oppure al fax:

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "81@euservice.it oppure al fax: 0623325743"

Transcript

1 Schede preliminari identificative dell Istituzione scolastica e degli eventuali plessi, che vanno compilate, per ogni singolo edificio, ed inviate al seguente indirizzo oppure al fax: euservice s.r.l. L.go Principessa Brancaccio, ROVIANO (RM) tel: fax: cell web: mail:

2 Scheda preliminare da compilare per ogni singolo plesso o succursale DESCRIZIONE DELL'UNITÀ PRODUTTIVA Notizie generali ISTITUTO d ISTRUZIONE SUPERIORE F. BESTA ORTE (VT) Istituzione scolastica Via del Campo Sportivo, snc Indirizzo Attività Partita Iva/Codice fiscale Telefoni Fax E Mail Datore di Lavoro (Dirigente Scolastico) Telefono Sede associata Liceo Scientifico Unità produttiva (Sede centrale, plesso o sede associata) Via del Campo Sportivo, snc Indirizzo Telefoni. Fax. E Mail Prof.ssa Belloni Rosina Preposto (Docente coordinatore di plesso o vicario) Telefono

3 Scheda preliminare da compilare per ogni singolo plesso o succursale Attività e dati occupazionali Dirigenza generale Dirigenza amministrativa PERSONALE PROPRIO Mansione svolta N Amministrazione ed archiviazione 1 Insegnamento ed educazione 18 Assistenza di laboratorio Pulizia e sorveglianza alunni 2 Minuta manutenzione (altro) 21 N Lavoratori propri in totale Di sesso maschile 2 Di sesso femminile N alunni Pulizie PERSONALE DITTE APPALTATRICI E PRESTATORI D 0PERA Attività svolta N Preparazione e distribuzione cibi 1 Assistenti educativi (altro) 1 N Lavoratori esterni in totale N max. presenti

4 Scheda preliminare da compilare per ogni singolo plesso o succursale Individuazione delle figure previste dal D. Lgs. 81/08 Responsabile del Servizio di prevenzione e protezione aziendale: Rosati Amalio Consulente esterno Nome e cognome qualifica professionale telefono Addetti antincendio ed evacuazione di emergenza Pace Mario A.A. * Baccarani Maria C.S. Nome e cognome qualifica Formazione/anno Addetti primo soccorso: Baccarani Maria Niballi Antonietta C.S. C.S. Nome e cognome qualifica Formazione/anno Addetti al Servizio di prevenzione e protezione aziendale: Pace Mario A.A. Nome e cognome qualifica Formazione/anno Rappresentante dei Lavoratori per la sicurezza formazione (*) Per i lavoratori che hanno ricevuto la formazione prevista dalla normativa (riepilogata di seguito), si prega di indicare nella colonna formazione l anno in cui è avvenuta la formazione così come risulta certificata dall apposito attestato Formazione degli addetti ai servizi di emergenza antincendio ed evacuazione di emergenza la cui durata è direttamente correlata al numero di persone contemporaneamente presenti nell edificio: 4 ore per edifici con un numero massimo di presenze, alunni compresi, inferiore a 100 unità 8 ore per edifici con un numero massimo di presenze, alunni compresi, tra 100 e 1000 unità, con esame e relativo patentino rilasciato dai Vigili del Fuoco quando si superano le 300 unità 16 ore per edifici con numero massimo di presenze, alunni compresi, superiori a 1000 unità con esame e relativo patentino rilasciato dai Vigili del Fuoco Formazione degli addetti al pronto soccorso - durata 12 ore con aggiornamento triennale Formazione degli addetti al Servizio di prevenzione e protezione durata 52 ore e successivi corsi di aggiornamento quinquennali o laurea ad indirizzo tecnico Formazione Rappresentante dei lavoratori per la sicurezza - durata 32 ore

5 Elenco delle certificazioni che devono essere presenti nel luogo di lavoro Certificazione relative ai luoghi di lavoro ed agli impianti Si No NN Validità anni Planimetria quotata dell edificio con destinazione d uso dei locali Certificato di agibilità (idoneità statica, igienico-sanitaria e conformità impianti) Certificato di idoneità igienico-sanitaria (per refettorio e bar) Dichiarazione di conformità impianto elettrico Denuncia dell impianto di messa a terra Verifiche periodiche dell impianto di messa a terra Denuncia dell impianto di protezione scariche atmosferiche o dichiarazione di auto protezione Verifiche periodiche dell impianto di protezione scariche atmosferiche 2 Dichiarazione di conformità impianto distribuzione gas Dichiarazione di conformità impianto termico Libretto d impianto per centrali termiche (> Kcal/h) 6 CPI per centrali termiche (> Kcal/h) Contratto di manutenzione degli impianti termici 1 Certificazione analisi fumi impianto termico 2 Verifiche di manutenzione periodiche dell impianto termico 5 Licenza di esercizio ascensori (portata>200kg) Verifiche periodiche ascensori (di portata >200Kg) 2 Documentazione relativa alla manutenzione degli ascensori Certificato di conformità servoscala per disabili Verifiche di manutenzione periodiche servoscala 2 Contratto di manutenzione del servoscala Autorizzazione agli scarichi dell edificio (rilasciata dal sindaco) Registro smaltimento di rifiuti speciali, tossici ed inquinanti Certificato Prevenzione incendi o SCIA (per scuole con presenze complessive >100) 6/3 Registro controlli periodici antincendio Contratto per verifica semestrale di estintori ed idranti Contratto manutenzione impianti di condizionamento/areazione Data rilascio nota esplicativa: (SI = presente agli atti della scuola; NO = non presente; NN = non necessaria)

6 Certificazione relative all organizzazione aziendale Si No NN Validità anni Registro infortuni (vidimato dalla ASL) Nomina Responsabile del Servizio di Prevenzione Protezione Attestati di formazione per RSPP Nomina Addetti al Servizio di Prevenzione e Protezione Attestati di formazione per ASPP Documentazione relativa alla formazione dei lavoratori (convocazione e foglio firma o attestati) Designazione addetti al Primo soccorso Attestati di formazione per addetti al Primo soccorso Designazione addetti Antincendio Attestati di formazione per addetti Antincendio (con idoneità tecnica rilasciata dai VV.F. per scuole con più di 300 presenze) Designazioni e deleghe per i preposti Attestati di formazione dei Preposti Comunicazione all INAIL del nominativo del RLS Designazioni e deleghe per i Dirigenti Attestati di formazione dei Dirigenti Verbale di consultazione RLS Nomina RSPP ed ASPP relativamente a: Nomina addetti emergenze Val.ne rischi e Piano Prev.ne Formazione lavoratori Nomina Medico Competente Verbale riunione periodica 1 Data rilascio Certificazione relative alle attività lavorative Si No NN Registro delle attrezzature di lavoro Dichiarazioni di conformità di macchine e attrezzature Libretto d uso e manutenzione delle macchine Registro sostanze pericolose Schede di sicurezza delle sostanze pericolose Schede di consegna dei dispositivi di protezione individuale Registro delle segnalazioni dei lavoratori Validità anni Data rilascio Documentazione di prevenzione Si No NN Documento di Valutazione dei Rischi Piano di emergenza e/o procedure di evacuazione Disposizioni ed informazioni per i lavoratori Richiesta d intervento all Ente Locale (raccomandata AR o PEC) Documento Valutazione Rischi Interferenze per appalti indiretti (manutenzioni, mensa, bar ecc.) Valutazione rischio stress lavoro correlato (1^ e 2^ fase) Attuazione controllo divieto di fumo Validità anni Data rilascio nota esplicativa: (SI = presente agli atti della scuola; NO = non presente; NN = non necessaria) addetto alla compilazione e invio mail DSGAo incaricato...

