Rassegna del 07/02/2014

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Rassegna del 07/02/2014"

Transcript

1 Rassegna del 07/02/2014

2 INDICE RASSEGNA STAMPA Rassegna del 07/02/2014 UNIVERSITÀ DI FIRENZE Corriere Fiorentino 07/02/14 P. 5 «L'esodo continuerà se non li prepariamo al mondo del lavoro» 1 Corriere Fiorentino 07/02/14 P. 1-5 Attenti, fuggono anche i cervelletti Gaetano Cerone 2 Secolo Xix 07/02/14 P. 7 La truffa delle riviste scientifiche "drogate" Francesco Margiocco 4 ALTRI ATENEI TOSCANI Tirreno Pisa 07/02/14 P. IV Mano bionica, successo mondiale Gianluca Campanella 6 MONDO UNIVERSITARIO Qn 07/02/14 P. 21 Università Ecco i test, studenti verso la protesta «No al numero chiuso» 8 Corriere Della Sera 07/02/14 P. 53 Docenti di Filosofia e Teoria dei linguaggi 9 Espresso 13/02/14 P. 94 Professione biohacker Federico Guerrini 10 Espresso 13/02/14 P. 105 No formazione, no lavoro Maurizio Maggi 13 Il Fatto Quotidiano 07/02/14 P. 11 Il trucchetto per evitare l'esame da avvocato Marcello Longo 14 Il Fatto Quotidiano 07/02/14 P. 11 Test per docenti, 20 commissioni costrette a rivedere 1 risultati Carlo Di Foggia 15 Italia Oggi 07/02/14 P. 29 Iscrizioni ai test dal 12/2 17 Libero 07/02/14 P. 20 L'università taglia il 20% di posti In migliaia pronti a far ricorso Alessandra Mori 18 Manifesto 07/02/14 P. 5 Troppi medici per la sanità tagliata Il Miur riduce l'accesso alla facoltà Roberto Ciccarelli 20 Mattino 07/02/14 P. 1 Perché la casta chiude le porte ai nuovi medici Antonio Galdo 21 Mattino 07/02/14 P. 9 Laureati e ricercatori nelle pmi Al Sud arriva il 75% delle risorse Giusy Franzese 23 Messaggero 07/02/14 P. 7 In arrivo 250 milioni per chi assume laureati e ricercatori 24 Mondo 14/02/14 P. 52 Start-up FLOP Luigi Ferro 25 Mondo 14/02/14 P. 54 Il posto dei sogni? Precario e all'estero Giacomo Neri 28 Mondo 14/02/14 P. 55 Fisici oltre il pil, l'idea di Pietronero Fabio Sottocornola 29 Repubblica 07/02/14 P. 34 Medicina, le iscrizioni non vanno tagliate 30 Secolo D` Italia 07/02/14 P. 7 Cento borse di studio per bloccare la fuga di cervelli 31 Sole 24 Ore 07/02/14 P. 7 Via al piano ricerca da 250 milioni Eugenio Bruno 32 Sole 24 Ore 07/02/14 P. 12 Perché l'italia non innova più Leonardo Maugeri 34 Sole 24 Ore 07/02/14 P. 42 Due corsi di laurea di Unioncamere 36 Stampa 07/02/14 P. 1 Primo passo per il rientro degli scienziati Giovanni Bignami 37 Stampa 07/02/14 P. 26 Università, anticipare i test in linea con tanti Paesi stranieri Francesca Fumana 39 Venerdi Repubblica 07/02/14 P. 26 Ora in Assia l'islam entra a scuola. Con maestri tedeschi 40 Venerdi Repubblica 07/02/14 P. 56 Un robot volante salverà le vittime delle valanghe Angela Simone 41 SANITÀ Qn 07/02/14 P. 12 Italiani divoratori di antibiotici 42 Qn 07/02/14 P. 12 «Stamina è un business immenso» L'Agenzia del farmaco all'attacco Donatella Barbetta 43 Qn 07/02/14 P. II La battaglia quotidiana contro gli sprechi Elettra Gullé 45 SEGNALAZIONI Corriere Fiorentino 07/02/14 P. 9 Perché boccio il registro elettronico Antonella Landl 48 Sole 24 Ore 07/02/14 P. 4 Riforme, mancano 478 decreti Antonello Cherchi, Andrea Marini, Marta Paris 49 Indice Rassegna Stampa Pagina I

3 l"1 -te Massimo Balducci «L'esodo. E' `... se preparìamo al mondo del lavoro» «Non possiamo più permetterci di ritenere il lavoro qualcosa di staccato dalla cultura. Se non cominciamo a capire che dobbiamo formare chi andrà a lavorare continueremo a perdere studenti». Massimo Balducci, docente di analisi delle organizzazioni alla Cesare Alfieri, ha insegnato nell'istituto Universitario Europeo di Scienza dell'amministrazione di Maastricht. E membro di vari comitati consultivi del Consiglio d'europa e del Comitato scientifico della European Academy of Local Goverment, oltre a valutare la qualità degli Atenei francesi tramite l'agenzia dell'aers. Professore, sempre meno studenti si iscrivono alle lauree magistrali a Firenze. Un caso o un problema? «É un problema, che riguarda un po' tutte le Università, ma soprattutto Firenze: ci sono troppi corsi di laurea magistrale, l'offerta è troppo frantumata, ci si specializza tanto in ambiti troppo piccoli senza alcuna corrispondenza con profili professionali». Gli studenti, quindi, non sono pronti per entrare nel mondo del lavoro? «No, perché la formazione per quanto specialistica e quasi settoriale, resta troppo teorica. Poi non c'è interdisciplinarietà applicata ai problemi, si formano persone che riescono a guardare le cose da un solo punto di vista. Se mi occupo di impresa, ad esempio, devo anche avere competenze contabili, sociologiche, tecnologiche. Ma ciò non avviene». E questo è dovuto alla riforma r 2 universitaria? «Abbiamo sempre ivi -- avuto questo I" l problema, in tutti gli Atenei italiani, in misura maggiore a Firenze, dove il livello di astrazione è più spinto. Oggi però questo problema rischia di diventare un dramma, perché il mondo del lavoro sta cambiando rapidamente, ed è sempre più difficile recuperare il tempo perduto». E un'emergenza di cui si dovrebbero far carico solo le Università che perdono iscritti? «Di solito la reputazione e dunque l'attrattività degli Atenei va di pari passo con la maturità economica, di imprese, di cultura industriale e tecnologie dei territori che le ospitano». Quindi considerando che oltre a Firenze anche Pisa e Siena perdono «cervelletti», è un campanello di allarme per tutta la Toscana (e la politica)? «Certo, tutti si devono assumere le proprie responsabilità, ma le Università devono diventare le palestre per individuare fenomeni concreti. Il punto centrale è che lo studio serve a due scopi: cibare l'animo o controllare l'ambiente fisico e socioeconomico. In Toscana è soprattutto cibo dell'animo, ma questo andava bene per le società ricche. Ora urge che diventi controllo dell'ambiente economico, ovvero produrre benessere. Non possiamo più aspettare». G. Ce. Università di Firenze Pagina 1

4 Unb _m "z' In quattro anni gli Atenei toscani hanno perso oltre mille specializzandi Attenti, fuggono anche i cervelletti di GAETANO CERVONE Le Università di Firenze, Pisa e Siena hanno perso in quattro anni quasi mille iscritti al primo anno dei corsi di laurea di specializzazione. Cifra che conferma la fuga di «cervelli» e laureati dal nostro Paese e anche dalla Toscana. Fuga che però non riguarda Bologna, Milano o Padova, cioè gli Atenei con i quali le Università di Firenze e Pisa per dimensioni di iscritti sono solite confrontarsi. Le nostre università pagano un tipo di formazione ritenuto poco legato al mondo del lavoro. A PAGINA 5 Università di Firenze Pagina 2

5 Università Sempre meno studenti scelgono la Toscana per la laurea magistrale. Non è così negli Atenei di Bologna e Milano La grande fuga degli. specializzandi In 4 anni Firenze, Pisa e Siena hanno perso oltre mille iscritti. Tesi: ma guadagniamo stranieri In quattro anni le Università di Firenze, Pisa e Siena hanno perso quasi mille iscritti al primo anno dei corsi di laurea magistrale, passati dagli otto mila dell'anno accademico 2009/20lo ai sette mila del 2012/13. Dati definitivi forniti dall'anagrafe del Ministero dell'università, numeri che confermano una vera e propria fuga di «cervelletti», studenti che decidono cioè - dopo la laurea triennale - di continuare a studiare specializzandosi con una laurea di secondo livello, ma non più in Toscana. Un crollo degli iscritti che colpisce tutti e tre gli Atenei della regione, numeri che seguono il trend negativo degli iscritti alle specialistiche su scala nazionale, passati dai quasi 111 mila del 2010 ai 106 mila dello scorso anno. Ma è solo una magra consolazione, perché la fuga dei cervelletti, infatti, non riguarda Bologna, neppure Milano, in misura ridotta Padova, cioè gli Atenei con i quali le Università di Firenze e Pisa per dimensioni di iscritti sono costrette a confrontarsi. E il confronto è un campanello di allarme per il mondo accademico toscano, perché questi studenti che scelgono i due anni di specializzazione in altre città rischiano di non tornare più indietro. La laurea di secondo livello è infatti il canale di inserimento nel mondo del lavoro, quasi una In quattro anni a livello nazionale gli iscritti al primo anno dei corsi di laurea magistrale sono passati da 111 m iilla a 106 mila. Nei tre Atenei toscani il calo è stato complessivamente di circa miiille studenti 1 Sono gli iscritti al primo anno dei corsi di laurea magistrale all'università di Firenze Quattro anni fa gli studenti erano Tra il 2009 e il 2013 il calo percentuale è stato pari al 9,1 per cento Sono gli studenti che hanno deciso di non restare a Pisa per gli ultimi anni di specializzazione ai termine della laurea triennale. Lo scarto negativo è pari al 14 per cento sorta di apprendistato anche grazie alle ore dedicate a stage e tirocini obbligatori. Anche per questo motivo molti studenti scelgono sempre più gli Atenei anche in base alle prospettiva lavorative offerte dalle città che li ospitano. Lo hanno dichiarato apertamente la maggioranza degli studenti più bravi dell'università di Firenze premiati mercoledì in aula magna: Anna, Serena e Carlotta, le più brave (e veloci) di Agraria, Economia e Architettura hanno scelto Milano per proseguire gli studi, Rebecca (Lettere e Filosofia) ha scelto la strada lavorativa e punta all'estero, Luca -1 triennio Anche trai migliori allievi appena premiati in cinque hanno lasciato Unifi (Chimica) è rimasto per una questione di comodità, ma si specializzerà altrove. Il fenomeno, a quanto pare, è molto più diffuno accademico (2013/14) non appaiono confortanti: 2135 iscritti, 700 studenti in meno. Un crollo che sembra non arrestarsi, e che negli ultimi quattro anni ha coinvolto (anche in misura maggiore) l'università di Pisa, con una fuga di 548 «cervelletti», uno scarto negativo del 14,3% tra gli iscritti del 2009/10 e quelli del 2012/13. A preoccupare, però, è il confronto con gli altri Atenei, perché Bologna - ad esempio - non perde studenti, anzi ne guadagna, passando da 5267 (2009/10) a 6021 iscritti (2012/13), con un trend positivo del 14%. Stesso discorso (e segno positivo) di Milano, con 36 iscritti in più nel 2012/13 rispetto ai 3409 del ~o. Meno iscritti invece a Padova (da 4275 a 4127), ma perdite con- so. L'Università di Firenze in quattro anni ha perso il 9,1% degli iscritti alle specialistiche, passando da 3155 a 2867 studenti. In Ateneo non sono preoccupati, secondo il rettore Alberto Tesi «il fenomeno della mobilità studentesca riguarda tutti gli atenei generalisti, a Firenze un iscritto su quattro al primo anno della specialistica proviene da fuori Regione e sono in aumento gli studenti stranieri». Ma i dati provvisori dell'ultimo antenute: -3,4%. Non si può paragonare invece la «piccola» (per numero di iscritti totali) Siena con i «giganti» di Firenze, Pisa, Bologna, Milano e Padova, ma detto ciò il dato degli iscritti anche nella città del Palio non è incoraggiante: in quattro anni gli iscritti ai primi anni delle magistrali sono calati del 12,10%, Cioè 127 studenti in meno. Gaetano Cervone 0 RIPRODUZIONE RISERVATA Università di Firenze Pagina 3

