IL DIRIGENTE DELLA P.F. POLITICHE COMUNITARIE E AUTORITA DI GESTIONE FESR E FSE

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "IL DIRIGENTE DELLA P.F. POLITICHE COMUNITARIE E AUTORITA DI GESTIONE FESR E FSE -. -. -"

Transcript

1 1 DECRETO DEL DIRIGENTE DELLA P.F. POLITICHE COMUNITARIE E AUTORITA DI GESTIONE FESR E FSE N. 75/POC DEL 08/06/2015 Oggetto: RR 1/2012 art.4 c.7-affidamento diretto ditta ETT SpA per servizi di adeguamento della piattaforma di collaborazione del progetto Cluster PoliSEE per la gestione del progetto Aree Interne ,00 (IVA escl.) CIG Z8F14A4125 IL DIRIGENTE DELLA P.F. POLITICHE COMUNITARIE E AUTORITA DI GESTIONE FESR E FSE VISTO il documento istruttorio riportato in calce al presente decreto, dal quale si rileva la necessità di adottare il presente atto; RITENUTO, per i motivi riportati nel predetto documento istruttorio e che vengono condivisi, di emanare il presente decreto; VISTA l attestazione della copertura finanziaria di cui all art. 48 della L.R. n.31 del 11 dicembre 2001; VISTA la L.R. n. 36 del 30/12/2014 ad oggetto: Disposizioni per la formazione del Bilancio annuale 2015 e pluriennale 2015/2017 della Regione (Legge Finanziaria 2015); VISTA la L.R. n. 37 del 30/12/2014 ad oggetto: Bilancio di previsione per l anno 2015 ed adozione del Bilancio Pluriennale per il triennio 2015/2017 ; VISTA la DGR n del 29/12/2014 ad oggetto: Art. 9 della L.R. del 11 dicembre 2001 n. 31. Programma Operativo annuale (POA) Ripartizione per capitoli degli stanziamenti delle Unità Previsionali di Base del bilancio di previsione per l'anno 2015 ed assegnazione delle risorse ai Dirigenti dei Servizi e alle Posizioni dirigenziali di funzione ; RICHIAMATA la DGR n del 06/10/2014 ad oggetto: Aree Interne Modalità di attuazione strategia nazionale nella programmazione Marche e individuazione area pilota ; VISTO il R.R. n.1 del 16/01/2012 Regolamento per l acquisizione in economia di beni e servizi ; - D E C R E T A - - di affidare il servizio di adeguamento della piattaforma di collaborazione, e relativa attività di gestione per 12 mesi, implementata nell ambito del progetto Cluster PoliSEE per la gestione del progetto Aree Interne, alla ditta ETT s.p.a., con sede in via Sestri, Genova, P.IVA , ai sensi del RR 1/2012 art. 4 c.7 per i motivi di cui al documento istruttorio; - di approvare gli allegati al presente decreto, facenti parte integrante e sostanziale del presente atto, contenenti le modalità specifiche per l'affidamento di cui al punto precedente: - Schema di lettera di invito (Allegato n. 1), ai sensi comma 6 art.4 R.R. n.1/2012 ; - Dichiarazione rilasciata ai sensi del DPR n. 445/2000 (Allegato n. 2); - di nominare Responsabile del Procedimento il Dott. Fabio Travagliati;

2 2 - di dare atto che allo stato attuale, considerata la tipologia del servizio che rientra nei casi previsti dal comma 3bis dell'art. 26 del D. Lgs n. 81/2008, non si rende necessaria la valutazione dei rischi da interferenza inizialmente introdotta dalla ex Legge n. 123/2007; - di dare atto che non sono attive convenzioni CONSIP di cui all'art. 5, comma 14 del R.R. n. 1/2012 per la stessa tipologia di beni e servizi oggetto della presente fornitura e la tipologia di servizio non è prevista in nessuno dei prodotti del MEPA; - che il CUP è il seguente: B31H mentre il Codice CIG del presente affidamento è: Z8F14A4125; - di stabilire che i servizi di cui al presente procedimento, ad esclusione dell attività di assistenza tecnica che dovranno svolgersi in 12 mesi, devono concludersi entro novanta (90) giorni dalla data di sottoscrizione del contratto; - di procedere alla stipula del contratto in forma privata, così come previsto dall Art. 6 comma 6 del Reg. Reg. n. 1/2014 e ss.mm.; - di provvedere alla liquidazione delle spese derivanti dal presente atto con successivi e separati decreti; - di far fronte alla spesa derivante dal presente atto pari a complessivi ,00 (Iva inclusa) assumendo l impegno di ,00, a carico a carico dei capitoli dell UPB 32107, dell UPB 31402, dell UPB 32106, dell UPB del Bilancio di previsione 2015/2017 annualità 2015 (impegno di spesa ,00 iva inclusa) e dei capitoli dell UPB 32106, dell UPB del Bilancio di previsione 2015/2017 annualità 2016 (impegno di spesa 7.320,00 iva inclusa), come di seguito specificato: ,00 (quota UE e Stato) a carico del capitolo (UPB 32107) del Bilancio di previsione 2015/2017 annualità 2015, a favore della ditta ETT s.p.a., con sede in via Sestri, Genova; ,00 a carico del capitolo (UPB 32107) del Bilancio di previsione 2015/2017 annualità 2015, a favore dell Agenzia delle Entrate quota IVA, beneficiario n ; ,00 (quota Regione) a carico del capitolo (UPB 31402) del Bilancio di previsione 2015/2017 annualità 2015, a favore della ditta ETT s.p.a., con sede in via Sestri, Genova; - 693,00 a carico del capitolo (UPB 31402) del Bilancio di previsione 2015/2017 annualità 2015, a favore dell Agenzia delle Entrate quota IVA, beneficiario n ; ,00 (quota UE e Stato) a carico del capitolo (UPB 32106) del Bilancio di previsione 2015/2017 annualità 2015, a favore della ditta ETT s.p.a., con sede in via Sestri, Genova; ,00 a carico del capitolo (UPB 32106) del Bilancio di previsione 2015/2017 annualità 2015, a favore dell Agenzia delle Entrate quota IVA, beneficiario n ;

3 ,00 (quota UE e Stato) a carico del capitolo (UPB 32106) del Bilancio di previsione 2015/2017 annualità 2016, a favore della ditta ETT s.p.a., con sede in via Sestri, Genova; a carico del capitolo (UPB 32106) del Bilancio di previsione 2015/2017 annualità 2016, a favore dell Agenzia delle Entrate quota IVA, beneficiario n ; ,00 (quota Regione) a carico del capitolo (UPB 31401) del Bilancio di previsione 2015/2017 annualità 2015, a favore della ditta ETT s.p.a., con sede in via Sestri, Genova; - 396,00 a carico del capitolo (UPB 31401) del Bilancio di previsione 2015/2017 annualità 2015, a favore dell Agenzia delle Entrate quota IVA, beneficiario n ; - 900,00 (quota Regione) a carico del capitolo (UPB 31401) del Bilancio di previsione 2015/2017 annualità 2016, a favore della ditta ETT s.p.a., con sede in via Sestri, Genova; - 198,000 a carico del capitolo (UPB 31401) del Bilancio di previsione 2015/2017 annualità 2016, a favore dell Agenzia delle Entrate quota IVA, beneficiario n ; - di dare evidenza pubblica al presente Decreto, completo dei suoi allegati, attraverso la pubblicazione sul sito internet della stazione appaltante - di disporre la pubblicazione del presente atto per estremi sul Bollettino Ufficiale della Regione Marche, ai sensi della L.R. n. 17 del 28/07/2003. IL DIRIGENTE DELLA P.F. (Dott. Mauro Terzoni)

4 4 - DOCUMENTO ISTRUTTORIO - NORMATIVA DI RIFERIMENTO - D.A.C.R. n. 126 del 31/03/2015 Approvazione definitiva del POR-FESR Legge Regionale n. 14 art. 6 del 02/10/2006 ; - DGR Marche n del 6/10/2014 avente ad oggetto Aree interne Modalità di attuazione strategia nazionale nella programmazione Marche e individuazione area pilota. - Regolamento Regionale n. 1/2014 e ss.mm.; - Decreto Legislativo 163/2006; - Decreto 23/POC del 2/4/2015; MOTIVAZIONE: La Regione Marche nell ambito del terzo bando del Programma Comunitario Sud Est Europa ha ottenuto il finanziamento del progetto strategico Clusterpolisee Smarter Cluster Policies for South East Europe, predisposto e presentato come Capofila-Lead Partner dalla PF Politiche Comunitarie e Autorità di Gestione FESR e FSE della Regione Marche. Nello specifico il progetto intende realizzare misure rivolte a supportare lo sviluppo di cluster regionali su ambiti d intervento prioritari quali innovazione, R&S, sostenibilità, cooperazione e reti, misure finanziarie, specializzazione regionali, formazione, con l obiettivo strategico di supportare la competitività del sistema economico attraverso la valorizzazione dei vantaggi competitivi reciproci legati a fattori quali la conoscenza e le relazioni e la formulazione di strategie a favore dell innovazione e della smart specialization. Il progetto strategico ClusterPoliSEE è articolato in 6 Work packages e il WP3 è dedicato allo sviluppo dell architettura funzionale della piattaforma ClusterPoliSEE. La Regione Marche, tramite la PF Politiche Comunitarie e Autorità di Gestione FESR e FSE, in qualità di capofila-lead partner, ha provveduto alla realizzazione ed implementazione della stessa, in coerenza con quanto previsto dall Application Form di progetto, affidando con gara pubblica alla ditta ETT s.p.a. (con DDPF 35/POC del 19/03/2013 dopo aver indetto la procedura di affidamento) la realizzazione del servizio di messa in opera, gestione e assistenza tecnica della piattaforma ITC del progetto strategico SEE/C/0008/1.3/X ClusterPoliSEE-Smarter Cluster Policies for SEE. L Autorità di Gestione ha la necessità in questa fase di predisporre una piattaforma di collaborazione via web analoga per l attuazione della Strategia per le Aree Interne nella Regione Marche di cui all Accordo di Partenariato per la politica di coesione e alla Delibera di Giunta regionale n del 6 ottobre A tale scopo valuta opportuno, anche per economicità di costi, adeguare la piattaforma ITC sviluppata con il progetto ClusterPoliSEE, per le finalità connesse all attuazione nelle Marche della Strategia per le Aree Interne, con le modalità indicate alla lettera di invito (allegato 1). La piattaforma di tipo portal rappresenta l infrastruttura principale del sistema, integrata da moduli accessori per le necessarie funzionalità e affiancata da una piattaforma di e-learning per le specifiche funzionalità e per l'integrazione con un sistema di web conference. La valutazione della base d appalto, stimata pari a ,00 (IVA esclusa), è stata effettuata sulla base di un impegno previsto di 25 giornate/uomo, valorizzate al costo previsto per lo sviluppo della

5 5 piattaforma ClusterPoliSEE originale, dei servizi aggiuntivi necessari, il tutto aggiornato con i parametri di mercato ed in considerazione dei costi medi di tali tipologie di servizi già affidate all esterno dalla Regione Marche negli ultimi anni per servizi analoghi, come di seguito riportato: attività costo n. TOTALE giornaliero gg/uomo 1) Configurazione/Deploy/Supporto tecnico 400, ,00 2) Personalizzazione grafica 400, ,00 3) Gestione ruoli/gruppi e identità 400, ,00 4) Moduli funzionali A corpo ,00 5) Help desk (12 mesi) e formazione (due giornate) A corpo ,00 6) Coordinamento/gestione del progetto (12 mesi) A corpo 6.000,00 TOTALE ,000 In considerazione della specificità dei succitati servizi, si ritiene opportuno affidare, ai sensi dell art. 4 c.7 RR 1/2012 e s.m.i., lo sviluppo di tali funzionalità sulla Piattaforma del progetto Clusterpolisee alla ditta ETT s.p.a. con sede a Genova Via Sestri n. 37 C.F. e P. IVA Tale scelta è motivata dai seguenti criteri tecnici ed economici, specificati come segue: 1. Criteri tecnici: la ditta ETT s.p.a. è aggiudicataria con gara pubblica (DDPF 35/POC del 19/03/13) del servizio di messa in opera e gestione e assistenza tecnica di piattaforma ICT del progetto strategico SEE/C/0008/1.3/X Cluster POLISEE- Smarter Cluster Policies for South East Europe operativa su piattaforma Entando, sviluppata in via esclusiva dalla Ditta ETT s.p.a.. Pertanto l implementazione delle suddette sezioni avverrebbe nel rispetto degli stessi standard qualitativi ed operativi garantiti sinora dalla ditta con riferimento alla Piattaforma Clusterpolisee. 2. Criteri economici: l operatività da parte del gruppo di lavoro con esperienza su piattaforma Joomla, in sostituzione dell attuale piattaforma Entando, permette di ridurre l impiego delle risorse in termini di giornate lavorative e conseguentemente permette la riduzione dei relativi costi, stimati sulla base di parametri di mercato ed in considerazione dei costi medi di tali tipologie di servizi già affidate all esterno dalla Regione Marche negli ultimi anni per servizi analoghi. E stato pertanto discusso per vie brevi con la ditta ETT s.p.a. un piano operativo completo di tempistica, scadenze e stima costi per la realizzazione, entro novanta (90) giorni dalla sottoscrizione del contratto, dei servizi di cui ai punti 1, 2, 3 e 4 della tabella sopra riportata, inclusivi dello sviluppo di nuove funzionalità rispetto alla Piattaforma ClusterpoliSEE. Il Regolamento Regionale n. 1 del 2012 e s.m.i. prevede all art. 4, co.7 (in conformità a quanto previsto dall art. 125 comma 8 del D.lgs n.163/2006 Codice dei contratti pubblici) che per le forniture e i servizi fino ad Euro ,00 sia possibile negoziare con un unico operatore economico, individuato anche con modalità diverse da quelle previste dall articolo 5 del medesimo R.R., si ritiene pertanto di poter adottare il presenta atto per affidare direttamente i servizi sopra indicati alla Ditta ETT s.p.a. con sede a Genova Via Sestri n. 37 C.F. e P. IVA A tale scopo sono stati predisposti i relativi allegati al presente atto: Allegato 1: schema lettera di invito contratto; Allegato 2: recante la dichiarazione sostitutiva di atto notorio ai fini della presentazione della offerta economica.

