Corso di Economia aziendale

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Corso di Economia aziendale"

Transcript

1 Corso di Economia aziendale Lezioni I fattori pluriennali 1 I fattori pluriennali azienda/fornitori circuiti a volte aperti: flussi fisico tecnici ed economici (in entrata) flussi monetari-finanziari (in uscita) Settore fisico tecnico ed economico Settore finanziario fattori produttivi pluriennali costi di acquisto Mercato di approvvigionamento denaro/debiti di reg. fattori 2 I fattori pluriennali Caratteristiche Presenza f.p.p. e grado di industrializzazione del processo produttivo A.Acquisizione (flussi) B. Utilizzazione (stock) Caratteristiche e riflessi sui valori 3 1

2 I fattori pluriennali (caratteristiche) STRUMENTI del processo produttivo MEZZI e non oggetti della produzione di beni e servizi Fattori ad USO DUREVOLE Non destinati a trasformazioni tecnico-economiche Non destinati alla vendita 4 I fattori pluriennali (caratteristiche segue) Natura STRUTTURALE Minore flessibilità (RIGIDITA ) Di solito determinano COSTI ANTICIPATI e COMUNI, e COSTANTI rispetto al volume prodotto Si reintegrano in maniera INDIRETTA e in PIÙ PERIODI, attraverso i ricavi dai fattori pluriennali promana un flusso di 5 I fattori pluriennali (caratteristiche segue) Beni immobili terreni, fabbricati Beni mobili Impianti e macchinari, automezzi, attrezzature, arredi, ecc Beni (diritti) ad uso pluriennale marchi, brevetti, autorizzazioni, licenze, diritti d uso, opere di ingegno, ecc Altri costi ad uso pluriennale costi d impianto e ampliamento, costi di ricerca e sviluppo, ecc 6 2

3 Dalla struttura alle condizioni operative Presenza f.p.p. e caratteristiche del modulo di combinazione produttiva 1. Artigianale 2. Industriale Maggiore manualità, minore presenza f.p.p. Minore manualità, maggiore presenza f.p.p processo favorito da aumento: Meccanizzazione (presenza di macchine) Standardizzazione (prodotti poco differenziati) Specializzazione (se implica ripetitività) 7 I fattori pluriennali e i processi B. Utilizzazione Deperimento fisico (senescenza) economico (obsolescenza) Manutenzione ordinaria straordinaria Rinnovo 8 I fattori pluriennali e le scelte di acquisizione dipende da molte variabili: " ampiezza ed andamento del mercato di vendita " capacità finanziaria dell azienda (fondi di finanziamento che l azienda può stabilmente detenere) " tecniche di produzione " economie di scala e di scopo (o di ampiezza) " ecc.. 9 3

4 I fattori pluriennali (scelte di elasticità) ELASTICITÀ Economicità degli impianti a diversi volumi produttivi Esempio Bassa elasticità: per avere un risultato positivo, impianto da 85% a 100% delle sue potenzialità. Alta elasticità: per avere un risultato positivo, impianto da 45% a 100% delle sue potenzialità. 10 I fattori pluriennali (scelte di flessibilità) FLESSIBILITA Capacità di adattamento a lavorazioni qualitativamente differenti Esempio Bassa flessibilità: impianto adatto solo per una specifica lavorazione Alta flessibilità: impianto adatto per diverse lavorazioni ELASTICITÀ FLESSIBILITA adattabilità quantitativa adattabilità qualitativa 11 I fattori pluriennali (modo acquisizione) 1. Acquisto da terzi 2. Produzione interna (realizzazione in economia) 3. Affitto (Leasing) convenienza necessità 3.1 Leasing operativo (es. noleggio automezzi, fotocopiatrici, ecc dal produttore) 3.2 Leasing finanziario (es. affitto con patto di riscatto fatto da un finanziatore) 12 4

5 1. Deperimento 1.1 Fisico tecnico Senescenza 1.2 Economico Obsolescenza 1.1 dipende da: trascorrere del tempo grado di utilizzazione f.p.p. condizione di impiego f.p.p dipende da: VITA FISICA (si veda sopra) MODA E CAMBIAMENTO DEI GUSTI PROGRESSO TECNOLOGICO nuovi impianti che non rendono più convenienti quelli precedenti nuovi prodotti, con nuovi impianti ALTRI FATTORI es. divieti in campo ecologico ecc Manutenzione 2.1 di riparazione preventiva 2.2 migliora: produttività dimensione produttiva qualità dei prodotti flessibilità operativa 15 5

6 3. Rinnovo come la manutenzione straordinaria, ma più ampia: modifica la composizione (ultima fase di vita) non le condizioni iniziali, ma quelle richieste da concorrenza e progresso ammodernamento e contrasto obsolescenza dismissione per eliminazione o per vendita/permuta se Uscita (netta) inferiore a differenza tra redditi attualizzati 16 I fattori pluriennali (le misurazioni quantitative) L ammortamento è: 1. Aspetto economico: costi di competenza sul risultato di periodo (ricavi coprono i costi senza esborso?) 2. Aspetto finanziario: Ricostituzione delle risorse necessarie al rinnovo (costo di acquisto o costo di riacquisto?) 3. Aspetto contabile: Ripartizione del valore tra gli esercizi di vita utile (come si calcola?) 17 I fattori pluriennali (le misurazioni quantitative) L ammortamento contabile): a) Valore da ammortizzare: Costo (acquisizione/produzione) + oneri accessori di diretta imputazione (- Valore residuo di eliminazione) b) Durata (vita utile e non vita fisica) c) Criteri e metodi di ripartizione o Correlazione tra il valore e la partecipazione al processo produttivo o Metodi matematici/rigidi (costanti o non) o flessibili/economici (ricavi, volumi ecc.) 18 6

7 Riferimenti per l esame MARCHI Luciano (a cura di), Introduzione all Economia Aziendale, Giappichelli, 2012 (VIII edizione) Capitolo 8, tranne Riassunto e auto-valutazione 1. Classificazioni dei fattori pluriennali (materiali/ immateriali, mobili/immobili, uso)? 2. Che differenza intercorre tra beni immateriali pluriennali e costi pluriennali? 3. Cosa si intende per obsolescenza diretta/indiretta? 4. Che correlazione intercorre tra vita di un fattore pluriennale e politiche di manutenzione? 5. Quali sono le modalità di acquisizione dei fattori pluriennali? 20 7

I processi di acquisizione/utilizzo dei fattori produttivi pluriennali

I processi di acquisizione/utilizzo dei fattori produttivi pluriennali I processi di acquisizione/utilizzo dei fattori produttivi pluriennali azienda/fornitori circuiti: flussi fisico tecnici ed economici (in entrata) flussi monetari-finanziari (in uscita) settore fisico-tecnico