6 L'ITALIA D EI FURBI / 2 - SCREDITATE A LIVELLO I NTERNAZIONALE, CONTI N UA NO AD ESSE R E F I NANZIATE I N ITALIA CO N LA TRUFFA DELLE RIVISTE SCIENTIFICHE "DROGATE" Università, l'ascesa di Pio Conti, professore -editore, e delle sue pubblicazioni grazie al meccanismo (fraudolento) delle citazioni incrociate FRANCESCO MARGIOCCO IL PROFESSOR Pio Conti, medico e ordinario di immunologia all'università di Chieti e Pescara, ha avuto un colpo di genio. Un sistema semplice per guadagnare, fare carriera, e fare contenti anche colleghi e amici del suo ateneo. Finché qualcuno non se n'è accorto e ha interrotto il giochino. Il colosso Thomson Reuters che, fra l'altro, stila ogni anno l'elenco delle riviste scientifiche più prestigiose, ha radiato da quell'elenco per un anno, con possibilità di reintegro l'anno prossimo, tre pubblicazioni mediche il cui prestigio è solo apparente. Sono riviste pubblicate in Italia, da una piccola e strana casa editrice, che fa capo a Pio Conti. La trovata del professore è semplice e sfrutta le sbavature dell'impactfactor, l'indice usato da Thomson Reuter per classificare i giornali scientifici e che misura le citazioni ricevute dagli articoli nei due anni successivi alla loro uscita. Le biblioteche se ne servono per capire a quali riviste valga la pena abbonarsi. Maggiore l'impactfactor, maggiore - in teoria - la qualità. In realtà quell'indice, se l'editore è abbastanza spregiudicato, può essere gonfiato a piacere. Più una rivista si autocita, più cresce il suo impact factor. Thomson Reuters se n'è accorta anni fa e ha cominciato a radiare dal suo albo, annualmente, chi pratica l'autocitazionismo fraudolento. Pio Conti è più raffinato. Le sue riviste, invece di autocitarsi, si citano l'un l'altra. Così il loro impactfactorcresce, e molto. Cresce anche, di pari passo, l'autorevolezza dei loro autori - se sono citati così spesso, vorrà dire che sono bravi - e dell'università di Chieti e Pescara. Lì insegna la maggior parte dei docenti che scrivono nelle tre riviste di Conti, a cominciare da Conti stesso. La casa editrice di Pio Conti è una società chiamata Biolife e con sede a Silvi, provincia di Teramo. I soci della Biolife sono Pio Conti e Melanie Habighorst, entrambi residenti a Silvi, allo stesso indirizzo della società. «Ci dispiace, ma non abitano più qui», così ieri una signora dal telefono di quell'indirizzo. Anche all'università il professore è introvabile: al suo numero, in ufficio, risponde una voce maschile, che non parla italiano: «Sono un collaboratore, tra un'ora lo trovate», dice in inglese, con accento americano. Ma un'ora dopo il telefono squilla invano. L'attività della Biolife è a dir poco varia: "La società ha per oggetto -si legge nei patti sociali AR depositati in Camera di commercio - la stampa e la pubblicazione (sic) di giornali, riviste, libri scientifici e non" oltre al "commercio all'ingrosso ed al minuto con e senza deposito di prodotti biologici e farmaceutici in generale...integratori dietetici...cosmetici e parafarmaceutici". Pio Conti è un raro caso di professore-editore-direttore-autore di riviste. La Biolife ne stampa e distribuisce in tutto sei. Le tre finite nel mirino di Thomson Reuters sono lo European Journal of Inflammation, il Journal of Biologica) Regulations, e l'international Journal oflmmunopathology. Thomson Reuters si è accorta che la prima cita volte la seconda, che a sua volta citala prima volte e si autocita 225 volte, citando 639 volte la terza da cui è ricambiata con 752 citazioni. Numeri fuori dalla norma, che hanno fatto esplodere l'impact factor delle tre pubblicazioni sorelle (si veda il grafico qui sopra). Chivuolescrivere su una di quelle tre riviste deve pagare: "97 euro perle prime cinque pagine - si legge nel sito di Biolife - e 25 per le successive". Chi vuole leggerle, deve pagare prezzi salati: la sola Università di Firenze, per esempio, per abbonarsi ai giornali scientifici editi da Pio Conti - attratta evidentemente dal loro impact factor - ha speso l'anno scorso oltre 2mila euro. Denaro pubblico che finisce dritto nelle tasche di Pio Conti e Melanie Habighorst. Espulse da Thomson Reuters, quelle riviste continuano ad avere enorme peso in Italia. I loro autori più prolifici, tutti di Chieti e Pescara, sono stati promossi di grado nell'ultima tornata di abilitazioni universitarie. L'Anvur, l'agenzia nazionale che controlla le università, tiene conto anche dell'impactfactor per valutare la qualità della ricerca. E nella classifica Anvur l'università di Chieti e Pescara è prima in Italia nelle scienze tecniche di medicina di laboratorio, il settore di Pio Conti. L'Università di Chieti e Pescara è prima anche nel settore delle malattie odontostomatologiche, dove lavorano alcune tra le più assidue firme delle riviste di Conti. E grazie al suo alto posizionamento in queste classifiche - dovuto anche, se non soprattutto, alle citazioni incrociate di Pio Conti - l'università di Chieti e Pescara è un'università virtuosa per il ministero dell'istruzione, che quest'anno la premierà con una dose aggiuntiva di finanziamenti pubblici. marg RIPRODUZIONE RISERVATA Università di Firenze Pagina 4

7 Lo European Journal of inflammation e il suo impact factor Università di Firenze Pagina 5

8 Mano bionica, successo mondiale Ci sono i ricercatori della Scuola Sant'Anna dietro l 'arto impiantato su un volontario danese di Gianluca Campanella 1 PISA Doveva essere il "giorno della gloria ", destinato a godersi il successo e la risonanza mondiali della prima mano artificiale sensibile mai impiantata. Ma ieri per Silvestro Micera e tutta l'équipe della Scuola Superiore Sant'Anna che lavora al progetto, è stato un momento di lavoro come tanti altri in cui sono state poste le basi per i futuri passi. Riassunto : mercoledì sono stati pubblicati su "Science Translational Medicine" i risultati di "LifeHand2", uno studio che ha permesso di testare un prototipo di tecnologia bionica rivoluzionario. Infatti al danese Dennis Aabo Sorensen, che oltre I0 anni fa perse la sua mano sinistra manipolando un petardo, ora è stata impiantata una protesi che per la prima volta consente all'imputato di percepire informazioni sensoriali raffinate e quasi naturali, in tempo reale. Già si tratta di un successo senza precedenti nella storia della bio-ingegneria. Ma, come tutti i prototipi, anche la mano protesici a elevato impatto sensoriale ha davanti a sé un lungo lavoro di perfezionamento: Dennis potrà utilizzare solo per trenta giorni e solo in laboratorio la mano artificiale. L'obiettivo è quello di passare dall ' esperimento mensile all'impianto cronico (cioè permanente) e, soprattutto, di arrivare a un sistema portatile che possa diventare a tutti gli effetti una parte del corpo. Micera racconta che il progetto «va avanti da oltre vent'anni e io vi ho dedicato tutti i miei sforzi da quando, 15 anni fa, sono entrato al dottorato di ricerca»; e che se entro un paio d 'anni si arriverà a «uno, due impianti in ambiente normale (cronico e portatile), pensiamo che dopo altri quattro, cinque anni si possa arrivare a un prodotto commerciabile». Dove la sfida non è far cassa, rna aiutare il maggior numero possibile di persone. È stato proprio questo l'approccio di Dennis, che Micera definisce «straordinario, solare e motivato». Non è un caso che si sia arrivati a individuare proprio lui come il primo volontario al mondo per un esperimento di questo genere : «Devi avere perfette condizioni neuro muscolari, a parte purtroppo l'arto amputato; e devi avere una forte personalità». Sulla carta sono stati esaminati una trentina di profili di volontari provenienti da ogni parte del pianeta; ed erano in tre al colloquio finale, coordinato dall 'équipe del professor Paolo Maria Rossini, direttore dell'istituto di Neurologia, al Policlinico Gemelli di Roma. Per individuare i prossimi candidati, si seguirà analogo iter; ma «abbiamo l'accordo con Dennis - prosegue il docente della Scuola Sant'Anna - secondo cui sarà lui il primo ad avere il trapianto permanente quando riusciremo a superare gli ostacoli detti: è molto interessato a continuare la collaborazione». Micera si divide tra la città della Torre e l'epfl, Politecnico di Losanna, in Svizzera. Ma non nasconde la «soddisfazione personale e istituzionale: fa piacere che il mio nome sia collegato alla Scuola Sant'Anna e che essa abbia avuto una forte visibilità. All'orgoglio dell'istituzione spero che si affianchi anche quello di Pisa». ORIPRODJZIONE RISERVATA 3,iw I,ìon;,,.,u-«, monjiak Altri atenei toscani Pagina 6

9 Silvestro Micera (Scuola Sant'Anna) guarda la mano artificiale «Con questa protesi sono rinato» Parla il giovane che si è sottoposto alla sperimentazione clinica PISA Bastano le parole di Dennis Aaho Sorensen per capire la novità: «I miei bambini sono stati entusiasti della sperimentazione clinica. Mi hanno soprannominato il "ragazzo dei cavi" per la presenza di tutti quei cavi attaccati su di me. Ma la reazione sensoriale è stata incredibile. Potevo sentire cose che non ero riuscito a sentire per più di nove anni. Quando ho tenuto un oggetto, potevo percepire se fosse morbido o duro, tondo o quadrato». E finora con le protesi convenzionali, com'era andata? «Funziona come un freno di una moto: quando stringi il freno, la mano si chiude. Quando ti rilassi, la mano si apre. Stop» gennaio 2013, Dennis ha subito l'intervento chirurgico al Policlinico Gernelli di Roma. Un gruppo specializzato di chirurghi e di neurologi, guidati da Paolo Maria Rossini, ha impiantato gli elettrodi transneuronali all'interno dei nervi ulnari e mediani del braccio sinistro di Dennis. Dopo 19 giorni di test preliminari, Silvestro Micera del Sant'Anna di Pisa e il suo team hanno collegato la loro protesi agli elettrodi. In pratica la mano artificiale non solo è dotata di sensori precisissimi che sono in grado di percepire le sfumature tattili finora impensate, ma anche trasforma queste informazioni grezze (semplici organo pensante arrivano le informazioni trattate in modo tale da sembrare tali e quali a quelle che genererebbero i nervi della mano, il cervello non si accorge che in realtà provengono da un arto artificiale e la sensazione ricevuta è quasi naturale. Con il volontario danese, privo di mano sinistra da dieci anni circa, il rischio ulteriore era che fosse passato troppo tempo per avere risultati; ma l'esperimento è stato un successo pieno. Per motivi di sicurezza imposti sugli attuali processi clinici, gli elettrodi non possono re- Dennis Aabo Sorensen stare più di trenta giorni e quintensioni elettriche) in impulsi di sono rimossi al termine del che sono subito comprensibili periodo di test. (g.c.) dal cervello umano. Se al nostro JRi PRODUZIONE P SERVUTA Altri atenei toscani Pagina 7

10 Uníversíta i Ecco i test, studenti verso la protesta «No l numero chiuso» ROMA. Nuove polemiche sui test d'ammissione ai corsi universitari a numero chiuso, regolati da un decreto del ministero dell'università, per le prove di Medicina, Odontoiatria, Veterinaria, Professioni sanitarie triennali, Architettura. Test con la partecipazione di circa 2SOmila studenti l'anno scorso. Le associazioni degli studenti, Udu e Rete studenti medi, annunciano proteste e mobilitazioni contro il numero chiuso ma anche perché quest'anno le prove sono anticipate: iscrizioni dal 12 febbraio fino all'11 marzo, prove tra l'8 e il 10 aprile. Proteste anche per il taglio del 20% dei posti per Medicina. Il ministro Maria Chiara Carrozza: «II numero di posti per i futuri medici è determinato dalle Regioni che calcolano il fabbisogno». Mondo Universitario Pagina 8

