EMISSIONE PROVVEDIMENTI DI LIQUIDAZIONE PER PROGRAMMI DI EDILIZIA AGEVOLATA

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "EMISSIONE PROVVEDIMENTI DI LIQUIDAZIONE PER PROGRAMMI DI EDILIZIA AGEVOLATA"

Transcript

1 EMISSIONE PROVVEDIMENTI DI LIQUIDAZIONE PER PROGRAMMI DI EDILIZIA AGEVOLATA Documentazione da presentare Premessa La Regione finanzia, attraverso contributi in conto capitale, programmi di edilizia residenziale agevolata con stanziamenti provenienti da leggi statali (L.179/92, L. 493/93 e Bando Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti 27 dicembre 2001 n denominato abitazioni in affitto ). I suddetti contributi pubblici sono concessi a favore di cooperative edilizie a proprietà indivisa o individuale, imprese di costruzione e relativi consorzi per la realizzazione di abitazioni da destinare all acquisto in proprietà, alla locazione a termine e alla locazione permanente. Gli operatori ammessi a finanziamento, e per i quali è stato impegnato, mediante determinazione dipartimentale, il contributo complessivo provvisorio, sono tenuti a trasmettere alla Regione Lazio la documentazione necessaria alla richiesta di emissione dei mandati di pagamento. La documentazione da presentare varia a secondo della tipologia di finanziamento e delle relative leggi di riferimento.

2 1. Richiesta emissione provvedimento di liquidazione per il finanziamento di cui alla L.179/92. (Alloggi a proprietà individuale) Soggetti preposti alla presentazione dell istanza: 1. Cooperative edilizie 2. Imprese di costruzione Richiesta del pagamento della 1 rata pari al 35% del finanziamento -Perizia giurata del direttore dei lavori che attesti il completamento della struttura e della copertura (Doc.2.3) -Codice Fiscale; -C.C.N.L. applicato; -Sede iscrizione I.N.A.I.L. e n. di assicurazione Codice Ditta; -Sede iscrizione I.N.P.S. e n. di iscrizione Matricola Azienda; -tipo di gestione I.N.P.S.; -sede e tipo di Cassa Edile; -n. di iscrizione C.I.; comunicazione ricevuta dalla Regione (Doc.2.2); e per le sole Cooperative: -Certificato di iscrizione all Albo nazionale delle cooperative Richiesta del pagamento della 2 rata pari al 35% del finanziamento -Perizia giurata del direttore dei lavori che attesti il completamento delle tamponature esterne e tramezzature interne (Doc.2.4); -Codice Fiscale; -C.C.N.L. applicato; -Sede iscrizione I.N.A.I.L. e n. di assicurazione Codice Ditta; -Sede iscrizione I.N.P.S. e n. di iscrizione Matricola Azienda; -tipo di gestione I.N.P.S.; -sede e tipo di Cassa Edile; -n. di iscrizione C.I.; comunicazione ricevuta dalla Regione (Doc.2.2);

3 e per le sole Cooperative: -Certificato di iscrizione all Albo nazionale delle cooperative Saldo pari al 30% del finanziamento Avviene a cura dell ufficio preposto dopo l emissione del provvedimento regionale di concessione definitiva del contributo.

4 2. Richiesta emissione provvedimento di liquidazione per il finanziamento di cui alla L.179/92 art. 8 e L. 493/93 art. 9. (Alloggi in locazione a termine) Soggetti preposti alla presentazione dell istanza: 1. Cooperative edilizie 2. Imprese di costruzione Richiesta del pagamento in unica soluzione pari al 100% del finanziamento -Perizia giurata del direttore dei lavori che attesti il completamento della struttura e della copertura (Doc.2.3); -Codice Fiscale; -C.C.N.L. applicato; -Sede iscrizione I.N.A.I.L. e n. di assicurazione Codice Ditta; -Sede iscrizione I.N.P.S. e n. di iscrizione Matricola Azienda; -tipo di gestione I.N.P.S.; -sede e tipo di Cassa Edile; -n. di iscrizione C.I.; comunicazione ricevuta dalla Regione (Doc.2.2); -Dichiarazione del Sindaco del Comune ove è localizzato l intervento, di non decadenza della convenzione; e per le sole Cooperative: Certificato di iscrizione all Albo nazionale delle cooperative

5 3. Richiesta emissione provvedimento di liquidazione per il finanziamento di cui alla L.179/92 art. 8 e alla L. 493/93 art. 9. (Alloggi in locazione permanente) Soggetti preposti alla presentazione dell istanza: 1. Cooperative edilizie 2. Imprese di costruzione Richiesta del pagamento della 1 rata pari al 50% del finanziamento -Perizia giurata del direttore dei lavori che attesti il completamento della struttura e della copertura (Doc.2.3); -Codice Fiscale; -C.C.N.L. applicato; -Sede iscrizione I.N.A.I.L. e n. di assicurazione Codice Ditta; -Sede iscrizione I.N.P.S. e n. di iscrizione Matricola Azienda; -tipo di gestione I.N.P.S.; -sede e tipo di Cassa Edile; -n. di iscrizione C.I.; comunicazione ricevuta dalla Regione (Doc.2.2); -e per le sole Cooperative: Certificato di iscrizione all albo nazionale delle cooperative Richiesta del pagamento della 2 rata pari al 50% del finanziamento -Perizia giurata del direttore dei lavori che attesti il completamento delle tamponature esterne e tramezzature interne (Doc.2.4); -Codice Fiscale; -C.C.N.L. applicato; -Sede iscrizione I.N.A.I.L. e n. di assicurazione Codice Ditta; -Sede iscrizione I.N.P.S. e n. di iscrizione Matricola Azienda; -tipo di gestione I.N.P.S.; -sede e tipo di Cassa Edile; -n. di iscrizione C.I.; comunicazione ricevuta dalla Regione (Doc.2.2);

6 -Dichiarazione del Sindaco del Comune ove è localizzato l intervento, di non decadenza della convenzione; -e per le sole Cooperative: Certificato di iscrizione all albo nazionale delle Cooperative

7 4. Richiesta emissione provvedimento di liquidazione per il finanziamento di cui alla L.179/92 art. 8 e alla L. 493/93 art. 9. D.G.R.L. n. 133/2001 (Alloggi in locazione per particolari categorie sociali) Soggetti preposti alla presentazione dell istanza: 1. Cooperative edilizie 2. Imprese di costruzione Richiesta del pagamento della 1 rata pari al 30% del finanziamento -Certificato di inizio lavori rilasciato dal Comune; -Copia della convenzione ex art. 35 Legge 865/71; comunicazione ricevuta dalla Regione (Doc.2.2); Richiesta del pagamento della 2 rata pari al 30% del finanziamento -Perizia giurata del direttore dei lavori che attesti il raggiungimento del 50% dei lavori; comunicazione ricevuta dalla Regione (Doc.2.2); Richiesta del pagamento della 3 rata pari al 30% del finanziamento -Perizia giurata del direttore dei lavori che attesti il raggiungimento del 90% dei lavori; comunicazione ricevuta dalla Regione (Doc.2.2); Richiesta del pagamento della saldo pari al 10% del finanziamento Avviene a cura dell ufficio preposto dopo l emissione del provvedimento regionale di concessione definitiva del contributo.

8 5. Richiesta emissione provvedimento di liquidazione per il finanziamento di cui alla L.179/92 art. 4 e alla L. 493/93 art. 9. D.G.R.L. n. 436/2009 (Alloggi in locazione per particolari categorie sociali) Soggetti preposti alla presentazione dell istanza: 1. Cooperative edilizie 2. Imprese di costruzione Richiesta del pagamento della 1 rata pari al 50% del finanziamento -Perizia giurata del direttore dei lavori che attesti il completamento della struttura e della copertura e l avvenuta esecuzione delle tamponature esterne e tramezzature interne (Doc.2.4); -Codice Fiscale; -C.C.N.L. applicato; -Sede iscrizione I.N.A.I.L. e n. di assicurazione Codice Ditta; -Sede iscrizione I.N.P.S. e n. di iscrizione Matricola Azienda; -tipo di gestione I.N.P.S.; -sede e tipo di Cassa Edile; -n. di iscrizione C.I.; -Certificato di iscrizione ai rispettivi albi, oppure -Autocertificazione di assenza di iscrizione indicandone i motivi; comunicazione ricevuta dalla Regione (Doc.2.2); Pagamento della saldo pari al 50% del finanziamento Avviene a cura dell ufficio preposto successivamente al visto sul Q.T.E. finale a lavori ultimati e avvenuto rilascio delle eventuali autorizzazioni relative alla specifica destinazione ed utilizzazione della struttura edilizia realizzata.