6 6 Si fa fronte alla spesa derivante dal presente atto pari a complessivi ,00 (Iva inclusa) assumendo l impegno di ,00 secondo lo schema di seguito riportato, inclusivo dei relativi accertamenti di entrata: Attività 1) Configurazione/D eploy/supporto tecnico Importo (iva inclusa) 4.880,00 Importo (iva inclusa) Bilancio di previsione 2015/2017 Annualità 2015 Annualità 2016 QUOTA STATO e UE ,00 Capitolo Annualità 2017 Investimenti cod. SIOPE ) Personalizzazion e grafica 3.416, ,00 UE cap Acc ,92 STATO cap Acc ,93 3) Gestione ruoli/gruppi e identità 4) Moduli funzionali , ,00 QUOTA REGIONE 3.843,00 Capitolo QUOTA STATO e UE ,00 Capitolo QUOTA STATO e UE 6.222,00 Capitolo Spese correnti cod SIOPE ) Help desk (12 mesi) e formazione (due giornate) , ,00 UE cap Acc ,08 STATO cap Acc ,77 UE cap Acc ,91 STATO cap Acc ,44 6) Coordinamento/g estione del progetto (12 mesi) 7.320,00 QUOTA REGIONE 2.196,00 Capitolo QUOTA REGIONE 1.098,00 Capitolo Il Codice Unico Progetto della procedura è B31H , mentre il CIG è Z8F14A4125. PROPOSTA Alla luce delle predette considerazioni, si propone l adozione del presente decreto avente ad oggetto: RR 1/2012 art.4 c.7-affidamento diretto ditta ETT SpA per servizi di adeguamento della piattaforma di collaborazione del progetto Cluster PoliSEE per la gestione del progetto Aree Interne ,00 (IVA escl.) CIG Z8F14A4125 IL RESPONSABILE DEL PROCEDIMENTO (Dott. Fabio Travagliati)

7 7 ATTESTAZIONE CONTABILE ENTRATE Si attesta che, con gli accertamenti di seguito indicati sono state registrate le entrate nel Bilancio per gli anni 2015 e 2016 come sotto indicato: CAPITOLO ENTRATA DESCRIZIONE ANNO 2015 N. ACCERTAMENTO ANNO 2016 N. ACCERTAMENTO Assegnazione Fondi Stato relativi POR FESR Assegnazione Fondi UE relativi POR FESR Assegnazione Fondi Stato relativi POR FESR Assegnazione Fondi UE relativi POR FESR ,77 453/ANNO ,44 3/ANNO ,08 452/ANNO ,91 2/ANNO ,93 455/ANNO ,92 454/ANNO 2015 IL RESPONSABILE DELLA POSIZIONE ORGANIZZATIVA ACCERTAMENTO DELLE ENTRATE (Dott.ssa Attilia Giorgetti) ATTESTAZIONE DELLA COPERTURA FINANZIARIA Si attesta la copertura finanziaria, intesa come disponibilità, a carico dei capitoli dell UPB 32107, dell UPB 31402, dell UPB 32106, dell UPB del Bilancio di previsione 2015/2017 annualità 2015 (impegno di spesa ,00 iva inclusa) e dei capitoli dell UPB 32106, dell UPB del Bilancio di previsione 2015/2017 annualità 2016 (impegno di spesa 7.320,00 iva inclusa) e si prende nota dell impegno complessivo di spesa di ,00 (Iva inclusa), come di seguito specificato: Anno 2015, Capitolo , importo ,00 impegno n. : - Sub-impegno a favore della ditta ETT s.p.a., con sede in via Sestri, Genova per l importo di ,00 (quota UE e Stato) a carico del capitolo (UPB 32107) del Bilancio di previsione 2015/2017, annualità 2015; - Sub impegno a favore dell Agenzia delle Entrate quota IVA per l importo di 3.927,00 a carico del capitolo (UPB 32107) del Bilancio di previsione 2015/2017, annualità 2015, beneficiario n ; Anno 2015, Capitolo , importo di 3.843,00 impegno n. : - Sub-impegno a favore della ditta ETT s.p.a., con sede in via Sestri, Genova per l importo di 3.150,00 (quota Regione) a carico del capitolo (UPB 31402) del Bilancio di previsione 2015/2017, annualità 2015; - Sub impegno a favore dell Agenzia delle Entrate quota IVA per l importo di 693,00 a carico del capitolo (UPB 31402) del Bilancio di previsione 2015/2017, annualità 2015, beneficiario n ; Anno 2015, Capitolo , importo di ,00 impegno n. : - Sub-impegno a favore della ditta ETT s.p.a., con sede in via Sestri, Genova per l importo di ,00 (quota UE e Stato) a carico del capitolo (UPB 32106) del Bilancio di previsione 2015/2017, annualità 2015;

8 8 - Sub impegno a favore dell Agenzia delle Entrate quota IVA per l importo di 2.244,00 a carico del capitolo (UPB 32106) del Bilancio di previsione 2015/2017, annualità 2015, beneficiario n ; Anno 2016, Capitolo , importo di 6.222,00 impegno n. : - Sub-impegno a favore della ditta ETT s.p.a., con sede in via Sestri, Genova per l importo di 5.100,00 (quota UE e Stato) a carico del capitolo (UPB 32106) del Bilancio di previsione 2015/2017, annualità 2016; - Sub impegno a favore dell Agenzia delle Entrate quota IVA per l importo di 1.122,00 a carico del capitolo (UPB 32106) del Bilancio di previsione 2015/2017, annualità 2016, beneficiario n ; Anno 2015,Capitolo , Importo 2.196,00 impegno n. : - Sub-impegno a favore della ditta ETT s.p.a., con sede in via Sestri, Genova per l importo di 1.800,00 (quota Regione) a carico del capitolo (UPB 31401) del Bilancio di previsione 2015/2017, annualità 2015; - Sub impegno a favore dell Agenzia delle Entrate quota IVA per l importo di 396,00 a carico del capitolo (UPB 31401) del Bilancio di previsione 2015/2017, annualità 2015, beneficiario n ; Anno 2016,Capitolo , Importo 1.098,00 impegno n. : - Sub-impegno a favore della ditta ETT s.p.a., con sede in via Sestri, Genova per l importo di 900,00 (quota Regione) a carico del capitolo (UPB 31401) del Bilancio di previsione 2015/2017, annualità 2016; - Sub impegno a favore dell Agenzia delle Entrate quota IVA per l importo di 198,00 a carico del capitolo (UPB 31401) del Bilancio di previsione 2015/2017, annualità 2016, beneficiario n ; IL RESPONSABILE DELL AREA DI SPESA (Dott.ssa Argentina Bigoni) - ALLEGATI - Allegato 1: schema lettera di invito contratto; Allegato 2: dichiarazione sostitutiva di atto notorio ai fini della presentazione della offerta economica.

9 9 Allegato n.1) (da trasmettere a mezzo raccomandata e anticipata via fax) Spett.le ETT s.p.a. Via Sestri n Genova Oggetto: RR 1/2012 art.4 c.7 - Affidamento diretto alla ditta ETT s.p.a. per servizi di adeguamento della piattaforma di collaborazione del progetto denominato Cluster PoliSEE per la gestione del progetto Aree Interne - importo ,00 (IVA esclusa) CIG Z8F14A4125. Con Decreto n. /POC del il Dirigente della PF Politiche Comunitarie e Autorità di Gestione FESR e FSE della Regione Marche, al fine di realizzare l attività di cui all oggetto, ha disposto l affidamento del servizio di adeguamento della piattaforma di collaborazione implementata, nell ambito del progetto denominato Cluster PoliSEE per la gestione del progetto Aree Interne, con relativa attività di gestione per 12 mesi. La prestazione del servizio prevede il riuso della piattaforma di tipo portal come infrastruttura principale del sistema, completata da moduli accessori per le necessarie funzionalità e affiancata da una piattaforma di e-learning per le specifiche funzionalità e per l'integrazione con un sistema di web conference; la piattaforma portal è Joomla 3.4.1; la piattaforma di e-learning è Moodle 2.8.5, integrata col sistema di web conference Apache OpenMeeting Pertanto la prestazione del servizio affidato prevede: a) Adeguamento e attivazione piattaforma Joomla; b) Adeguamento e attivazione piattaforma Moodle; c) Adeguamento e attivazione Apache OpenMeeting; d) Adeguamento e attivazione intera piattaforma; e) Assistenza tecnica per 12 mesi. Attività di formazione pari a 14 ore per l apprendimento delle nozioni essenziali alla gestione della Piattaforma. a) Adeguamento e attivazione piattaforma Joomla Joomla è una piattaforma software di content management (CMS) per la realizzazione di siti web, scritta interamente in linguaggio PHP e pubblicata con licenza open source GNU GPL v.2. questa piattaforma garantisce, per il relativo software solido e consolidato, le funzionalità necessarie allo sviluppo del progetto. Caratteristiche: - Alto grado di personalizzazione grazie alle numerose estensioni moduli, componenti e plugin disponibili sia come Software libero che con altre licenze; - Caching delle pagine per incrementare le prestazioni; - Funzioni di Search Engine Optimization, per facilitare l'indicizzazione dei contenuti da parte dei motori di ricerca; - Feeding RSS, che permette ai visitatori di essere avvisati degli aggiornamenti dei contenuti mediante l'utilizzo di un feed reader;

10 10 - Versione stampabile delle pagine; - Esportazione delle pagine in formato PDF; - Pubblicazione tipo Blog; - Sondaggi; - Ricerca testuale su tutti i contenuti inseriti; b) Adeguamento e attivazione piattaforma Moodle La presenza nel sistema della piattaforma web open source Moodle 2.8.5, permetterà di creare ed erogare corsi on line con specifici test di valutazione e strumenti per la collaborazione on line. Lo standard SCORM specifica gli standard per il Riutilizzo, Tracciamento e Catalogazione degli oggetti didattici. Moodle è in grado di funzionare con i principali web-server come Apache e IIS e i principali sistemi operativi Unix, Linux, FreeBSD, Windows, Mac OS X (non è vincolata ad un particolare sistema operativo o web server). Per l accesso alle sue funzionalità è sufficiente un normale browser interno. Dalla versione 1.7, rilasciata nel novembre 2006, Moodle sfrutta l astrazione del database, in modo da consentire l uso dei principali rdbms come ad esempio MySql, Oracle e Microsoft SQL Server. Il template grafico della FAD dovrà essere di immediata fruibilità e di rapida consultazione da parte degli utenti, risulta quindi fondamentale un accurata progettazione del layout della piattaforma. Moodle permetterà la personalizzazione del template e degli elementi grafici consentendo una semplice integrazione con Joomla. Caratteristiche: - Formazione di tipo integrato con momenti di apprendimento collaborativo e individuale: è una modalità di apprendimento che si basa sulla valorizzazione della collaborazione all'interno di un gruppo di allievi. Per esempio lo scambio di o l'uso di aree on-line per la discussione e il lavoro di gruppo. Con queste ultime gli studenti possono accedere a materiali comuni, come file, oggetti multimediali e possono collaborare allo svolgimento di compiti assegnati o progetti. Di fondamentale importanza è il tutor, una figura di mediazione tra il docente e gli studenti. Compito del tutor sarà quello di organizzare, facilitare e monitorare lo svolgimento delle attività didattiche e il clima di collaborazione. - Gestione degli utenti: supporta una serie di meccanismi di identificazione tramite moduli di autenticazione plug-in consentendo una facile integrazione con eventuali sistemi presenti. Ciascuna persona dispone di un account che delinea un profilo specifico a seconda del ruolo. Gli utenti saranno inoltre suddivisi in classi per la gestione dei percorsi formativi - Gestione dei contenuti: attraverso una nuova modalità di organizzazione, quale espressione operativa di un approccio orientato a valorizzare le implicazioni didattiche nell utilizzo delle nuove tecnologie. I contenuti formativi dovranno, infatti, poter essere prodotti e riutilizzati facilmente; la modularità sarà una chiave dell apprendimento in rete, intendendo con questo termine la possibilità di riorganizzare i contenuti di un corso secondo gli obiettivi formativi e le necessità del soggetto. I soggetti potranno infatti utilizzare tali informazioni attraverso un repository documentale e strumenti di collaborazione quali newsletter, casi studio, bacheca. L immissione del testo (risorse, intervento nel forum, annotazioni nel blog, etc.) sarà possibile utilizzando un editor HTML WYSIWYG incorporato.