11 Docenti di Filosofia e Teoria dei linguaggi Vorremmo sottoporre all'attenzione dell'opinione pubblica quanto è avvenuto nella prima tornata dell'abilitazione scientifica nazionale anche per i docenti universitari nel settore scientifico-disciplinare di Filosofia eteoria dei linguaggi. Questa abilitazione nazionale non avrebbe dovuto essere una idoneità ope legis ma certo, essendo venuta dopo molti annidi sostanziale blocco dei concorsi, avrebbe dovuto valutare e riconoscere il lavoro svolto da ricercatori e associati in questi anni senza entrare in alcuna procedura comparativa, senza tetto al numero degli idonei, lasciando il loro reclutamento alla totale libertà delle università. Prima di questa nuova procedura concorsuale c'è stato per il suddetto Ssd un accorpamento forzoso in un macrosettore concorsuale 11/C4 con Estetica. Alla luce dei risultati dell'asn si tratta di una questione cruciale: solo 12 domande di idoneità per professore ordinario su 69 sono state accolte per M-Fil/05 (e 10 per M- FIL/04). Il giudizio di non idoneità per gli appartenenti al Ssd M- RI/05 è venuto, nella maggior parte dei casi, da commissari di Estetica in maggioranza all'interno della Commissione. Gran parte della semiotica e la prospettiva storico-epistemologica delle idee semiolinguistiche sono state cancellate, non avendo tenuto conto delle specifiche caratteristiche di una parte del settore. Sorge il sospetto che si sia in presenza di un tentativo (consapevole o meno) di imporre a tutta la filosofia del linguaggio italiana un unico modello. Non ci sembra che i risultati dell'asn rispondano neppure allo spirito delle declaratorie ministeriali e che siano assai lontani dalle best practices della valutazione, che dovrebbe avere come primo e più vincolante principio quello di rispettare e comprendere approcci e modalità di lavoro scientifico, anche e soprattutto quando sono diversi da quelli che si praticano e si ritengono giusti. Un vasto e consolidato campo di studi è stato indebolito, sì che gli abilitati (assai più numerosi) in altri settori, forti dei loro risultati, premeranno con successo riducendo ulteriormente la già scarsa presenza della componente semiolinguistica del raggruppamento di M- RI/05 nelle sedi universitarie. Claudia Attimonelli, Cinzia Bianchi, Cosimo Caputo, Patrizia Calefato, Donata Chiricò, Maria Rosaria Dagostino, Guido Ferraro, Elisabetta Gola,Francesco Marsciani, Federico Montanari, Raffaella Petrilli, Susan Petrilli, Maria Pia Pozzato, Claudia Stancati, SalvatoreZingale Mondo Universitario Pagina 9

12 Professione 131 )FUI(&# 11EFt Modificare il Dna come se fosse un software. Magari in garage, con gli amici, come i pionieri dei pc. Per gioco o per soldi. Ecco chi lo la e dove DI FEDERICO GUERRINI ome i pionieri dell'informatica, lavorano in garage o altri laboratori di fortuna allestiti in casa propria. Come gli hacker, si divertono a combinare pezzi di codice e C a mettere alla prova i limiti di un sistema esterno. Solo che invece di scrivere programmi in linguaggio macchina, giocano il linguaggio della vita. E invece che smanettare e riassemblare vecchi pc, costruiscono, spesso con mezzi di fortuna, attrezzi ben diversi: microscopi, centrifughe o macchine Pcr, con cui replicare innumerevoli volte piccoli frammenti di Dna in modo da poterli poi analizzare. Sono i biologi fai-da-te, i membri di un movimento che nell'ultimo quinquennio, soprattutto in America, è cresciuto in maniera esponenziale. Suscitando entusiasmi e timori. Spaventa un po' il fatto che le ricerche fai-da-te si svolgano al di fuori di qualsiasi controllo, nel chiuso delle pareti domestiche o in spazi collettivi adibiti allo scopo, come BioCurious a Sunnyvale (California), Bio- Hackers a New York, La Paillasse a Parigi o BiologiGaragen a Copenhagen, dove l'unica regola è non far uscire dal laboratorio i risultati degli esperimenti. D'altra parte, c'è chi scommette che da questo sottobosco di hacker del Dna possano arrivare le soluzioni ai problemi più pressanti della nostra specie. «Penso che la biologia sintetica (una forma di ingegneria genetica in cui si manipolano e ricombinano sequenze di Dna in modo da creare organismi non presenti in UN LABORATORIO DI INGEGNERIA GENETICA FAI-DA-TE A PALO ALTO (CALIFORNIA) natura, o riprogettare quelli esistenti ndr.) giocherà un ruolo enorme nel futuro», spiega a "l'espresso" Antony Evans, fondatore del progetto Glowing Plants e una delle figure in questo momento più in vista nel settore. «Se si pensa alle sfide che dovremo affrontare per sopravvivere come specie, sono tutte intimamente legate al Dna. Che si tratti di curare malattie, oppure produrre energia o cibo, è dagli elementi costituenti della vita che occorre partire per ottenere dei risultati». Cominciando a piccoli passi, come la creazione in laboratorio di una pianta in grado di produrre luce direttamente dalle foglie, senza ricorso ad artifici esterni, come spray o enzimi particolari. È questa appunto l'idea di "Glowing Plants", un progetto promosso nell'aprile dello scorso anno sulla piattaforma di crowdfunding Kickstarter dallo stesso Evans e dall'agronomo Kyle Taylor, con l'obiettivo di modificare geneticamente una pianta di Arabidopsis (arabetta comune) in maniera da farla risplendere nel buio. L'iniziativa, malgrado la relativa trivialità del risultato da ottenere (quello del luccicore è un esperimento classico nel campo della biologia fai-da-te e non presenta difficoltà tecniche insormontabili, né particolari pericoli) è servita da utile cartina di tornasole per comprendere quanto interesse ci sia al momento, specie negli Usa, attorno alla biologia fai-da-te e, al contempo, quante paure ancora la circondino. Il pubblico ha risposto in maniera entusiasta: il sostegno della comunità di Kickstarter ha consentito ai ricercatori di superare abbondamente la richiesta iniziale di 65 mila dollari, raggiungendo quasi il mezzo mi- Mondo Universitario Pagina 10

13 Tecnologia lione di dollari. Ma, assieme al successo, sono arrivate le polemiche. L'idea di Evans e Taylor di inviare ai donatori dei semi modificati, in modo da consentire anche a costoro di coltivare un'arabetta luccicante in casa non è piaciuta ad associazioni come la Etc (Erosion, Technology and Concentration, una lobby che difende, fra altre cause, quella della biodiversità), che hanno avviato una contro-petizione sulla piattaforma di crowdfunding rivale Indiegogo. Evocando lo spettro di arabette colonizzatrici, organismi geneticamente modificati che avrebbero sostituito le tradizionali e innocue piantine. Tanto hanno fatto, che Kickstarter ha modificato le regole per le campagne, i sostenitori di Glowing Plants avrebbero avuto i loro semi, ma d'ora in poi non sarebbe stato più possibile promuovere progetti di ingegneria genetica che prevedessero donazioni di questo tipo. Tutto sistemato? Solo in apparenza. Perché la vicenda ha messo in luce un problema più generale, che divide fan e detrattori della scienza fai-da-te: è giusto che gruppi di appassionati possano bypassare le tradizionali barriere di accesso alla ricerca (fondi, laboratori) magari facendo ricorso al crowdfunding? E che rischi comporta tutto ciò? «Quando si fa innovazione», risponde Alessandro Delfanti, ESPERIMENTO GENETICO SU FAGIOLI VERDI Mondo Universitario docente universitario e autore del libro "BioHackers", «c'è sempre qualche rischio, ma è bene tener presente che il livello scientifico di questi esperimenti per il momento è abbastanza limitato, quindi è difficile che si creino, ad esempio, armi biologiche; le attività do-it-yourself sono per lo più educative o divulgative, si fanno sovente nei musei per aiutare il pubblico a capire i principi di base della scienza. Le cose più interessanti che sono state inventate dalla comunità diy sono nel campo degli strumenti di lavoro». Come OpenPcr, un termociclatore open source a basso costo per la replicazione del Dna o i microscopi ricavati smontando le lenti dalle webcam e montandole al contrario. Un altro dei casi più recenti - e più interessanti - è quello di Amplino, un kit portatile per testare la malaria ideato da tre bio-hacker olandesi che hanno perfezionato l'idea alla base di OpenPcr, unendo alla capacità di copiare frammenti di Dna, quella di individuare agenti patogeni. Un apparecchio Pcr da laboratorio può costare anche 10 mila curo. OpenPcr ne costa circa 430, Amplino poco più di 180. È difficile prevedere quel che potrà accadere se l'attuale tendenza alla diminuzione del costo delle attrezzature continuerà con questo ritmo e quali possibilità questo potrebbe aprire a chi fa ricerca al di fuori I RICERCATORI TROVANO I FONDI ON LINE. COSÌ NON HANNO BISOGNO NE DI AZIENDE NE DI UNIVERSITÀ dei circuiti accademici consolidati: «Una decina di anni fa», dice Evans, «creare una pianta ingegnerizzata poteva costare anche più di 100 milioni di dollari, oggi noi lo facciamo con meno di mezzo milione». Secondo la retorica più entusiasta, quella che paragona i luoghi di sperimentazione come BioCurious all'"homebrew computer club" dove a cavallo fra gli anni Settanta e Ottanta si potevano incontrare personaggi come Steve Jobs e Stephen Wozniak, saremmo addirittura alla vigilia di un'altra rivoluzione industriale. «Gli accademici», dice Evans, «hanno spesso un punto di vista miope, sono talmente specializzati che non vedono al di là del loro specifico campo. Se si guarda alle conquiste del passato, il salto è avvenuto quando la conoscenza in un determinato settore ha iniziato a non essere più appannaggio solo di pochi addetti ai lavori». A raffreddare gli animi ci pensa ancora Delfanti: «Può darsi che davvero arrivi in futuro dal mondo degli appassionati qualche contributo profondamente innovativo, ma al momento non si vede all'orizzonte nulla del genere». L'idea, comunque, è che fra cinque anni si possano creare app per il Dna con la stessa facilità con cui oggi creiamo quelle per il telefonino. Non è detto però che tale conquista sia il frutto degli sforzi volonterosi di alcuni hobbysti rintanati in un qualche scantinato. Anzi, le cronache più recenti, come la notizia che lo scienziatoc milionario Craig Venter (noto per aver creato la prima forma di vita "sintetica") starebbe lavorando, nei suoi ricchissimi e iper-attrezzati laboratori, a un dispositivo in grado di realizzare una copia digitale del Dna di un organismo e inviarlo poi telematicamente a distanza, in modo da ricostruire in un altro luogo la forma di vita originale, sembrano suggerire il contrario. Fondi, attrezzature ultra-avanzate e competenze altamente specialistiche continueranno con ogni probabilità, a guidare lo sviluppo scientifico. Sarebbe però miope non concedere almeno una chance ai pionieri alla Evans, e non mantenere la mente aperta e sgombra da preconcetti. Pronta a sorprendersi. n Pagina 11

