PROCEDURA TECNICA articolo 6, comma 1, lettera a)

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "PROCEDURA TECNICA articolo 6, comma 1, lettera a)"

Transcript

1 PROCEDURA TECNICA articolo 6, comma 1, lettera a) deliberazione ARG/elt 104/11 1

2 Indice Premessa... 3 Definizioni e acronimi... 3 Riferimenti normativi e procedure tecniche richiamati nel documento... 5 Adempimenti per le società di vendita Disposizioni contenute nella deliberazione ARG/elt 104/ Flussi di processo definiti ai sensi della deliberazione ARG/elt 104/11 e interazioni con le comunicazioni di cui al decreto Fuel Mix Modalità di comunicazione dei contratti di vendita di energia rinnovabile Esito dell attività di verifica da parte del GSE Modalità e termini per la fatturazione e la regolazione del corrispettivo a seguito dell esito negativo della verifica del GSE

3 Premessa Il presente documento illustra la procedura tecnica (di seguito: Procedura) predisposta dal Gestore dei Servizi Energetici GSE S.p.A. (di seguito: GSE) ai sensi dell articolo 6, comma 1, lettera a), della deliberazione ARG/elt 104/11 dell Autorità per l energia elettrica e il gas (di seguito: l Autorità) ed è finalizzato a descrivere la modalità di applicazione della deliberazione stessa, ivi incluse le modalità di comunicazione delle informazioni e dei relativi flussi da parte delle società di vendita. Definizioni e acronimi Contratto di vendita di energia rinnovabile E un contratto di vendita in cui l energia elettrica venduta, in tutto o in parte, viene commercialmente definita come energia elettrica immessa in rete e prodotta da impianti alimentati da fonti rinnovabili. Garanzia di Origine Documento di cui all articolo 15 della direttiva 2009/28/CE finalizzato a provare ai clienti finali la quota o la quantità di energia da fonti rinnovabili nel mix energetico di un fornitore di energia. Nelle more dell entrata in vigore delle disposizioni previste dall articolo 34 del decreto legislativo n. 28/11, il termine garanzia di origine coincide con i titoli CO FER utilizzati dal GSE per le finalità di cui al decreto ministeriale 31 luglio 2009 (articolo 1, comma 1 della deliberazione ARG/elt 104/11). Decreto Fuel Mix Decreto del Ministro dello Sviluppo Economico del 31 luglio 2009 recante Criteri e modalità per la fornitura ai clienti finali delle informazioni sulla composizione del mix energetico utilizzato per la produzione dell'energia elettrica fornita, nonché sull'impatto ambientale della produzione. ICO FER Identificazione degli impianti alimentati da fonti rinnovabili ai fini del rilascio della Certificazione di Origine. CO FER Certificazione di Origine per impianti alimentati da Fonti Rinnovabili. Titolo di valore pari a 1 MWh rilasciato dal GSE sull energia elettrica immessa in rete da impianti 3

4 GO estere DTF qualificati ICO FER, arrotondato con criterio commerciale. Garanzia di Origine che presenta le stesse caratteristiche della Garanzia di Origine presentata ai fini dell esenzione all obbligo di cui all articolo 11 del D. lgs. n. 79/99. Disposizioni tecniche di funzionamento. 4

5 Riferimenti normativi e procedure tecniche richiamati nel documento Direttiva 2009/28/CE del 23 aprile 2009 sulla promozione dell uso dell energia elettrica da fonti rinnovabili, recante modifica e successiva abrogazione delle direttive 2001/77/CE e 2003/30/CE. Decreto legislativo del 3 marzo 2011, n. 28 in attuazione della direttiva 2009/28/CE sulla promozione dell uso dell energia da fonti rinnovabili, recante modifica e successiva abrogazione delle direttive 2001/77/CE e 2003/30/CE. Decreto del Ministro dello Sviluppo Economico del 31 luglio 2009 : Criteri e modalità per la fornitura ai clienti finali delle informazioni sulla composizione del mix energetico utilizzato per la produzione dell'energia elettrica fornita, nonché sull'impatto ambientale della produzione. : Condizioni per promuovere la trasparenza dei contratti di vendita ai clienti finali di energia elettrica prodotta da fonti rinnovabili. Procedura per l identificazione degli impianti alimentati da fonti rinnovabili ed emissione e gestione delle certificazioni di origine per i suddetti impianti redatta dal GSE e approvata dal Ministero dello Sviluppo Economico, sentita l Autorità per l energia elettrica e il gas, ai sensi dell articolo 5, comma 6 del Decreto del Ministro dello Sviluppo Economico del 31 luglio Procedura per la determinazione del mix energetico utilizzato per la produzione dell energia elettrica venduta dall impresa di vendita redatta dal GSE ai sensi dell articolo 5, comma 7 del Decreto del Ministro dello Sviluppo Economico del 31 luglio Procedure concorrenziali per l assegnazione delle garanzie di origine nella disponibilità del GSE di cui all articolo 6, comma 1, lettera b) deliberazione ARG/elt 104/11 (attualmente si tratta di una proposta in consultazione che verrà trasmessa all Autorità entro il 15 novembre 2011). 5

6 Adempimenti per le società di vendita 1 Disposizioni contenute nella deliberazione ARG/elt 104/11 L Autorità, con la deliberazione ARG/elt 104/11, ha definito i requisiti che devono presentare i contratti di vendita di energia rinnovabile per garantire la tutela del consumatore, secondo principi di concorrenza e trasparenza, e assicurando che la stessa energia elettrica prodotta da fonti rinnovabili non venga inclusa in più contratti di vendita. Nello specifico, la deliberazione in oggetto si applica: alle offerte di energia rinnovabile definite come le offerte per le quali l'energia elettrica che verrà venduta, in tutto o in parte, viene commercialmente definita come energia elettrica immessa in rete e prodotta da impianti alimentati da fonti rinnovabili; ai contratti di vendita di energia rinnovabile definiti come i contratti in cui l'energia elettrica venduta, in tutto o in parte, viene commercialmente definita come energia elettrica immessa in rete e prodotta da impianti alimentati da fonti rinnovabili. Tra le offerte di energia rinnovabile e i contratti di vendita di energia rinnovabile rientrano anche quelli "riconducibili" agli stessi, vale a dire quelle offerte e quei contratti il cui contenuto, sebbene non espressamente riferito alla deliberazione ARG/elt 104/11 o descritto con la relativa terminologia, presuppone comunque che l'energia elettrica venduta sia commercialmente definita come energia elettrica immessa in rete e prodotta da impianti alimentati da fonti rinnovabili. Le disposizioni previste dal provvedimento dell Autorità si applicano: alle offerte di energia rinnovabile presentate a decorrere dall'1 ottobre 2011; all'energia elettrica fornita ai clienti finali a decorrere dall'1 gennaio 2012 sottostante ai contratti di vendita di energia rinnovabile siglati a decorrere dall'1 ottobre Si precisa che: se l'offerta di vendita viene presentata entro il 30 settembre 2011, non si applica la deliberazione ARG/elt 104/11 né all'offerta, né ai contratti che ne possono derivare (anche se siglati dopo il 30 settembre 2011 e riferiti all'anno 2012); se l'offerta di vendita viene presentata dopo il 30 settembre 2011 si applica la deliberazione ARG/elt 104/11 sia all'offerta che ai contratti che ne possono derivare (limitatamente all'energia elettrica fornita ai clienti finali a decorrere dall'1 gennaio 2012); ai contratti stipulati in data antecedente all'1 ottobre 2011 non si applica la deliberazione ARG/elt 104/11, anche in caso di successivo tacito rinnovo annuale. 6