11 11 Interoperabilità della piattaforma che permetterà ad una stessa lezione di essere erogata su piattaforme diverse e alla stessa piattaforma di presentare lezioni differenti, e ad un corso intero di essere trasferito da una piattaforma all altra senza modificare la sua struttura e i suoi contenuti. - Amministrazione del processo attraverso la gestione del catalogo corsi e il tracciamento delle attività degli studenti (libretto) in modo da permettere un monitoraggio preciso messo a disposizione a tutor e docenti; - Report e Grafici disponibili per ogni studente completi dell'attività relativa alle connessioni e alla fruizione dei corsi, dei dettagli su ciascun modulo (ultimo accesso, lettura del numero di volte) ed inoltre anche di una "storia" dettagliata del coinvolgimento di ogni studente compresi i messaggi postati, gli interventi nel blog, etc. - Report in formato Xls e Pdf potranno essere elaborati ed esportati; - Una volta esportati, i dati relativi all attività didattica degli allievi potranno essere gestiti, oltre che dalla piattaforma anche da un software di elaborazione statistica. - Certificato di frequenza rilasciato al termine del percorso formativo e superamento del corso; - Sarà fornita a codice aperto e libera da ogni forma di copyright in modo da permettere all Amministrazione la possibilità di modificarla e di cederla ad altri Enti nella logica del riuso. - La piattaforma è conforme agli art. 5 e 8 della legge 9 gennaio 2004, n. 4 Disposizioni per favorire l accesso dei soggetti disabili agli strumenti informatici. c) Adeguamento e attivazione piattaforma Apache OpenMeeting Per una completa gestione del progetto oggetto dell incarico, la piattaforma Moodle dovrà essere integrata con il sistema OpenMeetings, un software open source che consente di gestire video conferenze sul web. Il sistema consente l utilizzo di microfono o webcam, permette di condividere documenti su una lavagna, di condividere lo schermo o di registrare le riunioni. Sarà disponibile sia un servizio host o in alternativa scaricare e installare un pacchetto sul server, senza limiti di utilizzo o gli utenti. Caratteristiche: - Audio e videoconferenza: si possono scegliere le modalità di gestione della conferenza; - Registrazione e archivio delle web conferences; - Instant messaging: possibilità di invio istantaneo di messaggi; - Lavagna condivisa; - Modifica collaborativa di documenti; - altre funzionalità di collaborazione che utilizzano funzioni API. d) Adeguamento e attivazione dell intera piattaforma L intera piattaforma, che può essere supportata su tutti i browsers (IE, Safari, Chrome, Firefox) e prevede la possibilità di integrazione con i Nuovi media e le nuove tecnologie connesse al web (blog, podcast, social network) nonché con ios, Android, etc. si basa su un sistema di condivisione e collaborazione fortemente incentrato sul Content Management System della piattaforma Joomla (di seguito indicato come CMS). Tutte le funzioni del CMS saranno configurate per raggiungere gli obiettivi del progetto.

12 12 Organizzazione contenuti e gruppi La ripartizione delle informazioni e delle pagine web del sistema verrà adattata alla struttura della Strategia per le Aree Interne nelle Marche. Si predisporranno tre aree corrispondenti ai tre ambiti territoriali Area Basso Appennino Pesarese e Anconetano, Area Macerata e Area Ascoli Piceno e i contenuti / progetti di ogni area saranno associati ad uno o più dei temi previsti dai tavoli di lavoro attivi nel territorio (Turismo, Istruzione, Benessere e salute, Governance e associazionismo, Trasporti, Digital Divide). Le informazioni così organizzate saranno navigabili tramite un catalogo e, ove possibile, attraverso mappe. A questi strumenti se ne affiancherà un terzo che permetterà l evidenza e la condivisione di prassi di riuso e buone pratiche. A seguire uno schema esemplificativo dei contenuti: Per ogni tema verranno creati altrettanti gruppi, più un ulteriore gruppo per le informazioni trasversali ai tavoli o a diverse aree interne. I Gruppi del CMS consentono di differenziare le autorizzazioni di modifica e consultazione secondo un semplicissimo schema: - ogni contenuto informativo o pagina appartiene ad un gruppo (il gruppo proprietario) e può essere associato ad altri gruppi (i gruppi di visualizzazione); - ogni utente può essere associato a uno o più gruppi; - l'utente può modificare solo i contenuti di proprietà di uno dei gruppi a cui è associato egli stesso (può ovviamente anche visualizzarli);

13 13 - l'utente può accedere alle sole pagine e consultare i soli contenuti associati in visualizzazione a uno dei gruppi a cui è associato egli stesso; - quando un utente crea un nuovo contenuto, può assegnargli come gruppo proprietario uno qualunque dei gruppi a cui è associato egli stesso. Il sistema controlla l'autorizzazione d'accesso in qualunque situazione, quindi la sicurezza è garantita senza altri particolari accorgimenti. Anche in caso di uso di strumenti che operano sull'intero archivio del sistema (come la ricerca full text) il set di risultati sarà automaticamente filtrato in base all'utente che opera e alle sue autorizzazioni. File sharing e Document Management Il CMS proposto è in grado, attraverso specifiche estensioni, di acquisire e condividere documenti ( risorse su file ) di qualunque tipo, delegandone il trattamento agli specifici software in dotazione agli utenti. I documenti allegati sono assegnabili a Gruppi di utenti determinando così le regole di visibilità. In fase di consultazione, i documenti saranno rappresentati attraverso una lista in cui ogni elemento comprenderà le informazioni principali e il link alla visualizzazione estesa. Questa comprenderà tutte le informazioni di dettaglio e l'eventuale possibilità, in base all'autorizzazione, di entrare in modalità modifica per aggiungere nuove versioni del documento o inserire commenti. Le funzionalità descritte saranno disponibili su normali pagine web, in un contesto di naturale e gradevole navigazione, evitando sia interfacce applicative complesse, sia la necessità di passare ad un diverso contesto di interfaccia utente per le operazioni sui documenti. Collaboration environment and people management La gestione dei documenti, illustrata nel precedente paragrafo, sarà calata con naturalezza in un contesto più ampio di contenuti informativi, ai quali i singoli utenti potranno contribuire in modo collaborativo. Attraverso il CMS sarà possibile definire e inserire gli eventi e visualizzarli attraverso i calendari, sempre con rispetto delle regole di autorizzazione e visibilità decise dai creatori delle informazioni. Le funzionalità di web conference saranno documentate e facilmente raggiungibili dalle pagine del sistema, grazie all'integrazione tra le piattaforme costituenti. Integrazioni La proposta prevede l'integrazione tra le diverse piattaforme costituenti il sistema, tendenti al raggiungimento dei seguenti obiettivi: - eliminare ridondanze e duplicazione di inserimento di dati (in particolare nella definizione e profilazione delle identità degli utenti); - evitare la necessità di autenticarsi separatamente sui diversi sottosistemi, utilizzando le tecniche più appropriate di Single Sign On; - in generale, rendere il sistema ragionevolmente omogeneo nell'esperienza d'uso dell'utente, compatibilmente con le inevitabili differenze dovute alle specificità funzionali.

14 14 Erogazione della formazione sull utilizzo della piattaforma L implementazione della piattaforma con le integrazioni dei sistemi descritte nei capitoli precedenti, sarà seguita da un intervento formativo destinato al personale degli Enti coinvolti e dei partner progettuali per la gestione dell infrastruttura, al fine di fornire le indicazioni necessarie per un corretto utilizzo delle relative funzionalità. ETT, per fornire le competenze di base per la gestione del sistema, organizzerà due giornate di formazione di 7 ore, che si terranno nei locali individuati dalla Committenza, corredate da idonea documentazione di supporto. Si occuperà inoltre di redigere le apposite Linee Guida che saranno disponibili anche in modalità e-learning. e) Assistenza Tecnica per 12 mesi. Per tutta la durata del Progetto, verrà fornita assistenza tecnica volta a garantire un supporto tecnico multilivello sul funzionamento della piattaforma. L Help Desk ha lo scopo di fornire assistenza al referente regionale e ai referenti di ogni Area Interna sul funzionamento della piattaforma. Potranno pervenire all Help Desk, tramite contatto mail di assistenza ed eventuale supporto via Skype - richieste informative e di supporto sull utilizzo del software; - segnalazione di malfunzionamenti. In ottica del modello dei processi l Help Desk avrà anche il compito di costituire una interfaccia unica verso l Amministrazione, dunque anche di ricevere e smistare le richieste di assistenza e di manutenzione adeguativa/migliorativa ricevute dalle strutture che gestiscono l infrastruttura tecnologica, il sistema applicativo e delle basi dati. Il servizio sarà erogato attraverso una struttura di primo livello (HD1L) orientata alla gestione del primo contatto con i richiedenti e una struttura di secondo livello (HD2L) dedicata alla risoluzione delle problematiche maggiormente complesse e alla verifica della effettiva soddisfazione delle richieste pervenute. Il servizio seguirà dunque un tipico processo con livelli e criteri di escalation: ogni richiesta non risolta al primo contatto viene inoltrata alla struttura tecnica competente, corredata delle informazioni utili agli approfondimenti successivi. Il caso viene considerato in stato di lavorazione fino al riscontro effettivo della risoluzione, permettendo in tal modo: - un attivazione del processo in base alle specifiche definite; - una definizione costante delle risorse tecniche coinvolte; - una costante comunicazione sull'evoluzione della richiesta; - un monitoraggio continuo della situazione e del piano operativo per verificarne l esecuzione secondo quanto previsto. - La struttura HD1L gestirà il primo contatto con l utente aprendo, per ogni richiesta pervenuta, una pratica (ticket) e registrando le seguenti informazioni: - utente richiedente (nome, ufficio appartenenza, ruolo); - data di presa in carico; - descrizione dei problema;

15 15 - stima della gravità e della priorità di intervento; - descrizione delle azioni effettuate; - data/ora risoluzione del problema; - descrizione della soluzione adottata; - stima dei tempo di risoluzione del problema; - data/ora di attivazione del secondo livello. Se la richiesta non potrà essere soddisfatta direttamente, HD1L attiverà il secondo livello trasferendo la lavorazione del ticket aperto, sul quale manterrà comunque sempre visibilità e accesso: HD1L sarà infatti il problem owner delle richieste, che terrà sotto controllo fino alla soddisfazione, informando l'utente sullo stato delle azioni in corso e sui tempi previsti di risoluzione. La struttura HD2L dovrà garantire la tempestiva risoluzione delle problematiche riscontrate dagli utenti e non risolte dal primo livello, attraverso l analisi del problema sollevato e in funzione della diagnosi: - un assistenza di livello superiore nell utilizzo di funzioni applicative dell App-template; - l attivazione del gruppo MAC a fronte dei difetti dei sistemi effettivamente riscontrati; - l attivazione del gruppo di assistenza sistemistica qualora la richiesta interessi l infrastruttura o gli ambienti tecnologici che ospitano i sistemi. La durata prevista per la implementazione dei punti a)-b)-c)-d) connessi ai suddetti servizi è di novanta (90) giorni dalla sottoscrizione del contratto, mentre per l attività e) (assistenza tecnica) la durata del servizio è di 12 mesi a partire dalla sottoscrizione del contratto. Si invita, pertanto, codesta Società, a voler formulare la propria offerta economica per il suddetto servizio. L importo complessivo massimo di base della fornitura richiesta è ,00 (IVA esclusa). La valutazione della base d appalto è stata effettuata sulla base di parametri di mercato ed in considerazione dei costi medi di tali tipologie di servizi già affidate all esterno dalla Regione Marche negli ultimi anni per servizi analoghi. L offerta, sottoscritta dal legale rappresentante della società proponente, dovrà pervenire anche via fax al numero 071/ entro le ore del giorno..indicando l oggetto: Offerta economica attività di riuso della piattaforma di collaborazione implementata nell ambito del progetto denominato Cluster Polisee per la gestione del progetto Aree interne, alla REGIONE MARCHE P.F. Politiche Comunitarie e Autorità di Gestione FESR e FSE - Via Tiziano n. 44 Palazzo Leopardi - 1 piano, ANCONA e dovrà contenere: 1. la presente lettera invito debitamente sottoscritta per accettazione. 2. la dichiarazione rilasciata ai sensi del DPR n. 445/2000 (Allegato n. 2). Ai fini dell aggiudicazione, ai sensi dell art. 6, c. 6 del Reg. Reg.le n. 1/2012 e s.m.i., la presente lettera e la dichiarazione allegata, debitamente sottoscritta, per accettazione, avranno valore di lettera-contratto. L offerta dovrà avere una validità di 90 giorni dalla data di presentazione. La fornitura dovrà essere eseguita entro 90 gg dalla firma della lettera d invito/contratto e con le modalità richieste. La fornitura si concluderà con il termine dell erogazione ed espletamento del servizio richiesto.

