Automazione e Telecontrollo

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Automazione e Telecontrollo"

Transcript

1 1 Automazione e Telecontrollo

2 Alta tecnologia per l automazione Presente da oltre 15 anni nel settore dell automazione industriale, SENECA ha raggiunto una posizione preminente nel mercato italiano della strumentazione di controllo dei processi industriali e civili facendo dell innovazione, dell affidabilità e dell assistenza tecnica di qualità i propri punti di forza. Le nostre linee di prodotto per l automazione, ideate e realizzate interamente al nostro interno, sono compatibili e aperte nei confronti degli standard tecnologici più diffusi. SENECA propone un ampia gamma di prodotti e sistemi ad alto valore aggiunto, a partire dalla strumentazione di campo per finire col software di monitoraggio e controllo, passando per una area tecnologica comprendente sistemi di interfaccia, condizionamento, acquisizione e controllo. SENECA garantisce così l intero ciclo di trattamento del segnale, alimentazione e separazione galvanica comprese, fino alla visualizzazione del dato.

3 3 INNOVAZIONE SENECA realizza strumentazione ad alto contenuto innovativo per rafforzare la propria posizione di mercato e fornire al cliente la massima flessibilità e la redditività dei propri investimenti. Da sempre attenta allo sviluppo del mercato e con l intento di offrire know-how specifico e soluzioni complete, SENECA è oggi un azienda protagonista per tecnologia e innovazione. L hardware SENECA supporta lo stato dell arte dei protocolli di comunicazione industriale per applicazioni di telecontrollo e trasmissione dati in ambito industriale. La programmazione e la configurazione dei nostri strumenti più evoluti si basa su standard informatici internazionalmente riconosciuti. QUALITÀ La qualità globale è attestata dalla certificazione ISO 9001 e garantisce sia all esterno che all interno dell azienda una precisa volontà e un impegno inderogabile. Innovazione e sicurezza costituiscono le linee di sviluppo del processo di miglioramento. Norme e procedure regolano ogni fase del ciclo di vita del prodotto. Supervisione e controllo totali garantiscono la qualità effettiva. I controlli e le prove, attuati anche in condizioni estreme, ai quali sono sottoposti i nostri prodotti prima di essere immessi sul mercato, sono mirati all obiettivo zero difetti. ROBUSTEZZA EN /2002 (EN ) Compatibilità elettromagnetica Emissione - Ambiente industriale pesante. EN /2002 (EN ) Compatibilità elettromagnetica Immunità - Ambiente industriale pesante. EN Prescrizioni di Sicurezza per apparecchi elettrici di misura e controllo. Costruzione in tecnologia SMT (Surface Mounting Technology) su unico circuito stampato. Scrupoloso burn in effettuato su tutta la produzione. Rafforzato livello di immunità intrinseca dai disturbi elettromagnetici. Certificazione RINA per applicazioni navali. Marcatura UL e UR CSA. PRODUZIONE SECONDO STANDARD INTERNAZIONALI Laboratorio interno per l esecuzione di tutte le prove di compatibilità elettromagnetica e di sicurezza. Laboratori esterni qualificati per prove di comparazione. Produzione e collaudi interni mediante le più moderne linee per la produzione SMT (Surface Mounting Technology) e PTH (Pin Through Hole). Test con sistemi di collaudo automatico con generazione dei singoli report di prova. Produttività di migliaia di componenti/ora coniugando elevata velocità di produzione, con l accuratezza e la flessibilità richieste. Conformità del processo produttivo alle normative lead free RAEE e ROHS.

4 4 SENECA si prende cura dei vostri segnali... Serie K ATTUATORI SENSORI Temperatura Pressione Livello Portata Posizione Velocità Segnali digitali, seriali, analogici normalizzati e isolati galvanicamente Serie Z

5 5 Alimentazione e protezione Isolamento galvanico Interfacce analogiche, digitali e seriali I/O distribuito Visualizzazione e controllo Acquisizione dati Telecontrollo Serie Z-PC Sistema distribuito ModBUS RTU Profibus DP Slave CANOpen SUPPORTI GSM / GPRS UHF / VHF WLAN UMTS Satellite ISP DSL Fibra Ottica Linea Seriale PSTN STANDARD INFORMATICI OPC SCADA IEC OCX / Active X Html / Java DATA RECORDER PROTOCOLLI PPP HTTP SMTP FTP Ethernet ModBUS TCP IEC 870 Visualizzatori e strumentazione da fronte quadro Z-TOP Serie S Unità di Telecontrollo

6 6

7 Indice dei prodotti 7 1 AUTOMAZIONE E TELECONTROLLO Serie Z-PC Introduzione 9 Trasmissione e tecniche di collegamento 14 Schemi di collegamento 18 Acquisizione dati 20 Telecontrollo 22 Building e infrastrutture 24 Automazione 26 Tabelle di selezione rapida 28 UNITA DI CONTROLLO 35 Z-RTU Unità remota di telecontrollo 37 Micro RTU Apparati di telegestione impianti e protezione catodica 43 Z-TWS-02, Z-TWS-64, Z-LWS, Z-BRIDGE CPU modulari multifunzione 47 I/O DIGITALI 51 Z-D-IN Modulo 5 ingressi digitali / RS Z-D-OUT Modulo 5 uscite digitali / RS Z-10-D-IN Modulo 10 ingressi digitali / RS Z-10-D-OUT Modulo 10 uscite digitali / RS Z-D-IO Modulo digitale multifunzione 6 ingressi - 2 uscite 61 I/O ANALOGICI 63 Z-DAQ Modulo ingresso analogico universale / RS Z-PID Modulo ingresso - uscita con regolazione PID / RS Z-4AI Modulo 4 ingressi tensione - corrente / RS Z-4TC Modulo 4 ingressi da termocoppia / RS Z-8TC Modulo 8 ingressi da termocoppia / RS Z-4RTD-2 Modulo 4 ingressi da termoresistenze / RS Z-8AI Modulo 8 ingressi tensione - corrente / RS Z-3AO Modulo 3 uscite analogiche / RS SPECIALI 81 Z203 Analizzatore di rete monofase 83 S203T S203TA Analizzatore di rete trifase avanzato 85 Z-SG Convertitore strain gauge 87 DI COMUNICAZIONE 89 Z-PROFIBUS Modulo interfaccia Profibus-DP slave 91 Z107 S107P Convertitori seriali RS232 - RS485/ S107USB K107USB Convertitori seriali asincroni RS485 / USB 95 Z-LINK S-LINK Moduli di comunicazione radio 97

8 8 Indice dei prodotti 1 AUTOMAZIONE E TELECONTROLLO HMI 99 S401 Indicatore con visualizzatore OLED e interfaccia ModBUS 101 ZTOP Pannelli operatore touchscreen con display grafico 105 SOFTWARE E ACCESSORI 109 Serie Z-PC Introduzione al software 110 Z-PROG Configuratore moduli I/O 113 Z-NET3 Configuratore di sistema su base IEC Z-NET2 RTU Software di gestione dati e telecontrollo 118 OPC Server Software di interscambio dati client/server 119 ISAGRAF Pacchetto di programmazione PLC IEC DATA RECORDER Software di acquisizione, visualizzazione e registrazione dati 121 Z-CALCULUS Software OPC client di contabilizzazione consumi energetici 125 Z-POWER Trasformatori di tensione 19 Vac 126 Z-PC DIN Supporti bus per connessione rapida su guida DIN 126 S117P Convertitore seriale asincrono RS232/USB e TTL/USB 126 PM00... Cavi di collegamento 126

9 AUTOMAZIONE E TELECONTROLLO 9 serie Z-PC 1

10 10 SERIE Z-PC Serie Z-PC, sistema aperto, scalabile e standard Ingressi digitali Ingressi optoisolati per sensori reed, proximity, pnp, npn, contatto pulito, ingressi con contatori veloci fino a 32 bit e 10 KHz Uscite digitali Uscite a relè SPST o MosFET, ritardo e fail safe programmabili, diagnostica sul frontale Sistema di connessione e alimentazione Supporti in nylon caricato PA6 con fibra di vetro al 30% Hot Swapping Terminale alimentazione / linea dati Montaggio moduli su guida DIN in posizione verticale CPU modulari e multifunzione PLC, Web Server, RTU, datalogger, bridge ethernet ModBUS Master / Slave su RS232/RS485 Interfacce RS232 (user free/programmazione) Porta Ethernet 10BaseT aperta alle reti di supervisione e alla connessione remota Microprocessore RISC / MISC a 32/64 bit Memorie: fino a 32 MB RAM, 64 MB memoria flash (dati) Batteria di backup per variabili ritentive Ethernet Collegamento Seriale Html/Java Web Client LAN-Ethernet / ModBUS TCP Architetture Client/Server e VPN OPC SCADA Apparati di comunicazione per GSM/GPRS, DSL, PSTN, WiLAN, UHF... Stampanti, pannelli operatore, sistemi di identificazione

11 Acquisizione dati, automazione distribuita, telecontrollo 11 Ingressi e uscite analogici Acquisizione e comando grandezze elettriche standard (tensione, corrente, ohm), alimentazione trasduttori, risoluzione fino a 15 bit + segno Moduli speciali: controllo della temperatura, celle di carico, analizzatori di rete Acquisizione ingressi diretta da RTD 2, 3 o 4 fili Acquisizione termocoppie J,K,R,S,T,B,E,N Acquisizione grandezze elettriche da analizzatore di rete Acquisizione ingresso di misura da cella di carico a estensimetro Interfacce di comunicazione Moduli radio short range 100 kbps, 10 mw, MHz Moduli di conversione seriale RS232/RS485 Bus di campo Regolatori Analogici: Z-PID, ingresso universale, impostazioni azione proporzionale, integrale, derivativa Digitali: Z-D-IO, modulo 6 DI, 2 DO, funzionamento I/O slave o funzionamento automatico per valvole pneumatiche, motorizzate e gestione allarmi Espansioni I/O PLC, regolatori e dispositivi di campo ModBUS RTU Master/Slave Profibus DP (Slave) CanOPEN (Master)

