IL DIRIGENTE DELLA P.F. POLITICHE COMUNITARIE E AUTORITA DI GESTIONE FESR E FSE

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "IL DIRIGENTE DELLA P.F. POLITICHE COMUNITARIE E AUTORITA DI GESTIONE FESR E FSE -. -. -"

Transcript

1 1 DECRETO DEL DIRIGENTE DELLA P.F. POLITICHE COMUNITARIE E AUTORITA DI GESTIONE FESR E FSE N. 75/POC DEL 08/06/2015 Oggetto: RR 1/2012 art.4 c.7-affidamento diretto ditta ETT SpA per servizi di adeguamento della piattaforma di collaborazione del progetto Cluster PoliSEE per la gestione del progetto Aree Interne ,00 (IVA escl.) CIG Z8F14A4125 IL DIRIGENTE DELLA P.F. POLITICHE COMUNITARIE E AUTORITA DI GESTIONE FESR E FSE VISTO il documento istruttorio riportato in calce al presente decreto, dal quale si rileva la necessità di adottare il presente atto; RITENUTO, per i motivi riportati nel predetto documento istruttorio e che vengono condivisi, di emanare il presente decreto; VISTA l attestazione della copertura finanziaria di cui all art. 48 della L.R. n.31 del 11 dicembre 2001; VISTA la L.R. n. 36 del 30/12/2014 ad oggetto: Disposizioni per la formazione del Bilancio annuale 2015 e pluriennale 2015/2017 della Regione (Legge Finanziaria 2015); VISTA la L.R. n. 37 del 30/12/2014 ad oggetto: Bilancio di previsione per l anno 2015 ed adozione del Bilancio Pluriennale per il triennio 2015/2017 ; VISTA la DGR n del 29/12/2014 ad oggetto: Art. 9 della L.R. del 11 dicembre 2001 n. 31. Programma Operativo annuale (POA) Ripartizione per capitoli degli stanziamenti delle Unità Previsionali di Base del bilancio di previsione per l'anno 2015 ed assegnazione delle risorse ai Dirigenti dei Servizi e alle Posizioni dirigenziali di funzione ; RICHIAMATA la DGR n del 06/10/2014 ad oggetto: Aree Interne Modalità di attuazione strategia nazionale nella programmazione Marche e individuazione area pilota ; VISTO il R.R. n.1 del 16/01/2012 Regolamento per l acquisizione in economia di beni e servizi ; - D E C R E T A - - di affidare il servizio di adeguamento della piattaforma di collaborazione, e relativa attività di gestione per 12 mesi, implementata nell ambito del progetto Cluster PoliSEE per la gestione del progetto Aree Interne, alla ditta ETT s.p.a., con sede in via Sestri, Genova, P.IVA , ai sensi del RR 1/2012 art. 4 c.7 per i motivi di cui al documento istruttorio; - di approvare gli allegati al presente decreto, facenti parte integrante e sostanziale del presente atto, contenenti le modalità specifiche per l'affidamento di cui al punto precedente: - Schema di lettera di invito (Allegato n. 1), ai sensi comma 6 art.4 R.R. n.1/2012 ; - Dichiarazione rilasciata ai sensi del DPR n. 445/2000 (Allegato n. 2); - di nominare Responsabile del Procedimento il Dott. Fabio Travagliati;

2 2 - di dare atto che allo stato attuale, considerata la tipologia del servizio che rientra nei casi previsti dal comma 3bis dell'art. 26 del D. Lgs n. 81/2008, non si rende necessaria la valutazione dei rischi da interferenza inizialmente introdotta dalla ex Legge n. 123/2007; - di dare atto che non sono attive convenzioni CONSIP di cui all'art. 5, comma 14 del R.R. n. 1/2012 per la stessa tipologia di beni e servizi oggetto della presente fornitura e la tipologia di servizio non è prevista in nessuno dei prodotti del MEPA; - che il CUP è il seguente: B31H mentre il Codice CIG del presente affidamento è: Z8F14A4125; - di stabilire che i servizi di cui al presente procedimento, ad esclusione dell attività di assistenza tecnica che dovranno svolgersi in 12 mesi, devono concludersi entro novanta (90) giorni dalla data di sottoscrizione del contratto; - di procedere alla stipula del contratto in forma privata, così come previsto dall Art. 6 comma 6 del Reg. Reg. n. 1/2014 e ss.mm.; - di provvedere alla liquidazione delle spese derivanti dal presente atto con successivi e separati decreti; - di far fronte alla spesa derivante dal presente atto pari a complessivi ,00 (Iva inclusa) assumendo l impegno di ,00, a carico a carico dei capitoli dell UPB 32107, dell UPB 31402, dell UPB 32106, dell UPB del Bilancio di previsione 2015/2017 annualità 2015 (impegno di spesa ,00 iva inclusa) e dei capitoli dell UPB 32106, dell UPB del Bilancio di previsione 2015/2017 annualità 2016 (impegno di spesa 7.320,00 iva inclusa), come di seguito specificato: ,00 (quota UE e Stato) a carico del capitolo (UPB 32107) del Bilancio di previsione 2015/2017 annualità 2015, a favore della ditta ETT s.p.a., con sede in via Sestri, Genova; ,00 a carico del capitolo (UPB 32107) del Bilancio di previsione 2015/2017 annualità 2015, a favore dell Agenzia delle Entrate quota IVA, beneficiario n ; ,00 (quota Regione) a carico del capitolo (UPB 31402) del Bilancio di previsione 2015/2017 annualità 2015, a favore della ditta ETT s.p.a., con sede in via Sestri, Genova; - 693,00 a carico del capitolo (UPB 31402) del Bilancio di previsione 2015/2017 annualità 2015, a favore dell Agenzia delle Entrate quota IVA, beneficiario n ; ,00 (quota UE e Stato) a carico del capitolo (UPB 32106) del Bilancio di previsione 2015/2017 annualità 2015, a favore della ditta ETT s.p.a., con sede in via Sestri, Genova; ,00 a carico del capitolo (UPB 32106) del Bilancio di previsione 2015/2017 annualità 2015, a favore dell Agenzia delle Entrate quota IVA, beneficiario n ;

3 ,00 (quota UE e Stato) a carico del capitolo (UPB 32106) del Bilancio di previsione 2015/2017 annualità 2016, a favore della ditta ETT s.p.a., con sede in via Sestri, Genova; a carico del capitolo (UPB 32106) del Bilancio di previsione 2015/2017 annualità 2016, a favore dell Agenzia delle Entrate quota IVA, beneficiario n ; ,00 (quota Regione) a carico del capitolo (UPB 31401) del Bilancio di previsione 2015/2017 annualità 2015, a favore della ditta ETT s.p.a., con sede in via Sestri, Genova; - 396,00 a carico del capitolo (UPB 31401) del Bilancio di previsione 2015/2017 annualità 2015, a favore dell Agenzia delle Entrate quota IVA, beneficiario n ; - 900,00 (quota Regione) a carico del capitolo (UPB 31401) del Bilancio di previsione 2015/2017 annualità 2016, a favore della ditta ETT s.p.a., con sede in via Sestri, Genova; - 198,000 a carico del capitolo (UPB 31401) del Bilancio di previsione 2015/2017 annualità 2016, a favore dell Agenzia delle Entrate quota IVA, beneficiario n ; - di dare evidenza pubblica al presente Decreto, completo dei suoi allegati, attraverso la pubblicazione sul sito internet della stazione appaltante - di disporre la pubblicazione del presente atto per estremi sul Bollettino Ufficiale della Regione Marche, ai sensi della L.R. n. 17 del 28/07/2003. IL DIRIGENTE DELLA P.F. (Dott. Mauro Terzoni)

4 4 - DOCUMENTO ISTRUTTORIO - NORMATIVA DI RIFERIMENTO - D.A.C.R. n. 126 del 31/03/2015 Approvazione definitiva del POR-FESR Legge Regionale n. 14 art. 6 del 02/10/2006 ; - DGR Marche n del 6/10/2014 avente ad oggetto Aree interne Modalità di attuazione strategia nazionale nella programmazione Marche e individuazione area pilota. - Regolamento Regionale n. 1/2014 e ss.mm.; - Decreto Legislativo 163/2006; - Decreto 23/POC del 2/4/2015; MOTIVAZIONE: La Regione Marche nell ambito del terzo bando del Programma Comunitario Sud Est Europa ha ottenuto il finanziamento del progetto strategico Clusterpolisee Smarter Cluster Policies for South East Europe, predisposto e presentato come Capofila-Lead Partner dalla PF Politiche Comunitarie e Autorità di Gestione FESR e FSE della Regione Marche. Nello specifico il progetto intende realizzare misure rivolte a supportare lo sviluppo di cluster regionali su ambiti d intervento prioritari quali innovazione, R&S, sostenibilità, cooperazione e reti, misure finanziarie, specializzazione regionali, formazione, con l obiettivo strategico di supportare la competitività del sistema economico attraverso la valorizzazione dei vantaggi competitivi reciproci legati a fattori quali la conoscenza e le relazioni e la formulazione di strategie a favore dell innovazione e della smart specialization. Il progetto strategico ClusterPoliSEE è articolato in 6 Work packages e il WP3 è dedicato allo sviluppo dell architettura funzionale della piattaforma ClusterPoliSEE. La Regione Marche, tramite la PF Politiche Comunitarie e Autorità di Gestione FESR e FSE, in qualità di capofila-lead partner, ha provveduto alla realizzazione ed implementazione della stessa, in coerenza con quanto previsto dall Application Form di progetto, affidando con gara pubblica alla ditta ETT s.p.a. (con DDPF 35/POC del 19/03/2013 dopo aver indetto la procedura di affidamento) la realizzazione del servizio di messa in opera, gestione e assistenza tecnica della piattaforma ITC del progetto strategico SEE/C/0008/1.3/X ClusterPoliSEE-Smarter Cluster Policies for SEE. L Autorità di Gestione ha la necessità in questa fase di predisporre una piattaforma di collaborazione via web analoga per l attuazione della Strategia per le Aree Interne nella Regione Marche di cui all Accordo di Partenariato per la politica di coesione e alla Delibera di Giunta regionale n del 6 ottobre A tale scopo valuta opportuno, anche per economicità di costi, adeguare la piattaforma ITC sviluppata con il progetto ClusterPoliSEE, per le finalità connesse all attuazione nelle Marche della Strategia per le Aree Interne, con le modalità indicate alla lettera di invito (allegato 1). La piattaforma di tipo portal rappresenta l infrastruttura principale del sistema, integrata da moduli accessori per le necessarie funzionalità e affiancata da una piattaforma di e-learning per le specifiche funzionalità e per l'integrazione con un sistema di web conference. La valutazione della base d appalto, stimata pari a ,00 (IVA esclusa), è stata effettuata sulla base di un impegno previsto di 25 giornate/uomo, valorizzate al costo previsto per lo sviluppo della

5 5 piattaforma ClusterPoliSEE originale, dei servizi aggiuntivi necessari, il tutto aggiornato con i parametri di mercato ed in considerazione dei costi medi di tali tipologie di servizi già affidate all esterno dalla Regione Marche negli ultimi anni per servizi analoghi, come di seguito riportato: attività costo n. TOTALE giornaliero gg/uomo 1) Configurazione/Deploy/Supporto tecnico 400, ,00 2) Personalizzazione grafica 400, ,00 3) Gestione ruoli/gruppi e identità 400, ,00 4) Moduli funzionali A corpo ,00 5) Help desk (12 mesi) e formazione (due giornate) A corpo ,00 6) Coordinamento/gestione del progetto (12 mesi) A corpo 6.000,00 TOTALE ,000 In considerazione della specificità dei succitati servizi, si ritiene opportuno affidare, ai sensi dell art. 4 c.7 RR 1/2012 e s.m.i., lo sviluppo di tali funzionalità sulla Piattaforma del progetto Clusterpolisee alla ditta ETT s.p.a. con sede a Genova Via Sestri n. 37 C.F. e P. IVA Tale scelta è motivata dai seguenti criteri tecnici ed economici, specificati come segue: 1. Criteri tecnici: la ditta ETT s.p.a. è aggiudicataria con gara pubblica (DDPF 35/POC del 19/03/13) del servizio di messa in opera e gestione e assistenza tecnica di piattaforma ICT del progetto strategico SEE/C/0008/1.3/X Cluster POLISEE- Smarter Cluster Policies for South East Europe operativa su piattaforma Entando, sviluppata in via esclusiva dalla Ditta ETT s.p.a.. Pertanto l implementazione delle suddette sezioni avverrebbe nel rispetto degli stessi standard qualitativi ed operativi garantiti sinora dalla ditta con riferimento alla Piattaforma Clusterpolisee. 2. Criteri economici: l operatività da parte del gruppo di lavoro con esperienza su piattaforma Joomla, in sostituzione dell attuale piattaforma Entando, permette di ridurre l impiego delle risorse in termini di giornate lavorative e conseguentemente permette la riduzione dei relativi costi, stimati sulla base di parametri di mercato ed in considerazione dei costi medi di tali tipologie di servizi già affidate all esterno dalla Regione Marche negli ultimi anni per servizi analoghi. E stato pertanto discusso per vie brevi con la ditta ETT s.p.a. un piano operativo completo di tempistica, scadenze e stima costi per la realizzazione, entro novanta (90) giorni dalla sottoscrizione del contratto, dei servizi di cui ai punti 1, 2, 3 e 4 della tabella sopra riportata, inclusivi dello sviluppo di nuove funzionalità rispetto alla Piattaforma ClusterpoliSEE. Il Regolamento Regionale n. 1 del 2012 e s.m.i. prevede all art. 4, co.7 (in conformità a quanto previsto dall art. 125 comma 8 del D.lgs n.163/2006 Codice dei contratti pubblici) che per le forniture e i servizi fino ad Euro ,00 sia possibile negoziare con un unico operatore economico, individuato anche con modalità diverse da quelle previste dall articolo 5 del medesimo R.R., si ritiene pertanto di poter adottare il presenta atto per affidare direttamente i servizi sopra indicati alla Ditta ETT s.p.a. con sede a Genova Via Sestri n. 37 C.F. e P. IVA A tale scopo sono stati predisposti i relativi allegati al presente atto: Allegato 1: schema lettera di invito contratto; Allegato 2: recante la dichiarazione sostitutiva di atto notorio ai fini della presentazione della offerta economica.

