Il Presidente Massimo Tabacchiera. Il Sindaco Walter Veltroni

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Il Presidente Massimo Tabacchiera. Il Sindaco Walter Veltroni"

Transcript

1

2 Quest anno per la prima volta AMA SpA si rivolge direttamente alle famiglie e alle aziende del Comune di Roma con questa Guida, realizzata e distribuita in collaborazione con la Seat - Pagine Gialle. All interno della Guida ogni utente troverà tutte le informazioni indispensabili per conoscere i servizi svolti da AMA SpA sull intero territorio del Comune di Roma, dalla raccolta dei rifiuti alla pulizia della città, dalla gestione della Tariffa Rifiuti ai Servizi funebri e cimiteriali, per arrivare agli interventi mirati e ai numerosi servizi a pagamento effettuati su richiesta. Questa pubblicazione è stata pensata per diventare un oggetto di uso quotidiano, realizzato in un linguaggio chiaro e accessibile a tutti, che permetta di semplificare il processo di comunicazione tra l Azienda e il territorio, comprese alcune delle più importanti comunità straniere presenti a Roma, alle quali sono state dedicate delle guide alla lettura nella loro lingua. AMA in questi anni ha lavorato duramente per risanare i propri conti, tornati in pareggio e con valori pienamente al livello degli standard europei, e per restituire efficienza alle proprie strutture operative, aumentando al contempo il volume e la qualità dei servizi resi ai cittadini. Nei prossimi anni l Azienda è attesa da sfide ancora più importanti, che riguardano le principali attività strategiche del Gruppo AMA, una gestione sempre più efficiente della Tariffa Rifiuti, il raggiungimento dei volumi di raccolta differenziata previsti dal decreto Ronchi, l aumento della qualità del servizio di pulizia della città e infine l accelerazione del piano di investimenti che permetterà ad AMA di dotarsi di impianti propri in linea con gli altri grandi operatori del mercato. Per raggiungere tali traguardi è necessario l impegno e la collaborazione di tutti i cittadini, che da oggi hanno a disposizione questo ulteriore strumento di trasparenza e di dialogo con AMA. Il Presidente Massimo Tabacchiera AMA è un azienda moderna, che ha compiuto negli ultimi anni un importante sforzo di risanamento e di innovazione, per giungere a diventare, oggi, una delle realtà di punta nel settore dell igiene urbana nel nostro Paese. La complessità, la qualità e l ampiezza dei servizi che un tale soggetto deve saper offrire ai cittadini richiedono un impegno programmatico e finanziario di prim ordine, assieme a un attenzione particolare alle strategie organizzative e alla comunicazione di quanto l Azienda fornisce o programma nella sua attività. Si tratta di un obiettivo decisivo sul piano della trasparenza e del dialogo, proprio perché, in particolare in un settore come quello dell igiene urbana, la conoscenza il più possibile approfondita della gamma dei servizi e delle loro modalità attuative è un punto fondamentale per costruire un rapporto di collaborazione tra l Azienda stessa e i cittadini e, non ultimo, per consolidare quel senso di civismo e di appartenenza che sono la base per il buon funzionamento di un sistema così complesso. In questo senso la Guida ai Servizi si propone senz altro come un momento importante sulla strada della costruzione di questa collaborazione, fornendo, in modo sistematico e organizzato, una gran quantità di informazioni a un pubblico pensato nella maniera più ampia, vicina cioè alla reale condizione di una metropoli dinamica e moderna come Roma. La presenza infatti di una Guida alla lettura in diverse lingue, tra le quali l arabo e il cinese, la scelta di un linguaggio grafico il più possibile semplificato, la grande diffusione cui questa pubblicazione è destinata, sono solo alcuni degli indici dell attenzione di un impegno sempre più serrato che intendiamo sostenere verso la costruzione di servizi sempre più accessibili, capillari e completi. Il Sindaco Walter Veltroni 1

3 PRESENTAZIONE Il tema dei rifiuti urbani e del loro trattamento è di fondamentale importanza per una città che vuole migliorare la sua qualità ambientale. Per questo motivo vi presentiamo la nuova Guida ai Servizi di AMA SpA, una grande iniziativa di comunicazione studiata per illustrare ai cittadini le diverse modalità di smaltimento effettuate dall Azienda e migliorare la raccolta differenziata. Aumentare il riciclaggio dei rifiuti è infatti l obiettivo primario dell Amministrazione Comunale che punta a contenere il volume dei materiali di scarto e chiudere definitivamente la stagione delle discariche nella nostra città. Da qui la scelta di indicare all interno della Guida ai Servizi gli impianti a cui sono destinati acciaio, alluminio, carta, legno, plastica e vetro, che nei vari processi di lavorazione vengono riutilizzati e trasformati in nuovi oggetti. Attraverso la sua diffusione capillare, tutte le famiglie potranno inoltre conoscere meglio i servizi per il compostaggio domestico, destinato ai rifiuti organici, e per la raccolta differenziata di scarti edili, elettrodomestici, strumenti elettronici, batterie, toner e lampade al neon. Lo sforzo messo in campo in questa pubblicazione è stato rivolto soprattutto alla chiarezza, per fare in modo che da parte dei cittadini ci sia la più ampia collaborazione ad avviare i rifiuti verso una buona fine. Il ruolo chiave che la raccolta differenziata gioca nella riduzione dell impatto ambientale, va infatti incoraggiato soprattutto nella pratica di comportamenti responsabili, come l abitudine quotidiana a separare quello che gettiamo via. L invito rivolto a tutti è quindi quello di impegnarci a mantenere Roma una città con un futuro più leggero senza il peso dei rifiuti. Dario Esposito Assessore all Ambiente del Comune di Roma 2 AMA, Azienda Municipale Ambiente, nasce nel settembre del 2000, come società per azioni il cui capitale sociale è interamente di proprietà del Comune di Roma, raccogliendo l eredità dell omonima Azienda speciale che aveva gestito i servizi di igiene urbana a partire dal La progenitrice di AMA, l AMNU Azienda Municipalizzata Nettezza Urbana, era nata nel 1985 e aveva rilevato a sua volta il di nettezza urbana nella capitale, svolto sin dai primi del Novecento dal Comune in economia. AMA si occupa della pulizia della città e della gestione (raccolta e trasporto) dei rifiuti differenziati e indifferenziati prodotti nella città di Roma, della gestione dei bagni pubblici mobili e fissi, di interventi e servizi mirati di igiene urbana e ambientale e tutela del decoro urbano. Una prima parte di questi servizi (come la raccolta dei rifiuti, la pulizia delle strade, la gestione della raccolta differenziata ecc.) rientrano nel Contratto di stipulato tra Comune di Roma e AMA e sono coperti dalla Tariffa Rifiuti, pagata ogni anno dagli utenti. L Azienda gestisce i Servizi funebri e cimiteriali nel Comune di Roma ed è impegnata nella realizzazione di progetti finalizzati alla semplificazione della gestione burocratica dei cimiteri e al miglioramento degli standard del livello di qualità dell accoglienza. AMA International è la società del gruppo che opera a livello mondiale, con gli stessi criteri, caratteristiche e know how di AMA SpA, conseguendo numerosi appalti in Europa e nel resto del mondo. Fanno inoltre parte del Gruppo AMA le seguenti società: SANAMA, All Clean, AMA Servizi, CO.RI.S.E., AMAgest, C.T.R., Marco Polo, Ecomed. DIPENDENTI POPOLAZIONE EQUIVALENTE SERVITA (STIMA) AREA SERVITA SUPERFICIE DI INTERVENTO (KMQ DA SPAZZARE) 23,6 RIFIUTI RACCOLTI TONNELLATE KMQ CONTENITORI VERDI PER RIFIUTI SOLIDI URBANI CASSONETTI E BIDONCINI BIANCHI E BLU (CARTA E MULTIMATERIALE) CONTENITORI PER RIFIUTI URBANI PERICOLOSI (FARMACI E BATTERIE) TRESPOLI CESTINI GETTACARTE AUTOMEZZI SEDI 161 ISOLE ECOLOGICHE E CENTRI DI RACCOLTA 13 STABILIMENTI E IMPIANTI 10 DATI AGGIORNATI AL 31/12/2003

4 RACCOLTA E RICICLO Raccolta AMA SpA gestisce il servizio di raccolta dei rifiuti su tutto il territorio del Comune di Roma, raccogliendo ogni giorno oltre tonnellate di rifiuti. Grazie alla raccolta differenziata, una parte consistente dei rifiuti prodotti annualmente dalla città viene inviata all industria del riciclo (sistema Conai), con notevoli benefici economici e ambientali. La separazione in casa dei materiali e il conferimento dei rifiuti in maniera differenziata è incentivato dall introduzione della Tariffa Rifiuti (Ta.Ri.), applicata a partire dal 2003 a Roma. Per raggiungere gli obiettivi della raccolta differenziata stabiliti dal decreto Ronchi e dalla Carta dei Servizi (allegata a questa guida) l Amministrazione Comunale e AMA hanno già previsto agevolazioni sul pagamento della bolletta per i cittadini che effettuano il compostaggio domestico, ovvero la trasformazione dei rifiuti organici in compost (fertilizzante naturale), e le aziende che consegnano i rifiuti assimilabili a enti e soggetti autorizzati al riciclo. e riciclo Rifiuti indifferenziati Raccolta differenziata Carta e cartone Vetro Plastica Alluminio Altri tipi di metalli Rifiuti organici Ingombranti Beni durevoli e apparati elettronici Batterie per auto Pile scariche Calcinacci Legno Ferro Consumabili da stampa Lampade al neon Indumenti usati Farmaci scaduti RIFIUTI INDIFFERENZIATI I rifiuti domestici indifferenziati vengono raccolti dall Azienda attraverso gli oltre contenitori verdi presenti nella città, vuotati circa 13 milioni di volte l anno (ogni cassonetto viene quindi svuotato almeno una volta al giorno), effettuando il servizio su tutte le strade pubbliche o aperte al pubblico transito. Il servizio è svolto da 480 autisti su oltre 500 mezzi, con l ausilio di circa 300 operatori di supporto, che per ogni giro di raccolta svuotano tra gli 80 e i 160 contenitori. Nei cassonetti verdi getta solo i rifiuti che non possono essere differenziati. Getta i rifiuti ben chiusi in un sacchetto. Non lasciare i rifiuti fuori dal cassonetto, se è pieno ce ne sarà uno vuoto nelle vicinanze. Per decidere quale tipo di contenitori posizionare vengono valutati principalmente due parametri: la densità abitativa e il tipo di viabilità urbana presente nella zona in questione. In condizioni normali i cassonetti sono collocati a una distanza massima di circa 500 metri dall uscita dell utenza su strada pubblica o aperta al pubblico transito. L obiettivo di AMA per il futuro è ridurre la quantità raccolta di rifiuti indifferenziati attraverso un aumento sensibile della raccolta differenziata, grazie al coinvolgimento di tutti i cittadini. Non gettare materiali impropri o pericolosi. Non spostare i cassonetti. Non parcheggiare davanti ai cassonetti. Non gettare i rifiuti ingombranti nel cassonetto e non li abbandonare nelle vicinanze. 4 5

5 RACCOLTA DIFFERENZIATA La raccolta differenziata domestica, su tutto il territorio del Comune di Roma, viene effettuata tramite cassonetti stradali o con modalità porta a porta laddove le condizioni urbanistiche non consentono il posizionamento dei cassonetti. La società CTR (Compagnia Tecnologie Recupero), interamente controllata da AMA, si occupa dello svuotamento dei circa contenitori per carta e multimateriale (vetro, plastica, alluminio e metalli) con l ausilio di circa 80 operatori e 50 mezzi operanti sul territorio. AMA effettua anche la raccolta differenziata dei rifiuti organici presso mercati rionali, ristoranti e mense scolastiche per la produzione di compost (fertilizzante naturale) e la raccolta degli imballaggi in cartone presso gli esercizi commerciali. Accanto alla raccolta tradizionale e ai servizi mirati, AMA offre ai cittadini una molteplicità di soluzioni per liberarsi comodamente e gratuitamente di rifiuti ingombranti, speciali e pericolosi, attraverso le strutture distribuite sul territorio come le Isole Ecologiche e i Centri di Raccolta. Raccolta e riciclo Per ogni tipo di informazione sono sempre disponibili il sito AMA e il Numero Verde RACCOLTA A richiesta è possibile usufruire di servizi a pagamento per il ritiro a domicilio, al piano o in strada, dei rifiuti ingombranti, e non bisogna dimenticare le raccolte gratuite straordinarie organizzate periodicamente da AMA in tutti i Municipi. CARTA E CARTONE Per rispettare l ambiente bisogna separare in casa i materiali cartacei (imballaggi in carta, cartone e cartoncino, giornali, riviste, dépliant, libri ecc.) e gettarli in uno degli cassonetti bianchi. Separa la carta e il cartone dagli altri rifiuti. Piega i cartoni voluminosi prima di metterli nel cassonetto bianco. E RICICLO AMA inoltre svolge un servizio di raccolta degli imballaggi in cartone presso i negozi e le utenze commerciali su tutto il territorio del Comune di Roma, in particolare nelle vie ad alta densità di esercizi. Il materiale cartaceo raccolto viene successivamente trasportato alle cartiere aderenti al consorzio di filiera COMIECO, dove la cosiddetta carta da macero, proveniente dalla raccolta differenziata, dopo essere sottoposta a un processo di selezione e depurazione, viene utilizzata nel processo di produzione di nuovi imballaggi cellulosici. Riciclare la carta è un modo semplice per risparmiare energia ed evitare che altri alberi vengano abbattuti inutilmente. COSA Giornali Riviste Piccoli imballaggi Scatole di cartone ATTENZIONE Non inserire carta sporca da alimenti, carta oleata, piatti e bicchieri plastificati. Non mettere nel cassonetto bianco carta sporca da alimenti, carta oleata, piatti e bicchieri plastificati. Non lasciare la carta fuori dal cassonetto, se è pieno ce ne sarà uno vuoto nelle vicinanze. Non spostare i cassonetti. Non parcheggiare davanti ai cassonetti. 6 7

