'ufu COMTINE DI TERNI

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "'ufu COMTINE DI TERNI"

Transcript

1 'ufu COMTINE DI TERNI Adunanza del giorno Oggetto: P.s.R delt'umbria 2oo Misura 313. Azione d "lncentivazione di attività tudstiche - eventi organizzati da Enti Pubblici e soggetti privati"- Progetto defìnitivo O.N.E. - N. Outdoor Natue Experience.Partecipazione al bando. Approvazione progetto defi nitivo DELIBERAZIONE DELLA GIUNTACOMUNALE L'anno duemilaquindici il giomo ventinove del mese di luglio alle ore 13,30 in una Sala della Civica Residenza. sotto la Dresidenza del Sindaco Sen. Leopoldo Di Girolamo si è riunita la Giuntatomunale, alla quale risultano presenti i seguenti Assessori: NL\I-\FOGLL\ Francesca RICCARDI Carla AR.VILLEI Gioreio.\NDRE.\NI Francesco PL\CEN-TI D,UB,[DI Yittorio \l,r-liifl"l t lì,\ll,lill.\n (lr srhiî ESCIII Daniela UCARI Stefano \CCIIETTI Emùo Assiste il Vice Segretario Generale Incaricato Dott. Francesco Saverio Vista. Il Presidente, constatata la legalità dell'adunanza, dichiara aderta la seduta. La pr sente deliberazione è posta in pubblicazione all'albo Pretorio: per 15 gg. consecutivi ^ - a decorrere dal J I ' 'la -r I 5 LA GILTNTA COMUNALE Pres P P Per copia conforme all'original, per uso amm.vo TERNI IL SEGRETARIO GENERALE Atto dichiarato immediatamenîe eseguibile ai sensi dell'af IV" comma del D.Lgs. n.26' Pternesso che: con Determinazione Dirigenziale no 4813 del 07 /07 / Umbria - Resione Direzione Regionale Risorsa Umbria, Federalismo, Risorse Servizio Politiche per l,innovazione, la Flnanzbtte e Strumentali - promozione e Fttosanitarie, pubblicata sul BUR no 35/2015 è stato pubblicato il bando avente ad oggetto :..p.s.r. dell,umb na 2007 /2013 dal 1o aposto 2015 al misura 313 incentivazione attivita turistiche - 30 scttembre 201 5"; con il suddetto bando si persegue l'obiettivo di attivare diversc iniziative volte alla promozione del teffitorio, degli itìnerari tematici presenti e delle sue risorse storiche, artistiche, naturalistiche ed enogasftonomiche trarnite evend d^ reahzzztsi nel oeriodo 01 /08/2015 al30/09 /2015; tra le tipologie di interventi ammissibili dal bando questo Comune ha ritenuto di mdividuare queljo reìadvo ad un progeno di valoàzzazione, di animazione e di promozione delle eccellenze del teritorio di Temi Enùizzzto alla nqtahfrcazione e al nriglioramento dellofferta turistica teritoriale ; Per l' o per conoscenza alle Direzioni: LL.PP. - Attivio Finrnziarir - Spora - Turismo - Ass. Giacchetti -.4 6" Tedeechi' - Asr. Btrcarl la Direzione Lavori Pubblici ha predisposto il progetto denominato 'O.N.E. - Outdoor Nature Experience',; "O.N.E. - Outdoot Nature Experience,, è un ptogetto che si inserisce peîfettamente nell'ampia programmazione di Matketinq del Turismo Integrato del Comune di Temi. O.N.E. è una manifestazione giunta quest'anno ajfa sta 6a edizione. E.a--..r"alo di carattere spiccatamente sportivo che ha luogo ogfir anno nelle prime setdmane di scttembre e che intende ialonzzare e Letto,

2 pîomuovere il sito naturalistico della Cascata delle N{armore, nonché Ie eccellenze della Yalrredna Temana. O.N.E. è già la manifestazione sportiva più impottante dell'umbria e punta ad ottenere riconoscimend nazionali ed internaztonz-li.i-e date designate per ì'edizione del2015 sono Settembre. Volontà principale della manifestazione è quella di ptomuovere il territorio puntando sugli spot e le attività outdoor che esso può offrire. La Cascata delle Marmore, sede ospitante dell'evento, t2ppîesenta il "quartiere opetativo" di O.N.E., nonché la vetrina principale deì Comune e di tutta la provincia di Terni per lz valoúzztztone del tcritorio. Esso è naturalmente il sito naturaìisdco più adatto alla promozione degli sport outdoor e delle attivita all'aria apetta. Nei tre gìomi della manifestazione, in entîambi gli Inferiote e Belvederc Superiote), veffanno allestiti dei desk ufficiali riconoscibili dal logo uffrciale O.N.F). e con del petsonale addetto alle informazioni riguardo le numerose attivià disponibili nel weekend. Tutti gli opetatori del teritorio, infatti, intensificheranno per l'occasione le visite guidate, le dimostrazioni gtatuite e le fasce orarie per praticare attività e sport outdooî quali canyoning, rafting, clirnbing, mountain bike, trekking escursioni speleologiche, passeggiate a cavallo e taflto alffo ancora. All'intemo dell'atea escursionisdca della Cascata delìe Marmore, inoltre, sannno allestiti spazi appositi per i più piccoli, saranno intensihcate le visite gu.idate normalmente disponibili nel mese di settembre e vertanno Programnate attività adatte sia a bambini, che adulti e anziani. ai 1007o Pet la rcallzzazìone deìle proposte progettuali sono previsti contributi in conto capitale Pari della soesa ticonosciuta ammissibile a Ena:rzixnertto. La sp.la ammissibile pet ogrri soggetto è pari ad Lt ipesa complessiva che si desume dal piano dei costi del progetto definitivo ed ammonta a complessiyi ,00 (IVA compresa), suddiviso nel seguente modo: tipologia Importo 7 P.ezlìzzaziorc Czmp agna 5.000,00 Promozionale attraverso supporti cartacei a camttere infomativo, pubblicitario e catellonis dca 2 Realizzazione di stmmenti ad alto ,00 valore tecnologico ed innovativo ltnalizzald dla pr omozione tr-ristica del territorio 3 Realizzazione spot radio onici 1.000,00 4 Acquisto spazi pubblicitari su 700,00 mezzo stampa (Cornere dell'umbria) 5 Acquisto spazi pubblìcitati su 500,00 6 mezzo stampa (Il Giomale dell'umbria) Acquisto spazi pubblicitari su mezzo staínqa (Il Messagqero) 800,00 7 Animazione per bambini, visite guidate del territotio, gestione escursioni guidate outdoot, Iaboratoti di educazione ambientale 8.700,00 Letto, IL Vice SEG Dott.

3 8 Coordinamento tecnicootgaítzzativo 2.700,00 Totale finanziabile (voci da 1 a 8) Iva 22oh voci da 1 a ,00 Totale piano dei costi ,00 CONSIDERA.TO che il contributo venà richiesto con riguatdo all'intero importo ammissibile a finanziamento e pertanto di Euro ,00, mentre IIVÀ, in caso di arnmissione al finanziamento del progetto è a carico del Comune; - Visto il patere di regolarita tecnica esplesso ai sensi delì'art. 49 comma 1 del D.Lgs. 267 del dal Dirigente della Direzione Lavori Pubblici e Manutenzioni Patrimonio Ing. Renato Pietdonati, in datz ; - Visto il parere di tegolaita contabile espresso ai sensi dell'art. 49 comma i del D.Lgs. 267 del dal Dirigente delia Direzione Attività Finanziarie Dott.ssa Elena Contessa, in data ; - VISTO rl regolamento di contabilità approvato con del-ibera di C.C. n. 173 dcl ; - VISTO l'art. 48 D.Lgs. 267 /2000 srn - VISTO I' art. 134comma4o del Decteto L.g.s. n 267 del18/8/2000; - VISTA tutta la documentaziore agh atni' Con votì unanimi: DELIBERA 1. Di tichiamare tutto quanto in premessa come parte integrante e sostanziaìe del preserìte arto; 2. Di approvare in linea tecnica il progetto defrritivo "o.n.e. - outdoor Nature Expedence", secondo la scheda ptogettuale allegata; 3. Di patecipate al bando: Progtamma di Sviluppo Rurale per l'umbria N{ISUR-{ 313: Azione d) Incentivazione delle attività tudstiche. Fxeni otgarizzati da Enti Pubblici e soggern pnvati; 4. Di subotdinare la tea,hzzazione del ptogetto alla concessione del fnanziamento che si andrà a richiedere; 5. Di dare atto che la spesa complessiva del progetto è pari a 36.(100,00 (IvA compresa) come indicato nel quadro economico riporrato in premessa; 6. I)i dare atto che il Comune di Terni in caso di concessione del contributo dovrà fatsi carico delì'iva relativa al Progetto e pari ad 6.600,00 e che la stessa verrà rmpegnata successivamente alla concessione del finanziamento di cui al bando in oggerto al cap. 572 c.c- 220 brl. 2015; 7. Di dare atto che il contributo pzlà zl 100ok ( ,00) vertà. accertato ed impegnato su appositi capitoli dì bilancio all'atto dell'amrnissione da pane della Regone ; 8. Di ptecisare che il progetto si inserisce negli obiettivi di valonzzazione del "Piano Integrato d'area Gestìone Siti di Pregio" del Comune di Tcmi; - 9. Di ptecisare che il geom. Federico Nannurelli, viene nominato Responsabile Unico del Procedimento ai sensi deìfar. 10 del D.Lgs. 163/06; 10. Con separata votazione di dichiarare il presente atto immediatarnente eseguibile ai sensi dell'art.134, comma 4, del T. U. E. L. D. Lss. 267 del xxax******x*x**)k*+ Letto, e soltoscrítto IL Vice SEG Dott.

