Mercato dei certificati verdi : dalla nascita alla realizzazione

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Mercato dei certificati verdi : dalla nascita alla realizzazione"

Transcript

1 Mercato dei certificati verdi : dalla nascita alla realizzazione Giovanni Colais Milano, 19 settembre 2003

2 G Le fonti rinnovabili: meccanismi di incentivazione G Certificati verdi: il contesto normativo G Il meccanismo dei Certificati Verdi G La qualificazione degli impianti G L emissione dei Certificati Verdi G La verifica dell obbligo G Il Mercato dei Certificati Verdi G Bilancio del primo anno di Certificati Verdi G Criticità e sviluppi futuri -2 -

3 Il meccanismo dei Certificati Verdi Quali sono le Fonti Rinnovabili Risorse idriche; Risorse geotermiche; Le maree; Il moto ondoso; Sole; Vento; La trasformazione in energia elettrica dei prodotti vegetali o dei rifiuti organici ed inorganici -3 -

4 Legge 9 e 10 del 1991 Le Regioni e le P.A. devono predisporre un Piano regionale o provinciale relativo all uso delle FER. Sono stati introdotti incentivi alla produzione da FER o assimilate. Delibera CIP 6 29 aprile 1992 Definisce il prezzo di cessione dell energia per gli impianti di nuova realizzazione (FER e assimilati) Incentivi in conto capitale Incentivi in conto produzione -4 -

5 Incentivi nazionali (2) D. l. 79/99 Certificati Verdi A decorrere dal 2002 tutti i produttori e gli importatori di elettricità dovranno immettere in rete un quantitativo di elettricità da FER pari al 2% Incentivi in conto produzione -5 -

6 Feed-in tariff (CIP 6/92) Energia rinnovabile GARA GRTN Acquirente Prezzo vendita KWh kwh Prezzo acquisto KWh kwh 2 (con prezzo base amministrato) 2 < TOTALITA DEI CONSUMATORI (tariffa in bolletta) -6 -

7 Fonti rinnovabili: la situazione in Italia Nel 2002 sono stati prodotti 49,0¹ TWh da Fonti Rinnovabili (16% dell offerta) di cui: 40,5 TWh da impianti Idroelettrici con apporti naturali 4,5 TWh da impianti geotermici 1,0 TWh da impianti eolici 0,01 TWh da impianti fotovoltaici 3 TWh da impianti a biomasse, biogas e rifiuti (1) Dati provvisori

8 D.l.g.s. 79/99 Obbligo % & Certificati Verdi Energia termica Energia rinnovabile import Mercato elettrico import kwh Prezzo vendita kwh kwh Obbligo acquisto 2% Mercato Certificati CV Domanda CV Prezzo vendita CV Offerta CV -8 -

9 G Le fonti rinnovabili: meccanismi di incentivazione G Certificati verdi: il contesto normativo G Il meccanismo dei Certificati Verdi G La qualificazione degli impianti G L emissione dei Certificati Verdi G La verifica dell obbligo G Il Mercato dei Certificati Verdi G Bilancio del primo anno di Certificati Verdi G Criticità e sviluppi futuri -9 -

10 Il contesto normativo 1. Articolo 11 Decreto Bersani (dlgs n 79/99): introduce il meccanismo dei Certificati Verdi (CV) rinviando i dettagli operativi a un successivo decreto ministeriale 2. Decreto MICA dell'11 novembre 1999: definisce gli aspetti operativi (modalità, tempistiche) e tecnici del meccanismo dei CV 3. Decreto MAP del 18 marzo 2002: introduce alcune modifiche ed integrazioni al precedente decreto colmando alcuni vuoti normativi

11 Il contesto normativo 4. Decreto MAP del 14 marzo 2003 Sancisce l avvio della piattaforma di negoziazione dei CV predisposta dal Gestore del Mercato Elettrico (GME) 5. Decreto di recepimento della Direttiva 2001/77/CE sulla promozione dell energia elettrica prodotta da fonti energetiche rinnovabili nel mercato interno dell elettricità In corso di stesura (entrerà in vigore entro il 27 ottobre 2003): potrebbe introdurre alcune migliorie al meccanismo dei CV

12 G Le fonti rinnovabili: meccanismi di incentivazione G Certificati verdi: il contesto normativo G Il meccanismo dei Certificati Verdi G La qualificazione degli impianti G L emissione dei Certificati Verdi G La verifica dell obbligo G Il Mercato dei Certificati Verdi G Bilancio del primo anno di Certificati Verdi G Criticità e sviluppi futuri

13 Il meccanismo dei Certificati Verdi I due sistemi italiani a confronto: CIP 6/92 Il CIP6/92 garantisce l acquisto dell energia da parte del GRTN, a prezzi incentivati L incentivo è differenziato per tecnologia e tipologia di fonte Il valore dell incentivo viene adeguato annualmente I costi dell incentivazione vengono girati direttamente sui consumatori del mercato libero e del mercato vincolato, mediante maggiorazioni tariffarie (A3) Oltre alle fonti rinnovabili, vengono incentivate le c.d. fonti assimilate (cogenerazione, recuperi energetici nei processi, utilizzo scarti di lavorazione ecc.)

14 Il meccanismo dei Certificati Verdi I due sistemi italiani a confronto: Certificati Verdi Il contenuto incentivante dell energia prodotta, rappresentato dal Certificato Verde, deve essere venduto dal produttore separatamente dall energia stessa Il Certificato Verde non è differenziato per tecnologia e tipologia di fonte Il valore dell incentivo (prezzo del Certificato Verde) si forma sul mercato I costi dell incentivazione vengono girati sui produttori e importatori da fonti convenzionali, che debbono acquistare i Certificati Verdi Vengono incentivate esclusivamente le Fonti Rinnovabili

15 Il meccanismo dei Certificati Verdi Come funziona il meccanismo I produttori e gli importatori hanno l obbligo di immettere ogni anno in rete una quota di energia da fonti rinnovabili, pari al 2% dell energia prodotta o importata da fonti convenzionali l anno precedente; franchigia per i primi 100 GWh La produzione da Fonti Rinnovabili (FR) è attestata dai Certificati Verdi (CV), emessi annualmente dal GRTN. Ogni CV ha una taglia di 100 MWh, ed è valido solamente per l anno cui si riferisce. I produttori e gli importatori possono adempiere all obbligo di immissione per mezzo di Certificati Verdi emessi a fronte della produzione da FR propria, o di altri operatori. L energia da FR deve essere prodotta da impianti entrati in esercizio dopo il 1 aprile Il produttore ha diritto ai CV per 8 anni dall entrata in esercizio commerciale

16 Il meccanismo dei Certificati Verdi Gli attori del mercato dei Certificati Verdi (2002) Lato Domanda (acquistano CV): Produttori che hanno prodotto nel 2001 più di 100 GWh da fonti non rinnovabili, esclusi gli impianti riconosciuti di cogenerazione Importatori che hanno importato nel 2001 più di 100 GWh, escluse le importazioni da fonti rinnovabili Lato Offerta (vendono CV): Produttori da fonti rinnovabili (impianti entrati in esercizio dopo il 1 aprile 1999) GRTN (per l energia prodotta da sole fonti rinnovabili, acquistata da impianti CIP6 entrati in esercizio dopo il 1 aprile 1999)

17 G Le fonti rinnovabili: meccanismi di incentivazione G Certificati verdi: il contesto normativo G Il meccanismo dei Certificati Verdi G La qualificazione degli impianti G L emissione dei Certificati Verdi G La verifica dell obbligo G Il Mercato dei Certificati Verdi G Bilancio del primo anno di Certificati Verdi G Criticità e sviluppi futuri

18 La qualificazione degli impianti Gli impianti che hanno titolo all emissione dei Certificati Verdi ricevono la qualificazione IAFR dal GRTN Si tratta di impianti entrati in esercizio in data successiva al 1 aprile 1999, a seguito di: A. potenziamento; B. rifacimento; BP. rifacimento parziale (impianti idroelettrici e geotermoelettrici) C. Riattivazione (impianti dismessi da almeno 5 anni); D. nuova costruzione; E. incremento della produzione da fonti rinnovabili in impianti termoelettrici in co-combustione esistenti prima del 1/4/1999 L La quota di produzione che ha diritto ai Certificati Verdi varia a seconda della categoria di intervento

