Corso di Diploma Accademico di primo livello in Design (DIPL02) ai sensi dell'art. 11 del D.P.R. n.212/2005

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Corso di Diploma Accademico di primo livello in Design (DIPL02) ai sensi dell'art. 11 del D.P.R. n.212/2005"

Transcript

1 Corso di Diploma Accademico di primo livello in Design (DIPL02) ai sensi dell'art. 11 del D.P.R. n.212/2005 Dipartimento: Disegno industriale Scuola: Design Indirizzo: Textile and fashion design Istituto d'arte Applicata e Design - Torino (IAAD)

2 DIPARTIMENTO SCUOLA CORSO INDIRIZZO DISEGNO INDUSTRIALE DESIGN DIPL02 - CORSO DI DIPLOMA ACCADEMICO DI 1 LIVELLO IN DESIGN Design del tessuto e della moda - Textile and fashion design Piano di studi - Organizzazione per Settori Scientifico-accademici con relativo Ambito disciplinare ATTIVITA' FORMATIVE CODICE SETTORE SCIENTIFICO ACCADEMICO AMBITO DISCIPLINARE ore lezione teorico-pratica ore di studio individuale CFA CFA PARZ. TOT di base ISDR/04 Tecniche di rappresentazione del corpo Disegno e morfologia del corpo Disegno e colore ISSC/01 Storia e cultura del design Storia delle arti e delle tecniche ISSC/03 Storia del costume e della moda Storia del costume e della moda ISDR/02 Metodi e strumenti per la rappresentazione Metodi e strumenti per la rappresentazione ISSU/05 Sociologia, antropologia e psicologia della moda Antropologia culturale caratterizzanti ISDE/05 Design della moda Design della moda Ricerca tendenze ISST/04 Tecnologie del prodotto moda Tecnologie del prodotto moda Cartamodello Laboratorio cucito e confezione Processi innovativi ISME/01 Metodologia della progettazione Elementi di progettazione ISME/02 Basic design Basic design ISDE/04 Design del prodotto Discipline caratterizzanti di indirizzo ISDE/05 Design della moda attivate annualmente su proposta del Cons.Acc altre attività formative ISDR/01 Analisi e rappresentazione della forma e del progetto Tecniche e linguaggi della rappresentazione ISDC/07 Tecniche informatiche multimediali Elaborazione digitale dell'immagine ISDR/03 Tecniche di rappresentazione e comunicazione del progetto Tecniche di rappresentazione e comunicazione del progetto 62,5 62,5 5 5 ISDC/08 Comunicazione del progetto moda Semiotica del design della moda Comunicazione del progetto moda ISSE/03 Economia e marketing della moda Organizzazione azienda moda Marketing della moda ISME/03 Scienze e linguaggi della percezione Teoria della percezione Ricerca visiva ISDE/03 Design dei sistemi Design del sistema prodotto ISDC/05 Design della comunicazione Design della comunicazione lingua inglese autonome tirocinio tesi Totale crediti

3 DIPARTIMENTO SCUOLA CORSO INDIRIZZO DISEGNO INDUSTRIALE DESIGN DIPL02 - CORSO DI DIPLOMA ACCADEMICO DI 1 LIVELLO IN DESIGN Design del tessuto e della moda - Textile and fashion design Piano di studi - Sinottico triennio ANNO SEMESTRE ATTIVITA' FORMATIVE CODICE SETTORE SCIENTIFICO ACCADEMICO AMBITO DISCIPLINARE ore lezione teorico-pratica ore di studio individuale CFA 1 1 caratterizzante ISME/01 Metodologia della progettazione Elementi di progettazione caratterizzante ISME/03 Scienze e linguaggi della percezione Teoria della percezione caratterizzante ISME/01 Metodologia della progettazione Elementi di progettazione caratterizzante ISME/03 Scienze e linguaggi della percezione Ricerca visiva caratterizzante ISDR/01 Analisi e rappresentazione della forma e del progetto Tecniche e linguaggi della rappresentazione di base ISDR/02 Metodi e strumenti per la rappresentazione Metodi e strumenti per la rappresentazione di base ISDR/04 Tecniche di rappresentazione del corpo Disegno e colore di base ISSC/01 Storia e cultura del design Storia delle arti e delle tecniche 37,5 37, lingua inglese caratterizzante ISDC/05 Design della comunicazione Design della comunicazione caratterizzante ISST/04 Tecnologie del prodotto moda Cartamodello caratterizzante ISDR/03 Tecniche di rappresentazione e comunicazione del progetto Tecniche di rappresentazione e comunicazione del progetto 62,5 62, di base ISDR/02 Metodi e strumenti per la rappresentazione Metodi e strumenti per la rappresentazione di base ISDR/04 Tecniche di rappresentazione del corpo Disegno e morfologia del corpo di base ISSC/01 Storia e cultura del design Storia delle arti e delle tecniche 37,5 37, di base ISSU/05 Sociologia, antropologia e psicologia della moda Antropologia culturale lingua inglese ,5 787, caratterizzante ISME/02 Basic design Basic design caratterizzante ISDC/08 Comunicazione del progetto moda Semiotica del design della moda caratterizzante ISDE/05 Design della moda Design della moda caratterizzante ISST/04 Tecnologie del prodotto moda Laboratorio cucito e confezione caratterizzante ISST/04 Tecnologie del prodotto moda Tecnologie del prodotto moda di base ISSC/03 Storia del costume e della moda Storia del costume e della moda 37,5 37, di base ISDC/07 Tecniche informatiche multimediali Elaborazione digitale dell'immagine caratterizzante ISME/02 Basic design Basic design caratterizzante ISDC/08 Comunicazione del progetto moda Comunicazione del progetto moda caratterizzante ISDE/03 Design dei sistemi Design del sistema prodotto caratterizzante ISDE/05 Design della moda Design della moda caratterizzante ISDE/05 Design della moda Ricerca tendenze 62,5 62, caratterizzante ISSE/03 Economia e marketing della moda Marketing della moda caratterizzante ISST/04 Tecnologie del prodotto moda Tecnologie del prodotto moda di base ISSC/03 Storia del costume e della moda Storia del costume e della moda 37,5 37, ,5 737, caratterizzante ISDE/05 Design della moda Design della moda caratterizzante ISDE/05 Design della moda Ricerca tendenze 62,5 62, caratterizzante ISSE/03 Economia e marketing della moda Organizzazione azienda moda caratterizzante ISST/04 Tecnologie del prodotto moda Tecnologie del prodotto moda caratterizzante ISST/04 Tecnologie del prodotto moda Processi innovativi 62,5 62, caratterizzante ISDE/04 Design del prodotto Discipline caratterizzanti di indirizzo caratterizzante ISDE/05 Design della moda attivate annualmente su proposta del Cons.Acc caratterizzante ISST/04 Tecnologie del prodotto moda Processi innovativi 62,5 62, tesi tirocinio autonome ,5 1012,5 58 Totale crediti 180

