Come siamo, come viviamo

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Come siamo, come viviamo"

Transcript

1 3 Come siamo, come viviamo parlare di stereotipi e luoghi comuni ++ capire la trama di un film ++ riferire le parole di un altra persona ++ fare paragoni ++ parlare di modi di abitare e rapporti di vicinato ++ esprimere insofferenza ++ lamentarsi di qc 1 Pensate agli italiani che conoscete. a Quali sono secondo voi le caratteristiche principali del loro carattere e le loro abitudini? Scrivetele su dei foglietti. b Confrontate in gruppi e mettete in ordine i foglietti secondo la loro frequenza. Poi tutti insieme fate una classifica delle caratteristiche più frequenti. sono introversi le italiane sono belle comunicativi e simpatici 2 Ecco come alcuni stranieri che vivono in Italia hanno descritto gli italiani. a Guardate l immagine e leggete. Quali opinioni sono simili alle vostre, quali sono diverse? parlano tanto e ad alta voce mangiano pizza e pasta gli piace il formaggio ci sono persone buone e persone cattive sono intelligenti Fumano gli piace mangiare il maiale e bere il vino non gli piace il lavoro sono buoni quando dormono la polizia italiana è cattiva non vogliono i lavori faticosi sono i terroni d Europa i vecchi hanno paura e cambiano strada sono bravi cucinano bene gesticolano molto puntuali, seri, educati, responsabili molto Sono mammoni non sanno tenere i segreti sono sportivi non fanno figli perché sono egoisti al governo sono ladri vogliono sono sempre la pausa caffè buoni, gentili Sono furbi amano l archeologia b Quali vi sembrano degli stereotipi e su quali non siete d accordo? Quali vi sorprendono? 3 Quali sono gli stereotipi sui vostri connazionali? Raccoglieteli su un poster e presentateli agli altri. Sapreste trovare degli esempi per sfatarli o confermarli? 32 trentadue

2 M_3654_28x40_BenvNord_Billing.indd 1 15/12/ Come siamo, come viviamo 3 Di quale Italia parli? 4 Il cinema, la musica o la letteratura hanno influenzato l immagine che avete dell Italia? In che modo? Raccogliete esempi e confrontatevi con gli altri gruppi. Medusa FilM presenta foto: Marina Alessi MEDUSA FILM PRESENTA Un FIlm di Luca Miniero Claudio Bisio Alessandro Siani Angela Finocchiaro Valentina Lodovini Nando Paone e con la partecipazione di Giacomo Rizzo 5 In questi due film si presentano due Italie diverse. Secondo la vostra esperienza quali differenze ci sono tra il Nord e il Sud dell Italia? Pensate ai paesaggi, al modo di vivere e al carattere della gente. Se osservate le locandine trovate dei riscontri? Ph: Gianni Fiorito Un FIlm Un FIlm di Luca Miniero Miniero Claudio Bisio Alessandro Siani Angela Finocchiaro Valentina Lodovini Nando Paone e con la partecipazione di Giacomo Rizzo 6 Leggete le trame dei due film. a Nei testi mancano i riferimenti geografici. Provate a indovinare di quali città, zone e regioni si tratta. ANGELA FINOCCHIARO - VALENTINA LODOVINI - NANDO PAONE e con la partecipazione di PAOLO ROSSI e GIACOMO RIZZO MEDUSA FILM presenta una produzione MEDUSA FILM in collaborazione con CATTLEYA CLAUDIO BISIO ALESSANDRO SIANI in BENVENUTI AL NORD con ANGELA FINOCCHIARO VALENTINA LODOVINI NANDO PAONE NUNZIA SCHIANO SALVATORE MISTICONE FULVIO FALZARANO e con la partecipazione di PAOLO ROSSI e GIACOMO RIZZO soggetto LUCA MINIERO e FABIO BONIFACCI sceneggiatura FABIO BONIFACCI e LUCA MINIERO basato sul film BIENVENUE CHEZ LES CH TIS scritto da DANY BOON FRANCK MAGNIER e ALEXANDRE CHARLOT e diretto da DANY BOON casting MARITA D ELIA e CLAUDIA MAROTTI aiuto regia CHANTAL TOESCA segretaria di edizione GINA NERI operatore di macchina STEFANO SALEMME scenografia PAOLA COMENCINI costumi ELEONORA RELLA suono ALESSANDRO BIANCHI montaggio VALENTINA MARIANI fotografia PAOLO CARNERA musiche UMBERTO SCIPIONE organizzatore generale MASSIMO DI ROCCO supervisione e produzione musicale per RTI S.p.A. ANTONELLO NAVARRA delegato di produzione ARIANNA DE CHIARA produttore esecutivo ANTONELLA IOVINO produttore esecutivo DANY BOON una produzione realizzata da CATTLEYA per MEDUSA FILM in collaborazione con SKY CINEMA in collaborazione con MEDIASET PREMIUM produttori RICCARDO TOZZI GIOVANNI STABILINI MARCO CHIMENZ FRANCESCA LONGARDI un film di LUCA MINIERO benvenutialnord.libero.it Claudio Bisio Alessandro Siani Angela Finocchiaro Valentina Lodovini Nando P e con la partecipazione di Giacomo Rizzo UNA PRODUZIONE MEDUSA FILM IN COLLABORAZIONE CON CATTLEYA E SKY UNA COPRODUZIONE ITALO-TEDESCA IN COPRODUZIONE CON CONSTANTIN FILM PRODUCTION "BENVENUTI AL SUD UN FILM DI LUCA MINIERO CON CLAUDIO BISIO ALESSANDRO SIANI ANGELA FINOCCHIARO VALENTINA LODOVINI NANDO PAONE E CON LA PARTECIPAZIONE DI GIACOMO RIZZO SCENEGGIATURA MASSIMO GAUDIOSO BASATO SUL FILM BIENVENUE CHEZ LES CH TIS SCRITTO DA DANY BOON FRANCK MAGNIER E ALEXANDRE CHARLOT E DIRETTO DA DANY BOON CASTING MARITA D ELIA E CLAUDIA MAROTTI SCENOGRAFIA PAOLA COMENCINI COSTUMI SONU MISHRA SUONO ALESSANDRO BIANCHI MONTAGGIO VALENTINA MARIANI FOTOGRAFIA PAOLO CARNERA MUSICHE UMBERTO SCIPIONE PRODUTTORE ESECUTIVO DANY BOON PRODUTTORE ESECUTIVO GIORGIO MAGLIULO PRODUTTORE ESECUTIVO CATTLEYA MATTEO DE LAURENTIIS COPRODUTTORI MARTIN MOSZKOWICZ E OLIVER BERBEN UNA PRODUZIONE ESECUTIVA REALIZZATA DA CATTLEYA PER MEDUSA FILM PRODUTTORI RICCARDO TOZZI GIOVANNI STABILINI MARCO CHIMENZ FRANCESCA LONGARDI REGIA DI LUCA MINIERO UNA PRODUZIONE MEDUSA FILM IN COLLABORAZIONE CON CATTLEYA E SKY UNA COPRODUZIONE ITALO-TEDESCA IN COPRODUZIONE CON CONSTANTIN FILM PRODUCTION "BENVENUTI AL SUD UN FILM DI LUCA MINIERO CON CLAUDIO BISIO ALESSANDRO SIANI ANGELA FINOCCHIARO VALENTINA LODOVINI NANDO PAONE E CON LA PARTECIPAZIONE DI GIACOMO RIZZO SCENEGGIATURA MASSIMO GAUDIOSO BASATO SUL FILM BIENVENUE CHEZ LES CH TIS SCRITTO DA DANY BOON FRANCK MAGNIER E ALEXANDRE CHARLOT E DIRETTO DA DANY BOON CASTING MARITA D ELIA E CLAUDIA MAROTTI SCENOGRAFIA PAOLA COMENCINI COSTUMI SONU MISHRA SUONO ALESSANDRO BIANCHI MONTAGGIO VALENTINA MARIANI FOTOGRAFIA PAOLO CARNERA MUSICHE UMBERTO SCIPIONE PRODUTTORE ESECUTIVO DANY BOON PRODUTTORE ESECUTIVO GIORGIO MAGLIULO PRODUTTORE ESECUTIVO CATTLEYA MATTEO DE LAURENTIIS COPRODUTTORI MARTIN MOSZKOWICZ E OLIVER BERBEN UNA PRODUZIONE ESECUTIVA REALIZZATA DA CATTLEYA PER MEDUSA FILM PRODUTTORI RICCARDO TOZZI GIOVANNI STABILINI MARCO CHIMENZ FRANCESCA LONGARDI REGIA DI LUCA MINIERO Alberto, responsabile dell ufficio postale di una cittadina della Brianza fa di tutto per ottenere il trasferimento a. Fa finta anche di essere invalido solo per salire in graduatoria. Ma il trucco non funziona e per punizione lo trasferiscono in un paesino della. Per un abitante del come lui questo è un vero e proprio incubo! Pieno di pregiudizi, Alberto parte da solo per quella che secondo lui è la terra della camorra, dei rifiuti per le strade e dei terroni scansafatiche. Con sua grandissima sorpresa, Alberto scoprirà invece un luogo affascinante, dei colleghi affettuosi, una popolazione ospitale e un nuovo e grande amico. Questa volta tocca a Mattia percorrere 800 km dello Stivale per raggiungere la destinazione che gli ha assegnato l ufficio Risorse Umane delle Poste:. Così come nel primo film, in cui le aspettative di Alberto riguardo alla erano pessime, anche a Mattia la fa paura: una terra fredda, ostile, sempre avvolta dalla nebbia, dove il rispetto delle regole è più importante del lato umano della vita. E, peggio ancora, dove il caffè al bar può essere addirittura servito in dodici modi diversi. Che sacrilegio! Osservate: ottimo = buonissimo pessimo = cattivissimo bene > meglio male > peggio b Ecco le indicazioni geografiche corrette. Avevate indovinato? Completate ora il testo. Milano (2 ) Campania (2 ) Nord Lombardia c Quale trama corrisponde a quale titolo? d Riscontrate delle affinità con le considerazioni che avete fatto al punto 5? 7 Si potrebbe fare un film simile sul vostro Paese? a Quali differenze mettereste in evidenza? Dividetevi in due gruppi e discutetene. b Scrivete la trama del vostro film secondo gli esempi precedenti. Poi presentate il testo all altro gruppo. K WB 1 6 trentatré 33