4

5 Allegato alla Delibera digiunta CQMUNALE "*.59* oa COMUNE DI TERNI Lavori Pubblici e Manutenzioni - Patrimonio ll^ u.o. Opere di Urbanizzazione - Protetti Finalizzati Piani Integrati d'ar a - Gestionc Siti di PreSio Interventi per le Difesa del Suolo e Rischio ldroseologico Itiene - Sanità - Benessere Animale Gestione Verde Pubblico e Tutela Patr. Arboreo - Contributi e Sponsorizzezioni Unità di Progetto: De<oro Urbano ed Ambi ntale P.zza l'4. Ridolfi, Terni Tel Fax OGGETTO: P.S.R. PER UUMBRIA 2OO7-2OL3. MlS D.D. otlotlzotsl REGIONE UMBRIA NR DEL SCHEDA PROGETTUALE 1. TITOLO DEL PROGETTO: O.N.E. - OUTDOOR NATURE EXPERIENCE 2. SOGGETTO PROPONENTE: comune Dl TERNI 4, SINTESI DEL PROGETTO "O.N.E. - Outdoor Nature Experience" è un progetto che si inserisce perfettamente nell'ampia programmazione di Marketing del Turismo Integrato del Comune di Terni. Volontà del soggetto proponente è di rafforzare, migliorare e sviluppare l'offerta turistica territoriale in un'ottica di sistema ed integrazione delle tante e diverse risorse che il territorio del Comune di Terni offre. O.N.E. è una manifestazione giunta quest'anno alla sua 6a edizione. È un evento di carattere spiccatamente sportivo che ha luogo ogni anno nelle prime settimane di settembre e che intende valorizzare e promuovere il sito naturalistico della Cascata delle Marmore, nonché le eccellenze della Valnerina Ternana. O.N.E. è già la manifestazione sportiva più importante dell'umbria e punta ad ottenere riconoscimenti nazionali ed internazionali. Le date designate per l'edizione del 2015 sono Settembre. Volontà principale della manifestazione è quella di promuovere il territorio puntando sugli sport e le attività outdoor che esso può offrire. La Cascata delle Marmore, sede ospitante dell'evento, rappresenta il "quartiere operativo" di O.N.E., nonché la vetrina principale del Comune e di tutta la provincia di Terni per la valorizzazione del territorio. Esso è naturalmente il sito naturalistico piil adatto alla promozione degli sport outdoor e delle attività all'aria aperta. Nei tre giorni della manifestazione, in entrambi gli Infopoint (Belvedere Inferiore e Belvedere Superiore), verranno allestiti dei desk ufficiali riconoscibili dal logo ufficiale O.N.E. e con del personale addetto alle informazioni riguardo le numerose attività disponibili nel weekend. Tutti gli operatori del territorio, infatti, intensificheran no per l'occasione le visite guidate, le dimostrazioni gratuite e le fasce orarie per praticare attività e sport outdoor quali canyoning, rafting, climbing, mountain bike, trekking, escursioni speleologiche, passeggiate a cavallo e tanto altro ancora. All'interno dell'area escursionistica della Cascata delle Marmore, inoltre, saranno allestiti spazi appositi per i piùr piccoli, saranno intensificate le visite guidate normalmente disponibili nel mese di settembre e verranno programmate attività adatte sia a bambini, che adulti e anziani. ll Comune di Terni ha scelto la Cascata delle Marmore (sia in passato che per questa sesta edizione di O.N.E.) come centro focale della manifestazione sia per il suo indiscusso valore turistico e naturalistico

6 (circa 390 mila ingressi registrati nel 2014 e quasi 100 mila presenze solo nei primi cinque mesi del 2015) sia per l'importanza che ricopre per la città di Terni. ll Comune, infatti, intende far sì che la Cascata diventi sempre di più un ponte diretto per ituristi verso il centro della città. Lo sviluppo territoriale di Terni passa attraverso una ritrovata e rinnovata attenzione verso l'intero comprensorio, partendo dalla grande "vetrina" promozionale che è la Cascata delle Marmore dove si integrano eccellenze storico-culturali, enogastronomiche, naturalistiche, legate anche alla vita moderna, all'industrializzazione, al commercio, al turismo, ai servizi e più in generale alla qualità della vita. Si tratta, dunque, di continuare e migliorare il percorso intrapreso dal 2010 trovando nuove soluzioni, innovative e volte alla valorizzazione e promozione di una nuova immagine turistica e territoriale della città di Terni e del suo comprensorio, partendo da un nuovo "prodotto territoriale" da com mercializza re attraverso un utilizzo sempre piir ampio dei nuovi strumenti innovativi di comunicazione turistica, qualificando, e promuovendo nel contempo il potenziale esistente, nonché la storia, la cultura, la tradizione, l'identità stessa di un territorio fortemente votato all'outdoor. 5. OBtETTIVI Obiettívi prioritori:. Qualificare, valorizzare e promuovere, l'offerta turistica territoriale;. Incentivare la diffusione delle conoscenze sulle peculiarità del territorio, sulle sue ricchezze culturali e sull'identificazione territoriale delle sue eccellenze:. Favorire lo sviluppo socio-economico del territorio;. Puntare su una promozione turistica territoriale strategica ed integrata;. Diffondere a livello nazionale ed internazionale le pratiche outdoor disponibili e peculiare del comprensorio ternano Obiettivi operotivi: e Creare un "prodotto turistico" territoriale unico, omogeneo ed integrato attraverso il superamento di limiti interni a livello spaziale, culturale e logistico, e capace sia di promuovere tutte le emergenze del territorio partendo dall'eccellenza della Cascata delle Marmore;. Rispondere alle esigenze specifiche dei vari target turistici;. Tutelare, valorizzare e promuovere il patrimonio naturale e culturale del territorio; o Realizzare un progetto in grado di creare una forte identità territoriale unitaria mediante la collaborazione e la partecipazione dei soggetti coinvolti e valorizzando le eccellenze del territorio; o Diffondere e favorire la conoscenza delle eccellenze del territorio anche attraverso iniziative di carattere informativo, didattico e ludico;. Gettare le basi per un indotto economico importante in grado di incentivare la riq ualificazione delle realtà economiche esistenti e la nuova imprenditorialità e favorire lo sviluppo socioeconomico del territorio;. Favorire il coinvolgimento, la partecipazione e l'integrazione delle forze socio-economiche del territorio;. Awicinare e coinvolgere igiovani alla conoscenza del territorio e alla pratica delle attività outdoor anche attraverso l'utilizzo delle nuove tecnologie;. Incrementare i flussi turistici nel comprensorio Ternano e destagionalizzare la domanda turistica concentrata in prevalenza nei mesi di luglio e agosto; o Fidelizzare la domanda turistica ed incentivare all'acquisto e al consumo di prodotti e servizi turistici locali; o Migliorare ed incentivare il numero di posti di lavoro nel settore turistico terziario; :

7 . Favorire la collaborazione e la cooperazione fra enti pubblici, associazioni e tutti gli stakeholder dei settori turistico e sportivo. 6. SCHEDE INTERVENTI. lntervento n. I Descrizione: Realizzazione di una Campagna Promozionale attraverso supporti cartacei a carattere informativo, pubblicitario e cartellonistica (Rif. Bando Art. 7 punto bl Ubicazione s: locale, provinciale, regìonale Tempi di realizzazione 10: 50 giorni (Dal mese di Agosto al mese di Settembre 2015) M ateriali/servizi occorrenti 11: Servizio integrato di realizzazione della Campagna Promozionale. output 12: Nell'ambito della Campagna promozionale prevista saranno inclusi iseguenti stru menti/servizi: I Progetto grafico I Volantini formato 15x21 cm - carta patinata opaca 115 8r - colori 4+0 I Locandine formato 33x48 cm - carta patinata opaca 150 8r - colori 4+0 r Manifesti formato 70x100 cm - carta affissione - colori 4+0 I Pieghevole 2 ante formato 10x21- carta patinata opaca 150 8r - colori 4+4 I Banner formato 5x1 mt - ovc anellato - colori 4+0 I Segnaletica varia: frecce 60x20 cm su polionda da 3 mm - colori 4 e cartelli indicativi 70x100 su polionda da 3mm - colori 4 I Noleggio vela pubblicitaria 4x3 mt. in movimento nell'intero territorio regionale I Affissione(territorioregionale) I Distribuzione(territorioregionale) Utilizzo tecnoloeie innovative di comunicazione": NO. INTERVENTO N.2 Descrizione: Realizzazione di strumenti ad alto valore tecnologico ed innovativo finalizzati alla promozione turistica del territorio (Rif. Bando Art. 7 punto b)l- (v. descrizione dettagliata in output) Ubicazione s: locale, provinciale, regionale Tempi di realizzazione 10: 60 giorni (Dal mese diagosto al mese di Settembre 2015) Materiali/Servizi occorrenti 11: Prodotti e servizi di comunicazione ad alto livello tecnologico e innovativo (V.dettaglio in Output) Output 12: Nell'ambito di tale intervento saranno progettati, implementati e realizzati iseguenti prodotti/stru menti: Sviluppo WEB APP: In informatica I'espressione WEB APP, owero web-application in inglese, indica genericamente tufte le applicazioni distribuite web-based e quindi fruibili sia per dispositivi Smartphone che Tablet. ll talore aggiunto rispetto alle APP è che non necessità di essere scaricata da un market (Apple Store o Google Play) ed è visibile su tutti itipi di sistema operativo (ios, Android, Windows, ecc) L'WEB APP sviluppata nel progetto sara accessibile tramite il sito dell'evento oppure tramite QR Code presente sut materiale promozionale e permefierà al turista di accedere ad una serie di servizi ed informazioni relative alle attività da svolgere sul territorio, oltre ad offrire una panoramica del 'Dove mangiare" e "Dove dormire". Una funzionalità importante della WEB APP è che permetterà di richledere informazioni e opzionare le attività in calendario. La grafica sarà realizzata con layout responsive in modo da ottimizzare la visione della WEB APP sia per smartphone che per tablet. Sviluppo sistema qr Code

8 Sviluppo di un sistema con codifica QR Code dal quale sarà possibile accedere alla WEB APP e fruire di tutto icontenuti e funzionalità presenti al suo interno. ll QR Code (dall'inglese quick response) è un codice a barre bidimensionale ossia a matrice, composto da moduli neri disposti all'interno di uno schema diforma quadrata. Viene impiegato per memorizzare informazioni generalmente destinate ad essere lette tramite un telefono cellulare o uno smartphone. In un solo crittogramma sono contenuti caratteri numerici o alfanumerici. Nel progetto si intende promuovere le attività outdoor del territorio, attraverso I'utilizzo di questa tecnologia, permettendo al turista attraverso la scansione del codice, posto su appositi supporti o all'interno del materiale promozionale di visualizzare una serie di informazioni dettagliate, sia in italiano che in lingua straniera. Utilizzo tecnologie innovative di comunicazione13: Sl Spesa relativa alle tecnologie innovative di comunicazione: 10.5OO,OO. Intervento n.3 Descrizione: Realizzazione di strumenti multimediali e di campagne pubblicitarie attraverso imedia (stampa, radio, TV). (Rif. Bando Art. 7 punto b)) Ubicazione 9: locale, provinciale, regionale, nazionale Tempi di realizzazione 10: 60 giorni (previsione: mese di agosto e settembre 2013) Materiali/Servizi occorrenti 11: Acquisto spazi pubblicitari sulla stampa, acquisto spot pubblicitari trasmissioni radiofoniche, campagna promozionale attraverso il web (portali/siti e testate giornalistiche on line specializzate a visibilità gratuita) Output 12: Nella campagna mediatica da realizzare si possono prevedere iseguenti strumenti: Messaggero Mezza pagina n. 02 uscite Umbria + Leggo Roma n. 01 uscita + Leaderboard 7 gg Corriere dell'umbria Mezze pagine n.02 uscite + Quarti pagina n. 01 uscita Giornale dell'umbria Mezza pagina a colori n.4 uscite Subasio N. spot di 20 secondi a diffusione regionale (PG-TR-RI-VT) Campagna promozionale altraverso il web (portali/siti e testate giornalistiche on line specializzate a visibilità gratuita) Utilizzo tecnologie innovative di comunicazionel3: NO. lntervento n.4 Descrizione: Realizzazione di iniziative per la valorizzazione del territorio e delle sue componenti (livello di integrazione con ulteriori iniziative culturali, artigianali e di valorizzazione paesaggistico-ambientale e dei prodotti locali (Rif. Bando Art. 7 punto a). La programmazione delle iniziative per la valorizzazione del territorio e delle sue componenti (inserite nel progetto ed integrate fra loro e con tutti gli altri interventi del progetto) è ricca e variegata, perfettamente orientata alle esigenze di vari target turistici differenti per provenienza, età anagrafica, sesso, status sociale, propensione alla spesa, passioni e modalità diverse di impiegare il tempo libero praticando sport. Ubicazione: Cascata delle Marmore, Lago di piediluco e Aree limitrofe. Tempi di realizzazione: Settembre 2015 (3 giorni)

