Rubrica A: scuola e territorio

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Rubrica A: scuola e territorio"

Transcript

1 Rubrica A: scuola e territorio Il 32 CARNEVALE A LENDINARA Il giorno 10 febbraio 2013, a Lendinara si festeggia il 32 Carnevale! Gia' dalle prime luci del mattino, il paese si riempie di ragazzi, bambini, nonnie genitori, tutti pronti a divertirsi. Tantissimi i carri da Castelmassa, come il Polar Express, i carri ideati dalle varie scuole dell infanzia tutti colorati, il carro ispirato al Gam Gnam style, il Castel Disco, il carro di Madacascar e tanti altri, bellissimi e divertentissimi hanno sfilato per tutta Lendinara. Immancabili i travestimenti di tutti i tipi, da i più classici ai più stravaganti, e perfino travestimenti per i cani! Ovviamente non potevano mancare tanti crostoli e la cioccolata calda, offerti dai vari stand gastronomici posizionati in piazza Risorgimento. Non è mancato naturalmente il grandissimo tormentone del Gam Gnam style, un brano musicale molto ritmato inventato dal rapper sudcoreano PSY, verso le 16:00 nel quale si è esibito un gruppo di danza locale, attirando l' attenzione di tutti. Tantissimi i coriandoli e le stelle filanti che hanno completamente sommerso le strade. Insomma il divertimento c' è stato, e anche tanto! Certo, è bello assistere da spettatori, ma essere protagonisti sarebbe certamente più bello, magari il prossimo anno potrebbe esserci anche un carro ideato dalla scuola "A. Mario. Voi che ne dite? Io la trovo una bellissima idea da proporre ai nostri professori! Adamo Zoe Uscita didattica a Fratta. Il giorno venerdì 19 aprile 2013 le classi II A e II E hanno partecipato alla visita guidata a Fratta Polesine con itinerario carbonaro. Alle ore 9 e 10 minuti sono saliti su un autobus per andare a Fratta. Una volta arrivati hanno incontrato la guida turistica che ha illustrato a lunghe linee la storia della Carboneria in Polesine. Infatti in questa zona del Veneto erano presenti tre comunità carbonare dette vendite ; una si trovava proprio a Fratta dove è presente anche un monumento dedicato ai caduti carbonari che, successivamente, gli alunni si sono recati a vedere. Verso le 11 si sono spostati per visitare Villa Molin Avezzù. La classe II E, dopo aver fatto merenda nel panificio della mamma di una compagna, si è recata con la classe II A a visitare il museo Maneggium. Il museo ospitava esempi di una casa del periodo carbonaro. Conteneva anche esempi di una scuola e di alcuni giochi e oggetti di svago di bambini dell'800 italiano, oltre a documenti di Carbonari famosi nelle nostre zone. Alle ore 12 gli alunni sono ritornati a scuola per un ultima ora di lezione prima di andare a casa. L'esperienza è stata molto molto istruttiva e ha aiutato gli alunni a comprendere meglio la Carboneria e le società segrete in Italia. Bertaglia Enrico Monumento ai Carbonari della Fratta 2

2 Rubrica A: scuola e territorio Giorno della memoria per non dimenticare Il giorno 24 gennaio 2013, presso l Aula Magna della Scuola Media A. Mario di Lendinara, le classi terze hanno partecipato ad un incontro dedicato al ricordo delle vittime della terribile strage di Marzabotto ad opera delle truppe naziste ( 29 settembre- 5 ottobre 1944) presieduto da alcuni testimoni diretti dell accaduto, tra cui la Dott.ssa Nannetti, il Signor Luccarini Presidente dell associazione.. composta dai familiari delle stesse vittime, e il dott. Conti. E la la dott.ssa Nannetti che inizia a raccontare la sua esperienza: Le SS incendiavano le abitazioni civili e strappavano gli uomini alle loro famiglie; i più vecchi e gli ammalati venivano fucilati e i loro cadaveri venivano abbandonati in campi minati in modo che nessuno potesse seppellirli. Gli uomini giovani e forti venivano portati in campi di concentramento, costretti a lavorare incessantemente. Alle donne incinte veniva estratto il feto e poi venivano abbandonate e lasciate alla morte certa. Poi la Dottoressa è passata a descrivere la sua personale esperienza della strage: racconta di essersi gravemente ammalata di polmonite quando era piccolissima, e non potendo ricevere cure mediche, in quanto nascosta con tutta la sua famiglia al riparo dalle truppe naziste, urlava a squarciagola con il rischio che le SS tedesche stanziate ai piedi del Monte Sole potessero trovare la sua famiglia e altri gruppi di superstiti all eccidio. Ma un giorno si udirono degli spari dalla cima del monte; tutti speravano che fossero gli alleati, ma non ce n era la certezza se fossero stati invece i Tedeschi? Cosa avrebbero fatto al resto degli abitanti? La madre della Dott.ssa Nannetti, non volendo mettere a rischio la vita delle altre persone, da donna coraggiosa qual era, decise di andare avanti da sola con sua figlia: le urla della donna avrebbero annunciato la presenza in cima al monte, delle SS, mentre il suo ritorno indietro avrebbe annunciato a tutto il gruppo l arrivo degli alleati e fortunatamente fu proprio così: in cima si trovavano gli Americani che aiutarono le famiglie di Marzabotto e dintorni a ricostruire le case, a trasportare i figli piccoli e malati negli ospedali, o a darne alcuni in affidamento a famiglie fiorentine e bolognesi. A Pioppe di Salvaro abitava invece il signor Conti, che, all arrivo delle SS, aveva 9 anni. Nel suo paese ci furono molti incendi e molte bombe caddero sulle case: ne fu vittima tra molti, anche suo padre. Il sig. Luccarini, figlio di un partigiano, ha spiegato che le SS erano solite staccarsi dal battaglione ed agire indipendentemente, uccidendo e facendo stragi, senza che nessuno glielo avesse ordinato. Nel 2007 alcune di queste SS, ormai in pensione, sono state processate e condannate. Questi colpevoli sono stati individuati grazie alla confessione dell ex archivista della Procura Militare di Roma, che era al corrente dell esistenza dell Armadio della Vergogna, un armadio contenente i fascicoli di guerra. L incontro si è concluso con una riflessione del signor Luccarini : egli non porta dentro sé rancore o sete di vendetta personale, ma la cosa che più gli preme è che venga fatta giustizia affinchè un eccidio di tale portata venga punito fino in fondo e resti vivo nella memoria come episodio da non rivivere mai più. Adamo Zoe, Beratglia Enrico, Beretta Emma. 3

