IL DIRIGENTE Premesso Premesso Premesso Premesso Considerato Ritenuto Ritenuto Ritenuto b. d. Visto Visto Visto

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "IL DIRIGENTE Premesso Premesso Premesso Premesso Considerato Ritenuto Ritenuto Ritenuto b. d. Visto Visto Visto"

Transcript

1

2 IL DIRIGENTE Premesso che con delibera di Giunta Comunale n. 112 del 25/7/2012, rettificata con delibere n. 119 del 9/8/2012 e n. 25 del 27/02/2013, è stato adottato il nuovo macro-modello organizzativo dell Ente. Premesso che a seguito di tale nuovo macro-modello organizzativo sono stati attribuiti all U.D. diretta dallo scrivente, in aggiunta ai procedimenti già assegnati, nuove e complesse competenze in materia di sanzioni amministrative e depenalizzazioni. Premesso inoltre che con atto di Giunta Municipale n. 159/2009 e successiva Direttiva del l U.D. diretta dallo scrivente è stata incaricata di curare le procedure per il taglio e la vendita di un lotto forestale sperimentale di proprietà del Comune di Potenza. Premesso poi che, per un presumibile errore materiale, non risulta più nella declaratoria delle competenze dell U.D. diretta dalla scrivente, né in quella di altre Unità di Direzione, il processo relativo agli ascensori e montacarichi in servizio privato il quale deve essere comunque garantito in attesa di specifico chiarimento, allo scopo di evitare l ipotesi di interruzione del servizio. Considerato che, in funzione del nuovo quadro delle competenze assegnate, si rende necessaria una ristrutturazione dell Unità di Direzione, provvedendo a una parziale ridistribuzione delle risorse umane ed all aggiornamento degli incarichi da affidare a ciascun collaboratore. Ritenuto opportuno riarticolare l Unità di Direzione aggiungendo ai tre collaudati gruppi tecnici già istituiti e impegnati in materia di ingegneria ambientale, di parchi e qualità urbana e di energia, un quarto gruppo di lavoro specificamente adibito alle sanzioni amministrative. Ritenuto altresì indispensabile, in virtù della accresciuta complessità organizzativa e funzionale dell Unità di Direzione e dello sviluppo della materia inerente il controllo di gestione, istituire un ulteriore gruppo deputato alla armonizzazione delle procedure interne, alla sussidiazione amministrativa di ciascuno degli altri gruppi operativi, alla verifica dello stato di attuazione dei numerosi obiettivi programmati, nonché al perseguimento dell equilibrio tra risorse disponibili, costi sostenuti e servizi da garantire. Ritenuto di dover riepilogare in un unico atto le competenze di tutto il personale attestato all Unità di Direzione Ambiente Parchi Energia Sanzioni Amministrative, distribuendo i singoli processi da espletare secondo cinque ambiti omogenei, così denominati: a. INGEGNERIA AMBIENTALE - SERVIZI CIMITERIALI - LOTTA AL RANDAGISMO b. PARCHI - QUALITÀ URBANA - TOPONOMASTICA c. ENERGIA - PUBBLICA ILLUMINAZIONE d. SANZIONI AMMINISTRATIVE - AUTORIZZAZIONI SANITARIE e. SERVIZI AMMINISTRATIVI - CONTROLLO DI GESTIONE Visto l art. 4-1 co. - della legge 7 agosto 1990 n. 241, stabilisce ove non sia già direttamente stabilito per legge o per regolamento, le pubbliche amministrazioni sono tenute a determinare per ciascun tipo di procedimento relativo ad atti di loro competenza l unità organizzativa responsabile della istruttoria e di ogni adempimento procedimentale, nonché dell adozione del provvedimento finale. Visto l art. 5-1 comma, della legge 7 agosto 1990, n. 241 che testualmente chiede che il Dirigente di ciascuna unità organizzativa provvede ad assegnare a sé o ad altro dipendente addetto all unità, la responsabilità dell istruttoria e di ogni altro adempimento inerente il singolo procedimento, nonché dell adozione del provvedimento finale. Visto l art. 107 del D. lgs. n. 267/2000 che individua le funzioni e le responsabilità della dirigenza attribuendole in particolare la gestione amministrativa, finanziaria e tecnica mediante autonomi poteri di spesa, di organizzazione delle risorse umane, strumentali e di controllo e l art.17 del D. lgs. n. 165/2001 il quale individua i compiti e i poteri dei Dirigenti.

3 Viste le Determinazioni dirigenziali Determinazioni dirigenziali n. 38 e 39 del 24 gennaio 2013 con le quali sono stati confermati come Responsabili di Posizione Organizzativa, ai sensi dell art. 5 della legge 7 agosto 1990 n. 241, l ing. Giampiero Cautela (P. O. Ingegneria Ambientale) e geom. Giuseppe Brindisi (P. O. Parchi - Qualità Urbana). Visto lo Statuto del Comune di Potenza e il vigente Regolamento di Organizzazione degli Uffici. D E T E R M I N A 1) di articolare l Unità di Direzione Ambiente Parchi Energia Sanzioni Amministrative nei seguenti gruppi omogenei: a. INGEGNERIA AMBIENTALE - SERVIZI CIMITERIALI - LOTTA AL RANDAGISMO (responsabile: P.O. - Funzionario Tecnico - ing. Giampiero Cautela - Cat.D6) b. PARCHI - QUALITÀ URBANA - TOPONOMASTICA (responsabile: P.O. - Istruttore Direttivo Tecnico - geom. Giuseppe Brindisi - Cat.D4) c. ENERGIA - PUBBLICA ILLUMINAZIONE (responsabile: Energy Manager - Istruttore Direttivo Tecnico - P.i. Florio Luigi D Angelo - Cat. D4) d. SANZIONI AMMINISTRATIVE - AUTORIZZAZIONI SANITARIE (responsabile: Istruttore Direttivo Amm.vo - sig.ra Grazia Lucente - Cat. D3) e. SERVIZI AMMINISTRATIVI - CONTROLLO DI GESTIONE (responsabile: Istruttore Direttivo Amm.vo - sig.ra Carmela Lorusso - Cat. D4) 2) di stabilire che i funzionari titolari di Posizione Organizzativa curino: - la gestione del personale affidato (organizzazione lavoro, ferie, valutazione produttività, ecc.) - il perseguimento dei risultati fissati dall Amm.ne mediante utilizzo delle risorse appostate sul PEG - la proposta degli atti amministrativi o tecnici di rispettiva competenza - la predisposizione proposte di Deliberazione politica, o di Determinazione dirigenziale di rispettiva competenza; 3) di stabilire che i responsabili dei gruppi di cui al punto 1. curino le proposte degli atti amministrativi o tecnici di rispettiva competenza 4) di distribuire, ai sensi dell art. 5 della legge del 7/8/1990 n. 241, la responsabilità delle singole attività di competenza dell Unità di Direzione e le risorse umane al momento attestate all U.D., come in sintesi viene di seguito riportato: CAUTELA Giampiero Ingegnere - Funzionario Tecnico - cat. D6 Titolare di Posizione Organizzativa - responsabile del Gruppo Ingegneria Ambientale - Servizi Cimiteriali - Lotta al Randagismo, incaricato dei seguenti procedimenti: a. Gestione ciclo RSU (spazzamento, raccolta differenziata, bio-stabilizzazione, conferimento finale RSU, etc.) e applicazione del Contratto di servizio con il gestore dei servizi di igiene urbana b. Termovalorizzazione e recupero energetico mediante biogas c. Programmazione e attuazione interventi Piano Triennale OO.PP. relativi alla ingegneria ambientale d. Procedure in materia di abbandono di rifiuti, bonifica siti inquinati, inquinamento idrico, inquinamento dei suoli, ed eventuali esecuzioni in danno e. Allacciamenti fognari e problematiche connesse con la rete idrica gestita da Acquedotto Lucano f. Attuazione Regolamento di Polizia Mortuaria, ed organizzazione dei servizi necroscopici, e di pulizia del Cimitero Monumentale g. Gestione tecnica del Cimitero Monumentale (realizzazione/manutenzione loculi e cellette, contratti di servizio con le ditte incaricate delle operazioni cimiteriali e dell illuminazione votiva, ecc.) h. Predisposizione dei contratti relativi alle concessioni cimiteriali, e regolarizzazione degli incauti acquisti cimiteriali i. Coordinamento attività finalizzate alla apertura e gestione del Cimitero Nuovo in località Macchia Giocoli j. Programmi di sanificazione ambientale k. Lotta al randagismo, cura animali di affezione e gestione del Regolamento per il Benessere Animale

