IL DIRIGENTE Premesso Premesso Premesso Premesso Considerato Ritenuto Ritenuto Ritenuto b. d. Visto Visto Visto

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "IL DIRIGENTE Premesso Premesso Premesso Premesso Considerato Ritenuto Ritenuto Ritenuto b. d. Visto Visto Visto"

Transcript

1

2 IL DIRIGENTE Premesso che con delibera di Giunta Comunale n. 112 del 25/7/2012, rettificata con delibere n. 119 del 9/8/2012 e n. 25 del 27/02/2013, è stato adottato il nuovo macro-modello organizzativo dell Ente. Premesso che a seguito di tale nuovo macro-modello organizzativo sono stati attribuiti all U.D. diretta dallo scrivente, in aggiunta ai procedimenti già assegnati, nuove e complesse competenze in materia di sanzioni amministrative e depenalizzazioni. Premesso inoltre che con atto di Giunta Municipale n. 159/2009 e successiva Direttiva del l U.D. diretta dallo scrivente è stata incaricata di curare le procedure per il taglio e la vendita di un lotto forestale sperimentale di proprietà del Comune di Potenza. Premesso poi che, per un presumibile errore materiale, non risulta più nella declaratoria delle competenze dell U.D. diretta dalla scrivente, né in quella di altre Unità di Direzione, il processo relativo agli ascensori e montacarichi in servizio privato il quale deve essere comunque garantito in attesa di specifico chiarimento, allo scopo di evitare l ipotesi di interruzione del servizio. Considerato che, in funzione del nuovo quadro delle competenze assegnate, si rende necessaria una ristrutturazione dell Unità di Direzione, provvedendo a una parziale ridistribuzione delle risorse umane ed all aggiornamento degli incarichi da affidare a ciascun collaboratore. Ritenuto opportuno riarticolare l Unità di Direzione aggiungendo ai tre collaudati gruppi tecnici già istituiti e impegnati in materia di ingegneria ambientale, di parchi e qualità urbana e di energia, un quarto gruppo di lavoro specificamente adibito alle sanzioni amministrative. Ritenuto altresì indispensabile, in virtù della accresciuta complessità organizzativa e funzionale dell Unità di Direzione e dello sviluppo della materia inerente il controllo di gestione, istituire un ulteriore gruppo deputato alla armonizzazione delle procedure interne, alla sussidiazione amministrativa di ciascuno degli altri gruppi operativi, alla verifica dello stato di attuazione dei numerosi obiettivi programmati, nonché al perseguimento dell equilibrio tra risorse disponibili, costi sostenuti e servizi da garantire. Ritenuto di dover riepilogare in un unico atto le competenze di tutto il personale attestato all Unità di Direzione Ambiente Parchi Energia Sanzioni Amministrative, distribuendo i singoli processi da espletare secondo cinque ambiti omogenei, così denominati: a. INGEGNERIA AMBIENTALE - SERVIZI CIMITERIALI - LOTTA AL RANDAGISMO b. PARCHI - QUALITÀ URBANA - TOPONOMASTICA c. ENERGIA - PUBBLICA ILLUMINAZIONE d. SANZIONI AMMINISTRATIVE - AUTORIZZAZIONI SANITARIE e. SERVIZI AMMINISTRATIVI - CONTROLLO DI GESTIONE Visto l art. 4-1 co. - della legge 7 agosto 1990 n. 241, stabilisce ove non sia già direttamente stabilito per legge o per regolamento, le pubbliche amministrazioni sono tenute a determinare per ciascun tipo di procedimento relativo ad atti di loro competenza l unità organizzativa responsabile della istruttoria e di ogni adempimento procedimentale, nonché dell adozione del provvedimento finale. Visto l art. 5-1 comma, della legge 7 agosto 1990, n. 241 che testualmente chiede che il Dirigente di ciascuna unità organizzativa provvede ad assegnare a sé o ad altro dipendente addetto all unità, la responsabilità dell istruttoria e di ogni altro adempimento inerente il singolo procedimento, nonché dell adozione del provvedimento finale. Visto l art. 107 del D. lgs. n. 267/2000 che individua le funzioni e le responsabilità della dirigenza attribuendole in particolare la gestione amministrativa, finanziaria e tecnica mediante autonomi poteri di spesa, di organizzazione delle risorse umane, strumentali e di controllo e l art.17 del D. lgs. n. 165/2001 il quale individua i compiti e i poteri dei Dirigenti.

3 Viste le Determinazioni dirigenziali Determinazioni dirigenziali n. 38 e 39 del 24 gennaio 2013 con le quali sono stati confermati come Responsabili di Posizione Organizzativa, ai sensi dell art. 5 della legge 7 agosto 1990 n. 241, l ing. Giampiero Cautela (P. O. Ingegneria Ambientale) e geom. Giuseppe Brindisi (P. O. Parchi - Qualità Urbana). Visto lo Statuto del Comune di Potenza e il vigente Regolamento di Organizzazione degli Uffici. D E T E R M I N A 1) di articolare l Unità di Direzione Ambiente Parchi Energia Sanzioni Amministrative nei seguenti gruppi omogenei: a. INGEGNERIA AMBIENTALE - SERVIZI CIMITERIALI - LOTTA AL RANDAGISMO (responsabile: P.O. - Funzionario Tecnico - ing. Giampiero Cautela - Cat.D6) b. PARCHI - QUALITÀ URBANA - TOPONOMASTICA (responsabile: P.O. - Istruttore Direttivo Tecnico - geom. Giuseppe Brindisi - Cat.D4) c. ENERGIA - PUBBLICA ILLUMINAZIONE (responsabile: Energy Manager - Istruttore Direttivo Tecnico - P.i. Florio Luigi D Angelo - Cat. D4) d. SANZIONI AMMINISTRATIVE - AUTORIZZAZIONI SANITARIE (responsabile: Istruttore Direttivo Amm.vo - sig.ra Grazia Lucente - Cat. D3) e. SERVIZI AMMINISTRATIVI - CONTROLLO DI GESTIONE (responsabile: Istruttore Direttivo Amm.vo - sig.ra Carmela Lorusso - Cat. D4) 2) di stabilire che i funzionari titolari di Posizione Organizzativa curino: - la gestione del personale affidato (organizzazione lavoro, ferie, valutazione produttività, ecc.) - il perseguimento dei risultati fissati dall Amm.ne mediante utilizzo delle risorse appostate sul PEG - la proposta degli atti amministrativi o tecnici di rispettiva competenza - la predisposizione proposte di Deliberazione politica, o di Determinazione dirigenziale di rispettiva competenza; 3) di stabilire che i responsabili dei gruppi di cui al punto 1. curino le proposte degli atti amministrativi o tecnici di rispettiva competenza 4) di distribuire, ai sensi dell art. 5 della legge del 7/8/1990 n. 241, la responsabilità delle singole attività di competenza dell Unità di Direzione e le risorse umane al momento attestate all U.D., come in sintesi viene di seguito riportato: CAUTELA Giampiero Ingegnere - Funzionario Tecnico - cat. D6 Titolare di Posizione Organizzativa - responsabile del Gruppo Ingegneria Ambientale - Servizi Cimiteriali - Lotta al Randagismo, incaricato dei seguenti procedimenti: a. Gestione ciclo RSU (spazzamento, raccolta differenziata, bio-stabilizzazione, conferimento finale RSU, etc.) e applicazione del Contratto di servizio con il gestore dei servizi di igiene urbana b. Termovalorizzazione e recupero energetico mediante biogas c. Programmazione e attuazione interventi Piano Triennale OO.PP. relativi alla ingegneria ambientale d. Procedure in materia di abbandono di rifiuti, bonifica siti inquinati, inquinamento idrico, inquinamento dei suoli, ed eventuali esecuzioni in danno e. Allacciamenti fognari e problematiche connesse con la rete idrica gestita da Acquedotto Lucano f. Attuazione Regolamento di Polizia Mortuaria, ed organizzazione dei servizi necroscopici, e di pulizia del Cimitero Monumentale g. Gestione tecnica del Cimitero Monumentale (realizzazione/manutenzione loculi e cellette, contratti di servizio con le ditte incaricate delle operazioni cimiteriali e dell illuminazione votiva, ecc.) h. Predisposizione dei contratti relativi alle concessioni cimiteriali, e regolarizzazione degli incauti acquisti cimiteriali i. Coordinamento attività finalizzate alla apertura e gestione del Cimitero Nuovo in località Macchia Giocoli j. Programmi di sanificazione ambientale k. Lotta al randagismo, cura animali di affezione e gestione del Regolamento per il Benessere Animale

