Settore Tecnico A.I.A. QUALITY. Denominazione. Codice identificazione. Test tecnici C.R.A. / C.P.A. Stagione sportiva 2014 / / 1415

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Settore Tecnico A.I.A. QUALITY. Denominazione. Codice identificazione. Test tecnici C.R.A. / C.P.A. Stagione sportiva 2014 / / 1415"

Transcript

1

2

3

4

5 Associazione Italiana Arbitri A.I.A. QUALITY Codice identificazione 011/ 1415 Denominazione Test tecnici C.R.A. / C.P.A. Stagione sportiva 2014 / 2015

6 TEST TECNICI C.R.A./ C.P.A. 011_1415 Stagione Sportiva 2014 / 2015

7 Questa è una domanda di esempio che prevede la risposta di VERO o di FALSO VERO FALSO

8 014 / 2015 Stagione Sportiva 20 Questa è una domanda di esempio che comporta la scelta di UNA SOLA risposta fra le quattro proposte A Rispostan. 1 B C D Risposta n. 2 Risposta n. 3 Risposta n. 4

9 TEST INTERATTIVI segno per rispondere 014 / 2015 Stagione Sportiva 20

10 TEST INTERATTIVI Stagione Sportiva 2014 / 2015

11 VERO FALSO Un calciatore, a gioco in svolgimento, commette condotta violenta su un avversario: l arbitro lo deve espellere VERO Un calciatore, a gioco in svolgimento, commette condotta violenta su un avversario: l arbitro lo deve espellere e deve assegnare un calcio di punizione diretto VERO Un calciatore, a gioco in svolgimento, commette condotta violenta su un avversario: l arbitro deve assegnare soltanto un calcio di punizione diretto Su rimessa da parte dell arbitro non vi è distanza prescritta fra i calciatori e il pallone è in gioco appena l arbitro lo lascia cadere

12 TEST INTERATTIVI TECNICI ED ASSOCIATIVI 011_1314 Fra pochi momenti il via per l esecuzione del test

13 Il pallone deve essere: di forma sferica di cuoio o altro materiale approvato di circonferenza massima di cm 72 e minima di cm 68 VERO FALSO

14 Può un calciatore cambiare la propria maglia con un compagno durante una gara? A B C D Si, purché informi il capitano dell altra squadra No, mai per nessun motivo Solo il portiere nel caso di scambio di ruolo con altro calciatore Solo durante una interruzione di giuoco

15 I tiri di rigore quando previsti per determinare la squadra vincente non fanno parte della gara VERO FALSO

16 Un dirigente ammesso a prendere posto nell area tecnica fuma durante la gara. L arbitro A B C D alla prima interruzione dovràinvitarla a cessare, in caso di rifiuto dovrà farne solo menzione sul referto alla prima interruzione dovràinvitarla a cessare, in caso di rifiuto dovrà allontanarla nondovrà prendere nessun tipo di provvedimento perché non rientra tra i suoi compiti questa verifica alla prima interruzioneavvisa il capitano e se questo si dimostra solidale con il dirigente dovrà essere espulso

17 TESTINTERATTIVI domanda associativa All Assemblea Generale dell AIA partecipano tutti i componenti del Consiglio Centrale in carica senza diritto di voto VERO FALSO

18 Prima dell inizio della gara viene constatata la mancanza dei palloni di riserva, l arbitro A B accorderà un tempo idoneo alla Societàlocaleper consentire il recupero dei palloni innumero previsto darà ugualmente inizioalla gara senza fare menzione dell accaduto sul referto di gara C chiederàalla Società ospitata di fornire i palloni necessari a raggiungere il minimo previsto D darà ugualmente inizioalla gara facendo menzione dell accaduto sul referto di gara

19 La linea del pallone, la posizione dell attaccante e del penultimo difendente sono gli elementi che determinano una posizione di fuori giuoco VERO FALSO

20 Un calciatore segna direttamente una rete nella porta avversaria al calcio d inizio del secondo tempo. Quale sarà la decisione dell arbitro? A B C D Calcio di rinvio per la squadra avversaria e ammonizione del calciatore Rete convalidata Ripetizione del calcio d inizio Calcio di punizione indiretto per la squadra avversaria dal punto del calcio d inizio

21 Un calciatore esegue un calcio d angolo, il pallone colpisce il palo e ritorna verso chi ha calciato che lo tocca ancora: calcio di punizione indiretto per la posizione fuorigioco VERO FALSO

22 TESTINTERATTIVI domanda associativa Il Presidente del CRA può sospendere dalle designazioni gli associati a sua disposizione sino ad un massimo di sei mesi VERO FALSO

23 Qualora si presentassero sul terreno di gioco due calciatori della stessa squadra con maglie di identico numero, l arbitro: A B C D Li lascerà giocare facendone solamente menzione sul referto di gara Dovràesigere che il calciatore indossante la maglia con un numero diverso la cambi o la rovesci, previa ammonizione Dovràesigere che il calciatore indossante la maglia con un numero diverso la cambi o la rovesci, previa ammonizionedi entrambi i calciatori Farà indossareuna pettorina al calciatore con il numero di maglia diverso da quello indicato in distinta

24 La durata del recupero è a discrezione dell arbitro VERO FALSO

25 Un calciatore effettua un intervento da considerare negligente. L arbitro decreterà un A B C D Calcio di punizione indiretto e ammonizione Calcio di punizione diretto e ammonizione Calcio di punizione diretto senza provvedimento disciplinare Calcio di punizione diretto ed espulsione

26 In caso di assenza di uno o entrambi gli assistenti, è previsto un tempo di attesa di solo 15 minuti VERO FALSO

27 TESTINTERATTIVI domanda associativa L assemblea ordinaria biennale elegge due componenti del Collegio dei Revisori Sezionali VERO FALSO

28 Un calcio d inizio deve essere ripetuto se calciatori della squadra che non lo effettua si portano a meno di metri 9,15 dal pallone, dopo il fischio dell arbitro e prima che il pallone sia in gioco VERO FALSO

29 Un calciatore si rende colpevole di grave fallo di gioco se A B C D a gioco in svolgimento usa vigorìasproporzionata nei confronti di un avversario durante un contrasto per il possesso del pallone a gioco in svolgimento usa vigorìa sproporzionata nei confronti di un avversario in mancanza di alcuna contesa per il pallone commette il fallo solo con il pallone non in giuoco il destinatario del fallo è un suo compagno di squadra

30 Nell esecuzione di un calcio di rinvio il pallone, calciato da un difendente, è in gioco solo quando oltrepassa interamente una qualsiasi delle linee delimitanti l area di rigore VERO FALSO

31 Uno spettatore cerca di toccare il pallone che entra in rete: l arbitro non deve interrompere e deve convalidare la rete VERO FALSO

32 TESTINTERATTIVI domanda associativa Gli arbitri avvicendati dagli OO.TT.NN. potranno continuare ad operare come AE a disposizione dell OTR VERO FALSO