4 l. Rapporti (in riferimento alle procedure affidate) con ACTA, AATO, CONAI, Gestore Canile comunale, ASP, Acquedotto Lucano, Provincia di Potenza, Regione Basilicata, Comuni conferenti RSU, etc.) m. Predisposizione proposte di Deliberazione politica, o di Determinazione dirigenziale di competenza del gruppo (e registrazione/pubblicazione in caso di necessità). Si avvale per i suddetti procedimenti della collaborazione di: - LOPIANO Giuseppe (C1) per i procedimenti e. j. k. - SATRIANO Giuseppina (B1) per i procedimenti d. h. m. - VACCARO Vito (C3) per il procedimento f. g. i. - CORONATI Nicola (B4) per il procedimento f. g. - GIORGIO Francesco (B2) per i servizi necroscopici, e di gestione e pulizia di cui al punto f. - LOTTINO Luigi (B2) per i servizi necroscopici,e di gestione e pulizia di cui al punto f. - LOVALLO Michele (B2) per i servizi necroscopici e di pulizia di cui al punto f. - PASTORE Angelo (B2) per i servizi necroscopici e di pulizia di cui al punto f. - TELESCA Vincenzo (B2) per i servizi necroscopici e di pulizia di cui al punto f. BRINDISI Giuseppe Geometra - Istruttore Direttivo Tecnico - cat. D4 Titolare di Posizione Organizzativa - responsabile del Gruppo Parchi - Qualità Urbana - Toponomastica, incaricato dei seguenti procedimenti: a. Programmazione, progettazione e attuazione interventi di rigenerazione urbana, riqualificazione ambientale, progetti parchi, aree a verde e di arredo urbano (fondi Comunitari, CIPE, Piano Triennale OO.PP., ecc.) b. Procedure informatizzate per la gestione delle OO.PP. (codici CUP e CIG, report alla AVCP, ecc.) c. Tutela patrimonio di cui alla L. R. 50/93 e rilascio nulla-osta in materia di beni ambientali/architettonici d. Manutenzione parchi e verde pubblico (coordinamento addetti comunali e ditte incaricate) e. Gestione Regolamento del Verde Urbano (sistemazione verde privato in ambito edilizio/urbanistico, adozioni aiuole, orti urbani, giardini storici, alberi monumentali, ecc.) f. Piano di taglio sperimentale del patrimonio forestale comunale g. Rilascio e aggiornamento tesserini per la raccolta dei funghi epigei h. Progetti di educazione ambientale (Agenda 21, incontri didattici, convegni, etc) i. Pianificazione Toponomastica urbana e rurale e redazione nuovo Stradario comunale j. Programma pluriennale per attribuzione numeri civici in zona rurale k. Gestione Regolamento Spray Art l. Rapporti (con riferimento ai procedimenti affidati) con Regione Basilicata, Soprintendenza BB. AA., istituzioni scolastiche, Provincia di Potenza, Regione Basilicata, ecc. m. Predisposizione proposte di Deliberazione politica, o di Determinazione dirigenziale di competenza del gruppo (e registrazione/pubblicazione in caso di necessità). Si avvale per i suddetti procedimenti della collaborazione di: - PIETRAFESA Giovanni Battista (D4) per i procedimenti d. e. f. - NARDOZZA Donato (C1) per i procedimenti a. c. h. i. k. - GARRAMONE Rocco (C3) per i procedimenti g. j. - CURTI Leonardo (C4) per i procedimenti f. j. - DE VIVO Luigi (A4) per la manutenzione e custodia del verde, di cui al punto d. - LAURIA Saverio (B1) per la manutenzione e custodia del verde, di cui al punto d. - SANTORO Salvatore (A4) per la manutenzione e custodia del verde, di cui al punto d. - SPADINO PIPPA Davide (B4) per la manutenzione e custodia del verde, di cui al punto d. - ing. D ANDREA Vitina (attualmente co.co.co. Progetto Sfera) per i procedimenti a. b. - ing. LOVALLO Vito (attualmente co.co.co. Progetto Sfera) per i procedimenti a. b.

5 D ANGELO Florio Luigi Perito Industriale - Istruttore Direttivo Tecnico - cat. D4 In qualità di Energy Manager - responsabile del Gruppo Energia - Pubblica Illuminazione (ex art. 5 L.241/90 e art. 17, co.2, lett. f. CCNL 31/3/90),è incaricato dei seguenti procedimenti: a. Interventi e programmi per l efficientamento energetico e il contenimento dei consumi, e la gestione del Piano Energetico Comunale b. Contrasto all inquinamento di tipo atmosferico, elettromagnetico, acustico: rilascio autorizzazioni ed eventuali diffide e ordinanze in materia di salvaguardia della salute pubblica c. Gestione del Piano comunale degli Impianti di distribuzione dei carburanti per autotrazione d. Servizio di pubblica illuminazione (ampliamento rete, manutenzioni ordinarie e straordinarie, messa in sicurezza, ecc.) e. Progetto Calore Pulito (programmazione delle ispezioni, rapporti con i verificatori convenzionati, adozione di eventuali provvedimenti in materia di sicurezza, ecc.) f. Interventi/progetti di diffusione buone pratiche energetiche e ambientali promossi dalla U.E. (ad es. Ener Supply - Urban Energy - Re-seetis - ecc.) g. Rilascio dei certificati per la esenzione delle tariffe per la fornitura di gas in zone non servite da rete h. Deposito progetti di impianti termici ed elettrici (ex L. 46/1990, L. 10/1991, ecc.) i. Impiantistica di cui al DPR 162/1999: Ascensori, montacarichi in servizio privato, ecc. (tale competenza si intende prorogata fino a diversa disposizione dell Amministrazione) j. Rapporti (con riferimento ai procedimenti affidati) con il Comando VV.F., i partners dei progetti comunitari, la Provincia di Potenza, la Regione Basilicata, l ARPAB, l ASP, ecc. k. Predisposizione proposte di Deliberazione politica, o di Determinazione dirigenziale di competenza del gruppo (e registrazione/pubblicazione in caso di necessità). Si avvale per i suddetti procedimenti della collaborazione di: - SISTO Vincenza (C3) per i procedimenti amministrativi di cui b. e. i. k. - PECORA Rosanna (B7) per i procedimenti amministrativi di cui ai punti e. g. h. - ASPRONE Franco (esecutore tecnico B1) per il servizio di cui al punto d. - IERARDI Antonio (esecutore tecnico B5) per il servizio di cui al punto d. - GENTILE Mario (esecutore tecnico B1) per il servizio di cui al punto d. - LOVALLO Francesco (esecutore tecnico B6) per il servizio di cui al punto d. - MARCHESE Rocco (esecutore tecnico B1) per il servizio di cui al punto d. - Ing. Patrizia Carlucci (attualmente convenzionata come Project Assistant ) per il punto f. LORUSSO Carmela Istruttore Direttivo Amministrativo - cat. D4 In qualità di responsabile del Gruppo Servizi Amministrativi - Controllo di Gestione (ex art. 5 L.241/90 e art. 17, co.2, lett. f. CCNL 31/3/90) è incaricata i seguenti procedimenti: a. Attribuzione posta in arrivo e partenza, PEC in ricezione ed invio, RN (richiesta notifiche), etc. b. Gestione programma presenze, ferie, lavoro straordinario, assenze per malattia o infortunio, ecc. c. Controllo di gestione, report obiettivi, procedure inerenti bandi e graduatorie di competenza dell U.D. d. Sussidiazione delle procedure amministrative dell U.D. (registrazione e pubblicazione proposte di delibere dell Organo politico e determinazioni dirigenziali) e. Sussidiazione delle procedure informatizzate per la gestione delle OO.PP. di competenza dell U.D. f. Aggiornamento in progress della numerazione civica (in collegamento con il Gruppo Parchi-Qualità Urbana, gli Uffici di Anagrafe e i principali soggetti erogatori di servizi collettivi)) g. Rapporti con la Commissione nulla-osta BB. AA. (istruttoria amm.va, convocazione e segreteria) h. Predisposizione proposte di Deliberazione politica, o di Determinazione dirigenziale di competenza del gruppo (e registrazione/pubblicazione in caso di necessità). Si avvale per i suddetti procedimenti della collaborazione di: - LIVIANI Maria (C3) per il procedimento di cui al punto b. e. f. - FUSCO Anna (B1) per le procedure amministrative a. d.

6 LUCENTE Grazia Istruttore Direttivo Amministrativo - cat. D3 In qualità di responsabile del Gruppo Sanzioni Amministrative - Autorizzazioni Sanitarie (ex art. 5 L.241/90 e art. 17, co.2, lett. f. CCNL 31/3/90) è incaricata dei seguenti procedimenti: a. Sanzioni Amministrative - Depenalizzazione (emissione ordinanze-ingiunzioni; audizioni; esame memorie difensive; redazione e trasmissione ruoli per la riscossione coattiva; ecc.) b. Autorizzazioni in materia di: ambulatori veterinari; vendita piccoli animali e relativi accessori; macellazione domiciliare suini e macellazione con rito islamico; trasporto animali vivi; stalle di sosta; risanamento dalla leucosi bovina e profilassi vaccinale nei confronti della blue tongue c. Autorizzazioni in materia di: alberghi, ostelli, case di riposo, affittacamere; ambulanze e loro autorimesse; trasporto prodotti e scarti tossici; turni di apertura delle farmacie; pubblicità sanitaria d. Vidimazione registri carico-scarico medicinali; vidimazione registri carico-scarico zucchero; deposito farmaci; tenuta registri gas e sostanze tossiche, stupefacenti, psicotrope; vendita prodotti fito-sanitari e. Applicazione Regolamento d Igiene f. Predisposizione diffide e ordinanze a tutela dell igiene pubblica. g. Predisposizione proposte di Deliberazione politica, o di Determinazione dirigenziale di competenza del gruppo (e registrazione/pubblicazione in caso di necessità). Si avvale per i suddetti procedimenti della collaborazione di : - GARRAMONE Giuseppina (B2) per i procedimento di cui ai punti a. f. - TRILLO Alba (B1) per i procedimenti di cui ai punti b. g. PIETRAFESA Giovanni Battista Istruttore Direttivo Tecnico - cat. D4 Manutenzione parchi e verde pubblico (coordinamento addetti comunali e ditte incaricate) Gestione Regolamento del Verde Urbano (sistemazione verde privato in ambito edilizio/urbanistico, adozioni aiuole, orti urbani, giardini storici, alberi monumentali, ecc.) Attuazione del Piano di taglio sperimentale del patrimonio forestale comunale LIVIANI Maria Istruttore informatico - cat. C3 Procedure informatizzate per la gestione OO.PP. (codici CUP e CIG, rapporti all AVCP, ecc.) Gestione del programma delle presenze, delle ferie e del lavoro straordinario dell intera U.D Aggiornamento in progress della nuova numerazione civica Registrazione/pubblicazione, in caso di necessità, proposte di Deliberazione politica, o di Determinazione dirigenziale. GARRAMONE Rocco Istruttore tecnico - cat. C3 Programma pluriennale di attribuzione e consegna numeri civici Rilascio e aggiornamento tesserini per la raccolta dei funghi epigei. LOPIANO Giuseppe Istruttore tecnico - cat. C1 Allacciamenti fognari e problematiche connesse con la rete idrica gestita da Acquedotto Lucano; Programmi di sanificazione ambientale; Lotta al randagismo, cura animali di affezione e gestione del Regolamento per il Benessere Animale; NARDOZZA Donato Istruttore tecnico - cat. C1 Attuazione interventi di riqualificazione ambientale/urbana, e progetti di verde e arredo urbano Tutela patrimonio di cui alla L. R. 50/93 istruttoria nulla-osta in materia di beni ambientali/architettonici Progetti di educazione ambientale (Agenda 21, incontri didattici, ecc.) Gestione Regolamento Spray Art.

