CAMPIONATI ITALIANI ASSOLUTI. Specialità Volo

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "CAMPIONATI ITALIANI ASSOLUTI. Specialità Volo"

Transcript

1 CAMPIONATI ITALIANI ASSOLUTI 2013 Specialità Volo

2 1. CAMPIONATI ITALIANI ASSOLUTI MASCHILI 1.1 CAMPIONATO ITALIANO ASSOLUTO INDIVIDUALE A questa competizione parteciperanno i migliori 16 giocatori di categoria A e qualifica A1, i quali saranno qualificati tramite le prestazioni ottenute nei Campionati Nazionali di Specialità e nei Campionati di Serie. Per stilare la classifica dei qualificati verranno assegnati dei punteggi ai giocatori che partecipano ai Campionati Nazionali, in base alla loro posizione finale. Verranno presi in considerazione anche i risultati ottenuti nei Campionati di Serie nella specialità individuale, attribuendo dei punteggi ad ogni vittoria conseguita. Punteggi che saranno variabili tenendo in considerazione alcuni parametri, tra cui il Campionato di Serie in cui si partecipa. Il peso maggiore per la classifica finale sarà comunque dato dai risultati ottenuti nei Campionati Nazionali. Il Campionato Italiano Assoluto Individuale sarà tecnicamente gestito con il sistema a poule nel primo turno e ad eliminazione diretta nei turni successivi Punteggi attribuiti I punteggi attribuiti in base alla classifica finale dei Campionati Nazionali di Specialità sono definiti nella seguente tabella: Punteggi attribuiti ai Campionati Nazionali Campionati Nazionali Individuale Combinato Coppie La partecipazione ai Campionati Nazionali di Specialità attribuisce 1 punto per la Classifica Finale. I punteggi attribuiti in base ai risultati ottenuti nei Campionati Italiani di Società sono i seguenti: Campionato di Serie A - per ogni vittoria nella prova Individuale 2 Punti; Campionato di Serie B - per ogni vittoria nella prova Individuale 1 Punto; Campionato di Serie C - per ogni vittoria nella prova Individuale 0,5 Punti. Al termine delle qualificazioni, per dirimere le situazioni di parità nella classifica finale, si terrà conto nell ordine dei seguenti parametri: Miglior piazzamento (entro i quarti di finale) nel Campionato Nazionale Individuale; Miglior piazzamento (entro i quarti di finale ) nel Campionato Nazionale a Coppie: Miglior piazzamento (entro i quarti di finale) nel Campionato Nazionale Combinato; Maggior numero di punti conseguiti nel Campionato di Società. Campionati Italiani Assoluti, Versione: 13/9/2012 Pag. 1

3 1.1.2 Criteri sorteggio Fase Finale Nel Campionato Italiano Assoluto Individuale, i sedici giocatori qualificati saranno inseriti nelle poule eliminatorie con un sistema a teste di serie. Ai primi quattro giocatori della classifica di qualificazione saranno rispettivamente assegnate le quattro teste di serie previste. Le teste di serie saranno destinate ognuna ad una poule diversa del tabellone, mentre gli altri giocatori partecipanti saranno sorteggiati senza alcuna discriminante. In particolare le quattro teste di serie saranno inserite nelle poule iniziali con il seguente principio: Poule 1 Testa di Serie 1 Poule 2 Testa di Serie 4 Poule 3 Testa di Serie 2 Poule 4 Testa di Serie 3 Nella fase successiva, ad eliminazione diretta, saranno rispettati i classici abbinamenti normalmente utilizzati nelle competizioni a poules. Il vincitore sarà proclamato Campione Italiano Assoluto. 1.2 CAMPIONATO ITALIANO ASSOLUTO di TIRO PROGRESSIVO Parteciperanno a questa competizione 14 atleti senior di qualsiasi categoria, qualificati come indicato di seguito. Saranno qualificati i 12 atleti autori delle dodici migliori prestazioni ottenute nei Campionati di Serie A, B e C. In caso di parità per la determinazione della dodicesima posizione, verrà preso in considerazione il secondo miglior punteggio dell atleta, e così di seguito fino alla definizione della classifica. Saranno inserite per la fase finale 2 wild-card a discrezione del settore tecnico della Federazione Italiana Bocce. Per la definizione degli ordini di tiro si terrà conto, in ordine inverso, della classifica di qualificazione Svolgimento turni di qualificazione Passeranno ai quarti di finale gli otto atleti che avranno conseguito i migliori punteggi in uno qualsiasi dei due turni di qualificazione. Tutti gli atleti in parità all ottava posizione saranno comunque qualificati per i quarti di finale. In tutte le fasi ogni atleta ha il diritto ad un periodo di riscaldamento della durata di 5 minuti Svolgimento Fase Finale Gli atleti qualificati disputeranno una prova, la quale qualificherà alle semifinali gli atleti con i migliori quattro punteggi. Campionati Italiani Assoluti, Versione: 13/9/2012 Pag. 2

4 Gli atleti qualificati alla semifinale disputeranno una prova, la quale qualificherà per la finale i due atleti che conseguiranno i punteggi migliori. In caso di parità in tutte le fasi, si disputerà tra gli atleti in parità, una prova supplementare con durata uguale alla metà del tempo previsto nella prova normale. Mezz ora di tempo deve essere concessa agli atleti tra la prova di qualificazione e la prova supplementare. Se la parità permane, dopo altri 10 minuti di riposo, si ripartirà con una prova di 1 minuto, da ripetersi eventualmente a intervalli di 5 minuti sino alla scomparsa della parità. In queste ultime eventuali prove non è previsto un periodo di riscaldamento. L atleta 1 Classificato sarà proclamato Campione Italiano Assoluto di Tiro Progressivo. 1.3 CAMPIONATO ITALIANO ASSOLUTO di TIRO DI PRECISIONE Saranno qualificati i 12 atleti, della specialità volo, autori delle dodici migliori prestazioni ottenute nei Campionati di Serie A, B e C. In caso di parità per la determinazione della dodicesima posizione, verrà preso in considerazione il secondo miglior punteggio dell atleta, e così di seguito fino alla definizione della classifica finale. Saranno inoltre qualificati 4 atleti, della specialità raffa, che scaturiranno da opportune selezioni. Saranno inserite per la fase finale 2 wild-card a discrezione del settore tecnico della Federazione Italiana Bocce. Gli ordini di tiro del turno di qualificazione finale saranno stabiliti per sorteggio Svolgimento della competizione Passeranno ai quarti di finale gli otto atleti che avranno conseguito i migliori punteggi in uno qualsiasi dei due turni di qualificazione. In caso di parità per l ottava posizione, verrà preso in considerazione il secondo punteggio conseguito. Per la qualificazione alla fase successiva si effettuerà una sola prova, dalla quale saranno qualificati i migliori quattro punteggi, i quali disputeranno la finale in contemporanea. Le eventuali parità di punteggio, sia per la qualificazione alla finale che nella finale stessa per quanto riguarda le prime due posizioni, saranno gestite come previsto dal Regolamento Tecnico Internazionale. L atleta 1 Classificato sarà proclamato Campione Italiano Assoluto di Tiro di Precisione. Campionati Italiani Assoluti, Versione: 13/9/2012 Pag. 3