Dettagli

La gestione dei beni strumentali

La gestione dei beni strumentali Albez edutainment production La gestione dei beni strumentali Classe IV ITC 1 In questo modulo: Le modalità di acquisizione dei beni strumentali; Beni strumentali e bilancio; Ammortamento dei beni strumentali

Dettagli

ACQUISTO ED UTILIZZO DELLE IMMOBILIZZAZIONI MATERIALI

ACQUISTO ED UTILIZZO DELLE IMMOBILIZZAZIONI MATERIALI ACQUISTO ED UTILIZZO DELLE IMMOBILIZZAZIONI MATERIALI Le IMMOBILIZZAZIONI MATERIALI sono: FATTORI PRODUTTIVI AD UTILIZZO PLURIENNALE «STRUMENTI» DEL PROCESSO PRODUTTIVO Le immobilizzazioni incorporano

Dettagli

GESTIONE dei CESPITI- 20 Ottobre 2015 Docente: Dott.ssa SARA BONINSEGNA - Studio Boninsegna Commercialisti Associati GESTIONE DEI CESPITI

GESTIONE dei CESPITI- 20 Ottobre 2015 Docente: Dott.ssa SARA BONINSEGNA - Studio Boninsegna Commercialisti Associati GESTIONE DEI CESPITI GESTIONE dei CESPITI- 20 Ottobre 2015 Docente: Dott.ssa SARA BONINSEGNA - Studio Boninsegna Commercialisti Associati PROGRAMMA DEL CORSO CESPITI - TERZA PARTE Gestione dei cespiti Le immobilizzazioni materiali

Dettagli

LE IMMOBILIZZAZIONI MATERIALI. BENI IMMOBILI TERRENI FABBRICATI CIVILI FABBRICATI Industriali / Commerciali

LE IMMOBILIZZAZIONI MATERIALI. BENI IMMOBILI TERRENI FABBRICATI CIVILI FABBRICATI Industriali / Commerciali LE IMMOBILIZZAZIONI MATERIALI BENI IMMOBILI TERRENI FABBRICATI CIVILI FABBRICATI Industriali / Commerciali BENI MOBILI DUREVOLI IMPIANTI E MACCHINARI ATTREZZATURE Industriali / Commerciali MACCHINE Elettriche

Dettagli

1) L acquisizione dei beni strumentali

1) L acquisizione dei beni strumentali Parte Seconda: Processi e rilevazioni della gestione caratteristica 1) L acquisizione dei beni strumentali Classificazione. Le immobilizzazioni sono costituite da tutti gli elementi del patrimonio di funzionamento

Dettagli

Le operazioni di leasing

Le operazioni di leasing www.contabilitanternazionale.eu Corso di: Contabilità Internazionale Corso di Laurea Magistrale in: Amministrazione e Controllo Le operazioni di leasing Oggetto della lezione framework Fair value disclosure

Dettagli

CORSO DI CONTABILITA E BILANCIO

CORSO DI CONTABILITA E BILANCIO Università degli Studi di Parma CORSO DI CONTABILITA E BILANCIO Le immobilizzazioni materiali Definizione e riferimenti Definizione: Le immobilizzazioni sono gli elementi patrimoniali destinati ad essere

Dettagli

CORSO DI CONTABILITA E BILANCIO 2

CORSO DI CONTABILITA E BILANCIO 2 CORSO DI CONTABILITA E BILANCIO 2 La valutazione delle IMMOBILIZZAZIONI MATERIALI Prima lezione di Alberto Bertoni 1 IMMOBILIZZAZIONI Definizione Cod. Civ. art. 2424-bis, 1 c. Le immobilizzazioni sono

Dettagli

CONTABILITA GENERALE

CONTABILITA GENERALE CONTABILITA GENERALE 3 II) SCRITTURE DI GESTIONE A) SCRITTURE RELATIVE AGLI ACQUISTI 6 dicembre 2007 Ragioneria Generale e Applicata - Parte seconda - La contabilità generale 1 II) Scritture di gestione

Dettagli

CONTABILITA GENERALE

CONTABILITA GENERALE CONTABILITA GENERALE 3 II) SCRITTURE DI GESTIONE A) SCRITTURE RELATIVE AGLI ACQUISTI 11 ottobre 2010 Ragioneria Generale e Applicata - Parte seconda - La contabilità generale 1 II) Scritture di gestione

Dettagli

LA RICLASSIFICAZIONE DELLO STATO PATRIMONIALE a cura Giuseppe Polli giuseppe_polli@virgilio.it

LA RICLASSIFICAZIONE DELLO STATO PATRIMONIALE a cura Giuseppe Polli giuseppe_polli@virgilio.it LA RICLASSIFICAZIONE DELLO STATO PATRIMONIALE a cura Giuseppe Polli giuseppe_polli@virgilio.it è disponibile un semplice ed utilissimo software sull analisi di bilancio predisposto dall autore in vendita

Dettagli

ISTITUZIONI DI ECONOMIA AZIENDALE

ISTITUZIONI DI ECONOMIA AZIENDALE ISTITUZIONI DI ECONOMIA AZIENDALE I CRITERI DI VALUTAZIONE APPLICABILI NELLA COSTRUZIONE DEL BILANCIO DI ESERCIZIO 1 IL BILANCIO DI ESERCIZIO DOCUMENTO CHE EVIDENZIA, PER CIASCUN ESERCIZIO, IL CAPITALE

Dettagli

II) SCRITTURE DI GESTIONE A) SCRITTURE RELATIVE AGLI ACQUISTI

II) SCRITTURE DI GESTIONE A) SCRITTURE RELATIVE AGLI ACQUISTI CONTABILITA GENERALE 16 II) SCRITTURE DI GESTIONE A) SCRITTURE RELATIVE AGLI ACQUISTI 3 novembre 2005 Ragioneria Generale e Applicata - Parte seconda - La contabilità generale 1 II) Scritture di gestione

Dettagli

3. CONTABILITA GENERALE

3. CONTABILITA GENERALE 3. CONTABILITA GENERALE II) SCRITTURE DI GESTIONE A) SCRITTURE RELATIVE AGLI ACQUISTI 1 Scritture di gestione Si distinguono le seguenti rilevazioni contabili: A. scritture relative agli acquisti; B. regolamento

Dettagli

!!!!OIC!16!!IMMOBILIZZAZIONI! MATERIALI! Prof.!Andrea!Amaduzzi!