6 RACCOLTA E RICICLO VETRO Il 7% della massa totale di rifiuti è costituita da vetro, materiale interamente recuperabile. Occorre separare in casa le bottiglie e gli altri contenitori in vetro e inserirli in uno degli cassonetti blu (nel VI Municipio, in alcuni quartieri del IV Municipio e a Corviale nel XVI Municipio, il vetro va inserito, in via sperimentale, nei contenitori bianco/verdi monomateriale). Il vetro viene separato dagli altri materiali e condotto alle vetrerie aderenti al consorzio di filiera CO.RE.VE., dove viene sottoposto a processi di lavaggio e frantumazione, per poi essere fuso e impiegato nella produzione di vetro riciclato. Nel Centro Storico bar e ristoranti dispongono di un bidoncino dedicato alla raccolta del solo vetro giornalmente prodotto. COSA Bottiglie di vetro Barattoli di vetro Flaconi e vasetti di vetro ATTENZIONE Non inserire ceramica, porcellane, lampadine e lampade al neon, contenitori per vernici e solventi (etichettati T e/o F). PLASTICA Grazie alla raccolta differenziata degli imballaggi in plastica è possibile valorizzare e recuperare preziose risorse. Separando in casa le bottiglie, i flaconi, le vaschette e i sacchetti di plastica e depositandoli nei cassonetti blu, si ottengono risparmi in materia prima. Infatti la plastica contenuta nei cassonetti blu, una volta selezionata, viene consegnata agli impianti di riciclaggio aderenti al Consorzio di filiera CO.RE.PLA. e impiegata nella produzione di vari oggetti: dalle fibre tessili alle tubature alle componenti per le auto. COSA Bottiglie di plastica Flaconi di plastica Vaschette di plastica Sacchetti e confezioni di plastica Sciacqua i contenitori. Elimina il tappo. Sciacqua i flaconi e le vaschette di plastica. Schiaccia le bottiglie di plastica. Sciacqua i contenitori. Sciacqua i contenitori e privali dei residui alimentari. ATTENZIONE Non inserire piatti e bicchieri di plastica monouso. ALLUMINIO Le lattine, i barattoli, le vaschette e i fogli di alluminio possono essere riciclati, grazie agli cassonetti blu. Dopo la raccolta e la separazione effettuata da AMA, saranno le aziende aderenti al Consorzio di filiera C.I.A.L. a occuparsi della fusione e del reimpiego dell alluminio. Un sistema che permette di risparmiare fino al 95% di energia rispetto alla produzione da materie prime vergini. Non parcheggiare davanti ai cassonetti. Non lasciare i rifiuti fuori dal cassonetto blu, se è pieno ce ne sarà uno vuoto nelle vicinanze. Non spostare i cassonetti. COSA Lattine per bevande Vaschette e fogli di alluminio ATTENZIONE Non inserire contenitori per vernici e solventi (etichettati T e/o F). ALTRI TIPI DI METALLI Nella categoria dei contenitori in metallo rientra una grande quantità di prodotti: scatolame per alimenti (lattine del tonno, dei pomodori, del caffè, del cibo per cani e gatti ecc.), scatole regalo di dolciumi e biscotti, tappi a vite e a corona di bottiglie e vasetti, bombolette spray, che AMA raccoglie in modo differenziato nei cassonetti blu. I metalli raccolti vengono conferiti alle fonderie e acciaierie aderenti al Consorzio di filiera C.N.A. per essere trasformati in nuovi prodotti (binari ferroviari, parti meccaniche, paratie navali, biciclette ecc.). COSA Scatolame per alimenti in metallo (del tonno, dei pomodori, del caffè, del cibo per cani e gatti ecc.) Scatole regalo di dolciumi e biscotti Tappi a vite e a corona di bottiglie e vasetti Bombolette spray ATTENZIONE Non inserire contenitori per vernici e solventi (etichettati T e/o F). 8 9

7 RACCOLTA E RICICLO RIFIUTI ORGANICI Gli scarti di frutta, verdura e cibi cotti, nonché gli altri rifiuti organici come sfalci di prato, foglie e rametti costituiscono circa il 30% dei rifiuti domestici. Grazie al progetto di AMA e Comune di Roma per il compostaggio domestico è possibile trasformarli in compost, un fertilizzante completamente naturale che può essere utilizzato per giardinaggio e coltivazioni domestiche. Se hai un giardino abbastanza grande puoi ricevere gratuitamente il composter e utilizzarlo per eseguire il compostaggio dei rifiuti organici, ottenendo una riduzione della Tariffa Rifiuti. È semplice: basta compilare la domanda di agevolazione ambientale che puoi scaricare dal sito AMA e che trovi allegata alla seconda bolletta della Tariffa. Inoltre AMA raccoglie in modo differenziato anche i rifiuti organici prodotti nei mercati rionali e nei ristoranti del Centro Storico, nonché nelle mense scolastiche degli istituti pubblici. Raccolta e riciclo Se possiedi un giardino visita il sito o chiama il Numero Verde AMA per scoprire come fare il compostaggio domestico. Nell impianto di compostaggio di Maccarese i rifiuti organici vengono trasformati in compost (fertilizzante naturale) di alta qualità, che presto verrà commercializzato per l uso in agricoltura. IL COMPOSTAGGIO DOMESTICO Con l adozione da parte del Comune di Roma della Tariffa Rifiuti (Ta.Ri.), l Amministrazione Comunale e AMA hanno inserito nei regolamenti delle soluzioni per incenti- Che cos è il compost Il compost è il prodotto finale di biodegradazione delle sostanze organiche introdotte nel composter, che dà vita a una sostanza molto simile all humus, utilizzabile come concimante, fertilizzante o ammendante nei terreni. Che cos è il composter Il composter è un contenitore cilindrico in materiale plastico, dotato di un apertura superiore nella quale inserire i materiali da compostare, e di uno sportello alla base, da dove si estrae il compost maturo. AMA consegna gratuitamente a tutti coloro che ne fanno richiesta il composter e il kit informativo. Quali materiali si possono utilizzare È possibile introdurre nel compo- vare la diffusione di comportamenti ecosostenibili, proponendo riduzioni nella quota tariffaria annuale. In quest ottica è nato e si è sviluppato il progetto per il lancio del compostaggio domestico, il più importante intrapreso finora in un grande centro urbano del nostro Paese, che pone Roma all avanguardia in Italia. Compilando la Richiesta di agevolazioni ambientali per utenze domestiche, gli utenti che abbiano a disposizione un area verde non inferiore a 25 mq per ciascun componente il nucleo familiare, si impegnano a effettuare il compostaggio domestico per un anno, ottenendo una riduzione pari al 30% della parte variabile della Ta.Ri., detratta dalla prima bolletta relativa all anno successivo. La richiesta va effettuata tra il 1 ottobre e il 30 novembre. Raccolta Tutte le informazioni sono disponibili sul sito aziendale o chiamando il Numero Verde ster quasi tutti i rifiuti provenienti dalla preparazione dei cibi e gli sfalci del giardino. Importante unire ingredienti umidi (scarti di pulizia di frutta e verdura, fiori recisi, gusci d uovo ecc.), fortemente biodegradabili, con altri secchi (fogliame, paglia, segatura, rametti da potatura, cortecce, cartone, fazzoletti di carta ecc.). I vantaggi del compostaggio domestico Praticando il compostaggio domestico si riduce la produzione di rifiuti, riutilizzando la parte umida, e si salvaguarda l ambiente, utilizzando il fertilizzante naturale prodotto (compost) invece dei normali fertilizzanti, riducendo i rischi di inquinamento da sostanze chimiche nocive. e riciclo 10 11

8 RACCOLTA E RICICLO INGOMBRANTI Mobili in disuso, vecchi divani, sedie, tavoli e altri oggetti molto voluminosi non possono essere gettati nei normali contenitori e non devono essere abbandonati accanto al cassonetto o su suolo pubblico. Per chi deve disfarsi di questo tipo di oggetti sono disponibili, gratuitamente per i cittadini, alcune Isole Ecologiche e Centri di Raccolta AMA. Gli ingombranti raccolti vengono privati delle parti in legno e ferro recuperabili e successivamente avviati al corretto smaltimento. COSA Mobili in disuso, vecchi divani, sedie, tavoli, materassi e altri oggetti molto voluminosi COME Gratis per i cittadini presso Isole Ecologiche e Centri di Raccolta (consulta l elenco a p. 47). Raccolta e riciclo Per gli indirizzi e gli orari delle Isole Ecologiche e dei Centri di Raccolta AMA, controlla l elenco a p. 47. La Linea Verde AMA risponde al numero gratuito (da lunedì a giovedì 8-17; venerdì 8-14). A pagamento con il ritiro a domicilio in strada o al piano chiamando il numero Durante le domeniche di raccolta straordinaria dei rifiuti ingombranti. BENI DUREVOLI E APPARATI ELETTRONICI I beni durevoli (frigoriferi, congelatori, lavatrici ecc.) e gli apparati elettronici (computer, televisori ecc.) non più utilizzati possono essere consegnati gratuitamente dai cittadini presso alcune Isole Ecologiche e Centri di Raccolta AMA (vedi anche p. 47), nonché nel corso delle domeniche di raccolta straordinaria, nelle piazze indicate da AMA. I beni durevoli e gli apparati elettronici vengono avviati presso impianti autorizzati per la separazione e il recupero dei materiali riciclabili (plastica, metalli ecc.) e per il conseguente smaltimento dei materiali pericolosi. COSA Frigoriferi, congelatori, lavatrici, computer, televisori e altri elettrodomestici non più in uso COME Gratis per i cittadini presso Isole Ecologiche e Centri di Raccolta (consulta l elenco a p. 47). A pagamento con il ritiro a domicilio in strada o al piano chiamando il numero BATTERIE PER AUTO I principali componenti delle batterie per auto sono il piombo, la plastica e l acido solforico. Queste sostanze, sebbene altamente inquinanti, possono essere riciclate per produrre altri materiali o nuove batterie. Proprio per questo, in Italia è stato istituito il Cobat (Consorzio obbligatorio batterie esauste), che si occupa, attraverso le società consorziate, di smaltire correttamente le batterie scariche e di riciclarne i componenti. I privati cittadini possono portare gratuitamente fino a due batterie per viaggio in tutte le sedi, i Centri di Raccolta e le Isole Ecologiche, in cui sono presenti i cassonetti grigi da 1 metro cubo. COSA Batterie per auto, moto, camion ecc. Consegna gratuita per i cittadini (massimo due batterie per viaggio) presso Centri di Raccolta e Isole Ecologiche (elenco a p. 47). Contenitori gialli presso scuole, negozi, sedi di zona aziendali e Isole Ecologiche. PILE SCARICHE Le pile scariche contengono metalli pesanti potenzialmente dannosi per l uomo e per l ambiente. Con la raccolta differenziata è possibile estrarre i singoli metalli (ferro, manganese, zinco, piombo, cadmio, mercurio) e le soluzioni acide o alcaline per provvedere al riciclaggio e al corretto smaltimento in discariche per rifiuti speciali. A Roma è possibile gettare le pile negli appositi contenitori gialli presenti nelle scuole elementari e medie, in prossimità di alcuni negozi di foto, ottica, elettrodomestici e simili che ne hanno fatto richiesta, oltre che presso tutte le sedi di zona AMA e le Isole Ecologiche. COSA Pile scariche tipo stilo, torcioni, a bottone ecc. Raccolta OLI USATI L olio usato contenuto nel motore delle auto e di altri veicoli è un prodotto altamente inquinante e non dev essere assolutamente disperso nell ambiente o depositato in tombini o fognature. Per smaltire correttamente l olio usato rivolgiti al tuo benzinaio o meccanico di fiducia. Altrimenti chiama il Numero Verde del C.O.O.U. Consorzio Obbligatorio Oli Usati: e riciclo 12 13

9 CALCINACCI Con questo nome si indicano i rifiuti inerti derivanti dalle piccole ristrutturazioni di appartamenti, edifici ecc. Mattoni, calcestruzzi e malte presenti in questi rifiuti possono essere riciclati e riutilizzati in opere pubbliche (strade, costruzioni). COSA Scarti edili in piccole quantità, mattoni, calcestruzzi, malte LEGNO Il legno è un materiale altamente riciclabile. I rifiuti legnosi, una volta raccolti, vengono pressati, triturati e condotti agli impianti di riciclaggio del consorzio RILEGNO. AMA raccoglie il legno portato gratuitamente dai cittadini presso i Centri di Raccolta e le Isole Ecologiche e nelle domeniche di raccolta straordinaria. Inoltre le cassette di legno provenienti dai mercati rionali vengono trasportate all impianto di Maccarese e trasformate in compost. COSA Elementi di arredamento, parti di mobili ecc. FERRO Anche il ferro è un materiale altamente riciclabile. Il materiale ferroso, una volta raccolto, viene trasportato agli 14 RACCOLTA impianti del Consorzio di filiera C.N.A. e poi alle fonderie per il totale recupero. AMA raccoglie il ferro portato gratuitamente dai cittadini presso Isole Ecologiche e Centri di Raccolta, e quello raccolto nelle domeniche di raccolta straordinaria. COSA Scaffalature metalliche, reti dei letti, elementi di arredamento, parti di mobili, ecc. CONSUMABILI DA STAMPA AMA raccoglie le cartucce toner per stampanti la- Oltre che nelle Isole Ecologiche e nei Centri di Raccolta ecco come puoi mandare al riciclo i seguenti materiali: Calcinacci: se hai grandi quantità di inerti da smaltire contatta il Numero Verde AMA. Legno: attraverso il ritiro a domicilio (a pagamento), chiamando il Numero Verde AMA. E RICICLO ser, le unità tamburo per fotocopiatrici, le cartucce per stampanti a getto d inchiostro, i nastri per stampanti ad aghi, presso Enti e uffici pubblici e privati che ne abbiano fatto richiesta. Oltre a questa opportunità, i cittadini possono utilizzare gli appositi contenitori presenti nelle sedi di zona, nei Centri di Raccolta, nelle Isole Ecologiche e negli stabilimenti. I prodotti, una volta raccolti, vengono trattati e rigenerati. COSA 15 Cartucce toner per stampanti laser, unità tamburo per fotocopiatrici, cartucce per stampanti a getto d inchiostro, nastri per stampanti ad aghi LAMPADE AL NEON Il servizio di raccolta delle lampade al neon è effettuato gratuitamente da AMA presso le Isole Ecologiche e i Centri di Raccolta, con appositi contenitori. Una ditta specializzata, autorizzata da AMA, provvede poi allo smaltimento del materiale raccolto. COSA Lampade al neon Ferro: attraverso il ritiro a domicilio (a pagamento), chiamando il Numero Verde AMA. Consumabili da stampa e lampade al neon: servizio gratuito a richiesta (chiama il Numero Verde AMA). Numero Verde AMA