9 Materiali/Servizi occorrenti: Allestimenti, attrezzature, materiali e prodotti di consumo, prodotti enogastronomici, strutture e servizi artistici e di spettacolo, servizi di accoglienza, guide escu rsion istiche. OUtput: All'interno del ricco programma denominato "O.N.E. - Outdoor Network Experience" saranno realizzate le seguenti iniziative che si integrano reciprocamente (Rif. Livello di integrazione con ulteriori iniziative), ampliando e potenziando l'offerta territoriale e I'effetto promozionale: 1. Iniziative di animazione e spettacolo all'interno dell'area escursionistica della Cascata delle Marmore; 2. Sport ed Alimentazione: degustazioni e laboratori di educazione alimentare per ragazzi ed adulti; 3. Escursioni e dimostrazioni gratuite di sport e attività outdoor; 4. Esposizioni di materiali, attrezzature e abbigliamento sportivi specifici dell'outdoor; 5. Workshop sull'importanza della pratica di sport e attività outdoor con il coinvolgimento di stakeholder Europei; 6. Visite guidate alte aziende enogastronomiche del territorio. Per il dettaglio delle Iniziative Integrate, vedere ìl punto 9 ditale relazione' Utilizzo tecnoloqie innovative di comunicazione: NO. lntervento n.5 Descritione: Coordinamento e gestione del progetto (Rif. Bando Art. 7 punto c). Le funzioni di coordinamento tecnico e di organizzazione generale saranno affidate ad un team di lavoro che avrà le sesuenti competenze: (1) Coordinamento generale ed organizzativo del piano esecutivo del progetto; (2J Realizzazione del piano di promozione del progetto; [3j tmplementazione di eventuali forme di collaborazione con i soggetti locali coinvolti nel progetto in fase di realizzazione', (4) bestione della pratica di finanziamento e assistenza alla rendicontazione del progetto; (5Í Realizzazione di strumenti opportuni per la verifica ed il controllo dello stato dell'opera [incontri operativi, riunioni con i soggetti coinvolti, report sull'attività svolta). Ubicazione: Centro urbano di Terni e Comune di Terni' Tempi di realizzazione: Agosto - Setlembre 2015 (60 giorni) Materiali/Servizi occorrenti: ll coordinamento tecnico-organizzativo sarà affidato a professionalità esterne con competenze di alto livello e leader nel settore. Output: Le funzioni di coordinamento tecnico e di organizzazione generale team di lavoro multidisciplinare costituito da: o professionisti di comprovata esperienza nei settori della comunicazione, del marketing territoriale e dell'organizzazione di eventi, selezionati rispettando le regole della trasparenza e dei regolamenti vigenti in materia;. soggetti esperti del settore e attori locali di volta in volta coinvolti nelle diverse iniziative da realizzare. ll team di lavoro, nella fase preliminare strategica e programmatica del progetto, collaborerà in maniera attiva con le associazioni di categoria, con gli operatori economici e turistico-ricettivi del territorio, con le associazioni di volontariato e socio-culturali locali, con gli organi di stampa e con gli altri media interessati e con tutta la comunità locale. Nella fase esecutiva del progetto tale team ricoprirà anche funzioni operative e prettamente organizzative' 7. PROSPETTO FINANZIARIO saranno affidate ad un n. ln. (a) (si/no) (b) Descrizione della spesa (c) lmporto (d)

10 Realizzazione Campagna Promozionale attraverso supporti cartacei a carattere informativo, pubblicitario e ca rtellonistica 2 Realizzazione di strumenti ad alto valore tecnologico ed innovativo finalizzati alla promozione turistica del territorio 5 Realizzazione soot radiofonici (Radio Subasio) 3 Acquisto spazi pubblicitari su mezzo stampa (corriere dell'umbria) 5 Acquisto spazi pubblicitari su mezzo stampa (ll Giornale dell'umbria) 3 Acquisto spazi pubblicitari su mezzo stampa (ll Messaggero) 4 Animazione per bambini, visite guidate del territorio, gestione escursioni guidate outdoor, laboratori di educazione ambientale f, Coordinamento tecnicoorga nizzativo s TOTALE TEMPISTICA DI REALIZZAZIONE Data di Inizio Progetto: l7 Agosto 2Ois Data di Fine Progetto: 13 Settembre 20i5 9. INIZIATIVE INTEGRATE Iniziativa 1: Iniziative di animazione e spettacolo all'interno dell'area escursionistica della cascata delle Marmore. Descrizione: L'intento è la valorizzazione del sito e delle sue componenti allietando il pubblico in un'atmosfera unica e festosa fatta di luci, musica e colori. Daf le ore 18 alle 24 dei giorni L7-t2't3 Settembre. l'area escursionistica della Cascata delle Marmore si arricchirà di spettacoli musicali ed animazioni per permettere ai visitatori e ai turisti di godere di momenti di relax e di divertimento, potenziando e promuovendo in tal modo I'offerta di servizi e di animazione del sito naturalistico. Nello specifico l'intervento n. 3 prevede l,organ izzazione di:

11 ! Concerti musicali serali allestiti nell'area dei Campacci dì Marmore (Belvedere Superiore); Ll Attività di animazione per bambini e ragazzi lungo i sentieri 2 e 3 della Cascata delle Marmore (facilmente accessibili dal Belvedere Inferiore) per divertire ed educare i giovanissimi all'importanza del contatto con la natura e delle pratiche outdoor. Laboratori, attività di "trucco bimbi", spettacolini teatrali saranno organizzati in orari diversi (dalle 18 alle 24) così da allietare ed interessare il maggior numero di bambini e ragazzi. Periodo di svoloimento: l1-i2-l3 Settembre Modalità di inteqrazione: L'iniziativa sarà ìnserita all'interno del ricco programma di "O.N.E. - Outdoor Nature Experience" che rappresenta un evento promozionale di grande importanza per la valorizzazione e la comunicazione delle eccellenze del territorio di Terni. Pertanto essa sarà veicolata e promossa attraverso la campagna promozionale attraverso strumenti cartacei, multimediale, strumenti informatici, media e social-media (lnterventi n,!,2 e 3). Inoltre, in occasione dello svolgimento di tali momenti di informazione, di confronto e di approfondimento saranno presentati ufficialmente gli strumenti e le tecnologie innovative di comunicazione (lntervento n.2). Infine, allo stesso modo delle altre iniziative ad essa contemporanee e facenti parte dell'intero programma progettuale, l'iniziativa sarà realizzata grazie all'operatività di un coordinamento tecnico organizzativo a garanzia del successo della stessa in termini di rispetto e di ottenimento degli obiettivi progettuali previsti (lntervento n.5). lnizialiva 2'. Sport ed Alimentazione: degustazioni e laboratori di educazione alimentare per ragazzi ed adulti. Descrizione: L'obiettivo è sensibilizzare turisti e cittadini ad una sana alimentazione soprattutto se abbinata ad una moderata attività fisica. Nei piazzali antistanti agli lnfopoint Inferiore e Superiore verranno allestiti dei gazebo con degustazioni gratuite disponibili nel corso delle tre giornate della manifestazioni con esperti di educazione alimentare che intratterranno in alcuni momenti gli interessati all'educazione alimentare' Periodo di svolqimento: 7L-L2-I3 Settembre Modalità di inteorazione: L'iniziativa sarà inserita all'interno del ricco programma di "O.N.E. - Outdoor Nature Experience" che rappresenta un evento promozionale di grande importanza per la valorizzazione e la comunicazione delle eccellenze del territorio di Terni. Pertanto essa sarà veicolata e promossa attraverso la campagna promozionale attraverso strumenti cartacei, multimediale, strumenti informatici, media e social-media (lnterventi n.!,2 e 3). Inoltre, in occasione dello svolgimento di tali momenti di informazione, di confronto e di approfondimento saranno presentati ufficialmente gli strumenti e le tecnologie innovative di comunicazione (lntervento n.2). Infine, allo stesso modo delle altre iniziative ad essa contemporanee e facenti parte dell'intero programma progettuale, l'iniziativa sarà realizzata grazie all'operatività di un coordinamento tecnico organizzativo a garanzia del successo della stessa in termini di rispetto e di ottenimento degli obiettivi progettuali previsti (lntervento n.5). lniziativa 3: Escursioni e dimostrazioni gratuite di sport e attività outdoor. Descrizione: Nel corso dei tre giorni di manifestazione all'interno dell'area escursionistica della Cascata delle Marmore e nelle aree circostanti verranno programmate attività ed escursioni gratuite per ammirare sentieri, paesaggi e panorami praticando trekking, nordic-walking, mountain bike, yoga o pilates seguiti da guide ed istruttori professionisti o navigando le acque del vicinissimo lago di piediluco a bordo di un battello per raggiungere le sponde del lago meno note ma altrettanto degne di essere ammirate. Gli obiettivi principali di questo intervento sono: 1. Awicinare icittadini alla pratica delle attività outdoor; 2. Promuovere siti naturalistici noti e meno noti;

