Sommario. Semi di pace. Bollettino dell Associazione La Piccola Famiglia onlus Progetto Sostegno A Distanza Inverno 2003

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Sommario. Semi di pace. Bollettino dell Associazione La Piccola Famiglia onlus Progetto Sostegno A Distanza Inverno 2003"

Transcript

1 Briciole Associazione La Piccola Famiglia onlus via Chiesa, Coriano (RN) Cod. Fiscale Bollettino dell Associazione La Piccola Famiglia onlus Progetto Sostegno A Distanza Inverno 2003 Semi di pace Quello che non diamo, i poveri ce lo toglieranno Telefono e fax 0541/ Conto corrente postale n intestato a La Piccola Famiglia onlus Conto bancario c/o Banca Malatestiana Credito Cooperativo Filiale di Ospedaletto Coord. bancarie: ABI 7090 CAB C/C 10/01/ Da più parti ci viene ricordato che siamo in un mondo di conflitti con più di 50 guerre in corso. Noi veniamo informati solo di alcuni perché scrive Orwell: Tutti i morti sono uguali, ma alcuni sono più uguali degli altri. A raccontare le tragedie ignorate di questi popoli sono rimasti esclusivamente alcuni missionari o volontari come Annalena Tonelli di Forlì che è stata uccisa ultimamente in quanto scomoda testimone di tante tragedie in Somalia. L'aiuto a distanza che diamo ai missionari e alle popolazioni che essi servono è un piccolo passo per ristabilire una uguaglianza ma che deve portarci sulla strada della conoscenza informata dei popoli oppressi, a una presa di coscienza sulle cause che determinano questi conflitti, sulle nostre responsabilità e su quelle di chi ci governa, sulle omissioni colpevoli e sulle correità. Infatti le cause prime di tanta morte sono dovute al voler perpetrare le disuguaglianze e quindi la povertà, al lasciare che ingiustizie palesi eclatanti rimangano senza giudizio. Verità dolorose da scoprire che possono portare a un ribaltamento di condizione: Terrorista... sei tu. Il dono, il togliersi di tasca alcune briciole sono solo l'inizio di un selfservice della giustizia per un ristabilimento dell'uguaglianza di tutto il genere umano. In questa direzione si deve convenire con il Vangelo che ci ricorda che se non doniamo ci verrà tolto anche quello che abbiamo. don Lanfranco IMPORTANTE Poiché la nostra associazione è stata riconosciuta legalmente come organizzazione non lucrativa di utilità sociale onlus il 19% delle offerte ad essa elargite è detraibile nella denuncia dei redditi in base all art. 13 del decreto legislativo n. 460 Sommario 5 Forum del Sostegno A Distanza... pag. 2 Incontro con Marilena Pesaresi...pag. 2 Incontro con padre Bianchi... pag. 3 Il centro per bambini cinesi è decollato... pag. 4 Raccolta viveri...pag. 5 Lettera dal Lesotho...pag. 6 Lettera dalla Cina... pag. 6 Non siamo terroristi...pag. 7 Resoconto anno pag. 8-1-

2 5 Forum del Sostegno A Distanza A Genova presentata la Carta dei Criteri di Qualità del SAD e costituito il FORUMSAD Nella giornata di sabato 29 Novembre 2003, le organizzazioni di Sostegno A Distanza si sono riunite nell annuale appuntamento del Forum Nazionale arrivato al quinto anno, presentandosi a Genova con lo spirito che la solidarietà ha impresso in anni di attività e riflessione, dove le azioni in favore dei più poveri e bisognosi si sono associate all impegno di coordinarsi per costruire la coscienza dello sviluppo, sostenendo la qualità degli interventi, con trasparenza ed efficacia. Anche la Piccola Famiglia Onlus ha partecipato, come ogni anno, a questo momento privilegiato di incontro e di confronto su l adozione a distanza in Italia. E stata presentata la Carta dei Criteri di Qualità del SAD, risultato di un confronto fra le Organizzazioni firmatarie della Carta dei Principi per il SAD, presentata nel novembre 2000, per arrivare alla definizione di alcuni criteri di qualità validi per il sostegno a distanza. Nel 2002 fu proposto un questionario che aveva lo scopo di verificare come i principi etici della Carta dei Principi venivano applicati e di far emergere la qualità delle attività attraverso le modalità proprie delle diverse Organizzazioni. Dall elaborazione dei risultati dell indagine e dal successivo dibattito fra le Organizzazioni è stato possibile redigere e pubblicare la Carta di Qualità SAD che, rispettando le differenze e l autonomia delle singole Associazioni, le impegna a parametri minimi di qualità e trasparenza nei loro interventi, verso le istituzioni, i sostenitori, i beneficiari, i referenti, i cittadini e le altre organizzazioni. La Carta dei Criteri di Qualità SAD verrà periodicamente aggiornata affinché il Sostegno A Distanza in Italia sia una forma sempre più rispondente agli obiettivi e alle interrelazioni che i diversi soggetti coinvolti o interessati si propongono di realizzare. Nella seconda parte del Forum le associazioni, considerando l esperienza realizzata e l esigenza di un adeguata rappresentanza degli interessi comuni, hanno deciso di costituire il Forum Permanente del Sostegno A Distanza. Il FORUMSAD ha come obiettivi la promozione del sostegno a distanza, l attuazione di momenti di confronto e di scambio fra tutte le associazioni del settore, la realizzazione di un fattivo rapporto con le istituzioni e la ricerca di strumenti che favoriscano l informazione, la trasparenza e la qualità degli interventi di sostegno a distanza. Con questa prospettiva è stata infine fissata una Kostroma - Russia...dall' Italia prossima data d incontro per definire in modo più dettagliato le funzioni e la composizione degli organi del FORUMSAD;...continua così il nostro impegno in gesti concreti come l adozione a distanza per consentire a centinaia e migliaia di bambini, alle loro famiglie, a intere comunità di avere la possibilità di un futuro! Incontro con Marilena Pesaresi La critica situazione dello Zimbabwe tra povertà e AIDS È sempre una nuova apertura sulla realtà del Sud del mondo incontrare Marilena Pesaresi, medico in Africa dal È venuta a trovarci il 16 luglio scorso per aggiornarci sulla situazione in Zimbabwe e, in particolare, sull'attività dell'ospedale "Luisa Guidotti" in cui lavora. Dal 2000 ad oggi, lo Zimbabwe sta attraversando una crisi gravissima a causa delle pessime scelte politiche ed economiche del presidente Robert Mugabe. L'inflazione è volata al 300%; ai distributori di benzina, lunghe file di auto per acquistare il carburante che scarseggia; davanti alle banche e ai supermercati, lunghe file di persone. L'Unione Europea non ha riconosciuto come valide le ultime elezioni e tutti gli aiuti che lo Zimbabwe riceve sono ora soltanto extragovernativi. A tutto ciò si aggiunge l'aids: ogni settimana, in questo Paese di 12 milioni e mezzo di abitanti, muoiono circa 2000 persone a causa di questa malattia. La terapia che per ora si è dimostrata la più efficace per ridurre la mortalità e migliorare la qualità della vita dei malati consiste in una combinazione di farmaci antiretrovirali. L'unico ospedale in Zimbabwe che cura gli ammalati di AIDS con questi farmaci è quello in cui opera la dottoressa Pesaresi. In tutta l'africa, secondo l'organizzazione Mondiale della Sanità (OMS), su 4,5 milioni di persone che avrebbero bisogno di queste cure, solo cinquantamila vi possono accedere! Il principale motivo è il loro alto costo dovuto ad accordi internazionali che ne tutelano la proprietà intellettuale e al fatto che le case farmaceutiche produttrici agiscono in un mercato oligopolistico. Fino a giugno, trattare un malato di AIDS costava 90 US$ (dollari statunitensi) al mese. Da luglio, grazie a medicinali provenienti dall'india, bastano 33 US$ al mese. Il 30 agosto, l'organizzazione mondiale del commercio (WTO) ha firmato un accordo con il quale permette ai paesi poveri di importare farmaci generici per combattere le emergenze sanitarie. In questo modo, i paesi che Cina