12 12 SERIE Z-PC PUNTI DI FORZA HARDWARE SOFTWARE COMUNICAZIONE Isolamento galvanico a 3 vie Alimentazione trasduttori Elevate capacità di elaborazione e calcolo Elettronica analogica e digitale ad alte prestazioni APERTURA INTEGRAZIONE WEB SERVER OPC Server (stand-alone e PPP) Esportabilità dei dati tramite database standard e apertura verso ogni SCADA ACQUISIZIONE DATI PLC TELECONTROLLO Sistema di T&M, collaudo, analisi dati Modulo software DATA RECORDER DATA LOGGER: campionamento variabili, visualizzazione trend Standard di configurazione e programmazione IEC Ambiente integrato user friendly Librerie e funzioni precompilate CABLAGGIO CONFIGURABILITA DIAGNOSTICA Posizionamento dei moduli in prossimità di attuatori e trasduttori Connessione rapida bus Hot swapping Riduzione costi Utilizzo come I/O slave, interfaccia con altri sistemi ModBUS Schede Profibus DP, CanOpen CPU multifunzione 200 MHz 32 o 64 bit Memorie: 8 MB RAM, 16 MB flash Batteria di backup per variabili ritentive 7 linguaggi di programmazione variabili analogiche timer contatori Elevata parametrizzazione via software e dip-switch Stato dell arte protocolli di comunicazione di alto livello (PPP, http, Ethernet, ModBUS TCP, SMTP, FTP, IEC 870 ) ModBUS RTU, RS485 fino a bps, 32 nodi e m Porta di comunicazione Ethernet 10Base-T Fino a 4 porte seriali RS232/485 Stazione operatore su browser Funzioni CGI Web editor, pagine web su flash RTU su linea telefonica, GSM / GPRS, gestione automatica , SMS, allarmi e scambio dati Schedulatore/archiviator e/visualizzatore automatico Scheda smart speech RTU dedicate Autodiagnosi, localizzazione guasti, verifica stati di funzionamento PUNTI DI FORZA

13 Punti di forza Architetture 13 ARCHITETTURE ACQUISIZIONE DATI / CONTROLLO LOCALE Gestione diretta segnali I/O via RS232 / Ethernet / OPC server Riduzione costi di cablaggio, messa in servizio, manutenzione Interazione con i moduli periferici tramite RS485 ModBUS Integrazione con sistemi di supervisione, pagine html/java accessibili via browser Debug e programmazione in ISAGRAF Radiomodem Z-LINK (10 mw, MHz, 100 Kbps), per sostituzione cavi seriali SISTEMI DISTRIBUITI Interfaccia Profibus DP e CanOPEN Master Integrazione con dispositivi di terze parti con porta RS485 I/O ModBUS Master Comunicazione ethernet ModBUS TCP/IP client-server Fino a 32 nodi sulla stessa linea senza l uso di ripetitori TELECONTROLLO Apertura e standardizzazione grazie alla tecnologie di comunicazione PPP, SMTP, FTP, ModBUS TCP, Ethernet,.Net, IEC 61131, IEC 870 Accesso remoto tramite PPP; invio e ricezione dati da e verso centro di controllo e tra stazioni remote; invio automatico di messaggi vocali mediante scheda Smart Speech Gestione remota allarmi, invio di SMS, , file di eventi digitali e fuori soglia al centro di supervisione Sensori e attuatori ModBUS RTU - RS485 Unità ingegneria Unità ingegneria Z-TWS MODBUS RTU RS485 I/O Ethernet I/O Ethernet / ModBUS TCP Wireless LAN I /O Z-TWS SCADA Z-TWS 10 mw MHz 100 Kbps Unità operatore Unità operatore MODBUS RTU RS485 Z-TWS MODBUS RTU RS485 DCS ethernet Ethernet / MODBUS Unità di controllo e supervisione Rete telematica internet ISDN/PSTN SMTP (e mail) Rete GSM I /O Z-TWS locale BROWSER ModBUS RTU - RS485 I/O PLC I/O ZPC Z-TWS MODBUS RTU RS485 Ethernet / LAN MODBUS RTU RS485 Z-TWS remoto ARCHITETTURE

14 14 SERIE Z-PC 1. IL PROTOCOLLO MODBUS Il protocollo Modbus RTU è uno degli standard di mercato più noti e conosciuti. La semplicità di installazione, di configurazione e di integrazione in diversi sistemi di supervisione, controllo e automazione è la caratteristica vincente per il protocollo Modbus RTU che coniuga semplicità di utilizzo a prestazioni di buon livello. Le specifiche aperte non rendono necessari vincoli hardware. L'accesso fisico si basa su una trasmissione di tipo seriale half-duplex. L'interfaccia elettrica consente collegamenti in modalità punto a punto (RS232) o multipoint. Il protocollo ModBUS è utilizzato per stabilire comunicazioni master/slave fra dispositivi intelligenti attraverso l identificazione dell indirizzo di un dispositivo o di un messaggio, il tipo di azione da intraprendere o l invio di una risposta. L utilizzo del protocollo Modbus RTU è compatibile con molti altri prodotti di automazione industriale: PLC, termoregolatori, pannelli operatore, registratori dati, ecc., i quali possono comunicare facilmente con un supervisore comune. Per integrare il bus di campo con la rete aziendale e i sistemi di supporto alle decisioni, la serie Z-PC adotta una versione aperta e integrabile del protocollo ModBUS, ovvero ModBUS TCP/IP. Tale protocollo combina le caratteristiche di versatilità, scalabilità e diffusione capillare di Ethernet TCP/IP con una modalità di rappresentazione dei dati indipendente dall hardware costituita da ModBUS, realizzando così un infrastruttura aperta e accessibile per lo scambio dei dati di processo. Le CPU delle unità di controllo Z-TWS dispongono fino a: 1 porta RS232 (monitor di sistema e acquisizione I/O), 2 porte RS485 (acquisizione I/O, Master I/O ModBUS), 1 porta RS232/RS485 (impostabile via dip-switch per collegamenti con moduli I/O o altri dispositivi) e porta Ethernet 10BaseT che supporta Ethernet TCP/IP e ModBUS TCP/IP. Il protocollo MODBUS è stato sviluppato dalla Gould-Modicon per consentire l'interscambio di informazioni tra dispositivi di controllo in ambito industriale, secondo una gerarchia Master-Slave che vede collegati alla stessa linea seriale i vari dispositivi Slave, ognuno identificato dal proprio indirizzo, interrogati periodicamente (polling) da un unico Master. Sono ammesse due modalità per il protocollo: ASCII e RTU (Remote Terminal Unit); quest'ultima, utilizzata dalla serie Z, prevede: 1 bit di Start (fisso), 8 bit per il dato, 1 bit di parità (opzionale), 1 o 2 bit di Stop e CRC per il controllo del messaggio; la sincronizzazione del pacchetto (framing) avviene ogni qualvolta trascorra un silenzio maggiore di 3.5 caratteri: in tal caso il successivo bit ricevuto è interpretato come l'inizio del nuovo pacchetto. Quest'ultimo è sequenzialmente costituito da: l'indirizzo del dispositivo (primo byte), il codice funzione, il campo dati (2 byte per valore) ed il CRC-16. In particolare il codice funzione assume i seguenti significati (vengono riportati i più comuni): Codice funzione Primo indirizzo Significato Codice funzione Significato Read Coil Status 05 Force Single Coil Read Input Status 06 Preset Single Register Read Holding Register 15 Write Multiple Coils Read Input Register 16 Write Multiple Registers Le funzioni sono supportate dai moduli della serie Z dipendentemente dal modello, e non tutte risultano pertanto lecite: quelle non ammesse generano errore (exception error). Tipicamente il Master può richiedere allo Slave operazioni di lettura/scrittura su più registri consecutivi, specificando dopo l'indirizzo del primo, il numero di registri implicati nell'operazione; nell'esempio seguente viene richiesto allo Slave 17 il contenuto degli Holding Registers dal al 40110: Identificativo Slave Funzione Indirizzo partenza Numero registri CRC-16 Decimale Esadecimale 0x11 0x03 0x00 0x6B 0x00 0x03 0x76 0x87 Supponendo che i registri abbiano, nell'ordine, il contenuto 555, 0 e 100, la risposta dello Slave sarà: Identificativo Slave Funzione # Byte Indirizzo Indirizzo Indirizzo CRC-16 Decimale Esadecimale 0x11 0x03 0x06 0x02 0x2B 0x00 0x00 0x00 0x64 0xC8 0xBA Nota: La locazione del primo registro di ogni funzione è all'indirizzo fisico 0000, e la notazione nxxxx è una notazione implicita che identifica contemporaneamente il registro e la funzione associata (ad esempio per la funzione 03 Read Holding Register il primo indirizzo diventa 40001, come da tabella).