33 Il pallone urta contro l asta di una bandierina d angolo e la spezza restando sul terreno di gioco. L arbitro A B C D Lascerà proseguire il giuoco fino a quando non viene commessa un infrazione Interromperà il gioco, sostituirà la bandierina e riprenderà con un calcio d angolo o calcio di rinvio Interromperà il gioco, sostituirà la bandierina e riprenderà con un calcio di punizione indiretto a favore della squadra difendente Interromperà il gioco, sostituirà la bandierina e riprenderà con una propria rimessa

34 L inversione della posizione degli assistenti è consentita in caso di gravi intemperanze da parte dei tifosi VERO FALSO

35 Se il capitano di una squadra ritardataria formula riserve riguardo la regolarità del terreno di giuoco, l arbitro A B accoglierà le riserve e provvederà alle verifiche non accoglierà in nessun caso le riserveperché la squadra è in ritardo C non accoglieràle riserve se non gli pervengono almeno 45 prima dell inizio della gara D accoglieràle riserve, non effettuerà nessun controllo e allegherà le stesse al referto per le decisioni del caso

36 A fine gara, se il rapporto di gara dell assistente non prevede nessuna segnalazione, può non essere consegnato all arbitro per allegarlo al suo referto VERO FALSO

37 TEST TECNICI Consegnare IMMEDIATAMENTE il modulo Grazie

TEST TECNICI SETTORE TECNICO. Osservatori 025_1415. Settore Tecnico

TEST TECNICI SETTORE TECNICO. Osservatori 025_1415. Settore Tecnico va 2014/2015 Stagione Sportiv TEST TECNICI SETTORE TECNICO Osservatori 025_1415 Questa è una domanda di esempio che prevede la risposta di VERO o di FALSO VERO FALSO 014/2015 Stagione Sportiva 20 Questa

Dettagli

SettoreTecnicoA.I.A. Corso Arbitro di Calcio. Stagione Sportiva 2008/09

SettoreTecnicoA.I.A. Corso Arbitro di Calcio. Stagione Sportiva 2008/09 SettoreTecnicoA.I.A. Corso Arbitro di Calcio Stagione Sportiva 2008/09 Associazione Italiana Arbitri: Corso Arbitro di Calcio Lezione n. 6 6.1. Regola 7 La durata della gara 6.2. Regola 8 L inizio e la

Dettagli

SettoreTecnicoA.I.A. Corso Arbitro di Calcio. Stagione Sportiva 2008/09

SettoreTecnicoA.I.A. Corso Arbitro di Calcio. Stagione Sportiva 2008/09 SettoreTecnicoA.I.A. Corso Arbitro di Calcio Stagione Sportiva 2008/09 Associazione Italiana Arbitri: Corso Arbitro di Calcio Lezione n. 10 10.1. Regola 15 La rimessa dalla linea laterale 10.2. Regola

Dettagli

La rimessa dalla linea laterale è un modo di riprendere il giuoco. Una rete non può essere segnata direttamente su rimessa dalla linea laterale.

La rimessa dalla linea laterale è un modo di riprendere il giuoco. Una rete non può essere segnata direttamente su rimessa dalla linea laterale. REGOLA 16 - RIMESSA DALLA LINEA LATERALE La rimessa dalla linea laterale è un modo di riprendere il giuoco. Una rete non può essere segnata direttamente su rimessa dalla linea laterale. 1) La rimessa laterale

Dettagli

REGOLA 14 - FALLI CUMULATIVI

REGOLA 14 - FALLI CUMULATIVI REGOLA 14 - FALLI CUMULATIVI 1) Falli cumulativi a) Sono quelli puniti con un calcio di punizione diretto ed elencati nella Regola 12, p.to 1 dalla lettera (a) alla lettera (l). b) I primi cinque falli

Dettagli

LEZIONE 2 CALCIO IL REGOLAMENTO DEL GIOCO DEL CALCIO (PRIMA PARTE) Quante sono le regole? DICIASSETTE. Chi le ha stilate? Chi può modificarle?

LEZIONE 2 CALCIO IL REGOLAMENTO DEL GIOCO DEL CALCIO (PRIMA PARTE) Quante sono le regole? DICIASSETTE. Chi le ha stilate? Chi può modificarle? LEZIONE 2 CALCIO IL REGOLAMENTO DEL GIOCO DEL CALCIO (PRIMA PARTE) Quante sono le regole? DICIASSETTE Chi le ha stilate? Chi può modificarle? IFAB Le ultime modifiche importanti? RETROPASSAGGIO AL PORTIERE,

Dettagli

Decisione FIGC Comunicato Ufficiale N.184/A del 27/06/2012. Linee Guida interpretative del Settore Tecnico AIA

Decisione FIGC Comunicato Ufficiale N.184/A del 27/06/2012. Linee Guida interpretative del Settore Tecnico AIA Decisione FIGC Comunicato Ufficiale N.184/A del 27/06/2012 Linee Guida interpretative del Settore Tecnico AIA Con riferimento alla Decisione Ufficiale della FIGC di cui al Comunicato Ufficiale N.184/A

Dettagli

Emendamenti alle Regole del Gioco

Emendamenti alle Regole del Gioco Da circolare n. 1 - F.I.G,C. Calcio a 5 Emendamenti alle Regole del Gioco REGOLA 1 IL RETTANGOLO DI GIOCO. L area di rigore. Due linee immaginarie di m. 6 sono tracciate a partire dall esterno dei pali

Dettagli

Linee guida per arbitri di calcio a 5

Linee guida per arbitri di calcio a 5 Lega Calcio Uisp Settore Tecnico Regionale Linee guida per arbitri di calcio a 5 Settimo Torinese, Gennaio 2013 Posizionamento generale durante la gara Uno degli arbitri deve essere in linea con il penultimo

Dettagli

A.I.A. Sezione di Brescia REGOLAMENTO DEL TORNEO DI CALCETTO SEZIONALE Anno: 2016

A.I.A. Sezione di Brescia REGOLAMENTO DEL TORNEO DI CALCETTO SEZIONALE Anno: 2016 A.I.A. Sezione di Brescia REGOLAMENTO DEL TORNEO DI CALCETTO SEZIONALE Anno: 2016 Importanti novità per quanto riguarda il regolamento organizzativo sono state introdotte agli articoli 14-15-16. REGOLAMENTO

Dettagli

Sintesi del regolamento UFFICIALE del giuoco CALCIO

Sintesi del regolamento UFFICIALE del giuoco CALCIO Sintesi del regolamento UFFICIALE del giuoco CALCIO A CINQUE REGOLA 1 - IL RETTANGOLO DI GIUOCO 1) DIMENSIONI Il campo deve essere rettangolare. La lunghezza delle linee laterali deve essere maggiore della

Dettagli

REGOLAMENTO CAMPIONATO SAN SIRO CUP 2013/2014

REGOLAMENTO CAMPIONATO SAN SIRO CUP 2013/2014 REGOLAMENTO CAMPIONATO SAN SIRO CUP 2013/2014 Tutte le partite saranno arbitrate, il tempo di ogni partita è di 40 minuti (2 tempi da 20 minuti) In distinta si possono indicare fino a 12 giocatori e una

Dettagli

REGOLAMENTO DI GIOCO CALCIO A 5

REGOLAMENTO DI GIOCO CALCIO A 5 REGOLAMENTO DI GIOCO CALCIO A 5 Emendamenti alle Regole del Gioco REGOLA 1 IL PALLONE Sostituzione di un pallone difettoso Se il pallone scoppia o diviene difettoso nel corso della gara, la gara deve essere

Dettagli

Le squadre devono essere formate ciascuna da 7 calciatori, tra i quali un portiere.