10 RACCOLTA E RICICLO INDUMENTI USATI E ACCESSORI DI ABBIGLIAMENTO AMA si occupa della raccolta di indumenti usati e accessori di abbigliamento nel Comune attraverso gli oltre 400 cassonetti gialli collocati su strada a disposizione dell utenza domestica. I vestiti e il pellame, una volta raccolti, vengono condotti a speciali impianti di selezione e vengono separati per categorie merceologiche (scarpe, borse, cinte, camicie, coperte, biancheria, pantaloni, tendaggi ecc.), vengono poi sottoposti a lavaggio e igienizzazione e confezionati in balle per essere trasportati ad altri impianti per il totale riuso. COSA Vestiti usati, biancheria e accessori d abbigliamento (scarpe, borse, cinte ecc.) FARMACI SCADUTI I farmaci scaduti contengono sostanze chimiche altamente inquinanti che vanno separate dal resto dei rifiuti, pertanto è importante raccoglierli in modo differenziato utilizzando gli appositi contenitori bianchi presenti presso le farmacie comunali e private, presso alcuni centri Asl, nelle sedi di zona e nelle Isole Ecologiche AMA. I farmaci scaduti, una volta raccolti, vengono trasportati all impianto di incenerimento per rifiuti speciali ospedalieri di AMA. COSA Farmaci scaduti (esclusi i medicinali citotossici e citostatici) ATTENZIONE Inserire i farmaci scaduti senza la confezione esterna di cartoncino. Indumenti: nei contenitori gialli su strada, evitando di introdurli sfusi (si possono utilizzare le buste di plastica della spesa). Farmaci: contenitori presso farmacie, ASL, sedi di zona e Isole Ecologiche (consulta l elenco a p. 47). RICICLACASA RITIRO A DOMICILIO DEGLI INGOMBRANTI E DEI BENI DUREVOLI A partire da quest anno AMA, attraverso la società del gruppo AMA Servizi, varerà il nuovo servizio di ritiro degli ingombranti a domicilio RiciclaCasa. Chiamando il numero sarà possibile prenotare il ritiro a domicilio di vecchi elettrodomestici, divani, frigoriferi, lavatrici e altre tipologie di rifiuti ingombranti. La vera novità consiste nella possi- Chiama il numero per prenotare il ritiro a domicilio dei rifiuti ingombranti. Scegli il servizio al piano stradale o al piano d abitazione. Il ritiro verrà effettuato entro 90 minuti dall orario fissato a Raccolta richiesta e riciclo bilità di scegliere tra il servizio al piano stradale (già attivo) e il servizio al piano d abitazione (attivo da quest anno). IL SERVIZIO È attivo tutti i giorni, comprese le domeniche (eccetto le principali festività civili e religiose), da lunedì a sabato dalle 8 alle 19 e domenica dalle 8 alle 12. Il ritiro è garantito entro 90 minuti dall orario di appuntamento fissato. IL PREZZO Il prezzo varia a seconda della tipologia del servizio richiesto e a seconda del volume degli oggetti, e comprende il prelievo, il trasporto e il recupero dei rifiuti. MODALITÀ DI PAGAMENTO I cittadini potranno pagare con contanti o assegno all operatore che rilascerà la ricevuta di avvenuto pagamento. Non gettare i rifiuti ingombranti nei cassonetti. Non lasciare i rifiuti ingombranti vicino al cassonetto o sul suolo pubblico.

11 Territorio Raccolta rifiuti urbani - Consuntivo anno 2003 Dati caratteristici Rifiuti urbani Raccolta municipali indifferenziati differenziata RU Caratteristiche Quantità raccolti raccolta RU raccolte Abitanti Superficie Densità Municipio residenti (ha) (ab./ha) (n.) Tonn. raccolte N. contenitori per RU (da litri a litri 3.200) Volumetria (litri) Carta (t) Carta (kg/ab.) Multi (t) Multi (kg/ab.) Contenitori Carta (n.) Multi (n.) RACCOLTA E RICICLO 18 I ,1 85, , , II ,2 90, , , III ,0 95, , , IV ,7 20, , , V ,2 37, , , VI ,6 163, , , VII ,0 65, , , VIII ,5 17, , , IX ,0 162, , , X ,0 46, , , XI ,2 29, , , XII ,1 9, , , XIII ,3 13, , , XV ,5 21, , , XVI ,5 19, , , XVII ,9 131, , , XVIII ,0 19, , , XIX ,3 13, , , XX ,5 7, , , Totale ,6 21, , , Non ripartiti Totale generale ,6 21, , , Un futuro più leggero senza il peso dei rifiuti. CONAI è il Consorzio Nazionale che garantisce l effettivo recupero e riciclo degli imballaggi in acciaio, alluminio, carta, legno, plastica e vetro. Nel 2003 abbiamo recuperato e riciclato il 59% degli imballaggi usati. A questo grande progetto di tutela ambientale aderiscono più di imprese e ben Comuni con un coinvolgimento di oltre 53 milioni di cittadini. Grazie a questa collaborazione possiamo garantirvi un futuro più leggero.

12 PULIZIA DELLA CITTÀ Pulizia Mantenere Roma pulita è uno dei principali obiettivi di AMA, tanto che il 42% del personale dell Azienda è impegnato in questo settore. Oltre 2800 operatori lavorano giorno e notte per spazzare, pulire e lavare centinaia di chilometri di strade, eliminare rifiuti abbandonati, togliere le erbe infestanti dai marciapiedi, pulire le banchine pavimentate del Tevere e le piste ciclabili, rimuovere i bisogni dei cani dai marciapiedi e restituire decoro alle vie della città. Oltre ai servizi di spazzamento AMA ha attivato una serie di interventi in particolari zone o periodi dell anno. È possibile far fronte a esigenze specifiche, come la pulizia delle foglie in autunno, l eliminazione di piccole discariche nelle zone periferiche o i servizi di supporto alla protezione civile. Accanto a questi possono essere attivati ulteriori servizi dietro corrispettivo, quali: la disinfestazione (zanzara tigre), la defissione dei manifesti, la cancellazione di scritte vandaliche. Ma il lavoro più grande per la pulizia della città lo possono svolgere i cittadini con piccoli e importanti gesti quotidiani. della città Servizi compresi nella Ta.Ri. Pulizia delle strade Rimozione rifiuti abbandonati Pulizia banchine Tevere e piste ciclabili Itinerari Protetti Rimozione deiezioni canine Interventi mirati Decoro urbano Interventi a richiesta Disinfestazione zanzara tigre Cancellazione scritte murali Defissione manifesti abusivi Interventi di protezione civile a richiesta PULIZIA DELLA CITTÀ Nell arco di un anno AMA pulisce a Roma una superficie complessiva di oltre 2000 chilometri quadrati, pari a circa campi da calcio. Il servizio viene fornito su tutte le strade e piazze pedonali e carrabili in manutenzione al Comune di Roma, ma anche sui marciapiedi e sulle caditoie (sola pulizia superficiale esterna). Il servizio è esteso alle piste ciclabili e alle banchine del Tevere. I servizi di pulizia comprendono inoltre: lo svuotamento dei cestoni stradali: AMA si è oltretutto impegnata ad aumentare il numero dei cestoni; gli interventi in occasione delle manifestazioni pubbliche e delle visite ufficiali di delegazioni straniere e capi di Stato; la rimozione dei rifiuti abbandonati e la bonifica di discariche abusive su aree pubbliche e a uso pubblico. Non tutte le zone sono pulite con la stessa frequenza. Per aree densamente frequentate/abitate o di particolare pregio il servizio di spazzamento raggiunge una frequenza quotidiana. Nelle periferie AMA ha integrato la pulizia prevista con interventi specifici, per offrire un adeguata pulizia su tutto il territorio comunale kmq di strade spazzate in un anno Pulizia della Per scoprire le frequenze di spazzamento della tua strada puoi visitare il sito alla sezione AMA per la comunicazione (www.amaroma.it/spazzamento). I piccoli rifiuti (volantini, fazzoletti, piccoli contenitori, mozziconi ecc.) non devono essere gettati in terra, ma conferiti negli appositi cestoni collocati lungo le strade (o anche nei più vicini cassonetti). Dev essere rispettato il divieto di sosta nelle giornate programmate in accordo con il Municipio per interventi straordinari di spazzamento stradale. I proprietari dei cani devono avere cura di portare i loro animali nelle zone attrezzate o di raccogliere gli escrementi con i sacchetti o con le apposite palette cestini gettacarte entro il 2005 città 20 21

13 PULIZIA DELLA CITTÀ DECORO URBANO Per mantenere Roma pulita, oltre allo spazzamento e al lavaggio delle strade, è necessaria una serie di interventi orientati al decoro urbano, come la cancellazione delle scritte murali dagli edifici pubblici, la pulizia di aree o strade specifiche, il recupero e la valorizzazione di aree monumentali o la defissone di manifesti abusivi e la rimozione di impianti pubblicitari non autorizzati. Pur non rientrando nel Contratto di, il Comune di Roma ha incaricato AMA di svolgere questi interventi dietro corrispettivo. Inoltre AMA ha avviato, insieme ai Municipi, il progetto Linea Decoro, mirato alla pulizia delle aree periferiche. L attività si svolge prevalentemente nei Municipi che comprendono quartieri periferici, ma interventi particolari possono essere effettuati anche in Municipi centrali o semicentrali. Gli interventi hanno durata pari a un mese e seguono il calendario esposto di seguito. Consultando il calendario potete accertarvi del periodo nel quale Linea Decoro è attiva nel vostro Municipio di residenza, e potete richiedere, inviando un all indirizzo interventi su aree pubbliche, quali: rimozione di piccole discariche (entro i 5 metri cubi di dimensione); taglio di erbe e sterpaglie infestanti; lavaggio con acqua calda. Pulizia della città Segnalaci i casi di degrado, di eccesso di erbe infestanti o di piccole discariche (Numero Verde AMA ). Gennaio Febbraio Marzo Aprile Maggio Giugno Luglio Agosto Settembre Ottobre Novembre Numero Verde AMA XIX Municipio XV Municipio XVI Municipio IV - V - VII - XX Municipio V - VII - VIII - XIII Municipio IV - VII - X - XIX Municipio V - VII - VIII - XVIII Municipio XII Municipio XIII Municipio XV Municipio XVI Municipio ore di lavoro dedicate al decoro delle periferie ITINERARI PROTETTI La pulizia meccanizzata della città è possibile solo se i bordi delle strade sono liberi dalle automobili. Per questo motivo AMA promuove, nei giorni in cui si effettua la pulizia con le spazzatrici meccaniche, i cosiddetti Itinerari Protetti. Gli Itinerari Protetti prevedono il divieto di sosta nelle strade interessate dalla pulizia in alcuni giorni fissi (frequenza generalmente di due volte al mese). In una prima fase, gli Itinerari Protetti interessano solo alcune strade, ma a poco a poco si estenderanno a tutta la città di Roma. Per conoscere le strade in cui sono attivi gli Itinerari Protetti è possibile visitare il sito Inoltre sulla strada è presente la segnaletica fissa che indica i giorni in cui si dovrà lasciare via libera alle spazzatrici. DIVIETO DI SOSTA Due volte al mese lungo gli Itinerari Protetti Dicembre XVIII Municipio INTERVENTI MIRATI Oltre alle attività quotidiane di pulizia della città, AMA interviene in via straordinaria in giorni o in aree particolari quando risulta necessario. Per esempio, gli operatori AMA si occupano di ripulire le strade dopo manifestazioni, con- certi e cortei. Così come svolge pulizie straordinarie anche su strade non in manutenzione. Non mancano piani speciali per garantire la pulizia in particolari situazioni: piano foglie: il servizio di pulizia con rimozione delle foglie si svolge nel periodo autunno-inverno, anche per evitare l intasamento dei tombini. La frequenza degli interventi è varia (al massimo settimanale); sono previsti turni di lavoro anche di notte, per non interferire con la normale viabilità; piano storni: rimozione del guano da marciapiedi e sedi stradali nei periodi a rischio (da ottobre a gennaio) nelle seguenti aree: piazza dei Cinquecento, largo Villa Peretti, via delle Terme di Diocleziano (solo in parte), zona EUR, viale Angelico, viale delle Milizie, via Damiata, via Barletta, largo Trionfale; piano neve: rimozione di neve e ghiaccio, e spargimento di sale nei punti prestabiliti dai piani di emergenza del Comune di Roma, a tutela di uffici pubblici e scuole; servizi di supporto alla protezione civile: sgombero di aree soggette a frane o inondazioni, taglio degli alberi caduti (riciclati poi presso l impianto di Maccarese), prevenzione incendi attraverso taglio e diserbo di erbe infestanti; servizi ai campi nomadi: ritiro dei rifiuti e pulizia delle aree antistanti i campi nomadi

