D altronde è già previsto nello statuto che, per il raggiungimento dei propri obiettivi, la Fondazione possa assumere iniziative dirette a:

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "D altronde è già previsto nello statuto che, per il raggiungimento dei propri obiettivi, la Fondazione possa assumere iniziative dirette a:"

Transcript

1 Roma, 10 luglio 2014 Attività 2013 della Fondazione dell Avvocatura Italiana Presentazione La Fondazione dell Avvocatura Italiana, ente di diritto privato senza finalità di lucro, ha come scopi primari, secondo lo statuto, la promozione e l aggiornamento della cultura giuridica e forense, la valorizzazione dell avvocatura, anche nei suoi aspetti previdenziali, la divulgazione dei diritti di difesa della persona. Tali finalità, piuttosto ampie, unite alla struttura snella e flessibile tipica dell ente di diritto privato, consentono alla Fondazione una potenzialità di azione molto estesa, che la rendono la migliore candidata a dare una risposta ed un ausilio concreto alle esigenze in continua evoluzione sia del Consiglio Nazionale Forense sia dell avvocatura. D altronde è già previsto nello statuto che, per il raggiungimento dei propri obiettivi, la Fondazione possa assumere iniziative dirette a: - costituire centri di studio e di ricerca; - compiere indagini e sondaggi; - realizzare, in proprio o in collaborazione con altri soggetti, iniziative e corsi finalizzati alla formazione e all aggiornamento professionale giuridico e forense; - promuovere e realizzare iniziative per la diffusione della cultura giuridica e la conoscenza del diritto, quindi prevedere cicli di incontri e seminari; - costituire biblioteche; - istituire borse di studio su temi afferenti la cultura giuridica e forense; - promuovere, finanziare, patrocinare manifestazioni culturali inerenti gli scopi istituzionali; - ogni altra iniziativa idonea a perseguire gli scopi istituzionali.

2 * * * La Fondazione dell Avvocatura Italiana svolge una funzione di assistenza e di supporto ad alcune importanti funzioni del Consiglio nazionale forense (di seguito CNF). Formazione professionale continua Fin dalla fine del 2007 la Fondazione svolge per conto del Consiglio l istruttoria preliminare sulle istanze di accreditamento in materia di formazione professionale continua inoltrate al CNF. In concreto, l ufficio della Fondazione, rapportandosi al coordinatore della Commissione Accesso e Formazione del CNF, verifica l ammissibilità delle istanze pervenute e dà comunicazione dell esito ai soggetti richiedenti. In aggiunta a ciò, la Fondazione, tramite i suoi collaboratori, soddisfa, in materia di formazione continua, le esigenze informative di professionisti, enti, organizzazioni e Consigli dell ordine ed assiste, su direttive della Commissione, i Consigli territoriali. In particolare, i collaboratori della Fondazione redigono scritti, relazioni e documenti di supporto all attività della Commissione e del Consiglio nazionale e svolgono attività di monitoraggio delle istanze e dei relativi accreditamenti, attraverso la raccolta dei dati e l elaborazione di statistiche che annualmente, con cadenza semestrale, sono pubblicate sul sito web del Consiglio e che vengono costantemente pubblicate anche dalle riviste di settore. All interno di tali mansioni, la Fondazione in collaborazione con l Ufficio studi del CNF ha elaborato il nuovo testo di regolamento nazionale in tema di formazione professionale cosi come previsto dall art. 11 della Nuova disciplina dell Ordinamento della professione Forense, legge 31 dicembre n. 247, e che verrà a breve discusso ed adottato dal CNF in seduta plenaria. Per l anno 2013, la Fondazione ha esaminato 941 istanze, per un totale di 1743 programmi formativi proposti per l accreditamento. Ufficio Stampa Dall aprile 2008 la Fondazione si è fatta carico della gestione dell ufficio stampa del CNF, con finalità divulgative dell attività istituzionale e degli obiettivi del Consiglio a vantaggio dell Avvocatura. Pubblicazioni In passato, La Fondazione ha pubblicato, con la casa editrice IPSOA, un periodico dal titolo Attualità Forensi ove raccoglie scritti, articoli, studi sui principali argomenti di

3 interesse per la categoria forense. L ultimo numero speciale della rivista è stato pubblicato nel dicembre Allo stato è in fase di studio un programma per la riattivazione, con inserimento di nuove prospettive della rivista. In attesa della realizzazione del nuovo percorso, si è deciso di sospenderne la pubblicazione. E-learning La Fondazione ha realizzato il progetto e-learning del CNF attraverso la pianificazione e lo sviluppo di corsi in modalità telematica. Il progetto e-learning nasce per contribuire a soddisfare la crescente esigenza formativa diffusa tra gli avvocati italiani ha preso l'avvio con la realizzazione di undici corsi in autoapprendimento assistito - su tematiche di attualità e di interesse professionale Attualmente sono disponibili i seguenti corsi per gli tutti gli avvocati sul sito Diritto tributario Diritto processuale penale Previdenza forense Diritto processuale civile Mediazione - conciliazione Diritto civile I Diritto penale Sono inoltre in fase di elaborazione i seguenti corsi: Deontologia forense Ordinamento professionale forense Diritto civile II Diritto amministrativo

4 Ulteriori attività A partire dal 2011 alla Fondazione sono stati affidati i seguenti ulteriori servizi: Formulazione di pareri sulle richieste di patrocinio pervenute al Consiglio nazionale forense; Ricezione e selezione delle domande degli avvocati interessati a partecipare agli eventi organizzati dal Consiglio Superiore della Magistratura. Nell ambito di tali attività, molteplici sono state le istanze esaminate dall ufficio della Fondazione, impegnato altresì nell ordinario svolgimento dei seguenti incarichi: Istruttoria di istanze di accreditamento per la formazione professionale continua; Redazione e invio di comunicazioni di esito positivo, negativo o interlocutorie; Assistenza telefonica e tramite posta elettronica a Enti formatori privati e Consigli dell Ordine sull iter di accreditamento e relativo stato; Assistenza e consulenza, telefonica e per posta elettronica, ad enti formatori privati, a Consigli dell ordine e singoli avvocati, sulla formazione e sui crediti formativi; Gestione di istanze di accreditamento relative ad eventi in modalità e-learning, tramite procedura istruttoria speciale, che comprende: verifica dei sistemi previsti per il controllo della effettiva partecipazione, contatti informali per un adeguato sviluppo della piattaforma, successiva visione dei corsi in modalità telematica. La Fondazione, inoltre, ha continuato a svolgere un attività di monitoraggio dell applicazione locale del Regolamento per la formazione continua, fondata sullo studio puntuale dei regolamenti locali adottati e sull elaborazione statistica dei questionari inviati ai Consigli dell ordine locali. Nel 2013 la Fondazione ha portato avanti diversi nuovi progetti: 1) Sviluppo dei lavori dell OPGA, Osservatorio permanente sui giovani avvocati del CNF; in relazione a tale progetto la Fondazione dell Avvocatura Italiana sta predisponendo una nuova indagine da sottoporre ai giovani avvocati attraverso un questionario sulle le novità introdotte dalla nuova legge forense. 2) Il Consiglio Nazionale Forense durante la seduta amministrativa dell 11 aprile 2013 ha affidato alla Fondazione dell Avvocatura Italiana l incarico di curare un indagine sulla Costituzione delle Camere Arbitrali, qualora ancora non presenti, presso i COA. A questo proposito la FAI, in collaborazione con l ufficio studi del

