IL DIRETTORE DELL AGENZIA. Dispone: 1. Approvazione del modello 770/2015 Semplificato.

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "IL DIRETTORE DELL AGENZIA. Dispone: 1. Approvazione del modello 770/2015 Semplificato."

Transcript

1 Prot.2015/4793 Approvazione del modello 770/2015 Semplificato, relativo all anno 2014, con le istruzioni per la compilazione, concernente le comunicazioni da parte dei sostituti d imposta dei dati delle certificazioni rilasciate, dell assistenza fiscale prestata, dei versamenti, dei crediti e delle compensazioni effettuati. IL DIRETTORE DELL AGENZIA In base alle attribuzioni conferitegli dalle norme riportate nel seguito del presente provvedimento Dispone: 1. Approvazione del modello 770/2015 Semplificato. 1.1 E approvato il modello 770/2015 Semplificato, con le istruzioni per la compilazione, concernente le comunicazioni e i prospetti attestanti le somme o i valori che i sostituti d imposta hanno corrisposto nell anno 2014 soggetti a ritenuta alla fonte ai sensi degli artt. 23, 24, 25, 25-bis, 25-ter e 29 del decreto del Presidente della Repubblica 29 settembre 1973, n. 600 e 33, comma 4, del decreto del Presidente della Repubblica n. 42 del 1988 nonché ai sensi dell articolo 21, comma 15 della legge 27 dicembre 1997, n. 449 e dell articolo 25 del decreto-legge, 31 maggio 2010, n. 78 convertito, con modificazioni dalla legge 30 luglio 2010, n. 122, i dati previdenziali e assistenziali INPS comprensivo delle Gestioni Dipendenti Pubblici (ex INPDAP), i dati assicurativi INAIL, quelli relativi all assistenza fiscale prestata nell anno 2014 per il periodo d imposta precedente, nonché i versamenti, i crediti e le compensazioni effettuati. Il modello é composto dal frontespizio, dalle comunicazioni dati certificazioni lavoro dipendente, assimilati ed assistenza fiscale, dalle comunicazioni dati certificazioni lavoro autonomo, provvigioni e redditi diversi, dalle comunicazioni contenenti le somme liquidate a seguito di procedure di

2 2 pignoramento presso terzi e le ritenute operate sui bonifici disposti dai contribuenti per usufruire di oneri deducibili o per i quali spetta la detrazione d imposta (prospetto SY) nonché dai prospetti SS, ST, SV e SX. 2. Reperibilità del modello e autorizzazione alla stampa Il modello di cui al punto 1 è reso disponibile gratuitamente in formato elettronico e può essere utilizzato e stampato prelevandolo dai siti internet e nel rispetto in fase di stampa delle caratteristiche tecniche contenute nell allegato 1 al presente provvedimento È altresì autorizzato l utilizzo del predetto modello prelevato da altri siti internet a condizione che lo stesso rispetti le caratteristiche tecniche previste dall allegato 1 e rechi l indirizzo del sito dal quale è stato prelevato nonché gli estremi del presente provvedimento È consentita la stampa monocromatica del modello di cui al punto 1 realizzata con il colore nero mediante l utilizzo di stampanti laser o di altri tipi di stampanti che comunque garantiscano la chiarezza e la leggibilità del modello stesso nel tempo. 3. Modalità di indicazione degli importi e di presentazione telematica delle dichiarazioni Nel modello di cui al punto 1 gli importi da indicare nella parte Dati fiscali devono essere espressi in unità di euro mediante arrotondamento alla seconda cifra decimale; quelli da indicare ai fini contributivi degli enti previdenziali devono essere espressi in unità di euro mediante arrotondamento per eccesso se la frazione decimale è pari o superiore a 50 centesimi di euro ovvero per difetto se inferiori a detto limite I soggetti tenuti alla dichiarazione dei sostituti d imposta e i soggetti

3 3 incaricati della trasmissione telematica di cui all articolo 3, commi 2-bis e 3, del decreto del Presidente della Repubblica 22 luglio 1998, n. 322, e successive modificazioni, devono trasmettere in via telematica i dati delle dichiarazioni redatte su modelli conformi a quelli di cui al punto 1 secondo le specifiche tecniche che saranno stabilite con successivo provvedimento È fatto comunque obbligo ai soggetti incaricati della trasmissione telematica di cui all articolo 3, commi 2-bis e 3, del citato decreto n. 322 del 1998, di rilasciare al sostituto d imposta la dichiarazione I prospetti ST, SV e SX, relativi ai versamenti, ai crediti ed alle compensazioni effettuati, possono essere trasmessi unitamente al modello 770/2015 Semplificato, anche qualora il sostituto d imposta sia tenuto alla presentazione del modello 770/2015 Ordinario sempreché il sostituto non abbia effettuato compensazioni ai sensi dell art. 1 del decreto del Presidente della Repubblica 10 novembre 1997, n. 445, tra i versamenti attinenti al modello 770/2014 Semplificato e quelli relativi al modello 770/2015 Ordinario La dichiarazione modello 770/2015 Semplificato può essere trasmessa separatamente, inviando il frontespizio di tale modello, le comunicazioni dati lavoro dipendente ed assimilati ed i relativi prospetti SS, ST, SV e SX distintamente dalle comunicazioni dati lavoro autonomo, provvigioni e redditi diversi e dai relativi prospetti SS, ST e SX, qualora non siano state effettuate compensazioni ai sensi dell articolo 1 del richiamato decreto n. 445 del 1997, tra i versamenti attinenti ai redditi di lavoro dipendente e quelli di lavoro autonomo, nonché tra tali versamenti e quelli relativi al modello 770/2015 Ordinario La dichiarazione modello 770/2015 Semplificato non può essere compresa nella dichiarazione unificata. Motivazioni Il presente provvedimento è emanato in base all articolo 1, comma 1, del decreto del Presidente della Repubblica 22 luglio 1998, n. 322, e successive modificazioni, il quale prevede, tra l altro, che la dichiarazione dei sostituti

4 4 d imposta, di cui all articolo 4 dello stesso decreto, è redatta su modelli conformi a quelli approvati nell anno in cui devono essere utilizzati. L articolo 4, comma 1, del citato decreto n. 322 del 1998 stabilisce, in particolare, l obbligo di presentazione della predetta dichiarazione da parte di coloro che sono tenuti ad operare ritenute alla fonte, ai sensi delle disposizioni del Titolo III del decreto del Presidente della Repubblica 29 settembre 1973, n. 600, sui compensi corrisposti sotto qualsiasi forma, nonché degli intermediari e degli altri soggetti che intervengono in operazioni fiscalmente rilevanti tenuti alla comunicazione di dati ai sensi di specifiche disposizioni normative. Il successivo comma 3-bis del medesimo articolo 4 dispone, inoltre, che coloro che effettuano ritenute sui redditi a norma degli articoli 23, 24, 25, 25-bis e 29 del predetto decreto n. 600 del 1973, tenuti al rilascio della certificazione di cui ai commi 6-ter e 6-quater dell articolo 4 del citato decreto n. 322 del 1998, devono trasmettere in via telematica i relativi dati fiscali e contributivi entro il 31 luglio dell anno successivo a quello di erogazione dei compensi. I medesimi soggetti sono tenuti, altresì, a trasmettere entro lo stesso termine i dati relativi alle operazioni di conguaglio a seguito dell assistenza fiscale prestata nell anno precedente. Il presente provvedimento si rende, pertanto, necessario al fine di modificare la struttura e il contenuto della dichiarazione dei sostituti d imposta allo scopo di adeguarla alla normativa vigente e di semplificarne la compilazione, nonché dettare disposizioni per disciplinare le modalità di indicazione degli importi, la presentazione telematica delle dichiarazioni, le caratteristiche grafiche, la reperibilità e l autorizzazione alla stampa dei modelli. Riferimenti normativi Attribuzioni del Direttore dell Agenzia delle Entrate Decreto legislativo 30 luglio 1999, n. 300 (art. 57; art. 62; art. 66; art. 67, comma 1; art. 68, comma 1; art. 71, comma 3, lettera a); art. 73, comma 4); Statuto dell Agenzia delle Entrate, pubblicato nella Gazzetta Ufficiale n. 42 del 20 febbraio 2001 (art. 5, comma 1; art. 6, comma 1); Regolamento di amministrazione dell Agenzia delle Entrate, pubblicato

5 5 nella Gazzetta Ufficiale n. 36 del 13 febbraio 2001 (art. 2, comma 1); Decreto del Ministro delle Finanze 28 dicembre 2000, pubblicato nella Gazzetta Ufficiale n. 9 del 12 febbraio Disciplina normativa di riferimento. Decreto del Presidente della Repubblica 29 settembre 1973, n. 600, e successive modificazioni, concernente disposizioni in materia di accertamento delle imposte sui redditi; Decreto del Presidente della Repubblica 22 dicembre 1986, n. 917, di approvazione del testo unico delle imposte sui redditi e successive modificazioni; Decreto del Presidente della Repubblica 4 febbraio 1988 n. 42 recate disposizioni correttive e di coordinamento sistematico-formale, di attuazione e transitorie relative al testo unico delle imposte sui redditi; Decreto legislativo 21 aprile 1993, n. 124, recante la disciplina delle forme pensionistiche complementari; Decreto legislativo 9 luglio 1997, n. 241, e successive modificazioni, recante norme di semplificazione degli adempimenti dei contribuenti in sede di dichiarazione dei redditi e dell imposta sul valore aggiunto, nonché di modernizzazione del sistema di gestione delle dichiarazioni; Decreto legislativo 2 settembre 1997, n. 314, e successive modificazioni, recante norme in materia di armonizzazione, razionalizzazione e semplificazione delle disposizioni fiscali e previdenziali concernenti i redditi di lavoro dipendente ed i relativi adempimenti da parte dei datori di lavoro; Decreto del Presidente della Repubblica 22 luglio 1998, n. 322, e successive modificazioni, con il quale è stato emanato il regolamento recante modalità per la presentazione delle dichiarazioni relative alle imposte sui redditi, all imposta regionale sulle attività produttive e all imposta sul valore aggiunto; Decreto dirigenziale 31 luglio 1998, pubblicato nella Gazzetta Ufficiale n. 187 del 12 agosto 1998, concernente le modalità tecniche di trasmissione telematica delle dichiarazioni e dei contratti di locazione e di affitto da sottoporre a registrazione, nonché di esecuzione telematica dei pagamenti, come modificato dal decreto 24 dicembre 1999, pubblicato nella Gazzetta Ufficiale n. 306 del 31 dicembre 1999, nonché dal decreto 29 marzo 2000, pubblicato nella Gazzetta Ufficiale n. 78 del 3 aprile 2000; Decreto 31 maggio 1999, n. 164, e successive modificazioni, recante norme per l assistenza fiscale resa dai centri di assistenza fiscale per le imprese e per i dipendenti, dai sostituti d imposta e dai professionisti; Decreto 25 agosto 1999, pubblicato nella Gazzetta Ufficiale n. 207 del 3 settembre 1999, concernente l estensione all Istituto nazionale di previdenza per i dipendenti dell amministrazione pubblica (INPDAP) e all Istituto nazionale di

6 6 previdenza per i dirigenti di aziende industriali (INPDAI) della certificazione unica (CUD) e della dichiarazione unica dei sostituti d imposta anche ai fini dei contributi dovuti ad altri enti e casse; Legge 27 luglio 2000, n. 212, recante disposizioni in materia di statuto dei diritti del contribuente; Decreto-legge, 31 maggio 2010, n. 78 convertito, con modificazioni dalla legge 30 luglio 2010, n. 122, recante disposizioni in materia di stabilizzazione finanziaria e di competitività economica; Decreto legge 29 dicembre 2010, n. 225, convertito, con modificazioni, dalla legge 26 febbraio 2011, n. 10, recante disposizioni legislative e di interventi urgenti in materia tributaria e di sostegno alle imprese e alle famiglie; Legge 30 dicembre 2010, n. 238, recante incentivi fiscali per il rientro dei lavoratori in Italia; Decreto-legge 13 agosto 2011, n. 138, convertito con modificazioni dalla legge 14 settembre 2011, n.138, recante misure urgenti per la stabilizzazione finanziaria e per lo sviluppo; Decreto-legge 6 dicembre 2011, n. 201, convertito con modificazioni dalla legge 22 dicembre 2011, n. 214, recante disposizioni urgenti per la crescita, l equità e il consolidamento dei conti pubblici; Decreto-legge 29 dicembre 2011, n. 216 convertito con modificazioni dalla legge 24 febbraio 2012, n. 14, recante proroga di termini previsti da disposizioni legislative; Decreto-legge 6 luglio 2012, n. 95, convertito con modificazioni dalla legge 7 agosto 2012, n. 135, recante disposizioni urgenti per la revisione della spesa pubblica con invarianza dei servizi ai cittadini nonché misure di rafforzamento patrimoniale delle imprese del settore bancario; Legge 24 dicembre 2012, n. 228, recante disposizioni per la formazione del bilancio annuale e pluriennale dello Stato; Decreto-legge 28 giugno 2013, n. 76, convertito con modificazioni dalla legge 9 agosto 2013, n. 99, recante disposizioni per l aumento al 100 per cento della misura dell acconto IRPEF; Legge 6 luglio 2012, n. 96, recante disposizioni in materia di erogazioni liberali; Decreto legge 24 aprile 2014, n. 66, convertito con modificazioni, dalla legge 23 giugno 2014, n. 89; Decreto legislativo 21 novembre 2014 n. 175, recante la semplificazione fiscale e la dichiarazione dei redditi precompilata; Legge 23 dicembre 2014, n. 190, recante disposizioni per la formazione del bilancio annuale e pluriennale dello Stato (legge di stabilità 2015).