4 l. Rapporti (in riferimento alle procedure affidate) con ACTA, AATO, CONAI, Gestore Canile comunale, ASP, Acquedotto Lucano, Provincia di Potenza, Regione Basilicata, Comuni conferenti RSU, etc.) m. Predisposizione proposte di Deliberazione politica, o di Determinazione dirigenziale di competenza del gruppo (e registrazione/pubblicazione in caso di necessità). Si avvale per i suddetti procedimenti della collaborazione di: - LOPIANO Giuseppe (C1) per i procedimenti e. j. k. - SATRIANO Giuseppina (B1) per i procedimenti d. h. m. - VACCARO Vito (C3) per il procedimento f. g. i. - CORONATI Nicola (B4) per il procedimento f. g. - GIORGIO Francesco (B2) per i servizi necroscopici, e di gestione e pulizia di cui al punto f. - LOTTINO Luigi (B2) per i servizi necroscopici,e di gestione e pulizia di cui al punto f. - LOVALLO Michele (B2) per i servizi necroscopici e di pulizia di cui al punto f. - PASTORE Angelo (B2) per i servizi necroscopici e di pulizia di cui al punto f. - TELESCA Vincenzo (B2) per i servizi necroscopici e di pulizia di cui al punto f. BRINDISI Giuseppe Geometra - Istruttore Direttivo Tecnico - cat. D4 Titolare di Posizione Organizzativa - responsabile del Gruppo Parchi - Qualità Urbana - Toponomastica, incaricato dei seguenti procedimenti: a. Programmazione, progettazione e attuazione interventi di rigenerazione urbana, riqualificazione ambientale, progetti parchi, aree a verde e di arredo urbano (fondi Comunitari, CIPE, Piano Triennale OO.PP., ecc.) b. Procedure informatizzate per la gestione delle OO.PP. (codici CUP e CIG, report alla AVCP, ecc.) c. Tutela patrimonio di cui alla L. R. 50/93 e rilascio nulla-osta in materia di beni ambientali/architettonici d. Manutenzione parchi e verde pubblico (coordinamento addetti comunali e ditte incaricate) e. Gestione Regolamento del Verde Urbano (sistemazione verde privato in ambito edilizio/urbanistico, adozioni aiuole, orti urbani, giardini storici, alberi monumentali, ecc.) f. Piano di taglio sperimentale del patrimonio forestale comunale g. Rilascio e aggiornamento tesserini per la raccolta dei funghi epigei h. Progetti di educazione ambientale (Agenda 21, incontri didattici, convegni, etc) i. Pianificazione Toponomastica urbana e rurale e redazione nuovo Stradario comunale j. Programma pluriennale per attribuzione numeri civici in zona rurale k. Gestione Regolamento Spray Art l. Rapporti (con riferimento ai procedimenti affidati) con Regione Basilicata, Soprintendenza BB. AA., istituzioni scolastiche, Provincia di Potenza, Regione Basilicata, ecc. m. Predisposizione proposte di Deliberazione politica, o di Determinazione dirigenziale di competenza del gruppo (e registrazione/pubblicazione in caso di necessità). Si avvale per i suddetti procedimenti della collaborazione di: - PIETRAFESA Giovanni Battista (D4) per i procedimenti d. e. f. - NARDOZZA Donato (C1) per i procedimenti a. c. h. i. k. - GARRAMONE Rocco (C3) per i procedimenti g. j. - CURTI Leonardo (C4) per i procedimenti f. j. - DE VIVO Luigi (A4) per la manutenzione e custodia del verde, di cui al punto d. - LAURIA Saverio (B1) per la manutenzione e custodia del verde, di cui al punto d. - SANTORO Salvatore (A4) per la manutenzione e custodia del verde, di cui al punto d. - SPADINO PIPPA Davide (B4) per la manutenzione e custodia del verde, di cui al punto d. - ing. D ANDREA Vitina (attualmente co.co.co. Progetto Sfera) per i procedimenti a. b. - ing. LOVALLO Vito (attualmente co.co.co. Progetto Sfera) per i procedimenti a. b.

5 D ANGELO Florio Luigi Perito Industriale - Istruttore Direttivo Tecnico - cat. D4 In qualità di Energy Manager - responsabile del Gruppo Energia - Pubblica Illuminazione (ex art. 5 L.241/90 e art. 17, co.2, lett. f. CCNL 31/3/90),è incaricato dei seguenti procedimenti: a. Interventi e programmi per l efficientamento energetico e il contenimento dei consumi, e la gestione del Piano Energetico Comunale b. Contrasto all inquinamento di tipo atmosferico, elettromagnetico, acustico: rilascio autorizzazioni ed eventuali diffide e ordinanze in materia di salvaguardia della salute pubblica c. Gestione del Piano comunale degli Impianti di distribuzione dei carburanti per autotrazione d. Servizio di pubblica illuminazione (ampliamento rete, manutenzioni ordinarie e straordinarie, messa in sicurezza, ecc.) e. Progetto Calore Pulito (programmazione delle ispezioni, rapporti con i verificatori convenzionati, adozione di eventuali provvedimenti in materia di sicurezza, ecc.) f. Interventi/progetti di diffusione buone pratiche energetiche e ambientali promossi dalla U.E. (ad es. Ener Supply - Urban Energy - Re-seetis - ecc.) g. Rilascio dei certificati per la esenzione delle tariffe per la fornitura di gas in zone non servite da rete h. Deposito progetti di impianti termici ed elettrici (ex L. 46/1990, L. 10/1991, ecc.) i. Impiantistica di cui al DPR 162/1999: Ascensori, montacarichi in servizio privato, ecc. (tale competenza si intende prorogata fino a diversa disposizione dell Amministrazione) j. Rapporti (con riferimento ai procedimenti affidati) con il Comando VV.F., i partners dei progetti comunitari, la Provincia di Potenza, la Regione Basilicata, l ARPAB, l ASP, ecc. k. Predisposizione proposte di Deliberazione politica, o di Determinazione dirigenziale di competenza del gruppo (e registrazione/pubblicazione in caso di necessità). Si avvale per i suddetti procedimenti della collaborazione di: - SISTO Vincenza (C3) per i procedimenti amministrativi di cui b. e. i. k. - PECORA Rosanna (B7) per i procedimenti amministrativi di cui ai punti e. g. h. - ASPRONE Franco (esecutore tecnico B1) per il servizio di cui al punto d. - IERARDI Antonio (esecutore tecnico B5) per il servizio di cui al punto d. - GENTILE Mario (esecutore tecnico B1) per il servizio di cui al punto d. - LOVALLO Francesco (esecutore tecnico B6) per il servizio di cui al punto d. - MARCHESE Rocco (esecutore tecnico B1) per il servizio di cui al punto d. - Ing. Patrizia Carlucci (attualmente convenzionata come Project Assistant ) per il punto f. LORUSSO Carmela Istruttore Direttivo Amministrativo - cat. D4 In qualità di responsabile del Gruppo Servizi Amministrativi - Controllo di Gestione (ex art. 5 L.241/90 e art. 17, co.2, lett. f. CCNL 31/3/90) è incaricata i seguenti procedimenti: a. Attribuzione posta in arrivo e partenza, PEC in ricezione ed invio, RN (richiesta notifiche), etc. b. Gestione programma presenze, ferie, lavoro straordinario, assenze per malattia o infortunio, ecc. c. Controllo di gestione, report obiettivi, procedure inerenti bandi e graduatorie di competenza dell U.D. d. Sussidiazione delle procedure amministrative dell U.D. (registrazione e pubblicazione proposte di delibere dell Organo politico e determinazioni dirigenziali) e. Sussidiazione delle procedure informatizzate per la gestione delle OO.PP. di competenza dell U.D. f. Aggiornamento in progress della numerazione civica (in collegamento con il Gruppo Parchi-Qualità Urbana, gli Uffici di Anagrafe e i principali soggetti erogatori di servizi collettivi)) g. Rapporti con la Commissione nulla-osta BB. AA. (istruttoria amm.va, convocazione e segreteria) h. Predisposizione proposte di Deliberazione politica, o di Determinazione dirigenziale di competenza del gruppo (e registrazione/pubblicazione in caso di necessità). Si avvale per i suddetti procedimenti della collaborazione di: - LIVIANI Maria (C3) per il procedimento di cui al punto b. e. f. - FUSCO Anna (B1) per le procedure amministrative a. d.

6 LUCENTE Grazia Istruttore Direttivo Amministrativo - cat. D3 In qualità di responsabile del Gruppo Sanzioni Amministrative - Autorizzazioni Sanitarie (ex art. 5 L.241/90 e art. 17, co.2, lett. f. CCNL 31/3/90) è incaricata dei seguenti procedimenti: a. Sanzioni Amministrative - Depenalizzazione (emissione ordinanze-ingiunzioni; audizioni; esame memorie difensive; redazione e trasmissione ruoli per la riscossione coattiva; ecc.) b. Autorizzazioni in materia di: ambulatori veterinari; vendita piccoli animali e relativi accessori; macellazione domiciliare suini e macellazione con rito islamico; trasporto animali vivi; stalle di sosta; risanamento dalla leucosi bovina e profilassi vaccinale nei confronti della blue tongue c. Autorizzazioni in materia di: alberghi, ostelli, case di riposo, affittacamere; ambulanze e loro autorimesse; trasporto prodotti e scarti tossici; turni di apertura delle farmacie; pubblicità sanitaria d. Vidimazione registri carico-scarico medicinali; vidimazione registri carico-scarico zucchero; deposito farmaci; tenuta registri gas e sostanze tossiche, stupefacenti, psicotrope; vendita prodotti fito-sanitari e. Applicazione Regolamento d Igiene f. Predisposizione diffide e ordinanze a tutela dell igiene pubblica. g. Predisposizione proposte di Deliberazione politica, o di Determinazione dirigenziale di competenza del gruppo (e registrazione/pubblicazione in caso di necessità). Si avvale per i suddetti procedimenti della collaborazione di : - GARRAMONE Giuseppina (B2) per i procedimento di cui ai punti a. f. - TRILLO Alba (B1) per i procedimenti di cui ai punti b. g. PIETRAFESA Giovanni Battista Istruttore Direttivo Tecnico - cat. D4 Manutenzione parchi e verde pubblico (coordinamento addetti comunali e ditte incaricate) Gestione Regolamento del Verde Urbano (sistemazione verde privato in ambito edilizio/urbanistico, adozioni aiuole, orti urbani, giardini storici, alberi monumentali, ecc.) Attuazione del Piano di taglio sperimentale del patrimonio forestale comunale LIVIANI Maria Istruttore informatico - cat. C3 Procedure informatizzate per la gestione OO.PP. (codici CUP e CIG, rapporti all AVCP, ecc.) Gestione del programma delle presenze, delle ferie e del lavoro straordinario dell intera U.D Aggiornamento in progress della nuova numerazione civica Registrazione/pubblicazione, in caso di necessità, proposte di Deliberazione politica, o di Determinazione dirigenziale. GARRAMONE Rocco Istruttore tecnico - cat. C3 Programma pluriennale di attribuzione e consegna numeri civici Rilascio e aggiornamento tesserini per la raccolta dei funghi epigei. LOPIANO Giuseppe Istruttore tecnico - cat. C1 Allacciamenti fognari e problematiche connesse con la rete idrica gestita da Acquedotto Lucano; Programmi di sanificazione ambientale; Lotta al randagismo, cura animali di affezione e gestione del Regolamento per il Benessere Animale; NARDOZZA Donato Istruttore tecnico - cat. C1 Attuazione interventi di riqualificazione ambientale/urbana, e progetti di verde e arredo urbano Tutela patrimonio di cui alla L. R. 50/93 istruttoria nulla-osta in materia di beni ambientali/architettonici Progetti di educazione ambientale (Agenda 21, incontri didattici, ecc.) Gestione Regolamento Spray Art.