Le squadre devono essere formate ciascuna da 7 calciatori, tra i quali un portiere. REGOLAMENTO EURO CHAMPIONS LEAGUE 1. NUMERO DEI CALCIATORI Le squadre devono essere formate ciascuna da 7 calciatori, tra i quali un portiere. La gara non può iniziare o proseguire se una squadra si trova

Dettagli

Specifica su Interpretazione del gioco del calcio a 5 e Linee guida per arbitri Regola 3.

Specifica su Interpretazione del gioco del calcio a 5 e Linee guida per arbitri Regola 3. Specifica su Interpretazione del gioco del calcio a 5 e Linee guida per arbitri Regola 3. Il presente documento si prefigge di chiarire alcuni aspetti riguardanti le infrazioni alla procedura di sostituzione,

Dettagli

F.I.G.C. Associazione Italiana Arbitri Calcio a Cinque Circolare n.1 Stagione Sportiva 2010/11. F.I.G.C. Associazione Italiana Arbitri

F.I.G.C. Associazione Italiana Arbitri Calcio a Cinque Circolare n.1 Stagione Sportiva 2010/11. F.I.G.C. Associazione Italiana Arbitri F.I.G.C. Associazione Italiana Arbitri Settore Tecnico Arbitrale n 1 CIRCOLARE n Stagione Sportiva 2010/11 Calcio a Cinque pag. 1/10 Emendamenti alle Regole del l Gioco REGOLA 1 IL RETTANGOLO DI GIOCO.

Dettagli

REGOLAMENTO TECNICO M.S.P. ITALIA CALCIO A 7

REGOLAMENTO TECNICO M.S.P. ITALIA CALCIO A 7 REGOLAMENTO TECNICO M.S.P. ITALIA CALCIO A 7 Il presente Regolamento e stato rivisto e corretto in data 3 Ottobre 2013 1 PREMESSA Il gioco del calcio a 7 non e codificato da alcun regolamento ufficiale

Dettagli

REGOLAMENTO TECNICO CALCIO A 7

REGOLAMENTO TECNICO CALCIO A 7 REGOLAMENTO TECNICO CALCIO A 7 Regola 1: Il terreno di gioco pag. 2 Regola 2: Il pallone pag. 3 Regola 3: Gli atleti pag. 3 Regola 4: L equipaggiamento degli atleti pag. 3 Regola 5: Il fuorigioco pag.

Dettagli

Il fair play o buon senso (nel caso dell'arbitro) norma e regola fondamentale nel nostro campionato.

Il fair play o buon senso (nel caso dell'arbitro) norma e regola fondamentale nel nostro campionato. Regolamento di gioco: 1. Il rettangolo di gioco 2. Il pallone 3. Il numero dei calciatori 4. L'equipaggiamento dei calciatori 5. La durata della gara 6. L'inizio e la ripresa del gioco 7. Pallone in gioco

Dettagli

REGOLAMENTO UFFICIALE CALCIO A 5

REGOLAMENTO UFFICIALE CALCIO A 5 REGOLAMENTO UFFICIALE CALCIO A 5 1. NUMERO DEI CALCIATORI Calciatori La gara è giuocata da due squadre, formate ciascuna da un massimo di 5 calciatori, uno dei quali nel ruolo di portiere. Procedura di

Dettagli

Emendamenti alle Regole del Giuoco del Calcio a /2013

Emendamenti alle Regole del Giuoco del Calcio a /2013 Emendamenti alle Regole del Giuoco del Calcio a 5 2012/2013 In collaborazione col Sottocomitato dell International Football Association Board (IFAB) e col Dipartimento arbitrale della FIFA, il Comitato

Dettagli

CALCIO A 7 Il grande fratello minore. Comitato CSI di Imola Settore Arbitrale - Formazione

CALCIO A 7 Il grande fratello minore. Comitato CSI di Imola Settore Arbitrale - Formazione Comitato CSI di Imola Settore Spostamento dell Arbitro Le posizioni proposte nelle illustrazioni seguenti sono di base e vengono raccomandate all ARBITRO. Il riferimento ad una zona tende a porre in risalto

Dettagli

REGOLA 12 - FALLI E COMPORTAMENTI ANTISPORTIVI

REGOLA 12 - FALLI E COMPORTAMENTI ANTISPORTIVI REGOLA 12 - FALLI E COMPORTAMENTI ANTISPORTIVI I falli ed i comportamenti antisportivi devono essere puniti come segue: Calcio di punizione diretto Un calcio di punizione diretto è accordato alla squadra

Dettagli

PROCEDURE PER DETERMINARE LA VINCENTE DI UNA GARA O DI UNA GARA CON ANDATA E RITONO

PROCEDURE PER DETERMINARE LA VINCENTE DI UNA GARA O DI UNA GARA CON ANDATA E RITONO Stagione Sportiva 2013/2014 I tiri di rigore Associazione Italiana Cultura Sport Settore Tecnico Area Formazione Calcio a 5 PROCEDURE PER DETERMINARE LA VINCENTE DI UNA GARA O DI UNA GARA CON ANDATA E

Dettagli

Stagione Sportiva 2013/2014 TEST TECNICI

Stagione Sportiva 2013/2014 TEST TECNICI TEST TECNICI PRECAMPIONATO SEZIONI 016_1314 TEST INTERATTIVI TECNICI ED ASSOCIATIVI 016_1314 Fra pochi momenti il via per l esecuzione del test Su calcio di rinvio, il pallone calciato con poca forza si

Dettagli

REGOLA 12 FALLI E SCORRETTEZZE

REGOLA 12 FALLI E SCORRETTEZZE REGOLA 12 FALLI E SCORRETTEZZE Specifiche del Settore Tecnico sulle novità regolamentari relative al gioco del portiere - stagione 2010/2011 A cura del Settore Tecnico Area Formazione Perfezionamento e

Dettagli

Per il rugby a sette giocatori le Regole di Gioco subiscono le seguenti variazioni: 3.1 NUMERO MASSIMO DEI GIOCATORI NELL AREA DI GIOCO

Per il rugby a sette giocatori le Regole di Gioco subiscono le seguenti variazioni: 3.1 NUMERO MASSIMO DEI GIOCATORI NELL AREA DI GIOCO Per il rugby a sette giocatori le Regole di Gioco subiscono le seguenti variazioni: REGOLA 3 - NUMERO DEI GIOCATORI LA SQUADRA 3.1 NUMERO MASSIMO DEI GIOCATORI NELL AREA DI GIOCO Massimo: ogni squadra

