MODALITA PER LA CONNESSIONE DEGLI IMPIANTI FOTOVOLTAICI CON LA RETE DI DISTRIBUZIONE DI BASSA E MEDIA TENSIONE

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "MODALITA PER LA CONNESSIONE DEGLI IMPIANTI FOTOVOLTAICI CON LA RETE DI DISTRIBUZIONE DI BASSA E MEDIA TENSIONE"

Transcript

1 Seminario Tecnico GLI IMPIANTI FOTOVOLTAICI Aggiornamenti legislativi, Problematiche tecniche, Problematiche di installazione, Rapporti con gli enti MODALITA PER LA CONNESSIONE DEGLI IMPIANTI FOTOVOLTAICI CON LA RETE DI DISTRIBUZIONE DI BASSA E MEDIA TENSIONE Cesenatico, 25 Giugno 2009 Relatore: Dott. Ing. Renzo Nantiant

2 Connessione Produttori

3 Quadro generale regolatorio dal 1/01/2009 ATTIVITA Tecniche Procedurali Economiche Connessione Esercizio AT-MT: Norma CEI 0-16 BT: nuovo documento Guida per le connessioni alla rete elettrica di enel distribuzione. Avviato iter per l elaborazione nuova regola tecnica di riferimento a cura CEI Regole tecniche di connessione Regolamento di esercizio TICA delibere n. 99/08 e n. 179/08 (dall 1 gennaio 2009) Integrazione nel mercato Incentivazioni Diverse possibilità tra loro alternative: Dispacciamento e borsa elettrica (opzione disponibile a tutti i produttori) Ritiro dedicato delib. 280/07 Scambio sul posto: per FER <= 20 kw (se entrati in esercizio fino al 31/12/2008), per FER <= 200 kw se entrati in esercizio dopo il 31/12/2008 e per CAR <= 200 kw) Sistema di incentivazione definito a livello legislativo AEEG (di norma) definisce le condizioni per l operatività dello schema di incentivazione GSE gestisce operativamente il sistema delle incentivazioni LEGENDA: FER = Fonti Energia Rinnovabile CAR = Cogenerazione ad Alto Rendimento LEGENDA: FER Fonti Energia Rinnovabile CAR Cogenerazione ad Alto Rendimento

4 Quadro normativo di riferimento Il 23 luglio 2008 è stata pubblicata dall Autorità dell Energia Elettrica e il Gas la Delibera ARG/elt n. 99/08, recante in Allegato A il Testo integrato delle Connessioni Attive (TICA), successivamente modificato con la Delibera ARG/elt n. 179/08 dell 11 dicembre 2008, che dal 1 gennaio 2009 modifica l attuale regolazione delle connessioni degli impianti di produzione alle reti con obbligo di connessione di terzi a tutti i livelli di tensione. fino al 31/12/2008 Delibera 89/07 (connessioni BT) BT) Delibera 281/05 (connessioni MT/AT) dal 1/01/2009 T I C A (Testo Integrato Connessioni Attive) Allegato A della delibera AEEG 99/08 in in vigore dal dal 1/01/2009

5 TICA (delibera ARG/elt 99/08, modificata dalle delibere ARG/elt n. 179/08 e 205/08) Il Testo integrato delle Connessioni Attive pertanto sostituisce le delibere AEEG 89/07 281/05 Le delibere 281/05 e 89/07 continuano ad esercitare i loro effetti unicamente per le richieste di connessione presentate entro il 31/12/08 (art. 2 delib. 99/08)

6 Oggetto, ambito di applicazione ed entrata in vigore del TICA Oggetto della delibera Definire le condizioni tecnico-economiche e procedurali per la connessione alle reti degli impianti di produzione di energia elettrica. Ambito di applicazione Le condizioni si applicano alle richieste di nuove connessioni e alle richieste di adeguamento di una connessione esistente, conseguenti alla realizzazione di impianti di produzione di energia elettrica o alla modifica di impianti di produzione esistenti. Le disposizioni del provvedimento si applicano inoltre alle richieste di connessione di linee elettriche transfrontaliere di cui al decreto Entrata in vigore Le condizioni entrano in vigore il 1 gennaio 2009

7 Principali novità del TICA Ridefinizione delle responsabilità per il servizio di connessione. Localizzazione del punto di connessione BT o MT presso l impianto di produzione, con eliminazione dell impianto di utenza per la connessione di competenza del produttore, di norma non più previsto (art. 6.5). Inserimento, del concetto di lotto di impianti di produzione (art. 1, 1.1, g TICA del. 179/08). Nuova definizione della potenza ai fini della connessione. Restituzione del contributo per la connessione corrisposto dal produttore in BT o MT in caso di esito negativo dell iter autorizzativo, maggiorato del tasso legale di interesse (art. 6.6 TICA del. 179/08) Aumento da 50 kw a 100 kw della massima potenza per cui è obbligatoria la connessione alla rete BT (art. 2.4). Definizione della soglia massima di potenza per cui è obbligatoria la connessione alla rete MT. Tale soglia è fissata a 6 MW (art. 2.4).

8 Principali novità del TICA Nuovi corrispettivi di connessione; per BT e MT confronto tra i costi della soluzione BT e della MT determinati con una formula non direttamente correlata con la spesa relativa: fonti rinnovabili: minor valore tra soluzione BT e quella MT (art. 10); impianti tradizionali: massimo valore tra corrispettivo art. 10 e soluzione a costi standard (art. 11). Corrispettivi per la connessione in AT e AAT di impianti FER (fonti rinnovabili) o CAR (cogenerazione ad alto rendimento) correlati ai costi di realizzazione degli impianti, ma anche alla effettiva potenza dell impianto. Nei casi in cui il richiedente realizza in proprio la connessione di FER/CAR in MT, AT o AAT, remunerazione dell eventuale delta positivo tra i costi standard e quelli previsti per la connessione. Novità per il Preventivo di Connessione: inserimento della Soluzione Minima Tecnica Generale in un preventivo; aggiornamento delle tempistiche per la trasmissione del preventivo; aggiornamento dei criteri per il calcolo dei corrispettivi economici. Ridefinizione dei tempi di realizzazione della connessione e attivazione, con definizione di quelli previsti per la MT.

9 Principali novità del TICA Modifiche alla gestione degli iter autorizzativi, con introduzione di tempi massimi per ciascuna fase e corresponsione, da parte del richiedente, dei costi di tale iter antecedentemente all avvio del medesimo, ai sensi degli artt. 8.6 e 20.6 TICA del. 179/08 (valido per tutta la BT; per la MT, AT e AAT si applica ai casi in cui non ci si avvale del procedimento unico). Aggiornamento della procedura di indennizzo automatico per ritardi nelle attività del servizio di connessione. Maggiore onerosità degli indennizzi dovuti in caso di ritardi a causa del distributore. Obbligo di acquisizione per tutti gli impianti di produzione e per qualsiasi livello di tensione, prima della entrata in esercizio dell impianto, della ricevuta di attestazione di registrazione in CENSIMP (database degli impianti produzione) del suddetto impianto, rilasciata da Terna (art. 5.1 delib. 205/08 e art. 30 bis del TICA, integrazione apportata dalla delib. 205/08). Questo obbligo riguarda anche le connessioni richieste antecedentemente al 1/01/09 e connesse successivamente al 7/01/09 (art. 5.3 della delib. 205/08). Modifica della delibera 281/05: sono modificati gli artt (realizzazione impianto da parte del distributore) e 13.5 (costruzione da parte del produttore) per prevedere un meccanismo di corresponsione al richiedente del delta tra i costi medi di realizzazione e il contributo previsto, in analogia con quanto previsto per le connessioni da effettuare secondo il TICA aggiornato con la delibera 179/08.

10 Delibere in materia di misura e di incentivazione della produzione che restano valide con le modifiche a loro apportate, come ad esempio: Delibera 88/07 (modificata dalla 150/08): Disposizioni in materia di misura dell energia elettrica prodotta da impianti di generazione; Delibera 90/07 (integrata con la 161/08): Attuazione del decreto del Ministro dello Sviluppo Economico, di concerto con il Ministro dell Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare 19 febbraio 2007, ai fini dell incentivazione della produzione di energia elettrica mediante impianti fotovoltaici; Delibera 74/08 (dall 1/01/2009 la 28/06 è abrogata): Testo Integrato delle modalità e delle condizioni tecnico-economiche per lo scambio sul posto (TISP).

11 Ambito di Applicazione Richieste di Connessione P kW TERNA P < kW BT P 100kW Impresa distributrice 100kW<P 6.000kW MT (fino a 200 kw scelta tra BT e MT) (*) > 6.000kW (*) E una scelta tecnica di Enel Distribuzione, in base all art. 2.4 d del TICA AT (fino a kw scelta tra MT e AT) (*)

12 TICA Confronto con le precedenti condizioni tecnico-economiche Connessioni BT BT a forfait (Delibera 89/07) Connessioni MT MT a spesa relativa (Delibera 281/05) Connessioni AT AT a spesa relativa (Delibera 281/05) Connessioni BT BT e MT MT a forfait (TICA) Connessioni AT AT in in base a spesa relativa (TICA)

13 TICA Norme tecniche di riferimento Tensione di erogazione del servizio Regole tecniche Limite di potenza della connessione Corrispettivo connessione BT MT AT/AAT Norme tecniche del distributore CEI 0-16 Fino a 100 kw (*) Oltre 100 kw fino a kw (*) Oltre kw A forfait per f. rinnovabili e cogenerazione alto rendimento in base alla spesa relativa (rinnov. e cogeneraz. anche alla potenza) (*) (*) Il Il Distributore Distributore può, può, per per scelta scelta tecnica, tecnica, connettere connettere in in BT BT oltre oltre kw kw e in in MT MT oltre oltre kw, kw, anche anche in in relazione relazione alla alla connessione connessione eventualmente eventualmente preesistente. preesistente.

