Gennaio ColdFusion MX for JRun. Conclusioni sulle prestazioni

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Gennaio 2003. ColdFusion MX for JRun. Conclusioni sulle prestazioni"

Transcript

1 Gennaio 2003 ColdFusion MX for JRun Conclusioni sulle prestazioni

2 2003 Macromedia, Inc. Tutti i diritti riservati. Le informazioni contenute in questo documento rappresentano la posizione corrente di Macromedia sull argomento discusso alla data della pubblicazione. Poiché Macromedia si adegua alle condizioni del mercato in continuo mutamento, tale posizione non costituisce impegno alcuno e pertanto Macromedia non garantisce la precisione delle informazioni qui contenute dopo la data della pubblicazione. Questa guida è a puro scopo informativo. MACROMEDIA NON OFFRE ALCUNA GARANZIA, ESPRESSA O IMPLICITA, IN QUESTO DOCUMENTO. Copyright 2001 Macromedia, Inc. Tutti i diritti riservati. Macromedia, il logo Macromedia, ColdFusion, il logo ColdFusion, Dreamweaver, UltraDev, Flash, JRun, HomeSite, Macromedia Generator e Macromedia Spectra sono marchi di fabbrica o depositati di Macromedia, Inc. Altri marchi potrebbero essere marchi di fabbrica o depositati dei rispettivi titolari. Macromedia, Inc 275 Grove Street Newton MA (617)

3 Indice Indice... 3 Riepilogo... 4 Statistiche... 4 Prestazioni dell'applicazione... 5 Definizione delle prestazioni dell'applicazione... 5 Miglioramento delle prestazioni in ColdFusion MX for JRun... 5 Installazioni ColdFusion multiple... 6 Configurazione ed applicazione prova...7 Risultati delle prove... 8 Windows Solaris... 9 Linux Clustering dei server ed istanze ColdFusion multiple...13 Deviazione standard e riciclo automatico...13 Deviazione standard...13 Riciclo automatico...14 Appendice Risultati delle prove Tempi di risposta di Windows 2000 (secondi) Produzione HTTP su Windows 2000 (24 ore) Tempi di risposta di Solaris Produzione HTTP su Solaris (24 ore) Tempi di risposta su Linux Produzione HTTP su Linux (24 ore) Varianze nei tempi di risposta (deviazione standard) con una configurazione di 4 server cluster Dettagli sull'applicazione di prova Tack

4 Riepilogo La distribuzione di ColdFusion MX per Macromedia JRun su un server J2EE quale JRun 4 consente agli sviluppatori di sfruttare al massimo la produttività di ColdFusion con tutte le funzioni di Java 2 Enterprise Edition (J2EE). I miglioramenti a livello di prestazioni in ColdFusion MX for JRun e la provata superiorità di Jrun 4 a livello di produttività, scalabilità e disponibilità consentono agli sviluppatori di creare e distribuire applicazioni in grado di gestire alti volumi di attività utente con prestazioni e stabilità prevedibili. E con la funzione di clustering server a livello aziendale basato su JINI di JRun 4, le funzioni di bilanciamento del carico, backup automatico dei dati a tutti i livelli ed isolamento dei processi si combinano per garantire applicazioni ColdFusion dalle massime prestazioni ed altamente flessibili. Statistiche Windows Fino al 41% più rapido di ColdFusion 5 1 Solaris Fino al 44% più rapido di ColdFusion 5 2 Linux Fino al 74% più rapido di ColdFusion Processore singolo con Windows 2000 e Sun JVM 2 Processore duale Solaris 7 con Sun JVM 3 Processore duale RedHat Linux 7.2 con Sun JVM 4

5 Prestazioni dell'applicazione Definizione delle prestazioni dell'applicazione Un'applicazione ad alte prestazioni è in grado di inviare rapidamente contenuto agli utenti. In queste conclusioni, le prestazioni dell'applicazione vengono analizzate misurando il tempo di risposta delle pagine, ossia il tempo trascorso tra l'invio di una richiesta (il clic su un pulsante di invio, l'immissione manuale di un URL o il clic su un collegamento da parte di un utente) ed il successivo completamento della richiesta in questione. Un tempo di risposta inferiore per richiesta (con completamento più rapido della richiesta) consente all'applicazione di inviare più contenuto generale a più utenti in un dato periodo di tempo (produzione). Tre fattori di base influenzano le prestazioni in termini di tempi di risposta: Architettura e configurazione del server dell'applicazione Web Infrastruttura della rete Design delle pagine Web Tutti e tre i fattori sono di notevole importanza ed ignorandone anche uno solo, nessuna applicazione Web funzionerebbe in modo efficiente. Tuttavia, poiché l'ampiezza banda ed il design delle pagine Web non sono funzioni del server applicativo, queste conclusioni si concentrano esclusivamente sui cambiamenti nel tempo di risposta delle pagine risultanti dai miglioramenti apportati al server ColdFusion. Miglioramento delle prestazioni in ColdFusion MX for JRun I server ColdFusion MX e ColdFusion MX for JRun implementano un nuovo metodo di esecuzione dei modelli ColdFusion. Nelle versioni precedenti, ad ogni richiesta le pagine di ColdFusion venivano elaborate da un interprete. In entrambe le versioni di ColdFusion MX questo non succede più. Alla richiesta iniziale da parte di una pagina del server ColdFusion MX o ColdFusion MX JRun, la pagina viene compilata in un bytecode Java ed a quel punto viene eseguita e quindi passata alla memoria cache ed al disco. Tutte le richieste successive per quella pagina vengono gestite dal bytecode memorizzato, a meno che un aggiornamento alla pagina non forzi la ricompilazione della pagina stessa. Come illustrato in queste conclusioni, il cambiamento porta ad un notevole aumento di prestazioni per le applicazioni di produzione. Sebbene ColdFusion MX for JRun e ColdFusion MX Enterprise Edition condividano questo approccio all'esecuzione con modelli, sono state implementate ulteriori ottimizzazioni nell'edizione ColdFusion MX for Jrun per renderlo ancora più rapido della versione Enterprise autonoma, di ben il 30% più rapido nelle stesse configurazioni 4. 4 Processore duale RedHat Linux 7.2 con Sun JVM 5

6 Installazioni ColdFusion multiple In ColdFusion MX Enterprise e Professional Edition, così come in ColdFusion 5 e versioni precedenti, ColdFusion viene installato una volta per server. All'interno di questa installazione gli sviluppatori sono in grado di eseguire più applicazioni; tuttavia tutte le applicazioni vengono eseguite all'interno di un processo server singolo. A risultato di questo, tutti i problemi che si verificano in un'applicazione incidono su tutte le altre applicazioni sullo stesso server. Inoltre, molte impostazioni a livello server, quali caching, server per , sicurezza con modello sandbox e così via, vengono distribuite a tutte le applicazioni sul server. Questi due aspetti di ColdFusion potrebbero non essere l'ideale per talune applicazioni. Facendo affidamento sulle piene capacità dell'architettura J2EE, ColdFusion MX for JRun offre una nuova e potente opzione di distribuzione, consentendo più installazioni di ColdFusion su un solo server. Per le applicazioni ColdFusion, questo si traduce in due grandi vantaggi. Dapprima, è possibile effettuare il clustering di un'applicazione ColdFusion singola tra diversi processi indipendenti su un server singolo, garantendo maggiore disponibilità senza dover sostenere ulteriori costi hardware. Qualora un processo singolo non riesca, è possibile comunque deviare il traffico su altri processi del server. In secondo luogo, più applicazioni ColdFusion possono essere eseguite nella propria istanza server. Questa configurazione garantisce maggiore flessibilità nella configurazione server ed allo stesso tempo maggiore sicurezza ed isolamento tra un'applicazione e l'altra. Più applicazioni server ColdFusion per una singola applicazione ColdFusion garantiscono un livello superiore di stabilità, disponibilità ed utilizzo delle risorse del server. Tutto questo viene discusso in ulteriori dettagli nella sezione Clustering dei server ed istanze ColdFusion multiple. 6

