sicurezza Go as far as you can see; when you get there, you

Dettagli

LICEO GINNASIO STATALE VIRGILIO SIMULAZIONE III PROVA ESAMI DI STATO

LICEO GINNASIO STATALE VIRGILIO SIMULAZIONE III PROVA ESAMI DI STATO SIMULAZIONE III PROVA ESAMI DI STATO Classe V F Liceo Internazionale Spagnolo Discipline: Francese/Inglese, Filosofia, Matematica, Scienze, Storia dell'arte Data 12 dicembre 2013 Tipologia A Durata ore

Dettagli

Presentazione per. «La governance dei progetti agili: esperienze a confronto»

Presentazione per. «La governance dei progetti agili: esperienze a confronto» Presentazione per «La governance dei progetti agili: esperienze a confronto» Pascal Jansen pascal.jansen@inspearit.com Evento «Agile Project Management» Firenze, 6 Marzo 2013 Agenda Due parole su inspearit

Dettagli

LA DIFFERENZA È NECTA

LA DIFFERENZA È NECTA LA DIFFERENZA È NECTA SOLUZIONI BREVETTATE PER UNA BEVANDA PERFETTA Gruppo Caffè Z4000 in versione singolo o doppio espresso Tecnologia Sigma per bevande fresh brew Dispositivo Dual Cup per scegliere il

Dettagli

Web conferencing software. Massimiliano Greco - Ivan Cerato - Mario Salvetti

Web conferencing software. Massimiliano Greco - Ivan Cerato - Mario Salvetti 1 Web conferencing software Massimiliano Greco - Ivan Cerato - Mario Salvetti Arpa Piemonte 2 Che cosa è Big Blue Button? Free, open source, web conferencing software Semplice ed immediato ( Just push

Dettagli

Rilascio dei Permessi Volo

Rilascio dei Permessi Volo R E P U B L I C O F S A N M A R I N O C I V I L A V I A T I O N A U T H O R I T Y SAN MARINO CIVIL AVIATION REGULATION Rilascio dei Permessi Volo SM-CAR PART 5 Approvazione: Ing. Marco Conti official of

Dettagli

DDS elettronica srl si riserva il diritto di apportare modifiche senza preavviso /we reserves the right to make changes without notice

DDS elettronica srl si riserva il diritto di apportare modifiche senza preavviso /we reserves the right to make changes without notice Maccarone Maccarone Maccarone integra 10 LED POWER TOP alta efficienza, in tecnologia FULL COLOR che permette di raggiungere colori e sfumature ad alta definizione. Ogni singolo led full color di Maccarone

Dettagli

Catalogo Trattamento dell Aria - Collezione 2009

Catalogo Trattamento dell Aria - Collezione 2009 Catalogo Trattamento dell Aria - Collezione 2009 SECCOASCIUTT 16 SeccoAsciutto EL & SeccoAsciutto Thermo Piccolo e potente, deumidifica e asciuga Small and powerful, dehumidifies and dries Deumidificare

Dettagli

Lezione 12: La visione robotica

Lezione 12: La visione robotica Robotica Robot Industriali e di Servizio Lezione 12: La visione robotica L'acquisizione dell'immagine L acquisizione dell immagine Sensori a tubo elettronico (Image-Orthicon, Plumbicon, Vidicon, ecc.)

Dettagli

Solar Impulse Revillard Rezo.ch. Vivere il nostro pianeta senza esaurirne le risorse? Naturalmente.