12 3. Educare i partecipanti, soprattutto ipiùl giovani, all'importanza di praticare sport a stretto contatto con la natura. Periodo di svoloimento: 77-!2-13 Settembre Modalità di inteqrazione: L'iniziativa sarà inserita all'interno del ricco programma di "O.N.E. - Outdoor Nature Experience" che rappresenta un evento promozionale di grande importanza per la valorizzazione e la comunicazione delle eccellenze del territorio di Terni. Pertanto essa sarà veicolata e promossa attraverso la campagna promozionale attraverso strumenti cartacei, multimediale, strumenti informatici, media e social-media (lnterventi n.!,2 e 3). Inoltre, in occasione dello svolgimento di tali momenti di informazione, di confronto e di approfondimento saranno presentati ufficialmente 8li strumenti e le tecnologie innovative di comunicazione (lntervento n. 2). Infine, allo stesso modo delle altre iniziative ad essa contemporanee e facenti parte dell'intero programma progettuale, l'iniziativa sarà realizzata grazie all'operatività di un coordinamento tecnico organizzativo a garanzia del successo della stessa in termini di rispetto e di ottenimento degli obiettivi progettuali previsti (lntervento n.5). Iniziativa 4: Esposizioni di materiali, attrezzature e abbigliamento sportivi specifici dell,outdoor. Descrizione: All'interno dell'area della Cascata delle Marmore, negli spazi antistanti gli Infopoint Inferiore e Superiore, irappresentanti di aziende di prodotti sportivi avranno a propria disposizione spazi espositivi in appositi gazebo per la presentazione di attrezzature sportive, materiali e abbigliamento tecnico studiati per la pratica di sport outdoor e realizzati con sistemi innovativi volti alla praticità e comodità di utilizzo. Periodo di svolqimento: Settembre Modalità di inteorazione: L'iniziativa sarà inserita all'interno del ricco programma di "O.N.E. - Outdoor Nature Experience" che rappresenta un evento promozionale di grande importanza per la valorizzazione e la comunicazione delle eccellenze del territorio di Terni. pertanto essa sarà veicolata e promossa attraverso la campagna promozionale attraverso strumenti cartacei, multimediale, strumenti informatici, media e social-media (lnterventi n.!, 2 e 3). Inoltre, in occasione dello svolgimento di tali momenti di informazione, di confronto e di approfondimento saranno Dresentata ufficialmente gli strumenti e le tecnologie innovative di comunicazione (lntervento n. 2). Infine, allo stesso modo delle altre iniziative ad essa contemporanee e facenti parte dell'intero programma progettuale, l'iniziativa sarà realizzata grazie all'operatività di un coordinamento tecnico organizzativo a garanzia del successo della stessa in termini di rispetto e di ottenimento degli obiettivi progettuali previsti (lntervento n.5). Iniziativa 5: Workshop sull'importanza della pratica di sport e attività outdoor con il coinvolgimento di stakeholder Europei. Descrizione: ll workshop, aperto a tutti i cittadini interessati ai temi dell'outdoor e dell,rmportanza di un rlnnovato rapporto uomo-natura, avrà come obiettlvo la sensibilizzazione dei partecipanti sull'importanza della pratica di sport soprattutto outdoor. ll coinvolgimento di stakeholder Europei permetterà la conoscenza di realtà diverse e di approcci differenti al mondo dell'outdoor. Alla fine del workshop sarà fondamentale fare tesoro di esperienze diverse a livello Europeo e, soprattutto, scambiare idee e buone prassi sui concetti di "Sport for All" e,,non-organised sport activities,,. una volta terminato il workshop, all'interno dell'area escursionistica della Cascata delle Marmore verrà allestito un info-point per diffondere gli argomenti trattati durante il workshop anche fra tutti coloro che non potranno prenderne pane. Periodo di svolqimento: L!-72-L3 Settembre Modalità di inteqrazione: L'iniziativa sarà inserita all'interno del ricco programma di,,o.n.e. - outdoor Nature Experience" che rappresenta un evento promozionale di grande importanza per la valorizzazione e la comunicazione delle eccellenze del territorio di Terni. pertanto essa sarà veicolata

13 - e promossa attraverso la campagna promozionale attraverso strumenti cartacei, multimediale, strumenti informatici, media e social-media (lnterventi n.1, 2 e 3). Inoltre, in occasione dello svolgimento dì tali momenti di informazione, di confronto e di approfondimento saranno presentati ufficialmente gli strumenti e le tecnologie innovative di comunicazione (lntervento n. 2). Infine, allo stesso modo delle altre iniziative ad essa contemporanee e facenti parte dell'intero programma progettuale, l'iniziativa sarà realizzata grazie all'operatività di un coordinamento tecnico organizzativo a garanzia del successo della stessa in termini di rispetto e di ottenimento degli obiettivi progettuali p revisti (lntervento n.5). Iniziativa 6: Visite guidate alle aziende enogastronomiche del territorio. Descrizione: Le visite guidate in programma dall'11 al 13 Settembre permetteranno la conoscenza di cantine, frantoi, vigneti, aziende agrituristiche e produttori di prodotti tipici. Obiettivo di questa iniziativa è la promozione del mercato enogastronomico del comprensorio Ternano con attenzione costante all'integrazione dei concetti di alimentazione e sport. Periodo di svolqimento 11-I2-I3 Settembre Modalità di inteqrazione: L'iniziativa sarà inserita all'interno del ricco programma di "O.N.E. - Outdoor Nature Experience" che rappresenta un evento promozionale di grande importanza per la valorizzazione e la comunicazione delle eccellenze del territorio di Terni. Pertanto essa sarà veicolata e promossa attraverso la campagna promozionale attraverso strumenti cartacei, multimediale, strumenti informatici, media e social-media (lnterventi n.1,2 e 3). Inoltre, in occasione dello svolgimento di tali momenti di informazione, di confronto e di approfondimento saranno presentati ufficialmente gli strumenti e le tecnologie innovative di comunicazione (lntervento n. 2). Infine, allo stesso modo delle altre iniziative ad essa contemporanee e facenti parte dell'intero programma progettuale, l'iniziativa sarà realizzata grazie all'operatività di un coordinamento tecnico organizzativo a Saranzia del successo della stessa in termini di rispetto e di ottenimento degli obiettivi progettuali previsti (lntervento n.5).

14

Prime ipotesi per una fattibilità dei Programmi Integrati per la salute in Marmilla

Prime ipotesi per una fattibilità dei Programmi Integrati per la salute in Marmilla Prime ipotesi per una fattibilità dei Programmi Integrati per la salute in Marmilla Cagliari 4 dicembre 2012 Centro di ricerca FO.CU.S. Progetto di ricerca a supporto dei territori per l individuazione

Dettagli

Provincia di Udine. Copia. N. 120 Reg.

Provincia di Udine. Copia. N. 120 Reg. COMUNE DI PALMANOVA Provincia di Udine Verbale di deliberazione della Giunta Comunale Copia N. 120 Reg. OGGETTO: Integrazione del G.C. 34 dd. 11.04.2012 "Servizi pubblici a domanda individuale 2012 - determinazione

Dettagli

Comune di Carpineto Romano PROVINCIA DI ROMA

Comune di Carpineto Romano PROVINCIA DI ROMA Comune di Carpineto Romano PROVINCIA DI ROMA N. 37 del 16.12.2013 OGGETTO: Legge Regionale N. 1 Del 03/01/1986, Art. 8. Alienazione di terreni di proprietà collettiva di uso civico edificati o edificabili.

Dettagli

ESTRATTO DAL VERBALE DELLA SEDUTA DEL 02-04-2001 (punto N. 35. ) Delibera N.349 del 02-04-2001

ESTRATTO DAL VERBALE DELLA SEDUTA DEL 02-04-2001 (punto N. 35. ) Delibera N.349 del 02-04-2001 REGIONE TOSCANA GIUNTA REGIONALE ESTRATTO DAL VERBALE DELLA SEDUTA DEL 02-04-2001 (punto N. 35. ) Delibera N.349 del 02-04-2001 Proponente SUSANNA CENNI DIPARTIMENTO DELLO SVILUPPO ECONOMICO Pubblicita

Dettagli

Dichiarazione Popolazione e cultura

Dichiarazione Popolazione e cultura IX/11/1 Dichiarazione Popolazione e cultura I Ministri delle Parti contraenti della Convenzione delle Alpi attribuiscono agli aspetti socio economici e socio culturali indicati all art 2, comma 2, lettera

Dettagli

C O P I A DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE

C O P I A DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE C O P I A DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N. 140 del 25.09.2013 OGGETTO:Accordo tra Comune di Sarzana e Consorzio Sviluppo Sarzana per la realizzazione dell'edizione 2013 del L anno duemilatredici,

Dettagli

www.mt-consulting.it Inserire un disegno BANDO DAT DAT MORBEGNO: Mo.Ma Tel 0342-615355 e-mail dottirinzoni@mt-consulting.it

www.mt-consulting.it Inserire un disegno BANDO DAT DAT MORBEGNO: Mo.Ma Tel 0342-615355 e-mail dottirinzoni@mt-consulting.it Inserire un disegno BANDO DAT DAT MORBEGNO: Mo.Ma I PROMOTORI I promotori del progetto DAT COMUNE DI MORBEGNO ENTE CAPOFILA TRAONA DAZIO- CIVO MELLO CERCINO COSIO VALTELLINO - MANTELLO ROGOLO - VALMASINO

Dettagli

GESTIONE E VALORIZZAZIONE DEI BENI CULTURALI E DEL TERRITORIO ITALIA 2006

GESTIONE E VALORIZZAZIONE DEI BENI CULTURALI E DEL TERRITORIO ITALIA 2006 GESTIONE E VALORIZZAZIONE DEI BENI CULTURALI E DEL TERRITORIO ITALIA 2006 PROGRAMMA: Area Management e Marketing dei Beni Culturali INTRODUZIONE AL MARKETING Introduzione ed Obiettivi Il marketing nell

Dettagli

COMUNE DI SANTA CROCE SULL ARNO

COMUNE DI SANTA CROCE SULL ARNO COMUNE DI SANTA CROCE SULL ARNO Provincia di Pisa DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE Nr. 263 di Mercoledi 7 Dicembre 2011 Oggetto: Determinazione dei valori minimi delle aree edificabili ai fini dell'imposta

Dettagli

Verbale di deliberazione della Giunta Municipale. Registro delibere di Giunta COPIA N. 96

Verbale di deliberazione della Giunta Municipale. Registro delibere di Giunta COPIA N. 96 COMUNE DI TREPPO GRANDE Medaglia d Oro al Merito Civile PROVINCIA DI UDINE COMUN DI TREP GRANT Medae d Aur al Merit Civil PROVINCIE DI UDIN Verbale di deliberazione della Giunta Municipale Registro delibere

Dettagli

COMUNE DI MARUGGIO. (Provincia di Taranto) REGISTOR ORIGINALE DELIBERAZIONE GIUNTA COMUNALE