16 16 MODALITA DI PAGAMENTO Il pagamento del servizio, oggetto dell affidamento, verrà effettuato secondo lo schema seguente: Servizio affidato Attività specifica e relativo importo (IVA Modalità di esclusa) pagamento a) Adeguamento e 1) Configurazione/Deploy/Supporto tecnico 4.000,00 Il pagamento attivazione piattaforma 2) Personalizzazione grafica 2.800,00 sarà effettuato 3) Gestione ruoli/gruppi e identità 3.200,00 Joomla; entro 30gg 4) Moduli funzionali ,00 b) Adeguamento e dalla attivazione piattaforma realizzazione delle attività, Moodle; previa verifica c) Adeguamento e delle attività attivazione Apache svolte e OpenMeeting; accertata la d) Adeguamento e regolare attivazione intera esecuzione piattaforma; della prestazione 5) Help desk (12 mesi) ,00 Il pagamento 6) Coordinamento/gestione del progetto (12 mesi) 6.000,00 sarà effettuato in 3 tranche di 6.000,00 (+ IVA) ciascuno alla verifica f) Assistenza tecnica per ogni 4 mesi 12 mesi. dello SAL (attività svolte e accertata la regolare esecuzione della prestazione) Ai sensi dell art. 8, c. 1 del Reg. Reg.le n. 1/2012 e s.m.i., l offerta non prevede garanzie in quanto l importo a base di affidamento è fino ad ,00 e la ditta è conosciuta come impresa solida ed affidabile. Per ogni eventuale inadempienza della Ditta, nel rispetto dei termini di fornitura, la Regione Marche, salvo i casi di accertata forza maggiore, applicherà una penale di 50,00 (cinquanta) per ogni giorno di ritardo rispetto al termine indicato per la consegna dei prodotti richiesti. L applicazione della penale decorre da quando gli inadempimenti sono contestati all'aggiudicatario. E fatto comunque salvo il diritto dell Amministrazione regionale di agire in giudizio per ottenere il risarcimento degli ulteriori danni patiti. Per ogni ulteriore informazione e chiarimento, si prega di contattare il Responsabile del procedimento: Dott. Fabio Travagliati tel , Firma per accettazione Il legale rappresentante ditta ETT s.p.a. IL DIRIGENTE DELLA P.F. (Dott. Mauro Terzoni)

17 17 Allegato n.2) DICHIARAZIONE RILASCIATA AI SENSI DEGLI ARTT. 46 e 47 DEL DPR n. 445/2000 RR 1/2012 art.4 c.7 - Affidamento diretto alla ditta ETT s.p.a. per servizi di adeguamento della piattaforma di collaborazione del progetto denominato Cluster PoliSEE per la gestione del progetto Aree Interne - importo ,00 (IVA esclusa) CIG Z8F14A4125. (N.B.: la presente dichiarazione deve essere prodotta unitamente a copia fotostatica non autenticata di un documento d identità del sottoscrittore, ai sensi dell art. 38 del DPR n. 445/2000. Non è ammessa la sostituzione dei certificati e delle dichiarazioni con fotocopie e duplicati non autenticati nelle forme previste dagli articoli 18 e 19 dello stesso DPR) Spett.le REGIONE MARCHE PF Politiche Comunitarie e Autorità di Gestione FESR e FSE Via Tiziano n ANCONA Il sottoscritto.., nato a il., domiciliato per la carica presso la sede societaria ove appresso, nella sua qualità di e legale rappresentante della.., con sede in.., via Capitale sociale (.. /00), iscritta al Registro delle Imprese di al n..., codice fiscale n.. e Partita IVA n. codice Ditta INAIL n.., Posizioni Assicurative Territoriali P.A.T. n... e Matricola aziendale INPS n... (in RTI o Consorzio costituito o costituendo con le Imprese:,, ) di seguito denominata Impresa, ai sensi e per gli effetti dell art. 76 del DPR n. 445/2000, consapevole della responsabilità e delle conseguenze civili e penali previste in caso di dichiarazioni mendaci o formazione od uso di atti falsi, nonché in caso di esibizione di atti contenenti dati non più corrispondenti a verità e consapevole, altresì, che qualora emerga la non veridicità del contenuto della presente dichiarazione, l Impresa rappresentata decadrà dai benefici per i quali la stessa è rilasciata; ai fini della partecipazione alla presente gara: ai sensi degli artt. n. 46 e 47 del DPR n. 445/2000 e sotto la propria responsabilità D I C H I A R A CHE 1. l impresa è regolarmente iscritta dal... alla Camera di commercio, industria, artigianato e agricoltura competente per territorio per prestazioni analoghe a quelle messe in gara, al n..ovvero che ovvero iscrizione in registri/albi/altro (avente valore equivalente a dimostrazione dell idoneità professionale; 2. a suo carico non ricorre alcuna delle condizioni di esclusione dal presentare offerte nei procedimenti concorsuali per pubbliche forniture stabilite dall art. 38 del D. Lgs. 163/2006; 3. che tutte le eventuali forniture di servizi analoghi eseguite negli ultimi 5 anni sono state effettuate a regola d'arte e con buon esito;

18 18 4. che il sottoscritto e/o gli altri componenti l'organo di amministrazione dell'impresa, non sono stati sottoposti a misure di prevenzione e non sono a conoscenza dell'esistenza a proprio e a loro carico di procedimenti in corso per l'applicazione della misura di prevenzione o di una delle cause ostative all'iscrizione negli albi di appaltatori o fornitori pubblici concernenti la prevenzione della delinquenza di tipo mafioso; 5. di assumere a proprio carico tutti gli oneri assicurativi e previdenziali di legge, di osservare le norme vigenti in materia di sicurezza sul lavoro e di retribuzione dei lavoratori dipendenti, nonché di accettare tutte le condizioni previste dall invito; 6. di essere in regola con tutti gli adempimenti prescritti dalle vigenti disposizioni di legge in materia di imposte e di tasse; 7. di essere in regola con gli obblighi previsti dalla legge 68/99; 8. di avere la disponibilità del relativo personale necessario per l esecuzione delle attività oggetto della fornitura; 9. di aver esaminato, direttamente o con delega a personale dipendente, tutti gli atti o gli elaborati posti a base della procedura; 10. di obbligarsi ad eseguire, per il prezzo offerto, rimanendo esso fisso ed invariabile, la fornitura dei servizi richiesti; 11. di rinunciare nel modo più ampio a chiedere onorari, indennizzi, rimborsi e compensi di sorta in dipendenza della partecipazione alla gara, qualunque sia l'esito della procedura; 12. di aver preso conoscenza delle condizioni locali, nonché di tutte le circostanze generali e particolari suscettibili di influire sulla determinazione dei prezzi, sulle condizioni contrattuali e sull esecuzione della prestazione; 13. di assumersi la incondizionata e piena responsabilità nei riguardi della esatta corrispondenza della fornitura e del perfetto funzionamento di quanto fornito; 14. di obbligarsi ad eseguire, entro i limiti del quinto in più o in meno dell importo contrattuale, tutte le variazioni ritenute opportune dalla Regione e da questa ordinate, nonché di non introdurre di sua iniziativa variazioni al servizio assunto; 15. di obbligarsi a non cedere in tutto o in parte la titolarità del contratto che verrà siglato; 16. di aver giudicato le prestazioni stesse realizzabili, gli atti e gli elaborati visionati adeguati e i prezzi nel loro complesso remunerativi; 17. di esonerare la Regione Marche da ogni responsabilità in merito ai rapporti tra essa appaltatrice e gli eventuali subappaltatori per quelle parti che fosse necessario subappaltare, nonché per qualsiasi onere e responsabilità derivanti da diritti di proprietà intellettuale all'uso di brevetti e a diritti d'autore; 18. di fornire in ogni caso tutte le complete garanzie di legge per vizi, difetti e danni causati dalla esecuzione del servizio oggetto della presente procedura, senza riserva, eccezione, condizione, esclusione e opposizione alcuna; 19. di obbligarsi a mantenere valida l'offerta per 90 giorni dalla data di presentazione; 20. di obbligarsi ad iniziare l attività di cui al presente invito secondo le modalità ivi stabilite;

19 di aver effettuato una verifica della disponibilità della mano d opera necessaria per l esecuzione delle prestazioni, nonché della disponibilità di attrezzature adeguate all entità e alla tipologia delle prestazioni stesse; 22. di essere a conoscenza che in caso di grave inadempimento ad una delle obbligazioni assunte, il contratto è soggetto a risoluzione ai sensi dell art c.c. 23. di accettare il pagamento entro 30 (trenta) giorni dal ricevimento della fattura e a seguito di collaudo positivo rilasciato dal responsabile del procedimento, relativamente all esecuzione delle attività a) b) c) d) della lettera invito/contratto; 24. di accettare il pagamento di tre tranche ogni 4 mesi dal ricevimento della fattura e a seguito di collaudo positivo rilasciato dal responsabile del procedimento, relativamente all esecuzione delle attività e) della lettera invito/contratto; 25. che il responsabile dell esecuzione del servizio dato in affidamento alla ditta ETT s.p.a. è il Sig.., mentre il referente tecnico esperto è il Sig ; 26. di impegnarsi entro 90 gg. dalla sottoscrizione della lettera d invito/contratto a svolgere i servizi ed a consegnare i prodotti indicati nella medesima lettera di invito/contratto e oggetto della procedura di cui al Decreto n. /POC del : a) Adeguamento e attivazione piattaforma Joomla; b) Adeguamento e attivazione piattaforma Moodle; c) Adeguamento e attivazione Apache OpenMeeting; d) Adeguamento e attivazione intera piattaforma; 26. di garantire il servizio di assistenza tecnica (come da punto e) dell allegato 1 del presente atto) per 12 mesi a partire dallo svolgimento dei servizi e dalla relativa consegna dei prodotti di cui al punto precedente, indicati nella lettera di invito/contratto e oggetto della procedura di cui al Decreto n. /POC del ; AL PREZZO DI: TOTALE GENERALE (IVA esclusa): In cifre: In lettere:. Appone la sottoscrizione, consapevole delle responsabilità penali, amministrative e civili verso dichiarazioni false o incomplete e del fatto che l Amministrazione si riserva la facoltà di effettuare controlli a campione sulle dichiarazioni prodotte, anche acquisendo la relativa documentazione., lì. In fede (timbro e firma in originale)

AVVALIMENTO DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA DEL SOGGETTO AUSILIATO. ALL AUTORITA NAZIONALE ANTICORRUZIONE Via M. Minghetti 10 00187 Roma CIG 6253408B85

AVVALIMENTO DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA DEL SOGGETTO AUSILIATO. ALL AUTORITA NAZIONALE ANTICORRUZIONE Via M. Minghetti 10 00187 Roma CIG 6253408B85 MOD. 2 - Busta A AVVALIMENTO DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA DEL SOGGETTO AUSILIATO ALL AUTORITA NAZIONALE ANTICORRUZIONE Via M. Minghetti 10 00187 Roma CIG 6253408B85 GARA EUROPEA A PROCEDURA APERTA PER L AFFIDAMENTO

Dettagli

Servizio Amministrativo di Supporto alle Autorità Indipendenti Via Michele Iacobucci, 4 L Aquila

Servizio Amministrativo di Supporto alle Autorità Indipendenti Via Michele Iacobucci, 4 L Aquila Modello B) REGIONE ABRUZZO CONSIGLIO REGIONALE Servizio Amministrativo di Supporto alle Autorità Indipendenti Via Michele Iacobucci, 4 L Aquila acquisito di materiale di cancelleria per l Ufficio amministrativo

Dettagli

Del RTI costituito dalle seguenti società: 1. 2. 3. 4. 5. 6. 7.