4 Obiettivi del Corso di Diploma Accademico di primo livello in Design - Indirizzo "Design del Tessuto e della Moda Textile and Fashion design" Il Corso di Diploma Accademico di primo livello in Design, indirizzo "Design del Tessuto e della Moda Textile and Fashion design" ha l obiettivo di formare professionisti capaci di operare nei settori del tessile, dell abbigliamento e della progettazione del prodotto moda. L approccio progettuale è ampio e trasversale, comprendendo conoscenze stilistiche, tecniche, tecnologico-produttive e sociali, con particolare all innovazione sostenibile e a una visione etica e sociale del progetto per la moda. Il taglio interdisciplinare porta a uno stretto legame con la sperimentazione e la ricerca di nuovi spazi generati che contribuiscono alla formazione del progettista di tessuti e di abbigliamento, un professionista capace di analizzare contesti contemporanei e individuare i desideri sociali e culturali dei target e di controllare l iter complessivo del progetto di moda. Le collaborazioni con centri di ricerca e con industrie operanti in diversi settori del tessile abbigliamento integrano e qualificano le attività di settore secondo la metodologia sperimentale applicata propria del design. Sono analizzati e compresi i processi attraverso cui la moda diventa un prodotto industriale di importante valore commerciale e si connette agli sviluppi complessivi dell economia e dell innovazione. Obiettivi formativi Gli obiettivi formativi del Corso si propongono in particolare di: fornire le conoscenze teoriche e pratiche per formare un professionista capace di proporre processi critici e analitici nei confronti degli scenari della società contemporanea e, in relazione a questi, capace di attivare processi di ricerca e innovazione con particolare attenzione agli aspetti funzionali ed estetici; sviluppare le competenze nell ambito di una sfera interdisciplinare del design, che comprende la ricerca sociale, scientifica e artistica; favorire adeguate conoscenze delle metodologie e dei contenuti propri delle discipline caratterizzanti l indirizzo formativo e garantire un elevata padronanza delle tecniche e degli strumenti che sono specifici della progettazione e realizzazione di prodotti innovativi nel settore del textile and fashion design, con particolare attenzione all innovazione sostenibile e ad una visione etica e sociale del progetto per la moda;

5 sviluppare una particolare sensibilità nei confronti dei linguaggi creativi contemporanei e un attitudine all aggiornamento continuo; offrire un opportunità di formazione professionale nel campo della progettazione e un adeguata competenza nel controllo e nella gestione del sistema moda; fornire idonee conoscenze sulla gestione dell attività professionale al fine di favorire un consapevole e qualificato ingresso nel mondo del lavoro. Sbocchi professionali Il Corso di Diploma Accademico di primo livello in Design - indirizzo "Design del Tessuto e della Moda - Textile and Fashion design" permette di inserire nuove risorse qualificate nel mondo del lavoro come liberi professionisti, come progettisti in aziende che operano nei diversi settori del tessile e del prodotto moda. Gli sbocchi professionali sono riferibili in particolare alle seguenti figure professionali: Stlista. È un disegnatore di moda che combina creatività e senso estetico con gli indirizzi del mercato, i parametri economici e con le tecniche di progettazione e produzione del prodotto moda. Progetta e realizza collezioni, disegnando bozzetti o sviluppando modelli; è in grado di operare una selezione di colori e materiali, collaborando con le altre figure professionali nella realizzazione del campionario, per verificare la rispondenza del prodotto finale all'idea originaria. Ricercatore di tendenze. È un esperto di analisi dei mercati e della società secondo un punto di vista estetico, sociologico, antropologico, culturale; indaga sui consumi e le motivazioni di acquisto; analizza il gusto collettivo per restituire le informazioni raccolte agli uffici stile sotto forma di quaderni di tendenza. Direttore creativo. Ha il compito di presidiare lo stile di un marchio di moda, soprattutto curandone gli aspetti visual; guida il team di stilisti nella creazione di collezioni coerenti alla vision del marchio, coordinando la presentazione e la rappresentazione della collezione; definisce le linee guida per tutto ciò che riguarda la parte visual e grafica della comunicazione. Fashion co-ordinator. È il punto di congiunzione fra design e marketing, con il ruolo di mediare le diverse esigenze delle divisioni aziendali, garantendo la coerenza stilistica, comunicativa e commerciale del prodotto. Modellista. È un progettista che segue lo sviluppo del prototipo partendo dalle indicazioni dello stilista; si occupa dello sviluppo del progetto associando le tecniche tradizionali a quelle informatiche, realizzando il prototipo finale, che è il primo passo per l industrializzazione e la produzione; al modellista è richiesta

6 l abilità di confrontarsi con diversi mercati, diverse esigenze, conformazioni fisiche, vestibilità. Responsabile controllo qualità. È la figura che garantisce gli standard qualitativi in ogni fase del processo, contribuendo all ottimizzazione delle risorse, delle energie e della gestione dei costi; stabilisce gli standard con ufficio marketing e ufficio stile; supporta la produzione in tutte le problematiche inerenti alla qualità, con l obiettivo di raggiungere i massimi livelli di efficacia ed efficienza.

Corso di Diploma Accademico di primo livello in Design (DIPL02) ai sensi dell'art. 11 del D.P.R. n.212/2005

Corso di Diploma Accademico di primo livello in Design (DIPL02) ai sensi dell'art. 11 del D.P.R. n.212/2005 Corso di Diploma Accademico di primo livello in Design (DIPL02) ai sensi dell'art. 11 del D.P.R. n.212/2005 Dipartimento: Disegno industriale Scuola: Design Indirizzo: Interior design Istituto d'arte Applicata

Dettagli

Istituto Marangoni DISEGNO INDUSTRIALE DESIGN DIPL02 - CORSO DI DIPLOMA ACCADEMICO DI 1 LIVELLO IN DESIGN Interior Design

Istituto Marangoni DISEGNO INDUSTRIALE DESIGN DIPL02 - CORSO DI DIPLOMA ACCADEMICO DI 1 LIVELLO IN DESIGN Interior Design Istituto Marangoni DIPL02 - DI DIPLOMA ACCADEMICO DI 1 LIVELLO IN Piano di studi - Organizzazione per Settori Scientifico-accademici con relativo Ambito disciplinare allegato B1 ATTIVITÀ FORMATIVE CODICE

Dettagli

allegato C1 Piano di studi - Organizzazione per Settori Scientifico-accademici con relativo Ambito disciplinare

allegato C1 Piano di studi - Organizzazione per Settori Scientifico-accademici con relativo Ambito disciplinare allegato C1 Piano di studi - Organizzazione per Settori Scientifico-accademici con relativo Ambito disciplinare ATTIVITÀ FORMATIVE CODICE SETTORI SCIENTIFICO ACCADEMICI AMBITI DISCIPLINARI altre attività

Dettagli

Istituto Marangoni DISEGNO INDUSTRIALE DESIGN DIPL02 - CORSO DI DIPLOMA ACCADEMICO DI 1 LIVELLO IN DESIGN Fashion Design & Accessories

Istituto Marangoni DISEGNO INDUSTRIALE DESIGN DIPL02 - CORSO DI DIPLOMA ACCADEMICO DI 1 LIVELLO IN DESIGN Fashion Design & Accessories DIPARTIMENTO Istituto Marangoni Format allegato circolare prot. 17920 del 13.10.2015 Istituto Marangoni DIPL02 - DI DIPLOMA ACCADEMICO DI 1 LIVELLO IN allegato D1 Piano di studi - Organizzazione per Settori

Dettagli

Atti Ministeriali Ministero Istruzione

Atti Ministeriali Ministero Istruzione Ministero dell'istruzione, dell'università e della Ricerca Home» Atti Ministeriali» Anno 2010» Febbraio» dm 03022010 n 17 Atti Ministeriali Ministero Istruzione Decreto Ministeriale 3 febbraio 2010 n.