14 TEMPI TICA - Tempistiche e responsabilità (connessioni in MT e BT) Comma 6.1 Comma 8.4 Articolo 6 max 10 gg lav. t0 t1 t2 t3 t4 t5 t6 t7 Richiesta di connessione Preventivo Accettazione preventivo Presentazione richieste autorizzazioni (se necessarie) Fine opere di connessione in capo al produttore Completamento connessione Completamento lavori impianto Attivazione connessione richiedente impresa distributrice richiedente impresa distributrice richiedente impresa distributrice richiedente impresa distributrice RESPONSABILITÀ Pagamento Pagamento del 30% corrispettivo (art. 6.3 d) Pagamento del 70% di (CM+CP) (art. 6.3 d)

15 La potenza ai fini della connessione Il TICA chiarisce a quale potenza si deve fare riferimento per la connessione degli impianti di produzione qualora il punto di connessione sia preesistente (es. fornitura in prelievo): La potenza già disponibile in immissione (PDI) è la massima potenza che può essere immessa in un punto di connessione esistente senza che l utente sia disconnesso prima della richiesta di connessione; La potenza già disponibile in prelievo (PDP) è la massima potenza che può essere prelevata in un punto di connessione esistente prima della richiesta di connessione, senza che il cliente finale sia disalimentato; La potenza già disponibile per la connessione (PDC) è il valore massimo tra la potenza già disponibile in prelievo e la potenza già disponibile in immissione ; Quindi PDC = MAX (PDI; PDP) La potenza in immissione richiesta (PIR) è il valore della potenza in immissione complessivamente disponibile dopo gli interventi da effettuare senza che l utente sia disconnesso; La potenza aggiuntiva richiesta in immissione (PAR) è la differenza tra la potenza in immissione richiesta e la potenza già disponibile in immissione; La potenza ai fini della connessione (P) è pari al maggiore valore tra zero e la differenza tra la potenza in immissione richiesta e la potenza già disponibile per la connessione; Quindi P = MAX (0; PIR-PDC)

16 TICA - Corrispettivi per l ottenimento di un preventivo di connessione di un impianto di produzione All atto della presentazione della richiesta il produttore deve pagare un corrispettivo in base alla potenza in immissione richiesta (PIR) Art. 5.1 Potenza P 50 kw 50 < P 100 kw 100 < P 500 kw 500 < P 1 MW P > 1 MW Corrispettivo (IVA esclusa) 100 Euro 200 Euro 500 Euro Euro Euro

17 dove: Connessioni produttori Condizioni economiche fonti rinnovabili e impianti di cogenerazione ad alto rendimento BT e MT Il corrispettivo per la connessione espresso in euro, oltre a quello per l ottenimento del preventivo art. 5.1, è il minor valore tra: A=CPA P + CMA P DA B=CP B P + CM B P D B CPA = 35 /kw CMA = 90 /(kw * km) CPB = 4 /kw CMB = 7,5 /(kw * km) P = Potenza di connessione in kw Pagamento Pagamento Corrispettivo Corrispettivo Per Per realizzazioni realizzazioni in in cavo i corrispettivi CM cavo i corrispettivi CM sono moltiplicati per 2 sono moltiplicati per 2 Se impianti separati Se impianti separati da da mare mare o o laguna, laguna, CM CM e e CP CP sono sono moltiplicati moltiplicati entrambi per 3 entrambi per 3 30% 30% all accettazione all accettazione del del preventivo preventivo 70% 70% Alla Alla fine fine della della opere opere di di connessione connessione in in capo capo al al produttore produttore D A = distanza in linea d aria tra il punto di connessione e la più vicina cabina MT/BT in servizio da più di 5 anni. D B = distanza in linea d aria tra il punto di connessione e la più vicina cabina primaria AT/MT in servizio da più di 5 anni.

18 Se il produttore si avvale della facoltà di realizzare in proprio l impianto per la connessione in MT riceve dal Distributore un corrispettivo pari alla differenza se positiva - tra il costo determinato in base a soluzioni tecniche standard e il corrispettivo previsto per clienti BT/MT (artt e 15.4 modificato da delibera 179/08). Se il delta è negativo, il corrispettivo è zero. Condizioni economiche fonti rinnovabili e impianti di cogenerazione ad alto rendimento in MT Rimborso (solo se positivo) Costo soluzione tecnica standard (art. 11) MIN A=CPA P + CMA P DA B=CP B P + CM B P D B

19 ( ) Connessioni produttori DA DA = 0,2 0,2 km km ; ; DB DB = 2 2 km km (kW) ( ) DA DA = 2 2 km km ; ; DB DB = 2 2 km km A A B B (kW) A A B B A pari potenza, più il punto da connettere è lontano dalla rete BT, più è conveniente (per il richiedente) la struttura di costo della connessione in MT Condizioni economiche fonti rinnovabili e impianti di cogenerazione ad alto rendimento BT e MT A = costo BT B = costo MT DA = distanza BT DB = distanza MT

20 Impianti NON alimentati da fonti rinnovabili NE da cogenerazione ad alto rendimento (BT e MT) Il corrispettivo per la connessione (TICA art. 11), espresso in euro, è il maggior valore tra: il corrispettivo determinato per impianti alimentati da fonti rinnovabili/cogenerazione ad alto rendimento; il costo determinato sulla base di soluzioni tecniche standard pubblicate dall impresa distributrice unitamente ai relativi costi medi.

21 TICA - Condizioni economiche per la realizzazione della connessione alla rete AT e AAT Rimangono valide, con modifiche, le modalità introdotte dalla delibera n. 281/05, che prevedono: Predisposizione di una Soluzione Tecnica Minima Generale (STMG), art. 21, anche se inglobata nel preventivo; Predisposizione di una Soluzione Tecnica Minima di Dettaglio (STMD), art. 22; Viene introdotto, per la produzione da fonti rinnovabili (FER) e per quella da cogenerazione ad alto rendimento (CAR) un parametro per la determinazione delle condizioni economiche correlato alla potenza richiesta.

22 Il produttore riconosce al gestore locale: TICA - Condizioni economiche per la realizzazione della connessione alla rete AT e AAT Corrispettivi per la predisposizione della STMG e della STMD un corrispettivo per la definizione della soluzione tecnica minima generale (STMG) per la connessione (art. 24.1); un corrispettivo per la definizione della soluzione tecnica minima di dettaglio (STMD) per la connessione (scontato del 50% per le fonti rinnovabili e del 20% per la cogenerazione ad alto rendimento, art e 26.1). Corrispettivo per l ottenimento del preventivo contenente la STMG (art. 3.1) euro Quota fissa (art. 24.1, a) euro STMD Quota variabile (artt. 24.1, b e c) 0,5 euro/kw * P (fino a max euro)

23 Il corrispettivo viene determinato in base ai costi di realizzazione degli impianti per la connessione (art. 25.2, a), al netto degli eventuali lavori realizzati in proprio dal richiedente, ai quali si applica uno sconto in funzione alla lunghezza dell eventuale linea elettrica realizzata per la connessione (art. 25.2, b, Tabella 1). Esso è il massimo valore tra zero e i costi di realizzazione scontati, secondo la formula seguente: MAX TICA - Condizioni economiche per la realizzazione della connessione alla rete AT e AAT Costi per la realizzazione della connessione Corrispettivi per connessioni in immissione da produzione tradizionale Il corrispettivo per la connessione è la spesa relativa riportata nella Soluzione Tecnica di Dettaglio (STMD). Corrispettivi per connessioni in immissione da fonti rinnovabili 0 ; - costi realizz. parametro-soglia impianto Tabella 1 * P PMAX esercizio Dove: Dove: P = Potenza Potenza ai ai fini fini della della connessione connessione PMAX PMAX esercizio esercizio = Potenza Potenza massima massima di di esercizio esercizio in in condizioni condizioni normali normali di di funzionamento funzionamento (art. (art lettera lettera g) g)

24 TICA - Condizioni economiche per la realizzazione della connessione alla rete AT e AAT Corrispettivi per connessioni in immissione da fonti rinnovabili Le condizioni contrattuali per l erogazione del servizio di connessione del gestore della rete (distributore) devono contenere, per ciascuna soluzione tecnica convenzionale, il valore della potenza massima di esercizio in condizioni normali di funzionamento (art g). Consumata Punto di connessione Prodotta Immessa Prelevata Potenza max esercizio art.18.2 g Rete elettrica Il richiedente una connessione FER paga la connessione in quota potenza, infatti il contributo è ridotto dal rapporto tra la potenza richiesta e quella massima di esercizio di cui all art g.

25 TICA - Condizioni economiche per la realizzazione della connessione alla rete AT e AAT Corrispettivi per connessioni in immissione da fonti rinnovabili Nei corrispettivi per le connessioni di impianti FER in AT o AAT la riduzione del costo dovuta alla applicazione del parametro-soglia rimane invariata rispetto alla delibera n. 281/05: MAX 0 ; - costi realizz. parametro-soglia impianto Tabella 1 * P PMAX esercizio Tabella 1

26 TICA - Condizioni economiche per la realizzazione della connessione alla rete AT e AAT Corrispettivi per connessioni in immissione da cogenerazione ad alto rendimento L investimento viene determinato in base ai costi di realizzazione degli impianti per la connessione (art. 26.2, a), al netto degli eventuali lavori realizzati in proprio dal richiedente e in funzione alla lunghezza dell eventuale linea elettrica realizzata per la connessione, secondo la seguente formula: costi realizz. impianto * P PMAX esercizio Anche per una connessione CAR il contributo è determinato in quota potenza, infatti è ridotto dal rapporto tra la potenza richiesta e quella massima di esercizio di cui all art g.

27 Condizioni economiche fonti rinnovabili e impianti di cogenerazione ad alto rendimento in AT o AAT Art TICA (del. 179/08) Se il produttore si avvale della facoltà di realizzare in proprio l impianto per la connessione in AT o AAT riceve dal gestore della rete (distributore) un corrispettivo pari alla differenza se positiva - tra il costo determinato in base ai costi medi di realizzazione (art. 18 soluzioni tecniche standard) e il corrispettivo di connessione definito nel caso di realizzazione da parte del gestore di rete (per impianti FER art. 25.2, CAR art. 26.2). Se il delta è negativo, il corrispettivo è zero. Fonti rinnovabili (FER) in AT o AAT Costo medio Rimborso soluz. tecnica (solo se positivo) standard MAX 0; (art. 18) costi realizzaz. impianto - parametro soglia Tab.1 * P PMAX eserc. Cogenerazione ad alto rendimento (CAR) in AT o AAT Rimborso (solo se positivo) Costo medio soluz. tecnica standard (art. 18) costi realizzaz. impianto * P PMAX eserc.

28 TICA - Condizioni economiche per la realizzazione della connessione alla rete AT e AAT RIASSUMENDO: RIASSUMENDO: Per connessioni in immissione da produzione tradizionale 1. Corrispettivo per l ottenimento del preventivo con l STMG (art. 5.1, e): Corrispettivo per attività di gestione e analisi tecnica dell STMD: [0,5 [0,5* P(max P(max )] )] 3. Corrispettivo, definito dal gestore locale per la realizzazione della connessione sulla base dei costi effettivi della soluzione tecnica minima (STMD), che ai sensi dell art comprende: i costi di realizzazione degli impianti per la connessione (art. 22.1, c); i costi degli eventuali interventi sulle reti elettriche del distributore esistenti (art. 22.1, d).

