DOMANDE SU NOZIONI DI DIRITTO AMMINISTRATIVO

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "DOMANDE SU NOZIONI DI DIRITTO AMMINISTRATIVO"

Transcript

1 DOMANDE SU NOZIONI DI DIRITTO AMMINISTRATIVO 1. L Autorità nazionale anticorruzione nella P.A., tra l altro: A) Approva il Piano nazionale anticorruzione predisposto dal dipartimento della funzione pubblica; B) Approva progetti dì legge in materia di anticorruzione; C) Ha l iniziativa legislativa in materia di anticorruzione. 2. La funzione amministrativa è finalizzata: A) All'individuazione dei fini pubblici che lo Stato deve perseguire; B) Al concreto perseguimento dei fini pubblici dello Stato; C) Alla tutela dei fini pubblici dello Stato. 3. Che cosa si intende per interessi collettivi? A) Interessi pertinenti ad un ente esponenziale di un gruppo non occasionale; B) Interessi comuni a tutti gli individui appartenenti ad una formazione sociale non organizzata; C) Interessi diffusi nell attuale società di cui si fa portatore un gruppo occasionalmente costituito. 4. È ammessa un azione collettiva nei confronti della P.A.? A) No, in quanto tale tipologia di azione è consentita solo nei confronti di soggetti di natura privatistica; B) No, perché tale tipologia di azione non è prevista dall ordinamento; C) Si, ma solo al fine di ripristinare il corretto svolgimento della funzione o la corretta erogazione di un servizio senza possibilità di ottenere il risarcimento del danno. 5. In caso di accesso civico, la relativa richiesta del privato necessita di specifica motivazione? A) Si, al pari di una qualunque richiesta di accesso ai documenti amministrativi, ex art. 25 L. 241/1990; B) Si, ma è sufficiente una motivazione semplificata con indicazione degli atti da visionare; C) No, per espressa previsione legislativa. 6. Che cosa si intende per accordi integrativi? A) Accordi stipulati in sostituzione del provvedimento amministrativo; B) Contratti ad oggetto pubblico; C) Accordi conclusi tra amministrazione procedente e interessati ai fine di determinare il contenuto del provvedimento. 7. Con quale atto si introduce il giudizio davanti al T.A.R.? A) Atto di citazione; B) Ricorso; C) Memoria. 8. L'esecutorietà di un atto amministrativo implica Sa possibilità della pubblica amministrazione di: A) Risolvere unilateralmente conflitti di interessi tra privati; B) Risolvere un conflitto dì interessi tra un privato e un ente pubblico; C) Portare a esecuzione atti che comportano oneri od obblighi a carico dei destinatario, quando la legge lo consente. 9. In base alla legge 241/90, quali dei seguenti principi sono alla base dell'attività amministrativa? A) Trasparenza; B) Efficacia e trasparenza; C) Economicità, efficacia e pubblicità. 10. Gli atti di alta amministrazione sono: A) Atti sindacabili dal giudice amministrativo; B) Provvedimenti sindacabili solo dal giudice ordinario; C) Atti adottati dal Parlamento. 11. Il rapporto di immedesimazione organica: A) Non esiste; B) È una peculiare forma di rapporto di organizzazione tra il titolare dell organo e l ente del quale l organo manifesta la volontà; C) È una peculiare forma di rapporto di organizzazione tra il titolare dì un ufficio e il suo superiore. 13. L amministrazione attiva è: A) L attività consultiva svolta dalla P.A.; B) L attività con la quale la P.A. dispone un azione di risarcimento danni; C) Quel tipo di attività con la quale la P.A., a mezzo dei suoi organi, incide nella sfera giuridica dei terzi.

2 14. La legge n.190/2012 introduce un nuovo concetto di: A) Trasparenza Bancaria; B) Performance Amministrativa; C) Trasparenza Amministrativa. 15. Le stazioni appaltanti sono in ogni caso tenute a pubblicare nei propri siti web istituzionali: A) La lista dei beni acquistati e il prezzo medio di ogni singolo bene acquistato; B) La lista dei servizi ritenuti di prima necessità; C) L elenco degli operatori invitati a presentare offerte. 16. I controlli possono essere: A) Interni e intenzionali; B) Interni ed esterni; C) Solo interni. 17. I contratti integrativi: A) Integrano il CCNL laddove esso risulta lacunoso; B) Sono operanti nell'ambito delle singole amministrazioni; C) Sono vietati nel settore pubblico. 18. La violazione dei principio di ragionevolezza determina: A) Violazione di legge; B) Eccesso di potere; C) Inesistenza dell'atto. 19. Nella struttura dell ente pubblico, l ufficio è: A) Una parte costitutiva dell ente, cui vengono attribuite alcune competenze esterne dello stesso; B) Un entità distinta rispetto all ente, avente funzioni di ausilio nello svolgimento delle sue funzioni; C) Un apparato organizzato di uomini e mezzi, aventi compiti strumentali e meramente interni all ente. 20. La titolarità della competenza amministrativa è retta: A) Dal principio di derogabilità, ogni qualvolta sussiste un interesse pubblico allo spostamento della competenza; B) Dal principio di imparzialità; C) Dal principio di inderogabilità. 21. In quali ipotesi un atto amministrativo è nullo ai sensi dell art. 21septies della L. 241/1990? A) Quando manca degli elementi essenziali, quando è viziato da difetto assoluto di attribuzione oppure quando è stato adottato in violazione o elusione del giudicato; B) Quando manca degli elementi essenziali, quando è viziato da difetto assoluto di attribuzione oppure quando è adottato in violazione di legge; C) Quando manca degli elementi essenziali, quando è adottato in violazione di legge oppure da organo incompetente dell amministrazione. 22. In quali casi l atto amministrativo è annullabile? A) Quando presenta vizi di legittimità che incidono sugli elementi essenziali; B) Quando è illecito; C) Quando è ineseguibile. 23. L apposizione o l associazione della firma elettronica al documento informatico: A) Dà validità giuridica alle attestazioni esclusivamente nei rapporti tra privati; B) Dà validità giuridica alle attestazioni nei rapporti tra privati, tra privati e pubbliche amministrazioni e tra amministrazioni; C) Dà validità giuridica alle attestazioni nei rapporti tra le sole amministrazioni. 24. Quali sono i contratti di rilevanza comunitaria o sopra la soglia? A) Sono quei contratti il cui valore stimato al netto dell IVA è pari o superiore ad una determinata somma; B) Sono quei contratti sottratti alla disciplina nazionale e regolamentati esclusivamente dalle direttive comunitarie; C) Sono quei contratti il cui valore stimato ai netto dell IVA è superiore ad una determinata somma.

3 25. Per configurare responsabilità civile per danni derivanti da attività materiali di un agente della P.A.: A) L esistenza della colpa è irrilevante; B) L esistenza della colpa si presume; C) La colpa dell agente deve essere pienamente provata dal danneggiato. 26. Entro quale termine il destinatario di un provvedimento amministrativo deve proporre azione di annullamento innanzi al G.A.? A) Entro 120 giorni dalla notificazione, comunicazione ovvero piena conoscenza dell atto lesivo; B) Entro 90 giorni dalla notificazione, comunicazione ovvero piena conoscenza dell atto lesivo; C) Entro 60 giorni dalla notificazione, comunicazione ovvero piena conoscenza dell atto lesivo. 27. Quale dei seguenti organi non ha potestà regolamentare? A) T.A.R.; B) Regioni o Province; C) Autorità indipendenti. 28. Soggetti portatori di interessi diffusi costituiti in associazioni, ai quali possa derivare un pregiudizio dai provvedimento, possono intervenire nel procedimento amministrativo? A) Si, possono intervenire, prendere visione degli atti e presentare memorie; B) Si, ma non possono presentare memorie o scritti; C) No, possono intervenire solo i soggetti portatori dì interessi privati o pubblici. 29. La responsabilità che può ricadere sulla pubblica amministrazione può essere: A) Solo amministrativa; B) Solo civile; C) Sia civile sia amministrativa. 30. Quale tra i seguenti istituti consiste in una causa di estinzione dei processo che si verifica nel caso in cui nessuna tra le parti abbia svolto alcun atto procedurale? A) Acquiescenza; B) Perenzione; C) Avocazione. 31. La decisione dei ricorso amministrativo è un atto: A) Amministrativo; B) Giurisdizionale; C) Legislativo. 32. L analisi tecnico-normativa (ATN) preventiva sugli atti governativi è: A) L analisi tecnico-normativa che verifica l incidenza della normativa proposta alla disciplina comunitaria e agli obblighi internazionali; B) L analisi tecnico-normativa che verifica l incidenza della normativa proposta sull ordinamento giuridico vigente, dà conto della sua conformità alla Costituzione, alla disciplina comunitaria e agli obblighi internazionali, nonché dei profili attinenti al rispetto delle competenze delle regioni e delle autonomie locali e ai precedenti interventi di delegificazione; C) L analisi tecnico-normativa che verifica l incidenza dei soli decreti ministeriali sull ordinamento giuridico vigente, dà conto della sua conformità alla Costituzione, alla disciplina comunitaria e agli obblighi internazionali, nonché dei profili attinenti al rispetto delle competenze delle regioni e delle autonomie locali e ai precedenti interventi di delegificazione. 33. I conflitti di competenza: A) Possono essere solo esterni ; B) Possono essere solo interni ; C) Possono essere interni ed esterni. 34. Con il giudizio di merito il giudice amministrativo: A) Giudica la corrispondenza dell atto alle norme di legge; B) Giudica l attività discrezionale che l autorità amministrativa pone in essere con riguardo al provvedimento da adottare; C) Giudica la competenza di un organo ad adottare un provvedimento.

4 35. L autorizzazione: A) È un atto di stato civile; B) È una particolare forma di concessione amministrativa; C) È quel particolare provvedimento con il quale la P.A. provvede alla rimozione di un limite legale che vincolava parte della sfera giuridica soggettiva del destinatario. 36. I beni che fanno parte del demanio necessario pubblico sono: A) Inalienabili; B) Immateriali; C) Commerciabili. 37. Le amministrazioni, nel rispetto della disciplina del diritto di accesso ai documenti amministrativi di cui al capo V della legge n. 241/1990: A) Hanno l obbligo di rendere accessibili in ogni momento agli interessati le informazioni relative ai provvedimenti e ai procedimenti amministrativi che li riguardano; B) Hanno l obbligo di rendere accessibili in ogni momento agli interessati le informazioni relative solo ai provvedimenti amministrativi che li riguardano; C) Hanno l obbligo di rendere accessibili in ogni momento agli interessati le informazioni relative solo ai procedimenti amministrativi che li riguardano. 38. La procedura di evidenza pubblica può distinguersi in: A) Quattro fasi (deliberazione a contrarre, scelta del contraente, stipulazione del contratto, registrazione del contratto); B) Quattro fasi (deliberazione a contrarre, scelta del contraente, stipulazione del contratto, esecuzione del contratto); C) Tre fasi (deliberazione a contrarre, scelta del contraente, stipulazione dei contratto). 39. Sono elementi costitutivi dell illecito della pubblica amministrazione: A) La violazione dì una norma penale, la condotta colposa, la provocazione di un danno; B) Una condotta attiva o omissiva, l antigiuridicità di tale condotta, la colpevolezza dell agente; C) Una condotta attiva o omissiva, l antigiuridicità di tale condotta, la colpevolezza dell agente, l evento dannoso, il nesso di causalità tra condotta ed evento. 40. I rapporti tra le fonti del diritto possono essere regolate secondo: A) Due criteri: per materia e per valore; B) Tre criteri: cronologico, gerarchico e di competenza; C) Solo il criterio cronologico. 41. Quali fra i seguenti enti pubblici operano in regime di diritto privato? A) Enti pubblici istituzionali; B) Enti pubblici economici; C) Aziende autonome. 42. Quando si parla di decertificazione nei rapporti tra P.A. e privati si fa riferimento ai fatto che; A) La P.A. non utilizza più i documenti cartacei per rispondere alle istanze dei privati ma trasmette l esito per ; B) La P.A. non può più chiedere certificati ai cittadini ma acquisisce d ufficio i dati e le informazioni oppure accetta autocertificazioni; C) Il privato può avere accesso solo ai documenti elettronici della P.A. 43. L efficacia di un provvedimento amministrativo può essere sospesa? A) No, assolutamente; B) Si, ma solo per gravi ragioni e per il tempo strettamente necessario; C) Si, ma solo nei casi tassativamente indicati dalla legge. 44. Esiste l obbligo della P.A. di concludere il procedimento amministrativo mediante provvedimento espresso? A) Si, ma solo se il procedimento è stato attivato da ricorso gerarchico; B) No, in nessun caso; C) Si, ove il procedimento consegua obbligatoriamente ad un istanza o debba essere iniziato d ufficio.

