Intervista a CARLO ROSSELLA

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Intervista a CARLO ROSSELLA"

Transcript

1 N.4 - ANNO I - GENNAIO FEBBRAIO FREE PRESS Intervista a CARLO ROSSELLA

2 2

3 EDITORIALE di Fabio Lunghi Edizione speciale per UAU, gennaio e febbraio in un numero unico. Ma la tiratura raddoppia. Per essere sempre più presenti sul territorio. Per trovarlo veramente ovunque. Un numero ricco di articoli e curiosità, come ricco e importante è anche l inizio del 2010 per Pavia. Infatti a Febbraio, alla presenza del Ministro dell economia Giulio Tremonti, inaugurerà il CNAO ovvero il Centro Nazionale di Adroterapia Oncologica. Si tratta di un centro di eccellenza a livello mondiale per la cura dei tumori mediante l uso di fasci di protoni e ioni carbonio: particelle denominate adroni, da cui il nome di adroterapia. Nello stesso tempo effettuerà ricerca scientifica per individuare strumenti sempre più efficaci nella lotta contro il cancro. Un progetto imponente, partito nel 2001, un sincrotrone installato al Cravino che promette di trattare circa 4000 pazienti all anno in una sola seduta, lavorando 13 ore al giorno. Esistono soltanto altri due impianti del genere al mondo, uno a Heildelberg in Germania e l altro a Chiba in Giappone. Il costo è stato elevatissimo, ma i soldi sono arrivati: di euro stanziati dal governo nel 2001 e di euro nella finanziaria Poi ancora a Febbraio, ancora a Pavia ancora Giulio Tremonti. Ma questa volta al Palatreves, nello spettacolo di Corrado Guzzanti. Si tratta di satira, ma forse stavolta sono sbagliati i tempi e il luogo. C è poco da ridere. Pavia diventerà città della speranza per molti, anche grazie a Tremonti. 3

4 INTERVISTA A CARLO ROSSELLA di Giulio Ferraresi 4 UAU!!! Gavetta e ambizione. Queste sono le due parole che hanno caratterizzato la formazione di Carlo Rossella. Nato a Corteolona (PV) il 19 ottobre 1942, Rossella è un noto giornalista pavese che ha lavorato e diretto alcune tra le più importanti testate giornalistiche nazionali. Laureatosi in Economia e Commercio all Università di Pavia, è stato assunto al quotidiano del pomeriggio milanese La Notte, punto d inizio di quella gavetta che ha portato Rossella ad affermarsi come giornalista di fama internazionale. Quali sono state le esperienze che l hanno aiutata maggiormente a crescere come giornalista? Dovendo scegliere un periodo della mia gavetta quello tra la fine degli anni 60 e l inizio degli anni 90 è stato quello più duro, ma pure quello più gratificante dal punto di vista della mole di lavoro. Sono stato assunto dal giornale La Stampa di Torino e dalla rivista Panorama come inviato prima agli interni e poi agli esteri come corrispondente dall America e dal Medio Oriente, dove ho imparato molte cose sul mio lavoro e la possibilità di viaggiare mi ha aiutato di certo in questo. In seguito diventa direttore di telegiornali, quali TG1, prima, e TG5 qualche anno dopo, del giornale La Stampa e del varietà Mediaset Veris-

5 CURRICULUM Carlo Rossella nasce il 19 ottobre 1942 a Corteolona (PV). Laureato in economia e commercio, la sua prima esperienza lavorativa fu con La Stampa nel 1969, nella sezione attualità da Alberto Ronchey; successivamente passò a Panorama come inviato di politica e cultura. Nel 1971 fu tra i firmatari del documento pubblicato sul settimanale L Espresso contro il commissario Luigi Calabresi. simo, alla sua prima edizione, arrivando ai giorni d oggi in cui è presidente di Medusa, la più grande società italiana di produzione cinematografica. Passando ad un argomento che ci sta molto a cuore, ci parli del suo rapporto con la nostra città Pavia Sempre lontano, sempre vicino. Mi considero un pendolare storico. Pavia è la mia città, nonostante io sia nato a Cor- Nel 1978, dopo aver soggiornato a New York, diventò inviato di politica estera viaggiando in Medio Oriente, in Africa, in America Latina, e nei paesi socialisti: grazie a queste esperienze ebbe l incarico di caporedattore agli esteri di Panorama. Con la caduta del muro di Berlino abbandonò il partito Comunista; a questo evento seguono una breve direzione della Stampa Sera, e successivamente viene nominato vice-direttore vicario di Panorama. Nel 1994 divenne direttore del Tg1, nominato da Letizia Moratti, ma nel 1996 fu richiamato da Gianni Agnelli alla direzione de La Stampa, curando il rinnovamento grafico del giornale di cui rimase direttore fino al 1998, quando si trasferì a Washington come editorialista internazionale dello stesso giornale. Il 5 ottobre 2000 fu nominato direttore responsabile di Panorama, rimanendovi fino al 15 novembre Nel novembre 2004 sostituì Enrico Mentana alla carica di direttore del TG5. È ideatore della trasmissione di approfondimento politico Terra!, in onda su Canale

6 teolona e non l ho mai mollata pur andando a vivere di qua e di là per il mondo, da New York a Washington, a Gerusalemme fino a Roma, dove vivo durante la settimana. Nei week-end mi piace tornare a visitare la mia città natale e Pavia, dove mi perdo in lunghe passeggiate per rilassarmi con il mio cane Oliver. Una cosa che non perdo mai è la messa alla domenica o in Duomo o in Carmine oppure quella in latino a San Giovanni Domnarum. Per soddisfare le curiosità dei lettori le propongo delle domande botta-risposta, accetta? Accetto volentieri.iniziamo. Autore preferito - Marcel Proust Cantante preferito Frank Sinatra Cantante donna preferita Shakira Cibo preferito La pizza Vino preferito La Bonarda dell Oltrepò Bar preferito a Pavia Il Demetrio Negozio più chic di Pavia Annabella Nel luglio 2007 viene nominato presidente di Medusa Film, la società di produzione e distribuzione cinematografica del gruppo Mediaset. A luglio lascia la direzione del TG5 a Clemente Mimun. Rossella collabora con Il Foglio, dove cura la rubrica Alta Società, e con RDS - Radio Dimensione Suono, nella rubrica La storia di Carlo Rossella Ha vinto premi giornalistici come il premio Saint Vincent, il premio Modena, il Premiolino, il premio Ischia per la Tv e il premio Casalegno. È autore di 4 pubblicazioni: Miami(2004), Vodka(2008), Grand Hotel(2005) e Tango (2006). Ad aprile 2010 uscirà Oliver, il padrone di casa. Ha in mente qualche progetto per il futuro? Nonostante abbia viaggiato molto nella mia vita, mi piacerebbe fare un vero e proprio giro del mondo. Tra i paesi che mi mancano da visitare, quello che mi rode non aver ancora visto è l Australia, ma spero di poterlo fare il prima possibile. Quale consiglio darebbe ai giovani che vogliono iniziare una carriera giornalistica? Il consiglio che mi viene da dare, nonostante possa sembrare il più banale, è quello di studiare e lavorare sodo, perché gli obiettivi si raggiungono se c è l impegno e l amore per quello che si fa. 6

7 7

8 COSA RESTERA DI QUESTI ANNI 00 di Cilla Zorzoli 8 Gli anni Zero. Ovvero il decennio che si è aperto con l attentato alle torri gemelle e chiuso con la peggiore crisi economica dai tempi del 29 e in cui va di moda vestirsi da sfigati. Insomma dalle premesse nulla di buono. Dieci anni di eventi accartocciati come sfondo ai nostri caffè, ai nostri sorrisi, alle nostre idee strampalate. Si srotolano veloci, perché abbiamo capito che è il tempo l unica cosa di cui abbiamo davvero sete. Play. Ve la ricordate la paura del millenium bug? E il giubileo nella lunga estate caldissima di Roma? Non distraetevi, che esplodevano poi nell ordine mucca pazza-sars-aviariasuina. Carlo Giuliani moriva a Genova, eroe delle polemiche. Così si spargevano sangue e parole negli attentati a Madrid, Londra, Bombay e nelle guerre in Afghanistan, Iraq, Libano, ma dal Darfur silenzio. E ancora, c è stato lo tsunami e 400mila persone non ci sono più. Poi ci hanno ammazzato Pantani e Michael Jackson, ma studio aperto e Vespa hanno parlato più di Cogne e Garlasco. Morivano contemporaneamente Giovanni Paolo II e Terri Schiavo. Gli USA eleggevano per due legislature il man of God Bush, ma alla fine si facevano perdonare con Obama. Respirare. I Take That si sono riuniti e Britney è impazzita. Non ascoltiamo più CD, ma ipod. Sono nati wikipedia, youtube, facebook ed è cambiato un po tutto. E poi l Italia, con le Olimpiadi a Torino, i rifiuti a Napoli e i dubbi su dove

