aggiorna le disposizioni per gli accertamenti documentali sugli impianti di utenza NUOVI (di nuova installazione);

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "aggiorna le disposizioni per gli accertamenti documentali sugli impianti di utenza NUOVI (di nuova installazione);"

Transcript

1 FEBBRAIO 2014 Il 6 febbraio 2014 l Autorità per l Energia Elettrica e il Gas (AEEG) ha emanato e pubblicato sul proprio sito la Delibera n. 40/2014/R/gas, Disposizioni in materia di accertamenti della sicurezza degli impianti di utenza a gas: modifiche e integrazioni alla deliberazione 18 marzo 2004, n. 40/04. Si tratta, in pratica, della revisione dell ormai storica (e più volte modificata) n. 40/2004. La nuova Delibera 40 : entra in vigore a partire dal 1 luglio 2014; abroga (dal 01/07/14), la n. 40/04 ed i relativi allegati; aggiorna le disposizioni per gli accertamenti documentali sugli impianti di utenza NUOVI (di nuova installazione); elimina l ACCERTAMENTO IMPEDITO, attualmente previsto per gli impianti di utenza NUOVI (si applica quando il Distributore riceve solo gli All. H, I ed i Requisiti/Visura camerale e NON riceve nei successivi 30 gg. lavorativi anche gli altri Allegati Obbligatori. In questi casi il Distributore attiva comunque la fornitura ma avvisa il Cliente il quale paga ugualmente l accertamento, anche se impedito, che potrà essere soggetto a controlli da parte del Comune); aggiorna le fasce di potenza in cui sono suddivisi gli impianti di utenza e le relative tariffe per gli accertamenti a seguito di importanti aggiornamenti legislativi e normativi (es. D.P.R. 151/11 sulla Prevenzione incendi, nuove norme UNI, etc.): n. 40/2004 e s.m.i. complessiva 34,8 kw: 40 complessiva > 34,8 kw e 116 kw: 50 complessiva > 116 kw: 60 n. 40/2014 complessiva 35 kw: 47 complessiva >35 kw e 350 kw: 60 complessiva > 350 kw: 70

2 aggiorna la tariffa prevista per l intervento di SOSPENSIONE DELLA FORNITURA di gas (si passa da 30 a 35 ); ridefinisce le tempistiche che portano all annullamento della richiesta di attivazione delle fornitura gas, in caso di mancato invio della documentazione prevista all Impresa distributrice, dopo aver presentato al Venditore la richiesta di attivazione della fornitura (si passa dagli attuali 90 giorni ad un massimo di 120 giorni lavorativi); ridefinisce le tipologie di impianti MODIFICATI o TRASFORMATI (anziché RIATTIVATI) cui applicare le specifiche modalità di accertamento di cui al Titolo III. Per impianto di utenza MODIFICATO s intende l impianto di utenza in servizio sul quale sono state eseguite operazioni di ampliamento o manutenzione straordinaria che hanno comportato la temporanea sospensione della fornitura di gas. Per impianto di utenza TRASFORMATO s intende, invece, l impianto di utenza precedentemente alimentato con altro tipo di gas; aggiorna la modulistica da presentare per gli accertamenti ed elimina l Allegato E (oggi utilizzato per l attivazione della fornitura di gas sospesa per cause diverse dalla modifica dell impianto di utenza). La nuova Delibera, infatti, è costituita dal testo normativo, dall Allegato A che reca le disposizioni in materia di accertamenti della sicurezza degli impianti di utenza a gas, nonché dalla nuova modulistica; Allegato F/40 (in sostituzione dell Allegato F alla Del. n. 40/04), proposto in due versioni: la prima da allegare al preventivo per nuovo allacciamento gas,la seconda da allegare al preventivo per la richiesta di spostamento del contatore e relativa riattivazione impianto di utenza gas; Allegato G/40 (in sostituzione dell Allegato G alla Del. n. 40/04), da trasmettere al cliente finale alla richiesta di attivazione/riattivazione della fornitura; Allegato H/40 (in sostituzione dell Allegato H alla Del. n. 40/04), per la conferma della richiesta di attivazione/riattivazione della fornitura di gas; Allegato I/40 (in sostituzione dell Allegato I alla Del. n. 40/04), per l attestazione di corretta esecuzione dell impianto. avvia gli accertamenti per gli impianti di utenza MODIFICATI o TRASFORMATI (gli accertamenti erano già previsti dalla Delibera n. 40/04, per impianti MODIFICATI o RIATTIVATI, ma non sono mai partiti; unica eccezione: le riattivazioni dopo sospensione da parte dell Azienda Gas per motivi di sicurezza); rimanda l attivazione degli accertamenti della sicurezza degli impianti di utenza IN SERVIZIO ovvero gli impianti con fornitura di gas attiva all emanazione di un apposito provvedimento. Secondo l AEEG, infatti, l entrata in vigore del Titolo IV sugli accertamenti dev essere successiva sia al recepimento della UNI 10738:2012 ai sensi della Legge 1083/71, per evitare sovrapposizioni con la versione del 1998 che all emanazione di un reale sistema delle verifiche degli impianti al servizio degli edifici*, da parte del Ministero per lo Sviluppo Economico.

3 Tipologia impianti di utenza da accertare a livello documentale NUOVI MODIFICATI o [RIATTIVATI] TRASFORMATI n. 40/2004 e s.m.i. IN VIGORE sino al 30 giugno 2014 data da destinarsi n. 40/2014 IN VIGORE dal 1 luglio 2014 IN SERVIZIO data da destinarsi data da destinarsi *) Secondo l art. 35 del DL 112/08, convertito nella Legge 133/08, il Ministero per lo sviluppo economico doveva emanare, entro il 31/12/08, una serie di decreti volti a disciplinare: a) il complesso delle disposizioni in materia di attività di installazione degli impianti all'interno degli edifici prevedendo semplificazioni di adempimenti per i proprietari di abitazioni ad uso privato e per le imprese; b) la definizione di un reale sistema di verifiche di impianti di cui alla lettera a) con l'obiettivo primario di tutelare gli utilizzatori degli impianti garantendo una effettiva sicurezza; c) la revisione della disciplina sanzionatoria in caso di violazioni di obblighi stabiliti dai provvedimenti previsti alle lettere a) e b). Con questa nuova Delibera l AEEG, inoltre, dà mandato al Comitato Italiano Gas (CIG) per: aggiornare le Linee Guida CIG n. 11, recanti Esecuzione degli accertamenti documentali della sicurezza degli impianti di utenza a gas (ed anche per intervenire sulle Linee Guida CIG n. 1 e 12); predisporre i nuovi documenti indicati al punto 2.2, lett. c) e d) dell Allegato A alla Delibera 40/14. Si tratta della Dichiarazione del progettista dell impianto relativa al rispetto delle norme di prevenzione incendi e del Rapporto tecnico di compatibilità per le parti di impianto preesistenti, che l IMPRESA DISTRIBUTRICE, in aggiunta o in sostituzione dei documenti di cui alle lett. a) e b) del punto 2.2 (vd. attestazione di cui all Allegato I/40, completa di TUTTI i documenti richiesti nel medesimo allegato, e copia della Dichiarazione di conformità) acquisisce nei casi previsti dal regolamento e sulla quale NON effettua alcun accertamento; entro il 30 aprile 2014.