3 3 L unione fa la forza. 8 Osservate il logo. a Che cosa significa qui la parola barba a punta che copre solo il somma di denaro che organizzazioni criminali cima di un monte a forma di punta b Secondo voi di cosa si occupa l associazione Addiopizzo? 9 Leggete la prima parte di un intervista a Kirstin, volontaria tedesca di Addiopizzo. a Sottolineate le attività di Addiopizzo e verificate le ipotesi fatte al punto 8 b. Ricordate? Per questi incontri bisogna fare la spesa. Si devono lavare i piatti. Kirstin, che cos è Addiopizzo? Addiopizzo è un movimento nato nel 2004 e formato da tutte le donne e tutti gli uomini, commercianti e consumatori che si riconoscono nella frase Un intero popolo che paga il pizzo è un popolo senza dignità. Attraverso lo strumento del consumo critico promuoviamo un eco nomia libera dalla mafia: chi fa acquisti presso i negozi della lista pizzo-free sostiene i commercianti che non pagano il pizzo e hanno quindi detto no alla mafia. Come associazione di volontariato organizziamo fiere e conferenze, incontri nelle scuole e viaggi, tutto rigorosamente pizzo-free. Inoltre offriamo assistenza morale e legale agli imprenditori che denunciano i loro estorsori. Quali sono in particolare i tuoi compiti? Qui all associazione ci sono tante cose da fare. Io mi occupo in particolare della nostra iniziativa di turismo etico Addio pizzotravel: da Berlino lavoro alla promozione delle nostre attività o seguo le prenotazioni dei nostri viaggi. Quando sono a Palermo organizzo gli incontri con i gruppi di viaggiatori provenienti dalla Germania, dall Inghilterra, dalla Francia o anche dagli Stati Uniti, che vogliono informarsi sulla nostra lotta contro il pizzo, e gustare i prodotti pizzo-free: vini, formaggi, salumi, miele o paté prodotti da aziende che lavorano nella legalità. Per questi incontri bisogna fare la spesa, si devono preparare i buffet degli antipasti pizzo-free, lavare i piatti Spesso faccio anche visite guidate in lingua tedesca e inglese, visitiamo luoghi simbolo della città e dell antimafia e incontriamo i titolari di ristoranti o negozi di moda pizzo-free che raccontano la loro esperienza con la mafia. Questo lavoro è molto vario e ho l opportunità di conoscere tante persone interessanti da tutto il mondo, gente che ha la nostra stessa visione della vita cioè che anche con un piccolo gesto si può cambiare tanto e per questo il mio lavoro da Addiopizzo mi piace tantissimo. b 34 trentaquattro Ora rispondete alle domande. 1. Che cosa sono i negozi e i prodotti pizzo-free? 2. Che cos è AddiopizzoTravel? 3. Perché Kirstin ama così tanto il suo lavoro?

4 Come siamo, come viviamo 3 10 Rileggete il testo e scrivete nella tabella le frasi di Kirstin. Quali sono le differenze tra discorso diretto e indiretto? Sottolineate gli elementi che cambiano. discorso diretto Qui all associazione ci sono tante cose da fare. discorso indiretto Kirstin dice che lì all associazione ci sono tante cose da fare. Spiega che lei si occupa in particolare della loro iniziativa di turismo etico. Aggiunge che quel lavoro è molto vario. Afferma che il suo lavoro le piace tantissimo. Quali verbi intro ducono il discorso indiretto? 11 Rileggete l intervista. a Sottolineate nel testo le frasi che iniziano con i seguenti elementi: 1. Attraverso lo strumento del consumo critico 2. Come associazione di volontariato 3. Inoltre 4. da Berlino 5. Quando 6. Spesso b Riscrivete le frasi usando il discorso indiretto. Kirstin racconta / ha raccontato che Ascoltare e capire b 1/7 12 Ascoltate la seconda parte dell intervista e segnate con una crocetta le affermazioni Fino agli anni 90 a Palermo il centro storico era in brutte A Palermo parlare in pubblico di mafia è ancora oggi un I siciliani che Kirstin ha conosciuto sono realisti, appassionati e acco A Berlino Kirstin aveva un lavoro che le piaceva ma non guadagnava Gli amici tedeschi di Kirstin non vanno a Palermo perché secondo loro è Il primo viaggio pizzo-free di Kirstin l ha portata a Catania. b 1/7 13 Riascoltate e prendete appunti. Poi a turno riferite che cosa avete capito. All inizio Kirstin dice / ha detto che poi spiega / ha spiegato che infine aggiunge / ha aggiunto che 14 Al telefono senza fili In gruppi di 3. Uno dice all orecchio del vicino qualcosa riguardo a un esperienza di lavoro all estero o un attività di volontariato che lui stesso o qualcuno che conosce ha fatto. Il vicino riferisce al terzo l informazione e aggiunge o modifica un particolare. Questo riferisce a voce alta e il primo corregge. A: Ho fatto un esperienza di volontariato in un doposcuola. B: A dice che ha fatto un esperienza di volontariato in un doposcuola quando era studentessa. C: B ha detto che hai fatto un esperienza di volontariato in un doposcuola quando eri studentessa. A: Veramente ho detto soltanto che ho fatto un esperienza di volontariato in un doposcuola. K WB 7 11 trentacinque 35

5 3 15 Leggete i fumetti e scegliete la parola adatta tra le due proposte. Come si può dire invece di? più buono più brutto più piccolo più grande più alto più basso Dagli anni 90 la criminalità a Palermo è diminuita. Il tasso di criminalità oggi è inferiore / superiore a quello di tante altre città italiane. Lavorare come volontaria di Addiopizzo non è particolarmente rischioso. Il rischio non è maggiore / minore che in tanti altri lavori. Per quella viaggiatrice era stato meraviglioso conoscere tanti siciliani coraggiosi e decisi a fare della loro terra un posto migliore / peggiore. K WB E da voi com è? Pensate ai cambiamenti e alle trasformazioni nella vostra città e nella vostra società negli ultimi anni e rispondete. 1. Il tasso di criminalità nel vostro paese oggi è superiore o inferiore a quello di dieci anni fa? 2. Il volontariato ha un peso maggiore o minore nella società rispetto agli anni passati? 3. Le condizioni di vita nella città in cui vivete sono migliori o peggiori rispetto a quando eravate bambini? 4. La solidarietà e la tolleranza tra le persone che vivono nello stesso quartiere o nello stesso condominio è maggiore o minore rispetto al ventennio scorso? Quando si abita in un condominio 17 Secondo voi quali sono i principali motivi di lite tra vicini in un condominio? Parlatene e stilate una classifica. 18 Leggete questa classifica relativa all Italia. Ci sono differenze rispetto alla vostra? il 50% delle cause civili riguarda il condominio 1. Rumori molesti (TV o radio a volume troppo alto, scarpe con il tacco, sedie spostate ecc.) 2. Odori fastidiosi (in genere legati all utilizzo della cucina) 3. Uso errato delle aree comuni (auto parcheggiate in modo scorretto, materiale depositato negli androni, terrazzi condominiali usati come ripostigli ecc.) 4. Problemi connessi ai cortili o ai giardini condominiali (bambini che giocano, persone che parlano a voce alta ecc.) 5. Vertenze con l amministratore (lavori non eseguiti, manutenzioni non fatte ecc.) 6. Piante e balconi (annaffiatura eccessiva, tovaglie e tappeti sbattuti) 7. Animali domestici (cani che abbaiano o sporcano, gatti che miagolano di notte) il 45% delle liti tra vicini sono concentrate nel Nord d Italia, il 35% al Centro, il 20% nel Sud la cucina etnica è la più recente frontiera dell intolleranza tra vicini 36 trentasei

6 Come siamo, come viviamo 3 b 1/8 b 1/8 19 Ascoltate quello che hanno detto alcuni inquilini arrabbiati e inserite accanto ad ogni domanda il numero del testo corrispondente. In quale testo si lamenta per il chiasso di chi festeggia tutta la ha già protestato con il vicino di sopra ma non ha ottenuto niente? critica il comportamento del nuovo si arrabbia perché non può uscire sul suo si lamenta degli odori? 20 Riascoltate. a Completate le frasi. Non Quando Sa cosa mi ha risposto? Che Il nuovo inquilino più a sopportare il vicino di sopra! finalmente gli studenti del primo piano? per un nonnulla! dei rapporti di buon vicinato! Osservate: me la prendo i me la sono presa ce la faccio i ce l ho fatta b Ecco le forme all infinito dei verbi che avete scritto al punto a. Qual è il loro significato? Abbinate. farcela (a) andarsene (da) prendersela (per) fregarsene (di) offendersi per qualcosa non preoccuparsi per niente di qualcosa o qualcuno andare via riuscire a fare qualcosa 21 Questione di punti di vista! a Ecco come la pensano gli studenti del primo piano. Completate con i verbi del punto 20 b. Ma che noia gli inquilini del piano di sotto! con noi perché il fine settimana abbiamo sempre tanti amici in casa. Sapete quante volte ci hanno detto di abbassare la musica? Noi e continuiamo a divertirci. Tanto alla fine dell anno da qui. Finalmente! Non più a vivere in questo condominio di gente antipatica e così abbiamo deciso di trasferirci in uno studentato. b Siete uno degli inquilini che parlano al punto 19. Scrivete il vostro punto di vista. K WB Che cos è secondo voi un condo minio solidale? Quali potrebbero essere le sue caratteristiche? Fate delle ipotesi e poi guardate il ritaglio di giornale. Avete indovinato? Condominio solidale è un esperienza abitativa condivisa, in cui molte famiglie scelgono di vivere in una comunità residenziale con servizi comuni. trentasette 37