9 debbano stare i crocifissi. C è stato Berlusconi e c è stato Travaglio. Ah già, pure Beppe Grillo. C è stata la legge Biagi e non c è più Il fatto. Si sono fatti girotondi e non s è fatto proprio niente. La Juve è andata in B e non ci tornerà più. TMC è diventata La7, sono arrivati sky e il digitale terrestre e siamo tutti contenti. L Italia che ha salutato le lire ora paga in euro le minorenni e i trans. In mezzo a tutto questo ci siamo noi. Noi che abbiamo finito il liceo e due anni dopo siamo già corsi al cinema pieni di nostalgia a guardare notte prima degli esami e noi che grazie a quel liceo sappiamo davvero cos è la perifrastica. Noi che abbiamo preso la patente e votato. Noi che in questi anni abbiamo fatto per la prima volta l amore, ci siamo innamorati e ci siamo lasciati. Noi che ci lamentiamo delle 2 discoteche e 106 farmacie, ma il mercoledì siamo sempre lì a bere long-island. Abbiamo vinto i mondiali, siamo partiti per l erasmus per tornare cambiatissimi. Abbiamo ballato gg d ag, la musica indie e quella elettronica, ci siamo messe i leggins, le ballerine e non vediamo l ora di rimetterci le nike. Ci siamo fatte la frangetta e abbiamo comprato occhiali con la montatura grossa o rubato i rayban in casa. Abbiamo visto per la prima volta il grande fratello. Abbiamo riso con south park, griffin, american dad, ma chissà com è i simpsons ci fanno morire sempre allo stesso modo. Abbiamo amato matrix, le graphic novel e odiato quegli orribili film fantasy. Siamo partiti per le prime vacanze lowcost e saremo per sempre grati a ryanair, ma andiamo ancora in vacanza con i genitori e in fondo siamo contenti perché almeno avremo acqua calda e due pasti al giorno. Abbiamo visto Dawson, Oc e Gossip girl, ma è stato tutto inutile, come Beverly Hills non ce n è. L odt è stato spontaneamente raggiunto. Abbiamo letto Saviano e La casta o almeno avremmo dovuto farlo. Abbiamo acceso troppe sigarette pre-esame e abbiamo scoperto che il nome di aula studio è quanto di meno appropriato ci sia. Abbiamo visto una neve come non cadeva dall 85. Abbiamo pianto per chi se ne è andato e abbracciato chi è restato. Grazie anni Zero, grazie Pavia. 9

10 ONE PHOTO ONE STORY VIGLIACCA di Roberto Monti Vigliacca! Lo sapevo che non sarebbe tornata. Erano ormai passati alcuni giorni, la notte non voleva più piangere dal cielo e si divertiva a nascondere la speranza a chi gli dava un occhio nelle sue ore di passaggio. Eppure mi ha detto che sarebbe tornata. No, non posso credere che mi abbia abbandonata. Comincio a preoccuparmi. Almeno si potrebbe far sentire. Io mi tranquillizzerei. Sapete, sono un po preoccupata. Non tutti sanno quali sono i nostri destini, anche perché, appena cerchiamo di spiegarvelo, voi uomini chiudete gli occhi schiacciando forte forte le palpebre accennando un sorriso. Non vi ho mai capito e più vi osservo, più non capisco perché lo fate. Almeno salutate, no?! Tornando a ciò che accade mentre non ci guardate dovete sapere che la nostra vita e la vostra è legata, molto legata. Nel vederci, possono succedere tre cose: la prima è che attraversiamo il cielo veloci per sparire 10 all orizzonte, la seconda che ci spegniamo nel tragitto per il buio dell azzurro e poi poi ci può andare di sfiga. Tutto dipende come e quanto intensamente pensate al vostro desiderio, se ci credete, riaprendo gli occhi, ci vedrete sfrecciare verso l orizzonte portando con noi la voce silenziosa della vostra speranza; se vi state mentendo o non ci credete realmente, ci spegneremo a metà strada, proprio come l interesse da parte vostra che il desiderio si esaudisca. Poi, c è la terza fatalità, qui subentro io, a volte capita che per colpa di una stella, ti giri per guardarla passare, proprio come voi fate con una bella donna e, senza accorgerti, nel rigirarti, ti schianti contro un palo e, nel mio caso specifico, finisci per rimanere impigliato in una punta di un palazzo!

11 non sognare di volare, vola per sognare PARACADUTISMO SPORTIVO di Alessandro Calvi Siete approdati in un luogo fatto di adrenalina, vi accompagneremo in un mondo fatto di emozioni indescrivibili, vi guideremo in uno sport che vi darà grandi soddisfazioni e vi farà provare sensazioni difficilmente replicabili, uno sport tanto particolare quanto semplice e certamente alla portata di tutti.per scoprire cos è il paracadutismo sportivo, il modo più semplice, divertente e sicuro è provare il Lancio in Tandem. Con solo 15 minuti di preparazione, sarai pronto ad affrontare il tuo primo lancio che consiste nel saltare con un paracadute biposto da un aereo ad una quota di mt, imbragato ad un istruttore, senza la necessità di effettuare corsi particolari. Dopo circa 60 secondi di caduta libera e dopo aver raggiunto la velocità di 200 km/h, ad una quota di metri l istruttore aprirà il paracadute e potrai veleggiare godendoti il fantastico panorama, fino a quando l istruttore ti accompagnerà dolcemente verso terra per effettuare un atterraggio morbido. Se vorrai avere un ricordo di questa bellissima esperienza un video operatore riprenderà tutto il tuo lancio che trasformerà in DVD con montaggio digitale (comprensivo di colonna sonora). Se invece vuoi diventare paracadutista, il Corso AFF (Accelerated Free Fall) prevede un istruzione personalizzata con una metodologia didattica la cui peculiarità è la presenza costante dell istruttore al fianco dell allievo in caduta libera, promuovendo così una situazione psicologica favorevole all apprendimento e risolvendo efficacemente lo stress e le tensioni presenti nei primi approcci con il paracadutismo. Il corso consiste nell apprendimento delle tecniche di caduta libera direttamente in volo dopo aver effettuato a terra il corso teorico, di circa 8 ore, coadiuvati dall uso di moderni strumenti multimediali. Per info e prenotazioni: Alberto Marazza cell alber to. gmail.com 11

12 ORDO CLAVIS di Fabio Lunghi...Loro la chiamavano Memole, per Noi era Francesca. Per tutti e per sempre nei nostri cuori... Quando scherziamo siamo terribilmente seri. E questo lo slogan della goliardia di oggi, ma i goliardi non sono nati ieri. La prima manifestazione in forma strutturata della goliardia, risale all epoca della diffusione degli Studi Universitari a cavallo fra l XI e il XII secolo. Sul piano etimologico, sono due le correnti di pensiero più stimate che si contendono il campo. Una, forse la maggioritaria, ritiene che il termine derivi dallo pseudonimo di Abelardo, detto appunto il Golia, filosofo e poeta medievale antelitteram. L altra, meno accreditata, sostiene che il termine Goliardia sarebbe una semplice derivazione di gula e rimanderebbe ai piaceri della gola e del corpo in genere. Ma questo è solo l inizio della storia. Sono andato a vedere il sito della Goliardia Pavese (www.ordoclavis.org) e ho trovato tutta la storia della goliardia dall anno 1000 ad oggi. Uno dei momenti più difficili per i goliardi si è avuto con l avvento del Sessantotto e di tutto ciò che ne scaturì, fra gli studenti universitari l impegno politico prese decisamente il sopravvento su qualsiasi altro tipo di attività. E la prima a farne le spese fu l attività goliardica, così come era andata strutturandosi negli ultimi anni, giudicata dalla 12 sinistra troppo scanzonata e disimpegnata a confronto coi fatti che in quegli anni sembravano sconvolgere il mondo. Prese di mira, anche per via di quel gioco a tratti autoreferenziale e per molti incomprensibile, le associazioni goliardiche subirono un lento declino fino alla quasi totale scomparsa, nel periodo definito sonno, che va dalla metà degli anni Settan-

13 ta fino alla fine degli Ottanta. Ma poi le cose cambiarono, lo raccontano i fatti e così lo raccontano i goliardi: L alba non nasce dal nulla, la sua luce rompe la notte ed illumina un nuovo giorno. Così la Chiave. Il buio è quello degli anni Settanta, gli anni di piombo, quelli dello scontro generazionale. Questa lunga notte scura che emanava un fascino sinistro non voleva finire, anzi pretendeva di perpetuarsi in un ancor più scura tenebra, che qualcuno aveva già iniziato a chiamare riflusso, ritorno al privato. Noi che sapevamo, che eravamo usciti indenni dal viaggio al termine della notte, non potevamo restare immobili. Avevamo visto dissolversi le Nostre Tradizioni. Avevamo visto disintegrarsi Ordini gloriosi: la Fara Longobarda, Coppola e Lupara, l Augustus, le Torri, Il Pontevecchio... Quel che rimaneva, come frullato, aveva prodotto un nuovo Ordine, che non poteva essere il Nostro. Da questo, nel volgere di pochi secondi, tornavano dal sonno vecchie sigle, che non potevano più essere le Nostre.... Mi ha colpito molto anche la frase che c è scritta sulla home page del sito ufficiale (www.ordoclavis. org): Benvenuti nel sito dell Ordo Clavis Universalis iam Supremus Ordo Ticinensis Clavis, ordine goliardico sovrano a Pavia. Se venite a visitarci portate Bacco, Tabacco e Venere.. ma ne trovate certamente in abbondanza anche qui..così come cose che non dovrebbero mai essere scritte ma che il nostro cattivo gusto ci consiglia di dire GAUDEAMUS IGITUR! In queste poche righe è descritta la Goliardia. Solo quattro righe per intuire lo spirito Goliardico. Questo è un invito. Un invito a visitare il sito, a conoscere la goliardia. Venerem sine Libero et Cerere frigere è un famoso proverbio e lo si può tradurre così: Senza Bacco e Cerere, si raffredda Venere, dove le tre divinità stanno ad indicare rispettivamente il vino, il cibo e l amore. La triade divina simbolizza una parte essenziale delle gioie concesse all uomo e che esiste una relazione tra queste tre fonti di godimento.e poi, alla fine, GAUDEAMUS IGITUR! Gaudeamus igitur, iuvenes dum sumus locuzione latina che letteralmente significa godiamo ordunque, finché siam giovani. Espressione spesso usata come conclusione di un ragionamento che esalti la gioventù e la felicità e invita ovviamente a godere della vita ed essere felici finché si è nel fiore degli anni. Gaudeamus Igitur è l inno internazionale della goliardia. Spassiamocela dunque, finché siamo giovani!!! 13