29 TICA - Condizioni economiche per la realizzazione della connessione alla rete AT e AAT RIASSUMENDO: RIASSUMENDO: Per connessioni in immissione da fonte di energia rinnovabile 1. Corrispettivo per la STMG (art. 5.1, e): Corrispettivo per attività di gestione e analisi tecnica dell STMD (art. 24.1): 3. Il prodotto tra A e B: 50% 50% di di % 50% di di [0,5 [0,5* P(max P(max )] )] A. Il maggior valore tra zero e i costi di realizzazione degli impianti per la connessione riportati nell STMD (art. 22.1, c), al netto di eventuali lavori realizzati in proprio dal richiedente, ai quali si applica uno sconto in funzione alla lunghezza dell eventuale linea elettrica realizzata per la connessione (art. 25.2, b, Tabella 1); B. Il rapporto tra la potenza di connessione e la potenza massima di esercizio dell impianto di rete per la connessione così come definita dall art. 18.2, g.

30 TICA - Condizioni economiche per la realizzazione della connessione alla rete AT e AAT RIASSUMENDO: RIASSUMENDO: Per connessioni in immissione da cogenerazione ad alto rendimento 1. Corrispettivo per la STMG (art. 5.1, e): 2. Corrispettivo per attività di gestione e analisi tecnica dell STMD (art. 24.1): % 80% di di % 80% di di [0,5 [0,5* P(max P(max )] )] 3. Il prodotto tra A e B: A. Il maggior valore tra zero e i costi di realizzazione degli impianti per la connessione riportati nell STMD (art. 22.1, c), al netto di eventuali lavori realizzati in proprio dal richiedente; B. Il rapporto tra la potenza di connessione e la potenza massima di esercizio dell impianto di rete per la connessione così come definita dall art. 18.2, g.

31 Connessioni produttori TICA TITOLO V - OBBLIGHI INFORMATIVI La delibera ARG/elt n. 205/08 aggiunge al Titolo V del TICA l articolo 30 bis che prevede la costituzione di un archivio unico contenente il censimento di tutti gli impianti di produzione (CENSIMP) e degli obblighi per ogni livello di tensione. In particolare quelli più importanti sono i seguenti: OBBLIGHI PER IL RICHIEDENTE LA CONNESSIONE Comunicare a Terna le informazioni relative all impianto di produzione da connettere, per l inserimento delle informazioni nell archivio CENSIMP gestito da Terna; BT/MT prima dell entrata in esercizio, AT/AAT tra l ottenimento dell autorizzazione alla realizzazione dell impianto e l invio della richiesta della STMG (art. 30 bis1, lettera a). Trasmettere al gestore della rete alla quale verrà connesso l impianto l attestazione rilasciata da Terna dell avvenuta comunicazione dei dati di cui al punto precedente (art. 30 bis1, lettera b). OBBLIGHI PER IL GESTORE DI RETE Per tutti gli impianti verificare, prima della entrata in parallelo dell impianto di produzione, l avvenuta ricezione da parte del richiedente la connessione della ricevuta di attestazione di registrazione in CENSIMP rilasciata da Terna di cui all art. 30 bis1, lettera b (art. 30bis 3 e delib. 205/08, art.5.1). Per consentire l entrata in esercizio di impianti di produzione dopo il 31/12/2008 è obbligatorio acquisire la ricevuta di attestazione della registrazione dell impianto al CENSIMP (del. 5.1 delib. 205/08). Queste disposizioni valgono anche per gli impianti di produzione per i quali è stata presentata richiesta di connessione prima del 1/01/2009 ma sono stati connessi alla rete successivamente al 7/01/2009 (delib. 205/08, art. 5.3).

32 TICA TITOLO V - OBBLIGHI INFORMATIVI OBBLIGHI PER IL GESTORE DI RETE Mensilmente ed entro il 15 del mese successivo al mese di riferimento m trasmissione a Terna, secondo modalità da questa definite, l elenco degli impianti connessi alla loro rete entrati in esercizio nel mese m (art. 30bis 4). Occorre trasmettere: Il codice SAPR di cui all art della delib. 111/06; La data di primo parallelo dell impianto; Il codice CP di cui all art e del TICA (codice univoco che identifica la pratica di connessione); Il codice che il gestore di rete utilizza per identificare l impianto nei propri sistemi informativi.

33 Connessioni di impianti di produzione Aspetti tecnici e operativi

34 Connessione di produttori Nuovo scenario di riferimento DK 5600 Ed. V giugno 2006 Parti normate DK 5400 Ed. III ottobre 2004 DK 5740 Parti normate Documentazione Ed. 2.1 Documentazione maggio 2007 DK 5310 DK 5940 Ed.2.2 aprile 2007 Documentazione Guida per le connessioni alla rete di Enel Distribuzione Ed. I dicembre 2008 Ed. I maggio

35 La nuova Guida per le connessioni alla rete di Enel Distribuzione 3

36 Guida per le connessioni alla rete di Enel Distribuzione Obiettivi del nuovo documento Adeguare le MCC (ex DK 5310) al nuovo quadro regolatorio definito dalle Delibere 99/08 e 179/08 Aggiornare documentazione e modulistica per le connessioni (richiesta, documenti tecnici, ecc) Fornire una guida tecnica per le connessioni AT e MT, sulla base della Norma CEI 0-16 Aggiornare la DK (Regole tecniche di connessione produttori BT) alle nuove delibere 4

37 Guida per le connessioni alla rete di Enel Distribuzione Obiettivi del nuovo documento inoltre Riunificazione di tutti i documenti (nuove MCC, guide tecniche AT-MT, DK 5940) in un unico documento Impostazione della Guida analoga al Codice di Rete di Terna: suddivisione in Sezioni possibilità di accedere alle singole Sezioni mediante link dal portale Enel 5

38 Guida per le connessioni alla rete di Enel Distribuzione Struttura del nuovo documento (1) SEZIONE A : Generalità (ambito di applicazione, riferimenti normativi, richiamo di alcune definizioni) SEZIONE B : Modalità e condizioni contrattuali (MCC, ex DK 5310) In particolare contiene: Modalità per la presentazione della richiesta (B.2): si rimanda agli allegati A e B per schema di domanda e indirizzi di spedizione, e sono indicati i corrispettivi da versare all atto della domanda in funzione della potenza. Procedura connessioni BT MT (B.4) Procedura connessioni AT AAT (B.5) Procedura connessioni lotti di impianti di produzione (B.6) A seguito della domanda, se questa è presentata secondo la modalità relativa ai lotti di impianti di produzione, come definiti dall art.1.1 lettera (hh) del TICA, si applica la procedura corrispondente. Altrimenti, una tra le procedure BT-MT oppure AT-AAT a seconda del livello di tensione individuato da Enel a seguito delle verifiche tecniche preliminari 6

39 Guida per le connessioni alla rete di Enel Distribuzione Struttura del nuovo documento (2) SEZIONE C : Elaborazione della soluzione di connessione Questa Sezione si applica per tutte le tipologie di clienti. Contiene la descrizione delle verifiche preliminari da effettuare per la definizione delle soluzioni di connessione AT-MT-BT, sempre con riferimento alla Norma CEI 0-16 per le connessioni in MT e AT In particolare: Connessioni in AT. Cenno alle condizioni tecniche da verificare: capacità di trasporto della rete, livelli di tensione nei nodi; inoltre, corto circuito per i produttori, flicker per i clienti passivi Connessioni in MT. Cenno alle condizioni tecniche da verificare: capacità di trasporto della rete, livelli di tensione nei nodi. Inoltre, per i produttori: corto circuito, provvedimenti in caso di inversione del flusso di potenza da MT a AT Connessioni in BT. Cenno alle condizioni tecniche da verificare: capacità di trasporto, variazioni lente e rapide di tensione, corto circuito, ecc.. Cenno al caso di installazione di una generazione presso un impianto già connesso alla rete BT. 7

40 Guida per le connessioni alla rete di Enel Distribuzione Struttura del nuovo documento (3) SEZIONE D : Soluzioni tecniche convenzionali AT MT BT Per le connessioni in AT e MT si rimanda alla Norma CEI Inoltre: Connessioni in AT: è riportata una tabella con indicazione della Potenza massima di esercizio delle soluzioni tecniche standard, per ciascun elemento di rete, come richiesto dal TICA all art.18.2 lettera (g) Connessioni in BT: sono riportate le soluzioni tecniche standard di Enel Distribuzione, con relativi schemi

41 Guida per le connessioni alla rete di Enel Distribuzione Struttura del nuovo documento (4) SEZIONE E : Guida tecnica per le connessioni AT e MT per qualunque tipologia di clienti Si fa riferimento alla Norma CEI 0-16, rispetto alla quale sono riportate alcune integrazioni su aspetti non esplicitamente trattati dalla Norma. Connessioni in AT. Principali aspetti trattati: Generalità, dimensioni dell area per l impianto di rete per la consegna Layout impianto di rete per la consegna Dispositivi aggiuntivi per connessioni di produttori (es. interruttori uni-tripolari) Prescrizioni per energia reattiva (limiti di scambio) Verifiche, attivazione, manutenzione Criteri di sicurezza Connessioni in MT. Principali aspetti trattati: Adattamenti tecnici alla norma CEI 0-16 Requisiti generali dell impianto Prescrizioni per energia reattiva (limiti di scambio) Verifiche, attivazione, manutenzione Criteri di sicurezza Dichiarazione di adeguatezza (partecipazione alla regolazione delle interruzioni) 9

42 Guida per le connessioni alla rete di Enel Distribuzione Struttura del nuovo documento (5) SEZIONE F : Regole tecniche di connessione produttori BT La Sezione riporta integralmente la ex DK 5940, la quale continuerà ad essere applicata soltanto per le richieste di connessione presentate fino al 31/12/2008. Non ci sono variazioni significative rispetto alla DK 5940 SEZIONE G : Standard tecnici di realizzazione impianti AT e MT Sono riportati: gli standard tecnici relativi a linee, fondazioni, stalli in cabina l individuazione delle tipologie degli impianti di rete per la connessione che possono essere progettati e realizzati a cura dei soggetti richiedenti Non ci sono variazioni significative rispetto a quanto già pubblicato nella DK