7 CURTI Leonardo Istruttore amministrativo - cat. C4 Programma pluriennale di attribuzione e consegna numeri civici Attuazione del Piano di taglio sperimentale del patrimonio forestale comunale VACCARO Vito Istruttore amministrativo - cat. C3 Gestione servizi di Polizia Mortuaria propri del Custode del Cimitero Monumentale (tenuta archivio cimiteriale, organizzazione dei servizi necroscopici, programmazione sepolture, esumazioni ed estumulazioni cicliche, ecc.) Deleghe esercitate in materia di Stato Civile e rapporti con l ASP per le materie di competenza Informazioni e acquisizione dati per la predisposizione contratti relativi alle concessioni cimiteriali, e regolarizzazione incauti acquisti cimiteriali Affiancamento nelle attività finalizzate alla apertura e gestione del Cimitero Nuovo in località Macchia Giocoli CORONATI Nicola Esecutore tecnico - cat. B4 Ausilio e supplenza, in caso di necessità, in tutti i servizi di Polizia Mortuaria di competenza del Custode del Cimitero Monumentale Ausilio nelle fasi di gestione tecnica del Cimitero Monumentale (realizzazione/manutenzione loculi, contratti di servizio con le ditte incaricate delle operazioni cimiteriali e dell illuminazione votiva, ecc.) SISTO Vincenza Istruttore amministrativo - cat. C3 Predisposizione autorizzazioni, diffide e ordinanze in materia di sicurezza degli impianti Progetto Calore Pulito : rilascio bollino blu, comunicazioni ai cittadini, rapporti con i verificatori, archiviazione dati, ecc.; Impiantistica di cui al DPR 162/1999: Ascensori, montacarichi in servizio privato, ecc.(predisposizione autorizzazioni, tenuta registro, archiviazione, ecc.) Registrazione/pubblicazione, in caso di necessità, proposte di Deliberazione politica, o di Determinazione dirigenziale. PECORA Rosanna Collaboratore professionale tecnico - cat. B7 Progetto Calore Pulito (rilascio bollino blu, comunicazioni ai cittadini, ecc.) Predisposizione attestati per esenzione tariffe fornitura gas in zone non servite da rete Deposito atti inerenti le leggi 46/1990 e 10/1991, e comunicazioni ai cittadini e al Comando VV.F. FUSCO Anna Esecutore amministrativo - cat. B1 Segreteria dell U.D. (informazioni al pubblico, agenda degli impegni, filtro telefonico, fissazione appuntamenti, etc.) Verifica e attribuzione della posta in arrivo, PEC (Posta Elettronica Certificata in ricezione ed invio), RN (Richiesta Notifiche), etc. Registrazione e pubblicazione delle proposte di Deliberazione politica, o di Determinazione dirigenziale dell U.D. Sussidio ed eventuale supplenza nelle attività di altri Gruppi (ad es. rilascio tesserini per raccolta funghi, consegna numeri civici, predisposizione e consegna autorizzazioni varie, ecc.) GARRAMONE Giuseppina Esecutore tecnico - cat. B1 Sanzioni amministrative (depenalizzazione): predisposizione atti, comunicazioni agli interessati, rapporti con la società incaricata delle riscossioni coattive, ecc. Predisposizione ordinanze e diffide a tutela dell igiene pubblica.

8 SATRIANO Giuseppina Esecutore amministrativo - cat. B1 Procedure amministrative in materia di abbandono rifiuti, bonifica siti inquinati, inquinamento idrico e dei suoli, ed eventuali esecuzioni in danno Predisposizione e registrazione contratti in materia di concessioni cimiteriali; regolarizzazione incauti acquisti cimiteriali, ecc. Registrazione/pubblicazione, in caso di necessità, proposte di Deliberazione politica, o di Determinazione dirigenziale. TRILLO Alba Esecutore amministrativo - cat. B1 Segreteria dell Assessore all Ambiente (informazioni, filtro telefonico, appuntamenti, ecc.) Ausilio nella predisposizione di Autorizzazioni Sanitarie Registrazione/pubblicazione, in caso di necessità, proposte di Deliberazione politica, o di Determinazione dirigenziale... ASPRONE Franco Esecutore tecnico - cat. B1 (addetto manutenzione impianti pubblica illuminazione) GENTILE Mario Esecutore tecnico - cat. B1 (addetto manutenzione impianti pubblica illuminazione) IERARDI Antonio Esecutore tecnico - cat. B5 (addetto manutenzione impianti pubblica illuminazione) LOVALLO Francesco Esecutore tecnico - cat. B6 (addetto manutenzione impianti pubblica illuminazione) MARCHESE Rocco Esecutore tecnico - cat. B1 (addetto manutenzione impianti pubblica illuminazione).. LAURIA Saverio Esecutore tecnico - cat. B1 (addetto manutenzione/custodia verde urbano) DE VIVO Luigi Operatore addetto ai Servizi Tecnici e Amm.vi - cat. A4 (addetto manutenzione/custodia verde urbano) SANTORO Salvatore Operatore addetto ai Servizi Tecnici e Amm.vi - cat. A4 (addetto manutenzione/custodia verde urbano) SPADINO PIPPA Davide Esecutore tecnico - cat. B4 (addetto manutenzione verde urbano).. GIORGIO Francesco Esecutore tecnico - cat. B2 (addetto servizi necroscopici) LOTTINO LUIGI Esecutore tecnico - cat. B2 (addetto servizi necroscopici) LOVALLO Michele Esecutore tecnico - cat. B2 (addetto servizi necroscopici) PASTORE Angelo Esecutore tecnico - cat. B2 (addetto servizi necroscopici) TELESCA Vincenzo Esecutore tecnico - cat. B2 (addetto servizi necroscopici)

9 5) di precisare che la presente Determinazione annulla e sostituisce ogni precedente disposizione in materia di assetto dell U. D. Ambiente Parchi Energia Sanzioni Amministrative e di conferimento di incarichi. 6) di precisare che la presente va pubblicata nei modi previsti e trasmessa ai diretti interessati e, per conoscenza, alla Segreteria Generale e all U. D. Risorse Umane, nonché all URP per le conseguenti variazioni da apportare al sito web istituzionale del Comune. 7) di dare mandato ai titolari di Posizione Organizzativa per studiare e proporre una razionalizzazione e ridistribuzione delle postazioni di lavoro, in coerenza con il nuovo assetto organizzativo. Il Dirigente Arch. Giancarlo GRANO

10

C O M U N E D I S A N F E L E

C O M U N E D I S A N F E L E PATRIMONIO ED ESPROPRI Concessione a terzi di diritti di superficie su aree a servizio per la realizzazione di strutture di interesse collettivo Gestione amministrativa del patrimonio immobiliare e demaniale

Dettagli

D. 30 163/2006-34, 20, D.L.

D. 30 163/2006-34, 20, D.L. Affidamento in Concessione dei servizi cimiteriali comunali, ai sensi dell art. 30 del D. Lgs. 163/2006 - Relazione ai sensi dell art. 34, comma 20, D.L. 179/2012 convertito in Legge 221/2012. Premesso

Dettagli

PERSONALE E FUNZIONI ASSEGNATE NELL AREA TECNICA

PERSONALE E FUNZIONI ASSEGNATE NELL AREA TECNICA PERSONALE E FUNZIONI ASSEGNATE NELL AREA TECNICA RENDICONTO ATTIVITA SVOLTA Con riferimento all attività svolta nell anno 2012, nell Area Tecnica, si relaziona quanto appresso: PREMESSO CHE con determinazione

Dettagli

4. Rilascio Autorizzazioni Sanitarie

4. Rilascio Autorizzazioni Sanitarie Denominazione dei procedimenti amministrativi 1. Risoluzione situazioni segnalate di degrado ambientale su suolo pubblico (abbandono rifiuti pericolosi, carogne di animali, ecc.) 2. Ordinanze a Enti pubblici

Dettagli

SETTORE SOCIO CULTURALE

SETTORE SOCIO CULTURALE SETTORE SOCIO CULTURALE Attività a carattere sociale Rapporti con i soggetti gestori dei servizi socio-assistenziali, coordinati a livello sovraterritoriale e gestiti dalla Fondazione Territori Sociali

Dettagli

Oggetto: ISTITUZIONE POSIZIONI ORGANIZZATIVE E ASSEGNAZIONE RELATIVI INCARICHI AREA TECNICA TERRITORIO AMBIENTE IL DIRIGENTE

Oggetto: ISTITUZIONE POSIZIONI ORGANIZZATIVE E ASSEGNAZIONE RELATIVI INCARICHI AREA TECNICA TERRITORIO AMBIENTE IL DIRIGENTE COMUNE DI SENIGALLIA AREA TECNICA, TERRITORIO, AMBIENTE U F F I C I O DIRIGENTE AREA TECNICA, TERRITORIO, AMBIENTE DETERMINAZIONE DIRIGENTE n 29 del 23/01/2014 Oggetto: ISTITUZIONE POSIZIONI ORGANIZZATIVE