Del RTI costituito dalle seguenti società: 1. 2. 3. 4. 5. 6. 7. MARCA DA BOLLO DA 14,62 Per RAGGRUPPAMENTO TEMPORANEO D IMPRESA DOMANDA DI PARTECIPAZIONE ALL AUTORITA PER LA VIGILANZA SUI CONTRATTI PUBBLICI DI LAVORI, SERVIZI E FORNITURE Via di Ripetta, 246 00186 Roma

Dettagli

DA PARTE DI CIASCUN COMPONENTE IL RTI.

DA PARTE DI CIASCUN COMPONENTE IL RTI. MODULO PER DICHIARAZIONI REQUISITI TECNICI/ECONOMICI E DI IDONEITÀ MORALE DA COMPILARSI DA PARTE DI CIASCUN COMPONENTE IL RTI. OGGETTO: Gara per l affidamento del servizio di pulizia delle sedi del Ministero

Dettagli

PER IMPRESE/SOCIETA. Presentata dall Impresa

PER IMPRESE/SOCIETA. Presentata dall Impresa PER IMPRESE/SOCIETA DOMANDA DI PARTECIPAZIONE ALL AUTORITÀ NAZIONALE ANTICORRUZIONE Via M.Minghetti 10 00187 Roma CIG 6253408B85 GARA EUROPEA A PROCEDURA APERTA PER L AFFIDAMENTO DEI SERVIZI CONCERNENTI

Dettagli

Ente Appaltante: Istituto Comprensivo Statale GIOVANNI FALCONE - VIA PISA - P.ZZA GIOVANNI XXIII - 95037 - SAN GIOVANNI LA PUNTA (PROV.

Ente Appaltante: Istituto Comprensivo Statale GIOVANNI FALCONE - VIA PISA - P.ZZA GIOVANNI XXIII - 95037 - SAN GIOVANNI LA PUNTA (PROV. All. 2) al Disciplinare di gara Spett.le Istituto Comprensivo Statale GIOVANNI FALCONE Via Pisa - P.zza Giovanni XXIII 95037 - San Giovanni La Punta Oggetto: GARA PER L AFFIDAMENTO DEI LAVORI RELATIVI

Dettagli

ALLEGATO C FACSIMILE DICHIARAZIONE RILASCIATA ANCHE AI SENSI DEGLI ARTT. 46 E 47 DEL D.P.R. 445/2000

ALLEGATO C FACSIMILE DICHIARAZIONE RILASCIATA ANCHE AI SENSI DEGLI ARTT. 46 E 47 DEL D.P.R. 445/2000 ALLEGATO C FACSIMILE DICHIARAZIONE RILASCIATA ANCHE AI SENSI DEGLI ARTT. 46 E 47 DEL D.P.R. 445/2000 (N.B. la presente dichiarazione deve essere prodotta unitamente a copia fotostatica non autenticata

Dettagli

Per IMPRESE/SOCIETA. Presentata dalla Impresa

Per IMPRESE/SOCIETA. Presentata dalla Impresa MARCA DA BOLLO DA 14,62 Per IMPRESE/SOCIETA DOMANDA DI PARTECIPAZIONE ALL AUTORITA PER LA VIGILANZA SUI CONTRATTI PUBBLICI DI LAVORI, SERVIZI E FORNITURE Via di Ripetta, 246 00186 - Roma CIG 03506093B2

Dettagli

Area Vigilanza AVVISA

Area Vigilanza AVVISA COMUNE DI VILLASOR Provincia di Cagliari Area Vigilanza P.zza Matteotti, 1 - C.A.P. 09034 Part. IVA 00530500925 Tel 070 9648023 - Fax 070 9647331 www.comune.villasor.ca.it C.F: 82002160925 MANIFESTAZIONE

Dettagli

Associazione intercomunale del Gemonese Gestione associata dell Ufficio Opere Pubbliche tra i. Comuni di Gemona del Friuli, Montenars e Bordano.

Associazione intercomunale del Gemonese Gestione associata dell Ufficio Opere Pubbliche tra i. Comuni di Gemona del Friuli, Montenars e Bordano. Associazione intercomunale del Gemonese Gestione associata dell Ufficio Opere Pubbliche tra i Comuni di Gemona del Friuli, Montenars e Bordano. Prot. n. 5789 Bordano, 04.12.2014 POR FESR 2007 2013 Obiettivo

Dettagli

chiede l ammissione dell impresa medesima alla gara indetta per l affidamento del servizio in oggetto. Al proposito

chiede l ammissione dell impresa medesima alla gara indetta per l affidamento del servizio in oggetto. Al proposito ALLEGATO 1 Via A. Picco Oggetto: istanza di ammissione alla gara relativa servizio di manutenzione ordinaria e straordinaria delle macchine operatrici di ACAM Ambiente s.p.a.. Il sottoscritto...., nato

Dettagli

Il sottoscritto... nato il.. a... in qualità di... dell impresa... con sede in... via. n. telefono...n. fax... indirizzo e-mail...pec...

Il sottoscritto... nato il.. a... in qualità di... dell impresa... con sede in... via. n. telefono...n. fax... indirizzo e-mail...pec... ALLEGATO A Istanza di inserimento nell Elenco operatori economici consultabile dall AGC 14 Trasporti e Viabilità Settore Demanio Marittimo Opere Marittime nelle procedure negoziate di cui all art. 125

Dettagli

LETTERA DI PRESENTAZIONE E MANIFESTAZIONE DI INTERESSE ALL ESPLETAMENTO DEL SERVIZIO SOPRA ELENCATO. Il sottoscritto nato a il

LETTERA DI PRESENTAZIONE E MANIFESTAZIONE DI INTERESSE ALL ESPLETAMENTO DEL SERVIZIO SOPRA ELENCATO. Il sottoscritto nato a il SCHEMA DI MANIFESTAZIONE D INTERESSE Spett.le COMUNE DI SANTA LUCIA DI PIAVE Ufficio Lavori Pubblici Piazza 28 ottobre 1918, n. 1 31025 Santa Lucia di Piave (TV) comune.santaluciadipiave.tv@pecveneto.it.

Dettagli

MODELLO-BASE CONVENZIONE-CONTRATTO PER LA REALIZZAZIONE DELL INTERVENTO NUOVI PERCHORSI

MODELLO-BASE CONVENZIONE-CONTRATTO PER LA REALIZZAZIONE DELL INTERVENTO NUOVI PERCHORSI Assessorato alla f amiglia, all Educazione ed ai Giov ani Municipio Roma III U.O. Serv izi Sociali, Educativ i e Scolastici Allegato n. 3 al Bando d Istruttoria Pubblica per l intervento Nuovi PercHorsi

Dettagli

9. Le disposizioni di cui al presente articolo non comportano aumenti di spesa a carico del bilancio regionale.

9. Le disposizioni di cui al presente articolo non comportano aumenti di spesa a carico del bilancio regionale. 9. Le disposizioni di cui al presente articolo non comportano aumenti di spesa a carico del bilancio regionale. Art. 27 Adeguamento della legge regionale n.3/2007 alla normativa nazionale 1. Alla legge

Dettagli

Aspetti metodologici per lo sviluppo del software per la Gestione della formazione

Aspetti metodologici per lo sviluppo del software per la Gestione della formazione Aspetti metodologici per lo sviluppo del software per la Gestione della formazione Software da rilasciare con licenza GPL. Componente tecnologica: Drupal Premessa Obiettivi e Linee-Guida Mettere a disposizione

Dettagli

fac-simile dichiarazione di cui alla Busta 1) punto 1.2 dell art. 2 del disciplinare di gara

fac-simile dichiarazione di cui alla Busta 1) punto 1.2 dell art. 2 del disciplinare di gara fac-simile dichiarazione di cui alla Busta 1) punto 1.2 dell art. 2 del disciplinare di gara Oggetto: Procedura aperta per la fornitura di generatori di molibdeno tecnezio per l U.O.C. di Medicina Nucleare

Dettagli

Avviso Pubblico Giovani Attivi

Avviso Pubblico Giovani Attivi All. A Avviso Pubblico Giovani Attivi P.O.R. Campania FSE 2007-2013 Asse III Obiettivo Specifico: g) Sviluppare percorsi di integrazione e migliorare il (re)inserimento lavorativo dei soggetti svantaggiati

Dettagli

Modello n. 1) Spett.le Comune di Schio Settore 04 Servizio Amministrativo di Settore Ufficio Appalti e Assicurazioni Via Pasini n. 33 36015 S C H I O

Modello n. 1) Spett.le Comune di Schio Settore 04 Servizio Amministrativo di Settore Ufficio Appalti e Assicurazioni Via Pasini n. 33 36015 S C H I O Modello n. 1) Spett.le Comune di Schio Settore 04 Servizio Amministrativo di Settore Ufficio Appalti e Assicurazioni Via Pasini n. 33 36015 S C H I O AUTODICHIARAZIONE Oggetto: Appalto n. FNN2012/0003

Dettagli

DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA DEI REQUISITI GENERALI DI CUI ALL ART. 38, C. 1 DEL D.LGS. N. 163/06

DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA DEI REQUISITI GENERALI DI CUI ALL ART. 38, C. 1 DEL D.LGS. N. 163/06 PROCEDURA APERTA, AI SENSI DELL ART. 124 DEL D.LGS. 163/2006 E DELL ART. 326 DEL DPR 207/2010, PER L AFFIDAMENTO QUADRIENNALE DEL SERVIZIO DI CONSULENZA E BROKERAGGIO ASSICURATIVO. CIG: 30590339E1 DICHIARAZIONE

Dettagli

1)La Fondazione Arena di Verona, con sede in Verona (Italia), Via. Roma 7/d (in seguito denominata Fondazione) telefono 045

1)La Fondazione Arena di Verona, con sede in Verona (Italia), Via. Roma 7/d (in seguito denominata Fondazione) telefono 045 BANDO DI GARA CON PROCEDURA APERTA 1)La Fondazione Arena di Verona, con sede in Verona (Italia), Via Roma 7/d (in seguito denominata Fondazione) telefono 045 8051811 fax 045 8011566 - sito internet www.arena.it

Dettagli

ed attesta numero iscrizione del forma giuridica

ed attesta numero iscrizione del forma giuridica . (FAC-SIMILE ISTANZA DI PARTEZIPAZIONE) AL COMUNE DI PIANA DEGLI ALBANESI DIREZIONE A.E.S. LAVORI PUBBLICI E PROGETTAZIONE VIA P. TOGLIATTI, 2 90037 PIANA DEGLI ALBANESI (PA) Il sottoscritto.... nato

Dettagli

MODELLO DELLA DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA

MODELLO DELLA DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA MODELLO DELLA DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA Spett.le ACSM-AGAM S.p.A. Via P. Stazzi n. 2 22100 COMO CO Oggetto: Dichiarazione sostitutiva in merito al possesso dei requisiti di ordine generale prescritti dall

Dettagli

ALL UFFICIO DI PIANO Via Garibaldi n. 1 08048 Tortolì ( Og ) Telefono 0782 600 715 Fax 0782 600711

ALL UFFICIO DI PIANO Via Garibaldi n. 1 08048 Tortolì ( Og ) Telefono 0782 600 715 Fax 0782 600711 1 ALL UFFICIO DI PIANO Via Garibaldi n. 1 08048 Tortolì ( Og ) Telefono 0782 600 715 Fax 0782 600711 www.plusogliastra.it plusogliastra@pec.it ISTANZA DI PARTECIPAZIONE LOTTO DESCRIZIONE BARRARE IL LOTTO

Dettagli

ama S.p.A. L AQUILA servizio acquisti e contratti Azienda della Mobilità Aquilana OGGETTO: locazione spazi pubblicitari.

ama S.p.A. L AQUILA servizio acquisti e contratti Azienda della Mobilità Aquilana OGGETTO: locazione spazi pubblicitari. servizio acquisti e contratti L Aquila 14 luglio 2014 Prot. 924 acq./dnc Spett.le Lotto CIG: Z111026FC0 OGGETTO: locazione spazi pubblicitari. Questa azienda intende locare gli spazi, utilizzabili a fini

Dettagli

AVVISO PER LA PRESENTAZIONE DEI PROGETTI DI INFOMOBILITÀ - ATTIVITÀ IV.4 DEL POR CREO 2007-2013. Giunta Regionale

AVVISO PER LA PRESENTAZIONE DEI PROGETTI DI INFOMOBILITÀ - ATTIVITÀ IV.4 DEL POR CREO 2007-2013. Giunta Regionale Giunta Regionale Direzione Generale delle Politiche Territoriali, Ambientali e per la Mobilità Area di Coordinamento Mobilità e Infrastrutture Settore Pianificazione del Sistema Integrato della Mobilità