Solar Impulse Revillard Rezo.ch. Vivere il nostro pianeta senza esaurirne le risorse? Naturalmente. Solar Impulse Revillard Rezo.ch Vivere il nostro pianeta senza esaurirne le risorse? Naturalmente. La visione di ABB ABB è orgogliosa della sua alleanza tecnologica e innovativa con Solar Impulse, l aereo

Dettagli

Narrare i gruppi. Rivista semestrale pubblicata on-line dal 2006 Indirizzo web: www.narrareigruppi.it - Direttore responsabile: Giuseppe Licari

Narrare i gruppi. Rivista semestrale pubblicata on-line dal 2006 Indirizzo web: www.narrareigruppi.it - Direttore responsabile: Giuseppe Licari Narrare i gruppi Etnografia dell interazione quotidiana Prospettive cliniche e sociali ISSN: 2281-8960 Narrare i gruppi. Etnografia dell'interazione quotidiana. Prospettive cliniche e sociali è una Rivista

Dettagli

1. Uno studente universitario, dopo aver superato tre esami, ha la media di 28. Nell esame successivo

1. Uno studente universitario, dopo aver superato tre esami, ha la media di 28. Nell esame successivo Prova di verifica classi quarte 1. Uno studente universitario, dopo aver superato tre esami, ha la media di 28. Nell esame successivo lo studente prende 20. Qual è la media dopo il quarto esame? A 26 24

Dettagli

PRESTIGIOUS VILLAS. 1201 beverly hills - los angeles

PRESTIGIOUS VILLAS. 1201 beverly hills - los angeles OLIVIERI Azienda dinamica giovane, orientata al design metropolitano, da più di 80 anni produce mobili per la zona giorno e notte con cura artigianale. Da sempre i progetti Olivieri nascono dalla volontà

Dettagli

Concorso "La Fiorentina che vorrei". Chiara Portone (2^D) partecipa con questo bellissimo testo.

Concorso La Fiorentina che vorrei. Chiara Portone (2^D) partecipa con questo bellissimo testo. Concorso "La Fiorentina che vorrei". Chiara Portone (2^D) partecipa con questo bellissimo testo. Mi chiamo Chiara abito a Sesto Fiorentino e per iniziare voglio fare una premessa. Io di calcio ci capisco

Dettagli

FOCUS. Eberhard & Co. 125 anniversario di fondazione

FOCUS. Eberhard & Co. 125 anniversario di fondazione FOCUS Eberhard & Co. 125 anniversario di fondazione Versione in acciaio Extra-fort Roue à Colonnes Grande Date 125ème Anniversaire, cronografo automatico con scala tachimetrica. Steel version Extra-fort

Dettagli

Il Form C cartaceo ed elettronico

Il Form C cartaceo ed elettronico Il Form C cartaceo ed elettronico Giusy Lo Grasso Roma, 9 luglio 2012 Reporting DURANTE IL PROGETTO VENGONO RICHIESTI PERIODIC REPORT entro 60 giorni dalla fine del periodo indicato all Art 4 del GA DELIVERABLES

Dettagli

TONNARA di SCOPELLO Comunione Tonnare Scopello & Guzzo

TONNARA di SCOPELLO Comunione Tonnare Scopello & Guzzo Vi preghiamo di tener presente che le sistemazioni offerte sono in linea con lo spirito del luogo, lontane dal comfort e dagli standard delle strutture ricettive. In particolare, alcune abitazioni hanno

Dettagli

Guida ai Parametri di negoziazione dei mercati regolamentati organizzati e gestiti da Borsa Italiana

Guida ai Parametri di negoziazione dei mercati regolamentati organizzati e gestiti da Borsa Italiana Guida ai Parametri di negoziazione dei mercati regolamentati organizzati e gestiti da Borsa Italiana Versione 04 1/28 INTRODUZIONE La Guida ai Parametri contiene la disciplina relativa ai limiti di variazione

Dettagli

USO DEL PRESENT PERFECT TENSE

USO DEL PRESENT PERFECT TENSE USO DEL PRESENT PERFECT TENSE 1: Azioni che sono cominciate nel passato e che continuano ancora Il Present Perfect viene spesso usato per un'azione che è cominciata in qualche momento nel passato e che

Dettagli

Ragazzi vietnamiti: (VIET L ANIMA HCM USSH) CLASSE 5 C: (21 TORTELLINI) 1. Trần Yến Ngọc 2. Nguyễn Ngọc Bách Châu AUTORI PROGETTO:

Ragazzi vietnamiti: (VIET L ANIMA HCM USSH) CLASSE 5 C: (21 TORTELLINI) 1. Trần Yến Ngọc 2. Nguyễn Ngọc Bách Châu AUTORI PROGETTO: Due mondi, due culture, due storie che si incontrano per dare vita a qualcosa di unico: la scoperta di ciò che ci rende unici ma fratelli. Per andare insieme verso EXPO 2015 Tutt altra storia Il viaggio

Dettagli

Il test valuta la capacità di pensare?

