a.a 2010/2011 X MODULO E- Procurement

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "a.a 2010/2011 X MODULO E- Procurement"

Transcript

1 a.a 2010/2011 X MODULO E- Procurement

2 Perché formazione sul Procurement? I sistemi di Procurement stanno subendo profonde modificazioni sia nelle grandi imprese che nella Pubblica Amministrazione. Il mercato italiano evidenzia una domanda consistente di professionalità adeguate nell area del Procurement, con competenze sia nelle moderne strutture organizzative del business che nei sistemi tecnologici di supporto. Il Master anche in questa nuova edizione ha affinato ulteriormente lo sviluppo dei curricula e delle competenze per venire incontro alle crescenti richieste di formazione strategica di carattere Interdisciplinare.

3 Perché formazione a Tor Vergata? L Università di Roma Tor Vergata è stata vincitrice del premio MEF Consip Master in e-procurement, bando di gara competitivo, indetto dal Ministero dell Economia e delle Finanze e da Consip nel 2004 e riservato agli Atenei italiani, per l istituzione di un Master universitario in e-procurement. La facoltà di Economia di Tor Vergata è riconosciuta a livello mondiale come Centro di Eccellenza sui temi del Procurement. Ha ospitato nel 2006 la II International Public Procurement Conference a cui hanno aderito relatori da più di 75 paesi del mondo. Gustavo Piga e Giancarlo Spagnolo, (Presidente Consip e Direttore Ufficio Studi Consip dal 2002 al 2005), docenti presso il Master, sono gli autori del volume Handbook of Procurement pubblicato dalla Cambridge University Press (insieme al Professor Nicola Dimitri dell Università di Siena), citato dal Parlamento Europeo nel workshop organizzato a Bruxelles il 6 marzo

4 Obiettivi della Formazione I pacchetti formativi sui temi del Procurement rispondono alle esigenze di: creare professionisti esperti in procurement management, in grado di operare sia nel settore pubblico che nel settore privato; arricchire i profili professionali esperti in acquisti acquisendo competenze interdisciplinari; fornire opportunità di crescita professionale a giovani brillanti e motivati e sviluppare capacità manageriali moderne. Il Master si propone di formare profili in grado di dare soluzione ai problemi che nascono in contesti fortemente dinamici sui piani della tecnologia e dei mercati, nei quali creatività e doti di leadership debbono essere coniugati con la capacità di affrontare problemi complessi di natura strategica, gestionale e organizzativa. Una particolare enfasi verrà data all area etica di deontologia professionale.

5 L Offerta Formativa Sono presenti 10 Aree Formative nel corso di 12 mesi (ogni area formativa si sviluppa nell arco di un mese; una settimana frontale e tre on-line). L impegno formativo comprende: 300 ore in modalità frontale (30 ore al mese erogate nel corso di un unica settimana con lezioni dal Lunedì al Venerdì); 200 ore in modalità on-line Sono previsti: seminari di approfondimento; casi di studio, allo scopo di presentare problemi reali e indicare le strategie più idonee alla loro soluzione; attività di laboratorio informatico ed esercitazioni; momenti di discussione comune.

6 Struttura, Obiettivi e Finalità Obiettivi e finalità: La gestione delle procedure di aggiudicazione degli appalti pubblici rappresenta uno degli ambiti di più intensa modernizzazione della pubblica amministrazione. I molteplici interventi normativi, sia a livello interno, sia a livello europeo, hanno inciso profondamente sulle procedure applicate all evidenza pubblica. Il fine generale perseguito è favorire un più largo impiego delle nuove tecnologie dell informazione e delle telecomunicazioni. Dopo un inquadramento generale sugli appalti pubblici elettronici, si analizzeranno, innanzitutto, i nuovi strumenti comunitari recepiti dal Codice dei contratti pubblici relativi a lavori, servizi e forniture (d. lgs 163/2006): aste elettroniche, sistemi dinamici di acquisizione e utilizzo dei mezzi elettronici nelle procedure d appalto. Si valuterà, pertanto, l impatto di tali novità sulla preesistente disciplina interna dell e-procurement contenuta nel d.p.r. 4 aprile 2002, n. 101, con particolare riguardo alle gare telematiche e agli accordi quadro. Si porrà, inoltre, l attenzione su due importanti novità introdotte dal Codice: le centrali di committenza e gli accordi quadro. Tali istituti, già presenti nell ordinamento nazionale (modello Consip), rappresentano sicuramente alcuni tra i più incisivi strumenti trainanti del processo di modernizzazione della gestione degli approvvigionamenti delle pubbliche amministrazioni. Il corso, infine, comprenderà una parte applicativa con l analisi di alcuni casi studio (le gare telematiche espletate dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri. Temi Formativi: Security and ICT Introduction to the economics of procurement Sistemi ICT per il Public eprocurement Case study SAS Strumenti elettronici a supporto del procurement Come rendere i processi di approvvigionamenti Lean e automatizzato E-Procurement per acquisti decentrati

7 Calendario Lezioni Modulo : E- Procurement Attività Didattica: 07/11/ /11/2011 Lezioni Materia Docente data 07/11/2011 ora Security and ICT Zanero 07/11/ Security and ICT Zanero 08/11/ Introduction to the economics of procurement Pacini 08/11/ Introduction to the economics of procurement Pacini 09/11/ Sistemi ICT per il Public eprocurement Maffezzini 09/11/ Come rendere i processi di approv. Lean e automatizzato Nicoletti 10/11/ Case study SAS Consolati 10/11/ Strumenti elettronici a supporto del procurement Magi Spinetti 11/11/ Sistemi ICT per il Public eprocurement Maffezzini 11/11/ E-Procurement per acquisti decentrati Fincato 02/12/ esame X modulo

8 Introduction to the economics of procurement- Dott. R. Pacini Programma del corso: Questa parte del corso discuterà gli aspetti economici dei formati più comuni di gare di appalto, sia per gare con offerta segreta che con rilanci di prezzo. Discuterà inoltre alcune problematiche economiche relative alla piattaforme di acquisto elettroniche. Gli argomenti: Gare ad offerta segreta; Valore privato e valore comune; Gare con più Lotti; Gare dinamiche; Piattaforme elettroniche di appalto e criteri di aggiudicazione;

9 Security and ICT Prof. S. Zanero Programma del corso: Questo corso approfondisce gli aspetti tecnologici ed economici (con cenni agli aspetti legali e di politica pubblica) relativi alla sicurezza informatica. La crescente mole di dati interscambiati tra enti di vario tipo (cittadini/consumatori, imprese, pubbliche amministrazioni) e la crescente dipendenza da sistemi informatici critici per la nostra vita di ogni giorno rendono la sicurezza delle informazioni un requisito imprescindibile. L'obiettivo di questo corso è di fornire una schematica ma integrata visione dei principi e metodi della sicurezza informatica, dei suoi risvolti legali e di politica pubblica, oltre a una visione del panorama variegato delle minacce. Gli argomenti: Principi generali della sicurezza informatica Le minacce alla sicurezza dei cittadini Le tecnologie per l'implementazione della sicurezza Sicurezza nei sistemi di procurement e nei sistemi critici in genere