5 2. CAMPIONATI ITALIANI ASSOLUTI FEMMINILI 2.1 CAMPIONATO ITALIANO ASSOLUTO INDIVIDUALE A questa competizione parteciperanno le migliori 8 giocatrici di categoria A, le quali saranno qualificate tramite le prestazioni ottenute nei Campionati Nazionali di Specialità e nel Campionato Nazionale Femminile. Qualora non siano classificate sufficienti atlete di Categoria A la competizione sarà completata con le migliori della Categoria B in classifica. Per stilare la classifica delle qualificate verranno assegnati dei punteggi alle giocatrici che partecipano ai Campionati Nazionali, in base alla loro posizione finale. Verranno presi in considerazione anche i risultati ottenuti nel Campionato Nazionale Femminile nella specialità individuale, attribuendo dei punteggi ad ogni vittoria conseguita. Il peso maggiore per la classifica finale sarà comunque dato dai risultati ottenuti nei Campionati Nazionali. Il Campionato Italiano Assoluto Individuale sarà tecnicamente gestito con il sistema a poule nel primo turno e ad eliminazione diretta nei turni successivi Punteggi attribuiti I punteggi attribuiti in base alla classifica finale dei Campionati Nazionali di Specialità sono definiti nella seguente tabella: Punteggi attribuiti ai Campionati Nazionali Campionati Nazionali Individuale Combinato Coppie La partecipazione ai Campionati Nazionali di Specialità attribuisce 1 punto per la Classifica Finale. I punteggi attribuiti in base ai risultati ottenuti nei Campionati Italiani di Società sono i seguenti: Campionato Nazionale Femminile - per ogni vittoria nella prova Individuale 3 Punti; Al termine delle qualificazioni, per dirimere le situazioni di parità nella classifica finale, si terrà conto nell ordine dei seguenti parametri: Miglior piazzamento (entro i quarti di finale) nel Campionato Nazionale Individuale; Miglior piazzamento (entro i quarti di finale ) nel Campionato Nazionale a Coppie: Miglior piazzamento (entro i quarti di finale) nel Campionato Nazionale Combinato; Maggior numero di punti conseguiti nel Campionato di Società. Campionati Italiani Assoluti, Versione: 13/9/2012 Pag. 4

6 2.1.2 Criteri sorteggio Fase Finale Nel Campionato Italiano Assoluto Individuale, le otto giocatrici qualificate saranno inseriti nelle poule eliminatorie con un sistema a teste di serie. Alle prime due giocatrici della classifica di qualificazione saranno rispettivamente assegnate le due teste di serie previste. Le teste di serie saranno destinate ognuna ad una poule diversa del tabellone, mentre gli altri giocatori partecipanti saranno sorteggiati senza alcuna discriminante. Nella fase successiva, ad eliminazione diretta, saranno rispettati i classici abbinamenti normalmente utilizzati nelle competizioni a poules. La vincitrice sarà proclamata Campionessa Italiana Assoluta. 2.2 CAMPIONATO ITALIANO ASSOLUTO di TIRO PROGRESSIVO Parteciperanno a questa competizione 6 atlete di qualsiasi categoria, qualificate come indicato di seguito. Saranno qualificate le 6 atlete autrici delle sei migliori prestazioni ottenute nel Campionato Nazionale Femminile. In caso di parità per la determinazione della sesta posizione, verrà preso in considerazione il secondo miglior punteggio dell atleta, e così di seguito fino alla definizione della classifica. Per la definizione degli ordini di tiro si terrà conto, in ordine inverso, della classifica di qualificazione Svolgimento turni di qualificazione Passeranno alla semifinale le quattro atlete che avranno conseguito i migliori punteggi in uno qualsiasi dei due turni di qualificazione. Per eventuali situazioni di parità nella definizione delle quattro qualificate si procederà come indicato al punto In tutte le fasi ogni atleta ha il diritto ad un periodo di riscaldamento della durata di 5 minuti Svolgimento Fase Finale Le atlete qualificate alla semifinale disputeranno una prova, la quale qualificherà per la finale le due atlete che conseguiranno i punteggi migliori. In caso di parità in tutte le fasi, si disputerà tra le atlete in parità, una prova supplementare con durata uguale alla metà del tempo previsto nella prova normale. Mezz ora di tempo deve essere concessa alle atlete tra la prova di qualificazione e la prova supplementare. Se la parità permane, dopo altri 10 minuti di riposo, si ripartirà con una prova di 1 minuto, da ripetersi eventualmente a intervalli di 5 minuti sino alla scomparsa della parità. In queste ultime eventuali prove non è previsto un periodo di riscaldamento. L atleta 1 Classificata sarà proclamata Campionessa Italiana Assoluta di Tiro Progressivo. Campionati Italiani Assoluti, Versione: 13/9/2012 Pag. 5

7 2.3 CAMPIONATO ITALIANO ASSOLUTO di TIRO DI PRECISIONE Parteciperanno a questa competizione 6 atlete di qualsiasi categoria qualificate come indicato di seguito. Saranno qualificate le 6 atlete autrici delle sei migliori prestazioni ottenute nel Campionato Nazionale Femminile. In caso di parità per la determinazione della sesta posizione, verrà preso in considerazione il secondo miglior punteggio dell atleta, e così di seguito fino alla definizione della classifica finale. Gli ordini di tiro del turno di qualificazione finale saranno stabiliti per sorteggio Svolgimento della competizione Passeranno alla finale le quattro atlete che avranno conseguito i migliori punteggi in uno qualsiasi dei due turni di qualificazione. In caso di parità, verrà preso in considerazione il secondo punteggio conseguito. Le eventuali parità di punteggio che dovessero ancora sussistere, sia per la qualificazione alla finale che nella finale stessa per quanto riguarda le prime due posizioni, saranno gestite come previsto dal Regolamento Tecnico Internazionale. L atleta 1 Classificata sarà proclamata Campionessa Italiana Assoluta di Tiro di Precisione. Campionati Italiani Assoluti, Versione: 13/9/2012 Pag. 6

CAMPIONATO DI SOCIETA UNDER 18 2015. Specialità Volo

CAMPIONATO DI SOCIETA UNDER 18 2015. Specialità Volo CAMPIONATO DI SOCIETA UNDER 18 2015 Specialità Volo Versione 23/04/2015 1. CAMPIONATO DI SOCIETÀ UNDER 18 La Federazione Italiana Bocce Specialità Volo indice, ed i suoi Organi Periferici e le Società

Dettagli

DISPOSIZIONI TECNICHE Regolamenti Vari 2014. Specialità Volo

DISPOSIZIONI TECNICHE Regolamenti Vari 2014. Specialità Volo DISPOSIZIONI TECNICHE Regolamenti Vari 2014 Specialità Volo 1 Il presente Regolamento annulla e sostituisce tutti i precedenti e altresì annulla tutte le deroghe eventualmente concesse. 1) Attività della

Dettagli

CAMPIONATI DI SOCIETA 2015

CAMPIONATI DI SOCIETA 2015 CAMPIONATI DI SOCIETA 2015 Specialità Petanque. Regolamento Campionati di Società 1 CAMPIONATO di SOCIETA SERIE A MASCHILE Vi partecipano di diritto le prime sei Società classificate nell anno agonistico

Dettagli

CAMPIONATO DI PROMOZIONE 2015

CAMPIONATO DI PROMOZIONE 2015 CAMPIONATO DI PROMOZIONE 2015 Specialità Petanque. Regolamento Campionato di Promozione 1 CAMPIONATO di PROMOZIONE Regionale Al Campionato di Promozione (ex serie C) maschile 2015 possono iscriversi tutte

Dettagli

REGOLAMENTO DEL BEACH TENNIS

REGOLAMENTO DEL BEACH TENNIS (edizione 2011 Atti ufficiali n. 4/2011) (aggiornamento Atti ufficiali n. 7/2011) CAPO I GENERALITÀ Articolo 1 Settore beach tennis 1. In attuazione delle disposizioni statuarie è costituito il settore

Dettagli

REGOLAMENTO DEI GIOCATORI

REGOLAMENTO DEI GIOCATORI REGOLAMENTO DEI GIOCATORI Approvato dal Consiglio Federale il 3 settembre 2013 L attività dei giocatori è disciplinata dal Regolamento dei Giocatori, dal Regolamento delle Competizioni e da altre specifiche

Dettagli

Regolamenti 2015/2016 dell Attività a Squadre ed Individuali Settore Veterani

Regolamenti 2015/2016 dell Attività a Squadre ed Individuali Settore Veterani Regolamenti 2015/2016 dell Attività a Squadre ed Individuali Settore Veterani Articolo 1. - Definizioni.... 2 Articolo 2. - Attività di ciascun campionato.... 2 Articolo 3. - Affidamento dell organizzazione....