14 IL 2010 E LE RIFORME: NUOVE SFIDE PER IL NOSTRO PAESE di Riccardo Cavenaghi Spinto dal monito del Capo dello Stato, in occasione del consueto discorso di fine anno, il dialogo politico sembra in questi giorni soffermarsi sulla questione delle riforme indispensabili per migliorare il nostro Paese. Abbandonato, almeno all apparenza, il clima di odio e intolleranza che ha contrassegnato le ultime settimane della vita politica, maggioranza e opposizione, su invito dei Presidenti di Camera e Senato, aprono al dialogo e al confronto civile e democratico. Solo qualche voce fuori dal coro si è sfilata rispetto all invito proposto dalle nostre principali istituzioni. Nel suo messaggio 14 al Paese, Giorgio Napolitano mette in primo piano, tra le riforme indispensabili, quella degli ammortizzatori sociali e quella fiscale. La prima si pone l obiettivo di salvaguardare chi perde il posto di lavoro e chi, ancora oggi, soffre condizioni di estrema precarietà e incertezza. La seconda è chiamata, in primis, a rilanciare la competitività delle nostre aziende, fortemente penalizzate dalla crisi globale, attraverso un graduale snellimento degli adempimenti burocratici e una progres-

15 siva riduzione sia del costo del lavoro sia della pressione fiscale, con un attenzione rigorosa al contenimento del nostro debito pubblico. Altre riforme indispensabili sono quella istituzionale e della giustizia. Sembra non più rinviabile una semplificazione delle procedure e degli apparati parlamentari, attraverso uno snellimento dell iter legislativo, al fine di poter beneficiare di un Parlamento più agile ed efficiente, evitando così il frequente ricorso alla decretazione e al voto di fiducia, pratica oggi ampiamente diffusa, che sottrae il Parlamento alle sue funzioni fondamentali. Anche l apparato della giustizia sembra non poter più aspettare. Occorrono urgenti proposte di riorganizzazione dell intero sistema giudiziario, all insegna dell efficienza e dei tempi certi per i processi, anche sfruttando le nuove tecnologie al servizio del Paese. Il Presidente Napolitano, vista la delicata questione, ha ribadito la necessità di avviare riforme il più possibile condivise, evitando uno scontro ideologico tra politica e magistratura. Per questo motivo ribadisce l importanza degli interessi collettivi e generali, garantendo gli equilibri fondamentali tra governo e parlamento, tra esecutivo e giudiziario, così come prescritto dalla nostra Costituzione. Speriamo, concludendo, che l arduo compito che il Presidente della Repubblica ha affidato ai nostri governanti e rappresentanti, sia raccolto col giusto impegno e devozione, con la speranza, soprattutto per noi giovani, di poter guardare al futuro con più ottimismo e, se possibile, con più fiducia nell operato della classe dirigente. 15

16 16

17 17 comunicazione elettorale a pagamento committente responsabile: il candidato

18 L ACQUAVITE D UVA di Fiorenzo Detti Delegato dell Associazione Italiana Sommelier di Milano Questo meraviglioso distillato ha subito conquistato il gusto dei consumatori grazie alla sua eleganza e leggerezza. Dante, il padre della lingua italiana si soffermò con compiacimento davanti ad uno strano fenomeno verseggiando: cadea dall alta roccia un liquore chiaro non vi è dubbio che il sommo poeta conosceva bene il liquore inebriante scoperto da poco dagli alchimisti di quei tempi e chiamato Aqua vitis o Aqua ardens. Certamente però non era Acquavite d uva, la quale ha una storia molto più recente. Questa italianissima Acquavite d uva è l enfant prodige dei distillati, giunta da pochi anni alla ribalta collocandosi subito in una fascia di mercato di tutto rispetto. Nasce ufficialmente nel 1984, i pionieri del distillato d uva furono i Nonino di 18 Percoto, un paesino in provincia di Udine. I Nonino da sempre determinati nella continua ricerca delle novità, segnano una nuova svolta nella storia dei distillati ottenendo dal Ministero competente di fermentare e distillare l intero succo del grappolo d uva con un autorizzazione ministeriale alla produzione dell acquavite d uva concessa su specifica richiesta dei Nonino con D.M.del 20 ottobre 1984.Mentre il Brandy si ottiene dalla distillazione del vino e la Grappa dalla distillazione delle vinacce, lo spirito terzogenito figlio del

19 Fiorenzo Detti grappolo si ottiene dal tutto succo. L uva scelta per ottenere il distillato d uva viene raccolta con un leggero anticipo, rispetto ai tempi della vendemmia tradizionale, per sfruttare meglio la carica aromatica e polifenolica degli acini. La trasformazione dell uva in mosto avviene con una normale vinificazione; dopo il diraspamento, gli acini vengono mostati con una pressatura molto soffice. E molto importante per la qualità finale diraspare i grappoli, perché il raspo essendo legnoso non conferisce profumi al nostro futuro prodotto ma solo note tanniche ed erbacee che certamente non aiutano l eleganza dell acquavite. L Acquavite d uva è ovviamente un prodotto abbastanza costoso proprio perché la materia prima utilizzata sacrifica tutto il succo del grappolo compreso il futuro vino. I distillatori migliori per ottenere un ottima acquavite d uva sono sicuramente gli alambicchi discontinui, in grado di valorizzare al massimo i profumi del mosto fermentato, concentrandone la carica aromatica. Sono quasi sempre distillati giovani e cristallini, messi in commercio con una percentuale di alcol che mediamente spazia dal 38 al 43 % volume. In alcuni casi vengono invecchiate, e bevute da meditazione come i grandi distillati di vino, ma sono solo poche chicche come l Acquavite d uva dei Nonino che arriva anche ai 20 anni di invecchiamento in legno di rovere. Oggi oltre ai Nonino che quest anno festeggino i 25 anni della nascita dell Acquavite d uva, sono diverse le distillerie di grappa in Italia che producono anch esse un ottima acquavite d uva, si distinguono tra gli altri la Bepi Tosolini di Povoletto (Udine), la Jacopo Poli di Schiavon in provincia di Vicenza e la Maschio Bonaventura distilleria veneta di Gaiarine a pochi passi da Conegliano Veneto.Il servizio ideale dell acquavite d uva prevede di utilizzare dei calici a stelo di media ampiezza (non troppo piccolo) con una leggera chiusura nella parte alta per convogliare delicatamente gli eleganti profumi al naso. Il distillato giovane deve essere servito fresco ad una temperatura di circa 10 C. accompagnato con piccole scaglie di cioccolato fondente al 60% di cacao, frutta tropicale disidratata, arancini canditi al cioccolato, uvetta passa oppure confetti alla mandorla. Non berti la vita. E sempre la qualità che paga non la quantità. 19

20 20

21 Per i pochi che ancora non lo sanno, Windows 7 (in Italia Sette ma conosciuto anche come Seven, Blackcomb o Vienna) è un sistema operativo prodotto dalla Microsoft e destinato a tutte le tipologie di PC. In commercio a partire dal 22 ottobre Windows 7 è disponibile in differenti versioni: Windows 7 Starter Edition, riservata ai mercati emergenti ed ai netbook; Windows 7 Home Basic, indirizzata ai soli mercati emergenti; Windows 7 Home Premium, disponibile OEM e nei negozi in versione completa ed aggiornamento; Windows 7 Professional, pensata per le aziende, disponibile OEM e nei negozi in versione completa ed aggiornamento; Windows 7 Enterprise, riservata alle aziende con piano di licenze volume licensing ; Windows 7 Ultimate, che comprende le caratteristiche di tutte le versioni precedenti e alcune aggiuntive, disponibile OEM e nei negozi in versione completa ed aggiornamento. Le versioni Professional, Enterprise ed Ultimate avranno la possibilità di eseguire tutti i programmi progettati per Windows XP grazie alla possibilità di virtualizzare il vecchio sistema operativo mediante il cosiddetto XP Mode. Windows 7 include inoltre miglioramenti nell ambito touch, riconoscimento vocale, scrittura a mano, supporto di Hard Disk virtuali, prestazioni migliorate sui processori multi-core. Windows 7 aggiunge il supporto per i sistemi che usano diverse schede video di diversi produttori, una nuova versione di Windows Media Center, gadget da integrarsi in Windows Explorer, un gadget per il Media Center, la possibilità di bloccare e sbloccare oggetti dal menù start e dalla barra delle applicazioni, caratteristiche multimediali migliorate, l XPS Essential Pack è integrato.molti oggetti sono stati aggiunti al Pannello di Controllo: Configurazione ClearType, Configurazione guidata Colore, Gadget, Ripristino, Risoluzione problemi, Gestione Identità, Icone di sistema e molte altre. La barra delle applicazioni è stata quella soggetta a maggiori cambiamenti estetici, la barra di Avvio Rapido è stata integrata con i pulsanti delle applicazioni aperte per creare una taskbar L ANGOLO HITECH WINDOWS 7 di Daniele Detti migliorata.le videate hanno mostrato una nuova caratteristica chiamata Panoramica (Peek). La Panoramica è un effetto che permette di rendere trasparenti le finestre aperte e quindi di vedere direttamente il desktop. A differenza di Windows Vista, i bordi delle finestre non diventano neri quando ingrandite con Aero attivo. Resta la trasparenza Aero quando ingrandite in Windows 7. Come il suo predecessore, l edizione workstation Windows 7 sarà disponibile nelle versioni a 32 bit e 64 bit, mentre quella server sarà disponibile solo a 64 bit. Le cose da dire sarebbero infinite e le ulteriori novità le lascerò scoprire a voi lettori. Non resta quindi che provare di persona le potenzialità del nuovo OS di Windows. Io personalmente l ho già fatto, e la mia esclamazione appena installato il sistema operativo è stata: UAU!!!! 21