3 dimostreranno di vivere un'emergenza e di non essere in grado di produrre da sé i farmaci generici necessari a superarla potranno importarli da chi li produce già, India e Brasile in particolare. Tuttavia, l'importanza di questo accordo per ora resta simbolica poiché la sua piena applicazione è frenata da numerose limitazioni burocratiche. Le madri sieropositive in gravidanza seguono nell'ospedale "Luisa Guidotti" un trattamento speciale per prevenire la trasmissione della malattia al bambino. Il governo paga gli infermieri e copre parte delle spese di gestione. I ricoverati pagano in proporzione alla loro ricchezza: chi è ricco sostiene l'intera spesa, chi è povero riceve le cure gratis o ne paga una parte. Dal 1984, una scuola per infermieri forma il personale locale, mentre i medici provengono dall'estero e spesso preferiscono tornare a lavorare in paesi meno pericolosi. Anche per questo motivo, la dottoressa Pesaresi ha espresso preoccupazione per il futuro dell'ospedale dopo di lei che ormai ha superato i settanta anni. Se qualcuno volesse accogliere il suo invito... Incontro con padre Bianchi 82 anni spesi per aiutare il SUO POPOLO... e la storia continua!...dall' Italia... Ha portato le schede con le foto per altre famiglie che attendevano di riceverle e fare nuove adozioni. Benché abbia 82 anni è ancora pieno di vigore e di entusiasmo e dopo essere andato a Roma in occasione della beatificazione di madre Teresa di Calcutta sarebbe ritornato fra la sua gente che ha servito da tanti anni e continua a servire e ad amare. Canzoni di pace Appuntamento con il 1 Concorso di Canzoni sulla pace rivolto ai bambini figli di immigrati presenti nella nostra zona. Si svolgerà domenica 28 dicembre, a Montetauro, alle ore 16. Sabato 11 ottobre siamo riusciti ad avere dal pranzo al vespro padre Pietro Bianchi, con cui abbiamo le adozioni in India, che ha fatto due incontri con i bambini del catechismo, e uno con la nostra comunità. Il primo gruppo era formato dalle classi V elementare, I e II media, il secondo dai bambini di I, II e III elementare. Padre Bianchi ha raccontato brevemente la sua storia: è originario di Passano ed è partito per l'india nel 1938, quando aveva 17 anni! è tornato in Italia dopo 16 anni... ha la cittadinanza anche indiana ed è della famiglia salesiana. Ha illustrato lo stato di povertà in cui vivono nel Manipur (una regione nel nord-est dell'india in cui opera da molti anni) le persone: le case non hanno pavimento e sono di legno o paglia, animali e persone convivono sotto lo stesso tetto, il menù è pressoché fisso: lunedì-riso, martedì-riso, mercoledì-riso,... Sono fortunati quei bambini che riescono ad andare alle loro scuole e ai loro laboratori per imparare a leggere e a scrivere e un mestiere. Sono frequentate pressoché da poveri. ma anche qulache ricco manda i suoi bambini per la serietà e la buona preparazione che la scuola dà. Alto infatti è ancora l'analfabetismo soprattutto tra le bambine. Quando hai finito di leggere il giornalino, non buttarlo, ma dallo ad un altro, lascialo dalla parrucchiera, in discoteca, a scuola o nei banchi della tua chiesa!!! -3-

4 Kostroma - Russia...dall' Italia... Il centro per bambini cinesi è decollato Giuseppe, Paolo e soci al lavoro Il parroco di S.Lucia di Savignano don Pier Paolo Conti, aveva proposto all'inizio del 2003 alla Piccola Famiglia di aprire una casa per disabili nei locali dell'ex-istituto don Baronio. Dopo il campeggio al Canataio coi bimbi cinesi, visto il bisogno di creare un ponte con la grande comunità di immigrati cinesi presente in quella zona si è pensato di accogliere la proposta di don Pier Paolo orientandola all'apertura di un centro sociale per bimbi cinesi. Il consiglio parrocchiale di Savignano e il suo parroco hanno ben volentieri aderito e domenica 26 Giuseppe e Paolo hanno iniziato a raccogliere volontari per formare il primo nucleo di operatori che prestano servizio tutti i giorni dalle alle dal lunedì al venerdì. Con grande sorpresa fin dal primo giorno ci siamo trovati di fronte a più di 30 minori dai 5 ai 18 anni che con entusiasmo hanno accolto la proposta e vengono volentieri con i loro mezzi al centro. Già si pensa a qualche festa insieme e ad altre iniziative socio-culturali rivolte non solo ai minori ma anche alle loro famiglie. Si sta anche allargando il gruppo dei volontari che da Savignano e Montetauro collaborano per la qualità di quest'iniziativa. Facciamo appello a tutti quelli che sono interessati a prestare servizio di rivolgersi a Giuseppe che coordina l'iniziativa. Cina -4-

5 ...dall' Italia... Raccolta viveri Le parole di padre Ugo de Censi introducono il resoconto della raccolta viveri per le missioni dell'omg in Perù. "Lavori, dai gratis. Ricordatevi che il lavoro, il dare gratis è la cosa più interessante, la più bella, la più difficile, gratuita. Questo cammino, se c'è Dio, lo incontri solo così. Questo cammino non è che si faccia tutto in un colpo. Lo si fa piano piano e non è mai fatto. Sarete sempre da capo, ma non scoraggiatevi mai, non perdetevi mai di coraggio, lasciatevi commuovere. E' il cuore che si muove per primo, commuovetevi."..."eccoci così nel cammino del sogno. Occorre giocare la vita. Incominceremo dalle cose più facili e man mano ci verranno richieste le altre, dopo. Sarà una catena di minuti ed ore da perdere, persone da guardare, ragazzi da curare, furbi da perdonare. Questo il dare via." Anche quest'anno si è portata a termine la raccolta viveri in favore delle missioni in Perù dell'operazione Mato Grosso. Grazie a voi sono stati raccolti circa 15 quintali di alimenti non deperibili (soprattutto pasta, riso, olio e zucchero) e più di 400 euro che al più presto partiranno con un container per il Perù e serviranno per pagare il lavoro di centinaia di persone peruviane presso le missioni di Padre Ugo de Censi a Chacas. Le operazioni di raccolta dei viveri, iniziate domenica 23 novembre con la distribuzione dei volantini informativi e dei sacchetti da riempire nelle case della parrocchia, si sono concluse domenica 30 novembre quando sono giunti alcuni ragazzi dell'omg di Faenza per coordinare 30 di noi (del gruppo "Giovani" e "Giovanissimi") nell'inscatolamento e nel carico del camion. Al termine dell'operazione i volontari faentini ci hanno mostrato alcune foto che avevano scattato alcuni anni prima nei luoghi delle missioni. Ci hanno ricordato la difficile situazione degli abitanti di alcuni villaggi della cordigliera delle ande. Uno di loro, Stefano, ci ricordava come fosse "terribilmente facile" per noi che siamo sommersi di comodità, ma anche per lui che aveva visto con i propri occhi la povertà di quei luoghi, dimenticarsi della difficoltà che quelle persone affrontano ogni giorno per vivere. "Non devi dare il pesce, ma devi insegnare a pescare": questo è un antico proverbio che Padre Ugo ripete spesso e che sintetizza il modo con cui si realizza l'aiuto a quelle popolazioni. I viveri raccolti costituiscono infatti il salario degli operai che svolgono il loro lavoro nelle missioni aiutando nella costruzione di abitazioni, nella lavorazione del terreno e nella coltivazione dei campi. Prima di riprendere il viaggio di ritorno con il carico di alimenti, i ragazzi dell'omg hanno condiviso con noi il ricordo di padre Daniele, il missionario faentino che ha donato la propria vita nell'aiuto ai poveri peruviani, cantando alcune sue canzoni e partecipando insieme alla comunità ai vespri. -5-

