Informazione Quotidiana 019 del 21/01/2015.

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Informazione Quotidiana 019 del 21/01/2015."

Transcript

1 Informazione Quotidiana 019 del 21/01/2015 Imposte e tasse Misure per lo stimolo degli investimenti Voluntary disclosure Nuovo regime forfetario e regime dei minimi Nuovo regime forfetario Uso di fatture false e transnazionalità Inversione contabile anche per l`appaltatore Attività professionali Imu "agricola" Sanzioni amministrative e penali nel market abuse Criteri di territorialità delle navi al largo Le abitazioni ristrutturate non beneficiano del bonus mobili La cedolare secca non può essere applicata per gli affitti uso foresteria Diritto del lavoro Ricollocazione personale provinciale in sovrannumero Tardivo invio all`inail del certificato medico Fondo per le politiche attive Pensione anticipata Software per la certificazione unica Varie Modelli 231 e autoriciclaggio Concordato preventivo Revoca dei sindaci e dei revisori Conti correnti e finanziamenti alle imprese EDITORE E PROPRIETARIO: Centro Studi Castelli Srl - Via Bonfiglio, 33 CP Castel Goffredo MN SITO WEB: wwwratioit DIRETTORE RESP: Anselmo Castelli VICE DIRETTORE: Stefano Zanon CONSIGLIO DI REDAZIONE: Giuliana Beschi, Laurenzia Binda, Anselmo Castelli, Carlo Enrico Corona, Alessandro Pratesi, Massimiliano Todeschi, Stefano Zanon COMITATO DI ESPERTI: O Araldi, M Balzanelli, R Benesperi, F Boni, L Dall'Oca, F Donato, A Grassotti, A Magnani, P Meneghetti, F Piccinelli, F Poggiani, A, RA Rizzi, G Saccenti, A Scaini, MT Tessadri, GP Tosoni PERIODICITÀ E DISTRIBUZIONE: Quotidiana, vendita esclusiva per abbonamento DIFFUSIONE: Circolare diffusa per SERVIZIO ABBONAMENTI: Tel 0376/ Fax 0376/ lunedì-venerdì ore 9:00/13:00-14:30/18:30 L Editore e la Direzione declinano ogni responsabilità in merito ad eventuali errori interpretativi suicontenuti e sui pareri espressi Informativa Privacy - Centro Studi Castelli Srl titolare del trattamento tratta i dati personali liberamente conferiti per fornire i servizi indicati Per i diritti di cui all'art 7 DLgs 196/2003 e per l'elenco di tutti i Responsabili del trattamento rivolgersi al Responsabile del trattamento, che è il Direttore Responsabile, presso il Servizio Clienti, Via Bonfiglio 33, Tel Fax DIFFUSIONE: Circolare diffusa per I dati potranno essere trattati da incaricati preposti agli abbonamenti, al marketing, all'amministrazione e potranno essere comunicati alle società del Gruppo per le medesime finalità della raccolta e a società esterne per la spedizione del periodico e per l'invio di materiale promozionale L informativa completa è disponibile all indirizzo wwwratioit/privacy Pagina 1

2 Impresa start up EDITORE E PROPRIETARIO: Centro Studi Castelli Srl - Via Bonfiglio, 33 CP Castel Goffredo MN SITO WEB: wwwratioit DIRETTORE RESP: Anselmo Castelli VICE DIRETTORE: Stefano Zanon CONSIGLIO DI REDAZIONE: Giuliana Beschi, Laurenzia Binda, Anselmo Castelli, Carlo Enrico Corona, Alessandro Pratesi, Massimiliano Todeschi, Stefano Zanon COMITATO DI ESPERTI: O Araldi, M Balzanelli, R Benesperi, F Boni, L Dall'Oca, F Donato, A Grassotti, A Magnani, P Meneghetti, F Piccinelli, F Poggiani, A, RA Rizzi, G Saccenti, A Scaini, MT Tessadri, GP Tosoni PERIODICITÀ E DISTRIBUZIONE: Quotidiana, vendita esclusiva per abbonamento DIFFUSIONE: Circolare diffusa per SERVIZIO ABBONAMENTI: Tel 0376/ Fax 0376/ lunedì-venerdì ore 9:00/13:00-14:30/18:30 L Editore e la Direzione declinano ogni responsabilità in merito ad eventuali errori interpretativi suicontenuti e sui pareri espressi Informativa Privacy - Centro Studi Castelli Srl titolare del trattamento tratta i dati personali liberamente conferiti per fornire i servizi indicati Per i diritti di cui all'art 7 DLgs 196/2003 e per l'elenco di tutti i Responsabili del trattamento rivolgersi al Responsabile del trattamento, che è il Direttore Responsabile, presso il Servizio Clienti, Via Bonfiglio 33, Tel Fax DIFFUSIONE: Circolare diffusa per I dati potranno essere trattati da incaricati preposti agli abbonamenti, al marketing, all'amministrazione e potranno essere comunicati alle società del Gruppo per le medesime finalità della raccolta e a società esterne per la spedizione del periodico e per l'invio di materiale promozionale L informativa completa è disponibile all indirizzo wwwratioit/privacy Pagina 2

3 Riproduzione vietata - Aggiornato al Imposte e tasse Misure per lo stimolo degli investimenti Il Sole 24Ore p 2 Il Consiglio dei Ministri ha approvato un decreto sull attrazione di investimenti che prevede, tra l altro, quanto segue: le banche popolari con attivo superiore a 8 miliardi di euro dovranno trasformarsi in società per azioni; gratuità della portabilità dei conti correnti; la Sace potrà fornire finanziamenti diretti e credito alle imprese finalizzato all importazione; istituzione di una società per azioni per la patrimonializzazione e la ristrutturazione delle imprese italiane; riconoscimento, alle piccole imprese, dei contributi dello Stato volti ad abbattere il tasso d interesse nell ambito dei finanziamenti per acquisto di beni strumentali anche al di fuori del plafond della Cassa depositi e prestiti; introduzione delle Pmi innovative, che potranno fruire di numerose agevolazioni già previste per le start-up; estensione a tutti i marchi delle agevolazioni fiscali per i redditi dei beni immateriali introdotte dalla legge di Stabilità Voluntary disclosure Il Sole 24Ore p 37 Un emendamento alla normativa sulla voluntary disclosure prevede che, per gli Stati che stipulano accordi, il termine utilizzabile per il calcolo delle penalità è ridotto a 5 anni Nuovo regime forfetario e regime dei minimi Il Sole 24Ore p 37 E' in discussione la possibilità di prolungare, per il 2015, l opzione per la tassazione del 5% di cui al precedente regime dei minimi, in luogo del 15% previsto dal nuovo regime forfetario Chi ha iniziato l attività alla fine del 2014 avrà tempo fino al per aderire al vecchio regime Nuovo regime forfetario Italia Oggi p I soggetti che fruiscono del nuovo regime forfetario introdotto dalla L 190/2014 applicano l art 41, c 2-bis DL 331/1993 alle cessioni intracomunitarie Tale disposizione stabilisce che non costituiscono cessioni intracomunitarie le cessioni verso paesi Ue Pertanto, in tali casi le cessioni costituiscono normali operazioni interne non soggette ad adempimenti Intrastat, sulle quali l Iva non è dovuta per effetto del regime speciale In merito agli acquisti intracomunitari, tali soggetti applicano l art 38, c 5, lett a) DL 331/1993 e, pertanto, gli acquisti sono tassabili in Italia al superamento della soglia di euro annui Se le operazioni rimangono inferiori alla soglia, sono tassate nel paese Ue del fornitore Il nuovo regime forfetario prevede la determinazione del reddito applicando una percentuale sui ricavi differenziata in base alla tipologia di attività svolta L unico valore che consente la riduzione dei ricavi è rappresentato dai contributi previdenziali, oltre alle perdite generate prima dell adozione del regime agevolato Pagina 3