6 6 Si fa fronte alla spesa derivante dal presente atto pari a complessivi ,00 (Iva inclusa) assumendo l impegno di ,00 secondo lo schema di seguito riportato, inclusivo dei relativi accertamenti di entrata: Attività 1) Configurazione/D eploy/supporto tecnico Importo (iva inclusa) 4.880,00 Importo (iva inclusa) Bilancio di previsione 2015/2017 Annualità 2015 Annualità 2016 QUOTA STATO e UE ,00 Capitolo Annualità 2017 Investimenti cod. SIOPE ) Personalizzazion e grafica 3.416, ,00 UE cap Acc ,92 STATO cap Acc ,93 3) Gestione ruoli/gruppi e identità 4) Moduli funzionali , ,00 QUOTA REGIONE 3.843,00 Capitolo QUOTA STATO e UE ,00 Capitolo QUOTA STATO e UE 6.222,00 Capitolo Spese correnti cod SIOPE ) Help desk (12 mesi) e formazione (due giornate) , ,00 UE cap Acc ,08 STATO cap Acc ,77 UE cap Acc ,91 STATO cap Acc ,44 6) Coordinamento/g estione del progetto (12 mesi) 7.320,00 QUOTA REGIONE 2.196,00 Capitolo QUOTA REGIONE 1.098,00 Capitolo Il Codice Unico Progetto della procedura è B31H , mentre il CIG è Z8F14A4125. PROPOSTA Alla luce delle predette considerazioni, si propone l adozione del presente decreto avente ad oggetto: RR 1/2012 art.4 c.7-affidamento diretto ditta ETT SpA per servizi di adeguamento della piattaforma di collaborazione del progetto Cluster PoliSEE per la gestione del progetto Aree Interne ,00 (IVA escl.) CIG Z8F14A4125 IL RESPONSABILE DEL PROCEDIMENTO (Dott. Fabio Travagliati)

7 7 ATTESTAZIONE CONTABILE ENTRATE Si attesta che, con gli accertamenti di seguito indicati sono state registrate le entrate nel Bilancio per gli anni 2015 e 2016 come sotto indicato: CAPITOLO ENTRATA DESCRIZIONE ANNO 2015 N. ACCERTAMENTO ANNO 2016 N. ACCERTAMENTO Assegnazione Fondi Stato relativi POR FESR Assegnazione Fondi UE relativi POR FESR Assegnazione Fondi Stato relativi POR FESR Assegnazione Fondi UE relativi POR FESR ,77 453/ANNO ,44 3/ANNO ,08 452/ANNO ,91 2/ANNO ,93 455/ANNO ,92 454/ANNO 2015 IL RESPONSABILE DELLA POSIZIONE ORGANIZZATIVA ACCERTAMENTO DELLE ENTRATE (Dott.ssa Attilia Giorgetti) ATTESTAZIONE DELLA COPERTURA FINANZIARIA Si attesta la copertura finanziaria, intesa come disponibilità, a carico dei capitoli dell UPB 32107, dell UPB 31402, dell UPB 32106, dell UPB del Bilancio di previsione 2015/2017 annualità 2015 (impegno di spesa ,00 iva inclusa) e dei capitoli dell UPB 32106, dell UPB del Bilancio di previsione 2015/2017 annualità 2016 (impegno di spesa 7.320,00 iva inclusa) e si prende nota dell impegno complessivo di spesa di ,00 (Iva inclusa), come di seguito specificato: Anno 2015, Capitolo , importo ,00 impegno n. : - Sub-impegno a favore della ditta ETT s.p.a., con sede in via Sestri, Genova per l importo di ,00 (quota UE e Stato) a carico del capitolo (UPB 32107) del Bilancio di previsione 2015/2017, annualità 2015; - Sub impegno a favore dell Agenzia delle Entrate quota IVA per l importo di 3.927,00 a carico del capitolo (UPB 32107) del Bilancio di previsione 2015/2017, annualità 2015, beneficiario n ; Anno 2015, Capitolo , importo di 3.843,00 impegno n. : - Sub-impegno a favore della ditta ETT s.p.a., con sede in via Sestri, Genova per l importo di 3.150,00 (quota Regione) a carico del capitolo (UPB 31402) del Bilancio di previsione 2015/2017, annualità 2015; - Sub impegno a favore dell Agenzia delle Entrate quota IVA per l importo di 693,00 a carico del capitolo (UPB 31402) del Bilancio di previsione 2015/2017, annualità 2015, beneficiario n ; Anno 2015, Capitolo , importo di ,00 impegno n. : - Sub-impegno a favore della ditta ETT s.p.a., con sede in via Sestri, Genova per l importo di ,00 (quota UE e Stato) a carico del capitolo (UPB 32106) del Bilancio di previsione 2015/2017, annualità 2015;

8 8 - Sub impegno a favore dell Agenzia delle Entrate quota IVA per l importo di 2.244,00 a carico del capitolo (UPB 32106) del Bilancio di previsione 2015/2017, annualità 2015, beneficiario n ; Anno 2016, Capitolo , importo di 6.222,00 impegno n. : - Sub-impegno a favore della ditta ETT s.p.a., con sede in via Sestri, Genova per l importo di 5.100,00 (quota UE e Stato) a carico del capitolo (UPB 32106) del Bilancio di previsione 2015/2017, annualità 2016; - Sub impegno a favore dell Agenzia delle Entrate quota IVA per l importo di 1.122,00 a carico del capitolo (UPB 32106) del Bilancio di previsione 2015/2017, annualità 2016, beneficiario n ; Anno 2015,Capitolo , Importo 2.196,00 impegno n. : - Sub-impegno a favore della ditta ETT s.p.a., con sede in via Sestri, Genova per l importo di 1.800,00 (quota Regione) a carico del capitolo (UPB 31401) del Bilancio di previsione 2015/2017, annualità 2015; - Sub impegno a favore dell Agenzia delle Entrate quota IVA per l importo di 396,00 a carico del capitolo (UPB 31401) del Bilancio di previsione 2015/2017, annualità 2015, beneficiario n ; Anno 2016,Capitolo , Importo 1.098,00 impegno n. : - Sub-impegno a favore della ditta ETT s.p.a., con sede in via Sestri, Genova per l importo di 900,00 (quota Regione) a carico del capitolo (UPB 31401) del Bilancio di previsione 2015/2017, annualità 2016; - Sub impegno a favore dell Agenzia delle Entrate quota IVA per l importo di 198,00 a carico del capitolo (UPB 31401) del Bilancio di previsione 2015/2017, annualità 2016, beneficiario n ; IL RESPONSABILE DELL AREA DI SPESA (Dott.ssa Argentina Bigoni) - ALLEGATI - Allegato 1: schema lettera di invito contratto; Allegato 2: dichiarazione sostitutiva di atto notorio ai fini della presentazione della offerta economica.

9 9 Allegato n.1) (da trasmettere a mezzo raccomandata e anticipata via fax) Spett.le ETT s.p.a. Via Sestri n Genova Oggetto: RR 1/2012 art.4 c.7 - Affidamento diretto alla ditta ETT s.p.a. per servizi di adeguamento della piattaforma di collaborazione del progetto denominato Cluster PoliSEE per la gestione del progetto Aree Interne - importo ,00 (IVA esclusa) CIG Z8F14A4125. Con Decreto n. /POC del il Dirigente della PF Politiche Comunitarie e Autorità di Gestione FESR e FSE della Regione Marche, al fine di realizzare l attività di cui all oggetto, ha disposto l affidamento del servizio di adeguamento della piattaforma di collaborazione implementata, nell ambito del progetto denominato Cluster PoliSEE per la gestione del progetto Aree Interne, con relativa attività di gestione per 12 mesi. La prestazione del servizio prevede il riuso della piattaforma di tipo portal come infrastruttura principale del sistema, completata da moduli accessori per le necessarie funzionalità e affiancata da una piattaforma di e-learning per le specifiche funzionalità e per l'integrazione con un sistema di web conference; la piattaforma portal è Joomla 3.4.1; la piattaforma di e-learning è Moodle 2.8.5, integrata col sistema di web conference Apache OpenMeeting Pertanto la prestazione del servizio affidato prevede: a) Adeguamento e attivazione piattaforma Joomla; b) Adeguamento e attivazione piattaforma Moodle; c) Adeguamento e attivazione Apache OpenMeeting; d) Adeguamento e attivazione intera piattaforma; e) Assistenza tecnica per 12 mesi. Attività di formazione pari a 14 ore per l apprendimento delle nozioni essenziali alla gestione della Piattaforma. a) Adeguamento e attivazione piattaforma Joomla Joomla è una piattaforma software di content management (CMS) per la realizzazione di siti web, scritta interamente in linguaggio PHP e pubblicata con licenza open source GNU GPL v.2. questa piattaforma garantisce, per il relativo software solido e consolidato, le funzionalità necessarie allo sviluppo del progetto. Caratteristiche: - Alto grado di personalizzazione grazie alle numerose estensioni moduli, componenti e plugin disponibili sia come Software libero che con altre licenze; - Caching delle pagine per incrementare le prestazioni; - Funzioni di Search Engine Optimization, per facilitare l'indicizzazione dei contenuti da parte dei motori di ricerca; - Feeding RSS, che permette ai visitatori di essere avvisati degli aggiornamenti dei contenuti mediante l'utilizzo di un feed reader;

10 10 - Versione stampabile delle pagine; - Esportazione delle pagine in formato PDF; - Pubblicazione tipo Blog; - Sondaggi; - Ricerca testuale su tutti i contenuti inseriti; b) Adeguamento e attivazione piattaforma Moodle La presenza nel sistema della piattaforma web open source Moodle 2.8.5, permetterà di creare ed erogare corsi on line con specifici test di valutazione e strumenti per la collaborazione on line. Lo standard SCORM specifica gli standard per il Riutilizzo, Tracciamento e Catalogazione degli oggetti didattici. Moodle è in grado di funzionare con i principali web-server come Apache e IIS e i principali sistemi operativi Unix, Linux, FreeBSD, Windows, Mac OS X (non è vincolata ad un particolare sistema operativo o web server). Per l accesso alle sue funzionalità è sufficiente un normale browser interno. Dalla versione 1.7, rilasciata nel novembre 2006, Moodle sfrutta l astrazione del database, in modo da consentire l uso dei principali rdbms come ad esempio MySql, Oracle e Microsoft SQL Server. Il template grafico della FAD dovrà essere di immediata fruibilità e di rapida consultazione da parte degli utenti, risulta quindi fondamentale un accurata progettazione del layout della piattaforma. Moodle permetterà la personalizzazione del template e degli elementi grafici consentendo una semplice integrazione con Joomla. Caratteristiche: - Formazione di tipo integrato con momenti di apprendimento collaborativo e individuale: è una modalità di apprendimento che si basa sulla valorizzazione della collaborazione all'interno di un gruppo di allievi. Per esempio lo scambio di o l'uso di aree on-line per la discussione e il lavoro di gruppo. Con queste ultime gli studenti possono accedere a materiali comuni, come file, oggetti multimediali e possono collaborare allo svolgimento di compiti assegnati o progetti. Di fondamentale importanza è il tutor, una figura di mediazione tra il docente e gli studenti. Compito del tutor sarà quello di organizzare, facilitare e monitorare lo svolgimento delle attività didattiche e il clima di collaborazione. - Gestione degli utenti: supporta una serie di meccanismi di identificazione tramite moduli di autenticazione plug-in consentendo una facile integrazione con eventuali sistemi presenti. Ciascuna persona dispone di un account che delinea un profilo specifico a seconda del ruolo. Gli utenti saranno inoltre suddivisi in classi per la gestione dei percorsi formativi - Gestione dei contenuti: attraverso una nuova modalità di organizzazione, quale espressione operativa di un approccio orientato a valorizzare le implicazioni didattiche nell utilizzo delle nuove tecnologie. I contenuti formativi dovranno, infatti, poter essere prodotti e riutilizzati facilmente; la modularità sarà una chiave dell apprendimento in rete, intendendo con questo termine la possibilità di riorganizzare i contenuti di un corso secondo gli obiettivi formativi e le necessità del soggetto. I soggetti potranno infatti utilizzare tali informazioni attraverso un repository documentale e strumenti di collaborazione quali newsletter, casi studio, bacheca. L immissione del testo (risorse, intervento nel forum, annotazioni nel blog, etc.) sarà possibile utilizzando un editor HTML WYSIWYG incorporato.