14 PULIZIA DELLA CITTÀ DEIEZIONI CANINE Ogni giorno a Roma circolano più di cani. Il migliore amico dell uomo, oltre a essere fonte di infinite gioie, può anche causare non pochi disagi alla nostra città. I suoi escrementi, infatti, se depositati in luoghi non idonei provocano, non solo degrado, ma il rischio di inconvenienti più seri, anche sanitari. E chi ne fa le spese sono i cittadini, principalmente le fasce più deboli, bambini, anziani, non vedenti, che hanno invece bisogno di contare sul tuo aiuto. Per ridurre il problema AMA interviene con 50 KaMoto, speciali moto munite di un aspiratore, che asportano gli escrementi e puliscono il suolo con un getto d acqua. Ma molto possono fare i proprietari dei cani seguendo questi consigli. Porta con te due sacchetti di plastica DOVE NON SI PUÒ È vietato lasciare defecare il cane: sui marciapiedi e, in ogni caso, davanti a ingressi di immobili (abitazioni, negozi, uffici); nel raggio di 100 metri da scuole, asili nido e aree attrezzate per bambini. CHE COSA SI DEVE FARE È permesso lasciare defecare il cane nelle aree e strade pubbliche o private aperte al pubblico transito, così come nelle circa 200 aree attrezzate per cani, ma è comunque obbligatorio: essere sempre muniti di almeno due sacchetti di plastica richiudibili e impermeabili ai liquidi o di appositi involucri per la raccolta degli escrementi; raccogliere gli escrementi nei sacchetti; depositarli ben chiusi nei contenitori stradali per i rifiuti (cassonetti o cestini gettacarte) cani vivono a Roma 200 aree attrezzate per i cani Multe da 50 a 300 euro 50 KaMoto in azione SANZIONI Vigili Urbani e operatori del Nucleo Decoro Urbano sono tenuti a controllare che gli accompagnatori dei cani siano in possesso dell attrezzatura idonea per la raccolta degli escrementi e che li abbiano rimossi. ZANZARA TIGRE La zanzara tigre (il cui nome scientifico è Aedes albopictus) punge di giorno e, sebbene non trasmetta alcuna malattia, le sue punture sono particolarmente fastidiose. Le larve della zanzara tigre crescono in zone umide in cui vi è un ristagno d acqua. Per questo, SANA- MA, in collaborazione con l Assessorato all Ambiente del Comune di Roma, ha pianificato migliaia di interventi su tombini e altri punti con acqua stagnante. Per gli interventi si utilizza un insetticida liquido, tossico per le larve di zanzara ma innocuo per l uomo e gli altri animali. Anche i cittadini possono prendere semplici precauzioni per evitare che la zanzara si riproduca. CONSIGLI Evitare la formazione di piccole raccolte d acqua, rimuovendo contenitori tipo barattoli, annaffiatoi e soprattutto sottovasi, che permettono lo sviluppo delle larve di zanzara; tombini disinfestati in un anno coprire con teli di plastica, avendo cura di non creare avallamenti, o con zanzariere, contenitori non rimuovibili come vasche, bidoni, fusti d irrigazione; dove non è possibile eliminare il ristagno, si possono utilizzare speciali insetticidi. Per informazioni contattare SANAMA al numero ; tenere ben rasata l erba dei giardini privati e condominiali ed eliminare le sterpaglie; immettere pesci rossi (Carassius auratus), che si nutrono delle larve di zanzara, nelle vasche dei giardini privati; diffondere questi consigli tra i vicini e i conoscenti. Nel caso in cui si voglia richiedere l intervento a pagamento di SANAMA per disinfestare aree private, è possibile chiamare il call center al numero (da lunedì a venerdì 9-18; sabato 9-13). Evita la formazione di ristagni d acqua Pulizia della città 24 25

15 TARIFFA RIFIUTI Roma è stata la prima grande città italiana a sostituire, dal 2003, la tassa sui rifiuti solidi urbani (TaRSU) con la nuova Tariffa Rifiuti (Ta.Ri.). Il meccanismo della Tariffa è previsto dal d.lgs. n. 22/97 (il decreto Ronchi ) e risponde all esigenza di ridistribuire i costi di raccolta e smaltimento sulla base della quantità di rifiuti effettivamente prodotta. Inoltre, la Ta.Ri. è un incentivo allo sviluppo della raccolta differenziata dei rifiuti riciclabili, perché più alta è la quantità di rifiuti inviata al recupero, più si abbassa il costo complessivo del servizio per l intera città e per i singoli utenti. La Ta.Ri. prevede due categorie di utenze: le utenze domestiche (abitazioni) e le utenze non domestiche (locali per uffici o attività commerciali e d impresa). CALCOLO DELLA TARIFFA Per le utenze domestiche l importo della Ta.Ri. è calcolato in base: ai metri quadrati dell abitazione; al numero di persone che vivono nell abitazione. Per le utenze non domestiche l importo della Ta.Ri. è calcolato in base: ai metri quadrati del locale; al tipo di attività svolta nel locale. La Tariffa è calcolata su base annuale e il pagamento è suddiviso in due semestri: 1 gennaio/30 giugno e 1 luglio/31 dicembre. In ogni bolletta semestrale è compresa una parte fissa, legata ai costi sostenuti per l erogazione del servizio, e una parte variabile, legata alla quantità dei rifiuti prodotti, raccolti e smaltiti. La parte fissa riguarda la gestione dei servizi di pulizia generale di tutta la città: pulizia e lavaggio delle strade, ordinari e straordinari, per un totale di chilometri quadrati di strade spazzate; attività d igiene ambientale, compresa la gestione dei rifiuti di qualunque natura o provenienza su strade e aree pubbliche a uso pubblico, la bonifica di discariche abusive e aree degradate, la raccolta di siringhe abbandonate e altri servizi ambientali. La parte variabile riguarda: raccolta e trasporto dei rifiuti; raccolta differenziata e avvio al recupero; gestione e attività degli impianti di trattamento e smaltimento. Le due voci sono evidenziate separatamente nella bolletta. Per le utenze domestiche, la tariffa è calcolata in base alla superficie dell immobile e del numero di persone che vi abitano. Il pagamento della Ta.Ri. è suddiviso in due semestri: 1 gennaio/30 giugno e 1 luglio/31 dicembre. 27

16 NUCLEO FAMILIARE Il numero delle persone che abitano l immobile è fornito dall Anagrafe e si riferisce alle persone che in quell abitazione risultano residenti. Se il numero effettivo è diverso da quello della fattura, occorre correggere il dato al proprio Municipio che modificherà la situazione anagrafica. Solo se al Municipio il numero delle persone è corretto ma non coincide con quello della fattura, si può chiamare lo e fissare un appuntamento con il Telesportello per effettuare la correzione. Per i residenti in altro Comune che abitano un appartamento a Roma, la Tariffa, in mancanza di una comunicazione specifica, viene calcolata provvisoriamente su 3 persone. È sempre possibile correggere il numero inviando ad AMA il modulo allegato alla bolletta con il numero effettivo dei componenti il nucleo familiare. Per i residenti a Roma in un abitazione, che hanno un altro appartamento a disposizione, non occupato stabilmente, la Tariffa viene calcolata sul numero delle persone che risultano residenti nell abitazione principale, ma è possibile chiedere la riduzione del 50% della parte variabile della Tariffa. Anche le superfici dei box e delle cantine vanno dichiarate ad AMA. Se sono pertinenze dell abitazione, e nella fattura sono considerate separate, vengono calcolate con tariffa piena. Si può chiedere l unificazione compilando e inviando ad AMA il modulo allegato alla bolletta o disponibile sul sito 28 TARIFFA L eventuale credito sarà detratto dalla fattura successiva. AGEVOLAZIONI E RIDUZIONI Se non si è residenti nell appartamento e non lo si occupa stabilmente, è possibile chiedere la riduzione del 50% della parte variabile della Tariffa. Se si ha un giardino e si intende produrre in casa il compost, AMA, oltre a regalare la compostiera ai nuovi richiedenti, applica una riduzione del 30% sulla parte variabile della Tariffa. Per usufruire dell agevolazione la casa deve avere almeno 25 mq di giardino per ogni abitante. Le domande si possono presentare solo dal 1 ottobre al 30 novembre di ogni anno. La riduzione premia un attività svolta con continuità per un intero anno e si calcola sulla fattura di conguaglio: per esempio, le richieste effettuate per fare il compostaggio nel 2004 avranno la riduzione calcolata nella fattura di conguaglio della Tariffa 2004 che arriverà nel I semestre Se la distanza del cassonetto più vicino dall immobile o dal cancello d ingresso all abitazione o alla proprietà in cui si trova l abitazione è superiore a 1000 metri (e non esistono metodi alternativi di raccolta) si ha diritto a una riduzione del 50% della parte fissa della Tariffa. RIDUZIONI UTENZE NON DOMESTICHE Attività stagionale. Riduzione del 50% sulla parte variabile della Tariffa, per locali e aree scoperte destinati a uso stagionale o a uso non continuativo delle utenze non do- RIFIUTI Per qualsiasi questione relativa alla Ta.Ri. è sufficiente chiamare il Telesportello AMA. Chi ricicla in casa i rifiuti organici può ottenere una riduzione del 30% sulla parte variabile della Ta.Ri. mestiche. Riduzione del 66,7% della Tariffa per le scuole pubbliche e private e per le università. Agevolazione ambientale. Riduzione fino al 30% della quota variabile della Tariffa per le utenze non domestiche che scelgono il recupero a pagamento dei rifiuti assimilati con un soggetto autorizzato. Per chiedere l agevolazione rivolgersi allo sportello AMA di via Ostiense 131 (o via Sacchetto 12 a Ostia) oppure inviare il modulo e la documentazione via fax o posta. ESENZIONI Per avere diritto all esenzione occorre che si verifichino le seguenti condizioni: il nucleo familiare non deve possedere proprietà immobiliari con valore Ici superiore a ,84 euro; l unità immobiliare non dev essere subaffittata; il reddito del nucleo familiare per il 2003 non deve superare i limiti 29 sottoindicati in tabella. Inoltre nello stesso nucleo deve verificarsi almeno una di queste condizioni: presenza di persona di oltre 60 anni, oppure di minore di 18 anni; presenza di disoccupato da almeno 2 anni, cassaintegrato o persona in mobilità da oltre 6 mesi; presenza di lavoratore che ha perso le indennità di cassa integrazione o mobilità nel 2003; presenza di persona con invalidità non inferiore al 75%, o affetta da gravi malattie oppure assistita dai Servizi sociali comunali. Nucleo Limite Limite familiare reddito reddito 2003 con disabili Fino a 2 componenti , ,00 3 componenti , ,00 4 componenti , ,00 5 componenti , ,00 6 componenti , ,00 Più di 6* ,00 cad ,00 * Nei nuclei familiari maggiori di 6 aggiungere l importo indicato nella tabella per ogni ulteriore componente. COME, DOVE E QUANDO PAGARE La fattura va pagata entro la scadenza per non incorrere nelle more di ritardato pagamento e nelle sanzioni amministrative previste dal regolamento. Per i pagamenti non effettuati, viene attivata la procedura di sollecito e di successivo recupero comprensivo dei relativi costi oltre che delle more e delle sanzioni. Per effettuare il pagamento, esistono diverse opzioni: senza addebito di commissione: presso le filiali bancarie, uti-

17 TARIFFA RIFIUTI lizzando il bollettino allegato alla bolletta; con addebito di commissione: presso Poste Italiane SpA, utilizzando il bollettino allegato alla bolletta; sul sito con carta di credito Visa, Mastercard, AE (3,36 euro); telefonando al call center del Monte dei Paschi di Siena: da rete fissa (0,026 euro al minuto + 0,061 euro alla risposta, Iva inclusa), da cellulare con tariffa vigente applicata dal proprio gestore; con domiciliazione bancaria contattando il call center del Monte dei Paschi ai numeri / Tutti i dettagli per il pagamento sono riportati sul bollettino allegato alla fattura. COME INCONTRARCI SENZA MUOVERSI DA CASA COMUNICAZIONI Le comunicazioni e le correzioni si possono fare per posta, via fax, o per telefono chiamando lo (fissare un appuntamento con il Te- Tariffa Rifiuti Attenzione: la Ta.Ri. si paga soltanto attraverso bollettini postali o moduli bancari RAV o MAV. Non c è nessun addetto AMA incaricato di riscuotere porta a porta la Tariffa. 30 lesportello AMA 8,45-18). Ogni cancellazione, variazione, attivazione dell utenza va comunicata ad AMA entro 90 giorni. Informazioni: tel sito VARIAZIONI Le comunicazioni (attivazione, cessazione, variazione, composizione del nucleo familiare per non residenti, unificazione pertinenze, riduzione per immobile a disposizione) si possono effettuare con il modulo allegato alla bolletta, sul sito presso gli sportelli AMA e in alcuni Municipi, dove si possono svolgere anche tutte le altre comunicazioni. PRATICHE Alcune pratiche (richieste di rimborsi, riduzioni di metratura, cambi di categoria) devono essere svolte necessariamente di persona presso gli sportelli AMA. RECLAMI Reclami e proteste possono essere inoltrati ad AMA: con il modulo disponibile allo sportello AMA di via Ostiense 131/L; con lettera ad AMA SpA - via Calderon de la Barca Roma; via fax ; sul sito al numero (Telesportello AMA). Sportello AMA - via Ostiense 131/L da lunedì a venerdì 8,30-12,30 giovedì fino alle 17 Sportello Gemma di Ostia via U. Sacchetti 12-8,30-13 martedì e giovedì anche Olio lubrificante usato. Voi fate una telefonata. Noi pensiamo al resto. L olio lubrificante usato proveniente dai motori ed impianti rappresenta una minaccia per l ambiente: se disperso nel suolo o in un corso d acqua può provocare gravi danni all ecosistema; se bruciato illegalmente immette nell atmosfera sostanze fortemente inquinanti. Ma l olio usato rappresenta anche una preziosa risorsa per la nostra economia: raccolto e riutilizzato correttamente consente al nostro Paese di risparmiare sulle importazioni di petrolio. Per questo, da più di venti anni, c è il Consorzio Obbligatorio degli Oli Usati. Grazie al nostro lavoro e alla collaborazione dei cittadini, dal 1984 ad oggi, sono state raccolte e riutilizzate oltre tonnellate di olio usato, con un risparmio di 750 milioni di Euro sulla bolletta petrolifera nazionale. Risultati importanti che ci pongono ai vertici europei per la raccolta e al primo posto assoluto per la rigenerazione, il processo industriale che consente di trasformare l olio usato in nuova base lubrificante. L olio usato proviene anche da processi di lavorazione industriale. Le aziende che vogliono essere certe di ottomperare agli obblighi di legge possono chiamare il Consorzio per ogni utile informazione. Via Virgilio Maroso, Roma tel fax Il cambio dell olio lubrificante di un auto è un operazione complessa e rischiosa per la salute. Per questo motivo andrebbe sempre affidato al lavoro di professionisti: autoriparatori e addetti alle stazioni di servizio che, tra l altro, garantiscono la consegna dell olio usato al Consorzio. Ma se proprio vuoi fare da te ricorda sempre di indossare guanti protettivi, di raccogliere l olio in un contenitore infrangibile e a chiusura ermetica, di non mescolare l olio con altre sostanze che potrebbero rendere il suo riutilizzo molto costoso o addirittura impossibile. A questo punto ti basta un piccolo gesto per garantire alla tua città un futuro migliore: chiama il numero verde del Consorzio o direttamente l azienda incaricata della raccolta, la ditta N.I.ECO. Spa Tel Ti diremo dove consegnare l olio (il ritiro è gratuito) e ci faremo carico di garantirne la corretta destinazione e il riutilizzo. È il nostro lavoro. È il nostro impegno per l ambiente. eprcomunicazione Piattaforma di stoccaggio e trattamento rifiuti speciali pericolosi Via Amaseno, Roma tel (r.a.) - fax