4 Riproduzione vietata - Aggiornato al Uso di fatture false e transnazionalità Il Sole 24Ore p 37 La Corte di Cassazione, con la sentenza n 2458/2015, ha precisato che all associazione per delinquere dedita all emissione di fatture false in Italia può essere contestato il carattere transnazionale della violazione qualora questa mantenga rapporti con società estere amministrate da soggetti compiacenti Inversione contabile anche per l'appaltatore Il Sole 24Ore p 36 In base alle novità introdotte dalla legge di Stabilità 2015, la demolizione e il successivo completamento di edifici dal sono operazioni soggette al regime del reverse charge, anche nel caso in cui siano svolte dall appaltatore Attività professionali Italia Oggi p 29 Il Consiglio di Stato, con la sentenza n 103, ha affermato che le società commerciali, ad accezione delle società operanti nel settore legale e dell ingegneria, non possono svolgere attività professionali L unica forma ammessa per lo svolgimento di tali attività è la società tra professionisti Imu "agricola" Il Sole 24Ore p 38 Oggi la camera di consiglio del Tar del Lazio dovrà confermare la sospensiva stabilita dal Tribunale amministrativo in merito al pagamento, entro il , dell Imu dei terreni che hanno perso l esenzione in base al criterio altimetrico Sanzioni amministrative e penali nel market abuse Il Sole 24Ore p 35 La Corte di Giustizia Europea, con sentenza irrevocabile del , aveva affermato che qualora la violazione amministrativa si cumuli con quella penale risulta violato il principio del ne bis in idem Per quanto precede, la Corte di Cassazione, quinta sezione penale, con l ordinanza , n 1782, ha sollevato questione di legittima costituzionale affinché sia modificato la disposizione, all interno del Testo Unico della Finanza, nel senso di attribuire al market abuse, fattispecie amministrativa, natura solo sussidiaria Chiesto, inoltre, di inserire, nel codice di procedura penale, un nuovo caso di divieto di duplice giudizio qualora si sia in presenza di una precedente sentenza amministrativa terminata con una sanzione para-penale Criteri di territorialità delle navi al largo Il Sole 24Ore p 38 La legge di Stabilità 2015 ha chiarito l ambito applicativo delle ritenute d imposta per alcune operazioni tipiche del settore armatoriale, con particolare riferimento al principio di territorialità La norma dispone l irrilevanza del requisito della territorialità, evitando di penalizzare fiscalmente gli armatori italiani impegnati nei traffici internazionali Pagina 4

5 Riproduzione vietata - Aggiornato al Le abitazioni ristrutturate non beneficiano del bonus mobili Il Sole 24Ore p 36 L Agenzia delle Entrate, in una Faq pubblicata in data sul proprio sito, ha chiarito che chi acquista un abitazione interamente ristrutturata, beneficiando della detrazione del 50%, non può beneficiare del bonus mobili; con buona probabilità, questa esclusione dovrebbe derivare da una dimenticanza, che però crea incertezza La cedolare secca non può essere applicata per gli affitti uso foresteria Il Sole 24Ore p 36 L Agenzia delle Entrate, con le Faq pubblicate in data , a conferma della circolare n 26/20011, respinge il principio espresso dalla Commissione tributaria provinciale dei Reggio Emilia sulla possibilità di applicare la cedolare secca sugli affitti alle locazioni uso foresteria Diritto del lavoro Ricollocazione personale provinciale in sovrannumero Italia Oggi p 33 L art 1, c 425 L 190/2014 prevede che il dipartimento della funzione pubblica possa avviare, presso le amministrazioni dello Stato, una ricognizione dei posti da destinare alla ricollocazione del personale provinciale in sovrannumero interessato ai processi di mobilità Tardivo invio all'inail del certificato medico Italia Oggi p 37 Il Ministero del Lavoro, nella nota n 295/2015, ha precisato che è punito con la sanzione da 1291 a 7747 euro il mancato invio di copia del referto medico all Inail nei termini richiesti dall Istituto stesso: il mancato o tardivo invio del certificato, infatti, è equiparato alle medesime violazioni dell obbligo di denuncia di infortunio o malattia professionale Fondo per le politiche attive Il Sole 24Ore p 39 Con la pubblicazione del DM Lavoro è ora possibile accedere al Fondo per le politiche attive al fine di reinserire i lavoratori che hanno fruito di ammortizzatori sociali, anche in deroga, e i disoccupati Per il 2014 le risorse disponibili sono pari a 15 milioni di euro e saranno valutate le domande giunte entro il ; per i due anni successivi il Fondo sarà finanziato con 20 milioni di euro Pensione anticipata Italia Oggi p 37 Il messaggio n 417/2015 dell Inps fornisce chiarimenti in merito alla depenalizzazione dei soggetti che fanno ricorso anticipato alla pensione di anzianità, per effetto della L 190/2014 Pagina 5

6 Riproduzione vietata - Aggiornato al Infatti, fino al 2017, i soggetti che accedono alla pensione prima dei 62 anni di età non subiranno la penalizzazione Fornero che prevede l applicazione di una riduzione dell 1% per ogni anno anticipato rispetto ai 62 anni sulla quota della pensione retributiva, e una riduzione del 2% per ogni anno ulteriore di anticipo rispetto ai 60 anni Software per la certificazione unica Il Sole 24Ore p 39 Per riuscire a predisporre i programmi con cui elaborare le certificazioni uniche (che sostituiscono il Cud) e consentirne l invio entro la scadenza, le aziende produttrici di software stanno accelerando i tempi a causa delle modifiche apportate con la versione definitiva Sono, infatti, molti i controlli da fare prima del rilascio definitivo dei programmi, poiché la certificazione unica, a differenza del Cud, non prevede l aggiunta del lavoro autonomo Varie Modelli 231 e autoriciclaggio Il Sole 24Ore p 41 In ragione dell introduzione, dal , del reato di autoriciclaggio nell ordinamento italiano, le aziende sono tenute ad adeguare i propri modelli organizzativi L aggiornamento non dovrà essere solo formale, ma anche sostanziale al fine di poter far fronte alle numerose fattispecie di reato che possono costituire presupposto per l antiriciclaggio Concordato preventivo Il Sole 24Ore p 41 La sentenza , n 586 della Corte di Cassazione ha stabilito che nel concordato preventivo il garante può opporsi alla rinuncia di risoluzione, ma non costituisce parte del procedimento in senso formale Allo stesso modo, il garante non si può considerare un liticonsorte necessario: infatti, gli effetti della sentenza dichiarativa di fallimento nei confronti del fideiussore sono diversi da quelli per l imprenditore in stato di insolvenza Revoca dei sindaci e dei revisori Italia Oggi p 36 Il Ministero dello Sviluppo Economico, con la circolare n 6100, ha affermato che per la delibera di revoca per giusta causa dei sindaci di una Srl è necessario il decreto di approvazione del tribunale, con deposito al Registro delle Imprese Per la revoca per giusta causa del revisore legale dei conti, invece, è sufficiente la sola delibera assembleare con deposito all istituto camerale Conti correnti e finanziamenti alle imprese Italia Oggi p 27 Il Governo ha approvato alcune misure per ridurre i costi relativi al conto corrente In particolare è stato eliminato il costo relativo allo spostamento del conto da un istituto di credito ad un altro, che dovrà avvenire al massimo in 12 giorni Inoltre le imprese potranno scegliere il canale di finanziamento migliore, con fruizione dell esenzione della ritenuta su tutti i proventi percepii dai fondi che possono fare credito diretto alle imprese Pagina 6

