Dirigente Biologo. Principali mansioni e responsabilità Messa a punto ed applicazione clinica di protocolli di Biologia Molecolare

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Dirigente Biologo. Principali mansioni e responsabilità Messa a punto ed applicazione clinica di protocolli di Biologia Molecolare"

Transcript

1 INFORMAZIONI PERSONALI Nome Amministrazione LEONE ALVARO Telefono dell Ufficio Fax dell Ufficio istituzionale Nazionalità Italiana ESPERIENZA LAVORATIVA Date (da a) Nome e indirizzo del datore di Tipo di azienda o settore Tipo di impiego Principali mansioni e responsabilità Settembre 2000 ad oggi Anatomia Patologica Dirigente Biologo Messa a punto ed applicazione clinica di protocolli di Biologia Molecolare Date (da a) Febbraio 1999-Settembre 2000 Nome e indirizzo del datore di Tipo di azienda o settore Anatomia Patologica Tipo di impiego Dirigente Biologo Avviso pubblico Principali mansioni e responsabilità Messa a punto ed applicazione clinica di protocolli di Biologia Molecolare Date (da a) Marzo 1995-giugno 1998 Nome e indirizzo del datore di National cancer Institute-Bethesda Stati Uniti d'america Tipo di azienda o settore Anatomia patologica Tipo di impiego Senior Research Associate Date (da a) Marzo 1992-marzo 1995 Nome e indirizzo del datore di Istituto Oncologico di Bari Tipo di azienda o settore Laboratorio di Oncologia sperimentale Via Orazio Flacco Bari Tipo di impiego Dirigente Biologo a contratto Date (da a) Dicembre 1985-Marzo 1992 Nome e indirizzo del datore di National cancer Institute-Bethesda Stati Uniti d'america Tipo di azienda o settore Anatomia Patologica Tipo di impiego Visiting fellow e Guest Researcher ISTRUZIONE E FORMAZIONE Date 1996 Qualifica Specializzazione in Patologia Clinica Università di bari

2 Date 1985 Qualifica Laurea in Scienze biologiche Università La sapienza Roma PERSONALI MADRELINGUA ALTRE LINGUE CAPACITÀ DI LETTURA CAPACITÀ DI SCRITTURA ESPRESSIONE ORALE Italiana Inglese ORGANIZZATIVE Coordinamento di gruppi di e ricerca scientifica TECNICHE Apparecchiature per l'analisi di acidi nucleici e proteine ALTRE Interazioni di gruppo con reparti clinici BREVETTI Method of diagnosing cancer susceptibility or metastatic potential US Patent n PUBBLICAZIONI SELEZIONATE 1. Leone A., Krug M.S., Manrow R., Berger S.L.:Mapping introns by exon excision. Analytical Biochemistry 183:64-73, Stahl J., Leone A., Rosengard A.M., Porter L., Liotta L.A., King C.R., Steeg P.S.: Identification of a second human metastasis associated nm23 gene: nm23-h2. Cancer Research 51: , Leone A., Flatow U., King C.R., Sandeen M.A., Liotta L.A., Steeg P.S.: Reduced Tumor incidence, metastatic potential and cytokine responsiveness of nm23 transfected melanoma cells. Cell 65: 25-35, Leone A., MC Bride O.W., Weston A., Wang M.G., Anglard P., Cropp C.S., Goepel J.R., Lidereau R., Callahan R., Linehan W.M., Rees R.C., Harris C.C., Liotta L.A., Steeg P.S. Somatic allelic deletion of nm23 in human cancer. Cancer Research 51: , Cohn K.C., Wang F., LaPaix F.D., Solomon W.D., Patterson L.G., Arnold M.R., Weimar J., Feldman J.G., Levy A.T., Leone A., Steeg P.S. Association of nm23-h1 allelic deletions with distant metastases in colorectal carcinoma. The Lancet 338: , Steeg P.S., Cohn K.H., Leone A. Tumor metastasis and nm23: Current Concepts. Cancer Cells 3(n.7): , Yague J., Juan M., Leone A., Romero M., Cardesa A., Vives J., Steeg P.S., Campo E. BglII and EcoR1 polymorphism of the human nm23-h1 gene (NmeI). Nucleic Acid Research 19: 6663, Manrow R.E., Leone A.. Krug M.S., Eschenfeldt W.H., Berger S.L. The human Prothymosin alpha gene family contains several processed pseudogenes lacking deleterious lesions. Genomics 13: , Golden A., Benedict M., Shearn A., Kimura N., Leone A., Liotta L.A., Steeg P.S. :Nm23, nucleoside diphosphate kinases and tumor metastasis. Possible biochemical mechanisms. Cancer Treat Res. 63: ,1992

3 10. Leone A. Molecular Biology of Non-Hodgkin Lymphoma. In Atti del corso ESO sul Lymphoma Non-Hodgkin pag , Leone A., Seeger R.C., Hong C.M., Hu Y.Y., Arboleda M.J., Brodeur G.M., Stram D., Slamon D,J., Steeg P.S.: Evidence for nm23 RNA overexpression, DNA amplification and mutation in aggressive childhood neuroblastomas. Oncogene 8: , Leone A., Flatow U., Vanhoutte K., Steeg P.S.: Transfection of human nm23-h1 into the human MDA-MB-435 breast carcinoma cell line: Effects on tumor metastatic potential, colonization and enzymatic activity. Oncogene 8: , Steeg P.S., DeLaRosa A., Flatow U., MacDonald N.J., Benedict M. and Leone A.: Nm23 and breast cancer metastasis. Breast cancer Research and Treatment 25: , Leone A., Correale M., Dragone C.D., Paradiso A., DeLena M., Stetler-Stevenson W., Liotta L.A., Masiero L., Garbisa S. GelatinaseA/MMP-2 serum levels and neoplastic progression in breast cancer patients:. Int. J. Onc 4: , Campo E., Miquel R., Jares P., Bosch F., Juan M., Leone A., Vives J., Cardesa A., Yague J., : Prognostic significance of the loss of heterozygosity of nm23-h1 and p53 genes in human colorectal carcinomas. Cancer 73 (12) : , Cropp C.S., Lidereau R., Leone A., Liscia D., Cappa A.P.M., Campbell G., Barker E., LeDoussal V., Steeg P.S., Callahan R. NmeI protein expression and loss of heterozygosity mutations in primary human breast tumors. J.Natl.Cancer Inst. 86: , Scambia G., Ferrandina G., Marone M., BenedettiPanici P.L., Giannitelli C., Piantelli M., Leone A., Mancuso S.: Nm23 in ovarian cancer: correlation with clinical outcome other and biochemical prognostic parameters. J.Clin.Onc. 14: , 1996 clinicopathological 18. Marone M., Scambia G., Ferrandina G., Giannitelli C., Benedetti-Panici P.L., Iacovella S., Leone A., Mancuso S.: Nm23 expression in endometrial and cervical cancer: inverse node involvement and myometrial invasion. Br.J.Cancer 74: , 1996 correlation with lymph 19. Simone G., Mangia A., Petroni S., Trotti I., Paradiso A., Marzullo F., DeLena M., Leone A. Nm23 expression in human breast cancer: correlation with cell proliferation as observed with a doublelabeling immunocytochemical-autoradiographic technique. Int.J.Onc. 12: , Mitsiades N., Poulaki V., Kotoula V., Leone A., Tsokos M.: Fas ligand is present in tumors of the Ewing s sarcoma family and is cleaved into a soluble form by a metalloproteinase. Am.J.Path.153, n 6: , Mitsiades N., Poulaki V., Leone A., Tsokos M.: Fas-mediated Apoptosis in Ewing s Sarcoma cell lines by Metalloproteinase inhibitors. J.Natl.Cancer Inst. 91: , Leone A., Mitsiades N., Ward Y., Spinelli B., poulaki V., Tsokos M., Kelly K.: The Gem GTPbinding protein promotes morphological differentiation in Neuroblastoma. Oncogene, 20: , Simone G., Falco G., Caponio MA., Campobasso C., De Frenza M., Petroni S., Wiesel S., Leone A.: Nm23 expression in malignant ascitic effusions of serous ovarian adenocarcinoma. Int.J.Oncology, 19(5): , Gambardella P., Leone A., Remotti D., Macciomei C., Pisa R. Bioptic ultrasound-guided prostate remapping (fan shape) using grid software for brachytherapy. Archivio italiano di urologia e andrologia. 77 (1):43-46, Paone G, Lucantoni G, Leone A, Graziano P, Gasbarra R, Galluccio G, D Antoni S, Pugliesi G, Girardi E, Schmid G. : Human neutrophil paptides stimulate tumor necrosis factor- alveolar macrophages from patients with sarcoidosis. Chest. 135 (2):586-7, 2009 alpha release by 26. Paone G, Mollica C, Conti V, Vestri A, Cammarella I, Lucantoni G, Leone A, Terzano C. Severity of illness and outcome in patients with end-stage idiopathic pulmonary fibrosis requiring mechanical