5 45. In quali casi la P.A. è legittimata a differire l accesso ai documenti richiesti? A) Mai; B) Ogni qualvolta lo ritenga opportuno; C) Nel caso in cui la conoscenza dell atto possa impedire o gravemente ostacolare lo svolgimento dell azione amministrativa. 46. L esecutività e l obbligatorietà sono: A) Requisiti di legittimità dell atto amministrativo; B) Requisiti di efficacia dell atto amministrativo; C) Elementi accidentali dell atto amministrativo. 47. Che cosa è il giudizio di ottemperanza? A) Un procedimento instaurato dalla P.A. contro un suo dipendente il quale si rifiuti di eseguire un atto da lui dovuto; B) Un giudizio instaurato dal privato cittadino allo scopo di ottenere l esecuzione di un provvedimento della P.A. a lui favorevole; C) Un giudizio teso ad ottenere da parte della P.A. l esecuzione delle sentenze del giudice ordinario e del giudice amministrativo. 48. Che differenza c è tra l appalto e la concessione? A) Nella concessione la P.A. paga direttamente al concessionario un canone per la gestione del lavoro o del servizio, mentre nell appalto sono gli utenti che pagano un corrispettivo all appaltatore; B) Nella concessione il concessionario è remunerato con i proventi derivanti dalla gestione dell opera o del servizio, mentre nell appalto è la P.A. che paga direttamente l appaltatore; C) La P.A. può ricorrere alla concessione solo per lavori o servizi dì importi elevati, mentre l utilizzo dell appalto prescinde da ogni tipo di importo. 49. Quale elemento differenzia la giurisdizione del G.A. da quella del G.O., fondando il sistema della doppia giurisdizione? A) La situazione giuridica soggettiva che viene fatta valere innanzi all autorità giurisdizionale; B) La diversa tipologia di interessi legittimi fatta valere innanzi all'autorità giurisdizionale; C) La diversa tipologia di diritti soggettivi fatta valere innanzi all autorità giurisdizionale. 50. Con il termine "disponibilità", quale modificazione oggettiva del rapporto di pubblico impiego si intende? A) Una sospensione definitiva dagli obblighi del servizio, con corresponsione dello stipendio e degli assegni familiari; B) Una sospensione definitiva dagli obblighi del servizio, senza corresponsione dello stipendio e degli assegni familiari; C) Una sospensione temporanea dagli obblighi del servizio, con corresponsione dello stipendio e degli assegni familiari. 51. Cos'è l'autorizzazione? A) Il provvedimento amministrativo discrezionale con cui la pubblica amministrazione attribuisce al destinatario un diritto nuovo; B) II provvedimento amministrativo discrezionale con cui la pubblica amministrazione rimuove un limite legale all'esercizio di un interesse; C) Il provvedimento amministrativo discrezionale con cui la pubblica amministrazione rimuove un limite legale all'esercizio di un diritto. 52. In quali dei seguenti casi la trattazione del ricorso non avviene in camera di consiglio? A) Ricorso avverso silenzio assenso della P.A.; B) Ricorso avverso silenzio rifiuto della P.A.; C) Manifesta infondatezza del ricorso. 53. Un regolamento è detto delegato quando: A) Disciplina materie regolate in precedenza da norme di rango legislativo; B) Regola materie dì competenza di un organo diverso da quello che emana il regolamento; C) Regola l'organizzazione interna di un organo o ente. 54. Nell ambito dei rapporto d'ufficio dei dipendenti pubblici, l interesse dell'ufficio e l'interesse del titolare devono essere: A) Separati; B) Indistinti; C) Parzialmente separati.

6 55. La convalida è un atto attraverso il quale la pubblica amministrazione: A) Elimina un proprio atto illegittimo dall'origine; B) Trasforma un atto illegittimo in uno diverso e legittimo, che presenta gli stessi requisiti di forma e dì sostanza; C) Elimina i vizi di legittimità di un atto precedentemente emanato dalla stessa autorità. 56. La pubblica amministrazione agisce: A) Attraverso comportamenti e atti amministrativi; B) Attraverso atti amministrativi; C) A tutela degli intessi privati. 57. Gli atti amministrativi generali: A) Hanno per destinatari non soggetti singoli, ma categorie di soggetti indeterminati e indeterminabili; B) Sono atti normativi; C) Sono atti emanati solo dai ministri. 58. La competenza: A) Riguarda solo i soggetti privati e non quelli pubblici; B) È il complesso dei poteri esercitagli da un privato; C) È il complesso dei poteri esercitagli da un organo. 59. La discrezionalità della pubblica amministrazione può essere: A) Amministrativa; B) Libera nel fine; C) Vincolata. 60. I beni pubblici: A) Non sono mai pignorabili; B) Costituiscono la dotazione di carattere materiale di cui le amministrazioni si servono per svolgere i loro compiti, così come le persone titolari del rapporto di servizio costituiscono le risorse umane; C) Sono sempre incommerciabili. 61. Il diritto dì accesso ai documenti amministrativi è finalizzato a: A) Controllare l operato della P.A.; B) Controllare le spese della P.A.; C) Favorire la partecipazione dei privati e ad assicurare l imparzialità e trasparenza dell azione amministrativa. 62. Le stazioni appaltanti sono in ogni caso tenute a pubblicare nei propri siti web istituzionali: A) L aggiudicatario di una gara ma non l importo di aggiudicazione; B) L aggiudicatario dì una gara e l importo di aggiudicazione; C) L importo di una gara ma non l aggiudicatario per questioni di privacy. 63. La responsabilità cd. aquilana o extracontrattuale è quella alla quale si riferisce: A) L art c.c.; B) L art c.c.; C) L art. 97 della Costituzione. 64. I piani regolatori generali, nel sistema delle fonti, rientrano tra: A) Le fonti secondarie dubbie; B) Le fonti primarie; C) Le fonti di rango costituzionale. 65. I regolamenti sono autonomamente impugnabili da un privato A) No, in quanto le fonti del diritto non sono impugnabili; B) No, perché, di norma, contengono proposizioni normative generali ed astratte,che non ledono direttamente la sfera soggettiva del privato; C) Si, sono impugnabili in ogni caso.

7 66. A chi spetta, ai sensi della L. 241/1990 e successive modifiche ed integrazioni, l adozione del provvedimento finale del procedimento amministrativo? A) Al responsabile del procedimento che ne abbia la competenza ovvero all organo competente per l adozione; B) Al responsabile del procedimento o ad un suo delegato; C) Personalmente al responsabile del procedimento, trattandosi di attività non delegabile. 67. Si ha silenzio-assenso quando: A) La legge conferisce all inerzia della P.A. il significato di diniego di accoglimento dell istanza del privato; B) Il silenzio della P.A. comporta l attribuzione della competenza ad altra autorità; C) La legge attribuisce all inerzia della P.A. il significato di accoglimento dell istanza del privato. 68. Cosa si intende per pubblica amministrazione obbligata a consentire l accesso ai documenti amministrativi? A) Le sole amministrazioni statali; B) Le apposite autorità di vigilanza; C) Tutti i soggetti di diritto pubblico e soggetti di diritto privato limitatamente alla loro attività di pubblico interesse. 69. Il silenzio-inadempimento riguarda: A) Le ipotesi in cui la P.A. ometta dì provvedere entro i termini previsti dalla Iegge sulla richiesta di un provvedimento da parte del privato; B) Le ipotesi in cui la legge attribuisce al silenzio il valore di accoglimento di un istanza; C) Le ipotesi in cui l esercizio dì una particolare competenza, durante un procedimento amministrativo, sia previsto come meramente facoltativo. 70. Il G.A. può condannare l amministrazione al rilascio di un determinato provvedimento? A) Si, ma solo a condizione che si tratti di attività vincolata o quando risulti che non residuano ulteriori margini di esercizio della discrezionalità e non sono necessari adempimenti istruttori da parte della P.A.; B) No, in quanto si tratterebbe di condannare la P.A. ad un facere specifico; C) Si ma per gli atti discrezionali è necessaria la previa nomina di un commissario ad acta. 71. L ARAN rappresenta, nella contrattazione del lavoro pubblico: A) Il datore di lavoro pubblico; B) I lavoratori; C) I sindacati. 72. I dipendenti pubblici possono svolgere incarichi extra-istituzionali? A) Si, sempre; B) No, mai; C) Solo se autorizzati, salvo eccezioni in cui non è prevista autorizzazione preventiva. 73. Tutte le pubbliche amministrazioni devono elaborare e trasmettere al dipartimento della funzione pubblica: A) Un piano di repressione della corruzione; B) Proposte di legge in materia di anticorruzione; C) Un piano di prevenzione della corruzione. 74. La comunicazione di avvio di un procedimento è: A) Obbligatoria, ove non sussistano ragioni di impedimento derivanti da particolari esigenze di celerità del procedimento; B) Eventuale, solo se sussistono ragioni che ne suggeriscono l effettuazione; C) Inutile. 75. I beni pubblici possono essere: A) Demaniali necessari e patrimoniali eventuali; B) Patrimoniali, demaniali indisponibili, demaniali disponibili; C) Demaniali, patrimoniali indisponibili, patrimoniali disponibili. 76. L oggetto del provvedimento deve essere sempre: A) Determinabile e lecito; B) Possibile e illecito; C) Determinato, possibile e lecito.

8 77. Con gli atti di conservazione: A) Si reiterano gli effetti di un provvedimento divenuto inefficace; B) Si confermano gli effetti di un provvedimento annullato; C) Si cerca di perseguire il raggiungimento dello scopo di un atto ove l atto, pur viziato, sia egualmente in grado di soddisfare l interesse pubblico. 78. L autotutela è: A) Quel complesso di attività con cui ogni pubblica amministrazione tutela il suo patrimonio; B) Quel complesso di attività con cui ogni pubblica amministrazione risolve i conflitti potenziali e attuali, relativi ai suoi provvedimenti o alle sue pretese; C) La capacità dell organo di amministrazione di tutelare i suoi interessi. 79. L ufficio amministrativo può essere definito come: A) Un complesso di persone fisiche (c.d. aspetto soggettivo ) e mezzi tecnici e organizzativi (c.d. aspetto oggettivo ) funzionalmente coordinati e collegati per lo svolgimento di un determinato compito in seno alla persona giuridica pubblica; B) Un complesso di persone fisiche (c.d. ambito soggettivo ) e mezzi tecnici e organizzativi (c.d. ambito oggettivo ) funzionalmente coordinati e collegati per il perseguimento di interessi privati; C) Un complesso di persone giuridiche (c.d. aspetto soggettivo ) e immobili (c.d. aspetto oggettivo ) funzionalmente coordinati e collegati per lo svolgimento di un determinato compito in seno alla persona giuridica pubblica. 80. Gli oneri amministrativi sono: A) I soli costi imposti alle imprese per l avvio di un attività commerciale; B) I costi imposti ai privati per mezzo di imposte e tasse; C) I costi imposti alle imprese, allorché queste adempiono agli obblighi di informazione previsti da norme di legge. 81. Sono atti interni della P.A.: A) Le circolari; B) I provvedimenti; C) Le ordinanze. 82. Può una legge provvedere concretamente su casi e rapporti specifici? A) Sì, ma in tal caso il sindacato costituzionale è più stretto e penetrante rispetto ad una legge ordinaria; B) Sì, ma solo nei casi previsti dalla Costituzione; C) No, mai in quanto la legge deve prevedere solo disposizioni generali ed astratte. 83. L acompetenza si realizza quando: A) L atto amministrativo è adottato da una P.A. in una materia riservata ad un altro potere dello Stato; B) L atto amministrativo è adottato da una P.A. in una materia di competenza di un altro organo della stessa amministrazione; C) L atto amministrativo è adottato da un soggetto che non riveste affatto la qualifica di organo di un ente pubblico. 84. Quale rilevanza ha il silenzio significativo della P.A. in diritto amministrativo? A) È manifestazione indiretta di volontà implicita in un comportamento materiale; B) È un comportamento inerte della P.A. cui la legge attribuisce valore legale tipico di atto amministrativo; C) Non ha nessuna rilevanza, in quanto non è previsto dalia legge. 85. quale caratteristica hanno i beni del patrimonio indisponibile? A) Sono sempre immobili o universalità di mobili; B) Sono sempre mobili; C) Possono essere sia mobili che immobili. 86. Nell ambito del ricorso straordinario al Presidente della Repubblica può essere concessa la sospensione dell atto? A) No, ciò è escluso dalla eccezionalità della procedura; B) No, la sospendibilità è prevista soltanto nell ambito del ricorso gerarchico; C) Si, è prevista dall art. 3 della L. 205/2000.

9 87. Il regolamento amministrativo può essere oggetto di impugnazione? A) Si, sempre; B) Si, ma solo quando incide sulle situazioni giuridiche dei destinatari; C) No, mai. 88. L'atto amministrativo definitivo si ha quando: A) Non vi è la possibilità di esperire rimedi amministrativi ordinari contro di esso; B) Non è ammissibile il ricorso amministrativo straordinario al Presidente della Repubblica; C) Non è ammissibile il ricorso giurisdizionale ai T.A.R. 89. Le ragionerie centrali dei singoli ministeri dipendono: A) Dagli stessi ministeri; B) Dalla Banca d'italia; C) Dalla Ragioneria generale dello Stato. 90. Ai sensi degli articoli 7 e 8 della legge 241/1990, la comunicazione dell'avvio del procedimento deve essere fatta: A) Ai destinatari del provvedimento finale; B) A coloro che possono intervenire nei procedimento; C) A tutti i soggetti indicati ai punti precedenti. 91. Quando un parere è non vincolante: A) La pubblica amministrazione può richiedere il parere a sua discrezione; B) La pubblica amministrazione deve richiedere il parere, ma è libera di agire o meno. Se agisce però deve conformarsi al parere; C) La pubblica amministrazione deve richiedere il parere, ma non è obbligata a uniformarvisi. 92. Quali dei seguenti beni possono essere oggetto di espropriazione forzata? A) Beni di interesse storico, artistico e archeologico; B) I fiumi; C) Titoli di credito dello Stato. 93. L atto amministrativo che incide sulla sfera giuridica dei terzi è chiamato: A) Procedimento; B) Atto vincolato; C) Provvedimento. 94. I regolamenti sono: A) Provvedimenti amministrativi; B) Atti amministrativi generali a contenuto normativo; C) Atti amministrativi non vincolanti. 95. La dichiarazione sostitutiva di certificazione: A) Consiste nella possibilità, da parte del privato, di attestare sotto la propria responsabilità atti o fatti concernenti la propria sfera giuridica soggettiva e desumibili da documenti già in possesso delle amministrazioni pubbliche; B) Consiste nella possibilità, da parte di un soggetto pubblico, di attestare sotto la propria responsabilità fatti concernenti la propria sfera giuridica soggettiva non desumibili da documenti già in possesso delle amministrazioni pubbliche; C) Consiste nella possibilità di produrre autonomamente dei certificati. 96. Gli atti di alta amministrazione sono riconducibili: A) Agli atti politici; B) Agli atti amministrativi legificati; C) Agli atti amministrativi. 97. Cosa si intende col termine «class action» disciplinata dal Codice del consumo? A) Un particolare tipo di situazione giuridica soggettiva; B) Una forma di giurisdizione; C) Una azione collettiva per ottenere un risarcimento del danno. 98. L atto col quale la P.A. conferisce ad un soggetto nuovi diritti si definisce: A) Concessione; B) Autorizzazione; C) Ammissione.