7 Tabella A Seminterrato MASSIMO AFFOLLAMENTO PRESUNTO DEI PIANI DELL EDIFICIO personale alunni lavoratori ed allievi con disabilità persone motorie visive uditive esterne TOTALE Piano terra/rialzato Piano primo Piano secondo Piano terzo Piano quarto Tabella B Seminterrato Piano terra/rialzato Piano primo Piano secondo Piano terzo Piano quarto NUMERO LOCALI PER PIANO A RISCHIO SPECIFICO DI INCENDIO palestra mensa laboratori teatro archivi e depositi centrale termica garage dormitori Tabella C TIPOLOGIA QUALITÀ E NUMERO DEGLI IMPIANTI DI ESTINZIONE INCENDI Seminterrato Piano terra/rialzato Superficie Mq. Estintori a polvere 21A/113B 34A/144B 55A/233B Estintori CO2 Idranti UNI45 Attacco autopompa Piano primo Piano secondo Piano terzo Come da planimetria allegata al piano di emergenza Piano quarto Tabella D PRESENZA DI LAVORATORI O ALLIEVI DIVERSAMENTE ABILI Tipologia di disabilità N Handicap motorio completo (non deambulante) Handicap motorio parziale (deambulante con difficoltà) Handicap uditivo totale 1 Handicap visivo totale Handicap Psicofisico con riflessi sulla deambulazione

8 RISCHIO CHIMICO derivante dall uso delle sostanze pericolose per le pulizie e nei laboratori, al fine di verificare il permanere della situazione di rischio irrilevante. A tal fine è necessario compilare, per ciascuna delle situazioni interessate, la scheda 1 allegata (laboratorio, pulizie o altre attività che prevedano l uso di sostanze o preparati pericolosi). Scheda 1 (da compilarsi per ogni laboratorio o situazione lavorativa in cui vengono utilizzate sostanze o preparati pericolosi) Sostanza o denominazione prodotto ESEMPIO: Ammoniaca profumata Stato Indicazione di pericolo Frase di rischio Tipo di utilizzo Quantità utilizzata al giorno Tempo di utilizzo giornaliero liquido Xi R36-R37 pulizie 20 cl 1 ora Tutte le sostanze contrassegnate come prodotto pericoloso (vedi simbologia) e censite, devono essere corredate dalla scheda di sicurezza che deve essere consegnata dal fornitore, unitamente al prodotto. La scheda deve essere resa disponibile ai lavoratori interessati. In caso di assenza, va immediatamente richiesta, nel frattempo il prodotto va messo fuori uso. per la compilazione : Simbologia: riportata nelle etichette delle sostanze e preparati pericolosi irritante nocivo corrosivo tossico infiammabile esplosivo comburente indicazione di pericolo : riportata nell etichetta come simbolo e lettera (E = Esplosivo, F = Facilmente infiammabile, F+= Altamente infiammabile, Xn = Nocivo, etc.) frase di rischio: riportata a volte sull etichetta e sempre sulla scheda di sicurezza, contraddistinta dalla lettera R e da un numero (R21, R36, R46 ecc),

9 MACCHINE ED ATTREZZATURE - RISCHIO RUMORE Al fine di verificare il rischio derivante dall uso di macchine ed attrezzature, e di verificare che non vengano superati i nuovi valori limite relativamente al rumore. è necessario compilare la scheda 2 sottoriportata, per ciascuna attività in cui siano presenti macchine ed attrezzature il cui utilizzo possa comportare un qualche pericolo o che possano essere fonte significativa di rumore. Scheda 2 (Da compilarsi per macchine o apparecchiature, che possono costituire una significativa fonte di rumore, nei laboratori o in cui altre lavorazioni) Tipo e marca CE Specifiche Acustiche riportate sul libretto ESEMPIO: Aspirapolvere Emilio TDA Electronics Ambiente di utilizzo Tipo di Lavorazione Tempo di utilizzo medio si sconosciuto Tutto l edificio pulizie 3 ore/giorno N.B. Non sono da censire computer, stampanti e fax che, in genere, non determinano situazioni di pericolo e non costituiscono una significativa fonte di rumore. Occorre ricordare che tutte le macchine ed apparecchiature in uso, devono essere marcate CE e corredate dal relativo libretto d uso e manutenzione, che deve essere reso disponibile per i lavoratori interessati. In assenza della marcatura CE, le macchine ed attrezzature devono rispondere alle caratteristiche indicate nell All.5 del D. Lgs. 81/2008. Le macchine ed attrezzature prive di tali requisiti e/o sprovviste del libretto d uso e manutenzione devono essere messe, immediatamente, fuori uso.

10 RISCHIO DA INTERFERENZE derivante dalla concomitanza di altre lavorazioni sussidiarie all attività propria dell Istituto (mensa, bar, pulizie etc.), al fine di predisporre il richiesto Documento Unico di Valutazione dei Rischi, è necessario compilare la scheda 3 sotto riportata Scheda 3 (da compilarsi in presenza di attività sussidiarie a quelle proprie dell Istituzione scolastica tipo mensa, pulizie in appalto, prescuola, assistenza informatica, fotocopiatrici, macchine caffè, etc.) Azienda attività svolta Appaltatore: Scuola o altri ESEMPIO: La Cascina Scarl Preparazione e distribuzione cibi Comune ATTENZIONE: nel caso di appalti diretti: richiedere all appaltatore copia del Documento di valutazione dei rischi o l autocertificazione con l indicazione dei rischi generali dell attività della Ditta che svolge l attività interessata (per la richiesta utilizzare il mod. 2 allegato all informativa inviata a fine settembre 2010) nel caso di appalti indiretti richiedere all Amministrazione o Ente appaltante il DUVRI allegato al contratto di appalto (per la richiesta utilizzare il modello 2a allegato all informativa inviata a fine settembre 2010)

DESCRIZIONE DELL'UNITÀ PRODUTTIVA

DESCRIZIONE DELL'UNITÀ PRODUTTIVA Schede preliminari identificative dell Istituzione scolastica e degli eventuali plessi, che vanno compilate, per ogni singolo edificio, ed inviate al seguente indirizzo e-mail 81@euservice.it euservice

Dettagli

L agenda in materia di sicurezza del Dirigente Scolastico Controlli, Adempimenti ed Aggiornamenti

L agenda in materia di sicurezza del Dirigente Scolastico Controlli, Adempimenti ed Aggiornamenti Q. & S. - Qualità & Sicurezza S.r.l. L agenda in materia di sicurezza del Dirigente Scolastico Controlli, Adempimenti ed Aggiornamenti All inizio di ogni anno il Dirigente di ciascun Istituto Scolastico

Dettagli

VADEMECUM DEI PRINCIPALI ADEMPIMENTI PER LA SICUREZZA NELLE SCUOLE A.S. 2014-2015

VADEMECUM DEI PRINCIPALI ADEMPIMENTI PER LA SICUREZZA NELLE SCUOLE A.S. 2014-2015 VADEMECUM DEI PRINCIPALI ADEMPIMENTI PER LA SICUREZZA NELLE SCUOLE A.S. 2014-2015 Di seguito vengono riportati i principali adempimenti da assolvere, in base alla tipologia di istituto scolastico, mansioni

Dettagli

Istituto Tecnico Agrario Emilio Sereni Roma Sede succursale Bufalotta

Istituto Tecnico Agrario Emilio Sereni Roma Sede succursale Bufalotta Istituto Tecnico Agrario Emilio Sereni Roma Sede succursale Bufalotta 1a PIANO DI PREVENZIONE E PROGRAMMA DI ATTUAZIONE (REGISTRO/DIARIO DI PREVENZIONE) Aggiornamento: maggio 2015 Euservice s.r.l. - Largo

Dettagli

Istituto Tecnico Agrario Emilio Sereni Roma Sede Centrale

Istituto Tecnico Agrario Emilio Sereni Roma Sede Centrale Istituto Tecnico Agrario Emilio Sereni Roma Sede Centrale 1a PIANO DI PREVENZIONE E PROGRAMMA DI ATTUAZIONE (REGISTRO/DIARIO DI PREVENZIONE) Aggiornamento: maggio 2015 Euservice s.r.l. - Largo Principessa

Dettagli

Istituto Comprensivo Via F.S. Nitti Roma Plesso Scuola Primaria Mengotti

Istituto Comprensivo Via F.S. Nitti Roma Plesso Scuola Primaria Mengotti Istituto Comprensivo Via F.S. Nitti Roma Plesso Scuola Primaria Mengotti 1a PIANO DI PREVENZIONE E PROGRAMMA DI ATTUAZIONE (REGISTRO/DIARIO DI PREVENZIONE) Aggiornamento: febbraio 2015 Euservice s.r.l.