9 6. Richiesta emissione provvedimento di liquidazione per il finanziamento di cui al DM Inf. Tr. 2523/ abitazioni in affitto (Alloggi in locazione per particolari categorie sociali) Soggetti preposti alla presentazione dell istanza: 1. Cooperative edilizie 2. Imprese di costruzione Richiesta del pagamento della 1 rata pari al 35% del finanziamento -Perizia giurata del direttore dei lavori che attesti il completamento della struttura e della copertura (Doc. 2.5); -Codice Fiscale; -C.C.N.L. applicato; -Sede iscrizione I.N.A.I.L. e n. di assicurazione Codice Ditta; -Sede iscrizione I.N.P.S. e n. di iscrizione Matricola Azienda; -tipo di gestione I.N.P.S.; -sede e tipo di Cassa Edile; -n. di iscrizione C.I.; comunicazione ricevuta dalla Regione (Doc. 2.1); - e per le sole cooperative: Certificato di iscrizione all albo nazionale delle cooperative Richiesta del pagamento della 2 rata pari al 35% del finanziamento -Perizia giurata del direttore dei lavori che attesti il completamento delle tamponature esterne e tramezzature interne (Doc. 2.6); -Codice Fiscale; -C.C.N.L. applicato; -Sede iscrizione I.N.A.I.L. e n. di assicurazione Codice Ditta; -Sede iscrizione I.N.P.S. e n. di iscrizione Matricola Azienda; -tipo di gestione I.N.P.S.; -sede e tipo di Cassa Edile; -n. di iscrizione C.I.; comunicazione ricevuta dalla Regione (Doc. 2.1);

10 e per le sole cooperative: Certificato di iscrizione all albo nazionale delle cooperative Pagamento saldo finale pari al 30% del finanziamento Avviene a cura dell ufficio preposto dopo l emissione del provvedimento regionale di concessione definitiva del contributo.

11 MODULISTICA

12 Doc. A Istanza di richiesta mandato di pagamento Carta intestata (Cooperativa/Società) Regione Lazio Direzione Infrastrutture, Ambiente e Politiche abitative Area Interventi di edilizia agevolata e Osservatorio dell edilizia abitativa Via Capitan Bavastro, Roma Oggetto: Richiesta mandato di pagamento del contributo di edilizia agevolata di cui alla Legge (L.79/92 oppure 493/93art. 9 e 179/92 art.8 oppure DM 2523/ abitazioni in affitto ) Il sottoscritto in qualità di (Presidente della Cooperativa/ Amministratore della società) della (Cooperativa/Società) ammessa a finanziamento con DGR chiede relativamente all intervento nel comune di PdiZ il pagamento della (prima rata - seconda rata - terza rata- unica soluzione) del contributo di cui in oggetto. A tal fine si allega la documentazione prevista: F.to Il Presidente della Cooperativa/l Amministratore

13 Doc.2.1 Modello per fideiussione abitazioni in affitto Mod.1 IMPRESE e COOPERATIVE SCHEMA DI CONDIZIONI PARTICOLARI PER LA POLIZZA DI FIDEIUSSIONE PER I PROGRAMMI FINANZIATI CONTRAENTE: Impresa o Cooperativa ASICURATO: Regione Lazio La Società... alle condizioni di legge ed a quelle generali e particolari di seguito precisate garantisce all'assicurato, fino alla concorrenza del massimale sottoindicato, il risarcimento dei danni che gli derivassero dal mancato adempimento: degli obblighi ed oneri concernenti la puntuale e tempestiva attuazione del programma costruttivo finanziato con contributi regionali e dei contributi Ministeriali di cui al Decreto Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti 27 dicembre 2001 n denominato " abitazioni in affitto"; delle disposizioni contenute nelle direttive e indirizzi che disciplinano il finanziamento e la costruzione nel Comune di.di edifici/o di edilizia residenziale pubblica di mq di superficie complessiva, sito nel piano di zona... lotto. Clausole da inserire in apposita appendice, come parte integrante e sostanziale della polizza: Validità della polizza fino alla comunicazione di svincolo da parte della Regione Lazio che sarà autorizzato dalla Direzione Regionale Infrastrutture, Ambiente e Politiche abitative; Espressa rinuncia da parte degli Istituti fidejubenti ad eccepire il decorso del termine di cui all'art.1957 del c.c. ed al beneficio della preventiva escussione di cui all'art del c.c.; Obbligo di corrispondere l'importo della garanzia a semplice richiesta della Regione Lazio; Inopponibilità all'ente Regione di qualsiasi eccezione o riserva anche se fondata sul mancato pagamento dei premi da parte del contraente o su altre forme di inadempienza del medesimo nei confronti degli Istituti fidejubenti.

14 Doc.2.2 Modello per fideiussione L. 179/92 art. 8 e L. 493/93 art. 9 MOD. 1 IMPRESE e COOPERATIVE SCHEMA DI CONDIZIONI PARTICOLARI PER LA POLIZZA DI FIDEIUSSIONE PER I PROGRAMMI FINANZIATI CONTRAENTE: Impresa o Cooperativa ASICURATO: Regione Lazio La Società alle condizioni di legge ed a quelle generali e particolari di seguito precisate garantisce all'assicurato, fino alla concorrenza del massimale sottoindicato, il risarcimento dei danni che gli derivassero dal mancato adempimento: degli obblighi ed oneri concernenti la puntuale e tempestiva attuazione del programma costruttivo finanziato ai sensi dell'art. 8 della Legge n. 179/1992 e successive modificazioni; delle disposizioni contenute nelle direttive e nella convenzione che disciplinano la costruzione nel Comune di. di edifici/o di edilizia residenziale pubblica di mq.. di....superficie complessiva, sito nel piano di zona. lotto... Clausole da inserire in apposita appendice, come parte integrante e sostanziale della polizza: Validità della polizza fino alla comunicazione di svincolo da parte della Regione Lazio che sarà autorizzato dalla Direzione Regionale Infrastrutture, Ambiente e Politiche abitative; Espressa rinuncia da parte degli Istituti fidejubenti ad eccepire il decorso del termine di cui all'art.1957 del C.C. ed al beneficio della preventiva escussione di cui all'art del C.C.; Obbligo di corrispondere l'importo della garanzia a semplice richiesta della Regione Lazio; Inopponibilità all'ente Regione di qualsiasi eccezione o riserva anche se fondata sul mancato pagamento dei premi da parte del contraente o su altre forme di inadempienza del medesimo nei confronti degli Istituti fidejubenti.

15 Doc.2.3 Modello perizia giurata (prima rata) L. 179/92 art. 8 e L. 493/93 art.9 MOD. 2 PERIZIA GIURATA DA DEPOSITARSI IN TRIBUNALE Il sottoscritto nella sua qualità di Direttore dei Lavori del fabbricato/i sito in località, piano di zona finanziato ai sensi dell art. 8 della Legge n. 179/1992 e successive modificazioni; VISTO il permesso di costruire n..del ; VISTA la denuncia delle opere in cemento armato effettuata ai sensi dell art. 4 della Legge n. 1086/71, depositata in data n. presso il competente Genio Civile della Direzione Infrastrutture, Ambiente e Politiche abitative; CONSIDERATO lo stato di avanzamento dei lavori del fabbricato di cui sopra; D I C H I A R A che i lavori di costruzione del fabbricato/i, di cui al predetto permesso di costruire, sono pervenuti alla fase di completa realizzazione - della struttura e della copertura e sono stati realizzati nel rispetto delle procedure, dei vincoli economici e tecnici, nonché dei requisiti stabiliti per la realizzazione dei programmi di edilizia residenziale pubblica, secondo i dati metrici riportati nel quadro tecnico economico.

16 Doc.2.4 Modello perizia giurata (seconda rata) L. 179/92 art. 8 e L. 493/93 art.9 MOD. 3 PERIZIA GIURATA DA DEPOSITARSI IN TRIBUNALE Il sottoscritto nella sua qualità di Direttore dei lavori del fabbricato/i sito in località, piano di zona finanziato ai sensi dell art. 8 della Legge n. 179/1992 e successive modificazioni; VISTO il permesso di costruire n.del ; VISTA la denuncia delle opere in cemento armato effettuata ai sensi dell art. 4 della Legge n. 1086/71, depositata in data n. presso il competente Genio Civile della Direzione Infrastrutture, Ambiente e Politiche abitative; CONSIDERATO lo stato di avanzamento dei lavori del fabbricato di cui sopra; D I C H I A R A che nell esecuzione del fabbricato/i, di cui al predetto permesso di costruire, sono state completamente realizzate le tamponature esterne e interne del complesso edilizio. I lavori sono realizzati nel rispetto delle procedure, dei vincoli economici e tecnici, nonché dei requisiti stabiliti per la realizzazione dei programmi di edilizia residenziale pubblica, secondo i dati metrici riportati nel quadro tecnico economico.

17 Doc Modello perizia giurata (saldo) L. 179/92 art. 8 e L. 493/93 art.9 MOD. 4 PERIZIA GIURATA DA DEPOSITARSI IN TRIBUNALE Il sottoscritto nella sua qualità di Direttore dei Lavori del fabbricato/i sito in località, piano di zona finanziato ai sensi dell art. 9 della Legge n. 172/1992 e successive modificazioni; (ovvero) finanziato ai sensi dell art. 8 della Legge n. 179/1992 e successive modificazioni; VISTO il permesso di costruire n.. del ; VISTO il certificato di collaudo delle strutture in c.a. depositato in data n. presso il competente Genio Civile della Direzione Infrastrutture, Ambiente e Politiche abitative, ai sensi dell art. 7 della Legge n. 1086/71; D I C H I A R A che i lavori di costruzione del fabbricato/i di cui al predetto permesso di costruire sono pervenuti alla fase di completa realizzazione nel rispetto delle procedure, dei vincoli economici e tecnici, nonché dei requisiti stabiliti per la realizzazione dei programmi di edilizia residenziale pubblica, secondo i dati metrici riportati nel quadro tecnico economico.

