Perché viaggiare e vivere con un solo bagaglio?

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Perché viaggiare e vivere con un solo bagaglio?"

Transcript

1 Documento di pubblico dominio e senza finalità di lucro Compilato da Paolo Botton, prelevando informazioni in rete, su libri, riviste specializzate e sulla base alla propria esperienza di viaggio. Opinioni, idee e suggerimenti sui viaggi, sull'uso del bagaglio a mano, cosa scegliere, quanto portare come sistemare. Una serie di Informazioni Sanitarie per il viaggiatore internazionale. L'errore che spesso si commette è quello di sovraccaricare il proprio bagaglio, ma l'altro che segue a ruota, e che non deve essere sottovalutato, è quello sanitario: trascurare le più elementari norme igieniche non è sinonimo di uomo (donna) vissuto, potrebbe significare l'interruzione precoce di un viaggio faticosamente preparato, se non peggio. Prima dei problemi di salute e delle nuove scelte di vita, ho viaggiato molto, soprattutto per lavoro, un po' per studio e talvolta per diletto; ho scoperto sulla mia pelle che più leggero era il mio peso, maggiore attenzione prestavo alla mia salute (senza diventare paranoico), più piacevole era il mio viaggio. Di conseguenza ho letto articoli su riviste specializzate, su internet e soprattutto mi sono confrontato con gente che di viaggi e tecniche se ne intende veramente, sino ad incontrare il guru dei viaggi, che guarda caso fa il mio stesso mestiere. Ho provato e sperimentato una varietà di soluzioni sulla mia pelle e su quella di mia moglie; qui troverete i risultati e le mie personali opinioni in proposito. Non prendere quindi per oro colato le mie parole, ma confrontati con altri viaggiatori esperti e confronta quel che leggi con quanto offre il mercato (in continua evoluzione). Perché viaggiare e vivere con un solo bagaglio? Ci sono molte ragioni per "viaggiare leggeri", le principali sono: Sicurezza: Non dovendo effettuare il check-in del bagaglio (o comunque affidarlo alla custodia o trasporto di terzi), è decisamente meno probabile che lo si possa smarrire (anche solo una parte del contenuto), che lo possano rubare, che si danneggi o che venga spedito verso una destinazione diversa dalla vostra. La tranquillità è il prerequisito per un viaggio felice. Il capitolo sicurezza non può ridursi agli oggetti e trascendere la persona, pertanto una pagina intera è stata dedicata a questo aspetto. Mobilità: Non c'è bisogno di giungere in aeroporto troppo presto. Si può facilmente convivere con voli in ritardo o coincidenze perse (si possono prendere voli alternativi senza preoccuparsi di cosa accadrà al proprio bagaglio, perché sarà sempre al nostro fianco). Si può volare come fanno i corrieri aerei. Si è sempre tra i primi a lasciare l'aeroporto per la propria destinazione, mentre gli altri attendono il proprio bagaglio attorno ai girelli o si accodano per le eventuali ispezioni doganali. Si può salire sui treni con meno problemi e soprattutto ci si può permettere il lusso di non accettare la prima camera d'albergo che viene offerta; si può facilmente uscire senza tirarsi dietro pesanti fardelli quando il personale della reception spara prezzi troppo alti. Risparmio: Non si devono pagare facchini o utilizzare carrelli a nolo per il trasporto del bagaglio e si è facilitati nell'uso dei mezzi pubblici di trasporto, evitando così l'uso dei taxi o dei pulmini (taxi-limousine) dove generalmente si paga un extra per i bagagli. Si può persino andare a piedi se il luogo non è eccessivamente distante. Tutto questo ci avvicina maggiormente allo spirito dei popoli che abitano i luoghi che ci si appresta a visitare, limitando il divario che immancabilmente separa il turista dai locali. Tra i diversi aspetti da valutare, il più importante è cosa portare, cosa usare per portarlo e come sistemarlo (in modo particolare come piegare il vestiario). Scelta del bagaglio a mano ideale I cardini della scelta sono: Qualità, perché il bagaglio subisce sempre traumi, quindi deve essere di robusta fattura; Avere dimensioni nei limiti prescritti, altrimenti finisce nella stiva di carico; Trasportabilità, perché il bagaglio a mano si porta... a mano.

2 La scelta è anche subordinata dal fatto che si stia programmando un viaggio d'affari o di lavoro in una località urbana, oppure un viaggio turistico (di qualunque natura e in qualunque luogo). In ciascun caso optare per un bagaglio a mano che risponda alle norme n o 1749a IATA attualmente in vigore (ingombro massimo 115 cm, ossia Altezza + Larghezza + Lunghezza 115 cm. Ad esempio: 55 x 40 x 20) con pareti soffici (si conforma meglio sia al contenuto che al luogo in cui lo si deve stipare) e di robusta fattura. La pelle, quando c'è molta umidità, è suscettibile a diventare molle ed appiccicarsi alla cute, e dovrebbe essere evitata nei paesi più umidi del mondo. Lo scopo non è scoprire quanta roba puoi portare a bordo dell'aereo è quello di imparare a sfruttare in modo ottimale e senza problemi una singola valigia di modeste dimensioni. È difficile fornire dettagli in merito su cosa è e su cosa non è permesso portare come bagaglio a mano. Ogni compagnia aerea ha le proprie norme (spesso complesse e continuamente variabili). I limiti sono qualcosa basato sul peso, non sulle dimensioni. Inoltre, l'applicazione alla lettera di queste regole dipende molto dalla pignoleria e dall'umore del personale ai cancelli di imbarco, ma soprattutto dalle disposizioni anti-terrorismo e di sicurezza in vigore a partire dai fatti dell'11 Settembre Bisogna diffidare dei telai tubolari dislocati presso i cancelli di imbarco (dove si consegna la carta d'imbarco) utilizzati per "controllare" le dimensioni dei bagagli. In genere c'è un cartello che invita il viaggiatore ad inserire il proprio bagaglio per verificarne la conformità ma poi l'addetto al cancello lo giudica eccessivo e obbliga la spedizione nel vano di carico. La "Regola dei 115 cm" soddisfa comunque anche i regolamenti più restrittivi in materia di occupazione di spazio; una linea guida ancor più restrittiva può essere quella della regola dei "multipli di 17" (es., ingombro non superiore a 17 x 34 x 51 cm). Le valigie con pareti soffici, specialmente quelle con robuste cinghie di fissaggio esterne (per comprimerle), sono le migliori, dato che le puoi ridurre alla dimensione minima una volta che sono state riempite in modo ottimale. Ricordati: l'apparenza conta. Una persona con una piccola valigia poggiata senza fatica sulla schiena o ciondolante al fianco sarà meno notato, e non invitato a pesare o misurare il bagaglio, di un altro che si trascina una valigia con le rotelle o che la porta a braccia con fatica mal dissimulata. Chiediti sempre qual è la valigia più piccola che può soddisfare le tue necessità. Viaggio di lavoro, località urbane La risposta qui è una borsa progettata per un riempimento ideale, con la cerniera che possa scorrere lungo i tre lati, accoppiata con un carrello pieghevole solo quando necessario, in caso di lunghe percorrenze a piedi o quando si debbano portare carichi addizionali (come computer, proiettori, etc.) per lavoro o altri scopi. La borsa da viaggio dovrebbe avere 3 scomparti principali, con le cerniere almeno in due di essi e strutturata in modo da permetterne completamente l'apertura per un riempimento omogeneo; gli scomparti dovrebbero essere muniti di cinghie di fissaggio, in modo che il contenuto eviti di spostarsi nel loro interno (e quindi stropicciarsi). La borsa dovrebbe essere fatta di nylon balistico o materiale equivalente, avere robuste cerniere con la possibilità di poterle chiudere con un lucchetto, e un vano dove dimorare la tracolla quando non viene utilizzata. Qualunque sia la scelta, deve rispondere a tutte le norme 1749a IATA. Un carrello pieghevole di buona qualità può costare circa 60 Euro. L'importante è che non pesi eccessivamente e che si possa maneggiare bene, soprattutto sulle scale. Non gettate denaro acquistando uno dei carrelli pieghevoli a basso costo che si trovano nei negozi degli aeroporti. Se ne potete fare a meno, lasciate il carrello a casa. Una tracolla ausiliaria è il sistema migliore per portare la borsa; considera l'acquisto di un buon modello, magari di qualità superiore di quello fornito assieme alla borsa. Deve essere ben imbottito, non scivoloso e con disegno asimmetrico. Sebbene le valigie trolley a struttura rigida siano molto alla moda e spesso utilizzate dai viaggiatori, esse in origine erano nate per essere utilizzate dagli equipaggi degli aerei. Vanno bene se i viaggi si limitano a percorsi lungo i corridoi degli aeroporti o degli hotel e alcune persone le ritengono l'unica soluzione. Purtroppo sono rigide e pesanti, riducono la possibilità di ricorrere a tecniche di riempimento e impacco efficienti... Turismo, viaggio avventuroso Qui ci vuole qualcosa che "assomigli" ad uno zaino; i carrelli sono funzionali negli aeroporti o negli hotel, ma falliscono miseramente nelle strade ciottolose. Ci vuole quindi un vero sistema di trasporto per tenere il carico sospeso, magari una serie di spallacci con una buona fascia lombare imbottita di serie, perché si suppone che, trasportando il carico come uno zaino, il peso gravi principalmente sulle pelvi, e non sulle spalle.

3 Generalmente, la valigia avrà un ingombro pari a 56 x 36 x 23 cm (massima dimensione per bagaglio a mano) 49 litri di capacità, un ampio scomparto principale e la possibilità di aprirsi completamente (cerniera a scorrimento sui 3 lati). Deve assolutamente avere le cinghie interne di fissaggio; le cinghie esterne di compressione sono un'ulteriore caratteristica funzionale utile, ed entrambe concorrono a ridurre le dimensioni della valigia una volta che il necessario per il viaggio sia stato opportunamente stipato, ed impediscono al contenuto di muoversi all'interno della valigia. Dovrebbe essere possibile chiudere la valigia in modo sicuro (generalmente tramite uno o più lucchetti tra gli anelli delle cerniere, le migliori delle quali sono state progettate proprio per questo scopo). Non dovrebbe presentare tasche laterali perché sono facilmente accessibili dai borseggiatori scaltri. Una varietà di aspetti sia tecnici (apribili solo dall'alto rendendo difficoltoso stipare il carico) che sociali (chi viaggia con lo zaino viene mal visto dai perbenisti che popolano questo mondo storto) precludono l'uso di "zaini veri e propri", così devi reperire sul mercato qualcosa che non vi assomigli. Considera anche l'acquisto di uno zainetto pieghevole leggero in nylon, in modo da poter lasciare il bagaglio principale in camera (albergo, pensione, Bed and Breakfast, ecc.) o nelle cassette di sicurezza delle stazioni, e portare con te l'occorrente per le necessità del giorno (giacca a vento impermeabile, maglione, guide turistiche e mappe, macchina digitale, ecc.). Qualunque sia la marca, lo zainetto deve essere facilmente ripiegabile e presentare poche cuciture (possibilmente il fondo e le pareti laterali devono essere un pezzo unico) protette da un riporto di nastro dello stesso materiale con una robusta imbastitura. Se possibile gli spallacci non devono essere imbottiti. Prima di acquistare il prodotto verifica sempre la robustezza delle cuciture e delle cerniere. Uno zainetto valido ha un prezzo che si aggira attorno ai 35 Euro. Poco importa che la tua valigia o zainetto non portino grandi firme o non siano di nuova concezione, quello che conta è che rispondano alle rigide esigenze funzionali imposte al bagaglio a mano compatto. Lista di cosa è possibile portare Questo determinerà la dimensione del bagaglio, il peso del tuo carico e pertanto sarà per forza di cose il fautore di gioie e dolori durante il viaggio. La parola d'ordine dovrebbe essere eliminare gli esuberi. Una lista di cosa potresti portare con te è cosa diversa da un insieme di cose senza le quali non potresti vivere sereno e viaggiare comodamente. La lista più completa ed impressionante per la capacità di personalizzazione è quella interattiva proposta da Mats Henricson, la The Universal Packing List. (http://upl.codeq.info/) Cosa NON portare: oggetti proibiti Questo paragrafo si applica a coloro che utilizzano anche l'aereo per gli spostamenti. Utilizzando altri mezzi di trasporto, se non diversamente stabilito dalle leggi locali, non esistono restrizioni al trasporto degli oggetti descritti in questo documento. Dopo i fatti dell'11 Settembre 2001, la lista degli oggetti che non si possono portare in aereo, è cresciuta a dismisura e il personale addetto alla sicurezza è diventato molto zelante. Sebbene i vari organismi nazionali addetti alla sicurezza, pubblichino regolarmente la lista aggiornata di cosa non si può e non si può portare nella cabina dell'aereo, non è assolutamente possibile prevedere quello che accadrà in aeroporto, dove il personale addetto potrebbe avere una propria interpretazione delle regole. Tuttavia, per evitare qualsiasi problema (tutti sono un po' paranoici, ultimamente) sarebbe meglio familiarizzare con le posizioni ufficiali, in modo tale da non essere mai dalla parte del torto (palese o meno) ed essere accusati di voler portare a bordo materiale pericoloso. Ci sono molti vincoli in merito al trasporto dei liquidi, gel, e creme di varia natura, ma anche tagliaunghie, forbici, apriscatole, coltellini, pertanto meglio evitarli e non viaggiare con liquidi al seguito, che sono pesanti, ingombranti e inclini a trafilare e colare. Suggerisco di prendere visione periodicamente delle normative, dato che sono soggette a frequenti aggiornamenti. Lavanderia/Bucato Pianifica di lavare gli indumenti nel corso del viaggio... È uno dei segreti che aiutano a vivere fuori casa con poco vestiario. Lavare gli indumenti non è oneroso come potrebbe sembrare, se ti porti dietro gli "attrezzi" adatti. Portare gli indumenti in una lavanderia locale o in un self-service a gettone, potrebbe essere una

4 soluzione, ma dovrebbe esserci un servizio di questo tipo, potrebbe essere costoso o essere fonte di perdite di tempo impreviste. Per ovviare a questi problemi, una delle "faccende domestiche" serali che portavo a compimento, con l'ilarità dei compagni che condividevano l'avventura, era quella di fare il bucato. Si lavano e risciacquano gli abiti (il più delle volte, questi saranno solo calzini e biancheria intima) nel lavandino dell'albergo o Bed and Breakfast [Hai delle difficoltà a smacchiare i calzini? Prova ad infilarli sulle mani come se fossero guanti e strofinali tra loro]. Arrotola gli indumenti umidi in un asciugamano e strizzalo forte (con il vestiario all'interno); è un vecchio trucco estrarre quanta più acqua possibile e accelerare il processo di asciugatura. Appendi poi gli indumenti ad una corda per stendere il bucato (di cui parlerò in seguito), e vai a dormire. Se devi partire il mattino seguente, e qualche indumento non è perfettamente asciutto, fai quello che mi hanno obbligato a fare a naja: indossalo comunque. Sebbene non possa sembrare molto confortevole all'inizio, si asciugherà rapidamente a contatto del corpo. Sebbene io prediliga il cotone, una soluzione è quella di scegliere indumenti da viaggio prodotti con tessuti che asciugano rapidamente (che sono pure esenti da grinze e pieghe). Una T-shirt fatta di fibra Coolmax (o tessuto analogo) non solo asciugherà velocemente, manterrà il corpo più fresco in estate e più caldo in inverno di una fatta di cotone. In viaggio per lavoro è improbabile che tu voglia lavare la biancheria nel lavandino dell'albergo ed è molto probabile che la Ditta paghi per te il costo del lavaggio, quindi è meglio delegare il lavoro alla lavanderia. Preparati alle sorprese se segui questa strada; il processo di lavaggio negli hotel all'estero può portare a risultati divertenti. Scelta del Vestiario Razionalizza il vestiario scegliendo uno schema di (uno o due) colori uniforme. Scegli il tessuto con molta attenzione: tessuti naturali possono essere freschi, ma si stropicciano facilmente (La "Sistemazione Stratificata" aiuta parecchio ad evitare pieghe e grinze) ed asciugano più lentamente dei sintetici. Anche i tessuti lavorati a maglia sono meno inclini a stropicciarsi. Contrasta gli sbalzi di temperatura vestendoti a strati, non inserendo in valigia indumenti pesanti; un completo di biancheria intima lunga (specialmente prodotta con materiali ad alta tecnologia) è molto più efficiente come rapporto peso/volume di un pesante cappotto. La lista di questa pagina offre 5-7 strati isolanti per la parte superiore del corpo, sufficienti per una spedizione artica. Evita vestiario in stile militare, che in alcune parti del mondo può indubbiamente mandare il messaggio sbagliato. Viene inclusa qualunque cosa che abbia motivi mimetici, o che sia di colore verde. Presta molta attenzione alle calze e alla biancheria intima, specialmente nei lunghi viaggi. Avranno molta importanza sul comfort, e probabilmente sarà più difficile (se non impossibile) rimpiazzarle rispetto agli abiti, specialmente nei paesi del terzo mondo, o in aree geografiche dove i locali hanno misure o forme molto differenti dalle tue. È sempre possibile acquistare vestiti appropriati in loco (ed è possibile che siano più appropriati di quelli che ti sei portato dietro, e spesso sono anche un buon ricordo del viaggio); lo stesso non si può dire per la biancheria. Calze e biancheria intima di colore bianco è improbabile che mantengano il loro candore quindi, a meno che non ti piacciano le sorprese, parti con capi colorati. Infine, tieni in conto una vecchia strategia dei viaggiatori: portati dietro i vestiti vecchi di cui intendi liberarti da tempo. Se li abbandoni lungo il cammino, ricaverai prezioso spazio per i souvenir. Non lasciare i vestiti nella camera dell'albergo ma depositali in una pattumiera. Nei paesi più poveri lasciali ripiegati, dopo averli lavati, in un luogo dove qualcuno - trovandoli - possa prenderli. Usali come dono, come baratto, eccetera. Il dettaglio di cos'è possibile portare Cosa portare quando si viaggia (prescindendo dalla durata o la percorrenza)? Questa è la lista della massima quantità di oggetti di cui uno potrebbe aver bisogno di trascinarsi dietro. È la lista che utilizzo e che mi permette di vivere fuori casa più o meno indefinitamente con un solo bagaglio a mano compatto. Usa il buon senso: un giubbotto imbottito non serve in aree tropicali, così come non porterai calzini di cotone nel giro dell Islanda. Rendi elastica la lista in funzione delle necessità del viaggio. Aggiungi oggetti solo se devi, come complemento per i tuoi interessi, hobby, eccetera... Se stai pensando "potrei aver bisogno di questo", probabilmente non lo userai mai, se invece pensi "non posso sopravvivere senza questo", allora ficcalo nel bagaglio. Ogni volta che tornavo a casa pensavo di portarmi dietro ancora meno, casomai fossi dovuto ripartire.