43 Guida per le connessioni alla rete di Enel Distribuzione Struttura del nuovo documento (6) SEZIONE H : Misura dell energia La Sezione riporta una sintesi aggiornata delle prescrizioni relative alla misura dell energia SEZIONE I : Modulistica e allegati Moduli di domanda, indirizzi di spedizione della domanda Regolamenti di esercizio AT, MT, BT Tempi medi di riferimento per connessioni in AT Costi medi di riferimento (AT, MT, BT) Remunerazione attività per procedure autorizzative (AT, MT, BT) Allegati vari 11

44 Alcuni indirizzi tecnici 12

45 Connessioni di produttori AT MT - BT Livelli di tensione previsti Potenza P 6 kw 6<P 100 kw 100 kw<p 6MW 6MW<P< 10MW Livello di tensione BT (monofase) BT (Trifase) MT (possibile BT fino a 200 kw rif. CEI 0-16) AT o MT Gestore di rete competente (destinatario richiesta) Distributore Distributore Distributore Distributore P 10MW AT/AAT TERNA Note: Nel caso di connessione esistente, il servizio di connessione è erogato al livello di tensione della connessione esistente nei limiti di potenza già disponibile per la connessione (Art. 2.4-c). Il richiedente può indicare nella richiesta di connessione un punto esistente della rete con obbligo di connessione di terzi al quale il gestore di rete dovrà riferirsi per la determinazione della soluzione per la connessione (Art. 3.4). 13

MODALITÀ E CONDIZIONI CONTRATTUALI PER LA CONNESSIONE DEGLI IMPIANTI DI PRODUZIONE ALLE

MODALITÀ E CONDIZIONI CONTRATTUALI PER LA CONNESSIONE DEGLI IMPIANTI DI PRODUZIONE ALLE MCC MODALITÀ E CONDIZIONI CONTRATTUALI PER LA CONNESSIONE DEGLI IMPIANTI DI PRODUZIONE ALLE RETI CON OBBLIGO DI CONNESSIONE DI TERZI DELL AZIENDA PUBBLISERVIZI BRUNICO SOMMARIO 1 OGGETTO pag. 3 2 AMBITO

Dettagli

Aspetti tecnici e normativi della connessione degli impianti fotovoltaici alla rete elettrica

Aspetti tecnici e normativi della connessione degli impianti fotovoltaici alla rete elettrica Aspetti tecnici e normativi della connessione degli impianti fotovoltaici alla rete elettrica Francesco Groppi Conferenza dell Industria Solare Italia 2009 Roma, 5-65 Principali aspetti e problematiche

Dettagli

L ALLACCIAMENTO ALLA RETE ELETTRICA

L ALLACCIAMENTO ALLA RETE ELETTRICA SISTEMI AGRO-ENERGETICI E ADATTAMENTI LOCALI Udine, 29-30 novembre 2007 L ALLACCIAMENTO ALLA RETE ELETTRICA Massimo Vignuda Energy Division Green Energy Solution 1 Premessa La rete di distribuzione nasce

Dettagli

SEZIONE A GENERALITA 2

SEZIONE A GENERALITA 2 Ed. 4.0 - A1/6 SEZIONE A GENERALITA 2 A.1 OGGETTO 2 A.2 AMBITO DI APPLICAZIONE 2 A.3 RIFERIMENTI 2 A.4 DEFINIZIONI 5 Ed. 4.0 - A2/6 SEZIONE A GENERALITA A.1 OGGETTO Il presente documento costituisce la

Dettagli

TESTO INTEGRATO DELLE CONDIZIONI TECNICHE ED ECONOMICHE PER LA

TESTO INTEGRATO DELLE CONDIZIONI TECNICHE ED ECONOMICHE PER LA Allegato A alla delibera ARG/elt 99/08 - Versione integrata e modificata dalle deliberazioni ARG/elt 179/08, 205/08 e 130/09 TESTO INTEGRATO DELLE CONDIZIONI TECNICHE ED ECONOMICHE PER LA CONNESSIONE ALLE

Dettagli

Sistemi fotovoltaici

Sistemi fotovoltaici Sistemi fotovoltaici e connessione in rete Roberto Caldon Università degli Studi di Padova Contrastanti esigenze della GD e della rete Da parte dei Produttori: Poter collegare senza formalità aggiuntive

Dettagli

Impresa Campo Elettricità I.C.EL. S.r.l.

Impresa Campo Elettricità I.C.EL. S.r.l. Impresa Campo Elettricità I.C.EL. S.r.l. REGOLAMENTO PER LA CONNESSIONE DI IMPIANTI DI PRODUZIONE DI ENERGIA ELETTRICA ALLE RETE ELETTRICA ICEL A TENSIONE NOMINALE MINORE O UGUALE AD 1kV (In ossequio all

Dettagli

SEZIONE A GENERALITA 7 A.1 OGGETTO 7 A.2 AMBITO DI APPLICAZIONE 8 A.3 RIFERIMENTI 8 A.4 DEFINIZIONI 10

SEZIONE A GENERALITA 7 A.1 OGGETTO 7 A.2 AMBITO DI APPLICAZIONE 8 A.3 RIFERIMENTI 8 A.4 DEFINIZIONI 10 Ed. I - 1/213 SEZIONE A GENERALITA 7 A.1 OGGETTO 7 A.2 AMBITO DI APPLICAZIONE 8 A.3 RIFERIMENTI 8 A.4 DEFINIZIONI 10 SEZIONE B MODALITÀ E CONDIZIONI CONTRATTUALI PER L EROGAZIONE DA PARTE DI ENEL DISTRIBUZIONE

Dettagli

L attività del GSE nel campo dell accumulo di energia. Ing. Federica Ceccaroni - Unità Affari Regolatori

L attività del GSE nel campo dell accumulo di energia. Ing. Federica Ceccaroni - Unità Affari Regolatori L attività del GSE nel campo dell accumulo di energia Ing. Federica Ceccaroni - Unità Affari Regolatori Seminario AEIT, 22 Maggio 2015 Agenda Contesto normativo e regolatorio Attività GSE Regole Tecniche

Dettagli

CONNESSIONE DI IMPIANTI DI PRODUZIONE ALLA RETE DI DISTRIBUZIONE ELETTRICA

CONNESSIONE DI IMPIANTI DI PRODUZIONE ALLA RETE DI DISTRIBUZIONE ELETTRICA CONNESSIONE DI IMPIANTI DI PRODUZIONE ALLA RETE DI DISTRIBUZIONE ELETTRICA 25/05/2009 P.I. Alessandro Danchielli 1 INDICE PREMESSA...3 DOMANDA DI CONNESSIONE.......4 SOPRALLUOGO E PREVENTIVO... 5 PAGAMENTO

Dettagli

LE REGOLE AEEG PER LA QUALITA DEL SERVIZIO E LE CONNESSIONI DELLE RETI

LE REGOLE AEEG PER LA QUALITA DEL SERVIZIO E LE CONNESSIONI DELLE RETI LE REGOLE AEEG PER LA QUALITA DEL SERVIZIO E LE CONNESSIONI DELLE RETI Stefano Ramponi AUTORITÀ PER L ENERGIA ELETTRICA E IL GAS Direzione vigilanza e controllo ROVERETO 23 maggio 2006 Autorità per l'energia

Dettagli

MODALITA E CONDIZIONI CONTRATTUALI PER L EROGAZIONE DEL SERVIZIO DI CONNESSIONE (MCC)

MODALITA E CONDIZIONI CONTRATTUALI PER L EROGAZIONE DEL SERVIZIO DI CONNESSIONE (MCC) 1/43 Titolo del documento: MODALITA E CONDIZIONI CONTRATTUALI PER L EROGAZIONE DEL SERVIZIO DI CONNESSIONE (MCC) 0 Preliminare SETTEMBRE 2010 N REVISIONE DESCRIZIONE MODIFICA APPROVATO DATA 2/43 INDICE

Dettagli

La normativa è regolamentata dal Decreto Ministeriale del 19 febbraio 2007 e dalla Delibera AEEG del 13 aprile 2007.

La normativa è regolamentata dal Decreto Ministeriale del 19 febbraio 2007 e dalla Delibera AEEG del 13 aprile 2007. 1. GENERALITA Tariffe incentivanti e periodo di diritto (DM 19/02/207 art.6) La normativa è regolamentata dal Decreto Ministeriale del 19 febbraio 2007 e dalla Delibera AEEG del 13 aprile 2007. L impianto

Dettagli

PROCEDURA DI COORDINAMENTO TRA GESTORI DI RETE AI SENSI DEGLI ARTICOLI 34 E 35 DELL ALLEGATO A ALLA DELIBERA ARG/ELT 99/08 (TICA)

PROCEDURA DI COORDINAMENTO TRA GESTORI DI RETE AI SENSI DEGLI ARTICOLI 34 E 35 DELL ALLEGATO A ALLA DELIBERA ARG/ELT 99/08 (TICA) PROCEDURA DI COORDINAMENTO TRA GESTORI DI RETE AI SENSI DEGLI ARTICOLI 34 E 35 DELL ALLEGATO A ALLA DELIBERA ARG/ELT 99/08 (TICA) Il presente documento descrive le modalità di coordinamento tra gestori

Dettagli

Gli interventi dell'autorità per l'energia elettrica e il gas in materia di piccola cogenerazione

Gli interventi dell'autorità per l'energia elettrica e il gas in materia di piccola cogenerazione Gli interventi dell'autorità per l'energia elettrica e il gas in materia di piccola cogenerazione Convegno POLYGEN: COGENERAZIONE DIFFUSA E TRIGENERAZIONE Verona, Solarexpo, 16 maggio 2008 Andrea Galliani

Dettagli

PROCEDURE PER ALLACCIAMENTI IMPIANTI FOTOVOLTAICI SCAMBIO SUL POSTO CON POTENZA 20 kw

PROCEDURE PER ALLACCIAMENTI IMPIANTI FOTOVOLTAICI SCAMBIO SUL POSTO CON POTENZA 20 kw Comune di Isera AZIENDA SERVIZI COMUNALI ISERA Via A. Ravagni n. 8-38060 ISERA Cod. Fisc. e P. IVA 00203870225 Tel. 0464 487096 / Fax 0464 401430 e-mail aziendaservizi@comune.isera.tn.it PROCEDURE PER

Dettagli

Richiesta di adeguamento della connessione esistente Richiesta di nuova connessione