7 7 La pubblicazione del presente provvedimento sul sito internet dell Agenzia delle Entrate tiene luogo della pubblicazione nella Gazzetta Ufficiale, ai sensi dell articolo 1, comma 361, della legge 24 dicembre 2007, n Roma, 15 gennaio 2015 IL DIRETTORE DELL AGENZIA Rossella Orlandi

8 8 ALLEGATO 1 CARATTERISTICHE TECNICHE PER LA STAMPA DEL MODELLO STRUTTURA E FORMATO DEL MODELLO Il modello deve essere predisposto su fogli singoli, fronte/retro, di formato A4: larghezza: cm. 21,0; altezza: cm. 29,7. E consentita la riproduzione e l eventuale compilazione meccanografica del modello su fogli singoli, di formato A4, mediante l utilizzo di stampanti laser o di altri tipi di stampanti che comunque garantiscano la chiarezza e la leggibilità del modello nel tempo. E altresì consentita la predisposizione del modello su moduli meccanografici a striscia continua a pagina singola, di formato A4, esclusi gli spazi occupati dalle bande laterali di trascinamento. Il modello deve avere conformità di struttura e sequenza con quello approvato con il presente provvedimento, anche per quanto riguarda la sequenza dei campi e l intestazione dei dati richiesti. Sul bordo laterale sinistro della prima pagina del modello devono essere indicati i dati identificativi del soggetto che ne cura la stampa o che cura la predisposizione delle immagini grafiche e gli estremi del presente provvedimento. CARATTERISTICHE DELLA CARTA DEL MODELLO La carta deve essere di colore bianco con opacità compresa tra 86 e 88 per cento ed avere un peso compreso tra 80 e 90 gr./mq. CARATTERISTICHE GRAFICHE DEL MODELLO I contenuti grafici del modello devono risultare conformi ai fac-simili annessi al presente provvedimento e devono essere ricompresi all interno di un area grafica che ha le seguenti dimensioni: altezza: 65 sesti di pollice larghezza: 75 decimi di pollice. Tale area deve essere posta in posizione centrale rispetto ai bordi fisici del foglio (superiore, inferiore, sinistro e destro). Colori Per la stampa tipografica del modello e delle istruzioni deve essere utilizzato il colore nero e per i fondini il colore verde (pantone 347 U). E altresì consentita, per la riproduzione del modello mediante l utilizzo di stampanti laser o di altri tipi di stampanti, la stampa monocromatica realizzata utilizzando il colore nero.

9 SEMPLIFICATO 2015 Anno 2014 Informativa sul trattamento dei dati personali (art. 13 d.lgs. n. 196/2003) Con questa informativa l Agenzia delle Entrate spiega come utilizza i dati raccolti e quali sono i diritti riconosciuti al cittadino. Infatti, il d.lgs. n. 196 del 30 giugno 2003, Codice in materia di protezione dei dati personali, prevede un sistema di garanzia a tutela dei trattamenti che vengono effettuati sui dati personali. Finalità del trattamento I dati da Lei forniti con questo modello verranno trattati dall Agenzia delle Entrate per le finalità di liquidazione, accertamento e riscossione delle imposte. Potranno essere comunicati a soggetti pubblici o privati secondo le disposizioni del Codice in materia di protezione dei dati personali (art. 19 del d.lgs. n. 196 del 2003). Potranno, inoltre, essere pubblicati con le modalità previste dal combinato disposto degli artt. 69 del D.P.R. n. 600 del 29 settembre 1973, così come modificato dalla legge n. 133 del 6 agosto 2008 e 66-bis del D.P.R. n. 633 del 26 ottobre Conferimento dati I dati richiesti devono essere forniti obbligatoriamente al fine di potersi avvalere degli effetti delle disposizioni in materia di dichiarazione dei redditi. L indicazione di dati non veritieri può far incorrere in sanzioni amministrative o, in alcuni casi, penali. L indicazione del numero di telefono o cellulare, del fax e dell indirizzo di posta elettronica è facoltativa e consente di ricevere gratuitamente dall Agenzia delle Entrate informazioni e aggiornamenti su scadenze, novità, adempimenti e servizi offerti. Modalità del trattamento I dati acquisiti attraverso il modello di dichiarazione verranno trattati con modalità prevalentemente informatizzate e con logiche pienamente rispondenti alle finalità da perseguire, anche mediante verifiche con altri dati in possesso dell Agenzia delle Entrate o di altri soggetti, nel rispetto delle misure di sicurezza previste dal Codice in materia di protezione dei dati personali. Il modello può essere consegnato a soggetti intermediari individuati dalla legge (centri di assistenza fiscale, sostituti d imposta, associazioni di categoria e professionisti) che tratteranno i dati esclusivamente per le finalità di trasmissione del modello all Agenzia delle Entrate. Titolare del trattamento L Agenzia delle Entrate e gli intermediari, quest ultimi per la sola attività di trasmissione, secondo quanto previsto dal d.lgs. n. 196 del 2003, assumono la qualifica di titolare del trattamento dei dati personali quando i dati entrano nella loro disponibilità e sotto il loro diretto controllo. Responsabili del trattamento Il titolare del trattamento può avvalersi di soggetti nominati Responsabili del trattamento. In particolare, l Agenzia delle Entrate si avvale, come responsabile esterno del trattamento dei dati, della Sogei S.p.a., partner tecnologico cui è affidata la gestione del sistema informativo dell Anagrafe Tributaria. Presso l Agenzia delle Entrate è disponibile l elenco completo dei responsabili. Gli intermediari, ove si avvalgano della facoltà di nominare dei responsabili, devono renderne noti i dati identificativi agli interessati. Diritti dellʼinteressato Fatte salve le modalità, già previste dalla normativa di settore, per le comunicazioni di variazione dati e per l integrazione dei modelli di dichiarazione e/o comunicazione l interessato (art. 7 del d.lgs. n. 196 del 2003) può accedere ai propri dati personali per verificarne l utilizzo o, eventualmente, per correggerli, aggiornarli nei limiti previsti dalla legge, ovvero per cancellarli od opporsi al loro trattamento, se trattati in violazione di legge. Tali diritti possono essere esercitati mediante richiesta rivolta a: Agenzia delle Entrate Via Cristoforo Colombo 426 c/d Roma. Consenso L Agenzia delle Entrate, in quanto soggetto pubblico, non deve acquisire il consenso degli interessati per trattare i loro dati personali. Gli intermediari non devono acquisire il consenso degli interessati per il trattamento dei dati in quanto il trattamento è previsto dalla legge. La presente informativa viene data in generale per tutti i titolari del trattamento sopra indicati.

10 Codice fiscale TIPO DI DICHIARAZIONE DATI RELATIVI AL SOSTITUTO Correttiva nei termini Dichiarazione integrativa Correttiva/integrativa parziale Eventi eccezionali Cognome o Denominazione Nome Codice fiscale Codice attività Telefono o fax prefisso numero Indirizzo di posta elettronica PERSONE FISICHE Imprese individuali e soggetti esercenti arti e professioni Comune (o Stato estero) di nascita Provincia (sigla) Data di nascita giorno mese anno Residenza anagrafica o (se diverso) Domicilio fiscale Comune Provincia (sigla) Sesso (barrare la relativa casella) M F Codice Comune Frazione, via e numero civico C.a.p. Data della variazione giorno mese anno ALTRI SOGGETTI Artt. 5, 73 e 74 del testo unico delle imposte sui redditi (D.P.R. 22 dicembre 1986, n. 917) Sede legale mese anno Comune Frazione, via e numero civico Provincia (sigla) C.a.p. Codice Comune Domicilio fiscale (se diverso dalla sede legale) Comune Provincia (sigla) Codice Comune mese anno Frazione, via e numero civico C.a.p. Stato (tab. SA) Natura giuridica (tab. SB) Situazione (tab. SC) Codice fiscale del dicastero di appartenenza (riservato alle Amministrazioni dello Stato)

11 Codice fiscale DATI RELATIVI AL RAPPRESENTANTE FIRMATARIO DELLA DICHIARAZIONE Codice fiscale Cognome Codice carica Data apertura fallimento giorno mese anno Nome giorno Data carica mese anno Sesso (barrare la relativa casella) M F giorno Data di nascita mese anno Comune (o Stato estero) di nascita Provincia (sigla) Codice Stato estero Stato federato, provincia, contea Località di residenza Indirizzo estero Telefono o cellulare prefisso numero Codice fiscale società o ente dichiarante REDAZIONE DELLA DICHIARAZIONE ciascuna sezione è alternativa alle altre Casi di non trasmissione dei prospetti ST, SV e SX SEZIONE I - TRASMISSIONE INTEGRALE MODELLO 770 SEMPLIFICATO Numero comunicazioni Numero comunicazioni relative a certificazioni relative a certificazioni lavoro dipendente ed assimilati lavoro autonomo e provvigioni (barrare la casella) SS ST SV SX SY SEZIONE II - TRASMISSIONE MODELLO 770 SEMPLIFICATO CON SUCCESSIVO INVIO DI ST, SV E SX NEL MODELLO 770 ORDINARIO Numero comunicazioni Numero comunicazioni (barrare la casella) relative a certificazioni relative a certificazioni lavoro lavoro dipendente ed assimilati autonomo e provvigioni SS SY SEZIONE III - TRASMISSIONE MODELLO 770 SEMPLIFICATO PER LE SOLE COMUNICAZIONI DATI CERTIFICAZIONI LAVORO DIPENDENTE Numero comunicazioni relative a certificazioni lavoro dipendente ed assimilati (barrare la casella) Presenza di modello 770 ordinario 2015 Presenza di modello 770 ordinario 2015 SS ST SV SX SY Codice fiscale del soggetto che presenta la restante parte della dichiarazione SEZIONE IV - TRASMISSIONE MODELLO 770 SEMPLIFICATO PER LE SOLE COMUNICAZIONI DATI CERTIFICAZIONI LAVORO AUTONOMO Numero comunicazioni relative a certificazioni lavoro autonomo e provvigioni (barrare la casella) SS ST SV SX SY Presenza di modello 770 ordinario 2015 FIRMA DELLA DICHIARAZIONE Codice fiscale del soggetto che presenta la restante parte della dichiarazione Invio avviso telematico all intermediario Situazioni particolari Codice FIRMA DEL DICHIARANTE Attestazione Soggetto Codice fiscale FIRMA Soggetto Codice fiscale FIRMA Soggetto Codice fiscale FIRMA Soggetto Codice fiscale FIRMA Soggetto Codice fiscale FIRMA IMPEGNO ALLA PRESENTAZIONE TELEMATICA Codice fiscale dell intermediario N. iscrizione all albo dei C.A.F. Riservato all intermediario Impegno a presentare in via telematica la dichiarazione Ricezione avviso telematico Data dell impegno giorno mese anno FIRMA DELL INTERMEDIARIO VISTO DI CONFORMITÀ Riservato al C.A.F. o al professionista Codice fiscale del responsabile del C.A.F. Codice fiscale del professionista Si rilascia il visto di conformità ai sensi dell art. 35 del D.Lgs. n. 241/1997 Codice fiscale del C.A.F. FIRMA DEL RESPONSABILE DEL C.A.F. O DEL PROFESSIONISTA

12 SEMPLIFICATO 2015 COMUNICAZIONE DATI CERTIFICAZIONI LAVORO DIPENDENTE, ASSIMILATI ED ASSISTENZA FISCALE Progressivo Comunicazione CODICE FISCALE PARTE A DATI RELATIVI AL DIPENDENTE, PENSIONATO O ALTRO PERCETTORE DELLE SOMME CODICE FISCALE DEL SOSTITUTO D IMPOSTA (da compilare solo in caso di operazioni straordinarie e successioni) Codice fiscale 1 Sesso (M o F) 4 5 Data di nascita giorno mese anno Cognome o Denominazione 2 Comune (o Stato estero) di nascita 6 Nome 3 Provincia Categorie Eventi Casi di esclusione di nascita (sigla) particolari eccezionali dalla precompilata DOMICILIO FISCALE ALL 1/1/2014 Comune 20 Provincia (sigla) 21 Codice comune 22 DOMICILIO FISCALE ALL 1/1/2015 Comune 23 Provincia (sigla) 24 Codice comune 25 Codice sede 26 DATI RELATIVI AL RAPPRESENTANTE Codice fiscale 30 RISERVATO AI PERCIPIENTI ESTERI PARTE B DATI FISCALI DATI PER LA EVENTUALE COMPILAZIONE DELLA DICHIARAZIONE DEI REDDITI REDDITI 1 5 Redditi di lavoro dipendente e assimilati Assegni periodici corrisposti dal coniuge determinato/ indeterminato 2 Numero di giorni per i quali spettano le detrazioni Lavoro dipendente Pensione Redditi di pensione 8 4 Altri redditi assimilati Codice Stato estero 43 RAPPORTO DI LAVORO Data di inizio Data di cessazione Con interruzione giorno mese anno 9 giorno mese anno 10 RITENUTE 11 Ritenute Irpef Addizionale regionale all Irpef 12 Addizionale regionale 2013 trattenuta nel Addizionale regionale 2014 rapporti cessati 14 ADDIZIONALE COMUNALE ALL IRPEF Saldo 2013 Acconto 2014 Saldo 2014 Rapporti cessati 2014 Acconto Ritenute Irpef sospese 21 Addizionale regionale all Irpef sospesa Addizionale regionale sospesa per trattenute Acconto 2014 Saldo ADDIZIONALE COMUNALE ALL IRPEF SOSPESA su trattenute 2014 a saldo su trattenute 2014 in acconto ACCONTI 2014 DICHIARANTE Primo acconto Irpef trattenuto nell anno 31 Secondo o unico acconto Irpef trattenuto nell anno Acconto addizionale comunale all Irpef 34 Prima rata di acconto cedolare secca Seconda o unica rata di acconto cedolare secca 35 Acconto addizionale comunale Acconti Irpef sospesi all Irpef sospeso Acconti cedolare secca sospesi 38 ASSISTENZA FISCALE SOSPESA 39 Saldo Irpef Addizionale regionale all Irpef 40 Saldo addizionale comunale all Irpef Acconto tassazione separata Imposta sostitutiva Cedolare secca su locazioni 44 Contributo di solidarietà 45 ACCONTI 2014 CONIUGE 51 Primo acconto Irpef trattenuto nell anno Secondo o unico acconto Irpef trattenuto nell anno 52 Acconto addizionale comunale all Irpef Prima rata di acconto cedolare secca Seconda o unica rata di acconto cedolare secca 55 Acconto addizionale comunale Acconti Irpef sospesi all Irpef sospeso Acconti cedolare secca sospesi 58 CREDITI NON RIMBORSATI DICHIARANTE Credito Irpef non rimborsato 61 Credito di addizionale regionale all Irpef non rimborsato 62 Credito di addizionale comunale all Irpef non rimborsato Credito cedolare secca non rimborsato