Dettagli

DISCIPLINARE DI GARA

DISCIPLINARE DI GARA DISCIPLINARE DI GARA Oggetto: procedura aperta indetta ai sensi dell'art. 124 del D.Lgs 163/2006 e s.m.i. per l'affidamento del servizio di pulizia della sede della Fondazione E.N.P.A.I.A. di viale Beethoven,

Dettagli

DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N. 760 DEL 08/07/2014

DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N. 760 DEL 08/07/2014 DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N. 760 DEL 08/07/2014 SETTORE SEGRETARIO GENERALE SERVIZIO ELABORAZIONE DATI OGGETTO: 97.404,80 I.C. SERVIZIO DI ASSISTENZA TECNICA INTEGRALE E FORNITURA DI MATERIALE CONSUMABILE

Dettagli

Contratto-tipo di cui all articolo 28, comma 1, lettera e), del Decreto legislativo n. 28/2011

Contratto-tipo di cui all articolo 28, comma 1, lettera e), del Decreto legislativo n. 28/2011 Contratto-tipo di cui all articolo 28, comma 1, lettera e), del Decreto legislativo n. 28/2011 Codice identificativo n. [numero progressivo da sistema] CONTRATTO per il riconoscimento degli incentivi per

Dettagli

REPUBBLICA ITALIANA SERVIZIO DI MANUTENZIONE AREE VERDE PUBBLICO 1.1.2016 31.12.2018. CIG

REPUBBLICA ITALIANA SERVIZIO DI MANUTENZIONE AREE VERDE PUBBLICO 1.1.2016 31.12.2018. CIG REPUBBLICA ITALIANA COMUNE DI LOMAGNA (Prov. di Lecco) Contratto Rep. n. del SERVIZIO DI MANUTENZIONE AREE VERDE PUBBLICO 1.1.2016 31.12.2018. CIG 6170496661 L anno duemilaquindici addì del mese di presso

Dettagli

DOMANDA DI PARTECIPAZIONE

DOMANDA DI PARTECIPAZIONE MARCA DA BOLLO DA 14,62 Per RAGGRUPPAMENTO TEMPORANEO D IMPRESA AL COMUNE DI OLGIATE MOLGORA VIA STAZIONE 20 - OLGIATE MOLGORA (LC) GARA A PROCEDURA APERTA PER L APPALTO DEL SERVIZIO DI RACCOLTA E TRASPORTO

Dettagli

PROCEDURA APERTA AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI TRASPORTO SCOLASTICO DEI COMUNI DI VOLTERRA E CASTELNUOVO VAL DI CECINA A.S. 2012/2013 2013/2014

PROCEDURA APERTA AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI TRASPORTO SCOLASTICO DEI COMUNI DI VOLTERRA E CASTELNUOVO VAL DI CECINA A.S. 2012/2013 2013/2014 PROCEDURA APERTA AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI TRASPORTO SCOLASTICO DEI COMUNI DI VOLTERRA E CASTELNUOVO VAL DI CECINA A.S. 2012/2013 2013/2014 (CIG ) (CPV ) Io sottoscritto... nato a... il...... nella mia

Dettagli

Progetto Borse Studio/Lavoro 2014

Progetto Borse Studio/Lavoro 2014 Progetto Borse Studio/Lavoro 2014 RACCOLTA DI MANIFESTAZIONI DI INTERESSE DA PARTE DI IMPRESE ED ENTI OPERANTI SUL TERRITORIO DELLA PROVINCIA DELL AQUILA AD OSPITARE GIOVANI DESTINATARI DI BORSE DI STUDIO/LAVORO

Dettagli

OGGETTO:BANDO PER L ISTITUZIONE DI UN ALBO DI FORNITORI 2012 PRESSO L ACCADEMIA NAZIONALE DI DANZA ROMA

OGGETTO:BANDO PER L ISTITUZIONE DI UN ALBO DI FORNITORI 2012 PRESSO L ACCADEMIA NAZIONALE DI DANZA ROMA OGGETTO:BANDO PER L ISTITUZIONE DI UN ALBO DI FORNITORI 2012 PRESSO L ACCADEMIA NAZIONALE DI DANZA ROMA 1.1. ) ACCADEMIA NAZIONALE DI DANZA Largo Arrigo VII, 5-00153 Roma (Italia) ; centralino 06/5717621;

Dettagli

MOD. A DOMANDA TIPO. Al Comune di Mandanici Via Roma n. 20 98020 Mandanici (ME)

MOD. A DOMANDA TIPO. Al Comune di Mandanici Via Roma n. 20 98020 Mandanici (ME) MOD. A DOMANDA TIPO Al Comune di Mandanici Via Roma n. 20 98020 Mandanici (ME) Il sottoscritto (cognome e nome)..., nato a..., prov...., il... codice fiscale..., partita I.V.A.... e residente a..., prov....,

Dettagli

CONCILIAZIONE FAMIGLIA & LAVORO IN IMPRESA

CONCILIAZIONE FAMIGLIA & LAVORO IN IMPRESA CONCILIAZIONE FAMIGLIA & LAVORO IN IMPRESA (Operazione 2011-796/PR - approvata con Delibera di Giunta Provinciale n. 608 del 01/12/2011) BANDO DI SELEZIONE DOCENTI E CONSULENTI La Provincia di Parma ha

Dettagli

CONTRATTO DI SERVIZIO

CONTRATTO DI SERVIZIO Il presente contratto si basa su un accordo quadro stipulato fra l Associazione provinciale delle organizzazioni turistiche dell'alto Adige (LTS), le Associazioni e i Consorzi turistici dell Alto Adige

Dettagli

Smartphone Innovations S.r.l. gestisce il sito www.stonexone.com ( Sito ). Smartphone Innovations S.r.l.

Smartphone Innovations S.r.l. gestisce il sito www.stonexone.com ( Sito ). Smartphone Innovations S.r.l. TERMINI E CONDIZIONI Smartphone Innovations S.r.l. gestisce il sito www.stonexone.com ( Sito ). Smartphone Innovations S.r.l. ha predisposto le seguenti Condizioni generali per l utilizzo del Servizio

Dettagli

DICHIARAZIONE DI CUI ALL'ART. 14.2 DELLA LETTERA D'INVITO

DICHIARAZIONE DI CUI ALL'ART. 14.2 DELLA LETTERA D'INVITO Modello B Comune di Saluzzo Via Macallè, 9 12037 SALUZZO PROCEDURA NEGOZIATA PER L AFFIDAMENTO DELLA POLIZZA DI ASSICURAZIONE A FAVORE DEL COMUNE DI SALUZZO RELATIVA A INCENDIO E ALTRI EVENTI, FURTO E

Dettagli

COMUNE DI COLLESANO. Provincia di Palermo AREA TECNICO - MANUTENTIVA

COMUNE DI COLLESANO. Provincia di Palermo AREA TECNICO - MANUTENTIVA COMUNE DI COLLESANO Provincia di Palermo AREA TECNICO - MANUTENTIVA DETERMINAZIONE N. _791_ DEL _16.12.2013 (n int. _299_ del _16.12.2013_) OGGETTO: Lavori di Riqualificazione Quartiere Bagherino-Stazzone

Dettagli

IL DIRETTORE. Data 20.03.2015. Protocollo 7481-VII.1. Rep. DDIP n. 169. Settore Amministrazione e contabilità. Oggetto 1/10

IL DIRETTORE. Data 20.03.2015. Protocollo 7481-VII.1. Rep. DDIP n. 169. Settore Amministrazione e contabilità. Oggetto 1/10 Protocollo 7481-VII.1 Data 20.03.2015 Rep. DDIP n. 169 Settore Amministrazione e contabilità Responsabile Maria De Benedittis Oggetto Procedura selettiva pubblica per titoli e colloquio per la stipula

Dettagli

AVVISO DI SELEZIONE PUBBLICA

AVVISO DI SELEZIONE PUBBLICA Viabilità Via Frà Guittone, 10 52100 Arezzo Telefono +39 0575 3354272 Fax +39 0575 3354289 E-Mail rbuffoni@provincia.arezzo.it Sito web www.provincia.arezzo.it C.F. 80000610511 P.IVA 00850580515 AVVISO

Dettagli

CONVENZIONI. L art. 2, commi 569, 573 e 574, L. 24 dicembre 2007, n. 244 (Legge finanziaria 2008) prevede che:

CONVENZIONI. L art. 2, commi 569, 573 e 574, L. 24 dicembre 2007, n. 244 (Legge finanziaria 2008) prevede che: Prospetto esplicativo riguardante i requisiti soggettivi per l abilitazione ai servizi del Programma per la Razionalizzazione negli Acquisti della Pubblica Amministrazione CONVENZIONI L art. 26, commi

Dettagli

Concessione del servizio di comunicazione elettronica certificata tra pubblica amministrazione e cittadino (CEC PAC)

Concessione del servizio di comunicazione elettronica certificata tra pubblica amministrazione e cittadino (CEC PAC) Concessione del servizio di comunicazione elettronica certificata tra pubblica amministrazione e cittadino (CEC PAC) Information Day Ministero dello sviluppo economico Salone Uval, Via Nerva, 1 Roma, 2

Dettagli

OGGETTO: RICHIESTA DI FORMULAZIONE DI MIGLIORE OFFERTA PER L ESPLETAMENTO DEL SERVIZIO DI TESORERIA PER IL QUINQUENNIO 2013-2017.

OGGETTO: RICHIESTA DI FORMULAZIONE DI MIGLIORE OFFERTA PER L ESPLETAMENTO DEL SERVIZIO DI TESORERIA PER IL QUINQUENNIO 2013-2017. Prot. n. 0000 /2013 Torrebelvicino, 07 febbraio 2013 SETTORE ECONOMICO FINANZIARIO RACCOMANDATA A.R. Spett.le OGGETTO: RICHIESTA DI FORMULAZIONE DI MIGLIORE OFFERTA PER L ESPLETAMENTO DEL SERVIZIO DI TESORERIA

Dettagli

Profilo Commerciale Collabor@

Profilo Commerciale Collabor@ Profilo Commerciale Collabor@ 1. DESCRIZIONE DEL SERVIZIO E REQUISITI Collabor@ è un servizio di web conferenza basato sulla piattaforma Cisco WebEx, che consente di organizzare e svolgere riunioni web,

Dettagli

AVVISO PER IL CONFERIMENTO DI INCARICHI DI COLLABORAZIONE A NORMA DELL ARTICOLO 7 COMMA 6, D.LGS N. 165 DEL 30.03.2001 E SS.MM.II.

AVVISO PER IL CONFERIMENTO DI INCARICHI DI COLLABORAZIONE A NORMA DELL ARTICOLO 7 COMMA 6, D.LGS N. 165 DEL 30.03.2001 E SS.MM.II. AVVISO PER IL CONFERIMENTO DI INCARICHI DI COLLABORAZIONE A NORMA DELL ARTICOLO 7 COMMA 6, D.LGS N. 165 DEL 30.03.2001 E SS.MM.II. In esecuzione della deliberazione del Direttore generale n. 765 del 30.04.2013,

Dettagli

LINEE GUIDA E DI COORDINAMENTO ATTUATIVE DEL REGOLAMENTO PER L AGGIORNAMENTO E SVILUPPO PROFESSIONALE CONTINUO

LINEE GUIDA E DI COORDINAMENTO ATTUATIVE DEL REGOLAMENTO PER L AGGIORNAMENTO E SVILUPPO PROFESSIONALE CONTINUO LINEE GUIDA E DI COORDINAMENTO ATTUATIVE DEL REGOLAMENTO PER L AGGIORNAMENTO E SVILUPPO PROFESSIONALE CONTINUO nota tecnica ACCREDITAMENTO DELLE INIZIATIVE DI FORMAZIONE A DISTANZA Sommario 1. Iniziative

Dettagli

Carta di servizi per il Protocollo Informatico

Carta di servizi per il Protocollo Informatico Carta di servizi per il Protocollo Informatico Codice progetto: Descrizione: PI-RM3 Implementazione del Protocollo informatico nell'ateneo Roma Tre Indice ARTICOLO 1 - SCOPO DEL CARTA DI SERVIZI...2 ARTICOLO

Dettagli

MERCATO ELETTRONICO DELLA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE. DOCUMENTO DI STIPULA RELATIVO A: Numero RdO 645850