7 L Autorità ha altresì stabilito che ogni contratto di vendita di energia rinnovabile deve essere comprovato da una quantità di garanzie di origine pari alla quantità di energia elettrica venduta come rinnovabile nell ambito del medesimo contratto. A tal fine, ciascuna società di vendita comunica al GSE, entro il 31 marzo dell anno successivo a quello in cui è stata fornita l energia elettrica ai clienti finali, la quantità di garanzia di origine di cui si è approvvigionata per la copertura dei contratti di vendita di energia rinnovabile oggetto di verifica come disposto dalla medesima deliberazione ARG/elt 104/11. 2 Flussi di processo definiti ai sensi della deliberazione ARG/elt 104/11 e interazioni con le comunicazioni di cui al decreto Fuel Mix Il GSE, ai sensi dell articolo 5, comma 7 del decreto del 31 luglio 2009, ha redatto e pubblicato la Procedura per la determinazione del mix energetico utilizzato per la produzione dell energia elettrica venduta dall impresa di vendita che prevede che le società di vendita comunichino i dati dell energia elettrica approvvigionata al GSE dando evidenza: dei volumi complessivamente venduti ai clienti finali; della quantità di energia elettrica venduta ai medesimi come prodotta da fonte rinnovabile nell ambito di eventuali differenti offerte contrattuali. La deliberazione ARG/elt 104/11 ha inoltre definito quali caratteristiche devono possedere i contratti di vendita di energia rinnovabile per essere definiti tali ed essere soggetti alle verifiche di cui alla citata delibera. Alla luce di quanto descritto, le comunicazioni rese ai sensi della deliberazione ARG/elt 104/11, nonché le successive attività di verifica dei contratti di vendita di energia rinnovabile rappresentano un sottoinsieme delle informazioni che le società di vendita sono tenute a trasmettere al GSE nell ambito dell attività di fuel mix disclosure. Come definito al successivo paragrafo 3, il portale informatico FUEL MIX, implementato per le attività di cui al Decreto Fuel Mix, è il medesimo utilizzato anche per consentire alle società di vendita di dare evidenza al GSE dei contratti di vendita di energia rinnovabile ricompresi nell ambito di applicazione della deliberazione ARG/elt 104/11. Pertanto, il GSE, con l obiettivo di minimizzare i costi per il sistema e nel rispetto dei principi di trasparenza e tracciabilità, si avvale delle procedure esistenti definite ai sensi del decreto del 31 luglio 2009 per dar seguito anche alle disposizioni dell Autorità. In particolare, il trasferimento ed il successivo annullamento dei titoli CO FER, da parte delle società di vendita, sono efficaci sia per le determinazioni dei mix medi di approvvigionamento energetico di cui al Decreto Fuel Mix sia per le verifiche di congruità ricomprese nelle 7

8 disposizioni di cui all articolo 3 ( Condizioni necessarie per i contratti di vendita di energia rinnovabile ) della deliberazione ARG/elt 104/11. Pertanto, per gli adempimenti da parte dei soggetti coinvolti nei processi di Fuel Mix e di quelli di cui alla deliberazione ARG/elt 104/11 a partire per le competenze del 2012 è possibile trasferire i titoli CO FER esclusivamente attraverso le piattaforme, di mercato e bilaterale, del GME predisposte ai sensi dell articolo 6, comma 6 della medesima deliberazione. S1. Si condivide che, al fine di minimizzare i costi per il sistema e ottimizzare il funzionamento e la coerenza dei processi sopra descritti, il GSE proponga, per l approvazione da parte del Ministero dello Sviluppo Economico, sentita l Autorità, le opportune modifiche ed integrazioni alla Procedura per l identificazione degli impianti alimentati da fonti rinnovabili ed emissione e gestione delle certificazioni di origine per i suddetti impianti allo scopo di rendere il trasferimento dei titoli CO FER funzionale sia alle determinazioni dei mix medi energetici di approvvigionamento da parte delle società di vendita sia per le verifiche delle comunicazioni rese ai sensi dell articolo 3 della deliberazione ARG/elt 104/11? S2. Si condivide che, per le stesse finalità di cui allo spunto S1, siano utilizzate esclusivamente le piattaforme del GME sia per lo scambio dei titoli CO FER nell ambito della disciplina sulle offerte verdi, di cui alla deliberazione ARG/elt 104/11 sia per i trasferimenti ai fini delle procedure di Fuel Mix? I trasferimenti delle GO estere, ai fini della regolazione delle offerte verdi di cui alla deliberazione ARG/elt 104/11, fermo restando quanto definito nell ambito della Procedura per la determinazione del mix energetico utilizzato per la produzione dell energia elettrica venduta dall impresa di vendita, saranno possibili esclusivamente a valle: dell implementazione, da parte del GSE, delle disposizioni di cui al prossimo decreto attuativo dell articolo 34 del decreto legislativo n. 28/11; dell adeguamento dei titoli CO FER/GO agli standard di emissione e trasferimento stabiliti in ambito internazionale. 3 Modalità di comunicazione dei contratti di vendita di energia rinnovabile Il GSE provvede a integrare l attuale portale informatico FUEL MIX per permettere alle società di vendita di dare evidenza al GSE dei contratti di vendita di energia rinnovabile. Ciascuna società di vendita, previo accreditamento al portale informatico FUEL MIX, comunica al GSE, entro il 31 marzo di ogni anno, oltre alle informazioni di cui alla Procedura 8

9 per la determinazione del mix energetico utilizzato per la produzione dell energia elettrica venduta dall impresa di vendita anche l informativa il relativa ai contratti di vendita ricompresi nell ambito della deliberazione ARG/elt 104/11. Nel dettaglio, per ciascun contratto di vendita di energia rinnovabile soggetto a regolazione dell Autorità, la società di vendita è tenuta a comunicare tramite il portale informatico, mediante interfaccia web o upload di file xml: il nome del contratto commerciale; le tipologie di clienti finali a cui è rivolto il contratto commerciale (ad esempio: clienti finali domestici residenziale/non residenziale, piccole e medie imprese cliente industriale grandi energivori, etc.) 1 ; un informativa sull eventuale addizionalità, corrisposta dai clienti finali alla società di vendita, ricompresa nella proposta contrattuale e la sua relativa destinazione e/o utilizzo, quali ad esempio interventi di efficienza energetica, interventi di riforestazione a compensazione di emissioni di biossido di carbonio; azioni volte alla salvaguardia e alla tutela della biodiversità; finanziamento di impianti di produzione di energia elettrica che non usufruiscono degli incentivi previsti dalla normativa vigente, contributo per il finanziamento di nuovi impianti alimentati da fonti rinnovabili per mezzo di un progetto specifico o tramite l alimentazione di un fondo, contributo per il finanziamento di nuovi impianti alimentati da fonti a basso tasso di emissione per mezzo di un progetto specifico o tramite l alimentazione di un fondo, società di vendita per propri utili, copertura costi di realizzazione e gestione dell offerta verde, ulteriori investimenti in impianti di produzione, investimenti in progetti Clean Development Mechanism, acquisto di marchi di certificazione di natura volontaria (ad esempio RECs o 100% energia verde) 1 ; un documento, in formato pdf, di sintesi delle principali caratteristiche del contratto, che rechi anche indicazione della durata minima contrattuale, della presenza di eventuali marchi di certificazione di natura volontaria e del loro funzionamento, del link a cui è possibile trovare le informazioni di dettaglio relative al medesimo contratto 1. Al termine dell invio di tutta la documentazione, la società di vendita riceve una mail di conferma della corretta ricezione delle informazioni trasmesse nonché sull applicativo informatico verranno riportate, in una tabella di sintesi, le informazioni trasmesse con la valorizzazione della data invio. 1 Tali informative non sono obbligatorie e vincolanti per gli adempimenti delle società di vendita relativi alla deliberazione ARG/elt 104/11 ma sono utilizzai dal GSE per scopi meramente informativi e statistici. 9

10 4 Esito dell attività di verifica da parte del GSE ll GSE, a valle della ricezione delle informazioni ricevute, di cui al paragrafo 3, e comunque entro il 30 giugno di ogni anno, provvede ad effettuare una verifica di congruità dei quantitativi di energia elettrica venduta ai clienti finali associati ai contratti di energia rinnovabile con il quantitativo di garanzie di origine annullate, presente nel portale informatico CO FER. L esito della verifica è comunicato con una notifica a mezzo mail alla società di vendita nonché tramite il portale informatico FUEL MIX; la società di vendita ha modo di riscontrare il suddetto esito tramite una maschera di visualizzazione. In caso di esito negativo dell attività di verifica, ovvero nel caso in cui il quantitativo di garanzie di origine annullate è minore rispetto ai quantitativi di energia venduta come rinnovabile ai clienti finali, il GSE provvede a regolare con la società di vendita il corrispettivo definito all articolo 3, comma 4 della deliberazione ARG/elt 104/11 secondo modalità e termini descritti al successivo paragrafo 5. 5 Modalità e termini per la fatturazione e la regolazione del corrispettivo a seguito dell esito negativo della verifica del GSE Nel caso in cui la verifica di cui al precedente paragrafo 4 abbia esito negativo, il GSE, ai sensi dell articolo 3, comma 4, della deliberazione ARG/elt 104/11, addebita alla società di vendita un importo pari al prodotto tra: a) 2 (due) volte il prezzo medio di negoziazione delle garanzie di origine determinato dal GME tenendo conto anche delle procedure concorrenziali di cui al comma 4.2 deliberazione ARG/elt/104/11; b) una quantità di garanzie di origine corrispondente all energia elettrica venduta come rinnovabile nell ambito dei contratti di vendita di energia rinnovabile, per la quale la società di vendita non si è approvvigionata delle relative garanzie di origine. Entro il 31 luglio di ogni anno, il GSE rende disponibile la fattura informaticamente, previa comunicazione a mezzo mail e secondo le modalità definite nelle DTF. Il pagamento della fattura deve essere effettuato entro il 30 settembre di ogni anno, anticipando una copia dell attestazione dell avvenuto pagamento secondo le modalità definite nelle DTF. 10

11 In caso di mancato pagamento il GSE è tenuto a comunicare all Autorità l elenco delle società di vendita inadempienti, al fine delle applicazioni sanzionatorie previste dall articolo 3, commi 4 e 5, della deliberazione ARG/elt 104/11. 11

PROCEDURA TECNICA articolo 6, comma 1, lettera a)

PROCEDURA TECNICA articolo 6, comma 1, lettera a) PROCEDURA TECNICA articolo 6, comma 1, lettera a) deliberazione ARG/elt 104/11 1 Indice Premessa... 3 Definizioni e acronimi... 3 Riferimenti normativi e procedure tecniche richiamati nel documento...