4 ventilation. Chest. 137: , Mancuso A, Sacchetta S, Saletti PC, Tronconi C, Milesi L, Garassino M, Martelli O, Leone A, 95, 2010 Zivi A, Cerbone L, Recine F, Sollami R, Labianca R, Cavalli F, Sternberg CN. Clinical and molecular determinants of survival in pancreatic cancer patients treated with second line chemotherapy: Results from an Italian/Swiss multicenter survey. Anticancer Res. 10: Mancuso A, Sollami R, Recine F, Cerbone L, Macciomei MC, Leone A. Patient with colorectal cancer with heterogeneous Kras molecular status responding to cetuximab- based chemotherapy. J Clin Oncol. Epub Leone A, Graziano P, Gasbarra R, Paone G, Cardillo G, Mancuso A, De Marinis F, Ricciardi S, Portalone L, Pisa R. Identification of EGFR mutations in lung sarcomatoid c arcinoma. Int J Cancer. 128(3):732-5, Mancuso A, Donato De Paola E, Leone A, Catalano A, Calabrò F, Cerbone L, Zivi A, Messina C, Vigna L, Caristo R, Sternberg CN. Phase II escalation study of sorafenib in patients with metastatic renal cell carcinoma who have been previously treated with anti-angiogenic treatment. BJU int.:109: 200-6, Graziano P, Cardillo G, Mancuso A, Paone G, Gasbarra R, De Marinis F, Leone A. Long- term disease-free survival of a patient with synchronous bilateral lung adenocarcinoma, displaying different EGFR and C-MYC characteristics. CHEST. 140(5):1354-6, Paone G, Conti V, Vestri A, Leone A, Puglisi G, Benassi F, Brunetti G, Schmid G, Cammarella I, Terzano C. Analysis of sputum markers in the evaluation of lung inflammation and functional impairement in synmptomatic smokers and COPD patients. Dis markers. 31(2): , Paone G, Conti V, Leone A, Schmid G, Puglisi G, Giannunzio G, Terzano C. Human neutrophil peptides sputum levels in symptomatic smokers and COPD patients. Eur Rev Med Pharmacol Sci. 15(5): , Paone G, Cammarella I, Di Tanna GL, Vestri A, Leone A, Batzella S, Belli F, Galluccio G, Sebastiani A, Conti V, Terzano C. Potential usefulness of a combination of inflammatory markers in identifying patients with sarcoidosis and monitoring respiratory functional worsening. Am J Clin Path. 137: , Marchetti A, Del Grammastro M, Filice G, Felicioni L, Rossi G, Graziano P, Sartori G, Leone A, Malatesta S, Iacono M, Guetti L, Viola P, Mucilli F, Cuccurullo F, Buttitta F. Complex mutations and subpopulations at deletons of exon 19 of EGFR in NSCLC revealed by Next Generation Sequencing: Potential Clinical Implications. PLOS ONE 7 (7) e42164, Pennacchia I, Garcovich S, Gasbarra R, Leone A, Arena V, Massi G. Morphological and molecular characteristics of nested melanoma of the elderly (evolved lentiginous melanoma). Virchows Arch. Pub ahead of print, Leone A. Highly sensitive detection of EGFR T790M mutation in pre-tki specimens of EGFRmutated NSCLC: in cis, in trans, or a different clone?' Journal Of Thoracic oncology. 8 (3) e26- e27, Paone G, Leone A, Batzella S, Conti V, Belli F, De Marchis L, Mannocci A, Schmid G, Terzano C. Use of discriminant analysis in assessing pulmonary functional worsening in patients with sarcoidosis by a panel of inflammatory biomarkers. Inflammation Research. 62 (3):325-32, Toyokawa G, Takenoyama M, Taguchi K, Arakaki K, Inamasu E, Toyozawa R, Kojo M, Shiraishi Y, Morodomi Y, Takenaka T, Hirai F, Yamaguchi M, Seto T, Leone A, Graziano P, Ichinose Y. The first case of lung carcinosarcoma harboring in frame deletions at exon 19 in the EGFR gene. Lung

5 Cancer 81(3):491-4, Rossi G, Graziano P, Leone A, Mingaldi M, Califano R. The role of molecular analyses in the diagnosis & treatment of non-small-cell lung carcinomas. Seminars in Diagnostic Pathology. Published online 18 Nov Graziano P, de Marinis F, Gori B, Gasbarra R, Migliorino R, De Santis S, Pelosi G, Leone A. EGFR-driven behavior and intrapatient T790M mutation heterogeneity of Non Small Cell Lung Carcinoma featuring bona fide squamous histology on the biopsy site. J Clin Oncology. In press Citazioni totali =2268 Impact factor medio per riviste indicizzate =circa 6

Un aiuto per prendere decisioni più informate 1-5

Un aiuto per prendere decisioni più informate 1-5 Un aiuto per prendere decisioni più informate 1-5 L'unico test che fornisce una valutazione accurata dell aggressività del cancro alla prostata Un prodotto di medicina prognostica per il cancro della prostata.