5 CNF ha predisposto e inviato un questionario ai COA per conoscere lo stato della costituzione delle Camere Arbitrali presso i Consigli degli Ordini Locali. 3) Alcuni questionari sono stati sottoposti all attenzione dei COA, in relazione alla Nuova disciplina dell Ordinamento della Professione Forense ed in particolare alle novità previste in materia di formazione continua. 4) Il Comitato Direttivo della Fondazione dell Avvocatura Italiana ha deliberato in data 12 dicembre 2013 la compartecipazione della Fondazione all Osservatorio Internazionale sui Diritti Umani nei Paesi del Mediterraneo (ODIMED), istituito dal CNF, subentrando così al socio fondatore, L Università Kore di Enna, che ha comunicato di voler recedere dal rapporto associativo. PROGETTO DI REVISIONE DEL SITO WEB L attuale sito web della Fondazione risulta oramai obsoleto e poco funzionale. Al fine di munirsi di un efficace mezzo di comunicazione nonché di uno strumento di informazione pienamente efficace, la Fondazione ha predisposto un progetto di restyling del sito web. L intento è infatti quello di trasformare il proprio sito da semplice bacheca informativa in un concreto punto di contatto e informazione, in particolare per quel che riguarda la formazione continua, così che da un lato sia facilitata l interazione fra la Fondazione, gli avvocati, i Consigli dell Ordine locali, e le società e gli enti organizzatori di eventi, dall altro si rendano più accessibili e di facile reperibilità le informazioni relative alla formazione continua, quali la Regolamentazione, le iniziative accreditate, l agenda degli eventi sul territorio.

D altronde è già previsto nello statuto che, per il raggiungimento dei propri obiettivi, la Fondazione possa assumere iniziative dirette a:

D altronde è già previsto nello statuto che, per il raggiungimento dei propri obiettivi, la Fondazione possa assumere iniziative dirette a: Roma, 17 giugno 2013 Attività 2012 della Fondazione dell Avvocatura Italiana Presentazione La Fondazione dell Avvocatura Italiana, ente di diritto privato senza finalità di lucro, ha come scopi primari,

Dettagli

D altronde è già previsto nello statuto che, per il raggiungimento dei propri obiettivi, la Fondazione possa assumere iniziative dirette a:

D altronde è già previsto nello statuto che, per il raggiungimento dei propri obiettivi, la Fondazione possa assumere iniziative dirette a: Roma, 21 giugno 2012 Attività 2012 della Fondazione dell Avvocatura Italiana Presentazione La Fondazione dell Avvocatura Italiana, ente di diritto privato senza finalità di lucro, ha come scopi primari,

Dettagli

CONSIGLIO NAZIONALE FORENSE

CONSIGLIO NAZIONALE FORENSE Commissione per l assegnazione dei crediti formativi Formazione continua STATISTICHE - I SEMESTRE 2010 Roma - via del Governo Vecchio, 3 tel. 0039-06-977488 fax 0039-06-68217749 info@formazioneavvocatura.it

Dettagli

ORDINE DEGLI INGEGNERI DELLA PROVINCIA DI LECCE

ORDINE DEGLI INGEGNERI DELLA PROVINCIA DI LECCE ORDINE DEGLI INGEGNERI DELLA PROVINCIA DI LECCE Regolamento per il funzionamento delle Commissioni e delle Deleghe COMMISSIONI: L Ordine degli Ingegneri della Provincia di Lecce, al fine di agevolare lo

Dettagli

Ordine degli Avvocati di Forlì Cesena. Regolamento della Scuola Forense (approvato dal C.d.A. il ) - Sezione Prima.

Ordine degli Avvocati di Forlì Cesena. Regolamento della Scuola Forense (approvato dal C.d.A. il ) - Sezione Prima. Ordine degli Avvocati di Forlì Cesena Regolamento della Scuola Forense (approvato dal C.d.A. il 5-10-2010) - Sezione Prima - Struttura 1. Natura La Scuola Forense, è istituita ed organizzata dalla Fondazione

Dettagli

CONSIGLIO NAZIONALE FORENSE PRESSO IL MINISTERO DELLA GIUSTIZIA

CONSIGLIO NAZIONALE FORENSE PRESSO IL MINISTERO DELLA GIUSTIZIA Regolamento interno per la concessione da parte del CNF di patrocinio, utilizzo del logo e contributo economico in favore di iniziative meritevoli IL CONSIGLIO NAZIONALE FORENSE nella seduta del 19 febbraio

Dettagli

STATUTO DELLA SCUOLA FORENSE DELL ORDINE DEGLI AVVOCATI DI RIETI

STATUTO DELLA SCUOLA FORENSE DELL ORDINE DEGLI AVVOCATI DI RIETI STATUTO DELLA SCUOLA FORENSE DELL ORDINE DEGLI AVVOCATI DI RIETI Art. 1) Costituzione Il Consiglio dell Ordine degli Avvocati di Rieti, ai sensi e per gli effetti di cui all art. 29, comma 1, lett. c)

Dettagli

MEDIATORE CIVILE PROFESSIONISTA

MEDIATORE CIVILE PROFESSIONISTA In occasione del convegno gratuito del 15 dicembre, sarà presentato il corso organizzato da ILA in collaborazione con la Scuola di Formazione Ipsoa: MEDIATORE CIVILE PROFESSIONISTA ente organizzatore In

Dettagli

CENTRO STUDI FEDERICO STELLA SULLA GIUSTIZIA PENALE E LA POLITICA CRIMINALE (CSGP). STATUTO ART. 1 (ISTITUZIONE DEL CENTRO)

CENTRO STUDI FEDERICO STELLA SULLA GIUSTIZIA PENALE E LA POLITICA CRIMINALE (CSGP). STATUTO ART. 1 (ISTITUZIONE DEL CENTRO) CENTRO STUDI FEDERICO STELLA SULLA GIUSTIZIA PENALE E LA POLITICA CRIMINALE (CSGP). STATUTO ART. 1 (ISTITUZIONE DEL CENTRO) 1. È istituito, presso l Università Cattolica del Sacro Cuore, su proposta della

Dettagli

24 novembre 2011 [ Iniziare con le informazioni più recenti ed elencare separatamente ciascun impiego pertinente COMUNE DI GUASTALLA (RE)

24 novembre 2011 [ Iniziare con le informazioni più recenti ed elencare separatamente ciascun impiego pertinente COMUNE DI GUASTALLA (RE) F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome BRUNETTI BARBARA Indirizzo PIAZZA MAZZINI, 1 42016 GUASTALLA (RE) Telefono 3392996299 Fax 0522 824834 E-mail

Dettagli

Periodo) Dal 20/12/2004 al 14/04/2013

Periodo) Dal 20/12/2004 al 14/04/2013 C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome Nicoletta Papanicolau Telefono 0583/445999 (Ufficio) Fax 0583/56759 (Ufficio) E-mail npapanicolau@comune.lucca.it ESPERIENZA LAVORATIVA Periodo)

