M A U R O M A N C I N I A R C H I T E T T O

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "M A U R O M A N C I N I A R C H I T E T T O"

Transcript

1 M A U R O M A N C I N I A R C H I T E T T O

2 PROGETTAZIONE INTEGRATA CONSENSO INTERDISCIPLINARE

3

4 S T R U T T U R A F I B R O S A C E L L U L A R E P O R O S A N A N O C E L L U L E O R I G I N E V E G E T A L E A N I M A L E M I N E R A L E F O S S I L E R I C I C L A T O

5 L A M I S U R A D E L C A L O R E C H E A T T R A V E R S A 1 M E T R O D I M A T E R I A L E

6

7 C A L O R E N E C E S S A R I O P E R A U M E N T A R E D I U N G R A D O K E L V I N L A T E M P E R A T U R A D I U N A U N I T À D I M A S S A

8 C A L O R E N E C E S S A R I O P E R A U M E N T A R E D I U N G R A D O K E L V I N U N U N I T À D I V O L U M E P R O D O T T O D E L C A L O R E S P E C I F I C O P E R L A D E N S I T A D E L M A T E R I A L E

9 I N D I C A L A V E L O C I T A D I D I S P E R S I O N E D E L C A L O R E D A L L A M A S S A D E L M A T E R I A L E P I Ù A L T A È L A D I F F U S I V I T À T E R M I C A D E L M A T E R I A L E, P I Ù S E N S I B I L E È L A T E M P E R A T U R A I N T E R N A A L L E V A R I A Z I O N I I N S U P E R F I C I E

10 RUMORE AEREO ISOLARE RUMORE DA IMPATTI E VIBRAZIONI SMORZARE

11 IN ATTESA DI UNA CONCRETA APPLICAZIONE DELLE NORMA UNI db 50 db 63 db D2 m,nt,w INDICE DI ISOLAMENTO ACUSTICO DI INVOLUCRO Rw POTERE FONOISOLANTE APPARENTE L n,w INDICE DI LIVELLO DI RUMORE DA CALPESTIO

12 INFRASUONO SUONO ULTRASUONO Cortesia rockwool 16Hz 16000Hz ACUSTICA IN EDILIZIA

13 Curva teorica del comportamento di strutture omogenee Coincidenza ONDA DI RIFRAZIONE HA VELOCITÀ UGUALE ALL ONDA INCIDENTE f0< 100Hz mat. BASSA RIGIDEZZA fc > 5000 Hz fc Risonanza ONDA INCIDENTE HA FREQUENZA UGUALE ALLA FREQUENZA NATURALE DEL MATERIALE f0 f0 e fc 100Hz mat. ALTA RIGIDEZZA Cortesia rockwool

14 R w DIPENDE - MASSA SUPERFICIALE - RESISTENZA A FLESSIONE - FREQUENZA DEL SUONO - PROPAGAZIONE DEL SUONO LUNGO GLI ELEMENTI COSTRUTTIVI - ERMETICITÀ DELL ELEMENTO COSTRUTTIVO LEGGE MASSA R w 25 lg m /m0-12db m 100kg/m 2 R w = 38 db m 200kg/m 2 R w = 45,5 db m 400kg/m 2 R w = 53 db m 800kg/m 2 R w = 60,5 db m 1600kg/m 2 R w = 68 db + 7,5 db + 7,5 db + 7,5 db + 7,5 db

15 md1 mr1 md1 md2 mr2 BUONE PRESTAZIONI per R w > 55 db mr2 MASSA MOLLA MASSA GRANDE MASSA MAGGIOR DISTANZA POSSIBILE FRA MASSE BASSA RIGIDITÀ DEL MATERIALE ISOLANTE

16 NORMA UNI MASSA MOLLA MASSA SOLAIO LATEROCEMENTO 18+4 cm INTONACO 1,5 cm 250 kg/mq 35 kg/mq CLS ALLEGGERITO 8 cm 600kg/mc 48 kg/mq ANTICALPESTIO 2cm 40 MN/mc SOTTOFONDO 5 cm 1700kg/mc 85 kg/mq

17 F s = F/A DL RAPPORTO TRA LA FORZA DINAMICA E LO SPOSTAMENTO DINAMICO DL UN CARICO APPOGGIATO SUL MATERIALE PER LUNGO TEMPO, PUÒ CAMBIARNE LE PROPRIETÀ FISICHE. MODIFICANDOSI LA RIGIDITÀ DINAMICA, CAMBIA ANCHE LA CAPACITÀ DI ISOLARE I RUMORI DA CALPESTIO. LA COMPRIMIBILITA CP: esprime il valore di sovraccarico al quale può essere sottoposto il materiale isolante senza che vengano alterate le sue proprietà di rigidità dinamica. NORMA EN LIVELLO SOVRACCARICO ASSESTAMENTO CP 5 2,0 kpa 5 mm CP 4 3,0 kpa 4 mm CP 3 4,0 kpa 3 mm CP 2 5,0 kpa 2 mm

18 NORMA UNI SOLAIO GREZZO + ALLEGERIMENTO 332 kg/mq L n,w 76dB + ANTICALPESTIO s 40 MN/mc risiliente + SOTTOFONDO 85 kg/mq miglioramento L n,w 22 db MASSA MOLLA MASSA L n,w = 54 db SOLAIO LATEROCEMENTO 18+4 cm 250 kg/mq INTONACO 1,5 cm 35 kg/mq CLS ALLEGGERITO 8 cm 600kg/mc 48 kg/mq ANTICALPESTIO 2cm 40 MN/mc SOTTOFONDO 5 cm 1700kg/mc 85 kg/mq

19 ISOLAMENTO INTERNO DIMINUZIONE MASSA DI ACCUMULO CREAZIONE DI CONDENSA INTERSTIZIALE LIMITARE IL FLUSSO DI VAPORE ACQUEO NON ACCOSTARE MATERIALI FIBROSI AL MURO FREDDO UTILIZZARE MATERIALI IGROSCOPICI

20 I L G R A D O D I I G R O S C O P I C I T À D E T E R M I N A L A M A G G I O R E O M I N O R E A T T I T U D I N E D I U N M A T E R I A L E D I A S S O R B I R E U M I D I T À

21 aria m= 1 Isolante traspirante m=5 Isolante sintetico m= 20 cls m= 60 metallo m= m [ - ] rapporto fra grandezze omogenee

22 LEGNO m=50 LATERIZIO m=10 ISOLANTE m=5

23 B.V. F.V. M.T

24

25

26 S T R U T T U R A F I B R O S A O R I G I N E V E G E T A L E densità r kg/m 3 conducibilità l 0,038-0,080 W/(mK) cal. specifico Cp J/(kg K) resistenza vapore m resistenza compressione Rc kpa comp. fuoco Classe E U N I E N : U N I E N :

27 S T R U T T U R A F I B R O S A O R I G I N E V E G E T A L E densità r kg/m 3 conducibilità l 0,075-0,12 W/(mK) cal. specifico Cp J/(kg K) resistenza vapore m resistenza compressione Rc kpa comp. fuoco Classe B- s1,d0 U N I E N :

28 S T R U T T U R A F I B R O S A - C E L L U L A R E O R I G I N E V E G E T A L E P R O D O T T O D I R I C I C L O densità r kg/m 3 conducibilità l 0,039-0,045 W/(mK) cal. specifico Cp J/(kg K) resistenza vapore m resistenza compressione Rc 2,5 kpa comp. fuoco Classe E P r E N

29

30 S T R U T T U R A F I B R O S A O R I G I N E V E G E T A L E densità r kg/m 3 conducibilità l 0,04-0,05 W/(mK) cal. specifico Cp J/(kg K) resistenza vapore m resistenza compressione Rc --- kpa comp. fuoco Classe E N o r m e s p e c i f i c h e d e l l o s t a t o d e l l a G e r m a n i a

31 S T R U T T U R A F I B R O S A O R I G I N E V E G E T A L E densità r kg/m 3 conducibilità l 0,04-0,042 W/(mK) cal. specifico Cp 1700 J/(kg K) resistenza vapore m resistenza compressione Rc 1,91 kpa comp. fuoco infiammabilità 2

32

33 S T R U T T U R A F I B R O S A O R I G I N E V E G E T A L E densità r kg/m 3 conducibilità l 0,055-0,090 W/(mK) cal. specifico Cp J/(kg K) resistenza vapore m resistenza compressione Rc --- kpa comp. fuoco Classe B 2 N o r m e s p e c i f i c h e d e l l o s t a t o d e l l a G e r m a n i a

34

35 S T R U T T U R A F I B R O S A O R I G I N E V E G E T A L E densità r kg/m 3 conducibilità l 0,054 W/(mK) cal. specifico Cp 2000 J/(kg K) resistenza vapore m resistenza compressione Rc --- kpa comp. fuoco --- N o r m e s p e c i f i c h e d e l l o s t a t o d e l l a G e r m a n i a

36

37 S T R U T T U R A F I B R O S A O R I G I N E V E G E T A L E densità r kg/m 3 conducibilità l 0,04 W/(mK) cal. specifico Cp J/(kg K) resistenza vapore m resistenza compressione Rc --- kpa comp. fuoco infiammabilità B1-B2 N o r m e s p e c i f i c h e d e l l o s t a t o d e l l a G e r m a n i a

38

39 S T R U T T U R A F I B R O S A O R I G I N E V E G E T A L E densità r kg/m 3 conducibilità l 0,037-0,050 W/(mK) cal. specifico Cp J/(kg K) resistenza vapore m resistenza compressione Rc --- kpa comp. fuoco B-s2,d0 a C-s2,d0 N o r m e s p e c i f i c h e d e l l o s t a t o d e l l a G e r m a n i a