Dettagli

REGOLAMENTO CALCIO A 5

REGOLAMENTO CALCIO A 5 Gruppo Emilia Romagna - Bologna Dal 6 maggio al 10 giugno 2015 MENTO CALCIO A 5 NUMERO DEI CALCIATORI 1. La gara deve essere giocata da due squadre, formate ciascuna da un massimo di 5 giocatori, uno dei

Dettagli

ESTRATTO REGOLAMENTO DI GIOCO CALCIO A 5

ESTRATTO REGOLAMENTO DI GIOCO CALCIO A 5 ESTRATTO REGOLAMENTO DI GIOCO CALCIO A 5 IL PALLONE Il pallone deve essere necessariamente il nr.4 a rimbalzo controllato. IL NUMERO DEI CALCIATORI La gara è giocata da due squadre, composte ciascuna da

Dettagli

CIRCOLARE N. 1 TESTO COORDINATO

CIRCOLARE N. 1 TESTO COORDINATO CIRCOLARE N. 1 TESTO COORDINATO REGOLA 1 IL RETTANGOLO DI GIOCO L area di rigore Il punto del calcio di rigore L area di rigore deve essere tracciata alle due estremità del rettangolo di gioco secondo

Dettagli

LEO CLUB PESCIA-VALDINIEVOLE LEO CLUB PRATO LEO CLUB SERRAVALLE PISTOIESE TORNEO DI CALCIO A 5 INSIEME PER BORGONOVO

LEO CLUB PESCIA-VALDINIEVOLE LEO CLUB PRATO LEO CLUB SERRAVALLE PISTOIESE TORNEO DI CALCIO A 5 INSIEME PER BORGONOVO TORNEO DI CALCIO A 5 INSIEME PER BORGONOVO Regolamento Tecnico: Dimensioni del campo e attrezzature di gioco. Il rettangolo di gioco deve avere le seguenti dimensioni: lunghezza max m 42 e min m 25, larghezza

Dettagli

Settore Tecnico A.I.A.

Settore Tecnico A.I.A. A.I.A. TEST TECNICI SEZIONE 055_1213 TEST TECNICI domanda n. x TEST TECNICI domanda n. 1 Un calciatore, a gioco in svolgimento, commette condotta violenta su un avversario: l arbitro lo deve espellere

Dettagli

REGOLA 4 - EQUIPAGGIAMENTO dei CALCIATORI (pag. 23 del Regolamento Ufficiale F.i.g.c. Ed. 2015)

REGOLA 4 - EQUIPAGGIAMENTO dei CALCIATORI (pag. 23 del Regolamento Ufficiale F.i.g.c. Ed. 2015) Estratto del Regolamento di Gioco - Edizione 2015/ 16 Per tutte le regole e norme non menzionate in questo documento, farà fede il Regolamento ufficiale di Calcio a Cinque della F.i.g.c. edizione 2015

Dettagli

"Sei Bravo a... Scuola di Calcio"

Sei Bravo a... Scuola di Calcio "4c4: un gioco polivalente" PROGETTO TECNICO: REGOLAMENTO 1) Gioco 4c4 + portieri - Partita libera giocata in uno spazio delle seguenti misure minime/massime: lunghezza mt 25/35. larghezza mt 20/25 - Vengono

Dettagli

LEZIONE 3 CALCIO IL REGOLAMENTO DEL GIOCO DEL CALCIO (SECONDA PARTE)

LEZIONE 3 CALCIO IL REGOLAMENTO DEL GIOCO DEL CALCIO (SECONDA PARTE) LEZIONE 3 CALCIO IL REGOLAMENTO DEL GIOCO DEL CALCIO (SECONDA PARTE) REGOLA NUMERO 12 FALLI E SCORRETTEZZE Un calcio di punizione diretto, da battere nel punto in cui è accaduto, è accordato alla squadra

Dettagli

CORSO ALLENATORI 2 livello. Il Regolamento Tecnico del Giuoco del Calcio

CORSO ALLENATORI 2 livello. Il Regolamento Tecnico del Giuoco del Calcio Il Regolamento Tecnico del Giuoco del Calcio Chi stabilisce le regole? Chi stabilisce le regole? IFAB FIFA Federazioni sportive regionali (UEFA) Federazioni sportive nazionali (FIGC) Il Regolamento del

Dettagli

CALCIO A 5 REGOLA 1 IL RETTANGOLO DI GIOCO

CALCIO A 5 REGOLA 1 IL RETTANGOLO DI GIOCO REGOLA 1 IL RETTANGOLO DI GIOCO DIMENSIONI Il campo deve essere rettangolare. La lunghezza delle linee laterali deve essere maggiore della lunghezza delle linee di porta. Lunghezza: minima m. 25 - massima

Dettagli

CALCIO A 5 CENNI STORICI E SIMILITUDINE CON IL CALCIO.

CALCIO A 5 CENNI STORICI E SIMILITUDINE CON IL CALCIO. CALCIO A 5 CENNI STORICI E SIMILITUDINE CON IL CALCIO. Il calcetto è uno sport di squadra, inizialmente veniva chiamato calcio in sala, nasce nel Nord Europa circa una trentina di anni fa si è poi diffuso

Dettagli

Emendamenti e Correzioni alle Regole del Gioco del Calcio a 5. Stagione sportiva2014 / 2015

Emendamenti e Correzioni alle Regole del Gioco del Calcio a 5. Stagione sportiva2014 / 2015 Emendamenti e Correzioni alle Regole del Gioco del Calcio a 5 Stagione sportiva2014 / 2015 In collaborazione col Sottocommissione dell International Football Association Board (IFAB) e col Dipartimento

Dettagli

IL RETTANGOLO DI GIOCO

IL RETTANGOLO DI GIOCO REGOLA 1 IL RETTANGOLO DI GIOCO 1. DIMENSIONI Il rettangolo di gioco deve avere una lunghezza da m.30,00 a 42,00 e una larghezza da m.16,00 a 22,00. In ogni caso la lunghezza deve essere maggiore dalla

Dettagli

REGOLAMENTO TECNICO CALCIO A 5 SUPERLEAGUE

REGOLAMENTO TECNICO CALCIO A 5 SUPERLEAGUE REGOLAMENTO TECNICO CALCIO A 5 SUPERLEAGUE REGOLA N 1 IL PALLONE I palloni utilizzati per le gare di campionato, di coppa ovvero per tutte le altre manifestazioni organizzate dovranno obbligatoriamente

Dettagli

REGOLA 1 NUMERO DEI CALCIATORI

REGOLA 1 NUMERO DEI CALCIATORI MEMORIAL ARRAPADOR APADOR LE REGOLE DEL GIOCO Regolamento REGOLA 1 NUMERO DEI CALCIATORI 1) Calciatori La gara è giuocata da due squadre, formate ciascuna da un massimo di 5 calciatori, uno dei quali nel