Dettagli

CRITERI PER LA CONCESSIONE DEL PATROCINIO DA PARTE DELLA FMSI AD EVENTI E MANIFESTAZIONI DI CARATTERE CULTURALE, SCIENTIFICO, SOCIALE ED EDUCATIVO

CRITERI PER LA CONCESSIONE DEL PATROCINIO DA PARTE DELLA FMSI AD EVENTI E MANIFESTAZIONI DI CARATTERE CULTURALE, SCIENTIFICO, SOCIALE ED EDUCATIVO CRITERI PER LA CONCESSIONE DEL PATROCINIO DA PARTE DELLA FMSI AD EVENTI E MANIFESTAZIONI DI CARATTERE CULTURALE, SCIENTIFICO, SOCIALE ED EDUCATIVO Art. 1 Finalità a. Il presente atto determina i criteri

Dettagli

REGOLAMENTO ELENCO PROVINCIALE DEGLI AMMINISTRATORI DI SOSTEGNO VOLONTARI (legge n. 6 del 09/01/2004)

REGOLAMENTO ELENCO PROVINCIALE DEGLI AMMINISTRATORI DI SOSTEGNO VOLONTARI (legge n. 6 del 09/01/2004) REGOLAMENTO ELENCO PROVINCIALE DEGLI AMMINISTRATORI DI SOSTEGNO VOLONTARI (legge n. 6 del 09/01/2004) Il testo del presente Regolamento è stato approvato con deliberazione del Consiglio provinciale n.9

Dettagli

Piano dell'offerta formativa per il primo semestre 2016

Piano dell'offerta formativa per il primo semestre 2016 CONSIGLIO DEL'ORDINE DEGLI AVVOCATI DI LIVORNO Piano dell'offerta formativa per il primo semestre 2016 ( art 23 Regolamento CNF per la Formazione Continua n.6/2014) Il Consiglio dell'ordine degli Avvocati

Dettagli

CORSI DI FORMAZIONE - AVV. ALESSANDRA CARLETTI

CORSI DI FORMAZIONE - AVV. ALESSANDRA CARLETTI CORSI DI FORMAZIONE - AVV. ALESSANDRA CARLETTI Titolo evento formativo Convegni vari in materia civile come da protocollo del 30 gennaio 2009 CIVILE 31/12/2008 Tenuto il 31/12/2008 - Organizzato da COA

Dettagli

Roma, 16 gennaio 2009 In collaborazione con l Associazione Avvocati I.N.A.I.L. Seminario Etica professionale, deontologia e albo speciale

Roma, 16 gennaio 2009 In collaborazione con l Associazione Avvocati I.N.A.I.L. Seminario Etica professionale, deontologia e albo speciale Eventi organizzati dalla Scuola Superiore dell Avvocatura e con la collaborazione di Ordini e Istituzioni nell anno 2009 e partecipazione ad eventi promossi da Ordini e Istituzioni Forensi Padova - Rovigo,

Dettagli

TITOLI DI STUDIO E PROFESSIONALI ED ESPERIENZE LAVORATIVE LAURITANO ELENA. Giunta Regionale della Campania

TITOLI DI STUDIO E PROFESSIONALI ED ESPERIENZE LAVORATIVE LAURITANO ELENA. Giunta Regionale della Campania C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI GENERALI Nome LAURITANO ELENA Data di nascita Napoli 27.04.1969 Qualifica AVVOCATO D/5 Amministrazione Incarico attuale Giunta Regionale della Campania Avvocato

Dettagli

FORMAZIONE CONTINUA OBBLIGATORIA. 5 Dicembre 2016

FORMAZIONE CONTINUA OBBLIGATORIA. 5 Dicembre 2016 FORMAZIONE CONTINUA OBBLIGATORIA 5 Dicembre 2016 SITUAZIONE AD OGGI: 914 Iscritti totali 326 Iscritti con più di 40 CFP 209 Iscritti con più di 1 CFP e meno di 40 379 Iscritti a 0 CFP 379 326 Iscritti

Dettagli

SPORTELLO PER IL CITTADINO DELL ORDINE DEGLI AVVOCATI DI REGGIO EMILIA REGOLAMENTO

SPORTELLO PER IL CITTADINO DELL ORDINE DEGLI AVVOCATI DI REGGIO EMILIA REGOLAMENTO SPORTELLO PER IL CITTADINO DELL ORDINE DEGLI AVVOCATI DI REGGIO EMILIA REGOLAMENTO Il Consiglio dell Ordine degli Avvocati di Reggio Emilia; - visto l art. 30 (Sportello per il Cittadino) della Legge n.

Dettagli

IL CONSIGLIO NAZIONALE FORENSE

IL CONSIGLIO NAZIONALE FORENSE Regolamento n. 5 del 16 luglio 2014 Regolamento ai sensi dell art. 22 L. n. 247/12 sui corsi per l iscrizione all Albo speciale per il patrocinio davanti alle giurisdizioni superiori IL CONSIGLIO NAZIONALE

Dettagli

Avviso pubblico per l'affidamento di un servizio denominato Sportello legale per il cittadino.

Avviso pubblico per l'affidamento di un servizio denominato Sportello legale per il cittadino. Città di Corbetta Avviso pubblico per l'affidamento di un servizio denominato Sportello legale per il cittadino. Data di Pubblicazione: 2 febbraio 2017 Data di Scadenza: 17 febbraio 2017 Responsabile del

Dettagli

Collegio Provinciale di Prato

Collegio Provinciale di Prato Documento approvato con Deliberazione n 18/2017 del 1/0/2017 del Consiglio Direttivo del Collegio IPASVI di Prato REGOLAMENTO CORSI FORMAZIONE PROMOSSI DAL COLLEGIO IPASVI DI PRATO tel 072907 - fax 072907

Dettagli

Istituzione dell Università telematica non statale «Guglielmo Marconi».

Istituzione dell Università telematica non statale «Guglielmo Marconi». Supplemento ordinario alla Gazzetta Ufficiale n. 65 del 18 marzo 2004 - Serie generale Spediz. abb. post. 45% - art. 2, comma 20/b Legge 23-12-1996, n. 662 - Filiale di Roma PARTE PRIMA MINISTERO DELL

Dettagli

INFORMAZIONI PERSONALI

INFORMAZIONI PERSONALI F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome PARENTE PAOLA Data di nascita 25/03/1968 Qualifica Funzionario Avvocato D5 Amministrazione Regione Campania,

Dettagli

Centro Studi e Ricerche per la Mediazione Scolastica e Familiare ad Orientamento Sistemico e per il Counselling Sistemico-Relazionale

Centro Studi e Ricerche per la Mediazione Scolastica e Familiare ad Orientamento Sistemico e per il Counselling Sistemico-Relazionale Centro Studi e Ricerche per la Mediazione Scolastica e Familiare ad Orientamento Sistemico e per il Counselling Sistemico-Relazionale P.IVA 02554170122 C.F. 91029450128 - Sede legale: Corso Italia, 62

Dettagli

TRA. Il Tribunale per i Minorenni di Milano. Il Tribunale per i Minorenni di Brescia. I Tribunali Ordinari di:

TRA. Il Tribunale per i Minorenni di Milano. Il Tribunale per i Minorenni di Brescia. I Tribunali Ordinari di: TRIBUNALE PER I MINORENNI DI MILANO TRIBUNALE PER I MINORENNI DI BRESCIA TRA Il Tribunale per i Minorenni di Milano Il Tribunale per i Minorenni di Brescia I Tribunali Ordinari di: Bergamo - Brescia Busto

Dettagli

La Commissione Pari Opportunità del. Consiglio Nazionale Forense

La Commissione Pari Opportunità del. Consiglio Nazionale Forense La Commissione Pari Opportunità del Consiglio Nazionale Forense La nuova Commissione Pari Opportunità del Consiglio Nazionale Forense, coordinata dall'avv. Carla Guidi e composta dal consigliere del CNF

Dettagli

Crediti APC Riconosciuti 4. Data evento approvazione dell evento 3. Titolo Evento Sede Ente organizzatore

Crediti APC Riconosciuti 4. Data evento approvazione dell evento 3. Titolo Evento Sede Ente organizzatore DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA DI CERTIFICAZIONE (art. del Decreto del Presidente della Repubblica dicembre 000, n., Testo unico delle disposizioni legislative e regolamentari in materia di documentazione amministrativa)

Dettagli

REGOLAMENTO COMUNALE PER L ALBO COMUNALE DELL ASSOCIAZIONISMO E DEL VOLONTARIATO

REGOLAMENTO COMUNALE PER L ALBO COMUNALE DELL ASSOCIAZIONISMO E DEL VOLONTARIATO C O M U N E D I S I D E R N O ( P r o v i n c i a d i R e g g i o C a l a b r i a ) REGOLAMENTO COMUNALE PER L ALBO COMUNALE DELL ASSOCIAZIONISMO E DEL VOLONTARIATO approvato con delibera Commissario Straordinario

Dettagli

REGOLAMENTO DELLA CONFERENZA PERMANENTE TRA CONAF E FEDERAZIONI REGIONALI (Approvato dal Conaf il 30 novembre 2006)

REGOLAMENTO DELLA CONFERENZA PERMANENTE TRA CONAF E FEDERAZIONI REGIONALI (Approvato dal Conaf il 30 novembre 2006) REGOLAMENTO DELLA CONFERENZA PERMANENTE TRA CONAF E FEDERAZIONI REGIONALI (Approvato dal Conaf il 30 novembre 2006) Premessa Articolo 1 (Conferenza Permanente tra il CONAF e le Federazioni Regionali) Articolo

Dettagli

Mail certificata: avvstefania.nicolo@pec.ordineavvocatinovara.it. Laurea in Giurisprudenza presso Università degli Studi di Milano

Mail certificata: avvstefania.nicolo@pec.ordineavvocatinovara.it. Laurea in Giurisprudenza presso Università degli Studi di Milano CURRICULUM VITAE AVV. STEFANIA NICOLO DATI PERSONALI Nazionalità: Italiana Data di nascita: 21 ottobre 1973 Studio Legale: Baluardo Lamarmora, 15 28100 Novara Telefono: 0321.612274 FAX: 0321.36381 Mail

Dettagli

N I C O L A D E T T I

N I C O L A D E T T I N I C O L A D E T T I DATI PERSONALI Nome e Cognome: Nicola Detti Luogo e data di nascita: Firenze 11.05.1975 Residenza: Via Occhini, 42 Professione: Avvocato Studio: Via della Fonte Veneziana 10 Tel:

Dettagli

Il Regolamento della Formazione Professionale Continua

Il Regolamento della Formazione Professionale Continua Ordine dei Dottori Commercialisti e degli Esperti Contabili di Pordenone Il Regolamento della Formazione Professionale Continua Pordenone, 27 aprile 2016 Gianluigi Degan PRESUPPOSTI IFAC - IES 7 (Maggio

Dettagli

AVVISO PUBBLICO PER LA SELEZIONE DI AVVOCATE/AVVOCATI

AVVISO PUBBLICO PER LA SELEZIONE DI AVVOCATE/AVVOCATI AVVISO PUBBLICO PER LA SELEZIONE DI AVVOCATE/AVVOCATI Inerente i percorsi di formazione professionalizzante Interventi di prevenzione, contrasto e sostegno a favore di donne vittime di violenza In attuazione

Dettagli

Regolamento per la formazione professionale continua del Consiglio Nazionale

Regolamento per la formazione professionale continua del Consiglio Nazionale Consiglio Nazionale dei Dottori Commercialisti e degli Esperti Contabili FORMAZIONE PROFESSIONALE CONTINUA degli iscritti negli Albi tenuti dagli Ordini dei dottori commercialisti e degli esperti contabili

Dettagli

Notizie dal Consiglio NUMERO 11/ DICEMBRE 2016

Notizie dal Consiglio NUMERO 11/ DICEMBRE 2016 Notizie dal Consiglio NUMERO 11/2016 22 DICEMBRE 2016 z DALLE ISTITUZIONI 1. Dal nostro Consiglio - Auguri di Natale - Variazione online dei propri contatti e recapiti legati al primo studio e alla residenza

Dettagli

ASSEMBLEA ORDINARIA ANNUALE

ASSEMBLEA ORDINARIA ANNUALE Ordine degli Avvocati di Pordenone ASSEMBLEA ORDINARIA ANNUALE 09/03/2017 Anno 2017 RELAZIONE DEL PRESIDENTE AVV. ROSANNA ROVERE SEDI DEL CONSIGLIO DELL'ORDINE SEDE ISTITUZIONALE STRUTTURA ADR PIAZZA GIUSTINIANO

Dettagli

VADEMECUM ATTIVITA FORMATIVA OBBLIGATORIA (in riferimento alle Linee guida)

VADEMECUM ATTIVITA FORMATIVA OBBLIGATORIA (in riferimento alle Linee guida) VADEMECUM ATTIVITA FORMATIVA OBBLIGATORIA (in riferimento alle Linee guida) COSA DEVE FARE L ORDINE PROVINCIALE Informazioni generali L Ordine in base alle Linee Guida deve: - Diffondere fra gli iscritti

Dettagli

#$ "!%& ' "() *$& + '#,,&-$). / /( 3

#$ !%& ' () *$& + '#,,&-$). / /( 3 ! " #$ "!%& ' "() *$& + '#,,&-$). / +0*,-&.1&,,,2 /( 3! " 2& #$ ## " $ 3 $ )4. 1. La presente legge definisce, in armonia con i principi fondamentali dello Stato in materia di professioni ed in coerenza

Dettagli

CURRICULUM DI FORMAZIONE

CURRICULUM DI FORMAZIONE AD INTEGRAZIONE DEL CURRICULUM DI 21/10/2016 Cognome : BARONE Nome : CRISTINA Codice Fiscale : BRNCST62L68L113F Sesso : F Data e luogo di nascita : 28/07/1962 CB TERMOLI ITALIA CURRICULUM DI FORMAZIONE

Dettagli

(delibera del Collegio dei docenti del 01/09/2016) AREA 1

(delibera del Collegio dei docenti del 01/09/2016) AREA 1 (delibera del Collegio dei docenti del 01/09/2016) AREA 1 1. GESTIONE DEL PIANO DELL OFFERTA FORMATIVA Stesura del P.O.F. (versione integrale e sintetica) PTOF, PdM, inclusi eventuali aggiornamenti in