7 CURTI Leonardo Istruttore amministrativo - cat. C4 Programma pluriennale di attribuzione e consegna numeri civici Attuazione del Piano di taglio sperimentale del patrimonio forestale comunale VACCARO Vito Istruttore amministrativo - cat. C3 Gestione servizi di Polizia Mortuaria propri del Custode del Cimitero Monumentale (tenuta archivio cimiteriale, organizzazione dei servizi necroscopici, programmazione sepolture, esumazioni ed estumulazioni cicliche, ecc.) Deleghe esercitate in materia di Stato Civile e rapporti con l ASP per le materie di competenza Informazioni e acquisizione dati per la predisposizione contratti relativi alle concessioni cimiteriali, e regolarizzazione incauti acquisti cimiteriali Affiancamento nelle attività finalizzate alla apertura e gestione del Cimitero Nuovo in località Macchia Giocoli CORONATI Nicola Esecutore tecnico - cat. B4 Ausilio e supplenza, in caso di necessità, in tutti i servizi di Polizia Mortuaria di competenza del Custode del Cimitero Monumentale Ausilio nelle fasi di gestione tecnica del Cimitero Monumentale (realizzazione/manutenzione loculi, contratti di servizio con le ditte incaricate delle operazioni cimiteriali e dell illuminazione votiva, ecc.) SISTO Vincenza Istruttore amministrativo - cat. C3 Predisposizione autorizzazioni, diffide e ordinanze in materia di sicurezza degli impianti Progetto Calore Pulito : rilascio bollino blu, comunicazioni ai cittadini, rapporti con i verificatori, archiviazione dati, ecc.; Impiantistica di cui al DPR 162/1999: Ascensori, montacarichi in servizio privato, ecc.(predisposizione autorizzazioni, tenuta registro, archiviazione, ecc.) Registrazione/pubblicazione, in caso di necessità, proposte di Deliberazione politica, o di Determinazione dirigenziale. PECORA Rosanna Collaboratore professionale tecnico - cat. B7 Progetto Calore Pulito (rilascio bollino blu, comunicazioni ai cittadini, ecc.) Predisposizione attestati per esenzione tariffe fornitura gas in zone non servite da rete Deposito atti inerenti le leggi 46/1990 e 10/1991, e comunicazioni ai cittadini e al Comando VV.F. FUSCO Anna Esecutore amministrativo - cat. B1 Segreteria dell U.D. (informazioni al pubblico, agenda degli impegni, filtro telefonico, fissazione appuntamenti, etc.) Verifica e attribuzione della posta in arrivo, PEC (Posta Elettronica Certificata in ricezione ed invio), RN (Richiesta Notifiche), etc. Registrazione e pubblicazione delle proposte di Deliberazione politica, o di Determinazione dirigenziale dell U.D. Sussidio ed eventuale supplenza nelle attività di altri Gruppi (ad es. rilascio tesserini per raccolta funghi, consegna numeri civici, predisposizione e consegna autorizzazioni varie, ecc.) GARRAMONE Giuseppina Esecutore tecnico - cat. B1 Sanzioni amministrative (depenalizzazione): predisposizione atti, comunicazioni agli interessati, rapporti con la società incaricata delle riscossioni coattive, ecc. Predisposizione ordinanze e diffide a tutela dell igiene pubblica.

8 SATRIANO Giuseppina Esecutore amministrativo - cat. B1 Procedure amministrative in materia di abbandono rifiuti, bonifica siti inquinati, inquinamento idrico e dei suoli, ed eventuali esecuzioni in danno Predisposizione e registrazione contratti in materia di concessioni cimiteriali; regolarizzazione incauti acquisti cimiteriali, ecc. Registrazione/pubblicazione, in caso di necessità, proposte di Deliberazione politica, o di Determinazione dirigenziale. TRILLO Alba Esecutore amministrativo - cat. B1 Segreteria dell Assessore all Ambiente (informazioni, filtro telefonico, appuntamenti, ecc.) Ausilio nella predisposizione di Autorizzazioni Sanitarie Registrazione/pubblicazione, in caso di necessità, proposte di Deliberazione politica, o di Determinazione dirigenziale... ASPRONE Franco Esecutore tecnico - cat. B1 (addetto manutenzione impianti pubblica illuminazione) GENTILE Mario Esecutore tecnico - cat. B1 (addetto manutenzione impianti pubblica illuminazione) IERARDI Antonio Esecutore tecnico - cat. B5 (addetto manutenzione impianti pubblica illuminazione) LOVALLO Francesco Esecutore tecnico - cat. B6 (addetto manutenzione impianti pubblica illuminazione) MARCHESE Rocco Esecutore tecnico - cat. B1 (addetto manutenzione impianti pubblica illuminazione).. LAURIA Saverio Esecutore tecnico - cat. B1 (addetto manutenzione/custodia verde urbano) DE VIVO Luigi Operatore addetto ai Servizi Tecnici e Amm.vi - cat. A4 (addetto manutenzione/custodia verde urbano) SANTORO Salvatore Operatore addetto ai Servizi Tecnici e Amm.vi - cat. A4 (addetto manutenzione/custodia verde urbano) SPADINO PIPPA Davide Esecutore tecnico - cat. B4 (addetto manutenzione verde urbano).. GIORGIO Francesco Esecutore tecnico - cat. B2 (addetto servizi necroscopici) LOTTINO LUIGI Esecutore tecnico - cat. B2 (addetto servizi necroscopici) LOVALLO Michele Esecutore tecnico - cat. B2 (addetto servizi necroscopici) PASTORE Angelo Esecutore tecnico - cat. B2 (addetto servizi necroscopici) TELESCA Vincenzo Esecutore tecnico - cat. B2 (addetto servizi necroscopici)

9 5) di precisare che la presente Determinazione annulla e sostituisce ogni precedente disposizione in materia di assetto dell U. D. Ambiente Parchi Energia Sanzioni Amministrative e di conferimento di incarichi. 6) di precisare che la presente va pubblicata nei modi previsti e trasmessa ai diretti interessati e, per conoscenza, alla Segreteria Generale e all U. D. Risorse Umane, nonché all URP per le conseguenti variazioni da apportare al sito web istituzionale del Comune. 7) di dare mandato ai titolari di Posizione Organizzativa per studiare e proporre una razionalizzazione e ridistribuzione delle postazioni di lavoro, in coerenza con il nuovo assetto organizzativo. Il Dirigente Arch. Giancarlo GRANO

10

Provincia di Firenze. Premesso che:

Provincia di Firenze. Premesso che: Oggetto: Affidamento in Concessione dei servizi cimiteriali comunali, ai sensi dell art. 30 del D. Lgs. 163/2006 - Relazione ai sensi dell art. 34, comma 20, D.L. 179/2012 convertito in Legge 221/2012.

Dettagli

D. 30 163/2006-34, 20, D.L.

D. 30 163/2006-34, 20, D.L. Affidamento in Concessione dei servizi cimiteriali comunali, ai sensi dell art. 30 del D. Lgs. 163/2006 - Relazione ai sensi dell art. 34, comma 20, D.L. 179/2012 convertito in Legge 221/2012. Premesso

Dettagli

Comune di Greve in Chianti Provincia di Firenze

Comune di Greve in Chianti Provincia di Firenze DETERMINAZIONE N. 32 DEL 15.03.2012 N. Registro generale 094 OGGETTO: NOMINA DEI RESPONSABILI DEI PROCEDIMENTI E DELLE ISTRUTTORIE, DELLE MANUTENZIONI E ORGANIZZAZIONE DEL CANTIERE COMUNALE. adotta la

Dettagli

ORGANIGRAMMA Pubblicazione ai sensi dell art. 13 comma 1 lett. c del D. Lgs 33/2013

ORGANIGRAMMA Pubblicazione ai sensi dell art. 13 comma 1 lett. c del D. Lgs 33/2013 COMUNE DI BORGETTO PROVINCIA DI PALERMO ORGANIGRAMMA Pubblicazione ai sensi dell art. 13 comma 1 lett. c del D. Lgs 33/2013 SINDACO SEGRETARIO COMUNALE GIUNTA MUNICIPALE AREA 1^ AREA 2^ AREA 3^ AREA 4^

Dettagli

Comune di Scarperia. Settore Gestione del Territorio RESPONSABILE PAOLO BINI INDIVIDUAZIONE PROCEDIMENTI/ATTIVITÀ DEGLI UFFICI DEL SETTORE