7 Configurazione ed applicazione prova Le prove per pervenire a queste conclusioni sono state eseguite con ColdFusion 5 Enterprise Edition, ColdFusion MX Server Enterprise Edition e ColdFusion MX for Macromedia JRun, su server singoli con configurazioni multi-processore variabili su Microsoft Windows 2000 Advanced Server, Sun Solaris 7 e RedHat Linux 7.2. Per ciascun sistema operativo, i dati vengono presentati confrontando le prestazioni delle tre versioni di prodotti ColdFusion. Su Windows 2000, sono disponibili ulteriori dati che illustrano la capacità di ColdFusion MX for JRun di fornire scalabilità SMP lineare man mano che il numero di processori aumenta, portando ad una produzione superiore. Le impostazioni sono state regolate in modo da ottenere prestazioni ottimali in ciascuna versione dei prodotti. In ColdFusion 5 Enterprise Edition e ColdFusion MX Server Enterprise Edition, sono state effettuate delle rettifiche alle impostazioni del server per accomodare le richieste simultanee. Questa impostazione è gestita dal server applicativo sottostante ed indica il numero di richieste simultanee gestite da ColdFusion in un dato momento. Quando il server raggiunge il limite specificato, le richieste vengono inviate in coda e gestite nell'ordine in cui vengono ricevute. La regola generale è quella di impostare le richieste simultanee portando a 3-4 il numero di CPU sul sistema. Pertanto, se il server dispone di due processori, il numero di richieste simultanee per il server ColdFusion dovrebbe essere di 6-8. In tal caso, qualora vengano richiesti più di sei thread, ColdFusion mette automaticamente in coda le richieste aggiuntive fin quando una delle altre due non si libera. Notare che il numero ottimale potrebbe variare secondo la configurazione hardware e l'applicazione in esecuzione. Le distribuzioni reali delle applicazioni ColdFusion traggono vantaggio dalla configurazione dell'impostazione ottimale delle richieste simultanee dell'applicazione in questione. In ColdFusion MX for JRun tale impostazione per le richieste simultanee non esiste. Nelle prova di questa versione, sono state effettuate delle rettifiche alle impostazioni minime e massime delle dimensioni dei thread per il Web Container Service con un'impostazione di timeout alta in caso di inattività (per informazioni sulle impostazioni usate, consultare l'appendice A). Le prove su ColdFusion MX Server Enterprise Edition e ColdFusion MX for JRun sono state condotte lasciando attivata l'impostazione di 'cache fidata' di ColdFusion. Questo specifica che tutti i file richiesti e residenti al momento nella cache dei modelli non verranno ispezionate per rilevare eventuali aggiornamenti. Per i siti in cui i modelli non vengono aggiornati durante l'utilizzo del server, così facendo si riducono al minimo i costi di gestione del sistema di file. Questa è un'impostazione di configurazione importante per le prestazioni di ColdFusion MX in generale e va usata correttamente per qualsiasi distribuzione di applicazioni. Le prove per queste conclusioni sono state eseguite nello stabilimento Macromedia Enterprise Testing di Newton, nel Massachusetts. L'applicazione usata nella prova è Tack2++ (una nuova versione dell'applicazione esempio Tack2Plus originale in dotazione a ColdFusion MX), che conserva tutte le caratteristiche funzionali dell'applicazione Tack2Plus originale, ma utilizza le funzioni di caching di modelli ed interrogazioni, come succederebbe in un'applicazione Web di ColdFusion reale. L'applicazione rappresenta una tipica applicazione di e-commerce reperibile sul Web. Per ulteriori dettagli sull'applicazione, consultare l'appendice. 7

8 Risultati delle prove Windows 2000 Le seguenti versioni di prodotti sono state confrontate su Windows 2000: ColdFusion Server 5 Enterprise Edition ColdFusion MX Server Enterprise Edition ColdFusion MX per JRun con Macromedia JRun 4 Con la seguente configurazione server: Windows 2000 Advanced Server SP2 Serve Intel OCPRF x 500MHz PIII Xeon 4 GB di RAM Il server per database back-end per ciascuna suite di prove era un Compaq 6500 indipendente, con quattro processori Pentium III da 500 MHz e Microsoft SQL Server Tutte le prove sono state eseguite usando 100 utenti virtuali (VU) simulati con Segue SilkPerformer V. Per dimostrare la scalabilità SMP lineare con ColdFusion MX for JRun, la configurazione dei processori del computer di prova è stata gradualmente aumentata da uno ad otto processori. Come illustrato nella Figura 1, il tempo di risposta medio delle pagine per l'applicazione è migliorato in modo non lineare man mano che si aggiungevano processori. I risultati hanno dimostrato inoltre che ColdFusion MX for JRun garantisce tempi di risposta più celeri rispetto ad altre versioni del prodotto. Tempi di risposta medi delle pagine (secondi) Windows 2000 Tempi di risposta medi (sec.) Numero di processori CF5 Enterprise CFMX Enterprise CFMX-JRun Figura 1: Miglioramenti nei tempi di risposta medi delle pagine con l'aggiunta di processori in Windows

9 In aggiunta all'elaborazione più rapida di richieste di pagine, ColdFusion MX for JRun garantisce una scalabilità a livelli molto più sofisticati rispetto ad altre versioni di prodotti ColdFusion, man mano che il numero di processori server aumenta. Questo fa in modo che l'applicazione possa gestire più richieste in un dato periodo di tempo (come illustrato nella Figura 2). Produzione HTTP / 24 ore - Windows 2000 Hit / 24 ore Milioni CF5 Enterprise CFMX Enterprise CFMX-JRun Numero di processori Figura 2: Richieste HTTP gestite in 24 ore su Windows 2000 su tre versioni di prodotti e su configurazioni di processori multipli Solaris Le seguenti versioni di prodotti sono state confrontate su Solaris: ColdFusion Server 5 Enterprise Edition ColdFusion MX Server Enterprise Edition ColdFusion MX per JRun con Macromedia JRun 4 con la seguente configurazione server: Solaris 7 Server Sun E220 2 processori SparcV9 da 450 MHz 512 MB di RAM Serve http IBM (Apache) JVM for Solaris è un ambiente di runtime Java(TM) 2, Standard Edition (Versione JPSE_1.3.1_ ) con Java HotSpot(TM) Client VM (versione JPSE_1.3.1_ , modalità combinata). Il server per database back-end per ciascuna suite di prove era un Compaq 6500 indipendente, con quattro processori Pentium III da 500 MHz e Microsoft SQL Server Tutte le prove sono state eseguite usando 100 utenti virtuali (VU) simulati con Segue SilkPerformer V. 9

10 Come osservato con Windows 2000, ColdFusion MX for JRun ha dimostrato un guadagno notevole in termini di prestazioni rispetto alle versioni precedenti del prodotto. Il tempo di risposta medio delle pagine era all'incirca metà rispetto a ColdFusion 5, come illustrato nella Figura 3. Tempo di risposta medio delle pagine (secondi) Solaris Tempi di risposta medi (sec.) CF5 Enterprise CFMX Enterprise CFMX JRun Versione del prodotto Figura 3: Miglioramenti nei tempi di risposta med i delle pagine con tre versioni di prodotti su Solaris In aggiunta ad un invio più rapido del contenuto, i miglioramenti di scalabilità in ColdFusion MX for JRun si traducono nella capacità di inviare più contenuto rispetto ad altre versioni di ColdFusion durante un periodo di tempo prestabilito. La Figura 4 mostra che ColdFusion MX for JRun è stato in grado di gestire quasi il doppio dei dati in un periodo di 24 ore rispetto a ColdFusion 5 Enterprise Edition. Produzione HTTP / 24 ore - Solaris Hit HTTP / 24 ore Milioni CF5 Enterprise CFMX Enterprise CFMX JRun Versione del prodotto Figura 4: Richieste HTTP gestite durante un periodo di 24 ore su Solaris 10

11 Linux Le seguenti versioni di prodotti sono state confrontate su Linux: ColdFusion Server 5 Enterprise Edition ColdFusion MX Server Enterprise Edition ColdFusion MX per JRun con Macromedia JRun 4 con la seguente configurazione server: RedHat 7.2 Server Penguin Computing 2 processori 933MHz PIII 512 MB di RAM Serve http IBM (Apache) Il server per database back-end per ciascuna suite di prove era un Compaq 6500 indipendente, con quattro processori Pentium III da 500 MHz e Microsoft SQL Server Tutte le prove sono state eseguite usando 100 utenti virtuali (VU) simulati con Segue SilkPerformer V. Come nel caso di Windows e Solaris, le prove con Linux hanno dimostrato che ColdFusion MX for JRun invia più contenuto con tempi di risposta delle pagine più rapidi rispetto alle versioni precedenti di ColdFusion. Tempi di risposta medi delle pagine (secondi) Linux Tempi di risposta medi (sec.) CF5 Enterprise CFMX Enterprise CFMX JRun Versione del prodotto Figura 5: Miglioramenti nei tempi di risposta med i delle pagine su Linux 11