Il test valuta la capacità di pensare? Il test valuta la capacità di pensare? Per favore compili il seguente questionario senza farsi aiutare da altri. Cognome e Nome Data di Nascita / / Quanti anni scolastici ha frequentato? Maschio Femmina

Dettagli

La via del acqua e del sole The Way of The Sea and The Sun

La via del acqua e del sole The Way of The Sea and The Sun La via dell acqua e del sole The Way of The Sea and The Sun ABRUZZO La via dell acqua e del sole The Way of The Sea and The sun 133 chilometri di costa, lungo la quale si alternano arenili di sabbia dorata

Dettagli

Elenco dialoghi sia in italiano che in inglese

Elenco dialoghi sia in italiano che in inglese by Lewis Baker 44 Elenco dialoghi sia in italiano che in inglese 1. Present Simple (4 dialogues) Pagina 45 2. Past Simple (4 dialogues) Pagina 47 3. Present Continuous (4 dialogues) Pagina 49 4. Present

Dettagli

SE IO FOSSI UN ALBERO E INVENTASSI UNA STORIA DAL MIO DISEGNO...TI RACCONTEREI CHE...

SE IO FOSSI UN ALBERO E INVENTASSI UNA STORIA DAL MIO DISEGNO...TI RACCONTEREI CHE... SE IO FOSSI UN ALBERO E INVENTASSI UNA STORIA DAL MIO DISEGNO...TI RACCONTEREI CHE... Una volta si fece la festa degli alberi nel bosco e io e una bimba, che non lo sapevo chi era, giocavamo con gli alberi

Dettagli

SOL terra Marco Zanuso Jr, Christophe Mathieu 2014

SOL terra Marco Zanuso Jr, Christophe Mathieu 2014 SOL terra Marco Zanuso Jr, Christophe Mathieu 2014 MADE IN ITALY SOL - Marco Zanuso Jr, Christophe Mathieu 2013 Sol è un sistema basato interamente sull interpretazione di innovativi principi di calcolo

Dettagli

ALLA RICERCA DI UNA DIDATTICA ALTERNATIVA THE SQUARE VISUAL LEARNING PROGETTO VINCITORE LABEL EUROPEO 2009 SETTORE FORMAZIONE

ALLA RICERCA DI UNA DIDATTICA ALTERNATIVA THE SQUARE VISUAL LEARNING PROGETTO VINCITORE LABEL EUROPEO 2009 SETTORE FORMAZIONE LL RICERC DI UN DIDTTIC LTERNTIV THE SQURE VISUL LERNING PROGETTO VINCITORE LBEL EUROPEO 2009 SETTORE FORMZIONE L utilizzo di: mappe concettuali intelligenti evita la frammentazione, gli incastri illogici

Dettagli

BOSCH EDC16/EDC16+/ME9

BOSCH EDC16/EDC16+/ME9 pag. 16 di 49 BOSCH EDC16/EDC16+/ME9 BOSCH EDC16/EDC16+/ME9 Identificare la zona dove sono poste le piazzole dove andremo a saldare il connettore. Le piazzole sono situate in tutte le centraline Bosch

Dettagli

Tutto iniziò quando il mio capo mi chiese di trascorrere in America tre lunghissime

Tutto iniziò quando il mio capo mi chiese di trascorrere in America tre lunghissime Indice Introduzione 7 La storia delle rose: quando la mamma parte 9 Il bruco e la lumaca: quando i genitori si separano 23 La campana grande e quella piccola: quando nasce il fratellino 41 La favola del