7 3 23 Leggete cosa dicono gli abitanti di un condominio solidale. Quali funzioni hanno il cortile e la portineria? A che cosa potrebbe servire il soggiorno condominiale? Durante i viaggi in ascensore si scambiano volentieri due parole tra vicini. Non ci sono silenzi imbarazzanti tra di noi e neanche freddi buongiorno, buonasera perché ci conosciamo bene. Vivo da sola e, la sera, tornando a casa, mi fa piacere fare quattro chiacchiere in cortile prima di chiudere la porta del mio appartamento. È meglio scegliere i propri vicini piuttosto che trovarli per caso. Ci incontriamo tutti insieme nel cortile o giochiamo nel giardino dietro casa. Qui non ci sono cartelli che vietano i giochi. Mentre giochiamo nessuno viene a dirci di stare tranquilli e di non fare troppo rumore! Qui la nostra vita è più semplice, più economica e meno faticosa. Abbiamo un nido per i nostri bambini, un orto, un soggiorno condominiale, alcune auto condivise e un servizio di portineria che paga le bollette e ritira la spesa. 24 Rileggete le battute degli inquilini e completate le frasi. Che cosa osservate nell uso delle due espressioni? i viaggi in ascensore si scambiano volentieri due parole tra vicini. giochiamo nessuno viene a dirci di non fare troppo rumore! 25 Pensate alla vita in questo condominio. a Rispondete a piacere alle domande. 1. Cosa fanno i bambini mentre i genitori lavorano? 2. Cosa fanno i genitori mentre i figli giocano in cortile? 3. Cosa fanno gli anziani durante il pomeriggio? Mentre i genitori lavorano i bambini sono a scuola. b Scrivete delle frasi con l aiuto delle seguenti espressioni. Durante la mattina Durante la settimana Mentre i più piccoli sono al nido Mentre il portiere ritira la spesa K WB E ora a voi! Cosa pensate di questo modo di abitare? Per chi potrebbe andare bene? Quali potrebbero essere i vantaggi e gli svantaggi? 38 trentotto

8 Come siamo, come viviamo 3 Giro d Italia IN GIRO PER I BORGHI DEL MOLISE Siete pronti? Riprendiamo il nostro viaggio alla scoperta di altri luoghi caratteristici del paesaggio molisano: i borghi. Sono i piccoli paesi, spesso in cima a una montagna, con le case raccolte intorno alla chiesa e al castello. Infatti borgo deriva dal latino bŭrgus castello fortificato e dal germanico burgs. Oggi sembrano paesi da fiaba, fermi nel tempo. Arriviamo a Oratino, alle porte di Campobasso. Il paese è a circa 800 m e domina la valle del fiume Biferno. Ha conservato le caratteristiche originarie medievali ed è uno tra i borghi più belli della regione. 1 Oratino fa parte del club I borghi più belli d Italia. Voi quale paese fareste entrare nel Club dei borghi più belli della vostra regione? Quale materiale domina nelle costruzioni della vostra città o regione? In molti borghi molisani vivono poche centinaia di abitanti e la regione è la meno popolata d Italia dopo la Valle d Aosta. E la vostra regione? Giovedì 26 Luglio Ore Presentazione XXXVI Mostra Mercato e Festival Internazionale della Zampogna ore Apertura stands espositivi della Mostra Mercato ore Repertorio devozionale della tradizione religiosa presentato dagli Zampognari locali coordinati dal dott. Ermanno Minotti ore Concerto-Presentazione cd Ce sta sempe nu sud della Compagnia Daltrocanto ore Piazze Martiri di Scapoli e Btg. Alpini Piemonte Esibizione Gruppo Folk LU PASSARIELLE Ore Musica in strada Concerti nelle piazze principali con gruppi di musica popolare Ore Museo Internazionale della Zampogna Pasquale Vecchione Workshop: la zampogna molisana e la cornamusa scozzese solo una lingua differente a cura di Piero Ricci e Duilio Vigliotti Presentazione cd De Sira degli ARIACORTE ore Museo Internazionale della Zampogna Pasquale Vecchione Presentazione e proiezione Dvd La Zampogna tradizionale della Campania a cura dell Associazione Culturale Ancia Libera ore Convegno L artigianato tradizionale tra passato e presente Saluti del Sindaco e del Presidente della Pro Loco Anche nella vostra città o regione si suona uno strumento tradizionale? ore Piazza Martiri di Scapoli Concerto di suonatori tradizionali e gruppi di riproposta di Scapoli e dell area mainardica Saluto degli Zampognari di Scapoli della scuola di musica popolare Franco Izzi L Eco delle Mainarde ZampognAntica Livio Di Fiore e i Madre Terra ore Ariacorte Presenta Stage Il suono della Gaita e le danze galiziane ore La danza al suono degli strumenti tradizionali ad ancia A cura di Stefania Izzi e Paola Grieco, responsabili del Progetto di ricerca Etnocoreografica sulla Zampogna del Comune di Scapoli e della Regione Molise - Scapoli nella tradizione ZampognAntica Appennino da Nord a Sud Quartetto Ancia Libera e Gioacchino Raffone Sardegna Gli Scalzi di Cabras Galizia Xan Xove e Carme Campo ore Diploma d Europa 2 ore Repertorio devozionale della tradizione religiosa presenta dagli Zampognari locali coordinati dal dott. Ermanno Min Androne Palazzo Comunale Dimostrazione Dal Legno ai Suoni Come nasce una zampogna a cura del Maestr Artigiano Umberto Di Fiore ore Master class sulla cornamusa elettronica Presentazione CD Melodeonìa di Giuliano Gabriele ore Piazza Martiri di Scapoli Esibizione Gli Scalzi di Cabras Tributo delle celebri cornamuse di Scozia del Pipe ore Museo Internazionale della Zampogna Pasquale Vecchione - Apertura sezione espositiva dedicata alle donazioni di nuovi strumenti e cerimonia di consegna: Francesco Attilio Vaccaro, zampogna in Re Vito Leo Noto Tallarino, zampogna a chia Benito Cioppa, flauto in corteccia di castagno a cura di Major al Sindaco Pasquale Vecchione ed agli artefici di un sogno chiamato Zampogna Monumento ai caduti Saluto ai Caduti ed Alzabandiera con deposizione di una corona al suono delle cornamuse ore Museo Internazionale della Zampogna Pasquale Vecchione Workshop: la zampogna molisana e la cornamusa scozzese solo una lingua differente a cura di Piero Ricci e Duilio Vigliotti Androne Palazzo Comunale Dimostrazione Dal Legno ai Suoni Come nasce una zampogna a cura del Maestro Artigiano Umberto Di Fiore 4 Repertorio devozionale della tradizione religiosa presentato dagli Zampognari locali coordinati dal dott. Ermanno Minotti ore Suoni in libertà: esibizione musicale per le vi e piazze cittadine di suonatori di zampogne e ciaramelle con la partecipazione straordinari de I Falconieri del Re ore ore ore associazione turi pro SCapoli Domenica 29 Luglio Ore Willie Cochrane Piazza Martiri di Scapoli Concerto Intervento musicale dei rappresentanti provenienti dalle diverse realtà territoriali presenti al Festival ore ore Hevia Androne Palazzo Comunale Dimostrazione Dal Legno ai Suoni Come nasce una zampogna a cura del Maestr Artigiano Umberto Di Fiore Repertorio devozionale della tradizione religiosa presenta dagli Zampognari locali coordinati dal dott. Ermanno Min ore Piazza Martiri di Scapoli Willie Cochrane Il Pipe Major e le celebri cornamuse di Scozia Hevia in concerto - Le launeddas di Stefano Pinna e Gli Scalzi di Cabras - Xan Xove e Carme Campo - Galizia - Gianni Perilli l Altretnica - Mimmo Epifani Barbers Durante il festival saranno allestiti stand di artigianato, editoria, strumenti musicali, gastronomia Ileana Izzi Partecipazione straordinaria dell attore Maurizio Santilli Antonella ci racconta che la vigilia di Natale molti uomini raccolgono un fascio di canne lungo circa 12 metri, la Faglia, lo innalzano davanti alla chiesa di S. Maria Assunta e gli danno fuoco. Non si conoscono le origini della manifestazione, ma per gli abitanti di Oratino non esiste Natale senza Faglia. Ci spostiamo adesso a nord di Campobasso e visitiamo un piccolo borgo di circa 500 abitanti che si chiama Civitacampomarano. medaglia d argento al merito Civile Sabato 28 Luglio ore Repertorio devozionale della tradizione religiosa presentato dagli Zampognari locali coordinati dal dott. Ermanno Minotti ore Comune di SCapoli Repertorio devozionale della tradizione religiosa presentato dagli Zampognari locali coordinati dal dott. Ermanno Minotti ore Venerdì 27 Luglio Interverranno: Luigi Brasiello, Presidente Unioncamere Molise Armando Marinelli, Pontificia Fonderia Marinelli di Agnone Ente Provinciale per il Turismo Ore ore ore Provincia di Isernia 2 3 Lasciamo la zona di Campobasso e arriviamo a Scapoli nelle vicinanze di Isernia. Il paese si è sviluppato intorno a Palazzo Battiloro: in realtà il palazzo in origine era un castello, come si può vedere dalle mura a strapiombo sulla roccia. Questo piccolo borgo nel 2012 ha ricevuto il premio Diploma d Europa per aver promosso tante iniziative a favore della cultura e delle tradizioni europee. XXXVI Scapoli è famoso per essere la patria delle zampogne ed 2 è uno dei pochi paesi dove 29 Luglio 201 SCAPOLI, 26sopravvive l antica tradizione della produzione. Questo strumento è tipico dei pastori e per noi italiani il suo suono significa soprattutto una cosa: è Natale! programma Qui la pietra è il materiale dominante e di pietra sono le case, le chiese, il selciato e i bei portali come quello del Palazzo Ducale. Molti lavori sono opera di artisti e artigiani che dal XVII secolo ai primi del 900 avevano qui le loro botteghe, grazie anche alla pro tezione dei duchi Giordano, una ricca famiglia di mece nati romani. Anche questo è un tipico paese medievale con stra dine, vicoli e scale, a 520 m sul livello del mare e con un panorama unico: nelle giornate chiare si vedono persino le Isole Tremiti! Il borgo è dominato dal Castello Angioino che risale probabilmente alla seconda metà del XIII secolo e che secondo alcuni stu diosi è stato fatto costruire da Federico II. Sabato 28 e domenica 29 servizio navetta dal parcheggio a l Albergo Ristorante Volturno di Colli a Volturno (a so AMPIO PARChEGGIO AuTO NEI PRESSI DELL INGRESSO PRINCIPALE DEL PAESE E PARChEGGIO CAMPER NEL CAMPO SPORTIVO COMuNALE Ora siamo ai confini con l Abruzzo: ultima tappa è Montenero Val Cocchiara, 900 m di altezza e un centro storico in pietra grigia locale. Qui però la protagonista è la natura. La vicina località Pantano è una delle più importanti paludi dell Italia centromeridionale e luogo di sosta per uccelli migratori. Qui a metà agosto ha luogo un rodeo con i cavalli tipici della zona e i bravi cowboy locali. Western all americana? Non proprio: secondo alcuni studiosi è piuttosto un ricordo degli usi e costumi dei Sanniti, anche loro abili cavalieri. Che dite, proviamo anche noi? trentanove 39