12 Produzione HTTP / 24 ore - Linux Hit HTTP / 24 ore Milioni CF5 Enterprise CFMX Enterprise CFMX JRun Versione del prodotto Figura 6: Richieste HTTP gestite durante un periodo di 24 ore su Linux 12

13 Clustering dei server ed istanze ColdFusion multiple Un modo per garantire disponibilità e tempi di risposta omogenei è definire dei cluster di server per gestire le applicazioni Web. Un cluster corrisponde ad un set di server che creano un'immagine unica e gestiscono il carico sulle applicazioni e sui server dividendolo tra tutti i server che fanno parte del cluster in questione. La gestione del carico in un cluster deve tenere in considerazione i seguenti fattori: Bilanciamento del carico Alternando le richieste tra i server in un cluster usando un algoritmo predefinito, ad effetto "round robin". Backup automatico del server Rerouting automatico delle richieste ad un secondo server qualora il primo sia fuori linea. La funzione di clustering dei server con ColdFusion MX for JRun consente inoltre l'isolamento dei processi e l'esecuzione di applicazioni diverse nelle proprie istanze ColdFusion. Questo impedisce che il blocco di un'applicazione causi il blocco di altre. Deviazione standard e riciclo automatico Deviazione standard La deviazione standard nei tempi di risposta corrisponde alla misura del livello di discrepanza della gestione di pagine di un'applicazione sul client. L'ideale sarebbe richiedere la gestione di una richiesta di pagina nello stesso periodo di tempo, ossia il minimo possibile. Naturalmente le molte variabili che compongono un'applicazione (tempo di risposta del database, ritardi nel riciclo automatico, ecc.) portano sempre a tempi di risposta diversi. L'obiettivo di un'applicazione ben definita è ridurre al minimo le deviazioni nei tempi di risposta, garantendo un'esperienza omogenea per l'utente finale. Nessuno vuole usare un'applicazione in cui una pagina potrebbe essere visualizzata la prima volta entro un secondo, mentre la seconda volta in cinque secondi. ColdFusion MX for JRun vi consente di effettuare il clustering di più istanze di server applicativi su un solo computer (o più computer). Quando si opta per questa tecnica, la deviazione standard nei tempi di risposta delle pagine risulta ridotta. Abbiamo effettuato una prova eseguendo la stessa applicazione di prova Tack2++ su una sola istanza di server, configurando quindi di eseguirla su quattro istanze di server in un cluster su un solo computer. La Figura 7 illustra la deviazione standard nei tempi di risposta per le singole pagine dell'applicazione di prova in ciascuna configurazione. Come dimostrato nel grafico, tutte le pagine riportano deviazioni ridotte nei tempi di risposta, alcune persino del 50%. 13

14 Dimostrazione delle varianze dei tempi di risposta ridotti (deviazione standard) con configurazione di server cluster Deviazione standard nei tempi di risposta Server singolo Quattro server cluster Figura 7: Dimostrazione delle varianze nei tempi di risposta ridotti (deviazione standard) con una configurazione di server cluster Riciclo automatico La specifica per il linguaggio di programmazione Java include un concetto denominato 'riciclo automatico', in cui l'ambiente di runtime pulisce automaticamente gli oggetti creati dal programmatore. Questa funzione di riciclo automatico prevede dei costi di gestione nella Java Virtual Machine (JVM), associati alla riduzione periodica delle prestazioni corrispondente ai momenti in cui si attiva la funzione di riciclo automatico. Le moderne JVM riportano un numero maggiore di opzioni per controllare la funzione di riciclo automatico al fine di aumentare le prestazioni. I dati per questa impostazione, in dotazione al sistema Sun SDK, sono disponibili per il riciclo automatico parallelo al seguente indirizzo Questa opzione riduce l'effetto "fermiamo tutto" di chi effettua il riciclo automatico, distribuendo il lavoro tra tutti le CPU del computer. Il clustering di svariate istanze di server applicativi su un solo computer riduce ulteriormente questo effetto, poiché molto probabilmente solo una delle istanze effettua il riciclo automatico in un dato momento. Abbiamo effettuato una prova con un'applicazione Tack2++ su una sola istanza di server, configurando quindi di eseguirla su quattro istanze di server in un cluster su un solo computer ad 8 processori. Le Figure 8 e 9 illustrano la percentuale di utilizzo delle CPU per tutti i processori in un dato periodo di tempo di prova (circa 20 secondi). La Figura 8 illustra una singola istanza di server. In questo caso l'effetto "fermiamo tutto" è chiaramente visibile ad un punto in cui tutti i processori, tranne uno, scendono oltre il livello di utilizzo del 40%. Anche superando il limite di tempo, l'utilizzo della CPU risulta sporadico ed è in media compreso tra il 70 e l'80%. Chiaramente questo non rappresenta un utilizzo ottimale dell'hardware. 14

15 Server singolo % di utilizzo Figura 8: singolo 0 13:51 13:52 13:53 13:54 13:55 13:56 13:57 13:58 13:59 14:00 14:01 14:02 14:03 14:04 14:05 14:06 14:07 14:08 14:09 14:10 processore 1 processore 2 processore 3 processore 4 processore 5 processore 6 processore 7 processore 8 L'effetto "fermiamo tutto" sull'utilizzo della CPU in una configurazione a server Nella seconda prova abbiamo usato lo stessa applicazione sullo stesso hardware, ma con una configurazione di quattro istanze cluster ColdFusion. Come illustrato nella Figura 9, questo ha eliminato completamente la riduzione di utilizzo della CPU osservato nella Figura 8. Inoltre, ha consentito un livello di utilizzo della CPU superiore ed indisturbato durante tutta la prova. Quattro server cluster % di utilizzo Figura 9: tempo 24:21 24:22 24:23 24:24 24:25 24:26 24:27 24:28 24:29 24:30 24:31 24:32 24:33 24:34 24:35 24:36 24:37 24:38 24:39 24:40 Quattro server cluster ColdFusion illustrano un utilizzo efficiente della CPU nel 15 processore 1 processore 2 processore 3 processore 4 processore 5 processore 6 processore 7 processore 8

16 Appendice Risultati delle prove Tempi di risposta di Windows 2000 (secondi) Numero di processori Versione del prodotto: ColdFusion Server 5 Enterprise 1,3370 0,7630 0,4520 0,3250 ColdFusion MX Server Enterprise 0,9110 0,5580 0,3950 0,3180 ColdFusion MX for JRun 0,7951 0,4737 0,2994 0,2179 Produzione HTTP su Windows 2000 (24 ore) Numero di processori Versione del prodotto: ColdFusion Server 5 Enterprise ColdFusion MX Server Enterprise ColdFusion MX for JRun Tempi di risposta di Solaris Versione del prodotto: Tempi di risposta (sec.) ColdFusion Server 5 Enterprise 1,0162 ColdFusion MX Server Enterprise 0,7204 ColdFusion MX for JRun 0,

17 Produzione HTTP su Solaris (24 ore) Versione del prodotto: Hit HTTP ColdFusion Server 5 Enterprise ColdFusion MX Server Enterprise ColdFusion MX for JRun Tempi di risposta su Linux Versione del prodotto: Tempi di risposta (sec.) ColdFusion Server 5 Enterprise 1,0162 ColdFusion MX Server Enterprise 0,5485 ColdFusion MX for JRun 0,3408 Produzione HTTP su Linux (24 ore) Versione del prodotto: Hit HTTP ColdFusion Server 5 Enterprise ColdFusion MX Server Enterprise ColdFusion MX for JRun