14 HO SMOKING LV8 PC 0- á?; Mondo Universitario Pagina 12

15 No formazione, no lavoro La disoccupazione? Colpa di chi ha tagliato i fondi per insegnare un mestiere. La tesi controcorrente di Romano Benini DI MAURIZIO MAGGI Se manca il lavoro in Italia «la colpa non è soltanto della crisi economica o dell'ingombrante debito pubblico. Ma è, soprattutto, la conseguenza di un processo quasi ventennale che negli ultimi anni si è aggravato per via della crisi economica. Sul fronte finanziario le cose da qualche mese sono migliorate eppure ciò coincide con il record di senza lavoro. Inoltre, dobbiamo dire chiaro e tondo che quella dell'europa devastata dalla disoccupazione è una balla: Grecia a parte, solo in Italia, nel 2013 ci sono stati meno occupati rispetto al2003». Va giù pesante, Romano Benini, grande esperto dei servizi per l'impiego e delle agenzie per il lavoro. E uno dei tecnici che, da mesi, lavora, con lo staff del ministro del Lavoro, Enrico Giovannini, per preparare il terreno all'introduzione della "Youth Guarantee", la famosa Garanzia Giovani che dovrebbe rendere "occupabili" milioni di ragazzi, con un investimento, in Italia di 1,5 miliardi di curo nei prossimi 24 mesi. Tra pochi giorni, edito da Donzelli, arriverà in libreria il suo "Nella tela del ragno", in cui si racconta come l'italia sia finita nella ragnatela della disoccupazione, ma anche come può uscirne. Alcuni punti di vista espressi nel libro sono sorprendenti. Come quando il docente sottolinea che, per rilanciare l'occupazione, non basta abbassare tasse e costo del lavoro, una ricetta spacciata spesso come Vangelo. «Sarebbe utile, ma non basta. Molti studi spiegano bene come la nostra crisi sia di sistema e non di semplice aumento del debito o del costo del lavoro. Abbiamo sposato un modello di "non sviluppo", che ha mortificato la cultura del lavoro e delle competenze». Secondo Benini, gli italiani sono diventati anche meno "capaci". Perché? «Paghiamo», spiega, «gli investimenti non effettuati a favore dello sviluppo umano, il cui indice è calcolato dall'onu tenendo conto di lavoro, sanità, formazione, welfare, per misurare capacità e autonomia delle persone. Dal 2003 al 2013 la Germania è passata dal 22esimo al quinto posto al mondo, mentre l'italia è scesa dal 17esimo al 25esimo. Per questo siamo fermi e nel reddito complessivo cresce il peso delle rendite rispetto al lavoro». Nel pieno della crisi finanziaria, l'italia ha diminuito gli investimenti in formazione e nelle politiche per rendere i giovani appetibili per il lavoro, mentre l'europa li ha mediamente incrementati del 30 per cento. «Questa è una delle cause della grave disoccupazione giovanile attuale», dice Benini che se la piglia con la confusione dei poteri: «Con la riforma del Titolo V della Costituzione, l'italia ha attribuito ogni risorsa e potere di intervento alle Regioni. Il risultato? Venti sistemi regionali che usano strumenti di- versi e che non funzionano nel complesso come dovrebbero. Titolo V e i fondi europei dovevano unire l'italia e invece l'hanno talmente divisa che abbiamo persino regole diverse sui tirocini e sull'apprendistato se si passa da una Regione all'altra. Serve un sistema nazionale di riferimento», dice ancora Benini. Ci sono poi rischi di contaminazioni clientelari nei criteri di assegnazione dei fondi che vanno affrontati con strumenti che vincolino i soldi ai risultati concreti. Ci vogliono strumenti di controllo continuo della qualità della spesa. Conclude l'esperto: «La strada giusta è quella tratteggiata con la Garanzia giovani: costi standard nazionali e remunerazione a risultato dei servizi che intermediano il lavoro, pubblici, ma anche privati. Ciò però va fatto in maniera omogenea su tutto il territorio e deve costituire l'inizio di una fase di riforme che siano concrete e non ideologiche. Speriamo che il governo abbia la forza per farlo». Il governo Letta che fa a braccio di ferro con le Regioni e vince? Difficile immaginarlo. n UN GIOVANE AL LAVORO IN UNA FABBRICA DELLA PROVINCIA DI ROVIGO Mondo Universitario Pagina 13

16 Il trucchetto per evitare l'esame da avvocato QUASI TUTTI 1 PROFESSIONISTI "SPAGNOLI" O "RUMENI" IN ITALIA SONO ITALIANI CON L'ABILITAZIONE OTTENUTA DOVE ERA PIÙ FACILE di Marcello Longo Una scorciatoia per diventare avvocati. Un fuga all'estero, in Spagna o Romania, per evitare l'esame di Stato. Sono gli aspiranti legali che, eludendo le prove per l'abilitazione professionale, hanno staccato un biglietto aereo per Madrid o Bucarest in cerca di una via più facile. Lo rivela un dossier del Consiglio nazionale forense, l'organismo di vertice della categoria. Il dato si riferisce ai registri degli "avvocati stabiliti", tenuti dai consigli territoriali e nati per rispettare una direttiva europea (86/5/CE) sul "diritto di stabilimento". Tradotto, vuol dire che "gli avvocati comunitari hanno diritto di svolgere l'attività forense in uno Stato europeo diverso da quello nel quale hanno conseguito il titolo professionale". Ma l'elenco, che dovrebbe riportare i nomi dei professionisti stranieri desiderosi di lavorare in Italia, presenta un'anomalia: su iscritti ben sono italiani, il 92 per cento. Impauriti dall'esame di Stato previsto in Italia o alla ricerca di una via più rapida, i laureati in Giurisprudenza si rivolgono alle università straniere: in Spagna nell'82 per cento dei casi. Qui le facoltà di legge, valutato il curriculum e il piano di studi dell'aspirante abogado, stabiliscono quanti e quali esami deve sostenere per ottenere il titolo equivalente all'abilitazione professionale italiana. Spesso una decina di prove, scritte e a risposta multipla, che l'aspirante avvocato sostiene in più sedute o addirittura in un solo giorno. CONCLUSO IL PERCORSO, gli abogados si iscrivono all'ordine professionale spagnolo e poi chiedono di essere iscritti al registro degli "stabiliti" in Italia. Tornati a casa, per tre anni sono tenuti a firmare come abogado, ma poi sono equiparati ai colleghi italiani. "I giovani aspiranti avvocati italiani che seguono la corretta procedura dell'esame di abilitazione sono svantaggiati rispetto a chi va all'estero con scorciatoie e furbizie", spiega Andrea Mascherin, segretario del Consiglio nazionale forense. Pur riconoscendo "l'obiettivo condivisibile di promuovere la libera circolazione degli avvocati", il Consiglio nazionale forense si è rivolto alla Corte di giustizia della comunità europea. Il ricorso sarà esaminato martedì prossimo. La Corte dovrà stabilire se la scorciatoia praticata dagli aspiranti legali costituisca o meno un "abuso del diritto", cioè qualcosa di lecito nella forma ma contrario allo spirito della legge. Nel 2010 quattro consigli degli ordini degli avvocati - Velletri, Civitavecchia, Latina e Tivoli - avevano provato a introdurre criteri più restrittivi per l'iscrizione al registro degli "stabiliti": test attitudinali, colloquio in lingua straniera, prova dell'esercizio della professione all'estero per almeno un anno. Paletti bocciati nel 2013 dall'antitrust, l'autorità di garanzia per la concorrenza. La via estera per l'accesso alla professione ha un prezzo sa- lato. Non solo quello delle trasferte. Esiste un mercato in cui a guadagnare sono agenzie di mediazione che garantiscono consulenza completa, dal primo fino all'ultimo pas- saggio burocratico. In rete l'offerta è ampia, spesso con pubblicità ingannevoli. "A me è costato curo per undici Il Consiglio nazionale esami, quiz a risposta multipla", racconta al Fatto un aspi- forense dichiara guerra rante abogado in attesa di iscriversi al registro italiano. I prez- agli "abogados" per zi variano in base alle università ospitanti e alle agenzie. tutelare la categoria da chi ha preso scorciatoie Qualcosa si può risparmiare in Romania, come dice un annuncio sul web: "Avvocato in (consentite dalla Ue) quattro mesi a curo". Mondo Universitario Pagina 14

17 TEST PER DOCENTI, 20 C OMMISSIONI COSTRETTE A RIVEDERE I RISULTATI DOPO CHE "IL FATTO" HA DENUNCIATO IL TRUCCO LA SELEZIONE È STATA CORRETTA di Carlo Di Foggia Regna il caos nel nuovo sistema di reclutamento dei docenti voluto dall'ex ministro Mariastella Gelmini, da settimane oggetto di una valanga di critiche sul web, e non solo. I ricorsi al Tar si moltiplicano, così come le lettere di protesta inviate al ministero dell'istruzione da decine di candidati infuriati per i giudizi anomali. Una di queste, come raccontato dal Fatto, anticipava addirittura i nomi di chi sarebbe stato abilitato nel settore di Storia antica, mesi prima che i risultati fossero pubblicati, violando il segreto d'ufficio. I116 gennaio scorso, il giorno dopo il primo articolo pubblicato dal nostro giornale, diverse commissioni hanno congelato i risultati e riaperto i lavori per evitare ricorsi. Nel giro di una settimana la procedura riguardava già venti commissioni. In molti casi si è provveduto a correggere "gravi errori di giudizio" riguardanti diversi candidati. I giudizi contrari di alcuni commissari sono così diventati di colpo favorevoli. DAL MIUR spiegano che si tratta di errori nella compilazione dei verbali, e comunque circoscritti a pochi nomi. La procedura preventiva in "autotutela" ha evitato il ricorso ai giudici amministrativi, ma i giudizi contestati sono centinaia, con studiosi di profilo internazionale, con decine di pubblicazioni, bocciati e modesti concorrenti promossi. Negli uffici di viale Trastevere si cerca di riparare come si può alle tante segnalazioni e non si fa mistero di aver ereditato un grana frutto della gestione Gelmini. Ê il pasticcio dell'abilitazione scientifica nazionale (Asn). Una procedura di verifica del curriculum e dei risultati scientifici voluta dall'ex ministro per archiviare lo scandalo dei concorsi universitari truccati. Adesso, solo chi riceve l'idoneità nel proprio settore di riferimento può partecipare ai concorsi banditi dagli atenei. Dopo quattro anni di blocco della programmazione, l'asn è sembrata a molti l'ultima occasione per mettere un piede nel mondo accademico. Un sistema già mastodontico, si è così trovato a fare i conti con quasi 60 mila domande, troppe. In molti casi la mole di lavoro ha reso impossibile il lavoro. Nel settore di Storia contemporanea, visto l'elevato numero di domande i commissari (5 per ogni commissione) hanno potuto dedicare solo 2 minuti e 10 secondi per vagliare i curricula di ognuno dei 425 candidati della seconda fascia (associati) e ben 4 minuti e 55 secondi per quelli di prima fascia (ordinari). Stesso problema nell'area di sociologia. Qui i risultati dell'asn hanno scatenato una guerra intestina tra le diverse correnti accademiche, con ac- Continuano ad arrivare denunce su casi sospetti per l'abilitazione dei professori universitari voluta dalla Gelmini U l Il P, I!nï' 1'1, 2n fpi,pj li AI.. 1,[[-H[ I123 gennaio il Fatto ha rivelato che i vincitori di una selezione erano noti in anticipo Mondo Universitario Pagina 15

18 cuse pesanti. La media degli abilitati è la più bassa fra tutti i settori (19,6 di abilitati nella prima fascia, 16,7% nella seconda), e la maggior parte sono concentrati nelle regioni del Nord. MOLTI ricercatori e docenti accusano i commissari di aver volutamente falcidiato i candidati meridionali. In Sicilia, ad esempio, si registrano solo due candidati, e i ricercatori del'università di Palermo hanno deciso di non tenere più corsi in segno di protesta. "Ci si chiede dunque: a che titolo a questo punto insegneremmo (e cosa?) data la nostra qualità non riconosciuta dal punto di vista scientifico?", hanno scritto in una lettera aperta indirizzata ai vertici dell'ateneo. "In Lingua e letteratura latina - ha scritto sulla rivista Roars, Loriano Zurli, Ordinario di Filologia latina, Università di Perugia - verbali alla mano, quattro quinti della Commissione giudicatrice del settore ha lavorato dal 29 gennaio al 14 settembre (196 giorni). Ammettendo che abbiano lavorato tutti i giorni (festivi e domeniche comprese, senza fare altro), esclusa la sola domenica, ciascuno dei commissari avrebbe letto più di 13 pubblicazioni al giorno". Gli aspiranti docenti di lingua e letteratura inglese non sanno invece più a che santo votarsi, la loro commissione è stata chiamata sei volte a nominare un nuovo commissario, visto che i predecessori si sono dimessi. E a tutt'oggi non si conosco i risultati, nonostante i termini, più volte prolungati, siano scaduti il 31 dicembre scorso. All'appello mancano ancora oltre 50 commissioni, e questo nonostante sia già partito l'iter della nuova tornata per il Mondo Universitario Pagina 16