Dettagli

Zeroshell come client OpenVPN

Zeroshell come client OpenVPN Zeroshell come client OpenVPN (di un server OpenVpn Linux) Le funzionalità di stabilire connessioni VPN di Zeroshell vede come scenario solito Zeroshell sia come client sia come server e per scelta architetturale,

Dettagli

4.Che cosa... di bello da vedere nella tua città? (A) c'è (B) è (C) ci sono (D) e

4.Che cosa... di bello da vedere nella tua città? (A) c'è (B) è (C) ci sono (D) e DIAGNOSTIC TEST - ITALIAN General Courses Level 1-6 This is a purely diagnostic test. Please only answer the questions that you are sure about. Since this is not an exam, please do not guess. Please stop

Dettagli

IL RIMARIO IL RICALCO

IL RIMARIO IL RICALCO Preparare un rimario: IL RIMARIO - gli alunni, a coppie o singolarmente, scrivono su un foglio alcune parole con una determinata rima; - singolarmente, scelgono uno dei fogli preparati e compongono nonsense

Dettagli

MAURIZIO ABBATI STRUMENTI UTILI PER CAMBIARE E MIGLIORARE. HOUSE ORGAN AZIENDALE Guida alla creazione di un magazine interno

MAURIZIO ABBATI STRUMENTI UTILI PER CAMBIARE E MIGLIORARE. HOUSE ORGAN AZIENDALE Guida alla creazione di un magazine interno MAURIZIO ABBATI STRUMENTI UTILI PER CAMBIARE E MIGLIORARE HOUSE ORGAN AZIENDALE Guida alla creazione di un magazine interno Indice 01. 02. 03. I tipi di house organ Dall idea al progetto I contenuti A

Dettagli

PROVA DI MATEMATICA - Scuola Primaria - Classe Quinta

PROVA DI MATEMATICA - Scuola Primaria - Classe Quinta Rilevazione degli apprendimenti PROVA DI MATEMATICA - Scuola Primaria - Classe Quinta Anno Scolastico 2011 2012 PROVA DI MATEMATICA Scuola Primaria Classe Quinta Spazio per l etichetta autoadesiva ISTRUZIONI

Dettagli

Istruzione N. Versione. Ultima. modifica. Funzione. Data 18/12/2009. Firma. Approvato da: ASSEMBLAGGIO COLLAUDO TRAINING IMBALLO. service 07.

Istruzione N. Versione. Ultima. modifica. Funzione. Data 18/12/2009. Firma. Approvato da: ASSEMBLAGGIO COLLAUDO TRAINING IMBALLO. service 07. Istruzione N 62 Data creazione 18/ 12/2009 Versione N 00 Ultima modifica TIPO ISTRUZIONE ASSEMBLAGGIO COLLAUDO TRAINING MODIFICA TEST FUNZIONALE RIPARAZIONE/SOSTITUZIONE IMBALLO TITOLO DELL ISTRUZIONE

Dettagli

A tu per tu con il Mister del Pavia Massimo Morgia: l allenamento di rifinitura del sabato pomeriggio.

A tu per tu con il Mister del Pavia Massimo Morgia: l allenamento di rifinitura del sabato pomeriggio. articolo N.40 MARZO 2007 RIVISTA ELETTRONICA DELLA CASA EDITRICE WWW.ALLENATORE.NET REG. TRIBUNALE DI LUCCA N 785 DEL 15/07/03 DIRETTORE RESPONSABILE: FERRARI FABRIZIO COORDINATORE TECNICO: LUCCHESI MASSIMO

Dettagli

Riparazione BMW R1150RT 2001 Kit di riparazione gomme aggiornamento febbraio 2007

Riparazione BMW R1150RT 2001 Kit di riparazione gomme aggiornamento febbraio 2007 Riparazione BMW R1150RT 2001 Kit di riparazione gomme aggiornamento febbraio 2007 Procedura ispirata al foglietto istruzioni allegato al kit di riparazione, in dotazione alle moto BMW, riveduto e rimaneggiato