3 Un campione a scuola Il giorno 23 marzo 2013 l'ex calciatore Paolo Dal Fiume ha incontrato le classi II della scuola secondaria di primo grado Alberto Mario di Lendinara in Aula Magna. Erano presenti anche il Professor Fabrizio Zanforlin, la dirigente scolastica Anna Maria Pastorelli, l assessore provinciale allo sport Leonardo Raito e l assessore Comunale Francesca Zeggio. SOCIAL FRIENDS Lunedì 25 marzo 2013 nell'aula Magna nella scuola media "A. Mario" di Lendinara, si è svolto il secondo incontro del progetto Social Friends proposto dal professore di Religione cattolica Stefano Zulato e presentato da Don Giovanni Fasoli, a cui hanno partecipato le classi II e III della scuola. Don Giovanni Fasoli, sacerdote e laureato in psicologia, ha trattato molti temi di attualità, tipici della società in cui viviamo, chiamata click-generation, ma in particolare, si è soffermato sull importanza del conoscere realmente e di persona, le persone che consideriamo "amici" su Facebook o su altri social network. Ha illustrato anche i rischi che si corrono sui social con un video sponsorizzato dal Governo Italiano a cura del ministro della Gioventù: molto spesso la persona che noi pensiamo amica e della nostra eta', si rivela un adulto malintenzionato. Le conseguenze di un eventuale incontro, dopo una conversazione avuta in chat, possono essere tragiche. Dal Fiume racconta di come lui, che da ragazzo giocava a calcio nel campetto della parrocchia, sia riuscito ad arrivare a giocare in serie A. A suo parere, ha avuto molta fortuna perchè ha incontrato le persone giuste al momento giusto. Fatto sta, che in un modo o nell'altro, è arrivato a giocare con campioni come Diego Armando Maradona. Dal Fiume ha giocato nella squadra del Torino, Varese, Perugia, Napoli e Udinese. Successivamente, dopo aver concluso la sua carriera di calciatore, si è dedicato a fare l'allenatore, che a suo parere, è più faticoso ma dà più soddisfazioni. Bertaglia Enrico Inoltre facebook e i social network, se usati senza limiti, possono diventare uno strumento per isolare una persona da un gruppo - cosi' ha spiegato Don Giovanni, con la canzone :"Tranne te", del famoso rapper Fabri Fibra. Questo incontro è stato molto istruttivo e formativo per i ragazzi, soprattutto perchè ha messo in evidenza molti aspetti dei social network che forse molti alunni non conoscevano. Adamo Zoe, Bertaglia Enrico 4

4 Rubrica B: Attualità Fiamme e devastazione nell impresa di Mainardi Mercoledì 15 maggio 2013, ore 17:33, a Lendinara è l inferno! Un fumo nero si leva alto dal capannone di uno stabilimento in via Porte di Sopra. E il magazzino della Mainardi Nicola Srl, un impresa specializzata nell import-export di frutta secca e là, avvolte dalle fiamme, ci sono tonnellate e tonnellate di arachidi che incenerendosi, provocano un incendio di proporzioni catastrofiche. Ad aver innescato il rogo sarebbero stati lavori di posa di una guaina catramata sul tetto con l utilizzo dell acetilene. Un capannone distrutto, un tetto crollato, migliaia di euro di prodotto in fumo. A dare l allarme è stato il personale dell azienda, fortunatamente rimasto illeso nel rogo. Le fiamme hanno coinvolto un solo magazzino, di oltre 500 metri quadrati. Il tetto, dopo ore di lavoro da parte dei vigili del fuoco, è collassato su se stesso, i vigili del fuoco si sono dati il cambio per tutta la notte, per spegnere le fiamme. Chi era presente, ha detto di aver visto uno dei titolari piangere disperatamente davanti a quella scena di distruzione. Il sindaco A. Feltrin ha assicurato la vicinanza dell amministrazione comunale alla famiglia Mainardi e a tutti i dipendenti con l auspicio che l azienda possa ripartire il prima possibile. Luca Chinaglia MALTEMPO PERSISTENTE Da qualche mese ormai, il maltempo sta colpendo il nostro paese creando non pochi disagi. Continua a piovere e sopratutto il nord est è quello che ne risente maggiormente.nei campi dove erano state effettuate le semine, i germogli ingialliscono e muoiono o non nascono addirittura; nuove semine non si possono fare dato il terreno fradicio e continuamente imbrattato di pioggia. Si presume che circa il 70% del raccolto sia andatoperso, per cui si prevedono aumenti dei prezzi delle merci che si riusciranno a commercializzare. In queste ore poi i livelli di sicurezza di alcuni fiumi importanti trai quali il Po, sono stati superati dalle acque facendo temere perprobabili inondazioni. A Vicenza, il fiume Bacchiglione ha esodato, allagando l'intera città, e non ha risparmiato nemmeno alcune località del padovano... l'unicasperanza è che dalla prossima settimana le condizioni metereologiche possano migliorare... Jessica Furini 5

5 Rubrica B : Attualità SIGARETTA ELETTRONICA?... NO GRAZIE!!!! Smartphone che mania!!!!!! Il 97% della popolazione ne ha uno. E spende in media 22 euro al mese. L'italiano medio non può vivere senza cellulare. Un nuovo sondaggio mette in evidenza come la dipendenza da smartphone sia ormai massificata. Secondo uno studio, il 97% della popolazione italiana possiede uno smartphone e lo usa prevalentemente per inviare sms spendendo in media 22 euro al mese. Un terzo dei connazionali ha addirittura due cellulari. Lo smartphone ormai si usa per vari scopi oltre che per chiamate o invio di messaggi: connettersi ad Internet, cercare informazioni utili, orientarsi in città o autostrade, usare applicazioni per ascoltare musica, giocare a giochi on line, guardare i titoli in borsa, fare traduzioni simultanee, chattare in tempo reale, e molto altro La maggior parte della giornata, anche noi ragazzi, impugnamo il nostro cellulare un numero infinito di volte.non staremo esagerando? In pochi mesi la sigaretta elettronica si è trasformata in un fenomeno di massa. Inizialmente introdotta come prodotto farmaceutico per aiutare i fumatori a smettere di fumare tabacco, ha avuto un tale successo da portare all apertura di moltissimi negozi specializzati, non solo in Italia, ma in moltissimi altri paesi del Mondo. In Cina esiste addirittura dal Ma la domanda che ci poniamo in molti è questa? La sigaretta elettronica è realmente una soluzione al vizio del fumo? Per molti, questo oggetto, avrebbe persino spinto molti giovani e giovanissimi ad utilizzarla per seguire la moda del momento, per cui li avrebbe addirittura avvicinati al fumo! Inoltre la sigaretta elettronica, anche se non produce cenere, mozziconi e cattivi odori, ha tolto importanza alla Legge Sirchia. Una cosa è certa: il fumo, naturale o elettronico, è un grande pericolo per la nostra salute e brucia la bellezza della vita! Caterina Tasinato, Irene Temporin Stefano Rizzi 6

Livello CILS A1. Test di ascolto

Livello CILS A1. Test di ascolto Livello CILS A1 GIUGNO 2012 Test di ascolto numero delle prove 2 Ascolto Prova n. 1 Ascolta i testi. Poi completa le frasi. Scegli una delle tre proposte di completamento. Alla fine del test di ascolto,

Dettagli

Le scarpe nuove di Kathryn Jackson e Richard Scarry

Le scarpe nuove di Kathryn Jackson e Richard Scarry I NONNI Obiettivo: riconoscere il sentimento che ci lega ai nonni. Attività: ascolto e comprensione di racconti, conversazioni guidate. Le scarpe nuove di Kathryn Jackson e Richard Scarry Quando Roberto

Dettagli

"Macerie dentro e fuori", il libro di Umberto Braccili

Macerie dentro e fuori, il libro di Umberto Braccili La presentazione venerdì 14 alle 11 "Macerie dentro e fuori", il libro di Umberto Braccili "Macerie dentro e fuori" è il libro scritto dal giornalista Umberto Braccili, inviato della Rai Abruzzo, insieme

Dettagli

ITALIANO TESTO 1. Enrico Caruso

ITALIANO TESTO 1. Enrico Caruso ITALIANO TESTO 1 Enrico Caruso 1 10 1 20 2 30 3 40 4 Enrico Caruso nacque a Napoli, il 2 febbraio 1873 e vi morì il 2 agosto 1921. I suoi genitori, Marcellino e Anna Baldini, si erano sposati il 21 agosto

Dettagli

La maestra Stefania G.