Dettagli

DIPARTIMENTO DI DISEGNO INDUSTRIALE DIPL02 - SCUOLA DI DESIGN DIPLOMA ACCADEMICO DI PRIMO LIVELLO IN DESIGN DEL PRODOTTO

DIPARTIMENTO DI DISEGNO INDUSTRIALE DIPL02 - SCUOLA DI DESIGN DIPLOMA ACCADEMICO DI PRIMO LIVELLO IN DESIGN DEL PRODOTTO DIPARTIMENTO DI DISEGNO INDUSTRIALE DIPL02 - SCUOLA DI DESIGN DIPLOMA ACCADEMICO DI PRIMO LIVELLO IN DESIGN DEL PRODOTTO Obiettivi formativi Il Corso Triennale di Primo Livello ha l obiettivo di fornire

Dettagli

DIPARTIMENTO DI DISEGNO INDUSTRIALE DIPL02 - SCUOLA DI DESIGN DIPLOMA ACCADEMICO DISECONDO LIVELLO IN MULTIMEDIA DESIGN - SEDE DI PESCARA

DIPARTIMENTO DI DISEGNO INDUSTRIALE DIPL02 - SCUOLA DI DESIGN DIPLOMA ACCADEMICO DISECONDO LIVELLO IN MULTIMEDIA DESIGN - SEDE DI PESCARA DIPARTIMENTO DI DISEGNO INDUSTRIALE DIPL02 - SCUOLA DI DESIGN DIPLOMA ACCADEMICO DISECONDO LIVELLO IN MULTIMEDIA DESIGN - SEDE DI PESCARA Obiettivi formativi Il corso di Diploma Accademico di secondo livello

Dettagli

Ordinamento dei corsi

Ordinamento dei corsi Ministero dell'istruzione, dell'università e della Ricerca - Alta Formazione Artistica e Musicale Accademia di Belle Arti di Sassari Ordinamento dei corsi Accademia di Belle Arti di Sassari Ordinamento

Dettagli

Tabella A ORDINAMENTO DIDATTICO DEI CORSI DI STUDIO PER IL CONSEGUIMENTO DEL DIPLOMA ACCADEMICO DI I LIVELLO ACCADEMIE

Tabella A ORDINAMENTO DIDATTICO DEI CORSI DI STUDIO PER IL CONSEGUIMENTO DEL DIPLOMA ACCADEMICO DI I LIVELLO ACCADEMIE Tabella A ORDINAMENTO DIDATTICO DEI CORSI DI STUDIO PER IL CONSEGUIMENTO DEL DIPLOMA ACCADEMICO DI I LIVELLO ACCADEMIE Obiettivi : DIPARTIMENTO DI ARTI VISIVE SCUOLA DI PITTURA I corsi di studio per il

Dettagli

GRAFICA D ARTE - I LIVELLO 2016/2017

GRAFICA D ARTE - I LIVELLO 2016/2017 GRAFICA D ARTE - I LIVELLO 201/2017 DIPLOMA ACCADEMICO DI I livello DIPARTIMENTO DI ARTI VISIVE SCUOLA DI GRAFICA CORSO DAPL0- GRAFICA INDIRIZZO - GRAFICA D ARTE LA COMMISSIO Firma studente Data Obiettivi

Dettagli

Obiettivi formativi. Prospettive occupazionali

Obiettivi formativi. Prospettive occupazionali DIPARTIMENTO DI PROGETTAZIONE E ARTI APPLICATE SCUOLA DI NUOVE TECNOLOGIE PER L'ARTE DAPL08 - DIPLOMA ACCADEMICO DI PRIMO LIVELLO IN FOTOGRAFIA, CINEMA E TELEVISIONE Obiettivi formativi Prospettive occupazionali

Dettagli

MODELLO PIANO DI STUDI INDIVIDUALE

MODELLO PIANO DI STUDI INDIVIDUALE MODELLO PIANO DI STUDI INDIVIDUALE (SCHEDA A CURA DELLO STUDENTE) DIPARTIMENTO DI ARTI VISIVE SCUOLA DI PITTURA INDIRIZZO: PITTURA DIPLOMA ACCADEMICO DI PRIMO LIVELLO Anno Accademico 2014/2015 STUDENTE

Dettagli

COMUNICAZIONE E DIDATTICA DELL ARTE. Accademia di Belle Arti di Brera - Milano

COMUNICAZIONE E DIDATTICA DELL ARTE. Accademia di Belle Arti di Brera - Milano COMUNICAZIONE E DIDATTICA DELL ARTE Accademia di Belle Arti di Brera - Milano La Scuola di Didattica dell arte dell Accademia di Brera risponde ad un vuoto formativo sulle culture del contemporaneo e dei

Dettagli

PANTHEON ACCADEMIA di BELLE ARTI

PANTHEON ACCADEMIA di BELLE ARTI 2013 PANTHEON ACCADEMIA di BELLE ARTI SCUOLA DI PROGETTAZIONE ARTISTICA PER L IMPRESA CORSO DI GRAPHIC DESIGN ISTITUTO DI CULTURA PANTHEON srl DAPL06 - DIPLOMA ACCADEMICO DI I LIVELLO REGOLAMENTO DIDATTICO

Dettagli

Istruzione Professionale per il settore Industria e Artigianato

Istruzione Professionale per il settore Industria e Artigianato Istituto di Istruzione Superiore Statale Caterina da Siena per la Grafica ed il Sistema Moda Corsi Professionali Regionali di Grafica e Moda Istruzione Professionale per il settore Industria e Artigianato

Dettagli

I.I.S. BLAISE PASCAL

I.I.S. BLAISE PASCAL I.I.S. BLAISE PASCAL EX INDIRIZZO SPERIMENTALE B.U.S. T.C.S. Breve descrizione dell istituito e delle caratteristiche principali L I.I.S. PASCAL si articola in quattro distinti indirizzi ognuno dei quali

Dettagli

DAPL 06 - DIPLOMA ACCADEMICO DI PRIMO LIVELLO DIPARTIMENTO DI PROGETTAZIONE E ARTI APPLICATE

DAPL 06 - DIPLOMA ACCADEMICO DI PRIMO LIVELLO DIPARTIMENTO DI PROGETTAZIONE E ARTI APPLICATE Tipologia delle attività formative AF di Base AF Caratterizzanti AF Integrative e Affini consigliate (1) AF Ulteriori AF a scelta dello studente (2) AF Prova finale e Lingua Straniera DAPL 0 - DIPLOMA

Dettagli

REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI DIPLOMA ACCADEMICO DI SECONDO LIVELLO IN SCULTURA

REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI DIPLOMA ACCADEMICO DI SECONDO LIVELLO IN SCULTURA REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI DIPLOMA ACCADEMICO DI SECONDO LIVELLO IN SCULTURA Art. 1 - Denominazione del Corso di studio È istituito presso la Rome University of Fine Arts - Accademia di Belle Arti

Dettagli

Comunicazione, Innovazione, Multimedialità (CIM)

Comunicazione, Innovazione, Multimedialità (CIM) Comunicazione, Innovazione, Multimedialità (CIM) COMUNICAZIONE COMUNICAZIONE CORSO DI LAUREA CIM - Comunicazione, innovazione, multimedialità CORSO DI LAUREA MAGISTRALE CPM Comunicazione professionale

Dettagli

MODULO SPECIFICO A BANDO. Disegno Tecnico 54 Photoshop 26. Tecnologia degli interni 36 Tecnologia del Design 24

MODULO SPECIFICO A BANDO. Disegno Tecnico 54 Photoshop 26. Tecnologia degli interni 36 Tecnologia del Design 24 DIPARTIMENTO DI PROGETTAZIONE E ARTI APPLICATE SCUOLA DI PROGETTAZIONE ARTISTICA PER L IMRESA DAPL 06 DIPLOMA ACCADEMICO DI PRIMO LIVELLO IN HABITAT DESIGN - 1 anno MATERIE CODICE MONTE ORE TOTALE MODULO

Dettagli

Università di Roma Sapienza - Facoltà di LETTERE E FILOSOFIA PER GLI STUDENTI IMMATRICOLATI ENTRO L A.A

Università di Roma Sapienza - Facoltà di LETTERE E FILOSOFIA PER GLI STUDENTI IMMATRICOLATI ENTRO L A.A Università di Roma Sapienza - Facoltà di LETTERE E FILOSOFIA PER GLI STUDENTI IMMATRICOLATI ENTRO L A.A. 2008-2009 CORSO DI LAUREA TRIENNALE IN ARTI E SCIENZE DELLO SPETTACOLO PIANO DI STUDI A.A. 20-20.l

Dettagli

Istituto Superiore per le Industrie Artistiche (Disegno Industriale) di Roma - Accademia Musicale Pescarese

Istituto Superiore per le Industrie Artistiche (Disegno Industriale) di Roma - Accademia Musicale Pescarese Istituto Superiore per le Industrie Artistiche (Disegno Industriale) di Roma - Accademia Musicale Pescarese Corso di Diploma Accademico di Secondo Livello in Multimedia Design Premessa L opportunità di