13 Codice fiscale del percipiente Progressivo Comunicazione CREDITI NON RIMBORSATI CONIUGE Credito Irpef non rimborsato 65 Credito di addizionale regionale all Irpef non rimborsato 66 Credito di addizionale comunale all Irpef non rimborsato Credito cedolare secca non rimborsato ONERI DETRAIBILI Codice onere Codice onere Importo Importo Codice onere Importo Codice onere Codice onere Importo Importo Codice onere Importo DETRAZIONI E CREDITI 101 Imposta lorda Detrazioni per carichi di famiglia 102 Detrazioni per famiglie numerose 103 Credito riconosciuto per famiglie numerose Credito NON riconosciuto per famiglie numerose Credito per famiglie numerose recuperato Detrazioni per lavoro dipendente, pensioni e redditi assimilati 108 Totale detrazioni per oneri Detrazioni per canoni di locazione 109 Credito riconosciuto per canoni di locazione Credito non riconosciuto per canoni di locazione Credito per canoni di locazione recuperato Totale detrazioni Credito d imposta per le imposte pagate all estero Codice stato estero Anno di percezione reddito estero Reddito prodotto all estero 118 Imposta estera definitiva CREDITO BONUS IRPEF Codice Bonus Bonus erogato Bonus non erogato Bonus recuperato PREVIDENZA COMPLEMENTARE Previdenza complementare 141 Contributi previdenza complementare Contributi previdenza complementare non dedotti dai redditi di cui ai punti 1, 3, 4 e 5 dedotti dai redditi di cui ai punti 1, 3, 4 e TFR destinato al fondo Data iscrizione al fondo 145 giorno mese anno CONTRIBUTI PREVIDENZA COMPLEMENTARE LAVORATORI DI PRIMA OCCUPAZIONE Importi eccedenti esclusi Versati nell anno dai redditi di cui ai punti 1, 3, 4 e Importo totale Differenziale Anni residui Versati CONTRIBUTI PREVIDENZA COMPLEMENTARE PER FAMILIARI A CARICO Dedotti Non dedotti Codice fiscale del familiare a carico ONERI DEDUCIBILI Totale oneri deducibili esclusi dai redditi indicati nei punti 1, 3, 4 e Totale oneri deducibili non esclusi dai redditi indicati nei punti 1, 3, 4 e Contributi versati a enti e casse aventi esclusivamente fini assistenziali dedotti 163 Contributi versati a enti e casse aventi esclusivamente fini assistenziali non dedotti 164 Codice fiscale degli enti o casse 165 Assicurazioni sanitarie 166 ALTRI DATI CONTRIBUTO DI SOLIDARIETÀ CONTRIBUTO TRATTAMENTI PENSIONISTICI Trattenuto Sospeso Reddito netto Trattenuto Reddito frontalieri Altri redditi 178 Abitazione principale Periodo di pensione codice Redditi esenti ammontare anno Bonus e Stock option Numero giorni marittimi 176 eccedenza INCAPIENZA IN SEDE DI CONGUAGLIO Irpef da trattenere dal sostituto successivamente al 28 febbraio Irpef trattenuta dal sostituto successivamente al 28 febbraio Irpef da versare all erario da parte del dipendente Applicazione Casi maggiore ritenuta particolari SOMME EROGATE PER L INCREMENTO DELLA PRODUTTIVITÀ DEL LAVORO 201 Totale redditi 2014 SOMME EROGATE PER L INCREMENTO DELLA PRODUTTIVITÁ DEL LAVORO Totale ritenute operate Ritenute sospese Opzione ordinaria 204 Redditi non imponibili art. 51, comma 6 del Tuir 205 REDDITI ASSOGGETTATI A RITENUTA A TITOLO DI IMPOSTA REDDITI ASSOGGETTATI A RITENUTA A TITOLO DI IMPOSTA 221 Totale redditi Totale ritenute Irpef Totale ritenute Irpef sospese Causale 224 Redditi Titolo Ritenute Irpef Ritenute Irpef sospese Periodo di partecipazione 229 anni mesi Aliquote 230 Anticipazioni reintegrate Codice fiscale del sostituto LAVORI SOCIALMENTE UTILI Quota esente Quota imponibile Ritenute Irpef Addizionale regionale all Irpef Totale ritenute irpef sospese Totale addizionale regionale dell irpef sospesa

14 Codice fiscale del percipiente Progressivo Comunicazione COMPENSI RELATIVI AGLI ANNI PRECEDENTI COMPENSI RELATIVI AGLI ANNI PRECEDENTI SOGGETTI A TASSAZIONE SEPARATA (da non indicare nella dichiarazione dei redditi) Totale compensi arretrati per i quali Totale compensi arretrati per i quali è possibile fruire delle detrazioni non è possibile fruire delle detrazioni Totale ritenute operate Totale ritenute sospese Anno apertura Compensi arretrati per i quali successione è possibile fruire delle detrazioni Compensi arretrati per i quali non è possibile fruire delle detrazioni Ritenute operate 269 Ritenute sospese Detrazioni (Art. 21, comma 4, del T.U.I.R.) 270 Periodo d imposta Codice fiscale del sostituto DATI RELATIVI AI CONGUAGLI REDDITI EROGATI DA ALTRI SOGGETTI Totale redditi conguagliati già compresi nel punto Reddito conguagliato già compreso nel punto 4 Imposta sostitutiva Codice fiscale Ritenute sospese Imposta sostitutiva sospesa Totale redditi conguagliati già compresi nel punto 3 Reddito conguagliato già compreso nel punto 5 Addizionale regionale Addizionale regionale sospesa 320 Totale redditi conguagliati già compresi nel punto Reddito conguagliato Causa già compreso nel punto Straordinario conguagliato Addizionale comunale acconto Totale redditi conguagliati già compresi nel punto 5 Reddito conguagliato già compreso nel punto Ritenute Addizionale comunale saldo 2014 Addizionale comunale Addizionale comunale a saldo sospesa in acconto sospesa Redditi 324 SOMME EROGATE PER L INCREMENTO DELLA PRODUTTIVITÀ DEL LAVORO Ritenute operate 325 Ritenute sospese Opzione ordinaria 326 Redditi non imponibili art. 51, comma 6 del Tuir 327 LAVORI SOCIALMENTE UTILI Quota esente Quota imponibile Ritenute Irpef Addizionale regionale all Irpef Ritenute Irpef sospese 332 Addizionale reg. all Irpef sospesa 333 TRATTAMENTO DI FINE RAPPORTO, INDENNITÀ EQUIPOLLENTI, ALTRE INDENNITÀ E PRESTAZIONI IN FORMA DI CAPITALE SOGGETTE A TASSAZIONE SEPARATA Indennità, acconti, anticipazioni e somme erogate nell anno 401 Ritenute operate in anni precedenti 406 TFR maturato fino al 31/12/2000 e versato al fondo 411 TRATTAMENTO DI FINE RAPPORTO, ALTRE INDENNITÀ E SOMME SOGGETTE A TASSAZIONE SEPARATA Acconti ed anticipazioni erogati in anni precedenti Detrazione Ritenuta netta operata nell anno Ritenute di anni precedenti sospese Quota spettante per indennità erogate ai sensi art c.c. TFR maturato fino al 31/12/2000 e rimasto in azienda TFR maturato dall 1/1/2001 al 31/12/2006 e versato al fondo 412 TFR maturato dall 1/1/2007 e versato al fondo 413 Ritenute sospese TFR maturato dall 1/1/2001 e rimasto in azienda 410 DATI RELATIVI AL RAPPORTO DI LAVORO Data di inizio rapporto di lavoro 414 giorno mese anno Data di cessazione rapporto di lavoro 415 giorno mese anno 416 Quota eccedente Giorni di sospensione 417 Tempo deter Operazioni straordinarie (codice fiscale del sostituto) Periodo di commisurazione 420 anni mesi Periodo convenzionale 421 anni mesi INDENNITÀ EQUIPOLLENTI ED ALTRE INDENNITÀ Indennità equipollenti Tempo parziale Ammontare erogato nel 2014 Titolo Rate Erogato in anni precedenti 422 anni mesi % Altre indennità Anno di ultima erog. 429 Ammontare erogato nel Titolo 431 Anno di Erogato in anni precedenti ultima erog Codice fiscale del sostituto (vedere istruzioni) 434 TFR ED ALTRE INDENNITÀ MATURATE AL 31/12/2000 PASSAGGI DA INDENNITÀ EQUIPOLLENTI A TFR Periodo di commisurazione 435 anni mesi Periodo convenzionale 436 anni mesi Tempo parziale 437 anni mesi TFR TFR maturato TFR erogato nel Titolo 441 Rate % TFR erogato in anni precedenti 444 Anno di ultima erog TFR destinato al fondo Percentuale 447 Riduzioni riconosciute dal fondo 448 Altre indennità Ammontare erogato nel 2014 Titolo Erogato in anni precedenti Anno di ultima erog Codice fiscale del sostituto (vedere istruzioni)

15 Codice fiscale del percipiente Progressivo Comunicazione TFR ED ALTRE INDENNITÀ MATURATE DAL 1/1/2001 Datore di Fondo di lavoro tesoreria Periodo di commisurazione 457 anni mesi 456 Periodo convenzionale 458 anni mesi Codice fiscale del datore di lavoro che ha erogato il TFR maturato al 31/12/2006 Tempo parziale 459 anni mesi TFR maturato TFR TFR erogato nel % Titolo 463 Rate TFR erogato in anni precedenti Anno di ultima erog TFR destinato al fondo Altre indennità Ammontare erogato nel 2014 Titolo Erogato in anni precedenti Anno di ultima erog Codice fiscale del sostituto (vedere istruzioni) 473 PRESTAZIONI IN FORMA DI CAPITALE MATURATE AL 31/12/2000 EROGATE DA FORME PENSIONISTICHE Natura iscritto 474 Periodo di contribuzione al 31/12/ anni mesi 476 Ammontare erogato nel 2014 Titolo 477 Erogato in anni precedenti 478 Anno di ultima erog Codice fiscale del sostituto (vedere istruzioni) Vedere istruzioni 481 TFR interamente destinato al fondo pensione 482 PRESTAZIONI IN FORMA DI CAPITALE MATURATE DAL 1/1/2001 AL 31/12/2006 EROGATE DA FORME PENSIONISTICHE Periodo contribuzione Anno di Redditi già assoggettati Vecchi iscritti dal 1/1/2001 Ammontare erogato nel 2014 Titolo Erogato in anni precedenti ultima erog. ad imposta a vecchi fondi 483 anni mesi ART. 4, 3 COMMA, LEGGE N. 482/1985 Retribuzione media biennio precedente Aliquota RAPPORTI DI LAVORO CESSATI AL 31/12/1973 Erogazioni rapporti cessati ante Totale imponibile DATI RIEPILOGATIVI 494 Reddito di riferimento Vedere istruzioni 495 Aliquota Aliquota 496 Clausola 497 Clausola 498 Riduzioni 499 Detrazione di cui Totale imponibile Imposta complessiva Detrazioni d imposta al decreto 20/03/ Ritenute operate in anni precedenti 504 Ritenute di anni precedenti sospese Ritenute operate nel 2014 Ritenute del 2014 sospese IMPORTO A TASSAZIONE ORDINARIA Anno 2014 Anni precedenti 508 COMPENSAZIONI Ris.33/2003 Ritenute post 01/01/ Rivalutazioni sul TFR già assoggettate ad imposta 511 ART CODICE CIVILE Codice fiscale del dipendente deceduto Codice fiscale dell avente diritto Quota spettante per le indennità erogate ANNOTAZIONI Codice DATI RELATIVI AL CONIUGE E AI FAMILIARI A CARICO BARRARE LA CASELLA: C = CONIUGE F1 = PRIMO FIGLIO F = FIGLIO A = ALTRO FAMILIARE D = FIGLIO CON DISABILITÀ Relazione di parentela C F1 1 Coniuge Primo figlio F A D 2 D 4 3 F A D F A D F A D F A D F A D F A D Percentuale di detrazione spettante per famiglie numerose Codice fiscale % 5 N. mesi a carico Minore di tre anni Percentuale di detrazione spettante Detrazione 100% affidamento figli