18 Doc.2.5 Modello perizia giurata (prima rata) DM Inf. Tr. 2523/ abitazioni in affitto Mod. 2 PERIZIA GIURATA DA DEPOSITARSI IN TRIBUNALE Il sottoscritto nella sua qualità di Direttore dei Lavori del fabbricato/i sito in località, piano di zona finanziato con (contributi regionali o con contributi Ministeriali precisare il tipo di finanziamento) di cui al Decreto Ministero Infrastrutture e Trasporti 27 dicembre 2001 n denominato abitazioni in affitto ; VISTO il permesso di costruire n.del ; VISTA la denuncia delle opere in cemento armato effettuata ai sensi dell art. 4 della Legge n. 1086/1971, depositata in data n. presso il competente Genio Civile della Direzione Infrastrutture, Ambiente e Politiche abitative; CONSIDERATO lo stato di avanzamento dei lavori del fabbricato di cui sopra; D I C H I A R A che i lavori di costruzione del fabbricato/i, di cui al predetto permesso di costruire, sono pervenuti alla fase di completa realizzazione - sia della struttura che della copertura - e sono stati realizzati nel rispetto delle procedure, dei vincoli economici e tecnici, nonché dei requisiti stabiliti per la realizzazione dei programmi di edilizia residenziale pubblica, secondo i dati metrici riportati nel quadro tecnico economico.

19 Doc.2.6 Modello perizia giurata (seconda rata) DM Inf. Tr. 2523/ abitazioni in affitto Mod. 3 PERIZIA GIURATA DA DEPOSITARSI IN TRIBUNALE Il sottoscritto nella sua qualità di Direttore dei Lavori del fabbricato/i sito in località, piano di zona finanziato con (contributi regionali o con contributi Ministeriali precisare il tipo di finanziamento) di cui al Decreto Ministero Infrastrutture e Trasporti 27 dicembre 2001 n denominato abitazioni in affitto ; VISTO il permesso di costruire n. del ; VISTA la denuncia delle opere in cemento armato effettuata ai sensi dell art. 4 della Legge n. 1086/71, depositata in data n. presso il competente Genio Civile della Direzione Infrastrutture, Ambiente e Politiche abitative; CONSIDERATO lo stato di avanzamento dei lavori del fabbricato di cui sopra; D I C H I A R A che nell esecuzione del fabbricato/i, di cui al predetto permesso di costruire, sono state completamente realizzate le tamponature esterne e interne del complesso edilizio. I lavori sono realizzati nel rispetto delle procedure, dei vincoli economici e tecnici, nonché dei requisiti stabiliti per la realizzazione dei programmi di edilizia residenziale pubblica, secondo i dati metrici riportati nel quadro tecnico economico.

20 Doc Modello perizia giurata (saldo) DM Inf. Tr. 2523/ abitazioni in affitto Mod. 4 PERIZIA GIURATA DA DEPOSITARSI IN TRIBUNALE Il sottoscritto nella sua qualità di Direttore dei Lavori del fabbricato/i sito in località, piano di zona finanziato con (contributi regionali o con contributi Ministeriali precisare il tipo di finanziamento) di cui al Decreto Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti 27 dicembre 2001 n denominato abitazioni in affitto ; VISTO il permesso di costruire n. del ; VISTO il certificato di collaudo delle strutture in c.a. depositato in data n. presso il competente Genio Civile della Direzione Infrastrutture, Ambiente e Politiche abitative, ai sensi dell art. 7 della Legge n. 1086/71; D I C H I A R A che i lavori di costruzione del fabbricato/i di cui al predetto permesso di costruire sono pervenuti alla fase di completa realizzazione nel rispetto delle procedure, dei vincoli economici e tecnici, nonché dei requisiti stabiliti per la realizzazione dei programmi di edilizia residenziale pubblica, secondo i dati metrici riportati nel Quadro Tecnico Economico.

EMISSIONE MANDATI DI PAGAMENTO PER PROGRAMMI DI EDILIZIA AGEVOLATA (rev.0 del 19/09/11)

EMISSIONE MANDATI DI PAGAMENTO PER PROGRAMMI DI EDILIZIA AGEVOLATA (rev.0 del 19/09/11) EMISSIONE MANDATI DI PAGAMENTO PER PROGRAMMI DI EDILIZIA AGEVOLATA (rev.0 del 19/09/11) Documentazione da presentare Premessa La Regione finanzia, attraverso contributi in conto capitale, programmi di

Dettagli

2. DIMENSIONAMENTO DEGLI INTERVENTI COSTRUTTIVI FINANZIATI

2. DIMENSIONAMENTO DEGLI INTERVENTI COSTRUTTIVI FINANZIATI ALLEGATO A DIRETTIVE E INDIRIZZI PER L'ATTUAZIONE DEI PROGRAMMI DI EDILIZIA RESIDENZIALE PUBBLICA FRUENTI DEI CONTRIBUTI PREVISTI DALLA LEGGE 179/1992 ART. 8 LOCAZIONE PERMANENTE D.G.R. n. 2036 DEL 03

Dettagli

2.1. Interventi costruttivi ammessi a fruire dei contributi previsti dal Decreto Ministeriale n. 2523/2001.

2.1. Interventi costruttivi ammessi a fruire dei contributi previsti dal Decreto Ministeriale n. 2523/2001. ALLEGATO A DIRETTIVE E INDIRIZZI PER L ATTUAZIONE DEI PROGRAMMI DI EDILIZIA RESIDENZIALE PUBBLICA FRUENTI DEI CONTRIBUTI PREVISTI DAL DECRETO MINISTERO DELLE INFRASTRUTTURE E DEI TRASPORTI 27 dicembre

Dettagli

OGGETTO: LA GIUNTA REGIONALE. SU PROPOSTA dell Assessore alle Politiche della Casa; VISTO lo Statuto della Regione Lazio;

OGGETTO: LA GIUNTA REGIONALE. SU PROPOSTA dell Assessore alle Politiche della Casa; VISTO lo Statuto della Regione Lazio; OGGETTO: Direttive per l attuazione dei programmi da realizzare da parte delle Associazioni e Cooperative ONLUS, Fondazioni, Congregazioni non assimilabili alle cooperative edilizie ai sensi dell art.

Dettagli

Rilascio attestato di accertamento dei requisiti soggettivi

Rilascio attestato di accertamento dei requisiti soggettivi Rilascio attestato di accertamento dei requisiti soggettivi Documentazione da presentare Premessa Per avere diritto all acquisto o alla locazione di alloggi di edilizia agevolata-convenzionata i beneficiari

Dettagli

REGIONE PIEMONTE BU19 14/05/2015

REGIONE PIEMONTE BU19 14/05/2015 REGIONE PIEMONTE BU19 14/05/2015 Codice A15010 D.D. 23 marzo 2015, n. 196 L. 179/92 - Economie Ottavo Programma di Edilizia Agevolata - locazione permanente - Presa d'atto della rinuncia al finanziamento

Dettagli

TRA la Regione Lazio (d ora in poi denominata Regione), con sede in Roma Via Cristoforo Colombo 212,C.F. 80143490581, rappresentata dal E

TRA la Regione Lazio (d ora in poi denominata Regione), con sede in Roma Via Cristoforo Colombo 212,C.F. 80143490581, rappresentata dal E ALLEGATO A Schema di Convenzione per la gestione del Fondo di rotazione per la realizzazione di programmi pluriennali di edilizia residenziale agevolata di cui all art. 82 della Lr n. 8/2002 e successive

Dettagli

Guida operativa per la compilazione dell Atto d Impegno e per la richiesta di erogazione a titolo di anticipazione

Guida operativa per la compilazione dell Atto d Impegno e per la richiesta di erogazione a titolo di anticipazione SETTORE E FILIERA DELLA CERAMICA IDENTITA, INNOVAZIONE, AMBIENTE (in attuazione della DGR n. 611/2008) Guida operativa per la compilazione dell Atto d Impegno e per la richiesta di erogazione a titolo

Dettagli

Beneficiari del finanziamento

Beneficiari del finanziamento CONTRIBUTI PER LA RICOSTRUZIONE (riparazione e ripristino di edifici dichiarati temporaneamente inagibili o parzialmente inagibili - schede aedes con esito b / c (ORDINANZA N.29 DEL 28/08/2012 e n. 32

Dettagli

MODALITA RICHIESTA ANTICIPO

MODALITA RICHIESTA ANTICIPO REGIONE TOSCANA PROGRAMMA DI SVILUPPO RURALE (PSR) 2007-2013 Reg. CE n. 1698/2005 MODALITA RICHIESTA ANTICIPO Soggetti privati Versione 01 Portoferraio, aprile 2012 (file disponibile all indirizzo http://www.galetruria.it/psrasse4/default.aspx