5 Guardaroba Calzature appropriate e abiti che trasmettano una sembianza di modestia sono i primi requisiti quando si frequentano zone depresse. Giacca Un bel blazer in lana/poliestere è l'ideale per quasi tutte le occasioni in cui è richiesta un minimo di "etichetta", e molte case produttrici ne propongono vari modelli con stoffe resistenti e tasche nascoste, idonee per il viaggio. Le donne, eleganti per natura, potrebbero prendere in considerazione il classico "modello provenzale" in Supplex /Lycra, elastico, non si stropiccia, privo di cerniere, senza fronzoli e si indossa dalla testa. Il nero, tra tutti i colori, è quello che patisce meno lo sporco ed è sempre elegante. 2 Paia di pantaloni/gonne (pantaloncini?) I jeans sono un abbigliamento poco adatto ai viaggi: sono ingombranti, pesanti e ci mettono una vita per asciugarsi. 2-4 Camicie Ampie e leggere camicie con maniche lunghe ti terranno più fresco delle T-shirt. Costume da bagno Per gli uomini, la scelta giusta è un costume che possa sostituire i pantaloncini. Per le donne, la scelta giusta è una tutina in materiale setoso possa sostituire il body sotto la gonna e la giacca. Maglione scuro (cardigan) Un bel cardigan è un eccellente articolo in caso di basse temperature (utilizzabile per vestirsi a strati) e può anche sostituire la giacca quando viene richiesta meno formalità. Impermeabile (ombrello?) Se opti per un impermeabile anziché per un ombrello, e ti aspetti un clima piovoso, dovresti anche pensare ad una copertura per il tuo bagaglio. Un'alternativa accettabile è quella di portarsi appresso una coppia di robusti sacchi per l'immondizia: non prendono che poco spazio e possono essere utili anche per altri usi (proteggi polvere, ad esempio). Eskimo, Cappotto, o equivalente. 3+ Paia di calze Le calze, è noto, asciugano lentamente, quindi potrebbero interferire con il tuo piano di lavaggio; per questo suggerisco di acquistare la calze tenendo a mente questo fatto. Il cotone non è il materiale migliore per produrre calze; i camminatori esperti raccomandano i filati acrilici per tenere i piedi asciutti, come le calze sportive prodotte in Coolmax o PolarTec. Misto lana o alpaca sono anche accettabili, specialmente con tempo freddo, sebbene non siano l'ideale. La funzione principale delle calze è quella di drenare il sudore dalla pelle. Il cotone, sfortunatamente, assorbe il sudore, lasciando i piedi umidi e suscettibili alle vesciche, infezioni fungine e odori. Attorno al 2002, si parlò molto della Sindrome da trombosi venosa profonda; coloro che sono a rischio (persone con disordini di coagulazione sanguigna ereditaria) dovrebbero consultarsi con il proprio medico curante prima di partire. I consigli più comuni includono l'uso di speciali calze a compressione, e la somministrazione di eparina a basso peso molecolare (e non l'aspirina, che non aiuta) prima della partenza. La maggioranza delle persone (più fortunate) non deve correre ad acquistare calze speciali. Il formicolio che si accusa non è nulla di insolito ed è dovuto alla lunga inattività, quindi basta muoversi ogni tanto, passeggiando su e giù per il corridoio tra le file dei sedili Ma attenzione a non suscitare sospetti ed essere scambiati per terroristi - su un volo Lufthansa mi hanno chiesto di non esagerare perché alcuni passeggeri si erano agitati. La soluzione alternativa è stata quella di mettere in moto i muscoli mentre ero seduto, con la semplice rotazione delle anche e un movimento della schiena, sebbene anche in questo caso c'era chi mi osservava con sospetto. È necessario bere molti liquidi per evitare disidratazione ed evitare alcolici e sedativi. 3+ Ricambi di biancheria intima Ancora una volta, cerca prodotti di qualità che asciughino rapidamente. Ricorda che il nylon, non essendo traspirante, promuove infezioni fungine ai tropici. Per le donne mi sento di raccomandare un modello di reggiseno utilizzato dalle atlete, fatto di Lycra, avvolgente ma senza provocare attriti e quindi arrossamenti a carico della cute in caso di forte sudorazione, lavabili a mano o in lavatrice. Intimo lungo Scegliere solo prodotti ad alta tecnologia e leggeri (spesso fatti con polipropilene per far sì che l'umidità non permanga a contatto del corpo, e che l'indumento asciughi rapidamente), ideali per proteggersi dal freddo con la tecnica a strati. Pareo oppure T-shirt lunga (XXL) Un articolo multifunzionale, può fungere da accappatoio (quando ci si trova in spiaggia o nelle docce) o come camicia da notte. In generale, è una buona idea pensare a cosa indosserai per spogliarti nella sala di un bagno pubblico o nel caso dell'evacuazione dell'edificio in cui vivi a causa di un incendio (entrambi i casi sono molto frequenti nelle regioni del pianeta meno frequentate dal turismo di massa). Il pareo dovrebbe essere di sottile tela di cotone, più o meno di 1 x 2 metri. Può essere sistemato sul corpo in diverse maniere atte a formare un vestito, una gonna, pantaloni, uno scialle e persino un cappello. Funge anche da lenzuolo, telo da spiaggia o da picnic, asciugamani, sacca per lavanderia, tenda da doccia o per le finestre, federa per cuscini, spogliatoio improvvisato e altro.

6 Cravatta, sciarpa/foulard, bandana Gli accessori sono un valido mezzo per ampliare il proprio guardaroba e quindi aumentare gli abbinamenti; specialmente per le donne, un foulard può modificare in modo notevole l'aspetto di un abito. Articoli di bigiotteria svolgono benissimo la stessa funzione. Per gli uomini, prendere in considerazione una farfalla; non solo è leggera, ha un ingombro ridotto, esente da grinze ed è facile da stipare, ma è in grado di trasformare un blazer in un capo notevolmente più formale. Con clima freddi, una lunga sciarpa o foulard di lana può risultare sorprendentemente efficace. Ho incluso le bandana perché sono un altro oggetto multifunzionale. Una larga bandana di cotone può servire come sciarpa o scialle, copricapo, fazzoletto, maschera antipolvere parasole paraluce, tovaglia, stuoia per sedersi, asciugamani, pezzuola per lavarsi, strofinaccio o canovaccio, benda, laccio emostatico, pezza calda, pezza fredda, piccola corda, sacca da trasporto, ecc. Infine, una bandana tradizionale (quadrata) potrebbe diventare un eccellente furoshiki (puoi scaricare il PDF: ossia un modo tutto giapponese per avvolgere e trasportare oggetti. Il documento in inglese è stato prelevato dal sito ufficiale del Ministero per l'ambiente del Governo Giapponese. Guanti/mezzi guanti. Cappello da sole/di lana deve essere soffice e leggero in modo che si possa inserire bene nel bagaglio. Da sole nei climi caldi, di lana nel periodo freddo o in aree soggette a basse temperature. 1 Paio di scarpe robuste/scarponi e lacci di riserva non fare le pulci sul prezzo, potrebbero essere il tuo unico mezzo di trasporto. Acquistale comode e che siano ideali per camminare. Non utilizzare MAI un paio di scarpe nuove di pacca per il viaggio, rodale per un paio di settimane in modo che si adattino ai tuoi piedi, altrimenti le vesciche saranno le tue compagne di viaggio. Così come si modifica la posizione dei lacci in montagna, in base al percorso, lo stesso vale durante le camminate. Ci sono in commercio ottime scarpe robuste ma anche di bella fattura, che possono competere con le scarpe eleganti quindi pensa se sia il caso di rinunciare al secondo paio di scarpe di cui scrivo qua sotto. 1 (secondo) paio di scarpe, eleganti e lacci extra non contare sulla possibilità di acquistarle durante il viaggio, lacci inclusi. Sia uomini, sia donne, dovrebbero prendere in considerazione un paio di scarpe che possano abbinarsi con tutto ciò che ci si porta dietro. Per le donne, tacchi a punta creano problemi su ciottoli e quando si cammina lungo pendii o strade scoscese e sconnesse; zeppe modeste o tacchi bassi e larghi sono più pratici. Se proprio non si vuole rinunciare ad un secondo paio di scarpe, utilizzare lo spazio interno per infilarci qualcosa. Anche qui vale il periodo di rodaggio, prima di partire. Ciabatte o sandali i sandali sono più eleganti e versatili, ma le ciabatte sono ideali in spiaggia e per fare la doccia negli ostelli, Bed and Breakfast o in luoghi più spartani. Gli esperti reputano che, nelle aree tropicali, siano ben più di un oggetto versatile, perché aiutano ad evitare le infezioni fungine. Per contro, in alcuni soggetti, si possono avere screpolature dei talloni e piaghe da pelle secca. Acquistane un paio con una o due taglie in più, per non avere problemi ad indossarle con i piedi umidi. Cinture devono entrare in tutti i passanti di tutti i pantaloni che ti porti dietro. Con l'umidità, la pelle ha la propensione a divenire molle e appiccicosa, scegli cinture di tela o di nylon quando visiti regioni umide. Oltre alla cintura in tela, porto dietro quella che mi sono confezionato utilizzando cordino da paracadute intrecciato; in questo modo ho anche a disposizione diversi metri di cavo, per qualunque emergenza. Bagaglio Borsa/Zaino convertibile o Borsa a tracolla (e carrello?) Questo argomento viene ampiamente trattato nella pagina dedicata alla "scelta del bagaglio a mano". Zainetto (marsupio? borsello?) Come sopra. Sacca di tela/sacca da lavanderia Una sacca di nylon (leggera e robusta) isolerà la biancheria sporca sino al prossimo lavaggio, e ti munirà di una seconda sacca nel caso volessi trasportare qualche oggetto extra nel volo finale di ritorno (in funzione - purtroppo - delle nuove normative sulla sicurezza). Ne esistono di taglie e fatture diverse; dovrebbero avere un peso attorno ai 100 gr. Lucchetto/i (con cavo?) Il tuo bagaglio dovrebbe avere cerniere con anelli progettati in modo da poter essere chiuse con un piccolo lucchetto. Questo accorgimento terrà il contenuto del tuo bagaglio al sicuro dalle dita ficcanaso di chi sposta i bagagli in aeroporto e dai ladri da strada, per non menzionare gli occhi per natura curiosi dei bambini dei gestori di alcuni Bed and Breakfast. Assicurati di bloccare tutti i punti accessibili della tua borsa. Utilizza lucchetti a combinazione, ma solo di ottima fattura, invece di quelli muniti di chiavi. Un

7 cavo di bloccaggio ti permetterà di fissare il bagaglio ad un oggetto fisso, nel caso in cui tu debba congedarti da lui per breve tempo... Ma ricorda che la gentaglia è munita di coltelli per tagliare le borse... E non solo quelle. Utensili, Materiale Vario Sveglia/Orologio (batterie di riserva) Lascia a casa l'orologio da figo, meglio non vantarsi del proprio benessere economico in viaggio. Se non hai un orologio da battaglia, le bancarelle gestite dai cinesi, nei vari mercati rionali, offrono orologi analogici a batteria o svegliette digitali tascabili munite di luce e richiudibili dal costo ridicolo, che svolgono egregiamente il compito di segnare lo scorrere del tempo e di svegliarti per non farti perdere il GuoLuChe delle 4 del mattino per Shaolin. Alcune segnano addirittura temperatura e quota. Acquista il prodotto con largo anticipo e verifica qual è lo scarto orario nell'arco di una settimana. Se la cosa è accettabile, prima di partire, metti una batteria nuova. Prima di ritornare a casa, puoi utilizzare questo prodotto come merce di scambio o dono. Torcia elettrica, batterie di riserva e lampadine Una torcia elettrica può rivelarsi incredibilmente utile, per leggere a tarda notte, per cercare la strada per il bagno, o esplorare luoghi troppo scuri. Ci sono diverse piccole lampade di alta qualità sul mercato: preferisci un modello a LED con batterie AA per la loro facile reperibilità. Evita le torce con un semplice interruttore a scorrimento o a pulsante, o potresti arrivare a destinazione e scoprire che il movimento degli oggetti nel bagaglio ha acceso la torcia ed hai sprecato inutilmente una delle scorte di batterie. Attrezzo multiuso (Coltellino dell'esercito Svizzero, Utensile Leatherman, ecc.). Victorinox è sinonimo di qualità, ma negli ultimi anni il monopolio della Victorinox è stato minato dalla Leatherman, i cui utensili multiuso sono estremamente ben fatti ed hanno un serio paio di pinze (ma hanno dei costi elevati). Se porti gli occhiali, assicurati che l'attrezzo multiuso sia fornito o possa agganciare cacciavite o brugole che possano servire per effettuare piccole riparazioni (e comunque suggerisco di portarti dietro un paio di occhiali di riserva con lenti infrangibili). NOTA: dopo l'11 Settembre 1991, per chi viaggia in aereo, vale la nota in testa alla pagina (su cosa NON portare). Pertanto, o si rinuncia al bagaglio a mano, spedendolo come bagaglio tradizionale, oppure si deve rinunciare all'attrezzo multiuso, con i possibili disagi che questo potrebbe comportare. È anche possibile acquistarne uno nel Paese di destinazione e barattarlo con qualcosa prima di ripartire. Cucchiaio e forchette, sottile piatto metallico Una via sicura per ridurre le spese di viaggio è quella di limitare i pasti nei ristoranti. La colazione abbondante al Bed and Breakfast è una possibilità, i pranzi al sacco anche. Riduzione costi a parte, un pranzo nel parco, con cibo a basso costo acquistato dai venditori ambulanti (in estremo oriente), o con pane fresco, formaggio, yogurt e frutta acquistati nei negozi locali, probabilmente è più memorabile di una pizza mangiata in qualche locale-trappola per i turisti. In aggiunta al coltellino, è essenziale un cucchiaio, possibilmente in Policarbonato o Melammina; leggero e robusto. Si possono trovare nei negozi che vendono articoli per campeggiatori. Bussola Non serve solo agli escursionisti, una bussola può fornire un insperato aiuto per la navigazione nei labirinti urbani delle grosse città (come New-York, Pechino, Seoul, Tokyo, Caracas, Manila, ecc.) Fischietto Un ottimo fischietto rappresenta il più piccolo investimento per la tua sicurezza, in grado di dare l'allarme, richiamare i taxisti nel clamore del traffico, dissuadere i ladruncoli (non certo quelli decisi) o scoraggiare attenzioni non desiderate, aiutare altri a ritrovarti se ti sei perso o sei ferito (in montagna o nei boschi lo portiamo sempre con noi). Più il suono è intenso, meglio è anche se doloroso. In commercio ne se trovano di vari modelli; anche su Internet si possono trovare, con tanto di caratteristiche descrittive. cuneo gommato ferma porta Se prevedi di risiedere in luoghi dove la sicurezza è solo una definizione da dizionario, un semplice cuneo gommato, ficcato sotto la luce della porta il più lontano possibile dai cardini, durante la notte (e non solo) ti darà un maggior grado di protezione contro inattesi ed indesiderati visitatori. Le porte hanno luci di varia natura, pertanto portati un cuneo non troppo sottile oppure piazza lo schienale della sedia contro la maniglia. Cuscino da viaggio gonfiabile Lo usa mia moglie e permette di dormire (o anche riposare) in auto, autobus, treno o aereo in modo più confortevole. Ce ne sono di varie forme e dimensioni; noi abbiamo il modello a collare che avvolge completamente il collo. I cuscini gonfiabili sono da preferire a quelli riempiti con materiali spugnosi (o altro). Sacco letto (sacco a pelo, da bivacco, lenzuola, tenda) Se pensi di dormire in un ostello, devi per forza munirti del classico "sacco letto", un sacco a pelo leggero, fatto con tela di cotone ripiegata. Si può anche utilizzare al posto delle lenzuola fornite in certi hotel o Bed and Breakfast, quando si dubita della pulizia.