19 G Le fonti rinnovabili: meccanismi di incentivazione G Certificati verdi: il contesto normativo G Il meccanismo dei Certificati Verdi G La qualificazione degli impianti G L emissione dei Certificati Verdi G La verifica dell obbligo G Il Mercato dei Certificati Verdi G Bilancio del primo anno di Certificati Verdi G Criticità e sviluppi futuri

20 L emissione dei Certificati Verdi Modalità di emissione Il GRTN può emettere Certificati Verdi: A preventivo per l anno in corso e per l anno successivo: sulla base della producibilità attesa (stimata) dell impianto (con successiva compensazione) A consuntivo per l anno precedente: sulla base della dichiarazione di produzione presentata dal produttore all Ufficio Tecnico di Finanza (UTF) Una volta emessi, i Certificati Verdi vengono depositati su di un conto proprietà aperto dal GRTN a favore del produttore Il conto proprietà è una sorta di conto corrente bancario elettronico, residente sul sistema informatico del GRTN

21 L emissione dei Certificati Verdi Il software per l emissione e la gestione dei CV

22 L emissione dei Certificati Verdi L inserimento dati per una emissione a preventivo

23 L emissione dei Certificati Verdi Il controllo dei dati di qualificazione

24 G Le fonti rinnovabili: meccanismi di incentivazione G Certificati verdi: il contesto normativo G Il meccanismo dei Certificati Verdi G La qualificazione degli impianti G L emissione dei Certificati Verdi G La verifica dell obbligo G Il Mercato dei Certificati Verdi G Bilancio del primo anno di Certificati Verdi G Criticità e sviluppi futuri

25 La verifica dell obbligo Tempistiche e modalità Entro il 31 maggio 2002 i produttori e gli importatori hanno comunicato al GRTN, mediante autocertificazione, il valore dell energia prodotta / importata nel 2001 da fonti non rinnovabili Il GRTN ha calcolato il corrispondente numero di CV da acquistare (applicando il 2% e la franchigia di 100 GWh) e lo ha comunicato a ciascun produttore / importatore Entro il 31 marzo 2003 i produttori e gli importatori hanno consegnato (*) al GRTN i CV da loro acquistati (o relativi a propri impianti IAFR) per adempiere all obbligo; il GRTN procede quindi all annullamento di tali CV. (*) In realtà come si è visto i CV risiedono sul conto proprietà dell operatore che li detiene. La consegna dei CV avviene autorizzando il GRTN a trasferire dal conto proprietà al conto annullamento i CV necessari per adempiere all obbligo

26 La verifica dell obbligo Tempistiche e modalità / 2 Il GRTN confronta il numero di CV consegnati da ciascun produttore / importatore con il numero di CV corrispondente all obbligo Entro il 30 aprile 2003 il GRTN comunica a ciascun produttore / importatore l esito della verifica Qualora la verifica avesse esito negativo (numero di CV consegnati insufficiente), il produttore / importatore ha tempo sino al 30 maggio 2003 per acquistare e consegnare al GRTN il necessario quantitativo di CV

27 G Le fonti rinnovabili: meccanismi di incentivazione G Certificati verdi: il contesto normativo G Il meccanismo dei Certificati Verdi G La qualificazione degli impianti G L emissione dei Certificati Verdi G La verifica dell obbligo G Il Mercato dei Certificati Verdi G Bilancio del primo anno di Certificati Verdi G Criticità e sviluppi futuri

28 Il Mercato dei Certificati Verdi Regole di Mercato I Certificati Verdi possono essere venduti o acquistati in due modalità: mediante contratti bilaterali attraverso la piattaforma di negoziazione del GME (Gestore del Mercato Elettrico)

29 Il Mercato dei Certificati Verdi Contratti Bilaterali I Certificati Verdi possono essere scambiati, mediante contratti bilaterali, tra i detentori di CV ed i produttori e importatori soggetti all obbligo Le transazioni vengono effettuate dal GRTN, a seguito della ricezione di due richieste di acquisto/vendita tra loro compatibili, inviate dal venditore e dall acquirente Le richieste di acquisto/vendita vengono inserite via web in un area protetta del sito internet del GRTN

30 Il Mercato dei Certificati Verdi Procedura interna: visualizzazione transazioni BIANCHI SRL ROSSI SPA RICEVUTA 2002 TOSI SRL VERDI SPA RICEVUTA

31 Il Mercato dei Certificati Verdi Portale esterno Il GRTN mette a disposizione un software su portale web, che consente agli operatori di visualizzare: Il numero di certificati verdi presenti sul proprio conto (saldo) Tutte le transazioni effettuate sul conto (emissione, acquisto, vendita ecc.) La procedura consente inoltre di registrare le transazioni di acquisto / vendita cv, relative ai contratti bilaterali. E garantito l accesso riservato e protetto dei dati, tramite l uso del certificato digitale

32 Il Mercato dei Certificati Verdi Portale esterno

33 Il Mercato dei Certificati Verdi Portale esterno: visualizzazione stato conto BIANCHI SRL

34 Il Mercato dei Certificati Verdi Portale esterno: visualizzazione transazioni BIANCHI SRL ACQUISTO 10/05/ ROSSI SPA VENDITA 06/05/ VERDI SPA EMISSIONE 02/04/ BIANCHI SRL ACQUISTO 10/03/ TOSI SRL

35 Il Mercato dei Certificati Verdi La piattaforma di negoziazione del GME Il GME, in base al DM 11/11/1999, ha predisposto la piattaforma di negoziazione dei CV Il Ministero delle Attività Produttive, con il Decreto del 14 marzo 2003, ha autorizzato l avvio delle negoziazioni sulla piattaforma Sinora si sono svolte dodici sessioni di negoziazione: la prima il 26 marzo 2003 e l ultima il 17 settembre Sono ammessi, come acquirenti o venditori, i produttori nazionali ed esteri, i traders e le formazioni associative; il GRTN solamente come venditore

36 Il Mercato dei Certificati Verdi La piattaforma di negoziazione del GME / 2 Gli operatori possono accedere alla piattaforma attraverso il sito internet del GME, dove possono inserire le proprie proposte di acquisto e vendita di CV. Ogni proposta è costituita dalla coppia di valori [Quantità, Prezzo] Il sistema impila le proposte in due merit order, ordinandole secondo la priorità di prezzo: decrescente per quelle di acquisto e crescente per quelle di vendita Le transazioni avvengono attraverso negoziazione continua; il sistema abbina proposte di acquisto aventi un prezzo maggiore o uguale alla proposta di vendita, e viceversa L abbinamento tra una proposta di vendita e una proposta di acquisto tra loro compatibili avviene al prezzo della proposta che tra le due risulta inserita per prima (pay as bid)

37 Il Mercato dei Certificati Verdi Riassumiamo fasi e tempistiche del mercato dei CV Produzioni e importazioni da Fonti non rinnovabili Compravendita CV (bilaterali) Emissione CV a preventivo Compravendita CV (bilaterali + piattaf. GME) Compensazione CV emessi a preventivo Emissione CV a consuntivo /5/2002: Produttori e importatori autocertificano l energia del 2001 soggetta all obbligo. GRTN calcola il numero di CV necessari a ciascun operatore per coprire l obbligo. 31/3/2003: Produttori e importatori consegnano al GRTN i CV corrispondenti all obbligo 30/4/2003: 1 a verifica obbligo 30/5/2003: 2 a verifica obbligo. Fine validità CV

38 Il Mercato dei Certificati Verdi I Certificati Verdi del GRTN Il GRTN acquista l energia prodotta dagli impianti CIP6 a prezzi incentivati Il GRTN rivende questa energia al Mercato Libero (tramite aste) e al Mercato Vincolato (a un prezzo amministrato) La differenza tra i costi ed i ricavi derivanti dall attività di compravendita è coperta mediante le maggiorazioni tariffarie (A3) e la vendita del Certificati Verdi del GRTN I Certificati Verdi del GRTN sono quelli sottesi all energia prodotta dai soli impianti CIP6 a fonti rinnovabili entrati in esercizio dopo il 1 aprile Il GRTN emette tali CV a proprio favore Diversamente dagli altri operatori, il GRTN è obbligato ad offrire i propri CV ad un prezzo prefissato che varia di anno in anno