40

41 S T R U T T U R A C E L L U L A R E O R I G I N E V E G E T A L E densità r kg/m 3 conducibilità l 0,036-0,060 W/(mK) cal. specifico Cp J/(kg K) resistenza vapore m resistenza compressione Rc kpa comp. fuoco Infiammabilità B2 U N I E N :

42

43 S T R U T T U R A F I B R O S A O R I G I N E V E G E T A L E densità r kg/m 3 conducibilità l 0,055-0,170 W/(mK) cal. specifico Cp J/(kg K) resistenza vapore m resistenza compressione Rc --- kpa comp. fuoco ---

44

45 S T R U T T U R A F I B R O S A O R I G I N E V E G E T A L E densità r kg/m 3 conducibilità l 0,040-0,050 W/(mK) cal. specifico Cp J/(kg K) resistenza vapore m resistenza compressione Rc --- kpa comp. fuoco B2 N o r m e s p e c i f i c h e d e l l o s t a t o d e l l a G e r m a n i a

46

47 S T R U T T U R A F I B R O S A O R I G I N E A N I M A L E densità r kg/m 3 conducibilità l 0,040-0,045 W/(mK) cal. specifico Cp J/(kg K) resistenza vapore m resistenza compressione Rc --- kpa comp. fuoco Classe E N o r m e s p e c i f i c h e d e l l o s t a t o d e l l a G e r m a n i a

48

49 S T R U T T U R A F I B R O S A O R I G I N E M I N E R A L E densità r kg/m 3 conducibilità l 0,033-0,054 W/(mK) cal. specifico Cp J/(kg K) resistenza vapore m resistenza compressione Rc kpa comp. fuoco Classe A1 U N I E N : P r E N

50 S T R U T T U R A F I B R O S A O R I G I N E M I N E R A L E densità r kg/m 3 conducibilità l 0,032-0,053 W/(mK) cal. specifico Cp J/(kg K) resistenza vapore m resistenza compressione Rc --- kpa comp. fuoco Classe A1,A2 U N I E N : P r E N

51

52 S T R U T T U R A P O R O S A O R I G I N E M I N E R A L E densità r kg/m 3 conducibilità l 0,040-0,060 W/(mK) cal. specifico Cp 1000 J/(kg K) resistenza vapore m resistenza compressione Rc >350 kpa comp. fuoco Classe A2-s1,d0

53 S T R U T T U R A P O R O S A O R I G I N E M I N E R A L E densità r kg/m 3 conducibilità l 0,040-0,090 W/(mK) cal. specifico Cp 1000 J/(kg K) resistenza vapore m resistenza compressione Rc kpa comp. fuoco Classe A1,A2 P r E N

54 S T R U T T U R A P O R O S A O R I G I N E M I N E R A L E densità r kg/m 3 conducibilità l 0,040-0,090 W/(mK) cal. specifico Cp 1000 J/(kg K) resistenza vapore m resistenza compressione Rc kpa comp. fuoco Classe A1,A2 P r E N

55 S T R U T T U R A P O R O S A O R I G I N E M I N E R A L E densità r kg/m 3 conducibilità l 0,046-0,082 W/(mK) cal. specifico Cp J/(kg K) resistenza vapore m resistenza compressione Rc kpa comp. fuoco Classe A1,B1 E N :

56 S T R U T T U R A P O R O S A O R I G I N E M I N E R A L E densità r kg/m 3 conducibilità l 0,085-0,130 W/(mK) cal. specifico Cp J/(kg K) resistenza vapore m resistenza compressione Rc kpa comp. fuoco Classe A1 U N I E N :

57

58 S T R U T T U R A P O R O S A O R I G I N E M I N E R A L E densità r kg/m 3 conducibilità l 0,040-0,066 W/(mK) cal. specifico Cp J/(kg K) resistenza vapore m --- resistenza compressione Rc kpa comp. fuoco Classe A1 U N I E N :

59 S T R U T T U R A P O R O S A O R I G I N E M I N E R A L E P R O D O T T O D I R I C I C L O densità r kg/m 3 conducibilità l 0,065-0,093 W/(mK) cal. specifico Cp J/(kg K) resistenza vapore m resistenza compressione Rc kpa comp. fuoco Classe A1 N o r m e s p e c i f i c h e d e l l o s t a t o d e l l a G e r m a n i a

60

61 S T R U T T U R A F I B R O S A O R I G I N E V E G E T A L E i n p a r t e P R O D O T T O D I R I C I C L O densità r kg/m 3 conducibilità l 0,035-0,040 W/(mK) cal. specifico Cp --- J/(kg K) resistenza vapore m 2,2 --- resistenza compressione Rc --- kpa comp. fuoco ---

62

63 S T R U T T U R A F I B R O S A O R I G I N E F O S S I L E P R O D O T T O D I R I C I C L O densità r kg/m 3 conducibilità l 0,035-0,040 W/(mK) cal. specifico Cp 2400 J/(kg K) resistenza vapore m 2,2-3, resistenza compressione Rc --- kpa comp. fuoco B,s2,d0

64 F I B R A D I P O L I E S T E R E 0,035 0,045 P O L I S T I R E N E E S P A N S O 0,032 0,056 P O L I S T I R E N E E S T R U S O 0,030 0,041 P O L I U R E T A N O E S P A N S O 0,024 0,034 R E S I N E F E N O L I C H E 0,022 0,040 N A N O T E C N O L O G I E 0,018 0,020

65 UNI ISO 14025:2006

66 UNI ISO 14025:2006 G W P P O C P A P N P P E I G L O B A L W A R M I N G P O T E N T I A L P H O T O C H E M I C A L O Z O N E C R E A T I O N P O T E N T I A L A C I D I F I C A T I O N P O T E N T I A L N U T R I F I C A T I O N P O T E N T I A L P R I M A R Y E N E R G Y I N D E X Kg C0 2 eq/kg g C 2 H 2 eq/kg g SO 2 eq/kg g PO 4 eq/kg MJ/kg

67 P O L I S T I R E N E E S P A N S O P O L I U R E T A N O E S P A N S O 4,18 13,7 F I B R A D I L E G N O F I B R A D I K E N A F F I B R A D I C O T O N E F I B R A D I L I N O L A N A D I P E C O R A L A N A D I R O C C I A S C H I U M A M I N E R A L E C A L C I O S I L I C A T O P E R L I T E E S P A N S A A R G I L L A E S P A N S A P A G L I A 0,0 S U G H E R O -1,81-0,45 3,14 0,02 0,49-0,24 1,73 0,47 1,10 0,72 0,32 V E T R O C E L L U L A R E 1,26 G W P

68 P O L I S T I R E N E E S P A N S O P O L I U R E T A N O E S P A N S O 0,48 0,95 F I B R A D I L E G N O F I B R A D I K E N A F F I B R A D I C O T O N E F I B R A D I L I N O L A N A D I P E C O R A L A N A D I R O C C I A S C H I U M A M I N E R A L E C A L C I O S I L I C A T O P E R L I T E E S P A N S A A R G I L L A E S P A N S A P A G L I A 0,06 S U G H E R O 0,1 0,44 0,82 0,31 0,66 0, ,28 0,14 0,16 1,5 V E T R O C E L L U L A R E 0,08 P O C P

69 P O L I S T I R E N E E S P A N S O P O L I U R E T A N O E S P A N S O 22,73 F I B R A D I L E G N O F I B R A D I K E N A F F I B R A D I C O T O N E F I B R A D I L I N O L A N A D I P E C O R A L A N A D I R O C C I A S C H I U M A M I N E R A L E C A L C I O S I L I C A T O P E R L I T E E S P A N S A A R G I L L A E S P A N S A P A G L I A 1,33 S U G H E R O 2,9 4,78 10,47 11,0 5,48 14,1 1,11 3,58 4,0 1,94 41,7 V E T R O C E L L U L A R E 7,68 A P

70 P O L I S T I R E N E E S P A N S O P O L I U R E T A N O E S P A N S O F I B R A D I L E G N O F I B R A D I K E N A F F I B R A D I C O T O N E F I B R A D I L I N O L A N A D I P E C O R A L A N A D I R O C C I A S C H I U M A M I N E R A L E C A L C I O S I L I C A T O P E R L I T E E S P A N S A A R G I L L A E S P A N S A P A G L I A 0,11 S U G H E R O 0,25 0,37 0,54 0,76 0, ,26 0,48 0,09 1,83 2,2 2,7 V E T R O C E L L U L A R E 0,37 N P

71 P O L I S T I R E N E E S P A N S O P O L I U R E T A N O E S P A N S O 0,74 8,22 106,92 F I B R A D I L E G N O F I B R A D I K E N A F F I B R A D I C O T O N E F I B R A D I L I N O L A N A D I P E C O R A L A N A D I R O C C I A S C H I U M A M I N E R A L E C A L C I O S I L I C A T O P E R L I T E E S P A N S A A R G I L L A E S P A N S A P A G L I A S U G H E R O V E T R O C E L L U L A R E 0,47 4, ,7 13,59 22,4 18,1 13,6 12,3 0,2 4,4 1,92 3,9 0,19 7,19 1,14 13,6 17,3 16,4 20,6 23,3 23,3 21,8 31,6 36,2 38,8 P E I n e P E I e

72 OTTIMIZZARE GLI APPORTI SOLARI INVERNALI USO DI FONTI ENERGETICHE RINNOVABILI RIDUZIONE DELLE DISPERSIONI DELL INVOLUCRO IMPIANTISTICA EFFICIENTE ELIMINARE I PONTI TERMICI EFFICIENZA DELL IMPIANTO ELETTRICO

73 GARANTIRE INVOLUCRO MASSIVO PER LO SFASAMENTO TERMICO SCHERMARE LA RADIAZIONE SOLARE DIRETTA USO DI FONTI ENERGETICHE RINNOVABILI RIDUZIONE DEI CARICHI TERMICI VERSO L INTERNO CON L ISOLAMENTO DELL INVOLUCRO IMPIANTISTICA EFFICIENTE ELIMINARE I PONTI TERMICI EFFICIENZA DELL IMPIANTO ELETTRICO VENTILAZIONE NATURALE