6 Lettera dal Lesotho Scrive padre Emmanuel, sacerdote e rettore del seminario maggiore in Lesotho. E' lui che si occupa direttamente delle adozioni a favore dei bambini più poveri del suo paese. Lesotho, 19 novembre 2003 Cari amici, sto ancora bene e penso che anche voi siete in buona forma!! Vi scrivo delle informazioni sulla situazione in Lesotho. Il paese adesso gode un pò di stabilità politica, quindi si può dire che c'è pace e tranquillità, ma come in tutti i paesi dell'africa abbiamo tre gruppi nella società. Prima abbiamo i ricchi che sono quelli che fanno parte del governo, i ministri, i parlamentari e tutti quelli che sono in prima classe. Poi abbiamo i lavoratori, questi sono riusciti a trovare il lavoro e guadagnano qualcosa alla fine del mese (almeno hanno qualcosa per sopravvivere). Il terzo gruppo lo possiamo descrivere come il gruppo dei disgraziati, questi non lavorano, dipendono solo da quello che viene dai campi, però non tutti hanno i campi, dato la piccolezza del paese e la poca parte coltivabile (solo il 17%). Ci sono delle persone che non si sa come facciano a vivere visto che non hanno nè campi nè bestiame, entrando nelle loro case non si trova niente. Camminano senza scarpe e con il corpo quasi nudo (eccetto una coperta). Ora vi scrivo delle informazioni sull'uso del denaro che ci mandate. Appena sono tornato in Lesotho ho chiesto ai Cristiani della mia zona di identificare le famiglie più povere, le quali hanno dei bambini che non possono venire istruiti a causa della loro povertà. Però la situazione è difficile perchè io pensavo di aiutarli solo per la scuola, ma quando i bimbi non hanno i vestiti cosa devo fare? Devo provvedere anche per quelli. Alcune volte ho ricevuto delle Kostroma - Russia...news dal Mondo... notizie dalle famiglie che aiutiamo e mi dicono che alcuni giorni non hanno neanche da mangiare. Adesso che il numero dei bimbi adottati è cresciuto da 5 a 11 ci aspettiamo di più, almeno per aiutare anche sulle cose che non concernono o riguardano solo il pagamento per la scuola, ma anche per i libri, i vestiti e quando c'è bisogno anche un pò di polenta di mais alle famiglie che lo chiedono. Ci sono 5 villaggi che aiutiamo e dal Seminario sono circa 300km, quindi un pò di benzina ci vuole!! Le strade sono piene di sassi e la macchina che uso è abbastanza vecchia alcune volte si ferma all'improvviso e... non riparte più!! Venite a trovarci così anche voi avrete l'idea della nostra situazione. Grazie Il vostro nel Signore Emmanuel M. Nkofo. Lettera dalla Cina Padre Chang ci invia il resoconto dei vostri aiuti alla Chiesa cinese Carissimo fratello Gioacchino, è da tanto tempo che non vi scrivo. Spero che stiate bene. Recentemente ho ricevuto una nota della Banca Commerciale Internazionale di Cina che avete mandato euro a sostegno dei seminaristi cinesi per il secondo semestre Quest'anno, ringraziando il Signore, sono potuto ritornare a casa dal 15 agosto al primo settembre e ho incontrato il sacerdote francescano Gioacchino Liu. Gli ho consegnato 600 dollari che andranno ai suoi seminaristi. Vi ringrazia tanto e ha promesso di pregare per voi e per i benefattori. Ho consegnato dollari a suor Maria Goretti Yang che li porterà a Nan Yang al vescovo S.E. Giuseppe Zhu Bao Yu. Per ora ne sono stati recapitati 100; il resto in seguito. Ho visto alcuni sacerdoti da Voi aiutati. Sono molto zelanti nell'apostolato: generalmente la situazione delle vocazioni sacerdotali è abbastanza buona. A Nan Yang studiano 8 teologi. Uno di questi è in Italia. Cercherò di prendere contatto con lui e poi vi darò l'indirizzo. A Zhu Ma Tien ci sono più vocazioni. Secondo ciò che mi dice P. Liu, l'anno prossimo saranno ordinati 5 sacerdoti. Preghiamo per loro. Porgo i miei più sinceri auguri con umili preghiere e mi dico vostro dev.mo in Gesù e Maria sac. Pietro Chang Cina -6-

7 Non siamo terroristi La difficile situazione dei cristiani in Terra Santa vista attraverso gli occhi della Caritas di Gerusalemme "... dopo qualche tempo giunse una jeep militare israeliana che portava altri cinque soldati, tra cui una donna. Uscirono e cominciarono ad urlare contro alcune signore anziane, ordinando di mostrare le loro carte d'identità. La soldatessa afferrò quelle signore e, urlando forte, frugò nei loro vestiti per tirar fuori i documenti. Quando una delle signore anziane, che per età poteva essere sua nonna, resistette, la schiaffeggiò sul volto... due volte!..." Questo è ciò che quotidianamente accade ai "check-point" israeliani e che migliaia di palestinesi sono costretti a subire per recarsi al lavoro. Questa testimonianza ci è stata inviata dalla Caritas di Gerusalemme, con cui siamo impegnati nel sostegno a distanza finanziando alcuni progetti che mirano ad assicurare alla popolazione più povera "diritti" che altrimenti sarebbero loro negati (come il diritto alla cura, allo studio, alla casa). La situazione odierna del popolo palestinese è quanto mai grave: la disoccupazione è salita in questi ultimi 3 anni dall'11 al 40%. Più di persone sono disoccupate nei territori e quasi palestinesi vivono al di sotto della soglia di povertà. Oltre alla difficile situazione economica si assiste ad un'altrettanto grave crisi sociale in cui la repressione e l'umiliazione continua nei confronti della popolazione palestinese giocano un fattore rilevante. La distruzione delle proprietà è l'emblema di questa crisi: i palestinesi vivono come in un ghetto, se chiedono di costruire non ottengono il permesso, se costruiscono in modo abusivo c'è la demolizione. A risentire di questo fenomeno è anche la Chiesa cristiana in quanto composta maggiormente da palestinesi che, trovandosi in difficoltà, molto spesso decidono di emigrare e lasciare quindi senza una comunità viva la Chiesa in Terra Santa. Nella situazione politica attuale è infatti molto difficile per i cristiani palestinesi disporre di un alloggio: Israele ha confiscato gran parte della terra dei palestinesi (circa il 60%) per costruire insediamenti ebraici impedendo di fatto la costruzione di nuove abitazioni, inoltre la crisi economica ha portato alla disoccupazione molti cristiani o ridotto notevolmente il salario di coloro che hanno un impiego, infine il prezzo delle abitazioni è così alto che per la maggior parte di loro risulta impossibile persino affittare un alloggio. E' dunque necessario fermare l'esodo dei cristiani, particolarmente dei giovani, che...dal mondo... vedono un futuro senza grosse possibilità di portare avanti una vita "dignitosa". Il fatto che la Caritas sostenga principalmente i palestinesi è spiegato da queste parole di Claudette Habesch (segretario generale della Caritas di Gerusalemme): "La Caritas lavora con i palestinesi non in virtù di una scelta politica che discrimina i cittadini israeliani, ma perché, alla luce dei parametri economico-sociali certificati a livello internazionale, solo la Palestina è considerata un Paese in via di sviluppo. Ciò non ci impedisce di operare con le realtà della società civile israeliana più impegnate per la giustizia e per la pace". Su questo argomento si è levata anche la voce del Patriarca di Gerusalemme Michel Sabbah: "Di fatto la Chiesa, cristiana e palestinese, resta Chiesa e si preoccupa di ogni essere umano, del palestinese come dell'israeliano. Essa ha la preoccupazione della pace dei due popoli, israeliano e palestinese. D'altra parte, essa vede che la pace dell'uno non può essere differente da quella dell'altro. [...] La Chiesa, a nome di tutti, insiste sulla dignità umana e sull'uguaglianza di ogni essere umano, arabo o ebreo, palestinese o israeliano, e di ogni religione, ebraica, musulmana o cristiana. Tutti uguali, perché tutti creati dallo stesso Creatore, a sua immagine e somiglianza. E' questa somiglianza divina nell'uomo che è il principale fondamento della dignità umana in ciascuno, nelle due parti, anche in conflitto e in situazione di violenza, o in rapporto di ingiustizia e di oppressione." In volo con Basilio Il giorno 27 novembre, Basilio, un fratello della comunità, è partito per il Madagascar portando con sé aiuti ad una missione locale che già aveva conosciuto alcuni anni fa. C'è la possibilità di aprire un ponte di solidarietà per i poveri di questo paese attraverso il Sostegno A Distanza. Un approfondimento nel prossimo numero di Briciole. Al freddo e al gelo... Venerdì prossimo, Gioacchino, Maddalena e Ciriaco, si recheranno in Russia, invitati da madre Innocenza, superiora del monastero e orfanotrofio di Kostroma. Sarà questa l'occasione per rinnovare il rapporto con le bambine sostenute attraverso uno dei nostri progetti. -7-

8 ...resoconto anno Somme raccolte e inviate anno 2003 Etiopia 4.992,00 Albania 3.510,00 Madagascar 5.000,00 India (Lorenzo) 2.500,00 India (p. Bianchi) 5.580,00 Palestina 5.700,00 Lesotho 600,00 Calabria ,74 Cina 3.000,00 Russia 6.000,00 Zimbabwe 7.200,00 Immigrati 8.960,00 Somma totale raccolta e inviata: ,74 NB: I progetti con lo spicchio tratteggiato si riferiscono ad offerte dell'associazione (per un totale di 29399,74) Numero di adozioni Albania India Etiopia Palestina Lesotho Cina Russia Zimbabwe Immigrati Numero totale di adozioni 2003:

PROGETTI INTERNAZIONALI PER COSTRUIRE SOLIDARIETÀ

PROGETTI INTERNAZIONALI PER COSTRUIRE SOLIDARIETÀ CARITAS DIOCESANA RIMINI PROGETTI INTERNAZIONALI PER COSTRUIRE SOLIDARIETÀ Ogni progetto deve diventare un percorso di solidarietà. La realizzazione dei progetti è una strada lungo la quale promuovere

Dettagli

Dio ricompensa quelli che lo cercano

Dio ricompensa quelli che lo cercano Domenica, 22 agosto 2010 Dio ricompensa quelli che lo cercano Ebrei 11:6- Or senza fede è impossibile piacergli; poiché chi si accosta a Dio deve credere che Egli è, e che ricompensa tutti quelli che lo

Dettagli

INAUGURAZIONE NUOVO ANNO CATECHISTICO

INAUGURAZIONE NUOVO ANNO CATECHISTICO 1. Inaugurazione ufficiale del nuovo anno di catechismo: Biccari 12 Ottobre ore 10,00. Riportiamo il testo della celebrazione. INAUGURAZIONE NUOVO ANNO CATECHISTICO Inizio: Si esce dalla sagrestia con

Dettagli

Come vivere senza ansia con accanto un amico di nome Gesù.