19 Iscrizioni ai test d'ingresso nelle facoltà a numero chiuso dal 12 febbraio. Il ministro dell'istruzione, dell'università e della ricerca, Maria Chiara Carrozza, ha firmato l'altro ieri il decreto che stabilisce i contenuti e le modalità di svolgimento delle prove di ammissione che da quest'anno si svolgeranno nel mese di aprile, fatta eccezione per i corsi delle professioni sanitarie. 1 candidati interessati potranno iscriversi esclusivamente online sul portale www universitaly.it fino alle ore 15 dell'11 marzo Questo il calendario delle prove: medicina e chirurgia-odontoiatria e protesi dentaria (lingua italiana), 8 aprile; medicina veterinaria, 9 aprile; corsi di laurea e di laurea magistrale a ciclo unico, direttamente finalizzati alla professione di architetto, 10 aprile; medicina e chirurgia (lingua inglese), 29 aprile; professioni sanitarie, 3 settembre. Anche per i test relativi all'anno accademico restano 60 i quesiti a cui i candidati dovranno rispondere in 100 minuti, mentre la ripartizione del numero di domande per ciascun argomento è stata modificata in favore del numero dei quesiti delle materie «disciplinari». I risultati dei test saranno pubblicati a partire dal 22 aprile. Novità di quest'anno: viene introdotto un tempo limite per la chiusura della graduatoria di ammissione ai corsi (1 ottobre 2014). Dal 12 febbraio 2014, inoltre, sarà attivato un cali center presso il Cineca ( ) per le informazioni relative alle procedure di iscrizione al test e al funzionamento della graduatoria. Il cali center sarà attivo dal lunedì al venerdì dalle 9,00 alle 17,00. Il numero definitivo dei posti sarà stabilito per tutti i corsi con i successivi decreti di programmazione che saranno emanati entro l'11 marzo, prima della fine delle iscrizioni alle prove. Per il test relativo al corso di laurea in medicina in lingua inglese sarà predisposto un apposito decreto. I0 Mondo Universitario Pagina 17

20 Proteste per Medídna 11 ML ** M ff ff& E49AN M ialtri corsi Nel decreto sui test di ammissione nuova stretta sul numero chiuso. Il legale degli studenti: chiederemo l'annullamento al Tar prima delle prove di aprile ::: ALESSANDRA ORI Test di ammissione nelle facoltà a numero chiuso ad aprile e 20% in meno dei posti disponibili. Tanto per fare un esempio, a Medicina l'anno scorso i posti erano , quest'anno sono Ce n'è abbastanzanon solo perfarinfuriare gli studenti italiani, ma an - che per spingerli a impugnare il decreto del ministero dell'istruzione pubblicato mercoledì sul sito del Miur. Decreto che, appunto, fissa modalità e posti per i test di accesso ai corsi a numero chiuso. «Ancora un anno di lotteria a discapito degli studenti. Pronti al ri - corso contro i test di aprile», commentano l'unione degli Universitari (Udu) e la Rete degli studenti medi. «Anziché ridi scutere il sistema, si è riusciti a peggiorarlo anticipando i test ad aprile», dice Daniele Lanni, portavoce della Rete degli studentimedi. «Il ministro va avanti sulla strada dei test anziché aprire un confronto con gli studenti per rivedere il sistema d'accesso universitario», aggiunge Gianluca Scuccimarra, coordinatore nazionale dell'udu. «Questo nonostante le centinaia di ricorsi che la nostra organizzazione ha già vinto e continua a portare avanti, e che hanno dimostrato tutte lefalle di un sistema che ha lo scopo di garantire gli interessi degli ordini professionali, a scapito del diritto allo studio». L'intenzione è quella di portare la discussione nell e scuole e nelle università e «smascherare le balle sull'europa che chiede il numero chiuso e il fatto che esso siaun modo per non avere disoccupati». Il primo passo è proprio il ricorso al Tar del Lazio. «Ci stiamo preparando in modo da avere la decisione prima dei test di aprile», ci spiega l'avvocato Michele Bonetti, che sta conducendo la battaglia 1 NUMERI LE RIDUZIONI posti per Medicina passano da a ; per Odontoiatriada984 a787; per Veterinariada 825 a 632 L'ISCRIZIONE L'iscrizione dei candidati su it è attiva dal 12 febbraio alle ore 15 dell'11 marzo. L'iscrizione si perfeziona col pagamento, entro il 18 marzo, del contributo perla partecipazione al test secondo l'indicazione dell'ateneo in cui si sostiene la prova RISULTATI risultati dei test saranno resi noti il22 aprile per Medicina, il 23 per Veterinaria e il 24 per Architettura LA GRADUATORIA La graduatoria nazionale sarà pubblicata il12 maggio per conto di Udu e Rete. Anche perché il fatto di anticipare i test ha fatto sì che il ministro Carrozza non avesse in mano i numeri effettivi. Lo ha detto lei stessa: «Ci siano regolati sulla base delle previsioni e per ora sono quelle dell'80% dei posti disponibili ma aspettiamo di vedere cosa dicono le Regioni. Intanto abbiamo fatto il bando perché i test sono ad aprile». Della serie, vogliamo fare i test ad aprile, ma ad aprile non conosciamo i numeri, allora prendiamo quelli dell'anno scorso e li tagliamo del 20%. Ma perché allora non del 5 o del 10%? Non si capisce. Si capisce invece perché ilnumero è indicativo. «Il numero chiuso viene determinato in base alla capienza strutturale degli atenei e al fabbisogno sociale: per esempio ci si chiede di quanti medici ha bisogno la Lombardia e quanti sono i posti negli atenei, si fa una media e si determina il nu- CunigI ptaglia il 201í di posti In migliaia pronti a far scorso Mondo Universitario Pagina 18

LA CONDIZIONE DEL DOTTORATO DI RICERCA A BOLOGNA NEL 2000

LA CONDIZIONE DEL DOTTORATO DI RICERCA A BOLOGNA NEL 2000 ASSOCIAZIONE DOTTORANDI E DOTTORI DI RICERCA ITALIANI LA CONDIZIONE DEL DOTTORATO DI RICERCA A BOLOGNA NEL Nel dicembre del la sezione di Bologna dell ADI ha condotto un questionario tra gli iscritti ai

Dettagli

QUESTIONARIO. Grazie

QUESTIONARIO. Grazie QUESTIONARIO Il questionario, anonimo, serve a rilevare in modo sistematico le opinioni degli studenti che hanno completato un corso di studi. Queste conoscenze potranno aiutare a valutare la qualità dei

Dettagli

Il ruolo del chimico per la sicurezza ambientale

Il ruolo del chimico per la sicurezza ambientale ambientale di Piero Frediani * Ciampolini A. (a cura di). L innovazione per lo sviluppo locale ISBN 88-8453-362-7 (online) 2005 Firenze University Press Nell Anno Accademico 1996-97 l Università di Firenze

Dettagli

Risultati parziali - su 1580 partecipanti

Risultati parziali - su 1580 partecipanti Risultati parziali - su 1580 partecipanti 1. PARTECIPANTI AL SONDAGGIO 69,81% ETA' 24,50% Partecipanti al sondaggio 19-24 anni 25-29 anni Figura 1: Giovani partecipanti al sondaggio per fascia d età REGIONE

Dettagli

Decreto Ministeriale 3 luglio 2015 n. 463. Modalità di svolgimento dei test per i corsi di laurea a ciclo unico ad accesso programmato a.a.

Decreto Ministeriale 3 luglio 2015 n. 463. Modalità di svolgimento dei test per i corsi di laurea a ciclo unico ad accesso programmato a.a. Decreto Ministeriale 3 luglio 2015 n. 463 Modalità di svolgimento dei test per i corsi di laurea a ciclo unico ad accesso programmato a.a. 15/16 La prova di ammissione in MEDICINA consiste nella soluzione

Dettagli

A.1 Leggere i testi da 1 a 5. Indicare nel Foglio delle Risposte, vicino al numero del testo, la

A.1 Leggere i testi da 1 a 5. Indicare nel Foglio delle Risposte, vicino al numero del testo, la PARTE A PROVA DI COMPRENSIONE DELLA LETTURA A.1 Leggere i testi da 1 a 5. Indicare nel Foglio delle Risposte, vicino al numero del testo, la lettera A, B o C corrispondente alla risposta scelta. Esempio

Dettagli

Diamogli Credito. Protocollo d Intesa tra ABI e Governo per giovani studenti che decidono di investire sulla propria formazione

Diamogli Credito. Protocollo d Intesa tra ABI e Governo per giovani studenti che decidono di investire sulla propria formazione Diamogli Credito Protocollo d Intesa tra ABI e Governo per giovani studenti che decidono di investire sulla propria formazione Il Ministero per le Politiche Giovanili e le Attività Sportive (POGAS) e l

Dettagli

5 per mille al volontariato 2007

5 per mille al volontariato 2007 Indice COORDINAMENTO REGIONALE DEI CENTRI DI SERVIZIO PER IL VOLONTARIATO DELLA LOMBARDIA 5 per mille al volontariato 2007 Inquadramento Come funziona Beneficiari Come le OdV possono accedere 1. Iscrizione

Dettagli

AlmaLaurea: i laureati in Giurisprudenza si raccontano. Lo studio e il lavoro, ecco le loro performance. Con il primo identikit dei dottori triennali

AlmaLaurea: i laureati in Giurisprudenza si raccontano. Lo studio e il lavoro, ecco le loro performance. Con il primo identikit dei dottori triennali COMUNICATO STAMPA AlmaLaurea: i laureati in Giurisprudenza si raccontano. Lo studio e il lavoro, ecco le loro performance. Con il primo identikit dei dottori triennali Torino, 13 dicembre 2005 AlmaLaurea

Dettagli

La valutazione dell opinione degli studenti sulla didattica

La valutazione dell opinione degli studenti sulla didattica La valutazione dell opinione degli studenti sulla didattica Gli esiti della rilevazione 2012-2013 Anna Maria Milito 26 novembre 2013 La rilevazione dell opinione degli studenti sulla didattica Importanza

Dettagli

LA FORMAZIONE PROFESSIONALE

LA FORMAZIONE PROFESSIONALE LA FORMAZIONE PROFESSIONALE I corsi di formazione professionale permettono di integrare le conoscenze scolastiche o di acquisire nuove conoscenze e competenze in ambiti diversi dall indirizzo di studio

Dettagli

PROMUOVERSI MEDIANTE INTERNET di Riccardo Polesel. 1. Promuovere il vostro business: scrivere e gestire i contenuti online» 15

PROMUOVERSI MEDIANTE INTERNET di Riccardo Polesel. 1. Promuovere il vostro business: scrivere e gestire i contenuti online» 15 Indice Introduzione pag. 9 Ringraziamenti» 13 1. Promuovere il vostro business: scrivere e gestire i contenuti online» 15 1. I contenuti curati, interessanti e utili aiutano il business» 15 2. Le aziende

Dettagli

Il funzionamento di prezzipazzi, registrazione e meccanismi

Il funzionamento di prezzipazzi, registrazione e meccanismi Prima di spiegare prezzipazzi come funziona, facciamo il punto per chi non lo conoscesse. Nell ultimo periodo si fa un gran parlare di prezzipazzi ( questo il sito ), sito che offre a prezzi veramente

Dettagli

Stefano Bertocchi Docente Alpha Test. Guida ai test d ammissione

Stefano Bertocchi Docente Alpha Test. Guida ai test d ammissione Stefano Bertocchi Docente Alpha Test Guida ai test d ammissione Questa guida contiene alcune informazioni sui test di ammissione ai Corsi di Laurea a numero programmato e risponde a domande quali: Chi

Dettagli

Il Ministro dell Istruzione, dell Università e della Ricerca

Il Ministro dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Allegato n. 2 (Procedure per l iscrizione, l accesso ai risultati e lo scorrimento della graduatoria) 1. Ciascun candidato deve presentare la richiesta di partecipazione al test selettivo per l accesso

Dettagli

FASE 1 REGISTRAZIONE DEI DATI PERSONALI

FASE 1 REGISTRAZIONE DEI DATI PERSONALI GUIDA PRATICA DOMANDA TELEMATICA di partecipazione al concorso per l ammissione dei medici alle scuole di specializzazione di area sanitaria La procedura telematica per la presentazione della domanda si

Dettagli

COME AVERE SUCCESSO SUL WEB?