16 Codice fiscale del percipiente Progressivo Comunicazione PARTE C DATI PREVIDENZIALI ED ASSISTENZIALI INPS SEZIONE 1 LAVORATORI SUBORDINATI SEZIONE 2 COLLAB. COORDINATE E CONTINUATIVE Matricola azienda INPS Altro Imponibile previdenziale Compensi corrisposti al collaboratore 9 10 Contributi dovuti 11 Imponibile ai fini IVS MESI PER I QUALI È STATA PRESENTATA LA DENUNCIA Uniemens Tutti Tutti con l esclusione di 7 8 T G F M A M G L A S O N D Contributi a carico del collaboratore trattenuti Contributi versati 12 MESI PER I QUALI È STATA PRESENTATA LA DENUNCIA Uniemens Tutti Tutti con l esclusione di T G F M A M G L A S O N D 6 Contributi a carico del lavoratore trattenuti SEZIONE 3 INPS GESTIONE DIPENDENTI PUBBLICI (EX INPDAP) 15 Codice fiscale Amministrazione 16 Progressivo azienda Codice identificativo attribuito da SPT del MEF 17 Gestione Enpdep Pens. Prev. Cred. /Enam Anno di riferimento 22 Totale imponibile pensionistico Totale contributi pensionistici Totale imponibili TFS Totale contributi TFS Totale imponibile TFR Totale contributi TFR Totale imponibile Gestione Credito Totale contributo Gestione Credito Totale imponibile ENPDEP/ENAM Totale contributi ENPDEP/ENAM DATI ASSICURATIVI INAIL Qualifica 35 MESI PER I QUALI È STATA PRESENTATA LA DENUNCIA Uniemens Tutti Tutti con l esclusione di T G F M A M G L A S O N D Personale Posizione assicurativa territoriale C. C. Data inizio Data fine Codice comune viaggiante giorno mese 38 giorno mese PARTE D SALDO IRPEF 2013 DICHIARANTE ASSISTENZA 2014 Mese 1 2 Importo rimborsato Imposta trattenuta 3 4 Interessi Importo effettivamente trattenuto 5 7 SALDO IRPEF 2013 CONIUGE DICHIARANTE Importo rimborsato Imposta trattenuta 8 9 Interessi PRIMA RATA ACCONTO IRPEF PER IL 2014 DICHIARANTE Imposta trattenuta Interessi Importo rimborsato a seguito di rettifica Importo effettivamente trattenuto PRIMA RATA ACCONTO IRPEF PER IL 2014 CONIUGE DICHIARANTE Imposta trattenuta Interessi Importo rimborsato a seguito di rettifica 18 ADDIZIONALE REGIONALE 2013 DICHIARANTE Importo rimborsato Importo trattenuto Interessi Importo effettivamente trattenuto 23 Codice regione 25 ADDIZIONALE REGIONALE 2013 CONIUGE DICHIARANTE Importo rimborsato Importo trattenuto Interessi Codice regione 30 SALDO ADDIZIONALE COMUNALE 2013 DICHIARANTE Importo rimborsato Importo trattenuto Interessi Importo effettivamente trattenuto 34 Codice comune 36 SALDO ADDIZIONALE COMUNALE 2013 CONIUGE DICHIARANTE Importo rimborsato Importo trattenuto Interessi Codice comune 41 ACCONTO ADDIZIONALE COMUNALE 2014 DICHIARANTE Importo rimborsato Importo trattenuto Interessi Importo effettivamente trattenuto 45 Codice comune 47 ACCONTO ADDIZIONALE COMUNALE 2014 CONIUGE DICHIARANTE Importo rimborsato Importo trattenuto Interessi Codice comune 52 ACCONTO TASSAZIONE SEPARATA DICHIARANTE Importo rimborsato a seguito Imposta trattenuta Interessi di rettifica o integrazione Importo effettivamente trattenuto 56

17 Codice fiscale del percipiente Progressivo Comunicazione ACCONTO TASSAZIONE SEPARATA CONIUGE DICHIARANTE Importo rimborsato a seguito Imposta trattenuta Interessi di rettifica o integrazione IMPOSTA SOSTITUTIVA PREMI DI PRODUTTIVITÀ DICHIARANTE Importo rimborsato Importo trattenuto Interessi Importo effettivamente trattenuto 65 IMPOSTA SOSTITUTIVA PREMI DI PRODUTTIVITÀ CONIUGE DICHIARANTE Importo rimborsato Importo trattenuto Interessi CEDOLARE SECCA LOCAZIONI 2013 DICHIARANTE Imposta trattenuta Interessi Importo rimborsato Importo effettivamente trattenuto CEDOLARE SECCA LOCAZIONI 2013 CONIUGE DICHIARANTE Imposta trattenuta Interessi Importo rimborsato PRIMA RATA ACCONTO CEDOLARE SECCA LOCAZIONI 2014 DICHIARANTE Imposta trattenuta Interessi Importo rimborsato a seguito di rettifica Importo effettivamente trattenuto 83 PRIMA RATA ACCONTO CEDOLARE SECCA LOCAZIONI 2014 CONIUGE DICHIARANTE Imposta trattenuta Interessi Importo rimborsato a seguito di rettifica CONTRIBUTO DI SOLIDARIETÀ DICHIARANTE Importo rimborsato a seguito Imposta trattenuta Interessi di rettifica o integrazione Importo effettivamente trattenuto 92 CONTRIBUTO DI SOLIDARIETÀ CONIUGE DICHIARANTE Importo rimborsato a seguito Imposta trattenuta Interessi di rettifica o integrazione Tipo conguaglio Rettificativo 100 Integrativo 101 Mod. 730/2014 SECONDA O UNICA RATA ACCONTO IRPEF PER IL 2014 DICHIARANTE Mese Imposta trattenuta Interessi per incapienza e rettifica Importo rimborsato a seguito di rettifica Importo effettivamente trattenuto Richiesta di minore acconto 107 SECONDA O UNICA RATA ACCONTO IRPEF PER IL 2014 CONIUGE DICHIARANTE Imposta trattenuta Interessi per incapienza e rettifica Importo rimborsato a seguito di rettifica Richiesta di minore acconto SECONDA O UNICA RATA ACCONTO CEDOLARE SECCA LOCAZIONI 2014 DICHIARANTE Imposta trattenuta Interessi per incapienza e rettifica Importo rimborsato a seguito di rettifica Importo effettivamente trattenuto Richiesta di minore acconto SECONDA O UNICA RATA ACCONTO CEDOLARE SECCA LOCAZIONI 2014 CONIUGE DICHIARANTE Imposta trattenuta Interessi per incapienza e rettifica Importo rimborsato a seguito di rettifica 120 Richiesta di minore acconto

18 Codice fiscale del percipiente Progressivo Comunicazione RETTIFICHE Mese 121 Imposta trattenuta saldo IRPEF 2013 dichiarante 122 Imposta trattenuta saldo irpef 2013 coniuge 123 Imposta trattenuta 1ª rata acconto IRPEF 2014 dichiarante 124 Imposta trattenuta 1ª rata acconto irpef 2014 coniuge 125 Importo trattenuto addizionale regionale 2013 dichiarante Importo trattenuto addizionale regionale 2013 coniuge Importo trattenuto saldo addizionale comunale 2013 dichiarante Importo trattenuto saldo addizionale comunale 2013 coniuge Importo trattenuto acconto addizionale comunale 2014 dichiarante Importo trattenuto acconto addizionale comunale 2014 coniuge Imposta trattenuta acconto tassazione separata dichiarante Imposta trattenuta acconto tassazione separata coniuge Importo trattenuto imposta sostitutiva premi produttività dichiarante Importo trattenuto imposta sostitutiva premi produttività coniuge Cedolare secca locazioni 2013 dichiarante Cedolare secca locazioni 2013 coniuge Prima rata acconto cedolare secca Prima rata acconto cedolare secca locazioni 2014 dichiarante locazioni 2014 coniuge Contributo di solidarietà dichiarante Contributo di solidarietà coniuge SECONDA O UNICA RATA ACCONTO IRPEF PER IL 2014 DICHIARANTE SECONDA O UNICA RATA ACCONTO IRPEF PER IL 2014 CONIUGE Mese Imposta trattenuta 144 Imposta trattenuta SECONDA O UNICA RATA ACCONTO CEDOLARE SECCA LOCAZIONI 2014 DICHIARANTE SECONDA O UNICA RATA ACCONTO CEDOLARE SECCA LOCAZIONI 2014 CONIUGE 145 Imposta trattenuta 146 Imposta trattenuta CONGUAGLI NON EFFETTUATI O NON COMPLETATI Esito 147 SALDO IRPEF 2013 DICHIARANTE Importo non rimborsato Importo non trattenuto SALDO IRPEF 2013 CONIUGE Importo non rimborsato Importo non trattenuto PRIMA RATA ACCONTO IRPEF PER IL 2014 DICHIARANTE PRIMA RATA ACCONTO IRPEF PER IL 2014 CONIUGE Importo non rimborsato Importo non trattenuto Importo non rimborsato Importo non trattenuto ADDIZIONALE REGIONALE 2013 DICHIARANTE ADDIZIONALE REGIONALE 2013 CONIUGE Importo non rimborsato Importo non trattenuto Importo non rimborsato Importo non trattenuto ACCONTO ADDIZIONALE COMUNALE 2014 DICHIARANTE ACCONTO ADDIZIONALE COMUNALE 2014 CONIUGE Importo non rimborsato Importo non trattenuto Importo non rimborsato Importo non trattenuto SALDO ADDIZIONALE COMUNALE 2013 DICHIARANTE SALDO ADDIZIONALE COMUNALE 2013 CONIUGE Importo non rimborsato Importo non trattenuto Importo non rimborsato Importo non trattenuto SECONDA RATA ACCONTO IRPEF PER IL 2014 DICHIARANTE SECONDA RATA ACCONTO IRPEF PER IL 2014 CONIUGE Importo non rimborsato Importo non trattenuto Importo non rimborsato Importo non trattenuto ACCONTO TASSAZIONE SEPARATA DICHIARANTE ACCONTO TASSAZIONE SEPARATA CONIUGE Importo non rimborsato Importo non trattenuto Importo non rimborsato Importo non trattenuto IMPOSTA SOSTITUTIVA PREMI DI PRODUTTIVITÀ DICHIARANTE IMPOSTA SOSTITUTIVA PREMI DI PRODUTTIVITÀ CONIUGE Importo non rimborsato Importo non trattenuto Importo non rimborsato Importo non trattenuto CEDOLARE SECCA LOCAZIONI 2013 DICHIARANTE CEDOLARE SECCA LOCAZIONI 2013 CONIUGE Importo non rimborsato Importo non trattenuto Importo non rimborsato Importo non trattenuto PRIMA RATA ACCONTO CED. SECCA LOCAZIONI 2014 DICHIARANTE PRIMA RATA ACCONTO CED. SECCA LOCAZIONI 2014 CONIUGE Importo non rimborsato Importo non trattenuto Importo non rimborsato Importo non trattenuto SECONDA O UNICA RATA ACCONTO CED. SECCA LOCAZIONI 2014 DICHIARANTE SECONDA O UNICA RATA ACCONTO CED. SECCA LOCAZIONI 2014 CONIUGE Importo non rimborsato Importo non trattenuto Importo non rimborsato Importo non trattenuto CONTRIBUTO DI SOLIDARIETÁ DICHIARANTE CONTRIBUTO DI SOLIDARIETÁ CONIUGE Importo non rimborsato Importo non trattenuto Importo non rimborsato Importo non trattenuto DATI DEL C.A.F. O Vedere PROFESSIONISTA istruzioni ABILITATO 196 Codice fiscale 197 Numero 198 Data 199 di iscrizione all albo ricezione Mod Data ricezione 200 Mod rettificativo 2014

19 COMUNICAZIONE DATI CERTIFICAZIONI LAVORO AUTONOMO, PROVVIGIONI E REDDITI DIVERSI SEMPLIFICATO 2015 Progressivo Comunicazione CODICE FISCALE DATI RELATIVI AL PERCIPIENTE DELLE SOMME CODICE FISCALE DEL SOSTITUTO D IMPOSTA (da compilare solo in caso di operazioni straordinarie e successioni) Codice fiscale 1 Sesso (M o F) 4 5 Data di nascita giorno mese anno Cognome 2 Comune (o Stato estero) di nascita 6 Nome 3 Prov. nasc. Categorie Eventi (sigla) particolari eccezionali Comune 20 DOMICILIO FISCALE ALL 1/1/2014 Provincia (sigla) 21 Codice comune 22 RISERVATO AI PERCIPIENTI ESTERI Codice di identificazione fiscale estero 40 Località di residenza estera 41 Via e numero civico 42 Codice Stato estero 43 DATI RELATIVI ALLE SOMME EROGATE TIPOLOGIA REDDITUALE Causale 1 DATI FISCALI 2 Anno Anticipazione 3 4 Ammontare lordo corrisposto 5 Somme non soggette a ritenuta per regime convenzionale Codice 6 7 Altre somme non soggette a ritenuta Imponibile 8 9 Ritenute a titolo d acconto Ritenute a titolo d imposta Ritenute sospese Addizionale regionale a titolo d acconto 12 Addizionale regionale a titolo d imposta Addizionale regionale sospesa Addizionale comunale a titolo d acconto 15 Addizionale comunale a titolo d imposta Addizionale comunale sospesa 18 Imponibile anni precedenti 19 Ritenute operate anni precedenti 20 Contributi previdenziali a carico del soggetto erogante 21 Contributi previdenziali a carico del percipiente 22 Spese rimborsate 23 Ritenute rimborsate FALLIMENTO E LIQUIDAZIONE COATTA AMMINISTRATIVA Somme corrisposte prima della data di fallimento Somme corrisposte dal curatore/commissario REDDITI EROGATI Causale DA ALTRI SOGGETTI Codice fiscale 53 Imponibile Ritenute a titolo d acconto Ritenute a titolo d imposta 56 Ritenute sospese Addizionale Regionale a titolo d acconto Addizionale Regionale a titolo d imposta Addizionale comunale a titolo d acconto Addizionale comunale a titolo d imposta Addizionale Regionale sospesa Addizionale comunale sospesa