9 3 Per comunicare Parlare di stereotipi e luoghi comuni Gli stereotipi sui miei connazionali sono Questo esempio conferma / sfata quello che si dice su Secondo la mia esperienza gli italiani sono Tra il Nord e il Sud / l Est e l Ovest del mio Paese ci sono alcune differenze. Riferire le parole di un altra persona All inizio spiega / ha spiegato che cosa è l associazione per cui lavora. Poi dice / ha detto che lì all associazione ci sono tante cose da fare. Infine aggiunge / ha aggiunto che il suo lavoro le piace moltissimo. Fare paragoni Oggi il tasso di criminalità nel mio Paese è inferiore / superiore al passato / a vent anni fa. Il volontariato ha un peso maggiore / minore di prima. Le condizioni di vita nella mia città sono peggiori / migliori rispetto a quando ero bambino. Esprimere insofferenza e lamentarsi di qualcuno / qualcosa Non ce la faccio più a sopportare tutto questo rumore! Finalmente ce ne andiamo da qui! Non se la prenda per un nonnulla! Ma che noia quelli del piano di sopra / sotto! Si lamentano sempre di tutto e di tutti. Parlare di modi di abitare e rapporti di vicinato Mi fa piacere fare quattro chiacchiere / scambiare due parole con i vicini. Qui nessuno ci dice di non fare troppo rumore. I nostri vicini ci aiutano sempre nei momenti di bisogno. Qui la vita è più economica e meno faticosa. Noi condividiamo l automobile e c è un nido per i bambini. Per il dossier Portfolio Mettete l annuncio nel dossier del vostro Portfolio. 27 Affittasi appartamento in condominio solidale Nel vostro condominio solidale c è un appartamento libero. Scrivete un annuncio da pubblicare online in cui descrivete le caratteristiche principali dell appartamento e i vantaggi del vostro condominio. Non dimenticate di descrivere anche il candidato ideale. 40 quaranta

10 Come siamo, come viviamo 3 Grammatica Ricordate? De vertaling van men moet i 11 Bisogna pensare a tutto. Si deve preparare il buffet. Si devono lavare i piatti. In het Italiaans kunnen de volgende constructies gebruikt worden voor men moet: het onpersoonlijk werkwoord bisogna + infinitief, si deve / si devono + infinitief. 1 De indirecte rede i 31 In de indirecte rede wordt dezelfde werkwoordstijd gebruikt als in de directe rede, als het werkwoord in de hoofdzin in de tegenwoordige tijd staat (of in de passato prossimo die een relatie met het heden uitdrukt). Voornaamwoorden, bijwoorden en werkwoordsuitgangen kunnen in de indirecte rede veranderen. Karin dice / ha detto: Il mio lavoro mi piace tantissimo. Questa conferenza è importante. Qui seguo le visite guidate. Karin dice / ha detto che il suo lavoro le piace tantissimo. quella conferenza è importante. lì segue le visite guidate. 2 Onregelmatige vormen van de vergrotende en de overtreffende trap i 4 Lavoriamo per un futuro migliore. Il volontariato oggi ha un peso maggiore. Quel fatto non è di minore importanza. La qualità dei prodotti pizzo-free è superiore. Il tasso di occupazione è inferiore a quello di altre città. Novembre è il mese peggiore per il turismo. È stata un ottima / una pessima esperienza. Oggi mi sento meglio / peggio di ieri. De bijvoeglijke naamwoorden buono, cattivo, grande, piccolo, alto, basso hebben naast regelmatige ook onregelmatige trappen van vergelijking. In vergelijkingen worden superiore en inferiore met het voorzetsel a gebruikt. De overtreffende trap wordt met behulp van het bepaald lidwoord gevormd. Ook de absolute overtreffende trap heeft onregelmatige trappen van vergelijking. De trappen van vergelijking van de bijwoorden bene en male zijn altijd onregelmatig. 3 De werkwoorden farcela, prendersela en andarsene i 6 farcela prendersela andarsene ce la faccio, ce la fai, me la prendo, te la prendi, me ne vado, te ne vai, Werkwoorden zoals esserci en volerci, die in vaste verbinding met een voornaamwoord staan, zijn al aan bod gekomen. Een aantal werkwoorden kan met twee voornaamwoorden verbonden worden en krijgt zo een nieuwe betekenis: fare doen i farcela erin slagen. De vervoeging van fregarsene is gelijk aan die van andarsene. De uitgang van het voltooid deelwoord van werkwoorden zoals farcela en prendersela is altijd -a: Non ce l ha fatta. Perché ve la siete presa? 4 Het verschil tussen mentre en durante i 26 Durante la notte c erano dei rumori. Mentre dormivi ha telefonato tuo figlio. Na durante volgt een zelfstandig naamwoord, na mentre een werkwoord. Als mentre gelijktijdigheid uitdrukt, staat in de bijzin nooit de passato prossimo. quarantuno 41

LIBO' L'ITALIANO ALLA RADIO

LIBO' L'ITALIANO ALLA RADIO LIBO' L'ITALIANO ALLA RADIO ESERCIZI PUNTATA N 14 Incontrare degli amici A cura di Marta Alaimo Voli Società Cooperativa 2011 1 Incontrare degli amici DIALOGO PRINCIPALE B- Ciao. A- Ehi, ciao, è tanto

Dettagli

Test di ascolto Numero delle prove 2

Test di ascolto Numero delle prove 2 Test di ascolto Numero delle prove 2 Ascolto Prova n. 1 Ascolta i testi: sono brevi dialoghi e messaggi. In quale luogo puoi ascoltare i testi? Scegli una delle tre proposte che ti diamo. Alla fine del

Dettagli

1. Completa le frasi con l imperfetto e il passato prossimo dei verbi tra parentesi.

1. Completa le frasi con l imperfetto e il passato prossimo dei verbi tra parentesi. Nome studente Data TEST DI AMMISSIONE AL LIVELLO B1.1 (Medio 1) 1. Completa le frasi con l imperfetto e il passato prossimo dei verbi tra parentesi. Es. Ieri sera non ti (noi-chiamare) abbiamo chiamato

Dettagli

Come siamo, come viviamo

Come siamo, come viviamo 3 Come siamo, come viviamo 1 Il mio amico italiano è Trovate 12 aggettivi nel puzzle di parole (controllate anche in diagonale!). Le lettere rimanenti formano il ritornello di una famosa canzone di Giorgio

Dettagli

Livello CILS A2 Modulo bambini

Livello CILS A2 Modulo bambini Livello CILS A2 Modulo bambini MAGGIO 2012 Test di ascolto numero delle prove 3 Ascolto Prova n. 1 Ascolta il testo. Completa il testo e scrivi le parole che mancano. Alla fine del test di ascolto, DEVI

Dettagli

Milano, Corso di Porta Ticinese, 18. Terzo piano, interno 7.

Milano, Corso di Porta Ticinese, 18. Terzo piano, interno 7. 2 Dov è Piero Ferrari e perché non arriva E P I S O D I O 25 Milano, Corso di Porta Ticinese, 18. Terzo piano, interno 7. 1 Leggi più volte il testo e segna le risposte corrette. 1. Piero abita in un appartamento

Dettagli

INTERVISTA 1 DI DEBORA ROSCIANI A MAURIZIO ZORDAN, FOCUS ECONOMIA, RADIO24

INTERVISTA 1 DI DEBORA ROSCIANI A MAURIZIO ZORDAN, FOCUS ECONOMIA, RADIO24 25 ottobre 2013 INTERVISTA 1 DI DEBORA ROSCIANI A MAURIZIO ZORDAN, FOCUS ECONOMIA, RADIO24 Audio da min. 12:00 a 20:45 su http://www.radio24.ilsole24ore.com/player.php?channel=2&idprogramma=focuseconomia&date=2013-10-25&idpuntata=gslaqfoox,

Dettagli

1 Completate il cruciverba.

1 Completate il cruciverba. Esercizi 1 Completate il cruciverba. Orizzontali 1. Giulia scrive messaggini a tutti con il... 2. Che bello... gli amici! 3. Amo... lezione d italiano. 4. Il primo giorno di scuola conosco nuovi... Verticali

Dettagli

SCUOLA ITALIANA PIETRO DELLA VALLE TEHERAN

SCUOLA ITALIANA PIETRO DELLA VALLE TEHERAN 1 SCUOLA ITALIANA PIETRO DELLA VALLE TEHERAN Aprile 2013 ESAME FINALE LIVELLO 3 Nome: Cognome: E-mail & numero di telefono: Numero tessera: 1 2 1. Perché Maria ha bisogno di un lavoro? PROVA DI ASCOLTO

Dettagli

So quello che voglio! Compro quello che voglio!