La maestra Stefania G. A 90 anni dalla fine della 1 guerra mondiale, mi è sembrato particolarmente importante ricordare con i miei alunni di classe 3 della Scuola Primaria di Liedolo i fatti senza retorica, ma in modo chiaro

Dettagli

revisionato il 17 novembre 2013 - a cura di Antonio d'amore, Psicologo e Psicoterapeuta

revisionato il 17 novembre 2013 - a cura di Antonio d'amore, Psicologo e Psicoterapeuta revisionato il 17 novembre 2013 - a cura di Antonio d'amore, Psicologo e Psicoterapeuta Nel corso del primo anno : - riconosce il nome proprio; - dice due-tre parole oltre a dire mamma e papà ; - imita

Dettagli

Ad A ol o esce c n e t n i t Anno 2008

Ad A ol o esce c n e t n i t Anno 2008 nno 2008 dolescenti Prova di Comprensione della Lettura CELI 1 dolescenti 2008 PRTE PROV DI COMPRENSIONE DELL LETTUR.1 Leggere i messaggi da 1 a 4. Guardare le illustrazioni sotto i messaggi. Solo una

Dettagli

- 1 reference coded [0,86% Coverage]

<Documents\bo_min_9_M_18_ita_stu> - 1 reference coded [0,86% Coverage] - 1 reference coded [0,86% Coverage] Reference 1-0,86% Coverage E le altre funzioni, le fotografie, o, non so le altre cose che può offrire il cellulare sono cose che

Dettagli

Vita di campo. Parte il progetto nelle comunità rurali. Prove di trasmissione a Radio Marconi

Vita di campo. Parte il progetto nelle comunità rurali. Prove di trasmissione a Radio Marconi Settembre 2013 Vita di campo Parte il progetto nelle comunità rurali. Prove di trasmissione a Radio Marconi T re giorni nelle zone rurali visitando la comunità di João do Vale casa per casa, da mattina

Dettagli

Il Quotidiano in Classe. Classe III sez. B

Il Quotidiano in Classe. Classe III sez. B Il Quotidiano in Classe Classe III sez. B Report degli articoli pubblicati Dagli studenti sul HYPERLINK "iloquotidiano.it" Ilquotidianoinclasse.it Allestimento di Ottavia Ferrannini Supervisione di Chiara

Dettagli

Test di ascolto Numero delle prove 3

Test di ascolto Numero delle prove 3 Test di ascolto Numero delle prove 3 Ascolto Prova n. 1 Dettato. DEVI SCRIVERE IL TESTO NEL FOGLIO DELL ASCOLTO PROVA N.1 - DETTATO. 2 Ascolto Prova n. 2 Ascolta il testo: è un dialogo tra due ragazzi

Dettagli

cercare casa unità 8: una casa nuova lezione 15: 2. Lavora con un compagno. Secondo voi, quale casa va bene per i Carli? Perché?

cercare casa unità 8: una casa nuova lezione 15: 2. Lavora con un compagno. Secondo voi, quale casa va bene per i Carli? Perché? unità 8: una casa nuova lezione 15: cercare casa 2. Lavora con un compagno. Secondo voi, quale casa va bene per i Carli? Perché? palazzo attico 1. Guarda la fotografia e leggi la descrizione. Questa è

Dettagli

Christian, Riccardo, Camilla, Andrea

Christian, Riccardo, Camilla, Andrea Giovedì pomeriggio ci siamo recati in biblioteca per fare una ricerca sull'illuminismo. Cercavamo un libro abbastanza antico, non trovandolo la bibliotecaria ci ha portati nell'archivio e ci ha dato un

Dettagli

Abschlussklausur. Italienisch Italiano Online SS 2008. Comprensione orale: / 15. Comprensione scritta: / 20

Abschlussklausur. Italienisch Italiano Online SS 2008. Comprensione orale: / 15. Comprensione scritta: / 20 Abschlussklausur Italienisch Italiano Online SS 2008 Dozent: Davide Schenetti Comprensione orale: / 15 Comprensione scritta: / 20 Riflessione grammaticale e interculturale: / 40 Produzione scritta: / 25

Dettagli

Grido di Vittoria.it

Grido di Vittoria.it COME ENTRARE A FAR PARTE DELLA FAMIGLIA DI DIO La famiglia di Dio del Pastore Mario Basile Il mio intento è quello di spiegare in parole semplici cosa dice la Bibbia sull argomento, la stessa Bibbia che

Dettagli

PROGRAMMAZIONE GENERALE DI AZIONE CATTOLICA PARROCCHIA IMMACOLATA - ADELFIA ANNO 2013/2014

PROGRAMMAZIONE GENERALE DI AZIONE CATTOLICA PARROCCHIA IMMACOLATA - ADELFIA ANNO 2013/2014 PROGRAMMAZIONE GENERALE DI AZIONE CATTOLICA PARROCCHIA IMMACOLATA - ADELFIA ANNO 2013/2014 Introduzione unitaria: «Ecco ora il momento favorevole» (2Cor 6,2) Santi nel quotidiano Orientamenti per il triennio

Dettagli

Titivillus presenta. la nuova collana I Diavoletti curata da Anna Dimaggio per piccini e grandi bambini. Buon viaggio, si parte!

Titivillus presenta. la nuova collana I Diavoletti curata da Anna Dimaggio per piccini e grandi bambini. Buon viaggio, si parte! Titivillus presenta la nuova collana I Diavoletti curata da Anna Dimaggio per piccini e grandi bambini. I Diavoletti per tutti i bambini che amano errare e sognare con le storie. Questi racconti arrivano

Dettagli

Università per Stranieri di Siena. Centro. Certificazione CILS. Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Giugno 2013 Livello: A2

Università per Stranieri di Siena. Centro. Certificazione CILS. Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Giugno 2013 Livello: A2 per Stranieri di Siena Centro CILS : Ascolto - Prova n. 1 Ascolta i testi. Sono brevi dialoghi o annunci. Poi completa le frasi. Scegli una delle tre proposte di completamento. Alla fine del test di ascolto,

Dettagli

Ci hanno impressionato le grandi fosse rotondeggianti dove i romani facevano la calce: le calcare.

Ci hanno impressionato le grandi fosse rotondeggianti dove i romani facevano la calce: le calcare. Secondo noi le cose significative della zona archeologica di Villa Clelia sono molte: innanzitutto la cappella di San Cassiano, di cui oggi restano solo le fondamenta in sassi arrotondati, di forma quadrata.