18 Carta dei Servizi I PRINCIPI FONDAMENTALI Nell erogazione dei propri servizi AMA rispetta i seguenti principi conformi alla direttiva Ciampi del 27 gennaio 1994: EGUAGLIANZA E IMPARZIALITÀ Garantire la parità di trattamento di tutti gli utenti, senza discriminazioni di sorta. CONTINUITÀ Erogare i servizi con continuità e regolarità, senza interruzioni, riducendo i disservizi. PARTECIPAZIONE Garantire la partecipazione dei cittadini alle modalità di erogazione dei servizi. CHE COS È LA CARTA DEI SERVIZI La Carta dei Servizi è un documento dove sono riportati gli indicatori di qualità dei servizi forniti da AMA, in modo da consentire ai cittadini di verificare la rispondenza tra il livello di servizio dichiarato dall Azienda e quello effettivamente erogato. Qualora gli obiettivi riportati nella Carta dei Servizi non venissero rispettati l Azienda si impegna a fornire servizi straordinari a titolo di indennizzo degli utenti. L obiettivo è di migliorare la qualità dei servizi con la partecipazione attiva e consapevole dei cittadini. La Carta dei Servizi tratta esclusivamente i servizi coperti dalla Ta.Ri. e disciplinati da Contratto di. INDICATORI DI QUALITÀ La qualità dei servizi erogati è espressa in indicatori di qualità che sono oggetto di verifica su tre fronti: da parte dell Azienda mediante i sistemi interni di controllo della qualità; da parte dei cittadini, attraverso il riscontro sul territorio dello stato dell igiene ambientale; da parte del Comune di Roma, tramite indagini statistiche sistematiche e indipendenti (svolte dall Agenzia per il controllo e la qualità dei servizi pubblici locali del Comune di Roma e dalla Comissione di controllo di cui all art. 8 del Contratto di ). Gli indicatori di qualità sono valori numerici che rappresentano la percentuale dei rilievi almeno sufficienti sul totale dei rilievi effettuati con metodi statistici. Per ciascun servizio sono stati riportati i consuntivi dell anno 2003 e gli obiettivi che AMA si pone per il 2004 e PERCEZIONE DELLA QUALITÀ DEL SERVIZIO Indice che riassume quanto nel complesso i cittadini si dichiarano soddisfatti del servizio. Con l obiettivo di migliorare i servizi, rendendoli più vicini alle esigenze dei cittadini, AMA esegue regolarmente campagne di monitoraggio della soddisfazione dei cittadini. Nella Carta dei Servizi sono riportati, per ciascun servizio, il livello di soddisfazione rilevato alla fine del 2003 e gli obiettivi per il 2004 e EFFICACIA ED EFFICIENZA Garantire l efficienza e l efficacia dei processi produttivi e delle tecnologie

19 Carta dei Servizi GESTIONE RIFIUTI URBANI INDIFFERENZIATI Altri indicatori del servizio GESTIONE RIFIUTI URBANI INDIFFERENZIATI INDICATORI DI QUALITÀ FRUIBILITÀ DEI CONTENITORI Indica la disponibilità residua di volume utile nei cassonetti verdi. DECORO E FUNZIONA- LITÀ DEI CONTENITORI Considera l aspetto del contenitore che dev essere pulito, senza scritte vandaliche e pubblicità non autorizzata; inoltre GESTIONE RIFIUTI URBANI INDIFFERENZIATI Indicatori di qualità non deve emanare odori sgradevoli; dev essere funzionante, cioè integro, non deformato e le parti meccaniche devono essere tutte funzionanti. PULIZIA AREA CIRCOSTANTE I CONTENITORI La pulizia è considerata efficace quando non ci sono rifiuti a terra. INDICATORE CONSUNTIVO OBIETTIVO OBIETTIVO FRUIBILITÀ CONTENITORI 78% 82% 86% DECORO E FUNZIONALITÀ DEI CONTENITORI 66% 72% 80% PULIZIA AREA CIRCOSTANTE 67% 75% 85% I CASSONETTI/TRESPOLI 1 Tratti da Monitoraggio del servizio di igiene urbana (dicembre 2003) a cura dell Agenzia per il controllo e la qualità dei servizi pubblici locali del Comune di Roma GESTIONE RIFIUTI URBANI INDIFFERENZIATI Percezione della qualità del servizio Indice che riassume quanto nel complesso i cittadini si dichiarano soddisfatti del servizio di raccolta dei rifiuti indifferenziati PERCEZIONE CONSUNTIVO OBIETTIVO OBIETTIVO INDICE DI SODDISFAZIONE SUL SERVIZIO (SCALA DA 1 A 100) Dato rilevato dall indagine di Customer Satisfaction del settembre 2003 CASSONETTO PER ABITANTE: CASSONETTI DA OGNI 60 ABITANTI CASSONETTI DA OGNI 95 ABITANTI CASSONETTI DA OGNI 110 ABITANTI CASSONETTI DA OGNI 140 ABITANTI CASSONETTI DA OGNI 180 ABITANTI FREQUENZA SVUOTAMENTO CASSONETTI 1 VOLTA / GIORNO 3 FREQUENZA LAVAGGIO CASSONETTI 1 VOLTA / 20 GIORNI 3 TEMPO MASSIMO PER SOSTITUZIONE / RIPARAZIONE CASSONETTI A SEGUITO DI SEGNALAZIONE 3 Per il 95% dei servizi programmati 10 GIORNI LAVORATIVI RACCOLTA, TRASPORTO, TRATTAMENTO E SMALTIMENTO RIFIUTI URBANI INDIFFERENZIATI Consuntivo anno 2003 RIFIUTI URBANI INDIFFERENZIATI RACCOLTI (TONNELLATE) TOTALE CONTENITORI PER RU (CASSONETTI VERDI) VOLUMETRIA COMPLESSIVA A DISPOSIZIONE DEI CITTADINI (LITRI) GESTIONE RACCOLTA DIFFERENZIATA INDICATORI DI QUALITÀ FRUIBILITÀ DEI CONTENITORI Indica la disponibilità residua di volume utile nei contenitori bianchi o blu. DECORO E FUNZIONA- LITÀ DEI CONTENITORI Considera l aspetto del contenitore che dev essere pulito, senza scritte vandaliche e pubblicità non autorizzata; inoltre non deve emanare odori sgradevoli; dev essere funzionante, cioè integro, non deformato e le parti meccaniche devono essere tutte funzionanti. PULIZIA AREA CIRCOSTANTE I CONTENITORI La pulizia è considerata efficace quando non ci sono rifiuti a terra. FRUIBILITÀ DEI CASSONI NELLE ISOLE ECOLOGICHE Indica la disponibilità residua di volume utile nei cassoni dedicati alle raccolte differenziate

20 Carta dei Servizi GESTIONE RACCOLTA DIFFERENZIATA Indicatori di qualità INDICATORE CONSUNTIVO OBIETTIVO OBIETTIVO FRUIBILITÀ CONTENITORI 85% 1 88% 90% DECORO E FUNZIONALITÀ DEI CONTENITORI (BIANCHI E BLU) 76% 1 81% 85% PULIZIA AREA CIRCOSTANTE I CONTENITORI BIANCHI E BLU 51% 1 81% 85% FRUIBILITÀ DEI CASSONI NELLE ISOLE ECOLOGICHE 90% 90% 95% 1 Tratti da Monitoraggio del servizio di igiene urbana (dicembre 2003) a cura dell Agenzia per il controllo e la qualità dei servizi pubblici locali del Comune di Roma GESTIONE RACCOLTA DIFFERENZIATA Altri indicatori del servizio INDICATORE CONSUNTIVO OBIETTIVO OBIETTIVO RACCOLTA DIFFERENZIATA SUL TOTALE RIFIUTI 2 14,17% 25% 36% NUMERO DI ISOLE ECOLOGICHE CASSONETTO BIANCO 1 OGNI 274 ABITANTI CASSONETTO BLU 1 OGNI 267 ABITANTI FREQUENZA MEDIA SVUOTAMENTO CASSONETTO BIANCO FREQUENZA MEDIA SVUOTAMENTO CASSONETTO BLU FREQUENZA LAVAGGIO CASSONETTI TEMPO MASSIMO DI INTERVENTO A SEGUITO SEGNALAZIONE CASSONETTO PIENO TEMPO MASSIMO PER SOSTITUZIONE / RIPARAZIONE CASSONETTI A SEGUITO DI SEGNALAZIONE 1 VOLTA / 5 GIORNI 1 VOLTA / 8 GIORNI 1 VOLTA / 6 MESI 24 ORE 10 GIORNI LAVORATIVI 2 Percentuale di rifiuti raccolti in modo differenziato rispetto al totale dei rifiuti raccolti GESTIONE RACCOLTA DIFFERENZIATA Percezione della qualità del servizio Indici che riassumono quanto nel complesso i cittadini si dichiarano soddisfatti del servizio di raccolta dei rifiuti differenziati. PERCEZIONE CONSUNTIVO OBIETTIVO OBIETTIVO INDICE DI SODDISFAZIONE DEL SERVIZIO (SCALA DA 1 A 100) Dato rilevato dall indagine di Customer Satisfaction del settembre 2003 GESTIONE RACCOLTA DIFFERENZIATA Consuntivo anno 2003 QUANTITÀ TIPO N. MATERIALE RACCOLTA (T) CONTENITENITORI CONTENIT. CARTA E CARTONE CASSONETTI BIANCHI SU STRADA E BIDONCINI PRESSO LE SCUOLE MULTIMATERIALE E VETRO CASSONETTI BLU, CASSONETTI MONOMATERIALE PER IL VETRO SU STRADA E BIDONCINI PRESSO SCUOLE E UTENZE COMMERCIALI PILE 58 CONTENITORI DA 26 LITRI (PRESSO LE SCUOLE, LE RIVENDITE DI PILE E LE SEDI AMA) BATTERIE AUTO 122 CONTENITORI DA 1 MC 71 (PRESSO I CENTRI DI RACCOLTA) FARMACI SCADUTI E SIRINGHE 131 BIDONCINI BIANCHI DA 110 LITRI 737 ABBANDONATE SU SUOLO PUBBLICO PRESSO FARMACIE,ASL E SEDI AZIENDALI (SOLO FARMACI SCADUTI) BENI DUREVOLI CONTENITORI PRESSO ISOLE DISMESSI/INGOMBRANTI ECOLOGICHE E CENTRI DI RACCOLTA LEGNO CASSONI SCARRABILI NELLE ISOLE ECOLOGICHE METALLI 371 CASSONI SCARRABILI NELLE ISOLE ECOLOGICHE RIFIUTI DA MANUTENZIONE AREE NON COMPOSTABILI RIFIUTI DA MANUTENZIONE CASSONI SCARRABILI AREE VERDI COMPOSTABILI NELLE ISOLE ECOLOGICHE O DIRETTO CONFERIMENTO DEL SERVIZIO GIARDINI RIFIUTI COMPOSTABILI PROVENIENTI CASSONETTI MARRONI 400 DA MERCATI E ATTIVITÀ DI RISTORAZIONE PRESSO I MERCATI RIONALI INERTI CASSONI SCARRABILI NELLE ISOLE ECOLOGICHE ACCESSORI DI ABBIGLIAMENTO 841 CONTENITORI GIALLI 407 RIFIUTI PRESUMIBILMENTE PERICOLOSI 9 INTERVENTI MIRATI IN FUNZIONE DA RACCOLTA STRADALE DELLA PERICOLOSITÀ E DELLA TIPOLOGIA DI RIFIUTO CONSUMABILI DA STAMPA 1 48 RACCOLTA DIFFERENZIATA TOTALE

La Raccolta Differenziata Utenze non domestiche

La Raccolta Differenziata Utenze non domestiche La Raccolta Differenziata Utenze non domestiche istruzioni per l uso Raccolta Differenziata Una soluzione alla portata di tutti La produzione di rifiuti è in continuo aumento e deve essere gestita in modo

Dettagli

La Raccolta differenziata: Ogni cosa al suo posto!

La Raccolta differenziata: Ogni cosa al suo posto! La Raccolta differenziata: Ogni cosa al suo posto! Umido Plastica e Lattine Carta e Cartone Secco non riciclabile Vetro (bianco e colorato) Farmaci scaduti Pile Legno Umido I rifiuti umidi vanno conferiti

Dettagli

FATTI FURBO... DIFFERENZIA

FATTI FURBO... DIFFERENZIA Per i comuni del Consorzio Canavesano Ambiente Guida alla raccolta differenziata... FATTI FURBO... DIFFERENZIA anche fatti tu furbo...!!!... e al rispetto dell ambiente DIFFERENZIA ANCHE TU!!! Bastano

Dettagli

Raccolta differenziata dei rifiuti nel Quartiere 1 Centro

Raccolta differenziata dei rifiuti nel Quartiere 1 Centro Comune di Padova Assessorato all Ambiente AcegasAps Raccolta differenziata dei rifiuti nel Quartiere 1 Centro Le 3 Zone di raccolta nel Quartiere 1 Centro Tipo di Rifiuto Cosa conferire Cosa non conferire

Dettagli

Dal rifiuto una risorsa. Differenziamoci.

Dal rifiuto una risorsa. Differenziamoci. UNIONE DEI COMUNI Agugliano Camerata Picena Offagna Polverigi Santa Maria Nuova Dal rifiuto una risorsa. Differenziamoci. Raccolta differenziata porta a porta. A.T.I. Dal rifiuto una risorsa. Differenziamoci.