Dettagli

ncdna Per ncdna si intende il DNA intronico, intergenico e altre zone non codificanti del genoma.

ncdna Per ncdna si intende il DNA intronico, intergenico e altre zone non codificanti del genoma. ncdna Per ncdna si intende il DNA intronico, intergenico e altre zone non codificanti del genoma. ncdna è caratteristico degli eucarioti: Sequenze codificanti 1.5% del genoma umano Introni in media 95-97%

Dettagli

Date da 10/2003 a 01/2004 Lavoro o posizione ricoperti Dirigente medico ex I livello, a tempo determinato, Disciplina di Medicina Interna

Date da 10/2003 a 01/2004 Lavoro o posizione ricoperti Dirigente medico ex I livello, a tempo determinato, Disciplina di Medicina Interna Principali attività e medico presso la Medicina e Chirurgia di Accettazione ed Urgenza (MCAU) del Pronto Soccorso Generale P.O. Garibaldi Centro. Attività svolta presso gli ambulatori di Medicina del Pronto

Dettagli

CIN 2 3: CHE FARE? P Cattani. Centro Ginecologia Oncologica Preventiva ULSS 20 - Verona

CIN 2 3: CHE FARE? P Cattani. Centro Ginecologia Oncologica Preventiva ULSS 20 - Verona CIN 2 3: CHE FARE? P Cattani Centro Ginecologia Oncologica Preventiva ULSS 20 - Verona Istologia: diagnosi e gradi della CIN biopsia cervicale o escissione maturazione cell stratificazione cell anormalità

Dettagli

Oncologici: Iniziative e sostenibilità della Regione. Valeria Fadda Unità di HTA di ESTAV centro, Regione Toscana

Oncologici: Iniziative e sostenibilità della Regione. Valeria Fadda Unità di HTA di ESTAV centro, Regione Toscana Oncologici: Iniziative e sostenibilità della Regione Valeria Fadda Unità di HTA di ESTAV centro, Regione Toscana 2.760.000.000 Euro 14.4% della spesa farmaceutica 32.8% della spesa farmaceutica ospedaliera

Dettagli

La biopsia del linfonodo sentinella nel carcinoma. Dott. S.Folli S.C. Senologia AUSL Forlì s.folli@ausl.fo.it

La biopsia del linfonodo sentinella nel carcinoma. Dott. S.Folli S.C. Senologia AUSL Forlì s.folli@ausl.fo.it La biopsia del linfonodo sentinella nel carcinoma duttale in situ: : si,no, forse Dott. S.Folli S.C. Senologia AUSL Forlì s.folli@ausl.fo.it Definizione Il carcinoma duttale in situ della mammella è una

Dettagli

Introduzione al software SEER*Stat

Introduzione al software SEER*Stat Introduzione al software SEER*Stat Claudio Sacchettini, Carlotta Buzzoni, Emanuele Crocetti Registro Tumori Toscano Perché usare il SEER*Stat Alta qualità e competenza dei produttori Orientato alle esigenze

Dettagli

F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E

F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E 1 F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome TELATTIN PIERLUIGI Indirizzo V.le Stadio 24/a 23100- SONDRIO (Italy) Telefono 0039/0342/201666; 0039/338/6421337

Dettagli

Straumann Emdogain PRIMA CHE SIA TROPPO TARDI

Straumann Emdogain PRIMA CHE SIA TROPPO TARDI Straumann Emdogain PRIMA CHE SIA TROPPO TARDI CONSERVAZIONE DEL DENTE CON STRAUMANN EMDOGAIN Dal 5 al 15 % della popolazione soffre di gravi forme di parodontite, che possono portare alla caduta dei

Dettagli

Il test valuta la capacità di pensare?

Il test valuta la capacità di pensare? Il test valuta la capacità di pensare? Per favore compili il seguente questionario senza farsi aiutare da altri. Cognome e Nome Data di Nascita / / Quanti anni scolastici ha frequentato? Maschio Femmina

Dettagli

F ORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE

F ORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE F ORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI Nome SCALA UMBERTO Nazionalità Italiana Data di nascita 28/02/1956 ESPERIENZA LAVORATIVA ATTUALE Dal 01-05-2003 a tutt oggi Indirizzo sede

Dettagli

La maggior parte dei Registri Tumori degli ultimi anni fa rilevare un

La maggior parte dei Registri Tumori degli ultimi anni fa rilevare un 1 Introduzione La maggior parte dei Registri Tumori degli ultimi anni fa rilevare un aumento nell incidenza del Carcinoma Prostatico (tasso d incidenza di 55 casi per 100.000 e quello di mortalità di 22,6

Dettagli

DA PORTO A., NANINO E., DEL TORRE M., SECHI L.A., CAVARAPE A. CLINICA MEDICA - Azienda Ospedaliero-Universitaria S.Maria Misericordia di Udine

DA PORTO A., NANINO E., DEL TORRE M., SECHI L.A., CAVARAPE A. CLINICA MEDICA - Azienda Ospedaliero-Universitaria S.Maria Misericordia di Udine DA PORTO A., NANINO E., DEL TORRE M., SECHI L.A., CAVARAPE A. CLINICA MEDICA - Azienda Ospedaliero-Universitaria S.Maria Misericordia di Udine VITAMINA D: SINTESI, METABOLISMO E CARENZA Il 40-50% della

Dettagli

LINEE GUIDA PER LA REVISIONE SISTEMATICA DI LETTERATURA

LINEE GUIDA PER LA REVISIONE SISTEMATICA DI LETTERATURA LINEE GUIDA PER LA REVISIONE SISTEMATICA DI LETTERATURA report tecnico nr. 03/08 v. 1 indice dei contenuti 1. Utilità delle RSL Pag. 1 2. Principali metodi Pag. 2 3. Esempi di RSL Pag. 3 4. Protocollo

Dettagli

CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI. GARBELLINI MARIA Data di nascita 31/03/1969. Staff - STRUTTURA COMPLESSA DI CARDIOLOGIA

CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI. GARBELLINI MARIA Data di nascita 31/03/1969. Staff - STRUTTURA COMPLESSA DI CARDIOLOGIA INFORMAZIONI PERSONALI Nome GARBELLINI MARIA Data di nascita 31/03/1969 Qualifica Amministrazione Incarico attuale Numero telefonico dell ufficio I Fascia AZIENDA OSPEDALIERA VALTELLINA E VALCHIAVENNA

Dettagli

nelle prime linee di trattamento del carcinoma del colon-retto per una terapia personalizzata nuovi paradigmi 31 gennaio 2014 Genova

nelle prime linee di trattamento del carcinoma del colon-retto per una terapia personalizzata nuovi paradigmi 31 gennaio 2014 Genova Genova 31 gennaio 2014 CORSO RESIDENZIALE nuovi paradigmi per una terapia personalizzata nelle prime linee di trattamento del carcinoma del colon-retto CON IL PATROCINIO DI Obiettivi Il trattamento del

Dettagli

Nuove acquisizioni patogenetiche nell osteodistrofia renale.