Comune di Scarperia. Settore Gestione del Territorio RESPONSABILE PAOLO BINI INDIVIDUAZIONE PROCEDIMENTI/ATTIVITÀ DEGLI UFFICI DEL SETTORE Comune di Scarperia Settore Gestione del Territorio RESPONSABILE PAOLO BINI INDIVIDUAZIONE PROCEDIMENTI/ATTIVITÀ DEGLI UFFICI DEL SETTORE Unità operative del settore Servizi Gestione del Territorio: Ufficio

Dettagli

CARTA DEI SERVIZI SERVIZIO EDILIZIA SCOLASTICA, IMPIANTISTICA SPORTIVA, SERVIZI CIMITERIALI

CARTA DEI SERVIZI SERVIZIO EDILIZIA SCOLASTICA, IMPIANTISTICA SPORTIVA, SERVIZI CIMITERIALI CARTA DEI SERVIZI SERVIZIO EDILIZIA SCOLASTICA, IMPIANTISTICA SPORTIVA, SERVIZI CIMITERIALI CDR 17 SERVIZIO EDILIZIA SCOLASTICA, IMPIANTISTICA SPORTIVA, SERVIZI CIMITERIALI Il settore gestisce le attività

Dettagli

AREA SERVIZI AMMINISTRATIVI

AREA SERVIZI AMMINISTRATIVI ISTITUTO COMPRENSIVO DI CASALE SUL SILE Piazza All arma dei Carabinieri, 7/a 31032 Casale sul Sile (TV) AREA SERVIZI AMMINISTRATIVI Tutti i servizi di segreteria sono informatizzati. Gli uffici di segreteria,

Dettagli

COMUNE DI POGGIOMARINO PROVINCIA DI NAPOLI * SETTORE RAGIONERIA - FINANZE - TRIBUTI - ECONOMATO *

COMUNE DI POGGIOMARINO PROVINCIA DI NAPOLI * SETTORE RAGIONERIA - FINANZE - TRIBUTI - ECONOMATO * COMUNE DI POGGIOMARINO PROVINCIA DI NAPOLI * SETTORE RAGIONERIA - FINANZE - TRIBUTI - ECONOMATO * SCHEMA PROPOSTA DI DELIBERAZIONE * PROT. N 21051 DEL 15/06/2010 UFFICIO ISTRUTTORE: RAGIONERIA * CAPO SETTORE:

Dettagli

LA STRUTTURA ORGANIZZATIVA DELL ENTE

LA STRUTTURA ORGANIZZATIVA DELL ENTE LA STRUTTURA ORGANIZZATIVA DELL ENTE A far data 01/03/2015 la struttura organizzativa dell Ente viene articolata in 5 macroaree suddivise in 9 Servizi, ai quali sono preposti i Responsabili individuati

Dettagli

CARTA DEI SERVIZI DEL SERVIZIO 7 SOSTENIBILITA AMBIENTALE

CARTA DEI SERVIZI DEL SERVIZIO 7 SOSTENIBILITA AMBIENTALE CARTA DEI SERVIZI DEL SERVIZIO 7 SOSTENIBILITA AMBIENTALE PREMESSA PER MEGLIO RISPONDERE ALLE ESIGENZE DEGLI UTENTI CHE SI RIVOLGONO AL COMUNE DI CIVITAVECCHIA, IL SERVIZIO 7 OPERE PUBBLICHE, PROJECT FINANCING

Dettagli

DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE COPIA SEDUTA: PUBBLICA

DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE COPIA SEDUTA: PUBBLICA Comune di Morciano di Romagna Provincia di Rimini DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE COPIA SEDUTA: PUBBLICA NON PUBBLICA N. 164 IN DATA 23/12/2008 O G G E T T O APPROVAZIONE NUOVE TARIFFE DEI SERVIZI

Dettagli

PROVINCIA DI CAGLIARI VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE

PROVINCIA DI CAGLIARI VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE PROVINCIA DI CAGLIARI VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N 1 9 3 Del 22 Ottobre 2015 OGGETTO Interventi di riparazione danni subiti alle infrastrutture viarie, idriche, idrauliche, fognarie

Dettagli

P I A N O D E G L I S T A N D A R D A N N O 2 0 1 2

P I A N O D E G L I S T A N D A R D A N N O 2 0 1 2 Numero : 01 Settore: AFFARI GENERALI E PIANIFICAZIONE SEGRETERIA E ORGANI COLLEGIALI Predisposizione informatizzata e relativa trasmissione agli uffici competenti delle proposte di delibere di giunta e

Dettagli

Approvato con deliberazione della Giunta Comunale n. 102 del 16.07.2013 e modificato con deliberazione di Giunta Comunale n. 107 del 02/08/2013.

Approvato con deliberazione della Giunta Comunale n. 102 del 16.07.2013 e modificato con deliberazione di Giunta Comunale n. 107 del 02/08/2013. COMUNE DI VERNANTE CUMÜNA DAL VERNANT APPARTENENTE ALLA MINORANZA LINGUISTICA STORICA OCCITANA PROVINCIA DI CUNEO VIA UMBERTO I N 87 CAP. 12019 Tel. 0171/920104 -Fax 0171/920698 P.IVA C.F. 00457660041

Dettagli

TECNICO SUPERIORE PER I SISTEMI DI RACCOLTA E SMALTIMENTO DEI RIFIUTI

TECNICO SUPERIORE PER I SISTEMI DI RACCOLTA E SMALTIMENTO DEI RIFIUTI SETTORE AMBIENTE TECNICO SUPERIORE PER I SISTEMI DI RACCOLTA E SMALTIMENTO DEI RIFIUTI STANDARD MINIMI DELLE COMPETENZE TECNICO PROFESSIONALI TECNICO SUPERIORE PER I SISTEMI DI RACCOLTA E SMALTIMENTO DEI

Dettagli

COMUNE DI CARPENEDOLO PROVINCIA DI BRESCIA BILANCIO PLURIENNALE - ENTRATE TRIENNIO 2012-2014

COMUNE DI CARPENEDOLO PROVINCIA DI BRESCIA BILANCIO PLURIENNALE - ENTRATE TRIENNIO 2012-2014 AVANZO DI AMMINISTRAZIONE AVANZO DI AMMINISTRAZIONE AVANZO AMMINISTRAZIONE: VINCOLATO PROVENTI CONCESSIONI EDILIZIE AVANZO DI AMMINISTRAZIONE: VINCOLATO MONETIZZAZIONI AVANZO DI AMMINISTRAZIONE: ALIENAZIONI

Dettagli

COMUNE DI PAGANI Provincia di Salerno

COMUNE DI PAGANI Provincia di Salerno COMUNE DI PAGANI Provincia di Salerno Allegato E alla deliberazione di Giunta Comunale n. 95 del 16.06.2010 Oggetto: Profili professionali dell Ente Comune di Pagani Declaratoria delle caratteristiche

Dettagli

U.O.C. GESTIONE E SVILUPPO RISORSE UMANE DIPARTIMENTO AMMINISTRATIVO

U.O.C. GESTIONE E SVILUPPO RISORSE UMANE DIPARTIMENTO AMMINISTRATIVO U.O.C. GESTIONE E SVILUPPO RISORSE UMANE DIPARTIMENTO AMMINISTRATIVO Direttore f.f.: Dott.ssa Eufrasia Pesarini Tel. 0971613631-0971612801 Fax. 0971612741 pec: gestionesvilupporisorseumane@pec.ospedalesancarlo.it

Dettagli

Comune di Ragalna ( Prov. di Catania )

Comune di Ragalna ( Prov. di Catania ) Comune di Ragalna ( Prov. di Catania ) PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E L INTEGRITA (Ai sensi dell art.11 comma 2 del D.Lgs.vo 27/10/2009 n.150) Il presente documento si pone l obiettivo di fornire

Dettagli

Catalogo dei dati, dei metadati e delle relative banche dati in possesso dell'amministrazione comunale Ultimo aggiornamento: 19/06/2015

Catalogo dei dati, dei metadati e delle relative banche dati in possesso dell'amministrazione comunale Ultimo aggiornamento: 19/06/2015 Amministrazione trasparente Comune di Prato Catalogo dei dati, dei metadati e delle relative banche dati in possesso dell'amministrazione comunale Ultimo aggiornamento: 19/06/2015 Ambito di Elenco attività/servizi

Dettagli

COMUNE BORGO SAN LORENZO FUNZIONIGRAMMA GESTIONALE

COMUNE BORGO SAN LORENZO FUNZIONIGRAMMA GESTIONALE COMUNE BORGO SAN LORENZO FUNZIONIGRAMMA GESTIONALE Allegato 2) Staff Segreteria ed Organi governo MACRO FUNZIONI 1. Segreteria Sindaco-Assessori 2. Comunicazione istituzionale 3. Ufficio relazioni con

Dettagli

PIANO ESECUTIVO DI GESTIONE - ESERCIZIO 2010

PIANO ESECUTIVO DI GESTIONE - ESERCIZIO 2010 Pag. 1 OPERATORI: PO04 LAVORI PUBBLICI OBIETTIVI: POLIZIA MUNICIPALE Attuazione del Servizio di vigilanza stradale, previsione, verifica ed aggiornamenti della segnaletica orizzontale e verticale. Adeguamento

Dettagli

CAMAIRAGO, CAVACURTA, CORNO GIOVINE, FOMBIO E MALEO PIANO ANNUALE DELLE ATTIVITÀ 2014 PER LA GESTIONE ASSOCIATA DELL UFFICIO UFFICIO UNICO LAVORI PUBBLICI PRESENTAZIONE E FINALITÀ Il piano annuale delle

Dettagli

progetto obiettivo resp codice obiettivo gestionale indicatori e target

progetto obiettivo resp codice obiettivo gestionale indicatori e target progetto obiettivo resp codice obiettivo gestionale indicatori e target miglioramento della sicurezza 2.01.01 rotatoria XXV Aprile: approvazione progetto esecutivo entro il 30/4/2015, avvio dei lavori