4 Vediamo di riassumere le procedure previste dalla nuova Delibera, vigenti a partire dal prossimo 1 luglio. PROCEDURA PER L ATTIVAZIONE DI IMPIANTI NUOVI Il cliente finale chiede il preventivo per il nuovo allaccio al Venditore; questi invia al cliente preventivo ed istruzioni (All. F/40) per la stipula del contratto. 1. Il cliente finale effettua la richiesta di attivazione al Venditore; 2. Il Venditore invia per via informatica la richiesta di attivazione all Impresa Distributrice chiedendo il codice del punto di riconsegna ed il recapito (dell impresa) al quale il cliente finale deve inviare o consegnare la documentazione. L Impresa Distributrice fornisce i dati richiesti; 3. Il Venditore compila le sezioni di sua pertinenza degli All. H/40 ed I/40 e li invia al cliente finale, insieme all All. G/40 (istruzioni); 4. Il cliente finale compila e firma l All. H/40 e provvede a far compilare e firmare l All. I/40 dall Installatore che ha realizzato l impianto e che rilascia i documenti necessari (previsti dall All. H/40); N.B. I documenti previsti dall Allegato H/40 sono: allegati obbligatori alla Dichiarazione di conformità previsti dal D.M. 37/08 e s.m.i.(progetto,quando previsto; Relazione tipologie materiali utilizzati; Schema impianto realizzato; Attestazione di conformità per impianto realizzato con materiali o sistemi non normalizzati; Copia del certificato di riconoscimento o visura camerale con i requisiti tecnico-professionali; eventuali Dichiarazioni di conformità precedenti o parziali, già esistenti) e, se del caso, il Rapporto tecnico di cui alle Linee-Guida n. 11 del CIG, oppure la Dichiarazione del progettista, per i soli impianti soggetti alle vigenti disposizioni in materia di prevenzione incendi. 5. Il cliente finale invia o consegna all Impresa Distributrice gli Allegati H/40, I/40 e tutti i documenti necessari (previsti dall All. H/40), 6. L Impresa Distributrice effettua l accertamento documentale; N.B. L accertamento viene effettuato SOLO sulla documentazione completa. L Impresa Distributrice, nel caso in cui le pervenga la documentazione NON completa, invia al Cliente finale e in copia al Venditore, comunicazione scritta nella quale indica la parte di documentazione mancante, avvisando che in caso di mancata ricezione della medesima entro i successivi 30 gg. lavorativi la richiesta di attivazione della fornitura sarà annullata. 7. In base all esito dell Accertamento, l Impresa Distributrice attiverà o meno la fornitura.

5 PROCEDURA PER L ATTIVAZIONE DEGLI IMPIANTI MODIFICATI o TRASFORMATI N.B. L Impresa distributrice effettua gli accertamenti relativi agli impianti di utenza TRASFORMATI o MODIFICATI con le modalità stabilite nel Titolo III della Delibera n. 40/2014, che si applica: a) all ATTIVAZIONE o RIATTIVAZIONE della fornitura di gas a impianti di utenza TRASFORMATI; b) all ATTIVAZIONE DELLA FORNITURA DI GPL a impianti di utenza precedentemente alimentati a GPL non da rete canalizzata di distribuzione; c) alla RIATTIVAZIONE della fornitura a seguito di sospensione per SPOSTAMENTO DEL CONTATORE su richiesta del cliente finale o per disposizione motivata dell Impresa di distribuzione; d) alla RIATTIVAZIONE della fornitura a seguito di sospensione per CAMBIO DI CONTATORE su richiesta del cliente finale per VARIAZIONE della PORTATA TERMICA complessiva dell impianto; e) alla RIATTIVAZIONE della fornitura a seguito di sospensione su richiesta del cliente finale per lavori di AMPLIAMENTO o MANUTENZIONE STRAORDINARIA dell impianto. NON si applica: a) all ATTIVAZIONE della fornitura di gas per impianti di utenza NUOVI; b) alla RIATTIVAZIONE della fornitura a seguito di SOSPENSIONE a impianto di utenza NUOVO effettuata in attuazione del presente regolamento; c) alla RIATTIVAZIONE della fornitura a seguito di SOSPENSIONE PER MOROSITÀ; d) alla RIATTIVAZIONE della fornitura a seguito di SOSPENSIONE SU DISPOSIZIONE DELLE AUTORITÀ competenti o per situazione di pericolo; e) alle VOLTURE; f) alla RIATTIVAZIONE della fornitura a seguito della SOSTITUZIONE DEL CONTATORE, in casi diversi da quelli di cui al comma 17.1, lett. d) (riattivazione della fornitura a seguito di sospensione per cambio di contatore su richiesta del cliente finale per variazione della portata termica complessiva dell impianto). Le procedure per gli IMPIANTI TRASFORMATI e MODIFICATE sono diverse.

6 ATTIVAZIONE IMPIANTO TRASFORMATO: a) il Cliente finale richiede l ATTIVAZIONE della fornitura esclusivamente al Venditore con il quale stipula il contratto di fornitura di gas per tale impianto; b) il Venditore invia all Impresa distributrice per via informatica la richiesta di attivazione della fornitura con la quale, specificando la propria ragione sociale e il proprio indirizzo , richiede: (i) il codice del punto di riconsegna o, in alternativa, il codice identificativo attribuito dall Impresa distributrice alla richiesta; (ii) il recapito indicato dall Impresa distributrice al quale il Cliente finale deve inviare o consegnare la documentazione; c) l Impresa distributrice fornisce tempestivamente per via informatica al Venditore i dati richiesti; d) il Venditore compila le sezioni di propria pertinenza degli Allegati H/40 e I/40 e li fa pervenire al Cliente finale, unitamente all Allegato G/40 (istruzioni); e) il Cliente finale compila e firma l Allegato H/40 ricevuto dal Venditore nella sezione di propria pertinenza e fa compilare e firmare l Allegato I/40 dall Installatore che ha effettuato la TRASFORMAZIONE del suo impianto di utenza; f) il Cliente finale invia o consegna al recapito indicato dall Impresa distributrice gli Allegati H/40 e I/40, unitamente a TUTTI i documenti previsti dall Allegato I/40 per la tipologia di impianto di utenza del quale è stata richiesta l attivazione. RIATTIVAZIONE IMPIANTO MODIFICATO: a) il Cliente finale richiede la RIATTIVAZIONE della fornitura esclusivamente al Venditore con il quale ha in essere il contratto di fornitura di gas per tale impianto; b) il Venditore compila le sezioni di propria pertinenza degli Allegati H/40 e I/40 e li fa pervenire al Cliente finale; c) il Cliente finale compila e firma l Allegato H/40 ricevuto dal Venditore nella sezione di propria pertinenza e fa compilare e firmare l Allegato I/40 dall Installatore che ha modificato il suo impianto di utenza; d) il Cliente finale invia o consegna al recapito indicato dall Impresa distributrice gli Allegati H/40 e I/40, unitamente a TUTTI i documenti previsti dall Allegato I/40 per la tipologia di impianto di utenza del quale è

7 stata richiesta la riattivazione.

Delibera 40-2014. Modifiche ed Innovazioni

Delibera 40-2014. Modifiche ed Innovazioni Delibera 40-2014 Modifiche ed Innovazioni Campo di applicazione: Il presente regolamento si applica agli impianti di utenza alimentati a gas per mezzo di reti canalizzate per uso non tecnologico ai sensi

Dettagli

ADOZIONE DEL REGOLAMENTO DELLE ATTIVITÀ DI ACCERTAMENTO DELLA SICUREZZA DEGLI IMPIANTI D UTENZA A GAS. UN NUOVO REGOLAMENTO PENSATO PER LA SICUREZZA.

ADOZIONE DEL REGOLAMENTO DELLE ATTIVITÀ DI ACCERTAMENTO DELLA SICUREZZA DEGLI IMPIANTI D UTENZA A GAS. UN NUOVO REGOLAMENTO PENSATO PER LA SICUREZZA. Delibera 40/04 della Autorità per l Energia Elettrica e il Gas ADOZIONE DEL REGOLAMENTO DELLE ATTIVITÀ DI ACCERTAMENTO DELLA SICUREZZA DEGLI IMPIANTI D UTENZA A GAS. UN NUOVO REGOLAMENTO PENSATO PER LA

Dettagli

DELIBERA 40/2014/R/gas Disposizioni in materia di accertamenti della sicurezza degli impianti di utenza a gas

DELIBERA 40/2014/R/gas Disposizioni in materia di accertamenti della sicurezza degli impianti di utenza a gas DELIBERA 40/2014/R/gas Disposizioni in materia di accertamenti della sicurezza degli impianti di utenza a gas Seminario Confartigianato Milano, 12 marzo 2015 Roberto Maulini Direzione Infrastrutture Certificazione

Dettagli

Residente in via/piazza n. Città Provincia DELEGO. Preventivo/fattura intestato a: C.F. Part. IVA tel: Indirizzo di spedizione:

Residente in via/piazza n. Città Provincia DELEGO. Preventivo/fattura intestato a: C.F. Part. IVA tel: Indirizzo di spedizione: Io sottoscritto1 Residente in via/piazza n Città Provincia C.I. n 2 DELEGO La società DUFERCO ENERGIA SPA ad effettuare la/e seguenti operazioni4: Preventivo nuovo impianto Colloca contatore con attivazione