!!!!OIC!16!!IMMOBILIZZAZIONI! MATERIALI! Prof.!Andrea!Amaduzzi! OIC16 IMMOBILIZZAZIONI MATERIALI Prof.AndreaAmaduzzi FINALITA DEL PRINCIPIO TRATTAMENTO CONTABILE ED INFORMATIVA IN NOTA INTEGRATIVA IMMOBILIZZAZIONI MATERIALI CRITERI DI RILEVAZIONE, CLASSIFICAZIONE E

Dettagli

Le operazioni di leasing

Le operazioni di leasing www.contabilitanternazionale.eu Corso di: Contabilità Internazionale Corso di Laurea Magistrale in: Amministrazione e Controllo Le operazioni di leasing Oggetto della lezione framework Fair value disclosure

Dettagli

LA RENDICONTAZIONE DEI BENI INVENTARIABILI

LA RENDICONTAZIONE DEI BENI INVENTARIABILI LA RENDICONTAZIONE DEI BENI INVENTARIABILI Francesca Pirani Spoleto, 30 Marzo 2007 1 COSTI PER ATTREZZATURE DUREVOLI Le attrezzature durevoli sono beni che: non esauriscono la propria utilità dopo un utilizzo

Dettagli

MODELLO PER LA CREAZIONE DI UN BUSINESS PLAN

MODELLO PER LA CREAZIONE DI UN BUSINESS PLAN MODELLO PER LA CREAZIONE DI UN BUSINESS PLAN RICHIEDENTE Azienda, ragione sociale Indirizzo Persona di contatto Numero di telefono E-mail Luogo e data Firma e qualifica della persona autorizzata Business

Dettagli

Il leasing e il Factoring

Il leasing e il Factoring Il leasing e il Factoring Il leasing Il leasing è giuridicamente un contratto atipico perché non ricade nelle tipologie previste dalla legislazione. Con il contratto di leasing tradizionale, l azienda

Dettagli

Dott. Maurizio Massaro

Dott. Maurizio Massaro Dott. Maurizio Massaro Ph. D. in Scienze Aziendali Ricercatore Universitario nell Università degli Studi di Udine 05, Ragioneria 1 La misurazione della performance economicofinanziaria. I sistemi fondati

Dettagli

GLI SCHEMI DI BILANCIO. Stato Patrimoniale Conto Economico Nota integrativa

GLI SCHEMI DI BILANCIO. Stato Patrimoniale Conto Economico Nota integrativa GLI SCHEMI DI BILANCIO Stato Patrimoniale Conto Economico Nota integrativa Art. 2423 Obbligo di redazione del bilancio Art. 2424 Schema obbligatorio dello Stato Patrimoniale Art. 2427 Contenuto della nota

Dettagli

SOMMARIO. Schema n. 5 - Criteri di determinazione fiscale delle quote di ammortamento

SOMMARIO. Schema n. 5 - Criteri di determinazione fiscale delle quote di ammortamento Sezione prima IN SINTESI Capitolo I - L ammortamento dei beni materiali Normativa civilistica... 3 Normativa fiscale... 3 Prassi amministrativa... 6 Giurisprudenza... 13 Classificazione delle immobilizzazioni

Dettagli

Ragioneria Generale e Applicata I (Valutazioni di Bilancio) IMMOBILIZZAZIONI MATERIALI e IMMATERIALI

Ragioneria Generale e Applicata I (Valutazioni di Bilancio) IMMOBILIZZAZIONI MATERIALI e IMMATERIALI IMMOBILIZZAZIONI MATERIALI e IMMATERIALI IL COSTO DI ACQUISTO E DI PRODUZIONE DELLE IMMOBILIZZAZIONI Art. 2426, comma 1: Le immobilizzazioni sono iscritte al costo di acquisto o di produzione. Nel costo

Dettagli

Si deve riflettere sul significato economico-aziendale dell investimento

Si deve riflettere sul significato economico-aziendale dell investimento Primo quesito: Cosa rappresenta l'operazione di investimento? Si deve riflettere sul significato economico-aziendale dell investimento IL CAPITALE MONETARIO RACCOLTO DURANTE LA FASE DEL FINANZIAMENTO VIENE

Dettagli

Ragioneria Generale e Applicata a.a. 2010-2011. Esercitazione: La valutazione delle immobilizzazioni materiali

Ragioneria Generale e Applicata a.a. 2010-2011. Esercitazione: La valutazione delle immobilizzazioni materiali a.a. 2010-2011 Esercitazione: La valutazione delle immobilizzazioni materiali 1 IL COSTO DI ACQUISTO E DI PRODUZIONE DELLE IMMOBILIZZAZIONI Art. 2426, comma 1: Le immobilizzazioni sono iscritte al costo

Dettagli

L INVESTIMENTO AAnche per l investimento, come per le altre operazioni aziendali, occorre porsi le seguenti domande:

L INVESTIMENTO AAnche per l investimento, come per le altre operazioni aziendali, occorre porsi le seguenti domande: AAnche per l investimento, come per le altre operazioni aziendali, occorre porsi le seguenti domande: 1. Cosa rappresenta l investimento? 2. Come si attua l investimento? 3. Quante sono le grandezze logiche?

Dettagli

COSTI DI RICERCA E SVILUPPO

COSTI DI RICERCA E SVILUPPO 4 COSTI DI RICERCA E SVILUPPO Attivo SP B.I.2 Prassi Documento OIC 12; Documento OIC 16; Documento OIC 24; Guida all applicazione dell impairment test dello IAS 36 1 PREMESSA La voce B.I.2 dello Stato

Dettagli

PARCO NATURALE REGIONALE DELLE ALPI LIGURI (Provincia Imperia) REGOLAMENTO DI CONTABILITA ECONOMICO-PATRIMONIALE

PARCO NATURALE REGIONALE DELLE ALPI LIGURI (Provincia Imperia) REGOLAMENTO DI CONTABILITA ECONOMICO-PATRIMONIALE REGOLAMENTO DI CONTABILITA ECONOMICO-PATRIMONIALE TITOLO I DOCUMENTI CONTABILI E GESTIONE DEL BILANCIO Articolo 1 Contabilità economico-patrimoniale L Ente Parco adotta, quale sistema di rilevazione dei

Dettagli

SOMMARIO. Le modalità di iscrizione nello stato patrimoniale... 175

SOMMARIO. Le modalità di iscrizione nello stato patrimoniale... 175 Sezione prima IN SINTESI Capitolo I - L ammortamento dei beni materiali Normativa civilistica... 3 Normativa fiscale... 3 Prassi amministrativa... 5 Giurisprudenza... 9 Classificazione delle immobilizzazioni