Dettagli

Visto su determinazioni di impegno e parere su delibere. Costa Guido

Visto su determinazioni di impegno e parere su delibere. Costa Guido Articolo 32 comma 2 lettera b Le pubbliche amministrazioni, individuati i servizi erogati agli utenti, sia finali che intermedi, ai sensi dell'articolo 10, comma 5, pubblicano: b) i tempi medi di erogazione

Dettagli

DIPARTIMENTO AMBIENTE, TERRITORIO, POLITICHE DELLA SOSTENIBILITÀ UFFICIO PREVENZIONE E CONTROLLO AMBIENTALE

DIPARTIMENTO AMBIENTE, TERRITORIO, POLITICHE DELLA SOSTENIBILITÀ UFFICIO PREVENZIONE E CONTROLLO AMBIENTALE DIPARTIMENTO AMBIENTE, TERRITORIO, POLITICHE DELLA SOSTENIBILITÀ UFFICIO PREVENZIONE E CONTROLLO AMBIENTALE via Vincenzo Verrastro, 5-85100 POTENZA dirigente: ing. Maria Carmela BRUNO tel. 0971668875,

Dettagli

5 - AREA AFFARI GENERALI, RISORSE UMANE, SERVIZI COMUNI E FLUSSI DOCUMENTALI

5 - AREA AFFARI GENERALI, RISORSE UMANE, SERVIZI COMUNI E FLUSSI DOCUMENTALI 5 - AREA AFFARI GENERALI, RISORSE UMANE, SERVIZI COMUNI E FLUSSI DOCUMENTALI Responsabile: Dott. Parrinello Antonio Giuseppe Tel.: 0917076039 E-mail: agri1.areaaffarigenerali@regione.sicilia.it Assegnazione

Dettagli

INDICE. All.1 Tempistica esemplificativa dei controlli sul rendimento di combustione degli impianti inferiori a 35 Kw

INDICE. All.1 Tempistica esemplificativa dei controlli sul rendimento di combustione degli impianti inferiori a 35 Kw COMUNE DI RAVENNA REGOLAMENTO PER L'ESECUZIONE DEL CON- TROLLO DEL RENDIMENTO DI COMBUSTIONE E DELLO STATO DI ESERCIZIO E MANUTENZIONE DEGLI IMPIANTI TERMICI Approvato con deliberazione del Consiglio Comunale

Dettagli

SCHEMA DI CONVENZIONE PER IL CONFERIMENTO A DELLA TITOLARITA DEI SERVIZI CIMITERIALI COMUNALI MEDIANTE CONCESSIONE - C.I.G.

SCHEMA DI CONVENZIONE PER IL CONFERIMENTO A DELLA TITOLARITA DEI SERVIZI CIMITERIALI COMUNALI MEDIANTE CONCESSIONE - C.I.G. SCHEMA DI CONVENZIONE PER IL CONFERIMENTO A DELLA TITOLARITA DEI SERVIZI CIMITERIALI COMUNALI MEDIANTE CONCESSIONE - C.I.G. 5356508A3A L anno.., il giorno. del mese di.., TRA il Comune di Mogliano Veneto

Dettagli

Delibera della Giunta Regionale n. 623 del 15/12/2014

Delibera della Giunta Regionale n. 623 del 15/12/2014 Delibera della Giunta Regionale n. 623 del 15/12/2014 Dipartimento 52 - Dipartimento della Salute e delle Risorse Naturali Direzione Generale 4 - Direzione Generale Tutela salute e coor.to del Sistema

Dettagli

ARTICOLAZIONE DEGLI UFFICI

ARTICOLAZIONE DEGLI UFFICI ARTICOLAZIONE DEGLI UFFICI AREA ECONOMICO-FINANZIARIA Responsabile e Posizione organizzativa: Sindaco SERVIZIO FINANZIARIO Responsabile Servizio: Pividori Loretta categoria D - contabilità economico/finanziaria/fiscalità(sostituto

Dettagli

Decreto di attribuzione di posizioni organizzative ai responsabili di settore IL SINDACO

Decreto di attribuzione di posizioni organizzative ai responsabili di settore IL SINDACO Taviano Città dei Fiori (Lecce Italy) Decreto sindacale 02 lì 22 gennaio 2014 Decreto di attribuzione di posizioni organizzative ai responsabili di settore IL SINDACO VISTA la legge 191/98, recante modifiche

Dettagli

F ORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE

F ORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE F ORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI Cognome e Nome Indirizzo Telefono 0932.675555-338.8831758 Fax 0932.675555 E-mail Nazionalità rosario.sortino@provincia.ragusa.it ITALIANA

Dettagli

Comune di Torre D Arese Piano triennale di prevenzione della corruzione 2015-2017 Allegato 2

Comune di Torre D Arese Piano triennale di prevenzione della corruzione 2015-2017 Allegato 2 Comune di Torre D Arese Piano triennale di prevenzione della corruzione 2015-2017 Allegato 2 1 Processi e procedimenti riconducibili alle Aree a rischio 1. AREA ACQUISIZIONE E PROGRESSIONE DEL PERSONALE

Dettagli

Aldo Palumbo Direzione Generale Sanità Regione Lombardia. Firenze 20 maggio 2011

Aldo Palumbo Direzione Generale Sanità Regione Lombardia. Firenze 20 maggio 2011 PIANIFICAZIONE CIMITERIALE: FRA NUOVE REGOLE E ANTICHI DOVERI Normativa della Regione Lombardia in materia di attività e servizi necroscopici funebri e cimiteriali Firenze 20 maggio 2011 Aldo Palumbo Direzione

Dettagli

Comune di VIGNATE Piano Esecutivo di Gestione - Attività ANNO 2008 CENTRO DI RESPONSABILITA: UNITA' ORGANIZZATIVA ELEMENTARE Ecologia e Ambiente

Comune di VIGNATE Piano Esecutivo di Gestione - Attività ANNO 2008 CENTRO DI RESPONSABILITA: UNITA' ORGANIZZATIVA ELEMENTARE Ecologia e Ambiente Comune di Piano Esecutivo di Gestione - Attività ANNO 2008 OPERATIVA / GESTIONALE DIRETTA OPERATIVA / GESTIONALE DI SUPPORTO 26 2 35-1 - Attività relative alla gestione di Igiene Ambientale/Ecologia (SCHEDA

Dettagli

COMUNE DI SINNAI Provincia di Cagliari Settore Lavori Pubblici e Tecnologico

COMUNE DI SINNAI Provincia di Cagliari Settore Lavori Pubblici e Tecnologico COMUNE DI SINNAI Provincia di Cagliari Settore Lavori Pubblici e Tecnologico OGGETTO: ISTRUTTORIA PER LA DETERMINAZIONE DELLE TARIFFE CIMITERIALI. IL RESPONSABILE DEL SETTORE PREMESSO che: Le tariffe di

Dettagli

PROGRAMMA N. 1 AFFARI GENERALI

PROGRAMMA N. 1 AFFARI GENERALI PROGRAMMA N. 1 AFFARI GENERALI Il programma garantisce il funzionamento degli uffici e dei servizi di carattere generale: tra questi i più importanti riguardano: a) la segreteria generale dell ente per

Dettagli

Piano delle Performance del Comune di Vigonza (PD)

Piano delle Performance del Comune di Vigonza (PD) COMUNE DI VIGONZA PROVINCIA DI PADOVA www.comune.vigonza.pd.it Piano delle Performance del Comune di Vigonza (PD) 2012-2014 Il Piano, sulla base dei principi del Ciclo delle Performance comunale si articola

Dettagli

COD. PRATICA: 2014-001-595. Regione Umbria. Giunta Regionale DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA REGIONALE N. 961 DEL 28/07/2014

COD. PRATICA: 2014-001-595. Regione Umbria. Giunta Regionale DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA REGIONALE N. 961 DEL 28/07/2014 Regione Umbria Giunta Regionale DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA REGIONALE N. 961 DEL 28/07/2014 OGGETTO: Disposizioni regionali per la gestione degli impianti termici. Adozione. PRESENZE Marini Catiuscia Presidente

Dettagli

1. Dati del tecnico incaricato del collaudo IL SOTTOSCRITTO

1. Dati del tecnico incaricato del collaudo IL SOTTOSCRITTO Spazio per apporre il timbro di protocollo Spazio per la vidimazione Data Perseguito L addetto alla ricezione Spett.le Sportello Unico per le Attività Produttive Comune di Castellammare del Golfo Verbale

Dettagli

DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA REGIONALE 18 dicembre 2014, n. 2719

DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA REGIONALE 18 dicembre 2014, n. 2719 2841 DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA REGIONALE 18 dicembre 2014, n. 2719 Piano per la promozione e l uso razionale dell energia ai fini del contenimento di costi ed emissioni nocive degli impianti e dei mezzi

Dettagli

COMUNE DI SENNORI PROVINCIA SASSARI Via Brigata Sassari n 13 - C.F. 80003910900 - P.I. 01050300902

COMUNE DI SENNORI PROVINCIA SASSARI Via Brigata Sassari n 13 - C.F. 80003910900 - P.I. 01050300902 COMUNE DI SENNORI PROVINCIA SASSARI Via Brigata Sassari n 13 - C.F. 80003910900 - P.I. 01050300902 RESPONSABILE SETTORE AFFARI GENERALI Determinazione N. del 15 2 104 2013 OGGETTO: Ridefinizione assetto

Dettagli

ANALISI DEI PROGRAMMI

ANALISI DEI PROGRAMMI RIEPILOGO PROGRAMMI AA0000000000 BB0000000000 CC0000000000 DD0000000000 SETTORE AMMINISTRATIVO AFFARI GENERALI ED ISTITUZIONALI RESPONSABILE CONTABILE E SVILUPPO ECONOMICO SETTORE TECNICO E ASSETTO DEL