74 DLGS 192/2005 e successivi decreti attuativi

75 CAPPOTTO INTERNO CAPPOTTO ESTERNO

76 R I Q U A L I F I C A Z I O N E D E L L E S I S T E N T E

77 PROSCIUGAMENTO INIZIA DALL ALTO AL DI SOTTO DELLA LINEA TRA UMIDO ED ASCIUTTO L UMIDITÀ DELLA MURATURA NON VARIA

78 IN UNA STRUTTURA VERTICALE CHE ASSORBE UMIDITÀ DAL PIEDE, SE SI FORZA L EVAPORAZIONE MEDIANTE VENTILAZIONE O IRRAGGIAMENTO DIRETTO, SI FAVORISCE L INCREMENTO DELL ACQUA ASSORBITA DAL BASSO L AUMENTO DELLA VELOCITÀ DI EVAPORAZIONE FÀ AUMENTARE LA VELOCITÀ DI RISALITA DELL ACQUA. L ELEMENTO MURARIO SARÀ SOGGETTO AD EFFETTIVO ASCIUGAMENTO SOLO QUANDO LA VELOCITÀ DI EVAPORAZIONE SARÀ MOLTO MAGGIORE DI QUELLA DI RISALITA

79 A PARITÀ DI TEMPERATURA E VELOCITÀ DELL ARIA, L EVAPORAZIONE DIPENDE DALLA QUALITÀ DELLA MURATURA E DEL SUO SPESSORE. MATERIALI LEGGERI, CON STRUTTURA POROSA E QUINDI CALCI COTTE, MATTONI FATTI A MANO SI ASCIUGANO PIÙ VELOCEMENTE DI ALTRI MATERIALI CON STRUTTURA MENO POROSA. IL TEMPO DI PROSCIUGAMENTO (t) È PROPORZIONALE AL QUADRATO DELLO SPESSORE MURARIO (s) E DIPENDE DAL TIPO DI MATERIALE CHE COSTITUISCE IL MURO E QUINDI DAL SUO COEFFICIENTE DI PROSCIUGAMENTO( p) t = p s 2

80 MATERIALE coeff. p MALTA LEGGERA DEUMIDIFICANTE 0,15 MALTA DI CALCE E SABBIA 0,25 MALTA CEMENTIZIA 1,58 MALTA BASTARDA 1,35 MATTONI FATTI A MANO 0,28 PIETRA CALCAREA 1,22 h CLS STRUTTURALE 1,60 CLS CELLULARE 1,20 h= 0,15/rp

81 MATERIALE coeff. p MURATURA 3 TESTE MALTA LEGGERA DEUMIDIFICANTE 0,15 MALTA DI CALCE E SABBIA 0,25 MALTA CEMENTIZIA 1,58 MALTA BASTARDA 1,35 MATTONI FATTI A MANO 0,28 PIETRA CALCAREA 1,22 CLS STRUTTURALE 1,60 2 cm int. Interno 38 cm muratura 2 cm intonaco esterno T= 1,58 x ( ) 2 = 2787 gg 7,6 anni T= 0,15 x ( ) 2 = 264 gg circa 9 mesi CLS CELLULARE 1,20

82 Provincia: FIRENZE Comune: Scandicci Gradi giorno: 1817 Zona: D Muratura in pietra 42 cm Intonaco calce e cemento 2 cm Dati generali Spessore: 0,440 m Massa superficiale: 1086,0 kg/m² Massa superficiale esclusi intonaci: 1050,0 kg/m² Resistenza: 0,37 m²k/w Trasmittanza: 2,723 W/m²K

83 Muratura in pietra 42 cm Intonaco calce e cemento 2 cm Camera d aria Lana di roccia 5 cm 8 cm Doppia lastra cartongesso 3 cm 16 cm Almeno 6-8 cm per REGOLARIZZARE la struttura Dati generali Spessore: 0,600 m Massa superficiale: 1117,1 kg/m² Massa superficiale esclusi intonaci: 1081,1 kg/m² Resistenza: 2,98 m²k/w Trasmittanza: 0,336 W/m²K

84 I l p r o b l e m a è r i s o l t o??

85

86 E NECESSARIO METTERE UNA BARRIERA AL VAPORE

87 S o l u z i o n e n. 1 PANNELLO C A L C I O S I L I C A T O Muratura in pietra 42 cm Intonaco calce e cemento 2 cm Pannello CALCIO SILICATO 5,6-14 cm Rasatura

88 S o l u z i o n e n. 1 PANNELLO M I N E R A L E KLIMA spessore trasmittanza % miglioramento prestazione Parete 2, ,565-79,25% -79,25% 6 0,495-12,38% -81,82% 8 0,397-19,79% -85,42% 10 0,331-16,62% -87,84% 12 0,284-14,19% -89,57% 14 0,249-12,32% -90,85%

89 S o l u z i o n e n. 1 PANNELLO C A L C I O S I L I C A T O Mese Interfaccia 2 Flusso di vapore [kg/m²] Condensa accumulata [kg/m²] ottobre 0,0000 0,0000 novembre 0,2320 0,2320 dicembre 0,4370 0,6690 gennaio 0,4869 1,1559 febbraio 0,3876 1,5435 marzo 0,2494 1,7929 aprile -0,0089 1,7840 maggio -0,3247 1,4594 giugno -0,7322 0,7271 luglio -1,0962 0,0000 agosto 0,0000 0,0000 settembre 0,0000 0,0000 I l p r o b l e m a è r i s o l t o?

90 I L G R A D O D I I G R O S C O P I C I T À D E T E R M I N A L A M A G G I O R E O M I N O R E A T T I T U D I N E D I U N M A T E R I A L E D I A S S O R B I R E U M I D I T À

91 m =

92 Muro in pietra 50 cm Intonaco interno 1,5 cm esterno 2 cm Intonaco di fondo a base di argilla 1,5 cm Isolamento termico in FL cappotto interno 6 cm Intonaco a base di argilla 1,5 cm Pp 01 _ A Dati generali Spessore: Massa superficiale: Resistenza: Trasmittanza: Parametri dinamici Trasmittanza periodica: Fattore di attenuazione: 0,535 m 1413,00 kg/m² 0,3813 m²k/w 2,6226 W/m²K 0,3338 W/m²K 0,1273 Sfasamento: 11h 39' Pp 01 _ A Dati generali Spessore: Massa superficiale: Resistenza: Trasmittanza: Parametri dinamici Trasmittanza periodica: Fattore di attenuazione: 0,625 m 1465,95 kg/m² 2,2158 m²k/w 0,4513 W/m²K 0,0205 W/m²K 0,0453 Sfasamento: 17h 21'

93 Muratura a 3 teste Intonaco interno 1,5 cm Intonaco di fondo a base di argilla 1, cm Isolamento termico in FL cappotto interno 6 cm Intonaco a base di argilla 1,5 cm Pp 02 _ A Dati generali Spessore: 0,375 m Massa superficiale: 573,00 kg/m² Resistenza: 0,7507 m²k/w Trasmittanza: 1,3321 W/m²K Parametri dinamici Trasmittanza periodica: 0,2837 W/m²K Fattore di attenuazione: 0,2129 Sfasamento: 11h 24' Pp 02 _ B Dati generali Spessore: Massa superficiale: Resistenza: Trasmittanza: Parametri dinamici Trasmittanza periodica: Fattore di attenuazione: 0,460 m 619,85 kg/m² 2,5652 m²k/w 0,3898 W/m²K 0,0205 W/m²K 0,0526 Sfasamento: 17h 47'

94 ISOLAMENTO LEGGERO EPS U = 0,29 f W/m2K = 1,5 ore l = 0,04 Wm/K r = 35 kg/m3 c= 1500 a= 0,76 mm2/s U = 0,29 W/m2K KLIMA PANNELLO MINERALE U = 0,29 W/m2K f = 7 ore ISOLAMENTO PESANTE FIBRA di LEGNO l = 0,04 Wm/K r = 130 kg/m3 c= 1400 a= 0,21 mm2/s f = 9,5 ore l = 0,04 Wm/K r = 150 kg/m3 c= 2100 a= 0,12 mm2/s

95 P O L I S T I R E N E E S P A N S O P O L I U R E T A N O E S P A N S O F I B R A D I L E G N O F I B R A D I K E N A F F I B R A D I C O T O N E F I B R A D I L I N O L A N A D I P E C O R A L A N A D I R O C C I A S C H I U M A M I N E R A L E C A L C I O S I L I C A T O P E R L I T E E S P A N S A A R G I L L A E S P A N S A P A G L I A S U G H E R O V E T R O C E L L U L A R E

96 P O L I S T I R E N E E S P A N S O P O L I U R E T A N O E S P A N S O F I B R A D I L E G N O F I B R A D I K E N A F F I B R A D I C O T O N E F I B R A D I L I N O L A N A D I P E C O R A L A N A D I R O C C I A S C H I U M A M I N E R A L E C A L C I O S I L I C A T O P E R L I T E E S P A N S A A R G I L L A E S P A N S A P A G L I A S U G H E R O V E T R O C E L L U L A R E 0,0028 0,0013 0,0030 0,0026 0,0027 0,0033 0,0019 0,0019 0,0031 0,0020 0,0035 0,0059 0,0077 0,0089

97 md1 mr1 md1 85 f R = md2 m 2. dl 340 f R = mr2 m 2. dl BUONE PRESTAZIONI per R w > 55 db 60 m 2. dl f R = mr2 _s f R = 225 _s m MASSA f R = s MOLLA m MASSA f R = m 2 GRANDE MASSA MAGGIOR DISTANZA POSSIBILE FRA MASSE BASSA RIGIDITÀ DEL MATERIALE ISOLANTE