Dettagli

COPPA DEI PRONOSTICI REGOLAMENTO PER LA STAGIONE 2014/2015

COPPA DEI PRONOSTICI REGOLAMENTO PER LA STAGIONE 2014/2015 COPPA DEI PRONOSTICI REGOLAMENTO PER LA STAGIONE 2014/2015 Generalità sul gioco. Il gioco consiste nel pronosticare correttamente dei risultati legati alle partite di calcio della Champions League 2014/2015;

Dettagli

Federazione Italiana di Atletica Leggera Comitato Regionale Emilia-Romagna REGOLAMENTO INVERNALE 2015

Federazione Italiana di Atletica Leggera Comitato Regionale Emilia-Romagna REGOLAMENTO INVERNALE 2015 Federazione Italiana di Atletica Leggera Comitato Regionale Emilia-Romagna REGOLAMENTO INVERNALE 2015 1 CAMPIONATI INDIVIDUALI DI CORSA CAMPESTRE - ANNO 2015 1. Il Comitato Regionale FIDAL Emilia Romagna

Dettagli

CAMPIONATI DI SOCIETA INTEGRAZIONE ALLA DOCUMENTAZIONE ANNO AGONISTICO 2014

CAMPIONATI DI SOCIETA INTEGRAZIONE ALLA DOCUMENTAZIONE ANNO AGONISTICO 2014 CAMPIONATI DI SOCIETA INTEGRAZIONE ALLA DOCUMENTAZIONE ANNO AGONISTICO 2014 Versione del 01/12/2013 1. FASI FINALI NAZIONALI DEI CAMPIONATI DI CATEGORIA I campionati di Categoria avranno tutti una Fase

Dettagli

CAMPIONATO ITALIANO A SQUADRE 2014/2015

CAMPIONATO ITALIANO A SQUADRE 2014/2015 CAMPIONATO ITALIANO A SQUADRE 2014/2015 PROGRAMMA REGOLAMENTO La Federazione Italiana Tennis organizza la prima edizione del CAMPIONATO ITALIANO A SQUADRE DI PADDLE. 1. AMMISSIONE a) Al Campionato potranno

Dettagli

Comunicato Ufficiale N. 65

Comunicato Ufficiale N. 65 Stagione Sportiva 2014/2015 Comunicato Ufficiale N. 65 1. Comunicazioni della F.I.G.C. 2. Comunicazioni della L.N.D. 3. Comunicazioni della Divisione Calcio a Cinque 3.1. ATTIVITA NAZIONALE STAGIONE SPORTIVA

Dettagli

Comunicato Ufficiale N.64

Comunicato Ufficiale N.64 1. COMUNICAZIONI DELLA F.I.G.C. 2. COMUNICAZIONI DELLA L.N.D. Stagione Sportiva 2014/2015 Comunicato Ufficiale N.64 3. COMUNICAZIONI DELLA DIVISIONE CALCIO A CINQUE 3.1.1. ATTIVITA NAZIONALE STAGIONE SPORTIVA

Dettagli

METODO PER LA COMPILAZIONE DELLE CLASSIFICHE FEDERALI 2013

METODO PER LA COMPILAZIONE DELLE CLASSIFICHE FEDERALI 2013 METODO PER LA COMPILAZIONE DELLE CLASSIFICHE FEDERALI 2013 PERIODO TEMPORALE CONSIDERATO Viene considerata tutta l attività svolta dalla prima settimana di novembre 2011 (31 ottobre 6 novembre 2011), all

Dettagli

CAMPIONATO ITALIANO DI SOCIETÀ SERIE B 2015. Specialità Volo

CAMPIONATO ITALIANO DI SOCIETÀ SERIE B 2015. Specialità Volo CAMPIONATO ITALIANO DI SOCIETÀ SERIE B 2015 Specialità Volo 1. PREMESSA Al Campionato di Società di Serie B potranno partecipare tutte le Società aventi diritto, rispettando le norme del presente Regolamento.

Dettagli

COMPETIZIONI NAZIONALI 2015. Specialità Petanque

COMPETIZIONI NAZIONALI 2015. Specialità Petanque COMPETIZIONI NAZIONALI 2015 Specialità Petanque 1 Campionati Nazionali di specialità I Campionati Nazionali, per tutte le categorie, sono di competenza della Federazione Italiana Bocce, sono programmati

Dettagli

REGOLAMENTO DEI GIOCATORI

REGOLAMENTO DEI GIOCATORI REGOLAMENTO DEI GIOCATORI Approvato dal Consiglio Federale il 3 luglio 2010 L attività dei giocatori è disciplinata dal Regolamento dei Giocatori, dal Regolamento delle Competizioni e da altre specifiche

Dettagli

CAMPIONATO ITALIANO DI SOCIETÀ SERIE A 2015. Specialità Volo

CAMPIONATO ITALIANO DI SOCIETÀ SERIE A 2015. Specialità Volo CAMPIONATO ITALIANO DI SOCIETÀ SERIE A 2015 Specialità Volo 1. PREMESSA Al Campionato di Società di Serie A potranno partecipare tutte le Società aventi diritto, rispettando le norme del presente Regolamento.

Dettagli

DISCIPLINA GARE DI PLAY OFF E DI PLAY OUT- STAGIONE 2012/2013.

DISCIPLINA GARE DI PLAY OFF E DI PLAY OUT- STAGIONE 2012/2013. DISCIPLINA GARE DI PLAY OFF E DI PLAY OUT- STAGIONE 2012/2013. Qui di seguito si riporta la normativa definitiva che disciplina l organizzazione della gare di Play-Off e di Play-Out Il Consiglio Direttivo

Dettagli

METODO PER LA COMPILAZIONE DELLE CLASSIFICHE FEDERALI 2014

METODO PER LA COMPILAZIONE DELLE CLASSIFICHE FEDERALI 2014 METODO PER LA COMPILAZIONE DELLE CLASSIFICHE FEDERALI 2014 PERIODO TEMPORALE CONSIDERATO Viene considerata tutta l attività svolta dalla prima settimana di novembre 2012 (5 11 novembre 2012 ), all ultima

Dettagli

1. ORGANIZZAZIONE 2. AFFILIAZIONE

1. ORGANIZZAZIONE 2. AFFILIAZIONE 1. ORGANIZZAZIONE ll MSP Italia è un associazione senza fine di lucro, riconosciuta dal CONI quale Ente di Promozione Sportiva e dal Ministero dell'interno quale Ente Nazionale con finalità assistenziali.