15 Trasmissione dati e tecniche di collegamento INTERFACCIA SERIALE L interfaccia seriale RS485, che costituisce il supporto fisico per il protocollo di comunicazione MODBUS, è basata su una linea di comunicazione differenziale bilanciata con impedenza caratteristica di 120 Ohm. La lunghezza massima del collegamento dipende dal Baud-rate, dal rumore elettrico dell'ambiente di posa, dal tipo e dalla qualità del cavo; di norma viene garantito il funzionamento fino a 1.2 km. Il cavo di collegamento può essere non schermato se la distanza è di qualche metro in un ambiente non disturbato; per distanze fino a 100 m è possibile usare un cavo semplicemente twistato e schermato, mentre oltre 100 m è opportuno utilizzare cavi speciali, quali ad esempio il CEAM CPR 6003 oppure il BELDEN La connessione tra il dispositivo Master e gli Slave va di norma eseguita secondo configurazioni a catena, con derivazioni dalla linea limitate ad un paio di metri; vanno invece evitate diramazioni a stella che vedono attestazioni multiple ai dispositivi (figura 1). È importante, particolarmente nei lunghi collegamenti, che l'ultimo dispositivo chiuda la linea, evitando così fenomeni di riflessione sulla stessa: allo scopo è sufficiente attivare la resistenza interna al modulo mediante il dip-switch preposto; va evidenziato che solo i dispositivi di testa (Master e Slave 5 in figura 1) devono avere attiva la resistenza di chiusura, risultando gli altri dispositivi passanti sulla linea. Lo schermo di ogni cavo utilizzato nella connessione deve essere attestato all'apposito morsetto di GND ad entrambe le estremità, ma il collegamento a terra deve essere eseguito in un solo punto; in un ambiente estremamente disturbato può essere conveniente collegare gli altri GND a terra tramite un condensatore da 10 nf 400 V. Master Slave 1 Slave 2 Slave 3 Slave 4 Slave 5 Slave 3 Slave 3 Slave 4 Slave 5 Master Slave 2 Master < 2m Slave 1 Slave 2 SI NO Slave 1 Figura 1 Esempi di connessioni corrette (a sinistra) ed errata (a destra). Norme di installazione I moduli della Serie Z-PC sono progettati per essere montati su guida DIN in posizione verticale. Per un funzionamento ed una durata ottimale, bisogna assicurare una adeguata ventilazione ai moduli, evitando di posizionare canaline od altri oggetti che occludano le feritoie di ventilazione. Evitare il montaggio dei moduli sopra ad apparecchiature che generino calore; è consigliabile il montaggio nella parte bassa del quadro. Quando i moduli sono montati affiancati e lavorano in condizioni gravose (tensione di alimentazione > 30 Vdc/26 Vac, alimentazione degli ingressi/uscite, temperatura elevate all interno del quadro) è possibile che sia necessario separarli di almeno 5 mm. Il montaggio effettuato con gli appositi supporti da guida DIN assicura praticità di montaggio e la corretta ventilazione dei moduli stessi.

16 16 SERIE Z-PC 3. CRC-16 Nei sistemi robusti di comunicazione viene spesso utilizzato un meccanismo di identificazione degli errori basato su di un algoritmo prefissato che calcola un valore numerico (checksum) in base al contenuto del messaggio; al messaggio trasmesso viene allegato il checksum, che verrà poi ricalcolato dal ricevitore e confrontato: solo se il checksum ricevuto e quello ricalcolato coincidono il messaggio viene ritenuto valido. L'uso di appropriati algoritmi rende pressoché nulla la probabilità che due messaggi diversi (ma simili) generino lo stesso checksum, per cui l'errore di trasmissione viene individuato statisticamente sempre. In particolare il CRC (Cyclic Redundancy Checksum) utilizza una tipologia di algoritmo che esegue la divisione del messaggio (considerato alla stregua di un polinomio) con un polinomio costante (polinomio generatore); il checksum è propriamente il resto della divisione, ed ha pertanto una dimensione nota e pari al grado massimo del polinomio generatore. I CRC standard si distinguono per il polinomio utilizzato (e quindi la dimensione del checksum stesso) e per il modo di allegare il valore al messaggio: in particolare il MODBUS RTU si basa sul CRC-16, che prevede un cheksum di 16 bit originato dal polinomio X16+X15+X2+1 e posto in coda al messaggio dopo averne scambiato l'ordine dei byte (cioè viene prima trasmesso il messaggio, quindi il byte basso e quello alto del CRC). Le routine di implementazione del calcolo si basano o su operazioni booleane (space-saving) o su calcoli tabellati (time-saving); viene qui riportato in forma descrittiva un esempio del primo tipo: 1. Caricare con il valore 0xFFFF (tutti 1) un registro a 16 bit (8+8) che verrà detto CRC Register; 2. Fare lo XOR del (primo) byte del messaggio con il byte basso del CRC Register, e mettere il risultato ancora nel CRC Register; 3. Shiftare a destra di uno il CRC Register, caricando con 0 il bit più significativo (msb); 4. Valutare il bit uscito a destra nell'operazione di shift: - Se vale 0, ripetere dal punto 3 (altro shift); - Se vale 1, eseguire lo XOR del CRC Register col valore 0xA001, che rappresenta in forma di maschera il polinomio X16+X15+X2+1; 5. Ripetere i punti 3 e 4 fino ad effettuare 8 shift: a questo punto è stato elaborato il (primo) byte del messaggio; 6. Ripetere i punti da 2 a 5 per tutti i byte (anche detti caratteri) del messaggio; 7. Il contenuto finale del CRC Register rappresenta il valore del checksum; 8. Scambiare l'ordine dei due byte del CRC Register e accodarli al messaggio. Una possibile traduzione in un pseudo-codice assembly è la seguente: ; R0 [n bytes] contiene il puntatore al primo carattere del messaggio ; R1 [1 byte] contiene il numero di bytes che compongono il messaggio ; R2 [1 byte] contiene la parte alta del CRC Register ; R3 [1 byte] contiene la parte bassa del CRC Register ; R4 [1 byte] è utilizzato per contare il numero di bit ; R5 [1 byte] è utilizzato come registro temporaneo ; MOV R2, 0xFF ; mette a 1 tutti i bit della parte alta del CRC Register (punto 1) MOV R3, 0xFF ; mette a 1 tutti i bit della parte bassa del CRC Register (punto 1) Label A MOV R4, 0x08 ; inizializza a 8 il contatore dei bit MOV R5, [R0] ; mette in R5 il (primo) carattere del messaggio (puntato da R0) INC R0 ; fa avanzare il puntatore al carattere per il prossimo ciclo XOR R3, R5 ; esegue lo XOR tra il carattere con il byte basso (punto 2) Label B CLR C ; azzera il bit Carry, utilizzato nel processo di shift a destra RRC R2 ; ruota a detra attraverso il carry il byte alto (punto 3) RRC R3 ; ruota a detra attraverso il carry il byte basso. Ora nel Carry si JNC Label C) ; trova il bit da valutare al punto 4 XOR R3, 0x01 ; valuta il bit uscito nell'operazione di shift (punto 4 XOR R2, 0xAO ; se non è zero, esegue lo XOR del CRC Register Label C DEC R4 ; decrementa il numero di operazioni di shift che mancano JNZ Label B ; ripete fino ad ottenere 8 operazioni di shift (punto 5) DEC R1 ; decrementa il numero di caratteri che mancano JNZ Label A ; ripete fino all'ultimo carattere del messaggio Prima di eseguire la routine, è necessario caricare nei registri R0 e R1 rispettivamente il puntatore al primo carattere del messaggio e la lunghezza del messaggio in bytes; il checksum calcolato si trova nei registri R2 e R3 (rispettivamente parte alta e parte bassa).

17 Trasmissione dati e tecniche di collegamento Z-PC DIN - SUPPORTI PER IL MONTAGGIO I moduli della serie Z-PC si avvalgono di supporti in nylon caricato PA6 con fibra di vetro al 30% da installare all'interno della guida DIN da 35 mm che permettono di diminuire ulteriormente i tempi di cablaggio, in quanto evitano la connessione dei 5 conduttori (seriale RS485 ed alimentazione) comuni a ciascun nodo della rete. L uso di tali supporti permette inoltre l'hot swapping, cioè l'inserimento o l'estrazione dal bus dei moduli anche con alimentazione e comunicazione attiva, permettendone quindi la sostituzione "a caldo" senza causare inutili interruzioni di funzionamento alla rimanente parte del sistema. Tali supporti infine, oltre a garantire una praticità nel montaggio di sistemi basati sulla Serie Z-PC, permettono di rispettare la distanza consigliata tra 2 moduli affiancati, garantendone una corretta ventilazione. Z-PC DIN RS485 24V Supporto modulare a 2 alloggi + testa Quadro di controllo con moduli Serie Z-PC 5. NORME CE I moduli della serie Z-PC sono conformi a: EN (emissione elettromagnetica, ambiente industriale) EN (immunità elettromagnetica, ambiente industriale) EN (sicurezza) EN60742: trasformatori di isolamento e trasformatori di sicurezza, poiché tutti i circuiti devono essere isolati con doppio isolamento dai circuiti sotto tensione pericolosa. Il trasformatore di alimentazione deve essere a norma Trasmissione in radiofrequenza. La normativa tecnica ETSI impone di non irradiare con una potenza E.I.R.P. superiore ai 10 mw (equivalente a 10 dbm).