7 Riproduzione vietata - Aggiornato al Il regime di tassazione agevolata dei redditi derivanti dall uso e dalla cessione dei beni immateriali è esteso a tutti i marchi, inclusi quelli commerciali Impresa start up Italia Oggi p 36 Il Ministero dello Sviluppo Economico, con la circolare n 6059, ha fornito chiarimenti in merito alla qualificazione di start up In particolare ha specificato che il progetto di utilizzare il portale web per promuovere iniziative di pubblico interesse, come la raccolta di fondi, configura start up a vocazione sociale Pertanto, la start up deve essere iscritta nella sezione speciale del Registro delle Imprese Inoltre, può rientrare in una start up innovativa il conferimento dell intera azienda avente a oggetto attività innovativa ad alto valore tecnologico in una società uni personale, di cui il conferente sia socio unico Pagina 7

Imposte e tasse. Diritto del lavoro - Sanatoria colf e badanti Pag. 5. Informazione quotidiana n. 266 1.11.2009

Imposte e tasse. Diritto del lavoro - Sanatoria colf e badanti Pag. 5. Informazione quotidiana n. 266 1.11.2009 - Agevolazione Tremonti ter - Imposte su domanda di opposizione all esecuzione - Consulenze vietate ai giudici tributari - Rapporti Italia San Marino - Esenzione Iva per i broker assicurativi - Credito

Dettagli

Lettera informativa n. 6 del 10 aprile 2015

Lettera informativa n. 6 del 10 aprile 2015 Egregio Signore, Gentile Signora, Spero sia di Suo interesse una breve sintesi delle recenti novità relative alla fiscalità d impresa, del periodo sino al 31 marzo 2015. Indice 1. Pubblicata la Legge 24

Dettagli

IL NUOVO REGIME DEI MINIMI - LA CIRCOLARE MINISTERIALE

IL NUOVO REGIME DEI MINIMI - LA CIRCOLARE MINISTERIALE IL NUOVO REGIME DEI MINIMI - LA CIRCOLARE MINISTERIALE A pochi giorni dalla definitiva conversione in legge della Finanziaria 2008, l Agenzia delle Entrate ha pubblicato la Circolare n. 73/E del 21.12.2007

Dettagli

Gli adempimenti dichiarativi ed il modello Intrastat

Gli adempimenti dichiarativi ed il modello Intrastat Gli adempimenti dichiarativi ed il modello Intrastat Relatore: dott. Fabio Corti Hotel Casa tra noi Roma 6 dicembre 2011 Disciplina fiscale Il D.Lgs 460/97 e la Legge 289/2002 hanno di fatto identificato

Dettagli

N 8/2009. Notiziario settimanale di aggiornamento N 8/2009 STUDIOIMPRESA FLASH. pagina 1 di 5

N 8/2009. Notiziario settimanale di aggiornamento N 8/2009 STUDIOIMPRESA FLASH. pagina 1 di 5 Notiziario settimanale di aggiornamento N 8/2009 STUDIOIMPRESA FLASH pagina 1 di 5 Bonus ricapitalizzazione Le società che vogliono beneficiare del bonus per l aumento di capitale per il periodo d imposta

Dettagli

SCELTA DEL REGIME FISCALE

SCELTA DEL REGIME FISCALE SCELTA DEL REGIME FISCALE a cura di Tommaso Valleri Disclaimer La presente guida ha un valore puramente indicativo. Non sostituisce in alcun modo la consulenza di un commercialista o di analogo professionista.

Dettagli

730, Unico 2014 e Studi di settore

730, Unico 2014 e Studi di settore 730, Unico 2014 e Studi di settore Pillole di aggiornamento N. 38 26.06.2014 L imponibile IRES per le associazioni e società sportive dilettantistiche. Il regime fiscale agevolativo della Legge 398/1991e

Dettagli

Gli Accordi di Ristrutturazione del Debito

Gli Accordi di Ristrutturazione del Debito Gli Accordi di Ristrutturazione del Debito Art. 182bis e 182 ter R.D. 16 marzo 1942, n. 267 Paolo Bonolis Fabrizio Spagnolo Federico Raffaelli Roma, GLI ACCORDI EX ART. 182 BIS LEGGE FALLIMENTARE Istituto

Dettagli

Milano Roma. News fiscali e societarie

Milano Roma. News fiscali e societarie Milano Roma News fiscali e societarie Luglio 2011 FISCALITA PROVVEDIMENTI LEGISLATIVI La Manovra correttiva 2011 Il Decreto Legge 6 luglio 2011, n. 98, la c.d. Manovra correttiva, da convertire in legge

Dettagli

NOVITA TRIBUTARIE E SOCIETARIE 2012 (dal D.L. 1/2012 al D.L. 83/2012)

NOVITA TRIBUTARIE E SOCIETARIE 2012 (dal D.L. 1/2012 al D.L. 83/2012) NOVITA TRIBUTARIE E SOCIETARIE 2012 (dal D.L. 1/2012 al D.L. 83/2012) TORINO 30 ottobre 2012 DOTTORI COMMERCIALISTI E CONSULENTI DEL LAVORO TORINO CORSO MATTEOTTI 44 TEL. 011 5623588 (3 LINEE R.A.) fax

Dettagli

N. 33 FISCAL NEWS. 20.01.2012 Il regime degli ex minimi. Premessa. La circolare di aggiornamento professionale

N. 33 FISCAL NEWS. 20.01.2012 Il regime degli ex minimi. Premessa. La circolare di aggiornamento professionale a cura di Antonio Gigliotti www.fiscal-focus.it www.fiscal-focus.info N. 33 FISCAL NEWS La circolare di aggiornamento professionale 20.01.2012 Il regime degli ex minimi Categoria Sottocategoria Regimi

Dettagli

CIRCOLARE DI AGGIORNAMENTO AI CLIENTI

CIRCOLARE DI AGGIORNAMENTO AI CLIENTI CIRCOLARE DI AGGIORNAMENTO AI CLIENTI Anno IV, n. 1 GENNAIO 2014 I N D I C E LEGGE DI STABILITà n. 147/2013... 3 Canoni di locazione Immobili abitativi... 3 Aumento detrazione Irpef lavoro dipendente...

Dettagli

LE MANOVRE DELL ANNO 2012. Riassunto delle principali novità introdotte nel corso del 2012.

LE MANOVRE DELL ANNO 2012. Riassunto delle principali novità introdotte nel corso del 2012. Milano, 28 gennaio 2013 LE MANOVRE DELL ANNO 2012 Riassunto delle principali novità introdotte nel corso del 2012. D.L. 16 del 02/03/2012, convertito in Legge 26/04/2012 n. 44 Deducibilità dei costi periodici

Dettagli

S T U D I O M A S I E R O D r. A D R I A N O

S T U D I O M A S I E R O D r. A D R I A N O Alla cortese attenzione dei Sigg. Clienti: CIRCOLARE DICEMBRE 2008 ULTIME NOVITÀ FISCALI Accertamento ad una società basato sui c/c dei soci Sentenza Corte Cassazione 14.11.2008, n. 27186 Dichiarazione

Dettagli

LE COMPETENZE PROFESSIONALIZZANTI PER GLI INGEGNERI NEOLAUREATI. Trento, 9 maggio 2013

LE COMPETENZE PROFESSIONALIZZANTI PER GLI INGEGNERI NEOLAUREATI. Trento, 9 maggio 2013 LE COMPETENZE PROFESSIONALIZZANTI PER GLI INGEGNERI NEOLAUREATI Trento, 9 maggio 2013 Diego Uber dottore commercialista revisore legale dei conti «FORME ORGANIZZATIVE PER L ESERCIZIO DELLA PROFESSIONE:

Dettagli

IL REGIME DEI NUOVI MINIMI regime fiscale di vantaggio per l imprenditoria giovanile e i lavoratori in mobilità

IL REGIME DEI NUOVI MINIMI regime fiscale di vantaggio per l imprenditoria giovanile e i lavoratori in mobilità IL REGIME DEI NUOVI MINIMI regime fiscale di vantaggio per l imprenditoria giovanile e i lavoratori in mobilità A cura del Dott. Michele Avesani A partire dal 1 gennaio 2012 è entrato in vigore il regime

Dettagli

AUMENTO DELLE ALIQUOTE IVA

AUMENTO DELLE ALIQUOTE IVA Studio Associato di Consulenza Aziendale Dottori Commercialisti Dott. Gianpiero Perissinotto Dott.ssa Monica Lacedelli Via degli Agricoltori n. 11 32100 Belluno tel: 0437/932080 fax: 0437/932095 E-mail:

Dettagli

ESTENSIONE REVERSE CHARGE

ESTENSIONE REVERSE CHARGE Saluzzo, lì 12 gennaio 2015 Egr. CLIENTE Prot. n. 01/15/FISC LA LEGGE FINANZIARIA 2015 E stata pubblicata sulla G.U. 29/12/2014 la Finanziaria 2015 (Legge n. 190/2014) c.d. Legge di stabilità 2015, ed

Dettagli

FAI LA MOSSA GIUSTA PER DIVENTARE IMPRENDITORE

FAI LA MOSSA GIUSTA PER DIVENTARE IMPRENDITORE FAI LA MOSSA GIUSTA PER DIVENTARE IMPRENDITORE CONFCOMMERCIO MILANO PER GLI ASPIRANTI IMPRENDITORI E LE NEO IMPRESE A cura di Direzione servizi tributari dott.ssa Federica Sottotetti IMPOSTE SUI REDDITI

Dettagli

CIRCOLARE N. 15 / 2015.

CIRCOLARE N. 15 / 2015. Egregi CLIENTI - Loro SEDI Treviso, 4 dicembre 2015. CIRCOLARE N. 15 / 2015. L ACCONTO IVA 2015 Come noto, nel mese di dicembre scade il versamento dell acconto IVA, relativamente: al mese di dicembre,

Dettagli

Vito SARACINO Dottore Commercialista Revisore Contabile

Vito SARACINO Dottore Commercialista Revisore Contabile NUOVO REGIME FORFETARIO DEI MINIMI a cura del Dott. Vito SARACINO e in Bitonto (BA) L'art. 1, commi da 54 a 89, della legge 23.12.2014, n. 190 (Legge di Stabilità 2015), ha introdotto a partire dal 2015

Dettagli

ESTENSIONE APPLICAZIONE REVERSE CHARGE

ESTENSIONE APPLICAZIONE REVERSE CHARGE Bergamo, gennaio 2015 CIRCOLARE N. 2/Consulenza aziendale OGGETTO: Finanziaria 2015 Recentemente è stata pubblicata sulla G.U. la legge 23-12-2014 n 90 (c.d. finanziaria 2015) che contiene numerosi provvedimenti

Dettagli

PARTE I - LE IMPORTAZIONI

PARTE I - LE IMPORTAZIONI PARTE I - LE IMPORTAZIONI Regolamento (CEE) n. 2913 13 D.P.R. 26/10/1972, n. 633 - Artt. 67-72 Istituzione e disciplina dell'imposta sul valore aggiunto 35 Decreto Ministero delle Finanze 24/12/1993 -

Dettagli

DOTT. GINO COLLA Via Mazzini, 7 Udine CIRCOLARE FISCALE GENNAIO 2015

DOTT. GINO COLLA Via Mazzini, 7 Udine CIRCOLARE FISCALE GENNAIO 2015 Con la presente circolare si riassumono le novità del mese di gennaio 2015. ACCERTAMENTO Termini per i controlli - Termini in scadenza al 31.12.2014 I provvedimenti impositivi devono essere notificati

Dettagli

CORSO APPROFONDIMENTO IVA

CORSO APPROFONDIMENTO IVA CORSO APPROFONDIMENTO IVA Relatore: Dott. Luciano Sorgato Il corso prevede un ciclo di otto incontri della durata di tre ore e mezza ciascuno dalle ore 09,30 alle ore 13,00 presso COLLEGIO ANTONIANO di

Dettagli

CIRCOLARE DI AGGIORNAMENTO AI CLIENTI

CIRCOLARE DI AGGIORNAMENTO AI CLIENTI CIRCOLARE DI AGGIORNAMENTO AI CLIENTI Anno IV, n. 4 APRILE 2014 I N D I C E IVA... 3 Compensazione Iva trimestrale... 3 Minori controlli per i rimborsi Iva alle imprese in regola con il fisco... 3 REDDITI...

Dettagli

REGIME FISCALE PER CONTRIBUENTI MINORI E MINIMI. revisione del sistema di tassazione e nuovo regime contributivo per le imprese di minori dimensioni

REGIME FISCALE PER CONTRIBUENTI MINORI E MINIMI. revisione del sistema di tassazione e nuovo regime contributivo per le imprese di minori dimensioni REGIME FISCALE PER CONTRIBUENTI MINORI E MINIMI revisione del sistema di tassazione e nuovo regime contributivo per le imprese di minori dimensioni E INTRODOTTO IL REGIME FISCALE AGEVOLATO RISERVATO AI

Dettagli

STUDIO BRAMBILLA COMMERCIALISTI ASSOCIATI. FOCUS 3 aprile 2016 IN BREVE

STUDIO BRAMBILLA COMMERCIALISTI ASSOCIATI. FOCUS 3 aprile 2016 IN BREVE STUDIO BRAMBILLA COMMERCIALISTI ASSOCIATI FOCUS 3 aprile IN BREVE Prorogata a settembre la comunicazione black list 2015 Il nuovo modello Iva TR da utilizzare a decorrere dal prossimo mese di aprile Nuovi

Dettagli

NUOVI MINIMI (ART. 1, COMMI DA 96 A 117, LEGGE 244/2007 + ART. 27, COMMA 2, DL 98/2011)

NUOVI MINIMI (ART. 1, COMMI DA 96 A 117, LEGGE 244/2007 + ART. 27, COMMA 2, DL 98/2011) DL 98/2011 CONVERTITO NELLA LEGGE 111/2011 MANOVRA DI LUGLIO REGIMI FISCALI AGEVOLATI NUOVI MINIMI (ART. 1, COMMI DA 96 A 117, LEGGE 244/2007 + ART. 27, COMMA 2, DL 98/2011) Il nuovo regime dei contribuenti

Dettagli

Fondazione Luca Pacioli

Fondazione Luca Pacioli Fondazione Luca Pacioli CONCORDATO FISCALE PREVENTIVO PER IL 2003 E 2004 (Art. 33 del D.L. 30 settembre 2003, n. 269,nel testo comprendente le modificazioni apportate dal Senato) Scheda di lettura n. 5/2003

Dettagli

CIRCOLARE DI AGGIORNAMENTO AI CLIENTI

CIRCOLARE DI AGGIORNAMENTO AI CLIENTI CIRCOLARE DI AGGIORNAMENTO AI CLIENTI Anno IV, n. 5 MAGGIO 2014 I N D I C E IVA... 4 Omesso veramento dell Iva penalmente irrilevante... 4 Mancato versamento dell Iva e assenza di dolo... 4 Mancato versamento

Dettagli

STUDIO COMMERCIALE TRIBUTARIO TOMASSETTI & PARTNERS Corso Trieste 88 00198 Roma Tel. 06/8848666 (RA) Fax 068844588 info@mt-partners.