10 Sistemi ICT per il Public eprocurement Dott. Maffezzini Programma del corso: Illustrare i principali modelli e sistemi di eprocurement utilizzati nella Pubblica Amministrazione Italiana e le tecnologie abilitanti Gli argomenti: I modelli di eprocurement nella PA italiana: dal catalogo elettronico al sistema dinamico di acquisizione L offerta di tecnologie di eprocurement La crescita dell utilizzo dell eprocurement nella PA: benefici e criticità Case study : Consip e Centrale di Acquisti Regionale

11 Case study - SAS - Dott. F. Consolati Programma del corso: OBIETTIVI: Ottimizzare i processi di approvvigionamento con l obiettivo di governare e ridurre i costi, controllare i centri di spesa e delle attività di acquisto. Disporre di una soluzione che permetta di disporre di tutte le informazioni per analizzare la spesa e migliorare la negoziazione dei contratti. BENEFICI: atti relativi all acquistato, agli ordini e ai pagamenti visualizzati in modo dinamico e flessibile, consentendo un pieno controllo di tutti i dati di spesa dell azienda. Analisi specifiche sui fornitori per la valutazione delle performance e dei dati di acquisto suggerendo opportunità di consolidamento e differenziazione. Sistema di indicatori specifici per monitorare i principali processi di acquisto, oltre che l operatività della struttura, in modo sintetico e intuitivo, migliore capacità decisionale. Argomenti: Procurement e data visibility Data quality Supplier ranking Cost Management con ABM Reporting.

12 Strumenti elettronici a supporto del procurement Dott. M. Magi Spinetti Programma del corso: Il corso prenderà in esame l utilizzo di strumenti elettronici a supporto della funzione acquisti nel mondo finance, anche in ottica cooperativa. Tale approccio, comune e sistematico, sarà inoltre affiancato dall esperienza di una grande banca, in tema di strumenti elettronici a supporto del procurement. Argomenti: Introduzione alla tematica Vantaggi dell approccio cooperativo nell utilizzo di applicativi shared Case Study: l Albo Fornitori di Sistema di ABC Case Study: l uso di applicativi a supporto della F.A. in un grande gruppo bancario

13 Come rendere i processi di approvvigionamento Lean e automatizzato Ing. B.Nicoletti Programma del corso: In un progetto di e-procurement è fondamentale prima di tutto rivedere i processi con l obiettivo di renderli più agili e snelli. Questo si può ottenere utilizzando le metodologie del Lean Thinking. Successivamente si può automatizzare il processo ormai ottimizzato. Per un approccio di questo tipo è importante definire l insieme dei processi connessi con il procurement e definire una strategia di attacco per renderli più efficaci, efficienti ed economici. La giustificazione di un progetto di e-procurement di questo tipo è particolarmente critica. Argomenti: I processi connessi con il procurement; Il miglioramento dei processi attraverso il Lean Thinking L automazione dei processi revisionati: la metodologia del Lean & Digitize per arrivare a un Lean Procurement; Un quadro generale dei processi in una otica Lean & Digitize; Il Business Case per la giustificazione di un progetto di Lean e-procurement; Caso di studio: l e-procurement in una azienda municipale

14 E-Procurement per acquisti decentrati Ing. P. Fincato Programma del corso: Il corso avrà ad oggetto il contributo degli strumenti telematici per un modello di gestione decentrata delle attività di procurement, in grado di garantire comunque il governo centralizzato in termini di indirizzo e monitoraggio. L intervento si svilupperà mediante la presentazione di casi esemplificativi realizzati con primarie stazioni appaltanti italiane. Argomenti: Contesti organizzativi e merceologici che richiedono attività di procurement decentrato; Le leve e l approccio con cui realizzare il coordinamento centralizzato ; Gli strumenti telematici disponibili e il loro ruolo; Esperienze in casi concreti e risultati perseguiti.

15 Materiale didattico e modalità d esame L esame consiste in una prova scritta da realizzare in classe (aula da definire) il 2 dicembre alle ore 10.00, sugli argomenti trattati dal prof. Riccardo Pacini Materiale didattico e programma del corso è scaricabile dal sito

16 Tariffa acquisto Modulo Costo per partecipante: 750 euro Il costo si intende per persona che frequenti il solo modulo E- Procurement. Sono previsti sconti per partecipanti che frequentano ulteriori moduli, nonché per Imprese/Istituzioni che iscrivano più partecipanti.

17 Come saperne di più? Informazioni Direttore Prof. Gustavo Piga Segreteria e sede didattica Dip. Economia e Territorio, Facoltà di Economia, Università degli Studi di Roma Tor Vergata, Via Columbia 2, Roma; tel / Roberta Marta fax: 06/ Segreteria dei Corsi di Perfezionamento Tel 06/ web site: Come raggiungerci:

a.a 2012/2013 III MODULO Pianificazione, gestione e controllo della spesa Area Aziendale

a.a 2012/2013 III MODULO Pianificazione, gestione e controllo della spesa Area Aziendale a.a 2012/2013 III MODULO Pianificazione, gestione e controllo della spesa Area Aziendale Perché formazione sul Procurement? I sistemi di Procurement stanno subendo profonde modificazioni sia nelle grandi

Dettagli

a.a. 2014/2015 IX MODULO

a.a. 2014/2015 IX MODULO a.a. 2014/2015 IX MODULO QUALITY & OUTSOURCING MANAGEMENT Perché formazione sul Procurement? I sistemi di Procurement stanno subendo profonde modificazioni sia nelle grandi imprese che nella Pubblica Amministrazione.

Dettagli

Procurement Training Program ICT & Procurement. Area informatica

Procurement Training Program ICT & Procurement. Area informatica Procurement Training Program ICT & Procurement Area informatica Perché formarsi sul Procurement? I sistemi di Procurement stanno subendo profonde modificazioni sia nelle grandi imprese che nella Pubblica

Dettagli

a.a 2010/2011 V MODULO Analisi Economica dei Mercati Area Economica

a.a 2010/2011 V MODULO Analisi Economica dei Mercati Area Economica a.a 2010/2011 V MODULO Analisi Economica dei Mercati Area Economica Perché formazione sul Procurement? I sistemi di Procurement stanno subendo profonde modificazioni sia nelle grandi imprese che nella

Dettagli

a.a. 2014/2015 VIII MODULO Analisi Economica dei Mercati Area Economica

a.a. 2014/2015 VIII MODULO Analisi Economica dei Mercati Area Economica a.a. 2014/2015 VIII MODULO Analisi Economica dei Mercati Area Economica Perché formazione sul Procurement? I sistemi di Procurement stanno subendo profonde modificazioni sia nelle grandi imprese che nella