Dettagli

La costituzione di raggruppamenti d imprese è finalizzata a dimostrare uno o più dei seguenti requisiti:

La costituzione di raggruppamenti d imprese è finalizzata a dimostrare uno o più dei seguenti requisiti: SCHEDA FORME ASSOCIATIVE DI PARTECIPAZIONE Nessun concorrente partecipante a RTI può presentare più offerte, né potrà subentrare successivamente alla gara ove abbia presentato offerta in una qualsiasi

Dettagli

COMUNE di. L anno 2012, il giorno. del mese di.. in, presso.. alle ore. tra

COMUNE di. L anno 2012, il giorno. del mese di.. in, presso.. alle ore. tra Allegato A alla delibera avente per oggetto: Piano nazionale di edilizia abitativa. D.P.C.M. 16 luglio 2009. Accordo di Programma tra il Ministero delle Infrastrutture e i Trasporti e la Regione Piemonte

Dettagli

La domanda di autorizzazione alla cessione in proprietà individuale del patrimonio della Cooperativa a proprietà indivisa, presuppone:

La domanda di autorizzazione alla cessione in proprietà individuale del patrimonio della Cooperativa a proprietà indivisa, presuppone: Rilascio autorizzazione alla cessione in proprietà individuale del patrimonio realizzato da cooperative edilizie a proprietà indivisa (L.179/92 art. 18 e ss.mm.ii.) Premessa Le cooperative a proprietà

Dettagli

FIDEJUSSIONE A PRIMA RICHIESTA ASSICURATIVA/BANCARIA N.

FIDEJUSSIONE A PRIMA RICHIESTA ASSICURATIVA/BANCARIA N. Modello 2 FIDEJUSSIONE A PRIMA RICHIESTA ASSICURATIVA/BANCARIA N. Oggetto: Fidejussione a prima richiesta a favore di Finpiemonte S.p.A a garanzia della quota di contributo a fondo perduto a titolo di

Dettagli

LEGGE REGIONALE N. 3 DEL 1-02-1977 REGIONE PUGLIA

LEGGE REGIONALE N. 3 DEL 1-02-1977 REGIONE PUGLIA Legge 1977003 Pagina 1 di 9 LEGGE REGIONALE N. 3 DEL 1-02-1977 REGIONE PUGLIA

Dettagli

Direzione Politiche Sociali e Rapporti con le Aziende Sanitarie 2015 01826/104 Area Edilizia Residenziale Pubblica Servizio Convenzioni e Contratti CT

Direzione Politiche Sociali e Rapporti con le Aziende Sanitarie 2015 01826/104 Area Edilizia Residenziale Pubblica Servizio Convenzioni e Contratti CT Direzione Politiche Sociali e Rapporti con le Aziende Sanitarie 2015 01826/104 Area Edilizia Residenziale Pubblica Servizio Convenzioni e Contratti CT 0 CITTÀ DI TORINO DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE

Dettagli

Guida operativa per la compilazione dell Atto d Impegno e per la richiesta di erogazione a titolo di anticipazione

Guida operativa per la compilazione dell Atto d Impegno e per la richiesta di erogazione a titolo di anticipazione Promozione dell efficienza energetica e della produzione di energie rinnovabili (in attuazione della DGR n. 611/2008) Guida operativa per la compilazione dell Atto d Impegno e per la richiesta di erogazione

Dettagli

COMUNE DI TURATE Provincia di Como Via V. Emanuele 2, CAP 22078 --------------------------------------

COMUNE DI TURATE Provincia di Como Via V. Emanuele 2, CAP 22078 -------------------------------------- Prot. N COMUNE DI TURATE Provincia di Como Via V. Emanuele 2, CAP 22078 -------------------------------------- BANDO DI GARA PER L ASSEGNAZIONE IN DIRITTO DI PROPRIETA DEL LOTTO N 1 NELL AMBITO DEL PIANO

Dettagli

TERMINE DI ESECUZIONE:

TERMINE DI ESECUZIONE: C O M U N E D I M O L A D I B A R I Provincia di Bari Settore VIII Lavori Pubblici e Manutenzioni Profilo Committente: www.comune.moladibari.ba.it BANDO DI GARA 1. STAZIONE APPALTANTE: Comune di Mola di

Dettagli

[SU CARTA INTESTATA DELLA BANCA / IMPRESA DI ASSICURAZIONI / SOCIETÀ DI INTERMEDIAZIONE FINANZIARIA]

[SU CARTA INTESTATA DELLA BANCA / IMPRESA DI ASSICURAZIONI / SOCIETÀ DI INTERMEDIAZIONE FINANZIARIA] Allegato 3 Schema di fideiussione [SU CARTA INTESTATA DELLA BANCA / IMPRESA DI ASSICURAZIONI / SOCIETÀ DI INTERMEDIAZIONE FINANZIARIA] Spett.le Ministero dell ambiente e della tutela del territorio e del

Dettagli

Guida operativa per la compilazione dell Atto d Impegno e per la richiesta di erogazione a titolo di anticipazione

Guida operativa per la compilazione dell Atto d Impegno e per la richiesta di erogazione a titolo di anticipazione SETTORE E FILIERA DELLA NAUTICA (in attuazione della DGR n. 611/2008) Guida operativa per la compilazione dell Atto d Impegno e per la richiesta di erogazione a titolo di anticipazione INDICE PREMESSA...

Dettagli

LA GIUNTA REGIONALE. - su proposta dell Assessore al Territorio, Ambiente e Opere Pubbliche, Sig. Alberto Cerise; D E L I B E R A

LA GIUNTA REGIONALE. - su proposta dell Assessore al Territorio, Ambiente e Opere Pubbliche, Sig. Alberto Cerise; D E L I B E R A LA GIUNTA REGIONALE - Visto il decreto legislativo 3 aprile 2006 n. 152 Norme in materia ambientale che, all art. 242, comma 7, stabilisce che il provvedimento di approvazione del progetto operativo di

Dettagli

Servizio Edilizia Pubblica

Servizio Edilizia Pubblica Servizio Edilizia Pubblica SCHEMA ACCORDO DI PROGRAMMA PER LA REALIZZAZIONE DEGLI INTERVENTI DI CUI ALL ARTICOLO 1, COMMA 1 LETT. B) ED E) DEL PIANO NAZIONALE DI EDILIZIA ABITATIVA ALLEGATO AL D.P.C.M.

Dettagli

Servizio Edilizia Pubblica

Servizio Edilizia Pubblica Servizio Edilizia Pubblica SCHEMA ACCORDO DI PROGRAMMA PER LA REALIZZAZIONE DEGLI INTERVENTI DI CUI ALL ARTICOLO 1, COMMA 1, LETT. B) ED E) DEL PIANO NAZIONALE DI EDILIZIA ABITATIVA ALLEGATO AL D.P.C.M.

Dettagli

REGIONE TOSCANA_PROGRAMMA REGIONALE POR-CReO FESR 2007/2013_Attività 1.5.a e 1.6_BANDO UNICO R&S 2012 (PARTENARIATO)

REGIONE TOSCANA_PROGRAMMA REGIONALE POR-CReO FESR 2007/2013_Attività 1.5.a e 1.6_BANDO UNICO R&S 2012 (PARTENARIATO) NB: "La presente garanzia fideiussoria può essere rilasciata soltanto da banche, imprese di assicurazione indicate nella L 348/1982, intermediari finanziari iscritti nell'elenco speciale di cui all'art.

Dettagli

DOMANDA DI CONTRIBUTO

DOMANDA DI CONTRIBUTO PROVINCIA DI SONDRIO Oggetto: bando per la concessione di finanziamenti per interventi preventivi di manutenzione del versante Retico terrazzato - Legge n. 102 del 2 maggio 1990, articolo 3 - Interventi

Dettagli

Comune di San Giuliano Milanese Settore Tecnico e Sviluppo del Territorio Servizio Pianificazione Urbanistica ed Edilizia Privata

Comune di San Giuliano Milanese Settore Tecnico e Sviluppo del Territorio Servizio Pianificazione Urbanistica ed Edilizia Privata Settore Tecnico e Sviluppo del Territorio Servizio Pianificazione Urbanistica ed Edilizia Privata 6.1 Richiesta certificato di agibilità OGGETTO: Richiesta per ottenere il permesso di Agibilità. Al sig.