10 99. Nel primo grado di giudizio, in che modo viene rilevato il difetto di giurisdizione dei G.A.? A) È necessariamente rilevato dalla parte resistente; B) È necessariamente rilevato da un contro interessato; C) È rilevato, anche d ufficio, dal giudice L'atto amministrativo emanato da un organo che invade la sfera di competenza di un altro organo appartenente allo stesso settore amministrativo o comunque allo stesso ente è: A) Illegittimo; B) Inefficace; C) Inesistente Gli atti di alta amministrazione hanno: A) Funzione di disciplinare l'organizzazione interna della pubblica amministrazione; B) La funzione di coordinare la funzione di governo e la funzione amministrativa; C) La funzione di coordinare il potere regionale e quello comunale Che cos'è un atto di indirizzo? A) Un atto diretto a soggetti indeterminati; B) Un atto che specifica ai destinatario sia i risultati da raggiungere sia i mezzi da impiegare; C) Un atto che indica i risultati da raggiungere, ma che lascia al destinatario un'ampia autonomia circa i mezzi da utilizzare L organo amministrativo: A) Si caratterizza rispetto all ufficio per l aspetto esclusivamente formale, in quanto esso non svolge compiti amministrativi; B) Si caratterizza rispetto all ufficio per l aspetto propriamente funzionale, in quanto ad esso non sono riconosciuti compiti decisionali e deliberativi; C) È una persona giuridica di diritto pubblico Cos è la discrezionalità amministrativa? A) La facoltà di scelta in base ai criteri di scienza e tecnica; B) La facoltà di scelta in base alle regole di opportunità e convenienza amministrativa; C) La facoltà di scelta tra più comportamenti leciti per il soddisfacimento dell interesse pubblico Il preavviso di rigetto è: A) Patto con il quale la P.A. comunica tempestivamente agli interessati i motivi ostativi all accoglimento della domanda prima dell adozione formale del provvedimento; B) L atto con il quale la P.A. comunica al privato i motivi del rigetto della istanza dopo l adozione formale del provvedimento; C) Patto con il quale la P.A. motiva il rigetto della domanda alla chiusura del procedimento La Commissione per l accesso ai documenti amministrativi attende, tra l altro: A) Alla emanazione di nuove norme in materia di accesso; B) Alla decisione dei ricorsi gerarchici in tema di accesso; C) Alla vigilanza sul rispetto del principio di piena conoscibilità dell attività della P.A In che modo opera l annullamento d ufficio? A) Sospende temporaneamente f efficacia dell atto amministrativo annullato; B) Rimuove con efficacia ex tunc l atto amministrativo viziato, oggetto di annullamento; C) Rimuove con efficacia ex nunc l atto amministrativo viziato oggetto di annullamento La riserva di legge è assoluta quando: A) La legge ordinaria deve dettare i principi fondamentali di una determinata materia; B) Una determinata materia deve essere regolata solo dalla Costituzione; C) Una determinata materia deve essere regolata interamente dalla legge Il diritto di partecipare ai procedimento amministrativo attribuisce ai suo titolare il potere di: A) Nominare un difensore che lo rappresenti in tutte le fasi del procedimento; B) Prendere visione degli atti dei procedimento e presentare memorie scritte e documenti, che l'amministrazione può valutare a sua discrezione; C) Prendere visione degli atti de! procedimento e presentare memorie scritte e documenti, che l'amministrazione ha l'obbligo di valutare.

11 110. Sono ricorsi amministrativi ordinari: A) Solo i ricorsi gerarchici; B) Solo i ricorsi a! Presidente della Repubblica; C) I ricorsi gerarchici e i ricorsi in opposizione Il giudizio di ottemperanza: A) È il procedimento di esecuzione di una sentenza realizzato da un commissario ad acta; B) Si instaura, su domanda di parte, a seguito dell'inottemperanza di una sentenza da parie della P.A.; C) È un ricorso contro un silenzio-diniego della P.A I soggetti privati possono essere preposti all esercizio di attività amministrative? A) Sì, se lo prevede la legge; B) Sempre; C) Mai Con la prorogatio: A) Un organo svolge funzioni amministrative pur senza alcuna investitura formale; B) Un organo è legittimato ad esercitare le sue funzioni anche se si è già insediato il suo successore; C) Un organo è legittimato ad esercitare le sue funzioni finché non si insedi il successore senza necessità di un atto di conferma o di proroga Cos è il c.d. silenzio assenso? A) Un comportamento giuridicamente rilevante; B) Un atto consultivo; C) Un comportamento irrilevante giuridicamente Il procedimento consta di: A) Quattro fasi (una eventuale); B) Sempre tre fasi; C) Cinque fasi (una eventuale) Possono essere adottate forme di lavoro flessibile nel pubblico impiego? A) No; B) Si; C) Solo nelle amministrazioni statali Il controllo consiste: A) Nella verifica della regolarità amministrativo-contabile di atti che non costituiscono provvedimenti amministrativi; B) Nella verifica della regolarità dì un atto o dell operato di un determinato soggetto; C) Nella esclusiva verifica della regolarità di un atto Cosa si intende per diritti condizionati? A) Diritti il cui mancato esercizio comporta l impossibilità di esercitarne altri ad essi collegati; B) Diritti il cui esercizio è sottoposto a condizione, risolutiva o sospensiva; C) Interessi legittimi Che cosa si intende per rapporto di servizio? A) La relazione interna (organizzatoria) tra un organo o un ufficio e il soggetto preposto ad esso; B) Il rapporto che sorge con Patto amministrativo di assegnazione (o incardinazione) di un soggetto all ufficio o all organo; C) La relazione esterna tra la persona fisica e Pente che sorge a seguito dell atto amministrativo di assunzione dei soggetto Sono accessibili: A) Tutte le informazioni indipendentemente dalla loro forma; B) Solo le informazioni che abbiano la forma di documento amministrativo; C) Solo le informazioni tassativamente previste dalla legge In caso di decorrenza del termine per il rilascio del permesso di costruire: A) Si intende formato il silenzio-rifiuto; B) Su istanza del privato, alla P.A. viene concesso un ulteriore termine, non superiore a 15 giorni, per provvedere; C) Si intende formato il silenzio assenso.

12 122. Chi può incorrere nella responsabilità contabile? A) Solo i dipendenti dei Ministero dell Economia e delle finanze; B) Tutti coloro che hanno il maneggio del pubblico denaro; C) I funzionari della Corte dei conti L'istituto della mobilità nel settore dei pubblico impiego: A) È frutto di una costruzione giurisprudenziale; B) È un meccanismo, previsto da leggi statali, per razionalizzare l'organizzazione del pubblico impiego; C) È previsto dalla Costituzione per garantire ai dipendenti pubblici l'acquisizione di esperienze in settori diversi della pubblica amministrazione Il ricorso in opposizione deve essere presentato all'autorità competente nel termine di: A) 90 giorni dalla notifica; B) 60 giorni dalla notifica; C) 30 giorni dalla notifica I testi unici: A) Sono una raccolta di atti amministrativi; B) Disciplinano una materia non regolata precedentemente dal diritto; C) Raccolgono e ordinano preesistenti norme giuridiche Gli atti politici possono essere impugnati in sede giurisdizionale amministrativa? A) Si, sempre; B) Si, ma solo se inerenti a diritti patrimoniali; C) No, mai Un provvedimento amministrativo può essere redatto in forma semplificata? A) No, per espresso divieto del legislatore; B) Si, ma solo in presenza di una manifesta irrevocabilità, inammissibilità, improcedibilità o infondatezza della domanda; C) Si, ma solo con riferimento ad atti vincolati ovvero quando in relazione alla domanda non sono necessari adempimenti istruttori della P.A Il principio di economicità, quale principio cardine dei Codice dei contratti, è derogabile? A) No, in nessun caso; B) Si, sempre a discrezione delle amministrazioni appaltanti; C) Si, ma solo di fronte a prevalenti esigenze pubbliche In caso dì responsabilità della P.A. da atto lecito che forma di ristoro è destinata al privato? A) Nessuna; B) Reintegrazione in forma specifica; C) Indennizzo Quale tra le seguenti è una fonte secondaria del diritto? A) L'atto amministrativo; B) Il regolamento amministrativo; C) La legge regionale A chi non può essere proposto ricorso gerarchico improprio? A) Al Presidente della Repubblica; B) A organi individuali avverso deliberazioni dì organi collegiali; C) A organi statali avverso provvedimenti di altro ente Cosa è la perenzione? A) Una causa di estinzione del processo che si verifica quando la pubblica amministrazione annulla ex tunc l'atto impugnato in conformità all'istanza del ricorrente; B) Una causa di estinzione del processo che si verifica quando, per due anni consecutivi, nessuna delle parti abbia compiuto alcun atto di procedura; C) Una causa di sospensione del processo che si verifica quando deve essere proposto il regolamento di competenza.

13 133. È ammessa la presentazione del ricorso gerarchico all autorità competente mediante lettera raccomandata con ricevuta di ritorno? A) Sì, sempre; B) No, è ammessa solo mediante la notificazione a mezzo dell'ufficiale giudiziario; C) No, è ammessa solo mediante la consegna diretta all'ufficio che ne rilascia ricevuta La responsabilità del pubblico dipendente può essere: A) Civile, penale, amministrativa, disciplinare; B) Civile, penale, amministrativa; C) Civile, amministrativa, disciplinare In cosa consiste l inopportunità di un provvedimento? A) Nella violazione di una nonna di legge; B) Nel contrasto con un precedente giurisdizionale; C) Nella mancata rispondenza dell assetto degli interessi consacrato nell atto ai principi di buona amministrazione La definizione di documento amministrativo è contenuta: A) Nell articolo 22 della legge n. 241/1990; B) Nell articolo 1 della legge n. 241/1990; C) Nell art. 97 della Costituzione Il contenzioso relativo alla progressione professionale dei dipendenti pubblici che riguarda un cd. passaggio di area compete: A) All ARAN; B) Alla Corte dei conti; C) Al giudice amministrativo Le Autorità amministrative indipendenti hanno: A) Funzione di coordinamento tra i vari livelli di amministrazione; B) Funzione tutoria di interessi costituzionali; C) Funzione legislativa in determinate materie tassativamente previste dalla legge Esiste un obbligo generale di motivazione per gli atti amministrativi? A) Si, ma solo per i provvedimenti a carattere negativo; B) No, in quanto la P.A. non è tenuta a motivare i suoi atti; C) Si, tale obbligo esiste per tutti gli atti amministrativi, con esclusione dì quelli normativi e a contenuto generale Quali sono i soggetti interessati al diritto di accesso ad atti e documenti della pubblica amministrazione? A) Tutti i soggetti privati, compresi i portatori di interessi pubblici e diffusi, che abbiano un interesse diretto, concreto ed attuale; B) Tutti i soggetti pubblici che abbiano un interesse diretto, concreto ed attuale; C) Tutti i soggetti, pubblici e privati, indipendentemente dall esistenza di un interesse diretto, concreto ed attuale L omessa comunicazione dell avvio del procedimento costituisce vizio di: A) Violazione di legge; B) Merito; C) Eccesso di potere Gli atti necessitati; A) Disciplinano situazioni eccezionali e imprevedibili; B) Sono tipici e nominati; C) Sono particolari ordinanze di necessità e urgenza Quale caratteristica hanno i beni che fanno parte del patrimonio disponibile? A) Sono beni di privati, sui quali la pubblica amministrazione vanta un diritto reale; B) Sono beni di proprietà di un ente pubblico, non assoggettati al regime pubblicistico, ma a quello privatistico; C) Sono beni dì proprietà dì un ente pubblico che sono vincolati a una destinazione di pubblica utilità.