Dettagli

PROSPETTO RIEPILOGATIVO DELLE AZIONI PREVISTE NEL PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E L INTEGRITA DEL COMUNE DI INVERIGO

PROSPETTO RIEPILOGATIVO DELLE AZIONI PREVISTE NEL PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E L INTEGRITA DEL COMUNE DI INVERIGO COMUNE DI INVERIGO Provincia di Como PROSPETTO RIEPILOGATIVO DELLE AZIONI PREVISTE NEL PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E L INTEGRITA DEL COMUNE DI INVERIGO 1 Adozione programma triennale per la

Dettagli

Comune di Sant'Agata sul Santerno

Comune di Sant'Agata sul Santerno CdC CDR009 RESP. SEGRETERIA GENERALE PROGETTO RPP: AREA SERVIZI GENERALI RESPONSABILE: RAMBELLI STEFANO 100 Miglioramento e razionalizzazione attività ordinarie Area Servizi Generali 1 UFFICIO SEGRETERIA

Dettagli

COMUNE DI POGGIOMARINO Provincia di NAPOLI. BILANCIO di PREVISIONE per l'esercizio 2009

COMUNE DI POGGIOMARINO Provincia di NAPOLI. BILANCIO di PREVISIONE per l'esercizio 2009 Provincia di NAPOLI BILANCIO di PREVISIONE per l'esercizio 2009 PARTE I - ENTRATA 14/05/2009 :00 Pag. 1 Risorsa Accertamenti Previsioni PREVISIONI DI COMPETENZA AVANZO DI AMMINISTRAZIONE 1.147.632,00 1.698.132,00

Dettagli

Città di Melegnano. (Provincia di Milano) Area Opere Pubbliche, Patrimonio Pubblico ed Ambiente PROJECT FINANCING

Città di Melegnano. (Provincia di Milano) Area Opere Pubbliche, Patrimonio Pubblico ed Ambiente PROJECT FINANCING Città di Melegnano (Provincia di Milano) Area Opere Pubbliche, Patrimonio Pubblico ed Ambiente PROJECT FINANCING CAPITOLATO PRESTAZIONALE E SCHEMA TECNICO PER REDAZIONE DEL PIANO ECONOMICO FINANZIARIO

Dettagli

COMUNE DI SORGONO PROVINCIA DI NUORO Area Tecnica CARTA DEI SERVIZI SERVIZI CIMITERIALI Norme di riferimento La presente Carta dei Servizi, strumento di tutela dei cittadini, è stata formulata nel rispetto

Dettagli

Allegato1 FUNZIONIGRAMMA DELL ENTE

Allegato1 FUNZIONIGRAMMA DELL ENTE Allegato1 FUNZIONIGRAMMA DELL ENTE 1.1 - SEGRETARIO GENERALE SEGRETARIO GENERALE - Partecipazione con funzioni consultive, referenti e di assistenza alle riunioni di Consiglio e Giunta - Segreteria Giunta

Dettagli

CITTÀ DI NARNI CONCESSIONE LOCULI CINQUANTENNALI

CITTÀ DI NARNI CONCESSIONE LOCULI CINQUANTENNALI CITTÀ DI NARNI Denominazione procedimento CONCESSIONE LOCULI CINQUANTENNALI Potere sostitutivo in caso di inerzia Segretario generale - avv. Paolo Chieruzzi - 0744747214 segretariogenerale@comune.narni.tr.it

Dettagli

CITTA DI MANFREDONIA Provincia di Foggia

CITTA DI MANFREDONIA Provincia di Foggia CITTA DI MANFREDONIA Provincia di Foggia Deliberazione della Giunta Comunale Seduta n.80 del 06.12.2011 n 363 OGGETTO: SISTEMA DI RILEVAZIONE DEL RUMORE DA TRAFFICO MEDIANTE CENTRALINE FONOMETRICHE. DETERMINAZIONI.

Dettagli

Legge Regionale 11 dicembre 1998, n. 91. Titolo I - FINALITÀ. Art. 01 - Finalità

Legge Regionale 11 dicembre 1998, n. 91. Titolo I - FINALITÀ. Art. 01 - Finalità Norme per la difesa del suolo. (1) Bollettino Ufficiale n. 43, parte prima, del 21.12.1998 Legge Regionale 11 dicembre 1998, n. 91 Titolo I - FINALITÀ Art. 01 - Finalità 1. La Regione Toscana, per soddisfare

Dettagli

RESPONSABILE DEL PROCEDIMENTO: arch. Mario Messina Responsabile Area Tecnica 1 f.f.

RESPONSABILE DEL PROCEDIMENTO: arch. Mario Messina Responsabile Area Tecnica 1 f.f. N. 146 dell 11.09.2015 avente per oggetto: Presa atto e approvazione progetto esecutivo Intervento di riqualificazione e adeguamento alle norme vigenti in materia di agibilità, sicurezz, igiene e abbattimento

Dettagli

Progetto gestione servizi cimiteriali. Cimiteri Comunali: duvri e stima costi sicurezza

Progetto gestione servizi cimiteriali. Cimiteri Comunali: duvri e stima costi sicurezza Progetto gestione servizi cimiteriali Cimiteri Comunali: duvri e stima costi sicurezza Settore edilizia pubblica Dirigente di settore Responsabile U.O. Responsabile Unico del Precedimento Gruppo di progettazione

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE 87010 SAN SOSTI (CS)

ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE 87010 SAN SOSTI (CS) Prot.n. 2143/B10 Al Dirigente Scolastico - Sede - OGGETTO : Proposta piano di lavoro a.s. 2011/12 inerente alle prestazioni dell orario di lavoro e l attribuzione degli incarichi di natura organizzativa.-

Dettagli

COMUNE DI NETTUNO PROVINCIA DI ROMA REGOLAMENTO DEI PARCHEGGI PUBBLICI A PAGAMENTO. DELIBERA DI ADOZIONE n.12 C.C. del 24 aprile 2011

COMUNE DI NETTUNO PROVINCIA DI ROMA REGOLAMENTO DEI PARCHEGGI PUBBLICI A PAGAMENTO. DELIBERA DI ADOZIONE n.12 C.C. del 24 aprile 2011 COMUNE DI NETTUNO PROVINCIA DI ROMA REGOLAMENTO DEI PARCHEGGI PUBBLICI A PAGAMENTO DELIBERA DI ADOZIONE n.12 C.C. del 24 aprile 2011 AGGIORNAMENTO Delibera n.9 C.C. del 12 marzo 2012 RACCOLTA STATUTI E

Dettagli

Regolamento Comunale per l erogazione dei servizi di illuminazione Lampade Votive nel Cimitero comunale

Regolamento Comunale per l erogazione dei servizi di illuminazione Lampade Votive nel Cimitero comunale C ittà d i Squillace -Provincia di Catanzaro- Regolamento Comunale per l erogazione dei servizi di illuminazione Lampade Votive nel Cimitero comunale Approvato con deliberazione del Consiglio Comunale

Dettagli

FUNZIONI /ATTIVITÀ SVOLTA AREE/SERVIZI ARTICOLAZIONE UFFICI NOMINATIVI POSIZIONE DI INQUADRAMENTO

FUNZIONI /ATTIVITÀ SVOLTA AREE/SERVIZI ARTICOLAZIONE UFFICI NOMINATIVI POSIZIONE DI INQUADRAMENTO AREE/SERVIZI ARTICOLAZIONE UFFICI NOMINATIVI POSIZIONE DI INQUADRAMENTO FUNZIONI /ATTIVITÀ SVOLTA Servizi di Staff Ufficio Segreteria Direzione Ufficio Assistenza Organi Istituzionali Sig.ra Anna Cesidia

Dettagli

ORGANIGRAMMA SERVIZI DI SEGRETERIA. Profilo Direttore dei servizi generali e amministrativi Area D

ORGANIGRAMMA SERVIZI DI SEGRETERIA. Profilo Direttore dei servizi generali e amministrativi Area D LICEO SCIENTIFICO e MUSICALE G. MARCONI Via Nanterre, 10 6 1122 PESARO centralino 0721/453136 segreteria 0721/453137 presidenza 0721/453138 fax 0721/414254 e mail: marconi@lsmarconi.it PEC: psps2000006@pecistruzion

Dettagli

Programma triennale per la trasparenza e l integrità (P.T.T.I.)

Programma triennale per la trasparenza e l integrità (P.T.T.I.) COMUNE DI PONTBOSET Programma triennale per la trasparenza e l integrità (P.T.T.I.) 2014 2016 Predisposto dal responsabile per la trasparenza Adottato in data 20 febbraio 2014 con deliberazione n. 4 della

Dettagli

1-1) UFFICIO Anagrafe delle prestazioni Abbonamenti- Permessi sindacali e amministrativi.

1-1) UFFICIO Anagrafe delle prestazioni Abbonamenti- Permessi sindacali e amministrativi. INDICAZIONE APPROPRIATA DI TUTTI I COMPITI DEL SETTORE E DISPONIBILITA DI MODULI DIRIGENTE Dott. Luigi Scavuzzo: Tel. 0935/521221; e-mail:personale@provincia.enna.it Area Posizione Organizzativa denominata

Dettagli

SETTORE POLIZIA LOCALE

SETTORE POLIZIA LOCALE SETTORE POLIZIA LOCALE UFFICIO AUTORIZZAZIONI PER MANIFESTAZIONI DI PUBBLICO SPETTACOLO UFFICIO AUTORIZZAZIONI E CONCESSIONI STRADALI UFFICIO CASSA E VERBALI SERVIZIO COMANDO: UFFICIO RILASCIO AUTORIZZAZIONI

Dettagli

COMUNE DI PALERMO SETTORE RISORSE IMMOBILIARI SERVIZIO GESTIONE IMPIANTI CIMITERIALI

COMUNE DI PALERMO SETTORE RISORSE IMMOBILIARI SERVIZIO GESTIONE IMPIANTI CIMITERIALI COMUNE DI PALERMO SETTORE RISORSE IMMOBILIARI SERVIZIO GESTIONE IMPIANTI CIMITERIALI via Lincoln 144 0917403469 - FAX 0917403425 e-mail: impianticimiteriali@comune.palermo.it MANUALE DELLE PROCEDURE U.O.