Dettagli

MINISTERO DELLA GIUSTIZIA DIPARTIMENTO DELL AMMINISTRAZIONE PENITENZIARIA

MINISTERO DELLA GIUSTIZIA DIPARTIMENTO DELL AMMINISTRAZIONE PENITENZIARIA 1 Denominazione progetto Finalità Salvagente Agevolare il reinserimento lavorativo e sociale Oggetto Erogazione di sovvenzioni alle aziende che assumono soggetti scarcerati a seguito dell indulto Budget

Dettagli

ALLEGATO B DGR nr. 1110 del 18 agosto 2015

ALLEGATO B DGR nr. 1110 del 18 agosto 2015 pag. 1 di 6 AVVISO PER L ALIENAZIONE DI ALLOGGI DI EDILIZIA RESIDENZIALE AGEVOLATA DESTINATI ALLA LOCAZIONE PERMANENTE LA GIUNTA REGIONALE RENDE NOTO CHE Con deliberazione n. 118 del 19 settembre 2012,

Dettagli

COMUNE DI LAZZATE PROVINCIA DI MILANO

COMUNE DI LAZZATE PROVINCIA DI MILANO DENUNCIA DI INIZIO ATTIVITA (ex regime concessorio) ai sensi dell art. 41 della Legge Regionale 12/05 Il/ La sottoscritto/a Cod. fiscale/partita IVA residente /con sede in via n. CAP tel. in qualità proprietario

Dettagli

CONTRATTO DI FORNITURA (Rif. CIG: ) TRA

CONTRATTO DI FORNITURA (Rif. CIG: ) TRA 1 CONTRATTO DI FORNITURA (Rif. CIG: ) TRA l Istituto per la Microelettronica e Microsistemi del Consiglio Nazionale delle Ricerche, di seguito indicato per brevità Istituto, con Codice Fiscale nr.80054330586

Dettagli

Regolamento per il sostegno alle attività imprenditoriali mediante agevolazioni fiscali

Regolamento per il sostegno alle attività imprenditoriali mediante agevolazioni fiscali Comune di UTA Provincia di Cagliari Allegato A alla delibera C.C. n.31 del 04/10/2012 Regolamento per il sostegno alle attività imprenditoriali mediante agevolazioni fiscali Approvato con delibera di Consiglio

Dettagli

COMUNE DI VIGONZA. Provincia di Padova

COMUNE DI VIGONZA. Provincia di Padova COMUNE DI VIGONZA Provincia di Padova REGOLAMENTO per l individuazione dei soggetti aventi accesso e priorità per l acquisto o la locazione degli immobili di edilizia convenzionata. Artt. 17 e 18 del D.P.R.

Dettagli

Rilascio autorizzazione alla vendita o alla locazione di alloggi di edilizia residenziale agevolata (L 179/92 art. 20 e ss. mm. e ii.

Rilascio autorizzazione alla vendita o alla locazione di alloggi di edilizia residenziale agevolata (L 179/92 art. 20 e ss. mm. e ii. Rilascio autorizzazione alla vendita o alla locazione di alloggi di edilizia residenziale agevolata (L 179/92 art. 20 e ss. mm. e ii.) Premessa Gli alloggi di edilizia residenziale, finanziati comunque

Dettagli

Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali

Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali CIRCOLARE N. 36/2013 Roma, 6 settembre 2013 Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali Direzione generale per l Attività Ispettiva Prot. 37/0015563 Agli indirizzi in allegato Oggetto: art. 31 del D.L.

Dettagli

A relazione dell'assessore Ferrari: Premesso che:

A relazione dell'assessore Ferrari: Premesso che: REGIONE PIEMONTE BU33 20/08/2015 Deliberazione della Giunta Regionale 13 luglio 2015, n. 19-1735 Programma di edilizia residenziale pubblica 1992-95. Intervento nel Comune di Novara destinato alla locazione

Dettagli

Guida alla compilazione dell Atto d Impegno

Guida alla compilazione dell Atto d Impegno P O R F E S R L A Z I O 2 0 0 7-2013 A V V I S O P U B B L I C O I N S I E M E X V I N C E R E Guida alla compilazione dell Atto d Impegno (Art. 15, co. 1 dell Avviso Pubblico Insieme per Vincere approvato

Dettagli

Ufficio Tecnico REGOLAMENTO

Ufficio Tecnico REGOLAMENTO Comune di Cabras Provincia di Oristano Comuni de Crabas Provìncia de Aristanis Ufficio Tecnico S e r v i z i o l l. p p. - U r b a n i s t i c a - P a t r i m o n i o REGOLAMENTO PER LA VENDITA DA PARTE

Dettagli

C A S A S.p.A. Via Fiesolana n. 5-50122 FIRENZE. Tel. 055/226241 - Fax 055/22624269. www.casaspa.it

C A S A S.p.A. Via Fiesolana n. 5-50122 FIRENZE. Tel. 055/226241 - Fax 055/22624269. www.casaspa.it C A S A S.p.A. Via Fiesolana n. 5-50122 FIRENZE Tel. 055/226241 - Fax 055/22624269 www.casaspa.it Bando di gara con procedura aperta da aggiudicare con il criterio dell offerta economicamente più vantaggiosa

Dettagli

DOMANDA DI VARIAZIONE DELLE CONDIZIONI ORIGINARIE DELL AUTORIZZAZIONE DELLE AGENZIE DI VIAGGIO E TURISMO. AGENZIA... Via/P.zza...n. Comune.

DOMANDA DI VARIAZIONE DELLE CONDIZIONI ORIGINARIE DELL AUTORIZZAZIONE DELLE AGENZIE DI VIAGGIO E TURISMO. AGENZIA... Via/P.zza...n. Comune. CARTA INTESTATA DEL RICHIEDENTE Marca da bollo da 14,62 Alla Provincia di Lecco Settore Attività Economiche Servizio Turismo Corso Matteotti, 3 23900 LECCO DOMANDA DI VARIAZIONE DELLE CONDIZIONI ORIGINARIE

Dettagli

Comune di Mentana Provincia di Roma

Comune di Mentana Provincia di Roma BANDO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI INTEGRATIVI A SOSTEGNO DEL PAGAMENTO DEI CANONI DI LOCAZIONE ANNUALITA FINANZIARIA 2013 IL RESPONSABILE DEL SETTORE SERVIZI ALLA PERSONA - VISTO l articolo 11 della

Dettagli

S E A V. OGGETTO: Adempimenti e clausole di salvaguardia nei contratti di appalto e subappalto.

S E A V. OGGETTO: Adempimenti e clausole di salvaguardia nei contratti di appalto e subappalto. Bergamo, settembre 2015 CIRCOLARE N. 21/Consulenza aziendale OGGETTO: Adempimenti e clausole di salvaguardia nei contratti di appalto e subappalto. Con l uscita di scena (a partire dal 2015) della responsabilità

Dettagli

ISTANZA DI PARTECIPAZIONE ALLA PROCEDURA NEGOZIATA PER L APPALTO DEI LAVORI DI LAVORI DI MANUTENZIONE STRAORDINARIA VIABILITA P.I.P.

ISTANZA DI PARTECIPAZIONE ALLA PROCEDURA NEGOZIATA PER L APPALTO DEI LAVORI DI LAVORI DI MANUTENZIONE STRAORDINARIA VIABILITA P.I.P. BOLLO DA. 16,00 SCHEDA A La documentazione non in regola con l imposta di bollo dovrà essere regolarizzata ai sensi del D.P.R. 642/72 e pertanto sarà sottoposta alle segnalazioni previste dalla legge.

Dettagli

Allegato alla deliberazione della Giunta Comunale n. 30 del 07/05/2015 COMUNE DI SANT ORSOLA TERME PROVINCIA DI TRENTO

Allegato alla deliberazione della Giunta Comunale n. 30 del 07/05/2015 COMUNE DI SANT ORSOLA TERME PROVINCIA DI TRENTO Allegato alla deliberazione della Giunta Comunale n. 30 del 07/05/2015 COMUNE DI SANT ORSOLA TERME PROVINCIA DI TRENTO n scritture private non autenticate Convenzione ai sensi dell'art. 116 della L.P.

Dettagli

Schema di garanzia fideiussoria per la richiesta dell anticipazione

Schema di garanzia fideiussoria per la richiesta dell anticipazione Allegato 3 fidejussione bancaria o polizza assicurativa REGIONE CALABRIA DIPARTIMENTO ATTIVITA PRODUTTIVE Finanziamento agevolato nell ambito dell Asse VII, Linea di Intervento 7.1.1.3 del P.O.R. F.E.S.R.

Dettagli

ALLEGATO 9 - FACSIMILE DI CAUZIONI

ALLEGATO 9 - FACSIMILE DI CAUZIONI ALLEGATO 9 - FACSIMILE DI CAUZIONI (Mod.1 e Mod.2) Allegato 9 Facsimile di Cauzioni (Mod.1 e Mod.2) Pag. 1 di 11 Mod. 1 FACSIMILE CAUZIONE DEFINITIVA Allegato 9 Facsimile di Cauzioni (Mod.1 e Mod.2) Pag.