18 18 SERIE Z-PC Sistema distribuito, integrazione tra controllo e supervisione Max 32 moduli I/O per m senza ripetitore Max 32 moduli I/O per m senza ripetitore RS232 / RS485 ModBUS RTU - RS485 Z-TWS LAN / WAN / Internet Ethernet - ModBUS TCP LEGENDA Reti di controllo Collegamenti seriali Reti informatiche

19 Schemi di collegamento 19 Sistema di trasmissione dati e gestione remota 434 / 869 MHz 100 kbps RS232 RS232 / RS485 ModBUS RTU - RS485 Z-TWS GSM / GPRS / PSTN / XDSL LAN / WAN / Internet Ethernet - ModBUS TCP LEGENDA Reti di controllo Collegamenti seriali Reti informatiche

20 20 SERIE Z-PC SERIE Z-PC ACQUISIZIONE DATI SOLUZIONI ACQUISIZIONE E REGISTRAZIONE DATI BASA- TA SU DATA RECORDER E I/O SLAVE DATA RECORDER Integrazione completa con Z-NET3, configurazione univoca dell hardware Software plug&play effettivo Costi ridotti rispetto all hardware dedicato dei datalogger e dei registratori Estrema flessibilità di configurazione ed espandibilità del sistema DATALOGGING BASATO SU Z TWS Possibilità di utilizzo della CPU per elaborazioni e calcoli complessi Disponibilità di flash memory 16 MB Utilizzo di 2 porte seriali (RS232/RS485), 1 porta Ethernet Modbus/TCP Integrazione con Web Editor di supervisione ACQUISIZIONE DATI BASATA SU I/O SLAVE E LABVIEW O VISUAL STUDIO Utilizzo di script VI (Virtual Instrument), ovvero funzioni dedicate per interfaccia LabView / Strumenti con interfaccia Modbus e librerie.net Librerie controlli dll per la comunicazione ModBUS RTU TECNOLOGIE OPC Integrazione con Scada, Mes e altre piattaforme IT Diagnostica immediata Accesso ai dati plug&play a prescindere da driver di comunicazione e architetture CAMPI DI IMPIEGO COLLAUDI DI FINE LINEA CALIBRAZIONI DI MISURA E PROVE DI LABORATORIO ANALISI DEI CONSUMI ELETTRICI MONITORAGGIO TEMPERATURE BANCHI PROVA TEST DI TENUTA E PORTATA NETWORKING & INTERFACE RILEVAMENTI AMBIENTALI E DI PROCESSO

21 21 SERIE Z-PC ACQUISIZIONE DATI CASI APPLICATIVI MONITORAGGIO INDIPENDENTE TEMPERATURE IN FORNI PRODUZIONE POLIMERI SOLUZIONE I / O Circa 64 Hardware N 2 Z-BRIDGE + vari moduli I/O slave Z-PC Comunicazione ModbusTCP / IP Gestione dati Z-Net, DATA RECORDER per acquisizione indipendente misure e ges ione report BENEFICI Acquisizione misure Report automatico fine test Controllo indipendente forni Supporto scelte dimensionali e qualità dei materiali ARCHITETTURA 16 CH 16 CH data recorder ModbusTCP / P data recorder Z-BRIDGE Z-BRIDGE #RS485 (1) #RS485 (2 #RS485 (1) #RS485 (2 Modbus RTU /O SLAVE Z-PC I/O SLAVE Z-PC SISTEMA MOBILE DI ACQUISIZIONE DATI PER ANALISI DEI CONSUMI PRODUZIONE ACQUE MINERALI SOLUZIONE I / O Circa 100 Hardware N 1 Z-TWS.02 + vari moduli I/O slave, analizzatori di rete trifase, pc industriale Comunicazione ModbusTCP / IP Gestione dati Z-Net, DATA RECORDER per: Acquisizione parametri elettrici e di processo Supervisione Web Editor integrato in Z-NET, pagine video BENEFICI Gestione multi-configurazione nei processi di distribuzione e imbottigliamento Analisi parametri di processo ed elettrici Supervisione web ARCHITETTURA SUPERVISIONE ModbusTCP / P data recorder /O Z-PC RS485 MODBUS RTU

22 22 SERIE Z-PC SERIE Z-PC TELECONTROLLO SOLUZIONI E VANTAGGI HARDWARE COMUNICAZIONE Soluzione modulare Soluzione low power piccoli impianti ETHERNET 1 porta BaseT Protocolli SMTP client, FTP client/server, HTTP server, PPP client/server, ModBUS TCP client/server, IEC server Soluzione integrata Soluzione integrata SERIALE BUS 4 porte RS232 / RS485 Protocolli ModBUS RTU master/slave, ModBUS RTU / ASCII master, IEC slave CANopen Master, Profibus DP slave (TP-Wire) CAN, I2C COM REMOTA GSM / GPRS /PSTN SOFTWARE PROGRAMMA INTEGRATORI Configuratore IEC 61131, 8 funzioni integrate tra cui rotazione pompe Web Editor, supervisione con pagine html/java Configurazione intuitiva e programmazione standard Comunicazione flessibile e massima apertura Front-end di comunicazione tra centro e periferiche Tecnologie OPC per sistemi stand-alone, GPRS, tunnelling Librerie software gratuite pronte all uso Gestione allarmi e controlli remo i Pacchet i programmazione logiche IEC Apertura verso i più diffusi Scada Numerose possibilità HMI e supervisione Supporto e servizi per i partner qualificati CAMPI DI IMPIEGO TRATTAMENTO ACQUE DISTRIBUZIONE ACQUE PRODUZIONE E DISTRIBUZIONE GAS PRODUZIONE E DISTRIBUZIONE ENERGIA AMBIENTE E TERRITORIO INFRASTRUTTURE E IMPIANTI PUBBLICI SERVIZI AGROALIMENTARE / INGEGNERIA CLIMATICA

AUTOMAZIONE E TELECONTROLLO 31

AUTOMAZIONE E TELECONTROLLO 31 AUTOMAZIONE E TELECONTROLLO 31 Z-RTU Unità remota di telecontrollo serie Z-PC UNITÀ DI CONTROLLO MODULI I/O DIGITALI MODULI I/O ANALOGICI MODULI SPECIALI MODULI DI COMUNICAZIONE SOFTWARE E ACCESSORI I/O

Dettagli

ACQUISIZIONE DATI TELECONTROLLO AUTOMAZIONI

ACQUISIZIONE DATI TELECONTROLLO AUTOMAZIONI 1 ACQUISIZIONE DATI 2 TELECONTROLLO 3 BUILDING E INFRASTRUTTURE 4 AUTOMAZIONI ACQUISIZIONE DATI Sistema di acquisizione dati: sistema in grado di raccogliere, elaborare e memorizzare grandezze analogiche

Dettagli

Z-GPRS2 Z-GPRS2-SEAL

Z-GPRS2 Z-GPRS2-SEAL 100% Made & Designed in Italy -SEAL DATALOGGER GSM/GPRS CON I/O INTEGRATO E FUNZIONI DI TELECONTROLLO EASY EASY LOG VIEWER ADVANCED LANGUAGE IL PIÙ SEMPLICE SISTEMA DI TELEGESTIONE PER APPLICAZIONI UNIVERSALI

Dettagli

Z-GPRS2 / Z-GPRS2-SEAL IL PIÙ SEMPLICE SISTEMA DI TELEGESTIONE PER APPLICAZIONI UNIVERSALI

Z-GPRS2 / Z-GPRS2-SEAL IL PIÙ SEMPLICE SISTEMA DI TELEGESTIONE PER APPLICAZIONI UNIVERSALI / -SEAL IL PIÙ SEMPLICE SISTEMA DI TELEGESTIONE PER APPLICAZIONI UNIVERSALI DATALOGGER GSM/GPRS CON I/O INTEGRATO E FUNZIONI DI TELECONTROLLO 100% Made & Designed in Italy EASY Z GPRS2 EASY LOG VIEWER

Dettagli

Unità intelligenti serie DAT9000

Unità intelligenti serie DAT9000 COMPONENTI PER L ELETTRONICA INDUSTRIALE E IL CONTROLLO DI PROCESSO Unità intelligenti serie DAT9000 NUOVA LINEA 2010 www.datexel.it serie DAT9000 Le principali funzioni da esse supportate, sono le seguenti:

Dettagli

Z-TWS4. www.seneca.it. Controllore Multifunzione Straton / LINUX

Z-TWS4. www.seneca.it. Controllore Multifunzione Straton / LINUX Z-TWS Controllore Multifunzione Straton / LINUX OPC Linux Sistema di controllo avanzato per applicazioni di: Energy Management (IEC 0870--0, IEC 0870--0, IEC 80) Automazioni di impianto (Straton - Soft

Dettagli

Z-TWS4 CONTROLLORE MULTIFUNZIONE PER ENERGY MANAGEMENT. www.seneca.it OPC

Z-TWS4 CONTROLLORE MULTIFUNZIONE PER ENERGY MANAGEMENT. www.seneca.it OPC CONTROLLORE MULTIFUNZIONE PER ENERGY MANAGEMENT 100% Made & Designed in Italy Linux OPC Protocolli Energy Management IEC 60870-5-101 IEC 60870-5-104 IEC 61400-25 www.seneca.it ENERGY MANAGEMENT Grazie

Dettagli

Gateway da PROFIBUS DP, DeviceNet, CANopen, Modbus TCP a Modbus RTU serie deltadue

Gateway da PROFIBUS DP, DeviceNet, CANopen, Modbus TCP a Modbus RTU serie deltadue BT. 02.30 DXDY/I Gateway da PROFIBUS DP, DeviceNet, CANopen, TCP a serie deltadue Integra le linee di strumentazione ASCON nel tuo sistema DX 5000 Convertitore di linea RS232/ Ripetitore / Adattatore di

Dettagli

Catalogo dispositivi per Telecontrollo della serie SRCS Teleletture della serie STxx

Catalogo dispositivi per Telecontrollo della serie SRCS Teleletture della serie STxx Catalogo dispositivi per Telecontrollo della serie SRCS Teleletture della serie STxx Catalogo dispositivi di telecontrollo e telelettura Rev. 3.2 Pag. 1/17 Indice Dispositivi di telecontrollo SRCS 2.0

Dettagli

Xenta 511. dati tecnici. identificativo prodotto. Web server per LonWorks network