98 md1 dl md2 85 f R = m 2. dl 85 f R = 15,4. 0,03 = 125Hz LEGNO TRUCIOLARE r 700 kg/m 3 S 22 mm m 2 15,4 kg/m 2 85 f R = 15,4. 0,03. 2 = 88Hz GRANDE MASSA MAGGIOR DISTANZA POSSIBILE FRA MASSE BASSA RIGIDITÀ DEL MATERIALE ISOLANTE

99 md1 4 MN/m MN/m 3 md2 _s f R = 225 m 2 f R = _ ,4 = 115Hz LEGNO TRUCIOLARE r 700 kg/m 3 S 22 mm m 2 15,4 kg/m 2 _120 f R = ,4 = 628Hz GRANDE MASSA MAGGIOR DISTANZA POSSIBILE FRA MASSE BASSA RIGIDITÀ DEL MATERIALE ISOLANTE

100 p e r c o n c l u d e r e L obiettivo è quello di trovare la compatibilità tra attività umana e ambiente, e cercare di fare in modo che tale compatibilità si mantenga durevole

101

EDIFICI ENERGETICAMENTE EFFICIENTI: UN OPPORTUNITÀ Isolamento della copertura

EDIFICI ENERGETICAMENTE EFFICIENTI: UN OPPORTUNITÀ Isolamento della copertura EDIFICI ENERGETICAMENTE EFFICIENTI: UN OPPORTUNITÀ Isolamento della copertura - CELENIT SPA 2 CELENIT da oltre 50 anni, nello stabilimento sito ad Onara di Tombolo (PD), produce pannelli in lana di legno

Dettagli

LE NUOVE REGOLE DEL GIOCO PER L EDILIZIA Efficienza energetica e acustica dopo il DM 26/06/2015

LE NUOVE REGOLE DEL GIOCO PER L EDILIZIA Efficienza energetica e acustica dopo il DM 26/06/2015 Efficienza energetica e acustica dopo il DM 26/06/2015 EVOLUZIONE TECNOLOGICA DEI MATERIALI ISOLANTI: MAGGIOR BENESSERE ABITATIVO E MIGLIOR UTILIZZO DELLE RISORSE ENERGETICHE LUIGI ROVACCHI Diritti d autore:

Dettagli

Le soluzioni tecnologiche per l efficienza energetica dell involucro

Le soluzioni tecnologiche per l efficienza energetica dell involucro Le soluzioni tecnologiche per l efficienza energetica dell involucro RISPARMIO ENERGETICO - COPERTURE DISPOSIZIONI DLGS 311/06 PER COPERTURE IN ZONA E REQUISITO SUL COMPORTAMENTO STAZIONARIO (TRASMITTANZE)

Dettagli

CHE COS È IL CELENIT?

CHE COS È IL CELENIT? CHE COS È IL CELENIT? CERTIFICAZIONE ANAB ICEA Conformità ai requisiti dello Standard ANAB dei Materiali per la Bioedilizia: RISORSE VEGINI RINNOVABILI: Legno da foreste gestite in modo sostenibile SALUTE

Dettagli

IL COMFORT ABITATIVO

IL COMFORT ABITATIVO IL COMFORT ABITATIVO ( sui concetti e sulle definizioni di base ) I RIFERIMENTI NORMATIVI legge 373 del 30/04/76 legge 10 del 09/01/91 direttiva 93/76 CEE del 13/09/93 direttiva 2002/91/CE D.L. 19/08/2005

Dettagli

SOLUZIONI TECNICHE E LIVELLI PRESTAZIONALI

SOLUZIONI TECNICHE E LIVELLI PRESTAZIONALI SOLUZIONI TECNICHE E LIVELLI PRESTAZIONALI LIVELLI PRESTAZIONALI I livelli prestazionali dichiarati nelle schede sono stati attribuiti a ciascuna soluzione sulla base delle ricerche effettuate per i diversi

Dettagli

CALCOLO PREVENTIVO DEL POTERE FONOISOLANTE E DEL LIVELLO DI CALPESTIO DI ELEMENTI DI EDIFICI

CALCOLO PREVENTIVO DEL POTERE FONOISOLANTE E DEL LIVELLO DI CALPESTIO DI ELEMENTI DI EDIFICI CALCOLO PREVENTIVO DEL POTERE FONOISOLANTE E DEL LIVELLO DI CALPESTIO DI ELEMENTI DI EDIFICI GRANDEZZE, SIMBOLI ED UNITÀ DI MISURA ADOTTATI Simbolo Unità di Descrizione misura C [db] Fattore di adattamento

Dettagli

RISPARMIO ENERGETICO: TECNICHE DI CORREZIONE DEI PONTI TERMICI

RISPARMIO ENERGETICO: TECNICHE DI CORREZIONE DEI PONTI TERMICI RISPARMIO ENERGETICO: TECNICHE DI CORREZIONE DEI PONTI TERMICI RISPARMIO ENERGETICO PONTI TERMICI PERDITE DI CALORE: FINO AL 20% DELLE TOTALI CORREZIONE DEI PONTI TERMICI PREVISTA DALLA NORMATIVA (LEGGE

Dettagli

Soluzioni e aspetti prestazionali per l isolamenti di pareti perimetrali. ANPE - 2a Conferenza Nazionale. Arch. Maurizio Brenna

Soluzioni e aspetti prestazionali per l isolamenti di pareti perimetrali. ANPE - 2a Conferenza Nazionale. Arch. Maurizio Brenna 2 a Conferenza Nazionale Poliuretano Espanso Rigido Soluzioni e aspetti prestazionali per l isolamenti di pareti perimetrali Arch. Maurizio Brenna Isolamento termico per le pareti perimetrali Le pareti

Dettagli

borghi ed edifici rurali

borghi ed edifici rurali borghi ed edifici rurali un patrimonio da salvare mercoledì 18 maggio 2011 Pianoro Conservazione della tradizione, antisismica ed efficienza energetica: un connubio possibile i n g. M i r k o C i o n i

Dettagli

COMUNE DI RICCIONE CONDOMINIO UBICATO IN VIALE SAN MARTINO N 73 ANGOLO VIA ADRIATICA

COMUNE DI RICCIONE CONDOMINIO UBICATO IN VIALE SAN MARTINO N 73 ANGOLO VIA ADRIATICA COMUNE DI RICCIONE CONDOMINIO UBICATO IN VIALE SAN MARTINO N 73 ANGOLO VIA ADRIATICA CARATTERISTICHE TECNICHE E TERMOACUSTICHE DELL EDIFICIO E DELLE UNITA ABITATIVE MULAZZANI COSTRUZIONI S.R.L. V.LE CECCARINI,

Dettagli

ENERGIA E RUMORE QUASI ZERO Nuove norme e soluzioni per gli edifici di domani

ENERGIA E RUMORE QUASI ZERO Nuove norme e soluzioni per gli edifici di domani Nuove norme e soluzioni per gli edifici di domani ECOBIOCOMPATIBILITA E CONFORT : Soluzioni per l involucro ad alte prestazioni Arch. Eddy Tiozzo CELENIT Spa Diritti d autore: la presente presentazione

Dettagli

ISOVENT GRAFITE LV PR40/C ISOVENT LV PR50/C

ISOVENT GRAFITE LV PR40/C ISOVENT LV PR50/C ISOVENT GRAFITE LV PR40/C ISOVENT LV PR50/C I pannelli termoacustici per coperture inclinate e ventilate ISOVENT LV PR50/C ISOVENT GRAFITE LV PR40/C ISOVENT GRAFITE LV PR40/C ISOVENT GRAFITE LV PR40/C

Dettagli

Da oggi il secco non sara piu una seccatura!

Da oggi il secco non sara piu una seccatura! Fibra HD Da oggi il secco non sara piu una seccatura!,,,,,, Risanamento acustico e termico a basso spessore con Isolmant Fibra HD, ideale per i sottofondi a secco ISOLMANT FIBRA HD Dalla ricerca Isolmant

Dettagli

PROGETTAZIONE DELL INVOLUCRO AD ELEVATE PRESTAZIONI

PROGETTAZIONE DELL INVOLUCRO AD ELEVATE PRESTAZIONI PROGETTARE LA RIQUALIFICAZIONE DELL INVOLUCRO PROGETTAZIONE DELL INVOLUCRO AD ELEVATE PRESTAZIONI Ing. Daniele Frigerio Diritti d autore: la presente presentazione è proprietà intellettuale dell autore

Dettagli

CARATTERI CARATTERI TECNOLOGICI DI DI PROGETTAZIONE AMBIENTALE

CARATTERI CARATTERI TECNOLOGICI DI DI PROGETTAZIONE AMBIENTALE CHIUSURE OPACHE COMPORTAMENTO TERMO-IGROMETRICO CONDENSA SUPERFICIALE CARATTERI CARATTERI TECNOLOGICI DI DI PROGETTAZIONE AMBIENTALE Gli ambienti devono essere ventilati, in maniera naturale o attraverso

Dettagli

ISOLANTI LEGGERI E STRUTTURE MASSIVE

ISOLANTI LEGGERI E STRUTTURE MASSIVE ISOLANTI LEGGERI E STRUTTURE MASSIVE IVAN MELIS SIRAP INSULATION Srl DA OGGI AL FUTURO: GLI SCENARI VIRTUOSO E DELL INDIFFERENZA IVAN MELIS Earth Overshoot Day del Global Footprint Network (GFN) DIRETTIVA

Dettagli

ISOLANTI LEGGERI E STRUTTURE MASSIVE

ISOLANTI LEGGERI E STRUTTURE MASSIVE L EDILIZIA VERSO IL 2020 Nuove prestazioni, adempimenti burocratici e soluzioni tecniche ISOLANTI LEGGERI E STRUTTURE MASSIVE IVAN MELIS SIRAP INSULATION Srl Diritti d autore: la presente presentazione