8 Riparazioni Spille di sicurezza e corda La corda in nylon dei paracadute è il modello più versatile; ne ho cira 300 metri a casa e lo uso anche come stringhe d'emergenza o per creare braccialetti a intreccio. In aggiunta al loro ovvio uso, le spille di sicurezza potranno tenere chiusi i drappi alle finestre della camera d'albergo, spesso un prerequisito per una buona notte di sonno. Le spille di sicurezza in acciaio inossidabile funzionano altrettanto bene come "mollette per il bucato". Anche se preferisco lo stile cavo stendi-biancheria di cui parlerò in seguito, la soluzione corda e spille potrebbe offrire indubbi vantaggi se stai campeggiando, oltre a scoraggiare casuali furti di biancheria. Kit per il rammendo e aghi a cruna larga Metti assieme un kit per il rammendo con aghi di acciaio inossidabile, filo di alta qualità e bottoni assortiti in base ai capi di vestiario. Il mio kit risiede in una bustina di plastica a tenuta stagna, che contiene anche le spille di sicurezza e le lampadine di riserva per la torcia elettrica. Due pezzi di cartoncino sagomati a forma di H servono come spolette, su cui avvolgere una quantità sufficiente dei due tipi di filo colorati necessari a rammendare i capi di abbigliamento. Eseguo un piccolo taglio ad una delle aste della H e ci infilo il capocorda, per impedire al filo di srotolarsi. Gli aghi li infilo dentro le spolette. Il filo interdentale cerato è anche un eccellente filo per riparazioni pesanti, non ultimo è un sistema di fissaggio delle stanghette degli occhiali ai cardini, quando si sia smarrita la vite, come accaduto a chi vi scrive. Borse di plastica (Ziploc ), sacchi per rifiuti Le Ziploc sono di tutte le misure e resistenti. Come accennato sotto la voce "impermeabile", una coppia di robusti sacchi di plastica per le immondizie prendono pochissimo spazio e sono utili per vari usi. Nastro telato è un nastro adesivo polivalente con armatura in poliestere di cotone (di colore argenteo), Possiede eccezionale forza meccanica, impermeabilità, morbidezza, adattabilità, elevata adesione su tutte le superfici, resistenza alle alte temperature (fino a 85 C) e agli agenti atmosferici. Ho sempre avuto un debole per la scuola minimalista di mio padre: nastro telato, filo di ferro e coltellino dell'esercito Svizzero. Un utensile Leatherman affianca da anni il mio Victorinox, e un piccolo rotolo di nastro americano di tipo schiacciato non manca mai. Pulizia Personale Tieni sempre gli occhi aperti alla ricerca di piccoli, compatti oggetti per l'igiene e pulizia personale, adatti per essere portati in viaggio. Non sono sempre e comunemente disponibili, ma chi ha intenzione di viaggiare ha un fiuto particolare: gli "espositori pubblicitari" dal farmacista sono un buon posto dove cercare. I dentisti hanno a volte dei campioni di filo interdentale, spazzolini, tubetti di dentifricio. Fai attenzione che molti contenitori compatti possono essere nuovamente riempiti; anche un piccolo tubetto di dentifricio può essere generalmente riutilizzato (tienilo saldamente con l'imboccatura incollata a quella di un tubo di dimensioni maggiori, e spremi quest'ultimo). Spazzolino, dentifricio, filo interdentale Oltre al suo uso normale, il filo interdentale può essere sfruttato per lavori di riparazione pesanti (per questo ricordati di portare un ago con cruna sufficientemente larga). Rasoio, lamette, crema/olio da barba (o depilazione) Alcuni usano il sapone, altri si rasano a crudo, e c'è chi ricorre all'olio da barba, una piccola bottiglia di plastica il cui contenuto basta per oltre 90 rasature o, per le Signore, un certo numero di depilazioni. Si acquista sul sito ufficiale di David Somerset (http://www.somersets.com/). Pettine e/o spazzola. Shampoo I liquidi imbottigliati sono propensi a trafilare, specie in aereo (un trucco che può limitare il problema è quello di spremere un po' il contenitore prima di avvitare il tappo, questo accorgimento farà in modo che sia il contenitore ad assorbire lo sbalzo di pressione durante il volo). Io inserisco eventuali contenitori di liquidi dentro buste di plastica o Ziploc, tanto per essere sicuro. Deodorante portare il deodorante in stick. Saponette e contenitore Non te ne serve molto, lo trovi ovunque. Forbici (piccole e pieghevoli), taglia-unghie (se non sono presenti nel tuo attrezzo multiuso). Anche in questo caso, vale la nota a tergo della voce "Attrezzo multiuso" Specchio Evita il vetro e cercane uno sottile in Plexiglass o acrilico. Asciugamano Un altro accessorio intelligente è l'asciugamano di fibra viscosa. Piegati, hanno dimensioni ridotte, inoltre sono sorprendentemente assorbenti.

9 Lavanderia Tappo (piatto) universale per lavandini Troverai spesso lavandini privi di tappo. Siccome lavare gli indumenti in queste circostanze è difficile, portane uno con te. Può essere utilizzato come tappo per barattoli (e per contro, un coperchio piatto di gomma può essere utilizzato come tappo per lavandini). Talvolta puoi utilizzare il tappo di plastica del barattolo in cui è contenuta la pellicola (un pezzo da museo, nell'era digitale...). In carenza di tappi di fortuna, usa un calzino arrotolato. Detersivo, smacchiante preferisco un pezzo di Sapone di Marsiglia. Comunque esistono detersivi liquidi per ammollo e/o lavaggio in acqua fredda in bustine monouso, da conservare in una doppia busta Ziploc. Cavo stendibiancheria utilizzo un cavo da paracadute arancione, ma si può fare utilizzando un cavo di nylon bianco intrecciato ad alta capacità di carico (con diametro di 2-3 mm) oppure intrecciandone assieme tre fili con diametro più piccolo. Entrambe le soluzioni occupano pochissimo spazio. Con un cavo intrecciato si può stendere il bucato infilando gli angoli dei vestiti tra le maglie della trama; il cavo singolo può essere fatto passare all'interno della biancheria. Igiene, Sanitari, Farmaci Se pensi di viaggiare in luoghi dove la profilassi sanitaria è discutibile, parla con il tuo medico di base. Il problema, e le sue varie soluzioni, sono troppo complesse per discuterle qui. Puoi leggere il documento pdf sui consigli sanitari (http://bang9x21.freeiz.com/ext-informazionisanitarie.pdf) per una panoramica più ampia, oppure dai uno sguardo alla recensione del libro Traveler's Tool Kit: How to Travel Absolutely Anywhere di Rob Sangster, al fondo del documento. Carta igienica, salviettine igienizzanti Non puoi pensare di trovare carta igienica ovunque... Così come non puoi pensare di riconoscere un cesso in certi paesi. Come ti appresti a lasciare la "civiltà(???) occidentale", scoprirai rapidamente che oltre mezzo mondo utilizza le più disparate varianti di cesso. Ne troverai modelli fantascientifici in Giappone, a trincea in Cina o non ne troverai affatto in alcune zone dell'africa o dell'india. Sembra incredibile ma non è detto che per pulirti tu possa trovare la carta, a meno che non sia tu stesso a portartela. A volte ti devi pulire lavandoti con dell'acqua, contenuta in un recipiente... Sarebbe meglio avere a disposizione la saponetta oppure le salviettine igienizzanti (trattate con soluzione antibatterica). Mi hanno spiegato l'aspetto culturale (legato al fatto che in molte aree non si usa il sapone) per cui è ritenuto maleducato e scortese porgere la mano sinistra in molte parti del mondo, ed anche perché alcune forme di punizione includano il taglio della mano sinistra. Dove si trovava il recipiente con l'acqua per lavarsi le mani? Se usi la carta igienica, non gettarla nella tazza del cesso (a meno che non ci sia il sifone di scarico), o rischierai con molta probabilità di intasare lo scarico. È probabile che ci sia un cestino a portata di mano: la carta igienica va gettata li dentro. Davvero... In Corea ho intasato il cesso del YMCA di Seoul, la seconda volta mi hanno spiegato a cosa serviva il cestino vicino la tazza! Ci sono molte altre cose da dire sui cessi e sulla loro varietà e stravaganza d'uso ne mondo. Se vuoi farti una cultura (su questo e su molte altre cose ancora), ed espandere i tuoi orizzonti, leggi la recensione sul libro "Going Abroad" (Viaggiare all'estero), al fondo del documento. Potabilizzanti (chimici o meccanici) L'acqua in bottiglia può essere molto costosa, e non sempre disponibile (o di dubbia provenienza); controlla sempre lo stato della bottiglia o del tappo, se sembrano vecchi o consunti, o non hanno la linguetta di garanzia, non acquistarla. Gli additivi chimici hanno un pessimo gusto, e possono avere implicazioni sulla salute se usati con una certa continuità. I filtri sono ingombranti, pesanti, ed una buona parte non rimuove virus o batteri. La scelta migliore rimane ancora quella delle 2-3 gocce di tintura di iodio per litro di acqua, lasciate agire per 30 minuti. Certo, l'acqua avrà sempre un gusto strano, ma quello ci sarebbe anche con gli additivi a base di cloro, e loro non uccidono alcune amebe. Occhio perché lo iodio macchia terribilmente, e per giunta si spande con rapidità, quindi impacchettalo con cura perché se si rovescia dentro il tuo bagaglio te lo ricorderai per sempre. In commercio puoi trovare la tintura di iodio decolorata. Chi ha problemi di tiroide dovrebbe considerare processi alternativi - parlane con il tuo medico. Per concludere: evita il ghiaccio (nessuno ti garantisce cosa ci sia dentro!) ed utilizza acqua trattata per lavarti i denti. Analgesici Aspirina, ibubrufen, ketoprofene o altro, sono i migliori (sebbene non efficacissimi). Trasportali nella loro confezione originale, specialmente se hai l'aspetto di quelli che i perbenisti ignoranti definiscono uno in "controtendenza", e/oppure pensi di incappare in qualche ispettore doganale eccessivamente sospettoso. Diarrea (farmaci) Ci sono due gruppi di principi attivi che vanno per la maggiore, per combattere la "diarrea del viaggiatore": l'atropina difenoxilato e il salicilato di bismuto, che essenzialmente bloccano gli

10 attacchi di diarrea, e la ciprofloxacina (norfloxacina, ofloxacina) contenuta nel Cipro, un antibiotico che elimina i patogeni che hanno causato il problema. Il Bactrim è un ottimo antibiotico di contrasto assieme al Cipro. Consulta sempre il tuo medico prima di acquistare qualunque farmaco, l'uso indiscriminato di antibiotici è la causa dell'aumento di patogeni resistenti nel mondo. Trattamento delle infezioni Una tipica prescrizione include l'uso di antibiotici appartenenti al ceppo delle cefalosporine. Possono essere utilizzati per trattamenti ad ampio spettro di infezioni batteriche, incluse quelle del tratto respiratorio ed urinario, della pelle e delle orecchie. Consulta sempre il tuo medico prima di acquistare qualunque farmaco. Antimalarici Obbligatori in molte parti del mondo. Repellenti per insetti, zanzariera Anche se non fai del trekking nella boscaglia, una leggera zanzariera può tener lontano insetti indesiderati dal tuo corpo, specialmente quando tali barriere sono inadeguate o mancano del tutto. In molte aree del mondo avrai bisogno di una zanzariera sufficientemente grande da coprire completamente il letto. Spruzzare la rete (e le lenzuola) con un buon repellente, aumenterà l'effetto deterrente. Per la tua pelle devi acquistare un prodotto ad alta concentrazione che non ti crei fenomeni di sensibilizzazione o allergici. Porta sempre una buona scorta di questo prodotto se ti rechi in zone umide. Crema solare, lucidalabbra la crema solare funziona penetrando nella cute, creando una barriera, mentre il repellente per insetti funziona per evaporazione, quindi nel caso di uso combinato, si deve applicare prima la crema solare. Cerotti/bendaggi, anti bolle (materiale di pronto soccorso?) Camminare a lungo può portare alla formazione di bolle, che possono essere prevenute utilizzando opportuni cerotti che fungono da secondo strato di pelle e che assorbono l'attrito. Per quanto riguarda i cerotti, portati dietro quelli a farfalla: possono ridurre facilmente tagli ampi e possono essere modificati se servono di misura più piccola. Assorbenti, profilattici, contraccettivi Gli assorbenti interni sono difficili da trovare in moltissime aree del mondo (e molte volte sono portatori di infezioni), per non parlare dei comuni assorbenti. I profilattici acquistati in Italia reggono meglio l'"usura" e non si rompono facilmente, inoltre non è detto che tu riesca a trovarli in viaggio. Ricordati: le malattie contratte durante i viaggi all'estero, sono per una buona parte trasmesse per via sessuale, quindi mettiti il profilattico o pretendi che il partner lo indossi sempre, non rischiare. Per le donne la questione si pone negli stessi termini; se hai voglia di fare l'amore con un uomo conosciuto in viaggio, sii prudente e fagli indossare il profilattico. Portane con te, non demandare la tua sicurezza al buon senso degli altri. Vitamine e fermenti lattici I fermenti lattici sono utili nel caso della diarrea o dopo un trattamento con antibiotici. Per quanto riguarda le vitamine, il fai da te non è una buona opzione. È sempre meglio trattare la questione con il proprio medico e trarre le debite conclusioni. Bottiglie di plastica per l'acqua, tazza (telescopica) Quando sei in viaggio, è necessario bere moltissimo. Stimiamo una perdita di liquidi in condizioni normali, a 25.C, pari a 1,5 litri a causa della normale traspirazione dermica. Il fenomeno si accentua, triplicando, specialmente nei climi caldi con alta umidità ambientale. Mi rendo conto che non sia sempre possibile; dipende da dove ti trovi (come in un aereo, o in una città di un paese poco sviluppato). Portane sempre con te, nel tuo zainetto, al riparo dal sole. Esistono ottime bottiglie sgonfiabili/ripiegabili, che risolvono il problema dell'immagazzinamento dell'acqua (e dello spazio in zaino o valigia, una volta che il liquido è finito). Le tazze telescopiche, specie quelle basse e ampie, possono essere utilizzate come piatti fondi e - mi rendo conto che può sembrare un azione barbara - utilizzate anche per portarsi dietro l'acqua necessaria per pulirsi nei cessi alla turca. Vista, Udito Occhiali da vista, serventi, custodia Gli occhiali da sole devono essere di di ottima qualità, con protezione UVA e UVB integrale. I serventi, cordino collegato alle stanghette, e la custodia sono una garanzia di sicurezza per i tuoi occhiali. Materiale per pulizia lenti, copia della prescrizione, (occhiali di riserva?) Se porti occhiali da vista, e non ne porti con te un paio di riserva (e anche se lo fai), una copia della prescrizione oculistica potrebbe essere preziosa. Il materiale per la pulizia riveste particolare importanza per chi porta lenti a contatto (LAC). Porto le LAC da anni, ma se devo spostarmi in aereo, mi riabituo con largo anticipo ai miei vecchi occhiali infrangibili. Non è tanto il trasporto dei liquidi per le LAC a comportare problemi, anche se comunque si tratta sempre di un paio di chili in più, il reale problema è l'igiene dei luoghi in cui si andrà a vivere per un certo tempo ed il rischio di congiuntiviti che impedirebbero l'uso delle LAC.