Dettagli

1. EQUIPAGGIAMENTO DEI CALCIATORI

1. EQUIPAGGIAMENTO DEI CALCIATORI REGOLAMENTO DI GIOCO 1. EQUIPAGGIAMENTO DEI CALCIATORI Obbligo di maglie numerate, in caso di maglie di ugual colore o che l arbitro non possa distinguere, spetta alla squadra prima nominata per la gara

Dettagli

LEGA NAZIONALE CALCIO UISP SETTORE TECNICO ARBITRALE

LEGA NAZIONALE CALCIO UISP SETTORE TECNICO ARBITRALE STAGIONE SPORTIVA 2009/2010 CIRCOLARE TECNICA NR. 1 Premessa Facendo seguito all approvazione del nuovo testo della Normativa Generale del 2009, che ha modificato alcune decisioni, previste nella precedente

Dettagli

Secondo Torneo RIVALBA. Torneo di Primavera

Secondo Torneo RIVALBA. Torneo di Primavera ( 2006) PREMESSA: I principi che stanno alla base del sono l amicizia, il rispetto reciproco tra i partecipanti e la correttezza sportiva, senza tuttavia sottovalutare una adeguata dose di agonismo e di

Dettagli

ESTRATTO DALLE REGOLE SPORTIVE Special Olympics International

ESTRATTO DALLE REGOLE SPORTIVE Special Olympics International Aggiornamento Giugno 2009 INDICE Art.1 Estratto Regolamento Internazionale pag. 3 Regolamento Tecnico Calcio a 5 pag. 4 Regola dello Sforzo Onesto pag. 4 Divisioni pag. 5 Regola 1 Il Rettangolo di Gioco

Dettagli

DOMANDE TECNICO ASSOCIATIVE CON E SENZA RISPOSTA

DOMANDE TECNICO ASSOCIATIVE CON E SENZA RISPOSTA DOMANDE REG RISPOSTA Al Comitato Nazionale partecipano i Responsabili degli Organi Tecnici Nazionali senza diritto di voto All'assemblea Generale partecipano, con diritto di voto, i delegati sezionali

Dettagli

Realizzazione M.S.P. ITALIA Comitato Regionale Toscana ESTRATTO REGOLAMENTO CALCIO A 7

Realizzazione M.S.P. ITALIA Comitato Regionale Toscana ESTRATTO REGOLAMENTO CALCIO A 7 Realizzazione M.S.P. ITALIA Comitato Regionale Toscana ESTRATTO REGOLAMENTO CALCIO A 7 IL GIOCO DEL CALCIO A 7 Regolamento Tecnico SOMMARIO Regola 2 Il Pallone Regola 3 Il numero dei calciatori Regola

Dettagli

REGOLE PARTICOLARI DEL CALCIO A 5

REGOLE PARTICOLARI DEL CALCIO A 5 REGOLE PARTICOLARI DEL CALCIO A 5 NUMERO DEI CALCIATORI Una gara non può essere iniziata o proseguita nel caso in cui una squadra si trovi ad avere meno di 3 calciatori partecipanti al gioco. SOSTITUZIONI

Dettagli

Sezione A.I.A. Belluno

Sezione A.I.A. Belluno Sezione A.I.A. Belluno Stagione Sportiva 2013/2014 TEST TECNICI R.T.O. 08/11/2013 Quiz n. 03 2013/14 Sezione di Belluno Stagione Sportiva 2013/2014 TEST TECNICI Sezione di Belluno 03_13/14 Fra poco inizia

Dettagli

REGOLAMENTO CALCIO A 5

REGOLAMENTO CALCIO A 5 REGOLAMENTO CALCIO A 5 1 - IL RETTANGOLO DI GIUOCO PUNTO DEL TIRO LIBERO A distanza di m. 10 dal centro di ciascuna linea di porta, misurato lungo una linea immaginaria, perpendicolare ad essa, è segnato

Dettagli

REGOLA 1 - IL RETTANGOLO DI GIUOCO

REGOLA 1 - IL RETTANGOLO DI GIUOCO REGOLA 1 - IL RETTANGOLO DI GIUOCO 1) DIMENSIONI Il campo deve essere rettangolare. La lunghezza delle linee laterali deve essere maggiore della lunghezza delle linee di porta. Lunghezza: minima m. 25

Dettagli

SettoreTecnicoA.I.A. Corso Arbitro di Calcio. Stagione Sportiva 2008/09

SettoreTecnicoA.I.A. Corso Arbitro di Calcio. Stagione Sportiva 2008/09 SettoreTecnicoA.I.A. Corso Arbitro di Calcio Stagione Sportiva 2008/09 Associazione Italiana Arbitri: Corso Arbitro di Calcio Lezione n. 2 2.1. Storia del Regolamento del Giuoco del Calcio 2.2. Regola

Dettagli

PER TUTTI I RAGAZZI E LE RAGAZZE CHE FREQUENTANO LA CLASSE TERZA DELLA SSPG DI LEVICO TERME

PER TUTTI I RAGAZZI E LE RAGAZZE CHE FREQUENTANO LA CLASSE TERZA DELLA SSPG DI LEVICO TERME PER TUTTI I RAGAZZI E LE RAGAZZE CHE FREQUENTANO LA CLASSE TERZA DELLA SSPG DI LEVICO TERME VENERDI 28 MAGGIO 2010 ISCRIVITI CON LA SQUADRA DELLA TUA CLASSE ENTRO VENERDI 21 MAGGIO PRESSO SPAZIO GIOVANI

Dettagli

- REGOLAMENTO DI GIOCO Platypus Carnival Cup

- REGOLAMENTO DI GIOCO Platypus Carnival Cup - REGOLAMENTO DI GIOCO Platypus - ARTICOLO 1 Classificazione 1. Il torneo si articola in : a. Prima fase a gironi all italiana (gare di sola andata) b. Fase Finale ad eliminazione diretta ARTICOLO 2 Compilazione

Dettagli

MIDLAND LEGA CALCIO. Realizzazione LEGA CALCIO MIDLAND G.S.