20 CODICE FISCALE SEMPLIFICATO 2015 PROSPETTO SS DATI RIASSUNTIVI Mod. N. SS1 CODICE FISCALE DEL SOSTITUTO D IMPOSTA (da compilare solo in caso di operazioni straordinarie e successioni) 1 COMUNICAZIONE DATI CERTIFICAZIONE LAVORO DIPENDENTE, ASSIMILATI ED ASSISTENZA FISCALE Ritenute IRPEF 1 Ritenute IRPEF sospese 2 Crediti recuperati 3 Addizionale regionale 2013 trattenuta nel Addizionale regionale 2014 rapporti cessati 5 Addizionale regionale sospesa 6 IRPEF trattenuta dopo il 28 febbraio Addizionale comunale 2013 a saldo trattenuta nel Addizionale comunale acconto Addizionale comunale 2014 rapporti cessati 10 Addizionale comunale a saldo sospesa 11 Addizionale comunale in acconto sospesa 12 Contributo di solidarietà 13 Contributo di solidarietà sospeso 14 SOMME EROGATE PER L INCREMENTO DELLA PRODUTTIVITÀ DEL LAVORO Ritenute operate 15 Ritenute sospese 16 REDDITI ASSOGGETTATI A RITENUTA A TITOLO D IMPOSTA SS2 Ritenute IRPEF 17 Ritenute IRPEF sospese 18 Ritenute IRPEF LSU 19 Ritenute IRPEF sospese LSU 20 Addizionale regionale IRPEF LSU 21 Addizionale regionale IRPEF sospesa LSU 22 TASSAZIONE SEPARATA Ritenute operate 23 Ritenute sospese 24 TFR, INDENNITÀ EQUIPOLLENTI, ALTRE INDENNITÀ E PRESTAZIONI IN FORMA DI CAPITALE ASSISTENZA 2014 Ritenute operate nell anno Ritenute sospese Saldo IRPEF 2013 Interessi saldo IRPEF Primo acconto IRPEF Interessi primo acconto IRPEF Interessi addizionale Addizionale regionale 2013 regionale Saldo addizionale comunale Interessi saldo addizionale comunale 2013 Acconto addizionale comunale Interessi acconto addizionale comunale Secondo acconto IRPEF Interessi secondo acconto IRPEF 2014 Acconto tassazione separata 39 Interessi acconto tassazione separata 40 Imposta sostitutiva premi di produttività Interessi imposta sostitutiva premi di produttività Cedolare secca Interessi cedolare secca Prima rata acconto cedolare secca Interessi prima rata acconto cedolare secca 2014 Contributo di solidarietà 47 Interessi contributo di solidarietà 48 Seconda rata acconto cedolare secca Interessi seconda rata acconto cedolare secca 2014

IL DIRETTORE DELL AGENZIA. Dispone: 1. Approvazione del modello 770/2015 Semplificato.

IL DIRETTORE DELL AGENZIA. Dispone: 1. Approvazione del modello 770/2015 Semplificato. Prot.2015/4793 Approvazione del modello 770/2015 Semplificato, relativo all anno 2014, con le istruzioni per la compilazione, concernente le comunicazioni da parte dei sostituti d imposta dei dati delle

Dettagli

SEMPLIFICATO. Anno 2014. Informativa sul trattamento dei dati personali (art. 13 d.lgs. n. 196/2003)

SEMPLIFICATO. Anno 2014. Informativa sul trattamento dei dati personali (art. 13 d.lgs. n. 196/2003) SEMPLIFICATO 0 Anno 0 Informativa sul trattamento dei dati personali (art. d.lgs. n. 9/00) Con questa informativa l Agenzia delle Entrate spiega come utilizza i dati raccolti e quali sono i diritti riconosciuti

Dettagli

SEMPLIFICATO. Anno 2012. Informativa sul trattamento dei dati personali ai sensi dellʼart. 13 del D.Lgs. n. 196 del 2003

SEMPLIFICATO. Anno 2012. Informativa sul trattamento dei dati personali ai sensi dellʼart. 13 del D.Lgs. n. 196 del 2003 SEMPLIFICATO 0 Anno 0 Informativa sul trattamento dei dati personali ai sensi dellʼart. del D.Lgs. n. 9 del 00 Il D.Lgs. 0 giugno 00, n. 9, Codice in materia di protezione dei dati personali, prevede un

Dettagli

SEMPLIFICATO. BOZZA INTERNET del 9/12/2013. Anno 2013. Informativa sul trattamento dei dati personali ai sensi dellʼart. 13 del D.Lgs. n.

SEMPLIFICATO. BOZZA INTERNET del 9/12/2013. Anno 2013. Informativa sul trattamento dei dati personali ai sensi dellʼart. 13 del D.Lgs. n. BOZZA INTERNET del 9//0 SEMPLIFICATO 0 Anno 0 Informativa sul trattamento dei dati personali ai sensi dellʼart. del D.Lgs. n. 9 del 00 Il D.Lgs. 0 giugno 00, n. 9, Codice in materia di protezione dei dati

Dettagli

SEMPLIFICATO. Anno 2010. Informativa sul trattamento dei dati personali ai sensi dellʼart. 13 del D.Lgs. n. 196 del 2003

SEMPLIFICATO. Anno 2010. Informativa sul trattamento dei dati personali ai sensi dellʼart. 13 del D.Lgs. n. 196 del 2003 SEMPLIFICATO 0 Anno 00 Informativa sul trattamento dei dati personali ai sensi dellʼart. del D.Lgs. n. 9 del 00 Il D.Lgs. 0 giugno 00, n. 9, Codice in materia di protezione dei dati personali, prevede

Dettagli

IL DIRETTORE DELL AGENZIA. In base alle attribuzioni conferitegli dalle norme riportate nel seguito del presente provvedimento.

IL DIRETTORE DELL AGENZIA. In base alle attribuzioni conferitegli dalle norme riportate nel seguito del presente provvedimento. Protocollo n. 2013/5268 Approvazione del modello 770/2013 Semplificato, relativo all anno 2012, con le istruzioni per la compilazione, concernente le comunicazioni da parte dei sostituti d imposta dei

Dettagli

CERTIFICAZIONE UNICA2016

CERTIFICAZIONE UNICA2016 CERTIFICAZIONE UNICA2016 TIPO I COMUNICAZIONE ATI RELATIVI AL SOSTITUTO Annullamento Sostituzione Cognome o enominazione Nome Telefono o fax prefisso numero Indirizzo di posta elettronica ATI RELATIVI

Dettagli

SEMPLIFICATO. Anno 2014. Informativa sul trattamento dei dati personali (art. 13 d.lgs. n. 196/2003)

SEMPLIFICATO. Anno 2014. Informativa sul trattamento dei dati personali (art. 13 d.lgs. n. 196/2003) SEMPLIFICATO 205 Anno 204 Informativa sul trattamento dei dati personali (art. 3 d.lgs. n. 9/2003) Con questa informativa l Agenzia delle Entrate spiega come utilizza i dati raccolti e quali sono i diritti

Dettagli

CERTIFICAZIONE UNICA 2015

CERTIFICAZIONE UNICA 2015 CERTIFICAZIONE UNICA 201 CERTIFICAZIONE DI CUI ALL'ART., COMMI -ter e -quater DEL D.P.R. 22 LUGLIO 199, N. 322 RELATIVA ALL'ANNO 201 DATI ANAGRAFICI AL DATORE DI LAVORO, ENTE PENSIONISTICO O ALTRO SOSTITUTO

Dettagli

IL DIRETTORE DELL AGENZIA. In base alle attribuzioni conferitegli dalle norme riportate nel seguito del presente provvedimento Dispone:

IL DIRETTORE DELL AGENZIA. In base alle attribuzioni conferitegli dalle norme riportate nel seguito del presente provvedimento Dispone: Prot. N. 7786/2016 Approvazione della Certificazione Unica CU 2016, relativa all anno 2015, unitamente alle istruzioni di compilazione, nonché del frontespizio per la trasmissione telematica e del quadro

Dettagli

Denominazione 80078750587 ISTITUTO NAZIONALE PREVIDENZA SOCIALE. Indirizzo di posta elettronica. Cognome 2 PRNCGS59A54E379V PERINI CADIGIA ESTER

Denominazione 80078750587 ISTITUTO NAZIONALE PREVIDENZA SOCIALE. Indirizzo di posta elettronica. Cognome 2 PRNCGS59A54E379V PERINI CADIGIA ESTER CUD 2014 CERTIFICAZIONE DI CUI ALL ART. 4, COMMI -ter e -quater, DEL D.P.R. 22 LUGLIO 1998, n. 322, RELATIVA ALL ANNO 2013 AL DATORE DI LAVORO, ENTE PENSIONISTICO O ALTRO SOSTITUTO D IMPOSTA Codice fiscale

Dettagli

IL DIRETTORE DELL AGENZIA

IL DIRETTORE DELL AGENZIA P Approvazione della Certificazione Unica CU 2015, relativa all anno 2014, unitamente alle istruzioni di compilazione, nonché del frontespizio per la trasmissione telematica e del quadro CT con le relative

Dettagli

Cognome o Denominazione 2 UNIVERSITA' DEGLI STUDI DI PARMA. Prov. Cap 6. Indirizzo di posta elettronica 9 SETTORESTIPENDI@UNIPR.IT

Cognome o Denominazione 2 UNIVERSITA' DEGLI STUDI DI PARMA. Prov. Cap 6. Indirizzo di posta elettronica 9 SETTORESTIPENDI@UNIPR.IT Progr. 5 - PO 00480 - Pag. CERTIFICAZIONE DI CUI ALL'ART.4, COMMI -ter e -quater, DEL D.P.R. LUGLIO 8, N., RELATIVA ALL'ANNO 04 DATI ANAGRAFICI AL DATORE DI LAVORO, ENTE PENSIONISTICO O ALTRO SOSTITUTO

Dettagli

Cognome o Denominazione 2. Prov. 5. Cap. Indirizzo di posta elettronica 9 DIRGEN@UNICZ.IT. Cognome o Denominazione 2 MASTROROBERTO

Cognome o Denominazione 2. Prov. 5. Cap. Indirizzo di posta elettronica 9 DIRGEN@UNICZ.IT. Cognome o Denominazione 2 MASTROROBERTO Progr. 0 - PA 000 - Pag. CERTIFICAZIONE DI CUI ALL'ART., COMMI -ter e -quater, DEL D.P.R. LUGLIO 8, N., RELATIVA ALL'ANNO 0 ANAGRAFICI AL DATORE DI LAVORO, ENTE PENSIONISTICO O ALTRO SOSTITUTO D'IMPOSTA

Dettagli

Cognome o Denominazione 2. Cap. CZ Indirizzo di posta elettronica 9. DIRGEN@UNICZ.IT Cognome o Denominazione 2 BRUZZICHESI

Cognome o Denominazione 2. Cap. CZ Indirizzo di posta elettronica 9. DIRGEN@UNICZ.IT Cognome o Denominazione 2 BRUZZICHESI Progr. - RU 0804 - Pag. CERTIFICAZIONE DI CUI ALL'ART.4, COMMI -ter e -quater, DEL D.P.R. LUGLIO 8, N., RELATIVA ALL'ANNO 04 DATI ANAGRAFICI AL DATORE DI LAVORO, ENTE PENSIONISTICO O ALTRO SOSTITUTO D'IMPOSTA

Dettagli

DICHIARAZIONE DELL IMPOSTA DI BOLLO ASSOLTA IN MODO VIRTUALE

DICHIARAZIONE DELL IMPOSTA DI BOLLO ASSOLTA IN MODO VIRTUALE DICHIARAZIONE DELL IMPOSTA DI BOLLO ASSOLTA IN MODO VIRTUALE (Art.1 D.P.R. del 2 ottobre 1972 n. 2) Informativa sul dei dati personali (art. 1 d.lgs. n. 19/200) Con questa informativa l Agenzia delle Entrate

Dettagli

Consiglio Provinciale dei Consulenti del Lavoro di Napoli. Dentro la Notizia 54/2012 LUGLIO/8/2012 (*)

Consiglio Provinciale dei Consulenti del Lavoro di Napoli. Dentro la Notizia 54/2012 LUGLIO/8/2012 (*) Consiglio Provinciale dei Consulenti del Lavoro di Napoli A CURA DELLA COMMISSIONE COMUNICAZIONE DEL CPO DI NAPOLI Dentro la Notizia 54/2012 LUGLIO/8/2012 (*) 18 Luglio 2012 SCADE IL 31 LUGLIO 2012 IL

Dettagli

COMUNICAZIONE DATI CERTIFICAZIONI LAVORO DIPENDENTE, ASSIMILATI ED ASSISTENZA FISCALE

COMUNICAZIONE DATI CERTIFICAZIONI LAVORO DIPENDENTE, ASSIMILATI ED ASSISTENZA FISCALE COMUNICAZIONE DATI CERTIFICAZIONI LAVORO DIPENDENTE, ASSIMILATI ED ASSISTENZA FISCALE la comunicazione richiede tutti i dati già presenti nelle certificazioni rilasciate ai dipendenti. In particolare i

Dettagli

COMUNICAZIONE PER LA RICEZIONE IN VIA TELEMATICA TICA DEI DATI RELATIVI AI MOD. 730-4 RESI DISPONIBILI DALL AGENZIA DELLE ENTRATE

COMUNICAZIONE PER LA RICEZIONE IN VIA TELEMATICA TICA DEI DATI RELATIVI AI MOD. 730-4 RESI DISPONIBILI DALL AGENZIA DELLE ENTRATE COMUNICAZIONE PER LA RICEZIONE IN VIA TELEMATICA TICA DEI DATI RELATIVI AI MOD. 730-4 RESI DISPONIBILI DALL AGENZIA DELLE ENTRATE TE D.M. N. 164 DEL 31 MAGGIO 1999 Informativa ai sensi dell art. 13 del