Dettagli

a Colori Campagna di informazione sulla raccolta differenziata dei rifiuti porta a porta ndustriali S.r.l. UTENZE DOMESTICHE

a Colori Campagna di informazione sulla raccolta differenziata dei rifiuti porta a porta ndustriali S.r.l. UTENZE DOMESTICHE ervizi. a Colori Campagna di informazione sulla raccolta differenziata dei rifiuti porta a porta UTENZE DOMESTICHE presentazione Carissimi cittadina /cittadino, torno da te, per raccontarti la nostra esperienza

Dettagli

GUIDA AL COMPOSTAGGIO DOMESTICO

GUIDA AL COMPOSTAGGIO DOMESTICO Comune di CORI (Lt) Assessorato all RACCOLTA DIFFERENZIATA PORTA A PORTA GUIDA AL COMPOSTAGGIO DOMESTICO pagina 1 SOMMARIO Premessa... 3 1 Principi generali: Cos è il Compostaggio... 4 2 Cosa mettere nella

Dettagli

Guida alla raccolta differenziata dei rifiuti urbani

Guida alla raccolta differenziata dei rifiuti urbani Utenze domestiche Guida alla raccolta differenziata dei rifiuti urbani Fare la raccolta differenziata In provincia di Modena, ogni giorno produciamo 1,75 chili di rifiuti a testa. Fare la raccolta differenziata

Dettagli

CHI L I HA. lo CHIAMAVANO EDIZIONE. Ciò che differenzi oggi, avrà una nuova vita domani INDAGINE SUL RECUPERO DEI RIFIUTI FREQUENTAVA VETRI ROTTI

CHI L I HA. lo CHIAMAVANO EDIZIONE. Ciò che differenzi oggi, avrà una nuova vita domani INDAGINE SUL RECUPERO DEI RIFIUTI FREQUENTAVA VETRI ROTTI 3 EDIZIONE dati 2012 CHI L I HA Ciò che differenzi oggi, avrà una nuova vita domani INDAGINE SUL RECUPERO DEI RIFIUTI NASCONDE UN IDENTITÀ PLASTICA FREQUENTAVA VETRI ROTTI si spacciava per una lattina

Dettagli

COMUNE DI RUFFANO. - Provincia di Lecce - REGOLAMENTO PER LA GESTIONE E L'UTILIZZO DEL CENTRO DI RACCOLTA COMUNALE

COMUNE DI RUFFANO. - Provincia di Lecce - REGOLAMENTO PER LA GESTIONE E L'UTILIZZO DEL CENTRO DI RACCOLTA COMUNALE COMUNE DI RUFFANO - Provincia di Lecce - REGOLAMENTO PER LA GESTIONE E L'UTILIZZO DEL CENTRO DI RACCOLTA COMUNALE approvato con Deliberazione del Commissario Straordinario con i poteri del Consiglio Comunale

Dettagli

COMPOSTAGGIO DOMESTICO

COMPOSTAGGIO DOMESTICO PROGETTO DI INCENTIVAZIONE AL COMPOSTAGGIO DOMESTICO DA ATTUARSI NEI COMUNI DI ABETONE, CUTIGLIANO, MARLIANA, PESCIA, PITEGLIO SAMBUCA PISTOISE, SAN MARCELLO PISTOIESE A cura di: APRILE 2008 PREMESSA Il

Dettagli

AD OGNI RIFIUTO LA GIUSTA DIREZIONE. per Lecco e provincia

AD OGNI RIFIUTO LA GIUSTA DIREZIONE. per Lecco e provincia AD OGNI RIFIUTO LA GIUSTA DIREZIONE per Lecco e provincia Sacco VIOLA Frazione secca multimateriale L IMPIANTO DI SELEZIONE DEL SACCO VIOLA I sacchi provenienti dalla raccolta, caricati su un nastro trasportatore,

Dettagli

Livello CILS A2. Test di ascolto

Livello CILS A2. Test di ascolto Livello CILS A2 GIUGNO 2012 Test di ascolto numero delle prove 2 Ascolto Prova n. 1 Ascolta i testi. Poi completa le frasi. Scegli una delle tre proposte di completamento. Alla fine del test di ascolto,

Dettagli

COMUNE DI TERRALBA. (Provincia di Oristano) Via Baccelli n 1 09098 Terralba Tel. 078385301 Fax 078383341 P.IVA 00063150957

COMUNE DI TERRALBA. (Provincia di Oristano) Via Baccelli n 1 09098 Terralba Tel. 078385301 Fax 078383341 P.IVA 00063150957 COMUNE DI TERRALBA (Provincia di Oristano) Via Baccelli n 1 09098 Terralba Tel. 078385301 Fax 078383341 P.IVA 00063150957 Ordinanza Sindacale n. 41/2012 Prot. n. 12292 ORDINANZA SINDACALE (Adozione misure

Dettagli

Problemi Scarsa areazione, difficoltà di rivoltamento

Problemi Scarsa areazione, difficoltà di rivoltamento Che cos è il compost Il compost è il terriccio (humus) che si forma dai rifiuti organici (erba, foglie, avanzi di frutta e verdura, ecc) grazie all azione del sole, dell aria e dei microrganismi presenti

Dettagli

TITOLO I DISPOSIZIONI GENERALI. Art. 1 - Oggetto del regolamento

TITOLO I DISPOSIZIONI GENERALI. Art. 1 - Oggetto del regolamento TITOLO I DISPOSIZIONI GENERALI Art. 1 - Oggetto del regolamento 1. Il presente regolamento ha per oggetto la disciplina dei servizi di raccolta, trasporto e conferimento a smaltitori finali dei rifiuti

Dettagli

F10101 Autovetture Compresi ricambi e materiali di consumo. F10201 Veicoli Commerciali Pesanti (autotelaio) Compresi ricambi e materiali di consumo

F10101 Autovetture Compresi ricambi e materiali di consumo. F10201 Veicoli Commerciali Pesanti (autotelaio) Compresi ricambi e materiali di consumo BARRARE CATEGORIA DI INTERESSE CATEGORIA ISCRIZIONE DESCRIZIONE NOTE VEICOLI F10101 Autovetture F10201 Veicoli Commerciali Pesanti (autotelaio) F10301 Veicoli Commerciali Leggeri (autotelaio) F10501 Macchine

Dettagli

Imballaggio primario. Imballaggio secondario. Imballaggio terziario. Funzioni primarie dell imballaggio

Imballaggio primario. Imballaggio secondario. Imballaggio terziario. Funzioni primarie dell imballaggio ALTO BELICE AMBIENTE S.p.A. Cos'è l'imballaggio L uomo ha sempre fatto uso di contenitori e già 3500 anni fa le popolazioni egizie immagazzinavano e trasportavano unguenti, oli e vino in contenitori di

Dettagli

Cos'è e come funziona una discarica.

Cos'è e come funziona una discarica. Cos'è e come funziona una discarica. La discarica di rifiuti è un luogo dove vengono depositati in modo non differenziato i rifiuti solidi urbani e tutti i rifiuti provenienti dalle attività umane. La

Dettagli

Università per Stranieri di Siena. Centro. Certificazione CILS. Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Dicembre 2012 Livello: A1

Università per Stranieri di Siena. Centro. Certificazione CILS. Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Dicembre 2012 Livello: A1 Università per Stranieri di Siena Centro CILS Sessione: Dicembre 2012 Test di ascolto Numero delle prove 2 Ascolto - Prova n. 1 Ascolta i testi: sono brevi dialoghi e annunci. Poi completa le frasi.

Dettagli

IL PROGRAMMA NAZIONALE DI PREVENZIONE DEI RIFIUTI

IL PROGRAMMA NAZIONALE DI PREVENZIONE DEI RIFIUTI IL PROGRAMMA NAZIONALE DI PREVENZIONE DEI RIFIUTI Con decreto direttoriale del 7 ottobre 2013, il Ministero dell Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare ha adottato il Programma Nazionale di

Dettagli

CAPITOLATO DI APPALTO PER IL SERVIZIO DI PULIZIA DEGLI UFFICI DI ROMA ENTRATE SPA E FORNITURA DEL MATERIALE PER I RELATIVI SERVIZI IGIENICI

CAPITOLATO DI APPALTO PER IL SERVIZIO DI PULIZIA DEGLI UFFICI DI ROMA ENTRATE SPA E FORNITURA DEL MATERIALE PER I RELATIVI SERVIZI IGIENICI CAPITOLATO DI APPALTO PER IL SERVIZIO DI PULIZIA DEGLI UFFICI DI ROMA ENTRATE SPA E FORNITURA DEL MATERIALE PER I RELATIVI SERVIZI IGIENICI Art. 1 Oggetto del capitolato Il presente appalto prevede: la

Dettagli

BONUS MOBILI ED ELETTRODOMESTICI

BONUS MOBILI ED ELETTRODOMESTICI BONUS MOBILI ED ELETTRODOMESTICI Gli aggiornamenti più recenti Proroga dell agevolazione al 31 dicembre 2015 I quesiti più frequenti aggiornamento aprile 2015 ACQUISTI AGEVOLATI IMPORTO DETRAIBILE MODALITA

Dettagli

"IMPARIAMO A RICICLARE"

IMPARIAMO A RICICLARE COLLEGIO ARCIVESCOVILE Castelli PROGETTO DI EDUCAZIONE AMBIENTALE "IMPARIAMO A RICICLARE" (progetto di durata annuale) Anno scolastico 2008/2009 Classi terze e quarte - Scuola primaria FINALITA' Il Progetto

Dettagli

Impianto di compostaggio e di produzione di energia rinnovabile

Impianto di compostaggio e di produzione di energia rinnovabile Impianto di compostaggio e di produzione di energia rinnovabile Come ottenere energia rinnovabile e compost dai rifiuti organici Un percorso di educazione ambientale alla scoperta dell impianto di compostaggio

Dettagli

che fine fanno i tuoi Rifiuti? ognuno ha la sua strada... CoMPoStAggio CARtieRA VetReRiA

che fine fanno i tuoi Rifiuti? ognuno ha la sua strada... CoMPoStAggio CARtieRA VetReRiA che fine fanno i tuoi Rifiuti? ognuno ha la sua strada... VetReRiA CARtieRA CoMPoStAggio Regione del Veneto Presidente Giancarlo Galan Assessore alle Politiche dell Ambiente Giancarlo Conta Segretario

Dettagli

Capitolato Tecnico. Pagina 1

Capitolato Tecnico. Pagina 1 Gara a procedura aperta per l affidamento dei servizi di facchinaggio della sede di SACE sita in Roma Piazza Poli 37/42 - CIG 5778360584 Pagina 1 1 PREMESSA 3 2 Oggetto dell Appalto 3 3 Durata dell Appalto

Dettagli

Settori. Personale qualificato. Chi siamo

Settori. Personale qualificato. Chi siamo Settori Pubblico Pulizia di edifici di Pubbliche amministrazioni seguendo le richieste indicate nei capitolati d oneri, controllate inoltre delle specifiche norme UNI EN ISO 9001 e SA8000. Privato personalizzati

Dettagli

3- Dove e come posso richiederla ed attivarla?

3- Dove e come posso richiederla ed attivarla? FAQ ITALO PIU 1- Cos è la Carta Italo Più? 2- Cosa puoi fare con Italo Più? 3- Dove e come posso acquistarla? 4- Quanto costa? 5- Come posso ricaricare la carta? 6- Dove posso controllare il saldo ed i

Dettagli

REGOLAMENTO PER L ACCESSO ALL AREA PEDONALE DEL COMUNE DI COURMAYEUR

REGOLAMENTO PER L ACCESSO ALL AREA PEDONALE DEL COMUNE DI COURMAYEUR REGOLAMENTO PER L ACCESSO ALL AREA PEDONALE DEL COMUNE DI COURMAYEUR Indice degli articoli Art. 1 Definizioni...2 Art. 2 Oggetto ed ambito di applicazione...2 Art. 3 Deroghe al divieto di circolazione

Dettagli

ANNO 2011 RELAZIONE SULLA GESTIONE

ANNO 2011 RELAZIONE SULLA GESTIONE ANNO 2011 RELAZIONE SULLA GESTIONE In relazione all attività di gestione svolta nell anno 2011, si riportano i dati riguardanti le undici aree cimiteriali di Roma Capitale: Verano, Flaminio, Laurentino,

Dettagli

SCIA-SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITA

SCIA-SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITA MOD. COM 3 SCIA-SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITA ESERCIZI DI COMMERCIO AL DETTAGLIO: MEDIE E GRANDI STRUTTURE DI VENDITA Al SUAP Ai sensi del D. L.vo 114/98, D. L.vo 59/10 e L. 122/10 Il sottoscritto

Dettagli

Nuova detrazione IRPEF del 50% per l acquisto di mobili ed elettrodomestici - Chiarimenti dell Agenzia delle Entrate

Nuova detrazione IRPEF del 50% per l acquisto di mobili ed elettrodomestici - Chiarimenti dell Agenzia delle Entrate Informativa ONB Nuova detrazione IRPEF del 50% per l acquisto di mobili ed elettrodomestici - Chiarimenti dell Agenzia delle Entrate INDICE 1 Premessa... 2 2 Soggetti beneficiari... 2 3 Ambito oggettivo

Dettagli

MANUALE DI GESTIONE GOVERNO QUOTIDIANO DEGLI ANIMALI

MANUALE DI GESTIONE GOVERNO QUOTIDIANO DEGLI ANIMALI MANUALE DI GESTIONE Breve descrizione del canile (fabbricati: box, locali accessori). Modalità di approvvigionamento idrico e smaltimento reflui animali. Individuazione responsabile generale (titolare)

Dettagli

PIANO GENERALE DEGLI IMPIANTI DI AFFISSIONE E ALTRI MEZZI PUBBLICITARI

PIANO GENERALE DEGLI IMPIANTI DI AFFISSIONE E ALTRI MEZZI PUBBLICITARI COMUNE DI SIRIGNANO PROVINCIA DI AVELLINO Piazza Aniello Colucci 83020 SIRIGNANO (AV) Tel. 081-5111570 Fax 081-5111625 CF 80004370641 P. IVA 00256240649 PIANO GENERALE DEGLI IMPIANTI DI AFFISSIONE E ALTRI

Dettagli

Comune di Ragusa. Regolamento assistenza domiciliare agli anziani

Comune di Ragusa. Regolamento assistenza domiciliare agli anziani Comune di Ragusa Regolamento assistenza domiciliare agli anziani REGOLAMENTO DEL SERVIZIO DI ASSISTENZA DOMICILIARE AGLI ANZIANI approvato con delib. C.C. n.9 del del 24/02/84 modificato con delib. C.C.

Dettagli

Divieto di commercializzazione dei sacchetti non biodegradabili e compostabili

Divieto di commercializzazione dei sacchetti non biodegradabili e compostabili Divieto di commercializzazione dei sacchetti non biodegradabili e compostabili Vademecum operativo Con la pubblicazione in Gazzetta ufficiale della legge 11 agosto 2014, n. 116 che converte il Dl 91/2014,

Dettagli

RICHIESTA RILASCIO LICENZA PER MANIFESTAZIONI TEMPORANEE DI PUBBLICO SPETTACOLO

RICHIESTA RILASCIO LICENZA PER MANIFESTAZIONI TEMPORANEE DI PUBBLICO SPETTACOLO C O M U N E D I R O V E R B E L L A Via Solferino e San Martino, 1 46048 Roverbella Tel. 0376/6918220 Fax 0376/694515 PEC PROTOCOLLO : roverbella.mn@legalmail.it RICHIESTA RILASCIO LICENZA PER MANIFESTAZIONI

Dettagli

TITOLO I Ambito di applicazione. TITOLO II Disposizioni generali.