Dettagli

CULTURA ITALIANA. (5 minuti di proiezione del film)

CULTURA ITALIANA. (5 minuti di proiezione del film) CULTURA ITALIANA Introduzione Bologna è una città medievale, dove la bellezza è nascosta, bisogna scoprirla. Ma ha anche dei segreti, per esempio la qualità della cucina. Il tortellino è il principe della

Dettagli

DOMANDA APERTA: COSA TI PIACE DEL CELLULARE a me del cellulare piace tutto a me il cellulare non piace ma in alcune occasioni, per esempio se fai un

DOMANDA APERTA: COSA TI PIACE DEL CELLULARE a me del cellulare piace tutto a me il cellulare non piace ma in alcune occasioni, per esempio se fai un a me del cellulare piace a me il cellulare non piace ma in alcune occasioni, per esempio se fai un incidente è molto utile a me il cellulare piace ma me lo prendono solo a 12 anni. La cosa più bella è

Dettagli

AI GENITORI STRANIERI Com è oggi la scuola in Italia

AI GENITORI STRANIERI Com è oggi la scuola in Italia Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Istituto Comprensivo A. Da Rosciate via Codussi, 7 414 Bergamo Tel 03543373 Fax: 0357033- www.darosciate.it e-mail: segreteria@darosciate.it -

Dettagli

Nel 1940, la guerra è ormai in corso ovunque e gli scontri sono durissimi: attacchi,

Nel 1940, la guerra è ormai in corso ovunque e gli scontri sono durissimi: attacchi, le bombe su londra Nel 1940, la guerra è ormai in corso ovunque e gli scontri sono durissimi: attacchi, distruzioni, convogli affondati in mare, grandi e piccole nazioni già occupate. Insomma, il massacro

Dettagli

L ospedale dei bambini

L ospedale dei bambini VOLUME 1 PER LA PROVA INVALSI Unità 14 I diritti dei minori L ospedale dei bambini Cognome Nome Classe Data CHI L HA SCRITTO? I bambini della scuola elementare di Fano. DA DOVE È TRATTO? www.cittadeibambini.comune.

Dettagli

MINORI E TELEFONIA MOBILE. Indagine conoscitiva sull uso del cellulare da parte dei bambini e dei ragazzi

MINORI E TELEFONIA MOBILE. Indagine conoscitiva sull uso del cellulare da parte dei bambini e dei ragazzi Centro Studi Minori & Media MINORI E TELEFONIA MOBILE Indagine conoscitiva sull uso del cellulare da parte dei bambini e dei ragazzi Direzione Scientifica Alberto Marradi Elaborazione dati e redazione

Dettagli

QUESTIONARIO SULLE DIPENDENZE da MEZZI TECNOLOGICI. elaborato dagli alunni della 3E a.s. 2012-2013

QUESTIONARIO SULLE DIPENDENZE da MEZZI TECNOLOGICI. elaborato dagli alunni della 3E a.s. 2012-2013 QUESTIONARIO SULLE DIPENDENZE da MEZZI TECNOLOGICI elaborato dagli alunni della 3E a.s. 2012-2013 F= risposta degli alunni/figli G = risposta dei genitori F: 1- Cosa pensi della dipendenza elettronica?

Dettagli

Eventuali riferimenti a nomi, cose, fatti o persone, sono puramente

Eventuali riferimenti a nomi, cose, fatti o persone, sono puramente Notte di Capodanno Eventuali riferimenti a nomi, cose, fatti o persone, sono puramente casuali Nicola Gargano NOTTE DI CAPODANNO racconto A mia moglie Amore, una piccola parola che racchiude un universo

Dettagli

apre lavora parti parla chiude prende torno vive

apre lavora parti parla chiude prende torno vive 1. Completa con la desinenza della 1 a (io) e della 2 a (tu) persona singolare dei verbi. 1. - Cosa guard...? - Guardo un film di Fellini. 2. - Dove abiti? - Abit... a Milano. 3. - Cosa ascolt...? - Ascolto

Dettagli

Indagine conoscitiva sugli stili di vita dei giovani di terza media a cura di Simone Feder

Indagine conoscitiva sugli stili di vita dei giovani di terza media a cura di Simone Feder Indagine conoscitiva sugli stili di vita dei giovani di terza media a cura di Simone Feder 1. Dati anagrafici Gli studenti che hanno compilato il questionario sono in totale 121 I maschi sono il 43% e

Dettagli

Il Quotidiano in Classe

Il Quotidiano in Classe Il Quotidiano in Classe Classe III sez. B Report degli articoli pubblicati dagli studenti sul HYPERLINK "../Downloads/ ilquotidiano.it"ilquotidianoinclasse.it Allestimento di Laura Torelli Supervisione

Dettagli

Maschere a Venezia CAP I

Maschere a Venezia CAP I Maschere a Venezia 7 CAP I In un pomeriggio di fine marzo Altiero Ranelli, un giovane giornalista de Il Gazzettino di Venezia, entra nell ufficio del direttore. - Ho una grande notizia. - grida contento.

Dettagli

PAPA FRANCESCO - Nessuna paura della gioia

PAPA FRANCESCO - Nessuna paura della gioia PARROCCHIA S. BARTOLOMEO CARUGO SOGNI E REALTA Foglio di comunicazione e fraternità Ciclostilato in proprio del 4 maggio 2014 - www.parrocchiacarugo.it PAPA FRANCESCO - Nessuna paura della gioia Ci sono

Dettagli

Liceo Tasso Il viaggio della Memoria 2012

Liceo Tasso Il viaggio della Memoria 2012 Liceo Tasso Il viaggio della Memoria 2012 Al professor Sandro Baldi e alla presidenza del Liceo classico T. Tasso di Roma Da domenica 1 a martedì 3 aprile 2012 si è tenuto il Viaggio della Memoria, patrocinato

Dettagli

CON MARIA PREPARIAMOCI AD ACCOGLIERE IL SIGNORE

CON MARIA PREPARIAMOCI AD ACCOGLIERE IL SIGNORE AzioneCattolicaItaliana ACR dell ArcidiocesidiBologna duegiornidispiritualitàinavvento CONMARIA PREPARIAMOCIADACCOGLIEREILSIGNORE Tutta l Azione Cattolica ha come tema dell anno l accoglienza. Anche la

Dettagli

1. Ascolta la canzone e metti in ordine le immagini:

1. Ascolta la canzone e metti in ordine le immagini: Pag. 1 1. Ascolta la canzone e metti in ordine le immagini: Pag. 2 Adesso guarda il video della canzone e verifica le tue risposte. 2. Prova a rispondere alle domande adesso: Dove si sono incontrati? Perché

Dettagli

Lama Gangchen Help in Action ONLUS Fondo di Emergenza per il terremoto in Nepal. Newsletter Agosto 2015

Lama Gangchen Help in Action ONLUS Fondo di Emergenza per il terremoto in Nepal. Newsletter Agosto 2015 Lama Gangchen Help in Action ONLUS Fondo di Emergenza per il terremoto in Nepal Newsletter Agosto 2015 Il terremoto di magnitudo 7.8 con epicentro nel distretto di Gorkha - a soli 80 km a nord ovest di