11 11 Interoperabilità della piattaforma che permetterà ad una stessa lezione di essere erogata su piattaforme diverse e alla stessa piattaforma di presentare lezioni differenti, e ad un corso intero di essere trasferito da una piattaforma all altra senza modificare la sua struttura e i suoi contenuti. - Amministrazione del processo attraverso la gestione del catalogo corsi e il tracciamento delle attività degli studenti (libretto) in modo da permettere un monitoraggio preciso messo a disposizione a tutor e docenti; - Report e Grafici disponibili per ogni studente completi dell'attività relativa alle connessioni e alla fruizione dei corsi, dei dettagli su ciascun modulo (ultimo accesso, lettura del numero di volte) ed inoltre anche di una "storia" dettagliata del coinvolgimento di ogni studente compresi i messaggi postati, gli interventi nel blog, etc. - Report in formato Xls e Pdf potranno essere elaborati ed esportati; - Una volta esportati, i dati relativi all attività didattica degli allievi potranno essere gestiti, oltre che dalla piattaforma anche da un software di elaborazione statistica. - Certificato di frequenza rilasciato al termine del percorso formativo e superamento del corso; - Sarà fornita a codice aperto e libera da ogni forma di copyright in modo da permettere all Amministrazione la possibilità di modificarla e di cederla ad altri Enti nella logica del riuso. - La piattaforma è conforme agli art. 5 e 8 della legge 9 gennaio 2004, n. 4 Disposizioni per favorire l accesso dei soggetti disabili agli strumenti informatici. c) Adeguamento e attivazione piattaforma Apache OpenMeeting Per una completa gestione del progetto oggetto dell incarico, la piattaforma Moodle dovrà essere integrata con il sistema OpenMeetings, un software open source che consente di gestire video conferenze sul web. Il sistema consente l utilizzo di microfono o webcam, permette di condividere documenti su una lavagna, di condividere lo schermo o di registrare le riunioni. Sarà disponibile sia un servizio host o in alternativa scaricare e installare un pacchetto sul server, senza limiti di utilizzo o gli utenti. Caratteristiche: - Audio e videoconferenza: si possono scegliere le modalità di gestione della conferenza; - Registrazione e archivio delle web conferences; - Instant messaging: possibilità di invio istantaneo di messaggi; - Lavagna condivisa; - Modifica collaborativa di documenti; - altre funzionalità di collaborazione che utilizzano funzioni API. d) Adeguamento e attivazione dell intera piattaforma L intera piattaforma, che può essere supportata su tutti i browsers (IE, Safari, Chrome, Firefox) e prevede la possibilità di integrazione con i Nuovi media e le nuove tecnologie connesse al web (blog, podcast, social network) nonché con ios, Android, etc. si basa su un sistema di condivisione e collaborazione fortemente incentrato sul Content Management System della piattaforma Joomla (di seguito indicato come CMS). Tutte le funzioni del CMS saranno configurate per raggiungere gli obiettivi del progetto.

12 12 Organizzazione contenuti e gruppi La ripartizione delle informazioni e delle pagine web del sistema verrà adattata alla struttura della Strategia per le Aree Interne nelle Marche. Si predisporranno tre aree corrispondenti ai tre ambiti territoriali Area Basso Appennino Pesarese e Anconetano, Area Macerata e Area Ascoli Piceno e i contenuti / progetti di ogni area saranno associati ad uno o più dei temi previsti dai tavoli di lavoro attivi nel territorio (Turismo, Istruzione, Benessere e salute, Governance e associazionismo, Trasporti, Digital Divide). Le informazioni così organizzate saranno navigabili tramite un catalogo e, ove possibile, attraverso mappe. A questi strumenti se ne affiancherà un terzo che permetterà l evidenza e la condivisione di prassi di riuso e buone pratiche. A seguire uno schema esemplificativo dei contenuti: Per ogni tema verranno creati altrettanti gruppi, più un ulteriore gruppo per le informazioni trasversali ai tavoli o a diverse aree interne. I Gruppi del CMS consentono di differenziare le autorizzazioni di modifica e consultazione secondo un semplicissimo schema: - ogni contenuto informativo o pagina appartiene ad un gruppo (il gruppo proprietario) e può essere associato ad altri gruppi (i gruppi di visualizzazione); - ogni utente può essere associato a uno o più gruppi; - l'utente può modificare solo i contenuti di proprietà di uno dei gruppi a cui è associato egli stesso (può ovviamente anche visualizzarli);

13 13 - l'utente può accedere alle sole pagine e consultare i soli contenuti associati in visualizzazione a uno dei gruppi a cui è associato egli stesso; - quando un utente crea un nuovo contenuto, può assegnargli come gruppo proprietario uno qualunque dei gruppi a cui è associato egli stesso. Il sistema controlla l'autorizzazione d'accesso in qualunque situazione, quindi la sicurezza è garantita senza altri particolari accorgimenti. Anche in caso di uso di strumenti che operano sull'intero archivio del sistema (come la ricerca full text) il set di risultati sarà automaticamente filtrato in base all'utente che opera e alle sue autorizzazioni. File sharing e Document Management Il CMS proposto è in grado, attraverso specifiche estensioni, di acquisire e condividere documenti ( risorse su file ) di qualunque tipo, delegandone il trattamento agli specifici software in dotazione agli utenti. I documenti allegati sono assegnabili a Gruppi di utenti determinando così le regole di visibilità. In fase di consultazione, i documenti saranno rappresentati attraverso una lista in cui ogni elemento comprenderà le informazioni principali e il link alla visualizzazione estesa. Questa comprenderà tutte le informazioni di dettaglio e l'eventuale possibilità, in base all'autorizzazione, di entrare in modalità modifica per aggiungere nuove versioni del documento o inserire commenti. Le funzionalità descritte saranno disponibili su normali pagine web, in un contesto di naturale e gradevole navigazione, evitando sia interfacce applicative complesse, sia la necessità di passare ad un diverso contesto di interfaccia utente per le operazioni sui documenti. Collaboration environment and people management La gestione dei documenti, illustrata nel precedente paragrafo, sarà calata con naturalezza in un contesto più ampio di contenuti informativi, ai quali i singoli utenti potranno contribuire in modo collaborativo. Attraverso il CMS sarà possibile definire e inserire gli eventi e visualizzarli attraverso i calendari, sempre con rispetto delle regole di autorizzazione e visibilità decise dai creatori delle informazioni. Le funzionalità di web conference saranno documentate e facilmente raggiungibili dalle pagine del sistema, grazie all'integrazione tra le piattaforme costituenti. Integrazioni La proposta prevede l'integrazione tra le diverse piattaforme costituenti il sistema, tendenti al raggiungimento dei seguenti obiettivi: - eliminare ridondanze e duplicazione di inserimento di dati (in particolare nella definizione e profilazione delle identità degli utenti); - evitare la necessità di autenticarsi separatamente sui diversi sottosistemi, utilizzando le tecniche più appropriate di Single Sign On; - in generale, rendere il sistema ragionevolmente omogeneo nell'esperienza d'uso dell'utente, compatibilmente con le inevitabili differenze dovute alle specificità funzionali.

14 14 Erogazione della formazione sull utilizzo della piattaforma L implementazione della piattaforma con le integrazioni dei sistemi descritte nei capitoli precedenti, sarà seguita da un intervento formativo destinato al personale degli Enti coinvolti e dei partner progettuali per la gestione dell infrastruttura, al fine di fornire le indicazioni necessarie per un corretto utilizzo delle relative funzionalità. ETT, per fornire le competenze di base per la gestione del sistema, organizzerà due giornate di formazione di 7 ore, che si terranno nei locali individuati dalla Committenza, corredate da idonea documentazione di supporto. Si occuperà inoltre di redigere le apposite Linee Guida che saranno disponibili anche in modalità e-learning. e) Assistenza Tecnica per 12 mesi. Per tutta la durata del Progetto, verrà fornita assistenza tecnica volta a garantire un supporto tecnico multilivello sul funzionamento della piattaforma. L Help Desk ha lo scopo di fornire assistenza al referente regionale e ai referenti di ogni Area Interna sul funzionamento della piattaforma. Potranno pervenire all Help Desk, tramite contatto mail di assistenza ed eventuale supporto via Skype - richieste informative e di supporto sull utilizzo del software; - segnalazione di malfunzionamenti. In ottica del modello dei processi l Help Desk avrà anche il compito di costituire una interfaccia unica verso l Amministrazione, dunque anche di ricevere e smistare le richieste di assistenza e di manutenzione adeguativa/migliorativa ricevute dalle strutture che gestiscono l infrastruttura tecnologica, il sistema applicativo e delle basi dati. Il servizio sarà erogato attraverso una struttura di primo livello (HD1L) orientata alla gestione del primo contatto con i richiedenti e una struttura di secondo livello (HD2L) dedicata alla risoluzione delle problematiche maggiormente complesse e alla verifica della effettiva soddisfazione delle richieste pervenute. Il servizio seguirà dunque un tipico processo con livelli e criteri di escalation: ogni richiesta non risolta al primo contatto viene inoltrata alla struttura tecnica competente, corredata delle informazioni utili agli approfondimenti successivi. Il caso viene considerato in stato di lavorazione fino al riscontro effettivo della risoluzione, permettendo in tal modo: - un attivazione del processo in base alle specifiche definite; - una definizione costante delle risorse tecniche coinvolte; - una costante comunicazione sull'evoluzione della richiesta; - un monitoraggio continuo della situazione e del piano operativo per verificarne l esecuzione secondo quanto previsto. - La struttura HD1L gestirà il primo contatto con l utente aprendo, per ogni richiesta pervenuta, una pratica (ticket) e registrando le seguenti informazioni: - utente richiedente (nome, ufficio appartenenza, ruolo); - data di presa in carico; - descrizione dei problema;

15 15 - stima della gravità e della priorità di intervento; - descrizione delle azioni effettuate; - data/ora risoluzione del problema; - descrizione della soluzione adottata; - stima dei tempo di risoluzione del problema; - data/ora di attivazione del secondo livello. Se la richiesta non potrà essere soddisfatta direttamente, HD1L attiverà il secondo livello trasferendo la lavorazione del ticket aperto, sul quale manterrà comunque sempre visibilità e accesso: HD1L sarà infatti il problem owner delle richieste, che terrà sotto controllo fino alla soddisfazione, informando l'utente sullo stato delle azioni in corso e sui tempi previsti di risoluzione. La struttura HD2L dovrà garantire la tempestiva risoluzione delle problematiche riscontrate dagli utenti e non risolte dal primo livello, attraverso l analisi del problema sollevato e in funzione della diagnosi: - un assistenza di livello superiore nell utilizzo di funzioni applicative dell App-template; - l attivazione del gruppo MAC a fronte dei difetti dei sistemi effettivamente riscontrati; - l attivazione del gruppo di assistenza sistemistica qualora la richiesta interessi l infrastruttura o gli ambienti tecnologici che ospitano i sistemi. La durata prevista per la implementazione dei punti a)-b)-c)-d) connessi ai suddetti servizi è di novanta (90) giorni dalla sottoscrizione del contratto, mentre per l attività e) (assistenza tecnica) la durata del servizio è di 12 mesi a partire dalla sottoscrizione del contratto. Si invita, pertanto, codesta Società, a voler formulare la propria offerta economica per il suddetto servizio. L importo complessivo massimo di base della fornitura richiesta è ,00 (IVA esclusa). La valutazione della base d appalto è stata effettuata sulla base di parametri di mercato ed in considerazione dei costi medi di tali tipologie di servizi già affidate all esterno dalla Regione Marche negli ultimi anni per servizi analoghi. L offerta, sottoscritta dal legale rappresentante della società proponente, dovrà pervenire anche via fax al numero 071/ entro le ore del giorno..indicando l oggetto: Offerta economica attività di riuso della piattaforma di collaborazione implementata nell ambito del progetto denominato Cluster Polisee per la gestione del progetto Aree interne, alla REGIONE MARCHE P.F. Politiche Comunitarie e Autorità di Gestione FESR e FSE - Via Tiziano n. 44 Palazzo Leopardi - 1 piano, ANCONA e dovrà contenere: 1. la presente lettera invito debitamente sottoscritta per accettazione. 2. la dichiarazione rilasciata ai sensi del DPR n. 445/2000 (Allegato n. 2). Ai fini dell aggiudicazione, ai sensi dell art. 6, c. 6 del Reg. Reg.le n. 1/2012 e s.m.i., la presente lettera e la dichiarazione allegata, debitamente sottoscritta, per accettazione, avranno valore di lettera-contratto. L offerta dovrà avere una validità di 90 giorni dalla data di presentazione. La fornitura dovrà essere eseguita entro 90 gg dalla firma della lettera d invito/contratto e con le modalità richieste. La fornitura si concluderà con il termine dell erogazione ed espletamento del servizio richiesto.