Dettagli

DISPOSIZIONI ATTIVITA AGONISTICA MASTER 2014-2015

DISPOSIZIONI ATTIVITA AGONISTICA MASTER 2014-2015 Versione del 25/9/2014 DISPOSIZIONI ATTIVITA AGONISTICA MASTER 2014-2015 Art. 1 Generalità L'Attività Agonistica Master 2014/2015 prevede, per ogni arma e per ciascuna delle categorie d età da 24 anni

Dettagli

CAMPIONATO DI PROMOZIONE. Specialità Volo

CAMPIONATO DI PROMOZIONE. Specialità Volo CAMPIONATO DI PROMOZIONE 2015 Specialità Volo 1. PREMESSA Al Campionato di Società di Promozione potranno partecipare tutte le Società aventi diritto e provenienti dalla ex Serie C Nazionale, rispettando

Dettagli

Comunicato Ufficiale N. 066

Comunicato Ufficiale N. 066 Stagione Sportiva 2015/2016 Comunicato Ufficiale N. 066 1. Comunicazioni della F.I.G.C. 2. Comunicazioni della L.N.D. 3. Comunicazioni della Divisione Calcio a Cinque 3.1. ATTIVITA NAZIONALE STAGIONE SPORTIVA

Dettagli

CAMPIONATO ITALIANO DI SOCIETÀ SU PISTA ALLIEVE / I 1^ PROVA REGIONALE

CAMPIONATO ITALIANO DI SOCIETÀ SU PISTA ALLIEVE / I 1^ PROVA REGIONALE FEDERA Z I O N E I T A L I A N A D I A T L E T I C A L E G G E R A Comitato Regionale LOMBARDIA CAMPIONATO ITALIANO DI SOCIETÀ SU PISTA ALLIEVE / I 1^ PROVA REGIONALE MARIANO COMENSE(CO) - Campo Comunale

Dettagli

REGOLAMENTO FANTACALCIO 2005-06 «LEGA SCIAGUATTOS»

REGOLAMENTO FANTACALCIO 2005-06 «LEGA SCIAGUATTOS» REGOLAMENTO FANTACALCIO 2005-06 «LEGA SCIAGUATTOS» I. DEL MERCATO 1. Mercato iniziale - La composizione delle rose delle squadre partecipanti avviene tramite asta. All asta i giocatori partecipano con

Dettagli

INTESTAZIONE REGOLAMENTO DEI CAMPIONATI A SQUADRE

INTESTAZIONE REGOLAMENTO DEI CAMPIONATI A SQUADRE INTESTAZIONE REGOLAMENTO DEI CAMPIONATI A SQUADRE 1 2 TITOLO I CAMPIONATI A SQUADRE CAPO I DISPOSIZIONI GENERALI Articolo 1 - Generalità 1. La Federazione italiana tennis (F.I.T.) indice ed organizza annualmente,

Dettagli

REGOLAMENTO COPPA ITALIA LEGA PRO 2015/2016

REGOLAMENTO COPPA ITALIA LEGA PRO 2015/2016 NOVEMBRE 2008 COMUNICATO UFFICIALE N. 65/L DEL 5 AGOSTO 2015 LEGA ITALIANA CALCIO PROFESSIONISTICO 65/142 REGOLAMENTO COPPA ITALIA LEGA PRO 2015/2016 La Lega organizza per l'annata sportiva 2015-2016 la

Dettagli

CAMPIONATO DEGLI AFFILIATI 2015 Divisione nazionale Serie A1 PROGRAMMA - REGOLAMENTO

CAMPIONATO DEGLI AFFILIATI 2015 Divisione nazionale Serie A1 PROGRAMMA - REGOLAMENTO CAMPIONATO DEGLI AFFILIATI 2015 Divisione nazionale Serie A1 PROGRAMMA - REGOLAMENTO SERIE A1 MASCHILE Alla serie A1 maschile prendono parte 16 squadre divise in quattro gironi da quattro squadre, con

Dettagli

REGOLAMENTO GARA 9 TROFEO B.FIT DI DISTENSIONE SU PANCA

REGOLAMENTO GARA 9 TROFEO B.FIT DI DISTENSIONE SU PANCA REGOLAMENTO GARA 9 TROFEO B.FIT DI DISTENSIONE SU PANCA QUALIFICHE CAMPIONATI ITALIANI ASSOLUTI COPPA ITALIA CLASSIFICA D UFFICIO CAMPIONATI ITALIANI MASTER CLASSIFICA D UFFICIO ORGANIZZATO DALLA GE.SPO.LE.

Dettagli

b) i cartellini gara, saranno compilati meccanicamente dal Comitato Regionale, salvo comunicazioni diverse;

b) i cartellini gara, saranno compilati meccanicamente dal Comitato Regionale, salvo comunicazioni diverse; NORME DI CARATTERE GENERALE FEDERAZIONE ITALIANA NUOTO COMITATO REGIONALE DEL FRIULI VENEZIA GIULIA REGOLAMENTI E PROGRAMMI DELL ATTIVITA NATATORIA REGIONALE STAGIONE AGONISTICA 2015/2016 Fase invernale

Dettagli

Comunicato Ufficiale N. 037

Comunicato Ufficiale N. 037 Stagione Sportiva 2015/2016 Comunicato Ufficiale N. 037 1. Comunicazioni della F.I.G.C. 2. Comunicazioni della L.N.D. 3. Comunicazioni della Divisione Calcio a Cinque ATTIVITA NAZIONALE STAGIONE SPORTIVA

Dettagli

CAMPIONATI STUDENTESCHI SUPERCLASSE CUP

CAMPIONATI STUDENTESCHI SUPERCLASSE CUP CAMPIONATI STUDENTESCHI SUPERCLASSE CUP A seguito della collaborazione tra la Federazione Italiana Giuoco Calcio - Settore Giovanile e Scolastico e il Ministero dell Istruzione, dell Università e della

Dettagli

REGOLAMENTO DEL SETTORE PADDLE (edizione 2010 Atti ufficiali n. 10/2010)

REGOLAMENTO DEL SETTORE PADDLE (edizione 2010 Atti ufficiali n. 10/2010) REGOLAMENTO DEL SETTORE PADDLE (edizione 2010 Atti ufficiali n. 10/2010) CAPO I GENERALITÀ Articolo 1 Settore paddle 1. In attuazione delle disposizioni statuarie è costituito il settore paddle per l organizzazione

Dettagli

5 TORNEO ESTIVO 2015 ESTIVO

5 TORNEO ESTIVO 2015 ESTIVO 5 TORNEO ESTIVO 2015 ESTIVO CON FORMULA A COLORI + HANDICAP E JOLLY PROGRAMMA E REGOLAMENTO ART. 1 ORGANIZZAZIONE Il Circolo Tennis A. Ronconi, indice ed organizza un Torneo Estivo di Tennis maschile e

Dettagli

Fantacavabù 2015/2016 III Edizione

Fantacavabù 2015/2016 III Edizione Fantacavabù 2015/2016 III Edizione Regolamento ufficiale della F.A.F. (Fantacalcio Amatoriale Fantacavabù) 1. Introduzione Il Fantacavabù è un torneo di fantacalcio realizzato tra amici e svolto per essere

Dettagli

C.O.N.I. FEDERAZIONE ITALIANA CANOTTAGGIO

C.O.N.I. FEDERAZIONE ITALIANA CANOTTAGGIO C.O.N.I. FEDERAZIONE ITALIANA CANOTTAGGIO 1) INVITO La Federazione Italiana Canottaggio indice e il Circolo Canottieri Piediluco, quale Comitato Organizzatore, in collaborazione con: Delegazione Regionale

Dettagli

Al Fantacalcio Scugnizzi 2014/2015 partecipano 12 squadre. Per collegarsi al sito web : www.fantascugnizzi.altervista.org

Al Fantacalcio Scugnizzi 2014/2015 partecipano 12 squadre. Per collegarsi al sito web : www.fantascugnizzi.altervista.org REGOLAMENTO FANTACALCIO SCUGNIZZI 2014-2015 Al Fantacalcio Scugnizzi 2014/2015 partecipano 12 squadre. Per collegarsi al sito web : www.fantascugnizzi.altervista.org ART.1 DURATA DEL CAMPIONATO Il calendario