Dettagli

Procurement Training Program Analisi Economica dei Mercati Area economica

Procurement Training Program Analisi Economica dei Mercati Area economica Procurement Training Program Analisi Economica dei Mercati Area economica Perché formarsi sul Procurement? I sistemi di Procurement stanno subendo profonde modificazioni sia nelle grandi imprese che nella

Dettagli

Procurement Training Program Area Giuridica La nuova normativa sugli appalti

Procurement Training Program Area Giuridica La nuova normativa sugli appalti Procurement Training Program Area Giuridica La nuova normativa sugli appalti Perché formarsi sul Procurement? I sistemi di Procurement stanno subendo profonde modificazioni sia nelle grandi imprese che

Dettagli

a.a 2010/2011 VIII MODULO Pianificazione, gestione e controllo della spesa Area Pubblico

a.a 2010/2011 VIII MODULO Pianificazione, gestione e controllo della spesa Area Pubblico a.a 2010/2011 VIII MODULO Pianificazione, gestione e controllo della spesa Area Pubblico Perché formazione sul Procurement? I sistemi di Procurement stanno subendo profonde modificazioni sia nelle grandi

Dettagli

a.a 2010/2011 II MODULO Contrattualistica privata Area Giuridica

a.a 2010/2011 II MODULO Contrattualistica privata Area Giuridica a.a 2010/2011 II MODULO Contrattualistica privata Area Giuridica Perché formazione sul Procurement? I sistemi di Procurement stanno subendo profonde modificazioni sia nelle grandi imprese che nella Pubblica

Dettagli

Procurement Training Program E - Procurement

Procurement Training Program E - Procurement Procurement Training Program E - Procurement Perché formarsi sul Procurement? I sistemi di Procurement stanno subendo profonde modificazioni sia nelle grandi imprese che nella Pubblica Amministrazione.

Dettagli

a.a 2010/2011 I MODULO Gli approvvigionamenti d impresa: strategia e organizzazione Area Aziendale

a.a 2010/2011 I MODULO Gli approvvigionamenti d impresa: strategia e organizzazione Area Aziendale a.a 2010/2011 I MODULO Gli approvvigionamenti d impresa: strategia e organizzazione Area Aziendale Perché formazione sul Procurement? I sistemi di Procurement stanno subendo profonde modificazioni sia

Dettagli

a.a 2010/2011 VIII MODULO Pianificazione, gestione e controllo della spesa Area Aziendale

a.a 2010/2011 VIII MODULO Pianificazione, gestione e controllo della spesa Area Aziendale a.a 2010/2011 VIII MODULO Pianificazione, gestione e controllo della spesa Area Aziendale Perché formazione sul Procurement? I sistemi di Procurement stanno subendo profonde modificazioni sia nelle grandi

Dettagli

a.a 2010/2011 VI MODULO

a.a 2010/2011 VI MODULO a.a 2010/2011 VI MODULO QUALITY & OUTSOURCING MANAGEMENT Perché formazione sul Procurement? I sistemi di Procurement stanno subendo profonde modificazioni sia nelle grandi imprese che nella Pubblica Amministrazione.

Dettagli

Procurement Training Program ICT for Procurement. Area informatica

Procurement Training Program ICT for Procurement. Area informatica Procurement Training Program ICT for Procurement Area informatica Perché formarsi sul Procurement? I sistemi di Procurement stanno subendo profonde modificazioni sia nelle grandi imprese che nella Pubblica

Dettagli

a.a. 2014/2015 XI MODULO Logistica e gestione delle scorte

a.a. 2014/2015 XI MODULO Logistica e gestione delle scorte a.a. 2014/2015 XI MODULO Logistica e gestione delle scorte Perché formazione sul Procurement? I sistemi di Procurement stanno subendo profonde modificazioni sia nelle grandi imprese che nella Pubblica

Dettagli

a.a 2010/2011 I MODULO Gli approvvigionamenti d impresa: strategia e organizzazione Area Aziendale

a.a 2010/2011 I MODULO Gli approvvigionamenti d impresa: strategia e organizzazione Area Aziendale a.a 2010/2011 I MODULO Gli approvvigionamenti d impresa: strategia e organizzazione Area Aziendale Perché formazione sul Procurement? I sistemi di Procurement stanno subendo profonde modificazioni sia

Dettagli

a.a 2010/2011 III MODULO Normativa per il Procurement Area Giuridica

a.a 2010/2011 III MODULO Normativa per il Procurement Area Giuridica a.a 2010/2011 III MODULO Normativa per il Procurement Area Giuridica Perché formazione sul Procurement? I sistemi di Procurement stanno subendo profonde modificazioni sia nelle grandi imprese che nella

Dettagli

Procurement Training Program La funzione acquisti: pianificazione, gestione e controllo della spesa. Area Aziendale

Procurement Training Program La funzione acquisti: pianificazione, gestione e controllo della spesa. Area Aziendale Procurement Training Program La funzione acquisti: pianificazione, gestione e controllo della spesa Area Aziendale Perché formarsi sul Procurement? I sistemi di Procurement stanno subendo profonde modificazioni

Dettagli

a.a 2012/2013 VIII MODULO QUALITY & OUTSOURCING MANAGEMENT

a.a 2012/2013 VIII MODULO QUALITY & OUTSOURCING MANAGEMENT a.a 2012/2013 VIII MODULO QUALITY & OUTSOURCING MANAGEMENT Perché formazione sul Procurement? I sistemi di Procurement stanno subendo profonde modificazioni sia nelle grandi imprese che nella Pubblica

Dettagli

Procurement Training Program Logistica e gestione delle scorte

Procurement Training Program Logistica e gestione delle scorte Procurement Training Program Logistica e gestione delle scorte Perché formarsi sul Procurement? I sistemi di Procurement stanno subendo profonde modificazioni sia nelle grandi imprese che nella Pubblica

Dettagli

Procurement Training Program Gli approvvigionamenti d impresa: strategia e organizzazione. Area Aziendale

Procurement Training Program Gli approvvigionamenti d impresa: strategia e organizzazione. Area Aziendale Procurement Training Program Gli approvvigionamenti d impresa: strategia e organizzazione Area Aziendale Perché formazione sul Procurement? I sistemi di Procurement stanno subendo profonde modificazioni

Dettagli

a.a. 2014/2015 IX MODULO

a.a. 2014/2015 IX MODULO a.a. 2014/2015 IX MODULO QUALITY & OUTSOURCING MANAGEMENT Perché formazione sul Procurement? I sistemi di Procurement stanno subendo profonde modificazioni sia nelle grandi imprese che nella Pubblica Amministrazione.

Dettagli

a.a 2013/2014 IX MODULO

a.a 2013/2014 IX MODULO a.a 2013/2014 IX MODULO QUALITY & OUTSOURCING MANAGEMENT Perché formazione sul Procurement? I sistemi di Procurement stanno subendo profonde modificazioni sia nelle grandi imprese che nella Pubblica Amministrazione.

