LE REGOLE AEEG PER LA QUALITA DEL SERVIZIO E LE CONNESSIONI DELLE RETI

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "LE REGOLE AEEG PER LA QUALITA DEL SERVIZIO E LE CONNESSIONI DELLE RETI"

Transcript

1 LE REGOLE AEEG PER LA QUALITA DEL SERVIZIO E LE CONNESSIONI DELLE RETI Stefano Ramponi AUTORITÀ PER L ENERGIA ELETTRICA E IL GAS Direzione vigilanza e controllo ROVERETO 23 maggio 2006 Autorità per l'energia elettrica e il gas 1

2 L AUTORITÀ PER L ENERGIA Istituita con legge n. 481/95 Collegio di cinque membri e struttura di circa cento persone (Milano) Regola tariffe, qualità, clausole contrattuali, etc. Promuove la concorrenza Vigila sui soggetti regolati (distributori elettricità e gas, produttori elettricità, etc.) Autonomia finanziaria Autorità per l'energia elettrica e il gas 2

3 QUALITÀ DEL SERVIZIO Orientare le decisioni dei distributori verso l interesse pubblico Tutelare i diritti dei clienti Promuovere il miglioramento della qualità del servizio Ridurre le differenze regionali Consultazioni prima di emanare le delibere Autorità per l'energia elettrica e il gas 3

4 CONTINUITÀ DEL SERVIZIO: COSA HA FATTO L AUTORITÀ Obblighi di registrazione delle interruzioni Pubblicazione indicatori di continuità del servizio Obbligo di riduzione della durata di interruzione (sistema di incentivi e penalità) Autorità per l'energia elettrica e il gas 4

5 250 RISULTATI DI RIDUZIONE DELLA DURATA Minuti persi per cliente BT miglioramento : 46% ESCLUSO BLACKOUT E DISTACCHI A ROTAZIONE verde: origine MT; rosso: origine BT; blu: interruzioni non di responsabilità dei distributori Autorità per l'energia elettrica e il gas 5

6 INTERVENTI SUL NUMERO DI INTERRUZIONI Miglioramento durata: 46% in 4 anni Miglioramento numero: 28% in 4 anni Interruzioni non localizzate: 40% del totale Nuova regolazione del numero di interruzioni lunghe (> 3 minuti) Partecipazione dei clienti al miglioramento Autorità per l'energia elettrica e il gas 6

7 STANDARD DI CONTINUITÀ (s) PER CLIENTI MT 3 interruzioni lunghe/anno (Comuni > abitanti) 4 interruzioni lunghe/anno (Comuni abitanti) 5 interruzioni lunghe/anno (Comuni < abitanti) Alcune interruzioni sono escluse Penalità ai distributori fuori standard Indennizzi ai clienti MT con troppe interruzioni (Delibera 247/04) Autorità per l'energia elettrica e il gas 7

8 INDENNIZZI AUTOMATICI I = (n s) x PMI x Vp x R R = 0,6 1 n max = 2s 2,5 /kw (PMI 500 kw) 2,0 /kw (PMI > 500 kw) Potenza Media Interrotta = 0,7 x Potenza disponibile Autorità per l'energia elettrica e il gas 8

9 ESEMPIO: Potenza disponibile 600 kw Comuni abitanti s = 4 interruzioni, n max = 8 Potenza media interrotta: 0,7 x 600 = 420 kw Indennizzo massimo (R=1) per una interruzione: 2,5 x 420 = Interruzioni lunghe subite: 6 Interruzioni indennizzate: 6-4 = 2 Indennizzo totale: massimo (R=1) = x 2 = minimo (R=0,6) = x 2 x 0,6 = Autorità per l'energia elettrica e il gas 9

10 ESEMPIO: Potenza disponibile 800 kw Comuni < abitanti s = 5 interruzioni, n max = 10 Potenza media interrotta: 0,7 x 800 = 560 kw Indennizzo massimo (R=1) per una interruzione: 2,5 x ,0 x 60 = Interruzioni lunghe subite: 11 Interruzioni indennizzate: 10-5 = 5 Indennizzo totale: massimo (R=1) = x 5 = minimo (R=0,6) = x 5 x 0,6 = Autorità per l'energia elettrica e il gas 10

11 CONDIZIONI PER OTTENERE GLI INDENNIZZI AUTOMATICI 1. Requisiti tecnici indicati nella delibera 247/04 2. Dichiarazione di adeguatezza 3. La dichiarazione di adeguatezza non è stata revocata dal distributore a seguito di controlli 4. Il contratto di trasporto è rimasto in vigore per tutto l anno (gli standard sono annuali) Autorità per l'energia elettrica e il gas 11

12 REQUISITI TECNICI 1. Interruttore generale (DG) 2. Protezioni generali (PG) 3. Protezioni generali tarate secondo quanto indicato dal distributore entro il 30 giugno 2005 OBIETTIVO: SELETTIVITA CON LA RETE DEL DISTRIBUTORE (guasti polifase e monofase) Autorità per l'energia elettrica e il gas 12

13 REQUISITI TECNICI PER CHI HA L IMS CON FUSIBILI Potenza disponibile 400 kw Unico trasformatore MT/BT Cavo MT tra il punto di consegna e il trasformatore MT/BT 20 m INOLTRE 1. Contratto con impresa di manutenzione elettrica certificata ISO 9001 da organismo accreditato per: - manutenzione ordinaria semestrale - manutenzione straordinaria triennale 2. Conservazione di un registro delle manutenzioni Autorità per l'energia elettrica e il gas 13

14 DICHIARAZIONE DI ADEGUATEZZA Serve per dichiarare la rispondenza dell impianto del cliente ai requisiti tecnici Chi la deve firmare: - personale tecnico di impresa installatrice abilitata legge 46/90 - o professionista iscritto nell elenco verificatori di una Camera di commercio (decreto MICA 6 aprile 2000) - o responsabile tecnico dell ufficio tecnico interno del cliente proprietario dell impianto di utenza Autorità per l'energia elettrica e il gas 14

15 DICHIARAZIONE DI ADEGUATEZZA Inviata al distributore Valida dal 1 gennaio dell anno successivo Rinnovata per modifiche o sostituzioni: - dell interruttore o delle protezioni generali - per sostituzione dell IMS Revocabile dal distributore a seguito di controlli (ha effetto dal 1 gennaio dell anno del controllo): deve essere nuovamente inviata Solo lettera di conferma al distributore quando questi richiede la sola modifica della taratura delle protezioni Autorità per l'energia elettrica e il gas 15

16 EROGAZIONE DEGLI INDENNIZZI Automaticamente (senza che il cliente li debba richiedere) Al cliente finale (anche tramite il grossista) Nella bolletta di giugno dell anno successivo a quello cui si riferiscono le interruzioni Sulla bolletta è indicato che l indennizzo automatico è corrisposto ai sensi della delibera dell Autorità E fatto salvo il diritto a agire in giudizio per il risarcimento dell eventuale maggior danno subito Autorità per l'energia elettrica e il gas 16

17 CORRISPETTIVO TARIFFARIO per i clienti che non si adeguano Dovuto dai clienti che non hanno i requisiti: dal 2008 clienti con potenza disponibile 500 kw (ammontare ancora da definire) dal 2007 clienti con potenza disponibile > 500 kw CTS = 1 /giorno+ 0,15 x Energia consumata Potenza disponibile Autorità per l'energia elettrica e il gas 17

18 REQUISITI TECNICI PER GLI INDENNIZZI E REGOLE TECNICHE DEI DISTRIBUTORI (ENEL DK 5600) Scopi diversi (non in contrasto tra loro) Delibera 247/04 finalizzata agli indennizzi: - si applica a tutti i clienti (esistenti e nuovi) - l adeguamento non è obbligatorio; chi non si adegua dovrà pagare un corrispettivo Regole tecniche (es. Enel DK 5600): - si applica solo per nuove connessioni e modifiche di potenza - il rispetto è obbligatorio Autorità per l'energia elettrica e il gas 18

19 REQUISITI TECNICI PER GLI INDENNIZZI E REGOLE TECNICHE DEI DISTRIBUTORI (ENEL DK 5600) Al cambio di stato del neutro: - il distributore richiede la modifica della taratura delle protezioni generali per chi ne è già dotato - il cliente che ha l interruttore automatico deve adeguare le protezioni e la taratura - il cliente che ha l IMS e i fusibili può mantenerli (purché conformi alle regole del distributore al momento della realizzazione dell impianto) Autorità per l'energia elettrica e il gas 19

20 TEMPI Dichiarazione di adeguatezza entro il 2005 per ricevere gli indennizzi a partire dalla bolletta di giugno 2007 entro il 2006 per ricevere gli indennizzi a partire dalla bolletta di giugno 2008, e così via 2006: ultimo anno per i clienti con potenza disponibile > 500 kw per evitare di pagare il corrispettivo tariffario a partire dal : ultimo anno per i clienti con potenza disponibile 500 kw per evitare di pagare il corrispettivo tariffario a partire dal 2008 Autorità per l'energia elettrica e il gas 20