STUDIO COMMERCIALE TRIBUTARIO TOMASSETTI & PARTNERS Corso Trieste 88 00198 Roma Tel. 06/8848666 (RA) Fax 068844588 info@mt-partners. CIRCOLARE INFORMATIVA NR. 33/2014 del 15/5/2014 ARGOMENTO: PROROGA VERSAMENTI DI UNICO 2014 Gentile Cliente, con la presente desideriamo informarla che, con decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri

Dettagli

MODELLO 730/2014: alcune novità

MODELLO 730/2014: alcune novità MODELLO 730/2014: alcune novità a cura di: Dott. Maurizio Belli Dott. Alberto Bandinelli 1.1 Il modello 730/2014 Con Provvedimento del 15 gennaio 2014 l Agenzia delle Entrate ha pubblicato il modello definitivo

Dettagli

Pesaro, lì 29 marzo 2013. CIRCOLARE n. 06/2013. 1- La prova delle cessioni Intraue; 2- L obbligo della PEC per le ditte individuali;

Pesaro, lì 29 marzo 2013. CIRCOLARE n. 06/2013. 1- La prova delle cessioni Intraue; 2- L obbligo della PEC per le ditte individuali; Pesaro, lì 29 marzo 2013 CIRCOLARE n. 06/2013 1- La prova delle cessioni Intraue; 2- L obbligo della PEC per le ditte individuali; 1 - LA PROVA DELLE CESSIONI INTRAUE Le cessioni di beni intraue sono assoggettate

Dettagli

CIRCOLARE N. 44/E. Roma, 26 novembre 2012

CIRCOLARE N. 44/E. Roma, 26 novembre 2012 CIRCOLARE N. 44/E Direzione Centrale Normativa Roma, 26 novembre 2012 OGGETTO: Liquidazione dell IVA secondo la contabilità di cassa, cd. Cash accounting Articolo 32-bis del d.l. 22 giugno 2012, n. 83,

Dettagli

Vendita soggetta al regime IVA

Vendita soggetta al regime IVA Vendita soggetta al regime IVA Operazioni che verificano il presupposto di cui all art. 1 DPR 633/72. Soggetto esercente attività di impresa arte o professione e l immobile rientra nell attività. Le snc,

Dettagli

REGIME FORFETARIO 2015

REGIME FORFETARIO 2015 OGGETTO: Circolare 4.2015 Seregno, 19 gennaio 2015 REGIME FORFETARIO 2015 La Legge di Stabilità 2015, L. 190/2014 articolo 1 commi da 54 a 89, ha introdotto a partire dal 2015 un nuovo regime forfetario

Dettagli

Decreto casa. Un miliardo e 800 milioni per l emergenza abitativa. Che cosa prevede? Decreto Casa.

Decreto casa. Un miliardo e 800 milioni per l emergenza abitativa. Che cosa prevede? Decreto Casa. Decreto casa. Un miliardo e 800 milioni per l emergenza abitativa. Che cosa prevede? Ministero delle Infrastrutture Decreto Casa. SOSTEGNO ALL AFFITTO 200 MILIONI DI EURO AL FONDO AFFITTO Ai 100 milioni

Dettagli

N 3/2010. Notiziario settimanale di aggiornamento N 3/2010 STUDIOIMPRESA FLASH. pagina 1 di 5

N 3/2010. Notiziario settimanale di aggiornamento N 3/2010 STUDIOIMPRESA FLASH. pagina 1 di 5 Notiziario settimanale di aggiornamento N 3/2010 STUDIOIMPRESA FLASH pagina 1 di 5 Antiriciclaggio 18.01.2010 Sono cambiati i termini per i professionisti per registrare i dati negli appositi archivi:

Dettagli

Manuale di Contabilità Aziendale. di Paolo Montinari

Manuale di Contabilità Aziendale. di Paolo Montinari Manuale di Contabilità Aziendale di Paolo Montinari Indice sistematico Capitolo 1 -La contabilità e il metodo della partita doppia 1.1 La funzione della contabilità... 15 1.2 Il metodo della partita doppia

Dettagli

STUDIO BRAMBILLA COMMERCIALISTI ASSOCIATI FOCUS 3 AGOSTO 2015 IN BREVE

STUDIO BRAMBILLA COMMERCIALISTI ASSOCIATI FOCUS 3 AGOSTO 2015 IN BREVE STUDIO BRAMBILLA COMMERCIALISTI ASSOCIATI FOCUS 3 AGOSTO 2015 IN BREVE Proroga invio modello 770 e ravvedimento operoso del versamento delle ritenute Voluntary Disclosure in scadenza al 30 settembre: chiesta

Dettagli

LEGGE DI STABILITA 2015

LEGGE DI STABILITA 2015 Dott. Emanuela Villa Partita IVA 02288380963 Codice Fiscale VLL MNL 61R42 E617I COMMERCIALISTA REVISORE CONTABILE Via F. Cavallotti, 98 20900 Monza Tel: 039 748134 Fax 039 741106 E-mail: e.villa@studiovillacommercialisti.it

Dettagli

NOVITA IVA 2013 DL 179 del 20 ottobre 2012 Legge 288/2012 artt. 324-335. pagina 1 di 30

NOVITA IVA 2013 DL 179 del 20 ottobre 2012 Legge 288/2012 artt. 324-335. pagina 1 di 30 NOVITA IVA 2013 DL 179 del 20 ottobre 2012 Legge 288/2012 artt. 324-335 pagina 1 di 30 DPR 633/72 Art. 4 7 10 13 16 17 Argomento Enti pubblici e pubblica autorità (adeguamento sentenze Corte UE) D.L. 179/2012

Dettagli

Gestire efficacemente il debito: concordati stragiudiziali, piani di ristrutturazione e transazioni fiscali

Gestire efficacemente il debito: concordati stragiudiziali, piani di ristrutturazione e transazioni fiscali Gestire efficacemente il debito: concordati stragiudiziali, piani di ristrutturazione e transazioni fiscali Martedì 19 Gennaio 2010 Avv.to Paolo Manzato, Avv.to Patrizia Pietramale e Dott. Italo Vitale

Dettagli

INDICE PREMESSA... 9 1. CENNI GENERALI SULL IVA... 11

INDICE PREMESSA... 9 1. CENNI GENERALI SULL IVA... 11 INDICE PREMESSA... 9 1. CENNI GENERALI SULL IVA... 11 1. Introduzione... 11 2. L Iva Principali fonti normative... 11 3. Campo di applicazione... 12 3.1 Presupposto oggettivo Cessioni di beni... 13 3.2

Dettagli

SIMONE BOTTERO. Istruzione

SIMONE BOTTERO. Istruzione SIMONE BOTTERO Istruzione Abilitazioni e qualifiche professionali TITOLO DI DOTTORE COMMERCIALISTA E REVISORE LEGALE DEI CONTI conseguito in data 24/09/2004 presso l UNIVERSITA degli Studi dell Insubria

Dettagli

START UP & INVESTMENT COMPACT

START UP & INVESTMENT COMPACT Focus on START UP & INVESTMENT COMPACT Marzo 2014 www.lascalaw.com www.iusletter.com Milano Roma Torino Bologna Firenze Ancona Vicenza Padova London Paris Hamburg Brussels Manchester Munich Dusseldorf

Dettagli

PARTE A COSTRUZIONE E RISTRUTTURAZIONE 1. PREMESSA 17. 2. CHI PUÒ FRUIRE DELLA DETRAZIONE 18 2.1. I familiari conviventi 20

PARTE A COSTRUZIONE E RISTRUTTURAZIONE 1. PREMESSA 17. 2. CHI PUÒ FRUIRE DELLA DETRAZIONE 18 2.1. I familiari conviventi 20 ANALISI PARTE A COSTRUZIONE E RISTRUTTURAZIONE CAPITOLO 1 LA DISCIPLINA DELLE RISTRUTTURAZIONI EDILIZIE (PER LE PERSONE FISICHE) di Armando Cravino 1. PREMESSA 17 2. CHI PUÒ FRUIRE DELLA DETRAZIONE 18

Dettagli

11 febbraio 2011 Le operazioni con l estero Le operazioni intracomunitarie Il reverse charge Dr. Michele La Torre

11 febbraio 2011 Le operazioni con l estero Le operazioni intracomunitarie Il reverse charge Dr. Michele La Torre Primo Corso Base di Contabilità Bilancio e Diritto Tributario 2011 11 febbraio 2011 Le operazioni con l estero Le operazioni intracomunitarie Il reverse charge Dr. Michele La Torre Territorialità art.