18 Varianze nei tempi di risposta (deviazione standard) con una configurazione di 4 server cluster Tempi di risposta massimi Tempi di risposta minimi STDD Pagina Singolo Cluster Singolo Cluster Singolo Cluster 01_Index 3,922 3,454 0,016 0,015 0,141 0,134 02_MenuPage 3,485 3,407 0,031 0,015 0,155 0,117 03_SailList 9,25 3,438 0,016 0,016 0,149 0,123 04_Python 4,234 3,422 0,016 0,015 0,138 0,113 05_RtnCurrent 9,375 9,531 0,015 0,031 0,164 0,124 06_CAAD4 9,375 3,406 0,015 0,016 0,156 0,121 07_Bjorn 9,094 3,469 0,015 0,031 0,151 0,116 08_Aerobolt 9,25 3,39 0,015 0,031 0,15 0,116 09_RtnCats 9,39 3,406 0,015 0,031 0,153 0,121 10_MastList 9,282 9,296 0,015 0,047 0,159 0,141 11_Lightning 9,375 3,422 0,031 0,031 0,171 0,137 12_Ripper 9,641 3,391 0,031 0,032 0,141 0,118 13_BoardsList 9,359 3,437 0,032 0,031 0,164 0,121 14_Rocket 3,485 9,5 0,031 0,046 0,151 0,128 15_Mondo 9,672 3,422 0,015 0,031 0,161 0,116 16_FirstItem 3,782 3,235 0,063 0,078 0,133 0,113 17_BuySecond 3,25 3,297 0,062 0,062 0,15 0,112 18_Checkout 3,438 3,25 0,047 0,047 0,143 0,1 19_FindCust 4,437 3,438 0,109 0,141 0,203 0,155 20_Confirm 3,187 3,281 0,062 0,062 0,121 0,104 21_Continue 9,297 3,36 0,047 0,047 0,167 0,137 22_CustEntry 3,235 2,891 0,063 0,093 0,169 0,098 23_SaveCust 9,532 3,703 0,109 0,234 0,225 0,164 18

19 Dettagli sull'applicazione di prova Tack2++ L'applicazione Tack2++ rappresenta una tipica applicazione di e-commerce composta da un catalogo, un carrello degli acquisti, pagine di pagamento alla cassa, ecc. Sebbene i vantaggi riscontrati con altre applicazioni possano variare secondo l'ambito e la complessità delle applicazioni, gli utenti possono aspettarsi di ottenere risultati simili con applicazioni e configurazioni server simili. La combinazione di carico utente usata in questa prova è generalmente più esigente dei siti di e-commerce più comuni sul Web. In questa suite di prove, ciascun utente virtuale inizia e completa un acquisto, laddove gli studi hanno dimostrato che all'incirca il 90% di tutto il traffico su un tipico sito di e-commerce sul Web include attività di browsing e meno del 5% di tutti gli utenti aggiunge articoli al carrello degli acquisti e passa alla cassa. Ciascuna sessione utente nella suite di prove è composta dalle seguenti serie di richieste: Menu principale Articoli presentati Articoli specifici Aggiunta di articoli al carrello Pagamento Immissione di informazioni sul cliente Informazioni sull'ordine Sono state generate richieste http simultanee per simulare 100 sessioni di client virtuali. Questa attività simulata rientra nei limiti tra tre e dodici milioni di richieste al giorno. Come spiegato in precedenza, le variazioni nei numeri di richieste al giorno tra ColdFusion Server 5, ColdFusion MX Server Enterprise Edition e ColdFusion MX for JRun sono il risultato di impostazioni diverse per i server per il numero di richieste simultanee consentite. Ciascuna prova dello stress è stata eseguita svariate volte per confermarne l'accuratezza. Per questo documento abbiamo usato i risultati medi delle prestazioni. Nelle applicazioni Web vere e proprie, la maggior parte del tempo della sessione passa aspettando che l'utente faccia qualcosa. Un sito Web di grosse dimensioni potrebbe avere centinaia di sessioni utente aperte, mentre solo alcune dozzine stanno presentando richieste attive sul server applicativo. Il resto delle sessioni attende che l'utente faccia qualcosa. Ricreare pause ed errori realistici da parte degli utenti è molto difficile, e pertanto ai fini di questa prova, le pause utente sono state eliminate completamente. Di conseguenza 100 sessioni simultanee di utenti virtuali non rappresentano 100 utenti simultanei, bensì il numero di utenti simultanei sarebbe sicuramente molto superiore. Sebbene il rapporto esatto tra sessioni aperte e sessioni attive sia difficile da generalizzare a causa della disparità nelle applicazioni Web, una prova usando 500 utenti virtuali si tradurrebbe all'incirca in sessioni utente aperte. 19

FileMaker Server 12. Guida introduttiva

FileMaker Server 12. Guida introduttiva FileMaker Server 12 Guida introduttiva 2007 2012 FileMaker, Inc. Tutti i diritti riservati. FileMaker, Inc. 5201 Patrick Henry Drive Santa Clara, California 95054 FileMaker e Bento sono marchi di FileMaker,

Dettagli

Rational Asset Manager, versione 7.1

Rational Asset Manager, versione 7.1 Rational Asset Manager, versione 7.1 Versione 7.1 Guida all installazione Rational Asset Manager, versione 7.1 Versione 7.1 Guida all installazione Note Prima di utilizzare queste informazioni e il prodotto

Dettagli

VIRTUALIZE IT. www.digibyte.it - digibyte@digibyte.it

VIRTUALIZE IT. www.digibyte.it - digibyte@digibyte.it il server? virtualizzalo!! Se ti stai domandando: ma cosa stanno dicendo? ancora non sai che la virtualizzazione è una tecnologia software, oggi ormai consolidata, che sta progressivamente modificando

Dettagli

Agilent OpenLAB Chromatography Data System (CDS)

Agilent OpenLAB Chromatography Data System (CDS) Agilent OpenLAB Chromatography Data System (CDS) EZChrom Edition e ChemStation Edition Requisiti hardware e software Agilent Technologies Informazioni legali Agilent Technologies, Inc. 2013 Nessuna parte

Dettagli

Acronis Backup & Recovery 10 Server for Windows Acronis Backup & Recovery 10 Workstation

Acronis Backup & Recovery 10 Server for Windows Acronis Backup & Recovery 10 Workstation Acronis Backup & Recovery 10 Server for Windows Acronis Backup & Recovery 10 Workstation Guida introduttiva 1 Informazioni sul documento Questo documento descrive come installare e iniziare ad utilizzare

Dettagli

Acronis Backup & Recovery 10 Advanced Server Virtual Edition. Guida introduttiva

Acronis Backup & Recovery 10 Advanced Server Virtual Edition. Guida introduttiva Acronis Backup & Recovery 10 Advanced Server Virtual Edition Guida introduttiva Questo documento descrive come installare e iniziare a utilizzare Acronis Backup & Recovery 10 Advanced Server Virtual Edition.

Dettagli

Sizing di un infrastruttura server con VMware

Sizing di un infrastruttura server con VMware Sizing di un infrastruttura server con VMware v1.1 Matteo Cappelli Vediamo una serie di best practices per progettare e dimensionare un infrastruttura di server virtuali con VMware vsphere 5.0. Innanzitutto

Dettagli

FileMaker Server 13. Guida introduttiva

FileMaker Server 13. Guida introduttiva FileMaker Server 13 Guida introduttiva 2007-2013 FileMaker, Inc. Tutti i diritti riservati. FileMaker, Inc. 5201 Patrick Henry Drive Santa Clara, California 95054 Stati Uniti FileMaker e Bento sono marchi

Dettagli

Installazione di GFI Network Server Monitor

Installazione di GFI Network Server Monitor Installazione di GFI Network Server Monitor Requisiti di sistema I computer che eseguono GFI Network Server Monitor richiedono: i sistemi operativi Windows 2000 (SP4 o superiore), 2003 o XP Pro Windows

Dettagli

La piattaforma IBM Cognos

La piattaforma IBM Cognos La piattaforma IBM Cognos Fornire informazioni complete, coerenti e puntuali a tutti gli utenti, con una soluzione economicamente scalabile Caratteristiche principali Accedere a tutte le informazioni in

Dettagli

IT-BOOK. Domini Hosting Web marketing E-mail e PEC

IT-BOOK. Domini Hosting Web marketing E-mail e PEC 5 giugno 09 IT-BOOK Configurazioni e cartatteristiche tecniche possono essere soggette a variazioni senza preavviso. Tutti i marchi citati sono registrati dai rispettivi proprietari. Non gettare per terra:

Dettagli

Boot Camp Guida all installazione e alla configurazione

Boot Camp Guida all installazione e alla configurazione Boot Camp Guida all installazione e alla configurazione Indice 4 Introduzione 5 Cosa ti occorre 6 Panoramica dell installazione 6 Passo 1: verifica la presenza di aggiornamenti. 6 Passo 2: apri Assistente

Dettagli

Talento LAB 4.1 - UTILIZZARE FTP (FILE TRANSFER PROTOCOL) L'UTILIZZO DI ALTRI SERVIZI INTERNET. In questa lezione imparerete a:

Talento LAB 4.1 - UTILIZZARE FTP (FILE TRANSFER PROTOCOL) L'UTILIZZO DI ALTRI SERVIZI INTERNET. In questa lezione imparerete a: Lab 4.1 Utilizzare FTP (File Tranfer Protocol) LAB 4.1 - UTILIZZARE FTP (FILE TRANSFER PROTOCOL) In questa lezione imparerete a: Utilizzare altri servizi Internet, Collegarsi al servizio Telnet, Accedere

Dettagli

***** Il software IBM e semplice *****

***** Il software IBM e semplice ***** Il IBM e semplice ***** ***** Tutto quello che hai sempre voluto sapere sui prodotti IBM per qualificare i potenziali clienti, sensibilizzarli sulle nostre offerte e riuscire a convincerli. WebSphere IL

Dettagli

Simplex Gestione Hotel

Simplex Gestione Hotel Simplex Gestione Hotel Revisione documento 01-2012 Questo documento contiene le istruzioni per l'utilizzo del software Simplex Gestione Hotel. E' consentita la riproduzione e la distribuzione da parte

Dettagli

Guida Dell di base all'acquisto dei server

Guida Dell di base all'acquisto dei server Guida Dell di base all'acquisto dei server Per le piccole aziende che dispongono di più computer è opportuno investire in un server che aiuti a garantire la sicurezza e l'organizzazione dei dati, consentendo

Dettagli

Setup e installazione

Setup e installazione Setup e installazione 2 Prima di muovere i primi passi con Blender e avventurarci nel vasto mondo della computer grafica, dobbiamo assicurarci di disporre di due cose: un computer e Blender. 6 Capitolo

Dettagli

Manuale dell'utente di Symantec Backup Exec System Recovery Granular Restore Option

Manuale dell'utente di Symantec Backup Exec System Recovery Granular Restore Option Manuale dell'utente di Symantec Backup Exec System Recovery Granular Restore Option Manuale dell'utente di Symantec Backup Exec System Recovery Granular Restore Option Il software descritto nel presente

Dettagli

File Leggimi relativo a Quark Licensing Administrator 4.5.0.2

File Leggimi relativo a Quark Licensing Administrator 4.5.0.2 File Leggimi relativo a Quark Licensing Administrator 4.5.0.2 INDICE Indice File Leggimi relativo a Quark Licensing Administrator 4.5.0.2...4 Requisiti di sistema: QLA Server...5 Requisiti di sistema:

Dettagli

Boot Camp Guida di installazione e configurazione

Boot Camp Guida di installazione e configurazione Boot Camp Guida di installazione e configurazione Indice 3 Introduzione 4 Panoramica dell'installazione 4 Passo 1: Verificare la presenza di aggiornamenti 4 Passo 2: Per preparare il Mac per Windows 4

Dettagli

FileMaker Server 13. Guida di FileMaker Server

FileMaker Server 13. Guida di FileMaker Server FileMaker Server 13 Guida di FileMaker Server 2010-2013 FileMaker, Inc. Tutti i diritti riservati. FileMaker, Inc. 5201 Patrick Henry Drive Santa Clara, California 95054 Stati Uniti FileMaker e Bento sono

Dettagli

Applicazione: DoQui/Index - Motore di gestione dei contenuti digitali

Applicazione: DoQui/Index - Motore di gestione dei contenuti digitali Riusabilità del software - Catalogo delle applicazioni: Applicativo verticale Applicazione: DoQui/Index - Motore di gestione dei contenuti digitali Amministrazione: Regione Piemonte - Direzione Innovazione,

Dettagli

Ottimizzazione della gestione del data center con Microsoft System Center

Ottimizzazione della gestione del data center con Microsoft System Center Ottimizzazione della gestione del data center con Microsoft System Center Declinazione di responsabilità e informazioni sul copyright Le informazioni contenute nel presente documento rappresentano le conoscenze

Dettagli

Applicazione: Share - Sistema per la gestione strutturata di documenti

Applicazione: Share - Sistema per la gestione strutturata di documenti Riusabilità del software - Catalogo delle applicazioni: Gestione Documentale Applicazione: Share - Sistema per la gestione strutturata di documenti Amministrazione: Regione Piemonte - Direzione Innovazione,

Dettagli

Acronis Backup & Recovery 11. Affidabilità dei dati un requisito essenziale

Acronis Backup & Recovery 11. Affidabilità dei dati un requisito essenziale Protezio Protezione Protezione Protezione di tutti i dati in ogni momento Acronis Backup & Recovery 11 Affidabilità dei dati un requisito essenziale I dati sono molto più che una serie di uno e zero. Sono

Dettagli

Cinque best practice per amministratori VMware: Microsoft Exchange su VMware

Cinque best practice per amministratori VMware: Microsoft Exchange su VMware Cinque best practice per amministratori VMware: Microsoft Exchange su VMware Scott Lowe Founder and Managing Consultant del 1610 Group Modern Data Protection Built for Virtualization Introduzione C è stato

Dettagli

Per Iniziare con Parallels Desktop 10

Per Iniziare con Parallels Desktop 10 Per Iniziare con Parallels Desktop 10 Copyright 1999-2014 Parallels IP Holdings GmbH e i suoi affiliati. Tutti i diritti riservati. Parallels IP Holdings GmbH Vordergasse 59 8200 Schaffhausen Svizzera

Dettagli

CA Asset Portfolio Management

CA Asset Portfolio Management CA Asset Portfolio Management Note di rilascio Versione 12.8 La presente documentazione, che include il sistema di guida in linea integrato e materiale distribuibile elettronicamente (d'ora in avanti indicata

Dettagli

CODE-STAT 9.0 SOFTWARE PER REVISIONE DATI BROCHURE ILLUSTRATIVA

CODE-STAT 9.0 SOFTWARE PER REVISIONE DATI BROCHURE ILLUSTRATIVA CODE-STAT 9.0 SOFTWARE PER REVISIONE DATI BROCHURE ILLUSTRATIVA La più potente analisi retrospettiva dei dati relativi a un evento cardiaco. Prestazioni migliorate. Livello di assistenza più elevato. 1

Dettagli

SICUREZZA SENZA COMPROMESSI PER TUTTI GLI AMBIENTI VIRTUALI. Security for Virtual and Cloud Environments

SICUREZZA SENZA COMPROMESSI PER TUTTI GLI AMBIENTI VIRTUALI. Security for Virtual and Cloud Environments SICUREZZA SENZA COMPROMESSI PER TUTTI GLI AMBIENTI VIRTUALI Security for Virtual and Cloud Environments PROTEZIONE O PRESTAZIONI? Già nel 2009, il numero di macchine virtuali aveva superato quello dei

Dettagli

Per questa ragione il nostro sforzo si è concentrato sugli aspetti elencati qui di seguito:

Per questa ragione il nostro sforzo si è concentrato sugli aspetti elencati qui di seguito: Autore : Giulio Martino IT Security, Network and Voice Manager Technical Writer e Supporter di ISAServer.it www.isaserver.it www.ocsserver.it www.voipexperts.it - blogs.dotnethell.it/isacab giulio.martino@isaserver.it

Dettagli

Manuale di installazione. Data Protector Express. Hewlett-Packard Company

Manuale di installazione. Data Protector Express. Hewlett-Packard Company Manuale di installazione Data Protector Express Hewlett-Packard Company ii Manuale di installazione di Data Protector Express. Copyright Marchi Copyright 2005 Hewlett-Packard Limited. Ottobre 2005 Numero

Dettagli

Per iniziare con Parallels Desktop 9

Per iniziare con Parallels Desktop 9 Per iniziare con Parallels Desktop 9 Copyright 1999-2013 Parallels Holdings, Ltd. and its affiliates. All rights reserved. Parallels IP Holdings GmbH. Vordergasse 59 CH8200 Schaffhausen Switzerland Tel:

Dettagli

Guida all'uso di StarOffice 5.2

Guida all'uso di StarOffice 5.2 Eraldo Bonavitacola Guida all'uso di StarOffice 5.2 Introduzione Dicembre 2001 Copyright 2001 Eraldo Bonavitacola-CODINF CODINF COordinamento Docenti INFormati(ci) Introduzione Pag. 1 INTRODUZIONE COS'È

Dettagli

APPENDICE 3 AL CAPITOLATO TECNICO

APPENDICE 3 AL CAPITOLATO TECNICO CONSIP S.p.A. APPENDICE 3 AL CAPITOLATO TECNICO Manuale d uso del programma Base Informativa di Gestione (BIG), utilizzato per la raccolta delle segnalazioni ed il monitoraggio delle attività di gestione