Nuove acquisizioni patogenetiche nell osteodistrofia renale. Nuove acquisizioni patogenetiche nell osteodistrofia renale. Sequenza di eventi patogenetici (seconda metà anni 70 seconda metà anni 90) IRC deficit di attivazione ridotta escrezione della vitamina D di

Dettagli

Aspetti metodologici e statistici degli studi clinici in oncologia

Aspetti metodologici e statistici degli studi clinici in oncologia Roma, SSFA, November 11, 2013 Aspetti metodologici e statistici degli studi clinici in oncologia Paolo Bruzzi Epidemiologia Clinica IRCCS AUO San Martino-IST Istituto Nazionale per la Ricerca sul Cancro

Dettagli

Indicizzazione terza parte e modello booleano

Indicizzazione terza parte e modello booleano Reperimento dell informazione (IR) - aa 2014-2015 Indicizzazione terza parte e modello booleano Gruppo di ricerca su Sistemi di Gestione delle Informazioni (IMS) Dipartimento di Ingegneria dell Informazione

Dettagli

INFORMAZIONI PERSONALI ESPERIENZA LAVORATIVA. 2013 a tutt oggi ASL Cagliari

INFORMAZIONI PERSONALI ESPERIENZA LAVORATIVA. 2013 a tutt oggi ASL Cagliari O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome Alessandra Aste Indirizzo VIA IS MIRRIONIS 92, 09121 CAGLIARI Telefono 070 6095934 3346152648 Fax 0706096059

Dettagli

Corso di Laurea Specialistica in Biotecnologie Biomolecolari. Corso di Immunologia Molecolare

Corso di Laurea Specialistica in Biotecnologie Biomolecolari. Corso di Immunologia Molecolare Corso di Laurea Specialistica in Biotecnologie Biomolecolari ANTONELLA GROSSO Corso di Immunologia Molecolare ILAN RIESS LA MOLECOLA Interleukin 4 From Wikipedia, the free encyclopedia Interleukin-4, abbreviated

Dettagli

Ministero della Salute Direzione Generale della Ricerca Scientifica e Tecnologica Bando Giovani Ricercatori - 2007 FULL PROJECT FORM

Ministero della Salute Direzione Generale della Ricerca Scientifica e Tecnologica Bando Giovani Ricercatori - 2007 FULL PROJECT FORM ALLEGATO 2 FULL PROJECT FORM FORM 1 FORM 1 General information about the project PROJECT SCIENTIFIC COORDINATOR TITLE OF THE PROJECT (max 90 characters) TOTAL BUDGET OF THE PROJECT FUNDING REQUIRED TO

Dettagli

CURRICULUM VITAE DEL DOTT. FRANCESCO FERRUCCI. Dati Personali: Pier Francesco Ferrucci. Data di nascita : 04 Ottobre 1964.

CURRICULUM VITAE DEL DOTT. FRANCESCO FERRUCCI. Dati Personali: Pier Francesco Ferrucci. Data di nascita : 04 Ottobre 1964. CURRICULUM VITAE DEL DOTT. FRANCESCO FERRUCCI Dati Personali: Nome : Pier Francesco Ferrucci. Data di nascita : 04 Ottobre 1964. Luogo di nascita : Livorno, Italia. Presente impiego: Recapiti telefonici:

Dettagli

Gi-Gi Art. 859 - User's Guide Istruzioni d'uso

Gi-Gi Art. 859 - User's Guide Istruzioni d'uso doc.4.12-06/03 Gi-Gi Art. 859 - User's Guide Istruzioni d'uso A belaying plate that can be used in many different conditions Una piastrina d'assicurazione che può essere utilizzata in condizioni diverse.

Dettagli

CURRICULUM DI STUDIO, FORMATIVO E PROFESSIONALE

CURRICULUM DI STUDIO, FORMATIVO E PROFESSIONALE CURRICULUM DI STUDIO, FORMATIVO E PROFESSIONALE La sottoscritta Dr.ssa Franca CRINÒ, nata a Casignana (RC) il 04/03/1959, residente in Via Zittoro 19/4, 89030 - Casignana (RC) Tel.: 0964.956090, cell.:

Dettagli

Prodotto Isi Web Knowledge

Prodotto Isi Web Knowledge Guida pratica all uso di: Web of Science Prodotto Isi Web Knowledge acura di Liana Taverniti Biblioteca ISG INMP INMP I prodotti ISI Web of Knowledge sono basi di dati di alta qualità di ricerca alle quali

Dettagli

VADEMECUM PER MISURA DELLA VITAMINA D (25-idrossivitamina D e 1,25-diidrossivitamina D)

VADEMECUM PER MISURA DELLA VITAMINA D (25-idrossivitamina D e 1,25-diidrossivitamina D) DAI Diagnostica di Laboratorio - Laboratorio Generale - Direttore Dr. Gianni Messeri Gentile Collega, negli ultimi anni abbiamo assistito ad un incremento delle richieste di dosaggio di vitamina D (25-

Dettagli

TARZIA SALVATORE. s.tarzia@regcal.it

TARZIA SALVATORE. s.tarzia@regcal.it C U R R I C U L U M V I T A E F O R M A T O E U R O P E O INFORMAZIONI PERSONALI Nome TARZIA SALVATORE Telefono 0961 857310 Fax 0961 857279 E mail s.tarzia@regcal.it Nazionalità Luogo di Nascita Data di

Dettagli

UNIVERSITA DEGLI STUDI MAGNA GRAECIA DI CATANZARO DIPARTIMENTO DI SCIENZE DELLA SALUTE. Programmazione didattica a.a. 2014/2015

UNIVERSITA DEGLI STUDI MAGNA GRAECIA DI CATANZARO DIPARTIMENTO DI SCIENZE DELLA SALUTE. Programmazione didattica a.a. 2014/2015 UNIVERSITA DEGLI STUDI MAGNA GRAECIA DI CATANZARO DIPARTIMENTO DI SCIENZE DELLA SALUTE CORSO DI LAUREA IN BIOTECNOLOGIE Classe L2 Programmazione didattica a.a. 2014/2015 Per l anno accademico 2014-2015

Dettagli

Valutazione delle tecnologie emergenti

Valutazione delle tecnologie emergenti Dott Tom Jefferson Consulente Sez. Innovazione, Sperimentazione e Sviluppo Valutazione delle tecnologie emergenti Dispositivi Impiantabili: revisioni legislative" - Roma, 7 novembre 2013 L Agenzia Ente

Dettagli

CORSO ANTINCENDIO BASE

CORSO ANTINCENDIO BASE Evento formativo Corso di addestramento CORSO ANTINCENDIO BASE 1. Premessa Il D.Lgs. 81/2008 e D.M. 10.03.98 stabiliscono, tra l altro, i criteri per la valutazione dei rischi incendio nei luoghi di lavoro

Dettagli

Istruzioni per gli autori

Istruzioni per gli autori Istruzioni per gli autori Informazioni generali LO SCALPELLO OTODI Educational è la rivista ufficiale della Società Italiana degli Ortopedici e Traumatologi Ospedalieri d Italia (OTODI) e pubblica articoli

Dettagli

NEUROSCIENZE EEDUCAZIONE

NEUROSCIENZE EEDUCAZIONE NEUROSCIENZE EEDUCAZIONE AUDIZIONE PRESSO UFFICIO DI PRESIDENZA 7ª COMMISSIONE (Istruzione) SULL'AFFARE ASSEGNATO DISABILITÀ NELLA SCUOLA E CONTINUITÀ DIDATTICA DEGLI INSEGNANTI DI SOSTEGNO (ATTO N. 304)

Dettagli

Indicatori positivi: Misurare la salute e la Qualità di vita legata alla Salute

Indicatori positivi: Misurare la salute e la Qualità di vita legata alla Salute Indicatori positivi: Misurare la salute e la Qualità di vita legata alla Salute Prof. Giovanni Capelli Cattedra di Igiene Dipartimento di Scienze Motorie e della Salute Università di Cassino Salute e Qualità

Dettagli

STUDI DI FASE III. Sperimentazioni Cliniche Controllate

STUDI DI FASE III. Sperimentazioni Cliniche Controllate STUDI DI FASE III Sperimentazioni Cliniche Controllate (Controlled Clinical Trials, Randomized C.T.s ) SCOPO: Valutazione dell efficacia del trattamento sperimentale EFFICACIA: Miglioramento della prognosi