Dettagli

n 18 Prevenzione e protezione luoghi di lavoro 100 n 19

n 18 Prevenzione e protezione luoghi di lavoro 100 n 19 OBIETTIVI 2010 SERVIZIO N 1 AFFARI GENERALI Responsabile - Dr.ssa Tiziana Vanelli n 1 Predisposizione della programmazione annuale e pluriennale del fabbisogno di personale Determinazione e gestione fondo

Dettagli

Prot.n. 7483 Crespellano, li 10/05/2011 VALUTAZIONE DELLE POSIZIONI ORGANIZZATIVE AI FINI DELLA RETRIBUZIONE DI RISULTATO

Prot.n. 7483 Crespellano, li 10/05/2011 VALUTAZIONE DELLE POSIZIONI ORGANIZZATIVE AI FINI DELLA RETRIBUZIONE DI RISULTATO Prot.n. 7483 Crespellano, li 10/05/2011 VALUTAZIONE DELLE POSIZIONI ORGANIZZATIVE AI FINI DELLA RETRIBUZIONE DI RISULTATO FATTORE 1 : VALUTAZIONE DELL ATTIVITA ORDINARIA DI COMPETENZA DELLA STRUTTURA ASSEGNATA

Dettagli

Provincia di Firenze. Premesso che:

Provincia di Firenze. Premesso che: Oggetto: Affidamento in Concessione dei servizi cimiteriali comunali, ai sensi dell art. 30 del D. Lgs. 163/2006 - Relazione ai sensi dell art. 34, comma 20, D.L. 179/2012 convertito in Legge 221/2012.

Dettagli

Comune di Ragalna ( Prov. di Catania )

Comune di Ragalna ( Prov. di Catania ) Comune di Ragalna ( Prov. di Catania ) PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E L INTEGRITA (Ai sensi dell art.11 comma 2 del D.Lgs.vo 27/10/2009 n.150) Il presente documento si pone l obiettivo di fornire

Dettagli

C O M U N E D I S E N I G A L L I A

C O M U N E D I S E N I G A L L I A C O M U N E D I S E N I G A L L I A PROVINCIA DI ANCONA DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA MUNICIPALE N 241 Seduta del 24/12/2013 OGGETTO: MODIFICHE E INTEGRAZIONI AL REGOLAMENTO SULL ORDINAMENTO DEGLI UFFICI

Dettagli

Direttore DIREZIONE. Direttore

Direttore DIREZIONE. Direttore DIREZIONE Rapporti istituzionali relativi ai Comuni del Parco e dei SIC di competenza, all Area Marina Protetta, alla rete dei Parchi, Conferenza tecnica, rete CEA e INFEA Segreteria Presidente e Rapporti

Dettagli

SERVIZIO LAVORI PUBBLICI

SERVIZIO LAVORI PUBBLICI COMUNE DI VARA Autorizzazione alla cremazione di salma o resti DPR 285/90 legge 130/2001 legge regionale Piemonte 20/2007 - tel. 0321/402647 fax 0321/403086 348/7062167 mazzola.alessandro@comune.novara.it

Dettagli

AREA SERVIZI AMMINISTRATIVI

AREA SERVIZI AMMINISTRATIVI ISTITUTO COMPRENSIVO DI CASALE SUL SILE Piazza All arma dei Carabinieri, 7/a 31032 Casale sul Sile (TV) AREA SERVIZI AMMINISTRATIVI Tutti i servizi di segreteria sono informatizzati. Gli uffici di segreteria,

Dettagli

PEG - Area Pianificazione del Territorio AREA ORGANIZZATIVA. Edilizia Privata. 16.101 RIF PROGRAMMA RRpp 18.08.01 CENTRO DI COSTO

PEG - Area Pianificazione del Territorio AREA ORGANIZZATIVA. Edilizia Privata. 16.101 RIF PROGRAMMA RRpp 18.08.01 CENTRO DI COSTO PEG - Area Pianificazione del Territorio AREA ORGANIZZATIVA Edilizia Privata CENTRO DI COSTO 6.0 RIF PROGRAMMA RRpp 8.08.0 RESPONSABILE DI SERVIZO Giancarla Battaini descrizione attività centro di costo

Dettagli

COMUNE BORGO SAN LORENZO FUNZIONIGRAMMA GESTIONALE

COMUNE BORGO SAN LORENZO FUNZIONIGRAMMA GESTIONALE COMUNE BORGO SAN LORENZO FUNZIONIGRAMMA GESTIONALE Allegato 2) Staff Segreteria ed Organi governo MACRO FUNZIONI 1. Segreteria Sindaco-Assessori 2. Comunicazione istituzionale 3. Ufficio relazioni con

Dettagli

*** ALLEGATO "C" Funzionigramma

*** ALLEGATO C Funzionigramma COMUNE DI CAMMARATA PROVINCIA DI AGRIGENTO *** ALLEGATO "C" Funzionigramma FUNZIONIGRAMMA Struttura organizzativa del Comune : Segretario comunale Aree Servizi Unità operative o uffici Uffici speciali

Dettagli

PROVINCIA DI CAGLIARI VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE

PROVINCIA DI CAGLIARI VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE PROVINCIA DI CAGLIARI VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N 1 9 3 Del 22 Ottobre 2015 OGGETTO Interventi di riparazione danni subiti alle infrastrutture viarie, idriche, idrauliche, fognarie

Dettagli

Comune di Greve in Chianti Provincia di Firenze

Comune di Greve in Chianti Provincia di Firenze DETERMINAZIONE N. 32 DEL 15.03.2012 N. Registro generale 094 OGGETTO: NOMINA DEI RESPONSABILI DEI PROCEDIMENTI E DELLE ISTRUTTORIE, DELLE MANUTENZIONI E ORGANIZZAZIONE DEL CANTIERE COMUNALE. adotta la

Dettagli

Settore Servizi Tecnici

Settore Servizi Tecnici Dati relativi alla struttura organizzativa attualmente previsti: sede della struttura organizzativa Via Aveta : Sede: C.so Resina n.39, Palazzo di Città Pia secondo e.mail: a.ripoli@comune.ercola.na.it

Dettagli

I SERVIZI AMBIENTE E SVILUPPO SOSTENIBILE

I SERVIZI AMBIENTE E SVILUPPO SOSTENIBILE CARTA DEI SERVIZI DEL COMUNE DI ROVIGO I SERVIZI AMBIENTE E SVILUPPO SOSTENIBILE 1. OBIETTIVO PRIMARIO DEI SERVIZI I Servizi Ambiente e Sviluppo Sostenibile intendono costituire il punto di riferimento

Dettagli

Comune di Tradate. Bilancio di previsione 2015 PIANO ESECUTIVO DI GESTIONE CENTRO DI COSTO UFFICIO TECNICO

Comune di Tradate. Bilancio di previsione 2015 PIANO ESECUTIVO DI GESTIONE CENTRO DI COSTO UFFICIO TECNICO Comune di Tradate Bilancio di previsione 2015 PIANO ESECUTIVO DI GESTIONE CENTRO DI COSTO UFFICIO TECNICO Riferimenti Peg Centro di costo n. 901 Ufficio Tecnico Responsabile Centro di costo Geom. Cristina

Dettagli

TRA. La Provincia di Lecce In persona del Presidente p.t. dott. Antonio. M. Gabellone. Il Comune di In persona del Sindaco p.t. dott.

TRA. La Provincia di Lecce In persona del Presidente p.t. dott. Antonio. M. Gabellone. Il Comune di In persona del Sindaco p.t. dott. TRA La Provincia di Lecce In persona del Presidente p.t. dott. Antonio. M. Gabellone Il Comune di In persona del Sindaco p.t. dott. PREMESSO che 1. l'art, 19 del D. Lgs. 267/2000 individua le competenze

Dettagli

Delibera della Giunta Regionale n. 623 del 15/12/2014

Delibera della Giunta Regionale n. 623 del 15/12/2014 Delibera della Giunta Regionale n. 623 del 15/12/2014 Dipartimento 52 - Dipartimento della Salute e delle Risorse Naturali Direzione Generale 4 - Direzione Generale Tutela salute e coor.to del Sistema

Dettagli

UFFICI DEL SETTORE TECNICO- LAVORI PUBBLICI- MANUTENZIONE E PROVVEDITORATO SERVIZIO LAVORI PUBBLICI

UFFICI DEL SETTORE TECNICO- LAVORI PUBBLICI- MANUTENZIONE E PROVVEDITORATO SERVIZIO LAVORI PUBBLICI UFFICI DEL SETTORE TECNICO- LAVORI PUBBLICI- MANUTENZIONE E PROVVEDITORATO SERVIZIO LAVORI PUBBLICI Ufficio Programmazione, Pianificazione e progettazione Ufficio gare ed esecuzione lavori Ufficio Espropriazioni

Dettagli

COMUNE DI BOVA MARINA Provincia di Reggio Calabria REGOLAMENTO COMUNALE

COMUNE DI BOVA MARINA Provincia di Reggio Calabria REGOLAMENTO COMUNALE COMUNE DI BOVA MARINA Provincia di Reggio Calabria REGOLAMENTO COMUNALE PER IL SERVIZIO DI ILLUMINAZIONE VOTIVA Approvato con deliberazione C.C. n. del INDICE Art.1 Oggetto del Regolamento Art.2 Forma

Dettagli

PUBBLICAZIONI SU SITO WEB ISTITUZIONALE ED ACCESSO DEI CITTADINI dati già presenti nel 2010 e anni precedenti -