Richiesta di adeguamento della connessione esistente Richiesta di nuova connessione DOMANDA DI CONNESSIONE PER IMPIANTI DI PRODUZIONE ALLA RETE ELETTRICA CON TENSIONE INFERIORE A 1 KV PER POTENZE IN IMMISSIONE FINO A 100 KW DEL COMUNE DI CAVALESE (Agg. 01/01/2014) Spettabile Comune di

Dettagli

Rev.04 ed. dicembre 2015

Rev.04 ed. dicembre 2015 S E A S O C I E T A' E L E T T R I C A D I F A V I G N A N A S P A Sede amministrativa: Via E. Amari n. 8 90139 Palermo Tel. 091 580004 Fax 091 584967 Ufficio di Favignana: Via S. Corleo n. 7 91023 Favignana

Dettagli

La generazione distribuita: novità regolatorie

La generazione distribuita: novità regolatorie La generazione distribuita: novità regolatorie Solarexpo Fiera di Verona 5 maggio 2011 Direzione Mercati Unità fonti rinnovabili, produzione di energia e impatto ambientale Autorità per l energia elettrica

Dettagli

Il sottoscritto codice fiscale/partita IVA residente in nel Comune di, provincia di (sigla)

Il sottoscritto codice fiscale/partita IVA residente in nel Comune di, provincia di (sigla) Pag. 1/6 Spett.le Soresina Reti e Impianti S.r.l. Via Cairoli, 17 26015 Soresina (CR) RICHIESTA DI CONNESSIONE, O ADEGUAMENTO DI CONNESSIONE ESISTENTE, ALLA RETE BT DI SORESINA RETI E IMPIANTI s.r.l.,

Dettagli

TESTO INTEGRATO DELLE CONDIZIONI TECNICHE ED ECONOMICHE PER LA

TESTO INTEGRATO DELLE CONDIZIONI TECNICHE ED ECONOMICHE PER LA Allegato A alla deliberazione ARG/elt 99/08 - Versione integrata e modificata dalle deliberazioni ARG/elt 179/08, 205/08, 130/09 e 125/10 TESTO INTEGRATO DELLE CONDIZIONI TECNICHE ED ECONOMICHE PER LA

Dettagli

IMPIANTI FOTOVOLTAICI Conto Energia

IMPIANTI FOTOVOLTAICI Conto Energia IMPIANTI FOTOVOLTAICI Conto Energia Bergamo 8 novembre 2007 INCENTIVI E LA CONNESSIONE ALLA RETE a cura di Raul Ruggeri ARGOMENTI FORMA DI INCENTIVAZIONE CONNESSIONE ALLA RETE RICONOSCIMENTO INCENTIVO

Dettagli

MODULO RPR-BT RICHIESTA DI CONNESSIONE PRODUTTORE ALLA RETE ELETTRICA CON TENSIONE INFERIORE A 1 KV

MODULO RPR-BT RICHIESTA DI CONNESSIONE PRODUTTORE ALLA RETE ELETTRICA CON TENSIONE INFERIORE A 1 KV Pag. 1 di 5 Spettabile Consorzio per i STN Val di Sole Piazza Regina Elena, 17 38027 Malè (TN) P.IVA: 02345700229 PEC: male.stnvaldisole@pec.it Oggetto: richiesta di connessione alla rete di distribuzione

Dettagli

Autorità per l energia elettrica e il gas

Autorità per l energia elettrica e il gas ! Competenze AEEG inerenti le reti elettriche La rete di trasmissione nazionale Le reti di distribuzione La misura dell energia elettrica La remunerazione delle attività 2 di 70 Competenze AEEG inerenti

Dettagli

Gestire il boom fotovoltaico. Le novità sullo scambio sul posto

Gestire il boom fotovoltaico. Le novità sullo scambio sul posto Gestire il boom fotovoltaico A cura di QualEnergia e ANEA Le novità sullo scambio sul posto Ing. Gervasio Ciaccia Direzione Mercati Unità fonti rinnovabili, produzione di energia e impatto ambientale Autorità

Dettagli

Modello RCP RICHIESTA DI CONNESSIONE ALLA RETE SEL DI IMPIANTI DI PRODUZIONE

Modello RCP RICHIESTA DI CONNESSIONE ALLA RETE SEL DI IMPIANTI DI PRODUZIONE Modello RCP RICHIESTA DI CONNESSIONE ALLA RETE SEL DI IMPIANTI DI PRODUZIONE Parte 1: Generalità dell impianto Richiesta di connessione/adeguamento della connessione esistente alla rete di SEL srl di:

Dettagli

Lo scambio sul posto (SSP)

Lo scambio sul posto (SSP) Lo scambio sul posto (SSP) Il modulo approfondisce le caratteristiche e le condizioni relative al regime di "Scambio su posto", presentandone definizioni, procedure, modalità e regole tecniche. Il meccanismo

Dettagli

L AUTORITÀ PER L ENERGIA ELETTRICA IL GAS E IL SISTEMA IDRICO

L AUTORITÀ PER L ENERGIA ELETTRICA IL GAS E IL SISTEMA IDRICO DELIBERAZIONE 30 LUGLIO 2015 400/2015/R/EEL INTERVENTI FINALIZZATI ALLA SEMPLIFICAZIONE DELLE CONDIZIONI TECNICHE ED ECONOMICHE PER LA CONNESSIONE ALLE RETI CON OBBLIGO DI CONNESSIONE DI TERZI DEGLI IMPIANTI

Dettagli

QUADRO NORMATIVO PER LE RETI

QUADRO NORMATIVO PER LE RETI 1 QUADRO NORMATIVO PER LE RETI ELETTRICHE DI DISTRIBUZIONE GESTITE DA ENEL DISTRIBUZIONE S.P.A. 1.1 INTRODUZIONE Nel presente capitolo verrà illustrato per grandi linee il quadro normativo Italiano che

Dettagli

Eolico di base: tecnica, normativa, ambiente ed esperienza sul campo. Connessioni in rete: Procedure e condizioni economiche

Eolico di base: tecnica, normativa, ambiente ed esperienza sul campo. Connessioni in rete: Procedure e condizioni economiche Eolico di base: tecnica, normativa, ambiente ed esperienza sul campo Connessioni in rete: Procedure e condizioni economiche IL SISTEMA ELETTRICO NAZIONALE La Rete elettrica di Trasmissione Nazionale E

Dettagli

GUIDA PER LE CONNESSIONI ALLA RETE ELETTRICA DI ENEL DISTRIBUZIONE

GUIDA PER LE CONNESSIONI ALLA RETE ELETTRICA DI ENEL DISTRIBUZIONE Ed. 4.0 - B1/50 SEZIONE B MODALITÀ E CONDIZIONI CONTRATTUALI PER L EROGAZIONE DA PARTE DI ENEL DISTRIBUZIONE DEL SERVIZIO DI CONNESSIONE ALLA RETE ELETTRICA PER IMPIANTI DI PRODUZIONE 3 B.1 OGGETTO E AMBITO

Dettagli

GAUDI. Gestione Anagrafica Unica degli Impianti e. Giugno 2012

GAUDI. Gestione Anagrafica Unica degli Impianti e. Giugno 2012 GAUDI Gestione Anagrafica Unica degli Impianti e Processo di Qualificazione al mercato Giugno 2012 1 Perché GAUDI GAUDI è il sistema di Gestione Anagrafica Unica Degli Impianti di Produzione Consente di

Dettagli

SEZIONE A GENERALITA 8 A.1 OGGETTO 8 A.2 AMBITO DI APPLICAZIONE 9 A.3 RIFERIMENTI 9 A.4 DEFINIZIONI 11

SEZIONE A GENERALITA 8 A.1 OGGETTO 8 A.2 AMBITO DI APPLICAZIONE 9 A.3 RIFERIMENTI 9 A.4 DEFINIZIONI 11 Ed. 2.1-1/268 SEZIONE A GENERALITA 8 A.1 OGGETTO 8 A.2 AMBITO DI APPLICAZIONE 9 A.3 RIFERIMENTI 9 A.4 DEFINIZIONI 11 SEZIONE B MODALITÀ E CONDIZIONI CONTRATTUALI PER L EROGAZIONE DA PARTE DI ENEL DISTRIBUZIONE

Dettagli

Pagina 1 di 143 COMUNE DI BENETUTTI AZIENDA ELETTRICA COMUNALE GUIDA PER LE CONNESSIONI ALLA RETE ELETTTRICA COMUNALE

Pagina 1 di 143 COMUNE DI BENETUTTI AZIENDA ELETTRICA COMUNALE GUIDA PER LE CONNESSIONI ALLA RETE ELETTTRICA COMUNALE Pagina 1 di 143 COMUNE DI BENETUTTI AZIENDA ELETTRICA COMUNALE GUIDA PER LE CONNESSIONI ALLA RETE ELETTTRICA COMUNALE Pagina 2 di 143 SOMMARIO SEZIONE A GENERALITA' Pag. 7 A.1 OGGETTO Pag. 7 A.2 AMBITO

Dettagli

Testo integrato delle modalità e delle condizioni tecnico-economiche per lo scambio sul posto (TISP) L AUTORITÀ PER L ENERGIA ELETTRICA E IL GAS

Testo integrato delle modalità e delle condizioni tecnico-economiche per lo scambio sul posto (TISP) L AUTORITÀ PER L ENERGIA ELETTRICA E IL GAS Deliberazione 3 giugno 2008 - ARG/elt 74/08 Testo integrato delle modalità e delle condizioni tecnico-economiche per lo scambio sul posto (TISP) L AUTORITÀ PER L ENERGIA ELETTRICA E IL GAS Nella riunione

Dettagli

Gli interventi dell'autorità per l'energia elettrica e il gas in materia di piccola cogenerazione

Gli interventi dell'autorità per l'energia elettrica e il gas in materia di piccola cogenerazione Gli interventi dell'autorità per l'energia elettrica e il gas in materia di piccola cogenerazione Convegno FIRE La professione dell energy manager: esempi e opportunità Milano, 4 dicembre 2007 Andrea Galliani

Dettagli

GUIDA PER LE CONNESSIONI ALLA RETE ELETTRICA DI ENEL DISTRIBUZIONE

GUIDA PER LE CONNESSIONI ALLA RETE ELETTRICA DI ENEL DISTRIBUZIONE Ed. 5.0 - B1/53 SEZIONE B MODALITÀ E CONDIZIONI CONTRATTUALI PER L EROGAZIONE DA PARTE DI ENEL DISTRIBUZIONE SERVIZIO DI CONNESSIONE ALLA RETE ELETTRICA PER IMPIANTI DI PRODUZIONE 3 B.1 OGGETTO E AMBITO