COMUNE DI MARUGGIO. (Provincia di Taranto) REGISTOR ORIGINALE DELIBERAZIONE GIUNTA COMUNALE COMUNE DI MARUGGIO (Provincia di Taranto) N. 231 del Reg. delib. REGISTOR ORIGINALE DELIBERAZIONE GIUNTA COMUNALE Oggetto: Riqualificazione dell area comunale in Campomarino denominata Parco Comunale Via

Dettagli

IL FESTIVAL. Il Tuscia In Jazz, ormai giunto al suo tredicesimo anno, è un festival saldamente radicato nel territorio

IL FESTIVAL. Il Tuscia In Jazz, ormai giunto al suo tredicesimo anno, è un festival saldamente radicato nel territorio IL FESTIVAL Il Tuscia In Jazz, ormai giunto al suo tredicesimo anno, è un festival saldamente radicato nel territorio della Tuscia ma con una forte vocazione internazionale, premiato al Jazzit Awards come

Dettagli

Progetto Rubiera Centro

Progetto Rubiera Centro LE POLITICHE DELLA REGIONE EMILIA-ROMAGNA PER LA QUALIFICAZIONE DEI CENTRI COMMERCIALI NATURALI Progetti anno 2013 (D.G.R. n. 1822/2013) Bologna, 1 luglio 2014 Progetto Rubiera Centro Il progetto del comune

Dettagli

FAR EAST FILM FESTIVAL 16 Il più grande festivaldel cinema dall Estremo Oriente

FAR EAST FILM FESTIVAL 16 Il più grande festivaldel cinema dall Estremo Oriente FAR EAST FILM FESTIVAL 16 Il più grande festivaldel cinema dall Estremo Oriente un grande evento mondiale una grande festa popolare Che cos è Far east Film Festival? Un grande evento popolare Far East

Dettagli

Croce Rossa Italiana Comitato Regionale Lazio

Croce Rossa Italiana Comitato Regionale Lazio Croce Rossa Italiana Campagna Soci Ordinari CAMPAGNA SOCI ORDINARI Pagina 1 di 12 SOMMARIO 1. Premessa... 3 2. Quali sono gli obiettivi della Campagna Soci Ordinari... 4 3. Cosa vuol dire essere Soci Ordinari

Dettagli

COMUNE DI DONORI Provincia di Cagliari

COMUNE DI DONORI Provincia di Cagliari COMUNE DI DONORI Provincia di Cagliari - 2 COPIA- VERBALE DI ADUNANZA DEL CONSIGLIO COMUNALE Sessione Ordinaria Seduta Pubblica N. 2 Del 21.01.2010 OGGETTO: DETERMINAZIONE QUANTITA E QUALITA DELLE AREE

Dettagli

COMUNE DI ABBIATEGRASSO

COMUNE DI ABBIATEGRASSO Delibera N. 35 del 14/02/2013 COMUNE DI ABBIATEGRASSO Verbale di Deliberazione della Giunta Comunale Oggetto: PROMOZIONE APPROFONDIMENTI SULL'EDILIZIA SOCIALE AI FINI DELL' AGGIORNAMENTO DEL P.G.T.. L'anno

Dettagli

Verbale di deliberazione n. 47 della Giunta Comunale

Verbale di deliberazione n. 47 della Giunta Comunale COMUNE DI DIMARO Provincia di Trento Verbale di deliberazione n. 47 della Giunta Comunale OGGETTO: A pprovazione disciplinare per il trasferimento volontario delle attività propedeutiche alla riscossione

Dettagli

COMUNE DI COLLESANO. Provincia di Palermo AREA TECNICO - MANUTENTIVA

COMUNE DI COLLESANO. Provincia di Palermo AREA TECNICO - MANUTENTIVA COMUNE DI COLLESANO Provincia di Palermo AREA TECNICO - MANUTENTIVA DETERMINAZIONE N. _791_ DEL _16.12.2013 (n int. _299_ del _16.12.2013_) OGGETTO: Lavori di Riqualificazione Quartiere Bagherino-Stazzone

Dettagli

Deliberazione di Giunta Comunale

Deliberazione di Giunta Comunale Comune di Selargius Numero Data Prot. 155 25/05/99 Deliberazione di Giunta Comunale Oggetto: LAVORI DI ADEGUAMENTO E MESSA A NORMA DEGLI IMPIANTI ELETTRICI DEGLI EDIFICI SCOLASTICI. APPROVAZIONE PROGETTO

Dettagli

COMUNE DI ALTISSIMO Provincia di Vicenza

COMUNE DI ALTISSIMO Provincia di Vicenza COPIA COMUNE DI ALTISSIMO Provincia di Vicenza N. 64 del Reg. Delib. N. 6258 di Prot. Verbale letto approvato e sottoscritto. IL PRESIDENTE f.to Antecini IL SEGRETARIO COMUNALE f.to Scarpari N. 433 REP.

Dettagli

COMUNE di FORMIA. Provincia di Latina COPIA DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE

COMUNE di FORMIA. Provincia di Latina COPIA DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE COMUNE di FORMIA Provincia di Latina COPIA DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N.77 del 17.04.2015 OGGETTO: DELIBERA G.M. 68 DEL 10.04.2015 - APPROVAZIONE PROPOSTA RENDICONTO 2014 E RELAZIONE ILLUSTRATIVA

Dettagli

DAL PROGETTO PER LO SVILUPPO DI UNA COMUNITA LOCALE ACCOGLIENTE ALLA NASCITA DEL PAESE ALBERGO SAINT

DAL PROGETTO PER LO SVILUPPO DI UNA COMUNITA LOCALE ACCOGLIENTE ALLA NASCITA DEL PAESE ALBERGO SAINT DAL PROGETTO PER LO SVILUPPO DI UNA COMUNITA LOCALE ACCOGLIENTE ALLA NASCITA DEL PAESE ALBERGO SAINT SAINT-MARCEL MARCEL Storia di un idea CONVEGNO INTERNAZIONALE Esperienze di turismo in ambiente alpino:

Dettagli

INTRODUZIONE AL RAPPORTO TRA PEG E PDO

INTRODUZIONE AL RAPPORTO TRA PEG E PDO INTRODUZIONE AL RAPPORTO TRA PEG E PDO Generalmente il piano dettagliato degli obiettivi (art. 108 e 197 del Tuel) coincide con la c.d. parte descrittiva del Peg, cioè quella parte che individua gli obiettivi

Dettagli

Bandi 2015 ARTE E CULTURA. Protagonismo culturale dei cittadini. www.fondazionecariplo.it

Bandi 2015 ARTE E CULTURA. Protagonismo culturale dei cittadini. www.fondazionecariplo.it Bandi 2015 ARTE E CULTURA Protagonismo culturale dei cittadini BENESSERE COMUNITÀ www.fondazionecariplo.it BANDI 2015 1 Bando senza scadenza Protagonismo culturale dei cittadini Il problema La partecipazione

Dettagli

SCUOLANEXT, è l'esclusivo e rivoluzionario sistema informatizzato con cui far interagire docenti, studenti e famiglie in tempo reale!

SCUOLANEXT, è l'esclusivo e rivoluzionario sistema informatizzato con cui far interagire docenti, studenti e famiglie in tempo reale! SCUOLANET, è l'esclusivo e rivoluzionario sistema informatizzato con cui far interagire docenti, studenti e famiglie in tempo reale! SCUOLANET consente la piena digitalizzazione della scuola: completa

Dettagli

EXPORTIAMO BUON VIVERE 2015

EXPORTIAMO BUON VIVERE 2015 Comune di Forlì PRESENTANO EXPORTIAMO BUON VIVERE 2015 NOTTE VERDE e dell'innovazione RESPONSABILE e SETTIMANA DEL BUON VIVERE a cura di Centro per l Innovazione e lo Sviluppo Economico AZIENDA SPECIALE

Dettagli

REPUBBLICA ITALIANA Provincia di Pordenone. SETTORE CULTURA - ISTRUZIONE - SPORT Istruzione - Cultura - Politiche Familiari

REPUBBLICA ITALIANA Provincia di Pordenone. SETTORE CULTURA - ISTRUZIONE - SPORT Istruzione - Cultura - Politiche Familiari Proposta nr. 113 del 08/07/2011 - OGGETTO: mostra «FOTOGRAFIA E RISORGIMENTO. TESORI DEI GRANDI MUSEI ITALIANI». Spese per fornitura di immagini digitali. Assunzione impegno di spesa. I L F U N Z I O N

Dettagli

I BORGHI PIU' BELLI D'ITALIA Statuto

I BORGHI PIU' BELLI D'ITALIA Statuto I BORGHI PIU' BELLI D'ITALIA Statuto ARTICOLO 1- COSTITUZIONE E' costituito il Club denominato I Borghi più Belli d'italia ai sensi dello Statuto dell Associazione Nazionale Comuni Italiani, in breve ANCI.

Dettagli

Disciplinare per la concessione e l uso del Marchio La Sardegna Compra Verde

Disciplinare per la concessione e l uso del Marchio La Sardegna Compra Verde Disciplinare per la concessione e l uso del Marchio La Sardegna Compra Verde Articolo 1 Oggetto 1. Il presente disciplinare regolamenta la concessione e l utilizzo del Marchio La Sardegna Compra Verde.