PUBBLICAZIONI SU SITO WEB ISTITUZIONALE ED ACCESSO DEI CITTADINI dati già presenti nel 2010 e anni precedenti - PUBBLICAZIONI SU SITO WEB ISTITUZIONALE ED ACCESSO DEI CITTADINI dati già presenti nel 2010 e anni precedenti - IL COMUNE ATTIVITA PREVISTE NEL TRIENNIO 2011-2013 SETTORI, SERVIZI DI COMPETENZA Il Sindaco

Dettagli

C O M U N E D I Z O C C A Prov. di Modena SETTORE TECNICO SERVIZO LL PP MANUTENZIONI. Determinazione nr. 8.284 del 23 SETTEMBRE 2009

C O M U N E D I Z O C C A Prov. di Modena SETTORE TECNICO SERVIZO LL PP MANUTENZIONI. Determinazione nr. 8.284 del 23 SETTEMBRE 2009 C O M U N E D I Z O C C A Prov. di Modena SETTORE TECNICO SERVIZO LL PP MANUTENZIONI. Determinazione nr. 8.284 del 23 SETTEMBRE 2009 OGGETTO: AFFIDAMENTO INCARICO DI CONSULENZA ALLO STUDIO LEGALE ASSOCIATO

Dettagli

ALLEGATO TABELLA 1 SERVIZIO DI IGIENE, EPIDEMIOLOGIA E SANITA PUBBLICA. Compiti e funzioni del servizio:

ALLEGATO TABELLA 1 SERVIZIO DI IGIENE, EPIDEMIOLOGIA E SANITA PUBBLICA. Compiti e funzioni del servizio: a) indagini epidemiologiche; ALLEGATO TABELLA 1 SERVIZIO DI IGIENE, EPIDEMIOLOGIA E SANITA PUBBLICA b) mappatura dei fattori di rischio per le popolazioni; c) educazione sanitaria relativa all igiene e

Dettagli

Comune di San Martino Buon Albergo Provincia di Verona

Comune di San Martino Buon Albergo Provincia di Verona Comune di San Martino Buon Albergo Provincia di Verona REGOLAMENTO PER IL SERVIZIO DI ILLUMINAZIONE LAMPADE VOTIVE NEI CIMITERI DEL COMUNE DI SAN MARTINO BUON ALBERGO APPROVATO con deliberazione del Consiglio

Dettagli

DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE COPIA SEDUTA: PUBBLICA

DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE COPIA SEDUTA: PUBBLICA Comune di Morciano di Romagna Provincia di Rimini DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE COPIA SEDUTA: PUBBLICA NON PUBBLICA N. 164 IN DATA 23/12/2008 O G G E T T O APPROVAZIONE NUOVE TARIFFE DEI SERVIZI

Dettagli

PIANO ESECUTIVO DI GESTIONE - ESERCIZIO 2010

PIANO ESECUTIVO DI GESTIONE - ESERCIZIO 2010 Pag. 1 OPERATORI: PO04 LAVORI PUBBLICI OBIETTIVI: POLIZIA MUNICIPALE Attuazione del Servizio di vigilanza stradale, previsione, verifica ed aggiornamenti della segnaletica orizzontale e verticale. Adeguamento

Dettagli

COMUNE di CAPUA Provincia di Caserta

COMUNE di CAPUA Provincia di Caserta COMUNE di CAPUA Provincia di Caserta COPIA di DELIBERAZIONE della GIUNTA MUNICIPALE N 44 del 16.04.2015 Oggetto: Linee guide per l assegnazione di loculi cimiteriali nel realizzando ampliamento del cimitero

Dettagli

ORGANIGRAMMA Pubblicazione ai sensi dell art. 13 comma 1 lett. c del D. Lgs 33/2013

ORGANIGRAMMA Pubblicazione ai sensi dell art. 13 comma 1 lett. c del D. Lgs 33/2013 COMUNE DI BORGETTO PROVINCIA DI PALERMO ORGANIGRAMMA Pubblicazione ai sensi dell art. 13 comma 1 lett. c del D. Lgs 33/2013 SINDACO SEGRETARIO COMUNALE GIUNTA MUNICIPALE AREA 1^ AREA 2^ AREA 3^ AREA 4^

Dettagli

ATTO DI ORGANIZZAZIONE

ATTO DI ORGANIZZAZIONE ! Servizi alle Imprese e al Territorio N. ATTO DI ORGANIZZAZIONE OGGETTO:ISTITUZIONE DELL'UFFICIO DEMANIO-AMBIENTE-PATRIMONIO NUOVA RIPARTIZIONE DI FUNZIONI ALL'INTERNO DEL SETTORE II Dirigente del Settore

Dettagli

REGOLAMENTO COMUNALE PER L INSTALLAZIONE E L ESERCIZIO DEGLI IMPIANTI PER LA TELEFONIA MOBILE E PER LE TRASMISSIONI IN STANDARD DVB-H

REGOLAMENTO COMUNALE PER L INSTALLAZIONE E L ESERCIZIO DEGLI IMPIANTI PER LA TELEFONIA MOBILE E PER LE TRASMISSIONI IN STANDARD DVB-H REGOLAMENTO COMUNALE PER L INSTALLAZIONE E L ESERCIZIO DEGLI IMPIANTI PER LA TELEFONIA MOBILE E PER LE TRASMISSIONI IN STANDARD DVB-H Testo approvato con delibera C.C. n. 109 del 30.07.2007 (in vigore

Dettagli

Piano delle Performance del Comune di Vigonza (PD)

Piano delle Performance del Comune di Vigonza (PD) COMUNE DI VIGONZA PROVINCIA DI PADOVA www.comune.vigonza.pd.it Piano delle Performance del Comune di Vigonza (PD) 2012-2014 Il Piano, sulla base dei principi del Ciclo delle Performance comunale si articola

Dettagli

DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE

DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE PROPONENTE Settore Lavori Pubblici Mobilità Urbana e Ambiente DIRETTORE PAGLIARINI ing. MARCO Numero di registro Data dell'atto 1579 21/10/2015 Oggetto : Approvazione per l'anno

Dettagli

F ORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE

F ORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE F ORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI Cognome e Nome Indirizzo Telefono 0932.675555-338.8831758 Fax 0932.675555 E-mail Nazionalità rosario.sortino@provincia.ragusa.it ITALIANA

Dettagli

Settore Lavori Pubblici Ufficio del Dirigente

Settore Lavori Pubblici Ufficio del Dirigente Allegato A PROGETTO DI FORMAZIONE LAVORO ATTIVITA RELATIVE ALLA GESTIONE EDIFICI ED INFRASTRUTTURE STRADALI COMUNALI Di cui all art. 3, legge n. 863/1984 e successive modificazioni Attività e programmi

Dettagli

COMUNE DI SENNORI PROVINCIA SASSARI Via Brigata Sassari n 13 - C.F. 80003910900 - P.I. 01050300902

COMUNE DI SENNORI PROVINCIA SASSARI Via Brigata Sassari n 13 - C.F. 80003910900 - P.I. 01050300902 COMUNE DI SENNORI PROVINCIA SASSARI Via Brigata Sassari n 13 - C.F. 80003910900 - P.I. 01050300902 RESPONSABILE SETTORE AFFARI GENERALI Determinazione N. del 15 2 104 2013 OGGETTO: Ridefinizione assetto

Dettagli

Comune di Montevago Provincia di Agrigento

Comune di Montevago Provincia di Agrigento Città Termale Comune di Montevago Provincia di Agrigento D E T E R M I N A Z I O N E DEL SETTORE SERVIZI TECNICI N 389 Del 28/12/2011 OGGETTO: Organizzazione interna del settore SERVIZI TECNICI e definizione

Dettagli

COMUNE DI POGGIOMARINO PROVINCIA DI NAPOLI * SETTORE RAGIONERIA - FINANZE - TRIBUTI - ECONOMATO *

COMUNE DI POGGIOMARINO PROVINCIA DI NAPOLI * SETTORE RAGIONERIA - FINANZE - TRIBUTI - ECONOMATO * COMUNE DI POGGIOMARINO PROVINCIA DI NAPOLI * SETTORE RAGIONERIA - FINANZE - TRIBUTI - ECONOMATO * SCHEMA PROPOSTA DI DELIBERAZIONE * PROT. N 21051 DEL 15/06/2010 UFFICIO ISTRUTTORE: RAGIONERIA * CAPO SETTORE:

Dettagli

IL RETTORE. VISTO l art. 3 del D.M. 509/99, ora integrato e/o modificato dal D.M. 270/04; VISTO l art. 2 del Regolamento Didattico di Ateneo;

IL RETTORE. VISTO l art. 3 del D.M. 509/99, ora integrato e/o modificato dal D.M. 270/04; VISTO l art. 2 del Regolamento Didattico di Ateneo; Area Studenti Divisione Segreterie Studenti Ufficio Post Lauream Repertorio n. 1351/09 Prot 25764del 24/07/2009 IL RETTORE VISTO l art. 3 del D.M. 509/99, ora integrato e/o modificato dal D.M. 270/04;

Dettagli

RISULTATI DELLA QUALITA DEI SERVIZI

RISULTATI DELLA QUALITA DEI SERVIZI Carta dei Servizi Direzione Ambiente Igiene Energia Uffici Attività Rumorose, Attività Sorgenti Fisse, Risanamento Acustico Autorizzazioni per attività rumorose temporanee 25 giorni 100% 100% Autorizzazioni

Dettagli

C I T T À D I S P I N E A ARTICOLAZIONE DEGLI UFFICI DI MASSIMA DIMENSIONE (MACROSTRUTTURA) E RELATIVE MACRO COMPETENZE

C I T T À D I S P I N E A ARTICOLAZIONE DEGLI UFFICI DI MASSIMA DIMENSIONE (MACROSTRUTTURA) E RELATIVE MACRO COMPETENZE Allegato A C I T T À D I S P I N E A ARTICOLAZIONE DEGLI UFFICI DI MASSIMA DIMENSIONE (MACROSTRUTTURA) E RELATIVE MACRO COMPETENZE Settore PROGRAMMAZIONE E FINANZA SUPPORTO ALLA DIREZIONE GENERALE - Programmazione

Dettagli

PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E L INTEGRITA 2014-2016

PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E L INTEGRITA 2014-2016 PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E L INTEGRITA 2014-2016 INDICE 1. Introduzione... pag. 2 1.1 Trasparenza... pag. 2 1.2 Integrità... pag. 2 1.3 Obiettivi... pag. 2 2. Individuazione dei dati da pubblicare...