TITOLO I Ambito di applicazione. TITOLO II Disposizioni generali. Regolamento d uso del verde Adottato dal Consiglio Comunale nella seduta del 17.7.1995 con deliberazione n. 173 di Reg. Esecutiva dal 26.10.1995. Sanzioni approvate dalla Giunta Comunale nella seduta del

Dettagli

Risanamento delle tubazioni dall interno

Risanamento delle tubazioni dall interno La soluzione di oggi per le tubazioni di ieri: Risanamento delle tubazioni dall interno Costi inferiori fino al 50% niente demolizioni, niente sporco, niente macerie nessuna interruzione nella gestione

Dettagli

1. IMBALLAGGIO E CONFEZIONAMENTO

1. IMBALLAGGIO E CONFEZIONAMENTO GUIDA AL CONFEZIONAMENTO 1. IMBALLAGGIO E CONFEZIONAMENTO Si devono rispettare i limiti massimi di dimensioni e peso indicati nella tabella: prodotto limite massimo di peso dimensioni massime Pacco ordinario

Dettagli

Prime ipotesi per una fattibilità dei Programmi Integrati per la salute in Marmilla

Prime ipotesi per una fattibilità dei Programmi Integrati per la salute in Marmilla Prime ipotesi per una fattibilità dei Programmi Integrati per la salute in Marmilla Cagliari 4 dicembre 2012 Centro di ricerca FO.CU.S. Progetto di ricerca a supporto dei territori per l individuazione

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA GESTIONE DEI RIFIUTI URBANI E PER L IGIENE DEL SUOLO

REGOLAMENTO PER LA GESTIONE DEI RIFIUTI URBANI E PER L IGIENE DEL SUOLO REGIONE PIEMONTE PROVINCIA DI TORINO Consorzio Intercomunale di Servizi per l Ambiente LOGO COMUNE COMUNE di REGOLAMENTO PER LA GESTIONE DEI RIFIUTI URBANI E PER L IGIENE DEL SUOLO data: OTTOBRE 2012 SOMMARIO

Dettagli

www.integration.zh.ch

www.integration.zh.ch Cantone di Zurigo Dipartimento della giustizia e degli interni Ufficio cantonale per l integrazione Informazioni per i nuovi arrivati dall estero www.integration.zh.ch Indice 03 Immigrazione e diritto

Dettagli

Italia-Roma: Servizi di pulizia stradale 2013/S 154-268701. Bando di gara. Servizi

Italia-Roma: Servizi di pulizia stradale 2013/S 154-268701. Bando di gara. Servizi 1/6 Avviso nel sito web TED: http://ted.europa.eu/udl?uri=ted:notice:268701-2013:text:it:html Italia-Roma: Servizi di pulizia stradale 2013/S 154-268701 Bando di gara Servizi Direttiva 2004/18/CE Sezione

Dettagli

Tu ci metti i rifiuti La natura farà il resto CAMPAGNA DI PROMOZIONE DEL COMPOSTAGGIO DOMESTICO

Tu ci metti i rifiuti La natura farà il resto CAMPAGNA DI PROMOZIONE DEL COMPOSTAGGIO DOMESTICO Tu ci metti i rifiuti La natura farà il resto CAMPAGNA DI PROMOZIONE DEL COMPOSTAGGIO DOMESTICO ndice 1 Fai come fa la Natura 2 Cosa ci metti per fare la terra? 3 Come funziona il Compostaggio 4 Le cose

Dettagli

Informazioni per gli spettatori

Informazioni per gli spettatori Informazioni per gli spettatori Fondazione Arena di Verona si riserva il diritto di apportare alla programmazione annunciata variazioni di data, orario e/o programma che si rendano necessarie. L acquisto

Dettagli

GUIDA PER ORGANIZZARE IL TRASLOCO

GUIDA PER ORGANIZZARE IL TRASLOCO GUIDA PER ORGANIZZARE IL TRASLOCO Consigli e trucchi da esperti del settore IN QUESTA GUIDA: I. COME ORGANIZZARE UN TRASLOCO II. PRIMA DEL TRASLOCO III. DURANTE IL TRASLOCO IV. DOPO IL TRASLOCO V. SCEGLIERE

Dettagli

DEM8.5/10. Istruzioni per l uso...pag. 2. Use and maintenance manual...pag. 11. Mode d emploi et d entretien...pag. 20. Betriebsanleitung...pag.

DEM8.5/10. Istruzioni per l uso...pag. 2. Use and maintenance manual...pag. 11. Mode d emploi et d entretien...pag. 20. Betriebsanleitung...pag. DEM8.5/10 Istruzioni per l uso............pag. 2 Use and maintenance manual....pag. 11 Mode d emploi et d entretien.....pag. 20 Betriebsanleitung.............pag. 29 Gebruiksaanwijzing..............pag.

Dettagli

Punto Informatico PI Telefonia PI Download PI Forum. Anno XIII n. 3019 di venerdì 20 giugno 2008 - PI / News

Punto Informatico PI Telefonia PI Download PI Forum. Anno XIII n. 3019 di venerdì 20 giugno 2008 - PI / News 1 di 9 1/30/2009 4:47 PM Punto Informatico PI Telefonia PI Download PI Forum Anno XIII n. 3019 di venerdì 20 giugno 2008 - PI / News ITALIA, DOVE MUOIONO I PC E I CELLULARI OBSOLETI Quando gli italiani

Dettagli

COME NASCONO I TAPPI DI SUGHERO

COME NASCONO I TAPPI DI SUGHERO IL SUGHERO CHE COS È Il sughero è un prodotto naturale che si ricava dall estrazione della corteccia della Quercus suber L, la quercia da sughero. Questa pianta è una sempreverde, longeva, che cresce nelle

Dettagli

GUIDA AL VERSAMENTO DELLA TASSA RIFIUTI SOLIDI URBANI

GUIDA AL VERSAMENTO DELLA TASSA RIFIUTI SOLIDI URBANI GUIDA AL VERSAMENTO DELLA TASSA RIFIUTI SOLIDI URBANI Chi deve pagare la Tassa Smaltimento Rifiuti Solidi Urbani? Tutti coloro che occupano,utilizzano o dispongono di locali e di aree scoperte a qualsiasi

Dettagli

Città di Spinea Provincia di Venezia

Città di Spinea Provincia di Venezia Città di Spinea Provincia di Venezia APPALTO: servizio di pulizia interna uffici comunali 2013 2014 AFFIDAMENTO: da appaltare REDATTO DA REVISIONE N. DATA APPROVATO DA 1 SOMMARIO 1. SEZIONE DESCRITTIVA...

Dettagli

Censimento Programma di intervento per l abbattimento delle barriere architettoniche e urbanistiche

Censimento Programma di intervento per l abbattimento delle barriere architettoniche e urbanistiche Censimento Programma di intervento per l abbattimento delle barriere architettoniche e urbanistiche Schede rilievo SCHEDA RILIEVO BARRIERE ARCHITETTONICHE SPAZI - strade Vinci Toiano CENTRO ABITATO Sant

Dettagli

SETTORE LAVORI PUBBLICI e PATRIMONIO Lecco, 20 marzo 2012 Servizio Viabilità N 71 R.O. SR.gf

SETTORE LAVORI PUBBLICI e PATRIMONIO Lecco, 20 marzo 2012 Servizio Viabilità N 71 R.O. SR.gf SETTORE LAVORI PUBBLICI e PATRIMONIO Lecco, 20 marzo 2012 Servizio Viabilità N 71 R.O. SR.gf OGGETTO: Organizzazione Zona a Traffico Limitato Centro storico IL SINDACO Premesso che, per fronteggiare le

Dettagli

Comune di OZIERI BILANCIO PREVISIONE PLURIENNALE USCITE ANNO 2013 Pag. 1/6

Comune di OZIERI BILANCIO PREVISIONE PLURIENNALE USCITE ANNO 2013 Pag. 1/6 Comune di OZIERI BILANCIO PREVISIONE PLURIENNALE USCITE ANNO 2013 Pag. 1/6 1010203 240/21 SPESE MANUTENZIONE IMMOBILI ED 17.424,61 17.424,61 17.424,61 IMPIANTI UFFICI COMUNALI 1010203 400/10 SPESE PER

Dettagli

Linee Guida per l utilizzo del Codice Unico di Progetto (CUP) Spese di sviluppo e di gestione

Linee Guida per l utilizzo del Codice Unico di Progetto (CUP) Spese di sviluppo e di gestione Linee Guida per l utilizzo del Codice Unico di Progetto (CUP) Spese di sviluppo e di gestione Gruppo di Lavoro ITACA Regioni/Presidenza del Consiglio dei Ministri Aggiornamento 14 novembre 2011 Dipartimento

Dettagli

Campo di Tiro Le Macchie Regolamento

Campo di Tiro Le Macchie Regolamento Campo di Tiro Le Macchie Regolamento Allo scopo di garantire al Tiro sportivo con armi da fuoco un crescente sviluppo anche all interno del Nostro poligono e che i sacrifici di chi si è prodigato perché

Dettagli

TCS Carta Aziendale: assistenza su misura per la Sua azienda

TCS Carta Aziendale: assistenza su misura per la Sua azienda TCS Carta Aziendale Soccorso stradale e protezione giuridica circolazione per veicoli aziendali TCS Carta Aziendale: assistenza su misura per la Sua azienda Un problema in viaggio? Ci pensa il Suo pattugliatore

Dettagli

Prodotti di cui ti puoi fidare

Prodotti di cui ti puoi fidare Prodotti di cui ti puoi fidare Vogliamo offrirti alimenti di buona qualità a prezzi bassi, prodotti in modo responsabile. Stiamo lavorando in tutte le parti della catena alimentare, dalla fattoria al negozio

Dettagli

ASSISTENZA GARANTITA. 10 anni

ASSISTENZA GARANTITA. 10 anni ASSISTENZA ESTRATTO DELLE CONDIZIONI DI SERVIZIO Il presente documento costituisce un estratto delle Condizioni di Servizio, il cui testo integrale è depositato presso la sede legale del contraente, oppure

Dettagli

Guida alla nuova raccolta differenziata per la città di Como

Guida alla nuova raccolta differenziata per la città di Como Guida alla nuova raccolta differenziata per la città di Como www.apricaspa.it www.comune.como.it COMUNE DI COMO 1 2 Indice Insieme verso il 6 5% di raccolta differenziata pag. 4 Perché fare la raccolta

Dettagli

Articolo 3, comma 3- Viene così riformulato Il Contrassegno è predisposto per una validità di cinque anni. Approvato unanime.

Articolo 3, comma 3- Viene così riformulato Il Contrassegno è predisposto per una validità di cinque anni. Approvato unanime. 1 2 3 Preso atto, inoltre, che la I Commissione consiliare permanente - Affari Generali e Istituzionali con verbale del 29 settembre 2011, qui allegato, ha espresso parere favorevole, sulla proposta in

Dettagli

LA RACCOLTA DEI RIFIUTI NEL COMUNE DI TRENTO: DAI CASSONETTI STRADALI, AL PORTA A PORTA, ALLA TARIFFA TARI

LA RACCOLTA DEI RIFIUTI NEL COMUNE DI TRENTO: DAI CASSONETTI STRADALI, AL PORTA A PORTA, ALLA TARIFFA TARI via Belenzani, 18 I 38122 Trento tel. 0461 884935 I fax 0461 884940 servizio_ambiente@comune.trento.it Orario di apertura al pubblico: da lun. a ven. 8. 30-12 LA RACCOLTA DEI RIFIUTI NEL COMUNE DI TRENTO:

Dettagli

Prevenzione dell allergia ad inalanti

Prevenzione dell allergia ad inalanti Prevenzione dell allergia ad inalanti La patologia allergica respiratoria è molto frequente nella popolazione generale: la sua prevalenza si aggira in media intorno al 10-15%. Inoltre, negli ultimi 20

Dettagli

Criteri Ambientali Minimi (CAM) Gestione del verde pubblico

Criteri Ambientali Minimi (CAM) Gestione del verde pubblico Criteri Ambientali Minimi (CAM) Gestione del verde pubblico Marco Glisoni Maria Lisa Procopio Incontro formativo Progetto APE settembre 2014 Il Piano d Azione Nazionale per il GPP Piano d azione per la

Dettagli

Come leggere la bolletta dell acqua

Come leggere la bolletta dell acqua LE GUIDE DI IREN ACQUA GAS Come leggere la bolletta dell acqua Guida alla bolletta dell acqua a contatore per uso domestico LE GUIDE DI IREN ACQUA GAS La tariffa dell acqua per uso domestico Da quando

Dettagli

Dividere i rifiuti. bidone giallo Caritas. centro di raccolta. assorbenti igienici. audio e video cassette e custodie

Dividere i rifiuti. bidone giallo Caritas. centro di raccolta. assorbenti igienici. audio e video cassette e custodie Dividere i rifiuti A TIPOLOGIA RIFIUTO abiti accendino accumulatori acidi alcool denaturato alcool etilico alluminio contenitori alluminio oggetti di grandi dimensioni amianto ampolle anticrittogamici

Dettagli

Città di Novate Milanese

Città di Novate Milanese Città di Novate Milanese - Provincia di Milano - Cod. Fisc. P. Iva n. 02032910156 Sede municipale di V. Veneto, 18 c.a.p. 20026 Novate Milanese (MI) tel. 02/354731 fax. 02/33240000 lavpubblici@comune.novate-milanese.mi.it

Dettagli

R E G O L A M E N T O PER IL FUNZIONAMENTO DELLA MENSA SCOLASTICA

R E G O L A M E N T O PER IL FUNZIONAMENTO DELLA MENSA SCOLASTICA Allegato alla deliberazione consiliare n. 03 del 31.01.2014 COMUNE DI ROTA D IMAGNA PROVINCIA DI BERGAMO TELEFONO E FAX 035/868068 C.F. 00382800167 UFFICI: VIA VITTORIO EMANUELE, 3-24037 ROTA D IMAGNA

Dettagli

ITALIA: PRESENTAZIONE DEL SOSTEGNO FINANZIARIO STIMATO E DELLE AGEVOLAZIONI TRIBUTARIE PER I COMBUSTIBILI FOSSILI

ITALIA: PRESENTAZIONE DEL SOSTEGNO FINANZIARIO STIMATO E DELLE AGEVOLAZIONI TRIBUTARIE PER I COMBUSTIBILI FOSSILI ITALIA: PRESENTAZIONE DEL SOSTEGNO FINANZIARIO STIMATO E DELLE AGEVOLAZIONI TRIBUTARIE PER I COMBUSTIBILI FOSSILI Risorse energetiche e struttura del mercato L Italia produce piccoli volumi di gas naturale