Dettagli

AREA PROFESSIONALE DI RIFERIMENTO 16. TECNICO DELL ABBIGLIAMENTO. Nomenclatura delle Unità Professioni (NUP/ISTAT):

AREA PROFESSIONALE DI RIFERIMENTO 16. TECNICO DELL ABBIGLIAMENTO. Nomenclatura delle Unità Professioni (NUP/ISTAT): AREA PROFESSIONALE DI RIFERIMENTO Denominazione della figura 16. TECNICO DELL ABBIGLIAMENTO Referenziazioni della figura Nomenclatura delle Unità Professioni (NUP/ISTAT): 6. Artigiani, operai specializzati

Dettagli

Liceo Artistico M. Fabiani Gorizia

Liceo Artistico M. Fabiani Gorizia Liceo Artistico M. Fabiani Gorizia architettura e ambiente design moda arti figurative pittura/scultura Piazzale Medaglie d Oro 2-34170 Gorizia wwww.liceoartegorizia.it Istituto Statale D'Arte M. Fabiani

Dettagli

REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI DIPLOMA ACCADEMICO DI SECONDO LIVELLO IN PITTURA

REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI DIPLOMA ACCADEMICO DI SECONDO LIVELLO IN PITTURA REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI DIPLOMA ACCADEMICO DI SECONDO LIVELLO IN PITTURA Art. 1 - Denominazione del Corso di studio È istituito presso la Rome University of Fine Arts - Accademia di Belle Arti

Dettagli

NUOVE TECNOLOGIE DELL ARTE. Accademia di Belle Arti di Brera - Milano

NUOVE TECNOLOGIE DELL ARTE. Accademia di Belle Arti di Brera - Milano NUOVE TECNOLOGIE DELL ARTE Accademia di Belle Arti di Brera - Milano Silvia Testa - Gabriele Perraro, Videodissey, installazione interattiva, 2013 La Scuola di Nuove Tecnologie dell Arte (corrispondente

Dettagli

Facoltà di Ingegneria. Corso di Laurea Magistrale in Ingegneria Civile

Facoltà di Ingegneria. Corso di Laurea Magistrale in Ingegneria Civile 50 Facoltà di Ingegneria Corso di Laurea Magistrale in Ingegneria Civile Denominazione del corso di studio: Ingegneria Civile Classe di appartenenza: Ingegneria Civile n 28/S Obiettivi formativi Profilo

Dettagli

OBIETTIVI DISCIPLINE PROFESSIONALIZZANTI I.P.I.A. (Allegato 5)

OBIETTIVI DISCIPLINE PROFESSIONALIZZANTI I.P.I.A. (Allegato 5) ISTITUTO STATALE D ISTRUZIONE SUPERIORE MODICA (RG) CON SEZIONI ASSOCIATE LIC. SCIENTIFICO - LIC. CLASSICO - LIC. ARTISTICO - IPIA GALILEI - CAMPAILLA OBIETTIVI DISCIPLINE PROFESSIONALIZZANTI I.P.I.A.

Dettagli

ISTITUTO PROFESSIONALE INDUSTRIA E ARTIGIANATO

ISTITUTO PROFESSIONALE INDUSTRIA E ARTIGIANATO ISTITUTO PROFESSIONALE INDUSTRIA E ARTIGIANATO SISTEMA DI ISTRUZIONE SECONDARIA SUPERIORE 6 LICEI 11 ISTITUTI TECNICI 6 ISTITUTI PROFESSIONALI 21 PERCORSI TRIENNALI 21 PERCORSI QUADRIENNALI Diploma di

Dettagli

Egart è stato ideato come corso di laurea magistrale interfacoltà, nato dalla collaborazione tra le Facoltà di Economia e di Lettere di Ca Foscari

Egart è stato ideato come corso di laurea magistrale interfacoltà, nato dalla collaborazione tra le Facoltà di Economia e di Lettere di Ca Foscari 1 Egart è stato ideato come corso di laurea magistrale interfacoltà, nato dalla collaborazione tra le Facoltà di Economia e di Lettere di Ca Foscari Il corso di laurea magistrale offre una combinazione

Dettagli

PIANO DI STUDI. Corso di Laurea triennale CULTURA E PROGETTAZIONE DELLA MODA

PIANO DI STUDI. Corso di Laurea triennale CULTURA E PROGETTAZIONE DELLA MODA UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI FIRENZE Facoltà di Lettere e Filosofia PIANO DI STUDI Cognome Nome Matricola tel. e-mail:..... Corso di Laurea triennale CULTURA E PROGETTAZIONE DELLA Anno di immatricolazione:

Dettagli

METODI QUALITATIVI PER LA RICERCA APPLICATA ALL INDAGINE SOCIALE E DI MARKETING

METODI QUALITATIVI PER LA RICERCA APPLICATA ALL INDAGINE SOCIALE E DI MARKETING Master Universitario di II Livello in: METODI QUALITATIVI PER LA RICERCA APPLICATA ALL INDAGINE SOCIALE E DI MARKETING 1 A FINALITA E CONTENUTI 2 FINALITÀ DEL MASTER FORMARE PROFESSIONISTI ALTAMENTE QUALIFICATI

Dettagli

Istituto Superiore per le Industrie Artistiche ISIA. Settori scientifico-disciplinari e declaratorie

Istituto Superiore per le Industrie Artistiche ISIA. Settori scientifico-disciplinari e declaratorie MIUR ISIA - Istituto AFAM Superiore per le Industrie Artistiche Tabella A Istituto Superiore per le Industrie Artistiche ISIA Faenza Firenze Roma Urbino Settori scientifico-disciplinari e declaratorie

Dettagli

Informatica per la grafica-modulo A_Grafica strumenti e tecniche 40. Informatica per la grafica-modulo C_Animazione per il multimediale 24

Informatica per la grafica-modulo A_Grafica strumenti e tecniche 40. Informatica per la grafica-modulo C_Animazione per il multimediale 24 DIPARTIMENTO DI PROGETTAZIONE E ARTI APPLICATE SCUOLA DI NUOVE TECNOLOGIE DELL ARTE DAPL 08 DIPLOMA ACCADEMICO DI PRIMO LIVELLO IN INTERACTION DESIGN -1 ANNO INSEGNAMENTI CODICE MONTE ORE MODULO SPECIFICO

Dettagli

INNOVAZIONE E NUOVE GENERAZIONI

INNOVAZIONE E NUOVE GENERAZIONI INNOVAZIONE E NUOVE GENERAZIONI RICERCA E FORMAZIONE PER IL PACKAGING DESIGN Paolo Tamborrini Politecnico di Torino Dipartimento di Architettura e Design XXXVI CONVEGNO NAZIONALE GIFASP Bardolino (VR)

Dettagli

ART. 31 REGOLAMENTO DEL CORSO DI DIPLOMA ACCADEMICO

ART. 31 REGOLAMENTO DEL CORSO DI DIPLOMA ACCADEMICO ART. 31 REGOLAMENTO DEL CORSO DI DIPLOMA ACCADEMICO DI I LIVELLO IN PROGETTAZIONE ARTISTICA PER L IMPRESA C. 1 Denominazione del Corso e afferenza alla Scuola Il Corso di diploma accademico di I livello

Dettagli

LIBERA UNIVERSITÀ DI LINGUE E COMUNICAZIONE IULM. Talia Miceli

LIBERA UNIVERSITÀ DI LINGUE E COMUNICAZIONE IULM. Talia Miceli LIBERA UNIVERSITÀ DI LINGUE E COMUNICAZIONE IULM Talia Miceli CORSI DI LAUREA Interpretariato e comunicazione Fornisce una conoscenza approfondita di due lingue straniere con una reale applicazione tecnico-pratica