MERCATO ELETTRONICO DELLA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE. DOCUMENTO DI STIPULA RELATIVO A: Numero RdO 645850 1/5 MERCATO ELETTRONICO DELLA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE DOCUMENTO DI STIPULA RELATIVO A: Numero RdO 645850 Descrizione RdO Servizio ordinario di pulizia CIG ZDD118457B CUP non inserito Criterio di Aggiudicazione

Dettagli

Procedura aperta per l affidamento della fornitura di disinfestanti e derattizzanti. ALLEGATO C

Procedura aperta per l affidamento della fornitura di disinfestanti e derattizzanti. ALLEGATO C Procedura aperta per l affidamento della fornitura di disinfestanti e derattizzanti. ALLEGATO C ISTRUZIONI PER LA COMPILAZIONE La dichiarazione che segue deve essere resa dall Impresa concorrente completa

Dettagli

AZIENDA OSPEDALIERA OSPEDALE NIGUARDA CA GRANDA MILANO AVVISO PUBBLICO PER IL CONFERIMENTO DI INCARICO LIBERO-PROFESSIONALE SI RENDE NOTO

AZIENDA OSPEDALIERA OSPEDALE NIGUARDA CA GRANDA MILANO AVVISO PUBBLICO PER IL CONFERIMENTO DI INCARICO LIBERO-PROFESSIONALE SI RENDE NOTO AZIENDA OSPEDALIERA OSPEDALE NIGUARDA CA GRANDA MILANO Atti 184/10 all. 45/8 Riapertura termini riferimento 122 INGECLI AVVISO PUBBLICO PER IL CONFERIMENTO DI INCARICO LIBERO-PROFESSIONALE SI RENDE NOTO

Dettagli

DISCIPLINARE CIG: 5153273767

DISCIPLINARE CIG: 5153273767 DISCIPLINARE GARA A PROCEDURA APERTA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI PULIZIA DEI LOCALI DOVE HANNO SEDE GLI UFFICI DELLA CASSA NAZIONALE DEL NOTARIATO CIG: 5153273767 1. NORME PER LA PARTECIPAZIONE ALLA

Dettagli

Risposte ai quesiti ricevuti per l Avviso di gara per la realizzazione del sistema informatico per la gestione richieste di finanziamento FAPISI

Risposte ai quesiti ricevuti per l Avviso di gara per la realizzazione del sistema informatico per la gestione richieste di finanziamento FAPISI Risposte ai quesiti ricevuti per l Avviso di gara per la realizzazione del sistema informatico per la gestione richieste di finanziamento FAPISI Forniamo in questo articolo le risposte ai 53 quesiti ricevuti

Dettagli

Posta Elettronica. Claudio Cardinali claudio@csolution.it

Posta Elettronica. Claudio Cardinali claudio@csolution.it Posta Elettronica Claudio Cardinali claudio@csolution.it Posta Elettronica: WebMail Una Webmail è un'applicazione web che permette di gestire uno o più account di posta elettronica attraverso un Browser.

Dettagli

BUONI DI SERVIZIO Procedura di richiesta di inserimento nell Elenco dei Soggetti Erogatori di Servizi attraverso lo Strumento Buoni di Servizio

BUONI DI SERVIZIO Procedura di richiesta di inserimento nell Elenco dei Soggetti Erogatori di Servizi attraverso lo Strumento Buoni di Servizio BUONI DI SERVIZIO Procedura di richiesta di inserimento nell Elenco dei Soggetti di Servizi attraverso lo Strumento Buoni di Servizio Aprile 2011 INDICE 1. ACCESSO ALLA PROCEDURA... 1 2. INSERIMENTO DATI...

Dettagli

***** Il software IBM e semplice *****

***** Il software IBM e semplice ***** Il IBM e semplice ***** ***** Tutto quello che hai sempre voluto sapere sui prodotti IBM per qualificare i potenziali clienti, sensibilizzarli sulle nostre offerte e riuscire a convincerli. WebSphere IL

Dettagli

Prot. n. 536 Settore: Tecnico Rif.: AP/AP Class. 10-9-0 Arbus, 10/01/2014 F: 1_2012

Prot. n. 536 Settore: Tecnico Rif.: AP/AP Class. 10-9-0 Arbus, 10/01/2014 F: 1_2012 Prot. n. 536 Settore: Tecnico Rif.: AP/AP Class. 10-9-0 Arbus, 10/01/2014 F: 1_2012 AVVISO DI INDAGINE DI MERCATO PER L INDIVIDUAZIONE DEI PROFESSIONISTI DA INVITARE ALLA PROCEDURA NEGOZIATA PER L AFFIDAMENTO

Dettagli

DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA REGIONALE n.

DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA REGIONALE n. 9^ legislatura Struttura amministrativa competente: Direzione Competitivita Sistemi Agroalimentari Presidente Luca Zaia Vicepresidente Marino Zorzato Assessori Renato Chisso Roberto Ciambetti Luca Coletto

Dettagli

REGOLAMENTO PER L'EROGAZIONE DI CONTRIBUTI ALLE PICCOLE IMPRESE

REGOLAMENTO PER L'EROGAZIONE DI CONTRIBUTI ALLE PICCOLE IMPRESE REGOLAMENTO PER L'EROGAZIONE DI CONTRIBUTI ALLE PICCOLE IMPRESE INDICE Art. 1 - Oggetto e finalità del regolamento Art. 2 - Requisiti di ammissibilità al contributo Art. 3 - Tipologie di spese ammissibili

Dettagli

CONTRATTO CON LO STUDENTE A.A. 2014/2015

CONTRATTO CON LO STUDENTE A.A. 2014/2015 Si ricorda che alla domanda d iscrizione dovranno essere allegate 2 copie originali di questo contratto, tutte debitamente firmate dallo studente nelle parti indicate. CONTRATTO CON LO STUDENTE A.A. 2014/2015

Dettagli

Capitolato Tecnico. Pagina 1

Capitolato Tecnico. Pagina 1 Gara a procedura aperta per l affidamento dei servizi di facchinaggio della sede di SACE sita in Roma Piazza Poli 37/42 - CIG 5778360584 Pagina 1 1 PREMESSA 3 2 Oggetto dell Appalto 3 3 Durata dell Appalto

Dettagli

PARTE PRIMA. REGOLAMENTO REGIONALE 10 marzo 2014, n. 3

PARTE PRIMA. REGOLAMENTO REGIONALE 10 marzo 2014, n. 3 10134 PARTE PRIMA Leggi e regolamenti regionali REGOLAMENTO REGIONALE 10 marzo 2014, n. 3 Disposizioni concernenti l attivazione di tirocini diretti all orientamento e all inserimento nel mercato del lavoro.

Dettagli

REGOLAMENTO IN MATERIA DI TITOLI ABILITATIVI PER L OFFERTA AL PUBBLICO DI SERVIZI POSTALI CAPO I DISPOSIZIONI GENERALI

REGOLAMENTO IN MATERIA DI TITOLI ABILITATIVI PER L OFFERTA AL PUBBLICO DI SERVIZI POSTALI CAPO I DISPOSIZIONI GENERALI Allegato A alla delibera n. 129/15/CONS REGOLAMENTO IN MATERIA DI TITOLI ABILITATIVI PER L OFFERTA AL PUBBLICO DI SERVIZI POSTALI CAPO I DISPOSIZIONI GENERALI Articolo 1 Definizioni 1. Ai fini del presente

Dettagli

PROVINCIA DI PESARO E URBINO

PROVINCIA DI PESARO E URBINO PROVINCIA DI PESARO E URBINO Regolamento interno della Stazione Unica Appaltante Provincia di Pesaro e Urbino SUA Provincia di Pesaro e Urbino Approvato con Deliberazione di Giunta Provinciale n 116 del

Dettagli

Accesso alla dichiarazione 730 precompilata da parte del contribuente e degli altri soggetti autorizzati IL DIRETTORE DELL AGENZIA

Accesso alla dichiarazione 730 precompilata da parte del contribuente e degli altri soggetti autorizzati IL DIRETTORE DELL AGENZIA Prot. 2015/25992 Accesso alla dichiarazione 730 precompilata da parte del contribuente e degli altri soggetti autorizzati IL DIRETTORE DELL AGENZIA In base alle attribuzioni conferitegli dalle norme riportate

Dettagli

PRESIDÈNTZIA PRESIDENZA

PRESIDÈNTZIA PRESIDENZA AVVISO PUBBLICO PER UNA INDAGINE DI MERCATO FINALIZZATA ALL AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI DIREZIONE DELL ESECUZIONE DELL APPALTO PER LA FORNITURA, INSTALLAZIONE E MESSA IN OPERA DI UN SISTEMA DI RADIOCOMUNICAZIONI

Dettagli

DigitPA LINEE GUIDA. Centro di competenza del riuso. DigitPA 00137 Roma - viale Marx, 43 Pagina 1 di 140

DigitPA LINEE GUIDA. Centro di competenza del riuso. DigitPA 00137 Roma - viale Marx, 43 Pagina 1 di 140 LINEE GUIDA PER L INSERIMENTO ED IL RIUSO DI PROGRAMMI INFORMATICI O PARTI DI ESSI PUBBLICATI NELLA BANCA DATI DEI PROGRAMMI INFORMATICI RIUTILIZZABILI DI DIGITPA DigitPA 00137 Roma - viale Marx, 43 Pagina

Dettagli

Ministero dello Sviluppo Economico

Ministero dello Sviluppo Economico Ministero dello Sviluppo Economico DIREZIONE GENERALE PER LE POLITICHE DI INTERNAZIONALIZZAZIONE E LA PROMOZIONE DEGLI SCAMBI IL DIRETTORE GENERALE Visto l articolo 30 del Decreto Legge 12 settembre 2014,

Dettagli

Le novità per gli appalti pubblici

Le novità per gli appalti pubblici Le novità per gli appalti pubblici La legge 98/2013 contiene disposizioni urgenti per il rilancio dell economia del Paese e, fra queste, assumono particolare rilievo quelle in materia di appalti pubblici.

Dettagli

Destinazione: IRLANDA. art. 1 SOGGETTO PROPONENTE E OGGETTO. indice una selezione

Destinazione: IRLANDA. art. 1 SOGGETTO PROPONENTE E OGGETTO. indice una selezione AVVISO DI SELEZIONE PER L ATTUAZIONE DEL PROGRAMMA LEONARDO DA VINCI Progetto M.E.D. Progetto nr. LLP-LdV-PLM-11-IT-254 Titolo M.E.D. (N. LLPLink 2011-1-IT1-LEO02-01757) Destinazione: IRLANDA art. 1 SOGGETTO

Dettagli

RICHIESTA DI SUBAPPALTO ATTIVITÀ IN TITOLO I E IN TITOLO IV

RICHIESTA DI SUBAPPALTO ATTIVITÀ IN TITOLO I E IN TITOLO IV RICHIESTA DI SUBAPPALTO ATTIVITÀ IN TITOLO I E IN TITOLO IV DOCUMENTI A CURA DELL APPALTATORE DA INOLTRARE ALL AREA ACQUISTI ALMENO 10 GIORNI PRIMA DELLA DATA PRESUNTA DI INIZIO LAVORI (DA ALLEGARE ALLA

Dettagli

Determinazione con parere di ragioneria DIRIGENTE (O U.O.P.C.) DI: SETTORE PIANIFICAZIONE TERRITOR., MOBILITA, ENERGIA - MASTELLA MASSIMO

Determinazione con parere di ragioneria DIRIGENTE (O U.O.P.C.) DI: SETTORE PIANIFICAZIONE TERRITOR., MOBILITA, ENERGIA - MASTELLA MASSIMO Determinazione con parere di ragioneria DIRIGENTE (O U.O.P.C.) DI: SETTORE PIANIFICAZIONE TERRITOR., MOBILITA, ENERGIA - MASTELLA MASSIMO P.G. 58467/2012 Data firma: 13/07/2012 Data esecutività: 20/07/2012

Dettagli

AVCP Generatore di XML

AVCP Generatore di XML AVCP Generatore di XML Perché è necessario... 2 Come Funziona... 3 Appalto... 3 Indice... 5 Anagrafiche... 6 Lotto... 7 Partecipanti... 9 Partecipante in Solitario (Partecipante)... 9 Partecipante in Raggruppamento...