Dettagli

Presiede la seduta il sig. Dott. Donato GENTILE nella sua qualità di Sindaco e sono presenti i seguenti sigg.ri:

Presiede la seduta il sig. Dott. Donato GENTILE nella sua qualità di Sindaco e sono presenti i seguenti sigg.ri: C I T T À DI B I E L L A ORIGINALE DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N. 588 DEL 06 DICEMBRE 2010 OGGETTO: CIMITERI - FORNO CREMATORIO PRESSO IL CIMITERO URBANO DI BIELLA. PROPOSTA DI FINANZA DI PROGETTO.

Dettagli

DETERMINAZIONE DEL DIRIGENTE SERVIZIO FOR MAZIONE PROFESSIONALE 5 agosto 2014, n. 756. standard professionali, intesi come caratteristiche

DETERMINAZIONE DEL DIRIGENTE SERVIZIO FOR MAZIONE PROFESSIONALE 5 agosto 2014, n. 756. standard professionali, intesi come caratteristiche 30334 Bollettino Ufficiale della Regione Puglia n. 113 del 21 08 2014 DETERMINAZIONE DEL DIRIGENTE SERVIZIO FOR MAZIONE PROFESSIONALE 5 agosto 2014, n. 756 P.O. PUGLIA F.S.E. 2007/2013 Asse V TRANSNA ZIONALITÀ

Dettagli

MANUALE DEL SISTEMA DI GESTIONE AMBIENTALE ALLEGATO 13

MANUALE DEL SISTEMA DI GESTIONE AMBIENTALE ALLEGATO 13 Data: 7/12/2012 Ora e luogo: 14.30 - Comune VALUTAZIONI SUGLI ELEMENTI DEL SGA ANALIZZATI Evoluzione occorsa dalla precedente riunione relativamente allo scenario ambientale, alle attività dell organizzazione

Dettagli

4.5 Polizia mortuaria, bb. 19 (1947-1971)

4.5 Polizia mortuaria, bb. 19 (1947-1971) 4.5 Polizia mortuaria, bb. 19 (1947-1971) 4.5.1 Personale del cimitero; esumazione e tumulazione di salme, b. 1 (1954-1959) Busta 2 (1954 1959) 20. Approvazione lavori di manutenzione e alberatura del

Dettagli

Comune di Bagnacavallo

Comune di Bagnacavallo CdC CDR009 RESP. SEGRETERIA GENERALE PROGETTO RPP: SETTORE SEGRETERIA RESPONSABILE: GRATTONI ANGELA 100 Miglioramento e razionalizzazione delle attività ordinarie Settore Segreteria 1 SETTORE SEGRETERIA

Dettagli

VII SETTORE PIANIFICAZIONE URBANISTICA E GESTIONE TERRITORIO DIRIGENTE Ing. Giuseppe Principato e-mail: giuseppe.principato@comune.agrigento.

VII SETTORE PIANIFICAZIONE URBANISTICA E GESTIONE TERRITORIO DIRIGENTE Ing. Giuseppe Principato e-mail: giuseppe.principato@comune.agrigento. VII SETTORE PIANIFICAZIONE URBANISTICA E GESTIONE TERRITORIO DIRIGENTE Ing. Giuseppe Principato e-mail: giuseppe.principato@comune.agrigento.it posta.settore7@comune.agrigento.it SERVIZIO 1 URBANISTICA

Dettagli

Comune di Arluno. 21 Progetti

Comune di Arluno. 21 Progetti Comune di Arluno 21 Progetti Scheda di progetto 1/21 Tecnico settori urbanistica ed ecologia Piano regolatore generale con supervisione del PTCP e della VAS Tempi del progetto L intera comunità Il nuovo

Dettagli

proposta di legge n. 256

proposta di legge n. 256 REGIONE MARCHE 1 CONSIGLIO REGIONALE proposta di legge n. 256 a iniziativa dei Consiglieri Procaccini, Martoni presentata in data 16 settembre 2004 NORME IN MATERIA DI ATTIVITA E SERVIZI NECROSCOPICI FUNEBRI

Dettagli

Provincia di Napoli. Regolamento per il Servizio di Volontariato di Difesa Ambientale ed Ispettore Volontario Ambientale

Provincia di Napoli. Regolamento per il Servizio di Volontariato di Difesa Ambientale ed Ispettore Volontario Ambientale Città di Giugliano incampania Provincia di Napoli Regolamento per il Servizio di Volontariato di Difesa Ambientale ed Ispettore Volontario Ambientale Approvato con Delibera del Commissario Straordinario

Dettagli

Art. 4 Competenze, obblighi e responsabilità delle Parti 1. Sono di competenza del Comune, in quanto non trasferibili per legge:

Art. 4 Competenze, obblighi e responsabilità delle Parti 1. Sono di competenza del Comune, in quanto non trasferibili per legge: Allegato con le modifiche al contratto di servizio con la società ADE Spa per la gestione dei servizi cimiteriali e funebri, gestione disciplinata da contratto di Servizio rep. n. 9139/2004, successivamente

Dettagli

COMUNE DI GRAVINA IN PUGLIA DIREZIONE 05. 0500 - CORPO DI POLIZIA MUNICIPALE Registro di Servizio: 23 del 08/04/2015 A CURA DELL UFFICIO SEGRETERIA:

COMUNE DI GRAVINA IN PUGLIA DIREZIONE 05. 0500 - CORPO DI POLIZIA MUNICIPALE Registro di Servizio: 23 del 08/04/2015 A CURA DELL UFFICIO SEGRETERIA: COMUNE DI GRAVINA IN PUGLIA DIREZIONE 05 0500 - CORPO DI POLIZIA MUNICIPALE Registro di Servizio: 23 del 08/04/2015 OGGETTO: Impegno spesa cure animali d`affezione- A CURA DELL UFFICIO SEGRETERIA: Alla

Dettagli

ALLEGATO ENERGETICO AI REGOLAMENTI EDILIZI COMUNALI E STRUMENTI A SUPPORTO DEI TECNICI COMUNALI E PROGETTISTI

ALLEGATO ENERGETICO AI REGOLAMENTI EDILIZI COMUNALI E STRUMENTI A SUPPORTO DEI TECNICI COMUNALI E PROGETTISTI ALLEGATO ENERGETICO AI REGOLAMENTI EDILIZI COMUNALI E STRUMENTI A SUPPORTO DEI TECNICI COMUNALI E PROGETTISTI prof. ing. Politecnico di Torino - Dipartimento di Energetica - Gruppo di Ricerca TEBE Legislazione

Dettagli

SETTORE 1 AFFARI GENERALI SERVIZI SOCIALI. - Servizio elettorale - Servizi Demografici elettorali e leva

SETTORE 1 AFFARI GENERALI SERVIZI SOCIALI. - Servizio elettorale - Servizi Demografici elettorali e leva SETTORE 1 AFFARI GENERALI SERVIZI SOCIALI - Segreteria e Affari Generali Istituzionali - Contratti - Gestione Giuridica del Personale - Pubblica istruzione - Servizio elettorale - Servizi Demografici elettorali

Dettagli

GABINETTO DELLA PRESIDENZA

GABINETTO DELLA PRESIDENZA FUNZIONIGRAMMA GABINETTO DELLA PRESIDENZA GABINETTO DELLA PRESIDENZA Comunicazione e URP Servizi culturali e Valorizzazione Beni del Territorio Unità Operativa Comunicazione e URP Supporto alle attività

Dettagli

UNIONE COLLINE MATILDICHE Provincia di Reggio Emilia PIANO PER LA TRASPARENZA E L INTEGRITA 2014/2016

UNIONE COLLINE MATILDICHE Provincia di Reggio Emilia PIANO PER LA TRASPARENZA E L INTEGRITA 2014/2016 UNIONE COLLINE MATILDICHE Provincia di Reggio Emilia PIANO PER LA TRASPARENZA E L INTEGRITA 2014/2016 PREMESSA La recente normativa, nell ambito del vasto progetto di riforma della Pubblica Amministrazione,

Dettagli

COMUNE DI PAULARO REGOLAMENTO PER LA PROMOZIONE DELLO SFALCIO DEI PRATI.

COMUNE DI PAULARO REGOLAMENTO PER LA PROMOZIONE DELLO SFALCIO DEI PRATI. COMUNE DI PAULARO Approvato con Delibera di Consiglio Comunale n. 20 del 29/06/2007 Modificato con Delibera di Consiglio Comunale n. 19 del 28/05/2009 REGOLAMENTO PER LA PROMOZIONE DELLO SFALCIO DEI PRATI.