Dettagli

Sistemi Web-Based - Terminologia. Progetto di Sistemi Web-Based Prof. Luigi Laura, Univ. Tor Vergata, a.a. 2010/2011

Sistemi Web-Based - Terminologia. Progetto di Sistemi Web-Based Prof. Luigi Laura, Univ. Tor Vergata, a.a. 2010/2011 Sistemi Web-Based - Terminologia Progetto di Sistemi Web-Based Prof. Luigi Laura, Univ. Tor Vergata, a.a. 2010/2011 CLIENT: il client è il programma che richiede un servizio a un computer collegato in

Dettagli

SISTEMI DI VIRTUALIZZAZIONE: STATO DELL ARTE, VALUTAZIONI, PROSPETTIVE

SISTEMI DI VIRTUALIZZAZIONE: STATO DELL ARTE, VALUTAZIONI, PROSPETTIVE UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI UDINE Facoltà di Scienze Matematiche, Fisiche e Naturali Corso di Laurea Triennale in Informatica Tesi di Laurea SISTEMI DI VIRTUALIZZAZIONE: STATO DELL ARTE, VALUTAZIONI, PROSPETTIVE

Dettagli

Architetture CISC e RISC

Architetture CISC e RISC FONDAMENTI DI INFORMATICA Prof. PIER LUCA MONTESSORO Facoltà di Ingegneria Università degli Studi di Udine Architetture CISC e RISC 2000 Pier Luca Montessoro (si veda la nota di copyright alla slide n.

Dettagli

ApplicationServer XG Versione 11. Ultimo aggiornamento: 10.09.2013

ApplicationServer XG Versione 11. Ultimo aggiornamento: 10.09.2013 ApplicationServer XG Versione 11 Ultimo aggiornamento: 10.09.2013 Indice Indice... i Introduzione a 2X ApplicationServer... 1 Cos'è 2X ApplicationServer?... 1 Come funziona?... 1 Su questo documento...

Dettagli

CA RC/Update for DB2 for z/os

CA RC/Update for DB2 for z/os SCHEDA PRODOTTO CA RC/Update for DB2 for z/os CA RC/Update for DB2 for z/os CA RC/Update for DB2 for z/os (CA RC/Update) è uno strumento di gestione di dati e oggetti DB2 che consente agli amministratori

Dettagli

Guida al ripristino e alla risoluzione dei problemi. Creare i dischi di ripristino subito dopo l'impostazione.

Guida al ripristino e alla risoluzione dei problemi. Creare i dischi di ripristino subito dopo l'impostazione. Guida al ripristino e alla risoluzione dei problemi Creare i dischi di ripristino subito dopo l'impostazione. Indice Trovare le informazioni necessarie... 3 Ripristino e backup... 4 Cos'è il ripristino

Dettagli

ORACLE BUSINESS INTELLIGENCE STANDARD EDITION ONE A WORLD CLASS PERFORMANCE

ORACLE BUSINESS INTELLIGENCE STANDARD EDITION ONE A WORLD CLASS PERFORMANCE ORACLE BUSINESS INTELLIGENCE STANDARD EDITION ONE A WORLD CLASS PERFORMANCE Oracle Business Intelligence Standard Edition One è una soluzione BI completa, integrata destinata alle piccole e medie imprese.oracle

Dettagli

CA Business Intelligence

CA Business Intelligence CA Business Intelligence Guida all'implementazione Versione 03.2.00 La presente documentazione ed ogni relativo programma software di ausilio (di seguito definiti "Documentazione") vengono forniti unicamente

Dettagli

> MULTI TASKING > MULTI PROCESS > MULTI CORE

> MULTI TASKING > MULTI PROCESS > MULTI CORE > MULTI TASKING > MULTI PROCESS > MULTI CORE WorkNC V21 multicore 64 bits : Benefici di WorkNC Aumento generale della produttività, grazie alle nuove tecnologie multi-core, 64 bit e Windows 7 Calcolo di

Dettagli

FIRESHOP.NET. Gestione Utility & Configurazioni. Rev. 2014.3.1 www.firesoft.it

FIRESHOP.NET. Gestione Utility & Configurazioni. Rev. 2014.3.1 www.firesoft.it FIRESHOP.NET Gestione Utility & Configurazioni Rev. 2014.3.1 www.firesoft.it Sommario SOMMARIO Introduzione... 4 Impostare i dati della propria azienda... 5 Aggiornare il programma... 6 Controllare l integrità

Dettagli

Manuale Utente. S e m p l i c e m e n t e D a t i M i g l i o r i!

Manuale Utente. S e m p l i c e m e n t e D a t i M i g l i o r i! Manuale Utente S e m p l i c e m e n t e D a t i M i g l i o r i! INDICE INDICE... 3 INTRODUZIONE... 3 Riguardo questo manuale...3 Informazioni su VOLT 3 Destinatari 3 Software Richiesto 3 Novità su Volt...3

Dettagli

PUBLIC, PRIVATE O HYBRID CLOUD: QUAL È IL TIPO DI CLOUD OTTIMALE PER LE TUE APPLICAZIONI?

PUBLIC, PRIVATE O HYBRID CLOUD: QUAL È IL TIPO DI CLOUD OTTIMALE PER LE TUE APPLICAZIONI? PUBLIC, PRIVATE O HYBRID CLOUD: QUAL È IL TIPO DI CLOUD OTTIMALE PER LE TUE APPLICAZIONI? Le offerte di public cloud proliferano e il private cloud è sempre più diffuso. La questione ora è come sfruttare

Dettagli

Mettere in sicurezza l infrastruttura dei desktop virtuali con Citrix NetScaler

Mettere in sicurezza l infrastruttura dei desktop virtuali con Citrix NetScaler Mettere in sicurezza l infrastruttura dei desktop virtuali con Citrix NetScaler 2 Le aziende attuali stanno adottando rapidamente la virtualizzazione desktop quale mezzo per ridurre i costi operativi,

Dettagli

Web Conferencing Open Source

Web Conferencing Open Source Web Conferencing Open Source A cura di Giuseppe Maugeri g.maugeri@bembughi.org 1 Cos è BigBlueButton? Sistema di Web Conferencing Open Source Basato su più di quattordici componenti Open-Source. Fornisce

Dettagli

Il portafoglio VidyoConferencing. Tutto ciò di cui avete bisogno per realizzare videoconferenze HD di qualità, accessibili e a costi vantaggiosi

Il portafoglio VidyoConferencing. Tutto ciò di cui avete bisogno per realizzare videoconferenze HD di qualità, accessibili e a costi vantaggiosi Il portafoglio VidyoConferencing Tutto ciò di cui avete bisogno per realizzare videoconferenze HD di qualità, accessibili e a costi vantaggiosi La qualità HD di Vidyo mi permette di vedere e ascoltare

Dettagli

Virtualizzazione con Microsoft Tecnologie e Licensing

Virtualizzazione con Microsoft Tecnologie e Licensing Microsoft Virtualizzazione con Microsoft Tecnologie e Licensing Profile Redirezione dei documenti Offline files Server Presentation Management Desktop Windows Vista Enterprise Centralized Desktop Application

Dettagli

GESTIONE DELLA E-MAIL

GESTIONE DELLA E-MAIL GESTIONE DELLA E-MAIL Esistono due metodologie, completamente diverse tra loro, in grado di consentire la gestione di più caselle di Posta Elettronica: 1. tramite un'interfaccia Web Mail; 2. tramite alcuni

Dettagli

Presentazione del prodotto Easy-TO versione 5.1

Presentazione del prodotto Easy-TO versione 5.1 Presentazione del prodotto Easy-TO versione 5.1 Easy-TO è il software professionale per il Tour Operator moderno. Progettato e distribuito in Italia e all estero da Travel Software srl (Milano), un partner

Dettagli

U.N.I.F. - UNIONE NAZIONALE ISTITUTI di ricerche FORESTALI

U.N.I.F. - UNIONE NAZIONALE ISTITUTI di ricerche FORESTALI G.U.FOR. Gestione Utilizzazioni FORestali Procedura sperimentale, inerente la gestione centralizzata dei dati relativi alle utilizzazioni forestali (taglio, assegno, collaudo e vendita dei prodotti legnosi)

Dettagli

Manuale dell'amministratore

Manuale dell'amministratore Manuale dell'amministratore di LapLink Host 2 Introduzione a LapLink Host 4 Requisiti per LapLink Host 6 Esecuzione dell'installazione silent di LapLink Host 8 Modifica del file di procedura per l'installazione

Dettagli

progettiamo e realizziamo architetture informatiche Company Profile

progettiamo e realizziamo architetture informatiche Company Profile Company Profile Chi siamo Kammatech Consulting S.r.l. nasce nel 2000 con l'obiettivo di operare nel settore I.C.T., fornendo servizi di progettazione, realizzazione e manutenzione di reti aziendali. Nel

Dettagli

RedDot Content Management Server Content Management Server Non sottovalutate il potenziale della comunicazione online: usatela! RedDot CMS vi permette di... Implementare, gestire ed estendere progetti

Dettagli

Perché se ho 4 GiB di RAM ne vedo di meno?