Dettagli

COPPA ITALIA MISTA 2016

COPPA ITALIA MISTA 2016 COPPA ITALIA MISTA 2016 Alla chiusura delle iscrizioni risultano essere 29 le squadre iscritte a partecipare alla Coppa Italia Mista 2016. Delle 29 squadre iscritte le prime 5 del ranking accedono direttamente

Dettagli

FIT RANKING PROGRAM PIA SARDEGNA NORD-SUD 4 MASTER SERIES TOUR 2013

FIT RANKING PROGRAM PIA SARDEGNA NORD-SUD 4 MASTER SERIES TOUR 2013 FIT RANKING PROGRAM PIA SARDEGNA NORD-SUD 4 MASTER SERIES TOUR 2013 PREMESSA I Consorzi P.I.A. Sardegna Nord e Sardegna Sud, in nome e per conto della Federazione Italiana Tennis, al fine di sensibilizzare

Dettagli

MAGIC MANAGER PISTOIA 2015/2016 REGOLAMENTO:

MAGIC MANAGER PISTOIA 2015/2016 REGOLAMENTO: MAGIC MANAGER PISTOIA 2015/2016 REGOLAMENTO: Campionato formato da 40 squadre, che vanno a formare 4 gironi da 10 squadre ciascuno definiti in base al sorteggio (Bundesliga, Liga, Ligue 1, Premier League).

Dettagli

Regolamento Generale delle Gare di Squash

Regolamento Generale delle Gare di Squash Regolamento Generale delle Gare di Squash Approvato dal Consiglio Federale del 12 settembre 2015 2 TITOLO I - GENERALITÀ Art. 1. Ambito di validità Il presente regolamento disciplina lo svolgimento delle

Dettagli

Regolamento del Campionato Italiano Master in tipo libero

Regolamento del Campionato Italiano Master in tipo libero Appendice 1 al Regolamento Master Regolamento del Campionato Italiano Master in tipo libero Art. 1 Istituzione del Campionato Italiano Master E istituito il Campionato Italiano Master in Tipo Libero da

Dettagli

1. Alla manifestazione FANTINI CUP di Beach Volley si applica la seguente formula di gara:

1. Alla manifestazione FANTINI CUP di Beach Volley si applica la seguente formula di gara: FORMULE DI GARA Formula di gara (2x2 Maschile e Femminile) 1. Alla manifestazione FANTINI CUP di Beach Volley si applica la seguente formula di gara: - formula di gara con pool preliminari e tabellone

Dettagli

COPPA ITALIA A SQUADRE REGOLAMENTO

COPPA ITALIA A SQUADRE REGOLAMENTO FEDERAZIONE ITALIANA GIUOCO SQUASH COPPA ITALIA A SQUADRE A TUTELA DELL INTEGRITÀ FISICA PERSONALE SI CONSIGLIA, A TUTTI GLI AGONISTI, L USO, DURANTE IL GIOCO, DEGLI OCCHIALI O DELLA MASCHERA DI PROTEZIONE

Dettagli

IV CIRCUITO DEL PONENTE-ANNO 2015 MEMORIAL RENATO RATIS

IV CIRCUITO DEL PONENTE-ANNO 2015 MEMORIAL RENATO RATIS L IV 1 5 PO N E N T E - M E M O R I A L R E N AT O D E I T O R A T I R C U C 2015-2 0 I S IV CIRCUITO DEL PONENTE-ANNO 2015 MEMORIAL RENATO RATIS 1. SINGOLARE MASCHILE 3^ CATEGORIA 2. SINGOLARE MASCHILE

Dettagli

PIGIESSIADI. 30 maggio - 2 giugno 2015 REGOLAMENTO CALCIO A 5 CATEGORIA MICRO-MINI

PIGIESSIADI. 30 maggio - 2 giugno 2015 REGOLAMENTO CALCIO A 5 CATEGORIA MICRO-MINI Categorie e limiti di età. MICRO - MINI 2004/2005/2006/2007 PROPAGANDA 2002/2003 UNDER 15 2000/2001 UNDER 18 1997/1998/1999 LIBERA 1996 e prec. PIGIESSIADI 30 maggio - 2 giugno 2015 REGOLAMENTO CALCIO

Dettagli

Regolamenti 2015/2016 Metodo per l Elaborazione Automatica della Classifica Individuale Unica Nazionale

Regolamenti 2015/2016 Metodo per l Elaborazione Automatica della Classifica Individuale Unica Nazionale Regolamenti 2015/2016 Metodo per l Elaborazione Automatica della Classifica Individuale Unica Nazionale INDICE CAPO 1 - NORME GENERALI... 2 Articolo 1.1 - Obiettivi.... 2 Articolo 1.2 - Periodo valido....

Dettagli

REGOLAMENTO UFFICIALE - RIONI IN GIOCO

REGOLAMENTO UFFICIALE - RIONI IN GIOCO REGOLAMENTO UFFICIALE - RIONI IN GIOCO 1. Il Torneo dei Rioni è una manifestazione sportiva nella quale si affrontano gli otto Rioni di Romagnano Sesia, denominati: La Barca, Villa Caccia, L Incastron,

Dettagli

REGOLAMENTO DEI CAMPIONATI A SQUADRE TITOLO I CAMPIONATI A SQUADRE CAPO I DISPOSIZIONI GENERALI. Articolo 1 - Generalità

REGOLAMENTO DEI CAMPIONATI A SQUADRE TITOLO I CAMPIONATI A SQUADRE CAPO I DISPOSIZIONI GENERALI. Articolo 1 - Generalità TITOLO I CAMPIONATI A SQUADRE CAPO I DISPOSIZIONI GENERALI Articolo 1 - Generalità 1. La Federazione italiana tennis (F.I.T.) indice ed organizza annualmente, fra gli affiliati, i Campionati a squadre.

Dettagli

affiliata alla federazione svizzera tennistavolo

affiliata alla federazione svizzera tennistavolo REGOLAMENTO SPORTIVO ATTT (A COMPLEMENTO DEL REGOLAMENTO SPORTIVO SVIZZERO) 01.00 CAMPIONATO SVIZZERO A SQUADRE 01.01 Generalità L Associazione Ticinese Tennis Tavolo organizza i seguenti campionati a

Dettagli

Federazione Italiana Pallavolo Comitato Regionale Emilia Romagna Commissione Beach Volley INDIZIONE

Federazione Italiana Pallavolo Comitato Regionale Emilia Romagna Commissione Beach Volley INDIZIONE INDIZIONE Circuito Regionale GIOVANILE UNDER 21 di Beach Volley 2014 Fipav Emilia Romagna Pag. 1 Art. 1 Introduzione 1. Il indice, in collaborazione con i Comitati Provinciali della Regione, un Circuito

Dettagli

DISPOSIZIONI TECNICHE Regolamenti Vari 2016. Specialità Volo

DISPOSIZIONI TECNICHE Regolamenti Vari 2016. Specialità Volo DISPOSIZIONI TECNICHE Regolamenti Vari 2016 Specialità Volo Approvato dal CF - 03/10/2015 1 Il presente Regolamento annulla e sostituisce tutti i precedenti e altresì annulla tutte le deroghe eventualmente

Dettagli

NORME DI PARTECIPAZIONE ALLE MANIFESTAZIONI UFFICIALI DI CALCIO, CALCIO A 7/8 E CALCIO A 5 STAGIONE 2015/2016

NORME DI PARTECIPAZIONE ALLE MANIFESTAZIONI UFFICIALI DI CALCIO, CALCIO A 7/8 E CALCIO A 5 STAGIONE 2015/2016 NORME DI PARTECIPAZIONE ALLE MANIFESTAZIONI UFFICIALI DI CALCIO, CALCIO A 7/8 E CALCIO A 5 STAGIONE 2015/2016 Art. 1 Partecipazione degli atleti tesserati con la F.I.G.C. (Federazione Italiana Gioco Calcio)