22 LA RISPOSTA DI TRIVI UN AMMINISTRAZIONE AL SERVIZIO DEI GIOVANI di Lorenzo Meazza 22 Creare le condizioni perché la gente possa divertirsi a Pavia, incentivare le opportunità a disposizione delle nuove leve imprenditoriali e promuoverne la conoscenza, è questa la ricetta messa a punto per i giovani del territorio da Pietro Trivi, assessore alle politiche del commercio, artigianato, attività produttive, semplificazione amministrativa e innovazione tecnologica. E per farlo quali occasioni maggiori rispetto a quelle offerte dal progetto di riqualificazione del mercato coperto e dall Expo 2015? Ma prima di tutto, assessore, qual è la tua posizione di fronte alla critica mossa, nello scorso numero di UAU, da Andrea Albergati, che ha dipinto un amministrazione limitata a iniziative di facciata e poco attenta alle questioni concrete? Mi sembra che tali critiche siano un po ingenerose. Lo stesso Albergati ha anche elogiato l impegno della nuova giunta e parlato di idee e progetti nuovi e diversi e su questo sono ovviamente d accordo e lo ringrazio per i complimenti, mentre non è vero che la nostra sia un amministrazione tutto fumo e niente arrosto. In realtà in tutti i settori si sta lavorando alacremente su diverse iniziative e progetti,

23 alcuni dei quali danno frutti immediati, altri li daranno nel medio lungo periodo. Il PGT, la politica culturale e di promozione della città, con tutto quanto si sta facendo, in questo settore, perchè i grandi artisti musicali tornino ad esibirsi a Pavia, la politica dello sport con quanto fatto per la messa a norma delle strutture sportive come lo stadio Fortunati, sono esempi concreti. Non dimentichiamo poi alcune ordinanze in materia di decoro della città e di tutela della sicurezza pubblica. Insomma qualcosa stiamo facendo e mi sono limitato a pochi esempi. Inoltre piace creare le condizioni perché la gente possa divertirsi a Pavia senza doversi necessariamente recare fuori città per trovare momenti di svago, come avvenuto negli ultimi anni. Il nostro impegno è quindi anche quello di inventarci qualcosa a Pavia che possa trattenere i giovani, e non solo quelli, in città e che contribuisca ad attirarne dai centri limitrofi. A che punto sono le iniziative del tuo assessorato, in particolare con riguardo all animazione del centro storico, alla riqualificazione del mercato coperto e al coinvolgimento di Pavia nell Expo 2015? Approfitto dell occasione di parlare del mio assessorato per ringraziare tutti quelli che vi lavorano, coi quali ho instaurato un ottimo rapporto umano e professionale. Per quanto riguarda l animazione del centro storico, questo è un obiettivo che perseguirò sempre: soltanto animando e rendendolo attraente con iniziative culturali, sportive e ludiche si possano ottenere benefici concreti per il commercio locale. Così, a poche settimane dal nostro insediamento, abbiamo organizzato due iniziative che si sono svolte, con un certo successo di pubblico, in centro storico: E... state con noi, l aperitivo in piazza Vittoria accompagnato dalla musica del DJ Set proposto dal gruppo we are Royal e la notte dei Saldi sotto le stelle quando abbiamo riempito di gente fino a tarda notte le vie del centro. Per quanto concerne la riqualificazione del mercato coperto, questione che sta a cuore a me e all amministrazione non fosse altro perché la sua sorte coinvolge il destino di una ventina di famiglie che là sotto oper- 23

Livello CILS A2 Modulo bambini

Livello CILS A2 Modulo bambini Livello CILS A2 Modulo bambini MAGGIO 2012 Test di ascolto numero delle prove 3 Ascolto Prova n. 1 Ascolta il testo. Completa il testo e scrivi le parole che mancano. Alla fine del test di ascolto, DEVI

Dettagli

1. LA MOTIVAZIONE. Imparare è una necessità umana

1. LA MOTIVAZIONE. Imparare è una necessità umana 1. LA MOTIVAZIONE Imparare è una necessità umana La parola studiare spesso ha un retrogusto amaro e richiama alla memoria lunghe ore passate a ripassare i vocaboli di latino o a fare dei calcoli dei quali

Dettagli

Il trailer di Handy sbarca al cinema: una mano protagonista sul grande schermo

Il trailer di Handy sbarca al cinema: una mano protagonista sul grande schermo Il trailer di Handy sbarca al cinema: una mano protagonista sul grande schermo di Redazione Sicilia Journal - 09, ott, 2015 http://www.siciliajournal.it/il-trailer-di-handy-sbarca-al-cinema-una-mano-protagonista-sul-grandeschermo/

Dettagli

Mafia, amore & polizia

Mafia, amore & polizia 20 Mafia, amore & polizia -Ah sì, ora ricordo... Lei è la signorina... -Francesca Affatato. -Sì... Sì... Francesca Affatato... Certo... Mi ricordo... Lei è italiana, non è vero? -No, mio padre è italiano.

Dettagli

La Sagrada Famiglia 2015

La Sagrada Famiglia 2015 La Sagrada Famiglia 2015 La forza che ti danno i figli è senza limite e per fortuna loro non sanno mai fino in fondo quanto sono gli artefici di tutto questo. Sono tiranni per il loro ruolo di bambini,

Dettagli

LIBO' L'ITALIANO ALLA RADIO

LIBO' L'ITALIANO ALLA RADIO LIBO' L'ITALIANO ALLA RADIO ESERCIZI PUNTATA N 14 Incontrare degli amici A cura di Marta Alaimo Voli Società Cooperativa 2011 1 Incontrare degli amici DIALOGO PRINCIPALE B- Ciao. A- Ehi, ciao, è tanto

Dettagli

TESTO SCRITTO DI INGRESSO

TESTO SCRITTO DI INGRESSO TESTO SCRITTO DI INGRESSO COGNOME NOME INDIRIZZO NAZIONALITA TEL. ABITAZIONE/ CELLULARE PROFESSIONE DATA RISERVATO ALLA SCUOLA LIVELLO NOTE TOTALE DOMANDE 70 TOTALE ERRORI Test Livello B1 B2 (intermedio

Dettagli

Articolo giornale campo scuola 2014

Articolo giornale campo scuola 2014 Articolo giornale campo scuola 2014 Condivisione, stare assieme sempre, conoscersi? In queste tre parole racchiuderei la descrizione del campo estivo. Sono sette giorni bellissimi in cui si impara prima

Dettagli

Esercizi pronomi indiretti

Esercizi pronomi indiretti Esercizi pronomi indiretti 1. Completate il dialogo con i pronomi dati: Bella la parita ieri, eh? Ma quale partita! Ho litigato con mia moglie e... alla fine non l ho vista! Ma che cosa ha fatto? Niente...