Dettagli

Direzione Cultura, Educazione e Gioventù 2015 01215/069 Servizio Promozione della città e Turismo CITTÀ DI TORINO DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE

Direzione Cultura, Educazione e Gioventù 2015 01215/069 Servizio Promozione della città e Turismo CITTÀ DI TORINO DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE Direzione Cultura, Educazione e Gioventù 2015 01215/069 Servizio Promozione della città e Turismo CITTÀ DI TORINO DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N. Cronologico 22 approvata il 23 marzo 2015 DETERMINAZIONE:

Dettagli

VERBALE DI DELIBERAZIONE N. 031 della Giunta Comunale

VERBALE DI DELIBERAZIONE N. 031 della Giunta Comunale COMUNE DI FOLGARIA Provincia di Trento Via Roma, 60 - C.A.P. 38064 Tel. 0464/729333 - Fax 0464/729366 Codice Fiscale e P. IVA 00323920223 E-mail: info@comune.folgaria.tn.it PEC: comune@pec.comune.folgaria.tn.it

Dettagli

... DELIDERAZIONE DELLA GIUNTA MUNICIPALE

... DELIDERAZIONE DELLA GIUNTA MUNICIPALE CITTÀ DI CASTELVETRANO Provincia di Trapani... DELIDERAZIONE DELLA GIUNTA MUNICIPALE n.ili: del 2 8 MRR. 2014 OGGETTO: Concessione di no 2 borse di studio intilolate alla memoria del dotto Mauri zio Vi

Dettagli

AGENZIA TERRITORIALE DELL EMILIA-ROMAGNA

AGENZIA TERRITORIALE DELL EMILIA-ROMAGNA AGENZIA TERRITORIALE DELL EMILIA-ROMAGNA PER I SERVIZI IDRICI E RIFIUTI CAMB/2014/60 del 12 novembre 2014 CONSIGLIO D AMBITO Oggetto: Servizio Idrico Integrato - Approvazione della revisione tariffaria

Dettagli

INTERACTIVE ADVERTISING New media per nuove strategie

INTERACTIVE ADVERTISING New media per nuove strategie INTERACTIVE ADVERTISING New media per nuove strategie Mobile Marketing Interattivo QR Code Inside Active Mailing Interattivo Interattivo Chi Siamo Interactive Advertising si avvale di un network di manager

Dettagli

La strategia regionale per l attuazione della politica degli acquisti

La strategia regionale per l attuazione della politica degli acquisti La strategia regionale per l attuazione della politica degli acquisti pubblici ecologici Olbia, 17 maggio 2013 Gli appalti pubblici coprono una quota rilevante del PIL, tra il 15 e il 17%: quindi possono

Dettagli

REGOLAMENTO 7 CENSIMENTO I LUOGHI DEL CUORE, 201 4

REGOLAMENTO 7 CENSIMENTO I LUOGHI DEL CUORE, 201 4 REGOLAMENTO 7 CENSIMENTO I LUOGHI DEL CUORE, 201 4 1. Promotori e Obiettivi Il FAI Fondo Ambiente Italiano in partnership con Intesa Sanpaolo SpA, promuove la settima edizione del censimento I Luoghi del

Dettagli

Regolamento Centri di Aggregazione Sociale/Ludoteche

Regolamento Centri di Aggregazione Sociale/Ludoteche COMUNE di ORISTANO Provincia di Oristano Assessorato ai Servizi Sociali Regolamento Centri di Aggregazione Sociale/Ludoteche Approvato con Delibera di C.C. n. 38 del 20.05.2014 1 INDICE TITOLO I DISPOSIZIONI

Dettagli

COMUNITA' DELLA VALLE DI CEMBRA

COMUNITA' DELLA VALLE DI CEMBRA COMUNITA' DELLA VALLE DI CEMBRA REGOLAMENTO PER LA EROGAZIONE DI CONTRIBUTI, SOVVENZIONI ED ALTRE AGEVOLAZIONI ART. 1 FINALITA 1. Con il presente Regolamento la Comunità della Valle di Cembra, nell esercizio

Dettagli

L.R. 12/2006, art. 6, commi da 82 a 89 B.U.R. 3/1/2007, n. 1. DECRETO DEL PRESIDENTE DELLA REGIONE 12 dicembre 2006, n. 0381/Pres.

L.R. 12/2006, art. 6, commi da 82 a 89 B.U.R. 3/1/2007, n. 1. DECRETO DEL PRESIDENTE DELLA REGIONE 12 dicembre 2006, n. 0381/Pres. L.R. 12/2006, art. 6, commi da 82 a 89 B.U.R. 3/1/2007, n. 1 DECRETO DEL PRESIDENTE DELLA REGIONE 12 dicembre 2006, n. 0381/Pres. LR 12/2006, articolo 6, commi da 82 a 89. Regolamento concernente i criteri

Dettagli

Partecipa il SEGRETARIO GENERALE Dr.ssa Adriana Morittu PAG. 1

Partecipa il SEGRETARIO GENERALE Dr.ssa Adriana Morittu PAG. 1 LA PRESENTE COPIA NON SOSTITUISCE L ORIGINALE DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA PROVINCIALE N 133 DEL 08/10/2009 OGGETTO: ATTO D'INDIRIZZO PER PERFEZIONAMENTO AZIONI CONCLUSIVE PROGETTO ''LAVOR@BILE''. INSERIMENTO

Dettagli

PROGETTO AMBRA-GARANZIA GIOVANI-BENEVENTO

PROGETTO AMBRA-GARANZIA GIOVANI-BENEVENTO PROGETTO AMBRA-GARANZIA GIOVANI-BENEVENTO Settore di intervento: Assistenza agli anziani Sede di attuazione del Benevento 1- VIA DEI LONGOBARDI 9 progetto: Numero di volontari richiesti: 4 Attività di

Dettagli

IL DIRIGENTE DI SERVIZIO

IL DIRIGENTE DI SERVIZIO Pag. 1 / 6 comune di trieste piazza Unità d Italia 4 34121 Trieste www.comune.trieste.it partita iva 00210240321 AREA CULTURA E SPORT SERVIZIO MUSEO ARTE MODERNA REVOLTELLA REG. DET. DIR. N. 5164 / 2011

Dettagli

Seminario Europrogettazione - I nuovi programmi comunitari a gestione diretta per il periodo 2014-2020

Seminario Europrogettazione - I nuovi programmi comunitari a gestione diretta per il periodo 2014-2020 DATA: 29/8/2013 N. PROT: 475 A tutte le aziende/enti interessati Seminario Europrogettazione - I nuovi programmi comunitari a gestione diretta per il periodo 2014-2020 Roma, 15-16 ottobre 2013 Bruxelles,

Dettagli

VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE OGGETTO: IMPOSTA MUNICIPALE PROPRIA. DETERMINAZIONE ALIQUOTE ANNO 2014

VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE OGGETTO: IMPOSTA MUNICIPALE PROPRIA. DETERMINAZIONE ALIQUOTE ANNO 2014 COMUNE DI TAINO Provincia di Varese Prot. N. 3207 VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE Copia N. 6 del 28/04/2014 OGGETTO: IMPOSTA MUNICIPALE PROPRIA. DETERMINAZIONE ALIQUOTE ANNO 2014 L'anno

Dettagli

AGENZIA TERRITORIALE DELL EMILIA-ROMAGNA

AGENZIA TERRITORIALE DELL EMILIA-ROMAGNA AGENZIA TERRITORIALE DELL EMILIAROMAGNA PER I SERVIZI IDRICI E RIFIUTI CAMB/2014/71 del 30 dicembre 2014 CONSIGLIO D AMBITO Oggetto: Proroga delle scadenze temporali previste dall'art. 12 del "Regolamento

Dettagli

VERBALEDror"**"xtzol?;?îfÈiftc4r-NTACOMUN

VERBALEDror**xtzol?;?îfÈiftc4r-NTACOMUN COMUNE DI MAGLIANO VETERE. 84050 MAGLIANO VETERE (SA) C.so Umberro t @ 0974/s92A32 _992076 COPIA VERBALEDror"**"xtzol?;?îfÈiftc4r-NTACOMUN OGGETTO: Approvazione Progetto esecutivo di efficientamento energetico

Dettagli

Carica i tuoi contenuti. Notizie Feed RSS Feed Multipli. Collegamento al tuo Sito Web

Carica i tuoi contenuti. Notizie Feed RSS Feed Multipli. Collegamento al tuo Sito Web Formule a confronto Carica i tuoi contenuti Puoi inserire immagini, creare le tue liste, i tuoi eventi. Gestire il tuo blog e modificare quando e quante volte vuoi tutto ciò che carichi. Notizie Feed RSS

Dettagli

DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE

DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE PROPONENTE Settore Cultura Musei e City Branding DIRETTORE QUAGLIA dott.ssa MAURIZIA Numero di registro Data dell'atto 849 10/06/2015 Oggetto : "Acquedotte" - Festival Musicale

Dettagli

Sardegna Impresa e Sviluppo BIC Sardegna SpA

Sardegna Impresa e Sviluppo BIC Sardegna SpA Sardegna Impresa e Sviluppo BIC Sardegna SpA AVVISO PUBBLICO Selezione di Statistici junior BIC Sardegna SpA, Soggetto Attuatore dell intervento IDMS, Sistema Informativo dell indice di Deprivazione Multipla

Dettagli

COMUNE DI PERTICA BASSA PROVINCIA DI BRESCIA CAP 25078 TEL. (0365) 821131 FAX (0365) 821195

COMUNE DI PERTICA BASSA PROVINCIA DI BRESCIA CAP 25078 TEL. (0365) 821131 FAX (0365) 821195 COMUNE DI PERTICA BASSA PROVINCIA DI BRESCIA CAP 25078 TEL. (0365) 821131 FAX (0365) 821195 DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N. 26 DEL 27.10.2014 VERBALE DI DELIBERAZIONE N. 26 DELLA GIUNTA COMUNALE

Dettagli

DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N. 760 DEL 08/07/2014

DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N. 760 DEL 08/07/2014 DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N. 760 DEL 08/07/2014 SETTORE SEGRETARIO GENERALE SERVIZIO ELABORAZIONE DATI OGGETTO: 97.404,80 I.C. SERVIZIO DI ASSISTENZA TECNICA INTEGRALE E FORNITURA DI MATERIALE CONSUMABILE

Dettagli

ELEMENTI ESSENZIALI DEL PROGETTO

ELEMENTI ESSENZIALI DEL PROGETTO ALLEGATO 6 TITOLO DEL PROGETTO: ANNO RICCO MI CI FICCO SETTORE e Area di Intervento: Settore A: Assistenza Aree: A02 Minori voce 5 ELEMENTI ESSENZIALI DEL PROGETTO OBIETTIVI DEL PROGETTO OBIETTIVI GENERALI

Dettagli

F.A.Q. SUL SISTEMA DI ACCREDITAMENTO PER I SERVIZI AL LAVORO REGIONE PIEMONTE

F.A.Q. SUL SISTEMA DI ACCREDITAMENTO PER I SERVIZI AL LAVORO REGIONE PIEMONTE F.A.Q. SUL SISTEMA DI ACCREDITAMENTO PER I SERVIZI AL LAVORO REGIONE PIEMONTE PRESENTAZIONE DELLA DOMANDA 1. Quale è l indirizzo web per la presentazione della domanda di accreditamento? L indirizzo della

Dettagli

COMUNE DI BOSCHI SANT ANNA

COMUNE DI BOSCHI SANT ANNA COMUNE DI BOSCHI SANT ANNA PROVINCIA DI VERONA VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N. 70 O G G E T T O AFFIDAMENTO INCARICO ALLA SIG.RA CARLA GANZAROLI DEL COMUNE DI LEGNAGO PER PRESTAZIONI

Dettagli

VISTO lo Statuto di Ateneo, in particolare l art. 10 Diritto allo studio, comma 2 lettera d);

VISTO lo Statuto di Ateneo, in particolare l art. 10 Diritto allo studio, comma 2 lettera d); VISTO lo Statuto di Ateneo, in particolare l art. 10 Diritto allo studio, comma 2 lettera d); VISTO il Regolamento delle attività culturali, sociali e ricreative degli studenti, emanato con decreto rettorale