Dettagli

I. I. S. S. Carlo Alberto Dalla Chiesa Montefiascone

I. I. S. S. Carlo Alberto Dalla Chiesa Montefiascone I. I. S. S. Carlo Alberto Dalla Chiesa Montefiascone 1a PIANO DI PREVENZIONE E PROGRAMMA DI ATTUAZIONE (REGISTRO/DIARIO DI PREVENZIONE) Aggiornamento: ottobre 2014 Euservice s.r.l. - Largo Principessa

Dettagli

PAIS. L agenda in materia di sicurezza del Dirigente Scolastico: controlli, adempimenti, aggiornamenti. Andrea Bighi - Dirigente Scolastico

PAIS. L agenda in materia di sicurezza del Dirigente Scolastico: controlli, adempimenti, aggiornamenti. Andrea Bighi - Dirigente Scolastico L agenda in materia di sicurezza del Dirigente Scolastico: controlli, adempimenti, aggiornamenti Andrea Bighi - Dirigente Scolastico All inizio di ogni anno scolastico il Dirigente dell Istituto è chiamato

Dettagli

Istituto Tecnico Commerciale Statale PIERO CALAMANDREI Roma

Istituto Tecnico Commerciale Statale PIERO CALAMANDREI Roma Istituto Tecnico Commerciale Statale PIERO CALAMANDREI Roma 1 VALUTAZIONE DEI RISCHI E PIANO DI PREVENZIONE Documento Art.17 c.1 - D. Lgs. 81/2008 Aggiornamento a cura del RSPP in data: 25 settembre 2012

Dettagli

Istituto Comprensivo Piazzale della Gioventù, 1 SANTA MARINELLA Plesso Montefiore Pirgus

Istituto Comprensivo Piazzale della Gioventù, 1 SANTA MARINELLA Plesso Montefiore Pirgus Istituto Comprensivo Piazzale della Gioventù, 1 SANTA MARINELLA Plesso Montefiore Pirgus 1a PIANO DI PREVENZIONE E PROGRAMMA DI ATTUAZIONE (REGISTRO/DIARIO DI PREVENZIONE) Aggiornamento: marzo 2015 Euservice

Dettagli

MANUALE DELLE PROCEDURE PER LA SICUREZZA A SCUOLA

MANUALE DELLE PROCEDURE PER LA SICUREZZA A SCUOLA MAN - Pag. 1 di 12 MANUALE DELLE PROCEDURE PER LA SICUREZZA A SCUOLA AI SEN SI DELL AR T. 30 D.Lg Lgs. 81/20 08 MAN - Pag. 2 di 12 Attività di valutazione dei rischi e di predisposizione delle misure di

Dettagli

Istituto Comprensivo Statale Maccarese Sede Centrale

Istituto Comprensivo Statale Maccarese Sede Centrale Istituto Comprensivo Statale Maccarese Sede Centrale 1a PIANO DI PREVENZIONE E PROGRAMMA DI ATTUAZIONE (REGISTRO/DIARIO DI PREVENZIONE) Aggiornamento: ottobre 2014 Euservice s.r.l. - Largo Principessa

Dettagli

IL DIRIGENTE SCOLASTICO E L ENTE PROPRIETARIO: GLI ATTORI PRIMARI DELLA. corretto rapporto tra Scuole, Enti Locali e Organi di Vigilanza

IL DIRIGENTE SCOLASTICO E L ENTE PROPRIETARIO: GLI ATTORI PRIMARI DELLA. corretto rapporto tra Scuole, Enti Locali e Organi di Vigilanza IL DIRIGENTE SCOLASTICO E L ENTE PROPRIETARIO: GLI ATTORI PRIMARI DELLA SICUREZZA SCU NELLA SCUOLA Procedure operative per la gestione del corretto rapporto tra Scuole, Enti Locali e Organi di Vigilanza

Dettagli

ELENCO DOCUMENTAZIONE DISPONIBILE IN AZIENDA A SUPPORTO DELL AUTOCERTIFICAZIONE

ELENCO DOCUMENTAZIONE DISPONIBILE IN AZIENDA A SUPPORTO DELL AUTOCERTIFICAZIONE ELENCO DOCUMENTAZIONE DISPONIBILE IN AZIENDA A SUPPORTO DELL AUTOCERTIFICAZIONE 1. autorizzazioni edilizie planimetrie aggiornate (sede dell impresa) certificato di Licenza d Uso o Agibilità (sede dell

Dettagli

ing. Domenico Mannelli ESPERIENZA METODOLOGICA PER GESTIRE LA SICUREZZA NELLA SCUOLA

ing. Domenico Mannelli ESPERIENZA METODOLOGICA PER GESTIRE LA SICUREZZA NELLA SCUOLA ing. Domenico Mannelli ESPERIENZA METODOLOGICA PER GESTIRE LA SICUREZZA NELLA SCUOLA PRINCIPALI ADEMPIMENTI del Dirigente scolastico 1.Organizzativi 2.Tecnici 3.Procedurali 2008 2/45 Adempimenti organizzativi

Dettagli

Ruolo e responsabilità del dirigente scolastico in ordine alla prevenzione e sicurezza sul lavoro. Modena, 30 ottobre 2009

Ruolo e responsabilità del dirigente scolastico in ordine alla prevenzione e sicurezza sul lavoro. Modena, 30 ottobre 2009 Ruolo e responsabilità del dirigente scolastico in ordine alla prevenzione e sicurezza sul lavoro Modena, 30 ottobre 2009 Decreto Legislativo 3 agosto 2009, n. n. 106 "Disposizioni integrative e correttive

Dettagli

PRONTUARIO ADEMPIMENTI DI SICUREZZA

PRONTUARIO ADEMPIMENTI DI SICUREZZA PRONTUARIO ADEMPIMENTI DI SICUREZZA Documentazione aziendale DOCUMENTAZIONE OBBLIGATORIA - Pratiche comunali: certificazione di agibilità - Denuncia di nuovo lavoro all INAIL (almeno 5 gg prima inizio

Dettagli

DOCUMENTO DI VALUTAZIONE DEI RISCHI RELATIVI ALLE STRUTTURE. (Allegato al DVR dell Azienda DSU Toscana) RESIDENZA DON BOSCO PISA

DOCUMENTO DI VALUTAZIONE DEI RISCHI RELATIVI ALLE STRUTTURE. (Allegato al DVR dell Azienda DSU Toscana) RESIDENZA DON BOSCO PISA Azienda Regionale per il Diritto allo Studio Universitario della Toscana DOCUMENTO DI VALUTAZIONE DEI RISCHI RELATIVI ALLE STRUTTURE (Allegato al DVR dell Azienda DSU Toscana) RESIDENZA DON BOSCO PISA

Dettagli

LA PREVENZIONE INCENDI NELLE ATTIVITA SCOLASTICHE

LA PREVENZIONE INCENDI NELLE ATTIVITA SCOLASTICHE CONVEGNO SICUREZZA: QUALI EQUILIBRI tra SCUOLA ed ENTI LOCALI? LA PREVENZIONE INCENDI NELLE ATTIVITA SCOLASTICHE ASTI, 16 aprile 2012 Ing. Francesco ORRU Normativa Classificazione Scelta dell area Ubicazione

Dettagli

AGGIORNAMENTO AL DOCUMENTO PER LA SICUREZZA E SALUTE DEI LAVORATORI NELLA SCUOLA

AGGIORNAMENTO AL DOCUMENTO PER LA SICUREZZA E SALUTE DEI LAVORATORI NELLA SCUOLA Documento Unico Pagina 1 di 18 N Prot. /A23 del 24.09.2013 Data : 24.09.2013 ISTITUTO DI ISTRUZIONE SUPERIORE STATALE TOMMASO D ORIA Istituto Tecnico settore Elettronica ed Elettrotecnica Istituto Tecnico

Dettagli

Check List dei documenti e degli adempimenti inerenti la sicurezza

Check List dei documenti e degli adempimenti inerenti la sicurezza Check List dei documenti e degli adempimenti inerenti la sicurezza Da tenere in cantiere ai sensi del D. Lgs. 81/08 1. Documentazione Generale 01 02 Cartello informativo di cantiere Notifica Preliminare