Dettagli

La vita quotidiana dell infanzia nelle indagini Istat-Ministero del Lavoro, della salute delle politiche sociali

La vita quotidiana dell infanzia nelle indagini Istat-Ministero del Lavoro, della salute delle politiche sociali La vita quotidiana dell infanzia nelle indagini Istat-Ministero del Lavoro, della salute delle politiche sociali Linda Laura Sabbadini Direttore Centrale Istat Forte incremento dell informazione statistica

Dettagli

I ragazzi della Parrocchia di San Giovanni Battista. Musical

I ragazzi della Parrocchia di San Giovanni Battista. Musical Rimini, Centro Tarkosvkij - 31 ottobre e 1 novembre 2007 I ragazzi della Parrocchia di San Giovanni Battista presentano Musical Regia di Christine Joan in collaborazione con Don Alessandro Zavattini e

Dettagli

IL CREATO DONO DI DIO. Dio Padre ha pensato a me come dono per gli altri

IL CREATO DONO DI DIO. Dio Padre ha pensato a me come dono per gli altri IL CREATO DONO DI DIO I bambini sono abituati a vedere gli elementi del creato come oggetti usuali in quanto facenti parte del loro universo percettivo, per questo è importante che possano scoprire il

Dettagli

Grazie al percorso di intercultura attraverso:libri,foto,film e cari incontri,con persone che si occupano di questo importante argomento ho capito

Grazie al percorso di intercultura attraverso:libri,foto,film e cari incontri,con persone che si occupano di questo importante argomento ho capito Grazie al percorso di intercultura attraverso:libri,foto,film e cari incontri,con persone che si occupano di questo importante argomento ho capito che la globalizzazione ha degli effetti positivi per il

Dettagli

Progetto accoglienza

Progetto accoglienza ISTITUTO ISTRUZIONE SUPERIORE LUIGI EINAUDI Direzione e uffici: Via Mazenta, 51 20013 Magenta (Mi) codice fiscale n. 93035720155 e-mail: miis09100v@istruzione.it Posta Elettronica Certificata miis09100v@pec.istruzione.it

Dettagli

CONVERSAZIONE CLINICA. Classe VA

CONVERSAZIONE CLINICA. Classe VA CONVERSAZIONE CLINICA Classe VA 1) Che cosa ti fa venire in mente la parola ''volontariato''? -Una persona che aiuta qualcuno in difficoltà. (Vittoria) -Una persona che si offre per aiutare e stare con

Dettagli

Newsletter. Fondazione Oliver Twist Onlus. Il coro inglese All the King s Men ospite di Oliver Twist. Sezione 1. L Accademia e la Scuola di Oliver

Newsletter. Fondazione Oliver Twist Onlus. Il coro inglese All the King s Men ospite di Oliver Twist. Sezione 1. L Accademia e la Scuola di Oliver Giugno 2013 Anno 2 Newsletter Sezione 1 L Accademia e la Scuola di Oliver Sezione 1 L Accademia e la Scuola di Oliver Il coro inglese All the King s Men ospite di Oliver Twist Il Convegno La Casa sulla

Dettagli

LA RETE SIAMO NOI QUESTIONARIO N

LA RETE SIAMO NOI QUESTIONARIO N LA RETE SIAMO NOI QUESTIONARIO N CIAO! Abbiamo bisogno di te. Vogliamo sapere come i ragazzi e le ragazze della tua età usano il cellulare e la rete Internet. Non scrivere il tuo nome. 1. Sei? 1 Un ragazzo

Dettagli

2 e3 anno I GIORNI DELLA TARTARUGA. ROMANZO A SFONDO SOCIALE Una storia di bullismo e disagio giovanile, appassionante e coivolgente.

2 e3 anno I GIORNI DELLA TARTARUGA. ROMANZO A SFONDO SOCIALE Una storia di bullismo e disagio giovanile, appassionante e coivolgente. 2 e3 anno narrativa CONTEMPORAN scuola second. di I grado EA I GIORNI DELLA TARTARUGA ROMANZO A SFONDO SOCIALE Una storia di bullismo e disagio giovanile, appassionante e coivolgente. AUTORE: C. Elliott

Dettagli

1. Completa le frasi con l imperfetto e il passato prossimo dei verbi tra parentesi.

1. Completa le frasi con l imperfetto e il passato prossimo dei verbi tra parentesi. Nome studente Data TEST DI AMMISSIONE AL LIVELLO B1.1 (Medio 1) 1. Completa le frasi con l imperfetto e il passato prossimo dei verbi tra parentesi. Es. Ieri sera non ti (noi-chiamare) abbiamo chiamato

Dettagli

Lia Levi. La portinaia Apollonia. orecchio acerbo DISEGNI DI EMANUELA ORCIARI

Lia Levi. La portinaia Apollonia. orecchio acerbo DISEGNI DI EMANUELA ORCIARI Lia Levi La portinaia Apollonia DISEGNI DI EMANUELA ORCIARI orecchio acerbo Premio Andersen 2005 Miglior libro 6/9 anni Super Premio Andersen Libro dell Anno 2005 Lia Levi La portinaia Apollonia DISEGNI

Dettagli

Briciola e la pulce: recensioni V B scuola Quasimodo

Briciola e la pulce: recensioni V B scuola Quasimodo Briciola e la pulce: recensioni V B scuola Quasimodo Apro gli occhi e mi accorgo si essere sdraiata su un letto. [ ] La prima cosa che mi viene in mente di chiedere è come mi chiamo e quanti anni ho. È

Dettagli

Istituto Paritario S. Giuseppe Via Bazzini 10 20131 Milano Anno 17

Istituto Paritario S. Giuseppe Via Bazzini 10 20131 Milano Anno 17 Istituto Paritario S. Giuseppe Via Bazzini 10 20131 Milano Anno 17 Stampato in proprio dicembre 2008 Una lettera catechesi del cardinale Tettamanzi per gustare la gioia del Natale e raccontare la straordinaria

Dettagli

Test di Ingresso. Italiano classi prime

Test di Ingresso. Italiano classi prime Test di Ingresso Italiano classi prime 1. Inserisci nella frase il termine corretto: da, dà, da a. Ho fatto una lunga camminata casa al mare b. Non mi mai la mano c. il vestito a tua sorella 2. In quale

Dettagli

Associazione Culturale Vincenzo Bellisario

Associazione Culturale Vincenzo Bellisario 1 Associazione Culturale Vincenzo Bellisario Introduzione al Premio Vincenzo Bellisario 2013 Seminario-incontro sulla comunicazione cross mediale per gli studenti e i docenti dell Istituto d Istruzione

Dettagli

LA SCUOLA MEDIA DI PAINA

LA SCUOLA MEDIA DI PAINA 1 Ministero dell istruzione, dell università e della ricerca Istituto comprensivo don Rinaldo Beretta" Scuola secondaria di primo grado Salvo D Acquisto 20030 PAINA DI GIUSSANO - VIA A. MANZONI, 50 TEL.