Dettagli

CALCOLO DELLA TEMPERATURA SUPERFICIALE E DELLA CONDENSA INTERSTIZIALE DI STRUTTURE EDILIZIE (UNI EN ISO 13788:2003)

CALCOLO DELLA TEMPERATURA SUPERFICIALE E DELLA CONDENSA INTERSTIZIALE DI STRUTTURE EDILIZIE (UNI EN ISO 13788:2003) CALCOLO DELLA TEMPERATURA SUPERFICIALE E DELLA CONDENSA INTERSTIZIALE DI STRUTTURE EDILIZIE (UNI EN ISO 13788:2003) GRANDEZZE, SIMBOLI ED UNITÀ DI MISURA ADOTTATI SIMBOLO DEFINIZIONE UNITÀ DI MISURA Ma

Dettagli

Polimuro Alu e Polimuro Reflex

Polimuro Alu e Polimuro Reflex , Novita Polimuro Alu e Polimuro Reflex L innovazione unita alla solidità della tradizione! Nuovi sistemi termoriflettenti a guadagno di calore radiante per l isolamento termico e acustico in intercapedini

Dettagli

*** Scelta dei pannelli isolanti

*** Scelta dei pannelli isolanti *** Scelta dei pannelli isolanti 1 Scelta dei pannelli isolanti Natura del pannello (prodotto di sintesi o naturale) Tecnologie costruttive specifiche del pannello Soluzioni dedicate a specifiche parti

Dettagli

CARATTERISTICHE TERMICHE E IGROMETRICHE DEI COMPONENTI OPACHI CARATTERISTICHE TERMICHE DEI COMPONENTI TRASPARENTI

CARATTERISTICHE TERMICHE E IGROMETRICHE DEI COMPONENTI OPACHI CARATTERISTICHE TERMICHE DEI COMPONENTI TRASPARENTI Nelle pagine successive sono riportate le tabelle relative alle: CARATTERISTICHE TERMICHE E IGROMETRICHE DEI COMPONENTI OPACHI CARATTERISTICHE TERMICHE DEI COMPONENTI TRASPARENTI LEGENDA s [m] Spessore

Dettagli

CALCOLO TRASMITTANZA TERMICA U E DEL POTERE FONOISOLANTE R W DI PARETI REALIZZATE CON IL BLOCCO B20X20X50 A 4 PARETI

CALCOLO TRASMITTANZA TERMICA U E DEL POTERE FONOISOLANTE R W DI PARETI REALIZZATE CON IL BLOCCO B20X20X50 A 4 PARETI Richiedente: EDILBLOCK s.r.l. Zona Industriale Sett.5 07026 Olbia (SS) 6 aprile 2009 OGGETTO: CALCOLO TRASMITTANZA TERMICA U E DEL POTERE FONOISOLANTE R W DI PARETI REALIZZATE CON IL BLOCCO B20X20X50 A

Dettagli

LE NUOVE REGOLE DEL GIOCO PER L EDILIZIA Efficienza energetica e acustica dopo il DM 26/06/2015

LE NUOVE REGOLE DEL GIOCO PER L EDILIZIA Efficienza energetica e acustica dopo il DM 26/06/2015 LE NUOVE REGOLE DEL GIOCO PER L EDILIZIA Efficienza energetica e acustica dopo il DM 26/06/2015 nzeb e riqualificazioni energetiche con sistemi in calcestruzzo cellulare Soluzioni innovative per eliminare

Dettagli

CALCOLO DELLA TEMPERATURA SUPERFICIALE E DELLA CONDENSA INTERSTIZIALE DI STRUTTURE EDILIZIE (UNI EN ISO 13788:2003)

CALCOLO DELLA TEMPERATURA SUPERFICIALE E DELLA CONDENSA INTERSTIZIALE DI STRUTTURE EDILIZIE (UNI EN ISO 13788:2003) CALCOLO DELLA TEMPERATURA SUPERFICIALE E DELLA CONDENSA INTERSTIZIALE DI STRUTTURE EDILIZIE (UNI EN ISO 13788:2003) GRANDEZZE RANDEZZE, SIMBOLI ED UNITÀ DI MISURA ADOTTATI SIMBOLO DEFINIZIONE UNITÀ DI

Dettagli

OVER-WALL ISOLAMENTO TERMOACUSTICO SCELTA D ISTINTO OVER-WALL PA N N E L L O R I F L E T T E N T E C O M P O S I T O

OVER-WALL ISOLAMENTO TERMOACUSTICO SCELTA D ISTINTO OVER-WALL PA N N E L L O R I F L E T T E N T E C O M P O S I T O B R E V E T TATO ISOLAMENTO TERMOACUSTICO SCELTA D ISTINTO OVER-WALL PA N N E L L O R I F L E T T E N T E C O M P O S I T O PA N N E L L O R I F L E T T E N T E C O M P O S I T O Over-wall è un pannello

Dettagli

solid Isolanti termoacustici in lana di roccia Catalogo edilizia 2009

solid Isolanti termoacustici in lana di roccia Catalogo edilizia 2009 solid Isolanti termoacustici in lana di roccia Catalogo edilizia 2009 1.1 Pareti perimetrali Isolamento a Cappotto Solai su locali non riscaldati (Piano piloti) Il cappotto, ovvero l isolamento termico

Dettagli

EPS T - FONOPOR NORMATIVA UNI EN m (kg/m2) S (MN/m3)

EPS T - FONOPOR NORMATIVA UNI EN m (kg/m2) S (MN/m3) CARATTERISTICHE TECNICHE FONOPOR è una lastra in EPS-T a marchio CE EN 13163 con reazione al fuoco Euroclasse E. FONOPOR è la risposta con un unico prodotto per il rispetto delle norme sull acustica e

Dettagli

PROGETTARE LA RIQUALIFICAZIONE DELL INVOLUCRO

PROGETTARE LA RIQUALIFICAZIONE DELL INVOLUCRO PROGETTARE LA RIQUALIFICAZIONE DELL INVOLUCRO NZEB e Riqualificazioni energetiche con sistemi in calcestruzzo cellulare, soluzioni innovative per l isolamento Domenico Chiacchio Responsabile tecnico centro

Dettagli

Associazione Termoblocco

Associazione Termoblocco Richiedente: EDILBLOCK s.r.l. Zona Industriale Sett.5 07026 Olbia (OT) 1 dicembre 2009 OGGETTO: CALCOLO TRASMITTANZA TERMICA U DI PARETI REALIZZATE CON IL TERMOBLOCCO T30X20X50 A 4 PARETI (densità dell

Dettagli

TAMPONATURA CON ISOLANTE IN POLISTIRENE Caratteristiche termiche della struttura

TAMPONATURA CON ISOLANTE IN POLISTIRENE Caratteristiche termiche della struttura TAMPONATURA CON ISOLANTE IN POLISTIRENE Caratteristiche termiche della struttura STR.063 DESCRIZIONE ESTESA DELLA STRUTTURA Tamponatura con isolante in polistirene STRATIGRAFIA DELLA STRUTTURA s M.S. k1

Dettagli

S/V. Superficie esterna tot. m 2. m 3. 8 unità separate ,2

S/V. Superficie esterna tot. m 2. m 3. 8 unità separate ,2 Requisiti progettuali ed operativi per la sostenibilità degli edifici Prof.Luigi Bruzzi Requisiti progettuali (Progetto) Fattore di forma Esposizione (punti cardinali) Isolamento termico (pareti opache

Dettagli

16:30 Schallschutz im Holzbau Isolamento acustico nelle costruzioni in legno Peter Erlacher, Naturns-Naturno

16:30 Schallschutz im Holzbau Isolamento acustico nelle costruzioni in legno Peter Erlacher, Naturns-Naturno Fachtagung: Wood academy - Holzbau im urbanen Bereich Convegno: Wood academy - Costruzioni in legno nel ambito urbano 26.01.2017, 15:00 17:00 Klimahouse 2017 - Messe Bozen / Fiera Bolzano 15:00 Holzbau

Dettagli

Verifica termoigrometrica.

Verifica termoigrometrica. Verifica termoigrometrica. Secondo le norme UNI 6946, UNI EN ISO 13788, UNI 10351, UNI 10355 ed UNI EN ISO 13786 Codice struttura: So0015 Nome: Solaio contro terra ca 10 Descrizione: Solaio contro terra

Dettagli

R I E P I L O G O S T R U T T U R E U T I L I Z Z A T E

R I E P I L O G O S T R U T T U R E U T I L I Z Z A T E R I E P I L O G O S T R U T T U R E U T I L I Z Z A T E nr CODICE TRASMITTANZA RESISTENZA RES.VAPORE S PERMEANZA MASSA CAPACITA' TTCI TTCE W/m²K m²k/w sm²pa/kg m kg/sm²pa kg/m² kj/m²k ore ore 001 144 P.E

Dettagli

Le Tecnologie Innovative per un immobiliare più sostenibile

Le Tecnologie Innovative per un immobiliare più sostenibile Le Tecnologie Innovative per un immobiliare più sostenibile Inter-azione delle soluzioni tecnologiche e professionali nel Sistema Edificio per migliorare economia, efficienza e benessere degli utilizzatori

Dettagli

IL CAPPOTTO D ESTATE: ISOLAMENTO NEI CLIMI CALDI

IL CAPPOTTO D ESTATE: ISOLAMENTO NEI CLIMI CALDI PROGETTARE LA RIQUALIFICAZIONE DELL INVOLUCRO IL CAPPOTTO D ESTATE: ISOLAMENTO NEI CLIMI CALDI - SETTEF Diritti d autore: la presente presentazione è proprietà intellettuale dell autore e/o della società