Dettagli

CORSO TRIENNALE FASHION DESIGN & ACCESSORIES Validato AFAM

CORSO TRIENNALE FASHION DESIGN & ACCESSORIES Validato AFAM CORSO TRIENNALE FASHION DESIGN & ACCESSORIES Validato AFAM Programmi Undergraduate Corso Triennale Fashion Design & Accessories 02 Breve riassunto descrittivo Nel corso degli ultimi 80 anni Istituto Marangoni

Dettagli

REPERTORIO DELLE QUALIFICAZIONI PROFESSIONALI DELLA REGIONE CAMPANIA

REPERTORIO DELLE QUALIFICAZIONI PROFESSIONALI DELLA REGIONE CAMPANIA REPERTORIO DELLE QUALIFICAZIONI PROFESSIONALI DELLA REGIONE CAMPANIA Processo Sequenza di processo Area di Attività SETTORE ECONOMICO PROFESSIONALE 1 TAC (Tessile Abbigliamento Calzature) e Sistema Moda

Dettagli

fonte: Allegato 1 Riepilogo Qualificazioni Professionali Repertorio Settore Economico Professionale TAC e SETTORE MODA

fonte:  Allegato 1 Riepilogo Qualificazioni Professionali Repertorio Settore Economico Professionale TAC e SETTORE MODA Allegato 1 Riepilogo Qualificazioni Professionali Repertorio Settore Economico Professionale TAC e SETTORE MODA 1. Disegnatore di moda 2. Modellista di abbigliamento 3. Modellista di calzature REPERTORIO

Dettagli

Corso di laurea magistrale in SCIENZE SOCIALI APPLICATE (DM 270/04) ORDIN cod ORDIN cod ORDIN cod.

Corso di laurea magistrale in SCIENZE SOCIALI APPLICATE (DM 270/04) ORDIN cod ORDIN cod ORDIN cod. Corso di laurea magistrale in SCIENZE SOCIALI APPLICATE (DM 270/04) ORDIN. 2010 cod. 14594 ORDIN. 2011 cod. 15319 ORDIN. 2012 cod. 16088 DESCRIZIONE DELL ORDINAMENTO DIDATTICO E DEI REGOLAMENTI PREVISTI

Dettagli

Scuola in Conservazione e Produzione dei Beni Culturali Anno accademico 2016/2017

Scuola in Conservazione e Produzione dei Beni Culturali Anno accademico 2016/2017 Scuola in Conservazione e Produzione dei Beni Culturali Anno accademico 2016/2017 Studente: Diplomato in: Presso L Accademia di Belle Arti di: Voto di laurea: Dichiara di aver conseguito il seguente numero

Dettagli

DECORAZIONE. II ANNO codici discipline cfa. III ANNO codici discipline cfa base ABPR15 Metodologia della Progettazione 6. - ABST46 Estetica 4

DECORAZIONE. II ANNO codici discipline cfa. III ANNO codici discipline cfa base ABPR15 Metodologia della Progettazione 6. - ABST46 Estetica 4 DECORAZIONE - ABAV3 Disegno per la Decorazione 4 - ABAV12 Tecniche per la Decorazione 6 - ABAV13 Plastica Ornamentale 6 integrative o affini ABVPA61 Beni Culturali e Ambientali 6 - ABST50 Storia dell architettura

Dettagli

OFFERTA FORMATIVA. www.accademiabelleartiverona.it

OFFERTA FORMATIVA. www.accademiabelleartiverona.it www.accademiabelleartiverona.it OFFERTA FORMATIVA Via Carlo Montanari, 5-37122 Verona - Tel. +39 045 8000082 - Fax +39 045 8005425 - info@accademiabelleartiverona.it DIPARTIMENTO ARTI VISIVE - SCUOLA

Dettagli

Oltre a garantire una solida preparazione culturale, queste discipline mirano a promuovere la formazione e la crescita personale.

Oltre a garantire una solida preparazione culturale, queste discipline mirano a promuovere la formazione e la crescita personale. Ultimo aggiornamento Domenica 1 Novembre 011 :06 LICEO DELLE SCIENZE UMANE Finalità generali Il percorso del Liceo delle Scienze Umane è indirizzato allo studio delle teorie esplicative dei fenomeni collegati

Dettagli

DIPARTIMENTO DI SCIENZE DELLA FORMAZIONE, PSICOLOGIA, COMUNICAZIONE A.A. 2015/2016

DIPARTIMENTO DI SCIENZE DELLA FORMAZIONE, PSICOLOGIA, COMUNICAZIONE  A.A. 2015/2016 DIPARTIMENTO DI SCIENZE DELLA FORMAZIONE, PSICOLOGIA, COMUNICAZIONE www.forpsicom.uniba.it A.A. 2015/2016 CORSO DI STUDIO IN SCIENZE DELL'EDUCAZIONE E DELLA FORMAZIONE CLASSE L-19 Coordinatore: prof. Silvana

Dettagli

REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI DIPLOMA ACCADEMICO DI SECONDO LIVELLO IN ARTE CINEMATOGRAFICA

REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI DIPLOMA ACCADEMICO DI SECONDO LIVELLO IN ARTE CINEMATOGRAFICA REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI DIPLOMA ACCADEMICO DI SECONDO LIVELLO IN ARTE CINEMATOGRAFICA Art. 1 - Denominazione del Corso di studio È istituito presso la Rome University of Fine Arts - Accademia

Dettagli

Scienze della Mediazione Linguistica

Scienze della Mediazione Linguistica ALLEGATO - B - Laurea triennale in Scienze della Mediazione Linguistica Percorso in Governo delle Amministrazioni, Internazionalizzazione e Sicurezza. CLASSE DI LAUREA L -12 - D. M. 270/2004 DM del 12/03/2010

Dettagli

DIPARTIMENTO DI DI ARTI VISIVE SCUOLA DI PITTURA I ORDINAMENTO CORSO DI DIPLOMA ACCADEMICO DI PRIMO LIVELLO

DIPARTIMENTO DI DI ARTI VISIVE SCUOLA DI PITTURA I ORDINAMENTO CORSO DI DIPLOMA ACCADEMICO DI PRIMO LIVELLO SCUOLA DI PITTURA I ORDINAMENTO ABAV1 Anatomia artistica Iconografia e disegno anatomico 8 TP 100 ABAV1 Anatomia artistica Anatomia dell'immagine 8 TP 100 ABST47 Stile, storia dell'arte e del costume Storia

Dettagli

Corso di Laurea Magistrale in STORIA E CRITICA DELL ARTE A.A. 2007/2008

Corso di Laurea Magistrale in STORIA E CRITICA DELL ARTE A.A. 2007/2008 Corso di Laurea Magistrale in STORIA E CRITICA DELL ARTE A.A. 2007/2008 REQUISITI DI ACCESSO Sono ammessi al corso di laurea magistrale in Storia e critica dell'arte, senza debiti formativi, i laureati

Dettagli

Università degli Studi della Repubblica di San Marino Corso di laurea triennale in Design. Anno Accademico 2016/17. I anno primo semestre

Università degli Studi della Repubblica di San Marino Corso di laurea triennale in Design. Anno Accademico 2016/17. I anno primo semestre Università degli Studi della Repubblica di San Marino Corso di laurea triennale in Design Anno Accademico 2016/17 I anno primo semestre LABORATORIO DI DISEGNO PER IL PROGETTO lo studente acquisisce, attraverso

Dettagli

Classe LM-89: Storia dell arte. Piano di studio a.a. 2016/2017

Classe LM-89: Storia dell arte. Piano di studio a.a. 2016/2017 Università di Pisa, Dipartimento di Civiltà e forme del sap Corso di laurea magistrale in Storia e Forme delle Arti Visive, dello Spettacolo e dei Nuovi Media Classe LM-89: Storia dell arte Piano di studio

Dettagli

INDIRIZZO ARTI FIGURATIVE

INDIRIZZO ARTI FIGURATIVE INDIRIZZO ARTI FIGURATIVE Prerequisiti Aver maturato, nel corso del biennio, valutazioni sufficienti in discipline grafico pittoriche, in discipline plastiche e disegno geometrico (prospettiva intuitiva)