14 144. Quale tra i seguenti è considerato un ricorso amministrativo straordinario? A) Il ricorso gerarchico; B) II ricorso al Presidente della Repubblica; C) Il ricorso in opposizione Quale dei seguenti non rientra fra i vizi di legittimità dell atto amministrativo? A) L incompetenza; B) L eccesso di potere; C) L inopportunità A quale finalità risponde l attività istruttoria in un processo innanzi al G.A.? A) All acquisizione dei mezzi di prova; B) Alla decisione della controversia; C) Ad evitare un danno grave ed irreparabile per il ricorrente Il principio di imparzialità della P.A. trae la sua origine: A) Dalla giurisprudenza; B) Dall ordinamento europeo; C) Dalla Costituzione Se la legge attribuisce ai T.A.R. giurisdizione esclusiva in una determinata materia: A) Il T.A.R. ha competenza per le questioni relative ai soli interessi legittimi, ma le sue sentenze non sono appellabili innanzi al Consiglio di Stato; B) Il T.A.R. è competente a conoscere delle questioni relative ai diritti soggettivi, mentre quelle relative agli interessi legittimi sono di competenza del giudice civile; C) Il T.A.R. è competente a conoscere tanto delle questioni relative agli interessi legittimi quanto a quelle relative ai diritti soggettivi L Avvocatura dello Stato: A) Rappresenta e difende in giudizio l amministrazione statale e, più in generale, tutti i poteri dello Stato quando svolgano attività sostanzialmente amministrative; B) Rappresenta e difende in giudizio l amministrazione regionale; C) Rappresenta e difende in giudizio l amministrazione locale La forma del provvedimento: A) Non è rilevante; B) Può consistere in un documento informatico; C) Non può consistere in un documento informatico L Autorità nazionale anticorruzione nella P.A. è: A) La Commissione per l accesso ai documenti amministrativi; B) Il Garante della privacy; C) La Commissione per la valutazione, la trasparenza e l integrità delle amministrazioni pubbliche I rapporti di lavoro dei dipendenti pubblici sono disciplinati, salvo per i lavoratori non privatizzati (ex art. 3, D.Lgs. n. 165/2001), da: A) Contratti collettivi nazionali di lavoro; B) Decreti del Presidente della Repubblica; C) Provvedimenti amministrativi Quando la pubblica amministrazione opera al di fuori della propria sfera d'azione, ricorre una ipotesi di: A) Carenza di norma giuridica; B) Difetto di attribuzione; C) Difetto di competenza Quale legge viene indicata coi nome Bassanini bis? A) La legge 241/90; B) La legge 42/90; C) La legge 127/ Una definizione soggettiva di pubblica amministrazione è contenuta: A) Nella Costituzione; B) Nel D.Lgs. n. 196/2003 relativo alla tutela della privacy; C) Nell art. 1 del D.Lgs. n. 165/2001 e nell art. 22 della legge n. 241/1990.

15 156. Il D.Lgs. n. 150/2009 contiene misure: A) Per accrescere la performance individuale e collettiva; B) Per contrastare la corruzione nella pubblica amministrazione; C) Per riformare i controlli sugli atti amministrativi La concessione può essere: A) Interruttiva; B) Correttiva; C) Traslativa Gli appalti pubblici di lavori sono: A) Disciplinati dal D.Lgs. n. 163/2006, cd. Codice dei contratti pubblici; B) Disciplinati dalla legge n. 241/1990 sul procedimento amministrativo; C) Disciplinati dalla normativa europea in materia Legittimati a proporre il ricorso amministrativo sono: A) Coloro ai quali è stato respinto un ricorso giurisdizionale; B) I soggetti terzi di un provvedimento; C) Le persone fisiche e giuridiche L organo dell ente pubblico è: A) Un apparato organizzatorio di uomini e mezzi, aventi compiti strumentali e meramente interni dell ente; B) Un entità distinta, avente funzioni di ausilio dell ente; C) La persona o il complesso di persone preposte ad un determinato centro di imputazione di competenza amministrativa Il provvedimento adottato in violazione di norme sul procedimento amministrativo: A) È nullo, se si tratta di una violazione grave; B) È inesistente, salvo il caso in cui l amministrazione sani la violazione; C) Non è annullabile qualora sia palese che il suo contenuto non avrebbe potuto essere diverso da quello adottato La Posta elettronica certificata (PEC) garantisce: A) La ricezione degli atti entro un tempo massimo di un ora; B) La spedizione degli atti entro un termine massimo di un ora; C) La certezza della data di spedizione e ricezione delle comunicazioni, nonché l integrità del loro contenuto Quali tipologie di controversie possono essere conosciute dai G.A.? A) Quelle inerenti il potere amministrativo, aventi ad oggetto provvedimenti, atti o accordi della P.A.; B) Quelle inerenti il potere amministrativo, aventi ad oggetto provvedimenti, atti, accordi o comportamenti della P.A. riconducibili anche mediatamente all esercizio di tale potere; C) Quelle inerenti il potere amministrativo, aventi ad oggetto provvedimenti, atti o comportamenti della P.A. riconducibili anche mediatamente all esercizio di tale potere Nel procedimento amministrativo la fase durante la quale sì accertano i presupposti necessari affinché il provvedimento finale possa essere legittimamente emanato si chiama fase: A) Preparatoria; B) Deliberativa; C) Integrativa dell'efficacia È ammissibile la trasposizione del ricorso straordinario in sede giurisdizionale? A) Si, se richiesto dai soggetti controinteressati intimati; B) Sì, se richiesto dai ricorrente; C) Sì, in casi tassativamente indicati dalla legge Quali atti della pubblica amministrazione devono essere motivati? A) Gli atti normativi e le concessioni; B) Solo le concessioni e le autorizzazioni; C) Tutti gli atti, salvo quelli normativi e quelli generali I regolamenti governativi sono adottati ai sensi: A) Dell art. 17 della legge n. 400/1988; B) Dell art. 97 della Costituzione; C) Dell alt. 95 della Costituzione.

16 168. La sanatoria è: A) Un rimedio giurisdizionale; B) Una forma di conservazione dell atto invalido o inopportuno; C) Un potere del giudice amministrativo La conferma di un provvedimento: A) Ribadisce gli effetti di un provvedimento ritirato; B) Conferma gli effetti di un provvedimento annullato; C) È una manifestazione di volontà non innovativa con cui l autorità ribadisce una sua precedente determinazione Il Codice del processo amministrativo è contenuto nel: A) D.Lgs. n. 104/2010; B) D.Lgs. n. 163/2006; C) D.Lgs. n. 196/ I ricorsi amministrativi si distinguono dai rimedi giurisdizionali: A) Perché i primi sono rivolti ad autorità giudiziarie; B) Perché i secondi sono rivolti ad autorità amministrative; C) Perché i primi sono rivolti ad autorità amministrative Cosa sì intende per autotutela quale prerogativa riconosciuta agli enti pubblici? A) La potestà di risolvere conflitti dì competenza fra organi giurisdizionali; B) Il potere di risolvere conflitti fra organi dello Stato; C) La possibilità riconosciuta alla P.A. di farsi ragione da sé con ì mezzi amministrativi a sua disposizione Le conferenze di servizi sono dirette a: A) Snellire il procedimento; B) Consentire la partecipazione dei cittadini interessati al procedimento; C) Consentire l accesso ai documenti dell istruttoria procedimentale ll diritto amministrativo si riferisce a: A) L insieme delle amministrazioni pubbliche; B) L insieme delle norme che disciplinano l organizzazione e il funzionamento della pubblica amministrazione; C) Un diritto che disciplina i rapporti fra ì privati Il piano regolatore generale può imporre vincoli: A) Sull'estetica e il decoro degli edifici; B) Di inedificabilità assoluta o relativa; C) Sull'altezza minima e massima dei fabbricati L'incompetenza è un vizio dell'atto amministrativo che ricorre ogni qual volta l'atto stesso è stato assunto: A) Senza i necessari adempimenti istruttori; B) Da un organo amministrativo a cui la legge non attribuiva il relativo potere; C) Da un organo amministrativo che non disponeva delle necessarie competenze tecniche La forza giuridica dell'atto amministrativo consiste: A) Nella capacità di produrre unilateralmente modifiche nella sfera giuridica dei destinatari; B) Nella capacita di perseguire i fini propri della pubblica amministrazione; C) Nell intangibilità dell'atto da parte di altri atti non legislativi Nell'ordinamento giuridico italiano è ammessa la desuetudine? A) Si, sempre; B) Si, se la disapplicazione della norma è protratta per più di dieci anni; C) No, mai Quale tra le seguenti è una sentenza di merito? A) Rigetto; B) Inammissibilità; C) Irricevibilità.

17 180. L'acquiescenza consiste in un comportamento: A) Espresso o tacito, con cui il titolare di una posizione giuridica dimostra di accettare il provvedimento della pubblica amministrazione che determina l estinzione del processo; B) Espresso o tacito, con cui il titolare di una posizione giuridica dimostra di accettare ii provvedimento della pubblica amministrazione che determina l estinzione dei diritto al ricorso; C) Necessariamente espresso con cui il titolare di una posizione giuridica dimostra di accettare il provvedimento della pubblica amministrazione che determina l'estinzione del diritto al ricorso Il rapporto di gerarchia intercorre solo tra: A) Organi individuali; B) Organi collegiali; C) Organi di diverse amministrazioni Quali sono gli elementi accidentali dell atto amministrativo? A) Intestazione e preambolo; B) Intestazione, preambolo e dispositivo; C) Termine, condizione, onere e riserva In caso di diniego esplicito o di inerzia da parte della P A. a fronte di una istanza di accesso, l interessato: A) Non può che sollecitare la P.A. e attendere una pronuncia favorevole; B) È legittimato ad esperire ricorso al T.A.R. nel termine di 30 gg. oppure, a chiedere al difensore civico competente il riesame della risposta negativa; C) È legittimato ad esperire ricorso al T.A.R. nel termine di 60 gg Le controversie relative agli affidamenti di lavori pubblici, servizi e forniture a quale autorità giurisdizionale sono devolute? A) Al G.O.; B) Alla Corte dei conti; C) Al G.A. in sede di giurisdizione esclusiva I beni di interesse pubblico: A) Sono solo ì beni che appartengono alla pubblica amministrazione e che soddisfano direttamente e istituzionalmente un interesse pubblico; B) Comprendono tutti i beni pubblici, cioè quelli che appartengono allo Stato o ad altri enti pubblici; C) Sono quei beni appartenenti a soggetti pubblici o privati che soddisfano direttamente e istituzionalmente un interesse pubblico Si può definire l autotutela esecutiva come: A) Un complesso di attività attuative di una decisione amministrativa; B) Un complesso di attività attuative di una sentenza amministrativa; C) Un complesso di attività attuative di una legge Il procedimento deve necessariamente concludersi: A) Entro 29 giorni; B) Mai dopo 30 giorni; C) Con l adozione di un provvedimento amministrativo Il processo amministrativo si svolge dinnanzi a: A) Un collegio appartenente alla magistratura amministrativa; B) Un giudice terzo e orientato a difendere gli interessi di una delle parti; C) Un giudice speciale della magistratura ordinaria Il Consiglio di Stato è un organo che svolge funzioni: A) Di consulenza giuridico amministrativa e di tutela della giustizia nell amministrazione; B) Di controllo preventivo di legittimità sugli atti amministrativi; C) Di controllo sulla gestione finanziaria delle amministrazioni dello Stato I beni demaniali: A) Possono appartenere anche a privati; B) Non possono comprendere universalità di beni mobili; C) Possono appartenere solo allo Stato, alle Regioni, ai Comuni e alle Province.

18 191. Nel sistema di formazione di un contratto pubblico, cosa è la delibera a contrarre? A) È un atto da allegare al successivo contratto, in cui si descrivono le prestazioni, che il contraente deve eseguire; B) Se è un negozio preliminare; C) È l atto con cui la P.A. manifesta la volontà dì concludere un contratto La registrazione è: A) Un'autorizzazione vincolata; B) Un'autorizzazione discrezionale; C) Un provvedimento permissivo Quale dei seguenti istituti non consente alla pubblica amministrazione di provvedere alla scelta del contraente? A) Pubblico incanto; B) Licitazione privata; C) Licitazione pubblica L'inizio del procedimento amministrativo viene comunicato ai destinatari del provvedimento finale: A) Sempre; B) Mai; C) Se non vi sono particolari ragioni di rapidità del procedimento Le ordinanze di necessità e urgenza: A) Sono atti politici; B) Sono atti formalmente e sostanzialmente amministrativi; C) Non possono essere impugnate La revoca è un atto: A) Suppletivo; B) Coercitivo; C) Di ritiro Gli atti ricettivi: A) Non hanno bisogno di essere notificati; B) Acquistano efficacia nei confronti di ciascun destinatario senza il bisogno di effettuare una formale comunicazione allo stesso; C) Acquistano efficacia nei confronti di ciascun destinatario con fa comunicazione allo stesso effettuata anche nelle forme stabilite per la notifica Il responsabile della prevenzione della corruzione, tra l altro: A) Propone all organo di indirizzo politico misure da adottare per ridurre i costi dell amministrazione; B) Individua il personale da inserire negli organismi indipendenti di valutazione (OIV); C) Individua il personale da inserire nei programmi di formazione in materia di etica e legalità Si può chiedere il risarcimento del danno ad una pubblica amministrazione? A) Si; B) No; C) Solo per violazione delle norme sulla procedura Per provvedimento implicito si intende: A) Un provvedimento a forma libera; B) Un provvedimento implicato nell esecuzione di altro atto amministrativo che necessariamente lo presuppone; C) Un provvedimento che si desume da un altro atto ovvero da un comportamento della P.A La acquiescenza consiste in: A) Una figura sintomatica di eccesso di potere; B) Un vizio di merito; C) Una causa di conservazione soggettiva dell atto Quali tipologie di misure cautelari possono essere concesse dal giudice amministrativo? A) Misure cautelari collegiali e monocratiche; B) Nessuna perché il giudizio amministrativo è incentrato solo sul merito della questione; C) Misure cautelari collegiali, monocratiche e anteriori alla causa.