39 Il Mercato dei Certificati Verdi Prezzo dei CV del GRTN (2002) Il prezzo dei Certificati Verdi del GRTN in base all art. 9 del DM 11/11/1999 è pari alla differenza tra: Costo medio di acquisto dell energia CIP6, prodotta da impianti a fonti rinnovabili incentivati: 13,376 cent (259 lire) / kwh Ricavo derivante dalla vendita dell energia CIP6: 4,958 cent (96 lire) / kwh Il prezzo dei CV del GRTN per il 2002 è pari a: 8,418 cent / kwh (8418 / CV)

40 Il Mercato dei Certificati Verdi CV del GRTN e CV degli operatori privati Il prezzo dei CV del GRTN costituisce un price-cap (prezzo massimo) per il mercato dei CV. Infatti per il 2002 l offerta di CV dei produttori privati è stata insufficiente a coprire la domanda Il GRTN è stato costretto a vendere i propri CV a un prezzo imposto e reso noto agli operatori Pertanto un produttore privato per esser certo di vendere i propri CV dovrà offrirli a un prezzo leggermente inferiore a quello del GRTN Quindi il GRTN con i propri CV copre la domanda residua, non coperta dai CV dei produttori privati

41 G Le fonti rinnovabili: meccanismi di incentivazione G Certificati verdi: il contesto normativo G Il meccanismo dei Certificati Verdi G La qualificazione degli impianti G L emissione dei Certificati Verdi G La verifica dell obbligo G Il Mercato dei Certificati Verdi G Bilancio del primo anno di Certificati Verdi G Criticità e sviluppi futuri

42 Bilancio del primo anno di Certificati Verdi Domanda e Offerta (2002) In base alle autocertificazioni inviate al GRTN dai produttori e importatori, la domanda di Certificati Verdi per il 2002 è stata di CV ( 3,3 TWh) L offerta relativa ai produttori privati (CV emessi) per il 2002 è stata di CV ( 0,9 TWh)

43 Bilancio del primo anno di Certificati Verdi Domanda e Offerta (2002) La domanda per CV (circa 2,3 TWh) viene coperta con i CV del GRTN CV GRTN CV Privati Domanda Offerta

44 Bilancio del primo anno di Certificati Verdi Scambi sulla piattaforma del GME: CV dei privati Dei CV emessi a favore di produttori privati, 118 sono stati venduti sul portale GME. I restanti CV sono stati in parte venduti mediante contratti bilaterali, in parte utilizzati direttamente per adempiere all obbligo CV Privati Portale GME Bilaterali ecc

45 Bilancio del primo anno di Certificati Verdi Scambi sulla piattaforma del GME: CV del GRTN Il decreto del 14 marzo 2003 ha stabilito che il GRTN può vendere i propri CV esclusivamente sulla piattaforma del GME. Dei CV necessari a coprire la domanda residua, ne sono stati sinora venduti CV GRTN a sessione 1 8a sessione 22 7a sessione 26 4a sessione 2 2a sessione a sessione

46 Bilancio del primo anno di Certificati Verdi Suddivisione dei CV per tipologia di impianto I Certificati Verdi emessi per il 2002 risultano così ripartiti per tipologia di fonte rinnovabile: 15,70% 0,04% 45,90% 18% 20,30% Idroelettrico Geoterm Eolico Biomasse/Rifiuti Fotovoltaico

47 Bilancio del primo anno di Certificati Verdi Suddivisione dei CV per categoria di intervento La ripartizione dei CV emessi per categoria di intervento è la seguente: 6,10% 18,90% 1,10% 55,50% 3,70% 15% A (potenziamento) B (rifacimento) BP (rifacimento parz) C (riattivazione) D (nuova costruz.) E( increm FR in impianti in co-combust.)

48 G Le fonti rinnovabili: meccanismi di incentivazione G Certificati verdi: il contesto normativo G Il meccanismo dei Certificati Verdi G La qualificazione degli impianti G L emissione dei Certificati Verdi G La verifica dell obbligo G Il Mercato dei Certificati Verdi G Bilancio del primo anno di Certificati Verdi G Criticità e sviluppi futuri

49 Criticità e sviluppi futuri Evoluzione della percentuale d obbligo. Valore iniziale fissato al 2% nell art del Dlgs 79/99. Una nuova proposta di legge in attesa di approvazione da parte del Parlamento (Decreto Marzano ), prevede un aumento dello 0,35% annuo a partire dal 2005 e sino al 2007 Assenza di penalità per il mancato adempimento all obbligo. Il Decreto Marzano introduce una penale pari a 1,5 volte il prezzo dei CV del GRTN, per ciascun CV non consegnato Criticità nello sviluppo di nuove fonti (il meccanismo dei CV introduce lo stesso incentivo per tutte le fonti). Il profitto derivante dalla vendita dei CV dovrebbe essere tale da incentivare la realizzazione di nuovi impianti a FR

50 Criticità e sviluppi futuri Difficoltà nel finanziamento di nuovi impianti. Il prezzo dei CV del GRTN, che come si è visto costituisce il prezzo di riferimento per il mercato, è di difficile previsione. Pertanto è difficile prevedere i ricavi e quindi finanziare un progetto. Si potrebbe introdurre nel Decreto di recepimento della Direttiva 2001/77/CE un percorso prefissato del prezzo per 8 anni I certificati verdi sono validi esclusivamente per l anno cui si riferiscono. I CV targati 2002 sono validi solo per adempiere all obbligo 2002, pertanto se un CV rimane invenduto dopo il 30 maggio 2003 diviene inutilizzabile. E stato proposto di introdurre nel Decreto di recepimento della Direttiva 2001/77/CE il banking dei CV, cioè la possibilità di utilizzarli per adempiere all obbligo entro 3 anni dalla produzione dell energia sottesa

La normativa e gli incentivi per lo sviluppo delle fonti rinnovabili

La normativa e gli incentivi per lo sviluppo delle fonti rinnovabili La normativa e gli incentivi per lo sviluppo delle fonti rinnovabili Dott. Antonio Trevisi Università degli Studi di Lecce L energia elettrica L energia elettrica è una fonte di energia secondaria o artificiale,

Dettagli

Incentivazione delle fonti rinnovabili. Bollettino aggiornato al 31 dicembre 2013.

Incentivazione delle fonti rinnovabili. Bollettino aggiornato al 31 dicembre 2013. Incentivazione delle fonti rinnovabili. Bollettino aggiornato al 31 dicembre 2013. PREMESSA Il presente documento è il bollettino informativo che il Gestore dei Servizi Energetici (GSE) elabora semestralmente

Dettagli

La Struttura del Sistema Energetico e dei Meccanismi di Incentivo alle Fonti Rinnovabili Parte III

La Struttura del Sistema Energetico e dei Meccanismi di Incentivo alle Fonti Rinnovabili Parte III Corso di Formazione ESTATE La Struttura del Sistema Energetico e dei Meccanismi di Incentivo alle Fonti Rinnovabili Parte III Daniele Cocco Dipartimento di Ingegneria Meccanica Università degli Studi di

Dettagli

CERTIFICATI VERDI E FONTI RINNOVABILI. C. Casetti 26/10/2005 MASTER MEDEA 2004-2005 1

CERTIFICATI VERDI E FONTI RINNOVABILI. C. Casetti 26/10/2005 MASTER MEDEA 2004-2005 1 CERTIFICATI VERDI E FONTI RINNOVABILI C. Casetti MASTER MEDEA 2004-2005 1 Il contesto UE: energia elettrica prodotta da fonti rinnovabili per conformarsi al protocollo di Kyoto.Obiettivo Libro bianco1998:energia

Dettagli

Incentivazione delle fonti rinnovabili. Bollettino aggiornato al 30 giugno 2014.

Incentivazione delle fonti rinnovabili. Bollettino aggiornato al 30 giugno 2014. Incentivazione delle fonti rinnovabili. Bollettino aggiornato al 30 giugno 2014. PREMESSA Il presente documento è il bollettino informativo che il Gestore dei Servizi Energetici (GSE) elabora semestralmente

Dettagli

Nuovi mercati dell energia e le fonti rinnovabili Regulatory lectures Adam Smith Society

Nuovi mercati dell energia e le fonti rinnovabili Regulatory lectures Adam Smith Society Nuovi mercati dell energia e le fonti rinnovabili Regulatory lectures Adam Smith Society Pia Saraceno Milano, 3 Giugno 2003 Le energie rinnovabili:la Direttiva Europea 77/2001 Sistema burden sharing mutuato

Dettagli

Incentivazione delle fonti rinnovabili. Bollettino aggiornato al 30 giugno 2015.