COME AVERE SUCCESSO SUL WEB? Registro 3 COME AVERE SUCCESSO SUL WEB? Guida pratica per muovere con successo i primi passi nel web MISURAZIONE ED OBIETTIVI INDEX 3 7 13 Strumenti di controllo e analisi Perché faccio un sito web? Definisci

Dettagli

Avvicinare i giovani allo Sport fa bene all Impresa

Avvicinare i giovani allo Sport fa bene all Impresa Avvicinare i giovani allo Sport fa bene all Impresa Un progetto socialmente responsabile in collaborazione tra Assolombarda Coni Lombardia Fondazione Sodalitas Impresa & Sport è un progetto che nasce da

Dettagli

Come si diventa insegnanti: ecco le nuove regole Nuovo regolamento per la formazione degli insegnanti

Come si diventa insegnanti: ecco le nuove regole Nuovo regolamento per la formazione degli insegnanti Come si diventa insegnanti: ecco le nuove regole Nuovo regolamento per la formazione degli insegnanti Il Ministro dell'istruzione, Mariastella Gelmini, ha presentato il 10 settembre 2010 a Palazzo Chigi

Dettagli

Anno Accademico 2013/2014 A) ISCRIZIONE CON RISERVA

Anno Accademico 2013/2014 A) ISCRIZIONE CON RISERVA REGOLE DI ISCRIZIONE E MODULISTICA PER I LAUREANDI CHE ASPIRANO AD ISCRIVERSI AI CORSI DI LAUREA MAGISTRALE AD ACCESSO NON PROGRAMMATO DELL ATENEO DI PALERMO Anno Accademico 2013/2014 A) ISCRIZIONE CON

Dettagli

DIZIONARIO UNIVERSITARIO

DIZIONARIO UNIVERSITARIO DIZIONARIO UNIVERSITARIO ANNO ACCADEMICO L anno accademico può essere suddiviso in due periodi dell anno in cui frequentare le lezioni e dare gli esami. In genere il primo periodo dura da ottobre a gennaio,

Dettagli

In questa lezione abbiamo ricevuto in studio il Dott. Augusto Bellon, Dirigente Scolastico presso il Consolato Generale d Italia a São Paulo.

In questa lezione abbiamo ricevuto in studio il Dott. Augusto Bellon, Dirigente Scolastico presso il Consolato Generale d Italia a São Paulo. In questa lezione abbiamo ricevuto in studio il Dott. Augusto Bellon, Dirigente Scolastico presso il Consolato Generale d Italia a São Paulo. Vi consiglio di seguire l intervista senza le didascalie 1

Dettagli

LICEO SCIENTIFICO CLASSICO STATALE ISAAC NEWTON CHIVASSO. Organizzazione del Sistema Nazionale di Istruzione Superiore Universitaria

LICEO SCIENTIFICO CLASSICO STATALE ISAAC NEWTON CHIVASSO. Organizzazione del Sistema Nazionale di Istruzione Superiore Universitaria LICEO SCIENTIFICO CLASSICO STATALE ISAAC NEWTON CHIVASSO Organizzazione del Sistema Nazionale di Istruzione Superiore Universitaria A cura della Prof.ssa Paola Giacone Giacobbe a.s. 2010-2011 Il Sistema

Dettagli

8481 - IGIENE DENTALE (ABILITANTE ALLA PROFESSIONE SANITARIA DI IGIENISTA DENTALE) (L)

8481 - IGIENE DENTALE (ABILITANTE ALLA PROFESSIONE SANITARIA DI IGIENISTA DENTALE) (L) Page 1 of 5 Facoltà: Corso: Ordinamento: DM270 MEDICINA E CHIRURGIA 8481 - IGIENE DENTALE (ABILITANTE ALLA PROFESSIONE SANITARIA DI IGIENISTA DENTALE) (L) Titolo: IGIENE DENTALE (ABILITANTE ALLA PROFESSIONE

Dettagli

Manifesto TIDE per un Educazione allo Sviluppo accessibile

Manifesto TIDE per un Educazione allo Sviluppo accessibile Manifesto TIDE per un Educazione allo Sviluppo accessibile Pagina 2 Contenuto Il progetto TIDE...4 Il manifesto TIDE...6 La nostra Dichiarazione...8 Conclusioni...12 Pagina 3 Il progetto TIDE Verso un

Dettagli

GIANLUIGI BALLARANI. I 10 Errori di Chi Non Riesce a Rendere Negli Esami Come Vorrebbe

GIANLUIGI BALLARANI. I 10 Errori di Chi Non Riesce a Rendere Negli Esami Come Vorrebbe GIANLUIGI BALLARANI I 10 Errori di Chi Non Riesce a Rendere Negli Esami Come Vorrebbe Individuarli e correggerli 1 di 6 Autore di Esami No Problem 1 Titolo I 10 Errori di Chi Non Riesce a Rendere Negli

Dettagli

Che Cosa È GlobalAdShare (GAS)

Che Cosa È GlobalAdShare (GAS) Versione 1.0 Che Cosa È GlobalAdShare (GAS) GAS è una piattaforma che fornisce una serie di servizi pubblicitari ai propri membri. Il 100% dei profitti che vengono generati dagli acquisti dei pacchetti

Dettagli

Articolo 1. Articolo 2. (Definizione e finalità)

Articolo 1. Articolo 2. (Definizione e finalità) UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI TRENTO DIPARTIMENTO DI ECONOMIA E MANAGEMENT REGOLAMENTO DEL TIROCINIO FORMATIVO E DI ORIENTAMENTO (approvato nel Consiglio di Dipartimento del 19 febbraio 2014) Articolo 1 (Definizione

Dettagli

Formazione tecnico-scientifica e lavoro: l'esperienza dei giovani Il punto di vista di 1460 giovani tra i 15 e i 29 anni

Formazione tecnico-scientifica e lavoro: l'esperienza dei giovani Il punto di vista di 1460 giovani tra i 15 e i 29 anni Formazione tecnico-scientifica e lavoro: l'esperienza dei giovani Il punto di vista di 1460 giovani tra i 15 e i 29 anni Obiettivo Indagare il ruolo e l importanza della formazione tecnico-scientifica

Dettagli

TECNICHE DELLA PREVENZIONE NELL'AMBIENTE E NEI LUOGHI DI LAVORO (AB. ALLA PROF. SANITARIA DI TECNICO DELLA PREV. NELL'AMBIENTE E NEI LUOGHI DI LAVORO)

TECNICHE DELLA PREVENZIONE NELL'AMBIENTE E NEI LUOGHI DI LAVORO (AB. ALLA PROF. SANITARIA DI TECNICO DELLA PREV. NELL'AMBIENTE E NEI LUOGHI DI LAVORO) Page 1 of 5 Facoltà: Corso: Ordinamento: DM270 MEDICINA E CHIRURGIA 8487 - TECNICHE DELLA PREVENZIONE NELL'AMBIENTE E NEI LUOGHI DI LAVORO (ABILITANTE ALLA PROFESSIONE SANITARIA DI TECNICO DELLA PREVENZIONE

Dettagli

REGOLE PER L ESAME (agg.te settembre 2015)

REGOLE PER L ESAME (agg.te settembre 2015) Informatica e Programmazione (9 CFU) Ingegneria Meccanica e dei Materiali REGOLE PER L ESAME (agg.te settembre 2015) Modalità d esame (note generali) Per superare l esame, lo studente deve sostenere due

Dettagli

FAQ (Frequent AGRARIA Question) Si. Dall'AA 2014-2015 l'accesso ai tre CDS di

FAQ (Frequent AGRARIA Question) Si. Dall'AA 2014-2015 l'accesso ai tre CDS di FAQ (Frequent AGRARIA Question) Domanda Risposta Si. Dall'AA 2014-2015 l'accesso ai tre CDS di È vero che i Corsi di studio Agraria (classe L25: STA e TUGEST; classe L26: di Agraria di Bari sono a STAL)

Dettagli

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI ROMA FORO ITALICO. Ufficio Stampa. Rassegna Stampa. Roma 28 ottobre 2015

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI ROMA FORO ITALICO. Ufficio Stampa. Rassegna Stampa. Roma 28 ottobre 2015 UNIVERSITA DEGLI STUDI DI ROMA Ufficio Stampa Rassegna Stampa Roma 28 ottobre 2015 Argomento Testata Titolo Pag. Università Libero Ma sono gli atenei validi la speranza per i giovani 2 Università Il Fatto

Dettagli

La Posta svizzera SecurePost SA, Oensingen

La Posta svizzera SecurePost SA, Oensingen La Posta svizzera SecurePost SA, Oensingen Il datore di lavoro Richard Mann Circa un anno e mezzo fa, nell ambito del progetto Integrazione di persone disabili presso la Posta, abbiamo assunto una nuova

Dettagli

liste di liste di controllo per il manager liste di controllo per il manager liste di controllo per i

liste di liste di controllo per il manager liste di controllo per il manager liste di controllo per i liste di controllo per il manager r il manager liste di controllo per il manager di contr liste di liste di controllo per il manager i controllo trollo per il man liste di il man liste di controllo per

Dettagli

La dura realtà del guadagno online.

La dura realtà del guadagno online. La dura realtà del guadagno online. www.come-fare-soldi-online.info guadagnare con Internet Introduzione base sul guadagno Online 1 Distribuito da: da: Alessandro Cuoghi come-fare-soldi-online.info.info

Dettagli

IL MODELLO CICLICO BATTLEPLAN

IL MODELLO CICLICO BATTLEPLAN www.previsioniborsa.net 3 Lezione METODO CICLICO IL MODELLO CICLICO BATTLEPLAN Questo modello ciclico teorico (vedi figura sotto) ci serve per pianificare la nostra operativita e prevedere quando il mercato

Dettagli

1. I titoli conseguiti presso le Università consigliate vengono riconosciuti?

1. I titoli conseguiti presso le Università consigliate vengono riconosciuti? DOMANDE FREQUENTI Palermo, Largo Esedra nr.3, tel. 091 6254431 ONLUS 1. I titoli conseguiti presso le Università consigliate vengono riconosciuti? Le Università sono pubbliche o private riconosciute dal

Dettagli

MOBILITÀ INTERNAZIONALE PER STUDIO

MOBILITÀ INTERNAZIONALE PER STUDIO MOBILITÀ INTERNAZIONALE PER STUDIO MOBILITÀ INTERNAZIONALE PER STUDIO Fin dalla sua istituzione l Università Iuav di Venezia ha sviluppato le sue attività accademiche in ambito internazionale con l intento

Dettagli

La carriera universitaria e l inserimento nel mondo del lavoro dei laureati in Ingegneria dei Materiali

La carriera universitaria e l inserimento nel mondo del lavoro dei laureati in Ingegneria dei Materiali La carriera universitaria e l inserimento nel mondo del lavoro dei laureati in Ingegneria dei Materiali Studenti che hanno conseguito la laurea specialistica nell anno solare 2009 Questa indagine statistica

Dettagli

Documento di accompagnamento: mediane dei settori bibliometrici

Documento di accompagnamento: mediane dei settori bibliometrici Documento di accompagnamento: mediane dei settori bibliometrici 1. Introduzione Vengono oggi pubblicate sul sito dell ANVUR e del MIUR 3 tabelle, deliberate nel CD dell ANVUR del 13 agosto 2012, relative

Dettagli

Risarcimento danno medici corsi specializzazione Facciamo chiarezza. 18/03/2014 Studio Legale Ferrari Paola Ferrari Nicola Di Lernia

Risarcimento danno medici corsi specializzazione Facciamo chiarezza. 18/03/2014 Studio Legale Ferrari Paola Ferrari Nicola Di Lernia Risarcimento danno medici corsi specializzazione Facciamo chiarezza 18/03/2014 Studio Legale Ferrari Paola Ferrari Nicola Di Lernia SPECIALIZZANDI DALL'1.1.1983 ALL'ANNO ACCADEMICO 1990/91 Prima di far