Dettagli

IL COSTO DI ACQUISTO E DI PRODUZIONE DELLE IMMOBILIZZAZIONI MATERIALI

IL COSTO DI ACQUISTO E DI PRODUZIONE DELLE IMMOBILIZZAZIONI MATERIALI IL COSTO DI ACQUISTO E DI PRODUZIONE DELLE IMMOBILIZZAZIONI MATERIALI La società industriale Alfa S.p.A. deve redigere il Bilancio dell esercizio 20x5 ai sensi della normativa nazionale. A tal fine, si

Dettagli

ALMA MATER STUDIORUM - UNIVERSITA' DI BOLOGNA

ALMA MATER STUDIORUM - UNIVERSITA' DI BOLOGNA ALMA MATER STUDIORUM - UNIVERSITA' DI BOLOGNA BILANCIO: A.85 - DIPARTIMENTO DI MATEMATICA PREVENTIVO FINANZIARIO ANNO 2011 Chiave iniziali F.E ENTRATE F.E.0 AVANZO 823.279,82 823.279,82 F.E.1 ENTRATE PROPRIE

Dettagli

GUIDA ALLA DEDUCIBILITA' DELLE SPESE DI RIPARAZIONE : ASPETTI CIVILI E FISCALI

GUIDA ALLA DEDUCIBILITA' DELLE SPESE DI RIPARAZIONE : ASPETTI CIVILI E FISCALI GUIDA ALLA DEDUCIBILITA' DELLE SPESE DI RIPARAZIONE : ASPETTI CIVILI E FISCALI MANUTENZIONE E a cura di Celeste Vivenzi Premessa generale Ai fini della chiusura del Bilancio d'esercizio il tema oggetto

Dettagli

CONTABILITA GENERALE

CONTABILITA GENERALE CONTABILITA GENERALE 8 II) SCRITTURE DI GESTIONE G) Relative alle immobilizzazioni E sopravvenienze e insussistenze 20 novembre 2010 Ragioneria Generale e Applicata - Parte seconda - La contabilità generale

Dettagli

AMMORTAMENTI (COMPRESI ONERI PLURIENNALI) LEASING INTERESSI PASSIVI

AMMORTAMENTI (COMPRESI ONERI PLURIENNALI) LEASING INTERESSI PASSIVI AMMORTAMENTI (COMPRESI ONERI PLURIENNALI) LEASING INTERESSI PASSIVI 1 L AMMORTAMENTO (NOZIONE GIURIDICA) il costo delle immobilizzazioni, materiali ed immateriali, la cui utilizzazione è limitata nel tempo

Dettagli

SIOPE Pagina 1 PAGAMENTI PER CODICI GESTIONALI. Ente Codice 000141639000000 UNIVERSITA' DEGLI STUDI DI GENOVA (ATENEO) Periodo ANNUALE 2013

SIOPE Pagina 1 PAGAMENTI PER CODICI GESTIONALI. Ente Codice 000141639000000 UNIVERSITA' DEGLI STUDI DI GENOVA (ATENEO) Periodo ANNUALE 2013 SIOPE Pagina 1 Ente Codice 000141639000000 Ente Descrizione UNIVERSITA' DEGLI STUDI DI GENOVA (ATENEO) Categoria Universita' Sotto Categoria UNIVERSITA Periodo ANNUALE 2013 Prospetto PAGAMENTI PER CODICI

Dettagli

Provvedimenti 2008 di avvicinamento IAS

Provvedimenti 2008 di avvicinamento IAS Immobilizzazioni materiali Codice civile e PC nazionali Art. 2426 C.C. Immobilizzazioni Immateriali Materiali Finanziarie Circolante Scorte Crediti Attività finanziarie Liquidità valutazione Costo storico

Dettagli

CONTI FINANZIARI. Contanti. Cassa. Assegni Oppure: - cassa sede centrale - cassa negozio 2. C/C BANCARI - Un sottoconto per ciascun c/c.

CONTI FINANZIARI. Contanti. Cassa. Assegni Oppure: - cassa sede centrale - cassa negozio 2. C/C BANCARI - Un sottoconto per ciascun c/c. CONTI FINANZIARI Cassa Contanti Assegni Oppure: - cassa sede centrale - cassa negozio 1 - cassa negozio 2 C/C BANCARI - Un sottoconto per ciascun c/c CLIENTI Italia Estero Un sottoconto per ogni cliente

Dettagli

La valutazione delle immobilizzazioni immateriali

La valutazione delle immobilizzazioni immateriali CORSO DI CONTABILITA E BILANCIO 2 La valutazione delle immobilizzazioni immateriali Seconda lezione 1 DEFINIZIONE condizioni produttive controllate dall impresa, utili per l esercizio della sua gestione

Dettagli

Le immobilizzazioni materiali. internazionali: 16: Immobili, impianti e macchinari 17: Leasing 36: Perdite di valore 40: Investimenti immobiliari

Le immobilizzazioni materiali. internazionali: 16: Immobili, impianti e macchinari 17: Leasing 36: Perdite di valore 40: Investimenti immobiliari Documento OIC n. 16 Principi Contabili internazionali: 16: Immobili, impianti e macchinari 17: Leasing 36: Perdite di valore 40: Investimenti immobiliari 1 Sono beni destinati a permanere durevolmente

Dettagli

AZIENDA OSPEDALIERO UNIVERSITARIA POLICLINICO DI CATANIA

AZIENDA OSPEDALIERO UNIVERSITARIA POLICLINICO DI CATANIA AZIENDA OSPEDALIERO UNIVERSITARIA POLICLINICO DI CATANIA REGOLAMENTO PER LA GESTIONE DELL INVENTARIO DELLE IMMOBILIZZAZIONI MATERIALI E IMMATERIALI ART. 1 GESTIONE DEL PATRIMONIO La gestione del patrimonio

Dettagli

67.373,98 78.778,66 78.778,66 immateriali 8) Ammortamento delle immobilizzazioni

67.373,98 78.778,66 78.778,66 immateriali 8) Ammortamento delle immobilizzazioni BILANCIO PREVENTIVO ECONOMICO ANNUALE: CONTO ECONOMICO PER L'ANNO 2013 Assestato Previsione Previsione Previsione 2012 2013 2013 2013 Istituzionale Istituzionale Progetti TOTALI A) Valore della produzione

Dettagli

GUIDA ALLA COMPILAZIONE DEL PROGETTO D IMPRESA - Concorso Il miglior progetto d impresa - 2^ edizione 2013/2014.