Dettagli

D.lgs. 152/06 art. 197

D.lgs. 152/06 art. 197 FUNZIONI DELLA PROVINCIA D.lgs. 152/06 art. 197 1. In attuazione dell'articolo 19 del decreto legislativo 18 agosto 2000, n. 267, alle province competono: a) il controllo e la verifica degli interventi

Dettagli

Comune di Spoleto www.comune.spoleto.pg.it

Comune di Spoleto www.comune.spoleto.pg.it RIORGANIZZAZIONE 2013 - Direttiva gestionale per le attività della pianificazione ed uso del territorio del Comune di Spoleto (art. 21-sexies [1], Rous [2] ) [ [ 1/11 Unità proponente: PUT - Direzione

Dettagli

Articolazione degli Uffici

Articolazione degli Uffici Articolazione degli Uffici Dirigenza e Direzione Dirigente scolastico Chiara Riello Primo collaboratore del Dirigente Alessandra Brotto Direttore dei Servizi Generali e Amm.vi Stefania Vivian Uffici di

Dettagli

COMUNE DI BORGIA Provincia di Catanzaro

COMUNE DI BORGIA Provincia di Catanzaro COMUNE DI BORGIA Provincia di Catanzaro *********************** REGOLAMENTO COMUNALE PER L ILLUMINAZIONE VOTIVA DEI CIMITERI Regolamento approvato con Delibera del Consiglio Comunale n 36 del 28/11/2014

Dettagli

DETERMINAZIONE DEL DIRIGENTE SERVIZIO FOR MAZIONE PROFESSIONALE 5 agosto 2014, n. 756. standard professionali, intesi come caratteristiche

DETERMINAZIONE DEL DIRIGENTE SERVIZIO FOR MAZIONE PROFESSIONALE 5 agosto 2014, n. 756. standard professionali, intesi come caratteristiche 30334 Bollettino Ufficiale della Regione Puglia n. 113 del 21 08 2014 DETERMINAZIONE DEL DIRIGENTE SERVIZIO FOR MAZIONE PROFESSIONALE 5 agosto 2014, n. 756 P.O. PUGLIA F.S.E. 2007/2013 Asse V TRANSNA ZIONALITÀ

Dettagli

SINDACO GABINETTO DEL SINDACO DAL QUALE DIPENDONO: UFFICIO COMUNICAZIONI AFFARI GENERALI E CERIMONIALE

SINDACO GABINETTO DEL SINDACO DAL QUALE DIPENDONO: UFFICIO COMUNICAZIONI AFFARI GENERALI E CERIMONIALE SINDACO GABINETTO DEL SINDACO DAL QUALE DIPENDONO: UFFICIO COMUNICAZIONI AFFARI GENERALI E CERIMONIALE CONSULENTE TECNICO E POLITICO AMMINISTRATIVO DEL SINDACO AVVOCATURA COMUNICAZIONE SEGRETERIA GENERALE

Dettagli

COMUNE DI LAURIANO Provincia di Torino

COMUNE DI LAURIANO Provincia di Torino Allegato alla deliberazione della Giunta Comunale n. 31 del 15/06/2006 RELAZIONE AL CONTO DEL BILANCIO ESERCIZIO FINANZIARIO 2005 L applicazione del D.Lgs. n. 267/2000, ha profondamente innovato la gestione

Dettagli

Ambiente per gli adempimenti di competenza.

Ambiente per gli adempimenti di competenza. 8790 N. 36 - BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE BASILICATA - 1-9-2015 Parte I biente e Territorio, Infrastrutture, Opere Pubbliche e Trasporti dovrà provvedere alla redazione del provvedimento amministrativo

Dettagli

COMUNE DI SORGONO PROVINCIA DI NUORO Area Tecnica CARTA DEI SERVIZI SERVIZI CIMITERIALI Norme di riferimento La presente Carta dei Servizi, strumento di tutela dei cittadini, è stata formulata nel rispetto

Dettagli

ELENCO DELLE TIPOLOGIE DI PROCEDIMENTO SVOLTE ALL INTERNO DELL UFFICIO V R.U.

ELENCO DELLE TIPOLOGIE DI PROCEDIMENTO SVOLTE ALL INTERNO DELL UFFICIO V R.U. Istituto Superiore di Sanità ELENCO DELLE TIPOLOGIE DI PROCEDIMENTO SVOLTE ALL INTERNO DELL UFFICIO V R.U. L Ufficio V Organizzazione Formazione e sviluppo delle risorse umane, ogni anno al fine di predisporre

Dettagli

COMUNE DI ROSSANO VENETO

COMUNE DI ROSSANO VENETO Rep. Gen. n. 16 del 17/01/2014 COMUNE DI ROSSANO VENETO Piazza G. Marconi, 4-36028 ROSSANO VENETO (Vicenza) C.F. 00261630248 - tel. 0424 547117-118-110- fax 0424/84935 e-mail: personale@comune.rossano.vi.it

Dettagli

COMUNE DI. (Provincia di.)

COMUNE DI. (Provincia di.) COMUNE DI (Provincia di.) Deliberazione della Giunta Comunale N... del Oggetto : Adozione della politica di Green Public Procurement (Acquisti Verdi GPP) L' anno duemilaedodici, il giorno del mese, nella

Dettagli

DETERMINAZIONE DEL RESPONSABILE DEL SETTORE. n. 50 del 26 gennaio 2012

DETERMINAZIONE DEL RESPONSABILE DEL SETTORE. n. 50 del 26 gennaio 2012 DETERMINAZIONE DEL RESPONSABILE DEL SETTORE n. 50 del 26 gennaio 2012 OGGETTO: INCARICO PROFESSIONALE DI IMPORTO INFERIORE A 100.000,00 EURO PER PROGETTAZIONE E DIREZIONE LAVORI DI REALIZZAZIONE IMPIANTI

Dettagli

COMUNE DI SINNAI Provincia di Cagliari Settore Lavori Pubblici e Tecnologico

COMUNE DI SINNAI Provincia di Cagliari Settore Lavori Pubblici e Tecnologico COMUNE DI SINNAI Provincia di Cagliari Settore Lavori Pubblici e Tecnologico OGGETTO: ISTRUTTORIA PER LA DETERMINAZIONE DELLE TARIFFE CIMITERIALI. IL RESPONSABILE DEL SETTORE PREMESSO che: Le tariffe di

Dettagli

REGIONE LIGURIA - Giunta Regionale. Veterinaria - Settore LA GIUNTA REGIONALE

REGIONE LIGURIA - Giunta Regionale. Veterinaria - Settore LA GIUNTA REGIONALE O GG E TTO : Piano Regionale dei Controlli integrati in materia di sicurezza alimentare 2007-2010. N. 547 IN 23/05/2008 LA GIUNTA REGIONALE del REGISTRO ATTI DELLA GIUNTA Visto il Regolamento (CE) n. 178/2002

Dettagli

DETERMINAZIONE DI IMPEGNO. (2) del 02.04.2010. (4) N. d ordine Reg. Settore 129 (5) N. d ordine Reg. Generale 2616

DETERMINAZIONE DI IMPEGNO. (2) del 02.04.2010. (4) N. d ordine Reg. Settore 129 (5) N. d ordine Reg. Generale 2616 MOD. DETIMP09.A4 C O M U N E DI B R I N D I S I SETTORE ENERGIA, IMPIANTI, EDILIZIA SCOLASTICA, IMPIANTISTICA SPORTIVA UFFICIO DEL DATORE DI LAVORO Responsabile: ing. Gaetano PADULA DETERMINAZIONE DI IMPEGNO

Dettagli

Comune di Arluno. 21 Progetti

Comune di Arluno. 21 Progetti Comune di Arluno 21 Progetti Scheda di progetto 1/21 Tecnico settori urbanistica ed ecologia Piano regolatore generale con supervisione del PTCP e della VAS Tempi del progetto L intera comunità Il nuovo

Dettagli

COMUNE DI BARI SARDO PROVINCIA OGLIASTRA SERVIZIO AMMINISTRATIVO

COMUNE DI BARI SARDO PROVINCIA OGLIASTRA SERVIZIO AMMINISTRATIVO COMUNE DI BARI SARDO PROVINCIA OGLIASTRA SERVIZIO AMMINISTRATIVO DETERMINAZIONE N. 141 DEL 6/10/2015 OGGETTO: Acquisto materiali di pulizie Scuola dell Infanzia e Scuola Primaria di Bari Sardo Anno Scolastico

Dettagli

STRUTTURA ORGANIZZATIVA DEL COMUNE DI CIVITAVECCHIA ARCHITETTURA DELLA MACROSTRUTTURA. Sindaco e Giunta Comunale

STRUTTURA ORGANIZZATIVA DEL COMUNE DI CIVITAVECCHIA ARCHITETTURA DELLA MACROSTRUTTURA. Sindaco e Giunta Comunale STRUTTURA ORGANIZZATIVA DEL COMUNE DI CIVITAVECCHIA ARCHITETTURA DELLA MACROSTRUTTURA Staff del Sindaco Sindaco e Giunta Comunale Polizia Locale Segreteria Generale OIV Gabinetto del Sindaco Servizi Finanziari