11 Ad ogni modo, si sono sempre le lenti giornaliere dell'ultima generazione, alcune delle quali si possono anche tenere in modo permanente per diversi giorni. Tappi per le orecchie I tappi sono utilissimi, soprattutto in situazioni dove cerchi di prendere sonno ed il baccano proveniente dalla camera accanto (o dalla strada) non te lo permette. Nei voli aerei, nelle caotiche e rumorose città del terzo mondo o dell'asia emergente (DaTong in Cina, è stato il luogo più traumatizzante per il rumore, ma anche Manila non scherza), nei rifugi alpini dove i turisti della domenica parcheggiano le loro chiappe per fare casino, oppure nei campeggi affollati, i tappi sono una necessità. Io uso quelli da antinfortunistica che si comprimono con un movimento rotatorio tra pollice e indice e che si espandono nel canale auricolare. Certo, non filtrano completamente il rumore, ma lo fanno quanto basta perché il tuo cervello lo tratti come un rumore di fondo, tanto da permetterti un meritato riposo. Cancelleria, Guide, Oggettistica, ecc. Penne, piccoli taccuini, colla in stick Molti viaggi forniscono spunti interessanti o diventano fonti di informazioni (indirizzi di persone conosciute, dislocazione di alberghi, musei, negozi, luoghi particolari ignoti alle guide, ristoranti) oppure è necessario tenere traccia della sequenza delle foto scattate per catalogarle o si vuole tenere un diario di viaggio. Porta sempre qualcosa su cui scrivere: può trattarsi di un semplice taccuino con spirale, o un giornale di bordo con copertina rigida in cui incollare i biglietti usati, i biglietti da visita e altri oggetti che potranno ricordarti la tua avventura negli anni a venire. Indirizzario Non dimenticare di mandare cartoline a chi è rimasto a casa. A volte le buste italiane non hanno il corretto formato per le poste locali, meglio acquistarle in loco, molte volte sono particolari e possono divenire dei souvenir. Anni or sono mi portavo delle etichette adesive di buona fattura con gli indirizzi precompilati, per fare prima, poi mi sono accorto che spesso le missive non arrivavano, così sono tornato a scrivere tutto a penna sulla busta o cartolina. Mappe, guide, frasari, Post-it, lista dei ristoranti, biglietti da visita, numeri telefonici speciali Possono essere tutte cose importanti, ma possono anche mettere in crisi il limite di peso che ti sei prefissato. Non portarti dietro mappe che puoi acquistare lungo il cammino, soprattutto perché le troverai aggiornate e con i nomi locali, quindi saprai (forse) muoverti meglio avendo a disposizione i toponimi non tradotti in italiano o in inglese. Invece di tutta la guida turistica, pensa a portarti solo le pagine pertinenti (o le fotocopie ridotte in doppia faccia) o riassumi le informazioni sul taccuino. Un blocchetto di piccoli Post-it servirà come ausilio per inserire appunti sulla tua guida turistica "ridotta". Non tutti, nel mondo, parlano inglese; in alcuni luoghi è addirittura sconveniente usarlo per i trascorsi coloniali o per altri motivi... Considera il rimpiazzo di frasari di vario genere con una Carta Kwikpoint (http://www.kwikpoint.com/), che contiene oltre 600 simboli universalmente riconosciuti, espressamente progettati per comunicare semplicemente puntando il dito sulle immagini. Le chiamate intercontinentali possono essere costose, se fatte da paesi esteri che non aderiscono alle convenzioni telefoniche (per questo motivo, ogni chiamata effettuata da una camera d'albergo può risultare estremamente costosa). È possibile ricorrere all'acquisto di carte telefoniche internazionali (chiedere ai vari operatori telefonici) che preveda l'uso di un PIN, Personal Identification Numbers. Un'altra opzione, per non spendere soldi in viaggio, è quella di utilizzare il servizio ItalyDirect offerto dalla Telecom, che permette di effettuare telefonate a carico del destinatario da una cinquantina di paesi che hanno aderito alla convenzione. I biglietti da visita sono un modo ideale per lasciare il tuo indirizzo agli amici/persone conosciute nel corso del viaggio, e occasionalmente tornano utili per impressionare le autorità locali. Occhio a non abusare di questo sistema, il mondo sta cambiando e certe abitudini da furbini possono portare in galera o far passare dei brutti quarti d'ora. Infine, portati una foto o due che ritraggano la tua famiglia e la tua casa, e magari anche qualche cartolina illustrata della città in cui vivi; può sembrare strano, ma possono servire a stabilire la tua identità di "persona reale" di fronte a quelli che incontri sulla tua strada. Questo suona estremo ma, ad esempio, in Cina, dove gli stranieri vengono scambiati tutti per americani ricchi, a volte non è bastata la mia padronanza sulla lingua per dimostrare loro che ero italiano (ci stimano, contrariamente a quanto accade ad altri popoli), e le cartoline di Torino e Sanremo (la mia città adottiva e quella natale, rispettivamente) hanno dipanato ogni dubbio ed hanno aperto fantastiche opportunità di dialogo. Materiale per la lettura Se sei un lettore accanito, viaggia preparato; puoi facilmente reperire i tuoi libri preferiti nelle bancarelle o nelle librerie che vendono libri a basso costo. Scegli le edizioni ad alta densità di

12 stampa (se possibile) e disfatene (o usali come oggetti di scambio o come doni) man mano che li finisci. Una cosa inutile per te, potrebbe essere un dono inestimabile per un poveraccio; un'opera di bene ti fa guadagnare preziosi punti paradiso ma soprattutto ti rende più umano. Buste a sacco robuste Un modo per mantenere leggera la valigia mentre viaggi (specie in caso di lunghe percorrenze) è quello di spedire a casa il materiale accumulato. Meglio portarsi dietro alcune grosse buste a sacco con Pluriball. Se gli oggetti sono fragili o tali da non essere inviati con le buste a sacco, in molti paesi è possibile acquistare robusti cartoni direttamente negli uffici postali. Avvolgere i pezzi delicati con indumenti/stoffe in modo che stiano il più possibile verso il centro del contenitore. Con questo semplice accorgimento, ho inviato delle tazze cinesi da té in terracotta e sono giunte intatte nonostante il cartone fosse notevolmente ammaccato. Documenti e Denaro Passaporto, visti, foto tessera extra, certificati di vaccinazione Porta tutto ciò di cui hai bisogno (controlla ciò che ti serve molto prima di partire). Le foto extra servono per ottenere i visti di cui potresti aver bisogno durante il viaggio. Fotocopie dei documenti e dei numeri di serie dei traveler's check Anche se non perderai mai il passaporto, una fotocopia a colori della pagina principale e di quelle contenenti i visti di ingresso, ti permetteranno di avere meno grane ed ottenere rapidamente una copia sostitutiva presso l'ambasciata o il Consolato d'italia. Lo stesso dicasi per i traveler's cheque, in modo da bloccarne la riscossione. Ovviamente porterai le fotocopie separate dagli originali. Prendi in considerazione l'utilizzo back-up su Internet delle copie di cui sopra. Potresti ad esempio passare allo scanner i documenti, quindi inserirli come allegati nelle mail ed inviarteli (memorizzandoli così seul tuo mail server). Una soluzione migliore è quella di utilizzare servizi che offrono gratuitamente un deposito dati accessibile via browser. Si trovano Internet Caffé quasi da tutte le parti del mondo, così, nel caso perdessi alcuni originali, potresti recuperare le copie. Patente di guida e tessera sanitaria/assicurazione (internazionali) In generale, questi sono i due documenti che tornano utili e che quindi non si devono lasciare a casa. Documenti di viaggio Includo in questa categoria i biglietti aerei, ferroviari, gli abbonamenti per bus e metrò, prenotazioni di alberghi, ecc. Carte di credito e/o Carte Ricaricabili Usale ovunque sia possibile, non solo perché generalmente ottieni tassi di cambio migliori, rispetto ad altre soluzioni (legali), ma anche perché non utilizzi il denaro liquido che ti sei portato dietro e posponi l'addebito sul conto corrente bancario. Le carte ricaricabili impediscono che ti prelevino tutti i quattrini, nel malaugurato caso che ti obbligassero a fornire il PIN (capita da noi, figurati in certi postacci, come le ex colonie o l incivile India che se ne infischia del diritto internazionale). Le carte che vanno per la maggiore e fanno brillare gli occhi degli esercenti di mezzo mondo sono la Visa e la Mastercard. C'è chi dice che anche l'american Express funziona bene, ma conosco un sacco di gente che se l'è vista rifiutare. Le carte di credito permettono di ottenere un anticipo in valuta locale, definito Cash Advance, termine tecnico conosciuto anche dove l'inglese è poco parlato (L'ho sperimentato di persona.). Traveler's cheque, contanti Porta sempre di più di quello che pensi ti possa servire. Meglio richiedere i traveler's cheque della Thomas Cook, circuito Mastercard, sia di grosso che di piccolo taglio (alcune banche ricaricano le commissioni in base all'ammontare della cifra scambiata, altre in base al numero dei cheque convertiti). Tieni del denaro contante a portata di mano per le spese del giorno o per le esigenze personali, ma tieni ben nascosto e al sicuro il resto (vedi "Tasca di sicurezza" più avanti). Prenota i cheques con notevole anticipo, in prossimità delle ferie rischi di trovare solo grossi tagli. Se viaggi nei paesi del terzo mondo (dove le carte di credito ed i traveler's cheque saranno quasi sempre inutili), portati dietro parecchi biglietti da 1 dollaro; egemonia americana a parte, ti renderai conto che riescono a rimpiazzare la valuta locale come se fossero una sorta di "moneta universale". Duecento biglietti da 1 dollaro non troveranno posto nella tasca di sicurezza, per questo devi trovare alcuni luoghi "segreti" all'interno del bagaglio a mano. So a cosa stai pensando: "E se mi soffiano la borsa?". Beh, ti assicuro che la perdita del tuo unico bagaglio a mano è cosa ben più grave del furto di un centinaio di dollari in esso contenuti. 2 Certificati di estratto conto autenticati Potresti non usarli mai, ma non occupano spazio e aiutano ad aumentare la tua credibilità se il bancario tergiversa davanti alla carta di credito dopo la richiesta di cash advance.

13 Tasca di sicurezza Non posso che enfatizzare l'utilità di questo oggetto; potrebbe essere l'unica cosa importante di questa lista. Il crimine è in continua ascesa nel mondo e difficilmente riuscirai a dissimulare il tuo aspetto da turista ("bersaglio"). Quindi mai deporre gli articoli descritti in questa sezione (fatta eccezione per le fotocopie dei documenti) altrove se non dentro la tasca di sicurezza. Indossala sotto gli abiti e non accedervi se non in luoghi appartati (meglio se chiuso in un cesso o in camera). Queste tasche le trovi di ogni formato; le più sicure sono quelle che si indossano attorno alla vita. I modelli, i cui legacci si agganciano attorno alla cintura (sempre che tu ne indossi una) e pendono all'interno dei pantaloni, sono altrettanto sicuri, e un po' più funzionali e comodi. Cerca le tasche leggere, e di dimensioni sufficienti a contenere quello che vuoi portare. Ci sono poi i modelli da portare al collo che si bloccano al fianco tramite il giro vita dei pantaloni. Alcuni prodotti hanno i legacci con l'anima in Dacron o fibre ceramiche in grado di frustrare il ladro intenzionato a tagliarli (nella malaugurata ipotesi che tu commetta l'imprudenza di portarli in vista). Acquista quello che più ti piace, prova ad indossarlo, trova la soluzione migliore in rapporto alla praticità, sicurezza e comfort: è l'assicurazione migliore per il tuo viaggio che tu possa mai trovare. Sappi che ormai tutti i delinquenti sanno dove tieni nascosti i tuoi soldi o documenti, pertanto la cosa migliore che potrai fare, sarà quella di evitare sia le zone più malfamate sia la vita la vita notturna come fanno i locali sani di mente... Osserva e fai tesoro degli usi e costumi del luogo, chiedi e informati. Miscellanea (fotocamera, regali...) Macchina fotografica (ottiche? flash? cavalletto?), pellicole, batterie Dopo alcune esperienze con la mia reflex manuale, a meno che tu non ti voglia confrontare con virtuosismi espositivi e perderti così "irripetibili situazioni e istanti di vita locale", posso suggerirti due strade da percorrere: la prima è quella di acquistare una macchina fotografica digitale compatta ma ti pone davanti ad un possibile limite: il sistema autofocus, che comunque deve essere ad infrarossi (perché gli ultrasuoni non passano attraverso il vetro di un pulmino, ad esempio). Il dispositivo autofocus rischia di non dare il consenso alla macchina di scattare la foto se un'immagine è in continuo movimento o se il soggetto compie un movimento improvviso tale da richiedere una nuova messa a fuoco. La mia attuale, piccola, digitale può escludere il dispositivo AF, quindi è diventata la mia inseparabile compagna di viaggio. Il problema principale delle digitali è che richiedono batterie ad alta capacità, in genere dai 2500mAh in su, per essere ragionevolmente sicuri di poter scattare almeno 150 fotografie. La seconda alternativa, fornitami dal mio amico Claudio Presotto (un professionista nel settore), è quella di utilizzare la cara reflex a pellicola, munirsi di un grandangolo da 28 mm e metterlo a fuoco sull'iperfocale. Questo procedimento consiste nel chiudere il diaframma (già un 11 va bene), regolare il tempo di esposizione in base alle condizioni luminose della zona dove pensi di scattare le foto e caricare una pellicola veloce (400 ASA). Questo semplice accorgimento trasformerà la tua reflex manuale in una eccellente punta e scatta, togliendoti il fastidio di mettere continuamente a fuoco i soggetti nel caso ti si presenti un'occasione fotograficamente irripetibile. Importante: niente primi piani con il grandangolo e occhio a tenerla in bolla se si scattano foto a soggetti troppo vicini. Ricorda che le belle foto sono uno dei pochi ricordi duraturi dei viaggi. Se si decide di utilizzare una reflex classica, le pellicole è sempre meglio portarsele da casa. Questa decisione, comunque, deve essere soppesata tenendo in considerazione il danno che può provocare loro l'esposizione ai raggi X durante i controlli all'imbarco. Lo so... Dicono tutti che non creano problemi alle pellicole, ma non è sempre vero. I danni non sono apprezzabili se usi pellicole con emulsioni inferiori ai 400 ASA, sottoposte ad una sola esposizione. Con pellicole più rapide, ad esempio 1600 ASA ed esposizioni multiple (i danni prodotti dai raggi X sono cumulativi), ci potrebbero essere dei problemi. Prova a chiedere l'ispezione manuale delle pellicole, sebbene tale richiesta, di questi tempi, potrebbe essere accordata solo se trovi un ispettore particolarmente sensibile al problema. Chiave USB 8GB+, con PortableApps (http://portableapps.com/) o Linux È il modo migliore per fare a meno di un PC portatile se proprio non ci si può staccare dal mondo digitale. La chiavetta USB da 4GB, connessa ad una porta USB di un personal computer può mettere a disposizione o un piccolo sistema operativo Linux, oppure una serie di applicativi tra cui la suite OpenOffice, Firefox, Thunderbird, eccetera. In questo modo è possibile portarsi dietro il proprio mondo digitale a peso nullo. Una flash drive è anche un eccellente modo per effettuare copie digitali dei documenti o per scaricarvi le foto; Telefono cellulare È proprio necessario? Ad ogni buon conto, prima di portarselo dietro, valutare attentamente i piani tariffari all'estero, chiedendo al proprio gestore telefonico. Inoltre, valutare anche le