Dettagli

IL DIRETTORE DELL AGENZIA. Dispone:

IL DIRETTORE DELL AGENZIA. Dispone: Prot. N. 6499/2014 Approvazione del modello di comunicazione dei dati per l accesso al finanziamento dei pagamenti dei tributi sospesi a seguito degli eventi meteorologici del novembre 2013 verificatisi

Dettagli

DICHIARAZIONE DELL IMPOSTA DI BOLLO ASSOLTA IN MODO VIRTUALE

DICHIARAZIONE DELL IMPOSTA DI BOLLO ASSOLTA IN MODO VIRTUALE DICHIARAZIONE DELL IMPOSTA DI BOLLO ASSOLTA IN MODO VIRTUALE (Art.1 D.P.R. del 2 ottobre 1972 n. 2) Informativa sul dei dati personali ai sensi dell art. 1 D.Lgs. n. 19 del 0 giugno 200 in materia di protezione

Dettagli

LA CERTIFICAZIONE UNICA 2016

LA CERTIFICAZIONE UNICA 2016 LA CERTIFICAZIONE UNICA 2016 L Agenzia delle entrate, con provvedimento del 15 gennaio 2016, ha reso disponibile la versione definitiva della Certificazione Unica 2016, meglio nota come CU, da utilizzare

Dettagli

CERTIFICAZIONE DI CUI ALL'ART. 4, COMMI 6-ter e 6-quater DEL D.P.R. 22 LUGLIO 1998, N. 322 RELATIVA ALL'ANNO 2012

CERTIFICAZIONE DI CUI ALL'ART. 4, COMMI 6-ter e 6-quater DEL D.P.R. 22 LUGLIO 1998, N. 322 RELATIVA ALL'ANNO 2012 CERTIFICAZIONE DI CUI ALL'ART. 4, COMMI 6-ter e 6-quater DEL D.P.R. LUGLIO 998, N. 3 RELATIVA ALL'ANNO 0 Pagina AL DATORE DI LAVORO, ENTE PENSIONISTICO O ALTRO SOSTITUTO D'IMPOSTA Codice fiscale Cognome

Dettagli

MODELLO IVA TR RICHIESTA DI RIMBORSO O UTILIZZO IN COMPENSAZIONE DEL CREDITO IVA TRIMESTRALE

MODELLO IVA TR RICHIESTA DI RIMBORSO O UTILIZZO IN COMPENSAZIONE DEL CREDITO IVA TRIMESTRALE MODELLO IVA TR RICHIESTA DI RIMBORSO O UTILIZZO IN COMPENSAZIONE DEL CREDITO IVA TRIMESTRALE Informativa sul trattamento dei dati personali ai sensi dell art. 3 del decreto legislativo 30 giugno 003 n.

Dettagli

genzia ntrate Dati personali I dati richiesti nel modello devono essere indicati obbligatoriamente per poter fruire dell agevolazione richiesta.

genzia ntrate Dati personali I dati richiesti nel modello devono essere indicati obbligatoriamente per poter fruire dell agevolazione richiesta. genzia ntrate MODELLO DI COMUNICAZIONE PER L ACCESSO AL FINANZIAMENTO DEI PAGAMENTI DEI TRIBUTI, DEI CONTRIBUTI PREVIDENZIALI E ASSISTENZIALI E DEI PREMI PER L ASSICURAZIONE OBBLIGATORIA A SEGUITO DEL

Dettagli

IL DIRETTORE DELL AGENZIA. In base alle attribuzioni conferitegli dalle norme riportate nel seguito del presente provvedimento Dispone

IL DIRETTORE DELL AGENZIA. In base alle attribuzioni conferitegli dalle norme riportate nel seguito del presente provvedimento Dispone Protocollo n. 2012/156146 Modifiche al provvedimento del Direttore dell Agenzia delle entrate del 22 ottobre 2012 di approvazione del modello di comunicazione dei dati per l accesso al finanziamento dei

Dettagli

IL DIRETTORE DELL AGENZIA. In base alle attribuzioni conferitegli dalle norme riportate nel seguito del presente provvedimento.

IL DIRETTORE DELL AGENZIA. In base alle attribuzioni conferitegli dalle norme riportate nel seguito del presente provvedimento. Protocollo N. 12470 /2012 Approvazione del modello di dichiarazione Unico 2012 PF, con le relative istruzioni, che le persone fisiche devono presentare nell anno 2012, per il periodo d imposta 2011, ai

Dettagli

REDDITI DI LAVORO DIPENDENTE CORRISPOSTI NEL 2008...pag. 19. REDDITI ASSIMILATI A QUELLI DI LAVORO DIPENDENTE...pag. 24

REDDITI DI LAVORO DIPENDENTE CORRISPOSTI NEL 2008...pag. 19. REDDITI ASSIMILATI A QUELLI DI LAVORO DIPENDENTE...pag. 24 INDICE Sezione Prima - INTRODUZIONE INTRODUZIONE...pag. 14 Lo schema del CUD 2009 - Certificazione Unica Dipendenti...» 14 Termini di consegna al dipendente...» 15 Il trattamento dei dati personali...»

Dettagli

MODELLI 770/2014 SEMPLIFICATO e ORDINARIO NOVITÀ

MODELLI 770/2014 SEMPLIFICATO e ORDINARIO NOVITÀ Circolare informativa per la clientela Luglio Nr. 1 MODELLI 770/2014 SEMPLIFICATO e ORDINARIO NOVITÀ In questa Circolare 1. Modelli 770/2014 Semplificato e Ordinario 2. Quadri che compongono il 770 3.

Dettagli

ELENCO MEMORIE PER CUD 2014

ELENCO MEMORIE PER CUD 2014 ELENCO MEMORIE PER CUD 2014 MEMORIE NUMERICHE 1 Redditi lavoro dipendente e assimilati (Cas. 1) 2 Assegni periodici corrisposti dal coniuge (Cas. 5) 3-18 Caselle da 11 a 26 19 Altri datori - Imponibile

Dettagli

N. 2006/41933 protocollo

N. 2006/41933 protocollo N. 2006/41933 protocollo Approvazione del modello di comunicazione di inizio lavori di ristrutturazione edilizia per fruire della detrazione d imposta ai fini IRPEF, previsto dall art. 1 del decreto interministeriale

Dettagli

Fiscal Flash N. 41. Entro fine mese la consegna della certificazione unica (CUD) La notizia in breve 20.02.2014. Premessa

Fiscal Flash N. 41. Entro fine mese la consegna della certificazione unica (CUD) La notizia in breve 20.02.2014. Premessa Fiscal Flash La notizia in breve N. 41 20.02.2014 Entro fine mese la consegna della certificazione unica (CUD) Categoria: Dichiarazione Sottocategoria: CUD La certificazione unica dei redditi di lavoro

Dettagli

CERTIFICAZIONE DI CUI ALL'ART. 4, COMMI 6-ter e 6-quater, DEL D.P.R. 22 LUGLIO 1998, n. 322, RELATIVA ALL'ANNO 2014

CERTIFICAZIONE DI CUI ALL'ART. 4, COMMI 6-ter e 6-quater, DEL D.P.R. 22 LUGLIO 1998, n. 322, RELATIVA ALL'ANNO 2014 CERTIICAZIONE DI CUI ALL'ART. 4, COMMI 6-ter e 6-quater, DEL D.P.R. 22 LUGLIO 998, n. 322, RELATIVA ALL'ANNO 204 DATI ANAGRAICI DATI RELATIVI AL DATORE DI LAVORO, ENTE PENSIONISTICO O ALTRO SOSTITUTO D'IMPOSTA

Dettagli

La certificazione unica CUD

La certificazione unica CUD La certificazione unica CUD Il datore di lavoro sostituto d'imposta dei propri dipendenti: il CUD Entro il 28 febbraio di ogni anno (fino al 2007 il termine era il 15 marzo) il sostituto deve rilasciare

Dettagli

MODELLO IVA TR RICHIESTA DI RIMBORSO O UTILIZZO IN COMPENSAZIONE DEL CREDITO IVA TRIMESTRALE

MODELLO IVA TR RICHIESTA DI RIMBORSO O UTILIZZO IN COMPENSAZIONE DEL CREDITO IVA TRIMESTRALE MODELLO IVA TR RICHIESTA DI RIMBORSO O UTILIZZO IN COMPENSAZIONE DEL CREDITO IVA TRIMESTRALE Informativa sul trattamento dei dati personali ai sensi dell art. 3 del decreto legislativo 30 giugno 003 n.

Dettagli

N. 42519 /2016 protocollo

N. 42519 /2016 protocollo N. 42519 /2016 protocollo Modificazioni alle istruzioni del modello Comunicazione per la ricezione in via telematica dei dati relativi ai mod. 730-4 resi disponibili dall Agenzia delle entrate, approvate

Dettagli

INDICAZIONI SULLA COMPILAZIONE DEI QUADRI DEL MOD. 730/2015 IN BASE ALLA CERTIFICAZIONE UNICA 2015

INDICAZIONI SULLA COMPILAZIONE DEI QUADRI DEL MOD. 730/2015 IN BASE ALLA CERTIFICAZIONE UNICA 2015 INDICAZIONI SULLA COMPILAZIONE DEI QUADRI DEL MOD. 730/2015 IN BASE ALLA CERTIFICAZIONE UNICA 2015 Di seguito, riepiloghiamo i principali campi della Certificazione Unica (CU) che DEVONO essere inseriti

Dettagli

IL DIRETTORE DELL AGENZIA. In base alle attribuzioni conferitegli dalle norme riportate nel seguito del presente provvedimento, Dispone:

IL DIRETTORE DELL AGENZIA. In base alle attribuzioni conferitegli dalle norme riportate nel seguito del presente provvedimento, Dispone: Protocollo n. 57639 /2009 Approvazione del modello di comunicazione per lavori concernenti interventi di riqualificazione energetica che proseguono oltre il periodo d imposta nonché delle modalità di comunicazione

Dettagli

IL DIRETTORE DELL AGENZIA. In base alle attribuzioni conferitegli dalle norme riportate nel seguito del presente provvedimento, Dispone

IL DIRETTORE DELL AGENZIA. In base alle attribuzioni conferitegli dalle norme riportate nel seguito del presente provvedimento, Dispone Prot. 2011/55394 Modalità di esercizio dell opzione per l applicazione del regime della cedolare secca, modalità di versamento dell imposta e altre disposizioni di attuazione dell articolo 3 del decreto

Dettagli

CAPITOLO PRIMO MODELLO CUD 2012

CAPITOLO PRIMO MODELLO CUD 2012 CAPITOLO PRIMO MODELLO CUD 2012 In questo capitolo si illustrano le modalità utilizzate dal sostituto d imposta per la compilazione del Modello CUD 2012. Riteniamo, infatti, che ciò possa aiutare a riportare

Dettagli

TRATTAMENTO DI FINE RAPPORTO, ALTRE INDENNITA E SOMME SOGGETTE A TASSAZIONE SEPARATA

TRATTAMENTO DI FINE RAPPORTO, ALTRE INDENNITA E SOMME SOGGETTE A TASSAZIONE SEPARATA TRATTAMENTO DI FINE RAPPORTO, ALTRE INDENNITA E SOMME SOGGETTE A TASSAZIONE SEPARATA punto 94: ammontare corrisposto nel 2007: - al netto di quanto corrisposto in anni precedenti casella 95; - ridotto

Dettagli

IL DIRETTORE DELL AGENZIA

IL DIRETTORE DELL AGENZIA Prot. 43436/2014 Approvazione del modello IVA TR per la richiesta di rimborso o per l utilizzo in compensazione del credito IVA trimestrale, delle relative istruzioni e delle specifiche tecniche per la

Dettagli

Detrazione a favore delle famiglie numerose: modalità di attribuzione del credito d imposta Potito Di Nunzio Consulente del lavoro in Milano

Detrazione a favore delle famiglie numerose: modalità di attribuzione del credito d imposta Potito Di Nunzio Consulente del lavoro in Milano Detrazione a favore delle famiglie numerose: modalità di attribuzione del credito d imposta Potito Di Nunzio Consulente del lavoro in Milano Con decreto del Ministero dell economia e delle finanze 31 gennaio

Dettagli

CERTIFICAZIONE UNICA2015

CERTIFICAZIONE UNICA2015 CERTIICAZIONE UNICA0 CERTIICAZIONE DI CUI ALL ART., COMMI -ter e -quater, DEL D.P.R. LUGLIO 8, n., RELATIVA ALL ANNO 0 Istituto Nazionale della Previdenza Sociale - Copia conforme al Provvedimento Agenzia

Dettagli

INDICE. Sezione Prima - INTRODUZIONE. Sezione Seconda - NOVITÀ DEL MODELLO CUD 2014

INDICE. Sezione Prima - INTRODUZIONE. Sezione Seconda - NOVITÀ DEL MODELLO CUD 2014 INDICE Sezione Prima - INTRODUZIONE Introduzione... pag. 14 Lo schema del CUD 2014 - Certificazione Unica Dipendenti...» 14 Termini di consegna al dipendente...» 15 Il trattamento dei dati personali...»