GUIDA ALLA COMPILAZIONE DEL PROGETTO D IMPRESA - Concorso Il miglior progetto d impresa - 2^ edizione 2013/2014. GUIDA ALLA COMPILAZIONE DEL PROGETTO D IMPRESA - Concorso Il miglior progetto d impresa - 2^ edizione 2013/2014. PREMESSA Per partecipare al concorso è necessario compilare il modulo Progetto d impresa

Dettagli

IAS 17 : LEASING. Schemi di analisi. Roma, 20 maggio 2011 Prof. Dott. Ubaldo Cacciamani

IAS 17 : LEASING. Schemi di analisi. Roma, 20 maggio 2011 Prof. Dott. Ubaldo Cacciamani IAS 17 : LEASING Schemi di analisi Roma, 20 maggio 2011 Prof. Dott. Ubaldo Cacciamani INDICE SCOPO ED AMBITO DI APPLICAZIONE CLASSIFICAZIONE CONTABILIZZAZIONE VENDITA E RETROLOCAZIONE PRINCIPI CONTABILI

Dettagli

IAS 40 - OIC 16: Investimenti immobiliari

IAS 40 - OIC 16: Investimenti immobiliari IAS 40 - OIC 16: Investimenti immobiliari Roma, marzo/maggio 2015 Finalità e ambito di applicazione Un investimento immobiliare è una proprietà immobiliare posseduta per: Percepire canoni d affitto Ottenere

Dettagli

Indice. Presentazione. V Guida alla lettura 1

Indice. Presentazione. V Guida alla lettura 1 Indice Presentazione Guida alla lettura 1 MODULO 1 La gestione dei beni strumentali Unità 1 L acquisizione dei beni strumentali 4 1. La funzione dei beni strumentali 6 2. L acquisizione dei beni strumentali

Dettagli

DIPARTIMENTO DI MEDICINA TRASLAZIONALE VIA SOLAROLI, 17 - NO BILANCIO DI PREVISIONE 2012

DIPARTIMENTO DI MEDICINA TRASLAZIONALE VIA SOLAROLI, 17 - NO BILANCIO DI PREVISIONE 2012 PARTE SPESE Codice Denominazione Previsioni definitive anno 2011 Dipartimento Medicina VARIAZIONI IN AUMENTO VARIAZIONI IN DIMINUZIONE previsione anno 2012 01 RISORSE UMANE 145.005,26 15.175,01 129.830,25

Dettagli

Formazione Professionale Continua 2011. Padova, 13 aprile 2011

Formazione Professionale Continua 2011. Padova, 13 aprile 2011 Formazione Professionale Continua 2011 Padova, 13 aprile 2011 IL BILANCIO 2010: ASPETTI CIVILISTICI E FISCALI Immobilizzazioni immateriali Immobilizzazioni materiali Beni in locazione finanziaria Relatore:

Dettagli

Sommario. Parte prima. Il modello di bilancio civilistico: aspetti economico-aziendali e giuridici. 1. Funzioni e principi del bilancio di esercizio

Sommario. Parte prima. Il modello di bilancio civilistico: aspetti economico-aziendali e giuridici. 1. Funzioni e principi del bilancio di esercizio INDICE COMPLETO Sommario Parte prima Il modello di bilancio civilistico: aspetti economico-aziendali e giuridici 1. Funzioni e principi del bilancio di esercizio Funzioni del bilancio e principi di redazione

Dettagli

FINANZA AGEVOLATA. Obiettivo 2 = Imprese Avviare un attività: elementi fondamentali. Dott. Giorgio Cavallari. 16 ottobre 2007

FINANZA AGEVOLATA. Obiettivo 2 = Imprese Avviare un attività: elementi fondamentali. Dott. Giorgio Cavallari. 16 ottobre 2007 Obiettivo 2 = Imprese Avviare un attività: elementi fondamentali 16 ottobre 2007 FINANZA AGEVOLATA Dott. Giorgio Cavallari FINANZIAMENTI AGEVOLATI IMPRENDITORIA FEMMINILE AUTOIMPIEGO: Lavoro autonomo;

Dettagli

LICEO GINNASIO STATALE BECCARIA

LICEO GINNASIO STATALE BECCARIA 1 Personale 555.338,05 1 Supplenze brevi e saltuarie docenti 12.896,48 4.00 2 Ritenute previdenziali e assistenziali 201,48 1.50 100 Accant.eventuale radiaz.res.att.nr.70/2004 7.195,00 2 Supplenze brevi

Dettagli

126.926.088,47 126.926.088,47 1111 Competenze fisse al personale docente e ai ricercatori a tempo

126.926.088,47 126.926.088,47 1111 Competenze fisse al personale docente e ai ricercatori a tempo Ente Codice 000061130000000 Ente Descrizione UNIVERSITA' DEGLI STUDI DI PARMA (ATENEO) Categoria Universita' Sotto Categoria UNIVERSITA Periodo ANNUALE 2014 Prospetto PAGAMENTI PER CODICI GESTIONALI Importi

Dettagli

LICEO SCIENTIFICO STATALE GIORDANO BRUNO

LICEO SCIENTIFICO STATALE GIORDANO BRUNO Personale 283.937,8 Supplenze brevi e saltuarie docenti 6.43,7 6.43,7 2 Ritenute previdenziali e assistenziali 2 Supplenze brevi e saltuarie ATA 678,22 678,22 2 Ritenute previdenziali e assistenziali 3

Dettagli

LICEO SCIENTIFICO STATALE GIORDANO BRUNO

LICEO SCIENTIFICO STATALE GIORDANO BRUNO Personale 407.44, Supplenze brevi e saltuarie docenti 4.293,2 4.293,2 2 Ritenute previdenziali e assistenziali 2 Supplenze brevi e saltuarie ATA 4.293, 4.293, 2 Ritenute previdenziali e assistenziali 3

Dettagli

Schema di stato patrimoniale. Analisi dei contenuti dello stato patrimoniale. Stato patrimoniale - ATTIVO. Stato patrimoniale - ATTIVO

Schema di stato patrimoniale. Analisi dei contenuti dello stato patrimoniale. Stato patrimoniale - ATTIVO. Stato patrimoniale - ATTIVO Analisi dei contenuti dello stato patrimoniale analisi bilancio 1 Schema di stato patrimoniale ATTIVO PASSIVO A) Crediti verso soci A) Patrimonio netto B) Immobilizzazioni B) Fondi per rischi e oneri C)

Dettagli

Nota integrativa al 31 dicembre 2014

Nota integrativa al 31 dicembre 2014 Nota integrativa al 31 dicembre 2014 Premessa Sig.ri Associati, nell che si è appena concluso la Vostra Associazione ha mantenuto la qualifica di ONLUS ricorrendone tutti i requisiti di legge. Nel corso

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO CAPOL. D.D. -S.NICOLA LA STRADA-

ISTITUTO COMPRENSIVO CAPOL. D.D. -S.NICOLA LA STRADA- 1 Personale 166.107,24 1 Supplenze brevi e saltuarie docenti 10.398,15 1 Compensi netti 7.873,82 2 Ritenute previdenziali e assistenziali 1.263,31 3 Ritenute erariali 1.261,02 2 Supplenze brevi e saltuarie