16 16 MODALITA DI PAGAMENTO Il pagamento del servizio, oggetto dell affidamento, verrà effettuato secondo lo schema seguente: Servizio affidato Attività specifica e relativo importo (IVA Modalità di esclusa) pagamento a) Adeguamento e 1) Configurazione/Deploy/Supporto tecnico 4.000,00 Il pagamento attivazione piattaforma 2) Personalizzazione grafica 2.800,00 sarà effettuato 3) Gestione ruoli/gruppi e identità 3.200,00 Joomla; entro 30gg 4) Moduli funzionali ,00 b) Adeguamento e dalla attivazione piattaforma realizzazione delle attività, Moodle; previa verifica c) Adeguamento e delle attività attivazione Apache svolte e OpenMeeting; accertata la d) Adeguamento e regolare attivazione intera esecuzione piattaforma; della prestazione 5) Help desk (12 mesi) ,00 Il pagamento 6) Coordinamento/gestione del progetto (12 mesi) 6.000,00 sarà effettuato in 3 tranche di 6.000,00 (+ IVA) ciascuno alla verifica f) Assistenza tecnica per ogni 4 mesi 12 mesi. dello SAL (attività svolte e accertata la regolare esecuzione della prestazione) Ai sensi dell art. 8, c. 1 del Reg. Reg.le n. 1/2012 e s.m.i., l offerta non prevede garanzie in quanto l importo a base di affidamento è fino ad ,00 e la ditta è conosciuta come impresa solida ed affidabile. Per ogni eventuale inadempienza della Ditta, nel rispetto dei termini di fornitura, la Regione Marche, salvo i casi di accertata forza maggiore, applicherà una penale di 50,00 (cinquanta) per ogni giorno di ritardo rispetto al termine indicato per la consegna dei prodotti richiesti. L applicazione della penale decorre da quando gli inadempimenti sono contestati all'aggiudicatario. E fatto comunque salvo il diritto dell Amministrazione regionale di agire in giudizio per ottenere il risarcimento degli ulteriori danni patiti. Per ogni ulteriore informazione e chiarimento, si prega di contattare il Responsabile del procedimento: Dott. Fabio Travagliati tel , Firma per accettazione Il legale rappresentante ditta ETT s.p.a. IL DIRIGENTE DELLA P.F. (Dott. Mauro Terzoni)

17 17 Allegato n.2) DICHIARAZIONE RILASCIATA AI SENSI DEGLI ARTT. 46 e 47 DEL DPR n. 445/2000 RR 1/2012 art.4 c.7 - Affidamento diretto alla ditta ETT s.p.a. per servizi di adeguamento della piattaforma di collaborazione del progetto denominato Cluster PoliSEE per la gestione del progetto Aree Interne - importo ,00 (IVA esclusa) CIG Z8F14A4125. (N.B.: la presente dichiarazione deve essere prodotta unitamente a copia fotostatica non autenticata di un documento d identità del sottoscrittore, ai sensi dell art. 38 del DPR n. 445/2000. Non è ammessa la sostituzione dei certificati e delle dichiarazioni con fotocopie e duplicati non autenticati nelle forme previste dagli articoli 18 e 19 dello stesso DPR) Spett.le REGIONE MARCHE PF Politiche Comunitarie e Autorità di Gestione FESR e FSE Via Tiziano n ANCONA Il sottoscritto.., nato a il., domiciliato per la carica presso la sede societaria ove appresso, nella sua qualità di e legale rappresentante della.., con sede in.., via Capitale sociale (.. /00), iscritta al Registro delle Imprese di al n..., codice fiscale n.. e Partita IVA n. codice Ditta INAIL n.., Posizioni Assicurative Territoriali P.A.T. n... e Matricola aziendale INPS n... (in RTI o Consorzio costituito o costituendo con le Imprese:,, ) di seguito denominata Impresa, ai sensi e per gli effetti dell art. 76 del DPR n. 445/2000, consapevole della responsabilità e delle conseguenze civili e penali previste in caso di dichiarazioni mendaci o formazione od uso di atti falsi, nonché in caso di esibizione di atti contenenti dati non più corrispondenti a verità e consapevole, altresì, che qualora emerga la non veridicità del contenuto della presente dichiarazione, l Impresa rappresentata decadrà dai benefici per i quali la stessa è rilasciata; ai fini della partecipazione alla presente gara: ai sensi degli artt. n. 46 e 47 del DPR n. 445/2000 e sotto la propria responsabilità D I C H I A R A CHE 1. l impresa è regolarmente iscritta dal... alla Camera di commercio, industria, artigianato e agricoltura competente per territorio per prestazioni analoghe a quelle messe in gara, al n..ovvero che ovvero iscrizione in registri/albi/altro (avente valore equivalente a dimostrazione dell idoneità professionale; 2. a suo carico non ricorre alcuna delle condizioni di esclusione dal presentare offerte nei procedimenti concorsuali per pubbliche forniture stabilite dall art. 38 del D. Lgs. 163/2006; 3. che tutte le eventuali forniture di servizi analoghi eseguite negli ultimi 5 anni sono state effettuate a regola d'arte e con buon esito;

18 18 4. che il sottoscritto e/o gli altri componenti l'organo di amministrazione dell'impresa, non sono stati sottoposti a misure di prevenzione e non sono a conoscenza dell'esistenza a proprio e a loro carico di procedimenti in corso per l'applicazione della misura di prevenzione o di una delle cause ostative all'iscrizione negli albi di appaltatori o fornitori pubblici concernenti la prevenzione della delinquenza di tipo mafioso; 5. di assumere a proprio carico tutti gli oneri assicurativi e previdenziali di legge, di osservare le norme vigenti in materia di sicurezza sul lavoro e di retribuzione dei lavoratori dipendenti, nonché di accettare tutte le condizioni previste dall invito; 6. di essere in regola con tutti gli adempimenti prescritti dalle vigenti disposizioni di legge in materia di imposte e di tasse; 7. di essere in regola con gli obblighi previsti dalla legge 68/99; 8. di avere la disponibilità del relativo personale necessario per l esecuzione delle attività oggetto della fornitura; 9. di aver esaminato, direttamente o con delega a personale dipendente, tutti gli atti o gli elaborati posti a base della procedura; 10. di obbligarsi ad eseguire, per il prezzo offerto, rimanendo esso fisso ed invariabile, la fornitura dei servizi richiesti; 11. di rinunciare nel modo più ampio a chiedere onorari, indennizzi, rimborsi e compensi di sorta in dipendenza della partecipazione alla gara, qualunque sia l'esito della procedura; 12. di aver preso conoscenza delle condizioni locali, nonché di tutte le circostanze generali e particolari suscettibili di influire sulla determinazione dei prezzi, sulle condizioni contrattuali e sull esecuzione della prestazione; 13. di assumersi la incondizionata e piena responsabilità nei riguardi della esatta corrispondenza della fornitura e del perfetto funzionamento di quanto fornito; 14. di obbligarsi ad eseguire, entro i limiti del quinto in più o in meno dell importo contrattuale, tutte le variazioni ritenute opportune dalla Regione e da questa ordinate, nonché di non introdurre di sua iniziativa variazioni al servizio assunto; 15. di obbligarsi a non cedere in tutto o in parte la titolarità del contratto che verrà siglato; 16. di aver giudicato le prestazioni stesse realizzabili, gli atti e gli elaborati visionati adeguati e i prezzi nel loro complesso remunerativi; 17. di esonerare la Regione Marche da ogni responsabilità in merito ai rapporti tra essa appaltatrice e gli eventuali subappaltatori per quelle parti che fosse necessario subappaltare, nonché per qualsiasi onere e responsabilità derivanti da diritti di proprietà intellettuale all'uso di brevetti e a diritti d'autore; 18. di fornire in ogni caso tutte le complete garanzie di legge per vizi, difetti e danni causati dalla esecuzione del servizio oggetto della presente procedura, senza riserva, eccezione, condizione, esclusione e opposizione alcuna; 19. di obbligarsi a mantenere valida l'offerta per 90 giorni dalla data di presentazione; 20. di obbligarsi ad iniziare l attività di cui al presente invito secondo le modalità ivi stabilite;

19 di aver effettuato una verifica della disponibilità della mano d opera necessaria per l esecuzione delle prestazioni, nonché della disponibilità di attrezzature adeguate all entità e alla tipologia delle prestazioni stesse; 22. di essere a conoscenza che in caso di grave inadempimento ad una delle obbligazioni assunte, il contratto è soggetto a risoluzione ai sensi dell art c.c. 23. di accettare il pagamento entro 30 (trenta) giorni dal ricevimento della fattura e a seguito di collaudo positivo rilasciato dal responsabile del procedimento, relativamente all esecuzione delle attività a) b) c) d) della lettera invito/contratto; 24. di accettare il pagamento di tre tranche ogni 4 mesi dal ricevimento della fattura e a seguito di collaudo positivo rilasciato dal responsabile del procedimento, relativamente all esecuzione delle attività e) della lettera invito/contratto; 25. che il responsabile dell esecuzione del servizio dato in affidamento alla ditta ETT s.p.a. è il Sig.., mentre il referente tecnico esperto è il Sig ; 26. di impegnarsi entro 90 gg. dalla sottoscrizione della lettera d invito/contratto a svolgere i servizi ed a consegnare i prodotti indicati nella medesima lettera di invito/contratto e oggetto della procedura di cui al Decreto n. /POC del : a) Adeguamento e attivazione piattaforma Joomla; b) Adeguamento e attivazione piattaforma Moodle; c) Adeguamento e attivazione Apache OpenMeeting; d) Adeguamento e attivazione intera piattaforma; 26. di garantire il servizio di assistenza tecnica (come da punto e) dell allegato 1 del presente atto) per 12 mesi a partire dallo svolgimento dei servizi e dalla relativa consegna dei prodotti di cui al punto precedente, indicati nella lettera di invito/contratto e oggetto della procedura di cui al Decreto n. /POC del ; AL PREZZO DI: TOTALE GENERALE (IVA esclusa): In cifre: In lettere:. Appone la sottoscrizione, consapevole delle responsabilità penali, amministrative e civili verso dichiarazioni false o incomplete e del fatto che l Amministrazione si riserva la facoltà di effettuare controlli a campione sulle dichiarazioni prodotte, anche acquisendo la relativa documentazione., lì. In fede (timbro e firma in originale)

---------- Il sottoscritto nato il a... in qualità di. dell impresa.. con sede in con codice fiscale n con partita IVA n... con la presente CHIEDE

---------- Il sottoscritto nato il a... in qualità di. dell impresa.. con sede in con codice fiscale n con partita IVA n... con la presente CHIEDE Marca da bollo legale ALLEGATO 1 ( 14,62) DOMANDA DI AMMISSIONE ALLA PROCEDURA APERTA PER L APPALTO DEL SERVIZIO DI CASSA, ALTRI SERVIZI E INTERVENTI DI SPONSORIZZAZIONE A FAVORE DELLA SCUOLA SUPERIORE