Dettagli

PROCEDURA PER LA DETERMINAZIONE DEL MIX ENERGETICO UTILIZZATO PER LA PRODUZIONE DELL ENERGIA ELETTRICA VENDUTA DALL IMPRESA DI VENDITA

PROCEDURA PER LA DETERMINAZIONE DEL MIX ENERGETICO UTILIZZATO PER LA PRODUZIONE DELL ENERGIA ELETTRICA VENDUTA DALL IMPRESA DI VENDITA Pagina 1 di 17 DEL MIX ENERGETICO UTILIZZATO PER LA (Ai sensi dell articolo 5, comma 7, del Decreto del Ministero dello Sviluppo Economico 31 luglio 2009) Pagina 2 di 17 INDICE 1 PREMESSA... 3 2 GLOSSARIO...

Dettagli

REGOLAZIONE DEI CONTRATTI DI VENDITA AI CLIENTI FINALI DI ENERGIA ELETTRICA PRODOTTA DA FONTI RINNOVABILI ORIENTAMENTI FINALI

REGOLAZIONE DEI CONTRATTI DI VENDITA AI CLIENTI FINALI DI ENERGIA ELETTRICA PRODOTTA DA FONTI RINNOVABILI ORIENTAMENTI FINALI DCO 21/11 REGOLAZIONE DEI CONTRATTI DI VENDITA AI CLIENTI FINALI DI ENERGIA ELETTRICA PRODOTTA DA FONTI RINNOVABILI ORIENTAMENTI FINALI Documento per la consultazione Mercato di incidenza: energia elettrica

Dettagli

PROCEDURA PER LA DETERMINAZIONE DEL MIX ENERGETICO COMPLEMENTARE DELL ENERGIA ELETTRICA IMMESSA IN RETE DEL PRODUTTORE

PROCEDURA PER LA DETERMINAZIONE DEL MIX ENERGETICO COMPLEMENTARE DELL ENERGIA ELETTRICA IMMESSA IN RETE DEL PRODUTTORE Pagina 1 di 10 DEL MIX ENERGETICO COMPLEMENTARE DELL ENERGIA ELETTRICA IMMESSA IN (Ai sensi dell articolo 5, comma 5, del Decreto del Ministero dello Sviluppo Economico 31 luglio 2009) Pagina 2 di 10 INDICE

Dettagli

DCO 23/10 CONTROLLO DELLA VENDITA AI CLIENTI FINALI DI ENERGIA ELETTRICA DA FONTI RINNOVABILI

DCO 23/10 CONTROLLO DELLA VENDITA AI CLIENTI FINALI DI ENERGIA ELETTRICA DA FONTI RINNOVABILI DCO 23/10 CONTROLLO DELLA VENDITA AI CLIENTI FINALI DI ENERGIA ELETTRICA DA FONTI RINNOVABILI Documento per la consultazione Mercato di incidenza: energia elettrica 14 luglio 2010 1 Premessa In tempi recenti

Dettagli

L AUTORITÀ PER L ENERGIA ELETTRICA IL GAS E IL SISTEMA IDRICO

L AUTORITÀ PER L ENERGIA ELETTRICA IL GAS E IL SISTEMA IDRICO PARERE 16 APRILE 2015 172/2015/I/EFR PARERE AL MINISTRO DELLO SVILUPPO ECONOMICO SULLO SCHEMA DI DECRETO RECANTE APPROVAZIONE DI UN MODELLO UNICO PER LA REALIZZAZIONE, LA CONNESSIONE E L ESERCIZIO DI PICCOLI

Dettagli

Versione integrata e modificata dalla deliberazione 493/2012/R/efr

Versione integrata e modificata dalla deliberazione 493/2012/R/efr Versione integrata e modificata dalla deliberazione 493/2012/R/efr Definizione delle modalità per il ritiro, da parte del Gestore dei Servizi Energetici S.p.A. - GSE, dell energia elettrica immessa in

Dettagli

MECCANISMO DI CONTROLLO DELLA VENDITA AI CLIENTI FINALI DI

MECCANISMO DI CONTROLLO DELLA VENDITA AI CLIENTI FINALI DI DCO 26/09 MECCANISMO DI CONTROLLO DELLA VENDITA AI CLIENTI FINALI DI ENERGIA ELETTRICA DA FONTI RINNOVABILI Documento per la consultazione Mercato di incidenza: energia elettrica 27 luglio 2009 Premessa

Dettagli

L AUTORITÀ PER L ENERGIA ELETTRICA E IL GAS

L AUTORITÀ PER L ENERGIA ELETTRICA E IL GAS DELIBERAZIONE 22 MARZO 2012 102/2012/R/EEL DISPOSIZIONI PER LA CONSULTAZIONE DELLO SCHEMA DI PIANO DECENNALE DI SVILUPPO DELLA RETE DI TRASMISSIONE NAZIONALE, PREDISPOSTO DAL GESTORE DEL SISTEMA ENERGETICO

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA REGISTRAZIONE DELLE TRANSAZIONI BILATERALI DEI TITOLI DI EFFICIENZA ENERGETICA (CERTIFICATI BIANCHI)

REGOLAMENTO PER LA REGISTRAZIONE DELLE TRANSAZIONI BILATERALI DEI TITOLI DI EFFICIENZA ENERGETICA (CERTIFICATI BIANCHI) REGOLAMENTO PER LA REGISTRAZIONE DELLE TRANSAZIONI BILATERALI DEI TITOLI DI EFFICIENZA ENERGETICA (CERTIFICATI BIANCHI) Approvato dall Autorità per l energia elettrica e il gas, con deliberazione 14 febbraio

Dettagli

PROPOSTA DI MODIFICA DELLE REGOLE DEL MERCATO DEI TITOLI DI EFFICIENZA ENERGETICA. Documento di consultazione 02/2015 1

PROPOSTA DI MODIFICA DELLE REGOLE DEL MERCATO DEI TITOLI DI EFFICIENZA ENERGETICA. Documento di consultazione 02/2015 1 Documento di consultazione 02/2015 PROPOSTA DI MODIFICA DELLE REGOLE DEL MERCATO DEI TITOLI DI EFFICIENZA ENERGETICA Documento di consultazione 02/2015 1 1. Introduzione Il meccanismo dei titoli di efficienza

Dettagli

PROCEDURA PER L IDENTIFICAZIONE DEGLI IMPIANTI ALIMENTATI DA FONTI RINNOVABILI ED EMISSIONE E GESTIONE DELLE GARANZIE DI ORIGINE

PROCEDURA PER L IDENTIFICAZIONE DEGLI IMPIANTI ALIMENTATI DA FONTI RINNOVABILI ED EMISSIONE E GESTIONE DELLE GARANZIE DI ORIGINE DEGLI IMPIANTI ALIMENTI DA FONTI DELLE GARANZIE DI ORIGINE Pagina 1 di 22 DEGLI IMPIANTI ALIMENTATI DA FONTI RINNOVABILI ED EMISSIONE E GESTIONE DELLE GARANZIE DI ORIGINE (ai sensi dell articolo 31, comma

Dettagli

Procedure concorrenziali per l assegnazione delle garanzie di origine nella disponibilità del GSE

Procedure concorrenziali per l assegnazione delle garanzie di origine nella disponibilità del GSE Procedure concorrenziali per l assegnazione delle garanzie di origine nella disponibilità del GSE di cui all articolo 6, comma 1, lettera b) - deliberazione ARG/elt 104/11 1 Indice Premessa... 3 Definizioni

Dettagli

Delibera n. 28/06 L AUTORITÀ PER L ENERGIA ELETTRICA E IL GAS. Documenti collegati

Delibera n. 28/06 L AUTORITÀ PER L ENERGIA ELETTRICA E IL GAS. Documenti collegati Documenti collegati Comunicato stampa Pubblicata sul sito www.autorita.energia.it in data 13 febbraio 2006 Delibera n. 28/06 CONDIZIONI TECNICO-ECONOMICHE DEL SERVIZIO DI SCAMBIO SUL POSTO DELL ENERGIA