14 problematiche connesse alla necessità di portarsi dietro un caricabatterie, in relazione a quanto ho scritto a proposito del "Materiale Elettrico". Regali Un suggerimento finale è quello di pensare di portarti dietro qualche piccolo articolo, che puoi regalare alle persone che incontri lungo il cammino, specialmente ai bambini (non c'è modo migliore di accattivarti la simpatia delle famiglie che incontri: i bambini sono sacri, ovunque). Puoi portare adesivi colorati (piatti ed economici), palline elastiche o palloncini gonfiabili per fare animali. Avrai sicuramente visto quei personaggi che, ad un angolo di strada, gonfiano, piegano e allungano i palloncini per far loro assumere forme incredibili. Ti assicuro che è facilissimo impratichirsi e in molte librerie sono reperibili dei libri che insegnano come operare (partendo da come gonfiarli senza farti uscire gli occhi dalle orbite) e dove reperire la materia prima. Per gli adulti che vivono in zone poco industrializzate, le penne a sfera sono una buona scelta; possono essere utilizzate persino come merce di scambio in alcuni mercatini. Ami da pesca di acciaio inossidabile e ottima qualità sono una vera rarità nelle comunità povere di pescatori, e ne fanno un regalo eccellente e merce di scambio (specie in cambio di pesce). Le Bandana possono essere un'alternativa, vista la loro versatilità d'uso. Altri adulti potrebbero apprezzare un ricordino del tuo paese (magari una spilla con la bandiera o qualcosa di analogo); anche le monetine sono apprezzate. Materiale Elettrico Cose che richiedono l'alimentazione dalla rete sono generalmente da evitare; ingombrano, pesano ed il loro uso non compensa questi aspetti negativi. Se proprio non riesci a stare lontano dal tuo rasoio elettrico (un piccolo tubetto di crema oppure olio da barba ed un rasoio usa e getta acquistato in loco sono decisamente più appropriati), o dall'asciuga capelli (pensa all'uso di un asciugamano in fibra viscosa, o ad un taglio di capelli più confacenti e spartano), non dimenticare mai che il tipo di tensione varia in base al Paese che visiti. Molti paesi usano una tensione di rete di Volts a 50 Hertz (come da noi), mentre molti altri (U.S.A., Cina, Corea, ecc.) usano 110 Volts a 60 Hertz; inoltre ci sono circa una dozzina di prese murali diverse, ciascuna delle quali richiede un tipo di spina appropriato. Devi anche preoccuparti che la potenza erogata (Watt) sia sufficiente per la tua apparecchiatura. Coloro che si portano dietro i laptop (e quindi anche i relativi alimentatori) dovrebbero ricordarsi che alcune apparecchiature elettriche, come caricabatteria e alimentatori per cellulari, possono essere acquistati in versione USB-powered, riducendo in tal modo un carico addizionale in valigia. In genere, per eliminare un problema si elimina la causa, in questo caso l'elettronica, anche se è pur vero che un asciugacapelli è anche un ottimo asciuga biancheria. Adattatori universali cerca un adattatore universale a 5 spine in grado di sostenere un carico massimo di 1500 Watt: si può trovare qualcosa di buono nei grossi negozi che trattano materiale elettrico; assicurati sempre che abbiano almeno 5 spine maschio di diversa natura e che la presa sia compatibile con il tuo apparecchio elettrico. Bollitori ad immersione Un semplice bollitore ad immersione è un oggetto che molti viaggiatori (specie quelli con un bilancio di viaggio risicato, che cercano di evitare i pasti nei ristoranti) considerano inestimabile. Lo si piazza in una tazza d'acqua, si collega il cavo alla rete ed in poco tempo si ha acqua bollente. Ovviamente, questo, non solo eliminerà tutti i microrganismi parassiti, ma ti permetterà di farti una tazza di tè, caffè, cioccolata calda, zuppa, eccetera. Potresti perfino cuocere un uovo. I piccoli bollitori ad immersione, come quello in figura, sono poco costosi e il più delle volte disponibili in doppia tensione di alimentazione, sebbene serva sempre un adattatore universale a causa delle differenti prese. È possibile anche acquistare un bollitore nel Paese in cui ti rechi; sono diffusissimi nei Paesi in via di sviluppo. I migliori prodotti hanno un interruttore termostatico; se invece compri qualcosa di economico, assicurati di immergere il bollitore prima di inserire la spina. In viaggio con i bambini I bambini non sono ovviamente degli oggetti; questo paragrafo si trova nella lista perché molte persone mi hanno chiesto come viaggiare leggeri portandosi con sé i bambini... Con i bimbi che muovono i primi passi o più piccini, (che necessitino di pannolini, dei giocattoli preferiti, eccetera) viaggiare può essere una sfida. Suggerisco di affittare una vettura.

15 Se puoi scegliere tra una rosa di destinazioni, scegli quelle in cui ti è più facile affittare autoveicoli; a volte, il fare affidamento ai servizi pubblici può indubbiamente compromettere il viaggio o renderlo da cardiopalma. Ricorda che è sempre meglio prenotare l'automobile in anticipo, magari da casa; una volta giunto a destinazione potrebbe non esserci disponibilità di mezzi o potrebbe essere molto costoso l'affitto. Controlla bene nella guida turistica che hai scelto, normalmente vengono elencate le varie compagnie e a volte vengono forniti anche i costi giornalieri indicativi. Non presupporre che le politiche assicurative delle società che affittano autovetture siano uguali in tutte le parti del mondo; ad esempio furto e collisione variano moltissimo tra Italia e Stati Uniti d'america. Inoltre le coperture assicurative che in alcuni stati sono automatiche, diventano facoltative o devono essere espressamente richieste altrove e soprattutto verificare prima di firmare il contratto. Se viaggi con bambini molto piccoli (anche se visiti solo i mercatini), informati sugli zainetti-seggiolino o sui marsupi, progettati espressamente per portare i piccoli sulla schiena o sul petto. Se pensi di muoverti parecchio a piedi, non ti pentirai di aver sostenuto il costo per l'acquisto di uno di questi oggetti. Diverse ditte ne producono: fai un giro nei negozi specializzati per la prima infanzia. Una volta che il bambino è sufficientemente grande da camminare da solo senza eccessiva fatica, e vi vuole seguire nei viaggi, è giunto il momento che venga introdotto alle gioie (e responsabilità) del viaggio indipendente. Questo vuol dire che dovrà portarsi il suo (seppur limitato) bagaglio, nel quale caricare qualunque cosa egli decida di portarsi appresso (in pratica, principalmente vestiti, dal momento che gli adulti porteranno con sé gli altri oggetti di uso comune). Un modesto zainetto supplirà a questa prima necessità e se possibile, acquistalo assieme al piccolo utente finale... Non solo in questo modo si coinvolge il piccolo viaggiatore nell'acquisto e nella scelta, ma lo zainetto potrà essere esaminato attentamente e provato direttamente sul bambino. Qualche parola per concludere questo capitolo... Le persone si sovraccaricano per timidezza e paura dell'ignoto, entrambi gli aspetti derivano dalla loro inesperienza. Non c'è da vergognarsi per questo: tutti vorremmo essere come Indiana Jones o come Rambo, in realtà nessuno di noi lo è. Ho raccolto in tutte queste pagine per fornire in qualche misura i benefici derivati dall'esperienza accumulata da persone che hanno una solida esperienza di viaggi di piacere o di lavoro in aree urbane e non. Come scoprire se la tua scelta di oggetti da inserire nel bagaglio a mano è veramente vincente (ovviamente prima che il viaggio sia iniziato)? Esiste un test facilissimo: Riempi la valigia/borsa con tutto quanto hai deciso di portarti in viaggio. Calza le scarpe che hai previsto di metterti. Poi fatti un bel giro in città. Includi: un vasto campionario di scalinate, strade affollate, dissestate, autobus/metropolitane stracolmi di gente nelle ore di punta, mercatini rionali frequentati da nervose massaie cariche di borse, e tutto quanto ti faccia sudare al solo pensiero. Non barare con te stesso, saresti il solo a perderci. Se sarai ancora felice alla fine di questa escursione, non disfare la valigia, prenota il volo. E buon viaggio! Come sistemare tutti gli oggetti nel bagaglio a mano Se hai fatto una buona cernita, quando hai deciso cosa portare, il compito che ora ti attende, ossia infilarle in modo ottimale nel bagaglio, non presenta eccessive difficoltà. Per superarle, comunque, qui ci sono alcune idee che potresti tenere in considerazione... Sacche Porta Oggetti Un articolo utilissimo che si sta diffondendo sono le "sacche porta oggetti". Si tratta di sacche in nylon con chiusura a cerniera, piatte, rettangolari e spesso multi-scomparti. A volte le sacche sono munite si finestrelle trasparenti per verificarne il contenuto, e sono disponibili in vari colori. I colori sono utili per diversificare il contenuto in base alla categoria. Cerca di raggruppare vestiario e oggetti in modo omogeneo senza creare miscugli, ed infilalo nelle sacche; questo approccio non solo ottimizzerà la disposizione nel bagaglio, ma eviterà che oggetti piccoli vadano persi o dimenticati.

16 Per fare un esempio, in una sacca blu si potrebbero inserire gli articoli destinati alla "lavanderia", come ad esempio detersivi, smacchianti, asciugamano viscosi, cavo stendi biancheria, appendi abiti telescopici. Borse per le scarpe Se ti porti un paio di scarpe (in aggiunta a quelle che stai indossando), considera l'uso di una borsa per scarpe: cercane una di un buon tessuto, tale che possa tenere ogni residuo presente nelle suole lontano dal resto delle cose contenute nella valigia. E ancora, non sprecare lo spazio contenuto dentro le scarpe; è il posto migliore per inserire gli oggetti fragili, le calze o qualunque cosa che ci stia. Se non è possibile imbarcare il bagaglio a mano Capita sempre più spesso. Dopo i fatti dell'11 Settembre 2001 il mondo dei trasporti aerei (e non solo quello) è in preda alla paranoia... Qui non posso disquisire se sia giusto o meno che non ti permettano di portare a bordo il tuo bagaglio, quando si tratta di sicurezza lascio che siano gli esperti a giudicare. Ad ogni modo, le regole per il trasporto dei bagagli variano, specie in luoghi fuori dalle rotte turistiche (e comunque sei sempre alla mercé dei capricci del personale di servizio). Quindi ci saranno delle situazioni in cui sarai obbligato ad effettuare il check-in dei bagagli, o dovrai farlo per scelta tua, per qualsiasi ragione. Preparati per questa eventualità quando sistemi gli oggetti, in modo da assicurarti che quegli articoli che non devi assolutamente perdere rimangano con te mentre la tua valigia non lo sarà. È in questa situazione che torna utile lo zainetto (o dove lo zainetto staccabile, se presente, risulta vincente). Fai sempre in modo che sia rapidamente accessibile e che contenga già gli oggetti "critici". Naturalmente gli articoli veramente critici saranno già contenuti nella tasca di sicurezza che avrai indossato. Se sei obbligato (o hai scelto) di effettuare il check-in del bagaglio a mano, fai attenzione a quanto segue. - L'87% degli smarrimenti o sottrazione (furti!) di bagaglio, avviene presso le stazioni dove regna la confusione; si deve stare molto in coda e la stanchezza produce distrazione. È il paradiso dei borseggiatori; evita quando ti è possibile o mantieni alta l'attenzione. - La causa principale di invii erronei di bagagli è accollabile agli errori di smistamento; cerca di conoscere le tre lettere che codificano univocamente l'aeroporto di destinazione (ad esempio LAX, JFK, LHR, ROM, PEK, ecc.), e verificale sempre sulla targhetta che viene applicata al bagaglio (di norma predisposta tramite computer-stampante), prima che la valigia venga fagocitata dalla cinghia convogliatrice. - I bagagli decorati con vistose etichette di destinazione indicano che sei un assiduo frequent flyer; i ladri (ma anche i dipendenti aeroportuali disonesti) prendono di mira queste valigie, presumendo che appartengano a qualcuno con molti quattrini. Sistemazione Condivisa Se hai un compagno/a di viaggio con cui sei estremamente compatibile, potreste pensare di sistemare metà delle cose di ciascuno di voi in ciascuna delle due valigie. In questo modo, in caso che uno dei bagagli venga smarrito (situazione improbabile per chi viaggia con un bagaglio a mano), ciascuno di voi avrà ancora la metà della propria roba. Questo metodo potrebbe avere l'effetto di disincentivare la minimalizzazione del contenuto dei bagagli e della roba da portare. Che tu faccia uso della sistemazione condivisa o meno, è chiaro che se si viaggia in due o più persone, molti degli oggetti della lista (sveglie, guide, materiale per riparazioni o lavanderia, ecc.) possono essere condivisi, riducendo il carico delle singole valigie. Sistemazione Stratificata (Involto o Fagotto) Sebbene la cosa sia più rilevante in caso di viaggio di lavoro che per piacere personale, la maggioranza di noi non ama andare in giro con l'aspetto trasandato. Questo porta a pensare come giungere a destinazione con i nostri vestiti in uno stato decente. Per decente, intendo dire che gli indumenti presenteranno le pieghe dove vogliamo che le abbiano, e non dove non le vogliamo. Il successo è determinato in larga misura dal tipo di tessuto; i materiali di origine naturale tendono ad acquisire pieghe e mantenerle più facilmente dei tessuti sintetici. Il modo in cui il vestiario viene piegato per la sistemazione, comunque, giocherà un ruolo notevole sul suo stato. Le pieghe derivano dall'applicazione di una pressione sulle linee di piega. Se avvolgi un foglio di carta attorno ad un cilindro, ti sarà più facile riportarlo alle condizioni originali, senza pieghe.

17 Se lo pieghi sarà più difficile, e se calchi sulla linea, la piega resterà evidente una volta che il foglio sarà riportato alle dimensioni originali. Il vestiario non è diverso da un foglio. Siccome non abbiamo molto controllo sulla pressione che verrà applicata ai nostri vestiti, una volta sistemati, il nostro obbiettivo principale è quello di ridurre il numero di pieghe accentuate, e dove non possono essere evitate limitarle a quelle zone di tessuto dove si noteranno meno. La comune pratica di piegare individualmente le camicie e di impilarle una sull'altra è esattamente la cosa peggiore che tu possa fare, perché produce 1. linee di piega che rimangono evidenti, 2. movimento di vestiti (scivolamenti) l'uno contro l'altro, che producono grinze e stropicciano il tessuto (situazioni che permangono). Il trucco di avvolgere gli indumenti in sacchetti di plastica o tessuti a base di carta può essere un tentativo per eliminare il problema 2; il suggerimento di arrotolare i vestiti, invece di piegarli, esclude il problema 1. Una soluzione migliore, sebbene comporti qualche piccolo inconveniente, è l'uso della tecnica di sistemazione stratificata (c'è un metodo ancor più antico, chiamato "interfogliamento", ma non offre vantaggi aggiuntivi, ed è meno efficiente nell'evitare grinze e stropicciamenti). La sistemazione stratificata richiede l'attento avvolgimento degli indumenti attorno ad un oggetto che funga da nucleo centrale, evitando le pieghe pesanti che degenerano in grinze e stropicciamenti. Questo è quanto, in termini generali, ma naturalmente esiste un'enorme quantità di dettagli implementativi ed il metodo si comprende meglio con l ausilio di un immagine d esempio: Inizia con lo scegliere l'oggetto che costituirà il nucleo del fagotto: una sacca porta oggetti è una buona scelta. La dimensione ottimale dipenderà in modo essenziale dalla configurazione del bagaglio e dalla quantità di vestiario da inserirvi, ma qualcosa attorno ai 29 x 41 cm andrà bene. La sacca deve essere riempita con oggetti soffici (calze, costumi, biancheria intima, ecc.) in modo da formare una sorta di cuscino, attorno al quale verranno avvolti gli indumenti. I vestiti vengono sistemati con un ordine specifico, in modo tale che i più larghi e lunghi siano gli ultimi e concorrano alla chiusura dell'involto, e quelli di taglia inferiore si trovino più vicino al nucleo. Una sequenza appropriata (iniziando, come tu inizierai la sistemazione, ossia con lo strato più esterno) potrebbe essere: - giacca