Dettagli

CONTRATTO PER L AFFIDAMENTO DELL INCARICO DI PROGETTAZIONE, PRELIMINARE, DEFINITiVA ED ESECUTIVA E ATTIVITA DI SUPPORTO ALLA

CONTRATTO PER L AFFIDAMENTO DELL INCARICO DI PROGETTAZIONE, PRELIMINARE, DEFINITiVA ED ESECUTIVA E ATTIVITA DI SUPPORTO ALLA REP. N.... CONTRATTO PER L AFFIDAMENTO DELL INCARICO DI PROGETTAZIONE, PRELIMINARE, DEFINITiVA ED ESECUTIVA E ATTIVITA DI SUPPORTO ALLA DIREZIONE LAVORI RELATIVO AI LAVORI DI ADEGUAMENTO DEGLI IMPIANTI

Dettagli

DECRETO DEL DIRIGENTE DEL SERVIZIO AMMINISTRAZIONE N. 203/SAC DEL 18/05/2015

DECRETO DEL DIRIGENTE DEL SERVIZIO AMMINISTRAZIONE N. 203/SAC DEL 18/05/2015 1 DECRETO DEL DIRIGENTE DEL SERVIZIO AMMINISTRAZIONE N. 203/SAC DEL 18/05/2015 Oggetto: ACQUISTO MEDIANTE ORDINE DIRETTO SUL MERCATO ELETTRONICO DELLA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE DI 2 LICENZE PER WINDOWS

Dettagli

IL DIRETTORE GENERALE

IL DIRETTORE GENERALE C.I.S.A.P. CONSORZIO INTERCOMUNALE DEI SERVIZI ALLA PERSONA Comuni di Collegno e Grugliasco DETERMINAZIONE N 166/2014 DEL 30/12/2014 ORIGINALE Oggetto: affidamento servizio di assistenza e manutenzione

Dettagli

Le manifestazioni di interesse hanno il solo scopo di comunicare all APT Basilicata la disponibilità ad essere invitati a presentare offerte.

Le manifestazioni di interesse hanno il solo scopo di comunicare all APT Basilicata la disponibilità ad essere invitati a presentare offerte. AVVISO MANIFESTAZIONE DI INTERESSE PER LA PARTECIPAZIONE ALLA PROCEDURA IN ECONOMIA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI REALIZZAZIONE PORTALE TURISTICA.COM INFORMAZIONI GENERALI L APT Basilicata, intende

Dettagli

ALLEGATO 2 - MODULO DI DICHIARAZIONE Da inserire nella Busta 1)

ALLEGATO 2 - MODULO DI DICHIARAZIONE Da inserire nella Busta 1) ALLEGATO 2 - MODULO DI DICHIARAZIONE Da inserire nella Busta 1) Fac simile allegato alle norme di partecipazione da compilarsi a cura dell impresa/e partecipante/i. AFFIDAMENTO MEDIANTE PROCEDURA APERTA

Dettagli

Dichiarazione 1 DICHIARAZIONE IN MATERIA DI DIRITTO AL LAVORO DEI DISABILI

Dichiarazione 1 DICHIARAZIONE IN MATERIA DI DIRITTO AL LAVORO DEI DISABILI Dichiarazione 1 DICHIARAZIONE IN MATERIA DI DIRITTO AL LAVORO DEI DISABILI Il sottoscritto nato il a in qualità di legale rappresentante dello studio associato ovvero di titolare dello studio professionale/ditta

Dettagli

IL COMUNE DI GENOVA, di seguito per brevità, denominato Comune, con sede in via Garibaldi 9, Codice Fiscale 00856930102, rappresentato

IL COMUNE DI GENOVA, di seguito per brevità, denominato Comune, con sede in via Garibaldi 9, Codice Fiscale 00856930102, rappresentato CONTRATTO FRA IL COMUNE DI GENOVA E... PER L ESECUZIONE DEL SERVIZIO DI ACCOMPAGNAMENTO EDUCATIVO A FAVORE DI MINORI E NUCLEI DI NAZIONALITÀ STRANIERA SEGUITI DALL UFFICIO CITTADINI SENZA TERRITORIO PERIODO...

Dettagli

ALLEGATO 1 FAC - SIMILE DELLA DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA DI ISCRIZIONE ALLA CAMERA DI COMMERCIO

ALLEGATO 1 FAC - SIMILE DELLA DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA DI ISCRIZIONE ALLA CAMERA DI COMMERCIO ALLEGATO 1 FAC - SIMILE DELLA DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA DI ISCRIZIONE ALLA CAMERA DI COMMERCIO e OTTEMPERANZA ADEMPIMENTI REG.CE 852/2004. OGGETTO: Spett.le Comune di Piaggine Piazza Umberto I 84065 Piaggine

Dettagli

DECRETO DEL DIRIGENTE DEL SERVIZIO AMMINISTRAZIONE N. 205/SAC DEL 18/05/2015

DECRETO DEL DIRIGENTE DEL SERVIZIO AMMINISTRAZIONE N. 205/SAC DEL 18/05/2015 1 DECRETO DEL DIRIGENTE DEL SERVIZIO AMMINISTRAZIONE N. 205/SAC DEL 18/05/2015 Oggetto: ACQUISTO MEDIANTE ORDINE DIRETTO SUL MERCATO ELETTRONICO DELLA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE DI 1 MEMORIA RAM PER 2 P.C.

Dettagli

ALLEGATO N. 2 FACSIMILE DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA

ALLEGATO N. 2 FACSIMILE DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA ALLEGATO N. 2 FACSIMILE DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA Facsimile Spett.le Presidenza del Consiglio dei Ministri Dipartimento della Funzione Pubblica Ufficio Formazione per il Personale delle Pubbliche Amministrazioni

Dettagli

Determinazione dirigenziale

Determinazione dirigenziale SETTORE SISTEMA INFORMATIVI ASSOCIATI --- SIA Determinazione dirigenziale Registro Generale N. 202 del 20/03/2015 Registro del Settore N. 35 del 16/03/2015 Oggetto: Acquisto di prodotto software per la

Dettagli

ALLEGATO B MODELLO DI PARTECIPAZIONE

ALLEGATO B MODELLO DI PARTECIPAZIONE ALLEGATO B MODELLO DI PARTECIPAZIONE 1 ALLEGATO B Dichiarazione (RILASCIATA ANCHE AI SENSI DEGLI ARTT. 46 E 47 DEL D.P.R. 445/2000) ENAV S.p.A. Funzione Acquisti Via Salaria, 716 00138 ROMA Fornitura di

Dettagli

DECRETO DEL DIRIGENTE DEL SERVIZIO AMMINISTRAZIONE N. 484/SAC DEL 10/11/2015

DECRETO DEL DIRIGENTE DEL SERVIZIO AMMINISTRAZIONE N. 484/SAC DEL 10/11/2015 1 DECRETO DEL DIRIGENTE DEL SERVIZIO AMMINISTRAZIONE N. 484/SAC DEL 10/11/2015 Oggetto: ACQUISTO MEDIANTE ORDINE DIRETTO SUL MERCATO ELETTRONICO DELLA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE DI SOFTWARE PER L INVIO E

Dettagli

DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA REGIONALE 20 febbraio

DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA REGIONALE 20 febbraio 9458 DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA REGIONALE 20 febbraio 2015, n. 229 PO FESR 2007 2013. Asse I Linea di Intervento: 6.1 Azione 6.1.1 Avviso D.D. n. 590 del 26.11.2008, pubblicato sul BURP n. 191 del 10.12.2008.

Dettagli

REGIONE MARCHE GIUNTA REGIONALE

REGIONE MARCHE GIUNTA REGIONALE 1 DECRETO DEL DIRIGENTE DELLA POSIZIONE DI FUNZIONE INNOVAZIONE RICERCA E COMPETITIVITÀ DEI SETTORI PRODUTTIVI N. 84/IRE DEL 03/07/2014 Oggetto: POR MARCHE 2007-13 e L 598/94 art 11 Sostegno alle PMI al

Dettagli

considerato che si ritiene di approvare la lettera di invito allegata alla presente determinazione per costituirne parte integrante e sostanziale;

considerato che si ritiene di approvare la lettera di invito allegata alla presente determinazione per costituirne parte integrante e sostanziale; REGIONE PIEMONTE BU38 24/09/2015 Codice A14080 D.D. 30 giugno 2015, n. 406 Fornitura di servizio di lettura ottica questionari e conseguente predisposizione della graduatoria anonima. Procedura di affidamento

Dettagli

CITTÀ DI MOGLIANO VENETO PROVINCIA DI TREVISO

CITTÀ DI MOGLIANO VENETO PROVINCIA DI TREVISO Reg. pubbl. N. ORIGINALE lì CITTÀ DI MOGLIANO VENETO PROVINCIA DI TREVISO DETERMINAZIONE N. 1023 DEL 31-12-2013 - CORPO DI POLIZIA LOCALE - OGGETTO: Progetto Educazione Stradale: acquisto notebook completo

Dettagli

COMUNE DI ZIANO PIACENTINO PROVINCIA DI PIACENZA

COMUNE DI ZIANO PIACENTINO PROVINCIA DI PIACENZA COMUNE DI ZIANO PIACENTINO PROVINCIA DI PIACENZA AVVISO DI SELEZIONE PER CONFERIMENTO INCARICO DI SERVIZI ATTINENTI L INGEGNERIA E L ARCHITETTURA DI IMPORTO INFERIORE A 100.000,00 EURO MEDIANTE PROCEDURA

Dettagli

CAPITOLATO TECNICO. Versione Data di rilascio Commenti 1.0 24.05.2012 Capitolato tecnico. Capitolato tecnico Versione 1.0 del 24 maggio 2012 pag.

CAPITOLATO TECNICO. Versione Data di rilascio Commenti 1.0 24.05.2012 Capitolato tecnico. Capitolato tecnico Versione 1.0 del 24 maggio 2012 pag. CAPITOLATO TECNICO PER L ACQUISIZIONE IN ECONOMIA DELLA FORNITURA AVENTE AD OGGETTO IL MODULO DI APPRENDIMENTO E DISCOVERY POL DEL PROGETTO PORTALE DELLA PUBBLICITÀ LEGALE, ESTENSIONE DEL PROGETTO ITALIA.GOV.IT

Dettagli

DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE. Nr. GENERALE 1340 SETTORE Settore Programmazione Economico Finanziario e Fiscalità NR. SETTORIALE 59 DEL 17/12/2014

DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE. Nr. GENERALE 1340 SETTORE Settore Programmazione Economico Finanziario e Fiscalità NR. SETTORIALE 59 DEL 17/12/2014 DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE Originale Nr. GENERALE 1340 SETTORE Settore Programmazione Economico Finanziario e Fiscalità NR. SETTORIALE 59 DEL 17/12/2014 OGGETTO: FORNITURA ARREDI ED ATTREZZATURE PER IL

Dettagli

Determinazione dirigenziale

Determinazione dirigenziale SETTORE SISTEMA INFORMATIVI ASSOCIATI --- SIA Determinazione dirigenziale Registro Generale N. 259 del 13/04/2015 Registro del Settore N. 28 del 08/04/2015 Oggetto: Acquisto servizio di manutenzione del

Dettagli

Il sottoscritto nato a il residente in Via n. nella sua qualità di:

Il sottoscritto nato a il residente in Via n. nella sua qualità di: ALLEGATO 2 dichiarazione sostitutiva Al Comune di CORSICO Via Roma n. 18 20094 CORSICO (MI) OGGETTO: Avviso pubblico per l accreditamento della fornitura di prestazioni domiciliari assistenziali e socio-educative

Dettagli

DECRETO DEL DIRIGENTE DEL SERVIZIO AMMINISTRAZIONE N. 214/SAC DEL 19/12/2014

DECRETO DEL DIRIGENTE DEL SERVIZIO AMMINISTRAZIONE N. 214/SAC DEL 19/12/2014 1 DECRETO DEL DIRIGENTE DEL SERVIZIO AMMINISTRAZIONE N. 214/SAC DEL 19/12/2014 Oggetto: RINNOVO PER 12 MESI DI N. 300 LICENZE ANTIVIRUS MEDIANTE ORDINE DIRETTO SUL MERCATO ELETTRONICO DELLA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE

Dettagli

CHIEDE. di partecipare alla gara informale per l affidamento dei servizi di cui all oggetto e a tal fine DICHIARA

CHIEDE. di partecipare alla gara informale per l affidamento dei servizi di cui all oggetto e a tal fine DICHIARA Modello A DOMANDA DI PARTECIPAZIONE E DICHIARAZIONE Il/La sottoscritto/a (cognome)... (nome)... nato/a il... a... in qualità di...... della Ditta... con sede legale in... prov... CAP... Via... n.... P.