Dettagli

L AUTORITÀ PER L ENERGIA ELETTRICA IL GAS ED IL SISTEMA IDRICO

L AUTORITÀ PER L ENERGIA ELETTRICA IL GAS ED IL SISTEMA IDRICO DELIBERAZIONE 6 FEBBRAIO 2014 40/2014/R/GAS DISPOSIZIONI IN MATERIA DI ACCERTAMENTI DELLA SICUREZZA DEGLI IMPIANTI DI UTENZA A GAS L AUTORITÀ PER L ENERGIA ELETTRICA IL GAS ED IL SISTEMA IDRICO Nella riunione

Dettagli

Disposizioni in materia di accertamenti della sicurezza degli impianti di utenza a gas

Disposizioni in materia di accertamenti della sicurezza degli impianti di utenza a gas Disposizioni in materia di accertamenti della sicurezza degli impianti di utenza a gas In vigore dal 1 luglio 2014 1 Titolo I Disposizioni generali Articolo 1 Definizioni 1.1 Ai fini del presente regolamento,

Dettagli

L AUTORITÀ PER L ENERGIA ELETTRICA IL GAS ED IL SISTEMA IDRICO

L AUTORITÀ PER L ENERGIA ELETTRICA IL GAS ED IL SISTEMA IDRICO DELIBERAZIONE 6 FEBBRAIO 2014 40/2014/R/GAS DISPOSIZIONI IN MATERIA DI ACCERTAMENTI DELLA SICUREZZA DEGLI IMPIANTI DI UTENZA A GAS L AUTORITÀ PER L ENERGIA ELETTRICA IL GAS ED IL SISTEMA IDRICO Nella riunione

Dettagli

Deliberazione 6 febbraio 2014, n. 40/2014/R/gas Disposizioni in materia di accertamenti della sicurezza degli impianti di utenza a gas.

Deliberazione 6 febbraio 2014, n. 40/2014/R/gas Disposizioni in materia di accertamenti della sicurezza degli impianti di utenza a gas. Deliberazione 6 febbraio 2014, n. 40/2014/R/gas Disposizioni in materia di accertamenti della sicurezza degli impianti di utenza a gas. Emanata da: Autorità per l energia elettrica e il gas ed il sistema

Dettagli

La nuova delibera 40/14 (con le modifiche apportate dalla Delibera 261/2014 del 6 giugno 20014) Giovanni Raimondini Milano, 18 giugno 2014

La nuova delibera 40/14 (con le modifiche apportate dalla Delibera 261/2014 del 6 giugno 20014) Giovanni Raimondini Milano, 18 giugno 2014 La nuova delibera 40/14 (con le modifiche apportate dalla Delibera 261/2014 del 6 giugno 20014) Giovanni Raimondini Milano, 18 giugno 2014 La nuova delibera 40/14 Dal 1 luglio 2014 la delibera 40/14 dell'aeegsi

Dettagli

Richiesta di attivazione della fornitura di gas: RICHIESTA DI ATTIVAZIONE DELLA FORNITURA DI GAS per impianti soggetti alla legge 5 marzo 1990, n.

Richiesta di attivazione della fornitura di gas: RICHIESTA DI ATTIVAZIONE DELLA FORNITURA DI GAS per impianti soggetti alla legge 5 marzo 1990, n. Allegato A (da compilarsi a cura del cliente finale) Al distributore: (Denominazione, indirizzo, telefono) Richiesta di attivazione della fornitura di gas: Codice n. RICHIESTA DI ATTIVAZIONE DELLA FORNITURA

Dettagli

Delibera n. 129/04 L AUTORITÀ PER L ENERGIA ELETTRICA E IL GAS. Nella riunione del 22 luglio 2004. Visti:

Delibera n. 129/04 L AUTORITÀ PER L ENERGIA ELETTRICA E IL GAS. Nella riunione del 22 luglio 2004. Visti: Pagina 1 di 5 Pubblicata sul sito www.autorita.energia.it il 29 luglio 2004, ai sensi dell'articolo 6, comma 4, della deliberazione dell'autorità per l'energia elettrica e il gas 20 febbraio 2001, n. 26/01

Dettagli

ASPM SORESINA SERVIZI

ASPM SORESINA SERVIZI ELENCO PRESTAZIONI Il documento descrive le prestazioni tecniche eseguibili dal Distributore su specifica richiesta del Venditore. Le richieste devono essere formalizzate con la compilazione dell apposita

Dettagli

Delibera n. 192/05 L AUTORITÀ PER L ENERGIA ELETTRICA E IL GAS

Delibera n. 192/05 L AUTORITÀ PER L ENERGIA ELETTRICA E IL GAS Delibera n. 192/05 Modifiche ed integrazioni al regolamento delle attività di accertamento della sicurezza degli impianti di utenza a gas di cui alla deliberazione 18 marzo 2004, n. 40/04 L AUTORITÀ PER

Dettagli

L AUTORITÀ PER L ENERGIA ELETTRICA IL GAS ED IL SISTEMA IDRICO

L AUTORITÀ PER L ENERGIA ELETTRICA IL GAS ED IL SISTEMA IDRICO DELIBERAZIONE 6 FEBBRAIO 2014 40/2014/R/GAS DISPOSIZIONI IN MATERIA DI ACCERTAMENTI DELLA SICUREZZA DEGLI IMPIANTI DI UTENZA A GAS L AUTORITÀ PER L ENERGIA ELETTRICA IL GAS ED IL SISTEMA IDRICO Nella riunione

Dettagli

ATTIVAZIONE O RIATTIVAZIONE DELLA FORNITURA DEL GAS COMBUSTIBILE

ATTIVAZIONE O RIATTIVAZIONE DELLA FORNITURA DEL GAS COMBUSTIBILE ATTIVAZIONE O RIATTIVAZIONE DELLA FORNITURA DEL GAS COMBUSTIBILE INDICAZIONI PER CLIENTI FINALI ED INSTALLATORI L'attivazione o riattivazione della fornitura del gas combustibile è svolta esclusivamente

Dettagli

Versione da allegare al preventivo per un nuovo allacciamento

Versione da allegare al preventivo per un nuovo allacciamento Allegato F Versione da allegare al preventivo per un nuovo allacciamento Gentile Cliente, la procedura descritta Le consentirà di assicurarsi la realizzazione del suo impianto di utilizzo del gas nel pieno

Dettagli

Richiesta di attivazione della fornitura di gas: RICHIESTA DI ATTIVAZIONE DELLA FORNITURA DI GAS per impianti soggetti alla legge 5 marzo 1990, n.

Richiesta di attivazione della fornitura di gas: RICHIESTA DI ATTIVAZIONE DELLA FORNITURA DI GAS per impianti soggetti alla legge 5 marzo 1990, n. Allegato A (da compilarsi a cura del cliente finale) Al distributore: (Denominazione, indirizzo, telefono) Richiesta di attivazione della fornitura di gas: Codice n. RICHIESTA DI ATTIVAZIONE DELLA FORNITURA

Dettagli

Listino prezzi per attività al Punto di Riconsegna non comprese nella tariffa di distribuzione

Listino prezzi per attività al Punto di Riconsegna non comprese nella tariffa di distribuzione Gritti Gas Rete S.r.l. Via Carducci, 2 26900 Lodi (LO) Condizioni Economiche Attività Presso il Punto di Riconsegna (PDR) Listino prezzi per attività al Punto di Riconsegna non comprese nella tariffa di

Dettagli

Impresa di distribuzione e installatori Obiettivo comune SICUREZZA Grosseto 5 novembre 2011

Impresa di distribuzione e installatori Obiettivo comune SICUREZZA Grosseto 5 novembre 2011 Impresa di distribuzione e installatori Obiettivo comune SICUREZZA Grosseto 5 novembre 2011 DI COSA PARLEREMO Cenni sulla normativa e legislazione vigente in tema di rapporti tra distributore e installatore;

Dettagli

ASPM SORESINA SERVIZI

ASPM SORESINA SERVIZI ELENCO PRESTAZIONI Il documento descrive le prestazioni tecniche eseguibili dal Distributore su specifica richiesta del Venditore. Le richieste devono essere formalizzate con la compilazione dell apposita

Dettagli

Adozione del regolamento delle attività di accertamento della sicurezza degli impianti di utenza a gas (deliberazione n. 40/04)

Adozione del regolamento delle attività di accertamento della sicurezza degli impianti di utenza a gas (deliberazione n. 40/04) (testo coordinato con le integrazioni e modifiche apportate dalle delibere n. 129/04, n. 43/05, n. 192/05, n. 47/06, n. 87/06, n. 147/06 e ARG/gas n. 27/08) Deliberazione 18 marzo 2004 Adozione del regolamento

Dettagli

Deliberazione 18 marzo 2004, n. 40/04 Adozione del regolamento delle attività di accertamento della sicurezza degli impianti di utenza a gas.