19 203. In che modo opera la revoca, quale espressione della funzione di riesame della P.A.? A) Sospende temporaneamente l efficacia dell atto amministrativo di riesame; B) Rimuove con efficacia ex nunc Patto affetto da vizi di legittimità; C) Rimuove con efficacia ex nunc l atto affetto da vizi di merito Qual è l'organo di giustizia amministrativa di primo grado? A) Consiglio dì Stato; B) Corte dei Conti; C) Tribunale Amministrativo Regionale Quale provvedimento deve adottare la pubblica amministrazione quando intende rimuovere un atto che non giudica più utile per il perseguimento dei fini per cui era stato emanato? A) L'annullamento; B) La revoca; C) La decadenza Gli atti costitutivi: A) Costituiscono un dato di fatto; B) Creano, modificano o estinguono un rapporto giuridico preesistente; C) Confermano uno stato di fatto Sono devolute alla giurisdizione amministrativa le controversie, tra le altre: A) Tra i poteri dello Stato; B) Per le quali il Governo ha stabilito che la competenza è del giudice amministrativo; C) Nelle quali si faccia questione di interessi legittimi Con quale legge è stata istituita l Autorità nazionale anticorruzione? A) L. 190/2012; B) L. 15/2009; C) L. 69/ L autorizzazione è un provvedimento amministrativo con il quale: A) Si attribuisce un diritto ex novo; B) Si riconcede un diritto soppresso; C) Si rimuove un limite legale all esercizio di un diritto preesistente Il diritto di accesso ai documenti amministrativi soddisfa i criteri di: A) Celerità e lealtà; B) Diligenza ed equità; C) Imparzialità e trasparenza Quali funzioni assolve la firma digitale? A) Rende manifesta la provenienza e l integrità di un documento informatico; B) Garantisce l autenticità degli atti mediante una doppia sottoscrizione; C) Consente la comunicazione dell atto informatico La protrazione degli effetti di un provvedimento amministrativo si definisce: A) Sanatoria; B) Rinnovazione; C) Proroga Qual è il contenuto del regolamento edilizio? A) Stabilisce le direttive generali dell assetto e dello sviluppo urbanistico del territorio; B) Individua le zone di interesse storico, ambientale e paesistico; C) Disciplina Fattività edilizia, al fine di assicurare l igiene, l estetica e il decoro dei centri urbani, in armonia con le prescrizioni dei piani urbanistici Avverso le pronunce del Consiglio di Stato, per quali motivi è ammesso il ricorso per Cassazione? A) Per motivi inerenti al merito della sentenza impugnata; B) Per i soli motivi inerenti alla giurisdizione; C) Per incompetenza del giudice che ha adottato la sentenza impugnata.

20 215. Ai sensi dell art. 54 del Codice dei contratti pubblici, quali sono le procedure di scelta del contraente? A) Licitazione privata, asta pubblica e trattativa privata; B) Dialogo competitivo, accordo quadro e appalto concorso; C) Procedure aperte, ristrette, negoziate e dialogo competitivo Presupposto del permesso di costruire è: A) Il pagamento di una somma di denaro da versare al Comune ove si intende effettuare la costruzione; B) La conformità dell opera da costruire alle previsioni degli strumenti urbanistici, dei regolamenti edilizi e della disciplina urbanistica e edilizia vigente e regionale in vigore; C) L aver preventivamente ottenuto adeguata licenza edilizia da parte del dirigente del Comune ove si intende effettuare la costruzione Il permesso di costruire può derogare gli strumenti urbanistici? A) Si, in ogni caso; B) No, mai; C) Si, ma esclusivamente in relazione ad edifici ed impianti pubblici o di interesse pubblico In ipotesi di giurisdizione di merito, quale potere spetta al G.A.? A) Di annullare il provvedimento impugnato; B) Di sospendere l efficacia del provvedimento impugnato; C) Di sostituirsi all amministrazione L'atto amministrativo emanato da un organo incompetente: A) Non produce alcun effetto perché invalido; B) Non produce effetti perché inesistente; C) Produce i suoi effetti finché non viene annullato Se la legge non indica il termine entro il quale la pubblica amministrazione ha il dovere di concludere il procedimento amministrativo emanando un provvedimento espresso l'amministrazione: A) Ha la facoltà di non concluderlo; B) È comunque tenuta a concluderlo nel termine dì 30 giorni o in quello da essa predeterminato in via generale per quei tipo di procedimento; C) Può fissare nei primo atto del procedimento entro quale termine emanerà l'atto La Costituzione dedica alla pubblica amministrazione gli articoli: A) 97 e 98; B) 32 e 35; C) 117 e La patologia del provvedimento amministrativo può riguardare: A) La sua relatività; B) La sua legittimità; C) La sua veridicità La violazione, da parte dei dipendenti dell amministrazione, delle misure di prevenzione previste dal piano anticorruzione costituisce: A) Illecito disciplinare, fatte salve ulteriori forme dì responsabilità; B) Sempre illecito penale; C) Solo illecito penale Una procedura ad evidenza pubblica: A) Esterna le ragioni di congruità della scelta di un contratto rispetto all interesse pubblico ma non indica il contraente; B) Esterna le ragioni di sola economicità della scelta di un contratto e del contraente rispetto all interesse pubblico; C) Esterna le ragioni di congruità della scelta di un contratto e del contraente rispetto all interesse pubblico Per principio di simmetria si intende: A) Che l autorità espropriante è anche quella competente alla realizzazione dell opera pubblica o di pubblica utilità; B) Che l opera pubblica realizzata deve corrispondere perfettamente al progetto approvato; C) Che l indennizzo deve essere determinato «simmetricamente» tra le aree agricole non edificatali e quelle agricole edificabili.

4) La violazione del principio di ragionevolezza determina: A) Violazione di legge. B) Eccesso di potere.

4) La violazione del principio di ragionevolezza determina: A) Violazione di legge. B) Eccesso di potere. Questionario n. 4 L attività della pubblica amministrazione 1) La pubblica amministrazione agisce: A) Secondo le norme di diritto privato, nella adozione di atti di natura non autoritativa e salvo che

Dettagli

CAPITOLO XXVI IL RIPARTO DI GIURISDIZIONE

CAPITOLO XXVI IL RIPARTO DI GIURISDIZIONE CAPITOLO XXVI IL RIPARTO DI GIURISDIZIONE 1. Inquadramento del problema della giurisdizione 2. Evoluzione storica dei criteri di riparto della giurisdizione e quadro normativo di riferimento 2.1 La legge

Dettagli

Modifiche e integrazioni intervenute con legge n. 69/2009

Modifiche e integrazioni intervenute con legge n. 69/2009 LEGGE 7 agosto 1990, n. 241 Nuove norme in materia di procedimento amministrativo e di diritto di accesso ai documenti amministrativi. (Articoli 2 e 7) Testo storico Art. 2 Modifiche e integrazioni intervenute

Dettagli

fondamento normativo Art. 2 legge n. 241 del 1990:

fondamento normativo Art. 2 legge n. 241 del 1990: Il silenzio fondamento normativo Art. 2 legge n. 241 del 1990: ove il procedimento consegua obbligatoriamente ad una istanza, ovvero debba essere iniziato d'ufficio, la pubblica amministrazione ha il dovere

Dettagli

IL PROCESSO AMMINISTRATIVO (aggiornato alla L. 205/2000)

IL PROCESSO AMMINISTRATIVO (aggiornato alla L. 205/2000) IL PROCESSO AMMINISTRATIVO (aggiornato alla L. 205/2000) LA GIURISDIZIONE CFR. CORTE COSTITUZIONALE, 6 LUGLIO 2004, N. 204 (reperibile su www.cortecostituzionale.it ): illegittimità costituzionale dell

Dettagli

Autorità Nazionale Anticorruzione Presidente

Autorità Nazionale Anticorruzione Presidente DELIBERA N. 146 DEL 2014 IN MATERIA DI ESERCIZIO DEL POTERE DI ORDINE NEL CASO DI MANCATA ADOZIONE DI ATTI O PROVVEDIMENTI RICHIESTI DAL PIANO NAZIONALE ANTICORRUZIONE E DAL PIANO TRIENNALE DI PREVENZIONE

Dettagli

COMUNE DI MALALBERGO PROVINCIA DI BOLOGNA REGOLAMENTO COMUNALE SUL PROCEDIMENTO AMMINISTRATIVO

COMUNE DI MALALBERGO PROVINCIA DI BOLOGNA REGOLAMENTO COMUNALE SUL PROCEDIMENTO AMMINISTRATIVO REGOLAMENTO COMUNALE SUL PROCEDIMENTO AMMINISTRATIVO Approvato con Delibera C.C. n. 8 del 03/02/2014 1 CAPO I DISPOSIZIONI GENERALI INDICE Art. 1 Ambito di applicazione pag. 3 Art. 2 Principi generali

Dettagli

Il silenzio della PA come novellato dal DL 35/05

Il silenzio della PA come novellato dal DL 35/05 Il silenzio della PA come novellato dal DL 35/05 di Marco Giardetti* La tematica del silenzio della PA è di certo una delle più dibattute e problematiche del diritto amministrativo e questo non solo perché

Dettagli

REGOLAMENTO ITER PROVVEDIMENTI AMMINISTRATIVI

REGOLAMENTO ITER PROVVEDIMENTI AMMINISTRATIVI REGOLAMENTO ITER PROVVEDIMENTI AMMINISTRATIVI Art. 1 Oggetto 1. Il presente Regolamento disciplina l iter dei procedimenti amministrativi dell Agenzia Forestale Regionale dell Umbria. 2. In particolare

Dettagli

PROGRAMMA INDICATIVO DELLE LEZIONI DEL MASTER DI II LIVELLO IN D.P.A. a.a. 2014-2015

PROGRAMMA INDICATIVO DELLE LEZIONI DEL MASTER DI II LIVELLO IN D.P.A. a.a. 2014-2015 PROGRAMMA INDICATIVO DELLE LEZIONI DEL MASTER DI II LIVELLO IN D.P.A. a.a. 2014-2015 CONTABILITA PUBBLICA(130 h) DIRITTO DEI CONTRATTI PUBBLICI La gestione delle gare d appalto. Profili teorici e pratici

Dettagli

REGOLAMENTO DELLE DETERMINAZIONI

REGOLAMENTO DELLE DETERMINAZIONI REGOLAMENTO DELLE DETERMINAZIONI (Approvato con deliberazione consiliare n. 5 del 30.01.1997 e successivamente modificato con atto di Assemblea n. 9 del 22.04.11) Art. l Definizione La determinazione è

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DEI PROCEDIMENTI AMMINISTRATIVI

REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DEI PROCEDIMENTI AMMINISTRATIVI Allegato alla delibera di C.C. n 49 del 27 settembre 2010 Il Segretario Direttore Generale Sacco Stevanella dott. Paolo CITTA di PIAZZOLA sul BRENTA Provincia di Padova Cap 35016 Cod.Fisc. 80009670284

Dettagli

Diritto dell Unione Europea. Indice

Diritto dell Unione Europea. Indice INSEGNAMENTO DI DIRITTO DELL UNIONE EUROPEA LEZIONE IX LA TUTELA GIURISDIZIONALE NELL ORDINAMENTO COMUNITARIO PROF. GIUSEPPE RUBERTO Indice 1 Il sistema di tutela giurisdizionale comunitario. ---------------------------------------------------

Dettagli

Profili sostanziali. Inquadramento generale. Le molte facce della responsabilità delle pubbliche amministrazioni

Profili sostanziali. Inquadramento generale. Le molte facce della responsabilità delle pubbliche amministrazioni Premessa...XIX Parte Prima Profili sostanziali Sezione Prima Inquadramento generale Le molte facce della responsabilità delle pubbliche amministrazioni 1. Considerazioni preliminari.... 5 2. La nozione

Dettagli

Il modello di organizzazione pubblica, con particolare riferimento agli enti locali: principi, criteri e strumenti

Il modello di organizzazione pubblica, con particolare riferimento agli enti locali: principi, criteri e strumenti Master in gestione e innovazione nelle amministrazioni pubbliche Il modello di organizzazione pubblica, con particolare riferimento agli enti locali: principi, criteri e strumenti Giuseppe Panassidi 1

Dettagli

LE PATOLOGIE DEI PROVVEDIMENTI AMMINISTRATIVI. Avv. Luca Leone

LE PATOLOGIE DEI PROVVEDIMENTI AMMINISTRATIVI. Avv. Luca Leone LE PATOLOGIE DEI PROVVEDIMENTI AMMINISTRATIVI Avv. Luca Leone STATI PATOLOGICI DEL PROVVEDIMENTO AMMINISTRATIVO INESISTENZA INVALIDITA (comprensiva delle ipotesi di nullità, illegittimità e inopportunità)

Dettagli

DECLINATORIA DI GIURISDIZIONE E CONTINUAZIONE DEL PROCESSO DAVANTI AL GIUDICE MUNITO DI GIURISDIZIONE (C.D. TRANSLATIO IUDICII)

DECLINATORIA DI GIURISDIZIONE E CONTINUAZIONE DEL PROCESSO DAVANTI AL GIUDICE MUNITO DI GIURISDIZIONE (C.D. TRANSLATIO IUDICII) DECLINATORIA DI GIURISDIZIONE E CONTINUAZIONE DEL PROCESSO DAVANTI AL GIUDICE MUNITO DI GIURISDIZIONE (C.D. TRANSLATIO IUDICII) CORTE DI CASSAZIONE; sezioni unite civili; sentenza, 22-02-2007, n. 4109

Dettagli

Scuola per la Formazione Continua

Scuola per la Formazione Continua Scuola per la Formazione Continua per la Pubblica Amministrazione via Croce Rossa, 29 (Parco delle Rose) 82100 Benevento - tel e fax: 0824317009 e mail: scuolaformazionecontinua@virgilio.it sito web: www.scuolaformazionecontinua.it