Dettagli

a.a 2012/2013 X MODULO Logistica e gestione delle scorte

a.a 2012/2013 X MODULO Logistica e gestione delle scorte a.a 2012/2013 X MODULO Logistica e gestione delle scorte Perché formazione sul Procurement? I sistemi di Procurement stanno subendo profonde modificazioni sia nelle grandi imprese che nella Pubblica Amministrazione.

Dettagli

a.a 2010/2011 VII MODULO Etica & Procurement Area Etica

a.a 2010/2011 VII MODULO Etica & Procurement Area Etica a.a 2010/2011 VII MODULO Etica & Procurement Area Etica Perché formazione sul Procurement? I sistemi di Procurement stanno subendo profonde modificazioni sia nelle grandi imprese che nella Pubblica Amministrazione.

Dettagli

a.a 2013/2014 XI MODULO Logistica e gestione delle scorte

a.a 2013/2014 XI MODULO Logistica e gestione delle scorte a.a 2013/2014 XI MODULO Logistica e gestione delle scorte Perché formazione sul Procurement? I sistemi di Procurement stanno subendo profonde modificazioni sia nelle grandi imprese che nella Pubblica Amministrazione.

Dettagli

X EDIZIONE - A.A. 2013/2014

X EDIZIONE - A.A. 2013/2014 Indice Perché un Master in Procurement Management? Tre filoni formativi Obiettivi Perché formarsi a Tor Vergata Convenzione tra Università e Aeronautica Militare Master in Procurement Management per l

Dettagli

Università degli Studi di Roma Tor Vergata

Università degli Studi di Roma Tor Vergata Università degli Studi di Roma Tor Vergata DIPARTIMENTO DI STUDI DI IMPRESA GOVERNO FILOSOFIA MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN MANAGEMENT DEGLI APPROVVIGIONAMENTI E APPALTI PUBBLICI Modalità didattica

Dettagli

Università degli Studi di Roma Tor Vergata

Università degli Studi di Roma Tor Vergata Università degli Studi di Roma Tor Vergata DIPARTIMENTO DI ECONOMIA E FINANZA MASTER UNIVERSITARIO DI II LIVELLO IN PROCUREMENT MANAGEMENT. APPROVVIGIONAMENTI E APPALTI PUBLIC PROCUREMENT MANAGEMENT (modalità

Dettagli

Il Programma per la razionalizzazione degli acquisti nella P.A.

Il Programma per la razionalizzazione degli acquisti nella P.A. Il Programma per la razionalizzazione degli acquisti nella P.A. Pierpaolo Agostini, Responsabile Gestione e Monitoraggio Servizi Milano, 21 novembre 2013 consip profilo aziendale e missione Consip è una

Dettagli

L ECCELLENZA NEGLI ACQUISTI Sei moduli efficaci per migliorare il processo di acquisto e accrescere le competenze dei buyers

L ECCELLENZA NEGLI ACQUISTI Sei moduli efficaci per migliorare il processo di acquisto e accrescere le competenze dei buyers L ECCELLENZA NEGLI ACQUISTI Sei moduli efficaci per migliorare il processo di acquisto e accrescere le competenze dei buyers MODULO 2 MODULO 1 L'organizzazione degli acquisti e il ruolo del Buyer Firenze,

Dettagli

MANAGEMENT DELLA SICUREZZA E GOVERNANCE PUBBLICA - MASGOP

MANAGEMENT DELLA SICUREZZA E GOVERNANCE PUBBLICA - MASGOP MANAGEMENT DELLA SICUREZZA E GOVERNANCE PUBBLICA - MASGOP Master di I Livello - A.A. 2015/2016 Premessa Il tema dell innovazione della Pubblica amministrazione italiana richiede oggi, dopo anni di dibattito

Dettagli

a.a. 2015/2016 VIII MODULO Analisi Economica dei Mercati Area Economica

a.a. 2015/2016 VIII MODULO Analisi Economica dei Mercati Area Economica a.a. 2015/2016 VIII MODULO Analisi Economica dei Mercati Area Economica Perché formazione sul Procurement? I sistemi di Procurement stanno subendo profonde modificazioni sia nelle grandi imprese che nella

Dettagli

Gestione degli Acquisti nel Settore Pubblico - GASP Master Universitario di II livello 60 CFU

Gestione degli Acquisti nel Settore Pubblico - GASP Master Universitario di II livello 60 CFU Gestione degli Acquisti nel Sett Pubblico - GASP Master Universitario di II livello 60 CFU in collaborazione con 2014 / 2015 PA e Sanità II Edizione / Formula weekend MAGGIO 2015 GIUGNO 2016 COMITATO SCIENTIFICO

Dettagli

MASTER I LIVELLO IN MANAGEMENT SANITARIO PER LE FUNZIONI DI COORDINAMENTOPER LE PROFESSIONI SANITARIE A.A. 2012/2013

MASTER I LIVELLO IN MANAGEMENT SANITARIO PER LE FUNZIONI DI COORDINAMENTOPER LE PROFESSIONI SANITARIE A.A. 2012/2013 UNIVERSITA DEGLI STUDI DI PERUGIA MASTER I LIVELLO IN MANAGEMENT SANITARIO PER LE FUNZIONI DI COORDINAMENTOPER LE PROFESSIONI SANITARIE A.A. 2012/2013 1 MASTER I LIVELLO MANAGEMENT SANITARIO PER LE FUNZIONI

Dettagli

PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA 2015-2017

PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA 2015-2017 PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA 2015-2017 (deliberato dal C. di A. nella seduta del 19 giugno 2015) 1 1 - Introduzione e normativa di riferimento Il Programma triennale per la trasparenza e l integrità

Dettagli

STRATEGIE DI SOURCING E PROCUREMENT

STRATEGIE DI SOURCING E PROCUREMENT STRATEGIE DI SOURCING E PROCUREMENT CICLO BUYER Date e Sedi Milano, sede da definire 20/02/2014 dalle ore 10:30 alle ore 17:30 21/02/2014 dalle ore 09:30 alle ore 16:30 Roma, sede da definire 06/03/2014

Dettagli

EDUCATION EXECUTIVE. Enterprise 2.0: il nuovo modello aziendale. Comprendere le opportunità e analizzare i rischi CORSO EXECUTIVE

EDUCATION EXECUTIVE. Enterprise 2.0: il nuovo modello aziendale. Comprendere le opportunità e analizzare i rischi CORSO EXECUTIVE EXECUTIVE EDUCATION Enterprise 2.0: il nuovo modello aziendale Comprendere le opportunità e analizzare i rischi CORSO EXECUTIVE fondazione cuoa business school dal 1957 Il punto di riferimento qualificato

Dettagli

Programma triennale per l trasparenza e l integrità Istituto Comprensivo di S. Vito al T.