Come vivere senza ansia con accanto un amico di nome Gesù. PREFAZIONE Voglio sottolineare che questo libro è stato scritto su dettatura di Gesù Cristo. Come per il libro precedente, desidero con questo scritto arrivare al cuore di tante persone che nella loro

Dettagli

Città di Moroto Regione del Karamoja Stato: Uganda

Città di Moroto Regione del Karamoja Stato: Uganda Città di Moroto Regione del Karamoja Stato: Uganda "Andate e fate discepoli tutti i popoli!" Toloto kituruwosi ngitungaangakwapin daadang kgikaswomak kang Venerdì 26 luglio ha preso avvio anche a Moroto

Dettagli

PROGETTO: UNA QUESERA PER SHUYO

PROGETTO: UNA QUESERA PER SHUYO PROGETTO: UNA QUESERA PER SHUYO Shuyo Ecuador: La cordigliera delle Ande raggiunge il punto più alto con il Chimborazo (6310) ed è composta da due dorsali parallele di origine vulcanica tra le quali si

Dettagli

laici collaborazione Chiesa

laici collaborazione Chiesa Preghiamo insieme Prendi, Signore, e ricevi tutta la mia libertà, la mia memoria, il mio intelletto, la mia volontà, tutto quello che possiedo. Tu me lo hai dato; a te, Signore, io lo ridono. Tutto è tuo:

Dettagli

I.R. Centro Missionario Diocesano - Trento

I.R. Centro Missionario Diocesano - Trento I.R. Centro Missionario Diocesano - Trento 2 ECCO LA MIA STORIA... Ho due fratelli e tre sorelle. Mio padre non aveva un lavoro fìsso e la mia mamma era semplicemente una casalinga. Oltre ad un pezzo di

Dettagli

Chi ha una mano per combattere, anche solo con la penna e l arte dello scrivere, ha anche un cuore

Chi ha una mano per combattere, anche solo con la penna e l arte dello scrivere, ha anche un cuore Chi ha una mano per combattere, anche solo con la penna e l arte dello scrivere, ha anche un cuore grande, capace di affrontare il sacrificio per lasciarci. Enzo Baldoni non è solo. Ognuno di noi è Unico

Dettagli

San Giovanni Battista Cesano Boscone Sacra Famiglia C 2007-01-27

San Giovanni Battista Cesano Boscone Sacra Famiglia C 2007-01-27 MESSA VIGILIARE 18.00 In questa festa della Sacra Famiglia vorrei soffermarmi su un aspetto del brano di vangelo che abbiamo appena ascoltato. Maria e Giuseppe, insieme, cercano angosciati Gesù. Cosa può

Dettagli

Commento al Vangelo. Domenica 1 giugno 2014 - Ascensione. fra Luca Minuto. Parrocchia Madonna di Loreto Chivasso

Commento al Vangelo. Domenica 1 giugno 2014 - Ascensione. fra Luca Minuto. Parrocchia Madonna di Loreto Chivasso Commento al Vangelo Domenica 1 giugno 2014 - Ascensione fra Luca Minuto Parrocchia Madonna di Loreto Chivasso Dal Vangelo secondo Matteo In quel tempo, gli undici discepoli andarono in Galilea, sul monte

Dettagli

20091 BRESSO Viale Don Minzoni n 38 tel. 02 610 75 59 -www.donaunsorriso.org

20091 BRESSO Viale Don Minzoni n 38 tel. 02 610 75 59 -www.donaunsorriso.org 20091 BRESSO Viale Don Minzoni n 38 tel. 02 610 75 59 -www.donaunsorriso.org Cari Amici e Benefattori, incominciamo con qualche bella notizia. Layupampa, in BOLIVIA, è un paesino di 500 persone con 150

Dettagli

Ogni gruppo, partendo dalla 1a elementare fino alle Medie, presenta un segno ed il motivo del ringraziamento (vedi allegato)

Ogni gruppo, partendo dalla 1a elementare fino alle Medie, presenta un segno ed il motivo del ringraziamento (vedi allegato) Conclusione dell anno catechistico Elementari e Medie Venerdì 30 maggio 2014 FESTA DEL GRAZIE Saluto e accoglienza (don Giancarlo) Canto: Alleluia, la nostra festa Presentazione dell incontro (Roberta)

Dettagli

Maschere a Venezia CAP I

Maschere a Venezia CAP I Maschere a Venezia 7 CAP I In un pomeriggio di fine marzo Altiero Ranelli, un giovane giornalista de Il Gazzettino di Venezia, entra nell ufficio del direttore. - Ho una grande notizia. - grida contento.

Dettagli

(Messa vigiliare del sabato: la voce guida prima che l organo introduca con solennità l ingresso della processione.)

(Messa vigiliare del sabato: la voce guida prima che l organo introduca con solennità l ingresso della processione.) 23 febbraio 2014 penultima dopo l Epifania h. 18.00-11.30 (Messa vigiliare del sabato: la voce guida prima che l organo introduca con solennità l ingresso della processione.) Celebriamo la Messa vigiliare

Dettagli

con il tuo sostegno costruisco il mio futuro ADOZIONI A DISTANZA

con il tuo sostegno costruisco il mio futuro ADOZIONI A DISTANZA sostegno con il tuo costruisco il mio futuro ADOZIONI A DISTANZA Seguendo le orme di Don Bosco, i missionari salesiani dedicano la loro vita alle persone in difficoltà in terre lontane, in luoghi in cui

Dettagli

LE SFIDE SULLE SPALLE!

LE SFIDE SULLE SPALLE! LE SFIDE Questo quarto incontro vuole aiutare a riflettere sulle sfide che l animatore si trova a vivere, sia in rapporto all educazione dei ragazzi, sia in riferimento alla propria crescita. Le attività

Dettagli

Sono stato mandato da loro per ringraziarvi per il vostro cuore generoso verso di loro.

Sono stato mandato da loro per ringraziarvi per il vostro cuore generoso verso di loro. ASENABU de Buyengero et Burambi B. P. : 500 B U J U M B U R A Tel.: (257) 750694-758481-744260 GRAZIE! Carissimi amici e benefatori dei bambini orfani di Buyengero, pace e bene. la nostra cultura cristiana

Dettagli

La nuova adozione a distanza della Scuola. Secondaria di Primo Grado di Merone.

La nuova adozione a distanza della Scuola. Secondaria di Primo Grado di Merone. La nuova adozione a distanza della Scuola Secondaria di Primo Grado di Merone. Riflessione sull Associazione S.O.S. INDIA CHIAMA L' India è un' enorme nazione, suddivisa in tante regioni (circa 22) ed

Dettagli

CANTORI DELLA STELLA. Non è mai troppo tardi. per le strade del ticino. per formare un gruppo di Cantori della Stella.

CANTORI DELLA STELLA. Non è mai troppo tardi. per le strade del ticino. per formare un gruppo di Cantori della Stella. Non è mai troppo tardi per formare un gruppo di Cantori della Stella. Se desiderate formare un gruppo e volete una mano non esitate a chiamarci. Abbiamo fatto tesoro dei consigli e dell esperienza dei

Dettagli

Newsletter di Aggiornamento sui Progetti di Amici dei Bambini. Numero 01, Gennaio 2009. In questo numero:

Newsletter di Aggiornamento sui Progetti di Amici dei Bambini. Numero 01, Gennaio 2009. In questo numero: in Kosovo Newsletter di Aggiornamento sui Progetti di Amici dei Bambini Numero 01, Gennaio 2009 In questo numero: Benvenuto caro sostenitore! Un regalo per me! I bambini dimostrano quello che sanno sull

Dettagli

Anno Internazionale del Fanciullo

Anno Internazionale del Fanciullo Anno Internazionale del Fanciullo COMUNICATO DEL CONSIGLIO PERMANENTE In occasione dell'anno internazionale del fanciullo, sono molte le iniziative che si prendono da ogni parte anche nel nostro paese.

Dettagli

QUESTIONARIO DI OFFER PER ADOLESCENTI SULLA IMMAGINE DI SE

QUESTIONARIO DI OFFER PER ADOLESCENTI SULLA IMMAGINE DI SE QUESTIONARIO DI OFFER PER ADOLESCENTI SULLA IMMAGINE DI SE INTRODUZIONE AL QUESTIONARIO Questo questionario viene usato per scopi scientifici. Non ci sono risposte giuste o sbagliate. Dopo aver letto attentamente

Dettagli

La voce de "Gli Amici"

La voce de Gli Amici La voce de "Gli Amici" Testo più grande Cerca sabato 4 dicembre 2004 Home page Sant'Egidio News Newsletter Disabili mentali: amici senza limiti Handicap e Vangelo Pagina precedente Gli Amici La mostra

Dettagli

Proposta per un Nuovo Stile di Vita.