Dettagli

Psicologo e libera professione

Psicologo e libera professione Psicologo e libera professione aspetti amministrativi, fiscali, previdenziali 04/12/08 a cura del dott. Andrea Tamanini Lavoro autonomo Definizione Modalità di svolgimento dell attività Adempimenti iniziali

Dettagli

Circolare Studio Prot. N 10/15 del 03/03/2015

Circolare Studio Prot. N 10/15 del 03/03/2015 Circolare Studio Prot. N 10/15 del 03/03/2015 MD/cm Monza, lì 03/03/2015 A Tutti i C l i e n t i Loro Sedi Oggetto : NUOVO REGIME FORFETTARIO PER PERSONE FISICHE Riferimenti: Legge n. 190/2014 (c.d. Legge

Dettagli

OBBLIGHI FATTURAZIONE, CONTENUTO, MODALITA,TERMINI DELLA FATTURAZIONE

OBBLIGHI FATTURAZIONE, CONTENUTO, MODALITA,TERMINI DELLA FATTURAZIONE Circolare n. 14 - pagina 1 di 11 Circolare n. 14 del 20 dicembre 2012 A tutti i Clienti Loro sedi Nuove disposizioni in materia di fatturazione Riferimenti normativi: Decreto Legge n. 216 del 11 dicembre

Dettagli

News per i Clienti dello studio

News per i Clienti dello studio News per i Clienti dello studio Ai gentili clienti Loro sedi Il nuovo regime forfettario previsto dalla legge di stabilità per il 2015 Gentile cliente, con la presente desideriamo informarla che con la

Dettagli

1. Condizioni, requisiti e deroghe

1. Condizioni, requisiti e deroghe Sommario 1. Condizioni, requisiti e deroghe INQUADRAMENTO GENERALE 1 DEFINIZIONE E REQUISITI 2 1. Forma societaria 2 1.1 Società a responsabilità limitata semplificata (S.r.l.s.) 3 2. Requisiti cumulativi

Dettagli

OGGETTO: Le principali scadenze Fiscali di Luglio 2013

OGGETTO: Le principali scadenze Fiscali di Luglio 2013 Informativa per la clientela di studio Ai gentili Clienti Loro sedi OGGETTO: Le principali scadenze Fiscali di Luglio 2013 Gentile Cliente, è nostra cura metterla al corrente, con il presente documento

Dettagli

Legge di Stabilità 2016, le principali novità per cittadini, professionisti ed imprese

Legge di Stabilità 2016, le principali novità per cittadini, professionisti ed imprese Legge di Stabilità 2016, approvato il testo definitivo, composto da un solo articolo e 999 commi. Ecco le principali novità su casa, lavoro, fisco, tasse, finanziamenti e opportunità varie La manovra per

Dettagli

l. Tassazione agevolata per premi e incrementi produttività;

l. Tassazione agevolata per premi e incrementi produttività; Pesaro, lì 07 settembre 2011 A TUTTI I CLIENTI LORO SEDI CIRCOLARE n. 14/2011 1. Ultime novità fiscali; 2. Commenti alla manovra correttiva (D.L. 98/2011); a. Imposta bollo deposito titoli; b. Ritenuta

Dettagli

Regime fiscale agevolato per autonomi

Regime fiscale agevolato per autonomi 1 REGIME FORFETARIO PER AUTONOMI Regime fiscale agevolato per autonomi L art. 1, c. 54 89, della legge di stabilità 2015 disciplina il nuovo regime fiscale agevolato per autonomi, destinato agli esercenti

Dettagli

La fiscalità dei contratti di locazione. Milano, 29 gennaio 2013

La fiscalità dei contratti di locazione. Milano, 29 gennaio 2013 La fiscalità dei contratti di locazione Milano, 29 gennaio 2013 1 Fiscalità connessa ai contratti di locazione Imposte dirette Per il locatore non imprenditore, ai fini della determinazione del reddito

Dettagli

Novità più rilevanti (1) parità di trattamento tra fattura cartacea e fattura elettronica libera scelta sull autenticità dell origine, l integrità del contenuto e la leggibilità della fatture (facilita

Dettagli

SPAZIO AZIENDE giugno 2013

SPAZIO AZIENDE giugno 2013 Con la collaborazione del Centro Studi SEAC siamo lieti di inviarle il n. 06 di SPAZIO AZIENDE giugno 2013 ULTIME NOVITÀ FISCALI Studi di settore e chiusura della strada Sentenza CTR Lazio 10.4.2013, n.

Dettagli

LEGGE DI STABILITA 2015 E JOBS ACT: quali opportunità per il lavoro.

LEGGE DI STABILITA 2015 E JOBS ACT: quali opportunità per il lavoro. LEGGE DI STABILITA 2015 E JOBS ACT: quali opportunità per il lavoro. Principali novità per i datori di lavoro. Stabilizzazione bonus 80 euro. Aumento soglia esenzione buoni pasto elettronici Deduzione

Dettagli

L APPLICAZIONE DELL IVA E DELL IMPOSTA DI REGISTRO PER LE CESSIONI DI FABBRICATI

L APPLICAZIONE DELL IVA E DELL IMPOSTA DI REGISTRO PER LE CESSIONI DI FABBRICATI L APPLICAZIONE DELL IVA E DELL IMPOSTA DI REGISTRO PER LE CESSIONI DI FABBRICATI Sommario Introduzione... 2 Il principio generale di esenzione dall Iva... 2 La nozione di impresa costruttrice... 3 Fabbricati

Dettagli

NOTIZIARIO FISCALE N. 1 DEL 14 GENNAIO 2008

NOTIZIARIO FISCALE N. 1 DEL 14 GENNAIO 2008 NOTIZIARIO FISCALE N. 1 DEL 14 GENNAIO 2008 PARTE I PESCA E ACQUACOLTURA Legge Finanziaria per il 2008 (L. 24 dicembre 2007 n. 244, pubblicata nel Supplemento Ordinario n. 285 della G.U. 28 dicembre 2007,

Dettagli

Oggetto. Sommario. Contenuto. Informativa 41/2014

Oggetto. Sommario. Contenuto. Informativa 41/2014 I n f o r m a t i v a d e l 14 n o v e m b r e 2014 P a g. 1 di 5 Informativa 41/2014 Oggetto IL DECRETO SULLE SEMPLIFICAZIONI FISCALI Sommario Capo I: Semplificazioni per le persone fisiche; Capo II:

Dettagli

Fiscalità 2015: RECENTI SENTENZE E PROVVEDIMENTI IN MATERIA DI IVA. Dr Alberto Perani Milano, 24 febbraio 2015. In collaborazione con

Fiscalità 2015: RECENTI SENTENZE E PROVVEDIMENTI IN MATERIA DI IVA. Dr Alberto Perani Milano, 24 febbraio 2015. In collaborazione con Fiscalità 2015: RECENTI SENTENZE E PROVVEDIMENTI IN MATERIA DI IVA Dr Alberto Perani Milano, 24 febbraio 2015 In collaborazione con Recenti sentenze e provvedimenti in materia di Iva Corte di Giustizia

Dettagli

A) Antiriciclaggio, in arrivo le istruzioni per l adeguata verifica. B) Riforma del condominio 2012: quando entra in vigore?