Dettagli

DIPARTIMENTO DI STRUMENTI A TASTIERA E PERCUSSIONE SCUOLA DI PIANOFORTE DCPL39 - DIPLOMA ACCADEMICO DI PRIMO LIVELLO IN PIANOFORTE

DIPARTIMENTO DI STRUMENTI A TASTIERA E PERCUSSIONE SCUOLA DI PIANOFORTE DCPL39 - DIPLOMA ACCADEMICO DI PRIMO LIVELLO IN PIANOFORTE Conservatorio di Musica "Cesare Pollini" DIPARTIMENTO DI STRUMENTI A TASTIERA E PERCUSSIONE SCUOLA DI PIANOFORTE DCPL39 - OBIETTIVI FORMATIVI Al termine degli studi relativi al Diploma Accademico di primo

Dettagli

CORSO DI PERFEZIONAMENTO BIENNALE A.A. 2016/2017 e 2017/2018 (Legge 19/11/1990 n art. 6, co. 2, lett. C )

CORSO DI PERFEZIONAMENTO BIENNALE A.A. 2016/2017 e 2017/2018 (Legge 19/11/1990 n art. 6, co. 2, lett. C ) CORSO DI PERFEZIONAMENTO BIENNALE A.A. 2016/2017 e 2017/2018 (Legge 19/11/1990 n. 341- art. 6, co. 2, lett. C ) Corso di Perfezionamento Universitario BIENNALE Tecniche e metodologie didattiche innovative

Dettagli

Collegio Ingegneria Informatica, del Cinema e Meccatronica LAUREA MAGISTRALE IN INGEGNERIA MECCATRONICA

Collegio Ingegneria Informatica, del Cinema e Meccatronica LAUREA MAGISTRALE IN INGEGNERIA MECCATRONICA Collegio Ingegneria Informatica, del Cinema e Meccatronica LAUREA MAGISTRALE IN INGEGNERIA MECCATRONICA INNOVAZIONE NELLA PROGETTAZIONE Controlli Informatica Meccatronica Sistemi Elettrici Ingegneria Meccatronica

Dettagli

Attività e insegnamenti dell indirizzo Produzioni industriali e artigianali articolazione Artigianato opzione Produzioni tessili sartoriali

Attività e insegnamenti dell indirizzo Produzioni industriali e artigianali articolazione Artigianato opzione Produzioni tessili sartoriali Attivitàeinsegnamentidell indirizzoproduzioniindustrialieartigianali articolazioneartigianatoopzioneproduzionitessilisartoriali Disciplina: LABORATORI TECNOLOGICI ED ESERCITAZIONI TESSILI - ABBIGLIAMENTO

Dettagli

ACCADEMIA NAZIONALE D ARTE DRAMMATICA SILVIO D AMICO ACCADEMIA DI BELLE ARTI GIAN BETTINO CIGNAROLI DI VERONA

ACCADEMIA NAZIONALE D ARTE DRAMMATICA SILVIO D AMICO ACCADEMIA DI BELLE ARTI GIAN BETTINO CIGNAROLI DI VERONA ACCADEMIA NAZIONALE D ARTE DRAMMATICA SILVIO D AMICO ACCADEMIA DI BELLE ARTI GIAN BETTINO CIGNAROLI DI VERONA MASTER BIENNALE DI SECONDO LIVELLO IN REGIA D OPERA Premessa I registi d opera lirica giungono

Dettagli

DESIGN PER L INNOVAZIONE

DESIGN PER L INNOVAZIONE Corso di laurea triennale DESIGN PER L INNOVAZIONE A.A. 2016-2017_L4 in DISEGNO INDUSTRIALE Dipartimento d Architettura_Università G. d Annunzio di Chieti-Pescara indice 1. Vision 2. Motivazioni 3. Domanda

Dettagli

La riforma del Sistema di Istruzione Secondaria Superiore

La riforma del Sistema di Istruzione Secondaria Superiore MIUR La riforma del Sistema di Istruzione Secondaria Superiore I nuovi Licei I nuovi Istituti Tecnici I nuovi Licei Le principali novità Il nuovo sistema dei Licei MIUR - Liceo artistico (3 indirizzi a

Dettagli

PIANO DI STUDIO. Corso di Laurea triennale CULTURA E PROGETTAZIONE DELLA MODA

PIANO DI STUDIO. Corso di Laurea triennale CULTURA E PROGETTAZIONE DELLA MODA UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI FIRENZE Scuola di Studi Umanistici e della Formazione PIANO DI STUDIO Cognome Nome Matricola Corso di Laurea triennale CULTURA E PROGETTAZIONE DELLA e-mail: tel. Anno di immatricolazione:

Dettagli

Istituto superiore di Studi musicali G. Briccialdi Terni SCUOLA DI FAGOTTO Fagotto

Istituto superiore di Studi musicali G. Briccialdi Terni SCUOLA DI FAGOTTO Fagotto Istituto superiore di Studi musicali G. Briccialdi Terni DIPARTIMENTO DEGLI STRUMENTI A FIATO SCUOLA DI FAGOTTO DCPL24 CORSO DI DIPLOMA ACCADEMICO DI PRIMO LIVELLO IN FAGOTTO Obiettivi formativi Al termine

Dettagli

Il Centro di Alta Formazione del DTC

Il Centro di Alta Formazione del DTC Il Centro di Alta Formazione del DTC Giovanni Fiorentino Università degli studi della Tuscia Marilena Maniaci Università degli studi di Cassino e del Lazio meridionale La rete A partire dal 2014 2015 cinque

Dettagli

DIPARTIMENTO DEGLI STRUMENTI A TASTIERA E A PERCUSSIONE SCUOLA DI PIANOFORTE DCPL39 - CORSO DI DIPLOMA ACCADEMICO DI PRIMO LIVELLO IN PIANOFORTE

DIPARTIMENTO DEGLI STRUMENTI A TASTIERA E A PERCUSSIONE SCUOLA DI PIANOFORTE DCPL39 - CORSO DI DIPLOMA ACCADEMICO DI PRIMO LIVELLO IN PIANOFORTE DIPARTIMENTO DEGLI STRUMENTI A TASTIERA E A PERCUSSIONE SCUOLA DI PIANOFORTE DCPL39 - CORSO DI DIPLOMA ACCADEMICO DI PRIMO LIVELLO IN PIANOFORTE Obiettivi formativi Al termine degli studi relativi al Diploma

Dettagli

TABELLA AREE DISCIPLINARI, SETTORI ARTISTICO-DISCIPLINARI, DECLARATORIE E CAMPI DISCIPLINARI. Istituti Superiori per le Industrie Artistiche

TABELLA AREE DISCIPLINARI, SETTORI ARTISTICO-DISCIPLINARI, DECLARATORIE E CAMPI DISCIPLINARI. Istituti Superiori per le Industrie Artistiche TABELLA AREE DISCIPLINARI, SETTORI ARTISTICO-DISCIPLINARI, DECLARATORIE E CAMPI DISCIPLINARI Istituti Superiori per le Industrie Artistiche AREA DESIGN DEL PRODOTTO ISDE/01 Design del prodotto Oggetto

Dettagli

Relazione finale del Docente Laboratorio di Architettura

Relazione finale del Docente Laboratorio di Architettura Liceo Artistico Statale A. Modigliani Anno Scolastico 2015/2016 Relazione finale del Docente Laboratorio di Architettura Insegnante Ruggero Guariento Cl, 5^ Sez. D In relazione alla programmazione curriculare

Dettagli

SCEGLI CON IL CUORE. HABITAT DESIGN diploma accademico 1 livello

SCEGLI CON IL CUORE. HABITAT DESIGN diploma accademico 1 livello SCEGLI CON IL CUORE HABITAT diploma accademico 1 livello pag. 2 HABITAT Il corso, di durata triennale, riguarda lo studio dell insieme di strutture fisiche, naturali e artificiali nel quale viviamo: l