Deliberazione 18 marzo 2004, n. 40/04 Adozione del regolamento delle attività di accertamento della sicurezza degli impianti di utenza a gas. Deliberazione 18 marzo 2004, n. 40/04 Adozione del regolamento delle attività di accertamento della sicurezza degli impianti di utenza a gas. Emanata da: Autorità per l energia elettrica e il gas Pubblicata

Dettagli

GLI ENTI LOCALI E LA DELIBERAZIONE N. 40/04: LE NOVITÀ INTRODOTTE DALLA DELIBERAZIONE N. 87/06

GLI ENTI LOCALI E LA DELIBERAZIONE N. 40/04: LE NOVITÀ INTRODOTTE DALLA DELIBERAZIONE N. 87/06 GLI ENTI LOCALI E LA DELIBERAZIONE N. 40/04: LE NOVITÀ INTRODOTTE DALLA DELIBERAZIONE N. 87/06 Alberto Grossi Direttore della Direzione Consumatori e Qualità del Servizio Questa presentazione non è un

Dettagli

PROCEDURA PER L'ATTIVAZIONE DELLA FORNITURA PER IMPIANTI DI UTENZA GAS NUOVI

PROCEDURA PER L'ATTIVAZIONE DELLA FORNITURA PER IMPIANTI DI UTENZA GAS NUOVI PROCEDURA PER L'ATTIVAZIONE DELLA FORNITURA PER IMPIANTI DI UTENZA GAS NUOVI Procedura per richieste di attivazione della fornitura di gas pervenute al venditore a partire dall'1 aprile 2007 (art. 16,

Dettagli

GAS PIU DISTRIBUZIONE S.R.L. SEDE OPERATIVA DI ROZZANO PREZZIARIO DELLE PRESTAZIONI ACCESSORIE e OPZIONALI AL SERVIZIO DI DISTRIBUZIONE DEL GAS NATURALE 1 INDICE pag. 2 PREMESSA pag. 4 PRESTAZIONJI TECNICHE

Dettagli

GAS PIU DISTRIBUZIONE S.R.L. SEDE OPERATIVA DI ROZZANO PREZZIARIO DELLE PRESTAZIONI ACCESSORIE e OPZIONALI AL SERVIZIO DI DISTRIBUZIONE DEL GAS NATURALE 1 INDICE pag. 2 PREMESSA pag. 3 PRESTAZIONJI TECNICHE

Dettagli

Delibera n.40/2014 AEEGSI

Delibera n.40/2014 AEEGSI Fare clic per modificare stile Delibera n.40/2014 AEEGSI Novità e adempimenti per installatori e progettisti 1 di 85 26 «Convegno CNA Installazione e impianti» Ore 17,45: «Le procedure e la documentazione

Dettagli

LA COMPILAZIONE E LA VERIFICA DELL ALLEGATO I/40

LA COMPILAZIONE E LA VERIFICA DELL ALLEGATO I/40 Delibera 40/14 La modulistica per gli installatori LA COMPILAZIONE E LA VERIFICA DELL ALLEGATO I/40 Moreno Barbani Responsabile Emilia Romagna Bologna, 9 settembre 2014 Linee Guida CIG n. 11. Accertamenti

Dettagli

ELENCO PREZZI validità dal 01/01/2015

ELENCO PREZZI validità dal 01/01/2015 ELENCO PREZZI validità dal 01/01/2015 In riferimento al paragrafo 3.2 del Codice di Rete per la Distribuzione del Gas Naturale, redatto dall Autorità per l Energia Elettrica e il Gas, il presente documento

Dettagli

Documentazione da presentare alla societa di distribuzione per impianti di utenza IMPIANTI NUOVI

Documentazione da presentare alla societa di distribuzione per impianti di utenza IMPIANTI NUOVI CAMPO DI APPLICAZIONE Quanto stabilito dalla presente norma si applica esclusivamente alle richieste di fornitura su allacciamenti di utenza nuovi. MODALITA RICHIESTA ATTIVAZIONE Per ogni nuova richiesta

Dettagli

L AUTORITA PER L ENERGIA ELETTRICA E IL GAS

L AUTORITA PER L ENERGIA ELETTRICA E IL GAS Deliberazione 18 marzo 2004 Adozione del regolamento delle attività di accertamento della sicurezza degli impianti di utenza a gas dicembre 2000, n. 237/00 (deliberazione n. 40/04) L AUTORITA PER L ENERGIA

Dettagli

SERVIZIO DISTRIBUZIONE GAS METANO ELENCO PREZZI PRESTAZIONI ACCESSORIE

SERVIZIO DISTRIBUZIONE GAS METANO ELENCO PREZZI PRESTAZIONI ACCESSORIE SERVIZIO DISTRIBUZIONE GAS METANO ELENCO PREZZI PRESTAZIONI ACCESSORIE IN VIGORE DAL 01 SETTEMBRE 2011 In riferimento al paragrafo 3.2 del Codice di Rete per la Distribuzione del Gas Naturale, redatto

Dettagli

PROVINCIA REGIONALE DI ENNA

PROVINCIA REGIONALE DI ENNA REGOLAMENTO PER IL CONTROLLO DI RENDIMENTO DI COMBUSTIONE E DELLO STATO DI ESERCIZIO E MANUTENZIONE DEGLI IMPIANTI TERMICI. (Del. C.P. n. 36/2009) Art. 1 - OGGETTO DEL REGOLAMENTO Il presente Regolamento

Dettagli

Del. 40/04 dell Autorità per l Energia Elettrica e per il GAS

Del. 40/04 dell Autorità per l Energia Elettrica e per il GAS Del. 40/04 dell Autorità per l Energia Elettrica e per il GAS Adozione del regolamento delle attività di accertamento della sicurezza degli impianti di utenza a gas Compilazione dei documenti previsti

Dettagli

Testo coordinato con le integrazioni e modifiche apportate dalla deliberazione 22 luglio 2004, n. 129/04

Testo coordinato con le integrazioni e modifiche apportate dalla deliberazione 22 luglio 2004, n. 129/04 Deliberazione dell Autorità per l energia elettrica e il gas 18 marzo 2004, n. 40/04 in materia di adozione del regolamento delle attività di accertamento della sicurezza degli impianti di utenza a gas

Dettagli

ACCERTAMENTO DELLA SICUREZZA DEGLI IMPIANTI DI UTENZA A GAS: LA DELIBERAZIONE N. 40/04 E LE MODIFICHE INTRODOTTE DALLA DELIBERAZIONE N.

ACCERTAMENTO DELLA SICUREZZA DEGLI IMPIANTI DI UTENZA A GAS: LA DELIBERAZIONE N. 40/04 E LE MODIFICHE INTRODOTTE DALLA DELIBERAZIONE N. ACCERTAMENTO DELLA SICUREZZA DEGLI IMPIANTI DI UTENZA A GAS: LA DELIBERAZIONE N. 40/04 E LE MODIFICHE INTRODOTTE DALLA DELIBERAZIONE N. 192/05 Alberto Grossi Responsabile Unità Qualità dei servizi gas

Dettagli

ELENCO PREZZI UNITARI

ELENCO PREZZI UNITARI SERVIZIO DI PRESTAZIONI ACCESSORIE AL SERVIZIO PRINCIPALE ELENCO PREZZI UNITARI ANNO 2014 1 / 5 INDICE 1 OGGETTO 3 2 CAMPO DI APPLICAZIONE 3 3 MODALITA OPERATIVE 3 4 VALIDITA E VARIAZIONI DEI PREZZI 3

Dettagli

Comune di MONTEMAGGIORE AL METAURO (PU)

Comune di MONTEMAGGIORE AL METAURO (PU) Pubblico Servizio Distribuzione Metano Delibera A.E.E.G.S.I. n. 108/06 del 06 giugno 2006 e s.m.i. Comune di MONTEMAGGIORE AL METAURO (PU) ELENCO PREZZI PRESTAZIONI Pubblicato sul sito www.sadorireti.it

Dettagli

ELENCO PREZZI. Tutti i prezzi indicati devono considerarsi espressi in Euro, IVA esclusa.