Dettagli

PROCEDURA GESTIONALE ISTRUZIONI OPERATIVE PER L AUTOCERTIFICAZIONE DELL OBBLIGO

PROCEDURA GESTIONALE ISTRUZIONI OPERATIVE PER L AUTOCERTIFICAZIONE DELL OBBLIGO L AUTOCERTIFICAZIONE DELL OBBLIGO Pagina 1 di 14 L AUTOCERTIFICAZIONE DELLA PRODUZIONE, IMPORTAZIONE ED ESPORTAZIONE DI ENERGIA ELETTRICA DA FONTI NON RINNOVABILI NELL ANNO 2013 Istruzioni operative -

Dettagli

CAPITOLO 20 AGGIORNAMENTO DEL CODICE DI STOCCAGGIO

CAPITOLO 20 AGGIORNAMENTO DEL CODICE DI STOCCAGGIO CAPITOLO 20 AGGIORNAMENTO DEL CODICE DI STOCCAGGIO 20.1 PREMESSA... 255 20.2 COMITATO DI CONSULTAZIONE... 255 20.3 SOGGETTI TITOLATI A PRESENTARE RICHIESTE DI MODIFICA... 255 20.4 REQUISITI DI RICEVIBILITA

Dettagli

REGOLAZIONE DEL SERVIZIO DI MISURA DELL ENERGIA ELETTRICA PRODOTTA

REGOLAZIONE DEL SERVIZIO DI MISURA DELL ENERGIA ELETTRICA PRODOTTA REGOLAZIONE DEL SERVIZIO DI MISURA DELL ENERGIA ELETTRICA PRODOTTA - 1 - INDICE Titolo 1 Disposizioni generali Articolo 1 Articolo 2 Articolo 3 Definizioni Ambito di applicazione Criteri generali Titolo

Dettagli

L AUTORITÀ PER L ENERGIA ELETTRICA IL GAS ED IL SISTEMA IDRICO

L AUTORITÀ PER L ENERGIA ELETTRICA IL GAS ED IL SISTEMA IDRICO DELIBERAZIONE 3 APRILE 2014 162/2014/R/GAS CONDIZIONI ECONOMICHE DEL SERVIZIO DI TUTELA DEL GAS NATURALE: DEFINIZIONE DELLA COMPONENTE CCR PER L ANNO TERMICO 2014-2015, INDIVIDUAZIONE DELLA FONTE DELLE

Dettagli

Disposizioni in materia di misura dell energia elettrica prodotta da impianti di generazione

Disposizioni in materia di misura dell energia elettrica prodotta da impianti di generazione Delibera n. 88/07 Disposizioni in materia di misura dell energia elettrica prodotta da impianti di generazione L AUTORITA' PER L ENERGIA ELETTRICA E IL GAS Nella riunione dell 11 aprile 2007 Visti: il

Dettagli

Testo integrato delle modalità e delle condizioni tecnico-economiche per lo scambio sul posto (TISP) L AUTORITÀ PER L ENERGIA ELETTRICA E IL GAS

Testo integrato delle modalità e delle condizioni tecnico-economiche per lo scambio sul posto (TISP) L AUTORITÀ PER L ENERGIA ELETTRICA E IL GAS Deliberazione 3 giugno 2008 - ARG/elt 74/08 Testo integrato delle modalità e delle condizioni tecnico-economiche per lo scambio sul posto (TISP) L AUTORITÀ PER L ENERGIA ELETTRICA E IL GAS Nella riunione

Dettagli

Il ritiro dedicato dell energia elettrica

Il ritiro dedicato dell energia elettrica Il ritiro dedicato dell energia elettrica prodotta da impianti fino a 10 MVA e da impianti alimentati da fonti rinnovabili non programmabili: la delibera n. 280/07 Direzione Mercati Unità fonti rinnovabili,

Dettagli

PROCEDURE DI ASTA COMPETITIVA PER LA CESSIONE AL MERCATO DI SERVIZI DI STOCCAGGIO AI SENSI DEL DECRETO LEGISLATIVO DEL 13 AGOSTO 2010 N.

PROCEDURE DI ASTA COMPETITIVA PER LA CESSIONE AL MERCATO DI SERVIZI DI STOCCAGGIO AI SENSI DEL DECRETO LEGISLATIVO DEL 13 AGOSTO 2010 N. PROCEDURE DI ASTA COMPETITIVA PER LA CESSIONE AL MERCATO DI SERVIZI DI STOCCAGGIO AI SENSI DEL DECRETO LEGISLATIVO DEL 13 AGOSTO 2010 N.130 Allegato A REGOLAMENTO PER LE PROCEDURE A MERCATO DI CUI ALLA

Dettagli

Testo risultante dalle modifiche ed integrazioni apportate con deliberazione 11 febbraio 2009, EEN 1/09

Testo risultante dalle modifiche ed integrazioni apportate con deliberazione 11 febbraio 2009, EEN 1/09 Testo risultante dalle modifiche ed integrazioni apportate con deliberazione 11 febbraio 2009, EEN 1/09 Deliberazione 16 dicembre 2004 Determinazione del contributo tariffario da erogarsi ai sensi dell

Dettagli

Disposizione tecnica di funzionamento n. 4 Rev. 3 P-GO

Disposizione tecnica di funzionamento n. 4 Rev. 3 P-GO Pagina 1 di 6 Disposizione tecnica di funzionamento n. 4 (ai sensi dell articolo 4 del Regolamento di funzionamento del mercato organizzato e della piattaforma di registrazione degli scambi bilaterali

Dettagli

Sistemi Efficienti di Utenza Stato dell arte e prospettive. Federico Luiso

Sistemi Efficienti di Utenza Stato dell arte e prospettive. Federico Luiso Sistemi Efficienti di Utenza Stato dell arte e prospettive Federico Luiso Verona 24 giugno 2014 Principi generali I sistemi semplici di produzione e consumo (SSPC) sono sistemi elettrici, connessi direttamente

Dettagli

AVVISO PER L ASSEGNAZIONE, PER L ANNO 2010, DEI DIRITTI CIP 6 DI CUI AL DECRETO DEL MINISTRO DELLO SVILUPPO ECONOMICO DEL 27 NOVEMBRE 2009

AVVISO PER L ASSEGNAZIONE, PER L ANNO 2010, DEI DIRITTI CIP 6 DI CUI AL DECRETO DEL MINISTRO DELLO SVILUPPO ECONOMICO DEL 27 NOVEMBRE 2009 AVVISO PER L ASSEGNAZIONE, PER L ANNO 2010, DEI DIRITTI CIP 6 DI CUI AL DECRETO DEL MINISTRO DELLO SVILUPPO ECONOMICO DEL 27 NOVEMBRE 2009 Il Gestore dei Servizi Energetici GSE S.p.A. (di seguito: GSE)

Dettagli

ISTRUZIONI OPERATIVE PER L AUTOCERTIFICAZIONE DELLA IMPORTAZIONE E PRODUZIONE DI ENERGIA ELETTRICA DA FONTI NON RINNOVABILI NELL ANNO 2012

ISTRUZIONI OPERATIVE PER L AUTOCERTIFICAZIONE DELLA IMPORTAZIONE E PRODUZIONE DI ENERGIA ELETTRICA DA FONTI NON RINNOVABILI NELL ANNO 2012 L AUTOCERTIFICAZIONE DELL OBBLIGO Pagina 1 di 14 L AUTOCERTIFICAZIONE DELLA IMPORTAZIONE E PRODUZIONE DI ENERGIA ELETTRICA DA FONTI NON RINNOVABILI NELL ANNO 2012 Istruzioni operative - Autocertificazione

Dettagli

http://www.gazzettaufficiale.it/guridb//dispatcher?task=attocompleto&service=1&dat...

http://www.gazzettaufficiale.it/guridb//dispatcher?task=attocompleto&service=1&dat... Page 1 of 7 DECRETO 18 marzo 2010 MINISTERO DELLO SVILUPPO ECONOMICO Modalita' di offerta e obblighi degli operatori nell'ambito della piattaforma di negoziazione per lo scambio delle quote di gas importato.