18 - gonne, vestiti - pantaloni - camicie a maniche lunghe - camicie a maniche corte - maglione, maglieria - pantaloncini Un vestito o una gonna particolarmente lunga, potrebbero essere posati prima della giacca. Abbottona le gonne e la giacca. Se il tuo bagaglio a mano è fornito di una cerniera che percorre tutti e tre i lati (come indicato nella scelta del bagaglio a mano), si aprirà completamente a libro per essere riempita. Questa è la situazione ideale, dato che permette di creare il fagotto direttamente nella valigia; ed è anche il modo migliore per imparare la tecnica. Molti bagagli compatti non si aprono completamente a libro; in questi casi sarà meglio creare l'involto su una superficie aperta, e inserirlo in valigia una volta completato. Qui assumo che tu lo stia preparando direttamente nella valigia, anche perché mi facilita la descrizione; se invece prepari il fagotto sul letto, immagina che sia dentro una valigia. Inizia prendendo il primo oggetto della lista: una giacca, se prevedi di inserirne una. Disponila piana e tesa, a faccia in giù sul fondo, il colletto tocca appena uno dei lati maggiori della valigia (ma non abbastanza perché vi si pieghi contro). Il fondo della giacca uscirà di gran lunga dalla valigia, è ovvio, come faranno anche le maniche (che devono essere orientate in modo che prendano la loro naturale posizione). Appiana bene ogni possibile grinza. Nota che le giacche sono un'eccezione alla regola: tutti gli altri indumenti sono sistemati a faccia in su. Continua con i restanti vestiti, alternando i lati (più lunghi) della valigia quando questi sono toccati dai colletti (posa contrapposta, per mantenere uno spessore regolare). I pantaloni sono piazzati in modo che il giro vita tocchi uno dei lati corti della valigia; questo è altrettanto valido per la maggior parte delle gonne (che spesso sono piegate per prime per quanto riguarda la lunghezza). Sforzati di essere delicato durante la posa, onde evitare il più possibile le grinze. Quando tutti gli oggetti sono stati depositati, piazza il nucleo, in modo che si formi il centro dell'involto. Adesso inizia il lavoro a ritroso lungo la pila di vestiti, avvolgendo ciascun pezzo attorno al fagotto a crescita lenta, prima di spostarti a ripetere l'operazione sul successivo oggetto (non interfogliare gli indumenti uno con l'altro). Inizia la piega dal fondo del vestito, avvolgendolo il più possibile attorno all'involto. Quindi le maniche, che generalmente di arrotolano attorno al nucleo; con le giacche, invece, spesso è preferibile piegare le maniche in una forma a X sopra il fagotto (per la presenza dell'imbottitura delle spalle). Avvolgi fermamente, facendo in modo che l'involto risulti compatto. Come passo finale, piazza il fagotto nella valigia (se non lo hai preparato lì dentro), e fissalo fermamente ma non troppo stretto con le cinghie di fissaggio. Se permetti all'involto di muoversi liberamente durante il viaggio, il tuo lavoro di posa è stato vano. Se la tua valigia non ha le cinghie di fissaggio, prendi in considerazione l'idea di aggiungerle, non è un'impresa difficile. Quando arriverai a destinazione, apri il fagotto per permettere ai vestiti di "rilassarsi". Se pianifichi di rimanere in un luogo per un certo tempo, appendi gli indumenti di grossa taglia dove ti è possibile (se lo fai dentro il bagno, alla presenza di un po' di vapore generato facendo scorrere acqua calda dalla pigna della doccia, ogni eventuale grinza verrà automaticamente stirata se così non dovesse essere, pondera l'acquisto di indumenti con stoffe più idonee ai viaggi). Ovviamente la tecnica dell'involto ha un suo lato negativo: prima o poi avrai necessità di utilizzare gli oggetti contenuti nella sacca che funge da nucleo, così dovrai rassegnarti ad una sequenza disfa-rifai a carico del fagotto, ogni volta che cambierai la tua destinazione. Può sembrare una tortura, ma questo permette di trovare nuove strategie di piega, inoltre ritengo che sia una buona idea quella di rilassare le fibre periodicamente e far prendere aria ai tessuti. Libri per chi viaggia Qui ho selezionato alcuni volumi in inglese che vengono considerati i migliori tra quelli attualmente pubblicati e che contengono informazioni dettagliate per pianificare viaggi e consigli oculati sull'arte del viaggio. Sono in lingua inglese perché il mercato italiano non è prodigo di bibliografia specializzata nel settore dei viaggi "fai da te" che insegnino trucchi per risparmiare e per evitare le trappole per turisti. Ricorda: un libro non sostituisce mai il buon senso. Quello che leggi deve sempre essere preso come un buon suggerimento, su cui meditare, e mai come perle di saggezza.

19 Un libro eccellente pubblicato dalla Menasha Ridge Press, che contiene un'ampia varietà di argomenti sul viaggiare, è il tomo di 500 pagine scritto da Rob Sangster, Traveler's Tool Kit: How to Travel Absolutely Anywhere. In assoluto il miglior libro mai pubblicato sull'arte del viaggio, scritto in un inglese facile da leggere. Se hai già pensato a come ottenere tariffe aeree economiche per viaggi internazionali, non sei solo; questa è una faccenda parecchio complessa. Il miglior libro che si conosca e che fornisca un aiuto in merito è quello scritto da Edward Hasbrouck, The Practical Nomad: How to Travel Around the World, pubblicato da Moon Publications. Questo libro copre argomenti che vanno ben oltre la ricerca di tariffe agevolate... Spiega molte cose sui viaggi a lunga percorrenza ed è piacevole da leggere. Un libro dettagliato sulle tecniche di sistemazione è quello di Judith Gilford, The Packing Book: Secrets of the Carry-On Traveler, della Ten Speed Press. Alla sua quarta edizione, questo volume contiene la dettagliata descrizione sul metodo di "sistemazione stratificata (o involto)", oltre ad una notevole mole di altre informazioni. Una buona parte delle popolazioni del mondo non utilizza cessi simili ai nostri. Se la tua esperienza è limitata, potresti leggerti lo spensierato libro di Eva Newman, Going Abroad, pubblicato dalla Marlor Press. Questo volume è un compendio tascabile su tutti i tipi di cesso esistenti al mondo e come usarli, presentato con una scioltezza ed un candore tipicamente americani. Questa opera non è uno scherzo e a parte il suo ovvio uso, potrebbe essere un simpatico regalo a chi possiede già ogni genere di libro. Se viaggi da solo, con una programmazione di viaggio flessibile, e vuoi scoprire come effettuare voli internazionali con costi pari al 20% delle tariffe ordinarie, non esiste nulla di meglio della "bibbia" di Kelly Monaghan, Air Courier Bargains: How to Travel World- Wide for Next to Nothing, pubblicato dalla Intrepid Traveler e giunto ormai alla sua 6 a edizione. Le compagnie che effettuano servizio di corriere aereo offrono solo posti singoli, sebbene riservino un posto per l'eventuale compagno sul volo del giorno seguente. Attenzione: molte compagnie di trasporto, dall 11 settembre 2011, non caricano più nessun passeggero per motivi di sicurezza. Le donne, in modo particolare quelle sole, trarranno benefici e troveranno piacere dalla lettura del libro scritto da Thalia Zepatos, A Journey of One's Own, pubblicato dalla Eighth Mountain Press e giunto alla seconda edizione. Contiene tutta l'esperienza maturata dalla scrittrice durante i suoi viaggi in ben 29 paesi. Questa donna incredibile è una forte sostenitrice del viaggio in solitaria ma il suo libro è ottimo anche per chi viaggia in coppia e/o con figli. Leggendo il libro non ci si sorprende se anche lei è una sostenitrice del viaggio con un solo bagaglio a mano.

20 Chiunque approcci lo studio del minimalismo applicato ai viaggi troverà questi libri di estremo valore. Amplieranno sicuramente i tuoi orizzonti: l'autore e sua moglie hanno vissuto "vagabondando" con bagagli che pesavano solo 5 chili. I circa 35 anni e km della esperienza di Ray Jardine sono distillati in The Pacific Crest Trail Hiker's Handbook: Innovative Techniques and Trail Tested Instruction for the Long Distance Hiker, pubblicato da Adventure Lore Press e giunto alla seconda edizione e in Beyond Backpacking: Ray Jardine's Guide to Lightweight Hiking, pubblicato da AdventureLore Press. Questi libri hanno cambiato il modo di pensare a molti appassionati di viaggi. A meno che non visitino paesi del "Terzo Mondo", la maggioranza delle persone non prestano una grande attenzione agli aspetti sanitari; in verità, per dovere di informazione, tengo a precisare che ogni viaggio fuori porta dovrebbe far pensare seriamente a cosa fare in caso di emergenza. A parte i consigli sanitari che ho fornito nel documento pdf, l insostituibile consulenza medica prima della partenza, ci sono moltissimi libri dedicati alla salute del viaggiatore. Quello che manca in questi libri è una decente dissertazione sugli articoli sanitari da portarsi appresso; l'eccezione a questa norma è l'ottimo lavoro del Dottor Stephen Bezruchka, The Pocket Doctor: A Passport to Healthy Travel, pubblicato dalla The Mountaineers ed ora alla sua terza edizione. È un vero tascabile, dalle dimensioni di una tasca di camicia, densamente riempito con circa 130 pagine di dettagliate ed aggiornatissime informazioni mediche. L'autore Paul Otteson pone le sue qualità letterarie al servizio del libro The World Awaits: How to Travel Far and Well (seconda edizione, Avalon Travel Publishing). Il libro è diretto, almeno in parte, a chi viaggia con lo zaino, ma in realtà i suoi consigli si applicano universalmente. In prospettiva minimalista, prodigo di sani consigli, focalizzato su viaggi a lunga percorrenza e protratti nel tempo, il Signor Otteson offre anche una disquisizione filosofica sul perché viaggiamo per il piacere di farlo e come su riuscire a farlo nel migliore dei modi. Solo il sorriso è universale (ma senza mostrare i denti). Servire il vino con la mano sinistra, mostrare il pollice verso l'alto con pugno chiuso e mostrare la suola delle proprie scarpe possono essere gestualità; rudi ed offensive in alcune parti del mondo. Persino il tipico gesto di "OK" all'americana può indicare zero, denaro o un esplicito riferimento sessuale... Il tutto in funzione del Paese in cui ti trovi. Per scafarsi contro questi potenziali passi falsi, leggi il libro di Roger Axtell, Gestures: The Do's and Taboos of Body Language Around the World (pubblicato da John Wiley & Sons), prima di confrontarti con culture diverse dalla tua. È possibile trovare molte informazioni analoghe su Wikipedia o sulla rete, più in generale.

Sei una di quelle persone che prepara le valigie all ultimo momento o cominci giorni prima a organizzare il tuo bagaglio?

Sei una di quelle persone che prepara le valigie all ultimo momento o cominci giorni prima a organizzare il tuo bagaglio? Pag. 1 Sei una di quelle persone che prepara le valigie all ultimo momento o cominci giorni prima a organizzare il tuo bagaglio? 1. Abbina le parole alle rispettive definizioni. 1. Priorità 2. Prova costume

Dettagli

Trekking di più giorni

Trekking di più giorni SEZIONE DI MORTARA Trekking di più giorni Cosa portare nello zaino Escursioni di più giorni Per i trekking il discorso peso diventa ancora più importante delle escursioni di un giorno o due. Portare sulle

Dettagli

Il Galateo dei viaggi: in treno. Salutiamo i vicini di posto ma senza presentarci

Il Galateo dei viaggi: in treno. Salutiamo i vicini di posto ma senza presentarci Il Galateo dei viaggi: in treno Salendo, teniamo il bagaglio a mano davanti a noi (anche borse a tracolla e zaini) Salutiamo i vicini di posto ma senza presentarci Evitiamo conversazioni personali con

Dettagli

ABBIGLIAMENTO ED EBD

ABBIGLIAMENTO ED EBD ABBIGLIAMENTO ED EBD 1. Introduzione Così come per i soggetti dalla pelle sana, anche per coloro che sono affetti da EB l abbigliamento riveste particolare importanza. Se è comodo e rispondente al proprio

Dettagli

Scarpone da trekkingalpinismo. Scarpa da trekking

Scarpone da trekkingalpinismo. Scarpa da trekking COSA PORTARE NELLO ZAINO EQUIPAGGIAMENTO DA TREKKING E DA ESCURSIONISMO Quando si prepara lo zaino vengono sempre gli sessi dubbi...questo lo porto o non lo porto??...e questo mi servirà?? Se avete dei

Dettagli

LISTA D ACQUISTO PATRULL. Prodotti per la sicurezza dei bambini e per la sicurezza in casa

LISTA D ACQUISTO PATRULL. Prodotti per la sicurezza dei bambini e per la sicurezza in casa LISTA D ACQUISTO PATRULL Prodotti per la sicurezza dei bambini e per la sicurezza in casa Una casa più sicura Creare una vita quotidiana migliore significa anche renderla più sicura. Soprattutto quando

Dettagli

- 1 reference coded [1,02% Coverage]

<Documents\bo_min_2_M_17_ita_stu> - 1 reference coded [1,02% Coverage] - 1 reference coded [1,02% Coverage] Reference 1-1,02% Coverage Sì, adesso puoi fare i filmati, quindi alla fine se non hai niente da fare passi anche un ora al cellulare

Dettagli

S a n a. Gioca con noi! A l i m e n t a z i o n e

S a n a. Gioca con noi! A l i m e n t a z i o n e Regole per 10 una S a n a Gioca con noi! A l i m e n t a z i o n e Ti ricordi quando hai imparato ad andare in bicicletta? La parte più importante è stata cercare il giusto equilibrio. Una volta che l

Dettagli

6.5. Suggerimenti sul pronto soccorso

6.5. Suggerimenti sul pronto soccorso 6.5. Suggerimenti sul pronto soccorso In qualità di assistente è possibile trovarsi nelle condizioni in cui è necessario avere alcune nozioni di pronto soccorso. Un modo per apprendere queste competenze

Dettagli

ABBIGLIAMENTO ED EBS, SINDROME DI KINDLER

ABBIGLIAMENTO ED EBS, SINDROME DI KINDLER ABBIGLIAMENTO ED EBS, SINDROME DI KINDLER 1. Introduzione Così come per i soggetti dalla pelle sana, anche per coloro che sono affetti da EB l abbigliamento riveste particolare importanza. Se è comodo

Dettagli

pannolini di cotone naturale

pannolini di cotone naturale pannolini di cotone naturale Awards 09/10 BRONZE la scelta naturale Sempre più genitori scelgono oggi i pannolini di cotone come il modo migliore e più naturale di prendersi cura dei loro bebé. I pannolini

Dettagli

Operazioni di igiene e manutenzione

Operazioni di igiene e manutenzione OPERAZIONI DI IGIENE Operazioni di igiene dei visi del manichino Laerdal Si consiglia di fornire un singolo viso del manichino a ciascuno studente per eliminare la necessità di decontaminazione tra uno

Dettagli

Come io preparo le punte da danza by Monica MicioGatta fabuland@gmail.com

Come io preparo le punte da danza by Monica MicioGatta fabuland@gmail.com Come io preparo le punte da danza by Monica MicioGatta fabuland@gmail.com In rete ci sono alcuni tutorial su come preparare le punte, ma niente di davvero specifico. Ho deciso di creare questo tutorial

Dettagli

www.regione.lombardia.it REGOLE D ORO Per affrontare il caldo estivo LOMBARDIA. COSTRUIAMOLA INSIEME.

www.regione.lombardia.it REGOLE D ORO Per affrontare il caldo estivo LOMBARDIA. COSTRUIAMOLA INSIEME. www.regione.lombardia.it 10 REGOLE D ORO Per affrontare il caldo estivo LOMBARDIA. COSTRUIAMOLA INSIEME. LOMBARDIA. COSTRUIAMOLA INSIEME. Ecco uno strumento utile per combattere il caldo estivo. Una serie

Dettagli

Emergenza caldo. Conoscere e prevenire i rischi di un estate bollente.

Emergenza caldo. Conoscere e prevenire i rischi di un estate bollente. Emergenza caldo. Conoscere e prevenire i rischi di un estate bollente. Emergenza caldo. Ecco una serie di consigli pratici per prevenire e affrontare i pericoli del caldo estivo. Questi consigli, validi

Dettagli

Corso Operatore C.R.I. nel Settore Emergenza La preparazione alla missione

Corso Operatore C.R.I. nel Settore Emergenza La preparazione alla missione Corso Operatore C.R.I. nel Settore Emergenza La preparazione alla missione Contenuti della lezione 1. Cos è la mission readiness? 2. Come prepararsi ad una missione 3. Equipaggiamento e bagaglio personale

Dettagli

Trapunte e piumini, cuscini, copricuscini e proteggi-materasso

Trapunte e piumini, cuscini, copricuscini e proteggi-materasso Trapunte e piumini, cuscini, copricuscini e proteggi-materasso 2015 www.ikea.ch Trapunte, piumini, cuscini e copricuscini Le trapunte, i piumini, i cuscini, i copricuscini e i proteggi-materasso sono particolarmente

Dettagli

LA NUOVA FRONTIERA! Grande ricompensa in pepite, offerta dal signor Brown per chi troverà le corna dell'alce d'oro che gli sono state rubate.