ELENCO PREZZI. Tutti i prezzi indicati devono considerarsi espressi in Euro, IVA esclusa. ELENCO PREZZI In riferimento al paragrafo 3.2 del Codice di Rete per la Distribuzione del Gas Naturale, redatto dall Autorità per l Energia Elettrica e il Gas, il presente documento elenca le prestazioni

Dettagli

Proposte di revisione ANIGAS

Proposte di revisione ANIGAS ISTRUZIONI OPERATIVE DELL AUTORITA PER L ENERGIA ELETTRICA E IL GAS IN TEMA DI STANDARD DI COMUNICAZIONE Delibera ARG/gas 185/08 Prestazioni: " Sospensione della fornitura per potenziale pericolo" Riattivazione

Dettagli

ELENCO PREZZI UNITARI Versione valida dal 01/07/2014

ELENCO PREZZI UNITARI Versione valida dal 01/07/2014 Pag. 1 di 6 SERVIZIO DI PRESTAZIONI ACCESSORIE AL SERVIZIO PRINCIPALE ELENCO PREZZI UNITARI Versione valida dal 01/07/2014 Preparazione Verifica Approvazione Data Responsabile Qualità, Sicurezza e Ambiente

Dettagli

ELENCO PREZZI. Tutti i prezzi indicati devono considerarsi espressi in Euro, IVA esclusa.

ELENCO PREZZI. Tutti i prezzi indicati devono considerarsi espressi in Euro, IVA esclusa. ELENCO PREZZI In riferimento al paragrafo 3.2 del Codice di Rete per la Distribuzione del Gas Naturale, redatto dall Autorità per l Energia Elettrica e il Gas, il presente documento elenca le prestazioni

Dettagli

Elenco prezzi. servizi al punto di riconsegna non. compresi nella tariffa di. distribuzione anno 2011

Elenco prezzi. servizi al punto di riconsegna non. compresi nella tariffa di. distribuzione anno 2011 Pagina 1 di 7 Elenco prezzi servizi al punto di riconsegna non compresi nella tariffa di distribuzione valevoli per il solo impianto di Marcon VE Serenissima Gas S.p.A. Unità Operativa Veneto Via Monte

Dettagli

PRESTAZIONI AL PUNTO DI RICONSEGNA - DECORRENZA 01/11/2014. ACCERTAMENTO DOCUMENTALE (Deliberazione n. 40/14 s.m.i. A.E.E.G.S.I.)

PRESTAZIONI AL PUNTO DI RICONSEGNA - DECORRENZA 01/11/2014. ACCERTAMENTO DOCUMENTALE (Deliberazione n. 40/14 s.m.i. A.E.E.G.S.I.) PRESTAZIONI AL PUNTO DI RICONSEGNA - DECORRENZA 01/11/2014 Il presente elenco prezzi disciplina le prestazioni accessorie al servizio principale di distribuzione e misura del gas naturale, nelle reti gestite

Dettagli

ELENCO PREZZI PRESTAZIONI ACCESSORIE

ELENCO PREZZI PRESTAZIONI ACCESSORIE ELENCO PREZZI PRESTAZIONI ACCESSORIE JULIA RETE s.u.r.l. Pagina 1 PREMESSA In conformità al Codice di rete tipo per la distribuzione del gas naturale, approvato dall AEEG (Autorità per l Energia Elettrica

Dettagli

ELENCO PREZZI PRESTAZIONI ACCESSORIE

ELENCO PREZZI PRESTAZIONI ACCESSORIE ELENCO PREZZI PRESTAZIONI ACCESSORIE Al Servizio Principale di Distribuzione del Gas della COSEV SERVIZI S.p.A. 4 EDIZIONE decorrenza dal 22 Luglio 2015 (fatti salvi i prezzi stabiliti dalle delibere 573/2013

Dettagli

(da compilarsi a cura del cliente finale) Al distributore Denominazione Indirizzo Telefono

(da compilarsi a cura del cliente finale) Al distributore Denominazione Indirizzo Telefono Richiesta di attivazione della fornitura di gas REVISIONE: 1 DEL: 25.05.2005 PAG. 1 DI 1 178 Allegato A della Delibera 40/04 dell Autorità per l Energia Elettrica ed il Gas (da compilarsi a cura del cliente

Dettagli

- IN VIGORE DAL 01 OTTOBRE 2011 -

- IN VIGORE DAL 01 OTTOBRE 2011 - - IN VIGORE DAL 01 OTTOBRE 2011 - Pagina 1 di 8 info@ SERVIZIO DISTRIBUZIONE GAS METANO ELENCO PREZZI A SERVIZIO DEL PUNTO DI RICONSEGNA Tutte le attività descritte sono svolte da personale interno della

Dettagli

IMPLEMENTAZIONI APPORTATE CON LA VERSIONE 3.1

IMPLEMENTAZIONI APPORTATE CON LA VERSIONE 3.1 Pagina 1 Mestre Venezia, luglio 2015 Siamo lieti di comunicarvi che è disponibile l aggiornamento alla versione 3.1 di iodichiaro2. IMPLEMENTAZIONI APPORTATE CON LA VERSIONE 3.1 VERBALE DI COLLAUDO UNI

Dettagli

RIEPILOGO DOCUMENTAZIONE DA ALLEGARE ALLA RICHIESTA DI ATTIVAZIONE FORNITURA GAS METANO AI SENSI DELLA DELIBERA A.E.E.G. 40/04

RIEPILOGO DOCUMENTAZIONE DA ALLEGARE ALLA RICHIESTA DI ATTIVAZIONE FORNITURA GAS METANO AI SENSI DELLA DELIBERA A.E.E.G. 40/04 RIEPILOGO DOCUMENTAZIONE DA ALLEGARE ALLA RICHIESTA DI ATTIVAZIONE FORNITURA GAS METANO AI SENSI DELLA DELIBERA A.E.E.G. 40/04 Per la parte Documentazione ALLEGATO A o C ALLEGATO B o D ALLEGATI TECNICI

Dettagli

Modalità di trasmissione delle richieste per l esecuzione di prestazioni da parte del Distributore. HERA S.p.A. Servizi Commerciali Distribuzione Gas

Modalità di trasmissione delle richieste per l esecuzione di prestazioni da parte del Distributore. HERA S.p.A. Servizi Commerciali Distribuzione Gas Modalità di trasmissione delle richieste per l esecuzione di prestazioni da parte del Distributore Servizi Commerciali Distribuzione Gas Sommario 1. Ambito di applicazione... 3 2. Richieste di prestazioni...

Dettagli

LINEA GUIDA CIG N. 12

LINEA GUIDA CIG N. 12 Ente Federato all UNI 20122 Milano Via Larga, 2 www.cig.it LINEA GUIDA CIG N. 12 ATTIVAZIONE O RIATTIVAZIONE DELL IMPIANTO DEL CLIENTE FINALE IIIª EDIZIONE - 2014 NOTA ILLUSTRATIVA Il Progetto di Linea

Dettagli

PROCEDURE PER ALLACCIAMENTI IMPIANTI FOTOVOLTAICI SCAMBIO SUL POSTO CON POTENZA 20 kw

PROCEDURE PER ALLACCIAMENTI IMPIANTI FOTOVOLTAICI SCAMBIO SUL POSTO CON POTENZA 20 kw Comune di Isera AZIENDA SERVIZI COMUNALI ISERA Via A. Ravagni n. 8-38060 ISERA Cod. Fisc. e P. IVA 00203870225 Tel. 0464 487096 / Fax 0464 401430 e-mail aziendaservizi@comune.isera.tn.it PROCEDURE PER

Dettagli

Ministero dello Sviluppo Economico

Ministero dello Sviluppo Economico Ministero dello Sviluppo Economico DIPARTIMENTO PER L IMPRESA E L INTERNAZIONALIZZAZIONE DIREZIONE GENERALE PER IL MERCATO, LA CONCORRENZA, IL CONSUMATORE, LA VIGILANZA E LA NORMATIVA TECNICA Divisione

Dettagli

Richiesta di attivazione della fornitura di gas: RICHIESTA DI ATTIVAZIONE DELLA FORNITURA DI GAS per impianti soggetti alla legge 5 marzo 1990, n.