Dettagli

DICHIARAZIONE DEI DIRITTI SESSUALI

DICHIARAZIONE DEI DIRITTI SESSUALI DICHIARAZIONE DEI DIRITTI SESSUALI Riconoscendo che i diritti sessuali sono essenziali per l ottenimento del miglior standard di salute sessuale raggiungibile, la World Association for Sexual Health (WAS):

Dettagli

ANALISI DELLA SOPRAVVIVENZA: IL MODELLO DI COX (parte I)

ANALISI DELLA SOPRAVVIVENZA: IL MODELLO DI COX (parte I) ANALISI DELLA SOPRAVVIVENZA: IL MODELLO DI COX (parte I) ESEMPIO 1 (continua): La costruzione del modello di Cox viene effettuata tramite un unico comando. Poiché il modello contiene una covariata categoriale

Dettagli

SCREENING DEL TUMORE AL SENO CON LA MAMMOGRAFIA

SCREENING DEL TUMORE AL SENO CON LA MAMMOGRAFIA SCREENING DEL TUMORE AL SENO CON LA MAMMOGRAFIA Quali sono i benefici e i rischi della partecipazione ad un programma di screening per il tumore al seno? Quante donne beneficeranno della mammografia e

Dettagli

SINOSSI PROTOCOLLO STUDIO OSSERVAZIONALE

SINOSSI PROTOCOLLO STUDIO OSSERVAZIONALE SINOSSI PROTOCOLLO STUDIO OSSERVAZIONALE Studio prospettico, non interventistico, di coorte, sul rischio di tromboembolismo venoso (TEV) in pazienti sottoposti a un nuovo trattamento chemioterapico per

Dettagli

Castello di San Donato in Perano Matrimoni nel Chianti Weddings in Chianti

Castello di San Donato in Perano Matrimoni nel Chianti Weddings in Chianti Castello di San Donato in Perano Matrimoni nel Chianti Weddings in Chianti Sede di Rappresentanza: Castello di San Donato in Perano 53013 Gaiole in Chianti (Si) Tel. 0577-744121 Fax 0577-745024 www.castellosandonato.it

Dettagli

Come scrivere un articolo scientifico La bibliografia: citare da Internet

Come scrivere un articolo scientifico La bibliografia: citare da Internet scrivere in medicina Come scrivere un articolo scientifico La bibliografia: citare da Internet L emergere di Internet come fonte preziosa di informazioni, ha reso necessaria la definizione di alcune regole

Dettagli

Torino, 03 Gennaio 1963 Cod. Fisc. DLPLRA63A43L219E

Torino, 03 Gennaio 1963 Cod. Fisc. DLPLRA63A43L219E Curriculum Vitae Informazioni personali Cognome Nome DELPIANO Laura Indirizzo Via Torino n. 112 int. 2 10036 SETTIMO TORINESE Telefono 011.898.26.34 Mobile: 333.10.60.176 Fax 011.898.26.34 E-mail laura.delpiano@cespi-centrostudi.it

Dettagli

GLI INDICATORI COME STRUMENTO PER IL MIGLIORAMENTO DELLA QUALITA ASSISTENZIALE

GLI INDICATORI COME STRUMENTO PER IL MIGLIORAMENTO DELLA QUALITA ASSISTENZIALE GLI INDICATORI COME STRUMENTO PER IL MIGLIORAMENTO DELLA QUALITA ASSISTENZIALE D r. C a r l o D e s c o v i c h U.O.C. Governo Clinico Staff Direzione Aziendale AUSL Bologna Bologna 26 Maggio 2010 INDICATORE

Dettagli

Guida ai Parametri di negoziazione dei mercati regolamentati organizzati e gestiti da Borsa Italiana

Guida ai Parametri di negoziazione dei mercati regolamentati organizzati e gestiti da Borsa Italiana Guida ai Parametri di negoziazione dei mercati regolamentati organizzati e gestiti da Borsa Italiana Versione 04 1/28 INTRODUZIONE La Guida ai Parametri contiene la disciplina relativa ai limiti di variazione

Dettagli

La programmazione di uno studio clinico: dalla domanda al disegno

La programmazione di uno studio clinico: dalla domanda al disegno Metodo epidemiologici per la clinica _efficacia / 1 La programmazione di uno studio clinico: dalla domanda al disegno La buona ricerca clinica Non è etico ciò che non è rilevante scientificamente Non è

Dettagli

Data Alignment and (Geo)Referencing (sometimes Registration process)

Data Alignment and (Geo)Referencing (sometimes Registration process) Data Alignment and (Geo)Referencing (sometimes Registration process) All data aquired from a scan position are refered to an intrinsic reference system (even if more than one scan has been performed) Data

Dettagli

Introduzione ai Microarray

Introduzione ai Microarray Introduzione ai Microarray Anastasios Koutsos Alexandra Manaia Julia Willingale-Theune Versione 2.3 Versione italiana ELLS European Learning Laboratory for the Life Sciences Anastasios Koutsos, Alexandra

Dettagli

Come scrivere un case report - Linee guida per gli internisti FADOI 2014

Come scrivere un case report - Linee guida per gli internisti FADOI 2014 Come scrivere un case report - Linee guida per gli internisti Un case report è una dettagliata narrazione di sintomi, segni, diagnosi, trattamento e follow up di uno o più pazienti. Sebbene nell era della

Dettagli

Dipendente pubblico tempo indeterminato - Settore Sanità - Tecnico Sanitario di Radiologia Medica Cat. D - R 3

Dipendente pubblico tempo indeterminato - Settore Sanità - Tecnico Sanitario di Radiologia Medica Cat. D - R 3 Curriculum Vitae Informazioni personali Cognome Nome DI LECCE GIOVANNI Indirizzo Via Lancisi, 137 61121 PESARO (PU) - ITALIA - Telefono Casa: 0721201445 cell. 3396173661 E-mail giangidile@libero.it Cittadinanza

Dettagli

I TUMORI COLORETTALI GIOVANILI ( 40 ANNI) IN 25 ANNI DI UN REGISTRO SPECIALIZZATO

I TUMORI COLORETTALI GIOVANILI ( 40 ANNI) IN 25 ANNI DI UN REGISTRO SPECIALIZZATO Università degli studi di Modena e Reggio Emilia I TUMORI COLORETTALI GIOVANILI ( 40 ANNI) IN 25 ANNI DI UN REGISTRO SPECIALIZZATO Domati F., Maffei S., Kaleci S., Di Gregorio C., Pedroni M., Roncucci

Dettagli

Ore lezione, tirocinio, ricerca OS401 BAS1A-BIO

Ore lezione, tirocinio, ricerca OS401 BAS1A-BIO modulo & componenti ANNO 1 - LIVELLO 4 - YEAR 1BSc Scienze di base/mediche 1A: BIOSCIENZE Codice OS401 BAS1A-BIO Ore lezione, tirocinio, ricerca Ore di apprendimento Crediti UK 164 300 30 15 Crediti ECTS

Dettagli

DELIBERAZIONE N. 1017/2015 ADOTTATA IN DATA 25/06/2015 IL DIRETTORE GENERALE

DELIBERAZIONE N. 1017/2015 ADOTTATA IN DATA 25/06/2015 IL DIRETTORE GENERALE DELIBERAZIONE N. 1017/2015 ADOTTATA IN DATA 25/06/2015 OGGETTO: Fornitura in noleggio con somministrazione (durata: cinque anni) di n. 1 sistema per l analisi del linfonodo sentinella modello OSNA integrato