Dettagli

Chiarimenti in merito alle modalità di transizione dalla delibera n. 224/00 alla delibera n. 28/06 Comunicato stampa

Chiarimenti in merito alle modalità di transizione dalla delibera n. 224/00 alla delibera n. 28/06 Comunicato stampa Pagina 1 di 13 Documenti collegati Chiarimenti in merito alle modalità di transizione dalla delibera n. 224/00 alla delibera n. 28/06 Comunicato stampa Pubblicata sul sito www.autorita.energia.it in data

Dettagli

L AUTORITA PER L ENERGIA ELETTRICA E IL GAS

L AUTORITA PER L ENERGIA ELETTRICA E IL GAS Autorità per l energia elettrica e il gas Deliberazione 11 aprile 2007, n. 88 Disposizioni in materia di misura dell'energia elettrica prodotta da impianti di generazione. (pubblicata nella G.U. n 97 del

Dettagli

Il presente documento è conforme all'originale contenuto negli archivi della Banca d'italia

Il presente documento è conforme all'originale contenuto negli archivi della Banca d'italia Il presente documento è conforme all'originale contenuto negli archivi della Banca d'italia Firmato digitalmente da Sede legale Via Nazionale, 91 - Casella Postale 2484-00100 Roma - Capitale versato Euro

Dettagli

Comitato nazionale per la gestione della direttiva 2003/87/CE e per il supporto nella gestione delle attività di progetto del Protocollo di Kyoto

Comitato nazionale per la gestione della direttiva 2003/87/CE e per il supporto nella gestione delle attività di progetto del Protocollo di Kyoto Comitato nazionale per la gestione della direttiva 2003/87/CE e per il supporto nella gestione delle attività di progetto del Protocollo di Kyoto Deliberazione n. 47/2012 PROCEDURE APPLICABILI PER IL PERIODO

Dettagli

Lo scambio sul posto (SSP)

Lo scambio sul posto (SSP) Lo scambio sul posto (SSP) Il modulo approfondisce le caratteristiche e le condizioni relative al regime di "Scambio su posto", presentandone definizioni, procedure, modalità e regole tecniche. Il meccanismo

Dettagli

Portale FUEL-MIX Rev. 2.0 FUEL-MIX. Manuale d utilizzo. 1 di 42. Manuale WEB Data: 16/01/2015

Portale FUEL-MIX Rev. 2.0 FUEL-MIX. Manuale d utilizzo. 1 di 42. Manuale WEB Data: 16/01/2015 FUEL-MIX Manuale d utilizzo 1 di 42 Indice dei Contenuti FUEL-MIX... 1 1 Introduzione... 3 2 Primo accesso al portale FUEL-MIX (Scelta del profilo)... 3 2.1 Anagrafica Profilo Produttore... 3 2.2 Anagrafica

Dettagli

ATTUAZIONE DELL ARTICOLO 2, COMMA 153, DELLA LEGGE N

ATTUAZIONE DELL ARTICOLO 2, COMMA 153, DELLA LEGGE N ATTUAZIONE DELL ARTICOLO 2, COMMA 153, DELLA LEGGE N. 244/07 E DELL ARTICOLO 20 DEL DECRETO MINISTERIALE 18 DICEMBRE 2008, IN MATERIA DI INCENTIVAZIONE DELL ENERGIA ELETTRICA PRODOTTA DA FONTI RINNOVABILI

Dettagli

L AUTORITÀ PER L ENERGIA ELETTRICA IL GAS E IL SISTEMA IDRICO

L AUTORITÀ PER L ENERGIA ELETTRICA IL GAS E IL SISTEMA IDRICO DELIBERAZIONE 22 MAGGIO 2014 233/2014/R/EEL APPROVAZIONE DEL CONSUNTIVO DEI COSTI 2013 PER LO SVOLGIMENTO, DA PARTE DELLA SOCIETÀ GESTORE DEI MERCATI ENERGETICI S.P.A., DELLE ATTIVITÀ DI MONITORAGGIO DEL

Dettagli

Piattaforma di scambio delle Garanzie di Origine Estere

Piattaforma di scambio delle Garanzie di Origine Estere Manuale d utilizzo 1 di 31 Indice dei Contenuti 1 Introduzione... 4 1 Accesso al portale Garanzie di Origine GO estere... 4 2 Primo accesso al portale GO estere (Scelta del profilo)... 4 2.1 Profilo Impresa

Dettagli

MECCANISMI REGOLATORI DI INCENTIVAZIONE PER LO SVILUPPO DI ULTERIORI PRESTAZIONI DI PUNTA DA STOCCAGGIO DEL SISTEMA NAZIONALE DEL GAS

MECCANISMI REGOLATORI DI INCENTIVAZIONE PER LO SVILUPPO DI ULTERIORI PRESTAZIONI DI PUNTA DA STOCCAGGIO DEL SISTEMA NAZIONALE DEL GAS DOCUMENTO PER LA CONSULTAZIONE 656/2014/R/GAS MECCANISMI REGOLATORI DI INCENTIVAZIONE PER LO SVILUPPO DI ULTERIORI PRESTAZIONI DI PUNTA DA STOCCAGGIO DEL SISTEMA NAZIONALE DEL GAS Documento per la consultazione

Dettagli

Il Ministro dello Sviluppo Economico

Il Ministro dello Sviluppo Economico Il Ministro dello Sviluppo Economico VISTO l articolo 10, comma 2, del decreto legislativo 16 marzo 1999, n.79, modificato dall articolo 1-quinquies, comma 5, del decreto-legge 29 agosto 2003, n.239 convertito

Dettagli

REGOLAMENTO DI FUNZIONAMENTO DEL MERCATO ORGANIZZATO E DELLA PIATTAFORMA DI REGISTRAZIONE DEGLI SCAMBI BILATERALI DELLE GARANZIE DI ORIGINE

REGOLAMENTO DI FUNZIONAMENTO DEL MERCATO ORGANIZZATO E DELLA PIATTAFORMA DI REGISTRAZIONE DEGLI SCAMBI BILATERALI DELLE GARANZIE DI ORIGINE REGOLAMENTO DI FUNZIONAMENTO DEL MERCATO ORGANIZZATO E DELLA PIATTAFORMA DI REGISTRAZIONE DEGLI SCAMBI BILATERALI DELLE GARANZIE DI ORIGINE Positivamente verificato dalla Direzione Mercati dell Autorità

Dettagli

CONSORZIO ASSINDUSTRIA ENERGIA TRENTO ASSOENERGIA

CONSORZIO ASSINDUSTRIA ENERGIA TRENTO ASSOENERGIA CONSORZIO ASSINDUSTRIA ENERGIA TRENTO ASSOENERGIA REGOLAMENTO CONSORTILE PER LA SOMMINISTRAZIONE DI ENERGIA ELETTRICA Il funzionamento tecnico-amministrativo del Consorzio è retto, oltre che dalle disposizioni

Dettagli

Ministero dello Sviluppo Economico

Ministero dello Sviluppo Economico Ministero dello Sviluppo Economico DIREZIONE GENERALE PER GLI INCENTIVI ALLE IMPRESE IL DIRETTORE GENERALE Visto l'articolo 23 del decreto-legge 22 giugno 2012, n. 83, convertito, con modificazioni, dalla

Dettagli

Decreto-Legge 24 giugno 2014, n. 91

Decreto-Legge 24 giugno 2014, n. 91 Decreto-Legge 24 giugno 2014, n. 91 Audizione del Gestore dei Servizi Energetici GSE S.p.A. Nando Pasquali Presidente e Amministratore Delegato Roma, 3 luglio 2014 Indice Il Gruppo GSE Decreto-Legge 24

Dettagli

IMPIANTI QUALIFICATI IAFR INVIO ATTESTAZIONE DI PRODUZIONE ANNO 2011

IMPIANTI QUALIFICATI IAFR INVIO ATTESTAZIONE DI PRODUZIONE ANNO 2011 IMPIANTI QUALIFICATI IAFR INVIO ATTESTAZIONE DI PRODUZIONE ANNO 2011 Si informano i soggetti titolari di impianti alimentati a fonti rinnovabili, qualificati IAFR e incentivati con Certificati Verdi (CV)

Dettagli

Delibera ARG/elt 37/08

Delibera ARG/elt 37/08 Delibera ARG/elt 37/08 Aggiornamento per il trimestre aprile - giugno 2008 delle condizioni economiche del servizio di vendita di energia elettrica di maggior tutela L'AUTORITÀ PER L'ENERGIA ELETTRICA

Dettagli

DISPOSIZIONI IN MATERIA DI MISURA DELL ENERGIA ELETTRICA PRODOTTA DA IMPIANTI DI GENERAZIONE

DISPOSIZIONI IN MATERIA DI MISURA DELL ENERGIA ELETTRICA PRODOTTA DA IMPIANTI DI GENERAZIONE Pubblicata sul sito www.autorita.energia.it il 13 aprile 2007 Delibera n. 88/07 DISPOSIZIONI IN MATERIA DI MISURA DELL ENERGIA ELETTRICA PRODOTTA DA IMPIANTI DI GENERAZIONE L AUTORITA' PER L ENERGIA ELETTRICA

Dettagli

Le regole del libero mercato e i meccanismi di tutela: una chiave di lettura per i consumatori

Le regole del libero mercato e i meccanismi di tutela: una chiave di lettura per i consumatori Le regole del libero mercato e i meccanismi di tutela: una chiave di lettura per i consumatori Andrea Rosazza Autorità per l energia elettrica e il gas - Direzione Mercati UNAE Veneto - Padova 26 settembre