Dettagli

Discipline progettuali design Liceo Artistico indirizzo Design

Discipline progettuali design Liceo Artistico indirizzo Design LINEE GUIDA SECONDO CICLO DI ISTRUZIONE Discipline progettuali design Liceo Artistico indirizzo Design 1 biennio 2 biennio 5 anno 1^ 2^ 3^ 4^ 5^ Discipline progettuali design 179 179 179 Premessa generale

Dettagli

CORSO TRIENNALE PRODUCT DESIGN Validato AFAM

CORSO TRIENNALE PRODUCT DESIGN Validato AFAM CORSO TRIENNALE PRODUCT DESIGN Validato AFAM Programmi Undergraduate Corso Triennale Product Design 02 Breve riassunto descrittivo Nel corso degli ultimi 80 anni Istituto Marangoni è cresciuta insieme

Dettagli

DIPARTIMENTO DEGLI STRUMENTI A FIATO

DIPARTIMENTO DEGLI STRUMENTI A FIATO OBIETTIVI FORMATIVI PROSPETTIVE OCCUPAZIONALI DIPARTIMENTO DEGLI STRUMENTI A FIATO SCUOLA DI DCPL 11 CORSO ACCADEMICO DI PRIMO LIVELLO IN Al termine degli studi relativi al Diploma Accademico di primo

Dettagli

produzione, dei servizi e delle professioni (art. 11 comma 4 DM509 del 3/11/99) sono state consultate in data 26/02/2003

produzione, dei servizi e delle professioni (art. 11 comma 4 DM509 del 3/11/99) sono state consultate in data 26/02/2003 Allegato 11) Università degli Studi di BERGAMO Scheda informativa Università Classe Nome del corso Università degli Studi di BERGAMO Data del DM di approvazione del ordinamento 12/05/2004 didattico Data

Dettagli

CORSO DI LAUREA SPECIALISTICA IN BENI CULTURALI PER LA PROGETTAZIONE E GESTIONE DEI SISTEMI TURISTICI

CORSO DI LAUREA SPECIALISTICA IN BENI CULTURALI PER LA PROGETTAZIONE E GESTIONE DEI SISTEMI TURISTICI CORSO DI LAUREA SPECIALISTICA IN BENI CULTURALI PER LA PROGETTAZIONE E GESTIONE DEI SISTEMI TURISTICI (Classe /S Progettazione e Gestione dei sistemi turistici) 1. INFORMAZIONI GENERALI Coordinatore: Prof.ssa

Dettagli

Politiche per i media e la comunicazione

Politiche per i media e la comunicazione Insegnamento di Politiche per i media e la comunicazione Prof. Mario Morcellini Prof. Marco Bruno Dipartimento di Comunicazione e Ricerca Sociale Anno accademico 2015-2016 1 II semestre: dal 24 febbraio

Dettagli

DIPARTIMENTO DI NUOVE TECNOLOGIE E LINGUAGGI MUSICALI SCUOLA DI JAZZ

DIPARTIMENTO DI NUOVE TECNOLOGIE E LINGUAGGI MUSICALI SCUOLA DI JAZZ DIPARTIMENTO DI NUOVE TECNOLOGIE E LINGUAGGI MUSICALI SCUOLA DI JAZZ CORSO DI DIPLOMA ACCADEMICO DI SECONDO LIVELLO DISCIPLINE MUSICALI IN INDIRIZZO TECNOLOGICO (Sperimentale) Nuovi Linguaggi Musicali

Dettagli

IU/PIANO DI STUDI A.A. 2013/2014

IU/PIANO DI STUDI A.A. 2013/2014 Corso di Diploma Accademico di I livello in PROGETTAZIONE GRAFICA E COMUNICAZIONE VISIVA I ANNO ISME 02 BASIC DESIGN Basic design Bravi L. 8 8 6 6 * Teorico Pratica ISME 02 BASIC DESIGN Basic design (laboratorio)

Dettagli

Piano dell'offerta didattica di Composizione

Piano dell'offerta didattica di Composizione Tipologia delle attività formative FORMAZIONE DI BASE area disciplinare teoricoanaliticopratiche musicolo giche Piano dell'offerta didattica di Composizione codice settore artistico-disciplinare CFA settore

Dettagli

57/S - Classe delle lauree specialistiche in programmazione e gestione delle politiche e dei servizi sociali

57/S - Classe delle lauree specialistiche in programmazione e gestione delle politiche e dei servizi sociali Scheda informativa Università Classe Nome del corso Università degli Studi di MILANO 57/S - Classe delle lauree specialistiche in programmazione e gestione delle politiche e dei Data del DM di approvazione

Dettagli

SCEGLI CON IL CUORE. INTERACTION DESIGN diploma accademico 1 livello

SCEGLI CON IL CUORE. INTERACTION DESIGN diploma accademico 1 livello SCEGLI CON IL CUORE INTERACTION diploma accademico 1 livello pag. 2 INTERACTION Il corso di durata triennale, riguarda il mondo del web, delle nuove tecnologie e della gestione di quelle che definiamo

Dettagli

L umanizzazione degli spazi di cura

L umanizzazione degli spazi di cura MINISTERO DELLA SALUTE L umanizzazione degli spazi di cura arch. Gianluca Darvo TESIS TESIS Centro Interuniversitario di Ricerca Sistemi e tecnologie per la sanità Università degli Studi di Firenze responsabile

Dettagli

INDIRIZZI E PERCORSI. Istituto professionale statale per l'industria e l'artigianato "Galileo Ferraris"

INDIRIZZI E PERCORSI. Istituto professionale statale per l'industria e l'artigianato Galileo Ferraris INDIRIZZI E PERCORSI Istituto professionale statale per l'industria e l'artigianato "Galileo Ferraris" Via Pella 12/a, 13900 Biella Tel. 015.8408300 - Fax 015.8400807 E-mail: ipsiabiella.it@ipsiabiella.it

Dettagli

Corso di Aggiornamento Professionale Parlare in pubblico. Comunicare, insegnare, apprendere con la Lavagna Interattiva Multimediale (LIM)

Corso di Aggiornamento Professionale Parlare in pubblico. Comunicare, insegnare, apprendere con la Lavagna Interattiva Multimediale (LIM) IL CORSO Il Corso di Formazione e Aggiornamento professionale "Parlare in pubblico" è organizzato dal "Communication Strategies Lab", del Dipartimento di Scienze dell'educazione e dei processi culturali

Dettagli

ISTITUTO TECNICO CON LINGUA D INSEGNAMENTO SLOVENA. INFORMATICA e TELECOMUNICAZIONI JURIJ VEGA AMMINISTRAZIONE, FINANZA e MARKETING ŽIGA ZOIS TURISMO

ISTITUTO TECNICO CON LINGUA D INSEGNAMENTO SLOVENA. INFORMATICA e TELECOMUNICAZIONI JURIJ VEGA AMMINISTRAZIONE, FINANZA e MARKETING ŽIGA ZOIS TURISMO ISTITUTO TECNICO CON LINGUA D INSEGNAMENTO SLOVENA INFORMATICA e TELECOMUNICAZIONI JURIJ VEGA AMMINISTRAZIONE, FINANZA e MARKETING ŽIGA ZOIS TURISMO PRESIDENZA e SEGRETERIA Via Puccini 14/4, 34170 Gorizia

Dettagli

OBIETTIVI FORMATIVI PROSPETTIVE OCCUPAZIONALI

OBIETTIVI FORMATIVI PROSPETTIVE OCCUPAZIONALI DIPARTIMENTO DI NUOVE TECNOLOGIE E LINGUAGGI MUSICALI SCUOLA DI JAZZ DCPL05 - CORSO DI DIPLOMA ACCADEMICO DI PRIMO LIVELLO IN BATTERIA E PERCUSSIONI JAZZ OBIETTIVI FORMATIVI Al termine degli studi relativi