So quello che voglio! Compro quello che voglio! So quello che voglio! Compro quello che voglio! Le persone con disturbi dell apprendimento hanno la capacità di scegliere i loro servizi di assistenza. Questo libricino è scritto in modo che sia facile

Dettagli

ALLEGATO P. O. F. QUESTIONARI CONOSCITIVI

ALLEGATO P. O. F. QUESTIONARI CONOSCITIVI ALLEGATO P. O. F. QUESTIONARI CONOSCITIVI 1 ISTITUTO COMPRENSIVO ALDO MORO / CAROSINO Anno scolastico 2013-2014 QUESTIONARIO CONOSCITIVO Nota: Il presente questionario è predisposto per gli alunni del

Dettagli

CHIAVI DEGLI ESERCIZI

CHIAVI DEGLI ESERCIZI Lycée Blaise-Cendrars/ sr + cr Febbraio 2012 Unità 1 : 1. Completa con il verbo essere. 2. sono 3. Siamo 4. Siete 5. Sei 6. Sono CHIAVI DEGLI ESERCIZI 2. Metti le frasi dell esercizio 1 alla forma negativa.

Dettagli

Test di ascolto Numero delle prove 3

Test di ascolto Numero delle prove 3 Test di ascolto Numero delle prove 3 Ascolto Prova n. 1 Ascolta il testo. Completa il testo e scrivi le parole che mancano. Alla fine del test di ascolto, DEVI SCRIVERE LE RISPOSTE NEL FOGLIO DELLE RISPOSTE.

Dettagli

Mafia, amore & polizia

Mafia, amore & polizia 20 Mafia, amore & polizia -Ah sì, ora ricordo... Lei è la signorina... -Francesca Affatato. -Sì... Sì... Francesca Affatato... Certo... Mi ricordo... Lei è italiana, non è vero? -No, mio padre è italiano.

Dettagli

Esercizi pronomi indiretti

Esercizi pronomi indiretti Esercizi pronomi indiretti 1. Completate il dialogo con i pronomi dati: Bella la parita ieri, eh? Ma quale partita! Ho litigato con mia moglie e... alla fine non l ho vista! Ma che cosa ha fatto? Niente...

Dettagli

DOLCI RICORDI - Adattamento e riduzione -

DOLCI RICORDI - Adattamento e riduzione - PROVA DI ITALIANO DOLCI RICORDI - Adattamento e riduzione - Molti anni fa vivevo con la mia famiglia in un paese di montagna. Mio padre faceva il medico, ma guadagnava poco perché i suoi malati erano poveri

Dettagli

Test di ascolto Numero delle prove 3

Test di ascolto Numero delle prove 3 Test di ascolto Numero delle prove 3 Ascolto Prova n. 1 Ascolta il testo. Completa il testo e scrivi le parole che mancano. Alla fine del test di ascolto, DEVI SCRIVERE LE RISPOSTE NEL FOGLIO DELLE RISPOSTE.

Dettagli

200 Opportunities to Discover ITALIAN. www.second-language-now.com

200 Opportunities to Discover ITALIAN. www.second-language-now.com BASIC QUESTIONS 200 Opportunities to Discover ITALIAN Basic Questions Italian INDICE 1. SEI CAPACE DI?...3 2. TI PIACE?...4 3. COME?...5 4. QUANDO?...6 5. CHE?...7 6. COSA?...8 7. QUALE?...9 8. QUANTO?...10

Dettagli

1 Consiglio. Esercizi 1 1

1 Consiglio. Esercizi 1 1 1 Consiglio Prima di andare a dormire scrivi cinque parole italiane che ti interessano. La mattina dopo, prima di alzarti, cerca di ricordarti le parole scritte la sera prima. 1 Animali Fai il cruciverba.

Dettagli

LEZIONE 4 DIRE, FARE, PARTIRE! ESERCIZI DI ITALIANO PER BRASILIANI

LEZIONE 4 DIRE, FARE, PARTIRE! ESERCIZI DI ITALIANO PER BRASILIANI In questa lezione ci siamo collegati via Skype con la Professoressa Paola Begotti, docente di lingua italiana per stranieri dell Università Ca Foscari di Venezia che ci ha parlato delle motivazioni che

Dettagli

domani 1 cortometraggio Petali

domani 1 cortometraggio Petali domani 1 cortometraggio Petali regia: Giacomo Livotto soggetto: Luca Da Re sceneggiatura: Giacomo Livotto montaggio: Franco Brandi fotografia: Michele Carraro interpreti: Erika Cadorin, Fabio Degano, Giacomo

Dettagli

1 Completate con i verbi dati. 2 Completate le frasi. 3 Completate la domanda o la risposta.

1 Completate con i verbi dati. 2 Completate le frasi. 3 Completate la domanda o la risposta. 1 Completate con i verbi dati. parlate partono preferiamo abitano pulisce lavora sono vivo aspetto 1. Stefania... tanto. 2. Io... una lettera molto importante. 3. Tu e Giacomo... bene l inglese. 4. Noi...

Dettagli

Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Dicembre 2012 Livello: A2 Bambini. Università per Stranieri di Siena.

Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Dicembre 2012 Livello: A2 Bambini. Università per Stranieri di Siena. per Stranieri di Siena Centro CILS : Test di ascolto Numero delle prove 3 Ascolto - Prova n. 1 Ascolta il testo. Completa il testo e scrivi le parole che mancano. Alla fine del test di ascolto, DEVI SCRIVERE

Dettagli

Test di ascolto Numero delle prove 3

Test di ascolto Numero delle prove 3 Test di ascolto Numero delle prove 3 Ascolto Prova n. 1 Ascolta il testo. Completa il testo e scrivi le parole che mancano. Alla fine del test di ascolto, DEVI SCRIVERE LE RISPOSTE NEL FOGLIO DELLE RISPOSTE.

Dettagli

Amore in Paradiso. Capitolo I

Amore in Paradiso. Capitolo I 4 Amore in Paradiso Capitolo I Paradiso. Ufficio dei desideri. Tanti angeli vanno e vengono nella stanza. Arriva un fax. Lo ha mandato qualcuno dalla Terra, un uomo. Quando gli uomini vogliono qualcosa,

Dettagli

LIBO' L'ITALIANO ALLA RADIO

LIBO' L'ITALIANO ALLA RADIO LIBO' L'ITALIANO ALLA RADIO ESERCIZI PUNTATA N. 3 LA SCUOLA CORSI DI ITALIANO PER STRANIERI A cura di Marta Alaimo Voli Società Cooperativa - 2011 DIALOGO PRINCIPALE A- Buongiorno. B- Buongiorno, sono

Dettagli

Un compleanno speciale

Un compleanno speciale Testo teatrale ideato dalla classe 5D Un compleanno speciale ATTO UNICO Sceneggiatura a cura di Monica Maglione. Coreografia: Elisa Cattaneo / Alessandro Riela. Musiche: Papi, Sexy Back. Narratore: Davide

Dettagli

Pasta per due. Capitolo 1. Una mattina, Libero si sveglia e accende il computer C È POSTA PER TE! e trova un nuovo messaggio della sua amica:

Pasta per due. Capitolo 1. Una mattina, Libero si sveglia e accende il computer C È POSTA PER TE! e trova un nuovo messaggio della sua amica: Pasta per due 5 Capitolo 1 Libero Belmondo è un uomo di 35 anni. Vive a Roma. Da qualche mese Libero accende il computer tutti i giorni e controlla le e-mail. Minni è una ragazza di 28 anni. Vive a Bangkok.

Dettagli

UNITÀ PRIMI PASSI. Ciao nel mondo. surfist. 1 Conosciamoci!

UNITÀ PRIMI PASSI. Ciao nel mondo. surfist. 1 Conosciamoci! UNITÀ 1 Conosciamoci! PRIMI PASSI Giapp one Ciao nel mondo i e... Hawai i surfist 14 UNITÀ 1 Arabia Saudita Etiopia ogia b m a C 15 UNITÀ 1 GUARDA E ASCOLTA Salutiamoci! 1 4-1 Ascolta. 2 Prova a leggere

Dettagli

Università degli Studi di Genova Anno Accademico 2011/12. Livello A1

Università degli Studi di Genova Anno Accademico 2011/12. Livello A1 Università degli Studi di Genova Anno Accademico 2011/12 COGNOME NOME NAZIONALITA NUMERO DI MATRICOLA FACOLTÀ Completa con gli articoli (il, lo, la, l, i, gli, le) TEST Di ITALIANO (75 MINUTI) 30 gennaio

Dettagli

INFANZIA E PRIMARIA di Latina PER SALUTARE ARIANNA di Genova ED AUGURARLE BUON VIAGGIO in Germania

INFANZIA E PRIMARIA di Latina PER SALUTARE ARIANNA di Genova ED AUGURARLE BUON VIAGGIO in Germania INFANZIA E PRIMARIA di Latina PER SALUTARE ARIANNA di Genova ED AUGURARLE BUON VIAGGIO in Germania Cara Arianna, ciao, io sono Federica D.L. e abito a Latina e frequento la scuola elementare dell IC Don

Dettagli

Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Dicembre 2012 Livello: A1 Bambini. Università per Stranieri di Siena.

Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Dicembre 2012 Livello: A1 Bambini. Università per Stranieri di Siena. Università per Stranieri di Siena Centro CILS Sessione: Dicembre 2012 Test di ascolto Numero delle prove 3 Ascolto - Prova n. 1 Ascolta il testo. Completa il testo e scrivi le parole che mancano. Alla

Dettagli

Unità 6. Al Pronto Soccorso. Lavoriamo sulla comprensione. Università per Stranieri di Siena Livello A1. In questa unità imparerai:

Unità 6. Al Pronto Soccorso. Lavoriamo sulla comprensione. Università per Stranieri di Siena Livello A1. In questa unità imparerai: Unità 6 Al Pronto Soccorso In questa unità imparerai: a comprendere testi che danno informazioni su come funziona il Pronto Soccorso parole relative all accesso e al ricovero al Pronto Soccorso l uso degli

Dettagli

unità 01 un intervista Attività di pre-ascolto Abbinate le parti della colonna A a quelle della colonna B.

unità 01 un intervista Attività di pre-ascolto Abbinate le parti della colonna A a quelle della colonna B. A. Ignone - M. Pichiassi unità 01 un intervista Attività di pre-ascolto Abbinate le parti della colonna A a quelle della colonna B. A B 1. È un sogno a) vuol dire fare da grande quello che hai sempre sognato

Dettagli

QUESTIONARI PER GENITORI E BAMBINI

QUESTIONARI PER GENITORI E BAMBINI QUESTIONARI PER GENITORI E BAMBINI UISP SEDE NAZIONALE Largo Nino Franchellucci, 73 00155 ROMA tel. 06/43984345 - fax 06/43984320 www.diamociunamossa.it www.ridiamociunamossa.it progetti@uisp.it ridiamociunamossa@uisp.it

Dettagli

CORSO DI ITALIANO PER STRANIERI VIGEVANO I CIRCOLO A.S.2011-2012

CORSO DI ITALIANO PER STRANIERI VIGEVANO I CIRCOLO A.S.2011-2012 CORSO DI ITALIANO PER STRANIERI VIGEVANO I CIRCOLO A.S.2011-2012 GRAMMATICA ITALIANA BASE ALFABETO: A B C D E F G H I K L M N O P Q R S T U V Z a b c d e f g h i k l m n o p q r s t u v z PRONOMI PERSONALI

Dettagli

Scuola elementare Vivaldi Spinea (VE) marzo 2002 Classe prima Ins. Nadia Paterno. 5 marzo 2002

Scuola elementare Vivaldi Spinea (VE) marzo 2002 Classe prima Ins. Nadia Paterno. 5 marzo 2002 . Associazione di insegnanti e ricercatori sulla didattica della storia Scuola elementare Vivaldi Spinea (VE) marzo 2002 Classe prima Ins. Nadia Paterno 5 marzo 2002 Ho comunicato ai bambini che avremo

Dettagli

Maschere a Venezia VERO O FALSO

Maschere a Venezia VERO O FALSO 45 VERO O FALSO CAP I 1) Altiero Ranelli è il direttore de Il Gazzettino di Venezia 2) Altiero Ranelli ha trovato delle lettere su MONDO-NET 3) Colombina è la sorella di Pantalone 4) La sera di carnevale,

Dettagli

LA MIA CASA LIVELLO 3

LA MIA CASA LIVELLO 3 LA MIA CASA LIVELLO 3 Education Department Italian Consulate in London 1 Osserva le vignette. Poi ascolta. Leggi la descrizione e riconosci la casa di Luca fra i 4 disegni. Nel mio appartamento ci sono

Dettagli

LING RACCONTA IL SUO VIAGGIO

LING RACCONTA IL SUO VIAGGIO LING RACCONTA IL SUO VIAGGIO Sono arrivata in Italia in estate perché i miei genitori lavoravano già qui. Quando ero in Cina, io e mia sorella Yang abitavamo con i nonni, perciò mamma e papà erano tranquilli.

Dettagli

Livello CILS A1 Modulo bambini

Livello CILS A1 Modulo bambini Livello CILS A1 Modulo bambini MAGGIO 2012 Test di ascolto numero delle prove 3 Ascolto Prova n. 1 Ascolta il testo. Completa il testo e scrivi le parole che mancano. Alla fine del test di ascolto, DEVI

Dettagli

Coimbra, Portogallo DIARIO DI VIAGGIO

Coimbra, Portogallo DIARIO DI VIAGGIO Coimbra, Portogallo DIARIO DI VIAGGIO SETTEMBRE: Quando sono arrivata a Coimbra la prima sistemazione che ho trovato è stato un Ostello molto simpatico in pieno centro, vicino a Piazza della Repubblica.(http://www.grandehostelcoimbra.com/).

Dettagli

http://www.sprachkurse-hochschule.de

http://www.sprachkurse-hochschule.de Lingua: Italiana Livello: A1/A2 1. Buongiorno, sono Sandra, sono di Monaco. (a) Buongiorno, sono Sandra, sono da Monaco. Buongiorno, sono Sandra, sono in Monaco. 2. Mia sorella chiama Kerstin. (a) Mia

Dettagli

Scuola dell infanzia: S.Giuseppina De Muro Insegnanti: Maria Caronna Angela Marotta

Scuola dell infanzia: S.Giuseppina De Muro Insegnanti: Maria Caronna Angela Marotta Scuola dell infanzia: S.Giuseppina De Muro Insegnanti: Maria Caronna Angela Marotta FINALITA -EDUCARE ALLA CITTADINANZA PER SCOPRIRE GLI ALTRI, GESTIRE CONTRASTI, RICONOSCENDO DIRITTI E DOVERI ATTRAVERSO

Dettagli

1. Usa le parole per creare i superlativi relativi. Attenzione alle concordanze. Es.: Gatti/animali/agile/terra.

1. Usa le parole per creare i superlativi relativi. Attenzione alle concordanze. Es.: Gatti/animali/agile/terra. 1. Usa le parole per creare i superlativi relativi. Attenzione alle concordanze. Es.: Gatti/animali/agile/terra. I gatti sono gli animali più agili della terra. 1. Gianni/bambino/bravo/classe 2. Barbara/ragazza/

Dettagli

Progetto Guggenheim: Arte segni e parole. I.C. Spinea 1 Scuola Vivaldi classe seconda a.s. 2012-2013 ins. N.Paterno S. Salici

Progetto Guggenheim: Arte segni e parole. I.C. Spinea 1 Scuola Vivaldi classe seconda a.s. 2012-2013 ins. N.Paterno S. Salici Progetto Guggenheim: Arte segni e parole I.C. Spinea 1 Scuola Vivaldi classe seconda a.s. 2012-2013 ins. N.Paterno S. Salici Composizione di segni Prove di scrittura Disegnare parole e frasi Coltivare

Dettagli

LIBO' L'ITALIANO ALLA RADIO

LIBO' L'ITALIANO ALLA RADIO LIBO' L'ITALIANO ALLA RADIO ESERCIZI PUNTATA N 10 I RISTORANTI A BOLOGNA A cura di Marta Alaimo Voli Società Cooperativa 2011 I RISTORANTI A BOLOGNA 1 DIALOGO PRINCIPALE A- Buonasera. B- Buonasera, avete

Dettagli

Università per Stranieri di Siena Livello B1

Università per Stranieri di Siena Livello B1 Unità 4 Fare la spesa al mercato CHIAVI In questa unità imparerai: a capire testi che danno informazioni e consigli su come fare la spesa al mercato e risparmiare parole relative agli acquisti e ai consumi

Dettagli

AL CENTRO COMMERCIALE

AL CENTRO COMMERCIALE AL CENTRO COMMERCIALE Ciao Michele, come va? Che cosa? Ciao Omar, anche tu sei qua? Sì, sono con Sara e Fatima: facciamo un giro per vedere e, forse, comprare qualcosa E dove sono? Voglio regalare un CD

Dettagli

Mini progetti Arrivederci! 1 UNITÀ 1

Mini progetti Arrivederci! 1 UNITÀ 1 UNITÀ 1 Parole italiane! A coppie o in piccoli gruppi scegliete 10 o più parole nuove dell unità 1. Create un glossario dove presentate le parole nuove con la traduzione nella vostra lingua. Presentate

Dettagli

LA CASA DIALOGO PRINCIPALE

LA CASA DIALOGO PRINCIPALE LA CASA DIALOGO PRINCIPALE A- Buongiorno! B- Buongiorno, signore cosa desidera? A- Cerco un appartamento. B- Da acquistare o in affitto? A- Ah, no, no in affitto. Comprare una casa è troppo impegnativo,

Dettagli

2011 HIGHER SCHOOL CERTIFICATE EXAMINATION. Italian Beginners. (Section I Listening) Transcript

2011 HIGHER SCHOOL CERTIFICATE EXAMINATION. Italian Beginners. (Section I Listening) Transcript 2011 HIGHER SCHOOL CERTIFICATE EXAMINATION Italian Beginners (Section I Listening) Transcript Familiarisation Text MALE: FEMALE: MALE: FEMALE: MALE: FEMALE: Ciao Monica, vuoi venire al concerto di Cold

Dettagli

SETTIMA LEZIONE LUCIA NON LO SA

SETTIMA LEZIONE LUCIA NON LO SA SETTIMA LEZIONE LUCIA NON LO SA SETTIMA LEZIONE 72 Lucia non lo sa Claudia Claudia Come? Avete fatto conoscenza in ascensore? Non ti credo. Eppure devi credermi, perché è la verità. E quando? Un ora fa.

Dettagli

Esercizi il condizionale

Esercizi il condizionale Esercizi il condizionale 1. Completare secondo il modello: Io andare in montagna. Andrei in montagna. 1. Io fare quattro passi. 2. Loro venire da noi. 3. Lui prendere un caffè 4. Tu dare una mano 5. Noi

Dettagli

Livello CILS A1 Modulo per l integrazione in Italia

Livello CILS A1 Modulo per l integrazione in Italia Livello CILS A1 Modulo per l integrazione in Italia GIUGNO 2012 Test di ascolto numero delle prove 3 Ascolto - Prova n.1 Ascolta i testi. Poi completa le frasi. Scegli una delle tre proposte di completamento.