Dettagli

Manuale delle procedure per la sicurezza a scuola

Manuale delle procedure per la sicurezza a scuola Manuale delle procedure per la sicurezza a scuola MODELLO DI ORGANIZZAZIONE E GESTIONE DELLA SALUTE E SICUREZZA SUL LAVORO ai sensi dell art.30 del d.lgs. 81/08 come modificato dal d.lgs. 106/09 Nti Questo

Dettagli

Appalto per l affidamento del Servizio di Assistenza Scolastica

Appalto per l affidamento del Servizio di Assistenza Scolastica CITTA DI SOTTO IL MONTE GIOVANNI XXIII PROVINCIA DI BERGAMO Appalto per l affidamento del Servizio di Assistenza Scolastica Anno Scolastico 2013/2014 e 2014/2015 DOCUMENTO UNICO DI VALUTAZIONE DEI RISCHI

Dettagli

Istituto Comprensivo "Via Marelli" Roma Scuola Secondaria di I Grado

Istituto Comprensivo Via Marelli Roma Scuola Secondaria di I Grado Istituto Comprensivo "Via Marelli" Roma Scuola Secondaria di I Grado 1 DOCUMENTO DI VALUTAZIONE DEI RISCHI PIANO DI PREVENZIONE E PROGRAMMA DI ATTUAZIONE Aggiornamento 30 ottobre 2012 Euservice s.r.l.

Dettagli

I.P.S.S.S. E. De Amicis Roma Succursale

I.P.S.S.S. E. De Amicis Roma Succursale I.P.S.S.S. E. De Amicis Roma Succursale 1 DOCUMENTO DI VALUTAZIONE DEI RISCHI PIANO DI PREVENZIONE E PROGRAMMA DI ATTUAZIONE Aggiornamento 25 novembre 2013 Euservice s.r.l. - Largo Principessa Brancaccio,

Dettagli

Corso di FORMAZIONE ED INFORMAZIONE DEI LAVORATORI SULLA SICUREZZA

Corso di FORMAZIONE ED INFORMAZIONE DEI LAVORATORI SULLA SICUREZZA Istituto Comprensivo MAHATMA GANDHI Via Corinaldo, 41 00156 Roma Corso di FORMAZIONE ED INFORMAZIONE DEI LAVORATORI SULLA SICUREZZA D.Lgs. n. 81/2008, art. 32, comma 2 >Figure sensibili addette all antincendio

Dettagli

LINEE DI INDIRIZZO E CRITERI PER LA TUTELA DELLA SALUTE A SCUOLA. (in corsivo le indicazioni non previste dalla normativa)

LINEE DI INDIRIZZO E CRITERI PER LA TUTELA DELLA SALUTE A SCUOLA. (in corsivo le indicazioni non previste dalla normativa) SiRVeSS Sistema di Riferimento Veneto per la Sicurezza nelle Scuole RETE DI SCUOLE E AGENZIE PER LA SICUREZZA della Provincia di Firenze LINEE DI INDIRIZZO E CRITERI PER LA TUTELA DELLA SALUTE A SCUOLA

Dettagli

COME STA IL TUO CANTIERE?

COME STA IL TUO CANTIERE? Vademecum per l impresa e il cantiere 15x21 30-04-2010 10:56 Pagina 1 maggio 2010 COME STA IL TUO CANTIERE? UNA VISITA TECNICA DEL CTP PUÒ EVITARTI COMPLICAZIONI PRENOTALA ADESSO METTI IN REGOLA IL TUO

Dettagli

Piano Operativo di Sicurezza

Piano Operativo di Sicurezza MODELLO DI Piano Operativo di Sicurezza POS Modello PIANO OPERATIVO DI SICUREZZA IMPRESA: INDIRIZZO CANTIERE: OPERA DA REALIZZARE: COMMITTENTE: Il presente piano costituisce la prima edizione. Il presente

Dettagli

SICUREZZA NEGLI EDIFICI SCOLASTICI Progetti, soluzioni, prospettive

SICUREZZA NEGLI EDIFICI SCOLASTICI Progetti, soluzioni, prospettive SICUREZZA NEGLI EDIFICI SCOLASTICI Progetti, soluzioni, prospettive Venerdi 27 Febbraio 2015 Ore 9.00 17.30 Cascina Medici del Vascello La Venaria Reale AiFOS Certificazioni AiFOS è un associazione senza

Dettagli

Datore di lavoro D.Lgs. 81/2008

Datore di lavoro D.Lgs. 81/2008 FORMAZIONE OBBLIGHI SANZIONI Datore di lavoro D.Lgs. 81/2008 Mancata informazione ai lavoratori 1.315,20 a 5.699,20 Mancata formazione ai lavoratori, ai dirigenti (RSPP) e preposti, ai lavoratori addetti

Dettagli

FAC SIMILE procedura GESTIONE INFORTUNI, INCIDENTI, COMPORTAMENTI PERICOLOSI, AZIONI CORRETTIVE E PREVENTIVE

FAC SIMILE procedura GESTIONE INFORTUNI, INCIDENTI, COMPORTAMENTI PERICOLOSI, AZIONI CORRETTIVE E PREVENTIVE Pag. 1 di 7 01 Emissione in allegato a procedura verifica GS 4 Maggio 2014 00 Prima emissione Luglio 2013 Revisione Motivo Data FAC SIMILE procedura GESTIONE INFORTUNI, INCIDENTI, COMPORTAMENTI PERICOLOSI,

Dettagli

Definizione termini: Rischio, Pericolo, Danno

Definizione termini: Rischio, Pericolo, Danno Definizione termini: Rischio, Pericolo, Danno PERICOLO: proprietà intrinseca di un fattore (attrezzature, sostanze, pratiche di lavoro ecc.) di poter causare danni RISCHIO: è la probabilità che si verifichino

Dettagli

TABELLA B. RISORSE INFRASTRUTTURALI E LOGISTICHE di cui all art. 8

TABELLA B. RISORSE INFRASTRUTTURALI E LOGISTICHE di cui all art. 8 TABELLA B RISORSE INFRASTRUTTURALI E LOGISTICHE di cui all art. 8 1 B1) Disponibilità dei locali B1.1) Scansione del documento di disponibilità esclusiva dei locali della sede operativa per almeno tre

Dettagli

CHECK LIST PER LA VERIFICA DEL RISPETTO DEI PRINCIPALI OBBLIGHI DOCUMENTALI E DI ORGANIZZAZIONE DELLA SICUREZZA

CHECK LIST PER LA VERIFICA DEL RISPETTO DEI PRINCIPALI OBBLIGHI DOCUMENTALI E DI ORGANIZZAZIONE DELLA SICUREZZA CHECK LIST PER LA VERIFICA DEL RISPETTO DEI PRINCIPALI OBBLIGHI DOCUMENTALI E DI ORGANIZZAZIONE DELLA SICUREZZA Pagina 2 di 8 Sommario 1. FINALITA E USO DEL DOCUMENTO... 3 2. VERIFICA DELLA DOCUMENTAZIONE

Dettagli

PIANO PER LA GESTIONE DELLE EMERGENZE. Residenza Universitaria. Diop Mor Samb Modou FIRENZE

PIANO PER LA GESTIONE DELLE EMERGENZE. Residenza Universitaria. Diop Mor Samb Modou FIRENZE Azienda Regionale per il Diritto allo Studio Universitario della Toscana PIANO PER LA GESTIONE DELLE EMERGENZE Residenza Universitaria Diop Mor Samb Modou FIRENZE 1 STRUTTURA SEDE Residenza Universitaria

Dettagli

UNIONE EUROPEA REPUBBLICA ITALIANA SCUOLA PASCOLI FSE - FESR. Prot. 0002378/C14 Bari, 09/11/2009 AVVISO PUBBLICO

UNIONE EUROPEA REPUBBLICA ITALIANA SCUOLA PASCOLI FSE - FESR. Prot. 0002378/C14 Bari, 09/11/2009 AVVISO PUBBLICO UNIONE EUROPEA REPUBBLICA ITALIANA SCUOLA PASCOLI FSE - FESR SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO G. PASCOLI Via N. Pizzoli n. 58 70123 Bari Tel./Fax 0805214555 Fax 0805721764 e-mail: bamm02700r@istruzione.it