Incentivazione delle fonti rinnovabili. Bollettino aggiornato al 30 giugno 2015. Incentivazione delle fonti rinnovabili. Bollettino aggiornato al 30 giugno 2015. PREMESSA Il presente documento è il bollettino informativo che il Gestore dei Servizi Energetici (GSE) elabora semestralmente

Dettagli

Ing. Michelangelo CELOZZI

Ing. Michelangelo CELOZZI LA REGOLAMENTAZIONE DELLA BORSA DEL MERCATO ELETTRICO: MODELLI ORGANIZZATIVI DELLE TRANSAZIONI, STRUTTURA DEI MERCATI FISICI, ARTICOLAZIONE DELLE OFFERTE Ing. Michelangelo CELOZZI Il contesto normativo

Dettagli

Legge 244/07 (finanziaria 2008) e Legge 222/07

Legge 244/07 (finanziaria 2008) e Legge 222/07 1 Legge 244/07 (finanziaria 2008) e Legge 222/07 PICCOLI impianti IAFR Sistema incentivante con tariffa fissa onnicomprensiva (incentivo + ricavo vendita energia) (Incentivata solo all energia immessa

Dettagli

Il biogas. Opportunità per le aziende agricole e l agro industria produzione e prospettive. Incentivi e finanziamenti

Il biogas. Opportunità per le aziende agricole e l agro industria produzione e prospettive. Incentivi e finanziamenti Il biogas Opportunità per le aziende agricole e l agro industria produzione e prospettive. Incentivi e finanziamenti Renzo N.Iride Servizio Energia-Araen D.M. 18.12.2008 (g.u.2.01.09) Incentivazione della

Dettagli

Evoluzione del sistema degli incentivi delle energie rinnovabili

Evoluzione del sistema degli incentivi delle energie rinnovabili Evoluzione del sistema degli incentivi delle energie rinnovabili Gerardo Montanino Direttore Divisione Operativa Convegno FederUtility Fonti rinnovabili ed efficienza energetica Le prospettive per le Aziende

Dettagli

Le potenzialità degli impianti a fonti rinnovabili. L Incentivazione degli impianti a fonti rinnovabili 4. Le FONTI RINNOVABILI. Obiettivi comunitari

Le potenzialità degli impianti a fonti rinnovabili. L Incentivazione degli impianti a fonti rinnovabili 4. Le FONTI RINNOVABILI. Obiettivi comunitari convegno nazionale & question time L DELLA PRODUZIONE DI ENERGIA ELETTRICA DA FONTI RINNOVABILI I MERCATI DEI CERTIFICATI VERDI, DEI TITOLI DI EFFICIENZA ENERGETICA E DELLE UNITÀ DI EMISSIONE Gli strumenti

Dettagli

Le fonti rinnovabili in Italia

Le fonti rinnovabili in Italia Le fonti rinnovabili in Italia Gerardo Montanino Direttore Divisione Operativa LEGAMBIENTE - Comuni rinnovabili 2010 Roma, 23 marzo 2010 www.gse.it 2 Indice Le attività del Gestore dei Servizi Energetici

Dettagli

www.provincia.bologna.it/opportunita_ambientale

www.provincia.bologna.it/opportunita_ambientale 1 CERTIFICATI VERDI, CONTO ENERGIA E TARIFFA ONNICOMPRENSIVA Legge Finanziaria 2008 (legge 24 Dicembre 2007, n. 244), art. 2, commi da 143 a 157, articolo 2, commi da 136 a 140 D.M 18/12/2008 (decreto

Dettagli

Prof. Carlo Andrea Bollino

Prof. Carlo Andrea Bollino INCENTIVAZIONE E PROMOZIONE DELLE FONTI RINNOVABILI Prof. Carlo Andrea Bollino Visioni e Frontiere delle Energie Rinnovabili Banca CR Firenze Firenze, 3 luglio 2009 www.gse.it 2 Indice Attività del GSE

Dettagli

L evoluzione delle energie rinnovabili in Italia

L evoluzione delle energie rinnovabili in Italia L evoluzione delle energie rinnovabili in Italia Gerardo Montanino Direttore Divisione Operativa ALTHESYS Presentazione IREX Annual Report 2013 GSE Roma, 18 aprile 2013 Non solo energia elettrica INDICE

Dettagli

Centro per lo sviluppo del polo di Cremona

Centro per lo sviluppo del polo di Cremona Centro per lo sviluppo del polo di Cremona La revisione al sistema di incentivazione delle FER: valutazioni economiche e opportunità d investimento per gli impianti di digestione anaerobica di biomasse

Dettagli

Procedura per il rilascio della Garanzia d Origine dell energia elettrica prodotta da fonti rinnovabili

Procedura per il rilascio della Garanzia d Origine dell energia elettrica prodotta da fonti rinnovabili N DREPI03060 EDIZIONE N 1 Pagina:1 di 13 Procedura per il rilascio della Garanzia d Origine dell energia elettrica prodotta da fonti rinnovabili ATTENZIONE: La presente procedura va utilizzata esclusivamente

Dettagli

WORKSHOP APER Calcoliamo insieme il futuro valore dei certificati verdi

WORKSHOP APER Calcoliamo insieme il futuro valore dei certificati verdi WORKSHOP APER Calcoliamo insieme il futuro valore dei certificati verdi MILANO Sede FAST 25 marzo 2003 Sommario 1a Parte Inquadramento normativo Elementi per la definizione del prezzo CV del GRTN 2a Parte

Dettagli

IMPIANTI QUALIFICATI IAFR INVIO ATTESTAZIONE DI PRODUZIONE ANNO 2011

IMPIANTI QUALIFICATI IAFR INVIO ATTESTAZIONE DI PRODUZIONE ANNO 2011 IMPIANTI QUALIFICATI IAFR INVIO ATTESTAZIONE DI PRODUZIONE ANNO 2011 Si informano i soggetti titolari di impianti alimentati a fonti rinnovabili, qualificati IAFR e incentivati con Certificati Verdi (CV)

Dettagli

L INCENTIVAZIONE DELLE FONTI RINNOVABILI Quadro normativo e risultati

L INCENTIVAZIONE DELLE FONTI RINNOVABILI Quadro normativo e risultati L INCENTIVAZIONE DELLE FONTI RINNOVABILI Quadro normativo e risultati Costantino Lato Direttore Studi, Statistiche e Servizi Specialistici www.gse.it Ovaro (UD), 27 marzo 2010 www.gsel.it 2 Indice Le attività

Dettagli

RES-e Regions. Regional report on transposition

RES-e Regions. Regional report on transposition RES-e Regions Regional report on transposition Introduzione Il quadro legislativo italiano in materia di fonti rinnovabili ha recepito con il D. Lgs. 387/2003 la direttiva europea 2001/77/CE sulla promozione

Dettagli

PROCEDURA TECNICA SEZIONE 2 - PROCEDURA PER LA GESTIONE ED EMISSIONE DEI CERTIFICATI VERDI PER GLI IMPIANTI ALIMENTATI DA FONTI RINNOVABILI SEZIONE 2

PROCEDURA TECNICA SEZIONE 2 - PROCEDURA PER LA GESTIONE ED EMISSIONE DEI CERTIFICATI VERDI PER GLI IMPIANTI ALIMENTATI DA FONTI RINNOVABILI SEZIONE 2 Pagina 1 di 21 SEZIONE 2 PROCEDURA PER LA GESTIONE ED EMISSIONE DEI CERTIFICATI VERDI PER GLI IMPIANTI ALIMENTATI DA (Ai sensi dell articolo 11, comma 1 del Decreto Ministeriale 24 ottobre 2005) Pagina

Dettagli

Decreto-Legge 24 giugno 2014, n. 91

Decreto-Legge 24 giugno 2014, n. 91 Decreto-Legge 24 giugno 2014, n. 91 Audizione del Gestore dei Servizi Energetici GSE S.p.A. Nando Pasquali Presidente e Amministratore Delegato Roma, 3 luglio 2014 Indice Il Gruppo GSE Decreto-Legge 24