Dettagli

TESTO SCRITTO DI INGRESSO

TESTO SCRITTO DI INGRESSO TESTO SCRITTO DI INGRESSO COGNOME NOME INDIRIZZO NAZIONALITA TEL. ABITAZIONE/ CELLULARE PROFESSIONE DATA RISERVATO ALLA SCUOLA LIVELLO NOTE TOTALE DOMANDE 70 TOTALE ERRORI Test Livello B1 B2 (intermedio

Dettagli

Mini progetti Arrivederci! 2 UNITÀ 1

Mini progetti Arrivederci! 2 UNITÀ 1 UNITÀ 1 Sport da seguire o da praticare? A coppie individuate, secondo voi, quali sono gli sport da seguire e quali invece da praticare. Trovate su internet delle foto di vari sport. Attaccate le foto

Dettagli

LA PIANTA MAGICA. Dai 7 anni

LA PIANTA MAGICA. Dai 7 anni PIANO DI L ETTURA LA PIANTA MAGICA ERMINIA DELL ORO Illustrazioni di Giulia Orecchia Serie Azzurra n 81 Pagine: 87 Codice: 978-88-384-3564-2 Anno di pubblicazione: 2006 Dai 7 anni L AUTRICE Erminia Dell

Dettagli

Paola, Diario dal Cameroon

Paola, Diario dal Cameroon Paola, Diario dal Cameroon Ciao, sono Paola, una ragazza di 21 anni che ha trascorso uno dei mesi più belli della sua vita in Camerun. Un mese di volontariato in un paese straniero può spaventare tanto,

Dettagli

Test di ascolto Numero delle prove 3

Test di ascolto Numero delle prove 3 Test di ascolto Numero delle prove 3 Ascolto Prova n. 1 Ascolta i testi: sono brevi dialoghi o monologhi. In quale luogo puoi ascoltare i testi? Scegli una delle tre proposte che ti diamo. Alla fine del

Dettagli

ΥΠΟΥΡΓΕΙΟ ΠΑΙΔΕΙΑΣ ΚΑΙ ΠΟΛΙΤΙΣΜΟΥ ΔΙΕΥΘΥΝΣΗ ΜΕΣΗΣ ΕΚΠΑΙΔΕΥΣΗΣ ΚΡΑΤΙΚΑ ΙΝΣΤΙΤΟΥΤΑ ΕΠΙΜΟΡΦΩΣΗΣ

ΥΠΟΥΡΓΕΙΟ ΠΑΙΔΕΙΑΣ ΚΑΙ ΠΟΛΙΤΙΣΜΟΥ ΔΙΕΥΘΥΝΣΗ ΜΕΣΗΣ ΕΚΠΑΙΔΕΥΣΗΣ ΚΡΑΤΙΚΑ ΙΝΣΤΙΤΟΥΤΑ ΕΠΙΜΟΡΦΩΣΗΣ ΥΠΟΥΡΓΕΙΟ ΠΑΙΔΕΙΑΣ ΚΑΙ ΠΟΛΙΤΙΣΜΟΥ ΔΙΕΥΘΥΝΣΗ ΜΕΣΗΣ ΕΚΠΑΙΔΕΥΣΗΣ ΚΡΑΤΙΚΑ ΙΝΣΤΙΤΟΥΤΑ ΕΠΙΜΟΡΦΩΣΗΣ ΤΕΛΙΚΕΣ ΕΝΙΑΙΕΣ ΓΡΑΠΤΕΣ ΕΞΕΤΑΣΕΙΣ ΣΧΟΛΙΚΗ ΧΡΟΝΙΑ 2009-2010 Μάθημα: Ιταλικά Επίπεδο: 2 Διάρκεια: 2 ώρες Ημερομηνία:

Dettagli

VERIFICA DI GRAMMATICA La frase: IL SOGGETTO

VERIFICA DI GRAMMATICA La frase: IL SOGGETTO La frase: IL SOGGETTO Leggi le seguenti frasi e sottolinea il soggetto: 1. Marco va a trovare la nonna. 2. Il cane ha morso il postino. 3. E caduta la bottiglia del latte. 4. Sono solito fare i compiti

Dettagli

cantare in un concorso fare il gemellaggio con un altra scuola

cantare in un concorso fare il gemellaggio con un altra scuola Unità Per cominciare... Osservate le seguenti attività e iniziative. Di solito, quali di queste è possibile svolgere a scuola? fare lezioni di guida cantare in un concorso organizzare una mostra proteggere

Dettagli

ΤΠΟΤΡΓΔΙΟ ΠΑΙΓΔΙΑ ΚΑΙ ΠΟΛΙΣΙΜΟΤ ΓΙΔΤΘΤΝΗ ΜΔΗ ΔΚΠΑΙΓΔΤΗ ΚΡΑΣΙΚΑ ΙΝΣΙΣΟΤΣΑ ΔΠΙΜΟΡΦΩΗ ΣΕΛΙΚΕ ΕΝΙΑΙΕ ΓΡΑΠΣΕ ΕΞΕΣΑΕΙ ΥΟΛΙΚΗ ΥΡΟΝΙΑ 2010-2011

ΤΠΟΤΡΓΔΙΟ ΠΑΙΓΔΙΑ ΚΑΙ ΠΟΛΙΣΙΜΟΤ ΓΙΔΤΘΤΝΗ ΜΔΗ ΔΚΠΑΙΓΔΤΗ ΚΡΑΣΙΚΑ ΙΝΣΙΣΟΤΣΑ ΔΠΙΜΟΡΦΩΗ ΣΕΛΙΚΕ ΕΝΙΑΙΕ ΓΡΑΠΣΕ ΕΞΕΣΑΕΙ ΥΟΛΙΚΗ ΥΡΟΝΙΑ 2010-2011 ΤΠΟΤΡΓΔΙΟ ΠΑΙΓΔΙΑ ΚΑΙ ΠΟΛΙΣΙΜΟΤ ΓΙΔΤΘΤΝΗ ΜΔΗ ΔΚΠΑΙΓΔΤΗ ΚΡΑΣΙΚΑ ΙΝΣΙΣΟΤΣΑ ΔΠΙΜΟΡΦΩΗ ΣΕΛΙΚΕ ΕΝΙΑΙΕ ΓΡΑΠΣΕ ΕΞΕΣΑΕΙ ΥΟΛΙΚΗ ΥΡΟΝΙΑ 2010-2011 Μάθημα: Ιταλικά Δπίπεδο: 2 Γιάρκεια: 2 ώρες Ημερομηνία: 23 Μαΐοσ

Dettagli

Dopo il recente evento sismico,le associazioni Incontrarti e Piccole onde hanno avuto l'occasione di proporre alla classe III B della scuola don

Dopo il recente evento sismico,le associazioni Incontrarti e Piccole onde hanno avuto l'occasione di proporre alla classe III B della scuola don Dopo il recente evento sismico,le associazioni Incontrarti e Piccole onde hanno avuto l'occasione di proporre alla classe III B della scuola don Milani un laboratorio sul tema del cambiamento. Stimolati

Dettagli

VISITA A PALAZZO CISTERNA A TORINO

VISITA A PALAZZO CISTERNA A TORINO VISITA A PALAZZO CISTERNA A TORINO Martedì, 1 marzo siamo andati a Palazzo Cisterna di Torino. Questo palazzo, tanti anni fa, era di proprietà di Amedeo I di Savoia, duca d Aosta, re di Spagna e sua moglie

Dettagli

La Sagrada Famiglia 2015

La Sagrada Famiglia 2015 La Sagrada Famiglia 2015 La forza che ti danno i figli è senza limite e per fortuna loro non sanno mai fino in fondo quanto sono gli artefici di tutto questo. Sono tiranni per il loro ruolo di bambini,

Dettagli

TIMSS & PIRLS 2011. Questionario studenti. Field Test. Classe quarta primaria. Etichetta identificativa

TIMSS & PIRLS 2011. Questionario studenti. Field Test. Classe quarta primaria. Etichetta identificativa Etichetta identificativa TIMSS & PIRLS 2011 Field Test Questionario studenti Classe quarta primaria Istituto nazionale per la valutazione del sistema educativo di istruzione e formazione via Borromini,

Dettagli

1. Ascolta la canzone e metti in ordine le immagini:

1. Ascolta la canzone e metti in ordine le immagini: Pag. 1 1. Ascolta la canzone e metti in ordine le immagini: Pag. 2 Adesso guarda il video della canzone e verifica le tue risposte. 2. Prova a rispondere alle domande adesso: Dove si sono incontrati? Perché

Dettagli

Il vostro compito Leggete il testo e mettete una crocetta sulla risposta giusta. La prima risposta = esempio.

Il vostro compito Leggete il testo e mettete una crocetta sulla risposta giusta. La prima risposta = esempio. 1 LA FAMIGLIA 1.1 Lettura primo testo Il prossimo anno l austriaca Alexandra partirà per l Italia. Per quattro mesi frequenterà il liceo a Ravenna. Stamattina ha ricevuto una lettera dalla sua famiglia

Dettagli

Un laboratorio d integrazione nel cuore di Palermo

Un laboratorio d integrazione nel cuore di Palermo Intervista a Rosita Marchese, Rappresentante Legale dell asilo il Giardino di Madre Teresa di Palermo, un associazione di promozione sociale. L asilo offre una serie di servizi che rappresentano una risorsa

Dettagli

Io l ho risolta. dritte di conciliazione da genitore a genitore

Io l ho risolta. dritte di conciliazione da genitore a genitore Io l ho risolta così dritte di conciliazione da genitore a genitore La fretta e l ansia già di prima mattina Il problema: essere di corsa, e in ritardo, già alle otto di mattina. Sveglia alle 7.30, mezz

Dettagli

Livello CILS A2. Test di ascolto

Livello CILS A2. Test di ascolto Livello CILS A2 GIUGNO 2012 Test di ascolto numero delle prove 2 Ascolto Prova n. 1 Ascolta i testi. Poi completa le frasi. Scegli una delle tre proposte di completamento. Alla fine del test di ascolto,

Dettagli

A.1 Leggere i testi da 1 a 5. Indicare nel Foglio delle Risposte, vicino al numero del testo, la

A.1 Leggere i testi da 1 a 5. Indicare nel Foglio delle Risposte, vicino al numero del testo, la PARTE A PROVA DI COMPRENSIONE DELLA LETTURA A.1 Leggere i testi da 1 a 5. Indicare nel Foglio delle Risposte, vicino al numero del testo, la lettera A, B o C corrispondente alla risposta scelta. Esempio

Dettagli

GLI STRUMENTI DELLA GEOGRAFIA

GLI STRUMENTI DELLA GEOGRAFIA VOLUME 1 CAPITOLO 0 MODULO D LE VENTI REGIONI ITALIANE GLI STRUMENTI DELLA GEOGRAFIA 1. Parole per capire A. Conosci già queste parole? Scrivi il loro significato o fai un disegno: Terra... territorio...