Dettagli

GUIDA SICUREZZA IN AZIENDA

GUIDA SICUREZZA IN AZIENDA GUIDA SICUREZZA IN AZIENDA 2011 Ricordiamo che le finalità del D. Lgs. 81/2008 sono quelle di: Tutelare la salute delle lavoratrici e dei lavoratori nei luoghi di lavoro; Certificare i servizi che si erogano

Dettagli

PIANO PER LA GESTIONE DELLE EMERGENZE SEDE AMMINISTRATIVA VIALE GRAMSCI FIRENZE

PIANO PER LA GESTIONE DELLE EMERGENZE SEDE AMMINISTRATIVA VIALE GRAMSCI FIRENZE Azienda Regionale per il Diritto allo Studio Universitario della Toscana PIANO PER LA GESTIONE DELLE EMERGENZE SEDE AMMINISTRATIVA VIALE GRAMSCI FIRENZE 1 STRUTTURA SEDE Sede Amministrativa Viale Gramsci,

Dettagli

1. Nomina delle figure preposte alla sicurezza e gli addetti all emergenza (figure sensibili)

1. Nomina delle figure preposte alla sicurezza e gli addetti all emergenza (figure sensibili) SiRVeSS LINEE DI INDIRIZZO E CRITERI PER LA TUTELA DELLA SALUTE A SCUOLA a cura del gruppo di lavoro Gestione della sicurezza del SiRVeSS (in corsivo le indicazioni non previste dalla normativa) Il Dirigente

Dettagli

FILE CD SICUREZZA MILANO 1 DICEMBRE 2014 CARTELLA - 2014 09 01 CARLINI

FILE CD SICUREZZA MILANO 1 DICEMBRE 2014 CARTELLA - 2014 09 01 CARLINI Indice FILE CD SICUREZZA MILANO 1 DICEMBRE 2014 CARTELLA - 2014 09 01 CARLINI sicurezza CD ACC STR COMP DS FLC CARTELLA - SICUREZZA SCUOLA - DATI MIUR EDIFICI SCUOLE 2012 CARTELLA - SICUREZZA SCUOLA -

Dettagli

Il nuovo codice della sicurezza nei cantieri

Il nuovo codice della sicurezza nei cantieri Il nuovo codice della sicurezza nei cantieri Indice della modulistica presente nel CD-Rom SICUREZZA 1. Documento di valutazione dei rischi Come calcolare il rischio Valutazione del rischio/figure professionali

Dettagli

SICUREZZA SUL LAVORO PROCEDURE STANDARDIZZATE

SICUREZZA SUL LAVORO PROCEDURE STANDARDIZZATE SERVIZIO AZIENDA SICURA SICUREZZA SUL LAVORO PROCEDURE STANDARDIZZATE Informa il titolare sugli adempimenti previsti dalle disposizioni normative vigenti Effettua la verifica della conformità legislativa

Dettagli

Domande più frequenti Sulla Sicurezza sul Lavoro (D.Lgs 81/08 e s.m.i.)

Domande più frequenti Sulla Sicurezza sul Lavoro (D.Lgs 81/08 e s.m.i.) Indice: 1. Quali sono le principali leggi di riferimento per gli adempimenti sicurezza sui luoghi di lavoro? 2. Quali sono le aziende che hanno l obbligo di adempiere a quanto previsto dal D.Lgs. 81/08?

Dettagli

REGIONE SICILIANA ASSESSORATO RISORSE AGRICOLE E ALIMENTARI DIPARTIMENTO INTERVENTI INFRASTRUTTURALI DISTRETTO TRAPANI SOAT DI CASTELVETRANO 91022

REGIONE SICILIANA ASSESSORATO RISORSE AGRICOLE E ALIMENTARI DIPARTIMENTO INTERVENTI INFRASTRUTTURALI DISTRETTO TRAPANI SOAT DI CASTELVETRANO 91022 REGIONE SICILIANA ASSESSORATO RISORSE AGRICOLE E ALIMENTARI DIPARTIMENTO INTERVENTI INFRASTRUTTURALI DISTRETTO TRAPANI SOAT DI CASTELVETRANO 91022 Castelvetrano Via Bonsignore, 14 Tel. 0924 89322 Fax 0924

Dettagli

PIANO PER LA GESTIONE DELLE EMERGENZE RESIDENZA UNIVERSITARIA BRUSCHI CARRARA

PIANO PER LA GESTIONE DELLE EMERGENZE RESIDENZA UNIVERSITARIA BRUSCHI CARRARA Azienda Regionale per il Diritto allo Studio Universitario della Toscana PIANO PER LA GESTIONE DELLE EMERGENZE RESIDENZA UNIVERSITARIA BRUSCHI CARRARA 1 STRUTTURA SEDE RESIDENZA UNIVERSITARIA BRUSCHI VIA

Dettagli

I. T. C. G. E. Fermi Tivoli

I. T. C. G. E. Fermi Tivoli I. T. C. G. E. Fermi Tivoli 1a PIANO DI PREVENZIONE E PROGRAMMA DI ATTUAZIONE (REGISTRO/DIARIO DI PREVENZIONE) Aggiornamento: gennaio 2015 Euservice s.r.l. - Largo Principessa Brancaccio, 2-00027 Roviano

Dettagli

Sezione Sede Formativa

Sezione Sede Formativa Scheda 1 Ambito di accreditamento DATI RIEPILOGATIVI DELL AGENZIA FORMATIVA RICHIEDENTE (ACRONIMO SE ESISTENTE E DENOMINAZIONE ESTESA) >(denominazione) Numero di iscrizione nell elenco regionale dei soggetti

Dettagli

Le registrazioni documentali necessarie per l attuazione del decreto 626/94

Le registrazioni documentali necessarie per l attuazione del decreto 626/94 INFORMAZIONE 99 SICUREZZA. Le registrazioni documentali necessarie per l attuazione del decreto 626/94 UN DOCUMENTO PRODOTTO DAL GRUPPO 3 ALL INTERNO DELLA COMMISSIONE SICUREZZA Con l'emissione della documentazione

Dettagli

Normativa e organizzazione della sicurezza a scuola CORSO DI FORMAZIONE REFERENTI DI PLESSO PER LA SICUREZZA. Unità didattica 1.2

Normativa e organizzazione della sicurezza a scuola CORSO DI FORMAZIONE REFERENTI DI PLESSO PER LA SICUREZZA. Unità didattica 1.2 Normativa e organizzazione della sicurezza a scuola Unità didattica CORSO DI FORMAZIONE REFERENTI DI PLESSO PER LA SICUREZZA 1.2 D.Lgs. 81/2008 Attuazione dell articolo 1 della Legge 123/2007, in materia

Dettagli

DIREZIONE DIDATTICA di Mirandola (MO) CORSO DI FORMAZIONE SULLA SICUREZZA DEI LAVORATORI

DIREZIONE DIDATTICA di Mirandola (MO) CORSO DI FORMAZIONE SULLA SICUREZZA DEI LAVORATORI DIREZIONE DIDATTICA di Mirandola (MO) CORSO DI FORMAZIONE SULLA SICUREZZA DEI LAVORATORI (ex Art. 37 D.Lgs. N. 81/2008) Organizzatore del Corso: Direzione Didattica di Mirandola Responsabile e Docente

Dettagli

Elenco documentazione presente in azienda per la Sicurezza e Igiene dei luoghi di lavoro (D.lgs 81/08 e s.m.i.)