Dettagli

ATTUAZIONE DELLA LEGGE DELEGA FISCALE IL D.LGS. 159 DEL 24 SETTEMBRE 2015

ATTUAZIONE DELLA LEGGE DELEGA FISCALE IL D.LGS. 159 DEL 24 SETTEMBRE 2015 ATTUAZIONE DELLA LEGGE DELEGA FISCALE IL D.LGS. 159 DEL 24 SETTEMBRE 2015 Misure per la semplificazione e razionalizzazione delle norme in materia di riscossione LA NUOVA DISCIPLINA IN MATERIA DI RISCOSSIONE

Dettagli

REGOLAMENTO COMUNALE PER LA DISCIPLINA DEI PROCEDIMENTI AMMINISTRATIVI

REGOLAMENTO COMUNALE PER LA DISCIPLINA DEI PROCEDIMENTI AMMINISTRATIVI REGOLAMENTO COMUNALE PER LA DISCIPLINA DEI PROCEDIMENTI AMMINISTRATIVI Approvato dal Consiglio Comunale con deliberazione n. 43 del 30.06.2010 Modificato con delibera di Consiglio Comunale n. 68 del 27.09.2010

Dettagli

AREA UFFICIO TECNICO SETTORE LAVORI PUBBLICI

AREA UFFICIO TECNICO SETTORE LAVORI PUBBLICI C O M U N E D I SABBIO CHIESE P R O V I N C I A D I B R E S C I A via Caduti 1, 25070 SABBIO CHIESE (BS) AREA UFFICIO TECNICO SETTORE LAVORI PUBBLICI ----------------------------------------------------------------------------------------------

Dettagli

REGOLAMENTO SUL PROCEDIMENTO AMMINISTRATIVO

REGOLAMENTO SUL PROCEDIMENTO AMMINISTRATIVO Comune di Castelfranco Emilia REGOLAMENTO SUL PROCEDIMENTO AMMINISTRATIVO APPROVATO CON DELIB. C.C. 166 DEL 30.06.2010 Pagina 1 di 6 REGOLAMENTO COMUNALE PER IL PROCEDIMENTO AMMINISTRATIVO Art. 1 Oggetto

Dettagli

IL POTERE DI AUTOTUTELA DELL AMMINISTRAZIONE FINANZIARIA

IL POTERE DI AUTOTUTELA DELL AMMINISTRAZIONE FINANZIARIA DELL AMMINISTRAZIONE FINANZIARIA DEFINIZIONE L autotutela consiste nella possibilità della PA di provvedere essa stessa a risolvere conflitti, attuali o potenziali: insorgenti con altri soggetti; in relazione

Dettagli

SELEZIONE PUBBLICA, PER ESAMI,

SELEZIONE PUBBLICA, PER ESAMI, SELEZIONE PUBBLICA, PER ESAMI, PER L'ASSUNZIONE A TEMPO DETERMINATO DI N. 4 ISTRUTTORI DIRETTIVI AMMINISTRATIVI DA IMPIEGARE PRESSO IL SERVIZIO POLITICHE DEL LAVORO La risposta corretta è quella evidenziata

Dettagli

Allegato al Piano per la trasparenza e l integrità Categorie di dati ed informazioni da pubblicare

Allegato al Piano per la trasparenza e l integrità Categorie di dati ed informazioni da pubblicare 1 Allegato al Piano per la trasparenza e l integrità Categorie di dati ed informazioni da pubblicare 2 Denominazione sotto-sezione 1 livello (Macrofamiglie) Denominazione sotto-sezione 2 livello (Tipologie

Dettagli

REGOLAMENTO SUI PROCEDIMENTI AMMINISTRATIVI E SUL DIRITTO DI ACCESSO. Approvato con Delibera del Consiglio Direttivo n. del

REGOLAMENTO SUI PROCEDIMENTI AMMINISTRATIVI E SUL DIRITTO DI ACCESSO. Approvato con Delibera del Consiglio Direttivo n. del REGOLAMENTO SUI PROCEDIMENTI AMMINISTRATIVI E SUL DIRITTO DI ACCESSO Approvato con Delibera del Consiglio Direttivo n. del SERVIZIO SEGRETERIA E AFFARI GENERALI Dicembre 2009 TITOLO I DISPOSIZIONI SULL

Dettagli

Ente Parco Nazionale Area Contabilità e Finanza - ex VII qualifica funzionale

Ente Parco Nazionale Area Contabilità e Finanza - ex VII qualifica funzionale Apprendimento generale: Ente Parco Nazionale Area Contabilità e Finanza - ex VII qualifica funzionale metodi e strumenti di lavoro di tipo generale pubblica amministrazione e ambiente processi di lavoro

Dettagli

C O M U N E D I L U G O D I V I C E N Z A PROVINCIA DI VICENZA Piazza XXV Aprile, 28

C O M U N E D I L U G O D I V I C E N Z A PROVINCIA DI VICENZA Piazza XXV Aprile, 28 C O M U N E D I L U G O D I V I C E N Z A PROVINCIA DI VICENZA Piazza XXV Aprile, 28 PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E L INTEGRITA ANNI 2014 2016 APPROVATO CON DELIBERA DI G.C. N. 9 DEL 31/01/2014

Dettagli

APPALTI, SERVIZI E FORNITURE

APPALTI, SERVIZI E FORNITURE APPALTI DI LAVORI, SERVIZI E FORNITURE PROF. SERGIO PERONGINI Indice 1 APPALTI, SERVIZI E FORNITURE -------------------------------------------------------------------------------------- 3 2 di 9 1 Appalti,

Dettagli

FUTURE NOVITÀ SULLA SCIA IN EDILIZIA APPROVATE DAL CONSIGLIO DEI MINISTRI IL 20 GENNAIO 2016 (NON ANCORA IN VIGORE) di Antonella Mafrica

FUTURE NOVITÀ SULLA SCIA IN EDILIZIA APPROVATE DAL CONSIGLIO DEI MINISTRI IL 20 GENNAIO 2016 (NON ANCORA IN VIGORE) di Antonella Mafrica FUTURE NOVITÀ SULLA SCIA IN EDILIZIA APPROVATE DAL CONSIGLIO DEI MINISTRI IL 20 GENNAIO 2016 (NON ANCORA IN VIGORE) di Antonella Mafrica Lo scorso 20 gennaio 2016 il Consiglio dei Ministri ha approvato

Dettagli

COMUNE DI GABICCE MARE

COMUNE DI GABICCE MARE COMUNE DI GABICCE MARE Provincia di Pesaro e Urbino Regolamento sui Procedimenti Amministrativi (Approvato con Delibera di Consiglio n.17 del 30/03/2006, modificato con Delibera di Consiglio n.29 del 12/07/2010

Dettagli

REGOLAMENTO PER L ESERCIZIO DEL POTERE DI AUTOTUTELA

REGOLAMENTO PER L ESERCIZIO DEL POTERE DI AUTOTUTELA REGOLAMENTO PER L ESERCIZIO DEL POTERE DI AUTOTUTELA ESERCIZIO DEL POTERE DI AUTOTUTELA Art. 1 Potere di esercizio dell autotutela 1. Il comune può procedere, in tutto o in parte, all annullamento, alla

Dettagli

Regolamento per il conferimento degli incarichi ed il reclutamento del personale

Regolamento per il conferimento degli incarichi ed il reclutamento del personale Regolamento per il conferimento degli incarichi ed il reclutamento del personale PRINCIPI GENERALI Il presente Regolamento individua principi, criteri e modalità per il conferimento di incarichi di consulenza,

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA FORMAZIONE E LA GESTIONE DELL ELENCO TELEMATICO DI OPERATORI ECONOMICI DI CUI ALL ART. 125 DEL DLG. 163/06

REGOLAMENTO PER LA FORMAZIONE E LA GESTIONE DELL ELENCO TELEMATICO DI OPERATORI ECONOMICI DI CUI ALL ART. 125 DEL DLG. 163/06 REGOLAMENTO PER LA FORMAZIONE E LA GESTIONE DELL ELENCO TELEMATICO DI OPERATORI ECONOMICI DI CUI ALL ART. 125 DEL DLG. 163/06 Determinazione del Direttore Generale n. 25 del 5 marzo 2013 REGOLAMENTO PER

Dettagli

IL DIRITTO IN SCHEMI. diretti da Roberto GAROFOLI

IL DIRITTO IN SCHEMI. diretti da Roberto GAROFOLI IL DIRITTO IN SCHEMI diretti da Roberto GAROFOLI propone: IL DIRITTO IN SCHEMI : - DIRITTO COSTITUZIONALE E PUBBLICO - ISTITUZIONI DI DIRITTO PRIVATO/ DIRITTO CIVILE - DIRITTO PENALE - DIRITTO PROCESSUALE

Dettagli

LA DIFESA DEL CITTADINO NELL ESPROPRIAZIONE PER P.U.

LA DIFESA DEL CITTADINO NELL ESPROPRIAZIONE PER P.U. LA DIFESA DEL CITTADINO NELL ESPROPRIAZIONE PER P.U. 1 APPOSIZIONE DEL VINCOLO PREORDINATO ALL ESPROPRIO E COMUNICAZIONE DI AVVIO DEL PROCEDIMENTO La questione... 1 Analisi dello scenario... 2 Inquadramento

Dettagli

C O M U N E D I N O N A N T O L A PROVINCIA DI MODENA

C O M U N E D I N O N A N T O L A PROVINCIA DI MODENA @II@ ALLEGATO ALLA DELIBERQZIONE C.C. N. 43 DEL 01.06.2006 REGOLAMENTO COMUNALE PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI, SUSSIDI E BENEFICI ECONOMICI AD ASSOCIAZIONI. Art. 1 Oggetto TITOLO I DISCIPLINA GENERALE.

Dettagli

CONDIZIONI GENERALI DI VENDITA

CONDIZIONI GENERALI DI VENDITA CONDIZIONI GENERALI DI VENDITA 1) Definizioni 1.1 Ai fini delle presenti condizioni generali di vendita (di seguito denominate Condizioni di Vendita ), i seguenti termini avranno il significato di seguito

Dettagli

Ministero delle Infrastrutture

Ministero delle Infrastrutture Ministero delle Infrastrutture DIPARTIMENTO PER LE INFRASTRUTTURE STATALI, L EDILIZIA E LA REGOLAZIONE DEI LAVORI PUBBLICI Direzione generale per la regolazione - Ai Provveditorati regionali e interregionali

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA FORMAZIONE E LA GESTIONE DELL ELENCO TELEMATICO DI OPERATORI ECONOMICI DI CUI ALL ART. 125 DEL D.LGS. 163/2006

REGOLAMENTO PER LA FORMAZIONE E LA GESTIONE DELL ELENCO TELEMATICO DI OPERATORI ECONOMICI DI CUI ALL ART. 125 DEL D.LGS. 163/2006 REGOLAMENTO PER LA FORMAZIONE E LA GESTIONE DELL ELENCO TELEMATICO DI OPERATORI ECONOMICI DI CUI ALL ART. 125 DEL D.LGS. 163/2006 1. OGGETTO E FINALITA Ai sensi e per gli effetti dell art. 125, comma 11,

Dettagli

EREDITÀ GIACENTE artt. 528 532 c.c.

EREDITÀ GIACENTE artt. 528 532 c.c. EREDITÀ GIACENTE artt. 528 532 c.c. Sommario 1. PREMESSA... 1 2. ART. 528 NOMINA CURATORE... 1 3. ATTIVITÀ DEL CURATORE DELL EREDITÀ GIACENTE: POTERI ED OBBLIGHI... 2 4. ART. 529 OBBLIGHI DEL CURATORE...