21 ESEMPIO Cliente con potenza disponibile 500 kw invia la dichiarazione di adeguatezza nel dicembre 2006 (ha effetto dal 2007): 2006: non può avere gli indennizzi 2007: comincia il conteggio annuale delle interruzioni 2008: nella bolletta di giugno 2008 riceve gli indennizzi per l anno 2007 se ha subito troppe interruzioni; non paga il corrispettivo tariffario perché si è adeguato ai requisiti tecnici Autorità per l'energia elettrica e il gas 21

22 ESEMPIO (continua) 2009: nella bolletta di giugno 2009 riceve gli indennizzi per l anno 2008 se ha subito troppe interruzioni. Ipotesi: il cliente subisce nel 2009 il controllo del distributore che revoca la dichiarazione di adeguatezza: paga il corrispettivo tariffario per il 2009, se non si adegua entro il 2009 non potrà avere gli indennizzi per le interruzioni del Autorità per l'energia elettrica e il gas 22

23 ESEMPIO (continua) Caso A: si adegua e invia la nuova dichiarazione di adeguatezza entro dicembre : ricomincia il conteggio annuale delle interruzioni, non paga il corrispettivo tariffario 2011: riceve gli indennizzi per le interruzioni del 2010 se ha subito troppe interruzioni Caso B: non si adegua subito ma entro dicembre : non può avere gli indennizzi 2011: ricomincia il conteggio annuale Autorità per l'energia elettrica e il gas 23

24 REGOLAZIONE DEL SERVIZIO DI CONNESSIONE ALLE RETI ELETTRICHE La deliberazione dell Autorità n.281/05 si pone quale passo intermedio verso la compilazione di un testo integrato delle condizioni economiche (e procedurali) per il servizio di connessione alle reti elettriche Gli interventi riguardanti le regole tecniche di connessione vengono effettuati in coordinamento tra la direzione Energia elettrica e la direzione Consumatori e qualità del servizio dell Autorità secondo quanto stabilito dalla deliberazione n.136/04 Autorità per l'energia elettrica e il gas 24

25 APPLICAZIONE NEI CONFRONTI DEI CLIENTI FINALI Le modalità economiche di cui alla deliberazione n. 281/05 riguardano unicamente i produttori di energia elettrica Per quanto concerne i clienti finali: le modalità procedurali sono quelle definite dalla deliberazione n. 50/02, come modificate dalla deliberazione n. 281/05 le condizioni economiche continuano ad essere regolate dalla normativa vigente (provvedimenti Cip) Autorità per l'energia elettrica e il gas 25

26 EROGAZIONE DEL SERVIZIO DI CONNESSIONE (1) Il gestore di rete fornisce informazioni generali circa le possibili soluzioni per la connessione, specificando i riferimenti per la documentazione tecnica di dettaglio che sarà fornita al richiedente in caso di realizzazione in proprio dell impianto di rete per la connessione Facoltà da parte del gestore di rete di porre il vincolo di utilizzo della documentazione limitatamente a tale fine Autorità per l'energia elettrica e il gas 26

27 EROGAZIONE DEL SERVIZIO DI CONNESSIONE (2) Le modalità e le condizioni contrattuali (MCC) devono prevedere: le modalità per la presentazione della richiesta di accesso alle infrastrutture di reti elettriche, ivi inclusa la specificazione della documentazione richiesta; le modalità e i tempi di risposta del gestore di rete interessato; i termini di validità della soluzione proposta dal gestore di rete interessato; le modalità per la scelta della soluzione per la connessione da parte del soggetto richiedente; Autorità per l'energia elettrica e il gas 27

28 EROGAZIONE DEL SERVIZIO DI CONNESSIONE (3) le modalità e i tempi in base ai quali il gestore di rete interessato si impegna a realizzare gli impianti di rete per la connessione; le soluzioni tecniche convenzionali adottate dal gestore di rete interessato per la realizzazione della connessione alla rete degli impianti elettrici, unitamente all indicazione di valori unitari di riferimento atti all individuazione dei costi medi corrispondenti alla realizzazione di ciascuna soluzione tecnica convenzionale; gli standard tecnici e le specifiche di progetto essenziali per la realizzazione degli impianti di rete per la connessione Autorità per l'energia elettrica e il gas 28

29 EROGAZIONE DEL SERVIZIO DI CONNESSIONE (4) Le soluzioni tecniche convenzionali prevedono l individuazione delle parti degli impianti di connessione che sono considerate impianti di utenza per la connessione e le parti degli impianti di connessione che sono considerate impianti di rete per la connessione I gestori di rete individuano le tipologie degli impianti di rete per la connessione che possono essere progettati e realizzati a cura dei soggetti richiedenti la connessione alle condizioni economiche fissate dall Autorità Autorità per l'energia elettrica e il gas 29

30 IMPIANTI DI CONNESSIONE Il gestore di rete proponente la soluzione per la connessione individua le parti di impianto per la connessione corrispondenti rispettivamente a: gli impianti di rete per la connessione; gli impianti di utenza per la connessione. Il gestore di rete identifica le porzioni di impianto di rete per la connessione che possono essere realizzate dal soggetto richiedente potendo assumere tutte le precauzioni e le cautele del caso. Autorità per l'energia elettrica e il gas 30

31 PRESENTAZIONE DELLA RICHIESTA DI CONNESSIONE Il soggetto richiedente la connessione alla rete di un impianto elettrico o la modifica della potenza di una connessione esistente, presenta detta richiesta a TERNA o all impresa distributrice competente nell ambito territoriale. Il gestore di rete a cui viene presentata la richiesta di connessione alle infrastrutture di reti elettriche propone al soggetto richiedente la connessione una soluzione tecnica minima per la connessione dell impianto oggetto della richiesta. Autorità per l'energia elettrica e il gas 31

32 CORRISPETTIVI PER IL SERVIZIO DI CONNESSIONE (1) I soggetti richiedenti la connessione sono tenuti: al versamento, al gestore di rete a cui è presentata la richiesta di connessione, di un corrispettivo a copertura delle attività di gestione e di analisi tecnica relative alla richiesta medesima al fine della elaborazione delle soluzioni tecniche minime generali (STMG) per la connessione in seguito all accettazione di una STMG e all ottenimento delle necessarie autorizzazioni, al versamento, al gestore della rete interessato alla connessione, di un corrispettivo a copertura delle attività di gestione e di analisi tecnica relative alla elaborazione della soluzione tecnica minima di dettaglio (STMD); Autorità per l'energia elettrica e il gas 32

33 CORRISPETTIVI PER IL SERVIZIO DI CONNESSIONE (2) -in seguito all accettazione della soluzione tecnica minima di dettaglio, a versare il corrispettivo di connessione con le modalità di versamento stabilite dal gestore di rete interessato alla connessione; - preliminarmente all avvio delle realizzazioni degli interventi indicati nella soluzione tecnica minima alla presentazione, su richiesta del gestore di rete interessato alla connessione, di garanzie finanziarie nella forma di fideiussione bancaria Autorità per l'energia elettrica e il gas 33

34 COORDINAMENTO TRA GESTORI DI RETE Il corrispettivo di connessione: è definito di comune accordo tra i gestori di rete interessati è applicato dal gestore di rete interessato alla connessione è ripartito tra i diversi soggetti sempre sulla base di accordi tra i medesimi. Tali corrispettivi, ai fini delle determinazioni di natura tariffaria dell Autorità, sono comunque da considerarsi come contributi di connessione Autorità per l'energia elettrica e il gas 34

35 SOLUZIONI TECNICHE MINIME PER LA CONNESSIONE Le soluzioni tecniche minime per la connessione sono articolate in: a. soluzioni tecniche minime generali (STMG); b. soluzioni tecniche minime di dettaglio (STMD). Il gestore di rete ha facoltà di realizzare soluzioni tecniche per la connessione diverse dalle soluzioni tecniche minime, ferme restando le disposizioni relative alla determinazione delle condizioni economiche per la connessione stabilite dall Autorità. In tal caso, eventuali costi ulteriori a quelli corrispondenti alla soluzione tecnica minima sono a carico del gestore di rete. Autorità per l'energia elettrica e il gas 35

36 SOLUZIONI IN PROPRIO DELL IMPIANTO DI RETE PER LA CONNESSIONE Il soggetto titolare di un impianto di produzione di energia elettrica da fonti rinnovabili può richiedere al gestore di rete di realizzare l intero impianto di rete per la connessione indipendentemente dalle porzioni del medesimo impianto di rete. A fronte di tale richiesta, il gestore di rete è tenuto a consentire tale realizzazione. Ovviamente, il medesimo ha la facoltà di richiedere requisiti di abilità alla realizzazione degli impianti imporre tutte le condizioni necessarie al mantenimento della sicurezza. In particolare non potranno essere delegate al soggetto richiedente attività per le quali, in relazione alle modalità esecutive ed all ambiente di lavoro, il medesimo non sia in grado di assicurare il rispetto integrale delle prescrizioni di cui ai D. Lgs. 626/94, 494/96 e 528/99. Autorità per l'energia elettrica e il gas 36