Dettagli

VALUTAZIONE BEDSIDE DEI DISTURBI COGNITIVI

VALUTAZIONE BEDSIDE DEI DISTURBI COGNITIVI VALUTAZIONE BEDSIDE DEI DISTURBI COGNITIVI 90 STRUMENTI DI VALUTAZIONE DEI DISTURBI COGNITIVI: UTILITÀ E LIMITI DI IMPIEGO Marianna Amboni CEMAND, Università di Salerno IDC Hermitage-Capodimonte, Napoli

Dettagli

La profilassi con vitamina K: un approccio basato sull evidenza

La profilassi con vitamina K: un approccio basato sull evidenza La profilassi con vitamina K: un approccio basato sull evidenza Fiammengo P., Coscia A., De Donno V., Tulisso S., Maula S., Bianco M., Dall Aglio M., Farinasso D., Alessi D., Foco L., Costa L. Mentre la

Dettagli

AGREE nella valutazione della qualità delle LG per la diagnosi e terapia delle cefalee in età pediatrica

AGREE nella valutazione della qualità delle LG per la diagnosi e terapia delle cefalee in età pediatrica AGREE nella valutazione della qualità delle LG per la diagnosi e terapia delle cefalee in età pediatrica Pasquale Parisi, MD PhD et. al. Outpatience Service of Paediatric Neurology Child Neurology, Chair

Dettagli

Terapia a lungo termine con i bisfosfonati

Terapia a lungo termine con i bisfosfonati Raffaella Michieli 1, Antonella Toselli 2 1 Responsabile Area Salute Donna SIMG; 2 Area Osteomioarticolare SIMG Focus on Terapia a lungo termine con i bisfosfonati L osteoporosi è un difetto sistemico

Dettagli

T H O R A F L Y. Sistemi di drenaggio toracico Thoracic drainage systems. Catalogo 2009 - Catalogue 2009 GRUPPO C GROUP C

T H O R A F L Y. Sistemi di drenaggio toracico Thoracic drainage systems. Catalogo 2009 - Catalogue 2009 GRUPPO C GROUP C T H O R A F L Y Sistemi di drenaggio toracico Thoracic drainage systems Catalogo 2009 - Catalogue 2009 GRUPPO C GROUP C SOMMARIO GRUPPO C (SUMMARY C GROUP) 1/C II SISTEMI DI DRENAGGIO TORACICO COMPLETI

Dettagli

U.O.C. di Chirurgia Endoscopica

U.O.C. di Chirurgia Endoscopica Congresso Nazionale Palermo 28/30 Ottobre 2010 Azienda Ospedaliera Universitaria Policlinico Seconda Università degli Studi di Napoli Dipartimento di Chirurgia generale e specialistica U.O.C. di Chirurgia

Dettagli

Aggiornamenti CIO Rivista ufficiale del Club Italiano Osteosintesi

Aggiornamenti CIO Rivista ufficiale del Club Italiano Osteosintesi Aggiornamenti CIO Rivista ufficiale del Club Italiano Osteosintesi Istruzioni per gli Autori Informazioni generali Aggiornamenti CIO è la rivista ufficiale del Club Italiano Osteosintesi e pubblica articoli

Dettagli

F O R M A T O E U R O P E O

F O R M A T O E U R O P E O F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome Indirizzo Laura Bacci, PMP Via Tezze, 36 46100 MANTOVA Telefono (+39) 348 6947997 Fax (+39) 0376 1810801

Dettagli

English as a Second Language

English as a Second Language 1. sviluppo della capacità di usare l inglese per comunicare 2. fornire le competenze di base richieste per gli studi successivi 3. sviluppo della consapevolezza della natura del linguaggio e dei mezzi

Dettagli

BANCA BIOLOGICA ISS: proposta di utilizzo per le stime di prevalenza. Istituto Superiore di Sanità

BANCA BIOLOGICA ISS: proposta di utilizzo per le stime di prevalenza. Istituto Superiore di Sanità BANCA BIOLOGICA ISS: proposta di utilizzo per le stime di prevalenza Simona Giampaoli, Anna Rita Ciccaglione Istituto Superiore di Sanità Prevalenza e carico dell infezione cronica da virus dell epatite

Dettagli

Comparazione dello stress dei caregiver di pazienti affetti da Malattia di Alzheimer o Demenza Vascolare

Comparazione dello stress dei caregiver di pazienti affetti da Malattia di Alzheimer o Demenza Vascolare Comparazione dello stress dei caregiver di pazienti affetti da Malattia di Alzheimer o Demenza Vascolare Grazia D Onofrio 1, Daniele Sancarlo 1, Francesco Paris 1, Leandro Cascavilla 1, Giulia Paroni 1,

Dettagli

I fattori predittivi e prognostici: il nuovo orizzonte della diagnostica anatomo patologica

I fattori predittivi e prognostici: il nuovo orizzonte della diagnostica anatomo patologica I fattori predittivi e prognostici: il nuovo orizzonte della diagnostica anatomo patologica I Edizione 28 Settembre 2012 II Edizione 23 Novembre 2012 Martinengo - Sala Congressi Diapath L evento è stato

Dettagli

La nutrizione nei primi 1000 giorni. Contributo n 70

La nutrizione nei primi 1000 giorni. Contributo n 70 Mediterranean Nutrition Group La nutrizione nei primi 1000 giorni Contributo n 70 MeNu GROUP MediterraneanNutrition LA NUTRIZIONE NEI PRIMI 1000 GIORNI UN OPPORTUNITÀ PER PREVENIRE SOVRAPPESO E OBESITÀ

Dettagli

5. Utilizzo e applicazioni attuali della genomica in Italia

5. Utilizzo e applicazioni attuali della genomica in Italia 5. Utilizzo e applicazioni attuali della genomica in Italia Attualmente in Italia la genomica per malattie complesse ha trovato un applicazione pratica in un numero molto ristretto di situazioni. I test

Dettagli

Come si prepara una presentazione

Come si prepara una presentazione Analisi Critica della Letteratura Scientifica 1 Come si prepara una presentazione Perché? 2 Esperienza: Si vedono spesso presentazioni di scarsa qualità Evidenza: Un lavoro ottimo, presentato in modo pessimo,

Dettagli

Efficacia dei probio-ci nelle mala1e diges-ve

Efficacia dei probio-ci nelle mala1e diges-ve Efficacia dei probio-ci nelle mala1e diges-ve Le aree di incertezza nelle Cure Primarie: Quali sono le evidenze di efficacia dei probio-ci nelle patologie del tra9o gastrointes-nale? Edoardo Benede*o 1907

Dettagli

La nucleoplastica percutanea a coblazione nel trattamento dell ernia discale lombare e cervicale

La nucleoplastica percutanea a coblazione nel trattamento dell ernia discale lombare e cervicale La nucleoplastica percutanea a coblazione nel trattamento dell ernia discale lombare e cervicale G.Bonaldi Neuroradiologia Osp. P. Giovanni XXIII - Bergamo Storia della chirurgia miniinvasiva del disco

Dettagli

Principali prove meccaniche su materiali polimerici

Principali prove meccaniche su materiali polimerici modulo: Proprietà viscoelastiche e proprietà meccaniche dei polimeri Principali prove meccaniche su materiali polimerici R. Pantani Scheda tecnica di un materiale polimerico Standard per prove meccaniche

Dettagli

Medicina Narrativa: cos'è?