Dettagli

FINALI CAMPIONATO D INVERNO INDIVIDUALI e SQUADRE MILANO 04-05 06 dicembre 2015 REGOLAMENTI

FINALI CAMPIONATO D INVERNO INDIVIDUALI e SQUADRE MILANO 04-05 06 dicembre 2015 REGOLAMENTI Unione Italiana Tiro a Segno FINALI CAMPIONATO D INVERNO INDIVIDUALI e SQUADRE MILANO 04-05 06 dicembre 2015 REGOLAMENTI CAMPIONATO D INVERNO 2015 Milano 04-05-06 dicembre 2015 L Unione indice le finali

Dettagli

Sezione BOCCETTE 02 Agosto 2012

Sezione BOCCETTE 02 Agosto 2012 Sezione BOCCETTE 02 Agosto 2012 Presidente nazionale Sezione Boccette Pavio Migliozzi tel. 335-8783326 COLLABORATORI Loris De Cesari Responsabile manifestazioni Nazionali cell. 337 621072 Rosalba Cristofori

Dettagli

Lega Biliardo Provinciale Bologna Stagione 2015/2016. Norme di partecipazione all attività Provinciale

Lega Biliardo Provinciale Bologna Stagione 2015/2016. Norme di partecipazione all attività Provinciale Lega Biliardo Provinciale Bologna Stagione 2015/2016 Norme di partecipazione all attività Provinciale 1 Capitolo 1 Gare Singolo e Coppia 1) Iscrizione alle Gare Provinciali, Regionali e Nazionali Singolo

Dettagli

ATTIVITA PROMOZIONALE 2014/2015

ATTIVITA PROMOZIONALE 2014/2015 ATTIVITA PROMOZIONALE 2014/2015 MANIFESTAZIONI PROVINCIALI E REGIONALI MINI-HANDBALL / GIOCHI PROPEDEUTICI / PALLAMANO / MINI BEACH CATEGORIA UNDER 6 Gioco base 4+1 Palla Re Mini Beach CATEGORIA UNDER

Dettagli

REGOLAMENTO X CAMPIONATO ITALIANO CHAMIN DE FER 2014-2015

REGOLAMENTO X CAMPIONATO ITALIANO CHAMIN DE FER 2014-2015 REGOLAMENTO X CAMPIONATO ITALIANO CHAMIN DE FER 2014-2015 CALENDARIO 2014-2015 FEBBRAIO 2014 AGOSTO 2014 I manche venerdì 21 febbraio 2014 dalle ore 23.00 alle ore 02.00 sabato 22 febbraio 2014 dalle ore

Dettagli

Comunicato Ufficiale N 5 C5 del 02/08/2012

Comunicato Ufficiale N 5 C5 del 02/08/2012 - CRL 5 C5/1 - Federazione Italiana Giuoco Calcio Lega Nazionale Dilettanti COMITATO REGIONALE LAZIO Via Tiburtina, 1072-00156 ROMA Tel.: 06 416031 (centralino) - Fax 06 41217815 Indirizzo Internet: www.lnd.it

Dettagli

STRUTTURAZIONE E REGOLAMENTAZIONE FASI FINALI PROVINCIALI CALCIO A 5 CALCIO A 7 MASCHILE

STRUTTURAZIONE E REGOLAMENTAZIONE FASI FINALI PROVINCIALI CALCIO A 5 CALCIO A 7 MASCHILE STRUTTURAZIONE E REGOLAMENTAZIONE FASI FINALI PROVINCIALI CALCIO A 5 CALCIO A 7 MASCHILE FASI FINALI PROVINCIALI Le Fasi Finali Provinciali c5/c7 sono parte integrante dei Campionati 2013/14 e la mancata

Dettagli

L EXPOGOLF TOUR PIEMONTE

L EXPOGOLF TOUR PIEMONTE REGOLAMENTO L EXPOGOLF TOUR PIEMONTE 2015 è un Circuito di 18 gare di qualifica ed una finale su 2 giorni, organizzato in collaborazione con Federgolf Piemonte e con il patrocinio di Expo 2015 riservato

Dettagli

Codice delle Regate - ALLEGATO E REGOLAMENTO ATTIVITA AMATORIALE E MASTERS

Codice delle Regate - ALLEGATO E REGOLAMENTO ATTIVITA AMATORIALE E MASTERS Codice delle Regate - ALLEGATO E REGOLAMENTO ATTIVITA AMATORIALE E MASTERS Art. 1 Ogni vogatore o vogatrice può gareggiare come Master all inizio dell anno in cui compie l età di 27 anni purché tesserato

Dettagli

REGOLAMENTO FIVE LEAGUE 2013/2014

REGOLAMENTO FIVE LEAGUE 2013/2014 REGOLAMENTO FIVE LEAGUE 2013/2014 Alla tredicesima edizione del campionato amatoriale di calcio a 5 partecipano 40 squadre che vengono suddivise per sorteggio in 4 gironi da 10 squadre che daranno vita

Dettagli

CAMPIONATO DI SOCIETA 2007 SERIE A-B-C. Bando e Regolamento di gara

CAMPIONATO DI SOCIETA 2007 SERIE A-B-C. Bando e Regolamento di gara CAMPIONATO DI SOCIETA 2007 SERIE A-B-C La partecipazione alla gara è riservata alle Associazioni Sportive Dilettantistiche ASD della FIGB che siano in regola con l affiliazione 2007 e che abbiano acquisito

Dettagli

X. Campionato Nazionale Assoluto Roma, 1-2 Agosto 2014, Stadio del Nuoto, 50m

X. Campionato Nazionale Assoluto Roma, 1-2 Agosto 2014, Stadio del Nuoto, 50m X. Campionato Nazionale Assoluto Roma, 1-2 Agosto 2014, Stadio del Nuoto, 50m Gare in programma e svolgimento Il programma dei Campionati avrà svolgimento a serie, in due giornate e quattro turni di gara

Dettagli

REGOLAMENTO TORNEO 24 ORE DI CALCIO A 5 PETRITOLI CUP 2 EDIZIONE

REGOLAMENTO TORNEO 24 ORE DI CALCIO A 5 PETRITOLI CUP 2 EDIZIONE REGOLAMENTO TORNEO 24 ORE DI CALCIO A 5 PETRITOLI CUP 2 EDIZIONE L'Associazione di Volontariato "In cammino con Roberto Straccia" ONLUS, in collaborazione con il Comune di Petritoli, organizza la Seconda

Dettagli

CAMPIONATO NAZIONALE di SCI 15ª edizione REGOLAMENTO SCI ALPINO 2013. Andalo (TN), 14/17 marzo 2013

CAMPIONATO NAZIONALE di SCI 15ª edizione REGOLAMENTO SCI ALPINO 2013. Andalo (TN), 14/17 marzo 2013 REGOLAMENTO SCI ALPINO 2013 1.CATEGORIE Cuccioli m/f dal 2004 al 2005 Esordienti m/f dal 2002 al 2003 Ragazzi m/f 2000/2001 Allievi m/f 1998/1999 Juniores m/f 1996/1997 Criterium m/f dal 1993 al 1995 Seniores

Dettagli

Solar System Tour quinta edizione

Solar System Tour quinta edizione Solar System Tour quinta edizione Catania, 30 Novembre 2013 Descrizione Il Solar System Tour è una manifestazione sportivo-culturale organizzata, nell ambito delle proprie iniziative divulgative per le