Perché se ho 4 GiB di RAM ne vedo di meno? Perché se ho 4 GiB di ne vedo di meno? di Matteo Italia (matteo@mitalia.net) Abstract In questo articolo mi propongo di spiegare perché utilizzando un sistema operativo a 32 bit su una macchina x86 con

Dettagli

WEB Conference, mini howto

WEB Conference, mini howto Prerequisiti: WEB Conference, mini howto Per potersi collegare o creare una web conference è necessario: 1) Avere un pc con sistema operativo Windows XP o vista (windows 7 non e' ancora certificato ma

Dettagli

Guida rapida Vodafone Internet Key K4607-Z. Progettata da Vodafone

Guida rapida Vodafone Internet Key K4607-Z. Progettata da Vodafone Guida rapida Vodafone Internet Key K4607-Z Progettata da Vodafone Benvenuti nel mondo della comunicazione in mobilità 1 Benvenuti 2 Impostazione della Vodafone Internet Key 4 Windows 7, Windows Vista,

Dettagli

Payment Card Industry (PCI) Data Security Standard

Payment Card Industry (PCI) Data Security Standard Payment Card Industry (PCI) Data Security Standard Procedure per la scansione di sicurezza Versione 1.1 Release: settembre 2006 Indice generale Finalità... 1 Introduzione... 1 Ambito di applicazione dei

Dettagli

Samsung Data Migration v2.6 Introduzione e Guida all'installazione

Samsung Data Migration v2.6 Introduzione e Guida all'installazione Samsung Data Migration v2.6 Introduzione e Guida all'installazione 2013. 12 (Revisione 2.6.) Esclusione di responsabilità legale SAMSUNG ELECTRONICS SI RISERVA IL DIRITTO DI MODIFICARE I PRODOTTI, LE INFORMAZIONI

Dettagli

2014 Electronics For Imaging. Per questo prodotto, il trattamento delle informazioni contenute nella presente pubblicazione è regolato da quanto

2014 Electronics For Imaging. Per questo prodotto, il trattamento delle informazioni contenute nella presente pubblicazione è regolato da quanto 2014 Electronics For Imaging. Per questo prodotto, il trattamento delle informazioni contenute nella presente pubblicazione è regolato da quanto previsto in Avvisi legali. 23 giugno 2014 Indice 3 Indice...5

Dettagli

Manuale di Remote Desktop Connection. Brad Hards Urs Wolfer Traduzione: Luciano Montanaro Traduzione: Daniele Micci

Manuale di Remote Desktop Connection. Brad Hards Urs Wolfer Traduzione: Luciano Montanaro Traduzione: Daniele Micci Manuale di Remote Desktop Connection Brad Hards Urs Wolfer Traduzione: Luciano Montanaro Traduzione: Daniele Micci 2 Indice 1 Introduzione 5 2 Il protocollo Remote Frame Buffer 6 3 Uso di Remote Desktop

Dettagli

La gestione documentale con il programma Filenet ed il suo utilizzo tramite la tecnologia.net. di Emanuele Mattei (emanuele.mattei[at]email.

La gestione documentale con il programma Filenet ed il suo utilizzo tramite la tecnologia.net. di Emanuele Mattei (emanuele.mattei[at]email. La gestione documentale con il programma Filenet ed il suo utilizzo tramite la tecnologia.net di Emanuele Mattei (emanuele.mattei[at]email.it) Introduzione In questa serie di articoli, vedremo come utilizzare

Dettagli

Software per l archiviazione e la gestione conforme delle email

Software per l archiviazione e la gestione conforme delle email MailStore Server 7 Software per l archiviazione e la gestione conforme delle email MailStore Server Lo standard nell archiviazione delle email MailStore Server consente alle aziende di trarre tutti i vantaggi

Dettagli

Web Solution 2011 EUR

Web Solution 2011 EUR Via Macaggi, 17 int.14 16121 Genova - Italy - Tel. +39 010 591926 /010 4074703 Fax +39 010 4206799 Cod. fisc. e Partita IVA 03365050107 Cap. soc. 10.400,00 C.C.I.A.A. 338455 Iscr. Trib. 58109 www.libertyline.com

Dettagli

Seagate Access per Personal Cloud Manuale utente

Seagate Access per Personal Cloud Manuale utente Seagate Access per Personal Cloud Manuale utente 2015 Seagate Technology LLC. Tutti i diritti riservati. Seagate, Seagate Technology, il logo Wave e FreeAgent sono marchi depositati o marchi registrati

Dettagli

Xerox Remote Services Documento sulla sicurezza

Xerox Remote Services Documento sulla sicurezza Xerox Remote Services Documento sulla sicurezza Versione 1.0.9 Global Remote Services Xerox Information Management Novembre 2012 702P01061 2012 Xerox Corporation. Tutti i diritti riservati. Xerox, Xerox

Dettagli

Testi della Guida introduttiva a cura di Martin Ley. Revisione e controllo qualità: Cristina Bachmann, Heiko Bischoff, Marion Bröer, Sabine Pfeifer,

Testi della Guida introduttiva a cura di Martin Ley. Revisione e controllo qualità: Cristina Bachmann, Heiko Bischoff, Marion Bröer, Sabine Pfeifer, Guida Introduttiva Testi della Guida introduttiva a cura di Martin Ley. Revisione e controllo qualità: Cristina Bachmann, Heiko Bischoff, Marion Bröer, Sabine Pfeifer, Heike Schilling. Data di rilascio:

Dettagli

I componenti di un Sistema di elaborazione. CPU (central process unit)

I componenti di un Sistema di elaborazione. CPU (central process unit) I componenti di un Sistema di elaborazione. CPU (central process unit) I componenti di un Sistema di elaborazione. CPU (central process unit) La C.P.U. è il dispositivo che esegue materialmente gli ALGORITMI.

Dettagli

Arcserve Replication and High Availability

Arcserve Replication and High Availability Arcserve Replication and High Availability Guida operativa per Oracle Server per Windows r16.5 La presente documentazione, che include il sistema di guida in linea integrato e materiale distribuibile elettronicamente

Dettagli

Manuale - TeamViewer 6.0

Manuale - TeamViewer 6.0 Manuale - TeamViewer 6.0 Revision TeamViewer 6.0 9947c Indice Indice 1 Ambito di applicazione... 1 1.1 Informazioni su TeamViewer... 1 1.2 Le nuove funzionalità della Versione 6.0... 1 1.3 Funzioni delle

Dettagli

MATRICE DELLE FUNZIONI DI DRAGON NATURALLYSPEAKING 12 CONFRONTO TRA EDIZIONI DEL PRODOTTO

MATRICE DELLE FUNZIONI DI DRAGON NATURALLYSPEAKING 12 CONFRONTO TRA EDIZIONI DEL PRODOTTO MATRICE DELLE FUNZIONI DI DRAGON NATURALLYSPEAKING 12 CONFRONTO TRA EDIZIONI DEL PRODOTTO Precisione del riconoscimento Velocità di riconoscimento Configurazione del sistema Correzione Regolazione della

Dettagli

Ambienti supportati. Configurazione della stampante di rete. Stampa. Gestione della carta. Manutenzione. Risoluzione dei problemi.

Ambienti supportati. Configurazione della stampante di rete. Stampa. Gestione della carta. Manutenzione. Risoluzione dei problemi. I server di stampa vengono utilizzati per collegare le stampanti alle reti. In tal modo, più utenti possono accedere alle stampanti dalle proprie workstation, condividendo sofisticate e costose risorse.