Dettagli

Settore Amministrativo e Servizi alla persona

Settore Amministrativo e Servizi alla persona COMUNE DI GIARDINELLO (Provincia Regionale di Palermo) Settore Amministrativo e Servizi alla persona REPERTORIO GENERALE N. 1225 DEL 31.12.2012 DETERMINAZIONE N. 669 DEL 31.12.2012 Oggetto: Determinazione

Dettagli

Istituto Comprensivo Statale ADELAIDE RISTORI Via L. D Alagno, 16-80138 Napoli

Istituto Comprensivo Statale ADELAIDE RISTORI Via L. D Alagno, 16-80138 Napoli Prot 735/p BANDO DI CONCORSO PER LA PROGETTAZIONE, REALIZZAZIONE GESTIONE E MANUTENZIONE SITO WEB Chance Regionale Art. 1. Questa Istituzione Scolastica in qualità di scuola capofila della Rete denominata

Dettagli

26/03/2015. MODALITÀ DI FORMULAZIONE DELLA PROPOSTA

26/03/2015. MODALITÀ DI FORMULAZIONE DELLA PROPOSTA AVVISO ESPLORATIVO Oggetto: Fornitura di energia elettrica e servizi connessi per sessantacinque utenze intestate all EFS. - Importo complessivo annuo stimato 37.000,00 oltre iva di legge. - Procedura

Dettagli

SCHEMA CONTRATTO DI APPALTO

SCHEMA CONTRATTO DI APPALTO SCHEMA CONTRATTO DI APPALTO REPUBBLICA ITALIANA L anno duemila. il giorno. del mese di. nella sede della stazione appaltante sita.., alla via.. n..., avanti a me dott, autorizzato a ricevere atti e contratti

Dettagli

COMUNE DI AREZZO DIREZIONE SERVIZI FINANZIARI SERVIZIO GARE E PATRIMONIO DISCIPLINARE DI GARA

COMUNE DI AREZZO DIREZIONE SERVIZI FINANZIARI SERVIZIO GARE E PATRIMONIO DISCIPLINARE DI GARA COMUNE DI AREZZO DIREZIONE SERVIZI FINANZIARI SERVIZIO GARE E PATRIMONIO DISCIPLINARE DI GARA PER L AFFIDAMENTO IN CONCESSIONE SERVIZIO DI TESORERIA COMUNALE 1 In esecuzione della deliberazione di Consiglio

Dettagli

AVVISO PUBBLICO PER L INDIVIDUAZIONE DI UN SOGGETTO CUI AFFIDARE IL SEGUENTE SERVIZIO:

AVVISO PUBBLICO PER L INDIVIDUAZIONE DI UN SOGGETTO CUI AFFIDARE IL SEGUENTE SERVIZIO: AVVISO PUBBLICO PER L INDIVIDUAZIONE DI UN SOGGETTO CUI AFFIDARE IL SEGUENTE SERVIZIO: REALIZZAZIONE COLLEGAMENTI INTERNET FRA LE SEDI COMUNALI, FRA LE SEDI COMUNALI E SITI ESTERNI OVVERO FRA SITI ESTERNI

Dettagli

Determinazione dirigenziale

Determinazione dirigenziale SETTORE SISTEMA INFORMATIVI ASSOCIATI --- SIA Determinazione dirigenziale Registro Generale N. 258 del 13/04/2015 Registro del Settore N. 26 del 07/04/2015 Oggetto: Acquisto servizio di manutenzione del

Dettagli

ALLEGATO N. 2 FACSIMILE DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA

ALLEGATO N. 2 FACSIMILE DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA ALLEGATO N. 2 FACSIMILE DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA 1 Facsimile Spett.le Presidenza del Consiglio dei Ministri Dipartimento della Funzione Pubblica Ufficio Formazione per il Personale delle Pubbliche Amministrazioni

Dettagli

ACQUISIZIONE DI BENI E SERVIZI IN ECONOMIA DI CUI ALL ART. 125 DEL D.LGS. n. 163/2006 DELLA REGIONE AUTONOMA DELLA SARDEGNA. DIRETTIVA GENERALE

ACQUISIZIONE DI BENI E SERVIZI IN ECONOMIA DI CUI ALL ART. 125 DEL D.LGS. n. 163/2006 DELLA REGIONE AUTONOMA DELLA SARDEGNA. DIRETTIVA GENERALE Allegato n. 1 alla Delib.G.R. n. 38/12 del 30.9.2014 ACQUISIZIONE DI BENI E SERVIZI IN ECONOMIA DI CUI ALL ART. 125 DEL D.LGS. n. 163/2006 DELLA REGIONE AUTONOMA DELLA SARDEGNA. DIRETTIVA GENERALE SOMMARIO

Dettagli

COMUNE DI GOLFO ARANCI PROVINCIA DI OLBIA TEMPIO

COMUNE DI GOLFO ARANCI PROVINCIA DI OLBIA TEMPIO AVVISO INDAGINE DI MERCATO OGGETTO: Indagine di mercato propedeutica alle procedure per l affidamento del Servizio di trasporto alunni scuola dell obbligo con scuolabus ai sensi dell art. 125, comma 11,

Dettagli

ARPA Agenzia Regionale per la Prevenzione e l'ambiente dell'emilia - Romagna * * * Atti amministrativi

ARPA Agenzia Regionale per la Prevenzione e l'ambiente dell'emilia - Romagna * * * Atti amministrativi ARPA Agenzia Regionale per la Prevenzione e l'ambiente dell'emilia - Romagna * * * Atti amministrativi Determinazione dirigenziale n. DET-2014-325 del 30/04/2014 Oggetto Direzione Tecnica. Aggiudicazione

Dettagli

DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA. Il sottoscritto nato a prov. il / / e residente in via n.,

DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA. Il sottoscritto nato a prov. il / / e residente in via n., DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA Spett.le ISTITUTO SCOLASTICO via n. Città Cap Il sottoscritto nato a prov. il / / e residente in via n., - nella sua qualità di rappresentante legale/procuratore della Compagnia

Dettagli

Comune di Bassano del Grappa

Comune di Bassano del Grappa Comune di Bassano del Grappa DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE Registro Unico 1502 / 2013 Area A1 - Area Risorse, Sviluppo OGGETTO: DETERMINAZIONE A CONTRARRE AI SENSI DELL'ARTICOLO 192 DECRETO LEGISLATIVO 18

Dettagli

CITTÀ DI MOGLIANO VENETO

CITTÀ DI MOGLIANO VENETO CITTÀ DI MOGLIANO VENETO PROVINCIA DI TREVISO DETERMINAZIONE N. 729 DEL 10/11/2015 SETTORE III Servizi alla Persona Ufficio Cultura, Turismo e Associazionismo OGGETTO:Acquisto tramite Mercato della Pubblica

Dettagli

SCHEMA DI CONVENZIONE

SCHEMA DI CONVENZIONE Allegato 3 Schema di convenzione SCHEMA DI CONVENZIONE ai sensi dell art 9.1 dell Avviso per l individuazione di soggetti interessati ad erogare interventi di di formazione di base e trasversale di cui

Dettagli

Ministero della Salute

Ministero della Salute Ministero della Salute DIREZIONE GENERALE DELLA COMUNICAZIONE E DELLE RELAZIONI ISTITUZIONALI REGOLAMENTO PER L ISCRIZIONE NELL ELENCO DEGLI OPERATORI ECONOMICI DI CUI ALL ART. 125 DEL D. LGS. 163/2006

Dettagli

Settore Formazione e Lavoro Servizio Attività formative AVVISO

Settore Formazione e Lavoro Servizio Attività formative AVVISO PROVINCIA DI FROSINONE Settore Formazione e Lavoro Servizio Attività formative AVVISO PER LA COSTITUZIONE DELL ALBO DI ASPIRANTI PRESIDENTI DI COMMISSIONE D ESAME PER I CORSI DI FORMAZIONE PROFESSIONALE

Dettagli

Comune di Cattolica Provincia di Rimini

Comune di Cattolica Provincia di Rimini Comune di Cattolica Provincia di Rimini DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N. 295 DEL 28/04/2014 SERVIZIO DI MANUTENZIONE SOFTWARE DELLA SOLUZIONE CMS E DELLA TECNOLOGIA DI DATABASE CONTESTUALMENTE AL CATALOGO

Dettagli

COMUNE DI PAGANI. Provincia di Salerno. Originale. Determinazione del responsabile del SETTORE POLIZIA LOCALE. Oggetto:

COMUNE DI PAGANI. Provincia di Salerno. Originale. Determinazione del responsabile del SETTORE POLIZIA LOCALE. Oggetto: COMUNE DI PAGANI Provincia di Salerno Originale Determinazione del responsabile del SETTORE POLIZIA LOCALE Num. determina: 46 Proposta n. 1235 del 16/10/2015 Determina generale num. 1162 del 16/10/2015

Dettagli

preso atto dell esigenza di:

preso atto dell esigenza di: REGIONE PIEMONTE BU12 20/03/2014 Codice DB0802 D.D. 27 novembre 2013, n. 629 DGR n. 48-4757 del 15-10-2012. Adesione alla convenzione Consip S.p.A. Pcdesktop12 per la fornitura di PC Desktop ed al servizio

Dettagli

PROCEDURA APERTA PER L AFFIDAMENTO DELLA MANUTENZIONE HARDWARE DI EDISU CARD SYSTEM CIG [5 2 3 6 5 2 5 5 2 1 ] ISTANZA DI AMMISSIONE

PROCEDURA APERTA PER L AFFIDAMENTO DELLA MANUTENZIONE HARDWARE DI EDISU CARD SYSTEM CIG [5 2 3 6 5 2 5 5 2 1 ] ISTANZA DI AMMISSIONE Allegato A Spett.le EDISU PIEMONTE Via Madama Cristina 83 10126 TORINO PROCEDURA APERTA PER L AFFIDAMENTO DELLA MANUTENZIONE HARDWARE DI EDISU CARD SYSTEM CIG [5 2 3 6 5 2 5 5 2 1 ] ISTANZA DI AMMISSIONE

Dettagli

COMUNE DI SESTU. Servizi al Cittadino SETTORE : Caboni Ignazio. Responsabile: DETERMINAZIONE N. 26/11/2014. in data

COMUNE DI SESTU. Servizi al Cittadino SETTORE : Caboni Ignazio. Responsabile: DETERMINAZIONE N. 26/11/2014. in data COMUNE DI SESTU SETTORE : Responsabile: Servizi al Cittadino Caboni Ignazio DETERMINAZIONE N. in data 2193 26/11/2014 OGGETTO: Sistema informativo gestionale dei servizi demografici passaggio alla piattaforma

Dettagli

ALLEGATO B PREMESSO CHE

ALLEGATO B PREMESSO CHE 1 ALLEGATO B SCHEMA DI CONVENZIONE PER REGOLARE I RAPPORTI TRA I CONFIDI/ALTRI FONDI DI GARANZIA E IL GESTORE DEL FONDO DI GARANZIA REGIONALE PO FESR BASILICATA 2007-2013 PREMESSO CHE La Legge Regionale

Dettagli

DECRETO DEL DIRETTORE

DECRETO DEL DIRETTORE DECRETO DEL DIRETTORE N. 211 DEL 24.09.2015 OGGETTO: Approvazione della Convenzione per l affidamento del servizio di informazione, raccolta dati, compilazione e calcolo dell indicatore parificato universitario

Dettagli

COMUNE DI VOBARNO IL RESPONSABILE DELL UFFICIO DI POLIZIA LOCALE RENDE NOTO

COMUNE DI VOBARNO IL RESPONSABILE DELL UFFICIO DI POLIZIA LOCALE RENDE NOTO COMUNE DI VOBARNO PROVINCIA DI BRESCIA UFFICIO DI POLIZIA LOCALE E Mail = polizialocale@comune.vobarno.bs.it Posta Elettronica Certificata = protocollo@pec.comune.vobarno.bs.it Sede: 25079 Vobarno (BS)

Dettagli

DECRETO DEL DIRIGENTE DELLA PF ISTRUZIONE, FORMAZIONE INTEGRATA, DIRITTO ALLO STUDIOE CONTROLLI DI PRIMO LIVELLO N. 117/IFD DEL 20/05/2014