37 Per saperne di più... grazie dell attenzione! Questa presentazione non costituisce un documento ufficiale dell Autorità per l energia elettrica e il gas. Tutti i documenti ufficiali possono essere scaricati dal sito internet. Autorità per l'energia elettrica e il gas 37

Requisiti tecnici degli impianti dei clienti MT e condizioni per avere diritto all indennizzo

Requisiti tecnici degli impianti dei clienti MT e condizioni per avere diritto all indennizzo Comunicazione all utenza MT ai sensi della Deliberazione dell Autorità per l Energia Elettrica e il Gas n. 333/07, articolo 35.4. Gentile Cliente, La informiamo che l Autorità per l energia elettrica e

Dettagli

QUADRO NORMATIVO PER LE RETI

QUADRO NORMATIVO PER LE RETI 1 QUADRO NORMATIVO PER LE RETI ELETTRICHE DI DISTRIBUZIONE GESTITE DA ENEL DISTRIBUZIONE S.P.A. 1.1 INTRODUZIONE Nel presente capitolo verrà illustrato per grandi linee il quadro normativo Italiano che

Dettagli

CRITERI DI ALLACCIAMENTO DI CLIENTI ALLA RETE MT DELLA DISTRIBUZIONE-DK5600. Relatore GUIZZO P.I. GASTONE. Università di Padova 26 giugno 2004

CRITERI DI ALLACCIAMENTO DI CLIENTI ALLA RETE MT DELLA DISTRIBUZIONE-DK5600. Relatore GUIZZO P.I. GASTONE. Università di Padova 26 giugno 2004 CRITERI DI ALLACCIAMENTO DI CLIENTI ALLA RETE MT DELLA DISTRIBUZIONE-DK5600 Relatore GUIZZO P.I. GASTONE Università di Padova 26 giugno 2004 L Autorità per l Energia Elettrica e il Gas (AEEG) con delibera

Dettagli

ADEGUAMENTO DEGLI IMPIANTI DI MEDIA TENSIONE ALLE DELIBERE DELL AEEG

ADEGUAMENTO DEGLI IMPIANTI DI MEDIA TENSIONE ALLE DELIBERE DELL AEEG Ottobre 2012 ADEGUAMENTO DEGLI IMPIANTI DI MEDIA TENONE ALLE DELIBERE DELL AEEG Come risparmiare evitando il pagamento del CTS Delibera AEEG 198/11 Norma CEI 0-16 Delibera AEEG 33/08 Associazione Energia

Dettagli

MODALITA PER LA CONNESSIONE DEGLI IMPIANTI FOTOVOLTAICI CON LA RETE DI DISTRIBUZIONE DI BASSA E MEDIA TENSIONE

MODALITA PER LA CONNESSIONE DEGLI IMPIANTI FOTOVOLTAICI CON LA RETE DI DISTRIBUZIONE DI BASSA E MEDIA TENSIONE Seminario Tecnico GLI IMPIANTI FOTOVOLTAICI Aggiornamenti legislativi, Problematiche tecniche, Problematiche di installazione, Rapporti con gli enti MODALITA PER LA CONNESSIONE DEGLI IMPIANTI FOTOVOLTAICI

Dettagli

PROCEDURE PER ALLACCIAMENTI IMPIANTI FOTOVOLTAICI SCAMBIO SUL POSTO CON POTENZA 20 kw

PROCEDURE PER ALLACCIAMENTI IMPIANTI FOTOVOLTAICI SCAMBIO SUL POSTO CON POTENZA 20 kw Comune di Isera AZIENDA SERVIZI COMUNALI ISERA Via A. Ravagni n. 8-38060 ISERA Cod. Fisc. e P. IVA 00203870225 Tel. 0464 487096 / Fax 0464 401430 e-mail aziendaservizi@comune.isera.tn.it PROCEDURE PER

Dettagli

IMPIANTI FOTOVOLTAICI Conto Energia

IMPIANTI FOTOVOLTAICI Conto Energia IMPIANTI FOTOVOLTAICI Conto Energia Bergamo 8 novembre 2007 INCENTIVI E LA CONNESSIONE ALLA RETE a cura di Raul Ruggeri ARGOMENTI FORMA DI INCENTIVAZIONE CONNESSIONE ALLA RETE RICONOSCIMENTO INCENTIVO

Dettagli

MODALITÀ E CONDIZIONI CONTRATTUALI PER LA CONNESSIONE DEGLI IMPIANTI DI PRODUZIONE ALLE

MODALITÀ E CONDIZIONI CONTRATTUALI PER LA CONNESSIONE DEGLI IMPIANTI DI PRODUZIONE ALLE MCC MODALITÀ E CONDIZIONI CONTRATTUALI PER LA CONNESSIONE DEGLI IMPIANTI DI PRODUZIONE ALLE RETI CON OBBLIGO DI CONNESSIONE DI TERZI DELL AZIENDA PUBBLISERVIZI BRUNICO SOMMARIO 1 OGGETTO pag. 3 2 AMBITO

Dettagli

Autorità per l energia elettrica e il gas

Autorità per l energia elettrica e il gas ! Competenze AEEG inerenti le reti elettriche La rete di trasmissione nazionale Le reti di distribuzione La misura dell energia elettrica La remunerazione delle attività 2 di 70 Competenze AEEG inerenti

Dettagli

Delibera n. 188/05 L AUTORITA' PER L ENERGIA ELETTRICA E IL GAS. pubblicata sul sito www.autorita.energia.it in data 14 settembre 2005

Delibera n. 188/05 L AUTORITA' PER L ENERGIA ELETTRICA E IL GAS. pubblicata sul sito www.autorita.energia.it in data 14 settembre 2005 pubblicata sul sito www.autorita.energia.it in data 14 settembre 2005 Delibera n. 188/05 DEFINIZIONE DEL SOGGETTO ATTUATORE E DELLE MODALITÀ PER L EROGAZIONE DELLE TARIFFE INCENTIVANTI DEGLI IMPIANTI FOTOVOLTAICI,

Dettagli

Norma CEI 11 20 : impianti di produzione di energia elettrica e gruppi di continuità collegati a reti di I e II categoria

Norma CEI 11 20 : impianti di produzione di energia elettrica e gruppi di continuità collegati a reti di I e II categoria Norma CEI 11 20 : impianti di produzione di energia elettrica e gruppi di continuità collegati a reti di I e II categoria 2 Ottobre 2008, Catania, Marco Ravaioli Norma CEI 11-20 La norma CEI ha per oggetto

Dettagli

Delibera n. 28/06 L AUTORITÀ PER L ENERGIA ELETTRICA E IL GAS. Documenti collegati

Delibera n. 28/06 L AUTORITÀ PER L ENERGIA ELETTRICA E IL GAS. Documenti collegati Documenti collegati Comunicato stampa Pubblicata sul sito www.autorita.energia.it in data 13 febbraio 2006 Delibera n. 28/06 CONDIZIONI TECNICO-ECONOMICHE DEL SERVIZIO DI SCAMBIO SUL POSTO DELL ENERGIA

Dettagli

FONTI RINNOVABILI E GENERAZIONE DISTRIBUITA - Guida per la connessione alla rete di bassa tensione -

FONTI RINNOVABILI E GENERAZIONE DISTRIBUITA - Guida per la connessione alla rete di bassa tensione - FONTI RINNOVABILI E GENERAZIONE DISTRIBUITA - Guida per la connessione alla rete di bassa tensione - Edizione 2008 INDICE 1. PREMESSA...3 2. DOCUMENTI DI RIFERIMENTO()...4 3. PROGETTO...5 4. RICHIESTA...6

Dettagli

Le Regole Tecniche per. e la nuova edizione della Guida CEI 82-25

Le Regole Tecniche per. e la nuova edizione della Guida CEI 82-25 Le Regole Tecniche per la Connessione alle reti e la nuova edizione della Guida CEI 82-25 Ing. Francesco Iannello Responsabile Tecnico ANIE/Energia Vicenza, 16 Dicembre 2010 Indice Connessione alle reti

Dettagli

SEZIONE A GENERALITA 2

SEZIONE A GENERALITA 2 Ed. 4.0 - A1/6 SEZIONE A GENERALITA 2 A.1 OGGETTO 2 A.2 AMBITO DI APPLICAZIONE 2 A.3 RIFERIMENTI 2 A.4 DEFINIZIONI 5 Ed. 4.0 - A2/6 SEZIONE A GENERALITA A.1 OGGETTO Il presente documento costituisce la

Dettagli

STATO E PROSPETTIVE DELLA REGOLAZIONE DELLA QUALITA DEL SERVIZIO ELETTRICO

STATO E PROSPETTIVE DELLA REGOLAZIONE DELLA QUALITA DEL SERVIZIO ELETTRICO STATO E PROSPETTIVE DELLA REGOLAZIONE DELLA QUALITA DEL SERVIZIO ELETTRICO Luca Lo Schiavo AUTORITÀ PER L ENERGIA ELETTRICA E IL GAS Direzione consumatori e qualità del servizio, vicedirettore Assolombarda,

Dettagli

Convegno sul fotovoltaico Ordine degli ingegneri di Roma 27 Febbraio 2008

Convegno sul fotovoltaico Ordine degli ingegneri di Roma 27 Febbraio 2008 Convegno sul fotovoltaico Ordine degli ingegneri di Roma 27 Febbraio 2008 Le fonti rinnovabili e il fotovoltaico Ing. Luca Perfetti Le fonti rinnovabili Quadro Fonti Rinnovabili In Europa il piano 20-20-20

Dettagli

CONNESSIONE DI IMPIANTI DI PRODUZIONE ALLA RETE DI DISTRIBUZIONE ELETTRICA

CONNESSIONE DI IMPIANTI DI PRODUZIONE ALLA RETE DI DISTRIBUZIONE ELETTRICA CONNESSIONE DI IMPIANTI DI PRODUZIONE ALLA RETE DI DISTRIBUZIONE ELETTRICA 25/05/2009 P.I. Alessandro Danchielli 1 INDICE PREMESSA...3 DOMANDA DI CONNESSIONE.......4 SOPRALLUOGO E PREVENTIVO... 5 PAGAMENTO

Dettagli

La normativa è regolamentata dal Decreto Ministeriale del 19 febbraio 2007 e dalla Delibera AEEG del 13 aprile 2007.