Dettagli

DIREZIONE DIDATTICA GROSSETO 5 - "R.FUCINI"

DIREZIONE DIDATTICA GROSSETO 5 - R.FUCINI 1 Personale 285.220,31 1 Supplenze brevi e saltuarie docenti 48.967,88 48.967,88 2 Ritenute previdenziali e assistenziali 2 Supplenze brevi e saltuarie ATA 2 Ritenute previdenziali e assistenziali 3 Compensi

Dettagli

DIREZIONE DIDATTICA STATALE CESENA 2

DIREZIONE DIDATTICA STATALE CESENA 2 1 Personale 262.910,21 1 Supplenze brevi e saltuarie docenti 25.806,65 18.052,91 2 Ritenute previdenziali e assistenziali 2.361,31 5.392,43 2 Supplenze brevi e saltuarie ATA 6.709,73 4.693,76 2 Ritenute

Dettagli

Area Contabile. Esempio

Area Contabile. Esempio I recenti provvedimenti del Governo, a partire dal D.L. n.223/06 convertito nella L. n. 248/06 (Manovra Visco-Bersani) fino ad arrivare al D.L. n.262/06 in corso di conversione in legge (collegato alla

Dettagli

GUIDA OPERATIVA PER LA COMPILAZIONE DEL RENDICONTO DEGLI INCASSI, DEI PAGAMENTI E SITUAZIONE PATRIMONIALE.

GUIDA OPERATIVA PER LA COMPILAZIONE DEL RENDICONTO DEGLI INCASSI, DEI PAGAMENTI E SITUAZIONE PATRIMONIALE. GUIDA OPERATIVA PER LA COMPILAZIONE DEL RENDICONTO DEGLI INCASSI, DEI PAGAMENTI E SITUAZIONE PATRIMONIALE. Premessa L Agenzia per le Onlus, in considerazione delle funzioni di indirizzo e promozione del

Dettagli

L azienda e l economia aziendale

L azienda e l economia aziendale L azienda e l economia aziendale L attività economica le famiglie, le imprese, le amministrazioni pubbliche, svolgono attività economiche, ovvero PRODUCONO beni per l ampliamento delle risorse scarse MEZZI

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE

ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE "VARIAZIONE" -- Data 30/10/2014 -- Aggregato ENTRATE Voce Sottovoce 01 Avanzo di Amministrazione presunto 1.194,00 0,00 1.194,00 01 Non Vincolato 0,00 0,00 0,00 02 Vincolato 1.194,00 0,00 1.194,00 02 Finanziamenti

Dettagli

BUSINESS PLAN BUSINESS PLAN DI PER APERTURA PIZZERIA

BUSINESS PLAN BUSINESS PLAN DI PER APERTURA PIZZERIA BUSINESS PLAN DI PER APERTURA PIZZERIA 1 SINTESI DEL PROGETTO IMPRENDITORIALE: Tale sintesi dovrebbe dare al lettore una chiara idea del progetto imprenditoriale e dell opportunità di business che questo

Dettagli

ISTITUTO TECNICO COMMERCIALE STATALE "MACEDONIO MELLONI"

ISTITUTO TECNICO COMMERCIALE STATALE MACEDONIO MELLONI 1 Personale 471.971,72 1 Supplenze brevi e saltuarie docenti 15.96 15.96 2 Supplenze brevi e saltuarie ATA 1.395,00 1.395,00 3 Compensi accessori a carico FIS docenti 136.954,61 132.576,27 1.189,50 3.188,84

Dettagli

PROCEDURA GENERALE. Nominativo Funzione Data. Dirigente Amm.vo Resp. f.f. S.C.

PROCEDURA GENERALE. Nominativo Funzione Data. Dirigente Amm.vo Resp. f.f. S.C. PROCEDURA GENERALE Acquisizione cespiti (CEF.PG.1458.00).doc pag1/12 Individuazione separata dei cespiti acquisiti con contributi in conto capitale, i cespiti acquistati con contributi in conto esercizio,

Dettagli

LUMI INDUSTRIES S.R.L.

LUMI INDUSTRIES S.R.L. LUMI INDUSTRIES S.R.L. Sede in RONCADE (TV) - VIA SILE 41 Codice Fiscale 04684500269 - Rea TV TV - 370113 P.I.: 04684500269 Capitale Sociale Euro 116 i.v. Forma giuridica: SRL Bilancio al 31-12-2014 Gli

Dettagli

LIQUIDITA' Nome del conto Natura Classificazione

LIQUIDITA' Nome del conto Natura Classificazione Impresa individuale esercente attività mercantile Piano dei conti e prospetto di raccordo LIQUIDITA' Nome del conto Natura Classificazione P Banche c.c Fondi liquidi Attivo P c.c. postali Fondi liquidi

Dettagli

IMMOBILIZZAZIONI IMMATERIALI

IMMOBILIZZAZIONI IMMATERIALI STATO PATRIMONIALE CONSOLIDATO ATTIVO A) CREDITI VS STATO E ALTRI AA.PP. PARTECIPAZIONE FONDO DI DOTAZIONE B) IMMOBILIZZAZIONI I IMMOBILIZZAZIONI IMMATERIALI 1 Costi di impianto ed ampliamento 2 Costi

Dettagli

Università degli Studi della BASILICATA USCITE (Consolidato d'ateneo)

Università degli Studi della BASILICATA USCITE (Consolidato d'ateneo) DAAP Disavanzo di amministrazione accertato nell'esercizio precedente 0 S100 RISORSE UMANE 39.820.913 39.445.153 38.444.457 38.082.142 378.270 1.376.456 S110 PERSONALE A TEMPO INDETERMINATO 26.495.221

Dettagli

Bilancio al 31/12/2014

Bilancio al 31/12/2014 Informazioni generali sull impresa Denominazione: Dati anagrafici Sede: ATM Spa Capitale sociale: 696.800,00 Capitale sociale interamente versato: Codice CCIAA: Via Leonardo da Vinci 13 PIOMBINO LI sì

Dettagli

Il Leasing Finanziario.

Il Leasing Finanziario. Leasing Finanziario e Leasing Operativo: elementi distintivi e principali differenze. di Pietro Bottani e Massimiliano Meoni Dottori Commercialisti in Prato Premessa. La formula del finanziamento in leasing,

Dettagli

RAPPORTO ANNUALE AI DECISORI (SOCI, AZIONISTI, CORRISPONDENTI, PUBBLICO, ecc.)