Programma triennale per l trasparenza e l integrità Istituto Comprensivo di S. Vito al T. 2014-16 Programma triennale per l trasparenza e l integrità Istituto Comprensivo di S. Vito al T. la trasparenza nei confronti dei cittadini e dell intera collettività, poiché rappresenta uno strumento

Dettagli

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI PERUGIA MASTER I LIVELLOIN MANAGEMENT SANITARIO PER LE FUNZIONI DI COORDINAMENTOPER LE PROFESSIONI SANITARIE A.A.

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI PERUGIA MASTER I LIVELLOIN MANAGEMENT SANITARIO PER LE FUNZIONI DI COORDINAMENTOPER LE PROFESSIONI SANITARIE A.A. UNIVERSITA DEGLI STUDI DI PERUGIA MASTER I LIVELLOIN MANAGEMENT SANITARIO PER LE FUNZIONI DI COORDINAMENTOPER LE PROFESSIONI SANITARIE A.A. 2009/2010 1 MASTER I LIVELLO MANAGEMENT SANITARIO PER LE FUNZIONI

Dettagli

23 Ciclo di attività formative per nuovi dirigenti pubblici

23 Ciclo di attività formative per nuovi dirigenti pubblici PRESIDENZA DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI SCUOLA NAZIONALE DELL AMMINISTRAZIONE SERVIZIO FORMAZIONE INIZIALE 23 Ciclo di attività formative per nuovi dirigenti pubblici OBIETTIVI La SNA ha rinnovato la struttura

Dettagli

La Centrale Regionale Acquisti per la razionalizzazione degli acquisti e il GPP

La Centrale Regionale Acquisti per la razionalizzazione degli acquisti e il GPP La per la razionalizzazione degli acquisti e il GPP Relatore: Direttore, Dott. Andrea Martino Milano, 7 ottobre 2008 L approccio di Regione Lombardia al procurement Centrale regionale acquisti 1 CENTRALE

Dettagli

LA SPESA PUBBLICA E IL RUOLO DELLA CONSIP

LA SPESA PUBBLICA E IL RUOLO DELLA CONSIP LA SPESA PUBBLICA E IL RUOLO DELLA CONSIP Milano, 16 dicembre 2005 Rosario Calandruccio www.acquistinretepa.it La Consip e il Programma Consip è una S.p.A. totalmente partecipata e controllata dal Ministero

Dettagli

ECONOMIA E LINGUE DELL'EUROPA ORIENTALE LIVELLO I - EDIZIONE III A.A. 2015-2016

ECONOMIA E LINGUE DELL'EUROPA ORIENTALE LIVELLO I - EDIZIONE III A.A. 2015-2016 ECONOMIA E LINGUE DELL'EUROPA ORIENTALE LIVELLO I - EDIZIONE III A.A. 2015-2016 Presentazione Master ELEO è un percorso di formazione che combina trasversalmente competenze linguistiche, economiche e giuridiche.

Dettagli

Energy Management DI PRIMO LIVELLO

Energy Management DI PRIMO LIVELLO Energy Management MASTER MIP POLITECNICO DI MILANO DI PRIMO LIVELLO A PORDENONE Energy Management MASTER MIP POLITECNICO DI MILANO DI PRIMO LIVELLO Il Master si propone nel territorio in risposta alla

Dettagli

Davide D Amico CURRICULUM SCIENTIFICO DIDATTICO E PROFESSIONALE

Davide D Amico CURRICULUM SCIENTIFICO DIDATTICO E PROFESSIONALE Davide D Amico CURRICULUM SCIENTIFICO DIDATTICO E PROFESSIONALE Dati personali Nome e cognome: Davide D Amico Data di nascita: 03 Luglio 1974 Nazionalità : italiana Titoli di studio e culturali Master

Dettagli

Il Programma di Razionalizzazione della Spesa per Beni e Servizi della P.A.

Il Programma di Razionalizzazione della Spesa per Beni e Servizi della P.A. Il Programma di Razionalizzazione della Spesa per Beni e Servizi della P.A. L innovazione tecnologica ed organizzativa delle amministrazioni: le nuove modalità di acquisto Potenza, 28 novembre 2003 Il

Dettagli

DECRETO DEL DIRETTORE

DECRETO DEL DIRETTORE DECRETO DEL DIRETTORE N. 108 DEL 13.04.2015 OGGETTO: Affidamento diretto tramite cottimo fiduciario nel Mercato Elettronico della Pubblica Amministrazione M.E.P.A. per l acquisizione del servizio di telefonia

Dettagli

Gli acquisti telematici, tramite il Programma Consip ed in autonomia

Gli acquisti telematici, tramite il Programma Consip ed in autonomia Gli acquisti telematici, tramite il Programma Consip ed in autonomia convenzioni, gare telematiche, negozio elettronico e mercato elettronico SINTESI DELL INTERVENTO per la versione integrale, contattare

Dettagli

Corso su MANAGEMENT PER OBIETTIVI E PER PROCESSI NELL UNIVERSITÀ

Corso su MANAGEMENT PER OBIETTIVI E PER PROCESSI NELL UNIVERSITÀ Corso su MANAGEMENT PER OBIETTIVI E PER PROCESSI NELL UNIVERSITÀ Roma, 29 febbraio 1 marzo 2012 Roma, 7-8 giugno 2012 (replica) sede Fondazione CRUI Piazza Rondanini, 48 00186 Roma Il corso assegna i crediti

Dettagli

Consip S.p.A. Obiettivi e prospettive per la razionalizzazione degli acquisti della PA. Dott. Domenico Casalino, Amministratore Delegato

Consip S.p.A. Obiettivi e prospettive per la razionalizzazione degli acquisti della PA. Dott. Domenico Casalino, Amministratore Delegato Consip S.p.A. Obiettivi e prospettive per la razionalizzazione degli acquisti della PA Dott. Domenico Casalino, Amministratore Delegato Roma, 30 gennaio 2012 1 Macro Trend in atto nella PA In un momento

Dettagli

Il MERCATO ELETTRONICO NELLA PA ANALISI NORMATIVA E IMPLICAZIONI PRATICHE. di Vincenzo Tedesco

Il MERCATO ELETTRONICO NELLA PA ANALISI NORMATIVA E IMPLICAZIONI PRATICHE. di Vincenzo Tedesco Il MERCATO ELETTRONICO NELLA PA ANALISI NORMATIVA E IMPLICAZIONI PRATICHE di Vincenzo Tedesco Bruxelles, 20/4/2012 COM (2012) 179 final Una strategia per gli appalti elettronici La Commissione ha presentato

Dettagli

INTERNATIONAL MASTER IN ECONOMICS AND FINANCE - IMEF LIVELLO II - X EDIZIONE ANNUALE: A.A. 2015-2016

INTERNATIONAL MASTER IN ECONOMICS AND FINANCE - IMEF LIVELLO II - X EDIZIONE ANNUALE: A.A. 2015-2016 INTERNATIONAL MASTER IN ECONOMICS AND FINANCE - IMEF LIVELLO II - X EDIZIONE ANNUALE: A.A. 2015-2016 Presentazione Il Master approfondisce tutti i più recenti strumenti teorici di indagine economico-finanziaria