Dettagli

Versione integrata e modificata dalla deliberazione 493/2012/R/efr

Versione integrata e modificata dalla deliberazione 493/2012/R/efr Versione integrata e modificata dalla deliberazione 493/2012/R/efr Definizione delle modalità per il ritiro, da parte del Gestore dei Servizi Energetici S.p.A. - GSE, dell energia elettrica immessa in

Dettagli

Produzione di energia elettrica da fonti rinnovabili e cogenerazione

Produzione di energia elettrica da fonti rinnovabili e cogenerazione Produzione di energia elettrica da fonti rinnovabili e cogenerazione Ing. Andrea Galliani Responsabile Unità fonti rinnovabili, produzione di energia e impatto ambientale Direzione Mercati Autorità per

Dettagli

APPROFONDIMENTO 1 PROFESSIONE GEOMETRA 04.2012 - ASSOCIAZIONE NAZIONALE DONNE GEOMETRA. l iter burocratico per la connessione alla rete

APPROFONDIMENTO 1 PROFESSIONE GEOMETRA 04.2012 - ASSOCIAZIONE NAZIONALE DONNE GEOMETRA. l iter burocratico per la connessione alla rete APPROFONDIMENTO FOTOVOLTAIICO,, COME CONNETTERSII ALLA RETE l iter burocratico per la connessione alla rete l impianto fotovoltaico come un investimento finanziario, è immediato comprendere l importanza

Dettagli

CODICE PRO_MCC_EE REVISIONE: 4 DATA PRIMA EMISSIONE: 24.12.2010 DATA AGGIORNAMENTO: 30.03.2015

CODICE PRO_MCC_EE REVISIONE: 4 DATA PRIMA EMISSIONE: 24.12.2010 DATA AGGIORNAMENTO: 30.03.2015 MODALITA E CONDIZIONI CONTRATTUALI PER L EROGAZIONE DEL SERVIZIO DI CONNESSIONE DEGLI IMPIANTI DI PRODUZIONE ALLE RETI ELETTRICHE DI AEM TORINO DISTRIBUZIONE SPA Pagina 1 di 51 INDICE 1. Obiettivo... 4

Dettagli

L AUTORITÀ PER L ENERGIA ELETTRICA E IL GAS

L AUTORITÀ PER L ENERGIA ELETTRICA E IL GAS DELIBERAZIONE 2 AGOSTO 2012 344/2012/R/EEL APPROVAZIONE DELLA MODIFICA ALL ALLEGATO A70 E DELL ALLEGATO A72 AL CODICE DI RETE. MODIFICA DELLA DELIBERAZIONE DELL AUTORITÀ PER L ENERGIA ELETTRICA E IL GAS

Dettagli

TESTO INTEGRATO DELLE CONDIZIONI TECNICHE ED ECONOMICHE PER LA

TESTO INTEGRATO DELLE CONDIZIONI TECNICHE ED ECONOMICHE PER LA Allegato A alla deliberazione ARG/elt 99/08 valido per le richieste di connessione presentate a partire dall 1 gennaio 2011 - Versione integrata e modificata dalle deliberazioni ARG/elt 79/08, 205/08,

Dettagli

La cogenerazione. Il ruolo dell Autorità per l energia elettrica e il gas a seguito del d. lgs. n. 20/07

La cogenerazione. Il ruolo dell Autorità per l energia elettrica e il gas a seguito del d. lgs. n. 20/07 La cogenerazione. Il ruolo dell Autorità per l energia elettrica e il gas a seguito del d. lgs. n. 20/07 Andrea Galliani Convegno nazionale Microcogenerazione e trigenerazione Verona, 20 aprile 2007 Alcuni

Dettagli

Delibera 84/2012/R/EEL Requisiti per gli impianti di produzione MT BT ai fini della sicurezza del sistema elettrico nazionale

Delibera 84/2012/R/EEL Requisiti per gli impianti di produzione MT BT ai fini della sicurezza del sistema elettrico nazionale Delibera 84/2012/R/EEL Requisiti per gli impianti di produzione MT BT ai fini della sicurezza del sistema elettrico nazionale Comunicazione di Gelsia Reti ai sensi degli art.5.2 e 6.6. della delibera 84/2012/R/EEL

Dettagli

Installazione di un impianto fotovoltaico oggi in Italia: dall autorizzazione al conto economico

Installazione di un impianto fotovoltaico oggi in Italia: dall autorizzazione al conto economico Installazione di un impianto fotovoltaico oggi in Italia: dall autorizzazione al conto economico Stefano Ristuccia Ravenna, 8 Ottobre 2008 Percorso 3 Energia Lab meeting M: Conto Energia e dintorni Prospettive

Dettagli

La regolazione del settore elettrico: elementi di maggiore interesse per i piccoli produttori di energia elettrica

La regolazione del settore elettrico: elementi di maggiore interesse per i piccoli produttori di energia elettrica La regolazione del settore elettrico: elementi di maggiore interesse per i piccoli produttori di energia elettrica Seminario Solarexpo Verona, 5 maggio 2010 Direzione Mercati Unità fonti rinnovabili, produzione

Dettagli

L AUTORITÀ PER L ENERGIA ELETTRICA IL GAS E IL SISTEMA IDRICO

L AUTORITÀ PER L ENERGIA ELETTRICA IL GAS E IL SISTEMA IDRICO PARERE 16 APRILE 2015 172/2015/I/EFR PARERE AL MINISTRO DELLO SVILUPPO ECONOMICO SULLO SCHEMA DI DECRETO RECANTE APPROVAZIONE DI UN MODELLO UNICO PER LA REALIZZAZIONE, LA CONNESSIONE E L ESERCIZIO DI PICCOLI

Dettagli

Mantenimento degli incentivi in conto energia Casi particolari: potenziamenti e accumuli Francesco De Mango

Mantenimento degli incentivi in conto energia Casi particolari: potenziamenti e accumuli Francesco De Mango Mantenimento degli incentivi in conto energia Casi particolari: potenziamenti e accumuli Francesco De Mango Solarexpo 9 aprile 2015 Introduzione Le disposizioni del quinto Conto Energia, unitamente a quelle

Dettagli

Chiarimenti in merito alle modalità di transizione dalla delibera n. 224/00 alla delibera n. 28/06 Comunicato stampa

Chiarimenti in merito alle modalità di transizione dalla delibera n. 224/00 alla delibera n. 28/06 Comunicato stampa Pagina 1 di 13 Documenti collegati Chiarimenti in merito alle modalità di transizione dalla delibera n. 224/00 alla delibera n. 28/06 Comunicato stampa Pubblicata sul sito www.autorita.energia.it in data

Dettagli

Dati del Richiedente Denominazione:.. Ragione Sociale:... Codice fiscale/partita IVA:...

Dati del Richiedente Denominazione:.. Ragione Sociale:... Codice fiscale/partita IVA:... Pag. 1/5 Richiesta di connessione alla rete di distribuzione dell energia elettrica in media tensione di impianti di produzione ai sensi della Delibera ARG/Elt n. 99/08 dell Autorità per l Energia Elettrica

Dettagli

Norma CEI 11 20 : impianti di produzione di energia elettrica e gruppi di continuità collegati a reti di I e II categoria

Norma CEI 11 20 : impianti di produzione di energia elettrica e gruppi di continuità collegati a reti di I e II categoria Norma CEI 11 20 : impianti di produzione di energia elettrica e gruppi di continuità collegati a reti di I e II categoria 2 Ottobre 2008, Catania, Marco Ravaioli Norma CEI 11-20 La norma CEI ha per oggetto

Dettagli

MODALITÀ E CONDIZIONI CONTRATTUALI PER L EROGAZIONE DEL SERVIZIO DI CONNESSIONE ALLE RETI ELETTRICHE CON TENSIONE > 1 kv UTENTI PASSIVI

MODALITÀ E CONDIZIONI CONTRATTUALI PER L EROGAZIONE DEL SERVIZIO DI CONNESSIONE ALLE RETI ELETTRICHE CON TENSIONE > 1 kv UTENTI PASSIVI Pag. 1 di 8 1. Premessa Con la delibera n. 281/05 del 22 Dicembre 2005, l'autorità per l'energia Elettrica e il Gas (di seguito AEEG), ha stabilito le regole per la richiesta e la realizzazione della connessione

Dettagli

Destinazione dell energia immessa in rete

Destinazione dell energia immessa in rete Destinazione dell energia immessa in rete Fino a 20 kw * è possibile: Oltre i 20 kw * è possibile: Usufruire del servizio di scambio sul posto, facendone richiesta al gestore di rete competente per territorio

Dettagli

Autorità per l energia elettrica e il gas TESTO UNICO RICOGNITIVO DELLA PRODUZIONE ELETTRICA

Autorità per l energia elettrica e il gas TESTO UNICO RICOGNITIVO DELLA PRODUZIONE ELETTRICA Autorità per l energia elettrica e il gas TESTO UNICO RICOGNITIVO DELLA PRODUZIONE ELETTRICA Aggiornato al 20 marzo 2011 Premessa In tempi recenti, numerosi interventi di carattere legislativo nazionale

Dettagli

Requisiti tecnici degli impianti dei clienti MT e condizioni per avere diritto all indennizzo

Requisiti tecnici degli impianti dei clienti MT e condizioni per avere diritto all indennizzo Comunicazione all utenza MT ai sensi della Deliberazione dell Autorità per l Energia Elettrica e il Gas n. 333/07, articolo 35.4. Gentile Cliente, La informiamo che l Autorità per l energia elettrica e

Dettagli

CODICE PRO_MCC_EE REVISIONE: 4 DATA PRIMA EMISSIONE: 24.12.2010 DATA AGGIORNAMENTO: 30.03.2015

CODICE PRO_MCC_EE REVISIONE: 4 DATA PRIMA EMISSIONE: 24.12.2010 DATA AGGIORNAMENTO: 30.03.2015 ALLEGATO 3 MISURA DELL ENERGIA ELETTRICA PRODOTTA DA IMPIANTI DI PRODUZIONE CONNESSI ALLE RETI DI DISTRIBUZIONE GESTITE DA AEM TORINO DISTRIBUZIONE SPA. SPECIFICA TECNICA Pagina 36 di 51 ASPETTI NORMATIVI

Dettagli

FONTI RINNOVABILI E GENERAZIONE DISTRIBUITA - Guida per la connessione alla rete di bassa tensione -