Medicina Narrativa: cos'è? Medicina Narrativa N.1 2011 Narrative Medicine: what is it? A. Virzì, O. Bianchini, S. Dipasquale, M. Genovese, G. Previti, M. S. Signorelli. Azienda Ospedaliero Universitaria Policlinico Vittorio emanuele

Dettagli

INTERNET e RETI di CALCOLATORI A.A. 2014/2015 Capitolo 4 DHCP Dynamic Host Configuration Protocol Fausto Marcantoni fausto.marcantoni@unicam.

INTERNET e RETI di CALCOLATORI A.A. 2014/2015 Capitolo 4 DHCP Dynamic Host Configuration Protocol Fausto Marcantoni fausto.marcantoni@unicam. Laurea in INFORMATICA INTERNET e RETI di CALCOLATORI A.A. 2014/2015 Capitolo 4 Dynamic Host Configuration Protocol fausto.marcantoni@unicam.it Prima di iniziare... Gli indirizzi IP privati possono essere

Dettagli

Ministero del Lavoro, della Salute e delle Politiche sociali

Ministero del Lavoro, della Salute e delle Politiche sociali Ministero del Lavoro, della Salute e delle Politiche sociali DIPARTIMENTO DELLA QUALITÀ DIREZIONE GENERALE DELLA PROGRAMMAZIONE SANITARIA, DEI LIVELLI DI ASSISTENZA E DEI PRINCIPI ETICI DI SISTEMA UFFICIO

Dettagli

Vitamina D: la vitamina della luce solare Nuove conoscenze e implicazioni in campo medico

Vitamina D: la vitamina della luce solare Nuove conoscenze e implicazioni in campo medico Vitamina D: la vitamina della luce solare Nuove conoscenze e implicazioni in campo medico Giuseppe Realdi, Sandro Giannini Prof. Giusppe Realdi Dipartimento di Scienze Mediche e Chirurgiche Clinica medica

Dettagli

MALATTIE RARE DELLA COAGULAZIONE: CIO CHE NON SI SA. Aspetti sociali e progetti europei

MALATTIE RARE DELLA COAGULAZIONE: CIO CHE NON SI SA. Aspetti sociali e progetti europei MALATTIE RARE DELLA COAGULAZIONE: CIO CHE NON SI SA. Aspetti sociali e progetti europei Flora Peyvandi Centro Emofilia e Trombosi Angelo Bianchi Bonomi, Fondazione IRCCS Ospedale Maggiore Policlinico,

Dettagli

Mod. VS/AM VALVOLE DI SFIORO E SICUREZZA RELIEF VALVES AND SAFETY DEVICES

Mod. VS/AM VALVOLE DI SFIORO E SICUREZZA RELIEF VALVES AND SAFETY DEVICES Mod VS/AM VALVOLE DI SFIORO E SICUREZZA RELIEF VALVES AND SAFETY DEVICES VALVOLE DI SFIORO E SICUREZZA RELIEF VALVES AND SAFETY DEVICES Mod VS/AM 65 1 2 VS/AM 65 STANDARD VS/AM 65 CON RACCORDI VS/AM 65

Dettagli

COMINCIAMO A SENTIRCI UNA FAMIGLIA

COMINCIAMO A SENTIRCI UNA FAMIGLIA COMINCIAMO A SENTIRCI UNA FAMIGLIA IL PRIMO GIORNO CON LA FAMIGLIA OSPITANTE FIRST DAY WITH THE HOST FAMILY Questa serie di domande, a cui gli studenti risponderanno insieme alle loro famiglie, vuole aiutare

Dettagli

84, via Angelica Balabanoff,00155, Roma

84, via Angelica Balabanoff,00155, Roma F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome Indirizzo Franco Leccese 84, via Angelica Balabanoff,00155, Roma Telefono 3461722196 Fax Email Nazionalità

Dettagli

Editoriale VALUTAZIONE PER L E.C.M.: ANALISI DEI QUESTIONARI DI GRADIMENTO

Editoriale VALUTAZIONE PER L E.C.M.: ANALISI DEI QUESTIONARI DI GRADIMENTO Lo Spallanzani (2007) 21: 5-10 C. Beggi e Al. Editoriale VALUTAZIONE PER L E.C.M.: ANALISI DEI QUESTIONARI DI GRADIMENTO IL GRADIMENTO DEI DISCENTI, INDICATORE DI SODDISFAZIONE DELLE ATTIVITÀ FORMATIVE

Dettagli

Definizione di una policy per l archivio istituzionale ISS

Definizione di una policy per l archivio istituzionale ISS CONFERENCE Institutional archives for research: experiences and projects in open access Istituto Superiore di Sanità Rome, 30/11-1/12 2006 Definizione di una policy per l archivio istituzionale ISS Paola

Dettagli

INFORMAZIONI PERSONALI ESPERIENZA LAVORATIVA. Dr.ssa La Seta Concetta. Direttore U.O.C. di Farmacia C U R R I C U L U M V I T A E

INFORMAZIONI PERSONALI ESPERIENZA LAVORATIVA. Dr.ssa La Seta Concetta. Direttore U.O.C. di Farmacia C U R R I C U L U M V I T A E C U R R I C U L U M V I T A E Dr.ssa La Seta Concetta INFORMAZIONI PERSONALI Cognome Nome Data di nascita Luogo di nascita Nazionalità Indirizzo Telefono La Seta Concetta 10 Febbraio 1963 Palermo Italiana

Dettagli

Rete Oncologica Piemonte Valle d Aosta

Rete Oncologica Piemonte Valle d Aosta Rete Oncologica Piemonte Valle d Aosta Il CAS (Centro Assistenza Servizi): Aspetti organizzativi e criticità Dott. Vittorio Fusco ASO Alessandria La Rete Oncologica: obiettivi Rispondere all incremento

Dettagli

giuseppe.marziali@gmail.com giuseppe.marziali@sanita.marche.it 03/04/1956 Porto Sant Elpidio (FM) MRZGPP56D03G921O Febbraio 2010 ad oggi

giuseppe.marziali@gmail.com giuseppe.marziali@sanita.marche.it 03/04/1956 Porto Sant Elpidio (FM) MRZGPP56D03G921O Febbraio 2010 ad oggi F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome Qualifica Professionale MARZIALI GIUSEPPE Medico Chirurgo, Specialista in Malattie dell Apparato Cardiovascolare,

Dettagli

La rilevazione del radon e del toron con strumenti attivi ad elevata risoluzione

La rilevazione del radon e del toron con strumenti attivi ad elevata risoluzione La rilevazione del radon e del toron con strumenti attivi ad elevata risoluzione 1 Carlo Sabbarese Gruppo di ricerca: R. Buompane, F. De Cicco, V. Mastrominico, A. D Onofrio 1 L attività di ricerca è svolta

Dettagli

Giovedì 26 febbraio 2015 CONGRESSO NAZIONALE STAT

Giovedì 26 febbraio 2015 CONGRESSO NAZIONALE STAT Giovedì 26 febbraio 2015 CONGRESSO NAZIONALE STAT 9.00-11.00 I SESSIONE L essenziale di... in Anestesia Presidente: A. De Monte Udine Moderatori: F.E. Agrò Roma, Y. Leykin Pordenone 9.00 La gestione delle

Dettagli

Michele De Bortoli is at present Full Professor of Molecular Biology at the Faculty of Sciences of the University of Turin.