Dettagli

Art.1. Oggetto del regolamento

Art.1. Oggetto del regolamento REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI ALLE AMMINISTRAZIONI COMUNALI A SOSTEGNO DELLE INIZIATIVE SVOLTE PER L ORGANIZZAZIONE DELLA GI ORNATA DEL VERDE PULITO Art.1 Oggetto del regolamento Il presente

Dettagli

COMUNE DI GOLFO ARANCI Provincia Di Olbia-Tempio REGOLAMENTO DI FUNZIONAMENTO DEL CENTRO DI AGGREGAZIONE SOCIALE

COMUNE DI GOLFO ARANCI Provincia Di Olbia-Tempio REGOLAMENTO DI FUNZIONAMENTO DEL CENTRO DI AGGREGAZIONE SOCIALE COMUNE DI GOLFO ARANCI Provincia Di Olbia-Tempio REGOLAMENTO DI FUNZIONAMENTO DEL CENTRO DI AGGREGAZIONE SOCIALE Art. 1 - ISTITUZIONE E istituito presso il Comune di Golfo Aranci, un Centro di Aggregazione

Dettagli

Comune di Fusignano ATTIVITA' ORDINARIE 2013 - 100 Miglioramento e razionalizzazione delle attività ordinarie Area Amministrativa. Sottoreport Comune

Comune di Fusignano ATTIVITA' ORDINARIE 2013 - 100 Miglioramento e razionalizzazione delle attività ordinarie Area Amministrativa. Sottoreport Comune CdC CDR009 RESP. SEGRETERIA GENERALE PROGETTO RPP: AREA AMMINISTRATIVA RESPONSABILE: GIANGRANDI TIZIANA 100 Miglioramento e razionalizzazione delle attività ordinarie Area Amministrativa 1 UFFICIO SEGRETERIA

Dettagli

28.02.2012 08.03.2012 08.07.2014, 25.09.2014, 11.11.2014, 10.12.2014, 22.12.2014, 14.01.2015 10.02.2015) 12.11.2014, 02.12.2014 23.12.

28.02.2012 08.03.2012 08.07.2014, 25.09.2014, 11.11.2014, 10.12.2014, 22.12.2014, 14.01.2015 10.02.2015) 12.11.2014, 02.12.2014 23.12. Disposizioni regolamentari relative agli Organi Ausiliari approvate dal Senato Accademico in data 28.02.2012 e dal Consiglio di Amministrazione in data 08.03.2012 e successivamente modificate dal Senato

Dettagli

Programma di Sviluppo Rurale per il Veneto 2007-2013 Asse 4 LEADER. 2. GAL Prealpi e Dolomiti

Programma di Sviluppo Rurale per il Veneto 2007-2013 Asse 4 LEADER. 2. GAL Prealpi e Dolomiti FEASR REGIONE DEL VENETO Fondo europeo agricolo per lo sviluppo rurale: l Europa investe nelle zone rurali SCHEDA INTERVENTO A REGIA GAL Approvata con Deliberazione del Consiglio Direttivo del GAL n. 16

Dettagli

Nuova APP RBM Salute - Previmedical: la Tua Salute a Portata di Mano!

Nuova APP RBM Salute - Previmedical: la Tua Salute a Portata di Mano! Nuova APP RBM Salute - Previmedical: la Tua Salute a Portata di Mano! Spett.le Cassa Uni.C.A., siamo lieti di informarvi che, in concomitanza con l avvio dei Piani Sanitari, tutti gli Assistiti potranno

Dettagli

EX PROVINCIA DI CARBONIA IGLESIAS

EX PROVINCIA DI CARBONIA IGLESIAS EX PROVINCIA DI CARBONIA IGLESIAS Legge Regionale 28 giugno 2013 n. 15 - Disposizioni transitorie in materia di riordino delle province Legge Regionale 12 marzo 2015 n. 7 - Disposizioni urgenti in materia

Dettagli

Aggiornamento dell Albo dei fornitori di beni e servizi

Aggiornamento dell Albo dei fornitori di beni e servizi MINISTERO DELLE POLITICHE AGRICOLE, ALIMENTARI E FORESTALI UNIONE EUROPEA REGIONE PUGLIA ASSE IV LEADER Fondo Europeo Agricolo per lo Sviluppo Rurale: l Europa investe nelle zone rurali Programma di Sviluppo

Dettagli

Software per la gestione di palestre, centri benessere e sportivi

Software per la gestione di palestre, centri benessere e sportivi Software per la gestione di palestre, centri benessere e sportivi Applicazione gestionale progettata per gestire tutti gli aspetti di palestre, centri sportivi e centri benessere Sicuro Personalizzabile

Dettagli

Istituto per il Credito Sportivo

Istituto per il Credito Sportivo Istituto per il Credito Sportivo REGOLAMENTO SPAZI SPORTIVI SCOLASTICI CONTRIBUTI IN CONTO INTERESSI SUI MUTUI AGEVOLATI DELL ISTITUTO PER IL CREDITO SPORTIVO INDICE 1. Perché vengono concessi contributi

Dettagli

GRAFICA. Diamo forma ai tuoi bisogni. Consulenti di soluzioni. grafica cartacea - grafica online - grafica applicata

GRAFICA. Diamo forma ai tuoi bisogni. Consulenti di soluzioni. grafica cartacea - grafica online - grafica applicata Diamo forma ai tuoi bisogni Consulenti di soluzioni GRAFICA grafica cartacea - grafica online - grafica applicata BROCHURES CARTELLINE CATALOGHI LOCANDINE VOLANTINI MANIFESTI CALENDARI MENU LOGOMARCHI

Dettagli

Comune di Bagnacavallo

Comune di Bagnacavallo CdC CDR009 RESP. SEGRETERIA GENERALE PROGETTO RPP: SETTORE SEGRETERIA RESPONSABILE: GRATTONI ANGELA 100 Miglioramento e razionalizzazione delle attività ordinarie Settore Segreteria 1 SETTORE SEGRETERIA

Dettagli

QUADRO GENERALE DELLE PARTICELLE CATASTALI RICADENTI NELLA PERIMETRAZIONE DELLA VARIANTE AL PIANO PARTICOLAREGGIATO DELL'AREA COLLINARE

QUADRO GENERALE DELLE PARTICELLE CATASTALI RICADENTI NELLA PERIMETRAZIONE DELLA VARIANTE AL PIANO PARTICOLAREGGIATO DELL'AREA COLLINARE QUADRO GENERALE DELLE PARTICELLE CATASTALI RICADENTI NELLA PERIMETRAZIONE DELLA VARIANTE AL PIANO PARTICOLAREGGIATO DELL'AREA COLLINARE foglio mappale dimensione in mq 23 42 1.388 mq 23 35 1.354 mq 23

Dettagli

AS S O C I A Z I O N E EU R O P E A. delle Vie Francigene

AS S O C I A Z I O N E EU R O P E A. delle Vie Francigene AS S O C I A Z I O N E EU R O P E A delle Vie Francigene Pacchetto Soci 2015 1 MOSTRA DA CANTERBURY A ROMA: 1.800 KM ATTRAVERSO L EUROPA La mostra approfondisce, attraverso immagini supportate da testi

Dettagli

PROGRAMMA PER LA TRASPARENZA DECRETO LEGISLATIVO 14 MARZO 2013 N. 33

PROGRAMMA PER LA TRASPARENZA DECRETO LEGISLATIVO 14 MARZO 2013 N. 33 Settore Segreteria e Direzione generale Ufficio Trasparenza e Comunicazione PROGRAMMA PER LA TRASPARENZA DECRETO LEGISLATIVO 14 MARZO 2013 N. 33 Relazione anno 2014 a cura del Segretario Generale e della

Dettagli

Direzione Infrastrutture e Mobilità 2015 01608/033 Servizio Suolo e Parcheggi CITTÀ DI TORINO DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE

Direzione Infrastrutture e Mobilità 2015 01608/033 Servizio Suolo e Parcheggi CITTÀ DI TORINO DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE Direzione Infrastrutture e Mobilità 2015 01608/033 Servizio Suolo e Parcheggi CITTÀ DI TORINO DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N. Cronologico 252 approvata il 15 aprile 2015 DETERMINAZIONE: ACQUISTO DI N. 42

Dettagli

MODELLO DI ADESIONE ALLA CONSULTA COMUNALE. (inviare a: consultaorganizzazionisociali@comune.messina.it)

MODELLO DI ADESIONE ALLA CONSULTA COMUNALE. (inviare a: consultaorganizzazionisociali@comune.messina.it) MODELLO DI ADESIONE ALLA CONSULTA COMUNALE (inviare a: consultaorganizzazionisociali@comune.messina.it) Oggetto:Richiesta di ammissione alla Consulta delle Organizzazioni che operano nel settore delle

Dettagli

L attività più diffusa a livello mondiale è quella di inviare e ricevere SMS.

L attività più diffusa a livello mondiale è quella di inviare e ricevere SMS. SMS: usali per raggiungere i tuoi contatti... con un click! Guida pratica all utilizzo degli sms pubblicitari L attività più diffusa a livello mondiale è quella di inviare e ricevere SMS. 2 SMS: usali

Dettagli

C.A.P.A.C. Politecnico del Commercio e del Turismo

C.A.P.A.C. Politecnico del Commercio e del Turismo AVVISO FOR.TE 3/12 OFFERTA FORMATIVA CAPAC POLITECNICO DEL COMMERCIO E DEL TURISMO CF4819_2012 Sicurezza: formazione specifica basso rischio - aggiornamento 4 ore Lavoratori che devono frequentare il modulo

Dettagli

PROTOCOLLO D INTESA PER LO SVILUPPO DELLA FOOD POLICY DEL COMUNE DI MILANO

PROTOCOLLO D INTESA PER LO SVILUPPO DELLA FOOD POLICY DEL COMUNE DI MILANO PROTOCOLLO D INTESA Comune di Milano Settore Gabinetto del Sindaco Fondazione Cariplo PER LO SVILUPPO DELLA FOOD POLICY DEL COMUNE DI MILANO Milano,.. Giugno 2014 2 Il Comune di Milano, con sede in Milano,

Dettagli

Decreto di attribuzione di posizioni organizzative ai responsabili di settore IL SINDACO

Decreto di attribuzione di posizioni organizzative ai responsabili di settore IL SINDACO Taviano Città dei Fiori (Lecce Italy) Decreto sindacale 02 lì 22 gennaio 2014 Decreto di attribuzione di posizioni organizzative ai responsabili di settore IL SINDACO VISTA la legge 191/98, recante modifiche

Dettagli

REGOLAMENTO PER L USO DELLE PALESTRE COMUNALI

REGOLAMENTO PER L USO DELLE PALESTRE COMUNALI REGOLAMENTO PER L USO DELLE PALESTRE COMUNALI Art. 1 Oggetto. Il Comune di Varedo, nell ottica di garantire una sempre maggiore attenzione alle politiche sportive e ricordando i principi ispiratori del