Dettagli

Le fasi iniziali del processo esecutivo

Le fasi iniziali del processo esecutivo Capitolo 4 Le fasi iniziali del processo esecutivo Caso 4.1 Come si procede alla stima dei beni pignorati? A norma dell art. 569, comma 1, c.p.c. il giudice nomina l esperto per procedere alla stima del

Dettagli

GLI ADEMPIMENTI SUCCESSIVI ALL AGGIUDICAZIONE DEFINITIVA PER GLI APPALTI DI SERVIZI, FORNITURE E LAVORI PUBBLICI

GLI ADEMPIMENTI SUCCESSIVI ALL AGGIUDICAZIONE DEFINITIVA PER GLI APPALTI DI SERVIZI, FORNITURE E LAVORI PUBBLICI GLI ADEMPIMENTI SUCCESSIVI ALL AGGIUDICAZIONE DEFINITIVA PER GLI APPALTI DI SERVIZI, FORNITURE E LAVORI PUBBLICI Il seguente documento ha la finalità di riassumere gli adempimenti e le scadenze che il

Dettagli

C O M U N E D I CASTEL SANT ANGELO

C O M U N E D I CASTEL SANT ANGELO Approvato con deliberazione di C.C. n 19 del 29/06/2010 C O M U N E D I CASTEL SANT ANGELO P R O V I N C I A D I R I E T I REGOLAMENTO PER L ACCESSO AGLI ATTI AMMINISTRATIVI 2 INDICE TITOLO I Articolo

Dettagli

AUTOTUTELA TRIBUTARIA E DECADENZA DEI TERMINI DI ACCERTAMENTO

AUTOTUTELA TRIBUTARIA E DECADENZA DEI TERMINI DI ACCERTAMENTO AUTOTUTELA TRIBUTARIA E DECADENZA DEI TERMINI DI ACCERTAMENTO a cura Cosimo Turrisi L autotutela tributaria è un procedimento amministrativo di secondo grado che consente, in ossequio ai principi di cui

Dettagli

ATTIVITA DELLA GUARDIA DI FINANZA A RICHIESTA DELLA CORTE DEI CONTI

ATTIVITA DELLA GUARDIA DI FINANZA A RICHIESTA DELLA CORTE DEI CONTI ATTIVITA DELLA GUARDIA DI FINANZA A RICHIESTA DELLA CORTE DEI CONTI Sezioni Accertamento Danni Erariali Dette articolazioni, svolgono l attività operativa a favore della Procura Regionale della Corte dei

Dettagli

LINEE GUIDA PER LA FORMAZIONE E LA GESTIONE DELL ELENCO TELEMATICO DI OPERATORI ECONOMICI DI CUI ALL ART. 125 DEL DLG

LINEE GUIDA PER LA FORMAZIONE E LA GESTIONE DELL ELENCO TELEMATICO DI OPERATORI ECONOMICI DI CUI ALL ART. 125 DEL DLG LINEE GUIDA PER LA FORMAZIONE E LA GESTIONE DELL ELENCO TELEMATICO DI OPERATORI ECONOMICI DI CUI ALL ART. 125 DEL DLG. 163/06 Art. 1 NORMATIVA APPLICABILE, OGGETTO E FINALITA Art. 1 NORMATIVA APPLICABILE,

Dettagli

PIANO TRIENNALE DI PREVENZIONE DELLA CORRUZIONE PRIME MISURE

PIANO TRIENNALE DI PREVENZIONE DELLA CORRUZIONE PRIME MISURE C I TT A D i G E R A C E 1. Oggetto del Piano PIANO TRIENNALE DI PREVENZIONE DELLA CORRUZIONE PRIME MISURE 1. Il piano di prevenzione della corruzione: a) fornisce il diverso livello di esposizione degli

Dettagli

Procedure per l'acquisizione di personale, il conferimento di incarichi e gli appalti

Procedure per l'acquisizione di personale, il conferimento di incarichi e gli appalti In base all'art. 18 della Legge n. 133 /2008, le società a partecipazione pubblica totale o di controllo sono tenute all'adozione, con propri provvedimenti, di criteri e modalità per il reclutamento del

Dettagli

1. Premessa. - gli obiettivi che l ente si pone per dare piena attuazione al principio di trasparenza;

1. Premessa. - gli obiettivi che l ente si pone per dare piena attuazione al principio di trasparenza; 1. Premessa Il Parco Valle Lambro dimostra la propria piena partecipazione al processo di attivazione delle buone prassi di trasparenza ed etica con l adozione del presente piano, intitolato Programma

Dettagli

LeggeMania ~ Quos ego

LeggeMania ~ Quos ego LeggeMania ~ Quos ego L AZIONE RISARCITORIA NEL PROCESSO AMMINISTRATIVO Il codice del processo amministrativo ha inciso in modo consistente sull azione di condanna al risarcimento del danno. Prima dell

Dettagli

REGOLAMENTO ATTUATIVO DELLA LEGGE 7 AGOSTO 1990, N.241

REGOLAMENTO ATTUATIVO DELLA LEGGE 7 AGOSTO 1990, N.241 REGOLAMENTO ATTUATIVO DELLA LEGGE 7 AGOSTO 1990, N.241 CAPO I IL PROCEDIMENTO AMMINISTRATIVO Art. 1 Oggetto Art. 2 Ambito di applicazione Art. 3 Decorrenza del termine iniziale per i procedimenti d ufficio

Dettagli

Regolamento provvisorio e sperimentale avente ad oggetto l istituzione, presso Sviluppo Campania spa, di un Albo Fornitori.

Regolamento provvisorio e sperimentale avente ad oggetto l istituzione, presso Sviluppo Campania spa, di un Albo Fornitori. Provvedimento dell Amministratore Delegato Prot.n. 590 del 10 aprile 2015 Regolamento provvisorio e sperimentale avente ad oggetto l istituzione, presso Sviluppo Campania spa, di un Albo Fornitori. Art.1

Dettagli

Sommario. Premessa. Parte I Regole di comportamento. Parte II. Modalità di attuazione. Sezione I - Rapporti con l esterno

Sommario. Premessa. Parte I Regole di comportamento. Parte II. Modalità di attuazione. Sezione I - Rapporti con l esterno CODICE ETICO AZIENDALE Approvato dal Consiglio di Amministrazione del 23 dicembre 2009 1 Sommario Premessa 1. 0.1 Obiettivi 2. 0.2 Adozione 3. 0.3 Diffusione 4. 0.4 Aggiornamento Parte I Regole di comportamento

Dettagli

Patente di guida: irregolarità e relative sanzioni

Patente di guida: irregolarità e relative sanzioni Patente di guida: irregolarità e relative sanzioni Errata applicazione dell articolo 126 bis al titolare di patente rilasciata da uno Stato estero All atto di rilascio della patente viene attribuito un

Dettagli

ACQUISIZIONE DI BENI E SERVIZI IN ECONOMIA DI CUI ALL ART. 125 DEL D.LGS. n. 163/2006 DELLA REGIONE AUTONOMA DELLA SARDEGNA. DIRETTIVA GENERALE

ACQUISIZIONE DI BENI E SERVIZI IN ECONOMIA DI CUI ALL ART. 125 DEL D.LGS. n. 163/2006 DELLA REGIONE AUTONOMA DELLA SARDEGNA. DIRETTIVA GENERALE Allegato n. 1 alla Delib.G.R. n. 38/12 del 30.9.2014 ACQUISIZIONE DI BENI E SERVIZI IN ECONOMIA DI CUI ALL ART. 125 DEL D.LGS. n. 163/2006 DELLA REGIONE AUTONOMA DELLA SARDEGNA. DIRETTIVA GENERALE SOMMARIO

Dettagli

DISPOSIZIONI DEL CODICE CIVILE (Libro I, Titolo II, Capo II)

DISPOSIZIONI DEL CODICE CIVILE (Libro I, Titolo II, Capo II) DISPOSIZIONI DEL CODICE CIVILE (Libro I, Titolo II, Capo II) CODICE CIVILE Artt. 14-42 CAPO II Delle associazioni e delle fondazioni Art. 14. Atto costitutivo Art. 15.Revoca dell atto costitutivo della

Dettagli

COMUNE DI RUFFANO REGOLAMENTO COMUNALE DELL UFFICIO CONTENZIOSO

COMUNE DI RUFFANO REGOLAMENTO COMUNALE DELL UFFICIO CONTENZIOSO COMUNE DI RUFFANO REGOLAMENTO COMUNALE DELL UFFICIO CONTENZIOSO Approvato con deliberazione di Giunta Comunale n. 232 del 24 /08/2006 Art. 1 Oggetto 1. Il presente Regolamento disciplina l ordinamento

Dettagli

Decreto 13 maggio 1999, n. 219. Disciplina dei mercati all ingrosso dei titoli di Stato.

Decreto 13 maggio 1999, n. 219. Disciplina dei mercati all ingrosso dei titoli di Stato. Decreto 13 maggio 1999, n. 219 Disciplina dei mercati all ingrosso dei titoli di Stato. IL MINISTRO DEL TESORO DEL BILANCIO E DELLA PROGRAMMAZIONE ECONOMICA Visto il decreto legislativo 24 febbraio 1998,

Dettagli

COMUNE DI URBINO SETTORE AFFARI INTERNI, CULTURA E TURISMO SERVIZIO FINANZIARIO UFFICIO TRIBUTI REGOLAMENTO GENERALE

COMUNE DI URBINO SETTORE AFFARI INTERNI, CULTURA E TURISMO SERVIZIO FINANZIARIO UFFICIO TRIBUTI REGOLAMENTO GENERALE COMUNE DI URBINO SETTORE AFFARI INTERNI, CULTURA E TURISMO SERVIZIO FINANZIARIO UFFICIO TRIBUTI REGOLAMENTO GENERALE PER LA GESTIONE DELLE ENTRATE COMUNALI APPROVATO con delibera di C.C. n. 19 del 28 Febbraio

Dettagli

Comune di Medicina Provincia di Bologna REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DELLA VIDEOSORVEGLIANZA

Comune di Medicina Provincia di Bologna REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DELLA VIDEOSORVEGLIANZA Comune di Medicina Provincia di Bologna REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DELLA VIDEOSORVEGLIANZA Approvato con Delibera del Consiglio Comunale n.125 del 28/09/2015 1 INDICE Articolo 1 Oggetto pag. 3 Articolo

Dettagli

REGOLAMENTO SULL ACCESSO AGLI ATTI E DOCUMENTI AMMINISTRATIVI

REGOLAMENTO SULL ACCESSO AGLI ATTI E DOCUMENTI AMMINISTRATIVI REGOLAMENTO SULL ACCESSO AGLI ATTI E DOCUMENTI AMMINISTRATIVI (Approvato con deliberazione del Consiglio di Amministrazione di Agrorinasce scrl Agenzia per l innovazione, lo sviluppo e la sicurezza del

Dettagli

Art. 1 Oggetto. Art. 2 Definizioni

Art. 1 Oggetto. Art. 2 Definizioni REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DELLE PROCEDURE DI ACQUISTO IN ECONOMIA, AI SENSI DELL ART. 125 DEL D.LGS. N. 163/2006 E SS.MM.II. DELL AGENZIA REGIONALE PER LA TECNOLOGIA E L INNOVAZIONE Art. 1 Oggetto

Dettagli

1. Che cos è il diritto di accesso agli atti? 2. Qual è il contenuto del diritto di accesso? 3. Chi può esercitare il diritto di accesso?

1. Che cos è il diritto di accesso agli atti? 2. Qual è il contenuto del diritto di accesso? 3. Chi può esercitare il diritto di accesso? 1. Che cos è il diritto di accesso agli atti? L accesso alla documentazione amministrativa costituisce uno degli strumenti di attuazione del principio di trasparenza nell attività della pubblica amministrazione,

Dettagli

Il Direttore dell esecuzione. esecuzione dei contratti nel Testo Unico degli appalti. Convegno: L opera omnia dei contratti pubblici..

Il Direttore dell esecuzione. esecuzione dei contratti nel Testo Unico degli appalti. Convegno: L opera omnia dei contratti pubblici.. Il Direttore dell esecuzione esecuzione dei contratti nel Testo Unico degli appalti Convegno: L opera omnia dei contratti pubblici.. Stefania Gherri Reggio Emilia 12/12/2007 Il Direttore dell esecuzione..

Dettagli

Legge 18 giugno 2009, n. 69 Art. 7. (Certezza dei tempi di conclusione del procedimento) 1. Alla legge 7 agosto 1990, n.

Legge 18 giugno 2009, n. 69 Art. 7. (Certezza dei tempi di conclusione del procedimento) 1. Alla legge 7 agosto 1990, n. Legge 18 giugno 2009, n. 69 Art. 7. (Certezza dei tempi di conclusione del procedimento) 1. Alla legge 7 agosto 1990, n. 241, e successive modificazioni, sono apportate le seguenti modificazioni: a) all'articolo

Dettagli

REGOLAMENTO SUI PROCEDIMENTI AMMINISTRATIVI E SUL DIRITTO D ACCESSO

REGOLAMENTO SUI PROCEDIMENTI AMMINISTRATIVI E SUL DIRITTO D ACCESSO REGOLAMENTO SUI PROCEDIMENTI AMMINISTRATIVI E SUL DIRITTO D ACCESSO Emanato con D.R. n. 650 del 31 dicembre 2013 INDICE TITOLO I PRINCIPI... 2 Art. 1 Oggetto e finalità... 2 TITOLO II PROCEDIMENTO AMMINISTRATIVO...

Dettagli

REGOLAMENTO PER L ACCESSO AGLI ATTI AMMINISTRATIVI.