Dettagli

Claudio Baglioni A modo mio

Claudio Baglioni A modo mio Claudio Baglioni A modo mio Contenuti: revisione passato prossimo, lessico, espressioni italiane. Livello QCER: B1 Tempo: 2 h Claudio Baglioni è un grande cantautore italiano, è nato a Roma il 16 maggio

Dettagli

La cenerentola di casa

La cenerentola di casa La cenerentola di casa Audrina Assamoi LA CENERENTOLA DI CASA CABLAN romanzo www.booksprintedizioni.it Copyright 2012 Audrina Assamoi Tutti i diritti riservati Questa storia è dedicata a tutti quelli che

Dettagli

1 Forum Internazionale sulla Regolazione dei Servizi Idrici e la Sostenibilità

1 Forum Internazionale sulla Regolazione dei Servizi Idrici e la Sostenibilità 1 Forum Internazionale sulla Regolazione dei Servizi Idrici e la Sostenibilità Roma, 21 Gennaio 2009 Palazzo Marini Sala delle Colonne Discorso di apertura, Luciano Baggiani Presidente ANEA Illustri ospiti,

Dettagli

Università degli Studi di Genova Anno Accademico 2011/12. Livello A1

Università degli Studi di Genova Anno Accademico 2011/12. Livello A1 Università degli Studi di Genova Anno Accademico 2011/12 COGNOME NOME NAZIONALITA NUMERO DI MATRICOLA FACOLTÀ Completa con gli articoli (il, lo, la, l, i, gli, le) TEST Di ITALIANO (75 MINUTI) 30 gennaio

Dettagli

Amore in Paradiso. Capitolo I

Amore in Paradiso. Capitolo I 4 Amore in Paradiso Capitolo I Paradiso. Ufficio dei desideri. Tanti angeli vanno e vengono nella stanza. Arriva un fax. Lo ha mandato qualcuno dalla Terra, un uomo. Quando gli uomini vogliono qualcosa,

Dettagli

Dai, domanda! 6. Vita romana

Dai, domanda! 6. Vita romana Italiano per Sek I e Sek II Dai, domanda! 6. Vita romana 9:46 minuti Olivia: Edward: Margherita Un vecchio proverbio dice che tutte le strade portano a Roma. E finalmente sono venuto qua, giusto in tempo

Dettagli

Coimbra, Portogallo DIARIO DI VIAGGIO

Coimbra, Portogallo DIARIO DI VIAGGIO Coimbra, Portogallo DIARIO DI VIAGGIO SETTEMBRE: Quando sono arrivata a Coimbra la prima sistemazione che ho trovato è stato un Ostello molto simpatico in pieno centro, vicino a Piazza della Repubblica.(http://www.grandehostelcoimbra.com/).

Dettagli

ALLEGATO P. O. F. QUESTIONARI CONOSCITIVI

ALLEGATO P. O. F. QUESTIONARI CONOSCITIVI ALLEGATO P. O. F. QUESTIONARI CONOSCITIVI 1 ISTITUTO COMPRENSIVO ALDO MORO / CAROSINO Anno scolastico 2013-2014 QUESTIONARIO CONOSCITIVO Nota: Il presente questionario è predisposto per gli alunni del

Dettagli

SCUOLA ITALIANA PIETRO DELLA VALLE TEHERAN

SCUOLA ITALIANA PIETRO DELLA VALLE TEHERAN 1 SCUOLA ITALIANA PIETRO DELLA VALLE TEHERAN Aprile 2013 ESAME FINALE LIVELLO 3 Nome: Cognome: E-mail & numero di telefono: Numero tessera: 1 2 1. Perché Maria ha bisogno di un lavoro? PROVA DI ASCOLTO

Dettagli

Test di ascolto Numero delle prove 2

Test di ascolto Numero delle prove 2 Test di ascolto Numero delle prove 2 Ascolto Prova n. 1 Ascolta i testi: sono brevi dialoghi e messaggi. In quale luogo puoi ascoltare i testi? Scegli una delle tre proposte che ti diamo. Alla fine del

Dettagli

Università degli Studi di Genova. Anno Accademico 2011/12 LIVELLO A1

Università degli Studi di Genova. Anno Accademico 2011/12 LIVELLO A1 Anno Accademico 2011/12 COGNOME NOME NAZIONALITA NUMERO DI MATRICOLA FACOLTÀ TEST Di ITALIANO (75 MINUTI) 3 ottobre 2011 LIVELLO A1 1. Completa le frasi con gli articoli determinativi (il, lo, la, l, i,

Dettagli

COME NON PERDERE TEMPO NEL NETWORK MARKETING!

COME NON PERDERE TEMPO NEL NETWORK MARKETING! COME NON PERDERE TEMPO NEL NETWORK MARKETING Grazie per aver scaricato questo EBOOK Mi chiamo Fabio Marchione e faccio network marketing dal 2012, sono innamorato e affascinato da questo sistema di business

Dettagli

So quello che voglio! Compro quello che voglio!

So quello che voglio! Compro quello che voglio! So quello che voglio! Compro quello che voglio! Le persone con disturbi dell apprendimento hanno la capacità di scegliere i loro servizi di assistenza. Questo libricino è scritto in modo che sia facile

Dettagli

Test di ascolto Numero delle prove 3

Test di ascolto Numero delle prove 3 Test di ascolto Numero delle prove 3 Ascolto Prova n. 1 Ascolta il testo. Completa il testo e scrivi le parole che mancano. Alla fine del test di ascolto, DEVI SCRIVERE LE RISPOSTE NEL FOGLIO DELLE RISPOSTE.

Dettagli

La felicità per me è un sinonimo del divertimento quindi io non ho un obiettivo vero e proprio. Spero in futuro di averlo.

La felicità per me è un sinonimo del divertimento quindi io non ho un obiettivo vero e proprio. Spero in futuro di averlo. Riflessioni sulla felicità.. Non so se sto raggiungendo la felicità, di certo stanno accadendo cose che mi rendono molto più felice degli anni passati. Per me la felicità consiste nel stare bene con se

Dettagli

È una pagina web a cui chiunque può iscriversi e condividere informazioni con altre persone, di solito amici e familiari.

È una pagina web a cui chiunque può iscriversi e condividere informazioni con altre persone, di solito amici e familiari. di Pier Francesco Piccolomini Facebook l hai sentito nominare di sicuro. Quasi non si parla d altro. C è chi lo odia, chi lo ama, chi lo usa per svago, chi per lavoro. Ma esattamente, questo Facebook,

Dettagli

LEZIONE 4 DIRE, FARE, PARTIRE! ESERCIZI DI ITALIANO PER BRASILIANI

LEZIONE 4 DIRE, FARE, PARTIRE! ESERCIZI DI ITALIANO PER BRASILIANI In questa lezione ci siamo collegati via Skype con la Professoressa Paola Begotti, docente di lingua italiana per stranieri dell Università Ca Foscari di Venezia che ci ha parlato delle motivazioni che

Dettagli

LISTA DIALOGHI. Non ti aspettavo. di barbara rossi prudente

LISTA DIALOGHI. Non ti aspettavo. di barbara rossi prudente LISTA DIALOGHI Non ti aspettavo di barbara rossi prudente - EST. GIORNO Oggi è 28 maggio? 28 maggio? Sì, forse sì PAOLO: 29 al massimo Come 29? No, 30 PAOLO: Secondo me è 29. Comunque, quanti giorni fa

Dettagli

IL GIRO DEL MONDO IN 6 GIORNI

IL GIRO DEL MONDO IN 6 GIORNI IL GIRO DEL MONDO IN 6 GIORNI - - diario di bordo - classi seconde 27 febbraio 2012 La ciurma della danza Oggi è il primo giorno della settimana interculturale e chissà cosa sta facendo il gruppo del ballo;

Dettagli

PAOLO VA A VIVERE AL MARE

PAOLO VA A VIVERE AL MARE PAOLO VA A VIVERE AL MARE Paolo è nato a Torino. Un giorno i genitori decisero di trasferirsi al mare: a Laigueglia dove andavano tutte le estati e ormai conoscevano tutti. Paolo disse porto tutti i miei

Dettagli

2011 HIGHER SCHOOL CERTIFICATE EXAMINATION. Italian Beginners. (Section I Listening) Transcript

2011 HIGHER SCHOOL CERTIFICATE EXAMINATION. Italian Beginners. (Section I Listening) Transcript 2011 HIGHER SCHOOL CERTIFICATE EXAMINATION Italian Beginners (Section I Listening) Transcript Familiarisation Text MALE: FEMALE: MALE: FEMALE: MALE: FEMALE: Ciao Monica, vuoi venire al concerto di Cold

Dettagli

Abbi il piacere di leggere fino alla fine...(poi pensa... E scegli l opzione numero 1)

Abbi il piacere di leggere fino alla fine...(poi pensa... E scegli l opzione numero 1) Abbi il piacere di leggere fino alla fine...(poi pensa... E scegli l opzione numero 1) Cos è il virtu@le? Un giorno entrai di fretta e molto affamato in un ristorante. Scelsi un tavolo lontano da tutti,

Dettagli

DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE

DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE N 44 Seduta del 28 settembre 2006 IL CONSIGLIO COMUNALE VISTI i verbali delle sedute del 12.06.06 (deliberazioni n. 23, 24, 25, 26, 27), del 4.07.2006 (deliberazioni

Dettagli

RICOMINCIARE UNA NUOVA VITA IN AUSTRALIA? - UN SIMPATICO TEST -

RICOMINCIARE UNA NUOVA VITA IN AUSTRALIA? - UN SIMPATICO TEST - RICOMINCIARE UNA NUOVA VITA IN AUSTRALIA? - UN SIMPATICO TEST - INIZIO Ricominciare una nuova vita da zero mi spaventa peró so che tante persone ce la fanno, posso farcela anch io! preferirei continuare

Dettagli

Angeli - Voglio Di Piu' Scritto da Joel Lunedì 11 Agosto 2008 01:19

Angeli - Voglio Di Piu' Scritto da Joel Lunedì 11 Agosto 2008 01:19 01 - Voglio Di Piu' Era li', era li', era li' e piangeva ma che cazzo hai non c'e' piu',non c'e' piu',non c'e' piu' e' andato se ne e' andato via da qui Non c'e' niente che io possa fare puoi pensarmi,

Dettagli

QUESTIONARIO SULLE DIPENDENZE da MEZZI TECNOLOGICI. elaborato dagli alunni della 3E a.s. 2012-2013

QUESTIONARIO SULLE DIPENDENZE da MEZZI TECNOLOGICI. elaborato dagli alunni della 3E a.s. 2012-2013 QUESTIONARIO SULLE DIPENDENZE da MEZZI TECNOLOGICI elaborato dagli alunni della 3E a.s. 2012-2013 F= risposta degli alunni/figli G = risposta dei genitori F: 1- Cosa pensi della dipendenza elettronica?