Elenco documentazione presente in azienda per la Sicurezza e Igiene dei luoghi di lavoro (D.lgs 81/08 e s.m.i.) Elenco documentazione presente in azienda per la Sicurezza e Igiene dei luoghi di lavoro (D.lgs 81/08 e s.m.i.) Sezione o Faldone Argomento Documentazione Rif. Legislativo Documento: Emittente / Oggetto

Dettagli

FASCICOLO DI DOCUMENTI OBBLIGATORI IN CANTIERE D R. M A R R O C C O L U C I O M E D I C O D E L L A V O R O

FASCICOLO DI DOCUMENTI OBBLIGATORI IN CANTIERE D R. M A R R O C C O L U C I O M E D I C O D E L L A V O R O FASCICOLO DI DOCUMENTI OBBLIGATORI IN CANTIERE D R. M A R R O C C O L U C I O M E D I C O D E L L A V O R O Documenti concernenti gli obblighi a carico del Datore di Lavoro Nomine e attestati di formazione

Dettagli

PIANO PER LA GESTIONE DELLE EMERGENZE SEDE AMMINISTRATIVA VIA MASCAGNI SIENA

PIANO PER LA GESTIONE DELLE EMERGENZE SEDE AMMINISTRATIVA VIA MASCAGNI SIENA Azienda Regionale per il Diritto allo Studio Universitario della Toscana PIANO PER LA GESTIONE DELLE EMERGENZE SEDE AMMINISTRATIVA VIA MASCAGNI SIENA 1 STRUTTURA SEDE SEDE AMMINISTRATIVA VIA MASCAGNI 53,

Dettagli

Consulenza e Servizi a supporto delle Piccole e Medie Imprese

Consulenza e Servizi a supporto delle Piccole e Medie Imprese SCHEDA MONITORAGGIO IMPRESE ASSOCIATE DENOMINAZIONE DELL IMPRESA FORMA GIURIDICA PARTITA IVA Comune Cap Tel e-mail Nome e Cognome Data e Luogo di nascita Residenza Codice Fiscale Tel. E-mail: DATI GENERALI

Dettagli

IL DVR (documento di valutazione dei rischi) A cura di: Ing. Francesco De Matteis

IL DVR (documento di valutazione dei rischi) A cura di: Ing. Francesco De Matteis IL DVR (documento di valutazione dei rischi) A cura di: Ing. Francesco De Matteis Cosa si intende per rischio nei luoghi di lavoro? (Art.2 DLgs 81/08): probabilità di raggiungimento del livello potenziale

Dettagli

Appalto per l affidamento dei Servizi relativi alle aree infanzia e adolescenza dei Comuni di Sotto il Monte Giovanni XXIII e Carvico

Appalto per l affidamento dei Servizi relativi alle aree infanzia e adolescenza dei Comuni di Sotto il Monte Giovanni XXIII e Carvico CITTA DI SOTTO IL MONTE GIOVANNI XXIII PROVINCIA DI BERGAMO Appalto per l affidamento dei Servizi relativi alle aree infanzia e adolescenza dei Comuni di Sotto il Monte Giovanni XXIII e Carvico Biennio

Dettagli

GESTIONE DELLA SICUREZZA NEL CONDOMINIO

GESTIONE DELLA SICUREZZA NEL CONDOMINIO GESTIONE DELLA SICUREZZA NEL CONDOMINIO L EVOLUZIONE NORMATIVA SULLA SICUREZZA. DOVERI E RESPONSABILITA DELLE FIGURE COINVOLTE Domenico SPINAZZOLA Dirigente Servizio Tecnico della Prevenzione ASL BAT Docente

Dettagli

Adempimenti legislativi in merito alla sicurezza sui luoghi di lavoro, ambiente e igiene alimentare.

Adempimenti legislativi in merito alla sicurezza sui luoghi di lavoro, ambiente e igiene alimentare. 1 GUIDA ALLA SICUREZZA SUI LUOGHI DI LAVORO Adempimenti legislativi in merito alla sicurezza sui luoghi di lavoro, ambiente e igiene alimentare. INDICE 1. Introduzione: la sicurezza sui luoghi di lavoro

Dettagli

PIANO PER LA GESTIONE DELLE EMERGENZE. Residenza Universitaria Varlungo FIRENZE

PIANO PER LA GESTIONE DELLE EMERGENZE. Residenza Universitaria Varlungo FIRENZE Azienda Regionale per il Diritto allo Studio Universitario della Toscana PIANO PER LA GESTIONE DELLE EMERGENZE Residenza Universitaria Varlungo FIRENZE 1 STRUTTURA SEDE Residenza Universitaria Varlungo

Dettagli

Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca. Istituto Comprensivo G. Diotti Casalmaggiore (Cremona)

Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca. Istituto Comprensivo G. Diotti Casalmaggiore (Cremona) Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Istituto Comprensivo G. Diotti Casalmaggiore (Cremona) Prot.n. 795/A 23/BV/sa Casalmaggiore, 19 maggio 2014 AVVISO PUBBLICO N.CIG (2014): ZE00F5F063

Dettagli

La sicurezza nell ambito dell attività infermieristica

La sicurezza nell ambito dell attività infermieristica La sicurezza nell ambito dell attività infermieristica Obblighi e responsabilità derivanti dal D.Lgs. 81/08 La sicurezza nell ambito dell attività Paolo Troncana infermieristica Attività di R.S.P.P. e

Dettagli

Per il Comune di Faenza SETTORE SERVIZI SOCIALI ASSOCIATI DOCUMENTO UNICO DI VALUTAZIONE DEL RISCHIO

Per il Comune di Faenza SETTORE SERVIZI SOCIALI ASSOCIATI DOCUMENTO UNICO DI VALUTAZIONE DEL RISCHIO Comune di Faenza SETTORE SERVIZI SOCIALI ASSOCIATI DOCUMENTO UNICO DI VALUTAZIONE DEL RISCHIO INDIVIDUAZIONE DEI RISCHI SPECIFICI DEL LUOGO DI LAVORO (art. 26 comma 1 lett. b D.Lgs 81/2008) e MISURE ADOTTATE

Dettagli

Gli obblighi documentali da parte dei committenti, imprese, coordinatori per la sicurezza

Gli obblighi documentali da parte dei committenti, imprese, coordinatori per la sicurezza Gli obblighi documentali da parte dei committenti, imprese, coordinatori per la sicurezza Vanno conservati presso il cantiere i documenti indispensabili per dimostrare, in caso di ispezione dell organo

Dettagli

2. SCOPO Gestione dei fornitori di beni e servizi; Gestione delle imprese esterne e degli appaltatori operanti per conto di Alac SpA.

2. SCOPO Gestione dei fornitori di beni e servizi; Gestione delle imprese esterne e degli appaltatori operanti per conto di Alac SpA. Acquedotto Langhe e Alpi Cuneesi SpA Sede legale in Cuneo, Corso Nizza 9 acquedotto.langhe@acquambiente.it www.acquambiente.it SGSL Procedura Acquisto beni - servizi P06 Rev 01 del 16/09/09 1. DISTRIBUZIONE

Dettagli

Direttore Vicedirigente ing. Mario De Bona DIREZIONE REGIONALE VV.F. - BASILICATA

Direttore Vicedirigente ing. Mario De Bona DIREZIONE REGIONALE VV.F. - BASILICATA Direttore Vicedirigente ing. Mario De Bona DIREZIONE REGIONALE VV.F. - BASILICATA Le Attività Scolastiche rientrano nelle attività soggette ai controlli di prevenzione incendi da parte dei Vigili del Fuoco

Dettagli

DOCUMENTO DI VALUTAZIONE DEI RISCHI RELATIVI ALLE STRUTTURE. (Allegato al DVR dell Azienda DSU Toscana) RESIDENZA NETTUNO PISA

DOCUMENTO DI VALUTAZIONE DEI RISCHI RELATIVI ALLE STRUTTURE. (Allegato al DVR dell Azienda DSU Toscana) RESIDENZA NETTUNO PISA Azienda Regionale per il Diritto allo Studio Universitario della Toscana DOCUMENTO DI VALUTAZIONE DEI RISCHI RELATIVI ALLE STRUTTURE (Allegato al DVR dell Azienda DSU Toscana) RESIDENZA NETTUNO PISA 1

Dettagli

Istituto Comprensivo Piazza Borgoncini Duca ROMA Scuola Primaria San Francesco" - Sede Centrale

Istituto Comprensivo Piazza Borgoncini Duca ROMA Scuola Primaria San Francesco - Sede Centrale Istituto Comprensivo Piazza Borgoncini Duca ROMA Scuola Primaria San Francesco" - Sede Centrale 1 DOCUMENTO DI VALUTAZIONE DEI RISCHI PIANO DI PREVENZIONE E PROGRAMMA DI ATTUAZIONE Aggiornamento 21 dicembre

Dettagli

Corso di Formazione Professionale per RSPP e ASPP (con docenti)

Corso di Formazione Professionale per RSPP e ASPP (con docenti) Corso di Formazione Professionale per RSPP e ASPP (con docenti) Ai sensi all Accordo Stato-Regioni del 26.01.2006 n 2407 (G.U. 14.02.2006 n 37) su direttive dell ex DLgs 195/03 e del vigente DLgs 81/08

Dettagli

ISTITUTO TECNICO INDUSTRIALE STATALE. VERBALE DI INFORMAZIONE (ai sensi dell art. 36 D. Lgs. 81/08 come modificato ed integrato dal D. Lgs.