Michele De Bortoli is at present Full Professor of Molecular Biology at the Faculty of Sciences of the University of Turin. CURRICULUM VITAE Prof. Michele De Bortoli Michele De Bortoli is at present Full Professor of Molecular Biology at the Faculty of Sciences of the University of Turin. He is Director of the Interdisciplinary

Dettagli

NUOVI APPROCCI TERAPEUTICI NEL TRATTAMENTO DEI LINFOMI NON HODGKIN DI DERIVAZIONE DAI LINFOCITI T PERIFERICI

NUOVI APPROCCI TERAPEUTICI NEL TRATTAMENTO DEI LINFOMI NON HODGKIN DI DERIVAZIONE DAI LINFOCITI T PERIFERICI Alma Mater Studiorum Università di Bologna DOTTORATO DI RICERCA EMATOLOGIA CLINICA E SPERIMENTALE ED EMATOPATOLOGIA Ciclo XXI Settore scientifico disciplinare di afferenza: MED/15 MALATTIE DEL SANGUE NUOVI

Dettagli

December 6-7th, 2013 rezzo S. Donato Hospital

December 6-7th, 2013 rezzo S. Donato Hospital obotic Surgery in Urology: Seniors vs Juniors. Second da Vinci Junior Users Meeting. Chairman of scientific committee: Michele De Angelis, Giorgio Guazzoni Whit the Endorsment of December 6-7th, 2013 rezzo

Dettagli

5 cabins (1 main deck+ 4 lower deck) Legno: essenza di rovere naturale Rigatino Wood: striped oak

5 cabins (1 main deck+ 4 lower deck) Legno: essenza di rovere naturale Rigatino Wood: striped oak Tipo: Type: 5 cabine (1 main deck+ 4 lower deck) 5 cabins (1 main deck+ 4 lower deck) Legno: essenza di rovere naturale Rigatino Wood: striped oak Tessuti: Dedar Fanfara, Paola Lenti Fabrics: Dedar Fanfara,

Dettagli

CURRICULUM VITAE ET STUDIORUM. Cavarretta Giuseppe Alfredo Via R. Sanzio 48/A 0984 33768

CURRICULUM VITAE ET STUDIORUM. Cavarretta Giuseppe Alfredo Via R. Sanzio 48/A 0984 33768 CURRICULUM VITAE ET STUDIORUM Cavarretta Giuseppe Alfredo Via R. Sanzio 48/A 0984 33768 DATI ANAGRAFICI Cavarretta Giuseppe Alfredo Nato a CROTONE (KR) il 16/02/1954 Residente a 87036 RENDE (CS) Via R.

Dettagli

e-spare Parts User Manual Peg Perego Service Site Peg Perego [Dicembre 2011]

e-spare Parts User Manual Peg Perego Service Site Peg Perego [Dicembre 2011] Peg Perego Service Site Peg Perego [Dicembre 2011] 2 Esegui il login: ecco la nuova Home page per il portale servizi. Log in: welcome to the new Peg Perego Service site. Scegli il servizio selezionando

Dettagli

PROGETTO Ambulatorio Ma.Re.A. (Malattia Renale Avanzata) Elaborato da: Delalio Alessia Guzza Lucia Resinelli Vilma Sandrini Massimo

PROGETTO Ambulatorio Ma.Re.A. (Malattia Renale Avanzata) Elaborato da: Delalio Alessia Guzza Lucia Resinelli Vilma Sandrini Massimo PROGETTO Ambulatorio Ma.Re.A. (Malattia Renale Avanzata) Elaborato da: Delalio Alessia Guzza Lucia Resinelli Vilma Sandrini Massimo Malattia Renale Cronica Stadiazione Stadio Descrizione VFG (ml/min/1.73

Dettagli

DIAGNOSTICA DI LABORATORIO NELL ARTRITE REUMATOIDE

DIAGNOSTICA DI LABORATORIO NELL ARTRITE REUMATOIDE DIAGNOSTICA DI LABORATORIO NELL ARTRITE REUMATOIDE Dr.ssa ANNALISA BIANO ASL 2 SAVONESE S.S.D. LABORATORIO DI PATOLOGIA CLINICA P.O. CAIRO MONTENOTTE GRUPPO LIGURE di AUTOIMMUNITA ARTRITE REUMATOIDE: PROBLEMATICHE

Dettagli

Dipartimento Cure primarie ed attività distrettuali S.C. Medicina di base e specialistica. Evento Formativo Residenziale

Dipartimento Cure primarie ed attività distrettuali S.C. Medicina di base e specialistica. Evento Formativo Residenziale Dipartimento Cure primarie ed attività distrettuali S.C. Medicina di base e specialistica Evento Formativo Residenziale PREVENZIONE ONCOLOGICA IN MEDICINA GENERALE Savona Aulla Magna,, Pallazziina Viigiiolla,,

Dettagli

CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI

CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI COGNOME, Nome NAGAR BERNARDO Data di nascita 12/03/1955 Posto di lavoro e indirizzo ASP PALERMO U.O.C.Coordinamento Staff Strategico U.O.S.Coordinamento Screening

Dettagli

DISCIPLINA IVA NEL SUBAPPALTO

DISCIPLINA IVA NEL SUBAPPALTO DISCIPLINA IVA NEL SUBAPPALTO L articolo 35, comma 5, D.L. n. 223/2006 ha aggiunto il seguente comma all articolo 17, D.P.R. n. 633/72: Le disposizioni di cui al comma precedente si applicano anche alle

Dettagli

CENTRO TERAPIA DEL DOLORE DOTT. S. ADILARDI DOTT. P. SEBASTIANO

CENTRO TERAPIA DEL DOLORE DOTT. S. ADILARDI DOTT. P. SEBASTIANO CENTRO TERAPIA DEL DOLORE DOTT. S. ADILARDI DOTT. P. SEBASTIANO Approccio conservativo per la decompressione percutanea discale cervicale NUCLEOPLASTICA IL DISCO INTERVERTEBRALE Struttura Anulus fibroso:

Dettagli

HTA REPORT Selective Internal Radiation Therapy (SIRT) in colorectal liver metastases

HTA REPORT Selective Internal Radiation Therapy (SIRT) in colorectal liver metastases HTA REPT Selective Internal Radiation Therapy (SIRT) in colorectal liver metastases May 2014 1 2 This report should be cited as: Chiarolla E, Paone S, Lo Scalzo A, Cosimelli M, Jefferson T, Cerbo M. HTA

Dettagli

LABORATORIO DI INGEGNERIA DEL SISTEMA NEUROMUSCOLARE (LISiN) Via Cavalli 22H, 10138 Torino

LABORATORIO DI INGEGNERIA DEL SISTEMA NEUROMUSCOLARE (LISiN) Via Cavalli 22H, 10138 Torino Compagnia di San Paolo LABORATORIO DI INGEGNERIA DEL SISTEMA NEUROMUSCOLARE (LISiN) Via Cavalli 22H, 10138 Torino Comunità Europea European Space Agency Attività extraveicolare sulla Stazione Spaziale

Dettagli