Dettagli

www.internetbusinessvincente.com

www.internetbusinessvincente.com Come trovare nuovi clienti anche per prodotti poco ricercati (o che necessitano di essere spiegati per essere venduti). Raddoppiando il numero di contatti e dimezzando i costi per contatto. Caso studio

Dettagli

..conoscere il Servizio Volontario Europeo

..conoscere il Servizio Volontario Europeo ..conoscere il Servizio Volontario Europeo 1. LʼEDITORIALE 1. LʼEDITORIALE Cari amici, il tempo dell estate è un tempo che chiede necessariamente voglia di leggerezza. Proprio di questa abbiamo bisogno

Dettagli

INTERVISTA 1 DI DEBORA ROSCIANI A MAURIZIO ZORDAN, FOCUS ECONOMIA, RADIO24

INTERVISTA 1 DI DEBORA ROSCIANI A MAURIZIO ZORDAN, FOCUS ECONOMIA, RADIO24 25 ottobre 2013 INTERVISTA 1 DI DEBORA ROSCIANI A MAURIZIO ZORDAN, FOCUS ECONOMIA, RADIO24 Audio da min. 12:00 a 20:45 su http://www.radio24.ilsole24ore.com/player.php?channel=2&idprogramma=focuseconomia&date=2013-10-25&idpuntata=gslaqfoox,

Dettagli

AMA TE STESSO PUOI GUARIRE LA TUA VITA

AMA TE STESSO PUOI GUARIRE LA TUA VITA AMA TE STESSO PUOI GUARIRE LA TUA VITA HEAL YOUR LIFE WORKSHOP 4/5 OTTOBRE 2014 PRESSO CENTRO ESTETICO ERIKA TEMPIO D IGEA 1 E il corso dei due giorni ideato negli anni 80 da Louise Hay per insegnare il

Dettagli

domenica 24 febbraio 13 Farra, 24 febbraio 2013

domenica 24 febbraio 13 Farra, 24 febbraio 2013 Farra, 24 febbraio 2013 informare su quelle che sono le reazioni più tipiche dei bambini alla morte di una persona cara dare alcune indicazioni pratiche suggerire alcuni percorsi Quali sono le reazioni

Dettagli

Mario Basile. I Veri valori della vita

Mario Basile. I Veri valori della vita I Veri valori della vita Caro lettore, l intento di questo breve articolo non è quello di portare un insegnamento, ma semplicemente di far riflettere su qualcosa che noi tutti ben sappiamo ma che spesso

Dettagli

1. Scrivere ad amici e parenti

1. Scrivere ad amici e parenti 1. Scrivere ad amici e parenti In questo capitolo ci concentreremo sulle lettere per le persone che conosciamo. Normalmente si tratta di lettere i cui argomenti sono piuttosto vari, in quanto i nostri

Dettagli

Esercizi il condizionale

Esercizi il condizionale Esercizi il condizionale 1. Completare secondo il modello: Io andare in montagna. Andrei in montagna. 1. Io fare quattro passi. 2. Loro venire da noi. 3. Lui prendere un caffè 4. Tu dare una mano 5. Noi

Dettagli

TEATRO COMUNALE CORSINI. giovedì 28 febbraio 2013

TEATRO COMUNALE CORSINI. giovedì 28 febbraio 2013 TEATRO COMUNALE CORSINI giovedì 28 febbraio 2013 Credo che tutti i ragazzi in questa fase di età abbiamo bisogno di uscire con gli amici e quindi di libertà. Credo che questo spettacolo voglia proprio

Dettagli

LA BALLERINA. Chiara Boscolo IIIA

LA BALLERINA. Chiara Boscolo IIIA Sulle ali del tempo, sorvolo il vento. Viaggio per conoscere i luoghi del mondo. Il sentiero è la scia dell arcobaleno. Nei miei ricordi il verde della foresta, il giallo del sole, l azzurro ed il blu

Dettagli

SETTIMA LEZIONE LUCIA NON LO SA

SETTIMA LEZIONE LUCIA NON LO SA SETTIMA LEZIONE LUCIA NON LO SA SETTIMA LEZIONE 72 Lucia non lo sa Claudia Claudia Come? Avete fatto conoscenza in ascensore? Non ti credo. Eppure devi credermi, perché è la verità. E quando? Un ora fa.

Dettagli

Arrivederci! 1 Unità 4 Tempo libero

Arrivederci! 1 Unità 4 Tempo libero Chi è? Indicazioni per l insegnante Obiettivi didattici porre semplici domande su una persona i verbi essere e avere i numeri il genere (dei nomi e dei sostantivi) Svolgimento L insegnante distribuisce

Dettagli

1044 PIAZZE PER I 40 ANNI DELLA LEGGE 1044 SUI NIDI PENSIERI DEI NOSTRI GENITORI:

1044 PIAZZE PER I 40 ANNI DELLA LEGGE 1044 SUI NIDI PENSIERI DEI NOSTRI GENITORI: 1044 PIAZZE PER I 40 ANNI DELLA LEGGE 1044 SUI NIDI PENSIERI DEI NOSTRI GENITORI: L Asilo nido è un servizio essenziale per noi genitori lavoratori, sarebbe impossibile concepire l assenza di un servizio

Dettagli

LIBO' L'ITALIANO ALLA RADIO

LIBO' L'ITALIANO ALLA RADIO LIBO' L'ITALIANO ALLA RADIO ESERCIZI PUNTATA N 12 AL NEGOZIO A cura di Marta Alaimo Voli Società Cooperativa 2011 1 AL NEGOZIO DIALOGO PRINCIPALE A- Buongiorno. B- Buongiorno. A- Posso aiutarla? B- Ma,

Dettagli

Scuola elementare Vivaldi Spinea (VE) marzo 2002 Classe prima Ins. Nadia Paterno. 5 marzo 2002

Scuola elementare Vivaldi Spinea (VE) marzo 2002 Classe prima Ins. Nadia Paterno. 5 marzo 2002 . Associazione di insegnanti e ricercatori sulla didattica della storia Scuola elementare Vivaldi Spinea (VE) marzo 2002 Classe prima Ins. Nadia Paterno 5 marzo 2002 Ho comunicato ai bambini che avremo

Dettagli

IL 23 FEBBRAIO SIAMO ANDATI ALLA SCUOLA CARMINATI PER PARLARE CON I RAGAZZI DI 2B DELL ARTICOLO 3 DELLA COSTITUZIONE ITALIANA.

IL 23 FEBBRAIO SIAMO ANDATI ALLA SCUOLA CARMINATI PER PARLARE CON I RAGAZZI DI 2B DELL ARTICOLO 3 DELLA COSTITUZIONE ITALIANA. IL 23 FEBBRAIO SIAMO ANDATI ALLA SCUOLA CARMINATI PER PARLARE CON I RAGAZZI DI 2B DELL ARTICOLO 3 DELLA COSTITUZIONE ITALIANA. COME AL SOLITO CI SIAMO MESSI IN CERCHIO ABBIAMO ASCOLTATO LA FIABA DEI Mille

Dettagli

Paola, Diario dal Cameroon

Paola, Diario dal Cameroon Paola, Diario dal Cameroon Ciao, sono Paola, una ragazza di 21 anni che ha trascorso uno dei mesi più belli della sua vita in Camerun. Un mese di volontariato in un paese straniero può spaventare tanto,

Dettagli

A B B I A M O P E N S A T O D I S C R I V E R E U N G I O R N A L I N O D I C L A S S E P E R C H Ė O G N I B A M B I N O P U Ó S C R I V E R E L A

A B B I A M O P E N S A T O D I S C R I V E R E U N G I O R N A L I N O D I C L A S S E P E R C H Ė O G N I B A M B I N O P U Ó S C R I V E R E L A Periodico della classe IV A Scuola elementare A. Sabin Anno Scolastico 2011/2012 INDICE 1. Presentazione: perché un giornalino 2. Cosa succede a scuola: elezioni del consiglio dei ragazzi 3. Scrittori

Dettagli

1. Completa le frasi con l imperfetto e il passato prossimo dei verbi tra parentesi.

1. Completa le frasi con l imperfetto e il passato prossimo dei verbi tra parentesi. Nome studente Data TEST DI AMMISSIONE AL LIVELLO B1.1 (Medio 1) 1. Completa le frasi con l imperfetto e il passato prossimo dei verbi tra parentesi. Es. Ieri sera non ti (noi-chiamare) abbiamo chiamato

Dettagli

Scuola media di Giornico. tra stimoli artistici e nozioni scentifiche. Il fotolinguaggio. Progetto sostenuto dal GLES 2

Scuola media di Giornico. tra stimoli artistici e nozioni scentifiche. Il fotolinguaggio. Progetto sostenuto dal GLES 2 Scuola media di Giornico L affettività e la sessualità, tra stimoli artistici e nozioni scentifiche. Il fotolinguaggio Progetto sostenuto dal GLES 2 Dai sensi all azione Sensi Sensazioni Emozioni Sentimenti

Dettagli

Maschere a Venezia VERO O FALSO

Maschere a Venezia VERO O FALSO 45 VERO O FALSO CAP I 1) Altiero Ranelli è il direttore de Il Gazzettino di Venezia 2) Altiero Ranelli ha trovato delle lettere su MONDO-NET 3) Colombina è la sorella di Pantalone 4) La sera di carnevale,

Dettagli

Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Dicembre 2012 Livello: A2 Bambini. Università per Stranieri di Siena.

Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Dicembre 2012 Livello: A2 Bambini. Università per Stranieri di Siena. per Stranieri di Siena Centro CILS : Test di ascolto Numero delle prove 3 Ascolto - Prova n. 1 Ascolta il testo. Completa il testo e scrivi le parole che mancano. Alla fine del test di ascolto, DEVI SCRIVERE

Dettagli

EBOOK GIAN PAOLO MONTALI CREDERE NEL GIOCO DI SQUADRA. www.forumeccellenze.it

EBOOK GIAN PAOLO MONTALI CREDERE NEL GIOCO DI SQUADRA. www.forumeccellenze.it EBOOK GIAN PAOLO MONTALI CREDERE NEL GIOCO DI SQUADRA. www.forumeccellenze.it 1. Del sogno dell essere sognatore Il primo dovere di un buon Capo è non accontentarsi, essere il più esigente possibile nella

Dettagli

Estate_. - Se fosse per te giocheremmo solo a pallamuso. - aggiunse Morbidoso, ridendo.

Estate_. - Se fosse per te giocheremmo solo a pallamuso. - aggiunse Morbidoso, ridendo. Estate_ Era una giornata soleggiata e piacevole. Né troppo calda, né troppo fresca, di quelle che ti fanno venire voglia di giocare e correre e stare tra gli alberi e nei prati. Bonton, Ricciolo e Morbidoso,

Dettagli

Matrimonio e bambini per la coppia omosessuale

Matrimonio e bambini per la coppia omosessuale Matrimonio e bambini per la coppia omosessuale Oscar Davila Toro MATRIMONIO E BAMBINI PER LA COPPIA OMOSESSUALE www.booksprintedizioni.it Copyright 2013 Oscar Davila Toro Tutti i diritti riservati Dedicato

Dettagli

1. I VOLONTARI DELLA CRI: UNA COMUNITÀ PER IL

1. I VOLONTARI DELLA CRI: UNA COMUNITÀ PER IL 1. I VOLONTARI DELLA CRI: UNA COMUNITÀ PER IL BENE COMUNE Una comunità di oltre 139 mila soci impegnati, nel quotidiano come nelle emergenze, in attività sociali e sanitarie di aiuto alle persone in difficoltà

Dettagli

Venite tutti a casa mia. Ragazzi, perché non ascoltiamo un po di musica? Quanti CD hai?

Venite tutti a casa mia. Ragazzi, perché non ascoltiamo un po di musica? Quanti CD hai? TEMPO LIBERO Venite tutti a casa mia Ragazzi, perché non ascoltiamo un po di musica? Ho molti CD di musica ska; tanti di musica punk-rock, pochi invece di altri generi. Per me la musica ska è la più divertente

Dettagli

NONA LEZIONE L AUTOSTOP

NONA LEZIONE L AUTOSTOP NONA LEZIONE L AUTOSTOP NONA LEZIONE 96 L autostop Scendi pure tu dalla macchina? Devo spingere anch io? Sì, se vuoi. Ma scusa, quanto è distante il distributore di benzina? Non lo so qualche chilometro.

Dettagli

6. La Terra. Sì, la terra è la tua casa. Ma che cos è la terra? Vediamo di scoprire qualcosa sul posto dove vivi.

6. La Terra. Sì, la terra è la tua casa. Ma che cos è la terra? Vediamo di scoprire qualcosa sul posto dove vivi. 6. La Terra Dove vivi? Dirai che questa è una domanda facile. Vivo in una casa, in una certa via, di una certa città. O forse dirai: La mia casa è in campagna. Ma dove vivi? Dove sono la tua casa, la tua

Dettagli

Assistenza sanitaria a misura di bambino - Bambini e giovani: diteci cosa ne pensate!

Assistenza sanitaria a misura di bambino - Bambini e giovani: diteci cosa ne pensate! Assistenza sanitaria a misura di bambino - Bambini e giovani: diteci cosa ne pensate! Il Consiglio d'europa è un'organizzazione internazionale con 47 paesi membri. La sua attività coinvolge 150 milioni

Dettagli

Lo Yoga è nato in India

Lo Yoga è nato in India Lo Yoga è nato in India 1 Più esattamente nel nord dell India, circa 5mila anni fa, presso una civiltà molto sviluppata e raffinata, che abitava in una zona molto fertile, nella valle tra il fiume Indo

Dettagli

Parrocchia San Paolo Apostolo Crotone

Parrocchia San Paolo Apostolo Crotone Parrocchia San Paolo Apostolo Crotone 1 ANNO CATECHISMO 2014-2015 Alla Scoperta di Gesù SUSSIDIO SCHEDE RISCOPERTA DEL BATTESIMO 1 NOME COGNOME Le mie catechiste NOME COGNOME Telefono NOME COGNOME Telefono

Dettagli

GENNAIO CGIL CGIL CGIL CGIL CGIL CGIL CGIL CGIL CGIL CGIL CGIL CGIL SIENA. Giuseppe Di Vittorio 1954 MARTEDÌ MERCOLEDÌ GIOVEDÌ VENERDÌ DOMENICA

GENNAIO CGIL CGIL CGIL CGIL CGIL CGIL CGIL CGIL CGIL CGIL CGIL CGIL SIENA. Giuseppe Di Vittorio 1954 MARTEDÌ MERCOLEDÌ GIOVEDÌ VENERDÌ DOMENICA GENNAIO 1 17 2 3 18 19 4 20 5 6 21 22 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 23 24 25 26 27 28 29 30 31 Vedo davanti a me tante facce, vedo dei neri,...dei bianchi, dei gialli, dei mezzi neri come me, ma tutti insieme,

Dettagli

E Penelope si arrabbiò

E Penelope si arrabbiò Carla Signoris E Penelope si arrabbiò Rizzoli Proprietà letteraria riservata 2014 RCS Libri S.p.A., Milano ISBN 978-88-17-07262-5 Prima edizione: maggio 2014 Seconda edizione: maggio 2014 E Penelope si

Dettagli

I bambini vengono costretti a lavorare

I bambini vengono costretti a lavorare Un continente segnato dalle violenze, dai soprusi e dalle ingiustizie. Il destino di schiavitù che nei secoli scorsi ha colpito l'africa non si è esaurito nemmeno nel Terzo millennio. Nell'Ottocento, uomini

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO N. 4 CHIETI Scuola Secondaria di Primo Grado Giuseppe Mezzanotte BIM. Biblioteca Interculturale Mobile. Nei libri il mondo

ISTITUTO COMPRENSIVO N. 4 CHIETI Scuola Secondaria di Primo Grado Giuseppe Mezzanotte BIM. Biblioteca Interculturale Mobile. Nei libri il mondo ISTITUTO COMPRENSIVO N. 4 CHIETI Scuola Secondaria di Primo Grado Giuseppe Mezzanotte BIM Biblioteca Interculturale Mobile Nei libri il mondo Classe I - II A docente referente: prof.ssa Patrizia Monetti

Dettagli

Claudio Bencivenga IL PINGUINO

Claudio Bencivenga IL PINGUINO Claudio Bencivenga IL PINGUINO 1 by Claudio Bencivenga tutti i diritti riservati 2 a mia Madre che mi raccontò la storia del pignuino Nino a Barbara che mi aiuta sempre in tutto 3 4 1. IL PINGUINO C era

Dettagli

UN VIAGGIO NEL VOLONTARIATO

UN VIAGGIO NEL VOLONTARIATO Associazione di Volontariato per la Qualità dell Educazione UN VIAGGIO NEL VOLONTARIATO Esplora con noi il mondo del volontariato! con il contributo della con il patrocinio Comune di Prepotto Club UNESCO

Dettagli

SLOWEAR A SLOW TALE CONTEST GIULIA MENICONZI UN AMORE IMPOSSIBILE PARTNER

SLOWEAR A SLOW TALE CONTEST GIULIA MENICONZI UN AMORE IMPOSSIBILE PARTNER SLOWEAR A SLOW TALE CONTEST GIULIA MENICONZI UN AMORE IMPOSSIBILE PARTNER Idea Una ragazza è innamorata della sua istruttrice, ma è spaventata da questo sentimento, non avendo mai provato nulla per una

Dettagli

GIORNATA DELL'ACCOGLIENZA

GIORNATA DELL'ACCOGLIENZA GIORNATA DELL'ACCOGLIENZA Mercoledì 11 dicembre abbiamo accolto gli amici delle quinte: vi raccontiamo la giornata...speciale. E' stato molto interessante ed istruttivo, a parer mio, far visitare, nel

Dettagli

Ciao Pizza, per chi ha il gusto del business.

Ciao Pizza, per chi ha il gusto del business. Ciao Pizza, per chi ha il gusto del business. La nostra storia. Ciao Pizza nasce nel 1996 dall idea di tre giovani imprenditori di creare un realtà stabile nel settore della piccola ristorazione. Non c

Dettagli

Test di ascolto Numero delle prove 3

Test di ascolto Numero delle prove 3 Test di ascolto Numero delle prove 3 Ascolto Prova n. 1 Ascolta il testo. Completa il testo e scrivi le parole che mancano. Alla fine del test di ascolto, DEVI SCRIVERE LE RISPOSTE NEL FOGLIO DELLE RISPOSTE.