Dettagli

L attività del GSE nel campo dell accumulo di energia. Ing. Federica Ceccaroni - Unità Affari Regolatori

L attività del GSE nel campo dell accumulo di energia. Ing. Federica Ceccaroni - Unità Affari Regolatori L attività del GSE nel campo dell accumulo di energia Ing. Federica Ceccaroni - Unità Affari Regolatori Seminario AEIT, 22 Maggio 2015 Agenda Contesto normativo e regolatorio Attività GSE Regole Tecniche

Dettagli

L AUTORITÀ PER L ENERGIA ELETTRICA E IL GAS

L AUTORITÀ PER L ENERGIA ELETTRICA E IL GAS Autorità per l energia elettrica e il gas Deliberazione n. 224 del 13/12/2000 Disciplina delle condizioni tecnico-economiche del servizio di scambio sul posto dell energia elettrica prodotta da impianti

Dettagli

MODALITA PER IL RIMBORSO AI GESTORI USCENTI DEGLI IMPORTI EQUIVALENTI AL CORRISPETTIVO UNA TANTUM PER LA COPERTURA DEGLI ONERI DI GARA

MODALITA PER IL RIMBORSO AI GESTORI USCENTI DEGLI IMPORTI EQUIVALENTI AL CORRISPETTIVO UNA TANTUM PER LA COPERTURA DEGLI ONERI DI GARA DOCUMENTO PER LA CONSULTAZIONE 190/2014/R/GAS MODALITA PER IL RIMBORSO AI GESTORI USCENTI DEGLI IMPORTI EQUIVALENTI AL CORRISPETTIVO UNA TANTUM PER LA COPERTURA DEGLI ONERI DI GARA Documento per la consultazione

Dettagli

Certificazione Garanzia di Origine per impianti alimentati da Fonti Rinnovabili

Certificazione Garanzia di Origine per impianti alimentati da Fonti Rinnovabili Certificazione Garanzia di Origine per impianti alimentati da Fonti Rinnovabili Disposizioni Tecniche di Funzionamento Versione 3.0 Aggiornata 1/7/2013 Indice Premessa... 3 Definizioni e acronimi... 4

Dettagli

DISPOSIZIONI PER L ANNO 2010 IN MATERIA DI GESTIONE DELLE CONGESTIONI IN IMPORTAZIONE ED ESPORTAZIONE SULLA RETE DI INTERCONNESSIONE CON L ESTERO

DISPOSIZIONI PER L ANNO 2010 IN MATERIA DI GESTIONE DELLE CONGESTIONI IN IMPORTAZIONE ED ESPORTAZIONE SULLA RETE DI INTERCONNESSIONE CON L ESTERO DISPOSIZIONI PER L ANNO 2010 IN MATERIA DI GESTIONE DELLE CONGESTIONI IN IMPORTAZIONE ED ESPORTAZIONE SULLA RETE DI INTERCONNESSIONE CON L ESTERO 1 INDICE INDICE 2 PARTE I DISPOSIZIONI GENERALI 3 ARTICOLO

Dettagli

Criteri e Regole per l istituzione e la gestione dell Elenco Fornitori

Criteri e Regole per l istituzione e la gestione dell Elenco Fornitori Criteri e Regole per l istituzione e la gestione dell Elenco Fornitori 1. Premessa L Istituto per il Credito Sportivo (di seguito anche Istituto o ICS ) intende istituire e disciplinare un Elenco di operatori

Dettagli

Fatturazione Elettronica verso le PA

Fatturazione Elettronica verso le PA Piergiorgio Licciardello Fatturazione Elettronica verso le PA Bologna, 13 maggio 2014 AGENDA Normativa e Adempimenti Scenario Attori Processi coinvolti 2 Normativa e Adempimenti IL NUOVO CAD (CODICE AMMINISTRAZIONE

Dettagli

DETERMINAZIONE N. 08/DCOU/2012 IL DIRETTORE DELLA DIREZIONE CONSUMATORI E UTENTI DELL AUTORITÀ PER L ENERGIA ELETTRICA E IL GAS

DETERMINAZIONE N. 08/DCOU/2012 IL DIRETTORE DELLA DIREZIONE CONSUMATORI E UTENTI DELL AUTORITÀ PER L ENERGIA ELETTRICA E IL GAS DETERMINAZIONE N. 08/DCOU/2012 PROCEDURE E MODALITÀ OPERATIVE PER CONSENTIRE ALLA SOCIETÀ GESTORE DEI SERVIZI ENERGETICI S.P.A. L ACCESSO ALLE INFORMAZIONI NECESSARIE PER LE VERIFICHE DEL DIVIETO DI CUMULO

Dettagli

FORZA DOPPIA WEB - Medium OFFERTA GAS NATURALE + ENERGIA ELETTRICA

FORZA DOPPIA WEB - Medium OFFERTA GAS NATURALE + ENERGIA ELETTRICA FORZA DOPPIA WEB - Medium OFFERTA GAS NATURALE + ENERGIA ELETTRICA Validità offerta: fino al 25 Gennaio 2016 Denominazione: FORZA DOPPIA WEB medium Codice: ATFDWM/15 Destinatari offerta La presente offerta

Dettagli

Comitato nazionale per la gestione della direttiva 2003/87/CE e per il supporto nella gestione delle attività di progetto del protocollo di Kyoto

Comitato nazionale per la gestione della direttiva 2003/87/CE e per il supporto nella gestione delle attività di progetto del protocollo di Kyoto Comitato nazionale per la gestione della direttiva 2003/87/CE e per il supporto nella gestione delle attività di progetto del protocollo di Kyoto Deliberazione n. 27/2012 ADEMPIMENTI DI CUI AL REGOLAMENTO

Dettagli

PROCEDURA DI COORDINAMENTO TRA GESTORI DI RETE AI SENSI DEGLI ARTICOLI 34 E 35 DELL ALLEGATO A ALLA DELIBERA ARG/ELT 99/08 (TICA)

PROCEDURA DI COORDINAMENTO TRA GESTORI DI RETE AI SENSI DEGLI ARTICOLI 34 E 35 DELL ALLEGATO A ALLA DELIBERA ARG/ELT 99/08 (TICA) PROCEDURA DI COORDINAMENTO TRA GESTORI DI RETE AI SENSI DEGLI ARTICOLI 34 E 35 DELL ALLEGATO A ALLA DELIBERA ARG/ELT 99/08 (TICA) Il presente documento descrive le modalità di coordinamento tra gestori

Dettagli

Decreto Ministeriale 30 ottobre 2007

Decreto Ministeriale 30 ottobre 2007 Decreto Ministeriale 30 ottobre 2007 Comunicazioni obbligatorie telematiche dovute dai datori di lavoro pubblici e privati ai servizi competenti Pubbicato nella Gazzetta Ufficiale n. 299 del 27 Dicembre

Dettagli

L AUTORITÀ PER L ENERGIA ELETTRICA E IL GAS

L AUTORITÀ PER L ENERGIA ELETTRICA E IL GAS DELIBERAZIONE 19 SETTEMBRE 2013 391/2013/R/EFR DISPOSIZIONI PER LA DETERMINAZIONE DEGLI OBIETTIVI DI RISPARMIO DI ENERGIA PRIMARIA IN CAPO AI DISTRIBUTORI DI ENERGIA ELETTRICA E DI GAS NATURALE SOGGETTI

Dettagli

PROCEDURA OPERATIVA PER LE ATTIVITÀ DI APERTURA DI NUOVI PUNTI DI RICONSEGNA E PER LA CHIUSURA/RIAPERTURA DI PUNTI DI RICONSEGNA ESISTENTI

PROCEDURA OPERATIVA PER LE ATTIVITÀ DI APERTURA DI NUOVI PUNTI DI RICONSEGNA E PER LA CHIUSURA/RIAPERTURA DI PUNTI DI RICONSEGNA ESISTENTI PROCEDURA OPERATIVA PER LE ATTIVITÀ DI APERTURA DI NUOVI PUNTI DI RICONSEGNA E PER LA CHIUSURA/RIAPERTURA DI PUNTI DI RICONSEGNA ESISTENTI Con riferimento alle disposizioni previste dal Codice di Rete

Dettagli

Maria Rosaria Di Somma

Maria Rosaria Di Somma I I biocarburanti biocarburanti biocarburanti biocarburanti in in in in Italia Italia Italia 8 Maria Rosaria Di Somma La normativa nazionale sui biocarburanti ULTIME NORME Decreto Legislativo 3 Marzo

Dettagli

MINISTERO DELLO SVILUPPO ECONOMICO

MINISTERO DELLO SVILUPPO ECONOMICO MINISTERO DELLO SVILUPPO ECONOMICO DECRETO 13 settembre 2013 Termini e condizioni di partecipazione del settore termoelettrico nelle situazioni di emergenza alla riduzione dei consumi di gas per l'anno