Dettagli

P R O V I N C I A D I T O R I N O V E R B A L E D I D E L I B E R A Z I O N E D E L L A G I U N T A C O M U N A L E N. 41

P R O V I N C I A D I T O R I N O V E R B A L E D I D E L I B E R A Z I O N E D E L L A G I U N T A C O M U N A L E N. 41 Estratto web C O M U N E D I C A V A G N O L O P R O V I N C I A D I T O R I N O V E R B A L E D I D E L I B E R A Z I O N E D E L L A G I U N T A C O M U N A L E N. 41 OGGETTO: APPROVAZIONE CONVENZIONE

Dettagli

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI GENOVA

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI GENOVA UNIVERSITA DEGLI STUDI DI GENOVA DIPARTIMENTO GESTIONE DELLE RISORSE PATRIMONIALI SERVIZIO ATTIVITA NEGOZIALE, ECONOMALE E PATRIMONIALE SETTORE I BANDO DI GARA DI PUBBLICO INCANTO 1. Ente Appaltante: Università

Dettagli

ALLEGATO _B Dgr n. 2721 del 29/12/2014 pag. 1/5

ALLEGATO _B Dgr n. 2721 del 29/12/2014 pag. 1/5 giunta regionale 9^ legislatura ALLEGATO _B Dgr n. 2721 del 29/12/2014 pag. 1/5 SCHEMA DI GARANZIA FINANZIARIA (per impianti soggetti agli artt. 29-sexies, 29-octies, 29-nonies, 208, 214 e 216 del D. Lgs.

Dettagli

ISTANZA DI PARTECIPAZIONE A PROCEDURA APERTA (non soggetta ad autenticazione né ad imposta di bollo ai sensi della legge n.

ISTANZA DI PARTECIPAZIONE A PROCEDURA APERTA (non soggetta ad autenticazione né ad imposta di bollo ai sensi della legge n. (modulo istanza di partecipazione Documento di cui al punto 17, lettera a del Bando) ISTANZA DI PARTECIPAZIONE A PROCEDURA APERTA (non soggetta ad autenticazione né ad imposta di bollo ai sensi della legge

Dettagli

9LD'H/HR%ULQGLVL 8IISURYYHGLWRUDWRHG(FRQRPDWRWHO BANDO DI GARA

9LD'H/HR%ULQGLVL 8IISURYYHGLWRUDWRHG(FRQRPDWRWHO BANDO DI GARA PROVINCIA DI BRINDISI 9LD'H/HR%ULQGLVL 8IISURYYHGLWRUDWRHG(FRQRPDWRWHO BANDO DI GARA FORNITURA ARREDI SCOLASTICI (poltroncine per auditorium) PER LE ESIGENZE DEGLI ISTITUTI DI PERTINENZA PROVINCIALE. Per

Dettagli

ALLE BANCHE CONCESSIONARIE ALLA CONFINDUSTRIA ALL ABI ALL A.N.I.A.

ALLE BANCHE CONCESSIONARIE ALLA CONFINDUSTRIA ALL ABI ALL A.N.I.A. Ministero dello Sviluppo Economico DIPARTIMENTO PER LO SVILUPPO E LA COESIONE ECONOMICA DIREZIONE GENERALE PER L INCENTIVAZIONE DELLE ATTIVITA IMPRENDITORIALI Prot. 43138 del 21 dicembre 2012 ALLA AGENZIA

Dettagli

Criteri e modalità per l erogazione di contributi regionali a sostegno delle associazioni di promozione sociale per l anno 2008.

Criteri e modalità per l erogazione di contributi regionali a sostegno delle associazioni di promozione sociale per l anno 2008. Allegato alla Delib.G.R. n. 40/5 del 22.7.2008 Criteri e modalità per l erogazione di contributi regionali a sostegno delle associazioni di promozione sociale per l anno 2008. 1. Premessa L art. 12 della

Dettagli

C A S A S.p.A. Via Fiesolana n. 5-50121 FIRENZE. Tel. 055/226241 - Fax 055/22624269. www.casaspa.it

C A S A S.p.A. Via Fiesolana n. 5-50121 FIRENZE. Tel. 055/226241 - Fax 055/22624269. www.casaspa.it C A S A S.p.A. Via Fiesolana n. 5-50121 FIRENZE Tel. 055/226241 - Fax 055/22624269 www.casaspa.it Bando di gara con procedura aperta da aggiudicare con il criterio dell offerta economicamente più vantaggiosa

Dettagli

A. TITOLO REGIONE SICILIA L.R. 20 dicembre 1975, n. 79 Nuove norme per l incentivazione dell attività edilizia delle cooperative nella Regione

A. TITOLO REGIONE SICILIA L.R. 20 dicembre 1975, n. 79 Nuove norme per l incentivazione dell attività edilizia delle cooperative nella Regione A. TITOLO REGIONE SICILIA L.R. 20 dicembre 1975, n. 79 Nuove norme per l incentivazione dell attività edilizia delle cooperative nella Regione Modificata con L.R. 1 agosto 1977, n. 79 Modifiche alla legge

Dettagli

REGIONE PIEMONTE BU50 12/12/2013

REGIONE PIEMONTE BU50 12/12/2013 REGIONE PIEMONTE BU50 12/12/2013 Codice DB0803 D.D. 8 ottobre 2013, n. 468 Edilizia Residenziale Pubblica. "Programma casa: 10.000 alloggi entro il 2012" - Secondo biennio - misura AGEVOLATA. Impegno di

Dettagli

LEGGE REGIONALE N. 82 DEL 16-09-1982 REGIONE ABRUZZO

LEGGE REGIONALE N. 82 DEL 16-09-1982 REGIONE ABRUZZO Legge 1982082 Pagina 1 di 11 LEGGE REGIONALE N. 82 DEL 16-09-1982 REGIONE ABRUZZO Provvidenze regionali per l' edilizia abitativa: agevolazioni finanziarie a cooperative edilizie per la costruzione di

Dettagli

II.1.2) Tipo di appalto e luogo di esecuzione: acquisto; Sassari - II.3) Durata dell appalto o termine di esecuzione: n..

II.1.2) Tipo di appalto e luogo di esecuzione: acquisto; Sassari - II.3) Durata dell appalto o termine di esecuzione: n.. BANDO DI GARA SEZIONE I: AMMINISTRAZIONE AGGIUDICATRICE I.1) denominazione, indirizzo: Università degli Studi di Sassari P.I. 00196350904 Ufficio Economato e patrimonio Via Porta Nuova, 2 07100 Sassari

Dettagli

REGIONE PIEMONTE BU19 08/05/2014

REGIONE PIEMONTE BU19 08/05/2014 REGIONE PIEMONTE BU19 08/05/2014 Codice DB0803 D.D. 27 marzo 2014, n. 119 Cooperativa "Soc. Cooperativa Mutuo Soccorso Vigili del Fuoco" autorizzazione alla cessione in proprieta' ai soci assegnatari del

Dettagli

OGGETTO: Localizzazione dell intervento: Individuazione catastale: Il sottoscritto, quale titolare del Permesso DICHIARA CHE

OGGETTO: Localizzazione dell intervento: Individuazione catastale: Il sottoscritto, quale titolare del Permesso DICHIARA CHE DENUNCIA DI I N I Z I O L A V O R I - art. 31 R.E.C. - = = = = = = = = = = = = = = = = = = = = = = = = = = IL PRESENTE MODELLO SE NON COMPILATO IN TUTTE LE SUE PARTI E SENZA GLI ALLEGATI E PRIVO DI EFFICACIA

Dettagli

COMUNE DI CALTAGIRONE AREA 6 ---------------------------------------- BANDO DI GARA CON PROCEDURA APERTA CIG:Z4012C736A

COMUNE DI CALTAGIRONE AREA 6 ---------------------------------------- BANDO DI GARA CON PROCEDURA APERTA CIG:Z4012C736A COMUNE DI CALTAGIRONE AREA 6 ---------------------------------------- BANDO DI GARA CON PROCEDURA APERTA CIG:Z4012C736A Oggetto: Affidamento in LOCAZIONE degli spazi pubblicitari esistenti su pensiline

Dettagli

CITTÀ DI MINERBIO PROVINCIA DI BOLOGNA REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI IN CONTO CAPITALE PER L INSTALLAZIONE DI PANNELLI SOLARI TERMICI

CITTÀ DI MINERBIO PROVINCIA DI BOLOGNA REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI IN CONTO CAPITALE PER L INSTALLAZIONE DI PANNELLI SOLARI TERMICI CITTÀ DI MINERBIO PROVINCIA DI BOLOGNA REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI IN CONTO CAPITALE PER L INSTALLAZIONE DI PANNELLI SOLARI TERMICI Approvato con deliberazione di C.C. n. 52 del 29/09/2008

Dettagli

Regione Autonoma Friuli - Venezia Giulia

Regione Autonoma Friuli - Venezia Giulia DEC. N. 506 /DRPC/98 Regione Autonoma Friuli - Venezia Giulia L ASSESSORE ALLA PROTEZIONE CIVILE VISTA la legge regionale 31 dicembre 1986, n. 64, che disciplina l organizzazione delle strutture ed interventi

Dettagli

BANDO PUBBLICO PER L ASSEGNAZIONE DI CONTRIBUTO A FONDO PERDUTO FINALIZZATO ALL INCENTIVAZIONE DI INTERVENTI DI

BANDO PUBBLICO PER L ASSEGNAZIONE DI CONTRIBUTO A FONDO PERDUTO FINALIZZATO ALL INCENTIVAZIONE DI INTERVENTI DI BANDO PUBBLICO PER L ASSEGNAZIONE DI CONTRIBUTO A FONDO PERDUTO FINALIZZATO ALL INCENTIVAZIONE DI INTERVENTI DI RIMOZIONE E SMALTIMENTO DELL AMIANTO DA FABBRICATI ED EDIFICI CIVILI, PRODUTTIVI, COMMERCIALI/TERZIARI,

Dettagli

Bando fornitura mezzi centro trasferenza di Atina BANDO DI GARA PER L APPALTO DI FORNITURA DI N.1 AUTOMEZZO PER TRASPORTO DEI RIFIUTI

Bando fornitura mezzi centro trasferenza di Atina BANDO DI GARA PER L APPALTO DI FORNITURA DI N.1 AUTOMEZZO PER TRASPORTO DEI RIFIUTI BANDO DI GARA PER L APPALTO DI FORNITURA DI N.1 AUTOMEZZO PER TRASPORTO DEI RIFIUTI A. AMMINISTRAZIONE AGGIUDICATRICE Società Ambiente Frosinone S.p.A. S.P. Ortella Km. 3 03030 Colfelice (Frosinone) Tel.