Richiesta di attivazione della fornitura di gas: RICHIESTA DI ATTIVAZIONE DELLA FORNITURA DI GAS per impianti soggetti alla legge 5 marzo 1990, n. Allegato A (da compilarsi a cura del cliente finale) Al distributore: (Denominazione, indirizzo, telefono) Richiesta di attivazione della fornitura di gas: Codice n. RICHIESTA DI ATTIVAZIONE DELLA FORNITURA

Dettagli

SERVIZIO DISTRIBUZIONE GAS METANO PREZZARIO DELLE ATTIVITA ACCESSORIE

SERVIZIO DISTRIBUZIONE GAS METANO PREZZARIO DELLE ATTIVITA ACCESSORIE CBL DISTRIBUZIONE Rev. Data 1 01/01/2014 2 24/02/2014 SERVIZIO DISTRIBUZIONE GAS METANO PREZZARIO DELLE ATTIVITA ACCESSORIE Oggetto Revisione prezzi ed integrazione voci. Validità nuovo prezzario: sino

Dettagli

ALLACCIAMENTI ALLA RETE GAS

ALLACCIAMENTI ALLA RETE GAS Edison DG Spa Società a socio unico Sede Legale - Via Pelosa, 20 35030 Selvazzano Dentro PD Tel. +39 049 8739444 ALLACCIAMENTI ALLA RETE GAS Richiedere l allaccio è semplice È sufficiente presentare la

Dettagli

INFORMAZIONI AL CLIENTE - MERCATO GAS

INFORMAZIONI AL CLIENTE - MERCATO GAS N.B.: Nei casi di seguito elencati, il Committente deve inviare al Distributore o al Venditore copia della dichiarazione di conformità dell'impianto, resa secondo l'allegato I al D.M. 37/2008, esclusi

Dettagli

Il prezzo è applicabile solo nel caso in cui il Contatore misuri correttamente.

Il prezzo è applicabile solo nel caso in cui il Contatore misuri correttamente. Gruppo Erogasmet Erogasmet SpA Molteni SpA Elenco prezzi delle prestazioni accessorie al servizio di principale di distribuzione in vigore dal 1) Verifica del Gruppo di misura Ai sensi dell articolo 43.2

Dettagli

G.P. GAS S.r.l. LISTINO PREZZI 2014 (PROVVISORIO: dal 01/01/2014 alla data di variazione ISTAT)

G.P. GAS S.r.l. LISTINO PREZZI 2014 (PROVVISORIO: dal 01/01/2014 alla data di variazione ISTAT) Il Distributore si impegna, anche tramite terzi ed in relazione agli impianti per i quali è concessionario del servizio di distribuzione del gas naturale e di gas diversi dal gas naturale, a fornire le

Dettagli

LISTINO PREZZI PER ATTIVITA TECNICHE NON COMPRESE NELLA TARIFFA DI DISTRIBUZIONE

LISTINO PREZZI PER ATTIVITA TECNICHE NON COMPRESE NELLA TARIFFA DI DISTRIBUZIONE LISTINO PREZZI PER ATTIVITA TECNICHE NON COMPRESE NELLA TARIFFA DI DISTRIBUZIONE ed. ANNO 2016 Oggetto ed applicabilità Il presente listino prezzi verrà applicato in maniera imparziale sul territorio comunale

Dettagli

Il sottoscritto (*) residente in: via n. piano interno comune CAP (provincia ) tel. (tel. cellulare e-mail ) Codice Fiscale / Partita IVA:

Il sottoscritto (*) residente in: via n. piano interno comune CAP (provincia ) tel. (tel. cellulare e-mail ) Codice Fiscale / Partita IVA: Allegato H/40 (sezione da compilarsi a cura del venditore) Ragione sociale del venditore Codice del Punto di Riconsegna o codice assegnato dal distributore alla richiesta di attivazione/riattivazione della

Dettagli

SERVIZIO DI DISTRIBUZIONE GAS METANO ELENCO PREZZI PER PRESTAZIONI NON COMPRESE NELLA TARIFFA DI DISTRIBUZIONE

SERVIZIO DI DISTRIBUZIONE GAS METANO ELENCO PREZZI PER PRESTAZIONI NON COMPRESE NELLA TARIFFA DI DISTRIBUZIONE SERVIZIO DI DISTRIBUZIONE GAS METANO ELENCO PREZZI PER PRESTAZIONI NON COMPRESE NELLA TARIFFA DI DISTRIBUZIONE PREMESSA Nel presente documento sono riportati i prezzi standard, IVA esclusa, applicati da

Dettagli

DISTRIBUZIONE DEL GAS NATURALE PREZZIARIO PRESTAZIONI ACCESSORIE e/o OPZIONALI ANNO 2015

DISTRIBUZIONE DEL GAS NATURALE PREZZIARIO PRESTAZIONI ACCESSORIE e/o OPZIONALI ANNO 2015 DISTRIBUZIONE DEL GAS NATURALE PREZZIARIO PRESTAZIONI ACCESSORIE e/o OPZIONALI ANNO 2015 SELGAS NET S.p.A ha aderito al Codice di rete tipo per la distribuzione del gas naturale (CRDG) approvato dall Autorità

Dettagli

DISPOSIZIONI DELL AUTORITA PER L ENERGIA ELETTRICA E IL GAS IN TEMA DI STANDARD DI COMUNICAZIONE

DISPOSIZIONI DELL AUTORITA PER L ENERGIA ELETTRICA E IL GAS IN TEMA DI STANDARD DI COMUNICAZIONE Allegato A Allegato A alla deliberazione 18 dicembre 2006, n. 294/06 così come modificata ed integrata con deliberazione 17 dicembre 2008 ARG/gas 185/08 DISPOSIZIONI DELL AUTORITA PER L ENERGIA ELETTRICA

Dettagli

EDIGAS-Esercizio Distribuzione Gas SpA- UNIPERSONALE Via Verizzo 1030 31053 Pieve di Soligo (TV) C.F. 81000460022 REA TV 338229 Partita Iva

EDIGAS-Esercizio Distribuzione Gas SpA- UNIPERSONALE Via Verizzo 1030 31053 Pieve di Soligo (TV) C.F. 81000460022 REA TV 338229 Partita Iva ELENCO PREZZII e CONDIIZIIONII DEII SERVIIZII E DELLE PRESTAZIIONII INDICE 01.00 PRESTAZIONI TECNICHE SVOLTE DAL DISTRIBUTORE... 2 02.00 PRESTAZIONI OPZIONALI... 2 03.00 ELENCO PREZZI ANNO 2009... 3 a

Dettagli

2i RETE GAS S.r.l. LISTINO PREZZI 2016 in vigore dal 01/01/2016

2i RETE GAS S.r.l. LISTINO PREZZI 2016 in vigore dal 01/01/2016 Il Distributore si impegna, anche tramite terzi ed in relazione agli impianti per i quali è concessionario del servizio di distribuzione del gas naturale e di gas diversi dal gas naturale, a fornire le

Dettagli

Autorità per l energia elettrica e il gas RELAZIONE TECNICA

Autorità per l energia elettrica e il gas RELAZIONE TECNICA Autorità per l energia elettrica e il gas RELAZIONE TECNICA PRESUPPOSTI E FONDAMENTI DELLE MODIFICHE ED INTEGRAZIONI AL REGOLAMENTO DELLE ATTIVITÀ DI ACCERTAMENTO DELLA SICUREZZA DEGLI IMPIANTI DI UTENZA

Dettagli

ELENCO PREZZI DEI SERVIZI E PRESTAZIONI

ELENCO PREZZI DEI SERVIZI E PRESTAZIONI Cod.: LISTINO-GENERALE Data agg: 01/07/2014 Rev: 05 Pagina 1 di 7 ELENCO PREZZI DEI SERVIZI E PRESTAZIONI Listino Generale Cod.: LISTINO-GENERALE Data agg: 01/07/2014 Rev: 05 Pagina 2 di 7 INDICE DELLE

Dettagli

SERVIZIO DISTRIBUZIONE GAS METANO ELENCO PREZZI PRESTAZIONI ACCESSORIE IN VIGORE DAL 01 GENNAIO 2014

SERVIZIO DISTRIBUZIONE GAS METANO ELENCO PREZZI PRESTAZIONI ACCESSORIE IN VIGORE DAL 01 GENNAIO 2014 SERVIZIO DISTRIBUZIONE GAS METANO ELENCO PREZZI PRESTAZIONI ACCESSORIE IN VIGORE DAL 01 GENNAIO 2014 In riferimento al paragrafo 3.2 del Codice di Rete per la Distribuzione del Gas Naturale, redatto dall

Dettagli

ACCERTAMENTI DOCUMENTALI. ai sensi della. DELIBERAZIONE AEEG N. 40/04 s.m.i.