Dettagli

Il sistema degli incentivi per le fonti rinnovabili in Italia

Il sistema degli incentivi per le fonti rinnovabili in Italia Il sistema degli incentivi per le fonti rinnovabili in Italia Relatore: Ing. Attilio Punzo Roma, 26 novembre 2010 Sommario Ruolo del GSE nel settore elettrico Il sistema degli incentivi in Italia Incentivi

Dettagli

Meccanismi di incentivazione del minieolico. Risultati raggiunti

Meccanismi di incentivazione del minieolico. Risultati raggiunti Meccanismi di incentivazione del minieolico. Risultati raggiunti Ing. Luca Di Carlo Direttore Ingegneria IL MINIEOLICO IN ITALIA. PROGETTARE IL FUTURO Solarexpo The Innovation Cloud Milano, 9 maggio 2014

Dettagli

FORUM GREEN ENERGY. Case history CVA: applicazione degli effetti normativi di incentivazione rinnovabile

FORUM GREEN ENERGY. Case history CVA: applicazione degli effetti normativi di incentivazione rinnovabile FORUM GREEN ENERGY Case history CVA: applicazione degli effetti normativi di incentivazione rinnovabile Roma 17 giugno 2011 Gruppo CVA CERTIFICAZIONI INCENTIVI GRUPPO CVA Posizionamento CVA nel mercato

Dettagli

INFORMATIVA 01/2009. Incentivazione della produzione di energia elettrica da biomasse e biogas

INFORMATIVA 01/2009. Incentivazione della produzione di energia elettrica da biomasse e biogas INFORMATIVA 01/2009 Incentivazione della produzione di energia elettrica da biomasse e biogas Realizzato da: TIS Area Energia & Ambiente Data: Bolzano, 06/08/2009 Indice 1 Introduzione... 3 2 Incentivazione

Dettagli

PROCEDURA TECNICA SEZIONE 2

PROCEDURA TECNICA SEZIONE 2 GESTIONE ED EMISSIONE DEI CERTIFICATI VERDI PER GLI IMPIANTI ALIMENTATI A IDROGENO, CELLE A COMBUSTIBILE E DI COGENERAZIONE ABBINATI AL TELERISCALDAMENTO Pagina 1 di 27 SEZIONE 2 PROCEDURA PER LA ALIMENTATI

Dettagli

Incentivazione dell energia elettrica da altre fonti rinnovabili

Incentivazione dell energia elettrica da altre fonti rinnovabili Incentivazione dell energia elettrica da altre fonti rinnovabili Beneficiari Riferimenti normativi Finalità dello strumento Regime transitorio Impianti, alimentati da fonti rinnovabili diverse da quella

Dettagli

1. Premessa...2. 2. La vendita dell'energia...3

1. Premessa...2. 2. La vendita dell'energia...3 Indice 1. Premessa...2 2. La vendita dell'energia...3 2.1 Cessione regolamentata dell energia elettrica il ritiro dedicato...3 2.2 Cessione di energia elettrica nell ambito del mercato...10 2.3 Lo scambio

Dettagli

incentivi alla produzione di energia da fonti rinnovabili

incentivi alla produzione di energia da fonti rinnovabili incentivi alla produzione di energia da fonti rinnovabili Incentivi alla produzione di energia da fonti rinnovabili incentivi Sommario Incentivi alla Produzione di energia elettrica e termica da impianti

Dettagli

Conto Energia per il fotovoltaico: Il ruolo del GSE e modalità per l accesso agli incentivi

Conto Energia per il fotovoltaico: Il ruolo del GSE e modalità per l accesso agli incentivi Conto Energia per il fotovoltaico: Il ruolo del GSE e modalità per l accesso agli incentivi Francesco Trezza GSE - Direzione Operativa - Unità Ingegneria Seminario Assolombarda Milano, 20-02- 2007 www.gsel.it

Dettagli

I mercati per l ambiente

I mercati per l ambiente I mercati per l ambiente Il piano «20-20-20» A marzo 2007, il Consiglio Europeo si è prefissato di raggiungere entro l anno 2020: a)la riduzione delle emissioni di gas a effetto serra di almeno il 20%

Dettagli

ATTUAZIONE DELL ARTICOLO 2, COMMA 153, DELLA LEGGE N

ATTUAZIONE DELL ARTICOLO 2, COMMA 153, DELLA LEGGE N ATTUAZIONE DELL ARTICOLO 2, COMMA 153, DELLA LEGGE N. 244/07 E DELL ARTICOLO 20 DEL DECRETO MINISTERIALE 18 DICEMBRE 2008, IN MATERIA DI INCENTIVAZIONE DELL ENERGIA ELETTRICA PRODOTTA DA FONTI RINNOVABILI

Dettagli

1. Premessa...2. 2. La vendita dell'energia...3

1. Premessa...2. 2. La vendita dell'energia...3 Indice 1. Premessa...2 2. La vendita dell'energia...3 2.1 Cessione regolamentata dell energia elettrica il ritiro dedicato...3 2.2 Cessione di energia elettrica nell ambito del mercato...10 2.3 Lo scambio

Dettagli

COMUNE DI LEDRO PROVINCIA DI TRENTO

COMUNE DI LEDRO PROVINCIA DI TRENTO ORIGINALE COMUNE DI LEDRO PROVINCIA DI TRENTO VERBALE DI DELIBERAZIONE N. 99 della GIUNTA del COMUNE DI LEDRO OGGETTO: Vendita dei Certificati Verdi derivanti dalla produzione di corrente elettrica generata

Dettagli

NUOVO QUADRO LEGISLATIVO ITALIANO

NUOVO QUADRO LEGISLATIVO ITALIANO NUOVO QUADRO LEGISLATIVO ITALIANO Appunti a cura dell Ing. Emanuela Pazzola Tutore del corso di Elettrotecnica per meccanici, chimici e biomedici A.A. 2005/2006 Facoltà d Ingegneria dell Università degli

Dettagli

Ministero dello Sviluppo Economico

Ministero dello Sviluppo Economico Ministero dello Sviluppo Economico Sintesi del decreto legislativo sulla promozione della cogenerazione ad alto rendimento PIU RISPARMIO ENERGETICO INCENTIVANDO LA COGENERAZIONE AD ALTO RENDIMENTO Il decreto

Dettagli

Seminario La borsa elettrica (IPEX) Attualità e sviluppi futuri. Associazione Industriali della Provincia di Vicenza

Seminario La borsa elettrica (IPEX) Attualità e sviluppi futuri. Associazione Industriali della Provincia di Vicenza Seminario La borsa elettrica (IPEX) Attualità e sviluppi futuri Associazione Industriali della Provincia di Vicenza Vicenza, 6 luglio 2005 2 2 Contenuti Il mercato elettrico: il contesto normativo Il Gestore

Dettagli

Gli incentivi per la produzione di energia elettrica da fonti rinnovabili Luca Benedetti

Gli incentivi per la produzione di energia elettrica da fonti rinnovabili Luca Benedetti Gli incentivi per la produzione di energia elettrica da fonti rinnovabili Luca Benedetti Responsabile Unità Studi Perugia 12 marzo 2014 1992 1993 1994 1995 1996 1997 1998 1999 2000 2001 2002 2003 2004

Dettagli

Versione integrata e modificata dalla deliberazione 493/2012/R/efr

Versione integrata e modificata dalla deliberazione 493/2012/R/efr Versione integrata e modificata dalla deliberazione 493/2012/R/efr Definizione delle modalità per il ritiro, da parte del Gestore dei Servizi Energetici S.p.A. - GSE, dell energia elettrica immessa in

Dettagli

Aspetti energetici ed economici dell utilizzo di biomasse forestali per la produzione di energia elettrica

Aspetti energetici ed economici dell utilizzo di biomasse forestali per la produzione di energia elettrica Aspetti energetici ed economici dell utilizzo di biomasse forestali per la produzione di energia elettrica Giorgio Cavallo Legambiente Friuli Venezia Giulia Sedegliano 11 settembre 2009 Le biomasse forestali

Dettagli

Aggiornamenti normativi in materia di fonti rinnovabili

Aggiornamenti normativi in materia di fonti rinnovabili Aggiornamenti normativi in materia di fonti rinnovabili Gerardo Montanino Direttore Divisione Operativa Convegno Cooperative Elettriche Italiane Storiche Pozza di Fassa (TN), 7 e 8 giugno 2013 Il ruolo