Dettagli

Sezione 6 Considerazioni finali sulla coerenza dei Programmi rispetto ai Piani Regionali di Sviluppo, ai Piani Regionali di Settore, agli atti

Sezione 6 Considerazioni finali sulla coerenza dei Programmi rispetto ai Piani Regionali di Sviluppo, ai Piani Regionali di Settore, agli atti Sezione 6 Considerazioni finali sulla coerenza dei Programmi rispetto ai Piani Regionali di Sviluppo, ai Piani Regionali di Settore, agli atti Programmatici della Regione 282 6.1 Valutazioni finali della

Dettagli

REGOLAMENTO PER IL SERVIZIO DI ILLUMINAZIONE VOTIVA DEI CIMITERI COMUNALI

REGOLAMENTO PER IL SERVIZIO DI ILLUMINAZIONE VOTIVA DEI CIMITERI COMUNALI REGOLAMENTO PER IL SERVIZIO DI ILLUMINAZIONE VOTIVA DEI CIMITERI COMUNALI CAPO I NORME GENERALI ARTICOLO 1 OGGETTO DEL REGOLAMENTO 1. Il presente Regolamento disciplina il servizio per l illuminazione

Dettagli

SCHEMA DI FUNZIONAMENTO DEL PROCESSO E DEGLI STRUMENTI DI MISURAZIONE E VALUTAZIONE DELLA PERFORMANCE NEL COMUNE DI VEDUGGIO CON COLZANO

SCHEMA DI FUNZIONAMENTO DEL PROCESSO E DEGLI STRUMENTI DI MISURAZIONE E VALUTAZIONE DELLA PERFORMANCE NEL COMUNE DI VEDUGGIO CON COLZANO Allegato SCHEMA DI FUNZIONAMENTO DEL PROCESSO E DEGLI STRUMENTI DI MISURAZIONE E VALUTAZIONE DELLA PERFORMANCE NEL COMUNE DI VEDUGGIO CON COLZANO a) Ciclo della performance Il sistema di misurazione e

Dettagli

Istituto per l'innovazione e trasparenza degli appalti e la compatibilità ambientale REGOLAMENTO DI ORGANIZZAZIONE E FUNZIONAMENTO INTERNO

Istituto per l'innovazione e trasparenza degli appalti e la compatibilità ambientale REGOLAMENTO DI ORGANIZZAZIONE E FUNZIONAMENTO INTERNO Istituto per l'innovazione e trasparenza degli appalti e la compatibilità ambientale REGOLAMENTO DI ORGANIZZAZIONE E FUNZIONAMENTO INTERNO Approvato dal CONSIGLIO DIRETTIVO nella seduta del 3 marzo 2009,

Dettagli

COMUNE DI MONTECARLO Provincia di Lucca. SPORTELLO UNICO ATTIVITA PRODUTTIVE E - Mail sportellounico@montecarlolu.com

COMUNE DI MONTECARLO Provincia di Lucca. SPORTELLO UNICO ATTIVITA PRODUTTIVE E - Mail sportellounico@montecarlolu.com COMUNE DI MONTECARLO Provincia di Lucca SPORTELLO UNICO ATTIVITA PRODUTTIVE E - Mail sportellounico@montecarlolu.com Approvato con Deliberazione della Giunta Comunale n 19 del 28.02.2003 Art. 1 OGGETTO

Dettagli

COMUNE DI VENEZIA. Estratto dal registro delle deliberazioni della GIUNTA COMUNALE N. 676 SEDUTA DEL 13 DICEMBRE 2013

COMUNE DI VENEZIA. Estratto dal registro delle deliberazioni della GIUNTA COMUNALE N. 676 SEDUTA DEL 13 DICEMBRE 2013 COMUNE DI VENEZIA Estratto dal registro delle deliberazioni della GIUNTA COMUNALE N. 676 SEDUTA DEL 13 DICEMBRE 2013 Presenti Assenti Giorgio ORSONI Sindaco Sandro SIMIONATO V.Sindaco, Assessore Tiziana

Dettagli

PIANO ATTIVITÀ a.s. 2006/07

PIANO ATTIVITÀ a.s. 2006/07 PIANO ATTIVITÀ a.s. 2006/07 Allegato n. 2 ASSISTENTI AMMINISTRATIVI Unità di personale assegnato in Organico n. 8 Personale ITI: N. 8 Personale ITD: N. 0 ORARIO DI LAVORO E DI SERVIZIO L orario di funzionamento

Dettagli

Iscrizioni al servizio: comunicazione ammissioni e formazione della lista di attesa. Iscrizioni entro il mese di aprile di ogni anno

Iscrizioni al servizio: comunicazione ammissioni e formazione della lista di attesa. Iscrizioni entro il mese di aprile di ogni anno Unità Organizzativa Responsabile: Servizio Politiche Attive per la Collettività Responsabile: Dott. Valter Gianneschi Telefono: 014 609.447 448 450 e mail: servizi.sociali@comune.serravalle-scrivia.al.it

Dettagli

LA STRUTTURA ORGANIZZATIVA DELL ENTE

LA STRUTTURA ORGANIZZATIVA DELL ENTE LA STRUTTURA ORGANIZZATIVA DELL ENTE A far data 01/03/2015 la struttura organizzativa dell Ente viene articolata in 5 macroaree suddivise in 9 Servizi, ai quali sono preposti i Responsabili individuati

Dettagli

Comune di Monti PIANO DI ASSEGNAZIONE DELLE RISORSE E DEGLI OBIETTIVI DI PERFORMANCE SCHEDA

Comune di Monti PIANO DI ASSEGNAZIONE DELLE RISORSE E DEGLI OBIETTIVI DI PERFORMANCE SCHEDA Comune di Monti PIANO DI ASSEGNAZIONE DELLE RISORSE E DEGLI OBIETTIVI DI PERFORMANCE SCHEDA OBIETTIVI PERFORMANCE ORGANIZZATIVA E INDIVIDUALE DEI TITOLARI DI POSIZIONE ORGANIZZATIVA E DEL PERSONALE DIPENDENTE

Dettagli

9.3.2011 - BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE TOSCANA - N. 10 DELIBERAZIONE 28 febbraio 2011, n. 104

9.3.2011 - BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE TOSCANA - N. 10 DELIBERAZIONE 28 febbraio 2011, n. 104 9.3.2011 - BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE TOSCANA - N. 10 DELIBERAZIONE 28 febbraio 2011, n. 104 Indirizzi per l attività di gestione degli elenchi regionali degli operatori biologici e dei concessionari

Dettagli

CAPITOLATO SPECIALE DESCRITTIVO E PRESTAZIONALE

CAPITOLATO SPECIALE DESCRITTIVO E PRESTAZIONALE CAPITOLATO SPECIALE DESCRITTIVO E PRESTAZIONALE INDICE A. INDICAZIONE DELLE NECESSITÀ FUNZIONALI, DEI REQUISITI E DELLE SPECIFICHE PRESTAZIONI CHE DEVONO ESSERE PRESENTI NELL INTERVENTO IN MODO CHE RISPONDA

Dettagli

27/01/2015 - BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE LAZIO - N. 8. Regione Lazio

27/01/2015 - BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE LAZIO - N. 8. Regione Lazio Regione Lazio DIREZIONE INFRASTRUTTURE, AMBIENTE E POLITICHE ABITATIVE Atti dirigenziali di Gestione Determinazione 13 gennaio 2015, n. G00069 OGGETTO: POR FESR LAZIO 2007-2013. Progetto A0070P0194 CALL

Dettagli

REGOLAMENTO RELATIVO ALL ENTITA, MODALITA E CRITERI DI RIPARTIZIONE DEGLI INCENTIVI PREVISTI DALL ART.92, COMMA 5 DEL D. LGS

REGOLAMENTO RELATIVO ALL ENTITA, MODALITA E CRITERI DI RIPARTIZIONE DEGLI INCENTIVI PREVISTI DALL ART.92, COMMA 5 DEL D. LGS 65 REGOLAMENTO RELATIVO ALL ENTITA, MODALITA E CRITERI DI RIPARTIZIONE DEGLI INCENTIVI PREVISTI DALL ART.92, COMMA 5 DEL D. LGS. 163/06 PER LE OPERE, I LAVORI E GLI ATTI DI PIANIFICAZIONE DI COMPETENZA

Dettagli

COMUNE DI FRASSINORO PROVINCIA DI MODENA DETERMI NAZI ONE DEL S ETTORE: Servizio Urbanistica ed Ambiente. Nr. Progr.

COMUNE DI FRASSINORO PROVINCIA DI MODENA DETERMI NAZI ONE DEL S ETTORE: Servizio Urbanistica ed Ambiente. Nr. Progr. COMUNE DI FRASSINORO PROVINCIA DI MODENA C O P I A DETERMI NAZI ONE DEL S ETTORE: Servizio Urbanistica ed Ambiente SERVIZIO TECNICO EDILIZIA-URBANISTICA. NOMINA RESPONSABILE DEL PROCEDIMENTO. Nr. Progr

Dettagli

COD. PRATICA: 2014-001-595. Regione Umbria. Giunta Regionale DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA REGIONALE N. 961 DEL 28/07/2014

COD. PRATICA: 2014-001-595. Regione Umbria. Giunta Regionale DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA REGIONALE N. 961 DEL 28/07/2014 Regione Umbria Giunta Regionale DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA REGIONALE N. 961 DEL 28/07/2014 OGGETTO: Disposizioni regionali per la gestione degli impianti termici. Adozione. PRESENZE Marini Catiuscia Presidente

Dettagli

Telefono ufficio 081/7881213 214 fax 7881214 CATELLO BAMBI. 1/10/1978 28/05/2000 CAPO SEZIONE amministrativo, ex 8^ q.f., Dal 1/10/1978 al 11.07.