Proposta per un Nuovo Stile di Vita. UNA BUONA NOTIZIA. I L M O N D O S I P U ò C A M B I A R E Proposta per un Nuovo Stile di Vita. Noi giovani abbiamo tra le mani le potenzialità per cambiare questo mondo oppresso da ingiustizie, abusi,

Dettagli

TEMI PRINCIPALI DEI MESSAGGI

TEMI PRINCIPALI DEI MESSAGGI TEMI PRINCIPALI DEI MESSAGGI PREGHIERA E IL S. ROSARIO N.B. Queste apparizioni della Madre di Dio non sono ancora state né approvate né smentite dalla Santa Sede. E stata costituita dalla Chiesa una commissione

Dettagli

GESU E UN DONO PER TUTTI

GESU E UN DONO PER TUTTI GESU E UN DONO PER TUTTI OGGI VIENE ANCHE DA TE LA CREAZIONE IN PRINCIPIO TUTTO ERA VUOTO E BUIO NON VI ERANO NE UOMINI NE ALBERI NE ANIMALI E NEMMENO CASE VI ERA SOLTANTO DIO NON SI VEDEVA NIENTE PERCHE

Dettagli

«Vado e tornerò da voi.»

«Vado e tornerò da voi.» sito internet: www.chiesasanbenedetto.it e-mail: info@chiesasanbenedetto.it 5 maggio 2013 Liturgia delle ore della Seconda Settimana Sesta Domenica di Pasqua/c Giornata di sensibilizzazione per l 8xmille

Dettagli

Programma di adozioni a distanza

Programma di adozioni a distanza Programma di adozioni a distanza Tutti noi siamo stati bambini, certamente più fortunati di molti altri perchè abbiamo avuto chi ci ha seguito e ci ha consentito di diventare adulti. Ma in tutto il mondo

Dettagli

5ª tappa L annuncio ai Giudei

5ª tappa L annuncio ai Giudei Centro Missionario Diocesano Como 5 incontro di formazione per commissioni, gruppi e associazioni missionarie 3 anno Febbraio 09 Paolo: la Parola di Dio non è incatenata 5ª tappa L annuncio ai Giudei Pagina

Dettagli

La Santa Sede FESTA DELLE FAMIGLIE E VEGLIA DI PREGHIERA DISCORSO DEL SANTO PADRE. B. Franklin Parkway, Philadelphia Sabato, 26 settembre 2015

La Santa Sede FESTA DELLE FAMIGLIE E VEGLIA DI PREGHIERA DISCORSO DEL SANTO PADRE. B. Franklin Parkway, Philadelphia Sabato, 26 settembre 2015 La Santa Sede VIAGGIO APOSTOLICO DEL SANTO PADRE FRANCESCO A CUBA, NEGLI STATI UNITI D'AMERICA E VISITA ALLA SEDE DELL'ORGANIZZAZIONE DELLE NAZIONI UNITE (19-28 SETTEMBRE 2015) FESTA DELLE FAMIGLIE E VEGLIA

Dettagli

Nella mia Lettera ai cristiani della Chiesa di Lucca, per quest anno pastorale, chiedevo:

Nella mia Lettera ai cristiani della Chiesa di Lucca, per quest anno pastorale, chiedevo: LITURGIA DEL MANDATO PER IL SERVIZIO DI ANIMATORE DEI GRUPPI DI ASCOLTO DEL VANGELO Sabato 29 novembre 2014 (Rm 10,9-18; Mr 16,9-15) ITALO CASTELLANI Arcivescovo di Lucca Nella mia Lettera ai cristiani

Dettagli

APPARIZIONI DI NOSTRA SIGNORA DI ANGUERA (BRASILE), 1987-

APPARIZIONI DI NOSTRA SIGNORA DI ANGUERA (BRASILE), 1987- APPARIZIONI DI NOSTRA SIGNORA DI ANGUERA (BRASILE), 1987- Anguera, 05 giugno 2010 Ciò che vi ho rivelato qui non l ho mai rivelato prima in nessuna delle mie apparizioni nel mondo. Solo in questa terra

Dettagli

CENA PASQUALE EBRAICA

CENA PASQUALE EBRAICA PARROCCHIA B.V.M. IMMACOLATA CENA PASQUALE EBRAICA per i ragazzi della Prima Comunione Sabato 4 aprile 2009 - Ore 16,00 CAPPUCCINI ORISTANO 1 momento - La schiavitù del popolo d Israele (I ragazzi sono

Dettagli

SEZIONE 2 Diocesi di Rimini in cifre Struttura e servizi Caritas

SEZIONE 2 Diocesi di Rimini in cifre Struttura e servizi Caritas 15 SEZIONE 2 Diocesi di Rimini in cifre Struttura e servizi Caritas LA DIOCESI DI RIMINI IN CIFRE (Fonte: Diocesi di Rimini: Annuario Diocesano ed. 2006) Superficie: 781 Kmq Regioni: Emilia Romagna e Marche

Dettagli

COMUNICATO A TUTTE LE PERSONE CHE VOGLIONO BENE A PROGETTO SARAH :

COMUNICATO A TUTTE LE PERSONE CHE VOGLIONO BENE A PROGETTO SARAH : COMUNICATO A TUTTE LE PERSONE CHE VOGLIONO BENE A PROGETTO SARAH : LETTERA APERTA, SUOR TANTELY CONGREGAZIONE SUORE SAN GIUSEPPE D'AOSTA AI VOLONTARI DI PROGETTO SARAH I NUMERI e IL COSTO SOSTENUTO IN

Dettagli

DICEMBRE 2013 ANNO 4 - NUMERO 1 L ECO DELL OPERA PIA OPERA PIA CORBETTA - VIA GENTILINI, 4 BORGOLAVEZZARO TEL. 0321-885215

DICEMBRE 2013 ANNO 4 - NUMERO 1 L ECO DELL OPERA PIA OPERA PIA CORBETTA - VIA GENTILINI, 4 BORGOLAVEZZARO TEL. 0321-885215 DICEMBRE 2013 ANNO 4 - NUMERO 1 L ECO DELL OPERA PIA OPERA PIA CORBETTA - VIA GENTILINI, 4 BORGOLAVEZZARO TEL. 0321-885215 Anche quest anno ormai sta volgendo al termine. Con tanta gioia nel cuore posso

Dettagli

8 Febbraio 2013 Festa di S. Giuseppina Bakhita: Incontro di Preghiera per eliminare la Tratta di Esseri Umani

8 Febbraio 2013 Festa di S. Giuseppina Bakhita: Incontro di Preghiera per eliminare la Tratta di Esseri Umani 8 Febbraio 2013 Festa di S. Giuseppina Bakhita: Incontro di Preghiera per eliminare la Tratta di Esseri Umani Introduzione: Oggi, nella festa di Santa Giuseppina Bakhita, ci uniamo in solidarietà con tutte

Dettagli

Notiziario delle Parrocchie di Mandrio,Mandriolo e S.Martino Piccolo n 94 aprile-maggio 10. tel.0522/699134 - Stampato in proprio. parole in famiglia

Notiziario delle Parrocchie di Mandrio,Mandriolo e S.Martino Piccolo n 94 aprile-maggio 10. tel.0522/699134 - Stampato in proprio. parole in famiglia La Voce della Parrocchia Notiziario delle Parrocchie di Mandrio,Mandriolo e S.Martino Piccolo n 94 aprile-maggio 10 Tariffa Associazioni Senza Fini di Lucro: Poste Italiane s.p.a. Sped. in Abb. Postale

Dettagli

Caritas Italiana Settembre 2013 VISITA CONGIUNTA CARITAS INTERNATIONALIS PROGETTO D EMERGENZA INSICUREZZA ALIMENTARE OCADES/CARITAS BURKINA

Caritas Italiana Settembre 2013 VISITA CONGIUNTA CARITAS INTERNATIONALIS PROGETTO D EMERGENZA INSICUREZZA ALIMENTARE OCADES/CARITAS BURKINA VISITA CONGIUNTA CARITAS INTERNATIONALIS PROGETTO D EMERGENZA INSICUREZZA ALIMENTARE OCADES/CARITAS BURKINA APPELLO D EMERGENZA 08/2012 Progetto di aiuto alimentare e nutrizionale alle popolazioni vittime

Dettagli

La Santa Sede CELEBRAZIONE EUCARISTICA A CONCLUSIONE DEL «FAMILYFEST» OMELIA DI GIOVANNI PAOLO II. Domenica, 6 giugno 1993

La Santa Sede CELEBRAZIONE EUCARISTICA A CONCLUSIONE DEL «FAMILYFEST» OMELIA DI GIOVANNI PAOLO II. Domenica, 6 giugno 1993 La Santa Sede CELEBRAZIONE EUCARISTICA A CONCLUSIONE DEL «FAMILYFEST» OMELIA DI GIOVANNI PAOLO II Domenica, 6 giugno 1993 1. Che il Signore cammini in mezzo a noi (Es 34, 9). Così prega Mosè, presentandosi