La normativa è regolamentata dal Decreto Ministeriale del 19 febbraio 2007 e dalla Delibera AEEG del 13 aprile 2007. 1. GENERALITA Tariffe incentivanti e periodo di diritto (DM 19/02/207 art.6) La normativa è regolamentata dal Decreto Ministeriale del 19 febbraio 2007 e dalla Delibera AEEG del 13 aprile 2007. L impianto

Dettagli

PROCEDURA DI COORDINAMENTO TRA GESTORI DI RETE AI SENSI DEGLI ARTICOLI 34 E 35 DELL ALLEGATO A ALLA DELIBERA ARG/ELT 99/08 (TICA)

PROCEDURA DI COORDINAMENTO TRA GESTORI DI RETE AI SENSI DEGLI ARTICOLI 34 E 35 DELL ALLEGATO A ALLA DELIBERA ARG/ELT 99/08 (TICA) PROCEDURA DI COORDINAMENTO TRA GESTORI DI RETE AI SENSI DEGLI ARTICOLI 34 E 35 DELL ALLEGATO A ALLA DELIBERA ARG/ELT 99/08 (TICA) Il presente documento descrive le modalità di coordinamento tra gestori

Dettagli

Chiarimenti in merito alle modalità di transizione dalla delibera n. 224/00 alla delibera n. 28/06 Comunicato stampa

Chiarimenti in merito alle modalità di transizione dalla delibera n. 224/00 alla delibera n. 28/06 Comunicato stampa Pagina 1 di 13 Documenti collegati Chiarimenti in merito alle modalità di transizione dalla delibera n. 224/00 alla delibera n. 28/06 Comunicato stampa Pubblicata sul sito www.autorita.energia.it in data

Dettagli

RELAZIONE TECNICA ALLA DELIBERAZIONE 8 NOVEMBRE 2006, N. 246/06

RELAZIONE TECNICA ALLA DELIBERAZIONE 8 NOVEMBRE 2006, N. 246/06 RELAZIONE TECNICA ALLA DELIBERAZIONE 8 NOVEMBRE 2006, N. 246/06 MODIFICHE AL TESTO INTEGRATO DELLA QUALITÀ DEI SERVIZI ELETTRICI DI CUI ALL ALLEGATO A ALLA DELIBERAZIONE 30 GENNAIO 2004, N. 4/04, E SUCCESSIVE

Dettagli

Delibera 84/2012/R/EEL Requisiti per gli impianti di produzione MT BT ai fini della sicurezza del sistema elettrico nazionale

Delibera 84/2012/R/EEL Requisiti per gli impianti di produzione MT BT ai fini della sicurezza del sistema elettrico nazionale Delibera 84/2012/R/EEL Requisiti per gli impianti di produzione MT BT ai fini della sicurezza del sistema elettrico nazionale Comunicazione di Gelsia Reti ai sensi degli art.5.2 e 6.6. della delibera 84/2012/R/EEL

Dettagli

Gli interventi dell'autorità per l'energia elettrica e il gas in materia di piccola cogenerazione

Gli interventi dell'autorità per l'energia elettrica e il gas in materia di piccola cogenerazione Gli interventi dell'autorità per l'energia elettrica e il gas in materia di piccola cogenerazione Convegno FIRE La professione dell energy manager: esempi e opportunità Milano, 4 dicembre 2007 Andrea Galliani

Dettagli

L ALLACCIAMENTO ALLA RETE ELETTRICA

L ALLACCIAMENTO ALLA RETE ELETTRICA SISTEMI AGRO-ENERGETICI E ADATTAMENTI LOCALI Udine, 29-30 novembre 2007 L ALLACCIAMENTO ALLA RETE ELETTRICA Massimo Vignuda Energy Division Green Energy Solution 1 Premessa La rete di distribuzione nasce

Dettagli

MODULO RPR-BT RICHIESTA DI CONNESSIONE PRODUTTORE ALLA RETE ELETTRICA CON TENSIONE INFERIORE A 1 KV

MODULO RPR-BT RICHIESTA DI CONNESSIONE PRODUTTORE ALLA RETE ELETTRICA CON TENSIONE INFERIORE A 1 KV Pag. 1 di 5 Spettabile Consorzio per i STN Val di Sole Piazza Regina Elena, 17 38027 Malè (TN) P.IVA: 02345700229 PEC: male.stnvaldisole@pec.it Oggetto: richiesta di connessione alla rete di distribuzione

Dettagli

Richiesta di adeguamento della connessione esistente Richiesta di nuova connessione

Richiesta di adeguamento della connessione esistente Richiesta di nuova connessione DOMANDA DI CONNESSIONE PER IMPIANTI DI PRODUZIONE ALLA RETE ELETTRICA CON TENSIONE INFERIORE A 1 KV PER POTENZE IN IMMISSIONE FINO A 100 KW DEL COMUNE DI CAVALESE (Agg. 01/01/2014) Spettabile Comune di

Dettagli

Delibera n. 50/02. L Autorità per l energia elettrica e il gas. Nella riunione del 26 marzo 2002, Premesso che:

Delibera n. 50/02. L Autorità per l energia elettrica e il gas. Nella riunione del 26 marzo 2002, Premesso che: Delibera n. 50/02 Condizioni per l erogazione del servizio di connessione alle reti elettriche con tensione nominale superiore ad 1 kv i cui gestori hanno obbligo di connessione di terzi. (pubblicata sul

Dettagli

Delibera AEEG n. 281/05

Delibera AEEG n. 281/05 Delibera AEEG n. 281/05 CONDIZIONI PER L EROGAZIONE DEL SERVIZIO DI CONNESSIONE ALLE RETI ELETTRICHE CON TENSIONE NOMINALE SUPERIORE AD 1 KV I CUI GESTORI HANNO OBBLIGO DI CONNESSIONE DI TERZI L AUTORITÀ

Dettagli

Gli interventi dell'autorità per l'energia elettrica e il gas in materia di piccola cogenerazione

Gli interventi dell'autorità per l'energia elettrica e il gas in materia di piccola cogenerazione Gli interventi dell'autorità per l'energia elettrica e il gas in materia di piccola cogenerazione Convegno POLYGEN: COGENERAZIONE DIFFUSA E TRIGENERAZIONE Verona, Solarexpo, 16 maggio 2008 Andrea Galliani

Dettagli

L AUTORITÀ PER L ENERGIA ELETTRICA IL GAS E IL SISTEMA IDRICO

L AUTORITÀ PER L ENERGIA ELETTRICA IL GAS E IL SISTEMA IDRICO DELIBERAZIONE 30 LUGLIO 2015 400/2015/R/EEL INTERVENTI FINALIZZATI ALLA SEMPLIFICAZIONE DELLE CONDIZIONI TECNICHE ED ECONOMICHE PER LA CONNESSIONE ALLE RETI CON OBBLIGO DI CONNESSIONE DI TERZI DEGLI IMPIANTI

Dettagli

Connessione alle reti: revisione degli strumenti finalizzati a superare il problema della saturazione virtuale delle reti elettriche

Connessione alle reti: revisione degli strumenti finalizzati a superare il problema della saturazione virtuale delle reti elettriche Connessione alle reti: revisione degli strumenti finalizzati a superare il problema della saturazione virtuale delle reti elettriche Fiera di Verona, 1 maggio 212 convegno nazionale 8a edizione POLYGEN

Dettagli

CONNESSIONE DI IMPIANTI FOTOVOLTAICI ALLA RETE ELETTRICA LEGGI E PROCESSI BUROCRATICI. TecSolis srl

CONNESSIONE DI IMPIANTI FOTOVOLTAICI ALLA RETE ELETTRICA LEGGI E PROCESSI BUROCRATICI. TecSolis srl CONNESSIONE DI IMPIANTI FOTOVOLTAICI ALLA RETE ELETTRICA LEGGI E PROCESSI BUROCRATICI TecSolis srl Via Baraggino ex CAV-Campus Tecnologico10034 Chivasso (TO) www.tecsolis.com Tel. 011 917 3881 Alcune definizioni