Dettagli

ITALIANO: corso multimediale d'italiano Per stranieri. Percorso

ITALIANO: corso multimediale d'italiano Per stranieri. Percorso unità 7 - quattro chiacchiere con gli amici lezione 13: un tè in compagnia 64-66 lezione 14: al telefono 67-69 vita italiana 70 approfondimenti 71 unità 8 - una casa nuova lezione 15: cercare casa 72-74

Dettagli

I Cristiani e gli Ebrei

I Cristiani e gli Ebrei I Cristiani e gli Ebrei La casa del Papa: Basilica di San Pietro e Musei Vaticani Le catene di San Pietro e la neve estiva nella Basilica di San Pietro in vincoli e nella Basilica di Santa Maria Maggiore

Dettagli

Obiettivo didattico: Scoprire alcune meraviglie del territorio veneto; in particolare le città di Padova e Venezia.

Obiettivo didattico: Scoprire alcune meraviglie del territorio veneto; in particolare le città di Padova e Venezia. Obiettivo didattico: Scoprire alcune meraviglie del territorio veneto; in particolare le città di Padova e Venezia. Questo - in ordine cronologico - l ultimo appuntamento organizzato dall Istituto Comprensivo

Dettagli

INNOCENTI EVASIONI Il lavoro minorile

INNOCENTI EVASIONI Il lavoro minorile INNOCENTI EVASIONI Il lavoro minorile Novembre 2011 Nel primo incontro di questo giornalino ognuno di noi ha proposto la sua definizione di lavoro minorile e ha raccontato la sua esperienza. personale.

Dettagli

Indagine sul Cyber-bullismo

Indagine sul Cyber-bullismo Indagine sul Cyber-bullismo Realizzata da O.N.F. Osservatorio Nazionale Federconsumatori sul comportamento dei ragazzi italiani dai 12 ai 17 anni RISULTATI DI SINTESI Più di 8 ragazzi su 10 possiedono

Dettagli

Italian Continuers (Section I Listening and Responding) Transcript

Italian Continuers (Section I Listening and Responding) Transcript 2013 H I G H E R S C H O O L C E R T I F I C A T E E X A M I N A T I O N Italian Continuers (Section I Listening and Responding) Transcript Familiarisation Text SILVIO: FLAVIA: SILVIO: FLAVIA: SILVIO:

Dettagli

Presentazione Nunziata Francesco 3^ A MERCURIO

Presentazione Nunziata Francesco 3^ A MERCURIO Presentazione Nunziata Francesco 3^ A MERCURIO INTRODUZIONE Con l invenzione della stampa e il suo progressivo miglioramento la cultura e il sapere hanno potuto circolare più facilmente. Ma la storia,

Dettagli

Oliver va a Londra! Sezione 1. L Accademia e la Scuola di Oliver

Oliver va a Londra! Sezione 1. L Accademia e la Scuola di Oliver Febbraio 2013 Anno 2 Sezione 1 L Accademia e la Scuola di Oliver Sezione 1 L Accademia e la Scuola di Oliver Oliver va a Londra! L evento Un cuore per te Le Botteghe di Oliver Twist: secondo incontro a

Dettagli

FESTA DEI DIPLOMATI 2007

FESTA DEI DIPLOMATI 2007 FESTA DEI DIPLOMATI 2007 15 Luglio 2007 Nella villa Arconati di Castellazzo di Bollate si è tenuta la terza edizione della festa dei diplomati degli Istituti Primo Levi e Erasmo da Rotterdam 296 Studenti

Dettagli

Fondo Europeo per l Integrazione di Cittadini di Paesi Terzi

Fondo Europeo per l Integrazione di Cittadini di Paesi Terzi Progetto cofinanziato da UNIONE EUROPEA Fondo Europeo per l Integrazione di Cittadini di Paesi Terzi LABORATORI PER L APPRENDIMENTO DELLA LINGUA ITAIANA E INTEGRAZIONE SOCIALE PER RAGAZZI STRANIERI (PROG.

Dettagli

Accoglienza: storie La storia del piccolo Arco Baleno

Accoglienza: storie La storia del piccolo Arco Baleno Accoglienza: storie La storia del piccolo Arco Baleno Il piccolo Arco Baleno viveva tutto solo sopra una nuvola. La sua nuvoletta aveva tutte le comodità: un letto con una grande coperta colorata, tantissimi

Dettagli

S.S. Cosmo Guastella - A.S. 2013/2014 Plesso Don Carlo Lauri Classe II N Docenti accompagnatori:

S.S. Cosmo Guastella - A.S. 2013/2014 Plesso Don Carlo Lauri Classe II N Docenti accompagnatori: S.S. Cosmo Guastella - A.S. 2013/2014 Plesso Don Carlo Lauri Classe II N Docenti accompagnatori: Prof.ssa Claudia Castello e Prof.ssa Giustina Colline USCITA DIDATTICA: UNA GIORNATA TRA ARTE E CONVIVENZA

Dettagli

APPARIZIONI DI NOSTRA SIGNORA DI ANGUERA (BRASILE), 1987-

APPARIZIONI DI NOSTRA SIGNORA DI ANGUERA (BRASILE), 1987- APPARIZIONI DI NOSTRA SIGNORA DI ANGUERA (BRASILE), 1987- Anguera, 05 giugno 2010 Ciò che vi ho rivelato qui non l ho mai rivelato prima in nessuna delle mie apparizioni nel mondo. Solo in questa terra

Dettagli

HIGHER SCHOOL CERTIFICATE EXAMINATION ITALIAN 2/3 UNIT (COMMON) LISTENING SKILLS TRANSCRIPT

HIGHER SCHOOL CERTIFICATE EXAMINATION ITALIAN 2/3 UNIT (COMMON) LISTENING SKILLS TRANSCRIPT N E W S O U T H W A L E S HIGHER SCHOOL CERTIFICATE EXAMINATION 1998 ITALIAN 2/3 UNIT (COMMON) LISTENING SKILLS TRANSCRIPT 2 ITEM 1 MARTA MARIO Abbiamo un bel lago. Se sabato il tempo è buono ne dovremmo

Dettagli

Relazione Finale. Report_006_12_F_3. Seminari formativi per le scuole Uso Consapevole delle tecnologie nel Comune di Solesino

Relazione Finale. Report_006_12_F_3. Seminari formativi per le scuole Uso Consapevole delle tecnologie nel Comune di Solesino Cod. doc.: RT-03 Rev: 0.1 Data: 05.05.14 Relazione Finale Report_006_12_F_3 Seminari formativi per le scuole Uso Consapevole delle tecnologie nel Comune di Solesino CLIENTE: Comune di Solesino COMMESSA:

Dettagli

La vita quotidiana. Le Schede:

La vita quotidiana. Le Schede: Civiltà La vita Italia quotidiana Le Schede: 1 La scuola italiana 2 A scuola con gli immigrati 3 Il giovane volontario 4 Il giovane consumatore 5 Il giovane lettore 6 I giovani innamorati 7 I ragazzi e

Dettagli

Alcuni studenti raccontano.