Dettagli

RIQUALIFICAZIONE ED ECOCOMPATIBILITÀ PER IL COMFORT A 360 GRADI

RIQUALIFICAZIONE ED ECOCOMPATIBILITÀ PER IL COMFORT A 360 GRADI ROMA 5 MAGGIO geom. Andrea Carta RIQUALIFICAZIONE ED ECOCOMPATIBILITÀ PER IL COMFORT A 360 GRADI BENESSERE ABITATIVO ISOLAMENTO TERMICO Innalzamento delle temperature superficiali dell involucro INERZIA

Dettagli

LE NUOVE REGOLE DEL GIOCO PER L EDILIZIA Efficienza energetica e acustica dopo il DM 26/06/2015

LE NUOVE REGOLE DEL GIOCO PER L EDILIZIA Efficienza energetica e acustica dopo il DM 26/06/2015 LE NUOVE REGOLE DEL GIOCO PER L EDILIZIA Efficienza energetica e acustica dopo il DM 26/06/2015 ECOCOMPATIBILITÀ E COMFORT: SOLUZIONI PER L INVOLUCRO AD ALTE PRESTAZIONI Diritti d autore: la presente presentazione

Dettagli

LE NUOVE REGOLE DEL GIOCO PER L EDILIZIA Efficienza energetica e acustica dopo il DM 26/06/2015

LE NUOVE REGOLE DEL GIOCO PER L EDILIZIA Efficienza energetica e acustica dopo il DM 26/06/2015 Efficienza energetica e acustica dopo il DM 26/06/2015 ISOLANTI LEGGERI E STRUTTURE MASSIVE IVAN MELIS SIRAP INSULATION SRL Diritti d autore: la presente presentazione è proprietà intellettuale dell autore

Dettagli

Quaderno Tecnico Scheda 8 MARZO 2014

Quaderno Tecnico Scheda 8 MARZO 2014 Quaderno Tecnico Scheda 8 MARZO 2014 NUOVA COSTRUZIONE > APPLICAZIONI A PAVIMENTO LA RIGIDITA DINAMICA CHE COS E La rigidità dinamica è una delle caratteristiche fondamentali per la valutazione previsionale

Dettagli

Progettare il comfort: IL COMFORT TERMICO

Progettare il comfort: IL COMFORT TERMICO Convegno SICUREZZA E COMFORT NELLE ABITAZIONI CON STRUTTURE DI LEGNO Verona, 16 Giugno 2001 Progettare il comfort: IL COMFORT TERMICO Immagine: www.sips.org Dr. Paolo LAVISCI LegnoDOC srl Sommario Il comfort

Dettagli

superficiale interna 7,692 superficiale interna 0,130

superficiale interna 7,692 superficiale interna 0,130 Tipo di struttura: muro pietra da 45 Codice struttura M1 N. DESCRIZIONE STRATO s C a x 10-12 u x 10-12 R 1 Intonaco di calce e sabbia 25 0,800 32,000 1600 20,000 33,333 0,031 2 Muratura in pietra naturale

Dettagli

ISOLAMENTO TERMO-ACUSTICO DEI SOLAI INTERPIANO

ISOLAMENTO TERMO-ACUSTICO DEI SOLAI INTERPIANO ISOLAMENTO TERMO-ACUSTICO DEI SOLAI INTERPIANO è una isolante anticalpestio a base di polistirene espanso elasticizzato EPS T a marcatura CE secondo la norma UNI EN 13163. Il polistirene espanso elasticizzato

Dettagli

Trasmittanza termica

Trasmittanza termica Trasmittanza termica Che cosa è la trasmittanza termica Trasmissione del calore e trasmittanza termica La trasmittanza termica secondo la norma UNI EN ISO 6946/2008 Il calcolo della trasmittanza secondo

Dettagli

Pannelli Accoppiati. PregyStyrene - PregyFoam PregyVer - PregyRoche

Pannelli Accoppiati. PregyStyrene - PregyFoam PregyVer - PregyRoche Pannelli Accoppiati PregyStyrene - PregyFoam PregyVer - PregyRoche GAMMA ACCOPPIATI LADURA Gamma accoppiati LaDura, il meglio per l isolamento termico ed acustico LADURAFOAM per l isolamento termico LaDura

Dettagli

La propagazione del suono nelle strutture edilizie Modello CEN UNI EN 12534

La propagazione del suono nelle strutture edilizie Modello CEN UNI EN 12534 D.I.E.N.C.A. - - Università di Bologna La propagazione del suono nelle strutture edilizie Modello CEN UNI EN 1534 : Ing. Luca Barbaresi Insegnamento: Fisica Tecnica Ambientale Docente: Prof. Massimo Garai

Dettagli

Linea LATERIZI ALLEGGERITI CON FARINA DI LEGNO

Linea LATERIZI ALLEGGERITI CON FARINA DI LEGNO Linea LATERIZI ALLEGGERITI CON FARINA DI LEGNO Linea ECOPOR Le moderne tecnologie produttive nel settore dei laterizi hanno portato ad un notevole miglioramento delle prestazioni termiche dei blocchi per

Dettagli

POTERE FONOISOLANTE DI PARETI IN LATERIZIO E/O GESSO RIVESTITO CON ISOLANTE IN LANA DI VETRO:

POTERE FONOISOLANTE DI PARETI IN LATERIZIO E/O GESSO RIVESTITO CON ISOLANTE IN LANA DI VETRO: POTERE FONOISOLANTE DI PARETI IN LATERIZIO E/O GESSO RIVESTITO CON ISOLANTE IN LANA DI VETRO: confronto tra calcolo teorico, certificati di laboratorio e risultati di prove in opera Dove siamo Dove siamo

Dettagli

CARATTERISTICHE TERMICHE E IGROMETRICHE DEI COMPONENTI OPACHI secondo UNI TS UNI EN ISO UNI EN ISO 13370

CARATTERISTICHE TERMICHE E IGROMETRICHE DEI COMPONENTI OPACHI secondo UNI TS UNI EN ISO UNI EN ISO 13370 CARATTERISTICHE TERMICHE E IGROMETRICHE DEI COMPONENTI OPACHI secondo UNI TS 11300-1 - UNI EN ISO 6946 - UNI EN ISO 13370 Descrizione della struttura: Parete esterna Codice: M1 Trasmittanza termica 0,262

Dettagli

TERMOBLOCCO COMED. Trasmittanza termica U=0,29 TERMOBLOCCHI COMED RISPARMIO ENERGETICO A PORTATA DI MANO

TERMOBLOCCO COMED. Trasmittanza termica U=0,29 TERMOBLOCCHI COMED RISPARMIO ENERGETICO A PORTATA DI MANO TERMOBLOCCO COMED Trasmittanza termica U=0,29 TERMOBLOCCHI COMED RISPARMIO ENERGETICO A PORTATA DI MANO CHE COS È IL TERMOBLOCCO COMED E un manufatto che coniuga il calcestruzzo alleggerito con un inserto

Dettagli

METODI DI VALUTAZIONE DELLE PRESTAZIONI TERMICHE DELL INVOLUCRO EDILIZIO

METODI DI VALUTAZIONE DELLE PRESTAZIONI TERMICHE DELL INVOLUCRO EDILIZIO METODI DI VALUTAZIONE DELLE PRESTAZIONI TERMICHE DELL INVOLUCRO EDILIZIO Lastra in fibrocemento Intercapedine d aria Spessore complessivo 22.5 cm Strato di lana di roccia Trasmittanza 0,29 W/(m 2 K) Massa

Dettagli

NATURTHERM-KE NATURTHERM-KE ISOLANTI FIBROSI TERMOACUSTICI. Fibra naturale vegetale. Fibra naturale vegetale

NATURTHERM-KE NATURTHERM-KE ISOLANTI FIBROSI TERMOACUSTICI. Fibra naturale vegetale. Fibra naturale vegetale NATURTHERM-KE ISOLANTI FIBROSI TERMOACUSTICI NATURTHERM-KE NATURTHERM KE Il Kenaf NATURTHERM KE è un innovativo isolante termoacustico in Kenaf, una fibra vegetale simile alla canapa usata dall uomo fi

Dettagli

Verifica termoigrometrica.

Verifica termoigrometrica. Verifica termoigrometrica. Secondo le norme UNI 6946, UNI EN ISO 13788, UNI 10351, UNI 10355 ed UNI EN ISO 13786 Codice struttura: TS1460 Nome: TS1460 A3 Muro di mattoni forati intonacato cm 20 Descrizione:

Dettagli

Pannello termoisolante anticalpestio per il riscaldamento radiante a pavimento. radiante

Pannello termoisolante anticalpestio per il riscaldamento radiante a pavimento. radiante Pannello termoisolante anticalpestio per il riscaldamento radiante a pavimento. radiante radiante Pannello termoisolante anticalpestio per il riscaldamento radiante a pavimento I sistemi per il riscaldamento

Dettagli

Linea. La nuova frontiera dell isolamento termico in laterizio. Anche per zona sismica. BLOCCHI ISOLANTI AD ALTE PRESTAZIONI

Linea. La nuova frontiera dell isolamento termico in laterizio. Anche per zona sismica. BLOCCHI ISOLANTI AD ALTE PRESTAZIONI Linea BLOCCHI ISOLANTI AD ALTE PRESTAZIONI La nuova frontiera dell isolamento termico in laterizio. Anche per zona sismica. : I BLOCCHI ISOLANTI I vantaggi della muratura in laterizio, portante o di tamponamento,

Dettagli

Politrio 27. DIMENSIONE PANNELLO m 0,60 x 1,20 PREZZO /m 2 25,00

Politrio 27. DIMENSIONE PANNELLO m 0,60 x 1,20 PREZZO /m 2 25,00 Catalogo Generale - edizione 07 Politrio 7 IL SOLAIO VINCENTE Soluzione globale di isolamento termico e acustico, per riscaldamento e raffrescamento a pavimento radiante. Utilizzabile in tutte le situazioni,