Dettagli

Mentore. Rende ordinario quello che per gli altri è straordinario

Mentore. Rende ordinario quello che per gli altri è straordinario Mentore Rende ordinario quello che per gli altri è straordinario Vision Creare un futuro migliore per le Nuove Generazioni Come? Mission Rendere quante più persone possibili Libere Finanziariamente Con

Dettagli

GIOCHI MATEMATICI PER LA SCUOLA SECONDARIA DI I GRADO ANNO SCOLASTICO 2011-2012

GIOCHI MATEMATICI PER LA SCUOLA SECONDARIA DI I GRADO ANNO SCOLASTICO 2011-2012 GIOCHI MATEMATICI PER LA SCUOLA SECONDARIA DI I GRADO ANNO SCOLASTICO 2011-2012 L unità di Milano Città Studi del Centro matematita propone anche per l a.s. 2011-2012 una serie di problemi pensati per

Dettagli

INTRODUZIONE I CICLI DI BORSA

INTRODUZIONE I CICLI DI BORSA www.previsioniborsa.net 1 lezione METODO CICLICO INTRODUZIONE Questo metodo e praticamente un riassunto in breve di anni di esperienza e di studi sull Analisi Tecnica di borsa con specializzazione in particolare

Dettagli

Camera dei Deputati 449 Senato della Repubblica. xiv legislatura disegni di legge e relazioni documenti

Camera dei Deputati 449 Senato della Repubblica. xiv legislatura disegni di legge e relazioni documenti Camera dei Deputati 449 Senato della Repubblica Camera dei Deputati 450 Senato della Repubblica Camera dei Deputati 451 Senato della Repubblica Camera dei Deputati 452 Senato della Repubblica Camera dei

Dettagli

Checklist per l uso dei siti di deal (siti intermediari d affari)

Checklist per l uso dei siti di deal (siti intermediari d affari) 1. Il mercato dei siti di deal Sì No 1.1 Conosce i principali siti di deal esistenti sul mercato (non solo i più grandi, ma anche quelli locali)? 1.2 Lo sa che i siti di deal più piccoli, sebbene abbiano

Dettagli

DECRETO RETTORALE N.213/2015 IL RETTORE

DECRETO RETTORALE N.213/2015 IL RETTORE DECRETO RETTORALE N.213/2015 IL RETTORE Visto lo Statuto dell Università degli Studi di Urbino Carlo Bo, emanato con Decreto Rettorale n. 138/2012 del 2 aprile 2012, pubblicato nella Gazzetta Ufficiale

Dettagli

IL MINISTRO DELL UNIVERSITA E DELLA RICERCA

IL MINISTRO DELL UNIVERSITA E DELLA RICERCA VISTO il decreto del Ministro dell Istruzione dell Università e della Ricerca 11 aprile 2006, n. 217; VISTO il decreto legge 18 maggio 2006, n. 181, convertito dalla legge 17 luglio 2006, n. 233, istitutivo

Dettagli

Brand Il primo corso per gli imprenditori che vogliono imparare l arma segreta del Brand Positioning Introduzione

Brand Il primo corso per gli imprenditori che vogliono imparare l arma segreta del Brand Positioning Introduzione Il primo corso per gli imprenditori che vogliono imparare l arma segreta del Brand Positioning Un corso di Marco De Veglia Brand Positioning: la chiave segreta del marketing Mi occupo di Brand Positioning

Dettagli

IL BUDGET 04 LE SPESE DI REPARTO & GENERALI

IL BUDGET 04 LE SPESE DI REPARTO & GENERALI IL BUDGET 04 LE SPESE DI REPARTO & GENERALI Eccoci ad un altra puntata del percorso di costruzione di un budget annuale: i visitatori del nostro sito www.controllogestionestrategico.it possono vedere alcuni

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI TORINO

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI TORINO Scadenze amministrative per l anno accademico 2012-2013 Per l anno accademico 2012-2013 le scadenze amministrative di seguito riportate che devono essere osservate necessariamente per tutti i corsi di

Dettagli

DOMANDE FREQUENTI. Quali sono le modalità per partecipare al concorso della Scuola Superiore di Catania?

DOMANDE FREQUENTI. Quali sono le modalità per partecipare al concorso della Scuola Superiore di Catania? DOMANDE FREQUENTI Si riportano di seguito alcune domande frequenti sul bando di ammissione alla Scuola Superiore di Catania. Si raccomanda, comunque, di leggere attentamente il bando di ammissione prima

Dettagli

In convenzione con DELLA TOSCANA $ $ 5 ( *2 / $ 0(172

In convenzione con DELLA TOSCANA $ $ 5 ( *2 / $ 0(172 81,9(56,7 '(*/,678',',6,(1$ ',3$57,0(172',',5,772'(// (&2120,$ )$&2/7 ',(&2120,$³5,&+$5'0*22':,1 In convenzione con UNIVERSITA DEGLI STUDI DI PISA DIPARTIMENTO DI DIRITTO PUBBLICO AGENZIA DELLE ENTRATE

Dettagli

SPECTER OPS. L'obiettivo del giocatore agente è quello che il suo agente completi 3 su 4 missioni obiettivo qualsiasi

SPECTER OPS. L'obiettivo del giocatore agente è quello che il suo agente completi 3 su 4 missioni obiettivo qualsiasi SPECTER OPS REGOLE 2-3 giocatori: 1 agente e 2 cacciatori - Le 4 missioni obiettivo sono conosciute dai giocatori: si lancia il dado e si segnano col relativo gettone sul lato verde sulla plancia e sul

Dettagli

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI ROMA FORO ITALICO. Ufficio Stampa. Rassegna stampa. Roma 18 settembre 2015

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI ROMA FORO ITALICO. Ufficio Stampa. Rassegna stampa. Roma 18 settembre 2015 UNIVERSITA DEGLI STUDI DI ROMA FORO ITALICO Ufficio Stampa Rassegna stampa Roma 18 settembre 2015 Argomento Testata Titolo Pag. Università scuola24.ilsole24ore.com Atenei, si parte da abilitazioni e risorse

Dettagli

CAPO I DISPOSIZIONI GENERALI

CAPO I DISPOSIZIONI GENERALI REGOLAMENTO IN MATERIA DI: CHIAMATE DI PROFESSORI DI PRIMA E DI SECONDA FASCIA; DI CHIAMATA DIRETTA DI STUDIOSI STABILMENTE IMPEGNATI ALL ESTERO O DI CHIARA FAMA; DI TRASFERIMENTO DEI RICERCATORI A TEMPO

Dettagli

NUOVA PROCEDURA COPIA ED INCOLLA PER L INSERIMENTO DELLE CLASSIFICHE NEL SISTEMA INFORMATICO KSPORT.

NUOVA PROCEDURA COPIA ED INCOLLA PER L INSERIMENTO DELLE CLASSIFICHE NEL SISTEMA INFORMATICO KSPORT. NUOVA PROCEDURA COPIA ED INCOLLA PER L INSERIMENTO DELLE CLASSIFICHE NEL SISTEMA INFORMATICO KSPORT. Con l utilizzo delle procedure di iscrizione on line la società organizzatrice ha a disposizione tutti

Dettagli

TIROCINIO FORMATIVO ATTIVO

TIROCINIO FORMATIVO ATTIVO 2. TIROCINIO FORMATIVO ATTIVO Il Tirocinio Formativo Attivo (TFA) è un corso abilitante all insegnamento istituito dalle università. Esso ha durata annuale e attribuisce, tramite un esame finale sostenuto

Dettagli

Lastampa.it 03.10.2013. SCUOLA 03/10/2013 Le nostre scuole? Poco internazionali Italia in ritardo negli scambi con l estero

Lastampa.it 03.10.2013. SCUOLA 03/10/2013 Le nostre scuole? Poco internazionali Italia in ritardo negli scambi con l estero SCUOLA 03/10/2013 Le nostre scuole? Poco internazionali Italia in ritardo negli scambi con l estero Il 33% degli studenti che partono scelgono destinazioni in Europa, il 24% Usa e Canada e il 23% l America

Dettagli

Una risposta ad una domanda difficile

Una risposta ad una domanda difficile An Answer to a Tough Question Una risposta ad una domanda difficile By Serge Kahili King Traduzione a cura di Josaya http://www.josaya.com/ Un certo numero di persone nel corso degli anni mi hanno chiesto

Dettagli

I test di valutazione/ammissione ai corsi triennali e a ciclo unico dell Ateneo di Cagliari A.A. 2009/2010

I test di valutazione/ammissione ai corsi triennali e a ciclo unico dell Ateneo di Cagliari A.A. 2009/2010 UNIVERSITA' DEGLI STUDI DI CAGLIARI Direzione per la Didattica e le Attività Post Lauream SENATO DEL 28/09/2009 I test di valutazione/ammissione ai corsi triennali e a ciclo unico dell Ateneo di Cagliari

Dettagli

I laureati di cittadinanza estera

I laureati di cittadinanza estera 14. I laureati di cittadinanza estera Tra il 2006 e il 2012 la quota dei laureati di cittadinanza estera è aumentata, passando dal 2,3 al 3,0 per cento. Quasi il 60 per cento dei laureati esteri provengono

Dettagli

TNT IV. Il Diavolo è meno brutto di come ce lo dipingono!!! (Guarda il video)

TNT IV. Il Diavolo è meno brutto di come ce lo dipingono!!! (Guarda il video) TNT IV Il Diavolo è meno brutto di come ce lo dipingono!!! (Guarda il video) Al fine di aiutare la comprensione delle principali tecniche di Joe, soprattutto quelle spiegate nelle appendici del libro che

Dettagli

Corsi di laurea triennale della Facoltà di Economia Sedi di Milano e Roma. Procedura di ammissione a.a. 2015/2016

Corsi di laurea triennale della Facoltà di Economia Sedi di Milano e Roma. Procedura di ammissione a.a. 2015/2016 Corsi di laurea triennale della Facoltà di Economia Sedi di Milano e Roma Procedura di ammissione a.a. 2015/2016 I passaggi per immatricolarti L immatricolazione ai corsi di laurea triennale della Facoltà

Dettagli

Tatsiana: possiamo finalmente superare molti pregiudizi nei confronti degli altri, che sono diversi solo apparentemente

Tatsiana: possiamo finalmente superare molti pregiudizi nei confronti degli altri, che sono diversi solo apparentemente Buongiorno, mi chiamo Tatsiana Shkurynava. Sono di nazionalità bielorussa, vivo in Italia a Reggio Calabria. In questo breve articolo vorrei raccontare della mia esperienza in Italia. Tutto è cominciato

Dettagli

CORSO VENDITE LIVELLO BASE ESERCIZIO PER L ACQUISIZIONE DEI DATI

CORSO VENDITE LIVELLO BASE ESERCIZIO PER L ACQUISIZIONE DEI DATI CORSO VENDITE LIVELLO BASE ESERCIZIO PER L ACQUISIZIONE DEI DATI 1. Vai a visitare un cliente ma non lo chiudi nonostante tu gli abbia fatto una buona offerta. Che cosa fai? Ti consideri causa e guardi

Dettagli

Amore in Paradiso. Capitolo I

Amore in Paradiso. Capitolo I 4 Amore in Paradiso Capitolo I Paradiso. Ufficio dei desideri. Tanti angeli vanno e vengono nella stanza. Arriva un fax. Lo ha mandato qualcuno dalla Terra, un uomo. Quando gli uomini vogliono qualcosa,

Dettagli

immatricolazioni 2013/2014

immatricolazioni 2013/2014 UniCa immatricolazioni 2013/2014 istruzioni per l uso A cura di: S. Danese e F. Mattana (Direzione Didattica e Orientamento - Segreterie studenti) informazioni principali sui servizi di segreteria e sulle

Dettagli

Questionario Professione Giovani Psicologi

Questionario Professione Giovani Psicologi Questionario Professione Giovani Psicologi DATI SOCIO-ANAGRAFICI Genere M F Età Provincia residenza Stato civile: celibe/nubile coniugato/a separato/a divorziato/a vedovo Anno di iscrizione all Ordine

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI VERONA Direzione Studenti - Area Post Lauream Responsabile Dott.ssa Maria Letizia De Battisti