DECRETO DEL DIRIGENTE DELLA PF ISTRUZIONE, FORMAZIONE INTEGRATA, DIRITTO ALLO STUDIOE CONTROLLI DI PRIMO LIVELLO N. 117/IFD DEL 20/05/2014 1 DECRETO DEL DIRIGENTE DELLA PF ISTRUZIONE, FORMAZIONE INTEGRATA, DIRITTO ALLO STUDIOE CONTROLLI DI PRIMO LIVELLO N. 117/IFD DEL 20/05/2014 Oggetto: POR MARCHE OB. 2 2007/2013. ASSE IV OS L - DDPF 360/IFD

Dettagli

_l_ sottoscritt nat_ a il, residente a, in Via n, in qualità di, dell azienda con sede a in Via n, C.F. P.IVA Tel. fax e mail ; CHIEDE

_l_ sottoscritt nat_ a il, residente a, in Via n, in qualità di, dell azienda con sede a in Via n, C.F. P.IVA Tel. fax e mail ; CHIEDE Modello A M a r c a da bo l l o da 14,6 2 Al Comune di Cabras P.zza Eleonora, 1 09072 CABRAS OR OGGETTO: Procedura aperta per l affidamento in concessione della gestione in via sperimentale del Mercato

Dettagli

BANDO DI GARA Trasporto, trasloco e facchinaggio per le esigenze degli immobili utilizzati dall Amministrazione Regionale. ALLEGATO 1 Documenti

BANDO DI GARA Trasporto, trasloco e facchinaggio per le esigenze degli immobili utilizzati dall Amministrazione Regionale. ALLEGATO 1 Documenti BANDO DI GARA Trasporto, trasloco e facchinaggio per le esigenze degli immobili utilizzati dall Amministrazione Regionale ALLEGATO 1 Documenti Allegato 1 : Documenti Pagina 1 di 9 ALLEGATO 1 - DOCUMENTI

Dettagli

REGOLAMENTO PER L AFFIDAMENTO DEGLI INCARICHI PROFESSIONALI DI IMPORTO INFERIORE AD EURO 100.000,00 ATTINENTI I SERVIZI DI ARCHITETTURA ED INGEGNERIA

REGOLAMENTO PER L AFFIDAMENTO DEGLI INCARICHI PROFESSIONALI DI IMPORTO INFERIORE AD EURO 100.000,00 ATTINENTI I SERVIZI DI ARCHITETTURA ED INGEGNERIA REGOLAMENTO PER L AFFIDAMENTO DEGLI INCARICHI PROFESSIONALI DI IMPORTO INFERIORE AD EURO 100.000,00 ATTINENTI I SERVIZI DI ARCHITETTURA ED INGEGNERIA IN MATERIA DI LAVORI PUBBLICI E I SERVIZI IN MATERIA

Dettagli

AFFIDAMENTO DELLA LA FORNITURA E DELL INSTALLAZIONE DI UN SISTEMA DI COMUNICAZIONE WIRELESS (WLAN) E DEL CENTRO DI CONTROLLO,

AFFIDAMENTO DELLA LA FORNITURA E DELL INSTALLAZIONE DI UN SISTEMA DI COMUNICAZIONE WIRELESS (WLAN) E DEL CENTRO DI CONTROLLO, CONTRATTO REP. N. DEL AFFIDAMENTO DELLA LA FORNITURA E DELL INSTALLAZIONE DI UN SISTEMA DI COMUNICAZIONE WIRELESS (WLAN) E DEL CENTRO DI CONTROLLO, ESTESO AL TERRITORIO DELLA PROVINCIA DI AVELLINO E BENEVENTO

Dettagli

DICHIARAZIONE DI IMPEGNO A COSTITUIRSI IN A.T.I.

DICHIARAZIONE DI IMPEGNO A COSTITUIRSI IN A.T.I. Allegato 10 DICHIARAZIONE DI IMPEGNO A COSTITUIRSI IN A.T.I. (per le sole imprese che partecipano alla gara d appalto in A.T.I. non ancora formalmente costituita) Il/La sottoscritt nat a, il, Codice Fiscale

Dettagli

Determinazione dirigenziale

Determinazione dirigenziale SETTORE SISTEMA INFORMATIVI ASSOCIATI --- SIA Determinazione dirigenziale Registro Generale N. 257 del 13/04/2015 Registro del Settore N. 23 del 11/03/2015 Oggetto: Acquisto del servizio di aggiornamento

Dettagli

DECRETO DEL DIRIGENTE DELLA N. 8/POC DEL 16/01/2014

DECRETO DEL DIRIGENTE DELLA N. 8/POC DEL 16/01/2014 1 DECRETO DEL DIRIGENTE DELLA P.F. POLITICHE COMUNITARIE E AUTORITA DI GESTIONE FESR E FSE N. 8/POC DEL 16/01/2014 Oggetto: POR FESR 2007-13 Concessione di un finanziamento agevolato per le imprese del

Dettagli

Comune di Spoleto QUESITI E RISPOSTE

Comune di Spoleto QUESITI E RISPOSTE Procedura aperta per fornitura chiavi in mano di una suite applicativa gestionale Web based completamente integrata e comprensiva dei relativi servizi di assistenza e manutenzione QUESITI E RISPOSTE Quesito

Dettagli

ART A. Agenzia Regionale Toscana Erogazioni Agricoltura (L.R. 19 novembre 1999, n. 60)

ART A. Agenzia Regionale Toscana Erogazioni Agricoltura (L.R. 19 novembre 1999, n. 60) ART A Agenzia Regionale Toscana Erogazioni Agricoltura (L.R. 19 novembre 1999, n. 60) SETTORE GESTIONE SISTEMI INFORMATICI E FINANZIARI ED ESECUZIONE PAGAMENTI Decreto n. 129 del 30 dicembre 2014 Oggetto:

Dettagli

DOMANDA DI AMMISSIONE ALLA GARA E DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA AI SENSI DEL D.P.R. 28.12.2000 N. 445.

DOMANDA DI AMMISSIONE ALLA GARA E DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA AI SENSI DEL D.P.R. 28.12.2000 N. 445. DOMANDA DI AMMISSIONE ALLA GARA E DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA AI SENSI DEL D.P.R. 28.12.2000 N. 445. Spett.le Università degli Studi di Sassari Piazza Università, 21 07100 SASSARI OGGETTO: LAVORI DI IMPERMEABILIZZAZIONE

Dettagli

Il sottoscritto residente nel Comune di. Provincia Via/Piazza. nella qualità di (titolare dell Impresa o Legale. rappresentante dell Impresa/Ente)

Il sottoscritto residente nel Comune di. Provincia Via/Piazza. nella qualità di (titolare dell Impresa o Legale. rappresentante dell Impresa/Ente) MODELLO A Spett.le EDISU PIEMONTE Via Madama Cristina 83 10126 Torino Istanza di ammissione per la partecipazione al cottimo fiduciario per la conclusione di un accordo quadro per la fornitura, la consegna

Dettagli

Tariffa Oraria Accordo Quadro x Ore stimate per la realizzazione =

Tariffa Oraria Accordo Quadro x Ore stimate per la realizzazione = Spettabile (Ragione Sociale Impresa) (Indirizzo completo) (cap) (Città) (Sigla Provincia) Richiesta di offerta trasmessa a mezzo (PEC/fax) OGGETTO: APPALTO SPECIFICO NELL AMBITO DELL ACCORDO QUADRO STIPULATO,

Dettagli

COMUNE DI TRIGOLO PROVINCIA DI CREMONA

COMUNE DI TRIGOLO PROVINCIA DI CREMONA COMUNE DI TRIGOLO PROVINCIA DI CREMONA ALLEGATO ALLA DETERMINAZIONE R.F N. 91 DEL 30.11.2015_ BANDO/DISCIPLINARE DI GARA PROCEDURA APERTA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI TESORERIA PERIODO DALL 01/01/2016

Dettagli

ALLEGATO 5 Schema di Contratto

ALLEGATO 5 Schema di Contratto ALLEGATO 5 Schema di Contratto Allegato 5: Schema di contratto Pag. 1 SCHEMA DI CONTRATTO GARA A PROCEDURA APERTA, INDETTA AI SENSI DEL D. LGS. N. 163/06, PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI PROGETTAZIONE

Dettagli

Il Dirigente Responsabile/ Il Responsabile di P.O. delegato: Laura Castellani

Il Dirigente Responsabile/ Il Responsabile di P.O. delegato: Laura Castellani REGIONE TOSCANA-GIUNTA REGIONALE DIREZIONE GENERALE ORGANIZZAZIONE E SISTEMA INFORMATIVO AREA DI COORDINAMENTO RETI DI GOVERNANCE DEL SISTEMA REGIONALE E INGEGNERIA DEI SISTEMI INFORMATIVI E DELLA COMUNICAZIONE

Dettagli

COMUNE DI PISA. DIREZIONE FINANZE PROVVEDITORATO AZIENDE UO Economato Provveditorato Autoparco Comunale

COMUNE DI PISA. DIREZIONE FINANZE PROVVEDITORATO AZIENDE UO Economato Provveditorato Autoparco Comunale COMUNE DI PISA DIREZIONE FINANZE PROVVEDITORATO AZIENDE UO Economato Provveditorato Autoparco Comunale OGGETTO: Accordo Quadro per la Fornitura di cancelleria e consumabili per gli uffici dell Ente mediante

Dettagli

DETERMINAZIONE DEL DIRIGENTE SER- VIZIO POLITICHE PER IL BENESSERE SOCIALE E LE PARI OPPORTUNITA 19 marzo 2013, n. 240

DETERMINAZIONE DEL DIRIGENTE SER- VIZIO POLITICHE PER IL BENESSERE SOCIALE E LE PARI OPPORTUNITA 19 marzo 2013, n. 240 Bollettino Ufficiale della Regione Puglia - n. 47 del 28-03-2013 11749 DETERMINAZIONE DEL DIRIGENTE SER- VIZIO POLITICHE PER IL BENESSERE SOCIALE E LE PARI OPPORTUNITA 19 marzo 2013, n. 240 Legge regionale

Dettagli

CONTRATTO DI COLLABORAZIONE AUTONOMA PER LO SVOLGIMENTO DI UN SUPPORTO TECNICO SPECIALISTICO DI TIPO

CONTRATTO DI COLLABORAZIONE AUTONOMA PER LO SVOLGIMENTO DI UN SUPPORTO TECNICO SPECIALISTICO DI TIPO Reg. Inc. n. Pordenone, lì CONTRATTO DI COLLABORAZIONE AUTONOMA PER LO SVOLGIMENTO DI UN SUPPORTO TECNICO SPECIALISTICO DI TIPO INFORMATICO ALL ATTIVITÀ DI ESTRAPOLAZIONE, ELABORAZIONE E MONITORAGGIO STATISTICO

Dettagli

DIREZIONE SCUOLA, SPORT E POLITICHE GIOVANILI DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N. 2014-146.0.0.-129

DIREZIONE SCUOLA, SPORT E POLITICHE GIOVANILI DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N. 2014-146.0.0.-129 DIREZIONE SCUOLA, SPORT E POLITICHE GIOVANILI DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N. 2014-146.0.0.-129 L'anno 2014 il giorno 26 del mese di Novembre il sottoscritto Carpanelli Tiziana in qualita' di dirigente

Dettagli

volume d affari capitale sociale

volume d affari capitale sociale Modello A Stazione appaltante: Comune di Isernia Piazza Marconi 86170 Isernia (IS) OGGETTO: PROCEDURA APERTA PER LA REALIZZAZIONE DELL AMPLIAMENTO ED ADEGUAMENTO FUNZIONALE EX SCUOLA COMUNALE IN LOCALITA

Dettagli

COMUNE DI FAENZA Provincia di Ravenna ***** SETTORE RISORSE INTERNE E DEMOGRAFIA SERVIZIO INFORMATICA

COMUNE DI FAENZA Provincia di Ravenna ***** SETTORE RISORSE INTERNE E DEMOGRAFIA SERVIZIO INFORMATICA COMUNE DI FAENZA Provincia di Ravenna ***** SETTORE RISORSE INTERNE E DEMOGRAFIA SERVIZIO INFORMATICA DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE n. 763 / 2014 OGGETTO: APPROVAZIONE DEL CONTRATTO PER LA MANUTENZIONE E

Dettagli

Determinazione dirigenziale

Determinazione dirigenziale SETTORE SISTEMA INFORMATIVI ASSOCIATI --- SIA Determinazione dirigenziale Registro Generale N. 131 del 25/02/2015 Registro del Settore N. 21 del 11/02/2015 Oggetto: Acquisto del servizio di manutenzione

Dettagli

Comune di Bassano del Grappa

Comune di Bassano del Grappa Comune di Bassano del Grappa DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE Registro Unico 1247 / 2014 Area Staff OGGETTO: ACQUISIZIONE SERVIZIO AGGIORNAMENTO TECNOLOGICO DEL SOFTWARE APPLICATIVO PER LA GESTIONE ECONOMICA