Xenta 511. dati tecnici. identificativo prodotto. Web server per LonWorks network Xenta 511 Web server per LonWorks network Xenta 511 è insieme ad un web browser standard (che viene utilizzato come interfaccia grafica) un sistema di presentazione dei network LonWorks. L operatore può

Dettagli

Catalogo dispositivi per Telecontrollo della serie SRCS Teleletture della serie STxx

Catalogo dispositivi per Telecontrollo della serie SRCS Teleletture della serie STxx Catalogo dispositivi per Telecontrollo della serie SRCS Teleletture della serie STxx Indice Dispositivi di telecontrollo SRCS 2.0 - telecontrollo per centraline «Controlli serie 500».. pag. 3 SRCS-EMU-2T

Dettagli

16 bit, 20 Mhz. 512Kbyte di RAM statica tamponata 512Kbyte di FLASH

16 bit, 20 Mhz. 512Kbyte di RAM statica tamponata 512Kbyte di FLASH ESB scheda RTU SINGLE BOARD RTU ESB è una scheda a microprocessore che supporta la realizzazione di apparati di acquisizione e controllo remoti (RTU). La scheda ospita un vasto set di circuitazioni di

Dettagli

Catalogo dispositivi per Telecontrollo della serie SRCS Teleletture della serie STxx

Catalogo dispositivi per Telecontrollo della serie SRCS Teleletture della serie STxx Catalogo dispositivi per Telecontrollo della serie SRCS Teleletture della serie STxx Catalogo dispositivi di telecontrollo e telelettura Rev. 4.0 Pag. 1/16 SITEC Srl Elettronica Industriale Via A. Tomba,15-36078

Dettagli

OMNI3 Powered by OMNICON Srl Via Petrarca 14/a 20843 Verano Brianza (MB) lunedì 18 novembre 13

OMNI3 Powered by OMNICON Srl Via Petrarca 14/a 20843 Verano Brianza (MB) lunedì 18 novembre 13 1 Monitoraggio Impianti Fotovoltaici e servizi relativi l energia Centro servizi per la gestione dei consumi 2 OMNI3 Il monitoraggio degli impianti Il tema della sostenibilità ambientale diventa sempre

Dettagli

EFA Automazione S.r.l. Serial Bridge 3 - Modbus RTU slave to Technolife (01 ITA).doc pag. 1 / 9

EFA Automazione S.r.l. Serial Bridge 3 - Modbus RTU slave to Technolife (01 ITA).doc pag. 1 / 9 EFA Automazione S.r.l. Serial Bridge 3 - Modbus RTU slave to Technolife (01 ITA).doc pag. 1 / 9 Applicazione Integrazione di tutta la gamma di Centrali Techno (Technodin, Techno32, Techno88 e Techno200)

Dettagli

CE1_AD/P2 DISPOSITIVO ELETTRONICO PROGRAMMABILE. Caratteristiche tecniche Collegamenti elettrici Calibratura Note di funzionamento e installazione

CE1_AD/P2 DISPOSITIVO ELETTRONICO PROGRAMMABILE. Caratteristiche tecniche Collegamenti elettrici Calibratura Note di funzionamento e installazione DISPOSITIVO ELETTRONICO PROGRAMMABILE CE1_AD/P2 Caratteristiche tecniche Collegamenti elettrici Calibratura Note di funzionamento e installazione Versione 01.10/12 CE1_AD/P2: dispositivo elettronico programmabile

Dettagli

Serie Z-PC Z-RTU. Manuale d uso MI000920 1. gennaio 2006

Serie Z-PC Z-RTU. Manuale d uso MI000920 1. gennaio 2006 Serie Z-PC Z-RTU Manuale d uso gennaio 2006 MI000920 1 SOMMARIO 1 CARATTERISTICHE GENERALI 3 2 SPECIFICHE TECNICHE 4 2.1 PORTE DI COMUNICAZIONE 4 2.2 CARATTERISTICHE ELETTRICHE E TERMOMECCANICHE 4 2.3

Dettagli

Remote Terminal Unit B-200 Pag. 1 Descrizione

Remote Terminal Unit B-200 Pag. 1 Descrizione Remote Terminal Unit B-200 Pag. 1 Descrizione Introduzione La RTU B200, ultima nata del sistema TMC-2000, si propone come valida risposta alle esigenze di chi progetta e implementa sistemi di automazione

Dettagli

Data loggers SOFREL LS/LT Soluzioni per reti d acqua potabile

Data loggers SOFREL LS/LT Soluzioni per reti d acqua potabile Data loggers SOFREL LS/LT Soluzioni per reti d acqua potabile I data logger SOFREL LS e LT sono progettati per il monitoraggio delle reti idriche (camere di conteggio, camere delle valvole ). Perfettamente

Dettagli

INTEGRATORE DI SISTEMA NELLA REGOLAZIONE E CONTABILIZZAZIONE WIRELESS

INTEGRATORE DI SISTEMA NELLA REGOLAZIONE E CONTABILIZZAZIONE WIRELESS INTEGRATORE DI SISTEMA NELLA REGOLAZIONE E CONTABILIZZAZIONE WIRELESS 2 RISPARMIA ENERGIA IN COMPLETA AUTONOMIA CATALOGO PRODOTTI Risparmia energia in completa autonomia è il motto della nostra azienda.

Dettagli

MANUALE D USO serie TP1057

MANUALE D USO serie TP1057 MANUALE D USO serie TP1057 ME7026_03 09/15 INDICE 1. Introduzione... 1 1.1. Qualificazione del personale... 1 1.2. Simboli... 1 1.3. Nomenclatura... 1 1.4. Sicurezza... 1 1.5. MANUALI DI RIFERIMENTO...

Dettagli

Accessori. Molteplici opzioni per il controllo e il monitoraggio di impianti

Accessori. Molteplici opzioni per il controllo e il monitoraggio di impianti Accessori Molteplici opzioni per il controllo e il monitoraggio di impianti 68 fotovoltaici Ingecon Sun Comunicazione Opzioni per la comunicazione con gli inverter tramite PC Funzionamento remoto e SCADA.

Dettagli

MISURA E TELECONTROLLO DI IMPIANTI FOTOVOLTAICI

MISURA E TELECONTROLLO DI IMPIANTI FOTOVOLTAICI www.seneca.it MISURA E TELECONTROLLO DI IMPIANTI FOTOVOLTAICI PRODOTTI & SOLUZIONI Proposta Modulare SENECA 4...20 ma Sms E-mail FTP 1 2 3 ON ECE Current Transformer ON ECE 4...20 ma Current Transformer

Dettagli

MANUALE D USO serie TP1043

MANUALE D USO serie TP1043 MANUALE D USO serie TP1043 M7029_04 06/15 INDICE 1. Introduzione... 1 1.1. Qualificazione del personale... 1 1.2. Simboli... 1 1.3. Nomenclatura... 2 1.4. Sicurezza... 2 1.5. MANUALI DI RIFERIMENTO...

Dettagli

Data logger SOFREL LT/LT-US Soluzioni per reti di acque reflue

Data logger SOFREL LT/LT-US Soluzioni per reti di acque reflue Data logger SOFREL LT/LT-US Soluzioni per reti di acque reflue I data logger SOFREL LT e LT-US sono stati progettati per la sorveglianza delle reti di acque reflue e pluviali (collettori, scolmatori di

Dettagli

La soluzione innovativa CONSUMI IN TEMPO REALE SU CLOUD SEMPLICE E VELOCE DA INSTALLARE PER TUTTI I TIPI DI CONTATORE BASSO COSTO

La soluzione innovativa CONSUMI IN TEMPO REALE SU CLOUD SEMPLICE E VELOCE DA INSTALLARE PER TUTTI I TIPI DI CONTATORE BASSO COSTO NEW Gestione illuminazione pubblica da remoto e La soluzione innovativa CONSUMI IN TEMPO REALE SU CLOUD SEMPLICE E VELOCE DA INSTALLARE PER TUTTI I TIPI DI CONTATORE BASSO COSTO per controllare i consumi

Dettagli

Scheda Tecnica REV 1.0

Scheda Tecnica REV 1.0 Scheda Tecnica REV 1.0 SENTRY Energy Profiler: IL SISTEMA UNIVERSALE PER IL MONITORAGGIO ENERGETICO SENTRY Energy Profiler è il primo sistema universale e modulare per il monitoraggio energetico. Si basa

Dettagli

Scheda tecnica. Enercom Srl Via Monti Urali, 1 42122 Reggio Emilia 0522 558791 www.enercomit.com

Scheda tecnica. Enercom Srl Via Monti Urali, 1 42122 Reggio Emilia 0522 558791 www.enercomit.com BAS920 fa parte di una famiglia di controller liberamente programmabili progettati per essere scalabili, dalle piccole installazioni a quelle di grandi dimensioni. BAS920 è perfettamente idoneo al controllo

Dettagli

Moduli di regolazione e acquisizione con bus di campo per guida DIN serie deltadue

Moduli di regolazione e acquisizione con bus di campo per guida DIN serie deltadue BC. 02.03 D2/I Moduli di regolazione e acquisizione con bus di campo per guida DIN serie deltadue Non solo moduli di I/O Regolatori di temperatura e di processo Moduli di I/O analogici e digitali Trasmettitori

Dettagli

REGISTRAZIONE E TRASISSIONE DATI

REGISTRAZIONE E TRASISSIONE DATI REGISTRAZIONE E TRASISSIONE DATI La nostra attività Siamo un consolidato team di esperti che progetta, produce ed installa prodotti per l'automazione, il telecontrollo Il monitoraggio e la telegestione.