Dettagli

COMUNE di IMPRUNETA Provincia di Firenze

COMUNE di IMPRUNETA Provincia di Firenze COMUNE di IMPRUNETA Provincia di Firenze PRATICA BUSTA : (spazio riservato all ufficio Protocollo) (spazio riservato all ufficio Edilizia Privata) Al Dirigente del Servizio Gestione del Territorio S.C.I.A.

Dettagli

REGIONE CALABRIA DIPARTIMENTO 9 INTERVENTO DI RECUPERO FINALIZZATO ALL ABITAZIONE DEL RICHIEDENTE

REGIONE CALABRIA DIPARTIMENTO 9 INTERVENTO DI RECUPERO FINALIZZATO ALL ABITAZIONE DEL RICHIEDENTE REGIONE CALABRIA DIPARTIMENTO 9 Mod. C Lavori pubblici, edilizia residenziale, politica della casa, autorità di bacino U.O.A. Politica della Casa, Edilizia Residenziale Pubblica, Riqualificazione e Recupero

Dettagli

ALLEGATO 6 FACSIMILE CAUZIONE DEFINITIVA

ALLEGATO 6 FACSIMILE CAUZIONE DEFINITIVA ALLEGATO 6 FACSIMILE CAUZIONE DEFINITIVA Allegato 6 Facsimile Cauzione definitiva Pag. 1 di 5 ALLEGATO 6 FACSIMILE CAUZIONE DEFINITIVA Spett.le Consip S.p.A. Via Isonzo, 19/e 00198 ROMA.., li... Premesso

Dettagli

PRESENTA/NO SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITA EDILIZIA per

PRESENTA/NO SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITA EDILIZIA per Protocollo Comune COMUNE DI REGGELLO (Provincia di Firenze) Pratica Ed. n. / Al Responsabile del Settore Urbanistica del Comune di Reggello Copia per Comune Copia per Denunciante sottoscritt 1) C.F. nat

Dettagli

ALLEGATO 4 FACSIMILE DI CAUZIONI PER LA STIPULA DELLA CONVENZIONE (MOD. 1 E MOD. 2)

ALLEGATO 4 FACSIMILE DI CAUZIONI PER LA STIPULA DELLA CONVENZIONE (MOD. 1 E MOD. 2) ALLEGATO 4 FACSIMILE DI CAUZIONI PER LA STIPULA DELLA CONVENZIONE (MOD. 1 E MOD. 2) Allegato 4 Facsimile di Cauzioni Pag. 1 di 10 Mod. 1 FACSIMILE CAUZIONE DEFINITIVA Spett.le Consip S.p.A. -------------------..,

Dettagli

MODELLO DI FIDEIUSSIONE BANCARIA [SU CARTA INTESTATA DELLA BANCA]

MODELLO DI FIDEIUSSIONE BANCARIA [SU CARTA INTESTATA DELLA BANCA] MODELLO DI FIDEIUSSIONE BANCARIA [SU CARTA INTESTATA DELLA BANCA] Spett.le Ministero dell ambiente e della tutela del territorio e del mare Direzione Generale per lo Sviluppo Sostenibile, il Clima e l

Dettagli

Azienda Ospedaliera Universitaria di Messina Policlinico Gaetano Martino %%%%%%%

Azienda Ospedaliera Universitaria di Messina Policlinico Gaetano Martino %%%%%%% Azienda Ospedaliera Universitaria di Messina Policlinico Gaetano Martino %%%%%%% GIG N 00765123B2 BANDO DI GARA DI LAVORI IN ECONOMIA 1. STAZIONE APPALTANTE: Azienda Ospedaliera Universitaria - Policlinico

Dettagli

TABELLE ONERI CONCESSORI

TABELLE ONERI CONCESSORI TABELLE ONERI CONCESSORI 1 - INSEDIAMENTI RESIDENZIALI (costi che si applicano per mc.) INTERVENTI Zona A Zona B Zona C Zona D Zona F primaria 1,85 2,12 2,25 2,25 2,25 secondaria 5,60 5,60 5,60 5,60 5,60

Dettagli

ALLEGATO D. Procedure operative

ALLEGATO D. Procedure operative Commissario Delegato per il superamento dell emergenza che ha colpito i territori delle province di Varese, Como, Lecco e Bergamo nei giorni dal 15 al 18 luglio 2009 O.P.C.M. 20 aprile 2010 n. 3867 e O.P.C.M.

Dettagli

PARTE SECONDA. DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA REGIONALE 27 luglio 2015, n.1515. di un programma di recupero e razionalizzazione

PARTE SECONDA. DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA REGIONALE 27 luglio 2015, n.1515. di un programma di recupero e razionalizzazione 32941 PARTE SECONDA Deliberazioni del Consiglio e della Giunta DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA REGIONALE 27 luglio 2015, n.1515 Programma di recupero e razionalizzazione degli immobili e degli alloggi di edilizia

Dettagli

SCHEMA DI FIDEJUSSIONE

SCHEMA DI FIDEJUSSIONE Allegato n. 11 SCHEMA DI FIDEJUSSIONE Contratto fidejussorio per l'anticipazione della prima quota delle agevolazioni tra l impresa beneficiaria delle agevolazioni ed il Gestore Concessionario (punto 6.2

Dettagli

COMUNE DI CAMPAGNANO DI ROMA

COMUNE DI CAMPAGNANO DI ROMA COMUNE DI CAMPAGNANO DI ROMA PROVINCIA DI ROMA Tel. 06-9015601 Fax. 06-9041991 Piazza C. Leonelli n 15 C.A.P. 00063 www.comunecampagnano.it SETTORE IV - Servizi 2/3 Politiche Sociali BANDO PER L ASSEGNAZIONE,

Dettagli

ANCORA D. U. R. C. (Circolare INAIL 60010.21/03/2012.0002029) Contributo Professionale

ANCORA D. U. R. C. (Circolare INAIL 60010.21/03/2012.0002029) Contributo Professionale ANCORA D. U. R. C. (Circolare INAIL 60010.21/03/2012.0002029) Contributo Professionale Con la Circolare n. 03 del 16 febbraio 2012, il Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali Direzione generale

Dettagli

Settore Gestione del Territorio. Permesso di costruire. Permesso di costruire per variante edilizia. Fattore della qualità

Settore Gestione del Territorio. Permesso di costruire. Permesso di costruire per variante edilizia. Fattore della qualità Settore Gestione del Territorio Fattore della qualità Indicatori di qualità Competenza Professionalità degli operatori Grado di soddisfazione degli utenti: 70% di soddisfazione del campione esaminato.

Dettagli

POLIZZA FIDEIUSSORIA

POLIZZA FIDEIUSSORIA POLIZZA FIDEIUSSORIA a garanzia degli obblighi ed oneri di cui alle Concessioni Edilizie rilasciate ai sensi di legge Fascicolo Informativo (Ed. 08/2013) Il presente Fascicolo Informativo contenente a)

Dettagli

ALLEGATOA alla Dgr n. 2459 del 04 agosto 2009 pag. 1/5

ALLEGATOA alla Dgr n. 2459 del 04 agosto 2009 pag. 1/5 giunta regionale 8^ legislatura ALLEGATOA alla Dgr n. 2459 del 04 agosto 2009 pag. 1/5 REGIONE VENETO Direzione Regionale Mobilità Bando pubblico per la concessione di finanziamenti agevolati per il settore

Dettagli

INFORMATIVA E TAVOLA DI RAPPORTO DEI DOCUMENTI ELENCATI NELLA S.C.I.A. CON I SINGOLI CASI (allegare alla S.C.I.A.)