Dettagli

IL DIRETTORE DELL AGENZIA

IL DIRETTORE DELL AGENZIA Prot. 2014/5266 Approvazione del modello per la richiesta di attribuzione del credito d imposta per i soggetti danneggiati dal sisma del 20 e 29 maggio 2012 (articolo 67-octies del decreto-legge 22 giugno

Dettagli

CIRCOLARE N.3/E. Roma, 28 febbraio 2012

CIRCOLARE N.3/E. Roma, 28 febbraio 2012 CIRCOLARE N.3/E Direzione Centrale Normativa Roma, 28 febbraio 2012 OGGETTO: Articolo 24, comma 31, del decreto-legge 6 dicembre 2011 n. 201, convertito, con modificazioni, dalla legge 22 dicembre 2011,

Dettagli

DIRETTORE DELL AGENZIA

DIRETTORE DELL AGENZIA Prot. 2015/4791 Approvazione dei modelli 730, 730-1,730-2 per il sostituto d imposta, 730-2 per il CAF e per il professionista abilitato, 730-3, 730-4, 730-4 integrativo, con le relative istruzioni, nonché

Dettagli

Modello 770 SEMPLIFICATO 2012

Modello 770 SEMPLIFICATO 2012 genzia ntrate 770 Modello 770 SEMPLIFICATO 2012 Redditi 2011 ISTRUZIONI PER LA COMPILAZIONE DICHIARAZIONE DEI SOSTITUTI D IMPOSTA PER L ANNO 2011 DATI RELATIVI A CERTIFICAZIONI COMPENSI ASSISTENZA FISCALE

Dettagli

Nuova Certificazione Unica CU 2015: redditidilavorodipendente Cristina Piseroni e Marco Mangili - Dottori commercialisti in Bergamo

Nuova Certificazione Unica CU 2015: redditidilavorodipendente Cristina Piseroni e Marco Mangili - Dottori commercialisti in Bergamo Nuova Certificazione Unica CU 2015: redditidilavorodipendente Cristina Piseroni e Marco Mangili - Dottori commercialisti in Bergamo ADEMPIMENTO " NOVITÀ " LAVORO I sostituti d imposta, a seguito delle

Dettagli

INDICAZIONI SULLA COMPILAZIONE DEI QUADRI DEL MOD. 730/2013 IN BASE AL MOD. CUD 2013

INDICAZIONI SULLA COMPILAZIONE DEI QUADRI DEL MOD. 730/2013 IN BASE AL MOD. CUD 2013 INDICAZIONI SULLA COMPILAZIONE DEI QUADRI DEL MOD. 730/2013 IN BASE AL MOD. CUD 2013 Di seguito, riepiloghiamo i principali campi del CUD che DEVONO essere inseriti nel 730: Reddito lavoro dipendente Punto

Dettagli

Oggetto: Comunicazione al contribuente degli esiti della liquidazione automatizzata dell imposta dovuta sui redditi soggetti a tassazione separata

Oggetto: Comunicazione al contribuente degli esiti della liquidazione automatizzata dell imposta dovuta sui redditi soggetti a tassazione separata Roma, 06 giugno 2005 Direzione Centrale Gestione Tributi CIRCOLARE N. 30/E Oggetto: Comunicazione al contribuente degli esiti della liquidazione automatizzata dell imposta dovuta sui redditi soggetti a

Dettagli

ntrate genzia Informativa sul trattamento dei dati personali ai sensi dell art. 13 del D.Lgs. n. 196 del 2003 Finalità del

ntrate genzia Informativa sul trattamento dei dati personali ai sensi dell art. 13 del D.Lgs. n. 196 del 2003 Finalità del genzia ntrate BENI CONCESSI IN GODIMENTO A SOCI O FAMILIARI E FINANZIAMENTI, CAPITALIZZAZIONI E APPORTI EFFETTUATI DAI SOCI O FAMILIARI DELL'IMPRENDITORE NEI CONFRONTI DELL'IMPRESA (ai sensi dell articolo,

Dettagli

Direzione Centrale Pensioni Direzione Centrale Bilanci e Servizi Fiscali Direzione Centrale Comunicazione. Roma, 17-07-2012. Messaggio n.

Direzione Centrale Pensioni Direzione Centrale Bilanci e Servizi Fiscali Direzione Centrale Comunicazione. Roma, 17-07-2012. Messaggio n. Direzione Centrale Pensioni Direzione Centrale Bilanci e Servizi Fiscali Direzione Centrale Comunicazione Roma, 17-07-2012 Messaggio n. 12007 OGGETTO: Sisma Abruzzo del 6 aprile 2009 - ripresa degli adempimenti

Dettagli

IL DIRETTORE DELL AGENZIA. In base alle attribuzioni conferitegli dalle norme riportate nel seguito del presente provvedimento Dispone

IL DIRETTORE DELL AGENZIA. In base alle attribuzioni conferitegli dalle norme riportate nel seguito del presente provvedimento Dispone Prot.2015/46804 Approvazione delle specifiche tecniche per trasmissione telematica dei dati presenti nelle schede per la scelta della destinazione dell otto, del cinque e del due per mille dell IRPEF per

Dettagli

NOVITÀ MODELLI 770/2010 SEMPLIFICATO e ORDINARIO

NOVITÀ MODELLI 770/2010 SEMPLIFICATO e ORDINARIO Circolare informativa per la clientela n. 14/2010 del 10 giugno 2010 NOVITÀ MODELLI 770/2010 SEMPLIFICATO e ORDINARIO In questa Circolare 1. Modelli 770/2010 Semplificato e Ordinario 2. Principali novità

Dettagli

IL DIRETTORE DELL AGENZIA. In base alle attribuzioni conferitegli dalle norme riportate nel seguito del presente provvedimento Dispone:

IL DIRETTORE DELL AGENZIA. In base alle attribuzioni conferitegli dalle norme riportate nel seguito del presente provvedimento Dispone: Prot n. 5131/2014 Approvazione dello schema di certificazione unica dei redditi di lavoro dipendente, equiparati e assimilati CUD 2014, con le relative istruzioni, nonché definizione delle modalità di

Dettagli

GUIDA ALLA LETTURA DEL PROSPETTO DI LIQUIDAZIONE DATI IDENTIFICATIVI Sono riportati il codice fiscale, il cognome e il nome o la denominazione del sostituto d'imposta o del CAF o del professionista abilitato

Dettagli

Modello 730 integrativo. di pagine 1 1 COGNOME NOME CODICE FISCALE

Modello 730 integrativo. di pagine 1 1 COGNOME NOME CODICE FISCALE AGENZIA DELLE ENTRATE MOD. 730-2 PER IL C.A.F. O PER IL PROFESSIONISTA ABILITATO REDDITI 2014 Modello 730 integrativo RICEVUTA DELL AVVENUTA CONSEGNA DELLA DICHIARAZIONE MOD. 730 E DELLA BUSTA CONTENENTE

Dettagli

AGE.AGEDC001.REGISTRO UFFICIALE.0003990.11-01-2013-U

AGE.AGEDC001.REGISTRO UFFICIALE.0003990.11-01-2013-U Approvazione dello schema di certificazione unica CUD 2013, con le relative istruzioni, nonché definizione delle modalità di certificazione dei redditi diversi di natura finanziaria. IL DIRETTORE DELL

Dettagli

INDICAZIONI SULLA COMPILAZIONE DEI QUADRI DEL MOD. 730/2016 IN BASE ALLA CERTIFICAZIONE UNICA 2016

INDICAZIONI SULLA COMPILAZIONE DEI QUADRI DEL MOD. 730/2016 IN BASE ALLA CERTIFICAZIONE UNICA 2016 INDICAZIONI SULLA COMPILAZIONE DEI QUADRI DEL MOD. 730/2016 IN BASE ALLA CERTIFICAZIONE UNICA 2016 Di seguito, riepiloghiamo i principali campi della Certificazione Unica (CU) che DEVONO essere inseriti

Dettagli

INDICE. Sezione Prima ASPETTI CIVILISTICI

INDICE. Sezione Prima ASPETTI CIVILISTICI INDICE Sezione Prima ASPETTI CIVILISTICI Definizione di TFR... pag. 10 Fonti normative...» 10 Soggetti beneficiari... pag. 12 Decesso del dipendente...» 12 Cessione e pignoramento del TFR...» 13 Calcolo

Dettagli

ORDINARIO. Anno 2012. Informativa sul trattamento dei dati personali ai sensi dell art. 13 del D.Lgs. n. 196 del 2003. Finalità.

ORDINARIO. Anno 2012. Informativa sul trattamento dei dati personali ai sensi dell art. 13 del D.Lgs. n. 196 del 2003. Finalità. 0 Anno 0 Informativa sul trattamento dei dati personali ai sensi dell art. del D.Lgs. n. 9 del 00 Finalità del trattamento Dati personali Modalità del trattamento Titolari del trattamento Responsabili

Dettagli

GUIDA ALLA LETTURA DEL PROSPETTO DI LIQUIDAZIONE DATI IDENTIFICATIVI Sono riportati il codice fiscale, il cognome e il nome o la denominazione del sostituto d'imposta o del CAF o del professionista abilitato

Dettagli

IL DIRETTORE DELL AGENZIA. In base alle attribuzioni conferitegli dalle norme riportate nel seguito del presente provvedimento.

IL DIRETTORE DELL AGENZIA. In base alle attribuzioni conferitegli dalle norme riportate nel seguito del presente provvedimento. N. 2008/5838 Approvazione del modello di comunicazione annuale dati IVA con le relative istruzioni, delle caratteristiche tecniche per la stampa e delle specifiche tecniche per la trasmissione telematica

Dettagli

IL DIRETTORE DELL AGENZIA. In base alle attribuzioni conferitegli dalle norme riportate nel seguito del presente provvedimento.

IL DIRETTORE DELL AGENZIA. In base alle attribuzioni conferitegli dalle norme riportate nel seguito del presente provvedimento. Protocollo n. 03/0 Approvazione del modello 0/03 Ordinario, relativo all anno 0, con le istruzioni per la compilazione, concernente la dichiarazione di altri sostituti d imposta nonché degli intermediari

Dettagli

IL DIRETTORE DELL AGENZIA. In base alle attribuzioni conferitegli dalle norme riportate nel seguito del presente provvedimento.

IL DIRETTORE DELL AGENZIA. In base alle attribuzioni conferitegli dalle norme riportate nel seguito del presente provvedimento. Prot. 2015/13209 Approvazione del modello Consolidato nazionale e mondiale 2015, con le relative istruzioni, da presentare nell anno 2015 ai fini della dichiarazione dei soggetti ammessi alla tassazione

Dettagli

Le novità in tema di addizionali IRPEF, recupero versamenti in eccesso e dei rimborsi ai dipendenti, Bonus Renzi, ticket restaurant, TFR in busta paga

Le novità in tema di addizionali IRPEF, recupero versamenti in eccesso e dei rimborsi ai dipendenti, Bonus Renzi, ticket restaurant, TFR in busta paga Le novità in tema di addizionali IRPEF, recupero versamenti in eccesso e dei rimborsi ai dipendenti, Bonus Renzi, ticket restaurant, TFR in busta paga Piergiorgio Mondini 17-18-19 febbraio 2015 Addizionali

Dettagli

IL DIRETTORE DELL AGENZIA. In base alle attribuzioni conferitegli dalle norme riportate nel seguito del presente provvedimento DISPONE

IL DIRETTORE DELL AGENZIA. In base alle attribuzioni conferitegli dalle norme riportate nel seguito del presente provvedimento DISPONE N. 2010/ 151122 Ripresa degli adempimenti tributari non eseguiti per effetto della sospensione disposta in seguito agli eventi sismici del 6 aprile 2009 che hanno colpito il territorio della regione Abruzzo

Dettagli

GESTIONE MODELLO 770

GESTIONE MODELLO 770 GESTIONE MODELLO 770 1 PREREQUISITI HARDWARE 1. Sistema Operativo Windows 95/98 2. Processore Pentium o superiore 3. 500 Mb disco fisso 4. 32 Mb di Ram 2 ANNO DICHIARAZIONE L anno dichiarazione consente

Dettagli

COMUNICAZIONE DI ADESIONE ALLA DISCIPLINA DI DEROGA ALLE LIMITAZIONI DI TRASFERIMENTO DEL DENARO CONTANTE

COMUNICAZIONE DI ADESIONE ALLA DISCIPLINA DI DEROGA ALLE LIMITAZIONI DI TRASFERIMENTO DEL DENARO CONTANTE COMUNICAZIONE DI ADESIONE ALLA DISCIPLINA DI DEROGA ALLE LIMITAZIONI DI TRASFERIMENTO DEL DENARO CONTANTE Informativa sul trattamento dei dati personali ai sensi dell art. 13 del decreto legislativo n.