ACCERTAMENTI DOCUMENTALI. ai sensi della. DELIBERAZIONE AEEG N. 40/04 s.m.i. ACCERTAMENTI DOCUMENTALI ai sensi della DELIBERAZIONE AEEG N. 40/04 s.m.i. PRINCIPALI ELEMENTI DI AUTOCONTROLLO AI FINI DELLA CORRETTA COMPILAZIONE DELLA DOCUMENTAZIONE DA ACCERTARE 1 PREMESSA Nelle pagine

Dettagli

Elenco Prezzi Prestazioni accessorie al Punto di Riconsegna (PdR).

Elenco Prezzi Prestazioni accessorie al Punto di Riconsegna (PdR). Elenco Prezzi Prestazioni accessorie al Punto di Riconsegna (PdR). Comune di Colognola ai Colli (VR). Unisevizi S.p.A. Via L. Pirandello, 3 37047 San Bonifiacio (VR) Premessa Il Presente documento è stato

Dettagli

ELENCO PREZZI STANDARD AL PUNTO DI RICONSEGNA

ELENCO PREZZI STANDARD AL PUNTO DI RICONSEGNA ELENCO PREZZI STANDARD AL PUNTO DI RICONSEGNA Rev. 1 2011 1. OGGETTO... 3 2. CAMPO DI APPLICAZIONE... 3 2.1. Attività comprese... 3 2.2. Esclusioni... 3 2.3. Attività non Standard... 3 2.4. Validità...

Dettagli

ELENCO PREZZI SERVIZI AL PUNTO DI RICONSEGNA

ELENCO PREZZI SERVIZI AL PUNTO DI RICONSEGNA PRESTAZIONE PAG 1. PREMESSA 1 2. ALLACCIAMENTO ALLA RETE DI DISTRIBUZIONE 2 3. PUNTI DI RICONSEGNA 2 4. POSA CONTATORE 2 5. MODIFICA PUNTO DI RICONSEGNA PER VARIAZIONE PORTATA 3 6. SPOSTAMENTO PUNTO DI

Dettagli

ACCERTAMENTI DOCUMENTALI. ai sensi della. DELIBERAZIONE AEEG N. 40/04 s.m.i.

ACCERTAMENTI DOCUMENTALI. ai sensi della. DELIBERAZIONE AEEG N. 40/04 s.m.i. ACCERTAMENTI DOCUMENTALI ai sensi della DELIBERAZIONE AEEG N. 40/04 s.m.i. PRINCIPALI ELEMENTI DI AUTOCONTROLLO AI FINI DELLA CORRETTA COMPILAZIONE DELLA DOCUMENTAZIONE DA ACCERTARE 1 PREMESSA Nelle pagine

Dettagli

ELENCO PREZZI PRESTAZIONI TECNICHE DISTRIBUZIONE E MISURA GAS ANNO 2014

ELENCO PREZZI PRESTAZIONI TECNICHE DISTRIBUZIONE E MISURA GAS ANNO 2014 ELENCO PREZZI PRESTAZIONI TECNICHE DISTRIBUZIONE E MISURA GAS ANNO 2014 Rev del 01 settembre 2014 1 - OGGETTO DEL DOCUMENTO 1.1 Scopo e campo di applicazione Il presente elenco prezzi dei servizi tecnici

Dettagli

(da compilarsi a cura del cliente finale) Al distributore Denominazione Indirizzo Telefono

(da compilarsi a cura del cliente finale) Al distributore Denominazione Indirizzo Telefono Richiesta di attivazione della fornitura di gas REVISIONE: 1 DEL: 25.05.2005 PAG. 1 DI 1 178 Allegato A della Delibera 40/04 dell Autorità per l Energia Elettrica ed il Gas (da compilarsi a cura del cliente

Dettagli

L AUTORITÀ PER L ENERGIA ELETTRICA E IL GAS

L AUTORITÀ PER L ENERGIA ELETTRICA E IL GAS DELIBERAZIONE 19 SETTEMBRE 2013 391/2013/R/EFR DISPOSIZIONI PER LA DETERMINAZIONE DEGLI OBIETTIVI DI RISPARMIO DI ENERGIA PRIMARIA IN CAPO AI DISTRIBUTORI DI ENERGIA ELETTRICA E DI GAS NATURALE SOGGETTI

Dettagli

INDENNIZZI A FAVORE DEI CONSUMATORI PREVISTI DALL AUTORITA PER L ENERGIA

INDENNIZZI A FAVORE DEI CONSUMATORI PREVISTI DALL AUTORITA PER L ENERGIA INDENNIZZI A FAVORE DEI CONSUMATORI PREVISTI DALL AUTORITA PER L ENERGIA Per tutelare i clienti che subiscono interruzioni o disservizi nella fornitura di energia elettrica e gas e per incentivare le società

Dettagli

DISTRIBUZIONE GAS -LISTINO PREZZI PRESTAZIONI ACCESORIE-

DISTRIBUZIONE GAS -LISTINO PREZZI PRESTAZIONI ACCESORIE- DISTRIBUZIONE GAS -LISTINO PREZZI PRESTAZIONI ACCESORIE- Agosto 2014 OGGETTO E APPLICABILITA Oggetto Sulla base di quanto previsto dal Codice di Rete tipo per la distribuzione del gas naturale, il presente

Dettagli

ELENCO PREZZI PER LE PRESTAZIONI ACCESSORIE AL SERVIZIO DI DISTRIBUZIONE DEL GAS

ELENCO PREZZI PER LE PRESTAZIONI ACCESSORIE AL SERVIZIO DI DISTRIBUZIONE DEL GAS ELENCO PREZZI PER LE PRESTAZIONI ACCESSORIE AL SERVIZIO DI DISTRIBUZIONE DEL GAS Finalità Nelle more dell emanazione da parte dell Autorità per l Energia Elettrica ed il Gas di provvedimenti per la determinazione

Dettagli

Sicurezza degli impianti negli edifici: nuove regole

Sicurezza degli impianti negli edifici: nuove regole D.M. 22 GENNAIO 2008 N 37 Regolamento concernente l attuazione dell articolo 11-quaterdecies, comma 13, lettera a) della legge n.248 del 2 dicembre 2005, recante riordino delle disposizioni in materia

Dettagli

ELENCO PREZZI PER PRESTAZIONI NON COMPRESE NELLA TARIFFA DI DISTRIBUZIONE

ELENCO PREZZI PER PRESTAZIONI NON COMPRESE NELLA TARIFFA DI DISTRIBUZIONE Società uni personale Società soggetta a coordinamento e controllo da parte del Comune di Porto S. Giorgio SERVIZIO DI DISTRIBUZIONE GAS METANO ELENCO PREZZI PER PRESTAZIONI NON COMPRESE NELLA TARIFFA

Dettagli

IL MINISTRO DELLE ATTIVITA PRODUTTIVE

IL MINISTRO DELLE ATTIVITA PRODUTTIVE IL MINISTRO DELLE ATTIVITA PRODUTTIVE VISTO il decreto legislativo 23 maggio 2000, n.164, che all articolo 17, comma 1, stabilisce che, a decorrere dal 1 gennaio 2003, le imprese che intendono svolgere

Dettagli

CAMPAGNA DI AUTODICHIARAZIONE DEGLI IMPIANTI TERMICI BIENNIO 2014-2015 INFORMATIVA AGLI UTENTI

CAMPAGNA DI AUTODICHIARAZIONE DEGLI IMPIANTI TERMICI BIENNIO 2014-2015 INFORMATIVA AGLI UTENTI PROVINCIA DI BRINDISI SERVIZIO 6 AMBIENTE ED ECOLOGIA UFFICIO IMPIANTI TERMICI Santa Teresa S.p.A. Società Multiservizi della Provincia di Brindisi SETTORE IMPIANTI TERMICI CAMPAGNA DI AUTODICHIARAZIONE