ISTITUTO TECNICO INDUSTRIALE STATALE. VERBALE DI INFORMAZIONE (ai sensi dell art. 36 D. Lgs. 81/08 come modificato ed integrato dal D. Lgs. ISTITUTO TECNICO INDUSTRIALE STATALE «GUGLIELMO MARCONI» FORLÌ Viale della Libertà, 14-Tel. 0543-28620 -Fax 0543-26363 - -DISTRETTO 42 e mail itisfo@itisforli.it SITO www.itisforli.it VERBALE DI INFORMAZIONE

Dettagli

Azione Pegaso 2015. del D.Lgs. 81/08. Corso di formazione per Rappresentanti dei Lavoratori per la Sicurezza

Azione Pegaso 2015. del D.Lgs. 81/08. Corso di formazione per Rappresentanti dei Lavoratori per la Sicurezza Applicazione del D.Lgs. 81/08 nella scuola Corso di formazione per Rappresentanti dei Lavoratori per la Sicurezza Cosa deve fare il Dirigente Scolastico (misure generali di tutela, art 15) Individuare

Dettagli

Pagina 1di 12 DO40. MODULO 1: normativo giuridico (Moduli 1 e 21/12/2011. responsabilità civile e penale e LEARNIN

Pagina 1di 12 DO40. MODULO 1: normativo giuridico (Moduli 1 e 21/12/2011. responsabilità civile e penale e LEARNIN DOCUMENTO Pagina 1di 12 Redatto da Verificato Approvato Rev. Ines Magnani Malvolti Daniela firma firma Carlo Veronesi FIGURA ORE DOCUMENTI LEGGE CONTENUTI della FORMAZIONE Datore di Lavoro autonominato

Dettagli

Istituto Comprensivo Via F. S. Nitti Roma Sede centrale

Istituto Comprensivo Via F. S. Nitti Roma Sede centrale Istituto Comprensivo Via F. S. Nitti Roma Sede centrale 1a PIANO DI PREVENZIONE E PROGRAMMA DI ATTUAZIONE (REGISTRO/DIARIO DI PREVENZIONE) Aggiornamento: febbraio 2015 Euservice s.r.l. - Largo Principessa

Dettagli

Systema Consulting Srl

Systema Consulting Srl Corso di Formazione RAPPRESENTANTI DEI LAVORATORI PER LA SICUREZZA (RLS) valido ai sensi del com. 11, art. 37 del D.Lgs. n. 81 del 9 aprile 2008 ed all art. 2 del D.M. 16/01/97 SEDE DEL CORSO: Via C.A.

Dettagli

Note sulla designazione da parte del dirigente scolastico delle figure preposte alla sicurezza

Note sulla designazione da parte del dirigente scolastico delle figure preposte alla sicurezza SiRVeSS Sistema di Riferimento Veneto per la Sicurezza nelle Scuole RETE DI SCUOLE E AGENZIE PER LA SICUREZZA della Provincia di Firenze Note sulla designazione da parte del dirigente scolastico delle

Dettagli

Nomina delle figure del sistema sicurezza della scuola

Nomina delle figure del sistema sicurezza della scuola Nomina delle figure del sistema sicurezza della scuola Il dirigente scolastico, nel suo ruolo di Datore di lavoro ai sensi dell art. 17, comma 1, lettera b del D.Lgs. 81/2008, è obbligato (si tratta di

Dettagli

DOCUMENTO DI VALUTAZIONE DI TUTTI I RISCHI PRESENTI NELL EDIFICIO UTILIZZATO DALLA SCUOLA PRIMARIA STATALE DON BOSCO VIA LOMBARDI; 16 BAGOLINO (BS)

DOCUMENTO DI VALUTAZIONE DI TUTTI I RISCHI PRESENTI NELL EDIFICIO UTILIZZATO DALLA SCUOLA PRIMARIA STATALE DON BOSCO VIA LOMBARDI; 16 BAGOLINO (BS) DOCUMENTO DI VALUTAZIONE DI TUTTI I RISCHI PRESENTI NELL EDIFICIO UTILIZZATO DALLA SCUOLA PRIMARIA STATALE DON BOSCO VIA LOMBARDI; 16 BAGOLINO (BS) 06/10/2014 ALBERTI Carlo Data sopralluogo Elaboratore

Dettagli

1a PIANO DI PREVENZIONE E PROGRAMMA DI ATTUAZIONE (REGISTRO/DIARIO DI PREVENZIONE)

1a PIANO DI PREVENZIONE E PROGRAMMA DI ATTUAZIONE (REGISTRO/DIARIO DI PREVENZIONE) Istituto Comprensivo Alberto Manzi ROMA Plesso Via del Pigneto, 04 (ex Toti) a PIANO DI PREVENZIONE E PROGRAMMA DI ATTUAZIONE (REGISTRO/DIARIO DI PREVENZIONE) Aggiornamento: febbraio 05 Euservice s.r.l.

Dettagli

Università degli Studi di Torino

Università degli Studi di Torino Documento unico di valutazione dei rischi da interferenze Adempimento degli obblighi connessi ai contratti d appalto o d opera o di somministrazione di cui all art. 26 del D.Lgs. n. 81 del 9 aprile 2008.

Dettagli

PIANO PER LA GESTIONE DELLE EMERGENZE. Residenza Universitaria Cipressino FIRENZE

PIANO PER LA GESTIONE DELLE EMERGENZE. Residenza Universitaria Cipressino FIRENZE Azienda Regionale per il Diritto allo Studio Universitario della Toscana PIANO PER LA GESTIONE DELLE EMERGENZE Residenza Universitaria Cipressino FIRENZE 1 STRUTTURA SEDE Residenza Universitaria Il Cipressino

Dettagli

CORSO DI FORMAZIONE per Dirigenti

CORSO DI FORMAZIONE per Dirigenti CORSO DI FORMAZIONE per Dirigenti Secondo il D.Lgs. 81/2008 s.m. e l Accordo della Conferenza Stato-Regioni per la formazione del 21 dicembre 2011 Modulo 2 Gestione e organizzazione della sicurezza Organizzazione

Dettagli

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI PARMA

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI PARMA UNIVERSITA DEGLI STUDI DI PARMA FORMAZIONE INFORMAZIONE PER STUDENTI E SIMILARI AFFERENTI ALLA FACOLTA DI VETERINARIA IN MATERIA DI Sicurezza e Salute dei Lavoratori sul Luogo di Lavoro UNIVERSITA DEGLI

Dettagli

TESTO UNICO DELLA SICUREZZA Decreto Legislativo 81/08

TESTO UNICO DELLA SICUREZZA Decreto Legislativo 81/08 TESTO UNICO DELLA SICUREZZA Decreto Legislativo 81/08 Sintesi ragionata delle nuove regole per la gestione aziendale della sicurezza e della salute nei luoghi di lavoro Una premessa È in vigore dal 15

Dettagli

PIANO DI EVACUAZIONE ED EMERGENZA

PIANO DI EVACUAZIONE ED EMERGENZA PIANO DI EVACUAZIONE ED EMERGENZA 1 ISTITUTO COMPRENSIVO GOZZI-OLIVETTI PIANO DI EVACUAZIONE ED EMERGENZA PIANO DI EVACUAZIONE ED EMERGENZA 2 Premessa Il presente Piano di Evacuazione ed Emergenza individua

Dettagli

DUVRI Documento Unico di Valutazione

DUVRI Documento Unico di Valutazione DUVRI Documento Unico di Valutazione Rischi Interferenti D. Lgs. 81/08 integrato con il D. Lgs. 106/09 Committente Lavori di Università degli Studi Mediterranea di Reggio Calabria Servizio di pulizia locali

Dettagli

D.P.I.) e Presidi sanitari (cassetta di pronto soccorso);

D.P.I.) e Presidi sanitari (cassetta di pronto soccorso); Allegato "A" al bando per la nomina del RSPP PRESTAZIONI RICHIESTE L'incarico consiste a) nello svolgimento di tutti i compiti ed adempimenti propri del RSPP, meglio individuati nell'art.33 del D. Lgs.