Dettagli

Relatore GUIZZO Per.Ind. GASTONE

Relatore GUIZZO Per.Ind. GASTONE DELIBERA n 247/04 INDENNIZZI AUTOMATICI PER I CLIENTI ALIMENTATI IN AT E MT CON ELEVATO NUMERO DI INTERRUZIONI Relatore GUIZZO Per.Ind. GASTONE Unindustria - Treviso 14 Ottobre 2005 L Autorità per l Energia

Dettagli

Adeguamento impianti fotovoltaici alla Delibera 243/2013/R/EEL

Adeguamento impianti fotovoltaici alla Delibera 243/2013/R/EEL Adeguamento impianti fotovoltaici alla Delibera 243/2013/R/EEL CLIENTE UBICAZIONE POTENZA IMPIANTO (kwp) Adeguamento 243/13 Rev. 00 Data emissione: 27/01/14 Pag. 1 di 5 1) ADEGUAMENTO IMPIANTI FOTOVOLTAICI

Dettagli

Direttiva per la tutela dei clienti finali di energia elettrica interessati da interruzioni prolungate o estese

Direttiva per la tutela dei clienti finali di energia elettrica interessati da interruzioni prolungate o estese Direttiva per la tutela dei clienti finali di energia elettrica interessati da interruzioni prolungate o estese Articolo 1 Definizioni e modalità di registrazione 1.1 Ai fini del presente provvedimento

Dettagli

"FOTOVOLTAICO: QUALI OPPORTUNITÀ OGGI?

FOTOVOLTAICO: QUALI OPPORTUNITÀ OGGI? "FOTOVOLTAICO: QUALI OPPORTUNITÀ OGGI? CONVEGNO DEL 30/05/2012 Novità per dimensionamento impianto Principali novità per dimensionamento: regole tecniche di connessione Passaggio dalle Normative di riferimento

Dettagli

SEZIONE A GENERALITA 8 A.1 OGGETTO 8 A.2 AMBITO DI APPLICAZIONE 9 A.3 RIFERIMENTI 9 A.4 DEFINIZIONI 11

SEZIONE A GENERALITA 8 A.1 OGGETTO 8 A.2 AMBITO DI APPLICAZIONE 9 A.3 RIFERIMENTI 9 A.4 DEFINIZIONI 11 Ed. 2.1-1/268 SEZIONE A GENERALITA 8 A.1 OGGETTO 8 A.2 AMBITO DI APPLICAZIONE 9 A.3 RIFERIMENTI 9 A.4 DEFINIZIONI 11 SEZIONE B MODALITÀ E CONDIZIONI CONTRATTUALI PER L EROGAZIONE DA PARTE DI ENEL DISTRIBUZIONE

Dettagli

MECCANISMI REGOLATORI DI INCENTIVAZIONE PER LO SVILUPPO DI ULTERIORI PRESTAZIONI DI PUNTA DA STOCCAGGIO DEL SISTEMA NAZIONALE DEL GAS

MECCANISMI REGOLATORI DI INCENTIVAZIONE PER LO SVILUPPO DI ULTERIORI PRESTAZIONI DI PUNTA DA STOCCAGGIO DEL SISTEMA NAZIONALE DEL GAS DOCUMENTO PER LA CONSULTAZIONE 656/2014/R/GAS MECCANISMI REGOLATORI DI INCENTIVAZIONE PER LO SVILUPPO DI ULTERIORI PRESTAZIONI DI PUNTA DA STOCCAGGIO DEL SISTEMA NAZIONALE DEL GAS Documento per la consultazione

Dettagli

Condizioni generali di contratto per il servizio di connessione alla rete elettrica in media tensione (opere a cura di RetiPiù Srl)

Condizioni generali di contratto per il servizio di connessione alla rete elettrica in media tensione (opere a cura di RetiPiù Srl) Condizioni generali di contratto per il servizio di connessione alla rete elettrica in media tensione (opere a cura di RetiPiù Srl) PREMESSA a) l Autorità per l energia elettrica il gas e il sistema idrico,

Dettagli

Deliberazione 16 febbraio 2009 ARG/elt 17/09

Deliberazione 16 febbraio 2009 ARG/elt 17/09 Deliberazione 16 febbraio 2009 ARG/elt 17/09 Iniziative per la promozione dell adeguamento degli impianti di utenza alimentati in media tensione e modificazioni ed integrazioni alla Parte I dell'allegato

Dettagli

Aspetti tecnici e normativi della connessione degli impianti fotovoltaici alla rete elettrica

Aspetti tecnici e normativi della connessione degli impianti fotovoltaici alla rete elettrica Aspetti tecnici e normativi della connessione degli impianti fotovoltaici alla rete elettrica Francesco Groppi Conferenza dell Industria Solare Italia 2009 Roma, 5-65 Principali aspetti e problematiche

Dettagli

Spett. le Società Elettrica Liparese Srl Via Francesco Crispi, 86 98055 Lipari (ME)

Spett. le Società Elettrica Liparese Srl Via Francesco Crispi, 86 98055 Lipari (ME) Spett. le Società Elettrica Liparese Srl Via Francesco Crispi, 86 98055 Lipari (ME) Oggetto: Richiesta di connessione in bassa tensione alla rete della Società Elettrica Liparese Srl di un impianto di

Dettagli

Sistemi fotovoltaici

Sistemi fotovoltaici Sistemi fotovoltaici e connessione in rete Roberto Caldon Università degli Studi di Padova Contrastanti esigenze della GD e della rete Da parte dei Produttori: Poter collegare senza formalità aggiuntive

Dettagli

ALLEGATO A INTEGRAZIONE AL REGOLAMENTO DI ESERCIZIO MT. Caratteristiche dell impianto di produzione

ALLEGATO A INTEGRAZIONE AL REGOLAMENTO DI ESERCIZIO MT. Caratteristiche dell impianto di produzione ALLEGATO A INTEGRAZIONE AL REGOLAMENTO DI ESERCIZIO MT Quanto segue annulla e sostituisce le parti del Regolamento di Esercizio relative a capability dell impianto di produzione e caratteristiche ed impostazioni

Dettagli

ENTE AUTONOMO DEL FLUMENDOSA Servizio Gestione Opere e Sicurezza All. A)

ENTE AUTONOMO DEL FLUMENDOSA Servizio Gestione Opere e Sicurezza All. A) DISCIPLINARE TECNICO PREMESSA L Ente Autonomo del Flumendosa (nel seguito chiamato EAF), è produttore di energia elettrica da fonte rinnovabile non programmabile, essendo proprietario dell impianto idroelettrico

Dettagli

SEZIONE A GENERALITA 7 A.1 OGGETTO 7 A.2 AMBITO DI APPLICAZIONE 8 A.3 RIFERIMENTI 8 A.4 DEFINIZIONI 10

SEZIONE A GENERALITA 7 A.1 OGGETTO 7 A.2 AMBITO DI APPLICAZIONE 8 A.3 RIFERIMENTI 8 A.4 DEFINIZIONI 10 Ed. I - 1/213 SEZIONE A GENERALITA 7 A.1 OGGETTO 7 A.2 AMBITO DI APPLICAZIONE 8 A.3 RIFERIMENTI 8 A.4 DEFINIZIONI 10 SEZIONE B MODALITÀ E CONDIZIONI CONTRATTUALI PER L EROGAZIONE DA PARTE DI ENEL DISTRIBUZIONE

Dettagli

La tutela del consumatore e la qualità dei servizi di distribuzione e di vendita di energia elettrica e gas naturale

La tutela del consumatore e la qualità dei servizi di distribuzione e di vendita di energia elettrica e gas naturale La tutela del consumatore e la qualità dei servizi di distribuzione e di vendita di energia elettrica e gas naturale Gabriella Utili Responsabile Unità informazione e tutela dei consumatori Direzione Consumatori

Dettagli

L AUTORITÀ PER L ENERGIA ELETTRICA IL GAS ED IL SISTEMA IDRICO

L AUTORITÀ PER L ENERGIA ELETTRICA IL GAS ED IL SISTEMA IDRICO DELIBERAZIONE 6 FEBBRAIO 2014 40/2014/R/GAS DISPOSIZIONI IN MATERIA DI ACCERTAMENTI DELLA SICUREZZA DEGLI IMPIANTI DI UTENZA A GAS L AUTORITÀ PER L ENERGIA ELETTRICA IL GAS ED IL SISTEMA IDRICO Nella riunione

Dettagli

Connessione con scambio sul posto

Connessione con scambio sul posto Connessione con scambio sul posto Che cosa è lo scambio sul posto Qualsiasi cliente che ha la titolarità o la disponibilità di un impianto fotovoltaico con potenza nominale minore o uguale a 20 KW può