Dettagli

Il mercato energetico in Italia: vantaggi e opportunità per le PMI

Il mercato energetico in Italia: vantaggi e opportunità per le PMI 1 Il mercato energetico in Italia: vantaggi e opportunità per le PMI Massimo Gallanti Direttore Dipartimento Sviluppo del Sistema Elettrico Workshop Fondazione idi Milano, 11 Novembre 2010 www.gsel.it1

Dettagli

Gestore dei Servizi Energetici GSE spa

Gestore dei Servizi Energetici GSE spa Gestore dei Servizi Energetici GSE spa Emilio Cremona Presidente www.gse.it www.gsel.it 2 Indice Il GSE Le fonti rinnovabili: presente e futuro CORRENTE GSE a supporto delle amministrazioni pubbliche 3

Dettagli

L evoluzione delle energie rinnovabili in Italia

L evoluzione delle energie rinnovabili in Italia L evoluzione delle energie rinnovabili in Italia Gerardo Montanino ALTHESYS Presentazione dell IREX International Report Solarexpo Milano, 7 maggio 2014 Non solo energia elettrica INDICE L energia rinnovabile

Dettagli

INCENTIVI CONTO ENERGIA - CERTIFICATI

INCENTIVI CONTO ENERGIA - CERTIFICATI Fabio Tarocco Espansione soluzioni per l Energia INCENTIVI CONTO ENERGIA - CERTIFICATI LIUC - 20 Ottobre 2009 AGENDA 1. La vendita di energia Il ritiro i dedicatodi Cessione al mercato Autoconsumo scambio

Dettagli

Lo sviluppo dell eolico in Italia: incentivi e risultati

Lo sviluppo dell eolico in Italia: incentivi e risultati Lo sviluppo dell eolico in Italia: incentivi e risultati Matteo Giannì Unità Studi e Statistiche - 1 - GSE: monitoraggio e informazione Attività di monitoraggio previste dalla normativa assegnate al GSE

Dettagli

L ATTIVITÀ DEL GRTN: LA RETE ELETTRICA DELL AREA NORD OVEST E GLI IMPIANTI ALIMENTATI DA FONTI RINNOVABILI

L ATTIVITÀ DEL GRTN: LA RETE ELETTRICA DELL AREA NORD OVEST E GLI IMPIANTI ALIMENTATI DA FONTI RINNOVABILI L ATTIVITÀ DEL GRTN: LA RETE ELETTRICA DELL AREA NORD OVEST E GLI IMPIANTI ALIMENTATI DA FONTI RINNOVABILI Torino 27 Novembre 2003 GRTN Costantino Lato Direzione Rete - Roma COMPITI ISTITUZIONALI ' Dispacciamento

Dettagli

Scaglioni di potenza (kw) 1

1.000. /kw /kw /kw /kw /kw /kw - 2,2 2 1,8 1,4 1,2. Tabella 1

Scaglioni di potenza (kw) 1<P 3 3<P 6 6<P 20 20<P 200 200<P 1.000 P>1.000. /kw /kw /kw /kw /kw /kw - 2,2 2 1,8 1,4 1,2. Tabella 1 Tariffe per la copertura degli oneri sostenuti dal GSE per lo svolgimento delle attività di gestione, di verifica e di controllo, inerenti i meccanismi di incentivazione e di sostegno, a carico dei beneficiari

Dettagli

Verona, 5 Maggio 2010. www.gse.it

Verona, 5 Maggio 2010. www.gse.it Piano di azione nazionale per le energie rinnovabili Direttiva 2009/28/CE Costantino Lato Direttore Studi, Statistiche e Servizi Specialistici SOLAREXPO Verona, 5 Maggio 2010 www.gse.it 2 Indice Le attività

Dettagli

Nuova tariffa in Italia

Nuova tariffa in Italia è stato pubblicato nella G.U. n. 1 del 2 gennaio 2009, il Decreto 18 dicembre 2008, con il quale si dà prima attuazione alle disposizioni in materia di incentivazione della produzione di energia elettrica

Dettagli

I PRINCIPALI ATTORI DEL SISTEMA ELETTRICO NAZIONALE

I PRINCIPALI ATTORI DEL SISTEMA ELETTRICO NAZIONALE I PRINCIPALI ATTORI DEL SISTEMA ELETTRICO NAZIONALE gli Attori istituzionali AUTORITÀ PER L'ENERGIA ELETTRICA E IL GAS Istituita con la legge n. 481 del 1995, l'autorità per l'energia elettrica e il gas

Dettagli

La variazione del mix produttivo italiano e gli effetti sul mercato elettrico

La variazione del mix produttivo italiano e gli effetti sul mercato elettrico La variazione del mix produttivo italiano e gli effetti sul mercato elettrico Dott. Ing. Massimo Rivarolo Scuola Politecnica Università di Genova DIME Sez. Maset massimo.rivarolo@unige.it Contenuti Mix

Dettagli

Modalità copertura gestione, verifica. ica

Modalità copertura gestione, verifica. ica Modalità operative per il riconoscimento delle tariffe a copertura dei costi sostenuti dal GSE per le attività di gestione, verifica e controllo relative ai meccanismii di incentivazione e sostegno delle

Dettagli

llx.l68 G,3 KbJbMLb É.8vv 999.yÉx lyl.ly6 8.É63 4xT W h H I G H L I G H T S Tariffe Onnicomprensive Contact Center Scambio sul Posto Conto Termico

llx.l68 G,3 KbJbMLb É.8vv 999.yÉx lyl.ly6 8.É63 4xT W h H I G H L I G H T S Tariffe Onnicomprensive Contact Center Scambio sul Posto Conto Termico SINTESI DEL Rapporto Attività 2015 4xT W h H I G H L I G H T S Conto Energia llx.l68 I M P I A N T I Monitoraggio quota FER Biocarburanti Gv,y 0 /0 G,3 KbJbMLb C I C Tariffe Onnicomprensive É.8vv I M P

Dettagli

Incentivazione delle biomasse

Incentivazione delle biomasse Incentivazione delle biomasse Luca Benedetti Responsabile Unità Studi luca.benedetti@gse.it 11 a Giornata PAVER Piacenza, 20 giugno 2011 INDICE 1. Meccanismi incentivanti in Italia Certificati Verdi Tariffe

Dettagli

Meccanismi di remunerazione della produzione di

Meccanismi di remunerazione della produzione di Meccanismi di remunerazione della produzione di energia elettrica da FER Davide Valenzano Responsabile Unità Attività Regolatorie e Monitoraggio I Forum ABI Green Energy 2011, 17 giugno 2011 Agenda -2-

Dettagli

Come operare nel mercato elettrico

Come operare nel mercato elettrico Come operare nel mercato elettrico Alberto POTOTSCHNIG Confindustria Roma, 19 giugno 2001 Assetto del settore - Struttura del mercato Impianti con contratto GRTN Impianti senza contratto Contratti bilaterali

Dettagli

COMUNE DI CARISOLO VERBALE DI DELIBERAZIONE N. 52

COMUNE DI CARISOLO VERBALE DI DELIBERAZIONE N. 52 COMUNE DI CARISOLO Provincia di Trento % 0465 501176 (n. 2 linee) Fax 0465 501335 sito: www.carisolo.com e mail comune@carisolo.com segreteria@carisolo.com C.F. e P.IVA: 00288090228 VERBALE DI DELIBERAZIONE

Dettagli

INCENTIVI ALLE FONTI RINNOVABILI ELETTRICHE: COSA CAMBIA CON IL NUOVO DECRETO?