Dettagli

REGIONE PIEMONTE. Legge regionale 08 febbraio 2016, n. 3

REGIONE PIEMONTE. Legge regionale 08 febbraio 2016, n. 3 REGIONE PIEMONTE Legge regionale 08 febbraio 2016, n. 3 "Modifiche alla legge regionale 3 settembre 1991, n. 43 (Nuova disciplina dell'istituto di ricerche economico e sociali del Piemonte I.R.E.S.. Abrogazione

Dettagli

Bollettino Ufficiale della Regione Puglia - n. 29 del

Bollettino Ufficiale della Regione Puglia - n. 29 del 13223 DETERMINAZIONE DELLA SEZIONE PROMOZIONE DELLA SALUTE DEL BENESSERE 2 marzo 2017, n. 278 Art. 22, comma 1, L.R. n. 7 del 21.3.2007: registro regionale (ex Albo regionale) delle associazioni, dei movimenti

Dettagli

IL TEMA DELLE PARI OPPORTUNITA NELLA PROFESSIONE DI DOTTORE COMMERCIALISTA ED ESPERTO CONTABILE

IL TEMA DELLE PARI OPPORTUNITA NELLA PROFESSIONE DI DOTTORE COMMERCIALISTA ED ESPERTO CONTABILE S.A.F. SCUOLA DI ALTA FORMAZIONE LUIGI MARTINO Convegno IL TEMA DELLE PARI OPPORTUNITA NELLA PROFESSIONE DI DOTTORE COMMERCIALISTA ED ESPERTO CONTABILE Claudia Mezzabotta Dottore Commercialista in Milano

Dettagli

DATI ANAGRAFICI ESPERIENZE PROFESSIONALI CURRICULUM VITAE GIULIO RENATO FIORIMANTI. Nato a Lavello ( PZ) il 5 Novembre del 1962

DATI ANAGRAFICI ESPERIENZE PROFESSIONALI CURRICULUM VITAE GIULIO RENATO FIORIMANTI. Nato a Lavello ( PZ) il 5 Novembre del 1962 CURRICULUM VITAE DATI ANAGRAFICI GIULIO RENATO FIORIMANTI Nato a Lavello ( PZ) il 5 Novembre del 1962 Dottore Commercialista, in Roma, Piazza Ippolito Nievo 1 Socio fondatore di Studio Impresa Dottori

Dettagli

CONSIGLIO NAZIONALE DOTTORI COMMERCIALISTI E DEGLI ESPERTI CONTABILI REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE DEL PATROCINIO E DEL CONTRIBUTO

CONSIGLIO NAZIONALE DOTTORI COMMERCIALISTI E DEGLI ESPERTI CONTABILI REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE DEL PATROCINIO E DEL CONTRIBUTO CONSIGLIO NAZIONALE DOTTORI COMMERCIALISTI E DEGLI ESPERTI CONTABILI REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE DEL PATROCINIO E DEL CONTRIBUTO Approvato nella seduta dei giorni 11-12 Novembre 2009 Il Consiglio Nazionale

Dettagli

R E G I O N E L A Z I O

R E G I O N E L A Z I O X LEGISLATURA R E G I O N E L A Z I O CONSIGLIO REGIONALE Si attesta che il Consiglio regionale l 11 maggio 2016 ha approvato la deliberazione legislativa concernente: ISTITUZIONE DEL COMITATO PER IL MONITORAGGIO

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI ROMA UNITELMA SAPIENZA. Regolamento della SCUOLA NAZIONALE DI AMMINISTRAZIONE DIGITALE

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI ROMA UNITELMA SAPIENZA. Regolamento della SCUOLA NAZIONALE DI AMMINISTRAZIONE DIGITALE UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI ROMA UNITELMA SAPIENZA Regolamento della SCUOLA NAZIONALE DI AMMINISTRAZIONE DIGITALE Art. 1 Istituzione La Scuola Nazionale di Amministrazione Digitale (SNAD) dell Università

Dettagli

ELENCO CONVEGNI 2010 ACCREDITATI DATA INCONTRO DI STUDIO CREDITI

ELENCO CONVEGNI 2010 ACCREDITATI DATA INCONTRO DI STUDIO CREDITI ELENCO CONVEGNI 2010 ACCREDITATI DATA INCONTRO DI STUDIO CREDITI 15/01/2010 La sentenza nel caso Izet SULEJMANOVIC; le analoghe sentenze in California e/o negli USA 2/01/2010 Riforma del Processo Civile

Dettagli

Programmazione

Programmazione Programmazione 2014-2016 1. Finalità della Fondazione Alma Mater Ticinensis La proposta di programmazione 2014-2016 prende avvio dalle finalità indicate nello Statuto della Fondazione Alma Mater Ticinensis:

Dettagli

CODICE DELLA TRASPARENZA. (adottato dal CdA del 17 dicembre 2015)

CODICE DELLA TRASPARENZA. (adottato dal CdA del 17 dicembre 2015) CODICE DELLA TRASPARENZA (adottato dal CdA del 17 dicembre 2015) Prot. 191790 del 28/12/2015 I N D I C E 1. Premessa pag. 3 2. Destinatari pag. 3 3. Pubblicazione di documenti, informazioni e dati pag.

Dettagli

Regolamento per la concessione del patrocinio, gratuito ed oneroso e la concessione all utilizzo del logo dell EPAP 1

Regolamento per la concessione del patrocinio, gratuito ed oneroso e la concessione all utilizzo del logo dell EPAP 1 E.P.A.P. Ente di Previdenza ed Assistenza Pluricategoriale Via Vicenza, 7-00185 Roma Tel: 06 69.64.51 - Fax: 06 69.64.555 E-mail: info@epap.it - Sito web: www.epap.it Codice fiscale: 97149120582 Regolamento

Dettagli

CURRICULUM VITAE Ultimo aggiornamento CV in data

CURRICULUM VITAE Ultimo aggiornamento CV in data CURRICULUM VITAE Ultimo aggiornamento CV in data 2015-12-01 DATI GENERALI Cognome e nome BORA LUCIA Data di nascita 19/08/1957 E-mail lucia.bora@regione.toscana.it Matricola 0007505 Anzianità aziendale

Dettagli

Regolamento del Forum Giovani

Regolamento del Forum Giovani Regolamento del Forum Giovani Approvato Indice Art. 1 Finalità Art. 2 Composizione del Forum Art. 3 Organi Art. 4 Assemblea del Forum Art. 5 Presidente Art. 6 Gruppo di Coordinamento Art. 7 Gruppi di lavoro

Dettagli

GERLI MASSIMILIANO VIA DELL AMBA ARADAM, ROMA Telefono

GERLI MASSIMILIANO VIA DELL AMBA ARADAM, ROMA Telefono F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome Indirizzo GERLI MASSIMILIANO VIA DELL AMBA ARADAM, 9 00184 ROMA Telefono 0677053003-3004 E-mail Nazionalità

Dettagli

F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E

F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome Indirizzo Telefono E-mail Nazionalità Luogo e Data di nascita RABOTTINI LUCIA SIMONA ESPERIENZA LAVORATIVA