Telefono ufficio 081/7881213 214 fax 7881214 CATELLO BAMBI. 1/10/1978 28/05/2000 CAPO SEZIONE amministrativo, ex 8^ q.f., Dal 1/10/1978 al 11.07. Telefono ufficio 081/7881213 214 fax 7881214 1 CATELLO BAMBI Finalità Pubblicazione curricula ai sensi dell art. 11, comma 8, lettera F del d.lgs n. 150/2009 Esperienze professionali 11/09/1975 30/09/1978

Dettagli

COMUNE DI SCICLI. (Provincia di Ragusa) ISTITUZIONE DELLA CONSULTA PER LA TUTELA DEGLI ANIMALI DI AFFEZIONE E PER LA PREVENZIONE DEL RANDAGISMO

COMUNE DI SCICLI. (Provincia di Ragusa) ISTITUZIONE DELLA CONSULTA PER LA TUTELA DEGLI ANIMALI DI AFFEZIONE E PER LA PREVENZIONE DEL RANDAGISMO COMUNE DI SCICLI (Provincia di Ragusa) ISTITUZIONE DELLA CONSULTA PER LA TUTELA DEGLI ANIMALI DI AFFEZIONE E PER LA PREVENZIONE DEL RANDAGISMO PER IL FUNZIONAMENTO E PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI ALLE

Dettagli

COMUNE DI ORTA DI ATELLA Provincia di Caserta VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE ORIGINALE

COMUNE DI ORTA DI ATELLA Provincia di Caserta VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE ORIGINALE Prot n.200/s del 27.05.2014 D.Legvo COMUNE DI ORTA DI ATELLA Provincia di Caserta VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE ORIGINALE N. 102 Del 22.05.2014 OGGETTO Approvazione convenzione affidamento

Dettagli

COMUNE DI TERRALBA (Provincia di Oristano)

COMUNE DI TERRALBA (Provincia di Oristano) REGISTRO GENERALE R.P.A. N N del COMUNE DI TERRALBA (Provincia di Oristano) 2 SERVIZIO - ASSETTO ED UTILIZZAZIONE DEL TERRITORIO Unità Operativa:Servizi Manutentivi ed Ambientali. (Responsabile del procedimento

Dettagli

Il Ruolo di Arpalazio nell ambito dell Autorizzazione integrata Ambientale

Il Ruolo di Arpalazio nell ambito dell Autorizzazione integrata Ambientale Il Ruolo di Arpalazio nell ambito dell Autorizzazione integrata Ambientale Sergio Ceradini Arpalazio Sezione provinciale di Roma Convegno Tutela del territorio, gestione dei rifiuti e controlli ambientali

Dettagli

AGENZIA REGIONALE PER LA PROTEZIONE AMBIENTALE DEL LAZIO ARPA LAZIO ORGANIZZAZIONE DELLE STRUTTURE DEFINIZIONE DELLE ATTRIBUZIONI DEI DIRIGENTI

AGENZIA REGIONALE PER LA PROTEZIONE AMBIENTALE DEL LAZIO ARPA LAZIO ORGANIZZAZIONE DELLE STRUTTURE DEFINIZIONE DELLE ATTRIBUZIONI DEI DIRIGENTI Allegato A deliberazione n. 15 del 28/02/2013 AGENZIA REGIONALE PER LA PROTEZIONE AMBIENTALE DEL LAZIO ARPA LAZIO ORGANIZZAZIONE DELLE STRUTTURE DEFINIZIONE DELLE ATTRIBUZIONI DEI DIRIGENTI INDICE Organizzazione

Dettagli

COMUNE DI NETTUNO PROVINCIA DI ROMA REGOLAMENTO DEI PARCHEGGI PUBBLICI A PAGAMENTO. DELIBERA DI ADOZIONE n.12 C.C. del 24 aprile 2011

COMUNE DI NETTUNO PROVINCIA DI ROMA REGOLAMENTO DEI PARCHEGGI PUBBLICI A PAGAMENTO. DELIBERA DI ADOZIONE n.12 C.C. del 24 aprile 2011 COMUNE DI NETTUNO PROVINCIA DI ROMA REGOLAMENTO DEI PARCHEGGI PUBBLICI A PAGAMENTO DELIBERA DI ADOZIONE n.12 C.C. del 24 aprile 2011 AGGIORNAMENTO Delibera n.9 C.C. del 12 marzo 2012 RACCOLTA STATUTI E

Dettagli

Decreto di attribuzione di posizioni organizzative ai responsabili di settore IL SINDACO

Decreto di attribuzione di posizioni organizzative ai responsabili di settore IL SINDACO Taviano Città dei Fiori (Lecce Italy) Decreto sindacale 02 lì 22 gennaio 2014 Decreto di attribuzione di posizioni organizzative ai responsabili di settore IL SINDACO VISTA la legge 191/98, recante modifiche

Dettagli

Regolamento Comunale per l erogazione dei servizi di illuminazione Lampade Votive nel Cimitero comunale

Regolamento Comunale per l erogazione dei servizi di illuminazione Lampade Votive nel Cimitero comunale C ittà d i Squillace -Provincia di Catanzaro- Regolamento Comunale per l erogazione dei servizi di illuminazione Lampade Votive nel Cimitero comunale Approvato con deliberazione del Consiglio Comunale

Dettagli

COMUNE DI MARSICOVETERE. (Provincia di Potenza)

COMUNE DI MARSICOVETERE. (Provincia di Potenza) COMUNE DI MARSICOVETERE (Provincia di Potenza) PIANO DEGLI OBIETTIVI ANNO 2015 INDICE Introduzione Il Sindaco e la Giunta Il contesto organizzativo gestionale La dotazione organica e il personale assegnato

Dettagli

Comune di Galatina Provincia di Lecce. DETERMINAZIONE DEL DIRIGENTE Numero 8 del 09-01-2014 REGISTRO GENERALE DELLE DETERMINAZIONI

Comune di Galatina Provincia di Lecce. DETERMINAZIONE DEL DIRIGENTE Numero 8 del 09-01-2014 REGISTRO GENERALE DELLE DETERMINAZIONI Comune di Galatina Provincia di Lecce DETERMINAZIONE DEL DIRIGENTE Numero 8 del 09-01-2014 REGISTRO GENERALE DELLE DETERMINAZIONI PRATICA N. DT - 8-2014 del 09-01-2014 L ESTENSORE DOTT. OREFICE ANTONIO

Dettagli

U.O.C. GESTIONE E SVILUPPO RISORSE UMANE DIPARTIMENTO AMMINISTRATIVO

U.O.C. GESTIONE E SVILUPPO RISORSE UMANE DIPARTIMENTO AMMINISTRATIVO U.O.C. GESTIONE E SVILUPPO RISORSE UMANE DIPARTIMENTO AMMINISTRATIVO Direttore f.f.: Dott.ssa Eufrasia Pesarini Tel. 0971613631-0971612801 Fax. 0971612741 pec: gestionesvilupporisorseumane@pec.ospedalesancarlo.it

Dettagli

PARTE I DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA REGIONALE 30/07/2007 N 750

PARTE I DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA REGIONALE 30/07/2007 N 750 PARTE I DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA REGIONALE 30/07/2007 N 750 Recepimento ed attuazione dell accordo del 26.11.2003 tra il Ministero della Salute e le Regioni/Province Autonome concernente la definizione

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO GIOVANNI PASCOLI SILVI TERAMO

ISTITUTO COMPRENSIVO GIOVANNI PASCOLI SILVI TERAMO ISTITUTO COMPRENSIVO GIOVANNI PASCOLI SILVI TERAMO ORGANIGRAMMA Dirigente scolastico prof.ssa Maristella Fortunato DSGA Dott.ssa Monia Colatriano Vice DSGA Rag. Biagio Di Blasio Assistenti amministrativi

Dettagli

1. Dati del tecnico incaricato del collaudo IL SOTTOSCRITTO

1. Dati del tecnico incaricato del collaudo IL SOTTOSCRITTO Spazio per apporre il timbro di protocollo Spazio per la vidimazione Data Perseguito L addetto alla ricezione Spett.le Sportello Unico per le Attività Produttive Comune di Castellammare del Golfo Verbale

Dettagli

Approvato con deliberazione del Consiglio comunale in data 13.10.2006 n.208/36843

Approvato con deliberazione del Consiglio comunale in data 13.10.2006 n.208/36843 COMUNE DI BRESCIA REGOLAMENTO PER L'INSTALLAZIONE E L ESERCIZIO DEGLI IMPIANTI PER LA TELEFONIA MOBILE Approvato con deliberazione del Consiglio comunale in data 13.10.2006 n.208/36843 INDICE CAPO I -

Dettagli

CITTA DI MANFREDONIA Provincia di Foggia

CITTA DI MANFREDONIA Provincia di Foggia CITTA DI MANFREDONIA Provincia di Foggia Deliberazione della Giunta Comunale Seduta n.80 del 06.12.2011 n 363 OGGETTO: SISTEMA DI RILEVAZIONE DEL RUMORE DA TRAFFICO MEDIANTE CENTRALINE FONOMETRICHE. DETERMINAZIONI.

Dettagli

Spunti emergenti dall esperienza ARPA Piemonte

Spunti emergenti dall esperienza ARPA Piemonte Convegno MONITORAGGIO, INFORMAZIONE E CONTROLLI AMBIENTALI PER LO SVILUPPO DELLA GREEN ECONOMY Roma, 23 novembre 2010 Spunti emergenti dall esperienza ARPA Piemonte Ing. Silvano Ravera Direttore Generale

Dettagli