INCENTIVI ALLE FONTI RINNOVABILI ELETTRICHE: COSA CAMBIA CON IL NUOVO DECRETO? Rinnovabili: I nuovi incentivi per il settore elettrico Bolzano, 25 luglio 2012 INCENTIVI ALLE FONTI RINNOVABILI ELETTRICHE: COSA CAMBIA CON IL NUOVO DECRETO? Andrea Zaghi Centro Studi L Associazione Aper

Dettagli

Istruzioni operative per l applicazione dell art 5 comma 7-bis della Legge n. 98 del 2013 (conversione DL Fare)

Istruzioni operative per l applicazione dell art 5 comma 7-bis della Legge n. 98 del 2013 (conversione DL Fare) Istruzioni operative per l applicazione dell art 5 comma 7-bis della Legge n. 98 del 2013 (conversione DL Fare) SOMMARIO 1 Generalità... 2 2 Requisiti per l accesso... 2 3 Modalità di applicazione... 2

Dettagli

Indagine conoscitiva sulla Strategia Energetica Nazionale Audizione Gestore dei Servizi Energetici

Indagine conoscitiva sulla Strategia Energetica Nazionale Audizione Gestore dei Servizi Energetici Indagine conoscitiva sulla Strategia Energetica Nazionale Audizione Gestore dei Servizi Energetici Nando Pasquali Presidente e Amministratore Delegato Commissione Attività Produttive della Camera Roma,

Dettagli

FINANZIAMENTI AMBIENTALI INCENTIVI DELLO STATO PER L UTILIZZO DI FONTI RINNOVABILI * * *

FINANZIAMENTI AMBIENTALI INCENTIVI DELLO STATO PER L UTILIZZO DI FONTI RINNOVABILI * * * FINANZIAMENTI AMBIENTALI INCENTIVI DELLO STATO PER L UTILIZZO DI FONTI RINNOVABILI * * * Da oltre un ventennio ormai uno dei traguardi a cui punta la politica energetica dell Unione Europea riguarda lo

Dettagli

Il Quinto conto energia e il nuovo sistema di incentivi alle energie rinnovabili

Il Quinto conto energia e il nuovo sistema di incentivi alle energie rinnovabili Unioncamere Lombardia Il Quinto conto energia e il nuovo sistema di incentivi alle energie rinnovabili 4 giugno 2012 Avv. Stefania Gorgoglione 1 Quadro normativo generale FR D.Lgs. 16 marzo 1999, n. 79,

Dettagli

Il ritiro dedicato dell energia elettrica

Il ritiro dedicato dell energia elettrica Il ritiro dedicato dell energia elettrica prodotta da impianti fino a 10 MVA e da impianti alimentati da fonti rinnovabili non programmabili: la delibera n. 280/07 Direzione Mercati Unità fonti rinnovabili,

Dettagli

Situazione attuale e prospettive future del mercato dei Certificati Verdi

Situazione attuale e prospettive future del mercato dei Certificati Verdi Situazione attuale e prospettive future del mercato dei Certificati Verdi Stefano Alaimo TIS Innovation Park Centro per le energie rinnovabili Bolzano, 13 giugno 2008 2 Mercato dei certificati verdi 1.

Dettagli

Andamento della produzione lorda totale e Idroelettrica dal 1960 al 2008

Andamento della produzione lorda totale e Idroelettrica dal 1960 al 2008 1 Le fonti rinnovabili in Italia Andamento della produzione lorda totale e Idroelettrica dal 1960 al 2008 GWh 340.000 320.000 300.000 280.000 260.000 240.000 Idroelettrica Produz. Lorda Idro-Rinnovaible

Dettagli

IL BIOGAS. Corso di informazione sulle fonti di energia rinnovabile

IL BIOGAS. Corso di informazione sulle fonti di energia rinnovabile IL BIOGAS Corso di informazione sulle fonti di energia rinnovabile La digestione anaerobica La digestione anaerobica è un processo biologico grazie al quale, in condizioni di anaerobiosi la sostanza organica

Dettagli

Il mercato dell energia: i certificati verdi, il Conto energia, Regime dedicato, certificati bianchi e detrazioni fiscali

Il mercato dell energia: i certificati verdi, il Conto energia, Regime dedicato, certificati bianchi e detrazioni fiscali Il mercato dell energia: i certificati verdi, il Conto energia, Regime dedicato, certificati bianchi e detrazioni fiscali Analisi tecnico-economica del sistema elettrico Mod.1 Fonti rinnovabili di energia

Dettagli

Audizione sui Prezzi dell Energia Elettrica e del Gas 10 a Commissione Permanente del Senato

Audizione sui Prezzi dell Energia Elettrica e del Gas 10 a Commissione Permanente del Senato Audizione sui Prezzi dell Elettrica e del Gas 1 a Commissione Permanente del Senato Dott. Nando Pasquali Presidente e Amministratore Delegato GSE Roma, 18 giugno 213-1 - Il Gruppo GSE Autorità per l Elettrica

Dettagli

Gestore dei Servizi Energetici GSE spa

Gestore dei Servizi Energetici GSE spa Gestore dei Servizi Energetici GSE spa www.gse.it www.gsel.it 2 Indice Il GSE Le fonti rinnovabili: presente e futuro CORRENTE GSE a supporto delle amministrazioni pubbliche 3 GSE struttura societaria

Dettagli

Gestore dei Servizi Energetici GSE SpA

Gestore dei Servizi Energetici GSE SpA Gestore dei Servizi Energetici GSE SpA Emilio Cremona www.gse.it 2011 www.gsel.it 2 GSE struttura societaria MSE anche di concerto MATT Direttive MINISTERO DELL ECONOMIA 100% AUTORITA ENERGIA Delibere

Dettagli

SEZIONE 1 DATI DI SINTESI

SEZIONE 1 DATI DI SINTESI SEZIONE 1 DATI DI SINTESI Il 31 marzo 2004 ha avuto inizio l attività di contrattazione dell energia sulla borsa elettrica. Per tutto il 2004 il mercato ha funzionato come un mercato dell offerta nel quale

Dettagli

C PIU RISPARMIO ENERGETICO INCENTIVANDO LA COGENERAZIONE AD ALTO RENDIMENTO

C PIU RISPARMIO ENERGETICO INCENTIVANDO LA COGENERAZIONE AD ALTO RENDIMENTO Allegato C PIU RISPARMIO ENERGETICO INCENTIVANDO LA COGENERAZIONE AD ALTO RENDIMENTO Il decreto legislativo approvato il 7 febbraio 2007 in via definitiva dal Consiglio dei ministri in attuazione della

Dettagli

Spalma incentivi volontario

Spalma incentivi volontario Spalma incentivi volontario Guida alla lettura con esempi numerici Spalma incentivi volontario: guida alla lettura Riferimenti normativi: DECRETO LEGGE 23 dicembre 2013, n. 145 (c.d. Destinazione Italia

Dettagli

L ENERGIA IDROELETTRICA in ITALIA: evoluzione del settore e del quadro normativo

L ENERGIA IDROELETTRICA in ITALIA: evoluzione del settore e del quadro normativo Certificati Verdi e FER Elettriche Le novità introdotte dal DM 6 luglio 2012 Antonio D Amico Unità Gestione e Riconoscimento Incentivi e Titoli FER Direzione Contratti L ENERGIA IDROELETTRICA in ITALIA:

Dettagli

L andamento del valore dei titoli

L andamento del valore dei titoli L andamento del valore dei titoli Anna Autore Gestione Mercati per l Ambiente FIRE Roma, 10 aprile 2014 Dal progetto ai TEE Definizione del progetto 0 1 2 3 4 5 Approvazione del progetto da parte di GSE*

Dettagli

La Struttura del Sistema Energetico e dei Meccanismi di Incentivo alle Fonti Rinnovabili Parte II

La Struttura del Sistema Energetico e dei Meccanismi di Incentivo alle Fonti Rinnovabili Parte II Corso di Formazione ESTATE La Struttura del Sistema Energetico e dei Meccanismi di Incentivo alle Fonti Rinnovabili Parte II Daniele Cocco Dipartimento di Ingegneria Meccanica Università degli Studi di

Dettagli

L incentivazione del Fotovoltaico e il ruolo del GSE. www.gsel.it

L incentivazione del Fotovoltaico e il ruolo del GSE. www.gsel.it L incentivazione del Fotovoltaico e il ruolo del GSE www.gsel.it 2 Indice II GSE Gestore dei Servizi Elettrici L incentivazione del Fotovoltaico: : il conto energia Il Decreto 19 febbraio 2007 3 Il GSE

Dettagli

Servizi e incentivi per le imprese. Paola Carbone 29 ottobre 2010

Servizi e incentivi per le imprese. Paola Carbone 29 ottobre 2010 Servizi e incentivi per le imprese Paola Carbone 29 ottobre 2010 LE POLITICHE PER L ENERGIA RAFFORZARE binomio politiche energetiche e sviluppo economico sostenibile OBIETTIVI Ridurre i costi della bolletta

Dettagli

La posizione di Confindustria sul Fotovoltaico

La posizione di Confindustria sul Fotovoltaico La posizione di Confindustria sul Fotovoltaico 1 Gli obiettivi europei di sostenibilità ambientale al 2020 Pacchetto UE clima-energia Normativa e policy UE Recepimento Nazionale Obiettivo vincolante 20%