REGOLAMENTO PER L ACCESSO AGLI ATTI AMMINISTRATIVI. REGOLAMENTO PER L ACCESSO AGLI ATTI AMMINISTRATIVI. Foglio notizie: APPROVATO con deliberazione di Consiglio Comunale n. 23 del 05.05.2009 MODIFICATO PUBBLICATO All Albo Pretorio per 15 giorni: - all adozione

Dettagli

ISTITUTO NAZIONALE PREVIDENZA SOCIALE Direzione Centrale Risorse Strumentali CENTRALE ACQUISTI. Allegato 1-bis al Disciplinare di Gara

ISTITUTO NAZIONALE PREVIDENZA SOCIALE Direzione Centrale Risorse Strumentali CENTRALE ACQUISTI. Allegato 1-bis al Disciplinare di Gara Istituto Nazionale Previdenza Sociale ISTITUTO NAZIONALE PREVIDENZA SOCIALE Direzione Centrale Risorse Strumentali CENTRALE ACQUISTI Allegato 1-bis al Disciplinare di Gara ALLEGATO AL CONTRATTO ATTO DI

Dettagli

Ministero dello Sviluppo Economico

Ministero dello Sviluppo Economico Ministero dello Sviluppo Economico DECRETO 11 novembre 2011, n. 220 Regolamento recante determinazione dei requisiti di professionalità, onorabilità e indipendenza degli esponenti aziendali, nonché dei

Dettagli

Articolo 44 (Obbligatorietà del deposito telematico degli atti processuali)

Articolo 44 (Obbligatorietà del deposito telematico degli atti processuali) Articolo 44 (Obbligatorietà del deposito telematico degli atti processuali) 1. Le disposizioni di cui ai commi 1, 2 e 3 dell articolo 16-bis del decreto-legge 18 ottobre 2012, n. 179, convertito, con modificazioni,

Dettagli

REGOLAMENTO GENERALE PER LA DISCIPLINA DELLE ENTRATE COMUNALI

REGOLAMENTO GENERALE PER LA DISCIPLINA DELLE ENTRATE COMUNALI REGOLAMENTO GENERALE PER LA DISCIPLINA DELLE ENTRATE COMUNALI CAPO I - NORME GENERALI ART. 1 - OGGETTO E SCOPO DEL REGOLAMENTO 1. Il presente regolamento integra le norme di legge che disciplinano le entrate

Dettagli

REGOLAMENTO PER L AFFIDAMENTO DI INCARICHI DI LAVORO AUTONOMO

REGOLAMENTO PER L AFFIDAMENTO DI INCARICHI DI LAVORO AUTONOMO D.R. N. 688 DEL 10/12/2007 (sostituisce il testo emanato con D.R. n. 449 del 06/09/2007.) REGOLAMENTO PER L AFFIDAMENTO DI INCARICHI DI LAVORO AUTONOMO CAPO I Art. 1 1. Il presente regolamento disciplina

Dettagli

L anomalia dell offerta

L anomalia dell offerta L anomalia dell offerta Avv. Daniela Anselmi 8 maggio 2007 La verifica in contraddittorio dell offerta: procedimento e voci oggetto di verifica. Esclusione automatica delle offerte anormalmente basse:

Dettagli

La Regione non può legiferare in materia di donazione degli organi e tessuti

La Regione non può legiferare in materia di donazione degli organi e tessuti La Regione non può legiferare in materia di donazione degli organi e tessuti Corte Cost., sentenza 9 ottobre 2015, n. 195 (Pres. Criscuolo, est. Cartabia) Sanità pubblica Legge della Regione Calabria Norme

Dettagli

INTERPORTO DI ROVIGO SPA REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DELLE MODALITÀ DI ASSUNZIONE, DEI REQUISITI DI ACCESSO E DELLE PROCEDURE SELETTIVE

INTERPORTO DI ROVIGO SPA REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DELLE MODALITÀ DI ASSUNZIONE, DEI REQUISITI DI ACCESSO E DELLE PROCEDURE SELETTIVE INTERPORTO DI ROVIGO SPA REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DELLE MODALITÀ DI ASSUNZIONE, DEI REQUISITI DI ACCESSO E DELLE PROCEDURE SELETTIVE 1 Art. 1 Finalità ed ambito di applicazione 1. Il presente regolamento

Dettagli

INDICE SOMMARIO. Parte Prima TUTELA CAUTELARE E GIURISDIZIONE CONTABILE

INDICE SOMMARIO. Parte Prima TUTELA CAUTELARE E GIURISDIZIONE CONTABILE Presentazione.................................. XIII Parte Prima TUTELA CAUTELARE E GIURISDIZIONE CONTABILE CAPITOLO I L INQUADRAMENTO DELLA TUTELA CAUTELARE NELL AMBITO DEI GIUDIZI INNANZI ALLA CORTE

Dettagli

Articolo 7. (Patrimonio dello Stato S.p.a.) Articolo 8. (Società per il finanziamento delle infrastrutture)

Articolo 7. (Patrimonio dello Stato S.p.a.) Articolo 8. (Società per il finanziamento delle infrastrutture) SENATO DELLA REPUBBLICA XIV LEGISLATURA N. 1425 DISEGNO DI LEGGE presentato dal Presidente del Consiglio dei ministri (BERLUSCONI) e dal Ministro dell economia e delle finanze (TREMONTI) di concerto col

Dettagli

COMUNE DI VALLIO TERME Provincia di Brescia

COMUNE DI VALLIO TERME Provincia di Brescia COMUNE DI VALLIO TERME Provincia di Brescia Approvato con deliberazione del Consiglio Comunale n. 26 del 29.11.2010 PARTE I DISPOSIZIONI GENERALI ART. 1 Oggetto del Regolamento 1. Il presente Regolamento,

Dettagli

CAMERA DEI DEPUTATI PROPOSTA DI LEGGE. d iniziativa del deputato VIETTI

CAMERA DEI DEPUTATI PROPOSTA DI LEGGE. d iniziativa del deputato VIETTI Atti Parlamentari 1 Camera dei Deputati CAMERA DEI DEPUTATI N. 1090 PROPOSTA DI LEGGE d iniziativa del deputato VIETTI Delega al Governo per la riforma della disciplina delle persone giuridiche e delle

Dettagli

INDICE-SOMMARIO. Capitolo Primo PREMESSA

INDICE-SOMMARIO. Capitolo Primo PREMESSA VII INDICE-SOMMARIO Elenco delle principali abbreviazioni.... pag. XV Capitolo Primo PREMESSA 1. Premessa.... pag. 1 2. Evoluzione storica. Appalti urbanistica edilizia....» 2 3. Le norme applicabili....»

Dettagli

Il Decreto del Fare : le novità per il settore privato

Il Decreto del Fare : le novità per il settore privato Direzione Legislazione Mercato Privato Il Decreto del Fare : le novità per il settore privato CAGLIARI, 27 settembre 2013 Semplificazioni in materia edilizia Art. 30 Semplificazioni per la ristrutturazione

Dettagli

CARTA DEI SERVIZI PER I DIRITTI DEL CONTRIBUENTE INDICE ARTICOLI

CARTA DEI SERVIZI PER I DIRITTI DEL CONTRIBUENTE INDICE ARTICOLI CARTA DEI SERVIZI PER I DIRITTI DEL CONTRIBUENTE INDICE ARTICOLI Art.1 Oggetto del Regolamento Art.2 Chiarezza e trasparenza delle disposizioni tributarie Art.3 Chiarezza e motivazione degli atti Art.4

Dettagli

CAPO II. Delle associazioni e delle fondazioni. Le associazioni e le fondazioni devono essere costituite con atto pubblico (1350, 2643).

CAPO II. Delle associazioni e delle fondazioni. Le associazioni e le fondazioni devono essere costituite con atto pubblico (1350, 2643). Estratto Codice Civile Art. 12 Persone giuridiche private Le associazioni, le fondazioni e le altre istituzioni di carattere privato acquistano la personalità giuridica mediante il riconoscimento concesso

Dettagli

Programma per la Trasparenza e l'integrità. Art. 10, c. 8, lett. a), d.lgs. n. 33/2013

Programma per la Trasparenza e l'integrità. Art. 10, c. 8, lett. a), d.lgs. n. 33/2013 Programma per la Trasparenza e l'integrità Art. 10, c. 8, lett. a), d.lgs. n. Programma per la Trasparenza e l'integrità Programma triennale per la trasparenza e l'integrità e relativo stato di attuazione

Dettagli

Comune di Padova REGOLAMENTO PER LE ALIENAZIONI DEL PATRIMONIO IMMOBILIARE DEL COMUNE DI PADOVA

Comune di Padova REGOLAMENTO PER LE ALIENAZIONI DEL PATRIMONIO IMMOBILIARE DEL COMUNE DI PADOVA Comune di Padova REGOLAMENTO PER LE ALIENAZIONI DEL PATRIMONIO IMMOBILIARE DEL COMUNE DI PADOVA Approvato con deliberazione consiliare n. 35 del 3 aprile 2001 INDICE DEGLI ARTICOLI: ART.1 FINALITA ED OGGETTO

Dettagli

Il Commissario Delegato per la Ricostruzione Presidente della Regione Abruzzo

Il Commissario Delegato per la Ricostruzione Presidente della Regione Abruzzo Il Commissario Delegato per la Ricostruzione Presidente della Regione Abruzzo DECRETO N. 12 (Disposizioni regolamentari per la costituzione dei consorzi obbligatori ai sensi dell art. 7 dell ordinanza

Dettagli

Regolamento dell Albo Comunale delle Associazioni

Regolamento dell Albo Comunale delle Associazioni COMUNE DI OLIVETO CITRA Provincia di Salerno Regolamento dell Albo Comunale delle Associazioni Approvato con deliberazione C.C. n. 14 del 26.04.2013 In vigore dal 26.04.2013 1 TITOLO I TITOLO I - ISTITUZIONE

Dettagli

Deliberazione n. 1/2008/P

Deliberazione n. 1/2008/P Deliberazione n. 1/2008/P REPUBBLICA ITALIANA la Corte dei conti in Sezione del controllo di legittimità su atti del Governo e delle Amministrazioni dello Stato nell adunanza congiunta del I e II Collegio

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA GESTIONE DELLE SEGNALAZIONI E DEI RECLAMI

REGOLAMENTO PER LA GESTIONE DELLE SEGNALAZIONI E DEI RECLAMI REGOLAMENTO PER LA GESTIONE DELLE SEGNALAZIONI E DEI RECLAMI Approvato con Deliberazione del Consiglio Provinciale n. 511031/2004 del 01/03/2005 Preambolo IL CONSIGLIO PROVINCIALE Visto l art. 117, comma

Dettagli

Autorità Nazionale Anticorruzione Presidente

Autorità Nazionale Anticorruzione Presidente Autorità Nazionale Anticorruzione Presidente Regolamento in materia di esercizio del potere sanzionatorio dell Autorità Nazionale Anticorruzione per l omessa adozione dei Piani triennali di prevenzione

Dettagli

CONTRIBUTO UNIFICATO nel PROCESSO TRIBUTARIO NOVITÀ del D.L. 98/2011, CONVERTITO dalla L. 111/2011, e del D.L. 138/2011, CONVERTITO dalla L.

CONTRIBUTO UNIFICATO nel PROCESSO TRIBUTARIO NOVITÀ del D.L. 98/2011, CONVERTITO dalla L. 111/2011, e del D.L. 138/2011, CONVERTITO dalla L. Circolare informativa per la clientela n. 31/2011 del 6 ottobre 2011 CONTRIBUTO UNIFICATO nel PROCESSO TRIBUTARIO NOVITÀ del D.L. 98/2011, CONVERTITO dalla L. 111/2011, e del D.L. 138/2011, CONVERTITO

Dettagli

REGOLAMENTO PER L UTILIZZO DEGLI IMPIANTI DI VIDEOSORVEGLIANZA DEL COMUNE

REGOLAMENTO PER L UTILIZZO DEGLI IMPIANTI DI VIDEOSORVEGLIANZA DEL COMUNE REGOLAMENTO PER L UTILIZZO DEGLI IMPIANTI DI VIDEOSORVEGLIANZA DEL COMUNE APPROVATO CON DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE NR. 23 DD. 23.08.2011 Allegato alla delibera consigliare n. 23 dd.23.08.2011

Dettagli

LEZIONE 20 dicembre 2013

LEZIONE 20 dicembre 2013 1 LEZIONE 20 dicembre 2013 Società per azioni (S.P.A.) > è una persona giuridica, cioè un soggetto di diritto autonomo, dotato di capacità giuridica e di agire e di autonomia patrimoniale perfetta. La

Dettagli

Regolamento sui Procedimenti Amministrativi (Approvato con Delibera di Consiglio n. 33 del 20/07/2010)

Regolamento sui Procedimenti Amministrativi (Approvato con Delibera di Consiglio n. 33 del 20/07/2010) Regolamento sui Procedimenti Amministrativi (Approvato con Delibera di Consiglio n. 33 del 20/07/2010) INDICE Art. 1 - PRINCIPI GENERALI Art. 2 - DECORRENZA DEL TERMINE INIZIALE DEL PROCEDIMENTO Art. 3

Dettagli

Art. 54 decreto legge

Art. 54 decreto legge Art. 342 c.p.c. Forma dell appello L appello si propone con citazione contenente l esposizione sommaria dei fatti ed i motivi specifici dell impugnazione nonché le indicazioni prescritte nell articolo

Dettagli

Programma per la Trasparenza e l Integrità 2014-2016

Programma per la Trasparenza e l Integrità 2014-2016 Programma per la Trasparenza e l Integrità 2014-2016 Documento Trasparenza: Codice di raggruppamento: Oggetto della modifica: TR.PRO.TRA TR.PRO.TRA Approvazione: Delegato Piero Buoncristiano Emissione:

Dettagli

PRESIDENZA DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI

PRESIDENZA DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI PRESIDENZA DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI CIRCOLARE 8 settembre 2005 Doveri degli enti di servizio civile e infrazioni punibili con le sanzioni amministrative previste dall art.3 bis della legge 6 marzo 2001,

Dettagli

CITTÀ DI BORGARO TORINESE PROVINCIA di TORINO C.A.P. 10071

CITTÀ DI BORGARO TORINESE PROVINCIA di TORINO C.A.P. 10071 CITTÀ DI BORGARO TORINESE PROVINCIA di TORINO C.A.P. 10071 www.comune.borgaro-torinese.to.it REGOLAMENTO GENERALE PER LA DISCIPLINA DELLE ENTRATE COMUNALI INDICE Articolo D E S C R I Z I O N E 1 2 3 4

Dettagli

REGOLAMENTO SU STRUMENTI E PROCESSI D INDIRIZZO, PROGRAMMAZIONE E CONTROLLO SULLE SOCIETÀ CONTROLLATE A CAPITALE PUBBLICO

REGOLAMENTO SU STRUMENTI E PROCESSI D INDIRIZZO, PROGRAMMAZIONE E CONTROLLO SULLE SOCIETÀ CONTROLLATE A CAPITALE PUBBLICO PROVINCIA DI LIVORNO REGOLAMENTO SU STRUMENTI E PROCESSI D INDIRIZZO, PROGRAMMAZIONE E CONTROLLO SULLE SOCIETÀ CONTROLLATE A CAPITALE PUBBLICO Approvato con deliberazione del Consiglio Provinciale n. 34/29.03.2011

Dettagli