Dettagli

L attività valutativa della CEV-AFAM: dall analisi documentale on-desk alla visita on-site Indicazioni operative e informazioni utili

L attività valutativa della CEV-AFAM: dall analisi documentale on-desk alla visita on-site Indicazioni operative e informazioni utili L attività valutativa della CEV-AFAM: dall analisi documentale on-desk alla visita on-site Indicazioni operative e informazioni utili Cecilia Bibbò Giornata di in-formazione esperti iscritti all Albo ANVUR

Dettagli

Università degli Studi di Pavia C.so Strada Nuova, 65 - Pavia FULLPRINT

Università degli Studi di Pavia C.so Strada Nuova, 65 - Pavia  FULLPRINT Università degli Studi di Pavia C.so Strada Nuova, 65 - Pavia www.unipv.eu FULLPRINT Scienze dei servizi giuridici Giurisprudenza GIURISPRUDENZA GIURISPRUDENZA CORSO DI LAUREA Scienze dei Servizi Giuridici

Dettagli

Articolo 1 Formazione professionale

Articolo 1 Formazione professionale IL CONSIGLIO NAZIONALE FORENSE considerato ) che al Consiglio Nazionale Forense e ai Consigli dell Ordine degli Avvocati è affidato il compito di tutelare l interesse pubblico al corretto esercizio della

Dettagli

CURRICULUM VITAE al esercizio della libera professione forense con iscrizione all albo degli avvocati di Cagliari

CURRICULUM VITAE al esercizio della libera professione forense con iscrizione all albo degli avvocati di Cagliari CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI Nome Indirizzo CARLO DIANA Telefono 0706093670 fax 0706093249 E-mail carlodiana@asl8cagliari.it Data di nascita 24.02.1966 ESPERIENZA LAVORATIVA 18.01.1999 al 31.08.2006

Dettagli

REGOLAMENTO COMUNALE PER L ISCRIZIONE ALL ALBO DELLE ASSOCIAZIONI E DELLE ORGANIZZAZIONI DI VOLONTARIATO ORGANIZZATE NEL TERRITORIO COMUNALE

REGOLAMENTO COMUNALE PER L ISCRIZIONE ALL ALBO DELLE ASSOCIAZIONI E DELLE ORGANIZZAZIONI DI VOLONTARIATO ORGANIZZATE NEL TERRITORIO COMUNALE REGOLAMENTO COMUNALE PER L ISCRIZIONE ALL ALBO DELLE ASSOCIAZIONI E DELLE ORGANIZZAZIONI DI VOLONTARIATO ORGANIZZATE NEL TERRITORIO COMUNALE Allegato alla Deliberazione di Consiglio Comunale n. 13 del

Dettagli

Protocollo d intesa. Premesso

Protocollo d intesa. Premesso Protocollo d intesa tra Comune di Salerno, Tribunale di Salerno, Consiglio dell Ordine degli Avvocati di Salerno e Cooperativa Sociale La Tavola Rotonda per la diffusione e la promozione dell Istituto

Dettagli

Comune di Grado Provincia di Gorizia REGOLAMENTO DELLA CONSULTA GIOVANILE DEL COMUNE DI GRADO

Comune di Grado Provincia di Gorizia REGOLAMENTO DELLA CONSULTA GIOVANILE DEL COMUNE DI GRADO Comune di Grado Provincia di Gorizia REGOLAMENTO DELLA CONSULTA GIOVANILE DEL COMUNE DI GRADO Approvato con deliberazione consiliare n.57 dd. 28.09.2007 ART.1 - COSTITUZIONE E FINALITA E istituita dal

Dettagli

CONSIGLIO CRITERI DI ACCREDITAMENTO PER LE AGENZIE DI FORMAZIONE DELL ORDINE NAZIONALE DEI TECNOLOGI ALIMENTARI ALLEGATO

CONSIGLIO CRITERI DI ACCREDITAMENTO PER LE AGENZIE DI FORMAZIONE DELL ORDINE NAZIONALE DEI TECNOLOGI ALIMENTARI ALLEGATO Pag. - 1 - CONSIGLIO DELL ORDINE NAZIONALE DEI TECNOLOGI ALIMENTARI ALLEGATO AL REGOLAMENTO PER LA FORMAZIONE PROFESSIONALE CONTINUA CRITERI DI ACCREDITAMENTO PER LE AGENZIE DI FORMAZIONE Pag. - 2-1. L

Dettagli

IL TRUST E GLI ALTRI STRUMENTI DI SALVAGUARDIA E GESTIONE DELLA DESTINAZIONE PATRIMONIALE

IL TRUST E GLI ALTRI STRUMENTI DI SALVAGUARDIA E GESTIONE DELLA DESTINAZIONE PATRIMONIALE Bergamo, 1-29 Giugno 2016 IL TRUST E GLI ALTRI STRUMENTI DI SALVAGUARDIA E GESTIONE DELLA DESTINAZIONE PATRIMONIALE Corso di formazione per professionisti avvocati, notai e commercialisti Direzione scientifica

Dettagli

Direzione Attività Ispettiva e Vigilanza Settore Socio Sanitario. Unita' Complessa - III Servizio assistenza legislativa

Direzione Attività Ispettiva e Vigilanza Settore Socio Sanitario. Unita' Complessa - III Servizio assistenza legislativa Informazioni personali Nome Cognome Luogo e data di nascita Indirizzo ufficio Telefono ufficio Fax ufficio E-mail ufficio Struttura regionale Occupazione / Settore professionale Pordenone 27/04/1969 Dorsoduro,

Dettagli

CONSIGLIO NAZIONALE FORENSE PRESSO IL MINISTERO DELLA GIUSTIZIA

CONSIGLIO NAZIONALE FORENSE PRESSO IL MINISTERO DELLA GIUSTIZIA REGOLAMENTO 20 novembre 2015, n. 1 Regolamento ai sensi dell art. 22 della legge 31 dicembre 2012, n. 247 sui corsi per l iscrizione all Albo speciale per il patrocinio davanti alle giurisdizioni superiori

Dettagli

F O R M A T O E U R O P E O

F O R M A T O E U R O P E O F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome LUCCHINI ANDREA Data di nascita 10 marzo 1952 Qualifica Amministrazione Incarico attuale Istruttore Direttivo

Dettagli

AVVISO DI SELEZIONE PER LA PARTECIPAZIONE DI LAUREATI IN GIURISPRUDENZA AD UNO STAGE

AVVISO DI SELEZIONE PER LA PARTECIPAZIONE DI LAUREATI IN GIURISPRUDENZA AD UNO STAGE AVVISO DI SELEZIONE PER LA PARTECIPAZIONE DI LAUREATI IN GIURISPRUDENZA AD UNO STAGE DI FORMAZIONE TEORICO-PRATICA PRESSO IL TRIBUNALE DI TORRE ANNUNZIATA, AI SENSI DELL ART. 73 DEL D.L. 21 GIUGNO 2013,