A) Antiriciclaggio, in arrivo le istruzioni per l adeguata verifica. B) Riforma del condominio 2012: quando entra in vigore? A) Antiriciclaggio, in arrivo le istruzioni per l adeguata verifica Bankitalia sta per diramare le attese istruzioni operative sull adeguata verifica della clientela per il rispetto delle norme antiriciclaggio

Dettagli

FISCO. News Letter 5/2015 dal 31 gennaio al 6 febbraio 2015 NOTIZIE FISCALI E SOCIETARIE

FISCO. News Letter 5/2015 dal 31 gennaio al 6 febbraio 2015 NOTIZIE FISCALI E SOCIETARIE News Letter 5/2015 dal 31 gennaio al 6 febbraio 2015 NOTIZIE FISCALI E SOCIETARIE FISCO. Split payment : disposizioni di attuazione. Sono state definite le modalità e i termini per il versamento dell IVA

Dettagli

IL NUOVO REGIME FORFETARIO, LA RETTIFICA DELLA DETRAZIONE IVA E IL MOD. IVA 2015

IL NUOVO REGIME FORFETARIO, LA RETTIFICA DELLA DETRAZIONE IVA E IL MOD. IVA 2015 INFORMATIVA N. 073 09 MARZO 2015 IVA IL NUOVO REGIME FORFETARIO, LA RETTIFICA DELLA DETRAZIONE IVA E IL MOD. IVA 2015 Art. 1, commi da 54 a 89, Finanziaria 2015 Art. 19-bis2, DPR n. 633/72 Circolare Agenzia

Dettagli

studio associato zaniboni

studio associato zaniboni N.protocollo: 04/200 gennaio 200 Oggetto: PRINCIPALI SCADENZE DAL 5 GENNAIO AL 5 FEBBRAIO 200 SCADENZE PARTICOLARI 4 5 Riduzione della misura dell interesse legale Aggiornato al ribasso con un decreto

Dettagli

Spett.le Società XENIA - SRL VIALE 1' MAGGIO N. 22 24030 PRESEZZO BG Codice Fiscale 04953370964

Spett.le Società XENIA - SRL VIALE 1' MAGGIO N. 22 24030 PRESEZZO BG Codice Fiscale 04953370964 Consulenza Fiscale Società Vendita Diretta Agenti di Commercio e Incaricati alle Vendite Largo Giorgio La Pira n. 10 - Massa e Cozzile (PT) Iscrizione CCIAA PT Codice Fiscale 01002000477 Call Center Clienti

Dettagli

Livorno, 9 Maggio 2015. Dott. Roberto Bresci Commercialista Revisore contabile - Pubblicista

Livorno, 9 Maggio 2015. Dott. Roberto Bresci Commercialista Revisore contabile - Pubblicista Livorno, 9 Maggio 2015 Dott. Roberto Bresci Commercialista Revisore contabile - Pubblicista ENTE SPORTIVO DILETTANTISTICO La natura di Ente Sportivo Dilettantistico si acquisisce: 1. l affiliazione ad

Dettagli

IL FISCO PER LA CRESCITA, MENO TASSE E ADEMPIMENTI, PIU «COMPLIANCE» in collaborazione con l Agenzia delle Entrate Direzione Regionale del Piemonte

IL FISCO PER LA CRESCITA, MENO TASSE E ADEMPIMENTI, PIU «COMPLIANCE» in collaborazione con l Agenzia delle Entrate Direzione Regionale del Piemonte 1 IL FISCO PER LA CRESCITA, MENO TASSE E ADEMPIMENTI, PIU «COMPLIANCE» in collaborazione con l Agenzia delle Entrate Direzione Regionale del Piemonte IL NUOVO REGIME AGEVOLATO PER I CONTRIBUENTI DI MINORI

Dettagli

LA COMUNICAZIONE DELLE DICHIARAZIONI D INTENTO

LA COMUNICAZIONE DELLE DICHIARAZIONI D INTENTO Periodico quindicinale FE n. 10 14 agosto 2012 LA COMUNICAZIONE DELLE DICHIARAZIONI D INTENTO ABSTRACT Il cosiddetto Decreto Semplificazioni Fiscali è intervenuto sull obbligo di comunicazione delle dichiarazioni

Dettagli

NOVITA LEGISLATIVE. Aprile 2014. 2. Pubblica amministrazione (PA) e fattura in formato digitale. pag. 4 sommario

NOVITA LEGISLATIVE. Aprile 2014. 2. Pubblica amministrazione (PA) e fattura in formato digitale. pag. 4 sommario NOVITA LEGISLATIVE Aprile 2014 1. Obbligo di POS - proroga 2. Pubblica amministrazione (PA) e fattura in formato digitale 3. Sospensione ritenuta sui bonifici esteri 4. Locazioni abitative e contanti pag.

Dettagli

Circolare informativa n.1/2015

Circolare informativa n.1/2015 Dott. Giuseppina Sica D o t t o r e C o m m e r c i a l i s t a A l b o u n i c o A V n. 6 2 7 R e v i s o r e d e i C o n t i n. 1 3 6. 6 9 2 C o n s u l e n t e T e c n i c o t r i b u n a l e A V n.

Dettagli

Circolare Mensile Fiscale SETTEMBRE 2015

Circolare Mensile Fiscale SETTEMBRE 2015 Circolare Mensile Fiscale SETTEMBRE 2015 INDICE Le news del mese In evidenza o La remissione in bonis Scadenzario Le news del mese Detrazione 50% - Obbligo di richiesta del codice fiscale del condominio

Dettagli

Quale documentazione attesta la vendita on line

Quale documentazione attesta la vendita on line Conferenza organizzata dall Associazione ICT Dott.Com Quale documentazione attesta la vendita on line Direzione Regionale del Piemonte a cura di Sandra Migliaccio Ufficio Fiscalità Generale 1 22 novembre

Dettagli

Studio di Economia e consulenza Aziendale s.r.l. Ufficializzata la proroga dei versamenti di Unico 2014, ma non per tutti

Studio di Economia e consulenza Aziendale s.r.l. Ufficializzata la proroga dei versamenti di Unico 2014, ma non per tutti News per i Clienti dello studio del 16 Giugno 2014 Ai gentili clienti Loro sedi Ufficializzata la proroga dei versamenti di Unico 2014, ma non per tutti Gentile cliente, con la presente desideriamo informarla

Dettagli

Network for Value. A tutti i Sig.ri Clienti Loro Sedi. Informatore n 1 del 11 gennaio 2013. Oggetto: NOVITA IVA IN VIGORE DAL 1 GENNAIO 2013

Network for Value. A tutti i Sig.ri Clienti Loro Sedi. Informatore n 1 del 11 gennaio 2013. Oggetto: NOVITA IVA IN VIGORE DAL 1 GENNAIO 2013 A tutti i Sig.ri Clienti Loro Sedi Informatore n 1 del 11 gennaio 2013 Oggetto: NOVITA IVA IN VIGORE DAL 1 GENNAIO 2013 PREMESSA Al fine di recepire il contenuto della direttiva 2010/45/UE, la L. 24.12.2012