Dettagli

CERTIFICAZIONE UNICA2015

CERTIFICAZIONE UNICA2015 CERTIFICAZIONE UNICA2015 Codice fiscale TIPO DI COMUNICAZIONE DATI RELATIVI AL SOSTITUTO Annullamento Codice fiscale Sostituzione Cognome o Denominazione Nome Telefono o fax prefisso numero Indirizzo di

Dettagli

COMUNICAZIONE DI INIZIO LAVORI DI RISTRUTTURAZIONE EDILIZIA PER FRUIRE DELLA DETRAZIONE D IMPOSTA AI FINI IRPEF

COMUNICAZIONE DI INIZIO LAVORI DI RISTRUTTURAZIONE EDILIZIA PER FRUIRE DELLA DETRAZIONE D IMPOSTA AI FINI IRPEF COMUNICAZIONE DI INIZIO LAVORI DI RISTRUTTURAZIONE EDILIZIA PER FRUIRE DELLA DETRAZIONE D IMPOSTA AI FINI IRPEF Art. 1, comma 3, della legge 27 dicembre 1997, n. 449 Decreto Interministeriale 18 febbraio

Dettagli

CUD 2012 INFORMAZIONI PER IL CONTRIBUENTE. ntrate. genzia. 1.1 Finalità del trattamento. 1.2 Dati personali. 1.3 Dati sensibili

CUD 2012 INFORMAZIONI PER IL CONTRIBUENTE. ntrate. genzia. 1.1 Finalità del trattamento. 1.2 Dati personali. 1.3 Dati sensibili genzia ntrate CUD 2012 INFORMAZIONI PER IL CONTRIBUENTE ALLEGATO 1 La certificazione unica dei redditi di lavoro dipendente, equiparati ed assimilati deve essere consegnata, in duplice copia, al contribuente

Dettagli

CERTIFICAZIONE UNICA 2015

CERTIFICAZIONE UNICA 2015 CERIFICAZIONE UNICA 0 copia azienda CERIFICAZIONE I CUI ALL AR., COMMI -ter e -quater, EL.P.R. LUGLIO, N., RELAIVA ALL'ANNO 0 AI ANAGRAFICI fiscale Cognome o enominazione Nome AL AORE I 0000 MOVEMEN ENERAINMEN

Dettagli

Somme e valori. applica. Certifi ca i redditi nel Modello CUD LO SCHEMA DEL CUD 2012 - CERTIFICAZIONE UNICA DIPENDENTI

Somme e valori. applica. Certifi ca i redditi nel Modello CUD LO SCHEMA DEL CUD 2012 - CERTIFICAZIONE UNICA DIPENDENTI Sezione prima - Introduzione Introduzione INTRODUZIONE Il datore di lavoro, in qualità di sostituto di imposta, ai sensi dell art. 4, comma -ter del DPR n. 322/1998, è tenuto a rilasciare al contribuente

Dettagli

Certificazione Unica: le risposte dell'agenzia delle entrate al Telefisco 2015, Videoforum Italia Oggi e Forum lavoro

Certificazione Unica: le risposte dell'agenzia delle entrate al Telefisco 2015, Videoforum Italia Oggi e Forum lavoro A cura della Redazione Directio Certificazione Unica: le risposte dell'agenzia delle entrate al Telefisco 2015, Videoforum Italia Oggi e Forum lavoro Quesito n. 1 - CU e Ravvedimento operoso Rispetto all

Dettagli

La Certificazione CUD/2014 : le principali novità in sintesi

La Certificazione CUD/2014 : le principali novità in sintesi La Certificazione CUD/2014 : le principali novità in sintesi a cura di Celeste Vivenzi Premessa generale È stato approvato con provvedimento dell Agenzia delle Entrate del 15 gennaio 2014 Prot.5131-2014

Dettagli

ntrate FORMULARIO CONTENENTE I DATI DEGLI INVESTIMENTI IN ATTIVITÀ DI RICERCA E SVILUPPO genzia ISTRUZIONI PER LA COMPILAZIONE Premessa

ntrate FORMULARIO CONTENENTE I DATI DEGLI INVESTIMENTI IN ATTIVITÀ DI RICERCA E SVILUPPO genzia ISTRUZIONI PER LA COMPILAZIONE Premessa genzia ntrate FORMULARIO CONTENENTE I DATI DEGLI INVESTIMENTI IN ATTIVITÀ DI RICERCA E SVILUPPO Articolo 1, commi da 280 a 283, della legge 27 dicembre 2006, n. 296, e successive modificazioni Decreto

Dettagli

MODELLO 770/2001 PREMI ASSICURATIVI RELATIVI AL 2000) Novità 2001. Novità 2001: Modello Base Quadro SC Quadro SS Quadro ST Quadro SU

MODELLO 770/2001 PREMI ASSICURATIVI RELATIVI AL 2000) Novità 2001. Novità 2001: Modello Base Quadro SC Quadro SS Quadro ST Quadro SU MODELLO 770/2001 (DICHIARAZIONE PER LE RITENUTE, I CONTRIBUTI E I PREMI ASSICURATIVI RELATIVI AL 2000) Novità 2001 Novità 2001: Modello Base Quadro SC Quadro SS Quadro ST Quadro SU DEVONO PRESENTARE IL

Dettagli

DENUNCIA DELL IMPOSTA SULLE ASSICURAZIONI DOVUTA SUI PREMI ED ACCESSORI INCASSATI

DENUNCIA DELL IMPOSTA SULLE ASSICURAZIONI DOVUTA SUI PREMI ED ACCESSORI INCASSATI genzia ntrate DENUNCIA DELL IMPOSTA SULLE ASSICURAZIONI DOVUTA SUI PREMI ED ACCESSORI INCASSATI (art. 9 legge 29 ottobre 1961 n. 1216) Informativa sul trattamento dei dati personali ai sensi dell art.

Dettagli

Modello di Certificazione Unica ( CU )

Modello di Certificazione Unica ( CU ) Modello di Certificazione Unica ( CU ) Introduzione A partire dal 2015 per il periodo d'imposta 2014, i sostituti d'imposta dovranno trasmettere in via telematica all'agenzia delle Entrate, le certificazioni

Dettagli

Certificazione dei redditi di lavoro dipendente, equiparati ed assimilati Novità Modello CUD 2014

Certificazione dei redditi di lavoro dipendente, equiparati ed assimilati Novità Modello CUD 2014 n 07 del 14 febbraio 2014 circolare n 143 del 13 febbraio 2014 referente BERENZI/mr Certificazione dei redditi di lavoro dipendente, equiparati ed assimilati Novità Modello CUD 2014 Con il Provvedimento

Dettagli

IL DIRETTORE. In base alle attribuzioni conferitegli dalle norme riportate nel seguito del presente provvedimento DISPONE

IL DIRETTORE. In base alle attribuzioni conferitegli dalle norme riportate nel seguito del presente provvedimento DISPONE Prot. n. 2015/13193 Approvazione del modello per la richiesta di accesso alla procedura di collaborazione volontaria per l emersione ed il rientro di capitali detenuti all estero e per l emersione nazionale.

Dettagli

Bonus straordinario: modulo e istruzioni dell Agenzia delle entrate

Bonus straordinario: modulo e istruzioni dell Agenzia delle entrate www.handylex.org Carlo Giacobini, Responsabile del Centro per la documentazione legislativa, Unione Italiana Lotta alla Distrofia Muscolare - Direzione Nazionale Bonus straordinario: modulo e istruzioni

Dettagli

MODELLO 730/2015 redditi 2014 dichiarazione semplificata dei contribuenti che si avvalgono dell assistenza fiscale

MODELLO 730/2015 redditi 2014 dichiarazione semplificata dei contribuenti che si avvalgono dell assistenza fiscale Mod. N. MODELLO 0/0 redditi 0 dichiarazione semplificata dei contribuenti che si avvalgono dell assistenza fiscale genzia ntrate Gli importi devono essere indicati in unità di Euro 0 MODELLO GRATUITO CONTRIBUENTE

Dettagli

FRONTESPIZIO. Domanda per il rimborso, l esonero o l applicazione dell aliquota ridotta sui redditi corrisposti a soggetti non residenti

FRONTESPIZIO. Domanda per il rimborso, l esonero o l applicazione dell aliquota ridotta sui redditi corrisposti a soggetti non residenti Provvedimento dell'agenzia delle Entrate Prot. N. 2013/84404 FRONTESPIZIO Domanda per il rimborso, l esonero o l applicazione dell aliquota ridotta sui redditi corrisposti a soggetti non residenti Convenzioni

Dettagli

Certificazione Unica

Certificazione Unica Nota Salvatempo Contabilità 13.0 15 GENNAIO 2014 Certificazione Unica Premessa normativa Il decreto legislativo n. 175/2014 pubblicato in G.U. il 29 novembre 2014, recante disposizioni in materia di semplificazioni

Dettagli

Dottore Commercialista

Dottore Commercialista DECRETO SEMPLIFICAZIONI: DAL 2015 NUOVO MODELLO 730 PRECOMPILATO a cura del Dott. Vito SARACINO e in Bitonto (BA) Il D.Lgs. 21.11.2014, n. 175 pubblicato sulla G.U. del 28 novembre 2014 ed entrato in vigore

Dettagli

Modelli di dichiarazione 2012: in sintesi le novità

Modelli di dichiarazione 2012: in sintesi le novità Modelli di dichiarazione 2012: in sintesi le novità a cura di Fabio Bonicalzi (*) Sul sito Internet dell Agenzia delle Entrate sono stati pubblicati i Provvedimenti di approvazione dei seguenti modelli

Dettagli

IL DIRETTORE DELL AGENZIA. In base alle attribuzioni conferitegli dalle norme riportate nel seguito del presente provvedimento.

IL DIRETTORE DELL AGENZIA. In base alle attribuzioni conferitegli dalle norme riportate nel seguito del presente provvedimento. N. 21230 / 2009 protocollo Modifica delle istruzioni per la compilazione dei modelli per la richiesta del bonus straordinario per famiglie, lavoratori, pensionati e non autosufficienza, ai sensi dell art.

Dettagli

AXA progetto pensione più

AXA progetto pensione più AXA progetto pensione più PIANO INDIVIDUALE PENSIONISTICO DI TIPO ASSICURATIVO FONDO PENSIONE DOCUMENTO SUL REGIME FISCALE allegato alla nota informativa edizione 2015 AXA Assicurazioni S.p.A. AXA progetto

Dettagli

CIRCOLARE N. 8/E. OGGETTO: Art. 1 del decreto-legge 24 aprile 2014, n. 66 - Riduzione del cuneo fiscale per lavoratori dipendenti e assimilati

CIRCOLARE N. 8/E. OGGETTO: Art. 1 del decreto-legge 24 aprile 2014, n. 66 - Riduzione del cuneo fiscale per lavoratori dipendenti e assimilati CIRCOLARE N. 8/E Direzione Centrale Normativa Direzione Centrale Servizi ai contribuenti Roma, 28 aprile 2014 OGGETTO: Art. 1 del decreto-legge 24 aprile 2014, n. 66 - Riduzione del cuneo fiscale per lavoratori

Dettagli

DOCUMENTO SUL REGIME FISCALE (aggiornato al 1 gennaio 2015) 1. Regime fiscale della forma pensionistica complementare (fondo pensione)

DOCUMENTO SUL REGIME FISCALE (aggiornato al 1 gennaio 2015) 1. Regime fiscale della forma pensionistica complementare (fondo pensione) DOCUMENTO SUL REGIME FISCALE (aggiornato al 1 gennaio 2015) 1. Regime fiscale della forma pensionistica complementare (fondo pensione) I fondi pensione, istituiti in regime di contribuzione definita, sono

Dettagli

1. Regime fiscale della forma pensionistica complementare (fondo pensione)

1. Regime fiscale della forma pensionistica complementare (fondo pensione) Allegato alla Nota Informativa FONDO PENSIONE BYBLOS FONDO PENSIONE COMPLEMENTARE A CAPITALIZZAZIONE PER I LAVORATORI DELLE AZIENDE ESERCENTI L INDUSTRIA DELLA CARTA E DEL CARTONE, DELLE AZIENDE GRAFICHE

Dettagli

DOCUMENTO FISCALE. Sede legale: Piazza Cola di Rienzo n.80a 00192 Roma C.F. 97151420581 tel. 0636006135 0636086392 fax 063214994 fondapi@fondapi.

DOCUMENTO FISCALE. Sede legale: Piazza Cola di Rienzo n.80a 00192 Roma C.F. 97151420581 tel. 0636006135 0636086392 fax 063214994 fondapi@fondapi. FONDO NAZIONALE PENSIONE COMPLEMENTARE PER I LAVORATORI DIPENDENTI DELLE PICCOLE E MEDIE IMPRESE ASSOCIAZIONE RICONOSCIUTA D.M. LAVORO 5.6.2001 - ISCRIZIONE ALBO FONDI PENSIONE N 116 DOCUMENTO FISCALE

Dettagli

CERTIFICAZIONE LAVORO DIPENDENTE, ASSIMILATI ED ASSISTENZA FISCALE

CERTIFICAZIONE LAVORO DIPENDENTE, ASSIMILATI ED ASSISTENZA FISCALE CERTIFICAZIONE LAVORO DIPENDENTE, ASSIMILATI ED ASSISTENZA FISCALE ADEMPIMENTO NOVITÀ 2016 SOGGETTI INTERESSATI OGGETTO COME SI COMPILA CASI PRATICI CASI PARTICOLARI La certificazione lavoro dipendente,

Dettagli

COPIA TRATTA DA GURITEL GAZZETTA UFFICIALE ON-LINE

COPIA TRATTA DA GURITEL GAZZETTA UFFICIALE ON-LINE Supplemento ordinario alla Gazzetta Ufficiale,, n. 297 del 22 dicembre 2007 - Serie generale Spediz. abb. post. 45% - art. 2, comma 20/b Legge 23-12-1996, n. 662 - Filiale di Roma SI PUBBLICA TUTTI PARTE

Dettagli

IL DIRETTORE DELL AGENZIA. In base alle attribuzioni conferitegli dalle norme riportate nel seguito del presente provvedimento.

IL DIRETTORE DELL AGENZIA. In base alle attribuzioni conferitegli dalle norme riportate nel seguito del presente provvedimento. Protocollo n. 2012/89780 Modificazioni del modello di adesione alla disciplina di deroga alle limitazioni di trasferimento del denaro contante approvato con provvedimento del 23 marzo 2012 e delle relative

Dettagli

Al fine di dare attuazione alle disposizioni del D.L.vo 175/2014 in tema di semplificazioni fiscali, è stato predisposto un nuovo schema di

Al fine di dare attuazione alle disposizioni del D.L.vo 175/2014 in tema di semplificazioni fiscali, è stato predisposto un nuovo schema di Il modello di Certificazione Unica dei redditi 2015 AUDITORIUM GAM - Torino, 16 dicembre 2014 LUISELLA FASSINO CONSIGLIERE ORDINE CDL DI TORINO Al fine di dare attuazione alle disposizioni del D.L.vo 175/2014

Dettagli