Dettagli

rancore Vita libera, abbastanza libera, e quindi restituita, nostra unica occasione finalmente afferrata. Una vita libera dal rancore.

rancore Vita libera, abbastanza libera, e quindi restituita, nostra unica occasione finalmente afferrata. Una vita libera dal rancore. Commozione Si commuove il corpo. A sorpresa, prima che l opportunità, la ragionevolezza, la buona educazione, la paura, la fretta, il decoro, la dignità, l egoismo possano alzare il muro. Si commuove a

Dettagli

L INNOVAZIONE? LEGGERA, ELEGANTE E SENZA CONFINI: STORIA DI FABRIZIO COCCO E DELLA SUA SOFTFOBIA

L INNOVAZIONE? LEGGERA, ELEGANTE E SENZA CONFINI: STORIA DI FABRIZIO COCCO E DELLA SUA SOFTFOBIA L INNOVAZIONE? LEGGERA, ELEGANTE E SENZA CONFINI: STORIA DI FABRIZIO COCCO E DELLA SUA SOFTFOBIA Non so se mi piacciono di più le sue immagini col sigaro o quelle in frac. O quelle in cui è spalmato sul

Dettagli

CAPITOLO 2 GLI AGGETTIVI A. LEGGETE IL SEGUENTE BRANO E SOTTOLINEATE GLI AGGETTIVI

CAPITOLO 2 GLI AGGETTIVI A. LEGGETE IL SEGUENTE BRANO E SOTTOLINEATE GLI AGGETTIVI CAPITOLO 2 GLI AGGETTIVI A. LEGGETE IL SEGUENTE BRANO E SOTTOLINEATE GLI AGGETTIVI La mia casa ideale è vicino al mare. Ha un salotto grande e luminoso con molte poltrone comode e un divano grande e comodo.

Dettagli

Non solo benchmark: le prospettive nei modelli gestionali. Stefania Luzi Mefop Roma, 3 luglio 2013

Non solo benchmark: le prospettive nei modelli gestionali. Stefania Luzi Mefop Roma, 3 luglio 2013 Non solo benchmark: le prospettive nei modelli gestionali Stefania Luzi Mefop Roma, 3 luglio 2013 La cronistoria Pre 2009 Modello a benchmark basato su: Pesi delle asset class Benchmark costituito da indici

Dettagli

trovando in loro, veramente ma non pomposamente, le leggi principali della nostra natura:

trovando in loro, veramente ma non pomposamente, le leggi principali della nostra natura: From : The principal object - To : notions in simple and unelaborated expressions. The principal object, then, proposed in these Poems was to choose incidents L oggetto principale, poi, proposto in queste

Dettagli

Mario Sbriccoli, Ercole Sori. Alberto Grohmann, Giacomina Nenci, UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DELLA REPUBBLICA DI SAN MARINO CENTRO SAMMARINESE

Mario Sbriccoli, Ercole Sori. Alberto Grohmann, Giacomina Nenci, UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DELLA REPUBBLICA DI SAN MARINO CENTRO SAMMARINESE copertina univ. 21 11-04-2005 16:30 Pagina 1 A State and its history in the volumes 1-20 (1993-1999) of the San Marino Center for Historical Studies The San Marino Centre for Historical Studies came into

Dettagli

Official Announcement Codice Italia Academy

Official Announcement Codice Italia Academy a c a d e m y Official Announcement Codice Italia Academy INITIATIVES FOR THE BIENNALE ARTE 2015 PROMOTED BY THE MIBACT DIREZIONE GENERALE ARTE E ARCHITETTURA CONTEMPORANEE E PERIFERIE URBANE cured by

Dettagli

Manuale BDM - TRUCK -

Manuale BDM - TRUCK - Manuale BDM - TRUCK - FG Technology 1/38 EOBD2 Indice Index Premessa / Premise............................................. 3 Il modulo EOBD2 / The EOBD2 module........................... 4 Pin dell interfaccia