INFORMATIVA E TAVOLA DI RAPPORTO DEI DOCUMENTI ELENCATI NELLA S.C.I.A. CON I SINGOLI CASI (allegare alla S.C.I.A.) INFORMATIVA E TAVOLA DI RAPPORTO DEI DOCUMENTI ELENCATI NELLA S.C.I.A. CON I SINGOLI CASI (allegare alla S.C.I.A.) AVVERTENZE PER LA PRESENTAZIONE DELLA S.C.I.A. La S.C.I.A. deve essere depositata in due

Dettagli

Oggetto:REGOLAMENTO COMUNALE PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI A FONDO PERDUTO PER LO SVILUPPO DI ATTIVITA IMPRENDITORIALI ISTANZA DI LIQUIDAZIONE

Oggetto:REGOLAMENTO COMUNALE PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI A FONDO PERDUTO PER LO SVILUPPO DI ATTIVITA IMPRENDITORIALI ISTANZA DI LIQUIDAZIONE (Spazio per il timbro di protocollo d arrivo) Al Comune di Sogliano al Rubicone Ufficio Servizi alla Persona Sviluppo Economico P.zza della Repubblica 35 47030 Sogliano al Rubicone Oggetto:REGOLAMENTO

Dettagli

COMUNE DI BASSANO DEL GRAPPA C. A. P. 36061 (VI) - COD. FISCALE E PART. IVA 00168480242

COMUNE DI BASSANO DEL GRAPPA C. A. P. 36061 (VI) - COD. FISCALE E PART. IVA 00168480242 COMUNE DI BASSANO DEL GRAPPA C. A. P. 36061 (VI) - COD. FISCALE E PART. IVA 00168480242 Spett.le Comune di Bassano del Grappa Area Lavori Pubblici Via G. Matteotti 39 36061 BASSANO DEL GRAPPA (VI) OGGETTO:

Dettagli

Cos è il Durc. Ambito di applicazione del Durc

Cos è il Durc. Ambito di applicazione del Durc Cos è il Durc E il certificato che, sulla base di un unica richiesta, attesta contestualmente la regolarità di una impresa per quanto concerne gli adempimenti INPS, INAIL e Cassa Edile, verificati sulla

Dettagli

Il /la sottoscritto/a, n.c.f. nato/a a Prov. il residente in Prov. C.A.P. in Via/P.zza n tel. avente titolo in qualità di proprietario /

Il /la sottoscritto/a, n.c.f. nato/a a Prov. il residente in Prov. C.A.P. in Via/P.zza n tel. avente titolo in qualità di proprietario / SPAZIO RISERVATO ALL UFFICIO PRATICA N Del COMUNE DI SGURGOLA SPORTELLO UNICO PER L EDILIZIA Denuncia di Inizio Attività Ai sensi degli articoli 22 e 23 del D.P.R. 06 Giugno 2001 n 380 Come modificato

Dettagli

DOMANDA PER LA PARTECIPAZIONE ALLA GARA DEL RELATIVA AL SEVIZIO DI ASSISTENZA E MANUTENZIONE DEGLI IMPIANTI ASCENSORE, MONTASCALE FISSI E CINGOLATI

DOMANDA PER LA PARTECIPAZIONE ALLA GARA DEL RELATIVA AL SEVIZIO DI ASSISTENZA E MANUTENZIONE DEGLI IMPIANTI ASCENSORE, MONTASCALE FISSI E CINGOLATI ALLEGATO A DOMANDA PER LA PARTECIPAZIONE ALLA GARA DEL RELATIVA AL SEVIZIO DI ASSISTENZA E MANUTENZIONE DEGLI IMPIANTI ASCENSORE, MONTASCALE FISSI E CINGOLATI Il sottoscritto, codice fiscale legale rappresentante

Dettagli

COMUNE DI MARTELLAGO - PROVINCIA DI VENEZIA - =====================================================================

COMUNE DI MARTELLAGO - PROVINCIA DI VENEZIA - ===================================================================== COMUNE DI MARTELLAGO - PROVINCIA DI VENEZIA - ===================================================================== REGOLAMENTO PER LA REALIZZAZIONE DELLE AREE DESTINATE AD EDILIZIA RESIDENZIALE PUBBLICA

Dettagli

COMUNE DI DUGENTA. Provincia di Benevento. Via Nazionale, 139 cap 82030 - tel.0824/978003 - Fax 0824/978381 E-mail: dugenta@tin.it

COMUNE DI DUGENTA. Provincia di Benevento. Via Nazionale, 139 cap 82030 - tel.0824/978003 - Fax 0824/978381 E-mail: dugenta@tin.it COMUNE DI DUGENTA Provincia di Benevento Via Nazionale, 139 cap 82030 - tel.0824/978003 - Fax 0824/978381 E-mail: dugenta@tin.it Prot. 1614 del 25/03/2010 OGGETTO: Avviso per la costituzione di elenchi

Dettagli

COMUNE DI CASTELLANA GROTTE

COMUNE DI CASTELLANA GROTTE COMUNE DI CASTELLANA GROTTE Provincia di Bari V SERVIZIO URBANISTICA-EDILIZIA-SUAP-ECOLOGIA-AMBIENTE DETERMINAZIONE N. 32 del 19/09/2013 Raccolta Ufficiale N. 717 Del 23/09/2013 OGGETTO: Aggiornamento

Dettagli

Comune di Bojano Campobasso

Comune di Bojano Campobasso Mod. SCIA Agenzia di Viaggi SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITA (SCIA) Art. 19 L. 241/90 Per l attività di AGENZIA DI VIAGGI Intervento nel di _BOJANO _ Ai sensi della L.R. 32/1996 e del D.lgs.

Dettagli

Documentazione relativa alle prestazioni energetiche degli edifici. ASSEVERAZIONE (ai sensi dell art. 8 comma 2, D.Lgs. 192/2005 e s.m.i.

Documentazione relativa alle prestazioni energetiche degli edifici. ASSEVERAZIONE (ai sensi dell art. 8 comma 2, D.Lgs. 192/2005 e s.m.i. Comune di Livorno DIP. n 4 - Politiche Territorio S.C.I.A. / D.I.A. Permesso a costruire che ha determinato una Variante essenziale (secondo quanto dettato agli artt. 135 e 143 - la LRT 65/2014) ONEROSA

Dettagli

Tipo di controllo. Criteri di controllo

Tipo di controllo. Criteri di controllo Settore Normativa di riferimento L. 68/99 art. 3 L. 133/2008 Decreto direttoriale n. 345 del 17/09/2013 Tipo di procedimento Verifica dell ottemperanza all obbligo di assunzione disabili Genere di impresa

Dettagli

COMUNE DI PULA Provincia di Cagliari

COMUNE DI PULA Provincia di Cagliari COMUNE DI PULA Provincia di Cagliari COD. CIG 0511238EED BANDO DI GARA OGGETTO: gara per l affidamento delle polizze di assicurazione RCA/ARD LIBRO MATRICOLA e INFORTUNI per n 3 anni Periodo 2010/2013.

Dettagli

DOCUMENTAZIONE TIPO DA ALLEGARE ALL ISTANZA NECESSARIA PER IL RILASCIO DELL AUTORIZZAZIONE AL SUBAPPALTO

DOCUMENTAZIONE TIPO DA ALLEGARE ALL ISTANZA NECESSARIA PER IL RILASCIO DELL AUTORIZZAZIONE AL SUBAPPALTO DOCUMENTAZIONE TIPO DA ALLEGARE ALL ISTANZA NECESSARIA PER IL RILASCIO DELL AUTORIZZAZIONE AL SUBAPPALTO L appaltatore all atto dell offerta, e, nel caso di varianti in corso d opera, all atto dell affidamento

Dettagli

2. SOGGETTI BENEFICIARI

2. SOGGETTI BENEFICIARI ALLEGATO A CRITERI E MODALITÀ PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI A SOGGETTI PUBBLICI E PRIVATI, PER PROGETTI INERENTI LE TEMATICHE DEFINITE DAL PIANO REGIONALE ANNUALE DEL DIRITTO ALLO STUDIO 1. CRITERI

Dettagli

Alla CITTA' DI SAN MAURO TORINESE

Alla CITTA' DI SAN MAURO TORINESE Spazio riservato al Protocollo Spazio riservato al Protocollo Modello Comunicazione Inizio Lavori P.D.C. Alla CITTA' DI SAN MAURO TORINESE SETTORE PIANIFICAZIONE E GESTIONE DEL TERRITORIO Servizio Edilizia

Dettagli

PREMESSO CHE: (*) modificata con DGRT 535/2013 e con DGRT 751/2013

PREMESSO CHE: (*) modificata con DGRT 535/2013 e con DGRT 751/2013 La garanzia finanziaria può essere prestata mediante: reale e valida cauzione, fideiussione bancaria o polizza assicurativa ai sensi della Deliberazione Giunta Regionale Toscana n 743 del 06/08/2012 e

Dettagli

COMUNE DI ROCCARAINOLA

COMUNE DI ROCCARAINOLA COMUNE DI ROCCARAINOLA BANDO DI CONCORSO PER L ASSEGNAZIONE CONTRIBUTI INTEGRATIVI PER IL PAGAMENTO DEI CANONI DI LOCAZIONE ANNUALITA 2014 ART. 11 LEGGE 431/1998 Questa Amministrazione, in esecuzione della

Dettagli

Bollettino Ufficiale della Regione Lazio

Bollettino Ufficiale della Regione Lazio Repubblica Italiana Bollettino Ufficiale della Regione Lazio Disponibile in formato elettronico sul sito: www.regione.lazio.it Legge Regionale n.12 del 13 agosto 2011 Data 20/12/2012 Numero 74 Supplemento

Dettagli