Dettagli

Ibrahim Faltas ofm Economo della Custodia francescana di Terra Santa

Ibrahim Faltas ofm Economo della Custodia francescana di Terra Santa Un a p re s e n z a d i s e c o l i p e r il d i a l o g o: i f r a n c e s c a n i in Me d i o Or i e n t e 1 Ibrahim Faltas ofm Economo della Custodia francescana di Terra Santa Buongiorno a tutti voi:

Dettagli

Carissimi amici, Bollettino dell Associazione La Piccola Famiglia onlus. via Chiesa, 1 47853 Coriano (RN) Cod. Fiscale 91070430409

Carissimi amici, Bollettino dell Associazione La Piccola Famiglia onlus. via Chiesa, 1 47853 Coriano (RN) Cod. Fiscale 91070430409 Bollettino dell Associazione La Piccola Famiglia onlus Progetto Sostegno A Distanza Autunno 2003 Associazione La Piccola Famiglia Onlus via Chiesa, 1 47853 Coriano (RN) Cod. Fiscale 91070430409 Telefono

Dettagli

le missioni DELLA NOSTRA DIOCESI APPASSIONATI DI DIO QUARESIMA 2015 - DIOCESI DI PIACENZA-BOBBIO

le missioni DELLA NOSTRA DIOCESI APPASSIONATI DI DIO QUARESIMA 2015 - DIOCESI DI PIACENZA-BOBBIO le missioni DELLA NOSTRA DIOCESI APPASSIONATI DI DIO QUARESIMA 2015 - DIOCESI DI PIACENZA-BOBBIO Tenere sempre uno sguardo fisso al mondo che ancora attende il Vangelo. Il 14 centenario di San Colombano

Dettagli

Tutti possiamo diventare santi

Tutti possiamo diventare santi ENTIC NQUE IMO 1986 2011 Tutti possiamo diventare santi di Lisetta Fanigliulo, Volontaria VIS Da quando ho conosciuto Don Bosco e mi sono innamorata del suo carisma, del suo progetto, ho preso l impegno

Dettagli

La Santa Sede PELLEGRINAGGIO APOSTOLICO IN AUSTRALIA DISCORSO DI GIOVANNI PAOLO II AL «WILLSON TRAINING CENTRE» Hobart (Australia), 27 novembre 1986

La Santa Sede PELLEGRINAGGIO APOSTOLICO IN AUSTRALIA DISCORSO DI GIOVANNI PAOLO II AL «WILLSON TRAINING CENTRE» Hobart (Australia), 27 novembre 1986 La Santa Sede PELLEGRINAGGIO APOSTOLICO IN AUSTRALIA DISCORSO DI GIOVANNI PAOLO II AL «WILLSON TRAINING CENTRE» Hobart (Australia), 27 novembre 1986 Cari, amici, cari abitanti della Tasmania. 1. La mia

Dettagli

Mancano quindi le capriate, le lamiere per il tetto, il cemento per il pavimento, i banchi per sedersi e l altare.

Mancano quindi le capriate, le lamiere per il tetto, il cemento per il pavimento, i banchi per sedersi e l altare. BURUNDI (Africa Centrale) - PARROCCHIA B. PASTORE DI MURWI (SUCCURSALE DI RWIRI) Ho già scritto in questo Sito Internet, alla voce Chiese, il mio intento di contribuire a costruire una chiesa in Africa,

Dettagli

OMELIA MESSA DEL GIORNO DI NATALE 2006

OMELIA MESSA DEL GIORNO DI NATALE 2006 OMELIA MESSA DEL GIORNO DI NATALE 2006 I. Vieni Signore Gesù!. Così la chiesa ha ripetuto spesso nella preghiera di Avvento. Così la chiesa, le nostre comunità, ciascuno di noi ha predisposto il cuore

Dettagli

FESTA DEI CRESIMANDI CON IL VESCOVO GIANNI ATTIVITÀ A CATECHISMO

FESTA DEI CRESIMANDI CON IL VESCOVO GIANNI ATTIVITÀ A CATECHISMO FESTA DEI CRESIMANDI CON IL VESCOVO GIANNI ATTIVITÀ A CATECHISMO INTRODUZIONE Le attività proposte in preparazione all incontro con il Vescovo Gianni hanno il loro orizzonte più ampio nei contenuti della

Dettagli

1. una scelta responsabile

1. una scelta responsabile 1.a tappa : preparazione al Battesimo Chiediamo il Battesimo di nostro figlio 1. una scelta responsabile Parrocchia di S. Ambrogio - Via G. Di Vittorio, 23 - Mignanego (GE) Coloro che li sentivano raccontare

Dettagli

Riflessioni della classe IV^A dopo l'incontro con Padre Fabrizio

Riflessioni della classe IV^A dopo l'incontro con Padre Fabrizio Riflessioni della classe IV^A dopo l'incontro con Padre Fabrizio L incontro con padre Fabrizio è stato molto importante per capire che noi siamo fortunatissimi rispetto a tante altre persone e l anno prossimo

Dettagli

3 Auto rikshaws: 3x1,29,00= 3,87,000 Vestiti per Natale 52x2000= 1,04,000 l educazione dei bambini = 1,49,550

3 Auto rikshaws: 3x1,29,00= 3,87,000 Vestiti per Natale 52x2000= 1,04,000 l educazione dei bambini = 1,49,550 Cari, saluti dalla Missione dei Carmelitani Scalzi di Andhra Pradesh, India! É mio piacere grande scrivere questa lettera di ringraziamento. Abbiamo ricevuto attraverso nostro amico, gent. Signor Guido

Dettagli

Grazie al percorso di intercultura attraverso:libri,foto,film e cari incontri,con persone che si occupano di questo importante argomento ho capito

Grazie al percorso di intercultura attraverso:libri,foto,film e cari incontri,con persone che si occupano di questo importante argomento ho capito Grazie al percorso di intercultura attraverso:libri,foto,film e cari incontri,con persone che si occupano di questo importante argomento ho capito che la globalizzazione ha degli effetti positivi per il

Dettagli

Che cosa è il sostegno a distanza

Che cosa è il sostegno a distanza Che cosa è il sostegno a distanza Educare un bambino, è costruire il futuro di un popolo! Un investimento sul futuro del mondo Il sostegno a distanza è una forma di solidarietà che mira a migliorare la

Dettagli

Apparizione della Madonna (non c è data)

Apparizione della Madonna (non c è data) Apparizione della Madonna (non c è data) Si tratta di un messaggio preoccupante. Le tenebre di Satana stanno oscurando il mondo e la Chiesa. C è un riferimento a quanto la Madonna disse a Fatima. L Italia

Dettagli

Un laboratorio d integrazione nel cuore di Palermo

Un laboratorio d integrazione nel cuore di Palermo Intervista a Rosita Marchese, Rappresentante Legale dell asilo il Giardino di Madre Teresa di Palermo, un associazione di promozione sociale. L asilo offre una serie di servizi che rappresentano una risorsa

Dettagli

La convenzione internazionale sui diritti dell infanzia riscritta dai bambini. Comune di OSNAGO. Associazione ALE G. dalla parte dei bambini

La convenzione internazionale sui diritti dell infanzia riscritta dai bambini. Comune di OSNAGO. Associazione ALE G. dalla parte dei bambini La convenzione internazionale sui diritti dell infanzia riscritta dai bambini Associazione ALE G. dalla parte dei bambini Comune di OSNAGO AI BAMBINI E ALLE BAMBINE Il 20 novembre 1989 è entrata in vigore

Dettagli

CONVERSAZIONE CLINICA. Classe VA

CONVERSAZIONE CLINICA. Classe VA CONVERSAZIONE CLINICA Classe VA 1) Che cosa ti fa venire in mente la parola ''volontariato''? -Una persona che aiuta qualcuno in difficoltà. (Vittoria) -Una persona che si offre per aiutare e stare con

Dettagli

1) ATTIVITA Giochi, filmati, web, immagini, quadri.