Dettagli

COMUNE DI TRIUGGIO Polizia Locale

COMUNE DI TRIUGGIO Polizia Locale COMUNE DI TRIUGGIO Polizia Locale ADEMPIMENTI DI CUI ALL ART. 25 DEL D.LGS. N. 33/2013 ATTIVITA PRODUTTIVE Nuova Apertura Subingresso Trasferimento L.R. 1/2007 L.R. 8/2007 Produttive in genere ARPA, ENTI

Dettagli

ALLEGATO b) ALLA DELIBERA DELLA GIUNTA COMUNALE N. 21 DEL 02.04.2015

ALLEGATO b) ALLA DELIBERA DELLA GIUNTA COMUNALE N. 21 DEL 02.04.2015 ATTO DI INDIRIZZO ANNO 2014 PER LA GESTIONE SPESE INVESTIMENTO E DI ALCUNI CAPITOLI DI SPESA CORRENTE 100 Segretario comunale Stampati, cancelleria ufficio segreteria 1221.049 1010202 100 Cassan Magda

Dettagli

CAPITOLATO SPECIALE DESCRITTIVO E PRESTAZIONALE

CAPITOLATO SPECIALE DESCRITTIVO E PRESTAZIONALE CAPITOLATO SPECIALE DESCRITTIVO E PRESTAZIONALE INDICE A. INDICAZIONE DELLE NECESSITÀ FUNZIONALI, DEI REQUISITI E DELLE SPECIFICHE PRESTAZIONI CHE DEVONO ESSERE PRESENTI NELL INTERVENTO IN MODO CHE RISPONDA

Dettagli

RENDICONTO DELLA GESTIONE esercizio 2013

RENDICONTO DELLA GESTIONE esercizio 2013 RENDICONTO DELLA GESTIONE esercizio 2013 RELAZIONE ILLUSTRATIVA AL RENDICONTO DELLA GESTIONE ESERCIZIO 2013 (Art. 151 comma 6 D.to Lgs. 267/2000) Premessa: L art.151 c.6 del D.to Lgs. 267/2000 prevede

Dettagli

PIANO ATTIVITÀ a.s. 2006/07

PIANO ATTIVITÀ a.s. 2006/07 PIANO ATTIVITÀ a.s. 2006/07 Allegato n. 2 ASSISTENTI AMMINISTRATIVI Unità di personale assegnato in Organico n. 8 Personale ITI: N. 8 Personale ITD: N. 0 ORARIO DI LAVORO E DI SERVIZIO L orario di funzionamento

Dettagli

Articolazione degli uffici

Articolazione degli uffici Articolazione degli uffici Sezione relativa all'articolazione degli uffici, come indicato all'art. 13, c. 1, lett. b) e c) del d.lgs. 33/2013 Sede Comunale: Via G. Tasso, 37 - cap. 45025 Fratta Polesine

Dettagli

ESTRATTO DEL VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE

ESTRATTO DEL VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE DELIBERAZIONE N 17 IN DATA 17/01/2005 PROTOCOLLO N 0001747 COMUNICATA AI CAPIGRUPPO CONSILIARI IL 4/02/2005 DELIB. IMM. ESEGUIBILE ESTRATTO DEL VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE OGGETTO: Approvazione

Dettagli

REGOLAMENTO DELLA COMUNICAZIONE PUBBLICA

REGOLAMENTO DELLA COMUNICAZIONE PUBBLICA REGOLAMENTO DELLA COMUNICAZIONE PUBBLICA Approvato con delibera del Consiglio Comunale n. 64/2009, modificato con delibera C.C.n.61/2010 e con delibera C.C.n.109/2010 Art.1 Principi e strumenti. Il Comune

Dettagli

PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E L INTEGRITA 2013-2015 (articolo 11, comma 2 del D.lgs. 27/10/2009, n. 150)

PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E L INTEGRITA 2013-2015 (articolo 11, comma 2 del D.lgs. 27/10/2009, n. 150) COMUNE DI CAROVIGNO ( P r o v. d i B r i n d i s i ) Via Verdi,1-72012 Carovigno (Br) PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E L INTEGRITA 2013-2015 (articolo 11, comma 2 del D.lgs. 27/10/2009, n. 150)

Dettagli

LA RELAZIONE SULLA PERFORMANCE ESERCIZIO 2014

LA RELAZIONE SULLA PERFORMANCE ESERCIZIO 2014 LA RELAZIONE SULLA PERFORMANCE ESERCIZIO 2014 La Relazione sulla performance prevista dall art. 10, comma 1, lettera b), del decreto legislativo n. 150 del 2009 costituisce lo strumento mediante il quale

Dettagli

DELIBERA N. 183 VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE

DELIBERA N. 183 VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE DELIBERA N. 183 COPIA VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE OGGETTO: SERVIZIO DI GESTIONE ENERGETICA DI ALCUNI EDIFICI E BENI COMUNALI AI FINI DEL MIGLIORAMENTO EFFICIENZA ENERGETICA ED APPROVAZIONE

Dettagli

COMUNE DI AIRASCA. Provincia di Torino REGOLAMENTO COMUNALE IN MATERIA DI CREMAZIONE, DISPERSIONE, CONSERVAZIONE E AFFIDAMENTO DELLE CENERI

COMUNE DI AIRASCA. Provincia di Torino REGOLAMENTO COMUNALE IN MATERIA DI CREMAZIONE, DISPERSIONE, CONSERVAZIONE E AFFIDAMENTO DELLE CENERI COMUNE DI AIRASCA Provincia di Torino REGOLAMENTO COMUNALE IN MATERIA DI CREMAZIONE, DISPERSIONE, CONSERVAZIONE E AFFIDAMENTO DELLE CENERI Adottato con deliberazione del Consiglio Comunale n. 49 del 28/11/2008

Dettagli

CARTA DEI SERVIZI CIMITERIALI

CARTA DEI SERVIZI CIMITERIALI CONSORZIO INTERCOMUNALE PRIULA Comune di Quinto di Treviso CARTA DEI SERVIZI CIMITERIALI La Carta dei servizi è lo strumento che permette agli utenti il controllo sull erogazione dei servizi anche in termini

Dettagli

Sezione Sede Formativa

Sezione Sede Formativa Scheda 1 Ambito di accreditamento DATI RIEPILOGATIVI DELL AGENZIA FORMATIVA RICHIEDENTE (ACRONIMO SE ESISTENTE E DENOMINAZIONE ESTESA) >(denominazione) Numero di iscrizione nell elenco regionale dei soggetti

Dettagli

COMUNE DI SASSARI. Piano dettagliato degli obiettivi 2010. Obiettivo n. 1. 3 Organizzazione e Gestione Risorse Umane Dott.

COMUNE DI SASSARI. Piano dettagliato degli obiettivi 2010. Obiettivo n. 1. 3 Organizzazione e Gestione Risorse Umane Dott. Obiettivo n. 1 Centro di Responsabilità Dirigente responsabile 3 Organizzazione e Gestione Risorse Umane Dott. Mario Mura Obiettivo n. Denominazione obiettivo 1 ATTIVITÀ ORDINARIA DEL SETTORE Descrizione

Dettagli

Il Ruolo di Arpalazio nell ambito dell Autorizzazione integrata Ambientale

Il Ruolo di Arpalazio nell ambito dell Autorizzazione integrata Ambientale Il Ruolo di Arpalazio nell ambito dell Autorizzazione integrata Ambientale Sergio Ceradini Arpalazio Sezione provinciale di Roma Convegno Tutela del territorio, gestione dei rifiuti e controlli ambientali

Dettagli

P_11 MU 08 Rev. 1 del 10/11/2006. Verbale di deliberazione del Consiglio Comunale

P_11 MU 08 Rev. 1 del 10/11/2006. Verbale di deliberazione del Consiglio Comunale www.comuneriomarina.it P_11 MU 08 Rev. 1 del 10/11/2006 Sistema certificato ISO 9001 : 2000 urp@comuneriomarina.it Verbale di deliberazione del Consiglio Comunale COPIA OGGETTO: Approvazione del programma

Dettagli

COMUNE DI PONTEDERA Provincia di Pisa REGOLAMENTO PER IL FUNZIONAMENTO DELLA COMMISSIONE COMUNALE DI VIGILANZA SUI LOCALI DI PUBBLICO SPETTACOLO

COMUNE DI PONTEDERA Provincia di Pisa REGOLAMENTO PER IL FUNZIONAMENTO DELLA COMMISSIONE COMUNALE DI VIGILANZA SUI LOCALI DI PUBBLICO SPETTACOLO COMUNE DI PONTEDERA Provincia di Pisa REGOLAMENTO PER IL FUNZIONAMENTO DELLA COMMISSIONE COMUNALE DI VIGILANZA SUI LOCALI DI PUBBLICO SPETTACOLO ART. 1 - COMPITI 3 ART. 2 - COMPOSIZIONE DELLA COMMISSIONE

Dettagli

C O M U N E D I B A R D O N E C C H I A Provincia di Torino CAP. 10052

C O M U N E D I B A R D O N E C C H I A Provincia di Torino CAP. 10052 C O M U N E D I B A R D O N E C C H I A Provincia di Torino CAP. 10052 REGOLAMENTO COMUNALE IN MATERIA DI CREMAZIONE, DISPERSIONE, CONSERVAZIONE E AFFIDAMENTO DELLE CENERI Adottato con deliberazione del

Dettagli

COMUNE DI MEDE (Provincia di Pavia) REGOLAMENTO PER L ESECUZIONE DEI SERVIZI CIMITERIALI IN REGIME DI MERCATO LIBERO

COMUNE DI MEDE (Provincia di Pavia) REGOLAMENTO PER L ESECUZIONE DEI SERVIZI CIMITERIALI IN REGIME DI MERCATO LIBERO COMUNE DI MEDE (Provincia di Pavia) REGOLAMENTO PER L ESECUZIONE DEI SERVIZI CIMITERIALI IN REGIME DI MERCATO LIBERO Approvato con deliberazione C.C. n 5 del 17/03/2014 Art. 1 - OGGETTO DEL REGOLAMENTO

Dettagli