Dettagli

tel. 0392839921 / fax 0392023582 / e-mail: economato@comune.monza.it codice fiscale / partita IVA 02030880153/0072883096

tel. 0392839921 / fax 0392023582 / e-mail: economato@comune.monza.it codice fiscale / partita IVA 02030880153/0072883096 Documento Uniico dii Valluttaziione deii Riischii dii IInterferenza (DUVRI) Redatto ai sensi dell Art. 26 - Comma 3 del D.Lgs. 81/08 (Testo Unico) ragione sociale COMUNE DI MONZA UFFICIO ECONOMATO Dati

Dettagli

Datore di lavoro e il dirigente

Datore di lavoro e il dirigente Datore di lavoro e il dirigente Mancata effettuazione della Valutazione dei rischi (VDR) e adozione del documento in collaborazione con l RSPP e il MC Mancata nomina del RSPP (anche se svolto direttamente)

Dettagli

VADEMECUM I PRINCIPALI ADEMPIMENTI PER LO STUDIO LEGALE in materia di sicurezza e salute nei luoghi di lavoro ex D.Lgs. 81/08

VADEMECUM I PRINCIPALI ADEMPIMENTI PER LO STUDIO LEGALE in materia di sicurezza e salute nei luoghi di lavoro ex D.Lgs. 81/08 VADEMECUM I PRINCIPALI ADEMPIMENTI PER LO STUDIO LEGALE in materia di sicurezza e salute nei luoghi di lavoro ex D.Lgs. 81/08 LA SCADENZA DEL 16 MAGGIO 2009 Con l approvazione del D. Lgs. 81/08, in vigore

Dettagli

CORSO BASE SICUREZZA ISTITUTO COMPRENSIVO DI CAVALESE

CORSO BASE SICUREZZA ISTITUTO COMPRENSIVO DI CAVALESE CORSO BASE SICUREZZA ISTITUTO COMPRENSIVO DI CAVALESE Giovedì 13.12.2012 Mercoledì 19.12.2012 Giovedì 10.01.2013 Giovedì 17.01.2013 venerdì 15.02.2013 Corso: ore14.00 18.00 Verifica degli apprendimenti:

Dettagli

PROGRAMMA CORSI SICUREZZA

PROGRAMMA CORSI SICUREZZA PROGRAMMA CORSI SICUREZZA 1 Formazione Generale Lavoratori Destinatari: Tutti i lavoratori. Dipendenti a tempo indeterminato e determinato, apprendisti, soci lavoratori di cooperativa, associati in partecipazione,

Dettagli

Documento di Valutazione dei Rischi per SCI CLUB

Documento di Valutazione dei Rischi per SCI CLUB IL DOCUMENTO DI VALUTAZIONE DEI RISCHI OCCUPAZIONALI A SUPPORTO DELLE ATTIVITÀ SPORTIVE DI UNO SCI CLUB - Pag. 1 di 15 - RACCOLTA INFORMAZIONI INIZIALI Realtà operativa Dati dello Sci Club, tipologia di

Dettagli

OBBLIGHI CONNESSI AI CONTRATTI D APPALTO O D OPERA O DI SOMMINISTRAZIONE Documento elaborato ai sensi dell art. 26 del D.Lgs.

OBBLIGHI CONNESSI AI CONTRATTI D APPALTO O D OPERA O DI SOMMINISTRAZIONE Documento elaborato ai sensi dell art. 26 del D.Lgs. CLI:1608 Committente: COMUNITA MONTANA DELL ESINO-FRASASSI via DANTE, FABRIANO - (AN) 0732-6951 Ditta Appaltatrice: ragione sociale indirizzo recapito telefonico e fax OBBLIGHI CONNESSI AI CONTRATTI D

Dettagli

REGOLAMENTO DI ATENEO PER LA TUTELA DELLA SICUREZZA E DELLA SALUTE DEI LAVORATORI NEI LUOGHI DI LAVORO. Art. 1 Campo di applicazione

REGOLAMENTO DI ATENEO PER LA TUTELA DELLA SICUREZZA E DELLA SALUTE DEI LAVORATORI NEI LUOGHI DI LAVORO. Art. 1 Campo di applicazione REGOLAMENTO DI ATENEO PER LA TUTELA DELLA SICUREZZA E DELLA SALUTE DEI LAVORATORI NEI LUOGHI DI LAVORO Art. 1 Campo di applicazione Il regolamento si applica a tutte le attività istituzionali dell Università

Dettagli

La sicurezza nell ambito dell attività infermieristica

La sicurezza nell ambito dell attività infermieristica La sicurezza nell ambito dell attività infermieristica Obblighi e responsabilità derivanti dal D.Lgs. 81/08 Perché investire in sicurezza cos è la sicurezza? a cosa serve? Tutti soldi e tempo buttati?

Dettagli

PIANO DI EMERGENZA ED EVACUAZIONE (ai sensi del D.Lgs. 81/08 artt.18, 43, 46 e del D.M. 10/03/98 art. 5)

PIANO DI EMERGENZA ED EVACUAZIONE (ai sensi del D.Lgs. 81/08 artt.18, 43, 46 e del D.M. 10/03/98 art. 5) PIANO DI EMERGENZA ED EVACUAZIONE (ai sensi del D.Lgs. 81/08 artt.18, 43, 46 e del D.M. 10/03/98 art. 5) Il presente documento è parte integrante del Documento di Valutazione dei Rischi di cui all art.

Dettagli

CORSI DI FORMAZIONE SICUREZZA SUL LAVORO

CORSI DI FORMAZIONE SICUREZZA SUL LAVORO CORSI DI FORMAZIONE SICUREZZA SUL LAVORO INDICE Indice KAMA Formazione Corso Modulo Formazione Generale per lavoratori 4 ore Corso di Formazione per lavoratori Rischio Basso 8 Corso di Formazione per

Dettagli

ORGANIZZAZIONI DI VOLONTARIATO (Odv)

ORGANIZZAZIONI DI VOLONTARIATO (Odv) DECRETO LEGISLATIVO 9 APRILE 2008, N. 81, E SUCCESSIVE MODIFICAZIONI Norme in materia di tutela della salute e della sicurezza nei luoghi di lavoro V A D E M E C U M per ORGANIZZAZIONI DI VOLONTARIATO

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO NEVIANO DEGLI ARDUINI E LESIGNANO DE BAGNI

ISTITUTO COMPRENSIVO NEVIANO DEGLI ARDUINI E LESIGNANO DE BAGNI Committente: ISTITUTO COMPRENSIVO NEVIANO DEGLI ARDUINI E LESIGNANO DE BAGNI Ubicazione/riferimento: Scuola dell Infanzia di Lesignano Dè Bagni Scuola Primaria di Lesignano Dè Bagni Scuola Secondaria di

Dettagli

AUTOCERTIFICAZIONE PER L EFFETTUAZIONE DELLA VALUTAZIONE DEI RISCHI (ai sensi dell art.29,comma 5 del D.Lgs.81/2008)

AUTOCERTIFICAZIONE PER L EFFETTUAZIONE DELLA VALUTAZIONE DEI RISCHI (ai sensi dell art.29,comma 5 del D.Lgs.81/2008) AUTOCERTIFICAZIONE PER L EFFETTUAZIONE DELLA VALUTAZIONE DEI RISCHI (ai sensi dell art.29,comma 5 del D.Lgs.81/2008) Il/La sottoscritto/a nato/a il residente a indirizzo tel. esercente la professione di

Dettagli