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI MILANO-BICOCCA. Facoltà di Economia. LAUREA IN Economia e commercio REGOLAMENTO DIDATTICO - ANNO ACCADEMICO 2007-2008

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI MILANO-BICOCCA. Facoltà di Economia. LAUREA IN Economia e commercio REGOLAMENTO DIDATTICO - ANNO ACCADEMICO 2007-2008 UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI MILANO-BICOCCA Facoltà di Economia LAUREA IN Economia e commercio REGOLAMENTO DIDATTICO - ANNO ACCADEMICO 2007-2008 DESCRIZIONE Corso di Laurea di durata triennale appartenente

Dettagli

1 ESAME DA 12 CFU E UNO DA 6 CFU OPPURE 3 ESAMI DA 6 CFU A SCELTA TRA

1 ESAME DA 12 CFU E UNO DA 6 CFU OPPURE 3 ESAMI DA 6 CFU A SCELTA TRA Università degli Studi di Roma "Tor Vergata" Scienze dell Informazione della Comunicazione e dell Editoria MANIFESTO DI RIFERIMENTO A.A. 2011-2012 Manifesto degli Studi - Anno Accademico: 2011-2012 (LM-19

Dettagli

MIM mobile imbottito matera. Progetto Integrato per il rilancio del Distretto del Mobile Imbottito Matera

MIM mobile imbottito matera. Progetto Integrato per il rilancio del Distretto del Mobile Imbottito Matera MIM mobile imbottito matera Progetto Integrato per il rilancio del Distretto del Mobile Imbottito Matera Il design costituisce uno degli elementi chiave su cui puntare per un recupero di competitività

Dettagli

Corso della Laurea Specialistica in Scienze della Traduzione (Classe 104S)

Corso della Laurea Specialistica in Scienze della Traduzione (Classe 104S) Corso della Laurea Specialistica in Scienze della Traduzione (Classe 10S) I laureati del corso di studi della laurea specialistica in Scienza della traduzione devono possedere da un lato, elevate competenze

Dettagli

REPERTORIO DELLE QUALIFICAZIONI PROFESSIONALI DELLA REGIONE CAMPANIA

REPERTORIO DELLE QUALIFICAZIONI PROFESSIONALI DELLA REGIONE CAMPANIA REPERTORIO DELLE QUALIFICAZIONI PROFESSIONALI DELLA REGIONE CAMPANIA SETTORE ECONOMICO PROFESSIONALE 1 SETTORE MECCANICA;PRODUZIONE E MANUTENZIONE DI MACCHINE;IMPIANTISTICA Processo Lavorazione di metalli

Dettagli

PROF. Silvia Tiribelli MATERIA: GEOGRAFIA CLASSE: II D

PROF. Silvia Tiribelli MATERIA: GEOGRAFIA CLASSE: II D PROGRAMMAZIONE INDIVIDUALE DOCENTE ANNO SCOLASTICO 2013-14 PROF. Silvia Tiribelli MATERIA: GEOGRAFIA CLASSE: II D DATA DI PRESENTAZIONE: 30/11/2013 FINALITÀ E OBIETTIVI FORMATIVI DELLA DISCIPLINA La geografia

Dettagli

VALUTAZIONE DELLA DIDATTICA A.A. 2011/12 D.D. 10 giugno 2008 n.61 - Requisiti di trasparenza. Facoltà di Scienze della Formazione

VALUTAZIONE DELLA DIDATTICA A.A. 2011/12 D.D. 10 giugno 2008 n.61 - Requisiti di trasparenza. Facoltà di Scienze della Formazione VALUTAZIONE DELLA DIDATTICA A.A. 2011/12 D.D. 10 giugno 2008 n.61 - Requisiti di trasparenza SCIENZE DELL'EDUCAZIONE (Classe L-19) ex SCIENZE DELLA PROFESSIONALITA' EDUCATIVA PSICOLOGIA DELLO SVILUPPO

Dettagli

LICEO ARTISTICO. G. Palizzi LANCIANO. una scuola che viene da lontano e guarda al futuro (1880-2013)

LICEO ARTISTICO. G. Palizzi LANCIANO. una scuola che viene da lontano e guarda al futuro (1880-2013) LICEO ARTISTICO G. Palizzi LANCIANO una scuola che viene da lontano e guarda al futuro (1880-2013) Liceo artistico Lanciano Qualità e modernizzazione Una scuola nuova al passo con i tempi DISCIPLINE CARATTERIZZANTI

Dettagli

ANALISI DEI FABBISOGNI FORMATIVI PER I DIRIGENTI DELLE IMPRESE DELLA DISTRIBUZIONE INTERMEDIA DI BENI DI CONSUMO NON ALIMENTARI

ANALISI DEI FABBISOGNI FORMATIVI PER I DIRIGENTI DELLE IMPRESE DELLA DISTRIBUZIONE INTERMEDIA DI BENI DI CONSUMO NON ALIMENTARI ANALISI DEI FABBISOGNI FORMATIVI PER I DIRIGENTI DELLE IMPRESE DELLA DISTRIBUZIONE INTERMEDIA DI BENI DI CONSUMO NON ALIMENTARI Nell attuale scenario di mercato, il terziario si manifesta come il settore

Dettagli

Manifesto degli Studi

Manifesto degli Studi Corso di Laurea in Lingue e Culture Moderne Manifesto degli Studi Anno Accademico 2015-2016 Denominazione del Corso di Studio Lingue e Culture Moderne Denominazione in inglese del Corso di Studio Modern

Dettagli

Liceo Classico Ludovico Ariosto

Liceo Classico Ludovico Ariosto Sommario Liceo Classico Ludovico Ariosto Corso Ordinario (5 anni) Liceo Classico L. Ariosto (pre-riforma) Liceo Classico Corso Ordinario (5 anni) Profilo professionale Quadro orario settimanale Attività

Dettagli

GRAFICA. Accademia di Belle Arti di Brera - Milano

GRAFICA. Accademia di Belle Arti di Brera - Milano GRAFICA Accademia di Belle Arti di Brera - Milano Le principali tecniche tradizionali della grafica d arte, nate al traino delle grandi invenzioni della carta e della stampa, si distinguono per la natura

Dettagli

Programmazione Didattico-Curriculare

Programmazione Didattico-Curriculare Istituto Statale Istruzione Superiore I.T.I. Enrico Medi Via Buongiovanni, 84 San Giorgio a Cremano - 80046 Napoli - ITALY Programmazione Didattico-Curriculare Classe Indirizzo Competenze T.7 Imparare

Dettagli

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI PAVIA

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI PAVIA UNIVERSITA DEGLI STUDI DI PAVIA FACOLTA DI ECONOMIA Corso di Laurea in MARKETING E e-business (CLASSE 17) ANNO ACCADEMICO 2009/2010 PIANO DI STUDIO da compilare on-line - ad iscrizione effettuata entro

Dettagli

Progetto Made in Italy

Progetto Made in Italy ISTITUTO SUPERIORE ISTRUZIONE SECONDARIA STATALE O. CONTI VIA E. De Nicola - 81031 AVERSA (Caserta) Tel. (081) 8141345 - Fax (O81) 8141043 Distretto Scolastico N. 15 - Cod. Fiscale: 90030630611 - CEIS0280003@istruzione.it

Dettagli

FASHION TEXTILE COORDINATOR

FASHION TEXTILE COORDINATOR ISTITUTO TECNICO SUPERIORE COSMO NUOVE TECNOLOGIE PER IL MADE IN ITALY COMPARTO MODA CALZATURA ISIS DI SETIFICIO PAOLO CARCANO - FONDAZIONE SETIFICIO - UNINDUSTRIA Como Area tecnologica NUOVE TECNOLOGIE

Dettagli

Il Ministro dell Istruzione, dell Università e della Ricerca TABELLA A MATERIE CARATTERIZZANTI I SINGOLI CORSI DI STUDIO DEI PERCORSI LICEALI OGGETTO DELLA SECONDA PROVA SCRITTA LICEO CLASSICO 1. Latino

Dettagli