Dettagli

L AUTORITÀ PER L ENERGIA ELETTRICA E IL GAS

L AUTORITÀ PER L ENERGIA ELETTRICA E IL GAS DELIBERAZIONE 27 novembre 2008. ModiÞ cazioni e integrazioni alla deliberazione dell Autorità per l energia elettrica e il gas 6 agosto 2008 ARG/elt 117/08 in materia di modalità applicative del regime

Dettagli

Servizio Politiche Energetiche

Servizio Politiche Energetiche Servizio Politiche Energetiche FUNZIONI DEL SERVIZIO Controlli impianti termici 1. Sensibilizzazione utenti E l attività di diffusione presso i cittadini delle informazioni (tramite avvisi pubblici affissi

Dettagli

LISTINO PREZZI PER ATTIVITA' TECNICHE NON COMPRESE NELLA TARIFFA DI DISTRIBUZIONE A DECORRERE DAL 01/01/2015

LISTINO PREZZI PER ATTIVITA' TECNICHE NON COMPRESE NELLA TARIFFA DI DISTRIBUZIONE A DECORRERE DAL 01/01/2015 NEBRODI GAS S.AGATA srl Sede Legale: Via Mancini, 23-98071 CAPO D ORLANDO (ME) C.Fisc./ P.IVA: 03 081 960 837 Uffici: Via V.Veneto n.89-98076 S.AGATA MILITELLO (ME) Tel. e Fax 0941 722150 LISTINO PREZZI

Dettagli

IL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA

IL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA SCHEMA DI REGOLAMENTO RECANTE DISCIPLINA DEI PROCEDIMENTI RELATIVI ALLA PREVENZIONE INCENDI, A NORMA DELL ARTICOLO 49, COMMA 4-QUATER, DEL DECRETO-LEGGE 31 MAGGIO 2010, N. 78, CONVERTITO, CON MODIFICAZIONI,

Dettagli

Allegato n. 3. Elenco dei servizi svolti dal distributore presso il Punto di Riconsegna e Condizioni economiche praticate

Allegato n. 3. Elenco dei servizi svolti dal distributore presso il Punto di Riconsegna e Condizioni economiche praticate Allegato n. 3 Grri itttti i Gaass Reettee S..rr..l l.. Vaai i Saan FFrraancceessccoo 10 26900 LLoodi i ((LLO)) Condizioni i Economiche Atttti ivittà Prresso ili l Puntto dii Riconsegna Elenco dei servizi

Dettagli

NUOVO CLIENTE RETE GAS

NUOVO CLIENTE RETE GAS GAS Redazione DTCOM.... Approvazione DIR Questo documento di proprietà Carbotrade Gas S.p.A., non può essere riprodotto, o distribuito a persone, Società ed Enti senza autorizzazione scritta della Direzione

Dettagli

PROCEDURA OPERATIVA PER LE ATTIVITÀ DI APERTURA DI NUOVI PUNTI DI RICONSEGNA E PER LA CHIUSURA/RIAPERTURA DI PUNTI DI RICONSEGNA ESISTENTI

PROCEDURA OPERATIVA PER LE ATTIVITÀ DI APERTURA DI NUOVI PUNTI DI RICONSEGNA E PER LA CHIUSURA/RIAPERTURA DI PUNTI DI RICONSEGNA ESISTENTI PROCEDURA OPERATIVA PER LE ATTIVITÀ DI APERTURA DI NUOVI PUNTI DI RICONSEGNA E PER LA CHIUSURA/RIAPERTURA DI PUNTI DI RICONSEGNA ESISTENTI Con riferimento alle disposizioni previste dal Codice di Rete

Dettagli

ENEA. Ufficio Territoriale Regione Marche. LE ATTIVITA ISPETTIVE SUGLI IMPIANTI TERMICI IL DPR 16 Aprile 2013, n. 74

ENEA. Ufficio Territoriale Regione Marche. LE ATTIVITA ISPETTIVE SUGLI IMPIANTI TERMICI IL DPR 16 Aprile 2013, n. 74 LE ATTIVITA ISPETTIVE SUGLI IMPIANTI TERMICI IL DPR 16 Aprile 2013, n. 74 ENEA UNITA TECNICA EFFICIENZA ENERGETICA Ufficio Territoriale Regione Marche Ufficio Territoriale Regione Marche Palazzo Leopardi

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA FORMAZIONE E LA GESTIONE DELL ALBO FORNITORI DI PADANIA ACQUE GESTIONE S.P.A.

REGOLAMENTO PER LA FORMAZIONE E LA GESTIONE DELL ALBO FORNITORI DI PADANIA ACQUE GESTIONE S.P.A. REGOLAMENTO PADANIA ACQUE GESTIONE S.P.A. RE02.PGAP01 Pag. 1 a 7 REGOLAMENTO PER LA FORMAZIONE E LA GESTIONE DELL ALBO FORNITORI DI PADANIA ACQUE GESTIONE S.P.A. REGOLAMENTO PADANIA ACQUE GESTIONE S.P.A.

Dettagli

ELENCO PREZZI SERVIZI AL PUNTO DI RICONSEGNA

ELENCO PREZZI SERVIZI AL PUNTO DI RICONSEGNA 1 di 9 ELENCO PREZZI In vigore dal 01 Agosto 2012 Compagnia Napoletana di Illuminazione e Scaldamento col Gas S.p.A. Via Galileo Ferraris 66/F - NAPOLI Capitale Sociale Euro 15.400.000 i.v. Registro Imprese

Dettagli

METODOLOGIA ADOTTATA DA AQUAMET S.p.A. PER IL RICALCOLO DEI VOLUMI SU CONTATORI SOTTOPOSTI A VERIFICA SECONDO LA NORMA UNI-CIG 11003/02

METODOLOGIA ADOTTATA DA AQUAMET S.p.A. PER IL RICALCOLO DEI VOLUMI SU CONTATORI SOTTOPOSTI A VERIFICA SECONDO LA NORMA UNI-CIG 11003/02 METODOLOGIA ADOTTATA DA AQUAMET S.p.A. PER IL RICALCOLO DEI VOLUMI SU CONTATORI SOTTOPOSTI A VERIFICA SECONDO LA NORMA UNI-CIG 11003/02 Riferimenti: Deliberazione AEEGSI n. 574/2013/R/gas e s.m.i. Deliberazione

Dettagli

SES RETI S.P.A. LISTINO PREZZI PREZZI VALIDO DAL 01/01/2014 COMUNE DI CARMIANO

SES RETI S.P.A. LISTINO PREZZI PREZZI VALIDO DAL 01/01/2014 COMUNE DI CARMIANO La SES RETI S.p.A. si impegna, nell impianto di distribuzione del gas naturale del comune di CARMIANO a fornire le prestazioni ed i servizi di seguito meglio individuati (denominati Attività ), in ottemperanza

Dettagli

INDICE. Articolo 1 Finalità

INDICE. Articolo 1 Finalità Regolamento per la disciplina delle attività di verifica della conformità degli impianti di utenza del gas (Approvato con deliberazione n. 109/CC del 28-12-2010) Articolo 1 Finalità Articolo 2 Oggetto

Dettagli

L AUTORITÀ PER L ENERGIA ELETTRICA E IL GAS

L AUTORITÀ PER L ENERGIA ELETTRICA E IL GAS DELIBERAZIONE 18 dicembre 2009. ModiÞ cazioni e integrazioni della deliberazione dell Autorità per l energia elettrica e il gas 25 gennaio 2008 ARG/elt 4/08 in materia di regolazione del servizio di dispacciamento

Dettagli

PREZZARIO PER ATTIVITÀ ACCESSORIE E/O OPZIONALI NON COMPRESE NELLA TARIFFA DI DISTRIBUZIONE PREZZARIO PER ATTIVITA ACCESSORIE O OPZIONALI

PREZZARIO PER ATTIVITÀ ACCESSORIE E/O OPZIONALI NON COMPRESE NELLA TARIFFA DI DISTRIBUZIONE PREZZARIO PER ATTIVITA ACCESSORIE O OPZIONALI PREZZARIO PER ATTIVITÀ ACCESSORIE E/O OPZIONALI NON COMPRESE NELLA TARIFFA DI DISTRIBUZIONE Rev. 2.0 PREZZARIO PER ATTIVITA ACCESSORIE O OPZIONALI INDICE GENERALE pag. 1 OGGETTO E APPLICABILITÀ 3 1.1 Oggetto

Dettagli