MIDLAND LEGA CALCIO. Realizzazione LEGA CALCIO MIDLAND G.S. MIDLAND LEGA CALCIO Realizzazione LEGA CALCIO MIDLAND G.S. Edizione per la stagione sportiva 2016/2017 curata, aggiornata e approvata dal Consiglio Midland G.S. e affiliati. Regolamento in vigore dal 01/09/2016

Dettagli

REGOLA 6 - UFFICIALI DI GARA

REGOLA 6 - UFFICIALI DI GARA REGOLA 6 - UFFICIALI DI GARA DEFINIZIONE Ogni incontro è sotto il controllo degli Ufficiali di Gara che sono l arbitro ed i due giudici di linea o assistenti dell arbitro. In aggiunta a loro, se autorizzati

Dettagli

Regolamento Campionato Serie A Kick Off 2014

Regolamento Campionato Serie A Kick Off 2014 Regolamento Campionato Serie A Kick Off 2014 Art.1 : Ogni gara è giocata da due squadre formate ciascuna da 5 giocatori (di cui un portiere); Art.2 : Ogni gara non può iniziare, o proseguire,se una squadra

Dettagli

SINTESI REGOLAMENTO CALCIO A 7

SINTESI REGOLAMENTO CALCIO A 7 SINTESI REGOLAMENTO CALCIO A 7 1. IMPRATICABILITA' DEL TERRENO DI GIOCO L'impraticabilità iniziale o sopravvenuta del terreno di gioco è determinata dalle seguenti cause, che impediscono l'inizio o il

Dettagli

REGOLAMENTO CAMPIONATO DI CALCIO 2013/2014

REGOLAMENTO CAMPIONATO DI CALCIO 2013/2014 REGOLAMENTO CAMPIONATO DI CALCIO 2013/2014 1.RETTANGOLO DI GIOCO Dimensioni Il terreno di gioco deve essere rettangolare e deve avere le seguenti misure: - lunghezza minimo mt. 90 massimo mt. 120; - larghezza

Dettagli

LEGA NAZIONALE CALCIO UISP

LEGA NAZIONALE CALCIO UISP LEGA NAZIONALE CALCIO UISP Regolamento Calcio a 5 REGOLA 1 - IL RETTANGOLO DI GIOCO 1) DIMENSIONI Il campo deve essere rettangolare. La lunghezza delle linee laterali deve essere maggiore della lunghezza

Dettagli

3 MEMORIAL DON FRANCO SACCO 2016. Organizzato dall Oratorio Centro Giovanile REDENTORE Bari

3 MEMORIAL DON FRANCO SACCO 2016. Organizzato dall Oratorio Centro Giovanile REDENTORE Bari 3 MEMORIAL DON FRANCO SACCO 2016 Organizzato dall Oratorio Centro Giovanile REDENTORE Bari Regolamento del Torneo IL TORNEO E RISERVATO A TUTTI I GIOCATORI CHE ABBIANO COMPIUTO IL 30 ANNO DI ETA AL MOMENTO

Dettagli

MEMORIAL RENATO FAITELLA

MEMORIAL RENATO FAITELLA MEMORIAL RENATO FAITELLA ART. 1 ORGANIZZAZIONE L A.S.D S.G.S Spes Artiglio indice ed organizza un torneo a carattere regionale denominato MEMORIAL RENATO FAITELLA che si disputerà dal 28 dicembre 2015

Dettagli

Interpretazione delle Regole del Gioco del Calcio a Cinque e Linee Guida per gli Arbitri

Interpretazione delle Regole del Gioco del Calcio a Cinque e Linee Guida per gli Arbitri Interpretazione delle Regole del Gioco del Calcio a Cinque e Linee Guida per gli Arbitri REGOLA 1 IL RETTANGOLO DI GIOCO Rettangolo di gioco Le gare devono essere giocate su superfici piane, secondo quanto

Dettagli

3 TORNEO INAIL DI CALCIO a 5 Per Disabili Fisici ed Ipovedenti

3 TORNEO INAIL DI CALCIO a 5 Per Disabili Fisici ed Ipovedenti 2 3 TORNEO INAIL DI CALCIO a 5 Per Disabili Fisici ed Ipovedenti 1 2 ESTRATTO DEL REGOLAMENTO CALCIO A 5 3 Torneo INAIL 3a EDIZIONE FORMULA DI SVOLGIMENTO 2 GIRONI ALL ITALIANA GIRONE A VENEZIA CALCIO

Dettagli

REGOLAMENTO CALCIO 5 (CINQUE)

REGOLAMENTO CALCIO 5 (CINQUE) REGOLAMENTO CALCIO A 5 (CINQUE) Uisp - Unione Italiana Sport Per tutti - Comitato Territoriale Savona 17100 Savona (SV) - Via San Giovanni Bosco, 1/4 - Tel. 019.820951 - Fax 019.820959 e-mail: calcio.savona@uisp.it

Dettagli

IV MEMORIAL ALESSIO CAPRARO CALCIO A CINQUE

IV MEMORIAL ALESSIO CAPRARO CALCIO A CINQUE ASSOCIAZIONE TURISTICA PRO LOCO CITTAREALE (RIETI) IV MEMORIAL ALESSIO CAPRARO CALCIO A CINQUE REGOLAMENTO Tipo torneo: Calcio a 5 Numero di Squadre: 10 (massimo 16 - minimo 8 squadre) (in caso di un numero

Dettagli

REGOLAMENTO CALCIO A 6 OVER 18

REGOLAMENTO CALCIO A 6 OVER 18 REGOLAMENTO CALCIO A 6 OVER 18 INDICE 1.Iscrizione pag. 3 1.1. Modulo di iscrizione pag. 3 1.2. Quota d iscrizione pag. 3 1.3. Numeri di giocatori per squadra pag. 3 2. Regole di gara pag. 4 2.1. Adempimenti

Dettagli

REGOLAMENTO CALCIO A 11

REGOLAMENTO CALCIO A 11 Normativa 2013 in correzione 4-08-2013 15:41 Pagina 109 REGOLAMENTO CALCIO A 11 1.TERRENO DI GIOCO Dimensioni Il terreno di gioco deve essere rettangolare e deve avere le seguenti misure: - lunghezza minimo

Dettagli

CIRCOLARE n 3 STAGIONE SPORTIVA 2009/2010

CIRCOLARE n 3 STAGIONE SPORTIVA 2009/2010 FIGC ASSOCIAZIONE ITALIANA ARBITRI Circolare n.3 Stagione sportiva 2009/2010 CIRCOLARE n 3 STAGIONE SPORTIVA 2009/2010 Il Presidente Federale, con provvedimento pubblicato sul Comunicato Ufficiale 92/A,

Dettagli

Regolamento Tecnico IL GIOCO DEL CALCIO A 8

Regolamento Tecnico IL GIOCO DEL CALCIO A 8 IL GIOCO DEL CALCIO A 8 Regolamento Tecnico Realizzazione LEGA CALCIO a 8 OPES ITALIA Edizione per la stagione sportiva 2005/2006 curata, aggiornata e approvata dal Comitato Organizzativo. IL GIOCO DEL

Dettagli

[Il presente Regolamento è un estratto esemplificativo del Regolamento FIGC, valido a tutti gli effetti come Regolamento OPES per le manifestazioni

[Il presente Regolamento è un estratto esemplificativo del Regolamento FIGC, valido a tutti gli effetti come Regolamento OPES per le manifestazioni [Il presente Regolamento è un estratto esemplificativo del Regolamento FIGC, valido a tutti gli effetti come Regolamento OPES per le manifestazioni relative al calcio a 5 nella stagione 2014-15. Per tutto

Dettagli

DURATA DELLA GARA DISCIPLINARE

DURATA DELLA GARA DISCIPLINARE DURATA DELLA GARA L arbitro, prima del fischio d inizio, segnerà le presenze e le assenze dei giocatori in lista sul referto gara; La partita avrà una durata complessiva di 50 minuti (25 minuti per tempo)