Dettagli

PROCEDURA APPLICATIVA PER L EMISSIONE, LA GESTIONE E IL RITIRO DEI CERTIFICATI VERDI

PROCEDURA APPLICATIVA PER L EMISSIONE, LA GESTIONE E IL RITIRO DEI CERTIFICATI VERDI PROCEDURA APPLICATIVA PER L EMISSIONE, LA GESTIONE E IL RITIRO DEI CERTIFICATI VERDI Gennaio 2014 1 INDICE 1 PREMESSA... 4 2 EMISSIONE DEI CERTIFICATI VERDI... 5 2.1 Processo di emissione...5 2.2 2.3 2.4

Dettagli

Il contatore degli oneri delle fonti rinnovabili

Il contatore degli oneri delle fonti rinnovabili Il contatore degli oneri delle fonti rinnovabili Il costo indicativo cumulato annuo degli incentivi riconosciuti agli impianti alimentati da fonti rinnovabili diversi da quelli fotovoltaici 30 settembre

Dettagli

MECCANISMO DI CONTROLLO DELLA VENDITA AI CLIENTI FINALI DI

MECCANISMO DI CONTROLLO DELLA VENDITA AI CLIENTI FINALI DI DCO 26/09 MECCANISMO DI CONTROLLO DELLA VENDITA AI CLIENTI FINALI DI ENERGIA ELETTRICA DA FONTI RINNOVABILI Documento per la consultazione Mercato di incidenza: energia elettrica 27 luglio 2009 Premessa

Dettagli

Sintesi del Rapporto delle attività 2011 Principali risultati

Sintesi del Rapporto delle attività 2011 Principali risultati Sintesi del Rapporto delle attività 2011 Principali risultati Roma, 29 maggio 2012 Indice Il Gestore dei Servizi Energetici GSE S.p.A. I nostri servizi Nuove attività 2012-2013 Evoluzione delle attività

Dettagli

Conto Energia (D.M. 28 luglio 2005)

Conto Energia (D.M. 28 luglio 2005) Conto Energia (D.M. 28 luglio 2005) lo sviluppo che consente alla generazione presente di soddisfare i propri bisogni senza compromettere la capacità delle future generazioni di soddisfare i loro propri

Dettagli

I sistemi di incentivazione: finalità, funzionamento, efficacia, proposte

I sistemi di incentivazione: finalità, funzionamento, efficacia, proposte I sistemi di incentivazione: finalità, funzionamento, efficacia, proposte Daniela Vazio (RIE) I dati contenuti nella presentazione si riferiscono a metà novembre 2009 1 Introduzione Alcuni spunti di riflessione

Dettagli

Misure di incentivazione per la produzione di energia elettrica da fonti rinnovabili

Misure di incentivazione per la produzione di energia elettrica da fonti rinnovabili Dipartimento di Ingegneria Elettrica, Elettronica e delle Telecomunicazioni Università degli Studi di Palermo Misure di incentivazione per la produzione di energia elettrica da fonti rinnovabili Ing. Salvatore

Dettagli

Presupposti per la determinazione per l anno 2003 del prezzo all ingrosso dell energia elettrica destinata ai clienti del mercato vincolato

Presupposti per la determinazione per l anno 2003 del prezzo all ingrosso dell energia elettrica destinata ai clienti del mercato vincolato Relazione tecnica Presupposti per la determinazione per l anno 2003 del prezzo all ingrosso dell energia elettrica destinata ai clienti del mercato vincolato 1. Premessa e contesto normativo Il provvedimento

Dettagli

PROPOSTA DI MODIFICA DELLE REGOLE DEL MERCATO DEI TITOLI DI EFFICIENZA ENERGETICA. Documento di consultazione 02/2015 1

PROPOSTA DI MODIFICA DELLE REGOLE DEL MERCATO DEI TITOLI DI EFFICIENZA ENERGETICA. Documento di consultazione 02/2015 1 Documento di consultazione 02/2015 PROPOSTA DI MODIFICA DELLE REGOLE DEL MERCATO DEI TITOLI DI EFFICIENZA ENERGETICA Documento di consultazione 02/2015 1 1. Introduzione Il meccanismo dei titoli di efficienza

Dettagli

MERCATO DELL ENERGIA E ENTI LOCALI Renato Rossi. Milano, 23 Gennaio 2003

MERCATO DELL ENERGIA E ENTI LOCALI Renato Rossi. Milano, 23 Gennaio 2003 MERCATO DELL ENERGIA E ENTI LOCALI Renato Rossi Milano, 23 Gennaio 2003 MERCATO DEL GAS METANO DIMENSIONI Il mercato italiano ha raggiunto, terzo in Europa, nel 2001 70 miliardi di metri cubi di consumo.

Dettagli

Vademecum DEI MERCATI PER L AMBIENTE

Vademecum DEI MERCATI PER L AMBIENTE Vademecum DEI MERCATI PER L AMBIENTE DEI MERCATI PER L AMBIENTE Indice 1. INTRODUZIONE I MERCATI PER L AMBIENTE 2. IL MERCATO DEI CERTIFICATI VERDI 2.1 La produzione di energia elettrica da fonte rinnovabile

Dettagli

Autorità per l energia elettrica e il gas - Direzione energia elettrica MANUALE OPERATIVO DEL SERVIZIO DI SCAMBIO SUL POSTO

Autorità per l energia elettrica e il gas - Direzione energia elettrica MANUALE OPERATIVO DEL SERVIZIO DI SCAMBIO SUL POSTO MANUALE OPERATIVO DEL SERVIZIO DI SCAMBIO SUL POSTO Autorità per l energia elettrica e il gas Direzione energia elettrica Milano, 12 aprile 2006 1 Sommario 1. Introduzione...3 2. Il quadro normativo di

Dettagli

Provincia di Olbia Tempio Attività di formazione inerenti le energie rinnovabili e l efficienza energetica. Mariagrazia Mazza mazza@ecuba.

Provincia di Olbia Tempio Attività di formazione inerenti le energie rinnovabili e l efficienza energetica. Mariagrazia Mazza mazza@ecuba. Provincia di Olbia Tempio Attività di formazione inerenti le energie rinnovabili e l efficienza energetica Mariagrazia Mazza mazza@ecuba.it www.ecuba.it GSE - Gestore dei Servizi Energetici s.p.a. È una

Dettagli

Il presente documento è il bollettino informativo che il Gestore dei Servizi Energetici (GSE) elabora semestralmente ai sensi dell art. 18 del D.M.

Il presente documento è il bollettino informativo che il Gestore dei Servizi Energetici (GSE) elabora semestralmente ai sensi dell art. 18 del D.M. Bollettino 2 2 semestre 2011 Incentivazione delle fonti rinnovabili Certificati Verdi e Tariffe Onnicomprensive Bollettino aggiorn nato al 31 dicembre 2011 Il presente documento è il bollettino informativo

Dettagli

DECRETO MINISTERIALE V CONTO ENERGIA NOTA SINTETICA

DECRETO MINISTERIALE V CONTO ENERGIA NOTA SINTETICA DECRETO MINISTERIALE V CONTO ENERGIA NOTA SINTETICA Entrata in vigore: Il nuovo regime di incentivazione previsto dal V conto energia entrerà in vigore 45 giorni dopo il raggiungimento di un costo indicativo

Dettagli

Il mercato dei Titoli di Efficienza Energetica organizzato dal GME

Il mercato dei Titoli di Efficienza Energetica organizzato dal GME Il mercato dei Titoli di Efficienza Energetica organizzato dal GME Incontro tecnico con gli operatori Roma, 13 febbraio 2006 Milano, 16 febbraio 2006 2 INDICE Le Regole del Mercato dei TEE Iscrizione al

Dettagli

III. LE FONTI DI ENERGIA RINNOVABILE: LA NORMATIVA DI SETTORE

III. LE FONTI DI ENERGIA RINNOVABILE: LA NORMATIVA DI SETTORE III. LE FONTI DI ENERGIA RINNOVABILE: LA NORMATIVA DI SETTORE Lo sviluppo delle energie rinnovabili è sempre stato un obiettivo centrale della politica europea nel campo energetico e della sostenibilità

Dettagli