LA NUOVA FRONTIERA! Grande ricompensa in pepite, offerta dal signor Brown per chi troverà le corna dell'alce d'oro che gli sono state rubate. LA NUOVA FRONTIERA! Tutto quello che serve portarsi dietro per lanciarsi nell'avventura! Continua a pag. 3 Quest'anno riparte la gara per il miglior cercatore d'oro. Il vincitore dell'anno passato James

Dettagli

5. Toubkal 4127 m e Gorges du Todra

5. Toubkal 4127 m e Gorges du Todra DOVE: Marocco LIVELLO tecnico: alpinismo livello min. 2 LIVELLO condizione fisica: alpi. livello min.2 DURATA: 9 giorni DATE: a richiesta PERIODO: primavera / autunno RITROVO: sarà comunicato 10 giorni

Dettagli

Una guida per aiutarvi a gestire il catetere e le sacche di drenaggio

Una guida per aiutarvi a gestire il catetere e le sacche di drenaggio Una guida per aiutarvi a gestire il catetere e le sacche di drenaggio Un catetere può migliorare la vostra salute e qualità di vita. Siccome sappiamo che potrebbe richiedere un bel po di adattamento, abbiamo

Dettagli

IGIENE PERSONALE E RIFACIMENTO LETTO

IGIENE PERSONALE E RIFACIMENTO LETTO IGIENE PERSONALE E RIFACIMENTO LETTO Dr.ssa Roberta Boldrini Roma, 28 gennaio 2012 Le cure igieniche L igiene è la scienza della salute e del suo mantenimento L igiene personale è la cura di sé con la

Dettagli

UN ESTATE AL RIPARO DAL CALDO

UN ESTATE AL RIPARO DAL CALDO I.P. UN ESTATE AL RIPARO DAL CALDO QUESTO OPUSCOLO È STATO REALIZZATO PER FORNIRE UTILI CONSIGLI A SOSTEGNO DEGLI ANZIANI. FAVORISCI LA SUA DIFFUSIONE TRA LE FASCE DI POPOLAZIONE IN ETÀ PIÙ AVANZATA. GRAZIE.

Dettagli

GLOBAL LIFESTYLE MONITOR 2014. VIII edizione April, 2014

GLOBAL LIFESTYLE MONITOR 2014. VIII edizione April, 2014 GLOBAL LIFESTYLE MONITOR 2014 VIII edizione April, 2014 1 PROSPETTIVA ECONOMICA E SPESA DEL CONSUMATORE PRESENTATION TITLE PAGE 2 PERCEZIONE DELLA PROPRIA SITUAZIONE ECONOMICA Totale Uomini Donne Under

Dettagli

INDICAZIONI PER IL LAVAGGIO DELLE MANI

INDICAZIONI PER IL LAVAGGIO DELLE MANI INDICAZIONI PER IL LAVAGGIO DELLE MANI (Ministero della Salute - http://www.salute.gov.it) INTRODUZIONE Le mani sono un ricettacolo di germi; circa il 20% è rappresentato da microrganismi non patogeni,

Dettagli

Istruzioni di manutenzione Prenditi cura del tuo letto seguendo queste semplici istruzioni, e il tuo letto si prenderà cura di te.

Istruzioni di manutenzione Prenditi cura del tuo letto seguendo queste semplici istruzioni, e il tuo letto si prenderà cura di te. Istruzioni di manutenzione Prenditi cura del tuo letto seguendo queste semplici istruzioni, e il tuo letto si prenderà cura di te. Benvenuto nel mondo di Hästens. Qui inizia la tua nuova vita in compagnia

Dettagli

POSA DEL PAVIMENTO UNICLIC Tavolati piccoli / 3 misure

POSA DEL PAVIMENTO UNICLIC Tavolati piccoli / 3 misure POSA DEL PAVIMENTO UNICLIC Tavolati piccoli / 3 misure 1) Generalità I pannelli del sistema UNICLIC si possono fissare in due diversi modi: A Per incastrare i pannelli, si possono ruotare inserendo la

Dettagli

Parts of my Pop-in... 7 8a

Parts of my Pop-in... 7 8a A C 5 B Parts of my Pop-in... 5 6 0 D 9 7 8a 8b IT IMPORTANTE! CONSERVARE LE ISTRUZIONI PER CONSULTAZIONI FUTURE Come usare i Pop-in Precauzioni d uso Non usare ammorbidenti con i vostri Pop-in. Non usare

Dettagli

CON ACE VINCE IL PULITO

CON ACE VINCE IL PULITO Per l igiene profonda sui colorati prova Nuova Ace Gentile Igienizzante. CON ACE VINCE IL PULITO Manuale pratico per la casa e il bucato. Cara Amica, Ace sa quanto sia impegnativa la cura della casa e

Dettagli

LISTA D ACQUISTO Imbottiti e cuscini

LISTA D ACQUISTO Imbottiti e cuscini LISTA D ACQUISTO Imbottiti e cuscini In vendita anche su IKEA.it È possibile che in negozio e su IKEA.it non tutti i prodotti illustrati in questa lista siano disponibili. Per conoscere la disponibilità

Dettagli

Gazzetta ufficiale delle Comunità europee

Gazzetta ufficiale delle Comunità europee 28.12.2000 IT L 332/41 REGOLAMENTO (CE) N. 2855/2000 DELLA COMMISSIONE del 27 dicembre 2000 relativo alla classificazione di talune merci nella nomenclatura combinata LA COMMISSIONE DELLE COMUNITÀ EUROPEE,

Dettagli

Università per Stranieri di Siena. Centro. Certificazione CILS. Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Dicembre 2012 Livello: A2

Università per Stranieri di Siena. Centro. Certificazione CILS. Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Dicembre 2012 Livello: A2 Università per Stranieri di Siena Centro CILS Sessione: Dicembre 2012 Test di ascolto Numero delle prove 2 Ascolto - Prova n. 1 Ascolta i testi: sono brevi dialoghi e annunci. Poi completa le frasi.

Dettagli

IN VIAGGIO CON IL CANE E IL GATTO. Illumina la loro vita.

IN VIAGGIO CON IL CANE E IL GATTO. Illumina la loro vita. IN VIAGGIO CON IL CANE E IL GATTO Al giorno d oggi ci capita di viaggiare molto e spesso ci piace che i nostri animali da compagnia vengano con noi. Viaggiare può essere difficile per i nostri amici a

Dettagli

TOUR ALLA SCOPERTA DELLO ZAINO SCOLASTICO

TOUR ALLA SCOPERTA DELLO ZAINO SCOLASTICO LEZIONE DI EDUCAZIONE ALLA SALUTE Insegnante: Londei Fabiola anno scolastico 2012-2013 Ciao cari ragazzi e ragazze di quarta B e C, sono un vostro quotidiano osservatore, vi guardo tutte le mattine arrivare

Dettagli

Come va? I N O C C H I P E L L E C O P A N C I A R P O D E N T I R E S O R E C C H I E A T E S T A N P I E D I O

Come va? I N O C C H I P E L L E C O P A N C I A R P O D E N T I R E S O R E C C H I E A T E S T A N P I E D I O Come va? 1 Trova nello schema le parti del corpo scritte di seguito e in orizzontale a cui si riferiscono le seguenti frasi. Le lettere rimaste completano l espressione indicata sotto. 1. Proteggila col

Dettagli

DIABETE E CURA DEI PIEDI

DIABETE E CURA DEI PIEDI DIABETE E CURA DEI PIEDI Un aspetto fondamentale del controllo del diabete è la cura appropriata dei piedi. È possibile ridurre o prevenire complicazioni gravi con una buona igiene del piede. Il vostro

Dettagli

Istituto Oncologico Veneto Istituto di Ricovero e Cura a Carattere Scientifico. Il neutrofilo PHIL

Istituto Oncologico Veneto Istituto di Ricovero e Cura a Carattere Scientifico. Il neutrofilo PHIL Istituto Oncologico Veneto Istituto di Ricovero e Cura a Carattere Scientifico Il neutrofilo PHIL Informazioni utili sulla NEUTROPENIA durante il trattamento chemioterapico NEUTROFILO PHIL La tua guardia

Dettagli

ABC l italiano per bambini stranieri Prototipo 1.0 in fase di sperimentazione

ABC l italiano per bambini stranieri Prototipo 1.0 in fase di sperimentazione ABC l italiano per bambini stranieri Prototipo 1.0 in fase di sperimentazione Questo software didattico è nato per lavorare con i bambini stranieri sul lessico di base della lingua italiana. Destinatari

Dettagli

Italy: Retail & Consumer Update

Italy: Retail & Consumer Update Cotton Council International Italy: Retail & Consumer Update COTTON USA Global Lifestyle Monitor 2014 VIII edizione Prospettiva economica e spesa del consumatore Percezione della propria situazione economica

Dettagli

sempre gli accessori giusti! BORSE A MARSUPIO PORTAUTENSILI

sempre gli accessori giusti! BORSE A MARSUPIO PORTAUTENSILI sempre gli accessori giusti! BORSE A MARSUPIO PORTAUTENSILI sempre gli accessori giusti! Borse a marsupio portautensili Borse a marsupio portautensili della kwb: Così martello e Co. sono sempre a portata

Dettagli

A cura di Marcello Ghizzo

A cura di Marcello Ghizzo IL PRIMO SOCCORSO A NOI E AGLI ALTRI A cura di Marcello Ghizzo Per cominciare Il rischio che tu o i tuoi compagni possiate restare vittime di incidenti durante la pratica sportiva, il gioco, a scuola o

Dettagli

SprayPro. Il sistema spray facile e veloce

SprayPro. Il sistema spray facile e veloce SprayPro Il sistema spray facile e veloce SprayPro SprayPro Floor cleaning made easy! PREMI LA LEVA É professionale É semplice e veloce É flessibile E VAI!! Riduce i tuoi costi 2 SprayPro Floor cleaning

Dettagli

VOCABOLARIO: ABBIGLIAMENTO E ACCESSORI. Scarpa da uomo. Scarpa da donna

VOCABOLARIO: ABBIGLIAMENTO E ACCESSORI. Scarpa da uomo. Scarpa da donna SCHEDA 50 VOCABOLARIO: ABBIGLIAMENTO E ACCESSORI Scarpa da uomo Questa è una scarpa elegante. È marrone e ha i lacci. Scarpa da donna Questa scarpa è rossa e ha il tacco alto. Scarpe da ginnastica Queste

Dettagli

GUIDE ALL ACQUISTO - SCEGLIERE LA LAVATRICE

GUIDE ALL ACQUISTO - SCEGLIERE LA LAVATRICE GUIDE ALL ACQUISTO - SCEGLIERE LA LAVATRICE La lavabiancheria è un elettrodomestico che ha un certo impatto sull'ambiente in quanto consuma energia, acqua e detersivo. Tuttavia, le lavatrici dell'ultima

Dettagli

Cosa mettere in valigia? Cosa non mettere in valigia? E se voglio chiamare? Per le spese extra?

Cosa mettere in valigia? Cosa non mettere in valigia? E se voglio chiamare? Per le spese extra? Cosa mettere in valigia? Tutto il necessario per l igiene personale, accappatoio e telo da mare (anche se siamo in montagna). Le strutture sono fornite di cuscini e coperte. Per escursioni e passeggiate

Dettagli

La prima cosa è chiedere a se stessi: Me la sento di uscire?

La prima cosa è chiedere a se stessi: Me la sento di uscire? Per vivere una serata piacevole e sana la migliore cosa è quella di programmarla in modo di potersi divertire senza incorrere in troppi inconvenienti spiacevoli. La prima cosa è chiedere a se stessi: Me

Dettagli

Unità 4. Come leggere le etichette dei vestiti. Lavoriamo sulla comprensione. Università per Stranieri di Siena Commercio. In questa unità imparerai:

Unità 4. Come leggere le etichette dei vestiti. Lavoriamo sulla comprensione. Università per Stranieri di Siena Commercio. In questa unità imparerai: Unità 4 Come leggere le etichette dei vestiti In questa unità imparerai: a capire testi che danno istruzioni su come trattare i tessuti durante e dopo il lavaggio. parole relative alle etichette dei vestiti

Dettagli

Allegato 2 ISTRUZIONI DI PRIMO SOCCORSO PER LE SCUOLE

Allegato 2 ISTRUZIONI DI PRIMO SOCCORSO PER LE SCUOLE Allegato 2 SERVIZIO MEDICINA PREVENTIVA NELLE COMUNITA E DELLO SPORT ISTRUZIONI DI PRIMO SOCCORSO PER LE SCUOLE IN CASO DI COSA FARE COSA NON FARE Indossare i guanti monouso Lavare la ferita con acqua

Dettagli

KID IN VIAGGIO CON SEMPLICITÀ

KID IN VIAGGIO CON SEMPLICITÀ KID 2014 IN VIAGGIO CON SEMPLICITÀ Croozer - soluzioni intelligenti e di alta qualità per il trasporto, ideate per chi ama viaggiare in bicicletta e vivere la vita in modo spontaneo e senza complicazioni.

Dettagli

FABRIZIO ZAGO RICETTE AUTARCHICHE

FABRIZIO ZAGO RICETTE AUTARCHICHE FABRIZIO ZAGO RICETTE AUTARCHICHE Risparmia, fai da te, salva la tua pelle, l ambiente ed il tuo portamonete. (e vuoi mettere la soddisfazione?). Fabrizio Zago: chimico industriale, consulente Ecolabel,

Dettagli

www.coolfoodplanet.org www.efad.org coolf et.org www.eufic.org

www.coolfoodplanet.org www.efad.org coolf et.org www.eufic.org g olf or w. coo n lf o o d p l a et. g or co w w et. ww w.efa d.o.eufic.org w ww rg Ti ricordi quando hai imparato ad andare in bicicletta? La parte più importante è stata cercare il giusto equilibrio.

Dettagli

guida al programma au pair qualche consiglio pratico per un soggiorno felice e senza problemi

guida al programma au pair qualche consiglio pratico per un soggiorno felice e senza problemi guida al programma au pair qualche consiglio pratico per un soggiorno felice e senza problemi che cosa significa essere au pair? Il programma au pair permette alle ragazze di 18-26 anni di vivere presso

Dettagli

Consigli di lavaggio

Consigli di lavaggio Consigli per indumenti puliti e un ambiente migliore. Consigli sul lavaggio Selezionare i capi Tipo di tessuto: non lavare insieme tessuti delicati, ad esempio lana e seta, e tessuti robusti, ad esempio

Dettagli

PROGETTO DI RICERCA ONLINE PER BABBO NATALE. Questionario d indagine

PROGETTO DI RICERCA ONLINE PER BABBO NATALE. Questionario d indagine PROGETTO DI RICERCA ONLINE PER BABBO NATALE Questionario d indagine Dicembre 2008 I CONTENUTI DEL QUESTIONARIO ONLINE INTRODUZIONE Grazie per aver risposto al nostro invito a partecipare all indagine Natalizia

Dettagli

Medicazioni e bendaggi

Medicazioni e bendaggi Medicazioni e bendaggi MEDICAZIONI Con una medicazione è possibile coprire una ferita. Quando possibile una medicazione dovrebbe essere: Sterile. Se non è disponibile una medicazione sterile, usare un

Dettagli

SCHEDA INFORMATIVA PER I GENITORI

SCHEDA INFORMATIVA PER I GENITORI La Coop. Arnica opera nel campo della divulgazione scientifica, della progettazione e dell'educazione ambientale dal 1989. Si occupa da molti anni di educazione ambientale, attraverso un approccio multidisciplinare

Dettagli

www.siva.it Servizio Informazione Valutazione Ausili Assistive Technology Research and Information Service AUSILI PER IL BAGNO

www.siva.it Servizio Informazione Valutazione Ausili Assistive Technology Research and Information Service AUSILI PER IL BAGNO SIVA Servizio Informazione Valutazione Ausili Assistive Technology Research and Information Service www.siva.it AUSILI PER IL BAGNO Antonio Caracciolo Terapista della Riabilitazione SIVA (Servizio Informazione

Dettagli

Descrizione del prodotto

Descrizione del prodotto Imbragatura Liko HygieneVest, mod. 50, 55 Imbragatura per la Toilette Orsetto HygieneVest, mod. 50, 55 Istruzioni per l uso Italiano 7IT160167-03 Mod. 50 Mod. 55 Descrizione del prodotto Le presenti istruzioni

Dettagli

Nikwax Waterproofing Guida Come pulire e impermeabilizzare indumenti, scarpe e attrezzature per l outdoor

Nikwax Waterproofing Guida Come pulire e impermeabilizzare indumenti, scarpe e attrezzature per l outdoor Nikwax Waterproofing Guida Come pulire e impermeabilizzare indumenti, scarpe e attrezzature per l outdoor PIÙ SEMPLICE PIÙ SICURO PIÙ ASCIUTTO Perché è necessario PULIRE abiti e attrezzatura? Quando si

Dettagli

COME SCEGLIEREI DIVANO GUIDA COMPLETA. www.abitarearreda.it

COME SCEGLIEREI DIVANO GUIDA COMPLETA. www.abitarearreda.it COME SCEGLIEREI DIVANO GUIDA COMPLETA IMBOTTITURA DEL DIVANO Se devi scegliere il divano partiamo da qui: Esistono due tipologie di imbottitura per il divano, leggera e pesante. Gli effetti sono parecchio

Dettagli

Perfetta per. spazi ridotti e da trasporto

Perfetta per. spazi ridotti e da trasporto Perfetta per spazi ridotti e da trasporto Fatti trasportare Le macchine per cucire PFAFF passport sono dotate di custodia rigida che le protegge. Sono progettate ergonomicamente per un comodo trasporto

Dettagli

Equipaggiamento e materiali

Equipaggiamento e materiali Club Alpino Italiano Sezione Pontedera Corso escursionismo avanzato (E2) 2014 Equipaggiamento e materiali giovedì 27 marzo 2014 a cura di Sergio Pistolesi Istruttore Sezionale Abbigliamento Il principio

Dettagli

Come fare il bucato delicato dei neonati igienizzato e senza in...