Dettagli

Regolamento del Giuoco del calcio a 8 Adottato per la competizione amatoriale di calcio a 8 E.So. Cup XL

Regolamento del Giuoco del calcio a 8 Adottato per la competizione amatoriale di calcio a 8 E.So. Cup XL Regolamento del Giuoco del calcio a 8 Adottato per la competizione amatoriale di calcio a 8 E.So. Cup XL Adattamento al Regolamento del Giuoco del calcio a 8 della Lega Ufficiale Calcio a 8 Fonte: http://www.fannernews.it/legacalcioa8/

Dettagli

ASSOCIAZIONE TURISTICA PRO LOCO DI CAMPERTOGNO REGOLAMENTO del TORNEO di CALCIO NOTTURNO MARIO GROSSO

ASSOCIAZIONE TURISTICA PRO LOCO DI CAMPERTOGNO REGOLAMENTO del TORNEO di CALCIO NOTTURNO MARIO GROSSO ASSOCIAZIONE TURISTICA PRO LOCO DI CAMPERTOGNO REGOLAMENTO del TORNEO di CALCIO NOTTURNO MARIO GROSSO 1 Articolo 1 OGGETTO Il presente regolamento ha per oggetto la REGOLAMENTAZIONE del TORNEO di CALCIO

Dettagli

CIRCOLARE n 1 Stagione Sportiva 2011/12

CIRCOLARE n 1 Stagione Sportiva 2011/12 CIRCOLARE n 1 Stagione Sportiva 2011/12 Circolare FIFA n. 1262 del 12 Maggio 2011 La 125 a Assemblea Generale Annuale dell I.F.A.B., tenutasi a Newport (Galles) il 5 marzo 2011, ha approvato le seguenti

Dettagli

IL GIOCO CONTENUTI MODALITA. Corso di 1 livello per Allenatori-Educatori di CALCIO 23 marzo 8 giugno PROGRAMMA del CORSO DA COSA INIZIARE?

IL GIOCO CONTENUTI MODALITA. Corso di 1 livello per Allenatori-Educatori di CALCIO 23 marzo 8 giugno PROGRAMMA del CORSO DA COSA INIZIARE? Corso di 1 livello per Allenatori-Educatori di CALCIO 23 marzo 8 giugno 2009 Stefano faletti Stefano Faletti CSI Varese 1 DATA LUOGO ARGOMENTO RELATORE 23 marzo AULA 30 marzo 1 aprile CAMPO ASSOCIATIVISMO

Dettagli

Touchville Torneo di rugby touch

Touchville Torneo di rugby touch Touchville 2013 - Torneo di rugby touch 08 Giugno 2013 REGOLAMENTO DI GIOCO Il campo e la palla: Il campo ha le seguenti misure: Lunghezza 65 metri (tolleranza +/- 5 m) comprensivi delle aree di meta di

Dettagli

FEDERAZIONE ITALIANA GIUOCO HANDBALL AREA NORD GUIDA ALLA COMPILAZIONE DEL REFERTO DI GARA

FEDERAZIONE ITALIANA GIUOCO HANDBALL AREA NORD GUIDA ALLA COMPILAZIONE DEL REFERTO DI GARA FEDERAZIONE ITALIANA GIUOCO HANDBALL AREA NORD GUIDA ALLA COMPILAZIONE DEL REFERTO DI GARA Notizie generali e risultato Riepilogo dirigenti e giocatori Progressivo analitico gara Firma ufficiali di gara

Dettagli

e il calci a 5

e il calci a 5 www.fisiokinesiterapia.biz as roma e il calci a 5 CENNI STORICI Inghilterra metà XIX secolo 1898 F.I.G.C. e primo campionato 1930 campionato mondiale m 11 m 7,32 x 2,44 TERRENO DI m 90-120 GIOCO m 45-90

Dettagli

LE REGOLE DEL CALCIO A 5 ESTRATTE DAL REGOLAMENTO DELLA F.I.G.C.

LE REGOLE DEL CALCIO A 5 ESTRATTE DAL REGOLAMENTO DELLA F.I.G.C. LE REGOLE DEL CALCIO A 5 ESTRATTE DAL REGOLAMENTO DELLA F.I.G.C. PER QUALSIASI ULTERIORE INFORMAZIONE SI PUO SCARICARE IL REGOLAMENTO COMPLETO OPPURE VISITARE IL SITO UFFICIALE DELLA F.I.G.C. (www.figc.it).

Dettagli

DOMANDE TECNICO ASSOCIATIVE CON RISPOSTA FINALE

DOMANDE TECNICO ASSOCIATIVE CON RISPOSTA FINALE 1 ASS 2 ASS 3 ASS 4 ASS 5 ASS 6 ASS 7 ASS 8 ASS 9 ASS 10 ASS Il Presidente dell AIA è eletto a scrutinio segreto dai Presidenti sezionali, dai Delegati sezionali, dai Dirigenti benemeriti FIGC Associati

Dettagli

LEGA CALCIO NAZIONALE UISP REGOLA 11 IL FUORIGIOCO INTERPRETAZIONE 2013/2014

LEGA CALCIO NAZIONALE UISP REGOLA 11 IL FUORIGIOCO INTERPRETAZIONE 2013/2014 LEGA CALCIO NAZIONALE UISP REGOLA 11 IL FUORIGIOCO INTERPRETAZIONE 2013/2014 LEGA NAZIONALE CALCIO UISP INFLUENZARE UN AVVERSARIO VECCHIO TESTO influenzare un avversario significa impedire ad un avversario

Dettagli

Regolamento del gioco del calcio a 8 Adottato per la competizione di calcio a 8 Eight vs Eight Challenges League

Regolamento del gioco del calcio a 8 Adottato per la competizione di calcio a 8 Eight vs Eight Challenges League 2015 Regolamento del gioco del calcio a 8 Adottato per la competizione di calcio a 8 Eigh Regolamento del gioco del calcio a 8 2 Regola 1 - Il terreno di gioco Regola 2 - Il pallone Regola 3 - Numero dei

Dettagli

SPORT IN REGOLA CALCIO A 5 REGOLAMENTO DI GIOCO

SPORT IN REGOLA CALCIO A 5 REGOLAMENTO DI GIOCO SPORT IN REGOLA CALCIO A 5 REGOLAMENTO DI GIOCO Edizione valida esclusivamente per l attività provinciale del Centro Sportivo Italiano Comitato di Bergamo Stagione Sportiva 2015/2016 1 REGOLA 1 IL RETTANGOLO

Dettagli

Regolamento del Calcio a 5 cat. B2/3

Regolamento del Calcio a 5 cat. B2/3 Comitato Italiano Paralimpico Regolamento del Calcio a 5 cat. B2/3 Anno Sportivo 2006/2007 PREMESSA: Per tutti gli incontri di Calcio a 5 cat. B2/3, così come per tutte le manifestazioni organizzate sotto