Dettagli

DISPOSIZIONI IN MATERIA DI MISURA DELL ENERGIA ELETTRICA PRODOTTA DA IMPIANTI DI GENERAZIONE

DISPOSIZIONI IN MATERIA DI MISURA DELL ENERGIA ELETTRICA PRODOTTA DA IMPIANTI DI GENERAZIONE Pagina 1 di 5 Documenti collegati comunicato stampa Pubblicata sul sito www.autorita.energia.it il 13 aprile 2007 Delibera n. 88/07 DISPOSIZIONI IN MATERIA DI MISURA DELL ENERGIA ELETTRICA PRODOTTA DA

Dettagli

Eolico di base: tecnica, normativa, ambiente ed esperienza sul campo. Connessioni in rete: Procedure e condizioni economiche

Eolico di base: tecnica, normativa, ambiente ed esperienza sul campo. Connessioni in rete: Procedure e condizioni economiche Eolico di base: tecnica, normativa, ambiente ed esperienza sul campo Connessioni in rete: Procedure e condizioni economiche IL SISTEMA ELETTRICO NAZIONALE La Rete elettrica di Trasmissione Nazionale E

Dettagli

IMPIANTO ELETTRICO: ADEGUAMENTO CABINA DI TRASFORMAZIONE ALLA NORMA CEI

IMPIANTO ELETTRICO: ADEGUAMENTO CABINA DI TRASFORMAZIONE ALLA NORMA CEI RELAZIONE TECNICA 1. IMPIANTO ELETTRICO: ADEGUAMENTO CABINA DI TRASFORMAZIONE ALLA NORMA CEI 0-16... 2 1.1. - Premessa... 2 1.2. Nuovo dispositivo di protezione generale... 4 1.2.1 Prescrizioni previste

Dettagli

Agenzia Regionale per la Prevenzione e Protezione Ambientale del Veneto Regolamento per la gestione delle procedure di pubblicazione all albo online

Agenzia Regionale per la Prevenzione e Protezione Ambientale del Veneto Regolamento per la gestione delle procedure di pubblicazione all albo online Raccolta Regolamenti ARPAV n. 35 Agenzia Regionale per la Prevenzione e Protezione Ambientale del Veneto Regolamento per la gestione delle procedure di pubblicazione all albo online Approvato con deliberazione

Dettagli

Installazione di un impianto fotovoltaico oggi in Italia: dall autorizzazione al conto economico

Installazione di un impianto fotovoltaico oggi in Italia: dall autorizzazione al conto economico Installazione di un impianto fotovoltaico oggi in Italia: dall autorizzazione al conto economico Stefano Ristuccia Ravenna, 8 Ottobre 2008 Percorso 3 Energia Lab meeting M: Conto Energia e dintorni Prospettive

Dettagli

TARIFFA DEL SERVIZIO ELETTRICO

TARIFFA DEL SERVIZIO ELETTRICO All. A TARIFFA DEL SERVIZIO ELETTRICO Le Tariffe del servizio elettrico prestato da Port Utilities S.p.A. per le utenze elettriche allacciate alla rete di proprietà dell Autorità Portuale di Civitavecchia

Dettagli

CONSORZIO ASSINDUSTRIA ENERGIA TRENTO ASSOENERGIA

CONSORZIO ASSINDUSTRIA ENERGIA TRENTO ASSOENERGIA CONSORZIO ASSINDUSTRIA ENERGIA TRENTO ASSOENERGIA REGOLAMENTO CONSORTILE PER LA SOMMINISTRAZIONE DI ENERGIA ELETTRICA Il funzionamento tecnico-amministrativo del Consorzio è retto, oltre che dalle disposizioni

Dettagli

Impresa Campo Elettricità I.C.EL. S.r.l.

Impresa Campo Elettricità I.C.EL. S.r.l. Impresa Campo Elettricità I.C.EL. S.r.l. REGOLAMENTO PER LA CONNESSIONE DI IMPIANTI DI PRODUZIONE DI ENERGIA ELETTRICA ALLE RETE ELETTRICA ICEL A TENSIONE NOMINALE MINORE O UGUALE AD 1kV (In ossequio all

Dettagli

Liberalizzazione dei mercati dell energia: prime misure per tutelare e accompagnare gli utenti verso la totale apertura del mercato elettrico

Liberalizzazione dei mercati dell energia: prime misure per tutelare e accompagnare gli utenti verso la totale apertura del mercato elettrico Liberalizzazione dei mercati dell energia: prime misure per tutelare e accompagnare gli utenti verso la totale apertura del mercato elettrico La Direttiva 2003/54/CE prevede che gli Stati membri mettano

Dettagli

GAUDI. Gestione Anagrafica Unica degli Impianti e. Giugno 2012

GAUDI. Gestione Anagrafica Unica degli Impianti e. Giugno 2012 GAUDI Gestione Anagrafica Unica degli Impianti e Processo di Qualificazione al mercato Giugno 2012 1 Perché GAUDI GAUDI è il sistema di Gestione Anagrafica Unica Degli Impianti di Produzione Consente di

Dettagli

MODALITA PER IL RIMBORSO AI GESTORI USCENTI DEGLI IMPORTI EQUIVALENTI AL CORRISPETTIVO UNA TANTUM PER LA COPERTURA DEGLI ONERI DI GARA

MODALITA PER IL RIMBORSO AI GESTORI USCENTI DEGLI IMPORTI EQUIVALENTI AL CORRISPETTIVO UNA TANTUM PER LA COPERTURA DEGLI ONERI DI GARA DOCUMENTO PER LA CONSULTAZIONE 190/2014/R/GAS MODALITA PER IL RIMBORSO AI GESTORI USCENTI DEGLI IMPORTI EQUIVALENTI AL CORRISPETTIVO UNA TANTUM PER LA COPERTURA DEGLI ONERI DI GARA Documento per la consultazione

Dettagli

ALL. 6 SPECIFICA TECNICA RELATIVA AGLI IMPIANTI ELETTRICI DI ALIMENTAZIONE PER OSPITALITA DI ENTI ESTERNI

ALL. 6 SPECIFICA TECNICA RELATIVA AGLI IMPIANTI ELETTRICI DI ALIMENTAZIONE PER OSPITALITA DI ENTI ESTERNI ALL. 6 SPECIFICA TECNICA RELATIVA AGLI IMPIANTI ELETTRICI DI ALIMENTAZIONE PER OSPITALITA DI ENTI ESTERNI RW/I/I/24871 Roma, 5 settembre 2002 Revisioni: Autore Revisione Data revisione Numero Revisione

Dettagli

Il sottoscritto codice fiscale/partita IVA residente in nel Comune di, provincia di (sigla)

Il sottoscritto codice fiscale/partita IVA residente in nel Comune di, provincia di (sigla) Pag. 1/6 Spett.le Soresina Reti e Impianti S.r.l. Via Cairoli, 17 26015 Soresina (CR) RICHIESTA DI CONNESSIONE, O ADEGUAMENTO DI CONNESSIONE ESISTENTE, ALLA RETE BT DI SORESINA RETI E IMPIANTI s.r.l.,

Dettagli

REGOLAMENTO PER IL SERVIZIO DI ILLUMINAZIONE VOTIVA NEL CIMITERO COMUNALE

REGOLAMENTO PER IL SERVIZIO DI ILLUMINAZIONE VOTIVA NEL CIMITERO COMUNALE Comune di Calvenzano P.zza Vitt. Emanuele II, 6 Tel. 0363/860711 Fax. 0363/860799 REGOLAMENTO PER IL SERVIZIO DI ILLUMINAZIONE VOTIVA NEL CIMITERO COMUNALE Approvato dal Consiglio Comunale con deliberazione

Dettagli

Spett.le Impresa Elettrica D Anna & Bonaccorsi snc Via Rosario Gerbasi, 21 90139 Palermo

Spett.le Impresa Elettrica D Anna & Bonaccorsi snc Via Rosario Gerbasi, 21 90139 Palermo Spett.le Impresa Elettrica D Anna & Bonaccorsi snc Via Rosario Gerbasi, 21 90139 Palermo Oggetto: Richiesta di connessione in bassa tensione alla rete esercita da Impresa Elettrica D Anna & Bonaccorsi

Dettagli

MODALITÀ E CONDIZIONI CONTRATTUALI PER L EROGAZIONE DEL SERVIZIO DI CONNESSIONE ALLE RETI ELETTRICHE CON TENSIONE > 1 kv UTENTI PASSIVI

MODALITÀ E CONDIZIONI CONTRATTUALI PER L EROGAZIONE DEL SERVIZIO DI CONNESSIONE ALLE RETI ELETTRICHE CON TENSIONE > 1 kv UTENTI PASSIVI Pag. 1 di 8 1. Premessa Con la delibera n. 281/05 del 22 Dicembre 2005, l'autorità per l'energia Elettrica e il Gas (di seguito AEEG), ha stabilito le regole per la richiesta e la realizzazione della connessione

Dettagli

CAPITOLATO SPECIALE PER LA SOMMINISTRAZIONE DI ENERGIA ELETTRICA PER LE UTENZE AMIU GENOVA SPA PERIODO 01 LUGLIO 2010 31 DICEMBRE 2011 C.I.