FONTI RINNOVABILI E GENERAZIONE DISTRIBUITA - Guida per la connessione alla rete di bassa tensione - FONTI RINNOVABILI E GENERAZIONE DISTRIBUITA - Guida per la connessione alla rete di bassa tensione - Edizione 2008 INDICE 1. PREMESSA...3 2. DOCUMENTI DI RIFERIMENTO()...4 3. PROGETTO...5 4. RICHIESTA...6

Dettagli

MODALITA' E CONDIZIONI CONTRATTUALI PER L'EROGAZIONE DEL SERVIZIO DI CONNESSIONE ALLE RETI ELETTRICHE DI ACEGASAPS PER IMPIANTI DI PRODUZIONE

MODALITA' E CONDIZIONI CONTRATTUALI PER L'EROGAZIONE DEL SERVIZIO DI CONNESSIONE ALLE RETI ELETTRICHE DI ACEGASAPS PER IMPIANTI DI PRODUZIONE MODALITA' E CONDIZIONI CONTRATTUALI PER L'EROGAZIONE DEL SERVIZIO DI CONNESSIONE ALLE RETI ELETTRICHE DI ACEGASAPS PER IMPIANTI DI PRODUZIONE 1. LIVELLO DI EROGAZIONE DEL SERVIZIO DI CONNESSIONE Il livello

Dettagli

Borgonovo Roberto, Brugnera Lorenzo, Casuscelli Sabatino, Liberti Biagio, Viganò Tiziano

Borgonovo Roberto, Brugnera Lorenzo, Casuscelli Sabatino, Liberti Biagio, Viganò Tiziano Monza, 19 Maggio 2010 Prot.10/479/V/BL/CS/s.l. Ai componenti il GRUPPO ELETTROTECNICI ELETTRONICI Loro sedi OGGETTO: resoconto della riunione del 13 Maggio 2010 PRESENTI: Borgonovo Roberto, Brugnera Lorenzo,

Dettagli

incentivi alla produzione di energia da fonti rinnovabili

incentivi alla produzione di energia da fonti rinnovabili incentivi alla produzione di energia da fonti rinnovabili Incentivi alla produzione di energia da fonti rinnovabili incentivi Sommario Incentivi alla Produzione di energia elettrica e termica da impianti

Dettagli

REGOLAZIONE DEL SERVIZIO DI MISURA DELL ENERGIA ELETTRICA PRODOTTA

REGOLAZIONE DEL SERVIZIO DI MISURA DELL ENERGIA ELETTRICA PRODOTTA REGOLAZIONE DEL SERVIZIO DI MISURA DELL ENERGIA ELETTRICA PRODOTTA - 1 - INDICE Titolo 1 Disposizioni generali Articolo 1 Articolo 2 Articolo 3 Definizioni Ambito di applicazione Criteri generali Titolo

Dettagli

DOMANDA DI CONNESSIONE PER IMPIANTI DI PRODUZIONE

DOMANDA DI CONNESSIONE PER IMPIANTI DI PRODUZIONE DOMANDA DI CONNESSIONE PER IMPIANTI DI PRODUZIONE Domanda di connessione/adeguamento della connessione esistente alla rete di Energie Offida s.r.l. di : o un impianto di produzione di energia elettrica;

Dettagli

Delibera n. 28/06 L AUTORITÀ PER L ENERGIA ELETTRICA E IL GAS. Documenti collegati

Delibera n. 28/06 L AUTORITÀ PER L ENERGIA ELETTRICA E IL GAS. Documenti collegati Documenti collegati Comunicato stampa Pubblicata sul sito www.autorita.energia.it in data 13 febbraio 2006 Delibera n. 28/06 CONDIZIONI TECNICO-ECONOMICHE DEL SERVIZIO DI SCAMBIO SUL POSTO DELL ENERGIA

Dettagli

Deliberazione 578/2013/R/EEL: Regolazione per i sistemi semplici di produzione e consumo

Deliberazione 578/2013/R/EEL: Regolazione per i sistemi semplici di produzione e consumo Pag. 1 di 13 Deliberazione 578/2013/R/EEL: Regolazione per i sistemi semplici di produzione e consumo La deliberazione 578/2013/R/EEL riguarda i sistemi semplici di produzione e consumo (SSPC) che NON

Dettagli

TESTO INTEGRATO DELLE CONDIZIONI TECNICHE ED ECONOMICHE PER LA

TESTO INTEGRATO DELLE CONDIZIONI TECNICHE ED ECONOMICHE PER LA Allegato A alla deliberazione ARG/elt 99/08 valido per le richieste di connessione presentate a partire dall 1 gennaio 2011 - Versione integrata e modificata dalle deliberazioni ARG/elt 79/08, ARG/elt

Dettagli

DISPOSIZIONI IN MATERIA DI MISURA DELL ENERGIA ELETTRICA PRODOTTA DA IMPIANTI DI GENERAZIONE

DISPOSIZIONI IN MATERIA DI MISURA DELL ENERGIA ELETTRICA PRODOTTA DA IMPIANTI DI GENERAZIONE Pagina 1 di 5 Documenti collegati comunicato stampa Pubblicata sul sito www.autorita.energia.it il 13 aprile 2007 Delibera n. 88/07 DISPOSIZIONI IN MATERIA DI MISURA DELL ENERGIA ELETTRICA PRODOTTA DA

Dettagli

Disposizioni in materia di misura dell energia elettrica prodotta da impianti di generazione

Disposizioni in materia di misura dell energia elettrica prodotta da impianti di generazione Delibera n. 88/07 Disposizioni in materia di misura dell energia elettrica prodotta da impianti di generazione L AUTORITA' PER L ENERGIA ELETTRICA E IL GAS Nella riunione dell 11 aprile 2007 Visti: il

Dettagli

Condizioni generali di contratto per il servizio di connessione alla rete elettrica in media tensione (opere a cura di RetiPiù Srl)

Condizioni generali di contratto per il servizio di connessione alla rete elettrica in media tensione (opere a cura di RetiPiù Srl) Condizioni generali di contratto per il servizio di connessione alla rete elettrica in media tensione (opere a cura di RetiPiù Srl) PREMESSA a) l Autorità per l energia elettrica il gas e il sistema idrico,

Dettagli

Modalità copertura gestione, verifica. ica

Modalità copertura gestione, verifica. ica Modalità operative per il riconoscimento delle tariffe a copertura dei costi sostenuti dal GSE per le attività di gestione, verifica e controllo relative ai meccanismii di incentivazione e sostegno delle

Dettagli

ATTUAZIONE DELL ARTICOLO 2, COMMA 153, DELLA LEGGE N

ATTUAZIONE DELL ARTICOLO 2, COMMA 153, DELLA LEGGE N ATTUAZIONE DELL ARTICOLO 2, COMMA 153, DELLA LEGGE N. 244/07 E DELL ARTICOLO 20 DEL DECRETO MINISTERIALE 18 DICEMBRE 2008, IN MATERIA DI INCENTIVAZIONE DELL ENERGIA ELETTRICA PRODOTTA DA FONTI RINNOVABILI

Dettagli

PRIME DISPOSIZIONI RELATIVE AI SISTEMI DI ACCUMULO - ORIENTAMENTI

PRIME DISPOSIZIONI RELATIVE AI SISTEMI DI ACCUMULO - ORIENTAMENTI DOCUMENTO PER LA CONSULTAZIONE 613/2013/R/EEL PRIME DISPOSIZIONI RELATIVE AI SISTEMI DI ACCUMULO - ORIENTAMENTI Documento per la consultazione Mercato di incidenza: energia elettrica 19 dicembre 2013 1

Dettagli

Spett. le Società Elettrica Liparese Srl Via Francesco Crispi, 86 98055 Lipari (ME)

Spett. le Società Elettrica Liparese Srl Via Francesco Crispi, 86 98055 Lipari (ME) Spett. le Società Elettrica Liparese Srl Via Francesco Crispi, 86 98055 Lipari (ME) Oggetto: Richiesta di connessione in bassa tensione alla rete della Società Elettrica Liparese Srl di un impianto di

Dettagli

INFORMATIVA 01/2010. La disciplina dello scambio sul posto

INFORMATIVA 01/2010. La disciplina dello scambio sul posto INFORMATIVA 01/2010 La disciplina dello scambio sul posto Realizzato da: TIS Area Energia & Ambiente Data: Bolzano, 01/04/2010 TIS AREA ENERGIA & AMBIENTE 2 Indice 1 La disciplina dello scambio sul posto...

Dettagli

DECRETO MINISTERIALE V CONTO ENERGIA NOTA SINTETICA

DECRETO MINISTERIALE V CONTO ENERGIA NOTA SINTETICA DECRETO MINISTERIALE V CONTO ENERGIA NOTA SINTETICA Entrata in vigore: Il nuovo regime di incentivazione previsto dal V conto energia entrerà in vigore 45 giorni dopo il raggiungimento di un costo indicativo

Dettagli

Delibera n. 50/02. L Autorità per l energia elettrica e il gas. Nella riunione del 26 marzo 2002, Premesso che:

Delibera n. 50/02. L Autorità per l energia elettrica e il gas. Nella riunione del 26 marzo 2002, Premesso che: Delibera n. 50/02 Condizioni per l erogazione del servizio di connessione alle reti elettriche con tensione nominale superiore ad 1 kv i cui gestori hanno obbligo di connessione di terzi. (pubblicata sul

Dettagli

GUIDA ALLE CONNESSIONI ALLA RETE DI SET DISTRIBUZIONE S.p.A.