Dettagli

Regolamento di gioco CALCIO A SETTE

Regolamento di gioco CALCIO A SETTE Regolamento di gioco CALCIO A SETTE (data di aggiornamento 01 Gennaio 2014) SOMMARIO REGOLA 1 Il RETTANGOLO Di GIUOCO pag. 4 REGOLA 2 IL PALLONE pag. 5 REGOLA 3 NUMERO DEI CALCIATORI pag. 6 REGOLA 4 EQUIPAGGIAMENTO

Dettagli

DIRETTIVE ARBITRALI PER GLI ARBITRI IMPIEGATI NEI CAMPIONATI REGIONALI

DIRETTIVE ARBITRALI PER GLI ARBITRI IMPIEGATI NEI CAMPIONATI REGIONALI FEDERAZIONE ITALIANA RUGBY C.N.AR. - COMMISSIONE NAZIONALE ARBITRI Gruppo Tecnico Arbitrale CORSO AGGIORNAMENTO ARBITRI REGIONALI SEDI REGIONALI 16, 22/23 E 29/30 SETTEMBRE 2012 DIRETTIVE ARBITRALI PER

Dettagli

regolamenti tornei sportivi

regolamenti tornei sportivi regolamenti tornei sportivi Tornei Giornata dello Sport La Giornata dello sport prevede lo svolgimento dei seguenti tornei/gare: Gara podistica VermezZelo Run agonistica 10km Gara podistica VermezZelo

Dettagli

DOMANDE TECNICO ASSOCIATIVE CON RISPOSTA FINALE

DOMANDE TECNICO ASSOCIATIVE CON RISPOSTA FINALE DOMANDA DOMANDE 1 ASS Agli Arbitri è fatto divieto di dirigere gare che non rientrano nell attività calcistica organizzata o autorizzata dalla FIGC 2 ASS Al Comitato Nazionale partecipano i Responsabili

Dettagli

REGOLAMENTO CATEGORIE PULCINI

REGOLAMENTO CATEGORIE PULCINI REGOLAMENTO CATEGORIE PULCINI Norme Generali (estratto delle Norme regolamentari categorie di base del C.U. n. 1 S.G.S, a cui si dovrà fare riferimento per quanto non indicato in merito a norme e regolamenti

Dettagli

REGOLAMENTO 3 TORNEO DI CALCIO A CINQUE MEMORIAL LGT. GIUSEPPE NOBILE REPARTO TECNICO LOGISTICO AMMINISTRATIVO AEREO PRATICA DI MARE

REGOLAMENTO 3 TORNEO DI CALCIO A CINQUE MEMORIAL LGT. GIUSEPPE NOBILE REPARTO TECNICO LOGISTICO AMMINISTRATIVO AEREO PRATICA DI MARE REGOLAMENTO 3 TORNEO DI CALCIO A CINQUE MEMORIAL LGT. GIUSEPPE NOBILE REPARTO TECNICO LOGISTICO AMMINISTRATIVO AEREO PRATICA DI MARE ANNO 2012 ART. 1 E indetto il 3 Memorial Lgt. Giuseppe Nobile di calcio

Dettagli

ITALIA LEAGUE CALCIO sito internet:

ITALIA LEAGUE CALCIO sito internet: REGOLA 1 ITALIA LEAGUE CALCIO sito internet: www.italialeaguecalcio.it e-mail: info@italialeaguecalcio.it 5 CAMPIONATO BRESCIA CALCIO A 7 + COPPA BRESCIA IL TERRENO DI GIOCO REGOLAMENTO 1) Dimensioni:-

Dettagli

Calcio A REGOLAMENTO - 1 - Comitato di Parma Via Testi,2 43100 Parma. Unione Italiana Sport Per tutti. Tel. 0521/707411 Fax 0521/707420 LEGA CALCIO

Calcio A REGOLAMENTO - 1 - Comitato di Parma Via Testi,2 43100 Parma. Unione Italiana Sport Per tutti. Tel. 0521/707411 Fax 0521/707420 LEGA CALCIO LEGA CALCIO Unione Italiana Sport Per tutti Comitato di Parma Via Testi,2 43100 Parma Tel. 0521/707411 Fax 0521/707420 legacalcio@uispparma.it www.uispparma.t Calcio A 5 REGOLAMENTO edizione: settembre

Dettagli

Laurea Triennale in Scienze Motorie

Laurea Triennale in Scienze Motorie Laurea Triennale in Scienze Motorie C.I. Metodi e tecniche delle attività motorie e sportive II TTD degli Sport di Squadra I (Prof. Stefano D Ottavio) I giochi sportivi tra cui il calcio, rappresentano

Dettagli

MANIFESTAZIONE SEI BRAVO A SCUOLA DI CALCIO Stagione Sportiva

MANIFESTAZIONE SEI BRAVO A SCUOLA DI CALCIO Stagione Sportiva MANIFESTAZIONE SEI BRAVO A SCUOLA DI CALCIO Stagione Sportiva 2006-2007 Si riporta il nuovo progetto tecnico della Manifestazione Sei bravo a Scuola di Calcio, del quale preghiamo di prendere accurata

Dettagli

IL REGOLAMENTO DEL CALCIO A 5 (SINTESI) CHIAMA / RICONOSCIMENTO / ABBIGLIAMENTO / DOTAZIONI

IL REGOLAMENTO DEL CALCIO A 5 (SINTESI) CHIAMA / RICONOSCIMENTO / ABBIGLIAMENTO / DOTAZIONI IL REGOLAMENTO DEL CALCIO A 5 (SINTESI) CHIAMA / RICONOSCIMENTO / ABBIGLIAMENTO / DOTAZIONI 1. La chiama verrà effettuata dal Direttore di gara salvo diversa autorizzazione, sarà quindi necessario consegnare

Dettagli

Durante il torneo non sarà tollerato in alcun modo un comportamento aggressivo, volgare o che sia in

Durante il torneo non sarà tollerato in alcun modo un comportamento aggressivo, volgare o che sia in REGOLAMENTO TORNEO DI CALCETTO DI SOLIDARIETA un calcio all indifferenza. 4 giugno 28 GIUGNO 2015 Il torneo di calcetto DI SOLIDARIETA nasce a puro scopo di solidarietà. Ogni sera sarà possibile cenare

Dettagli

Ministero della Pubblica Istruzione

Ministero della Pubblica Istruzione Ministero della Pubblica Istruzione UFFICIO SCOLASTICO REGIONALE PER LA PUGLIA - DIREZIONE GENERALE UFFICIO SCOLASTICO PROVINCIALE DI BRINDISI Coordinamento Educazione Motoria Fisica e Sportiva Tel. 0831/58927

Dettagli

REGOLAMENTO DI GIOCO CALCIO A 7

REGOLAMENTO DI GIOCO CALCIO A 7 REGOLAMENTO DI GIOCO CALCIO A 7 REGOLA 1 NUMERO DEI CALCIATORI 1) Calciatori Ogni gara è disputata da due squadre composte ciascuna da un massimo di sette calciatori, uno dei quali giocherà da portiere.

Dettagli