Dettagli

Locazioni e Fisco. di Jean-Claude Mochet

Locazioni e Fisco. di Jean-Claude Mochet Locazioni e Fisco di Jean-Claude Mochet Abbreviazioni usate nel testo art. CIPE C.p.c. DL DLgs DM DPR ICI IMU IRPEF IVA IVIE pag. par. TUIR TUR Articolo Comitato interministeriale per la programmazione

Dettagli

FISCALITA PER IL GIOVANE MEDICO

FISCALITA PER IL GIOVANE MEDICO FISCALITA PER IL GIOVANE MEDICO INTRODUZIONE Il Medico o l Odontoiatra che intende esercitare la libera professione è tenuto ad osservare gli adempimenti fiscali previsti per legge: denuncia di inizio

Dettagli

FATTURAZIONE e REGISTRAZIONE delle OPERAZIONI EFFETTUATE dal 1 GENNAIO 2013 NOVITÀ

FATTURAZIONE e REGISTRAZIONE delle OPERAZIONI EFFETTUATE dal 1 GENNAIO 2013 NOVITÀ Circolare informativa per la clientela n. 3/2013 del 31 gennaio 2013 FATTURAZIONE e REGISTRAZIONE delle OPERAZIONI EFFETTUATE dal 1 GENNAIO 2013 NOVITÀ In questa Circolare 1. Normativa Iva nazionale Novità

Dettagli

Università degli Studi di Roma La Sapienza. Facoltà di GIURISPRUDENZA DIRITTO TRIBUTARIO E CONSULENZA D IMPRESA. a.a. 2015-2016

Università degli Studi di Roma La Sapienza. Facoltà di GIURISPRUDENZA DIRITTO TRIBUTARIO E CONSULENZA D IMPRESA. a.a. 2015-2016 Università degli Studi di Roma La Sapienza Facoltà di GIURISPRUDENZA MASTER DI SECONDO LIVELLO IN DIRITTO TRIBUTARIO E CONSULENZA D IMPRESA a.a. 2015-2016 Direttore Prof. Pietro Boria Calendario didattico

Dettagli

Le novità del modello 730/2014

Le novità del modello 730/2014 Le novità del modello 730/2014 Sono state pubblicate e disponibili per la consultazioni sul sito dell Agenzia delle entrate le bozze del modello 730/2014 e le relative istruzioni. Numerose sono le novità

Dettagli

Roma, 22 e 23 gennaio 2008 Legge finanziaria 2008: le principali novità in materia di IVA

Roma, 22 e 23 gennaio 2008 Legge finanziaria 2008: le principali novità in materia di IVA Roma, 22 e 23 gennaio 2008 Legge finanziaria 2008: le principali novità in materia di IVA Ufficio Studi - Sezione Analisi giuridiche Legge finanziaria per il 2008 Le principali novità riguardano: I. Aliquote

Dettagli

Circolare n. 13. 07 novembre 2012. Egr. Avv. Pera Via Massimo D Azeglio, 16bis 21052 Busto Arsizio (Va) Nuovo regime IVA per cassa

Circolare n. 13. 07 novembre 2012. Egr. Avv. Pera Via Massimo D Azeglio, 16bis 21052 Busto Arsizio (Va) Nuovo regime IVA per cassa 07 novembre 2012 Sede di Milano: Via G.Fara, 39 20124 Milano (MI) Tel. 02/69.00.02.69 operativo@studiocontec.it Sede di Legnano:V. C.Cattaneo, 2 20025 Legnano (MI) Tel. 0331/540.622 segreteria@studiocontec.it

Dettagli

Direttore Responsabile: Franco Bolner Per eventuali problemi di ricezione telefonare allo 0461/805605. INFORMATIVA N. 193 BIS Trento, 07.08.

Direttore Responsabile: Franco Bolner Per eventuali problemi di ricezione telefonare allo 0461/805605. INFORMATIVA N. 193 BIS Trento, 07.08. Spa 38100 TRENTO Via Solteri, 74 INFORMATIVA FISCALE Direttore Responsabile: Franco Bolner Per eventuali problemi di ricezione telefonare allo 0461/805605 INFORMATIVA N. 193 BIS Trento, 07.08.2008 SPAZIO

Dettagli

STUDIO CASTELLI PROFESSIONISTI ASSOCIATI

STUDIO CASTELLI PROFESSIONISTI ASSOCIATI STUDIO CASTELLI PROFESSIONISTI ASSOCIATI Varese, 17 Dicembre 2014 DECRETO SEMPLIFICAZIONI FISCALI Il Decreto Legislativo 21 novembre 2014 nr. 175, cosiddetto Semplificazione fiscale e dichiarazione dei

Dettagli

Riunione Clienti. in programma presso lo Studio Corno, a Lissone, il giorno. lunedì 28 gennaio p.v. alle ore 17.

Riunione Clienti. in programma presso lo Studio Corno, a Lissone, il giorno. lunedì 28 gennaio p.v. alle ore 17. Lissone, 8 gennaio 2013 Circolare n 1 / 2013 Ai signori clienti loro sedi Oggetto: Legge di stabilità 2013 Gentile Cliente, il Parlamento ha approvato il testo della Legge di Stabilità 2013 con la Legge

Dettagli

MODULO B I finanziamenti e gli investimenti aziendali

MODULO B I finanziamenti e gli investimenti aziendali MODULO B I finanziamenti e gli investimenti aziendali U.D. 2 Le forme aziendali: le società di persone Paragrafo 6 L utile d esercizio e la sua destinazione pag. 103 U.D. 3 Le società di capitali Paragrafo

Dettagli

Il regime della cedolare

Il regime della cedolare STUDIO Russo commercialisti Ai Clienti dello Studio RUSSO Il regime della cedolare secca Il calcolo della tassazione agevolata e le modalità di opzione alla luce dei chiarimenti di prassi in materia. Il

Dettagli

Circolare 6 del 30 marzo 2015

Circolare 6 del 30 marzo 2015 Circolare 6 del 30 marzo 2015 IINN I BBRREEVVEE AAPPPPRROFFONNDDI IIMEENNTTI IINN I BBRREEVVEE BILANCIO Mini proroga per la Nota Integrativa in formato Xbrl Il Consiglio Direttivo dell'associazione Xbrl

Dettagli

LEGGE DI STABILITA 2016 Legge n. 208 del 28/12/2015 ALTRE DISPOSIZIONI DI PARTICOLARE INTERESSE MERCOLEDI 6 APRILE 2016

LEGGE DI STABILITA 2016 Legge n. 208 del 28/12/2015 ALTRE DISPOSIZIONI DI PARTICOLARE INTERESSE MERCOLEDI 6 APRILE 2016 LEGGE DI STABILITA 2016 Legge n. 208 del 28/12/2015 ALTRE DISPOSIZIONI DI PARTICOLARE INTERESSE MERCOLEDI 6 APRILE 2016 NUOVA DETRAZIONE IRPEF SULL IVA PER L ACQUISTO DI IMMOBILI IN CHE COSA CONSISTE:

Dettagli

VADEMECUM PER LE ASSOCIAZIONI

VADEMECUM PER LE ASSOCIAZIONI VADEMECUM PER LE ASSOCIAZIONI ASSOCIAZIONE L associazione è un raggruppamento di almeno tre persone che si propongono di perseguire uno scopo comune. Caratteristiche delle associazioni sono: 1. lo scopo

Dettagli

STUDIO SOGLIA SRL. SPAZIO AZIENDE giugno 2015

STUDIO SOGLIA SRL. SPAZIO AZIENDE giugno 2015 SPAZIO AZIENDE giugno 2015 Mancata iscrizione al CONI e regime forfetario Sentenza CTR Lombardia 9.3.2015, n. 873 Voucher e limiti annui Circolare INPS 16.4.2015, n. 77 Omesso versamento IVA e crisi di

Dettagli