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI VERONA Direzione Studenti - Area Post Lauream Responsabile Dott.ssa Maria Letizia De Battisti PRINCIPALE NORMATIVA DI RIFERIMENTO AUTONOMIA DIDATTICA Legge 19 novembre 1990, n. 341 Riforma degli ordinamenti didattici universitari (G.U. 23 novembre 1990, n.274) Decreto Ministeriale 3 novembre 1999,

Dettagli

ACCESSO AL LAVORO. LE POTENZIALITÀ DEI COLLEGI

ACCESSO AL LAVORO. LE POTENZIALITÀ DEI COLLEGI ACCESSO AL LAVORO. LE POTENZIALITÀ DEI COLLEGI Lo scenario Qual è la condizione occupazionale di coloro che sono stati studenti nei Collegi universitari italiani? Quale tipo di percorso formativo hanno

Dettagli

La verità sulle immissioni in ruolo del Ministro Moratti

La verità sulle immissioni in ruolo del Ministro Moratti La verità sulle immissioni in ruolo del Ministro Moratti Il Ministro ha ripetutamente affermato di: avere effettuato oltre 150.000 immissioni in ruolo nella scuola avere provveduto ad un numero di assunzioni

Dettagli

L Università di Trento tutti gli studenti che si impegnano. PREMI DI MERITO...quando studiare ti conviene

L Università di Trento tutti gli studenti che si impegnano. PREMI DI MERITO...quando studiare ti conviene L Università di Trento tutti gli studenti che si impegnano PREMI DI MERITO...quando studiare ti conviene PREMI DI MERITO...quando studiare ti conviene Cos è il premio di merito Unitn è il primo ateneo

Dettagli

SENATO DELLA REPUBBLICA XIV LEGISLATURA

SENATO DELLA REPUBBLICA XIV LEGISLATURA SENATO DELLA REPUBBLICA XIV LEGISLATURA N. 2618 DISEGNO DI LEGGE d iniziativa dei senatori SODANO Tommaso, MALABARBA e TOGNI COMUNICATO ALLA PRESIDENZA IL 3 DICEMBRE 2003 Norme in materia di accesso ai

Dettagli

(LA RESPONSABILITÀ DELLA VERSIONE ITALIANA DEGLI ARTICOLI PUBBLICATI NEL BLOG DEL PROFESSOR NAVARRO È DEL UNA DELLE MILLE RAGIONI PER INDIGNARSI

(LA RESPONSABILITÀ DELLA VERSIONE ITALIANA DEGLI ARTICOLI PUBBLICATI NEL BLOG DEL PROFESSOR NAVARRO È DEL UNA DELLE MILLE RAGIONI PER INDIGNARSI (LA RESPONSABILITÀ DELLA VERSIONE ITALIANA DEGLI ARTICOLI PUBBLICATI NEL BLOG DEL PROFESSOR NAVARRO È DEL TRADUTTORE, MICHELE ORINI) UNA DELLE MILLE RAGIONI PER INDIGNARSI Vicenç Navarro 13/01/2014 Se

Dettagli

Lezione 18 1. Introduzione

Lezione 18 1. Introduzione Lezione 18 1 Introduzione In questa lezione vediamo come si misura il PIL, l indicatore principale del livello di attività economica. La definizione ed i metodi di misura servono a comprendere a quali

Dettagli

Mentore. Presentazione

Mentore. Presentazione Mentore Presentazione Chi è Mentore? Il Mio nome è Pasquale, ho 41 anni dai primi mesi del 2014 ho scoperto, che ESISTE UN MONDO DIVERSO da quello che oltre il 95% delle persone conosce. Mi sono messo

Dettagli

L unica linguaggi, consueti. domande e ambiti imprevisti o, comunque, diversi, in generale, da quelli più

L unica linguaggi, consueti. domande e ambiti imprevisti o, comunque, diversi, in generale, da quelli più GIOCHI MATEMATICI ANNO SCOLASTICO PER 2009 SCUOLA - 2010 PRIMARIA Il di Centro Gruppo Matematica di ricerca F. Enriques sulla didattica dell'università della matematica degli Studi nella scuola di Milano,

Dettagli

Dal volantino ufficiale della manifestazione

Dal volantino ufficiale della manifestazione Dal volantino ufficiale della manifestazione La Matematica non è un gioco, ma i giochi possono rivelarsi preziosi per: COINVOLGERE gli studenti che si trovano in difficoltà con il programma o ne ricavano

Dettagli

Regolamento per l'istituzione ed il funzionamento dei corsi di perfezionamento, di aggiornamento professionale e formazione permanente

Regolamento per l'istituzione ed il funzionamento dei corsi di perfezionamento, di aggiornamento professionale e formazione permanente Regolamento per l'istituzione ed il funzionamento dei corsi di perfezionamento, di aggiornamento professionale e formazione permanente (Decreto Rettorale n.34 del 12 dicembre 2008) Sommario Articolo 1

Dettagli

https://tfa.cineca.it Istruzioni per l uso

https://tfa.cineca.it Istruzioni per l uso https://tfa.cineca.it Istruzioni per l uso Data Versione Descrizione Autore 30/04/2012 1.0 La procedura di preiscrizione per i TFA CINECA 03/05/2012 1.1 Aggiornamento della procedura. CINECA A partire

Dettagli

Report di valutazione studiolegalebraggio.it

Report di valutazione studiolegalebraggio.it Roma, li 15/01/2013 Report di valutazione studiolegalebraggio.it Il presente documento è redatto allo scopo di mostrare e analizzare le performance del sito web a due mesi e mezzo dalla pubblicazione online,

Dettagli

Procedura di valutazione dei requisiti di accesso al Corso di Laurea Magistrale in Economia e politica

Procedura di valutazione dei requisiti di accesso al Corso di Laurea Magistrale in Economia e politica Procedura di valutazione dei requisiti di accesso al Corso di Laurea Magistrale in Economia e politica economica (EPELM) Curriculum in Economia e politica economica (EPE) (Ordinamento D.M. 270 - Codice

Dettagli

I giudizi sull esperienza universitaria

I giudizi sull esperienza universitaria . I giudizi sull esperienza universitaria Tra i laureati si rileva una generale soddisfazione per l esperienza universitaria nei suoi diversi aspetti. Sono molto apprezzati il corso di studio inteso come

Dettagli

REGOLAMENTO DEL MASTER UNIVERSITARIO BIENNALE DI SECONDO LIVELLO IN CRIMINOLOGIA FORENSE MA.CRI.F.

REGOLAMENTO DEL MASTER UNIVERSITARIO BIENNALE DI SECONDO LIVELLO IN CRIMINOLOGIA FORENSE MA.CRI.F. REGOLAMENTO DEL MASTER UNIVERSITARIO BIENNALE DI SECONDO LIVELLO IN CRIMINOLOGIA FORENSE MA.CRI.F. Art. 1 - Istituzione del Master in Criminologia Forense MA.CRI.F. E istituito presso l Università Carlo

Dettagli

RINNOVO DELLA CONSULTA DEGLI STUDENTI DELL ISIA DI FIRENZE TRIENNIO 2010/2013. Elenco e Programmi dei candidati

RINNOVO DELLA CONSULTA DEGLI STUDENTI DELL ISIA DI FIRENZE TRIENNIO 2010/2013. Elenco e Programmi dei candidati RINNOVO DELLA CONSULTA DEGLI STUDENTI DELL ISIA DI FIRENZE TRIENNIO 2010/2013 Elenco e Programmi dei candidati ISIA Firenze, aprile 2010 ELENCO DEI CANDIDATI PER LA CONSULTA DEGLI STUDENTI TRIENNIO 2010-2013

Dettagli

LA DISTRIBUZIONE DI PROBABILITÀ DEI RITORNI AZIONARI FUTURI SARÀ LA MEDESIMA DEL PASSATO?

LA DISTRIBUZIONE DI PROBABILITÀ DEI RITORNI AZIONARI FUTURI SARÀ LA MEDESIMA DEL PASSATO? LA DISTRIBUZIONE DI PROBABILITÀ DEI RITORNI AZIONARI FUTURI SARÀ LA MEDESIMA DEL PASSATO? Versione preliminare: 25 Settembre 2008 Nicola Zanella E-Mail: n.zanella@yahoo.it ABSTRACT In questa ricerca ho

Dettagli

STEPOVER: IL CASO DEL SUCCESSO IN DEBEKA. Richieste di assicurazione senza carta

STEPOVER: IL CASO DEL SUCCESSO IN DEBEKA. Richieste di assicurazione senza carta STEPOVER: IL CASO DEL SUCCESSO IN DEBEKA Richieste di assicurazione senza carta Debeka dichiara guerra alla documentazione cartacea La riforma della legge tedesca sul contratto di assicurazione (VVG) dell

Dettagli

Giacomo Bruno RENDITE DA 32.400 AL MESE!

Giacomo Bruno RENDITE DA 32.400 AL MESE! Giacomo Bruno RENDITE DA 32.400 AL MESE! Report collegato a: FARE SOLDI ONLINE CON GOOGLE Il programma per inserire annunci pubblicitari su Google - Mini Ebook Gratuito - INVIALO GRATIS A TUTTI I TUOI

Dettagli

La manutenzione come elemento di garanzia della sicurezza di macchine e impianti

La manutenzione come elemento di garanzia della sicurezza di macchine e impianti La manutenzione come elemento di garanzia della sicurezza di macchine e impianti Alessandro Mazzeranghi, Rossano Rossetti MECQ S.r.l. Quanto è importante la manutenzione negli ambienti di lavoro? E cosa

Dettagli

Dote scuola Le policy di Regione Lombardia Anno scolastico 2014-2015. 3 febbraio 2014

Dote scuola Le policy di Regione Lombardia Anno scolastico 2014-2015. 3 febbraio 2014 Dote scuola Le policy di Regione Lombardia Anno scolastico 2014-2015 3 febbraio 2014 Si aprono le iscrizioni Da oggi al 28 febbraio sono aperte le iscrizioni alle scuole statali, alle scuole paritarie,

Dettagli

Maschere a Venezia VERO O FALSO

Maschere a Venezia VERO O FALSO 45 VERO O FALSO CAP I 1) Altiero Ranelli è il direttore de Il Gazzettino di Venezia 2) Altiero Ranelli ha trovato delle lettere su MONDO-NET 3) Colombina è la sorella di Pantalone 4) La sera di carnevale,

Dettagli

CONCORSO PER DIRIGENTI SCOLASTICI

CONCORSO PER DIRIGENTI SCOLASTICI A) L accesso alla qualifica di dirigente scolastico avviene per corsoconcorso selettivo di formazione bandito annualmente dalla SNA; B) Il corso-concorso è bandito per tutti i posti vacanti e disponibili

Dettagli

Le ragazze e le carriere scientifiche

Le ragazze e le carriere scientifiche Le ragazze e le carriere scientifiche La cittadinanza subalterna delle donne nelle carriere scientifiche Perché le donne sono tanto poco rappresentate ai vertici delle carriere scientifiche, sia nel settore

Dettagli

Corsi di laurea triennale della Facoltà di Economia Sedi di Milano e Roma. Procedura di ammissione a.a. 2016/2017

Corsi di laurea triennale della Facoltà di Economia Sedi di Milano e Roma. Procedura di ammissione a.a. 2016/2017 Corsi di laurea triennale della Facoltà di Economia Sedi di Milano e Roma Procedura di ammissione a.a. 2016/2017 I passaggi per immatricolarti L immatricolazione ai corsi di laurea triennale della Facoltà

Dettagli

Inaugurazione dell anno accademico 2013-2014. Università degli studi di Brescia, 24 febbraio 2014

Inaugurazione dell anno accademico 2013-2014. Università degli studi di Brescia, 24 febbraio 2014 Inaugurazione dell anno accademico 2013-2014 Università degli studi di Brescia, 24 febbraio 2014 Intervento del Presidente della CRUI, Stefano Paleari. Magnifico Rettore, carissimo Sergio, Autorità, cari

Dettagli

Apprendere nelle biblioteche toscane

Apprendere nelle biblioteche toscane Apprendere nelle biblioteche toscane attività di formazione e istruzione degli utenti Seminario AIB Pisa 25 settembre 2006 Crediti liberi e tirocini nelle biblioteche dell Università di Pisa dott.ssa Patrizia

Dettagli