Dettagli

COMUNICAZIONE SERIALE

COMUNICAZIONE SERIALE LA COMUNICAZIONE SERIALE Cod. 80034-02/2000 1 INDICE GENERALE Capitolo 1 Introduzione alla comunicazione seriale Pag. 3 Capitolo 2 Protocollo CENCAL Pag. 19 Capitolo 3 Protocollo MODBUS Pag. 83 2 CAPITOLO

Dettagli

DD 1050i. Terminale di pesatura Serie Diade. Touch screen, mille dati con un dito.

DD 1050i. Terminale di pesatura Serie Diade. Touch screen, mille dati con un dito. DD 1050i Terminale di pesatura Serie Diade Touch screen, mille dati con un dito. Terminale di pesatura Serie Diade DD 1050i DIADE in matematica indica la combinazione di due elementi per raggiungere l

Dettagli

MTWEB Sistema di controllo e regolazione per cabine gas

MTWEB Sistema di controllo e regolazione per cabine gas Sistema di controllo e regolazione per cabine gas Sistema di controllo e regolazione per impianti tecnologici Sistema intelligente e versatile, grazie alle sue caratteristiche funzionali, risponde in modo

Dettagli

Sistema di monitoraggio remoto per impianti fotovoltaici

Sistema di monitoraggio remoto per impianti fotovoltaici Sistema di monitoraggio remoto per impianti fotovoltaici Powered by 1 INFORMAZIONI GENERALI AMPERYA EYES Amperya EYES è la nuova soluzione di telecontrollo creata da Amperya per la supervisione di tutti

Dettagli

Interfaccia BL232 con uscite RS232/422/485 MODBUS e 0-10V. Interfaccia BL232

Interfaccia BL232 con uscite RS232/422/485 MODBUS e 0-10V. Interfaccia BL232 BIT LINE STRUMENTAZIONE PER IL MONITORAGGIO AMBIENTALE Interfaccia BL232 con uscite RS232/422/485 MODBUS e 0-10V Facile e rapida installazione Ideale domotica e building automation Alimentazione estesa

Dettagli

Schede di gestione di ingressi e uscite digitali e/o analogiche mediante interfaccia USB, Ethernet, WiFi, CAN o RS232

Schede di gestione di ingressi e uscite digitali e/o analogiche mediante interfaccia USB, Ethernet, WiFi, CAN o RS232 IPSES S.r.l. Scientific Electronics IPSES SCHEDE DI I/O Schede di gestione di ingressi e uscite digitali e/o analogiche mediante interfaccia USB, Ethernet, WiFi, CAN o RS232 Le schede di gestione I/O IPSES

Dettagli

ODP piattaforma per concetti aperti di telecontrollo via GPRS

ODP piattaforma per concetti aperti di telecontrollo via GPRS ODP piattaforma per concetti aperti di telecontrollo via GPRS trasmissione sicura via GPRS uso di componenti standard (PLC e modem) uso di protocolli e interfacce standard struttura aperta per la connessione

Dettagli

«Messa in sicurezza di uno stabilimento per acque minerali tramite soluzioni integrate di networking e telecontrollo»

«Messa in sicurezza di uno stabilimento per acque minerali tramite soluzioni integrate di networking e telecontrollo» AssoAutomazione Associazione Italiana Automazione e Misura «Messa in sicurezza di uno stabilimento per acque minerali tramite soluzioni integrate di networking e telecontrollo» Relatori: Ing. Antonio Allocca

Dettagli

CONVERTITORE SERIALE ASINCRONO RS232/USB, TTL/USB e RS485/USB CONFIG BOX PLUS

CONVERTITORE SERIALE ASINCRONO RS232/USB, TTL/USB e RS485/USB CONFIG BOX PLUS CONVERTITORE SERIALE ASINCRONO RS232/USB, TTL/USB e RS485/USB CONFIG BOX PLUS DESCRIZIONE GENERALE Il prodotto CONFIG BOX PLUS costituisce un convertitore in grado di realizzare una seriale asincrona di

Dettagli

MSDC (MultiSourceDataCollector)

MSDC (MultiSourceDataCollector) MSDC (MultiSourceDataCollector) 1 L apparato MSDC è una periferica di acquisizione ed analisi dati, progettata, sviluppata e prodotta interamente da Sistematica S.p.A. L analisi dei dati acquisiti permette

Dettagli

EI16DI-ETH: Modulo di Acquisizione 16 ingressi digitali PNP comunicante su ethernet con protocollo ModBUS-TCP

EI16DI-ETH: Modulo di Acquisizione 16 ingressi digitali PNP comunicante su ethernet con protocollo ModBUS-TCP EI16DI-ETH: Modulo di Acquisizione 16 ingressi digitali PNP comunicante su ethernet con protocollo ModBUS-TCP DESCRIZIONE GENERALE Il dispositivo EI16DI-ETH consente ad un terminale remoto, tramite la

Dettagli

Modello D 440 IS. Caratteristiche generali

Modello D 440 IS. Caratteristiche generali Caratteristiche generali Terminale principale in acciaio Inox, corredato di alimentatore separato costituito da apposito contenitore, che può essere collocato in zona pericolosa fino ad una distanza di

Dettagli

Analisi della qualità dell energia

Analisi della qualità dell energia Analizzatore della qualità di rete per installazione fissa QNA 412 e 413 Analizzatore della qualità di rete per installazione fissa QNA 202 e 303 Analizzatore tot ale della qualità di rete 3196 Analisi

Dettagli

HD 32MT.1 Datalogger METEOROLOGICO

HD 32MT.1 Datalogger METEOROLOGICO HD 32MT.1 Datalogger METEOROLOGICO HD32MT.1 è un datalogger a 16 canali in grado di acquisire e memorizzare i valori misurati da una serie di sensori collegati ai suoi ingressi. Il datalogger è completamente

Dettagli

MAESTRO-PV Specifiche tecniche per sistema telecontrollo, gestione e invio allarmi per impianti fotovoltaici

MAESTRO-PV Specifiche tecniche per sistema telecontrollo, gestione e invio allarmi per impianti fotovoltaici SPECIFICHE TECNICHE MAESTRO-PV Specifiche tecniche per sistema telecontrollo, gestione e invio allarmi per impianti fotovoltaici RSPV05I1 rev.01 0909 (Descrizione) Il sistema di telegestione telecontrollo

Dettagli

INNOVAZIONE FIOCCHETTI NUOVA GAMMA DI FRIGORIFERI FIOCCHETTI

INNOVAZIONE FIOCCHETTI NUOVA GAMMA DI FRIGORIFERI FIOCCHETTI INNOVAZIONE FIOCCHETTI NUOVA GAMMA DI FRIGORIFERI FIOCCHETTI Le ultime novità dell elettronica entrano nel campo del freddo medicale per garantire massime prestazioni e sicurezza ai vostri prodotti. TOUCH

Dettagli

TOUCH SEMPLICE AFFIDABILE COMPLETO

TOUCH SEMPLICE AFFIDABILE COMPLETO TOUCH SEMPLICE AFFIDABILE COMPLETO CHECK LIST Risoluzione 0.1 C - Accuratezza 0.1 C (*) Display 7 Touch screen Registrazione continua delle temperature Illuminazione a LED Porta USB - SD - SIM con accesso

Dettagli

GAMMA SOFREL S5OO. Stazioni remote di telegestione modulari

GAMMA SOFREL S5OO. Stazioni remote di telegestione modulari GAMMA SOFREL S5OO Stazioni remote di telegestione modulari Grazie ad una esperienza di oltre 30 anni nel campo della telegestione e dell uso delle tecnologie più avanzate, la gamma di Stazioni remote SOFREL

Dettagli

Automazione Direzione Progetto Progettazione HSRIO

Automazione Direzione Progetto Progettazione HSRIO HSRIO_BROCHURE.DOC HSRIO HIGH SPEED REMOTE INPUT OUTPUT Nome documento: Hsrio_Brochure.doc Responsabile: Bassignana Luigi Data: 01/04/2008 1 DESCRIZIONE Sistema modulare di IO remoto ad alta velocità,

Dettagli

Talk2M. viewon 2. evcom

Talk2M. viewon 2. evcom Dispositivi e software a valore aggiunto per la linea di prodotti ewon Talk2M Servizio di accesso remoto via Internet facile e sicuro per i PLC viewon 2 - Semplice da configurare e usare. - Efficiente

Dettagli

PANELVIEW COMPONENT PANNELLI OPERATORE SERIE COMPONENT

PANELVIEW COMPONENT PANNELLI OPERATORE SERIE COMPONENT PANELVIEW COMPONENT PANNELLI OPERATORE SERIE COMPONENT PANELVIEW COMPONENT Se cercate un componente essenziale dal valore aggiunto, ma a costi ridotti, la famiglia di pannelli operatore PanelView Component

Dettagli

Centralina di acquisizione dati e telecontrollo ECO2

Centralina di acquisizione dati e telecontrollo ECO2 Centralina di acquisizione dati e telecontrollo ECO2 Fascicolo centralina Eco2 Revisione: GG.01.05-04 Autore: Giorgio Gentili Centralina elettronica ECO2 La centralina ECO2 offre una ampia flessibilità

Dettagli

Serie MT Nuovi analizzatori di rete

Serie MT Nuovi analizzatori di rete GE Energy Industrial Solutions Serie MT Nuovi analizzatori di rete GE imagination at work Nuovi analizzatori di rete Analizzatori di rete Il continuo aumento dei costi di produzione di energia rende sempre

Dettagli

SUNGUARD ENERGY TOUCH

SUNGUARD ENERGY TOUCH SUNGUARD ENERGY TOUCH Sistema di monitoraggio per sistemi fotovoltaici www.aros-solar.com Power Warning EVO Alarm SunGuard Energy Touch Il SunGuard Energy Touch è un sistema di monitoraggio per impianti

Dettagli

Moduli per linee seriali e connessioni a linee ETHERNET

Moduli per linee seriali e connessioni a linee ETHERNET Moduli per linee seriali e connessioni a linee ETHERNET Moduli per linee seriali Moduli ETHERNET DESCRIZIONE La serie comprende moduli per linee seriali con sistema "Autopro" e moduli con porta ETHERNET

Dettagli

Le macchine possono parlare.