Dettagli

Deliberazione n. 105

Deliberazione n. 105 Protocollo RC n. 856/03! Anno 2005 VERBALE N. 32 Deliberazione n. 105 ESTRATTO DAL VERBALE DELLE DELIBERAZIONI DEL CONSIGLIO COMUNALE Seduta Pubblica del 12 maggio 2005 Presidenza: MANNINO - CIRINNA' L

Dettagli

LA guida DI CHI è ALLA GUIDA

LA guida DI CHI è ALLA GUIDA la guida DI CHI è alla guida SERVIZIO CLIENTI Per tutte le tue domande risponde un solo numero Servizio Clienti Contatta lo 06 65 67 12 35 da lunedì a venerdì, dalle 8.30 alle 18.00 o manda un e-mail a

Dettagli

g) prescrivere orari e riservare spazi per i veicoli utilizzati per il carico e lo scarico di cose;

g) prescrivere orari e riservare spazi per i veicoli utilizzati per il carico e lo scarico di cose; articolo 7: Regolamentazione della circolazione nei centri abitati 1. Nei centri abitati i comuni possono, con ordinanza del sindaco: a) adottare i provvedimenti indicati nell'art. 6, commi 1, 2 e 4; b)

Dettagli

Parts of my Pop-in... 7 8a

Parts of my Pop-in... 7 8a A C 5 B Parts of my Pop-in... 5 6 0 D 9 7 8a 8b IT IMPORTANTE! CONSERVARE LE ISTRUZIONI PER CONSULTAZIONI FUTURE Come usare i Pop-in Precauzioni d uso Non usare ammorbidenti con i vostri Pop-in. Non usare

Dettagli

Allo Sportello Unico delle Attività Produttive Comune / Comunità / Unione Identificativo SUAP:

Allo Sportello Unico delle Attività Produttive Comune / Comunità / Unione Identificativo SUAP: CODICE PRATICA *CODICE FISCALE*GGMMAAAAHH:MM Allo Sportello Unico delle Attività Produttive Comune / Comunità / Unione Identificativo SUAP: SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITA' ATTIVITA' DI ASILO

Dettagli

La filosofia di Idecom è idee e comunicazione con contenuti, che sviluppa nei seguenti diversi ambiti di attività:

La filosofia di Idecom è idee e comunicazione con contenuti, che sviluppa nei seguenti diversi ambiti di attività: Idecom è una società nata dal gruppo Ladurner che da anni è specializzato nella progettazione, costruzione e gestione di impianti nel campo dell ecologia e dell ambiente, in particolare in impianti di

Dettagli

ORGANO UFFICIALE DELLA FEDERAZIONE ITALIANA DELLE ASSOCIAZIONI SINDACALI NOTARILI. Consigli

ORGANO UFFICIALE DELLA FEDERAZIONE ITALIANA DELLE ASSOCIAZIONI SINDACALI NOTARILI. Consigli ORGANO UFFICIALE DELLA FEDERAZIONE ITALIANA DELLE ASSOCIAZIONI SINDACALI NOTARILI In collaborazione con Assessorato Aree Cittadine e Consigli di Zona Consigli Quanto costa comprar casa CASA: LE TASSE DA

Dettagli

Scheda n 1. Tecnologie ambientali per le Apea SISTEMI MODULARI DI TRATTAMENTO ACQUE DI PIOGGIA. Aspetti ambientali interessati dalla tecnologia

Scheda n 1. Tecnologie ambientali per le Apea SISTEMI MODULARI DI TRATTAMENTO ACQUE DI PIOGGIA. Aspetti ambientali interessati dalla tecnologia LIFE+ PROJECT ACRONYM ETA-BETA LIFE09 ENV IT 000105 Scheda n 1 Tecnologie ambientali per le Apea SISTEMI MODULARI DI TRATTAMENTO ACQUE DI PIOGGIA Aspetti ambientali interessati dalla tecnologia emissioni

Dettagli

Vivere bene entro i limiti del nostro pianeta

Vivere bene entro i limiti del nostro pianeta isstock Vivere bene entro i limiti del nostro pianeta 7 PAA Programma generale di azione dell Unione in materia di ambiente fino al 2020 A partire dalla metà degli anni 70 del secolo scorso, la politica

Dettagli

Buoni lavoro per lavoro occasionale accessorio

Buoni lavoro per lavoro occasionale accessorio Buoni lavoro per lavoro occasionale accessorio Cosa sono I buoni lavoro (o voucher) rappresentano un sistema di pagamento del lavoro occasionale accessorio, cioè di quelle prestazioni di lavoro svolte

Dettagli

Progetto, realizzazione e manutenzione di un laghetto da giardino - Direttive generali -

Progetto, realizzazione e manutenzione di un laghetto da giardino - Direttive generali - Progetto, realizzazione e manutenzione di un laghetto da giardino - Direttive generali - (tratto dalla relazione di Martino Buzzi del 17.09.06) Lo stagno: un angolo di natura Avere uno stagno nel proprio

Dettagli

COMUNICAZIONE. Al Comune di *

COMUNICAZIONE. Al Comune di * 7864 Bollettino Ufficiale della Regione Puglia - n. 82 del 30-6-2004 MOD.COM 3 Al Comune di * ESERCIZI DI COMMERCIO AL DETTAGLIO MEDIE E GRANDI STRUTTURE DI VENDITA COMUNICAZIONE Ai sensi della l.r. 11/03

Dettagli

BOLLO ESERCIZI DI COMMERCIO AL DETTAGLIO - MEDIE E GRANDI STRUTTURE DI VENDITA DOMANDA DI AUTORIZZAZIONE

BOLLO ESERCIZI DI COMMERCIO AL DETTAGLIO - MEDIE E GRANDI STRUTTURE DI VENDITA DOMANDA DI AUTORIZZAZIONE MOD.COM 2 BOLLO copia per il Comune ESERCIZI DI COMMERCIO AL DETTAGLIO - MEDIE E GRANDI STRUTTURE DI VENDITA DOMANDA DI AUTORIZZAZIONE Al Comune di * Ai sensi del D.L.vo 114/1998 (artt. 8,9,10, comma 5),

Dettagli

alluvioni e frane Si salvi chi può!

alluvioni e frane Si salvi chi può! alluvioni e frane Che cos è l alluvione? L alluvione è l allagamento, causato dalla fuoriuscita di un corso d acqua dai suoi argini naturali o artificiali, dopo abbondanti piogge, nevicate o grandinate,

Dettagli

ALLEGATO N. 1 ELENCO CATEGORIE E CLASSI MERCEOLOGICHE DI LAVORI, BENI E SERVIZI

ALLEGATO N. 1 ELENCO CATEGORIE E CLASSI MERCEOLOGICHE DI LAVORI, BENI E SERVIZI ALLEGATO N. 1 (aggiornato G.U.R.I. N. 96 26/04/2014) ELENCO CATEGORIE E CLASSI MERCEOLOGICHE DI LAVORI, BENI E SERVIZI (Barrare la categoria di specializzazione SOA) Categorie opere generali (ex D.P.R.

Dettagli

ESERCIZI DI COMMERCIO AL DETTAGLIO MEDIE E GRANDI STRUTTURE DI VENDITA COMUNICAZIONE

ESERCIZI DI COMMERCIO AL DETTAGLIO MEDIE E GRANDI STRUTTURE DI VENDITA COMUNICAZIONE MOD.COM 3 Al Comune di * ESERCIZI DI COMMERCIO AL DETTAGLIO MEDIE E GRANDI STRUTTURE DI VENDITA copia per il Comune COMUNICAZIONE Ai sensi del D.L.vo 114/1998 (artt.10 comma 5 e 26 comma 5), il sottoscritto

Dettagli

La Guida di. La banca multicanale. In collaborazione con: ADICONSUM

La Guida di. La banca multicanale. In collaborazione con: ADICONSUM La Guida di & La banca multicanale ADICONSUM In collaborazione con: 33% Diffusione internet 84% Paesi Bassi Grecia Italia 38% Spagna Svezia Francia 80% Germania Gran Bretagna 52% 72% 72% 63% 77% Diffusione

Dettagli

Per San Lazzaro. Insieme per i prossimi 5 anni PROGRAMMA. MODALITA DI ATTUAZIONE (in ottemperanza alla normativa vigente)

Per San Lazzaro. Insieme per i prossimi 5 anni PROGRAMMA. MODALITA DI ATTUAZIONE (in ottemperanza alla normativa vigente) TU Per San Lazzaro Insieme per i prossimi 5 anni PROGRAMMA MODALITA DI ATTUAZIONE (in ottemperanza alla normativa vigente) Territorio: Urbanistica: Cosa: Agevolazioni per la riqualificazione dell esistente:

Dettagli

La riforma dell ISEE. Maggiore equità ed efficacia nella valutazione della condizione economica della famiglia

La riforma dell ISEE. Maggiore equità ed efficacia nella valutazione della condizione economica della famiglia Maggiore equità ed efficacia nella valutazione della condizione economica della famiglia 2 La riforma dell ISEE (Indicatore della situazione economica equivalente) rappresenta un passo fondamentale per

Dettagli

I CONTROLLI, pertanto, sono OBBLIGATORI, così come le procedure secondo le quali devono essere svolti.

I CONTROLLI, pertanto, sono OBBLIGATORI, così come le procedure secondo le quali devono essere svolti. INDICE Informazioni per i cittadini - 3 Campagna di controllo degli impianti termici - 3 Responsabile dell impianto termico - 4 La manutenzione degli impianti: frequenze temporali delle operazioni - 4

Dettagli

INFO. BORSA DI STUDIO E SERVIZIO ABITATIVO ANNO ACCADEMICO 2013/14 Step By Step ANNI SUCCESSIVI

INFO. BORSA DI STUDIO E SERVIZIO ABITATIVO ANNO ACCADEMICO 2013/14 Step By Step ANNI SUCCESSIVI INFO BORSA DI STUDIO E SERVIZIO ABITATIVO ANNO ACCADEMICO 2013/14 Step By Step ANNI SUCCESSIVI Le informazioni contenute in questo documento non vanno in alcun modo a sostituire i contenuti dei bandi e

Dettagli

Guida al backup. 1. Introduzione al backup. Backup dei dati una parte necessaria nella gestione dei rischi. Backup su nastro media ideale

Guida al backup. 1. Introduzione al backup. Backup dei dati una parte necessaria nella gestione dei rischi. Backup su nastro media ideale 1. Introduzione al backup Guida al backup Backup dei dati una parte necessaria nella gestione dei rischi Con l aumentare dei rischi associati a virus, attacchi informatici e rotture hardware, implementare

Dettagli

Divisione Studenti Divisione Studenti ciale Luigi Bocconi Università Commer Guida alla borsa di studio ISU Bocconi

Divisione Studenti Divisione Studenti ciale Luigi Bocconi Università Commer Guida alla borsa di studio ISU Bocconi Divisione Studenti Servizi agli Studenti Divisione Studenti ISU BOCCONI Università Commerciale Luigi Bocconi Guida alla borsa di studio ISU Bocconi Questo documento riassume le caratteristiche principali

Dettagli

SVILUPPO SOSTENIBILE L ETICHETTA ENERGETICA

SVILUPPO SOSTENIBILE L ETICHETTA ENERGETICA SVILUPPO SOSTENIBILE L ETICHETTA ENERGETICA 24 2 Sommario Perché questo opuscolo 3 Il benessere sostenibile e i consumi delle famiglie italiane 4 Le etichette energetiche 5 La scheda di prodotto 9 L etichetta

Dettagli

Pasta per due. Capitolo 1. Una mattina, Libero si sveglia e accende il computer C È POSTA PER TE! e trova un nuovo messaggio della sua amica:

Pasta per due. Capitolo 1. Una mattina, Libero si sveglia e accende il computer C È POSTA PER TE! e trova un nuovo messaggio della sua amica: Pasta per due 5 Capitolo 1 Libero Belmondo è un uomo di 35 anni. Vive a Roma. Da qualche mese Libero accende il computer tutti i giorni e controlla le e-mail. Minni è una ragazza di 28 anni. Vive a Bangkok.

Dettagli

lanzo torinese Gran Fondo Internazionale del Punt del Diau - 25 km (D+ 1450) 4 ottobre 2014 prova A PRENDERmi gara femminile - 1 a EDIZIONE

lanzo torinese Gran Fondo Internazionale del Punt del Diau - 25 km (D+ 1450) 4 ottobre 2014 prova A PRENDERmi gara femminile - 1 a EDIZIONE lanzo torinese Gran Fondo Internazionale del Punt del Diau - 25 km (D+ 1450) 4 ottobre 2014 prova A PRENDERmi gara femminile - 1 a EDIZIONE l originale www.casadelcammino.it for SI RINGRAZIANO IN MODO

Dettagli

MA NDO VAI... ROMANI IN MOVIMENTO TRA CRISI ECONOMICA E MODELLI ALTERNATIVI

MA NDO VAI... ROMANI IN MOVIMENTO TRA CRISI ECONOMICA E MODELLI ALTERNATIVI MA NDO VAI... ROMANI IN MOVIMENTO TRA CRISI ECONOMICA E MODELLI ALTERNATIVI In questa fermata Audimob, l analisi dei dati si sofferma sui comportamenti in mobilità dei romani e dei residenti nei comuni

Dettagli

VERDE COMPRA DALL IMPRESA SI TOTALE KG CO2-2.600. Kg CO2-200 -300-200 -800-1.100

VERDE COMPRA DALL IMPRESA SI TOTALE KG CO2-2.600. Kg CO2-200 -300-200 -800-1.100 UNIONE EUROPEA REPUBBLICA ITALIANA REGIONE AUTÒNOMA DE SARDIGNA REGIONE AUTONOMA DELLA SARDEGNA Province di: Cagliari Carbonia Iglesias Medio Campidano Nuoro Ogliastra Olbia Tempio Oristano Sassari ACQUA

Dettagli

Forme speciali di vendita al dettaglio VENDITA PER CORRISPONDENZA, TELEVISIONE O ALTRI SISTEMI DI COMUNICAZIONE COMUNICAZIONE

Forme speciali di vendita al dettaglio VENDITA PER CORRISPONDENZA, TELEVISIONE O ALTRI SISTEMI DI COMUNICAZIONE COMUNICAZIONE MOD.COM. 6 copia per il Comune Forme speciali di vendita al dettaglio VENDITA PER CORRISPONDENZA, TELEVISIONE O ALTRI SISTEMI DI COMUNICAZIONE COMUNICAZIONE Al Comune di *... Ai sensi del D.L.vo 31/3/1998

Dettagli