RAPPORTO ANNUALE AI DECISORI (SOCI, AZIONISTI, CORRISPONDENTI, PUBBLICO, ecc.) RAPPORTO ANNUALE AI DECISORI (SOCI, AZIONISTI, CORRISPONDENTI, PUBBLICO, ecc.) A - DOCUMENTI DI BASE 1 - stato patrimoniale 2 - conto economico 3 - note integrativa al bilancio B - PROSPETTI SUPPLEMENTARI

Dettagli

FORMULARIO PER LE SOCIETA E COOPERATIVE

FORMULARIO PER LE SOCIETA E COOPERATIVE FORMULARIO PER LE SOCIETA E COOPERATIVE P.O.R. ABRUZZO Ob. 3 2000-2006 ALLEGATO PER LL.RR. 143/95 E 96/97 136/96-55/98 ANNUALITA MISURA / AZIONE (*) L.R. ART. (*) - Azione D3.1 per le LL.RR. 136/96 e 55/98

Dettagli

DIAMO ALLE GIOVANI IMPRESE

DIAMO ALLE GIOVANI IMPRESE DIAMO ALLE GIOVANI IMPRESE UN OPPORTUNITÀ PER IL FUTURO MODULO DI VALUTAZIONE DELLA NUOVA INIZIATIVA IMPRENDITORIALE PER ACCESSO AI SERVIZI DEGLI INCUBATORI DI IMPRESA DI: GROSSETO SCARLINO MASSA MARITTIMA

Dettagli

SISTEMA DI CONTABILITA' ECONOMICA PIANO DEI CONTI

SISTEMA DI CONTABILITA' ECONOMICA PIANO DEI CONTI Personale Retribuzioni per Comparto / Qualifica Competenze fisse Componenti accessorie connesse al risultato Componenti accessorie connesse alla funzione Lavoro straordinario Contributi ed oneri lavoro

Dettagli

STARTCUP. Guida alla Compilazione del Business Plan

STARTCUP. Guida alla Compilazione del Business Plan STARTCUP Guida alla Compilazione del Business Plan 2 INDICE DEL BUSINESS PLAN 1. SINTESI DEL PROGETTO IMPRENDITORIALE 3 2.L'IMPRESA : SETTORE DI ATTIVITÀ E FORMA GIURIDICA 3 3. IL GRUPPO IMPRENDITORIALE

Dettagli

Esame di Stato anno scolastico 2012/2013 Svolgimento Tema di Economia aziendale

Esame di Stato anno scolastico 2012/2013 Svolgimento Tema di Economia aziendale Esame di Stato anno scolastico 2012/2013 Svolgimento Tema di Economia aziendale La traccia assegnata come seconda prova di Economia aziendale (nell'indirizzo Giuridico Economico Aziendale) è incentrato

Dettagli

RETTIFICHE SU ACQUISTI E SU VENDITE

RETTIFICHE SU ACQUISTI E SU VENDITE RETTIFICHE SU ACQUISTI E SU VENDITE Le rettifiche su acquisti (vendite) determinano componenti positivi (negativi) di reddito corrispondenti ad una riduzione dei costi di acquisto (ricavi di vendita) rilevati

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO AZZANO S.PAOLO-GIOVANNI XXIII-

ISTITUTO COMPRENSIVO AZZANO S.PAOLO-GIOVANNI XXIII- Personale 4.32,37 Supplenze brevi e saltuarie docenti 28.000,00 28.000,00 2 Supplenze brevi e saltuarie ATA.000,00.000,00 3 Compensi accessori a carico FIS docenti 63.202,8 63.202,8 4 Compensi accessori

Dettagli

TRANSIZIONE AI PRINCIPI CONTABILI INTERNAZIONALI (IFRS)

TRANSIZIONE AI PRINCIPI CONTABILI INTERNAZIONALI (IFRS) TRANSIZIONE AI PRINCIPI CONTABILI INTERNAZIONALI (IFRS) (DOCUMENTO SOGGETTO A VERIFICA, IN CORSO, DA PARTE DELLA SOCIETA DI REVISIONE) Nel 2002 l Unione europea ha adottato il regolamento n. 1606 in base

Dettagli

Interesse e tasso di interesse Capitalizzazione e attualizzazione Costi di gestione. Valutazione redditività investimenti impiantistici

Interesse e tasso di interesse Capitalizzazione e attualizzazione Costi di gestione. Valutazione redditività investimenti impiantistici Impianti industriali 1 Ingegneria economica Interesse e tasso di interesse Capitalizzazione e attualizzazione Costi di gestione Valutazione redditività investimenti impiantistici Investimenti industriali

Dettagli

METODOLOGIA DI INVENTARIAZIONE E TENUTA DEL LIBRO

METODOLOGIA DI INVENTARIAZIONE E TENUTA DEL LIBRO ALLEGATO I METODOLOGIA DI INVENTARIAZIONE E TENUTA DEL LIBRO DEI CESPITI 1 Introduzione, finalità ed ambito di applicazione Il presente manuale è rivolto al Gestore del S.I.I. con lo scopo di fornire le

Dettagli

Amministrazione Missione Categoria CE2 Codice Gestionale Erario Tesoreria Esterno Pagato Totale 001 - COMPETENZE FISSE 143 - ASSEMBLEE LEGISLATIVE

Amministrazione Missione Categoria CE2 Codice Gestionale Erario Tesoreria Esterno Pagato Totale 001 - COMPETENZE FISSE 143 - ASSEMBLEE LEGISLATIVE 02 - MINISTERO DELL'ECONOMIA E DELLE FINANZE 01 - Organi costituzionali, a rilevanza costituzionale e Presidenza del Consiglio dei ministri 04 - TRASFERIMENTI CORRENTI AD AMMINISTRAZIONI PUBBLICHE 01-

Dettagli

Bilanci previsionali 20.. 20. 20. Stato Patrimoniale

Bilanci previsionali 20.. 20. 20. Stato Patrimoniale MODULO PER LA VALUTAZIONE DELLE IMPRESE DI RECENTE COSTITUZIONE PER FINANZIAMENTI DI IMPORTO SUPERIORE A 50.000,00 EURO (importi in migliaia di Euro) Immobilizzazioni Rimanenze Disponibilità Bilanci previsionali

Dettagli

Tema n. 1 1 quesito: Prospetto 1

Tema n. 1 1 quesito: Prospetto 1 Tema n. 1 In data 31/12/02 si decide lo scorporo di un ramo d azienda dalla società Gamma S.p.A. - che ha i- niziato la propria attività in data 1/1/1995 - ed il suo successivo conferimento nella società