Dettagli

CORSO DI FORMAZIONE IN COMPETITIVE INTELLIGENCE E GESTIONE DEL RISCHIO NELL IMPRESA. Roma, 20-21 Novembre 2014

CORSO DI FORMAZIONE IN COMPETITIVE INTELLIGENCE E GESTIONE DEL RISCHIO NELL IMPRESA. Roma, 20-21 Novembre 2014 CORSO DI FORMAZIONE IN COMPETITIVE INTELLIGENCE E GESTIONE DEL RISCHIO NELL IMPRESA Roma, 20-21 Novembre 2014 L Osservatorio sulla Sicurezza e Difesa CBRNe (OSDIFE), in collaborazione con l Università

Dettagli

IL RETTORE DECRETA. Foggia, 10/07/2013. Protocollo n. 18157-I/7. Rep. A.U.A. n. 294-2013

IL RETTORE DECRETA. Foggia, 10/07/2013. Protocollo n. 18157-I/7. Rep. A.U.A. n. 294-2013 Protocollo n. 1157-I/7 Foggia, 10/07/2013 Rep. A.U.A. n. 294-2013 Area Didattica, Servizi agli Studenti e Alta Formazione Responsabile Dott. Antonio Formato Settore Alta Formazione Responsabile Dott. Tommaso

Dettagli

Project Management in Sanità

Project Management in Sanità - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - AREA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE, SANITÀ E NON

Dettagli

Esercizio delle funzioni di sorveglianza e controllo in materia di acquisto di beni e servizi

Esercizio delle funzioni di sorveglianza e controllo in materia di acquisto di beni e servizi Esercizio delle funzioni di sorveglianza e controllo in materia di acquisto di beni e servizi (art. 26, comma 4, L. n. 488/99 Legge Finanziaria 2000 e successive modificazioni e integrazioni) RELAZIONE

Dettagli

Executive Master in Logistica e Supply Chain

Executive Master in Logistica e Supply Chain Executive Master in Logistica e Supply Chain Management Governa l'insieme delle attività organizzative, gestionali e strategiche che governano nell'azienda i flussi di materiali e delle relative informazioni

Dettagli

Sportello Appalti Imprese

Sportello Appalti Imprese Sportello Appalti Imprese Gli appalti verdi e il mercato elettronico della P.A Indice Il mercato elettronico: il passato, il presente, il futuro Il GPP nel mercato elettronico Sportello Appalti Imprese:

Dettagli

CORSO DI FORMAZIONE MANAGERIALE PER I DIRIGENTI DELLE AZIENDE SANITARIE

CORSO DI FORMAZIONE MANAGERIALE PER I DIRIGENTI DELLE AZIENDE SANITARIE UNIVERSITA' DEGLI STUDI DI PARMA CORSO DI FORMAZIONE MANAGERIALE PER I DIRIGENTI DELLE AZIENDE SANITARIE La certificazione manageriale 29/07/2014 PREMESSA In diverse realtà sono stati attivati corsi di

Dettagli

IL Mercato Elettronico della PA. Cagliari, 10 giugno 2010

IL Mercato Elettronico della PA. Cagliari, 10 giugno 2010 IL Mercato Elettronico della PA Cagliari, 10 giugno 2010 MEPA - Cos è Il Mercato Elettronico della P.A., gestito da Consip per conto del MEF, è un mercato digitale all interno del quale i fornitori abilitati

Dettagli

Responsabili dei Sistemi Qualità secondo la nuova edizione delle ISO 9000

Responsabili dei Sistemi Qualità secondo la nuova edizione delle ISO 9000 La Scuola di Formazione del Gruppo Galgano è attiva dal 1962 con formatori di notevole esperienza Percorso di Specializzazione per Responsabili dei Sistemi Qualità secondo la nuova edizione delle ISO 9000

Dettagli

I temi oggetto di formazione

I temi oggetto di formazione C.A. Dott.ssa Teresa Rossano Istituto Scalcerle Via delle Cave,174 35136 Padova Oggetto: Servizi di formazione professionale in tema di utilizzo del Mercato Elettronico della Pubblica Amministrazione (MePA)

Dettagli

Obiettivo Europa s.r.l. (Riproduzione vietata) www.obiettivoeuropa.it

Obiettivo Europa s.r.l. (Riproduzione vietata) www.obiettivoeuropa.it Il Corso di formazione in Europrogettazione per le Piccole e Medie Imprese (PMI), proposto da Obiettivo Europa, intende fornire alle imprese italiane solide conoscenze e validi strumenti operativi necessari

Dettagli

Direzione Segreteria dell Assemblea regionale Settore Progettazione, Sviluppo e Gestione Sistemi Informativi e Banca dati Arianna

Direzione Segreteria dell Assemblea regionale Settore Progettazione, Sviluppo e Gestione Sistemi Informativi e Banca dati Arianna Direzione Segreteria dell Assemblea regionale Settore Progettazione, Sviluppo e Gestione Sistemi Informativi e Banca dati Arianna Attività 2004 1 SISTEMA INFORMATIVO CONSILIARE E BANCA DATI ARIANNA Sono

Dettagli

I Facoltà di Medicina e Chirurgia. Master di II Livello in. Salute Mentale e Benessere dello Sportivo e del Praticante Attività Fisica

I Facoltà di Medicina e Chirurgia. Master di II Livello in. Salute Mentale e Benessere dello Sportivo e del Praticante Attività Fisica I Facoltà di Medicina e Chirurgia Master di II Livello in Salute Mentale e Benessere dello Sportivo e del Praticante Attività Fisica (Codice Corso di Studio da inserire nel bollettino di immatricolazione:

Dettagli

ESPERTI DI SVILUPPO DEI SISTEMI INTEROPERABILI ORIENTATI ALL E- BUSINESS (Obiettivo 2)

ESPERTI DI SVILUPPO DEI SISTEMI INTEROPERABILI ORIENTATI ALL E- BUSINESS (Obiettivo 2) Progetto di Ricerca SFIDA PMI Protocollo MIUR n. 4446/ICT Tema 1 Corso di Formazione Obiettivo 1: Esperti di gestione collaborativa e multi-aziendale di processi supply chain Obiettivo 2: Esperti di sviluppo

Dettagli

CONSULENZA FILOSOFICA LIVELLO II - VI EDIZIONE BIENNALE: A.A. 2015-2016 E A.A. 2016-2017

CONSULENZA FILOSOFICA LIVELLO II - VI EDIZIONE BIENNALE: A.A. 2015-2016 E A.A. 2016-2017 CONSULENZA FILOSOFICA LIVELLO II - VI EDIZIONE BIENNALE: A.A. 2015-2016 E A.A. 2016-2017 Presentazione Il Master ha lo scopo di qualificare professionalmente nell ambito della consulenza filosofica i laureati