Dettagli

SCUOLA BIENNALE DI SPECIALIZZAZIONE PER LE PROFESSIONI LEGALI STATUTO

SCUOLA BIENNALE DI SPECIALIZZAZIONE PER LE PROFESSIONI LEGALI STATUTO Giurisprudenza SCUOLA BIENNALE DI SPECIALIZZAZIONE PER LE PROFESSIONI LEGALI STATUTO Art. 1 L Università di Bari istituisce presso la Facoltà di Giurisprudenza, ai sensi degli articoli 4, comma 1, legge

Dettagli

Regolamento per la valorizzazione dei risultati della ricerca attraverso la costituzione di società spin-off

Regolamento per la valorizzazione dei risultati della ricerca attraverso la costituzione di società spin-off Regolamento per la valorizzazione dei risultati della ricerca attraverso la costituzione di società spin-off ARTICOLO 1 Finalità 1. L Università degli Studi di Cassino (d ora in avanti Università), in

Dettagli

Comune di Volpiano Provincia di Torino

Comune di Volpiano Provincia di Torino Comune di Volpiano Provincia di Torino SERVIZIO SOCIO ASSISTENZIALE ED EDUCATIVO CULTURALE APPROVATO DAL CONSIGLIO COMUNALE nella seduta del 10/06/2002 con verbale n. 23 IN VIGORE DAL 16/07/2002 REGOLAMENTO

Dettagli

SISTEMA QUALITA' COMUNE DI MODENA

SISTEMA QUALITA' COMUNE DI MODENA SISTEMA QUALITA' COMUNE DI MODENA PIANO DI LAVORO 2009 1 PAQ: IL BENCHMARKING Q-CLUB E LE ATTIVITA ANNI 2008-2009 CONNESSE Le attività imminenti che ci propone di mettere in campo sono in parte connesse

Dettagli

REGOLAMENTO RETTORI/DIRETTORI DEI COLLEGI/RESIDENZE

REGOLAMENTO RETTORI/DIRETTORI DEI COLLEGI/RESIDENZE REGOLAMENTO RETTORI/DIRETTORI DEI COLLEGI/RESIDENZE Art. 1 I Collegi e le Residenze I Collegi universitari (i «Collegi») e le Residenze universitarie (le «Residenze»), la cui gestione, coordinamento e

Dettagli

LA REVISIONE NEGLI ENTI LOCALI

LA REVISIONE NEGLI ENTI LOCALI SEMINARIO LA REVISIONE NEGLI ENTI LOCALI STRATEGIE, TECNICHE E RESPONSABILITÀ DEL PROFESSIONISTA Ancona, 17 febbraio 2012 Cassa Edile Ancona (Palazzo Confindustria Marche) Via Filonzi 9 Ancona (zona Baraccola)

Dettagli

La presente IO si applica a tutti coloro i quali intendono iscriversi o sono iscritti a SIFO.

La presente IO si applica a tutti coloro i quali intendono iscriversi o sono iscritti a SIFO. SCOPO Scopo della presente IO è definire le modalità di gestione dei soci di SIFO. La società è composta da: a) soci dell Albo d Onore b) soci effettivi c) soci sostenitori. d) Le caratteristiche di ciascuna

Dettagli

MUST SCIENZA è CULTURA

MUST SCIENZA è CULTURA MUST SCIENZA è CULTURA WWW.MUSEOSCIENZA.ORG 0 CHI SIAMO Il MUST, Museo Nazionale della Scienza e della Tecnologia Leonardo da Vinci, fondato nel 953, è il più grande museo tecnicoscientifico in Italia,

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI E PER LA CONCESSIONE DEL PATROCINIO

REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI E PER LA CONCESSIONE DEL PATROCINIO REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI E PER LA CONCESSIONE DEL PATROCINIO Approvato con deliberazione del Consiglio Provinciale n. 52 adottata nella seduta del 27 Ottobre 2009. ART. 1 NORMA GENERALE

Dettagli

Piano Azioni Positive Triennio

Piano Azioni Positive Triennio Piano Azioni Positive Triennio 2010-2012 Comune di Modena PG 112901/2010 Assessorato Pari Opportunità del 21/09/2010 Comitato Pari Opportunità Fonti normative: - Legge n. 125 del 10 aprile 1991 Azioni

Dettagli

Estinzione delle società e sorte dei debiti tributari

Estinzione delle società e sorte dei debiti tributari Il testo propone una disamina ad ampio spettro degli effetti giuridici conseguenti all estinzione delle società, sensibilmente modificati in virtù dell evoluzione dell art. 2495 c.c. L obiettivo principale

Dettagli

CARTA DEL PATROCINIO DELLA PROVINCIA DI TRIESTE MODALITA DI CONCESSIONE. Art. 1 Oggetto

CARTA DEL PATROCINIO DELLA PROVINCIA DI TRIESTE MODALITA DI CONCESSIONE. Art. 1 Oggetto CARTA DEL PATROCINIO DELLA PROVINCIA DI TRIESTE MODALITA DI CONCESSIONE Art. 1 Oggetto La presente disciplina regola la concessione del patrocinio e l autorizzazione all utilizzo del logo della Provincia

Dettagli

MUST SCIENZA è CULTURA

MUST SCIENZA è CULTURA MUST SCIENZA è CULTURA WWW.MUSEOSCIENZA.ORG 0 CHI SIAMO Il MUST, Museo Nazionale della Scienza e della Tecnologia Leonardo da Vinci, fondato nel 953, è il più grande museo tecnicoscientifico in Italia,

Dettagli

http://corsi.unica.it/economiaegestioneaziendale/

http://corsi.unica.it/economiaegestioneaziendale/ di laurea in Economia e Gestione Aziendale Classe L-18 - Scienze dell economia e della gestione aziendale Test di accesso: : settembre 2015 - N studenti: accesso libero Durata e attività Il di laurea in

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE DEL PATROCINIO APPROVATO DAL CONSIGLIO DIRETTIVO. nella seduta del 2 settembre 1997

REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE DEL PATROCINIO APPROVATO DAL CONSIGLIO DIRETTIVO. nella seduta del 2 settembre 1997 REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE DEL PATROCINIO APPROVATO DAL CONSIGLIO DIRETTIVO nella seduta del 2 settembre 1997 Il Consiglio Direttivo dell Ordine dei Medici Chirurghi e Odontoiatri di Bologna, su proposta

Dettagli

FAQ. Accreditamento/qualificazione dei soggetti che offrono formazione Direttiva n 170 del 21 marzo 2016

FAQ. Accreditamento/qualificazione dei soggetti che offrono formazione Direttiva n 170 del 21 marzo 2016 FAQ Accreditamento/qualificazione dei soggetti che offrono formazione Direttiva n 170 del 21 marzo 2016 Che cosa è l'accreditamento dei Soggetti che offrono formazione per il personale della scuola? Che

Dettagli

CURRICULUM PROFESSIONALE

CURRICULUM PROFESSIONALE CURRICULUM PROFESSIONALE (ESTRATTO) L Avv. Paolo Foschini nasce a Ravenna il 21 febbraio 1965. Sposato, ha quattro figli. Diplomato presso il Liceo Classico Dante Alighieri di Ravenna, si laurea con 110

Dettagli

CURRICULUM VITAE. Nome Data di nascita 05/03/48 Qualifica Amministrazione MASSIMO DESTER SEGRETARIO GENERALE - DIRIGENTE DI AREA