Dettagli

FONDO DI ROTAZIONE PER LA CONCESSIONE DI FINANZIAMENTI AGEVOLATI ALLE PMI ARTIGIANE Legge Regionale n. 2/2002

FONDO DI ROTAZIONE PER LA CONCESSIONE DI FINANZIAMENTI AGEVOLATI ALLE PMI ARTIGIANE Legge Regionale n. 2/2002 FONDO DI ROTAZIONE PER LA CONCESSIONE DI FINANZIAMENTI AGEVOLATI ALLE PMI ARTIGIANE Legge Regionale n. 2/2002 Disciplina di riferimento DGR n. 3985 del 16 dicembre 2008 (BUR n. 106 del 26 dicembre 2008)

Dettagli

Le immobilizzazioni immateriali

Le immobilizzazioni immateriali Le immobilizzazioni immateriali B) IMMOBILIZZAZIONI I - Immobilizzazioni immateriali 1) costi di impianto e di ampliamento; 2) costi di ricerca, di sviluppo e di pubblicità; 3) diritti di brevetto industriale

Dettagli

ENERGEKO GAS ITALIA S.R.L. CON SOCIO UNICO. Nota Integrativa al bilancio chiuso al 31/12/2012

ENERGEKO GAS ITALIA S.R.L. CON SOCIO UNICO. Nota Integrativa al bilancio chiuso al 31/12/2012 Sede in BRINDISI - VIA FILOMENO CONSIGLIO, 4 Capitale Sociale versato Euro 40.000,00 Iscritta alla C.C.I.A.A. di BRINDISI Codice Fiscale e N. iscrizione Registro Imprese 01880680747 Partita IVA: 01880680747

Dettagli

!"#$%&'()4%EE,)F%>'(#&%

!#$%&'()4%EE,)F%>'(#&% GALLERIA DELLE ESPERIENZE Controllo di Gestione: Best Practices!"#$%&'()4%EE,)F%>'(#&%!"#$%&'()'"(*+',"( (-./012 3#4(3% &#'% imposta comunale sugli immobili 3111 imposta comunale sulla pubblicità 3112

Dettagli

Corso di bilancio e principi contabili

Corso di bilancio e principi contabili Corso di bilancio e principi contabili Quinta lezione: Lo stato patrimoniale Prof. Alessandro Zattoni - Università Parthenope di Napoli 1 LO SCHEMA DELLO STATO PATRIMONIALE A SEZIONI DIVISE E CONTRAPPOSTE

Dettagli

Ragioneria generale ed applicata Prof. Salvatore Madonna pag. 1

Ragioneria generale ed applicata Prof. Salvatore Madonna pag. 1 Ragioneria generale ed applicata Prof. Salvatore Madonna pag. 1 Esercizio n. 1 (Finanziamento) Si effettui, per le operazioni di gestione sotto riportate, l'analisi della natura delle variazioni di valore.

Dettagli

Analisi di bilancio per indici

Analisi di bilancio per indici Analisi di bilancio per indici Al 31/12/n la Carrubba spa, svolgente attività industriale, presenta la seguente situazione contabile finale: SITUAZIONE PATRIMONIALE Software 20.000,00 Fondo ammortamento

Dettagli

ISTITUZIONI DI ECONOMIA AZIENDALE

ISTITUZIONI DI ECONOMIA AZIENDALE ISTITUZIONI DI ECONOMIA AZIENDALE LE SCRITTURE DI RETTIFICA E ASSESTAMENTO 1 LA COSTRUZIONE DEL BILANCIO DI ESERCIZIO Dalla raccolta delle informazioni contabili alla loro sintesi L esercizio La competenza

Dettagli

DOMANDA DI AMMISSIONE ALL INTERVENTO FINANZIARIO A SOSTEGNO DELLA CREAZIONE DI IMPRESA

DOMANDA DI AMMISSIONE ALL INTERVENTO FINANZIARIO A SOSTEGNO DELLA CREAZIONE DI IMPRESA Il/la sottoscritto/a DOMANDA DI AMMISSIONE ALL INTERVENTO FINANZIARIO A SOSTEGNO DELLA CREAZIONE DI IMPRESA cognome nome... nato/a a.... il./ /. e residente a.. prov. c.a.p. via.... n... codice fiscale...

Dettagli

LL.RR. n. 55/98 (Art. 8) 143/95 e 96/97 C-17 FORMULARIO 2 - SOGGETTI INDIVIDUALI

LL.RR. n. 55/98 (Art. 8) 143/95 e 96/97 C-17 FORMULARIO 2 - SOGGETTI INDIVIDUALI FORMULARIO PER SOGGETTI INDIVIDUALI (*) (*) Il presente formulario non va presentato in presenza di acquisizione di partecipazioni societarie di cui all art. 8, comma 2, della L.R. 55/98 P.O.R. ABRUZZO

Dettagli

UNIVERSITA degli STUDI di PAVIA Facoltà di Economia CORSO DI ANALISI DI BILANCIO PARTE SECONDA (SALVO ERRATA CORRIGE) Docente Letizia Ubbiali

UNIVERSITA degli STUDI di PAVIA Facoltà di Economia CORSO DI ANALISI DI BILANCIO PARTE SECONDA (SALVO ERRATA CORRIGE) Docente Letizia Ubbiali UNIVERSITA degli STUDI di PAVIA Facoltà di Economia CORSO DI ANALISI DI BILANCIO PARTE SECONDA (SALVO ERRATA CORRIGE) Docente Letizia Ubbiali Professore a contratto Dottore di ricerca in Economia Aziendale

Dettagli

Università degli Studi di BARI USCITE (Amministrazione centrale - Interventi diritto allo studio)

Università degli Studi di BARI USCITE (Amministrazione centrale - Interventi diritto allo studio) S100 RISORSE UMANE S110 PERSONALE A TEMPO INDETERMINATO S111 Competenze fisse personale a tempo in 1111 Competenze fisse al personale docente e ai ricercatori a tempo in 1112 Competenze fisse ai dirigenti

Dettagli

Circolare n. 5. Dipartimenti regionali. e, p.c. All On.le Presidente della Regione Ufficio di gabinetto

Circolare n. 5. Dipartimenti regionali. e, p.c. All On.le Presidente della Regione Ufficio di gabinetto REPUBBLICA ITALIANA REGIONE SICILIANA ASSESSORATO REGIONALE PER IL BILANCIO E LE FINANZE DIPARTIMENTO REGIONALE BILANCIO E TESORO RAGIONERIA GENERALE DELLA REGIONE SERVIZIO 6 VIGILANZA Unità Operativa

Dettagli

Definizione dei Costi degli Impianti Industriali

Definizione dei Costi degli Impianti Industriali Definizione dei Costi degli Impianti Industriali 1 Obiettivi economici di un azienda industriale Energia Lavoro Materie prime Macchine Attrezzature Processo produttivo Prodotto Impianto Mercato Fatturato

Dettagli