Dettagli

Programma triennale per la trasparenza e l integrità

Programma triennale per la trasparenza e l integrità Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Istituto Comprensivo Statale G. Falcone e P. Borsellino Via G. Giolitti, 11 20022 Castano Primo (MI) Tel. 0331 880344 fax 0331 877311 C.M. MIIC837002

Dettagli

illimitate. limitato Cerchiamo dimenti Master Smart Solutions Smart Communities

illimitate. limitato Cerchiamo dimenti Master Smart Solutions Smart Communities Cerchiamo un NUMERO limitato dimenti illimitate. Master Smart Solutions Smart Communities 20 borse di studio per un Master rivolto solo ai migliori. E tu, sei uno di loro? MASTER SMART SOLUTIONS SMART

Dettagli

SMART CITIES: Innovative Public Procurement

SMART CITIES: Innovative Public Procurement SCUOLA NAZIONALE DELL AMMINISTRAZIONE e FONDAZIONE COLLEGIO EUROPEO DI PARMA SEMINARIO SMART CITIES: Innovative Public Procurement PARMA, 23-24 novembre 2015 COLLEGIO EUROPEO VIA UNIVERSITÀ, 12 1. Premessa

Dettagli

Programmazione didattica 2009. Project Management. Catalogo dei corsi

Programmazione didattica 2009. Project Management. Catalogo dei corsi Programmazione didattica 2009 Project Management Catalogo dei corsi Alta Formazione in Project Management Project Management: principi e criteri organizzativi Metodi e tecniche di avvio ed impostazione

Dettagli

VALUTARE NELLA SANITÀ E NEL SOCIALE LIVELLO II - EDIZIONE III A.A. 2015-2016

VALUTARE NELLA SANITÀ E NEL SOCIALE LIVELLO II - EDIZIONE III A.A. 2015-2016 VALUTARE NELLA SANITÀ E NEL SOCIALE LIVELLO II - EDIZIONE III A.A. 2015-2016 Presentazione In considerazione dell'ampio spettro dei corsi di laurea che possono dare accesso al master, le lezioni cominceranno

Dettagli

PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E L INTEGRITA 2013-2015

PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E L INTEGRITA 2013-2015 PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E L INTEGRITA 2013-2015 (Art. 11 comma 1 e comma 8) lettera a) del D.Lgs. n. 150/2009) ENTE PARCO REGIONALE DELLA MAREMMA via del Bersagliere, 7/9-58100 Alberese

Dettagli

Management delle Strutture di Prossimità e delle Forme Associative nell Assistenza Territoriale

Management delle Strutture di Prossimità e delle Forme Associative nell Assistenza Territoriale - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - AREA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE, SANITÀ E NON

Dettagli

INTERNAL AUDIT LIVELLO I - EDIZIONE III A.A. 2015-2016

INTERNAL AUDIT LIVELLO I - EDIZIONE III A.A. 2015-2016 INTERNAL AUDIT LIVELLO I - EDIZIONE III A.A. 2015-2016 Presentazione La funzione di internal audit ha acquisito, negli anni, un ruolo di primaria importanza nell'ambito dell'adozione delle migliori regole

Dettagli

Il Programma di Razionalizzazione degli acquisti della PA

Il Programma di Razionalizzazione degli acquisti della PA Programma per la Razionalizzazione degli Acquisti nella Pubblica Amministrazione Il Programma di Razionalizzazione degli acquisti della PA Dott. Pierpaolo Agostini Promozione Amministrazioni Territoriali

Dettagli

REGOLAMENTO PER L ISTITUZIONE E IL FUNZIONAMENTO DEI CORSI DI MASTER UNIVERSITARI

REGOLAMENTO PER L ISTITUZIONE E IL FUNZIONAMENTO DEI CORSI DI MASTER UNIVERSITARI REGOLAMENTO PER L ISTITUZIONE E IL FUNZIONAMENTO DEI CORSI DI MASTER UNIVERSITARI (emanato con Decreto Rettorale N. 645 del 12/03/2003) ART. 1 - Ambito di applicazione... 2 ART. 2 - Titoli per l accesso...

Dettagli

Security Manager. Professionista della Security Aziendale

Security Manager. Professionista della Security Aziendale OBIETTIVI e finalità Il programma del corso è progettato per soddisfare le attuali esigenze del mercato e le più recenti normative che richiedono nuove generazioni di manager e professionisti della Security

Dettagli

Per essere utili, ovunque

Per essere utili, ovunque MASTER IN ECONOMIA DELLO SVILUPPO E COOPERAZIONE INTERNAZIONALE ANNO ACCADEMICO 2013-2014 In collaborazione con Per essere utili, ovunque LINK CAMPUS UNIVERSITY VIA NOMENTANA, 335 00162 Roma Tel: + 39

Dettagli

ECONOMIA E MANAGEMENT DELLA SANITÀ LIVELLO II - EDIZIONE VIII A.A. 2015-2016

ECONOMIA E MANAGEMENT DELLA SANITÀ LIVELLO II - EDIZIONE VIII A.A. 2015-2016 ECONOMIA E MANAGEMENT DELLA SANITÀ LIVELLO II - EDIZIONE VIII A.A. 2015-2016 Presentazione Le aziende sanitarie e sociosanitarie e gli enti e le strutture sanitarie si devono confrontare con una realtà

Dettagli

Provincia di Varese, Piazza Libertà 1, 21100 Varese Tel 0332 252111 Fax 0332 235626 C.F. N 80000710121 P.I. N 00397700121 - www.provincia.va.

Provincia di Varese, Piazza Libertà 1, 21100 Varese Tel 0332 252111 Fax 0332 235626 C.F. N 80000710121 P.I. N 00397700121 - www.provincia.va. CARTA PER GLI ACQUISTI VERDI E CONSUMI RESPONSABILI DELLA PROVINCIA DI VARESE: impegni, regolamento, modulo di adesione 1. IMPEGNI Premesse Gli acquisti verdi e consumi responsabili rappresentano lo strumento

Dettagli

UN PERCORSO PER CHI VUOLE

UN PERCORSO PER CHI VUOLE UN PERCORSO PER CHI VUOLE APPROFONDIRE LO STUDIO E LA PRATICA DELLA NEGOZIAZIONE NELL AMBITO DEI SERVIZI PUBBLICI NEGOZIARE NEL MERCATO DEI SERVIZI PUBBLICI I negoziatori più esperti sanno che molte volte

Dettagli

PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E L INTEGRITÀ

PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E L INTEGRITÀ PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E L INTEGRITÀ PREMESSA Le recenti e numerose modifiche normative nell ambito del vasto progetto di riforma della Pubblica Amministrazione impongono agli Enti Locali

Dettagli

ACCELERARE LO SVILUPPO

ACCELERARE LO SVILUPPO ACCELERARE LO SVILUPPO Metodi e strumenti operativi per il sostegno e lo sviluppo d impresa Novembre - Dicembre 2012 Il percorso si pone l obiettivo di fornire una formazione tecnica di alto livello, di