Dettagli

CALCOLO DELLA TRASMITTANZA DELLE STRUTTURE EDILIZIE (UNI EN ISO 6946:2008) VERIFICA DEL LORO COMPORTAMENTO TERMOIGROMETRICO (UNI EN ISO 13788:2003)

CALCOLO DELLA TRASMITTANZA DELLE STRUTTURE EDILIZIE (UNI EN ISO 6946:2008) VERIFICA DEL LORO COMPORTAMENTO TERMOIGROMETRICO (UNI EN ISO 13788:2003) CALCOLO DELLA TRASMITTANZA DELLE STRUTTURE EDILIZIE (UNI EN ISO 6946:28) VERIFICA DEL LORO COMPORTAMENTO TERMOIGROMETRICO (UNI EN ISO 3788:23) GRANDEZZE, SIMBOLI ED UNITÀ DI MISURA ADOTTATI DEFINIZIONE

Dettagli

LATERSUD s.r.l. Industria Laterizi

LATERSUD s.r.l. Industria Laterizi LATERSUD s.r.l. Industria Laterizi Un azienda dinamica con una lunga tradizione familiare, uno staff qualificato e competente, un impianto produttivo tecnologicamente avanzato sono le caratteristiche principali

Dettagli

Linea. La nuova frontiera dell isolamento termico in laterizio. Anche per zona sismica. BLOCCHI ISOLANTI AD ALTE PRESTAZIONI

Linea. La nuova frontiera dell isolamento termico in laterizio. Anche per zona sismica. BLOCCHI ISOLANTI AD ALTE PRESTAZIONI Linea BLOCCHI ISOLANTI AD ALTE PRESTAZIONI La nuova frontiera dell isolamento termico in laterizio. Anche per zona sismica. : I BLOCCHI ISOLANTI I vantaggi della muratura in laterizio, portante o di tamponamento,

Dettagli

Pannelli in Fibra di legno

Pannelli in Fibra di legno Sette ragioni per scegliere l isolamento in fibra di legno Perchè il processo produttivo non danneggia l ambiente e i prodotti sono completamente riciclabili. Perchè deriva esclusivamente da una materia

Dettagli

LE NUOVE REGOLE DEL GIOCO PER L EDILIZIA Efficienza energetica e acustica dopo il DM 26/06/2015

LE NUOVE REGOLE DEL GIOCO PER L EDILIZIA Efficienza energetica e acustica dopo il DM 26/06/2015 Efficienza energetica e acustica dopo il DM 26/06/2015 SOLUZIONI COSTRUTTIVE PER UNA PRESTAZIONE GLOBALE ED UN CANTIERE EFFICIENTE Dott. MARCO MANGANELLO CEO ECOSISM SRL Diritti d autore: la presente presentazione

Dettagli

I ponti termici possono rappresentare fino al 20% del calore totale disperso da un ambiente.

I ponti termici possono rappresentare fino al 20% del calore totale disperso da un ambiente. Isolamento termico dei componenti L isolamento termico di un componente di tamponamento esterno è individuato dalla resistenza termica complessiva: trasmittanza (U espressa in W/m 2 K) L isolamento termico

Dettagli

Il livello di rumore da calpestio

Il livello di rumore da calpestio Il livello di rumore da calpestio DPCM 5/1/97 L n,w 63 db (residenze) Classe acustica III L n,w 63 db (tenuto conto dell incertezza di misura) Il calcolo e la verifica dell indice di valutazione del livello

Dettagli

PARETI ESTERNE. Cappotto EPS 16 + Legno 12 + LANA DI VETRO 12 DETTAGLI TECNOLOGICI

PARETI ESTERNE. Cappotto EPS 16 + Legno 12 + LANA DI VETRO 12 DETTAGLI TECNOLOGICI PARETI ESTERNE Codice: PE.i.C.eps+lv6+2.SL2.cgs Cappotto EPS 6 + Legno 2 + LANA DI VETRO 2 DETTAGLI TECNOLOGICI LEGENDA: IR = interno riscaldato - E = esterno E E IR 2 3 4 2 3 4 5 6 7 8 9 0 5 6 7 Pianta

Dettagli

LE CHIUSURE VERTICALI OPACHE

LE CHIUSURE VERTICALI OPACHE Istituto Luigi Einaudi Magenta Classe IV Anno scolastico 2015-2016 LE CHIUSURE VERTICALI OPACHE Murature perimetrali per ambienti riscaldati Tecnologia 1 Chiusure verticali opache CHIUSURE E PARTIZIONI

Dettagli

Il ruolo dell isolamento nel comportamento termico dell edificio

Il ruolo dell isolamento nel comportamento termico dell edificio KLIMAHOUSE 2007 CONVEGNO FAST Prestazioni estive dell involucro edilizio: soluzioni innovative per la progettazione Il ruolo dell isolamento nel comportamento termico dell edificio edificio durante la

Dettagli

Riqualificazione acustica di diverse tipologie edilizie, con sistemi a secco nell ambito di un intervento di ristrutturazione

Riqualificazione acustica di diverse tipologie edilizie, con sistemi a secco nell ambito di un intervento di ristrutturazione PROGETTARE LA RIQUALIFICAZIONE DELL INVOLUCRO Riqualificazione acustica di diverse tipologie edilizie, con sistemi a secco nell ambito di un intervento di ristrutturazione - Knauf Diritti d autore: la

Dettagli

Relazione tecnica di calcolo prestazione energetica del sistema edificio-impianto

Relazione tecnica di calcolo prestazione energetica del sistema edificio-impianto Relazione tecnica di calcolo prestazione energetica del sistema edificio-impianto EDIFICIO INDIRIZZO COMMITTENTE INDIRIZZO COMUNE Condominio X Trento Paolo Rossi Via Trento Rif. Diagnosi tipo.e0001 Software

Dettagli

Acustica Quadro normativo e progettazione. Foto: Markus Esser

Acustica Quadro normativo e progettazione. Foto: Markus Esser Acustica Quadro normativo e progettazione Foto: Markus Esser 102 Quadro normativo italiano sull acustica D.P.C.M. 05/12/97 Determinazione dei requisiti acustici passivi degli edifici in GU n. 297 del 22/12/97

Dettagli

I materiali per l isolamento termico

I materiali per l isolamento termico I materiali per l isolamento termico Per isolante si intende un materiale caratterizzato da una ridotta capacità di conduzione del calore, convenzionalmente con coefficiente di conducibilità termica, l,

Dettagli

SCHEDA TECNICA. Prodotto da azienda certificata con sistema di qualità ISO 9001, avente la marcatura di conformità CE su tutta la gamma

SCHEDA TECNICA. Prodotto da azienda certificata con sistema di qualità ISO 9001, avente la marcatura di conformità CE su tutta la gamma Pag. 1/5 DESCRIZIONE STIFERITE è un pannello sandwich costituito dal prodotto STIFERITE GTC, un componente in schiuma polyiso, espansa senza l'impiego di CFC o HCFC, rivestito su entrambe le facce con

Dettagli

Ing. Federico Mattioli

Ing. Federico Mattioli TECNOLOGIE PER L USO DI MATERIALI AD ELEVATO RISPARMIO ENERGETICO 23 GENNAIO 2007 Ing. Federico Mattioli SOMMARIO 1. Ambito di intervento 2. Trasmissione del calore 3. Classificazione degli isolanti 4.

Dettagli

Il benessere nella casa di legno

Il benessere nella casa di legno Freddo, caldo e risparmio energetico Il benessere nella casa di legno Erlacher Peter Naturno www.erlacher-peter.it Peter Erlacher, Naturno (BZ) Fisica tecnica & Edilizia sostenibile PromoLegno Milano Riccione

Dettagli

Prof. Paola Ricciardi - Le basi del bilancio energetico del sistema edificio-impianto termico

Prof. Paola Ricciardi - Le basi del bilancio energetico del sistema edificio-impianto termico Accumulo termico Sfasamento, smorzamento, risposta dinamica degli edifici Prof. Paola Ricciardi Dipartimento di Ingegneria Idraulica e Ambientale - Università di Pavia 1 Meccanismi combinati di scambio

Dettagli

NZEB, sostenibilità e durabilità: i sistemi costruttivi Ytong e Multipor. Domenico Chiacchio Field Engineer Xella Italia

NZEB, sostenibilità e durabilità: i sistemi costruttivi Ytong e Multipor. Domenico Chiacchio Field Engineer Xella Italia NZEB, sostenibilità e durabilità: i sistemi costruttivi Ytong e Multipor Domenico Chiacchio Field Engineer Xella Italia Produzione e commercializzazione di AAC Produzione e commercializzazione di lastre

Dettagli

Linea arborea Pannelli in fibra di legno. benessere dalla natura costruire con intelligenza

Linea arborea Pannelli in fibra di legno. benessere dalla natura costruire con intelligenza Linea arborea Pannelli in fibra di legno benessere dalla natura costruire con intelligenza benessere dalla natura costruire con intelligenza Nordtex nasce dall idea imprenditoriale di offrire tecniche

Dettagli

ANALISI DEL LIVELLO DI CALPESTIO E POTERE FONOISOLANTE DI SOLAI CON STRUTTURA PORTANTE IN LATEROCEMENTO, IN LABORATORIO E IN OPERA

ANALISI DEL LIVELLO DI CALPESTIO E POTERE FONOISOLANTE DI SOLAI CON STRUTTURA PORTANTE IN LATEROCEMENTO, IN LABORATORIO E IN OPERA ANALISI DEL LIVELLO DI CALPESTIO E POTERE FONOISOLANTE DI SOLAI CON STRUTTURA PORTANTE IN LATEROCEMENTO, IN LABORATORIO E IN OPERA Nicola Granzotto, Cristian Rinaldi (1) 1) Progetto decibel S.r.l., Padova,

Dettagli

L innovazione tecnologica nell isolamento termo-acustico di facciata

L innovazione tecnologica nell isolamento termo-acustico di facciata Nuoro, 25/09/14 L innovazione tecnologica nell isolamento termo-acustico di facciata Claudia Setti Responsabile Formazione Tecnica Weber Saint-Gobain L ISOLAMENTO TERMICO DEGLI EDIFICI LA CONDUTTIVITÀ

Dettagli

LIVORNO 27 OTTOBRE 2015 ENERGIA E RUMORE QUASI ZERO Nuove norme e soluzioni per gli edifici di domani

LIVORNO 27 OTTOBRE 2015 ENERGIA E RUMORE QUASI ZERO Nuove norme e soluzioni per gli edifici di domani ENERGIA E RUMORE QUASI ZERO Nuove norme e soluzioni per gli edifici di domani La nuova classificazione energetica Arch. Lorenzo Calabrese Diritti d autore: la presente presentazione è proprietà intellettuale

Dettagli

Mod. 1. Conduttanza unitaria superficiale interna. Conduttanza unitaria superficiale esterna. TRASMITTANZA TOTALE (W/m²K) 0.