Alcuni studenti raccontano. Alcuni studenti raccontano. Soggiorno a Londra di Valentina Tornesi III B Il giorno 19 settembre 2010 noi, alcuni alunni della mia Scuola Media di San Francesco, e quattro nostri professori siamo partiti

Dettagli

GLI ALUNNI DELLA I A

GLI ALUNNI DELLA I A GLI ALUNNI DELLA I A Descrivi la festa di Halloween soffermandoti sui preparativi, che l hanno preceduta, sul suo svolgimento e parla delle tue impressioni al riguardo. Con la scuola elementare di Puccianiello

Dettagli

Test di ascolto Numero delle prove 3

Test di ascolto Numero delle prove 3 Test di ascolto Numero delle prove 3 Ascolto Prova n. 1 Ascolta il testo. Completa il testo e scrivi le parole che mancano. Alla fine del test di ascolto, DEVI SCRIVERE LE RISPOSTE NEL FOGLIO DELLE RISPOSTE.

Dettagli

REALIZZATO DA MATTEO & CHRISTIAN 3 A - INTERNET E LA SICUREZZA - GLI HACKER E I CRACKER - I SOCIAL NETWORK

REALIZZATO DA MATTEO & CHRISTIAN 3 A - INTERNET E LA SICUREZZA - GLI HACKER E I CRACKER - I SOCIAL NETWORK REALIZZATO DA MATTEO & CHRISTIAN 3 A - INTERNET E LA SICUREZZA - GLI HACKER E I CRACKER - I SOCIAL NETWORK Internet non è sicuro nemmeno se lo si sa usare, ovvero le vostre informazioni non sono mai al

Dettagli

BIBLIOTECA CIVICA DEI RAGAZZI

BIBLIOTECA CIVICA DEI RAGAZZI BIBLIOTECA CIVICA DEI RAGAZZI PROGRAMMA DI ATTIVITÀ PER LE SCUOLE 2010/2011 Bì, il centro per i bambini e i giovani che ospita al suo interno la Biblioteca Civica per i ragazzi, un importante spazio museale

Dettagli

numero 2/2005 estate 1320.45 Cadorago sede 15 piazza mercato 26 TERMINE ISCRIZIONI 2620.45 2520.45 SAGGIO MUSICALE della scuola 2720.

numero 2/2005 estate 1320.45 Cadorago sede 15 piazza mercato 26 TERMINE ISCRIZIONI 2620.45 2520.45 SAGGIO MUSICALE della scuola 2720. numero 2/2005 estate PROMEMORIA estate 2005 1320.45 Cadorago sede 15 piazza mercato MAGGIO CAMPO ESTIVO Riunione informativa per i genitori PRIMAVERAFESTA Mercatino e laboratorio Torneo Carte Magic 2520.45

Dettagli

Italian Beginners (Section I Listening) Transcript

Italian Beginners (Section I Listening) Transcript 2013 H I G H E R S C H O O L C E R T I F I C A T E E X A M I N A T I O N Italian Beginners (Section I Listening) Transcript Familiarisation Text MARINO: RENATA: MARINO: RENATA: MARINO: RENATA: Ciao Renata.

Dettagli

UNITA DI APPRENDIMENTO LINGUA INGLESE CLASSE SECONDA Testo in adozione: SMART ENGLISH VOL. 1 e 2 Rob Nolasco Oxford

UNITA DI APPRENDIMENTO LINGUA INGLESE CLASSE SECONDA Testo in adozione: SMART ENGLISH VOL. 1 e 2 Rob Nolasco Oxford UNITA DI APPRENDIMENTO LINGUA INGLESE CLASSE SECONDA Testo in adozione: SMART ENGLISH VOL. 1 e 2 Rob Nolasco Oxford PROGETTAZIONE CORSO DI STUDIO UNITA DI APPRENDIMENTO E UNIT 9 - UNIT 10 Parlare di bailità.

Dettagli

DAL SEME ALLA PIANTA

DAL SEME ALLA PIANTA SCHEDA N 3 DAL SEME ALLA PIANTA Un altra esperienza di semina in classe potrà essere effettuata a piccoli gruppi. Ogni gruppo sarà responsabile della crescita di alcuni semi, diversi o uguali. Es. 1 gruppo:

Dettagli

Percorso didattico Cittadinanza e Costituzione Rosa Sergi

Percorso didattico Cittadinanza e Costituzione Rosa Sergi A SCUOLA DI COSTITUZIONE COLORA IL TITOLO BIANCO, ROSSO E VERDE. PER VIVERE BENE IN CLASSE ABBIAMO BISOGNO DELLE DIRITTI REGOLE DOVE VI SONO DEI DIRITTI E DEI DOVERI SENZA LEGGI e REGOLE DA RISPETTARE

Dettagli

Si informano sulle tariffe, aderiscono alle promozioni (in assenza delle quali la spesa mensile sarebbe molto più che raddoppiata), utilizzano quasi

Si informano sulle tariffe, aderiscono alle promozioni (in assenza delle quali la spesa mensile sarebbe molto più che raddoppiata), utilizzano quasi Ragazzi e telefonino Siamo negli anni novanta, una pubblicità mostra una ragazza che romanticamente chiede al suo fidanzato all altro capo del telefono «Mi ami?...ma quanto mi ami? E mi pensi?...ma quanto

Dettagli

Indagine sull utilizzo di Internet a casa e a scuola

Indagine sull utilizzo di Internet a casa e a scuola Indagine sull utilizzo di Internet a casa e a scuola Realizzata da: Commissionata da: 1 INDICE 1. Metodologia della ricerca Pag. 3 2. Genitori e Internet 2.1 L utilizzo del computer e di Internet in famiglia

Dettagli

NAGO TORBOLE PERIODICO D INFORMAZIONE DEL COMUNE DI NAGO TORBOLE ANNO 18 - N. 2 - DICEMBRE 2012. Notizie

NAGO TORBOLE PERIODICO D INFORMAZIONE DEL COMUNE DI NAGO TORBOLE ANNO 18 - N. 2 - DICEMBRE 2012. Notizie NAGO TORBOLE PERIODICO D INFORMAZIONE DEL COMUNE DI NAGO TORBOLE ANNO 18 - N. 2 - DICEMBRE 2012 Notizie 17 Cari cittadini di Nago e di Torbole, La Giunta comunale Grazie agli uffici comunali 18 personaggio

Dettagli

Scuola Media Statale di Carmagnola

Scuola Media Statale di Carmagnola Scuola Media Statale di Carmagnola RICERCA DELLA CLASSE III F PROGETTO GHISA Anno scolastico 2005/06. Temi sviluppati: 1. L esperienza delle 150 ore nella Scuola Media di Carmagnola. 2. Ambiente di lavoro

Dettagli

Se io fossi nei vostri panni quale sarebbe la cosa che più mi urgerebbe? Che cosa resta di tutti i vostri tentativi, di tutti i vostri

Se io fossi nei vostri panni quale sarebbe la cosa che più mi urgerebbe? Che cosa resta di tutti i vostri tentativi, di tutti i vostri Se io fossi nei vostri panni quale sarebbe la cosa che più mi urgerebbe? Che cosa resta di tutti i vostri tentativi, di tutti i vostri sforzi?...abbiamo il coraggio di verificare quello che stiamo facendo