Come fare il bucato delicato dei neonati igienizzato e senza in... greenme.it Come fare il bucato delicato dei neonati igienizzato e senza inquinare Marta Albè Il bucato degli abitini di neonati e bambini richiede tutta la vostra attenzione. Deve essere ecologico e sicuro.

Dettagli

Semplici modi per salvare il pianeta

Semplici modi per salvare il pianeta 6742_SOSF_C2 APP_ital.qxd 20/6/07 13:58 Página 1 Semplici modi per salvare il pianeta 6742_SOSF_C2 APP_ital.qxd 20/6/07 13:58 Página 2 Ripensa il futuro! Inquinamento. Siccità. Inondazioni. Uragani. Riscaldamento

Dettagli

PATRULL. Prodotti per la sicurezza dei bambini e in casa

PATRULL. Prodotti per la sicurezza dei bambini e in casa PATRULL Prodotti per la sicurezza dei bambini e in casa Una casa più sicura Creare una vita quotidiana migliore significa anche renderla più sicura. Soprattutto quando ci sono dei bambini. La maggior parte

Dettagli

Attenzione: Non diluire o mescolare Reviver con nessun altro prodotto! Questo può limitare le prestazioni e danneggiare la vs. auto.

Attenzione: Non diluire o mescolare Reviver con nessun altro prodotto! Questo può limitare le prestazioni e danneggiare la vs. auto. Soft Top Reviver Attenzione: Non diluire o mescolare Reviver con nessun altro prodotto! Questo può limitare le prestazioni e danneggiare la vs. auto. 1. Assicuratevi che la capote sia asciutta e pulita

Dettagli

PAX & KOMPLEMENT. Ante scorrevoli

PAX & KOMPLEMENT. Ante scorrevoli PAX & KOMPLEMENT Ante scorrevoli consulta l opuscolo della garanzia. SICUREZZA Questo mobile deve essere fissato alla parete. Pareti di materiale diverso richiedono tipi diversi di accessori di fissaggio.

Dettagli

Only the best is good enough!

Only the best is good enough! COPRICAPO PARRUCCHE TURBANTI E TURBANTI ACCESSORI Caratteristiche uniche: Solo materiali naturali Privi di cuciture irritanti Traspiranti e confortevoli per le pelli più sensibili Una vasta gamma di articoli:

Dettagli

WIRELESS SUPERVISED PHOTOELECTRIC SMOKE DETECTOR

WIRELESS SUPERVISED PHOTOELECTRIC SMOKE DETECTOR WIRELESS SUPERVISED PHOTOELECTRIC SMOKE DETECTOR Françias English Português INSTALLATION INSTRUCTIONS Español RIVELATORE FOTOELETTRICO DI FUMO SUPERVISIONATO ISTRUZIONI DI INSTALLAZIONE DESCRIZIONE GENERALE

Dettagli

1. IMBALLAGGIO E CONFEZIONAMENTO

1. IMBALLAGGIO E CONFEZIONAMENTO GUIDA AL CONFEZIONAMENTO 1. IMBALLAGGIO E CONFEZIONAMENTO Si devono rispettare i limiti massimi di dimensioni e peso indicati nella tabella: prodotto limite massimo di peso dimensioni massime Pacco ordinario

Dettagli

PONY EXPRESS ROMA. Consigli utili di imballaggio per la vostra tranquillità

PONY EXPRESS ROMA. Consigli utili di imballaggio per la vostra tranquillità PONY EXPRESS ROMA Consigli utili di imballaggio per la vostra tranquillità Cosa fare Scegliete le dimensioni dell'imballaggio in base al suo contenuto. È possibile che le scatole semi-vuote si affloscino,

Dettagli

Aumentando la temperatura del condizionatore d aria di un solo grado puoi ridurre il consumo energetico fino al 15 per cento.

Aumentando la temperatura del condizionatore d aria di un solo grado puoi ridurre il consumo energetico fino al 15 per cento. Question & Answer Sheet on cooling this summer Italian Domande e risposte sul raffreddamento questa estate Invece di usare i condizionatori d aria per raffreddare gli ambienti, quale sarebbe un alternativa

Dettagli

2 BEI GIORNI LUNGO IL CAMMINO DI FRANCESCO DA GUBBIO AD ASSISI

2 BEI GIORNI LUNGO IL CAMMINO DI FRANCESCO DA GUBBIO AD ASSISI 2 BEI GIORNI LUNGO IL CAMMINO DI FRANCESCO DA GUBBIO AD ASSISI In questi ultimi quattro anni di profonda crisi il ruolo del sindacato: rappresentare, tutelare interessi e soprattutto bisogni dei lavoratori

Dettagli

Estrela do Mar INHASSORO Mozambico

Estrela do Mar INHASSORO Mozambico Prodotti realizzati dagli Studenti della Scuola Industriale e Commerciale Estrela do Mar INHASSORO Mozambico Numeri Limitati e pezzi unici La nostra Materia prima: LA CAPULANA Un simbolo dell Africa è

Dettagli

VACANZE DI BRANCO A SAVOGNATICA 26 LUGLIO-1 AGOSTO 2009!!

VACANZE DI BRANCO A SAVOGNATICA 26 LUGLIO-1 AGOSTO 2009!! VACANZE DI BRANCO A SAVOGNATICA 26 LUGLIO-1 AGOSTO 2009!! Anche quest anno il branco Roccia della Pace partirà per un altra fantastica avventura insieme! Le VdB sono un occasione per tutti i fratellini

Dettagli

''I 5 Passi per Dupplicare il modo di fare Network Marketing'' ---> 5) lezione: ''Come Ottimizzare la tua Presenza in facebook e nei Gruppi''

''I 5 Passi per Dupplicare il modo di fare Network Marketing'' ---> 5) lezione: ''Come Ottimizzare la tua Presenza in facebook e nei Gruppi'' J.AThePowerOfSponsorship Di Giuseppe Angioletti http://www.segretidei7uero.altervista.org ''I 5 Passi per Dupplicare il modo di fare Network Marketing'' ---> 5) lezione: ''Come Ottimizzare la tua Presenza

Dettagli

IL TESSUTO ALTEZZA DEL TESSUTO ALTEZZA TESSUTO: SEMPLICE CM 140/150 DOPPIA CM 200 L U N G H E Z Z A R D I C I M T O D E L TRAMA

IL TESSUTO ALTEZZA DEL TESSUTO ALTEZZA TESSUTO: SEMPLICE CM 140/150 DOPPIA CM 200 L U N G H E Z Z A R D I C I M T O D E L TRAMA IL TSSUT Per effettuare un posizionamento, cioè la disposizione del cartamodello sulla stoffa è importante conoscere le sue caratteristiche e quelle del tessuto da utilizzare. I tessuti, derivati dalle

Dettagli

SPORT & WELLNESS 31038 (P. 173) 45077 (P. 176) 39002 (P. 177)

SPORT & WELLNESS 31038 (P. 173) 45077 (P. 176) 39002 (P. 177) SPORT & WELLNESS 31038 (P. 173) 45077 (P. 176) 39002 (P. 177) 166 74172 (P. 181) BORSE SPORTIVE BOTTIGLIE D ACQUA ABBIGLIAMENTO ACCESSORI VARI 167 .20.53.22 74110 SACCA SPORTIVA A TRE TASCHE Ampio vano

Dettagli

Catalogo invernale 2012-2013

Catalogo invernale 2012-2013 Maria Angela Baldacci Catalogo invernale 2012-2013 Finalmente la moda comoda per chi vive la prospettiva da seduto e non vuole rinunciare all eleganza, né tantomeno alla praticità! Una linea di capi d

Dettagli

Pasta per due. Capitolo 1. Una mattina, Libero si sveglia e accende il computer C È POSTA PER TE! e trova un nuovo messaggio della sua amica:

Pasta per due. Capitolo 1. Una mattina, Libero si sveglia e accende il computer C È POSTA PER TE! e trova un nuovo messaggio della sua amica: Pasta per due 5 Capitolo 1 Libero Belmondo è un uomo di 35 anni. Vive a Roma. Da qualche mese Libero accende il computer tutti i giorni e controlla le e-mail. Minni è una ragazza di 28 anni. Vive a Bangkok.

Dettagli

guida all idratazione

guida all idratazione guida all idratazione Idratazione senza mani dal 1989 2 > Contenuto La nostra storia.................................... 03 Prestazioni al limite............................. 04-07 Studi riguardanti gli

Dettagli

SOMMARIO TECNICHE 100 PROGETTI 22

SOMMARIO TECNICHE 100 PROGETTI 22 SOMMARIO Introduzione 6 Recuperare i mobili 8 Conoscere i tessuti 10 Materiali e attrezzatura 14 PROGETTI 22 Cesta per la biancheria 24 Sedia in stile danese 30 Cassapanca 36 Divano Ercol 44 Scatola per

Dettagli

Lavatrici 2011. Design and Quality IKEA of Sweden

Lavatrici 2011. Design and Quality IKEA of Sweden Lavatrici 2011 Design and Quality IKEA of Sweden Lavatrici IKEA progettate per la vita quotidiana. Le lavatrici IKEA presentano funzioni semplici da usare che si adattano alle diverse esigenze e facilitano

Dettagli

PRODUZIONE E LAVORAZIONE GOMMA MAGNETICA SISTEMI MAGNETICI

PRODUZIONE E LAVORAZIONE GOMMA MAGNETICA SISTEMI MAGNETICI PRODUZIONE E LAVORAZIONE GOMMA MAGNETICA SISTEMI MAGNETICI Magnetall srl è un azienda fondata nel 1977, oggi leader di mercato nel settore degli articoli in gomma magnetica con alcuni brevetti al proprio

Dettagli

DIMMI COME TI VESTI. Vestiti e accessori. Dizionario per immagini

DIMMI COME TI VESTI. Vestiti e accessori. Dizionario per immagini LIVELLO A1 LIVELLO A1 5 lezioni - Lettore CD - Un dado e delle pedine - Lavagna luminosa DIMMI COME TI VESTI La moda è in ogni paese non solo modo di vestire, ma in Italia lo è in modo particolare. Infatti

Dettagli

DIECI ESPERIMENTI SULL ARIA

DIECI ESPERIMENTI SULL ARIA ANNARITA RUBERTO http://scientificando.splinder.com DIECI ESPERIMENTI SULL ARIA per i piccoli Straws akimbo by Darwin Bell http://www.flickr.com/photos/darwinbell/313220327/ 1 http://scientificando.splinder.com

Dettagli

Livello CILS A1. Test di ascolto

Livello CILS A1. Test di ascolto Livello CILS A1 GIUGNO 2012 Test di ascolto numero delle prove 2 Ascolto Prova n. 1 Ascolta i testi. Poi completa le frasi. Scegli una delle tre proposte di completamento. Alla fine del test di ascolto,

Dettagli

Cotton Soft. Stabilizzatore per ricamo, universale morbido e leggero, da strappare

Cotton Soft. Stabilizzatore per ricamo, universale morbido e leggero, da strappare Cotton Soft per ricamo, universale morbido e leggero, da strappare Supporto professionale, universale per macchina per cucito e ricamo. COTTON SOFT impedisce che il tessuto si deformi durante il ricamo.

Dettagli

Carrelli portautensili

Carrelli portautensili PIANI DI LAVORO RICOPERTI DA TAPPETI IN GOMMA. 2 RUOTE GIREVOLI. MANIGLIA ANTIURTO IN POLIPROPILENE. PORTATA MAX Kg 200, PESO Kg 16. 820 FORNITO SMONTATO. 470 00 00100 RICAMBI: 470 00 00105 2200 2 RUOTE

Dettagli

NASTRI ADESIVI DI CARTA TRADIZIONALI PER INTERNI

NASTRI ADESIVI DI CARTA TRADIZIONALI PER INTERNI NASTRI ADESIVI DI CARTA TRADIZIONALI PER INTERNI Il programma carta-nastri adesivi che viene incontro alle vostre necessità. A seconda delle vostre richieste di qualità, capacità collante, resistenza all

Dettagli

Partenza da Colleferro (bus privato): appuntamento davanti l ITIS CANNIZZARO Mercoledì 1 Maggio ore 7:30

Partenza da Colleferro (bus privato): appuntamento davanti l ITIS CANNIZZARO Mercoledì 1 Maggio ore 7:30 Classe V A LST ITIS S. Cannizzaro Colleferro (Roma) Irlanda 1-7 Maggio 2013 Informazioni sul volo Partenza Arrivo RYANAIR FR9431 senza scalo Da Roma (Ciampino) (CIA) alle 11:00 Merc. 1 maggio 2013 a Dublino

Dettagli

OBIETTIVO: RAGGIUNGERE IL 65%

OBIETTIVO: RAGGIUNGERE IL 65% COMUNE DI MONDOLFO PROVINCIA di PESARO e URBI OBIETTIVO: RAGGIUNGERE IL 65% Questa Guida ti aiuta a risolvere i più comuni dubbi su come fare una buona raccolta differenziata, per raggiungere insieme l

Dettagli

IL GUANCIALE PIÙ ADATTO, IL RIPOSO MIGLIORE.

IL GUANCIALE PIÙ ADATTO, IL RIPOSO MIGLIORE. I.P. FIBRA1 VI INVITA IN NEGOZIO PER SCOPRIRE SOLUZIONI CHE MIGLIORANO IL RIPOSO IL GUANCIALE PIÙ ADATTO, IL RIPOSO MIGLIORE. WWW.FIBRA1.IT SPAZIONOTTE VIA MILANO 3 BRESCIA - TEL. 030 2908820 Dormire in

Dettagli

Il frullato rosa pag. 1

Il frullato rosa pag. 1 COSTRUIRE: elenco comandi Il frullato rosa pag. 1 Occorrente - 4 cestini di fragole - 2 banane - 2 tazze di latte - 2 vasetti di yogurt naturale - 3 cucchiai di zucchero - mezzo limone - il frullatore

Dettagli

- 1 reference coded [3,04% Coverage]

<Documents\bo_min_11_M_16_ita_stu> - 1 reference coded [3,04% Coverage] - 1 reference coded [3,04% Coverage] Reference 1-3,04% Coverage ok, quindi qua, secondo te, è solo il vestito che identifica beh l amicizia e il modo di vestire. Voi,

Dettagli

MANUTENZIONE. Autore: Daisy Patritti Fonte: Concorso fotografi co 100% Veri Campeggiatori

MANUTENZIONE. Autore: Daisy Patritti Fonte: Concorso fotografi co 100% Veri Campeggiatori PULIZIA e MANUTENZIONE Autore: Daisy Patritti Fonte: Concorso fotografi co 100% Veri Campeggiatori PULIZIA e MANUTENZIONE PRODOTTI CHIMICI PULIZIA E MANUTENZIONE: 399. PRODOTTI CHIMICI 398 - Veicolo Ricreazionale

Dettagli

Consigli per la cura del corpo Vestirsi

Consigli per la cura del corpo Vestirsi Versione facile da leggere Consigli per la cura del corpo Vestirsi Comunità Villa Olimpia Cooperativa Sociale Genova Integrazione a marchio Anffas I Vestiti Vestitevi con ordine e scegliete i vestiti adatti

Dettagli

COME FARE LE BAMBOLE WALDORF

COME FARE LE BAMBOLE WALDORF COME FARE LE BAMBOLE WALDORF Le bambole Waldorf sono delle splendide bambole fatte a mano con materiali naturali, stoffa, lana, filo..., nate dalla scuola steineriana, basata sull'idea di educare alla

Dettagli

Proteggi il tuo Udito

Proteggi il tuo Udito Proteggi il tuo Udito 3 Il tuo udito è prezioso Nell arco della nostra vita siamo bombardati da un flusso costante di suoni nelle scuole, a casa, al lavoro, ovunque. Talvolta questi suoni sono così forti

Dettagli

LA MIA PRIMA VOLTA IN AEREO!

LA MIA PRIMA VOLTA IN AEREO! LA MIA PRIMA VOLTA IN AEREO! Come comportarsi se si viaggia in aereo per la prima volta. Quello che devi sapere in poche parole e semplici passi da seguire. NOTA: puoi ripubblicare gratis questo e-book

Dettagli