Dettagli

a.a. 2012/2013 XI MODULO E- Procurement

a.a. 2012/2013 XI MODULO E- Procurement a.a. 2012/2013 XI MODULO E- Procurement Perché formazione sul Procurement? I sistemi di Procurement stanno subendo profonde modificazioni sia nelle grandi imprese che nella Pubblica Amministrazione. Il

Dettagli

COMUNE DI SERGNANO Provincia di Cremona

COMUNE DI SERGNANO Provincia di Cremona COMUNE DI SERGNANO Provincia di Cremona PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E L INTEGRITA PREMESSA Le recenti e numerose modifiche normative nell ambito del vasto progetto di riforma della Pubblica

Dettagli

MANAGEMENT DEI BENI E DELLE ATTIVITÀ CULTURALI LIVELLO II - EDIZIONE IX A.A. 2015-2016

MANAGEMENT DEI BENI E DELLE ATTIVITÀ CULTURALI LIVELLO II - EDIZIONE IX A.A. 2015-2016 MANAGEMENT DEI BENI E DELLE ATTIVITÀ CULTURALI LIVELLO II - EDIZIONE IX A.A. 2015-2016 Presentazione L'Università Ca' Foscari Venezia e l'escp Europe hanno ideato il Doppio Master universitario in Management

Dettagli

Corso Universitario di Aggiornamento Professionale in STRATEGIE DI ACCESSO, GESTIONE E RENDICONTAZIONE DEI FONDI COMUNITARI EUROPEI (CUAP FCE)

Corso Universitario di Aggiornamento Professionale in STRATEGIE DI ACCESSO, GESTIONE E RENDICONTAZIONE DEI FONDI COMUNITARI EUROPEI (CUAP FCE) Titolo del Corso Corso Universitario di Aggiornamento Professionale in STRATEGIE DI ACCESSO, GESTIONE E RENDICONTAZIONE DEI FONDI COMUNITARI EUROPEI (CUAP FCE) Soggetti proponenti UNIVERSITÀ MAGNA GRÆCIA

Dettagli

2014 Industry specific

2014 Industry specific Le sfide dell internazionalizzazione per le Imprese di Costruzioni Seminario di approfondimento di EMIC Executive Master in Management delle Imprese di Costruzioini 2014 Industry specific CW116 Seminario

Dettagli

Corso Federalismo e fiscalità locale

Corso Federalismo e fiscalità locale Presidenza del Consiglio dei Ministri SCUOLA SUPERIORE DELLA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE Programma di Empowerment delle amministrazioni pubbliche del Mezzogiorno Corso Federalismo e fiscalità locale Profili

Dettagli

6 ore = 1 credito. 1 credito. 1 credito. 1 credito. Complementari Informatica A 5 IUS/14 Caratterizzanti Giuridico. 5 INF/01 Affiniintegrative

6 ore = 1 credito. 1 credito. 1 credito. 1 credito. Complementari Informatica A 5 IUS/14 Caratterizzanti Giuridico. 5 INF/01 Affiniintegrative UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DELL INSUBRIA Facoltà di Economia Varese MANIFESTO DEGLI STUDI ANNO ACCADEMICO 2004/2005 Corso di laurea specialistica in Economia e Commercio Corso di laurea specialistica in Economia

Dettagli

Università degli Studi di Roma Tor Vergata

Università degli Studi di Roma Tor Vergata Università degli Studi di Roma Tor Vergata DIPARTIMENTO DI STUDI DI IMPRESA, GOVERNO E FILOSOFIA MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN ECONOMIA E GESTIONE DELLA COMUNICAZIONE E DEI MEDIA (Master in presenza)

Dettagli

MANAGEMENT DEI FONDI SANITARI INTEGRATIVI La gestione dei contributi e l'erogazione delle prestazioni sanitarie

MANAGEMENT DEI FONDI SANITARI INTEGRATIVI La gestione dei contributi e l'erogazione delle prestazioni sanitarie MANAGEMENT DEI FONDI SANITARI INTEGRATIVI La gestione dei contributi e l'erogazione delle prestazioni sanitarie 2015 PA e sanità PA000 III Edizione / Formula weekend 1 ottobre 2015 7 novembre 2015 COMITATO

Dettagli

Corsi di formazione e laboratori per imprese e amministrazioni locali. soluzioni e servizi per essere vincenti nel mercato degli appalti

Corsi di formazione e laboratori per imprese e amministrazioni locali. soluzioni e servizi per essere vincenti nel mercato degli appalti Corsi di formazione e laboratori per imprese e amministrazioni locali soluzioni e servizi per essere vincenti nel mercato degli appalti Lo Sportello Appalti Imprese è un iniziativa ideata e promossa da

Dettagli

1- Corso di IT Strategy

1- Corso di IT Strategy Descrizione dei Corsi del Master Universitario di 1 livello in IT Governance & Compliance INPDAP Certificated III Edizione A. A. 2011/12 1- Corso di IT Strategy Gli analisti di settore riportano spesso

Dettagli

IL DIRIGENTE SCOLASTICO NELLA SCUOLA DELL AUTONOMIA

IL DIRIGENTE SCOLASTICO NELLA SCUOLA DELL AUTONOMIA Master Universitario annuale di II livello in IL DIRIGENTE SCOLASTICO NELLA SCUOLA DELL AUTONOMIA (1.500 ore 60 Crediti Formativi Universitari) Anno Accademico 2014/2015 Art. 1 FINALITA E OBIETTIVI DEL

Dettagli

INTERNATIONAL MASTER IN ECONOMICS AND FINANCE Livello II A.A. 2014-2015 Edizione IX

INTERNATIONAL MASTER IN ECONOMICS AND FINANCE Livello II A.A. 2014-2015 Edizione IX INTERNATIONAL MASTER IN ECONOMICS AND FINANCE Livello II A.A. 2014-2015 Edizione IX Presentazione Il Master approfondisce tutti i più recenti strumenti teorici di indagine economico-finanziaria e la loro

Dettagli

FAQ Master Universitario ONLINE di secondo livello in:

FAQ Master Universitario ONLINE di secondo livello in: FAQ Master Universitario ONLINE di secondo livello in: > PROGETTAZIONE SISMICA DELLE STRUTTURE PER COSTRUZIONI SOSTENIBILI 1) Perché un master? Uno studio recente (2010), svolto negli Stati Uniti, dimostra

Dettagli

INTERNAL AUDIT. Presentazione. Livello II - A.A. 2014-2015 Edizione II. Contrattualistica, Fiscalità e Finanza 1

INTERNAL AUDIT. Presentazione. Livello II - A.A. 2014-2015 Edizione II. Contrattualistica, Fiscalità e Finanza 1 1 Riapertura dei termini iscrizioni Livello II - A.A. 2014-2015 Edizione II Presentazione La funzione di internal audit ha acquisito, negli anni, un ruolo di primaria importanza nell'ambito dell'adozione

Dettagli