Dettagli

un nuovo lavoro 3 Le parole dell attività 2 fanno parte di un dialogo fra due ragazze. Secondo voi, di quale inizio parlano?

un nuovo lavoro 3 Le parole dell attività 2 fanno parte di un dialogo fra due ragazze. Secondo voi, di quale inizio parlano? Per cominciare... 1 Osservate le foto e spiegate, nella vostra lingua, quale inizio è più importante per voi. Perché? una nuova casa un nuovo corso un nuovo lavoro 2 Quali di queste parole conoscete o

Dettagli

Precariato in Italia e Olanda

Precariato in Italia e Olanda Precariato in Italia e Olanda Gentile signora, Mi chiamo Tonnie van Bezouw e sono una studentessa olandese. Mi sono laureata in lingua e cultura italiana presso l Università Utrecht e al momento sto scrivendo

Dettagli

una città a misura di bambino IGNAZIO MARINO SINDACO I GNAZIOM ARI NO.IT

una città a misura di bambino IGNAZIO MARINO SINDACO I GNAZIOM ARI NO.IT una città a misura di bambino IGNAZIO MARINO SINDACO I GNAZIOM ARI NO.IT Ciao mi chiamo Ignazio Marino, faccio il medico e voglio fare il sindaco di Roma. La nostra città mi piace molto, ma negli ultimi

Dettagli

Violenza sui minori: i professionisti si interrogano

Violenza sui minori: i professionisti si interrogano Violenza sui minori: i professionisti si interrogano Focus territoriale Modalità di intervento a favore di minori vittime di violenza: come gli psicologi del Servizio Psicologico della Azienda Sanitaria

Dettagli

NONA LEZIONE L AUTOSTOP

NONA LEZIONE L AUTOSTOP NONA LEZIONE L AUTOSTOP NONA LEZIONE 96 L autostop Scendi pure tu dalla macchina? Devo spingere anch io? Sì, se vuoi. Ma scusa, quanto è distante il distributore di benzina? Non lo so qualche chilometro.

Dettagli

Lunaria cooperativa sociale

Lunaria cooperativa sociale Al Dirigente scolastico Oggetto: Progetto Il teatrino di Lunaria - Spettacolo La favola di Frya La Cooperativa sociale Lunaria nell ambito del progetto Il teatrino di Lunaria ha costituito una compagnia

Dettagli

E se domani non ci fossero più gli artigiani? Campagna di sensibilizzazione di Confartigianato Imprese Grosseto a tutela del lavoro

E se domani non ci fossero più gli artigiani? Campagna di sensibilizzazione di Confartigianato Imprese Grosseto a tutela del lavoro E se domani non ci fossero più gli artigiani? Campagna di sensibilizzazione di Confartigianato Imprese Grosseto a tutela del lavoro E se domani, d'improvviso, non esistessero più gli artigiani? Una macchina

Dettagli

Non abbracciare un vizio, abbraccia tuo figlio... Proteggi chi ami dal fumo.

Non abbracciare un vizio, abbraccia tuo figlio... Proteggi chi ami dal fumo. Non abbracciare un vizio, abbraccia tuo figlio... Proteggi chi ami dal fumo. Progetto di Marketing sociale di: Gabriella Bencivenga Isabelle Jordy Alessandro Vitali Progetto sviluppato con la Ausl di Bologna

Dettagli

LA DIVERSITÀ Obiettivo: accettare la diversità propria e altrui; considerare la diversità come un valore; comprendere un racconto.

LA DIVERSITÀ Obiettivo: accettare la diversità propria e altrui; considerare la diversità come un valore; comprendere un racconto. LA DIVERSITÀ Obiettivo: accettare la diversità propria e altrui; considerare la diversità come un valore; comprendere un racconto. Attività: ascolto di un racconto. La bambola diversa Lettura dell insegnante

Dettagli

INTERVENTO del card. Giuseppe BETORI

INTERVENTO del card. Giuseppe BETORI Convegno Regionale FISM Toscana 2014 LE SCUOLE PARITARIE E IL MODELLO TOSCANO. LAVORI IN CORSO! Novità, impegni e progetti per un sistema scolastico realmente integrato e paritario Firenze, Convitto della

Dettagli

TEST GRATUITO (NON VINCOLANTE PER ISCRIZIONE) LIVELLO CONOSCENZA INGLESE

TEST GRATUITO (NON VINCOLANTE PER ISCRIZIONE) LIVELLO CONOSCENZA INGLESE TEST GRATUITO (NON VINCOLANTE PER ISCRIZIONE) LIVELLO CONOSCENZA INGLESE Ciao Mario come stai? Abbastanza bene, grazie. Ti presento il mio amico John. Da dove viene John? John è Canadese ed è in Italia

Dettagli

Proposta per un Nuovo Stile di Vita.

Proposta per un Nuovo Stile di Vita. UNA BUONA NOTIZIA. I L M O N D O S I P U ò C A M B I A R E Proposta per un Nuovo Stile di Vita. Noi giovani abbiamo tra le mani le potenzialità per cambiare questo mondo oppresso da ingiustizie, abusi,

Dettagli

Storia di un palloncino con la testa tra le nuvole, con i piedi per terra

Storia di un palloncino con la testa tra le nuvole, con i piedi per terra 1 Storia di un palloncino con la testa tra le nuvole, con i piedi per terra STILEMA / UNOTEATRO di e con Silvano Antonelli collaborazione drammaturgica Alessandra Guarnero Ogniqualvolta si utilizzino e

Dettagli

ZOO, ACQUARI E CIRCHI: VISTI CON GLI OCCHI DEGLI ANIMALI

ZOO, ACQUARI E CIRCHI: VISTI CON GLI OCCHI DEGLI ANIMALI ZOO, ACQUARI E CIRCHI: VISTI CON GLI OCCHI DEGLI ANIMALI Un libretto per capire che questi luoghi sono solo prigioni per gli animali e che se davvero amiamo gli animali e vogliamo che vivano felici e senza

Dettagli

ESSERE PRUDENTI ON-LINE

ESSERE PRUDENTI ON-LINE ESSERE PRUDENTI ON-LINE LINEE GUIDA PER UN CORRETTO USO DI INTERNET Per non rischiare una brutta avventura, prendi nota delle seguenti regole relative all'utilizzo di internet. Avvicinarsi al computer

Dettagli

Louise L. Hay. vivi bene adesso. Ebook

Louise L. Hay. vivi bene adesso. Ebook Louise L. Hay vivi bene adesso Ebook Traduzione: Katia Prando Editing: Enza Casalino Revisione: Martina Marselli, Gioele Cortesi Impaginazione: Matteo Venturi 2 E ora parliamo di autostima. Non avrai mai

Dettagli

Mettere l articolo determinativo e l articolo indeterminativo.

Mettere l articolo determinativo e l articolo indeterminativo. Mettere l articolo determinativo e l articolo indeterminativo. 1. stadio 2. ristorante 3. cinema 4. stazione 5. biblioteca 6. monumento 7. palazzo 8. fiume 9. _ catena di montagne 10. isola 11. casa 12.

Dettagli