Le macchine possono parlare. Router per connettività remota Le macchine possono parlare. Machines can talk Dispositivi e software a valore aggiunto per la linea di prodotti ewon Talk2M Servizio di accesso remoto via Internet facile

Dettagli

Tecnica M-Bus per la misurazione moderna del calore

Tecnica M-Bus per la misurazione moderna del calore Tecnica M-Bus per la misurazione moderna del calore M-Bus e la sua struttura 6.30 Il bus di dati consente il trasporto dei dati da una o più periferiche a un punto di rilevamento centrale. Il sistema bus

Dettagli

MONITORAGGIO MICRO-CLIMA IN AMBITO MUSEALE

MONITORAGGIO MICRO-CLIMA IN AMBITO MUSEALE TELEMOBILITY FORUM 2008 5-6 Novembre 2008 Campus Bicocca Milano ITALY MONITORAGGIO MICRO-CLIMA IN AMBITO MUSEALE RELATORE: STEFANO DERME IL PUNTO DI PARTENZA Il contesto: Aree Museali Espositive e di Storage

Dettagli

Sistema di monitoraggio delle correnti in ingresso in impianti fotovoltaici

Sistema di monitoraggio delle correnti in ingresso in impianti fotovoltaici Sistema di monitoraggio delle correnti in ingresso in impianti fotovoltaici "L uso della piattaforma CompactRIO ha consentito l implementazione di un sistema di monitoraggio adatto ad essere utilizzato

Dettagli

Modulo di acquisizione per termocoppie D1-40TC. Manuale Utente

Modulo di acquisizione per termocoppie D1-40TC. Manuale Utente Modulo di acquisizione per termocoppie D1-40TC Manuale Utente Modulo di acquisizione per termocoppie D1-40TC Manuale Utente Sielco Elettronica S.r.l. via Edison 209 20019 Settimo Milanese (MI ) Italia

Dettagli

1 Vademecum per lettore ACR-1001 (Rosslare AC-215): installazione hardware

1 Vademecum per lettore ACR-1001 (Rosslare AC-215): installazione hardware 1 Vademecum per lettore ACR-1001 (Rosslare AC-215): installazione hardware Il seguente diagramma è un esempio di sistema di controllo accessi con il software Veritrax AS-215 e i controllori AC- 215. 1.1

Dettagli

Descrizione del Sistema TLOG-Commander per la gestione della protezione catodica.

Descrizione del Sistema TLOG-Commander per la gestione della protezione catodica. Descrizione del Sistema TLOG-Commander per la gestione della protezione catodica. Il sistema proposto è composto da un Centro operativo di raccolta dati dotato del software Commander e dai logger TLOG

Dettagli

Data Logger Marconi Spy

Data Logger Marconi Spy Marconi Spy DataLogger Tutti i data logger Marconi Spy sono dotati di display LCD multifunzione (tranne Spy T), led Verde (funzionamento), led Rosso (allarme) e pulsante per la partenza del logger e marcatura

Dettagli

Semplifica la tua automazione con Control Technology Inc.

Semplifica la tua automazione con Control Technology Inc. Semplifica la tua automazione con Control Technology Inc. mantenendo il controllo dei costi CTI Serie 2500 Dei PLC robusti e potenti per il controllo di processo e l automazione Una supervision/scada intelligente

Dettagli

Luigi Piroddi piroddi@elet.polimi.it

Luigi Piroddi piroddi@elet.polimi.it Automazione industriale dispense del corso 2. Introduzione al controllo logico Luigi Piroddi piroddi@elet.polimi.it Modello CIM Un moderno sistema di produzione è conforme al modello CIM (Computer Integrated

Dettagli

CSEMIDMT831 CONTATORE MULTIFUNZIONE DI ENERGIA MID, TELELEGGIBILE, APPROVATO DA ENEL DISTRIBUZIONE 9.27

CSEMIDMT831 CONTATORE MULTIFUNZIONE DI ENERGIA MID, TELELEGGIBILE, APPROVATO DA ENEL DISTRIBUZIONE 9.27 CSEMIDMT83... CONTATORE MULTIFUNZIONE DI ENERGIA MID, DATI TECNICI display 8 cifre 7 segmenti 8x4 (lettura) 5 cifre 7seg. 6x3 (identificazione) energia attiva MID C ex 0,5S (IEC 62053-22) flusso di energia

Dettagli

Descrizione del protocollo

Descrizione del protocollo EFA Automazione S.r.l.Serial Bridge 3 - Modbus RTU slave to Atlas Copco Power MACS (01 ITA).doc pag. 1 / 8 Descrizione del protocollo Sulla porta seriale collegata ad ATLAS COPCO vengono intercettate le

Dettagli

«Telecontrollo in tecnologia wireless Internet (GPRS) di una rete di siti a rischio inquinamento ambientale»

«Telecontrollo in tecnologia wireless Internet (GPRS) di una rete di siti a rischio inquinamento ambientale» ASSOAUTOMAZIONE ASSOCIAZIONE ITALIANA AUTOMAZIONE E MISURA «Telecontrollo in tecnologia wireless Internet (GPRS) di una rete di siti a rischio inquinamento ambientale» Relatore: Ing. Michele Frare Divisione

Dettagli

Apparecchi. Cronotermostato elettronico GSM - CARATTERISTICHE TECNICHE

Apparecchi. Cronotermostato elettronico GSM - CARATTERISTICHE TECNICHE Apparecchi elettronico GSM - CARATTERISTICHE TECNICHE 01913 - elettronico GSM Alimentazione: 120-230 V~, 50-60 Hz. 2 batterie AAA NiMH 1,2 V ricaricabili (fornite) in grado di garantire, per alcune ore,

Dettagli

Regolatori. Regolatori. DMC10 Controllo Multicanale Distribuito. Minimo Spazio Minimo Cablaggio Minimo Costo Massime Prestazioni

Regolatori. Regolatori. DMC10 Controllo Multicanale Distribuito. Minimo Spazio Minimo Cablaggio Minimo Costo Massime Prestazioni Regolatori Controllo Multicanale Distribuito Minimo Spazio Minimo Cablaggio Minimo Costo Massime Prestazioni Regolatori Il continuo sviluppo del prodotto può comportare la variazione di alcuni dei dati

Dettagli

GAMMA SOFREL LS/LT. Data logger GSM/GPRS

GAMMA SOFREL LS/LT. Data logger GSM/GPRS GAMMA SOFREL LS/LT Data logger GSM/GPRS I data logger SOFREL LS e LT comunicano tramite collegamento GSM o GPRS. Sono ideati appositamente per il controllo a distanza di piccoli impianti all interno delle

Dettagli

Un mondo di Soluzioni

Un mondo di Soluzioni Un mondo di Soluzioni Monitoraggio Energie Rinnovabili. 10 kw 22 kwh 6,2 kg/co 2 6,6 LA PRECISIONE ASSOLUTA UN FOTOVOLTAICO SENZA INCENTIVI L AUTOCONSUMO 11:27 Attività impianto Rete elettrica Produzione

Dettagli

" Soluzioni avanzate di telecontrollo con componenti standard di automazione: tecnologie Internet, M2M, IEC60870 "

 Soluzioni avanzate di telecontrollo con componenti standard di automazione: tecnologie Internet, M2M, IEC60870 " Soluzioni avanzate di telecontrollo con componenti standard di automazione: tecnologie Internet, M2M, IEC60870 " Obiettivi Prevenzione malfunzionamenti riduzione disservizi conformità a standard minimi

Dettagli

SISTEMA INTEGRATO DI MONITORAGGIO PER RETI TELEVISIVE E RADIOFONICHE

SISTEMA INTEGRATO DI MONITORAGGIO PER RETI TELEVISIVE E RADIOFONICHE SISTEMA INTEGRATO DI MONITORAGGIO PER RETI TELEVISIVE E RADIOFONICHE DISTRIBUTORE UNICO PER L ITALIA PROTELCOM srl Via G. Mazzini 70/f 20056 Trezzo sull Adda (MI) tel 02/90929532 fax 02/90963549 Una soluzione

Dettagli

Scheda Tecnica REV 1.0

Scheda Tecnica REV 1.0 Scheda Tecnica REV 1.0 SENTRY Energy Profiler: IL SISTEMA UNIVERSALE PER IL MONITORAGGIO ENERGETICO SENTRY Energy Profiler è il primo sistema universale e modulare per il monitoraggio energetico. Si basa

Dettagli

Dott. Davide Tamellini Ing. Vittorio Agostinelli. Automazione. AssoAutomazione

Dott. Davide Tamellini Ing. Vittorio Agostinelli. Automazione. AssoAutomazione La gestione dell IP dinamico in rete GPRS con utilizzo del protocollo IEC60870: il concetto di Plc Gprs Manager, nella comunicazione wireless con standard IEC, applicato alle reti idriche geograficamente

Dettagli

Soluzioni per il monitoraggio dell'energia nella distribuzione elettrica

Soluzioni per il monitoraggio dell'energia nella distribuzione elettrica Soluzioni per il monitoraggio dell'energia nella distribuzione elettrica Negli ultimi anni l aumento dei costi energetici ha portato ad una maggiore attenzione ai consumi: risparmiare è diventato un sentire