Dettagli

26/03/2015. MODALITÀ DI FORMULAZIONE DELLA PROPOSTA

26/03/2015. MODALITÀ DI FORMULAZIONE DELLA PROPOSTA AVVISO ESPLORATIVO Oggetto: Fornitura di energia elettrica e servizi connessi per sessantacinque utenze intestate all EFS. - Importo complessivo annuo stimato 37.000,00 oltre iva di legge. - Procedura

Dettagli

Delibera 281/2012/R/efr Revisione del servizio di dispacciamento per le unità di produzione a fonti rinnovabili non programmabili

Delibera 281/2012/R/efr Revisione del servizio di dispacciamento per le unità di produzione a fonti rinnovabili non programmabili Delibera 281/2012/R/efr Revisione del servizio di dispacciamento per le unità di produzione a fonti rinnovabili non programmabili Direzione Gestione Energia Roma, 25 luglio 2012 Contenuti Normativa di

Dettagli

Il biogas. Opportunità per le aziende agricole e l agro industria produzione e prospettive. Incentivi e finanziamenti

Il biogas. Opportunità per le aziende agricole e l agro industria produzione e prospettive. Incentivi e finanziamenti Il biogas Opportunità per le aziende agricole e l agro industria produzione e prospettive. Incentivi e finanziamenti Renzo N.Iride Servizio Energia-Araen D.M. 18.12.2008 (g.u.2.01.09) Incentivazione della

Dettagli

DISPOSIZIONI IN MATERIA DI MISURA DELL ENERGIA ELETTRICA PRODOTTA DA IMPIANTI DI GENERAZIONE

DISPOSIZIONI IN MATERIA DI MISURA DELL ENERGIA ELETTRICA PRODOTTA DA IMPIANTI DI GENERAZIONE Pagina 1 di 5 Documenti collegati comunicato stampa Pubblicata sul sito www.autorita.energia.it il 13 aprile 2007 Delibera n. 88/07 DISPOSIZIONI IN MATERIA DI MISURA DELL ENERGIA ELETTRICA PRODOTTA DA

Dettagli

L AUTORITÀ PER L ENERGIA ELETTRICA IL GAS E IL SISTEMA IDRICO

L AUTORITÀ PER L ENERGIA ELETTRICA IL GAS E IL SISTEMA IDRICO DELIBERAZIONE 30 LUGLIO 2015 400/2015/R/EEL INTERVENTI FINALIZZATI ALLA SEMPLIFICAZIONE DELLE CONDIZIONI TECNICHE ED ECONOMICHE PER LA CONNESSIONE ALLE RETI CON OBBLIGO DI CONNESSIONE DI TERZI DEGLI IMPIANTI

Dettagli

PROCEDURA TECNICA SEZIONE 2 - PROCEDURA PER LA GESTIONE ED EMISSIONE DEI CERTIFICATI VERDI PER GLI IMPIANTI ALIMENTATI DA FONTI RINNOVABILI SEZIONE 2

PROCEDURA TECNICA SEZIONE 2 - PROCEDURA PER LA GESTIONE ED EMISSIONE DEI CERTIFICATI VERDI PER GLI IMPIANTI ALIMENTATI DA FONTI RINNOVABILI SEZIONE 2 Pagina 1 di 21 SEZIONE 2 PROCEDURA PER LA GESTIONE ED EMISSIONE DEI CERTIFICATI VERDI PER GLI IMPIANTI ALIMENTATI DA (Ai sensi dell articolo 11, comma 1 del Decreto Ministeriale 24 ottobre 2005) Pagina

Dettagli

ORIENTAMENTI E PROPOSTE PER L OTTIMIZZAZIONE DEL

ORIENTAMENTI E PROPOSTE PER L OTTIMIZZAZIONE DEL Atto n. 33/06 ORIENTAMENTI E PROPOSTE PER L OTTIMIZZAZIONE DEL DISPACCIAMENTO DELLE UNITÀ DI PRODUZIONE CIP 6/92 Documento per la consultazione 5 dicembre 2006 1 Premessa Ai sensi della vigente normativa,

Dettagli

APPLICAZIONE DEL SERVIZIO DI TUTELA

APPLICAZIONE DEL SERVIZIO DI TUTELA Approvazione del Testo integrato delle attività di vendita al dettaglio di gas naturale e gas diversi da gas naturale distribuiti a mezzo di reti urbane (TIVG) Delibera ARG/gas 64/09 1) APPLICAZIONE DEL

Dettagli

MINISTERO DELLO SVILUPPO ECONOMICO

MINISTERO DELLO SVILUPPO ECONOMICO 1 di 5 27/05/2015 18:52 MINISTERO DELLO SVILUPPO ECONOMICO DECRETO 19 maggio 2015 Approvazione del modello unico per la realizzazione, la connessione e l'esercizio di piccoli impianti fotovoltaici integrati

Dettagli

PRESIDENZA DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI

PRESIDENZA DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI PRESIDENZA DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI CIRCOLARE 8 settembre 2005 Doveri degli enti di servizio civile e infrazioni punibili con le sanzioni amministrative previste dall art.3 bis della legge 6 marzo 2001,

Dettagli

Detrazione del 36-50% per le spese relative all acquisto e installazione di impianti fotovoltaici

Detrazione del 36-50% per le spese relative all acquisto e installazione di impianti fotovoltaici Detrazione del 36-50% per le spese relative all acquisto e installazione di impianti fotovoltaici Con la presente si analizzano i chiarimenti recentemente forniti dall Agenzia delle Entrate con la Risoluzione

Dettagli

Modalità copertura gestione, verifica. ica

Modalità copertura gestione, verifica. ica Modalità operative per il riconoscimento delle tariffe a copertura dei costi sostenuti dal GSE per le attività di gestione, verifica e controllo relative ai meccanismii di incentivazione e sostegno delle

Dettagli

Allegato F - Programma di adempimenti di cui all articolo 15 dell Allegato A

Allegato F - Programma di adempimenti di cui all articolo 15 dell Allegato A Allegato F - Programma di adempimenti di cui all articolo 15 dell Allegato A N Parte generale 1 Art 21 dir. EE e GAS, Par. 15.2 lettera d) EE e GAS, art 15 comma 1 Dlgs e art 18 comma 2 lettera d) Obblighi

Dettagli

ART. 1 (Disposizioni per il completamento del processo di liberalizzazione dei settori dell energia elettrica e del gas)

ART. 1 (Disposizioni per il completamento del processo di liberalizzazione dei settori dell energia elettrica e del gas) Schema di disegno di legge recante misure per la liberalizzazione del mercato dell energia, per la razionalizzazione dell approvvigionamento, per il risparmio energetico e misure immediate per il settore

Dettagli

Testo coordinato delle integrazioni e modifiche apportate con deliberazioni ARG/elt 184/08, 1/09, 186/09, 127/10 e 226/10

Testo coordinato delle integrazioni e modifiche apportate con deliberazioni ARG/elt 184/08, 1/09, 186/09, 127/10 e 226/10 Testo coordinato delle integrazioni e modifiche apportate con deliberazioni ARG/elt 184/08, 1/09, 186/09, 127/10 e 226/10 TESTO INTEGRATO DELLE MODALITÀ E DELLE CONDIZIONI TECNICO ECONOMICHE PER LO SCAMBIO

Dettagli

Ministero dello Sviluppo Economico

Ministero dello Sviluppo Economico Ministero dello Sviluppo Economico DIREZIONE GENERALE PER GLI INCENTIVI ALLE IMPRESE IL DIRETTORE GENERALE VISTO l'articolo 3 del decreto-legge 21 giugno 2013, n. 69, convertito, con modificazioni, dalla

Dettagli

FORZA DOPPIA WEB - Medium OFFERTA GAS NATURALE + ENERGIA ELETTRICA

FORZA DOPPIA WEB - Medium OFFERTA GAS NATURALE + ENERGIA ELETTRICA OFFERTA GAS NATURALE + ENERGIA ELETTRICA Validità offerta: fino al 25 Gennaio 2016 Denominazione: FORZA DOPPIA WEB medium Codice: ATFDWM/15 Destinatari offerta La presente offerta è riservata ai Clienti

Dettagli

Determinazione 4 marzo 2014 n. 4/2014

Determinazione 4 marzo 2014 n. 4/2014 Determinazione 4 marzo 2014 n. 4/2014 Definizione, in attuazione di quanto previsto dall articolo 4, comma 1, della deliberazione 26 settembre 2013, 405/2013/R/com, delle modalità e tempistiche delle dichiarazioni