CAPITOLATO SPECIALE PER LA SOMMINISTRAZIONE DI ENERGIA ELETTRICA PER LE UTENZE AMIU GENOVA SPA PERIODO 01 LUGLIO 2010 31 DICEMBRE 2011 C.I. Pagina 1 di 5 CAPITOLATO SPECIALE PER LA SOMMINISTRAZIONE DI ENERGIA ELETTRICA PER LE UTENZE AMIU GENOVA SPA PERIODO 01 LUGLIO 2010 31 DICEMBRE 2011 C.I.G. 0437368F79 Pagina 2 di 5 INDICE ART. 1 - OGGETTO

Dettagli

3. Ruoli ed attività dei soggetti coinvolti

3. Ruoli ed attività dei soggetti coinvolti La missione dell Autorita per l Energia Elettrica e il Gas Autorità per l Energia Elettrica e il Gas Garantire la promozione della concorrenza e dell efficienza, assicurare adeguati livelli di qualità

Dettagli

L AUTORITÀ PER L ENERGIA ELETTRICA E IL GAS

L AUTORITÀ PER L ENERGIA ELETTRICA E IL GAS DELIBERAZIONE 2 AGOSTO 2012 344/2012/R/EEL APPROVAZIONE DELLA MODIFICA ALL ALLEGATO A70 E DELL ALLEGATO A72 AL CODICE DI RETE. MODIFICA DELLA DELIBERAZIONE DELL AUTORITÀ PER L ENERGIA ELETTRICA E IL GAS

Dettagli

MINISTERO DELL'INDUSTRIA, DEL COMMERCIO E DELL'ARTIGIANATO DECRETO 21 novembre 2000

MINISTERO DELL'INDUSTRIA, DEL COMMERCIO E DELL'ARTIGIANATO DECRETO 21 novembre 2000 GU n. 280 del 30-11-2000 MINISTERO DELL'INDUSTRIA, DEL COMMERCIO E DELL'ARTIGIANATO DECRETO 21 novembre 2000 Cessione dei diritti e delle obbligazioni relativi all'acquisto di energia elettrica prodotta

Dettagli

CAPITOLATO SPECIALE DI GARA

CAPITOLATO SPECIALE DI GARA Gara per la fornitura di gas metano per il periodo 1 dicembre 2008 30 novembre 2009 ed energia elettrica per l anno solare 2009 all Università degli Studi di Perugia 1. OGGETTO DELLA GARA CAPITOLATO SPECIALE

Dettagli

Versione da allegare al preventivo per un nuovo allacciamento

Versione da allegare al preventivo per un nuovo allacciamento Allegato F Versione da allegare al preventivo per un nuovo allacciamento Gentile Cliente, la procedura descritta Le consentirà di assicurarsi la realizzazione del suo impianto di utilizzo del gas nel pieno

Dettagli

È ora di cambiare il vecchio contatore. Manuale d uso per l utilizzo del nuovo contatore elettronico monofase

È ora di cambiare il vecchio contatore. Manuale d uso per l utilizzo del nuovo contatore elettronico monofase È ora di cambiare il vecchio contatore Manuale d uso per l utilizzo del nuovo contatore elettronico monofase Perchè un nuovo contatore elettronico Come stabilito dalla Delibera 292/06 dell Autorità per

Dettagli

Disposizioni in materia di misura dell energia elettrica prodotta da impianti di generazione

Disposizioni in materia di misura dell energia elettrica prodotta da impianti di generazione Delibera n. 88/07 Disposizioni in materia di misura dell energia elettrica prodotta da impianti di generazione L AUTORITA' PER L ENERGIA ELETTRICA E IL GAS Nella riunione dell 11 aprile 2007 Visti: il

Dettagli

Allegato A E DICHIARA ALTRESÌ CHE

Allegato A E DICHIARA ALTRESÌ CHE DOMANDA DI AMMISSIONE ALLE TARIFFE INCENTIVANTI PREVISTE DAL DECRETO MINISTERIALE 28 LUGLIO 2005 PER L IMPIANTO FOTOVOLTAICO DENOMINATO, DI POTENZA NOMINALE (O MASSIMA, O DI PICCO, O DI TARGA) PARI A.

Dettagli

PROGETTO IMPIANTI TECNOLOGICI SECONDO D.M. 37/08 DEL 22.01.2008

PROGETTO IMPIANTI TECNOLOGICI SECONDO D.M. 37/08 DEL 22.01.2008 Comune di. Provincia di PROGETTO IMPIANTI TECNOLOGICI SECONDO D.M. 37/08 DEL 22.01.2008 PER LA REALIZZAZIONE DEGLI IMPIANTI TECNOLOGICI NON RIENTRANTI IN QUANTO PREVISTO DALL'ART. 5 COMMA 1 D.M. 37/08

Dettagli

MODALITA E CONDIZIONI CONTRATTUALI PER L EROGAZIONE DEL SERVIZIO DI CONNESSIONE (MCC)

MODALITA E CONDIZIONI CONTRATTUALI PER L EROGAZIONE DEL SERVIZIO DI CONNESSIONE (MCC) 1/43 Titolo del documento: MODALITA E CONDIZIONI CONTRATTUALI PER L EROGAZIONE DEL SERVIZIO DI CONNESSIONE (MCC) 0 Preliminare SETTEMBRE 2010 N REVISIONE DESCRIZIONE MODIFICA APPROVATO DATA 2/43 INDICE

Dettagli

UNIACQUE S.p.A. ALLEGATO A Capitolato Speciale di Appalto

UNIACQUE S.p.A. ALLEGATO A Capitolato Speciale di Appalto UNIACQUE S.p.A. BANDO DI GARA A PROCEDURA APERTA APPALTO PER LA FORNITURA DI ENERGIA ELETTRICA PER IL PERIODO 01.01.2013-31.12.2013 PER LE UTENZE DELLA SOCIETA UNIACQUE S.P.A. (ai sensi degli artt. 54

Dettagli

elettricità il quadro sintetico della bolletta Informazioni relative al cliente finale, al punto di prelievo e alla tipologia contrattuale

elettricità il quadro sintetico della bolletta Informazioni relative al cliente finale, al punto di prelievo e alla tipologia contrattuale IL Glossario della bolletta L Autorità per l energia ha reso disponibile per tutti i clienti finali di energia elettrica, alimentati in bassa tensione, e di gas, con consumi fino a 200.000 standard metro

Dettagli

TESTO INTEGRATO DELLE CONDIZIONI TECNICHE ED ECONOMICHE PER LA

TESTO INTEGRATO DELLE CONDIZIONI TECNICHE ED ECONOMICHE PER LA Allegato A alla deliberazione ARG/elt 99/08 - Versione integrata e modificata dalle deliberazioni ARG/elt 179/08, 205/08, 130/09 e 125/10 TESTO INTEGRATO DELLE CONDIZIONI TECNICHE ED ECONOMICHE PER LA

Dettagli

L efficienza energetica. Intervento del Dott. Giustino Vicepresidente Gruppo Piccola Industria Unione degli Industriali di Napoli

L efficienza energetica. Intervento del Dott. Giustino Vicepresidente Gruppo Piccola Industria Unione degli Industriali di Napoli L efficienza energetica Intervento del Dott. Giustino Vicepresidente Gruppo Piccola Industria Unione degli Industriali di Napoli Il punto di vista delle imprese I temi Quantità di energia consumata Qualità

Dettagli

Impianto fotovoltaico

Impianto fotovoltaico a cura di Antonello Greco Oggetto dellʼintervento Installazione di un impianto fotovoltaico da 6 kw su edificio. Norme, Leggi e Delibere applicabili Guida CEI 82-25: 2010-09: Guida alla realizzazione di

Dettagli

INFORMATIVA per APERTURA OFFICINA ELETTRICA FOTOVOLTAICA

INFORMATIVA per APERTURA OFFICINA ELETTRICA FOTOVOLTAICA INFORMATIVA per APERTURA OFFICINA ELETTRICA FOTOVOLTAICA Si richiede al cliente interessato di recarsi quanto prima all ufficio UTF di zona per chiedere la modulistica per la presentazione della Denuncia

Dettagli

REGOLAMENTO-TIPO DELLA COMUNITÀ SOLARE DI MEDICINA

REGOLAMENTO-TIPO DELLA COMUNITÀ SOLARE DI MEDICINA Allegato C) REGOLAMENTO-TIPO DELLA COMUNITÀ SOLARE DI MEDICINA Art. 1 Scopo ed oggetto del Regolamento Il presente regolamento ha lo scopo di disciplinare talune norme di funzionamento e di organizzare

Dettagli

COMUNE DI PALÙ DEL FERSINA

COMUNE DI PALÙ DEL FERSINA MODALITÀ E CONDIZIONI CONTRATTUALI PER L EROGAZIONE DEL SERVIZIO DI CONNESSIONE ALLE RETI ELETTRICHE CON TENSIONE > 1 kv INDICE PREMESSA 1. DEFINIZIONI 2. MODALITÀ DI PRESENTAZIONE DELLA DOMANDA 2.1 Dati

Dettagli

Sunny Days SMA 2014. Gli aspetti regolatori della disciplina sui Sistemi Efficienti di Utenza (SEU) e sui Sistemi di Accumulo. Ing.