Dettagli

EK2T: Convertitore doppio canale per Termocoppia programmabile via Software

EK2T: Convertitore doppio canale per Termocoppia programmabile via Software EK2T: Convertitore doppio canale per Termocoppia programmabile via Software DESCRIZIONE GENERALE Il dispositivo EK2T converte e linearizza, con elevata precisione, un segnale analogico da Termocoppia e

Dettagli

ASCON REGOLATORI E INDICAT

ASCON REGOLATORI E INDICAT BC. 02.05 G2/I Regolatori universali, Regolatori-Programmatori ed Indicatori serie gammadue Tutti i formati dal 48x24 al 96x96 DIN Numerose funzioni ausiliarie: Timer, Start-up, Controllo del carico Aperto

Dettagli

SISTEMA DI MONITORAGGIO E TELECONTROLLO DA CENTRO REMOTO E/O LOCALE, PER LAMPIONE A LED INTELLIGENTE

SISTEMA DI MONITORAGGIO E TELECONTROLLO DA CENTRO REMOTO E/O LOCALE, PER LAMPIONE A LED INTELLIGENTE SISTEMA DI MONITORAGGIO E TELECONTROLLO DA CENTRO REMOTO E/O LOCALE, PER LAMPIONE A LED INTELLIGENTE - itrpled - INDICE 1. GENERALITA 2. DESCRIZIONE DEL SISTEMA 3. CARATTERISTICHE DEL SISTEMA 4. VANTAGGI

Dettagli

Contatore d impulsi S0

Contatore d impulsi S0 Informazioni tecniche www.sbc-support.com Contatore d impulsi S con Modbus Il modulo S-Modbus è un apparecchio per la raccolta di impulsi S. Con questo modulo i dati di consumo di qualsiasi contatore con

Dettagli

INTERFACCE SNMP E SOFTWARE PER UPS MONOFASE

INTERFACCE SNMP E SOFTWARE PER UPS MONOFASE INTERFACCE SNMP E SOFTWARE NetAgent (connessione tramite rete LAN RJ45) NetAgent è un interfaccia SNMP (Simple Network Management Protocol) che permette il collegamento e la configurazione dell UPS in

Dettagli

SISTEMA TRASMISSIONE DATI VIA RADIO SPY

SISTEMA TRASMISSIONE DATI VIA RADIO SPY SISTEMA TRASMISSIONE DATI VIA RADIO SPY Led rosso: allarme in corso Led verde: logger attivo Pulsante per la partenza del logger e per la marcatura d evento (Autocontrollo) Indicazione della potenza di

Dettagli

EOLO crp: la nuova frontiera dei datalogger imbarcabili

EOLO crp: la nuova frontiera dei datalogger imbarcabili EOLO crp: la nuova frontiera dei datalogger imbarcabili Luca Pasquini e Stefano Vianelli Eurins srl Abstract Il datalogger imbarcabile EOLO crp è concepito per l impiego in numerosi settori applicativi

Dettagli

WIN6. Limitatore di carico. Limitazione del carico rilevato tramite l intervento di soglie di allarme e preallarme.

WIN6. Limitatore di carico. Limitazione del carico rilevato tramite l intervento di soglie di allarme e preallarme. WIN6 Limitatore di carico Limitazione del carico rilevato tramite l intervento di soglie di allarme e preallarme. Limitazione del carico a doppia sicurezza mediante connessione di 2 unità. Limitazione

Dettagli

SISTEMA DI TELETTURA CONTATORI

SISTEMA DI TELETTURA CONTATORI SISTEMA DI TELETTURA CONTATORI PALMARE CONTATORE SERVER CONCENTRATORE SISTEMA I sistemi di telelettura sono di 2 tipi : - Centralizzato Consiste nella raccolta dei dati in un database centrale grazie alla

Dettagli

Visualizzatore Posizionatore e Applicazioni

Visualizzatore Posizionatore e Applicazioni PAG. 1 PAG. 2 VISUALIZZATORE POSIZIONATORE e Applicazioni Aprile 2009 Visualizzatore Posizionatore e Applicazioni VISUALIZZATORE di QUOTE - TELEMACO Il VisualizzatoreTelemaco è costituito da una unità

Dettagli

Convertitori e Interfacce

Convertitori e Interfacce 2 Convertitori e Interfacce 2 Alta tecnologia per l automazione Presente da oltre 15 anni nel settore dell automazione industriale, SENECA ha raggiunto una posizione preminente nel mercato italiano della

Dettagli

sigmapac - micropac - M81 Soluzioni potenti e flessibili

sigmapac - micropac - M81 Soluzioni potenti e flessibili sigmapac - micropac - M81 Soluzioni potenti e flessibili PC SUPERVISIONE internet PANNELLO OPERATORE WEB SCADA modem router MODEM micropac MODEM sigmapac I CONTROLLORI ARChITETTURA APERTA Per gestire la

Dettagli

LA TÉLÉGESTION. Prodotti di telegestione e distrettualizzazione

LA TÉLÉGESTION. Prodotti di telegestione e distrettualizzazione Gamma LA TÉLÉGESTION SOFREL Prodotti di telegestione e distrettualizzazione LACROIX Softec propone una gamma di prodotti di telegestione e distrettualizzazione completa, flessibile ed in grado di rispondere

Dettagli

Sistema di collegamento per elettrovalvole e distributori, compatibile con i bus di campo PROFIBUS-DP, INTERBUS-S, DEVICE-NET

Sistema di collegamento per elettrovalvole e distributori, compatibile con i bus di campo PROFIBUS-DP, INTERBUS-S, DEVICE-NET ValveConnectionSystem Sistema di collegamento per elettrovalvole e distributori, compatibile con i bus di campo PROFIBUS-DP, INTERBUS-S, DEVICE-NET P20.IT.R0a IL SISTEMA V.C.S Il VCS è un sistema che assicura

Dettagli

OPERA Specifiche tecniche per moduli telegestione Hardware, Quadri di campo e di rete FV

OPERA Specifiche tecniche per moduli telegestione Hardware, Quadri di campo e di rete FV SPECIFICHE TECNICHE OPERA Specifiche tecniche per moduli telegestione Hardware, Quadri di campo e di rete FV RSST04I00 rev. 0 0113 SPECIFICA SIGLA TIPO DI PRODOTTO A DIM/F TELEGESTIONE QUADRI DI CAMPO

Dettagli

1.. Presentazione Sistema con regolatori DDC..3. 2.. Regolatori liberamente programmabili 11. 3.. Regolatori preprogrammati..21

1.. Presentazione Sistema con regolatori DDC..3. 2.. Regolatori liberamente programmabili 11. 3.. Regolatori preprogrammati..21 INDICE 1.. Presentazione Sistema con regolatori DDC..3 2.. Regolatori liberamente programmabili 11 3.. Regolatori preprogrammati..21 4.. Elementi in campo e Personalizzazioni.41 5.. Sistemi di Supervisione

Dettagli

Parallelamente, il REWIND può essere utilizzato per comunicare con il software di supervisione SICES SUPERVISOR

Parallelamente, il REWIND può essere utilizzato per comunicare con il software di supervisione SICES SUPERVISOR REWIND: Dispositivo elettronico che, sfruttando la tecnologia GSM/GPRS e abbinato ad gruppo elettrogeno, una torre faro, cisterna/serbatoio, ecc..., consente l invio automatico di pacchetti di dati al

Dettagli

Specifica dell U1000 HM

Specifica dell U1000 HM La nuova soluzione di misura dell energia termica. Una misurazione dell energia dell acqua calda o fredda, semplice, a basso costo, dall esterno del tubo. La soluzione più intelligente rispetto ai misuratori

Dettagli

RTU104-C3G. Energy Management System

RTU104-C3G. Energy Management System RTU104-C3G L RTU104-C3G è la soluzione ideale per l attuazione di quanto previsto dalla Delibera 421/2014/R/eel di AEEGSI o più semplicemente chiamata RiGedi. Infatti la proposta prevede sia l apparato

Dettagli

CREATIO PI datalogger descrizione sistema raccolta dati diagnosi energetica ISO 50001

CREATIO PI datalogger descrizione sistema raccolta dati diagnosi energetica ISO 50001 Creatio PI datalogger Página 1 de 5 CREATIO PI datalogger descrizione sistema raccolta dati diagnosi energetica ISO 50001 Data 24/07/2015 Versone V 1.1 Creatio Creatio PI datalogger Página 2 de 5 0. Descrizione

Dettagli

Evolversi, è logico! Dimensioni reali

Evolversi, è logico! Dimensioni reali Evolversi, è logico! Dimensioni reali La 3 generazione di controllori logici per le vostre applicazioni. Più memoria per le vostre applicazioni Più facilità d impiego: il display più grande disponibile

Dettagli

Wattmetri da laboratorio

Wattmetri da laboratorio Wattmetri da laboratorio Wattmetro trifase DC-1MHz a 6 canali indipendenti 3193 Wattmetro monofase 100kHz per bassissime potenze 3332 Wattmetro mono-trifase 100kHz 3331 Wattmetro trifase DC-1MHz a 6 canali

Dettagli

Sistema di telegestione per impianti fotovoltaici. L. MIRAGLIOTTA C. LEONE Giuseppe PITTARI CSN APPLICATION NOTE:

Sistema di telegestione per impianti fotovoltaici. L. MIRAGLIOTTA C. LEONE Giuseppe PITTARI CSN APPLICATION NOTE: per impianti fotovoltaici APPLICATION NOTE: SISTEMA DI TELEGESTIONE PER IMPIANTI FOTOVOLTAICI 200907ANN01 @ MMIX, INGECO WWW.COM2000.IT Pagina 1 di 8 Sommario Introduzione...3 I vantaggi del sistema di

Dettagli