CURRICULUM VITAE. Nome Data di nascita 05/03/48 Qualifica Amministrazione MASSIMO DESTER SEGRETARIO GENERALE - DIRIGENTE DI AREA Nome Data di nascita 05/03/48 Qualifica Amministrazione MASSIMO DESTER SEGRETARIO GENERALE - DIRIGENTE DI AREA CAMERA DI COMMERCIO INDUSTRIA ARTIGIANATO E Incarico attuale SEGRETARIO GENERALE Fino al 31

Dettagli

CURRICULUM VITAE ET STUDIORUM DI LUIGI LAVIANO

CURRICULUM VITAE ET STUDIORUM DI LUIGI LAVIANO CURRICULUM VITAE ET STUDIORUM DI LUIGI LAVIANO Avv. Luigi LAVIANO Nato a Melfi il 05 novembre 1969 Residente in Rapolla alla Contrada Marciano, s.n.c. Indirizzo studio professionale: Lavello - Via Giovanni

Dettagli

Aspetti economici e giuridici negli enti pubblici

Aspetti economici e giuridici negli enti pubblici Master di I livello in Aspetti economici e giuridici negli enti pubblici In Sigla Master 89 II Edizione Anno Accademico 2009/2010 (1650 ore 66 CFU) TITOLO ASPETTI ECONOMICI E GIURIDICI NEGLI ENTI PUBBLICI

Dettagli

ORDINE DEI GEOLOGI DELLA TOSCANA Via Fossombroni, FIRENZE

ORDINE DEI GEOLOGI DELLA TOSCANA Via Fossombroni, FIRENZE Via Fossombroni, 506 FIRENZE Dichiarazione sostitutiva di certificazione (art. 6 del Decreto del Presidente della Repubblica 8 dicembre 000, n. 5, Testo unico delle disposizioni legislative e regolamentari

Dettagli

Programma Triennale per la Trasparenza e l Integrità

Programma Triennale per la Trasparenza e l Integrità Programma Triennale per la Trasparenza e l Integrità 2011-2013 ISFOL - Prima giornata sulla Trasparenza Roma, il 7 luglio 2011 Aviana Bulgarelli - Direttore generale isfolprotocollo@pec.isfol.it Riferimenti

Dettagli

REGIONE DEL VENETO AZIENDA UNITA LOCALE SOCIO-SANITARIA N. 6 VICENZA DELIBERAZIONE. n. 171 del O G G E T T O

REGIONE DEL VENETO AZIENDA UNITA LOCALE SOCIO-SANITARIA N. 6 VICENZA DELIBERAZIONE. n. 171 del O G G E T T O REGIONE DEL VENETO AZIENDA UNITA LOCALE SOCIO-SANITARIA N. 6 VICENZA DELIBERAZIONE n. 171 del 1-4-2015 O G G E T T O Convenzione con il Consiglio Regionale Ordine Assistenti Sociali Veneto per l'accreditamento

Dettagli

Telefono Studio Cellulare Fax

Telefono Studio Cellulare Fax F ORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI Nome e cognome Indirizzo AVV. TINA BAUCE VIA STAZIONE, 5 28838 STRESA (VB) Telefono Studio 0039 0323 31574 Cellulare 0039 328 0334617 Fax

Dettagli

Allegato A) alla deliberazione di Giunta n del PROVINCIA DI COSENZA

Allegato A) alla deliberazione di Giunta n del PROVINCIA DI COSENZA Allegato A) alla deliberazione di Giunta n del PROVINCIA DI COSENZA Piano triennale 2012-2014 di azioni positive per la realizzazione di pari opportunità di lavoro e nel lavoro tra donne e uomini INTRODUZIONE

Dettagli

REGOLAMENTO DELLA CONSULTA COMUNALE DEI CITTADINI STRANIERI E DEGLI APOLIDI

REGOLAMENTO DELLA CONSULTA COMUNALE DEI CITTADINI STRANIERI E DEGLI APOLIDI REGOLAMENTO DELLA CONSULTA COMUNALE DEI CITTADINI STRANIERI E DEGLI APOLIDI Regolamento approvato dal Consiglio Comunale con atto n. 76 del 20.11.2008 Indice Art. 1 Principi 2 Art. 2 Istituzione 2 Art.

Dettagli

CONVENZIONE QUADRO TRA LA LIBERA UNIVERSITÀ MARIA SS. ASSUNTA (LUMSA) L AUTORITÀ PER LE GARANZIE NELLE COMUNICAZIONI

CONVENZIONE QUADRO TRA LA LIBERA UNIVERSITÀ MARIA SS. ASSUNTA (LUMSA) L AUTORITÀ PER LE GARANZIE NELLE COMUNICAZIONI Allegato A alla delibera n. 555/16/CONS CONVENZIONE QUADRO TRA LA LIBERA UNIVERSITÀ MARIA SS. ASSUNTA (LUMSA) E L AUTORITÀ PER LE GARANZIE NELLE COMUNICAZIONI La presente convenzione quadro regola i rapporti

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA FORMAZIONE PROFESSIONALE CONTINUA

REGOLAMENTO PER LA FORMAZIONE PROFESSIONALE CONTINUA ORDINE DEGLI AVVOCATI DI PERUGIA Allegato alla delibera del 21 Dicembre 2011 REGOLAMENTO PER LA FORMAZIONE PROFESSIONALE CONTINUA Articolo 1 Dovere di formazione professionale continua 1 Con l espressione

Dettagli

CONVENZIONE. Libera Università degli Studi per l Innovazione e le Organizzazioni LUSPIO. Fondazione FORMIT ROMA CAPITALE

CONVENZIONE. Libera Università degli Studi per l Innovazione e le Organizzazioni LUSPIO. Fondazione FORMIT ROMA CAPITALE CONVNZION tra Libera Università degli Studi per l Innovazione e le Organizzazioni LUSPIO Fondazione FORMIT ROMA CAPITAL La Libera Università degli Studi per l Innovazione e le Organizzazioni - LUSPIO (di

Dettagli

ALL'ATTENZIONE DEL COMITATO TECNICO DELLA CAMERA ARBITRALE E DI MEDIAZIONE DELL ORDINE DEGLI INGEGNERI DELLA PROVINCIA DI MILANO

ALL'ATTENZIONE DEL COMITATO TECNICO DELLA CAMERA ARBITRALE E DI MEDIAZIONE DELL ORDINE DEGLI INGEGNERI DELLA PROVINCIA DI MILANO ALL'ATTENZIONE DEL COMITATO TECNICO DELLA CAMERA ARBITRALE E DI MEDIAZIONE DELL ORDINE DEGLI INGEGNERI DELLA PROVINCIA DI MILANO da trasmettere via e-mail a: arbitrato.cam@ordineingegneri.milano.it o via

Dettagli

Consiglio dell Ordine degli Avvocati. Pisa

Consiglio dell Ordine degli Avvocati. Pisa Consiglio dell Ordine degli Avvocati Pisa Art. 23 Regolamento CNF Formazione Continua 6 luglio 2014 n 6 Pagina 1 di 7 Consiglio dell Ordine degli Avvocati Pisa Art. 23 Regolamento CNF Formazione Continua

Dettagli