Dettagli

JUMP INTO THE PSS WORLD AND ENJOY THE DIVE EVOLUTION

JUMP INTO THE PSS WORLD AND ENJOY THE DIVE EVOLUTION JUMP INTO THE PSS WORLD AND ENJOY THE DIVE EVOLUTION PSS Worldwide is one of the most important diver training agencies in the world. It was created thanks to the passion of a few dedicated diving instructors

Dettagli

zanzariera per porte - finestre flyscreen for french - doors

zanzariera per porte - finestre flyscreen for french - doors zanzariera per porte - finestre flyscreen for french - doors ZANZAR SISTEM si congratula con lei per l acquisto della zanzariera Plissè. Questa guida le consentirà di apprezzare i vantaggi di questa zanzariera

Dettagli

VERBI MODALI: ASPETTI GRAMMATICALI E PRAGMATICI

VERBI MODALI: ASPETTI GRAMMATICALI E PRAGMATICI MODAL VERBS PROF. COLOMBA LA RAGIONE Indice 1 VERBI MODALI: ASPETTI GRAMMATICALI E PRAGMATICI ----------------------------------------------- 3 2 di 15 1 Verbi modali: aspetti grammaticali e pragmatici

Dettagli

Stud-EVO Designer Pino Montalti

Stud-EVO Designer Pino Montalti Designer Pino Montalti È l evoluzione di un prodotto che era già presente a catalogo. Un diffusore per arredo urbano realizzato in materiali pregiati e caratterizzato dal grado di protezione elevato e

Dettagli

Capire meglio il Grammar Focus

Capire meglio il Grammar Focus 13 Present continuous (ripasso) Avverbi di modo Per un ripasso del PRESENT CONTINUOUS vai ai GF 10 e 11. Il PRESENT CONTINUOUS si usa per azioni che si fanno in questo momento / ora. Osserva l immagine

Dettagli

Lo sai, sono la tua anima gemella perchè...

Lo sai, sono la tua anima gemella perchè... Clémence e Laura Lo sai, sono la tua anima gemella perchè... Se fossi un paio di scarpe sarei i tuoi lacci Se fossi il tuo piede sarei il tuo mignolo Se fossi la tua gola sarei la tua glottide Se fossi

Dettagli

HIGH SPEED FIMER. HSF (High Speed Fimer)

HIGH SPEED FIMER. HSF (High Speed Fimer) HSF PROCESS HSF (High Speed Fimer) HIGH SPEED FIMER The development of Fimer HSF innovative process represent a revolution particularly on the welding process of low (and high) alloy steels as well as

Dettagli

Mod. VS/AM VALVOLE DI SFIORO E SICUREZZA RELIEF VALVES AND SAFETY DEVICES

Mod. VS/AM VALVOLE DI SFIORO E SICUREZZA RELIEF VALVES AND SAFETY DEVICES Mod VS/AM VALVOLE DI SFIORO E SICUREZZA RELIEF VALVES AND SAFETY DEVICES VALVOLE DI SFIORO E SICUREZZA RELIEF VALVES AND SAFETY DEVICES Mod VS/AM 65 1 2 VS/AM 65 STANDARD VS/AM 65 CON RACCORDI VS/AM 65

Dettagli

Case Study Texas Motor Speedway Più potenza al brand

Case Study Texas Motor Speedway Più potenza al brand Case Study Texas Motor Speedway Più potenza al brand 80543940, Chris Graythen/Getty Images. Jimmie Johnson, driver of the #48 Lowe s Chevrolet, leads Kyle Busch, driver of the #18 Interstate Batteries

Dettagli

Eterna I DolceVita. puntale placcato oro con terminale in cristallo Swarovski DolceVita Samo --------- 23

Eterna I DolceVita. puntale placcato oro con terminale in cristallo Swarovski DolceVita Samo --------- 23 Eterna Eterna I BS9692AULR8, plated gold finishing profile AUL, satin glass with transparent serigraphy R8 profili placcato oro AUL, cristallo satinato con serigrafia trasparenter8 KDM01AUL, gold plated

Dettagli