Dettagli

SERVER VIDEO 1-PORTA H.264

SERVER VIDEO 1-PORTA H.264 SERVER VIDEO 1-PORTA H.264 MANUALE UTENTE DN-16100 SALVAGUARDIA IMPORTANTE Tutti i prodotti senza piombo offerti dall'azienda sono a norma con i requisiti della legge Europea sulla restrizione per l'uso

Dettagli

iphone in azienda Guida alla configurazione per gli utenti

iphone in azienda Guida alla configurazione per gli utenti iphone in azienda Guida alla configurazione per gli utenti iphone è pronto per le aziende. Supporta Microsoft Exchange ActiveSync, così come servizi basati su standard, invio e ricezione di e-mail, calendari

Dettagli

GESTIONE STUDIO. Compatibile con: Win 7, Vista, XP

GESTIONE STUDIO. Compatibile con: Win 7, Vista, XP GESTIONE ADEMPIMENTI FISCALI Blustring fornisce la stampa dei quadri fiscali, cioè dei quadri del modello UNICO relativi alla produzione del reddito d impresa, o di lavoro autonomo (RG, RE, RF, dati di

Dettagli

Client di Posta Elettronica PECMailer

Client di Posta Elettronica PECMailer Client di Posta Elettronica PECMailer PECMailer è un semplice ma completo client di posta elettronica, ovvero un programma che consente di gestire la composizione, la trasmissione, la ricezione e l'organizzazione

Dettagli

HORIZON SQL CONFIGURAZIONE DI RETE

HORIZON SQL CONFIGURAZIONE DI RETE 1-1/9 HORIZON SQL CONFIGURAZIONE DI RETE 1 CARATTERISTICHE DI UN DATABASE SQL...1-2 Considerazioni generali... 1-2 Concetto di Server... 1-2 Concetto di Client... 1-2 Concetto di database SQL... 1-2 Vantaggi...

Dettagli

FileMaker Server 13. Pubblicazione Web personalizzata con PHP

FileMaker Server 13. Pubblicazione Web personalizzata con PHP FileMaker Server 13 Pubblicazione Web personalizzata con PHP 2007-2013 FileMaker, Inc. Tutti i diritti riservati. FileMaker, Inc. 5201 Patrick Henry Drive Santa Clara, California 95054 Stati Uniti FileMaker

Dettagli

Parallels Plesk Panel

Parallels Plesk Panel Parallels Plesk Panel Notifica sul Copyright Parallels Holdings, Ltd. c/o Parallels International GMbH Vordergasse 59 CH-Schaffhausen Svizzera Telefono: +41-526320-411 Fax+41-52672-2010 Copyright 1999-2011

Dettagli

Posta Elettronica. Claudio Cardinali claudio@csolution.it

Posta Elettronica. Claudio Cardinali claudio@csolution.it Posta Elettronica Claudio Cardinali claudio@csolution.it Posta Elettronica: WebMail Una Webmail è un'applicazione web che permette di gestire uno o più account di posta elettronica attraverso un Browser.

Dettagli

ATLAS 2.X IL MANAGER NON SI AVVIA

ATLAS 2.X IL MANAGER NON SI AVVIA ATLAS 2.X IL MANAGER NON SI AVVIA Avvio di Atlas 2.x sul server CONTESTO La macchina deve rispecchiare le seguenti caratteristiche MINIME di sistema: Valori MINIMI per Server di TC con 10 postazioni d'esame

Dettagli

Plesk Automation. Parallels. Domande tecniche più frequenti

Plesk Automation. Parallels. Domande tecniche più frequenti Parallels Plesk Automation Primo trimestre, 2013 Domande tecniche più frequenti Questo documento ha come scopo quello di rispondere alle domande tecniche che possono sorgere quando si installa e si utilizza

Dettagli

I.Stat Guida utente Versione 1.7 Dicembre 2010

I.Stat Guida utente Versione 1.7 Dicembre 2010 I.Stat Guida utente Versione 1.7 Dicembre 2010 1 Sommario INTRODUZIONE 3 I concetti principali di I.Stat 4 Organizzazione dei dati 4 Ricerca 5 GUIDA UTENTE 6 Per iniziare 6 Selezione della lingua 7 Individuazione

Dettagli

white paper La Process Intelligence migliora le prestazioni operative del settore assicurativo

white paper La Process Intelligence migliora le prestazioni operative del settore assicurativo white paper La Process Intelligence migliora le prestazioni operative del settore assicurativo White paper La Process Intelligence migliora le prestazioni operative del settore assicurativo Pagina 2 Sintesi

Dettagli

Active Solution & Systems illustra La virtualizzazione dei Server secondo il produttore di Storage Qsan

Active Solution & Systems illustra La virtualizzazione dei Server secondo il produttore di Storage Qsan Active Solution & Systems illustra La virtualizzazione dei secondo il produttore di Storage Qsan Milano, 9 Febbraio 2012 -Active Solution & Systems, società attiva sul mercato dal 1993, e da sempre alla

Dettagli

La suite Dental Trey che semplifica il tuo mondo.

La suite Dental Trey che semplifica il tuo mondo. La suite Dental Trey che semplifica il tuo mondo. impostazioni di sistema postazione clinica studio privato sterilizzazione magazzino segreteria amministrazione sala di attesa caratteristiche UNO tiene

Dettagli

Virtualizzazione e installazione Linux

Virtualizzazione e installazione Linux Virtualizzazione e installazione Linux Federico De Meo, Davide Quaglia, Simone Bronuzzi Lo scopo di questa esercitazione è quello di introdurre il concetto di virtualizzazione, di creare un ambiente virtuale

Dettagli

1 Stampanti HP Deskjet 6500 series

1 Stampanti HP Deskjet 6500 series 1 Stampanti HP Deskjet 6500 series Per trovare la risposta a una domanda, fare clic su uno dei seguenti argomenti: HP Deskjet 6540-50 series Avvisi Funzioni speciali Introduzione Collegamento alla stampante

Dettagli

CA Process Automation

CA Process Automation CA Process Automation Glossario Release 04.2.00 La presente documentazione, che include il sistema di guida in linea integrato e materiale distribuibile elettronicamente (d'ora in avanti indicata come

Dettagli

Parallels Plesk Panel

Parallels Plesk Panel Parallels Plesk Panel Notifica sul Copyright ISBN: N/A Parallels 660 SW 39 th Street Suite 205 Renton, Washington 98057 USA Telefono: +1 (425) 282 6400 Fax: +1 (425) 282 6444 Copyright 1999-2009, Parallels,

Dettagli

INFORMATIVA SUI COOKIE

INFORMATIVA SUI COOKIE INFORMATIVA SUI COOKIE I Cookie sono costituiti da porzioni di codice installate all'interno del browser che assistono il Titolare nell erogazione del servizio in base alle finalità descritte. Alcune delle

Dettagli

Guida all'installazione rapida di scansione su e-mail

Guida all'installazione rapida di scansione su e-mail Xerox WorkCentre M118i Guida all'installazione rapida di scansione su e-mail 701P42705 Questa guida fornisce un riferimento rapido per l'impostazione della funzione Scansione su e-mail su Xerox WorkCentre

Dettagli

TeamViewer 7 Manuale Controllo remoto

TeamViewer 7 Manuale Controllo remoto TeamViewer 7 Manuale Controllo remoto TeamViewer GmbH Kuhnbergstraße 16 D-73037 Göppingen teamviewer.com Indice 1 Informazioni su TeamViewer... 5 1.1 Informazioni sul software... 5 1.2 Informazioni sul

Dettagli

Il compilatore Dev-C++

Il compilatore Dev-C++ Il compilatore Dev-C++ A cura del dott. Marco Cesati 1 Il compilatore Dev-C++ Compilatore per Windows: http://www.bloodshed.net/devcpp.html Installazione Configurazione Utilizzazione 2 1 Requisiti di sistema

Dettagli

Energy Studio Manager Manuale Utente USO DEL SOFTWARE

Energy Studio Manager Manuale Utente USO DEL SOFTWARE Energy Studio Manager Manuale Utente USO DEL SOFTWARE 1 ANALYSIS.EXE IL PROGRAMMA: Una volta aperto il programma e visualizzato uno strumento il programma apparirà come nell esempio seguente: Il programma

Dettagli

Manuale d uso Apache OpenMeetings (Manuale Utente + Manuale Amministratore)

Manuale d uso Apache OpenMeetings (Manuale Utente + Manuale Amministratore) Manuale d uso Apache OpenMeetings (Manuale Utente + Manuale Amministratore) Autore: Matteo Veroni Email: matver87@gmail.com Sito web: matteoveroni@altervista.org Fonti consultate: http://openmeetings.apache.org/

Dettagli