Dettagli

TENNIS TAVOLO 2013-2014

TENNIS TAVOLO 2013-2014 TENNIS TAVOLO 2013-2014 Il Centro Sportivo Italiano, Comitato Provinciale di Milano, in collaborazione con SPORT-ORG snc, organizza l attività 2013/14 di Tennis Tavolo. 1 11 COPPA CSI PROVINCIALE INDIVIDUALE

Dettagli

Regolamento ufficiale

Regolamento ufficiale Regolamento ufficiale FANTAMONDIALE 2014 Al Fantamondiale partecipano le 16 squadre della Lega. ASTA "Ogni fantallenatore versa 30,00 euro come quota di iscrizione. Non ci sarà la consueta asta, ma ognuno

Dettagli

FEDERAZIONE ITALIANA CANOTTAGGIO BANDO DI REGATA

FEDERAZIONE ITALIANA CANOTTAGGIO BANDO DI REGATA FEDERAZIONE ITALIANA CANOTTAGGIO BANDO DI REGATA CAMPIONATI ITALIANI DI GRAN FONDO MEETING NAZIONALE DI FONDO ALLIEVI E CADETTI REGATA NAZIONALE DI GRAN FONDO MASTER Pisa, Canale dei Navicelli, Domenica

Dettagli

ISCRIZIONE 1 TORNEO DI BEACH VOLLEY FIERA DEL PRODOTTO AGRICOLO (Attività promozionale per tesserati FIPAV)

ISCRIZIONE 1 TORNEO DI BEACH VOLLEY FIERA DEL PRODOTTO AGRICOLO (Attività promozionale per tesserati FIPAV) ISCRIZIONE 1 TORNEO DI BEACH VOLLEY FIERA DEL PRODOTTO AGRICOLO (Attività promozionale per tesserati FIPAV) Data iscrizione: Denominazione squadra: Nome e cognome giocatore N 1: Nome e cognome giocatore

Dettagli

COMUNICATO UFFICIALE N. 247 DEL 4 GIUGNO 2012. Coppa Italia 2012/2013, 2013/2014 e 2014/2015 REGOLAMENTO

COMUNICATO UFFICIALE N. 247 DEL 4 GIUGNO 2012. Coppa Italia 2012/2013, 2013/2014 e 2014/2015 REGOLAMENTO COMUNICATO UFFICIALE N. 247 DEL 4 GIUGNO 2012 Coppa Italia 2012/2013, 2013/2014 e 2014/2015 (di seguito la Competizione ) REGOLAMENTO 1) ORGANIZZAZIONE e DENOMINAZIONE DELLA COMPETIZIONE Organizzatrice

Dettagli

CAMPIONATI DI AUTUNNO 2007 CAMPIONATO ITALIANO SQUADRE MISTE PRIMA DIVISIONE NAZIONALE Programma e norme

CAMPIONATI DI AUTUNNO 2007 CAMPIONATO ITALIANO SQUADRE MISTE PRIMA DIVISIONE NAZIONALE Programma e norme CAMPIONATI DI AUTUNNO 2007 CAMPIONATO ITALIANO SQUADRE MISTE PRIMA DIVISIONE NAZIONALE Programma e norme Mercoledì 31 Ottobre Palazzo dei Congressi: ore 11,00 14.00 Conferma Squadra e presentazione Convention

Dettagli

REGOLAMENTO REV 2015.06

REGOLAMENTO REV 2015.06 REV 2015.06 REGOLAMENTO Indice 1 L asta iniziale... 3 1.1 Il metodo: il DRAFT... 3 1.2 L ordine di chiamata... 3 2 La Formula... 4 2.1 I partecipanti e il nome del Team... 4 2.2 Il calendario... 4 2.3

Dettagli

Nuoto programmazione 2014/2015 Estiva

Nuoto programmazione 2014/2015 Estiva FEDERAZIONE ITALIANA NUOTO Comitato Regionale Lombardo Milano, 12 febbraio 2015 Ns. rif. 15-170 Alle Ai Al Ai Alle Al Al Alla Alla Società affiliate Delegati Provinciali GUG Fiduciari Provinciali GUG Sezioni

Dettagli

REGOLAMENTO FANTAISCHITELLA 2014-2015

REGOLAMENTO FANTAISCHITELLA 2014-2015 REGOLAMENTO FANTAISCHITELLA 2014-2015 DURATA Il fantacampionato ha svolgimento a partire dal giorno 9 settembre 2014 (ore 19.00) - data di inizio delle iscrizioni e delle operazioni di mercato e terminerà

Dettagli

FEDERAZIONE ITALIANA PALLACANESTRO COMITATO REGIONALE ABRUZZO

FEDERAZIONE ITALIANA PALLACANESTRO COMITATO REGIONALE ABRUZZO FEDERAZIONE ITALIANA PALLACANESTRO COMITATO REGIONALE ABRUZZO Regolamento Campionato serie C regionale A.S. 2013/2014 Formula di svolgimento: fase di qualificazione, fase ad orologio più Play-off e eventuali

Dettagli

Tra tutte le partecipanti alle qualificazioni, nella fase finale sono coinvolte 128 classi selezionate sulla base del seguente criterio:

Tra tutte le partecipanti alle qualificazioni, nella fase finale sono coinvolte 128 classi selezionate sulla base del seguente criterio: REGOLAMENTO INDICAZIONI GENERALI Missione: Chimica! è un gioco didattico online realizzato dall Ordine Interprovinciale dei Chimici di Lombardia su mandato del Consiglio Nazionale dei Chimici, con lo scopo

Dettagli

CAMPIONATI ASSOLUTI 2014 CAMPIONATO ITALIANO SQUADRE LIBERE MISTE SERIE ECCELLENZA. Girone A: Primo Piano

CAMPIONATI ASSOLUTI 2014 CAMPIONATO ITALIANO SQUADRE LIBERE MISTE SERIE ECCELLENZA. Girone A: Primo Piano CAMPIONATI ASSOLUTI 2014 CAMPIONATO ITALIANO SQUADRE LIBERE MISTE SERIE ECCELLENZA Girone A: Primo Piano Venerdì 30 Maggio Palazzo dei Congressi: ore 11.00 16.15 Conferma Squadra e consegna obbligatoria

Dettagli

3 Settore Hockey Hockey in Linea Norme Attività Generale 2015/16

3 Settore Hockey Hockey in Linea Norme Attività Generale 2015/16 Federazione Italiana Hockey e Pattinaggio HOCKEY IN LINEA Norme per l Attività Generale 2015/16 Delibera Presidenziale N. 33 del 10 luglio 2015 Sommario 1. PROSPETTO DI RIEPILOGO E NORME GENERALI... 6

Dettagli

FEDERAZIONE ITALIANA CANOTTAGGIO BANDO DI REGATA

FEDERAZIONE ITALIANA CANOTTAGGIO BANDO DI REGATA FEDERAZIONE ITALIANA CANOTTAGGIO BANDO DI REGATA REGATA INTERNAZIONALE DI GRAN FONDO D INVERNO SUL PO Torino, Domenica 15 Febbraio 2015 34015 Mu 1. Comitato organizzatore locale (COL): Società Canottieri

Dettagli

www.fantascudetto.it www.fantacalcio.it REGOLAMENTO FANTACALCIO UNIONE FANTACALCIO ON-LINE

www.fantascudetto.it www.fantacalcio.it REGOLAMENTO FANTACALCIO UNIONE FANTACALCIO ON-LINE www.fantascudetto.it www.fantacalcio.it REGOLAMENTO FANTACALCIO UNIONE FANTACALCIO ON-LINE Stagione 2008 2009 I N D I C E # ARTICOLO 1 - PREMESSA.................................................. pag.