Mod. 1. Conduttanza unitaria superficiale interna. Conduttanza unitaria superficiale esterna. TRASMITTANZA TOTALE (W/m²K) 0. -0 Mod. secondo UNI EN - UNI - UNI EN ISO - UNI 0 - UNI 0 PARETE ESTERNA FACCIAVISTA M - (dall'interno verso l'esterno) [mm] [W/mK] [W/m²K] [Kg/m³] [0 - kg/mspa] [0 kg/mspa] [m²k/w] 0 Intonaco di gesso

Dettagli

Prestazioni termiche ed acustiche delle case in legno: progettazione e realizzazione

Prestazioni termiche ed acustiche delle case in legno: progettazione e realizzazione Prestazioni termiche ed acustiche delle case in legno: progettazione e realizzazione Prof. Ing. Piercarlo Romagnoni Dipartimento di Costruzione dell Architettura Università IUAV di Venezia Dorsoduro, 2206

Dettagli

ISOLAMENTO ACUSTICO. Prof. Ing. Massimo Coppi

ISOLAMENTO ACUSTICO. Prof. Ing. Massimo Coppi ISOLAMENTO ACUSTICO Prof. Ing. Massimo Coppi ISOLAMENTO ACUSTICO Si intende per isolamento acustico la capacità da parte di strutture divisorie di attenuare il trasferimento di energia sonora tra due ambienti

Dettagli

Silicato isolstyle per edilizia/bioedilizia

Silicato isolstyle per edilizia/bioedilizia Il silicato di calcio isolstyle è un prodotto di prima qualità realizzato in autoclave con sabbia non quarzosa calce e cellulosa. Impieghi: Cappotti isolanti interni. Con uno spessore di soli (1) 3,0 cm

Dettagli

RELAZIONE TECNICA Documento di valutazione delle prestazioni acustiche dell'edificio (D.P.C.M. 5 dicembre 1997)

RELAZIONE TECNICA Documento di valutazione delle prestazioni acustiche dell'edificio (D.P.C.M. 5 dicembre 1997) STUDIO TECNICO QUALITY LIFE Via Andrea Doria n. 3 LERICI (SP) 187622198-187627172 RELAZIONE TECNICA Documento di valutazione delle prestazioni acustiche dell'edificio (D.P.C.M. 5 dicembre 1997) COMUNE:

Dettagli

Ricerca e Sviluppo: test di laboratorio in collaborazione con le Università Vincitori del Premio per l Innovazione 2016

Ricerca e Sviluppo: test di laboratorio in collaborazione con le Università Vincitori del Premio per l Innovazione 2016 Baum in Allem : il percorso sensoriale del legno Visite didattiche per scolaresche M A R L E G N O Sensibilizzazione delle nuove generazioni alla cura dell ambiente Showroom: campionature in esposizione

Dettagli

Descrizione di materiali ed elementi costruttivi

Descrizione di materiali ed elementi costruttivi Descrizione di materiali ed elementi costruttivi ISO 6946 ISO 10077 ISO 13370 ISO 10456 INDICE 1.- SISTEMA INVOLUCRO 4 1.1.- Solai a contatto con il terreno 4 1.1.1.- Chiusura orizzontale controterra 4

Dettagli

La casa è la terza pelle dell uomo

La casa è la terza pelle dell uomo L interazione tra l ambiente interno, l involucro e l ambiente avviene attraverso le superfici esterne di un edificio. La definizione della loro composizione è di fondamentale importanza per la progettazione

Dettagli

NUOVI CRITERI PROGETTUALI DELL INVOLUCRO EDILIZIO

NUOVI CRITERI PROGETTUALI DELL INVOLUCRO EDILIZIO D.LGS 192/05 e D.LGS 311/06 Novità legislative e certificazione energetica: implicazioni sulla progettazione e sui costi di costruzione NUOVI CRITERI PROGETTUALI DELL INVOLUCRO EDILIZIO 1 ARGOMENTI Sistema

Dettagli

Freddo, caldo e risparmio energetico

Freddo, caldo e risparmio energetico Freddo, caldo e risparmio energetico Il benessere nella casa di legno Erlacher Peter Naturno Libera Università Bolzano www.erlacher-peter.it Peter Erlacher, Naturno (BZ) Fisica tecnica & Edilizia sostenibile

Dettagli

Verifica termoigrometrica.

Verifica termoigrometrica. Verifica termoigrometrica. Secondo le norme UNI 6946, UNI EN ISO 13788, UNI 10351, UNI 10355 ed UNI EN ISO 13786 Codice struttura: Te_18 Nome: tetto in legno ventilato Descrizione: tetto in legno ventilato

Dettagli

h h h h.3

h h h h.3 1.2.2. h.3 2.1.1. h.3 2.4.1. h.3 3.2.1. h.3 COPERTURE_Chiusure Orizzontali Superiori SOLAIO_Partizioni Interne Orizzontali ISOLANTE TERMICO E ACUSTICO IN FIBRE DI LEGNO Nome commerciale PAVATHERM Nome

Dettagli

Rockwool Italia S.p.A.

Rockwool Italia S.p.A. L ISOLAMENTO TERMO-ACUSTICO: OPPORTUNITA E CONVENIENZA PER LA QUALITA DEI SISTEMI EDILIZI Ing. Walter Ottimo Project Sales Specialist Rockwool Italia S.p.A. Un involucro è concepito correttamente quando

Dettagli

L evoluzione dell isolamento acustico nei sistemi a secco per solai

L evoluzione dell isolamento acustico nei sistemi a secco per solai PROGETTARE LA RIQUALIFICAZIONE DELL INVOLUCRO L evoluzione dell isolamento acustico nei sistemi a secco per solai Geom. Piergiorgio Sutto Diritti d autore: la presente presentazione è proprietà intellettuale

Dettagli

SFASAMENTO DELLE COPERTURE IN LEGNO E DI STRUTTURE LEGGERE. Ing. Michele Locatelli - Direttore Tecnico Esse Solai S.r.l.

SFASAMENTO DELLE COPERTURE IN LEGNO E DI STRUTTURE LEGGERE. Ing. Michele Locatelli - Direttore Tecnico Esse Solai S.r.l. SFASAMENTO DELLE COPERTURE IN LEGNO E DI STRUTTURE LEGGERE Ing. Michele Locatelli - Direttore Tecnico Esse Solai S.r.l. PECULIARITA DELLE STRUTTURE LEGGERE DI CHIUSURA DELL INVOLUCRO EDILIZIO Negli ultimi

Dettagli

DESIGNAZIONE DEI LAVORI par.ug. lung. larg. H/peso unitario TOTALE R I P O R T O

DESIGNAZIONE DEI LAVORI par.ug. lung. larg. H/peso unitario TOTALE R I P O R T O Num.Ord. D I M E N S I O N I Quantità par.ug. lung. larg. H/peso unitario TOTALE pag. 2 R I P O R T O LAVORI A CORPO 1 Rimozione di infissi esterni in legno o in ferro di qualsiasi specie e 02.P02.A52.

Dettagli

NZEB e il calcestruzzo cellulare autoclavato Pannelli minerali per l edilizia sostenibile

NZEB e il calcestruzzo cellulare autoclavato Pannelli minerali per l edilizia sostenibile NZEB e il calcestruzzo cellulare autoclavato Pannelli minerali per l edilizia sostenibile Ingengere Ma

Dettagli

Informazioni Tecniche. TECEradiant. TC 2000 Akustic - Pannello termisolante anticalpestio a marchio CE per riscaldamento radiante a pavimento

Informazioni Tecniche. TECEradiant. TC 2000 Akustic - Pannello termisolante anticalpestio a marchio CE per riscaldamento radiante a pavimento TECEradiant TC 2000 Akustic - Pannello termisolante anticalpestio a marchio CE per riscaldamento radiante a pavimento Informazioni Tecniche TC 2000 Akustic Pannello isolante termacustico TC2000 Akustic

Dettagli

ELENCO PREZZI PER LA COSTRUZIONE DELLA CASA-CLIMA IN MURATURA

ELENCO PREZZI PER LA COSTRUZIONE DELLA CASA-CLIMA IN MURATURA S E Z I O N E D I M E S T I E R E D E I M U R A T O R I N E L L A P A ELENCO PREZZI PER LA COSTRUZIONE DELLA CASA-CLIMA IN MURATURA Geom. Peter Erlacher Ph.D. Dr. Ing. Ruben Erlacher 1. Muratura in laterizio

Dettagli

Analisi del progetto

Analisi del progetto Analisi del progetto Analisi del progetto Verificare la coerenza tra Relazione tecnica ed elaborati grafici (pareti esterne e verso vano scala, solari, coperture) Spessori dei materiali isolanti utilizzati

Dettagli