Dettagli

Prefettura - U.T.G. di Roma Bando di Gara Procedura ristretta. Determina. Sezione I: Amministrazione Aggiudicatrice: I.1) Prefettura di Roma UTG - Via

Prefettura - U.T.G. di Roma Bando di Gara Procedura ristretta. Determina. Sezione I: Amministrazione Aggiudicatrice: I.1) Prefettura di Roma UTG - Via Prefettura - U.T.G. di Roma Bando di Gara Procedura ristretta. Determina 2707/09. Sezione I: Amministrazione Aggiudicatrice: I.1) Prefettura di Roma UTG - Via IV Novembre 119/A- 00187 Roma (Italia) Punti

Dettagli

cüéä Çv t w atñéä SETTORE POLIZIA MUNICIPALE Tel.081 8851605 Fax 081 8852867 BANDO DI GARA D'APPALTO - PROCEDURA APERTA

cüéä Çv t w atñéä SETTORE POLIZIA MUNICIPALE Tel.081 8851605 Fax 081 8852867 BANDO DI GARA D'APPALTO - PROCEDURA APERTA VÉÅâÇx w MARIGLIANO cüéä Çv t w atñéä SETTORE POLIZIA MUNICIPALE Tel.081 8851605 Fax 081 8852867 BANDO DI GARA D'APPALTO - PROCEDURA APERTA ENTE APPALTANTE: Comune di Marigliano Corso Umberto 1-80034 Marigliano

Dettagli

Provincia di Sassari. C.A.P. 07010 Via A. Mariani n 1 tel. 079 80 50 68 Fax 079 80 53 20

Provincia di Sassari. C.A.P. 07010 Via A. Mariani n 1 tel. 079 80 50 68 Fax 079 80 53 20 C O M U N E D I M A R A Provincia di Sassari C.A.P. 07010 Via A. Mariani n 1 tel. 079 80 50 68 Fax 079 80 53 20 Email: protocollo@comune.mara.ss.it Pec: protocollo@pec.comune.mara.ss.it SERVIZIO AFFARI

Dettagli

nasce il futuro v secolo a. c. agorà virtuale

nasce il futuro v secolo a. c. agorà virtuale dell e-learning nasce il futuro v secolo a. c. Con Agorà, nell antica Grecia, si indicava la piazza principale della polis, il suo cuore pulsante, il luogo per eccellenza di una fertilità culturale e scientifica

Dettagli

INFORMATIVA SUI COOKIE

INFORMATIVA SUI COOKIE INFORMATIVA SUI COOKIE I Cookie sono costituiti da porzioni di codice installate all'interno del browser che assistono il Titolare nell erogazione del servizio in base alle finalità descritte. Alcune delle

Dettagli

Regione Marche ERSU di Camerino (MC)

Regione Marche ERSU di Camerino (MC) DELIBERA DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE DELL ERSU DI CAMERINO N. 261 DEL 29/03/2011: OGGETTO: APPROVAZIONE DEL BANDO DI SELEZIONE PER IL CONCORSO PUBBLICO PER ESAMI PER L ASSUNZIONE A TEMPO DETERMINATO

Dettagli

Decreto Dirigenziale n. 298 del 24/12/2013

Decreto Dirigenziale n. 298 del 24/12/2013 Decreto Dirigenziale n. 298 del 24/12/2013 Dipartimento 51 - Dipartimento della Programmazione e dello Sviluppo Economico Direzione Generale 2 - Direzione Generale Sviluppo Economico e le Attività Produttive

Dettagli

IT-BOOK. Domini Hosting Web marketing E-mail e PEC

IT-BOOK. Domini Hosting Web marketing E-mail e PEC 5 giugno 09 IT-BOOK Configurazioni e cartatteristiche tecniche possono essere soggette a variazioni senza preavviso. Tutti i marchi citati sono registrati dai rispettivi proprietari. Non gettare per terra:

Dettagli

RedDot Content Management Server Content Management Server Non sottovalutate il potenziale della comunicazione online: usatela! RedDot CMS vi permette di... Implementare, gestire ed estendere progetti

Dettagli

Organismo per la gestione degli elenchi degli agenti in attività finanziaria e dei mediatori creditizi. Circolare n. 19/14

Organismo per la gestione degli elenchi degli agenti in attività finanziaria e dei mediatori creditizi. Circolare n. 19/14 Organismo per la gestione degli elenchi degli agenti in attività finanziaria e dei mediatori creditizi Circolare n. 19/14 contenente disposizioni inerenti gli obblighi di formazione e di aggiornamento

Dettagli

Azienda Unità Locale Socio Sanitaria

Azienda Unità Locale Socio Sanitaria Regione del Veneto Azienda Unità Locale Socio Sanitaria OVEST VICENTINO Servizio: UOA APPROVVIGIONAMENTI Data: 29 dicembre 2010 Spett.le Ditta Prot. n.: 46520 da citare nella risposta Vs. rif.: Oggetto:

Dettagli

SCUOLANEXT, è l'esclusivo e rivoluzionario sistema informatizzato con cui far interagire docenti, studenti e famiglie in tempo reale!

SCUOLANEXT, è l'esclusivo e rivoluzionario sistema informatizzato con cui far interagire docenti, studenti e famiglie in tempo reale! SCUOLANET, è l'esclusivo e rivoluzionario sistema informatizzato con cui far interagire docenti, studenti e famiglie in tempo reale! SCUOLANET consente la piena digitalizzazione della scuola: completa

Dettagli

Allegato Mod. Q Sportello Unico per l Immigrazione di (1) Il sottoscritto datore di lavoro comunica la stipula del seguente

Allegato Mod. Q Sportello Unico per l Immigrazione di (1) Il sottoscritto datore di lavoro comunica la stipula del seguente Allegato Mod. Q Sportello Unico per l Immigrazione di (1) Il sottoscritto datore di lavoro comunica la stipula del seguente CONTRATTO DI SOGGIORNO (Art. 5 bis del D.lvo n. 286/98 e successive modifiche)

Dettagli

Formazione Generale sulla sicurezza sul lavoro

Formazione Generale sulla sicurezza sul lavoro Formazione Generale sulla sicurezza sul lavoro ID 142-115743 Edizione 1 Procedura per sottoscrivere la partecipazione: Il professionista sanitario che voglia conoscere i dettagli per l iscrizione al corso

Dettagli

Consorzio Stradale Lido dei Pini Lupetta Il Consiglio di Amministrazione

Consorzio Stradale Lido dei Pini Lupetta Il Consiglio di Amministrazione Consorzio Stradale Lido dei Pini Lupetta Il Consiglio di Amministrazione REGOLAMENTO DI GESTIONE DEL SITO WEB Art. 1 (Finalità) Il Sito Web del Consorzio è concepito e utilizzato quale strumento istituzionale

Dettagli

AUTOCERTIFICAZIONE DELL AGGIORNAMENTO INFORMALE - ATTIVITA PROFESSIONALE DI CUI ALL ALLEGATO A DEL REGOLAMENTO -

AUTOCERTIFICAZIONE DELL AGGIORNAMENTO INFORMALE - ATTIVITA PROFESSIONALE DI CUI ALL ALLEGATO A DEL REGOLAMENTO - AUTOCERTIFICAZIONE DELL AGGIORNAMENTO INFORMALE - ATTIVITA PROFESSIONALE DI CUI ALL ALLEGATO A DEL REGOLAMENTO - (Art.5 c.1 e All.A del "Regolamento per l aggiornamento della competenza professionale"

Dettagli

Allegato sub. A alla Determinazione n. del. Rep. CONVENZIONE

Allegato sub. A alla Determinazione n. del. Rep. CONVENZIONE Allegato sub. A alla Determinazione n. del Rep. C O M U N E D I T R E B A S E L E G H E P R O V I N C I A D I P A D O V A CONVENZIONE INCARICO PER LA PROGETTAZIONE DEFINITIVA - ESECUTIVA, DIREZIONE LAVORI,

Dettagli

ENTE DI ASSISTENZA PER IL PERSONALE DELL AMMINISTRAZIONE PENITENZIARIA Largo Luigi Daga, 2 00164 ROMA Tel.06/665911 fax 06/66165233 C.F.

ENTE DI ASSISTENZA PER IL PERSONALE DELL AMMINISTRAZIONE PENITENZIARIA Largo Luigi Daga, 2 00164 ROMA Tel.06/665911 fax 06/66165233 C.F. ENTE DI ASSISTENZA PER IL PERSONALE DELL AMMINISTRAZIONE PENITENZIARIA Largo Luigi Daga, 2 00164 ROMA Tel.06/665911 fax 06/66165233 C.F. 96154220584 BANDO PER ISTITUZIONE ELENCO IMPRESE DA INVITARE ALLE

Dettagli

CIRCOLARE N. 65 del 10 aprile 2014

CIRCOLARE N. 65 del 10 aprile 2014 CIRCOLARE N. 65 del 10 aprile 2014 Modalità per l accreditamento e la vigilanza sui soggetti pubblici e privati che svolgono attività di conservazione dei documenti informatici di cui all'articolo 44-bis,

Dettagli

PROVINCIA DI REGGIO EMILIA

PROVINCIA DI REGGIO EMILIA PROVINCIA DI REGGIO EMILIA REGOLAMENTO PER IL CONSEGUIMENTO DELL IDONEITA PROFESSIONALE PER L ESERCIZIO DELL ATTIVITA DI CONSULENZA PER LA CIRCOLAZIONE DEI MEZZI DI TRASPORTO - Approvato con deliberazione

Dettagli

PROPOSTE SISTEMA DI CITIZEN RELATIONSHIP MANAGEMENT (CRM) REGIONALE

PROPOSTE SISTEMA DI CITIZEN RELATIONSHIP MANAGEMENT (CRM) REGIONALE PROPOSTE SISTEMA DI CITIZEN RELATIONSHIP MANAGEMENT (CRM) REGIONALE Versione 1.0 Via della Fisica 18/C Tel. 0971 476311 Fax 0971 476333 85100 POTENZA Via Castiglione,4 Tel. 051 7459619 Fax 051 7459619

Dettagli

REGOLAMENTO PER L ANTICIPAZIONE DEL TRATTAMENTO DI FINE RAPPORTO DI LAVORO (LEGGE 29 MAGGIO 1982, N. 297)

REGOLAMENTO PER L ANTICIPAZIONE DEL TRATTAMENTO DI FINE RAPPORTO DI LAVORO (LEGGE 29 MAGGIO 1982, N. 297) REGOLAMENTO PER L ANTICIPAZIONE DEL TRATTAMENTO DI FINE RAPPORTO DI LAVORO (LEGGE 29 MAGGIO 1982, N. 297) 1) Beneficiari Hanno titolo a richiedere l anticipazione i lavoratori che abbiano maturato almeno

Dettagli

REGIONE TOSCANA. AZIENDA U.S.L. N. 12 di VIAREGGIO (LU)

REGIONE TOSCANA. AZIENDA U.S.L. N. 12 di VIAREGGIO (LU) REGIONE TOSCANA AZIENDA U.S.L. N. 12 di VIAREGGIO (LU) AVVISO DI SELEZIONE PUBBLICA PER IL CONFERIMENTO DI UN INCARICO DI LAVORO AUTONOMO LIBERO PROFESSIONALE A T. D. PER L'ACQUISIZIONE DI PRESTAZIONI

Dettagli

BANDO PER LA CONCESSIONE DI AGEVOLAZIONI ALLE IMPRESE PER FAVORIRE LA REGISTRAZIONE DI MARCHI COMUNITARI E INTERNAZIONALI

BANDO PER LA CONCESSIONE DI AGEVOLAZIONI ALLE IMPRESE PER FAVORIRE LA REGISTRAZIONE DI MARCHI COMUNITARI E INTERNAZIONALI Dipartimento per l impresa e l internazionalizzazione Direzione Generale per la Lotta alla Contraffazione Ufficio Italiano Brevetti e Marchi BANDO PER LA CONCESSIONE DI AGEVOLAZIONI ALLE IMPRESE PER FAVORIRE

Dettagli

DISCIPLINARE D INCARICO PER L ESPLETAMENTO DEL SERVIZIO DI VERIFICA FINALIZZATA ALLA VALIDAZIONE DEI PROGETTI ESECUTIVI DEI NUOVI OSPEDALI TOSCANI DI

DISCIPLINARE D INCARICO PER L ESPLETAMENTO DEL SERVIZIO DI VERIFICA FINALIZZATA ALLA VALIDAZIONE DEI PROGETTI ESECUTIVI DEI NUOVI OSPEDALI TOSCANI DI DISCIPLINARE D INCARICO PER L ESPLETAMENTO DEL SERVIZIO DI VERIFICA FINALIZZATA ALLA VALIDAZIONE DEI PROGETTI ESECUTIVI DEI NUOVI OSPEDALI TOSCANI DI PRATO, PISTOIA, LUCCA, E DELLE APUANE, AI SENSI DELL

Dettagli

Manuale d uso Apache OpenMeetings (Manuale Utente + Manuale Amministratore)

Manuale d uso Apache OpenMeetings (Manuale Utente + Manuale Amministratore) Manuale d uso Apache OpenMeetings (Manuale Utente + Manuale Amministratore) Autore: Matteo Veroni Email: matver87@gmail.com Sito web: matteoveroni@altervista.org Fonti consultate: http://openmeetings.apache.org/

Dettagli