1) ATTIVITA Giochi, filmati, web, immagini, quadri. 1) ATTIVITA Giochi, filmati, web, immagini, quadri. 1) Andare a visitare gli anziani all ospedale 2) Attività in gruppo: vengono proposte diverse immagini sull amore per discutere sui vari tipi di amore

Dettagli

BENEDIZIONE DELLE MAMME E DEI PAPÀ IN ATTESA

BENEDIZIONE DELLE MAMME E DEI PAPÀ IN ATTESA I A6 BENEDIZIONE DELLE MAMME E DEI PAPÀ IN ATTESA Parrocchia Domenica CANTO D INIZIO NEL TUO SILENZIO Nel tuo silenzio accolgo il mistero venuto a vivere dentro di me, sei tu che vieni, o forse è più vero

Dettagli

ENGLISH FRANCAIS ITALIANO

ENGLISH FRANCAIS ITALIANO ENGLISH FRANCAIS ITALIANO 1 ITALIAN L idea L idea nasce in seno al segretariato del Consiglio delle Conferenze Episcopali d Europa (CCEE). All indomani dell elezione di Papa Francesco, del Papa venuto

Dettagli

Salva una vita Un progetto dei Missionari Cappuccini per salvare la vita ai bambini cardiopatici in Africa

Salva una vita Un progetto dei Missionari Cappuccini per salvare la vita ai bambini cardiopatici in Africa Salva una vita Un progetto dei Missionari Cappuccini per salvare la vita ai bambini cardiopatici in Africa Un progetto di sostenuto da Chi siamo I Cappuccini Per la strada, i Cappuccini sono quelle persone

Dettagli

aiutare impegno pensare gesti vivere associazione La solidarietà non è una cosa difficile e non richiede molto tempo. Può essere fatta di piccoli

aiutare impegno pensare gesti vivere associazione La solidarietà non è una cosa difficile e non richiede molto tempo. Può essere fatta di piccoli UNITÀ 2 Collegate la definizione alla parola corrispondente. Persone con handicap. 2 Persone senza genitori. 3 Persone che stanno in carcere. 4 Persone che hanno bisogno di aiuto. Persone che hanno dovuto

Dettagli

MK ONLUS per i bambini del Burkina Faso

MK ONLUS per i bambini del Burkina Faso I lions italiani contro le malattie killer dei bambini - onlus MISSION Creare e promuovere tra tutti i popoli uno spirito di comprensione per i bisogni umanitari attraverso volontari servizi coinvolgenti

Dettagli

Donacibo 2015 Liceo classico statale Nicola Spedalieri di Catania

Donacibo 2015 Liceo classico statale Nicola Spedalieri di Catania Donacibo 2015 Liceo classico statale Nicola Spedalieri di Catania Sono Graziella, insegno al liceo classico e anche quest anno non ho voluto far cadere l occasione del Donacibo come momento educativo per

Dettagli

Maschio e femmina li creò (Gen 1, 27)

Maschio e femmina li creò (Gen 1, 27) Maschio e femmina li creò (Gen 1, 27) Un messaggio sul sacramento del matrimonio Lettera pastorale per la Quaresima 2011 di Mons. Dr. Vito Huonder Vescovo di Coira Cari fratelli e sorelle nel Signore La

Dettagli

Parrocchie di Villadossola

Parrocchie di Villadossola I funerali nelle nostre comunità Parrocchie di Villadossola Ai familiari dei fedeli defunti Cari familiari, sono don Massimo, il parroco di Villadossola. Vi raggiungo a nome delle comunità cristiane di

Dettagli

A DIECI ANNI DALLA NOTA SULL INIZIAZIONE CRISTIANA DEI RAGAZZI

A DIECI ANNI DALLA NOTA SULL INIZIAZIONE CRISTIANA DEI RAGAZZI A DIECI ANNI DALLA NOTA SULL INIZIAZIONE CRISTIANA DEI RAGAZZI PREGHIAMO Siamo qui dinanzi a te, o Spirito Santo: sentiamo il peso delle nostre debolezze, ma siamo tutti riuniti nel tuo nome; vieni a noi,

Dettagli

F A Q. CHI è COOPI CHE TIPO DI ATTIVITA' REALIZZA COOPI ALL'ESTERO?

F A Q. CHI è COOPI CHE TIPO DI ATTIVITA' REALIZZA COOPI ALL'ESTERO? F A Q CHI è COOPI COOPI - Cooperazione Internazionale è un'organizzazione non governativa italiana laica e indipendente fondata nel 1965. COOPI è un'associazione ufficialmente riconosciuta dal Ministero

Dettagli

a favore Un testamento dei poveri

a favore Un testamento dei poveri a favore Un testamento dei poveri Un segno concreto per tutti i poveri Un testamento, perché? Un testamento sono le ultime parole, quelle decisive di una vita, quelle che fanno la differenza, quelle che

Dettagli

BASILICA PAPALE DI SAN PIETRO

BASILICA PAPALE DI SAN PIETRO BASILICA PAPALE DI SAN PIETRO 20 ANNIVERSARIO EVANGELIUM VITAE 25 MARZO 2015... 1) Oggi ricordiamo il Sì di Maria alla vita, quella vita che prodigiosamente sbocciò nel suo grembo immacolato. Mentre ricordiamo

Dettagli

La Santa Sede VIAGGIO APOSTOLICO DEL SANTO PADRE FRANCESCO IN KENYA, UGANDA E NELLA REPUBBLICA CENTRAFRICANA (25-30 NOVEMBRE 2015)

La Santa Sede VIAGGIO APOSTOLICO DEL SANTO PADRE FRANCESCO IN KENYA, UGANDA E NELLA REPUBBLICA CENTRAFRICANA (25-30 NOVEMBRE 2015) La Santa Sede VIAGGIO APOSTOLICO DEL SANTO PADRE FRANCESCO IN KENYA, UGANDA E NELLA REPUBBLICA CENTRAFRICANA (25-30 NOVEMBRE 2015) INCONTRO CON IL CLERO, I RELIGIOSI, LE RELIGIOSE ED I SEMINARISTI DISCORSO

Dettagli

ISCRIZIONE CATECHESI Cammini di educazione e formazione cristiana per bambini, ragazzi e adolescenti

ISCRIZIONE CATECHESI Cammini di educazione e formazione cristiana per bambini, ragazzi e adolescenti DOMENICA 27 SETTEMBRE Parrocchia SS. Nazario e Celso MM. - Urgnano Oratorio S. Giovanni Bosco FESTA DI INIZIO ANNO PASTORALE Ore 10.30 S. MESSA di apertura del nuovo ANNO PASTORALE In questa occasione

Dettagli

Dagli Appennini alle Ande Newsletter n 11 Aprile 2008

Dagli Appennini alle Ande Newsletter n 11 Aprile 2008 Formazione montuosa Sierra peruviana Dagli Appennini alle Ande Newsletter n 11 Aprile 2008 In questo numero: Seconda domenica di maggio: Festa della Mamma Volontari in azione! Alcune poesie dedicate alla

Dettagli

Mediterranea INTRODUZIONE

Mediterranea INTRODUZIONE 7 INTRODUZIONE guerrieri Palermo, anno 1076. Dopo che - per più di duecento anni - gli arabi erano stati i padroni della Sicilia, a quel tempo nell isola governavano i normanni, popolo d i guerrieri venuti

Dettagli

Progetto Casa Pangea Calcutta. Report semestrale Gennaio-Giugno 2015

Progetto Casa Pangea Calcutta. Report semestrale Gennaio-Giugno 2015 Progetto Casa Pangea Calcutta Report semestrale Gennaio-Giugno 2015 Sommario 3 Introduzione 5 Programma di supporto e riabilitazione fisico-mentale 5 Supporto medico 5 Accesso alle agevolazioni statali

Dettagli

SPIRITO SANTO E MATRIMONIO NEL PENSIERO DI GIOVANNI PAOLO II. Don Przemyslaw Kwiatkowski

SPIRITO SANTO E MATRIMONIO NEL PENSIERO DI GIOVANNI PAOLO II. Don Przemyslaw Kwiatkowski SPIRITO SANTO E MATRIMONIO NEL PENSIERO DI GIOVANNI PAOLO II Don Przemyslaw Kwiatkowski Ciao a tutti! Siamo Alberto e Silvia di Cherasco, in Piemonte e siamo sposati da quasi 6 anni. E noi siamo Alberto

Dettagli

1. RIVELATO IN GESU CRISTO

1. RIVELATO IN GESU CRISTO SCHEDA 4 (per operatori) 1. RIVELATO IN GESU CRISTO Nota introduttiva L incontro sulla figura di Gesù ha lo stesso stile narrativo del precedente. Se Dio è origine del bisogno d amore e della capacità

Dettagli

Comunità Pastorale Maria Regina della Famiglia. Festa del Perdono. CELEBRAZIONE della PRIMA CONFESSIONE. 21 novembre 2015

Comunità Pastorale Maria Regina della Famiglia. Festa del Perdono. CELEBRAZIONE della PRIMA CONFESSIONE. 21 novembre 2015 Comunità Pastorale Maria Regina della Famiglia Festa del Perdono CELEBRAZIONE della PRIMA CONFESSIONE 21 novembre 2015 Parrocchia di Madonna in campagna e Santi Nazaro e Celso di Arnate in Gallarate (VA)

Dettagli

LA CHIESA I SUOI SIMBOLI ED I SUOI SIGNIFICATI. Maggio-Giugno

LA CHIESA I SUOI SIMBOLI ED I SUOI SIGNIFICATI. Maggio-Giugno LA CHIESA I SUOI SIMBOLI ED I SUOI SIGNIFICATI Maggio-Giugno Le campane nel campanile suonano a festa. E risorto Gesù E Pasqua senti come suonano allegre! ascoltiamole Queste suonano forte! Maestra perchè

Dettagli

Maria ha mandato una lettera a sua madre.