Dettagli

INDICE PROGRAMMA CORSO

INDICE PROGRAMMA CORSO INDICE PROGRAMMA CORSO PRIMA LEZIONE: Componenti di un computer: Hardware, Software e caratteristiche delle periferiche. SECONDA LEZIONE: Elementi principali dello schermo di Windows: Desktop, Icone, Mouse,

Dettagli

Attività fisica: è più importante la QUANTITA o la QUALITA?

Attività fisica: è più importante la QUANTITA o la QUALITA? Attività fisica: è più importante la QUANTITA o la QUALITA? Spesso mi capita di visitare persone che si lamentano del fatto che pur allenandosi tutti i giorni (a volte anche 2 volte al giorno), non ottengono

Dettagli

Siamo a novembre, la bella stagione è terminata. Sarebbe bello se fosse così semplice, Se possiedi un albergo, un hotel, un B&B,

Siamo a novembre, la bella stagione è terminata. Sarebbe bello se fosse così semplice, Se possiedi un albergo, un hotel, un B&B, Siamo a novembre, la bella stagione è terminata. Hai lavorato tanto e adesso ti si prospettano diversi mesi in cui potrai rilassarti in vista della prossima estate. Sarebbe bello se fosse così semplice,

Dettagli

PREMESSA. L idea è che a studiare si impara. E nessuno lo insegna. Non si insegna a scuola e non si può imparare da soli, nemmeno con grande fatica.

PREMESSA. L idea è che a studiare si impara. E nessuno lo insegna. Non si insegna a scuola e non si può imparare da soli, nemmeno con grande fatica. PREMESSA I libri e i corsi di 123imparoastudiare nascono da un esperienza e un idea. L esperienza è quella di decenni di insegnamento, al liceo e all università, miei e dei miei collaboratori. Esperienza

Dettagli

AmiciziA, Amore, sesso: parliamone Adesso

AmiciziA, Amore, sesso: parliamone Adesso Anna Contardi e Monica Berarducci Aipd Associazione italiana persone down AmiciziA, Amore, sesso: parliamone Adesso imparare A conoscere se stessi, Gli AlTri, le proprie emozioni collana Laboratori per

Dettagli

Maurizio Albanese DONARE È AMARE!

Maurizio Albanese DONARE È AMARE! Donare è amare! Maurizio Albanese DONARE È AMARE! raccolta di poesie www.booksprintedizioni.it Copyright 2013 Maurizio Albanese Tutti i diritti riservati Ai miei genitori Santo e Maria L associazione Angeli

Dettagli

Wretched - Libero Di Vevere, Libero Di Morire. Scritto da Joel Lunedì 11 Agosto 2008 03:35

Wretched - Libero Di Vevere, Libero Di Morire. Scritto da Joel Lunedì 11 Agosto 2008 03:35 01 - Come Un Cappio Un cappio alla mia gola le loro restrizioni un cappio alla mia gola le croci e le divise un cappio che si stringe, un cappio che mi uccide un cappio che io devo distruggere e spezzare

Dettagli

Reference 1-0,73% Coverage

Reference 1-0,73% Coverage - 1 reference coded [0,73% Coverage] Reference 1-0,73% Coverage Dove ti piacerebbe andare ma anche vivere sì, sì. All interno dell Europa, sicuramente. Però mi piacerebbe vedere anche

Dettagli

Quale pensi sia la scelta migliore?

Quale pensi sia la scelta migliore? Quale pensi sia la scelta migliore? Sul nostro sito www.respect4me.org puoi vedere le loro storie e le situazioni in cui si trovano Per ogni storia c è un breve filmato che la introduce Poi, puoi vedere

Dettagli

Maschere a Venezia CAP I

Maschere a Venezia CAP I Maschere a Venezia 7 CAP I In un pomeriggio di fine marzo Altiero Ranelli, un giovane giornalista de Il Gazzettino di Venezia, entra nell ufficio del direttore. - Ho una grande notizia. - grida contento.

Dettagli

Consegna dei diplomi DFA 22 giugno 2012

Consegna dei diplomi DFA 22 giugno 2012 Consegna dei diplomi DFA 22 giugno 2012 Intervento di Franco Gervasoni, direttore SUPSI SALUTO - Consigliere di Stato, Manuele Bertoli - Capodicastero Educazione, culto e partecipazioni comunali del Municipio

Dettagli

A.1 Leggere i testi da 1 a 5. Indicare nel Foglio delle Risposte, vicino al numero del testo, la

A.1 Leggere i testi da 1 a 5. Indicare nel Foglio delle Risposte, vicino al numero del testo, la PARTE A PROVA DI COMPRENSIONE DELLA LETTURA A.1 Leggere i testi da 1 a 5. Indicare nel Foglio delle Risposte, vicino al numero del testo, la lettera A, B o C corrispondente alla risposta scelta. Esempio

Dettagli

L albero di cachi padre e figli

L albero di cachi padre e figli L albero di cachi padre e figli 1 Da qualche parte a Nagasaki vi era un bell albero di cachi che faceva frutti buonissimi. Per quest albero il maggior piacere era vedere i bambini felici. Era il 9 agosto

Dettagli

La mia famiglia non ha mai avuto così tanti amici

La mia famiglia non ha mai avuto così tanti amici La mia famiglia non ha mai avuto così tanti amici Come possono due genitori, entrambi lavoratori e con dei bambini piccoli, fare volontariato? Con una San Vincenzo formato famiglia! La Conferenza Famiglia

Dettagli

LETTERA AI MIEI FIGLI...

LETTERA AI MIEI FIGLI... 26 aprile 2012 LETTERA AI MIEI FIGLI... Cari bambini Greta e Tommaso, in futuro spero di avervi come figli. Ho molti desideri per voi, uno di questi è che completiate gli studi fino all Università e che

Dettagli

unità 01 un intervista Attività di pre-ascolto Abbinate le parti della colonna A a quelle della colonna B.

unità 01 un intervista Attività di pre-ascolto Abbinate le parti della colonna A a quelle della colonna B. A. Ignone - M. Pichiassi unità 01 un intervista Attività di pre-ascolto Abbinate le parti della colonna A a quelle della colonna B. A B 1. È un sogno a) vuol dire fare da grande quello che hai sempre sognato

Dettagli

Buona lettura e buon autunno a tutti, La redazione de La Casa sull Albero

Buona lettura e buon autunno a tutti, La redazione de La Casa sull Albero Magico Latte *' E >=BMHKB:E> Carissimi amici, questa volta abbiamo la fortuna di assaporare un alimento importante che si trova ogni giorno sulle nostre tavole, quale il latte, grazie alla magia di bambini

Dettagli

Scopri il piano di Dio: Pace e vita

Scopri il piano di Dio: Pace e vita Scopri il piano di : Pace e vita E intenzione di avere per noi una vita felice qui e adesso. Perché la maggior parte delle persone non conosce questa vita vera? ama la gente e ama te! Vuole che tu sperimenti

Dettagli

POESIE SULLA FAMIGLIA

POESIE SULLA FAMIGLIA I S T I T U T O S. T E R E S A D I G E S Ù Scuola Primaria POESIE SULLA FAMIGLIA A CURA DEI BAMBINI DELLA QUARTA PRIMARIA a.s. 2010/2011 via Ardea, 16-00183 Roma www.stjroma.it La gratitudine va a mamma

Dettagli

- 1 reference coded [2,49% Coverage]

<Documents\bo_min_13_M_16_ita_stu> - 1 reference coded [2,49% Coverage] - 1 reference coded [2,49% Coverage] Reference 1-2,49% Coverage sicuramente è cambiato il mondo. Perché è una cosa che si vede anche nei grandi fabbricati dove vivono

Dettagli

BEATI VOI MI FA#-7 LA MI LA MI FA#-7 LA6 MI LA Beati voi, beati voi, beati voi, beati voi. BEATI VOI

BEATI VOI MI FA#-7 LA MI LA MI FA#-7 LA6 MI LA Beati voi, beati voi, beati voi, beati voi. BEATI VOI BEATI VOI MI FA#-7 LA MI LA MI FA#-7 LA6 MI LA MI FA#-7 Se sarete poveri nel cuore, beati voi: LA6 MI sarà vostro il Regno di Dio Padre. MI FA#-7 Se sarete voi che piangerete, beati voi, LA6 MI perché

Dettagli

FIORI PER DIRE E RACCONTARE Documentazione del percorso Sezioni Balene verdi

FIORI PER DIRE E RACCONTARE Documentazione del percorso Sezioni Balene verdi FIORI PER DIRE E RACCONTARE Documentazione del percorso Sezioni Balene verdi UN DISEGNO PER DIRE Terza tappa Il percorso Fiori per dire e raccontare prende avvio dal dono di un fiore che ogni bambino della

Dettagli

LIBO' L'ITALIANO ALLA RADIO

LIBO' L'ITALIANO ALLA RADIO LIBO' L'ITALIANO ALLA RADIO ESERCIZI PUNTATA N. 3 LA SCUOLA CORSI DI ITALIANO PER STRANIERI A cura di Marta Alaimo Voli Società Cooperativa - 2011 DIALOGO PRINCIPALE A- Buongiorno. B- Buongiorno, sono

Dettagli