Dettagli

Test A2 Carta CE. Prove di comprensione del testo: LETTURA. Primo esempio

Test A2 Carta CE. Prove di comprensione del testo: LETTURA. Primo esempio Test A2 Carta CE Prove di comprensione del testo: LETTURA Primo esempio 1 Secondo esempio 2 Terzo esempio Leggi attentamente il testo, poi rispondi scegliendo una delle tre proposte. Segna la risposta

Dettagli

ESEMPIO DELLA PROVA DI ITALIANO DI FINE AGOSTO 2005

ESEMPIO DELLA PROVA DI ITALIANO DI FINE AGOSTO 2005 ESEMPIO DELLA PROVA DI ITALIANO DI FINE AGOSTO 2005 Storie lunghe un binario E Tickets il titolo del film che Olmi, Kiarostami e Loach hanno firmato insieme. Lo hanno presentato al Festival del Cinema

Dettagli

DATI DEL CANDIDATO. Istituto Tecnico per Geometri Andrea e Pietro Delai Via Cadorna 16/A - Bolzano

DATI DEL CANDIDATO. Istituto Tecnico per Geometri Andrea e Pietro Delai Via Cadorna 16/A - Bolzano Sede d esame Data di svolgimento del test di conoscenza linguistica Istituto Tecnico per Geometri Andrea e Pietro Delai Via Cadorna 16/A - Bolzano Bolzano DATI DEL CANDIDATO Nome Data di nascita Luogo

Dettagli

un nuovo lavoro 3 Le parole dell attività 2 fanno parte di un dialogo fra due ragazze. Secondo voi, di quale inizio parlano?

un nuovo lavoro 3 Le parole dell attività 2 fanno parte di un dialogo fra due ragazze. Secondo voi, di quale inizio parlano? Per cominciare... 1 Osservate le foto e spiegate, nella vostra lingua, quale inizio è più importante per voi. Perché? una nuova casa un nuovo corso un nuovo lavoro 2 Quali di queste parole conoscete o

Dettagli

Gli strumenti della geografia

Gli strumenti della geografia Gli strumenti della geografia La geografia studia lo spazio, cioè i tanti tipi di luoghi e di ambienti che si trovano sulla Terra. La geografia descrive lo spazio e ci spiega anche come è fatto, come vivono

Dettagli

Titivillus presenta. la nuova collana I Diavoletti curata da Anna Dimaggio per piccini e grandi bambini. Buon viaggio, si parte!

Titivillus presenta. la nuova collana I Diavoletti curata da Anna Dimaggio per piccini e grandi bambini. Buon viaggio, si parte! Titivillus presenta la nuova collana I Diavoletti curata da Anna Dimaggio per piccini e grandi bambini. I Diavoletti per tutti i bambini che amano errare e sognare con le storie. Questi racconti arrivano

Dettagli

Io/tu/lei/lui noi voi loro

Io/tu/lei/lui noi voi loro CONGIUNTIVO PARTE 1 I verbi regolari. Completa la tabella: comprare finire mettere prendere mangiare aprire chiudere partire parlare cantare scrivere trovare vivere cercare dormire preferire abitare capire

Dettagli

- 1 reference coded [2,49% Coverage]

<Documents\bo_min_13_M_16_ita_stu> - 1 reference coded [2,49% Coverage] - 1 reference coded [2,49% Coverage] Reference 1-2,49% Coverage sicuramente è cambiato il mondo. Perché è una cosa che si vede anche nei grandi fabbricati dove vivono

Dettagli

apre lavora parti parla chiude prende torno vive

apre lavora parti parla chiude prende torno vive 1. Completa con la desinenza della 1 a (io) e della 2 a (tu) persona singolare dei verbi. 1. - Cosa guard...? - Guardo un film di Fellini. 2. - Dove abiti? - Abit... a Milano. 3. - Cosa ascolt...? - Ascolto

Dettagli

Test di progresso in italiano

Test di progresso in italiano Test di progresso in italiano 1. Noi le ragazze ungheresi. A) siete B) sono C) siamo D) sei 2. Giuseppe, sono senza soldi,..? A) ha 10 euro B) hai 10 euro C) ho 10 euro D) abbiamo 10 euro 3. -Cosa oggi

Dettagli

Progetti per le vacanze!

Progetti per le vacanze! Progetti per le vacanze! Indicazioni per l insegnante Obiettivi didattici le vacanze: programmare, raccogliere informazioni, parlarne la costruzione con si ci di luogo Svolgimento L attività è finalizzata

Dettagli

Università degli Studi di Genova. Anno Accademico 2011/12 LIVELLO A1

Università degli Studi di Genova. Anno Accademico 2011/12 LIVELLO A1 Anno Accademico 2011/12 COGNOME NOME NAZIONALITA NUMERO DI MATRICOLA FACOLTÀ TEST Di ITALIANO (75 MINUTI) 3 ottobre 2011 LIVELLO A1 1. Completa le frasi con gli articoli determinativi (il, lo, la, l, i,

Dettagli

Arrivederci! 1 Unità 4 Tempo libero

Arrivederci! 1 Unità 4 Tempo libero Chi è? Indicazioni per l insegnante Obiettivi didattici porre semplici domande su una persona i verbi essere e avere i numeri il genere (dei nomi e dei sostantivi) Svolgimento L insegnante distribuisce

Dettagli

L AUTOVALUTAZIONE DELLE BAMBINE E DEI BAMBINI

L AUTOVALUTAZIONE DELLE BAMBINE E DEI BAMBINI L AUTOVALUTAZIONE DELLE BAMBINE E DEI BAMBINI Mi figura dla rujenedes Meine Sprachenfigur La mia figura delle lingue Silvia Goller Scuola dell infanzia Santa Cristina/Val Gardena Le bambine e i bambini

Dettagli

MODULO I CORSO DI RECUPERO PER ALUNNI STRANIERI IN DIRITTO - CLASSE PRIMA

MODULO I CORSO DI RECUPERO PER ALUNNI STRANIERI IN DIRITTO - CLASSE PRIMA CORSO DI RECUPERO PER ALUNNI STRANIERI IN DIRITTO - CLASSE PRIMA MODULO I La norma giuridica Materiali prodotti nell ambito del progetto I care dalla prof.ssa Giuseppa Vizzini con la collaborazione della

Dettagli

INCONTRO CON L AUTORE JACOPO OLIVIERI

INCONTRO CON L AUTORE JACOPO OLIVIERI INCONTRO CON L AUTORE JACOPO OLIVIERI Lo scrittore Jacopo Olivieri ha incontrato gli alunni delle classi quarte e quinte della scuola A. Aleardi del plesso di Quinto nelle giornate del 18 e 19 febbraio

Dettagli

«Chi non conosce le lingue non sa nulla nemmeno della propria»

«Chi non conosce le lingue non sa nulla nemmeno della propria» «Chi non conosce le lingue non sa nulla nemmeno della propria» (J. W. Goethe) LILIA ANDREA TERUGGI Leggere e scrivere attraverso il curriculo Trasversalità della lingua nei diversi ambiti disciplinari

Dettagli

Matrimonio e bambini per la coppia omosessuale

Matrimonio e bambini per la coppia omosessuale Matrimonio e bambini per la coppia omosessuale Oscar Davila Toro MATRIMONIO E BAMBINI PER LA COPPIA OMOSESSUALE www.booksprintedizioni.it Copyright 2013 Oscar Davila Toro Tutti i diritti riservati Dedicato

Dettagli

Livello CILS A1. Test di ascolto

Livello CILS A1. Test di ascolto Livello CILS A1 GIUGNO 2012 Test di ascolto numero delle prove 2 Ascolto Prova n. 1 Ascolta i testi. Poi completa le frasi. Scegli una delle tre proposte di completamento. Alla fine del test di ascolto,

Dettagli

IL GIRO DEL MONDO IN 6 GIORNI

IL GIRO DEL MONDO IN 6 GIORNI IL GIRO DEL MONDO IN 6 GIORNI - - diario di bordo - classi seconde 27 febbraio 2012 La ciurma della danza Oggi è il primo giorno della settimana interculturale e chissà cosa sta facendo il gruppo del ballo;

Dettagli

Perché affrontare il tema dell inquinamento?

Perché affrontare il tema dell inquinamento? Perché affrontare il tema dell inquinamento? Il problema dell'inquinamento dell'aria a Piacenza è serio e grave. Naturalmente sappiamo che non è grave solo nella nostra città, ma in tutta l Emilia Romagna

Dettagli

1. LA MOTIVAZIONE. Imparare è una necessità umana

1. LA MOTIVAZIONE. Imparare è una necessità umana 1. LA MOTIVAZIONE Imparare è una necessità umana La parola studiare spesso ha un retrogusto amaro e richiama alla memoria lunghe ore passate a ripassare i vocaboli di latino o a fare dei calcoli dei quali

Dettagli

Corso ITALIANO Prof.ssa S. DOTTI Liv. 3

Corso ITALIANO Prof.ssa S. DOTTI Liv. 3 PRONOMI ACCOPPIATI es: Carlo mi porta il libro Carlo me lo porta Mario ci porta gli sci Mario ce li porta Carlo le regala un libro Carlo glielo regala. indiretti diretti IO ME TU TE LUI GLIE - LO LEI GLIE

Dettagli

IRINA E GIOVANNI. La giornata di Irina

IRINA E GIOVANNI. La giornata di Irina IRINA E GIOVANNI La giornata di Irina La mia sveglia suona sempre alle 7.00 del mattino: mi alzo, vado in bagno e mi lavo, mi vesto, faccio colazione e alle 8.00 esco di casa per andare a scuola. Spesso

Dettagli

CONSIGLI PER GIOVANI NAVIGANTI (anche già navigati).

CONSIGLI PER GIOVANI NAVIGANTI (anche già navigati). CONSIGLI PER GIOVANI NAVIGANTI (anche già navigati). HEY! SONO QUI! (Ovvero come cerco l attenzione). Farsi notare su internet può essere il tuo modo di esprimerti. Essere apprezzati dagli altri è così

Dettagli