Maria ha mandato una lettera a sua madre. GRAMMATICA LE PREPOSIZIONI Osservate: Carlo ha regalato un mazzo di fiori a Maria per il suo compleanno. Vivo a Roma. La lezione inizia alle 9:00. Sono ritornata a casa alle 22:00. Ho comprato una macchina

Dettagli

Omelia del Vescovo Mons. Ottorino Assolari

Omelia del Vescovo Mons. Ottorino Assolari Omelia del Vescovo Mons. Ottorino Assolari Anzitutto voglio dare il mio saluto cordiale ed affettuoso a questa cara comunità di Gorle che già mi accoglie da diversi anni, quindi esprimo la mia riconoscenza

Dettagli

Questa agenda è il segno di un aiuto concreto alla popolazione del Sahel, una regione dell Africa Occidentale dove la siccità e l aumento dei prezzi

Questa agenda è il segno di un aiuto concreto alla popolazione del Sahel, una regione dell Africa Occidentale dove la siccità e l aumento dei prezzi Questa agenda è il segno di un aiuto concreto alla popolazione del Sahel, una regione dell Africa Occidentale dove la siccità e l aumento dei prezzi del cibo hanno determinato una grave crisi alimentare.

Dettagli

Parrocchia Madonna di Fatima Introduzione al Volontariato

Parrocchia Madonna di Fatima Introduzione al Volontariato Parrocchia Madonna di Fatima Introduzione al Volontariato 1. Il Volontario all'inizio del cristianesimo e nell'ultimo cinquantennio. Chi è il Volontario. Un tentativo di definizione del Volontario cristiano.

Dettagli

Veglia di preghiera: Riconciliati da Dio, sulla strada della libertà

Veglia di preghiera: Riconciliati da Dio, sulla strada della libertà Veglia di preghiera: Riconciliati da Dio, sulla strada della libertà Tipologia Obiettivi Linguaggio suggerito Setting Veglia di preghiera: Riconciliati da Dio, sulla strada della libertà Una celebrazione

Dettagli

Alle sorelle e ai fratelli della parrocchia S. Maria di Lourdes. Donaci la Pace!

Alle sorelle e ai fratelli della parrocchia S. Maria di Lourdes. Donaci la Pace! LA NOSTRA Parrocchia S.Maria di Lourdes VOCE MILANO - via Induno,12 - via Monviso 25 DICEMBRE 2OO5 Alle sorelle e ai fratelli della parrocchia S. Maria di Lourdes. Donaci la Pace! Vi lascio in pace, vi

Dettagli

LA#SCOPERTA## Giardino#dei#Gius5# # # #Associazione#Gariwo#

LA#SCOPERTA## Giardino#dei#Gius5# # # #Associazione#Gariwo# LA#SCOPERTA##!!!!!!Giardino#dei#Gius5# #####Associazione#Gariwo# CHI#SONO#I#GIUSTI#,#PROF?## LA#NOSTRA#SCELTA## Un#nome#fra#tuC#con5nuava#a# tornare#con#insistenza## !!!!!!!!!!!!!!!!!!!!Educare#al#coraggio#civile#!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!Svetlana#Broz#

Dettagli

CATEGORIA: POESIA. BERTOLLO GIORGIA Classe 2^A Scuola Media N. Dalle Laste Marostica. Social day 5 aprile 2014

CATEGORIA: POESIA. BERTOLLO GIORGIA Classe 2^A Scuola Media N. Dalle Laste Marostica. Social day 5 aprile 2014 CATEGORIA: POESIA BERTOLLO GIORGIA Classe 2^A Scuola Media N. Dalle Laste Marostica Social day 5 aprile 2014 Saluta il pony e l' asinello prendi la forca ed il rastrello corri a lavorare, è ora di guadagnare!!

Dettagli

uno sguardo che sapeva elevarsi e arrivare lontano

uno sguardo che sapeva elevarsi e arrivare lontano uno sguardo che sapeva elevarsi e arrivare lontano La Casa della Carità, nasce nel 1941 dall intuizione di Don Mario Prandi, Parroco di Fontanaluccia, per rispondere al bisogno di assistenza di alcune

Dettagli

Parrocchia San Paolo Apostolo Crotone

Parrocchia San Paolo Apostolo Crotone Parrocchia San Paolo Apostolo Crotone 1 ANNO CATECHISMO 2014-2015 Alla Scoperta di Gesù SUSSIDIO SCHEDE RISCOPERTA DEL BATTESIMO 1 NOME COGNOME Le mie catechiste NOME COGNOME Telefono NOME COGNOME Telefono

Dettagli

PARROCCHIA SAN BASILIO E SAN DOMENICO REGALBUTO. Per riflettere insieme sulla vita della parrocchia dal gennaio 2005 fino ad oggi

PARROCCHIA SAN BASILIO E SAN DOMENICO REGALBUTO. Per riflettere insieme sulla vita della parrocchia dal gennaio 2005 fino ad oggi PARROCCHIA SAN BASILIO E SAN DOMENICO REGALBUTO Per riflettere insieme sulla vita della parrocchia dal gennaio 2005 fino ad oggi Carissimi parrocchiani, a distanza di due anni dall elaborazione del Piano

Dettagli

CURRICULUM SCUOLA PRIMARIA RELIGIONE CATTOLICA

CURRICULUM SCUOLA PRIMARIA RELIGIONE CATTOLICA Ministero dell istruzione, dell università e della ricerca Istituto Comprensivo Giulio Bevilacqua Via Cardinale Giulio Bevilacqua n 8 25046 Cazzago San Martino (Bs) telefono 030 / 72.50.53 - fax 030 /

Dettagli

B- Si, infatti lui non avrebbe mai pensato che avrei potuto mettere un attività di questo tipo

B- Si, infatti lui non avrebbe mai pensato che avrei potuto mettere un attività di questo tipo INTERVISTA 9 I- Prima di svolgere questa attività, svolgeva un altro lavoro B- Io ho sempre lavorato in proprio, finito il liceo ho deciso di non andare all università, prima ho avuto un giornale di annunci

Dettagli

competenze trasversali che permettano loro di affrontare con maggiore serenità

competenze trasversali che permettano loro di affrontare con maggiore serenità Il percorso in quinta elementare La proposta di lavoro è finalizzata a sostenere gli alunni nella fase di passaggio alla scuola media. È necessario infatti un azione orientativa che aiuti gli alunni a

Dettagli

CAMBIARE È POSSIBILE. SD children-onlus SOSTENIAMO I FIGLI DELLA GUERRA. www.childrenonlus.it

CAMBIARE È POSSIBILE. SD children-onlus SOSTENIAMO I FIGLI DELLA GUERRA. www.childrenonlus.it CAMBIARE È POSSIBILE CON IL NOSTRO E IL VOSTRO IMPEGNO, CAMBIARE LA VITA DI UN BAMBINO È POSSIBILE. children-onlus SOSTENIAMO I FIGLI DELLA GUERRA. PROGETTO DI SOSTEGNO A DISTANZA PER I BAMBINI DEL CONGO.

Dettagli

http://www.sprachkurse-hochschule.de

http://www.sprachkurse-hochschule.de Lingua: Italiana Livello: A1/A2 1. Buongiorno, sono Sandra, sono di Monaco. (a) Buongiorno, sono Sandra, sono da Monaco. Buongiorno, sono Sandra, sono in Monaco. 2. Mia sorella chiama Kerstin. (a) Mia

Dettagli

Dal film Alla luce del sole

Dal film Alla luce del sole Dal film Alla luce del sole Don Pino ha capito quali sono le vere necessità della gente di Brancaccio. Non i compromessi con la mafia, non la prepotenza, non la smania di ricchezza per qualcuno, ma vivere

Dettagli

PROGETTO ADOZIONI INTERNAZIONALI A DISTANZA ITALIA UGANDA GUIDA PER I SOSTENITORI

PROGETTO ADOZIONI INTERNAZIONALI A DISTANZA ITALIA UGANDA GUIDA PER I SOSTENITORI PROGETTO ADOZIONI INTERNAZIONALI A DISTANZA ITALIA UGANDA GUIDA PER I SOSTENITORI Premessa L Uganda è il secondo Paese, in ordine cronologico, con cui Idee Migranti ha costruito rapporti di cooperazione.

Dettagli

٠ Accoglienza ٠ Missione ٠ Internazionalità

٠ Accoglienza ٠ Missione ٠ Internazionalità ٠ Accoglienza ٠ Missione ٠ Internazionalità Dallo statuto leggiamo: Art. 1 L AMI è composta da laici, diaconi, presbiteri che docili all azione dello Spirito Santo intendono vivere una medesima vocazione

Dettagli

Doc. 11 di Don Salvatore Conte

Doc. 11 di Don Salvatore Conte Doc. 11 LETTERE A NUCCIA di Don Salvatore Conte Taranto 19 / 12 / 1969 ho ricevuto la tua gradita lettera e ti ringrazio del ricordo e delle preghiere. Anche io sento il disagio della lontananza che mi

Dettagli