Dettagli

Città di Ginosa C.A.P. 74013 - Provincia di Taranto - cod. ISTAT 073007 VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE

Città di Ginosa C.A.P. 74013 - Provincia di Taranto - cod. ISTAT 073007 VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE Città di Ginosa C.A.P. 74013 - Provincia di Taranto - cod. ISTAT 073007 VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N. 95 Del reg. Data 28.4.2015 COPIA OGGETTO: Elezioni regionali del 31 maggio 2015

Dettagli

Istituto Comprensivo Statale Viale Liguria

Istituto Comprensivo Statale Viale Liguria Istituto Comprensivo Statale Viale Liguria Ufficio di Segreteria: Viale Liguria Rozzano (MI) Tel. 02 57501074 Fax. 028255740 e-mail: segreteria@medialuinifalcone.it sito: www.icsliguriarozzano.gov.it Recapiti

Dettagli

FEDERAZIONE ITALIANA GIUOCO CALCIO Settore Giovanile e Scolastico GUIDA AI REGOLAMENTI DEI TORNEI GIOVANILI ORGANIZZATI DA SOCIETÀ

FEDERAZIONE ITALIANA GIUOCO CALCIO Settore Giovanile e Scolastico GUIDA AI REGOLAMENTI DEI TORNEI GIOVANILI ORGANIZZATI DA SOCIETÀ FEDERAZIONE ITALIANA GIUOCO CALCIO Settore Giovanile e Scolastico GUIDA AI REGOLAMENTI DEI TORNEI GIOVANILI ORGANIZZATI DA SOCIETÀ Stagione Sportiva 2014/2015 Tornei organizzati da società Norme, disposizioni

Dettagli

FESTIVAL TORINO E LE ALPI 2015: BANDO PER PROGETTI CULTURALI NEI TERRITORI ALPINI

FESTIVAL TORINO E LE ALPI 2015: BANDO PER PROGETTI CULTURALI NEI TERRITORI ALPINI FESTIVAL TORINO E LE ALPI 2015: BANDO PER PROGETTI CULTURALI NEI TERRITORI ALPINI PREMESSA Nell ambito del Programma Torino e le Alpi, la Compagnia di San Paolo ha promosso dal 12 al 14 settembre 2014,

Dettagli

COMUNE DI GAVORRANO PROVINCIA DI GROSSETO. DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N. 15 del 30/06/2011

COMUNE DI GAVORRANO PROVINCIA DI GROSSETO. DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N. 15 del 30/06/2011 COMUNE DI GAVORRANO PROVINCIA DI GROSSETO DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N. 15 del 30/06/2011 ================================================================= OGGETTO: CORREZIONE ERRORE MATERIALE

Dettagli

L AUTORIZZAZIONE VA COMPILATA IN TUTTE LE SUE PARTI

L AUTORIZZAZIONE VA COMPILATA IN TUTTE LE SUE PARTI Marca da Bollo 16,00 Al Sig. Presidente della Provincia di Pavia Ufficio concessioni pubblicitarie Piazza Italia, 2 27100 Pavia AUTORIZZAZIONE OGGETTO: Richiesta di autorizzazione per il posizionamento

Dettagli

Istituzione della figura di Agente Ambientale.

Istituzione della figura di Agente Ambientale. Estratto del verbale della seduta della Giunta Comunale NUMERO DI REGISTRO SEDUTA DEL 7 21 gennaio 2015 Oggetto : Istituzione della figura di Agente Ambientale. Il giorno 21 gennaio 2015 in Cremona, con

Dettagli

DECRETI - ATTI DELLA REGIONE

DECRETI - ATTI DELLA REGIONE 404 PARTE PRIMA L E G G I - R E G O L A M E N T I DECRETI - ATTI DELLA REGIONE Art. 2 (Finalità) 1. La Regione con la promozione della progettazione di qualità ed il ricorso alle procedure concorsuali,

Dettagli

DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA REGIONALE n.

DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA REGIONALE n. 9^ legislatura Struttura amministrativa competente: Direzione Competitivita Sistemi Agroalimentari Presidente Luca Zaia Vicepresidente Marino Zorzato Assessori Renato Chisso Roberto Ciambetti Luca Coletto

Dettagli

SECRETARY-GENERAL UNITED NATIONS NEW YORK NY 10017 USA

SECRETARY-GENERAL UNITED NATIONS NEW YORK NY 10017 USA SECRETARY-GENERAL UNITED NATIONS NEW YORK NY 10017 USA Dear Mr. Secretary General, I m pleased to confirm that ALKEDO ngo supports the ten principles of the UN Global Compact, with the respect to the human

Dettagli

DOCUMENTO PRELIMINARE ALLA PROGETTAZIONE

DOCUMENTO PRELIMINARE ALLA PROGETTAZIONE UNIVERSITA' DEGLI STUDI SASSARI UFFICIO TECNICO LAVORI DI RISTRUTTURAZIONE, RESTAURO CONSERVATIVO E ADEGUAMENTO NORMATIVO DELL EDIFICIO SITO IN SASSARI IN LARGO PORTA NUOVA DOCUMENTO PRELIMINARE ALLA PROGETTAZIONE

Dettagli

5.1 Complesso delle attività realizzate dall Ente e identificazione dei destinatari dal punto di vista sia qualitativo che quantitativo:

5.1 Complesso delle attività realizzate dall Ente e identificazione dei destinatari dal punto di vista sia qualitativo che quantitativo: SCHEDA 1/B SCHEDA PROGETTO PER L IMPEGNO DI GIOVANI IN SERVIZIO CIVILE REGIONALE IN EMILIA-ROMAGNA ENTE 1)Ente proponente il progetto: CARITAS DIOCESANA DI REGGIO EMILIA GUASTALLA (legata da vincoli associativi

Dettagli

Verbale di deliberazione della Giunta Municipale. Registro delibere di Giunta COPIA N. 94

Verbale di deliberazione della Giunta Municipale. Registro delibere di Giunta COPIA N. 94 COMUNE DI TREPPO GRANDE Medaglia d Oro al Merito Civile PROVINCIA DI UDINE COMUN DI TREP GRANT Medae d Aur al Merit Civil PROVINCIE DI UDIN Verbale di deliberazione della Giunta Municipale Registro delibere

Dettagli

REPUBBLICA ITALIANA LA CORTE DEI CONTI IN SEZIONE REGIONALE DI CONTROLLO PER LA LOMBARDIA

REPUBBLICA ITALIANA LA CORTE DEI CONTI IN SEZIONE REGIONALE DI CONTROLLO PER LA LOMBARDIA Lombardia 300/2014/PAR REPUBBLICA ITALIANA LA CORTE DEI CONTI IN SEZIONE REGIONALE DI CONTROLLO PER LA LOMBARDIA composta dai magistrati: dott. Gianluca Braghò dott. Donato Centrone dott. Andrea Luberti

Dettagli

PRIVACY POLICY MARE Premessa Principi base della privacy policy di Mare Informativa ai sensi dell art. 13, d. lgs 196/2003

PRIVACY POLICY MARE Premessa Principi base della privacy policy di Mare Informativa ai sensi dell art. 13, d. lgs 196/2003 PRIVACY POLICY MARE Premessa Mare Srl I.S. (nel seguito, anche: Mare oppure la società ) è particolarmente attenta e sensibile alla tutela della riservatezza e dei diritti fondamentali delle persone e

Dettagli

Un percorso nell affido

Un percorso nell affido Un percorso nell affido Progetto nazionale di promozione dell affidamento familiare Ministero del Lavoro della Salute e delle Politiche Sociali Coordinamento Nazionale Servizi Affido SOMMARIO Il PROGETTO

Dettagli

Proposta di deliberazione che si sottopone all approvazione della Giunta Comunale

Proposta di deliberazione che si sottopone all approvazione della Giunta Comunale Protocollo N. del. Deliberazione N. del ASSESSORATO SERVIZI SOCIALI Proposta N. 66 del 24/03/2015 SERVIZIO SERVIZI SOCIALI Proposta di deliberazione che si sottopone all approvazione della Giunta Comunale

Dettagli

CONCORSO LETTERARIO NAZIONALE PER SCRITTORI EMERGENTI IL RACCONTO NEL CASSETTO - PREMIO CITTA DI VILLARICCA XII EDIZIONE ANNO 2014/15 REGOLAMENTO

CONCORSO LETTERARIO NAZIONALE PER SCRITTORI EMERGENTI IL RACCONTO NEL CASSETTO - PREMIO CITTA DI VILLARICCA XII EDIZIONE ANNO 2014/15 REGOLAMENTO CONCORSO LETTERARIO NAZIONALE PER SCRITTORI EMERGENTI IL RACCONTO NEL CASSETTO - PREMIO CITTA DI VILLARICCA XII EDIZIONE ANNO 2014/15 REGOLAMENTO Art. 1 - L, con sede sociale in Villaricca (Napoli), alla

Dettagli

Comune di Pistoia REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI PATROCINI O ALTRE UTILITA' ECONOMICHE A SOGGETTI RICHIEDENTI

Comune di Pistoia REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI PATROCINI O ALTRE UTILITA' ECONOMICHE A SOGGETTI RICHIEDENTI Comune di Pistoia REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI PATROCINI O ALTRE UTILITA' ECONOMICHE A SOGGETTI RICHIEDENTI Approvato con Deliberazione consiliare n 94 del 21 giugno 2004 INDICE Articolo

Dettagli

Protocollo di intesa con l Ass. Città del Bio nell ambito della Convenzione delle Alpi. Tra

Protocollo di intesa con l Ass. Città del Bio nell ambito della Convenzione delle Alpi. Tra Protocollo di intesa con l Ass. Città del Bio nell ambito della Convenzione delle Alpi Tra Il Ministero dell Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare, con sede in Via Cristoforo Colombo, 44, 00187

Dettagli

PROVINCIA DI BRINDISI ----------ooooo----------

PROVINCIA DI BRINDISI ----------ooooo---------- PROVINCIA DI BRINDISI ----------ooooo---------- ESTRATTO DELLE DELIBERAZIONI DEL COMMISSARIO STRAORDINARIO CON POTERI DELLA GIUNTA Atto con dichiarazione di immediata eseguibilità: art. 134, comma 4, D.Lgs.267/2000

Dettagli

IL MAGGIO DEI LIBRI. Premessa

IL MAGGIO DEI LIBRI. Premessa IL MAGGIO DEI LIBRI Premessa Fino al 2010 esistevano in Italia due iniziative a carattere nazionale per la promozione del libro e dell a lettura, del tutto distinte per patrocinatore, soggetto promotore,

Dettagli