GUIDA ALLE CONNESSIONI ALLA RETE DI SET DISTRIBUZIONE S.p.A. Pag. 1 di 19 GUIDA ALLE CONNESSIONI ALLA RETE DI SET DISTRIBUZIONE S.p.A. Pag. 2 di 19 SOMMARIO: 1. PRODUTTORI: INFORMAZIONI GENERALI 3 2. LIVELLO DI TENSIONE A CUI È EROGATO IL SERVIZIO DI CONNESSIONE

Dettagli

Sistemi Efficienti di Utenza Stato dell arte e prospettive. Federico Luiso

Sistemi Efficienti di Utenza Stato dell arte e prospettive. Federico Luiso Sistemi Efficienti di Utenza Stato dell arte e prospettive Federico Luiso Verona 24 giugno 2014 Principi generali I sistemi semplici di produzione e consumo (SSPC) sono sistemi elettrici, connessi direttamente

Dettagli

Le regole tecniche per gli Energy Storage in sistemi di produzione di energia elettrica incentivati. Francesco De Mango

Le regole tecniche per gli Energy Storage in sistemi di produzione di energia elettrica incentivati. Francesco De Mango Le regole tecniche per gli Energy Storage in sistemi di produzione di energia elettrica incentivati Francesco De Mango Napoli 18 giugno 2015 GSE Gestore dei Servizi Energetici S.p.A. L organizzazione MiSE

Dettagli

L AUTORITÀ PER L ENERGIA ELETTRICA IL GAS E IL SISTEMA IDRICO

L AUTORITÀ PER L ENERGIA ELETTRICA IL GAS E IL SISTEMA IDRICO DELIBERAZIONE 7 AGOSTO 2014 421/2014/R/EEL ULTERIORI INTERVENTI RELATIVI AGLI IMPIANTI DI GENERAZIONE DISTRIBUITA FINALIZZATI A GARANTIRE LA SICUREZZA DEL SISTEMA ELETTRICO NAZIONALE L AUTORITÀ PER L ENERGIA

Dettagli

Spett.le Impresa Elettrica D Anna & Bonaccorsi snc Via Rosario Gerbasi, 21 90139 Palermo

Spett.le Impresa Elettrica D Anna & Bonaccorsi snc Via Rosario Gerbasi, 21 90139 Palermo Spett.le Impresa Elettrica D Anna & Bonaccorsi snc Via Rosario Gerbasi, 21 90139 Palermo Oggetto: Richiesta di connessione in bassa tensione alla rete esercita da Impresa Elettrica D Anna & Bonaccorsi

Dettagli

Testo coordinato delle integrazioni e modifiche apportate con deliberazioni ARG/elt 184/08, 1/09, 186/09, 127/10 e 226/10

Testo coordinato delle integrazioni e modifiche apportate con deliberazioni ARG/elt 184/08, 1/09, 186/09, 127/10 e 226/10 Testo coordinato delle integrazioni e modifiche apportate con deliberazioni ARG/elt 184/08, 1/09, 186/09, 127/10 e 226/10 TESTO INTEGRATO DELLE MODALITÀ E DELLE CONDIZIONI TECNICO ECONOMICHE PER LO SCAMBIO

Dettagli

Il ruolo di GAUDI. Delibera 8 marzo 2012 84/2012/R/eel Delibera 7 agosto 2014 421/2014/R/eel

Il ruolo di GAUDI. Delibera 8 marzo 2012 84/2012/R/eel Delibera 7 agosto 2014 421/2014/R/eel Il ruolo di GAUDI Delibera 8 marzo 2012 84/2012/R/eel Delibera 7 agosto 2014 421/2014/R/eel Allegato A 70 - Quadro normativo di riferimento Delibera 84/2012/R/eel come successivamente integrata e modificata

Dettagli

Convegno sul fotovoltaico Ordine degli ingegneri di Roma 27 Febbraio 2008

Convegno sul fotovoltaico Ordine degli ingegneri di Roma 27 Febbraio 2008 Convegno sul fotovoltaico Ordine degli ingegneri di Roma 27 Febbraio 2008 Le fonti rinnovabili e il fotovoltaico Ing. Luca Perfetti Le fonti rinnovabili Quadro Fonti Rinnovabili In Europa il piano 20-20-20

Dettagli

Impianto fotovoltaico

Impianto fotovoltaico a cura di Antonello Greco Oggetto dellʼintervento Installazione di un impianto fotovoltaico da 6 kw su edificio. Norme, Leggi e Delibere applicabili Guida CEI 82-25: 2010-09: Guida alla realizzazione di

Dettagli

Sunny Days SMA 2014. Gli aspetti regolatori della disciplina sui Sistemi Efficienti di Utenza (SEU) e sui Sistemi di Accumulo. Ing.

Sunny Days SMA 2014. Gli aspetti regolatori della disciplina sui Sistemi Efficienti di Utenza (SEU) e sui Sistemi di Accumulo. Ing. Sunny Days SMA 2014 Gli aspetti regolatori della disciplina sui Sistemi Efficienti di Utenza (SEU) e sui Sistemi di Accumulo Ing. Alessandro Arena Direzione Mercati Unità Produzione di energia, fonti rinnovabili

Dettagli

La deliberazione 578/2013/R/eel I Sistemi Efficienti di Utenza (SEU)

La deliberazione 578/2013/R/eel I Sistemi Efficienti di Utenza (SEU) Energia Media Dalla diagnosi energetica alla riduzione dei costi energetici nell industria La deliberazione 578/2013/R/eel I Sistemi Efficienti di Utenza (SEU) Ing. Alessandro Arena Direzione Mercati Unità

Dettagli

Connessione con scambio sul posto

Connessione con scambio sul posto Connessione con scambio sul posto Che cosa è lo scambio sul posto Qualsiasi cliente che ha la titolarità o la disponibilità di un impianto fotovoltaico con potenza nominale minore o uguale a 20 KW può

Dettagli

il fotovoltaico quanto costa e quanto rende

il fotovoltaico quanto costa e quanto rende il fotovoltaico quanto costa e quanto rende gli incentivi /1 In Italia, da settembre 2005, è attivo un meccanismo di incentivazione, definito Conto Energia, per la produzione di energia elettrica mediante

Dettagli

"FOTOVOLTAICO: QUALI OPPORTUNITÀ OGGI?

FOTOVOLTAICO: QUALI OPPORTUNITÀ OGGI? "FOTOVOLTAICO: QUALI OPPORTUNITÀ OGGI? CONVEGNO DEL 30/05/2012 Novità per dimensionamento impianto Principali novità per dimensionamento: regole tecniche di connessione Passaggio dalle Normative di riferimento

Dettagli

GUIDA PRATICA SCAMBIO SUL POSTO SSP. Sintesi delle cose da sapere per gli Impianti Fotovoltaici. Pagina : 1/6

GUIDA PRATICA SCAMBIO SUL POSTO SSP. Sintesi delle cose da sapere per gli Impianti Fotovoltaici. Pagina : 1/6 Pagina : 1/6 GUIDA PRATICA SCAMBIO SUL POSTO SSP Sintesi delle cose da sapere per gli Impianti Fotovoltaici Rev. 02 03 Dic. 2013 Scambio sul posto - Generalità Lo Scambio Sul Posto è un contratto che i

Dettagli

Il ritiro dedicato dell energia elettrica

Il ritiro dedicato dell energia elettrica Il ritiro dedicato dell energia elettrica prodotta da impianti fino a 10 MVA e da impianti alimentati da fonti rinnovabili non programmabili: la delibera n. 280/07 Direzione Mercati Unità fonti rinnovabili,

Dettagli

L AUTORITÀ PER L ENERGIA ELETTRICA E IL GAS

L AUTORITÀ PER L ENERGIA ELETTRICA E IL GAS DELIBERAZIONE 20 DICEMBRE 2012 559/2012/R/EEL REVISIONE DEI FATTORI PERCENTUALI CONVENZIONALI DI PERDITA APPLICATI ALL ENERGIA ELETTRICA PRELEVATA SULLE RETI DI MEDIA E BASSA TENSIONE E DISPOSIZIONI IN

Dettagli

Le Regole Tecniche per. e la nuova edizione della Guida CEI 82-25

Le Regole Tecniche per. e la nuova edizione della Guida CEI 82-25 Le Regole Tecniche per la Connessione alle reti e la nuova edizione della Guida CEI 82-25 Ing. Francesco Iannello Responsabile Tecnico ANIE/Energia Vicenza, 16 Dicembre 2010 Indice Connessione alle reti

Dettagli

L AUTORITA PER L ENERGIA ELETTRICA E IL GAS

L AUTORITA PER L ENERGIA ELETTRICA E IL GAS Autorità per l energia elettrica e il gas Deliberazione 11 aprile 2007, n. 88 Disposizioni in materia di misura dell'energia elettrica prodotta da impianti di generazione. (pubblicata nella G.U. n 97 del

Dettagli

DISPOSIZIONI IN MATERIA DI MISURA DELL ENERGIA ELETTRICA PRODOTTA DA IMPIANTI DI GENERAZIONE

DISPOSIZIONI IN MATERIA DI MISURA DELL ENERGIA ELETTRICA PRODOTTA DA IMPIANTI DI GENERAZIONE Pubblicata sul sito www.autorita.energia.it il 13 aprile 2007 Delibera n. 88/07 DISPOSIZIONI IN MATERIA DI MISURA DELL ENERGIA ELETTRICA PRODOTTA DA IMPIANTI DI GENERAZIONE L AUTORITA' PER L ENERGIA ELETTRICA

Dettagli

Delibera 12 dicembre 2013-578/2013/R/eel

Delibera 12 dicembre 2013-578/2013/R/eel Delibera 12 dicembre 2013-578/2013/R/eel Regolazione dei servizi di connessione, misura, trasmissione, distribuzione, dispacciamento e vendita nel caso di sistemi semplici di produzione e consumo Con la

Dettagli

Cosa è il Conto energia? Come funziona il quarto Conto energia? Cosa devo fare per ottenere la tariffa incentivante del Conto energia?

Cosa è il Conto energia? Come funziona il quarto Conto energia? Cosa devo fare per ottenere la tariffa incentivante del Conto energia? FAQ Cosa è il Conto energia? Con il Decreto Ministeriale del 05 Maggio 2011 è stato introdotto il nuovo Quarto Conto Energia per il riconoscimento degli incentivi Statali ai proprietari di impianti fotovoltaici.

Dettagli

L AUTORITÀ PER L ENERGIA ELETTRICA E IL GAS

L AUTORITÀ PER L ENERGIA ELETTRICA E IL GAS DELIBERAZIONE 19 DICEMBRE 2013 614/2013/R/EFR AGGIORNAMENTO DEL LIMITE MASSIMO PER LA RESTITUZIONE DEGLI ONERI GENERALI DI SISTEMA NEL CASO DI IMPIANTI ALIMENTATI DA FONTI RINNOVABILI CHE ACCEDONO ALLO

Dettagli

GESTIONE RICHIESTE LAVORI PER CONNESSIONE PERMANENTI

GESTIONE RICHIESTE LAVORI PER CONNESSIONE PERMANENTI GESTIONE RICHIESTE LAVORI PER CONNESSIONE PERMANENTI Procedura adottata da AEM TORINO DISTRIBUZIONE S.p.A. (corrispettivi 2014) Pagina 1 di 13 1. SCOPO E CAMPO DI APPLICAZIONE... 3 2. BASI E DEFINIZIONI...

Dettagli