Dettagli

MinisterodelloSviluppoEconomico

MinisterodelloSviluppoEconomico MinisterodelloSviluppoEconomico DIREZIONE GENERALE PER GLI INCENTIVI ALLE IMPRESE IL DIRETTORE GENERALE Visto il decreto del Ministro dello sviluppo economico 24 settembre 2014, pubblicato nella Gazzetta

Dettagli

incentivi alla produzione di energia da fonti rinnovabili

incentivi alla produzione di energia da fonti rinnovabili incentivi alla produzione di energia da fonti rinnovabili Incentivi alla produzione di energia da fonti rinnovabili incentivi Sommario Incentivi alla Produzione di energia elettrica e termica da impianti

Dettagli

Il Ministro dello Sviluppo Economico

Il Ministro dello Sviluppo Economico Il Ministro dello Sviluppo Economico di concerto con IL MINISTRO DELL ECONOMIA E DELLE FINANZE Visto l articolo 1, della legge 27 dicembre 2006, n. 296, (di seguito: legge finanziaria 2007) ed in particolare:

Dettagli

17/06/2014 - BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE LAZIO - N. 48. Regione Lazio. Atti della Giunta Regionale e degli Assessori

17/06/2014 - BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE LAZIO - N. 48. Regione Lazio. Atti della Giunta Regionale e degli Assessori Regione Lazio Atti della Giunta Regionale e degli Assessori Deliberazione 3 giugno 2014, n. 326 Misure urgenti per l'applicazione delle disposizioni contenute nel decreto legge 24 aprile 2014, n. 66 finalizzate

Dettagli

FORZA DOPPIA CASA OFFERTA GAS NATURALE + ENERGIA ELETTRICA

FORZA DOPPIA CASA OFFERTA GAS NATURALE + ENERGIA ELETTRICA FORZA DOPPIA CASA OFFERTA GAS NATURALE + ENERGIA ELETTRICA Mercato libero Validità offerta: fino al 25 gennaio 2016 Denominazione: FORZA DOPPIA CASA Codice: ATFDC/2015 Destinatari offerta La presente offerta

Dettagli

MINISTERO DELLO SVILUPPO ECONOMICO

MINISTERO DELLO SVILUPPO ECONOMICO Testo http://www.gazzettaufficiale.it/guri/attocompleto?datagazzetta=2008-... di 3 19/01/2008 19.13 MINISTERO DELLO SVILUPPO ECONOMICO DECRETO 21 dicembre 2007 Approvazione delle procedure per la qualificazione

Dettagli

IL MINISTRO DELLO SVILUPPO ECONOMICO

IL MINISTRO DELLO SVILUPPO ECONOMICO MINISTERO DELLO SVILUPPO ECONOMICO DECRETO 24 dicembre 2014 Approvazione delle tariffe per la copertura dei costi sostenuti dal Gestore servizi energetici GSE S.p.A. per le attivita' di gestione, verifica

Dettagli

L AUTORITÀ PER L ENERGIA ELETTRICA E IL GAS

L AUTORITÀ PER L ENERGIA ELETTRICA E IL GAS DELIBERAZIONE 31 OTTOBRE 2012 449/2012/A/EFR STIPULA DI CONVENZIONE CON LA SOCIETÀ RICERCA SUL SISTEMA ENERGETICO S.P.A., PER LO SVOLGIMENTO DI ATTIVITÀ A SUPPORTO DELLA VALUTAZIONE E CERTIFICAZIONE DEI

Dettagli

FORZA DOPPIA SEMPLICE OFFERTA ENERGIA ELETTRICA

FORZA DOPPIA SEMPLICE OFFERTA ENERGIA ELETTRICA OFFERTA ENERGIA ELETTRICA Validità offerta: fino al 15 aprile 2014 Denominazione: Codice: ATEE5/2014 Destinatari offerta La presente offerta è riservata ai Clienti che desiderano attivare, nel mercato

Dettagli

Punto 7, Allegato 1 del Decreto 24 dicembre 2014 del Ministro dello Sviluppo Economico

Punto 7, Allegato 1 del Decreto 24 dicembre 2014 del Ministro dello Sviluppo Economico Istruzioni operative sulle modalità di fatturazione e pagamento dei corrispettivi a copertura dei costi del sistema dell obbligo di immissione in consumo dei biocarburanti Punto 7, Allegato 1 del Decreto

Dettagli

L andamento del valore dei titoli

L andamento del valore dei titoli L andamento del valore dei titoli Anna Autore Gestione Mercati per l Ambiente FIRE Roma, 10 aprile 2014 Dal progetto ai TEE Definizione del progetto 0 1 2 3 4 5 Approvazione del progetto da parte di GSE*

Dettagli

Deliberazione 16 febbraio 2009 ARG/elt 17/09

Deliberazione 16 febbraio 2009 ARG/elt 17/09 Deliberazione 16 febbraio 2009 ARG/elt 17/09 Iniziative per la promozione dell adeguamento degli impianti di utenza alimentati in media tensione e modificazioni ed integrazioni alla Parte I dell'allegato

Dettagli

IL MINISTRO DELLE ATTIVITA PRODUTTIVE

IL MINISTRO DELLE ATTIVITA PRODUTTIVE IL MINISTRO DELLE ATTIVITA PRODUTTIVE VISTO il decreto legislativo 23 maggio 2000, n.164, che all articolo 17, comma 1, stabilisce che, a decorrere dal 1 gennaio 2003, le imprese che intendono svolgere

Dettagli

ACCERTAMENTO DELLA SICUREZZA DEGLI IMPIANTI DI UTENZA A GAS: LA DELIBERAZIONE N. 40/04 E LE MODIFICHE INTRODOTTE DALLA DELIBERAZIONE N.

ACCERTAMENTO DELLA SICUREZZA DEGLI IMPIANTI DI UTENZA A GAS: LA DELIBERAZIONE N. 40/04 E LE MODIFICHE INTRODOTTE DALLA DELIBERAZIONE N. ACCERTAMENTO DELLA SICUREZZA DEGLI IMPIANTI DI UTENZA A GAS: LA DELIBERAZIONE N. 40/04 E LE MODIFICHE INTRODOTTE DALLA DELIBERAZIONE N. 192/05 Alberto Grossi Responsabile Unità Qualità dei servizi gas

Dettagli

PROCEDURA GESTIONALE ISTRUZIONI OPERATIVE PER L AUTOCERTIFICAZIONE DELL OBBLIGO

PROCEDURA GESTIONALE ISTRUZIONI OPERATIVE PER L AUTOCERTIFICAZIONE DELL OBBLIGO L AUTOCERTIFICAZIONE DELL OBBLIGO Pagina 1 di 16 L AUTOCERTIFICAZIONE DELLA PRODUZIONE, IMPORTAZIONE ED ESPORTAZIONE DI ENERGIA ELETTRICA DA FONTI NON RINNOVABILI NELL ANNO 2011 Istruzioni operative -

Dettagli

Allegato A DISPOSIZIONI PER IN MATERIA DI GESTIONE DELLE CONGESTIONI IN IMPORTAZIONE ED ESPORTAZIONE SULLA RETE DI INTERCONNESSIONE CON L ESTERO

Allegato A DISPOSIZIONI PER IN MATERIA DI GESTIONE DELLE CONGESTIONI IN IMPORTAZIONE ED ESPORTAZIONE SULLA RETE DI INTERCONNESSIONE CON L ESTERO DISPOSIZIONI PER IN MATERIA DI GESTIONE DELLE CONGESTIONI IN IMPORTAZIONE ED ESPORTAZIONE SULLA RETE DI INTERCONNESSIONE CON L ESTERO 1 INDICE INDICE 2 PARTE I DISPOSIZIONI GENERALI 3 ARTICOLO 1 DEFINIZIONI

Dettagli

Destinazione dell energia immessa in rete

Destinazione dell energia immessa in rete Destinazione dell energia immessa in rete Fino a 20 kw * è possibile: Oltre i 20 kw * è possibile: Usufruire del servizio di scambio sul posto, facendone richiesta al gestore di rete competente per territorio

Dettagli

FINALI NON DOMESTICI AVENTI DIRITTO AL SERVIZIO DI MAGGIOR TUTELA

FINALI NON DOMESTICI AVENTI DIRITTO AL SERVIZIO DI MAGGIOR TUTELA DCO 19/10 ADOZIONE DI NUOVE PROCEDURE PER L IDENTIFICAZIONE DEI CLIENTI FINALI NON DOMESTICI AVENTI DIRITTO AL SERVIZIO DI MAGGIOR TUTELA Documento per la consultazione Mercato di incidenza: energia elettrica

Dettagli

Il Ministro delle Attività Produttive

Il Ministro delle Attività Produttive Il Ministro delle Attività Produttive VISTO l articolo 21, del Decreto legislativo 23 maggio 2000, n.164, che stabilisce che, a decorrere dal 1 gennaio 2003, le imprese di gas naturale che svolgono nel

Dettagli