Dettagli

Determinazione dirigenziale

Determinazione dirigenziale SETTORE SISTEMA INFORMATIVI ASSOCIATI --- SIA Determinazione dirigenziale Registro Generale N. 185 del 17/03/2015 Registro del Settore N. 22 del 09/03/2015 Oggetto: Acquisto servizio di manutenzione dei

Dettagli

ART A. Agenzia Regionale Toscana Erogazioni Agricoltura (L.R. 19 novembre 1999, n. 60) SETTORE ESECUZIONE PAGAMENTI, SISTEMI E SICUREZZA INFORMATICA

ART A. Agenzia Regionale Toscana Erogazioni Agricoltura (L.R. 19 novembre 1999, n. 60) SETTORE ESECUZIONE PAGAMENTI, SISTEMI E SICUREZZA INFORMATICA ART A Agenzia Regionale Toscana Erogazioni Agricoltura (L.R. 19 novembre 1999, n. 60) SETTORE ESECUZIONE PAGAMENTI, SISTEMI E SICUREZZA INFORMATICA Decreto n. 140 del 8 novembre 2012 Oggetto: Acquisizione

Dettagli

Determinazione dirigenziale

Determinazione dirigenziale SETTORE SISTEMA INFORMATIVI ASSOCIATI --- SIA Determinazione dirigenziale Registro Generale N. 91 del 13/02/2015 Registro del Settore N. 4 del 30/01/2015 Oggetto: Acquisto del servizio di manutenzione

Dettagli

DISCIPLINARE DI GARA

DISCIPLINARE DI GARA ISTITUTO ZOOPROFILATTICO SPERIMENTALE DEL LAZIO E DELLA TOSCANA M. ALEANDRI DISCIPLINARE DI GARA Procedura negoziata di cottimo fiduciario per l affidamento della fornitura di n. 10 contatori automatizzati

Dettagli

SOCIETÀ p.a. ESERCIZI AEROPORTUALI - S.E.A. INFORMAZIONI GENERALI PER LA PARTECIPAZIONE ALLA GARA TELEMATICA

SOCIETÀ p.a. ESERCIZI AEROPORTUALI - S.E.A. INFORMAZIONI GENERALI PER LA PARTECIPAZIONE ALLA GARA TELEMATICA SOCIETÀ p.a. ESERCIZI AEROPORTUALI - S.E.A. Avviso pubblicitario relativo all affidamento del servizio CUTE/CUPPS (C.I.G. nr. 6230767F92 ) INFORMAZIONI GENERALI PER LA PARTECIPAZIONE ALLA GARA TELEMATICA

Dettagli

Allegato 1. Modalità operative per l iscrizione. all Albo Fornitori Toscana Aeroporti SpA

Allegato 1. Modalità operative per l iscrizione. all Albo Fornitori Toscana Aeroporti SpA Allegato 1 Modalità operative per l iscrizione all Albo Fornitori Toscana Aeroporti SpA 1) STRUTTURA DELL ALBO FORNITORI L Albo Fornitori è articolato nelle seguenti categorie: - Categoria A: Servizi e

Dettagli

REGIONE AUTONOMA DELLA SARDEGNA AGRIS SARDEGNA ALLEGATO 1. al disciplinare

REGIONE AUTONOMA DELLA SARDEGNA AGRIS SARDEGNA ALLEGATO 1. al disciplinare ALLEGATO 1 al disciplinare DICHIARAZIONE UNICA (DOMANDA DI PARTECIPAZIONE E DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA) (resa ai sensi degli articoli 38, 46 e 47 D.P.R. 445 del 28 dicembre 2000) A pena di esclusione la

Dettagli

Consorzio Pubblico Servizio alla Persona Ambito Territoriale di Viadana

Consorzio Pubblico Servizio alla Persona Ambito Territoriale di Viadana Consorzio Pubblico Servizio alla Persona Ambito Territoriale di Viadana Determinazione Direttoriale n. 86 del 24.12.2013 OGGETTO: IMPEGNO PER IL SERVIZIO DI HOSTING PER SISTEMA GISS E SERVIZIO CERTIFICATO

Dettagli

Determinazione dirigenziale

Determinazione dirigenziale SETTORE SISTEMA INFORMATIVI ASSOCIATI --- SIA Determinazione dirigenziale Registro Generale N. 253 del 13/04/2015 Registro del Settore N. 40 del 31/03/2015 Oggetto: Acquisto del modulo per la gestione,

Dettagli

ISTANZA DI PARTECIPAZIONE

ISTANZA DI PARTECIPAZIONE ISTANZA DI PARTECIPAZIONE MODELLO DI DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA DI CERTIFICAZIONI E DELL ATTO DI NOTORIETÀ (AI SENSI DEGLI ARTT.46 E 47 DEL D.P.R. N.445/2000), DA COMPILARE E SOTTOSCRIVERE DA PARTE DELL

Dettagli

PROCEDURA APERTA PER AFFIDAMENTO DEI SERVIZI ASSICURATIVI A FAVORE DEL COMUNE DI IMPRUNETA DICHIARAZIONE UNICA

PROCEDURA APERTA PER AFFIDAMENTO DEI SERVIZI ASSICURATIVI A FAVORE DEL COMUNE DI IMPRUNETA DICHIARAZIONE UNICA MODULO A PROCEDURA APERTA PER AFFIDAMENTO DEI SERVIZI ASSICURATIVI A FAVORE DEL COMUNE DI IMPRUNETA DICHIARAZIONE UNICA (da presentare, in carta libera, da parte delle Società singole, Consorzi e Consorziate,

Dettagli

con sede in via Città Cap Prov Partita IVA Codice fiscale Cognome Nome Nato/a il codice fiscale Recapiti telefono Fax Cell e-mail @

con sede in via Città Cap Prov Partita IVA Codice fiscale Cognome Nome Nato/a il codice fiscale Recapiti telefono Fax Cell e-mail @ RICHIESTA DI ATTIVAZIONE DEL SERVIZIO (da compilare, sottoscrivere e inviare in originale a mezzo posta al CAF in Via Ontani 48, 36100 Vicenza, o a mezzo telefax al n. 0444-349 501 o via mail a vistoiva@cafinterregionale.it)

Dettagli

Scheda progetto Redazione di una Sintesi ragionata del Sesto Rapporto di coesione economica, sociale e territoriale dell Unione Europea.

Scheda progetto Redazione di una Sintesi ragionata del Sesto Rapporto di coesione economica, sociale e territoriale dell Unione Europea. Allegato 1) Scheda progetto Redazione di una Sintesi ragionata del Sesto Rapporto di coesione economica, sociale e territoriale dell Unione Europea. PREMESSA Ogni tre anni l'unione Europea pubblica una

Dettagli

Prot. n 5176 Foggia, 26.10.2015

Prot. n 5176 Foggia, 26.10.2015 ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE FOSCOLO-GABELLI Via Baffi n. 2/4 71121 Foggia Tel. 0881 743522 fax 0881 712334 C.M. FGIC86100G C.F. 80030630711 sito web: www.smsfoscolofg.it - e mail: fgic86100g@istruzione.it

Dettagli

PROVINCIA REGIONALE DI ENNA

PROVINCIA REGIONALE DI ENNA PROVINCIA REGIONALE DI ENNA C.F. 80000810863 Tel. 0935.521111 Fax 0935.500429 SETTORE I Affari Generali DIRIGENTE - Dott. Giuseppa Gatto Tel. 0935 521.215 Fax 0935 521217 Pec: protocollo@provincia.enna.it

Dettagli

C O M U N E D I L O N G A R E

C O M U N E D I L O N G A R E C O M U N E D I L O N G A R E Provincia di Vicenza PREMESSA AVVISO PER LA SELEZIONE DI COOPERATIVE SOCIALI DI TIPO B) A CUI AFFIDARE IL SERVIZIO DI PULIZIA IMMOBILI COMUNALI PER IL PERIODO 01/07/2014 30/06/2017

Dettagli

Al signor Sindaco del comune di Tradate

Al signor Sindaco del comune di Tradate ALLEGATO 2 Modulo B.1 (Istanza) Lì,... Al signor Sindaco del comune di Tradate OGGETTO: Richiesta di partecipazione alla gara per l aggiudicazione della gestione di centro per persone disabili in Gornate

Dettagli

Oggetto: Gara di appalto inerente l affidamento del servizio SERVIZIO SOCIO EDUCATIVO - Mesi 12

Oggetto: Gara di appalto inerente l affidamento del servizio SERVIZIO SOCIO EDUCATIVO - Mesi 12 Modello 2 (da inserire nella busta 1) www.comune.noto.sr.it - il modello può essere scaricato dal sito web Oggetto: Gara di appalto inerente l affidamento del servizio SERVIZIO SOCIO EDUCATIVO - Mesi 12

Dettagli

CONTRATTO DI FORNITURA TRA

CONTRATTO DI FORNITURA TRA REPUBBLICA ITALIANA Repertorio: n. I.N.R.C.A. AMMINISTRAZIONE CENTRALE Oggetto: Contratto d appalto per l affidamento del servizio di manutenzione ed assistenza del sistema informatico contabile dell Istituto

Dettagli

UNIONE DI COMUNI LOMBARDA TERRE VISCONTEE - BASSO PAVESE

UNIONE DI COMUNI LOMBARDA TERRE VISCONTEE - BASSO PAVESE Copia UNIONE DI COMUNI LOMBARDA TERRE VISCONTEE - BASSO PAVESE DETERMINAZIONE N. 191 del 26/08/2015 PIANO DI ZONA_ INTEGRAZIONE FORNITURA, CONFIGURAZIONE E INSTALLAZIONE DI HARDWARE E SOFTWARE IN AMBIENTE

Dettagli

DISCIPLINARE DI GARA CESSIONE DEL CREDITO PRO SOLUTO

DISCIPLINARE DI GARA CESSIONE DEL CREDITO PRO SOLUTO DISCIPLINARE DI GARA CESSIONE DEL CREDITO PRO SOLUTO ART. 1 - OGGETTO DEL SERVIZIO Napoli Sociale S.p.A. di seguito più semplicemente Azienda, ha indetto gara, a mezzo procedura aperta ai sensi del D.lgs.

Dettagli

OGGETTO: Convenzione fornitura siti internet

OGGETTO: Convenzione fornitura siti internet Cliente Ordine degli Avvocati di Trento Largo Pigarelli, 1 38100 Trento (TN) OGGETTO: Convenzione fornitura siti internet A seguito della Vostra richiesta ci pregiamo sottoporvi la nostra migliore offerta

Dettagli

FORNITURA A PIE D OPERA APPARECCHIATURE TECNICHE NUOVA CABINA ELETTRICA CENTRO SERVIZI DI PALMANOVA

FORNITURA A PIE D OPERA APPARECCHIATURE TECNICHE NUOVA CABINA ELETTRICA CENTRO SERVIZI DI PALMANOVA C.U.P.: I61B07000340005 C.I.G.: 0438423619 Via V. Locchi, 19-34123 Trieste SCHEDE FORNITURA A PIE D OPERA APPARECCHIATURE TECNICHE NUOVA CABINA Scheda 1 - Soggetto concorrente ; Scheda 1 bis - Associazioni

Dettagli

COMUNE DI PISA D I R E Z I O N E SERVIZI ISTITUZIONALI CULTURA TURISMO

COMUNE DI PISA D I R E Z I O N E SERVIZI ISTITUZIONALI CULTURA TURISMO COMUNE DI PISA D I R E Z I O N E SERVIZI ISTITUZIONALI CULTURA TURISMO OGGETTO: APPROVAZIONE BANDO ANNO 2014 PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI ORDINARI. SETTORE D INTERVENTO : CULTURA. PRENOTAZIONE IMPEGNO

Dettagli

Prot. 9740/C14g Roma 15 ottobre 2014 CIG N. ZEE113F818

Prot. 9740/C14g Roma 15 ottobre 2014 CIG N. ZEE113F818 Prot. 9740/C14g Roma 15 ottobre 2014 CIG N. ZEE113F818 BANDO DI GARA NOLEGGIO FOTOCOPIATRICI Alle ditte RCO - l.bassotti@rcoonline.it Vema Copy info@vemacopy.it BASCO BAZAR info@basco-bazar2.it FASTREND

Dettagli

Il sottoscritto nato a il Titolare (o legale rappresentante)

Il sottoscritto nato a il Titolare (o legale rappresentante) DOCUMENTAZIONE AMMINISTRATIVA MODULO I Procedura ristretta accelerata per l affidamento delle prestazioni relative all allestimento della mostra temporanea dal titolo provvisorio

Dettagli