Dettagli

REGOLAMENTO REGIONS CUP INDIVIDUALE

REGOLAMENTO REGIONS CUP INDIVIDUALE REGOLAMENTO REGIONS CUP INDIVIDUALE 1. Partecipano alla Regions Cup i giocatori e le giocatrici iscritti alla FIFG per la stagione sportiva 2014/15, e tesserati per l asd organizzatrice nella propria regione

Dettagli

C.S.E.N. CENTRO SPORTIVO EDUCATIVO NAZIONALE

C.S.E.N. CENTRO SPORTIVO EDUCATIVO NAZIONALE C.S.E.N. CENTRO SPORTIVO EDUCATIVO NAZIONALE Ente di promozione sportiva riconosciuto dal CONI. (Art. 31 d.p.r. 2/8/1974 n.530) Ente nazionale con finalità assistenziali riconosciuto dal Ministero dell'interno.

Dettagli

Regolamenti 2010/2011 dell Attività a Squadre e dei relativi Campionati Parte Specifica

Regolamenti 2010/2011 dell Attività a Squadre e dei relativi Campionati Parte Specifica Regolamenti 2010/2011 dell Attività a Squadre e dei relativi Campionati Parte Specifica CAMPIONATI A SQUADRE... 2 Articolo 1.1. - Serie A/1 maschile... 2 Articolo 1.2. - Serie A/2 maschile... 4 Articolo

Dettagli

REGOLAMENTO 10.000 DENARI. Torneo di scopa con 10.000 di montepremi garantito

REGOLAMENTO 10.000 DENARI. Torneo di scopa con 10.000 di montepremi garantito REGOLAMENTO 10.000 DENARI Torneo di scopa con 10.000 di montepremi garantito INIZIO TORNEO Il 4 Giugno alle ore 21:00 ha inizio il torneo. MODALITÀ DI ACCESSO 1. Pagando la quota d iscrizione di 30 (quota

Dettagli

Modulo per approvazione regolamento

Modulo per approvazione regolamento Modulo per approvazione regolamento Leggere i riferimenti guida prima di compilare la domanda Tutti i riferimenti guida sono nelle pagine dopo le tabelle Il modulo è valido per la stagione agonistica 2014

Dettagli

1.INTRODUZIONE E SALVAGUARDIA

1.INTRODUZIONE E SALVAGUARDIA 1.INTRODUZIONE E SALVAGUARDIA Il Regolamento Ufficiale ha validità effettiva per 1 anno e dovrà essere firmato da tutte le squadre prima dell'inizio di ogni campionato. Se per qualsiasi motivo in questo

Dettagli

REGOLAMENTO 39 EDIZIONE CAMPIONATO PROVINCIALE A SQUADRE SERIE A ANNO 2015 / 2016 ART. 1: COMPOSIZIONE SQUADRE, QUOTA ISCRIZIONE, PREMI, RIMBORSI

REGOLAMENTO 39 EDIZIONE CAMPIONATO PROVINCIALE A SQUADRE SERIE A ANNO 2015 / 2016 ART. 1: COMPOSIZIONE SQUADRE, QUOTA ISCRIZIONE, PREMI, RIMBORSI REGOLAMENTO 39 EDIZIONE CAMPIONATO PROVINCIALE A SQUADRE SERIE A ANNO 2015 / 2016 ART. 1: COMPOSIZIONE SQUADRE, QUOTA ISCRIZIONE, PREMI, RIMBORSI Per l organizzazione e lo svolgimento dei Campionati a

Dettagli

ECCO IL CALDENDARIO DELLA PROSSIMA STAGIONE

ECCO IL CALDENDARIO DELLA PROSSIMA STAGIONE ECCO IL CALDENDARIO DELLA PROSSIMA STAGIONE PESARO Findomestic Banca sarà il main sponsor del 65 campionato di serie A che per il settimo anno consecutivo assegnerà la Findomestic volley cup. La lega ha

Dettagli

FEDERAZIONE ITALIANA BOCCE COMITATO REGIONALE EMILIA ROMAGNA TROFEO JUNIOR BOCCE EMILIA ROMAGNA 2012 REGOLAMENTO

FEDERAZIONE ITALIANA BOCCE COMITATO REGIONALE EMILIA ROMAGNA TROFEO JUNIOR BOCCE EMILIA ROMAGNA 2012 REGOLAMENTO FEDERAZIONE ITALIANA BOCCE COMITATO REGIONALE EMILIA ROMAGNA TROFEO JUNIOR BOCCE EMILIA ROMAGNA 2012 REGOLAMENTO Indice: Introduzione e prassi organizzativa p. 1 Assegnazione delle tappe p. 3 Svolgimento

Dettagli

REGOLAMENTI ATTIVITA INVERNALE 2012

REGOLAMENTI ATTIVITA INVERNALE 2012 REGOLAMENTI ATTIVITA INVERNALE 2012 CAMPIONATO REGIONALE INDIVIDUALE DI CROSS ALL/JUN/SEN-PRO Pizzo (VV), 22 Gennaio 2012 1.La Fidal indice e l Atletica Conoscere Jonadi organizza i Campionati Regionali

Dettagli

REGOLAMENTO PER LE CATEGORIE FREE PATTINAGGIO ARTISTICO STAGIONE SPORTIVA 2007-2008

REGOLAMENTO PER LE CATEGORIE FREE PATTINAGGIO ARTISTICO STAGIONE SPORTIVA 2007-2008 REGOLAMENTO PER LE CATEGORIE FREE PATTINAGGIO ARTISTICO STAGIONE SPORTIVA 2007-2008 Le categorie Free sono le categorie in cui sono suddivisi gli atleti che non hanno raggiunto lo score e gli eventuali

Dettagli

REGOLAMENTO FANTAHOCKEY RENZOSKI.CH

REGOLAMENTO FANTAHOCKEY RENZOSKI.CH REGOLAMENTO FANTAHOCKEY RENZOSKI.CH (Stagione 2009/2010) www.renzoski.ch/fantahockey.htm 1. DETTAGLI TECNICI 2. ROSA DELLA SQUADRA - FORMAZIONE 3. DRAFT INIZIO STAGIONE 4. MERCATO - SCAMBIO 5. BUDGET SOCIETARIO

Dettagli

REGOLAMENTI CORSA IN MONTAGNA 2015

REGOLAMENTI CORSA IN MONTAGNA 2015 REGOLAMENTI CORSA IN MONTAGNA 2015 1. NORME GENERALI 1.1 La corsa in montagna è una specialità dell'atletica leggera. 1.2 La gara di corsa in montagna si svolge all'aperto, su un percorso naturale, in

Dettagli

GIORNATE GENTLEMEN 2010

GIORNATE GENTLEMEN 2010 GIORNATE GENTLEMEN 200 La corsa di maggiore dotazione della giornata è riservata a cavalli di proprietà. In ognuna delle giornate è istituita una classifica al cui vincitore viene assegnato un trofeo offerto

Dettagli

REGOLAMENTI CORSA CAMPESTRE FIDAL PIEMONTE 2012

REGOLAMENTI CORSA CAMPESTRE FIDAL PIEMONTE 2012 REGOLAMENTI CORSA CAMPESTRE FIDAL PIEMONTE 2012 1) CORSA CAMPESTRE CAMPIONATI FEDERALI REGIONALI Campionati piemontesi individuali Assoluti: 15/1/2012 Novara (NO) CDS Giovanile: 5/2/2012 - Verbania (VB)

Dettagli

Regolamento CAMPIONATO e COPPA THE BEST TWENTY 2014-2015:

Regolamento CAMPIONATO e COPPA THE BEST TWENTY 2014-2015: Regolamento CAMPIONATO e COPPA THE BEST TWENTY 2014-2015: 1. Il THE BEST TWENTY comprende un CAMPIONATO e una COPPA. Il campionato è un torneo composto da 20 CONCORRENTI, con la durata di 80 giornate (la

Dettagli