Sunny Days SMA 2014. Gli aspetti regolatori della disciplina sui Sistemi Efficienti di Utenza (SEU) e sui Sistemi di Accumulo. Ing. Sunny Days SMA 2014 Gli aspetti regolatori della disciplina sui Sistemi Efficienti di Utenza (SEU) e sui Sistemi di Accumulo Ing. Alessandro Arena Direzione Mercati Unità Produzione di energia, fonti rinnovabili

Dettagli

L AUTORITÀ PER L ENERGIA ELETTRICA IL GAS E IL SISTEMA IDRICO

L AUTORITÀ PER L ENERGIA ELETTRICA IL GAS E IL SISTEMA IDRICO PARERE 16 APRILE 2015 172/2015/I/EFR PARERE AL MINISTRO DELLO SVILUPPO ECONOMICO SULLO SCHEMA DI DECRETO RECANTE APPROVAZIONE DI UN MODELLO UNICO PER LA REALIZZAZIONE, LA CONNESSIONE E L ESERCIZIO DI PICCOLI

Dettagli

CONTRATTO DI MANUTENZIONE PROGRAMMATA DI IMPIANTO TERMICO INDIVIDUALE DI POTENZA INFERIORE A 35 kw. Art. 1

CONTRATTO DI MANUTENZIONE PROGRAMMATA DI IMPIANTO TERMICO INDIVIDUALE DI POTENZA INFERIORE A 35 kw. Art. 1 CONTRATTO DI MANUTENZIONE PROGRAMMATA DI IMPIANTO TERMICO INDIVIDUALE DI POTENZA INFERIORE A 35 kw Art. 1 Tra l Impresa. Con sede in. Via/Piazza/Località.... N. civico.. Tel... cellulare.... N. di iscrizione

Dettagli

Richiesta di attivazione della fornitura di gas: RICHIESTA DI ATTIVAZIONE DELLA FORNITURA DI GAS per impianti soggetti alla legge 5 marzo 1990, n.

Richiesta di attivazione della fornitura di gas: RICHIESTA DI ATTIVAZIONE DELLA FORNITURA DI GAS per impianti soggetti alla legge 5 marzo 1990, n. Allegato A (da compilarsi a cura del cliente finale) Al distributore: (Denominazione, indirizzo, telefono) Richiesta di attivazione della fornitura di gas: Codice n. RICHIESTA DI ATTIVAZIONE DELLA FORNITURA

Dettagli

Profili contrattuali per l accesso ai servizi di trasporto, dispacciamento e vendita dell energia elettrica immessa e prelevata per un ASSPC

Profili contrattuali per l accesso ai servizi di trasporto, dispacciamento e vendita dell energia elettrica immessa e prelevata per un ASSPC Profili contrattuali per l accesso ai servizi di trasporto, dispacciamento e vendita dell energia elettrica immessa e prelevata per un ASSPC Nella tabella 1 sono elencate tutte le qualifiche rilevanti

Dettagli

Facile Fisso 12! F0 0,0618. Id. E100172-1 0,0648 0,0562. Id. E100173-1 F1 F2 F3 0,0649 0,0646 0,0523

Facile Fisso 12! F0 0,0618. Id. E100172-1 0,0648 0,0562. Id. E100173-1 F1 F2 F3 0,0649 0,0646 0,0523 Facile Il prezzo della fornitura di energia elettrica, al netto delle imposte e di quanto espressamente previsto nelle condizioni generali di fornitura (CGF) per tutti i punti di prelievo indicati nell

Dettagli

Testo integrato delle modalità e delle condizioni tecnico-economiche per lo scambio sul posto (TISP) L AUTORITÀ PER L ENERGIA ELETTRICA E IL GAS

Testo integrato delle modalità e delle condizioni tecnico-economiche per lo scambio sul posto (TISP) L AUTORITÀ PER L ENERGIA ELETTRICA E IL GAS Deliberazione 3 giugno 2008 - ARG/elt 74/08 Testo integrato delle modalità e delle condizioni tecnico-economiche per lo scambio sul posto (TISP) L AUTORITÀ PER L ENERGIA ELETTRICA E IL GAS Nella riunione

Dettagli

Il ruolo di GAUDI. Delibera 8 marzo 2012 84/2012/R/eel Delibera 7 agosto 2014 421/2014/R/eel

Il ruolo di GAUDI. Delibera 8 marzo 2012 84/2012/R/eel Delibera 7 agosto 2014 421/2014/R/eel Il ruolo di GAUDI Delibera 8 marzo 2012 84/2012/R/eel Delibera 7 agosto 2014 421/2014/R/eel Allegato A 70 - Quadro normativo di riferimento Delibera 84/2012/R/eel come successivamente integrata e modificata

Dettagli

REGOLAMENTO. Ai sensi dell art. 13 dello Statuto

REGOLAMENTO. Ai sensi dell art. 13 dello Statuto REGOLAMENTO Ai sensi dell art. 13 dello Statuto 1. Adesione al Consorzio 1.1 Le domande di adesione al consorzio devono contenere la documentazione comprovante il possesso dei requisiti di cui all art.

Dettagli

AZIENDA ELETTRICA HALLER SAS di Kruselburger A.& C. Ridanna-Masseria 22 39040 Racines-BZ Cod.Fisc. e Part.IVA 01545520213

AZIENDA ELETTRICA HALLER SAS di Kruselburger A.& C. Ridanna-Masseria 22 39040 Racines-BZ Cod.Fisc. e Part.IVA 01545520213 AZIENDA ELETTRICA HALLER SAS di Kruselburger A.& C. Ridanna-Masseria 22 39040 Racines-BZ Cod.Fisc. e Part.IVA 01545520213 MODALITÀ E CONDIZIONI CONTRATTUALI PER L EROGAZIONE DEL SERVIZIO DI CONNESSIONE

Dettagli

Pagina 1 di 143 COMUNE DI BENETUTTI AZIENDA ELETTRICA COMUNALE GUIDA PER LE CONNESSIONI ALLA RETE ELETTTRICA COMUNALE

Pagina 1 di 143 COMUNE DI BENETUTTI AZIENDA ELETTRICA COMUNALE GUIDA PER LE CONNESSIONI ALLA RETE ELETTTRICA COMUNALE Pagina 1 di 143 COMUNE DI BENETUTTI AZIENDA ELETTRICA COMUNALE GUIDA PER LE CONNESSIONI ALLA RETE ELETTTRICA COMUNALE Pagina 2 di 143 SOMMARIO SEZIONE A GENERALITA' Pag. 7 A.1 OGGETTO Pag. 7 A.2 AMBITO

Dettagli

FORNITURA ENERGIA ELETTRICA PER IL PERIODO 01/02/2014 31/01/2015 PER LA SOCIETA ACAOP S.P.A. http://www.acaop.it

FORNITURA ENERGIA ELETTRICA PER IL PERIODO 01/02/2014 31/01/2015 PER LA SOCIETA ACAOP S.P.A. http://www.acaop.it FORNITURA ENERGIA ELETTRICA PER IL PERIODO 01/02/2014 31/01/2015 PER LA SOCIETA ACAOP S.P.A. http://www.acaop.it CAPITOLATO FORNITURA ASTA 1 CARATTERISTICHE GENERALI DELLA GARA... 3 1) Oggetto della gara...

Dettagli

Il mercato dell energia elettrica in Italia

Il mercato dell energia elettrica in Italia Il mercato dell energia elettrica in Italia Ing. Giacomo Trupia 1 parte Il mercato elettrico in Italia Indice 1 parte OBIETTIVI FONTI BIBLIOGRAFICHE OGGETTO LEGGI FONDAMENTALI TAPPE EVOLUZIONE MERCATO

Dettagli

Autorità per l energia elettrica e il gas TESTO UNICO RICOGNITIVO DELLA PRODUZIONE ELETTRICA

Autorità per l energia elettrica e il gas TESTO UNICO RICOGNITIVO DELLA PRODUZIONE ELETTRICA Autorità per l energia elettrica e il gas TESTO UNICO RICOGNITIVO DELLA PRODUZIONE ELETTRICA Aggiornato al 20 marzo 2011 Premessa In tempi recenti, numerosi interventi di carattere legislativo nazionale

Dettagli

Deliberazione AEEG 84/2012/R/EEL 8 Marzo 2012. requisiti e modalità di attuazione per inverter AROS Solar Technology

Deliberazione AEEG 84/2012/R/EEL 8 Marzo 2012. requisiti e modalità di attuazione per inverter AROS Solar Technology Deliberazione AEEG 84/2012/R/EEL 8 Marzo 2012 requisiti e modalità di attuazione per inverter AROS Solar Technology Principali contenuti della Delibera AEEG 84/2012/R/EEL In data 08 Marzo 2012, l Autorità

Dettagli